Notizie da Sofferetti-24  n. 129

Lauria, 27 luglio 1994  

 

"I tempi che state camminando sono i tempi più duri:

I TEMPI di DECIDERE se AMARE DIO o AMARE IL MONDO

(mess. del 24/7/1994)

1) Martedì 12/7/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine dei Dolori. Figlia mia, consola il mio Cuore trafitto dai tanti peccati. Figlia mia, il mondo è in grande pericolo, i figli Grandi del mondo non vogliono amare la Croce del mio Gesù, i loro cuori non conoscono l'Amore, non fidatevi delle loro parole. Figli, pregate per i Grandi della Casa di mio Figlio, fate penitenza e digiuni affinché il Padre usi misericordia, pregate per il Papa, non lasciatelo solo. Figli, io vi amo e combatto con voi, sono sempre al vostro fianco. Piccoli Giovanni, siate forti ancora, non lasciatevi travolgere dal fumo del mio nemico, pregate con costanza in questi mesi che sono i più faticosi perché la distrazione delle gioie mondane non vi allontani(no) dal mio Cuore. Figli Piccoli Giovanni, piccolo Mario, piccola Giulia, piccolo Pasquale, piccolo Franco, consolate il mio Cuore: amatemi! Io vi amo e vi benedico col mio Cuore di Mamma. Sia lodato il Nome di Gesù. Amen Amen Amen Amen".

2) CONSACRAZIONE ad ACRI e poi alla Quercia (mercoledì 13/7/1994)

A) Alla consacrazione ad Acri, ore 18.25, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Soffri, creatura mia, soffri e bevi i calici dei miei dolori,* soffri soffri, piccola croce, per l'umanità!* (Giu): Mamma, Mamma, Mamma, Mamma, cos'è questo sangue?* (Imm): Shalom (7). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo di pregare per la pace: pregate, figli cari, spezzate le catene di satana! Figli miei, siete in pericolo ed io come Mamma grondo lacrime di sangue per l'umanità, soffro per ognuno di voi. Figli miei, amatevi gli uni gli altri, elargite i vostri cuori alla Croce del mio Gesù. Figli miei, vi ripeto ancora una volta che i tre giorni di buio sono eminenti, siate saldi con la preghiera, siate saldi nell'accogliere il mio Gesù che viene in mezzo a voi. Figli miei, io sono viva e reale in mezzo a voi: sono la Mamma della Croce. Figli cari, non indietreggiate dinanzi alla Croce del mio Gesù, amatevi gli uni gli altri, portate il Pane Vivo nel mondo e tra i fratelli che non conoscono il mio Gesù. Figli, io grondo lacrime di sangue per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido di Mamma, camminate sulla via che io vi sto segnando: sulla Via-Mamma. Tu, piccola croce, soffri soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma, ma non piangere! (Imm): Figlia mia, piango perché siete in pericolo! (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, il Gesù dell'Amore, il Gesù della Pace, il Gesù della Letizia. Figli cari, voglio spezzare il Pane con voi, voglio far festa con ognuno di voi. Il mio Banchetto è qui in mezzo a voi: siate convinti del mio Amore! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* Tu, croce mia, bevi bevi,* bevi in riparazione di tutte le offese e offriti vittima per i peccatori. (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Ecco, figli cari, io mi sono donato a voi perché vi amo, aspetto i vostri cuori, aspetto i vostri Sì: unitevi alla mia Amicizia e fate festa! Vi amo tutti e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, figli del mio Cuore, aspettatemi, aspettatemi: io Verrò!"

B) Alla Quercia, ore 20.20, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. *Bevi, figlia mia, bevi e soffri ancora per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, Mamma, Mamma,* perché questo sangue? perché questo sangue? (Imm): Prega, figlia mia, è il Disegno di Dio che si deve compiere, non preoccuparti per il sangue.* Shalom (5). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Servo della Croce. Figli cari, benedico i vostri cuori per essere venuti a consolare il mio Cuore di Mamma. Figli miei, Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, si sono poggiati su di voi, colonne eterne, affinché possiate portare l'Amore, la Pace e la Verità nel mondo, siate forti per i tempi che verranno!* figli miei, prove dure dovrete superare: ancora tu figlio Mario, tu figlio Pasquale, tu figlio Franco e tu Piccola Croce del mio Cuore Immacolato. Non temete, l'Amore e la Grazia di Dio Padre è con voi e su di voi, andate avanti, consolate il mio Cuore di Mamma. Figli cari, vi amo e vi invio a portare la Pace. Vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore. Lode (3). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

3) Giovedì 14/7/1994, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti, sposa mia. Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli miei, offritemi un posto, il mio Banchetto è qui in mezzo a voi. Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia. Ecco, la nostra amicizia è piena perché io sono qui in mezzo a voi a portarvi il mio Amore e la mia Pace. Figli, figli del mio Cuore, non lasciatemi solo, ho bisogno di voi, ho bisogno del vostro amore. E tu, croce mia, bevi bevi al bicchiere dell'Amicizia e donalo al mondo.* Ecco, la nostra amicizia è piena perché io vi amo. Ora mangia.* Figli cari, io sono vivo e reale in mezzo a voi e mi dono. Figli cari, amatevi gli uni gli altri, pregate per la pace e siate in pace gli uni gli altri: io vi dono la mia Pace, voi donatela al mondo. Figli miei, i tempi che verranno saranno duri, per questo io vengo a portarvi la mia Amicizia, il mio Amore: il Pane Vivo del Padre. Ora voglio far festa con ognuno di voi, venite venite al mio Banchetto d'Amore e di Pace. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, il nostro amore è pieno perché io mi sono donato, ora aspetto i vostri cuori. Figli miei, non temete per i corpi, non temete, ma siate uniti al mio Amore, alla mia Pace, alla mia Letizia. Io vi amo, aspettatemi, verrò ancora a spezzare il Pane con ognuno di voi. FATE FESTA PERCHE' IL GESU' DELLA VITA E' QUI IN MEZZO A VOI! Vi amo e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Aspettatemi, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. E tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, e vi bacio col mio Cuore Grondante di Sangue: accogliete il mio Bacio!"

4) Venerdì 15/7/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli, io soffro per ognuno di voi, il mio Cuore di Padre si commuove perché voi non riuscite a liberarvi dalle cose del mondo. Mando mia Madre per portarvi sulla retta via, ma fate fatica a seguire i suoi passi: le sue parole. Figli miei, come siete deboli! Come non posso commuovermi dinanzi alla vostra debolezza? Non posso lasciarvi soli, figli, vi amo troppo! Coraggio, camminate con me nel tunnel dell'Amore! Siate forti, figli cari, molto presto il male sarà annientato e l'Amore trionferà nel mondo intero. Siate fiduciosi nelle mie promesse: io mantengo ciò che prometto e la mia Parola è Parola duratura. Voi, Voi Piccoli Giovanni, siate forti ancora: io mi poggio su di voi, voi andate avanti, pregate sempre per il Papa, non lasciatelo solo! Figli, pregate, perdonate ed amate perché il mio Mistero è nell'Amore. Tu, piccola croce, soffri sempre in silenzio come tu sai fare. Vi amo e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

5) Domenica 17/7/1994: Una visione e messaggio su cui riflettere!

Ecco la visione e messaggio di oggi:

A) Visione alla Messa a Thurio: "Chiesa di Thurio, 17 luglio, ore 9.30. Durante la predica di don Massimo Gesù e Maria erano davanti al tabernacolo: piangevano lacrime di sangue. Poi Gesù ha consacrato le ostie e ciò che era sull'altare. Poi ha benedetto tutti, in particolare don Massimo, si è rivolto a me dicendo di pregare e di offrirmi vittima per i Sacerdoti. P.S.".

B) Alla Quercia, ore 15.40, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi bevi i calici amari dei miei dolori e soffri soffri per l'umanità, offriti vittima per i peccatori. (Giu): Sì, Mamma, ma non piangere! ti supplico, Mamma, trafiggi il mio cuore, ma non piangere!* (Imm): Soffri soffri. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, cos'è quel sangue? (Imm): Figlia mia, prega prega prega!* (Giu): Mamma, sono amari, aiutami!* aiutami!* (Imm): Shalom (8). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi chiedo col Cuore Trafitto di seguire il mio Gesù: amate e perdonate, figli cari, siate pastori eterni del Cuore del mio Gesù, camminate sulla Via-Mamma che io vi sto segnando. Figli miei, siete in pericolo ed io come Mamma vengo a raccogliervi e a custodirvi sotto il mio Manto Materno. Figli cari, pregate ancora per la pace, pregate per coloro che trafiggono i vostri cuori, siate saldi e costanti nella preghiera. Figli miei, l'ora della Pace è vicina ed il male sarà annientato. Figli miei, non fatevi travolgere dalle ondate di satana, ma siate legati al mio Cuore di Mamma Addolorata: io grondo sangue per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido! E voi, voi figli Ministri, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, non trafiggete ancora il mio Cuore di Mamma, aprite la porta del vostro cuore al mio Gesù, apritela e siate Sacerdoti santi: non fatevi travolgere dal mio nemico! Figli miei, seguite ed amate la Croce dell'Unico Pastore. Io vi amo tutti, figli cari! Tu, piccola croce del mio Cuore, soffri ancora per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma! (Imm): Vi amo tutti, figli del mio Cuore e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. (Giu): Mamma, devo chiederti una cosa: devo chiederti la spiegazione della consacrazione delle ostie nella chiesa di Thurio. (Imm): Figlia mia, la spiegazione è che nulla è impossibile al mio Figlio Gesù e ha benedetto e consacrato perché siete in pericolo, ma non volete vedere. Piccina mia, non preoccuparti se le persecuzioni saranno più forti. Di' questo al figlio Massimo. Non temere, piccina mia. (Giu): Mamma, se sbaglio, correggimi tu, ti supplico. (Imm): Non temere, croce del mio Cuore, non hai sbagliato: E' GESU' CHE HA BENEDETTO E HA CONSACRATO, LUI E' IL MAESTRO E PUO' TUTTO IN TUTTO. (Giu): Grazie! (Insieme): Lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

6) Martedì 19/7/1994, ore 9.00, a casa, orale: "Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, consola il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù, prega ed offriti vittima per i figli della perdizione che non vogliono vedere la Luce dell'Amore. Figli mia, siete in pericolo, tu prega e fai pregare per il Papa ed i Sacerdoti. MOLTA CONFUSIONE CI SARA' NELLA CASA DI MIO FIGLIO. FIGLIA MIA, E' VICINA L'ORA DELLA DIVISIONE: IL GRANO E LA ZIZZANIA SARANNO DIVISI. NON SPAVENTARTI, FIGLIA MIA: E' QUESTO IL SANGUE CHE TU VEDI. Figlia, prega per quei figli che ancora una volta vanno a sporcare l'Altare della Misericordia. Piccoli Giovanni, non fermatevi, andate avanti! Tu, figlio Mario, proteggi i tuoi Piccoli Giovanni col tuo amore, sii forte perché tu sai cosa devi fare: nel tuo cuore ci sono grandi segreti e al momento giusto il tuo cuore si aprirà. Vi amo tutti e vi benedico col mio Amore di Mamma. Sia lodato il Nome di Gesù. Amen Amen Amen Amen".

7) Giovedì 21/7/1994, ore 21.02, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Siediti, sposa mia. Sono io, sono il vostro Gesù, voglio riposare con voi, voglio far festa con ognuno di voi. Figli cari, offritemi un posto, il mio Banchetto è qui in mezzo a voi. Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno della nostra amicizia (pausa). Ecco, la nostra amicizia è piena perché io mi dono anche quando voi non mi aprite i cuori. Figli cari, siate santi perché tempi duri verranno. Ora, piccina mia, offri da bere al figlio santo. (Giu): Gesù, chi è? (il chi è? non si sente, ma Giulia si ricorda di averlo detto)* (Ge): Offri il pane come segno di amicizia e di amore.* Ecco, figli miei, io vengo a fare festa con tutti voi, ma a te, piccola croce del mio Cuore, offro i calici dei miei dolori dell'umanità che trafigge il mio Cuore di Padre:* Tu, bevi e soffri in silenzio come tu sai fare.* (Giu): Gesù! (Ge): Sì, sposa mia, oggi soffri ancora di più* perché siete in pericolo ed io faccio soffrire le mie spose per salvare l'umanità.* (Giu): Gesù, cosa ti hanno fatto?* (Ge): Figlia mia, sono solo, piango per l'umanità che non mi vuole ascoltare, io mi dono e voi mi aprite i cuori ma siete in pochi,* siete in pochi ad ascoltare e a cibarvi del mio Amore! Ora voglio spezzare il Pane con ognuno di voi, voglio far festa, venite al mio Banchetto.* PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. Sono io, vivo e reale, non temete! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE TUTTI: E' IL SANGUE DELLA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA. Non temete, sono io il vostro Gesù! Figli cari, ora la nostra amicizia è piena perché io mi sono donato: mi sono donato a tutti voi come ho steso le braccia sul legno della Croce per l'umanità, ma siate santi! FIGLI MIEI, IO SONO IL DIO DELL'AMORE, IL DIO DELLA PACE, IL DIO DELLA VERITA', IL DIO CHE DONA L'ANIMA AL MONDO INTERO: IO SONO IL DIO DELL'AMORE E COL MIO AMORE ANNIENTO IL MALE. Ecco, figlio Mario, questa è la mia risposta:^ IO DONO L'ANIMA PERCHE' SONO DIO E NULLA E' IMPOSSIBILE. IO SONO IL DIO DELL'AMORE, IL DIO DELLA PACE, IL DIO DELLA VERITA' E CON LA MIA MANO ANNIENTO IL MALE. Siate santi, siate poveri, siate semplici, amate e perdonate perché solo amando cancellerete l'odio di satana. Tu, croce mia, soffri ancora ed offriti vittima per i Sacerdoti e i Grandi della Casa di mio Padre. Ora vi lascio la mia benedizione col Padre e con lo Spirito Santo. Crescete e cibatevi del mio Amore. Aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò! E tu, sposa mia, bevi ancora i calici amari.* (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù, ti amo e ti bacio per l'umanità!* (Ge): Vi amo, anch'io, spose del mio Cuore, e vi bacio col Bacio del mio Amore! (Giu): Ti, amo!"

8) Venerdì 22/7/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, venite e mangiate del mio Pane perché io sono la PAROLA ETERNA. Figli, il mio nemico vuole la guerra, ma io vengo in mezzo a voi con Parole di Vita Eterna. Figli cari, non indietreggiate dinanzi alla mia Parola. Figli, io sono il vostro Dio, non ve ne sono altri: io vi dono la Vita, non lasciatevi confondere da falsi luci che non è la mia Luce. Figli, Piccoli Giovanni, pregate molto perché IN QUESTI MESI la mia Casa sarà molto confusa ed i miei Sacerdoti sono ombrati dal mio nemico. Siate forti, voi piccini del mio Cuore: tu figlio Mario, tu figlio Pasquale, tu figlio Franco e tu Croce del mio Cuore. Io mi poggio su di voi, amatemi ed andate avanti! Io sono sempre al vostro fianco, non vi lascio, voi non lasciatemi! ho bisogno del vostro aiuto, amate e perdonate sempre, non preoccupatevi se sarete perseguitati: io sono con voi in ogni istante. Vi amo e vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen"

9) Sabato 23/7/1994, ore 21, veglia alla Quercia, more solito

"(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen.* Siediti, sposa mia. Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a far festa con ognuno di voi, voglio spezzare il Pane con ognuno di voi. Figli cari, il mio Banchetto è qui in mezzo a voi: fate festa col mio Amore!.* E tu, sposa mia, bevi bevi i calici dei miei dolori, offriti vittima per i peccatori che non vogliono ascoltare il mio grido di Padre. Figli cari, colonne del mio Cuore, fate festa e venite al mio Banchetto di Pace, di Luce e di Verità. Ora raccogliete i vostri cuori dinanzi al mio Altare e amate amate amate, perdonate coloro che vi trafiggono* come io perdono ognuno di voi: SONO PADRE DI MISERICORDIA E DISTENDO LE MIE MANI SUL LEGNO DELLA CROCE PER OGNUNO DI VOI. Ora venite, accostatevi al mio Cuore.* PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* MANGIATENE TUTTI.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità.* (Giu): Sì, mio Signore!* (Ge): Ecco, la nostra amicizia è piena perché io mi sono donato con amore, offritemi il vostro amore, offritemi i vostri cuori, figli cari, io sono il vostro Signore, il vostro Dio, non ve n'è altro: IO SONO IL DIO DELLA CROCE, IL DIO DELLA VERITA'E VI AMO, VI AMO!* Tu, croce mia, soffri ancora e bevi i calici amari dei miei dolori. (Giu): Sì, mio Signore!* GESU', DEVO CHIEDERTI UNA COSA, TU LA SAI GIA', MA IO DEVO CHIEDERTELA: LA MESSA CHE E' STATA CELEBRATA DOVE TU SAI E' VALIDA? (Ge): NO, figlia mia, NON E' VALIDA (PER)CHE' NON E' STATA CELEBRATA COL CUORE. HO CONSACRATO E BENEDETTO TUTTI VOI PERCHE' SIETE IN PERICOLO, LO RIPETO ANCORA UNA VOLTA: SIETE IN PERICOLO! MOLTI VERRANNO IN NOME MIO, MA IO NON CI SONO. STATE ATTENTI, SIATE SALDI NELLA PREGHIERA E NELL'AMARE L'UNICA CROCE, L'UNICO DIO. Vi amo tutti e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò! (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo Gesù! ti amo e ti bacio per l'umanità. (Ge): Vi amo anch'io e vi bacio col Bacio del mio Cuore Grondante di Sangue".

10) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 LUGLIO 1994

ore 15.36, more solito

Ricorre il IX anno della prima apparizione a Sofferetti e per l'occasione, mentre la Madonna lascia questo lembo, mi invitano a far volare nove colombe come ringraziamento - dico ai presenti - e come attesa della pienezza dello Spirito Santo sulla Chiesa, sui Sacerdoti e sul mondo. Piove. Copro Giulia con l'ombrello. Il messaggio:

"(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, soffri ed offriti vittima per l'umanità, bevi i calici dei miei dolori. Soffri, croce del mio Gesù, caricati del peso della Croce e vai avanti. Non fermarti, Piccola Giovanni, vai avanti! (Giu): Sì, Mamma! (Imm): ORA, PICCOLA CROCE, TI CHIEDO SE SEI ANCORA DISPOSTA AD ACCETTARE LA VOLONTA' DI DIO. (Giu): SI', MAMMA: LA VOGLIO. (Imm): Creatura mia, i tempi che verranno saranno duri, io sono sempre al tuo fianco, vai avanti.* (Giu): Mamma, Mamma, perché tutto questo sangue?* (vede poi il Papa flagellato da tonacati in nero = ombrati da satana) Mamma, Mamma, se tu puoi fermarli, fermali! salvali, sono figli tuoi! Mamma!* (Imm): Figlia mia, prega prega prega,* offriti vittima per i peccatori, consola il mio Cuore Trafitto.* Shalom (7). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù. Figli miei, decidetevi a camminare sulla via della Croce. Figli cari, è tempo di dividere il grano dalla zizzania ed io vengo a raccogliere i miei figli: vengo per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. FIGLI CARI, IL MIO PROGETTO VIENE DA FATIMA ED E' IMMINENTE: LA BATTAGLIA DELL'AMORE SI STA ADEMPIENDO. FIGLI CARI, SATANA SARA' ANNIENTATO E LA PACE E LA LETIZIA REGNERANNO. Non temete se sentirete parlare di guerre e di catastrofi. Figli cari, i figli della Luce saranno coperti dal mio Manto Materno e dal Manto del mio Gesù. Pregate, figli cari, affinché i figli della perdizione si ravvedano ed accettino l'Amore della Croce. Non temete se troverete le porte chiuse: il mio Cuore è il vostro rifugio. FIGLI CARI, QUESTI TEMPI CHE STATE CAMMINANDO SONO I TEMPI PIU' DURI: I TEMPI DI DECIDERE SE AMARE DIO O AMARE IL MONDO. Tu, croce mia, non temere se i tuoi dolori saranno più forti, aiuta il tuo Gesù a portare il peso della Croce. Figli cari, vi amo tutti e conosco il cuore di ognuno di voi e vi stringo al mio Cuore di Mamma e come Mamma vi invito ad andare avanti. E a voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, camminate sulla via della Croce, siate Sacerdoti eterni dell'Amore del mio Gesù. Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote del mio Cuore Immacolato, amami e consola il mio Cuore di Mamma, sii saldo nel tuo operare! figlio mio, io sono al tuo fianco, non ti lascio, non temere, figlio mio, per i tempi che verranno. Figli cari, piccini del mio Cuore Immacolato e Addolorato, io grondo lacrime di sangue per l'umanità: piango perché non vengo ascoltata e voi siete in pericolo! Figli cari, io verrò ancora a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù, sappiatelo accogliere e divulgatelo nel mondo. Vi amo tutti, figli cari, e benedico il nostro stare insieme col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode (10). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): MADRE DELL'INFINITO AMORE, CUORE APERTO ALL'UMANITA', AIUTAMI A CAMMINARE, AIUTAMI AD AMARE CON L'AMORE DEL MIO GESU'. AMEN".