Notizie da Sofferetti-24  n. 44, Lauria, 9 luglio 1991  

 

FIGLI CARI, ARMATEVI D'AMORE E COMBATTETE

PER LA PACE E PER L'AMORE

 

CONSACRAZIONE A STELLETANONE DI LAUREANA DI BORRELLO (RC)

Chiesa di S. Elia 26 giugno 1991

 

I DUE MESSAGGI DI OGGI (ore 18.20)

 

1) DALL'IMMACOLATA

"(Giulia): - Se sei tu glorifica Dio -.(Immacolata): - Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen -.(Giulia): - Grazie, Mamma! - (Immacolata, dopo crocifissione e bevute amare): - Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e Santi, San Michele e il figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi sono venuta in mezzo a voi a stendere il mio Manto Misericordioso per proteggervi. Figli miei, voi sapete, Io sono la Mamma di ognuno di voi. Figli miei, vengo a sollevarvi con l'Albero della Croce: l'albero vivo, l'albero che non secca, l'albero che ha radici che durano per l'Eternità. Figli miei, creature mie, angeli del mio Cuore, elargite elargite i vostri cuori alla Croce del mio Gesù, dividete le vostre gioie, i vostri dolori offriteli al mio Cuore di Mamma. Figli miei, lì nel Cuore Immenso, nella vostra Mamma, troverete pace, amore e serenità. Non aspettate, figli miei, non aspettate! Io sono qui, sono qui innanzi a voi ad elargire il mio Cuore, entrate entrate per la Porta di Maria. Figli cari, non siate scoraggiati dinanzi alle tempeste di quest'umanità che vi travolge. Venite, figli miei, venite! vi condurrò al mio Gesù, al Gesù che dona in ogni attimo in ogni momento il suo Cuore, le sue gocce di Sangue per ognuno di voi. Figli cari, non temete le ondate di satana, non temetele, figli miei! ci sono Io a guidarvi, la Mamma Fanciulla che vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre. Figli miei, figli Ministri, elargite i vostri cuori, elargiteli all'Amore del mio Figlio Gesù. Figli, donate voi stessi, donatevi per interi al Cuore del mio Gesù, all' Unico Albero di Vita. Figli, portate avanti ciò che il mio Gesù ha donato nelle vostre mani. Ecco Io vi do la Croce! figli, non calpestatela, non buttatela, figli miei, ma con amore portatela, innalzatela dinanzi all'oscurità di satana. Io sono con voi e innanzi a voi, vi guido per la via del mio Gesù. Amatevi, figli miei, gli uni gli altri, amatevi amatevi, figli miei! E tu, Piccola Giulia della Croce, offriti vittima (pausa di sofferenza) vittima per quest'umanità che offende ancora il Cuore del mio Gesù e il mio Cuore. Vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete, figli miei, crescete ed elargitevi nel nome della SS.ma Trinità "

 

2) DA GESU'

"Sono Io il vostro Gesù. Sono venuto per prendervi (vi: confermato) i vostri cuori e unirli al mio Grande ed Immenso Cuore di Padre di Misericordia. Siate una cosa sola col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Non siate divisi dal mio Amore di Misericordia e di Perdono. Figli cari, a voi figli Ministri, a voi che conoscete ogni verità, vi invito ad essere una cosa sola col Cuore di Maria Madre e Sposa mia. Oh! figli, vi amo, restate nel mio Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo".

 

MESSAGGI TRAMITE GIULIA

dal 28/6 all'1/7/1991

 

1) Venerdì 28/6/1991, ore 10, a casa orale (con l'annotazione di Giulia: - Gesù aveva il Cuore esternamente, era coronato di spine e in una grande luce -)

"IO SONO IL CUORE CHE RACCHIUDE IL GRANDE MISTERO DELL'UMANITA'. Io sono Colui che dall'inizio ha voluto prendere le sembianze umane per salvarvi la vita donando la mia. Io sono il Cuore che gronda sangue per purificarvi e donarvi la vita: col mio Sangue ho lavato e lavo i vostri peccati. Io sono il vostro Gesù, il Cuore che non smette mai di amare. Figli, rifugiatevi nel mio Cuore. Venite, non perdete tempo a capire o a donare spiegazione. Non c'è tempo, figli cari! Io voglio essere amato così come siete. NON CERCATE DI CAPIRE I MIEI MISTERI PERCHE' CON LE VOSTRE MENTI NON GIUNGERETE ALLA MIA GRANDE IMMENSITA'. Venite ad abitare nel mio Cuore così che Io possa abitare nel vostro cuore. Anche se voi fate fatica ad aprirvi Io elargisco sempre di più il mio Cuore: il mio Amore per ognuno di voi. Figli, il mio nemico si è scatenato confondendo le mie creature con la sua cattiveria. Figli, sconfiggetelo, fate presto! annebbiate i suoi occhi di odio col Santo Rosario, rompete le sue reti di cattiveria amando il mio Cuore e il Cuore della mia Mamma. FIGLI, IO DESIDERO AVERVI MIEI, ARMATEVI D'AMORE, FIGLI CARI, E COMBATTETE PER LA PACE. Vi amo, figli miei, e vi benedico col mio Cuore. Figlia mia, piccola Giulia, non temere se neanche oggi sentirai i Dolori della Crocifissione".

 

 

2) Domenica 30/6/1991, ore 15.50, alla Quercia in sofferenza e crocifissione.

"(Giulia): - Se sei tu glorifica Dio -. (Immacolata): - Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Bevi, figlia mia (beve).

(Giulia): - Mamma, sono amari, aiutami, ti supplico! (beve) perdonami se non ce la faccio a berli, aiutami (beve). (Immacolata): - Soffri, figlia mia, immolati! - (pausa di sofferenza e risposta di Giulia): - Sì, Mamma (beve). (Immacolata): - Figlia mia, soffri soffri (sofferenza e bevuta). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, San Michele e il Venerabile Domenico Lentini. Figli cari, oggi ancora una volta col Cuore Sanguinante (sofferenza) vengo a chiedervi a tutti voi di convertirvi alla Croce del mio Gesù (beve). Piccola Giulia, immolati per quest'umanità che ha chiuso gli occhi dinanzi alla Verità, alla Luce del mio Figlio Gesù (sofferenza). Soffri, figlia mia, soffri (sofferenza). Figli cari, oggi mi rivolgo al mondo intero chiedendo come Mamma di Misericordia il ritorno alla Croce. Figli cari, amate il Cuore del mio Gesù, amatelo, abbandonate le cose del mondo e rifugiatevi nel Cuore del mio Gesù (beve). OGGI IN MODO PARTICOLARE MI RIVOLGO ANCORA UNA VOLTA AL POPOLO DI SOFFERETTI: Figli miei, figli del mio Cuore, spezzate le catene di satana e immergetevi nel Cuore del mio Gesù che vi ama. Figli cari, il Padre, mi manda in mezzo a voi per radunarvi, per raccogliervi e guidarvi alla Luce Eterna: alla Luce della Croce Santa. Figli miei, quando! quando finirete di farvi guidare dalla luce di satana?! Quando aprirete gli occhi all'Amore della Croce che è una sola? Figli cari, non vi sono due Dii. Figli miei, non potete lavorare per due padroni. Figli, figli del mio Dolore, togliete, spezzate le catene di satana (ndr. detto con voce forte e secca), spezzatele, figli miei! non fate più piangere il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Figli, giro nel mondo come Pellegrina per salvarvi, figli miei, per portarvi (beve) al mio Gesù, alla Luce, alla Pace. FIGLI CARI, NON DATE PIU' LE VOSTRE MANI A SATANA! AVVOLGETEVI AL LEGNO DELLA CROCE CHE E' VERITA' E VITA, MA, FIGLI MIEI, POPOLO DI SOFFERETTI, TOGLIETE IL FUMO CHE VI AVVOLGE. VENITE AL CUORE IMMACOLATO DELLA MAMMA VOSTRA. PORGETEMI LE VOSTRE MANI. Figli cari, vengo per voi, per guidarvi all'Unico Pastore, all'Unico Albero di Vita Eterna. Figli cari, non fatevi ancora guidare da satana, allontanatelo allontanatelo da voi amando il mio Gesù. FIGLI CARI, IO VENGO IN MEZZO A VOI PER COSTRUIRE LA CHIESA DELL'UNICO PASTORE. Figli, apritemi i vostri cuori, (ndr. come alla Melara di Lauria, continua con voce diversa e più dolce: è il timbro della voce della Madonna?) ma fate presto, fate presto, fate presto, figli miei! non tardate, non date tempo a satana, lui è il menzognero e vuole confondervi con le sue strategie. Figli, venite a me, venite al mio Cuore ove vi condurrò al mio Gesù, alla Croce e alla Vita, ma fate presto, POPOLO DI SOFFERETTI! Vi amo, figli cari, e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nel nome della SS.ma Trinità. E tu, Piccola Giulia della Croce, offriti vittima per questi figli che sono tormentati e confusi dal menzognero di sempre . Unitevi al mio Cuore, figli cari, unitevi al mio Cuore. Vi amo, figli miei, vi amo, non disperdetevi".

3) Lunedì 1/7/1991, ore 20.30, a casa orale (con nota di Giulia: - Vedevo un Globo e una Colomba)

 

PREGHIERA AL SANGUE PREZIOSISSIMO DI GESU'

"Vieni, cuoricino mio, vieni! scrivi tu che sei infiammata dal mio Amore. Sono Io il Fuoco dello Spirito Santo. Scrivi ciò che ti dico:

O Preziosissimo Sangue del Divino Agnello,

tu che tutto hai lavato,

bagna i nostri cuori induriti

A chi ricorda con me il 30° dell'Ordinazione Sacerdotale

Lauria: 9.7.1961 - 9.7.1991

col tuo nettare di Vita.

O Sangue di tutti i popoli,

lava i nostri tanti peccati.

Senza la tua sorgente di vita

noi siamo secchi e incalliti. 

Bagnaci, Sangue Prezioso, 

affinché possiamo rinvenire 

al dolce profumo del tuo Immenso Amore. 

O Preziosissimo Sangue, 

tu mi hai donato la vita,

tu mi hai sollevato dal letto della morte, 

tu mi hai insegnato i primi passi del mio camminare.

O Re dei re, o sollievo di pace,

o prezioso nettare di Pace, o stillante rugiada,

inebria l'anima mia, donami la forza

e il vigore di cantare il tuo Amore:

O dolce nettare d'Amore,

tu mi stilli col tuo ammirevole fiume di dolce folgore.

Riempi il mio cuore, riempilo!

Fa' che la tempesta del tuo Amore

travolga il mondo intero.

O Dolce Sangue, non tacere nelle mie vene,

romba romba

affinchè il mondo ascolta il tuo Grande Amore

di unico tesoro, sì, mio dolce nettare di ogni cuore.

 

Un Pater, un'Ave e un Gloria al Prezioso Sangue di Gesù per ottenere 

la grazia di essere soccorsi nelle tempeste della vita".

 

5) Martedì 2/7/1991, ore 11, a casa orale

"Sia lodato Gesù Cristo. Figli miei, è al mondo che mi rivolgo. Figli che aspettate con ansia la mia Parola ed Io non voglio negarvela, avete tanto bisogno di me, della Parola della Mamma e dei suoi consigli. La vostra tristezza arriva al mio Cuore. Io leggo in ognuno di voi, vedo i vostri particolari bisogni e voglio aiutarvi a portare le varie croci che turbano il vostro cammino terreno. Siete tanto deboli, figlioli miei, e quando vi vedo crollare sotto il peso della sofferenza vorrei abbracciarvi uno per uno e dirvi: su, coraggio! abbiate fiducia e terminerà il tempo della sofferenza. Non abbattetevi, pensate a me e quanto ho sofferto nella mia vita terrena: avevo con me Gesù, la vera gioia, ma sapevo che quel Figlio era Dio ed era venuto in terra per soffrire e un giorno mi avrebbe lasciato per finire su una croce. Pensate a ciò che provavo. Altro che spada nel mio Cuore! pure andavo avanti con fiducia e con amore perchè sapevo che la Volontà Divina era la cosa più importante da considerare. Ho parlato poco nella mia vita mortale, ma ora vedete quanto parlo e in mille maniere attraverso tanti cuori perchè voglio che sappiate quanto la Mamma vi è vicina e vi comprende. Perciò, coraggio, miei cari! siate forti e fiduciosi. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo".