Notizie da Sofferetti-24  n. 54, Lauria, 29 settembre 1991  

 

 

sui sentieri di Giulia

LE ULTIME DI MARIA PER L'ULTIMA BATTAGLIA

1) Venerdì 13/9/1991, ore 11, a casa in crocifissione orale

"Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Piccolo cuoricino, soffri per il tuo Gesù, consola im mio Cuore trafitto! (Giulia): Sì, Mamma! (Maria): Figli miei, il mio Cuore sanguina per tutti voi. Figli, rinnegate il peccato, rinnegatelo! consolate il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù abbracciando la Croce Santa. Figli miei, voi siete le mie creature, siete parte del mio Gesù, siete di sua proprietà, non distoglietevi dalla scia del mio Amore, non camminate per altre vie, togliete i malefici dalle vostre menti, dalle vostre case, legatevi al mio Gesù. Figli, lui è salito e sale sul legno della Croce per cancellare il male e per donare ad ognuno di voi la vita: la Vita Eterna. FIGLI MIEI, NON DISTRUGGETE IL CAPOLAVORO DEL VOSTRO VIVERE CON GESU' E PER GESU'. Voi siete i tralci e il mio Gesù è la vite, non potete vivere senza la sua sostanza, seccherete, figli miei! La sua acqua è Acqua di Vita, è Acqua di Salvezza. Fino a quando starete senza bere? fino a quando le vostre radici troveranno vigore? Figli miei, ritornate alla Fonte della Primizia e germogliate con l'Amore della Verità e della Luce del mio Gesù. Venite ai piedi della Croce e restate curvi, figli miei! Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo".

2) Sabato 14/9/1991, ore 8, a casa in crocifissione orale ( il messaggio veniva da una grande Croce luminosa che Giulia vedeva, in sintonia con la festa di oggi dell'Esaltazione della Croce)

"Scrivi, piccolo cuoricino mio. IO SONO LA CROCE DI TUTTI I POPOLI. Io sono stata bagnata dal Sangue Prezioso. Io ho sentito trapassare i chiodi nel mio legno di Vita. Io sono stata innalzata come sconfitta ma potente come vittoria: la mia Potenza fa fuggire i demoni. Io sono l'Albero Verde dalle radici di Vita Eterna. Io sono il Legno Luminoso di tutti i popoli: la mia Luce non avrà mai fine. IO SONO IL SOLE DELLA VITTORIA. Figli della Croce, amatemi, amatemi senza indietreggiare! amatemi perchè Io ho bisogno d'amore, ho bisogno di essere stretta. Figli cari, stringetevi al mio Legno bagnato di Sangue di Salvezza: senza di me siete tutti morti; aggrappatevi a me: Io vi dono la Vita e la Luce perchè Io sono la Grande Luce. GRANDI DEL MONDO, INGINOCCHIATEVI DINANZI AL MIO LEGNO, PERCHE' IO SONO LA VIA DEL VOSTRO CAMMINARE. NON C'E' GINOCCHIO CHE POSSA RESISTERE ALLA MIA GRANDE POTENZA. AMATEMI, FIGLI, PERCHE' IO SONO LA VOSTRA SAPIENZA, IO POSSO TUTTO, COL MIO SEGNO VI HO RISCATTATI ED E' SEMPRE, IN ETERNO, CHE DOVETE LODARMI. IO SONO IL VOSTRO AIUTO. Vi benedico con la potenza che il Padre mi ha donato. IO SONO LA CROCE. Amen Amen Amen Amen".

3) ALLA CONSACRAZIONE AI DUE CUORI A SAPRI (domenica 15/9/1991, nella chiesetta della 'Trovatella', ore 11.10, in crocifissione e sofferenza)

Con circa 100 veri sapresi percorriamo il percorso dei 300 briganti o quasi di Carlo Pisacane per raggiungere a piedi o in macchina il santuario della Trovatella di Sapri, la cui storia guiderà il mio pensiero di oggi: Maria è finita nelle nostre macerie, ma dalle stesse emerge per aiutarci se c'è qualcuno come il cav. Ciccio Cesarini a prenderla con sè, quasi a ripetere il gesto di Giovanni ai piedi della Croce: la prese con sè. Era infatti il dopo guerra e tra  i rottami di un raccoglitore era finita anche una statua della Vergine con il Bambino, senza ormai le manine e la testa. L'acquirente, che ne era venuto in possesso per 200 lire, continuava il suo giro per Sapri con la sua Madonnina finchè non finì sotto la casa del cav. Cesarini, che per lo stesso prezzo acquistò quella statua, che fece restaurare e si interessò a costruirle questo tempio, che non sapendo come chiamare si finì di chiamarlo appunto 'La Trovatella'. Le storie orali dicono che l'ambulante, ripassando per quei posti e vedendo il fervore e la festa che si fece subito alla 'sua statua', volle restituire le 200 lire a don Ciccio Cesarini perchè le utilizzasse per i festeggiamenti o per l'erigenda chiesa. La 'Trovatella di Sapri'oggi ci ha voluti qui per radunare i primi 100 apostoli di una Sapri che i padri già affidarono all'Immacolata.

a) Messaggio dell'Addolorata alla consacrazione ai Due Cuori

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio. (Addolorata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri, piccolo cuoricino mio, soffri* soffri*. Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Addolorata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi vengo a portarvi il respiro del mio Cuore Addolorato, vengo a portarvi la Croce del mio Gesù. Figli cari, siate mamme del mio Gesù. Figli miei, lo depongo tra le vostre braccia il mio Gesù, amatelo, figli miei! amatelo, fatelo vivere nei vostri cuori, fatelo crescere! figli miei, non spezzate i rami dell'Albero della Vita, non spezzateli! figli miei, fatelo trionfare nei vostri cuori, nelle vostre case, nelle vostre menti. Figli miei, Io come Mamma Addolorata vengo a portarvi il mio sorriso di dolore, vengo a donare le gocce del mio sangue su di voi. Figli miei, vengo a lavarvi col mio pianto di dolore. Figli, figli, sbocciate nell'Amore della Croce, crescete e moltiplicatevi nel nome del mio Gesù, nel nome della vostra Mamma Addolorata. Figli miei, figli del mio Cuore, figli miei, togliete le spade che trafiggono il mio Cuore, offritemi i vostri cuori, offritemi i vostri Sì. Figli miei, figli, sono ai piedi della Croce del mio Gesù, venite, figli miei, venite, inginocchiatevi con me, pregate con la vostra Mamma, pregate e supplicate il Cuore del mio Gesù, fatevi bagnare dal suo sudore di Sangue, lasciatevi lavare, figli miei! Figli, non aspettate ancora, non aspettate ancora! figli miei, entrate entrate nel Cuore della Croce, entrate! Figli miei, non date spazio  a satana, non dategli tempo! figli miei, cancellatelo col vostro amore, col vostro Sì alla Croce, legatevi al mio Amore di Mamma Addolorata. Figli miei, figli miei, elargite i vostri cuori alla Misericordia che Dio sta mandando in mezzo a voi. Elargitevi, figli miei, fate un tutt'uno col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Figli miei, amatevi gli uni gli altri, legatevi alla Croce Santa, alla Luce della Verità e della Vita. Figli miei, figli del mio Cuore, sappiate che i tempi che verranno saranno duri, tristi e sofferenti, ma siate con la certezza che il mio Cuore di Mamma Addolorata è in mezzo a voi, è con voi, è la vostra guida, è la vostra luce, camminate sulla scia che Io vi sto lasciando. Figli miei, non disperdetevi, non disperdetevi dietro le oscurità di satana. Figli miei, Io pongo innanzi a voi la Croce del mio Figlio Gesù, l'unico segno di Verità e di Vita, perchè Io sono la Vergine Maria, Io sono la Madre della Croce. Figli miei, vi amo e vi benedico col mio Cuore grondante di sangue. Crescete, figli miei, nel nome della SS. Trinità -.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre di Infinito Amore, aiutami ad annullarmi dinanzi al tuo Dolore, aiutami a camminare sulla scia del tuo Amore, aiutami a sopportare le offese dell'umanità peccatrice. Amen".

b)  Messaggio di Gesù dopo la Consacrazione della Messa

"Sono Io il vostro Gesù. Figli, amate e consolate il Cuore della mia Mamma Addolorata, consolatelo col vostro amore, consolatelo con l'essere mamme del mio Cuore Immacolato di Padre Eterno".

4) Domenica 15/9/1991, ore 15.45 alla Quercia in soffer. e crocifiss.

"(Giulia): Mamma, se sei tu glorifica Dio. (La Vergine dei Dolori): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (La Vergine dei Dolori): *Soffri, cuoricino del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* (La Vergine dei Dolori): Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine dei Dolori. Figli cari, oggi in questa valle di dolore Io vengo a portare il mio Gesù °Crocifisso per ognuno di voi. Figli cari, chiedo il Sì dei vostri cuori, la totalità alla Croce del mio Gesù. Figli miei, il mio Gesù ha posto in questo luogo la sua Mano Santa. Figli Ministri: figli, aprite i vostri cuori alla Misericordia di Dio. Figli miei, le grazie che il Padre Eterno sta mandando in mezzo a voi sono grazie dei miei Dolori (ndr. detto e seguito da forte pianto), delle mie lacrime ai piedi della Croce per ognuno di voi. Figli miei, allontanatevi da satana, spezzate spezzate il suo odio con l'amore. Amatemi, figli Ministri, amate il Cuore Trafitto di una Mamma che implora il perdono al Padre per ognuno di voi. Figli miei, unitevi alla mia scia di Pace, di Verità e di Luce. Figli, figli tutti, datemi un attimo di sollievo, consolate il mio Cuore di Mamma Trafitto. Figli, figli miei, il mio Cuore gronda sangue! ho bisogno di anime che si offrono vittime vittime. Cuoricino mio, piccola Giulia, soffri! (Giulia): Sì, Mamma!* (La Vergine dei Dolori): *Soffri e ripara per i tuoi figli, per i tuoi fratelli. Figli, il mio Cuore Immacolato e Addolorato trionferà, è imminente la Luce del mondo. Vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della SS. Trinità. SOFFRITE PERDONATE E AMATE, SOFFRITE PERDONATE E AMATE, SOFFRITE PERDONATE E AMATE, SOFFRITE PERDONATE E AMATE. Io la Vergine Immacolata e Addolorata vi stringo al mio Materno Cuore. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode. (Giulia): Mamma, non andare via!"

5) ALLA CONSACRAZIONE AI DUE CUORI A GIOIOSA MARINA (Martedì, 17/9/1991, ore 17.30, in crocifissione e sofferenza)

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri, cuoricino mio, soffri per l'umanità peccatrice*. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il mio figlio Domenico Lentini. Figli cari, vengo a dispensare le mie lacrime di perdono, desidero nei vostri cuori la totalità al mio Gesù, desidero che i vostri cuori siano puri e rivolti al mio Gesù. Figli miei, togliete i malefici (ndr. finisce la parte rimasta nel registratore di Franco) ...

6) ALLA CONSACRAZIONE AI DUE CUORI A MEDICINO DI COSENZA (mercoledì 18/9/1991, ore 19.30, in sofferenza e crocifissione)

"(Esorcismo di Giulia in stato estatico): Fuggi fuggi, fuggi! in nome di Maria fuggi! lascia il posto a Dio, fuggi! per il Prezioso Sangue di Gesù fuggi, fuggi! inginocchiati ai piedi della Croce! Fuggi!"

Cambia il volto estatico di Giulia all'apparire del globo di Maria e Giulia dice:" Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): *Soffri, cuoricino mio, soffri in riparazione alle offese*. (Giulia): Sì, Mamma!* Shalom shalom shalom!

Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, San Michele e il figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi vengo ad avvolgervi nel tunnel dello Shalom. Figli, togliete i malefici (ndr. in quel di Cosenza c'è gente che mi dice di essere incappata in qualche simile disavventura ... addirittura con un Minimo di Paola), toglieteli, figli miei, e legatevi al mio Cuore. Soffrite, figli miei, soffrite sul legno della Croce del mio Gesù. Figli cari, vengo a raccogliervi come pecorelle smarrite per guidarvi alla Croce del mio Gesù. Spogliatevi, togliete, figli miei, togliete i mali, toglieteli e legatevi alla Corona Santa del mio Amore del mio Cuore Immacolato. Figli miei, i tempi che verranno saranno duri, ma il mio Cuore è la vostra luce, il Cuore del mio Gesù è la scia della vostra via, del vostro camminare. Figli, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, aggrappatevi alla Scala della Verità e della Luce che è il Santo Rosario, la lanterna del vostro Sì. Figli miei, desidero che i vostri cuori si elargiscono all'Amore del mio Gesù. Vivete nell'Amore della SS. Trinità, offritemi le vostre giornate, offritemi i vostri dolori, i vostri soffrire. Figli miei, alleggeritevi aggrappandovi al mio Cuore di Mamma Addolorata. Figli miei, figli Ministri, consolate il mio Cuore Addolorato, consolatelo col vostro unirvi, col vostro amore e col vostro donarvi alla Croce del mio Gesù. Figli miei, vi amo vi amo, non voglio perdervi! figli cari, non voglio perdervi! venite ad abitare nella Grotta del mio Cuore, venite, figli miei, offritemi i vostri cuori, le vostre mani, e camminate camminate sulla mia scia di Pace. Figli, vi amo vi amo. Figli miei, consolate il mio Cuore col vostro soffrire, col vostro amore. E tu, piccolo cuoricino mio, soffri*. (Giulia): Mamma, aiuta il fratello Nicola (ndr. è mio cognato Nicola che ho lasciato all'ospedale morente), aiutalo, Mamma, dagli forza! (Immacolata): Figlia mia, il figlio Nicola è in buone mani: è stato sempre nel mio Cuore. (Giulia): Mamma, scusami se ti chiedo di lasciarlo ancora qui con noi, perdonami ma tu puoi tutto. (Immacolata): Piccolo cuoricino del mio Gesù, è il Padre che decide, il figlio Nicola è nel mio Cuore. (Giulia): Mamma, fammi soffrire, ma salva quest'umanità, salvala! (Immacolata): Piccolo cuoricino del mio Gesù, il tuo cuore è trafitto come il mio, unisciti al mio Dolore, unisciti alla Croce del  mio Gesù. Vi amo, figli tutti, e vi benedico. Figlio Mario, Sacerdote del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: soffri, figlio mio, soffri, non indietreggiare dinanzi ai dolori, guida il tuo gregge, figlio mio, non lasciarlo, non dare tempo a satana. Figlio mio, ti stringo al mio Abbraccio di Mamma Immacolata e Addolorata*, figlio, soffri soffri! Vi benedico col mio Cuore grondante di sangue nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. CRESCETE AMATE E SOFFRITE PER L'UMANITA', ELARGITEVI CON LA CROCE E PER LA CROCE. Tu, cuoricino del mio Gesù, soffri soffri soffri soffri*.

(Preghiera di Giulia in estasi): O Legno Santo, tu che sei stato bagnato dal Sangue Innocente, segnaci col tuo Amore, guidaci alla Luce del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen".

7) Giovedì 19/9/1991, ore 11.30, a casa orale

"Piccolo cuoricino mio, vieni, sostieni la mia Croce. Io sono il tuo Gesù. Soffri per me, figlia! il mio dolore è enorme ma la mia Misericordia è senza fine. Figlia, ripara tu col tuo amore e col tuo soffrire le offese, le derisioni. Il mio corpo è tutto uno strazio, piango e guardo con Bontà Infinita questi figli, chiedo al Padre il perdono: PADRE, PERDONA LORO PERCHE' NON SANNO QUELLO CHE FANNO. PADRE, PERDONA LORO PERCHE' SONO NELL'ONDA DEL MIO NEMICO. O figli Ministri, come vorrei che vi liberaste da questi pensieri di grandezza! eppure Io vi ho donato il mio Amore. Tutta la ricchezza che può servirvi è nell'amare la Croce. Figli, uscite da questa ondata che vi porta lontani da me. Io sono la Croce della Misericordia, sappiate che facendo male ai vostri corpi che è (=sono) mia proprietà fate male a me ed Io soffro elargendo Misericordia per ognuno di voi. Quando calpestate il luogo della Grande Quercia (ndr. come fra poco faranno i falsi di Taranto con la connivenza del parroco don Giovanni) calpestate il mio Cuore. Figli, fermatevi in questo giorno, fermatevi, venite ai piedi della Croce perchè una è la via del Padre: è l'Amore. Finchè non sarete un'unica famiglia non c'è Amore. Io sono il Dio dell'Unione, il Dio della Pace, non disprezzate, non calunniate, perchè se lo fate ad uno dei miei figli lo fate al Padre. Figli Io sono il Giudice, non prendete il mio posto. Vi benedico con la mia Misericordia".

8) Venerdì 21/9/1991, ore 11, a casa in crocifissione orale

"Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Piccolo cuoricino mio, vieni. Croce Vivente, scrivi ciò che ti dico. Figli tutti, desidero che mi amiate, oggi desidero che impariate ad amarmi con totalità. Figli, desidero il vostro Sì di cuore. Molti di voi sono convinti di essere nella luce, nella perfezione, invece sbagliate perchè ancora non avete capito niente. Io chiedo poco, e ciò che chiedo è amore, semplicità. Io desidero soprattutto che amiate mio Figlio, che vi ha abbandonati alla sua Quiete. Non cercate di capire o spiegare: è vero o non è vero. Sappiate che Dio è la Pienezza del Creato, i suoi voleri° non sono i vostri. Figli, Dio Padre mi mandò per sua volontà, voi dovete solo donarmi il vostro Sì e combattere con me le forze del male. IO LA VOSTRA MAMMA IMMACOLATA DESIDERO CHE VOI PARTECIPIATE CON ME AL TRIONFO DELL'EUCARESTIA (= trionfo della Carne  di Gesù nella carne dell'uomo e viceversa). DESIDERO CHE LA GRANDE BATTAGLIA SIA COMBATTUTA COL SANTO ROSARIO E CON L'AMARVI GLI UNI GLI ALTRI. Sappiate che il mio nemico userà tutti i mezzi a lui donati per scoraggiarvi e far suo ciò che èdi Dio. Figli miei, non lasciatevi vincere, siate forti col Santo Rosario, col digiuno e col perdonare e col vostro sapere accettare la Croce del mio Gesù. Vi amo, figli, vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo".

9) Domenica 22/9/1991, ore 15.50 in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): *Bevi, cuoricino mio, bevi*. (Giulia con pianto ): Mamma Mamma! Mamma Mamma, perchè piangi, perchè piangi?* (Immacolata): Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il figlio Domenico Lentini. Figli cari, vengo a portarvi la Pace: l'Albero della Croce del mio Figlio Gesù. Figli miei, figli Ministri, asciugate le lacrime della Mamma vostra, asciugatele, figli miei, col vostro donarvi alla Croce del mio Gesù, aprite i vostri cuori, figli miei. *Tu, piccolo cuoricino mio, cuoricino del mio Gesù, offriti vittima*, (Giulia): Sì, Mamma!*, (Immacolata): offriti vittima per i peccatori; figlia mia, offriti vittima per coloro che non ascoltano il mio pianto, il mio grido, il dolore del mio Cuore che gronda sangue per ognuno di voi. Figli miei, pecorelle mie, colonne del mio Gesù, operate nell'Amore e nella Croce, elargitevi, figli miei, elargitevi* all'Amore del mio Gesù, divulgate il Pane che è la Parola del mio Gesù, gridate al mondo peccatore (ndr. pausa per un alito) l'Alito del mio Gesù. Figli, non indietreggiate dinanzi alla Croce, divulgate il mio pianto, le mie lacrime di dolore. Figli miei, Io la vostra Mamma Immacolata guido il vostro camminare con la luce del mio Amore e del mio Cuore di Mamma Addolorata. Figli miei, togliete le spade che trafiggono il mio Cuore amandovi gli uni gli altri, formate un'unica famiglia col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo, divulgate il calore del mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli miei, sappiate che satana è forte e vuole distruggere il Progetto dell'Amore di Dio, ma voi, figli miei, combattetelo con l'amore e col Santo Rosario. Figli, benedico il mondo intero, benedico questa casa, benedico i figli Sacerdoti, vi stringo al mio Cuore Materno di Mamma Addolorata. Figli miei, Sacerdoti miei, Sacerdoti del mio Gesù, Sacerdoti della Croce*, siate colonne colonne del mio Gesù, apostoli della Pace e dell'Amore. Figli miei, aiutatemi! ho bisogno di voi, ho bisogno delle vostre Sante Messe per sconfiggere il fumo di satana che ombra il camminare dei figli. Aiutatemi, figli miei, aiutatemi, asciugatemi le lacrime di Mamma Addolorata. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Cuoricino mio, offriti ancora vittima vittima vittima*.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre del mio Gesù, guidami a camminare sulla retta via, aiutami ad annullarmi dinanzi al tuo Gesù, rendimi forte all'Amore della Croce per l'umanità peccatrice. Amen".

10) ALLA CONSACRAZIONE AI DUE CUORI SATRIANO CZ (22/9/1991, ore 18 in crocifissione e sofferenza nella parrocchia di don Santaguida)

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Piccolo cuoricino mio, soffri soffri*, figlia mia, piccolo cuoricino mio, bevi bevi*. Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e il mio figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi vengo a portarvi la Croce del mio Gesù. Figli, *soffrite legandovi alla Croce del mio Gesù. Figli del mio Cuore Immacolato, ho bisogno dei vostri cuori, ho bisogno del vostro amore per sconfiggere l'oscurità di satana. Figli, figli del mio Cuore Immacolato, unitevi alla Croce del mio Gesù. Io vengo ad offrirvi il mio Gesù come Segno di Vittoria, come Segno dello Shalom del mio Cuore. Figli, elargitevi alla totalità di Dio, camminate sulla mia scia di Pace e di Amore. Figli, aspetto col Cuore grondante di sangue, aspetto il vostro amore, la vostra totalità. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato, Io sono la Mamma Fanciulla, la Mamma che ho elargito il mio Cuore per la vostra salvezza, siate soldati del mio Amore, combattete con me e per me la battaglia del Trionfo dell'Eucarestia. Figli miei, alzate gli occhi al Cielo, guardate Il Grande Sole che èla Croce del mio Gesù: il Grande Sole della Pace e dell'Amore: dell'Unione col mio Figlio Gesù. Figli miei, il mio Gesù soffre per ognuno di voi, soffre amandovi e usando la sua Misericordia su ognuno di voi. Figli miei, togliete gli abiti di potere e indossate gli abiti di Luce, di Amore e di Povertà. Figli miei, venite alla Sorgente dell'Amore e della Vita, venite e succhiate dal mio Seno, succhiate, figli miei, e offritevi ai figli che camminano nell'oscurità di satana. Figli miei, spezzate i lacci che uniscono le vostre menti a satana, togliete i malefici dalle vostre menti, dalle vostre case e legatevi alla Corona Santa del Santo Rosario del mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli miei, figli miei, vi lego al mio Cuore di Mamma con la Bontà e la Potenza dello Spirito Santo, seguite seguite le mie orme di Mamma, di Fanciulla e di Cuore Addolorato. Figli miei, figli miei, siete di mia proprietà, siete creature mie e non voglio dividervi con nessuno, venite venite a ripararvi sotto il mio Manto, ma siate forti, figli miei, forti forti, figli miei, perchè i tempi che verranno saranno duri. Siate preparati, figli miei, siate preparati e rifugiatevi nel mio Cuore Immacolato, nel tunnel della Croce del mio Gesù. Figli miei, vi stringo al mio Cuore Materno. Elargitevi elargitevi, figli miei, all'Amore dello Spirito Santo, lasciatelo operare, lasciatelo camminare per le vostre vie, per le vostre case. Figli miei, Io sono la Vergine Immacolata e Addolorata e non voglio perdervi, figli cari, non voglio perdervi! Formate la Grande Corona dell'Amore, divulgatevi, figli miei, divulgate i petali del mio Sorriso sull'umanità sofferente. Figli, Sacerdoti santi, Sacerdoti del mio Cuore Immacolato, combattete con me e per me la Battaglia dell'Amore, amatevi gli uni gli altri, amatevi con l'Amore che il mio Gesù ha donato a voi. Siate luce, figli cari, luce inesauribile alle creature oscurate da satana. Figli miei, non spaventatevi, combattetelo col vostro amore e col vostro Sì alla Croce. Non indietreggiate, Sacerdoti del mio Gesù, Sacerdoti del mio Cuore Immacolato! asciugate le lacrime del mio Gesù, asciugatele, figli, offrite il vostro amore, il vostro cuore, la vostra totalità all'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Io sono sempre con voi, figli miei, sono con voi e sono la vostra Mamma e non posso, non voglio abbandonarvi. Figli miei, la Grande Luce, il Grande Sole si sta innalzando sull'umanità, venite venite e partecipate con me al Trionfo dell'Eucarestia. Vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete crescete nel nome della SS. Trinità. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode (=23)".

Alla Consacrazione della Messa (sempre a Satriano): da Gesù

"Sono il vostro Gesù, il vostro Dio, la vostra Misericordia, amatemi e mangiate del mio Corpo, bevete il mio Sangue perchè è Cibo di Salvezza e di Vita Eterna".

IL MESSAGGIO ALLA GRANDE QUERCIA DEL 24 SETTEMBRE 1991

a Giulia in crocifissione e sofferenza, ore 15.45

"(Giulia, dopo aver cantato in estasi 'O Regina Candida e Pura'): Mamma, perdonami se ti chiedo di glorificare Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri, Piccola Croce Vivente, soffri per l'umanità* che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù, (Giulia): Sì, Mamma!* (intermezzo: - figli, correggete la preghiera -), *soffri ancora, cuoricino del mio Gesù, offriti vittima vittima!* Shalom Shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri, il figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi vengo a portare in mezzo a voi la Croce Vivente, vengo a portarvi il Segno della vostra Vita Eterna. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, vedo le sofferenze di ognuno di voi, vedo i vostri cuori. Figli miei, figli, soffro per ognuno di voi ma desidero che diate valore alla Croce del mio Gesù. Figli, sappiate che per essa siete stati salvati e chiamati figli di Dio. Il mio Gesù ai piedi della Croce mi ha donato a voi come Mamma e il mio dolore è enorme, figli miei, non ha limite. Figli, ho bisogno ho bisogno di voi, ho bisogno del vostro amore, ho bisogno della vostra totalità alla Croce del mio Gesù. Guarite, figli miei, guarite unendovi al legno della vostra Salvezza. Figli miei, il mondo va in perdizione perchè non avete capito i miei insegnamenti: Io vengo mandata da Dio Padre per raccogliervi e portarvi alla Croce Santa, all'unica porta di Verità, di Vita e di Luce. Figli miei, sappiate che satana è forte e vuole sviarvi. Figli, non permettetegli di fare suo ciò che è di Dio. Figli miei, il mio Cuore sanguina! sanguina, figli cari, perchè non sapete fare vostre le mie Parole. Figli, non ascoltate soltanto con la mente, apritemi il cuore, apritelo al mio Amore di Mamma Immacolata. Figli miei, figli miei, chiedetemi con amore e con totalità di cuore ed Io elargisco il mio Cuore su ognuno di voi. Figli miei, datemi un attimo di sospiro con la preghiera costante, con l'amarvi gli uni gli altri. Figli miei, siate pacifici gli uni gli altri, amatevi con l'Amore della Croce del mio Gesù. Figli, che il vostro Sì sia pieno di Spirito Santo. Sappiate che satana crea disordine tra voi, non dategli peso, non dategli tempo. Figli cari, spezzate il filo che lui tende per avvolgervi, spezzatelo, figli miei, non aspettate ancora ad unirvi alla Corona del mio Santo Rosario. Figli miei, il Grande Trionfo è vicino, combattete con le forze  del vostro amore alla Croce. Figli miei, il segno della vostra salvezza è la Croce e Io la Mamma Immacolata* la porto qui innanzi a voi, accoglietela, figli miei! siate croci nella Croce e amatevi, figli miei, amatevi a vicenda, sappiate che solo amandovi il mio Gesù abiterà nei vostri cuori e il Grande Sole, la Grande Luce del Trionfo dell'Eucarestia, si innalzerà in mezzo a voi. FIGLI, IO VENGO* A RADUNARVI, A RACCOGLIERVI E A DARE A VOI GLI ULTIMI INSEGNAMENTI: VENGO A PREPARARVI PER ACCOGLIERE IL MIO GESU'. Ma siate forti, figli miei, forti! sappiate che satana è forte, combattelo, figli miei, col Santo Rosario. Figli, raccolgo nel mio Cuore Immacolato e Addolorato ogni vostro pensiero, ogni vostro soffrire e lo depongo ai piedi del mio Gesù. Aiutatemi, figli, aiutatemi, colonne mie, aiutatemi! ho bisogno di voi. Figli, asciugate le lacrime del mio Gesù, asciugatele, non aspettate ancora, figli miei! E tu, piccolo cuoricino della Croce, Croce del mio Gesù, soffri soffri soffri soffri in riparazione delle offese, soffri!* (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Vi amo, creature mie, e vi benedico col legno della Croce nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della SS. Trinità. Sia lodato Gesù Cristo. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode (= 13).

(Preghiera di Giulia in estasi): Croce, Divina Luce, inebria l'anima mia, inebria  l'anima mia, guidami sulla via del soffrire.  O Croce del Divino Amore, trafiggi l'anima mia, trafiggi il mio corpo e annullami dinanzi al tuo Splendore. Amen".

LA CROCE: DIVINA LUCE DEL DIVINO AMORE

La Vergine richiama per tre volte l' attenzione su satana. Anche da Medjugorje sentiamo che satana vuole mostrare 'il suo viso vergognoso' fatto di morte e di peccato. Questo sta succedendo perchè, ci dice oggi la Madonna, non abbiamo compreso le sue parole: "Figli miei, il mondo va in perdizione perchè non avete capito i miei insegnamenti". Siamo ancora in tempo per recuperare, per credere e fare quello che ci sta insegnando per l'ultima battaglia contro il suo nemico: "... Io vengo a radunarvi, a raccogliervi e a dare  gli ultimi insegnamenti: VENGO A PREPARARVI PER ACCOGLIERE IL MIO GESU". Questo satana vuole ostacolare, perchè l'arrivo di Gesù sarà un arrivo nella Pienezza dell'Amore e della Misericordia. Chi non crede a questo mistero che si sta svelando per mezzo di Maria e in Maria, è nell'oscurità di satana. Ognuno si affretti ad uscirne e chi già lo ha fatto preghi, soffra e faccia tutto quello che indica la Mamma per aiutare i nostri fratelli che sono sulla via della perdizione. Soprattutto inchiodiamoci con la nostra fede e le nostre sofferenze alla Croce di Gesù, e della Croce di Gesù imitiamo l'amore e il perdono: "... siate croci nella Croce e amatevi, figli miei, amatevi a vicenda. Sappiate, figli miei, che solo amandovi il mio Gesù abiterà nei vostri cuori e il Grande Sole, la Grande Luce del Trionfo dell'Eucarestia, si innalzerà in mezzo a voi". La Madonna ci invita a lasciare operare lo Spirito Santo (cfr. messaggi precedenti) e operare nello Spirito Santo:" Figli, che il vostro Sì sia pieno di Spirito Santo", perchè se c'è lo Spirito Santo avremo in noi il suo Gesù come l'ebbe lei e lo sapremo invocare dall'alto della Croce, come fa Giulia nella sua preghiera ispirata: " O Croce, Divina Luce, inebria l'anima mia ... O  Croce del Divino Amore, trafiggi l'anima mia, trafiggi il mio corpo e annullami dinanzi al tuo Splendore". Il Sì allo Spirito Santo ci porterà alla  Luce sfolgorante della Croce, il No sarà quel peccato contro lo Spirito Santo che non avrà perdono nè in terra nè in cielo.