Notizie da Sofferetti-24  n. 160

Lauria, 2 ottobre 1995  

 

L'ANTICRISTO ALL'ATTACCO FINALE, DUNQUE ATTENTI!

 

1) Dom 17/9/95, ore 15.40, alla Quercia, more solito: "(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Mamma! Mamma, c'è ancora sangue!* Mamma, cos'è quel segno?* cos'è quel segno? (Imm/Add) Figlia mia, prega per questo sangue che vedi. (Giu) Mamma! Mamma, non lo puoi fermare? (Imm/Add) Figlia mia, si deve adempiere. (Giu) Mamma, sarà così come io lo vedo? sarà tremendo, così! (Imm/Add) Figlia mia, sì, sarà come tu lo stai vedendo. (Giu) Mamma, che devo fare? (Imm/Add) Figlia mia, invita a pregare l'umanità col cuore.* Tu ora bevi i calici del mio Gesù e soffri ancora per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma!* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (21). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Figlio della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, pregate affinché LA CHIESA TUTTA SIA SEMPRE UNITA CON L'AMORE DELLA CROCE. Figli miei, vivete il Vangelo di questa giornata (XXIV/C = Le tre parabole della Pecorella Smarrita, ecc.), io sono tanto afflitta per l'umanità che non segue il Vangelo del mio Gesù: segue le cose del mondo ed io come Mamma grondo lacrime di sangue per ognuno di voi. Figli miei, vi invito alla preghiera, pregate col cuore, siate costanti ad accogliere il mio Gesù nei vostri cuori, amatevi gli uni gli altri. Figli cari, COMBATTETE SATANA CON LA PREGHIERA COSTANTE E CON L'AMORE. Figli cari, io vi sto portando le ultime grazie in mezzo a voi: accostatevi ai Sacramenti. Figli miei, non indietreggiate dinanzi alla Croce del mio Gesù! Figli cari, io conosco il cuore di ognuno di voi e mando copiose benedizioni. Non temete, io non vi lascio, figli cari! Tu, croce mia, offriti vittima per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù e immolati per i peccatori. Figlia mia, non temere le persecuzioni che verranno ancora, ma vai avanti con la Croce del mio Gesù. Io sono viva e reale in mezzo a voi e vi porto la Pace, l'Amore, la Letizia del mio Gesù, voi camminate sulla Via-Mamma che io sto segnando nel sangue. Figli cari, IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA' e LA CROCE DEL DEL MIO GESU' SARA' LA VOSTRA SALVEZZA, sappiate che IL MIO PROGETTO VIENE DA FATIMA e ALL'ALTARE DELLA MISERICORDIA BRILLERA' IL CUORE DEL MIO GESU'. Figli miei, non temete niente e nessuno, consolate il mio Cuore Trafitto. Ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NEL PADRE, NEL FIGLIO E NELLO SPIRITO SANTO. Lode lode lode lode lode (5). Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma!"

2) Veglia alla Quercia (mar 19/9/95, ore 20.15, more solito): "(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* (Giu) Mamma, che t'hanno fatto? che t'hanno fatto, Mamma? e c'è ancora sangue intorno a te!* (Imm/Add) Figlia, bevi i calici del mio Gesù e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Divin Figliolo.* Figli, grazie per essere venuti a consolare il mio Cuore Trafitto. Figli miei, i figli della perdizione hanno sporcato ancora il mio abito, pregate pregate pregate, figli miei!* (Giu) Mamma, non piangere così, trafiggi il mio Cuore ma non piangere, ti supplico!* (Imm/Add) Figlia mia, non posso stare a guardare: l'umanità si perde ed io piango perché vi amo.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (15). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo ancora una volta di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, colonne del mio Cuore, io mi poggio su di voi. Figli miei, IMPLORATE, DA QUESTO ALTARE, MISERICORDIA AL PADRE E PREGATE PER IL MIO PICCOLO GIOVANNI, cioè per il Papa. Figli miei, il mio Cuore gronda sangue per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido di Mamma, pregate per la Chiesa tutta perché è in grave pericolo. Figli cari, voi non vedete ciò che io vedo col mio Cuore di Mamma: VOI NON POTETE NEANCHE IMMAGINARE LA BATTAGLIA CHE SI STA SVOLGENDO IN CIELO! Figli cari, pregate col cuore, pregate con costanza e fate pregare, io vi aiuto e vi dono le mie mani sante per farvi camminare sulla Via-Mamma. Figli cari, non temete le persecuzioni che verranno ancora. E tu, figlio Mario, figlio santo, non temere, la mia Grazia è su di te, vai avanti ed offri a Gesù i tuoi dolori. (Giulia, alla Consacrazione) Sei grande, Gesù! (Imm/Add) Figlio mio, metti i tuoi dolori nel Cuore del mio Gesù e non temere, vai avanti e grida in nome della Croce, presto verrò a consolare il tuo cuore con la Delizia del Padre, guida le pecorelle smarrite sulla Via-Mamma. Figlio mio, figlio santo, grida la Verità del Vangelo ai tuoi fratelli che non vogliono ascoltare la mia parola di Mamma, salvali col tuo amore e con la tua misericordia. Figlio mio, figlio santo, grazie per le tue azioni che compi, grazie per il tuo amore che doni all'umanità. Sii forte ancora, figlio mio, vai avanti e guida il gregge smarrito: guidali con la Croce del mio Gesù. Figlio mio, porta la Pace e la Luce del mio Gesù ovunque vai. Io sono al tuo fianco, non dimenticare ciò che io ho messo nel tuo cuore (e con il tuo spirito, allo scambio di pace). Figlio mio, ascolta il grido del tuo cuore perché io come Mamma ti parlo in ogni attimo: tu d'ora in poi fai tutto ciò che io ti dico. Figlio mio, figlio santo, io mi sto poggiando su di te con la Croce Santa del mio Gesù, non temere queste tue sofferenze, offrile all'Eterno Padre e vai avanti. Tu, croce mia, soffri ancora nel silenzio della Croce e vai avanti, non temere le persecuzioni che verranno ancora, sappi che il tuo cuore sarà ancora trafitto, ma tu non spaventarti, vai avanti. Ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode lode lode lode lode (5). Lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi): Gioisci, anima mia! gioisci anima mia! gioisci, anima mia! O mio Canto, o mia Letizia, o mia Pace, o mia Liberazione, o mio Tutto, o mia Sorgente, inebria l'anima mia, donami la Pace e la Quiete del tuo Infinito Amore, fa' che io doni il tuo Amore all'umanità, guida il mio cuore alla Sorgente Viva e fa' pascolare l'anima mia ai PRATI del tuo Infinito Amore. Amen".

***

3) Giov 21/9/95, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù, l'Agnello Immolato èqui: è in mezzo a voi. Tu, creatura mia, bevi ancora i miei calici e soffri in silenzio per l'umanità.* (Giu) Sì, mio Gesù! Gesù, c'è ancora sangue intorno a te! (Ge) Sì, figlia mia, c'è ancora sangue e ce ne sarà ancora, tu non temere, figlia mia, prega e consola il mio Cuore. Io sono venuto a far festa con ognuno di voi: sono venuto a spezzare il Pane Vivo. Figli cari, offritemi un posto nei vostri cuori e gioite col vostro Gesù: col vostro Signore e Dio. Ora, creatura mia, siediti. Ecco, io sono venuto in mezzo a voi perché vi amo. Figli cari, pregate sempre secondo le mie intenzioni e pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figli cari, MOLTE PERSECUZIONI SI ABBATTERANNO SULLA CHIESA TUTTA e VOI DOVETE SOSTENERLA CON LA PREGHIERA E CON LE VOSTRE SOFFERENZE. Figli cari, spose del mio Cuore, io parlo a voi col Cuore Grondante di Sangue, vi invito ad amare e a perdonare, pregate per i figli della perdizione, soprattutto pregate per i Grandi della Politica. Figli miei, VOI NON POTETE IMMAGINARE CIO' CHE SI ABBATTERA' SULLA TERRA! Io piango per ognuno di voi perchè vi voglio santi, vi voglio miei perché mi appartenete. Figli miei, il mio Cuore è trafitto da mille dolori: l'umanità non vuole ascoltare il mio grido ed io, seduto sulla Roccia del Padre, grondo lacrime di sangue per l'umanità! Prega, figlia mia, prega tu e fai pregare. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane e un bicchiere di vino. Non temete per ciò che dico: figli cari, il Calice della Povertà è il Pane, il Calice dell'Amore è il Vino. Ora, PADRE, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO IN SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA' E DONALO AL MONDO, FALLO CRESCERE NEL TUO AMORE: NELLA TUA MISERICORDIA. Ora offri da bere al figlio santo: tu, figlio mio, figlio santo, figlio della Verità e del Perdono, cammina sempre con la mia Parola di Verità, grida il Nome della Croce e non temere niente e nessuno; figlio mio, presto sarai consolato con la Delizia del mio Amore, ora bevi ed offri da bere all'umanità. Tu, figlia mia, bevi del mio Amore e donalo al mondo e soffri per amore del tuo Gesù.* Ora dividi e unisci IL CALICE DEL PANE DELL'AMICIZIA DEL PADRE e donalo al mondo. Tu, figlio mio, spezza e unisci IL PANE DELL'AMICIZIA E DELLA POVERTA' e donalo al mondo; sei grande, figlio mio, con la mia Croce! Ecco, io mi sono donato in poco pane e in poco vino. ECCO LA MIA GRANDEZZA CHE IO PORTO IN MEZZO A VOI: IL PANE E IL VINO, COSI' DONATEVI ANCHE VOI AL MONDO CON LA MIA GRANDEZZA E COL MIO AMORE. Figli miei, non temete niente e nessuno, ma andate avanti e portate ovunque il Pane Vivo che io vi dono. Ora accostatevi così come siete al mio Banchetto, venite e fate festa che l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: accostatevi con amore e semplicità alle Nozze! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco, io mi sono donato nella Pienezza del Padre, ora siamo un'unica cosa, io sono in voi e voi in me: siamo UN'UNICA FAMIGLIA, UN'UNICA VOCE, UN UNICO CUORE COL PADRE, COL FIGLIO E CON LO SPIRITO SANTO. Figli miei, vi invito a pregare: pregate pregate, pregate con amore e con costanza. E tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Ora, figli cari, legatevi alla Catena Santa e pregate con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù! sei grande, Gesù! sei grande, Gesù! (Ge) Sì, figlia mia, sono grande perché amo, amate anche voi col cuore! (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (7) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò NELLA PIENEZZA DEL PADRE. Grazie, spose mie, per aver partecipato al mio Banchetto".

4) Ven 22/9/95, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale: "Parla Gesù al mondo: - Figli miei, siate miti ed umili, siate piccoli e poveri, siate fedeli all'Amore della Croce, moltiplicate il vostro amore e fatelo crescere, non restate alberi secchi ma lasciate germogliare le vostre viti e siate fecondi del mio Amore. Figli, voi potete fermare i flagelli amando e perdonando, rispettandovi a vicenda e usando la mia Carità. Figli miei, non mostratevi con grandezze ma mostratevi con semplicità, offrite il vostro niente ma fatelo nel silenzio. Figli, quando fate del bene non vantatevi ma con umiltà nascondetevi, non mostrate al mondo i vostri affanni o dolori ma con umiltà nascondeteli. Figli, tenete i vostri tesori nascosti, non lasciateli rubare perché chi soffre custodisce un tesoro: chi accetta la Croce e viene dietro di me custodisce un immenso tesoro. Figli miei, non affannatevi e non sbuffate perché la mia Croce non è un castigo, ma bensì è una benedizione. Tu, croce mia, vai avanti e consola sempre il mio Cuore come tu sai fare. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ora vi benedico con la mia Croce. Amen Amen Amen Amen. Lodato sempre sia il Padre Altissimo".

***

5) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 SETTEMBRE 1995

ore 15.21, more solito

Preparo la consacrazione ai Due Cuori per i tanti nuovi che ci sono oggi, ecco perchè anche la Mamma anticipa il suo messaggio:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Mamma, Mamma, c'è ancora sangue intorno a te! c'è ancora sangue intorno a te! Mamma, sei bella, ma c'è troppo sangue! (Imm/Add) Figlia mia, non temere, bevi i calici del mio Gesù e soffri per l'umanità. (Giu) Mamma, tu sei triste oggi! (Imm/Add) Sì, figlia mia, sono triste per l'umanità, tu prega come sai fare* e bevi i calici che stanno offrendo al mio Gesù* in questo attimo.* (Giu) Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, non c'è bisogno che io te lo ricordi ma lo faccio perché mi chiedono di farlo. Mamma, abbiamo bisogno del tuo aiuto: aiutaci tu, non lasciarci! (Imm/Add) Figlia mia, io vengo per la vostra santità, non vi lascio, non temere, bevi e soffri per l'umanità.* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (18). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, col Cuore Grondante di Sangue vi chiedo di pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, io vi chiedo di IMMERGERVI NELLA PAROLA che io vengo a portarvi in questo luogo. Figli cari, ancora non avete compreso il valore della mia venuta in questo luogo e nel mondo intero. Figli cari, io vi rinnovo ancora una volta che le mie Visitazioni si moltiplicheranno nel mondo intero: IL MIO GESU' SARA' PORTATO NEL MONDO CON LA LUCE DEL VANGELO E DELLA VERITA' DELL'AMORE. Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, TUFFATEVI NEL CUORE DELLA CROCE e PORTATELA COSI', PICCOLA E POVERA COME LEI SI E' PRESENTATA ALL'UMANITA'. Non siate grandi, figli miei, accostatevi con amore al Vangelo di questa giornata (Dom XXV/C = Non si possono servire due padroni) e vivetelo col cuore. Figli miei, non siate maestri, ma servite con amore e umiltà le pecorelle che sono smarrite. Figli miei, io vi invito ad amare e a perdonare, vi invito ad essere piccoli e poveri, costruite capanne nei vostri cuori e fatevi abitare il mio Gesù così come siete, non cercate di cambiare secondo i vostri desideri ma lasciate che sia il mio Gesù a cambiare i vostri cuori. Figli miei, lasciate abitare il mio Gesù nel vostro Giardino dell'Amore, cioè nel vostro cuore. Figli cari, io vi amo e vi invito a combattere il male con la preghiera e con l'amore, accostatevi ai Sacramenti con umiltà e con docilità di cuore. Figli miei, io vi sto segnando la Via-Mamma, vi sto segnando la via della Santità e della Salvezza Eterna: voi seguite i miei passi! Figli miei, io vengo per portarvi al mio Gesù, voglio essere soltanto amata e desidero il vostro Sì alla Povertà e alla Croce: non chiedo altro! Figli miei, oggi vi rinnovo ancora una volta i tre giorni di buio. Figli cari, non vi dico questo come ripetizione ma vi invito a riflettere alla costanza della Croce, sappiate che solo con essa sarete salvi e liberi da ogni male: non vi sono altri dei che possono salvarvi e non vi è altra luce all'infuori del mio Gesù. Ora, figli cari, vi lascio al mio Gesù, disponete i vostri cuori al suo incontro con ognuno di voi: fate festa e gioite col Maestro! (Ge) Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù, l'Agnello Immolato è qui: è in mezzo a voi. Pace a voi! Figli cari, voglio far festa con ognuno di voi: voglio spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Figli cari, venite così come siete al Banchetto dell'Amore e della Pace. Figli miei, io vi amo e vi do tutto di me, voi fate altrettanto: offritemi un posto dove io possa gioire con voi! Figli cari, voglio far festa con ognuno di voi e desidero essere portato nei vostri cuori, desidero essere cullato, abbracciato e accarezzato, desidero essere sposato con ognuno di voi. Venite, SPOSE MIE, venite al Banchetto! venite, figli cari! venite voi che siete affaticati! venite voi che siete smarriti! venite voi che avete fame e sete del mio Amore e della mia Pace e facciamo festa! (Giu) Gesù, sei grande, sei grande! (Ge) Sì, figlia mia, OGGI HO PREPARATO IL BANCHETTO DI NOZZE per ognuno di voi, venite e fate festa, accostatevi così come siete. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE.* BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA NUOVA. Ecco,* figli miei, io mi sono donato nella Pienezza del Padre perché vi amo. Tu, croce mia, bevi ancora del mio calice e soffri per l'umanità. (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Ecco, figli cari, ORA SIAMO SPOSATI: ABBIAMO COMPIUTO IL MATRIMONIO DEL PANE VIVO. Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote dell'Amore e della Povertà, vai avanti con la tua croce; grazie per quello che compi; figlio mio, fai ciò che mia Madre suggerisce al tuo cuore. Ora vi lascio, figli cari, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi, aspettatemi, io verrò, io verrò! Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figli cari, ora legatevi con la Catena Santa e tu, figlio Mario, prega con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù! sei grande, Gesù! sei grande, Gesù! (Ge) Sì, figlia mia, LA MIA GRANDEZZA E' L'AMORE, amate anche voi e sarete grandi come me. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (10). Vi amo anch'io, spose del mio Cuore!

(Preghiera di Giulia in estasi): O Misericordioso Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo, culla l'anima mia con la BRINA DEL TUO AMORE, colma l'anima mia con la DELIZIA DELLA TUA VERITA', culla l'anima mia con la PACE INFINITA DEL TUO REGNO. Amen".

6) Giov 28/9/95, ore 21.04, a casa, more solito: "(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, l'Agnello Immolato è qui, è in mezzo a voi, fate festa e gioite, spose mie! E tu, sposa mia, bevi ancora i miei calici e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore attimo per attimo. Figlia mia, soffri per l'umanità e accetta i chiodi. (Giu) Sì, Gesù, ma tu piangi lacrime di sangue! Gesù, sono io a farti soffrire? (Ge) No, creatura mia, è l'umanità, sono i Grandi del mondo che trafiggono il mio Cuore ed io, seduto (non dietro, di cui dopo) sulla Roccia del Padre, grondo lacrime di sangue. Figli miei, siete in grave pericolo, non fidatevi delle 'piccole paci' che cercano di fare: non fidatevi! Figli miei, i tempi che verranno saranno sempre più duri, io vi invito a pregare col cuore per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, pregate e non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi. Ora siediti, sposa mia. Figli miei, io grondo sangue per l'umanità, ma il mio Pane non viene accettato, sono solo e nessuno mi fa compagnia, almeno voi, colonne mie, restate uniti, fatemi compagnia! figli miei, accostatevi così come siete al Banchetto dell'Amore e della Pace, gioite perché io sono IL DIO DELLA VITA e vengo a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi, vengo a far festa perché vi amo, vi amo, vi amo! Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane e un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Io vi ripeto sempre le stesse cose: io vengo così, piccolo e povero, in un pezzo di pane, in un bicchiere di vino perché desidero che anche voi siate piccoli e poveri. Figli miei, io guardo i vostri cuori e conosco ogni vostro pensiero, ogni vostro desiderio. Figli cari, camminate la Via della Croce, camminate la Via della Povertà e della Mitezza. E tu, croce mia, allarga le tue braccia sul Legno Santo della Croce e cammina con essa: portala nel mondo, figlia mia! PADRE, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA' E DONALA AL MONDO. Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ecco, figlio mio, questo èil Calice della mia Amicizia e della mia Povertà, tu segnalo con la bocca santa del Perdono e dell'Amore: tu, Sacerdote santo, Sacerdote della Verità, cammina con la mia Croce e segna le tue pecorelle con l'Amore e col Perdono; vai avanti con la tua croce: figlio mio, io non ti lascio, sono al tuo fianco perché ti amo, sei il mio piccino e non ti lascio, vai avanti e porta il gregge sulla Via della Santità; ora bevi del mio Amore e donalo al mondo. Tu, figlia mia, bevi del mio Amore e della mia Amicizia e dividilo con i tuoi figli e donalo al mondo. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ora dividi e unisci il Pane dell'Amicizia e del Perdono, mangialo e donalo al mondo. Figlio mio, dividi e unisci il Pane dell'Amicizia e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato in poco pane e in poco vino e la nostra Amicizia è piena perché io mi sono donato con l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, voi donatevi in pienezza e non tenete niente per voi, ma donate tutto con amore. Figli cari, io in questo giorno vi rinnovo ancora una volta con ripetizione i tre giorni di buio, non vi dico questo per spaventarvi, figli cari, ma vi rinnovo queste parole perché restano impresse nel vostro cuore e nella vostra mente. Figli cari, sappiate che si adempiranno ed io desidero che voi restiate accesi con LA LUCERNA DELL'AMORE E DEL PERDONO. Ora venite a me così come siete al Banchetto dell'Amore, venite e fate festa col mio Cuore. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, spose mie. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei, io mi sono donato, voi siete in me ed io in voi: LA GRANDE FESTA SI E' ADEMPIUTA! Tu, sposa mia, bevi ancora del mio calice,* bevi ancora.* (Giu) Gesù, è amaro! (Ge) Sì, figlia mia, ma tu bevilo per i tuoi figli.* Ecco, figlia mia, ora GUARDA MA NON SPAVENTARTI! (Giu) Gesù, tu sei bambino e allo stesso momento sei grande! Gesù, perché ti nascondi dietro la roccia? Ma tu sei il mio Gesù? Perché ti nascondi? Ora sei di nuovo piccolo! Gesù, mi puoi spiegare che significa? Ma io posso restare lì? Gesù, chi è quel bambino? sei tu? (Ge) Figlia mia, ORA NON COMPRENDI, MA PRESTO TI SARA' SPIEGATO. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figlio Mario, legatevi con la Catena del Santo Rosario e pregate con la mia preghiera. Figlia mia, auguri per la tua festa (= 38° compleanno: con tre torte ed io a guardare a causa del diabete!), vai avanti così, in semplicità e in povertà, cammina con la mia Croce. (Giu) Sì, Gesù! Sei grande, Gesù, sei grande! (Giu) Sì, figlia mia, sono grande perché amo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (6) (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò NELLA LETIZIA DEL PADRE".

7) Ven 29/9/95, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale (Giulia: - Vedevo Gesù e un Coro di Angeli):

"Parla Gesù al mondo: - Figli, OGGI L'UMANITA' E' IN VIA DI PERDIZIONE! Figli, non mi amate più, preferite il mondo al mio Amore, pensate di avere tutte le ricchezze ed io non vi servo più: sono una pietra di inciampo per i vostri tempi, ma voi non conoscete i tempi del Padre! CORRETE DIETRO AL TEMPO CHE IL MONDO VI METTE DINANZI e VI DIMENTICATE DEL VOSTRO CREATORE! Ah, figli miei, come siete oscurati dal mio nemico: come vi lasciate confondere dalla sua falsa luce! Voi, Piccoli Giovanni, pregate pregate pregate e vigilate! Non temete se il carico sarà pesante, la mia Grazia è su di voi. Tu figlio Mario, tu figlio Pasquale, tu figlio Franco e tu figlia Giulia, camminate sempre con la Croce, non fermatevi dinanzi alle persecuzioni, abbracciate la mia Croce ed andate avanti, portate la mia Croce: sappiate che hanno perseguitato me e lo faranno anche con voi. Voi tutti, Piccoli Giovanni, pregate e sostenete le mura, sappiate che SU OGNUNO DI VOI C'E' UN MIO DISEGNO ED IO VI PREPARO A COMBATTERE L'ULTIMA BATTAGLIA. Figli, aiutatemi! Ora vi benedico con la Croce della Vittoria nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".