Notizie da Sofferetti-24  n. 169

Lauria, 11 marzo 1996  

 

"ALLONTANATE I FLAGELLI CON L'AMORE E CON LA PREGHIERA"

(mess. del 3/3/96)

 

1) Dom 25/2/96, alla Messa delle 11 in S. Nicola a Lauria: VISIONE

"25 febbraio, Lauria, visione. Durante la predica vedevo Gesù, la Madonna ed il Venerabile Domenico Lentini. Il Venerabile e la Madonna erano inginocchiati ai piedi di Gesù che grondava sangue. Il suo costato era aperto con una ferita enorme ed usciva sangue e si riempiva una grande coppa che tenevano il Venerabile e la Madonna. Poi Gesù ha alzato gli occhi al cielo dicendo: PADRE, TUTTO SI E' COMPIUTO! Dicendo queste parole, Gesù piangeva lacrime di sangue".

2) Dom 25/2/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, soffri anche oggi, bevi i calici* del mio Gesù e immolati per i peccatori:* accetta i chiodi del mio Gesù, figlia mia, immolati per i peccatori, per i figli* della perdizione, per coloro* che stanno trafiggendo* il Cuore del mio Gesù in questo attimo. Figlia mia, soffri tu per questi figli, aiutali a ritrovare la strada del mio Gesù.* (Giu) Sì, Mamma, ma tu sei sporca di sangue!* (I/A) Non temere* per questo, bevi i calici* e immolati per i peccatori.* (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza e stammi vicino. (I/A) Non temere!* (Giu) Mamma, io metto nel tuo Cuore* tutti quelli che si affidano* alle mie preghiere, li affido a te perché io sono debole, tu portali a Gesù col tuo Amore Materno e aiutaci:* non lasciarci, Mamma!* (I/A) Non vi lascio, figli miei, ma tu sii forte* e continua a bere i calici.* (Giu) Mamma, è amaro!* (I/A) Bevilo per amore del tuo Gesù e per i figli che si perdono nelle grinfie del mio nemico.* (Giu) Mamma, Mamma,* aiutami!* (I/A) Figlia mia, sappi che i calici saranno sempre più amari e i chiodi sempre più enormi, ma tu fallo tutto questo per amore del tuo Gesù che soffre e gronda sangue per l'umanità che non l'accetta.* (Giu) Sì, Mamma!* (I/A) Shalom (6). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata,* il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce.* Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi col Cuore Grondante di Sangue. Figli cari, vi invito sempre a pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, oggi in modo particolare vi invito a pregare per l'UNITA' DELLA CHIESA: pregate affinché le mura restino in piedi e la LUCE DEL PADRE trionfi sul male. Figli miei, il mio nemico vuol far suo il Progetto dell'Amore e della Carità, voi pregate pregate: pregate con costanza e pregate col cuore. Restate uniti in questi tempi, figli miei, ed invocate sempre la Luce dello Spirito Santo e non cercate dii che non possono salvarvi ma seguite il Vangelo di questa giornata (I/A di Quar. = le tre tentazioni), amate ed adorate il mio Gesù: il Gesù della Croce, il Gesù Vivo e Vero. Figli cari, molti Piccoli Giovanni vengono confusi dal mio nemico, voi, figli cari, restate piccoli, restate poveri e usate carità: la Carità della Croce. Figli miei, amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori e seguite la Via-Mamma che io vi sto segnando con la Croce del mio Gesù. Figli miei, io vengo in mezzo a voi per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io vengo a portarvi il Pane Vivo del mio Gesù, la sua Parola Santa, voi accostatevi con misericordia ai Sacramenti: cibatevi del mio Gesù e rifugiatevi nel suo Cuore. Ora vi lascio, figli cari, ma verrò ancora per molto tempo a portare la Parola Viva del mio Gesù in mezzo a voi. Siate forti perché i flagelli che si abbatteranno ancora saranno enormi: pregate pregate ed offritevi vittime, figli miei! Vi benedico col Vangelo del mio Gesù col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nella Parola Viva del mio Gesù. E tu, croce mia, soffri ancora e immolati per i peccatori. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Figlia mia, soffri ancora e immolati per i peccatori. (Giu) Sì, Mamma, aiutami!* (I/A) Grazie, figlia mia, per il tuo amore alla Croce. (Giu) Mamma, sono io che devo ringraziarti per le grazie che mi concedete: restatemi vicino! (I/A) Non temere, siamo qui vicino a te".

3) Mar 27/2/96, ore 7.30, orale:

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, pregate sempre per le mie intenzioni. Figli, il mondo sta andando alla perdizione, i flagelli vi circondano perché siete in pochi a pregare. Satana vi sta allontanando dal mio Gesù e vi confonde con le sue cattiverie, pregate, figli miei, e siate forti: COMBATTETE CON ME LA BATTAGLIA DELL'AMORE! Voi, figli Ministri, stringetevi al Vangelo del mio Gesù ma seguite con amore la Verità del Pane Vivo, non seguite ciò che è comodo per voi: SOFFRITE CON LA CROCE E PER LA CROCE. Figli, non lasciatevi trascinare dalle cose del mondo: sappiate che a Gesù non piacciono! Figli, fate uso di carità e d'amore, non siate superbi con i piccoli ma diventate anche voi piccoli e poveri perché Gesù così vi vuole: ACCENDETE LA LUCERNA DEL VOSTRO AMORE e FATELA SPLENDERE NEI VOSTRI CUORI. Tu, croce mia, soffri ancora nel Silenzio della Croce. (Giu) Sì, Mamma, ma stammi vicino! (La Mamma) Sì, figlia, non temere. Vi amo e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen (4)".

4) Giov 29/2/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù: gioite e fate festa, figli cari, perché l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi! Tu, croce mia, soffri ancora,* bevi i calici che stanno offrendo in questo momento al Padre: bevili tu e soffri,* creatura mia!* (Giu) Gesù, perchè sei così pieno di sangue? cosa t'hanno fatto?! (Ge) Non temere, figlia mia, immolati e accetta i chiodi per l'umanità* che trafigge il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma.* (Giu) Gesù, questo calice è amaro e verde:* sostienimi tu che sono debole!* (Ge) Non temere, croce mia, ce la fai, bevi ancora!* (Giu) Gesù, è troppo forte!* (Ge) BEVINE ANCORA, figlia mia, E SALVA I TUOI FIGLI. (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Ecco, figlia mia, ora hai alleggerito il mio Cuore. (Giu) Gesù, tu sei seduto sulla Roccia del Padre e grondi sangue, ma questo calice* è enorme!* (Ge) Sì, figlia mia, lo so che è enorme, ma bevendolo hai alleggerito il mio Cuore ed io ti amo per questo. Ora venite* e FESTEGGIATE LA PASQUA CON ME: CON IL VOSTRO GESU'*. (Giu) Gesù, tu sei grande ma io sono debole: non lasciarmi! (Ge) Non temere, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia* e di povertà. Ecco, COSI' IO VENGO in mezzo a voi: NELLA SOFFERENZA, NELLA POVERTA' E NELLA MITEZZA* DEL PADRE. Tu, creatura mia, accetta ancora* i dolori,* sono piccoli, figlia mia: è una piccola parte di ciò che hanno fatto al mio Cuore!* (Giu) Oh Gesù, aiutami!* (Ge) Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA' E DONALO AL MONDO. Ora, figlia mia, offri il Calice dell'Amore e della Sofferenza al figlio Mario, al figlio santo, al figlio segnato dalla Verità: tu, figlio mio, bevi il mio Calice di Amore e di Sofferenza, non temere niente e nessuno, vai avanti col carico della mia Croce, soffri anche tu per me, figlio mio!* Tu, croce mia, bevi ancora del mio calice* e soffri per i tuoi figli: non lasciarli soli! (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Ora dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Tu, figlio mio, dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e della Mamma Mia Divina e donalo al mondo. NON RESTATE STUPITI DI CIO' CHE DICO: LE MIE PAROLE SONO VERITA', VIA E VITA. Ecco, figli miei, io mi sono donato nella Mitezza e nella Povertà del Padre:* voi donatevi con carità al mondo.* PREGATE sempre per il mio Piccolo Giovanni,* cioè per il Papa, E BEVETE CON LUI IL CALICE DELLA SOFFERENZA.* Ora accostatevi al mio Banchetto e festeggiate con me la mia Pasqua. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, figli miei! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA, figli miei, PERCHE' E' SANGUE DI ETERNA. Ecco, spose mie, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo e non voglio perdervi! Mi poggio su di voi perché siete LE MIE COLONNE VIVE dell'AMORE DEL PADRE: non lasciatemi solo nell'Orto degli Ulivi ma fatemi compagnia, figli cari! E tu, figlio santo, Sacerdote della Verità e dell'Amore, non temere niente e nessuno, tu mi dai gioia e letizia: figlio mio, vai avanti, non fermarti, guida le tue pecorelle alla LUCE DEL PADRE. Ora vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. E tu figlio Mario, tu figlio Pasquale, legate la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù! sei grande, Gesù: sei grande seduto sulla Roccia del Padre! Ti amo, Gesù! (4) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò e lodate con me il Padre: Lodato sempre sia il Padre Altissimo".

5) Ven 1/3/96, ore 10.40, in crocif, orale:

"Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Figli miei, avete perso il senno, state scandalizzando i miei piccoli figli, non vagate di qua e di là senza una meta. Non rifiutate l'Amore, voi volete cambiare il mondo ma ciò che è stato creato CON AMORE voi non lo potete cambiare CON LA DIVISIONE E L'ODIO. Figli, io sono Amore Infinito e sapete bene che l'Amore non si può distruggere, voi non volete amare ed i vostri progetti sono basati sull'odio e non possono reggere. Figli, voi con i vostri modi state sporcando il mio Paradiso sulla terra. Figli miei, cambiate i vostri modi di fare ma soprattutto cambiate i vostri cuori, siate docili ed amate: solo se amate ed invocate la Luce dello Spirito Santo riuscite a camminare sulla mia Via e troverete pace. Tu, figlia mia, Piccola Croce, prega sempre per i tuoi figli. Ora, figlia mia, io mi poggio ancora sul tuo cuore: lo vuoi ancora? (Giu) Sì, mio Signore e Dio! (e si trova quattro buche-ferite ai piedi) - (Ge) Grazie, figlia mia! Vi amo tutti e vi benedico con la Croce. Amen (4)".

6) Dom 3/3/96, ore 15.40, a casa, more solito

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm/Add) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Mamma, perdonami se non sono potuta venire a Sofferetti. (Imm/Add) Figlia mia, non temere questo, ma soffri per l'umanità che trafigge il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù.* (Giu) Mamma, c'è ancora sangue intorno a te e tu grondi* lacrime di sangue! (I/A) Sì, figlia mia, grondo lacrime di sangue perché altri flagelli si abbatteranno sull'umanità, tu accetta i chiodi* del mio Gesù e bevi i calici* amari.* (Giu) Sì, Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, consolali tu col tuo Cuore di Mamma perché io non lo so fare: sono debole! (I/A) Non temere, figlia mia, la Grazia del mio Gesù è su di te. Ringrazio voi, creature mie, che vi inginocchiate alla mia presenza. Ringrazio voi che venite a consolare il mio Cuore di Mamma trafitto da mille dolori: il vostro Rosario è gradito a Dio Padre. Ora immolatevi anche voi per il mio Gesù e tu, croce mia, immolati ancora: soffri per l'umanità! (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza! (I/A) Shalom (10). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio* e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli miei, PREPARATE i vostri cuori alla PASQUA del mio Gesù: IMITATELO CON LA CROCE E PER LA CROCE. Figli miei, cambiate i vostri cuori, amate e perdonate sempre coloro che vi trafiggono, distaccatevi dalle cose del mondo. E voi, figli di questa valle (= da Sofferetti all'intera Sibarite), convertite i vostri cuori alla Croce, spezzate le catene di satana che vi portano alla perdizione e alla morte. Figli miei, in questi ANNI DI VISITAZIONE io sto portando a voi il Pane Vivo del mio Gesù, ma i vostri occhi sono chiusi: non vogliono guardare la Luce di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Io vi invito come Mamma della Croce alla carità e all'amore. Figli miei, FERMATEVI SULLA ROCCIA DI PIETRO E ASCOLTATE IL VANGELO DEL MIO GESU'. E voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, PREDICATE con amore il Vangelo della Verità, legatevi ad esso e non staccatevi: ALLONTANATE I FLAGELLI CON L'AMORE E CON LA PREGHIERA. E tu, croce mia, immolati sempre per i peccatori, consola il Cuore del mio Gesù e il mio Cuore col tuo soffrire. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Figli miei, ora vi lascio, ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Tu soffri ancora, croce mia! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nella Verità del Vangelo. Figli miei, grazie per essere venuti a consolare il mio Cuore Trafitto. (Giu) Mamma, perdonami se non sono venuta a Sofferetti. (I/A) Non temere, croce mia, soffri per l'umanità. Lode (6). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera): O IMMENSO TABERNACOLO DELLA LUCE del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO, inebria l'anima mia con la Santa Rugiada della tua Infinita Misericordia. Amen".

7) Mar 5/3/96, ore 7.30, a casa, orale:

"Shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, il mio Cuore di Mamma Immacolata ed Addolorata gronda sangue, vieni e prega con me. Figlia, aiuta il mio Gesù! (Giu) Ma come posso aiutarlo io che sono una misera peccatrice? (Imm/Add) Figlia mia, tu sei la corona luminosa del mio Gesù, non fermarti, vai avanti e fai pregare le tue fiammelle vive per l'umanità che si sta distruggendo perché il mio nemico sta confondendo con la sua nebbia. Figli miei, io ho bisogno di voi per combattere la battaglia finale perché è da Fatima che io ho promesso che il mio Cuore Immacolato trionferà, voi non temete niente e nessuno perché la Grazia di Dio è su di voi, ma non dimenticate il digiuno e la preghiera. Figli miei, altri flagelli si abbatteranno ma voi siate saldi e continuate la preghiera del Santo Rosario: preparate i vostri cuori alla Pasqua del mio Gesù. Tu figlio Mario, figlio santo, vai avanti e non fermarti dinanzi a niente e a nessuno: il Padre è con te ed ha bisogno di te e del tuo amore. Vi amo e vi benedico con la Croce della Vita Eterna. Amen (4)".

8) Giov 7/3/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Sei sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, l'Agnello Immolato, il vostro Gesù: figli cari, gioite e fate festa perché io sono qui in mezzo a voi a festeggiare la mia Pasqua! Tu, croce mia, soffri e accetta i chiodi,* bevi i calici che mi stanno offrendo* in questo attimo: bevili,* figlia mia, e soffri per l'umanità. (Giu) Gesù, c'è ancora sangue* intorno a te e tu piangi lacrime di sangue!* (Ge) Figlia mia, non temere questo, ma guarda e non spaventarti!* (Giu) Gesù!* (Ge) Siediti.* (Giu) Gesù!* Gesù,* cos'è quel segno? (Ge) Tu continua a bere i calici.* figlia mia, è un flagello che si abbatterà* sull'umanità! (Giu) Gesù, perché c'è il Papa? e perché il suo abito è sporco di sangue?* (Ge) Non chiedermi troppi perché: perché non posso spiegarti tutto, figlia mia, bevi!* (Giu) Gesù, sono amari e sono ancora verdi!* (Ge) Lo so, figlia mia,* ma tu continua a berli e offriti per questi flagelli* che vedi. (Giu) Sì, mio Signore e mio Dio, trafiggi il mio cuore ma fermali: ferma questi flagelli! (Ge) Croce mia, sei tanto debole e mi chiedi di trafiggere il tuo cuore: quanta bontà, quanto amore mi danno queste tue parole! (Giu) Gesù, non sono capace di darti niente ma prendi il mio cuore e ferma questi flagelli!* (Ge) Ora continua a bere, creatura mia! Oggi mi voglio fermare con voi: voglio essere consolato da voi. Figli cari, io vengo in mezzo a voi a portarvi il mio Amore, la mia Pace, la mia Pasqua: ma siete in pochi a donarmi consolazione! Ah quanto pianto a vedere i figli perdersi!* Quanti figli Ministri* trafiggono il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma! Ah, figli miei,* vi amo tanto da versare ogni piccola goccia di sangue per ognuno di voi! Figli miei, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale: vi invito anche oggi* alla sofferenza e vi invito a pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Pregate, figli miei: pregate e consolate il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà.* Ecco, così io vengo a voi, piccolo e povero: VOGLIO DIVIDERE CON VOI LA MIA RICCHEZZA di PADRE, di FIGLIO e di SPIRITO SANTO. Ecco cosa voglio: VOGLIO FORMARE CON VOI LA FAMIGLIA DELLO SPIRITO SANTO. Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA'. ECCO, LA LUCE DEL PADRE E' SU DI VOI! Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo: tu, figlio mio, vai avanti con la tua mitezza e col tuo amore, bevi del Calice del Padre ed offrilo al mondo: è parola mia! Tu, croce mia, bevi ancora del Calice della Sofferenza e soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Ora dividi e unisci il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo e la Mamma mia Immacolata e Addolorata: mangialo e donalo al mondo. Tu, figlio mio, sposo mio, dona il tuo amore all'umanità: dividi e unisci il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo e la Mamma mia e donalo al mondo. Non scandalizzatevi, figli miei, di queste parole: sono io il vostro Gesù, il Gesù che è morto ed è risorto sul legno della Croce. Ora DIVIDI, figlio mio! Ecco, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo e la Luce dello Spirito Santo è qui: in mezzo a voi! Figli cari, non temete niente e nessuno, la mia Verità è qui: in mezzo a voi! Ora venite così come siete, piccoli e poveri, perché io vi ho scelti così e vi amo, vi amo, vi amo! Venite al mio Banchetto e gioite con il mio Amore. PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo, vi amo: FIGLI CARI, E' IL GRANDE MISTERO DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO e DELLA MAMMA MIA ADDOLORATA E IMMACOLATA. Non temete di queste mie parole: PRESTO molto presto COMPRENDERETE con la Luce dello Spirito Santo CIO' CHE IO VI STO RIVELANDO. Figli miei, io vi amo e vi do come guida il mio Piccolo Giovanni. Figli cari, seguite le sue orme, camminate con lui perché non sapete ancora colui che è in mezzo a voi chi è: io sono qui sono qui a parlare in mezzo a voi, ma voi non comprendete chi è il figlio Mario, il figlio santo. Ora, figli cari, io vi lascio, ma verrò ancora a spezzare il Pane Vivo con ognuno di voi. VOI ASPETTATEMI e PREGATE e CONSOLATE IL CUORE DELLA MAMMA MIA: PREGATE, FATE PENITENZA E DIGIUNATE. Vi amo tutti, figli cari! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo e con la Mamma mia Addolorata. Vi Bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Ora, figlio Mario, figlio Pasquale, legate la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. (Giu) Ti amo, Gesù: sei grande seduto sulla Roccia del Padre! (Ge) Figli miei, amate e perdonate e sarete grandi anche voi e verrete alla mia Destra! (Giu): Ti amo, Gesù! (3) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò nella Gloria del Padre E GIOIREMO NELLA PASQUA ETERNA! (Giu) Grazie, Gesù!"