Notizie da Sofferetti-24  n. 118

Lauria, 14 febbraio 1994  

 

Immacolata: "Vengo a portarvi la Croce della Liberazione:

L'ALBERO VIVO DELL'AMORE DEL MIO GESU'"

(dal messaggio a Catania del 30/1/1990)

 

1) Giovedì 27/1/1994, ore 21.04, a casa, more solito (incompleto)

Per errore tecnico o altro il messaggio non è registrato bene. Sento la voce di Giulia ma è comporta da un fruscio assordante. Franco, che lo ha ascoltato in cuffia, è riuscito a sbobinare quanto segue:

"(Giulia): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre: (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti. Sono io, il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli miei, ancora una volta vi chiedo di pregare ... PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Figlio mio, io mi dono a te, tu donami al mondo. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Figlio mio, bevi il mio Sangue. Tu, piccina mia, soffri soffri per i Grandi del mondo. (Giulia): Sì, mio Gesù!"

2) Venerdì 28/1/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Figli cari, il mondo vi sta trascinando con sé, eppure siete a mia immagine e somiglianza, vi ho donato tutto, ho versato il mio Sangue per voi. Come siete fragili, come vi attaccate a cose che non sono neanche vostre! Pensate di risolvere tutto con i vostri poteri e non pensate a chi vi ha creati, a chi ha il potere assoluto su tutto. Figli miei, piango per voi, piango perché non posso fare niente senza il vostro Sì. Figli miei, dovete ritornare ai miei insegnamenti, dovete amare e pregare col cuore affinché il Padre usi misericordia, perché voi neanche potete immaginare i progetti del Padre. Figli, i tempi sono corti e voi ancora non mi conoscete! Io sono seduto sulla Roccia del Padre e vi guardo con pietà e soffro per i vostri errori, ma vi amo, figli miei, il mio Amore non ha limiti. Figli, satana vuole la guerra per distruggervi, convertitevi al mio Cuore e sarete salvi. Non aspettate ancora! Vi amo e vi benedico col mio Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

3) CONSACRAZIONE A CATANIA (sabato, 30 gennaio 1994)

a) Per l'appuntamento domenicale, ore 15.35:

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi i calici dell'Amore, soffri per l'umanità. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (9). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta sono in mezzo a voi per volere di Dio Padre. Figli cari, ancora una volta vi invito a pregare per la pace. Figli miei, siete in pericolo ed io vengo nella Valle dell'Amore (=Sofferetti), all'Altare della Misericordia di Dio Padre, a chiedervi di immolarvi. Figli cari, pregate pregate pregate: pregate senza sosta. Io vengo in mezzo a voi per la vostra salvezza per portarvi al Trono di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli miei, vi invito a spezzare le catene dell'odio e di unirvi alla Catena dell'Amore e della Povertà. Figli miei, figli di questa valle, non aspettate ancora ad aprire i vostri cuori, non aspettate ancora ad offrire il vostro Sì al Pane Vivo che viene dal cielo. Figli miei, popoli tutti della terra, implorate misericordia a Dio Padre, a Dio Figlio e a Dio Spirito Santo. E a voi, figli Ministri, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, lasciate le cose del mondo, il mio Gesù è eminente a venire in mezzo a voi, non trafiggetelo ancora, ma amate amate, figli miei! Vi amo, figli tutti, e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre del mio Infinito Amore, libera i cuori affranti, uniscili al Segno della Giustizia. Amen".

b) All'atto di consacrazione ai Due Cuori, ore 15.50:

"(Giulia, per la nuova apparizione): Mamma, ti chiedo perdono, ma ti chiedo: se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (7). Sia lodato Gesù Cristo. Figli cari, oggi per volere di Dio Padre sono qui in mezzo a voi, vengo a portarvi la Croce della Liberazione: L'ALBERO VIVO DELL'AMORE DEL MIO GESU'. Figli miei, pecorelle del mio Cuore Immacolato e Addolorato, io vengo a segnarvi col Sangue dell'Agnello Immolato e a chiedervi di pregare col cuore puro, col cuore pieno di Letizia di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli miei, io sono viva e reale in mezzo a voi: SONO LA MAMMA DELLA CROCE E DELLA VITTORIA E VENGO A PORTARVI IL PANE VIVO DEL MIO GESU', SIATE SEMPRE LUCERNE ACCESE NEL MIO CUORE IMMACOLATO E ADDOLORATO. Non temete per i vostri affanni, presto scenderanno dai cieli pace e letizia per i vostri cuori. Figli miei, non date adito al mio nemico, ma allontanatelo con la Santa Croce del mio Gesù. Figli, siate strumenti docili dinanzi alla Croce del mio Gesù. Io conosco il cuore di ognuno di voi e in modo particolare benedico ognuno di voi, benedico il mondo col mio Cuore Grondante di Sangue e distendo il mio Manto Misericordioso sull'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Voi, Piccoli Giovanni, offritevi vittime di espiazione, combattete con l'Angelo Michele, camminate camminate sulla via della Croce. Figli miei, vi amo, vi amo e col Cuore Grondante di Sangue vi invito di (=ad) immolarvi per l'umanità. Io piango lacrime di sangue, piango che in pochi seguite il Pane Vivo che io vi sto portando. Figli miei, siate saldi e amate amate il Segno tremendo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari, io sono sempre qui con voi, non temete, guiderò i vostri passi al mio Gesù. Vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che è Pace, Gioia e Letizia. Lode lode lode lode lode (5). Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù".

c) Alla Consacrazione della Messa

Dopo il Sanctus Giulia dice per 33 volte: "Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo!" E' il Credo dell'Amore, si provi a dirlo per 33 volte.

"(Gesù, dopo la Consacrazione): Sono io, il vostro Gesù: IL GESU' DELLA VITA. Figli cari, io mi dono in pienezza a tutti voi perché vi amo, vi amo. Figli cari, io vengo ad abitare nei vostri cuori e fare un'unica famiglia, ritornate al mio Amore. Figli, non disperdetevi nel buio della notte, ma risplendete alla Luce del mio Cuore. Vi benedico col mio Segno tremendo di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Lodate sempre il Nome del Padre Altissimo. Amen".

d) In sacrestia con le Suore, ore 17.20:

"(Giulia): Madre, se sei tu, ancora per una volta ti chiedo di glorificare. (La Mamma Immacolata Concezione): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Resta seduta, figlia mia. Figlie mie, sono io, la vostra Mamma Celeste. Dolci gocce del mio Rosario, vi amo e vi benedico in modo particolare. Boccioli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, oggi per volere di Dio Padre sono venuta ad accarezzare i vostri cuori e a plasmarli con l'Amore del Padre. Non temete, figlie mie, il mio aiuto è sempre con voi, presto sarete consolate e liberate da ogni male. Figlie mie, amate il mio Gesù e moltiplicate le vostre preghiere, donate i vostri cuori a coloro che bussano alla vostra porta, divulgate il vostro amore come il pane dei poverelli. IO LA VIA,^ MAMMA,^ IMMACOLATA E ADDOLORATA, vi stringo al mio Cuore Materno e vi segno la Via della Croce. Non temete dei vostri affanni, creature mie, Gesù lo Sposo Amatissimo allieterà i vostri cuori, pace e letizia regneranno su questa casa, i frutti scenderanno dal cielo col Segno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. SONO LA VOSTRA MAMMA IMMACOLATA CONCEZIONE. Lodato sempre sia il Padre Altissimo nei secoli eterni. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre del Divino Amore, consola il mio misero cuore, consola l'anima mia, rendila candida e deponila al Cuore della Croce. Amen. Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo!"

^ Maria è via=mamma, cioé concezione: LA CONCEZIONE IMMACOLATA

Si sente 'via' e chiedendo ci viene confermato, come pure è confermata la virgola dopo 'Mamma'. In che senso Maria è Via? Lo dice lei stessa: io sono la Via, (=) Mamma. Ed è via di 'Nuova Maternità' perché Immacolata e Addolorata. Tanto vuol dire pure il saluto finale: "Sono la vostra MAMMA IMMACOLATA CONCEZIONE". Lo aveva detto già a Lourdes sia per confermare il dogma di essere stata concepita senza peccato sia perché lei e solo lei è l'Immacolata Concezione, cioé la Maternità Santa e Immacolata della Donna Vestita di Sole che genera il Bambino Gesù e lo offre e si offre al Padre per generare con Gesù e in Gesù gli uomini nuovi, cioè i figli di Dio, e in questo senso si presenta spesso: IO SONO LA MAMMA DELLA CROCE, e quindi può dirci, come oggi: "Vi segno la Via della Croce", vi porto " la Croce della Liberazione".

4) Martedì 1/2/1994, ore 10.40. a casa, orale:

"Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, so quanto tu soffri in questi giorni. Figlia, il mio Cuore è trafitto e tu soffri perché senti il mio grido di Mamma: è un grido da donna partoriente! Figlia, troppo sangue innocente scorre per il mondo ed i Grandi del mondo guardano con occhi vittoriosi ciò che stanno facendo con le loro mani. Figli, nulla di buono avverrà dei loro progetti, le loro opere saranno spazzate come sabbia. Figli miei, voi non conoscete il Progetto del Padre. Per questo, figlia mia, ti chiedo sempre di immolarti per i tuoi figli, sei l'angelo mio preferito dove il mio Gesù si compiace del suo Cuore e si riposa con letizia. (Giulia): Mamma, ma io non faccio così tanto. ( La Mamma): Tu dici così perché sei tanto buona ed i Grandi del mondo vorrebbero soffocare la tua mitezza, ma non hanno ancora capito che Dio è con te e la loro potenza non è Potenza di Dio. Figlia, vai avanti con la Croce, unite sempre più anime al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. Figlio Mario, figlio Pasquale, figlio Franco, tu piccola croce, siate forti. Dio vi ama e vi benedice. Amen Amen Amen".

Anche l'apparizione cede il passo alla carità

Oggi, durante l'estasi, Giulia viene chiamata a telefono dalla sorella Schiavonea che, avendo chiamato il medico per il marito, la vuole a casa. La Madonna interrompe il dettato e manda Giulia al telefono. Lei va e quando ritorna trova la Madonna che l'aspetta e continua a scrivere il messaggio in dettatura. Poi raggiunge la sorella.

5) Mercoledì 2/2/1994, ore 10.40, a casa, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, in questo giorno di Luce, io parlo alla Luce della Pace. Voi che abitate sulla terra, rinnegate le tenebre e rispondete al grido del mio Cuore. Io vengo a voi con mitezza e semplicità di cuore, svegliatevi ed accogliete la Luce del mio Cuore. Figli, i tempi sono corti, io sono sempre seduto sulla Roccia del Padre ad aspettare che voi rivolgiate gli occhi al cielo. Oh figli miei, quanto soffro per ognuno di voi! I vostri occhi non vedono la mia Luce, il mio nemico vi ombra con la sua falsa luce. Voi, Piccoli Giovanni, camminate con le lucerne accese, soffrite per i figli che non vogliono vedermi. Figli Ministri, rivolgete i vostri cuori all'Unica Luce e donatela al mondo come io la dono a voi con umiltà e silenzio. Figlia mia, piccola croce, anche tu sarai trafitta della spada della vittoria, ma non spaventarti, il mio Amore ti darà forza. Vai avanti col tuo operato, conduci il tuo gregge al mio Cuore. (Giulia): Sì, mio Signore! (Gesù): Vi amo tutti e vi benedico col Padre e lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

6) Mercoledì 2/2/1994, Casetta del Lentini, ore 22, more solito

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Soffri, creatura mia, soffri per l'umanità, bevi i calici del mio Dolore.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom (6). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi invito a pregare per la pace. Figli miei, voi non conoscete il Progetto di Dio Padre. Figli cari, siete in pericolo ed io come Mamma vi invito a pregare con costanza, col cuore integro, rivolto verso la Croce del mio Gesù. Figli miei, pregate per il Santo Padre, pregate affinché Dio Padre possa adempiere il suo Progetto di Luce sull'umanità che crolla. Figli miei, io vi amo e non vi lascio. Creature mie, ardete sempre con la Luce dell'Amore di Dio Padre, lasciate bruciare i vostri cuori dall'Amore dello Spirito Santo. Figli miei, io sono viva e reale in mezzo a voi e vi dono i Piccoli Giovanni come figli dell'Amore e della Verità. Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote della Croce del mio Gesù, cammina sempre con la Croce del mio Gesù, guida le pecorelle: figlio mio, non lasciare che satana annebbia le loro vie, ma guidale con amore e umiltà. Figlio mio, figlio Mario, non temere, io sono sempre con te a guidare i tuoi passi, soffri e offriti vittima. Figli miei, vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Lode lode lode (3). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre del Divino Amore, mio Signore e mio Diletto, consola il mio cuore, amalo col tuo Amore, rendimi pura affinché possa restare dinanzi alla tua Luce. Amen".

7) Giovedì 3/2/1994, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giulia): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti, piccina mia. Sono io, il vostro Gesù, sono il Gesù dell'Amore e della Pace, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli miei, offritemi un posto: è al mondo che chiedo questo. Figli, io vengo perché l'ora del Padre è giunta, vengo col mio Banchetto in mezzo a voi e voglio restare con voi, voglio gioire nei vostri cuori: non chiedo altro. Figli miei, non fatemi piangere ancora! Io sono seduto sulla Roccia e vi guardo col Cuore Trafitto. Oh figli miei! figli, quanto dolore, quante lacrime verso per tutti voi! Figli miei, io vi amo! se voi comprendeste il mio Amore, quanta gioia ci sarebbe: saremmo un'unica famiglia! Il mio Banchetto è pronto, ma siete in pochi ad accostarvi! venite voi, voglio spezzare il Pane a tutti voi. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Ecco, figlio mio, io mi dono a te, tu donami al mondo, unisciti alla mia Croce.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Bevi, figlio mio, bevi il calice del mio Amore ed elargisciti al Padre.* Tu, sposa mia, soffri ancora per l'umanità, lega sempre più anime al mio Cuore e al Cuore della mia Amata Mamma: ascoltate il suo grido e camminate con essa. Figli miei, io piango per l'umanità! l'ora del Padre è eminente e il Grido della Croce viene ascoltato poco: I FIGLI MINISTRI NON VOGLIONO PIU' LAVORARE ALLA MIA VIGNA E COLORO CHE LO FANNO LO FANNO IN MALI MODI: MI SCARAVENTANO SUL LEGNO DELLA CROCE CON MALI MODI: MA IO LI AMO! LI AMO E MI DONO IN OGNI ATTIMO. Figlia mia, soffri tu, porta la Croce, cammina la Via dei miei Dolori. Non fermarti, figlia! Sarete perseguitati a causa del mio Nome, ma in voi io mando il Fuoco dello Spirito Santo: vi guida, vi protegge e vi illumina. Siate la mia Luce nel mondo. Vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Sposa mia, di' al figlio Mario che il volto al piccolo fazzoletto (=quello inviato al Vescovo di Nocera) è il Volto della Mamma Celeste. (Giulia): Ti amo, Gesù, ti amo, ti amo! (Gesù): Vi amo tutti, figli!"

8) Venerdì 4/2/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, oggi ancora una volta io vi dico che vi amo e vengo in mezzo a voi vivo e reale. Figli, io sono il vostro Signore, non ve ne sono altri. Figli, non restate chiusi nelle vostre case, ma venite incontro al vostro Signore, non fate i sordi, figli miei, i tempi dell'Amore sono eminenti ed io senza il vostro Sì non posso fare nulla. Figli, combattete con la mia Mamma, lei gira nel mondo Pellegrina per radunarvi tutti, ma ancora siete in pochi! in pochi pregate col cuore! Figli, è per la vostra salvezza che io vengo e piango per ognuno di voi. Figli miei, allontanate satana amandovi gli uni gli altri: SE VOI RIUSCITE AD AMARE, LA PACE E LA GIUSTIZIA REGNERANNO NEL MONDO. Piccina mia, oggi mi poggio ancora sul tuo cuore per riposare. (Giulia): Sì, mio Signore, riposati! (Gesù): Grazie, piccina mia! accetta questi abbracci per il mondo che non vuole il mio Amore. Vi amo e vi benedico col mio Cuore. Amen Amen Amen Amen."

Nuove stimmate: a) al ginocchio destro: il Volto di Gesù°, come gli anni scorsi; b) al ginocchio sinistro: una Croce, mentre negli anni scorsi c'era "una chiesa fatta di un triangolo con l'occhio di Dio Padre - verrà specificato in questi giorni - che poggiava su quattro colonne".

9) CONSACRAZIONE A ZUMBANO CS (sabato 5/2/1994, ore 17.45, more solito)

"(Giulia): Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Bevi, figlia mia,* bevi i calici del mio Amore.* (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Soffri, croce mia, soffri per l'umanità.* (Giulia): Mamma, Mamma, Mamma, non piangere!* trafiggi il mio cuore, non piangere!* (Immacolata): Figli miei, piango per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (7). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli, i Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi, vengo a chiedervi di pregare per la pace. Figli cari, vi invito a pregare per il Santo Padre: il figlio del Dolore. Figli miei, pregate affinché le Colonne dell'Amore del Padre restano in piedi. Figli miei, satana vuole la guerra, vuole la morte di ognuno di voi, e vi confonde con le sue false luci. Figli cari, piccini del mio Cuore, io vi prendo dal mondo e vi invio a portare la Luce del mio Gesù dove ci sono le tenebre. Pregate col cuore costante, pregate, figli cari, affinché il Progetto del Padre si adempie nel mondo. Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, indossate gli abiti nuovi, lasciate gli abiti vecchi del potere e indossate l'unico abito della Povertà e dell'Amore. Figli miei, vi amo! conosco i cuori di ognuno di voi e vi benedico con benedizioni copiose. Figli, camminate con la Croce e per la Croce. Vi amo tutti, creature mie, danzate con l'Amore dello Spirito Santo, siate semplici e puri, siate i pargoli del mio Divin Gesù. Figli cari, vi amo tutti e vi benedico col mio Cuore di Mamma nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. (Gesù): Sono io, il vostro Gesù, il Gesù della Pace, il Gesù dell'Amore, il Gesù della Povertà. Figli, voglio riposare nei vostri cuori, voglio far festa con ognuno di voi perché vi amo. Figli miei, il mio Banchetto èqui e in mezzo a voi, venite e fate festa: fate festa col vostro Gesù che vi ama. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* Ecco, figli miei, mi sono donato a tutti voi perché vi amo. Figli miei, non chiedo altro che il vostro amore. Figli, piccini miei, amici miei, amatemi amatemi! è questo che io voglio: il vostro amore e la vostra amicizia. Vi amo tutti e vi stringo al mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo e vi segno col tremendo Segno della Croce Viva del Padre e dello Spirito Santo.

(Preghiera di Giulia in estasi): Padre dell'Infinito Amore, consola l'anima mia, rendila degna di stare dinanzi al tuo Amore. Amen. Lode lode lode (3). Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù, ti amo!"10) Domenica 6/2/1994, ore 15.40, alla Quercia, more solito

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Immacolata): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, anche oggi bevi i calici dei Dolori e offriti vittima per i peccatori. (Giulia): Sì, Mamma!* (Immacolata): Soffri soffri.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (10). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Figlio della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi amo e vi benedico per queste vostre piccole sofferenze che sono gradite al Cuore del mio Gesù. Figli cari, oggi ancora una volta vi invito a pregare per la pace e vi invito ad amare le vostre vite perché sono gradite al Cuore del mio Gesù: sono tesori grandi al suo Cuore e voi dovete custodirle come tesori preziosi (ndr. oggi è la Giornata per la Vita). Figli cari, io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo a condurvi alla via della Santità, alla via dell'Amore e della Pace. Figli miei, vi invito a scacciare dai vostri cuori e dalle vostre case il mio nemico amandovi gli uni gli altri e custodendo nei vostri cuori la Pace del mio Gesù. Figli miei, i tempi che verranno saranno ancora duri e voi con i vostri occhi state vedendo i tempi che ci sono. Satana vuole la guerra, vuole la distruzione e usa ogni mezzo e ogni persona. Io sono la Vergine Immacolata e piango lacrime di sangue per l'umanità che non vuole ascoltare il grido del mio Gesù, non vuole fare famiglia con l'Unico Bene che è la Croce del mio Gesù. E voi, figli Ministri,* parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, non trafiggete, non trafiggete più il mio Gesù! lasciate le cose del mondo, figli miei, e legatevi alla Croce del mio Gesù. Io vengo per guarire i vostri cuori e guidarvi sulla scia del mio Amore e della mia Pace. Figli cari, pregate pregate, pregate con costanza, pregate perché non conoscete i progetti di Dio, non conoscete i tempi che dovranno venire. Figli miei, non vi dico questo per spaventarvi, ma vi invito ad amare la vostra vita perché è dono di Dio e Dio solo è l'unico Padrone Assoluto. Figli miei, siate caritatevoli, amate i figli emarginati, i figli drogati, i figli che non conoscono il mio Gesù. Vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode lode lode lode (4). Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. E tu, croce mia, soffri per l'umanità. (Giulia): Sì, Mamma!

(Preghiera di Giulia in estasi): Croce della mia salvezza, Luce Eterna del Padre Altissimo, guida il mio cuore alla Fonte Viva, guida i miei passi al Regno della Salvezza. Amen".

11) Martedì 8/2/1994, ore 10.40, a casa, orale

"Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figli miei, Piccoli Giovanni, oggi con cuore pieno di dolore vi chiedo aiuto: sono la vostra Mamma ed io ho bisogno di voi. Figli, pregate per il Santo Padre e per i figli Ministri. Figli miei, l'ora del Padre è eminente, e satana si mostra con le sue brutture confondendo i più deboli e coloro che non hanno il timore di Dio. Figli, voi siete le nuove colonne e su di voi io mando lo Spirito Santo perché io sono la Sposa dello Spirito Santo. Io mando voi come lucerne ad accendere il Fuoco dell'Amore, non fermatevi dinanzi ai pericoli, io sono sempre con voi, figli. Figlio Mario, piccolo Giovanni del mio Cuore, non fermarti, vai avanti con la Croce dell'Amore. Presto sarai consolato, il tuo cuore di pastore eterno è prezioso al mio Gesù. Figli, ho bisogno del vostro aiuto: figlio Mario, figlio Pasquale, figlio Franco! E tu, piccola croce, offriti sempre vittima. Vi amo e vi benedico col mio Cuore. Amen Amen Amen. Sia lodato il Nome di Gesù".

12) Giovedì 10/2/1994, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giulia): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti, piccina mia. Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, ancora una volta vengo in mezzo a voi col mio Banchetto d'Amore e di Letizia. Figli miei, creature mie, vi amo e vengo a portare il mio Amore e la mia Pace. Voglio riposare con voi, voglio far festa, venite, figli, accostatevi al mio Banchetto. Figli miei, satana vuole distruggere la nostra amicizia, ma io vengo con Amore a portarvi il mio Cuore, venite figli! Popoli tutti, accostatevi al mio Banchetto di Luce, i tempi del Padre sono eminenti, la Grande Luce brillerà nei cieli. Tu, Piccola Giulia della Croce, offriti vittima di espiazione per i Grandi del mondo. (Giulia): Sì, mio Gesù! (Gesù): Ora voglio spezzare il Pane con voi, voglio far festa. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* Ecco, figli miei, mi sono donato a voi perché vi amo, voi siete le mie colonne, gli alberi vivi del mio Amore, restate sempre uniti. Figli miei, i tempi che verranno saranno duri ed io voglio restare nei vostri cuori, voglio abitare nei vostri piccoli tabernacoli di piccini miei. Vi amo e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giulia): Ti amo, Gesù, ti amo! (Gesù): Vi amo anch'io, piccini miei, vi stringo al mio Cuore: vi amo, vi amo, vi amo!"

13) Venerdì 11/2/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, sia il vostro vivere l'amore verso il Padre mio che è nei cieli. Non attaccatevi ai beni del mondo, ma legate i vostri cuori ai tesori del cielo. Figli, io vi dico questo perché vi amo e siete i miei piccoli tesori sulla terra. Figli miei, i tempi sono corti ed io vi esorto sempre di più a pregare per la pace. Voi non riuscite a vedere i mali che ci sono e non potete immaginare i progetti del Padre. Io che sono nella sua Unione li conosco e piango per ognuno di voi. Figli, convertitevi all'Amore del Padre, camminate nella sua Luce. Figli cari e fratelli del mio Cuore, quanto vi amo! il mio Amore non ha limiti per ognuno di voi. Figli Ministri, in questi tempi mi rivolgo a voi con amore paterno chiedendovi di aprire i vostri cuori, ritornate ad essere miei discepoli in pienezza. Io vi amo, fatelo anche voi. Figli, l'amore è un fiore che non appassisce mai, raccogliete il suo profumo e donatelo al mondo. Vi amo e vi benedico col mio Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".