Notizie da Sofferetti-24  n. 102

Lauria, Pentecoste, 30 maggio 1993  

 

"Il mio nemico vuole la guerra:

VUOLE DISTRUGGERE L'ALBERO DELLA VITA"

 

1) Domenica 9/5/1993, ore 15.40, alla Quercia in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Mamma, perdonami se ti chiedo di glorificare. Mamma, permettimi di stringermi al tuo Cuore e di stringere tutti i figli che sono qui per farti gli auguri (ndr. perché oggi è la festa della mamma). Grazie, grazie! (Imm.) Soffri ancora, croce mia, offriti vittima per i Grandi del mondo, porta tu la Croce del mio Gesù e bevi i suoi calici. (Giulia): Sì, Mamma!* (dopo visione) Mamma Mamma! (Imm.): Shalom (=30). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, gli Angeli e i Santi e il mio Figlio Crocifisso per ognuno di voi. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi per volere di Dio Padre. Figli cari, oggi vi invito ad essere mamme del mio Gesù e Io come Mamma vi elargisco il mio Cuore e mando su di voi lo Shalom di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli cari, seguite la via che Io vi sto segnando come Mamma di Dio Padre. Figli cari, il mio nemico vuole distruggere la Gioia della Mamma, la Gioia del mio Sì Immacolato. Figli cari, non permettetegli questo, spezzate il suo odio con l'amore, spezzate il suo odio con l'amare i vostri piccini. Non uccidete! Mamme mamme, mi rivolgo a voi: Benedite i vostri grembi col mio Cuore Immacolato e Addolorato, fate sbocciare i germogli dell'Amore e della Pace, spezzate le catene dell'odio che vi portano alla perdizione e alla morte. Figli miei, pregate per il figlio mio, per il Santo Padre, pregate per i Sacerdoti e offritevi vittime di espiazione per ogni piccolo Sacerdote, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli cari, i tempi della Grande Giustizia sono eminenti, siate lucerne del mio Amore e del mio Cuore, non lasciatevi trascinare dal menzognero.

(Gesù): Sono Io il vostro Gesù, il Gesù della Croce, il Gesù Vivo, il Gesù Vero. Io sono la Verità, Io sono la Luce del mondo, non vi sono altre luci e altre verità. Gregge del mio Cuore, camminate con la Croce e per la Croce, elargite i vostri cuori alla Via Dolorosa e alla Vittoria Eterna. Io sono la Pace, Io sono la Porta che vi porta al Padre. Non lasciatemi, creature mie, non dividetevi, amate amate come Io amo voi. Sono il vostro Gesù e vi amo. (Giulia): Gesù, sì, sì, sì! (Gesù): Figlia mia, il mio Cuore è il tuo rifugio, unisciti alla mia Piaga, unisciti al mio Dolore. Vi benedico col segno della Croce: Padre, Figlio e Spirito Santo. Portate la mia Verità e la mia Luce nel mondo. Lode (=8). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera): Madre dell'Infinito Amore, aiutami a camminare con la Croce, aiutami ad essere mamma dei poverelli, aiutami a donare il mio cuore per i fratelli emarginati, i fratelli che non hanno una casa e non conoscono il mio Gesù, aiuta il mio cuore a distaccarsi dalle cose del mondo e ad unirsi all'unico Amore del mio Gesù. Amen. Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!"

2) Mercoledì 12/5/1993, ore 15.45, in crocifissione e sofferenza, durante il Rosario con il gruppo

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Mamma Mamma, non piangere, non piangere, non piangere, Mamma!* Mamma, non piangere, fammi soffrire ma non piangere! (visione) Mamma, cancellalo cancellalo cancellalo! fammi soffrire ma cancellalo cancellalo!* cancellalo cancellalo!* (Imm.): Piccina mia, prega e offriti vittima per i Grandi del mondo. (Giulia): Sì, Mamma!* (Imm.): Shalom (=15). Sia lodato Gesù Cristo. Figli cari, sono Io la Vergine Immacolata. Figli miei, oggi col Cuore Trafitto vi chiedo di pregare per la pace. FIGLI MIEI, IL MIO NEMICO VUOLE LA GUERRA: VUOLE DISTRUGGERE L'ALBERO DELLA VITA. Figli miei, pregate pregate, offritevi vittime di espiazione per i Grandi del mondo. Figli miei, spezzate le catene dell'odio, fate sbocciare alberi di vita, recitate Santi Rosari e allontanate dai vostri cuori, dalle vostre menti, dalle vostre case il menzognero di sempre. Figli miei, conosco i vostri cuori ed elargisco il mio Amore su ognuno di voi. Figli, la Grande Promessa di Fatima è eminente e niente e nessuno può cancellarla: il mio nemico sarà annientato e la Pace e la Giustizia regnerà sull'umanità. Figli, asciugate le vostre lacrime, offritemi sorrisi, non temete: il mio Gesù vi ama vi ama e benedice i vostri cuori con la Croce della Vita, della Pace e dell'Amore. Creature mie, piccini del mio Cuore Immacolato e Addolorato, Io non vi lascio, stringo le vostre mani una per una e vi lego al mio Cuore Immacolato e Addolorato e vi porto al mio Gesù. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e camminate sulla via della Croce del mio Gesù. Lode (=6). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Soffri, croce mia, soffri e ama ama ama. (Giulia): Sì, Mamma!"

3) Giovedì 13/5/1993, ore 20.50, a casa, in crocifissione e sofferenza

E' l'ora in cui tutti i pellegrini di Sofferetti, pensando la Quercia, recitano: 1 Pater, 10 Ave, Gloria, Salve Regina e: Gesù e Maria, vi amo, salvate le anime. L'apparizione inizia dopo che Giulia e Franco stavano per finire il Rosario. Il messaggio:

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Devo restare così? (Franco: - Era seduta e si stava alzando. -) (Imm.): Figlia mia, soffri soffri per il tuo Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma, perché sei triste? cosa ti hanno fatto? perché sei triste? (Imm.): Shalom (=11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata. Figli cari, pregate pregate affinché il Progetto di Dio Padre si adempia sul mondo intero. Figli miei, il mio Cuore è trafitto da mille dolori: i figli della perdizione trafiggono il mio Cuore! IO SONO LA VOSTRA MAMMA E VI AMO. FIGLI MIEI, VI VOGLIO SALVI NEL MIO CUORE E NEL MIO PARADISO DI PACE, DI GIOIA E DI LETIZIA. (Giulia): *Mamma, sono amari! (Imm.): Sii forte, croce mia! bevi fino alla fine, aiuta il tuo Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* (Imm.): FIGLI CARI, IL MIO NEMICO VUOLE DISTRUGGERE LA PIANTA DELLA VITA. Figli cari, non permettetegli questo, non permettetelo! FIGLI MIEI, IO VI STO PORTANDO LA SCALA SANTA PER SALIRE AL PADRE E GUSTARE LE PRIMIZIE DELL'AMORE DI DIO PADRE, DIO FIGLIO E DIO SPIRITO SANTO. Siate forti, creature mie, siate forti! le grandi prove sono eminenti, il mio Gesù è chino sull'umanità. Non spaventatevi, figli, ma tutto questo deve avvenire perché si deve adempiere la Grande Scrittura di Dio sull'umanità: IL SOLE SPUNTA DOPO LA TEMPESTA E LA PACE E LA GIUSTIZIA REGNERANNO PER SEMPRE. NON VI SARA' PIU' ODIO. NON VI SARA' PIU' MORTE MA SOLO VITA ETERNA. VI AMO, FIGLI MIEI! Figli Ministri, anche per voi sorgerà il Sole e il mio nemico si allontanerà da voi, siate saldi con la Croce e per la Croce. Vi amo e vi benedico col mio Cuore Immacolato di Mamma Universale nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Lode (=7). Sia lodata la Santissima Trinità. Amen.

(Preghiera): Madre dal Cuore Trafitto, trafiggi il mio cuore, fallo diventare di carne, allontana il cuore di pietra che è duro dinanzi all'Amore di Dio, fammi sentire i battiti dell'Amore Infinito di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Amen."

4) Venerdì 14/5/1993, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli, vi amo troppo e piango per ognuno di voi. Non faccio distinzione né di religione e neanche di colore: vi ho partoriti tutti Io dal mio Cuore. Figli, il mio Cuore viene lacerato in ogni istante, i peccati sono troppi, avete sporcato il mio Capolavoro! Come riuscirete a pulirlo? Non volete ascoltare il mio pianto, non riuscite a seguire mia Madre! Figli miei, Piccoli Giovanni, dovete aumentare le vostre preghiere, soffrite con me, lasciatevi trafiggere il cuore con la lancia. Aiutatemi, figli miei! Non scoraggiatevi, Io sono al vostro fianco, non vi lascio, piango con voi i dolori lancinanti. Figli, Io non voglio perdervi, vi voglio tutti con me. Figlio Mario, Sacerdote del mio Cuore, spezza sempre il Pane del Cielo, non lasciarmi. Tu, angelo del mio Cuore, aiuta i fratelli che non riescono a liberarsi dalle cose del mondo, custodisci sempre i Piccoli Giovanni a te affidati. Io sono sempre nel tuo cuore di Sacerdote santo. Vi amo e vi benedico col mio Cuore. Amen Amen Amen Amen".

5) Domenica 16/5/1993, ore 15.40, alla Quercia, in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Mamma Mamma Mamma, non piangere, non piangere! non piangere, Mamma! Mamma, cosa hanno fatto al tuo vestito?* Mamma, fammi soffrire ma non piangere, non piangere! non piangere, non piangere! (Imm.): Soffri, creatura mia, offriti vittima per l'umanità. Sono tanti i peccati che trafiggono il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Aiutami, Piccola Giulia del mio Cuore. (Giulia): Sì, Mamma!* (dinanzi poi ad una visione) Mamma Mamma, Mamma, fa' qualcosa! cancellalo cancellalo cancellalo cancellalo! Mamma Mamma, tu puoi tutto, cancellalo cancellalo! Cancellalo! Dimmi cosa devo fare! Mamma, dimmi cosa devo fare!* (Imm.): Shalom (=20). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi ancora una volta per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli cari, vi invito a pregare col cuore. Figli miei, Io conosco il cuore di ognuno di voi e nei vostri cuori è poco l'amore verso il mio Gesù! Figli miei, il mio Gesù ha bisogno di essere amato, il mio Gesù soffre per ognuno di voi, in ogni istante il suo Cuore viene trafitto, i flagelli sono sempre più forti! Figli miei, Io vi sto segnando la via da percorrere, Io vengo per la vostra salvezza, siete figli miei, figli del mio Gesù, e non voglio perdervi. Figli cari, lasciate le cose del mondo, lasciatele, figli miei! il mio nemico vuole distruggere il Progetto di Dio. Figli cari, abbracciate la Croce del mio Gesù, pulite i vostri cuori con la preghiera costante, liberatevi dalle cose che vi portano alla perdizione, vi allontanano dal mio Gesù. Figli miei, non spaventatevi per i tempi che verranno, non spaventatevi! figli miei, Io sono la vostra Mamma e non vi lascio. Figli miei, vengo in mezzo a voi perché vi amo vi amo! e voglio portarvi al mio Gesù. Figli, siate saldi saldi perché queste sono le ultime grazie che Dio Padre vi sta concedendo. Vi amo e vi invito ad amare la Croce e vi benedico col tremendo segno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode (8). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Soffri, Piccola Giulia. (Giulia): Sì, Mamma!"

6) CONSACRAZIONE AI DUE CUORI A PULSANO TA (giovedì, 20/5/1993)

Ecco il messaggio di Pulsano, in crocifissione e sofferenza, ore 17:

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Mamma Mamma, perdonami se ti chiedo sempre di glorificare. Ti amo! (Imm.): Soffri, Piccola Giulia, soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma Mamma Mamma, non piangere, non piangere, Mamma! Dimmi cosa devo fare, ma non piangere, non piangere, non piangere, non piangere, non piangere, non piangere! trafiggi il mio cuore, prendilo, ma non piangere! trafiggimi trafiggimi!* (Imm.): Shalom (=21). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi con la benedizione di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli cari, vengo in mezzo a voi a portarvi la Croce del mio Gesù e segnarvi col Sigillo dello Spirito Santo. Figli cari, vi invito ad amare Dio Padre e a servire un solo Dio. Figli miei, non si possono servire due padroni: non potete servire il mondo e Dio. Figli, lasciate le cose di questo mondo, lasciatele, figli miei, e legatevi all'Albero della Croce, della Giustizia e della Verità. Figli miei, non pensate che Io non conosca i vostri cuori: vi guardo e leggo ognuno di voi. Figli miei, non fingete dinanzi alla Luce del mondo che è Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Io vengo in mezzo a voi come Mamma e piango lacrime di sangue per ognuno di voi. Figli, vi voglio salvi, vi voglio miei figli della Croce del mio Gesù che è morto e risorto nella Gloria di Dio Padre. Figli miei, spezzate le catene di satana, spezzatele col vostro cuore, apriteli al mio Gesù, aprite la porticina del vostro cuore affinché Io come Mamma e il mio Gesù possiamo entrare. Figli miei, il Progetto di Fatima si sta adempiendo nel mondo. Figli, non pensate ai vostri corpi, offrite i vostri cuori al mio Gesù: alla Pace e alla Letizia del cielo. Figli, Io come Mamma elargisco il mio Cuore facendo scendere ogni grazia e ogni benedizione su di voi. Piccolo gregge del mio Cuore, camminate sulla mia scia, camminate con la Croce e per la Croce. Figli Ministri, Pastori del Gregge di Dio, radunate le pecorelle smarrite, radunatele al Gregge del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Siate lucerne nuove della Croce di Cristo. Figli miei, vi amo tutti perché sono la vostra Mamma e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode (=9). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! trafiggi il mio cuore, sposo mio!"

7) Giovedì 20/5/1993, ore 21.50, veglia alla Quercia, in crocifissione e sofferenza

"Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Piccina mia, devi soffrire ancora, offriti vittima per gli strazi che fanno al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. Figlia mia, soffri in silenzio, porta la Croce del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma Mamma, cosa hanno fatto al tuo vestito?* (Immacolata, dopo la Consacrazione della Messa ): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (più marcato) shalom (=8). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi. Figli cari, asciugate le mie lacrime, sollevate il mio Gesù. Figli miei, figli del mio Cuore, grazie di essere venuti a pulire il luogo del mio Cuore. Figli, vi amo e vi benedico, consolate il mio Cuore Trafitto. Figlio Mario, Sacerdote del mio Amore, grida forte, alza la Croce, non permettere che questo luogo venga ancora sporcato. Figlio mio, grida grida forte! alza la Croce. I figli della perdizione infangano il mio Volto! puliscilo, figlio mio. Satana vuole distruggere questo luogo, vuole far suo il Progetto di Dio. Figlio mio, Sacerdote santo, non permettere questo. Pregate, restate uniti nell'Amore di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figlio mio, proteggi sempre i Piccoli Giovanni. Figlio Pasquale, sii forte nelle prove che Dio Padre dona al tuo cuore, cammina con la Luce di Dio, porta la Croce del mio Gesù. Piccolo Pietro del mio Cuore, cammina sempre sulla via della Verità e della Pace, non distogliere i tuoi passi dall'Amore di Dio. Tu, figlio Mario, sii forte ancora, il tuo cuore dovrà soffrire ancora, ma sii forte, Io la tua Mamma sono sempre con te. Non ti lascio, figlio mio, sei prezioso al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. Siate forti, colonne mie, forti! portate la Pace e l'Amore del mio Gesù nel mondo. Vi amo, figli cari, e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Andate in pace, portate l'Amore del mio Gesù. Grazie, figli miei, per essere venuti a consolare il mio Cuore. Lode (=5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Piccola Giovanni del mio Cuore, soffri nel silenzio, porta la Croce del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma! Ti amo, Gesù! ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo! ti amo, Gesù!"

8) Venerdì 21/5/1993, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

Giulia annota: "Prima di venire Gesù, sì è presentato l'esserino, sempre nudo, dicendo che quell'uomo (=Gesù) che io prego è bugiardo, che non può far nulla perché solo lui (=satana) può far tutto perché è lui (=satana) che vince questa battaglia. E' andato via come è sceso Gesù. Gesù ha detto di non ascoltarlo".

Apparizione e messaggio di Gesù: "Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Figli miei, vi amo, nonostante voi fate finta di non conoscermi. Figli, pensate di poter dominare il mondo col vostro potere: non avete ancora capito che Io sono colui che vi dona ogni potere? Figli, senza la mia Luce i vostri poteri sono nullità perché non vengono dal mio Amore. Voi vi lasciate coinvolgere dal nemico: con la sua falsa luce vi fa camminare sulla via del peccato e della violenza. Figli, camminate col mio Amore, siate uniti tra di voi, siate in pace col vostro Dio. Se non ritornate a lui, come potete camminare? Non vi reggete in piedi voi, come potete reggere altri fedeli? Dovete impastare bene il lievito con la farina e l'acqua: ma se voi non cercate l'acqua, il tutto non può legare e così crolla tutto. Figli, cercatemi nel vostro cuore, Io sono lì che vi aspetto. Non vi lascio perché vi amo. Piango nel vedervi indifferenti al mio Amore, ma con bontà e misericordia aspetto che voi mi aprite la porta del vostro Sì. Vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen".

9) Sabato 22/5/1993, S. GIULIA, ore 13.20, a casa, orale

"Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, sono Io la tua Mamma. Cuore del mio Cuore, oggi è la tua festa ed Io sono venuta a stringerti al mio Cuore e a dirti grazie per l'amore che doni al mio Gesù e ai tuoi fratelli. (Giulia): Mammina cara, ti amo! grazie per la vostra bontà, non lasciatemi mai. (La Mamma): Figlia mia, sei così legata alla Croce di mio Figlio Gesù, come posso lasciarti? Sei preziosa la Cuore del mio Gesù, non preoccuparti! Ti amo e ti benedico. Ama sempre. (Giulia): Sì, Mamma!"

10) Domenica 23/5/1993, ore 15.40, alla Quercia, in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Soffri, croce mia, soffri* soffri e offriti vittima*. Figlia mia, bevi i calici che in questa giornata stanno offrendo al mio Gesù, aiutalo col tuo amore*. Shalom (=21). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera degli Angeli e dei Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi vengo ancora una volta in mezzo a voi a chiedervi di pregare per la pace. Figli miei, Io piango lacrime di sangue perché il mondo ancora non ha capito la mia volontà, ma Io vengo in mezzo a voi per la vostra salvezza, la vostra santità. Figli miei, le mie lacrime non finiscono mai, il mio Cuore è sempre più trafitto. Figli cari, siete lontani dalla Parola del mio Gesù. Figli miei, Io come Mamma vi invito ad amare il mio Gesù e a portare la sua Parola Viva nel mondo fra i figli della perdizione. Figli miei, satana vuole distruggere il Progetto dell'Amore. Siate saldi, piccini miei, saldi nel camminare con la Croce e per la Croce. Il mio Cuore Immacolato trionferà nel mondo, ma sono in pochi i figli che mi seguono: i figli del mio Cuore Immacolato. Figli cari, Io non voglio perdervi e per questo piango lacrime di sangue. Figli miei, seguite le orme del mio Gesù, accogliete il Pane Vivo che scende dal cielo. Io vi mando a portare la Verità e l'Amore del mio Gesù nel mondo. Figli cari, pregate per il Santo Padre, offritevi vittime per coloro che non amano. Vi amo, piccini del mio Cuore. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Piccola croce del mio Cuore, porta tu oggi la Croce del mio Gesù. Fallo riposare, figlia mia. (Giulia): Sì, Mamma! (insieme): Lode (=10). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. (Giulia): Gesù, ti amo, riposati sul mio cuore."

11) MESSAGGIO DEL 24 MAGGIO 1993 ALLA QUERCIA

(in crocifissione e sofferenza, ore 15.38)

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Mamma, non piangere, non piangere! ti supplico, non piangere, non piangere, non piangere, non piangere! (Imm.): *Soffri, Piccola Giovanni, soffri e offriti vittima in riparazione alle offese che recano al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma, sono amari, aiutami!* (Imm.): Figlia mia, sei ancora disposta ad accettare tutte le sofferenze che il mio Gesù vuole chiederti? (Giulia): Sì Mamma! (Imm.): Figlia mia, il tuo cuore è straziato come il mio, sai rispondere solo sì perché ami il mio Gesù. (Giulia): Mamma, fino all'ultimo respiro dirò sempre sì perché amo te e amo il mio Gesù. (Imm.): Figlia mia, dovrai soffrire molto. (Giulia): Amo il mio Gesù e voglio soffrire con lui*. (Imm.): Shalom shalom shalom shalom (=4). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata e il mio Gesù. Figli cari, oggi ancora una volta per volere di Dio Padre Io vengo a portarvi il mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli miei, insisto con ripetere di pregare per la pace. Figli cari, ancora non comprendete, siete sordi, non volete capire questa parola! PACE è quello che Io desidero: è quello che voglio segnare nei vostri cuori; PACE E AMORE è il mio grande desiderio: IL MIO GRIDO DI MAMMA. Figli miei, guardatevi intorno, il mondo sta crollando sui vostri capi, ma voi non riuscite ad aprire gli occhi, non riuscite a legarvi al mio Gesù. Figli cari, satana vi tiene sotto il suo tiro, vi confonde portandovi su vie non giuste, su vie che non sono Croce: vie dove non c'è il mio Gesù, dove non c'è la mia Pace, dove non c'è il mio Amore. Figli cari, non è molto quello che Io vi chiedo: COME MAMMA IO VI CHIEDO UN SEMPLICE SI' ALL'AMORE. Figli miei, se imparate ad amare, capirete il Mistero di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli cari, formate piccole chiesette, aprite i vostri cuori all'Amore di Dio. E' questo che Io vi chiedo: voglio i vostri cuori piccoli e semplici: poveri! Figli miei, non vi chiedo altro, Io desidero la vostra pace, il vostro amore. Figli cari, il Progetto di Fatima si sta adempiendo, non dite che è una ripetizione che io faccio: voglio svegliare i vostri cuori, voglio bruciarli con l'Amore dello Spirito Santo, e per questo vi ripeto sempre le stesse cose come fa una mamma col suo piccino insegnando i primi passi e le prime preghiere. Figli miei, non disperdetevi, restate uniti nell'Amore della Croce. E tu, Piccola Giovanni, fatti carico della Croce, tu sei la mia piccola croce, offriti tu per coloro che non conoscono il mio Gesù, soffri, croce mia, soffri. (Giulia): Sì, Mamma, io accetto ogni cosa, ma non piangere, non piangere! (Immacolata): FIGLIA MIA, COME FACCIO A NON PIANGERE: VEDO IL MONDO CHE VI CROLLA MA NON SIETE CAPACI A FAR NULLA! IL MIO CUORE VIENE TRAFITTO IN OGNI ISTANTE E IL MIO GESU' SOFFRE PER OGNUNO DI VOI. SIATE PRONTI E PREPARATI PERCHE' L'ORA DEL PADRE E' EMINENTE. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e portate il mio Amore e la mia Pace ovunque andate. Lode (=9). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.(Preghiera): Madre del Pietosissimo Amore, brucia il cuore mio con l'Amore di Dio, fa' che io possa donare tutto di me al mio Gesù, fa' che io possa sprigionare dal mio cuore l'Amore del mio Gesù, annulla il mio essere dinanzi alla Croce e fammi camminare per essa e con essa. Amen".

LA MAMMA PIANGE ... E NOI?

E' sempre triste vedere la propria mamma piangere, ma lo è di più per chi come Giulia vede la Mamma Celeste versare lacrime di sangue. Giulia la invita a non piangere, ma lei, come Mamma nostra, come può smettere di farlo quando ci vede in pericolo di perdizione eterna e non vede in noi nessuna volontà e segno di conversione? Ci vede sotto il tiro di satana che ci avvolge con i suoi tranelli, ci lega alle cose della terra e ci divide seminando odi e preparando il suo ultimo attacco per una guerra di distruzione totale dell'umanità. Satana sa che il Progetto di Dio è Pace e Amore e cerca di annullarlo o almeno di strappare quante più anime è possibile. Maria ci assicura che il suo trionfo ci sarà e ci invita ad essere saldi nel suo Cuore: con l'amore, con la preghiera, con la sofferenza. Se amiamo impareremo a pregare e a capire il Grande Mistero dell'Amore di Dio. Ma se amiamo di vero cuore Dio e l'uomo, accetteremo pure di soffrire e di immolarci con Maria. Le lacrime di Maria non finiscono mai e sono intense. Noi speriamo in queste lacrime di salvezza e le accogliamo con fede a amore, ma come figli del suo Cuore Immacolato dovremo provare anche noi a imitare la Piccola Giulia che, alla richiesta se è disposta a soffrire ancora per Gesù, risponde: "Sì, Mamma!" e aggiunge: "Fino all'ultimo respiro dirò sempre sì perché amo te e amo il mio Gesù". Dona generosamente e con totalità il suo Sì perchè ama Gesù. Questo ci chiede Maria: AMORE A GESU', AMORE AL FRATELLO CHE E' GESU': "Come Mamma Io vi chiedo un semplice Sì all'Amore". Per farlo ci vuole solo uno sforzo di povertà, perché la ricchezza divide, mentre lo spirito di povertà è libertà, luce e amore, e Dio vi scende e allora tutto sarà un'esplosione di amore. Ci sentiremo bruciati dall'amore e daremo solo amore, anche a quelli che vivono di odio. Questo Giulia lo capisce nello Spirito, perciò prega di essere bruciata dall'Amore di Dio per bruciare il mondo di questo Fuoco Ardente. Imitiamola, perchè di quel Fuoco ha bisogno l'uomo: una Pentecoste dell'Eterno Amore che il Cuore Immacolato di Maria desidera far trionfare presto nel mondo intero: "PACE è quello che Io desidero: è quello che Io voglio portare nei vostri cuori; PACE E AMORE è il mio grande desiderio: IL MIO GRIDO DI MAMMA". Perchè non succede? La Madonna ce ne dà la spiegazione: non comprendiamo il dono della Pace di Dio e siamo sordi allo Spirito che in tanti modi viene a svegliarci. Formiamo dunque piccole chiese, di cui parla Maria, e invochiamo con Maria lo Spirito Santo per camminare con Lei nella Luce dello Spirito e fare del mondo il Gregge del Padre.