LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

Notizie da Sofferetti-24: n. 211

Lauria, 5/1/1998

 

CERCATE IL CUORE DI MARIA

COSTRUITE LA CAPANNA DELL'AMORE

NEL CUORE DI MARIA

(ms.18/12/97)

MESSAGGI TRAMITE GIULIA

1) Giov 11/12/97, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli miei! Sono io, il vostro Gesù, l' Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, figli del mio Cuore! Tu, croce mia, bevi ancora i miei calici verdi* e immolati ancora una volta con i miei e i tuoi dolori del parto.* Figlia mia, il Parto è sempre più pesante* ma tu, anima del mio Cuore, grida quando non ce la fai!* (Giu) Gesù, tu grondi sangue!* (Ge) Figlia mia, caricati della mia Croce e portala per l' umanità, per la Chiesa tutta:* vedi, figlia mia, ancora l' umanità non ha capito la mia volontà!* (Giu) Gesù, c' è troppo sangue intorno a te! (Ge) Figlia mia, ne vedrai ancora di sangue* ma ora bevi: bevi i calici!* bevi, figlia mia, e non essere triste: poggiati alla mia Croce perché essa è il tuo Trono! (Giu) Gesù, non sono degna neanche di soffrire: *ma fai di me quello che vuoi!* (Ge) Non scoraggiarti e non buttarti giù: rimani salda* alla Croce, anima mia, perché io ho bisogno* dei Piccoli Giovanni che portano con me la Croce per l' umanità, per i figli che non vedono la mia Luce!* Ora, anima mia, accetta ancora i miei calici verdi!* (Giu) Sì, Gesù, ma dammi la forza!* (Ge) Stringiti al Legno Santo della Croce* perché io mio fermo ancora su di essa* a parlare. Quanti di voi lo guardate con amore e quanti di voi riuscite a portarlo per i fratelli? Ve lo dico io, figlioli del mio Cuore: Nessuno riesce a portarlo per i fratelli! E' più grande questo dolore, figlioli miei, che il dolore della Croce: il mio Cuore di Padre viene trafitto ancora di più nel vedere il vuoto dei vostri cuori! E' un Sì che va perdendosi il Sì che offrite* e il mio Cuore di Padre gronda sangue, figlioli miei: io mi lamento perché vi amo! Figlioli del mio Cuore, non distraetevi durante la mia presenza viva e reale in mezzo a voi: siate coscienti di questi attimi d' amore che io vi offro! Tu, anima del mio Cuore, soffri* e bevi ancora i miei calici verdi!* (Giu) Padre! Padre! Padre, mio, dammi la forza!* (Ge) Piccola cocciuta del mio Cuore, allarga le tue braccia, poggiale sul Legno Santo perché io sono sempre qui a parlare di lui ma vedo poco ascolto e ciò che ascoltate lo lasciate cadere per terra e il mio Cuore diventa sempre più triste: non riuscite a preparare le capanne e non riuscite a farmi nascere! Figlioli miei, cosa devo fare ancora? (Giu) Gesù, non piangere: trafiggi ancora il mio cuore, poggiati ancora con la Croce ma non piangere! (Ge) Figlia mia, tu vedi una piccola parte dei figli che non mi amano, io vedo l' umanità intera che mi rinnega e non mi ama! Ah quanto soffro* e mia Madre è lì a tenere il velo per ognuno di voi! Figlioli del mio Cuore, decidetevi su cosa volete fare, preparate le capanne: fatemi nascere perché io resto sempre qui a parlare della Croce e non mi stanco! Figlioli miei, pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa, e non lasciatelo solo nell' Orto degli Ulivi! Figlioli miei, con umiltà vi chiedo ancora di guardare nei vostri cuori, guardate, figlioli miei, e togliete tutto quello che non mi appartiene, ma guardate con gli occhi del cuore: cercate cercate, figlioli cari, perché ancora non sono liberi i vostri cuori ed io soffro perché vi amo! Tu, croce del mio Cuore, non scoraggiarti, vai avanti, cammina, figliola mia: porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto e non fermarti! (Giu) Padre! Padre! Padre, mio, dammi la forza! (Ge) Creatura del mio Cuore, fermati un attimo e prega come tu sai fare!* (Giu) Padre! Padre! Padre, mio! (Ge) Figlia e sposa mia, porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto! (Giu) Gesù, c' è troppo sangue! (Ge) Vedi, figliola mia, c' è una barca: sali sulla barca! (Giu) Gesù, è piena di sangue! (Ge) Non temere, sali sulla barca:* bevi del sangue *e prega per i tuoi figli perché si distraggono durante la mia presenza (sentivo pesantezza anch' io ed ero distratto: Giulia dirà che ci vedeva tutti così commentando che il nostro era come quello degli Apostoli nel Getsemani, ma subito è passato). (Giu) Perdonaci, Gesù! (Ge) Ora vai avanti con la barca! (Giu) Gesù, devo andare avanti da sola? (Ge) Sì, figlia mia: per adesso cammina cammina tu!* Ora guarda, figlia mia: tutto quello che vedrai accadrà alla Chiesa tutta, ma non spaventarti!* (Giu) Padre! (Ge) Anima mia, non spaventarti! (Giu) Padre! Padre!* (Ge) Prendi questa Croce e stringila al tuo cuore!* (Giu) Padre,* perché tutto questo? (Ge) Non chiederti perché, cocciuta del mio Cuore!* (Giu) Perdonami! (Ge) Ora vai avanti ancora con la barca!* Ora porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto: ma non spaventarti! (Giu) Gesù, ci sono tante barche vuote:* perché sono vuote?* (Ge) Perché i figli non vogliono salire e io sono qui ad aspettare: tu porta i tuoi figli e non fermarti!* (Giu) Sì, Gesù, ma dammi ancora forza! (Ge) Vedi, figlia mia: l' umanità non vuole stringere la Croce e non vuole guardarla! Io vengo in mezzo a voi a portarvi la Verità del mio Santo Vangelo e invito voi, che siete qui riuniti in questo piccolo angolo di Paradiso, a tenerlo alto, ad amarvi tra di voi: non spezzate la Catena del mio Amore, figlioli cari! Ora preparatevi al mio Incontro. Sollevate la Piccola Croce. Ecco, figlioli del mio Cuore, vi invito ancora una volta con umiltà a guardare nei vostri cuori: guardate, figli miei! Ora, croce mia, preparati! (Giu) Sì, Padre mio! Ora, figlio Pasquale offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà perché è così che io vengo in mezzo a voi: vengo piccolo e povero come un bambino che ha bisogno di tutte le cure della propria mamma e voi siete le mie mamme! Figlioli miei, siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Ora, Padre mio, benedici questo pane e questo vino: rendilo fecondo nell' amore dello spirito santo e donalo all' umanità. Voi, figlioli del mio Cuore, siate coscienti del mio Amore! siate coscienti del mio Amore: siate coscienti del mio Amore e accoglietelo tra di voi! Ora, figlia mia, offri da bere al figlio santo, al Sacerdote eterno del mio Amore e della mia Parola Viva: tu, figlio mio, tira sempre la mia Barca carica del mio Vangelo, fai ancora nodi, figlio mio, fai nascere sempre di più il mio Amore e la mia Pace tra di voi! figlio mio, tu sai bene che io passo attraverso di te e della mia Piccola Croce: sostienila, sostienimi i Piccoli Giovanni con la tua parola viva e il tuo amore! ora bevi, figlio mio: bevi! Tu, croce del mio Cuore, bevi ancora del mio calice e soffri ancora per i tuoi figli: bevi! offri da bere alle tue spose! Ora, dividi e unisci il mio Amore, la mia Pace: mangiala e donala ai tuoi figli. Ecco, figlioli del mio Cuore, io mangio e bevo con voi del Pane e del Vino che il Padre mi dona, ma voi siate coscienti di tutto questo: preparatevi, figlioli miei! Tu, croce del mio Cuore, preparati all' Incontro del Padre: soffri ancora per i tuoi figli e non scoraggiarti! (Giu) Perdonami, Gesù: dammi la forza! (Ge) Accostati al mio Cuore, anima mia! (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre, mio! (Ge) Figlia e sposa mia! Prendete e mangiatene tutti: questo è il mio Corpo donato a tutti voi nel grande mistero del padre. Mangiatene in abbondanza, figli del mio Cuore! Prendete e bevetene tutti: questo è il mio sangue donato a tutti voi nel grande mistero del padre. Bevetene in abbondanza perché è sangue di vita eterna. Ecco, figlioli del mio Cuore, io mi sono donato ad ognuno di voi e la mia Pasqua è piena ed è risorta. Figlioli cari, donatevi anche voi col cuore pulito al Padre e siate coscienti di questa mia visita in mezzo a voi: fate crescete i vostri cuori puliti, offriteli al Padre. Ora, figlioli del mio Cuore, io vi invito ancora una volta ad abbracciare il Legno Santo della Croce e a fermarvi su di essa, non lasciatelo e non togliete i chiodi, figlioli miei, ma stringeteli forti: fermate per un attimo solo i flagelli che si abbassano sempre di più su di voi. Ora, figlioli cari, io vi lascio ma non temete: verrò ancora in mezzo a voi. Ora vi sigillo col Bacio del Piccolo Giovanni. Tu, piccolo Mario, Sacerdote del mio Cuore, offri il Santo Sigillo alla Piccola Croce e al piccolo Pasquale, offri il Santo Sigillo, offrilo ai tuoi figli. Figlioli del mio Cuore, accogliete questo Santo Bacio, accoglietelo con i cuori aperti e offritelo al mondo: preparatevi per i tempi che stanno per scendere su di voi, figlioli del mio Cuore! Tu, croce mia, vai avanti e non fermarti, non ascoltare la voce del mio nemico ma stringiti forte alla mia Croce e cammina: sali con me il Monte! (Giu) Padre, dammi la forza! (Ge) Non temere, figliola mia! Ora io vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figlioli del mio Cuore, crescete sempre con la mia Santa Croce e non fermatevi. Ora, piccolo Mario e piccolo Pasquale, legate la Catena Santa e pregate lentamente con la mia santa Preghiera di Padre. Ricordatevi sempre che sono in mezzo a voi a pregare con voi: a pregare col Cuore Grondante di Sangue affinché l' umanità guardi la Santa Croce! Vi ripeto ancora una volta di pregare per tutti i figli, quei figli più abbandonati, i figli che non hanno la forza di guardare il Legno Santo, quei figli che soffrono e non hanno un pezzo di pane: offritegli il mio Pane di Preghiera. Preghiamo, figlioli cari, affinché ci sia pace tra di voi e nella Chiesa tutta: preghiamo! Ecco, figlioli miei, abbiamo pregato ancora insieme, ricordate questi attimi: ricordateli, figli del mio Cuore! Tu, croce mia, alla fine della preghiera mangia il mio Cuore. (Giu) Sì, Gesù! (Ge) Ora fermati un altro attimo a pregare! (Giu) Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (4) - (Ge) Vi amo anch' io, spose capricciose del mio Cuore e aspetto i vostri capricci (noi: Ti amo, Gesù) . Grazie, mamme del mio Cuore!"

2) Ven 12/12/97, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, non siate carichi di affanni del mondo, non cercate di prendere il mio posto e non decidete al mio posto i tempi del Padre. Voi, figli Grandi della Casa del Padre mio, non predicate il vostro Vangelo: non aggiustatevelo\'b0 secondo i vostri comodi! Figli, gridate\'b0 prima la Capanna della Santa Famiglia, gridate la Croce che illumina il suo cammino e predicate il mio Vangelo. Io sono venuto in mezzo a voi povero, con l' amore di un bambino, e anche voi dovete essere poveri e i vostri cuori devono essere puri come i cuori di bambino.\'b0 Figli, non pensate e non lasciate che i vostri cuori si fermino a pensare che io non verrò: come quel Bambino che è venuto povero in mezzo a voi io verrò di nuovo: aspettatemi! Voi Quattro della mia Santa Croce, non fermatevi, andate avanti: tirate sempre la mia Barca carica del mio Santo Vangelo. Tu, croce del mio Cuore, non scoraggiarti, vai avanti anche se il peso è tutto su di te: non fermarti! (Giu) Sì, Gesù, ma non lasciarmi! (Ge) Non temere: ti amo e con voi benedico il mondo. Amen Amen Amen Amen".

3) Consacrazione ai Due Cuori Cosenza (sab 13/12/97, ore 17.35, more solito)

(Giu") Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Croce del mio Gesù, bevi anche in questa giornata i calici verdi del mio Gesù* e immolati ancora una volta con i dolori del parto. (Giu) Mamma, sei sporca di sangue! (Imm) Figlia mia, non temere, il sangue che vedi è sangue degli Innocenti: tu bevi ancora i calici secondo le mie intenzioni e soffri, figlia mia, per l' umanità tutta! (Giu) Mamma! Mammina mia, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere e quelli che non hanno il coraggio di farlo! (Imm) Figlia mia, io li porto al Trono del mio Gesù ma voi pregate pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè il Papa: figlioli del mio Cuore, non lasciatelo solo nell' Orto degli Ulivi, pregate e immolatevi! Figlia mia, vedi il velo che io sto tenendo si abbassa sempre di più sull' umanità! Figlioli del mio Cuore, fermate i flagelli, fermateli con l' amore e con i santi fioretti: preparate le capanne e fate nascere il mio Gesù! Figli del mio Cuore, pregate affinché la Catena dell' Amore resti unita col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Io sono qui in mezzo a voi viva e reale, vengo in mezzo a voi per volere di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, vengo in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù, il Santo Vangelo e la Santa Croce: figli miei, questi sono i doni che il Padre vi offre. Restate sempre uniti al Legno Santo della Croce e non staccatevi di (=da) esso! Figlioli cari, io vi porto il Pane dell' Amore, il Frutto del mio Grembo, offro a voi mamme il mio Gesù: fatelo crescere nei vostri cuori! Tu, croce del mio Cuore, immolati ancora per l' umanità tutta, bevi* bevi ancora i calici verdi per i figli che in questo attimo trafiggono il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù: voi pregate e non lasciateli fuori dalla preghiera! (Giu) Mamma, tu grondi sangue! (Imm) Non temere, piccola cocciuta del mio Cuore: vai avanti e offri ai tuoi figli il mio Gesù! Legate la Catena Santa, figlioli del mio Cuore: guardate nei vostri cuori, figli miei, cercate quello che appartiene a Gesù e toglietelo! Non temete, sono io, la Mamma della Croce che vi tiene stretti al Cuore di Gesù, ma vi invito con amore materno a guardare nei vostri cuori e a togliere ciò che non è buono. Preparate le capanne dei vostri cuori: preparateli e non pensate a un Natale del mondo. Figlioli miei, ritornate alla capanna povera e lì lasciate i vostri cuori: lasciate che il Bambinello accarezzi i vostri cuori e come mamme vi stringe! Figlioli del mio Cuore, costruite la Chiesa fondata sull' Amore e sulla Povertà del Dio Bambino! Ora, creatura del mio Cuore, fermati un attimo a pregare come tu sai fare!* (Giu) Mamma! Mammina del mio Cuore, dimmi cosa devo fare! (Imm) Figlia mia, prendi i tuoi figli e portali attraverso la Porta del Parto. (Giu) Mamma, ci sono ancora le barche vuote! (Imm) Non temere, figlia mia, tu cammina e porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto. (Giu) Mamma, le barche non si riempiono! (Imm) Non temere, creatura del mio Cuore, tu prega e aiutami a tenere il velo.* Ora prendi nelle tue mani la Croce e offrila ai figli Ministri: Voi Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, tenete alta la Croce del mio Gesù, battezzate ed esorcizzate in nome dell' unico Vangelo Vivo, allontanate satana dalle vie, dalle case, allontanatelo, figli miei! tenete alta la Croce e camminate in nome di Gesù, camminate, figli del mio Cuore, e non nascondetevi dietro gli abiti: ma portate il vostro amore, la vostra pace ovunque andate! Io sono la Mamma della Croce, la Mamma dei Dolori, e invito voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, a tenere alta la Croce: figli del mio Cuore, non lasciate il mio Gesù, amate amate: amate col cuore e fatelo nascere! Ora, figlioli del mio Cuore, io vi lascio, vi lascio il Cuore del mio Gesù: accoglietelo! Non temete: verrò ancora in mezzo a voi a portare il Cuore dello Shalom. Tu, croce mia, soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma: perdonami se sono debole! (Imm) Vai avanti, piccola cocciuta del mio Cuore! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Lode Lode Lode Lode (4) alla Santissima Trinità. Lode Lode Lode (3) al Dio Bambino che viene in mezzo a noi. Lode Lode Lode (3) allo Spirito Paraclito che viene ad accendere il Fuoco dell' Amore. Lode Lode Lode (3) al Dio Altissimo. Non temete, figlioli cari: la Piccola Croce è con me in Paradiso.*(Giu) Mamma, è bello stare con te! (Imm) Ecco i tuoi angeli! (Giu) Grazie, Mamma!"

4) Dom 14/12/97, ore 15.25, alla Quercia, more solito

(Giu") Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Croce del mio Cuore, bevi anche in questa giornata i calici verdi* del mio Gesù e immolati ancora una volta con i dolori del parto per l' umanità.* Figli del mio Cuore, io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce. Figlioli del mio Cuore, vi invito sempre a tenere alto il Vangelo Vivo del mio Gesù: vivete in pienezza il Vangelo di questa giornata (3/C Avv). Figlioli del mio Cuore, vi invito ancora una volta a pregare per la pace: pregate, figlioli miei, e in questi giorni pregate per i figli e i fratelli che non hanno il Pane di Gesù.* Tu, croce del mio Cuore, dovrai soffrire ancora per i tuoi figli, ma grida quando non ce la fai perché i dolori del parto sono sempre più forti, figlia mia, e io come Mamma li conosco bene! (Giu) Mamma, dammi la costanza e la forza! (Imm) Stringi le mie mani, croce del mio Cuore, guarda i miei occhi come grondano sangue per l' umanità e in questo Natale io devo tenere il velo perché i figli non mi aiutano: almeno voi restate saldi e aiutatemi a tenere il velo che sta scendendo sempre di più su di voi, figlioli miei! (Giu) Mamma, poggiati ancora su di me con la Croce di Gesù ma ti supplico: non lasciare questo velo!* (Imm) Figlia mia, io non lo lascio: ma voi pregate pregate pregate! E' questo il compito che io vi dono: vi offro il Santo Rosario, voi non fermatevi! figli del mio Cuore, combattete il mio nemico che vuole distruggere il Progetto di Dio Padre: voi combattetelo con l' Amore e con la Preghiera! Tenete sempre alto il Vangelo Vivo del mio Gesù e non correte di qua e di là, non prostratevi ad altri dei ma fate nascere dentro di voi il mio Gesù: preparate le capanne, figli del mio Cuore! Voi Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, aprite la porta al Dio Bambino che viene in mezzo a voi e accettate anche voi i dolori del parto: accompagnate Maria alla capanna, accompagnate, figlioli miei, la vostra Mamma e accogliete la Luce del Dio Bambino che viene in mezzo a voi. Ora, figlioli cari, io vi lascio ma non temete: verrò ancora in mezzo a voi a portarvi il Pane dei Cieli. Crescete, figli cari, e costruite capanne per il mio Gesù che viene in mezzo a voi! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Tu, croce del mio Cuore, fermati ancora un attimo e prega come tu sai fare.* Lode Lode Lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Lode Lode Lode Lode Lode (5) sia al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo che viene a visitare l' umanità.* Accogliete, figli, la Luce dello Spirito Santo e donatelo al mondo".

5) Giov 18/12/97, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli del mio Cuore! Sono io, il Vostro Gesù, l' Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, spose amate del mio Cuore!* Tu, croce mia, bevi ancora i miei calici verdi* e immolati ancora una volta con i miei e i tuoi dolori del parto:* figlia mia, se non ce la fai, grida perché i dolori sono sempre più forti!* (Giu) Gesù, tu grondi sangue e la Roccia gronda sangue! (Ge) Figlia mia, te l' ho detto che i dolori del parto* sono sempre più forti!* (Giu) Gesù, dammi la costanza e la forza!* (Ge) Non puoi sopportare questi dolori, figlia mia!* (Giu) Gesù!* (Ge) Ora preparati a guardare,* ma non spaventarti, anima mia!* (Giu) Gesù!* Gesù!* Gesù,* perché: perché fanno questo? Gesù!* Gesù, le barche! le barche!* le barche sono piene di sangue!* (Ge) Anima mia, non spaventarti: guarda ancora ma se non ce la fai, grida!* (Giu) Gesù, ferma, ferma quel velo!* sta scendendo: fermalo, Gesù!* (Ge) Ecco, figlia mia, per adesso l' ho fermato ma tu invita i tuoi figli a pregare! Siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi: il velo che io sto tenendo e mia Madre tiene per ognuno di voi è molto basso! Figli miei, figli Grandi del mondo, oggi mi fermo a parlare della Croce perché anche voi siete stati riscattati col mio Sangue Prezioso e anche per voi io ho stretto la Santa Croce. Fermatevi, figli miei, fermatevi e prostratevi dinanzi al Legno Santo: non fate i maestri perché io non vi ho chiamato maestri di niente e di nessuno! Figli miei, pulite ciò che avete sporcato: ritornate ad essere poveri come io sono venuto in mezzo a voi! Non sono venuto a fare il maestro ma sono venuto a portare il mio amore e la mia pace: la pace che il padre dona all' umanità è la pace della Croce, la pace della fratellanza, la pace che abbraccia il cuore immacolato di mia madre. Figli miei, riflettete in questi ultimi tempi! cercate il Cuore di Maria, Costruite la Capanna dell' Amore nel Cuore di Maria e non lasciatela: non chiudete la porta in faccia a mia Madre che viene in mezzo a voi! Figli cari, io vengo in mezzo a voi a portarvi la Verità del mio Santo Vangelo, non vi porto altro: figli miei, riflettete su queste parole e poggiatevi sul Legno Santo della Croce perché è questo che io vi porto: è per esso che io vi ho donato la Vita, la Vita Eterna! Figlioli miei, voi vi fermate a pensare e a fare cose che non accetto: figli cari, accettatemi con la Povertà della Croce perché è così che io voglio! Alzate le vostre braccia e poggiatevi sul Legno Santo della Croce: ascoltate il suo calore, ascoltate quanto amore elargisce per ognuno di voi! Figlioli miei, io parlo ai Grandi del mondo ma parlo anche a voi: parlo nei vostri cuori e faccio sentire il mio Amore! In questa serata, figlioli cari, io faccio sentire ad ognuno di voi l' Amore di un Bimbo, un bimbo appena nato che chiede il calore della mamma e cerca il suo seno da bere: datemi da bere! datemi da bere! datemi da bere! figlioli miei, è la preghiera che io vi chiedo: ho sete! ho sete del vostro amore! Tu, croce del mio Cuore, poggiati, poggiati sul mio Cuore* e bevi la mia acqua e offrila ai tuoi figli!* (Giu) Gesù, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere e quelli che non hanno il coraggio di farlo! Gesù, metto ancora nel tuo Cuore la piccola Rosa (= Rosy che ha perso la mamma ed è stasera al mio posto): tu sai cosa lei ti chiede! (pausa) Sì, Gesù!* Sì, Gesù!* Grazie!* (Ge) Ora, croce del mio Cuore, inginocchiati! Voi, figli miei, guardate ancora nei vostri cuori: cercate cercate e togliete tutto quello che non mi appartiene! fermatevi un attimo a cercare: pulite bene i vostri cuori, figli miei! Tu, croce mia, fermati un attimo a pregare come tu sai fare.* Ora bevi quest' altro calice!* (Giu) Padre! Padre! (Ge) Figlia, bevi questo calice e guarda ancora!* (Giu) Gesù, perché: perché uccidono? perché uccidono i bambini?!* (Ge) Figlia mia! figlia mia, ne vedrai ancora! (Giu) Gesù, carica la Croce sulle mie spalle ma salva quei bambini!* C' è troppo sangue, Gesù!* (Ge) Coraggio, anima mia: tutto quello che vedi è scritto nel Grande Libro del Padre: tu prega e fai pregare i tuoi figli! (Giu) Sì, Gesù ma poggiati ancora con la Croce su di me!* (Ge) Sei la mia piccola cocciuta* ma ti accontento,* ma se non ce la fai, grida: grida i Dolori del mio Parto! grida i Dolori della Croce perché io mi fermo sempre a parlare di essa! Figli miei, vedete come un Bambino stringe la Croce per i suoi figli: io, un Bambino in mezzo a voi, stringo quel Legno Santo con amore! Quanti di voi vi accorgete di questo Legno Santo?! e mia Madre che lo guarda con amore dal primo giorno, lo contempla per l' umanità! Ah, figli miei, come siete distratti: correte di qua e di là e non riuscite a trovare la porta mentre io con pazienza aspetto e la porta è aperta ed è davanti ai vostri occhi ma non riuscite a vederla! Ah, figli del mio Cuore! figli del mio Cuore! figli del mio Cuore, non siate distratti dinanzi a me, sappiate che io sono vivo e reale in mezzo a voi e vi amo, vi amo, figlioli del mio Cuore: desidero il vostro amore, la vostra pace! figli miei, siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Ora sollevate la piccola croce! Fermatevi ancora un attimo e cercate nei vostri cuori: cercate, figli miei, ma non distraetevi dalla mia Parola, dalla mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Fatemi compagnia, figlioli del mio Cuore: non appesantitevi! Tu, croce mia, prega ancora un attimo per i tuoi figli come tu sai fare! (Giu) Sì, Gesù!* Padre! Padre! Padre! (Ge) Figlia e sposa mia, preparati! (Giu) Padre, non sono degna di stare dinanzi a te ma prendi il mio cuore: prendi il mio cuore e costruisci la Capanna! (Ge) Grazie, piccola cocciuta del mio Cuore! (Giu) Gesù, perdonaci se ancora non abbiamo capito la tua volontà: insegnaci ad amare! insegnaci ad essere la Famiglia del tuo Amore e della tua Pace: facci diventare cuori di bambini! Grazie, Gesù! (Ge) Ora preparati!* (Giu) Padre! Padre! Padre, mio! (Ge) Figlia e sposa del mio Cuore, prendi la Croce:* stringila al tuo cuore!* (Giu) Gesù, perdona: perdona tutte le offese che stanno recando in questo attimo al tuo Cuore e al Cuore della tua Amata Mamma!* perdona i Grandi del mondo e perdona me misera peccatrice! (Ge) Ecco, piccola cocciuta del mio Cuore, ne hai detto/a un' altra delle tue: vai avanti e non fermarti, cammina e porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto! (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre, mio, c' è troppo sangue! (Ge) Tu cammina: sali i tre gradini e porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto!* (Giu) Gesù, ci sono ancora le barche e sono tutte piene di sangue! (Ge) Non temere, cammina e porta i tuoi figli, bevi bevi il sangue:* bevilo per i tuoi figli! (Giu) Sì, Gesù!* Padre! Padre! Padre! (Ge) Figlia e sposa del mio Cuore, fai poggiare i tuoi figli sul Legno Santo della Croce e pregate secondo la volontà dello Spirito Santo: sia quiete tra di voi, sia pace nei vostri cuori! Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà perché è così che io vengo in mezzo a voi: vengo piccolo e povero nella capanna a portarvi il mio amore: figli cari! io vengo attraverso il pane e il vino e vi porto il frutto della croce! Figlioli cari, siate coscienti di queste mie sante parole: ascoltatele con amore e pazienza! Il Padre vi porta il Cuore della Croce e vi invita ad essere croci vive per i vostri figli, per i vostri fratelli: attraverso questo Pane e questo Vino io vi porto la Verità del Santo Vangelo perché io sono qui in mezzo a voi e mangio e bevo con voi del Pane e del Vino Nuovo. Figlioli cari, accostatevi con amore, pulite ancora i vostri cuori: puliteli! Ora, Padre, Padre mio, benedici questo pane e questo vino: rendilo fecondo nell' amore del padre, del figlio e dello spirito santo e donalo ai tuoi figli. Ora, creatura del mio Cuore, bevi del calice!* ora offrilo alla mia sposa (Rosy): tu, creatura del mio Cuore, figlia e corona del mio Amore, non temere, il tuo piccolo bocciolo è nelle mie mani e gode della mia gioia e della mia pace, tu unisci la tua corona d' amore col tuo Giuseppe (= il suo ragazzo) e non temere niente e nessuno! sei il bocciolo che io ho raccolto nel Giardino della Pace, vai avanti, tieni sempre alto il mio Vangelo e la mia Santa Croce: figlia del mio Cuore, costruisci la capanna e fai nascere anche tu il Bambinello dell' Amore e della Pace! ora bevi, figlia mia, e non temere, accetta anche tu le sante spine: bevi il mio Amore, figlia mia, e fai bere i tuoi figli perché anche tu sei mamma della Croce! Ora, sposa del mio Cuore, Piccola Croce, dividi e unisci il Pane dei Cieli: dividilo con i tuoi figli. Siate coscienti, figli cari, di ciò che state ricevendo, siate coscienti e mangiate con amore e crescete: crescete nel Legno Santo della Croce perché io sono qui in mezzo a voi vivo e reale, e un Padre ama col cuore aperto i propri figli: apritelo anche voi e amate amate amate il Dio Bambino che è in mezzo a voi! Ora, figlioli cari, preparatevi ma amate col cuore aperto: perdonate i vostri nemici e cercate la Luce della Santa Croce. Piccola Croce del mio Cuore, accetta questi dolori!* (Giu) Padre!* Padre!* (Ge) Figlia e sposa mia, sei talmente cocciuta: non vuoi gridare! (Giu) Perdonami, Padre, ma dammi la forza!* Ora preparati all' Incontro!* Prendete e mangiatene tutti: questo è il mio Corpo donato a tutti voi nel grande mistero del padre. Mangiatene in abbondanza, spose e mamme! Prendete e bevetene tutti: questo è il calice del mio sangue donato a tutti voi nel grande mistero del padre. Bevetene in abbondanza perché è sangue di vita eterna. Ecco, figlioli cari, io mi sono donato ad ognuno di voi e la mia Pasqua è piena ed è risorta perché vi amo, vi amo: vi amo, figlioli miei, voi donate il vostro amore al Padre e i vostri figli: accettate accettate con amore la Santa Croce e sollevate con le vostre preghiere la mia piccola cocciuta perché vuole tenere tutto dentro di sé per amore mio e per amore vostro. (Giu) Padre, perdonami: ma metti ancora la Croce sulle mie spalle!* (Ge) Figli miei, è dolce stare con voi, è dolce donarvi il Legno Santo della Croce e in questi ultimi tempi io lo poggio ancora di più sui cuori aperti e vi invito ad aprirli: figlioli, lasciateli sempre aperti e non chiudeteli perché io sono sempre in mezzo a voi vivo e reale! Vi chiedo ancora di cullarmi, cullatemi perché io voglio gioire nei vostri cuori: voglio sentirvi mamme, mamme, mamme vive del Cuore del Padre! Ora, spose del mio Cuore, io vi lascio e vi sigillo col Bacio del Piccolo Giovanni, col Bacio del Vangelo, col Bacio della Croce. E' dolce sigillarvi ma il sigillo è segnato dalla Croce e la Croce gronda sangue per l' umanità: per questo, figli miei, io vi invito ad essere coscienti di riceverlo! (Giu) Padre! Padre! (Ge) Ora offri il Santo Sigillo al piccolo Pasquale e alla piccola Rosa del mio Cuore. Voi, figli cari, scambiatevi il Santo Sigillo e assaporate il mio Bacio: assaporate il Bacio del Padre che viene dal Cuore e avvolge l' umanità intera. Figli miei, in questo bacio ricordate i figli che non conoscono il mio Amore e offritegli il mio Santo Sigillo, cercate i figli che non hanno una casa e offritegli il mio Santo Sigillo: fatemi nascere! fatemi nascere! fatemi nascere, spose del mio Cuore! Ora io vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figli del mio Cuore, restate ancora uniti un po' con me. Legate la Catena Santa e pregate lentamente con la mia santa Preghiera di Padre, ma fermatevi un po' : fermatevi e insieme costruiamo una capanna dove possa nascere un Bambino! Figli miei, costruite la capanna, cercate e non lasciate nessuno fuori della preghiera: io sono Padre e un Padre non lascia i figli fuori della capanna! anche se è piccola voi restate tutti uniti e pregate secondo la volontà dello Spirito Santo: chiedete la sua Luce, chiedete il suo Amore, chiedete la sua Verità, chiedete la sua Pace, chiedete di stare tutti uniti col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Gioite in questa Pace: gioite nel Giardino della Verità e dell' Amore! Figlioli del mio Cuore, offrite il Pane ai figli che non lo conoscono! Ora preghiamo! (Giulia con noi: E non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen) Figlioli del mio Cuore, ricordate sempre di pregare lentamente e di stare uniti al Padre. Tu, figlia del mio Cuore, fermati ancora un attimo a pregare come tu sai fare.* (Giu) Sì, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (4). (Ge) Vi amo anch' io, spose capricciose del mio Cuore, e aspetto (presenti: Ti amo, Gesù). Fate crescere il vostro amore, figlioli! Tu, croce mia, mangia il mio Cuore! (Giu) Sì, Gesù!"

6) Ven 19/12/97, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, vivete secondo la Legge e camminate con la mia Croce. Figli, non siate duri di cervice e non usate le vostre leggi: io sono il vostro Signore e Dio e non ve ne sono altri. Figli miei, restate sempre uniti al mio Amore e alla mia Pace, cercate il mio Vangelo e cibatevi di esso. Voi, figli Ministri, costruite la Capanna dell' Amore e della Pace e fate entrare le mie pecorelle, curate i deboli ed offrite il pane a tutti: non scartate chi vi chiede da bere ma distribuitelo col mio Amore e con la mia Santa Carità. Voi figli del mio Cuore, Voi Quattro della mia Santa Croce, andate avanti, tirate la mia Barca carica del mio Vangelo, andate avanti e non fermatevi anche se il carico è pesante: io sono sempre con voi. Tu, croce del mio Cuore, non scoraggiarti: vai avanti e soffri ancora per i tuoi figli. (Giu) Sì, Gesù, ma dammi la forza! (Ge) Vi amo, figli del mio Cuore, e con voi benedico il mondo col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen. Amen. Amen. Amen."

7) Dom 21/12/97, ore 15.30, alla Quercia, more solito

(Giu") Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figlia mia, bevi anche in questa giornata i calici verdi del mio Gesù e immolati ancora una volta con i dolori del parto per l' umanità.* (Giu) Mamma, il tuo abito è sporco di sangue! (Imm) Figlia mia, vedi cosa fanno nella Casa del mio Gesù: sporcano il mio abito! figlia mia, tu puliscilo con la santa preghiera, bevi, figlia mia, bevi i calici, bevi i calici amari per amore del mio Gesù: consola il suo Cuore con la tua santa sofferenza. Invita i tuoi figli alla preghiera corretta (c' era distrazione). Siate tutti uniti, figlioli cari: quando pregate, svuotate i vostri cuori dalle cose del mondo e unitevi al Cuore della Croce e pregate sempre secondo le intenzioni dello Spirito Santo.* Figlioli cari, io sono sempre in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce. Figlioli cari, vivete in pienezza il Vangelo Vivo di questa giornata (4/C Avv) e preparate i vostri cuori: preparateli per il Bambinello che viene in mezzo a voi a portare l' Amore del Padre, la Pienezza dello Spirito Santo. Figlioli del mio Cuore, in questi giorni preparate ancora di più le capanne per far nascere il mio Gesù. Figlioli del mio Cuore, allontanate da voi satana: allontanatelo! stringetevi alla Santa Croce e non lasciatela! Figlioli del mio Cuore, io vi amo e vi invito a camminare sulla Via del Parto: crescete, figli cari, nell' Amore della Croce e allontanate da voi il mio nemico, vivete in pienezza e in Pienezza del Santo Vangelo e della Santa Croce. Non andate dietro il mondo, figli cari, ma accostatevi con amore alla Capanna di Gesù e non cercate altre capanne! Figli miei, il mio Cuore Immacolato trionferà: ma aiutatemi a tenere ancora il velo che sta scendendo sull' umanità! Voi Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, stringetevi alla Croce e guardate solo essa e non fermatevi di qua e di là, il mio Gesù vi ama e desidera i vostri cuori ardenti di amore e di pace per le pecorelle: figli, accostatevi, accostatevi con amore a Gesù, al Dio Bambino che viene in mezzo a voi a portare la Luce dello Spirito Santo: la Pienezza della Croce. Figli miei, il mio Cuore di Mamma gronda sangue perché non vede i vostri cuori aperti: consolate il mio Cuore di Mamma, accostatevi al mio Gesù e accettatelo tra di voi come Padre, come Figlio, come Mamma e come Fratello, e non dimenticate i piccoli, i poveri e gli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati, i figli che non conoscono il Vangelo Vivo del mio Gesù. Tu, croce del mio Cuore, immolati ancora: bevi ancora i calici!* (Giu) Mamma,* dammi la forza! (Imm) Figlia mia, bevi, bevi i calici: solleva i tuoi fratelli e i tuoi figli che sono caduti!* (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Ora, figlioli del mio Cuore, io vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola Viva del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete, figlioli cari: crescete nella Luce del mio Gesù! Tu, croce del mio Cuore, fermati un attimo a pregare come tu sai fare.* Lode Lode Lode Lode Lode Lode (6). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Figli miei, aspettatemi perché io verrò ancora col mio Gesù in mezzo a voi!"

8) Dom 21/12/97, ore 21 circa, more solito, a casa di Maria Braile ad Eianina^

(Giu") Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli del mio Cuore! Sono io, il vostro Gesù e il fratello Domenico: siamo venuti in mezzo a voi a portarvi il nostro Amore e la nostra Santa Benedizione. Figli, non temete niente e nessuno! Io, il vostro Gesù, vi chiedo solo di preparare anche voi le Sante Capanne dell' Amore e della Carità: offrite sempre il pane ai poverelli, portate la mia Parola e il mio Amore ovunque andate. Tu, piccola Maria, grazie per l' amore che mi doni, grazie per la tua capanna che offri a tutti, vai avanti col tuo amore ed elargisci sempre di più il tuo cuore per i tuoi figli, per i tuoi fratelli e non temere per il tuo corpo: sposa mia, vai avanti e cammina, sali anche tu la Scala e tira la Barca carica del mio Vangelo, del mio Amore, della mia Carità. Voi, figli del mio Cuore, non temete, la mia Santa Benedizione è su di voi: camminate col Vangelo Vivo e il mio Amore! Presto consolerò i vostri cuori ma chiedo a voi di amarmi e farmi conoscere: andate avanti, figlioli del mio Cuore! (Beato Domenico Lentini) Sono io, il Servo della Croce. Figli e fratelli del mio amore, vi invito a pregare, pregate per il fratello Mario, pregate e stategli vicino: figli miei, il compito che lui ha è molto pesante e ha bisogno del vostro sostegno, della vostra preghiera: il mio popolo amato ancora non vuole accettare la Croce del mio Gesù ed io mi poggio su di voi! Figli, miei, pregate e aiutate Maria a sostenere il velo che sta scendendo sempre di più sull' umanità: pregate, figlioli, pregate! La Pace e l' Amore del mio Gesù sia sempre con voi e ovunque andate! Io ora col mio Gesù vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Restate ancora uniti e bevete del Vino! Figli cari, grazie per aver accettato la Parola Viva di Gesù. (Ge) Tu, croce del mio Cuore, soffri ancora per l' umanità e bevi i calici dei dolori.* (Giu) Sì, Gesù, ma datemi la costanza e la forza! (Ge) Coraggio, piccola cocciuta!"

9) MESSAGGIO ALLA QUERCIA DEL 24 DICEMBRE 1997 (ore 15.24 more solito)

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* (Giu) Mamma, perdonami se ti ho chiesto di glorificare anche oggi! (Imm) Non temere, croce del mio Cuore, bevi anche in questa giornata* i calici del mio Gesù, i calici verdi e rossi, e immolati, figlia mia, con i dolori del parto per l' umanità. (Giu) Sì, Mamma, ma in questi ultimi tempi dammi ancora forza per andare avanti! (Imm) Piccola cocciuta del Cuore del mio Gesù, tu vuoi caricarti col peso della Croce per i tuoi figli ma non temere, vai avanti, lo sai che i dolori del parto sono sempre più forti e in questi ultimi tempi si stanno aumentando ancora di più: figlia mia, abbracciala, la Croce, e tienila stretta! (Giu) Mamma! Mammina mia, il tuo abito è sporco di sangue! (Imm) Non temere, figlia mia: il sangue che vedi è il Sangue del Parto! (Giu) Mamma, ti faccio gli auguri da parte di tutti, accettali anche se non siamo perfetti: accetta i nostri poveri auguri che ti offriamo! (Imm) Grazie, figlioli del mio Cuore! Ecco, figli miei, io sono ancora qui in mezzo a voi e ancora una volta con amore materno io vi porto il mio Gesù (pausa: Giulia allarga le braccia e riceve il Bambino): accoglietelo, accoglietelo, figli del mio Cuore, non solo a parole, non solo tra le vostre braccia: ma accoglietelo nei vostri cuori in pienezza! E Voi Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato, accogliete il mio Gesù così come lo dono tra le braccia della mia Piccola Croce, accoglietelo perché è vivo in mezzo a voi: è un Bimbo che ha bisogno del vostro amore, un Bimbo che ha bisogno di essere accarezzato e amato! Voi, mamme del mio Gesù, gioite quando tra le braccia stringete un bambino: vi sorride, vi ama e vi dona tutto di sé! Quale gioia più grande può esserci per una mamma e per un papà un bambino: un bambino appena nato che vi chiede amore! Figli miei, siate coscienti di ciò che vi porta questo Bambino e io come Mamma ve lo offro, ve lo dono: anche se lo dono attraverso la Croce che è pesante per un Bambino! Figli del mio Cuore, siate coscienti nel preparare le capanne per questo Bambinello che è vivo in mezzo a voi e vi ama: vi sorride! Fate crescere la Chiesa Viva del mio Gesù, cancellate ogni odio, amate e perdonate con l' Amore di un Bambino che è vivo: è in mezzo a voi! Ora, croce del mio Cuore, consegna il mio Gesù al figlio santo, al piccolo Mario. (Giu) Mamma! (Imm) Sì, figlia mia, fallo: l' hai tenuto un bel po' ! (Mentre Giulia si volta e lo consegna a me ... che però non vedo): Piccolo Mario, papà del mio Gesù, affido a te il Bambino, fallo crescere nella Chiesa, fallo crescere con amore di padre e offrilo all' umanità intera, ai tuoi figli: sii il papà del Piccolo Bambino e donalo ai tuoi fratelli Ministri: di' loro di farlo crescere con amore e di offrire al Bambino il Latte dell' Amore! Figlioli miei, non scandalizzatevi di queste parole che io dico, io sono Mamma e una Mamma sa come deve nutrire il proprio Bambino: e Lui viene affidato a voi perché lo fate crescere con amore di mamme e di papà! Io sono qui in mezzo a voi col Bambino, con gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce: anche lui (= il Lentini) come papà fa crescere il Bambinello nei cuori dei suoi figli, lo dona con amore all' umanità, ma non tutti lo accettate, non tutti lo fate crescere, non tutti preparate le capanne! Figli del mio Cuore, tenete alto il Vangelo Vivo, la Parola Santa del Padre, e non fermatevi sulle cose del mondo! In questa giornata quanti figli si perdono! quanti figli non si ricordano del mio Gesù: del Bambino che sta per nascere nei vostri cuori! Io ve l' ho consegnato come mamme e una mamma non può mettere da parte il proprio bambino e andare per le vie del mondo! Figli miei, cercate l' Amore di Gesù, cercate il suo Cuoricino e mettetegli il vostro accanto, cantategli la Ninna Nanna e donategli il vostro amore: che Gesù è questo che vuole! Non correte di qua e di là, non affannatevi per le cose del mondo, guardate la Capanna Povera e Ricca: è ricca d' Amore, è ricca di Dio! E' questo il Tesoro che dovete cercare, figlioli del mio Cuore: è questa la Pace che io vi porto! Tu, piccolo Mario, Sacerdote santo dell' Amore e della Carità, tu che custodisci il Figlio di Dio nel tuo cuore donalo al mondo, benedici l' umanità col grido del Piccolo Giovanni: porta, figlio mio, la Luce nel mondo! grida con la Voce di Giovanni l' Amore della Croce che è in mezzo a voi! Tu, croce del mio Cuore, immolati ancora e bevi i calici misti del mio Gesù che soffre per l' umanità: soffre per ognuno di voi! Ancora non avete capito cos' è l' Amore, ancora non riuscite a scaldare i vostri cuori, ma io come Mamma vi invito ad amare: amate amate amate, figlioli del mio Cuore! E con queste parole io vi invito a legare la Catena Santa dell' Amore e della Pace: figlioli miei, legate la Catena Santa e pregate nel silenzio dei vostri cuori: puliteli, figli miei, cercate ancora e togliete quello che non appartiene al mio Gesù! Tu, croce del mio Cuore, prega come tu sai fare per i tuoi figli, per l' umanità, per la Chiesa tutta, per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. (Giu) Sì, Mamma!* (Imm) Ecco, figli miei, io come mamma immacolata faccio scendere su di voi l' amore dello spirito santo e vi invito a tenere alto il Vangelo Vivo del Padre: figli miei, aiutatemi a sostenere il velo! Ora io vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portarvi la Parola Viva del mio Gesù. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nell' Amore di Dio Bambino che è in mezzo a voi! E tu, croce del mio Cuore, continua ad accettare i dolori del parto per l' umanità. (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Fermati ancora un attimo a pregare!* Lode Lode Lode Lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen! Shalom, figli del mio Cuore!"

10) Merc 24/12/97 ore 23.50, a casa, more solito (in attesa della Messa del Papa per TV)

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.* Croce del mio Gesù, bevi ancora i calici, bevili, figlia mia: vedi, l' umanità ancora non vuole riconoscere il mio Gesù! Gesù è vivo: è in mezzo a voi! Figlia mia, prega prega prega per l' umanità tutta affinché riconosca il mio Gesù! Figlia mia, il compito che tu devi svolgere è molto pesante ma porta con amore il tuo Gesù all' umanità: gioisci con amore, figlia mia, porta la Parola Viva nel mondo intero! sii mamma, mamma, mamma del mio Gesù: fallo crescere nei cuori dei tuoi figli! E Voi Figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato di Mamma, fate sbocciare l' Amore di Dio Bambino dentro di voi: camminate con la lucerna accesa della Pace e dell' Amore! Figli Grandi del mondo, accogliete il mio Bambino e crescete nella Pace e nella Letizia: abbandonate le cose del mondo e cercate l' Amore della Vita Eterna! Figli miei, vi stringo tutti al mio Cuore Materno e vi invito a camminare sulla Via-Mamma: sulla Via dell' Amore, sulla Via della Verità. Tu, croce mia, immolati e soffri per i figli che non vogliono accettare il mio Gesù. Ora vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portarvi il Pane Quotidiano. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete, figli cari, nel Segno Santo della Santissima Eucarestia. Lode Lode Lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Croce del mio Cuore, fermati un attimo a pregare per i tuoi figli. (Giu) Sì, Mamma!* Grazie, Mamma! Grazie, Mamma! Grazie, Mamma!"

11) NATALE 1997 (alla Messa a Thurio, ore 12. circa): VISIONE

Scrive Giulia: "25 dicembre. Visione, chiesa di Thurio, durante la predica: - Vedevo la Madonna in una grande barca che teneva in braccio Gesù Bambino. La barca non camminava nell' acqua: ma restava ferma ad un punto anche se l' acqua era in discesa! La Madonna era col volto triste come una mamma preoccupata, il Bambino lasciava la manina nell' acqua come se teneva ferma la barca per non (farla) camminare: davanti alla barca c' era una grande cascata dove Gesù con l' altra mano indicava il cadere di quell' acqua".

12) NATALE 1997 (a casa, ore 21.04, more solito): LA CENA COL BAMBINELLO

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo com' era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli del mio Cuore! Sono io, il Vostro Gesù, l' Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa! Tu, croce del mio Cuore, bevi ancora i calici misti e soffri ancora con i dolori del parto per l' umanità:* bevi, figlia mia! (Giu) Gesù, tu sei bambino: sei piccolo! (Ge) Sì, ma non temere, sono il tuo Gesù, il Gesù che ha accettato la Croce da bambino nel Seno di Maria!* Bevi, anima mia:* bevi questi calici che io ti offro come Padre, come Figlio e come Spirito Santo!* (Giu) Gesù, sei così piccolo ma sulle tue spalle tieni questa Croce così grande! (Ge) Vedi, figlia mia, quanto è grande il mio Amore per l' umanità: porto la Croce per ognuno di voi perché vi amo, vi amo! Voi vi chiedete: Come può un bambino portare sulle spalle una Croce così grande?* Figli miei, non vi siete mai fermati a pensare questo? e non vi chiedete: Come un bambino può accettare tale sofferenza,* tali calici amari? Figli miei, il mio Amore è talmente grande, il mio Amore non ha limiti per l' umanità: anche per un solo figlio io avrei accettato la Santa Croce, i Santi Calici! ma voi vi stancate facilmente: non riuscite neanche a sopportare una spina! Figli miei, amatevi fra di voi, amatevi col mio Amore, col mio Amore tenero di Bambino, e siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Anche essendo Bambino io ascolto i vostri cuori e se riuscite ad ascoltare anche voi sentirete il mio Amore, i miei battiti: così possiamo capire ciò che io vi chiedo e ciò che dice il vostro cuore! Figli miei, siate uniti alla mia Parola Viva perché io vengo in mezzo a voi a portarvi il Vangelo Vivo. Non vi scandalizzate se sono in mezzo a voi come un Bambino ma parlo a voi come Padre perché io vi voglio figli: figli del mio Amore, figli della Croce, figli della Porta del Parto! Tu, croce del mio Cuore, dovrai ancora soffrire, dovrai ancora portare la Santa Croce sulle tue spalle: dovrai portarla per i figli tutti ma in modo particolare la dovrai portare per la Chiesa tutta; ora bevi!* (Giu) Gesù, dammi la forza!* (Ge) Piccola cocciuta, se non ce la fai, grida:* grida i miei Dolori del Parto, gridali, figlia mia, all' umanità! (Giu) Gesù!* (Ge) Sei cocciuta: vuoi tenerli dentro di te! (Giu) Perdonami, Gesù!* (Ge) Sappi che sono sempre più forti! vedi, anima mia, io sto sostenendo il velo che scende sempre di più sull' umanità: tu non puoi sostenere i dolori del parto!* (Giu) Gesù, dammi la forza!* (Ge) Ecco, figlia mia, ora guarda! (Giu) Gesù, c' è una marea di bambini:* Gesù, cosa fanno?* Gesù, cosa fanno? Stanno versando del sangue: versano del sangue sul velo!* Gesù,* che significato ha?* Gesù, il velo sta scendendo: fermalo! fermalo, Gesù!* (Ge) Figli, in questa serata io chiedo a voi di fermare il velo che scende sempre di più: fermatelo con la santa preghiera, unite i vostri cuori, legatevi al Cuore del Padre e implorate: misericordia! misericordia! misericordia! Non pensate ai vostri corpi, figlioli del mio Cuore: costruite la vostra casa nel Cuore di Maria, Madre mia e Madre vostra, e allontanate i vostri pensieri dalle cose terrene. Io sono qui in mezzo a voi, un Bambino in mezzo a voi, e vi porto il dono più grande: vi porto il mio Cuore e desidero i vostri cuori! Ora voglio essere cullato da te, figlio Mario, Sacerdote santo del mio Amore e della mia Pace; parla ai cuori dei tuoi fratelli, digli: Io sono un Bambino e ho bisogno di ogni carezza! (che) è l' amore più grande! (do e faccio passare una carezza agli altri) Figlio mio, pastore eterno del mio Amore e della mia Pace, tocca i cuori dei tuoi fratelli, toccali con la mia Santa Carezza perché io mi poggio su di te - figlio mio, intendevo ai figli Ministri -: mi poggio su di te col mio Amore di un Bimbo, di un Fanciullo appena nato, ed elargisco al mondo intero la mia Gioia: voglio giocare con voi, voglio essere coccolato da voi mamme, mamme del mio Amore e della mia Pace! Oggi faccio i capricci con voi perché sono un Bambino Capriccioso: faccio i capricci con le spose e con le mamme! Figli miei, fate i capricci anche voi col vostro Gesù: ma non scandalizzatevi di queste mie parole perché io posso chiedervi ogni cosa! Ora chiedo ancora a te, piccolo Mario, di cullarmi! (Giulia si poggia con la testa e l' accarezzo). Grazie, mamma del mio Cuore! Ora ascoltate con amore la mia Parola Viva. Non dimenticate: io vengo in mezzo a voi a portarvi il Vangelo Vivo e vi chiedo ancora una volta di guardare nei vostri cuori: fermatevi e guardate ancora nei vostri cuori, cercate, cercate, figli miei, e togliete tutto quello che non mi appartiene! Tu, croce del mio Cuore, fermati un attimo a pregare come tu sai fare. Voi, figli miei, non distraetevi ma restate uniti al mio Cuore! Ora, figlioli miei, sollevate la Piccola Croce. Tu, croce del mio Cuore, bevi bevi ancora i calici misti per l' umanità: per i tuoi figli* (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre, mio! Padre!* (Ge) Bevi i calici, figliola del mio Cuore, e soffri* soffri per l' umanità!* Piango per i figli che non mi ascoltano: io vengo a portarvi il mio Amore e la mia Pace ma voi disturbate il mio parlare! Voi pargoli (c' erano dei bimbi che parlavano tra di loro), ascoltate la Voce del Padre : riempite i vostri cuori col mio Amore, col Vangelo Vivo che io porto in mezzo a voi. Ora sollevate ancora la Piccola Croce. Tu, figlia mia, preparati all' Incontro. (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre, mio! (Ge) Figlia e sposa mia, soffri ancora per l' umanità. Ora, figlio Pasquale, offrimi un calice di pane ed un bicchiere di vino come segno di amicizia e di povertà perché è così che io vengo in mezzo a voi: vengo piccolo come un Bambino appena nato, vengo a portarvi il Pane e il Vino Nuovo affinché ci sia Pace in abbondanza in mezzo a voi: CI SIA AMORE PIENO, AMORE DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO! Ora, padre mio, benedici questo pane e questo vino nuovo: benedicilo e donalo ai tuoi figli qui presenti, ai figli che si uniscono in questa piccola capanna di Amore e di Pace. voi portatelo ai figli che non conoscono il mio Amore e la mia Luce. Ora, figlia mia, offri da bere alla mia mamma, al Sacerdote santo del mio Amore e della mia Pace. Voi, figli, non scandalizzatevi di queste mie parole ma siate coscienti che io sono qui in mezzo a voi vivo e reale: sono un Bambino in mezzo a voi! Tu, figlio mio, bevi il mio calice ma nel berlo tira sempre la mia Barca carica del mio Santo Vangelo; fai ancora nodi, figlio mio, e cullami: cullami! fammi riposare sul tuo cuore e riposa anche tu, quando sei stanco, sul mio Cuore di Padre! ora bevi, figlio mio!* Tu, croce del mio Cuore, bevi il mio calice e quando sei stanca poggiati sulla Croce* e soffri per i tuoi figli perché il compito che tu devi svolgere è sigillato dalla mia Croce; ora bevi:* offri da bere ai tuoi figli. Figlio mio, dividi e unisci l' Amore di Dio Bambino: mangialo e donalo ai tuoi figli. Vi raccomando, figlioli miei, siate coscienti di ciò che fate: io sono in mezzo a voi vivo e reale e vi amo, figlioli del mio Cuore! Ora, creatura, preparati al parto!* Ecco, io sono qui in mezzo a voi e mi sono donato ad ognuno di voi: ma il mio parto è pesante per la Piccola Croce!* (Giu) Gesù, dammi la forza!* (Ge) Piccola cocciuta del mio Cuore, grida se non ce la fai:* figlia mia, i dolori del parto sono pesanti!* (Giu) Gesù, sostienimi che le mie forze vengono meno!* (Ge) Ora preparati perché io voglio nascere nei cuori di tutti i figli! preparati, anima mia:* porta i tuoi figli attraverso la Porta del Parto ma non spaventarti!* (Giu) Gesù, c' è molto sangue!* dammi la tua mano: dammi la tua mano, Gesù!* (Ge) Sei cocciuta e non vuoi gridare: tieni stretto nel tuo cuore i Dolori della Croce! Ah, perla del mio Cuore, ti amo: vai avanti, porta ancora i tuoi figli attraverso la Porta del Parto!* (Giu) Gesù, sostieni questi miei figli che si stancano ad ascoltare la tua Parola: sono sempre più distratti! (Ge) Lo so, figlia mia, io vedo nei loro cuori, ma non temere: vai avanti! (Giu) Sì, Gesù: perdonami!* (Ge) Vedi, anima mia c' è il mio piccolo Giovanni e ci sono i tuoi angeli con Maria che stanno impastando per l' umanità: impasta anche tu e offri la farina ai figli Ministri!* Ora preparatevi: accostatevi con amore al mio Banchetto! Siate coscienti, preparate i vostri cuori: unitevi al Cuore del Padre! Io, Dio Bambino, vi offro il mio Corpo e il mio Sangue!* Prendete e mangiatene tutti: questo è il mio Corpo donato a tutti voi nel grande mistero di dio padre. Mangiatene in abbondanza. Prendete e bevetene tutti: questo è il calice del mio sangue donato a tutti voi nel grande mistero di dio spirito santo. Bevetene in abbondanza perché è sangue di vita eterna. Ecco, io mi sono donato ad ognuno di voi e la mia Pasqua è piena di Luce: è piena di Spirito Santo perché nel Cuore del Padre io vi ho cercati come Figli e Mamme della Croce! Non scandalizzatevi di ciò che sentite, figlioli del mio Cuore! Sia piena la Pasqua che avete ricevuto, sia piena nei vostri cuori: portatela al mondo e fatela crescere, figlioli del mio Cuore, ma ricordate sempre di tenere alto il Vangelo Vivo del mio Amore e della mia Pace! Ora, figlioli miei, mamme del mio Cuore, io vi lascio e vi sigillo col mio Santo Bacio di Amore e di Pace. Vi sigillo attraverso la mia mamma, il figlio santo, il piccolo Mario del mio Cuore: figlio mio, inizia tu col Bacio del mio Cuore! Oggi attraverso il Bacio io vi faccio sentire il mio Cuoricino: accoglietelo e fatelo battere con amore! Ora, mamma, inizia col sigillo alla Piccola Croce e al piccolo Pasquale e al mondo intero. Ascoltate il mio Cuoricino: ascoltatelo, figli del mio Cuore! Figli miei, io vi lascio la mia Santa Benedizione. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Non temete, io verrò ancora in mezzo a voi a portarvi il mio Pane: aspettatemi, figlioli del mio Cuore! Ora, piccolo Mario, piccolo Pasquale, legate la Catena Santa e pregate lentamente con la mia santa Preghiera di Padre. Ricordate che io sono un Bambino in mezzo a voi: sono vostro Padre, vostro Figlio, vostro Amico e vostro fratello: sono un Bambino che vuole giocare con i suoi Figli, con i suoi Amici. Ricordate ancora che quando pregate con questa piccola e grande preghiera abbracciate l' umanità: non lasciate fuori nessuno! figli miei, oggi in mezzo a voi c' è un Bambino che col suo Cuore avvolge l' umanità: avvolgetela anche voi col vostro amore, col vostro Sì totale al Vangelo e alla Croce! Figli miei, pregate lentamente con questa santa preghiera e ricordatevi sempre di chiedere al Padre il Pane Quotidiano: il Pane dei Poverelli! Ora preghiamo! (Giulia con noi: E non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen Amen Amen - 3). Croce del mio Cuore, fermati ancora un attimo a pregare come tu sai fare e alla fine della preghiera mangia il mio Cuore. (Giu) Sì, Gesù!* Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (4) Perdonaci se il nostro amore non riesce a salire: ma accettatelo! Ti amo, Gesù, ti amo: fai ardere il mio cuore, Gesù! (Ge) Piccola capricciosa del mio Cuore, vi amo anch' io e aspetto che i vostri cuori ardino d' Amore! (noi: Ti amo, Gesù). Grazie, capricciosi del mio Cuore!"

13) Ven 26/12/97, ore 07.05, a casa, in crocifissione, orale

"Parla il Dio Bambino all' umanità:- Figli, siate bambini: siate Piccoli Pargoli di Pace e di Gioia! Io sono vivo e reale in mezzo a voi, vi dono il mio Cuoricino per amore, voi non sciupatelo: accarezzatelo, figli del mio Cuore! E Voi Grandi del mondo, sciogliete i vostri cuori di pietra e fate crescere i cuoricini di pargoli, camminate con la Luce e la Pace del mio Vangelo; come un bimbo cammina nella quiete del seno materno, voi camminate stringendo la mia manina piccola ma segnata dai chiodi della mia Santa Croce: non cancellate dai vostri cuori i Santi Segni ma siano vivi in voi! Figli, vivete quest' anno che viene con amore e semplicità di cuore: il Padre vi dona un anno pieno di Amore di Spirito Santo per farvi rinnovare e trovare la Pace dentro di voi. Siate pacifici, figli del mio Cuore! Voi Quattro della Croce, andate ancora avanti e non fermatevi: vi amo e con voi benedico il mondo col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".