Notizie da Sofferetti-24  n. 142

Lauria, 13 febbraio 1995  

 

GRANDI DELLA CASA DEL PADRE MIO

ANCHE VOI SARETE CHIAMATI A GIUDIZIO

 

MESSAGGI TRAMITE GIULIA

1) Dom 29/2/95, Messa a Thurio, ore 10 circa: Visione e messaggio

Così scrive Giulia: "29 gennaio (1995), chiesa di Thurio. Visione. Durante l'Osanna davanti all'altare c'era Gesù Flagellato. Era molto sofferente, dai suoi occhi scendevano lacrime e sangue. Si è rivolto a me dicendo: - Figlia mia, vieni, prendimi in braccio perché sono troppe le umiliazioni che offrono al mio Cuore. TU SII FORTE, RESISTI FINO AL SANGUE! - Dicendo questo ha benedetto ed è andato via".

2) Dom 29/1/95, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giulia): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Creatura mia, bevi anche oggi i calici della sofferenza e offriti vittima per i peccatori, offri il tuo cuore per i figli Ministri. (Giu): Sì, Mamma, ma stammi vicino! (Add): Piccina mia, sono sempre vicino a te, non temere, la Grazia di Dio è su di te. Tu, soffri per amore del tuo Gesù.* (Giu): Mamma, c'è ancora sangue e tu piangi ancora, dimmi cosa devo fare! (Add): Figlia mia, IL SANGUE CI SARA' ANCORA PER MOLTO TEMPO e TU DEVI PREGARE NEL SILENZIO DELLA CROCE. (Giu): Sì, Mamma!* (Add): Shalom (16). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi chiedo ancora una volta di pregare per le mie intenzioni di Mamma: pregate pregate pregate CON COSTANZA, pregate, amate, perdonate ed esorcizzate. Pregate COL CUORE, figli miei, PERCHE' SATANA VUOLE LA DISTRUZIONE DEL PROGETTO DI DIO e I FLAGELLI CHE VI CIRCONDANO SONO ENORMI: voi non potete conoscere i progetti di Dio! Figli cari, io come Mamma vi invito ad usare carità ma usate la Carità del mio Gesù, non usate la carità del mondo, non siate grandi: quando offrite il vostro amore, il vostro aiuto ai figli poveri usate la carità dell'Amore, la carità della Croce, la povertà e l'umiltà dei cuori. Figli miei, io sono Mamma e come Mamma guido i miei figli sulla via della Pace e dell'Amore, grondo lacrime di sangue per i figli che non vogliono ascoltare il mio grido di Mamma. Figli cari, io vi amo perché vi ho colti ai piedi della Croce: siete i miei figli e non voglio perdervi! Figli cari, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, usate l'Amore del mio Gesù, seguite il mio Vangelo: il Vangelo del mio Figliolo Gesù. NON CAMBIATE L'AMORE DI DIO, RACCOGLIETE IL GREGGE CHE AVETE DISPERSO! Figli cari, elargite i vostri cuori e indossate gli abiti della Croce. Figli cari, ascoltate il grido della Croce e usate misericordia: misericordia! Figli miei, io vengo perché il mio Progetto viene da Fatima e presto si adempirà nel mondo intero. VOI, Grandi della Casa del Padre mio, VOI NON POTETE CAMBIARE I PROGETTI DI DIO: anche VOI SARETE CHIAMATI A GIUDIZIO della VERITA' DEL VANGELO! Figli miei, io vedo ogni cosa e conosco i vostri cuori: MA NON VEDO PACE, NON VEDO AMORE, NON VEDO CARITA' e per questo SOFFRO ed IL MIO CUORE GRONDA SANGUE! Figli miei, siate uniti, amatevi gli uni gli altri perché solo amando potete sconfiggere il male: SOLO CON L'AMORE VI RICONOSCERETE FIGLI DELLA CROCE E DELLA VERITA'. Figli miei, siete in pochi a seguire le orme della Croce, in pochi annunciate il Vangelo della Verità e dell'Amore. E tu, croce mia, bevi e soffri, bevi e soffri i calici che offrono al mio Gesù. (Giu): Mamma, sono amari, ma dammi la forza! (Add): Figli mia, non temere, la Luce del mio Gesù è su di te, tu vai avanti, ama e perdona coloro che trafiggono il tuo cuore. PREGATE PREGATE PREGATE perchè I TEMPI DELL'AMORE SONO EMINENTI. Vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode (6). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Andate in pace e portate la Pace e l'Amore del mio Gesù nelle vostre case, nelle vostre vie e TEMETE DIO! (Preghiera): MADRE DEL CUORE TRAFITTO, LUCE VIVA DELL'AMORE DEL PADRE, guida i miei passi sulla Via dei Dolori, fa' che io soffra sempre più per il tuo ed il mio Gesù. Amen".

3) Mart 31/1/95, ore 9.30, a casa, orale: "Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni e consola il mio Cuore, prega ed offriti vittima per l'umanità che, presa dall'odio di satana, non riesce a vedere l'Amore di Dio e affondano sempre di più nel buio della cattiveria. Figlia, prega per i Piccoli Giovanni che vogliono prendere il mio posto e si vantano delle loro opere. Figlia mia, rimani sempre piccola come sei, non temere niente e nessuno, la Grazia di Dio è su di te, tu vai avanti perché grande è il tuo compito, Gesù ti ha graziato (= ti ha fatto grazia) poggiandosi su di te e NIENTE E NESSUNO CANCELLERA' CIO' CHE DIO VUOLE. Figlia, ricorda sempre il tuo primo messaggio, io sono sempre con te, prega per i figli Ministri e i Grandi della Casa del Padre mio. Figli, la Chiesa tutta è in grave pericolo e voi siete in pochi a pregare: amate, soffrite e perdonate. Figli miei, il mio Cuore gronda sangue, non lasciatemi, ho bisogno del vostro aiuto. Voi, colonne mie: figlio Pasquale, figlio Mario, figlio Franco e tu figlia Giulia, amate amate amate e portate la Croce del mio Gesù. Il mio Amore è su di voi, portatelo al mondo. Vi benedico col mio Cuore. Amen (4)".

4) Giov 2/2/95, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto, aprite la porta e fatemi entrare. Fate festa, figli cari! sono il Gesù Poverello, IL GESU' SCACCIATO DA TUTTI, e busso alle vostre porte. Voglio far festa con voi, figli cari: voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. E tu, sposa mia, siediti. Figli cari, figli del mio Cuore, spose del mio Cuore Immacolato di Padre, di Figlio e di Spirito Santo, venite e fate festa: soffrite col vostro Gesù, col Gesù che vi ama, col Gesù dell'Amore, col Gesù della Luce. Io vengo a portarvi il mio Amore, la mia Verità, la mia Luce, siate anche voi lucerne accese dell'Amore dello Spirito Santo. Figli cari, oggi per volere di Dio Padre io vengo in mezzo a voi a fare festa: VENGO A PREPARARE LE MIE SPOSE CON L'ABITO NUZIALE. Non temete niente e nessuno! Tu figlio Mario (assente), unisciti al nostro Amore, alla nostra Festa, al nostro Banchetto. E tu sposa mia, bevi i calici che in questa giornata mi stanno offrendo,* bevili in riparazione di tutte le offese. (Giu): Gesù, sono amari!* (Ge): Lo so, sposa mia, ma bevili per amor mio, aiutami! (Giu): Sì, Gesù!* (Ge): Ora, figlio Pasquale, offrimi da bere, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di povertà e di amicizia. ECCO IL CALICE DELLA POVERTA' E IL PANE DELL'AMICIZIA! Figli cari, in questa giornata do copiose benedizioni su questo calice, su questo pane e su ognuno di voi, siate lucerne dell'Amore, della Verità, del Perdono e della Carità ed io mi dono, mi dono, mi dono perché vi amo. Figlia mia, non temere chi trafigge il tuo cuore, ma vai avanti per amor mio: SEMINA IL MIO AMORE, LA MIA PAROLA, LA MIA LUCE E LA MIA VERITA'. Ed ora bevi del mio Amore e donalo al mondo. (Giu): Sì, mio Signore e mio Dio: sei grande!* (Ge): Bevine ancora:* ancora, creatura mia!* Ora donalo al mondo. Tu, creatura mia (= la figlia di Assunta che è vicino a Giulia), donalo al mondo e dona te stessa all'umanità. Figlia Angela, creatura del mio Cuore, sposa amata del Padre mio, non temere niente e nessuno, lo Spirito Santo è su di te, vai avanti, io conosco il tuo cuore, figlia mia, e benedico il tuo amore col Fuoco dello Spirito Santo. Benedico tutti voi, spose amate, IN QUESTO GIORNO DI LUCE, DI PACE E DI LETIZIA. Ora, sposa mia (=Giulia), mangia della mia Carne e donala al mondo:* DONA IL MIO GRANO AL MONDO, creatura mia! (Giu): Gesù, non meritiamo tutto questo che ci dai, non lo meritiamo! (Ge): Spose del mio Cuore, voi non sapete quanta gioia mi date, quanto amore sprigiona il vostro cuore! IO MI POGGIO SU DI VOI MA VOI NON POTETE COMPRENDERE: IL MISTERO SI SVELERA' MOLTO PRESTO. Ora andate avanti! Ecco, io mi sono donato in un pezzo di pane e in un bicchiere di vino: ed è MISTERO del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, ma PRESTO COMPRENDERETE IN PIENEZZA IL MISTERO DELL'AMORE E DELLA VERITA'. Ora accostatevi al mio Banchetto tutti, io non faccio distinzione, vi amo come siete perché conosco i vostri cuori e li rendo puri dinanzi a Dio Padre. Venite venite, figli cari, fate festa col mio Amore. Ecco, la Luce dello Spirito Santo è su di voi, ora accostatevi al mio Banchetto. Tu, figlio Mario, sii partecipe come Sacerdote eterno alla nostra Festa. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA PERCHE E' PANE DI VITA NUOVA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. E tu, sposa mia, bevi e soffri, bevi e soffri* per l'umanità che non vuole ascoltare* il mio grido. Figli cari, io mi sono donato nella Pienezza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, voi, donatevi in umiltà, in povertà e in carità, aiutate i figli poveri e aspettatemi: io verrò, io verrò, io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Pregate pregate pregate! Ora vi lascio col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo e vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore! PRESTO MOLTO PRESTO SAREMO UN'UNICA FAMIGLIA. ASPETTATEMI ASPETTATEMI: PRESTO VERRO' A LIBERARVI DAI VOSTRI AFFANNI! E tu, soffri nell'attesa ed offri il tuo cuore per i peccatori. (Giu): Sì, Gesù!* (Preghiera): PANE VIVO DELL'INFINITO AMORE, NETTARE D'AMORE E DI VERITA', inebria l'anima mia, rendila pura affinché possa stare dinanzi alla tua Luce. Amen".

5) Ven 3/2/95, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, accogliete il mio Pane e custoditelo nei vostri cuori. Figli, costruite tesori in cielo. Figli, non attaccate il vostro cuore alle cose vane perché di esse nulla rimarrà. Figli miei, io sono il vostro Dio e Signore e vengo in mezzo a voi in povertà ed in mitezza per donarvi il mio AMORE, il mio INSEGNAMENTO. Figli, io non vengo a cambiare nulla, ma vengo a svegliare i vostri cuori. Figli cari, pregate e vegliate perché non conoscete l'ora della vostra chiamata. Figli, io vengo come un ladro nella notte, restate saldi nella preghiera, siate sempre pronti al mio invito. Figli, io vi voglio santi come io sono Santo. Figli, perseverate sulla mia VIA e portate la vostra croce quotidiana. Figli miei, non scoraggiatevi delle prove che dovete subire, io sono sempre con voi, non vi lascio. Tu, piccola croce mia, vai avanti e non fermarti, lo so, il tuo carico è pesante ma la mia Grazia è su di te. Figlia mia, soffri per i tuoi figli. (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Grazie per i tuoi Sì! Vi benedico col Padre e lo Spirito Santo. Amen (4)".

6) Dom 5/2/95, ore 15.45, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Bevi e soffri, figlia mia, bevi i calici dei dolori del mio Gesù,+ soffri anche oggi, figlia mia, soffri e bevi in riparazione delle offese del mio Gesù.* (Giu): Mamma, perché piangi anche oggi lacrime di sangue? Mamma, è colpa mia? (Imm/Add): No, creatura mia, piango lacrime di sangue per l'umanità, piango per i figli che non vogliono ascoltare il mio grido, soffri tu, figlia mia, soffri in riparazione di tutte le offese che recano al mio Gesù, bevi i calici anche se sono amari, bevili.* (Giu): Sì, Mamma!* (Imm/Add): Accetta i chiodi per amore del tuo Gesù.* (Giu): Mamma, sono enormi, aiutami!* Mamma, cos'è quel segno? cos'è quel segno, Mamma? (Imm/Add): Prega, creatura mia, prega prega!* Shalom (14). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figli cari, voi non sapete quanto soffre, offriti vittima tu, figlia mia. Figli cari, ascoltate il grido del mio Gesù, accogliete la sua Parola, aggrappatevi alla Catena Santa del mio Gesù e seguite le sue orme. Figli cari, I TEMPI CHE VERRANNO SARANNO DURI, MA SE RIUSCITE AD AMARE E A PERDONARE, A USARE CARITA', POTETE COMBATTERE IL MALE. Figli cari, I FLAGELLI CHE VI CIRCONDANO SONO ENORMI, MA SE VOI RIUSCITE AD AMARE CON L'AMORE DELLA SANTA CROCE SCONFIGGERETE IL MIO NEMICO. Figli miei, io vi porto il Pane Vivo del mio Gesù: VI PORTO L'AMORE, LA CARNE VIVA DEL MIO GESU'. Io sono qui in mezzo a voi per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Io sono viva e reale in mezzo a voi e nei vostri cuori. Piccini miei, conosco il cuore di ognuno di voi e mando copiose benedizioni attraverso la Parola del mio Gesù: del Pane Vivo che scende in mezzo a voi. Figli cari, amate, perdonate, accogliete i figli emarginati, i figli drogati, i figli che non conoscono l'Amore e la Luce del mio Gesù. Figli cari, io grondo lacrime di sangue per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido: l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Voi, piccini miei, siate Piccoli Giovanni, siate Piccoli Giovanni: divulgate il Vangelo del mio Gesù e poggiatevi su di esso. Non camminate vie che non vi portano al mio Gesù, ma amate ed accogliete l'Amore della Croce del mio Gesù: NON VI E' ALTRO DIO CHE VI PUO' SALVARE, NON VI E' ALTRA SALVEZZA CHE LA SALVEZZA DELLA CROCE. Figli, caricatevi del legno della Croce e camminate camminate, non fermatevi! Figli miei, IL MIO PROGETTO VIENE DA FATIMA E PRESTO MOLTO PRESTO SI ADEMPIRA': IL SOLE DELLA GIUSTIZIA BACERA' I CUORI DEI FIGLI DELL'AMORE E PACE, GIOIA E LETIZIA REGNERANNO CON L'AMORE DI DIO. Figli miei, piccini del mio Cuore Immacolato e Addolorato, siate forti per le prove che verranno, siate saldi nell'Amore della Croce. Vi amo tutti, senza distinzione, perché siete miei figli e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità. Lode (7). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Portate la mia Pace e il mio Amore ovunque andate. E tu, croce mia, soffri e gioisci nell'Amore della Croce. (Giu): Sì, Mamma! (Imm/Add)°: Grazie per il tuo amore!"

7) Mart 7/2/95, ore 7.30, a casa, orale: "Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, oggi prega per le mie intenzioni di Mamma. Figli, ho bisogno di aiuto, IL MIO NEMICO VUOLE LA GUERRA. figlia, prega e fai pregare i Piccoli Giovanni. Figli cari, LA CHIESA TUTTA E' IN PERICOLO, I GRANDI DELLA POLITICA e DELLA CASA DEL PADRE MIO SONO GUIDATI DAL MIO NEMICO. Figli, fate molta penitenza, pregate per i miei Piccoli Giovanni che vogliono prendere il mio posto e per quelli che sono guidati dal mio nemico e confondono° voi prescelti da Dio Padre. Figli, IL FUMO DI SATANA STA CONFONDENDO ANCHE I MIEI PICCOLI. Tu, piccola croce, prega sempre come tu sai fare, offriti vittima. La mia Luce e la mia Pace è su di te, non temere le persecuzioni, anche io le ho subite, vai avanti, porta la Parola del mio Gesù nel mondo. Voi, figli Ministri, vestitevi di Croce ed amate amate amate perché SOLO CON L'AMORE E NELL'AMORE C'E' IL MIO GESU'. Vi amo e vi benedico col mio CUORE DI MAMMA. Amen (4)".

8) Giov 9/2/95, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori: figli cari, offritemi un posto. Figlio Mario, CHIEDO A TE COME SACERDOTE SE POSSO PARLARE, IO, GESU', CHIEDO COME SACERDOTE SE POSSO FAR FESTA CON VOI (che umiltà! vi rifletta la Chiesa: può PARLARE il Suo MAESTRO e può RITORNARE in mezzo a noi a far festa?!). Grazie, figlio mio! Ecco, io sono venuto in mitezza e in povertà chiedendo a voi un posto. Figli cari, offritemi i vostri CUORI, offritemi il vostro NIENTE ed io lo accetto nel mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo mandando su di voi l'Amore dello Spirito Santo. Ora, sposa mia, siediti e fate festa. ECCO, COL VOSTRO PERMESSO E COL PERMESSO DEL SACERDOTE, IO, IL FIGLIO DI DIO, SONO IN MEZZO A VOI IN UMILTA' E IN POVERTA': CHIEDO SOLO I VOSTRI CUORI, IL VOSTRO AMORE E NIENTE ALTRO. SEGUITE LA VIA-MAMMA: LA VIA DELLA CROCE. Figli cari,* accostatevi al mio Banchetto, IO, seduto sulla Roccia del Padre, PIANGO LACRIME DI SANGUE PER L'UMANITA': l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido! I GRANDI DEL MONDO, I GRANDI DELLA CASA DEL PADRE MIO TRAFIGGONO IL MIO CUORE CON LUNGHE SPADE! Tu, sposa mia, soffri ed offri il tuo cuore in riparazione dei peccati. (Giu): Sì, mio Signore, ma non piangere! non piangere! (Ge): Figlia mia, IL MIO PIANTO E' PIANTO DI DOLORE E DI AMORE: accoglietelo nei vostri cuori perché i tempi che verranno saranno duri! Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di povertà e d'amicizia, e questa amicizia è duratura: Amicizia del Padre. Non lasciate questa CATENA D'AMICIZIA, figli cari, non distogliete i vostri cuori dal mio Amore Povero e Grande: dal Tesoro che viene dal Cielo. Ora dai da bere al figlio santo e tu bevi: tu bevi del mio Amore e della mia Povertà e donala al mondo.* Ora dona la mia Carne e tu, sposa mia, mangia del mio Amore e donalo al mondo.* Ecco, io mi sono donato perché vi amo e vi prometto che presto verrò in mezzo a voi: ORA NON MI VEDETE MA PRESTO VEDRETE I MIEI OCCHI E LA MIA LUCE. Figli miei, non temete niente e nessuno, la mia Amicizia vi accompagna ovunque andate: siate rocce vive del mio Amore. Spose amate del Padre mio, siate fecondi del mio Amore e della mia Verità. Ora accostatevi al mio Banchetto, non abbiate paura, figli cari, io sono il Gesù della Verità, dell'Amore e della Vita. Venite, fate festa, io lavo ogni vostra macchia, ogni vostro peccato perché conosco i vostri cuori. Ora accostatevi e fate festa. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, figli miei, IO mi sono donato NEL MISTERO DEL PADRE: VOI siate GOCCE STILLANTI del mio Amore e della mia Verità. Spose mie, voi non sapete quanto vi amo, non potete neanche immaginarlo! ma presto la mia Luce vi svelerà il mio Amore e saremo un'unica cosa: UN'UNICA FAMIGLIA. Aspettatemi, io verrò, io verrò, e tu figlio Mario, tu figlio Pasquale e voi tutti riuniti nel Amore, siate saldi, siate saldi e spose fecondi (=e) del mio Amore, non distaccatevi dalla mia Amicizia. Io verrò, io verrò, io verrò: nella Luce del Padre. Ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo. (Giu): COME SEI GRANDE,^ GESU'! (Ge): Si', sposa mia: L'AMORE MI FA DIVENTARE GRANDE, SIATE GRANDI ANCHE VOI AMANDO!" ^ Richiama la domanda alla Madonna del 24/1/95: 'Come sei bella' e la risposta: 'Sono bella perché amo'. Dunque: NELL'AMORE C'E' LA PIENEZZA DELLA BELLEZZA E DELLA GRANDEZZA".

9) Ven 10/2/95, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, legatevi al mio Amore e alla mia Povertà, cercate le cose di Dio e lasciate le cose del mondo. Figli miei, io sono sempre seduto sulla Roccia del Padre, con cuore pieno di lacrime guardo voi figli miei, alzo gli occhi al Padre per implorare misericordia per ognuno di voi. Oh figli miei, come siete lontani dai miei pensieri! Figli, il vostro pensare è solo per le cose del mondo, mai un attimo vi fermate a pensare per la vostra anima, non riuscite a capire che i vostri tesori li dovete costruire in cielo. Figli miei, non vi conosco, perché voi non volete, ma io non vi lascio! anche se voi vi mascherate, io toglierò il velo che vi copre perché siete miei figli ed INSIEME CAMMINEREMO LA VIA-MAMMA DOVE TUTTI FORMEREMO LA FAMIGLIA DELL'AMORE. Voi Piccoli Giovanni, amate e perdonate, usate la carità e siate poveri perché NELLA POVERTA' C'E' LA MIA RICCHEZZA DI PADRE, DI FIGLIO E DI SPIRITO SANTO. Vi amo con la Bontà Infinità e vi benedico col mio Amore. Tu soffri, figlia mia! Amen (4)".

Ultimo caso di comunicazioni celesti

UNA MADONNINA DI MEDJUGORJE LACRIMA SANGUE A TARQUINIA

PIANGE ANCHE LA MADONNA DI MEDJUGORJE! E' quanto avevo chiesto a don Angelo Mutti il 16/1/95. Dal 2/2 ha pianto lacrime di sangue per 9 volte a Tarquinia una statuina di Medjugorje situata nel giardino dei Gregori in località Pantano, via Fontanatetta 10: l'ultima alle 21.15 del 6/2. Se ne avvede per prima la piccola Jessica, di 5 anni e grida: "Papà, corri: la Madonna sta piangendo!". Fabio Gregori e la moglie Anna Maria Accorsi hanno subito chiamato don Pablo Martìn, parroco spagnolo della chiesa di Sant'Agostino, che l'agosto scorso l'aveva portata da Medjugorje per donarla ai Gregori. Da buoni cristiani si inizia subito a pregare: solo questo vorrebbe la Madonna. Ma arriva presto il mondo, il chiasso e la preoccupazione di dare un'immagine distorta della Fede, quando si dovrebbe sapere che queste cose e ogni apparizione non portano novità ma fanno come le spie della macchina: avvisano che qualcosa non va. Oggi l'umanità è in pericolo perché c'è un attacco frontale di satana. Dal cielo si vede e accendono spie sulla terra: beato chi sa leggerle. Con un po' di ragione e di fede dovremmo vedere da noi che le cose vanno male e che all'origine non c'è solo l'uomo ma pure il tentatore di sempre. Abbiamo perso l'abilità a farlo.

Si fanno i primi esami: sono lacrime umane. Ma per la pace dei Gregori e il traffico cittadino, la statuina scompare dal giardino e finisce in cassaforte, anche se si assicura un'altra sistemazione. Quando? Il popolo semplice, cui il Padre si rivela e non ai sapienti, si augura che questo pianto dolce della Mamma, diretto e non distante dalla Cupola di S. Pietro, non scompaia nelle nubi e cupole della Dea Ragione. D'accordo con ogni cautela e indagine, ma il contesto di queste lacrime del Pantano di Tarquinia porta 'a volo' alla vera sorgente: gli Occhi e il Cuore della Mamma. Non si rimanga infangati nel 'pantano' della miscredenza e della 'cocciuta' ragione. Anzi dinanzi al prolificarsi dei casi (compresi quelli manipolati per screditare le vere voci celesti) si dovrebbe ragionevolmente cercare il perchè e il perché è sotto i nostri occhi: l'umanità è in grave pericolo e satana ne vuole la fine, ma finché il suo progetto mortale di perdizione non sarà fermato, le lacrime della Vergine ci saranno ancora e si moltiplicheranno perché LEI è LA MAMMA e non rinuncerà ad essere Mamma e allora si serve di tutto, specialmente del Cuore, per toccare e salvare i suoi figli sull'orlo della perdizione. Lacrime, dunque, benedette perchè caldi battiti d'amore pieni di grazie e profumi di un CUORE DI MAMMA. Accogliamole come figli OGGI e NON DOMANI per dare un sorriso di gioia alla Mamma del Pianto e dell'Amore. Oggi infatti la Madonna piange per essere consolata e per riparare i peccati dell'umanità: DOMANI E' TARDI! E il domani è suggerito da satana. I Santi insegnano l'oggi, come S. Espedito: hodie non cras!