Notizie da Sofferetti-24  n. 134

Lauria, 14 ottobre 1994  

 

1) Domenica 25/09/1994. ore ore 15.40, alla Quercia  more solito

“(Giu):   Se  sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio.  (Addolorata): Sia gloria al Padre, al  figlio  e allo  Spirito  Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Soffri, creatura mia, e bevi  anche  oggi i calici  dei  miei dolori, offriti vittima per i peccatori che trafiggono il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù.*  (Giu):   Si,  Mamma!* Mamma,* c'è ancora sangue!* (Add): figlia mia, non temere, prema prega!* soffri per l'umanità, porta tu la Croce del mio Gesù,*  bevi i  calici.* (Giu): Mamma, perché piangi?* cosa hanno fatto al tuo abito, Mamma? (Add): figlia, prega e pulisci il mio abito  col  tuo soffrire.*  (Giu): Si, Mamma!* (Add): Shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom, shalom  (12).   Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi e vi chiedo di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari,  vi chiedo di pregare col cuore: pregate pregate pregate! Figli miei, non lasciate la Via-Mamma, io sono qui in mezzo a voi viva e reale, sono  Mamma e comprendo i vostri dolori: le vostre croci. Figli miei, non indietreggiate dinanzi alla Verità del mio Gesù,  pregate, perdonate  ed amate coloro che trafiggono i vostri cuori. Figli miei, camminate nella luce del Vangelo del mio Gesù,   accostatevi  ai Sacramenti  perché  ci saranno tempi che vi vieteranno il Pane e il Vino del mio Gesù. Figlia mia, croce del mio Cuore  Immacolato  e Addolorato,  soffri,  soffri per l'umanità che non vuole ascoltare il grido della Croce, io grondo lacrime di  sangue  per  l'umanità. Figli miei, siete in pericolo! ascoltate il mio grido di Mamma ed aggrappatevi al mio Cuore Immacolato e Addolorato: IO SONO LA MADRE DELLA  CROCE E VOI SIETE I MIEI PICCOLI. Figli cari, siate semplici, siate poveri e amate amate: amate con misericordia! Figli  miei, il  mio nemico vuole distruggere la nostra amicizia, voi combattete col Santo Rosario ma pregate col cuore. Io non vi   lascio,  verrò ancora  a  portarvi  la  mia  Luce e la mia Pace. Vi amo e vi benedico col Padre, col figlio e  con  lo  Spirito  Santo.  Crescete  e moltiplicatevi  nel  nome tremendo della Croce Santa. Lode lode lode lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe  e  di  Maria. Amen'.

 

2) Mercoledì 28/09/1994, a casa, orale

“(Imm): Shalom  shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, consola anche oggi il mio Cuore e il Cuore del mio  Gesù:  prega, piccola  croce  mia, prega per le mie intenzioni, porta tu la Croce del mio Gesù che soffre tanto. Figlia mia,  tempi  duri verranno ancora: sangue innocente scorrerà perché non accettate la Pace del mio Gesù. Tu, piccola croce, ama col Cuore della Croce come tu sai fare, prega ed offriti vittima per i Grandi del mondo. Prega per i Grandi della Casa di mio Figlio. Piccina mia, oggi è la tua  festa di   compleanno^ e ti stringo al mio Cuore di Mamma. Figlia mia, aiutami! croce del mio Cuore Trafitto, aiutami!  (Giu): Mamma,  perché piangi  così? ho fatto qualcosa di sbagliato, io? (Imm): No, figlia mia, tu sei la gioia infinita del mio Cuore e del Cuore  del  mio Gesù: DIO TI HA CHIAMATA PER SCONFIGGERE IL MALE, MA, COME ME, NESSUNO TI ACCETTA, SII FORTE ANCORA, FIGLIA MIA!  (Giu): Si, Mamma, ma non  piangere! (Imm): figlia mia, io piango per l'umanità che è in pericolo, prega prega prega ed asciuga il mio pianto.   (Giu):  Sì, Mamma, ti voglio bene! (Imm): Grazie, piccina mia! benedico te e il mondo. Sia benedetto il Sangue Prezioso del Divin Figliolo. Amen Amen Amen Amen.

^Giulia nacque 37 anni fa, ore 10.40 circa (questa dei messaggi orali), all'anagrafe però è registrata il 29.

3) Giovedì 29/09/1994, ore 21.04, a casa, more solito

“(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre.  (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei  secoli dei  secoli.  Amen. Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù. Figli cari, sono venuto a far festa con ognuno di voi con la  Corte  Celeste (oggi festa degli Arcangeli, ndr), vengo a spezzare il Pane con ognuno di voi: vengo col mio Banchetto di Luce e di Pace. Sposa  mia, siediti. Ecco, vengo a far festa con ognuno di voi, ma il mio Cuore gronda sangue* per l'umanità: l'umanità che non ascolta  il  mio grido,  non  ode il mio lamento! Figli miei, fate festa col mio Cuore, lasciate le cose del mondo che trafiggono il mio  Cuore  e  il Cuore  di mia Madre e aggrappatevi all'Amore e alla Povertà del mio Cuore di Padre.  Io vengo in mezzo a voi a portarvi la  mia  Pace: figli  miei, siate pacifici, amatevi gli uni gli altri.  Io vengo perché vi amo!* Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed  un pezzo  di  pane  come segno di amicizia, ma amami! Figlio mio, ho bisogno di essere amato in pienezza! Ecco, io vengo  a  voi   in  un bicchiere di vino e in un pezzo di pane, siate piccoli, siate poveri. Figli cari, camminate sulla via della Santità, siate santi come io  lo sono. Piccina mia,* bevi i calici dei miei dolori, soffri* soffri* (Giu): Mio Signore e mio Dio, mia Gioia Infinita, ti amo! (Ge): Lo so, piccina mia, ti amo anch'io! Ora offri da bere al Sacerdote Santo: QUESTO E'  IL VINO DELLA NOSTRA AMICIZIA E DEL  NOSTRO AMORE,   SIATE SEMPLICI NELL'ACCETIARLO.* Offri il pane al Sacerdote Santo come SEGNO DI PACE. Tu, mangia della mia Carne.*  ECCO,   IL MIO AMORE E'  IN MEZZO A VOI COME SEGNO DI AMICIZIA, DI PACE E DI PERDONO: GRANDE FESTA E' NEI CIELI E IN MEZZO A VOI! IO SONO VIVO  E REALE E VI AMO, VI AMO! Figli miei, spose del mio Cuore, non cambiate, restate sempre uniti nell'Amore del mio Cuore Infinito.   figli miei, ora voglio far festa al mio Banchetto di Luce e di Verità. Venite. spose mie, venite e fate festa. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E'  IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E'  IL MIO CALICE  DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, spose mie, io mi sono donato  a tutti voi perché vi amo, voi siate saldi, allontanate dai vostri cuori il male, combattete col Santo Rosario: combattete, figli miei, tempi duri verranno ancora! Tu, Sacerdote Santo, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, vai avanti con la Croce, porta i tuoi figli all'Altare della Misericordia. Figlio mio, conosco il tuo carico e ti amo. Poggio su di te la mia Croce Santa, portala  e grida  il tuo amore, la verità della mia Croce: il mio Vangelo. Figlio mio, sii forte ancora! Tu sei il mio figlio: il  figlio  della Luce,  della Verità e del Perdono. Figlio mio, io ho scelto il tuo cuore per rifugiarmi: tienimi con amore e donami al mondo! ECCO, figli  cari, LA GRANDE LUCE E'  IN MEZZO A VOI! Io vi amo, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò: verrò ancora a spezzare il  Pane Vivo  in mezzo a voi. Tu, croce mia, non temere le persecuzioni, vai avanti nell'amore, ama, perdona e benedici coloro che  ti   fanno del  male. Vi amo tutti e vi benedico col Padre, col figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia Il Padre Altissimo.  (Giu): Ti amo,  Gesù!   ti  amo, Gesù! ti amo, Gesù!  (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, e vi bacio col Bacio del  Piccolo Giovanni*. 

(Giovanni è chiunque prepara le strade a Gesù, ma il Piccolo Grande Giovanni è L'INVIATO DI DIO, Gesù il Messia, che prepara le vie al Padre per il Regno del Padre: il Regno dell'Amore).

(Preghiera  di  Giulia in estasi): Mia Pace e mia Letizia, mio Grido e mio Dolore, mio Tutto e mio Canto, Luce Vera del  mio  piccolo cuore, aiuta l'anima mia a camminare sulla via del tuo Infinito Amore. Amen”.

 

4) Venerdì 30/9/1994, ore 10.40, a casa, in crocifissione orale

“Parla Gesù al mondo: Figli miei, oggi vi esorto a pregare con convinzione, vi esorto a pregare con amore. Figli, voi non  credete che io verrò: vi siete caricati delle vostre potenze e non vedete i flagelli che vi circondano! Figli miei, io ho detto ai miei cari: - Aspettatemi, io verrò! -,* LA MIA POTENZA E LA MIA LUCE IRRADIERANNO UNA NUOVA ERA: L'ERA DELLA PACE E DELLA LETIZIA. Ma  sul  mio Vangelo  c'è  anche scritto che prima della mia venuta ci sarà molto da soffrire: - Un popolo si metterà contro un altro  popolo,   il figlio  contro la mamma -,   e così via, figli, ma voi gozzovigliate e non vedete niente di tutto questo! E voi, figli Ministri,  cosa fate per aiutare il vostro Maestro? Dormite come i discepoli nell'Orto degli Ulivi? Ditemi cosa fate: Attirate anime alla mia  venuta oppure  pregate  ai piedi della Croce?^  Figli sciagurati! non fate altro che pensare ai vostri interessi: accumulate  tesori  che  vi portano nel fuoco eterno e non pensate di accumulare tesori nella Patria Celeste! Siate vigilanti perché io verrò, voi non  conoscete né il giorno e neanche l'ora: ma io verrò! Vi amo e vi benedico con la Croce. Amen, Amen, Amen, Amen”.

 

5) CONSACRAZIONE A GROTTAGLIE (sab. 1/10/1994, ore 16.45, more solito)

 

"(Giulia al globo falso):  Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica  Dio!  (costretto,  si  rivela  e minaccia^, ma Giulia lo esorcizza):  In nome e potere della Croce io ti ordino di fuggire: fuggi! In nome e potere della Croce io  ti ordino  di fuggire: fuggi! fuggi! In nome e potere della Croce io ti ordino di fuggire: vai via!  Inginocchiati ai piedi della  Croce: vai  via!  vai  via!   vai   via! vai via! vai via! vai via! San Michele, Vergine  Santa,   intervenite!  Vergine  Santa,  San  Michele, intervenite!  (al globo/i di luce divina): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio.  (Add): Sia gloria al  Padre, al Figlio  e allo  Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce mia, non temere ciò che ha detto il  mio nemico,  vai  avanti  con  la Croce. Figlia mia, soffri ed offriti vittima per i peccatori. Figli cari,   siate  più  coscienti  nella preghiera (ndr: tanto sto dicendo pure io). Tu, croce mia, soffri ed offriti vittima,* bevi i calici dei miei dolori.* (Giu):  Mamma, Mamma,  Mamma,  non piangere! non piangere! trafiggi il mio cuore, ma non piangere!  (Add): Figlia mia, prega, prega, prega e offriti vittima. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, perché c'è sempre sangue? perché, Mamma? (Add): Figlia mia, non temere,  prega!   (Giu):  Mamma, Mamma,  non  piangere!  non piangere! non piangere! non piangere, Mamma! non piangere!*  (Add): Soffri soffri  soffri  soffri  soffri!* (Giu): Mamma, Mamma, non piangere! non piangere!* (Add): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (13). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io,  la Vergine Addolorata,  il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli  cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io vengo in mezzo a voi a portarvi il mio Pianto: IL MIO CUORE  TRAFITTO DALL'UMANITA'.   Figli miei, ancora non avete imparato ad amare: trafiggete il mio Cuore in ogni attimo! Figli miei, satana  vuole  la distruzione  del  Progetto di Dio e voi non sapete camminare sulla Via-Mamma! Figli miei, non lasciatevi trascinare  dalle  cose  del mondo, amate col cuore, perdonate, non trafiggete il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Io sono viva e reale in mezzo a voi e  piango lacrime di sangue per l'umanità: piango perché non vengo ascoltata! Figli cari, accostatevi con amore ai Sacramenti, partecipate  col cuore aperto all'invito del mio Gesù, camminate sulla via del mio Vangelo. Figli cari, io piango perché non vedo i vostri cuori sulla via  della Croce. Vi amo e vi esorto a pregare: pregate pregate pregate: ma pregate con amore! Siate piccoli, siate  semplici,  siate poveri! Figli miei, non trafiggete ancora il mio Cuore di Mamma Addolorata. Vi amo tutti,  figli cari! (Ge): Sono io, sono il  vostro Gesù, voglio riposare nei vostri cuori, li voglio usare come piccoli tabernacoli: amatemi come io amo voi! Fate festa e venite al mio Banchetto  di Luce e di Pace. Siate piccoli e accostatevi al mio Cuore di Padre. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E'  IL MIO  CORPO DONATO  A  TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONOANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E'  IL CALICE  DEL  MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, croce mia, bevi e  soffri per l'umanità.: (Giu): Sì, mio Signore!: (Ge): Ecco,  io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, ma in pochi vi donate  al mio Amore, in pochi credete nella mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Ah, figli miei, quanto dolore recate al mio Cuore! quante trafitture! Figli, io vedo i vostri cuori e conosco i vostri pensieri. Amatemi, spose mie, non chiedo molto: voglio essere amato! figli, amate, perdonate e usate carità. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Aspettatemi, io verrò,   io verrò, io verrò!

(Preghiera  di Giulia in estasi): Cuore Infinito di Misericordia, perdona me peccatore, guidami sulla via del tuo Amore, fa' che io possa vedere la Luce del tuo Divino Cuore. Amen”.

 

^ Le minacce di satana di oggi (scritte domani 2/10/1994):

“1 ottobre (1994). Prima dell'apparizione della Mamma si è presentato l'esserino sotto forma di dragone, molto grande, tutto bruciato e gli occhi rossi. Si è rivolto a me dicendo che gli davo fastidio e dovevo andare via. Se non lo facevo, uccideva il  Sacerdote e faceva  del  male a me. Non avendo avuto risposta a suo favore, mi ha mostrato dei tesori e mi ha detto che mi dava tutto  quello  se andavo via.  Io gli offrivo la Croce di Cristo e con Quella è andato via lui!".

 

6) Domenica 2/10/1994, ore 15.40, alla Quercia, more solito

“(Giu): Se  sei  tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Add): Sia gloria al Padre, al  figlio  e  allo Spirito  Santo,   come era nel principio, ora e sempre nei secoli del secoli. Amen. Creatura mia, bevi anche oggi i  calici  dei  miei dolori  e  soffri  per l'umanità, offriti vittima per i peccatori.* (Giu): Mamma, perché c'è sempre sangue e  perché  piangi?   (Add): Figlia  mia, il sangue che tu vedi è nel disegno di Dio e si deve adempiere, prega e consola il mio Cuore. (Giu): Sì, Mamma!:  Mamma, cos'è  quel  segno? Mamma, fermali! fermali, fermali!  (credo,  i figli Ministri) sono figli tuoi,  formali! trafiggi il  mio  cuore  ma formali!* (Add): Shalom shalom shalom shalam shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (12). Sia lodato  Gesù  Cristo. Sono  io,   la Vergine Addolorata,  il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora  una  volta,  per volere  di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo di pregare per le mie Intenzioni di Mamma  Addolorata. Figli miei, Voi  non conoscete i progetti di Dio e non potete comprendere le sue Scritture con pienezza, ma, figli cari, aprite  i  vostri cuori  all'Amore di Dio Padre, amatevi gli uni gli altri, siate piccoli e vivete nella povertà del Vangelo del mio Gesù. Figli  cari, io vengo per la vostra salvezza, vengo a lavare i vostri cuori e a portarvi sulla via della Santità e dell'Amore. Figli miei,  io sono viva  e  reale in mezzo a voi e vi amo, vi amo! Elargisco il mio Cuore per ognuno di voi, ma voi non sapete ancora  camminare  ed  io piango lacrime di sangue: soffro per ognuno di voi! Figli miei, satana vuole la guerra e usa ogni mezzo e ogni cosa per  distogliervi dal mio Cuore Immacolato e Addolorato. Figli miei, IO VI PROMETTO che IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA' NEL MONDO INTERO E L'AMORE E LA LETIZIA REGNERANNO SULLA TERRA. VOI, figli Ministri,  INDOSSATE GLI ABITI DELLA CROCE, SIATE POVERI, SIATE PICCOLI E ACCETTATE IL MIO GESU' CHE VIENE IN MEZZO A VOI CON LA SUA PAROLA VIVA DI LUCE E DI PACE. Ancora una volta vi ripeto: AMATE! AMATEVI GLI UNI  GLI ALTRI,  PERDONATE  E  PREGATE  COL  SANTO ROSARIO. Io verrò ancora in mezzo a voi perché vi amo. Benedico  i  vostri  cuori  con  la Misericordia  del  Padre. FIGLI MIEI, ENTRATE NEL MIO CUORE!  (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a  riposare  nel  vostri cuori. FIGLI  MIEI,  VI  PORTO LA MIA PACE E VI DO IL MIO CORPO E IL MIO SANGUE. Voglio fare festa con ognuno  di  voi.  PRENDETE  E MANGIATENE  TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE TUTTI. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E'  SANGUE DI  VITA  NUOVA. E tu, croce mia, bevi e soffri, bevi e soffri per l'umanità.  (Giu): Sì, mio Signore!  (Ge): Ecco, io mi  sono  donato perché  vi  amo,  non  allontanatevi dal mio Amore, camminate con la mia Croce. Vi amo tutti, aspettatemi, io  verrò, io verrò!   Vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo, Lodato sempre sia il Padre Altissimo.  (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi!

(Preghiera  di  Giulia  in estasi): Mio Signore e mio Dio, mio rifugio e mio conforto, guida i miei  passi  all'Amore  della  Verità, consola il mio misero cuore. Amen”.

 

7) Martedì 4/10/1994, ore 10.40, a casa, orale

“Shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, consola ancora il mio Cuore Trafitto e il Cuore del mio Gesù. Figlia, prega per i Grandi  della  Casa  di mio Figlio. (Giu): Mamma, perché piangi così? (Imm): Figlia mia, prega, prega, prega! tu non  puoi  capire cosa stanno  preparando, trafiggono il mio Gesù con chiodi ancora più grandi: figlia, sono i chiodi dell'odio e della  cattiveria! Figlia mia, prega per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figlia,  lui soffre come pure tu soffri, ma accetta con amore queste  spine, sii  sempre piccola, umile e mite come Gesù ti ha cercata. Figlia, prega per i miei figli Ministri, offriti sempre vittima per loro. Figlia mia, satana vuole  distruggere la Gioia dell'Amore. Tu, piccina del mio Cuore, combatti col Santo Rosario e col tuo soffrire in silenzio. Figlia, so che sei in ansia per “i tuoi due” Sacerdoti^ che sono partiti al richiamo di Dio, non temere: sono con me  nella gloria di Dio. (Giu): Grazie, Mamma!  (Imm): Figlia, sei  così cara al mio Cuore! Ora benedico te e il mondo con la Croce del mio Gesù. Lodato sempre sia il Nome del Divin Salvatore. Amen Amen Amen Amen"

 

^Don Antonio Guarasci di Rossano e don Giuseppe Talarico di Catanzaro, due Sacerdoti ottantenni  vicini a Giulia, deceduti in  questi giorni.

 

8)  Giovedì 6/10/1994, ore 21.04, a casa, more solito

(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre.  (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei  secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto. Sono venuto  a  spezzare  il  Pane con ognuno di voi. Sposa mia, siediti. Ecco, figli cari, vengo in mezzo a voi  perché  vi  amo. Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno della nostra amicizia. ECCO, figli miei,  IO VENGO IN  MEZZO  A VOI   IN   UN  BICCHIERE  DI VINO E IN UN PEZZO DI PANE COMlE SEGNO DELLA NUOVA ED ETERNA AMICIZIA. Figli  miei,  VENGO  NELL'AMICIZIA DURATURA  PERCHE'  VI AMO, VI AMO E VI OFFRO IN UN BICCHIERE DI VINO ED IN UN PEZZO DI PANE: OFFRO TUTTI VOI AL PADRE.  Ora,  piccina mia,  offri da bere al figlio santo (pausa),* tu soffri nel mio Amore,* offri il pane come segno di Pace* e di Amore. Tu, sposa  mia, mangia  della mia Carne* e donala al mondo. Ecco, figli cari,  fate festa con me al Banchetto dell'Amore e della Pace. Io sono vivo  e reale in mezzo a voi e mi dono, fate festa e indossate gli abiti della Povertà: siate miti e semplici di cuore, siate poveri come  io vengo in mezzo a voi in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane. Figli miei, fatemi compagnia nell'Orto degli Ulivi, pregate per i Grandi del mondo che trafiggono il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma! Figli miei, pregate per il Piccolo Giovanni, cioè  per il  Papa, non lasciatelo solo! Figli miei, voi non conoscete i progetti del Padre, tempi duri verranno ancora ed io vengo in mezzo  a voi  in povertà. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E'  IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.  MANGIATENE   IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E'  IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.*  BEVETENE IN  ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA.* Tu, sposa mia, bevi e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore. ECCO,  IO  MI SONO  DONATO A TUTTI VOI NELL'AMORE DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO PERCHE' E' PIENEZZA ETERNA. FIGLI CARI, IO HO DONATO IL MIO AMORE PER LA VOSTRA SALVEZZA: AMATEVI GLI UNI GLI ALTRI E RESTATE UNITI AL LEGNO DELLA CROCE. VI AMO TUTTI PERCHE' SIETE  MIEI FIGLI,   SIETE MIA PROPRIETA' E NON VI LASCIO NELLE MANI  DEL MIO NEMICO. Figli, siate poveri, siate caritatevoli e amate  e  perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori.  Io vengo nel Mistero dell'Amore e della Pace: spose mie, venite! venite e fate festa perché  il DIO DELL'AMORE è qui: è in mezzo a voi vivo e reale. Vi amo tutti!  Io verrò ancora a spezzare il Pane con ognuno di voi, aspettatemi, io verrò, io verrò:  io verrò nei vostri cuori^ a portare la Pace,  l'Amore e la Verità del Padre. Vi benedico col Padre, col Figlio  e con  lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Amen.  (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù!  (Ge): Vi amo anch’io, spose del Mio Cuore, e vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni  (pausa: Giulia accosta la destra alle labbra e manda un bacio). Andate in pace e portate la mia Benedizione. Tu, croce mia, soffri ancora, soffri per l'umanità. (Giu): Sì, mio Signore, ma cancella quel segno! Gesù, cancella quel segno!  (Giu): Figlia mia, mi deve adempiere, non posso cancellarlo, prega  e offriti vittima.  (Giu): SI, mio Signore!”