SOFFERETTI-24

ANNO 1991

Notizie da Sofferetti-24  n. 33

MESSAGGI TRAMITE GIULIA

 

MESSAGGIO DEL NUOVO ANNO

 

Martedì 01/01/1991, a casa orale, ore 7.40:

   “Pace e benedizione. Sono io Maria, Madre di Dio e Madre vostra. Sono Mamma per volere di Dio e nell’Amore di Dio amo e custodisco tutti i miei figli, anche se pochi ad accogliere il Mio Amore, le Mie Parole, le Mie Lacrime di Dolore vedendo tanti figli che si perdono dietro il menzognero di sempre. Eppure Io sono Mamma, ma i miei figli mi rinnegano, non vogliono riconoscermi! Troppe cose tengono occupata la loro mente, il cuore, dei figli che mi sono stati donati. Figli miei quanti dolori recate al mio Cuore! Al Cuore del mio Gesù! Ma nulla vi distoglie dalle vostre cose che per voi sembrano tesori, ricchezze infinite, dimenticando la vera ricchezza che è il mio Amore! L’Amore del mio Gesù per tutti voi. Pensate figli miei, quanto Amore c’è nel mio Cuore di Mamma: è un Cuore che tiene racchiuso ogni piccola creatura, è una Culla dove io Mamma Cullo con il mio Amore. Ma si è ancora i pochi a darmi un sorriso col cuore. Figli miei crescete! Crescete e fate parte della mia famiglia che è la Santissima Trinità. Vi amo e vi benedico col Cuore che è la “Culla del mondo”. Amen, figli! Amen, figli! Amen!”

 

Mercoledì 02/01/1991, a casa orale, ore 11.00:

  “Pace e benedizione. Vieni, figlia mia! Sono Io, il tuo Gesù! Ti amo e ti ringrazio per quello che fai. Fammi Amare figlia! Continua a portare la Mia Parola e la Mia Luce ovunque vai. E tu, figlio Mario, raccogli i figli dispersi e spezza sempre il Pane della Vita al Mio Altare della Misericordia senza timore. Io sono sempre con te figlio! Coraggio! Ho bisogno del vostro aiuto, satana vuole fare suo ciò che è Mio, ma se voi restate uniti, nulla può fare. Perciò, figli Miei, siate soldati del Mio Amore. Lui odia l’unione e l’amore e vuole scoraggiare e dividere ciò che è unito dal Mio Amore e dalla Mia Luce. Abbiate il coraggio della Fede sulla Verità che vi ho lasciato per farvi crescere personalmente a tu per tu con me, ascoltando la Voce del Mio Spirito che vi parla solo nel silenzio e nell’unità. Non illudetevi dell’unione mondiale sbandierata dai governi di questo mondo! Essi non sanno che la pace collettiva presuppone la pace individuale. L’unità della Chiesa separata non viene ancora accettata  dalle insidie del potere che pretende di essere il detentore assoluto della verità, soffocando il Mio Spirito. Ma voi, piccolo gregge, figli e fratelli miei, fermatevi accanto a me, meditate, riflettete e contemplate la Visione Universale e Sconfinata dell’Amore del Padre. Vi benedico. Amen, figli! Amen, figli! Amen”

 

Venerdì 04/01/1991, a casa orale, ore 8.00:

   “Pace e benedizione. Sono Io il tuo Gesù, il tuo rifugio. Vieni, figlia Mia! Stringiti al Mio Cuore, posa il tuo capo sopra la Mia spalla, riposati sul Mio Cuore! Ti amo, figlia e ti chiedo aiuto, voi siete le Mie Colonne, le Mie Lanterne Accese al Mio Amore. Perciò, figli del Mio Amore, vi chiedo di resistere ancora. Siate forti e pronti a tutto. Sono tempi duri, ma il Mio Amore vi farà sentire tutto quello che dovete sopportare, più leggero perché Io sono sempre con voi! Figlia, voglio in po’ rivolgermi al mondo, anche se duro ad ascoltarmi. L’uomo è come stordito da tutto ciò che lo circonda ed invita, continuamente! Non c’è limite alla fame dei sensi che lo spingono verso nuove esperienze, dentro le quali trova la morte: è una morte apparentemente non vista, e solo Io vedo la vera morte delle anime, sacrificate dalla libertà acquistata passando al servizio del “re del mondo”. È un umanità disgustata quella che contemplo! Travolta dalla corruzione, non pensa più a Dio, anzi lo ignora pur di essere libera, pur di sedere a tavola a banchettare col padrone del mondo. È un conseguenza di questo gozzovigliare assurdo e senza freno che si perde la conoscenza di sé e si mette un bavaglio alla coscienza per impedirle di rimproverare, di urlare! Figli della terra! Ravvedetevi! Ritornate fra le Mie braccia. Io sono qui ad aspettarvi e sempre pronto a perdonare. Vi amo e vi benedico. Amen, figli! Amen, figli! Amen!”.

 

Venerdì 04/01/1991, a casa, in crocifissione ore 15.45:

   “Pace e benedizione. Sono Io la Vergine Immacolata, il Mio Gesù, la Schiera dei Martiri e dei Santi, San Michele e il Mio figlio Domenico Lentini. Figli cari, Oggi come Mamma e Fanciulla vengo mandata da Dio Padre per invitarvi alla pace: Pace, figli cari (beve) e tu piccola Giulia del Mio Gesù, bevi! (Beve) Bevi questi calici che ti vengono donati. Devili, figlia Mia! Bevili in riparazione alle offese  ai Cuori Santissimi! Chiamo tutti voi all’appello figli Miei! Chiamo voi, soldati del mio Gesù! A restare uniti, pronti e preparati! Figli cari, voi non sapete quante astuzie inventa satana per confondervi e portarvi sulla via sbagliata, ma voi, figli miei, colonne mie, seguite il Mio Gesù, seguite la Via che Io vi sto segnando. Invito tutti, soldati del Mio Gesù, ad essere forti! Figli cari, unite le vostre mani alle mie mani, al Mio Santo Rosario che è la “Catena dell’Amore e della Pace!” A te figlio Mario, chiedo di essere forte, sii Sacerdote Santo! Sii esempio per i tuoi fratelli che hanno smarrito la Strada e la Croce del Mio Gesù! Figli miei, ho bisogno di voi, ho bisogno del vostro amore, ho bisogno di essere chiamata Mamma! Ma col cuore aperto! Figli miei venite a me ho bisogno di voi! (beve) Figlia mia, so l’amarezza del tuo cuore, ma aiutami ancora! Aiutami a salvare questi figli che non vogliono ascoltare il mio pianto! Figlio Pasquale, donami il tuo cuore, unisciti, unisciti alla tua Mamma che soffre! Figlio mio, dammi la tua mano, dammi la tua mano! Aiutami! Figlio mio, aiutami ad alzare questi figli che cadono nel fango di satana! Aiutami figlio mio! Donami il tuo amore! Donami il tuo cuore! Figli, ascoltate il Mio Grido e unitevi alla Croce Santa, unitevi al Mio Amore che è l’unica Fonte di Verità! Di Vita! Di Salvezza! Ora vi benedico col Mio Cuore di Mamma e con il Mio Amore. Discenda su di voi e sul mondo intero la Mia Santa Benedizione nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Pace, Pace, Pace! Figli miei, vi stringo al Mio Cuore ma vi ripeto: siate forti, siate forti, siate forti!”

 

Venerdì 04/01/1991, in crocifissione alla Quercia, ore 20.00:

   Giulia sente forti dolori e dice all’inizio dell’apparizione: “Mamma, aiutami!”.

“Pace e benedizione su di voi figli dell’Amore. Sono io la vostra Mamma, il vostro Gesù, San Michele alla vostra difesa. Figli del Mio cuore Immacolato, il mio Cuore è triste! Ma non per voi. Guarda figlia mia, guarda! (Giulia): Mamma! Salvali! Salvali! (La Mamma): Vedi figlia mia? Vedi quanti miei figli si perdono? Ma nulla posso fare, nulla! Figlia mia, offriti Vittima, offriti Vittima figlia mia e anche voi tutti! Figlio Mario, figlio Pasquale, figlio Pietro, offritevi Vittime per questa strage. Date sollievo al Mio Cuore e al Cuore del Mio Gesù che è flagellato! Trafitto per i figli che non vogliono sentire il Mio Dolore. Le Mie lacrime non vengono asciugate! Ma vengono lasciate cadere come nulla fosse! Ah! Figlia Mia, soffri col tuo Gesù, soffri col  cuore della tua Mamma e accetta questi dolori, accettali, figlia mia! (Giulia): Mamma, aiutami! (beve) Aiutami mamma! Aiutami a sopportarli! Aiutami Mamma! (Giulia è visibilmente molto dolorante) (la Mamma): Figli miei, alzate le mura  che stanno crollando, alzatele figli miei! Vi amo, vi amo figli cari! Ma nel Mio Amore di Mamma dico a Voi: figli miei, siate forti! Forti! Non lasciatevi travolgere da satana che vuole fare suo ciò che è di Dio, ciò che è la vita, ciò che è l’amore. Figli miei unitevi nel Mio Amore. Unitevi nel Mio Cuore di Mamma che è qui, batte per tutti voi, unitevi al Mio battito d’Amore. Figli miei, unitevi al Mio Gesù che è qui! È vivo! Ed è in mezzo a voi! Portatelo! Portatelo nei vostri cuori! Portatelo ai figli che sono morti e fateli vivere in Gesù! Il Mio Figlio. Figli miei, e a voi, a voi, nelle vostre mani e nei vostri cuori io Dono il Mio Gesù! E attraverso di te piccola Giulia e attraverso di te figlio Mario, angelo mio, PASSA IL MIO GESU’!! Il mondo è nelle vostre mani. Le anime che sono in perdizione sono poggiate sulle vostre mani! Salvateli! Figli miei salvateli! Ecco, è a voi che li dono: SALVATELI! Figli miei, vi amo! Figli del Mio Cuore, radunatevi sotto il Mio Manto Materno! Radunatevi figli miei e siate soldati vincenti del Mio Amore! Della mia Pace! Figli cari, figli del Mio cuore, la Luce e la Pace del mio Gesù, scenda su di voi! Vi benedico con il Mio Amore e con Croce del Mio Gesù! Andate in pace figli cari! E portatela la Mia Pace! Portate il Mio Amore e moltiplicatevi nel nome della Santissima trinità! Vi amo figli, colonne mie e sollevate le mura che stanno crollando, e tu piccola Giulia, sopporta questi dolori, sopportali per amore del tuo Gesù!”

 

Domenica 06/01/1991, alla Quercia in crocifissione, ore 15.45:

   “Bevi figlia mia! (beve)! Pace e benedizione scenda su di voi e sul mondo intero. Sono Io: la Mamma Fanciulla, il Mio Gesù e il Mio sposo Giuseppe. Figli cari, Oggi voglio invitarvi alla Pace, alla Pace vera e all’unità. Figli cari, non sapete l’importanza della Pace. Se in ogni casa non regna la Pace non vi è la Parola del Mio Gesù! Non vi è la Vera Luce ma la falsità del menzognero di sempre. Figli cari, voi che abitate in questa valle spezzate, spezzate le catene del male e unitevi alla Croce Santa, al Mio Gesù, al Bambinello Dio, che è qui in mezzo a voi. Figli miei, il Mio Cuore di Mamma, sanguina per tutti i figli che sono in perdizione. Ma tu, piccola Giulia della Croce, offriti Vittima per i Miei figli Ministri che non vogliono accogliere la Parola del Mio Gesù, non vogliono accettare la Croce Santa, si scaricano del Peso della Croce del Mio Figlio Gesù! Figli miei, tornate al Mio Gesù, tornate sulla Via che Io vi sto segnando con il Mio Pellegrinare di Mamma e di Fanciulla! Unitevi al Mio Cuore! Unitevi al Mio Amore che è amore di Mamma! Figli cari, figli del Mio Cuore Immacolato! Venite a me! Non perdetevi dietro le menzogne di satana che vi confonde con le lussurie del mondo. Figli miei, diventate Piccoli e Poveri perché il Mio Gesù è venuto in mezzo a voi in Povertà e in Amore perché Dio è amore e si dona a tutti voi in Amore e in Misericordia. Vi benedico con l’Amore dello Spirito Santo: che scenda su di voi! E vi renda figli di Luce e di Pace nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate questa Mia Pace in ogni casa!  E moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità. Andate in Pace, figli! Andate in pace, figli!” (Nella visione c’erano la Madonna, Gesù Bambino e San Giuseppe nella Capanna).

 

Martedì 08/01/1991, a casa orale, ore 10.00:

   “Pace e benedizione! Sono Io, il tuo Gesù! Figlia mia unisciti al Mio dolore perchè piango lacrime di sangue!! È troppo forte ciò che stanno facendo al Mio Cuore. Aiutami figlia mia, aiutami! Sii forte! Io mi rivolgo direttamente a questa umanità che inconsciamente vive abbarbicata alle scelte sbagliate, senza più udire la Voce di Dio che attraverso la coscienza richiama e porta la Luce necessaria per comprendere la gravità della rovina scesa nei cuori. Non distraetevi come fanno i bambini che non sono responsabili di quello che fanno. Voi avete la ragione che vi aiuta a comprendere quello che fate. Vi rendete conto allora della gravità dell’ora presente che richiede un ravvedimento profondo delle abitudini che vi hanno allontanato dalla fonte che per voi è vita! Ravvicinatevi al Mio Cuore e lasciatevi nuovamente ammaestrare. Grande è il bisogno che avete di questa Parola Divina. Aprite i vostri cuori e bevete la Sua Rugiada a sazietà onde sia colmata l’arsura che vi intossica! La guarigione la troverete in me! Non abbiate paura! Venite e vi aiuterò a ritrovare la salute. Cercate rifugio ai piedi della Croce! Vi amo e vi benedico. Amen, figli! Amen, figli! Amen”.

 

Giovedì 10/01/1991, a casa orale, ore 13.00:

    “La Pace e l’Amore di Gesù Cristo sia con te sorella mia! Sono Io, il Servo della Croce. Sorella mia, siamo arrivati al crocicchio: i fratelli si sono stancati di alzare la Croce, non hanno più tempo, oppure se la alzano, lo fanno solo per farsi notare e nei loro cuori ci sono ben altri pensieri, pensieri che sono tutto il contrario della Croce del Mio e del vostro Gesù. Sorella mia, siamo in tempi duri! In tempi che i figli della Croce sono a dura prova, ma Io sono sempre con voi! La Vergine Maria combatte l’ultima battaglia della Vittoria. Siate forti voi tutti prescelti da Dio Padre! La vostra meta resti sempre la Croce santa! Non indietreggiate dinanzi alle ondate del serpente che con la sua coda alza polvere di confusione. Figli la battaglia è lunga e pesante, ma Maria la vincerà. La croce è l’unica salvezza! Perciò, fratello Mario, Sacerdote Santo, tienila sempre alzata! Alta! In modo che tutti possano vederla! Non temere se ti chiamano pazzo, l’hanno fatto anche con me... Io sono il Pazzo della Croce e voglio farvi impazzire del Mio Gesù per portarvi nella Grotta Santa, dove c’è Luce Pace e Amore: è la Croce del Mio e del Vostro Gesù! Forza soldati della Croce! Armatevi dello scudo di Cristo e marciate con Maria! Vi amo e vi benedico nel Santo Nome della Croce del Padre! Del Figlio! E dello Spirito santo!  DOMENICO LENTINI.

 

Venerdì 11/01/1991, a casa orale ore 7.30:

 

   “Pace e benedizione. Sono Io la Vergine Maria. Figlia mia, scrivi ciò che ti dico: Figli, benedite il Signore, beneditelo figli miei se siete risorti veramente dal peccato alla Grazia! Abita in voi ora lo Spirito Santo e, quando ciascuno dei vostri corpi mortali, risusciterà dal peccato, parlerete chiaro a tutti gli uomini con la vostra vita! Affinché nessun sepolcro rimanga chiuso! E, assaporando questa grande gioia, voi siete nel gaudio e preludio della Venuta di Gesù!! Solo fonte di gioia e di speranza la certezza della Sua Venuta! E voi vivete di questa gioia e speranza. Siate forti, figli Miei! Preparati ad ogni evento. Pregate e chiamate alla preghiera tutti gli uomini di buona volontà. Figli, costruite sulle Mie fondamenta nella casa del vostro cuore, sull’altare della vostra anima, sulla Croce, crocifissi: Ecco, solo così la Mia Chiesa risorgerà! Sfolgorante della Mia Presenza Gloriosa e Gioiosa in ciascuno di voi. Figli miei, non lasciatevi trascinare da satana nell’oscurità del mondo: siate Luce, ma dell’Amore di Mio Figlio Gesù che è Amore Infinito. Figli miei, pace sia sempre nei vostri cuori e nelle vostre menti. Scorra nelle vostre vene il Fuoco dell’Amore! Vi amo e vi benedico nel nome della Santissima Trinità. Amen! Amen! Amen!

 

Venerdì 11/01/1991 a casa, in crocifissione, ore 15.00:

   “Pace e benedizione su di voi e sul mondo, sono Io la tua Mamma, il tuo Gesù, la schiera dei Martiri, San Michele e il figlio Domenico Lentini. Figlia mia bevi senza paura i calici che ti vengono donati, bevili figlia mia. Figlia il mio cuore di Mamma è dolente, piango lacrime di sangue, ma il Mio grido non viene ancora ascoltato. Quanti figli vedo ancora perdersi nella nebbia di satana e quanto ancora dovrà soffrire il Mio Cuore! Figli Miei, vi chiamo ancora alla Pace e all’amore vicendevole. Chiamo tutti i figli, tutti gli eletti a restare costanti nella preghiera. Non disperdetevi, figli Miei, venite! Venite sotto il Mio Manto! Camminate con me! Figli! I tempi sono duri, non smarritevi nelle ondate di Satana. Io sono sempre con voi figli miei.

(Gesù): Figli miei, non vi lascio! Sono Io il tuo Gesù. Figlia Mia, il Mio Cuore è squarciato dal dolore! Ma cosa posso fare? Non vogliono più ascoltarmi! Non mi resta che mettere tutto nelle mani del Padre mio. Troppe sono le offese! Troppi soni i figli Ministri che operano contro la Mia Volontà! Cosa posso fare per loro? Non vogliono udire il Mio richiamo! Figlia offriti ancora Vittima affinché si plachi la collera del Padre Mio. Ma siate forti e uniti tutti figli Miei! Io sono con voi fino alla fine. Vi amo e vi benedico. Amen, figli! Amen, figli, Amen”,

 

Domenica 13/01/1991 alla Quercia, ore 15.45:

   (Giulia è molto sofferente) “Bevi figlia mia, (beve) bevi, bevi, bevi, bevi, piccola Giulia della Croce! Bevi! Pace e benedizione su di voi e sul mondo intero. Sono Io la vostra Mamma Celeste e il vostro Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, San Michele alla vostra difesa. Figli cari, Oggi vengo a invitarvi alla Pace. Figli cari, il Mio Volto è infangato di sangue, il Cuore del Mio Gesù si è squarciato dal Dolore. Figli cari, vi invito a vivere il vostro Battesimo. Rinnovatevi in Spirito Nuovo che è Amore. Figli cari, amatevi a vicenda e restate uniti, figli Miei, sotto il Mio Manto. Figli cari, figli della Croce Santa, siate forti, forti, forti! Figli Miei, perché nessuno, nessuno di voi sa quello che vi è scritto nel Libro di Dio, figli cari, vi esorto alla Pace, vi esorto ad essere figli pacifici, siate fratelli, fratelli del Mio Gesù, del Vero Amore. Figli cari, non ingannatevi gli uni con gli altri, ma vivete, attingete all’acqua Viva che è la Parola e l’Amore del Mio Gesù! Figli cari, satana è forte e con la sua forza trascina dietro di sé i miei figli. Ah! Quanto dolore! Quanto dolore il Mio Cuore di Mamma! Figli miei! Figli del Mio Cuore immacolato, aggrappatevi al Mio Manto, aggrappatevi al Mio Cuore e restate uniti, Figli cari portate la Croce Innalzata perché è l’unica Via di Salvezza e di Verità. Figli Miei, siate pronti e preparati ad ogni cosa ma restate saldi nella preghiera, restate uniti al Vicario di Mio Figlio, aggrappatevi alla Croce. Vi benedico figli Miei, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Io sono sempre con voi. Non disperdetevi, figli miei, non disperdetevi! La Pace regni nei vostri cuori figli cari”.

 

Martedì 15/01/1991, a casa orale, ore 9.00:

   “Pace e benedizione. Sono Io il tuo Gesù sofferente, figlia mia. Offriti ancora vittima. Aiutami a portare la Croce. Il Mio Corpo è flagellato dal Dolore. Figlio Mario, chiedo a te di pulire il Mio Volto insanguinato dalle colpe dei grandi del mondo! Tu sei il mio pastore, aiutami, figlio mio! Aiutami! PER MEZZO DI VOI IO PASSO PER AMORE PERCHE’ SONO AMORE, LUCE E VERITA’. Amici miei, amatevi l’un l’altro, scambiatevi l’amore l’un l’altro per crescere uniti nella Fede e nello Spirito. Voglio che mangiate il Mio Pane. Mangiate e fate mangiare il Mio Pane ditelo che il Mio Pane è Vita che il Mio Sangue è Vita che il Mio Amore è Vita. Io sono la Redenzione! Sono la Provvidenza. Io col Padre sono Dio. Io voglio cibarvi di tutto il Mio Essere in Anima, Corpo, Sangue e Divinità. Voglio farvi gustare la fragranza del Mio Corpo. Voglio farvi gustare la Dolcezza del Mio Sangue. Voglio farvi sentire la Potenza del Mio Spirito. Voglio Divinizzarvi! Perché Santi voglio portarvi in Cielo! Venite davanti all’altare! Lì mi faccio trovare! Lì mi faccio mangiare! Lì mi faccio sentire! Basta! Io lo voglio, ma venite figli miei! E voi, figlio Mario e figlia Giulia, portatemi questi figli che non mi conoscono e non mi vogliono sentire: è al mondo che parlo e non sento risposte! Vi amo e nel Mio Amore vi benedico. Amen, figli! Amen, figli!”

 

Mercoledì 16/01/1991 alla casetta del Lentini, ore 18.15:

    (Immacolata): Bevi figlia mia, bevi! (Beve) Sono Io, la Vergine Immacolata, il Mio Gesù, la schiera dei Martiri, San Michele e il figlio Domenico Lentini. Bevi Piccola Giulia della Croce, (beve) e offriti vittima per i tuoi fratelli, per i tuoi figli. Figlia Mia, i Miei occhi piangono lacrime di sangue per tutti i figli che sono nelle tenebre. Figlia mia, il Mio Cuore Immacolato trionferà, figli, ma siate forti, siate forti, figli miei! Sacerdoti del Mio Gesù, alzate la Croce! Alzatela figli miei, perché è la vostra vita, la vostra unica salvezza. Figli Miei, Ministri del Mio Gesù, non siate stanchi a portare la Croce del Mio Gesù, del Mio Amato Bene! Il cuore del Mio Gesù è squarciato dal dolore, figli, ma voi siate forti. Figli miei! Figli miei! Non disperdetevi! Venite sotto il Mio Manto di Mamma e restate, restate vicini! Figli miei restate uniti, uniti al mio Gesù e camminate sulla Via che Io vi sto segnando con la Croce del Mio Gesù!(Venerabile Lentini): figli miei, fratelli miei, sono io, il Servo della Croce. È da questa casa che voglio farvi rinascere con Nuova Vita. Fratelli miei, figli miei, vi amo! Figli del mio Gesù, è da questa casa che io vi porto in marcia sulla Via della Croce! Unitevi fratelli miei, unitevi e marciate con la Croce innalzata al Cielo. E tu, fratello Mario: è nelle tue mani, è nelle tue mani la salvezza dei tuoi fratelli! È giunta l’ora che tu li guidi e giunta l’ora che li accogli. Figlio mio, fratello mio, tu sai cosa fare, tu sai cosa dire. Guida questo gregge, guidalo fratello mio! Vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo. Siate pacifici figli miei, siate pacifici! Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nell’Amore del Padre figli miei e restate uniti nel mio amore, nel mio sangue.

 

Venerdì 18/01/1991 a casa, orale, ore 09.00:

   “Shalom, Piccola Giulia! Shalom al mondo e ai figli dell’Amore, ai figli operanti della Mia Parola, ai vignaioli oranti della Mia Vigna. Sono Io, il figlio dell’Amore, il Figlio dell’Amore Eterno ed Infinito, sono il tuo Gesù! Figli cari, voglio abitare con voi e sentire come batte il vostro cuore. Voglio dimorare con il Mio Spirito per pregare insieme il Padre Mio e Padre vostro. Figli Miei, siate “Frumento” per panificare in abbondanza, affinché il vostro cuore sia un “Giardino d’Amore”. Fate del vostro spirito, una “Potenza Inespugnabile” ad ogni tentazione e sia la vostra anima il “Talamo Reale del Dio Vivente”. Siate “Costruttori di Pace”, non portatori di odio o di rancore. Non giudicate, non calunniate, non mettetevi in mostra per essere primi a prendere il Mio posto. Siate semplici, umili e sia l’Amore a guidarvi sulla via della Gloria per dare gloria a Dio, il Padre vostro. Figli miei, amatevi a vicenda, non siate in lotta tra di voi, non siate in lotta col vostro Dio, ma uniti con l’Unico Amore, Unica Via, Verità e Vita: l’Albero senza Fine, la Croce Santa. Figli miei, è per la Via della Croce che troverete Pace, Luce e Amore Infinito. Vi amo e vi benedico. Amen, figli! Amen, figli! Amen”.

 

Venerdì 18/01/1991 a casa, in crocifissione, ore 15.00:

   “Bevi piccola Giulia (beve) Shalom, Shalom, Shalom, sono la Tua Mamma, il Tuo Gesù, la schiera dei Martiri, San Michele e il Mio figlio Domenico Lentini (beve). Figlia mia, bevi (beve) per il mondo e per i tuoi fratelli. Offriti vittima figlia mia per i figli Ministri, per i Vescovi (beve). Mi rivolgo a voi figli Ministri: aprite i vostri cuori, apriteli al Mio Gesù e spezzate, spezzate il Pane all’Altare della Misericordia. Figli cari, chiamo tutti voi ad essere soldati vincitori del Mio Amore e il Mio Cuore Immacolato trionferà. Ma chiamo voi figlio Mario, figlio Pasquale, figlio Pietro (di Lauria), figlio Pietro (di Pratella), figlio Cosimo, figlio Giorgio, figlio Pino e te piccola Chiara, a te piccola Antonietta, a te Piccola Giulia della Croce Santa del Mio Divin Figlio, siate soldati vincitori del Mio Amore e della Mia Pace! Figli Miei, non disperdetevi! Non fatevi confondere dalla “nebbia” del menzognero, ma prendete la mia mano e venite con me a combattere la “Battaglia Vincente”: la battaglia del trionfo dell’Eucarestia. Figli miei, radunatevi sotto il Mio Manto di Mamma, figli cari. Vi amo figli miei e non voglio perdervi. Restate uniti alla Croce del Mio Gesù, figli miei. Lo so, le battaglie sono tante figli cari, e sono pesanti ma Io sono con voi figli Miei, non vi lascio soli. Il Mio Gesù, è innanzi a voi con la Croce sollevata al Cielo. Figli cari, figli del Mio Cuore Immacolato, venite, venite, prendete la Mia mano. E anche tu figlio Pasquale, non essere dubbioso ma aprimi, aprimi il tuo cuore! Aprilo, figlio Mio! Non essere dubbioso! Ti amo figlio caro, ti amo e aspetto il tuo sì! Aspetto la tua mano, figlioMio! (Gesù): Sono Io, il vostro Gesù, l’Agnello Immolato sul Legno della Croce per tutti voi. Figli Ministri è a voi che chiedo di aiutarmi: figli miei siate pacifici, amatevi gli uni gli altri. Se la pace non si realizza nei vostri cuori, non potete donarla ai fratelli che a voi si accostano. Figli miei, amatevi, amatevi con il Mio Amore e con la Mia Saggezza di Padre, di Pastore e di Fratello. Vi ho amato e vi amo col cuore sincero e questo chiedo a voi! Aprite la porta dei vostri cuori. Figli Miei, fratelli Miei se non v’è Pace tra di voi, come potete portare la pace ai miei figli? Nel mondo? Ah! Figli Miei, quanto dolore! Quanto pianto devo ancora sopportare! Figli Miei, figli amati dal Padre Mio, unitevi, unitevi in pace figli cari e spezzate il Pane con Amore e Vero Discernimento. Tu piccola Giulia, piccola Giulia della Croce, offriti! Offriti vittima per i tuoi fratelli, per i tuoi figli: combatti! Combatti insieme alla Mamma Mia, alla Mamma Celeste la “Battaglia della Vittoria”. Figli cari, figli del Mio Cuore, non disperdetevi! Figli miei, non disperdetevi! Ma forti, forti come soldati, restate uniti! Uniti! Figli Miei, vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che vi unisca per sempre nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Restate uniti piccoli bambini Miei, restate uniti!

 

Sabato 19/01/1991 alla quercia, in crocifissione, ore 19.30:

   “Bevi figlia Mia (beve), bevi per i tuoi fratelli, bevi, bevi figlia Mai (beve). (Giulia): Mamma aiutami! (La Mamma): Shalom piccola Giulia, Shalom figli Miei, sono Io, la vostra Mamma, il vostro Gesù, la schiera dei Martiri, San Michele e il mio figlio Domenico Lentini. Grazie figli Miei, grazie per essere venuti a consolare il Mio Cuore afflitto. Figli cari, ho bisogno di voi, ho bisogno dei vostri cuori. Figli Miei, figli del Mio Cuore Immacolato, i tempi che verranno saranno duri figli miei, ma io Mamma fiduciosa, aspetto il vostro aiuto. Figli cari aspetto il vostro sì! Il mio Cuore Immacolato trionferà! Figli miei, la salvezza scenderà sulla terra. La Luce di Dio si stenderà sui figli della Pace e sul mondo intero; e il mio Manto coprirà i figli della Croce. Figli Miei, siate saldi! Saldi nella preghiera! Non fatevi confondere dal Mio nemico. Spezzate la catena del male e unitevi alla Grotta Santa. Unitevi alla Grotta della Verità e della Luce Eterna. Figli cari, ora vi chiedo di unirvi totalmente nel Mio Amore, nell’Amore del Mio Figlio Gesù. Figli cari dite come me: ecco sono pronto alla prova che Dio Padre chiede! A  voi figli cari, è per mezzo di voi che passa il Mio Gesù. Fate splendere la Luce che Dio manda nei vostri cuori. Figlio Mario! È a te che mi rivolgo: figlio Mio nel tuo cuore sta scritto l’adempimento della salvezza! Opera figlio mio! Opera! E a te piccola Giulia: sii Porta di Salvezza per i tuoi fratelli e per il mondo. Figli Miei, siate Alberi di Nuova Vita; siate Alberi di Salvezza, di Verità e di Amore perché Dio è Amore in abbondanza per tutti voi. Figli miei, amatevi e amate il Mio Cuore di Mamma e il Mio Gesù. Vi amo e sono sempre con voi, non vi lascio figli Miei, non vi lascio! Ora vi benedico col Mio Cuore materno. Figlio Mario, opera secondo il tuo cuore. Vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nell’Amore della Santissima Trinità!

 

Domenica 20/01/1991 alla quercia, in crocifissione, ore 15.45:

   “Bevi figlia mia (beve) bevi in riparazione alle offese (beve). Shalom piccola Giulia! Shalom al mondo intero! Figli cari, sono Io, la vostra Mamma e il vostro Gesù, la schiera dei Martiri, San Michele e il figlio Domenico Lentini. Figli cari, unitevi al Mio Cuore Immacolato. Voglio benedirvi col Mio Amore e la Mia Pace. Siate coscienti della Mia venuta e saldi nella Presenza qui innanzi a voi! Figli cari, i tempi che verranno saranno duri per tutti voi. Figli cari, ma il Mio Cuore Immacolato trionferà! Figli miei, il Mio Gesù ha posto la sua tenda qui in questo luogo. Siate fiduciosi nel suo Amore e aggrappatevi alla Mia mano di Mamma Fanciulla. Figlia mia, piccola Giulia della Croce, offriti vittima, offriti vittima per i figli Ministri, per i figli che non vogliono ascoltare il Mio Battito del Cuore. Figlia mia, sii forte, sii forte per i tuoi fratelli che non accettano il Mio Gesù, la Mia Parola di Mamma. Figli cari, chiamo tutti voi, figli prescelti dal Padre, a essere soldati vincitori dell’Amore del Mio Gesù. Figli Miei, non fatevi confondere dal fumo di satana. Il Mio Cuore trionferà! Qui e nel mondo intero, ma siate saldi, figli miei, siate saldi nella preghiera, siate saldi nel Mio amore di Mamma. (Gesù): Sono Io, il vostro Gesù Crocifisso. Figli miei, figli della Croce Santa, figli del Mio Amore, venite in marcia! Venite in marcia con Me e siate vittoriosi nel Mio Amore e nella Mia Misericordia! Figli miei, Ministri miei, mi rivolgo a voi chiedendo di aprire i vostri cuori alla Mia Parola. Figli miei, accogliete e portate sulla retta via le creature che a me avete smarrito. Siate Pastori, ma Pastori col cuore aperto e con un’unica Fonte che è il Mio Amore e il Mio Sangue prezioso. Figli miei, sono andato sul Legno della Croce e vado ancora per ognuno di voi, ma ho bisogno, ho bisogno che voi camminiate nella Via Retta che la Mia Tenera Mamma sta segnando per tutti voi. Figli miei, figli del Mio Cuore, è per volere del Padre che Io mando la Mia Mamma pellegrina per radunarvi, per portarvi alla Luce Eterna, alla Gioia e alla Vittoria. Figli Miei, vi unisco e vi stringo al Mio Cuore di Padre e di Pastore. Restate uniti, restate saldi, figli miei, non disperdetevi! Vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo, che scende su di voi e vi renda fecondi. Crescete, figli miei, nella Pace e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità. Vi amo figli, e non vi lascio. (Preghiera di Giulia in estasi: “O Mio Gesù, o Madre Santa, aiutaci a camminare nelle Vie del Tuo Amore e insegnaci ad annullarci dinanzi alla Croce del Tuo Figlio Gesù per tutti i secoli dei secoli. Amen”).

 

Martedì 22/01/1991 a casa, orale, ore 11.00:

   “Pace e benedizione. Sono Io la Tua Mamma Celeste. Figlia mia, offriti vittima per i figli Ministri e per il mondo. Figlia Mia, il Mio pianto è amaro e silenzioso, le Mie lacrime scendono come pioggia sulla terra arsa che non irrigano per la durezza dei cuori. I  Miei figli  non ascoltano il Mio pianto, oppure ascoltandolo fanno finta di essere commossi, ma girandosi trovano subito il loro daffare dimenticando una Mamma che piange per le loro leggerezze, perché, oscurati dal menzognero. Con la sua falsa Luce copre ogni impurità. Figli Miei, siate forti! Cadendo nella sua falsa luce lui diventa forte! Perciò, figli cari, chiedo a voi, figli Ministri di non prendere alla leggera le Mie Parole. Ascoltate il Mio pianto ed avvicinatevi al Mio Cuore non frettolosi, non freddi, ma scaldati dal Mio affetto Materno. Camminate con la Croce alzata al Cielo, sconfiggendo il nemico e spezzando le Catene del Potere, scacciando l’odio dal vostro cuore per far nascere il Seme dell’Amore, essendo poveri e Puri di cuore. Vi aspetto, figli miei. Vi amo come Mamma, come Fanciulla e vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Giovedì 24/01/1991 alla quercia, in crocifissione, ore 15.45:

    (La Mamma del Dolore): “Bevi dell’essenza dei Dolori del Mio Gesù. Shalom. Figli Miei! Shalom al mondo intero! Shalom a tutti i figli operatori della Pace. Figli cari, sono Io, la Vergine Immacolata, la Mamma del Dolore e il Mio Gesù. Figli cari, figli del Mio Cuore Immacolato, vengo in mezzo a voi per volere del Padre. Figli cari, vengo a radunarvi come pecorelle smarrite e portarvi nella Vigna del Mio Gesù. Figli cari, vi sto irrigando con le Mie Lacrime Sante di Mamma e di Fanciulla e preparando per voi la Vigna Santa per farvi lavorare con Amore e Grazia del Mio Gesù. Figli miei, i tempi che verranno saranno duri, ma io Mamma della Misericordia sono con voi e non vi lascio, figli cari, è per questo che Io sto venendo, è per questo che io sono mandata dal Padre: per radunarvi e non farvi disperdere. Figli miei, il menzognero di sempre è forte e con la sua forza sta travolgendo i Miei figli che sono deboli nel Mio Amore, nel Mio Cuore e nella Mia Parola. Figli miei, voi non disperdetevi! Aggrappatevi al Mio Cuore di Mamma e raccogliete con voi le pecorelle smarrite. Figli miei Ministri, grandi del mondo, togliete i vostri abiti impuri. Toglieteli e poneteli dinanzi alla Croce perché è lì che dovete venire, è lì che il Mio Gesù vi aspetta. È finito, è finito il tempo del potere! Ma dovete ritornare alla Via della Croce, della Verità e della Vita. Il Mio Gesù, è lì che vi aspetta, figli cari! (Gesù): Sono Io, il vostro Gesù, il Gesù, che viene calpestato, il Gesù che viene oltraggiato dai dolori, dagli insulti dei Miei figli che hanno preso il Mio posto indossando vesti di lussuria, dimenticando il mio Amore e la Mia Povertà. Figli cari, ora siamo arrivati alla fine di deporre ogni vostro scettro che vi siete creati, ogni vostro potere di grandezza. Figli miei, non aspettate ancora! Ma venite a me con le mani pulite, venite alla Sorgente viva che è il Mio Amore e la Mia Parola di Verità. Io sono venuto per salvarvi e per darvi il Mio Amore. Non chiedo ricchezza, non chiedo idoli, ma i vostri cuori, apriteli figli miei, e fatemi entrare! È  quello che Io voglio: il vostro cuore! Io sono Pastore e Pastore eterno! Venite! Venite dietro di me! Vi farò pascolare e vi darò acqua di Vita Eterna. Figli cari, non temete nulla e nessuno perché Io col Mio Manto vi proteggo da ogni cosa che vi tormenta, da ogni male, ma aspetto il vostro sì, il vostro cuore, il vostro amore. Vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che resti su di voi e vi faccia Pastori Eterni.