LA CROCE È IN MEZZO A NOI

Notizie da Sofferetti-24, n. 228, Lauria, ottobre/1998

Io sono la Mamma della Croce e vengo in mezzo

a voi a portare la Verità del santo Vangelo

Messaggi Tramite Giulia

1.Dom 27/9/98, ore 15.25, more solito

"(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (la Madonna) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce del Cuore del mio Gesù, bevi anche in questa giornata i calici misti del tuo Gesù, bevi, figlia mia, i calici verdi e i calici rossi* e immolati con i Dolori del Parto della Croce per l'umanità tutta:* bevi, figlia mia, ma stai attenta, in questa giornata sono ancora più amari!* (Giulia) Mamma, Mamma,* dammi la costanza e la forza!* (la Madonna) Vedi, figlia mia: guarda* come trafiggono il Cuore del mio Gesù!* (Giulia) Mammina, non piangere!* (la Madonna) Figlia mia, io sono Mamma e Mamma della Croce:* vengo in mezzo a voi a portare la Verità del Santo Vangelo* e vi invito a tenerlo alto* e a viverlo in pienezza.* Tu, croce, immolati con i Dolori del Parto della Croce.* (Giulia) Mamma, sostienimi! (la Madonna) Figlia del mio Cuore, i tempi del Parto sono vicini* e io come Mamma* vi invito a pregare per il mio Piccolo Giovanni, cioè per il Papa. Figli, io mi fermo a chiedervi sempre di pregare secondo le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata, voi non conoscete i tempi del Padre e non conoscete ciò che è scritto nel Libro: figlioli miei, pregate pregate! Sia il vostro vivere formato sulla Croce del mio Gesù, non andate di qua e di là e non prostratevi a dii sconosciuti: figlioli cari, il mio nemico con le sue false luci sta attirando i Piccoli Giovanni nella sua rete. Pregate, figli, e non lasciatevi confondere perché i tempi del mio Cuore Immacolato sono alle porte e io vi ho consegnato la Spada per combattere. Figlioli cari, guardate la Croce: amatela, figli miei, amate e perdonate i vostri nemici. Figli, restate uniti nella Famiglia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Non fermatevi se ridono di voi, figlioli cari, sappiate che il mio Gesù verrà in mezzo a voi con la Croce a liberarvi: voi siate sempre pronti e preparati e consolate il mio Cuore di Mamma che gronda sangue per l'umanità tutta! Figli, benedico voi che siete qui riuniti a consolare il Cuore della Croce e vi invito a pregare ancora: pregate, pregate col cuore! Figli, non è una ripetizione ciò che io vengo a portarvi: vi invito a tenere alto il Vangelo Vivo e a viverlo in pienezza, figlioli del mio Cuore! Ora io vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi a portare la Parola del mio Gesù. Tu, croce mia, caricati ancora della Croce del mio Gesù e portala per i tuoi figli, per l'umanità tutta: solleva le mura che sono crollate, figlia mia! (Giulia) Mamma, dammi ancora il tuo Respiro! (la Madonna) Piccola cocciuta della Croce di Gesù, grida quando non ce la fai! Ora vi mando le Gocce del mio Amore e vi stringo al Cuore della Croce. Non temete: io sono la Mamma del Gesù che è morto ed è risorto per ognuno di voi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nell'Amen della Croce, figlioli del mio Cuore! Lode Lode Lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen Amen Amen <3>. (Giulia) Grazie, Mamma!"

2.Giov 1/10/98, ore 21.04, a casa, more solito

"(Giulia) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli del mio Cuore! Sono io, il vostro Gesù, l’Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, spose amate dal mio Cuore! Tu, croce mia, bevi i calici (Franco annota: "si ferma la registrazione e qualche frase va perduta") i calici verdi e i calici rossi* (idem nota di Franco), bevi, figlia mia: stai attenta, sono ancora più amari!* (Giulia) Gesù Gesù Gesù! (Gesù) Figlia, figlia, figlia mia, mamma del mio Cuore, bevi questo calice! (Giulia) Gesù, tu mi hai chiamato mamma del tuo Cuore: ma io non sono degna! (Gesù) Non essere cocciuta: io sono Padre e posso dire ciò che voglio. Mamma del mio Cuore, bevi questo calice per i tuoi figli Ministri:* se non ce la fai, grida i Dolori del Parto!* (Giulia) Gesù, dammi la costanza e la forza <grida, ndr>. (Gesù) Ecco, mamma del mio Cuore, ecco i Dolori del Parto: incomincia a farli assaporare!*Io vengo in mezzo a voi a portare la Verità del Santo Vangelo e vi invito sempre a tenerlo alto e a viverlo in pienezza, figlioli del mio Cuore, porto ad ognuno di voi le mie Gocce d'Amore e vi invito, figlioli cari, a cercare nei vostri cuori: cercate cercate e togliete tutto quello che non mi appartiene! Figlioli miei, non pensate di nascondermi qualcosa: sappiate che io vedo ciò che voi nascondete. Figli miei, siate giusti, amatevi gli uni gli altri col mio Amore: figli, voi non potete nascondermi nulla e se io come Padre vi chiedo di togliere tutto quello che non mi appartiene, fatelo presto, figlioli del mio Cuore! Parlo a voi che siete qui riuniti e al mondo intero. A Voi Grandi: figli, figli del mio Cuore, non trafiggetemi ancora, non infilate ancora la spada: ma unitevi al mio Amore, unitevi alla mia Croce, camminate la mia via, venite a mangiare nel mio campo! Figlioli, non potete far nulla senza il mio Amore e io vi amo, figli miei! Voi Grandi della mia Casa, cercate la Porta ed entrate, figlioli miei! accendete la lucerna e non fatela spegnere: io verrò come ho promesso, figli cari! Ora mi sono poggiato sul Legno del mio Amore e vi guardo ad uno ad uno e il mio Cuore gronda sangue: figlioli miei, ritornate a me, amatemi perché io voglio essere amato da ognuno di voi! Sollevate la Piccola Croce. Ora, figlioli cari, preparatevi a camminare nel mio Fiume. Piccolo Mario, piccolo Pasquale e voi, figli tutti, toglietevi i sandali, legatevi alla Piccola Croce e camminate. Figli miei, cercate ancora nei vostri cuori e togliete ciò che è rimasto. Ora venite dietro di me: sappiate che la Piccola Croce cammina dietro di me e vi porta nel Fiume del mio Amore. Non pensate che sia facile camminare, figlioli cari! Abbracciate la propria croce e non lamentatevi! Figli, non è pesante ciò che io vi dono, ma fatelo con amore e non lamentatevi perché voi non conoscete il peso che porto io per ognuno di voi. Figli miei, figli del mio Cuore, il mio Amore per voi non ha limiti e voi lo potete comprare solo amando e donandovi tutti senza tenere nulla per voi: staccatevi dalle cose del mondo che non vi giovano, figlioli cari, liberatevi dalle gelosie che vi portano nelle braccia del mio nemico. Figli miei, vi è stata consegnata la Spada, usatela col cuore, non usatela con la mente perché non potete comprendere: se voi liberate i cuori, potete capire ciò che io sto dicendo in queste mie Visitazioni. Figlioli, vi ho chiesto una Stanza e state lavorando con amore, avete creduto a ciò che io vi ho chiesto. Non preoccupatevi se ridono di voi, figlioli cari: presto comprenderete ciò che io vi ho chiesto e ciò che avverrà. Figli miei, i tempi del Parto si avvicinano sempre di più e la Piccola Croce cammina sempre di più nel Fiume e porta tutti i suoi figli: alcuni cadono di qua e di là e lei si carica di Croce per portarli tutti. Ora, figlia mia, bevi del sangue!* Tu, figlio Mario, porta tutti i figli che hai nel cuore. Croce mia, avvicinati alla porta e apri un'altra finestra.* (Giulia) Gesù!* (Gesù) Non spaventarti!* (Giulia) Gesù, sostienimi!* (Gesù) Guarda, figlia mia!* (Giulia) Gesù* Gesù* Gesù, dammi il tuo Respiro!* Gesù! (Gesù) Non temere, anima mia, porta ancora … (registrazione interrotta, annota Franco, e perdita di qualche parola); sii forte, anima mia, sappi che ci saranno ancora persecuzioni, ma voi non fermatevi. Preparate i vostri cuori al Santo Parto, figlioli cari, e pregate per il mio Piccolo Giovanni, cioè, per il Papa. Figli, pregate per il Papa: pregate per il Papa! Riflette e fermatevi su queste parole: La Roccia gronda sangue, il mio nemico vuole distruggere la Roccia: non vuole far scendere il Sangue! Figlioli, siate coscienti di ciò che io sto dicendo! Tu, figlio Mario, sei stato mandato per proteggere la Roccia e far scendere le Gocce del mio Amore sull'umanità: sei Giovanni, grida il mio Amore, grida in Nome del Vangelo la mia Venuta ai tuoi fratelli! Figlio, non fermarti, io mando su di te le Gocce del mio Amore, non fermarti, figlio mio, tieni sempre alta la mia Croce: cammina con me. Ora, Piccola Croce del mio Cuore, bevi ancora i calici che ti sono stati preparati:* immolati con i Dolori del Parto!* (Giulia) Gesù, dammi il tuo Respiro perché le mie forze vengono meno! (Gesù) Coraggio, cocciuta del mio Cuore: prepara il cuore dei tuoi figli! Preparatevi, venite al mio Banchetto, lo Sposo è qui in mezzo a voi, venite a mangiare e a bere con me, figlioli miei, ma vi ricordo ancora una volta, non lasciate nessuno fuori della Santa Preghiera: abbracciate tutti quelli che vi fanno del male e stringeteli ai vostri cuori. Figlioli miei, siate coscienti, siate coscienti, siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Ora, sposa mia, preparati! (Giulia) Padre Padre Padre mio: Sposo mio! (Gesù) Sposa del mio Cuore, accostatevi al mio Matrimonio! (Giulia) Benedici, Sposo mio: benedici! (Gesù) Vi benedico con l'Amen del mio Cuore. Benedici anche tu, Giovanni! Ora preparate i vostri cuori: inginocchiatevi! Liberate i vostri cuori e unitevi, figlioli cari, alla Croce: unitevi alla Luce del Santo Vangelo e camminate solo con essa. Sappiate che il mio Amore è Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo e il nostro Amore è pieno, figlioli cari, riempitevi anche voi dell'Amore Trinitario e non lasciatelo, uniti a Maria come Guida e Luce: legatevi alla sua mano e impastate con lei la Farina dell'Amore. Figlioli cari, prima di mangiare e bere, io vi sigillo ancora attraverso il figlio santo e vi invito ad essere coscienti del mio Amore, vi invito sempre a camminare con la Croce, vi invito, figlioli cari, a non dividervi tra di voi: sia un unico impastare con la Farina di Maria, figlioli miei! Ora sollevate la Piccola Croce. Figlioli miei, chiedo un angoletto dei vostri cuori dove io possa venire a vivere con ognuno di voi. Ora preparatevi: tu, croce del mio Cuore! (Giulia) Mio Gesù, Sposo dell'anima mia, vieni in mezzo a noi, rimani per sempre perché io ti voglio: noi tutti ti vogliamo! (Gesù) Eccomi, mamma del mio Cuore, donami all'umanità! Io mi dono ad ognuno di voi: io dono il mio Sangue e la mia Carne! Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo! Ecco il mio Matrimonio! Ecco l'Uomo Dio che si dona all'umanità intera! Giovanni del mio Amore, mangia e bevi con me e donami ai tuoi figli, alle tue spose: donami, figlio mio, e non temere niente e nessuno! Ecco, figlioli del mio Cuore, io sto mangiando e bevendo con voi il mio Amore Pieno: siate coscienti di ciò che ricevete, figlioli cari! Ecco, la mia Pace scende su di voi che siete riuniti in questa Piccola Capanna del mio Amore! Figlioli cari, io ascolto i sussurri di ognuno di voi e come Maestro devo correggervi: sussurrate nel giusto del Vangelo, figlioli miei, bussate alla mia porta e io vi apro, ma quando bussate chiedete nel giusto, non lasciatevi trascinare dalle cose del mondo, figlioli cari! Tu, croce del mio Cuore, caricati ancora di Croce e portala per i tuoi figli. (Giu) Gesù, perdonaci se ancora non sappiamo camminare! Perdonaci se ancora dubitiamo del tuo Amore. della tua presenza viva e reale in mezzo a noi! Donaci la forza e la costanza di sapere amare col tuo Cuore! Gesù, donaci il tuo Legno Santo dove noi possiamo poggiare i nostri capi! (Gesù) Ecco, figlia mia, io vi ho donato tutto, abbiamo bevuto e mangiato insieme: ora, figlioli cari, la mia Pasqua è piena ed è risorta! Beati voi che siete venuti a mangiare al mio Banchetto. Beati voi che cercate il mio Sangue e la mia Carne. Non fatela mancare ai miei piccoli, ai miei emarginati, ai miei drogati, ai miei vecchietti, agli ultimi che trovate sulle vie: amateli e donategli il mio Corpo e il mio Sangue, figlioli del mio Cuore! Sollevate la Piccola Croce. Ecco, figlioli del mio Cuore, io ora vi lascio ma vi sigillo ancora col mio Amore. Non scandalizzatevi, figlioli miei, vi sigillo attraverso il figlio santo: accogliete il mio Amore! Piccolo Mario, stringi le mie mani e dona ai tuoi figli il Sigillo di Giovanni. Voi, figlioli miei, preparatevi con queste Gocce che io vi sto donando. I tempi del Parto sono vicini e io preparo i vostri cuori col Santo Bacio. Figlioli miei, non scandalizzatevi: sappiate che Giovanni sono io, il Gesù che è morto ed è risorto. Figlioli cari, ora vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Piccolo Mario, piccolo Pasquale e voi, figlioli del mio Cuore, legatevi alla Catena del mio Amore e non spezzatela: pregate lentamente implorando al Padre misericordia. Fermate i flagelli, figlioli miei, amando, dicendo: Padre io ti amo! Padre io ti amo! Padre io ti amo! Padre io ti amo! Figlioli miei, ripetete sempre col cuore queste parole. Ricordatevi di amare i vostri nemici: se non riuscite a fare questo, non potete rivolgervi al Padre! Ora preghiamo! <Giulia con noi: E non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen>. Liberaci dal male. Amen. Figlioli, non dimenticate questa preghiera: non cancellatela, figlioli cari! Tu, croce del mio Cuore, soffri ancora per l'umanità. Figli, vi chiedo di aspettarmi perché io verrò ancora in mezzo a voi a portarvi il mio Amore e la mia Croce. (Giulia) Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! <3> (Gesù) Vi amo anch'io, spose, mamme della mia Croce e aspetto (noi: Ti amo, Gesù!). Grazie, figlioli: andate in pace e portate al mondo la Pace e l'Amen del mio Cuore, figli!"

3.Ven 2/10/98, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo. Figli, io vengo in mezzo a voi e grido con voce di giubilo. Figli, io sono la Luce che illumina il mondo, ma voi non cercate la mia Luce. Figli, io vengo a portarvi la Pace: ma voi non cercate la mia Pace. Figli, io vi sto donando il mio Sangue e la mia Carne: ma voi la rifiutate mangiando e bevendo ciò che non è del mio! Figli miei, avete chiuso ogni Porta: che cosa posso fare? come posso tenere ancora il braccio del Padre? Figli, il Parto è pronto: raddrizzatevi finché fate in tempo! Non pensate che io non possa vedere i vostri errori, io vedo ogni cosa, figli miei: voi siate pronti e preparati perché è tempo di mietere: è tempo di dividere il grano dalla zizzania! Voi Quattro della mia Santa Croce, non fermatevi, io ho bisogno di voi: tirate con me la Barca. Vi amo per ciò che offrite al mio Cuore, figli: con voi benedico il mondo col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Amen Amen Amen Amen" (4).

4.Dom 4/10/98, ore 15.25, more solito

"(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (la Madonna) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce del Cuore del mio Gesù, bevi anche in questa giornata i calici misti del tuo Gesù* e immolati con i Dolori del Parto della Croce per l'umanità tutta: bevi, figlia mia, e soffri per i Grandi della Casa del Padre.* (Giulia) Mammina, Mammina mia, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere e tutti quelli che non hanno il coraggio di farlo: Mamma, benedicili col tuo Cuore e dona a tutti noi la tua Forza e il tuo Amore per poter combattere il male! (la Madonna) Figlia mia, bevi quest'altro calice* che i Grandi ti hanno preparato:* è amaro, figlia mia, ma tu bevilo!* (Giulia) Sì, Mamma:* dammi la costanza e la forza,* Mammina mia!* (la Madonna) Ecco, figli del mio Cuore, io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli e i Santi e il Servo Santo della Croce. Figlioli cari, vengo sempre a portarvi il Vangelo Vivo del mio Gesù e vi invito sempre a tenerlo alto e a viverlo in pienezza. Figlioli cari, vi invito a vivere secondo la Legge di Dio, non cambiatela, figlioli cari, non andate dietro alle cose del mondo che cambiano sempre: non si poggiano sulla Roccia di Pietro. Figli, il mio Gesù è vivo, è in mezzo a voi: viene a portarvi il Sigillo della Croce perché solo attraverso di esso c'è la Vita Eterna. Figlioli cari, il mio Gesù ha abbracciato e abbraccia ogni attimo il Legno Santo della Croce per ognuno di voi: voi fate lo stesso per i vostri figli, per i vostri fratelli. Non correte dietro le cose del mondo che si perdono e non poggiatevi sulla sabbia che vola via col vento. Figlioli cari, fermatevi sulla Roccia di Pietro e ascoltate il grido della Croce: ascoltate il grido del mio Gesù che vi chiama figli. Avete un Padre, non cercate il mondo che vi porta alla morte e alla perdizione: vi allontana dal mio Gesù e non riuscite più a trovare la Porta del Parto. Figlioli cari, guardate i tempi che il mio Gesù ha sussurrato, vedete come i flagelli si abbassano sempre di più: fermateli amando e perdonando, figlioli cari, e vivendo in pienezza il Vangelo Vivo. Figli, cercate il Vangelo della Croce e non prostratevi ad altri dei che non vi portano alla Santa Sofferenza: alla porta stretta! Figlioli del mio Cuore, io sono Mamma Immacolata e Addolorata: il mio Dolore è grande perché vedo i propri figli che si perdono dietro il mio nemico! Figlioli, sconfiggete il male con l'Amore e col Santo Rosario: io vi offro la mia Corona, tenetela stretta ai vostri cuori e pregate pregate in questi ultimi tempi! Figlioli cari, vi ripeto ancora una volta che il mio Progetto viene da Fatima e presto il mio Cuore Immacolato trionferà, ma vi invito, figlioli, a combattere! Sappiate che ancora ci saranno flagelli, voi siate preparati e pronti a portare il Legno Santo della Croce per ognuno di voi e per i figli che non hanno la forza di farlo: non lasciateli cadere, sosteneteli con la preghiera, figlioli del mio Cuore! Non affannatevi per i vostri malati, invocate l'Amore e la Misericordia del mio Gesù e Lui come Padre Buono viene a poggiare le sue mani su ognuno di loro, sui vostri cari che sono lontani: il mio Gesù li va a visitare. Non temete e non affannatevi: chiedete nel giusto del Vangelo e vi sarà concesso. Figlioli, non chiudete la porta! Quando ridono di voi, sappiate che in quell'attimo ridono di me e del mio Gesù: ma io come Mamma mando le Gocce dell'Amore sull'umanità. Figlioli, combattete: combattete con amore l'Ultima Battaglia! Non spaventatevi, figlioli: io sono Mamma e non lascio i miei figli. Vi invito a consolare il mio Cuore e il Cuore del mio Amato Gesù cercando nei vostri cuori e togliendo tutto quello che non appartiene al mio Gesù: cercate, figlioli miei, cercate! Tu, croce del Cuore di Gesù, bevi ancora i calici: prega come tu sai fare! (Giulia) Sì, Mamma! (la Madonna) Figlia, non fermarti dinanzi alle persecuzioni: vai avanti e accetta ancora con amore i Dolori del Parto* per i tuoi figli, per l'umanità tutta. Ora io vi lascio, figlioli, ma sono sempre qui in mezzo a voi. Vi lascio l'Amen del mio Cuore: donatelo al mondo! Vi ricordo ancora una volta di non lasciare nessuno fuori della Santa Preghiera: amate amate, amate col Cuore della Croce, figlioli! Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nell'Amore della Santissima Eucarestia, figli! Lode Lode Lode Lode (4). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen. (Giulia) Grazie, Mamma, per essere venuta a visitarci! Grazie per il tuo Amore Immenso per noi miseri peccatori! (la Madonna) Grazie a voi per avere ascoltato la mia Parola! Aspettatemi: verrò ancora, figlioli del mio Cuore!"

5.Dom 4/10/98: Visione a Thurio, alla Messa, ore 19 circa

Giulia scrive: "Visione. Chiesa di Thurio, durante la predica di Domenica 4 ottobre (ann. I° messaggio).Vedevo Gesù che piangeva, in mano portava una piccola barca e nella barca c'era una palla luminosa che mandava raggi. I raggi, che raggiungevano i lati della chiesa, arrivavano ad una altezza, si spegnevano e Gesù piangeva ed indicava il suo Cuore con il dito. Poi ci ha benedetti ed è andato via dicendo di pregare ancora".

6.Giov 8/10/98, ore 21.05, a casa, more solito

"(Giulia) Se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre, se sei il mio Gesù glorifica il Padre. (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Pace a voi, figlioli del mio Cuore! Sono io, il vostro Gesù, l’Agnello Immolato è qui in mezzo a voi: gioite e fate festa, spose amate del mio Cuore! Tu, croce del mio Cuore, bevi ancora i calici che (ti) sono stati preparati.* Figlia mia, sono sempre più amari e sempre più pieni: bevili!* (Giulia) Gesù, mi tagliano la gola:* sostienimi, Gesù!* (Gesù) Figlia, cocciuta del mio Cuore,* vedi, l'Albero della Croce è pronto, bevi i calici* e poggiati su di esso, figlia mia:* non temere niente e nessuno perché il mio Albero è Albero di Vita! (Giulia) Gesù,* il calice è amaro!* (Gesù) Grida, se non ce la fai, con i Dolori del Parto: assaporali e falli assaporare ai tuoi figli!* (Giulia) Gesù,* sostienimi <grida>. (Gesù) Ecco, figlia, questo è l'inizio del Parto; i dolori aumenteranno* sempre di più: tu poggiati al Legno Santo e fai scorrere il Sangue del mio Amore!* (Giulia) Gesù, dammi il tuo Respiro!* (Gesù) Ecco, figlioli miei, io vengo in mezzo a voi a portare la Luce del mio Vangelo: vi invito sempre a tenerlo alto e a viverlo in pienezza, figlioli del mio Cuore! Come Padre anche in questa serata io vi dono le mie Gocce e vi invito ad essere coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi, figlioli del mio Cuore! Vi invito a prepararvi al mio Matrimonio: siate belli, indossate gli abiti nuovi lasciando i vecchi, figlioli! Tu, figlio Mario, comprendi ciò che io sto dicendo. Voi, figlioli del mio Cuore, voi che siete qui riuniti accanto al mio Cuore, cercate ancora: cercate nei vostri cuori e togliete ancora quello che non mi appartiene. Vi invito, figlioli miei, ad essere pronti e preparati: pronti con la Spada a combattere, pronti ad aprire i vostri cuori in pienezza alle Gocce del Padre che scendono su di voi, figlioli miei! Tu, croce del mio Cuore, dovrai ancora caricarti perché il Parto è iniziato, il cammino è lungo, il travaglio è pesante, figlia mia, perché le Porte (=Diocesi e Congregazioni del Vaticano) della mia Casa sono chiuse e io vengo a bussare e il Parto è sempre più pesante! Non scandalizzatevi di tutto ciò che io sto dicendo, figlioli miei: presto comprenderete ciò che ora ascoltate, voi siate pronti e ricordate sempre di tenere alto il Santo Vangelo del mio Amore, figli! Ora cercate ancora nei vostri cuori: cercate, figlioli miei, e accostatevi ai cuori dei vostri nemici e aiutateli a togliere tutto quello che non mi appartiene! fate da maestri come Maria: insegnate l'Amore e impastate, impastate con Lei la Carità, impastate con Lei il donare la propria vita per gli altri, impastate e donate al mondo la Farina della Mamma! Figlioli del mio Cuore, io parlo a voi con le Gocce del mio Amore e vi invito ad amare: amate amate, squarciate i vostri cuori e lasciate scendere il Sangue dell'Amore sull'umanità! Figli, i flagelli si abbassano sempre di più perché non c'è Amore: i Grandi della Casa del Padre hanno cancellato la Scrittura dell'Amore, hanno bruciato i Fogli del mio Amore e della mia Carità! (Giulia) Gesù, perdonami, ma sei il mio Gesù? (Gesù) Non temere, croce mia, tu non vedi e non senti ciò che io vedo: io parlo perché sono Padre e vedo gli errori. (Giulia) Perdonami, perdonami, Gesù, aiutaci a camminare sulla via del tuo Amore: dimmi cosa posso fare! (Gesù) Il tuo corpo è pieno di piaghe, sposa mia, cosa vuoi fare ancora? Immolati con i Dolori del Parto ché la via che devi camminare è segnata dalla Croce: vai avanti, anima mia! Sollevate la Piccola Croce. Porta i tuoi figli nel Fiume del mio Amore. Figlio Mario, figlio Pasquale e voi tutti, toglietevi i sandali: restate tutti uniti, legatevi alla Piccola Croce e camminate dietro di me. Figlioli, siate coscienti di ciò che fate, siate coscienti di camminare con me. Lasciate le cose del mondo e legatevi al Legno Santo della Croce. Venite dietro di me, tu Piccola Croce, tu Sacerdote del mio Amore e tu piccolo Pasquale: portate dietro di me i vostri figli e ricordate sempre di non lasciare nessuno fuori della preghiera. Piccola Croce del mio Cuore, porta sulle tue spalle tutti i miei figli Ministri:* in questo attimo, anima mia, la spada trafigge il tuo cuore.* (Giulia) Gesù mio!* (Gesù) Porta i tuoi figli nel mio Fiume. (Giulia) Sostienimi, sostienimi, Gesù! (Gesù) Coraggio, ciò che devi affrontare è ancora più pesante della spada!* Ora cammina: porta i tuoi figli nel Fiume. (Giulia) Gesù, il sangue è sempre più alto!* (Gesù) Coraggio, coraggio, anima mia: accostati alla porta! Ora apri un'altra finestra: guarda, figlia mia!* (Giulia) Gesù, c'è il Papa! (Gesù) Ora, fermati, figlia mia: guarda quanti figli sono caduti nel Fiume! (Giulia) Gesù, aiutami ad alzarli: le mie forze vengono meno! (Gesù) Fai scorrere il sangue, figlia, e alzali!* Ora cammina, solleva il mio Piccolo Giovanni, cioè il Papa:* stringilo al tuo cuore, anima mia!* Ora, figlioli del mio Cuore, preparatevi per le Gocce che io mando su di voi. Vi ripeto ancora una volta di essere coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Vi sigillo ancora una volta con le Gocce del mio Amore: col Bacio Santo. Figlioli miei, queste sono le Gocce che io mando su ognuno di voi: siate coscienti, siate coscienti, siate coscienti di ciò che io vi dono! Vi dono l'Amen del mio Cuore ed è sigillato col Sangue della Croce. Il Bacio che io vi ho donato è sigillato col mio Sangue. Non lasciatevi trascinare dal mio nemico: non pensate alle cose del mondo, figlioli! Unitevi alla Croce attraverso il mio Cuore e non staccatevi, figlioli! Ora preparatevi per venire a mangiare e a bere con me al mio Banchetto. Spose del mio Cuore, aprite la porta e lasciatemi entrare perché lo Sposo è qui: è in mezzo a voi, figlioli del mio Cuore! Anima mia, fai gocciolare il tuo cuore e donalo ai tuoi figli: preparali! (Giulia) ° Mio Signore, Sposo dell'anima mia, ecco il mio cuore: prendilo tu e donalo all'umanità! Perdonaci: perdona i nostri errori, aiutaci a comprendere, aiutaci ad amare, aiutaci ad essere tuoi! (Gesù) Venite, figli del mio Cuore! Venite: venite e mangiate con me! Vai avanti, anima mia! Figlioli, voi non mi vedete, ma io sono qui in mezzo a voi vivo e reale. Ora accostatevi al mio Amore. Ecco, figli del mio Cuore: Ecco il mio Matrimonio che io divido con ognuno di voi! Ecco il mio Sangue e la mia Carne! Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo! Beati voi, figli, che siete qui riuniti. Beati voi, figli, che vi unite da lontano al mio Amore. Beati voi che tenete alto il mio Vangelo. Figlio santo, bevi e mangia con me e donami all'umanità intera. Benedetto sia il tuo cuore, figlio mio. Benedette siano le tue mani sante e immacolate. Benedetto sia il tuo operato, figlio mio: Benedici e moltiplica e dona al mondo la mia Pasqua. Ecco, figlioli del mio Cuore! Benedetti voi che amate, Benedetti voi che offrite i vostri cuori. Benedetti voi che mi cercate con amore: Benedetti voi che donate il vostro amore ai piccoli, ai poveri, agli emarginati. Benedetti voi che venite a lavorare nella mia Vigna. Figlioli, elargite ancora di più il vostro amore: elargitelo e donatelo a tutti. Io sono vostro Padre e vi dono tutto di me: anche le più piccole Gocce io lascio scendere sull'umanità intera! Figlioli miei, siate pronti: non spegnete le lucerne dell'Amore e camminate sempre sulla mia via. Ricordate, figlioli cari, di non togliere le Sante Spine, di accettare con amore la propria croce e di camminare: camminate camminate, figlioli miei, e non fermatevi! L'Albero Vivo della Croce è in mezzo a voi e i suoi frutti sono pronti, le foglie sono vive e donano calore all'umanità: non lasciatele cadere e non calpestatele, figlioli del mio Cuore! Voi Grandi della Casa del Padre, costruite le Capanne che avete distrutte, ritornate ad abbracciare la Croce che io vi ho consegnato: siete i miei figli e io vi amo, vi amo, figlioli del mio Cuore! Non rimanete fuori la Porta! non fate i maestri di ciò che non vi è stato consegnato, figlioli miei! Non fate i primi perché sarete chiamati anche voi a rispondere! Io sono il Gesù che è morto ed è risorto per ognuno di voi: non potete cancellare la Legge del mio Amore! Ritornate a me, ritornate alla Croce, ritornate al mio Vangelo! Entrate per la porta stretta: lasciate la larga, figlioli del mio Cuore! Io sono vostro Padre e vi amo: vi amo e vi aspetto nel mio Cuore, figli! Ecco, la mia Pasqua è piena ed è risorta: io mi sono donato ad ognuno di voi. Vi amo, figli del mio Cuore: rimante in me perché io abito in ognuno di voi! Figlioli, non lasciatevi trascinare dal vento: rimanete saldi alla Roccia del mio Cuore! Tu, croce mia, fermati un attimo a pregare come tu sai fare. (Giulia) Sì, Gesù! (Gesù) Ora sollevate la Piccola Croce. Ecco, figlioli del mio Cuore, io sono ancora qui in mezzo a voi vivo e reale: vi guardo ad uno ad uno e in questo attimo sto accarezzando i cuori di ognuno di voi!* E come Padre vi sigillo col mio Amore e vi invito di andare per il mondo e portare la mia Pace: la mia Pasqua Viva e Risorta. Figlioli, accettate con amore le Gocce che vi sto donando: siate coscienti, siate coscienti! Io ora vi lascio, figlioli miei: vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Vi invito sempre ad amare, a perdonare e a tenere alto il mio Santo Vangelo. Vi sigillo sempre attraverso il Sacerdote Santo del mio Amore col Bacio del Piccolo Giovanni e vi invito ancora una volta a non scandalizzarvi di ciò che vi dono, figlioli miei: ecco il Bacio della Croce! Figli, io vi dono le Gocce, voi portate la propria croce e camminate: camminate e non fermatevi! Ora, piccolo Mario, piccolo Pasquale e voi tutti, Piccoli Giovanni del mio Amore, unite la Catena: siate coscienti di unirla, figlioli miei! Liberate i vostri cuori dalle cose del mondo e in questo attimo inginocchiatevi con me. Ricordatevi che il Padre vi osserva e aspetta con amore i vostri cuori aperti: vi chiede solo di amare e di pregare col cuore, di rivolgervi a un Papà che ama i propri figli e come un Bimbo vuole essere cullato dalla mamma! Figlioli miei, ecco l'Amore di un Padre accarezzare il proprio Fanciullo e dire: Papà, ti amo e voglio il tuo Amore! Papà, tienimi sempre con te e fammi amare! Ecco, figlioli miei, riuscite a immaginare quanto è grande il mio Amore?! Quanto sono grandi le Gocce che mando su di voi?! Figlioli, aspettate ancora un attimo per rispondere: siate coscienti e liberate i vostri cuori. Ora preghiamo insieme, ma col cuore pieno di amore perché io vi dono il mio Amore pieno! <Giulia con noi: E non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen>. Non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen. Ecco, figlioli del mio Cuore: Ecco il mio Amore! Ecco la mia Pace! Ecco la mia Pasqua che è in mezzo a voi! Siate coscienti, siate coscienti, siate coscienti! Tu, croce mia, immolati ancora per i tuoi figli e per l'umanità intera. Aspettatemi: io verrò ancora! (Giulia) Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! <4>. (Gesù) Vi amo anch'io, spose capricciose del mio Cuore, e aspetto (noi: Ti amo, Gesù). Grazie, figlioli del mio Cuore: andate in pace e portate al mondo l'Amen della mia Pace!"

7.Ven 9/10/98, ore 10.40, a casa, in crocifissione, orale

"Parla Gesù al mondo: - Figli, il mio Parto è ormai vicino, la Croce vi aspetta: non tardate! Figli, non cercate altre porte, uno solo è il vostro Salvatore; non affannatevi e non correte di qua e di là: io vi dono una sola via, la Via della Croce. Figli, sapete bene che io sono Padre e ai miei figli dono sempre i doni più profumati che è la Santa Sofferenza. Figli, non pensate che io non vi amo: io vi amo e il mio Amore è pieno! Quando mi cercate, figlioli cari, bussate alla mia Porta, ma ricordatevi che c'è la Croce, e bussando assaggerete i Dolori del Parto. Figli Ministri, ricordate anche voi queste cose! Voi, figli miei, Quattro della Santa Croce siate pronti per venire dietro di me, ciò che vi ho chiesto è pronto, la mia Stanza l'avete adornata,^ è pronta per lo Sposo ed io verrò. Non spaventatevi, tirate sempre la mia Barca carica del mio Santo Vangelo. Grazie, figli, per il vostro amore. Vi amo e con voi benedico il mondo col Segno Tremendo della Santa Croce. Amen Amen Amen Amen" (4)

Domenica 11/10/98:

La Croce Gloriosa e' in mezzo a noi

I messaggi

"(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre. (la Madonna) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Croce del Cuore del mio Gesù, bevi anche in questa giornata i calici misti del tuo Gesù e immolati con i Dolori del Parto della Croce. Figlia mia, vengo a portare a tutti voi l'Amen del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi invito, figlioli cari, a venire dietro di me con la vostra croce (tutte le macchine portavano una croce come segno della propria sofferenza da offrire al Padre nella Stanza): camminate nel Fiume che il mio Gesù vi ha preparato. Figlioli miei, amate e perdonate i vostri nemici e vivete in pienezza il Vangelo Vivo del mio Gesù. Figlioli cari, la Spada vi è stata consegnata da Dio Padre: combattete con amore la Battaglia del mio Amore! Figlioli miei, non temete niente e nessuno! Io sono la Vergine Immacolata e Addolorata: figlioli del mio Cuore, ora venite dietro di me con la Croce. Tu, piccola croce del Cuore di Gesù, immolati ancora per l'umanità tutta: grida l'Amore di Elia al mondo intero! Figlioli miei, io ora vi lascio ma verrò ancora in mezzo a voi. Vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lode Lode Lode (3). Lodato sempre sia il Nome Santissimo di Gesù, di Giuseppe e di Maria. Amen."

"(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre, se sei tu glorifica il Padre. (Immacolata) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. Figli del mio Cuore, sono io la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera degli Angeli e dei Santi. Croce del mio Gesù, bevi ancora i calici che ti sono stati preparati e immolati ancora, figlia mia, con i Dolori del Parto per l'umanità intera. La Croce è giunta e nel Parto ha iniziato il suo cammino. Figlioli del mio Cuore, avete elargito un po' i vostri cuori credendo e lavorando per il mio Gesù, come buoni vignaioli avete arato, seminato e ora è giunto il tempo per raccogliere. Figlioli miei, dovete attendere ancora un po'. Il Parto ha preso il suo inizio: figlioli miei, la Croce che il mio Gesù ha messo in mezzo a voi deve ancora soffrire per l'umanità, per la Chiesa tutta, per i Grandi della Casa del Padre. Figlioli miei, vi benedico ad uno ad uno e vi stringo al mio Cuore Materno dicendovi: Grazie! Continuate a camminare sulla via che io vi sto segnando: figli cari, è fatta di Sante Spine e vi invito a non toglierle. Sapete bene che il mio nemico non accetta le spine e vi offre il mondo con le sue brutture. Figlioli miei, elargite i vostri cuori e accettate la Santa Sofferenza. In questo attimo il cuore della Piccola Croce viene trafitto da una Spada.* (Giulia) Mamma, Mammina mia,* sostienimi!* (la Madonna) Figlia mia, ecco la Spada che ti è stata consegnata da Elia: è penetrata nel tuo cuore e stai combattendo con amore per i tuoi figli, per l'umanità tutta. Figlia mia, non dimenticare il tuo primo messaggio (del 4/10/85): è segnato dal Sigillo della Croce e niente e nessuno lo può cancellare. Figlia, bevi i calici che ti hanno preparato i Grandi della Casa del Padre.* (Giulia) Mamma* Mamma* Mamma, sono amari, mi trafiggono la gola:* sostienimi! (la Madonna) Figlia mia, bevi e guarda il mio Piccolo Giovanni, cioè il Papa: lui sta bevendo insieme a te, figlia mia! Ricordatevi sempre di pregare per lui: non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi, figlioli del mio Cuore! Ora vi invito con me a impastare la Farina dell'Amore: figlioli, impastate, impastate e ricordatevi sempre di vivere in pieno il Santo Vangelo e di tenerlo alto, figlioli del mio Cuore! Tu, figlio Mario, Sacerdote santo del mio Amore e della mia Pace di Mamma, vai avanti e non fermarti: grida sempre come Giovanni e con Giovanni la Verità del Santo Vangelo! ama e benedici i tuoi fratelli anche se trafiggono il tuo cuore: portali sempre al Trono di Gesù. Figlio mio, sei stato mandato e scelto per questo: dovrai soffrire ancora, figlio mio, ma non temere, il mio Cuore di Mamma è sempre vicino a te. Ora è tempo di combattere, figlio mio, è tempo di accostarvi alla Roccia di Pietro e di gridare la Verità: la Verità del Vangelo Vivo! Non appoggiatevi sulle cose del mondo! Figlioli miei, io sono la Mamma della Croce, la Mamma della Vita, la Mamma del Vangelo e vi amo: vi amo, figlioli cari! Chiedo solo i vostri cuori, vi chiedo ancora di guardare: cercate, figlioli miei, cercate e togliete tutto quello che non appartiene al mio Gesù! Figli, i flagelli sono sempre più bassi: amate amate e perdonate! Io vi ho donato il Santo Rosario per combattere il male: figlioli miei, pregate con me, pregate e siate mamme, mamme della Croce, mamme della Luce, mamme del Cuore di Gesù! Figli, figli del mio Cuore, io vi invito ancora una volta ad essere coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi. Figli del mio Cuore, ora io vi lascio al mio Gesù: accoglietelo, figlioli miei! Piccolo Mario, piccolo Pasquale, legate alla Piccola Croce le vostre mani e inginocchiatevi.

(Da Gesù) Pace a voi: voi mamme del mio Cuore! Sono io, il vostro Gesù: Pace a voi! Pace a voi! Figli miei, sono qui in mezzo a voi: figli cari, vi ho promesso, sarei venuto in mezzo a voi nella Stanza che io vi ho chiesto. Figli, vi bacio col mio Amen e vi dico: grazie, figlioli cari! Oggi ancora non comprendete il significato di questa Stanza che io vi ho chiesto, ma con amore siete venuti a trovarmi e io sono qui in mezzo a voi. Figlioli cari, porto con me il Legno Santo della Croce e vi invito a pregare per l'umanità intera. Figlioli miei, la mia Casa è costruita con Amore, con la Pietra Duratura, e io ho consegnato a Pietro la mia Casa. Figlioli miei, il mio Cuore gronda sangue a dire che le Porte della mia Casa sono chiuse! Non vogliono farmi abitare nella mia Casa: hanno chiuso le Porte e fanno di ciò che è Croce cose del mondo! Il mio Cuore gronda sangue, figlioli miei! non scandalizzatevi di ciò che dico: sono piccole Gocce che io come Padre vengo a portarvi per prepararvi ai tempi più pesanti che verranno ancora. Io sto preparando i miei soldati a combattere per il Vangelo Vivo e mi poggio su ognuno di voi, mi poggio sui cuori aperti, figli cari, e come Padre in questa serata io vi chiedo, figlioli miei, di combattere e di tenere aperto il Vangelo che io vi ho lasciato. Io verrò come ho promesso, figli cari: a chi è stato assegnato il compito di portare la mia Parola, gli sarà tolta; se la Vigna l'hanno abbandonata, sarà consegnata ai Piccoli Giovanni che io sto preparando. Non scandalizzatevi, non sono un Padre cattivo: il mio Amore è immenso e il mio Cuore gronda sangue per l'umanità intera. Figlioli miei, come Padre devo prepararvi ai tempi che verranno. Figlioli miei, hanno perseguitato me e lo faranno ancora di più con voi: siate pronti e non fermatevi dinanzi a niente e a nessuno! Figli miei, io mi servo di questa piccola creatura per donare al mondo la mia Parola Viva: io porto ad ognuno di voi l'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi invito sempre a tenere alto il Vangelo Vivo e di non prostrarvi ad altri dei che non vi portano alla Croce. Figli miei, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale, vi ho chiesto una Croce e Tre Altari con l'immagine di Giovanni, di Pietro e di Telesforo. Vi ho coronato con i miei Piccoli, figlioli, ora vi offro solo queste piccole Gocce, man mano vi spiegherò ciò che vi ho fatto mettere nella mia Stanza. Tu, Sacerdote santo della mia Pasqua Viva e Risorta, non temere, non fermarti dinanzi alle persecuzioni che verranno ancora: sappi che la Croce rimane alta e niente e nessuno può abbassarla. Figlio mio, io vi ho guardato dall'alto della Croce e vi ho amati tanto da donarvi il mio Sangue e la mia Carne. Figli miei, siate coscienti, siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Ora sollevate la Piccola Croce. Ecco, figlioli del mio Cuore, io sono qui in mezzo a voi, anche se voi non mi vedete molti di voi sentono i miei Battiti, il mio Calore: il mio Amore scende sull'umanità intera. Vi invito ancora a cercare nei vostri cuori: cercate cercate e togliete tutto quello che non mi appartiene, figli del mio Cuore! Io vi ho preparato questa Stanza perché vi voglio salvi, vi voglio santi: siete i miei figli, mi appartenete, cari piccini del mio Cuore! Oggi i vostri cuori ancora sono tiepidi, non riuscite a comprendere in pienezza ciò che io vi ho chiesto, figli cari, ma vi invito ad ascoltare i Battiti del mio Cuore, ascoltateli perché io sono qui in mezzo a voi vivo e reale e vi chiedo solo di amare, amate col cuore, amate tutti i fratelli: non lasciate nessuno fuori della Santa Preghiera, figli cari! (la Madonna) Ora, Piccola Croce del mio Gesù, porta i tuoi figli nel Fiume Santo: portali, figlia mia! (Giulia) Gesù, dammi la costanza e la forza perché la mia viene meno: dammi un po' del tuo Respiro! (Gesù) Ora, figlio Mario, figlio Pasquale, legatevi alla Piccola Croce: toglietevi i sandali. Figlio Mario, figlio Franco, figlio Pasquale, tu Croce del mio Cuore, venite e camminate con me nel Fiume del mio Amore. Non spaventatevi, io sono con voi, figlioli cari, e non vi lascio! Tu, croce del mio Cuore, porta tutti i tuoi figli: vieni, accostati alla porta!* (Giulia) Gesù, c'è troppo sangue: Gesù, sostienimi col tuo Respiro! (Gesù) Piccola cocciuta del mio Cuore, vieni, guarda, figlia mia, guarda tutte le finestre che hai aperto: ora tieni nel tuo cuore quelle che ancora sono chiuse e prega come tu sai fare e bevi il sangue.* (Giulia) Gesù, Gesù mio, guarda quanti figli son caduti: aiutali a sollevarsi! (Gesù) Croce mia, vedi, li sto portando nel Fiume del mio Amore, li prendo per mano ad uno ad uno, ma ancora non riescono ad elargire i loro cuori, non riescono a staccarsi dalle cose del mondo: figlia mia, tu sollevali, porta tu la Croce per ognuno di loro! (Giulia) Gesù mio, dammi ancora il tuo Respiro perché il mio viene meno! (Gesù) Figlia del mio Cuore, il Fiume ancora non si allunga e il sangue diventa ancora più alto, ma tu non spaventarti; ora accostati ad un'altra finestra e aprila, ma non spaventarti: io sono qui vicino a te, anima mia! (Giulia) Gesù!* (Gesù) Tieni nel tuo cuore ciò che vedi e, se non ce la fai, grida: fai assaporare al mondo i Dolori del mio Parto perché è vicino, figlia mia. (Giulia) Gesù,* Gesù,* tu puoi fermare: puoi fermare tutto quello!* Gesù!* (Gesù) Croce del mio Cuore, prega e fai pregare i tuoi figli! Di ciò che hai visto, lo scriverai e lo consegnerai al figlio santo: lo porterete al mio Piccolo Giovanni quando busserete alla sua porta (così i segreti passano a sei). Figlioli miei, non temete: andate e portate la mia Croce. Ora, figlia del mio Cuore, cammina ancora: cammina e porta tutti i tuoi figli nel Fiume del mio Amore. Ora io vi offro l'Amen del mio Cuore e vi invito a preparare i vostri cuori per il mio Matrimonio. Figlioli, spose, mamme della Croce, accostatevi con i vostri cuori e non scandalizzatevi del mio Amore: delle mie Gocce che io porto ad ognuno di voi. Ora vi sigillo col mio Santo Bacio. Inizia tu, figlio Mario. E voi, figlioli del mio Cuore, scambiatevi il mio Sigillo d'Amore e di Pace e non scandalizzatevi: io vi amo e vi segno ad uno ad uno col mio Amore. Ora, figlia mia, prepara il tuo cuore, prepara il cuore dei tuoi figli e venite al mio Banchetto d'Amore e di Pace: prega come tu sai fare. (Giulia) Padre Padre Padre mio! (Gesù) Sposa e figlia del mio Cuore, vieni, accostati e vai avanti col tuo amore: con la tua Pasqua piena.* Ecco, figlioli del mio Cuore, io sono qui in mezzo a voi vivo e reale: vi chiedo di far festa con lo Sposo che è in mezzo a voi. Venite e mangiate con me perché io voglio mangiare e bere con ognuno di voi. Figli cari, ecco, io vi dono il mio Sangue e la mia Carne. Venite, accostatevi voi che avete fame e sete del mio Amore. Venite voi che avete elargito i vostri cuori. Figlioli miei, ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo! Ecco la mia Pasqua Viva e Risorta per ognuno di voi. Figlioli miei, grazie per il vostro amore! Ora venite e mangiate con me. Benedici, figlio santo: bevi e mangia con me e donami ai tuoi figli, alle tue spose, figlio mio. Tu, croce del mio Cuore, bevi ancora e soffri per l'umanità. Figlia, mangia il mio Cuore e donalo ai tuoi figli: soffri, figlia mia, per le Mura che sono crollate! Figlioli del mio Cuore, io sto mangiando e bevendo con ognuno di voi. Il mio Amore è pieno: voi riempite i vostri cuori di Pace e donatela al mondo. Io vi ho chiamati Piccoli Giovanni del mio Cuore: vi ho chiamato a combattere, ma vi ricordo, figlioli cari, di tenere sempre alto il Santo Vangelo. Figli miei, non correte di qua e di là: non buttate da parte la mia Parola! Sappiate che io verrò, ve l'ho promesso, figlioli miei, e la mia Parola è Parola Duratura ed è segnata sulla Roccia e non va via col vento: non si lascia trascinare dalle voci del mondo. Io sono il Gesù della Croce, il Gesù che è morto ed è risorto per ognuno di voi. Figli miei, piccini del mio Cuore, non scandalizzatevi del mio Amore: cercate la via della Porta del Parto e non lasciatela! Figli, io sono qui in mezzo a voi e in questo attimo io vengo ad abitare nei vostri cuori: chiedete nel giusto del Vangelo ed io ve lo concedo. figlioli del mio Cuore. Vi invito sempre ad amare e a perdonare: ad usare carità verso tutti. (A me o Franco): Sostieni la Piccola Croce. Ora, figlia mia, prega come tu sai fare e immolati ancora per i figli Ministri, parte eletta del mio Cuore Immacolato di Padre, di Figlio e di Spirito Santo. Figlia mia, nel tuo cuore è sigillato il Grande Mistero: tu solo lo conosci, ma presto dovrai consegnarlo. Non temere, anima mia: io sono il tuo Gesù, il Gesù Vivo, il Gesù che ti ha donato la Vita attraverso il Legno Santo della Croce. Figlioli del mio Cuore, io vi dico: grazie per il vostro amore! grazie per avermi accettato! grazie per avere mangiato e bevuto con me! Beati voi che cercate la mia Croce. Beati voi che amate. Beati voi che col cuore trafitto venite dietro di me. Grande sarà la vostra ricompensa e grandi sono scritti i vostri nomi nei Cieli. Figli del mio Cuore, io vi amo e vi chiamo mamme, mamme della Croce, mamme del mio Cuore! Preparatevi perché il Parto è pronto per ognuno di voi, figlioli del mio cuore! Ora, croce mia, fermati un attimo a pregare come tu sai fare. (Giulia) Padre Misericordioso, accetta tutti i nostri errori (solo Gesù infatti, come per i peccati, può correggere e illuminarli con la sua Luce, ndr), aiutaci a camminare, sostienici col tuo Amore, ancora non riusciamo a comprendere: tu prendici per mano, tienici sempre stretti e non lasciarci! Gesù mio, io ti amo e ti dono il mio cuore, poggiati su di me: Gesù, poggiati sul mio cuore e aiuta tutti quelli che non hanno il coraggio di affidarsi al tuo Amore Infinito! Gesù, accettaci così come siamo! (Gesù) Piccola cocciuta del mio Cuore, io vi amo: il mio Amore è così grande da cancellare ogni vostro errore: venite a me, rifugiatevi, nel mio Cuore, spose, mamme della Croce! Ora io vi lascio, figlioli miei: vi sigillo ancora una volta col Bacio del mio Amore e vi chiedo ancora una volta di non scandalizzarvi del mio Amore, figlioli cari! Piccolo Mario, sigilla le tue creature col mio Santo Bacio. Figliolo mio, non scandalizzarti: è il terzo Bacio che devi consegnare. Non scandalizzatevi delle mie Gocce che vengo a portarvi: figlioli miei, io vi preparo col Sigillo della Croce e il Bacio che vi dono è sigillato col Sangue della Croce. Figlioli miei, ora io vi lascio: vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Lodato sempre sia il Padre Altissimo. Figlioli cari, vi invito ancora una volta a tenere alto il Vangelo Vivo e vi chiedo sempre: Aspettatemi: io verrò, io verrò in mezzo a voi! Ora sollevate la Piccola Croce. Piccolo Mario, piccolo Pasquale, piccolo Franco e voi tutti figli, legate la Catena Santa. Ricordatevi sempre di pregare lentamente quando pregate con la mia Preghiera Santa. Figlioli, figlioli cari, quando pregate, ricordatevi sempre che io vi amo e sono vostro Padre: aspetto che voi mi chiamate: Padre Padre Padre! Figlioli cari, voi ancora non riuscite neanche a immaginare quanto è grande il mio Amore per ognuno di voi! Io vi guardo: vi guardo ad uno ad uno e ascolto i battiti dei vostri cuori. Figli, in questo attimo io vi chiedo di abbandonarvi totalmente al mio Amore: alla mia Pasqua Viva. Ricordatevi che io sono vostro Padre: sono un Dio Bambino che voglio essere cullato nei vostri cuori! Figli, sto ascoltando i vostri cuori e vi concedo ciò che è giusto del Santo Vangelo. Vi amo: vi amo, figlioli miei: venite ad abitare nella mia Casa! Ricordatevi ancora una volta di chiamarmi: Papà! perché io sono il Papà di ognuno di voi! Ora preghiamo! <Giulia con noi: E non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen>. Non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen. Non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen. Figlioli cari, ricordate sempre queste parole e quando pregate, pregate lentamente e col cuore rivolto alla Croce. Ora io vi lascio l'Amen della mia Pasqua Viva e Risorta. Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen Amen (32). Andate in pace e portate la mia Pace all'umanità intera. Tu, croce mia, soffri ancora e bevi ancora i calici per i tuoi figli. (Giulia) Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! Ti amo, Gesù! <4>. (Gesù) Vi amo anch'io, spose capricciose del mio Cuore, e aspetto i vostri capricci (noi: Ti amo, Gesù!). Grazie, figlioli miei: grazie per avermi ascoltato!"

"Sapendo che don Mario doveva recarsi in ospedale per l'intervento mi sono rivolta con la preghiera alla Vergine Maria. E, mentre il sacerdote sollevava il Calice della salvezza, mi è apparso Gesù ed Egli ha detto: - Figlia, attraverso la sofferenza lui mi amerà ancora di più, in questo momento io e mia Madre gli siamo vicino e digli che il vero chirurgo è stato il mio Giuseppe Moscati. Quindi, insieme ai messaggi, digli di diffondere tra tutti l'opera di Moscati, perché grande è stato il suo amore per i fratelli e adesso sta con me. Così anche per lui ci sarà un posto vicino a me. Sei un prediletto, sii contento perché ti ho donato l'autorità di Giovanni Battista. Ricordati della voce che gridava nel deserto, essa diceva: Preparate le vie al Signore! Così lo dico a te: Figlio mio, prepara la mia venuta perché molti stanno lontano da me. Ho scelto tante anime buone che ti aiuteranno, ma non ti illudere: non ti dimenticare quello che hanno fatto a me, sono stato perseguitato ma niente è andato perduto, così ti dico: Figlio, non ti aspettare la gloria degli uomini ma la gloria di Dio che ti spinge ad amare il prossimo, vai avanti perché io ti starò sempre vicino sui sentieri del cammino, ti benedirò in continuazione e ti custodirò sempre nel mio cuore perché cammini con mia Madre che tanto ha sofferto e soffre ancora per causa dei peccatori".