Notizie da Sofferetti-24  n. 141

Lauria, 30 gennaio 1995 

 

"SONO BELLA PERCHE' AMO"

(mess. del 24/1/1995 alla Quercia)

 

1) Mar 10/1/1995, ore 10.40, a casa, orale

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, prega e consola il mio Cuore di Mamma, offriti vittima per i Grandi del mondo e per i Grandi della Casa di mio Figlio. Figlia mia, il mio Cuore di Mamma gronda sangue. Figlia, rimani sempre semplice come sei, porta la Croce del mio Gesù, non lasciarla mai perché solo attraverso la Croce c'è la salvezza. Figlia, allontana satana col Santo Rosario: questa è l'arma che io vi ho donato e vi dono per combattere il male. Ama e perdona coloro che ti trafiggono il cuore. Voi Piccoli Giovanni, restate sempre nel nascondimento della preghiera, non prendete il mio posto, gridate la Verità della Croce e predicate il Vangelo dell'Amore di Dio. Figlia, PREGATE PER I PICCOLI GIOVANNI CHE SI SONO LASCIATI TRASCINARE DAL FUMO DEL MIO NEMICO. E voi, figli Ministri, usate la carità, non usate il Vangelo a vostro piacimento. Dio è Uno e Trino, non ve ne sono altri che possono salvarvi, convertitevi e predicate il Vangelo dell'Amore e della Carità. Vi amo tutti e vi benedico con LA CROCE DELLA VITA NUOVA. Amen Amen Amen Amen".

2) Giov 12/1/1995, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto e tu, sposa mia, siediti. Ecco, figli cari, sono venuto a far festa con ognuno di voi perché conosco i vostri cuori, conosco i vostri carichi. Figli cari, offritemi i vostri dolori, offritemi i vostri carichi e io li porterò al Padre. Figli miei, non preoccupatevi, siate saldi alla mia Venuta, saldi nella preghiera. Spose del mio Cuore, non temete, PRESTO IO VERRO' A LIBERARVI. Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia. Ecco, figli cari, la nostra amicizia è in un pezzo di pane e in un bicchiere di vino, siate piccoli: siate i miei Piccoli Giovanni dell'Amore e della Verità. Figli miei, io conosco il cuore di ognuno di voi e soffro soffro! Ora fate festa. Tu, sposa mia, bevi del mio Amore e donalo al mondo. (Giu): Sì, Gesù!* (Ge): Bevi ancora, bevi, piccina mia, perché le sofferenze saranno più forti,* ora donalo al mondo. Ora mangia della mia Carne e donala al mondo.* Ecco, la nostra amicizia è piena perché io vi amo, vi amo, vi amo! Figli cari, vi invito a pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, pregate e non lasciatelo solo: figli miei, non lasciate solo il mio Piccolo Giovanni! Figli cari, la Chiesa tutta è in pericolo e voi siete le mie colonne: SOLLEVATE LE COLONNE CHE STANNO CROLLANDO. E tu, croce mia, accetta i dolori, accettali, soffri per l'umanità. (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Ecco, ora guarda, ma non spaventarti di ciò che vedi. (Giu): Oh Gesù! Gesù, non puoi fermare tutto questo? (Ge): Figlia mia, prega, non posso fermarlo, prega perché ciò che vedi si deve adempiere, prega e fai pregare i tuoi Piccoli Giovanni. Ora venite, venite al mio Banchetto e fate festa, accostatevi con amore l mio Banchetto di Pace, di Luce e di Verità. Non temete niente e nessuno, io vengo a portarvi il mio Amore e la mia Pace. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo. Non vi chiedo molto: vi chiedo di donarmi i vostri cuori, il vostro Sì totale all'Amore del Padre. Figli miei, siate pronti e preparati perché tempi duri verranno ancora: molti flagelli si abbatteranno su di voi perché siete in pochi ad amare, in pochi a rispondere al mio grido di Padre, ma non temete, io non vi lascio, io verrò ancora: io verrò ancora a spezzare il Pane con tutti voi. Aspettatemi, aspettatemi, aspettatemi! Vi amo tutti e vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi stringo al mio Cuore Grondante di Sangue e vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni, custoditelo nei vostri cuori e offritelo al mondo e offritemi i vostri dolori e io li porterò al Padre. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Grazie grazie grazie per il tuo e il vostro amore. Figli cari, vi amo anch'io, non temete!"

3) Ven 13/1/1995, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli del mio Cuore, non restate in disparte, venite anche voi al mio BANCHETTO D'AMORE, vestitevi in festa ed ACCOGLIETE LO SPOSO CHE VIENE IN MEZZO A VOI. Figli cari, ètempo di riconoscere il vostro Dio. Figli, guardate i tempi che corrono, non restate fuori. Figli, il mio nemico vuole la distruzione ed usa ogni mezzo. Figli, amate la Santa Croce, non lasciatela, io sono il vostro Dio e Maestro: figli, non vi è altra Croce che possa salvarvi. Voi, figli Grandi della Politica, FERMATEVI ED IMPLORATE AIUTO COL CUORE AL PADRE, solo così potete salvare voi stessi ed il prossimo. Figli, i vostri cuori sono pieni di odio e dove c'è l'odio non può fiorire l'Amore: SE NON CAMBIATE I VOSTRI CUORI NON POSSO AIUTARVI. Figli, correggete i vostri errori, non rovinate ancora ciò che io ho costruito. E voi, Grandi della Casa del Padre mio, siate giusti, NON USATE LA MIA PAROLA A VOSTRO PIACIMENTO. Figli, non sono contento del vostro operato: MI METTETE ALL'ULTIMO POSTO E FATE CIO' CHE VOLETE DELLA MIA PAROLA. Quanto soffro, figli miei, ma vi amo e non vi lascio! E tu, piccola croce accetta la mia Croce: oggi mi poggio ancora su di te (e lascia a Giulia come seconda piaga la scritta di una X con la P = Pax Christi, ndr). (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen".

4) Dom 15/1/1995, ore 15.40, alla Quercia, more solito

"(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Add): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Croce mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù, bevi e soffri per l'umanità, creatura mia! (Giu): Sì, Mamma!* Mamma c'è ancora sangue! (Add): Figlia mia, non temere, prega e non preoccuparti del sangue che vedi. (Giu): MAMMA, MA TU PIANGI SEMPRE! Mamma, sono io che ti faccio soffrire? (Add): No, creatura mia, è l'umanità che trafigge il mio Cuore, non temere, non sei tu a farmi soffrire, vai avanti, non fermarti, creatura mia! (Giu): Sì, Mamma, ma stammi vicino!* (Add): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (12). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli, i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, pregate pregate pregate con costanza, pregate perché non conoscete i progetti di Dio ed io come Mamma mi rivolgo a Dio Padre implorando misericordia per ognuno di voi. Figli miei, pregate col cuore aperto perché il mio nemico vuole la guerra e la distruzione di ognuno di voi. Voi colonne del mio Cuore, siate saldi, combattete il male con l'arma del Santo Rosario. Figli cari, il Progetto viene da Fatima e presto si adempirà nel mondo. Figli miei, seguite le orme del Vangelo del mio Gesù, non indietreggiate dinanzi alla Parola Viva del mio Gesù, io sono Mamma e piango per ognuno di voi. Figli cari, conosco i vostri cuori e vengo a liberarvi dagli affanni, ma voi, figli miei, lasciate le cose del mondo, lasciatele e legatevi alla Croce del mio Gesù. Non vi è altra salvezza: figli cari, non vi è altra salvezza al di fuori della Croce del mio Gesù ed IO VENGO A LIBERARVI PER VOLERE DI DIO PADRE, DIO FIGLIO E DIO SPIRITO SANTO. Siate frutti dell'Amore del mio Gesù e seguite il Maestro: l'Unico Uno e Trino. E tu, croce mia, soffri per i tuoi figli, non temere niente e nessuno: IO LA VERGINE ADDOLORATA VENGO IN MEZZO A VOI PER PORTARVI AL TRONO DI DIO e soffro nel vedere l'indifferenza dei miei figli: dei figli Ministri che trafiggono il mio Cuore di Mamma Addolorata. Voi, colonne del mio Cuore, Piccoli Giovanni, amate, perdonate e usate carità. Soccorrete i piccoli! Figli miei, vi imploro ad usare misericordia! Vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Lode lode lode lode lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre dell'Infinita Misericordia, PORTA VIVA DEL CUORE DIVINO, guida i miei passi, fa' che io cammini sulla Via Dolorosa. Amen".

5) Mar 17/1/1995, ore 07, a casa, orale

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, sono io, la Vergine Addolorata. Figlia, consola il mio Cuore, prega per i Grandi del mondo. Figlia, siete in grave pericolo! Figlia mia, il mio Cuore di Mamma gronda sangue per l'umanità, la Chiesa tutta è in grave pericolo. Voi Piccoli Giovanni, pregate pregate pregate, non temete le persecuzioni, io sono sempre al vostro fianco. Figli cari, il mio nemico vuole la distruzione del Progetto di Dio, voi siate forti, non lasciate mai il Santo Rosario, partecipate alla Santa Messa e CIBATEVI DELLA VITA DI CRISTO MIO FIGLIOLO. Figli, sia la Croce la vostra via, non odiate quelli che vi trafiggono il cuore, ma amate e perdonate: SOLO AMANDO E PERDONANDO SIETE NELL'AMORE DELLA CROCE. Figli, non pregate dii che non vi ascoltano: il Dio della Croce è il Dio della Verità e della Luce. Voi, figli Ministri, vivete il Vangelo del mio Gesù nella sua Verità. Tu, figlio Mario, vai avanti con la Croce, guida i tuoi Piccoli Giovanni e non fermarti, io sono con te. Vi benedico col mio Cuore di Mamma. Amen Amen Amen Amen".

6) Giov 19/1/1994, S. Mario, ore 21.04 a casa, more solito

"(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a Voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto: voglio far festa con ognuno di voi. Figli miei, venite, fate festa. E tu, sposa mia, siediti. Voglio fare festa, venite, accostatevi tutti al mio Banchetto di Luce e di Pace. Figli cari, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale* e soffro soffro per i figli della perdizione, pregate pregate e offritevi vittime per coloro che trafiggono il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma.* Tu, bevi e soffri, sposa mia!* (Giu): Gesù, non piangere! trafiggi il mio cuore, ma non piangere, non soffrire! (Ge): Piccina mia, DEVO SOFFRIRE PERCHE' VI AMO! SOFFRITE ANCHE VOI CON ME NELL'ORTO DEGLI ULIVI, FATE PENITENZA. (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà. Ecco, io vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane, mi dono a tutti voi perché vi amo. Siate miti, siate piccoli, siate i miei piccini, le mie perle: Corone del Santo Rosario. Andate avanti con la mia Parola, non fermatevi dinanzi a niente e a nessuno. Figli cari, voi non sapete i progetti del Padre, neanche potete immaginare! I tempi che verranno saranno ancora duri, non spaventatevi perché io non vi lascio: io vengo a spezzare il Pane ancora per molto tempo. Ora dai da bere al figlio santo. Tu, sposa mia,* bevi e soffri del mio Amore. (Giu): Sì, mio Signore! Ora donalo al mondo. Prendi della mia Carne e mangiala e donala al mondo. E tu, sposa mia, mangia e soffri.* Ecco, io mi sono donato nella POVERTA' e nella GRANDEZZA del PADRE* perché vi amo, vi amo, creature mie! Siate sempre vigilanti nell'Amore e nella Carità, non fermatevi dinanzi agli ostacoli. Figli miei, io, il vostro Gesù, il Gesù della Croce, il Gesù dell'Amore e della Verità, grondo sangue nel vedere i figli perdersi! ma voi, spose mie, fate festa, gioite perché io sono qui: LO SPOSO E' CON VOI. Affrettatevi, spose mie, accostatevi al mio Cuore, venite, fate festa, indossate gli abiti dell'Amore e della Povertà. Ora io mi dono a tutti voi. (Giu): COME SEI GRANDE, GESU'! (Ge): Sì, figlia mia! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* (Giu): Gesù, aiutami a bere!* (Ge): Non temere, bevi per l'umanità! ECCO, IO MI SONO DONATO: FACCIO FESTA CON OGNUNO VOI, spose del mio Cuore, MA NEL FAR FESTA PIANGO per i figli dispersi, i figli emarginati, i figli che non vogliono il mio Amore. (Giu): Gesù, cosa devo fare? (Ge): Prega prega, piccina mia!* E tu, figlio Mario, Sacerdote dell'Amore, vai avanti con la tua missione, non fermarti, piccino mio, caricati della Croce del mio Cuore. Ti abbraccio con l'ABBRACCIO FRATERNO DEL MIO AMORE, ti benedico in modo particolare. Vai avanti, non fermarti! E voi, spose del mio Cuore Immacolato di Padre, di Figlio e di Spirito Santo, consolate il mio Cuore Grondante di Sangue,* consolatelo col vostro amore, non arrendetevi dinanzi al nemico! Io vi amo tutti: vi amo, vi amo! Vi lascio il mio Amore con la Benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Ge): Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo, anch'io, spose del mio Cuore!*

(Preghiera di Giulia in estasi): DIVINO CUORE del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, FONTE VIVA dell'INFINITO AMORE, consola l'anima mia, donami la via da seguire, fa' che io viva IL GRANDE MISTERO DEL TUO AMORE. Amen".

7) Ven 20/1/1995, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli cari, le mie parole si rivolgono a voi nel mio dolore. Io parlo al mio popolo, ai figli che (=cui) io ho donato la vita. Figli cari, cosa posso fare ancora per voi? Vi ho donato segni e miracoli e non li avete accolti, vi ho parlato nel silenzio del cuore e non avete risposto! Figli, grido con voce di giubilo e voi non rispondete, mi dono sul legno della Croce e voi neanche mi guardate! Figli miei, cambiate i vostri cuori, rinnovatevi nella Luce dell'Amore: IO MI SONO DONATO TUTTO E MI DONO AFFINCHE' VOI SIATE SALVI. Figli, offrite penitenze, guardate alla Croce, non restate fuori dalla Porta dell'Amore. IO SONO IL VOSTRO DIO: IL DIO DELL'AMORE. Come vorrei, figli miei, che foste un'unica famiglia, ma non vedo pace tra di voi e se camminate siete in bilancia (= su quanto tutto va bene, giù dinanzi agli ostacoli). Voi, figli Piccoli Giovanni, guidate il mio gregge, non fermatevi, pregate, perdonate ed esorcizzate. COME IL PADRE HA MANDATO ME, IO MANDO VOI, non temete ciò che dovete dire: lo Spirito Santo parlerà per voi. Piccola croce mia, oggi mi poggio ancora su di te. (Giu): Sì, mio Signore! (e come terza piaga riceve il Volto di Gesù sul ginocchio destro). (Ge): Grazie, piccina mia, ti amo anch'io! (Giu): Ti amo, Gesù! (Ge): Vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen".

8) Dom 22/1/1995, ore 15.42, alla Quercia, more solito

"(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Soffri anche oggi, piccina mia, e bevi i calici del mio Gesù.* (Giu): Sì, Mamma!* C'è ancora sangue! (Add): Soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma, ma aiutami, stammi vicino.* (Add): Non temere, piccina mia! OGGI SI E' ADEMPIUTA LA SCRITTURA DEL PADRE. Vai avanti, non temere, creatura mia! soffri e bevi per amore del tuo Gesù. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, non piangere! non piangere, Mammina mia! trafiggi ancora il mio cuore, ma non piangere!* (Add): Figlia mia, piango per l'umanità. Ora guarda, ma non spaventarti per ciò che vedi.* (Giu): Sì, Mamma!* Mamma!* Mamma!* Mamma!* (Add): Piccina mia, prega per quello che hai visto e consola il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. (Giu): Sì, Mamma!* (Add): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (15). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi chiedo di pregare per le mie intenzioni di Mamma Addolorata. Figli miei, pregate pregate pregate e ANDATE AVANTI CON LA CROCE DELLA MISERICORDIA DEL DIVINO FIGLIOLO. Figli cari, pregate per il Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, offrite penitenza. Figli miei, LA CHIESA TUTTA E' IN GRAVE PERICOLO, ALZATE VOI LE COLONNE CHE STANNO CROLLANDO! Io vengo in mezzo a voi COME FONTE VIVA portando la PAROLA DEL MIO GESU', fate tesori del Pane Vivo che io vi sto portando: IMMERGETEVI NEL VANGELO DEL MIO GESU'. Figli cari, amatevi gli uni gli altri, accostatevi all'Amore del mio Gesù, FORMATE UN'UNICA FAMIGLIA di PACE, di AMORE e di CARITA'. Figli cari, il mio Cuore gronda sangue, pregate e offritevi vittime per i peccatori, per coloro che trafiggono i vostri cuori, MA GIOITE E LODATE IL DIO DELL'AMORE, IL DIO DELLA SALVEZZA. Figli cari, nulla e nessuno vi farà del male perché la Grazia di Dio è in voi, andate avanti, piccini del mio Cuore! Io sono LA MAMMA DELL'AMORE E DELLA MISERICORDIA e conosco i vostri cuori: depongo al Trono di Dio ogni vostra pena. Figli miei, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, amate la Santa Croce, lasciate le cose del mondo e vestite l'abito dell'Amore e della Fedeltà. Vi amo tutti, piccini del mio Cuore! E tu, piccola croce del mio Gesù, RICORDA SEMPRE IL TUO PRIMO MESSAGGIO, TIENILO PRESENTE COME LUCERNA. Non temere, vai avanti! (Giu): Sì, Mamma,* ma dimmi se sto sbagliando! dimmi se il Gesù che vedo è il Gesù della Salvezza! dimmi cosa devo fare!* (Giu): Figlia mia, non temere, IL GESU' CHE TU VEDI E' IL DIO UNO E TRINO E NON VE NE SONO ALTRI. Vai avanti, vai avanti, vai avanti! (Giu): Sì, Mamma! (Add): Vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode lode lode lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giu): Grazie per il bacio, Mamma!"

9) Dom 22/1/1995, ore 19.50, a casa, in sola sofferenza

"(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Sono io, sono il vostro Gesù, sono il Gesù dell'Amore: IL GESU' VIVO E REALE. Figlia mia, PIANGO CON TE I DOLORI DELLA MIA CROCIFISSIONE: HANNO CONDANNATO ME, CONDANNERANNO ANCHE VOI; HANNO CROCIFISSO ME, CROCIFIGGERANNO ANCHE VOI. Grazie, piccina mia, grazie per i tuoi Sì, grazie per i dolori che riesci a sopportare a causa mia. Grazie anche a te, figlio Pasquale, figlia Paola, figlia Angela, figlia Pina, figlia Assunta e tutti voi, spose mie! Siate forti ancora, accettate i chiodi che l'umanità mi dona: i figli Ministri, parte eletta del mio Cuore di Padre! Grazie anche a te, figlio Mario, tu, Sacerdote dell'Amore e della Verità, accetta anche tu i chiodi come li ho accettati io, non temere niente e nessuno. Io non vi lascio, soffro come voi perché vi amo e fate parte del mio Progetto di Salvezza. Figli miei, la mia Venuta è eminente, non temete ciò che l'uomo può fare ai vostri corpi, non temete: figli cari, LA MIA CHIESA E' UNA SPOSA FECONDA CHE GERMOGLIA AMORE INFINITO E GLI UOMINI NON POSSONO DISTRUGGERE IL MIO AMORE. Io mi servo di voi per portare la Pace e la Salvezza nel mondo. Figlio Pasquale, non temere per ciò che avviene tramite la figlia Giulia: E' IL MIO AMORE CHE SI SPRIGIONA DAL SUO CUORE PER SALVARE L'UMANITA'. Vai avanti nella tua fede e custodisci nel tuo cuore il mio Amore: LEI E' NATA DAL MIO AMORE e SPRIGIONA IL MIO AMORE ALL'UMANITA'. Non soffrire per questo, figlio mio, anche tu lavori secondo la mia volontà. PREGATE PER IL FIGLIO MASSIMO. Aiutatelo, offritevi vittima per lui, per la mia pecorella, aiutatelo, figli cari, anche se lui non riesce a comprendere la mia Luce.^ Soffrite e offritevi vittime per la Chiesa tutta: figli cari, è in grave pericolo ed io mi poggio sul cuore di ognuno di voi, ma in particolare mi poggio su di te, sposa mia, piccola croce! Piccola Giulia, conosco il tuo dolore e ti amo, ti amo, ti amo! Offri al mondo il tuo amore, legati alla catena santa del figlio Mario e del figlio Pasquale. Non fermatevi! Anche tu, figlio Franco (= Franco Sola) sii partecipe alla catena santa del mio Amore. Non preoccupatevi, la mia Benedizione e il mio Spirito d'Amore è su di voi. VOI GREGGE DEL MIO CUORE, VOI CHE PARTECIPATE ALLA MIA MENSA, ALLA MIA CENA SANTA, non disperdetevi, siate saldi! I TEMPI SONO VICINI E L'AMORE DEL PADRE E' IN OGNUNO DI VOI! Tu, figlio Mario, Sacerdote della Pace e della Verità, raccogli il gregge che è smarrito dai miei Pastori, confusi dalla nebbia di satana. Figli cari, VI INVITO DI(=ad) ANDARE AVANTI SECONDO IL MIO AMORE E SECONDO LA MIA PACE. SIATE UN POPOLO UNITO NEL SEGNO DELLA MIA CROCE TREMENDA. Vi amo tutti e vi invito ad amare: amate amate, perdonate i vostri crocifissori come io ho perdonato. Sii forte, croce mia, perché i chiodi sono ancora lunghi! (Giu): Ti amo, Gesù, e accetto qualsiasi cosa per amore tuo. (Ge): Grazie, sposa mia! Vi chiedo di restare uniti e di non spezzare la catena che io ho legato col figlio Mario, col figlio Pasquale, col figlio Franco e con te, sposa mia, sposa amata del Padre. Andate avanti e portate la Croce, so che il carico è pesante ma il mio Amore lo rende leggero e gioioso. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. OGGI SI E' ADEMPIUTA LA MIA SCRITTURA E NIENTE E NESSUNO LA PUO' CANCELLARE. LODATE E GLORIFICATE IL PADRE ALTISSIMO. GIOITE E SORRIDETE COL MIO AMORE DI PADRE, DI FIGLIO E DI SPIRITO SANTO. AMEN. Non piangere nel cuore, sposa mia, non piangere ma gioisci nell'Amore dello Sposo tuo che soffia nel tuo misero cuore. (Giu): Grazie, Gesù! (Ge): Sei° la mia corona, la mia gioia perché sai rispondere solo Sì. (Giu): Gesù, sono debole, aiutami tu, dammi la forza di andare avanti, il carico è pesante e le mie forze vengono meno, non lasciarmi, mio Sposo e mio Amato Bene! (Ge): Non ti lascio, sei preziosa al mio Cuore, non ti lascio! (Giu): Grazie, Gesù, ti amo, ti amo, ti amo! (Ge): E anch'io ti amo e amo tutti voi. RIPOSA NEL MIO AMORE e GIOISCI PER I TUOI CHIODI. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): ORA VOGLIO BERE DEL NETTARE DELL'AMORE. Figlio mio, figlio Pasquale, HO SETE, OFFRIMI DA BERE, OFFRIMI DA BERE! (Giu): Gesù, HAI SETE? (Ge): SI', sposa mia, HO SETE PERCHE' L'UMANITA' MI FA SOFFRIRE ed IO VOGLIO BERE DELL'AMORE DELLA VITA. (Giu): MA, Gesù mio, TU HAI TUTTO E VUOI BERE DEL MIO AMORE: di una misera peccatrice! (Ge): IO VOGLIO BERE: HO SETE DEL TUO AMORE, SPOSA MIA, NON FARMI ASPETTARE ANCORA! (Giu, dopo aver bevuto del vino ricevuto dal marito )*: Gesù, ne vuoi ancora? (Ge): Sì!* Ora danne anche al figlio Pasquale. Figlia mia, IL MIO AMORE E' PIENO PERCHE' HO BEVUTO INSIEME A VOI: HO BEVUTO COL FIGLIO PASQUALE, COL FIGLIO MARIO, COL FIGLIO FRANCO E CON TE, SPOSA MIA, E LA NOSTRA AMICIZIA E' AMICIZIA DURATURA. SIATE GIOIOSI E PACIFICI. Ora vi lascio, ma verrò ancora nel segno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. SIATE GIOIOSI PERCHE' IO SONO CON VOI: ORA E SEMPRE. (Giu): GRAZIE, GESU'!"

10) MESSAGGIO DEL 24 GENNAIO 1995 ALLA QUERCIA

ore 15.37, more solito

"(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia,* accetta anche oggi i calici del mio Amore e soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma! (Imm/Add): Bevi, figlia mia, anche se sono amari, bevi.* (Giu): Mamma, c'è ancora sangue! (Imm/Add): Figlia mia, non temere per ciò che vedi, prega prega ed offriti vittima per i peccatori. (Giu): Sì!* Mamma, COME SEI BELLA! (Imm/Add): Figlia mia, SONO BELLA PERCHE' AMO. (Giu): Mamma, metto nel tuo Cuore tutti i figli che si sono affidati alle mie preghiere, aiutaci a camminare le vie di Gesù. Tu sei Mamma, non lasciarci; conosci ogni nostro pericolo, prendi la nostra mano. Mammina mia, non lasciarci! (Imm/Add): Non vi lascio, figli cari! Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (16). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo ancora una volta di pregare per le mie intenzioni. Figli miei, E' TEMPO DI RITORNARE ALL'AMORE DI DIO PADRE, E' TEMPO DI CONVERSIONE: CONVERTITE I VOSTRI CUORI, CAMBIATELI, figli cari, E FORMATE LA GRANDE FAMIGLIA DI DIO PADRE, DIO FIGLIO E DIO SPIRITO SANTO. Figli miei, il mio nemico vuole la distruzione dell'Amore e della Pace, io come Mamma vengo in mezzo a voi ad invitarvi ad amare: amate amate e perdonate, usate carità, siate caritatevoli verso i figli che non conoscono il mio Gesù, che non amano. Figli miei, la Chiesa tutta è in grave pericolo: figli cari, alzate le colonne che stanno crollando. Io vengo a portarvi il Pane Vivo, la Parola del mio Gesù, e come Mamma grondo lacrime di sangue per l'umanità. Figli miei, non aspettate ancora, non aspettate ancora! Pregate, figli cari, pregate e ritornate all'ovile, ritornate al mio Gesù, ritornate alla Croce: all'unica Fonte Viva dell'Amore del Padre. Figli miei, io sono Mamma e conosco i vostri cuori. Figli cari, non vi lascio, non vi lascio: VENGO PERCHE' DIO PADRE MI MANDA. Figli cari, accogliete queste grazie, accoglietele nei vostri cuori, non indietreggiate dinanzi alla Misericordia di Dio. Figli miei, io mi servo di voi, uso ognuno di voi a piacimento di Dio, lavorate nella Vigna, lavorate, figli cari, portate la Parola del mio Gesù nel mondo. Affrettatevi, figli miei, perché il mio Gesù è eminente a venire: IL PROGETTO DI FATIMA SI STA ADEMPIENDO ED IO VENGO COL PROGETTO DEL MIO CUORE IMMACOLATO E ADDOLORATO. Presto il Trionfo dell'Eucaristia brillerà nel mondo intero ed io come Mamma non voglio perdervi. Pregate per i figli Ministri, pregate per il mio Piccolo Giovanni, non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi. Figli del mio Cuore, colonne del mio Cuore Immacolato e Addolorato, andate avanti, il mio Amore di Mamma non vi lascia e vengo per la vostra salvezza. Siate santi com'è Santo il mio Gesù e non temete niente e nessuno, non temete i vostri corpi ma offritevi vittime per i peccatori, amate amate amate: DONATE TUTTO DI VOI PER AMORE DEL VOSTRO GESU' PERCHE' IN GESU' C'E' LA VITA, C'E' LA PACE E C'E' LA SALVEZZA. Vi lascio, figli cari, ma vi invito ad amare: amate amate amate! (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli miei, aprite la porta dei vostri cuori, apritela al Gesù Poverello: al Gesù che bussa! Oggi voglio far festa con ognuno di voi, voglio donarvi il mio Amore e la mia Pace: Pace a voi! Figli cari, AMATE E SEGUITE LE MIE ORME DI PADRE. Voglio far festa perché vi amo, voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. SEGUITE IL VOSTRO MAESTRO NELL'UMILTA' E NELL'AMORE. Oggi vengo a guarire i vostri mali, vengo a guarire le vostre anime col mio Amore e VI OFFRO IL MIO CUORE, FATE SI' CHE SIA UN UNICO CUORE: VOI ED IO. UNIAMOCI, figli cari, E FORMIAMO LA FAMIGLIA DELL'AMORE E DELLA PACE. Ora fate festa! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE TUTTI IN ABBONDANZA, figli cari! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE TUTTI PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, creature mie, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo. Mi sono donato nella Pienezza del Padre perché siete i miei figli. Io ho allargato le mie braccia sul legno della Croce per ognuno di voi: voi amate amate amate ed accettate la mia Amicizia. E tu, croce mia, Piccola Giulia del mio Cuore, soffri e porta la Croce per me, vai avanti e non fermarti, accetta con amore coloro che crocifiggono il tuo cuore. (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Ora vi amo, tutti quanti, e vi benedico col mio Amore e con la mia Pace. Crescete e moltiplicatevi nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. CRESCETE NELLA MISERICORDIA DI DIO. Lodato sempre si il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore e vi benedico col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo e donatelo al mondo.

(Preghiera di Giulia in estasi): MISERICORDIOSO CUORE DEL DIVINO SALVATORE, guarda con misericordia noi miseri peccatori, donaci l'Amore e la Pace del tuo Cuore, fa' che viviamo nella Luce dell'Eterno Amore. Amen".

ASPETTANDO IL MISTERO ... DELLA MISERICORDIA!

Dalla domenica 22/1/95 molti dei messaggi sono avvolti da misteri. Così pure la scritta che il 27/1 comparirà sul ginocchio di Giulia: JNRI, laddove si ripete la condanna di Gesù da parte dei suoi MINISTRI al posto dei Giudei: "Figlia mia, SATANA E' ARRIVATO FINO AGLI ALTI VERTICI DELLA CHIESA" (mess. del 27/1/95). Penetrare nei misteri di Dio non è concesso. Dio però rivela per amore e non per suscitare paure. Vuole coinvolgerci nel Mistero della sua Misericordia. Non serve ora capire, ma è importante lasciarsi avvolgere dalla Misericordia del Padre. Perciò sentiamo spesso: NON INDIETREGGIATE DINANZI ALLA MISERICORDIA DEL PADRE! Maria, Madre della Misericordia, non si arrese a tanto amore e giunse fino alla Croce. Giulia nel messaggio del 24/1/95 alla Quercia ne avverte la bellezza: "Mamma, Come sei bella!". La Madonna le risponde: "SONO BELLA PERCHE' AMO". Questa è Maria: Amore di Misericordia. Questo dovremo essere anche noi: belli in amore! Ama dunque come la Mamma che ha amato come il Figlio Gesù. Ama come il Padre che sta portando nel mondo L'INFINITO MISTERO DEL SUO AMORE. Spargilo per il mondo questo Amore Grande e non avere paura se ci sarà croce anche per te. Sprigionalo però dal tuo cuore, non dalla tua mente, perché solo ciò che nasce dal cuore genera figli di Dio e ha, come padre e figlio: Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo.

***

11) Giov 26/1/1995, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, spose del mio Cuore, offritemi un posto, venite e fate festa col vostro Gesù: COL VOSTRO SPOSO. E tu, creatura mia, siediti. Ecco, io sono venuto in mezzo a voi per volere del Padre: SONO VENUTO A FAR FESTA E A SPEZZARE IL PANE DELL'AMORE, IL PANE DELL'AMICIZIA, IL PANE DELLA PACE. Figli miei, non temete niente e nessuno, io sono sempre seduto sulla Roccia del Padre a piangere e a pregare affinché il Padre usi misericordia* per l'umanità. Tu, sposa mia, bevi i calici dei miei dolori, offriti vittima per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma.* Soffri, piccina mia, soffri nel silenzio della Croce. (Giu): Sì, Gesù!* (Ge): Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà perché IO VENGO IN MEZZO A VOI IN POVERTA' E SOPRATTUTTO VENGO PERCHE' SIETE I MIEI PICCINI: I MIEI CARI. VENGO NELLA POVERTA' DEL PADRE: NELLA POVERTA' DELLA CROCE E NELLA GRANDEZZA DELL'AMORE DELLA SANTISSIMA TRINITA'. Io vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane, restate sempre piccoli, non cambiate, creature mie! lasciate le cose del mondo e legatevi al mio Amore, alla mia Povertà. Ora, sposa mia, bevi del mio Amore e donalo al mondo. ECCO, IL MISTERO DEL PADRE E' IN MEZZO A VOI.* Bevi ancora,* bevi ancora, figlia mia!* Ora dona la mia Amicizia al mondo,* mangia della mia Carne e donala al mondo.* Ecco, figli miei, io mi sono donato, io mi dono e mi servo di ognuno di voi: voi siate sempre SERVI OBBEDIENTI DELLA PAROLA DEL PADRE. Non insuperbitevi, figli miei, siate piccoli e non temete niente e nessuno. Io vengo in mezzo a voi perché vi voglio salvi. Figli miei, il mio nemico vuole la distruzione dell'Amore, vuole distruggere il Progetto del Padre ed io vengo in mezzo a voi: mi poggio su di voi, colonne mie, perché vi amo, vi amo, vi amo! Voi accostatevi al mio Banchetto di Verità, di Luce e di Povertà. Presto molto presto io sarò con voi vivo e reale. Ora non mi vedete ma presto vedrete la mia Gloria e la mia Luce. Non temete, io verrò, io verrò: le mie parole non vengono meno! Aspettatemi, piccini miei, spose del mio Cuore! Ora accostatevi e fate festa, io non faccio distinzioni: venite tutti al mio Banchetto e gioite col mio Amore! STASERA VI DONO IL MIO CUORE: Accettatelo! Venite, spose mie! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE TUTTI PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, sposa mia, bevi e soffri nel silenzio della Croce.* Ecco, io mi sono donato perché vi amo: figli cari, voi donate il mio Amore al mondo. ACCOGLIETE LA MIA MAMMA E SEGUITE LE SUE ORME, CAMMINATE CON ESSA E PER ESSA PERCHE' LEI VIENE MANDATA DA DIO PADRE PER PORTARVI SULLA VIA DELLA SANTITA'. Siate santi come io lo sono, piccini del mio Cuore, perle preziose del Padre! Figli cari, io vi voglio salvi, AFFRETTATEVI AD ENTRARE NEL MISTERO DELLA CROCE. Vi amo, tutti, aspettatemi, io verrò ancora: VERRO' ANCORA PER MOLTO TEMPO A SPEZZARE IL PANE DEL CIELO CON OGNUNO DI VOI. Vi benedico col Padre e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni e AGGIUNGO GOCCE STILLANTI DEL MIO SANGUE DIVINO: accoglietelo e donatelo al mondo. Lode lode lode lode (4). Lodate sempre il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo, anch'io, spose del mio Cuore, non temete niente e nessuno, la mia Grazia è su di voi e il Fuoco dello Spirito Santo è con voi, andate avanti! (Giu): Grazie, Gesù, non lasciarci mai! (Ge): Non vi lascio, creature mie, non temete!

(Preghiera di Giulia in estasi): O AGNELLO DIVINO, CARNE DELLA MIA CARNE, irradia l'anima mia, custodisci i miei passi, fa' che io cammini nella Luce del tuo Amore. Amen".

12) Ven 27/127!994, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, non piangete su di me ma su voi stessi e sui vostri figli. VOI, FIGLI GRANDI DELLA CASA DEL PADRE MIO, STATE DISTRUGGENDO CIO' CHE IO HO COSTRUITO. Figli, anche voi sarete chiamati al giudizio, state facendo del mio Vangelo i vostri comodi, mi crocifiggete tuttora con i vostri mali modi di agire nella mia Casa. Figlia mia, non preoccuparti di come parlo perché sono io a parlare: il Gesù Uno e Trino. Tu, NON PUOI SAPERE CIO' CHE SUCCEDE NELLA MIA CASA E PROPRIO DAI MIEI FIGLI MINISTRI: DAI FIGLI SCELTI! Figlia, satana è arrivato fino ai vertici della Chiesa, voi pregate e fate penitenza per i figli Ministri. Figlia mia, non sono contento per i loro comportamenti, pregate per il mio Piccolo Giovanni: LUI E' COME UN AGNELLO IN MEZZO AI LUPI, ma io non lo lascio solo. Figli, il mondo ha bisogno di essere lavato dal Fuoco dello Spirito Santo ed io mi poggio su di voi Piccoli Giovanni: aiutatemi! Figlia mia, mi poggio ancora su di te, sii forte. (Giu): Sì, mio Signore! (e sul ginocchio sinistro si trova la quarta piaga: la scritta della condanna di Gesù: JNRI). (Ge): Non temere chi ti trafigge il cuore, ma vai avanti perché la mia Grazia è su di te. Vi benedico col mio Cuore. Amen Amen Amen Amen".