Notizie da Sofferetti-24  n. 126

Lauria, 13 giugno 1994  

 

"Vengo a portarvi l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

IL MIO BANCHETTO DI LUCE ED AMORE E' QUI IN MEZZO A VOI"

(festa della SS. Trinità, 29/5/1994)

1) Giovedì 26/5/1994, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giulia): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti, piccina mia. Sono io, sono il vostro Gesù. Figli miei, voglio far festa con ognuno di voi, voglio spezzare il Pane con ognuno di voi, offritemi un posto nei vostri cuori. Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane (pausa). Ecco la nostra amicizia, divulgatela nel mondo.* Figli miei, voglio far festa con ognuno di voi. Piccina del mio Cuore, bevi.* (Giulia): Mio Gesù e mio Signore, che devo fare? (Gesù): Vai avanti, offri la nostra amicizia al mondo. Ora mangia della mia Carne,* offrila al mondo, figlia mia. Ecco, la nostra amicizia è piena perché io mi dono e mi dono in abbondanza. Non lasciatemi solo, non trafiggete ancora il mio Cuore! pregate per i figli della perdizione,* offritevi vittime per i peccatori, immolatevi per i Grandi del mondo.* E tu, croce mia, soffri soffri. Ora voglio spezzare il Pane con ognuno di voi, voglio far festa. Il mio Banchetto è qui, venite! Io sono vivo e reale e faccio festa con ognuno di voi. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DELL'AMORE DEL PADRE.* BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DELLA NUOVA VITA. ECCO, LA PACE, L'AMORE E LA LETIZIA DEL PADRE E' IN VOI PERCHE' IO VI AMO: SIETE NUOVE CREATURE PERCHE' IO VI DONO IL MIO AMORE. Non indietreggiate, siate sempre saldi, siate sempre vicini al mio Cuore di Padre. Io non vi lascio, vi aspetto e piango seduto sulla Roccia del Padre. Io verrò ancora a spezzare il Pane con ognuno di voi perché vi amo. Ora vi stringo al mio Cuore di Padre e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò! Tu, croce mia, bevi ancora i calici amari dei miei dolori.* (Giulia): Sì, mio Signore!* Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Gesù): Vi amo anch'io, piccini del mio Cuore, aspettatemi!"

2) Venerdì 27/5/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli, camminate nel mio Amore, io sono il vostro Dio, non ve ne sono altri. Io vengo perché l'ora del Padre è giunta. Vengo come un ladro nella notte, vengo con amore e misericordia perché vi amo. Io vengo per entrare nei vostri cuori e costruire Tabernacoli d'Amore. Figli, non ascoltate il mio nemico, non fatevi confondere dalla sua falsa luce. Figli, lasciate le cose del mondo che non giovano alla vostra salvezza. Io vi chiedo di essere poveri e semplici di cuore, amate amate amate perché io sono Amore e solo con l'amore si può cancellare l'odio e la morte: CHI VIVE NEL MIO AMORE NON MUORE. Figli, sappiate portare la Croce, siate creature nuove nell'Amore dello Spirito Santo. Figli cari, siate saldi nell'aspettarmi perché io vi amo. Figlio Mario, figlio Pasquale, figlio Franco, andate avanti! io mi poggio su di voi. Tu, piccola croce, sii forte ancora, vai avanti. (Giulia): Sì, mio Signore! (Gesù): Figlia, soffri per l'umanità. Vi amo e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

3) CONSACRAZIONE A COSENZA (sabato, 28/5/1994)

Siamo in via VII di Rende in una chiesa-baracca costruita da Aurelio Fortino del gruppo carismatico di Stanislao Tanino. Aurelio, da un anno, ogni 24 va sempre a Sofferetti. E' lieto per aver ritrovato la fede e ringrazia la Vergine per le grazie ricevute, soprattutto per la futura nuora, la quale ci racconta la sua storia di ossessa: iniziò con la scrittura automatica in seguito a contatti con addetti al servizio di satana. Le ho chiesto di scrivere la sua esperienza. Dice di essere uscita dalle catene di satana il 22 c. m., festa di Pentecoste, grazie all'aiuto del gruppo di Stanislao e alla preghiera esorcizzante di P. Antonio. Oggi sono oltre 200. Da l'avvio al raduno di preghiera il parroco don Pasquale, che però va subito via perché in parrocchia è in arrivo per le Cresime S. E. Mons. Dino Trabalzini, Arcivescovo di Cosenza. Vi rimane P. Sergio dei Frati Minori, che è vicino al gruppo. Originale sarà l'offertorio in cui, tra l'altro, portano una colomba e mi invitano a liberarla. Lo faccio, ma subito va a posarsi sulla testa di Giulia, dove vi rimane fino alla nuova estasi della Consacrazione. Conosco il giovane Guido Fortino, che mi fa da chierichetto alla Messa e poi mi dice che ha visioni, ma non viene creduto. Mi lascia, per leggerlo, uno dei suoi scritti, di cui dopo. I messaggi di oggi:

a) Alla consacrazione ai Due Cuori, ore 18.05, more solito: "(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Soffri, creatura mia,* bevi anche oggi i calici dei miei dolori, bevili per l'umanità. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma! Mamma, cos'è quel sangue? cos'è quel sangue? (Imm): Figlia mia, prega prega perché si deve adempiere la Scrittura del Padre e bevi i calici in riparazione delle offese.* Soffri soffri soffri soffri soffri, creatura mia!* Shalom (22). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi a portarvi il mio Amore, la mia Pace. Figli cari, non è molto che vi chiedo: vi chiedo solo di amare e di unire i vostri cuori al Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, rinnovatevi nell'Amore e crescete con Letizia, camminate sulle vie che io vi sto segnando, camminate sulla VIA-MAMMA, offritevi vittime per i peccatori. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, rinunciate a satana, rinunciate ai suoi inganni, rinunciate al suo odio ed amate amate amate: siate croce nella Croce! Figli miei, io sono Pellegrina nel mondo: vengo per portarvi al Padre, vengo a bruciare i vostri cuori col Pane Vivo del mio Gesù. Non è molto che vi chiedo: chiedo le vostre mani, i vostri cuori, il vostro Sì alla Misericordia di Dio. E voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, offritemi il vostro Sì, offritemi i vostri cuori, indossate gli abiti nuovi della Croce del mio Gesù. Siate poveri, creature mie, ma ricchi dell'Amore del mio Gesù, elargite i vostri cuori, elargiteli, figli miei! ho bisogno di voi, ho bisogno del vostro aiuto, ho bisogno dei vostri cuori. Figli miei, creature del mio Cuore Immacolato e Addolorato, non aspettate ancora! Io vi rinnovo come Mamma i tre giorni di buio: figli miei, siate pronti, siate sempre con le lucerne accese! Io sono viva e reale in mezzo a voi e vi amo, vi amo! figli miei, vi amo con l'Amore Misericordioso del Padre e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Tu, croce mia, soffri per l'umanità. (Giulia): Sì, Mamma!"

b) Alla Consacrazione della Messa: "(Giulia prima della Consacrazione dice 79 volte): Gesù, ti amo! ecc. (Gesù, al Mistero della Fede): Sono io, sono il vostro Gesù, il Gesù dell'Amore, il Gesù della Pace. Figli miei, offritemi il vostro cuore, non lasciatemi solo! Vi amo, creature, mie, vivete nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!"

Il messaggio di Guido Fortino

"26/4/1994, Comunità dei Padri Passionisti, ore 19.23. Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Cari figli e figlio, non temete, il vostro Gesù della Croce è in mezzo a voi per darvi consolazione, pace e umiltà. A te, figlio mio caro: Non temere perché sarai Passionista: farai cose che solo i Santi hanno fatto con la mia intercessione al Padre. Le prove sono tante. Le prove che sono davanti a te sono dure, ma non abbatterti perché ci sarò sempre io, Gesù Nazareno, a darti la strada e la luce per uscirne vittorioso. Tieni la Corona Santa in mano e non lasciarla mai perché non potresti vivere senza di lei. Tutto ciò che mi hai chiesto ti sarà dato, i cattivi pensieri ti saranno tolti e avrai luce nella tua mente. Offri e soffri per il tuo Gesù della Croce Santa. Tutti quelli che tu, caro figlio, mi hai messo sotto le mie Sante Piaghe sono guariti. Benedico tutti con fervente amore materno e a te la mia benedizione, la pace, la vita in eterno nei secoli. Amen".

4) Dom., SS. Trinità, 29/5/1994, ore 15.40, alla Quercia, more solito

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi anche oggi i calici dei miei dolori,* bevili in riparazione delle offese che recano al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù,* immolati per l'umanità.* Figlia mia, soffri* e bevi i calici.* (Giulia): Mamma, sono amari, aiutami! (Imm): Sì, figlia mia.* (Giulia): Mamma, Mamma, perché tutto questo sangue? perché? (Imm): Figlia mia, non temere, prega e offriti vittima. (Giulia): Sì, Mamma!* (Imm): Shalom (9). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, sono qui in mezzo a voi a raccogliervi e a chiedervi di pregare per la pace. Figli miei, pregate per i Grandi del mondo, pregate per i Grandi della Casa del mio Gesù. Figli cari, io sono Mamma e piango lacrime di sangue! il mio Cuore è trafitto! figli miei, siete in pericolo! spezzate le catene di satana, spezzatele, figli miei! e unitevi al mio Cuore Immacolato e Addolorato, rinnovate nei vostri cuori il Sigillo del Battesimo, camminate per il mondo battezzando nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari, siete mamme del mio Gesù, esorcizzate con la Misericordia della Croce. I tempi che verranno saranno duri! figli miei, altro sangue innocente scorrerà! Figli, imparate il valore della preghiera, imparate ad amare, imparate a donare il vostro Sì alla Misericordia della Croce: solo amando, perdonando e portando il Pane Vivo del mio Gesù, nel mondo ci sarà la pace. Figli miei, satana vuole la guerra. Figli, non permettetegli questo, allontanatelo dai vostri cuori, dalle vostre case amando e usando carità. Figli miei, io non vi lascio, io vengo per portarvi al Padre, io sono viva e reale in mezzo a voi, non indietreggiate! Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, offritemi il vostro Sì, offritemi i vostri cuori. Figli miei, accostatevi alla Croce del mio Gesù con amore e cuore integro. Vi amo tutti e mando benedizioni copiose su di voi, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato. Tu, croce mia, soffri per l'umanità, soffri per i tuoi figli.* (Gesù): Sono io, sono il vostro Gesù. Voglio riposare con voi, voglio far festa con voi. Vengo a portarvi l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. IL MIO BANCHETTO DI LUCE ED AMORE è qui in mezzo a voi. Figli, accostatevi al mio Amore, voglio spezzare il Pane con ognuno di voi. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DELLA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA.* Tu, croce mia, bevi ancora i calici per l'umanità.* (Giulia): Sì, mio Gesù! (Gesù): Ecco, figli cari, ho elargito il mio Amore e la mia Misericordia su ognuno di voi, camminate sempre nella Pace e nell'Amore del mio Cuore Uno e Trino. Figli, vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Aspettatemi, io verrò ancora a consolare i vostri cuori afflitti. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Gesù): Vi amo anch'io, piccini del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò!"

5) Mercoledì 1/6/1994, ore 6.40, a casa, orale (Giulia: - Vedevo un globo e una colomba): "Vieni, sposa mia! Sono io, sono il Fuoco dello Spirito Santo, scrivi per il tuo Gesù (= al CUORE DI GESU'):

O MIO DILETTO, O SPOSO MIO, O AMATO AMORE,

BENE INFINITO DELL'ANIMA MIA,

CUORE DOLCISSIMO, SOLLIEVO DI PACE,

NON C'E' NULLA CHE POSSA DONARMI LA GIOIA INFINITA,

NON C'E' DOLCEZZA CHE POSSA ASSOMIGLIARTI.

TI AMO, CUORE DIVINO!

TI AMO, SPOSO DOLCISSIMO DELL'ANIMA MIA! AMEN.

Un Pater affinché l'AMORE del PADRE sia l'unico Amore per le anime".

6) Giovedì 2/6/1994, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giulia): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti, sposa mia. Sono io, sono il vostro Gesù. Voglio riposare nei vostri cuori,* offritemi un posto, spose del mio Cuore. Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane per la nostra amicizia (pausa). Ecco, la nostra amicizia è amicizia di duratura. Figli cari, colonne del mio Cuore Immacolato di Padre, di Figlio e di Spirito Santo, restate sempre saldi al mio Cuore, siate forti!* figli miei, siate forti! siate pronti e preparati per i tempi che verranno! Tu, piccina del mio Cuore, offriti vittima per i peccatori,* bevi bevi i calici dei miei dolori, bevi i calici che mi hanno offerto in questa giornata* (ndr. si pensi all'incontro di Clinton con il Papa questa mattina). (Giulia): Gesù, sono amari! (Gesù): Ora bevi del mio Sangue.* (Giulia): Gesù, è ancora più amaro! (Gesù): Bevine ancora, creatura mia!* (Giulia): Gesù, aiutami, è amaro!* (Gesù): Bevilo in riparazione delle offese e donami al mondo.* Ora mangia della mia Carne.* Ora offrila al mondo, figlia mia.* Ecco, la nostra amicizia è piena perché io mi sono donato. Spose mie, perle del mio Cuore di Padre, non lasciatemi solo, non lasciatemi! io piango nell'Orto degli Ulivi! Figli miei, pregate per i figli Ministri, pregate e non lasciatemi solo! Io consolerò i vostri cuori, vi riempirò di Gioia e di Letizia perché vi amo. Siete le mie spose, amatemi e non lasciatemi solo! Il mio Banchetto è qui, voglio far festa con ognuno di voi, voglio danzare con ognuno di voi perché vi amo. Ora accostatevi al mio Banchetto, voglio spezzare il Pane con ognuno di voi e vi stringo al mio Cuore. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Mi dono a voi, voi donatemi al mondo.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* BEVETENE TUTTI PERCHE' E' SANGUE DI NUOVA VITA. Tu, croce mia, cammina ancora sulla via del mio Amore, offrimi anime e soffri soffri con amore. (Giulia): Sì, mio Gesù! (Gesù): Figli, io vi amo e non vi lascio, offritemi i vostri affanni, venite venite al mio Cuore, sedetevi con me sulla Roccia del Padre. Siate pietre vive del mio Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Io conosco il cuore di ognuno di voi e lo stringo al Cuore del Padre. Figli, non dividetevi, non camminate vie che non vi giovano, ma siate uniti perché i tempi che verranno saranno duri ed io con la Catena Santa vi tengo stretti al mio Cuore. Figli Ministri, mi rivolgo a voi col Cuore Grondante di Sangue: siate un'unica cosa col mio Amore, camminate le mie vie, lasciate le cose del mondo che non vi giovano. E a voi, perle del mio Cuore, vi chiedo di pregare per il Santo Padre: pregate pregate ed offrite il vostro amore al mio Cuore. Vi amo! Io verrò ancora a spezzare il Pane con ognuno di voi, aspettatemi e consolate il mio Cuore. Vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Aspettatemi, aspettatemi! Io sono lo Sposo e verrò, verrò , verrò! Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Gesù): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore!"

7) Venerdì 3/6/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo. Figli, io sono il Pane Vivo che vi dona la Vita Eterna. Senza di me non siete nulla. Io sono la Vita perché io vi ho riscattati col mio Sangue. Prendete del mio perché ciò che io vi do è del Padre mio. Figli cari, io vi amo e piango lacrime di sangue nel vedervi morire: perché voi senza di me siete morti. Figli, rinunciate al male ed amate perché, quando saremo un'unica famiglia amando, saremo amici e la nostra amicizia sconfigge il male. Figli, io sono il vostro Signore e Dio vostro, non ve ne sono altri. Il mio Cuore l'ho squarciato per voi perché vi amo e desidero che voi mi amiate. Non è poi tanto che vi chiedo! Figli, i tempi che verranno saranno duri, non lasciate la mia Croce perché solo con essa potete vincere e la vittoria del vostro amore vi premierà col mio Cuore Immacolato: IL PROGETTO DI MIA MADRE SI STA ADEMPIENDO. Non lasciatemi, figli, ho bisogno di voi! Tu, piccola croce, soffri ancora per i Grandi del mondo. (Giulia): Sì, mio Signore! (Gesù): Vi amo e vi benedico col Padre e lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

8) CONSACRAZIONE A SELARGIUS (Dom. del Corpus Domini, 5/6/1994)

a) Dalle Suore di Quartu S. Elena, ore 10.50, more solito: "(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche in questo giorno i calici dei miei dolori, bevili* e soffri per l'umanità,* soffri, creatura mia, soffri.* Shalom (7). Sia lodato Gesù Cristo, sono io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, anche oggi, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi a portarvi il Cuore del mio Gesù, vengo a portarvi il Pane Vivo, la Letizia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari, vi invito a pregare per il Santo Padre, pregate, figli miei, offrite i vostri cuori in riparazione dei peccati. Figli miei, io vi amo e vi mando le grazie necessarie che servono ai vostri cuori e alle vostre anime, camminate sulla via del mio Amore, camminate sulla scia della VIA-MAMMA. Figli miei, offrite fioretti d'amore e di penitenza, consolate il mio Cuore di Mamma e il Cuore del mio Gesù. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore del Cuore del mio Gesù. Amen. Tu, piccola croce, soffri ancora per l'umanità e bevi i calici dei miei dolori. (Giulia): Sì, Mamma! (Insieme): Lode (3). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!"

b) Per l'appuntamento domenicale, Selargius, ore 15.35, more solito:

"(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Soffri, croce mia, soffri e bevi i calici dei miei dolori, bevili, figlia mia. (Giulia): Sì, Mamma!* Mamma! Mamma! Mamma, perché piangi? Mamma, cos'è quel sangue? cos'è quel sangue? Mamma, trafiggi il mio cuore, ma non piangere, non piangere! (Imm): Piccina mia, prega perché il sangue che vedi è sangue di salvezza.* Shalom (11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Figlio della Croce. Figli cari, anche oggi, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi e vengo mandata da Dio Padre per portarvi lo Shalom della Misericordia e da qui, dall'Altare della Misericordia (= Quercia di Sofferetti), io mando copiose benedizioni sull'umanità. Figli miei, siete in pericolo ed io come Mamma stendo il mio Manto sull'umanità. Figli miei, vengo a raccogliervi e a portarvi al mio Cuore Immacolato e Addolorato. A voi, figli Ministri, figli del mio Dolore: Non trafiggete ancora il mio Cuore, offritevi vittima di espiazione, pregate, amate e perdonate perché solo amando riceverete le grazie necessarie del Cuore del mio Gesù. Figli cari, oggi lavo questo luogo, La Valle dei Dolori, col Sangue del mio Gesù e vi invito a pregare: pregate pregate pregate! Siate pronti, figli miei, perché i tempi del mio Gesù sono eminenti, preparatevi per i tre giorni di buio, non dimenticateli! Figli miei, io verrò ancora in questa valle a portare il mio Amore e la mia Benedizione. Figli, non lasciatemi, non lasciatemi! il mio Progetto viene da Fatima ed abbraccia il mondo intero. Figli cari, staccatevi dalle catene di satana, staccatevi e unitevi alla Corona del Santo Rosario. Vi amo e vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo: Padre, Figlio e Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore del Cuore del mio Gesù. E tu, croce mia, soffri soffri e offriti vittima per i peccatori. (Giulia): Sì, Mamma!* (Insieme): Lode (3). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen."

c) Alla consacrazione ai Due Cuori, Selargius, ore 15.50. more solito

"(Giulia, trovandosi di nuovo in estasi ): Ti chiedo perdono, ma ti chiedo di glorificare: se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Creatura mia, soffri ancora per l'umanità, soffri e bevi i calici dei miei dolori. (Giulia): Mamma, cos'è quel segno? cos'è quel segno? cancellalo, Mamma! cancellalo^ cancellalo^! (^si sente: a) (Imm): Figlia mia, si deve adempiere, prega, soffri soffri soffri soffri per l'umanità!* (Giulia): Mamma! Mamma! (Imm): Shalom (11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Servo della Croce. Figli cari, oggi vengo in mezzo a voi, vengo a portarvi la Croce del mio Gesù, vengo a chiedervi di pregare per la pace. Figli miei, liberatevi dalle cose del mondo, liberatevi da satana, spezzate le sue catene e unitevi al Cuore Immacolato del mio Gesù. Figli cari, io grondo lacrime di sangue per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido. Figli cari, non chiedo molto, chiedo il vostro Sì, i vostri cuori, il vostro amore alla Misericordia di Dio. Figli miei, il mondo va in perdizione, io non vi chiedo molto, vi chiedo di camminare sulla VIA-MAMMA, camminate con la Croce e per la Croce. Figli cari, io sono viva e reale in mezzo a voi, sono Mamma e voglio il vostro amore, voglio la vostra salvezza. Figli miei, non camminate vie che non vi giovano, camminate con la Croce, camminate con la Luce del mio Gesù, moltiplicate i Santi Rosari ma, figli miei, fateli col cuore! Io piango perché siete in pericolo e non volete ascoltare il mio grido di Mamma, ascoltatemi, figli cari, ascoltate il mio grido ed amate il mio Gesù: rifugiatevi nel suo Cuore e nella sua Misericordia! Vi amo, figli, vi amo! (Gesù): Sono io, sono il vostro Gesù. Voglio riposare nei vostri cuori, voglio far festa con ognuno di voi. Figli miei, voglio spezzare il Pane con ognuno di voi, elargite i vostri cuori: io vengo e vi offro il Pane Vivo del mio Cuore Immacolato di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Fate festa, venite al mio Banchetto di Pace, di Luce e di Verità. ECCO, PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Soffri, creatura mia. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CALICE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE TUTTI PERCHE' E' SANGUE DI NUOVA ALLEANZA. E tu, croce mia, soffri e bevi ancora i calici del mio Amore. Ecco, creature mie, mi sono donato a tutti voi perché vi amo, non fatemi soffrire ancora! Vi amo tutti e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Amen. (Giulia): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Gesù): Vi amo anch'io, piccini del mio Cuore!"