Notizie da Sofferetti-24  n. 151

Lauria, 26 maggio 1995  

 

APPROVATO IL MIRACOLO

DEL LENTINI

 

Oggi, 18 maggio 1995, la Consulta Medica della Congregazione delle Cause dei Santi ha approvato il miracolo (guarigione da cancro all'utero) di Anna Voria che il Lentini il 17 luglio del 1988 promise al Cancello di Oliveto Citra alla veggente Antonietta Di Cunzo in Raspaolo, sorella di secondo matrimonio della guarita,: "Chiedimi quello che vuoi che la Madonna me lo concederà". Era la promessa di quanto sarebbe avvenuto il 21 settembre 1988 al Caldarelli di Napoli. Oggi ha esultato il popolo di Lauria e le sorelle Antonietta e Anna di Napoli. Questa sera lo farà il gruppo di Giulia a Thurio pregando, cantando e assaporando una torta 'lentiniana' con sopra scritto: VIVA IL LENTINI e un cuore. Ma è la prima approvazione di un miracolo venuto dalla veggenza. Per me poi sigilla il messaggio di Gesù giuntomi il 13 aprile 1988 "... ti ho donato l'autorità di Giovanni Battista ... Figlio mio, PREPARA LA MIA VENUTA PERCHE' MOLTI STANNO LONTANO DA ME." Il messaggio era forte. Il miracolo, che seguì dopo pochi mesi, mi incoraggiò ad accoglierne il mandato: preparare il ritorno di Gesù. Oggi la Santa Sede autentica implicitamente anche quel messaggio. Mi piace intanto suggerire una lettura del miracolo: NON FU CHIESTO MA OFFERTO DAL LENTINI E DALLA MADONNA. Sono tutti belli i miracoli di Gesù, ma quello di Cana è il più significativo. Ebbene, questo offerto dal Lentini e dalla Regina del Castello di Oliveto richiama quello di Cana, dove la Mamma di Gesù e di noi tutti previene e offre la sua Mediazione Materna. Questa è tutta la veggenza di oggi: LA GUARIGIONE TOTALE DELL'UMANITA' OFFERTA DAL CUORE DELLA MAMMA AI SUOI FIGLI CUI VUOL FARE IL DONO COMPLETO DEL SUO GESU' NELLA PIENEZZA DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO.

MESSAGGI TRAMITE GIULIA

1) Giov 11/5/1995, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Tu, croce mia, bevi ancora i calici*, bevi e soffri per l'umanità: creatura mia, bevi e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma. Figli cari, venite al mio Banchetto di Luce, di Pace e di Verità. Figli cari, pregate pregate pregate: pregate con costanza. Figli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi. Camminate sulla via della Croce e immolatevi per i peccatori. Tu, sposa mia, ora siediti. Ecco, io sono venuto ancora in mezzo a voi a far festa perché vi amo, vi amo, ma sono seduto sulla Roccia del Padre e grondo lacrime di sangue per l'umanità. Figli miei, sostenete le mura che stanno crollando. Figli cari, il mio nemico vuole la guerra, voi pregate pregate pregate affinché il Progetto del Padre si adempia. Non indietreggiate dinanzi alla mia Croce, accoglietemi con amore. VOGLIO ESSERE CULLATO NEI VOSTRI CUORI, spose amate! LASCIATEMI POGGIARE NEI VOSTRI CUORI, OFFRITEMI UN POSTO. E tu, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà. Ecco, così io vengo a voi: in mitezza e in povertà di cuore. Non temete, figli cari, non temete le persecuzioni che verranno ancora, siate saldi: saldi nel mio Amore e nella mia Verità. IL CUORE IMMACOLATO DI MIA MADRE TRIONFERA' QUI E NEL MONDO INTERO. Siate saldi! Ora, croce mia, io mi poggio su di te. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): Tu vai avanti e dona il tuo amore al mondo. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): Ora offri da bere al figlio santo; tu, figlio mio, PORTA LA CROCE PER ME. Bevi del mio Amore, creatura mia,* e donalo al mondo. Ora SPEZZA IL MIO PANE e DONALO al mondo IN SEGNO DI POVERTA' e DI UNIONE DEL PADRE: UNISCI I DUE REGNI, creatura mia, NELL'AMORE DELLA CROCE (spezza il pane in due parti e poi le unisce una sull'altra). Ecco, io mi sono donato in povertà e in mitezza perché vi amo, figli cari, e oggi vi rinnovo ancora una volta i tre giorni di buio e vi segno col segno tremendo della Croce, ma non spaventatevi! creature mie, io non vi lascio: IO SONO IL DIO UNO E TRINO E NON VI LASCIO. (Giu): Gesù! Gesù, perché questo? (Ge): Non temere, creatura mia, si deve adempiere perché è tutto scritto nel Libro del Padre. Ora fate festa col mio Amore, venite a me così come siete e non temete niente e nessuno: la mia Grazia è su di voi. Figli cari, voi siete le mie pecorelle, IL MIO GREGGE, ed io mando su di voi il Fuoco di Pentecoste, siate uniti, siate saldi! figli cari, la mia Luce è con voi. Ora venite e MANGIATE CON ME alla MENSA DEL PADRE. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* E tu, croce mia, bevi e soffri per l'umanità,* bevi e soffri. (Giu): Sì, Gesù!* (Ge): Ecco, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo! Figli miei, SAPPIATE CHE CI SARANNO GIORNI CHE NON VI DARANNO IL MIO CORPO, ma non temete, io verrò, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre. Siate pronti a questi Avventi, siate preparati! Figli cari, pregate e restate uniti alla mia Croce, alla mia Verità, al mio Vangelo. I tempi che verranno saranno duri, ma LA MIA LUCE SARA' CON VOI e ILLUMINERA' I VOSTRI CUORI. Figli cari, NON VI DISPERDERETE PERCHE' LA MIA LUCE VI GUIDERA' SULLA VIA DELLA CROCE. VI ANNUNCIO QUESTO PERCHE' IO SONO ALLE PORTE: IO IL VOSTRO GESU', IL DIO UNO E TRINO, IL DIO CHE E' MORTO E RISORTO SUL LEGNO DELLA CROCE. NON AMATE ALTRI DII ALL'INFUORI DI ME: DEL DIO VIVO, DEL DIO VERO, DEL DIO SANTO. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e offritelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, IO VERRO' E I VOSTRI CUORI GIOIRANNO". (Giu): "GRAZIE, GESU'!"

2) Ven 12/5/1995, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Pace a voi! Figli miei, io sono il vostro Signore e Dio vostro. ANCHE SE NON MI ACCETTATE, IO VI AMO E VI DO QUESTO COMANDAMENTO: AMATE COL CUORE E CON L'ANIMO SINCERO. Figli cari, QUESTA E' LA MIA LEGGE: amatevi gli uni gli altri perché solo così potete andare avanti; QUESTA E' LA MIA VIA E LA MIA CROCE: senza di questo Comandamento non siete sulla mia via. Figli, siate caritatevoli perché LA CARITA' VIENE DA DIO e SENZA DI ESSA SIETE STRUMENTI DI SATANA. Figli, il mio nemico vuole la guerra ed usa ogni mezzo per far suo il Progetto del Padre mio, vestitevi di Croce e predicate il mio Vangelo: NON FATENE UNO VOSTRO! Sappiate che IO HO PARLATO CON AMORE E CARITA', siate piccoli, poveri e SIATE CROCI DEL MIO AMORE. Tu, piccola croce mia, vai avanti, io sono con te, non temere le persecuzioni che verranno ancora, consola il mio Cuore col tuo soffrire. (Giu): Sì, mio Signore e mio Dio! (Ge): Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

3) Dom 14/5/1995, ore 21.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù, bevi e soffri per l'umanità.* (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, come sei bella! Mamma, ti faccio gli auguri (perché oggi è la Festa della Mamma, ndr) da parte di tutti, da parte mia e da parte del tuo figlio santo. (Imm): Grazie, creatura mia, FACCIO ANCH'IO GLI AUGURI A VOI MAMME DEL MIO GESU'. Grazie, figlia mia, tu bevi ancora i calici e soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!* (Imm): Soffri per coloro che trafiggono il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. (Giu): Mamma, c'è ancora sangue! (Imm): Sì, figlia mia, prega per il sangue che vedi, prega prega ed offriti vittima.* Shalom (16). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi invito sempre a pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, vi invito ad amare con l'Amore del mio Gesù: amatevi gli uni gli altri come Gesù ama voi. Gridate il Vangelo della Verità e della Croce, camminate come Piccoli Giovanni e portate la Croce del mio Gesù perché solo tramite essa avrete la Vita Eterna. Figli miei, io vi ho stretti al CUORE della CROCE perché vi amo e sono Mamma della Croce del mio Gesù. Figli cari, pregate pregate pregate col Santo Rosario perché solo con esso potere fermare i flagelli che vi circondano e non sono pochi! Figli miei, siate pronti e preparati per i tempi che verranno ancora. Figli miei, saranno duri, ma LA MISERICORDIA DEL MIO GESU' E' CON VOI e non vi lascio: io come Mamma vi sto segnando le vie della Croce, dell'Amore e della Penitenza. Figli cari, fate penitenza, riparate le offese al mio Gesù col vostro amore, col vostro convertirvi. Figli miei, non indietreggiate dinanzi alla Croce del mio Gesù! E voi figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, vestitevi di Croce, indossate gli abiti dell'Amore e della Povertà e gridate il Vangelo del mio Gesù: gridatelo, figli cari, gridatelo nell'Amore e nella Carità: USATE LA MISERICORDIA DI DIO. Distaccatevi dalle cose del mondo e legatevi al segno della Croce. Figli miei, amate il mio Gesù: amatelo e non trafiggetelo ancora! Figli miei, il mio nemico vuole la guerra, VOI COMBATTETE CON L'AMORE voi: combattete, figli cari, non dategli spazio, offrite fioretti per la conversione dei peccatori. E tu, croce mia, soffri per l'umanità. Io grondo lacrime di sangue, ma il mio grido non viene ascoltato! AMATE AMATE AMATE: QUESTO E' IL COMANDAMENTO CHE IO VI DONO COME MAMMA DELLA CROCE. Ora vi lascio, ma verrò ancora per molto tempo perché Dio è così che ha deciso: IO VERRO' IN QUESTO LUOGO PER IL TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO E ADDOLORATO. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel Segno Santo della Croce. Lode (7). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Preghiera): Mamma della Divina Misericordia, elargisci il mio cuore, fa' che io possa camminare sulla Via Dolorosa, fa' che io possa amare coloro che trafiggono il mio cuore, fa' che io porti la Croce del tuo Gesù. Amen".

4) Mart 16/5/1995, ore 10.40, a casa, orale: "Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni, consola il mio Cuore che viene trafitto: figlia, consolalo come tu sai fare. (Giu): Sì, Mamma! Mamma mia, sei tutta piena di sangue! che ti hanno fatto? (La Mamma): Figlia, prega prega prega! Figlia, siete in grave pericolo, satana si sta scaraventando col suo odio. Figli, pregate per il mio Piccolo Giovanni, non lasciatelo solo. Figli miei, non temete le persecuzioni, io sono sempre con voi, alzate sempre la Santa Croce quando parlano contro di voi, non temete perché l'hanno fatto anche al mio Gesù, prendete forza sempre di più perdonando ed amando: solo così siete sempre sulla via del mio Gesù e niente e nessuno vi farà del male. Figli, vi rinnovo ancora i tre giorni di buio, siate saldi nella preghiera, non fatevi trovare con la lucerna spenta, ma siate sempre accesi dell'AMORE DELLA PREGHIERA. Tu, croce del mio Cuore, vai avanti e non fermarti, il mio Gesù ti ama, tu ama ama ama: ama e perdona sempre! Figlio Mario, Sacerdote del mio Amore, presto sarà consolato anche il tuo cuore. Vi amo e vi benedico col segno della Croce. Amen Amen Amen Amen".

5) Giov 18/5/1995, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi ancora un posto dove io possa gioire con ognuno di voi. Figlia mia, tu bevi ancora i calici del mio Amore e della Sofferenza, soffri ancora per l'umanità* che trafigge il mio Cuore, bevi, figlia mia. (Giu): Sì, mio Gesù! (Ge): Ora siediti, sposa mia, siediti e bevi i calici* in riparazione delle offese.* (Giu): Gesù, anche oggi sei sporco di sangue! (Ge): Sì, figlia mia, anche oggi hanno trafitto il mio Cuore, ma tu prega prega! perdona coloro che trafiggono il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma e trafiggono anche il tuo cuore: prega per loro, creatura mia! Ora voglio far festa con voi. SEDUTO DALLA ROCCIA DEL PADRE FACCIO FESTA* PERCHE' VI AMO E NON VI LASCIO: IL MIO AMORE E' AMORE DURATURO. Figli cari, non indietreggiate, non indietreggiate dinanzi alla Croce! IO STO PREPARANDO IL GRANDE BANCHETTO DELLA VITA NUOVA: VOI, SPOSE MIE, ACCOSTATEVI A QUESTO BANCHETTO E FATE FESTA, INDOSSATE GLI ABITI DELLA POVERTA' E DELL'AMORE. Non temete niente e nessuno e portate la mia Croce innalzata. Siate forti, figli cari, perchè sarete ancora perseguitati. Non fermatevi, andate avanti, io sono con voi e non vi lascio. Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà. Io vengo in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane per unire IL GRANDE EVENTO DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. Ora, creatura mia, offri da bere al figlio santo e tu, figlio mio, sii forte ancora, combatti con la Parola della Verità e dell'Amore, sii Piccolo Giovanni e grida forte: grida! Non temere niente e nessuno! Tu (=Giulia) bevi del mio Amore e della mia Povertà e donala al mondo,* bevine ancora perché tempi duri verranno. Ora dividi e unisci con l'Amore della Croce (=spezza il pane e poi lo riunisce); dividi e unisci, figlio mio, con l'Amore della Croce. Figlio mio, figlio santo, HO INIZIATO DALLA PICCOLA CROCE A UNIRE COL GESTO DEL PANE DELL'AMICIZIA PERCHE' IL MISTERO E' NELLA CROCE E LEI RAPPRESENTA LA MIA CROCE: LA MIA VITTORIA. Le mie Parole sono Parole di Verità e Vita e non vengono meno, voi andate avanti, non fermatevi! Gioite con la Gioia della Croce ed oggi io gioisco nei vostri cuori nel Segno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nel Segno Santo del Legno Vivo. Figli miei, figli del mio Cuore, rinnegate satana, rinnegatelo e fatelo rinnegare, rompete i suoi lacci e legatevi al Legno Santo della Croce. Io sono qui in mezzo a voi vivo e reale e voglio far festa, venite al mio Banchetto di Luce e di Verità. Piango perché vi amo e vi voglio tutti santi. Ora accostatevi con amore, siate mamme del mio Cuore, venite. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA E CRESCETE NELL'AMORE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, croce mia, bevi e soffri, bevi e soffri per l'umanità. (Giu): Sì, mio Signore!* (Ge): Ecco, io mi sono donato nella Pienezza dell'Amore del Padre: voi, creature mie, restate uniti, restate saldi nella Preghiera e nell'Amore, perdonate sempre e amate amate amate amate: AMATE NELLA MISERICORDIA DELLA CROCE. Figli cari, ora vi lascio con la gioia nel cuore, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel Segno Santo della Croce. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore. Presto verrò a liberarvi, non temete, non temete: IO SONO LA VIA, LA VERITA' E LA VITA E NON VI LASCIO".

6) Ven 19/5/1995, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, io sono il Signore e vostro Dio, io vi ho donato la Vita attraverso la mia Croce. Figli, RIFUGIATEVI NELLA VERITA' DELLO SPIRITO SANTO, non camminate vie che non portano alla mia Verità ma siate integri nel mio Amore. Figlia mia, Piccola Croce, prega prega prega e consola il mio Cuore, prega per i figli della perdizione che stanno sporcando ancora l'Altare della Misericordia. Figli mia, prega per loro perché non sanno quello che fanno. Figli, convertitevi alla Croce e camminate la via del mio Vangelo. Figli cari, il mondo va alla perdizione e voi, confusi da satana, gli andate dietro e cadete nella sua rete di morte. Figli, IL CUORE IMMACOLATO DI MIA MADRE TRIONFERA' e SATANA SARA' ANNIENTATO. IL MIO PIANTO VERRA' RACCOLTO DAI PICCOLI GIOVANNI E PACE E AMORE REGNERANNO SULLA TERRA, MA PRIMA CHE CIO' AVVENGA CI SARA' UNA GRANDE PROVA PER L'UMANITA'. Restate sempre uniti, non scoraggiatevi! Voi, figli Ministri, spezzate il mio Pane con cuore puro, non fate i superbi della mia Parola ma siate miti e docili. Io vi amo tutti perché sono il vostro Creatore. Figlio Mario, grazie per il tuo operato, consola sempre il mio Cuore e vai avanti. Vi benedico col Segno della Croce. Amen Amen Amen Amen".

7) CONSACRAZIONE A SOVERATO (sab 20/5/1995)

a) A Soverato, ore 17.20, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Creatura mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù, bevi e soffri per l'umanità, bevi, creatura mia. (Giu): Mamma, Mamma, sei sporca di sangue anche oggi! (Imm): Prega prega, creatura mia, e immolati per i peccatori, soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù.* (Giu): Mamma, Mamma, sei sporca di sangue! trafiggi il mio cuore ma non soffrire, trafiggi il mio cuore ma non soffrire! (Imm): Creatura mia, grazie per la tua semplicità, ma io sono Mamma e soffro per i peccatori. (Giu): Sì! Sì! Sì!* (Imm): Shalom (18). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi viva e reale. Figli cari, vi chiedo ancora una volta di pregare secondo le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, vi invito a pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: pregate e non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi. Figli miei, io sono la Mamma dell'Amore e della Misericordia e vi invito a camminare sulle vie della Croce. Io vengo in mezzo a voi perché Dio Padre mi manda a raccogliere le mie pecorelle, vi invito a seguire il Vangelo del mio Gesù, camminate secondo le vie dell'Amore della Croce del mio Gesù, siate integri nella preghiera, donate tutto di voi. Figli cari, io vi amo perché sono la Mamma della Croce e vi ho raccolto ai piedi della Croce per portarvi sulla via della Santità e dell'Amore. Figli miei, oggi io vi rinnovo ancora una volta i tre giorni di buio. Non spaventatevi di ciò che io vi rinnovo attimo per attimo, ma vi chiedo di essere lucerne accese dell'Amore della Croce. Figli cari, è nel Progetto di Dio e si devono adempiere. Non temete niente e nessuno, voi che siete legati al Legno Santo, ma sappiate che avrete ancora persecuzioni ma voi siate saldi, saldi nell'Amore. E tu, croce mia, prega ed offriti vittima per i peccatori. Figlia mia, porta ancora la Croce del mio Gesù, prega come tu sai fare nel silenzio della sofferenza. (Giu): Sì, Mamma! (Imm): Voi, Piccoli Giovanni del mio Cuore Immacolato e Addolorato, offrite il vostro cuore, offritelo per i peccatori. (Ge): Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori, offritemi un posto. Pace a voi! Voglio entrare nei vostri cuori, voglio essere cullato! figlioli miei, Piccini del mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo, io sono qui vivo e reale, non dubitate della mia presenza. Io vi amo e voglio donarvi tutto di me. Figli del mio Cuore, preparatevi, indossate gli abiti della Verità e dell'Amore. Io vi amo e vi aspetto tutti al mio Banchetto d'Amore e di Pace. Fate festa, venite, figli cari, accostatevi al Banchetto dell'Agnello Immolato. (Giu): Gesù, SEI GRANDE! (Ge): Sì, figlia mia, PERCHE' VI AMO: SIATE GRANDI ANCHE VOI NELLA MIA MISERICORDIA! Ora venite! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA.* E tu, croce mia, bevi e soffri, immolati per l'umanità (cade per terra, ndr). Io mi sono donato perché vi amo, voi donatevi al mondo. Figli cari, figli miei, non lasciatemi solo, Io il vostro Gesù, il Gesù della Vita e dell'Amore, vengo in mezzo a voi e vi lascio il Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e offritelo al mondo. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Non temete, presto verrò a liberarvi, aspettatemi, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò!"

b) Alla Quercia, ore 21.30, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi ancora i calici del mio Gesù,* bevi e soffri per l'umanità. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, sei ancora sporca di sangue! (Imm): Sì, figlia mia, ma non temere! Grazie per essere venuti a consolare il mio Cuore. Piccini miei, vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo e vi invito ad andare avanti e a pregare per i figli della perdizione.* (Giu): Sì, Mamma!* Shalom (11): Sia lodato Gesù Cristo. Figli cari, sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui a portarvi il mio Amore e la mia Pace. (Giu, alla Consacrazione): Come sei grande, Gesù! (Imm): Portate la mia Pace, il mio Amore e gridate il Vangelo del mio Gesù. Figli miei, COLONNE SANTE DELLA MISERICORDIA del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO, restate uniti e sollevate le mura che stanno crollando: riparate con le vostre sofferenze. Figli cari, io vi invito come Mamma della Croce ad andare amare coloro che trafiggono i vostri cuori. Siate forti ancora, figli miei, non fermatevi dinanzi alle persecuzioni che verranno ancora, io sono sempre con voi a guidare e a sostenere i vostri passi. Siate Piccoli Giovanni, gridate la Verità e non temete niente e nessuno. Figli miei, io ora vi lascio con la Santa Benedizione del Padre: portatela nel mondo e ovunque andate. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. CRESCETE NELL'AMORE DELLA CROCE. Lode (4) (e con il tuo spirito, alla pace). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

8) Dom 21/5/1995, ore 15.45, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* (Giu): Mamma, sei sporca di sangue anche oggi!* Mamma, sono io a farti soffrire? (Imm): Creatura mia, non sei tu a farmi soffrire ma è l'umanità, prega prega e consola il mio Cuore come tu sai fare, bevi ancora i calici dei miei dolori e soffri per l'umanità.* (Giu): Sì, Mamma, ma stammi vicino! (Imm): Non temere, creatura mia, non ti lascio, tu sei LO STRUMENTO DEL CUORE DEL MIO GESU', non ti lascio, vai avanti, figlia mia, vai avanti, consola sempre il Cuore del mio Gesù che gronda sangue* per l'umanità.* (Giu): Mamma, sono amari i calici, aiutami,* sono amari!* (Imm): Lo so, figlia mia, accettali* per amore del tuo Gesù.* Shalom (17). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, è per volere di Dio Padre che io oggi porto a voi LA PAROLA VIVA DELLO SPIRITO SANTO. Figli miei, siate lucerne accese dell'Amore dello Spirito Santo, lasciatevi plasmare: SIATE CULLE BENEDETTE dell'AMORE DELLO SPIRITO SANTO e CAMMINATE CON ESSO E PER ESSO. Il mio Gesù mi manda in mezzo a voi a portare il Pane Vivo della Vita Eterna. Figli miei, amatevi gli uni gli altri e gridate come Giovanni e con Giovanni la Verità del Vangelo del mio Gesù, non seguite vie che non portano alla Verità della Croce. Figli miei, il mio Cuore di Mamma viene trafitto attimo per attimo ed io mi poggio sui Piccoli Giovanni. Figli cari, Piccoli Giovanni del mio Cuore Immacolato e Addolorato, raccogliete il mio Pianto, raccogliete il mio Grido di Dolore perché io sono Mamma e soffro per ognuno di voi. Figli miei, siete in grave pericolo, la Chiesa tutta è in grave pericolo ed io vi invito a pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figli cari, lui soffre nel Silenzio della Croce, ma il mio Cuore Immacolato trionferà, voi restate saldi, restate uniti all'unica Verità del Vangelo del mio Gesù. Figli miei, io conosco il cuore di ognuno di voi e nei vostri cuori non c'è amore, siete deboli e cadete ad ogni passo che fate: vi lasciate trascinare dal mio nemico! Figli cari, rifugiatevi nella Verità dello Spirito Santo, rifugiatevi nel Cuore della Croce. IO SONO LA MAMMA DELLA VERITA', DELLA VIA E DELL'AMORE. IO SONO LA VIA-MAMMA: LA VIA DELLA CROCE. Vi amo tutti, figli del mio Cuore, e vi benedico col Fuoco di Pentecoste. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Io verrò ancora perché il Padre mi manda. Figli miei, non temete, io non vi lascio. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Lode (8). Sia lodato il tremendo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. E tu, croce del mio Cuore, soffri ancora per l'umanità e non temere chi trafigge il tuo cuore. (Giu): Sì, Mamma!

(Preghiera): O MADRE DELL'INFINITA CARITA', guida i miei passi sulla via della Croce, guida il mio cuore alla Sorgente Viva, guida l'anima mia al Riparo del tuo Cuore. Amen".