Notizie da Sofferetti-24  n. 171

Lauria, 12 aprile 1996  

 

CAMBIARE il PATER E' CHIUDERE il 2000

con UNO SCISMA ORANTE

(non piace alla Mamma: vedi messaggio del 2/4/96 delle ore 15)

 

1) Lun 25/3/96, Annunciazione del Signore, ore 7.30, a casa, orale:

"Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Vieni, PIENA DI DIO, vieni e prega con me perché DIO E' CON TE e VUOLE IL TUO AMORE per SALVARE L'UMANITA'. Non meravigliarti di queste parole, figlia mia: Gesù ti ha scelta per questo compito, non cercarti spiegazioni perché non puoi comprendere. (Giu) Sì, Mamma! PRENDI TUTTO QUELLO CHE VUOI MA SALVA L'UMANITA'. (M) Figlia, dovrai soffrire molto ed accettare tutto quello che il Signore vuole da te: lo vuoi questo? (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia! Ora prega con me. (Giu) Sì, Mamma!

O PADRE MISERICORDIOSO ED ETERNO,

TU CHE CONSOLI I CUORI,

TU SOLO PUOI PRENDERE E LASCIARE ALL'UMANITA'

LA MISTICA VIGNA,

MANDA UN RAGGIO DELLA TUA LUCE SULL'UMANITA' SPENTA

ED ONDALA DELLA TUA PASQUA

AFFINCHE' LA LUCE DEL TUO AMORE

SIA IN TUTTI I CUORI E VI RESTI IN ETERNO.

(M) E' così,° figlia mia: la preghiera costante è ciò che fa vivere in comunione col Padre. Pregate sempre e non lasciate i Sacramenti della Comunione e della Confessione: guardate a Gesù in quegli attimi e pregate anche per i vostri crocifissori. Ora ti lascio, figlia mia, soffri per il tuo Gesù. (Giu) Sì, Mamma! (M) Benedico te e il mondo. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen Amen Amen Amen".

2) Mar 26/3/96, ore 7.30, a casa, orale:

 "Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figli miei, sono io, la vostra Mamma Immacolata e Addolorata. Figli, vi chiedo sempre di pregare secondo le mie intenzioni di Mamma. Figli, pregate e consolate il mio Cuore, non lasciatevi trascinare dal mio nemico. Figli, pregate per la Chiesa tutta affinché resti unita, molti pregano per i propri comodi dimenticando la volontà di Dio. Figli miei, non dimenticate che Dio è Luce, Amore e Verità e tutto viene da LUI, non potete servire due padroni e la vostra costruzione non può reggere se è fondata sulla sabbia. Figli miei, Piccoli Giovanni, pregate voi per i figli che credono di servire il mio Gesù e non si rendono conto che seguono la falsa luce: pregate e fate penitenza affinché nessuno si perda. Figli, il mio Cuore di Mamma gronda sangue per voi: vi amo tanto, figli miei! E tu, croce del mio Gesù, vai avanti con la Croce, non fermarti, io sono al tuo fianco, con te benedico il mondo. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen Amen Amen Amen".

3) Giov 28/3/96, ore 7.30, a casa, orale:

"Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni, consola il mio Cuore come tu sai fare, prega per i Grandi del mondo, figlia mia, perché altri flagelli sono posati (= eminenti) su di voi e sulla Chiesa. Figlia mia, il mio nemico vuole la guerra (= la festa promessa il 21/3), tu prega e fai pregare i Piccoli Giovanni. Non voglio spaventarvi, figli, con questa insistenza, ma siate sempre pronti e vigilanti, non staccatevi dalla Croce. Figli miei, il mio Cuore di Mamma gronda sangue per l'umanità, pochi sono quelli che mi offrono gioie, tu, figlia mia, porta sempre la Croce che ti è stata consegnata, sii forte per il tuo Gesù! figlia, anche se il carico è pesante pensa al tuo Gesù quanto ti ama e fallo amare anche tu, piccina mia; prega per i Sacerdoti, figlia mia, come tu sai fare (Giu) Sì Mamma! (M) Figlia, il tuo Sì consola il Cuore del mio Gesù che è tanto sofferente per l'umanità che non accetta il suo Amore. Ora soffri, figlia! (Giu) Sì, Mamma! (M) Vi amo e vi benedico con la Croce della Vita. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen Amen Amen Amen".Annota Giulia: "

4) Giov 28/3/96, ore 21.03, a casa, more solito:

"se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen.* Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto per riposare nei vostri cuori: gioite e fate festa, spose mie!* Tu, croce mia, bevi ancora i miei calici e soffri per l'umanità, sii forte ancora a portare la mia Croce. (Giu) Gesù, c'è ancora sangue intorno a te e i calici sono sempre misti: verdi* e rossi! (Ge) Figlia mia, tu bevili. (Giu) Aiutami, Gesù! (Ge) Ora siediti, sposa mia. (Giu) Gesù, perché piangi così? (Ge) Figlia mia, bevi i miei calici e soffri per l'umanità che non vuole ascoltare il mio grido.* (Giu) Gesù, aiutami, aiutami stasera, sono debole!* (Ge) Figlia mia, guarda: guarda questo calice! (Giu) Gesù, è diverso dagli altri! (Ge) Sì, sposa mia, è diverso ed è più amaro, ma tu bevilo per l'umanità.* Ecco, figli miei, io bevo questi calici attimo per attimo* per ognuno di voi! Questa creatura che voi vedete si immola e lo fa per amore mio.* Lo so, figlia mia, che è amaro ma continua a berlo, in pochi accettano di bere i calici ed io sono qui,* seduto sulla Roccia del Padre, ad implorare misericordia per l'umanità. Figli miei,* il mio Cuore gronda sangue perché altri flagelli si abbatteranno sull'umanità e sulla Casa del Padre mio.* (Giu) Gesù, trafiggi ancora il mio Cuore: prendilo ma salva l'umanità! (Ge) Figlia mia, il tuo amore è enorme, ma HO BISOGNO DI ALTRE ANIME CHE SI IMMOLANO in riparazione di tutte le offese. Figli miei, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale; lo so, è difficile per voi credere a queste mie VISITAZIONI,* ma io sono qui in mezzo a voi e le sofferenze che vedete attraverso questa mia creatura è una piccola parte di ciò che mi offrono attimo per attimo. Figli miei, sono io a parlare in mezzo a voi: ascoltate il mio grido e accogliete la mia Parola e donatela al mondo. Figli cari, VI INVITO A VIVERE QUESTA PASQUA CON LA CROCE. Figli cari, io non vi lascio soli, sono il vostro Gesù, il vostro Dio Uno e Trino e non vi lascio, creature mie, accogliete nei vostri cuori questi attimi di intimità con ognuno di voi perché io come un bambino vengo ad abitare nei vostri cuori e ho bisogno del vostro amore: ho bisogno delle vostre carezze! Figli miei, SARETE CONSOLATI PERCHE' LA MIA MISERICORDIA NON HA LIMITI, non temete, figli cari, ORA VIVETE CON ME QUESTA PASQUA ETERNA, IL RESTO VERRA' MAN MANO INVOCANDO L'AIUTO DELLO SPIRITO SANTO, figli miei, spose del mio Cuore Immacolato e Addolorato: sì, figli miei, non meravigliatevi di ciò che dico! Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, è così che io vengo in mezzo a voi: IN QUESTO pezzo di pane e IN QUESTO bicchiere di vino IO VI PORTO la mia Povertà e la mia Amicizia perché vi amo! Figli miei, vengo a rendervi FORTE/i perché i tempi che verranno saranno duri ed io vi chiamo PICCOLI GIOVANNI DELLA MIA PENTECOSTE: siate forti, siate piccoli, siate poveri, siate caritatevoli dell'Amore della Croce. Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA', DONALO AL MONDO: FALLO CRESCERE NELLA PASQUA ETERNA. Figli miei, non scandalizzatevi di ciò che sentite: io sono il vostro Dio Uno e Trino. Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo: tu, figlio mio, bevi del mio Calice d'Amore, di Povertà, di Carità e donalo al mondo.* Tu, figlia mia, bevi del mio Amore, della mia Povertà e soffri con la Croce e donalo al mondo.* Ora, figlia mia, fai dividere e unire l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e della Mamma mia Addolorata: donatelo al mondo e mangiatene tutti, (stavo mangiando senza spezzare) figlio mio, dividi e unisci: mangia dell'AMICIZIA DEL PADRE e donala al mondo. Ecco, figli miei, io mi sono donato NELLA POVERTA' del Pane e del Vino COME SEGNO di Amicizia e d'Amore, è così che io vengo in mezzo a voi: vengo ad UNIRE CIO' CHE E' DIVISO, vengo ad UNIRE CIO' CHE E' PERDUTO, vengo ad UNIRE CIO' CHE E' SMARRITO. Figli cari, LA PIENEZZA DEL PADRE E' IN MEZZO A VOI e vi chiedo scusa, figli miei, se resto a lungo a parlare, ma ho bisogno del vostro calore, ho bisogno del vostro amore e mi poggio su ognuno di voi con la Croce Santa: portatela con amore e fatemi compagnia nell'Orto degli Ulivi! Figli miei, non dimenticate i fratelli emarginati, non dimenticate i figli drogati e accogliete nei vostri cuori i figli che non conoscono la mia Verità: il mio Amore, la mia Luce. Figli cari, in questa Pasqua portate anime al mio Trono Santo. Pregate per i figli Ministri: pregate pregate pregate, figli miei! Ed ora accostatevi con amore materno al mio Banchetto: alla mia Pasqua Eterna. Figli cari, io vi amo, vi amo! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, spose mie, perché è Pane di Vita! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA.* Ecco, figli miei, io mi sono donato a tutti voi perché vi amo, vi amo, vi amo! Anche se i vostri cuori non hanno pienezza di convinzione IO MI DONO ALL'UMANITA' TUTTA perché SONO PADRE, FIGLIO E SPIRITO SANTO E LA MAMMA MIA ADDOLORATA E' CON ME. Figli miei, desidero ancora rimanere con voi, restate così e contemplate il mio Cuore che gronda sangue per ognuno di voi. Gioite gioite, figli miei! gioite, spose del mio Cuore Immacolato e Addolorato! pregate e guardate la Luce del mio Cuore! Lode Benedizione Amen! Lode Benedizione Amen! Lode Benedizione Amen! Pace a voi che restate nel mio Cuore. Pace a voi che soffrite per il mio Cuore. Pace a voi che siete perseguitati per il mio Cuore. Pace a voi che amate attraverso il mio Cuore. Pace a voi che vi donate per il mio Cuore. Pace a voi che soffrite per il mio Cuore (bis). Pace a voi, spose mie, che vi riunite in questo luogo a pregare per il mio Cuore. Figli miei, spose del mio Cuore, amate, perdonate e usate carità per coloro che vi trafiggono. RESTATE UNITI IN QUESTA PASQUA PERCHE' IO SONO CON VOI. Ora vi lascio, figli miei. GRAZIE PER AVER ASCOLTATO LA MIA PAROLA VIVA! VERRO' ancora in mezzo a voi COME LUCE ETERNA. Non temete, figli cari! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo e con la Mamma mia Addolorata. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Piccolo Mario, piccolo Pasquale, sposi miei, unite la Catena Santa e pregate con la mia PREGHIERA DI LUCE, DI PACE E DI VERITA'. (Giu) Sei grande, Gesù, seduto sulla Roccia del Padre! (Ge) Sì, figlia mia, sono grande perché amo: amate anche voi e sarete raggianti di Spirito Santo. Grazie, sposa mia: grazie per la Croce che porti. (Giu) Gesù, non sono degna di tutto questo! Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (5) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò e NELL'ATTESA CONSOLATE IL MIO CUORE CON LA SOFFERENZA. (Giu) Sì, Gesù!"

5) Ven 29/3/96, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale:

"Parla Gesù al mondo. Figli miei, pregate e fatemi compagnia affinché l'amore sia pieno e mandi frutti preziosi. Sì, figli miei, io sono il vostro Signore e Dio ma chiedo con amore paterno il vostro aiuto: non lasciatemi solo nell'Orto degli Ulivi a piangere! Perché non ascoltare la mia Parola Viva? Figli, io soffro per ognuno di voi: non distaccatevi dal mio Amore perché senza di me non potete andare avanti! Figli, il mio Cuore è straziato perché ancora non volete capire: IO HO PROMESSO CHE VERRO' MA VOI VI SIETE LASCIATI TRASCINARE DAL MIO NEMICO. Figli, quando ritornerete a casa io sono seduto sulla Roccia del Padre ad aspettarvi e questa Pasqua vi invito con voce di giubilo. Pregate e vigilate, figli miei: non restate con la porta chiusa, non date ascolto al mio nemico! E voi, figli Ministri, stringetevi alla mia Croce ed implorate misericordia al Padre. Tu, croce mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì Gesù! (Ge) Figlia mia, ti amo: sei il mio gioiello preferito! (Giu) Gesù, non sono degna di questo! (Ge) Vieni, figlia, BENEDICIAMO IL MONDO CON LA MIA CROCE nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen Amen Amen Amen".

6) Dom 31/3/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (I/A) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Mamma,* perché piangi così? Mamma, c'è sempre sangue intorno a te!* (I/A) Figlia mia, soffri anche oggi* e bevi anche oggi i calici misti* per il tuo Gesù, accetta questi chiodi,* figlia mia, per l'umanità* che non vuole* ascoltare la Parola Viva del mio Gesù, i vostri occhi* non vogliono guardare la Croce Santa e vi rifugiate nelle cose del mondo:* figlia mia, Piccola Croce, immolati tu!* (Giu) Mamma, sono amari* i calici! Mamma, in questa giornata metto nel tuo Cuore Trafitto e Addolorato tutti quelli che si affidano alle mie preghiere.* Mamma, non lasciarci, ma portaci a Gesù così come siamo! (I/A) Figlia mia, vengo per questo: VENGO a CORREGGERE I VOSTRI ERRORI e A PORTARVI SULLA VIA-MAMMA. Ora bevi* e immolati!* (Giu) Sì, Mamma!* (I/A) Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (13). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, VI PORTO IL FRUTTO DEL MIO GREMBO perché VENGA AMATO, ADORATO E GLORIFICATO DALL'UMANITA'. Figli cari, VI PORTO LA PAROLA VIVA DEL MIO GESU' affinché I VOSTRI OCCHI VEDANO LA LUCE DEL VANGELO: NON PROSTRATEVI A DII CHE NON POSSONO DONARVI LA VITA ETERNA. Figli miei, io vengo in mezzo a voi mandata da Dio ad APPORTARE ad ognuno di voi il Pane Vivo del mio Gesù: LA CROCE ETERNA. Figli Ministri, voi, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, ANNUNCIATE IL VANGELO DEL MIO GESU': ANNUNCIATELO AL POPOLO, ANNUNCIATELO AI VOSTRI CUORI e con convinzione, umiltà e carità PRATICATELO CON VERITA', figli miei! ELARGITE I VOSTRI CUORI ALLA CROCE SANTA perché SOLO PREGANDO POTETE FERMARE I FLAGELLI CHE SONO SU DI VOI! Figli miei, in questo Giorno di Verità, di Luce e di Povertà, io vi invito a rinnovare i vostri cuori alla Croce: PREPARATEVI con la lucerna accesa AD ACCOGLIERE IL MIO DIVINO FIGLIOLO che VIENE IN MEZZO A VOI. Figli miei, vivete il Vangelo di questa giornata e seguite il mio Gesù: fategli compagnia nell'Orto degli Ulivi! Figli cari, io non vi abbandono: sono ancora qui in mezzo a voi a portare la Verità e la Parola Viva del mio Gesù. RESTATE UNITI, figli cari, in questa Pasqua: RESTATE UNITI AL MIO CUORE IMMACOLATO E ADDOLORATO perché IO VEDO CIO' CHE VOI NON VEDETE, IO SENTO CIO' CHE VOI NON SENTITE e VOI, figli miei, SIETE IN GRAVE PERICOLO perché SIETE LEGATI ALLE COSE DEL MONDO e NON VOLETE ACCETTARE LA CROCE QUOTIDIANA. Figli cari, figli miei, Piccini del mio Cuore, ELARGITE LE BRACCIA ALLA CROCE e LASCIATEVI CROCIFIGGERE COL MIO GESU'. Seguite la sua orma, figli cari! Pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: pregate e non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi! Figli miei, sappiate che IL MIO PROGETTO VIENE DA FATIMA, SI ADEMPIRA' IN QUESTO LUOGO E NEL MONDO INTERO: NULLA E NESSUNO PUO' CANCELLARE IL PROGETTO DI DIO PADRE, DIO FIGLIO E DIO SPIRITO SANTO. Figli miei, vi invito a vivere questa Pasqua pulendo i vostri cuori con i Santi Sacramenti della Confessione e della Comunione Riparatrice. Ora vi lascio, ma verrò ancora, figli miei, a portarvi la Parola Viva del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nella Parola Viva del mio Gesù. Lode lode lode lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Tu, croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma, ma stammi vicino!"

7) Lun, 1/4/96, ore 7.30, a casa, orale:

 "Shalom shalom shalom shalom. Figlia mia, vieni, consola il mio Cuore: prega con me! Coraggio, croce mia: sei pronta a soffrire ancora per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, guarda l'UMANITA' CHE RIDE DEL MIO GESU'! e soffri per loro. Figlia, guarda LA CHIESA TUTTA! (Giu) Mamma, sostienila tu. (M) Figlia mia, per questo stai soffrendo. (Giu) Mamma, FAMMI SOFFRIRE DI PIU' ma NON PERMETTERE CHE LA CHIESA CROLLI! (M) Ah, figlia mia, come sei paziente e buona! sei così semplice che non vorresti che nessuno soffrisse. (Giu) Mamma, non capisco ciò che vuoi dire! (M) E' meglio così perché sei piccola come Gesù ti vuole, ma ora prega e soffri per ciò che hai visto (= le due visioni sullo stato dell'umanità e della Chiesa). Figlia, il mio Gesù si poggia sul tuo cuore: lo vuoi ancora? (Giu) Sì, Mamma, lo voglio.^ (M) Grazie, figlia mia! coraggio, vai avanti, io e Gesù siamo vicino a te. (Giu) Mamma, non lasciatemi sola! (M) Non spaventarti, figlia! Ora vi benedico con la Croce del mio Gesù nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen. Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria".

8) Mar 2/4/96, ore 7.30, a casa, orale

"Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia, vuoi ancora soffrire per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, vuoi ancora soffrire per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, vuoi ancora soffrire per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Vai avanti! Ti benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

Fare esprimere dalla Madonna o da Gesù la formula gradita da loro del Pater!

Alle ore 15 viene la Mamma Celeste con le risposte. Giulia le scrive sotto dettatura. La grafia riguardante la recita del Pater è nitida e più perfetta delle altre due parti del messaggio, come pure di tutti quelli che riceve in questo modo orale e in dettatura: c'è, cioè, solennità e più assistenza anche nello scrivere. Ecco il messaggio:

"Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni ancora. (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, vuoi soffrire ancora per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia mia, vuoi soffrire ancora per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia mia, vuoi soffrire ancora per il tuo Gesù? (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia mia! (Giu) Mamma, devo chiederti una cosa: mi puoi rispondere? (M) Sì, figlia. (Giu) Don Mario vuole sapere se va bene la modifica del Pater (nota: Giulia non esplicita le due domande, ma la Madonna rispondendo si riferisce alle mie due domande). - (M) Figlia, alla PRIMA DOMANDA non do risposta, uso il silenzio, e perché, figlio Mario, tu sai perché non rispondo; alla SECONDA rispondo:

PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI, SIA SANTIFICATO IL TUO NOME, VENGA IL TUO REGNO, SIA FATTA LA TUA VOLONTA' COME IN CIELO COSI' IN TERRA. DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO E RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI COME NOI LI RIMETTIAMO AI NOSTRI DEBITORI E NON CI INDURRE IN TENTAZIONE MA LIBERACI DAL MALE. AMEN.

Figlia, ora soffri e prega anche per questo! (Giu) Sì, Mamma! (M) Vi amo e vi benedico con la Croce. Amen Amen Amen Amen".

 

10) Merc 3/4/96, ore 7.30, orale:

"Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni! (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, vuoi CONSOLARE ancora il Cuore del tuo Gesù CON LA SOFFERENZA? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, vuoi AMARLO ancora ATTRAVERSO LA SOFFERENZA? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia mia, vuoi AMARE il tuo Gesù e i tuoi fratelli ATTRAVERSO LA SOFFERENZA DELLA CROCE? (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia mia! Ti benedico con la Croce della Vita. Amen Amen Amen Amen".

11) Giov 4/4/96, 4 estasi in 4 ore diverse, orali i messaggi

A) ORE 7.30: "Shalom shalom shalom shalom. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, vieni! (Giu) Sì, Mamma! (Ma) Figlia, vuoi ancora SERVIRE il tuo Gesù IN CIO' CHE LUI TI CHIEDE? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, vuoi PORTARE LA CROCE del tuo Gesù PER I TUOI FRATELLI? (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, RINUNCI AL MALE^ per i tuoi figli? (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia! Vai avanti e soffri per l'umanità. Vi benedico con la Croce della Vita. Non temere, figlia mia, non ti lascio! Amen Amen Amen Amen".

B) ORE 9: "Vieni ancora, figlia mia! VUOI SOFFRIRE per IL PICCOLO GIOVANNI, cioè per il Papa? (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia mia, soffri con amore! (Giu) Sì, Mamma! (M) Ti benedico con la Croce. Amen Amen Amen Amen".

C) ORE 10: "Vieni ancora, figlia mia! (Giu) Sì, Mamma! (M) Figlia, sia lodato Gesù Cristo, non temere, sono sempre io: la Mamma Addolorata. Figlia, VUOI SOFFRIRE ANCORA per I FIGLI MINISTRI e PER LA GIORNATA DI OGGI? (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia mia: i tuoi Sì consolano il Cuore di Gesù. Ora riposati. Ti benedico con la Croce. Amen Amen Amen Amen".

D) ORE 13.45: "Vieni ancora, figlia, a CONSOLARE IL CUORE DEL TUO GESU' che SOFFRE TANTO PER LA CHIESA TUTTA: figlia, amalo e consolalo! (Giu) Sì, Mamma! (M) Grazie, figlia mia! Ti benedico con la Croce. Amen Amen Amen Amen".

12) Giov 4/4/96, ore 21.04, a casa, more solito: COME ALL'ULTIMA CENA

"Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Figli miei, sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto anche oggi in mezzo a voi: figli miei, gioite* e fate festa perché io voglio riposare con voi! Tu, croce mia,* bevi ancora i miei calici misti, bevili e soffri ancora per l'umanità.* (Giu) Gesù, sono enormi questi calici! tu sei sporco di sangue, Gesù, e c'è sangue* intorno a te anche oggi!* (Ge) Non temere,* piccina mia, soffri* e bevi i calici di questa giornata.* (Giu) Sì, Gesù! Gesù, posso chiederti una cosa? (Ge) Sì, figlia mia! (Giu) Cos'è il segno che è sulla fronte? Don Mario vuole saperlo: è un 3 oppure un 5? (Ge) Figlia mia, è un 3: STRINGETELO AI VOSTRI CUORI! (Giu) Gesù, non sono degna di questo! (Ge) Tienilo nel tuo cuore e nel Silenzio della Croce: portalo, figlia mia!* (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ecco, figli miei, sono qui anche oggi: sono solo nell'Orto degli Ulivi! Cosa posso dire in questa serata? Figli miei, vi guardo* col Cuore straziato! Figli miei, vi chiedo scusa ancora una volta se mi fermo a parlare, ma vi supplico: ascoltate il mio lamento di dolore! Figli miei, IO VI GUARDO e DESIDERO che ANCHE VOI MI GUARDIATE: guardatemi perché sono qui dinanzi a voi nell'Orto degli Ulivi a piangere per l'umanità! Voi, Figli Ministri, COSA VOLETE FARMI ANCORA? VOLETE ASCOLTARE IL MIO GRIDO o PREFERITE IL MONDO? VOLETE ABBRACCIARE LA MIA CROCE o PREFERITE LA RICCHEZZA DEL MONDO? Ah, figli miei! come sono triste! come sono solo! ma oggi mi fermo in mezzo a voi a guardare i vostri occhi; figli miei, restate così come siete: come io vi ho chiamati. Tu, figlio Mario, Sacerdote eterno, Sacerdote santo, sii paziente sempre con le tue pecorelle e raduna anche i pastori che hanno dimenticato la mia Verità, la mia Luce e la mia Via. IO SONO SEDUTO SULLA ROCCIA DEL PADRE e STO ASPETTANDO IL MIO CALICE: LO BEVO PER OGNUNO DI VOI perché mi siete cari: VI HO AMATO DA SEMPRE e VI AMO ANCHE QUANDO SBAGLIATE! Figli miei, TALE DEVE ESSERE PER VOI L'AMORE CHE OFFRITE AI FRATELLI. RICONCILIATEVI gli uni gli altri, AMATE e PERDONATE, figli miei: RINNEGATE IL MALE e ACCOSTATEVI ALLA MISERICORDIA DEL PADRE MIO. Tu, figlio Pasquale, accostati ancora di più alla mia Croce: figlio mio! figlio mio! figlio mio, dovrai soffrire ancora anche tu, ma accostati alla Croce col cuore aperto. Tu, croce mia, resisti ancora per amore mio! (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Io non ti abbandono: sono qui! ma, figli, pregate, pregate con sincerità di cuore: io ho bisogno di essere consolato, ho bisogno del vostro amore! Figli miei, non lasciatevi tentare dal Maligno, pregate pregate e consolate il Cuore della mia Mamma* che è trafitto dai dolori nel vedere voi che cadete nella rete del mio nemico! Figli miei, perdonatemi se resto a lungo in mezzo a voi, ma NON FUGGITE COME I MIEI DISCEPOLI, ALMENO VOI RESTATE UN PO' COSI' A FARMI COMPAGNIA:* GUARDATE IL MIO CUORE!* (Giu) Gesù, quanto soffri!* (Ge) Bevi ancora,* figlia mia!* Ecco, figli miei, ora preparatevi al PANE DELL'AMICIZIA, accostatevi con mitezza e povertà. Tu, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, così io vengo in mezzo a voi: anche stasera vengo a portarvi la mia Ricchezza nel Pane e nel Vino. PADRE, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA': FALLO CRESCERE NELL'AMORE DELLO SPIRITO SANTO E DONALO* AL MONDO.* Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo: figlio mio, bevi il mio Calice e donalo al mondo. Tu, figlia mia, bevi il Calice del mio Amore e donalo al mondo.* Ora, figlio santo, spezza e unisci IL REGNO del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Tu, croce mia, cibati della mia Carne:* donala al mondo e falli crescere nella mia Povertà. Ecco, io mi sono donato nella Povertà del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e in questa giornata chiedo anche a voi di donarvi nella Povertà e nella Ricchezza del Padre. Figli miei, è dolce stare in vostra compagnia: fatemi abitare in ognuno di voi! Ora preparatevi al Banchetto Nuziale: figli miei, venite e gioite col Maestro che è qui in mezzo a voi! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' LA MIA EREDITA' CHE VI DONO. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei, ora siamo un'unica famiglia perché io sono in voi: restate sempre uniti al mio Amore, al mio Vangelo, alla mia Verità. Spose mie, NON INDIETREGGIATE dinanzi alla CROCE DELLA VITA! E' bello stare qui con voi: fatemi compagnia, figli miei, e guardate il mio Cuore! (Giu) Gesù, sei grande seduto sulla Roccia del Padre! (Ge) Figli cari, ora io vi lascio, ma verrò ancora e mi fermerò con voi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Ora, piccolo Mario, piccolo Pasquale, unite la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù! sei grande, Gesù! (Ge) Sì, figlia mia, sono grande perché amo: amate anche voi col cuore e sarete raggianti di Spirito Santo. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (5) (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò: IO VERRO' NELLA PIENEZZA DEL PADRE.

13) Ven 5/4/96 LA PASSIONE DI GESU'

ORE 6.27: Giulia viene chiamata nella stanza dell'altare ma sola e a porta chiusa come ogni venerdì. Le compare il Lentini. Che ha detto? le chiede dopo il marito: "Di pregare con lui, di restare un poco e di consolare Gesù e poi ha detto che i chiodi erano pronti e sono arrivati". Sono le 6.38: alla comparsa dei chiodi Giulia lancia un forte grido. Si mettono a sanguinare le ferite ma non vengono asciugate. Anche il Lentini grondava sangue.

ORE 7.10: I° attacco di satana.

Giulia è ancora nella stanza dell'Altare ma con la porta aperta e Franco, il marito, pronto a registrare. Si presenta satana nudo e vorrebbe essere guardato minacciando che si sarebbe preso Franco Sola. Giulia risponde: "Vai via! vai via! non è vero quello che dici! non è vero! tu non lo tocchi a Franco! vai via! In nome e potere della Croce vai via! Non ti guardo e non ascolto quello che dici".

ORE 7.20: II° attacco di satana.

E' ancora nudo e vuole essere guardato. Giulia: "Via via! Non ti guardo! In nome e potere della Croce vai via, vai via! (A satana che le diceva che Gesù e la Madonna l'avevano abbandonata, dice): Non è vero, non mi hanno abbandonato: Gesù mi ama! Gesù mi ama! Gesù mi ama! Vai via, vai via! Non ti guardo!" Si va quindi a mettere a letto nella stanza matrimoniale e tutta la Passione si svolge qui come ogni anno. Questo particolare non è senza senso: il peccato originale si è azzeccato e si trasmette per via generativa e conseguentemente Gesù Nuovo Adamo con Maria Nuova Eva dovrà correggere la RADICE marcia della vita. E' la profezia di Lourdes: "IO SONO L'IMMACOLATA CONCEZIONE". E' quanto promette Fatima e quanto si legge nei messaggi di Giulia da parte dei Due Cuori che si presentano Cuori Immacolati e Addolorati per la Nuova Generazione: LA VIA MAMMA: LA VIA DELLA VITA NELLA LUCE.

ORE 8.20: GESU'

"(Giu) Perdonami se ti chiedo di glorificare, ma se puoi farlo.* (Ge) Non temere, sono io. Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Gesù, l'esserino ha detto che mi abbandonate. (Ge) Non temere, figlia mia, ma vedi: sono qui a consolarti! Coraggio, anima mia, sali anche tu il Monte con me! (Giu) Sì, Gesù!* Tu stai soffrendo! Non preoccuparti, io cerco di aiutarti, Gesù, ma, ti supplico, non abbandonare la mia anima nel buio di satana! (Ge) Figlia mia, sono qui per questo per ringraziarvi di ciò che offrite al mio Cuore: mi date sollievo con le vostre preghiere e io non posso abbandonare anime che mi riconoscono. Fatemi compagnia, spose mie!"

ORE 8.40: LA MAMMA

"(Giu) Mamma, Mamma, perdonami se ti chiedo di glorificare. (M) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, quanto ti costa il Sì donato* per il tuo Gesù! (Giu) Mamma, è bello soffrire per amore, ma tu non lasciarmi! (M) No, figlia mia, bevi ancora i calici* per l'umanità che rinnega il mio Gesù.* (Giu) Mamma, sono amari!* (M) Bevili, figlia mia, e consola il tuo Gesù. Sii forte, figlia mia, che sentirai i dolori dei chiodi ancora una volta!* (Giu) Sì, Mamma!* (2°grido) - (M) Figlia, reggi ancora e consola il tuo Gesù. (Giu) Sì, Mamma! (M) Creature mie, mi rivolgo a voi con amore materno: ricordatevi del mio Gesù che soffre per ognuno di voi, consolatelo anche voi con l'amore e con la preghiera costante".

ORE 9.20: LA MAMMA

"Sono io. Sia lodato Gesù Cristo. Figlia mia, bevi ancora i calici che stanno offrendo al mio Gesù, bevili* e soffri. (Giu) Sì, Mamma! Cosa stanno facendo a Gesù? VEDO UN MARE DI SANGUE! (M) Figlia mia, Gesù soffre per ognuno di voi,* tu aiutalo: accetta ancora i dolori nelle sue e nelle mie carni:* accettali, figlia mia!* (Giu) Sì, Mamma!* (3° grido)* (M) Bevi i calici, figlia mia: bevi i calici e soffri ancora! Non temere, io sono qui dinanzi a te: non ti lascio! LE TUE SOFFERENZE CONSOLANO IL CUORE DI GESU': GUARDA, figlia mia, QUANTE ANIME STAI SALVANDO COL TUO SI': CON LE TUE SOFFERENZE! (Giu) Trafiggetemi ancora e salvate anime! (M) Sì, figlia mia, grazie per la tua bontà. Non spaventatevi, creature mie, per le grida della Piccola Croce, ma i chiodi sono enormi e le sue forze sono poche".

ORE 9.55 GESU'

"(Giu) Perdonami se chiedo sempre di glorificare, se puoi farlo. (Ge) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, soffri ancora* per amore mio. Ora guarda, ma non spaventarti di ciò che vedi, io sono qui dinanzi a te, figlia mia! (Giu) Gesù, Gesù, che significato ha? (si sente uno strappo) PERCHE' IL PAPA NON HA PIU' IL SUO ABITO? Gesù, puoi spiegarmi ciò che vedo? PERCHE' IL PAPA NON HA PIU' IL SUO ABITO? Gesù, LE SUE VESTI SONO STRAPPATE! (lo vede infatti nudo) (Ge) Figlia mia, prega per ciò che vedi: ancora non posso spiegarti il significato di ciò che vedi. (Giu) Sì, Gesù, dimmi cosa devo fare! (Ge) Spose mie, restate sempre uniti e pregate sempre: pregate col cuore! Figli miei, sappiate che altri flagelli si abbatteranno sull'umanità ed io mi poggio su ognuno di voi: voi siate forti, amate e perdonate! Figli miei, consolate il Cuore della mia Mamma Addolorata. Tu, croce mia, sii forte ancora: accetta le sofferenze e i calici che mi offrono. Non fermatevi, andate avanti, figli miei! IO SONO QUI SEDUTO SULLA ROCCIA DEL PADRE: VI GUARDO E IMPLORO MISERICORDIA AL PADRE".

ORE 10.40 GESU'

"(Giu) Gesù, perdonami se ti chiedo ancora di glorificare. (Ge) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Gesù, come sei sporco di sangue: grondi sangue per tutto, Gesù!* (Ge) Figlia mia, bevi ancora:* bevi ancora i miei calici!* (Giu) Sì, Gesù, ma aiutami tu, sono debole! (Ge) Non temere: sono qui dinanzi a te! PARLO a VOI GRANDI DEL MONDO: Io, il vostro Maestro e Dio, vi invito oggi a CAMBIARE i vostri cuori, fatelo con carità e umiltà, creature mie! Sappiate che senza di me siete polvere, non potete andare avanti ed io in questo giorno santo vi chiedo di amarmi: RICONOSCETEMI, figli cari! Tu, croce mia, invita i tuoi Piccoli Giovanni a pregare per le mie sante intenzioni: PREGATE PREGATE e IMPLORATE MISERICORDIA* MISERICORDIA AL PADRE e RIFUGIATEVI NEL MIO CUORE perché I FLAGELLI SI ABBATTERANNO ANCORA, figli miei!* Tu, figlio santo, figlio Mario, consola sempre il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma come tu sai fare.* Tu, piccola croce, soffri ancora* nel Silenzio della Croce. (Giu) Sì, Gesù!"

ORE 12.00 GESU'

"(Giu) Gesù!* Gesù, glorifica il Padre, perdonami. (Ge) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. (Giu) Gesù, grondi sangue ancora! Gesù, ho paura di non farcela!* (Ge) Non temere, creatura mia, sono qua io: resisti ancora!* (Giu) O Gesù!* (Ge) Oggi, figlia mia, soffri nel Silenzio della Croce. (Giu) Sì, Gesù! Gesù, PERCHE' MI MOSTRI IL PAPA SENZA LE SUE VESTI? Gesù, non reggo questa visione?* (Ge) Figlia mia, resisti ancora!* (Giu) Gesù,* ho paura di non farcela!* o Gesù, mi sento il cuore strappare!* (Ge) Resisti ancora: sono qui dinanzi a te! (Giu) O Gesù! Gesù,* cos'è questa visione?* sei il mio Gesù?* Rispondimi!* (Ge) Non temere, sono il tuo Gesù: sono il Gesù che è morto e risorto sul LEGNO della Croce: SUL LEGNO DOVE TU SEI POSTA a SOFFRIRE PER I TUOI FRATELLI, PER I TUOI FIGLI. Non temere: ce la farai! (Giu) Gesù, non mi danno? ce la faccio? (Ge) Sì, figlia mia, non temere! (Giu) Gesù, sono tremende queste immagini! (lungo pianto) Gesù, ho paura di non farcela: è enorme questo dolore! (Ge) Coraggio, anima mia, coraggio: GUARDA IL MIO CUORE! (Giu) Sì, mio Gesù! (Ge) Sostieni ancora, figlia mia, i dolori della Croce: sostienili nel tuo corpo nel silenzio! (Giu) GESU', SEI GRANDE! METTO NEL TUO CUORE TUTTA L'UMANITA': GESU', PERDONACI! PERDONACI, GESU'! IO MISERA PECCATRICE CHIEDO PERDONO PER TUTTA L'UMANITA'! TRAFIGGI ANCORA LA MIA CARNE: PERDONACI, GESU'!"

12.35 PREGHIERA DI GIULIA

(dopo aver ricevuto la Comunione)

"Gioisci anima mia! gioisci anima mia! CRISTO GESU' venuto ad abitare in me con la sua Dimora Santa, purifica il mio cuore, rendilo degno di CULLARE IL FIGLIO DI DIO FATTO UOMO. O LUCE BEATISSIMA, O RISTORO dell'anima mia, O IMMENSO PARADISO del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO, Lode Benedizione Amen! Lode Benedizione Amen! LODE BENEDIZIONE AMEN al FIGLIO DI DIO che ABITA DENTRO DI ME. Amen".

13.45 LA MAMMA

(Giu) Mamma, Mamma, Mamma, Mamma, Mamma! (M) Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, creatura mia, non spaventarti, dovrai soffrire ancora, figlia mia, non temere! (Giu) Sì, Mamma!* (M) Bevi questi calici per l'umanità:* figlia mia, bevili per tutti quei figli che non amano il mio Gesù che oggi con la sofferenza e la preghiera possono essere salvati.* (Giu) Mamma, tu grondi lacrime di sangue! (M) Sì, figlia mia, GRONDO LACRIME DI SANGUE perché LA CHIESA E' IN GRAVE PERICOLO e INVITO TE A SOFFRIRE ANCORA. (Giu) Sì, Mamma! (M) Ma fallo nel Silenzio della Croce.* (Giu) Mamma, CHE NE SARA' DEI FIGLI CHE NON ACCETTANO GESU'? (M) Ah, figlia mia, E' QUESTA LA SOFFERENZA PIU' GRANDE perché hanno occhi e non vogliono vedere, hanno il cuore e lo induriscono per non amare ed io grondo lacrime di sangue! Ma voi, Piccoli Giovanni, pregate e immolatevi per questi figli che non riescono a ritrovare la strada del mio Gesù. Il mio Cuore è trafitto! ah, figli miei, il dolore è atroce, ma nulla posso fare se non si aprono i cuori! Pregate voi e immolatevi, figli miei! Tu, soffri ancora, croce mia, nel Silenzio* della Croce. (Giu) Mamma, ho paura di non farcela: non lasciatemi! (M) Non temere, figlia mia: siamo qui!"

14.20 GESU'

"(G) Sono io: sì sono io, figlia mia, non temere! (Giu) Glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli. Amen. Figlia mia, fai bene a chiedere di glorificare. (Giu) Perdonami, Gesù, ma HO PAURA dell'ALTRO e ho paura di non farcela.* (Ge) Non temere, ce la farai! ECCO, BEVI DEL CALICE DELL'AMORE! (Giu) Grazie, Gesù!* (Ge) Ecco, figli miei, sono qui in mezzo a voi! E' UN'ALTRA PASQUA: E' PIENA, PIENA D'AMORE, DI LUCE DI SPIRITO SANTO per i figli che hanno dato la disposizione dei cuori, ma quelli che non si sono affidati non li lascio, non temere, croce mia! (Giu) Grazie, Gesù! (Ge) ABBIAMO CAMMINATO INSIEME UN'ALTRA PASQUA! Gradisco la vostra presenza, figli miei! IO COME PADRE, FIGLIO E SPIRITO SANTO DICO GRAZIE a te, figlio santo, per avermi elargito il tuo cuore: per avermi fatto compagnia! so che sei stanco, piccino mio, ma ti stringo forte al mio Cuore: grazie per essere venuto, figlio mio! E a voi, spose mie, benedico ogni vostro gesto e vi ringrazio di aver camminato con me questa Pasqua. Sappiate, figli, che in questa Pasqua vissuta ci sono ancora flagelli! non sono ripetitivo, figli miei, ma COME PADRE INVITO VOI ad essere PRONTI E PREPARATI per il GRANDE AVVENTO: Voi non sapete CIO' CHE IL PADRE STA PREPARANDO! gli uomini si affannano a fare preparativi senza guardare in faccia il Padre! Ah quanto soffro per questo! IO SONO INNALZATO sul LEGNO VITTORIOSO della PACE, della LUCE e della VITA ETERNA: ma gli uomini cosa fanno? Figli miei, non so cosa dirvi! Non mi mancano le parole, ce le ho, ma NON SO COSA DIRE ALL'UMANITA' che CORRE DIETRO ALLE COSE DEL MONDO, come CORRE SENZA GUARDARE IL LEGNO DELLA CROCE! Anche oggi SOFFRO NELLE TANTE CASE MIE: anche oggi soffro! MI FERMO A GUARDARE COL CUORE TRAFITTO! Guardo e vorrei essere tanto capito: vorrei essere amato e consolato! ma GLI UOMINI NON LO FANNO ed IO NON VI CONDANNO perché VI AMO: VI AMO TROPPO! IL MIO AMORE NON HA LIMITI, figli miei, ma MI DEVO FERMARE DINANZI ALLA VOLONTA' DEL PADRE. Non temete, NON MI FERMO, NON VI ABBANDONO, LE MIE PROMESSE NON VENGONO MENO: io ho abbracciato il Legno della Croce per la vostra salvezza e non vi lascio. Dicevo: DEVO FERMARMI DINANZI ALLA VOLONTA' DEL PADRE MIO perché TUTTO è NELLE SUE MANI ed IO DISPONGO DI CIO' CHE LUI VUOLE. Figlio Mario, Sacerdote della Luce, Sacerdote santo, IO METTO NELLE TUE MANI QUESTE CREATURE e IL MONDO INTERO. Non scandalizzarti di ciò che dico e se ridono di questo i tuoi fratelli: non scandalizzarti, presto comprenderanno la tua missione e chi sei. Figlio mio, dovrai soffrire anche tu, ma io sono qui: non vi lascio! VORREI GRIDARE AL MONDO ma SUSSURRO DOLCEMENTE che VI AMO, VI AMO, VI AMO! Figli miei, LA LUCE DEL MONDO VIENE RINNEGATA!* Quanto soffro! Chiedo perdono anche a te, croce mia se ti faccio soffrire! (Giu, con pianto) Gesù, non dire così! (Ge) Sì, figlia mia, chiedo perdono anche a te: queste tue piccole ferite, tu e gli altri che vedono esternamente, sembrano poche cose ma io che le segno col mio Dito Santo so quanto dolore provocano nel tuo corpo!* (Giu) Gesù, ti amo! (Ge) Lo so, figlia mia: lo so! Ora invito voi, spose mie, voi che siete qui alla mia presenza, a soffrire e vi chiedo IL Sì TOTALE ALLA CROCE. SIETE DISPOSTE, figlie mie, ad AMARE, a PERDONARE, a USARE CARITA', a SERVIRE IDDIO di CIO' CHE VUOLE DA VOI? (dopo il nostro Sì) Grazie, spose mie: il vostro Sì consola il mio Cuore. Soffri ancora, creatura mia! EFFONDO su di voi LA LUCE DELLA CROCE (stende le mani) col SEGNO TREMENDO del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO. Rimanete con me e fatemi compagnia!"

ORE 14.50 PREGHIERA DI GIULIA

(dopo il forte respiro della morte di Gesù)

"Gesù, ricordati di noi, miseri peccatori! Metto nel tuo Cuore l'umanità, la Chiesa tutta e i Sacerdoti: non abbandonarci, Gesù! Perdonami se sono debole: portami dinanzi al Padre! Non dimenticarti le tue Sante Promesse: facci vivere secondo la tua Volontà! Sei bello e sei grande sul Legno della Croce! Gesù, ricordati di noi e implora misericordia al Padre per l'umanità che non comprende la sua LUCE".

ORE 15.12 IL MESSAGGIO DEL RITORNO

"Sono io, il vostro Gesù: RITORNO A VOI NELLA PUREZZA^ DEL PADRE: ACCOGLIETEMI NEI VOSTRI CUORI e DONATEMI AL MONDO NELLA VERITA' DEL MIO VANGELO. Pace a voi!"

14) Pasqua, 7/4/96: UNA VISIONE A SCHIAVONEA e MESSAGGIO ALLA QUERCIA

A) La Visione a Schiavonea, alla Messa delle ore 7.30

Scrive Giulia: "7/4/96, ore 8 circa, Domenica di Pasqua, chiesa di Schiavonea. Durante la predica VEDEVO GESU' con la VESTE ROSSA e con la BANDIERA in mano con una grande luce e una marea di gente che era dietro di lui. GUIDAVA il suo popolo MAESTOSO e diceva: PACE BENEDIZIONE AMEN!"

B) Messaggio alla Quercia, ore 15.40, more solito:

(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (I/) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi ancora i calci del mio Gesù: bevili in riparazione di tutte le offese recate in questa giornata.* (Giu) Mamma, sei bella, ma c'è ancora sangue intorno a te!* (I/M) Non temere, figlia mia, è sangue di Misericordia* quello che vedi in questa giornata, ma tu bevili,* bevi i calici del mio Gesù: bevili, figlia mia!* (Giu) Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, consola i loro cuori e prendici per mano: non lasciarci! (I/A) Non temere, figlia mia, non ti lascio!* Shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom shalom (11). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi invito sempre a pregare per le mie intenzioni di Mamma. Figli miei, IL MIO GESU' E' RISORTO PER OGNUNO DI VOI: VOI, figli miei, SIETE CAPACI DI RISORGERE NEI VOSTRI CUORI? SIETE CAPACI DI AMARE E PERDONARE? SIETE CAPACI DI PORTARE LA PICCOLA CROCE QUOTIDIANA che IL MIO GESU' VI DONA? Figli miei, non lamentatevi, perché i vostri carichi sono leggeri, il mio Gesù ha accettato la Croce per ognuno di voi perché vi ama e se voi riusciste a capire quanto è grande l'Amore di Gesù per ognuno di voi: cosa fareste?! Figli miei, E' COSI' GRANDE L'AMORE DI GESU'per ognuno di voi che NON RIUSCISTE NEANCHE A GUARDARE IL LEGNO DELLA CROCE SENZA PIANGERE e in questa giornata come Mamma vi chiedo di accettare ogni piccola sofferenza per la salvezza dei vostri fratelli che non conoscono la Luce del mio Gesù. Figli miei, predicate la Parola Viva del mio Gesù: portate il Vangelo del mio Gesù ovunque andate. Figli cari, figli del mio Cuore, siate piccoli, siate poveri, siate caritatevoli. Amate e perdonate, figli miei, e stringete ai vostri cuori i figli emarginati, i figli drogati, i figli dispersi: accoglieteli nei vostri cuori come Gesù accoglie ognuno di voi e perdona ogni vostro peccato, ogni vostro errore perché vi ama, vi ama! Accostatevi ai Sacramenti della Comunione e della Confessione. Liberate i vostri cuori, figli miei, dal maligno: liberateli! spezzate le sue catene con la preghiera e con l'amore. Figli miei, io come Mamma vi invito ad amare: amate amate, figli cari, perché SOLO AMANDO SARETE RICONOSCIUTI COME FIGLI DI DIO. Ora vi lascio, ma verrò ancora a portare in mezzo a voi la Parola Viva del mio Gesù. SIATE PRONTI E VIGILANTI, figli cari, PERCHE' IL MIO GESU' VERRA' IN MEZZO A VOI! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nel Vangelo del mio Gesù. Tu, croce mia, bevi ancora i calici* del mio Gesù. Lode lode lode lode lode (5) Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen.

(Preghiera di Giulia in estasi) O LUCE RADIOSA, O TABERNACOLO VIVENTE DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, inebria l'anima mia con LA MITEZZA DEL TUO CUORE. Amen".