Notizie da Sofferetti-24  n. 168

Lauria, 28 febbraio 1996  

 

NON FACCIAMO PIU' PIANGERE LA MAMMA: DIAMOLE SORRISI!

(pregando, se ti piace, con la PREGHIERA che troverai in fondo)

 

1) Ven 26/1/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

"Parla Gesù al mondo:-Figli miei, la mia Misericordia è infinita: IL MIO AMORE PER VOI E' SALDO COME LA ROCCIA. Figli cari, aprite i vostri cuori e lasciatevi guidare dalla mia Parola. Non fate i sordi, figli miei, perché l'ora del Padre è imminente! Figli, i tempi che verranno saranno sempre più duri e senza la mia Parola voi non potete farcela. Io mi dono sempre ad ognuno di voi, ma aspetto che voi apriate il vostro cuore. E voi, Figli Grandi della Casa del Padre mio, non indietreggiate dinanzi alla mia Luce, io come Maestro vi invito ad ascoltare LA VOCE DEI MIEI PICCOLI GIOVANNI: non siate né gelosi e neanche superbi perché io li prendo dal mondo e li scelgo tra i PICCOLI per confondere i GRANDI ed i SAPIENTI. Perciò, figli miei, SONO IO CHE PARLO ATTRAVERSO DI LORO: VOI DOVETE SOLO DISCERNERE IL BUONO DAL NON BUONO e DOVETE SEGUIRE I MIEI PICCOLI GIOVANNI CON CARITA' ED UMILTA' perché ESSI LAVORANO NELLA MIA VIGNA. Ora, figlia mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Vi amo tutti e vi benedico con la Croce Santa. Amen (4)".

2) Dom 28/1/96, ore 15.45, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, soffri* anche oggi e bevi i calici* che stanno offrendo al mio Gesù,* immolati per i peccatori; figlia mia, accetta i chiodi,* accetta i chiodi del mio Gesù e immolati per i peccatori; soffri,* figlia mia, per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. (Giu) Mammina mia, c'è ancora sangue intorno a te e tu grondi* lacrime di sangue! (I/A) Sì,* figlia mia, piango per l'umanità tutta che non accetta la Parola del mio Gesù, tu immolati per i peccatori e soffri, figlia mia: soffri per amore del tuo Gesù. (Giu) Sì, Mamma! Mammina mia, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere: consolali tu, Mamma!* Mamma,* è enorme questo calice,* aiutami!* (I/A) Non temere,* figlia mia, sono qui ad aiutarti, ma tu vai avanti! figlia mia, non temere niente e nessuno, cammina con la Croce del mio Gesù. (Giu) Sì, Mamma!* Mamma, Mamma, Mamma, cos'è questo segno?* (I/A) Figlia mia, si deve adempiere, prega* prega e consola il Cuore del mio Gesù come tu sai fare nel silenzio della Sofferenza e della Croce.* (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Shalom (17). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo,* io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, vi chiedo di vivere il Vangelo di questa giornata in pienezza (4/A: Le Beatitudini). Figli miei, siate miti, siate poveri, siate caritatevoli, offrite tutto di voi per amore del vostro Gesù. Figli cari, io guardo i vostri cuori e con amore materno elargisco la Misericordia del Padre su ognuno di voi. Figli miei, vi invito ad amare la Santa Croce: amatela, figli miei, perché voi non conoscete i tempi di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Io come Mamma vi guardo e vi stringo al mio Cuore Materno perché non voglio perdervi. Figli cari, vi sto segnando la via da percorrere col Santo Rosario e con l'Amore dello Spirito Santo. Invito voi, mamme del mio Gesù, ad accogliere il Pane Vivo che io porto in mezzo a voi. Non temete niente e nessuno! figli cari, non preoccupatevi di ciò che fanno e dicono i miei figli che non vogliono accettare la Verità della Croce, ma con umiltà e amore pregate per i figli della perdizione: pregate, figli cari! Amatevi gli uni gli altri e accostatevi con misericordia ai Sacramenti della Confessione e della Comunione: LAVATE I VOSTRI CUORI CON LA SANTA EUCARESTIA. Figli cari, io vi invito a pulire i vostri cuori per l'Avvento del mio Gesù in mezzo a voi. Io vi amo e non voglio perdervi, figli cari! Ora vi lascio, ma verrò ancora a portare la Parola Viva del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. CRESCETE NELLA PAROLA VIVA DEL MIO GESU'. E tu, croce mia, immolati* per i peccatori e soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Lode (5). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Figlia mia, bevi ancora* i calici* della Sofferenza e soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì!* (I/A) Soffri, figlia mia!* (Giu) Mamma!* Mammina mia, ti voglio bene, ma stammi vicino!* (I/A) Soffri ancora per amore del tuo Gesù. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Figlia mia, guarda come soffre il tuo Gesù! accetta ancora i calici che gli offrono i Grandi della Casa del Padre mio, soffri per loro. (Giu)° Sì, vi amo e soffro per voi, ma stammi vicino!"

3) Mar 30/1/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

"Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni e consola il mio Cuore di Mamma. Figlia, prega con me e fai pregare i tuoi Piccoli Giovanni. Figlia, pregate affinché le mura della Casa del Padre mio restino in piedi: il mio nemico vuol far suo ciò che è di Dio. Creatura mia, soffri ancora per i tuoi figli, non scoraggiarti ma vai avanti, usa sempre carità e amore. Figlia mia, il mio Gesù si poggia su di te, stringiti alla Croce e non temere niente e nessuno. Figlia mia, io ho bisogno del vostro aiuto per combattere il mio nemico, voi siete i Rosari Viventi, non fermatevi ma andate avanti. Figlia mia, di' al figlio santo di battezzare sempre, ovunque si trova, perché l'ora del Padre è imminente. Figlio mio, fallo sempre come tu sai fare, io sono sempre al tuo fianco, non ti lascio, benedico il tuo cuore e con te benedico il mondo. Andate avanti e grazie per il vostro amore. Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen (4)".

4) Giov 1/2/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù, l'Agnello Immolato èqui, è in mezzo a voi: gioite e fate festa, figli miei! E tu, croce mia, immolati* per i peccatori, soffri e bevi i miei calici per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore* della mia Amata Mamma: soffri,* figlia mia, e bevi i calici!* (Giu) Gesù, c'è ancora sangue intorno a te* e tu piangi lacrime di sangue!* (Ge) Figlia mia, non temere*, bevi i calici che mi stanno offrendo* e il sangue che vedi è il sangue degli innocenti.* Ora soffri perché io sono qui in mezzo a voi* vivo e reale: sono qui seduto sulla Roccia del Padre. Tu, figlia mia,* immolati per i peccatori. Ora siediti, sposa mia,* e gioisci nella Sofferenza* della Croce. Ecco, figli miei, oggi in modo particolare io vi invito alla preghiera costante, pregate pregate, figli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: figli cari, non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi, voi neanche potete immaginare la sua sofferenza ed io invito te, croce mia, ad accettare i chiodi! (Giu) Sì, Gesù, ma stammi vicino, non lasciarmi!* (Ge) Piccina mia, croce mia, io non ti lascio ma ti invito ad accettare la Sofferenza per la Chiesa tutta, prega, figlia mia, e fai pregare i tuoi piccini affinché le mura restano in piedi: guarda, figlia mia, ma non spaventarti di ciò che vedi! (Giu) Gesù!* Gesù, fermali!* (tende le braccia per fermare qualcuno)^ (Ge): Figlia mia, IO SONO IL MAESTRO, IO SONO DIO UNO E TRINO e invito voi alla preghiera: SOLO PREGANDO ED AMANDO POTETE FERMARE CIO' CHE HAI VISTO. (Giu) Gesù, io cosa devo fare? (Ge) Tu prega, figlia mia, e immolati* sempre! (Giu) Sì, Gesù, ma aiutami a bere i calici* perché sono amari!* (Ge) Non temere, io sono qui pronto ad aiutarti, ma tu non fermarti, vai avanti!* (Giu) Sì, mio Signore e mio Dio! (Ge) Ora mando su di voi il Fuoco di Pentecoste: accettatelo con amore e con carità. Figli miei, non siate titubanti, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale: io sono il Gesù che è morto ed è risorto per ognuno di voi e voglio gioire nei vostri cuori, spose mie, voglio far festa con ognuno di voi. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, così io vengo in mezzo a voi, piccolo e povero, voglio abitare nei vostri cuori così: in un pezzo di pane e in un bicchiere di vino. Vengo a chiedere a voi, spose mie, di farmi nascere nei vostri cuori e di donarmi al mondo in carità e in povertà. Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO IN SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA', FALLO CRESCERE E DONALO AL MONDO. Io sono il vostro Gesù: l'Agnello Immolato. Ora, figlia mia, offri da bere al figlio santo, cioè al figlio Mario: tu, figlio mio, bevi del calice della mia Amicizia, donalo al mondo e porta la mia Croce in mitezza e nel Silenzio del mio Vangelo, vai avanti e non fermarti!* Creatura mia, bevi del calice della Sofferenza, vai avanti!* Ora dividi e unisci il Regno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, sii forte, piccina mia, accetta ancora le persecuzioni che verranno, mangia della mia Povertà e donola al mondo. Figlio mio, DIVIDI e UNISCI IL PADRE, IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO, mangialo e donalo al mondo (adoro la grandezza del Mistero e del Dono, ma non ho parole per spiegarlo). Ecco, io mi sono donato nella Povertà del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, anche voi donatevi al mondo così, piccoli e poveri come siete: non indietreggiate dinanzi alla Parola Viva del mio Amore! IO VENGO COSI'IN MEZZO A VOI COME MI RIUNIVO CON I MIEI PICCOLI: VENGO A PORTARVI IL SOSPIRO DEL PADRE PER FARE UN'UNICA FAMIGLIA. Figli miei, io vi amo, vi amo e non voglio perdervi! Ora accostatevi al mio Banchetto Nuziale così come siete, piccoli e poveri, ma siate convinti che qui in mezzo a voi ci sono io, il vostro Signore e Dio. Non guardate questa mia creatura perché io mi servo di lei come mi servo di voi, ma accostatevi con misericordia al mio Vangelo. Ora venite e gioite: creature mie, gioite nel mio CUORE di Padre, di Figlio e di Spirito Santo!* PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA,* spose mie! PRENDETE* E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA.* Tu, croce mia, bevi e soffri,* bevi e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore. Ecco, io mi sono donato perché vi amo, vi amo: figli miei, voi, amate con misericordia il vostro prossimo! Ora, figli cari, io vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. ASPETTATEMI, figli cari, IO VERRO', IO VERRO'! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. E tu, figlio Mario, lega con la Catena Santa e prega con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù! sei grande, Gesù! sei grande, Gesù: sei grande seduto sulla Roccia del Padre! (Ge) Sì, figlia mia, sono grande perché amo: amate anche voi e sarete raggianti di Spirito Santo! (Giu): Ti amo, Gesù! (5) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò nella Pienezza del Padre".

5) Ven 2/2/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

"Parla Gesù ai GRANDI della CASA DEL PADRE SUO: - Figli miei, IO VI INVITO ad ESSERE LUCE nel MONDO perché IO SONO LA LUCE del MONDO. Figli cari, non rinnegate la mia Luce e la mia Verità. Figli, io sono in mezzo a voi ma voi non mi accettate: VOI PREFERITE LE TENEBRE ALLA MIA LUCE. Figli miei, quanto piango per voi! Figli Ministri, mi fate stare con voi? quando io verrò mi accoglierete come vostro fratello e amico? mi offrirete da mangiare? Ah, figli miei, vi siete dimenticati delle vostre promesse: camminate allo sbaraglio e fate di tutto ma non fate la mia volontà! Figli, non fate i maestri del mio Vangelo, ma con umiltà sottomettetevi alla mia Parola: IO SONO IL MAESTRO, IO SONO LA LUCE DEL MONDO e VOI NON MI ACCETTATE! Figlio Mario, Sacerdote santo, porta sempre la mia Luce e la mia Verità; tu sei il mio Piccolo Giovanni, sappi che dovrai soffrire ancora ma presto il tuo cuore sacerdotale sarà ripieno di delizia, vai avanti e non temere niente e nessuno: io sono sempre al tuo fianco. Tu, croce mia, soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Vi benedico con la Luce dello Spirito Santo. Amen (4)".

6) Dom 4/2/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:"

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, soffri anche oggi e bevi anche oggi i calici che stanno offrendo al mio Gesù: immolati sempre per i peccatori, creatura mia! (Giu) Sì, Mamma, sei bella* ma c'è sempre sangue intorno a te! (I/A) Figlia mia, non temere, ma prega e bevi i calici in riparazione di tutte le offese. (Giu) Sì, Mamma! Mammina mia, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere: aiutali tu perché io non lo so fare!* (I/A) Piccina mia, prega e accetta i chiodi del mio Gesù: soffri per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma!* (I/A) Immolati per i peccatori, creatura mia:* aiuta il tuo Gesù a bere i calici che gli stanno offrendo in questo attimo. (Giu) Sì, Mamma!* (I/A) Shalom (15). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi col Cuore Grondante di Sangue. Figli cari, io sono la vostra Mamma e ancora una volta vi chiedo di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, io vengo a portarvi LA LUCE DEL MONDO, vengo a portarvi IL PANE VIVO DEL MIO GESU', accoglietelo nei vostri cuori, nelle vostre case, siate luce per i vostri figli e i vostri fratelli, camminate nella Verità del Vangelo del mio Gesù: VIVETE NELLA PIENEZZA DELLA PAROLA DEL MIO GESU', SOLO COSI' POTETE DONARE LA PACE E L'AMORE AI FRATELLI CHE NON CONOSCONO LA VERITA' DELLA PAROLA VIVA DEL MIO GESU'. Figli miei, io sono viva e vera in mezzo a voi, amate e perdonate i vostri nemici, amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori. Figli miei, invocate sempre LA VERITA' DELLA LUCE DEL PADRE e camminate sulla VIA-MAMMA che io vi sto segnando con l'Amore Misericordioso del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, amate coloro che non conoscono il mio Gesù, conduceteli sulla Via Santa del Vangelo: io vengo in mezzo a voi per la vostra salvezza. E voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, VIVETE IL VANGELO DEL MIO GESU': VIVETELO NELLA PIENEZZA DELLA LUCE, spogliatevi dalle cose del mondo e legatevi alla Santa Croce, siate luce per i figli dispersi, per i figli che non conoscono la Verità della Croce. Io sono la vostra Mamma, figli miei, e attraverso di voi il mio Gesù si dona al mondo, voi siate miti, siate poveri, siate caritatevoli e portate la Verità del mio Gesù ovunque andate. E tu, creatura mia, croce del mio Gesù, soffri ancora per i tuoi figli, accetta con amore le sofferenze che il mio Gesù vuole donarti, sii forte, figlia mia, e accetta le persecuzioni che verranno ancora: Tu sei LA LUCE DEL MIO GESU', vai avanti e non temere niente e nessuno! (Giu) Mamma, io vi amo, ma non sono degna di tutto questo. (I/A) Non temere, Gesù ha trovato mitezza nel tuo cuore, tu vai avanti. Ora vi lascio, figli miei, ma verrò ancora a portare la Parola Viva del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete NELLA LUCE DEL PADRE. Lode (6). Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

7) Mar 6/2/96, ore 7.30, a casa, in crocif, orale:

"Shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni e prega con me, consola il mio Cuore di Mamma. Figlia, prega affinché le mura della Casa del Padre mio restino in piedi. Figlia, il mio nemico vuole distruggere IL PIANO DELL'AMORE ed usa ogni cosa per poter far suo ciò che è di Dio. Figlia mia, prega per i Piccoli Giovanni che cadono nella nebbia della falsa verità. Figlia mia, tu vai avanti e non temere le persecuzioni, anch'io le ho dovute superare, quindi non temere, porta sempre il Vangelo del mio Gesù ovunque vai, soffri per amore del tuo Gesù. Figlia mia, QUEST'ULTIMA BATTAGLIA è molto dura e il mio nemico è al suo ULTIMO VIAGGIO e vuol far suo ciò che non gli appartiene. Figlia, sappi che il mio Cuore Immacolato trionferà ed i miei figli non saranno toccati dal mio nemico. Ora soffri ancora per i tuoi figli e prega sempre per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Vi amo tutti e vi benedico con la Croce Santa. Amen (4). Lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria.

8) Giov 8/2/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, l'Agnello Immolato è qui, è in mezzo a voi: gioite e fate festa! E tu, creatura mia, croce del mio Cuore, bevi i miei calici e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma: soffri, creatura mia, e immolati per i tuoi figli! (Giu) Sì, Gesù, ma c'è ancora sangue intorno a te e tu piangi! Gesù, sono io a farti piangere? (Ge) No, creatura mia, è l'umanità che fa piangere il mio Cuore,* tu bevi i miei calici* e soffri per i tuoi figli: immolati,* figlia mia, ACCETTA QUESTI CHIODI per I GRANDI* DELLA CASA DEL PADRE MIO.* Siediti, sposa mia, e soffri per l'umanità. Io oggi in modo particolare vi chiedo di preparare i vostri cuori: figli miei, PULITELI CON LA MISERICORDIA DEL PADRE,* amatevi gli uni gli altri e perdonate i vostri nemici. Figli miei, IO VENGO in mezzo a voi PER FORMARE LA GRANDE FAMIGLIA DELLA PENTECOSTE.* Tu, croce mia, immolati per coloro che non vogliono accettare la mia Verità e la mia Luce. IO VENGO in mezzo a voi COME UN BAMBINO SCACCIATO DA TUTTI!* Figli cari, apritemi i vostri cuori: siate voi le mamme mie! Io vi amo e desidero il vostro amore: la vostra pace! Figli cari, io sono IL DIO BAMBINO che voglio abitare in ognuno di voi.* Figlia mia, ma accetta ancora i dolori della Croce perché io mi poggio su di te. (Giu) Gesù, aiutami, stammi vicino!* (Ge) Figli miei, poggiandomi sulla Piccola Croce IO MI POGGIO SU OGNUNO DI VOI: aiutatemi a salvare i vostri figli, i vostri fratelli, accettate le piccole croci quotidiane per la salvezza del mondo, portate ovunque andate la mia Parola, figli cari, e non fermatevi dinanzi a niente e a nessuno, PREDICATE IL MIO AMORE E LA MIA SALVEZZA a coloro che non mi conoscono. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, così io vengo in mezzo a voi, piccolo e povero: vengo in un pezzo di pane e in un bicchiere di vino perché voglio abitare nei vostri cuori, nelle vostre case. Figli miei, donatevi anche voi ai fratelli piccoli, ai figli emarginati, ai figli drogati: DONATEVI DONATEVI COME IO MI DONO AD OGNUNO DI VOI PERCHE' SONO VOSTRO PADRE, VOSTRO FIGLIO E VOSTRO FRATELLO. Ora PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA', DONALO AL MONDO e FALLO CRESCERE nel PADRE, NEL FIGLIO E NELLO SPIRITO SANTO. Tu, croce mia, accetta ancora le sofferenze che il Padre ti dona per i tuoi figli: bevi, figlia mia, e non temere le persecuzioni che verranno ancora, vai avanti con la mia Croce e bevi del mio calice. (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Figlia mia, ora dai da bere ai tuoi figli, ai tuoi fratelli il Vino dell'Amicizia e della Povertà. Ecco, figlia mia (=Anna M.), bevi di questo calice, sii feconda della mia Parola e donala al mondo nella Verità del mio Vangelo. Figlia mia (=Giulia), dividi e unisci il Regno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo nella Pienezza della Croce. Tu, figlia mia (Anna M.), dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e nella Carità del Padre donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato perché vi amo, vi amo, figli miei! ORA VOI DONATE LA VOSTRA PIENEZZA DI CUORE al PADRE, al FIGLIO e allo SPIRITO SANTO. Figli cari, pregate sempre per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi, pregate e fategli compagnia! E tu, figlio Mario, figlio santo (assente), vai avanti con la tua missione, conduci le tue pecorelle all'Altare del Padre. Ora accostatevi così come siete al mio Banchetto, gioite nella Povertà e nella Verità della Croce perché io sono il vostro Gesù vivo e reale in mezzo a voi: VENGO perché IL PADRE MI MANDA a PORTARE LA SUA PACE, IL SUO AMORE, LA SUA LUCE E LA SUA CARITA'. Ora venite al mio Banchetto di Verità e di Pace: gioite e fate festa perché l'ora del Padre è eminente! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, figli cari! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei, io mi sono donato nel Grande Mistero del Padre perchè vi amo, vi amo e vi voglio tutti santi come io sono Santo. Non temete gli uomini, figli miei, ma SIATE UNITI ALLA MIA VERITA': ALLA VERITA' DELLA CROCE. Ora vi lascio, figli cari, ma verrò ancora in mezzo a voi a portare LA LUCE DELLA CROCE. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Ora, figli cari, legate la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù: sei grande seduto sulla Roccia del Padre, ma i tuoi occhi piangono lacrime di sangue! (Ge) Figlia mia, tu non vedi ciò che vedo io e piango per ognuno di voi, ma SIATE GRANDI ANCHE VOI e RAGGIUNGETEMI SULLA ROCCIA DEL PADRE. (Giu): Ti amo, Gesù! (4)-(Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi e NELL'ATTESA SIATE FECONDI DELLA MIA PAROLA. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Tu, croce mia, soffri ancora nel Silenzio della Croce. (Giu) Sì, Gesù!"

9) Ven 9/2/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

 "Parla Gesù ai Grandi della Casa del Padre suo: - Figli, l'ora del Padre èeminente, non fatevi trovare sprovvisti di carità e di luce, non fate i sordi e non rifiutate il Pianto di mia Madre. Figli, radunate il gregge che avete smarrito e con umiltà e amore camminate la Via-Mamma. Figli, non potete formare la mia Casa senza il mio Amore e la mia Povertà, non costruite la mia Casa senza le fondamenta del mio Amore perché lo sapete bene che poi crolla e resterete coperti ed io non posso far nulla perché siete voi che non accettate la mia Parola. Figli, io sono il vostro Maestro e Dio, io sono IL DIO ANTICO e la mia Parola è duratura: ciò che ho detto non viene meno. Io vi ho chiamati ad essere poveri, ad amare e usare carità e perdono. Non siate grandi delle cose del mondo, ma SIATE GRANDI DELLA MIA RICCHEZZA: SIATE GRANDI COL LA CROCE. Tu, figlia mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Vi amo tutti e vi benedico con la Croce. Amen (4)".

10) Dom 11/2/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, accetta anche oggi i calici del mio Gesù e soffri* anche oggi per l'umanità. (Giu) Sì,* Mamma! Mammina mia, sei bella ma c'è anche oggi sangue intorno a te e il tuo abito è sporco di sangue! Mamma, cosa t'hanno fatto?* (I/A) Non temere, creatura mia, prega e immolati per i peccatori: bevi il calice del mio Gesù. (Giu) Sì, Mamma! Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, consolali tu col tuo Amore Materno e perdonaci se non sappiamo amare e camminare sulle tue vie: accoglici così come siamo, Mamma! (I/A) Non temere, figlia mia, vi amo e vi accolgo nel mio Cuore così come siete, tu vai avanti con la Croce del mio Gesù e fa' camminare sulla Via della Sofferenza i tuoi figli, i tuoi fratelli. (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza, stammi vicino! (I/A) Non temere, io ti sono sempre vicino. Ora mando su di voi il Fuoco di Pentecoste: accoglietelo, figli cari, ma siate forti! Tu, croce mia,* soffri ancora per l'umanità: immolati* per i peccatori e accetta i calici* del mio Gesù che soffre per ognuno di voi. (Giu) Sì, Mamma!* Mamma, se puoi, cancella* quel segno!* (I/A) Figlia mia, si deve adempiere, tu prega* e soffri.* (Giu) Sì, Mamma!* (I/A) Shalom (14). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi a portarvi la Parola Viva del mio Gesù. Figli miei, vi invito sempre a pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli miei, io sono Mamma come ognuno di voi e grondo lacrime di sangue per ognuno di voi. Figli miei, elargite il cuore alla Croce, offrite il vostro Sì totale alla Misericordia di Dio, seguite il Vangelo in pienezza, figli cari, perché se seguite la Parola del mio Gesù nella pienezza e nella totalità dell'Amore sarete raggianti di Spirito Santo e riuscirete a comprendere il Mistero di Dio Padre nella Pienezza dell'Amore. Figli miei, vivete il Vangelo di questa giornata (6/A: la giustizia superiore dell'amore). Io vi ripeto sempre le stesse cose, come un maestro spiega le sue cose ai propri bimbi, per farle comprendere nella semplicità e nell'amore dello Spirito Santo. Figli cari, io vengo a visitarvi per attirarvi al Cuore del mio Gesù e al mio Cuore di Mamma: vi stringo forte alla Croce del mio Gesù perché è la vostra unica salvezza. Figli miei, amatevi gli uni gli altri, perdonatevi a vicenda. Figli cari, non indietreggiate dinanzi alla Verità della Croce. Figli miei, VI INVITO ALLA SOFFERENZA^ perché IL MIO GESU' E' PASSATO PER LA CROCE per REDIMERE E SALVARE LE VOSTRE ANIME. Figli cari, io vi amo e il mio Progetto viene da Fatima e presto si adempirà nel mondo intero e in questo luogo: IL MIO GESU' HA SCELTO QUESTA DIMORA e PRESTO VEDRETE I FRUTTI DELLO SPIRITO SANTO, ma siate sempre piccoli e poveri, figli cari, non cercate le grandezze del mondo, cercate i tesori nei cieli, accostatevi ai Sacramenti della Comunione e della Confessione ed elargite i vostri cuori alla Croce. E voi, figli Ministri, accogliete il mio Gesù che viene in mezzo a voi: accoglietelo nella povertà e nella mitezza, siate piccoli e poveri come il mio Gesù vi ha chiamati. Figli cari, ascoltate la Parola Viva che io vengo a portarvi in mezzo a voi con la Misericordia del Padre, vivete il Vangelo del mio Gesù: vivetelo in pienezza! Figli cari, Io ora vi lascio, ma verrò ancora a portare la Parola Viva del mio Gesù in mezzo a voi. Tu, croce mia, immolati sempre per i peccatori. Figli cari, non temete, io vedo e sento i vostri cuori e depongo ai piedi del mio Gesù ogni vostro sospiro. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. CRESCETE NELLA PIENEZZA DEL VANGELO e DONATEVI ALL'UMANITA'. Lode (5). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

11) Mar 13/2/96, ore 7.30, a casa, in crocif, orale:

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni, prega con me, consola il mio Cuore di Mamma. (Giu) Sì, Mamma! Mamma, perché piangi? (La Mamma) Figlia, piango per l'umanità, prega con me e soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma! (La Mamma) Figlia mia, il mio nemico vuole la guerra ed i Grandi del mondo non vogliono accendere LA LUCERNA DELLA PACE: giostrano con mali modi la vita degli innocenti! Ah, figlia mia, quanto soffro, il mondo va alla perdizione perché c'è poco amore! Figli miei, riconoscete il mio Gesù ed abbracciate la sua Santa Croce, implorate misericordia al Padre e LUI col suo Braccio Santo fermerà ogni flagello. Figli miei, voi non potete far nulla senza l'amore nel cuore: FERMATEVI PERCHE' I TEMPI DEL PADRE SONO EMINENTI! Tu, figlia mia, prega e fai pregare. (Giu) Sì, Mamma! Mamma, devo chiederti una cosa. (La Mamma) Sì, figlia mia, la so già ma di quello che ti rispondo consegnalo al figlio santo: lui saprà come usarlo (vedi dopo). Vi amo tutti e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria".

LA MAMMA CONFERMA che HO PREGATO IL LENTINI anch'IO e GIULIA

Il 12/2 sono convocato in Vaticano da Mons. Corradini, Promotore della Fede, perchè nella Plenaria Cardinalizia così si era deciso: conoscermi, discutere di alcuni dubbi emersi e acquisire la certezza dell'invocazione al Lentini. Troppi 8 anni dal giorno della miracolosa guarigione per ricordare con perfezione. A Roma lascerò perciò una certezza non assoluta. "Essendo al centro di tutto - mi diceva Mons. Corradini - non puoi non aver pregato". E proprio lui mi consigliò di cercare nei miei diari riferimenti precisi: cosa che ho appunto fatto il 19/2 al Tribunale Campano insieme ad Antonietta. Ma prima di leggere nei miei diari (cfr. "Sui sentieri... " n. 4, Pag. 42-45), la sera stessa del 12/2, di ritorno da Roma, pregai Giulia di chiedere SE SIA IO CHE LEI (=Giulia) AVEVAMO PREGATO IL LENTINI. La conferma ci sarà il 13, ore 7.30. Perchè ho fatto chiedere? Non per mandarla a Roma, cosa che non ho fatto, ma per averne io la certezza divina. A ME INTERESSA LA VERITA' PIENA : quella dinanzi a Dio. Chi di noi è certo di quello che afferma dopo 8 anni? Si può affermare o smentire con certezza umana, ma la verità vera potrebbe essere un' altra. Io volevo che la verità che assicuravo alla Chiesa fosse quella che è dinanzi a Dio, perché tra l'altro la Chiesa è Dio e dinanzi a Dio non si può affermare e mentire. Ecco il perché della richiesta e ringrazio ancora la Mamma per questa sua gentilezza che viene a rassicurarmi. Ecco il messaggio:

"Figlio mio, figlio santo, Mario, tu non solo hai pregato IL FIGLIO DOMENICO LENTINI, ma hai fatto pregare per ben tre volte la Piccola Giulia della Croce: lei ha pregato perché tu con cuore sincero hai affidato a lei dicendo: PREGA perché una sorella ne ha di bisogno: PREGA DOMENICO LENTINI. Lei la prima volta ti ha chiesto CHI ERA QUESTO DOMENICO LENTINI e tu gli hai risposto: E' UN SACERDOTE CHE E' INNAMORATO DELLA CROCE. E per bene tre volte hai chiesto l'aiuto della preghiera alla Piccola Croce (=Giulia) pregando (=finale, cioè affinché pregasse) sempre al Figlio Domenico. E tu (= don Mario) hai sempre pregato da solo e in compagnia nella PICCOLA CASA DELL'AMORE (=Casetta del Lentini). Non temere, figlio mio! Vi benedico con amore materno".

12) Giov 15/2/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, l'Agnello Immolato è qui, è in mezzo a voi: gioite e fate festa, figli cari! E tu, croce mia, bevi i miei calici e soffri ancora per l'umanità. (Giu) Sì, mio Gesù, ma c'è ancora sangue intorno a te e tu piangi lacrime di sangue! (Ge) Figlia mia, non temere, prega e immolati per i peccatori:* bevi i miei calici, figlia mia, e soffri! Ora siediti, sposa mia, e gioisci nella Sofferenza del mio Amore.* Figli miei, oggi vi invito a pregare per le mie intenzioni, vi invito ad amare e a perdonare, ma IL GRANDE MESSAGGIO che vi do in questo giorno E' IL MESSAGGIO DELLA PREGHIERA: pregate pregate pregate secondo le mie intenzioni! Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane e un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, io vengo così in mezzo a voi, piccolo e povero, sono seduto sulla Roccia del Padre a guardare i vostri cuori* e aspetto un Sì totale. Figli cari, vi invito alla Povertà* e alla Croce. Figlia mia, soffri ancora* (Giu) Sì, Gesù, ma non lasciarmi! (Ge) Non temere, sii forte ancora, sii forte fino al sangue, creatura mia! (Giu) Sì, Gesù! Gesù, tu piangi!* (Ge) Non temere, figlia mia, innalza il Calice affinché il Padre benedice: BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA', DONALO AL MONDO E RENDILO FECONDO NELLA MITEZZA* E NELLA PACE. Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo, cioè al figlio Mario: tu, figlio mio, bevi questo Calice di Povertà e di Amore, donalo al mondo e sii forte ancora.* Tu, figlia mia, bevi della Sofferenza e del mio Amore* e donalo al mondo.* Ora dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Tu, figlio mio, dividi e unisci il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato NEL SEGNO dell'AMICIZIA DEL PANE E DEL VINO e così voglio che vi donate anche voi, piccoli e poveri, ma ricordate di pregare sempre secondo le mie intenzioni: QUESTI SONO GLI ULTIMI TEMPI DELLA GRAZIA DEL PADRE.* Ora accostatevi con misericordia al mio Banchetto di Luce, di Verità e di Pace. Tu soffri, croce mia!* (Giu) Sì, Gesù!* PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO* DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, figli miei! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE* DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA* PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei,* io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo, vi amo! Vi invito ad amare e a perdonare: amate, figli cari, perché i tempi del Padre sono eminenti! Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NEL MIO AMORE.* Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. E tu, figlio Mario, lega la Catena Santa e prega con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù, sei grande, ma tu piangi! (Ge) Non temere per il mio pianto: LODA SEMPRE IL DIO PER LE MIE LACRIME. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. (Giu): Ti amo, Gesù! (3) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi col cuore aperto perché io verrò, io verrò, io verrò. Tu soffri ancora, anima mia! (Giu) Sì, Gesù!"

13) Ven 16/2/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, il mio Cuore di Padre è straziato da mille dolori. Io soffro per i vostri errori: vi guardo e non vedo pace nei vostri cuori! Figli miei, siete troppo legati alle cose di questo mondo e non riuscite a guardare il mio Cuore che è trafitto per voi. Figli, ritornate a me, non lasciatevi trascinare dal mio nemico. Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore, anche voi avete lasciato la mia Via e girovagate senza una meta. Come siete confusi, figli miei: mi calpestate e neanche vi rendete conto! Ah, figli, non comprendete più quanto poco mi amate! IO MI RIVOLGO AL PADRE e NEL SUO CUORE METTO TUTTI VOI perché LA SUA ORA E' GIUNTA: PADRE, SII MISERICORDIOSO COL TUO POPOLO! Tu, figlia mia, vai avanti, so che la tua croce è gravosa, ma non temere, tu sei preziosa per me. Io mi poggio ancora sul tuo cuore: lo vuoi ancora? Sì, Gesù! (e si trova una seconda ferita: una croce sul braccio sinistro, con raggi e i 4 chiodi) - (Ge) Grazie, figlia mia, ti amo! Benedico te ed il mondo. Pregate pregate pregate e camminate con la Croce. Amen (4)".

14) Dom 18/2/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, oggi* in modo particolare bevi* questi calici e soffri* per il tuo Gesù:* immolati per i peccatori,* creatura mia,* accetta i chiodi per i figli della perdizione.* (Giu) Mamma, aiutami, sono enormi questi chiodi, aiutami!* (I/A) Non temere,* figlia mia, sii forte per il tuo Gesù che viene trafitto.* (Giu) Mamma, Mamma, aiutami! tu sei sporca di sangue e intorno a te c'è sangue! Mamma, Mamma, cosa hanno fatto al tuo abito?* (I/A) Non temere, accetta i calici e i chiodi. (Giu) Sì, Mamma!* Mamma, dammi la forza di sopportare, dammi la forza di andare avanti. (I/A) Figlia mia, io sono qui dinanzi a te, non temere ma guarda e non spaventarti: io mando su di voi il Fuoco di Pentecoste. (Giu) Mamma! Mamma, deve succedere?! deve succedere?!* Fermali!* fermali!* trafiggi il mio cuore ma fermali! sono figli tuoi, fermali!* (I/A) Figlia mia, POTETE FERMARE QUESTI FLAGELLI CON LA PREGHIERA: pregate pregate pregate, pregate col cuore! (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Shalom (11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi col Cuore Grondante di sangue, vengo a portarvi la Parola Viva del mio Gesù ma in modo particolare, figli miei, oggi chiedo il vostro aiuto: CHIEDO A VOI, figli miei, DI SOFFRIRE SECONDO LE MIE INTENZIONI DI MAMMA IMMACOLATA E ADDOLORATA. Figli cari, vi invito a seguire il Vangelo di questa giornata (7/A: amare i nemici, essere perfetti come il Padre): amate e perdonate i vostri nemici, usate carità verso tutti. Figli cari, io vi invito ad ascoltare il Vangelo del mio Gesù perché voi ancora non avete compreso le mie Visitazioni in mezzo a voi. Siate piccoli e caritatevoli verso i fratelli che non conoscono la Luce del mio Gesù, siate caritatevoli verso i figli Ministri perché, confusi dal mio nemico, sviano le mie pecorelle dalla Verità del Vangelo del mio Gesù, pregate e immolatevi per i figli Ministri che hanno smarrito la Luce del Vangelo. Io vi invito ad essere lucerne vive del Vangelo del mio Gesù e mi poggio su di voi. Figli cari, CON LA CROCE SANTA DEL MIO GESU' SOLLEVATE LE MURA CHE STANNO CROLLANDO. Figli cari, il mio nemico vuole la distruzione e la guerra: VUOLE DISTRUGGERE OGNUNO DI VOI. Voi, creature mie, combattete col Santo Rosario, immolatevi per l'umanità. Figli cari, io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre a portarvi LUCE e SANTITA', siate fecondi nell'Amore e nella Verità della Croce. Figli miei, offrite i vostri cuori alla preghiera costante, consolate il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù col vostro amore, col vostro donarvi per i figli della perdizione. Vi invito ancora una volta ad essere caritatevoli e miti come è mite il mio Gesù. Ora vi lascio, ma verrò ancora in mezzo a voi a portare il Vangelo del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NELLA VERITA' DEL VANGELO DEL MIO GESU'. Tu, croce mia, soffri ancora e immolati per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma, ma aiutami perché sono debole. (I/A) Non temere, croce mia, la Grazia del mio Divino Figliolo è su di te. Lode (5). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera): O MISTICA ROSA del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO, o LUCE ETERNA, guida i miei passi alla VERITA', alla MITEZZA DEL PADRE, guida il mio cuore al RIFUGIO DELLA CROCE. Amen".

15) Mar 20/2/96, ore 7.30, a casa, in crocif, orale:

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figli miei, il mio Cuore di Mamma è trafitto da mille dolori! Figli, il mio nemico si sta scagliando sui miei Piccoli Giovanni. Tu, croce mia, prega sempre come tu sai fare, tieni dentro di te i segreti del tuo primo messaggio, so che la tua croce è pesante ma vai avanti per il tuo Gesù. Figlia mia, porta sempre la Luce e la Pace del mio Gesù e non preoccuparti se nessuno ti ascolta: lo fanno tuttora col mio Gesù. Figlia, solleva le mura che stanno crollando, prega in questo giorno per i Grandi della Casa del Padre: tu non puoi neanche immaginare cosa fanno in questi giorni! (Giu) Mamma, cosa posso fare per aiutarli? (La Mamma) Figlia mia, prega, col tuo amore puoi aiutarli, esorcizza col cuore come Gesù ti ha insegnato ma tieni in te i segreti perché il mio nemico vuole far suo ciò che è di Dio. Ora vi benedico con l'Amore Materno. Tu vai avanti e soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma! (Insieme) Amen (4)".

16) .. Ceneri 21/2/96, ore 7.39, a casa, in crocif, orale:

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, iniziano le cadute più pesanti per te, sii forte, sappi che il tuo Gesù ha trovato amore dentro di te. Figlia, consola sempre il suo Cuore che è tanto trafitto. Ricordatevi che non siete che un soffio e dal nulla siete stati creati e nulla siete. Figli, vivete in carità e amore, convertite i vostri cuori alla Parola del mio Gesù, camminate sulla Via-Mamma° e portate la Luce ovunque andate, praticate il digiuno e la preghiera in questi tempi. Figli miei, io sono sempre con voi a pregare, siate costanti, figli miei, perché il mio nemico è astuto e vuole far suo ciò che non gli appartiene. Figli, il mio Cuore gronda sangue per i figli che non vogliono accettare il mio Gesù. Tu, croce mia, immolati sempre per loro. (Giu) Sì, Mamma, dimmi cosa devo fare ancora. (La Mamma) Figlia, il tuo cuore ècosì grande che non ne tieni neanche un po' per te. (Giu) Mamma, non sono degna di questo. (La Mamma) Ti amo, figlia mia e con te benedico il mondo. Amen (4)".

17) Giov 22/2/96, ore 21,04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, figli cari! Tu, croce mia, bevi ancora i miei calici e soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma. (Giu) Gesù, c'è ancora sangue intorno a te e tu piangi lacrime di sangue! (Ge) Non temere, creatura mia, bevi i miei calici* e immolati per l'umanità: soffri, figlia mia!* (Giu) Gesù; metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alla mia preghiera, guidali tu perché io non lo so fare.* (Ge) Non temere, creatura mia, prega nel Silenzio della Croce e soffri per l'umanità. Ora siediti, sposa mia.* (Giu) Gesù, cosa hanno fatto al tuo abito?* è sporco di sangue!* (Ge) Non temere, continua a bere i miei calici, figlia mia,* e soffri per i tuoi figli.* (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Figli miei, oggi in modo particolare vi invito a pregare per la pace nel mondo: pregate, figli miei, perché non conoscete i progetti del Padre. Tu, croce mia, immolati sempre e prega* per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figli miei, spose del mio Cuore, sostenete le mura che stanno crollando, pregate per i Grandi del mondo. Figli cari, il mio nemico vuole far suo il Progetto del Padre e con la sua nebbia confonde i miei piccoli, voi pregate in questi tempi, figli cari, e fatemi compagnia perché io sono solo nell'Orto degli Ulivi. Figli cari, venite con me: SALITE IL MONTE CON LA MIA CROCE. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, così io vengo in mezzo a voi a portare la mia Amicizia e la mia Povertà: figli cari, siate grandi anche voi con la Croce! Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA', DONALO AL MONDO E FALLO CRESCERE NELLA MIA MITEZZA. Ora, figlia mia, bevi del mio calice, soffri e dona la mia Sofferenza al mondo,* bevine ancora e sii forte, croce mia! (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ora offri da bere alla mia sposa (Rosy Bua): tu, sposa mia, sii feconda nel mio Amore, nella mia Carità, vai avanti, figlia mia, con la Croce Santa del Perdono e della Carità, non temere niente e nessuno, io, il tuo Gesù, mando su di te il Fuoco di Pentecoste, sii sempre il mio Piccolo Giovanni. Ora, figlia mia (Giulia), bevi del mio Amore e donalo al mondo: bevi del mio Amore e donalo al mondo. Tu, figlia mia (Giulia), dividi e unisci il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo.* Figlia mia (Rosy), dividi e unisci il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Ecco, figli cari, io mi sono donato nella Povertà del Pane e del Vino, siate anche voi piccoli e poveri nella Mitezza del Padre. Ora accostatevi al mio Banchetto di Luce e di Pace. Venite, spose mie, al Banchetto Nuziale. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei, LA MIA PIENEZZA E' IN VOI perché IO MI SONO DONATO CON L'AMORE DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. Ora siamo un'unica cosa perché io vi amo, vi amo, vi amo! Figli cari, vi invito ancora una volta alla preghiera costante, preparate i vostri cuori, figli miei, e salite con me il Monte con la Croce. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figli miei, legate la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù! sei grande, Gesù: sei grande seduto sulla Roccia del Padre! (Ge) Sì, figlia mia, sono grande perché amo: amate anche voi e sarete raggianti di Spirito Santo. (Giu): Ti amo, Gesù! (4) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò presto a consolare i vostri cuori. Non temete, spose mie!"

18) Ven 23/2/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, io sono il vostro Dio e Signore, non ve ne sono altri. Figli miei, amate e perdonate col cuore, non rimanete chiusi nella nebbia del mio nemico, preparatevi a salire la Via Dolorosa e con° amore gioioso portate la mia Croce in sconto di tanti peccati. Figli miei, il mondo va alla perdizione perché NON C'E' PIU' AMORE, non vi riconoscete più l'uno con l'altro, vi colpite a vicenda e tra di voi non c'è più fratellanza. Figli, ritornate ad essere una sola famiglia perché voi avete un solo Dio. Figli, io vi amo e mi dono tutto a voi. Voi, figli Ministri, donate tutto per il vostro gregge, non lasciate che il mio nemico porti via l'amore dalla mia Casa. Figli, siate più vigilanti, non addormentatevi ma fatemi compagnia, io vi amo e non voglio perdervi: aiutatemi anche voi! E tu, figlio Mario, figlio santo, vai sempre avanti, perdona sempre chi ti trafigge e non temere: presto il tuo cuore sarà consolato. Tu, croce mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Vi amo e vi benedico con la Croce. Amen (4)".

19) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 FEBBRAIO 1996

ore 15.16, more solito

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm/Add) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù e soffri per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma! Mamma, devo mettere nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere e metto me stessa nel tuo Cuore: aiutami a camminare, Mamma, e aiutaci a camminare! Mamma, c'è ancora sangue intorno a te e tu piangi lacrime di sangue! Mamma, perdonami se chiedo un altro perché: Perché piangi, Mammina mia? perché? (I/A) Non temere, figlia mia, prega e consola il mio cuore come tu sai fare. (Giu) Sì! (I/A) Ora accetta i chiodi del mio Gesù e bevi i calici per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. (Giu) Sì, Mamma!* Mamma, Mamma, cos'è quel segno? (I/A) Figlia mia, prega per questo che vedi e fai pregare. (Giu) Sì, Mamma, ma puoi dirlo cosa significa? (I/A) Figlia mia, è un flagello, si abbatte sull'umanità, tu prega! (Giu) Mamma, tu non lo puoi cancellare? (I/A) No, figlia mia, pregate pregate! (Giu) Mamma, ti supplico, fermalo questo flagello! (I/A) Figlia mia, pregate: SOLO CON LA PREGHIERA, CON LA PENITENZA E COL DIGIUNO SI PUO' CANCELLARE, ma SIETE IN POCHI A FARLO! (Giu) Mamma, trafiggi il mio Cuore, ma fermalo: è enorme! fermalo! (I/A) Ora soffri, figlia mia. (Giu) Sì, Mamma, perdonami se ho insistito! (I/A) Shalom (12). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, vi invito a convertire i vostri cuori e a guardare alla Luce Eterna. Figli cari, voi siete legati alle cose del mondo e vi dimenticate di guardare alla Primizia di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Figli miei, creature mie, ricordate sempre il Vangelo del mio Gesù ed immergetevi totalmente nella preghiera. Figli cari, voi ancora non riuscite a comprendere le mie Visitazioni. Figli cari, distaccatevi dalle cose esteriori (=la religiosità esteriore in genere ma anche l'esteriorità nel venire qui a Sofferetti) ed ENTRATE nel CUORE DELLA CROCE. Io vengo per questo: vengo per farvi santi come è Santo il mio Gesù. Figli cari, PREPARATEVI ALLA PASQUA e siate come il mio Gesù mite e povero, PORTATE CON VOI LA CROCE SANTA nel cammino che fate. Figli miei, amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori e come il mio Gesù affrontate il peso della Croce su di voi. Figli miei, io sono la vostra Mamma e vedo e sento ogni cosa. Figli cari, io depongo ai piedi del mio Gesù i vostri affanni, i vostri respiri, ma voi elargite i vostri cuori: ma solo alla Croce! e amate e adorate il mio Gesù perché non vi è altro Dio all'infuori di lui. Tu, figlio Mario, figlio santo, sii forte ancora e non temere se ripeto sempre le stesse cose, sii forte con i tuoi figli, con i tuoi fratelli ma soprattutto sii forte con i miei Piccoli Giovanni perché anche tu sei un Piccolo Giovanni, il Piccolo Giovanni della Croce, e come croce devi seguire anche tu i miei piccoli: sopporta ancora il peso, figlio mio, vai avanti, presto il tuo cuore sarà consolato dal mio Amore Materno. Ora, figlio mio, MANDA LA TUA SANTA BENEDIZIONE SULL'UMANITA' E SUL MIO PICCOLO GIOVANNI, cioè sul Papa, non chiederti il perché di questo ma con amore materno fallo, figlio mio! Grazie, figlio mio! vai avanti ancora e non temere le persecuzioni che verranno, vai avanti e grida il Vangelo del mio Gesù: gridalo sempre perché io sono al tuo fianco: non ti lascio, figlio mio! Figli cari, ora io vi lascio, ma verrò ancora a portare la Parola Viva del mio Gesù. Vi ringrazio con amore materno per essere venuti a consolare il mio Cuore, offrite queste piccole sofferenze (=il freddo, il viaggio) in riparazione dei peccatori e amate amate e perdonate. E tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Lode (6).

(Giu: PREGHIERA): O LUMINOSA STELLA, O PERLA PREZIOSA del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO, guidaci alla CROCE SANTA, riempici del tuo Santo Spirito. Amen. (Ge) Sono io, sono il vostro Gesù, SONO VENUTO A GIOIRE con voi COL SERVO DELLA CROCE e il figlio santo qui riuniti alla Mensa. Voglio spezzare il Pane con voi, unitevi al mio Banchetto: tu figlio Mario, tu Figlio DOMENICO. Venite e fate festa con me. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DELLA CROCE. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DELLA CROCE. BEVETENE IN ABBONDANZA, figli miei, PERCHE' E' SANGUE DELLA MIA CROCE. Tu, piccola croce, soffri ancora, soffri ancora* e bevi il calice che mi stanno offrendo in questo attimo. (Giu) Sì, Gesù!* Gesù, è amaro ed è verde!* (Ge) Bevilo per me, figlia mia!* (Giu) Sì, Gesù,* ma aiutami! (Ge) Non temere: la mia Croce è su di te. (Giu) Gesù,* è amaro!* (Ge) Non temere, figlia mia, bevilo!* non temere, sono qui a sostenerti!* Figlia mia, PREGA PER I GRANDI DELLA CASA DEL PADRE MIO e QUESTO CALICE CHE HAI BEVUTO OFFRILO AL PADRE in RIPARAZIONE DELLE INGIUSTIZIE RECATE alla CROCE SANTA. Io vi amo tutti e vi aspetto alla mia Dimora Santa. Vi amo, figli cari, e verrò ancora a spezzare il Pane con ognuno di voi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NEL SEGNO DELLA CROCE. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Ora, figlio Mario, figlio Pasquale, legate con la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. Grazie, figli miei, per essere venuti alla mia Mensa. (Giu): Ti amo, Gesù!(5)-(Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre.

(Preghiera): O Tabernacolo Immenso, o Luce Eterna del CUORE INFINITO, inebria l'anima mia, donami la Quiete e la Pace, guidami alla tua SCALA SANTA affinché io possa gioire della tua Santa Letizia. Amen".

PREGHIERA

O Maria,

donami

quello che vorresti donarmi;

chiedimi

quello che vuoi;

prenditi

quello che ho

e, perdonami,

se è poco:

DONAMI ... CHIEDIMI ... PRENDITI ... PERDONAMI!