Notizie da Sofferetti-24  n. 143

Lauria, 27 febbraio 1995  

 

Per gli alpinisti del Monte di Dio

SI ANNUNCIA UNA PASQUA IRTA: Coraggio e Auguri!

 

1) Dom 12/2/1995, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Creatura mia, soffri anche oggi e bevi i calici dei miei dolori, soffri per l'umanità che non vuole ascoltare il grido della Croce.* Figlia mia, soffri e accetta questi chiodi, accettali, figlia cara, per i tuoi figli.* (Giu): Mamma, perché stai segnando col sangue? perché hai segnato col sangue? Mamma, se è possibile dimmelo (Nota di Franco: Ha benedetto tre volte: sinistra, destra centro). (Imm/Add): Non temere, figlia mia, vi ho segnato col Sangue della Croce del mio Figliolo Gesù PERCHE' SIETE IN PERICOLO ed io come Mamma vi voglio salvi. Tu prega prega prega! (Giu): Sì, Mamma, perdonami se ti chiedo sempre il perché. (Imm/Add): Non temere, vai avanti col tuo soffrire con la tua croce. (Giu): Sì, Mamma!* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi invito a pregare secondo le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, vi invito ad amare e a perdonare, ad essere caritatevoli. Figli cari, siate piccoli e poveri. Beati voi miti, beati voi operatori di pace, beati voi poveri. Figli cari, io col Cuore di Mamma vi invito ad amare e ad essere santi com'è Santo il mio Gesù, vi invito a perdonare e ad essere caritatevoli verso i fratelli poveri: fratelli piccoli: i miei piccini, i miei Piccoli Giovanni. Figli miei, soccorrete i figli drogati, i figli emarginati e fate tutto questo nel silenzio della Croce e della Povertà. Figli miei, il mio Progetto viene da Fatima e presto si adempirà nell'Amore del Padre: IL CUORE DEL MIO GESU' TRIONFERA' COL TRIONFO DELL'EUCARESTIA e PRESTO SARETE LIBERI NELL'AMORE E NELLA PACE. Figli cari, io vi invito a soffrire: offritevi vittime d'espiazione per i Grandi del mondo, per i Grandi della Casa del Padre mio. Figli miei, io come Mamma non sono contenta dei comportamenti dei Ministri della Croce. Voi, figli miei, amate, perdonate e usate carità. IO VI SEGNO LA VIA MAMMA: LA VIA DEI DOLORI. Non temete se sarete perseguitati, non temete se trafiggono i vostri corpi, ma IL VOSTRO GRIDO SIA IL SI' DELLA CROCE, IL SI' DELL'AMORE, IL SI' DEL PERDONO. Figli miei, figli cari, io vi ho segnato col SANGUE DELLA VITA e niente e nessuno vi farà del male. Io sono viva e reale in mezzo a voi anche se siete in pochi ad accettare la mia Presenza, il mio Amore e il mio Messaggio, ma io come Mamma in umiltà e in amore vi invito ad essere pronti e preparati alla Venuta del mio Gesù. Figli cari, vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel segno tremendo della Croce. E tu, croce mia, soffri in silenzio per i tuoi figli. (Giu): Sì, Mamma! (Imm/Add): Lode lode lode lode lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

2) Lun 13/2/1995, ore 20.20, a casa, in sola sofferenza: "(Ge): Non temete, siamo noi, il vostro Gesù e la Mamma Celeste, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, vi abbiamo fatto compagnia durante la recita del Santo Rosario, siate vigilanti nella preghiera, costanti e semplici come bambini. Figli cari, il mondo è in grave pericolo, i nostri Cuori grondano lacrime di sangue, ma l'umanità non accetta il nostro grido: i Grandi della Chiesa non rispondono al nostro Messaggio di Sangue. Vegliate e pregate, figli cari, non lasciatevi trascinare dalle ondate di satana. Figlio mio, figlio Pasquale, sono io a parlare, il tuo Gesù, il Gesù della Croce, il Gesù che è morto ed è risorto per ognuno di voi. I miei occhi penetrano nel tuo cuore, ma non sempre tu mi fai entrare, non sempre rispondi alla mia chiamata. So quanto mi ami, conosco ogni tuo passo, figlio mio, ma desidero il tuo cuore in pienezza. Figlio mio, non tormentarti per questo perché conosco le tue debolezze: è lì che io vengo a sollevarti, vengo a guidare i tuoi passi perché sei figlio mio. Figlio Mario, Sacerdote della Croce e della mia Passione, conosco anche il tuo dolore e ti amo, figlio mio! il tuo carico è penoso come il mio, ma sii forte perché la tua verità è segnata dalla mia Croce. IL TUO FRATELLO DOMENICO (=il Lentini) GUIDERA' I TUOI PASSI, vai avanti e grida la mia Verità, non temere niente e nessuno, la Benedizione è su di te. E tu, figlio Franco, vai avanti con le tue sofferenze e col tuo carico. PORTA TU LA MIA CROCE PER QUESTA PASQUA, aiutami, figlio mio, aiutami, il mio Amore è su di te. Tu, croce mia, solleva il mio Cuore e vai avanti col segreto che io ho donato a te il Giovedì della Cena. Sì, figlia mia, questo giovedì (= giovedì scorso). (Giu): Gesù, stammi vicino, donami la forza. (Ge): Sì, croce mia, non temere, la Madre mia solleverà il tuo cuore. E ora voglio far festa: voglio far festa perché i tempi del Padre sono eminenti. Restate uniti con la mia Corona Santa: tu figlio Mario, tu figlio Pasquale (nota di Franco: Allarga il rosario tra le mani), tu figlio Franco, tu croce mia. Puoi toccare il Santo Rosario, figlio mio (nota di Franco : E io lo tocco), perché in quest'unione c'è il mio Amore e la mia Verità, la mia Pace e la mia Letizia e NIENTE E NESSUNO SCIOGLIERA' QUESTA CATENA D'AMORE. Figlio mio, ti chiedo ancora una volta da bere. HO SETE, HO SETE e VOGLIO BERE, offrimi da bere, figlio mio, offrimi da bere in unione della Catena Santa: IO BEVO DEL VOSTRO AMORE: è l'amore del figlio Mario, del figlio Pasquale, del figlio Franco e del tuo amore, piccola croce mia.* Ecco, unisco lacrime di sangue e il vostro nettare di vita: e offro ad ognuno di voi la mia Pace, la mia Letizia e la mia Carità. Figlio mio, figlio Pasquale, veglia e non stancarti della nostra amicizia, tu non conosci il Progetto del Padre che il Padre ha su di te, non puoi comprendere, figlio° mio, elargisci il tuo cuore ancora un po' all'Amore del Padre e PREPARATI ALLA PASQUA DELLA MIA RESURREZIONE. Figli cari, anche voi, piccini del mio Cuore, VOI CHE PARTECIPATE ALLA MIA MENSA, PREPARATEVI PER QUESTA PASQUA E GIOITE COL MIO AMORE. (Add): Io, la vostra Mamma Addolorata, guiderò i vostri passi e col mio Manto Immacolato avvolgerò ogni figlio, ma voi siate saldi, figli miei! non spezzate la Catena del Santo Rosario, voi non sapete la sua potenza: IO VI AMO COME MAMMA ADDOLORATA. Figli miei, amate e perdonate, amate e perdonate, amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori. Ora vi benedico COL SANGUE DEL MIO GESU' nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore del Padre. Figli, CONSOLATE LE GOCCE STILLANTI DEL MIO GESU'. Lode lode lode (3). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. In unione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo".

3) Mart 14/2/1995, ore 7.30, a casa, orale: "Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni, prega con me, aiutami! figlia mia, aiutami perché sono enormi i peccati e le offese che stanno recando al mio Gesù. Figlia mia, pregate ed amate, io grondo lacrime di sangue, ma non vogliono accettare il mio Messaggio. Figli miei, convertite i vostri cuori e credete pienamente alla Parola del mio Gesù. FIGLI GRANDI DELLA CASA DEL PADRE MIO, non fate i sordi e non indietreggiate dinanzi al mio PIANTO, non rifugiatevi dietro i vostri abiti che indossate e non sporcateli con i vostri modi di comandare. SAPPIATE CHE VOI SIETE STATI CHIAMATI PER SERVIRE, NON PER ESSERE SERVITI. VIVETE IL VOSTRO SACERDOZIO IN POVERTA' E CARITA' ED AMATE COL MIO CUORE DI MAMMA. Figli, NON FATEVI TRASCINARE DAL MIO NEMICO CHE VUOLE FAR SUO IL PROGETTO DELL'AMORE, MA PREGATE CON L'ARMA DEL SANTO ROSARIO. SI', figli miei, VOI PER PRIMI DOVETE PREGARE COL SANTO ROSARIO. SIA SEMPRE CON VOI, NON LASCIATE MAI LA SANTA CORONA CHE IO HO DONATO E DONO COME MEZZO DI SALVEZZA E DI PACE: COL SANTO ROSARIO POTETE FERMARE I FLAGELLI CHE VI CIRCONDANO: USATELA, figli miei! Vi amo e vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen".

4) Giov 16/2/1995, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a fare festa con ognuno di voi. Figli cari, offritemi un posto. Figli miei, accostatevi con amore al mio Banchetto di Luce e di Pace, io vengo in mezzo a voi mandato da Dio Padre a portarvi il mio Amore e la mia Pace. Tu, sposa mia, bevi e soffri.* (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Siediti. Ecco, figli cari, sono in mezzo a voi come vi ho promesso, sono venuto ancora una volta a fare festa. Figli miei, io vengo perché vi amo,* ma il mio Cuore gronda sangue per i figli che non vogliono ascoltare, i figli che non aprono la porta. Figli miei, pregate pregate e fate penitenza per i figli della perdizione:* i figli che trafiggono il mio Cuore e non vogliono accettare la mia Festa, il mio Banchetto. Ora, figlio Pasquale, offrimi da bere, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane, ma offrilo col cuore, figlio mio, sii attento alla mia Parola, al mio Amore e alla mia Misericordia, offrimi il tuo Sì in pienezza, figlio mio. Ecco, io vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane perché il Padre mi manda. Il mio Amore e la mia Luce è in mezzo a voi, fate festa e non indietreggiate dinanzi alla mia Povertà. Tu, croce mia, accetta ancora i dolori, accettali, figlia mia, apri il tuo cuore, aprilo all'umanità. (Giu): Mio Signore e mio Dio, tu lo conosci, è aperto solo a te. (Ge): Sì, sposa mia, ancora dovrai soffrire, per questo il tuo cuore sarà aperto di più. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): Ora, offri da bere al figlio santo,* tu bevi del mio Amore e sii forte,* ora donalo al mondo. Mangiate della mia Carne* e donatela al mondo perché IO MI DONO ATTRAVERSO IL VOSTRO AMORE.* Ecco, io mi sono donato per amore, non posso restare fermo: MI DONO CON AMORE MISERICORDIOSO PERCHE' VI AMO, VI AMO, VI AMO. Anche tu, figlio Mario, dovrai soffrire ancora, ma sii forte con la mia Croce, non temere, io non ti lascio. Vi do queste piccole briciole per sostenervi, ma non vi lascio. Ora accostatevi tutti e FATE FESTA PERCHE' IL VOSTRO DIO E' QUI: E' IN MEZZO A VOI! Venite e raccogliete con me le briciole dell'Amore e della Povertà: io mi dono nella Grandezza del Padre. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' PANE DI VITA NUOVA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, io mi sono donato e HO DONATO IL MIO CUORE: VOI DONATELO AL MONDO! Figli cari, non temete nulla per voi: DONATE TUTTO: donate i vostri cuori ai fratelli poveri, ai fratelli che non conoscono la mia Luce e il mio Amore. E tu, croce mia, soffri soffri per l'umanità. (Giu): Sì, mio Signore! ma non piangere, Gesù!* (Ge): Figlia mia, i chiodi che ti saranno dati saranno enormi, sii forte, sii forte! (Giu): Gesù, Gesù! (Ge): Sì, figlia mia, sono quelli i chiodi: quelli che stai vedendo! (pausa). Ora li vedi, ma molto presto li sentirai dentro di te, sii forte (domani avrà le stimmate dei chiodi alle due tibie, sia avanti che dietro). (Giu): Sì, mio Signore! (Ge): Ecco, creature mie, non indietreggiate dinanzi al mio Amore! IO VENGO: IO VENGO PERCHE' IL PADRE MI MANDA e SARO' CON VOI PER MOLTO TEMPO. Non vi lascio, vi chiedo ancora di aspettarmi: aspettatemi, io verrò, io verrò ancora! Ora vi lascio col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori, creature mie. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode lode lode (3). Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi e fate festa!"

5) Ven 17/2/1995, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, io sono il vostro Dio e vi amo. Voi, figli miei, amate coloro, che trafiggono il vostro cuore, con amore misericordioso. Figli, fate penitenza per coloro che non mi amano. Figli miei, io sono sempre seduto sulla Roccia del Padre a guardare se qualcuno mi ama, ma siete in pochi, figli, io chiedo misericordia al Padre per i vostri errori. Voi Piccoli Giovanni, caricatevi della mia Croce ed andate avanti. Figli, QUESTA PASQUA E' MOLTO PESANTE PER VOI. Figli, pregate per i Grandi della Casa del Padre mio: SONO LORO CHE MI TRAFIGGONO IL CUORE! Voi, fate penitenza. Figli, vi amo per quello che fate, siete le mie Colonne di Luce: IO VI SCELTI PICCOLI PER CONFONDERE I SAPIENTI DEL MONDO, ma LA MIA LUCE CONFONDERA' LA LORO SAPIENZA CHE NON VIENE DA DIO MA DA LORO e NON E' DURATURA. IO VI DO LA MIA SAPIENZA, VOI ANDATE AVANTI COL FUOCO DELLO SPIRITO SANTO. Figlia mia, oggi mi poggio ancora su di te (=imprime le 4 stimmate dei chiodi alle tibie, ndr). Figlia, resisti ancora per il tuo Gesù. (Giu): Sì, mio Signore, ma non lasciarmi! (Ge): Figlia, non ti lascio, non temere! Vi amo tutti e vi benedico col mio Amore. Amen Amen Amen Amen".

6) CONSACRAZIONE A RENDE CS (dom 19/2/1995)

a) Alla Consacrazione ai Due Cuori a Rende, ore 16.40: (Giu): "Se sei tu, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche oggi i calici e soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma! (Add): Figlia mia, bevi e soffri per l'umanità: piccina mia, soffri soffri anche oggi, soffri!* (Giu): Mamma, perché piangi? (Add): Figlia mia, piango per l'umanità, tu consola il mio Cuore col tuo Sì alla Croce del mio Divin Figlio. (Giu): Mamma!* (Add): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (23). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, oggi in modo particolare, vi invito ad amare e a perdonare coloro che trafiggono i vostri cuori: pregate per i figli della perdizione. Figli miei, io sono Mamma: sono Mamma e vi amo. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, seguite la Via-Mamma, accontentate il mio Cuore: camminate sulla via della Croce e della Verità. Figli miei, il mio Progetto viene da Fatima e presto molto presto si adempirà nel trionfo dell'Eucarestia. Figli miei, allontanate satana dai vostri cuori, allontanatelo, figli miei, e camminate sulla via dell'Amore e della Croce. Figli miei, io vi invito ad essere poveri: siate caritatevoli, amate e perdonate, soccorrete i figli emarginati, i figli drogati, coloro che non conoscono il mio Gesù. Figli miei, figli della Croce, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, vestitevi di Croce, vestitevi di Povertà e di Amore. Figli miei, figli miei, figli del mio Cuore, non trafiggete ancora il mio Gesù! io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre a portare Luce e Amore, siate santi com'è Santo il mio Gesù. Figli miei, IN QUESTO GIORNO io vi ricordo ancora una volta I TRE GIORNI DI BUIO, siate pronti e preparati: raccogliete il vostro cuore dinanzi alla Croce Santa del mio Gesù. Vi amo tutti, figli cari, e vi stringo al mio Cuore Grondante di Sangue. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel segno tremendo della Croce. Lode lode lode lode lode (5). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, voglio riposare nei vostri cuori, voglio far festa con ognuno di voi, voglio far festa: VOGLIO DONARVI IL MIO CUORE. Venite tutti, figli cari, venite, e fate festa al mio Banchetto di Luce e di Verità. Figli miei, ACCOSTATEVI COSI' COME SIETE, io sono il Gesù Vivo e Vero: il Gesù che è morto e risorto per ognuno di voi. Ora accostatevi, venite e fate festa al mio Banchetto. Figli miei, io sono vivo e reale in mezzo a voi. Ora offritemi i vostri cuori e non chiudetemi la porta perché io busso, soffro!* Io sono seduto sulla Roccia del Padre ed imploro misericordia per ognuno di voi. Non è molto che vi chiedo: desidero di essere amato! Figli cari, figli miei, PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, figli miei, io mi sono donato in povertà e in mitezza perché vi amo, vi amo! anche voi donatevi al mondo, portate il mio Pane Vivo, la mia Parola, ai fratelli, ai figli che non mi conoscono, a coloro che non vogliono aprire la porta dei loro cuori. Figli cari, conosco il cuore di ognuno di voi e vi mando copiose benedizioni nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Tu, piccina mia, soffri ancora in silenzio per l'umanità. (Giu): Sì, mio Signore! (Add): Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figli cari, vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò ancora, io verrò ancora, io verrò ancora!"

b) Alla Quercia, ore 20.02: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* (Giulia, dopo la Consacrazione): SEI GRANDE GESU'!* (Add): Shalom shalom shalom shalom (4). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi, il Servo della Croce. Figli miei, anche oggi hanno sporcato questo luogo! Grazie per essere venuti a consolare il mio Cuore di Mamma. Figli miei, ho bisogno del vostro aiuto, ho bisogno dei vostri cuori, del vostro Sì per spezzare le catene del male. Figli miei, siate saldi, siate costanti perché i tempi che verranno saranno duri e le vostre forze non ce la faranno, ma io col mio Manto di Mamma coprirò ognuno di voi, siate saldi, creature mie! Tu, figlio Mario, porta sempre la Croce: alzala e grida la VERITA' DELL'AMORE del mio Gesù. Figli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, pregate e amate coloro che trafiggono i vostri cuori. Io vi amo e vi ringrazio per essere venuti a pulire questo luogo. Figli miei, figli della perdizione (alla pace:-E con il tuo spirito-), figli miei, camminate sulla Via-Mamma. Figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, camminate e portate la Croce, non scaricatevi di essa. Figli miei, FIGLI DELLA LUCE, non temete niente e nessuno: IL MIO CUORE IMMACOLATO e IL CUORE DEL MIO DIVINO FIGLIOLO E' CON VOI. Vi amo e vi ringrazio ancora per essere venuti. Vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Lode lode lode (3). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!*

(Preghiera di Giulia in estasi): Mia Luce e mio Canto, mio Rifugio e mio Sostegno, consola me peccatore. O Gocce Stillanti, consola l'anima mia, fa' che IO VIVA DINANZI AL TUO CUORE NEI SECOLI DEI SECOLI. AMEN".

7) Mar 21/2/1995, ore 7.30, a casa, orale: "Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia, vieni, consola ancora il mio Cuore trafitto dall'ingiustizia fatta dagli uomini. Figli mia, prega ed offriti vittima, ripara col tuo amore le cattiverie che recano al Cuore di Gesù. Figli miei, Piccoli Giovanni, IN QUESTI TEMPI PIU' CHE MAI ho bisogno del vostro aiuto, IL MIO NEMICO SI STA SCARAVENTANDO SULLA CHIESA TUTTA. Figli, vuol far suo IL PROGETTO DELL'AMORE ed usa ogni mezzo per confondere. Voi, figli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni e SOPRATTUTTO PREGATE PER I PICCOLI GIOVANNI CHE VOGLIONO PRENDERE IL MIO POSTO e CON I LORO MODI VOGLIONO CONFONDERE ANCHE IL MIO PICCOLO GIOVANNI. Tu, figlio Mario, guida questi Piccoli Giovanni con la Croce Santa, non fermarti, figlio mio, perché la Chiesa tutta è in grave pericolo. VOI NON SAPETE NIENTE DI CIO' CHE STA SUCCEDENDO, MA NOI VEDIAMO TUTTO. VOI VEDETE IN PICCOLE PARTI, MA LA GRANDE BATTAGLIA SI STA COMBATTENDO E VOI NON POTETE VEDERLA E COSI' PURE SI STA COMBATTENDO SULLA TERRA, MA VOI VEDETE SOLO IN PARTE. Dunque, pregate pregate pregate e siate fiduciosi dell'ORA DI GESU'! Figlia mia, tu soffri ancora. (Giu): Sì, Mamma! (La Mamma): Vi amo e vi benedico col mio Cuore. Amen Amen Amen Amen".

8) Giov 23/2/1995, ore 21.03, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto, accoglietemi nei vostri cuori. Figli cari, voglio far festa con ognuno di voi: vi aspetto al mio Banchetto di Verità e d'Amore. Tu, croce mia, bevi i calici: bevi i calici dei miei Dolori.* (Giu): Gesù, sono amari! (Ge): Lo so, sposa mia, bevili tu al posto mio e porta la Croce, fammi riposare un po' nel tuo cuore. (Giu): Sì, mio Gesù! (Ge): Ora siediti, sposa mia. Ecco, figli miei, siamo qui riuniti nella mia piccola casetta. Figli cari, anche oggi io vi invito a pregare e amare: perdonate i vostri nemici, perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori. Io sono sempre qui,* seduto sulla Roccia del Padre a guardare i vostri cuori, ma siete ancora in pochi ad offrirmi un po' d'amore. Figli cari, crescete e moltiplicatevi.* Tu, sposa mia, bevi ancora.* (Giu): Gesù perché ti danno questo calice amaro? (Ge): Figlia mia, tu vedi solo questo,* bevilo in riparazione di tutte le offese.* Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà.* Ecco, io vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane perché vi amo, vi amo e OFFRO LE MIE LACRIME: ACCOGLIETELE, figli cari!* Ora, sposa mia, offri il tuo cuore all'umanità: uniscili nella povertà del pane e del vino. Dona da bere al figlio santo, tu bevi del mio Amore e della mia Povertà e donala al mondo.* Ecco, vi dono la mia Amicizia. Tu mangia della mia Carne e donala al mondo. Ecco, io mi sono donato nel pane e nel vino: è così, in povertà, che vengo in mezzo a voi. Voi, figli miei, pregate pregate pregate con costanza, pregate per il mio Piccolo Giovanni: voi non potete immaginare le sue sofferenze! E tu, figlio santo, figlio della Verità e della Pace: io segno col segno della Croce tremenda il tuo capo (mi mette la destra sul capo facendovi un segno di croce, ndr), vai avanti e non fermarti! Figlio mio, LA BATTAGLIA E' DURA, PREPARATEVI A QUESTA PASQUA, SIATE FORTI PERCHE' E' MOLTO PESANTE, SIATE TUTTI UNITI: figli miei, SIATE UNITI, NON DIVIDETEVI! IO VERRO', VI HO PROMESSO CHE VERRO', MA SIATE SALDI: SALDI NELL'AMARMI e NELL'ASPETTARMI! Ora venite al mio Banchetto e fate festa con gli abiti nuovi. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATE E GIOITE NEL MIO AMORE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* E tu, sposa mia, bevi e soffri, bevi e soffri nel mio Amore perché io sono con te. Ecco, io mi sono donato. E' BELLO FAR FESTA CON OGNUNO DI VOI, SIETE LE MIE PERLE: LE MIE SPOSE! Figlie mie, non temete, io verrò, vi ho promesso che verrò presto a liberarvi dai vostri affanni, aspettatemi ancora: io verrò, io verrò nella Luce del Padre! Tu, figlia ANGELA (= A. Marseglia), corona del mio Cuore Immacolato, sii forte: ANNUNCIA^ IL TUO SI' CORONATO DAL PADRE! Ti benedico, sposa mia, vai avanti e non temere niente e nessuno. Ora vi lascio, creature del mio Cuore, aspettatemi ancora: io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi benedico col mio Amore e con la Luce del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi aspettatemi, io verrò, io verrò!

(Preghiera di Giulia in estasi): O GOCCE STILLANTI, O PANE VIVO DISCESO DAL CIELO, mia Luce e mio Canto, ristora l'anima mia, guida i miei passi sulla via della tua Croce. Amen".

9) Ven 24/2/1995, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, convertitevi e portate i vostri frutti con amore. Figli, siate alberi vivi del mio Vangelo. Figli, il tempo del grano è vicino, ma io non vedo i vostri cuori legati al mio Amore. Oh figli miei, quanto soffro per l'umanità: i Grandi della Casa del Padre mio mi trafiggono il Cuore! quante ingiustizie vengono recate al mio Cuore e al Cuore di mia Madre! Figli miei, DECIDETEVI A FORMARE UNA SOLA CHIESA: FERMATEVI DINANZI ALLA ROCCIA DEL PICCOLO GIOVANNI. E voi Grandi della Politica, cosa volete fare ancora senza di me? Girovagate senza una meta senza raggiungere nessuna via perché camminate senza la mia Croce. Non volete ancora riconoscermi come vostro Signore e Dio, ma non costruirete niente e crollerete come castelli di sabbia. Il mio nemico vi ha tappato gli occhi e voi camminate ed agite senza saper più cosa fare. Figli, CONVERTITEVI CONVERTITEVI CONVERTITEVI! PREGATE PREGATE PREGATE PERCHE' L'ORA DEL PADRE E' IMMINENTE! Figli miei, io vi voglio santi come Santo lo sono io. Vi amo tutti senza distinzione. Tu, croce mia, soffri ancora per i tuoi figli e non preoccuparti delle persecuzioni. Vi amo e vi benedico nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

10) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 FEBBRAIO 1995

ore 15.37 more solito

"(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore.* Figlia mia, accetta anche oggi i chiodi del mio Gesù, accettali, creatura mia!* (Giu): Sì, Mamma!* Mamma Mamma, non piangere! non piangere! (Imm/Add): Figlia, piango per l'umanità. (Giu): Mamma, metto nel tuo Cuore tutti i figli che sono in questo luogo e che si sono affidati alla mia preghiera. Io non so far nulla: Mamma, li metto nel tuo Cuore, guidali tu, custodiscili tu. Perdonaci se non sappiamo pregare, se non sappiamo camminare secondo la tua volontà. Mamma, metto i Sacerdoti nel tuo Cuore Grondante, guidali tu: Mammina mia, guidali tu! Sai che siamo deboli, guidaci con la tua Santa Corona. (pausa) Grazie, Mammina!* (Imm/Add): Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (20). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi invito ancora una volta di pregare secondo le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, il Progetto di Dio Padre è eminente e IL TRIONFO DELL'EUCARESTIA BRILLERA' NEI CIELI. Figli cari, imparate ad amare e a perdonare, imparate a donare i vostri cuori ai fratelli bisognosi. Figli miei, IL MISTERO DI DIO E' L'AMORE e VOI ANCORA NON RIUSCITE AD AMARE IN PIENEZZA. Figli cari, non è molto che io chiedo, io giro per il mondo intero per volontà di Dio Padre bussando alle porte dei vostri cuori: CHIEDENDO SOLO AMORE e IL SI' TOTALE ALLA CROCE DEL MIO GESU'. Figli miei, preparate i vostri cuori a questa Pasqua, SVUOTATELI, figli miei, e RIEMPITELI D'AMORE: RESPIRATE L'AMORE DELLA CROCE e DONATELO AL MONDO. E' questo che io vi chiedo. Figli miei, il mio nemico vuole la GUERRA e VI ALLONTANA DALL'AMORE. Figli cari, combattete col Santo Rosario, combattete con l'umiltà e la carità: SE RIUSCITE AD AMARE E A PERDONARE COLORO CHE TRAFIGGONO I VOSTRI CUORI, SE RIUSCITE AD ACCETTARE OGNI PICCOLA OFFESA, RIUSCITE AD AMARE IL MIO GESU' e SARETE MAMME DELLA CROCE. Figli miei, non pensate che io non conosca i vostri cuori o i vostri pensieri, in quest'attimo io sono viva e reale in mezzo a voi e vedo ogni cosa che è nascosta dentro di voi: conosco ogni vostro pensiero e non tutti siete rivolti al mio Gesù: alla mia Croce. Io vengo per la vostra salvezza: vengo perché vi voglio santi com'è Santo il mio Gesù. Figli miei, OFFRITE FIORETTI al mio Gesù, OFFRITE PENITENZA al mio Gesù, OFFRITE AMORE al mio Gesù: OFFRITELA COL CUORE. Figli miei, IO SONO LA MAMMA DELL'AMORE e COME MAESTRA VENGO AD INSEGNARVI IL MIO AMORE: SEGUITE LA VIA-MAMMA, CAMMINATE CON LA CROCE E PER LA CROCE. Figli miei, piccini del mio Cuore, presto molto presto IL MIO GESU' CAMMINERA' CON VOI NELL'AMORE DEL PADRE. Ora vi lascio ricordandovi ancora una volta: AMATE AMATE AMATE AMATE AMATE AMATE AMATE COL CUORE DEL PADRE. Vi lascio col segno tremendo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. (1) Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (2) Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. (3) Lodato sempre sia il Cuore Santissimo del mio Gesù. (4) Lodato sempre sia la Santissima Trinità. (5) Lodato sia IDDIO con i suoi Angeli e con i suoi Santi. (6) Lodato sempre sia il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Amen. Lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode lode (13). Tu, creatura mia, soffri nel SILENZIO DELLA CROCE. (Giu): Sì, Mamma!

(Preghiera di Giulia in estasi): Madre dell'Infinita Bontà, Luce Eterna del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, guida il mio cuore all'INFINITA' DEL PADRE, guida i miei passi all'AMORE INFINITO DEL MIO GESU'. Mio Canto e mia Luce, mia Salvezza e mia Mitezza inebria l'anima mia con la Rugiada del tuo Amore. Amen".

SETTE VOLTE AMATE COL CUORE DEL PADRE

Il numero sette è il numero dell'Infinta Misericordia del Padre. Con questo amore dovremo amare i nostri fratelli tutti e saremo come dice la Madonna: Spose del suo Gesù e Mamme della Croce. Cerchiamo di vivere così questa Pasqua che è detta 'pesante' perché sale verso l'Altezza Infinita del Monte della Misericordia del Padre da cui satana tenta di allontanarci con l'insegnamento del suo odio. Maria rimprovera chi oggi è salito all'Altare della Misericordia di Sofferetti con pensieri e cuore bui e pieni di odio. Ma Lei è la nostra Mamma, la Mamma e la Maestra dell'Amore, che ancora per questo ci dice con la 'Rugiada del suo Amore': "Figli miei, io sono la Mamma dell'Amore e come Maestra vengo ad insegnarvi il mio Amore: SEGUITE LA VIA-MAMMA, CAMMINATE CON LA CROCE E PER LA CROCE". Quest'Amore è nato in cielo e si loda già in eterno in cielo: la Madonna lo loda nella Trinità, nell'UNITA' IDDIO, nel CUORE INCARNATO DI GESU', nella Famiglia di Nazareth, negli Angeli e Santi. Lo fa per sei volte: MANCA LA SETTIMA: LA NOSTRA. Per questo gira, grida e piange per il mondo perché nessuno sia assente alla SETTIMA LODE: LA LODE DELLA GRANDE VITTORIA DELL'AMORE CONTRO IL SUO NEMICO. Ci dice che QUESTA GRANDE BATTAGLIA TRA L'ODIO E L'AMORE SI COMBATTE soprattutto NEI CIELI ma anche SULLA TERRA. Restiamo uniti e saldi, ci insegna, nell'Amore del suo Gesù liberandoci presto da ogni buio e odio per giungere all'ultimo mistero del Rosario o Catena dell'Amore: L'INCORONAZIONE DELLA MAMMA CON TUTTI GLI ANGELI E I SANTI. Coraggio: esci dal buio e cerca di esserci anche tu!