Notizie da Sofferetti-24  n. 68

Lauria, 30 marzo 1992  

 

NON TEMERE I TEMPI MA SALI CON GESU'

CHE SALE SULLA CROCE PER TE

1) Venerdì 13/3/1992, ore 11, a casa, in crocifissione, orale

"E' Gesù che parla, vieni, cuore mio. Il mondo è in subbuglio, i miei nemici gridano: - Crucifigge, crucifigge! - Figli, lo stesso trattamento sarà per voi. Pazienza, miei cari figlioli, continuate a pregare, seguite il vostro lavoro con i vostri sacrifici. Io vi prometto che non vi mancherà nulla, Io sarò sempre con voi, voi continuate a pregare con viva fede. Figli, allontanate da voi i pensieri cattivi. Parlatemi col cuore, figli cari, Io vi ascolto perché Io debbo regnare nel vostro cuore, insieme saremo un'unica famiglia: la mia famiglia. Vi amo, figli del mio Cuore. Non abbandonatemi, figli miei, molti mi lasciano perché, confusi dal mio nemico, non riescono più al alzarsi. Orsù, figli, datemi la mano e camminiamo insieme. Io sono il vostro Salvatore, prendete la Croce e saliamo la via della Luce. Non scoraggiatevi, figli, Io ho vinto la morte, anche voi vincerete restando uniti e pregando. Non temete la voce del mondo, ma restate saldi alla Croce. Vi amo, figli, e vi benedico col mio Cuore. Figlia mia, piccola Giulia, accetta questa sofferenza per i figli Ministri. (Giulia): Sì, mio Signore!"

2) Domenica 15/3/1992, ore 15.45, alla Quercia, in crocifissione e sofferenza

"Ore 11 - 17, martedì, messaggio orale = (Addolorata): Piccola Giulia, sei ancora disposta ad accettare le sofferenze che il mio Gesù ti vuole dare? (Giulia): Sì, Mamma! (Addolorata): Figlia, sei ancora disposta ad accettare i calici del mio Gesù? (Giulia): Sì, Mamma! (Addolorata): Figlia, sei ancora disposta a portare la Croce del mio Gesù? (Addolorata): Sì, Mamma! ma perché me lo chiedi? sai che li accetto. (Addolorata): Sì, figlia mia! Ora guarda, figlia (=la visione segreta). (Giulia): Mamma, perché questo? (Addolorata): Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Addolorata e il mio Gesù. Figli miei, oggi ancora una volta vi invito ad amare il mio Gesù. Figli, Io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre per raccogliervi e portarvi al suo Cuore Immacolato, alla sua Dimora di Padre Eterno. Figli miei, figli Ministri, non trafiggete ancora il mio Gesù, staccatevi dalle cose del mondo e legatevi al Cuore del mio Gesù. Non trafiggetelo! Figli cari, trasformatevi nell'Amore di Cristo, camminate sulla via della Croce di Cristo che è l'Albero della Vita Eterna: l'Unica Verità e Vita Eterna. Figli miei, pregate pregate affinché il Progetto di Dio si adempia. Vi amo, figli cari, e vi benedico con l'Amore dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

(Preghiera di Giulia in estasi): O Madre dell'Eterno Amore, aiutami ad annullarmi, aiutami a camminare per la Croce e con la Croce. Amen. Sia lodato Gesù Cristo".

3) Lunedì 16/3/1992, ore 07: VISIONE

"Visione = Ero in una grande chiesa e preparavo per la Messa. C'era gente sia fuori che in sacrestia. Si aspettava il Sacerdote e la chiesa era tutta bianca e luminosa. Ma ad un certo punto io entro in chiesa per portare le ampolline con l'acqua e il vino e vedo che non c'era il nostro Sacerdote ma don Giovanni, che faceva le cose tutte frettolose e col sorriso cattivo. Io sono arrivata vicino ad una statua e mi è caduta l'ampollina con il vino. La chiesa, che prima di entrare padre Giovanni era bianca e luminosa, era diventata con poca luce e con tappeti rossi e lui vestito di nero e rosso faceva degli strani lamenti e buttava incenso dappertutto. Per terra c'erano altri Sacerdoti, anche loro vestiti di nero e rosso. Erano raccolti per terra come dei pipistrelli. Io ho cercato di raccogliere l'ampollina rotta, ma quello che era caduto per terra aveva illuminato e fatto ritornare bianco un pezzetto di chiesa. Poi ho avanzato verso l'altare, ma passando in mezzo ai Sacerdoti che erano per terra e a don Giovanni, (che) cercavano di violentarmi tirandomi i vestiti come bestie e don Giovanni sempre col sorriso cattivo, ma io sono riuscita ad arrivare all'altare e ad alzare la Croce".

4) Martedì 17/3/1992, ore 11, a casa, orale

"Parla Gesù al mondo. Figli miei è il vostro Amato Bene che vi parla, vi implora: Figli del mio Dolore, quando ascolterete il mio richiamo? quando vi fermerete di correre? Figli, correte più veloci dei miei progetti! Figli, non vi accorgete di quello che fate? non pensate un attimo che al di sopra di voi c'è un Dio, il vostro Dio, che guarda con dolore e pianto tutto ciò che fate? Quanti progetti, quanti pensieri inutili che fate! Non sapete che Dio può cancellare da un momento all'altro tutto? Pensate a tutto, ma non pensate che Dio è Padrone Assoluto di tutto. Costruite castelli e accumulate tesori, ma non pensate a costruirvi un tesoro nel mio Cuore. Figli ingrati, come siete lontani dalla mia Legge, camminate per vie non giuste! Pregate, pregate e guadagnatevi un posto perché l'ora è vicina. Finché fate in tempo chiamatemi, Io sono pronto ad usare misericordia se voi lo volete. Vi benedico col mio Cuore. Amen Amen Amen. (Giulia): Gesù, ti amo, fammi soffrire ma usa misericordia. Gesù, puoi ripetermi le parole che mancano al messaggio di domenica? (Gesù): Sì, cuore mio. Prega, figlia, consola il mio Cuore. (Giulia): Sì, mio Signore! faccio tutto quello che vuoi perché tu sei il mio Signore". Segue da Gesù il messaggio non sbobinabile di domenica scorsa e anticipato appunto alla data del 15/3/1992.

5) Giovedì 19/3/1992, ore 10, a casa, orale

"Vieni, figlia mia, prega con me. Il mio Cuore di Mamma è trafitto ancora dai figli della perdizione. Figlia mia, consola il mio Cuore e prega prega, cuore mio! Il mio Volto viene infangato dalla cattiveria del nemico, che prende forza nei figli confusi dal suo fumo di odio e di morte. Soffri tu, cuore mio! consola il mio Gesù. IL MIO LUOGO (= Sofferetti, che dovrebbe essere 'il luogo sicuro', di cui a un messaggio precedente) VIENE CALPESTATO! Quanta violenza, quanto dolore, quante lacrime di sangue! Figli, figli miei, tornate dal mio Gesù, pulite i vostri cuori e salite con Gesù il Calvario della Vittoria, spezzate le catene del menzognero e legatevi al Cuore del mio Gesù. Figli, finché fate in tempo riconciliatevi con Dio Padre. Fate presto, fate presto! Piccola Giulia, prega! prega, figlia mia, e bevi i calici che Gesù ti dona. (Giulia): Sì, Mamma! faccio tutto quello che vuoi. (La Mamma): Grazie, figlia mia! Ora benedico il mondo col mio Cuore grondante di sangue nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo".

6) Venerdì 20/3/1992, ore 11, a casa, in crocifissione, orale

"Gesù che parla. Figlia mia, soffri per coloro che mi fanno soffrire. (Giulia): Gesù, dimmi cosa devo fare. (Gesù): Figlia mia, non chiedi mai niente per te! (Giulia): Gesù, insegnami ad amare. (Gesù): Figlia, mia, questo lo fai già. Ora voglio parlare a coloro che non vogliono amarmi. Figli, Io sono il vostro Dio, il vostro Signore. Siete pronti?! Cosa volete farmi ancora? Rinnegarmi o volete accettarmi come Dio? Io vi lascio liberi di scegliere le due vie. Io sono sempre pronto ad amarvi e perdonare ogni vostra colpa, perché vi amo, perché siete figli miei. Figli, Io come Padre di Misericordia vi sto mandando Maria, la Mamma Pellegrina, ma voi non la ascoltate. Orsù, decidetevi quale via prendere perché i tempi sono brevi, la Grande Luce è imminente. Figli, entrate nel tunnel del mio Cuore, riconciliatevi col mio Amore, lasciate tutte le cose del mondo e legatevi al mio Amore, ma fate presto, figli! Figlio Mario, Sacerdote del mio Cuore, coraggio, figlio mio, coraggio! Ti amo per ciò che mi offri, soffri per amor mio, celebra sempre Messe secondo la mia volontà. Ti benedico col mio Cuore nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo".

7) Domenica 22/3/1992, ore 15.45, alla Quercia, in crocifissione e sofferenza

"Se sei tu glorifica Dio. (Addolorata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri soffri, cuoricino mio! i calici dei dolori non sono ancora terminati, bevi*. Shalom shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Addolorata e il mio Gesù. Figli cari, oggi ancora una volta vi invito alla conversione, vi invito a formare un'unica famiglia col mio Gesù che sale sulla Croce per ognuno di voi. Figli cari, amatevi gli uni gli altri ed entrate nel tunnel del mio Cuore finché fate in tempo. Figli miei, sappiate che i tempi che verranno saranno duri. Figli miei, cercate un'unica cosa, legatevi al legno della Croce del mio Gesù. Io sono Mamma e desidero stringervi al mio Cuore di Mamma e di Fanciulla. Figli, figli Ministri, ancora una volta mi rivolgo a voi come Mamma: non trafiggete il mio Gesù, non trafiggetelo! figli cari, unitevi al suo Amore di Padre Eterno. Figli miei, Io vengo per portarvi sulla via della Santità e della Salvezza. Amatevi, figli miei, non trafiggete il mio Cuore, non trafiggetelo! Figli, vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari, preparate i vostri cuori alla Venuta del mio Figlio Gesù. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode (=20)".

8) Lunedì 23/3/1992, ore 19.30, a casa: VISIONE

"Visione di Gesù = Vedevo Gesù con una grande croce sulle spalle che camminava per una via. La strada non era molto larga, ma sembrava che sotto ai suoi piedi la strada restava luminosa ma la luce restava bassa. Gesù all'inizio era vestito di bianco, era stanco e piangeva, sembrava spaventato come quando una persona si sente solo. Gesù poi è arrivato in una piazza, che ere un po' in salita (ndr. Giulia mi dirà che le sembrava quella di S. Pietro). In questa piazza c'erano soldati ed altre persone, e Gesù è caduto per terra e non riusciva ad alzarsi. Era vestito di rosso. Nessuno aiutava Gesù ed io gli ho dato le mie mani per alzarsi, ma Gesù non ce la faceva. E' come voleva restare lì e non alzarsi".

 

MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 MARZO 1992

a Giulia in crocifissione e sofferenza, ore 15.45

"(Giulia, dopo L'Ave di Lourdes cantata in estasi): Se sei tu glorifica Dio. (Addolorata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Bevi, figlia mia, i calici che in questa giornata stanno offrendo al mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* Gesù, perché piangi? Gesù, perché piangi? Gesù, fermali fermali! (Addolorata, senza lo shalom iniziale): Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Addolorata, il mio Gesù Trafitto di Dolori. Figli cari, oggi vi invito in modo particolare a pregare col cuore: figli cari, pregate pregate col cuore. Figli miei, Dio vi sta dispensando le grazie del suo Amore. Sono pochi i figli che offrono il loro Sì. Figli miei, state attenti ai trucchi di satana, si mostra a voi come pecorella, state attenti, figli miei, perché i tempi del mio Gesù sono imminenti, il menzognero vuole confondervi con le sue menzogne. FIGLI MIEI, SIA LA CROCE LA VOSTRA UNICA VIA; IL VOSTRO UNICO GRIDO SIA PER LA CROCE E PER IL CUORE DEL MIO AMATO GESU' TRAFITTO E SOFFERENTE PER OGNUNO DI VOI. FIGLI MIEI, IL MIO PROGETTO VIENE DA FATIMA E SI STA ADEMPIENDO. FIGLI CARI, TENETE LA LANTERNA ACCESA, FORMATE UN'UNICA FAMIGLIA IN POVERTA' CON LA CROCE DEL MIO GESU', SIATE SEMPLICI, AMATE E PERDONATE COLORO CHE VI TRAFIGGONO. FIGLI CARI, FIGLIOLETTI MIEI, VI AMO E VI STRINGO AL MIO CUORE, RESTATE UNITI. FIGLI MIEI, FIGLI MINISTRI, FIGLI DEL MIO AMORE, FIGLI DELLA PAROLA DEL MIO GESU', ELARGITEVI ALLA CROCE, ELARGITEVI, FIGLI MIEI! CAMMINATE CON LA CROCE E PER LA CROCE. FIGLI CARI, IO MADRE DEL VOSTRO GESU' VENGO A PORTARVI IL PANE DEL MIO GESU': MANGIATENE TUTTI, DIVULGATELO NEL MONDO. FIGLI MIEI, AMATELO COL VOSTRO AMORE, CON LA PAROLA DEL MIO GESU. FATE PRESTO, FIGLI CARI, FATE PRESTO AD ENTRARE NEL TUNNEL DI MARIA CHE VIENE A PORTARVI A GESU'. Figli miei, non spaventatevi per i tempi che verranno, siate saldi nell'amore, nella preghiera del mio Gesù. Io come Mamma vi amo, vi amo e non vi lascio: cammino perché il Padre vuole così. SIATE UN UNICO SOLE DI LUCE E DI PACE. Vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nel nome della SS. Trinità che è Pienezza di Dio.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre dell'Eterna Croce, aiutami ad annullarmi, aiutami a diventare polvere dinanzi alla Grande Luce d'Amore. Amen. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode (=18). Sia lodato Gesù Cristo".

Il progetto, l'augurio e la supplica di Maria:

'SIATE UN'UNICO SOLE DI LUCE E DI PACE

Non c'è stato oggi lo Shalom usuale, ma tutto il messaggio ci proietta al Grande Sole di Fatima che, nonostante i trucchi del menzognero, da cui bisogna guardarsi con attenzione e fortezza, si avvicina all'uomo per fare un unico mistero di Luce e di Pace:" Siate un unico Sole di Luce e di Pace. La Madonna, perciò ci invita a pregare con tutto cuore perchè Dio ci sta già dispensando le grazie del suo Grande Cuore: Cuore di quella SS. Trinità che è, per Maria, la Pienezza di Dio. Per questo evento in cui Dio si elargisce, anche l'uomo si deve elargire con il suo cuore. Dio si è elargito e si elargisce ancora in un ultimo slancio di Passione e di Croce. L'uomo sposerà lo Sposo della Croce se avrà la 'Veste Nuziale della Croce', che è povertà, semplicità, perdono, donazione, amore. Pochi sono su questo Sì perché pochi hanno avuto il cuore bambino di credere alla Fanciulla Maria e come la Fanciulla Maria. Oggi è la vigilia dell'Annunziazione e Maria ci invita a seguirla nel suo Sì totale, che portò Dio e oggi ci porterà a Dio: "Fate presto, figli cari, fate presto ad entrare nel Tunnel di Maria che viene a portarvi a Gesù". Siamo i suoi cari figlioletti che hanno bisogno del 'Latte di Maria' per essere 'figli del suo Amore' e 'figli della Parola del suo Gesù, che solo lei ha e solo lei può dare:" Figli cari, Io  Madre del vostro Gesù vengo a portarvi il Pane del mio Gesù, mangiatene tutti, divulgatelo nel mondo."