Notizie da Sofferetti-24  n. 192

Lauria, 4 marzo 1997 

 

Come richiamo del 15 agosto a Lourdes, due volte,

L'IMMACOLATA CONCEZIONE

PARLA IN ITALO FRANCESE

(cfr. 13/2, ore 23.50 e 24/2 alla Quercia)

 

 

1) Giov 13/2/97, ore 23,50, a letto, more solito

"(Imm)° Io sono la Vergine IMMACOLATA CONCEZIONE, Regina dei Due Regni: porto la Pace, l'Amore e la Benedizione di mio Figlio Gesù. Figli miei, vengo in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù, vi invito a pregare e a vegliare per non cadere in tentazione: IL MIO NEMICO VUOLE LA GUERRA E LA DISTRUZIONE DI OGNUNO DI VOI, IO COME MAMMA VI INVITO all'AMORE e alla PACE ETERNA del mio Gesù e VI SEGNO col Segno Tremendo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi invito ad essere coscienti della mia presenza in mezzo a voi viva e reale. Figli, PARLO ALL'UMANITA' e A VOI STRUMENTI DEL MIO CUORE: SOFFRO per voi tutti, figli, e PIANGO* lacrime di sangue PER LA CHIESA TUTTA: per i figli Ministri. Ah quanto è grande il mio dolore di Mamma! Figli miei, Strumenti del mio Cuore Immacolato, chiedo scusa anche a voi se mi servo in questa ora a parlare attraverso la mia Piccola Croce: ma vi invito a pregare e a vegliare per amore della Croce! Figli miei, questa Pasqua, che si prepara a camminare sulla via segnata dalla Croce del mio Gesù, è una Pasqua di Pace, ma è pesante, figli miei: E' PESANTE perché I GRANDI DEL MONDO e I GRANDI DELLA CASA DEL PADRE MIO NON VOGLIONO CONVERTIRSI AL VANGELO, ALLA CROCE DEL MIO GESU', ed IO COME MAMMA SOFFRO e MI PROSTRO ai PIEDI DEL PADRE ad IMPLORARE MISERICORDIA MISERICORDIA PER VOI TUTTI, figli del mio Cuore! IL MIO SI' DI MAMMA HA APERTO LE PORTE per FARVI ARRIVARE alla CROCE della RISURREZIONE, della VITA ETERNA, della LUCE DEL PADRE. Figli, non chiudete la porta: ma camminate la via di questa Pasqua e rinnovate i vostri cuori nella Carità e nell'Amore del Vangelo del mio Gesù. Figli, figli del mio Cuore, pregate pregate pregate e allontanate dai vostri cuori il mio nemico: spezzate le catene dell'odio e legatevi alla Catena Santa del mio Amore! IO SONO LA MAMMA DEI DUE REGNI: LA REGINA DELLA PACE E DEI MIRACOLI. Figli miei, chiedete al Padre il miracolo delle vostre anime: chiedete la guarigione del vostro spirito e il resto vi sarà concesso. Non chiedete cose terrene, figli miei! Il mio Gesù vi ama e desidera i vostri cuori puri: LASCIATEVI BRUCIARE all'AMORE dello SPIRITO SANTO! Tu, croce mia, appartieni al Padre: ciò che Lui desidera da te è il tuo amore! (Giu) Mamma, sono la serva del Signore: sia fatta di me ciò che Lui vuole, ma datemi la forza! (Imm) Figlia, LA FORZA VIENE DALLA CROCE: STRINGITI AD ESSA e NON TEMERE! (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Ora, figlia mia, contempla il Cuore del tuo Amato Gesù: soffri e prega per i tuoi figli! Io vi lascio nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!"

2) Ven 14/2/97, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale:

"Parla Gesù al mondo: - Figli, il tempo è compiuto e l'ora del Padre è vicina, lasciatevi convertire dall'Amore: non fate i duri! cercate la mia Pace, figli miei, e lasciate che io curi le vostre ferite. Figli, io sono Padre e non voglio perdervi: LA MIA PASQUA E' PIENA e VOGLIO GIOIRE CON VOI nel REGNO CHE HO PREPARATO PER VOI. Figli, non fermatevi ma salite con me, non lasciate la croce, creature del mio Cuore: io vi amo! Voi, figli Ministri, stringetevi° alla Croce, non ascoltate la voce del mondo, non lasciatevi travolgere dal mio nemico: fate penitenza, figlioli miei, ricordatevi che io vi amo e non vi lascio! Pregate affinché il Progetto del Padre si adempi(e/a). AMATE COL MIO AMORE: perdonate ed usate carità verso tutti. Voi Quattro della Croce, soffrite ancora ed aiutatemi a portare la Croce: non scoraggiatevi! Con voi benedico il mondo col Segno Tremendo della Croce. Tu, anima mia, soffri ancora per i tuoi figli. Figlia, mi stringo sul tuo cuore: lo vuoi? (Ge) Sì, Gesù!^ (Ge) Grazie, figlia! Amen Amen Amen Amen".

^ Come dono per S. Valentino riceve la piaga del/al costato: questi sono i doni del Cuore di Gesù! Giulia lo accetta con amore da Gesù: ma con me si lamenta che gli fa male! E che dono di Gesù sarebbe se non facesse male?!

3) Dom 16/2/97, ore 15.25, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Croce mia, soffri anche oggi e bevi anche in questa giornata* i calici misti del mio Gesù:* bevi, figlia mia, e soffri con i dolori del parto per l'umanità,* per i tuoi figli. Figlia mia, immolati in questa giornata per la Chiesa tutta. (Giu) Mamma, Mammina mia, tu grondi lacrime di sangue anche in questa giornata! Mamma,* perdonaci se non sappiamo camminare* sulla tua via! Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, consola i loro cuori e stringili al Cuore della Croce: unica Fonte Viva.* (Imm) Piccina mia, sono qui per portarvi al mio Gesù. Ora immolati* e bevi i calici misti, figlia mia! (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Io sono qui col mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce. Figli miei, vi invito alla conversione: convertite i vostri cuori perché il Regno del mio Gesù è qui in mezzo a voi. Figli cari, non scandalizzatevi di ciò che io dico: io come Mamma vengo a portarvi il Vangelo Vivo del mio Gesù e vi invito ad inchinare i vostri capi alla Parola Viva del mio Gesù: vi invito all'amore, alla carità, al perdono! Figli miei, vi invito ad aprire i cuori dinanzi alla Croce del mio Gesù: voi siete deboli, figli miei, e vi legate alle cose del mondo e date poca importanza alla Parola Viva del mio Gesù. Aprite i vostri occhi e ascoltate la Parola Viva del mio Gesù: siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Figli miei, io vengo a guarire i vostri cuori: figli miei, non guardo i vostri corpi! Figli cari, aspirate all'Amore del Cielo: non guardate l'amore della terra perché viene cancellato! Costruite il vostro amore nei Cieli, figli cari, perché è duraturo: è Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e non viene cancellato! Sappiate, figli miei, che il Vangelo del mio Gesù èun Vangelo Antico e niente nessuno lo può cancellare! Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato di Mamma, raccogliete le pecorelle smarrite e portateli/e al Trono del Padre, amate e perdonate con l'Amore del mio Gesù. Figli miei, donate i frutti del Vangelo all'umanità! Tu, croce mia, immolati ancora per i tuoi figli, per coloro che non ascoltano la mia e la tua Parola che viene da Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. Vi invito ad offrire i vostri dolori in questa Pasqua secondo le intenzioni del Padre. Figli miei, portate la Croce del mio Gesù: salite il Monte e non indietreggiate dinanzi al Vangelo Vivo che è il mio Gesù in mezzo a voi. Tu, croce mia, immolati ancora:* bevi i calici misti per i figli che in questo attimo stanno trafiggendo il mio Cuore* e il Cuore del mio Gesù.* (Giu) Mamma! Mamma! Mamma, fermali! fermali! (Imm) Figlia mia, stringi quest'altra croce al tuo cuore: ma immolati! (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza ché sono debole! (Imm) Figlia mia, porta la Croce del mio Gesù per i figli che non vogliono ascoltare il grido del Vangelo. Ora vai avanti, croce mia, non temere le persecuzioni che verranno ancora: cammina sempre con la Croce del mio Gesù e col Santo Vangelo. Voi, figli del mio Cuore, stringetevi alla Croce Santa e non temete! Io sono Mamma e so cosa vi necessita, pregate amate e perdonate, allontanate dai vostri cuori il mio nemico, allontanate dalle vostre case i malèfici: sia sola la Croce la vostra Via da seguire! Figli miei, io conosco i vostri cuori: non temete, sono Mamma e vi consolerò! Ora vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Vivete in pienezza il Vangelo di questa giornata (I/B Quar). Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Benedite e lodate il Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Lode lode lode lode lode (5)".

4) Lun 17/2/97, ore 21 casa Braile, Eianina, more solito

Scrive Franco: "Ci troviamo a casa di Maria Braile che ci invita a cena e appena finita la cena Giulia va in estasi: ha l'apparizione di Gesù. Non avevo il registratore a portata di mano perché era in macchina e finché lo vado a prendere si perde la prima parte. Come sempre Giulia invita a glorificare, Gesù lo fa e poi si rivolge a Maria che la chiama per nome ma non è nella registrazione". Il messaggio registrato:

"(Ge) ... soffri con la mia Croce: vai avanti, figlia mia! Il tuo cuore è aperto al mio Amore ed io gioisco, figlia del mio Cuore, sposa amata dal Padre mio: offri le tue sofferenze al Padre per i peccatori e raccogli le mie lacrime d'amore per i figli che non mi conoscono, i figli che comprendono la Verità del mio Vangelo: io ho scelto la tua casa come Dimora Santa del mio Amore, della mia Carità. Figlia mia, non temere se io verrò ancora in questo luogo di pace, di letizia e di amore: tu sei un mio strumento di Luce, di Verità e di Amore e ciò che è tuo è mio perché siamo un'unica Famiglia della Croce. Figlia mia, sposa amata del mio Cuore, vai avanti e parla con la mia Parola, non temere di ciò che esce dalla tua bocca: è Parola Viva del mio Vangelo, della mia Verità, e come Padre e Sposo darò forza e sollievo al tuo cuore, figlia mia! Voi, figli che siete riuniti alla Mensa del Padre, amate, perdonate e usate carità. Siate sempre uniti e non dividetevi, figli miei: allontanate i flagelli con la Santa Preghiera, con la Santa Sofferenza. Figli miei, io vi ho uniti tutti nella mia Dimora Santa, non distaccatevi: sia sempre pace tra di voi, figli miei, perché io vengo a portarvi la mia Pace, il mio Amore, la mia Delizia! Tu, croce croce mia, Piccola Giulia, soffri ancora per amor mio, ma non temere: anche il tuo cuore sarà consolato con l'Amore della Croce (vuole un bambino perciò viene spesso qui dal dott. Placco e Iancale, colleghi di Maria). Ora vi lascio la mia Santa Benedizione. Figli miei, restate uniti nell'Amore della mia Croce! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Restate nel mio Amore perché io abito nei vostri cuori. (Giu) Grazie, Gesù, della tua Bontà e della tua Misericordia Infinita".

5) Mar 18/2/97, ore 7.30, a casa, orale:

"Figlia mia, vieni! Sono io, la Vergine Immacolata e Addolorata. Figlia, glorifichiamo il Signore. Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Figlia mia, so che il tuo carico è pesante ma consola ancora il Cuore del tuo Gesù con la Santa Sofferenza. Figlia mia, l'umanità è malata ma non cercano il Rifugio della Croce: corrono di qua e di là senza fermarsi dinanzi a Gesù. Figlia mia, prega tu in questa Pasqua e consola il mio Gesù come tu sai fare. Figli miei, fermate i flagelli che vi circondano con la Preghiera, con l'Amore della Santa Croce e con la Carità. Figli miei, io non vi lascio ma VI CHIEDO: amate, combattete con me l'ultima battaglia, dopo di questa il mio Cuore Immacolato trionferà ma voi non sapete né l'ora e neanche il giorno, perciò vigilate e siate sempre pronti! Voi Quattro della Croce, andate avanti e con voi benedico il mondo col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

6) Giov 20/2/97, ore 21.04, a casa, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi! Sono io, il vostro Gesù, l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, spose del mio Cuore! Tu, croce mia,* bevi i miei calici misti e soffri con i dolori del mio e del tuo parto* per l'umanità. Ora siediti, sposa mia. Figli,* in questa serata vi invito ancora una volta a salire il Monte: prendete la propria croce* e salite con me! Tu,* anima mia, immolati* per i flagelli che vi circondano, immolati per i figli* che ridono della mia presenza* viva e reale* in mezzo a voi, figlia mia!* Figlia mia, i dolori del parto sono enormi:* non esser cocciuta, grida se non ce la fai!* (Giu) Gesù, stringi la mia mano: ma dammi la forza* di non gridare!* (Ge) Figlia, ti ho già detto che questa Pasqua è pesante e i dolori del mio parto non li puoi sostenere:* sei una piccola creatura e io mi servo di te* per portare a voi le mie gocce di Verità.* VENGO A RINNOVARE I VOSTRI CUORI, figli miei, NON VENGO A CAMBIARE NULLA: VI INVITO ALL'ASCOLTO DEL MIO VANGELO VERO E VIVO. Figli miei, vi ricordo sempre di essere piccoli e poveri* e di usare carità verso tutti. Figli, Vi chiedo di usare la mia Carità, il mio Amore, la mia Croce, non poggiatevi su croci che non vengono dal mio Amore, dal mio Vangelo, non createvi una croce a modo vostro, figli miei, sappiate che io sono Padre e il Padre conosce i suoi figli: conosce ogni piccolo segreto perché a Lui nulla è nascosto. Figli miei, LA LUCE DEL PADRE E' LUCE ETERNA e LE TENEBRE NON POSSONO ABBAGLIARE LA VERITA' DEL PADRE: io vi invito* ad essere LUCE/I VERE, vi invito ad essere UN'ANIMA SOLA ed UN CUOR SOLO come il PADRE E' UNITO con il FIGLIO e con lo SPIRITO SANTO. Figli miei, i tempi che camminano non sono belli: non sono pieni di Luce, non sono pieni di Carità e non sono pieni del mio Amore! Io mi poggio su ognuno di voi chiedendovi di accettare la Santa Sofferenza: passate, figli miei, per la Sofferenza come io sono passato e passo per ognuno di voi! Figli miei, NON C'E' AMORE SE NON E' SEGNATO DALLA MIA CROCE, DAL MIO VANGELO, e io in questa serata chiedo a voi che siete riuniti in questo piccolo angolo di paradiso e ai figli che si uniscono, chiedo a voi di amare, amatevi gli uni gli altri: ma amate con il mio Amore! liberate i vostri cuori: liberateli dal mio nemico! Figli miei, figli del mio Cuore, siate alberi vivi del mio Amore: SIATE CROCE per i figli che non accettano la mia Verità, la mia Presenza viva e reale in mezzo a voi. Tu, croce mia,* immolati e bevi i calici misti del mio Amore per i tuoi figli.* Figlia, bevi questo calice per il mio Piccolo Giovanni, cioè* per il Papa:* figlia mia, è calice di parto!* (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre mio!* (Ge) Figlia mia, quando non ce la fai, poggiati sulla mia Croce. (Giu) Padre! Padre!* (Ge) Figlia mia, ora porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto.* (Giu) Gesù, gronda sangue! (Ge) Non temere, figlia mia: è sangue di parto, tu entra e porta i tuoi figli.* (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote della Verità e del Perdono, entra anche tu per la Porta del Parto, porta i tuoi fratelli: portali, figlio mio, e grida come Giovanni la mia Venuta in mezzo a voi.* Tu, croce mia, immolati ancora, preparati per questa Pasqua, figlia mia: sappi che i dolori del mio e del tuo parto sono pesanti, ma io vengo in mezzo a voi a portare la mia Pasqua di Pace, di Luce e di Verità. Voi, spose del mio Cuore, aiutatemi a salire il Monte e non temete niente e nessuno: andate avanti col mio Amore e con la mia Luce e siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Io voglio essere cullato nei vostri cuori come un Bambino: figli miei, cullatemi e siate mamme mamme mamme del mio Amore e della mia Verità! Io sono vostro Amico, vostro Fratello, vostro Figlio: ma non dimenticate che sono Padre di ognuno di voi! Figli miei, amate perché solo amando comprenderete ciò che io vengo a portarvi goccia per goccia! IL MISTERO DEL PADRE SI COMPRENDE CON L'AMORE: IO VI DO L'AMORE DEL PADRE e NELL'AMORE C'E' RACCHIUSO IL GRANDE MISTERO DELLA SANTISSIMA EUCARESTIA. Aprite i vostri cuori alla mia Parola Viva e camminate con me con la vostra croce! Tu, anima mia, accetta ancora le persecuzioni che verranno: sii forte in nome della Croce, sii forte in nome del mio Vangelo! sappi che dovrai soffrire ancora ma non temere, figlia mia: se sei stanca, dimmelo! (Giu) No, Gesù: poggiati con la tua Croce ancora! (Ge) Grazie, creatura del mio Cuore! Ora riposati un attimo e contemplate il mio Cuore che gronda sangue per ognuno* di voi.* (Giu) Gesù, il tuo Cuore è immenso! raccogli tutti quelli che si affidano alle mie preghiere e tienili stretti nel tuo Cuore di Padre perché io non sono fare nulla: sono una misera peccatrice! (Ge) Non lamentarti sempre: il tuo cuore di mamma è grande! (Giu) Gesù, non sono degna di ciò che dici! (Ge) Ricordati che sono io a parlare! Ora gioite con me e cullatemi nei vostri cuori.* (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà perché è così che io vengo in mezzo a voi: piccolo e povero, ma vengo a voi portandovi la Sapienza e l'Amore del Padre. Figli cari, accogliete il mio Vangelo, accogliete la mia Verità, accogliete le mie ultime grazie che vengo a portarvi nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ora, PADRE MIO, BENEDICI QUESTO PANE E QUESTO VINO COME SEGNO DI AMICIZIA E DI POVERTA' E DONALO AL MONDO NEL SEGNO DEL PARTO. Tu, croce mia, immolati ancora per i tuoi figli: immolati per i figli che ridono della mia presenza! (Giu) Gesù, cosa devo fare? (Ge) Prega e immolati per loro, figlia mia! ora* bevi del Calice Misto del mio Amore: soffri col mio Parto, creatura mia! Ora offri da bere alla mia sposa (Sandra di A.M.): tu, creatura mia, vite feconda del mio Amore, sii forte ché io mi poggio con la mia Croce su di te, ma non temere, figlia mia! io ti scelgo come mio Strumento d'Amore e di Pace, ma non temere di ciò che dovrai dire o fare: figlia mia, lo Spirito Santo parlerà attraverso di te, ma non spaventarti di ciò che dico! figlia mia, conosco i tuoi pensieri e presto sarai consolata; ora bevi anche tu il Calice del mio Parto e aiutami a portare la Croce, sposa del mio Cuore: bevi ed offri da bere ai tuoi figli. Tu, croce mia, dividi e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangia il Seme del Padre, soffri e donalo ai tuoi figli. Figlia mia (=Sandra), dividi anche tu e unisci l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: mangialo e donalo al mondo. ECCO IO MI SONO DONATO NELL'UNIONE del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO: DONATEVI ANCHE VOI CON LA PIENEZZA DEL PADRE, DONATE LA PIENEZZA DEL VOSTRO SI' AL PADRE CHE E' NEI CIELI. Tu, anima mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù, ma stringi la mia mano perché sono debole! Padre, Padre, Padre mio, stringi la mia mano!* (Ge) Ora, croce mia, preparati per il Banchetto. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Accostatevi al Banchetto Nuziale così come siete, figli miei! Anima mia, resisti ancora: resisti fino al sangue! (Giu) Sì, Gesù!* (Ge) E' dolce incontrarvi col Padre: siate coscienti di questo attimo d'Amore!* PRENDETE E MANGIATENE TUTTI: QUESTO E' IL MIO CORPO DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. MANGIATENE IN ABBONDANZA, spose mie!* PRENDETE E BEVETENE TUTTI: QUESTO E' IL CALICE DEL MIO SANGUE DONATO A TUTTI VOI NEL GRANDE MISTERO DEL PADRE. BEVETENE IN ABBONDANZA PERCHE' E' SANGUE DI VITA ETERNA. Ecco, io mi sono donato ad ognuno di voi perché vi amo, vi amo, vi amo e la mia Pasqua è piena! Figli miei, gioite nella Misericordia Infinita del Padre: gioite e cullatemi perché io sono in ognuno di voi! Figli miei, portate la mia Gioia e la mia Pienezza di Padre ai vostri cari, siate pacifici, amatevi e portate il mio Amore ovunque andate: figli miei, portate la mia Parola Viva! portate il mio Segno Tremendo della Croce. Figli, ora io vi benedico col Bacio del Padre: col Bacio del Piccolo Giovanni. Vi offro la mia Santa Benedizione attraverso la mia creatura: attraverso la mia Piccola Croce! accettatela anche se è cocciuta, accettatela così come io l'ho scelta e siate coscienti del Bacio che il Padre vi dona, figli miei!* Tu, anima mia, preparati all'incontro del Bacio col Padre. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ora ricevete il mio Bacio. Figli, scambiatevi il mio Amore, la mia Amicizia, la Pienezza del mio Vangelo, e restate uniti, figli del mio Cuore. Io ora vi lascio col Segno dell'Amore del Padre ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Cuore Immacolato di Padre. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Aspettatemi: io verrò, io verrò! Figli miei, legate la Catena Santa e pregate lentamente con la mia santa preghiera. Grazie, figli miei, per avere ascoltato la mia Parola! Vi chiedo scusa se resto a lungo a parlare ma vi amo, vi amo e gioisco nello stare con voi: vi chiedo solo di essere uniti nel mio Amore e nella mia Pace. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Lodate e benedite Dio per ciò che vi dona. (Giu) Mi prostro ai tuoi piedi implorando più misericordia per me, misera peccatrice, e per l'umanità: perdonaci, PADRE BUONO, se non sappiamo camminare sulla via che tu ci doni! Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (3) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore e aspetto (dai presenti: Ti amo, Gesù). Grazie, figli miei! CERCATE DI MIGLIORARE CON L'AMORE! (Giu) Perdonaci, Gesù! (Ge) Vi amo anche quando lo dite deboli! (Giu) Grazie, Gesù!"

7) Ven 21/2/97, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale:

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, io sono con voi sempre e vi dono tutto di me, ma voi non ascoltate la mia Parola e vi allontanate da me: come posso aiutarvi? Figli miei, non siete con me e non volete ritornare al mio Amore! Figli del mio Cuore, rinnovatevi nella mia Pasqua: accendete i vostri cuori e siate vigilanti perché il tempo del Padre è su di voi, pregate e chiedete misericordia al Padre, figli miei, perché è tutto nelle sue mani e giudica secondo le vostre azioni. Io vi amo e sono pronto a mettermi sul Legno della Croce per ognuno di voi, ma voi non guardate quel Legno: i vostri cuori sono rivolti al mondo! Ah figli miei, quanto soffro! Voi Quattro della Croce, non fermatevi, camminate con me e salite il Monte, soffrite per i vostri figli: accettate ancora i dolori del mio parto. Vi amo tutti e con voi benedico il mondo col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".

8) Dom 23/2/97, ore 15.30, alla Quercia, more solito:

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli* dei secoli. Amen.* Figlia mia, accetta anche oggi* i calici misti del mio Gesù che sono sempre più amari* e accetta i dolori del parto per i tuoi figli.* (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza! (Imm) Figlia, il sangue che io grondo è per l'umanità che non vuole accettare la Parola Viva* del mio Gesù.* (Giu) Mamma, stringi la mia mano, stringila: i dolori sono enormi!* (Imm) Figlia mia,* immolati* per l'umanità: il mio Cuore di Mamma gronda sangue: io soffro* nel vedere il mio Gesù calpestato!* Figlia mia, aiuta il mio Gesù* a portare la Croce: sali con lui* il Monte! (Giu) Mamma! Mamma, aiutami: i dolori sono enormi!* (Imm) Lo so, figlia mia,* ma resisti ancora: resisti fino al sangue* per i tuoi figli! (Giu) Sì, Mamma, ma tieni stretta la mia mano perché sono debole!* (Imm) Figlia, bevi questo calice per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. (Giu) Sì!* (Imm) Figlia, il calice che bevi è calice di parto. (Giu) Mamma!* (Imm) Io sono qui col mio Gesù, gli Angeli, i Santi e il Servo Santo della Croce. Figli miei, vi invito a preparare i vostri cuori a questa Pasqua. Figli miei, ripeto ancora una volta: preparate i vostri cuori a questa Pasqua! La via che io vi sto segnando è la Via del Vangelo del mio Gesù: ma in pochi camminate su questa via! Figli miei, cambiate i vostri cuori: cambiateli! accogliete le mie ultime grazie che vengo a portarvi per volontà del Padre. Figli miei, vi invito a vivere in pienezza il Vangelo di questa giornata (II/B Quar), di gioire nella Luce che io vengo a portarvi: e tutto questo avviene per volere del Padre vi ama, vi ama, figli miei, e non vuole perdervi! Figli, figli del mio Cuore, rinunciate al male, rinunciate alla falsa luce del mio nemico; usate l'Arma dell'Amore che è: il Santo Vangelo del mio Gesù, la Santa Eucarestia, il Santo Rosario e l'Immensità della Croce del mio Gesù; innalzate i vostri occhi al Cielo e guardate il Segno Santo della Croce: GUARDATE IL MIO GESU' CHE SPLENDE PER OGNUNO DI VOI e VI DONA LE SUE GRAZIE, IL SUO AMORE, LA SUA MISERICORDIA INFINITA! Figli miei, allargate anche voi le braccia sul Legno della Croce e gioite gioite: gioite col Santo Vangelo, gioite col mio Gesù che è in mezzo a voi! Figli miei, siate coscienti delle grazie che Dio Padre vi dona, non chiudetevi nei vostri cuori ma apriteli all'Amore Misericordioso di Dio Padre: fate famiglia con la Famiglia della Santissima Trinità e vivete il Vero e il Vivo Vangelo che il mio Gesù vi dona attraverso la Santa Eucarestia: attraverso la sua Parola Viva che è Amore Pace e Letizia. Figli miei, io come Mamma vi ripeto ancora una volta di preparare i vostri cuori a questa Pasqua, non spaventatevi di ciò che dico, figli miei, ma vi invito a pregare col cuore: pregate pregate pregate affinché i flagelli che vi circondano si allontanino ... da voi!^ Figli miei, io ora vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Tu, croce mia, immolati e soffri ancora per i tuoi figli: accoglili nel tuo cuore! (Giu) Sì, Mamma, ma dammi la forza! (Imm) Ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel Segno Santo della Santa Eucarestia. Lode lode lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe di Maria. Amen. (Giu) Sì, Mamma! Sì, Mamma! Sì! Grazie!"°

9) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 FEBBRAIO 1997

ore 15.20, more solito

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, accetta* anche oggi i calici misti del mio Gesù e soffri ancora con i dolori del mio e del tuo parto.* (Giu) Sì, Mamma, ma intorno a te c'è ancora sangue! Mammina mia, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati* alle mie preghiere, proteggili tu: tu sei Mamma! (Imm) Figli miei, anche voi siete mamme! Vi benedico, figli, nel nome del Père, del Fils°, dello Spirito Saint: l'Amour et la Paix del Fils sia con con tutti voi! Io sono la Vergine Immacolata Concezione: Je suis la Vie Immaculée de Conception. VENGO in mezzo a voi CON LA CROCE DEL MIO GESU' a PORTARE ad ognuno di voi LA BUONA NOVELLA: IL LIETO ANNUNCIO DELLA PAIX. Figli, unitevi anche voi alla presenza viva del mio Cuore Immacolato, del Cuore Immacolato del mio Gesù, degli Angeli e dei Santi e del Servo Santo della Croce. Figli miei, oggi vi porto il suo Pianto, il suo Dolore del suo Popolo, e vi invito a pregare affinché ci sia PACE UNIONE AMORE VERO: Amore Vero della Croce del mio Gesù: la Pace che esiste nei cuori che hanno incontrato l'Amore del mio Gesù, non la pace del mondo che vi trascina in vie che non portano al Cuore del mio Amato Gesù! Figli miei, io vi parlo in povertà perché questa mia piccola creatura non comprende: è piccola e fragile come Gesù l'ha scelta perché così la vuole. Io invito anche voi ad essere mamme: mamme piccole nella Pienezza del Vangelo, nella Pienezza della Croce. Figli miei, il mondo sta andando in perdizione perché non ci sono più mamme che accolgono i dolori come io ho accolto i Dolori della Croce, i Dolori del Parto, i Dolori del Vangelo del mio Gesù. Voi dite: Beata tu, Maria! ma non sapete quanto è stata pesante la Croce! Io, una piccola creatura come tante, scelta da Dio, col mio Sì son diventata Mamma del Dio Vivente, ho stretto la Croce al mio Cuore e Quel Beato io oggi lo sussurro a voi, mamme che accettate la Croce: Beate voi che credete senza vedere e senza toccare, beate voi che accogliete nei vostri cuori il Vangelo Vivo del mio Gesù! Figli miei, Piccoli Giovanni del mio Cuore Immacolato di Mamma, accogliete il Sì della Croce, non chiedete spiegazioni ma andate avanti come io sono andata avanti con la Luce dello Spirito Santo: chiedete la Fonte Viva, chiedete l'Amore e la Pienezza dello Spirito Santo e il resto vi sarà donato in pienezza. Figli miei, io vi invito a soffrire perché nella Sofferenza c'è la Pienezza dell'Amore: c'è la Luce, c'è la Pace del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, ascoltate il Vangelo, non andate di qua e di là e non prostratevi a dii che non possono salvarvi! La Vita Eterna viene dal Padre e dal Vangelo, figli miei, ed io vi ripeto sempre le stesse cose: pregate pregate pregate e chiedete al Padre il Pane quotidiano (=di Vita Eterna) e Lui ve lo concede sempre: non vi lascia soli, figli miei! E vi invito a preparare i vostri cuori a questa Pasqua, figli miei, ma preparatela col cuore, non con la bocca, non mostratevi ai vostri vicini ma portate il vostro cuore a Gesù: a Gesù Vivo, a Gesù Eucarestia. Figli miei, quanto fate qualcosa, non gridate ma in silenzio avvicinatevi a Gesù e confidatela al suo Cuore perché lui nel silenzio sa. Figli, come Mamma vi invito a camminare i primi passi perché ancora non sapete camminare e non capite ciò che io vi porto. Figli cari, bevete anche voi dei calici misti, riempiteli della Parola di Dio e amate: amate e perdonate! usate carità verso tutti ma non scartate i piccoli e i poveri, accogliete i figli drogati, i figli emarginati, i figli che non conoscono l'Amore e la Luce del mio Gesù. Figli cari, io sono la Mamma dell'Amore e vi invito ad amare, amate in pienezza, figli miei, perché solo amando potete allontanare il mio nemico: CON L'AMORE E LA PREGHIERA SI ALLONTANANO LE CATASTROFI. Fate digiuni quando potete: io come Mamma non vi obbligo niente perché il mio Gesù vi ha lasciati liberi di accogliere il Vangelo, ma vi amo e non voglio perdervi! Per questo come Mamma vi invito a seguire la via che io vi sto segnando che è fatta: col Santo Vangelo, con la Santa Sofferenza e con la Santa Croce, dico fatta perché Gesù si è donato per ognuno di voi sul Legno che gli hanno preparato! Figli miei, vi invito ancora a pregare, pregate pregate pregate: ma pregate col cuore! (Giu) Mamma! (Imm) Figlia mia, non temere: porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto. (Giu) Sì, ma dammi la forza!* (Imm) Bevi questo calice per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. (Giu) Sì, Mamma!* (Imm) Tu, figlio Mario, Sacerdote santo, Sacerdote della Verità e dell'Amore, porta avanti la Barca: riempila col Vangelo del mio Gesù e non stancarti di tirarla, figlio mio! Ora il mio Gesù vi benedice col Bacio del Piccolo Giovanni. Siate coscienti di questa Santa Benedizione e accoglietela perché viene attraverso il figlio santo: il pastore eterno. Siate coscienti, figli! Scambiatevi anche voi la Benedizione del Padre: custoditela nei vostri cuori e preparatevi per questa Pasqua!° Figli miei, ora io vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Figli, siate coscienti della Verità del Vangelo: io vengo in mezzo a voi per portarvi sulla Via della Santità. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel Segno Santo della Santa Eucarestia. Tu, croce mia, soffri ancora con i dolori del parto. (Giu) Sì, Mamma! L'Amour° del Père sia nei vostri cuori! Lode lode lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Non temere, piccola cocciuta: sono io a parlare! (Giu) Grazie, Mamma, e perdonami se sono cocciuta!"

10) In serata, sempre del 24, ore 23.50, alla Casetta del Lentini:

"(Giu - dopo la Consacrazione del Pane) Sei grande, Gesù! (dopo quella del Vino) Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (4) - (Ge) Sono io, il Pastore Eterno: l'Agnello si è immolato per la vostra Redenzione. Figli miei, camminate sulla Via della Croce, siate pacifici: amate amate col mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo! Io sono qui in mezzo a voi vivo e reale: vi invito ad ascoltare la mia Parola Viva d'Amore, di Verità, di Luce. Figli miei, imitate la mia Santa Croce, vivete per essa e con essa, figli del mio Cuore: io sono il vostro Gesù, VOSTRO PADRE! Vi amo e vi benedico col mio Cuore Grondante di Sangue col Segno Tremendo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Crescete nel Segno Santo della Santa Eucarestia. (Giu): Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (3) - (Ge) Vi amo anch'io, spose del mio Cuore: camminate con Essa° (= PACE che ci stiamo scambiando alla Messa)^ e col mio Amore!" ^Bella e significativa questa sintonia di Gesù con i momenti liturgici!

Giulia dirà: "All'inizio della Messa eri tu. Poi durante la predica lentamente ti sei trasformato: e vedevo il Lentini." Il Vangelo (Lc 6.36-38) era: "Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro". La Misericordia è la predica del Lentini che più mi piace. Cosa ho detto? o cosa ha detto il Lentini? Ricordo che ho parlato tanto di cuore: del Cuore di Dio e di andare col cuore a Dio e ai fratelli.