Notizie da Sofferetti-24  n. 58, Lauria, 6 novembre 1991  

 

GRAZIE AI GRANDI, DISCO VERDE

ALLA III ULTIMA GUERRA MONDIALE

ma i poveri della Croce hanno l'arma per frenarla

                                                              (messaggi tramite Giulia)

1) Venerdì 25/10/1991, ore 11, a casa, in crocifissione orale (Giulia: - Vedevo un globo ed un triangolo)

"Vieni,  piccolo  cuoricino  mio, scrivi ciò che ti dico.  Io sono  il Padre,  Io  sono  l'Acqua Viva, l'Acqua della Vita. Figli,  non  siete niente senza la mia Acqua, nulla fate senza di me, Io sono la Fonte che non si dissecca. Figli miei, non disperdetevi nel deserto, non rimanete ancora lontani dalla mia Sorgente. Figli, senza il mio aiuto voi non siete capaci di far niente. Non tenetevi lontano, Io sono il vostro Creatore, Io tutto posso, ma con Materna Bontà aspetto il vostro Sì. Io sono il Padre, unitevi al mio Abbraccio che avvolge il mondo. Non disperdetevi, figli miei! il mio nemico vuole disperdervi nel suo falso mondo di inganni, di perdizione e di morte. Figli miei, Io sono la Vita, Io solo posseggo l'Acqua della Vita perchè Io sono la Croce. Vivete per la Croce, figli cari, il vostro rifugio è la Croce. Figli miei, il segno che si innalzerà al cielo è il Segno della Croce. Sarete salvati solo con esso, fate presto a far parte della Famiglia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, figli Ministri, lavorate per la Croce e con la Croce perchè il Dio che voi aspettate verrà con la Croce: presto è la sua Venuta. Vi amo e vi benedico con la Croce. Amen Amen Amen Amen".

Nota all'apparizione da parte di Giulia: "Prima dell'apparizione sono stata picchiata dall'esserino. Mi diceva che le mie preghiere gli davano fastidio e se non la finisco faceva morire subito mio padre (ndr. è appunto da giorni all'ospedale, ma uscirà il 30 c.m.). Ma il PADRE, cioè Dio, durante l'apparizione mi ha detto di non ascoltare le sue bugie".

2) DOMENICA 27/10/1991  ALLA CONSACRAZIONE AI DUE CUORI NELLA PARROCCHIA 'SS. ANNUNZIATA' DI MONTE PARANO - TA - A CIRCA 35O PERSONE (in crocifissione e sofferenza, ore 10.40)

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, San Michele e il figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi come Mamma sono venuta in mezzo a voi a portarvi il mio Gesù: la Croce Vivente, l'Albero della Vita e della Luce. Figli cari, amatevi gli uni gli altri. Figli miei, camminate sulla scia del mio Amore e del mio Perdono che viene dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo. Figli, formate un'unica famiglia, venite a lavorare nella Vigna del mio Figlio Gesù, che ha preparato per ognuno di voi. Figli cari, dissetatevi alla sorgente della Vita, del Perdono e dell'Amore. Figli Ministri, amate il mio Gesù, amate la Croce Santa e vestitevi di Croce. Figli miei, figli miei, accettate il mio Amore, il mio Sorriso, accettate la Croce del mio Gesù che è Pane Vivo per ognuno di voi. Soffrite, figli miei, soffrite soffrite, soffrite nella Croce del mio Gesù. Figli, vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel nome della SS. Trinità".

Alla Consacrazione della Messa (da Gesù): "Io sono il vostro SALVATORE, lodate sempre e crescete nel mio Amore di Padre".

3) DOMENICA 27/10/1991 ALLA CONSACRAZIONE A GROTTAGLIE TA (in crocifissione e sofferenza, ore 15.40)

 Ecco il messaggio che accompagna buona parte dell'omelia:

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): *Piccolo cuoricino mio, soffri, bevi i calici dei Dolori del mio Gesù*. Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei  Santi, il figlio Domenico Lentini. Figli cari, oggi vengo a portarvi il mio Abbraccio Materno, vengo a portarvi la Luce del mio Gesù che è la Croce. Figli, figli cari, unitevi al mio Abbraccio, all'Abbraccio della Croce del mio Gesù, amatevi gli uni gli altri, donatemi il vostro cuore, il vostro Sì, il vostro amore. Figli cari, vengo in mezzo a voi come Mamma Pellegrina: figli, vengo a chiedervi con Amore Materno a distogliere i vostri cuori dalle cose del mondo e di legarvi al mio Gesù, spezzate le catene di satana che vuole distruggervi. Figli cari, offritevi vittime vittime! figli miei, offritevi vittime per l'umanità che illude l'Amore del mio Gesù: l'Amore della Croce che è la vostra unica salvezza. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, non aspettate ancora, non aspettate ancora ad abbracciare la Croce del mio Gesù. Figli tutti, il mio Cuore di Mamma si elargisce per abbracciarvi, figli miei, per aiutarvi a camminare sulla scia di Pace, di Verità e di Amore. Figli miei, figli miei, entrate nel mio Cuore, entrate nel mio Amore di Mamma Addolorata e Immacolata, vi porterò dinanzi al Trono del Padre. Figli, voglio salvarvi, venite, prendete la mia mano e camminate con me. Non temete, figli miei, di soffrire nel corpo, non temete, figli miei! unitevi alle mie sofferenze per la salvezza del mondo. Figli Ministri, donatemi un attimo di sollievo, amate il mio Gesù, vestitevi di Croce. Figli, non mi stancherò di ripetervi queste parole: vestitevi di Croce, spezzate le catene dell'odio che vi dividono dal mio Gesù Crocifisso per ognuno di voi. E tu, cuoricino del mio Gesù, offriti vittima vittima, (Giulia) Sì, Mamma!* (Immacolata) vittima, cuoricino mio, non stancarti! l'umanità ha bisogno di anime che si immolano, fallo, cuoricino mio ! fallo in riparazione di tutte le offese che recano al Cuore del mio Gesù. Vi amo, figli cari, e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo. Amate e crescete, crescete crescete crescete crescete crescete nel nome della SS. Trinità. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode (= 24). Sia lodato Gesù Cristo".

Alla consacrazione della Messa (da Gesù): "Sono il vostro Salvatore. Figli, accostatevi alla mia Croce che è Vita di Salvezza. Aiutatemi, figli miei, aiutatemi!"

4) Martedì 29/10/1991, ore 8.25, a casa, orale

"Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Piccolo cuoricino mio, soffri soffri! Figli tutti, pregate pregate pregate ! non fermatevi dinanzi agli atti osceni di satana (ndr. Tale è anche la profanazione della Quercia del 27 c.m., preceduta giorni prima dalla rottura di un pezzo di marmo dell'altare, che ripete quella di anni fa, di cui Giulia in visione, all'ospedale a Napoli, ne vide artefice proprio il parroco don Giovanni. Lo è stato anche adesso? Non sono veggente! ...), sappiate che il Progetto di Dio nessuno lo può cancellare. Figli, il Mio Cuore è trafitto e dolente. Figli, non preoccupatevi di ciò che hanno fatto sotto la Grande Quercia. FIGLI, NON PUO' IL MIO NEMICO DISTRUGGERE IL PROGETTO DI DIO: FACENDO ATTI OSCENI METTE IN EVIDENZA LA SUA NULLITA'. Pregate, figli tutti, e non fermatevi. Io sono viva e reale in mezzo a voi. Non vi lascio, figli miei, ma mi occorreil vostro Sì, la vostra totalità alla Croce, amatevi gli uni gli altri, sappiate che il Segno della Croce è la vostra salvezza. Figlia mia, piccolo cuoricino, sii ancora forte! prendi tu la Croce del mio Gesù. Non spaventatevi! rinnovate tutte le cose della Grande Quercia con pazienza e silenzio. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Pregate pregate pregate".

5) Venerdì 1/11/1991, ore 9.55, in crocifissione e sofferenza (alla fine della Messa nella chiesa di Thurio, con don Massimo che guardava dalla porta della sacristia)

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Santi e Martiri tutti. Figli cari, oggi come Vergine Immacolata vi invito ad aiutarmi a far trionfare il mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli, amatevi gli uni gli altri, ma soprattutto vi invito ad amare il mio Gesù. Figli Ministri, vestitevi di Croce, togliete gli abiti di potere e amate la Croce del mio Gesù perchè solo in essa c'è la Vita Eterna. Figli miei, sappiate che satana è forte e vuole distruggere il capolavoro di Dio, non permettegli questo. Figli miei, pregate col Santo Rosario, pregate con la mia Corona di Pace e di Amore. Tu, piccolo cuoricino mio, offriti vittima, (Giulia): Sì, Mamma! (Immacolata) vittima per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù, asciuga le mie lacrime di sangue, cuoricino mio, asciuga! Vi amo, figli cari, e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nell'Amore della SS. Trinità, crescete crescete crescete crescete. Lode lode lode lode lode".

6) Alla Quercia 1/11/1991, ore 18.40, in crocifissione e sofferenza

Questa mattina da Taranto Rosa mi telefona per dirmi che alle 4.00 le è apparsa la Madonna e mi ragguaglia sulle ultime, e soprattutto che le cose in Jugoslavia sarebbero peggiorate ma poi ci sarebbe stato il trionfo della pace. Noi siamo alla Quercia per riparare le profanazioni dei giorni scorsi, per consacrare la Calabria al Cuore Immacolato di Maria e per pregare per il Papa, la Jugoslavia, gli incontri di Madrid, i Sacerdoti. Alla fine del messaggio Giulia personaggi che non vanno e supplica la Madonna di fermarli. Chi? Chiunque 'incarna' satana: dagli eserciti in Jugoslavia, alle diatribe mediorientali, alle profanazioni nel Tempio di Dio, comprese queste della Quercia di Sofferetti. E a  proposito del parroco di Sofferetti, Franco Sola, dice: "don Giovanni andrà molto lontano. Nella carriera ecclesiastica o in altri sensi? Noi gli auguriamo che vada lontano nel vestire gli abiti della Croce.

Il messaggio della Quercia del I° novembre 1991

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era in principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): *Soffri, cuoricino del mio Gesù, soffri*. Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e Santi tutti del Cielo. Figli cari, voglio ringraziarvi per aver sollevato il mio Cuore di Mamma. Figli, offritevi vittime per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Figli, il mio grido di Mamma è rivolto all'umanità con il mio Shalom, con lo Shalom del mio Cuore Immacolato. Figli, il mio Cuore Immacolato trionferà. Aiutatemi, figli miei! mi rivolgo a voi soprattutto, figli Ministri: vestitevi di Croce, amate il mio Gesù, seguite le sue orme. Sappiate che i tempi che verranno saranno duri per tutti voi figli Ministri e per coloro che si immolano per la salvezza del mondo. Ma non temete, figli miei, non temete! Io sono sempre con voi, non vi lascio. Figlio Mario, Sacerdote del mio Gesù, sii forte nel tuo cammino, sii di sostegno, figlio Mario, sii di sostegno e di guida ai figli che camminano nelle ombre di satana. Figlio mio, sii pastore eterno per le tue pecorelle. Vi amo, colonne mie, non disperdetevi, ah* (più volte), non disperdetevi, figli miei, elargite il vostro amore alla Croce del mio Gesù, all'unica fonte di Vita, di Verità e di Amore. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, camminate sulla mia scia di Amore. Grazie, figli, delle anime che legate al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. Moltiplicatevi, figli miei, fate presto presto! Figli, vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, crescete nella Croce del mio Gesù. (Pausa, e poi al 'Liberaci, o Signore, da tutti i mali'^ Giulia grida): MAMMA MAMMA MAMMA! FERMALI! (pausa per lo scambio di pace) MAMMA, FERMALI, FERMALI!"

 

LA VISIONE ALLA QUERCIA DEL I° NOVEMBRE 1991

(scritta il 5/11/1991 a casa)

"Ore 8/5 novembre, martedì, messaggio orale. Scrivi, figlia mia, ciò che hai visto il primo novembre e consegnalo al figlio Mario. Vedi, figlia mia, hanno preso tutto alla leggera. I Grandi del mondo sono troppo impegnati a discutere i loro resoconti che non si rendono conto della grande catastrofe che può avvenire da un momento all'altro. Si stanno incatenando come cavallette ad appropriarsi, a racimolare, e non vedono il pericolo di una imminente guerra la quale cancellerebbe tutta l'umanità. Figlia mia, guarda cosa fanno i Grandi del mondo per salvare l'umanità (ndr. è appunto la visione dell'1/11):

VEDEVO TUTTI I GRANDI DEL MONDO, SIA DI POLITICA CHE DI RELIGIOSI COME VESCOVI E CARDINALI, RIPIENI DI GIOIELLI E DI ABITI, TAVOLI CON TUTTI I CIBI DA NON MANCARE NIENTE. POI VEDEVO LA DERISIONE AL SANTO PADRE, GLI INSULTI, E ALLA FINE VEDEVO LA SUA VESTE BIANCA COPERTA DI SANGUE, DAL SANGUE SI E' INNALZATA UNA CROCE LUMINOSA MENTRE IO GRIDAVO: FERMALI! FERMALI!