LA CROCE E’ IN MEZZO A NOI

 

Notizie da Sofferetti-24: n. 214 Lauria, 16/2/1998

 

RICORDATE DI DONARE TUTTO AL PADRE

PER MEZZO DI MARIA

(ms. 5/2/98)

 

messaggi tramite giulia

 

1) Dom 1/2/98, ore 15.25, alla Quercia, more solito: Contro Satana La Spada Di Luce Di Maria

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Non glorifica perché è il globo di satana e viene esorcizzato): In nome e potere della Croce io ti ordino di andare via! In nome e potere della Croce io ti ordino di andare via! San Michele, Vergine Santa, intervenite! Non ascolto: non ascolto quello che dice! In nome e potere della Croce vai via! vattene: vai via! Vergine Santa, intervieni! San Michele! (al globo luminoso di Maria): Se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce del Cuore del mio Gesù, bevi anche in questa giornata i calici misti del mio Gesù e immolati ancora una volta con i dolori del parto per l’umanità. Piccola croce del mio Gesù, non spaventarti per ciò che dice il mio nemico (vedi in fondo): sii sempre salda, tieni alto il Vangelo Vivo del mio Gesù e non fermarti! Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi e il Servo Santo della Croce. Figlioli miei, vengo a portarvi il Vangelo Vivo del mio Gesù: vivete in pienezza il Vangelo Vivo di questa giornata (4/C). Figli miei, io vi invito ad amare e a perdonare, usate carità, figlioli cari, verso tutti, non lasciate nessuno: camminate sulla Via-Mamma che io vi sto segnando per volere di Dio Padre. Io vengo in mezzo a voi in ubbidienza al Padre a portarvi il Segno Santo della Croce, vi invito, figlioli miei, a prostrarvi dinanzi a essa e non camminare altre vie, sigillate nei vostri cuori il Vangelo Vivo del mio Gesù e amate amate, figlioli cari, e perdonate, legate la Catena Santa e guardate ancora nei vostri cuori: togliete tutto quello che non appartiene al mio Gesù! Bevete anche voi, figlioli, i calici mistici del mio Gesù e immolatevi per la Chiesa tutta che è in grave pericolo! Figlioli miei, il mio nemico vuole fare suo il Progetto dell’Amore e della Pace e confonde i miei Piccoli Giovanni con false luci promettendo i suoi falsi miracoli (cfr le promesse di oggi a Giulia), voi siate saldi nel tenere alto il Vangelo Vivo e camminate amando e perdonando: figlioli miei, sconfiggete il male con l’Amore, sconfiggetelo con la Parola Viva del mio Gesù, donatela ai fratelli, ai poveri, ai figli emarginati, ai figli drogati! Tu, croce del mio Cuore, sii ancora forte ché dovrai soffrire ancora per i tuoi figli: accetta ancora i Dolori Del Parto Della Croce e non essere cocciuta! se non ce la fai, grida: fai assaporare il Dolore Della Croce ai tuoi figli! (Giu) Mamma, Mamma, Mamma, datemi la costanza e la forza!* (Imm) Figlia mia, non puoi sopportare tutti i dolori della Croce: grida quando non ce la fai e poggiati sui tuoi figli!* (Giu) Mamma, Mammina mia, come mi poggio su di loro? sono deboli e cadono: poggia tu su di me la Croce di Gesù e dammi la forza di andare avanti! (Imm) Piccola cocciuta del mio Cuore, stendi le tue mani e poggiati su di loro:* manda su di loro il Fuoco dell’Amore di Gesù! Unite ancora la Catena Santa, figlioli miei, preghiamo nel silenzio del cuore, offrite a Gesù i vostri cuori:* (Insieme) Padre pieno di Misericordia, abbi pietà di noi! Padre pieno di Misericordia, abbi pietà di noi! Padre pieno di Misericordia, abbi pietà di noi! (Imm) Figlioli del mio Cuore, ricordate sempre che Dio è Padre e voi siete i figli: apritevi al suo Amore! Figlioli del mio Cuore, io vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portarvi la Parola Viva del mio Gesù: voi crescete nell’Amore e nella Carità. Aspettatemi, figlioli miei: io verrò ancora per molto tempo in mezzo a voi! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete, figlioli miei! Tu, croce del mio Cuore, fermati ancora un poco a pregare come tu sai fare.* Lode Lode Lode Lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. Andate in pace, figlioli cari, e portate la Pace di Dio Padre all’umanità, ai figli poveri, emarginati, ai figli drogati, ai figli carcerati: portate l’Amen di Dio!"

 

Le luci e i talismani di satana per adescare operatori di falsi miracoli

 

Per non cadere nei trucchi e rete di satana si faccia tesoro di quanto oggi propone a Giulia. La Bibbia, parlando dei tempi dell’Anticristo, avverte che questi le avrebbe tentate tutte fino a confondere gli stessi eletti di Dio. Lo tenta oggi con Giulia, che così scrive:

"Prima dell’apparizione della Mamma, si è presentato l’esserino, sempre nudo. Era minaccioso verso di me. Mi diceva (alludendo alle stimmate, mi chiarisce Giulia): Guardati come sei! (Giulia non si guarda per non obbedirgli e perché le piaghe sono doni di Croce e fonte di Bellezza). Non ti guardi? Se mi ascolti, vedi: ti dono questa luce (era come un cero), la puoi usare su di tutti e diventerai famosa. Io gli ho detto di no. Poi la Mamma l’ha mandato via: alzando la sua mano gli ha mandato un Raggio Di Luce (che formava una spada, mi chiarisce Giulia) e lui è andato via".

 

2) Consacrazione ai Due Cuori a Rende (dom 1/2/98, ore 18.30, more solito)

Siamo nell’abitazione di Ida Fiumara. Presenti circa 30 persone. Ecco il messaggio:

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce del mio Cuore, bevi ancora una volta i calici misti del mio Gesù, immolati ancora una volta con i dolori del parto per l’umanità: bevi, figlia mia, e immolati per i figli che in questo attimo trafiggono il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Figlia mia, caricati ancora di Croce e portali/a per i tuoi figli: guarda, figlia mia, guarda cosa fanno al Cuore del mio Gesù!* (Giu) Mamma! Mamma! Mamma! Mamma, fermali!* (Imm) Figlia mia, bevi ancora i calici misti e soffri ancora per i tuoi figli. Io sono qui in mezzo a voi viva e reale col mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce. Figlioli cari, vengo a portarvi lo Shalom del Padre e vi invito ad essere mamme della Croce, mamme del Vangelo, mamme della Carità! elargite i vostri cuori alla Croce e siate coscienti che io sono qui in mezzo a voi viva e reale, non vengo a chiedervi nulla: chiedo i vostri Sì alla Croce del mio Divino Figliolo e vi invito ad essere croci vive. Figlioli miei, tenete accesa la Lucerna dell’Amore e della Pace: siate un’unica famiglia, la Famiglia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, non correte di qua e di là e non prostratevi a dei che non portano la Croce e il Sangue del mio Figliolo! Figli miei, io vengo in mezzo a voi mandata da Dio Padre: vengo ad accendere i vostri cuori spenti all’Amore dello Spirito Santo. Voi, figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato e Addolorato di Mamma, elargite i vostri cuori alla Croce, tenete alto il Vangelo Vivo del mio Gesù, battezzate ed esorcizzate in nome della Croce Santissima: non fermatevi dinanzi al mio nemico ma combattetelo con l’Amore, con la Carità e con la Fede viva del Vangelo del mio Gesù. Figlioli cari, io lascio a voi il Seme della Luce: voi portatela nel mondo! Tu, croce del mio Cuore, immolati ancora,* bevi i calici e soffri ancora per i tuoi figli, ma prega per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa: non lasciatelo solo nell’Orto degli Ulivi! Ora io vi lascio, figli miei, ma verrò ancora in mezzo a voi: aspettatemi! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete e moltiplicatevi nella Luce della Croce. Lode Lode Lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Croce del mio Cuore, fermati un attimo a pregare come tu sai fare:* Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! Amen Amen Amen Amen".

 

3) Mar 3/2/98, ore 7.30, a casa, in crocifissione, orale

"Vieni, figlia mia, glorifichiamo il Padre: Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com’era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli Amen. Figlia mia, vedi come trafiggono il Cuore del mio Gesù: figlia mia, consolalo col tuo amore! (Giu) Mamma, cosa devo fare? (Imm) Figlia, prega per l’umanità che ancora non vuole riconoscere il mio Gesù: prega, figlia, guarda quanti flagelli si abbattono su di voi! (Giu) Mamma, fermali! (Imm) Figlia, io sto tenendo il velo, ma ho bisogno di voi: aiutatemi! Vi benedico, figli del mio Cuore col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen."

 

La Manna di Thurio e di S. Egidio a Latronico

Domani, 4/2/ 98, Giulia avrà ospite il suo vecchio parroco, P. Lorenzo: gli credeva e gli crede! Forse per questa occasione nella sua casa di Thurio scende manna abbondante sul pavimento della scala e sulla ringhiera ma nulla sui muri, su quadri vari (Gesù col globo in mano, Papa, Sito Internet, foto manifesto della Beatificazione del Lentini, ecc), sui mobili del soggiorno ma niente invece in cucina e stanza da letto. Giulia aveva visto la Manna di S. Egidio a Latronico quando vi andammo per la Consacrazione ai Due Cuori. E a proposito di questa, il 5/1/98, a 34 anni dal mio ingresso a Latronico come parroco, passai per Income e poi feci visita a S. Egidio: e quel giorno trovai copiosa manna al suo affresco! Ne parlai alle Suore, cui dopo feci visita, e anche loro notarono il fenomeno insolito prima dei Venerdì di Marzo in Quaresima.

 

4) Giov 5/2 /98, ore 21.04, a casa, more solito: Si annuncia un Secondo Segreto!

"(Giu) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Ge) Sia gloria al Padre Altissimo com’era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli del mio Cuore! Sono io, il vostro Gesù, l’Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, spose del mio Cuore! Tu, croce mia,* accetta ancora i calici misti, accetta i calici rossi* e i calici verdi,* e immolati con i dolori del parto. Figlia mia, con i dolori della Croce per l’umanità e non essere cocciuta: grida perché i dolori* sono sempre più forti!* (Giu) Gesù, dammi la costanza e la forza!* (Ge) Non essere cocciuta, anima mia: ora senti anche i battiti del mio Cuore* e i dolori aumentano ancora di più!* (Giu) Gesù, stringi le mie mani!* (Ge) Ecco, figlia mia, guarda!* (Giu) Gesù! (Ge) Ecco, questo è un altro segreto che dovrai consegnare la figlio Mario: guarda e non spaventarti!* (Giu) Gesù!* (Ge) Stai attenta a non parlare! (Giu) Gesù!* Gesù!* (Ge) Resisti ancora, anima mia!* (Giu) Cosa devo fare? (Ge) Ti sarà detto quando dovrai scriverlo e consegnare tutto al figlio Mario (glielo detta Gesù domani e me lo porteranno al Galdo di Lauria dom 8/2 alle ore 18.35). Ora, anima mia, continua a guardare!* (Giu) Gesù, tienimi per mano!* (Ge) Anima mia, guarda ancora un po’! Ora, figlioli del mio Cuore, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale e vi chiedo ancora una volta di guardare nei vostri cuori: vi chiedo di fermarvi e di guardare attentamente e di togliere tutto quello che non mi appartiene. Figlioli, mi fermo ancora a parlare del Legno Santo della Croce e vi chiedo: Riuscite a guardare con gli occhi del cuore il Legno Santo della Croce? riuscite ad amarlo e farlo amare dai vostri figli, dai vostri fratelli? riuscite ad abbracciarlo durante la giornata? Figlioli miei, quanto° lo rendete pesante! quanto° vi lamentate tutti i giorni!* non riuscite neanche un attimo a distendervi sul Legno Santo della Croce! Figli miei, parlo ad ognuno di voi, parlo al mondo intero: quanto rendete pesante quel Legno Santo che io vi offro! non riuscite neanche un attimo a guardarlo e accarezzarlo, a rivolgervi al Legno della Vita e dire: Grazie, Padre per avercelo donato! Grazie, Padre, per aver mandato dal Cielo un Legno di Vita! Ah, figli miei, figli del mio Cuore, io guardo per voi il Legno della Vita, lo guardo e mi rivolgo al Padre: Padre, Padre mio, perdona loro perché ancora non sanno vedere il Legno Santo della Vita! Padre, Padre mio, perdona loro perché ancora non sanno amare il Legno Santo della Vita! Padre, Padre mio, perdona loro perché ancora non sanno abbracciare il Legno Santo della Vita! Figli miei, non scandalizzatevi di queste mie parole, ma con amore accostatevi al Legno Santo e accarezzatelo: accostatevi e ascoltate i suoi battiti, accostatevi e ascoltate la Voce della Croce che vi invita ad amare e a perdonare! Io mi fermo un attimo, mi poggio un attimo ad ascoltare il Cuore del Legno Santo e ve lo offro: lo dono ad ognuno di voi! Figli miei, siate coscienti di essere qui riuniti in questa Piccola Capanna di Pace e di Luce, la capanna che io ho scelto per venire in mezzo a voi: a gioire con voi perché io gioisco nei cuori dei miei figli. Voi gioite quando vi accostate alla Croce? No, figli miei, voi cercate le gioie del mondo e mi lasciate solo: mi abbandonate! non cercate il mio Amore, non cercate il Legno Santo della Croce per poggiarmi, amarmi e donarmi i vostri battiti! IO SONO PADRE e voglio sentire ogni piccolo battito dei vostri cuori, voglio sentire ogni piccola vostra cosa: appoggiatela sul Legno Santo della Croce e gioite con me: gioite col vostro Papà che vi apre le braccia, figlioli del mio Cuore! Ora sollevate la Piccola Croce. Inginocchiatevi, figlioli del mio Cuore! Guardate ancora nei vostri cuori: cercate cercate, figlioli miei! Tu, croce del mio Cuore, fermati un attimo a pregare come tu sai fare. (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre mio! (Ge) Figlia e sposa mia!* (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre! (Ge) Figlia e sposa mia, fermati ancora un attimo e poggiati sul Legno Santo della Croce! Guarda, figlia mia, il Piccolo Giovanni, cioè il Papa, in questo attimo è poggiato sul Legno Santo della Croce e prega per l’umanità: presto dovrà decidere cosa fare, voi sostenetelo con la santa preghiera, non lasciatelo solo, pregate e fategli compagnia nell’Orto Santo! Tu, croce mia, preparati e prepara i tuoi figli e non spaventarti di ciò che vedi, sappi che sono io a parlare, sono io vivo in mezzo a voi a gioire in ognuno di voi: io vivo e reale vengo ad abitare in ognuno di voi, a gioire nei vostri cuori, come un bimbo saltello nei vostri cuori perché vi amo: figlioli, amatemi anche voi con lo stesso amore e lasciate bruciare i vostri cuori con l’Amore dello Spirito Santo! Figlioli, non stancatevi della mia presenza viva e reale in mezzo a voi: ma accostatevi con amore al mio Santo Banchetto! Tu, croce mia, preparati! (Giu) Padre! Padre! Padre! Padre mio, benedicimi perché io non sono degna!* Padre! Padre mio! (Ge) Figlia e sposa del mio Cuore, non temere, io sono tuo Padre e vengo in mezzo a voi a portare il mio Amore, ho scelto il tuo cuore,^ figlia mia, per donare al mondo la mia Carne e il mio Sangue, non temere niente e nessuno, la mia Parola è duratura e niente e nessuno la può cancellare, non dire più che non sei degna, piccola cocciuta del mio Cuore: io ti uso, figlia mia, ubbidisci! (Giu) Sì, Padre! (Ge) Ora preparatevi, figlioli del mio Cuore! ecco, figlioli miei, in questa serata io vi invito a mangiare con me: mangiate dell’agnello immacolato e bevete del sangue: io sono in mezzo a voi a mangiare e bere con voi. Figlioli miei, non scandalizzatevi di ciò che sentite, ma gioite col mio amore, gioite col padre, col figlio e con lo spirito santo: la pienezza del padre è in mezzo a voi perché lui ha posato la sua mano santa e ha benedetto la sua pasqua piena di padre, di figlio e di spirito santo. (a questo punto mi fermo e invio un file di quanto scritto, compresa la Nota, alla Segreteria del Sinodo a Tursi: vedi in fondo)^^. Ora, figlio Mario, bevi con me per primo. Tu, croce del mio Cuore, bevi col Padre. Voi, figli, bevete col Padre. Ora mangiate, figlioli miei, col Padre. Avvicinatevi ad una ad una e prendete la mia Carne e mangiatela: figlioli miei, prendete e mangiate la mia Carne. Figlioli, io sto mangiando con voi: siate coscienti di ciò che ricevete, siate coscienti di donare al mondo la mia Carne e il mio Sangue (equivale a quanto dirò in Nota: col cuore e nel Cuore partecipiamo tutti al Sacerdozio di Cristo). Ecco, figlioli del mio Cuore, io mi dono ad ognuno di voi: faccio festa con ognuno di voi e la mia Pasqua è piena perché io mi sono donato: vedete, io mi sono donato tutto per amore, voi non tenete nulla per voi ma donate tutto ai vostri figli, ai vostri fratelli, agli emarginati, ai figli drogati e non togliete nessuno. Figlioli, sappiate che se togliete un piccolo mio figlio, togliete tutto di me, togliete tutto della Santa Croce e non siamo più uniti ma divisi: figlioli miei, io voglio stare legato ad ognuno di voi, anche al più piccolo, al più emarginato, al più povero! Figlioli miei, LA CROCE È UNITA E NON VIENE DIVISA DALLE FORZE DEL MALE: resta salda nel suo amore, nella sua pace, nella sua carità, nella sua fede, nella sua speranza di padre, di figlio e di spirito santo. Ora sollevate la Piccola Croce. Ecco, figlioli miei, sostenetela perché i dolori del parto sono enormi e la Piccola Croce non può sostenerli da sola. Figli miei, figli del mio Cuore, aiutatemi, aiutatemi perché io sono vostro Padre e voglio poggiarmi sui miei figli: ho bisogno del vostro aiuto! Ora, figlioli del mio Cuore, io vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a mangiare e a bere con ognuno di voi e vado a visitare anche i vostri cari, i vostri ammalati, i figli che si uniscono a questa santa preghiera. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Figlioli miei, vi sigillo ancora col Santo Bacio del Piccolo Giovanni: il mio Piccolo Giovanni che è qui in mezzo a voi. Figlio Mario, inizia tu col Santo Bacio e ricorda ai cuori dei tuoi figli che è il mio Bacio, è il Bacio del Padre e non dovete pensare a cose della terra: ma accettatelo con amore e donatelo col mio Amore ai vostri figli, ai vostri fratelli! Ora inizia, figlio mio. Scambiatevi anche voi il Santo Sigillo e siate coscienti di riceverlo: siate gioiosi nel donarlo all’umanità! Figli miei, figli del mio Cuore, ora legate la Catena Santa e pregate lentamente con la mia santa Preghiera di Padre, ma fermatevi, figlioli miei, e guardate ancora nei vostri cuori: cercate cercate, figlioli miei, e fermatevi a guardare il Cuore di Maria: guardate la Luce che emana il suo Cuore di Mamma! Imitatela: rendete i vostri cuori candidi, pieni di luce come il Volto di Maria raggiante d’Amore e di Luce per l’umanità: quel Volto di Mamma che dona tutto di sé ai suoi figli! Figlioli miei, preghiamo e chiediamo al Padre l’Amore dei Cuori ricordandoci sempre di non lasciare nessuno e di accogliere tutti come Maria ha accolto tutti i figli nel suo Cuore di Mamma, gioiosa di donare tutto l’amore per amore di Dio: per amore del Padre, per amore del Figlio, per amore dello Spirito Santo si è donata all’umanità per fare gioire il Padre e donare tutto di sé! Figlioli miei, quando pensate di fare un regalo ai vostri figli dite dentro di voi, io do tutto a mio figlio: ricordate di donare tutto al padre per mezzo di Maria! Ora preghiamo con la Preghiera del Padre. (Giulia con noi: E non ci indurre in tentazione: ma liberaci dal male e così sia!) liberaci dal male e così sia! liberaci dal male e così sia! Figlioli miei, ricordate sempre di pregare col cuore e lentamente. Ora, piccola croce, fermati ancora un attimo a pregare come tu sai fare e alla fine della preghiera mangia il mio Cuore.(Giu) Sì, Gesù! maria, madre di dio, prega per noi! maria, madre di dio, prega per noi! maria, madre di dio, prega per noi! maria, madre della chiesa, prega per l’umanità! Ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! ti amo, Gesù! (3). - (Ge) Vi amo anch’io, spose amate del mio Cuore, e aspetto i vostri capricci (noi: Ti amo, Gesù). Grazie, figlioli!"

5) Ven 6/2/98, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli miei, io sono il vostro Signore e Dio e vi ho amati da sempre: vi ho scelti io e vi ho chiamati figli perché voi mi appartenete e non voglio perdervi. Figli miei, preparatevi alla Pasqua che io vi porto! Figli, guardate ancora nei vostri cuori e liberateli da ogni cattivo pensiero: siano puri e rivolti verso il Padre! Figli, non lasciatevi trascinare dal mio nemico: lui non ama la purezza dei cuori e vi porta ad odiare e a fare cose non buone che offendono il Cuore di mia Madre. Figli, restate bambini e amate con i cuori di bimbi che non conoscono il male! Figli, vincete così il suo odio: amate amate amate! Voi, figli Ministri, battezzate ed esorcizzate in nome della Santa Croce: tenete sempre alto il mio Santo Vangelo e non fermatevi! Voi Quattro della mia Santa Croce, andate avanti, tirate sempre la mia Barca carica del mio Santo Vangelo e non fermatevi: io vi amo, figli miei, e con voi benedico il mondo col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Amen Amen Amen Amen".

6) Dom 8/2/98, ore 15.30, alla Quercia, more solito

"(Giu) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Imm) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce del mio Cuore, bevi anche in questa giornata i calici misti del mio Gesù,* i calici verdi e i calici rossi, e immolati con i dolori del parto per l’umanità.* (Giu) Mamma, tu grondi sangue e il tuo abito è sporco di sangue: cosa t’hanno fatto?* (Imm) Vedi, figlia mia, il mio abito di Mamma è sporco di sangue! quanti figli in questo attimo stanno sporcando il mio abito: i figli della perdizione, i figli che non credono che io sono qui in mezzo a voi viva e reale e ridono di una Mamma che viene a portare la Parola del Padre ai propri figli! Io vengo in ubbidienza al Padre a portarvi il suo raggio di Luce affinché i vostri cuori siano accesi e rivolti al Padre. Figlioli, non spezzate la Catena dell’Amore ma tenetela sempre unita col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo, sappiate che la Croce è unita e le forze del male non la possano dividere, ascoltate la Parola del mio Gesù, vi è stato già detto: La Croce è unita e niente e nessuno la può dividere! Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce. Figlioli miei, imitate il Servo della Croce: nella sua povertà, nel Silenzio del Vangelo gridava al Padre: Padre, Padre mio! Padre, Padre mio! Padre, Padre mio! Voi vi ricordate di avere un Padre? Vi ricordate di appartenere alla Famiglia di Dio? Cosa offrite? Avete i vostri cuori pronti per donarli al Padre? Riuscite ad amare e a perdonare i vostri nemici? Figli miei, presentatevi dinanzi al Trono del Padre col cuore pulito e amate e stringete ai vostri cuori i vostri nemici e non ci siano più servi, non ci sia più nulla di male tra di voi: ma sia solo pace, la pace della croce! Figlioli miei, vi invito a tenere alto il Vangelo Vivo del mio Gesù e a vivere in pienezza il Vangelo Vivo di questa giornata (5/C). Io sono Mamma e una Mamma vede il cuore dei propri figli e in questa giornata io dico a voi che siete qui riuniti e al mondo intero: offritemi il vostro Sì, cancellate ogni male che ancora è dentro di voi e unite la Catena Santa! Figlioli miei, guardate ancora nei vostri cuori e consolate il Cuore del vostro Gesù e il mio Cuore di Mamma: figli, togliete tutto quello che non mi appartiene e non scandalizzatevi se ve lo ripeto sempre! Sappiate che io vedo quello che voi non vedete e io vedo i vostri cuori, ma come Mamma vi stringo al mio Cuore Materno e vi porto al mio Gesù così come siete: ancora siete piccoli e deboli e i vostri passi vanno di qua e di là, ancora non riuscite ad arrivare alla Croce e accettarla in pienezza! Figlioli miei, non scandalizzatevi di queste mie parole e non arrabbiatevi se io vi dico questo, io sono Mamma e una Mamma può dire ogni piccola cosa al proprio figlio per portarlo sulla via della Croce: io ve la sto segnando la Via della Croce ma ancora fate fatica a camminarla! Tu, piccola croce del mio Cuore, bevi ancora i calici* e immolati ancora per i tuoi figli! Dovrai soffrire ancora, anima mia: ricordati sempre il tuo primo messaggio ma stai attenta, non rivelare nulla: quando sei stanca poggiati sulla Croce del mio Gesù! (Giu) Mamma, dammi la forza perché la mia viene meno! (Imm) Piccola cocciuta del mio Cuore, tu vuoi tenere tutto per te: non vuoi gridare, non vuoi fare assaporare i dolori della Croce ai tuoi figli! (Giu) Mamma, sono deboli e cadono! (Imm) Tu fallo e non preoccuparti quando cadono: c’è Gesù che li alza e anche Lui ha fatto le sue cadute e si è alzato per volere del Padre! anche i tuoi figli si alzano quando cadono ma tu fai assaporare loro il peso della Croce: poggiala* e poggiati anche tu, anima mia!* (Giu) Sì, Mamma! (Imm) Ora, figlioli del mio Cuore, vi invito ancora a guardare nei vostri cuori, guardate e togliete ancora quello che non appartiene a Gesù: io come mamma vi ho promesso che il mio Cuore Immacolato trionferà e il mio Progetto viene da Fatima. Figlioli miei, pregate pregate pregate e allontanate con la Santa Preghiera i flagelli che si abbassano ancora su di voi: siate forti, amate e perdonate, figlioli miei! Io ora vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portarvi la Parola Viva del mio Gesù: voi tenete sempre alto il Santo Vangelo! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Tu, croce del mio Cuore, fermati ancora un attimo a pregare come tu sai fare. (Giu) Sì, Mamma!* Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! Maria, Madre di Dio, prega per noi! (6). Maria, Madre della Chiesa, prega per l’umanità!"

7) Mar 10/2/98, ore 7.30, a casa, in crocifissione, orale

"Vieni, figlia mia, glorifichiamo il Signore: Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo! Figlia mia, lo so che il tuo carico è pesante: figlia, vuoi ancora aiutare Gesù? Vedi, figlia mia: ancora viene offeso!° (Giu) Mamma,° cosa devo fare? (Imm) Figlia, offriti vittima per i peccatori e consola il Cuore di Gesù: ora continua a pregare! (Giu) Sì, Mamma! Ti benedico, figlia, col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen".