Notizie da Sofferetti-24  n. 95

Lauria, 13 marzo 1993

  

CI ACCOMPAGNA IL LENTINI DA LAURIA A CATANIA

(nato forse da antenati oriundi di Lentini di Siracusa)

 

1) Giovedì 23/2/1993, ore 13, alla Casetta del Lentini a Lauria, in crocifissione e sofferenza

Giulia è qui. C'è anche Rosa Leone. Partecipano alla Messa in chiesa e poi al pellegrinaggio alla Casetta. Giulia ha la semplice crocifissione, senza messaggio, durante la Consacrazione della Messa, celebrata da Mons. Rocco Talucci. Alla Casetta, mentre termina il pensiero di Mons. Cantisani, Arcivescovo di Catanzaro, Giulia va in estasi fuori la Casetta e dà in ginocchio il messaggio. Quando si alza si vede sangue sulle pietre del vicoletto e si nota una ferita con buco sull'articolazione del piede sinistro. Si pensa ad una ferita dovuta alla caduta sulla pietra, ma domani, 26/2, a casa, senza alcuna caduta, si ritrova la ferita-buco anche sull'articolazione del piede destro. In pomeriggio Giulia assiste allo scoprimento del monumento al Lentini, ma non ha messaggio e dice solo: "Sento silenzio". Quale il senso? Ce ne sarebbero tanti. A me non è piaciuta tutta la storia che si è portata questo monumento e soprattutto lo stesso monumento che avrebbe dovuto ricordare in modo 'visivo' l'episodio dell'Albero della Libertà che divise il popolo di Lauria e il Lentini intervenne additando e innalzando l'Albero della Croce. Anche questo monumento lo ricorda, ma in modo 'secondario' attraverso un pannello laterale. Il silenzio, però, del Lentini è più serio in quanto vede il suo amato popolo di Lauria diviso e lontano dal suo cuore che è la Croce di Gesù. E' sintomatico il silenzio del Vescovo che benedice soltanto il bronzeo, sia perchè è solo una manifestazione civile di inaugurazione di un monumento offerto dall'Amministrazione Provinciale sia perché, dopo tanti richiami, ritiene la scelta del silenzio più eloquente per cuori induriti. "L'obbedienza al Vescovo è la mia divisa", diceva il Lentini, e il popolo di Lauria verso il Vescovo non ha la divisa del cristiano che sa accettare dal Vescovo anche semplici proposte di cammino. E questa proposta, pur discutibile sul piano artistico, è la santità del Lentini che il Vescovo da circa due anni ha fatto scolpire su una roccia e si trova in chiesa, ad appena sette metri dalla tomba del Lentini. Il Vescovo aspetta, ma anche il Lentini aspetta! Riuscirà il popolo di Lauria a far sciogliere il silenzio del Lentini in un'esplosione di gioia e di pace per tutti?

Il messaggio di Giulia alla Casetta"(Giulia): Mamma, perdonami se ti chiedo di glorificare. (Immacolata e Addolorata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri, piccina mia, soffri in riparazione alle offese recate al cuore del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata e Addolorata): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom! (=18) Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi e il Figlio della Croce (= Domenico Lentini). Figli miei, oggi vi invito tutti quanti ad abbracciare la Croce del mio Gesù. Figli miei, oggi vengo in mezzo a voi col Cuore di Dio Padre a lavare le ingiustizie. Figli miei, siate corone di Santi Rosari e incoronate il mondo, unitevi al mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli miei, figli Ministri (ndr. a questo punto Giulia cade per terra e versa sangue), figli Ministri, legatevi alla Croce del mio Gesù, amatela, figli miei! lasciate le cose del mondo e aggrappatevi all'Amore Misericordioso di Dio Padre, camminate con l'Amore Misericordioso di Dio Padre. Figli Ministri, lasciate le cose del mondo, accettate con amore il Sorriso del mio Gesù. Figli miei, il mio Cuore gronda sangue per ognuno di voi: in pochi siete i figli ad accogliere il mio Sorriso! Figli miei, dimezzati i calici che offrono al mio Gesù.

(IL SERVO DELLA CROCE): Figli miei, sono io il Servo della Croce. Popolo del mio cuore, popolo mio (=Lauria), oggi vi benedico col mio cuore: con la Croce del mio e del vostro Gesù. Figli miei, amatevi gli uni gli altri, amatevi, figli miei, siate lucerne, siate pane vivo. Figli miei, il mio cuore è grande per ognuno di voi, ma il mio cuore gronda gronda sangue nel vedere le vostre divisioni. Figli miei, ho tanto pregato e prego ancora per ognuno di voi, ma il mio desiderio è di vedervi ai piedi della Croce del mio e del vostro Gesù. Figli miei, vi amo, vi amo, vi amo e nel vostro cuore desidero che facciate abitare il mio Gesù. Figli miei, popolo amato, elargitevi all'Amore del mio Gesù, offrite i vostri cuori, fate entrare la Luce Vera della Croce. Figlio Mario, angelo mio, sono il tuo fratello Domenico. Figlio mio, vai avanti con la tua missione. Non fermarti sui punti che tu conosci. Soffri anche tu col mio cuore. Ah! figlio mio, porta la Croce che ti è stata consegnata. Portala per i tuoi fratelli: per i figli che non vogliono ascoltare la Parola del mio Gesù. Molto presto, molto presto la Grande Luce discenderà sul mondo intero. Siate pronti, siate preparati, ma soprattutto, figli miei, lasciate i cuori al mio Gesù. Sono eminenti i tre giorni di buio. Figli miei, il grande tunnel è eminente! Figli miei, camminate sempre con la Croce e per la Croce. L'Albero Vivo è in mezzo a voi, ma voi non lo vedete. Non volete ascoltare il grido di Maria! POPOLO MIO, QUANTO MI FARETE SOFFRIRE ANCORA? QUANDO UDRETE LE PAROLE DI DIO? POPOLO DEL MIO CUORE, SBOCCIATE NEI VOSTRI CUORI E AMATE IL MIO GESU'. Vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che è Pace, Gioia e Letizia. Andate in pace, portate il Pane Vivo di Dio Padre. Amen. Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Padre dell'Infinito Amore, aiutami ad annullarmi, aiutami a donare il mio cuore per coloro che mi trafiggono. Amen".

2) Venerdì 26/2/1993, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, è tempo di rinnovamento, non potete più essere sordi. E' tempo di lavare i vostri cuori: digiunate, fate penitenza, ma non solo a parole. Figli, rinnovatevi nei vostri cuori, pensate alla Croce che svetta sul Monte. Figli miei, figli Ministri, voglio i vostri cuori, siete in pochi a camminare sulla mia via. Figli i vostri cuori sono carichi del mondo e lontani dai miei voleri. Io voglio solo il vostro amore. Desidero che raduniate le mie pecorelle disperse dai vostri cattivi insegnamenti. Figli, voi siete la parte eletta del mio Cuore, ma, se non iniziate voi ad entrare per la porta stretta, come possono venire a me altre anime? Voi mi rifiutate mia Madre che porta il Pane° Vivo! Figli, vi esorto ancora ad essere parte eletta, perché vi amo e desidero che lasciate le cose del mondo. Figli, i tempi sono eminenti, siate miei. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen. Figlia mia, mi poggio ancora sul tuo cuore. (Giulia): Sì, mio Signore!"

Dopo si troverà la piaga-buco all'articolazione del piede destro e quattro fazzoletti che l'angioletto del venerdì ha usato per asciugare le ferite a Giulia e quindi distenderli sulle poltrone. Giulia vede in estasi questa operazione che l'angioletto fa solo di venerdì. Chi scrive però i messaggi in sangue non è l'angioletto. Giulia non lo sa. Su quelli di oggi 26/2, il primo ha: VI AMO/PACE. Il secondo: croce, VI AMO, una nicchia o scala fatta di 12 stelle o croci, con dentro una donna che offre la corona del Rosario ad uno che la aspetta dal basso e altra croce con sotto scritto: AVE MARIA. Il terzo: VENITE A(M)ME, il solito sole, un bambino in fascia, un altro in piedi con braccia allargate e a fianco ostensorio con raggi e dentro l'ostia IHS. Il quarto: gesù (a lettera minuscola), cuore con croce, PACE, ostia con IHS dentro e circondata da 11 ostie con dentro una croce: il tutto a forma di orbita (è il nuovo sistema solare della terra nuova e dei cieli nuovi?); a fianco VI AMO e sotto il solito sole.

3) Sabato 27/2/1993, ore 17.30, in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri soffri in riparazione alle offese recate al mio Cuore. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom! (=25) Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il Figlio della Croce. Figli miei, oggi vengo in mezzo a voi a portare l'Amore di Dio Padre. Figli miei, fiammelle del mio Cuore Immacolato e Addolorato, vi amo! Figli miei, figli cari, vi invito a pregare per la pace, pregate per i figli emarginati, pregate per i figli drogati. Figli miei, siate pronti e preparati alla venuta del mio Gesù. Figli, è eminente l'ora di Dio Padre, siate pronti, figli miei, siate pronti! Figli, i tre giorni di buio sono eminenti, ma la Luce e l'Amore del mio Gesù è nei vostri cuori. Siate forti con la preghiera, saldi nell'Amore di Dio Padre. Figli miei, vi amo ed effondo su di voi il Fuoco dello Spirito Santo che è Pace, Gioia e Letizia. Vi benedico col mio Cuore di Madre Addolorata nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Lode lode lode lode lode lode lode lode (=8). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre del Divino Amore, aiutami ad annullarmi dinanzi all'Amore Misericordioso di Dio Padre. Amen".

4) Domenica 28/2/1993, ore 15.40, alla Quercia, in crocifissione e sofferenza

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri, piccina mia, soffri e offriti vittima in riparazione alle offese che recano al Cuore del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma, sono amari, aiutami!* Mamma, sono amari, aiutami!* (dopo lunga bevuta) aiutami!* (Immacolata): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom! (=32) Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta vi invito a pregare per la pace. Figli miei, vi invito a lasciare le cose del mondo e ad aspirare ad un' unica luce che è la Croce della Povertà e dell'Amore di Dio Padre. Figli cari, lasciate le cose vane e legatevi al Cuore Misericordioso di Dio Padre. Figli miei, annullate satana col vostro amare, con la vostra preghiera e col vostro abbracciare il Santo Rosario e la Croce Viva. Figli miei, Io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre a portare il Pane Vivo: la Parola del mio Gesù. Siate uniti, siate semplici, amate coloro che vi odiano. Pregate per i figli drogati, per i figli emarginati, per coloro che trafiggono il vostro corpo e la vostra anima. Figli miei, le mie lacrime scendono sul mondo per lavare i vostri cuori, per cancellare e annientare il peccato. Figli Ministri, figli Ministri, il mio Cuore si strazia per ognuno di voi. Figli miei, desidero il vostro amore, il vostro Sì totale. Figli, indossate gli abiti della povertà, indossate la veste bianca e spezzate il Pane dei Cieli. Figli miei, vi amo, vi amo, figli miei! non voglio perdervi. Siate forti nelle tentazioni, siate forti! Figli miei, allontanate da voi satana, non dategli spazio. Figli miei, interrompete le sue azioni col Santo Rosario, con la Santa Messa, e amate amate amate, amate senza misura, elargite i vostri cuori, elargiteli! Figli miei, siate Crocifissi, offrite i vostri cuori in riparazione delle offese che vengono recate al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi col segno della Santa Croce: Mezzo di Resurrezione di Vita. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (pausa) Madre dell'Infinito Amore, lava i miei tanti peccati, purifica il cuore mio col nettare dell'Amore nei secoli dei secoli. Amen. (Immacolata): *Soffri soffri soffri, anima mia. (Giulia): Sì, Mamma!*"

5) Martedì 2/3/1993, ore, 10, a casa, orale

"Shalom shalom! Sia lodato Gesù Cristo. Figli miei, oggi vi chiedo di pregare in modo particolare per il Santo Padre. Figli, Io sono la Mamma dei Dolori, il mio Cuore è trafitto da sette tremendi dolori. Figli miei, l'umanità è in grave pericolo, satana vuole far suo ciò che è di Dio. Figli, pregate con convinzione, combattete con me la battaglia. Io vi amo e desidero che voi mi aiutate: senza il vostro aiuto Io non posso far nulla. Figli, dovete decidere! Dio vi sta mandando le ultime grazie. Figli cari, raccoglietele e mettetele nei vostri cuori. Riconoscete che uno solo è Dio e solo a lui si deve la lode. Amate, figli miei, perché nell'amore è racchiuso il Mistero della Vittoria. Perdonate sempre, pregate col cuore. Figli, Io sono sempre con voi perché vi amo. Siete miei figli, non dimenticate questo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo".

6) Venerdì 5/3/1993, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli, Io parlo al mondo perché vi amo. Io sono sempre seduto sulla Roccia a guardare, ma nessuno mi degna di uno sguardo. Figli, siate forti nelle prove, non lasciatevi travolgere dal mio nemico, siate anche voi vincitori. Figli, Io ho vinto con la mia Croce i suoi inganni, anche voi potete farlo: siete a mia immagine e somiglianza. Figli, portate ancora la Croce, venite con me a gioire col Padre. Figli, lasciate le cose del mondo. Voi ancora non comprendete quanto amore c'è nell'unirsi totalmente al mio Cuore. Figli, se voi comprendereste questo valore che unisce il Padre e il Figlio e lo Spirito Santo! Quanta gioia, figli miei, vedere i vostri cuori illuminati dall'Amore di Dio! Figli, sono sicuro del vostro donarvi al mio Cuore perché Io sono sempre seduto sulla Roccia a guardare i vostri cuori. Figli, vi amo ed elargisco le mie braccia sul legno della Croce per ognuno di voi. Aiutatemi, figli eletti! Vi amo e vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen".

7) DI NUOVO IN SICILIA AL SOLE DELL'ETNA

(Domenica della Trasfigurazione 7 marzo 1993)

I MESSAGGI DI OGGI A MESSINA E CATANIA

(in crocifissione e sofferenza)

A) Nella chiesa dell'Immacolata a Contesse di Messina ore 12.30

a) Alla consacrazione ai Due Cuori (a oltre 100 persone):

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom! (=16) Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi come Pellegrina, vengo a portare la Croce del mio Gesù: L'ALBERO VIVO DELL'AMORE E DELLA PACE. Figli miei, siate costanti nella preghiera, costanti ad amare il mio Gesù che viene in mezzo a voi con l'Amore Misericordioso di Dio Padre. Figli cari, Io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre a rinnovare e a lavare i vostri cuori. Figli miei, permettetemi questo! Figli cari, il mio grande desiderio è di vedervi uniti alla Croce del mio Gesù. Come Madre dell'Amore è questo che Io desidero. Vi amo, figli miei, vi amo! Molto presto scenderà la Luce e l'Amore di Dio Padre su ognuno di voi. Con Cuore Materno mi rivolgo ai figli Ministri: Elargite i vostri cuori, figli miei, elargiteli al mio Gesù, alla Croce Santa, al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Non Temete, figli miei! Io sono l'Ancora della Salvezza, Io sono la Vergine Maria Immacolata, la Madre del mio e del vostro Gesù. Vi amo, pecorelle mie, e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che è Pace, Gioia e Letizia. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode lode lode lode lode lode lode lode (=8). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre dell'Infinito Amore, aiutami ad annullarmi, aiutami ad abbracciare la Croce del mio Salvatore. Amen".

b) Dopo la Consacrazione della Messa (Gesù Salvatore e Pastore Eterno):

"Sono Io il vostro SALVATORE: IL PASTORE ETERNO. Venite a me voi che siete oppressi, venite a ristorarvi al Calice della Vita Eterna. Amen".

B) Nella cappellina delle Ancelle Riparatrici

a) Messaggio domenicale delle ore 15.38:

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Soffri, croce mia, soffri. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata). Figlia mia, immolati immolati immolati* per coloro che trafiggono il Cuore del mio Gesù. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Soffri soffri, croce mia, soffri per l'umanità che trafigge il Cuore mio e il Cuore del mio Gesù, offriti vittima. (Giulia): Mamma!* Mamma, non piangere!* non piangere, non piangere!* trafiggi il mio cuore, ma non piangere!* (Immacolata): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom! (= 44, nuovo record). Sia lodato Gesù Cristo. Sono Io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi con la Croce del mio Gesù: porto in mezzo a voi l'Albero Vivo della Vita Eterna. Figli cari, siate fiammelle ardenti del mio Amore, fiammelle di Pace, fiammelle di Luce Viva e Vera. Figli cari, vi invito ad abbracciare la Croce del mio Gesù, amatevi gli uni gli altri, lavate i vostri cuori con l'Amore Misericordioso di Dio Padre. Figli cari, vi invito a spezzare le catene di satana, spezzatele, figli miei, col segno luminoso della Croce Santa. Figli miei, vi amo, vi amo, figli cari, e vi invito a camminare sulla scia del mio Amore. Entrate per la porta del mio Gesù, entrate, figli cari! Portate il mio Amore ovunque andate, portate la mia Pace, la mia Verità. Ascoltate la Parola di Dio Padre. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, siate saldi nella preghiera, saldi nell'amore alla Croce. Figli miei, non distogliete i vostri cuori alla Parola del mio Gesù. Figli cari, camminate sulla via della Verità, della Croce e dell'Amore. Figli miei, figli Ministri, croce viva del mio Gesù, distendete le vostre braccia sulla Croce e amate il mio Gesù. Vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che è Pace, Gioia e Letizia. Amate e crescete nel nome della Santissima Trinità. Lode lode lode lode lode lode lode (=7). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre dell'Infinito Amore, stringi il mio misero cuore al Cuore del mio Gesù per ascoltare il grido della Croce. Amen. Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!"

b) Alla consacrazione ai Due Cuori ore 16.10

La facciamo sulla scia della consacrazione di S. Agata, protettrice di Catania: "Io sono tutta tua, o Signore, liberami dalla perdizione del mondo" (cfr. Arrighini A., In splendoribus sanctorum, vol. II, pag. 79). Tale sia la nostra di oggi: tutto del Signore! Ecco il messaggio:

"(Spirito Santo): Sono Io il FUOCO DELLO SPIRITO SANTO: aleggio su di voi con la sua Potenza, col suo Cuore. Oggi vi segno con la tremenda Croce di Cristo Salvatore (breve pausa). Figli, amate il mio Amore, bruciate d'Amore, crescete e legatevi col Padre, col Figlio e con mitezza di Spirito Santo. Portate la Croce° per il mondo, gridate: LA CROCE E' LUCE, LA CROCE E' VITTORIA, LA CROCE E' VERITA'. Figli miei, danzate sulle ali del mio Amore. Danzate danzate danzate e portate il mio Pane, la mia Parola, la mia Luce, il mio Amore. Non distaccatevi dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo. Figli, figli miei, luce della mia Luce, preparate i vostri cuori, preparate preparate i vostri cuori all'Eterno Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Danzate danzate! non distogliete i vostri cuori alla Grande Luce di Dio Padre. Vi benedico col Fuoco del mio Amore, della Pace e della Letizia nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen."

c) Dopo la Consacrazione della Messa (dall'Agnello Immolato):

"Io sono l'AGNELLO IMMOLATO, il vostro Salvatore. Venite a me, pecorelle smarrite. Venite a me voi che siete stanchi e oppressi. Camminate sul mio pascolo di Luce e di Pace. CIBATEVI DEL MIO CUORE. ELARGITE IL VOSTRO CUORE ALLA LUCE DELL'AMORE MISERICORDIOSO DEL PADRE. AMEN".