Notizie da Sofferetti-24  n. 110

Lauria, 27 settembre 1993  

 

 

1) Lunedì 13/9/1993, ore 19.45, Casetta del Lentini, in cr. e soff.

"Giulia): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi i calici della mia Letizia.* Sono Io, il vostro Gesù, il Gesù della Pace, il Gesù dell'Amore e della Nuova Alleanza. Figli cari, voglio riposare con voi. Figli miei, venite al mio Banchetto di Pace e di Letizia. Venite, figli miei, vi aspetto, Io vengo con voce di giubilo! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL MISTERO DELL'AMORE E DELLA PACE. FATE QUESTO UNENDOVI AL MIO AMORE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL MISTERO DELLA CROCE. FATE QUESTO RINNOVANDOVI NEI VOSTRI CUORI.* Figli cari, Io vi amo e vi aspetto al mio Banchetto, non indietreggiate! Figli miei, satana vuole distruggere la nostra amicizia, ma voi amate il mio Amore, distaccatevi dalle cose vane e unitevi alla mia Pace e alla mia Croce. (Giulia, dinanzi ad un segno): Gesù, perché questo? Tu puoi cancellarlo! cancellalo, Gesù! cancellalo, Gesù! (Immacolata): Sono Io, la Vergine Immacolata. Figli del mio Cuore, vengo in mezzo a voi a donarvi il mio Amore, la Verità e la Parola del mio Gesù. Vi invito a camminare con la Croce e per la Croce. Figli miei, il mio Cuore gronda sangue per l'umanità, ma gioisce nel vedere i vostri cuori. Figli miei, vi amo e desidero che preghiate per la pace. Pregate, figli miei, e non preoccupatevi per i vostri corpi ma legatevi al mio Gesù: alla Luce Eterna. Figli miei, presto molto presto si adempirà il Progetto di Fatima: la Pace e la Letizia danzeranno con lo Spirito Santo. Io vi amo, figli miei, e piango lacrime di sangue per i figli della perdizione. Pregate e offritevi vittime. (Lentini): Sono io, il Servo della Croce. Figli miei, vi amo! figli cari, ma grido al mio popolo: Amate il mio Gesù, amatelo, figli miei! (Giulia): Padre Lentini, cancellalo! cancella quel segno! Dimmi cosa devo fare, ma cancellalo! (Lentini): Figli miei, questo si deve adempiere, non posso cancellarlo. Prega e soffri nel silenzio; croce mia, grida il Nome della Croce del mio Gesù. Pregate pregate pregate! Vi benedico col segno tremendo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Lode lode lode lode lode lode lode (7)".

2) Martedì 14/9/1993, ore 10.40, orale

(Giulia): Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figli miei, pregate per la pace. Io sono la vostra Mamma e vi amo. Figli miei, sono le ultime grazie che Dio vi sta donando facendomi venire Pellegrina tra di voi. Figli miei, che il vostro vivere sia solo per la Croce di mio Figlio Gesù, non seguite vie che non siano segnate dalla Verità della Croce: sia il vostro unico segno di pace. Figli miei, figli Ministri, portate per le vie la Croce del mio Gesù, esorcizzate nel nome della Croce, siate forti nello sconfiggere il male. Figli, voi sapete che satana è forte, ma col Nome della Croce voi potete sconfiggerlo. Figli miei, non lasciate la Croce di mio Figlio per le cose del mondo, ma vestitevi di Croce e camminate con essa e per essa. Io sono la Madre della Croce Santa e tali vi voglio. Figli, sbocciate nella sua Luce e nella sua Pace, siate lucerne vive dell'Amore della Croce. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Piccola croce mia, ti amo, soffri per i tuoi figli. (Giulia): Sì, Mamma!"

3) Giovedì 16/9/1993, ore 21.04 a casa, in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei il mio Gesù, glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Gesù, perdonami se ti chiedo sempre di glorificare! (Gesù): Non temere, creatura mia, sono il tuo Gesù. Sono venuto a riposarmi con voi. Figlia mia, sii sempre prudente, satana è forte e vuole distruggere la nostra amicizia. (Giulia): Gesù, perché non lo fermi? (Gesù): Figlia mia, non è a te che devi conoscere questi tempi, lui sarà annientato e presto sarete liberi nel mio Amore. Ora venite al mio Banchetto e fate festa con me. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL MISTERO DEL MIO AMORE. FATE QUESTO RINNOVANDOVI NEL PADRE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL MISTERO DELLA PACE. FATE QUESTO RICORDANDOVI DELLA MIA AMICIZIA CON TUTTI VOI.* Figli miei, Io vi amo e voglio restare con voi perché sono solo. Figli miei, i tempi dell'Amore sono eminenti e il mio Calice d'Amore è pronto per ognuno di voi, venite e fate festa portando con voi gli abiti della Verità e della Pace. Figli miei, vi avviso ancora una volta, satana è forte e vuole distruggere la nostra amicizia, siate saldi nella preghiera, amatevi gli uni gli altri perché solo amando potete conoscere il mio Amore. Piccola croce mia, non sono i tempi per conoscere il mistero che tu vuoi scoprire. (Giulia): Gesù, ti amo! (Gesù): Lo so, figlia mia, conosco il tuo cuore, e anch'io ti amo. Ora vi lascio il mio Amore e verrò ancora a spezzare il Pane. Vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Amen".

4) Venerdì 17/9/1993, ore 10.40, orale

"Parla Gesù ai suoi figli: - Figli, figli miei, oggi mi fermo per guardarvi col Cuore più trafitto che mai. Cosa devo fare ancora per voi? Non riuscite a vedermi e neanche a sentirmi! Figli, i miei dolori lacerano i cuori dei Piccoli Giovanni. Quanto vi amo, figli miei! Voi nel silenzio sentite quanto Io soffro, perché Io mi poggio sui vostri cuori. Figli miei, siete cari al mio Cuore perché anche voi siete trattati come me: mi calunniano, mi sputano in faccia, mi calpestano ed Io tutto sopporto perché vi amo! Il mio Amore è tale da far perdere i sensi: sì, figli miei, sono pazzo per voi! Ed anche a voi chiamano pazzi, visionari ed altre calunnie, ma voi, Piccoli Giovanni, resistete fino al sangue come me, non preoccupatevi se feriscono i vostri cuori o se calpestano i vostri corpi. Portate la Croce con me perché alla fine della salita lì ci sono Io che vi aspetto per donarvi il premio del mio Amore. Orsù, Piccola Giovanni, vieni, stringiti al mio Cuore, lascia che ti amo. Non piangere! Non dimenticare che Io sono Giudice e solo Io posso giudicare voi. Vai avanti con la tua croce. Vi amo e vi benedico col Padre e lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

5) Dom. 19/9/1993, ore 10.10, a fine Messa a Thurio, in cr. e soff.

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi i calici che stanno offrendo al mio Gesù, offriti vittima per coloro che trafiggono il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma Mamma Mamma, perché piangi? (Immacolata): Soffri, creatura mia, soffri.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, il Figlio della Croce. Figli miei, oggi ancora una volta vi invito a pregare per la pace. Figli miei, pregate per i figli della perdizione e offritevi vittime di espiazione per i peccatori. Figli miei, oggi ancora una volta stanno sporcando il mio Altare della Misericordia: stanno sporcando il mio abito i figli della perdizione! Pregate, figli miei, affinché l'Amore di Dio riscaldi i loro cuori. Figli cari, satana è forte e vuole distruggere l' Amore di Dio. Figli miei, lasciate le cose del mondo e unitevi all'unica fonte viva della Croce del mio Gesù. Figli miei, non pensate ai vostri corpi, costruite tesori nei cieli perché è eminente la Venuta del mio Gesù. Figli miei, accostatevi ai Sacramenti con più frequenza, non indietreggiate dinanzi alla Verità del Vangelo del mio Gesù. Io vi amo perché sono la vostra Mamma e vengo per portarvi al Trono del mio Gesù. Io sono Pellegrina nel mondo per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli miei, i tempi che verranno saranno duri, siate sempre uniti alla Croce del mio Gesù. Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, mi stringo a voi perché sono la vostra Mamma e vi imploro a pregare ed esorcizzare con la Croce della Verità e della Vita Eterna. Vi amo tutti perché siete i miei figli e vi ho stretti al mio Cuore ai piedi della Croce Santa. Vi amo, figli miei, e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode lode lode lode lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!"

6) CONSACRAZIONE A GROTTAGLIE (Dom. 19/9/1993, ore 17, in cr. e soff.)

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Bevi, figlia mia, bevi i calici che stanno offrendo al mio Gesù, soffri e offriti vittima. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma Mamma Mamma, perché piangi? perché piangi?* (Immacolata): Croce mia, soffri ancora per il tuo Gesù, porta tu la Croce oggi.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (40). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli miei, vi invito ancora una volta a pregare per la pace. Figli miei, Io vengo in mezzo a voi a portare l'Albero della Vita che è la Croce del mio Gesù. Figli miei, pecorelle mie, vi amo e voglio che veniate tutti a lavorare nella mia infinita Vigna di Amore e di Povertà: vi invito a danzare con la Danza dello Spirito Santo! Figli miei, creature del mio Cuore Immacolato e Addolorato, distaccatevi dalle cose del mondo e legatevi all'Amore della Croce, all'Amore dello Spirito Santo. Figli miei, è tempo di cambiare i vostri cuori, è tempo di vestirvi con l'Amore del mio Gesù. Figli cari, è tempo di amare la Croce e di danzare con l'Amore Infinito dello Spirito Santo. Io vengo in mezzo a voi come Mamma Pellegrina, come Mamma dell'Amore, e plasmo i vostri cuori col Fuoco dello Spirito Santo. Figli miei, piccini del mio Cuore Immacolato e Addolorato, siate forti, siate saldi nel camminare col mio Gesù che viene in mezzo a voi portando il suo Pane Vivo, la sua Parola di Verità e d'Amore. Figli miei, non preoccupatevi dei vostri corpi, ma donatevi con amore al Gesù che viene in mezzo a voi col suo Corpo e col suo Sangue. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, combattete con me l'ultima battaglia di Amore e di Pace perché il Progetto di Fatima è eminente e il Grande Sole brillerà su ognuno di voi perché siete i miei figli. Non temete su ciò che dovete fare o dire, Io sono con voi, la vostra Mamma non vi lascia perché vi ama, figli cari, e presto Pace, Gioia e Letizia danzeranno. Vi amo tutti e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che è Pace, Gioia e Letizia. Vi benedico col segno tremendo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode lode lode lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria".

Durante la Consacrazione della Messa:

"Giulia, soffrendo): Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! (detto 33 volte).

(Gesù): Sono Io, il vostro Gesù, il Pane Vivo. Figli miei, cibatevi del mio Amore e della mia Pace, camminate sulla via della mia Verità e del mio Perdono. Figli miei, Io sono il Pastore della Vita Eterna, l'Uomo dei Dolori, il Figlio che ha allargato le sue braccia sul legno della Croce. Vi amo tutti e vi benedico col mio Sangue di Verità e di Vita Eterna".

7) Martedì 21/9/1993:

a) Ore 10.40, a casa, orale: "Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, prega per i Grandi del mondo: oggi più che mai mi stanno trafiggendo il Cuore! Figlia mia, prega per i Piccoli Giovanni perché satana li sta confondendo con la sua falsa luce. Piccina del mio Cuore, so che le tue sofferenze sono sempre più pesanti ma non temere, Io sono al tuo fianco. (Giulia): Mamma, amo te ed amo il mio Gesù. (La Mamma): Figlia mia, consola sempre il Cuore del mio Gesù che tanto soffre per l'umanità. (Giulia): Mamma, anch'io faccio soffrire il mio Gesù, perché mi chiedi questo? Mamma, a volte piango perché non vedo i cuori dei miei fratelli rivolti alla preghiera e penso di far soffrire voi. (La Mamma): Figlia mia, non preoccuparti di questo, ma prega e lascia tutto il resto nelle mani di Dio. Tu devi solo pregare. (Giulia): Mammina mia, guidami tu. (La Mamma): Lo sto già facendo, tu cammini per la Croce e con la Croce. Non temere ciò che dice l'uomo ma sii attenta a ciò che ti chiede Dio: tu sei un suo strumento, lasciati usare. (Giulia): Sì, Mamma! (La Mamma): Vi amo, figli miei, e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

b) Visione alla Quercia: "21 settembre, ore 18 circa - scrive Giulia - all'inizio del Rosario del martedì, sotto la Quercia c'era confusione, poi è venuto l'esserino, sempre nudo e seduto sul trono. Mi ha detto che mi dava un tesoro se io mi inginocchiavo a lui. Io gli ho detto in nome della Croce di andare via e lui è scomparso".

8) Giovedì 23/9/1993, ore 21.04 a casa, Cena di Gesù, more solito

"(Giulia): Se sei il mio Gesù, glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, siediti. Sono Io, il vostro Gesù, sono venuto ancora per riposare con voi. Figli miei, vi amo e desidero che siate tutti uniti nel mio Cuore e nel mio Amore. Non dividetevi! Figli miei, tempi duri verranno ed Io voglio stare con voi. Venite al mio Banchetto di Pace e di Gioia. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO NEL MISTERO DEL PADRE A TUTTI VOI.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL MISTERO DEL PADRE MIO. Figli miei*, la mia Parola è Parola di Vita e la mia Mensa è Mensa di Pace e di Amore. Figli, non dividetevi ma restate uniti al mio Cuore. Figli Ministri, venite al mio Banchetto con abiti nuovi e liberate i vostri cuori all'Amore che Io vi ho donato. Figli miei, Io verrò ancora a spezzare il Pane, aspettatemi e non lasciatemi solo. Vi amo e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!"

9) Venerdì 24/9/1993, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù ai Vescovi: - Figli miei, dall'inizio dei tempi sapete che Dio è la Legge e non vi è altro Dio all'infuori di me, Io solo sono il Giudice e il Legislatore. Voi chi siete per giudicare? Chi vi ha donato ordini per fare i maestri? Il vostro compito è di servire, non di essere serviti. Non rifugiatevi sotto i vostri abiti, ma lavorate nella mia Vigna da giusti vignaiuoli. Figli miei, i vostri errori si vedono chiari perché Io sono la Luce, non scandalizzatemi i miei piccoli, siate corretti e non nascondetevi dinanzi alla Verità. Io sono il vostro Dio, non dite: - Io sono il capo e devo comandare -, ma siate sottomessi alla Volontà del Padre. Figli, la Luce è nel mondo e voi preferite le tenebre perché vi fa comodo: perché amate il mondo! Cosa vi ho comandato Io: la Povertà ed il mio Amore oppure la ricchezza e l'odio? Io sono Amore e Povertà e tali vi voglio. Sciogliete il laccio che vi allontana dal mio Amore e ritornate ad essere piccoli come il giorno del vostro Sì al mio Amore. Vi amo e vi benedico con la Croce della Salvezza. Amen Amen Amen Amen".

10) MESSAGGIO DEL 24 SETTEMBRE 1993 ALLA QUERCIA

in crocifissione e sofferenza, ore 15.34

"(Giulia, dopo un canto in estasi a Maria): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giulia): Mamma, perdonami se ti chiedo di glorificare. (Immacolata): Figlia mia, non temere, fallo sempre, tu sai che satana è forte e può ingannare, non preoccuparti di chiedermi di glorificare, Io lo faccio con amore. (Giulia): Grazie, Mamma! (Immacolata): Figlia mia, bevi questo calice (pausa) in riparazione di ogni offesa*, ora offriti vittima per i peccatori. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Soffri soffri, offriti vittima. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (26). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io, la Vergine Immacolata. Figli cari, oggi per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo vengo a portarvi il Pane Vivo. Figli miei, oggi vi invito a rinnovarvi nel cuore, a ricordare nei vostri cuori la mia prima venuta in questo luogo. Figli miei, rinnovate nei vostri cuori il mio Messaggio ed elargitevi all'Amore di Dio: al suo Avvento, alla sua Pace. Figli miei, Io sono venuta in questo luogo mandata da Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo per portarvi all'Amore di Dio. Figli miei, è tempo di ritornare all'Amore di Gesù, è tempo di lasciare le cose del mondo per donarvi tutti a Dio e al suo Amore Infinito. Figli miei, è tempo di accostarvi ai Sacramenti, alla Santa Messa: e sia essa il vostro unico vivere, il vostro unico camminare, il vostro unico stare in azione. Figli miei, questa valle è preziosa a Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo perchè è frutto del suo Cuore e del suo Amore. Non sporcate questo luogo! figli miei, non lo sporcate perché Io sono la Mamma dell'Amore e della Verità e il Progetto di Dio è Progetto di Amore, è Progetto di Verità, è Progetto Duraturo e niente e nessuno può cancellarlo. Figli miei, figli Ministri, mi rivolgo ancora una volta ai vostri cuori: Liberatevi dalle cose del mondo! liberatevi, figli miei, e legatevi al legno della Croce: lasciatevi crocifiggere col mio Gesù! Figli, non lasciate i vostri cuori nelle tenebre di satana, unitevi all'Amore di Dio. Figli miei, vi amo e non voglio perdervi perché siete miei figli, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli miei, non trafiggete il mio Gesù, non trafiggetelo con le vostre opere sbagliate. Vi amo, pecorelle del mio Cuore, e vi aspetto alla Luce della Croce. Fate presto! figli miei, fate presto! vestitevi con le vesti nuove e abbracciate il mio Gesù che è eminente a venire in mezzo a voi. Figli tutti, questo messaggio è per il mondo e per coloro che odono la Parola del mio Gesù. Siete tutti miei figli, Io non vi lascio, creature mie! Questa battaglia è battaglia di Vittoria, d'Amore e di Pace e insieme arriveremo al porto dell'Amore di Dio. Figli miei, formate corone di Santi Rosari e combattete con me. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode lode lode lode lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

(Preghiera): Madre del Pietoso Amore, concedi ai cuori addormentati di risvegliarsi all'Amore, concedi ai cuori dispersi il ritorno all'Amore, concedi al mio piccolo cuore di amare il mio Gesù. Amen".

VENITE, SALIAMO SUL MONTE DEL SIGNORE!

Lo diceva Isaia per i tempi messianici, che ebbero l'inizio sul monte Sion con il mistero della Croce e con lo stesso mistero si proiettano alla 'fine dei giorni' o del 'tempo della storia':

°°°°°°°°°°

"Alla fine dei giorni, il monte del tempio del Signore e da Gerusalemme la Parola del Signore. sarà elevato sulla cima dei monti, Egli sarà giudice fra le genti e sarà più alto dei colli; e sarà arbitro fra molti popoli. Ad esso affluiranno tutte le genti. Forgeranno le loro spade in vomeri, Verranno molti popoli e diranno: le loro lance in falci; - Venite, saliamo sul monte del Signore, un popolo non alzerà più la spada al Tempio del Dio di Giacobbe, contro un altro popolo, perché ci indichi le sue vie non si eserciteranno più nell'arte della guerra. e possiamo camminare per i suoi sentieri. -, Casa di Giacobbe, vieni, poiché da Sion uscirà la Legge camminiamo nella Luce del Signore" (Is.2,2-5).