Notizie da Sofferetti-24  n. 149

Lauria, 2 maggio 1995  

 

Ai Grandi della Casa del Padre:

"NON POTETE RISORGERE SE RINNEGATE IL MIO PIANTO"

(dal mess. 21.04.1995)

 

1) Giov 20/4/95, ore 21.03, a casa, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica il Padre. (Giu): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù. Figli cari, oggi voglio far festa con voi, voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi, venite: FATE FESTA COL MIO CUORE di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Figli miei, venite così come siete all'Amore del Padre. Io vi ho promesso: sarei venuto ancora in mezzo a voi, e sono qui vivo e reale. Voglio far festa con i miei figli, accostatevi al mio Banchetto di Luce e di Pace. Ora siediti, sposa mia. Ecco, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale. Tu, croce mia, bevi ancora dei miei calici e soffri per l'umanità.* (Giu): Sì, mio Signore, io bevo e soffro perché ti amo. Gesù, aumenta ancora di più i dolori al mio cuore, ma non piangere tu!* (Ge): Figlia mia, grazie per il tuo amore, ma il mio Pianto è Pianto di Salvezza.* Ora, croce mia, stringiti al mio Cuore e soffri* per l'umanità che ancora trafigge il mio Cuore: l'umanità che non vuole ascoltare il Pianto dell'Amata Mamma mia.* Tu, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà. Ecco, io vengo in mezzo a voi in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane. NON SCANDALIZZATEVI DELLA MIA POVERTA', MA IO VENGO COSI': IN MITEZZA E IN AMORE. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, siate saldi nella preghiera, saldi nel donarvi nel segno del mio Amore: io vi amo tutti senza distinzione, figli miei! Ora, figlia cara, dai da bere al figlio santo. Ecco, figlio mio, bevi, tu (=Giulia) bevi del mio Amore, creatura mia,* ora donalo al mondo; mangia del Pane della mia Amicizia e della mia Povertà e donala al mondo. Ecco, io mi dono perché vi amo, voi donatevi al mondo: donatevi con la Pienezza del Padre! (ndr: Giulia si riprende il pane da me, lo divide, lo tiene tra le due mani e, prima di ridarmelo per passarlo agli altri, dice da parte di Gesù): IO HO DIVISO IL PANE PER UNIRE I DUE REGNI, ORA IO UNISCO I VOSTRI CUORI NEL MIO CUORE DI PADRE, DI FIGLIO E DI SPIRITO SANTO. Figli miei, accostatevi tutti, non indietreggiate dinanzi al mio Amore. Io vi amo, figli cari, e vi segno col Fuoco di Pentecoste. Non temete, creature mie, vi amo tutti allo stesso modo: il mio Amore è su di voi e dentro di voi, anche se vedo i vostri cuori titubanti io vengo dentro di voi perché vi amo, vi amo, vi amo! Ora accostatevi al Banchetto dell'Amore e fate festa, venite così come siete, piccoli, piccini del mio Cuore! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* Ecco, io mi sono donato: ho fatto festa con ognuno di voi! Tu, Sacerdote santo, Sacerdote dell'Amore, Sacerdote della Verita', grida il mio Vangelo, gridalo forte! Tu, PICCOLO GIOVANNI, CAMMINA SULLA VIA SEGNATA DAL TUO GESU', non fermarti, figlio mio, UNISCI LA CATENA e VAI AVANTI! Figli cari, io vi rinnovo ancora una volta i tre giorni di buio e vi ripeto ancora una volta che QUESTA PASQUA sarà pesante:^ anche se non comprenderete subito io vi invito a pregare: pregate pregate pregate! Il mio nemico vuol far suo il Progetto dell'Amore e voi potete combatterlo con l'amore amandovi gli uni gli altri. FIGLI CARI, RESISTETE ANCHE VOI FINO AL SANGUE: RESTATE UNITI ALLA CROCE! Vi amo tutti, aspettatemi, io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e offritelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel Segno della Santa Croce. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo, anch'io, figli cari, aspettatemi, io verrò: IO VERRO' NELLA GLORIA DEL PADRE!

2) Ven 21/4/95, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - VI PORTO LA MIA PACE: NON COME LA DONANO GLI UOMINI MA SECONDO LA VOLONTA' DI DIO. Figli, non siate più sordi, ma RISORGETE NELL'AMORE DELLA RESURREZIONE: IO HO VINTO LA MORTE PER AMORE e VI DONO LA VITA ETERNA ATTRAVERSO LA CROCE. Figli miei, Grandi della Casa del Padre mio, NON POTETE RISORGERE SE RINNEGATE IL MIO PIANTO, NON POTETE SOSTENERE LE MURA SE NON VI PIEGATE SULLA MIA CROCE. Ipocriti, non vi conosco come miei figli! Voi poggiate sul dio denaro e rinnegate il mio Vangelo. Figli, ritornate alla Croce finché fate in tempo: io non voglio perdervi! Figli, IL PIANTO DI MIA MADRE E IL MIO PIANTO SONO LACRIME DI DOLORE UNITI^ PER VOI CHE NON VOLETE PIU' ASCOLTARE! Fate tutto di testa vostra e non ricordate più le parole del Maestro, ma io sono sempre qui in mezzo a voi che odo e vedo ogni cosa. Figli, non pensate che io non conosca le vostre azioni: ANCHE VOI SARETE CHIAMATI DINANZI AL TRONO DELLA VERITA'! Tu, croce mia, vai avanti col tuo soffrire in silenzio. (Giu): Sì, mio Signore! Vi benedico col segno della Croce. Amen Amen Amen Amen".

3) Dom 23/4/95, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù, bevili* e soffri per l'umanità che ancora trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù,* soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, c'è ancora sangue! (Imm): Sì, figlia mia, c'è ancora sangue perché gli uomini non vogliono ascoltare* IL GRIDO DEL PADRE, tu soffri per l'umanità,* bevi ancora.* (Giu): Mamma, è amaro, aiutami!* (Imm): Shalom (14). (Franco annota: Si blocca il registratore e poi riparte. Un pezzo del messaggio viene perso: parlava dei tre giorni di buio.) Figli cari, non vi dico questo per spaventarvi, ma vi chiedo di essere pronti e preparati: non spegnete le vostre lucerne. Figli cari, spezzate le catene di satana e legatevi alla Santa Corona. Figli miei, vestitevi di Croce e camminate con essa e per essa. Io sono la vostra Mamma, la Mamma della Croce, e guardo i vostri cuori e piango lacrime di sangue! Figli miei, siate fiduciosi nell'Amore della Croce e risorgete con essa e per essa. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato, il mio Progetto viene da Fatima e presto si adempirà. Pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi! Figli miei, io vi amo tutti e vi stringo al mio Cuore. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel segno tremendo della Croce e portatela nel mondo. Lode (6). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. E tu, croce mia, soffri ancora. (Giu): Sì, Mamma!"

4) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 APRILE 1995

ore 15.35, more solito

"(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi anche oggi e soffri per l'umanità, bevi i calici del mio Gesù,* bevi, figlia mia, e soffri. (Giu): Mamma c'è sangue anche oggi! (Imm): Sì, figlia mia, ma tu prega ed offriti vittima per i peccatori. (Giu): Sì, Mamma!* (Imm): Figlia mia, accetta anche oggi i chiodi del mio Gesù. (Giu): Sì, Mamma, ma stammi vicino, sono enormi, sono enormi questi chiodi, aiutami!* Mamma, Mamma, Mamma, come sei bella! come sei bella anche se piangi lacrime di sangue!* (Imm): Figlia mia, bevi ancora, bevi ancora i calici del mio Gesù.* Shalom (22). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, vi invito ad amare la Santa Croce. Figli cari, come inizio vi rinnovo i tre giorni di buio. Figli cari, non è una ripetizione, ma vi invito ad essere pronti a questo Avvento: Sì, figli miei, E' UN AVVENTO E VOI DOVETE ESSERE PRONTI CON LE LUCERNE ACCESE. Il mio Cuore gronda sangue per la Chiesa tutta che è in grave pericolo, io soffro come Mamma* ma in pochi ascoltate il mio grido, in pochi seguite la via della Croce. Oggi, figli cari, voglio parlare a voi, figli di questa valle: CONVERTITEVI CONVERTITEVI CONVERTITEVI! IO SONO LA MAMMA DEI DUE REGNI e VENGO AD UNIRE IL MIO CUORE IMMACOLATO AL VOSTRO CUORE, MA SIETE IN POCHI AD ASCOLTARE IL MIO GRIDO DI MAMMA! Figli miei, allontanate satana dai vostri cuori, allontanatelo e legatevi al LEGNO VIVO DELLA RESURREZIONE E DELL'AMORE. Voi, figli Grandi del mondo,* non trafiggete ancora il mio Amato Gesù, poggiate il vostro capo sul legno della Croce: poggiatelo, figli miei, non costruite sulla sabbia, ma poggiatevi sulla Roccia del mio Gesù. Io vi amo e grondo sangue per ognuno di voi!* Figli miei, non voglio perdervi, accostatevi con misericordia al legno della Verità e della Vita Nuova. Voi Grandi della Casa del Padre mio, vestitevi di Croce e di Povertà, unite i vostri cuori alla Misericordia di Dio, portate il Vangelo del mio Gesù e gridatelo con amore e povertà. Tu, croce mia, soffri ancora, soffri ancora, creatura del mio Cuore.* (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, il Gesù dell'Amore: il Gesù! Oggi voglio far festa con ognuno di voi: voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Pace a voi! Figlioli miei, ECCO, L'AGNELLO IMMOLATO E' QUI, E' IN MEZZO A VOI VIVO, GIOITE E LODATE IL DIO ALTISSIMO. Fate festa, figli cari! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE TUTTI. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, non voglio niente in cambio, voglio esser amato col vostro amore, piccolo e povero, così come siete. Figli cari, io come Padre conosco il cuore di ognuno di voi e nella mia Misericordia guarisco i vostri cuori, i vostri corpi. Aspettatemi, io verrò ancora, io verrò a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi: SIATE PRONTI ALLA MIA VENUTA, IO VERRO'! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. CRESCETE IN QUESTO AMORE CHE IO VI DONO. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, creature del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò!"

5) Giov 27/4/95, ore 21.03, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto nei vostri cuori, accoglietemi, figli miei, io sono qui seduto sulla Roccia del Padre: piango, piango ancora per ognuno di voi, figli cari! Ora siediti, creatura mia, siediti, e fate festa che l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Tu, croce mia, bevi ancora e soffri per l'umanità che non vuole ascoltare il mio pianto di dolore.* (Giu): Gesù, sei sporco di sangue! che t'hanno fatto? (Ge): Figlia mia, prega e pulisci il mio abito col tuo amore. (Giu): Sì, mio Gesù!* (Ge): Figlia mia, guarda, ma non spaventarti!* (Giu): Gesù, perché non lo fermi? perdonami se chiedo ancora perché,* ma fermali,* fermali!* (Ge): Lo so che soffri, figlia mia, si deve adempiere! tu prega e consola il mio Cuore. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà. Ecco, io vengo in mezzo a voi in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane, non temete delle cose del mondo ma legatevi alla mia Povertà, alla mia Croce. Ora dai da bere al figlio santo,* tu bevi del mio Amore e donalo al mondo, soffri, figlia mia:* soffri e ama!* Ora dai il mio Pane di Amicizia e di Povertà unendovi nel mio Amore, tu mangia della mia Povertà, mangia della mia Amicizia e donala al mondo (è la seconda volta che spezza il pane in due e oggi mangiamo tutti dalle due parti spezzate, ndr). Ecco, io mi sono donato perché vi amo e desidero che anche voi mi amate. Figli cari, il tempo del grano è vicino: io sono alle vostre porte che busso, ma nessuno mi apre! Figli cari, il mio Cuore gronda sangue per l'umanità e nessuno raccoglie il mio pianto! Voi, spose amate del mio Cuore, offritemi i vostri Sì, cullatemi nei vostri cuori: IO SONO IL VOSTRO GESU', IL DIO BAMBINO CHE VUOLE ESSERE CULLATO: HO BISOGNO DEL VOSTRO AMORE! Figli cari, accostatevi così come siete al mio Banchetto di Luce e di Pace, venite e fate festa. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.^ MANGIATENE TUTTI. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.^ BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* E tu, croce mia, bevi e soffri,* bevi e soffri*, bevi e soffri* per i tuoi figli. Creatura mia, accetta questi dolori per l'umanità che trafigge il mio Cuore. (Giu): Sì, Gesù, ma stammi vicino!* (Ge): Non temere, io non ti lascio, tu consola il mio Cuore, fammi poggiare sul tuo cuore, piccina mia. (Giu): Sì, mio Gesù, riposati!* (Ge): Ecco, è dolce stare con voi, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale e gioisco: GIOISCO RESTANDO CON VOI: E' LA MIA PICCOLA CAPANNA, RESTATE SEMPRE COSI', PICCOLI E POVERI. Non temete le persecuzioni che verranno ancora, io sono al vostro fianco e la mia Destra è con voi, andate avanti, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, non lasciatelo solo! Figli cari, cambiate i vostri cuori: cambiateli e offriteli al Padre! Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel mio Amore e moltiplicatevi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. E TU,, figlio santo, BACIA COL BACIO DEL PICCOLO GIOVANNI I TUOI FIGLI. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo, anch'io, spose amate del mio Cuore, presto verrò a liberarvi!"

6) Ven 28/4/95, ore 10.40, a casa, in crocifissione,, orale: "Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Figli miei, pace a voi! Figli, io, il vostro Gesù, mi rivolgo a voi dicendovi: Pace a voi! Figli, non restate sordi dopo queste parole, fermatevi, non potete più andare avanti, siete cadaveri senza la mia Pace ed io vengo ancora una volta a bussare ai vostri cuori. Figli, lasciate le cose del mondo e soprattutto rinnegate satana e i suoi inganni, legatevi al Segno della Croce e sia solo quello il vostri dire e fare: FATE TUTTO IN NOME DELLA CROCE, SOLO COSI' POTETE ESSERE VINCITORI NELLE VOSTRE BATTAGLIE. Sì, figli cari, senza di me non potete far niente perché io vi ho creati e siete di mia proprietà. Figli miei, non potete camminare senza la mia Luce, cadete e ricadete e non potrete alzarvi senza di me. Io vi amo e piango lacrime di sangue nel vedere quando° vi trascina il mio nemico e voi non riuscite a liberarvi di lui perché siete legati alle cose del mondo che vi portano alla morte eterna. Figli, RISORGETE NELL'AMORE DELLO SPIRITO SANTO. Io vi amo tutti e vi aspetto col Cuore aperto. Tu, croce mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu): Sì, mio Signore! Vi benedico col Segno della Croce. Amen Amen Amen Amen".

7) CONSACRAZIONE A CASTROVILLARI (sab 29/4/95, ore 17.20, more solito)

"(Giu): Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Non glorificando, esorcizza): In nome e potere della Croce io ti ordino di fuggire, vattene, vattene! in nome e potere della Croce io ti ordino di fuggire! Vergine Santa, San Michele, intervenite! inginocchiati ai piedi della Croce, vattene! (al nuovo globo): Se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Creatura mia, non ascoltare ciò che dice il mio nemico, bevi ancora i calici e soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, sei ancora sporca di sangue! (Imm): Sì, figlia mia, tu prega nel silenzio della Croce,* soffri soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!* (Imm): Bevi i calici dei miei dolori, bevili, creatura mia,* inchiodati al legno della Croce per i tuoi figli, e soffri.* Shalom (34). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, vi invito ad essere mamme del mio Gesù. Figli cari, pregate pregate pregate con costanza e camminate sulla Via della Preghiera e della Pace. Figli miei, i tempi che verranno saranno ancora pesanti. Figli miei, VIVETE QUESTA PASQUA DEL MIO GESU', VIVETELA CON AMORE, UMILTA' E CARITA': figli cari, SOCCORRETE I FIGLI POVERI, AIUTATE I FIGLI DROGATI. Figli miei, io oggi mi poggio su di voi, colonne mie, e vi chiedo di allontanare satana dai vostri cuori, dalle vostre case, dalle vostre vie, legatevi al Legno Santo della Croce, fate corone di Santi Rosari. Figli miei, io vi amo e non voglio perdervi, ma il mio nemico vuole la guerra e la distruzione, voi, figli cari, legatevi allo SCUDO SANTO DEI CUORI IMMACOLATI DI GESU' E DI MARIA. Io sono la vostra Mamma e comprendo i vostri cuori, comprendo ognuno di voi perché siete i miei figli: vi ho accettati ai piedi della Croce e non vi lascio! Creature del mio Cuore Immacolato e Addolorato, andate avanti, camminate sempre col mio Gesù. Io vi amo, figli cari, amatemi amatemi amatemi: è quello che io desidero dai vostri cuori! (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto, fate festa col vostro Gesù che viene in mezzo a voi. Apritemi i vostri cuori, figli cari, aprite i vostri cuori e accostatevi al mio Banchetto di Luce e di Pace. Figli cari, voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi, fate festa e gioite perché l'Agnello Immolato è qui, in mezzo a voi. Ora io mi dono col mio Amore, voi ricambiate, figli cari: accostatevi così come siete, piccoli e semplici. Figli cari, distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi alle cose celesti. Ora io mi dono perché vi amo, vi amo, vi amo! Venite! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* E tu, croce mia,* bevi e soffri,* bevi e soffri,* bevi e soffri per i tuoi figli. (Giu): Sì, mio Signore!* (Ge): Ecco, io mi sono donato perché vi amo, figli cari, vi amo e il mio Amore è Amore duraturo, ma grondo lacrime di sangue per i figli che non vogliono accettare il mio Amore e la mia Benedizione. Figli cari, io ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e offritelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. (Giu): Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo, anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre. E tu, croce mia, soffri ancora. (Giu): Sì, mio Signore e mio Dio!"

8) Dom 30/4/95, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, oggi soffri in modo particolare,* bevi bevi e soffri i calici dei miei dolori. (Giu): Mamma, sei sporca di sangue anche oggi! (Imm): Sì, figlia mia, ma tu prega per questo,* soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù.* (Giu): Mamma, sei tutta sporca di sangue! che t'hanno fatto? Mammina mia, che t'hanno fatto? (Imm): Figlia mia, prega e consola il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù.* Shalom (22). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, vi invito a seguire il Vangelo del mio Gesù, camminate con esso e per esso. E tu, figlia mia, sei ancora disposta ad accettare i dolori del mio Gesù? (Giu): Sì, Mamma! (Imm): Figlia mia, ancora una volta, sei disposta ad accettare i dolori del mio Gesù? (Giu): Sì, Mamma! (Imm): Figlia mia, sei ancora disposta ad accettare i dolori del mio Gesù? (Giu): Sì, Mamma! (Giu): Figlia mia, sappi che una spada trapasserà la tua anima, sii forte ancora e vai avanti con la Croce del mio Gesù. Figli cari, io vengo in mezzo a voi a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù, LA PAROLA E LA VITA ETERNA, accoglietela nei vostri cuori e camminate sulla retta via. Figli miei, sappiate che il mio Cuore Immacolato trionferà e il mio nemico sarà annientato, pace e gioia trionferanno nei cieli e sulla terra, ma sappiate che prima che venga tutto questo ci saranno molte catastrofi perché siete voi a volerlo per la durezza dei vostri cuori. Figli miei, non volete aprire la porta al mio Gesù e pregate dii che non possono salvarvi. Io vengo a portarvi il Dio della Verità, il Dio Uno e Trino: il Gesù che è morto e risorto sul legno della Croce per ognuno di voi. Figli miei, ACCOGLIETE L'AGNELLO IMMOLATO, ACCOGLIETELO E RISORGETE CON LUI NELLA VERITA' DEL SUO VANGELO E DELLA CROCE SANTA. Figli miei, non indietreggiate dinanzi alla Parola Viva del mio Gesù. E tu, croce mia, immolati per i peccatori, immolati per i figli che non vogliono ascoltare il mio grido di dolore. Io sono Mamma e grondo lacrime di sangue per l'umanità: per i figli che non vogliono ascoltare la voce della Croce. Vi amo, tutti, figli cari, perché vi ho stretti al mio Cuore ai piedi della Santa Croce e ora voi mi chiudete le porte dei vostri cuori! Figli cari, guardate al mio Cuore: guardate il Cuore della vostra Mamma che gronda sangue! Figli cari, non voglio perdervi, siete le mie perle, le mie creature e non posso lasciarvi, ma se voi non mi aiutate io non posso far nulla! Chiedo solo i vostri cuori, la vostra preghiera costante, siate saldi, figli miei, legatevi al legno della Croce e camminate con essa e per essa. Tu, croce del mio Cuore, sii forte ancora, ama, perdona ed usa carità per i tuoi figli che ti trafiggono attimo per attimo: prega prega prega! Figlia mia, il mio Gesù è con te e la sua Grazia ti guiderà con la Luce dello Spirito Santo. Ora vi lascio, ma verrò ancora a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù. Vi benedico col Fuoco di Pentecoste: portatelo nel mondo! Figli cari, vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel segno tremendo della Croce. Lode (8). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Non temete, la Piccola Giulia è con me in Paradiso, presto ve la riporterò. (Giu): Mamma, Mamma, Mamma, voglio restare con te, voglio restare con te! (Imm): Figlia mia, non è ancora arrivata l'ora, devi tornare. (Giu): Mamma, perdonami se chiedo ancora una volta: voglio restare con te! (Imm): Figlia mia, so che il tuo carico è pesante, ma devi ritornare. (Giu): Sì, Mamma, sia fatta la tua volontà!"

9)Lun 1° maggio 1995, ore 7.30, a casa, orale: "Vieni, figlia mia, IO SONO IL FUOCO DELLO SPIRITO SANTO, scrivi per Maria, mia Sposa Amatissima:

TU SEI LA SEMPRE VERGINE,

GESU' TI HA CORONATA E FATTA MAMMA,

PIETA' DI CHI NON AMA:

PIETA', MAMMA DEL CIELO E DELLA TERRA!

TU HAI VISSUTO SU QUESTO MONDO COME DONNA E MAMMA,

TU CHE HAI SAPUTO TACERE PER AMORE,

FA' CHE NOI TUOI MISERI FIGLI

VIVIAMO NEL TUO SENO VERGINALE,

PORTACI COME IL TUO GESU'

AFFINCHE' SAPPIAMO COMPRENDERE IL DONO DELLA CROCE. AMEN.

Prega un'Ave Maria secondo l'intenzioni di Dio".