Notizie da Sofferetti-24  n. 154

Lauria, 28 giugno 1995  

 

BENTORNATA, MADONNINA!

 

MESSAGGI TRAMITE GIULIA

1) Giov 15/6/95, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a fare festa con ognuno di voi. Figli cari, desidero solo che mi aprite i vostri cuori, voglio entrare, lasciatemi entrare nei vostri cuori: l'Agnello Immolato è qui, è in mezzo a voi, figli cari! Tu, croce mia, bevi ancora i calici amari* e soffri per l'umanità: soffri per l'umanità, creatura mia! Io sono seduto sulla Roccia del Padre e grondo lacrime di sangue! Figli cari, accostatevi al mio Banchetto così come siete, pregate pregate pregate, figli cari, perché SOLO CON LA PREGHIERA e L'UNIONE ALLA CROCE POTETE ALLONTANARE I FLAGELLI CHE VI CIRCONDANO e sono tanti! Figli cari, io piango per ognuno di voi, ma voi mi rinnegate, mi chiudete la porta dei vostri cuori e in pochi credete alla mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Ora siediti, sposa mia. Io sono venuto a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi per rinnovare la nostra amicizia. Figli cari, RINNOVATE I VOSTRI CUORI: UNITELI AL CUORE DEL PADRE e FATE FESTA! Io conosco i vostri cuori, figli cari, e li benedico col mio Amore e con la mia Misericordia, siete le mie pecorelle smarrite ed io vi accolgo. Figli cari, non temete niente e nessuno, accostatevi così come siete al mio Banchetto. Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di povertà e d'amicizia ed io vengo così, piccolo e povero: in un bicchiere di vino e in un pezzo di pane perché vi amo. Tu, figlio Pasquale, amami ancora e donami il tuo Sì: offri il tuo Sì totale alla Croce. Figlio mio, non ti rimprovero, ma ti invito ad amare col cuore integro: offri il tuo Sì! PADRE, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO IN SEGNO DI POVERTA' E DI AMICIZIA. Ora dai da bere al figlio santo: figlio mio, figlio Mario, Sacerdote santo della Croce e della Povertà, unisciti ancora al legno della Croce, porta le tue sofferenze e lega i figli sperduti al Cuore della mia Amata Mamma e al Cuore del tuo Gesù; vai avanti con la tua croce, non spaventarti delle persecuzioni che verranno ancora, io il tuo Gesù guido i tuoi passi sulla retta via; non temere, figlio mio, vai avanti! il tuo cuore sarà consolato dal mio Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo; ora bevi del mio Amore e donalo al mondo. Tu, sposa mia, bevi del mio Amore e donalo al mondo e soffri per i tuoi figli. (Giu): Sì, mio Signore!* (Ge): Ora spezza e unisci come segno di amicizia e di povertà, tu mangia della mia Carne,* ora donala al figlio Mario: tu, figlio mio, spezza e unisci e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato in poco pane e in poco vino: voi donatevi in pienezza. Figli cari, MI SONO DONATO IN SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA', VOI DONATEVI NEL SEGNO DELLA CROCE E NELLA RICCHEZZA DELLA MISERICORDIA DEL PADRE. Figli cari, io vi invito a pregare per il mio piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figli cari, voi non potete conoscere i suoi dolori, amatelo amatelo e fategli compagnia nell'Orto degli Ulivi: LUI SOFFRE E SUDA SANGUE COME IO HO FATTO PER OGNUNO DI VOI. Ora accostatevi al mio Banchetto così come siete. Non temete, figli cari, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale. IO SONO IL PADRE, IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO, IL DIO UNO E TRINO: FATE FESTA E ACCOSTATEVI AL MIO AMORE DI POVERTA'. (Giu): Gesù, sei grande! Gesù, sei grande! Gesù, sei grande! (Ge): Sì, sposa mia, sono grande perché vi amo. Ora venite e fate festa. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Tu, croce mia, bevi ancora e soffri ancora per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido di dolore.* (Giu): Gesù, sei sporco di sangue! (Ge): Sì, figlia mia, i figli della perdizione trafiggono ancora il mio Cuore, tu prega prega prega e fai pregare le mie spose amate. (Giu): Gesù, che significa quel sangue? ti faccio soffrire io? (Ge): No, sposa mia, non sei tu a farmi soffrire ma è l'umanità . (Giu): Gesù, che devo fare ancora? (Ge): Prega e consola il mio Cuore come tu sai fare. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo Gesù! (11) (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore! DANZATE COL FUOCO DELLO SPIRITO SANTO, FATE FESTA DOPO AVER MANGIATO DEL MIO AMORE: DANZATE CON LA MISERICORDIA DEL PADRE! (Pregh): O MISTICA LUCE del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, O CONSOLATORE DOLCISSIMO, elargisci l'anima mia, elargisci il mio cuore e donami LA PACE DEL TUO REGNO INFINITO. Amen".

2) Ven 16/6/95, ore 10.40, a casa, in crocif, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, IO PARLO a voi con voce di giubilo: ma voi non accogliete QUESTE PAROLE! IO PIANGO e voi non raccogliete IL MIO PIANTO! Figli, IO DANZO con l'Amore dello Spirito Santo e voi RINNEGATE TUTTO! Ah, figli miei, come siete lontani dal mio Cuore: quanto poco mi amate! Figli miei, l'ora del Padre èimminente e voi gioite con il mondo: di me ve ne siete dimenticati! Voi pensate: - Questo Gesù non vede e non sente: non ascolta ciò che noi chiediamo -. Figli, io vedo e sento ciò che fate e dite, ma voi non ascoltate me. IO VEDO TUTTO perché per mio volere voi vivete, ma nonostante io vi dono la vita, voi mi rinnegate e rinnegate la mia Croce. Figli, amate la Santa Croce perché tramite essa voi avete la vita, senza di essa voi non potete vivere: figli, sia per voi il Pane quotidiano! Voi Piccoli Giovanni, pregate per i vostri fratelli che vogliono prendere il mio posto e cadono nel buio del mio nemico.^ Tu figlio Mario, tu figlio Pasquale, tu figlio Franco e tu croce mia, soffrite ancora per amor mio. Vi amo e vi benedico con la Santa Croce. Amen (4)". ^ Sembra stia succedendo ad alcuni scelti a guarire per aver voluto andare avanti a testa propria tralasciando missioni ricevute, carità e doveri familiari e non sottoponendo a discernimento nuove impressioni e viaggi pseudo-mistici, reali e irreali. Chi ha doni si guardi, chi non li ha sia prudente perché, avvertì Gesù, è meglio andare monchi e zoppi nel Regno dei Cieli che con due mani e due piedi nella Geenna.

3) Dom 18/6/95, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu): Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* (Giu): Mamma, quanto sangue! (Imm): Figlia mia,* bevi ancora i calici del mio Gesù e soffri ancora per l'umanità. Non temere per il sangue che vedi, ma si deve compiere la volontà del Padre; accetta anche oggi i chiodi del mio Gesù, accettali* e soffri per l'umanità che trafigge ancora il Cuore del mio Amato Gesù. (Giu): Mamma, Mamma, Mamma, ma tutto quel sangue che significa? Mamma, perdonami se ti chiedo sempre le stesse cose! Mamma, sono io che ti faccio soffrire? (Imm): No, figlia mia, non sei tu, ma prega prega e fa' pregare perché E' EMINENTE L'ORA DEL PADRE!* Shalom (15). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, oggi in modo particolare io vi chiedo di essere un'unica cosa col mio Gesù: AMATEVI GLI UNI GLI ALTRI e FORMATE LA GRANDE FAMIGLIA del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO. Figli cari, io vengo mandata da Dio Padre a portarvi la Parola Viva del mio Gesù: voi siate pecorelle e raccogliete i frutti che il mio Gesù vi dona come ultime grazie: CIBATEVI DEL CORPO DEL MIO GESU', ACCOSTATEVI AI SACRAMENTI COL CUORE INTEGRO. Figli cari, sappiate che i tempi che verranno saranno ancora duri ed IO VI PORTO IL SANTO ROSARIO PER COMBATTERE I FLAGELLI CHE VI CIRCONDANO. Figli miei, figli del mio Cuore, io vengo per la vostra salvezza, io grondo lacrime di sangue per l'umanità: ma in pochi accogliete il mio Pianto! in pochi seguite la Via-Mamma! Figli cari, io vedo i vostri cuori e odo le vostre grida (si pensi all'Egitto, ndr) e li depongo ai piedi del mio Gesù, io vi chiedo solo di amare col cuore integro: siate fiduciosi nella Parola del mio Gesù! Figli cari, il mio Progetto viene da Fatima e presto molto presto si adempirà nel mondo intero e in questo luogo DOVE IO VENGO A VISITARE LE PECORELLE SMARRITE. Tu, croce mia, vai avanti ancora, non fermarti anche se le persecuzioni saranno più forti, io la tua Mamma non ti lascio: ricorda sempre ciò che è nel tuo cuore, figlia mia, non temere! Ora vi lascio al mio Gesù: accoglietelo nei vostri cuori! (Ge): Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a far festa con ognuno di voi. Figli cari, gioite nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, FATE TESORO DEL MIO PANE VIVO, non temete niente e nessuno! Figli cari, IO VENGO IN MEZZO A VOI COME AGNELLO IMMOLATO: VENGO A LAVARE I VOSTRI AFFANNI, VENGO A NUTRIRE I VOSTRI CORPI, VENGO A DISSETARE I VOSTRI ANIMI. Accostatevi così come siete al mio Banchetto di Luce, di Verità e di Pace. Venite, figli miei, e fate festa! IO, IL VOSTRO GESU' VIVO E REALE IN MEZZO A VOI, VI DONO IL MIO CUORE: ACCOGLIETELO! NELLA MIA MISERICORDIA INFINITA VI DONO IL MIO CORPO E IL MIO SANGUE: PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, figli cari. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, croce mia, bevi ancora e soffri per i tuoi figli che non riescono a comprendere IL GRANDE MISTERO DELL'AMORE.* Ecco, figli cari, io gioisco nei vostri cuori perché mi sono donato in Pienezza ad ognuno di voi. Io guardo i vostri cuori, figli cari, CAMMINATE SULLA VIA DELLA CROCE e SIATE CROCE NELLA CROCE perché solo in essa c'è la Vita Eterna. Ecco, figli cari, io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. FATE TESORO DI QUESTI ATTIMI DI CIELO! Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! (16) (Ge): Grazie, creatura mia, vi amo anch'io! (Pregh): O MISTICO CORPO E MISTICO SANGUE, Sorgente Unica, Vera e Viva dell'anima mia, elargiscisempredi più il mio misero cuore,elargisci sempre di più la mia anima affinché io possa GRIDARE LE LODIDELTUO AMORE.Amen".

4) Giov 22/6/95, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu): Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge): Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori. Figli cari, offritemi un posto, sono io: l'Agnello Immolato in mezzo a voi. Figli cari, vengo a spezzare il Pane Vivo: IL PANE DELL'AMICIZIA E DELL'AMORE. Non temete, spose mie, sono io: il vostro Gesù, il Gesù che è morto e risorto sul legno della Croce per ognuno di voi. Fate festa e gioite, figli cari, non temete, io vengo a guarire le vostre ferite, vengo a riempire i vostri cuori col mio Amore e con la mia Misericordia. Tu, sposa mia, bevi ancora i calici e soffri ancora per l'umanità.* (Giu): Gesù, c'è ancora sangue? (Ge): Sì, figlia mia, ne vedrai ancora, non spaventarti: aumenterà sempre di più, ma tu vai avanti!* (Giu): Sì, Gesù, ma tu non lasciarmi! (Ge): Figlia mia, neanche un istante ho pensato di lasciarti, quindi non temere: sei la mia Piccola Croce e non ti lascio. Ora siediti, sposa mia, siediti e fai festa col tuo Gesù. (Giu): Gesù, cos'è quel segno? cos'è quel segno, Gesù? (Ge): Non temere, è nel progetto di Fatima e si deve adempiere, tu prega e fai pregare i Piccoli Giovanni. (Giu): Gesù, non lo puoi fermare? Perdonami se ti chiedo questo! (Ge): Figlia mia, si deve adempiere, non temere, vai avanti con la preghiera. (Giu): Gesù, perdonami se ti chiedo ancora: fai soffrire me, ma cancella quel segno! Tu mi conosci, io insisto sempre, perdonami!* (Ge): Vai avanti e porta la Croce. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): Ora, figlio Pasquale, offrimi un bicchiere di vino ed un pezzo di pane come segno di amicizia e di povertà. Ecco, io così vengo in mezzo a voi, povero e piccolo: vengo nella Grandezza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e mi dono ad ognuno di voi perché vi amo, vi amo, vi amo. PADRE, PADRE MIO, BENEDICI COL TUO AMORE. Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo, al figlio dell'Amore e della Carità: tu, figlio mio, dona sempre il mio Amore e la mia Carità, non temere le persecuzioni che verranno ancora, io ti ripeto sempre le stesse cose: figlio mio, sii forte e GRIDA come Giovanni la mia VERITA' e PREPARA la mia VENUTA. Tu, figlia mia, bevi del mio Amore e donalo al mondo e soffri per l'umanità.* Ora spezza e unisci: spezza e unisci <nel> mio Amore e mangia <del> mio Amore;* tu figlio Mario, spezza e unisci del mio Amore e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato nel pane e nel vino nel segno dell'Amicizia e della Povertà, mi sono donato perché vi amo, figli cari, voi donate tutto di voi: donate anche il vostro NIENTE al CUORE del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Venite, accostatevi al mio Banchetto. Figli cari, accostatevi così come siete: IO BENEDICO VOI CON LA MIA INFINITA MISERICORDIA. Siete le mie perle, le mie colonne ed io mi poggio su ognuno di voi. Figli cari, non temete, io conosco ogni vostro pensiero, conosco i vostri cuori, non temete niente e nessuno! IO VENGO PER LA VOSTRA SALVEZZA: VENGO A PORTARVI LA RICCHEZZA DELLA CROCE. Ora fate festa e pregate in quest'attimo per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, pregate e fategli compagnia. Ora venite! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA.* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. E tu, croce mia, bevi e soffri,* per l'umanità. (Giu): Gesù, aiutami, sono amari! (Ge): Lo so, figlia mia, ma resisti ancora, fallo per amor mio. (Giu): Sì, Gesù! (Ge): Ecco, figli cari, io mi sono donato ad ognuno di voi perché vi amo, vi amo, vi amo! Io vi chiedo di pregare ed amare, perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori. Figli cari, RESTATE UNITI NEL MIO AMORE E NELLA MIA POVERTA'. IO SONO IL VOSTRO GESU', IL VOSTRO DIO, IL VOSTRO SIGNORE e VI AMO COSI' COME VOI VI PRESENTATE. IO GUARDO I CUORI: figli cari, GUARDO I VOSTRI CUORI e LI STRINGO AL MIO CUORE IMMACOLATO di PADRE, di FIGLIO e di SPIRITO SANTO e GRONDO LACRIME DI SANGUE PER L'UMANITA', PER LA CHIESA TUTTA CHE E' IN GRAVE PERICOLO! Figli miei, aiutatemi! aiutatemi! LEGATE LEGATE I VOSTRI CUORI ALLA CATENA SANTA DEL SANTO ROSARIO CHE MIA MADRE VIENE A PORTARVI. LEGATEVI ADESSO, QUI, CON ME e FATE FESTA: FATE FESTA COL VOSTRO GESU'! Figli miei, IO VI AMO e VI VOGLIO UNITI alla SANTA CORONA del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO. Figli miei, QUESTE SONO LE ULTIME GRAZIE CHE IO VENGO A PORTARVI e PRESTO GIOIRETE NEL MIO AMORE E NELLA MIA LETIZIA. PACE E GIOIA SI UNIRANNO e NON VI SARA' PIU' PIANTO, ma sappiate che PRIMA CHE QUESTO AVVENGA CI SARA' ANCORA DA SOFFRIRE. Voi, non spaventatevi, figli cari, e soprattutto voi, figli Ministri, amate amate e perdonate, celebrate sempre più Messe e siate sempre uniti al mio Cuore. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Non temete, figli cari: LA CATENA SANTA CHE IO VI HO FATTO UNIRE E' CATENA DI SPIRITO SANTO. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! (8) (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, IO VERRO' A CONSOLARE I VOSTRI CUORI".

5) Ven 23/6/95, ore 10.40, a casa, in crocif, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, io sono il vostro Dio e Signore, non vi sono altri dei all'infuori di me. Figli miei, oggi vi invito a pregare col cuore per le miei intenzioni. Figli, vi chiedo questo perché IO VEDO CIO' CHE VOI NON VEDETE: figli, VI CHIEDO DI RIFUGIARVI NEL MIO CUORE E DI NON STANCARVI DI ESSO. Figli miei, i tempi che verranno saranno ancora duri, ma LA MIA MISERICORDIA NON ABBANDONA NESSUNO. Voi Piccoli Giovanni, usate carità e amore, portate sempre la mia Croce e non dimenticate che IO HO VINTO LA MORTE ATTRAVERSO LA CROCE, voi andate avanti con lo SCUDO DEL SANTO ROSARIO e non spaventatevi dinanzi alle persecuzioni. Figli miei, camminate la Via-Mamma, pregate pregate pregate nel Silenzio della Croce. Figli miei, sappiate che il mio nemico sta usando IL SUO ULTIMO ODIO e nella sua cattiveria è forte: ma voi siate piccoli e poveri e combattete con l'Amore. Io sono sempre al vostro fianco e non vi lascio. Vi amo tutti senza distinzione. Vi benedico col mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Amen (4)".

6) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 GIUGNO 1995

(ore 15.35, more solito)

"(Giu): Mamma, perdonami se ti chiedo di glorificare, ma se sei tu glorifica. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* (Giu): Mamma, come sei bella oggi! sei circondata di sangue ma sei bella! (Imm): Sì, figlia mia, sono bella perché amo, amate anche voi e soprattutto oggi soffri ancora per l'umanità e bevi i calici del mio Gesù. (Giu): Sì, Mamma!* Mamma, oggi, in questo giorno di Luce, io metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere. Mamma, dagli una risposta tu perché io non so che devo rispondere, consola i loro cuori come vuoi tu, Mamma, perché io non so se loro chiedono il giusto ed io non so rispondere, rispondi tu al posto mio, tu sei la nostra Mamma, sei la Mamma della Chiesa e i Sacerdoti hanno bisogno della tua Luce. Mammina mia, non lasciarci soli e non lasciarli soli, non sanno camminare perché non amano. MAMMA, INSEGNACI AD AMARE: INSEGNACI AD AMARE IL TUO GESU'. (Imm): Figlia mia, accolgo le tue preghiere ed accolgo le preghiere di tutti voi perché vi amo e le depongo ai piedi del mio Gesù. Tu non temere, croce mia, dai la risposta che il tuo cuore suggerisce e vai avanti con la Croce. (Giu): Sì, Mamma! Mamma, posso chiederti perchè c'è tutto questo sangue? (Imm): Sì, figlia mia, il sangue che vedi è il sangue che si deve adempiere: è nel progetto di Fatima e tu ne vedrai sempre di più, come il mio Gesù ti ha detto. Non spaventarti e vai avanti! (Giu): Sì, Mamma!* Shalom (29). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, oggi in modo particolare vi chiedo di amare: AMATE AMATE AMATE: AMATE CON LA MISERICORDIA INFINITA DEL MIO GESU', GRIDATE GRIDATE COME GIOVANNI E CON GIOVANNI LA VERITA' DELLA CROCE. E tu, creatura mia, accetta anche in questo giorno i chiodi del mio Gesù e combatti combatti con la semplicità della Croce e dell'Amore. IL MIO GESU' IN QUESTO LUOGO FARA' SBOCCIARE FIORI PREZIOSI, ma vai avanti, non temere le persecuzioni, grida il Vangelo del mio Gesù, piccina cara! IO OGGI VENGO A PORTARVI IL CUORE del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO. Non è una ripetizione: figli cari, IO VENGO A PORTARVI IL PANE VIVO COSI', SEMPLICE E PURO, COME LO E' IL MIO GESU'. Figli miei, MOLTI DI VOI NON RIESCONO AD APRIRSI ALL'AMORE MISERICORDIOSO DEL MIO GESU' ed IO VENGO A PORTARVI LE GOCCE STILLANTI della MISERICORDIA DI DIO. Non siate titubanti, figli cari! siate vigilanti perché il mio nemico vuole confondervi, voi amate, perdonate e usate carità. Figli miei, IL PROGETTO CHE IO PORTO IN QUESTO LUOGO E' IL PROGETTO DI FATIMA ed E' ALLE PORTE, figli cari, ma vi chiedo di essere saldi nella preghiera. Figli miei, LA CHIESA TUTTA E' IN GRAVE PERICOLO! ed IO MI POGGIO SU CIASCUNO DI VOI MANDANDOVI IL FUOCO DI PENTECOSTE. Figli cari, non temete, ma SIATE PRONTI AD ACCOGLIERE LA VENUTA DEL MIO GESU'! IO VI MANDO COME LUCERNE NEL MONDO A SALVARE I FIGLI DELLA PERDIZIONE: I FIGLI CHE NON VOGLIONO ASCOLTARE IL GRIDO DEL PICCOLO GIOVANNI, cioè DEL MIO GESU', CHE VIENE VIVO E REALE IN MEZZO A VOI. Figli cari, amate e formate anche voi LA CATENA SANTA, UNITEVI ADESSO, IN QUESTO LUOGO, FORMATE LA CATENA DELL'AMORE E DELLA PACE, UNITEVI GLI UNI GLI ALTRI, IN QUESTO MOMENTO, AMATE E PERDONATE, LEGATEVI AL CUORE IMMACOLATO DELLA VOSTRA MAMMA CHE E' QUI IN MEZZO A VOI. Figli cari, UNITE I VOSTRI CUORI ALLA MISERICORDIA INFINITA. Ora vi lascio al mio Gesù: figli cari, accoglietelo nei vostri cuori. (Ge): Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, l'Agnello Immolato in mezzo a voi, sono venuto a fare festa con ognuno di voi, SONO VENUTO A DONARVI IL MIO CUORE ad ognuno di voi. Figli cari, accostatevi così come siete, in povertà e in umiltà. IO SONO LA GOCCIA STILLANTE del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO e VI DONO TUTTO DI ME. FACCIO FESTA CON OGNUNO DI VOI e VI INVITO ad ESSERE PICCOLI GIOVANNI DELLA CARITA' del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO. Ora accostatevi al mio Banchetto di Pace e di Luce. IO SONO GESU'DELLA CROCE E DELL'AMORE, VENITE E FATE FESTA! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli cari, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo, vi amo, vi amo e NON SMETTERO' MAI DI AMARVI! Ora, creatura mia, tu bevi ancora* e soffri* per l'umanità: soffri per i tuoi figli! (Giu): Sì, mio Signore!* Ecco, LA NOSTRA AMICIZIA E' PIENA perché IO MI SONO DONATO: IO SONO IN VOI e VOI IN ME perché FATE PARTE DEL MIO CUORE di PADRE, di FIGLIO e di SPIRITO SANTO. Camminate sempre sulla Via-Mamma, non lasciatela, figli cari, perché presto io verrò in mezzo a voi e gioiremo insieme per sempre! IO SONO LA LUCE, figli cari, E CHI CAMMINA NELLA LUCE NON CADRA' ed IO VI GUIDO, figli cari! Vi amo tutti e vi benedico col mio Cuore. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni, oggi in modo particolare: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! (9) (Ge): Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò ancora! (Preghiera): CUORE DEL DIVINO PADRE, FIGLIO E SPIRITO SANTO, Tempio Santo dell'Amore Infinito, elargisci sempre di più IL TUO MISTICO CORPO ed IL TUO MISTICO SANGUE, aiutaci a non cadere, facci stare sempre legati alla Catena Santa, guida i nostri passi sulla via della tua Croce. Amen".

7) Casetta del Lentini-Lauria (24/6/95, more solito): "(Giu): Se sei tu glorifica Dio. (Imm): Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù, bevi e soffri per l'umanità che trafigge ancora il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. (Giu): Mamma, c'è ancora sangue! (Imm): Sì, figlia mia, non temere, si deve adempiere la Scrittura del Padre, non temere per questo sangue, ma prega e bevi i calici del mio Gesù.* Shalom (15). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vengo a portare il Pane Vivo del mio Divino Figliolo e vi invito a pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli cari, vi chiedo di essere MAMME del CUORE DIVINO del MIO GESU': fate crescere I BOCCIOLI DELL'AMORE dentro di voi: AMATE AMATE E PERDONATE. Figli cari, siate caritatevoli verso i figli che non conoscono il mio Gesù. Figli miei, io vi invito a pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: pregate e restategli vicino, figli cari! E tu, figlio Mario, sii sempre, sii sempre nel mio Cuore e non temere di gridare la Verità della Croce, non temere, figlio mio, io sono sempre al tuo fianco, la tua Mamma Immacolata guida i tuoi passi. Figlio caro, non temere niente e nessuno! (LENTINI): Sono io, il Servo della Croce. Popolo mio, POPOLO DEL MIO CUORE, gridate gridate la Verità della Croce, camminate sulla via che io vi sto segnando col mio AMORE e con la mia POVERTA'. Siate uniti, popolo mio, non dividetevi! IO COL MIO GESU' VI ACCOMPAGNERO', IO E IL MIO GESU' GUIDIAMO I VOSTRI PASSI CON LA MISERICORDIA DEL PADRE, IO IL VOSTRO SERVO DELLA CROCE PREGO PER OGNUNO DI VOI. Voi non camminate sulle vie della Croce, popolo mio! Popolo amato, rinnovate i vostri cuori: RINNOVATELI ALLA MISERICORDIA e SIATE PICCOLI E POVERI COME IO SONO STATO E SONO ANCORA IN MEZZO A VOI. Figli miei, figli del mio Cuore, IO VI AMO e NON MI DIMENTICO DI VOI, ma vi invito: PER AMORE DELLA CROCE CONVERTITE I VOSTRI CUORI! Ora vi lascio. SONO SEMPRE QUI PRESENTE IN MEZZO A VOI. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Vi amo, figli cari: IO IL SERVO DELLA CROCE. Lode (4). Sia lodato il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".