Notizie da Sofferetti-24  n. 138

Lauria, 13 dicembre 1994  

 

"ACCOSTATEVI AL MIO PIANTO ... SOFFRITE COL DIO BAMBINO"

(dall'Addolorata ad Andretta, 3/12/1994)

 

1) Giov 1/12/1994, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù. Figli cari, voglio riposare nei vostri cuori, voglio far festa con ognuno di voi. Figli miei, sono il Gesù Poverello, il Gesù che bussa alla vostra porta: apritemi, figli cari, e fatemi entrare nei vostri cuori! Tu, sposa mia, siediti. Sposa mia, soffri anche oggi e bevi i calici dei miei dolori, soffri per i figli che non mi amano, per i figli che trafiggono il mio Cuore* di Padre, di Figlio e di Spirito Santo,* bevi, sposa mia, bevi e non spaventarti di ciò che vedi.* (Giu): Gesù, che t'hanno fatto? perché soffri così? (Ge): Sposa mia, soffri per l'umanità.* Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e d'amore. Figli miei, ecco, io vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane. Sono Gesù Poverello, il Gesù della Croce, il Gesù dell'Amore e della Vita Eterna, e voglio far festa con ognuno di voi, voglio far festa con ognuno di voi: è l'invito dell'Amore che vi porto!^ Ora dai da bere al figlio santo.* Tu, sposa mia, bevi del mio Amore e donalo al mondo.* Ora prendi del mio Pane e cibatevi tutti: QUESTO E' IL PANE DELLA MIA AMICIZIA CON OGNUNO DI VOI.* Ecco, io mi sono donato nella Povertà e nella Ricchezza del Padre, voi, creature mie, donatemi i vostri cuori, donatemi il vostro amore. Figli cari, non temete, non temete, non temete: io vengo in un pezzo di pane e in un bicchiere di vino per formare LA GRANDE FAMIGLIA. Piccini miei, lucerne del mio Cuore di Padre, non lasciatemi solo: io soffro! Figli miei, voi neanche potete immaginare i miei dolori, le mie sofferenze per ognuno di voi, ma siate saldi, siate costanti nel mio Amore e nella mia Verità. Io sono nell'Orto degli Ulivi: sono seduto sulla Roccia del Padre e piango per ognuno di voi. Figli miei, i tempi che verranno saranno duri, ma il mio Amore e la mia Misericordia non vi abbandona. Ora voglio far festa, accostatevi al mio Banchetto d'Amore e di Verità. Figli miei, venite tutti, non tardate, accostatevi in povertà e in mitezza. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE TUTTI E FATE FESTA COL MIO AMORE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE TUTTI PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, sposa mia, bevi del mio Amore,* bevilo e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato nel mio Infinito Amore, voi, figli miei, non temete, non temete, non temete: la mia Luce e il mio Amore è con voi. Io sono il Dio dell'Amore, il Dio della Verità, il Dio Uno e Trino, non vi sono altri dii e non avvicinatevi a dii sconosciuti. Amate la Santa Croce, amate la Povertà, amate il Gesù Bambino: IL DIO POVERELLO. E tu, figlio Mario, croce del mio Cuore di Padre, vai avanti col tuo carico, non fermarti, io sono sempre con te, non fermarti. Vi amo tutti, piccini del mio Cuore! Spose mie, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Spose mie, conosco i vostri cuori, conosco i vostri carichi e vi amo, vi amo, vi amo! non vi lascio, non temete, creature mie, spose del mio Cuore, ma voi amate amate amate e perdonate: usate carità per coloro che vi trafiggono. Ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Vi stringo al mio Cuore Grondante di Sangue e vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e fatemi compagnia. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose mie! Andate in pace e portate la mia Pace nel mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Amen. (Preghiera): Infinito Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, Luce Eterna dell'anima mia, guida i miei passi al tuo Amore Infinito, guida il mio cuore alla tua Dimora Eterna. Amen". ^ Essendo un po' difficoltoso l'ascolto delle frasi, si chiede e la Madonna le ripete ma aggiunge: "Ma fate presto ad entrare!" Franco e Giulia non sentono quello che sento io. Per cui faccio ancora chiedere e nel colloquio del 6/12 la Madonna conferma come ho scritto.

2) Ven 2/12/1994: Minacce di satana

Giulia aveva toccato qualche foto, ma anche questo dà fastidio all'esserino: "Prima della venuta di Gesù, scrive Giulia, si è presentato l'esserino, sempre nudo. Era arrabbiato con me, sbuffava fumo dalla bocca, diceva che non mi devo occupare delle sue cose e non devo toccare più nessuno, se no mi brucia le mani, e, dicendo questo, mi ha sbattuto con la testa al muro del corridoio. Io ho alzato la piccola croce del Lentini e lui è scomparso. 2 dicembre (1994)".

3) Ven 2/12/1994, ore 10.40, in crocifissione, orale: "Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Figli, siete lontani dalla mia salvezza e non fate nulla per accostarvi al mio Perdono. Figli del mio Dolore, svegliatevi ed accostatevi ai Sacramenti che è l'unica Fonte Viva del mio Amore. Figli, non potete andare avanti senza la nostra Amicizia ed il mio nemico vi confonde con le sue grandezze del mondo che vi allontanano sempre di più dal mio Cuore. Figli, il tempo della mietitura è alle porte, non restate ancora senza il mio Amore. Coraggio, pecorelle mie, io vengo a bussare ai vostri cuori, apritemi e facciamo festa. Voi Grandi della Casa del Padre mio, non prendete il mio posto, non spetta a voi ma è mio: ciò che è del Padre mio appartiene a me. Io sono il Dio Uno e Trino e non ve ne sono altri, ricordatelo che uno solo è il Giudice e il Legislatore. Figli, vivete il mio Avvento col cuore bambino, siate docili, caritatevoli e perdonate col mio Amore. Tu, piccola croce, non temere, porta sempre il tuo carico per amore mio. (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Vi amo e vi benedico col segno della Croce. Amen (4)".

4) CONSACRAZIONI A MONTESANO SCALO SA e ANDRETTA AV (sab 3/12/1194)

Di don Leone ricordo un suo avvertimento per i veggenti sulla rivista di Oliveto Citra (3/7/1990) in cui sosteneva che la superbia rovina i veggenti. Sono d'accordo con lui: il cancro infatti che porta alla morte i veggenti è far propri i doni di Dio. Questo fece satana e questo satana tenta di far fare a chi ha doni di Dio. Si salva solo chi rimane nel nascondimento e si attiene all'obbedienza. Domani, dopo due anni, viene a trovarmi NICOLINA di Matera. Parla solo di sé e delle sue opere! Senza toccare tutti i tasti negativi (tra cui la separazione dal marito), ritengo il suo protagonismo sufficiente per dire che è fuori binario. Avrebbe bisogno di un direttore che la sottoponga all'obbedienza. Ne ha avuti tanti! Cerca però chi l'accondiscende. Ormai le rimane solo il suo VESCOVO! Si preghi per lei e i 15 giovani che vivono in una sua comunità: li ha plagiati e il plagio viene tutto da satana. La vocazione invece che viene da Dio è avvolta da costante e assoluta libertà: a) all'inizio perché viene da Dio che chiama in libertà; b) negli uomini di cui Dio si serve (veggenti, figure carismatiche, ecc.) che devono rimanere solo strumenti; c) nei destinatari o chiamati che sono accetti a Dio se rispondono liberamente e per amore solo a Dio e non a SANTONI o VEGGENTI. Ritornando al viaggio ad Andretta, noi siamo lì per la veglia. Ci sono oltre 50 persone. Le altre sono andate via dopo la Messa. Don Leone non l'ha propagandata, essendo incerta l'ora del nostro arrivo. Trovo don Leone seduto tra alcune persone ai piedi dell'altare dinanzi al SS.mo esposto e vuole Giulia accanto a lui. Alla consacrazione ai Due Cuori e con il SS.mo esposto Giulia va in estasi. Inesperti di questa Irpinia, ritorniamo, via VALLATA, per la NA-BA e quindi SA-RC, con il rammarico di Angela Marseglia di Thurio che voleva andare al Cancello di Oliveto Citra. Sarà per un'altra volta. Un particolare: mentre Giulia si sedeva a sinistra di don Leone, una donna che era a destra 'si agitava e sbraitava', ma presto tacque. Non so chi era e da quale handicap fisico o morale era affetta: poteva essere un'ossessa condotta da don Leone? Il 9 dicembre verrò infatti a sapere a Lauria da P. Paolo Maniglio di Melfi che don Leone è il più noto esorcista del sud. A saperlo ci saremmo fatti esorcizzare ... per chi ci ritiene tali! Ma da buon esorcista don Leone lo avrebbe sentito e fatto da sé. Ecco i messaggi di Montesano e Andretta:

a) A Montesano Scalo, ore 16.00, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Non glorifica e quindi): In nome e potere della Croce io ti ordino di andare via! In nome e potere della Croce io ti ordino di andare via! San Michele, Vergine Immacolata, intervenite! Vai via, vai via, vai via! Lascia questo luogo! In nome e potere della Croce vai via! (All'altro globo/i): Se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Soffri, creatura mia, soffri e bevi i calici dei miei dolori, soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore di Mamma Immacolata e Addolorata, soffri e bevi.* (Giu): Mamma, Mamma, Mamma, non piangere!* trafiggi il mio cuore ma non piangere!* (Imm/Add): Shalom (14). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo di pregare per le mie intenzioni di Mamma Addolorata, ma vi chiedo di pregare col cuore: pregate con semplicità e amore. Figli miei, il trionfo dell'Eucaristia è eminente: la Luce del Padre avvolgerà il mondo intero e il mio nemico sarà annientato, ma vi chiedo di amare: amate amate e siate poveri! Piccini del mio Cuore, rinnovate i vostri cuori all'Amore del mio Gesù, rinnovatevi, figli miei! aprite i vostri cuori all'Avvento del mio Gesù. Liberatevi dai malèfici! figli miei, allontanate satana dai vostri cuori, dalle vostre case, indossate gli abiti dell'Amore e della Povertà. Figli cari, siate mamme del mio Gesù: del Dio Bambino. Figli miei, non è molto che io vi chiedo: offritemi un po' di spazio, offritemi il vostro Sì all'Amore della Croce. E tu, piccina mia, soffri soffri per l'umanità che trafigge il Cuore del mio Gesù. Io vengo in mezzo a voi viva e reale, ma in pochi seguite la mia strada, in pochi aprite il cuore ed io grondo sangue per l'umanità! Figli cari, amate e perdonate i vostri nemici, accostatevi ai Sacramenti in questo tempo di Avvento, coronate il mio Gesù, coronatelo col vostro amore, col vostro Sì, camminate nella pace. Figli miei, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, amate la Santa Croce: amatela e innalzatela! Ora vi benedico col MIO PIANTO di Mamma Immacolata e Addolorata. Crescete nell'AMORE DEL DIO BAMBINO. Lode (6). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Tu, croce mia, soffri soffri soffri!*"

b) Ad Andretta, ore 19.25, more solito: "Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Soffri, creatura mia, soffri anche in questo luogo, accetta i chiodi del mio Gesù, soffri per i peccatori. (Giu): Sì, Mamma!* (Imm/Add): Bevi i calici dei miei dolori, bevili,* creatura mia!* Shalom (14). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi prego di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, voi non conoscete il Progetto di Dio Padre e neanche potete immaginare quanto è grande il mio dolore nel vedere i miei figli lontani dal Cuore di Dio! Figli cari, ACCOSTATEVI AL MIO PIANTO, accostatevi al mio Dolore di Mamma Addolorata, offritemi i vostri cuori, il vostro Sì, e SOFFRITE COL DIO BAMBINO. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, non aspettate ancora, venite alla Mensa del Padre, accostatevi al Banchetto dell'Amore e dell'Amicizia Eterna. Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, liberatevi dalle cose del mondo, togliete gli abiti della ricchezza e indossate la veste della Croce e della Povertà. Figli miei, radunate il gregge che è disperso, allontanate satana dai vostri cuori, dalle vostre case. Figli miei, il mio nemico vuole la distruzione della nostra amicizia, voi, formate un unico cuore col Cuore del Dio Bambino, amate amate amate e perdonate: perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori! accogliete i figli emarginati, i figli drogati. Figli miei, sono la vostra Mamma viva e reale: come è reale il mio Gesù in mezzo a voi! Figli cari, preparate i vostri cuori all'Avvento del Dio Bambino: siate mamme, siate mamme del mio Gesù! Vi amo tutti, piccini del mio Cuore, vi amo senza distinzione perché siete i miei figli: vi ho stretti al mio Cuore dinanzi alla Croce del mio Divino Figliolo. Vi amo e vi benedico: lascio il segno in mezzo a voi del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel segno della Santissima Trinità. Lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. E tu, croce del mio Cuore, soffri soffri soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma, amo e te e amo il mio Gesù, trafiggi il mio cuore ma non soffrire: DOLCE MAMMINA MIA, non soffrire!: (Preghiera): Mio Signore e mio Dio, mio Canto e mia Luce, mio Tesoro e mia Letizia, consola l'anima mia, consola il mio misero cuore, fa' che io veda la tua Luce di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Amen".

5) Dom 4/12/1994, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Soffri, croce mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù, offriti vittima per i peccatori, consola il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù, soffri con amore. (Giu): Sì, Mamma!* (Imm/Add): Bevi bevi* e guarda senza spaventarti.* (Giu): Mamma, che significato ha?* (Imm/Add): Figlia mia, NON POSSO SPIEGARTI MA MOLTO PRESTO COMPRENDERETE QUESTO SEGNO. Tu, prega e offriti vittima. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma! sono amari!* sono amari questi calici!* (Imm/Add): Non temere, bevili e soffri.* Shalom (13). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi invito a pregare secondo le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, vi invito a preparare i vostri cuori all'Avvento del mio Gesù. Figli miei, GRIDATE COME GIOVANNI LA VERITA' E LA LUCE DEL PADRE, CAMMINATE SULLE VIE DEL MIO AMORE. Figli cari, io grondo lacrime di sangue per l'umanità che non vuole vedere la Luce di Dio! Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, non aspettate ancora ad entrare nel CUORE DEL PADRE, non aspettate! Figli miei, il mio nemico vuole la distruzione e la guerra, ma voi camminate nella Luce del Padre, dell'Unico Dio Uno e Trino, combattete col Santo Rosario il male, allontanate dai vostri cuori i pensieri cattivi. Figli miei, vestitevi d'Amore e di Luce, accostatevi ai Sacramenti^ del Pane e del Vino, amate il mio Gesù: amate il Dio Bambino. Figli cari, conosco i vostri cuori e come Mamma Immacolata e Addolorata li depongo al Cuore del Padre. SIATE PICCOLI, SIATE POVERI, SIATE SEMPLICI. SIATE PIENI DI SPIRITO SANTO: DI VERITA' E DI LUCE. PICCINI MIEI, GRIDATE: PANE VIVO DEL MIO GESU'! Io vi amo tutti, figli cari, e vi invito ad amare: amate amate amate e perdonate. Io verrò ancora a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nell'unico Amore della Croce del mio Gesù. E tu, piccina mia, soffri per l'umanità, soffri nel Silenzio della Croce. Lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

6) Mar 6/12/1994, orale: "Shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni, sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata. Figlia, prega per le mie intenzioni. Figlia, il mio Cuore gronda sangue per i Grandi della Casa di mio Figlio, prega e offriti vittima per loro. (Giu): MAMMA, MA CHE FANNO? (Imm/Add): Figlia mia, TU NEANCHE PUOI IMMAGINARLO ED IO NON POSSO DIRTI NIENTE PERCHE' NON COMPRENDERESTI IL PERCHE' SI COMPORTANO IN QUESTI MODI. Tu, figlia mia, resta sempre semplice come sei, non spaventarti. Figlia, aiuta il tuo Gesù. Figlia mia, consola il mio Cuore di Mamma perché sono in pochi a consolarlo: SPECIALMENTE IN QUESTI GIORNI DICONO DI ONORARMI E NON SI RENDONO CONTO QUANTO MI FANNO SOFFRIRE! Figlia, prega perché le Colonne della Casa del mio Gesù stanno crollando. Piccoli Giovanni, pregate e fate penitenza: voi non conoscete i progetti di Dio! Ora vi benedico col mio Cuore di Mamma nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen (4)".

7) Giov 8/12/1994, festa dell'Immacolata: VISIONE A THURIO

Scrive Giulia: "Visione. Chiesa di Thurio, 8 dic. Durante l'Osanna davanti all'altare c'era una Grande Ostia Sanguinante con la scritta: IO VERRO' * GIOITE E GLORIFICATE IL SIGNORE. Poi c'era un CUORE circondato di fiori bellissimi e tanta luce con la scritta: IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA'* VI BENEDICO TUTTI * AMATE AMATE AMATE."

8) Giov 8/12/1994, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu): Mamma, perdonami se anche oggi ti chiedo di glorificare. (Imm): Figlia mia, fallo sempre, non temere. Bevi anche oggi i calici dei miei dolori, bevili ed offriti vittima per i peccatori.* (Giu): Sì, Mamma! (Imm): PACE A TE, PIENA DI DIO! TI SALUTO COL MIO AMORE E CON LA MIA PACE. Creatura mia, non temere le persecuzioni, vai avanti col tuo Sì, col tuo amore, col tuo perdonare. Figlia mia, porta la croce che il mio Gesù ti ha donato, non spaventarti, non spaventarti! Creatura mia, SEI ANCORA DISPOSTA AD ANDARE AVANTI e AD ACCETTARE LE SOFFERENZE CHE IL MIO GESU' VUOLE DONARTI? (Giu): SI' MAMMA, AMO TE ed AMO IL MIO GESU'. (Imm): GRAZIE, creatura mia, GRAZIE PER I TUOI SI' e PER IL TUO AMORE. Soffri ancora e bevi* bevi!* (Giu): Mamma, ti faccio gli auguri da parte di tutti ed io ti offro il mio cuore: TRAFIGGILO MA SALVA GLI UOMINI! TRAFIGGI IL MIO CUORE MA SALVA GLI UOMINI! (Imm): GRAZIE, creatura mia, GRAZIE PER IL TUO AMORE! GRAZIE A TUTTI I FIGLI CHE OFFRONO IL LORO SI' ALL'AMORE DELLA CROCE.* Ora bevi anche se sono amari, bevi.* (Giu): Sì, Mamma! MAMMA, COME SEI BELLA! COME SEI BELLA! MA IL TUO PIANTO NON SI FERMA! MAMMA, DIMMI COSA DEVO FARE PER NON FARTI PIANGERE. (Imm): PREGA, piccina mia, PREGA PREGA e SII SEMPRE SEMPLICE.* Shalom (15). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli, i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi e vi invito a pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, VENGO A CHIEDERVI IL SI' DELL'AMORE DEL PADRE. Figli cari, rinunciate a satana, rinunciate ai suoi inganni, rinunciate alla sua falsa luce e amate amate amate! OFFRITE AL PADRE IL SI' DEL VOSTRO CUORE. SIATE SANTI COME E' SANTO IL MIO GESU' e CAMMINATE NELLA POVERTA' DELL'AMORE E DELLA PACE. Figli cari, Piccini del mio Cuore Immacolato, ANGELI DEL MIO PARADISO, CAMMINATE NELLA LUCE DEL PADRE, INVOCATE L'AMORE DELLO SPIRITO SANTO. SIATE PICCOLI GIOVANNI DELL'AMORE DEL MIO GESU'. Figli miei, io vengo in mezzo a voi per la vostra salvezza, vengo per portarvi al Padre: COL MIO SI' VI DONO L'AMORE e LA VITA ETERNA. Figli miei, siate mamme del mio Gesù, liberate i vostri cuori dalle cose del mondo. Non è molto che io vi chiedo! Io vengo a portarvi il Pane Vivo: la Luce Eterna del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Pregate per i figli emarginati, i figli drogati, pregate per coloro che non conoscono l'Amore e la Verità del mio Gesù. E voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, siate mamme mamme del mio Gesù. Offrite i vostri cuori: offriteli ai poverelli, offriteli a coloro che non conoscono l'Amore e la Pace. Siate semplici, siate caritatevoli, SIATE SACERDOTI SANTI DEL MIO GESU'. Figli cari, amate con semplicità, con povertà e con mitezza perché SOLO SE AMATE CON LA POVERTA' DEL MIO GESU' FORMEREMO LA GRANDE FAMIGLIA DELLA PACE. Figli miei, sappiate che IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA': L'AMORE DI DIO AVVOLGERA' OGNUNO DI VOI, TUTTI VEDRETE LA LUCE E LA POTENZA DEL FIGLIOLO MIO SCENDERE SULLA TERRA. Figli cari, IL MIO GESU' VIENE IN OGNUNO DI VOI, ACCOGLIETELO NEI VOSTRI CUORI, ACCOGLIETELO NELLE VOSTRE CASE e SIATE MAMME MAMME MAMME GIOIOSE DELL'AMORE DEL PADRE. Tu, creatura mia, croce del mio Gesù, soffri e gioisci: accetta i chiodi che il mio Gesù ti dona, accettali per l'umanità! soffri* ed accogli i poverelli, accogli coloro che trafiggono il tuo cuore di mamma; cammina cammina con la Croce del mio Gesù e non fermarti. Vi amo tutti, creature del mio Cuore, e non vi lascio. Verrò ancora a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore del mio Figliolo Gesù. Lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Preghiera): Cuore Immacolato di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità, guida i miei passi, guidali sulla Via della Sofferenza, fa' che io cammini in povertà e in mitezza, rendi il mio cuore piccolo e povero, fa' che io grida IL SI' DELL'AMORE DEL PADRE. Amen".

9) Giov 8/12/1994, ore 21.04, more solito): "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù. Figli cari, offritemi un posto, voglio far festa con ognuno di voi: voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Figli cari, piccini del mio Cuore, venite al mio Banchetto di Pace, di Luce e di Verità. E tu, sposa mia, soffri ancora per il tuo Gesù che piange nell'Orto degli Ulivi, ma fate festa perché io verrò nell'Amore, nella Pace e nella Letizia. Oggi voglio far festa nei vostri cuori: FATE FESTA e GIOITE CON LA MAMMA DELL'AMORE! E tu, sposa mia, siediti (pausa), siediti e gioisci nel mio Amore e nella mia Pace! Io sono vivo e reale in mezzo a voi: figli miei, chiedo il vostro amore, accostatevi alla mia Pace: al mio Banchetto.* E tu, bevi e soffri per i tuoi figli, piccola croce mia!* (Giu): Gesù, perché piangi anche oggi? (Ge): Figli cari, voi siete riuniti nella mia misera casetta, ma i figli che non conoscono il mio Amore e la mia Luce abitano nelle tenebre ed io soffro perché sono i miei figli! Io non voglio perdervi: vi amo, vi amo! Prega, croce mia, prega per questi figli: non lasciarli!* (Giu): Gesù, li amo come amo te: non li lascio ma aiutami! (Ge): Non temere, io non ti lascio, il tuo carico è pesante ma non ti lascio. Ora figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia. Ecco, io vengo in povertà e in mitezza: vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane. Siate anche voi poveri, offritevi al mondo come io mi dono ad ognuno di voi. Ora dai da bere al figlio santo del mio Amore e della mia Povertà, bevi del mio Amore e donalo al mondo.* Ora offri la mia Carne attraverso l'Amicizia del Pane. Mangia del mio Amore e donalo al mondo.* Ecco, io mi sono donato perché vi amo: mi sono donato in un pezzo di pane e in un bicchiere di vino e BENEDICO QUESTA NOSTRA AMICIZIA COL SIGILLO DEL PADRE. Figli miei, spose del mio Cuore di Padre, siate forti e gioite col Cuore Immacolato di mia Madre: siate mamme, siate mamme, siate mamme! figli miei, accogliete i miei piccoli nei vostri cuori, nelle vostre case: e fate festa! Figli cari, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, voi non conoscete ciò che è scritto nel LIBRO DEL PADRE, io con amore vi chiedo di pregare: pregate pregate, come faccio io per ognuno di voi! Siate santi come io lo sono. Ora accostatevi al mio Banchetto di Amore e di Misericordia. Venite, non tardate: venite e uniamo il nostro amore! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA E GIOITE.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. E tu, sposa mia, bevi e soffri, offriti vittima* per i Grandi del mondo: prega per ognuno di loro, prega perché trafiggono il mio Cuore di Padre! soffri soffri per l'umanità che non vuole ascoltare il grido del mio Vangelo! Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote segnato dalla Verità, grida come Giovanni, prepara la mia Venuta, cammina con la Croce della mia Vittoria e non temere. Raduna il gregge: figlio mio, io sono sempre con te! E voi, fiammelle del mio Amore, spose amate dal Padre mio, aiutatemi aiutatemi a sollevare le colonne che stanno crollando, io mi poggio su ognuno di voi (stende le mani verso di noi, ndr): accettate il mio carico e andate avanti! Vi amo tutti e vi stringo al mio Cuore: vi dono il Bacio del Piccolo Giovanni (= Gesù, Piccolo Giovanni del Padre), portatelo nel mondo: fatelo crescere! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Andate in pace e portate il mio Amore e la mia Letizia. Io verrò, io verrò, io verrò, aspettatemi, spose del mio Cuore! (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose mie, aspettatemi aspettatemi! Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Amen Amen Amen. (Preghiera): Mio CANTO e mia GIOIA, mia LUCE e mia LETIZIA, accogli l'anima mia nel tuo ETERNO AMORE, custodisci il mio cammino nella tua LUCE INFINITA. Amen".