Notizie da Sofferetti-24  n. 172

Lauria, 27 aprile 1996  

 

"VENITE A ME e CAMMINATE CON GESU' E PER GESU'!"

(mess. alla Quercia del 24/4/96)

 

1) Giov 11/4/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, sono io, sono il vostro Gesù: sono venuto a riposare qui con voi. Tu, creatura mia, bevi ancora i miei calici e soffri ancora per l'umanità che trafigge il mio Cuore: bevi, figlia mia! (Giu) Gesù, i calici sono ancora amari: sono verdi e rossi! (Ge) Sì, figlia mia, ma bevili in riparazione di tutte le offese: accetta ancora i chiodi. (Giu) Sì, Gesù, c'è ancora sangue intorno a te e tu piangi lacrime di sangue! Gesù, sono io a farti soffrire? (Ge) No, creatura mia, è l'umanità, tu bevi i calici e soffri ancora. (Giu) Gesù, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere: sostienili tu perché io non lo so fare. (Ge) Sì, creatura mia, ora soffri e bevi ancora i miei calici in riparazione di tutte le offese. (Giu) Gesù, scusami se ti chiedo un altro perché: Perché c'è tutto questo sangue intorno a te? (Ge) Figlia mia, il sangue che vedi sono i flagelli che si abbatteranno sull'umanità perché non vogliono ascoltare il mio grido di Padre. Ora siediti, sposa mia, bevi ancora. (Giu) Gesù, è enorme questo calice! (Giu) Lo so, figlia mia, ma io mi poggio su di te con la mia Croce: figlia, sii forte ancora! (Giu) Gesù, cos'è quel segno? (Ge) Figlia mia, E' IL SEGNO CHE HAI VISTO IL VENERDI' SANTO: E' IL PAPA CHE VEDEVI SENZA IL SUO ABITO! (Giu) Gesù, puoi spiegarmi? (Ge) Prega, figlia mia, prega e fai pregare i Piccoli Giovanni. (Giu) Gesù, cosa succederà al Papa? (Ge) Guarda, figlia mia, ma tienilo nel tuo cuore. (Giu) Gesù, non puoi cancellare quel segno? (Ge) Ti ripeto, creatura mia: prega e fai pregare i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù, sia fatta la tua volontà. Ora bevi ancora del mio calice. Ecco, figli miei, io sono di nuovo qui in mezzo a voi vivo e reale: guardo i vostri cuori seduto sulla Roccia del Padre. Figli miei, cosa posso dirvi in questa serata? Siete convinti che io sono risorto e sono qui in mezzo a voi? Quanti di voi credono? Figli miei, siete in pochi, in pochi a credere nella mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Io mi servo di questa piccola creatura per parlare a voi, all'umanità, ma il mio Cuore gronda lacrime di sangue perché NELLA MIA CASA NON VENGO ASCOLTATO: NON VENGO ACCETTATO COME DIO E SIGNORE. Figli miei, quanto soffro! quanto poco sono amato! eppure ho donato tutto di me: ho elargito le mie braccia sul legno della Croce per ognuno di voi, ma voi cosa fate? correte dietro le cose del mondo che vi portano alla perdizione: alla morte. Figli miei, non è molto che io vi chiedo: vi chiedo soltanto di CONTEMPLARE IL MIO CUORE che gronda sangue per ognuno di voi. E a te, croce mia, chiedo ancora di sopportare i dolori della Croce, sii forte per la Chiesa tutta: accetta con amore misericordioso i dolori. (Giu) Sì, Gesù, ma stammi vicino che sono debole! (Ge) Non temere, croce mia, io sono qui per questo: VENGO PER PORTARVI AL TRONO DEL PADRE. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà. Ecco, così io vengo a voi: NELLA POVERTA' E NELLA GRANDEZZA DEL PADRE, siate piccoli, siate poveri, siate caritatevoli, figli miei, amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori. Figli miei, io sto toccando il cuore di ognuno di voi in questo attimo, anche se voi non volete ascoltare io lo faccio perché vi amo, vi amo ed imploro misericordia al Padre per ognuno di voi. Ora, PADRE, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA': DONALO AL MONDO NELLA PAROLA DEL MIO VANGELO. Ecco, figli miei, la mia Verità, il mio Amore è in ognuno di voi perché ascoltate la Voce del mio Vangelo: SIATE GRANDI NELLA POVERTA' DEL PADRE E NELLA MIA AMICIZIA, figli miei, spose mie! Ora, figlia mia, dai da bere al figlio santo: ecco, figlio mio, oggi in questa serata io rinnovo a te i dolori della mia Croce; figlio mio, figlio santo, porta le pecorelle smarrite al mio Trono: al mio Altare della Misericordia; figlio mio, io grondo lacrime di sangue per la Chiesa tutta; Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo, legatevi alla Croce Santa, non distaccatevi da essa, siate piccoli, siate poveri, siate caritatevoli, siate ricchi della mia Povertà e donate i vostri cuori: donateli, figli miei! sappiate che io sono qui in mezzo a voi vivo e reale; ora bevi, figlio mio! Tu, croce mia, bevi e soffri. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Dividi I DUE REGNI e uniscili nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo, figlia mia, e soffri ancora. Tu, figlio Mario, dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato nella Povertà e nell'Amicizia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: donatevi anche voi, figli miei, ai fratelli bisognosi e amate amate perché soltanto amando sconfiggerete il mio nemico. Figli cari, COMBATTETE CON LA MAMMA MIA L'ULTIMA BATTAGLIA! Ora accostatevi al mio Banchetto Nuziale, venite così come siete perché io non faccio alcuna distinzione di ognuno di voi: VI AMO COSI' COME SIETE, figli miei, perché conosco ogni cosa di ognuno di voi. Figli miei, vi chiedo scusa se mi sto fermando a parlare a lungo con voi ma voglio restare con voi perché vi amo e voglio essere cullato nei vostri cuori. Figli miei, creature mie, ho bisogno del vostro amore, del vostro Sì totale, perché i vostri cuori non sono molto accesi, ma io vi chiamo al mio Banchetto così come siete. Venite tutte, spose amate del mio Cuore: gioite e fate festa col Maestro! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, spose mie! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei, io mi sono donato a tutti voi: sì, figli miei! (anche gli amici di don Cesare) ora siamo un'unica famiglia col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Io mi dono perché vi amo, vi amo, vi amo anche se i vostri cuori sono poco accesi. Figli miei, io vi invito ad amare e perdonare coloro che trafiggono i vostri cuori. Io sono qui in mezzo a voi, figli cari, e gioisco in vostra compagnia: E' DOLCE ESSERE CULLATO perché IO SONO IL DIO BAMBINO e VOGLIO ESSERE CULLATO, ACCAREZZATO DA OGNUNO DI VOI. Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote dell'Amore e della Verità, guida il gregge, che è smarrito, alla mia Luce, alla mia Verità: conduci le pecorelle all'Altare Santo dell'Amore; sii forte ancora, figlio mio, perché altre persecuzioni verranno ma tu non temere, la mia Mano Santa è su di te, vai avanti, figlio mio: vai avanti nell'amore e nella carità! E voi, Piccoli Giovanni, portate la Verità del mio Vangelo e della Croce, camminate camminate, figli cari: andate avanti perché i flagelli si abbatteranno ancora sull'umanità ed io ho bisogno di voi, siate forti perché io non vi lascio! Figli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, pregate e non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi! Figli miei, è dolce stare con voi ma ora devo lasciarvi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Piccolo Mario, piccolo Pasquale, legate la Catena Santa e pregate con la mia Preghiera. (Giu) Sei grande, Gesù: sei grande seduto sulla Roccia del padre! (Ge) Sì, figlia mia, sono grande perché amo: amate anche voi e sarete raggianti di Spirito Santo. (Giu): Ti amo, Gesù! (6) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò, io verrò ancora a spezzare il Pane Vivo in mezzo a voi. Tu, croce mia, nell'attesa soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù!

(Preghiera): O Tabernacolo Immenso, o Luce Radiosa, consola l'anima mia, guidami alla Dimora Santa, fa' che il mio cuore riposi sull'Infinità della tua Croce. Amen!"

2) Ven 12/4/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

 "(Giu) Parla Gesù ai Grandi del mondo: - Figli miei, LA PASQUA che IO HO CAMMINATO CON I MIEI PICCOLI NON HA TOCCATO I VOSTRI CUORI, non perché io non vi amo, anzi vi amo tanto ed ho donato il mio Sangue per ognuno di voi: SIETE VOI che NON VOLETE ESSERE TOCCATI DAL MIO AMORE! FATE SCENE, VI TRASFORMATE PER FARVI NOTARE ma DENTRO SIETE SEPOLCRI VUOTI, SIETE COME LE MURA IMBIANCATE: I VOSTRI CUORI NON HANNO RESPIRO perché SIETE MORTI AI VOSTRI POTERI. Cosa cercate di fare? Quale pace portate ai miei figli? Io grido con voce di giubilo: FERMATEVI e CERCATE IL VOSTRO CUORE! Consultatelo ed almeno sentite il suo battito e poi cercatemi perché io sono vivo e risorto. Mi avete visto? Siete venuti al mio sepolcro, sì, io vi ho visti: eravate troppo presi per i vostri interessi che neanche vi siete ricordati di me! E voi, Grandi della Casa del Padre mio, DOVE AVETE LASCIATO LA MIA CROCE? VI RICORDATE CHE ANCORA ESISTE? Bene, figli, io mi ricordo di voi e vi amo: A VOI, VI LASCIO MEDITARE QUESTO MIO MESSAGGIO! Tu, croce mia, soffri ancora. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Vi amo e vi benedico con la Croce. Amen (4)".

3) Dom 14/4/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (I/A) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche oggi i calici* del mio Gesù e soffri ancora per l'umanità che non vuole ascoltare il grido del Vangelo: soffri, figlia mia, e immolati per i figli della perdizione, soffri* e bevi i calici che sono ancora misti:* verdi e rossi. Figlia mia, consola il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù che è tanto afflitto* dall'umanità. (Giu) Sì, Mamma, c'è ancora sangue intorno a te!* (I/A) Sì, figlia mia, c'è sempre sangue, tu prega* e bevi i calici e consola il tuo Gesù che soffre.* (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza: sono debole!* (I/A) Non temere, figlia mia,* bevi ancora dei calici.* (Giu) Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, consolali tu, stai vicino anche a quelli che non ti credono: Mamma, non lasciarli, aiutali a dare i primi passi affinché si possano avvicinare alla Croce di Gesù! Mamma, perdona anche me se sono debole: aiutami a camminare sulla via retta! (I/A) Non temere, figlia mia, vengo per questo: vengo per portarvi sulla via della Santità.* Ora bevi ancora!* (Giu) Mamma,* sono amari!* (I/A) Lo so, figlia mia, bevili per quelli che sono in questo luogo e non credono nella mia presenza. (Giu) Sì, Mamma!* (I/A) Shalom (14). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli miei, vi invito ad amare e a perdonare, vi invito a vivere il Vangelo del mio Gesù che io porto in mezzo a voi come Pane Vivo: figli miei, MANGIATE DI QUESTO PANE e CRESCETE NELL'AMORE DELLO SPIRITO SANTO che io porto in mezzo a voi. Figli cari, siate Piccoli Giovanni e credete al Vangelo del mio Gesù: NON ASPETTATE I SEGNI, figli miei, MA CREDETE IN PIENEZZA NELLA PAROLA VIVA del MIO GESU'. IO VENGO A PORTARE IL FUOCO DELLO SPIRITO SANTO perché DIO PADRE MI MANDA IN MEZZO A VOI ed IO PICCOLA ED UBBIDIENTE VENGO IN MEZZO A VOI perché VI AMO E VI VOGLIO SALVI. IO SONO LA MAMMA DELLA CROCE: LA MAMMA DEL GESU' che E' MORTO ed E' RISORTO per OGNUNO DI VOI. Figli miei, non indietreggiate dinanzi al Vangelo ma mangiatene, figli miei, e siate forti nell'Amore della Croce. Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, crescete nella Parola Santa del mio Gesù. Figli miei, amate e perdonate e usate carità, accogliete i miei Piccoli: accogliete la Parola del mio Gesù col cuore, figli cari, e donatela donatela al mondo. Figli miei, pregate perché i flagelli si abbattono sempre di più sull'umanità perché siete in pochi, figli miei, a pregare, in pochi a credere al grido del Padre. Figli miei, io grondo grondo lacrime di sangue per ognuno di voi perché siete in pericolo e non volete aprire i vostri occhi alla Verità della Croce. Figli miei, siate mamme, siate mamme anche voi del mio Gesù e implorate: misericordia! misericordia! misericordia! misericordia! misericordia al Padre affinché i flagelli si possano fermare. Figli miei, io grido* come Mamma* col Cuore Trafitto: ASCOLTATE IL GRIDO DEL PADRE, ascoltatelo perché siete in grave pericolo! Figli miei, io vi amo e non voglio perdervi, vi invito ancora una volta alla preghiera costante, accostatevi ai Sacramenti della Comunione e della Confessione. Figli cari, SIATE FORTI con GESU' NEL CUORE perché SOLO IL MIO GESU' PUO' ANNIENTARE LA MORTE e SCONFIGGERE IL MIO NEMICO. Ora, figli cari, vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Tu, croce mia, soffri ancora, soffri ancora e consola il mio Gesù. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Lode (8). Soffri ancora, piccina mia, per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma!"

4) Giov 18/4/96, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo nei secoli dei secoli. Amen.* Pace a voi! Sono io, sono il vostro Gesù, sono venuto a riposare nei vostri cuori:* offritemi un posto, figli cari! E tu, croce mia, soffri ancora, bevi i miei calici misti:* soffri per l'umanità che trafigge ancora il mio Cuore, figlia mia! (Giu) Sì,* Gesù, sono enormi questi calici,* e c'è sangue* intorno a te! (Ge) Non temere, figlia mia, per il sangue che vedi, immolati e bevi ancora i miei calici per l'umanità. (Giu) Sì,* Gesù!* (Ge) Ora siediti, creatura mia. (Giu) Gesù, perché piangi stasera? (Ge) Figlia mia, prega* e immolati per i peccatori, non temere! (Giu) Sì, Gesù! Gesù, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, aiutali tu: consolali tu col tuo Amore e con la tua Misericordia. (Ge) Sì, creatura mia, ma tu soffri e bevi ancora i miei calici.* (Giu) Gesù, sono amari:* aiutami tu a berli* perché io sono debole!* (Ge) Non temere, creatura mia, ce la fai, bevili e consola il mio Cuore.* (Giu) Gesù, perché piangi così stasera? cosa ho fatto di sbagliato?* (Ge) Non sei tu a farmi piangere, creatura mia,* tu soffri* e bevi ancora.* (Giu) Gesù, è sempre più amaro* questo calice!* (Ge) Sì, figlia mia, ma tu bevi.* Ecco, figli miei, questa sera sono di nuovo qui in mezzo a voi a chiedervi aiuto. Figli miei, spose mie, il mio Cuore è triste, ma non per voi: il mio Cuore gronda sangue perché altri flagelli si abbatteranno sull'umanità! Figli miei, NESSUNO MI ASCOLTA!* NESSUNO SI ACCORGE DI ME! Io sono qui in mezzo a voi vivo e reale, figli miei, ma quanti di voi accogliete la mia Parola? IL MIO CUORE GRONDA SANGUE PER LA CHIESA TUTTA! IO, IL VOSTRO GESU', IL GESU' CHE HA APERTO LE BRACCIA SUL LEGNO DELLA CROCE VIENE CACCIATO FUORI! Sì, figli miei, I FIGLI MINISTRI NEANCHE MI VEDONO PUR ESSENDO NELLA MIA CASA! MI VIENE CHIUSA LA PORTA IN FACCIA ed IO APRO ANCORA LE MIE BRACCIA SUL LEGNO DELLA CROCE e IMPLORO MISERICORDIA MISERICORDIA MISERICORDIA AL PADRE. Figli miei, spose mie, non preoccupatevi delle piccole croci quotidiane: portatele con amore, aiutatemi, figli miei, perché voi non conoscete i progetti del Padre e i flagelli che ancora si abbatteranno sull'umanità perché è incredula: non vuole accettare il mio Messaggio, il mio Vangelo, la mia Verità e corrono dietro le cose del mondo e si lasciano trascinare dal mio nemico. Figli miei,* ALMENO VOI che siete qui riuniti nella mia Piccola Casetta restate saldi, amatevi gli uni gli altri: SIATE LA FAMIGLIA DELLO SPIRITO SANTO. Vi chiamo così perché vi amo ed elargisco il mio Amore su ognuno di voi ma vi chiedo di restare piccoli e poveri e amate il mio Vangelo, la mia Verità e la mia Presenza in mezzo a voi. Figli miei, io piango piango lacrime di sangue per tutti voi perché vi voglio santi come io sono Santo. Figli miei, questa sera sono angosciato: il mio Cuore gronda sangue per l'umanità! Figli, non disperdetevi, non lasciatemi solo nell'Orto degli Ulivi: non lasciatemi solo, figli miei, ho bisogno di voi: ho bisogno del vostro aiuto, ho bisogno di anime che si immolano per la salvezza dell'umanità. Quindi, figli miei, non affaticatevi e non affannatevi per le cose del mondo; siate pacifici, figli miei, perché io vi do tutto quello che vi necessita, siate pacifici e non preoccupatevi per i vostri cari: io li raduno come mio gregge e li depongo al Trono del Padre, voi aprite i vostri cuori alla Sofferenza e alla Croce. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà: è così che io vengo in mezzo a voi, piccolo e povero, è così che dovete donarvi anche voi, figli miei. Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA'* E DONALO AL MONDO. Ecco, figlia, ora bevi di questo calice e donalo al mondo: bevi, figlia mia, e soffri ancora per amore del tuo Gesù. (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) Bevi ancora, figlia mia, e soffri.* (Giu) Gesù, non piangere più, trafiggi il mio cuore ma non piangere! (Ge) Non temere per il mio pianto, figlia. (Giu) Sì, Gesù! Ora offri da bere alla mia sposa (=Regina): creatura mia, sii forte ancora e vai avanti con la tua croce; figlia mia, presto consolerò il tuo cuore con la mia Misericordia e col mio Amore ma chiedo a te un piccolo fioretto, creatura mia: io sussurro al tuo cuore ciò che voglio da te, sei la mia sposa, il mio gioiello; figlia mia, vai avanti e consola il Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo; da questa sera in poi sentirai la mia voce nel tuo cuore, sii forte, figlia mia, perché il Padre ti ama e ti benedice con la Corona Santa; ora bevi del mio calice e donalo al mondo. Tu, figlia mia (=Giulia), dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Figlia mia, sposa mia (=Regina), dividi e unisci anche tu l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. Ecco, io mi sono donato in povertà e in mitezza perché vi amo: figli cari, amate anche voi in povertà e in mitezza e donatevi donatevi al mondo. Ora venite così come siete, venite a gioire col mio Cuore, fate festa, figli cari, perché il Maestro è qui, è con voi e ha bisogno del vostro cuore, del vostro amore: ha bisogno di voi! Venite al Banchetto Nuziale così come siete, spose mie! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA. PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli miei, la mia Amicizia è piena perché io mi sono donato ad ognuno di voi e vi amo, vi amo, figli cari, e vi chiedo scusa se mi fermo a lungo a parlare ma ho bisogno della vostra amicizia, del vostro amore: spose mie, ho bisogno di restare con voi perchè vi amo! I vostri cuori sono preziosi dinanzi al Padre, figli cari, chiedete e vi sarà dato: chiedete nel giusto e avrete. In questa sera il Padre consola il cuore di ognuno di voi ma vi raccomando, figli miei, chiedete nel giusto: non preoccupatevi delle cose terrene ma preoccupatevi delle cose del cielo. Ora vi lascio, ma verrò ancora in mezzo a voi a spezzare il Pane Vivo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nella Parola Viva del mio Amore. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figli miei, legate la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. Figli miei, vi do il Bacio del Piccolo Giovanni, custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo: NON DIMENTICATE DI PORTARE AVANTI IL BACIO DEL PICCOLO GIOVANNI, VOI ANCORA NON CAPITE CIO' CHE IO DICO MA PRESTO COMPRENDERETE IL SIGNIFICATO DEL BACIO DEL PICCOLO GIOVANNI. Tu, sposa mia, Piccola Croce, soffri ancora e tieni nel tuo cuore i segreti che tu conosci. (Giu) Sì, Gesù, ma aiutami: a volte sono tentata a dirli, aiutami, Gesù! (Ge) Non temere, figlia mia. (Giu) Grazie, Gesù! (5) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò NELLA PIENEZZA DELLO SPIRITO SANTO. La mia Parola è PAROLA DURATURA, non temete, figli cari: IO VERRO'! (Giu) Sei grande, Gesù, sei grande: SEI GRANDE SEDUTO SULLA ROCCIA DEL PADRE!"

5) Ven 19/4/96, ore 10.40, a casa, in crocif, orale:

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, riconoscetemi come Signore e Dio. Figli, non chiudete i vostri occhi, non rinnegatemi ancora! Figli, il mio Cuore è triste per voi che non volete ascoltare: voi figli Ministri! eppure io ho parlato non in un angolo ma ho parlato con voce di giubilo e voi vi chiudete e ridete di me! Figli, non vi riconosco: non siete più piccoli come io vi ho chiamati. Figli, ritornate ad avere le mani pulite e lasciatemi parlare perché io sono il vostro Signore e Dio. Voi Piccoli Giovanni, amate e perdonate. Tu piccolo Mario, tu piccolo Pasquale, tu piccolo Franco e tu Croce del mio Cuore, siate forti perché ancora le persecuzioni non sono finite. Figli, io sono sempre con voi ma dovete aiutarmi perché io mi poggio su di voi, siate vigilanti perché il mio nemico vuole far suo il Progetto del Padre: pregate pregate pregate pregate, figli miei, e non lasciatemi solo! Io vi amo e vi benedico con la Croce. Amen (4)".

6) Ven 19/4/96, ore 20.55, alla Quercia, more solito:

Gioia in cielo!Gioia come in ogni ritorno del figliol prodigo e qui questa sera Nicola Bevilacqua (sigillato da Gesù il 4/1/96), dopo la prima confessione di ieri a Lauria, riceve a circa 27 anni la PRIMA COMUNIONE. Ecco il messaggio della Vergine:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (I/A) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia,* bevi ancora i calici del mio Gesù e soffri per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma!* Mamma, il tuo abito è sporco di sangue! (I/A) Figlia mia, pregate per i figli della perdizione che hanno sporcato ancora una volta l'Altare della Misericordia: pregate, figli miei, affinché riconoscono la Croce del mio Gesù.* Bevi i calici, figlia mia, bevili* e soffri. (Giu) Sì, Mamma!* Grazie, figli miei, per essere venuti a consolare il mio Cuore di Mamma. Grazie, figli miei!* Shalom (13). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, io sono qui in mezzo a voi. Figli miei, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, IL CIELO GIOISCE PER QUESTA VOSTRA VISITA QUI. GRAZIE, figli miei, PER ESSERE VENUTI A CONSOLARE IL MIO CUORE. Figlio Mario, figlio santo, BENEDICO TE come Sacerdote PER AVER PORTATO A ME E AL MIO GESU' QUESTA PERLA PREZIOSA, guidalo tu sul cammino della Croce, guida i suoi passi, figlio mio! TU FIGLIO NICOLA, Piccolo Giovanni del Tempio Santo: ENTRA NEL CUORE DEL MIO GESU' E PORTA LA SUA CROCE CON AMORE E CON MISERICORDIA, CUSTODISCI NEL TUO CUORE IL MIO GESU' E DONALO AL MONDO. Figlio mio (=Nicola)°, SONO IN POCHI I PICCOLI GIOVANNI CHE ELARGISCONO IL CUORE ALLA CROCE DEL MIO GESU' e IN QUESTO GIORNO IL CIELO GIOISCE PER TE. Figlio mio, CONSOLA SEMPRE IL CUORE DEL MIO GESU', CAMMINA SULLE VIE DELLA POVERTA' E DELLA SANTITA'. Figlio, VAI AVANTI E NON FERMARTI! Tu, croce mia, resisti ancora perché le persecuzioni aumenteranno ancora, sii forte, figlia mia! Abbracciate la Croce e restate uniti perché i flagelli, sì,° aumenteranno ancora, figli cari, ed io chiedo aiuto a voi come Mamma: aiutatemi, figli cari, ho bisogno dei vostri cuori, ho bisogno di Piccoli Giovanni che si immolano per i figli che non conoscono il mio Gesù: figli della perdizione. Figli miei, in questa serata vi chiedo di pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: figli miei, pregate e non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi! (Giu, dopo la Consacrazione del vino) Sei grande, Gesù! (I/A) Figli miei, io, la vostra Mamma Immacolata e Addolorata, invito voi alla preghiera costante, ma invito voi a pregare per i figli emarginati, i figli drogati, i figli dispersi nella povertà, accoglieteli nei vostri cuori e pregate: pregate con costanza. Figli miei, consolate il mio Cuore di Mamma, consolatelo, figli cari, siate forti perché i tempi che verranno saranno duri. Figli cari, pregate e non lasciate solo il mio Gesù, siate Piccoli Tabernacoli della Luce del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, io vi invio per il mondo a portare il Vangelo del mio Gesù: portatelo con carità e amore. Figli miei, io vi ringrazio per questa gioia che offrite al Cuore del mio Gesù: gioite e fate festa, figli cari! Tu, piccola croce mia, soffri ancora per l'umanità. (Allo scambio di pace: e con il tuo spirito ). GIOITE, figli miei, IN QUESTA PACE: GIOITE E OFFRITELA AL MONDO così come la sentite voi nel cuore: PICCOLA e POVERA. Ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nell'Amore del Padre. Lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen".

7) CONSACRAZIONE bis a San MARTINO d'AGRI PZ (sab 20/4/1996)

Siamo da Don Cesare Silvestre. Celebro in S. Pietro io, consacrando circa 100 persone, e don Cesare in San Martino, dove però farò solo la consacrazione a circa 50 persone e poi ripartiamo subito. I messaggi:

A) Nella Chiesa di S. Pietro, ore 17.35, more solito:

I) Alla consacrazione ai Due Cuori: "(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, soffri anche oggi e bevi anche oggi i calici del mio Gesù: immolati per i peccatori, creatura mia! (Giu) Sì, Mamma, ma c'è ancora sangue intorno a te e tu piangi lacrime di sangue! Mamma, dimmi cosa devo fare! (Imm) Figlia mia, bevi i calici* e immolati per i peccatori: soffri, figlia mia,* soffri per l'umanità. (Giu) Sì, Mamma!* (Imm) Immolati, creatura mia, per l'umanità!* Shalom (17). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi. Figli cari, vi chiedo sempre di pregare per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli miei, accogliete il Vangelo del mio Gesù nei vostri cuori, elargitevi alla Croce Santa e amate* e perdonate i vostri nemici. Figli miei, il mio Cuore di Mamma gronda lacrime di sangue per l'umanità tutta! Figli miei, io vengo in mezzo a voi per la vostra salvezza e santità: vi invito a camminare con amore e umiltà verso la Croce Santa. Figli miei, vivete la Pasqua del mio Gesù in mitezza e imitate la Croce Santa. Figli miei, gregge del mio Gesù, camminate camminate in povertà, spezzate le catene di satana e legatevi all'Amore Misericordioso del mio Gesù. Piccini miei, io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre a portare LE GOCCE STILLANTI della MISERICORDIA di DIO: voi, figli miei, non trafiggete ancora il mio Gesù ma elargitevi, elargite i vostri cuori alla Croce! Figli cari, io vi amo e vi invito alla Santa Confessione e Comunione. Figli miei, accostatevi con misericordia ai Sacramenti, amate e perdonate. Figli miei, sappiate che il mio Progetto viene da Fatima ed E' PROGETTO di AMORE, di POVERTA' e di PERDONO. Figli miei, io sono qui in mezzo a voi viva e reale e guido i vostri passi come Mamma: e Mamma della Croce! Figli cari, andate avanti e aiutate il mio Gesù: aiutatelo e siate mamme anche voi della Croce Santa. VI LASCIO IL MIO CUORE, figli miei! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NELLA SANTA EUCARESTIA. Lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Croce mia, soffri ancora: immolati per i peccatori! (Giu) Sì, Mamma!"

II) Alla Consacrazione della Messa: "(Giulia, dopo il Sanctus) Ti amo, Gesù! (14). (Dopo la Consacrazione del pane): Sei grande, Gesù! (Gesù, dopo il Mistero della Fede) Sono io: IL PADRE ETERNO. Figli miei, camminate la Via Santa: CAMMINATE, figli miei, perché IL TRONO ETERNO E' IMBANDITO per ognuno di voi. Figli miei, IO VI AMO e VI ASPETTO così come siete NEL MIO CUORE di PADRE, di FIGLIO e di SPIRITO SANTO. Cambiate i vostri cuori: ACCENDETE LA LUCE DELL'AMORE, figli cari, PERCHE' IO VI AMO, VI AMO! Vi lascio la mia Santa Benedizione. Crescete NEL SEGNO TREMENDO DELLA CROCE".

B) Nella Chiesa di S. Martino, ore 18.40, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (I/A) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia, mia, soffri ancora e bevi ancora i calici del mio Gesù, bevili, figlia mia, e soffri: immolati per i peccatori!* (Giu) Mamma, sono enormi questi calici ma dammi la forza: dammi la forza, Mamma! (Imm) Figlia mia, bevi i calici.* (Giu) Mamma, sono ancora misti, verdi e rossi, e intorno a te c'è ancora sangue!* (Imm) Non temere, figlia mia, il sangue che vedi è sangue innocente, non temere per questo, tu prega, bevi i calici e immolati per quelle creature che non credono alla mia preghiera qui in mezzo a voi. Ora soffri e bevi ancora.* (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Shalom (8). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, ancora una volta vengo in mezzo a voi a portare LO SHALOM DEL PADRE. Creature mie, pregate sempre per le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata, consolate le piaghe del mio Gesù che ha elargito le sue braccia sul legno della Croce per ognuno di voi. Voi, figli Ministri, non dimenticate le vostre Sante Promesse: io parlo ai vostri cuori con amore materno e vi invito ad amare il mio Gesù, a donarvi, come lui sul legno della Croce, per le vostre pecorelle. Tu, FIGLIO CESARE (gli dà qui il messaggio perché questa è la Chiesa Madre, ndr), Sacerdote dell'Amore e della Carità, sii forte nel tuo cammino, stringiti alla Croce: figlio mio, stringiti alla Croce del mio Gesù e implora misericordia al Padre per i tuoi figli; figlio mio, conosco il tuo cuore e come Mamma lo depongo al Trono Santo del mio Gesù; VAI AVANTI COME SACERDOTE, figlio mio, NON FERMARTI! ASCOLTA LA VOCE DEL PADRE che SUSSURRA OGNI ATTIMO AL TUO CUORE; figlio mio, CAMMINA CAMMINA come IL MIO GESU' CON LA CROCE! E voi, creature del mio Cuore, amate amate sempre la Santa Croce, accostatevi con amore e misericordia al Vangelo del mio Gesù: VIVETE NELLA PAROLA SANTA, CRESCETE E MOLTIPLICATEVI NEL SOLO VANGELO DEL MIO GESU'. Io sono qui in mezzo a voi, sono la vostra MAMMA, mi servo di questa piccola creatura per parlare ai vostri cuori: ACCOGLIETE IL MIO MESSAGGIO DI MAMMA che mi prostro dinanzi ai piedi del mio Signore e mio Dio per venire qui in mezzo a voi a portarvi le mie lacrime: accoglietele, figli cari, e portatele al mondo e come me, come Mamma della Carità e dell'Amore, amate amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori. Tu, figlio Mario, Sacerdote dell'Amore e della Povertà, sii forte ancora, figlio mio, perché ancora ci saranno persecuzioni: PORTA I TUOI FIGLI all'ALTARE SANTO DELLA MISERICORDIA (=Sofferetti). Ora vi lascio, figli miei, ma verrò ancora in mezzo a voi a portare il Vangelo Vivo del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Lode (5) alla Santissima Trinità. Tu, croce mia, soffri ancora e immolati per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma!"

8) Dom 21/4/96, ore 15.40, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (I/A) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Figlia mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù e immolati per i Grandi del mondo:* Immolati, figlia mia, per i Grandi del mondo e soffri! (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Accetta i chiodi del mio Gesù.* (Giu) Mamma, c'è ancora sangue intorno a te e il tuo abito è sporco di sangue!* Cosa t'hanno fatto, Mamma? (I/A) Figlia mia, immolati per i Grandi del mondo, sii forte in questa giornata: accetta ancora i calici misti. (Giu) Mamma, aiutami tu, sono amari, aiutami tu!* (I/A) Bevi, figlia mia, bevi e consola il Cuore del tuo Gesù che soffre. (Giu) Sì, Mamma!* Mamma, Mamma, aiutami, sono amari!* (I/A) Bevine ancora. (Giu) Mamma, aiutami tu, sono amari e questi chiodi sono enormi! (I/A) Figlia mia, guarda cosa stanno facendo al mio Gesù in questo attimo, sii forte, aiutalo tu!* (Giu) Mamma, fermali! fermali, sono figli tuoi! (I/A) Figlia mia, prega tu e immolati.* Shalom (8). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Figli miei, in questa giornata vi invito a pregare secondo le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli miei, voi Piccoli Giovanni, pregate e immolatevi per i Grandi del mondo. Figli cari, molti flagelli si abbatteranno ancora sull'umanità perché non volete accettare il mio Gesù: non riuscite a vedere con i vostri occhi perché siete legati alle cose del mondo. Figli miei, imitate il Vangelo di questa giornata (3/A di Pasqua: il Rimani con noi, signore, perché si fa sera che significa: amare gli sconosciuti ed emarginati di oggi per scoprire Gesù): IMITATE IL VANGELO VERO, IL VANGELO DEL MIO GESU' E SEGUITELO, figli cari! Io grondo lacrime di sangue per l'umanità tutta e grido con la Croce del mio Gesù: CONVERTITE I VOSTRI CUORI AL VANGELO! Convertiteli, figli miei, amate e perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori, non siate più increduli ma credenti nel Mistero del mio Gesù Uno e Trino che è morto e risorto per ognuno di voi. Figli cari, io vi amo perché sono la vostra Mamma: la Mamma della Croce. Voi, Piccoli Giovanni, crescete ed elargite i vostri cuori: elargiteli alla Santa Eucarestia, accostatevi con mitezza e amore ai Sacramenti, figli cari! E voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, riconoscete il mio Gesù come vostro Dio e Signore e radunate le pecorelle smarrite. Figli miei, io vi amo e vi sto segnando la Via-Mamma da seguire: CAMMINATE CON AMORE E CON MISERICORDIA. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NELL'AMORE DELLO SPIRITO SANTO. Io verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù, figli cari. Tu, croce mia, soffri ancora e immolati sempre per i Grandi del mondo. (Giu) Sì, Mamma! (I/A) Lode (7). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giu) Mamma, aiutami a camminare perché sono debole! (I/A) Sii forte ancora, figlia mia, e bevi ancora i calici del mio Gesù. (Giu) Sì, Mamma!*

(Preghiera di Giulia): O MISTICO FIORE del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO, consola l'anima mia con la Brina del tuo Amore, consola il mio misero cuore con la Rugiada Santa della Misericordia del Padre. Amen".

9) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 APRILE 1996

ore 15.40, more solito

"(Giu) Se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio, se sei tu glorifica Dio. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi anche oggi i calici del mio Gesù e soffri anche oggi per i Grandi del mondo, figlia mia.* (Giu) Mamma, posso chiederti perché sono misti i calici? (Imm) Sì, creatura mia, lo puoi chiedere ma io non posso risponderti a questa tua richiesta: aspetta e comprenderai. (Giu) Sì, Mamma, scusami! (Giu) Non temere, ora bevi, figlia mia, bevi per l'umanità e soffri. (Giu) Sì, Mamma!* (Imm) Creatura mia, oggi sono ancora di più ma io ti aiuterò a sostenerli. (Giu) Mamma, aiutami perché sono debole: aiutami a berli tu!* Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati* alle mie preghiere: prendili per mano tu; siamo deboli e non sappiamo camminare:* aiutaci tu!* (Imm) Sì, figlia mia, vengo qui per portarvi al Trono del mio Gesù ma voi camminate sulla Via della Croce.* Tu soffri ancora, creatura mia! (Giu) Sì, Mamma!* (Imm) Figlio Mario, Sacerdote dell'Amore e della Verità, Sacerdote Santo, grazie per ciò che fai: hai parlato tu oggi al mio posto,^ mi sono servito del tuo cuore, anche se tu lo sai lo voglio dire così apertamente in modo che guardano i tuoi occhi tutti i figli e capiscono che sei mandato da Dio per questo luogo e per altri. Figlio mio, sai qual è il tuo compito: vai avanti con la Parola del mio Gesù, raccogli tutti i figli dispersi e portali all'Altare della Misericordia. Figlio mio, ora benedici il mondo col mio Gesù e tutti i figli che sono in questo luogo (pausa per la benedizione richiesta). Grazie, figlio mio, vai avanti, vai avanti perché la persecuzione ancora è enorme ma il mio Gesù è qui con te. Non temere, figlio mio: PRESTO DOVRAI SPIEGARE IL BACIO DEL PICCOLO GIOVANNI: E' NEL TUO CUORE RACCHIUSO E TU SAI COME FARE. Figlio mio, il tuo carico è pesante ma la Misericordia del Padre ti accompagna sempre. Oggi gli Angeli e i Santi fanno festa con Gesù e con tutti voi. Voi, figli cari, pregate pregate col cuore aperto, pregate con costanza, pregate con povertà. E tu, piccola croce mia, sii forte, sii forte che il tuo carico ancora è pesante. (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Ora guarda, figlia mia, ma non spaventarti: GESU' HA PREPARATO PER TE UNA CORONA SANTA. (Giu) Mamma, Mamma, che significato ha questa visione? Non comprendo! (Imm) Non temere, guarda, figlia mia, perché presto si adempirà ciò che vedi, ora soffri soffri per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Shalom (7). Sia lodato Gesù Cristo. Sono io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo della Croce. Figli cari, oggi ancora una volta, per volere di Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo, io sono qui in mezzo a voi a chiedervi di pregare secondo le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata. Figli cari, oggi ancora una volta vi devo annunciare che il mio Cuore gronda sangue per l'umanità ma soprattutto per i Grandi del Mondo e i Grandi della Casa del Padre mio. Figli miei, avete dimenticato ogni cosa che il mio Gesù, come Maestro Buono, ha consigliato ai vostri cuori. AVETE LASCIATO LA STRADA DELLA CROCE PER PERCORRERE LA STRADA DEL MONDO ed IO COME MAMMA GRIDO AL PADRE: MISERICORDIA! MISERICORDIA! MISERICORDIA! Figli miei, RICOSTRUITE LA CHIESA DEL MIO GESU' CON POVERTA' E MITEZZA: E COSTRUITELA CON I CUORI ACCESI! Figli miei, RINNOVATEVI NELLA CARITA' e NELL'AMORE! Io vi amo, figli miei, vi amo e non voglio perdervi, per questo IO MI INCHINO ai piedi di Dio Padre in umiltà e in povertà ad implorare misericordia misericordia per ognuno di voi. Figli miei, in questa Giornata di Pace, di Luce e di Verità di Dio io vi invito ad amarvi gli uni gli altri ma vi invito ad AMARE COL SEGNO DELLA CROCE: figli miei, NON C'E' AMORE SENZA LA CROCE! Figli cari, seguite la Via del Santo Vangelo ed imitatelo. Io soffro: il mio Cuore di Mamma è trafitto perché vedo i miei figli che si allontanano dalla Croce del mio Gesù e come Mamma grido il mio dolore: Figli miei, VENITE A ME e CAMMINATE con GESU' e per GESU'! lasciate le cose del mondo, spezzate le catene di satana, figli cari, e legate i vostri cuori alla Croce Santa del mio Gesù. Ora vi invito a portare nel mondo il Vangelo del mio Gesù: portatelo e fatelo conoscere in povertà e in mitezza. Tu, creatura mia, bevi ancora e soffri per il tuo Gesù. Tu, figlio santo, unisci col tuo cuore la Catena Santa e prega con la preghiera del mio Gesù. Io vi benedico col Padre, col Figlio e con Lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi NELLA SANTA EUCARESTIA. Lode (9). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Soffri ancora, croce mia. (Giu) Sì, Mamma!*

(Preghiera): O CUORE IMMENSO del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, riempi il mio cuore con la Dolcezza del tuo Santo Amore, riempi l'anima mia con la Parola Viva del tuo Santo Amore. Amen.*

(Gesù) Sono io, sono il vostro Gesù. SONO VENUTO IN MEZZO A VOI A PORTARVI IL MIO CUORE, fermatevi a contemplarlo, figli, perché gronda lacrime di sangue per ognuno di voi! CONTEMPLATE IL MIO CUORE: E' IL DONO CHE OGGI VOGLIO FARVI. MI FERMO QUI IN MEZZO A VOI PER ESSERE GUARDATO E CONSOLATO. (Giu) Gesù, sei grande, sei grande! (Ge) Voglio festeggiare con voi la mia Pasqua, figli cari! PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, figli cari! PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, figli cari, mi sono donato a tutti voi perché vi amo e desidero che anche voi mi amate. Vi lascio il mio Cuore, figli cari, ma voi contemplatemi perché io vi amo e vi stringo al mio Cuore. Verrò ancora in mezzo a voi. Vi bacio tutti col Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figli cari, legate ancora la Catena Santa e pregate con la mia preghiera. Grazie, figli miei, per aver ascoltato il mio grido di Padre. (Giu): Ti amo, Gesù! (6) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore, aspettatemi, io verrò, io verrò nel Segno Tremendo della Croce".

10) Alla Casetta del Lentini a Lauria (24/4/96, ore 22, more solito)

"(Giulia, prima della Consacr): Sei grande Gesù! sei grande, Gesù! (Gesù, dopo la Consacr): Sono io: il Pastore Eterno. Figli cari, questa sera voglio lasciarvi il mio Cuore come Segno di Misericordia e di Amore Infinito: IMITATE IL MIO CUORE, figli cari, CAMMINATE SULLA VIA DELLA CROCE E DELLA MISERICORDIA. Io vi amo, vi amo, creature mie, e non voglio perdervi: siate sempre uniti, popolo mio, POPOLO DELLA CROCE (=il popolo del Servo della Croce), amate e perdonate, figli cari, cibatevi del mio Corpo e del mio Sangue, camminate e crescete nel Segno Tremendo della Croce. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e amatemi, figli miei! Io, il vostro Gesù, vi lascio il mio Cuore: AMATE COL MIO AMORE!"