LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

Notizie dalla Stanza di Gesù, n. 34

 

QUANDO IL PESO DIVENTA PIU' GRANDE SULLE VOSTRE SPALLE NON GETTATEMI VIA: SAPPIATE CHE IN QUELL'ISTANTE IO SONO VIVO E REALE DENTRO DI VOI E NELLE VOSTRE CASE

(dal messaggio del 03/07/2003)

Messaggi Tramite Giulia

 

 

         1. Giov 26/06/2003, ore 21.07, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu, glorifica il Padre; se sei tu, glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo, com’era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l’Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti(*), i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi. Gioisci e fai festa, figlia, nell’accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia mia, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre; immolati per i figli che trafiggono il Cuore di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità intera, Madre di ognuno di voi che siete qui riuniti, voi Discepoli, voi Colonne, voi Suorine del Cuore della Croce! Figlia mia, in questo giorno vuoi ancora abbracciare con me i Chiodi divini? (Giulia) con la tua grazia, Gesù!(*) con la tua grazia, voglio abbracciarli! (Gesù) figlia, guarda ma non spaventarti di ciò che vedi!(*) (Giulia) Gesù! Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) si, figlia mia! (Giulia) vedo del buio, e nel buio ci sono tanti sacerdoti e una moltitudine di gente: tanta da non poterla contare!(*) Gesù, non riesco a dire ciò che vedo: mi fa male!(*) vedo la Croce e l'immagine del Cuore di Maria calpestati da tutta la.. quella marea di gente! Gesù! Gesù! (Gesù) eccomi, figlia! Vedi, dove sono Io c’è la luce, dov’e il mio Cuore e il Cuore di Maria la luce è accesa, ma ciò che stai vedendo è buio! (Giulia) Gesù, non comprendo: che significato ha? perché i sacerdoti non danno la luce che dai tu? perché c'è buio? (Gesù) chino il capo e ti invito a fare pregare i tuoi figli! Tu consola il Cuore di Maria come tu sai fare, e unisci ancora una volta le tue mani alle mie! Abbraccia i santi Chiodi, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù! <1° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) Gesù! (Gesù) non temere, il Sangue non cade per terra: viene raccolto, figlia, dagli Angeli e donato all'umanità intera, ai figli che hanno sete e fame del mio Amore, della mia Parola viva! Ecco, vi invito ancora a pregare per la pace, a pregare per la Sposa che è Maria, la Chiesa Nuova che è viva e reale in mezzo a voi! Pregate affinché i cuori dell'umanità intera accolgono l'Amore vivo di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità intera, Madre di ognuno di voi! Maria cammina pellegrina nel mondo a portare l'Amore vivo, a portare la Croce, a portare il saluto del Padre, lo Shalom; ma l'umanità non accoglie lo Shalom, l'umanità abbraccia Maria per i propri comodi! L'umanità cieca e sorda non accoglie il grido dello Shalom del Parto vivo che è in mezzo a voi! Figliuoli miei, ricordate: Io vengo in mezzo a voi e nel mondo intero per portarvi nel Cuore del Padre. Siate coscienti di tutto questo, siate coscienti! La mia venuta in mezzo a voi è per rendervi forti, per farvi andare nel mondo e portare il Seme del mio Amore, il Seme vivo che scende dal Cielo, e il mistero che stiamo vivendo è grande! Figli, aprite i vostri cuori in pienezza, perché Io vengo mandato dal Padre e sono vivo e reale in mezzo a voi. Ancora non riuscite a comprendere queste parole: “Dio vi ha donato la Stanza dell'Amore”, siate coscienti; siate coscienti; siate coscienti. Ed Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l’Unica Verità: il Santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi! E vivere il Vangelo, figliuoli del mio Cuore, è vivere secondo la volontà del Padre, distaccandovi dalle cose del mondo e unendovi al mio Cuore e camminare sulla Linea dritta. Io vi ho segnato il Solco ed il Solco e il lungo ed è profondo: chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua, perché la mia strada è una sola, non ce ne sono altre, e ve la indico col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi, figliuoli del mio Cuore! Vi invito ancora a pregare, Figli, Discepoli, Colonne e Suorine, per i flagelli che scendono ancora sull'umanità. Abbiate fede, perché solo con la fede potete fermarli! E combattete il nemico amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici. Questa è la legge del Padre, questo è il santo Vangelo, e questo Io vengo a portarvi, figliuoli. Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) figlia mia, sarai perseguitata ancora a causa del mio Nome; dovrai ancora soffrire, ma il Sole di Fatima brillerà: sii forte e abbraccia ancora con me i Chiodi divini per tutti i tuoi figli. Dovrai portarli ancora sulle spalle, perché non sanno ancora camminare! (Giulia) con la tua grazia, Gesù! (Gesù) figlia mia, conosco il tuo carico perché sono Io a appoggiarlo, ma consola ancora il Cuore di Maria abbracciando i Chiodi divini! (Giulia) sì, Gesù! <2° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) Gesù! (Gesù) sì, figlia mia! (Giulia) il tuo abito è così raggiante di luce: sei così bello, Gesù! (Gesù) sono bello perché ho abbracciato la Croce per l'umanità intera e per ognuno di voi; è l'amore che rende raggianti; amate, amate, amante e ricordate: tenete sempre alto il santo Vangelo, figliuoli del mio Cuore! Ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio Vivo ed Eterno come il Padre ha scritto(*). ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo risorto sia sempre viva nei cuori di ognuno di voi! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen, figli del mio Cuore!(*) Eccomi! Eccomi dinanzi al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria; eccomi a guardare quella Mamma che curva, prega dinanzi alla Croce per l'umanità intera, per ognuno di voi che siete qui riuniti! Ed essendo riuniti, raccolti nell'ascolto della Parola viva, chiedo ad ognuno di voi i vostri cuori: i cuori aperti solo per Dio! Voi siete qui nella Dimora del Padre e penso che non avete dimenticato i tempi: Io amo l'ubbidienza! l'ho sempre amata! Fuori dalla chiesa si vive anche per Dio!(*) Dio ascolta ognuno di noi, ascolta i nostri cuori e raccoglie i frutti! E ovunque andate, ovunque vi riunite c'è Dio! Non scandalizzate i piccoli, ma donate i frutti dell'amore che Dio dona ad ognuno di voi. Io vengo perché il Padre mi manda a parlare attraverso lo strumento, ma vengo in mezzo a voi a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto, a viverlo, a farlo conoscere e a camminare nel Solco. State attenti, non uscite fuori il Solco, figli miei, il nemico e sempre pronto, è dietro l'angolo a farvi cadere nella sua falsa luce. Vi ho già annunciato che la Piccola Cocciuta griderà, ma sarò Io a gridare. Ma vedo che date poca importanza alla mia Parola; o dire “non date nessuna importanza” è dire poco! ..e chinare il capo e dire “Padre, metto tutto nelle tue mani”! Io parlo a voi e parlo al mondo intero, e vi ripeto ancora una volta: Io amo l'ubbidienza; amo scherzare capriccioso come sono, ma nel giusto del santo Vangelo! E in questo giorno vi invito a prendere coscienza del Luogo che Dio vi ha donato! Figli, prendete coscienza, e se non trovate il Vangelo rimanete nelle vostre case, come ho sempre gridato e griderò ancora, perché Io, come Sacerdozio Vivo ed eterno, vengo in mezzo a voi in ubbidienza al Padre e amo e ho amato la Piccola Cocciuta per l'ubbidienza! Il Tesoro più grande: l'ubbidienza a Dio, l'ascolto a Dio, perché Dio parla, e il mio Sigillo di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto, è vivo e in mezzo a voi, e chi ha orecchi da intendere, intenda! Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, il Parto è pieno, il Parto è vivo ed è in mezzo a voi. Siate vigilanti, non fate spegnere la lucerna, perché solo Dio conosce l'ora e il giorno in cui verrà a chiedere il vostro operato! Avete vissuto il Vangelo vivo di questo giorno? <giovedì della 12° sett. T.O. /B Mt. 7,21-29> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) Paolo! (Paolo) dimmi! (Piccolo Giovanni)  cosa è rimasto nel tuo cuore? (Paolo) tanta amarezza, Giovanni! <4 colpi di tosse tripla alitazione> (Piccolo Giovanni) perché? (Paolo)  è una amarezza che scaturisce anche per ciò che tu hai appena detto! (Piccolo Giovanni) non è forse così? (Paolo) è forse così e contempla ciò che tu hai detto in pieno sul Vangelo di questa giornata, perché Dio non vuole l'apparenza, non vuole le facili emozioni, non vuole che si pratichi la sua Casa e poi, ritornandosene tra i propri familiari ci si dimentichi di tutto! Dio vuole che si faccia tesoro dei suoi insegnamenti; Dio vuole che i suoi insegnamenti ci qualifichino il nostro vuoto di vivere: vuole che ci plasmino. Noi dobbiamo, non solo capire, apprendere, leggere il Vangelo, ma dobbiamo mettere in pratica.. (Piccolo Giovanni) ..vivere.. (Paolo) ..in pienezza tutto ciò che il Vangelo.. (Piccolo Giovanni) ..perché il Vangelo vivo e dovete viverlo! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni)  senza la Parola siete tutti morti: Dio è la vita, Dio è la Parola! (Paolo) purtroppo, di apparenza ce n'è tanta; forse noi per primi tante cose le diciamo con la bocca e poi non riusciamo più a metterle in pratica. Ma io ho quasi pensato che c'è un organismo importante: la Chiesa, che in tutto questo tempo, duemila anni a questa parte, avrebbe dovuto.. (Piccolo Giovanni) ..lasciamo.. (Paolo) ..il giudizio a Dio.. (Piccolo Giovanni) ..il giudizio al Padre! Non offenderti.. (Paolo) ..no.. (Piccolo Giovanni) ..se ti fermo! (Paolo) no, no! (Piccolo Giovanni)  dobbiamo pregare per i confratelli affinché Dio(*).. (Paolo) oggi, Giovanni, a mio avviso, Gesù si è rivolto non tanto a coloro che non credono in Lui, si è rivolto a coloro che credono in Lui.. o almeno che dicono di credere in Lui: proprio a questi si è rivolto oggi, e a questi ha detto.. (Piccolo Giovanni) ..Dio parla.. (Paolo) ..quelle stesse parole “gridate Signore, Signore, ma quello che leggete, quello che apprendete mettetelo in pratica appena usciti dalla chiesa, mettetelo in pratica nelle vostre famiglie, mettetelo in pratica per la strada con le persone che incontrate e con i nemici, non solo in chiesa prendete quel giornalino, dite il rosario o andate a leggere il Vangelo e vi mettete in mostra davanti a tutti e poi quando uscite siamo punto e daccapo e non abbiamo cambiato niente”. Questo volevo dire.. io questo.. e questo mi fa.. mi rende proprio il cuore triste, perché.. (Piccolo Giovanni) ..Dio quando si dona, si dona per donarlo, non per chiuderlo in un cassetto! La sua porta è sempre aperta: le vostre porte come sono? aperte all'Amore di Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e l'umanità intera è aperta all'Amore di Dio? Siete pronti ad accogliere la Croce? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) col cuore.. (Tutti) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..o con le labbra? (Tutti) col cuore! (Piccolo Giovanni) cosa devo rispondere, Paolo? (Paolo) sono pronto! (Piccolo Giovanni) e quando la Piccola Cocciuta grida.. (Paolo) ..sono dei momenti che poi passano. In un ultimo momento, più volte.. mi risento oppure contraddico, ma subito dopo ci rifletto e passa tutto! (Piccolo Giovanni) ma ancora non avete compreso che a gridare(*).. (Paolo) non è che non abbiamo compreso, Giovanni, questo l'abbiamo compreso, è che in certi momenti siamo deboli e non riusciamo a renderci conto, come non ci rendiamo conto in pienezza di quello che è in questa Stanza, di chi parla in questa Stanza, di chi c'è in questa Stanza! (Piccolo Giovanni) vedo i vostri cuori angosciati, i vostri volti un po' giù, ma Dio è Padre, e un Papà i propri figli li porta nel Solco, e per portarli nel Solco a volte deve alzare il dito, e alzando il dito alza anche la voce! (Paolo) con noi dovrebbe alzare non solo la voce, forse, o almeno lo fa.. (Piccolo Giovanni) ..allarga le braccia e aspetta! (Paolo) perché il mondo è proprio di questo che ha bisogno, proprio di questo.. noi tutti abbiamo bisogno ogni tanto, visto che non siamo capaci di camminare sempre nel Solco come dovremmo, abbiamo bisogno che qualcuno ci tiri una bastonata in testa come tu hai fatto questa sera con parole diverse.. (Piccolo Giovanni) ..non ho tirato nessuno bastonata! (Paolo) come per dire.. (Piccolo Giovanni) ..ho dato il mio Cuore! (Paolo) bastonata nel senso di dire “svegliatevi, perché vi siete intorpiditi” (Piccolo Giovanni) “destatevi dal sonno”! <3 colpi di tosse con doppia alitazione>(*) Caro Telesfore! Cosa mi racconti oggi? perché i tuoi occhi brillano di lacrime? (Telesfore) perché non sappiamo fare niente! (Piccolo Giovanni) hai fatto qualche marachella?(*) (Telesfore) che significa marachella? <si ride un po’> (Piccolo Giovanni) Paolo, spiegagli cosa significa! (Paolo) le solite cose che fai di soppiatto senza dire niente! <si ride un po’> (Telesfore) non mi risulta! (Piccolo Giovanni)  non ti risulta? (Telesfore) bo! (Piccolo Giovanni) e perché i tuoi occhi sono gonfi di lacrime? (Telesfore) eh, perché non sappiamo capire i tuoi insegnamenti!(*) (Piccolo Giovanni) solo questo mi dici? (Telesfore) ma io, quello che vorrei chiedere, è Misericordia! (Piccolo Giovanni) perché mi chiedi Misericordia adesso? dimmi il perché!(*) (Telesfore) perché.. (Piccolo Giovanni)  “perché?”(*) cosa hai fatto per chiedermi Misericordia? <4 colpi di tosse con doppia alitazione> (Telesfore) io Misericordia la chiedo per me ma la chiedo anche per l'umanità (Piccolo Giovanni) non vuole rispondermi: giri intorno a ciò che Io ti chiedo!(*) gli sto chiedendo perché mi chiede Misericordia, ma non vuole rispondermi! (Paolo) tu lo sai, io forse pure, come adesso.. (Piccolo Giovanni) ..dillo! (Paolo) si è sentito toccato dalle parole che hai detto prima! (Piccolo Giovanni) tu dici? (Paolo) io penso così! (Piccolo Giovanni) e tu cosa dici? (Telesfore) cioè, le tue parole mi hanno toccato! (Piccolo Giovanni) perché? (Telesfore) perché(*).. perché nonostante tu ci parli sempre e ci.. ci doni le gocce con dolcezza.. (Piccolo Giovanni) ..vi invito a raccoglierle, a donarle, ma dove le raccogliete? (Telesfore) eh, non siamo capaci nemmeno di raccoglierle, non di.. nemmeno di raccoglierle! (Piccolo Giovanni) e dimmi ancora, raccontami qualcosa! Aspetto! (Telesfore) quello di ieri? (Piccolo Giovanni) Io ti ho chiesto di raccontarmi qualcosa: parla!(*) (Telesfore) sei stato contento ieri? (Piccolo Giovanni) tutti dici, il mio Cuore era gioioso? ma lo sarà ancora di più nell'abbraccio nella Stanza! Era gioioso nella mia piccola capanna, ma sarà ancora più gioioso nella Stanza: ora hai capito? (Telesfore) almeno, penso!(*) (Piccolo Giovanni) la visita della Marì e della pargola per me è stata una gioia grande! (Telesfore) ed anche per me è stata una gioia grande! (Piccolo Giovanni) ma quando l'abbraccio avverrà nella dimora del Padre, è l'incontro e scenderà una goccia più grande! Non chiedermi di cosa si tratta! (Telesfore) no. Allora glielo dico di venire subito, così non aspettiamo.. <si ride un po’> (Piccolo Giovanni) Io alzo le mani e stringo le spalle come il Padre vuole. Ricordatevi sempre che Io sono all'ubbidienza del Padre; come Sacerdozio vivo ed eterno Io mi sono sempre inchinato e mi inchino dinanzi al Padre.. (Telesfore) ..e noi aspettiamo i tempi.. (Piccolo Giovanni) ..dinanzi agli uomini! (Telesfore) noi aspettiamo i tempi del Padre! <4 colpi di tosse con doppia alitazione>(*) e nell'attesa.. (Piccolo Giovanni) ..il mio Cuore gronda Sangue nell'attesa, nel vedere l'umanità che si perde. “E nell'attesa?” (Telesfore) nell'attesa lasciamo che il nostro cuore arde (Piccolo Giovanni) almeno questo! ........ (Piccolo Giovanni) quando Io vi chiamo, voi dovete dirmi: cosa mi dici? ....... e Dio concede nel giusto del Vangelo; togliere tutto del vostro e prendere quello che il Padre vi dona: ”l’io” non viene dal Padre! L'amore, la carità, viene dal Padre! L'ascolto: ascoltare il fratello è ascoltare il Padre che parla! Ecco com'è importante ascoltare il fratello che ha bisogno di ognuno di voi. Il Padre vi ha sigillati, camminate nel mondo ma non siete del mondo, siete stati sigillati uno per uno per abbracciare e accogliere i piccoli, i poveri, gli emarginati, i figli drogati, senza lasciare nessuno fuori della santa preghiera; senza lasciare nessuno fuori dell'Amore di Dio che abita in ognuno di voi e nella sua Stanza. È chiaro questo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) cosa stai pensando? (Paolo) che quando noi saremo.. saremo capaci di fare questo in pienezza, avremo fatto un grande passo! (Piccolo Giovanni) dicevo sempre “quando non sentirete più la tosse ognuno di voi è perfetto”! Quando sentirete che la Piccola Cocciuta non tossisce più, siete tutti nel Cuore del Padre”, ma non la mia, perché la mia è l'Alito del Padre! ..È la tosse che è prima di iniziare la Parola di Dio quando la Piccola Cocciuta diventa la Voce del Padre, perché la tosse c'è prima, hai capito, Paolo? (Paolo) non lo so! (Piccolo Giovanni) come “non lo sai?” <.... poco prima che abbia inizio l'apparizione, Giulia inizia a tossire e si segna in fronte col segno della Croce> (Paolo) non lo so se ho capito bene! (Piccolo Giovanni) la Piccola Cocciuta sale e la sentite tossire.. ..inizia a parlare con la Voce del Padre.. .e non c'è più la tosse! (Paolo) si (Piccolo Giovanni) parlo Io da un po' di tempo, e il Padre vi manda l'Alito della tosse.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che viene da Dio, ma quando la Piccola Cocciuta tossisce prima, è il raccogliere.. (Paolo) ..si (Piccolo Giovanni) ora hai capito? (Paolo) quando tossisce prima! (Piccolo Giovanni) avete capito? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed Io dicevo sempre “quando non sentirete più la tosse della Cocciuta, allora si che avete capito in pienezza, ed ognuno di voi sarà puro”: è un altro mistero per te? .......... ma ancora sento la tosse! (Giuda) ma è riferito solo ai presenti, oppure a coloro che si uniscono? (Piccolo Giovanni) anche a quelli che si uniscono e al mondo intero! Ora vi do la mia! <4 colpi di tosse con doppia alitazione>(*) quante volte la fai tossire tu?(*) (Telesfore) eh, io sempre! (Piccolo Giovanni)  in questo è giusto!(*) <pausa per il cambio cassetta> (Piccolo Giovanni)  e cosa mi racconti?(*) (Telesfore) ieri.. (Piccolo Giovanni) ..cosa mi hai combinato? (Telesfore) ho chiesto a Marì " come ti senti nella Casa di Giovanni?" (Piccolo Giovanni) cosa ti ha risposto? (Telesfore) ha detto "mi sento leggera"! (Piccolo Giovanni)  era bella quando si è seduta o ha fatto finta di sedersi alla mia poltrona! (Telesfore)  ma si.. si.. (Piccolo Giovanni)  ha preso la mia posizione! <si ride un po'> (Telesfore)  ma penso.. io.. almeno credo che lo.. lo dovrà fare spesso, sedersi là. (Piccolo Giovanni)  Io parlo quando il Padre mi fa parlare, non anticipo nulla! (Telesfore)  no, io non dico niente (Piccolo Giovanni)  ma l'hai detto! (Telesfore)  eh, mi è scappato! (Piccolo Giovanni)  digli a Marì che dovrà portare la croce più pesante, ma digli di non avere paura! Digli che Giovanni è sempre vicino al suo cuore, e anche se le spade e i bastoni si alzeranno, Io alzo la spada del santo Vangelo per combattere, perché solo con quella dobbiamo combattere! È chiaro? (Telesfore)  sì, è l'arma più sicura! (Piccolo Giovanni)  e digli che l'abbraccio! (Telesfore)  uh! (Piccolo Giovanni)  abbracciando lei abbraccio la sua capanna, il suo Nicole' e le sue bimbe; e digli di farle navigare nel Fiume del Padre e di non ascoltare i rumori del mondo! Chiaro? (Telesfore)  sì! (Piccolo Giovanni)  e gli mando l'alito del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> ....... Tommaso! (Tommaso)  eccomi, Papà! (Piccolo Giovanni)  cosa c'è nel tuo cuore in questo giorno? (Tommaso)  prima di tutto mi è rimasto molto nel cuore la Parola di Gesù, in quanto parlava.. proprio.. con i suoi discepoli, con i suoi apostoli. E allora pensavo che tutti noi, sia apostoli, Colonne, Suorine, non dobbiamo pensare di essere stati scelti come privilegio, ma appunto, come tu ci hai fatto sempre capire, di lavorare molto di più e dare agli altri questa gioia, questa grazia, che il Padre ci ha donato.. (Piccolo Giovanni)  ..e rimanere sempre.. (Tommaso)  ..all'ultimo posto.. (Piccolo Giovanni)  ..all'ultimo posto! (Tommaso)  e allora questo un po' è un grido.. in effetti è stato un grido di Gesù, un grido d'amore, per raccogliere i suoi figli e tenerli nel Solco giusto. E dall'altra parte, provavo, appunto, quest'incertezza da parte di tutti noi, perché se non mettiamo tutto nelle mani del Padre, anche se siamo chiamati a dare il nostro tutto, quando ci presenteremo davanti a Lui, il nostro bagaglio sarà veramente pieno o proprio non lo è? ..o proprio noi non saremo riconosciuti? Ecco, è questo che mi rattristava un poco, e allora poi mi sono ricordato delle tue parole, quando già tu, come precursore, come Giovanni, diciamo, .........e di gridare alto il Nome di Gesù e la sua Parola.. (Piccolo Giovanni)  ..senza avere paura.. (Tommaso)  ..senza avere paura! Ecco, io ci provo.. (Piccolo Giovanni)  ..perché stare in bilancia è non amare in pienezza il Padre! “Parlo o sto zitto?”(*) “vado nel Solco o rimango nel mondo?”, “ma i miei amici sono nel mondo, io rimango  senza di loro se vado nel Solco ”: ma a chi volete scegliere? Dio o l'amicizia del mondo? (Tutti)  Dio! (Piccolo Giovanni)  e tenete alta la sua Parola e seminatela senza avere paura. Parla! (Tommaso)  ecco, dicevo proprio questo.. molte volte, pensandoti, trovo il coraggio di gridare di più, trovo il coraggio ma soprattutto l'emozione quando dei fratelli o delle  sorelle, mi si avvicinano chiedendomi preghiere e conforto, e allora, provo una gioia immensa.. (Piccolo Giovanni)  ..con umiltà.. (Tommaso) ..con umiltà.. (Piccolo Giovanni) ..dicendo “noi preghiamo secondo..” (Tommaso)  ..la volontà del Padre.. (Piccolo Giovanni)  ..la volontà del Padre! (Tommaso)  e allora il mio conforto e pensando alle preghiere, anche forse non.. completamente col cuore, perché molte volte ci distraiamo, pensiamo che Gesù è fedele. Ed io, soprattutto per gli altri, sono certo che Gesù gli risponde: gli dà la certezza e la consolazione. Ecco, proprio oggi ho portato nel cuore quelle persone che tu sai che io.. che erano rimasti meravigliati quando gli ho detto che l'ho sempre fatto sin dal primo momento anche se sono passati anni.. e allora gli ho detto di mettersi in comunione con noi stasera “vedrai che il Signore è fedele nelle sue promesse” (Piccolo Giovanni)  e Dio visita le creature che si mettono.. (Tommaso)  ..che si mettono in comunione con Lui.. (Piccolo Giovanni)  ..in comunione! (Tommaso)  molte volte mi blocco perché l'emozione è tanta, perché vorrei veramente donare quella gioia che poi il cuore mi dà nell'amore di Gesù, e allora molte volte mi blocco proprio perché amo tanto! ....... (Piccolo Giovanni) e le gridate le ricordate ancora? (Tutti)  sì! ......... (Piccolo Giovanni)  ..e preparatevi perché arriveranno attraverso la Piccola Cocciuta! ...... Telesfore! (Telesfore)  sì! (Piccolo Giovanni)  cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore)  io vorrei dirti che quando lo Cocciuta grida, per noi.. (Piccolo Giovanni)  ..non è lei a gridare! (Telesfore)  sì, lo so, ma per noi sono prove per farci fortificare.. (Piccolo Giovanni)  sono prove, ma quando il Padre vede che uscite fuori il Solco vi deve far rientrare facendo soffrire la Piccola Cocciuta nel gridare!(*) e molte volte neanche gli date importanza perchè pensate che sia Lei, con un momento di rabbia! lo Strumento è paziente, lo Strumento è gioia, lo Strumento è amore e quiete di Dio! È chiaro questo? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  perché Dio usa i suoi Strumenti per suonare solo la musica del santo Vangelo e farli gridare quando non si è nel giusto del Vangelo! Chiaro? (Telesfore)  sì! (Piccolo Giovanni)  cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore)  voglio tosse! <12 colpi di tosse con doppia alitazione> (Piccolo Giovanni)  ti basta? (Telesfore)  questa non basta mai! (Piccolo Giovanni)  ma per adesso? (Telesfore)  per adesso si! (Piccolo Giovanni)  bene!(*) Che giorno è oggi? (Telesfore)  oggi è 26! (Piccolo Giovanni)  e domani? (Telesfore)  domani 27! (Piccolo Giovanni)  è cosa ti ricorda? (Telesfore)  eh, mi ricorda la salita al cielo del mio papà! Adesso vuole un abbraccio, no? (Piccolo Giovanni)  lo vuoi tu o lo vuole Lui? (Telesfore)  tutti e due! (Piccolo Giovanni)  Lui ha l'abbraccio del Padre, tu cosa vuoi? (Telesfore)  io voglio un abbraccio suo e quello del Padre con tutta la Corte Celeste! <gli da' l'abbraccio> (*) (Piccolo Giovanni)  cosa c'è? (Telesfore)  anche Padre Lorenzo mi ha abbracciato? (Piccolo Giovanni)  hai chiesto l'abbraccio del Padre, l'abbraccio della Corte Celeste, ed ora mi chiedi chi ti ha abbracciato? (*) anche il tuo papà ti ha abbracciato, Lorenzo, e ti invita a camminare nel Solco del santo Vangelo, a costruire la tua capanna nell'Amore e nella Quiete di Dio, perché Lui è vivo, è nelle braccia del Padre, e prega per ognuno di voi, per vedere la vostra famiglia unita nell'Amore di Dio! Accarezza con amore la tua mamma e abbraccia uno ad uno ognuno di voi. Ricordati del suo amore, perché dal Cielo ti guarda e lascia scendere la rugiada su di te e su tutti i tuoi Cari; ma vi invito a pregare come facevo sempre quando venivi a trovarmi! La preghiera è l'unica forza: RICORDALO! Io vi sono sempre vicino e il tuo papà ti guarda dal Cielo: sii gioioso!(*) tu a chi aspetti, Paolo? (Paolo)  a chi aspetto?(*) .. a chi devo aspettare? (Piccolo Giovanni)  dal Cielo! (Paolo)  aspetto quello che il Padre vuole mandarmi! (Piccolo Giovanni)  Amen! E voi? <parlano tutti contemporaneamente e le voci si coprono> (Piccolo Giovanni)  ed Io vi mando tosse dicendo Amen! <6 colpi di tosse con doppia alitazione>(*) Vi invito a far gioire il Cuore di Maria: consolatelo portando la propria Croce sulle spalle! Chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua! Ma vi chiedo ancora una volta: state attenti al nemico, è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella rete! Come Sacerdozio vivo ed eterno, il Padre mi invita a fare festa con ognuno di voi al Banchetto Nuziale. Preparate i vostri cuori, distaccatevi dalle cose del mondo e venite a bere e a mangiare con me del Nuovo! Figliuoli, vi mando il mio Amore! <8 colpi di tosse con doppia alitazione> (Piccolo Giovanni) siate vigilanti nell'attesa! Lo sposo è in mezzo a voi: accoglietelo nei vostri cuori! Perché il Padre fa festa, voi fate festa! Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi!(*) (Piccolo Giovanni) Sposo, accompagna la Sposa! (Giulia) come sei bello! (Piccolo Giovanni) vieni! ....... Paolo! Telesfore!(*) Cosa siete venuti a cercare? (Paolo, Telesfore, ....)  Gesù! (Piccolo Giovanni)  e come Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, cosa siete venuti a cercare? (Tutti)  Gesù!(*) (Paolo)  Gesù! (Piccolo Giovanni)  e volete prendere parte al Banchetto? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  Paolo, cosa vedi nei miei occhi? (Paolo)  vedo gli occhi di chi amorevolmente cerca di raccoglierci!(*) (Piccolo Giovanni)  e vengo a raccogliervi per portarvi nel Calice del Padre! Volete essere raccolti ancora? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  e voi raccogliete i vostri fratelli? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  per portarli nel Calice del Padre? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  volete far festa? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  ed Io vi offro il mio Banchetto che è qui in mezzo a voi vivo e reale!(*)  (Telesfore, Paolo ... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti: fate questo ricordandovi della mia Amicizia!(**) Ecco l’Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(**) <3° grido> (Giulia) tu sei Dio vivo in mezzo a noi!(**) (Piccolo Giovanni) avete bevuto? (Paolo, Telesfore ... ) si!(**) (Piccolo Giovanni) cosa vedete?(*) parla! ..... (Telesfore)  a me sembra un albero a forma di Calice! (Paolo)  un arco con una freccia vedo io! (Piccolo Giovanni)  è il Calice del Cuore della Croce!(*) <mostra il disegno che si è formato con le briciole sul piattino>(Paolo)  l'ho visto! .....! (Piccolo Giovanni)  l'arco di Dio è la Croce e il suo Calice! E quale pezzo volete prendere?...... (Paolo)  io prendo questo!(*) (Piccolo Giovanni)  e quale pezzo avete lasciato alla Piccola Cocciuta? (Paolo ....)  la radice! (Piccolo Giovanni)  Amen!(*) Cosa vedete? (Paolo)  questa volta vedo una Croce io! ..con.. (Piccolo Giovanni)  ..volete mangiare? (Paolo)  sì! (Piccolo Giovanni)  “vedi la Croce con”? (Paolo)  con doppio contorno come se fosse ricamata! ..... insieme(*).. (Piccolo Giovanni)  e tu cosa vedi? (Telesfore)  io la Croce la vedo come questa che abbiamo qua!(*) (Piccolo Giovanni)  volete mangiarla? (Paolo, Telesfore ....)  sì! (Piccolo Giovanni)  siete coscienti? (Paolo)  tu lo sai se possiamo farlo! (Piccolo Giovanni)  in questo giorno lo farà la Piccola Cocciuta!(*) (Paolo)  si vede che per noi è pesante! (Piccolo Giovanni)  si, ma vi chiedo di sostenerla e di camminare sempre nel Solco!(*) come ho messo la goccia d'acqua ho messo le piccole gocce anche nel Calice(*) per ognuno dei figli qui riuniti e i figli che si uniscono a questa santa preghiera e a coloro che avete portato di nei vostri cuori! Sapete bene il significato dell'acqua nel Calice? Cosa significa, Natanaele? (Natanaele)  penso che Gesù sulla Croce ha versato l'acqua, quindi che era... <audio non intelligibile> (Natanaele)  ...di Gesù... la Cocciuta... per ritrovare diciamo, la nostra salvezza! (Piccolo Giovanni)  e per te? (Giuda)  per me l'acqua è segno di salvezza! (Piccolo Giovanni)  Tommaso, cosa.. (Tommaso)  ..è quella purificazione e quel perdono che ci ha dato Gesù! (Piccolo Giovanni)  Mosè! (Mosè)  per me l'acqua è la redenzione dei nostri peccati, la nostra salvezza, ci lava dai nostri peccati!(*) (Piccolo Giovanni)  volete donarmi..  ..a i vostri fratelli? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  preparatela Via Stretta per le Spose e donatemi!(*) ed Io grido ancora una volta al Cuore del Padre. Padre, ascolta ancora una volta la preghiera del mio Cuore!(***) Padre! Padre! Padre! Padre, grazie per avere ascoltato ancora una volta la mia preghiera. Sia benedetto il tuo Nome ora e sempre! Ecco, io mi sono donato ad ognuno di voi, a coloro che mi hanno accolto nei propri cuori, ma la mia Pasqua è piena ed è risorta: risorgete anche voi nell'amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, figliuoli del mio Cuore! (*) abbiamo gioito nell'Amore della Pasqua, non Gesù morto e risorto sul Legno della Croce per amore! E la vostra gioia è piena.. (Qualcuno)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..nell'avere gioito con Gesù vivo nei vostri cuori, vivo in mezzo a voi. Sapete bene che il Padre e il Figlio e lo Spirito Santo sono vivi e voi siete vivi, perché Gesù abita in ognuno di voi. Ma state attenti: quando uscite fuori non abortite Gesù. Non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati, ma fate vivere Gesù amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici per far festa col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Cosa vedi ancora nei miei occhi, Paolo della Croce?(*) dillo! (Paolo)  vedo sempre chi in tutti i luoghi, cerca ogni espediente per attirarci a se! (Piccolo Giovanni)  è per quello che sei dinanzi alla Croce! La Croce attira tutti a se, e la Parola anche! .....  e voi siete riunite nel nome della Croce.. (Tutti)  ..sì.. (Piccolo Giovanni)  ..per fare un'unica Croce? (Tutti)  .. sì! (Piccolo Giovanni)  cosa vuole dire Natanaele! (Natanaele)  nella tua Casa, quando il sacerdote alza il tuo Corpo e dice “ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo”, se è possibile vorrei sapere: in quel momento Gesù, il Padre, lo Spirito Santo, con la loro grandissima ed infinita misericordia, in tutti i presenti che sono in quella Casa entra in loro anche sulla scorta del loro peccato? (Piccolo Giovanni)  cosa dici, Giuda? (Giuda)  ma senz'altro! (Piccolo Giovanni)  non sarebbe più l'Agnello di Dio! (Natanaele)  quindi dovrebbero modificare.. ad un certo punto.. senza fare nomi.. (Piccolo Giovanni)  lasciamo le cose al Padre! Molti figli mangiano, ma è come se non avessero mangiato! (Natanaele)  sì, ma tanti figli dal timore non mangiano anche loro: non è peccato rinunciare al Corpo? (Piccolo Giovanni)  Dio non impone niente e nessuno. Lasciamo le cose di Dio a Dio! Non è un rimprovero.. (Natanaele)  ..ma sono rimasto scioccato.. (Piccolo Giovanni)  ..si è donato a chi ha aperto la porta e aspetta i figli che ancora non riescono a fare il primo passo. Ma non rimanete stupiti, ma lasciamo a Dio: è il suo tempo! Chiaro Natanaele? (Natanaele)  chiarissimo! (Piccolo Giovanni)  e con questa chiarezza, con la trasparenza del Padre, Io vi saluto adesso nel nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo, del Cuore Immacolato di Maria e del Bimbo che cresce in mezzo a voi. Figliuoli miei, portate il mio Amore e la mia Pace. Ovunque andate portate la Quiete di Dio nel mondo e lavorate nella Vigna come Discepoli, Colonne, e Suorine  del Cuore della Croce! Tu, Piccola Cocciuta, gioisci ancora una volta nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano la Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena, fatelo anche voi, figliuoli del mio Cuore, ma non lasciate nessuno fuori della santa preghiera. Figli, il Padre vi ama e con la stessa misura amate anche voi i vostri fratelli! Ora voglio riposare nei cuori di ognuno di voi: volete cantarmi ancora la Ninna Nanna (Tutti)  sì! <canto della Ninna Nanna> grazie, figliuoli del mio Cuore. Io dormo ma veglio nei cuori di ognuno di voi, nel cuore dei figli del mondo intero, e così anche voi vegliate e siate vigilanti, perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno in cui il Padre verrà! Siate vigilanti; siate con le lucerne accese, ma state attenti al nemico. In molti verranno e grideranno con i rumori del mondo: "Dio è qua, Dio è là"; voi fermatevi dinanzi al Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce, al Gesù silenzioso, al Gesù che opera miracoli nel silenzio dei cuori di ognuno di voi. Dove c'è rumore, lì non ci sono Io: è scritto nel Libro della Parola, ed è Parola di Dio bagnata col Sangue del Legno della Croce; di questo siate coscienti! E con questa verità, uniamo la Catena santa(*) <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  "non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)">. Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre "non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen". Sia piena la vostra gioia, figliuoli miei, e portate tutta la pace e tutta la gioia che Dio vi ha donato e vi donerà attimo per attimo nei vostri cuori. Andate nella Pace di Dio, figli, perché ora ho rapito i vostri cuori: uno per uno, e vi dico grazie perché me li lasciate rapire aprendovi all’Amore di Dio! Siate sempre piccoli: i Piccoli Giovanni sempre all’ultimo posto! E grazie per il tempo che spendete: vi sarà donato a larghe misure perché Dio è Padre; e non dimenticate di avere un Papà che aspetta ognuno di voi, figliuoli! Piccola Cocciuta, porta sempre sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l’umanità intera! (Giulia) con la tua grazia! Con la tua grazia!(*) Con la tua grazia!(*) (Piccolo Giovanni) vedi come scende dal Cielo, figlia? (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch’Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO, PAPA' (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore! Grazie! Andate in pace perché Io sono sempre con voi! Figli miei, Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Siate coscienti di tutto questo! Ti amo, Papà! (Giulia) come sei bello! Com’è grande il tuo Cuore: rimani sempre con noi! (Piccolo Giovanni) sei sempre più cocciuta: Io sono sempre con voi, figli!

 

 

 

         2. Dom 29/06/2003, ore 15.25, Stanza more solito

(Giulia) se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù! Figlia mia, bevi anche in questo santo giorno i Calici Misti del tuo Gesù(*), i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi, e immolati, figlia mia, ancora una volta per l'umanità tutta con i santi Dolori del Parto vivo della Croce di Gesù che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia mia, immolati ancora secondo le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata, addolorata nel vedere l'umanità che va alla perdizione. Figlia, immolati ancora: prega per la Chiesa tutta; prega per i miei Figli Ministri, non lasciarli, figlia mia! Immolati e consola ancora il Cuore di Gesù che è solo nell'Orto degli Ulivi a piangere e a pregare per l'umanità. Figlia mia, il mio Cuore Immacolato trionferà e la mia Promessa viene da Fatima, si adempirà nel mondo intero e in questo Luogo baciato da Dio. Ed Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori. Figli miei, Io come Mamma vengo in mezzo a voi in ubbidienza a Dio Padre offrendo ad ognuno di voi la Parola viva e invitandovi ad amare il mio Gesù, ad accoglierlo nei vostri cuori e a vivere e a camminare nel Solco del santo Vangelo: l'unica Verità che è il Padre è il Figlio è lo Spirito Santo. Figliuoli miei, vi invito ancora una volta a stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per allontanarvi dal mio Gesù e portarvi nella sua falsa luce. Vivete solo per Dio, amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici. Siate Rocce Vive dell'Amore di Dio e vivete in pienezza ciò che il Padre vuole da ognuno di voi; vivete l'Amore e nella Carità del Padre: abbracciate in pienezza la Misericordia Infinita che Dio lascia scendere sull'umanità intera e su di ognuno di voi. Figliuoli del mio Cuore, sono Mamma della Croce e conosco i cuori di ognuno di voi e vi invito a pregare e a chiedere nel giusto del Vangelo! Figliuoli del mio Cuore, vi invito a distaccarvi dalle cose del mondo e ad abbracciare l'unica Fonte viva: la Croce del mio Gesù! E abbracciate con amore la santa sofferenza, perché solo con la santa sofferenza si arriva a gioire nel Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Ed Io come Mamma vengo a segnarvi il Solco di Dio che è lungo ed è profondo, figliuoli del mio Cuore, ma vi invito ancora a vivere in pienezza il santo Vangelo di questo giorno <festività di San Pietro e Paolo/B Mt. 16,13.19> e a tenerlo alto, figli! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia)  sì, Mamma, ho mancato in qualcosa? (l'Immacolata)  no, figlia mia, ti invito in questo giorno a portare sulle tue spalle tutti i tuoi figli: coloro che sono qui riuniti e i figli che si uniscono a questa santa preghiera. Dovrai soffrire ancora a causa del nome del tuo Gesù, ma non temere, figlia mia, ricordati sempre il tuo primo messaggio! (Giulia)  con la tua grazia, Mamma! (l'Immacolata)  figlia mia, preparati a svelare i messaggi segreti perché il Parto è pieno è vivo ed è in mezzo a voi! (Giulia)  con la tua grazia, Mamma!(*) Mammina del mio Cuore, metto nel tuo Cuore tutti i sacerdoti. Quelli che si sono affidati alle mie preghiere li offro al tuo Cuore perché io non so fare nulla, e tu conosci i cuori di questa famiglia che in nome di Dio si è riunita a pregare. Mamma, busso al tuo Cuore: tu bussa al Cuore di Gesù affinché Gesù bussi al Cuore di Dio!(*) (l'Immacolata)  figlia mia, in questo giorno Io ti rispondo Amen, ed il Padre lascia scendere la rugiada su di voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, ma vi invito ancora una volta a pregare, a perdonare, ad amare, ad usare carità verso tutti. Vi invito ancora una volta a pregare per la pace: FIGLIUOLI, IL MONDO NON È IN PACE; almeno voi fate scendere lo Shalom di Dio sull'umanità offrendo i vostri cuori al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo! Offrite il vostro sì pieno, figliuoli del mio Cuore, e ancora una volta vi invito a stare attenti al nemico: combattetelo con l'amore e abbiate fede perché il mio Gesù vi ha promesso che verrà, ma nessuno di voi conosce né l'ora e neanche il giorno. Vi invito ad essere vigilanti con le lucerne accese nei vostri cuori, figli miei!(*) Ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti)  sì! (l'Immacolata)  volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (tutti)  sì! (l'Immacolata)  ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni)  Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto. ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) mi siedo un po’!(*) L'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti)  e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni)  Amen, Amen, Amen, Amen, figli del mio Cuore! Eccomi! Nell'Amore, nella Quiete, nella Verità del santo Vangelo, sono ancora qui in mezzo a voi a lodare Dio per tutto quello che ci dona, e Dio ci dona la Parola, e il suo Amore, la sua Misericordia Infinita. Dio che è vivo e abita nei cuori di ognuno di noi, ci invita a vivere come figli di Dio, perché noi siamo figli di Dio; e il Padre ci invita a non sporcare i nostri corpi, a tenerli puri nel suo Amore, nella sua Verità, e a camminare nell'unico Solco: il Solco del santo Vangelo. Figliuoli, come Sacerdozio vivo ed eterno, Io vi invito ad essere Rocce. Vi invito ad amare, a perdonare, ad usare carità. Vi invito a vivere l'Amore di Dio. Vedete, Io come Sacerdozio vivo ho gridato e grido la verità, ed ognuno di noi deve camminare e vivere nella Verità!(*) Figlioli, guardate Gesù in Croce: guardatelo, ammirate la bellezza della Croce perché ognuno di noi è fatto a Immagine e Somiglianza di Dio; ognuno di noi porta la Croce perché siamo figli dell'unico Padre che per amore ci ha donato la Croce, e per mezzo della Croce noi siamo salvi per gioire nel Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. E in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  Paolo! (Paolo)  eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni)  cosa è rimasto nel tuo cuore del santo Vangelo di questo giorno? (Paolo)  Gesù che come oggi non veniva riconosciuto da nessuno! Era vivo, presente, a quei tempi, tra la gente, eppure nessuno aveva preso pienamente coscienza che quello era il Figlio di Dio! (Piccolo Giovanni)  “voi chi dite che Io sia?” (Paolo)  “il Cristo: il Figlio del Dio vivente!” (Piccolo Giovanni)  Amen! (Paolo)  e ancora oggi, come tu stesso dici.. (Piccolo Giovanni)  ..quante volte Gesù, ad ognuno di voi, fa questa domanda! (Paolo)  ce lo ripete sempre! (Piccolo Giovanni)  quante volte Dio bussa ai cuori dicendo “eccomi, Io non sono un Dio lontano, ma abito nei cuori di ognuno di voi”, e non dovete andare di qua e di là, ma a chiamarmi “Papà, ho bisogno del tuo Pane, ho bisogno del tuo aiuto”, e Dio, come Padre, non abbandona nessuno dei suoi figli! È così, Paolo? (Paolo)  è così! Purtroppo nella società odierna Gesù viene visto come un miraggio.. è proprio così, Giovanni! Nessuno se lo sente vicino da donare tutto se stesso. Vanno in giro a cercarlo nei vari posti dove si dice che lì si fanno i miracoli, che lì si può ottenere la guarigione del corpo, ma nessuno pensa che se noi diamo il nostro cuore a Dio, possiamo averlo sempre dentro di noi e soprattutto dobbiamo chiedergli di mantenere a pura la nostra anima, guarire la nostra anima.. (Piccolo Giovanni)  ..prima la guarigione dell'anima.. (Paolo)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..avendo la guarigione dell'anima si ha tutto! (Paolo)  certo! (Piccolo Giovanni)  e prostrarsi solo dinanzi al Legno della Croce e a Gesù vivo nel santo Tabernacolo! (Paolo)  si ha tutto se noi troviamo questo rapporto bellissimo con Gesù: fra il nostro cuore e Gesù. A quel punto non abbiamo.. d'altronde più volte detto, diventa superfluo chiedere a Gesù quelle cose che sono poi puramente terrene, come la guarigione della malattia, il superamento degli esami all'università; perché noi mettendo tutto nel suo Cuore, affidandoci alla sua volontà operiamo nel Vangelo.. (Piccolo Giovanni)  .. “Padre.. (Paolo)  ..che è quello che Lui ci chiede.. (Piccolo Giovanni)  ..sia fatta la tua non la mia volontà”. Dio vede ogni cosa nulla è nascosto a Dio, basta bussare al suo Cuore dicendo “eccomi, ecco il mio niente”, “eccomi, come servo inutile dinanzi della Croce tu conosci tutto di me. Padre sia fatta la tua non la mia volontà”. E Dio come Padre ci accoglie, ci stringe nel suo Cuore e fa festa donandoci tutto quello che è nel giusto del santo Vangelo. E solo questo dobbiamo chiedere a Dio: “facci diventare Rocce del tuo Amore”, Rocce del santo Vangelo, perché non ci sono altre rocce, quelle che non portano il Vangelo vanno via col vento, ma Dio È e niente e nessuno può cancellare la Parola di Dio! L'unica Verità, l'unica Via, l'unica Salvezza è la Croce! Ma dimmi, Paolo, cosa c'è nel tuo cuore in questo giorno? vuoi l'Alito? Vuole l'Alito dello Spirito Santo? (Paolo) sì! <4 colpi di tosse con doppia alitazione> (Paolo)  grazie! (Piccolo Giovanni) scenda su di ognuno di voi e sul mondo intero l'Alito dell'Amore, la tosse del Padre! Non è la Piccola Cocciuta ammalata, è la tosse di Dio, è l'Alito dello Spirito Santo che abbraccia che unisce ognuno di voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, al Cuore di Dio. E quale gioia più grande (è) abbracciare il cuore di Dio in questo giorno? ...... Dimmi, Paolo! ......(Paolo) io mi chiedevo...... “chissà come saranno in un futuro prossimo gli sviluppi alla Stanza” (Piccolo Giovanni)  alzo sempre le mani.. (Paolo)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..perché i tempi.. (Paolo) ..li conosce.. (Piccolo Giovanni) ..li conosce solo il Padre! (Paolo)  infatti.. (Piccolo Giovanni) ..se no sbandiamo le creature e usciamo fuori dal Solco! (Paolo)  infatti io mi chiedevo.. chiedevo a me stesso se facevo bene a pensare una cosa del genere (Piccolo Giovanni)  è umano! (Paolo)  si (Piccolo Giovanni)  ma dobbiamo stare sempre attenti al nemico che è dietro l'angolo! (Paolo)  ma noi.. io adesso non te lo chiedo, ovviamente, ci siamo date delle risposte da umani (Piccolo Giovanni)  non le dire! (Paolo)  no, non le dico!(*) (Piccolo Giovanni)  Io li conosco.. (Paolo)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..ma si potrebbe portare i figli a pensare, perché tutto rimane nella storia, e tutto è Vangelo, ma se una piccola parola è fuori il Vangelo i figli si perdono! (Paolo)  sì, è così! (Piccolo Giovanni)  e noi dobbiamo sempre camminare nel Solco dritto del santo Vangelo e tenerlo sempre alto, perché come Sacerdozio vivo ed eterno, Io l'ho tenuto e lo tengo sempre alto, e il mio Cuore arde per ognuno di voi, che viviate sempre secondo il Vangelo, perché il Padre vi manda per questo a portare l'unica Verità: la Parola viva! Chiaro? (Paolo)  si! (Piccolo Giovanni)  ma cosa c'è ancora nel tuo cuore? (Paolo)  ti riferisci a qualcosa di particolare? <2 colpi di tosse con alitazione> (Piccolo Giovanni)  quello che tu vuoi dire!(*) “Padre Nostro che sei nei cieli!” (Paolo) è tanto, è Amore grandioso.. il testo.. quello che poi abbiamo trattato.. non lo so, tu lo sai, io non lo so! (Piccolo Giovanni)  Io sono un servo inutile dinanzi al Padre e sono sempre all'ubbidienza del Padre: ciò che mi lascia fare, Io con amore faccio!(*) <Paolo dice qualcosa ma l'audio non è intelligibile> (Piccolo Giovanni)  Amen!(*) (Paolo)  manco da un bel po' di tempo da mia madre! (Piccolo Giovanni)  Io gli sono sempre vicino e veglio su di lei come faccio su tutti i figli che mi affidate! Ma quando vai a visitarla portagli un fiore da parte mia!(*) e sai qual'è il fiore.. (Paolo)  ..quale?.. (Piccolo Giovanni)  ..che gli devi portare?(*) (Paolo) quale? (Piccolo Giovanni) un giglio bianco!(*) ..è il regalo che Io voglio! (Paolo) si (Piccolo Giovanni) lo farai? (Paolo)  certo, si! (Piccolo Giovanni)  grazie!(*) dimmi cosa stai pensando? (Paolo)  eh, sto pensando.. tu mi dici sempre che le stai vicino, ed io ne sono fermamente convinto, però quando la vedo triste e si nasconde, magari, in mia presenza.. perché quando è sola, piange in continuazione.. (Piccolo Giovanni)  ..e tu non conoscevi i miei Dolori, tu vedevi solo il mio sorriso, come ora fa mamma Elvira! Ma Io ti ripeto ancora una volta: il mistero che racchiude mamma Elvira è grande! Ed Io ripeto ancora “Padre, sia fatta la tua non la mia volontà” (Paolo)  questo lo sento anch'io! (Piccolo Giovanni)  e non dimenticarlo!(*) lascia gioire il suo cuore nel pianto perché Dio vuole questo! (Paolo)  si, questo vuole.. (Piccolo Giovanni) ..ed Io dico “così sia” (Paolo) va bene! (Piccolo Giovanni)  Amen!(*) Telesfore esclamativo (Telesfore)  eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) oggi cosa mi dice il tuo cuore? hai accolto con amore i figli che sono venuti per la prima volta? (Telesfore) si, io li ho accolti con amore, ma adesso li metto nel.. nelle tue mani! (Piccolo Giovanni) l'ha già fatto la Piccola Cocciuta! (Telesfore)  sì, come una Mamma ha fatto la Piccola Cocciuta! (Piccolo Giovanni) e mettendoli nel cuore di Maria, dove si mettono? (Telesfore) non ci sono mani migliori di quelle del Cuore di Maria! <8 colpi di tosse con doppia alitazione> ma gli auguri a Paolo non glieli hai fatti? (Piccolo Giovanni)  gli ho donato il giglio bianco (Telesfore)  ah!(*)  (Piccolo Giovanni )  gli ho donato l'Alito, lo Spirito Santo!(*) non bastano? (Telesfore)  eh, gli hai dato tutto! (Paolo)  eh!(*) (Telesfore)  a me, veramente, mi era sfuggito! (Piccolo Giovanni)  e te l'ha ricordato la Piccola Cocciuta! Eh, ma la Piccola Cocciuta quando deve dare gli auguri sai cosa fa? (Telesfore)  che fa? (Piccolo Giovanni)  viene a bussare al Cuore della Croce! (Telesfore)  eh! (Piccolo Giovanni)  e come primo augurio mette tutto nel Cuore di Dio e dopo fa la parte terrena stringendo la mano ed dicendo “tanti auguri, Paolo”, ma alla fine un' Ave Maria.. (Telesfore)  ..la facciamo? (Piccolo Giovanni)  la fate.. (Telesfore)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..secondo le intenzioni.. (Telesfore)  ..del Papà? (Piccolo Giovanni) del Papà! <5 colpi di tosse con doppia alitazione> (Telesfore)  Pietro e Paolo.. (Piccolo Giovanni) ..e Giovanni.. (Telesfore) ..e Giovanni.. (Piccolo Giovanni) ..e Telesfore!(*) ora è rimasto senza parole! (Paolo)  è rimasto scioccato dell'abbinamento!(*) (Piccolo Giovanni)  perché i tuoi occhi in questi ultimi tempi sono pieni di lacrime? (Telesfore)  è perché quello che stiamo vivendo è troppo grande! (Piccolo Giovanni)  è mistero di Dio, il mistero della Croce, e quando i vostri occhi si apriranno non finiranno mai di grondare lacrime, perché la vostra gioia sarà piena! (Telesfore)  però è bello piangere per amore! (Piccolo Giovanni)  e Dio lascia scendere la rugiada dell'Amore su di ognuno di voi, sull'umanità intera, sui figli che in questo attimo stanno bussando al Cuore del Padre chiedendo “Padre, guarisci la mia anima”, “Padre, guarisci il mio Corpo”, e il Padre risponde: Amen, Amen, Amen, Amen! E da questo istante, tutti i figli che hanno bussato sono stati guariti nell'anima e nel corpo. Ma è Dio a guarire nel silenzio, perché dove c'è rumore non c'è Dio; e nel silenzio, nella quiete, il Padre opera meraviglie! È chiaro, Paolo? (Paolo)  sì! (Piccolo Giovanni)  dimmi ancora(*) (Telesfore)  il Padre.. ci ama.. ci ama tanto che qualsiasi cosa noi chiediamo, nel giusto del Vangelo.. (Piccolo Giovanni) ..del Vangelo.. (Telesfore) ..Lui ce lo concede sempre! (Piccolo Giovanni)  perché è Padre e le sue braccia sono sempre aperte, perché ognuno di noi è Figlio di Dio fatto a sua Immagine Somiglianza! Ma vi chiedo di essere coscienti di tutto questo, non lasciatevi confondere dal nemico ma combattetelo con l'amore amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici! È questo che Io chiedo ad ognuno di voi, figli miei! Chiaro, Marina? (Marina)  sì! (Piccolo Giovanni)  Dio abita nel tuo cuore? è acceso in questo istante? ed Io sono qui vivo e reale in questo istante? (Marina)  non solo in questo istante!(*) (Piccolo Giovanni)  Dio è sempre in mezzo a voi e nei vostri cuori! (Marina)  io ci credo fermamente in questo!(*) è difficile crederlo perché ci vogliono doppi sensi per avvertirlo, ed è.. e con gli altri sensi.. (Piccolo Giovanni)  ..ci vuole il senso del cuore aperto, ed è tutto! (Marina)  e basta quello.. (Piccolo Giovanni)  il cuore, perché Dio è Cuore e mira al cuore di ognuno di voi! Dio non guarda l'esteriore, ma ciò che è dentro di voi. I frutti dell'amore nascono dal cuore: ricordatelo, figliuoli! Hai capito, Paolo? (Paolo)  si! (Piccolo Giovanni)  hai capito, Marina? (Marina)  forse, non lo so! (Piccolo Giovanni)  lo so che hai capito, ma hai paura a donare i passi perché ancora sei come una bimba che dona i primi passi per arrivare dinanzi all'altare a gioire, ed Io ti lascio gioire con l'Alito dell'Amore <3 colpi di tosse con doppia alitazione> (*) dimmi! (Telesfore)  io volevo chiederti una cosa, però.. (Piccolo Giovanni)  ..non ti rimprovero! (Telesfore)  sicuro? <si ride un po'> (Telesfore)  a proposito del.. dell'Alito e della tosse, no, i confratelli ministri sono coscienti del significato.. (Piccolo Giovanni)  l'hai già fatta questa domanda.. (Telesfore)  ..l'ho già fatta questa questa domanda? (Piccolo Giovanni)  sì, sono coscienti! (Telesfore)  ma non lo vogliono accettare? (Piccolo Giovanni)  Io non ho detto questo! Hai sentito.. (Telesfore)  ..no.. (Piccolo Giovanni)  ..che hanno detto questo? (Telesfore)  non ho sentito! (Piccolo Giovanni) e non condanniamo prima di sentire! Non ti ho rimproverato! (Telesfore) no, no! (Piccolo Giovanni) io ho solo.. (Telesfore) ..corretto?.. (Piccolo Giovanni)  ..corretto! (Telesfore)  grazie! (Piccolo Giovanni)  e non dovete diventare tristi quando Dio rimprovera, perché ama! (Telesfore)  eh! (Piccolo Giovanni)  Dio è Amore, e se abbassa un po' la mano sul vostro capo è perché ama! (Telesfore)  eh, se ci rimprovera vuol dire che ci ama, no? ..e ci vuole.. sa.. (Piccolo Giovanni)  ..salvi e santi! (Telesfore)  ..e santi! (Piccolo Giovanni)  e camminare sempre nel Solco del santo Vangelo. Sappiate che la Via Stretta porta al Padre, quella larga porta al nemico, e se Dio non poggia la mano nel correggervi, vi lascia cadere, ma Dio raccoglie tutte le pecorelle per fare un'unica famiglia: la famiglia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! E tutto questo è bello? (Tutti)  sì! (Piccolo Giovanni)  e siate coscienti, figli del mio Cuore. Tengo stretto nelle mie mani, Francesca, il tuo cuore.. (Francesca)  ..almeno.. (Piccolo Giovanni) ..lo stringo forte forte perché conosco il tuo amore! Vai sempre avanti e non fermarti perché Io mi poggio sempre su di te per aiutare l'umanità intera! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) ora ti sei commosso un po'? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni)  ma vi chiedo un'altra cosa, pregate per il mio Francesco e rimanetegli vicino.. (Telesfore)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..è uno strumento del mio Amore! (Telesfore)  Francesco, Nome Nuovo? (Piccolo Giovanni)  Francesco(*), Rosetta ha capito chi è Francesco! <Rosetta dice qualcosa ma non si capisce> (*) dove sei stata tu.. (Telesfore) ..ah, sì, ho capito si.. (Piccolo Giovanni) ..questa mattina? (Rosetta) sì, ho capito! (Piccolo Giovanni) è uno strumento del mio Amore.. (Telesfore) eh, lo stai usando.. (Piccolo Giovanni) ..che Io uso nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! È un Tesoro, ma chiedo ad ognuno di voi di pregare e di stargli vicino! Non spaventarti, figlio!(*) chiaro? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) ieri siamo stati con la Cocciuta a visitare.. (Piccolo Giovanni) ..Pasquale? (Telesfore) Pasquale.. si chiama come me, mio cugino.. perché è grave e mi hanno chiesto di pregare per lui (Piccolo Giovanni) e la Piccola Cocciuta non ha solo pregato, ma ha poggiato la sua mano mettendolo nel Cuore del Padre! “Padre, sia fatta la tua non la mia volontà”, ha lasciato la Parola.. (Telesfore) ..eh.. (Piccolo Giovanni) ..perché l'ascolto era grande ed ha seminato, e la Pianticella crescerà nel nome di Dio!(*) <4 colpi di tosse con tripla alitazione> cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore)  quello che mi.. mi sono.. rimasto.. che il mio cuore un pochino si è stretto.. vedere..  si è fermato!(*) <pausa per il cambio cassetta> (Piccolo Giovanni)  devi cambiare la cassetta ogni tanto!  (Telesfore)  ..vedere i suoi familiari con quale amore lo accarezzavano lo.. lo custodivano per non.. per dargli.. (Piccolo Giovanni)  ma lui sa già tutto! (Telesfore)  eh, l'ho capito che lui sa già tutto! (Piccolo Giovanni)  accogliere con amore le carezze, il non far capire nulla.. ma come figlio di Dio, conosce ogni cosa e con amore accoglie tutto quello che gli offrono! (Telesfore)  ma.. mi perdoni se chiedo una cosa.. forse.. quando la Cocciuta seminava il Seme, no, lui raccoglieva? (Piccolo Giovanni)  era cosciente! (Telesfore)  era cosciente di quello che.. (Piccolo Giovanni)  ..perché non voleva lasciare la sua mano! (Telesfore)  eh.. anche la mia non voleva lasciare! (Piccolo Giovanni)  ed è stato lui a prenderla.. (Telesfore)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..perché la Cocciuta aspettava: l'ha messa vicina ma non gliel'ha data e lui l'ha raccolta.. (Telesfore)  ..si.. (Piccolo Giovanni)  ..stringendola con l'abbraccio nel dire “eccomi”! Ora sei contento? (Telesfore)  sì, grazie! (Piccolo Giovanni)  Paolo! (Paolo)  dimmi, Giovanni! (Piccolo Giovanni)  cosa stavi pensando? (Paolo)  pensavo alla fede di questo fratello! (Piccolo Giovanni) è grande! (Paolo)  si! E pur essendo cosciente del male.. (Piccolo Giovanni)  ..rimane al gioco.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..nel tenere gioiosi i suoi cari. (Paolo)  e questa non è altro che una manifestazione di fede in Dio (Piccolo Giovanni) la Roccia di Dio! (Paolo)  sì, vuol dire mettersi nelle mani di Dio ed accettare.. (Piccolo Giovanni) ..“Padre, sia fatta la tua non la mia volontà”... (Paolo)  ..volontà. Perché quello che mi è sembrato di capire in ciò che dicevate con Telesfore, lui si è formulato un'idea ben precisa di quello che potrebbe essere il suo futuro! E nonostante questa presa di coscienza si mantiene sempre forte e con il cuore rivolto verso Dio (Piccolo Giovanni)  perché ha sempre mangiato Pane dei Cieli! (Paolo)  si (Piccolo Giovanni)  e il suo cuore è pronto! (Paolo) è un esempio da costituire a modello di Giovanni e di Pietro: come tu sai, non tutti reagiscono in questo modo, molti imprecano! (Piccolo Giovanni) siamo pellegrini e dobbiamo ritornare tutti a Casa! (Paolo)  sì, ma tanti non accettano questo! (Piccolo Giovanni) perché si è difficili a distaccarsi dalle cose del mondo.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..dimenticando il Tesoro che il Padre.. (Paolo) ..ci ha preparato.. (Piccolo Giovanni) ..ci ha preparato!(*) siate coscienti, figli, siate coscienti perché Dio ci ama e aspetta ognuno di noi per fare festa! Ora che siete pellegrini lavorate e portate la Parola di Dio, ma quando il Seme è pronto per tornare a Casa, si allargano le braccia dicendo “Padre, eccomi voglio tornare a Casa per far festa”. E quale gioia più grande possiamo chiedere? Io sono nella gioia del Padre perché sono nato e desidero che ognuno di voi nasca nel Cuore del Padre! Telesfore, cosa vuoi fare? (Telesfore)  cosa vogliamo fare! (Piccolo Giovanni)  Io lo chiedo a te! (Telesfore)  eh, ma tutti gli altri? (Piccolo Giovanni) cosa vuoi fare tu con la famiglia? (Telesfore) io voglio fare insieme alla famiglia, col cuore ardente, consolare Maria! (Piccolo Giovanni) Amen! <rispettosamente tutti in piedi per la recita di un'Ave Maria insieme a Giovanni> Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre: MORIRE È VIVERE E NASCERE NEL CUORE DI DIO.  Ed Io vi invito tutti a nascere nel Cuore di Dio amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare tutti i vostri nemici. Oggi Maria ha consegnato tutto nelle mie mani,  ed Io come Sacerdozio vivo ed eterno vi invito ancora a pregare. Pregate, pregate, pregate, figliuoli miei, e con la vostra fede fermate i flagelli che scendono ancora sull'umanità intera. Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo; e nella gioia piena fatelo anche voi. Figli miei, Io vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo! E con l'Amen del Cuore Immacolato di Maria, Io vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Crescete nel nome della Santissima Trinità! (Tutti insieme a Piccolo Giovanni) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen (Piccolo Giovanni) Amen pieno scenda su di voi e sul mondo intero! Figli del Cuore della Croce, grazie per il tempo che avete speso: vi sarà donato a larghe misure! Figli del Cuore della Croce, andate in pace, figliuoli, e portate a tutti la Pace di Dio!

 

 

         3. Giov 03/07/2003, ore 21.07, Stanza more solito

(Giulia) se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*), e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, figlia, per i Grandi della Casa del Padre. Figlia, come tu sai fare, consola ancora il Cuore di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità intera, Madre di ognuno di voi. Figlia, in questo giorno abbraccia ancora con me i Chiodi divini!(*) ferma col tuo amore i flagelli che scendono sull'umanità intera. Figlia mia, vuoi aiutarmi ancora? vuoi unire le tue mani alle mie mani? (Giulia) con la tua grazia, Gesù, ma donami la costanza e la forza! (Gesù) vedi, figlia mia, il mio Cuore gronda Sangue nel vedere l'umanità che va alla perdizione;(*) unisci le tue mani alle mie mani e abbraccia ancora con me i Chiodi divini portando tutti i tuoi figli, non lasciando nessuno, figlia mia, anche coloro che trafiggono i vostri cuori. Sei pronta? (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia! <1° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! Guarda le tue mani, guarda i tuoi piedi, guarda il tuo costato!(*) (Giulia) Gesù, non solo Sangue esce, ma Acqua e Sangue! (Gesù) è il mio Amore che scende sull'umanità intera e su di ognuno di voi. Figliuoli del mio Cuore, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, Io vengo in questo giorno ad accogliere i sussurri dei cuori di ognuno di voi; vengo a fare festa, vengo a portare il Parto vivo della mia Croce. E quale gioia più grande gli Angeli festeggiano in Cielo, come voi angeli festeggiate riuniti in questo Luogo segnato da Dio? E pregando in nome di Dio, ma col Cuore grondante di Sangue, vi chiedo ancora di pregare per la pace! Pregate, figliuoli miei, pregate per la pace perché nel mondo ancora non c'è la mia Pace. Ma vi chiedo di amare, di perdonare, di usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre tutti i vostri nemici, figli miei. Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, vuoi ancora fare festa? vuoi far gioire ancora il Cuore del Padre? (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia! (Gesù) vuoi ancora unire le tue mani alle mie? (Giulia) sì, Gesù!(*) (Gesù) fallo per ciò che stai vedendo!(*) (Giulia) sì, Gesù! <2° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) Vedi, figlia, dove è stato raccolto il Sangue? (Giulia) Gesù, è stato raccolto in una culla dove c'è un bimbo! Grazie, grazie, Gesù! (Gesù) gli Angeli lo stanno versando su di voi che siete qui riuniti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ed Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi; siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei  vostri cuori, figliuoli miei. E in questo giorno il mio Cuore è gioioso; in questo giorno di luce è gioioso per ognuno di voi; è gioioso per voi Discepoli, per voi Colonne, per voi Suorine del Cuore della Croce, ed è gioioso nel vedere la mia famiglia riunita, la mia famiglia che accoglie la mia Pietra Preziosa che è Marta; e gli Angeli in Cielo stanno coronando il suo capo con una corona di rose per fare festa. E voi che siete qui, figli del Cuore della Croce, fate festa perché voi vedete l'esteriore; Io nelle sue mani metto il mio Cuore da portare all'umanità intera, perché conosco ciò che voi non vedete; per voi è un caso averla in mezzo a voi, ma il Padre l'ha mandata per camminare nel Fiume! E quanto amore c'è nel suo cuore: tanto da riempire l'umanità intera! Figliuoli, amatela come amate me e siate uniti nell'amore, nella pace, nella quiete, perché Dio fa scendere i boccioli per dare all'umanità intera il suo profumo. E il Vangelo vivo di questo giorno sia pieno nei vostri cuori! Come Io ho raccolto le lacrime e i sospiri di ognuno di voi, così voi raccogliete nei vostri cuori il santo Vangelo, figli miei, e vivetelo in pienezza! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) tu che conosci ogni cosa, vai avanti e non fermarti, figlia mia: sai bene che dovrai soffrire ancora a causa del nome del tuo Gesù. Sai bene che sarai perseguitata, ma porta sempre sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera, perché il Parto è pieno, è vivo ed è in mezzo a voi, ed Io vi segno sempre la linea dritta del santo Vangelo. Ma ricordate, state attenti al nemico: combattetelo amando, perdonando, usando carità verso tutti senza lasciare nessuno fuori la santa preghiera, figli miei. E in questo giorno in mezzo a voi scende una goccia grande: la Piccola Cocciuta aprirà una Porta dove c'è un Altare e un Calice, e tutti berrete da questo Calice!(*) Figliuoli miei, la Porta che la Piccola Cocciuta aprirà è la goccia più grande che scende in mezzo a voi, ma non pensate con la mente di capire: accoglietela col cuore, figli. Ora Io metto nelle mani della Piccola Cocciuta le chiavi! (Giulia) Gesù! (Gesù) apri la Porta!(**) ora prendi nelle tue mani il Calice!(*) bacialo!(*) ed ora alzalo!(*) ora lascialo nelle mani dell'Angelo!(*) ed ora racchiudi nel tuo Cuore ciò che vedi! (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia!(*) grazie, Gesù! Grazie! (Gesù) stai attenta a non parlare di ciò che hai visto! (Giulia) Gesù, il mio Cuore esplode di gioia! Dona la mia gioia a tutti i figli che sono qui riuniti e consola il cuore di ognuno di loro! Come misera peccatrice io li metto tutti nel tuo Cuore: i figli che sono qui riuniti e quelli che si sono affidati alle mie preghiere e tutti quelli che si uniscono! Grazie, Gesù, per questo dono che ci hai donato in questo giorno!(*) (Gesù) ti invito ancora a pregare e ad immolarti come tu sai fare, figlia del mio Cuore! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) vi invito ancora a pregare per la Chiesa tutta, per il Papa, per i tutti i miei Figli Ministri: fatelo col cuore tenendo sempre alto il santo Vangelo, figliuoli miei! Ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio Vivo ed Eterno come il Padre ha scritto(*). ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) L'Amore, (e) la Pace del Cristo risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen, figli del mio Cuore! Eccomi! Nell'Amore e nella Pace del santo Vangelo sono ancora qui in mezzo a voi a portare il mio Cuore, la mia gioia; a portare la Parola viva, l'unica Verità, l'unica pienezza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ed oggi vi invito a pregare per tutti i figli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati, i figli che non hanno un pezzo di pane: donategli il Pane vivo del Cuore di Dio riuniti nella Stanza dell'Amore come Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce!(*) Figli miei, in questo giorno una stella si è accesa in Cielo sulla Corona di Maria, ed il suo Cuore di Mamma è gioioso. Siano anche i vostri cuori gioiosi nella pienezza di Dio. Vedete, voi preparate le feste del mondo accendendo le luci del mondo, Dio prepara la festa in Cielo accendendo le stelle che sono le creature che abbracciano l'Amore del Padre in pieno, e quanta gioia c'è nel mio Cuore! Ma avete vissuto il Vangelo.. (Alcuni) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..di questo giorno? <giov. 13° sett. T.O./B Gv. 20,24-29> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) in pienezza? (Tutti) si! (Piccolo Giovanni) e dimmi, Paolo: cosa è rimasto nel tuo cuore del santo Vangelo di questo giorno? (Paolo) Giovanni, io.. vorrei dire due paroline del Vangelo di questo giorno.. (Piccolo Giovanni) ..di questo giorno.. (Paolo) ..del Vangelo di questo giorno che si aggiunge al Vangelo di quel giorno.. e diventa un unico giorno! Le parole che ha detto Gesù mi hanno acceso e hanno fatto crescere.. <3 colpi di tosse con doppia alitazione> ..hanno fatto crescere in me una Pianticella che stava per germogliare in questi giorni! Sentivo dentro di me che qualcosa sarebbe maturato, qualcosa.. (Piccolo Giovanni) ..Dio non lascia i frutti acerbi! (Paolo) si! .. qualcosa di grande della quale però io non.. non riuscivo a definire i contorni! Adesso la Pianticella sta crescendo di più ed ho preso coscienza ascoltando Gesù, ascoltando te, dell'importanza di questo.. di questo evento! Ecco, questo.. (Piccolo Giovanni) ..un Natale! (Paolo) si.. questo è il Vangelo che si aggiunge al Vangelo di Giovanni di oggi: l'incredulità di Tommaso che è servita a tanti per far sì che la loro fede.. (Piccolo Giovanni) ..a mettere.. (Paolo) ..crescesse pur non avendo visto.. (Piccolo Giovanni) ..il dito.. (Paolo) ..pur non avendo visto, ecco! Si sono fatti coraggio, si sono detti “allora, non è che non vediamo: siamo anche privilegiati!” (Piccolo Giovanni) beati coloro.. (Paolo) ..beati coloro che credono.. (Paolo insieme al Piccolo Giovanni) ..pur non avendo visto! (Piccolo Giovanni) e Marta in questo giorno aspettava di vedermi, ma non sa che Io abito nel suo cuore e lei è fatta ad Immagine e Somiglianza di Dio! E voi non potete immaginare come è candido il suo cuore e come gronda sangue il cuore di mamma! <Marta da poco è diventata mamma ed ha avuto alcuni problemi, per cui la Fondazione “una Voce dal deserto - don Mario RICCIO” è intervenuta per risolverli>(*) Ma Dio è Padre e nelle sue mani mette l'Albero della vita, e voi lo conoscete! Dio dona gioia al tuo cuore, figlia mia! Io sono sempre al tuo fianco, non temere; il tuo cuore sarà consolato e la pioggia di Dio scenderà su di te perché Dio ti ama non temere! Figlia del mio Cuore, ascolterai i battiti dentro di te e sentirai la mia Voce che parlerà al tuo cuore come parla al cuore di tutti voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! Cosa senti nel tuo cuore, Paolo? (Paolo) sono molto felice! (Piccolo Giovanni) e donate la gioia che ricevete a tutti i figli che incontrate sulle vostre strade. Come avete donato la vostra mano e il vostro cuore a Marta, donatelo a tutti, perché donandolo a lei accogliete Gesù nelle vostre braccia, e Gesù aspetta solo questo: di essere accolto! Perché i tuoi occhi fanno scendere le lacrime? (Paolo) perché penso che abbiamo fatto qualcosa di veramente buono in questi giorni! (Piccolo Giovanni) come servi inutili state lavorando nella Vigna! Dio vi chiama e voi camminate nel Solco! Ma non abbiate paura e combattete il nemico che è sempre dietro l'angolo, con l'amore! E Dio lascia scendere la pioggia che bagna i cuori duri e li fa diventare cuori che battono! Ciò che è avvenuto è per portare i figli sulla Via Stretta! Il Padre usa tutti ma per salvarli usa i Piccoli Giovanni! Chi è nella via larga, con le vostre sofferenze, col vostro lavoro fatto nella Vigna, viene portato sulla Via Stretta, sul Solco. E questa è la gioia del Padre: FARE FESTA TUTTI ALL'UNICO BANCHETTO! E chiaro? (Telesfore) è chiaro! (Tutti) sì! (Paolo) te la posso chiedere una cosa io? <4 colpi di tosse> (Piccolo Giovanni) ..devo mandare il mio Alito a Marta.. <doppia alitazione> e ad ognuno di voi! Dimmi! (Paolo) tu dici.. chiedi di perseguire un obiettivo, però lungo la strada, la strada stretta che ci fai camminare, ci fai raggiungere tanti altri obiettivi: tuoi obiettivi.. noi siamo a disposizione.. (Piccolo Giovanni) ..servi inutili, strumenti.. (Paolo) ..quindi anche lungo la strada noi lavoriamo, operiamo, e già perseguiamo degli obiettivi importanti. Ma l'obiettivo finale che noi stiamo perseguendo(*).. (Piccolo Giovanni) alzo le mani e stringo le spalle. Sai bene che né Io e neanche la Piccola Cocciuta può anticipare ciò che il Padre.. il nemico è sempre.. (Paolo) ..in agguato.. (Piccolo Giovanni) ..dietro l'angolo! Sarebbe troppo comodo sapere prima.. (Paolo) ..ah.. <Paolo tossisce> io avevo chiesto.. (Piccolo Giovanni) ..questa non è la mia tosse! (Paolo) si! <si ride un po'> io te l’ho chiesto Giovanni, però sono felicissimo di lavorare per te, di lavorare per Dio senza nemmeno sapere dove mi porta, perché non mi interessa proprio! (Piccolo Giovanni)chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua!..” (Paolo) si! Io.. (Piccolo Giovanni) “..e dove Io vado, venite anche voi”. (Paolo) la mattina, io, in questi giorni.. tu lo sai, l'ho detto a te.. dico “io sono partito, mi sono preparato, sono a disposizione, ma se mi chiedi quello che devo fare non lo so(Piccolo Giovanni) è il Padre che vi guida, non siete voi.. (Paolo) ..sì .. (Piccolo Giovanni) ..a camminare. Le Vie di Dio sono strette, e ci state entrando! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e non uscite fuori ma camminatele sempre, Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del mio Cuore! E ricordate sempre: come Sacerdozio vivo ed eterno Io vi invito sempre a tenere alto il santo Vangelo, a viverlo, ad amarlo e a farlo conoscere. E in questo giorno al Banchetto Nuziale c’è la Sposa Preferita del mio Cuore: la Perla che Dio vi ha regalato! Fate festa! ...... anche se gronda Sangue per l'umanità.. ché non accolgono Gesù!(*) Voi l'avete accolto ed è in mezzo a voi vivo, reale, e quale gioia più grande? quale gioia più grande, ditemi? quale gioia più grande desiderate? (Paolo) non ci sono gioie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) sono gioiosi i vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e fate sempre festa con Dio! ....... Dio è Amore senza misure! ...... LAVORO È ACCOGLIERE GESÙ E FARLO VIVERE NEI VOSTRI CUORI E NON ABORTIRLO! ...... <4 colpi di tosse con doppia alitazione> (Piccolo Giovanni) Telesfore, stai esplodendo di gioia? (Telesfore) eh, la fiammella brucia! (Piccolo Giovanni) e lasciala ardere! Ma dimmi! (Telesfore) ma.. non mi sgridare però! (Piccolo Giovanni) non ti sgrido! (Telesfore) quando, stamattina.. cioè, non solo stamattina, anche ieri.. ma soprattutto stamattina, quando Marta ha letto ciò che lei aveva scritto, eh dico “qua..” dico.. “qua c'è il Cuore di Giovanni..”(*) (Piccolo Giovanni) ogni cosa a suo tempo! Il Cuore di Dio è in ognuno di voi: nel cuore di Marta, nel cuore di tutti i Piccoli Giovanni che siete qui riuniti. Avete dimenticato che siete tutti “Piccoli Giovanni”? (Tutti) no! (Telesfore) e siamo anche all'ultimo posto! (Piccolo Giovanni) “all'ultimo posto” per avere in dono la Corona di Dio! (Telesfore) però tutte le pietre che sono scartate diventano Perle di Dio!(*) (Piccolo Giovanni) vuole recitare la poesia! <si ride un po'> (Telesfore) sono Perle di Dio! (Piccolo Giovanni) Gesù è stato scartato, ma è salito in Cielo a preparare un posto per ognuno di voi! E quante volte ancora viene scartato? messo da parte?(*) quante volte? (Tutti) sempre! (Piccolo Giovanni) e voi cosa dovete fare? (Telesfore) pregare! (Piccolo Giovanni) RACCOGLIERE GESÙ CHE VIENE SCARTATO E CALPESTATO E USARE LA PREGHIERA!(*) parla! <3 colpi di tosse con doppia alitazione>(*) ..non ti sgrido! (Telesfore) quindi stasera dobbiamo stappare? (Piccolo Giovanni) Io alzo le mani e lascio decidere a Paolo ........ed anche a te.. (Telesfore) ..io.. (Piccolo Giovanni) ..ma chiedetelo alla Piccola Cocciuta.. zitti zitti! (Telesfore) piano piano sennò ci sgrida(*). (Piccolo Giovanni) alzo le mani! (Telesfore) non sarebbe meglio se glielo dici tu? (Piccolo Giovanni) tu l'hai chiesto!(*) vuole scaricarsi! <si ride un po'> non è poi così cattiva la Piccola Cocciuta! (Telesfore) è buona, è! (Piccolo Giovanni) Io alzo le mani e abbraccio la sua ubbidienza, il suo sì al Padre: non si ferma dinanzi a niente e a nessuno! Paolo! (Paolo) dimmi! (Piccolo Giovanni) ridevo quando ieri ti ha sgridato al telefono! (Paolo) stavi ridendo tu? (Piccolo Giovanni) Io ridevo! (Paolo) eh, tu ridi sempre quando.. (Piccolo Giovanni) ..perché non si ferma, nella linea dritta del santo Vangelo.. ..e sono gioioso! “Ammiro il tuo silenzio: è come inchinarti dinanzi alla volontà di Dio”. <3 colpi di tosse con doppia alitazione> ed è bello anche se il tuo cuore si stringe un po'.. come reagire.. ma ti fermi ascoltando la Voce del Padre e la quiete incomincia a navigare! (Paolo) non ti sfugge niente, eh! (Piccolo Giovanni) nulla è nascosto agli occhi di Dio. Dio vede ogni cosa: nulla si può nascondere! Hai capito, Marta? (Marta) sì! (Piccolo Giovanni) nulla si può nascondere dinanzi a Dio! Dio è Luce e vede ogni cosa, e ascolta anche nel silenzio del tuo cuore! Parla sempre nel silenzio del tuo cuore a Dio, perché ascolta la tua preghiera, ascolta il tuo pianto e stringe il tuo dolore al suo Cuore come lo fa con ognuno di voi quando camminate nel giusto del santo Vangelo! <3 colpi di tosse con alitazione> ....... Io vi indico la Via: “eccomi”, e vi lascio liberi! ..... dov'è Tommaso? (Telesfore) Tommaso.. (Tommaso) ..eccomi, Giovanni.. (Telesfore) ..eh “eccomi, arrivo”!.. (Tommaso) ..sono ancora qui! (Piccolo Giovanni) cosa hai fatto in questo giorno? (Tommaso) in questo giorno ti ho pensato, ed ho vissuto il Vangelo! Certamente se i tempi si ripetono non è che Tommaso abbia fatto una bella figura con Gesù, nonostante il suo Amore incommensurabile! E allora.. (Piccolo Giovanni) ..ma tutto era scritto, non dovete sentirvi in colpa! Dio ha programmato tutto, e si doveva adempiere la scrittura: ogni cosa era come una scena di un film, come un attore doveva svolgere la sua parte. Uso queste parole per far capire meglio! Ho turbato il tuo cuore? (Tommaso) no, però da parte mia non vorrei.. non vorrei sentirmi troppo materialista, ecco: quelle parole mi hanno colpito abbastanza, e vorrei tanto che non si fosse.. per me.. così.. sarebbe più bello vivere, appunto, il mistero della fede.. (Piccolo Giovanni) ..sei venuto a mettere il dito nel mio costato? <si ride un po'> (Tommaso)no, ma qualche volta ho pensato che questo potesse succedere! <si ride un po'>speriamo di no! (Piccolo Giovanni) allontana il pensiero perché tu sei qui per fare festa, per bere e mangiare al Banchetto non per mettere il dito.. (Tommaso) ..e questo.. (Piccolo Giovanni) ..ma donare la tua mano a Dio e al fratello, per questo sei qui! (Tommaso) come potrei allontanarmi dall'Albero della Vita? ..per questo sono qui, non vedo altre strade! (Piccolo Giovanni) e non ci sono altre strade all'infuori del santo Vangelo! Solo Dio è l'unica strada per voi Discepoli, voi Colonne e Suorine del Cuore della Croce; e invito ognuno di voi che lavorate nella Vigna come servi inutili a portare l'umanità, non a mettere il dito, ma ad abbracciare la Croce! Sei gioioso di questo? (Tommaso) gioiosissimo! (Piccolo Giovanni) e dimmi ancora, cosa c'è nel tuo cuore? (Tommaso) non so se.. se è il caso! Siccome prima si è parlato, appunto, di una Stella.. ha gioito il mio cuore, e nello stesso tempo mi sono ricordato della piccola stella di sei anni fa che non so ancora.. la Piccola Cocciuta non l'ha ancora visto se è Miriam o Mario.. come te! (Piccolo Giovanni) quando il Padre vuole: i tempi li conosce solo Lui! Ma sii gioioso! (Tommaso) sono gioioso, Giovanni! (Piccolo Giovanni) bene, figlio! Vuoi dirmi qualche altra cosa? (Tommaso) vorrei dire che il mio cuore arde d'amore per tutti coloro che incontro, però, spesso, mi capita che mi sento piccolo e ingrato di portare questo dono di Gesù.. forse mi sembra di non aver fatto mai abbastanza di quello che il mio cuore desidera.. (Piccolo Giovanni) ..ve lo ripeto sempre: voi dovete solo inchinarvi e dire “eccomi, sono un servo inutile”. La misura di ciò che fate la conosce solo il Padre ed è giusto che voi non la sappiate! Ma di quel poco che tu vedi devi essere gioioso! Chiaro? (Tommaso) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) Bene!(*) Telesfore! (Telesfore) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa stai combinando? (Telesfore) cosa sto combinando? (Piccolo Giovanni) Io (lo) chiedo a te! (Telesfore) non sto combinando niente, ci stai facendo.. passeggiare.. (Piccolo Giovanni) ..“non stai combinando niente”! (Telesfore) io non sto facendo niente, faccio solo da.. da accompagnatore! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) e chi stai accompagnando? (Telesfore) io accompagno.. proprio lo devo dire a chi sto accompagnando? <Giovanni assente con la testa>(*) sto accompagnando la Piccola Cocciuta, Paolo e Marta! (Piccolo Giovanni) e non stai combinando niente? (Telesfore) no, io sto fermo: fa tutto Paolo! (Paolo) eh, lui lo fa forse pure.. mi fa stare tranquillo perché sta alla macchina e la guarda! <si ride un po'> (*) (Piccolo Giovanni) ehm.. se avete capito, ha messo a tappeto tutti dicendo ”non sto combinando niente“! Come servo inutile.. (Mosè) ..è tutta volontà tua.. (Piccolo Giovanni) ..apre il suo cuore e si lascia usare! ..... lasciamo a Dio giudicare! Io ve lo ripeto sempre: non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati, ed Io vi voglio sempre nel Solco del santo Vangelo, perché quello Io vengo a portarvi! Come Sacerdozio vivo ed eterno ho vissuto e vivo della Parola del Padre e il mio Cuore arde perché ognuno di voi rimanga nella Parola! Chiaro? (Tutti) sì! (Paolo) posso dirla un'altra cosa, Giovanni? (Piccolo Giovanni) si (Paolo) di quello che stiamo vivendo, in questi giorni ho visto con molto piacere che c'è un'altra figura che sembra che tu l'abbia catturata! ..perché l'ho vista accesa come non mai, e questo mi ha fatto veramente tanto piacere, mi sono sentito veramente felice di questo e tornando indietro con la memoria, mi sono ricordato dei primi momenti vissuti.. riferiti alle vicende del tuo testamento! (Piccolo Giovanni) spade e bastoni alzate.. (Paolo) ..poi ho fatto anche.. (Piccolo Giovanni) ..ma la mia spada è stata alzata per prima! (Paolo) lo sai che cosa le ho detto ieri? ..le ho detto ”chi ha.. chi ci ha indicato te..“ (Piccolo Giovanni) ..”sapeva bene il suo fatto“ (Paolo) eh, si! (Piccolo Giovanni) ed i suoi occhi li hai guardati? (Paolo) ma è stato in un momento fugace mentre la salutavo, quindi ho percepito qualcosa, ho percepito che lei ha gradito ciò che io ho detto e che ha sortito un qualche effetto! È vero? (Piccolo Giovanni) devo dire di sì! Su questo.. ma lasciamo al Padre tutto! Telesfore! (Telesfore) Si (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi? (Telesfore) oggi 3! (Piccolo Giovanni) e domani 4! <si ride un po'> ”Padre, Figlio, Spirito Santo”, 4, la Croce! (Telesfore) e 5? (Piccolo Giovanni) lascio a voi.. (Telesfore) ..il Bimbo!(*) (Piccolo Giovanni) conoscete bene e i segni!(*) aspetto! (Telesfore) “Padre, Figlio, Spirito Santo, Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce”.. (Piccolo Giovanni) ..in mezzo a voi! (Telesfore) “..in mezzo a noi” (Piccolo Giovanni) Amen! Ora siete pronti per donarmi i vostri cuori? (Telesfore) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) siete pronti a combattere il nemico con l'amore? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) perché solo con l'amore potete combatterlo, ed Io vi chiedo amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate tutti i vostri nemici! E vi chiedo di preparare i vostri cuori al Banchetto Nuziale, perché il Padre lascia tutto nelle mie mani. Distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi al Cuore di Dio che lascia scendere su di voi la rugiada del suo Amore. Il Banchetto è pronto e lo Sposo è in mezzo a voi. Venite tutti a fare festa! Ma vedo che in questo giorno non distacchi i tuoi occhi dai miei: perché? (Telesfore) perché mi.. perché i tuoi occhi mi abbagliano! (Piccolo Giovanni) e tu dona la Luce dei miei occhi all'umanità intera. Ma ricordatevi, Io sono Sacerdozio vivo ed eterno e vengo in mezzo a voi a portarvi l'Amore del Padre: voi donatelo al mondo! Ed ora liberatevi dalle cose del mondo e per un solo istante unitevi al Cuore del Padre!(*) Il Banchetto è qui, è in mezzo a voi: venite tutti a fare festa! Figli, volete questo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e lo Sposo è qui. Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposo, accompagna la Sposa!(*) (Giulia) come sei bello, Gesù!(*) come sei bello! (Piccolo Giovanni) vieni, Sposa del mio Cuore!..... .. Paolo!(*) Telesfore!(*) Volete prendere parte alla mia gioia? (Paolo, ...., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) volete accogliere i Dolori della Croce? (Paolo, ... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) per l'umanità e per tutti i figli che sono qui riuniti.. (Paolo, ..., Telesfore) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..e coloro che si uniscono a questa santa preghiera? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) siete coscienti? (Paolo, ..., Telesfore) sì!(*) (Piccolo Giovanni) e mi amate? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e voi, figli? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) mi amate? (Tutti) sì! (Mosè) tanto, Gesù! (Piccolo Giovanni) e portate la Croce venendo dietro di me! Ora ditemi: chi cercate? (Paolo, ..., Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, ... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, .... Telesfore) GESÙ!(*) (Piccolo Giovanni) Padre, fa scendere(*) il tuo Amore perché cercano la Porta: falli entrare!(*) Grazie, Padre mio! Siete pronti? (Paolo, ... Telesfore) sì!(*) (Paolo, .... e Telesfore con il Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(*) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti, fate questo ricordandovi del mio Amore!(*) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(***) <3° grido> (Giulia) tu sei Dio vivo in mezzo a noi!(**) (Piccolo Giovanni) dimmi cosa hai pensato! (Paolo) ho pensato che essendo tutti allineati.. <si riferisce ai pezzetti di pane messi da Giovanni sul piattino> la.. il peso della Croce è più equamente distribuito, perché gravano tutti sulla radice. Questo ho pensato io! (Elia) a me invece questa forma che è uscita insieme alle briciole, mi rassomiglia proprio Gesù in Croce nel.. diciamo, nell'attimo prima di morire!(*) (Telesfore) io questa linea che vedo.. porta tutte le.. le quattro parti.. lo stesso peso!(*) (Piccolo Giovanni) e per voi?(*) c'è una linea dritta: cosa rappresenta per voi? (Giacomo1 e qualche altro) è il Solco!(*) (Piccolo Giovanni) ed Io vi chiedo: quale pezzo volete prendere di ciò che hai detto tu, Paolo? (Paolo) ci lasci liberi? ci lasci liberi di scegliere quello che vogliamo? (Piccolo Giovanni) si! (Paolo) posso prendere? (Piccolo Giovanni) si!(*) mangialo!(*) (Paolo) eh, però così non si fa! (Piccolo Giovanni) non devi dire a Dio “questo”.. (Paolo) ..volevo soltanto dire che tu hai capovolto la cosa! <i pezzi di pane sul piattino sono stati messi tutti in fila, Paolo ha preso il pezzo della base e Giovanni ha capovolto il piattino per cui il pezzo di testa è diventato di base> (Piccolo Giovanni)Dio può farlo.. (Paolo) ..certo!.. (Piccolo Giovanni) ..ma l'uomo no! In ogni pezzo c'è Dio.. (Paolo) ..certo.. (Piccolo Giovanni) ..e tutti i pezzi hanno la stessa misura! Dio è Radice dall'inizio alla fine! Chiaro? (Paolo) sì, è significativo quello che hai fatto! (Piccolo Giovanni) ora ci sei arrivato! E la Piccola Cocciuta porterà come sempre ognuno di voi e l'umanità intera sulle sue spalle, perché Dio vuole questo dallo Strumento, e così sia! ..... ed ora non vi chiedo cosa vedete, vi chiedo solo: in questo giorno volete fare il dono a Tommaso di raccogliere? ..voi le chiamate briciole? (Paolo) sono tutti uguali! (Piccolo Giovanni) vuoi venire, Tommaso? vuoi mangiare ciò che è rimasto? (Tommaso) sì! (Piccolo Giovanni) vedi che ha la stessa misura di ciò che hanno preso .... Paolo, Telesfore e la Piccola Cocciuta! Sei disposto? (Tommaso) il mio cuore è aperto.. sono qui, eccomi! (Piccolo Giovanni) Amen!(*) <Tommaso raccoglie le briciole sul piattino> grazie.. (Tommaso) ..grazie.. (Piccolo Giovanni) ..figlio mio!(*) siete rimasti dispiaciuti? ..... (Paolo) no, assolutamente! (Piccolo Giovanni) i vostri cuori sono gioiosi? (Paolo ....) sì! (Piccolo Giovanni) ed ora per voi la vostra gioia sarà ancora più piena! (Paolo) c'è un'altra sorpresa? (Piccolo Giovanni) voglio qui dinanzi a me Marta!(*) <Marta si avvicina all'Altare> vieni da questo lato!(*) vuoi ricevere Gesù.. (Marta) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..nel tuo cuore? (Marta) sì! (Piccolo Giovanni) Corpo e Sangue di Cristo! (Marta) Amen! (Piccolo Giovanni) Amen!(*) ora ti chiedo di inginocchiarti dinanzi al Trono e di dire “Padre, ecco il mio cuore”! <Marta si inginocchia al Trono del Padre> (Marta)Padre, ecco il mio cuore! (Piccolo Giovanni) grazie, figlia mia!(*) vai!(*) non siate meravigliati che ho detto “Corpo e Sangue”(*) avete capito? (Paolo) io, ho.. <Gesù, per la distribuzione del suo Corpo e del suo Sangue alla Stanza ci ha chiesto di recitare la formula “Sangue e Corpo di Cristo” anziché “Corpo e Sangue di Cristo”> (Piccolo Giovanni) ..non siate meravigliati che non abbia usato “Sangue e Corpo” ma “Corpo e Sangue”! Vi spiegherò il perché! Ora volete donarmi.. (Paolo .......) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..ai vostri fratelli? E preparate la Via Stretta per le Spose dicendo: “Sangue e Corpo di Cristo”!(*) Ed Io chiedo ancora una volta al Padre di ascoltare la mia preghiera! Padre, Io busso al tuo Cuore! (il Padre) ecco il mio Cuore aperto, Figlio!(***) (Piccolo Giovanni) Padre! Padre! Padre! (il Padre) eccomi, Figlio! (Piccolo Giovanni) grazie per avere ascoltato ancora una volta la mia preghiera! Sia benedetto il tuo Nome ora e sempre! Ecco, figliuoli, Io mi sono donato ad ognuno di voi e la mia Pasqua è piena ed è risorta: risorgete anche voi nel mio Amore, figli del mio Cuore!(*) La rugiada del Padre è scesa; Dio è vivo nei cuori di ognuno di voi, ma state attenti, non abortitemi quando uscite fuori! Quando il peso diventa più grande sulle vostre spalle, non gettatemi via: sappiate che in quell'istante Io sono vivo e reale dentro di voi e nelle vostre case perché mi avete accolto e non mi avete abortito! Io sono venuto ad abitare nei vostri cuori, vivo nei vostri cuori e voglio essere cullato come un bimbo che ha bisogno della mamma! E voi che siete i Tabernacoli del mio Amore, siete le Mamme; ma state attenti al nemico: non lasciatevi trascinare nella sua falsa luce! Non prendete la via larga ma rimanete nella Via Stretta e fatemi crescere nei vostri cuori senza abortirmi, Figli miei, Discepoli miei, Colonne mie, Suorine del mio Cuore! In questo giorno di luce, Tommaso, hai fatto festa con me? (Tommaso) sì! (Piccolo Giovanni) e vuoi fare festa ancora? (Tommaso) sì! (Piccolo Giovanni) vieni!(*) <Tommaso si avvicina all'Altare> vieni da questo lato!(*) Nella gioia e nell'amore di questo giorno, benediciamo il mondo e i fratelli (Tommaso ed il Piccolo Giovanni insieme) col Padre, col Figlio, quello Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi <Tommaso dice “il Bimbo che cresce in mezzo a noi”> (Piccolo Giovanni) Amen! (Tutti) Amen! (Piccolo Giovanni) è piena la tua gioia? (Tommaso) tanta, immensa! (Piccolo Giovanni) e portala ovunque vai, figlio mio! (Tommaso) aiutami tanto! (Piccolo Giovanni) sono nelle tue mani! (Tommaso) vedrò di fare di tutto!(*) (Piccolo Giovanni) come sono nelle mani di ognuno di voi, salutandovi e donandovi la mia Quiete, la mia Pace e il mio Amore! Grazie per avermi portato.. (Tommaso) ..grazie a te.. (Piccolo Giovanni) ..nelle tue mani!(*) Ora, Piccola Cocciuta, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figli del mio Cuore! E nella gioia piena mi cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) Sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore! Voi nemmeno potete immaginare quanta gioia mi donate cantandomi la Ninna Nanna, accarezzandomi nei vostri cuori, portando la Croce nella pienezza perché Dio vi ha sigillati uno ad uno, e il Sigillo di Dio non viene cancellato! La Croce la portate e lavorate nella Vigna: rimanete sempre Piccoli Giovanni del Cuore della Croce, ed i Piccoli Giovanni devono stare sempre all'ultimo posto, ma dinanzi alla Croce!(*) chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e dinanzi alla Croce vogliamo innalzare il grido al Padre.. (Tutti) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..con la preghiera? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e uniamo la Catena! <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  ”non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)“> (Piccolo Giovanni) Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen!”(*). Figli miei, Pargoli del mio Cuore, brillate perché nei Cieli i vostri Nomi brillano! Ovunque andate, portate la rugiada che avete ricevuto e lasciate le scintille del Cuore di Dio, perché su di voi e nei vostri cuori sono accese! Andate nella Pace di Dio, figli miei! Grazie per il tempo che spendete e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure. Ma vi chiedo ancora una volta: amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici, figli miei; e non abortitemi ma combattete il nemico amando! Piccola Cocciuta, vai avanti nell'Amore e nella Quiete del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Giulia) con la tua grazia! Donatemi sempre la costanza e la forza di sapere allargare le braccia come lo fate voi!(*) (Piccolo Giovanni) Come serva inutile suona sempre la Musica di Dio, figlia del mio Cuore!(*) (Giulia) tu tienimi sempre per mano!(*) Ti amo, Papà! Ti amo Papà! Ti amo Papà! Ti amo Papà! TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO, PAPA' (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore! Dal Cuore di Maria stanno scendendo i Petali delle grazie: accoglieteli e donateli ai vostri figli e non lasciate nessuno fuori della santa preghiera! Andate nella Pace di Dio, figli!

 

 

         4. Dom 06/07/2003, ore 15.25, Stanza more solito

(Giulia) se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù! Figlia mia, bevi anche in questo santo giorno i Calici Misti del tuo Gesù(*), i Calici Verdi e i Calici Rossi(*), e immolati ancora una volta, figlia mia, per l'umanità tutta; immolati con i santi Dolori del Parto vivo della Croce di Gesù che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, in modo particolare in questo giorno, ti chiedo di immolarti per i Figli Ministri, per i Grandi del mondo. Figlia mia, consola il Cuore di Gesù che gronda Sangue per l'umanità intera; gronda Sangue nel vedere i suoi figli perdersi. Guarda, figlia mia, quanti flagelli stanno scendendo ancora! (Giulia) Mamma! Mamma! Mamma!(*) (l'Immacolata) vedi, figlia mia, un altro velo nero sta scendendo in questo attimo: vuoi aiutarmi? (Giulia) con la tua grazia! Con la tua grazia, sì! Mamma, cosa devo fare? (l'Immacolata) donami le tue mani: stringile forte alle mie mani!(*) (Giulia) Mamma, non ti faccio male? (l'Immacolata) stringi e solleva con me!(*) (Giulia) Mamma, posso dire cosa vedo sotto il velo nero? (l'Immacolata) si, figlia mia!(*) (Giulia) ci sono dei corpi fatti a pezzi!(*) Mamma, non resisto alla scena!(*) (l'Immacolata) vedi, figlia mia, solleva ancora le tue mani: alziamo il velo ancora! (Giulia) c'è un mare di Sangue, e ancora corpi sparsi dappertutto!(*) Mamma, non possiamo togliere questo velo?(*) (l'Immacolata) sì, figlia, con la preghiera, immolandovi e accogliendo il mio Gesù! L'umanità sorda e cieca deve aprire il cuore a Gesù e donare il sì pieno! Io vengo per aiutarvi; vengo a portarvi Gesù per operare le meraviglie di Dio in mezzo a voi e nel mondo intero! Figliuoli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, vi invito ancora ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici. Dio vi ha scelti uno ad uno per operare i miracoli del Cuore della Croce, nel silenzio, nell'amore, nella pace, nella quiete, perché solo Dio può donarvi la quiete; ed Io vi chiedo di non prostrarvi dinanzi a dei sconosciuti ma solo dinanzi a Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna. E Gesù vi ama, Gesù riscalda i cuori di ognuno di voi col suo Amore vivo, perché Dio è vivo in mezzo a voi e nel mondo intero. Vi invito sempre a stare attenti al nemico: combattetelo con l'amore rimanendo sempre legati alla Catena di Gesù che è gioia, pace e letizia. Ed Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il Santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi. E in questo giorno, come Mamma, come Ancella di Dio, Io chiedo ad ognuno di voi: mi amate? (Tutti) sì! (l'Immacolata) mi amate? (Tutti) sì! (l'Immacolata) mi amate? (Tutti) sì! (l'Immacolata) Marta, tu mi ami? (Marta) sì! (l'Immacolata) perché il mio Amore per te è grande, e le mie braccia di Mamma vi portano al Cuore di Gesù come porto tutti voi, figli miei. In questo giorno, in questa giornata di luce, Dio vi ha chiamati, Dio ha cercato i vostri cuori per consolare il Cuore di Gesù che soffre nel vedere l'umanità che abbraccia il nemico gettando via Gesù! E avete vissuto il santo Vangelo? <14° dom. T.O./B Mc. 6,1-6>  (Tutti) sì! (l'Immacolata) Gesù che non viene accolto; Gesù che deve passare oltre per operare le meraviglie del Padre! Ed oggi il Padre invita ognuno di voi a portare il Sorriso e l'Amore di Gesù, voi che siete Discepoli, voi che siete Colonne, voi che siete Suorine del Cuore della Croce; ma vi invito a pregare: chinando il capo vi invito a pregare per la pace! Nel mondo non c'è ancora la Pace di Gesù! Dio manda lo Shalom ai Grandi del mondo: si stringono la mano gettando via la Croce! Volete portarla voi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) camminate dietro Gesù nel Solco Santo del suo Amore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) dovrai bere un altro Calice: vuoi farlo per Gesù? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) è amaro, figlia mia!(*) (Giulia) Mamma, Gesù lo beve ed io voglio berlo con Lui!(*) <Giulia beve il Calice ansimando> (l'Immacolata) vedi in questo giorno cosa è stato offerto a Gesù, figlia mia? (Giulia) Mamma, posso dirlo? (l'Immacolata) questo lo tieni nel tuo Cuore! E il Calice che hai bevuto(*).. (Giulia) Mamma! Mamma! (l'Immacolata) Cocciuta come sei dell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, vuoi tenere anche i Dolori senza donarli? (Giulia) Mamma, come posso poggiarli sui miei figli? sono ancora deboli! Se non chiedo troppo al Padre, poggia tutto su di me ancora!(*) (l'Immacolata) ed Io ti rispondo “Amen”, figlia mia, ma lascio le piccole briciole sui tuoi figli, sui tuoi Discepoli, sulle Colonne e sulle Suorine. Tu porta in pieno la Croce e il Calice che hai bevuto, ma prega come tu sai fare, figlia mia! (Giulia) Donatemi sempre la grazia e la costanza, Mamma, e non lasciatemi! Mamma, in questo giorno metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere; tu conosci i cuori di tutti i tuoi figli: ascolta il grido di ognuno di loro e perdonaci se non sappiamo offrire nulla a Gesù! Ma io sono pronta per tutti ad offrire il mio nulla ed il mio “eccomi” (l'Immacolata) ed Io rispondo: Amen, Amen, Amen, raccogliendo i sussurri di ognuno di voi e portandoli nel Cuore di Dio! Figliuoli, ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) mi siedo un po'!(*) l'Amore e la Pace del santo Vangelo sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Per volere di Dio Padre sono ancora qui in mezzo a voi nella gioia viva del santo Vangelo e nella gioia di tenerlo alto e di affidarlo ai vostri cuori a tenerlo acceso e alto, e a camminare sempre nel Fiume del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! E sono gioioso nel vedervi uniti ancora nella Dimora del Padre, uniti nell'ascoltare il santo Vangelo, uniti nel dividere i vostri cuori con i piccoli, i poveri, gli emarginati, i figli carcerati, i figli drogati! Il mio Cuore diventa piccolo piccolo dinanzi all'Amore di Dio che cresce nei cuori di ognuno di voi, figli miei, ma come Sacerdozio vivo ed eterno vi invito sempre a stare attenti al nemico. L'amore, la fede viva e la preghiera pura, lo allontanano: usatela sempre e non dimenticate che siete tutti figli di Dio, e il Padre vi ama, vi vuole salvi e santi e operando miracoli nel suo Nome, ma i miracoli che vuole il Padre sono quelli di curare le anime e portarle al Trono di Dio. Siate coscienti di tutto questo. Ma ditemi, avete vissuto il Vangelo di questo giorno? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) è accesa nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e dimmi, Paolo! (Paolo) a me ha fatto ricordare quei momenti della mia fanciullezza quando aspettavo con ansia, di anno in anno, due festività: le più importanti del mio paese: la festa della Madonna degli Esuli che si festeggia il 5 agosto, e quella di San Rocco che si festeggia il 21 agosto; io aspettavo con un'ansia dentro, perché i parenti mi facevano i regali, c'erano le bancarelle, la fiera; quindi io col mio cuore tenero di piccolo aspettavo queste festività; ora, tornando ad oggi, quello che più mi ferisce è il fatto che non solo i bimbi, ma purtroppo è un'abitudine comune quella di usare la ricorrenza religiosa come pretesto per le festa del mondo. Purtroppo, Giovanni, è così, non lo sarà.. (Piccolo Giovanni) ..lo so.. (Paolo) ..per tutti, ma è così! Ecco che allora, ci si stupisce nel vedere e nel sentire che Gesù opera miracoli nella semplicità, nel nascondimento, senza farne accorgere a nessuno. Noi siamo portati.. e lo vediamo sui giornali o in televisione .. (Piccolo Giovanni) ..quanti di voi sono stati guariti e neanche ve ne siete resi conto?(*) (Paolo) anche oggi, dicevo.. a questi miracoli, a questi fatti importanti.. che siano veri o falsi, poi, vengono associati degli eventi importanti, feste importanti, trasmissioni importanti come scenografia, ecco come corona.. (Piccolo Giovanni) ..qual è la trasmissione importante per voi? (Anna) quella di Gesù! (Marina) questa! (Piccolo Giovanni) il santo Vangelo! <qualcuno ha detto qualcosa ma è stato coperto dalla voce di Giovanni> (Piccolo Giovanni) e Gesù quando usciva quale festa faceva con i discepoli? Parlare della Parola.. (Qualcuno) ..del Padre.. (Piccolo Giovanni) ..del Padre! E voi volete andare nel mondo per gioire per tutto ciò che il nemico mette davanti? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) o gioire nel parlare di Gesù? (Tutti) gioire nel parlare di Gesù! (Piccolo Giovanni) e accogliere le persecuzioni, i bastoni e le spade: quelli portano nel Cuore di Dio. Quanti bastoni, quante spade sono state poggiate sul mio Cuore per amore del Padre! Ed Io ora li poggio sul cuore di ognuno di voi perché vi voglio tutti nel Cuore del Padre; anche te, Marta! Come un piccolo uccellino caduto dal nido sei stata raccolta da tutti, ora incomincia a far crescere le ali per volare verso il Cuore di Maria e il Cuore di Gesù e nel mio Cuore! E anche voi incominciate a far crescere le alette, figli miei, perché vi amo tutti: uno per uno, e non vi ho lasciati neanche un istante. Ma voglio sentire la tua voce, Luca; voglio sentire il tuo cuore! (Luca) cosa vuoi che ti dica, Giovanni? (Piccolo Giovanni) parlami di ciò che è nel tuo cuore! (Luca) per me è stata una sorpresa, oggi, avere preso coscienza di questa consolazione.. questo accogliere Marta è stata una cosa molto bella, molto.. anzi, forse mancava questa cosa in questa.. in questa nostra comunità.. è una cosa che trasuda dall'amore di Dio.. che è quella di accogliere tutti da qualunque posto essi provengono, perché... <audio non intelligibile> ...stessa casa. Nella casa di Dio non ha né colore, né nazionalità, non ha né lavoro e non ha neppure arte, per cui, ognuno di noi, ecco.. è uguale di fatto, per cui.. mi sento anche nella gioia in questo momento, ed ho appreso questa situazione con grande emozione! (Piccolo Giovanni) e quando si presentano alle vostre porte: accoglieteli, perché è Gesù che accogliete! Anche un bicchiere d'acqua che vi viene chiesto, è donarlo a Gesù che ha sete! Fatelo sempre! Ed Io vi do il mio Alito d'Amore! <4 colpi di tosse con doppia alitazione> (*) Cosa mi dici, Tommaso? (Tommaso)  <audio non intelligibile> ...oggi ha commosso tutti, perché ognuno di noi, sempre.. per questa gioia che il Padre ci ha donato. Questa scintilla che è appena all'inizio del concetto dell'amore, anche di questa nostra Fondazione, ecco.. noi.. il cuore si fa un po' triste avendo sentito il velo grande e nero che sta cadendo e quindi.. con la nostra piccolezza dobbiamo farci forza affinché possiamo.. (Piccolo Giovanni) ..e pregare perché avendo fede potete spostare le montagne e fermare ciò che la Piccola Cocciuta ha visto. E il suo Cuore ha gridato così tanto anche se voi non l'avete sentita, perché ha voluto tenere per se il dolore! Posso dirvi che è troppo grande e vi invito a pregare, ma a pregare col cuore. Figli, siate coscienti, siate coscienti! <tre colpi di tosse con doppia alitazione> dimmi! (Tommaso) volevo aggiungere, appunto, questa nuova tristezza vedendo i nuovi idoli che l'umanità si è creati, per esempio i concerti, questi idoli assurdi dove accorrono gente per niente.. trecentomila mi risultano l'altra sera a San Siro a Milano, e dove vengono proprio dispersi questi figli e si comincia a parlare appunto, della Misericordia del Padre, del Vangelo, della Parola vera, della via giusta.. e incominciano a criticarla, a sorridere come se siamo fuori veramente dal mondo; ma noi dobbiamo essere fuori dal mondo..  (Piccolo Giovanni) ..voi alzate gli occhi al Cielo chiamando Papà e mettendo tutto nel suo Cuore! Non abbiate timore di chi ride di voi! (Tommaso) abbiamo fiducia, appunto, nel Padre perché vedendo questa immensa perdizione ci sentiamo veramente.. forse sconfitti, e allora.. (Piccolo Giovanni) ..potete ancora salvarli, basta aprire il cuore e pregare! Lasciatevi usare da Dio aprendo il cuore e dicendo “eccomi, Padre, sono un servo inutile: usami come vuoi”; ma non temete chi ride di voi, perché l'hanno fatto anche con me! (Tommaso) e molte volte mi arrabbio, forse sbagliando, perché vedo molti di questi giustificare.. e praticamente, pur volendo correggerli, cioè fargli evincere la verità anche delle azioni, ehm.. appunto, non ci resta.. appunto, la preghiera al Padre perché ci.. (Piccolo Giovanni) ..voi gettate il Seme: i frutti li raccoglie il Padre! Dovete solo stare attenti al nemico: combatterlo con l'amore e legare la Catena di Dio. È questo che dovete fare, non abbiate timore: siete stati sigillati e se ridono di voi è perché hanno riso di me! Il Solco è uno solo, il Vangelo è uno solo e la Croce è una sola!(*) Io l'ho abbracciata, voi abbracciatela in pieno e portatela! Chiaro? (Tommaso) grazie, Giovanni! <4 colpi di tosse con tripla alitazione> è questo che Io voglio: figli del Vangelo, figli della verità di Dio che camminano a testa alta portando la Croce e operando le meraviglie del Padre! Chiaro? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) chiaro, Paolo? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) Telesfore arde!(*) caro Telesfore! <tre colpi di tosse con tripla alitazione> com'è il tuo cuore? (Telesfore) il mio cuore arde (Piccolo Giovanni) questo l'ho già detto Io!(*) cosa è rimasto nel tuo cuore del santo Vangelo? (Telesfore) del santo Vangelo, nel mio cuore è rimasto che il miracolo che Gesù ci dona è grande: la sua Parola parla in mezzo a noi e il nostro cuore brucia! (Piccolo Giovanni) che cosa vorresti fare? (Telesfore) eh, io vorrei contaminare a tutta l'umanità.. (Piccolo Giovanni) ..falla ardere tutta.. (Telesfore) ..tutta! (Piccolo Giovanni) voi siete d'accordo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e fatela ardere! Che cosa vorresti fare ancora?(*) nel Nome del Padre, cosa vorresti fare? (Telesfore) amare, perdonare, usate carità verso tutto.. tutti, accogliere i piccoli, gli emarginati, i drogati, i carcerati, anche i nostri nemici! (Piccolo Giovanni) come servo.. (Telesfore) ..inutile.. (Piccolo Giovanni) ..inutile!(*) ..apri la porta! (Telesfore) aiutami ad aprirla! <4 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Piccolo Giovanni) Io vi do sempre l'Alito, e l'Alito dell'Amore viene dal Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, non dovete farlo spegnere, ma amatevi gli uni gli altri! La famiglia di Dio deve donare amore e fiori preziosi al Cuore di Maria! Cosa vuoi dirmi? (Telesfore) volevo dirti che il bacio è da un bel po' che non ce lo stai dando più, è stato sostituito col.. <una alitazione, poi 5 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Piccolo Giovanni) voi ancora non conoscete il mistero della tosse e dell’Alito, ma il bacio ve lo lascio sempre attraverso i saluti finali: non è stato cancellato!(*) capriccioso di Dio, cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) questa mattina.. <2 colpi di tosse con quattro alitazioni> ..mi sono svegliato alle 4 e non riuscivo più a dormire(*). Sono venuto come.. (Piccolo Giovanni) ..sempre.. (Telesfore) ..sempre a consolare il Cuore di Maria, ma mi sono accorto.. ho visto che gli occhi di Maria erano pieni di lacrime! Io mi sono commosso.. (Piccolo Giovanni) .. e sei andato a dirlo alla Piccola Cocciuta? (Telesfore) sì, però prima di.. di andarlo a dire alla Piccola Cocciuta, sono stato un bel po' a consolarla! Dico “chissà se riesco almeno a farla sorridere un po'. Però ho visto che Maria era troppo triste! (Piccolo Giovanni) tu l'hai consolata e il suo Cuore ha gioito, ma come può una Mamma non piangere nel vedere i suoi figli che cadono nella falsa luce del nemico? E la Piccola Cocciuta cosa ti ha risposto? (Telesfore) la Piccola Cocciuta mi ha risposto se le lacrime scendevano.. io ho detto no, sono soltanto gli occhi che.. (Piccolo Giovanni) ..perché Lei li aveva asciugati con la preghiera(*) per quello non le hai viste scendere! Il suo Cuore è trafitto anche adesso.. (Telesfore) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..il Cuore della Cocciuta perché voi non conoscete ciò che Maria gli ha mostrato! <4 colpi di tosse con doppia alitazione> vi chiedo di pregare.. (Telesfore) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..e di portare la Croce perché i tempi del Parto sono pieni, sono vivi, sono in mezzo a voi: ma solo il Padre conosce l'ora e il giorno! Siate vigilanti, figli miei! Ma cosa vuoi dirmi ancora?(*) (Telesfore) ehm.. riguardo a questi avvenimenti degli ultimi giorni? ..che una bimba è nata.. o forse.. (Piccolo Giovanni) ..e un altro Nome è scritto con le lettere d'oro.. (Telesfore) ..eh.. (Piccolo Giovanni) ..in Cielo. “O forse?..” (Telesfore) o forse è meglio dire “una goccia e scesa” (Piccolo Giovanni) un gocciolone(*) di Dio! (Telesfore) sai cosa ho.. ho chiesto alla Cocciuta tra Marta e Maria, ché io non mi ricordo chi era quella che.. (Piccolo Giovanni) ..Luca, glielo vuoi dire tu? (Luca) Maria ascoltava! (Piccolo Giovanni) e Marta cosa faceva? (Luca) Marta voleva aiuto.. voleva aiuto da Maria, perché Maria pensava a Gesù.. (Piccolo Giovanni) ..ma Gesù come ha accolto Marta? (Luca) eh, gli ha detto, naturalmente, che è importante sia l'una che l'altra cosa.. l'importante è.. non solo chi è come Marta! (Telesfore) sai perché ti ho chiesto questo? perché ho visto che Marta.. <3 colpi di tosse con tripla alitazione>  (Telesfore) ..a fare le faccende di casa è molto veloce e.. e.. cioè quello che fa lo fa con amore!  (Piccolo Giovanni) ma ascolta anche con amore.. (Telesfore) ..Maria?.. (Piccolo Giovanni) ..la Parola.. (Telesfore) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..di Dio! È stato bello questa mattina “voglio sentire la voce di Gesù”, e con la sua manina ha acceso la radio; voleva sentire ancora la voce di Gesù dicendo “è dolce, la voglio ascoltare” (Telesfore) ma io ho notato che lei.. (Piccolo Giovanni) ..ha una sete grande di conoscere i misteri.. (Telesfore) ..del Rosario?.. (Piccolo Giovanni) ..del Rosario, i misteri di Gesù, i misteri di Maria; e mettendosi all'ultimo posto chiede sempre “ma Gesù mi vede? La Madonna sa che io sono qua? La Madonna mi perdona se io ho sbagliato?”, e cosa può rispondere Dio a questa creatura? (Mosè) “sì, perdona tutto, si” (Piccolo Giovanni) cosa può rispondere? (Tommaso) basta solo una parola “ti amo” e ha detto tutto.. e ha detto tutto! (Piccolo Giovanni) e ad ognuno di voi Dio cosa risponde nel vedere i vostri cuori ardere e... <si perde qualche parola al cambio cassetta> ...alcuna distinzione! Andate avanti e portate sempre l'Amore e la Parola di Dio, perché Dio questo chiede ai vostri cuori? Grazie, Luisa, per il lavoro che hai fatto! (Luisa) ora è finito, grazie a Dio! Quando.. (Piccolo Giovanni) ..grazie per avere raccolto la piccola goccia di Marta! (Luisa) grazie a Dio! (Piccolo Giovanni) e grazie ad ognuno di voi! Vedi, Luisa, Dio ti ha chiamata, si è servito di te per portare un'altra goccia al mare, e quando consegnate nel Cuore della Piccola Cocciuta una creatura, ognuno di voi porta una goccia al mare di Dio, perché la Piccola Cocciuta la consegna al Padre.. (Luisa) ..eh, sì.. (Piccolo Giovanni) ..e il mare di Dio non ha limiti: la misura è una sola, ma siate coscienti di tutto questo! Figliuoli del mio Cuore, Io raccolgo i sussurri di ognuno di voi! Raccolgo i baci e le carezze che mi mandate(*) e li porto al Cuore del Padre; e quando saremo tutti uniti faremo festa, e la festa sarà così gioiosa perché i vostri occhi vedranno l'Amore del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo, del Cuore Immacolato di Maria e del Bimbo che cresce! IL SOLE DI FATIMA BRILLERÀ NEI VOSTRI CUORI! (Luisa) grazie, Giovanni, farò tutto quello che dici e che continui a ripetere ancora.. (Piccolo Giovanni) ..perché tutto.. (Luisa) ..perché ti voglio molto bene.. (Piccolo Giovanni) ..viene tutto dalla promessa di Fatima: “IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERÀ E TUTTI VEDRETE IL TRIONFO DI DIO”, tutti, perché tutti siete figli di Dio, voi che siete qui riuniti, i figli che si uniscono a questa santa preghiera e i figli che mi portate nei vostri cuori! i vostri Cari non si perderanno perché voi li portate nella dimora del Padre! E questa è una gioia grande per ognuno di voi! (Telesfore e qualche Altro) si! (Piccolo Giovanni) dove sei, Paolo? (Paolo) rifletto su quello che dici! (Piccolo Giovanni) sei gioioso? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e riesci a comprendere quanto è grande l'Amore di Dio? (Paolo) mi sforzo di farlo, ma non c'arriverò mai! (Piccolo Giovanni) non ci sono misure che possono misurare l'Amore di Dio! Se io vi invito solo a ricordare che come Sacerdozio vivo ed eterno, vi ho donato e vi dono il santo Vangelo e vi invito sempre a non uscire fuori il Solco, ma amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate tutti i vostri nemici; e in questo giorno voglio abbracciare ognuno di voi: volete venire uno alla volta ad abbracciarmi? (Tutti) sì! <i fedeli presenti, ad uno ad uno, si avvicinano a Giovanni per dargli l'abbraccio e ricevere l'abbraccio> (*) (Piccolo Giovanni) porta il frutto del Cuore di Dio al mondo e il tuo cuore sarà consolato!(**) porta il frutto del Cuore di Dio.. (Luisa) ..con la tua grazia.. (Piccolo Giovanni) ..all'umanità e i tuoi occhi brilleranno! (Luisa) grazie!(**) (Lucia) grazie, Giovanni, lo aspettavo tanto questo abbraccio: ti voglio bene!(*) <si sentono i baci e i singhiozzi di Lucia> sei grande, Giovanni! (Piccolo Giovanni) Dio è grande!(*) porta anche tu l'amore.. (Lucia) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..e il frutto di Dio.. (Lucia) .. glieli do a tutti, Papà, glieli do a tutti.. (Piccolo Giovanni) ..all'umanità! (Lucia) sì! Un altro bacio, Giovanni!(*) grazie, ti amo tanto, grazie! (Piccolo Giovanni) Dio ama ognuno di voi! (Lucia) lo aspettavo tanto questo abbraccio! Perdono! (Piccolo Giovanni) Io mi stringo sempre al Cuore della Croce e vi invito ad amare e ad andare avanti! Siete un'unica famiglia nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! <Lucia è in lacrime> fa brillare i tuoi occhi abbracciando l'umanità intera come Io ho fatto e faccio, figlia!(*) I vostri cuori sono accessi del mio Amore di Sacerdozio vivo ed eterno: NON FATELI SPEGNERE MAI PERCHÉ IO VI PORTO SEMPRE NEL CUORE DI DIO! (Lucia) grazie! (Piccolo Giovanni) e anche il tuo fratello e la tua sorella saranno consolati.. (Lucia) ..grazie.. (Piccolo Giovanni) ..della Misericordia del Padre.. (Lucia) ..grazie.. (Piccolo Giovanni) ..perché mi poggio su di voi! Andate avanti!(*) <Lucia dice ancora qualche cosa ma non si capisce >  (Piccolo Giovanni) come devo chiamarti: maresciallo? Figlia, ricordati sempre le mie parole e non fermarti: nel Nome della Croce vai avanti! (Annamaria) sì! (Piccolo Giovanni) e consola il Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Annamaria) sia fatta la tua volontà!  (Piccolo Giovanni) ti ho sollevata? ho fatto crescere le radici? non farle seccare ma vai avanti! (Annamaria) sì!(*) TI AMO!  (Piccolo Giovanni) Io sono venuto per portare l'Amore e il sorriso del Padre.. <Annamaria dice qualche altra cosa ma non si capisce>  (Piccolo Giovanni) ..voi state bagnando con le lacrime e asciugando con i vostri corpi il mio Cuore che gronda Sangue, ma vi invito a donare la luce e l'amore all'umanità! Fatelo: abbracciando il figlio abbracciate tutti!(*) (Marisa) ti amo, Giovanni! (Piccolo Giovanni) ed Io anche con lo stesso amore, invitandoti ad aprire il cuore all'umanità, invitandoti a donare i frutti che il Padre ti dona! Figlia mia, sei una perla, dona la tua luce all'umanità col segno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Porta la mia Pace ovunque vai! (Marisa) si!(*) <gli abbracci, in alcuni momenti, non consentono di ascoltare quello che sta dicendo Giovanni> comando Piccolo Giovanni...il tuo cuore, perché conosco le ferite! Figlia mia, Io ti amo e il Padre ama te! Aspetto con amore.. getta il Seme e non temere! (Marisa) Ci sono tanti problemi in famiglia! (Piccolo Giovanni) Dio conosce ogni cosa, ed Io, nell'ubbidienza del Padre, vengo a consolare la vostra capanna! (Marisa) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) ti segno con l'Amore di Dio: quando torni a casa segna tutto con l'Amore di Dio! (Marisa) grazie, Giovanni!(*) (Piccolo Giovanni) ecco il mio fiore bianco! ..stai portando la Parola come ti è stata consegnata! (Anna) lo sai che non sono capace.. come vorrei essere! (Piccolo Giovanni) fallo come viene dal tuo cuore! (Anna) dentro.. nel cuore.. (Piccolo Giovanni) ..chiamami ed Io sono sempre con te, e nell'Amore Infinito di Dio ti benedico! (Anna) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) mantieni sempre bianco il fiore! (Anna) benedici la mia casa, Giovanni..  (Piccolo Giovanni) ..benedicendo voi benedico i vostri cari! (Anna) grazie, grazie! Grazie Giovanni! (Mosè) sei guida e luce ai nostri passi, Giovanni: come a Betlemme così a Lauria non ti hanno riconosciuto.. e nel mondo intero! (Piccolo Giovanni) siete voi a riconoscermi. Il tuo cuore e gioioso, figlio mio.. (Mosè) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..non temere: il Vangelo non viene cancellato, voi andate avanti e portate l’Amore e la mia Pace perché Dio vi ha scelti uno ad uno! (Mosè) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) e nel Nome di Dio Io vi mando come Discepoli del Cuore della Croce! Andate avanti! (Mosè) grazie, Giovanni! (Qualcuno) il mio pensiero tu lo sai cosa desidera, Giovanni! (Piccolo Giovanni) Io chiedo al tuo cuore di lasciare operare il Padre e di portare sulle tue spalle della Croce come Io ho fatto e faccio. Ma sia aperto all'Amore di Dio!(*) Hai già versato tutte le tue lacrime ed ora non ne hai più?(*) cosa vuole gridare il tuo cuore?(*) dillo: cosa vuole gridare il tuo cuore? (Qualcuna) non ce la faccio! (Giovanni) dì solo la prima parola!(*) dilla, in Nome della Croce ti chiedo “dilla”!(*) dilla!(*) è questo che aspettavo! <alcune parole non sono intelligibili> ...e non temere niente e nessuno, figlia del mio Cuore! Ora fa sbocciare i fiori nel giardino!(*) (Qualcuna) grazie, stai sempre con noi! (Piccolo Giovanni) sono sempre con voi: sempre! (Qualcuna) grazie!(*) (Noè) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa devo dire al tuo cuore? è accesso.. (Noè) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..è pieno d'amore e non mi hai lasciato un istante come Io non ho lasciato te! (Noè) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vai avanti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Noè) ti affido la mia capanna, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) sono sempre a vegliare (Noè) grazie, Giovanni!(*) (Piccolo Giovanni) cosa mi offri? (Qualcuna) l'amore! ..tanto.. tutto, ti voglio bene! (Piccolo Giovanni) ed Io offro ad ognuno di voi l'Amore di Dio e guardo con amore la capanna che hai fatto crescere con i sudori del tuo cuore! Vai avanti.. (Qualcuna) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..e portami ovunque vai.. (Qualcuna) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..nei cuori e i Figli Ministri, nel cuore di tutti coloro che incontri.. (Qualcuna) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..sulla tua strada! (Qualcuna) ..si! (Piccolo Giovanni) vai!(*) cosa desidera il tuo cuore? (Espedito) vorrei diventare un… <audio non intelligibile> …sempre più bravo di ieri!  (Piccolo Giovanni) Io ti faccio diventare un servo inutile dinanzi alla Croce del Padre, camminando nel Fiume dell'Amore e portando a Dio i cuori.. nel silenzio! Come Sacerdozio Io gridavo nel silenzio e ti sto usando, ma chiamami sempre nell'attimo della tristezza, nell'attimo dello smarrimento: chiamami, perché Dio lascia scendere su di te la rugiada del suo Amore e consolerà i tuoi Cari! (Espedito) grazie!  (Piccolo Giovanni) vai avanti!(*) Ho raccolto un altro fiore che stava appassendo ed ora ha messo le radici e le foglie nuove! Figlia mia, non staccarti dal mio Cuore ma rimani sempre accesa e vai avanti nell’Amore del Padre, del Figlio dello Spirito Santo! <si rivolge a Maria Achiropita che dice qualcosa, ma l'audio non è intelligibile>(*) Tu sei venuta come soldatessa del Cuore della Croce a combattere nell'Amore di Dio! Non spaventarti di ciò che dico: Io ti chiedo parla all'umanità nella quiete, nel silenzio, nell'amore! Ti invito a pregare per tutti i sacerdoti, per coloro che hanno smarrito la Croce di Dio: prega, e ti segno col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! (Marina) quel giorno è venuto, Giovanni.. (Piccolo Giovanni) ..unisci la tua capanna come Dio l'ha unita! (Marina) quel giorno è venuto? (Piccolo Giovanni) Dio è sempre in mezzo a noi!(*) A Luca cosa posso dire? Il tuo cuore è trafitto come il mio, ma sarà consolato, non devi avere paura di gridare la verità! Io conosco ogni cosa e porto tutto nel Calice del Padre! Ora e sempre ti benedico con la Croce! Luca, vai avanti!(*) (Tommaso) Giovanni!  (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi? (Tommaso) il mio grido: che ho nel cuore il tuo grido! Custodiscilo affinché possa gridare come gridavi tu la Parola del Signore.. del nostro Signore!  (Piccolo Giovanni) può morire Dio? (Tommaso) no! (Piccolo Giovanni) e se vive nel tuo cuore, grida, perché Io sono nel cuore di ognuno di voi ma aspetto! Io non mi sono fermato dinanzi a niente e a nessuno! (Tommaso) questo è un segno che io porto indelebile nel cuore e voglio imitarti nel mio piccolo sempre come servo inutile!  (Piccolo Giovanni) come servo inutile! Nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, Io ti invito a camminare: il Fiume è poggiato sulle tue spalle! (Tommaso) grazie, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) vai avanti! (Tommaso) sii sempre vicino perché voglio sentirti sempre! (Piccolo Giovanni) lo sono sempre! (Tommaso) grazie! (Piccolo Giovanni) Vai! (Tommaso) grazie!(*) (Piccolo Giovanni) a te cosa devo dire? (Paolo) cosa vuoi dirmi? continua ad usarmi come hai fatto fino adesso! (Piccolo Giovanni) ti ho catturato nella rete dove non ci sono buchi! (Paolo) sì, ma perdonami quando in quei momenti difficili dico delle cose che non dovrei dire! (Piccolo Giovanni) la Piccola Cocciuta ti mette al tappeto.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..ed è bello come tu ascolti in quell'attimo! E il tappeto non è “calpestarti sotto i piedi”, ma portarti dinanzi alla Verità di Dio, alla Luce di Dio, ma il tuo cuore è sempre acceso! Ti benedico: porta il segno della Croce ovunque vai! E non temere, non vi lascio! (Paolo) grazie, Giovanni!(*) (Piccolo Giovanni) questo è l'abbraccio che mi donavi quando arrivavo! È gioioso, ed Io ti baciavo dicendoti “Franco come stai?”. Ora ti chiedo: come stai? (Telesfore) bene! (Piccolo Giovanni) e il tuo cuore? (Telesfore) e il mio cuore è gioioso  (Piccolo Giovanni) e perché la tua voce trema? (Telesfore) è perché sono emozionato!  (Piccolo Giovanni) e contento di questo giorno? (Telesfore) si! Io.. (Piccolo Giovanni) ..Marta ha acceso nel suo cuore il desiderio di abbracciarmi e il Padre mi ha donato in dono ad ognuno di voi ciò che dovete fare! Tu cosa vuoi fare? (Telesfore) io voglio fare la volontà del Padre! (Piccolo Giovanni) ed Io ti dico Amen! (Telesfore) grazie!(*) (Piccolo Giovanni) accogli sempre Gesù che viene! (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) ed ora il Padre abbraccia te, Piccola Cocciuta! (Giulia) Giovanni, io non sono degna di essere abbracciata! Al posto mio fa che il Padre abbracci i figli emarginati, e come serva inutile mi inchino dinanzi a questo abbraccio(*) chiedendo Misericordia per me e per l'umanità intera! (Piccolo Giovanni) sei sempre la solita Cocciuta: Dio ti ama e come Strumento ti usa, figlia mia! Ed Io parlo attraverso lo Strumento che suona solo la Musica di Dio! Invito ognuno di voi a suonarla, e Maria lascia ancora una volta tutto nelle mie mani! Telesfore! (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi fare? (Telesfore) consolare il Cuore di Maria, ed in questo giorno io vorrei offrire un fioretto a Maria, recitando in ginocchio! (Piccolo Giovanni) ed Io dico Amen! Mi offri la tua mano.. (Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..perché Io sono vecchiarello.. per farmi inginocchiare?(*) Vecchiarello nato nel Cuore del Padre! (Telesfore) ma sei vecchiarello ma sei anche Santo!  (Piccolo Giovanni) alzo le mani: lasciamo a Dio le cose di Dio!  <tutti in ginocchio, rispettosamente, per la recita di un’Ave Maria insieme a Giovanni> Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre: MORIRE È VIVERE E NASCERE NEL CUORE DI DIO, ed Io sono nato nel cuore di Dio e parlo per volere del Padre, indicandovi sempre la Via Stretta e ricordandovi di stare attenti al nemico: combattetelo con l'amore, figliuoli del mio Cuore! Ed Io ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Aspettatemi, verrò ancora in ubbidienza al Padre a portarvi la Luce e la Verità del santo Vangelo! Tu, Piccola Cocciuta, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo! Nella gioia piena: fatelo anche voi!  (Tutti insieme al Piccolo Giovanni) Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen! (Piccolo Giovanni) Amen pieno scenda su di voi e sul mondo intero. Figli del Cuore della Croce, andate in pace e portate la gioia che in questo giorno avete ricevuto! Grazie per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato nella misura di Dio, figli miei! Tu, Cocciuta, accogli nel tuo Cuore ciò che sto per dirti! (Giulia) sì, Giovanni!(*) Grazie! Grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vi dono il mio Bacio: accoglietelo!

 

 

         5. Mer 09/07/2003, ore 21.00

42° Anniversario di Sacerdozio di don Mario

. Alle ore 21 l'apparizione in cucina durante la cena. Ecco il messaggio:

 

(Piccolo Giovanni) ...<la prima parte del messaggio viene persa fintanto che Telesfore non si attrezza di registratore. In sottofondo si sente l'audio della televisione che disturba l'ascolto del messaggio> sono venuto a fare festa nella Quiete, nella Pace e nell'Amore di Dio! Sono venuto a consolare vostri cuori come voi avete consolato il mio nella preghiera! Sono Io il vostro Giovanni di oggi! Il mio Cuore è gioioso nello stare uniti nell'Amore e nella Pace. Ma chiedo a te, Telesfore.. (Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..puoi abbassarla o spegnere mentre Dio parla?(*) <Telesfore va e spegne il televisore> lo so che sei triste e gioioso.. <la registrazione si interrompe e si perdono alcune parole> ..e sono venuto a brindare col Calice dell'Amore di Dio! Mi offri da bere? (Telesfore) cosa ti devo offrire? (Piccolo Giovanni) cosa stai bevendo tu? (Telesfore) io sto bevendo un po' di birra! (Piccolo Giovanni) e la voglio anch'Io! (Telesfore) al bicchiere della Piccola Cocciuta va bene? (Piccolo Giovanni) si!(*) e tu bevi con me? (Telesfore) si!(*) (Piccolo Giovanni) auguri! (Telesfore) auguri a te, Giovanni! (Piccolo Giovanni) Io faccio gli auguri a voi per avere accolto Gesù..  (Telesfore) ..grazie.. (Piccolo Giovanni) ..nella Dimora del Padre! Vedi, figlio mio, Dio vi usa, e la gioia più grande per Lui è che voi vi lasciate usare! Ma Dio non lascia nulla senza compiersi: voi gettate il Seme, il Padre fa crescere la Pianticella e raccoglie i frutti preziosi! Ora bevo!(*) Telesfore! (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) cosa mi offri in questo giorno? (Telesfore) io, quello che ti posso offrire è soltanto il mio Cuore! (Piccolo Giovanni) e non hai null'altro?(*) il cuore me lo hai donato dal primo istante, ora cosa mi offri?  (Telesfore) da.. da mangiare?(*) ti offro un po’ di pizza! Questa va bene?(*)  <in questo punto l’audio  è molto disturbato e alcune parole non si capiscono molto bene> è buona? (Piccolo Giovanni) è buona!(*) ..basta questo!  (Telesfore) si, basta!  (Piccolo Giovanni) …è gioioso mangiare alla mensa? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) come Gesù ha mangiato con i suoi discepoli e ha bevuto! (Telesfore) un altro po'? (Piccolo Giovanni) si, lo voglio a metà come hai fatto tu all'inizio! A me piaceva molto! (Telesfore) vado a prendere l'altro? (Piccolo Giovanni) come vuoi tu!(*) Te lo tengo Io? (Telesfore) sì, tienimi il microfono!(*) <Telesfore si alza dalla tavola e va a prendere una bottiglia di vino> (Piccolo Giovanni) ti aspetto!(*) Non ti sembrava giusto donarmi quelle piccole gocce, per quello hai voluto prendere l'altro! (Telesfore) eh, mi pare troppo poco! (Piccolo Giovanni) ma il poco che mi davi era il tuo “tutto”, vero? (Telesfore) si (Piccolo Giovanni) ora ti consegno il microfono!(*) Mi aspettavi? (Telesfore) bè, io.. non lo so! (Piccolo Giovanni) il tuo cuore mi aspettava e sono stato molto gioioso quando Marì è venuta oggi! È bello che incomincia a donare i passi! È bello il suo cuore.. e digli sempre che l'amo e benedico la sua capanna; e in questo giorno di festa per me, come Sacerdozio vivo ed eterno la benedico come benedico voi e i figli che si sono ricordati di questo giorno! “Il Sacerdozio”: Sacerdozio di Dio: la gioia più grande! Ma dimmi, cosa c'è nel tuo cuore? Vuoi stringere la mia mano? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) Pace a te, figlio! (Telesfore) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen! (Telesfore) nel mio cuore.. c'è che io.. cioè, non riesco.. almeno, non riesco.. cioè non sono.. ancora non è tempo.. almeno, credo.. di capire il mistero di Marta! (Piccolo Giovanni) il mistero di Marta è nel Cuore del Padre! Voi avete lavorato, ora lasciate a Dio ciò che vuole da lei. (Telesfore) io, quello che vorrei sapere se è possibile: è così che doveva andare? (Piccolo Giovanni) è Dio che decide! Voi avete lavorato: hai capito? (Telesfore) si (Piccolo Giovanni) dovete pregare per coloro che hanno trafitto il Cuore di Dio! (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) pregate..  (Telesfore) ..ho capito.. (Piccolo Giovanni) ..e non chiedermi più nulla.. (Telesfore) .. vabbè.. (Piccolo Giovanni) ..perché è mistero.. (Telesfore) ..è questo che volevo sapere!.. (Piccolo Giovanni) ..e non posso rispondervi! (Telesfore) basta sapere che è mistero: è tutto! (Piccolo Giovanni) pregate che il Padre usi Misericordia, e ve lo dico in questo giorno pieno per me come Sacerdozio, ma consola e stai vicino alla Piccola Cocciuta, figlio mio! Vedi che dono grande vi ha donato il Padre in questo giorno? mi ha fatto venire a bere e a mangiare con voi! Voi state festeggiando e so che lo farete ancora:  aspetto con amore tutto quello che mi offrite! Ora vogliamo bere ancora? (Telesfore) si(*) (Piccolo Giovanni) grazie! (Telesfore) quindi questo qua ti piace a te? (Piccolo Giovanni) si (Telesfore) anche a me piace! (Piccolo Giovanni) per quello te l'ho chiesto! Cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) eh, voglio dire che lo dobbiamo bere ancora! (Piccolo Giovanni) e lo farete.. (Telesfore) ..lo facciamo, si.. (Piccolo Giovanni) ..quando farete venire il mio figlio Francesco! E sai chi è? (Telesfore) si (Piccolo Giovanni) e lo farete nella gioia e nella pienezza del Padre, ma vi chiedo ancora di pregare per Lui! E in questo giorno ti chiedo di abbracciarmi Paolo .... e col cuore abbracciami tutti gli altri! Ora Io devo ritornare all'ubbidienza del Padre! Ti sigillo col Bacio del.. del Piccolo Giovanni: custodiscilo nel tuo cuore e donalo al mondo. E benedico e ringrazio tutti quelli che si sono ricordati di questo giorno! Figlio mio, nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, Io vi porto a gioire nel Cuore del Padre e vi chiedo di aspettarmi ancora perché Io verrò, e nell'attesa state attenti al nemico: combattetelo con l'Amore!(*) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen, Amen! ALLELUIA! (Telesfore) Alleluia!

 

 

         6. Giov 10/07/2003, ore 21.07, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi! Gioite fate festa, Spose amate dal mio Cuore! Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia mia, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, figlia, per i Grandi della Casa del Padre(*), abbraccia con amore i Dolori che il Padre vuole poggiare sulle tue spalle per i figli della perdizione, per coloro che trafiggono ancora il Cuore di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità intera, Madre di ognuno di voi! Figli, vi chiedo ancora di pregare per il Papa, per i Figli Ministri. Io vengo in mezzo a voi in ubbidienza al Padre: vengo a portare lo Shalom del Cuore di Dio all'umanità intera, ad ognuno di voi che siete qui riuniti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, ed uso il mio Strumento a mio piacimento perché ha donato il sì pieno al Cuore di Dio. Figli miei, in questo giorno vi chiedo ancora di pregare per la pace: i flagelli scendono ancora sull'umanità intera, ed il mio Cuore gronda Sangue nel vedere i figli cadere nella rete del nemico! Vi invito ad essere vigilanti: state attenti al nemico, combattetelo con l'amore, amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici, figliuoli del mio Cuore! Piccola Cocciuta, vuoi consolare ancora il Cuore del Padre? (Giulia) con la tua grazia, Gesù! Donatemi sempre la costanza e la forza di abbracciare l'unica Verità, l'unico Amore che è la Croce e il santo Vangelo! (Gesù) figlia mia, Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori. Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Chiedo ad ognuno di voi che siete qui riuniti, ai figli che si uniscono a questa santa preghiera, ai figli che portate nei vostri cuori: prostratevi dinanzi alla Croce e al santo Vangelo, perché Io vengo solo a portare i Dolori della Croce della verità del santo Vangelo, figliuoli del mio Cuore! Vuoi offrirmi ancora le tue mani, Cocciuta? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) uniscile alle mie, figlia, e unendo le tue mani alle mie, guarda ancora il velo nero che scende! (Giulia) Gesù!(*) Gesù, sono stata io a farlo scendere? (Gesù) no, figlia mia, aiutami a sollevarlo offrendomi le tue mani! (Giulia) eccole, Gesù! <1° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) guarda le tue mani e i tuoi piedi! (Giulia) Gesù, cade per terra il Sangue? (Gesù) no, figlia mia, viene raccolto dagli Angeli e portato nella culla dove tu hai visto! (Giulia) Gesù! (Gesù) sì, figlia mia!(*) (Giulia) vorrei gridare all'umanità intera ciò che vedo! (Gesù) non è ancora giunto il tempo, figlia mia. Quando i vostri occhi si apriranno e l'umanità sorda e cieca ascolterà la mia Parola e mi accoglierà, in quell'attimo potrai gridare perché Io sarò in mezzo a voi, e gli Strumenti grideranno le Lodi del Padre! Ora, figlia mia, dovrai soffrire ancora a causa del mio Nome, ma ti chiedo ancora: invita i tuoi figli a pregare, ad aprire il cuore e a consolare il cuore di Maria che è curva a pregare per ognuno di voi (e) per il mondo intero! Ma vi invito sempre, figli, a tenere alto il santo Vangelo e a viverlo nei cuori di ognuno di voi, perché non c'è altra via che vi porta a nascere nel Cuore del Padre: l'unica Via è la Croce e il santo Vangelo, ed Io vengo a portarvi il Pane vivo che il Padre mi dona per ognuno di voi e l'umanità intera. Ma voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, siate coscienti di tutto questo. Il mistero che stiamo vivendo è mistero di Dio e non potete con la mente scoprirlo, ma dovete accoglierlo nel cuore e camminare sulla Via che Maria sta segnando; e il progetto viene da Fatima, si adempirà nel mondo intero e in questo Luogo, perché Dio viene a visitare, viene a portare la pace ma non viene accolto, viene cacciato via; l'umanità abbraccia i rumori del mondo chiudendo la porta a Dio. Non dimenticate di avere un Papà che a braccia aperte aspetta ognuno di voi per fare festa, figli miei! Cocciuta del mio Cuore, guarda ancora ma non spaventarti di ciò che vedi, figlia!(*) (Giulia) Gesù, tienimi stretta per mano! (Gesù) donami le tue mani! (Giulia) Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) no, figlia!(*) non spaventarti: ci sono!(*) (Giulia) Gesù! Gesù!(*) Gesù! (Gesù) guarda ancora, figlia!(*) ora vuoi abbracciare ancora i Chiodi con me? (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia! <2° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! Ciò che hai visto, figlia, tienilo stretto nel tuo Cuore e prega come tu sai fare, ma in questo giorno Io mi poggio su di ognuno di voi, suoi cuori aperti all'Amore del santo Vangelo! Ho bisogno del vostro aiuto, figliuoli, e chiedo ad ognuno di voi di pregare secondo le mie Intenzioni di Padre, di Figlio e di Spirito Santo! Fate da Corona al Cuore di Maria: consolatelo, perché Io sono qui in mezzo a voi e nel mondo intero a portare il mio Amore, a donare la mia Luce e la mia Verità; ma vi invito ancora a stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per trascinarvi nella sua falsa luce. Siano le vostre fiammelle, siano i vostri cuori, sempre accesi nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Figli miei, vi invito ad essere pronti e preparati perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno in cui Io verrò a chiedere ad ognuno di voi il vostro operato! Vi invito solo, come servi inutili, a lavorare nella Vigna, e dopo aver lavorato offrite al Padre e Lui raccoglierà i frutti del vostro amore! Figli miei, ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti i) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del santo Vangelo sia sempre viva nei cuori di ognuno di voi! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, figli! Amen, figli! Amen, figli! Amen, figli! Eccomi! Nell'unica Verità della Parola viva sono ancora qui in mezzo a voi. Per volere del Padre vengo a portare il mio saluto “pace e a voi, figli”. E la pace che vengo a portare in questo giorno è bagnata di Sangue, e invito i vostri cuori a pregare, ad essere coscienti, a rimanere uniti nel Solco di Dio! Dio vi ama, Dio ama l'umanità intera e aspetta a braccia aperte per fare festa, per gioire con ognuno di voi, con l'umanità intera! Il Banchetto è pronto e Dio aspetta i propri figli: non tardate, figliuoli miei! Io vengo in mezzo a voi per volere del Padre e parlo attraverso lo Strumento che Dio usa con la musica dell'unica Verità: la musica del santo Vangelo! E in questo giorno di luce vi invito ancora: non abortite Dio abbracciando le cose del mondo, ma vivete solo per Dio, camminate nel Solco del Padre, figli! Ed oggi avete vissuto il santo Vangelo? <giov. della 14° sett./B Mt. 10,7-15>  (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) è rimasto segnato nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e dimmi, Paolo, cosa è rimasto nel tuo cuore? (Paolo) la semplicità che Gesù raccomanda ai suoi discepoli nel fare quello che gli ha detto di fare: guarire agli ammalati, scacciare i demoni, resuscitare i morti! (Piccolo Giovanni) e tutto questo si può fare camminando nella povertà, nella semplicità e nell'Amore del Padre! (Paolo) eh, infatti ha raccomandato loro di recarsi per le città, tra la gente, per il mondo.. (Piccolo Giovanni) .. dove.. (Paolo) ..fuori da qualunque cosa.. (Piccolo Giovanni) ..dove venivano accolti? dove veniva accolta la Parola di Dio! E come si possono fare i miracoli.. (Paolo) ..solo.. (Piccolo Giovanni) ..usando i poteri del mondo? (Mosè) no! (Paolo) no, di certo! (Piccolo Giovanni) usando il sì pieno al Padre: “Eccomi, spoglio dalle cose del mondo e unito con te sulla Croce”, e solo la fede può far spostare le montagne, solo avendo fede si può guarire nell'anima e nel corpo! Ed Io vi ho insegnato sempre a camminare sulla Via del Vangelo, tenere alta la Croce, e i Piccoli Giovanni stare sempre all'ultimo posto! Dimmi, Paolo! (Paolo) noi, Giovanni, i miracoli li vediamo tutti i giorni: basta saperli osservare con il cuore! (Piccolo Giovanni) non è forse un miracolo aprire gli occhi e lodare Dio per un altro giorno che vi è stato donato? (Paolo) sì, è un miracolo, ma è un miracolo per coloro che hanno nel cuore Dio; per coloro invece che sono lontani da Dio è una cosa scontata, perché a costoro i miracoli sono ben altra cosa, sono avvenimenti particolari, avvenimenti che devono segnare, a loro dire, il destino di una persona e quindi far sì che migliorino le loro condizioni economiche.. (Piccolo Giovanni) ..Dio non fa questi miracoli! (Paolo) certo! (Piccolo Giovanni) Gesù ha operato e opera nel silenzio: dove ci sono rumori lì non c'è Dio! State attenti, in molti verranno nel mio Nome e vi diranno - lì ci sono miracoli - non ci andate perché non sono Io ad operare, ma il nemico per confondervi e farvi cadere nella sua rete. State attenti, in questi ultimi tempi siate vigilanti e portate voi, per i figli e i fratelli deboli, il peso della Croce, figli miei! Ma dimmi ancora, cosa c'è nel tuo cuore? (Paolo) volevo farti gli auguri, Giovanni! (Piccolo Giovanni) grazie, perché sono belli 42 anni di Sacerdozio vivo, e il Sacerdozio è Dio, ed Io li festeggiavo nella semplicità celebrando e donandomi al Padre! È questo chiedo ad ognuno di voi: NELLA SEMPLICITÀ DONATEVI AL PADRE E PREGATE! È stato bello come ha accolto Telesfore la giornata del 42º di Sacerdozio! <si riferisce alla giornata di ieri e all'apparizione delle ore 21> ha detto “mi ha preso contropiede”, perché non era preparato per registrare, ma il suo cuore si è acceso nell'attimo della visita! (Paolo) se lo aspettava forse prima, Telesfore! (Piccolo Giovanni) Dio non ha i tempi che avete voi sulla terra, Dio parla quando e dove vuole scegliendo gli strumenti per donare all'umanità il suo Amore, la sua Voce! Caro Telesfore, vuoi ancora l’Alito della tosse? (Telesfore) sempre! (Piccolo Giovanni) e dello Spirito Santo? (Telesfore) sempre! <tre colpi di tosse con doppia alitazione> (Piccolo Giovanni) pensavate che non ve la lasciavo in questo giorno? (Paolo) no!(Piccolo Giovanni) Dio vi dona il suo Alito, il suo respiro di Spirito Santo: lo lascia scendere su di voi, sull'umanità intera, ma voi portatelo ai figli che ancora non conoscono il mio Amore e non hanno abbracciato ancora il Legno della Croce! ....... Dio è gioioso di donarvelo sempre, di far festa con l'umanità intera al Banchetto Nuziale! .... ....... E (Marì ) la stessa cosa ha sentito anche lei portando a casa.. per gioire, abbracciando ognuno di voi, perché vi porta tutti nel suo cuore come Io vi porto nel Cuore del Padre per fare festa!(*) e tutto questo è Vangelo, è camminare nel Solco! Figli, non staccatevi dal Solco! Io vi ho sempre portati, ma state attenti, il nemico è sempre dietro l'angolo, figli miei! <4 colpi di tosse con un'alitazione forte ed una più smorzata>  (Paolo) non c'hai voce stasera? (Piccolo Giovanni) ce l'ho, ma non voglio gridare perché.. (Paolo) ..ti viene da gridare? (Piccolo Giovanni) ci sarebbe da gridare ma il mio Cuore gronda Sangue e porto per ognuno di voi e per il mondo intero la Croce sulle mie spalle, e poggiandola sempre di più sulle spalle della Piccola Cocciuta, perché ancora siete deboli! Mi poggio su di voi ma il peso è così!.. <fa segno con le dita per dire che è piccolo>  (Piccolo Giovanni) come vedete il segno: quello grande è sulle spalle della Piccola Cocciuta!(*) Chiaro? (Tutti) sì!(*) (Piccolo Giovanni) caro Telesfore, hai visto che ce l'ho la voce? <si ride un po'>(*) dimmi! (Telesfore) ieri hai fatto ardere il mio cuore! (Piccolo Giovanni) quando? (Telesfore) ma.. quando mi hai chiesto da mangiare! (Piccolo Giovanni) perché? forse Gesù non ha chiesto ai discepoli “avete qualcosa da mangiare?” (Telesfore) ma io mi sono sentito a disagio perché ce n'era poca roba rimasta! (Piccolo Giovanni) e forse non è bastata?(*) (Telesfore) abbiamo fatto metà e metà! (Piccolo Giovanni) è cresciuta, non te ne sei reso conto?(*) quante volte la Piccola Cocciuta dopo che sono tornato al Padre ti ha donato altri pezzi? (Telesfore) non me ne sono reso conto!(*) (Piccolo Giovanni) avete mangiato voi, abbiamo mangiato tutti e tre ed è avanzato! (Telesfore) è rimasto un pezzo! (Piccolo Giovanni) ..che tu dicevi “non ce la faccio, lo conserviamo per domani”. Ma la Piccola Cocciuta ti ha detto “no, è benedetto: va consumato”. Ora te ne sei reso conto? (Telesfore) ora si, ma ieri no, però! (Piccolo Giovanni) Dio è silenzioso, Dio si dona nel silenzio e nella quiete! Ma dimmi ancora: com'è il tuo cuore? (Telesfore) il mio cuore arde ma è triste! (Piccolo Giovanni) perché è triste? (Telesfore) è triste perché vedo sempre Gesù che.. sento te che.. (Piccolo Giovanni) e voi consolatelo amando, e come servi inutili, lavorate nella Vigna e i frutti li raccoglie sempre il Padre; basta tenere alto il santo Vangelo e abbracciare con amore la Croce! NON GETTATE MAI LA SANTA SOFFERENZA PERCHÉ È L'UNICA VIA CHE VI PORTA A VIVERE NEL CUORE DEL PADRE! Chiaro? <tre colpi di tosse con doppia alitazione >  (Telesfore) è bello però.. è bello però soffrire: è gioia! (Piccolo Giovanni) la sofferenza è amore (Telesfore) “amore”!  (Piccolo Giovanni) ed Io vi chiedo sempre “amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici, e non lasciate nessuno fuori della santa preghiera”. Chiaro? (Telesfore) chiaro! (Piccolo Giovanni) Tommaso! (Tommaso) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa c'è nel tuo cuore?  (Tommaso) per primo, vorrei portarti gli auguri e i saluti di chi questa sera non ho potuto portare, e mi hanno detto di portarli a te.. tu lo sai perché, però sono uniti spiritualmente, in questo momento, con noi.. così sono presenti alla Stanza! Poi, sento questo ardere.. questo amore, ché il Vangelo di questa sera mi ha colpito tantissimo, anche se, e mi permetto, Giovanni, la prima parte quando parla.. di.. imporre le mani agli ammalati, ai sofferenti, è la cosa che gradisco più di ogni altra cosa. Io nel mio silenzio, e tu lo sai, più di qualche volta ho il timore, però ho avuto il coraggio di farlo nel nascondimento.. affidando a Dio la salvezza con il frutto dello Spirito.. ma anche quello materiale! (Piccolo Giovanni) “Padre, sia fatta la tua volontà..” (Tommaso) “..la tua volontà..” (Piccolo Giovanni) “..non la mia volontà”! (Tommaso) e poi, invece, l'ultima parte, quando parla appunto di.. scuotere i piedi, le scarpe, è una cosa che..    come sempre.. (Piccolo Giovanni) ..ma.. (Tommaso) ..perché in me arde il tuo Amore.. (Piccolo Giovanni) ..il Vangelo non si può cancellare: Gesù ha mandato i discepoli dicendo anche quelle parole! (Tommaso) ma certo, se il Padre volesse chiedermi questo, io lo farei.. (Piccolo Giovanni) ..ed Io non.. (Tommaso) ..però, nel cuore è una cosa che non gradisco, perché io li amo.. (Piccolo Giovanni) ..non l'ho voluto fare: non sono voluto andare a scuoterli! <prima della beatificazione di Domenico Lentini, Gesù aveva chiesto a don Mario se volesse andare in Vaticano e scuotere la polvere sotto i suoi piedi e Lui ha risposto di no>  (Tommaso) perché tu hai amato più di ogni altra cosa!(*) (Piccolo Giovanni) ho lasciato nelle mani del Padre: ho messo tutto nelle sue mani, ma nel silenzio sono andato e anche la Piccola Cocciuta! (Tommaso) questo non lo sapevo, Giovanni! (Piccolo Giovanni) è una goccia che lascio scendere in questo giorno del mio 42º di Sacerdozio, anche se è stato ieri ve lo annuncio oggi!(*) chiaro? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) ma dimmi ancora! (Tommaso) ecco, Giovanni, tu lo sai che io ardo veramente d'amore per te e vorrei nascondermi nella mia piccolezza, perché la mia nullità serva veramente a qualcosa. Questa sera, è opera tua senz'altro perché io non ho fatto nulla, ma ho portato delle anime, questa sera, che vogliono.. cercano Gesù! Tu guidali spiritualmente, entra nei loro cuori e capiranno..  perché io amo tutti! (Piccolo Giovanni) li sto accarezzando uno per uno! (Tommaso) ne ero certo! (Piccolo Giovanni) nel silenzio, nella quiete e nella verità del santo Vangelo, ma come il Padre ci lascia liberi, Io lascio libere le creature ma segnando sui loro cuori il segno della Croce, perché Io porto solo la Croce e il santo Vangelo! È chiaro, questo? (Tommaso .....) si! (Piccolo Giovanni) lascia che la Pianticella cresca! Tu hai gettato il seme, Io ho accarezzato con la Croce: ora aspettiamo che i frutti crescano! Sei gioioso di questo? (Tommaso) ardo veramente di.. di gioia, Giovanni! (Piccolo Giovanni) grazie!(*)  (Tommaso) grazie!..... (Piccolo Giovanni) Dio è vita, Dio è luce, Dio è amore, ma basta aprire i cuori! Se la porta è chiusa Dio non violenta le persone: NESSUNO DEI FIGLI! ........ ....... Io abito nei vostri cuori e nulla mi è nascosto! Per volere del Padre conosco i cuori di ognuno di voi: nulla mi è nascosto, e nel silenzio della Croce il Padre opera e consola i cuori feriti, i cuori che cercano l'Amore di Dio. Ma ricordate sempre: Io sono Sacerdozio vivo ed eterno e vi chiedo di essere coscienti della presenza viva di Dio in mezzo a voi! Voi vedete lo Strumento che parla, ma Dio la usa a suo piacimento! Vi chiedo solo di pregare per i figli che in questo attimo stanno trafiggendo il cuore di Maria, per i flagelli che stanno scendendo in questo istante! Pregate, pregate, figliuoli; e vi chiedo ancora di pregare per tutti i miei Figli Ministri: non lasciatali soli ma rimanete vicini ai loro cuori e pregate!(*) Telesfore! (Telesfore) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) grazie, Giovanni. (Piccolo Giovanni) grazie a voi perché mi accogliete e ascoltate la Parola del Padre! Vi invito ad essere vigilanti! Voi che siete Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, siate vigilanti, siate vigilanti, siate vigilanti. L’unica Via che Io vi ho lasciato è il Vangelo e la Croce! Non abortite Gesù, ma fatelo vivere nei vostri cuori. Chiaro? (Telesfore) chiaro! Tu aiutaci a farlo vivere! (Piccolo Giovanni) Io sono qui ad indicarvi la Via Stretta, il nemico vi offre la via larga, ma Maria, con i suoi Dolori del Parto vivo, vi indica sempre la Via Stretta per venire a gioire nel Cuore del Padre!(*) chiaro? (Telesfore) sì!(*)  (Piccolo Giovanni) Paolo! (Paolo) eccomi! (Piccolo Giovanni) apri ancora il tuo cuore: dimmi qualcos'altro! (Paolo) stamattina avevo perso la pazienza con questo canto <si riferisce al canto di questa sera> . È stato sofferto: tre cassette mi hai fatto rovinare! (Piccolo Giovanni) Io, no! (Paolo) è stato qualcun altro? ..ma ho fatto bene a smettere(*).. (Piccolo Giovanni) ma il canto è completo! (Paolo) eh? (Piccolo Giovanni) il canto è completo? (Paolo) sì, ma io volevo registrarlo! (Piccolo Giovanni) quando incominci ad arrabbiarti chiama la Piccola Cocciuta come ti ho sempre detto: non dimenticartelo! (Paolo) avrei dovuto farlo, si! (Piccolo Giovanni) Aspettava! Non l'ha fatto per ubbidienza al Padre perché aspettava la tua chiamata, ma col Cuore era lì ad ascoltare il tuo.. l'ubbidienza è la cosa che a me piace! (Paolo) il fatto è che quando perdo la pazienza non ragiono più! (Piccolo Giovanni) e sai dove trovarla? (Paolo) eh, lo so!(*) (Piccolo Giovanni) dinanzi alla Croce e parlare con lo Strumento! Chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ora come sta il tuo cuore? (Paolo) sta molto meglio! (Piccolo Giovanni) e non dimenticate di chiamare Papà, non date spazio al nemico, ma legatevi alla Catena di Dio; anche nella sofferenza il Padre Nostro ha vinto: chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ora chiedo ad ognuno di voi: volete portare ancora sulle vostre spalle la Croce? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua, perché solo portando la Croce si arriva a gioire nel Cuore del Padre, ed Io voglio ognuno di voi salvo e santo nell'amore e nella verità del santo Vangelo! Ricordatelo: Io sono Sacerdozio vivo ed eterno perché ho amato e amo la verità del santo Vangelo! E con questa verità vi mando l'Alito! <3 colpi di tosse con doppia alitazione>(*) caro Telesfore, parla! (Telesfore) com'era il tuo Cuore in quel giorno della tua ordinazione? (Piccolo Giovanni) il Cuore mi usciva fuori dal petto.. (Telesfore) ..ardeva?.. (Piccolo Giovanni) ..e le mie gambe tremavano, ma sono riuscito a concelebrare, e nella mia messa solenne ho predicato <la sua prima messa solenne è avvenuta il 16 luglio 1961> ; ma Io non mi sono reso conto di ciò che ho detto: sono venute le persone a dirmi “ma questo non è un sacerdote novello, parla con la Parola piena!” ma Io, nella mia semplicità, come il confratello Domenico, me ne sono uscito in mezzo alla folla nel silenzio, nel nascondimento, lasciando il profumo del Vangelo! È questo che volevi sentire? (Telesfore) è scritta la tua prima predica? (Piccolo Giovanni) te l’ho regalata anche registrata, ma si sente poco! (Telesfore) si sente poco, si! (Piccolo Giovanni) 42 anni fa!(*) ..ma gridavo l'Amore di Dio come lo grido adesso e come desidero nei cuori di ognuno di voi! Non vergognatevi di Dio, ma gridate al mondo intero “Dio è vivo, è in mezzo a noi e parla, e ci dona il suo Amore perché è Padre”, e un Papà non fa alcuna distinzione per i suoi figli, ma allarga le braccia aspettando tutti per fare festa! Ed ora il Padre mi lascia ancora fare festa con ognuno di voi! Siete pronti.. (Tutti) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..per venire a fare festa.. (Tutti) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..al Banchetto Nuziale? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e il Banchetto è pronto e qui in mezzo a voi! Figli miei, facciamo festa! (Telesfore) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) fate gioire il Cuore di Maria!(*) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposo, accompagna la Sposa!(*) (Giulia) come sei bello!(*) come sei bello, Gesù!(*) come è candido il tuo abito(*), Gesù! Quanti raggi stanno avvolgendo l'umanità in questo giorno, Gesù! (Gesù) ecco la rugiada che scende su ognuno di voi e sul mondo intero! Figlia del mio Cuore, ora vieni! (Giulia) sì, Gesù!(***) (Piccolo Giovanni) ..... Telesfore! (Telesfore) eccomi!(*) (Piccolo Giovanni) volete prendere parte al Banchetto Nuziale? (Paolo, Telesfore, ....) sì! (Piccolo Giovanni) volete portare ancora sulle vostre spalle la Croce? (Paolo, Telesfore, ....) sì! (Piccolo Giovanni) ...... E tu, Paolo, il sì che mi hai donato è ancora saldo? <Paolo assente con la testa>  (Piccolo Giovanni) e vuoi camminare nel mio Solco? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e tienilo alto il tuo sì! E tu, Telesfore, voi ancora accogliermi nella tua casa? (Telesfore) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) ed è saldo il tuo sì? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e tieni alto il tuo sì! Piccola Cocciuta! (Giulia) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) voi ancora abbracciare tutte le sofferenze che il Padre poggia sulle tue spalle? (Giulia) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) figlia, stai attenta a non gridare al mondo i segreti che sono nel tuo Cuore!(*) (Giulia) donatemi sempre la costanza e la forza! (Piccolo Giovanni) Dio ti ha mandata, figlia mia: porta sulle tue spalle l'umanità intera! (Giulia) con la tua grazia! (Piccolo Giovanni) ora facciamo festa perché il Banchetto è pronto; i vostri cuori sono accessi? (Paolo, Telesfore, ....) sì!(*) (Paolo, Telesfore insieme al Piccolo Giovanni, ma ripetendo dopo di Lui) ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne, prendete e mangiatene tutti: fate questo ricordandovi del mio Amore!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(**) <3° grido>  (Giulia) tu sei veramente Dio in mezzo a noi!(***) (Piccolo Giovanni) quale pezzo volete?(*) quale è rimasto? (Paolo) ne è rimasto uno ma sono tutti uguali!(*) (Piccolo Giovanni) e può Dio non donarsi nella stessa misura? (Paolo, Telesfore, ....) no! (Piccolo Giovanni) Dio ha un'unica misura!(**) volete raccogliere le briciole? (Paolo, Telesfore, ....) sì! (Piccolo Giovanni) ma il peso di ognuno di loro è il peso dell'umanità che va alla perdizione: siete disposti a raccoglierla? (Paolo, Telesfore, ...) sì! (Piccolo Giovanni) e Io dico Amen!(*) grazie, perché voi non conoscete ciò che Io conosco, ma mi avete donato il vostro sì, mi avete donato la gioia di aver raccolto i figli che stavano cadendo in questo istante! La gioia è piena per me, figliuoli!(*) Paolo della Croce(*), ......Telesfore dei Chiodi!(*), siete coscienti di ciò che avete fatto?(*) è troppo grande il mistero! Ma non temete, anche voi lo fate, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, perché verrò ad abitare nei vostri cuori e a poggiarmi su di voi! Ora volete donarmi.. (Paolo, Telesfore, ....) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..ai vostri fratelli? (Paolo, Telesfore, ...) sì! (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose, figli!(*) Padre, Io busso ancora al tuo Cuore: ascolta ancora una volta la preghiera del mio Cuore, Padre mio!(***) Padre! Padre! Padre! Padre! (il Padre) ecco! (Piccolo Giovanni) grazie per avere ascoltato ancora una volta la mia preghiera, sia benedetto il tuo Nome ora e sempre, Padre mio! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi; la mia Pasqua è piena ed è risorta risorgete anche voi mio Amore! Figli del mio Cuore, Io abito nei cuori che mi hanno accolto in questo giorno di Luce piena di Dio, abito nei cuori dei figli che si sono uniti a questa santa preghiera e ai figli che mi avete portato nei vostri cuori; Io vado a visitare i vostri cari, i vostri ammalati, portando il Pane vivo di Dio, figliuoli del mio Cuore, ma vi chiedo ancora una volta: quando uscite fuori non abortitemi, non giudicate perché allo stesso modo sarebbe giudicati, ma amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici per fare festa al Banchetto di Dio, figli miei!(*) La gioia piena sia anche la vostra gioia piena di Dio per donarla all'umanità intera, a coloro che non hanno un pezzo di pane donate la mia gioia, donate il Pane vivo che scende dei Cieli! Ciò che Dio dona ad ognuno di voi, voi donatelo ai fratelli e non tenete nulla per voi, ma andate come ho mandato i Discepoli a portare nel mondo la Luce viva del Padre!(*) E con la Luce viva di Dio Io vi benedico col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi! Figliuoli miei, andate nella Pace di Dio donando all'umanità Dio che vive nei cuori di ognuno di voi. Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figliuoli del mio Cuore! Ora vorrei riposare: mi cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna>  (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore, grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore di Maria: consolatelo sempre perché è Mamma, e curva prega per l'umanità intera tenendo fermo il braccio del Padre. Coronate il suo Cuore donando il vostro sì pieno, figli miei, e donando il sì pieno uniamo la Catena santa(*), e unendo la Catena santa, figli, ricordate e abbracciate i figli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati, i figli che non hanno un pezzo di pane, donate loro i vostri cuori e innalziamo al Padre la preghiera: <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> . Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen”, ricordatelo, e ricordate di avere un Papà che aspetta i cuori di ognuno di voi! Figli miei, nella gioia piena Io vi dico grazie per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure, perché Dio vi ama e chiede ad ognuno di voi e all'umanità intera di amarlo con lo stesso Amore. Siate Luce e Sale del mondo, portate la Parola viva ovunque andate e siate coscienti che Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Figli del mio Cuore, andate nella Pace di Dio!(*) (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore: aspettatemi, Io verrò ancora in mezzo a voi a portare il Pane vivo dei Cieli, ma siate vigilanti, state attenti al nemico, combattetelo con l’Amore, figli!  

 

 

         7. Dom 13/07/2003, ore 15.25, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù. Figlia mia, bevi anche in questo santo giorno i Calici Misti del tuo Gesù(*), i Calici Verdi(*), e i Calici Rossi(*), e immolati ancora una volta, con i santi Dolori del Parto vivo della Croce di Gesù che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia mia, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre e consola ancora il Cuore di Gesù che gronda Sangue per l'umanità intera, figlia del mio Cuore! (Giulia) Mamma! Mamma, tu piangi in questo giorno: i tuoi occhi sono pieni di Sangue!(*) Mamma, Mammina del mio Cuore, perché piangi? (l'Immacolata) figlia, chino il capo e abbraccio ognuno di voi che camminate sulla Linea del santo Vangelo; abbraccio i figli che si uniscono a questa santa preghiera e coloro che aprono il cuore al mio Gesù! Le mie lacrime di Sangue sono per l'umanità intera che è sorda ed è cieca nell'ascoltare la Parola del mio Gesù; e i flagelli scendono ancora sull'umanità intera, figli, e il mio Cuore di Mamma gronda Sangue! Vi chiedo ancora di pregare: amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici! Donate ai vostri nemici la Pace viva del mio Gesù e amatevi gli uni agli altri come Gesù ama ognuno di voi e non vi lascia perché Dio vi ama, figliuoli. Ed Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi! Figli miei, non è una ripetizione che Dio viene a portare in mezzo a voi e nel mondo intero, Dio viene ad accendere i vostri cuori, Dio viene ad invitarvi ad amare e ad accogliere la sua Parola viva, perché solo Dio è Padre, è Figlio, è Spirito Santo, e non vi sono altri dei; e non prostratevi a dei sconosciuti! Figliuoli, IL MIO GRIDO DI MAMMA È DI INVITARVI SEMPRE: STATE ATTENTI AL NEMICO, USA OGNI IN MEZZO PER FARVI CADERE NELLA SUA FALSA LUCE! Dio è vostro Padre, Dio è la vostra unica Luce, Dio è l'unico Pane vivo che scende dai Cieli, e dove non trovate la Croce e i santi Dolori, lì non c'è il mio Gesù! Ma in questo giorno, figliuoli, vi invito a pregare per tutti i figli che rinnegano e calpestano la Croce e il Vangelo del mio Gesù: almeno voi che siete qui riuniti nel Nome di Dio, pregate e portate sulle vostre spalle la Croce portando i fratelli deboli, i figli che non conoscono l'Amore e la Luce di Dio. Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) non fermarti, figlia mia, vai avanti. Ricordati ancora una volta il tuo primo messaggio e sii gioiosa; conosco il peso del tuo Cuore, figlia mia, ma Dio ti ama: rimani seduta sulla Roccia! (Giulia) sì, Mamma, con la tua grazia! (l'Immacolata) vedi quanti Calici hanno offerto in questo giorno a Gesù? Aiutalo! (Giulia) sì, Mamma, con la tua grazia, ma donatemi la forza perché io non ne ho più! Donatemi la forza!(*) (l'Immacolata) sei nel Solco e la forza sai bene dove prenderla: abbracci i Chiodi divini, non temere figlia mia, vai avanti, sai bene che dovrai soffrire a causa del Nome di Gesù! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) vedi, Dio lascia scendere su di te, sui tuoi figli e sull'umanità intera, la rugiada del suo Amore. Voi Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, raccoglietela e donatela ai piccoli, ai poveri, agli emarginati, ai figli drogati, ai figli carcerati: non lasciate nessuno fuori della santa preghiera ma tenete sempre alto il santo Vangelo, figliuoli del mio Cuore! Ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! mi siedo un po'!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen, figli del mio Cuore! Eccomi! Nella Pace e nella Verità del santo Vangelo sono ancora qui in mezzo a voi a portare il sorriso e l'Amore di Dio in mezzo a voi (e) nel mondo intero, figli del mio Cuore! E stare in pace con Dio è vivere nella pace con i fratelli, con l'umanità intera. Ma quella pace che riscalda i cuori, quella pace che suona una sola musica: la musica del santo Vangelo, e fa vivere, non morire, perché l'umanità è morta senza Dio! Senza l'Amore l'umanità non ha vita! Fate crescere sempre di più nei vostri cuori la Parola viva: “Dio vivo nei vostri cuori”, e sapete bene che Dio è vivo nei vostri cuori quando si ama, quando si dona al fratello l'amore pieno: la Parola, il santo Vangelo! E in questo giorno l'avete vissuto il santo Vangelo? <Dom. della 15° sett./B Mc. 6,7-13> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) cosa è rimasto nei vostri cuori, Paolo? (Paolo) a me ha fatto tenerezza la decisione di Gesù di mandare i suoi discepoli a predicare con umiltà.. come hanno fatto loro! ..tenerezza perché Lui, nonostante il suo potere vero, si manifesta agli uomini come uno di loro: assume le sembianze di uno di loro e da' l'esempio di come tutti ci dovremmo comportare. (Piccolo Giovanni) Dio che si viene a mettere all'ultimo posto! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) Dio che ci da' una lezione.. (Paolo) ..una lezione di vita.. (Piccolo Giovanni) ..di vita, di carità, di amore, di umiltà.. (Paolo) ..perché tutti oggi, Giovanni, come tu sai, inseguono il potere, inseguono sogni di gloria, ma lo fanno per potersi erigere da persone Grandi e sottomettere tutti gli altri: i fratelli guardarli dall'alto in basso “perché io..” (Piccolo Giovanni) ..solo Dio può guardare.. (Paolo ed il Piccolo Giovanni) ..dall'alto in basso! (Piccolo Giovanni) solo Dio può alzare il dito dicendo “Io Sono”, non gli uomini! SIETE UN SOFFIO DI POLVERE CHE PASSA E NON RIMANE NULLA SE NEI VOSTRI CUORI NON ABITA L'AMORE DI DIO! Questo è il potere nel mondo: UN SOFFIO DI POLVERE CHE VOLA VIA, ma Dio non vola via, Dio rimane perché Dio È e usa il suo Amore Infinito per l'umanità intera, anche per coloro che lo spuntano in faccia! (Paolo) è l'unico nostro vero riferimento.. (ma) non è così, purtroppo! (Piccolo Giovanni) l'unico Albero dove c'è frescura, dove c'è Amore. Ma dimmi ancora! (Paolo) Giovanni, io più vivo esperienze legate anche alle cose del mondo, ..perché noi viviamo su questo mondo, più.. (Piccolo Giovanni) ..vi ho mandati a due a due! (Paolo) si! ..“più vivo” -  dicevo - queste esperienze, e più mi rendo conto che il mondo è stato costruito su delle leggi che, non essendo quelle di Dio, sono delle leggi profondamente ingiuste: non le chiamerei nemmeno leggi, io! (Piccolo Giovanni) e voi avete il compito di pregare e di andare a portare la Parola! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ma lasciamo al Padre.. (Paolo) ..il giudizio.. (Piccolo Giovanni) ..il giudizio. Non cadiamo.. (Paolo) ..non volevo giudicare, Giovanni, è solo una.. (Piccolo Giovanni) ..lo so, tu non lo vuoi fare, ma chi ascolta.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..pensa al “giudicare”! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) è chiaro? non è un rimprovero! (Paolo) no, no! (Piccolo Giovanni) dimmi ancora! <4 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Paolo) sono cose queste che quando ci penso, da un lato mi buttano giù, ma poi quando penso che ci sei tu al quale noi possiamo rivolgerci.. (Piccolo Giovanni) ..dovete sollevarvi.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..non buttarvi giù! Se voi cadete, chi alza i vostri fratelli?(*) siete stati inviati per portare la Parola e sollevare i cuori! (Paolo) è vero, Giovanni, però quando si prende contatto e coscienza per la prima volta di determinate cose, non può non esserci noi una reazione in un primo momento negativa. Poi, però, riflettendo su quello che tu ci stai dicendo, il nostro compito è quello di sanare queste situazioni e di cercare in ogni modo di condurre questi fratelli.. (Paolo e il Piccolo Giovanni, contemporaneamente) ..nel Solco.. (Piccolo Giovanni) ..del Padre, e ricordare sempre che il Padre guarda per raccogliere i frutti del vostro amore! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e tutto questo è Vangelo! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) e camminate nel Solco di Dio, non fermatevi! (Paolo) tu sostienici in quei momenti, perché.. (Piccolo Giovanni) ..Io sono sempre con voi! (Paolo) quando.. mi ripeto, quando si vivono sembra che caschi il mondo addosso, dice “ma come, qui non esiste niente, c'è solo la giustizia di Dio, non esiste nient'altro” (Piccolo Giovanni) È QUANDO SIETE DEBOLI CHE SIETE FORTI: NELLA VOSTRA DEBOLEZZA C'È LA FORZA DI DIO! È vero? <si rivolge a Tommaso>  (Tommaso) sì, è vero, Giovanni! (Piccolo Giovanni) quando ti senti debole senti Dio? (Tommaso) la potenza di Dio: proprio allora, con la nostra debolezza della nostra semplicità, anche se a volte sembrerebbe di pensare il contrario, cioè.. si dovrebbe pensare che Dio si potrebbe manifestare ai suoi apostoli, con.. mezzi eccezionali, mezzi da lasciare perplessi, invece la vita continua così semplice e normale, che noi veniamo arricchiti da questa.. nel.. nella profondità del nostro cuore, no, con la manifestazione di Dio in pienezza, come.. come anche gli apostoli di allora.. con i suoi errori, con i suoi caratteracci .........., seguivano Gesù. E allora proprio questo mi faceva riflettere come Dio unico trasmette ai suoi apostoli il giusto Vangelo da portare sempre per le strade, e ci accorgiamo del nostro arricchimento nel silenzio, quando parliamo con gli altri; sono gli altri che ci fanno notare, diciamo, “la nostra sapienza nel piccolo”, quando anche per noi sembra una cosa già normale, usuale, solo allora ci lasciano un po' perplessi quando veniamo chiamati da qualcuno “maestro, mi spieghi quest'altra cosa?“, “ma guardate che il Maestro è solo uno, noi non siamo nulla, io sono forse più piccolo di te”, e allora ci lascia riflettere in silenzio, appunto, l'opera di Dio che opera nel silenzio, nella profondità e arricchimento del cuore. Poi, consideravo anche il fatto, come Dio ha scelto..-  <audio poco intelligibile> ..e stavo pensando “anche nei nostri Nomi Nuovi, ha chiamato..”  ..anche a questo c'è un nesso, c'è un mistero in questo.. io, per esempio, sono stato chiamato insieme ad Eliseo. Ora qualcosa c'è, anche se adesso non riusciamo ad aprire gli occhi, ci sarà un futuro grande.. (Piccolo Giovanni) ..non per farvi compagnia, ma per essere due; e il resto fa parte del mistero! (Tommaso) eh, quindi pensavo bene a.. è tutto un mistero, quindi, non a caso! (Piccolo Giovanni) Dio è tutto un mistero, Dio è il mistero vivo in mezzo a voi e nell'umanità intera! Chi in pienezza ha capito cosa vuole Dio da ognuno di noi? chi l'ha capito?(*) i Grandi della casa del Padre? (Tommaso) cioè, tutto questo sembra.. sembra.. per uno scopo ben preciso: per confondere ancora di più i Grandi con le nostre piccolezze. Ed in effetti, noi.. noi tutti ci sentiamo piccoli, insignificanti! (Piccolo Giovanni) e dovete essere sempre piccoli e servi inutili che stanno all'ultimo posto per poi arrivare al primo posto nel festeggiare al Banchetto Nuziale! È questa la gioia, dovete solo avere pazienza ad aspettare i tempi di Dio, perché solo Lui conosce l'ora e il giorno e nell'attesa camminare e portare la Parola,  il suo Amore e la sua Luce così come nella semplicità il Padre la dona ad ognuno di voi! Ma si devono svuotare i cuori dalle cose del mondo e far abitare solo Gesù! Chiaro? (Tommaso) chiaro! (Piccolo Giovanni) sei gioioso di questo? (Tommaso) certo che sono gioioso! (Piccolo Giovanni) e cammina sempre gridando.. (Tommaso) ..solo che molte volte.. (Piccolo Giovanni) ..“ Dio è vivo, è in mezzo a noi e parla e ci dona il suo Alito” <4 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Tommaso) stavo dicendo, solo che molte volte, appunto, il nostro cuore si rattrista vedendo i flagelli che cadono perché l'umanità ha dimenticato completamente, no.. completamente Dio e la sua Parola! (Piccolo Giovanni) l'umanità ha dimenticato l'Amore di Dio! (Tommaso) e allora, noi, almeno da parte mia, qualche volta, invoco veramente, no, che venga presto il suo Regno e venga presto la sua ora, perché.. (Piccolo Giovanni) “Padre, sia fatta la tua non la mia volontà”. Anch'Io gridavo “vieni presto”! (Tommaso) però siamo umani e molte volte cerchiamo anche di capire il tempo. Ecco, per esempio, oggi è giorno 13, e mi ricordavo, appunto, l'apparizione di Fatima.. visto che si deve compiere in questo Luogo il progetto del Padre, e nel mondo.. e pensavo, appunto, ecco, a Lucia ancora vivente che c’ha già 97 anni, e allora, non so se.. (Piccolo Giovanni) ..la Promessa di Maria: ”tu vedrai il mio Cuore trionfare..” (Tommaso) ..quindi è vero quello che.. non potrà morire.. ehm.. Lucia con la Promessa, se non vede il trionfo del Cuore Immacolato di Maria? (Piccolo Giovanni)morire è vivere e nascere nel Cuore del Padre”  (Tommaso) si, ma io intendevo la morte materiale.. (Piccolo Giovanni)morire è vivere..” ......... lasciamo a Dio queste cose e non pensiamo con la mente ma col cuore! Ricordate sempre: ”il nemico è dietro l'angolo“. Maria ha detto “il mio Cuore Immacolato trionferà”, non ha dato una data! (Tommaso) ma io, Giovanni, collegavo al Vangelo quando dice, appunto, ”il contadino come fa vedere..-“ <audio non intelligibile>  (Piccolo Giovanni) ..“dai tempi capirete la mia.. <Tommaso interrompe ancora Giovanni che parla ma la sua voce viene coperta risultando non intelligibile> ..venuta”. Non fate questi.. “date”, avrei potuto dirvelo, ma la Piccola Cocciuta mi ha fermato “ancora non sono pronti”! Volevo gridare, e alcune volte ho gridato, ma non avete compreso! (Paolo) qualche parolina ti è scappata? (Piccolo Giovanni) non una sola! (Paolo) eh? (Piccolo Giovanni) non una sola, ma apertamente volevo dirvi tutto! Come Maria, la Piccola Cocciuta mi teneva la mano “don Mario, non è ancora il tempo”! (Tommaso) però c'hai dato anche un'altra indicazione: “quando il Bimbo salirà al Padre”, hai aggiunto, “si salvi chi può”! (Piccolo Giovanni) dimmi cosa vuoi dire con questo (Tommaso) eh, che in un certo senso quando è arrivato il momento ci potrebbe essere anche un giudizio in piccolo! (Piccolo Giovanni) ma il Bimbo ancora è in mezzo a voi! (Tommaso) e dorme nei nostri cuori? (Piccolo Giovanni) e dorme nei vostri cuori, e la Piccola Cocciuta lo tiene stretto al suo seno, per questo vi chiedo di pregare per Lei: per lo Strumento che Dio vi dona, ed Io parlo per volere del Padre attraverso lo strumento! Chiaro?  <4 colpi di tosse con doppia alitazione> (*) Telesfore! (Telesfore) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi?(*) (Telesfore) stavo.. stavo pensando al Vangelo di oggi e a quello che ha detto Tommaso!(*) Che Gesù.. (Piccolo Giovanni) ..ha cercato i misteri.. come te, e scoprirli nel senso buono! (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) vero, Paolo? (Paolo) si, è la curiosità! (Piccolo Giovanni) no, non è curiosità: vorrebbero gridarlo come volevo farlo Io, ma si devono aspettare i tempi del Padre! (Telesfore) quando Gesù ha scelto i Nomi Nuovi, io non mi.. non mi ero reso conto che li ha scelti a due a due! (Piccolo Giovanni) Dio fa le cose nel silenzio, non fa come gli uomini che vanno a mettere i manifesti quando sta per arrivare un personaggio! Dio opera nel silenzio, e solo nel silenzio è Verità del Padre!(*) Hai perso la parola? (Telesfore) no, stavo pensando che.. allora erano dodici gli apostoli, oggi i Nomi Nuovi sono 32!(*) (Piccolo Giovanni) Dio è libero di scegliere 12, 32, 40! (Telesfore) ma sono anche di più? (Piccolo Giovanni) ho detto: 12, 32, 40 come dire l'umanità intera a due a due! Dimmi cosa c'è nel tuo cuore (Telesfore) poi, quando ha parlato del Bimbo(*), io poco fa lo sentivo battere! (Piccolo Giovanni) cosa ti ha detto?(*) <pausa per il cambio cassetta della seconda piastra> ..ha detto che la cassetta era finita e si doveva cambiare? (Telesfore) si!(*) batteva! (Piccolo Giovanni) e perché non hai risposto alla Piccola Cocciuta che ti ha toccato sulla spalla? (Telesfore) eh, perché era troppo lungo da spiegare (Piccolo Giovanni) e che ti pensi che Lei.. (Telesfore) ..se n'è accorta?.. (Piccolo Giovanni)  ..non lo sentiva o non lo vedeva? (Telesfore) e io glielo volevo.. volevo fare vedere, però l'ha visto lo stesso! (Piccolo Giovanni) si!(*) e cosa hai sentito? (Telesfore) quando il Bimbo batte il cuore arde! (Piccolo Giovanni) e perché ti sei emozionato abbassando la tua voce?(*) dillo! (Telesfore) è perché io sono troppo.. troppo piccolo, troppo debole (Piccolo Giovanni) ma non dovete farvi grandi, dovete diventare sempre più piccoli perché Dio così vi ha scelti: piccoli, e i Piccoli Giovanni devono stare sempre all'ultimo posto, ma non sentirvi grandi; e se Dio vi ha scelti, lasciatevi usare e camminate con Dio nel mondo: vi ha mandati a due a due, ma Lui non vi lascia mai da soli! Dio è con voi e la sua grazia è su di ognuno di voi! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> chiaro? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) ma dimmi, raccontami qualcosa, ma non di quello che ho detto Io: qualcosa di tuo! (Telesfore) eh, di mio.. perché in questo giorno sono troppo.. troppo debole, mi tremano le gambe! (Piccolo Giovanni) stiamo freschi! Perché? (Telesfore) non lo so! Tu hai detto che quando noi siamo deboli, siamo forti, quindi mi hai dato.. (Piccolo Giovanni) ..e ti tremano le gambe per la forza? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) vero, Paolo?  (Paolo) eh, è così! (Telesfore) ma gli apostoli di allora erano.. (Piccolo Giovanni) ..cchiù cioti e vua! <=”più scemi di voi”, in dialetto calabrese>  (Telesfore) cchiù ciuati? <=”più scemi?”, e si ride un po’> (*) (Piccolo Giovanni) e non è la prima volta che ve lo sto dicendo! (Telesfore) no, se erano deboli come noi! (Piccolo Giovanni) poveri, piccoli e creature senza alcuna grandezza, senza scuola, ma la scuola è scesa nei loro cuori da Dio! <si perde qualche parola al cambio della cassetta della prima piastra> ..e le gambe tremavano, si! (Telesfore) tremavano? (Piccolo Giovanni)andate, scacciate i demoni, guarite gli infermi”. Anche a te tremano le gambe, Paolo, sentendo queste parole? (Paolo) si, a me, soprattutto quando ho letto “resuscitate i morti”!(*) ..perché fino a quando sentivo.. “guarite da una malattia”.. (Piccolo Giovanni) ..“guarite da una malattia,..“ (Paolo) ..era ancora una cosa.. (Piccolo Giovanni) ..“scacciate i demoni,..” (Paolo) ..ma poi quando vedo.. vedo.. (Piccolo Giovanni) ..“resuscitate i morti”!(*) E ripeto: erano poveri uomini peggio di voi! (Paolo) io, Giovanni, avevo notato che i Nomi venivano chiamati a due a due! (Piccolo Giovanni) a due a due! (Paolo) ed ho anche pensato una cosa: “che li accomunasse il compito che era loro assegnato”, io ho pensato questo.. la prima cosa che ho pensato, poi il resto non lo so! (Piccolo Giovanni) il resto lo lasciamo nel mistero del Padre, ma lo scoprirete! ....... e i “Pii” cosa fanno? (Paolo) eh? (Piccolo Giovanni) i “Pii” cosa fanno? (Telesfore) i “Pii”.. (Paolo) i “Pii”.. (Qualcuna) ..chi sono? <ndr: ricordiamo che i “Pii” sono tutti coloro che non sono stati chiamati direttamente da Gesù ma che si presentano alla Stanza per seguire le apparizioni> (Paolo) ..sicuramente saranno anch'essi accomunati da un compito(*).. (Piccolo Giovanni) siete stati sigillati nell'unica Verità della Croce, e tutti dovete portarla! (Paolo) è come una squadra di calcio dove ci sono tanti uomini (Piccolo Giovanni) lì c'è il potere del mondo! (Paolo) si! Bè, e ma.. è un.. è un esempio così: ho fatto.. è una cosa terrena..  (Piccolo Giovanni) ..“la Squadra della Croce”.. (Paolo) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..è la parola giusta, con i figli della Croce! Chiaro?(*) Dimmi ancora!(*) (Telesfore) mi sono perso! (Piccolo Giovanni) sei qui!(*) (Telesfore) mah!.. io dinanzi a questo mistero che stiamo vivendo.. (Piccolo Giovanni) ..chini il capo? o cosa vorresti fare? (Telesfore) vorrei chinare il capo, abbassarmi e pregare.. (Piccolo Giovanni) ..come fai tutte le mattine? (Telesfore) eh, ma è poco quello che faccio! Se.. (Piccolo Giovanni) ..davanti a i tuoi occhi! Se l'umanità intera almeno facesse quello che fai tu, non sarebbe poco: tutti i rami secchi verrebbero tolti e il nemico annientato!(*) ma i rami secchi diventano sempre di più, perché l'umanità è sorda ed è cieca e ha dimenticato che per portare i fiori e i frutti si deve guardare e chiamare Papà, non guardare i poteri. I poteri fanno seccare sempre di più! Dio ci ha donato un paradiso e l'uomo lo sta distruggendo; almeno voi, pregate, amate, perdonate, usate carità verso tutti, al primo posto portate sempre i vostri nemici, ma state attenti al nemico: solo con l’Amore potete combatterlo. Ed Io vi chiedo ancora di pregare per tutti i miei Figli Ministri, per il Papa, per la Chiesa tutta! Pregate col cuore e sollevatela, perché voi siete i miei Discepoli, le mie Colonne, le mie Suorine che Io ho amato e amo nella verità del santo Vangelo; e vi porto sempre nel Solco del Padre. Chiedo ancora di pregare per la mia Marì e abbracciala.. (Telesfore) ..aspettava giovedì.. (Piccolo Giovanni) ..donando una carezza sul suo capo e sulla sua capanna! Pregate per tutti i figli che si sono affidati alle vostre preghiere, Io li porto nel cuore del Padre ma li poggio sulle vostre spalle!(*) cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) eh.. su quello che hai detto.. di quelli che sono.. raccomandati oggi sulle nostre spalle, non è che.. se non fai tu, noi solo la preghiera possiamo fare! (Piccolo Giovanni) è quello che Io vi chiedo: la preghiera fatta col cuore! Nella Vigna si deve lavorare e se Dio vi ha scelti, qualcosa la fate.. come servi inutili!(*) “eccomi, Padre, ho lavorato ma mi prostro dinanzi a te come un servo inutile”, chiaro? (Telesfore) chiaro, si! (Piccolo Giovanni) le gambe come vanno? (Telesfore) le gambe si sono alzate un po': si sono fortificate! (Piccolo Giovanni) ma come stai tu? (Telesfore) io sto bene! (Piccolo Giovanni) e guardami negli occhi!(*) i miei occhi sono qua non sopra! Adesso, quando salgo al Padre, mi guardi così! (Telesfore) questa notte sono stato un po' male! (Piccolo Giovanni) sei salito e poi sei sceso? (Telesfore) non lo so se sono salito, poi mi sono addormentato! ..ma sicuramente sono salito! (Piccolo Giovanni) sei tornato di nuovo? (Telesfore) sono salito qua e poi sono tornato di nuovo giù! (Piccolo Giovanni) sei salito e poi sei disceso? (Telesfore) e non so.. (Piccolo Giovanni) ..furbacchione di Dio!(*) cosa mi nascondi?(*) parla! (Telesfore) è perché.. quando uno nuovo sente.. ma dove va? sempre nelle braccia del Papà!(*) quando arriva nelle braccia del Papà è a mani sicure! (Piccolo Giovanni) e tu sei venuto a cercarlo? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) ti ha abbracciato? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e ti sei addormentato? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e quando ti sei svegliato cosa hai fatto? (Telesfore) e cosa ho fatto? quello che stavo facendo prima! (Piccolo Giovanni) e cosa stavi facendo prima? (Telesfore) stavo pregando! (Piccolo Giovanni) Io lo so, ma i tuoi figli.. (Telesfore) eh, stavo pregando col rosario, e poi quando mi sono svegliato ho continuato! Però il rosario non finiva mai! (Piccolo Giovanni) si è allungato? (Telesfore) se si è allungato non lo so! (Piccolo Giovanni) ti ha abbracciato? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e quanti ne hai detti?(*) tanti da formare una scala!(*) è bello questo? (Telesfore) è bello, sì! È bello questo, è bello pregare! (Piccolo Giovanni) e poi? (Telesfore) e poi ho sognato anche qualche cosa! (Piccolo Giovanni) che hai sognato? (Telesfore) Mah, di quello che ricordo, che(*) eravamo qui, però non nella Stanza, forse al piano di giù! Non so esattamente se era la camera del piano terra o piano stanza del venerdì, ..e si aspettava all'apparizione, c'era la preghiera e c'era anche don Pino che era arrivato. Però don Pino stava in macchina(*), non voleva.. non è che non voleva.. non so, aspettava.. però mi sembra che poi è venuto e c'era una lampadina che si era bruciata, non accendeva, .. la lampadina centrale, ed io ero andato per cambiarla, però, lateralmente ce n'erano altre lampadine! Questo è quello che ricordo, poi non so se poi l'ho cambiata, ma mi sembra che l'ho cambiata!(*) (Piccolo Giovanni) cosa pensi tu? (Paolo) ti devo proprio dire quello che stavo pensando? (Piccolo Giovanni) si (Paolo) stavo pensando a come risolvere il problema dell'audio! (Piccolo Giovanni) lo risolverete.. (Paolo) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..non ti preoccupare!(*) anche nel silenzio Dio si fa capire! (Paolo) sì, questo si, anche senza niente si fa capire! Se Lui vuole si fa capire anche stando zitto! <si ride un po'>  (Piccolo Giovanni) bravo! E tu cosa vuoi sapere? (Telesfore) ma io non voglio sapere niente! (Piccolo Giovanni) Io ti chiedo solo di pregare per il mio confratello don Pino e per il mio figlio Francesco! Li affido al tuo cuore, li affido al cuore di ognuno di voi Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce. E ricordate sempre che Io sono Sacerdozio vivo ed eterno e vengo in mezzo a voi per volere del Padre a portare all'unica Verità: il santo Vangelo, e a guidarvi nel Solco dell'amore! Raccolgo i sussurri dei cuori di ognuno di voi e li porto al Cuore del Padre, perché nulla mi è nascosto: tutto è Luce dinanzi ai miei occhi come Dio è Luce nel mondo intero e per i figli che lo accolgono! Dimmi cosa stai vedendo! (Telesfore) e sto vedendo una luce nei tuoi occhi! (Piccolo Giovanni) e donala ai fratelli! <4 colpi di tosse con doppia alitazione> abbraccio e accarezzo tutti i figli che si sono uniti a questa santa preghiera, e abbraccio e consolo Luca nella sua capanna: digli che non lo lascio mai da solo, come non lascio nessuno di voi! Abito nei vostri cuori e vi guido sulla Via del santo Vangelo, perché amo il Padre e vi porto tutti nel suo Cuore: Io vengo per questo, vengo a portare la Croce sulle vostre spalle, vengo a portare la verità del santo Vangelo. non scaricate la santa sofferenza ma camminate e tenetela stretta ai vostri cuori! Chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua: ricordatelo, figliuoli del mio Cuore! Telesfore! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi fare? perché Maria lascia tutto nelle mie mani! (Telesfore) eh, se Maria lascia tutto nelle tue mani, consoliamola almeno! <tutti in piedi, rispettosamente, per la recita di un'Ave Maria insieme a Giovanni>  (Piccolo Giovanni) figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre: MORIRE È VIVERE E NASCERE NEL CUORE DEL PADRE! Siate convinti.. (Tutti) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..di tutto questo! (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) il seme gettato a terra se non muore non può nascere! “Morire è vivere e nascere nel Cuore del Padre”! Quando ridono di voi non temete, ma(perché) salite un gradino in più. Siate gioiosi, figliuoli, l'hanno fatto con me, lo faranno anche con voi, ma voi andate avanti e camminate nel Solco del Padre! Io ora devo ritornare all'ubbidienza di Dio. Maria mi dona la gioia di salutarvi e di stare in mezzo a voi attraverso lo Strumento. Vi invito ancora a stare attenti al nemico e di combatterlo con l'amore; amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici. Ed Io ora vi saluto abbracciando e sigillando i cuori di ognuno di voi, dei vostri ammalati, dei figli che si sono uniti a questa santa preghiera! Saluto l'umanità intera col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Crescete e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità, figliuoli del mio Cuore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena, fatelo anche voi, figli miei!(*) (Tutti insieme al Piccolo Giovanni) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen! (Piccolo Giovanni) Amen pieno scenda su di voi e sul mondo intero! Figli del Cuore della Croce, andate in pace e portate all'umanità intera la Pace di Dio! Figliuoli, grazie per il tempo che avete speso: vi sarà donato a larghe misure, figli del mio Cuore! <3 forti alitazioni> raccogliete l'Alito dello Spirito Santo e donatelo andando a due a due per il mondo, figli miei!(*) (Giulia) grazie, Giovanni!

 

 

         8. Giov 17/07/2003, ore 21.07, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi! Gioite fate festa, Spose amate dal mio Cuore! Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce. Figlia mia, bevi ancora una volta i Calici Misti: i Calici del mio Amore! Bevi con me i Calici Verdi(*), e i Calici Rossi(*)! Unisci i tuoi dolori ai miei Dolori, figlia del mio Cuore, e immolati ancora una volta per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre(*), e con me abbraccia il Legno della Croce; abbraccia ancora una volta i Chiodi divini del mio Amore. Figlia, il Parto è vivo ed è in mezzo a voi e passa attraverso Giovanni e attraverso di te, figlia del mio Cuore! E il Parto è vivo, il Parto arde nel mondo intero, ma l'umanità sorda e cieca non vuole ascoltare il mio Cuore di Padre: gronda Sangue; e chino il capo ancora una volta nel vedere i flagelli che scendono sempre di più sull'umanità intera! Figliuoli miei, amate la Santa Croce: abbracciatela e portatela stretta; portatela sulle vostre spalle; stringetela sui vostri cuori e amate Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, e non prostratevi dinanzi ad altri dei: sappiate che il vostro Dio è il Gesù che ha abbracciato la Croce, (ed) è morto ed è risorto per donarvi la vita eterna, e l'unica Verità è la Croce e il santo Vangelo! Ascoltate il grido del Parto, accoglietelo nei vostri cuori e non abbiate timore di gridare al mondo “Dio è vivo, è in mezzo a noi e parla”. Tu, Piccola Cocciuta, sei pronta per abbracciare ancora una volta e gioire con i Dolori del Parto vivo? (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia sono pronta! Ti offro il mio “eccomi!”, prendi tutto di me ma non lasciarci, Gesù! (Gesù) donami le tue mani: uniscile alle mie!(*) Vedi, siamo un'unica cosa: come la famiglia di Dio è unita nel segno della Croce, noi siamo uniti nell'unica Croce nell'abbracciare i Chiodi divini, figlia! (Giulia) Gesù! Gesù! (Gesù) vieni, Sposa del mio Cuore! <1° grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) Ecco i doni che Io offro alle mie Spose: i santi Dolori, i Chiodi vivi del mio Amore, ed Io voglio donarli all'umanità intera, ma l'umanità mi chiude la porta non accettando i Chiodi, non accettando la Santa sofferenza: l'unica Via che vi porta a gioire nel Cuore del Padre, a nascere nel Cuore del Padre, per farvi camminare la Via Stretta segnata dal Cuore di Maria che arde per ognuno di voi e per l'umanità intera, per voi che siete qui riuniti, i figli che si uniscono a questa santa preghiera e i figli che portate nei vostri cuori nella Stanza del mio Amore vivo e reale! Ma Io parlo a voi e parlo al mondo intero invitandovi sempre a stare attenti al nemico e a combatterlo con l'amore, amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici! Figli del mio Cuore, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, il mio Cuore gronda Sangue e mi poggio su di ognuno di voi. Invito ognuno di voi a sollevare il velo nero che scende sempre di più sull'umanità intera. Abbiate fede, figliuoli, abbiate fede, perché solo avendo fede potete annientare il male che scende sempre di più; ma non sono Io a farlo scendere! Chiedo all'umanità intera e ad ognuno di voi di aprire il cuore: aprite la porta dei vostri cuori al Padre! Amate Dio, cercate Dio e vivete solo per Dio, figli del mio Cuore!(*) Ed Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori. E vivendo il Vangelo si deve vivere nell'Amore pieno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, essendo un'unica famiglia, amandovi gli uni gli altri. Figliuoli miei, i tempi del Parto sono pieni, sono vivi e reali in mezzo a voi: CHI VUOLE INTENDERE INTENDA SU CIÒ CHE IO DICO! Ma siate coscienti: ciò che ascoltate è la Parola di Dio viva in mezzo a voi! Lo Strumento viene usato dal Padre, ma è Dio a donarvi il suo Alito, è Dio a donarvi il suo Amore, è Dio a parlare, perché Dio È e non deve chiedere l'ordine a nessuno per donare ai figli, all'umanità intera, il suo Amore! Dio vi vuole salvi; Dio vi vuole santi per camminare nella Linea Dritta del santo Vangelo, ed Io vengo per volere del Padre a portarvi l'unica Verità: il santo Vangelo, la Via Stretta! Ma non abbiate timore, figli, di gridare al mondo la mia verità; come Discepoli, come Colonne, come Suorine del Cuore della Croce, Io vi amo perché siete i miei Pargoli: vi ho scelti, vi ho sigillati uno ad uno, ma ho poggiato sulle vostre spalle la Croce e chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua sul Monte! La Via è lunga ed è stretta, ma Io vi tengo per mano e non vi lascio, figliuoli del mio Cuore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) sai bene che dovrai soffrire ancora, a causa del mio Nome sarai perseguitata, ma sai bene dove prendere la forza: abbraccia sempre il Legno Santo, figlia mia e vai avanti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, perché il Padre ti ha mandata per questo! (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia!(*) Gesù, tu conosci ogni mio sussurro, donami sempre la costanza e la forza perché vorrei gridare al mondo intero tutto quello che è nel mio Cuore, tutto quello che mi avete donato; e chiedo la vostra Grazia di non farlo se ancora non è giunta l'ora! (Gesù) conosco il tuo Cuore: vorresti farlo, ma il Padre tiene nelle mani il tuo Cuore, non temere! Figlia mia, vai avanti nel tuo camminare sulla Via Stretta! (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) vuoi consolare il Cuore di Maria? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) abbraccia ancora i Chiodi! <2° grido> (*) sollevati, anima mia!(*) guarda le tue mani, guarda i tuoi piedi!(*) (Giulia) Gesù, ti amo! Gesù! (Gesù) anche quando vedi tutto questo Sangue? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) vedi, il Cuore di Maria è gioioso ma allo stesso tempo è triste perché è Mamma e vede l'umanità che si perde! Pregate, pregate, pregate e rimanete uniti al suo Cuore di Mamma, figliuoli, ma state attenti al nemico: combattetelo con l'amore, figli miei! Ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen, figli del mio Cuore! Eccomi! Nella gioia piena del santo Vangelo sono ancora qui in mezzo a voi a donarvelo vivo e reale, a donarvi il Cuore del Padre, a donarvi il Cuore della Croce, a farvi vivere nell'unica Verità, nell'unico Solco che è la Parola viva di Dio! E il mio Cuore in questo giorno è pieno d’Amore ma gronda anche Sangue nel vedere i miei confratelli perdersi nelle cose del mondo! E il mio grido è il grido del Cuore di Maria: ”ecco il mio Cuore: venite tutti a rifugiarvi, venite tutti a dissetarvi alla Fonte viva e zampillante”. Figli miei, il mondo passa con i suoi rumori ma Dio rimane! Il nostro Tesoro è solo Dio! Il nostro Tesoro è la verità del santo Vangelo, la verità della Croce, i Chiodi e niente altro. I rumori del mondo non possono donarci la vita eterna! Se l'umanità e ognuno di voi vuole nascere nel Cuore di Dio deve distaccarsi dalle cose del mondo e unirsi in pienezza al Cuore di Dio. Aprire in pienezza il cuore dicendo “eccomi, Padre, come servo inutile mi presento dinanzi al tuo Cuore”, ed Io, come Sacerdozio vivo ed eterno, vi invito sempre a stare attenti al nemico. Vi invito ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti senza lasciare nessuno fuori della santa preghiera. E in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <giov. della 15° sett./B Mt. 11,28-30 >  (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) anche se piccolo, ma pieno, carico dell'amore vivo di Dio! Paolo! (Paolo) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) tu cosa hai vissuto nel tuo cuore in questo giorno? cosa è rimasto del santo Vangelo? (Paolo ) un senso di pace, di serenità e di sicurezza (Piccolo Giovanni) e da dove viene la sicurezza? (Paolo) questa sicurezza viene dal Padre!(*) solo.. (Piccolo Giovanni) e chi può darceli se non il Padre? chi può darci la sicurezza se non il Padre? (Paolo) si! Io quando ho letto il Vangelo mi sono sentito sollevato (Piccolo Giovanni) allora sei diventato più alto? (Paolo) dentro di me forse si, ..dentro, perché.. (Piccolo Giovanni) ..è di dentro che si “deve sentire” sollevato verso il Padre! (Paolo) perché mi sono detto “il Padre ci vuole tutti vicini nei momenti in cui ci sentiamo affaticati, oppressi”, così diceva.. (Piccolo Giovanni) ..un'unica famiglia! (Paolo) si, così dice testualmente il Vangelo! ehm.. e pensavo anche a tutti coloro che sulla terra cercano la sicurezza, la pace altrove (Piccolo Giovanni) solo Dio può donare.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..la pace e la sicurezza! (Paolo) poi arrivano sempre all'illusione quando ci si poggia su ciò che è.. (Piccolo Giovanni) ..un monte di sabbia.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) .. il vento la porta via e non rimane nulla! (Paolo) Esatto! (Piccolo Giovanni) quando si poggia sulla Roccia di Dio si fa festa, perché Dio È e rimane. Dio non ci tradisce, non va via col vento! (Paolo) quando io, Giovanni, penso a questa sicurezza mi sento veramente esplodere di gioia perché avere la certezza.. la certezza.. <4 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Piccolo Giovanni) ..dell'Alito dello Spirito Santo! (Paolo) avere la certezza di.. avere davanti un Papà che ti dà tutto quello che vuoi, e che non può che metterti sulla giusta strada.. (Piccolo Giovanni) ..nel giusto del santo Vangelo.. (Paolo) ..nel giusto.. eh, ma Papà non può che fare questo! (Piccolo Giovanni) Dio da’ ciò che è giusto ai figli! (Paolo) e quando rifletto su questo vado anche un po' indietro nel tempo, quando facevo i conti con me stesso, facevo i calcoli “ma questo è giusto?, questo non è giusto?, ma se faccio in questo modo va bene?, ma chissà se faccio nell'altro modo è ancora meglio?”, ecco le.. i dubbi, le incertezze che vengono dalle cose del mondo (Piccolo Giovanni)Padre, metto nel tuo Cuore tutto: sia fatta la tua santa volontà(Paolo) si (Piccolo Giovanni) e altro che prendere l'autostrada, è la strada dritta di Dio e non ci fa cadere in nessun burrone perché Dio È! (Paolo) bisogna solo avere fede, molta fede.. e quello che riflettevo prima io.. (Piccolo Giovanni) ..è quello il segreto! (Paolo) si! E parlavamo anche con la Cocciuta, ieri.. a proposito di Marta.. (Piccolo Giovanni) ..parlate molto con la Cocciuta!.. (Paolo) ..sì, parliamo molto, si! ehm.. e a volte, a noi, quando vediamo la cosa troppo con superficialità.. (Piccolo Giovanni) ..con gli occhi del mondo.. (Paolo) con gli occhi del mondo, alcune cose ci possono sembrare sbagliate; perché io dicevo alla Piccola Cocciuta “noi non vediamo al di là del nostro naso, e siamo portati a rapportare i progetti di Dio al nostro tempo terreno”: e così non è! (Piccolo Giovanni) no! (Paolo) così non è, e quindi ci vuole fede e.. (Piccolo Giovanni) ..per guardare al di là del naso (Paolo) anche se non riusciamo a vedere, bisogna avere fiducia di ciò che ci viene detto dall'Alto! (Piccolo Giovanni) ciò che dice Dio è verità! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ciò che dice Dio è Vangelo, ma il mondo non vuole ascoltare la Voce del Vangelo, il mondo vuole fare i conti come fa comodo, ma Dio che vede ogni cosa non fa i conti, ha un'unica misura.. (Paolo) ..e un'unica Parola, pure! (Piccolo Giovanni) e un'unica Parola! (Paolo) purtroppo, noi vorremmo che Lui ci dicesse cose che per noi.. (Piccolo Giovanni) ..per i propri comodi! (Paolo) ecco! (Piccolo Giovanni) ma non c'è “un Dio per i propri comodi” (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) c'è un Dio che cura le anime! (Paolo) dovranno essere gioiosi quando ci viene detta una cosa che non ci piace, perché è in quel momento che ci vorrebbe.. e non ci fa sbagliare! (Piccolo Giovanni) in quell'attimo Dio è Padre e guida le sue pecorelle sulla Via Stretta; e nell'attimo che si pensa ”Dio non mi ha dato ciò che io volevo” è che si cammina nella via larga dove il nemico incomincia a fare festa: “ho rubato un'altra anima“! State attenti al nemico! (Paolo) è questione di fede, ci vuole tanta fede (Piccolo Giovanni) e il segreto è sempre “la fede fa spostare le montagne” (Paolo) “..le montagne!” (Piccolo Giovanni) se avete fede potete operare miracoli, e i miracoli vengono solo da Dio, e solo quando il cuore è aperto nel dire ”Padre, eccomi: sia fatta la tua non la mia volontà”. ...... non ci sono altre vie all'infuori della Croce e del santo Vangelo! ..che può prendere il posto di Dio! ...... la Cocciuta è uno Strumento che Dio usa ed Io parlo attraverso lo Strumento perché il Padre vuole così, ed è bello lasciarsi usare da Dio come voi usate la chitarra: si lascia usare da voi per suonare la musica di Dio e donarla ai fratelli, al mondo, far respirare quel profumo che solo Dio lascia scendere nei vostri cuori! Chiaro? ........<4 colpi di tosse con doppia alitazione> ..... ...... come a volte la Piccola Cocciuta quando va in qualche posto, incontra l'esserino, come Lei lo chiama.. con la mano, avendo la fede forte verso il Padre, lo ferma; ma per volere del Padre! ...... <= l'esserino, il maligno, così come lo chiama Giulia>  (Piccolo Giovanni) Lei è solo uno Strumento, e lo raccontava a Telesfore, come ha fatto dicendo che era stato un sogno, ma con la mano alzata.. con la destra alzata dicendo “Ave Maria” ha fermato.. ricordi? (Telesfore) eh, adesso questo non lo ricordo! Se mi aiuti a farla.. (Piccolo Giovanni) ..te l'ha raccontato appena ieri(*): la bimba che vedeva camminare sulla bicicletta e gli ha detto “io sono il capo” (Telesfore) ah, si! (Piccolo Giovanni) come l'ha fermata? (Telesfore) con un Ave Maria (e) con la mano! (Piccolo Giovanni) “fermati: Ave Maria”, dicendo l'Ave Maria! (Telesfore) quindi, non era un sogno! (Piccolo Giovanni) No! Dovete stare attenti quando parla, dolce dolce come parlavo Io durante le prediche ora lo fa Lei! Avete dimenticato che porta il mio Cuore? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) l'avete dimenticato un po' tutti quanti!(*) caro Telesfore.. <3 colpi di tosse con doppia alitazione> il primo sei tu a non ubbidire in pieno e poi un po’ tutti gli altri! (Telesfore) io sono il capo.. a non.. a non.. (Piccolo Giovanni) ..non quello che ha allontanato la Piccola Cocciuta.. a non ubbidire! (Telesfore ) a non ubbidire, si, sono(*).. poi Paolo viene dopo! (Piccolo Giovanni) alzo le mani: Io non do’ i numeri, ho detto “un po' tutti quanti” (Telesfore) ecco.. e.. (Piccolo Giovanni) ti accusa! (Paolo) ci sarà anche qualche cosa di bello!....... (Piccolo Giovanni) ......... vi amo, figli miei! Aspetto il vostro amore, i vostri cuori aperti verso il Padre! È questo che Io chiedo ad ognuno di voi, figli!(*) <Giovanni scherzosamente fa roteare la sua mano vicino alla fronte di Telesfore> non te lo do lo schiaffo sulla fronte! (Telesfore) perché? (Piccolo Giovanni) perché aspetto l'ordine di Dio! L'ubbidienza al Padre! Tu cosa mi offri? in questa serata cosa mi racconti?(*) capriccioso di Dio!(*) hai perso la parola?(*) (Telesfore) io.. (Piccolo Giovanni) ..mi toglie sempre lo sguardo! Quando un bambino ruba la marmellata o la cioccolata e la mamma gli chiede “cosa hai fatto?”, gira la testa dall'altro lato come ora tu mi togli lo sguardo! (Telesfore) perché io non mi sento degno di guardare.. il tuo sguardo! (Piccolo Giovanni) ma il Padre vi guarda e desidera guardare i vostri occhi!(*) Non riempirli di lacrime se no brillano ancora di più! Cosa vuoi dire? (Telesfore) quando le lacrime escono ed escono per amore, è gioioso! (Piccolo Giovanni) è bello raccoglierle, e gli Angeli raccolgono le lacrime! Ma ora dimmi quello che c'è nel tuo cuoricino!(*)  <5 colpi di tosse con doppia alitazione> parla! (Telesfore) oggi, anzi questa sera, doveva essere più.. una serata di.. (Piccolo Giovanni) ..di cosa? (Telesfore ) di gioia e di lacrime, pure! (Piccolo Giovanni) Perché? (Telesfore) eh, perché doveva venire la tua Marì!(*) (Piccolo Giovanni) e adesso? (Telesfore) eh, adesso non è arrivata ancora! (Piccolo Giovanni) Io non so niente!(*) (Telesfore) aspettava con gioia questo giorno! (Piccolo Giovanni) lasciamo al Padre... È questo che mi dovevi dire?(*) che ti pensi che Io non so nulla? (Telesfore) e non so, adesso, cosa ti devo dire! (Piccolo Giovanni) ha preso il tuo cuore. Cosa hai vissuto del santo Vangelo? lo ricordi? (Telesfore) il santo Vangelo.. ho vissuto che.. se amiamo Gesù, se andiamo da Lui in ogni.. in ogni circostanza, che ci rivolgiamo sempre a Lui, Lui ci da' gioia, ci da' tutto!(*) E la nostra Croce che noi portiamo è piccola piccola piccola! (Piccolo Giovanni) e cosa vuoi dirmi ancora?(*) non ti rimprovero! Parla! (Telesfore) e non esce! <5 colpi di tosse con doppia alitazione> (*) (Piccolo Giovanni) aspetto!(*)  (Telesfore) che Gesù ci ama tanto! (Piccolo Giovanni) questo lo so!(*) (Telesfore ) io.. cioè, gli chiedo perdono (per) tutte le volte che lo faccio soffrire!(*) (Piccolo Giovanni) cosa vedi nei miei occhi? (Telesfore) nei tuoi occhi(*).. <pausa per il cambio cassetta della seconda piastra> il tuo sguardo.. (Piccolo Giovanni) ..vedi la cassetta che devi cambiare!  ..“il mio sguardo”? (Telesfore) è triste (Piccolo Giovanni) è gioioso e allo stesso tempo è triste nel vedere l'umanità che corre dietro i rumori del nemico abbandonando Dio, abbandonando il santo Vangelo! Ma vengo in mezzo a voi, nella mia famiglia, a portare l'Amore di Dio affinché voi possiate donarlo come Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! E di questo sono gioioso perché almeno ho una famiglia che mi ascolta e viene a consolare il mio Cuore, il Cuore di Dio, il Cuore di Maria, ed Io devo dirvi grazie per tutto quello che fate; grazie per essere rimasti una famiglia, perché l'umanità non è più una famiglia ma è spezzata perché ha spezzato le Catene di Dio unendole(si) alle catene del mondo, e voi dovete pregare per unirle perché è il vostro compito! Dio vi usa per portare sulle vostre spalle i figli che si sono persi, le pecorelle che hanno abbandonato l'ovile. E tu le portavi a casa quando le perdevi! (Telesfore) quando? (Piccolo Giovanni) quando perdevi le pecorelle riuscivi a trovarle e a portarle a casa, ora così devi fare pregando e portandole a casa! (Telesfore) io prego e tu le raccogli! (Piccolo Giovanni) è Dio che raccoglie, Io sono all'ubbidienza del Padre! <3 colpi di tosse con alitazione, ma nel frattempo ha tossito anche Paolo> ..non è la mia tosse questa, Paolo? (Paolo) la mia è cronica.. questa qui! (Piccolo Giovanni) lo dici tu! (Paolo) non lo so! (Piccolo Giovanni) dimmi ancora, cosa c'è nel tuo cuore?(*) (Paolo) quando penso a tutte le cose belle che tu ci metti dentro, spesso penso anche alle difficoltà che si presentano nel trasmettere queste cose ai fratelli. Ci sono parecchie difficoltà da superare, Giovanni, soprattutto in certi ambienti! (Piccolo Giovanni) basta seminare! (Paolo) vorrei dire a talune persone “vedete che ci Dio che parla”, ma poi mi trattengo perché.. (Piccolo Giovanni) ..quando arriva l'Alito fallo uscire, non trattenerlo! (Paolo) si, quando.. ci sono determinate circostanze e situazioni in cui va detta cosa, in altre.. in altre, invece, bisogna essere molto cauti! Anche se io vorrei.. mi piacerebbe, però.. (Piccolo Giovanni) ..quando viene fallo uscire, non temere! (Paolo) come una frecciata? così come facevi tu? (Piccolo Giovanni) bravo! Alla Piccola Cocciuta dicevo ”Io ho benedetto: se piglia, piglia“, ma Io non ho lasciato quel luogo senza almeno aver lasciato la mia benedizione; anche lasciando la benedizione “è parlare”, non dovete avere timore di niente di nessuno perché siete stati scelti, sigillati, per andare nel mondo a portare non la vostra parola: la Parola di Dio! (Paolo) oggi mentre ero appena uscito dal supermercato, ho notato proprio un caldo.. di quelli.. (Piccolo Giovanni) ..se tu pensi al caldo che subiscono le anime che rinnegano Dio, quello che senti tu è fresco! (Paolo) io pensavo questo “ma come faccio ad andare a dire a questi che lì c’è Dio che parla?, che c'è il Vangelo vivo? che si scrive il Vangelo giorno per giorno? si vive il Vangelo giorno per giorno e c'è Dio in mezzo a noi?”. Se queste persone.. non so se ci credono in pienezza che Dio c'è realmente, allora cerco di immaginare uno scenario o un’eventuale risposta.. io questo oggi l'ho pensato, Giovanni! (Piccolo Giovanni) non dovete pensare “cosa andrò incontro”, ma andare. Andate e portatela mia Parola! Il “cosa vi sarà risposto” non dovete pensarlo voi.. (Paolo) ..si, ma.. (Piccolo Giovanni) ..ma Dio! (Paolo) voglio dire.. (Piccolo Giovanni) se si mette il “si”, “ma il come” dinanzi: ”come farò”, Maria ha detto “eccomi, sono l’Ancella del Signore, avvenga di me quello che hai detto”, ha chiesto solo ”ma come è possibile? non conosco uomo!”, e quando gli è stato spiegato ha allargato le braccia, e così anche voi andate e gridate al mondo “Dio è vivo, è in mezzo a noi e parla”; se ricevete le bastonate, raccoglietele e offritele al Cuore di Dio! (Paolo) bisogna anche.. (Piccolo Giovanni) ..avere fede! (Paolo) eh? (Piccolo Giovanni) avere fede.. (Paolo) ..sì, quella si! Intendevo dire, bisogna anche essere prudenti e agire a secondo delle persone che ci si trova di fronte, di questo ne abbiamo parlato, no? (Piccolo Giovanni) ma quando arriva il Respiro.. (Paolo) ..sì, quello senza dubbio.. (Piccolo Giovanni) ..voi parlate.. (Paolo) ..quando.. si, ci sono delle.. (Piccolo Giovanni) ..Dio conosce i luoghi, i momenti.. (Paolo) ..si, si, si, ed io questo l'ho vissuto.. (Piccolo Giovanni) ..e quando arriva il Respiro lasciatelo uscire! (Paolo) questi momenti io li ho vissuti, Giovanni, però ho vissuto anche alcuni momenti in cui prima di dire una cosa ho riflettuto parecchio, perché, in determinati contesti, non si può violentare.. come si diceva prima! (Piccolo Giovanni) non si deve violentare nessuno.. (Paolo) ..ecco, non si deve violentare ma raccogliere.. piano piano.. (Piccolo Giovanni) ..ma l'Alito esce dal solo. Chiaro? (Paolo) sì! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> Tommaso! (Tommaso) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa c'è nel tuo cuore in questo giorno? (Tommaso) tu lo sai, le bastonate non mi fanno paura, mi accorgo... <audio non intelligibile> ...le ho strappate, però quando queste bastonate avvengono perché molti figli si sono allontanati per mezzo dei sacerdoti, dei tuoi figli prediletti e dalle suore e dai collegi vari, questo.. trafiggono veramente il mio cuore, e allora, con questo dolore io stesso mi rifugio nel tuo Cuore e nel Cuore Immacolato di Maria, perché vedendo.. (Piccolo Giovanni) ..vuoi raccontare ai tuoi fratelli cosa hanno fatto in modo che sappiano anche loro? perché a Dio nulla gli è nascosto! (Tommaso) molto spesso.. (Piccolo Giovanni) ..se vuoi! (Tommaso) sì, giusto in generale! Molto spesso capita che dei fratelli si sono allontanati perché hanno subito molte violenze soprattutto nei collegi.. o dalle suore, quindi anche violenze a livello morale.. e qualche altro mi risponde che, appunto, che non vuole.. che è una vita che è soggetto a suore e preti e non ne vogliono proprio più sapere né di Dio, né della Chiesa. E allora io mi domando, appunto, questo: ”come è possibile che questi sacerdoti.. Sacerdozio Eterno di Dio che io amo profondamente e prego sempre per loro, abbiano, appunto, scelto il giogo del nemico e non il giogo di Gesù che offre, appunto, il suo amore, la sua dolcezza e la sua verità?“. E questo mi rattrista, perché anche se c'è scritto che un terzo delle stelle del cielo cadranno negli abissi, ecco, questo mi rammarica e il mio cuore si fa triste! Però questa sera vorrei parlare anche di gioia perché, come tu sai, mi sono fermato nei dintorni della Stanza della Quercia con amore e col desiderio, e allora ho avuto modo in questi giorni.. a sorpresa perché io non lo sapevo, di visitare finalmente la Casetta dell’Eterno Padre dove tu hai esortato qualche volta qualcuno, di farsi vedere lì perché c'è la presenza della Mamma; ed io, veramente, ho cercato di saperne qualcosa in più, e con sorpresa ho saputo che quando abbiamo fatto la Processione della Croce, tu, su quella strada in direzione di quell'abisso dove c'è la Casa del Padre.. la Madonna di Lourdes ancora piangente di Sangue, ti sei fermato con la Croce ad esorcizzare; e questo ha ravvivato in me di dolcezza e di amore il mio cuore!(*) Tu ci vai ancora con la Piccola Cocciuta? (Piccolo Giovanni) allargo le braccia e dico di sì! (Tommaso) ne ero certo di questo! (Piccolo Giovanni) è una stella che mi ha portato in quel luogo! (Tommaso) se io non sapevo che c'eri stato tu e la Piccola Cocciuta, non sarei sceso perché mi sembrava un abisso.. scendere per me è andare contro.. andare in un abisso, invece io voglio sempre stare vicino.. con te, in questo caso al terzo piano della Stanza! (Piccolo Giovanni) ma scendere per trovare Maria..  (Tommaso) ..io vengo a trovare.. (Piccolo Giovanni) ..non per trovare il nemico! (Tommaso) poi volevo chiederti un'altra cosa: sul vocabolario, ovviamente, alla parola ”bilocazione“ si dà una parola scontata, logica, no, “la presenza in due posti diversi col proprio corpo”; ecco, di te abbiamo scoperto, anche se tu non l'hai voluto dire apertamente, che anche tu avevi.. hai il dono di questa bilocazione. La Piccola Cocciuta lo sappiamo che ce l'ha e va spesso.. in compiti diversi.. (Piccolo Giovanni) ..dove il Padre la manda! (Tommaso) volevo chiedere.. perché questo mistero, non si riesce a capire.. cioè, il corpo materiale si trova all'altra parte o è il corpo spirituale che si materializza come un corpo glorioso di Gesù quando questa persona, o la Piccola Cocciuta, si trova in un altro posto e lo vedono agli altri, come anche te hanno visto in altri posti? <Giovanni fa segno di “due corpi” con una mano> ..sono due corpi? e uno, praticamente.. (Piccolo Giovanni) il secondo si trova.. (Tommaso) ..il secondo è quello spirituale che si materializza col Corpo glorioso come quello di Gesù? <Giovanni assente con la testa> eh, avevo capito questo però volevo la tua conferma, eh.. grazie! (Piccolo Giovanni) e per i sacerdoti ti invito a pregare ancora! e di quelle anime che sono state ferite: di pensare ai Dolori di Gesù quando è stato inchiodato sulla Croce e di continuare a credere e ad amare Dio e a perdonare come Gesù dall'alto della Croce ha detto e dice ancora ”Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno”! E questa è la gioia che metto nei cuori  feriti dai confratelli e dalle suore! Amate Gesù ancora perché Gesù non vi ha mai abbandonati, non vi ha mai traditi, ma vi ha donato e vi dona il suo Sangue e la sua Carne, perché Dio È: ricordatelo, figli miei! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> perché sei triste? (Telesfore) stavo pensando al sogno di questa notte! (Piccolo Giovanni) dillo! (Telesfore) ..che mi sognavo i proprietari di dove io sono nato e cresciuto.. cioè che ero andato a trovarli, e che io ricordo che.. uno.. cioè, due sono sicuramente in cielo o dove non lo so, e che questo.. una persona mi è venuta incontro e mi ha baciato (Piccolo Giovanni) e l'hai detto alla Piccola Cocciuta che ti sei fatto baciare? (Telesfore) sì, gliel'ho detto! (Piccolo Giovanni) sono sempre capriccioso (Telesfore) ha detto che è buon segno, ha detto la Piccola Cocciuta! (Piccolo Giovanni) Amen! E cosa vuoi sapere? (Telesfore) mai io ricordo che avevo una cinquecento, sono andato con una cinquecento.. e la cinquecento era proprio la cinquecento che aveva il.. (Piccolo Giovanni) ..dell'avvocato.. (Telesfore) ..dell'avvocato!(*) quindi se io l'ho sognato vuol dire che è anche con te? (Piccolo Giovanni) stringo le spalle e allargo le braccia!(*) al posto di Dio tu dove l'avresti messo anche se non potrai mai prendere il posto di Dio? (Telesfore) non capisco questa.. (Piccolo Giovanni) la creatura che hai sognato, dove l'avresti messa?: in quale luogo? (Telesfore) eh, al Luogo dove sei tu! (Piccolo Giovanni) alzo la destra! <3 colpi di tosse con alitazione> (*) Cosa stai pensando? (Telesfore) stavo pensando pure ad un altro sogno! (Piccolo Giovanni) questo sogna in continuo! (Telesfore) perché qualcuno mi voleva chiudere fuori! (Piccolo Giovanni) la Piccola Cocciuta? (Telesfore) non era la Piccola Cocciuta! (Piccolo Giovanni) stai attento, non farla arrabbiare! (Telesfore) se si arrabbia che fa? (Piccolo Giovanni) Io alzo la destra perché è il Padre che la usa!(*) Ora ti sei fermato? (Telesfore) eh, mi sono fermato perché stavo.. ricordavo.. <4 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Telesfore) è arrivata Marì! <in questo momento è arrivata Marì alla Stanza con altri due suoi amici>  (Piccolo Giovanni) ricordare che doveva arrivare Marì? (Telesfore) no! (Piccolo Giovanni) ha perso il treno: è come un soffio, va preso al volo! (Telesfore) va preso al volo (Piccolo Giovanni) ma va preso! È vero che l'hai preso? (Marì) il treno? ..non lo so! (Piccolo Giovanni) e  sei venuta a piedi? <Marì sorride>  (Marì) sono venuta con Giuseppe: ha fatto i salti mortali! (Piccolo Giovanni) povero.. (Marì) ..e con due nuovi.. (Piccolo Giovanni) ..povero figlio!(*) ma cosa stavi dicendo tu? (Telesfore) stavo dicendo che questo mi chiudeva fuori ed io spingevo per aprire (Piccolo Giovanni) eh! (Telesfore) però si lottava: io ad aprire e lui a chiudere! (Piccolo Giovanni) eh! (Telesfore) e poi non lo so come è andata a finire, perché poi mi sono svegliato! (Piccolo Giovanni) è aperta la porta.. (Telesfore) ..è aperta la porta?..  (Piccolo Giovanni) ..e Marì che è arrivata, finalmente ha fatto il primo passetto! (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) e grazie a Giuseppe e agli altri, e grazie anche a Nicole’ che col cuore aperto è presente più di Marì! Vero.. (Marì) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..bimba del mio Cuore? Non sei ancora cresciuta, sei rimasta sempre la Marì che Io accarezzavo e accarezzo attimo per attimo! La tua forza, il tuo amore verso Dio è grande e ti fa superare anche le montagne! Vedi come la montagna del tuo amore e la montagna di Dio si incontrano?: basta dire “eccomi”, basta dire sì a Dio e la porta si apre! <Marì manda un bacio a Giovanni e poi, silenziosamente con le labbra gli dice “amore mio” seguito da un altro bacio. Seguono poi 3 colpi di tosse con doppia alitazione> è l'Alito dell'Amore del Padre che scende su di te, sulla tua capanna e sui tuoi Cari! Vai avanti, figlia mia, e non fermarti mai! Dio è con te  <Marì manda ancora dei baci a Giovanni> e lo so che in continuo mi mandi sempre i baci come Io lo faccio attimo per attimo, anche quando tu dormi e quando il tuo cuore gronda Sangue! Figliuoli, la famiglia si è riempita di un'altra goccia perché voi non conoscete il mistero che è dentro di lei! Il mio popolo mi ha abbandonato, ma Marì mi fa vivere e parla a testa alta dell'Amore di Dio; parla di questo Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre vuole, senza avere alcun timore: è vero, Marì? (Marì) sì! (Piccolo Giovanni) e non fermarti perché il Sacerdozio è Dio e non si può abbandonare Dio, non si può chiudere la porta a Dio, perché tutti dobbiamo portare il nostro bagaglio al Padre quando torniamo a Casa, ed è bello portarlo ricco di amore e di sofferenza, perché solo la Santa Sofferenza ci porta a vivere nel Cuore di Dio e a nascere, figli del mio Cuore! ..... bello quando i figli di Dio si incontrano: è come avere una scarica di corrente: quella di Dio che arde nei cuori e fa danzare la danza del santo Vangelo, (è) come ascoltare la musica del santo Vangelo e donarla all'umanità intera! E grazie, Marì.. (Marì) ..grazie a te.. (Piccolo Giovanni) ..per essere venuta! (Marì) grazie a te e alla Corte Celeste!   (Piccolo Giovanni) quale gioia più grande, figli? quale gioia più grande (è) vivere nell'Amore del Padre?(*) Voi cosa volete fare? vivere nell’Amore del Padre?  (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) rimanere nel suo Cuore? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e donare tutto di voi a Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed Io, come Sacerdozio vivo ed eterno dico Amen, Amen, Amen, Amen! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> (*) Ora i tuoi occhi si stanno riempiendo ancora di più di lacrime? (Telesfore) sì, però il cuore arde! (Piccolo Giovanni) sei gioioso? (Telesfore) sì, sono gioioso! (Piccolo Giovanni) avevi paura che Marì non arrivava? ma Io cosa ti ho detto? (Telesfore) non mi hai detto niente! ..ho capito, però! (Piccolo Giovanni) allargo le braccia e lascio tutto.. (Telesfore) ..io.. (Piccolo Giovanni) ..nelle mani del Padre! (Telesfore) io, veramente, avrei desiderato che fosse arrivata all'inizio, almeno avrebbe sentito il canto di Paolo e.. (Piccolo Giovanni) “l'io” non viene da Dio! (Telesfore) ci sono cascato un'altra volta! <si ride un po'>  (Piccolo Giovanni) e ci sei cascato un'altra volta, e Paolo farà di nuovo il canto. Ma sapete quando lo farà? (Telesfore) quando? ..quando.. (Piccolo Giovanni) ..quando scenderete giù; e dico grazie alla Piccola Cocciuta dei salti che ha fatto per prepararmi la sorpresa! ..e farete anche fondo.. (Telesfore) ..fondo, si.. (Piccolo Giovanni) ..per i miei 42 anni di Sacerdozio vivo ed eterno; Sacerdozio che ha tenuto sempre alto e tiene sempre alto il santo Vangelo: l’unica Verità, l'unica pienezza, l'unico Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Ma Io vi invito sempre, figlioli cari, di stare sempre attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per confondervi. ”L’io“ non viene dal Dio, ma ”Padre, sia fatta la tua non la mia volontà“. Non è un rimprovero, è una correzione! (Telesfore) grazie! (Piccolo Giovanni) caro Telesfore, cosa vuoi dirmi ancora?(*) (Telesfore) che ti voglio tanto bene! (Piccolo Giovanni) anch'Io a tutti voi, come Sacerdozio vivo ed eterno! (Telesfore) e ringrazio il Padre di averci.. che ti ha mandato in mezzo a noi.. e ringraziamo anche te.. (Piccolo Giovanni) ..Io vi ho sopportati e vi sopporto ancora.. <si ride un po'> come miei Pargoli. Dio vi ha scelti uno ad uno per mandarvi nel mondo a portare il Seme dell'Amore di Dio, e il mio Cuore arde per ognuno di voi senza fare alcuna distinzione, figli! Il tuo cuore arde, Marì? (Marì) sì! (Piccolo Giovanni) e fallo ardere sempre! come dici quando riesci a fare una cosa? YUHUU! Fallo sentire! (Marì) YUHUU! (Piccolo Giovanni) ecco! (Marì) quando Giuseppe mi ha detto che mi portava, ho fatto YUHUU! <si ride un po'>  (Piccolo Giovanni) l'hai abbracciato, c'è mancato poco che non ti mettevi a danzare.. (Marì) ..si.. Piccolo Giovanni) ..come fai sempre; e dico grazie per essere venuti a visitarmi, per il volere del Padre, Io sono vivo e reale in mezzo a voi e parlo attraverso lo Strumento. Ma ora invito i vostri cuori a prepararsi al Banchetto Nuziale. Distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi al Cuore del Padre, perché il Padre lascia tutto nelle mie mani! Siate coscienti di tutto questo, figli miei; ed Io lascio scendere ancora una volta l'Alito del mio Amore! <8 colpi di tosse con doppia alitazione> raccoglietelo nei vostri cuori, figli miei, e siete coscienti che il Banchetto è qui, è in mezzo a voi, è pronto per ognuno di voi! Venite tutti a fare festa perché Dio vi ama e aspetta i cuori di ognuno di voi: anche il tuo, Natanaele! (Natanaele) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi fare festa? (Natanaele) sì! (Piccolo Giovanni) E preparati per il Banchetto!(*) preparatevi tutti! <3 colpi di tosse con 4 alitazioni>(*) (Gesù) Piccola Cocciuta! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) prepara il tuo Cuore!(*) (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposo, accompagna la Sposa!(*) Ecco lo Sposo in mezzo a voi: preparate i vostri cuori e venite a fare festa. Figli del mio Cuore, indossate l'abito candido e venite tutti perché le mie braccia sono aperte per accogliere ognuno di voi, l'umanità intera e tutti i figli che si sono uniti a questa santa preghiera, e i figli che portate nei vostri cuori! Viene, Sposa del mio Cuore!..... Paolo! Telesfore! (Telesfore) sì!(*) (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare? (Paolo, ...., Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) volete prendere parte al Banchetto dell'Amore (Paolo, Telesfore, ...) sì! (Piccolo Giovanni) siete coscienti di portare la Croce sulle vostre spalle? (Paolo, Telesfore, ...) sì! (Piccolo Giovanni) volete portarla per i fratelli che non mi conoscono? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) che non mi amano? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) siete coscienti di questo? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, ..., Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) volete camminare sulla Via Stretta? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) volete consolare il Cuore di Maria? (Paolo, ...., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, ..., Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) e volete caricarvi del peso di allontanare i flagelli? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e Io dico Amen, Amen, Amen! Cosa vedi nei miei occhi, Paolo? (Paolo) vedo Pace, Amore e Giustizia! (Piccolo Giovanni) è per questo che sei dinanzi alla Croce, perché solo la Croce può donarvi tutto questo! ..e tu sei dinanzi al Vangelo! ....... Dio vi ha scelti, ed Io chino il capo dinanzi alla volontà del Padre! ...... è questo che dovete dire: “eccomi, Padre, come servo inutile sia fatta la tua non la mia volontà”. Tu porta sempre la Croce, Telesfore! (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) l'Albero vivo che ha le radici profonde: non dimenticarlo! Siete pronti? i vostri cuori sono pronti? (Paolo, ...., Telesfore) sì!(*) (Paolo, Telesfore .... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne, prendete e mangiatene tutti: fate questo ricordandovi del mio Amore!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(**)  <3° grido>  (Giulia) tu sei veramente Dio vivo in mezzo a noi!(***) (Piccolo Giovanni) hai bevuto? (Paolo) sì!(*) (Piccolo Giovanni) avete bevuto? (Telesfore ...) sì!(**) (Piccolo Giovanni) quale pezzo volete?(*) qual è rimasto? (Paolo) ne è rimasto uno che è uguale a quelli che abbiamo preso! (Piccolo Giovanni) Dio ha un'unica misura e si dona ad tutti! “Venite a me voi che siete stanchi e affaticati ed Io..” (Tutti) “..vi disseterò” (Piccolo Giovanni) bravi, con un po' di ritardo, rispondete: come sempre!(**) siete ancora disposti a raccogliere i piccoli pezzi? (Paolo, ... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) ma in ognuno di loro c'è sempre la stessa misura!  (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) volete prenderli per i miei confratelli? (Paolo, ..., Telesfore) sì!(*) (Piccolo Giovanni) vi chiedo di consolare il Cuore del Fratello Domenico e vi chiedo ancora una volta: “non fateci usare”, ma pregate affinché la Croce rimane Croce e il Vangelo non viene calpestato! Vi chiedo di pregare per questo, a voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce. Il Cuore Immacolato di Maria trionferà, la sua promessa viene da Fatima: si adempirà nel mondo intero e in questo Luogo baciato da Dio! Ora volete donarmi ai vostri fratelli? (Paolo, Telesfore, ....) sì! (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose e donatemi!(*)  (Gesù) Padre Misericordioso, busso ancora una volta al tuo Cuore: ascolta la preghiera di questa famiglia che è riunita nel tuo Nome! Ascolta il mio grido che si innalza a te, Padre mio!(***) Padre! Padre! Padre! Padre!(*) grazie per avere ascoltato ancora una volta la mia preghiera; sia benedetto il tuo Nome ora e sempre, Padre mio!(*) Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi e ai figli che mi hanno accolto nei loro cuori. La mia Pasqua è piena ed è risorta: risorgete anche voi! Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del mio Cuore, vivete nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e cullatemi nei vostri cuori, ma quando uscite fuori dalla Stanza del mio Amore non abortitemi: non giudicate, perché allo stesso modo sarete giudicati dal Padre! Figliuoli del mio Cuore, Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, non abbiate timore! Figliuoli miei, il mio Amore è Amore di Croce, e di mia volontà Io mi dono: fate festa, figli, perché il Banchetto è vivo e reale ed è in mezzo a voi nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!(*) (Piccolo Giovanni) è piena la vostra gioia? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e volete portarla nel mondo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ai figli emarginati, ai figli drogati, ai figli carcerati, ai figli che non hanno un pezzo di pane, donate il Pane che Dio ha donato ad ognuno di voi e fate festa con loro. Figli miei, voi non conoscete il tesoro che offrite al Padre quando vi riunite a fare compagnia: è grande e brilla nei Cieli come brillano i vostri Nomi. Sia piena la vostra gioia come è piena la gioia di Dio nel guardare i vostri cuori, figli miei!(*) E con questa gioia Io vi saluto. Saluto i cuori di ognuno di voi, i cuori dell'umanità intera, i cuori che avete portato, coloro che si sono uniti nell'Amore, nella Pace e nella Quiete di Dio! Vi benedico col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi! Figli del mio Cuore, andate in pace e vi chiedo ancora una volta: state attenti al nemico, combattetelo con l'amore; amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: con la gioia piena nei vostri cuori, fatelo anche voi! Figliuoli del mio Cuore, ora vorrei riposare nei cuori di ognuno di voi: mi cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna>  (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore, grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore del Padre, al Cuore del Figlio, al Cuore dello Spirito Santo, al Cuore Immacolato di Maria! Ricordate sempre che Dio è Padre e aspetta tutti i suoi figli per fare festa nell'Amore, nella Pace e nella Quiete. E il tuo cuore è nella Quiete, Marì? (Marì) sì, ma per gli altri no! (Piccolo Giovanni) non temere, lascia che sia il Padre ad accarezzare nella sua Quiete e nel tempo che Lui ha deciso: tu devi portare il Sorriso e l'Amore di Dio e andare avanti, non temere! E con questa gioia, con la spada che ha trafitto il Cuore di Maria, uniamo la Catena santa pregando con l'unica preghiera che il Padre ci ha insegnato!:  <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> . Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen”! <si rivolge ..... e Telesfore che gli tengono le mani> cosa sentite? ......... tu cosa senti? (Telesfore) io sento una forza(*) (Piccolo Giovanni) Padre, nell'abbraccio della Croce tu mi hai donato la forza, ora dona a questa famiglia riunita nel tuo Nome la forza del tuo Amore per combattere e tenere sempre alto il santo Vangelo! Padre mio!(*) abbraccio e sigillo ognuno di voi col Bacio e il Sigillo del Piccolo Giovanni. Custodito nei vostri cuori e donatelo al mondo! Figli miei, ovunque andate portate sempre il Bacio del Piccolo Giovanni come scudo di verità, di vita e di salvezza dell'unica Croce! Andate nella Pace di Dio e portatela ai fratelli! Grazie, figliuoli, per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure, figliuoli del mio Cuore! (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Come è grande il tuo Cuore! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore, il vostro alito d'amore è racchiuso nel mio Cuore, rimanete sempre Pargoli nell'Amore e nella Quiete, figli del mio Cuore!

 

 

         9. Dom 20/07/2003, ore 15.25, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù. Figlia mia, bevi anche in questo santo giorno i Calici Misti del tuo Gesù(*), i Calici Verdi, e i Calici Rossi(*), e in questo giorno, figlia, immolati per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre. Bevi i Calici dei miei Dolori di Mamma Immacolata e Addolorata, addolorata per l'umanità sorda e cieca al grido del Parto del mio Gesù che è vivo, è in mezzo a voi, è reale, ma i vostri occhi sono chiusi come sono chiusi gli occhi dell'umanità intera. Figlia, accogli con amore il Parto della Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te vivo, nel(lo) scendere il Sangue su di voi, sul mondo intero sui figli della perdizione. Figlia mia, Io sono qui come Umile Ancella mandata da Dio Padre a segnare la Via per ognuno di voi e per il mondo intero, e la mia Via è fatta di spine, di dolore, di persecuzione; donala ai tuoi figli, all'umanità intera perché sono Mamma e Mamma dei Dolori, Mamma della Croce, Mamma dell'unica Verità viva e reale in mezzo a voi e nel mondo intero! Figlia mia, il mio Cuore è trafitto come in questi giorni è trafitto il tuo: accogli con amore tutti i Dolori che il Padre vuole poggiare su di te, e porta sulla Via Stretta i tuoi figli. Dio ti ha comandato di gridare quando sei nel giusto del Vangelo, come Giovanni e con Giovanni, la verità e l'amore; non temere, fallo, figlia mia! E in questo giorno Io lascio scendere un'altra goccia che è grande: Giovanni è in mezzo a voi e ancora non lo riconoscete!(*) chino il capo e mi prostro dinanzi alla Croce invitando ognuno di voi a guardare gli occhi di Giovanni e ad ascoltare la voce di Dio che è viva e reale, e il mistero diventa sempre più grande in mezzo a voi e dentro di voi. Figliuoli, state attenti al nemico, non lasciatevi confondere e non fatevi trascinare nella sua falsa luce. Dio vi sta usando nella quiete, nell'amore e nella pace, e così fate anche voi, figliuoli del mio Cuore! Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori, figli, ma vivere il Vangelo significa amare e amare col cuore come Gesù ama ognuno di voi! Dio abbraccia con amore tutti i suoi figli non lasciando nessuno dei propri figli fuori la porta; dovete decidere voi se la vostra porta volete tenerla aperta ad accogliere e ad amare l'umanità intera e tutti i fratelli, figli del mio Cuore, e vi ripeto ancora una volta: il mio Cuore Immacolato trionferà, tutti vedrete il trionfo e tutti sarete raggianti della Luce Piena di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo! Ma vi ripeto ancora una volta: siate vigilanti perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno in cui tutto questo scenderà sui vostri capi! Pregate, pregate, pregate, figliuoli, e portate sulle vostre spalle il Legno che Gesù ha poggiato quando donate il vostro sì; non dimenticatelo, ciò che donate a Dio è scritto nei Cieli e sigillato nei vostri cuori, ma sulle labbra vola via; ricordate sempre che il Sigillo rimane nei cuori e in Cielo, Figli miei, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! Ora, figliuoli, volete ardere un po'? (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) mi siedo un po'!(*) L'Amore e la Pace del Cristo Risorto regni sempre nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Nella pace e nella quiete dell'unica Verità del santo Vangelo, sono ancora qui in mezzo a voi nella gioia, nel dolore e nel pianto! Gioisco con chi gioisce, piango con chi piange e soffro con chi soffre! E l'umanità mi dona dolore, l'umanità calpesta la Croce, l'umanità calpesta il Vangelo ed Io ho piantato un Albero e le radici sono profonde: la Stanza dell'Amore, il Parto vivo, Dio vivo in mezzo a voi(*), e ancora non comprendete! Come l'umanità (è) sorda e cieca, anche voi siete sordi e ciechi!(*) Volevo gridarlo, ma oggi Maria vi ha donato la goccia più grande(*). Sarete perseguitati, solo la fede vi salva! E voi ne avete fede? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) non sento nulla! (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) avete fede? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) chino il capo!(*) Mi amate? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e chi mi ama prenda la propria Croce e nel silenzio mi segua perché i tempi sono pieni! Figli del mio Cuore, destatevi dal sonno e guardate gli occhi di Dio che guardano l'umanità intera e ognuno di voi, figli, che siete stati scelti, sigillati, per amare e per aiutare i fratelli! Dio vi ha chiamati e vi ha mandati a due a due. Non ascoltate i rumori del nemico: usa ogni mezzo, ogni persona per farvi cadere nella sua rete! Dio è lo specchio dei vostri occhi; Dio è lo specchio che brilla nei vostri cuori: ascoltate la Parola del Padre, e come Sacerdozio vivo ed eterno vi invito ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici, figli! Ed in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <Dom. della 16° sett./B Mc. 6,30-34 >  (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e cosa è rimasto nei vostri cuori? Paolo! (Paolo) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa è rimasto nel tuo cuore del santo Vangelo? perché abbassi lo sguardo ai miei occhi? (Paolo) sono amare queste parole, Giovanni! (Piccolo Giovanni) non sono amare (Paolo) rispecchiano la realtà (Piccolo Giovanni) sono dolci, ma amare per l'umanità in festa! (Paolo) sì, in questo senso lo dicevo! Dio parla in mezzo a noi così come ha sempre parlato; parlava duemila anni fa, ma noi continuiamo a vederlo.. un pochettino.. finito il film andiamo a casa, ci sediamo a tavola e facciamo piazza pulita; così lo vediamo! Veniamo qua un attimo, sembra che chissà cosa siamo venuti a fare, usciamo fuori e non serviamo più a niente, ci dimentichiamo di Dio, ci dimentichiamo di tutto il resto! (Piccolo Giovanni) e perché vi ripeto sempre “quando uscite fuori non abortitemi?” (Paolo) non abbiamo ancora capito che questa è come una scuola che ci insegna a vivere, ci insegna a vivere.. (Piccolo Giovanni) ..la scuola di Maria.. (Paolo) ..la scuola di Maria, che c'insegna a vivere la vita al di fuori di questa Stanza! (Piccolo Giovanni) dentro e fuori! (Paolo) questo non lo abbiamo ancora capito!(*) (Piccolo Giovanni) ma Dio è paziente.. (Paolo) ..eh, sì.. (Piccolo Giovanni) ..e aspetta i Pargoli alla scuola! (Paolo) io.. (Piccolo Giovanni) ..ma dimmi col cuore quieto: cosa è rimasto del santo Vangelo? (Paolo) quella folla che andata incontro a Gesù e ai discepoli, precedendoli, perché loro volevano andare a riposarsi, erano stanchi del lavoro che avevano fatto. E quella folla mi ha dato l'impressione.. io l'ho paragonata alla società di oggi.. la società che ha preso coscienza che tutto ciò che ha costruito è basato sulla sabbia e che quindi è arrivato il momento in cui se n'è preso coscienza, e quindi ci si è rivolti al Papà, al Papà vero che può veramente donare tutto ciò di cui l'umanità stessa ha bisogno! Io ho visto questo in quelle cinquemila persone che si sono radunate ad aspettare Gesù. Ehm..  (Piccolo Giovanni) ..sapete cosa formate oggi? (Paolo) quello che formiamo oggi? (Piccolo Giovanni) quello che formate oggi! <Paolo dice qualcosa ma l'audio non è intelligibile> la folla che è andata incontro ad Gesù, ma quella folla che è rimasta quando Gesù è stato messo in Croce(*), caro Paolo! (Paolo) ci sono rimasto un po'!(*) (Piccolo Giovanni) Dio non guarda i numeri: la folla, Dio guarda i cuori.. (Paolo) ..e pure li ha sfamati.. (Piccolo Giovanni) ..e anche pochi potete salvare l'umanità intera che è stata sfamata ma dispersa! Voi siete il Pane perché Dio vi usa; Dio è Pane vivo, e ognuno di voi ha Dio nel cuore. Ricordalo sempre, Paolo; ed anche voi ricordatelo! In ogni piccolo pezzetto c'è Dio, e voi siete tanti pezzetti di Dio della stessa misura. È grande ciò che sto dicendo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ma siate coscienti di tutto questo! Caro Paolo, cosa mi racconti ancora? <3 colpi di tosse con doppia alitazione> vi fa sorridere la mia tosse, ma quando scoprirete il significato le lacrime formeranno non un fiume, ma il mare! E non pensare con la mente di arrivare al mistero! (Paolo) ma è lontano questo giorno? (Piccolo Giovanni) non si chiede questo a Dio, il nemico è dietro l'angolo! Siate pronti e preparati con la fiammella sempre accesa. Chiaro?(*) cosa vuoi dirmi ancora?(*) (Paolo) io mi fermo sempre a riflettere su tante cose che dici tu.. che dicevi alla Cocciuta, e in alcuni momenti non riesco a capire se le ho percepite, se le ho fatte mie oppure se dentro di me c'è ancora qualcosa di vecchio, di ciò che, dicevamo.. prima di conoscere te, prima di venire in questo luogo(*).. (Piccolo Giovanni) ..tu che dici? (Paolo) in alcuni momenti sono confuso, Giovanni! (Piccolo Giovanni) e in quei momenti devi far lavorare il cuore e togliere la mente, perché il cuore l'ho rapito nella rete ed è pulito; è la mente che ancora è rimasta nel mondo nei tempi lontani; l'hai messi dietro le spalle ma il nemico è sempre pronto; ma Paolo non viene toccato perché è nella rete: ricordalo!  (Paolo) questo mi rende felice!(*) (Piccolo Giovanni) ma devi accenderla: devi accendere queste cose nei momenti di confusione! (Paolo) devo scacciare via i pensieri.. (Piccolo Giovanni) ..ricordati che non sei solo, Dio è con te anche quando ti senti abbandonato da tutti. E quale compagnia è più grande: quella degli uomini.. (Paolo) ..quella non esiste proprio.. (Piccolo Giovanni) ..o quella di Dio? (Paolo) l'unica compagnia è quella di Dio! (Piccolo Giovanni) ma devi amare anche i fratelli perché se non esistono i fratelli non esiste neanche Dio! Chiaro? (Paolo) è chiaro, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cosa.. (Paolo) ..solo che a volte non vi è.. non è.. non è sempre così, non.. cioè.. cioè, non riesco io a.. ad amare tutti i fratelli così come dici tu. Una volta tu mi hai detto che nel cuore li amo, ma poi c'è un altro sentimento.. (Piccolo Giovanni) ..è la mente.. (Paolo) ..nella mente che mi induce a pensare diversamente. (Piccolo Giovanni) ma non temere, Io sono sempre con te con l'Alito! <3 colpi di tosse con tripla alitazione>(*) capriccioso come sono non vi lascio anche quando(*).. <breve pausa per il cambio cassetta della seconda piastra> mi fate arrabbiare. Grido per portarvi nel Solco, ma non per essere sul piedistallo, il Sacerdozio rimane alto perché è Dio, ma curvo dinanzi alla Croce! Chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e non dimenticatelo, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce!(*) stavi spiando i miei occhi, Telesfore? (Telesfore) sì! <3 colpi di tosse con 6 alitazioni, e Vincenzo ride>(*) (Piccolo Giovanni) vedi come si diverte Vincenzo? ..e Rosetta e anche gli altri! Ma hai capito il significato? (Telesfore) eh, questo ancora non l'ho capito! (Piccolo Giovanni) eh, ma ci stai pensando!(*) parla! (Telesfore) non mi puoi dare un aiutino a capirlo? (Piccolo Giovanni) quando è il tempo. I tempi di Dio li lasciamo a Dio! (Telesfore) vabbè, ma io mi accontento anche quando è il tempo.. di capirlo! (Piccolo Giovanni) e perché mi hai chiesto l’aiutino? (Telesfore) eh, se non mi aiuti tu io non lo capirò mai! (Piccolo Giovanni) e quando sarà tempo.. Ma dimmi un po'!(*) cosa vedi nei miei occhi? (Telesfore) vedo pianto (Piccolo Giovanni) e cosa vedi ancora?(*) (Telesfore) Luce! (Piccolo Giovanni) e ancora? (Telesfore) Amore! (Piccolo Giovanni) e Dio cos'è? (Telesfore) Dio è.. (Piccolo Giovanni) ..Luce.. (Telesfore) ..Luce, Amore.. (Piccolo Giovanni) ..Amore e piange per l'umanità, perché un Papà, nel vedere i figli che si perdono non può che piangere! E basta un poco per non farlo piangere, basta dire “eccomi, Papà, voglio tornare a Casa, voglio essere tuo figlio: mettimi all'ultimo posto”, ma Dio fa festa e mette al primo posto il figlio che era perduto (ed) è ritornato a Casa! (Telesfore) e gioiosa questa.. questa parabola! (Piccolo Giovanni) è gioiosa, Paolo? (Paolo) sì! (Telesfore) è gioiosa perché quando un papà perde un figlio e poi lo ritrova, fa festa! (Piccolo Giovanni) e invita tutti al Banchetto Nuziale facendo indossare l'abito più bello e mettendo al dito l'anello! (Telesfore) però.. (Piccolo Giovanni) ..hai capito, Rosetta? (Rosetta) sì! (Telesfore) però gli altri figli sono gelosi, dice ”perché vuole tanto.. ha accolto questo figlio che..“ (Piccolo Giovanni) ..Dio raccoglie tutti i figli (Telesfore) eh (Piccolo Giovanni) siete voi gelosi! (Telesfore) noi siamo gelosi! (Piccolo Giovanni) ma Dio accoglie ognuno di voi, non fa alcuna distinzione: ad ognuno di voi dona l'abito nuovo, ad ognuno di voi dona l'anello! Chiaro? (Paolo) non è chiaro per Telesfore, glielo leggo negli occhi (Telesfore) io mi sento.. (Paolo) ..perché Telesfore, secondo me, sta cercando di spiegarsi una cosa, di farsi una ragione ma non c'è ancora riuscito! (Piccolo Giovanni) è così! <3 colpi di tosse con 5 alitazioni>  (Telesfore) tu vorresti dire che.. (Piccolo Giovanni) ..Io ho detto quello che ho detto; Io “non vorrei dire”, Dio “non vuole dire”, Dio dice.. (Telesfore) ..e basta.. (Piccolo Giovanni) ..Dio parla, cosa vuoi dire tu? (Telesfore) perché io mi sento troppo.. non mi sento.. mi sento indegno, non so fare niente! (Piccolo Giovanni) non alzarti: lascia che sia Dio ad innalzarti! Tu ti umili troppo per essere innalzato: devi solo dire ”eccomi, sono un servo inutile, fa di me quello che vuoi“ (Telesfore) eccomi, sono un servo inutile, fa di me quello che vuoi! (Piccolo Giovanni) chiaro? è chiaro per tutti? (Tutti) sì!(*) (Piccolo Giovanni) e se grido non arrabbiatevi! (Paolo) no! (Piccolo Giovanni) non lo ripeto più! “Eccomi, sono un servo inutile, fa di me quello che vuoi”: è questo quello che dovete dire dopo le vostre fatiche a Dio! Se Dio vi ha scelti e sigillati, non disprezzate ciò che Dio ha raccolto. “Non mi sento degno”: chi è degno di stare dinanzi a Dio? “Eccomi, sono un servo inutile..” (Telesfore) “..fa di me quello che vuoi” (Piccolo Giovanni) Amen! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> ancora non hai finito di scrivere? Io amo l'ubbidienza!(*) hai visto, Paolo? (Paolo) si (Piccolo Giovanni) quando Dio interviene lo fa direttamente: non è un rimprovero, è una correzione per ognuno di voi, anche per la Piccola Cocciuta, ma la goccia che vi ha donato Maria non so.. (Paolo) ..se l'abbiamo capita.. (Piccolo Giovanni) ..se l'avete capita! L'ascolterete, perché è grande e dovete pregare per la Piccola Cocciuta, per lo Strumento, chiaro? (Paolo) si(*) (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) è un po' di giorni.. (Piccolo Giovanni) ..che sei diventato come una pera cotta? (Telesfore) no, il mio cuore è triste! (Piccolo Giovanni) e che ti dicevo Io? (Telesfore) ..e la Cocciuta voleva sapere perché, se io.. non so nemmeno io perché sono triste! (Piccolo Giovanni) perché sei diventato come una pera cotta!(*) tu l'hai capito? (Paolo) la pera cotta? (Piccolo Giovanni) che significa? (Telesfore) è cotto di Dio!(*) (Telesfore) Amen! (Piccolo Giovanni) Amen! Ma guarda che la Piccola Cocciuta quando era triste e mi chiamava, mi diceva ”don Mario, il mio Cuore è triste e non riesco a capire il perché: mi tieni stretta tra le tue braccia?”, e cosa dovevo fare da lontano? gli mandavo l'Alito e la stringevo per telefono! <5 colpi di tosse con 4 alitazioni> e il suo Cuore si sollevava, in modo particolare quando tu la facevi arrabbiare, quando tu non la rispondevi e aveva solo Dio per piangere e parlare, perché tu chiudevi il bottone e non rispondevi alle domande di Dio! Il libro incomincia ad aprirsi, e le gocce incominciano a scendere! Chiaro, Paolo? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) eh.. perché ti sposti col pensiero? (Paolo) e sono fatto così, purtroppo! (Piccolo Giovanni) e non si può pensare ad altre cose quando Dio parla! (Paolo) mi passano così, davanti! (Piccolo Giovanni) e ti segni col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo e ascolti l'unico Respiro: quello di Dio!  (Paolo) si(*) (Piccolo Giovanni) ma vuoi dirmi qualcosa? (Paolo) eh? (Piccolo Giovanni) vuoi dirmi qualcosa? (Paolo) no, no, parla.. ti stavo ascoltando! (Piccolo Giovanni) Tu.. parla! (Telesfore) devo parlare?(*) In questi giorni sto portando la Cocciuta al mare, però io.. vado al mare anche per fare il bagno, però c'è qualcosa che mi attrae guardando il mare.. la.. (Piccolo Giovanni) ..Gesù che viene dal mare.. (Telesfore) ..eh! (Piccolo Giovanni) la Pasquetta.. (Telesfore) ..dei.. non dei 40.. (Piccolo Giovanni) ..del mare di Telesfore.. (Telesfore) ..del mare Telesfore.. e mi ricordo anche quel giorno! (Piccolo Giovanni) quanti fondi ci ha fatto fare in quella giornata! (Telesfore) tu guardavi il mare.. (Piccolo Giovanni) ..e cosa dicevo? (Telesfore) quello che dicevi, adesso non mi ricordo, però, seduto osservarvi l'infinito (Piccolo Giovanni) che è? (Telesfore) è Dio! (Piccolo Giovanni) bravo! (Telesfore) però, quello che non riesco.. perché vado, sì, sto, però quando sto, diciamo un certo.. ho fretta di tornarmene alla Stanza!(*) (Piccolo Giovanni) non sai che la Piccola Cocciuta deve lavorare? (Telesfore) anche là? (Piccolo Giovanni) il Padre l'ha mandata per lavorare ovunque va, ed Io l'ho mandata a benedire!(*) Per Lei è una fatica enorme, ma l'ubbidienza è al Padre, non a te!(*) un'altra goccia.. (Paolo) ..quindi non è Lei che vuole andare!(*) (Piccolo Giovanni) è il Padre che la manda, è il Padre che la usa, e presto la manderà a visitare casa per casa! Ma state buoni se potete, Pargoli! Maria ha detto in una visitazione “se è necessario andrò casa per casa”: vedo che è necessario nei tempi che stanno scorrendo! Chiaro? (Paolo) quindi è necessario che lei vada casa per casa? (Piccolo Giovanni) i tempi sono pieni, il Parto è vivo ed è reale in mezzo a voi! Come Gesù è stato accolto o scacciato, allo stesso modo sarà accolta o scacciata! (Paolo) ma quindi non ti riferisci solo alle case dei piccoli Giovanni? (Piccolo Giovanni) no!(*) “casa per casa“ come il Padre vuole! Il mistero lo lasciamo nel suo Cuore! È il tempo, chiaro? (Paolo) si! <5 colpi di tosse con 2 alitazioni>  (Piccolo Giovanni) tu sei rimasto contento della visita? (Paolo) io sono rimasto contento, però già la mia mente correva a quelle che potrebbero essere le.. le reazioni di talune famiglie, di talune persone, questo pensavo io!(*) ..non devo pensarlo, lo so .. <lo dice ridendo>  (Piccolo Giovanni) ..lasciamo.. (Paolo) ..non devo pensarlo.. (Piccolo Giovanni) ..il cuore.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che pensi? chiaro?(*) cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) oggi è la giornata di gocce! (Piccolo Giovanni) dei goccioloni! (Telesfore) ma le gocce cadono sempre (Piccolo Giovanni) siete voi che non le acchiappate (Telesfore) eh, ecco noi non.. non li acchiappiamo, e tante anche! (Piccolo Giovanni) anche quando è venuta Marì.. (Telesfore) ..è caduta una goccia, ma io non sono riuscito ad acchiapparla! (Piccolo Giovanni) nessuno, ma la Piccola Cocciuta con l'intervento di Dio l'ha acchiappata! (Telesfore) io.. io, infatti aspettavo la goccia (Piccolo Giovanni) non potete scoprirlo con la mente, ma col cuore: chiaro? (Telesfore) chiaro! (Piccolo Giovanni) ora cosa vuoi fare? perché Maria lascio tutto nelle mie mani! (Telesfore) eh, consoliamo il Cuore di Maria! (Piccolo Giovanni) Amen! (Telesfore) non lo facciamo in ginocchio, oggi? (Piccolo Giovanni) Io non impongo niente a nessuno! (Telesfore) lasciamo decidere i tuoi figli (Piccolo Giovanni) e neanche tu devi imporre nulla: chiaro? E non distogliere lo sguardo dai miei occhi ad ogni piccolo rigo che porta al Solco, chiaro? (Telesfore) però è bello.. (Piccolo Giovanni) ..ricordatevi sempre che Io sono Sacerdozio vivo ed eterno e vengo in mezzo a voi a portare i miei capricci, a portare le mie battute, ma la prima cosa che porto è il Vangelo e la Croce! Sia chiaro nei vostri cuori: il Vangelo e la Croce! (Telesfore) e ci porti tutto così! (Piccolo Giovanni) il Tutto di Dio! Ora cosa vuoi fare? (Telesfore) consolare il Cuore di Maria! (Piccolo Giovanni) Amen! <rispettosamente, tutti in ginocchio per la recita di un'Ave Maria insieme a Giovanni> figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre: MORIRE È VIVERE E NASCERE NEL CUORE DI DIO! È questo che deve ardere dentro di voi: morire è vivere e nascere nel Cuore di Dio, Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce!(*) è bello consolare il Cuore di Maria? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ma aprite i vostri cuori come è aperto il Cuore di Maria: il Cuore della Mamma, e siate Mamme come lo è Maria uniti col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo e il Bimbo che cresce sempre di più in mezzo a voi! E nell'unione del Cuore Immacolato di Maria, Io vi saluto donandovi il Bacio del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo! E vi sigillo col Sigillo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Andate nella Pace di Dio e portate all'umanità tutto quello che Dio vi ha donato in questo giorno, figli miei! Tu, Piccola Cocciuta, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figli miei! (Tutti insieme al Piccolo Giovanni) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen (Piccolo Giovanni) Amen pieno scenda su di voi e sul mondo intero! Figli del Cuore della Croce, grazie per il tempo che spendete: vi sarà donato a larghe misure, Pargoli del mio Cuore! Paolo, abbracciami Elia e l'umanità intera! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e voi figli, donate l'abbraccio del Padre ai piccoli, ai poveri, agli emarginati, non lasciate nessuno fuori della santa preghiera, figli miei! Cocciuta del mio Cuore! (Giulia) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) dovrai soffrire ancora: vuoi farlo? (Giulia) sì, Giovanni, con la tua grazia! (Piccolo Giovanni) figlia, la grazia di Dio è su di te e sui tuoi figli! Vai avanti: raccogli il mio Bacio!(*) (Giulia) Grazie! Grazie!

 

 

 

        10. Giov 24/07/2003, Stanza more solito

Messaggi dell'Immacolata e del Giovanni di oggi (ore 16.12)

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù. Figlia mia, bevi anche in questo santo giorno i Calici Misti del tuo Gesù, i Calici Verdi(*), e i Calici Rossi(*), e immolati, figlia mia, ancora una volta per l'umanità tutta; immolati secondo le mie intenzioni di Mamma Immacolata e Addolorata! Figlia mia, prega come tu sai fare nel silenzio del tuo Cuore perché il mio Cuore di Mamma gronda Sangue per l'umanità sorda e cieca che non vuole amare e riconoscere il mio Gesù, che Io, come Mamma, vengo a portarlo in mezzo a voi, nell'umanità intera, vivo e reale! Figliuoli, pregate e siate coscienti che il mistero vivo di Dio è in mezzo a voi e passa attraverso Giovanni e attraverso di te, Cocciuta del Cuore della Croce! Voi state vivendo la Parola viva, il mistero vivo in mezzo a voi, ma i vostri occhi ancora sono chiusi; gli occhi dell'umanità intera sono chiusi, e come Mamma vengo mandata da Dio Padre per chiedere ad ognuno di voi di accendere la lucerna nei vostri cuori, perché il Parto è vivo, il Parto è pieno ed è in mezzo a voi, e il Parto è Dio che abbraccia l'umanità intera, abbraccia ognuno di voi che siete qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, a fare un’unica famiglia: la famiglia di Dio! Ed oggi, figliuoli miei, la famiglia è importante perché è una piccola capanna dove Dio ha gettato il Seme del suo Amore per farlo crescere; ma il nemico vorrebbe distruggere il seme della famiglia! Pregate, pregate, pregate e combattete il nemico con l'amore, amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici! Figli del mio Cuore, vedete, Dio nel suo progetto d'Amore ha creato la capanna dove Gesù è nato poverello da una piccola e  semplice Creatura per formare nel mondo la Capanna viva di Dio! Figli, il mistero è vivo, il mistero è grande perché Dio allarga le braccia e aspetta l'umanità sorda e cieca, aspetta ognuno di voi! Ed Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori! E vi ricordo ancora una volta, figliuoli miei, il mio Progetto viene da Fatima, si adempirà nel mondo intero e in questo Luogo dove Dio ha costruito la sua Dimora viva e in mezzo a voi! Ma col mio Cuore di Mamma invito ognuno di voi a pregare, ad avere fede e a fermare i flagelli che scendono sempre di più sull'umanità intera. Figliuoli, pregate, pregate col cuore e formate la catena di Dio, perché Dio ascolta i vostri gridi.. ma innalzateli al Padre col cuore pulito e distaccatevi dalle cose del mondo. Figli miei, Io lascio scendere sull'umanità lo sguardo Divino del Padre, e come Mamma allargo le braccia e guardando il Cuore del Padre chiedo ad ognuno di voi di aiutarmi a tenere fermo il suo braccio, perché il velo scende sempre di più sull'umanità intera, l'umanità sorda e cieca, l'umanità che non vede Dio, l'umanità che rinnega ancora una volta il mio Gesù! Almeno voi, figli, pregate perché non conoscete ciò che è scritto nel Libro del Padre! Ma il mio Cuore Immacolato trionferà: ricordatelo, solo la fede vi può salvare, figli del mio Cuore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Mamma, ho mancato in qualcosa? (l'Immacolata) no, figlia mia, non hai mancato in nulla. Grida ancora di più come Giovanni e con Giovanni: dona ai tuoi figli, all'umanità intera, dona i Dolori della Croce. Dio ti ha donato il compito di andare casa per casa e tu conosci ciò che devi fare! (Giulia) sì, Mamma! Donatemi sempre la costanza e la forza! (l'Immacolata) diventi sempre più Cocciuta, figlia mia, sei seduta sulla Roccia viva di Dio; vai avanti e non fermarti. Ora guarda, figlia!(*) (Giulia) Mamma, posso dire ciò che vedo? (l'Immacolata) sì, figlia mia! (Giulia) vedo una schiera di sacerdoti che avanzano e aprono tutte le porte(*), ma tutti hanno lo stesso volto. Mamma, in mano portano tutti una chiave d'oro! (l'Immacolata) figlia, guarda ancora! (Giulia) hanno tutti un grande libro in mano, e il libro è d'oro ed è chiuso con un sigillo!(*) Mamma, perché io vedo ciò che è scritto nel libro anche se è chiuso?(*) (l'Immacolata) guarda ma non dire ciò che è scritto!(*) (Giulia) sì, Mamma, ma ora è rimasto un solo sacerdote ed è uguale agli altri, e in mano ha la chiave d'oro e il libro, ma i suoi occhi grondano lacrime di Sangue! Mamma, perché?(*) (l'Immacolata) vedi, figlia mia, il Sacerdote che tu vedi è Gesù e le sue lacrime di Sangue scendono sull'umanità chiedendo ad ognuno di voi di pregare e di stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per allontanarvi dal suo Cuore! Pregate, Figliuoli, voi Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, pregate e consolate il mio Gesù che Io vengo a portare in mezzo a voi! E il Gesù che Io vi porto è il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, figli del mio Cuore!(*) Ora volete ardere un po'?  (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) mi siedo un po'!(*) L'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen, figli del mio Cuore! Eccomi! Nell'unica Verità del santo Vangelo sono ancora qui in mezzo a voi a portare a tutti voi e all'umanità intera lo Shalom di Dio, e di chiedere ai vostri cuori di accogliere lo Shalom, ma quello di Dio che è duraturo, quello di Dio che non tradisce, quello di Dio che dona Pace, dona Amore, dona Quiete, dona Letizia. La Pace degli uomini si spezza, tradisce, porta guerre, porta morte, lo Shalom di Dio dona vita eterna. Ed oggi il mio Cuore gronda Sangue ma è gioioso perché il mio Sangue scende sui cuori feriti, sui cuori che bussano alla porta di Dio dicendo “eccomi, sono un servo inutile, ti offro il mio lavoro, ma sono sicuro di avere sbagliato, di avere peccato, e mi presento dinanzi a te perché sei l'Unico Padre, l'Unica Verità, l'Unica Via, e tu solo puoi donarmi il Pane di vita eterna”. E il mio Cuore gronda ancora Sangue per bagnare l'umanità intera come Sacerdozio vivo ed eterno, raccogliendo sempre i vostri dolori, le vostre fatiche per presentarli al Cuore di Dio, figli miei, ma vi invito a pregare perché solo la preghiera e la fede vi può salvare, e Dio vi vuole salvi e santi per gioire nel suo Cuore, per fare festa al Banchetto Nuziale, figli miei. Ed oggi la festa è grande nei Cieli: gli Angeli, i Santi tutti fanno festa perché siete riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo a consolare il Cuore di Maria, figli miei. Ma avete vissuto il santo Vangelo di questo giorno? <Giov. della 16° sett./B Mt. 13,10-17> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) è acceso nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) Paolo! (Paolo) eccomi! (Piccolo Giovanni) lo chiedo solo a te: come l'hai vissuto? portando la Croce? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ed è bello il Vangelo di questo santo giorno? (Paolo) sì, come sempre! (Piccolo Giovanni) che cosa è rimasto nel tuo cuore che gronda sangue? (Paolo) io ho visto Gesù triste verso tutti coloro.. tutta la gente che non riesce a vedere la sua figura col cuore.. (Piccolo Giovanni) ..sorda e cieca! (Paolo) si, e a capire le sue parole. E diceva loro “nonostante voi abbiate gli occhi per vedere e le orecchie per sentire..” (Piccolo Giovanni) ..“non vedete e non udite” (Paolo) “non vedete e non sentite” (Piccolo Giovanni) e la storia si ripete (Paolo) si, ..e allora toglie loro anche quel poco che hanno! (Piccolo Giovanni) volete tolto il poco che avete? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) volete camminare nella Linea del santo Vangelo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e prendete la propria Croce e venite dietro di me perché è piccola così, quella grande la porta Gesù per ognuno di voi, per l'umanità intera, e Dio vi chiede poco: amate come il Padre vi ama! (Paolo) ci chiede di aprire semplicemente il Cuore e basta, ed è veramente poco! (Piccolo Giovanni) e quello che il Padre vuole è la porta aperta verso Dio, verso i fratelli, senza lasciare nessuno fuori della santa preghiera. Dio è il Pane vivo e si dona con amore, e lo stesso amore aspetta da ognuno di voi che siete Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! Avendo Dio avete tutto, non vi manca nulla: Dio è la pienezza, ma dovete essere coscienti che Dio è vivo, è in mezzo a voi e parla. Chi si vergogna di Dio usa la mezza misura, ma Dio no, Dio è pienezza, Dio dona tutto ai figli e aspetta il cuore aperto per entrare ed operare le sue meraviglie!(*) cosa stavi pensando, Paolo? (Paolo) pensavo alla dolcezza delle parole che stai dicendo! (Piccolo Giovanni) è il Padre che parla, Io sono all'ubbidienza di Dio! Ed è la cosa più grande: UBBIDIENZA AL PADRE, e camminare sempre nel Fiume dell'Amore! Ubbidire a Dio: “eccomi, sono un servo inutile, fa di me quello che vuoi!”, ubbidire agli uomini è mettere da parte Dio e prendere la via larga! Non spezzate la Catena di Dio, e ricordate sempre di tenere alto il santo Vangelo, di tenere alta la Croce perché è l'unica salvezza e l'unica Verità e non ve ne sono altre, figli del mio Cuore!(*) cosa mi dici ancora, Paolo? (Paolo) ho avuto oggi la conferma che tutti noi stiamo per fare, o abbiamo iniziato a fare, un passo importante in questo cammino. Non voglio dire niente di esplicito perché nemmeno io lo so, nemmeno io conosco i giusti contorni di quello che sento dentro.. e mi riferisco ad una parte del messaggio della Mamma.. se non vado errato di domenica scorsa, che devo però ancora ascoltare.. riascoltare, in cui la Mamma dice “Giovanni è ancora in mezzo a voi”, se non vado errato le parole dovrebbero essere queste “ma voi non lo vedete e continuate a non vederlo(Piccolo Giovanni) devo dire di sì!(*) (Paolo) però, sebbene c'è questo elemento negativo si riferisce.. perché non lo vedremmo.. ma non lo vediamo, se lo dici tu non lo vediamo, ehm.. io ho percepito ugualmente dentro di me di stare per cogliere.. per.. per salire un gradino ancora in più della scala  (Piccolo Giovanni) e il gradino lo salite, ma ancora i vostri occhi.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..sono chiusi! (Paolo) sì, questo si! (Piccolo Giovanni) e le vostre orecchie non sentono perché il mondo vi trascina. Il nemico vuole distruggere la famiglia, vuole rapire i giovani per far suo il Progetto dell'Amore; e i vostri occhi non si aprono perché legati alle cose del mondo. Potete salvare le capanne, potete far salire i gradini ai pargoli aprendo gli occhi, amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare i vostri nemici; e combattere il nemico con l'amore basta così poco: amare, amare Dio, amare il fratello, abbracciare la Croce e non gettarla via, abbracciare la santa sofferenza perché e l'unica Via che vi porta alla gioia eterna, e così i vostri occhi si apriranno e potete vedere e ascoltare; vedere Giovanni, vedere la Corte Celeste e il Cuore Immacolato di Maria! La fede, il sì pieno, il sì che Maria come pellegrina nel mondo intero viene a chiedere ad ognuno di voi! Un Cuore di Mamma che chiede così poco: “sì, eccomi”. Il mistero è grande, è vivo, è reale ed in mezzo a voi, e come Sacerdozio vivo ed eterno sono in mezzo a voi e non mi vedete ancora, ma Dio mi dona la gioia di vivere in mezzo a voi e nel mondo intero a raccogliere le pecorelle smarrite e a portarle all'unico olive per fare festa. Chiaro? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete fare festa con i vostri fratelli? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) col mondo intero? (Tutti) si! (Piccolo Giovanni) e in pace con Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed Io vi dico Amen  <3 colpi di tosse con una alitazione> con l'Alito dello Spirito Santo! Sia gioioso il tuo cuore, Paolo, e i cuori di ognuno di voi perché Dio vi ama e aspetta con le braccia aperte il vostro amore! Siate coscienti, figliuoli del mio Cuore! Io devo salutarvi e ritornare all'ubbidienza del Padre, ma vi invito ancora una volta: state attenti al nemico, combattetelo con l'amore, figli. Ma vi chiedo aspettatemi, Io verrò ancora a bere e a mangiare con voi, a fare festa! Ora vi saluto sigillando i vostri cuori uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo. Figliuoli miei, la mia Via è il santo Vangelo: rimanete nel Solco del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, Pargoli del mio Cuore! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (l'Immacolata) Ecco il Cuore di Dio che si apre sull'umanità intera, ed Io come Umile Ancella mi inchino dinanzi alla Croce invitando i vostri cuori ad accogliere la Parola viva del mio Gesù, ad amarla, a farla conoscere e a donarla. Non lasciate nessuno fuori della santa preghiera: accogliete i poveri, i piccoli, gli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati e portateli nel Cuore del Padre a fare festa. Come Mamma raccolgo i sussurri di ognuno di voi portandoli nel Cuore del Padre, ma vi chiedo, figli, siate coscienti del mistero vivo di Dio. Amate, amate, amate, perché il mio Cuore Immacolato trionferà. Ed Io vi saluto col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Crescete nell'unica Verità del santo Vangelo, figli miei! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figli miei! (Tutti insieme alla Madonna) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen (l'Immacolata) Amen pieno scenda su di voi e sul mondo intero. Figli del Cuore della Croce, andate in pace e portate all'umanità intera la Pace e il Cuore di Dio. Grazie, figli, per il tempo che spendete per il mio Gesù: vi sarà donato a larghe misure, Pargoli del mio Cuore di Mamma Immacolata! Tu, Piccola Cocciuta, dovrai soffrire ancora a causa del Nome di Gesù; porta sempre sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera! (Giulia) con la tua grazia, Mamma!(*) Grazie!(*) Grazie, Mammina del mio Cuore!

 

Estasi in giardino (ore 18.00)

(Giulia) Padre! Padre! Padre, tu che conosci i cuori di ognuno di noi; tu che hai letto il mio Cuore in questo istante; tu che leggi i cuori di tutti i figli che sono qui riuniti, i figli del mondo intero. Padre mio, ascolta il mio grido: il mio grido è portare la Croce, il mio grido è donare me stessa per l'umanità!(*) Padre, il mio grido è: TI AMO, Padre, come il grido di tutti i figli che sono qui riuniti nel tuo Nome, nel Nome santo della Croce! (Gesù) Luca! (Luca) sì, Gesù! (Gesù) vuoi stringere ancora la Croce? (Luca) sì, Gesù, si! (Gesù) Luca! (Luca) dimmi, Gesù! (Gesù) vuoi amarmi? (Luca) sempre, Gesù! (Gesù) Luca! (Luca) dimmi, Gesù! (Gesù) vuoi gridare al mondo.. (Luca) ..sempre, Gesù.. (Gesù) ..la mia verità? (Luca) sì, Gesù! (Gesù) Luca! (Luca) dimmi, Gesù! (Gesù) perché mi rinneghi? (Luca) non ti rinnego, Gesù, non riuscirei a rinnegarti! (Gesù) Luca, perché mi rinneghi? (Luca) Gesù, non ti rinnego io! (Gesù) Luca, perché mi rinneghi? (Luca) Gesù, non desidero rinnegarti! (Gesù) Luca! (Luca) dimmi, Gesù! (Gesù) perché mi rinneghi? (Luca) Gesù, non desidero rinnegarti! (Gesù) e grida al mondo intero.. (Luca) ..sì, Gesù.. (Gesù) ..la verità viva e reale.. (Luca) ..sì, Gesù.. (Gesù) ..che stai vivendo! Tu hai nelle mani la Croce! (Luca) sì, Gesù! (Gesù) la stringi, la porti, ma amala e falla amare! (Luca) sì, Gesù! (Gesù) quante volte la stai abbracciando? (Luca) 5 volte, Gesù! (Gesù) e mi sai dire il significato.. (Luca) ..ti appartengo, Gesù.. (Gesù) ..del 5?(*) Rosetta, sai dirmi il significato del 5? (Rosetta) le cinque Piaghe della Croce di Gesù! (Gesù) Vuoi abbracciare le 5 Piaghe? (Luca) sì, Gesù! (Gesù) e non lasciarle, tienile strette al tuo cuore.. (Luca) ..sì, Gesù.. (Gesù) ..Figlio mio! Cosa è rimasto nel tuo cuore di ciò che hai letto? <Luca aveva precedentemente letto il brano tratto dal profeta Geremia cap.3, vers. 14-17>  (Luca) Ehm, il motivo.. il motivo per cui si può ascoltare la Parola di Gesù è proprio questa.. che Dio è il nostro Pastore. Egli guida il suo popolo raccoglie tutti i suoi figli nel suo Cuore; e perché questo possa avvenire, ecco, è necessario che lo glorifichiamo.. glorificare Dio per poter ascoltare la Parola di Gesù e metterla in pratica, e così comprendere le sue parole! (Gesù) è il Gesù che tu stai seguendo in questo luogo.. (Luca) ..sì.. (Gesù) ..quale Gesù è? (Luca) è il Gesù della salvezza, è il Gesù che ci guida al Padre! (Gesù) e porta i tuoi fratelli al Padre senza avere alcun timore, figlio del mio Cuore!(*) (Giulia) Padre, hai ascoltato il grido del tuo figlio, e gridando lui hanno gridato tutti! Accogli ancora il mio, Gesù!(*) Ti amo, Gesù! Ti amo Gesù! Ti amo Gesù! (Gesù) ed Io lascio scendere la rugiada su di voi che ondeggia sui vostri capi!(*) Scenda su di voi la Misericordia Infinita del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Tutti) Amen!  (Gesù) la mia Pace sia con voi! (Tutti) e con il tuo Spirito!(*)  (Giulia) grazie, Gesù! Grazie, mio Unico Bene! Grazie, mio Unico ed Eterno Amore!

 

Estasi vigile nella Stanza (ore 18.32)

(Giulia) hai sentito nel tuo cuore il dolore di Maria? (Anna) sì! (Giulia) e c'è dolore più grande?(*) e il dolore che porti tu, e il dolore che porta Pietro è uguale a quello di Maria? (Anna) no! (Giulia) siete disposti ad unire la catena che Dio ha legato nei vostri cuori.. (Anna) ..si.. (Giulia) ..dinanzi al suo Altare? (Anna) sì! (Giulia) Pietro!(*) ..dov'è Pietro? (Pietro) sì! (Giulia) vieni!(*) Unitevi per mano e inginocchiatevi davanti a Gesù!(*) ..davanti a Gesù.. in centro a Gesù!(*) Vedete, nessun dolore è più grande del dolore di Maria! Maria e Gesù uniscono tutti i cuori: basta aprirli, basta guardare il dolore del Crocifisso, basta guardare Gesù che ci ha dato tutto il suo Amore. I vostri cuori sono puri come sono puri i cuori di tutte le capanne che sono qui riunite, e Gesù non aspetta altro che fare festa e dire ”venite a me voi che siete assetati del mio Amore e bevete e mangiate con me e fate festa, e la vostra festa sia piena come è piena la mia festa”. Io lo dico a voi: Anna e Pietro, ma lo dico a tutte le famiglie: siate capanne vive di Gesù, e ricordate sempre i Dolori, non c'è dolore più grande del Cuore di Maria. E con questo Dolore io vi saluto.. (Anna e Pietro) ..grazie tanto.. (Giulia) ..col Padre, col Figlio e con allo Spirito Santo! (Tutti) Amen! (Giulia) andiamo tutti nella Pace di Dio.. <parlano molte persone contemporaneamente e le voci si coprono la vicenda. Chi ha parlato sembra abbia detto “grazie“, ”auguri“, ”grazie a Dio“ e altro>  (Giulia) ..e auguri ai nuovi sposi da questo istante e auguri alla sposa Suorina che si è donata a Gesù!   (Maria) grazie! (Giulia) donati a tutti! (Maria) grazie!

 

Messaggi di Gesù e del Giovanni di oggi (ore 21.08)

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*), e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora una volta per l'umanità tutta; immolati, figlia, per i Grandi del mondo; immolati, per i Grandi della Casa del Padre. Figlia mia, Io grondo lacrime di Sangue nel vedere i flagelli che scendono in questo attimo per i figli della perdizione, per coloro che trafiggono il Cuore di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! Figlia, i Calici che mi vengono offerti in questo istante sono amari! (Giulia) Gesù! Gesù mio, non piangere! Dimmi cosa posso fare! (Gesù) figlia mia, sei un flagello ed Io mi poggio sempre su di te: abbraccia ancora una volta i Chiodi divini per ciò che sta scendendo sull'umanità, per quello che i Grandi del mondo stanno preparando! Figlia mia, unisci ancora una volta le tue mani alle mie mani! (Giulia) sì, Gesù, con la tua grazia! <1º grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) (Giulia) Gesù, cosa ti hanno fatto? (Gesù) sei tu, figlia, che grondi di Sangue! (Giulia) Gesù! (Gesù) vedi, figlia mia, guarda cosa stanno preparando i Grandi del mondo uniti ai Grandi della Casa del Padre! (Giulia) Gesù, non reggo! NON REGGO ALLA VISTA!(*) Gesù! Gesù, è troppo grande il dolore: sostienimi! <2º grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) (Giulia) Gesù, perché questo?(*) io non sono niente e nessuno; come ultima delle tue creature, Gesù, ti chiedo di allungare la tua mano, se è la tua volontà, e di cancellare col tuo dito ciò che ho visto! Gesù!(*) (Gesù) figlia, Io ti chiedo di pregare, di far pregare tutti i tuoi figli riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, di abbracciare la Croce e di portarla; e chiedo ancora una volta al tuo Cuore di unire le tue mani alle mie mani: abbracciamo ancora una volta i Chiodi divini, figlia mia! (Giulia) sì, Gesù: eccomi! <3º grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! I Calici sono amari perché il mio dolore è enorme! (Giulia) Gesù, come vorrei dire a tutti quello che ho visto! (Gesù) no, figlia mia, tienilo stretto nel tuo Cuore e pregate! Vi invito alla preghiera, guardate i tempi, figliuoli, il Parto è in mezzo a voi, è vivo e reale ed è pieno. Guardatevi intorno: dai tempi comprenderete! Tenete sempre la lucerna accesa perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno ma vi invito ad essere vigilanti a stare attenti al nemico, figliuoli del mio Cuore! Discepoli, Colonne, Suorine del Cuore della Croce, Io mi poggio su di voi: se volete ancora potete salvare l'umanità intera innalzando il vostro “sì” al Cuore del Padre! Ed Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi. Figli miei, il mio Cuore gronda Sangue per ciò che sta avvenendo in questo istante nel mondo intero!(*) Metto nelle vostre mani la Croce e il Solco: raccogliete i miei figli e portateli sulle vostre spalle perché voi siete stati sigillati, a voi è stato donato il mistero vivo e reale! Figliuoli del mio Cuore, voi ascoltate la mia Parola, voi vedete il Volto del Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!(*) È un'altra goccia che scende in questo istante in mezzo a voi! Vi chiedo solo di essere coscienti e di pregare! Amate, perdonate, usate carità verso tutti; non lasciate nessuno fuori della santa preghiera, figliuoli del mio Cuore! Tu, Piccola Cocciuta! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) figlia, sei un flagello, ma dovrai soffrire ancora a causa del mio Nome: dovrai portare l'umanità intera! (Giulia) Gesù, io ti rispondo solo: TI AMO, TI AMO, TI AMO! Con l'ultimo mio respiro: TI AMO!(*) (Gesù) figlia mia, abbraccia ancora i Chiodi! (Giulia) sì, mio Signore e mio Dio! <4º grido> (*) (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) Gesù, chiedo il tuo respiro!(*) (Gesù) ecco, figlia mia, Io vengo a portare la Verità dell'unica Parola e dell'unica Croce. Vi invito ancora a camminare nel Solco, ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici! Figli miei, vi invito a stare attenti al nemico: sta gettando la sua rete, ma voi gettate la Rete dell'Amore e raccogliete, come Io raccolgo, con la Parola viva del Cuore della Croce! Ora volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto!ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) la Pace e l'Amore del Cuore Immacolato di Maria e la Parola viva che arde nei cuori dei figli della Croce, sia sempre accesa dentro di voi! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Nella Luce, nella Verità, nella Parola viva del santo Vangelo, vengo a portare il mio “Eccomi”; vengo a portare la Parola viva; vengo a portare la Luce di Dio, la Verità, la Pace, lo Shalom del Cuore del Padre, l'Alito pieno di Dio che scende su di voi e sull'umanità intera <5 colpi di tosse forte, 3 colpi di tosse deboli con doppia alitazione> Dio respira, Dio lascia scendere il suo Amore, Dio porta il Solco pieno della letizia! Ed oggi avete vissuto il Vangelo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) è pieno e vivo.. (Qualcuno) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e non siete ancora stanchi.. (Qualcuno) ..no.. (Piccolo Giovanni) ..di ascoltare questo Gesù che parla troppo? <allude al fatto che oggi è il 24 ed anche giovedì, per cui è stata una giornata piena di preghiera a partire dal pomeriggio>  (Tutti) no! (Mosè) è il nostro amore!(*) (Piccolo Giovanni) Paolo, sei sveglio? (Paolo) io veramente sono stanco, ma non di ascoltare Gesù! (Piccolo Giovanni) Io ti ho chiesto se sei sveglio! (Paolo) eh, è collegato a quello che dicevo prima! (Piccolo Giovanni) e cosa ti ricordi, nel dormiveglia, del santo Vangelo? (Paolo) ne abbiamo parlato brevemente già oggi pomeriggio! (Piccolo Giovanni) shuè shuè! <=veloce veloce, brevemente>  (Paolo) si!(*) dicevamo: Gesù che parla a queste folle in parabole (Piccolo Giovanni) e a voi.. <una signora dice qualcosa ma l'audio non è intelligibile> come viene la Parola? in parabole? (Paolo) a noi dovrebbe essere, penso, consentito conoscere qualcosa... <audio non intelligibile>  (Piccolo Giovanni) e quante gocce vi sono state donate? (Alcuni) tante! (Piccolo Giovanni) e quante ne avete ricevute in questo giorno!(*) (Paolo) Giovanni,.. (Piccolo Giovanni) ..sì, sono qui.. (Paolo) ..alcune gocce noi non le sentiamo proprio, all'inizio! (Piccolo Giovanni) e quando le sentite? (Paolo) “e quando?..” (Piccolo Giovanni) quando le sentite le gocce? (Paolo) io ho visto che quando dai le gocce tu io sono lento!  (Piccolo Giovanni) Devi essere veloce! (Paolo) e aiutami tu! (Piccolo Giovanni) Io ti aiuto! (Paolo) sono riflessivo (Piccolo Giovanni) e la Parola di Dio.. (Paolo) ..va presa.. (Piccolo Giovanni) ..va presa come un treno in corsa: lo Spirito passa come la tosse <4 colpi di tosse con doppia alitazione> e vola via! (Paolo) quando si ha la fortuna di avere tutto chiaro istantaneamente.. (Piccolo Giovanni) ..quando si ha cosa? (Paolo) la fortuna nel senso.. forse non si tratta nemmeno di fortuna, bisognerebbe aprire il cuore (Piccolo Giovanni) adesso ci siamo! (Paolo) si (Piccolo Giovanni) ma dimmi qualcos'altro (Paolo) “qualcosa?” (Piccolo Giovanni) qualcos'altro! (Paolo) io, veramente volevo chiederti.. perché mi gira un po' in testa, adesso.. (Piccolo Giovanni) ..hai bevuto il vino? (Paolo) poco, poco, perché era caldo! (Piccolo Giovanni) e perché ti gira la testa? (Paolo) mi sono alzato.. perché non ho dormito! (Piccolo Giovanni) che tu pensa un po' ai miei viaggi! (Paolo) eh!(*) (Piccolo Giovanni) e ti lamenti tu! (Paolo) no, io non mi sto lamentando (Piccolo Giovanni) hai detto che sei stanco.. (Paolo) ..sì, sono stanco.. (Piccolo Giovanni) ..perché.. (Paolo) ..ma non mi lamento di esserlo.. (Piccolo Giovanni) ..non hai dormito! Non ti offendere! (Paolo) eh? (Piccolo Giovanni) non ti offendere, stiamo discutendo! (Paolo) eh? e perché dovremmo offenderci? perché non ho.. (Piccolo Giovanni) ..cosa gira? (Paolo) ah, quello che stavo dicendo poc'anzi? quello che ho sognato, Giovanni: quel nome! “Gesù, mi..”, scusami, eh! <Paolo estrae dal portafoglio un pezzo di carta con l’appunto che si era segnato> (Piccolo Giovanni) prego! (Paolo) ehm.. no, ma è troppo complicato! Me lo ero segnato.. la Cocciuta mi ha detto.. (Piccolo Giovanni) ..stai attento al portafoglio! (Paolo) eh? <si ride un po'> mi sono alzato dal letto e l’ho segnato! “GESU’ SAUDIMICODICITRA”  (Piccolo Giovanni) Rosetta, vuoi venire a spiegare ciò che hai scoperto? (Rosetta) ehm.. non so se.. non so se è giusto! (Piccolo Giovanni) Io ti ho chiamato: tu parla! (Rosetta) sì, d'accordo! “SAUDIMI” significa “ascoltamicome mi ha spiegato bene qualcuno che ha cercato per me; ehm.. “CODI” ci devo ancora riuscire, e la parola “CITRA” ho visto che.. può darsi che siamo nel posto giusto, perché una volta, anticamente questo pezzo di Calabria si chiamava “Calabria Citra”, tutta.. da Cosenza, Amantea.. questa zona qui, invece l'altra si chiamava “ULTRA”, quindi, non so.. siamo.. (Piccolo Giovanni) ..a buon punto..  (Rosetta) ..a buon punto! (Piccolo Giovanni) è importante? (Paolo) penso proprio di sì! (Piccolo Giovanni) e piano piano arriverete al tutto! (Paolo) su questo la faccio pure io una ricerca! (Piccolo Giovanni) ma basta farne una, non indagare di qua e di là! (Paolo) si (Piccolo Giovanni) fermati.. (Paolo) ..eh, è quello che.. (Piccolo Giovanni) ..come ha fatto la Piccola.. poggiandosi sul sacerdote che ha il cuore aperto! Chiaro? (Paolo) si, appena capisco il significato mi fermo! (Piccolo Giovanni) bravo! Ricordo le parole della Piccola Cocciuta quando gli hai detto.. (Paolo) ..il nome?.. (Piccolo Giovanni) ..il nome? (Paolo) sì, si me lo ricordo! (Piccolo Giovanni) cosa ti ha detto? (Paolo) mi ha detto.. lo devo dire? <Giovanni assente con la testa> mi ha detto che l'ultimo suo bimbo l'ha chiamato Gesù!(*) (Piccolo Giovanni) si!(*) (Paolo) sì, qui sono rimasto un pochino quando me l'ha detto! (Piccolo Giovanni) tu non lo sapevi? (Paolo) e io.. e io non lo sapevo.. (Piccolo Giovanni) ma Lei, si!(*) ed ora, piano piano, arriverete a scoprire quelle parole! Ma non stare.. (Paolo) ..a mezzo.. (Piccolo Giovanni) ..a farti girare la testa! ....... cosa mi racconti tu? ........ ..vi ha riempito il cuore! ...... ..il Vangelo è Luce e da' chiarimenti! ....... “come mai mi viene tolto quel poco..“.. che ho?“: è vero? (Tommaso) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) sembra così.. (Tommaso) ..gli viene tolto perché.. per la durezza del proprio cuore, perché ognuno di noi deve accettare.. per quello che il Signore gli concede e gli consente, senza chiedersi se è molto o se è poco.. (Piccolo Giovanni ) ..senza chiedere ”è vero?, non è vero?, rimango legato su questo sgabello o mi prendo l'altro perché sto più comodo?”(*) (Tommaso) bisognerebbe rimanere sullo sgabello che l'Amore consente, perché se si fa un passo più grosso di quello che gli è consentito si esce fuori il Solco.. (Piccolo Giovanni) ..bravo.. (Tommaso) ..e allora, per questo motivo si rivela, appunto, egoista, e il padrone gli toglie quello che ha.. perché diventa un servo infedele!  (Piccolo Giovanni) vedete, il Padre vi ha fatto conoscere Giovanni, ma chi di voi è riuscito a scoprire chi è Giovanni?(*) lo avete ascoltato, lo avete seguito, i vostri cuori erano e sono gioiosi, ma i dubbi ci sono ancora! (Tommaso) i dubbi ci sono, però bisogna, appunto, come diceva oggi la Parola, vivere soprattutto nella fede, perché Giovanni se uno lo considera bene, è il Precursore della venuta, appunto, di Gesù.. è il Giovanni che ancora una volta ha gridato senza essere ascoltato; è quell'Elia che ha camminato in mezzo a noi; è quel Gesù che non abbiamo saputo riconoscere!(*) (Piccolo Giovanni) devo andare oltre?(*) Io mi fermo! ............. Vuoi parlare ancora? (Tommaso) volevo dire.. quando ho detto.. non volevo dire proprio che a volte su questa.. tutto perché viene tutto scritto, però, se devo dirlo che Gesù è in mezzo a noi.. e ho sentito una grande gioia quando ho detto questa cosa, e quindi sono stato certo che dovevo dirlo ed è certo che Gesù veramente è in mezzo a noi: dobbiamo avere solo fede! (Piccolo Giovanni) Bravo: ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) è la fede che vi fa andare avanti ed operare in Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e del Cuore Immacolato di Maria! Perché sono tristi i tuoi occhi? (Tommaso) no, perché considerando il Vangelo di oggi, i nostri pensieri vanno dai compiti in cui.. ci sono stati affidati, e allora vediamo un campo, la messe non molta ma strapiena questa messe e noi tutti, noi Discepoli, noi tutti (Piccoli)Giovanni, ci sentiamo immersi in questo campo come granellini, come servi inutili, come appunto non vediamo la grandezza di quello che possiamo operare, anche se a volte solo (con)un'Ave Maria possiamo fermare quei flagelli enormi che noi non vediamo, e allora ci sembra così tanto immenso quanto ci sembra anche talmente futile che ci.. come se ci arrestiamo davanti a questa immensità di parte, e ci sentiamo, appunto, persi; e allora noi ci rifuggiamo nel tuo Cuore, nel Cuore di Maria perché sappiamo che il Padre trionferà sia se noi preghiamo, quindi senza essere cruenti, e sia se la cosa dovesse essere cruenta, quindi c'è bisogno anche del sacrificio, anche del martirio, anche se, appunto, ognuno di noi, quando c'è da affrontare una cosa reale come questa, ecco, veramente c'è bisogno veramente di un ripiego.. non giusto per dirlo perché.. cioè veramente aprire il cuore.. (Piccolo Giovanni) ..non con la bocca.. (Tommaso) ..infatti: col cuore.. (Piccolo Giovanni) ..ma col cuore, e se siete qui cosa fate? (Tommaso) per quello che ci dice, appunto, Gesù, facciamo cose grandissime: fermiamo flagelli enormi, però noi, nella nostra piccolezza, sembriamo che non facciamo proprio nulla! (Piccolo Giovanni) voi dovete solo lasciarvi usare e dire “Padre, eccomi, sono un servo inutile usami come vuoi”. È quello che vuole Dio: deve partire il sì e il resto lasciatelo in mano al Padre! È bello tutto questo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed è un paradiso.. (Alcuni) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..in terra lasciarsi usare da Dio! Luca! (Luca) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi farti usare da Dio? (Luca) sempre! (Piccolo Giovanni) Amen! E apri sempre il tuo cuore, figlio mio! E voi? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) sono un po' fiacchetti questi sì! ........ (Tutti) SI’! (Piccolo Giovanni) ora li ho sentiti! (Mosè) lo diciamo sempre Giovanni, stasera, domani andiamo in paradiso! (Piccolo Giovanni) Amen!(*) guardate che Io posso anche portarvi subito! (Tutti) Amen!(*) (Piccolo Giovanni) non scherziamo con Dio! (Anna e qualcun’altro) no! (Piccolo Giovanni) tu ridi? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) tu ridi? (Paolo) sono cosciente di quello che stai dicendo, ed io dico sì pienamente cosciente di quello che potresti fare anche in questo momento (Piccolo Giovanni) alzando solo un dito! (Paolo) anche senza alzarlo lo puoi fare! (Piccolo Giovanni) è meglio che lo alzo! (Paolo) è meglio se lo alzi? <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) ma lasciamo tutto nelle mani del Padre e preghiamo col cuore aperto fermando i flagelli e portando sulle nostre spalle i figli della perdizione amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare sempre tutti i nemici! Ed Io vi mando un Alito fresco <5 colpi di tosse forte, 5 colpi di tosse più deboli con doppia alitazione> (*) stai dormendo, Telesfore? (Telesfore) eh, non sto dormendo ma sono con la testa tra le nuvole! (Piccolo Giovanni) perché? (Telesfore) e che ne so io! (Piccolo Giovanni) e se non lo sai tu che dici di avere la testa tra le nuvole! Come ce l'hai messa? (Telesfore) è volata! (Piccolo Giovanni) l'avete vista volare? <si ride un po'> (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) dove l’hai messa la testa? (Telesfore) sopra il collo! (Piccolo Giovanni) allora non è nelle nuvole!(*) sono capriccioso in questo giorno, e faccio anche un capriccio alla piccola Marì! (Telesfore) che ci fai alla piccola Marì! (Piccolo Giovanni) Io gli faccio un capriccio poi tu glielo chiedi.. (Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..cosa gli ho combinato! (Telesfore) cosa? (Piccolo Giovanni) cosa gli ho combinato: poi glielo chiedi! (Telesfore) vabbè! <3 colpi di tosse con tripla alitazione>  (Piccolo Giovanni) cosa mi dici? che combina la Piccola Cocciuta? (Telesfore ) che combina la Piccola Cocciuta in questi giorni? (Piccolo Giovanni) oggi! (Telesfore) e non lo so cosa combina! (Piccolo Giovanni) ha gridato! (Telesfore) ha gridato a me? (Piccolo Giovanni) te lo chiedo.. (Telesfore) ..a me grida sempre! (Piccolo Giovanni) cosa ha fatto oggi, ha gridato? (Telesfore) ha gridato con me (Piccolo Giovanni) cosa hai fatto? (Telesfore) eh, perché l'ho svegliata mentre dormiva.. anzi vi ho svegliato, scusa (Piccolo Giovanni) Io non dicevo questo! (Telesfore) e che cosa allora? (Piccolo Giovanni) cosa ha combinato oggi? (Telesfore) che ha parlato? (Piccolo Giovanni) eh! (Telesfore) ha parlato con parole sante e giuste! (Piccolo Giovanni) è così? (Alcuni) sì! (Piccolo Giovanni) e dimmi cosa stai pensando tu! (Telesfore) e cosa sto pensando io? (Piccolo Giovanni) eh, l'ho chiesto a te! (Telesfore) perché.. cioè, Lei quando parla non è Lei a parlare! (Piccolo Giovanni) Io non so nulla! (Telesfore) ma sei tu che parli! (Piccolo Giovanni) è il Padre che parla! (Telesfore) attraverso di te? (Piccolo Giovanni) attraverso lo Strumento, Io sono all'ubbidienza di Dio come lo Strumento è all'ubbidienza di Dio!(*) ma.. (Telesfore) ..c'è un'altra goccia in questo(*) .. (Piccolo Giovanni) e sta a voi raccoglierla! Cosa vuoi dirmi? (Telesfore) io voglio dire che le gocce passano attimo per attimo (Piccolo Giovanni) le gocce non passano, devono essere raccolte nel cuore!(*) le cose del mondo passano, le Cose di Dio rimangono! (Telesfore) eh, ma se noi non le acchiappiamo subito.. (Piccolo Giovanni) ..le prendete con ritardo come fa Paolo: non se le fa sfuggire! vero, Paolo?(*) non metterti a dormire, adesso! (Paolo) no, hai visto bene! (Piccolo Giovanni) bravo, almeno non ti addormenti come i discepoli! (Paolo) è già una cosa! (Piccolo Giovanni) è grande!(*) cosa vuoi dirmi ancora?(*) (Telesfore) oggi c'è stata una goccia(*).. non so chi.. se l'ha detto Gesù, adesso non ricordo chi l'ha detto.. che noi possiamo salvare l'umanità..   (Piccolo Giovanni) ..avendo?(*) avendo? (Telesfore) fede! (Piccolo Giovanni) e siete saldi? (Telesfore) saldi.. diciamo che.. (Piccolo Giovanni) ..basta ascoltare la Parola viva e aprire il cuore! Non dubitare di Dio ma essere nel Solco senza uscire fuori e stare attenti al nemico che è sempre pronto dietro l'angolo, e combatterlo con l'amore perché Io vi do sempre l'Alito dell'Amore <3 colpi di tosse forti, 9 colpi di tosse deboli con doppia alitazione> bisogna saperlo raccogliere! (Telesfore) sai qual è il nostro debole? (Piccolo Giovanni) vediamo! (Telesfore) perché adesso noi siamo qua e crediamo pienamente alla tua presenza (Piccolo Giovanni) e quando uscite fuori? (Telesfore) e quando usciamo fuori il nemico già incomincia a mettersi.. “ma chissà”, “è vero”, “non è vero” (Piccolo Giovanni) anche tu mi dici questo! (Telesfore) ma io, almeno credo che.. però hai visto come.. (Piccolo Giovanni) hai visto cosa? (Telesfore) rispondo sempre alla Cocciuta, non accetto mai.. però.. (Piccolo Giovanni) ..perché la guardi come tua moglie! (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) dimentichi lo Strumento! ..e devi mettere avanti lo Strumento, dopo Giulia, e dopo tua moglie! Prima Dio: chiaro? (Tutti) sì! (Paolo) posso chiederti una cosa? per quanto ne so io Telesfore, per non dire anche la Cocciuta.. di quello che è assodato, Telesfore ha dedicato la tua vita.. la sua vita a Giovanni e a Gesù! Tutto ciò che fa, almeno per quello che vedo io, lo fa.. lo pensa prima, in rapporto a quelli che sono stati i tuoi insegnamenti!  (Piccolo Giovanni) questo, si, ma quando la Cocciuta gli dice qualcosa(*).. (Paolo) in quel momento la vede come.. come moglie, non la vede come Strumento. Io sarei portato a scinderle alcune cose, perché se.. forse se Lei in quel momento.. non è così? <Giovanni dissente> mi sono sbagliato! (Telesfore) la testa dura! (Mosè) debolezza umana! (Piccolo Giovanni) un po', si (Paolo) ma tutti quanti ce l'abbiamo, Giovanni, tutti quanti perché purtroppo noi viviamo in questo mondo.. (Piccolo Giovanni) ..si vede Giulia, si guarda Giulia.. (Paolo) ..certe volte.. (Piccolo Giovanni) ..non si guarda lo Strumento! Ricordate: se venite per don Mario o per Giulia e se non trovate il Vangelo, andate via! (Paolo) sì, questo.. (Piccolo Giovanni) dovete guardare lo Strumento che il Padre usa.. (Paolo) ..io sono venuto qua con questo.. (Piccolo Giovanni) ..e quando parla.. ..è sempre Strumento! Ed Io sarei venuto da Lauria a Thurio.. (Paolo) ..per Giulia.. (Piccolo Giovanni) ..per Giulia?(*) NON ERA DA DON MARIO, ma sono venuto e vengo per il Padre che usa questa piccola creatura per confondere i Grandi e i sapienti! ....... (Mosè) tutto quello che succede in questa Stanza è realtà! (Piccolo Giovanni) non ho mai messo e non metterò mai la Piccola Cocciuta sul piedistallo!(*) e quello che ho amato e amo è l'ubbidienza, il sì pieno a Dio, il sì pieno a lasciarsi crocifiggere per Dio! È quello che chiedo a tutti voi! .solo per Dio lasciatevi inchiodare, ma non per gli uomini: è chiaro? (Tutti) sì! <3 colpi di tosse con doppia alitazione> (Piccolo Giovanni) è chiaro per tutti? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) anche per te? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) possiamo andare avanti al Banchetto Nuziale? vi vedo un po' fiacchi e vi offro da bere e da mangiare! Cari Pargoli del mio Cuore, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, volete bere e mangiare con me.. (Tutti) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..come avete fatto alla fine della preghiera? (Tutti) sì! ...... (Piccolo Giovanni) avete bevuto e mangiato con Gesù! <oggi è capitato sia di 24 che di giovedì per cui, dopo la preghiera del 24 pomeriggio, chi è rimasto per partecipare alla preghiera delle ore 21, ha consumato una cena veloce in giardino insieme a tutti gli altri> ma vi chiedo di stare attenti: non spezzate la Catena, rimanete tutti uniti nell'attimo del bere e del mangiare quando scendete giù dalla Stanza! Vedo un gruppo che va di qua, un altro che va di là e non vi unite tutti! La famiglia di Dio rimane unita in tutto, anche nel bere un piccolo bicchiere d'acqua! Chiaro? (Tutti) sì! <4 colpi di tosse con doppia alitazione>  (Piccolo Giovanni) ora preparate i vostri cuori e il bere e il mangiare fatelo tutti uniti: almeno al Banchetto di questa sera! (Telesfore) il mio cuore è pronto! (Piccolo Giovanni) e i vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed Io sono pronto ed il Banchetto è pronto: è in mezzo a voi, è vivo e reale, ed Io ho sete e fame del vostro amore. Preparatevi, figli miei!(*) Lo Sposo è qui in mezzo a voi: preparate i vostri cuori, distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi al Cuore di Dio, figli miei!(*) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Ecco lo Sposo: Sposo, accompagna la Sposa!(*) (Giulia) come sei bello!(*) come sei bello!(*) (Piccolo Giovanni) vieni, Sposa del mio Cuore! ...... Paolo! Telesfore! (Telesfore) sì, Gesù!(*) (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, ...., Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, ..., Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi cercate? (Paolo, ....., Telesfore) GESÙ! (Piccolo Giovanni) volete prendere parte alla mia gioia? (Paolo ...) sì! (Telesfore) sì, Gesù! (Piccolo Giovanni) e donarmi?(*) e donarmi? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e siete coscienti? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e il vostro sì è pieno? (Paolo, ..., Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e cosa vedi nei miei occhi? (Paolo) un pescatore!(*) (Piccolo Giovanni) dì?.. (Paolo) ..di anime! (Piccolo Giovanni) e voi cosa volete fare? (Paolo) farci pescare! <una alitazione> (Piccolo Giovanni) tu cosa vuoi fare? (Telesfore) io veramente, in questo momento ti vorrei dare un bacio sulla guancia!(*) <gli dà il bacio sulla guancia>  (Piccolo Giovanni) e mi hai pescato! (Telesfore) tu hai pescato me! (Piccolo Giovanni) e pesca l'umanità intera! (Telesfore) col tuo aiuto, lo farò! (Piccolo Giovanni) col mio Bacio. Non siate gelosi perché tutti quanti avete il mio Bacio!(*) quando vi addormentare Io veglio su di ognuno di voi! ...... anche, accarezzandovi e donandovi il Bacio del Piccolo Giovanni. Ma ora vogliamo fare festa? (Paolo, .... , Telesfore) sì!(*) (Paolo, Telesfore .... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne, prendete e mangiatene tutti: fate questo ricordandovi del mio Amore!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(**)  <5º grido>  (Giulia) tu sei veramente Dio vivo in mezzo a noi!(***) (Piccolo Giovanni) avete bevuto? (Paolo, .... , Telesfore) sì!(**) (Piccolo Giovanni) dì quello che hai pensato! (Paolo) che ovunque o comunque tu li metti hanno sempre lo stesso peso e lo stesso valore! (Piccolo Giovanni) e tu? ..... Dio manda solo frecce d'amore; gli uomini possono intendere.. ..frecce.. tipo le frecce dei segnali stradali, ecco! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) non può Dio mandare questo!(*) (Telesfore) a me sembra la scala che arriva al monte!(*) (Piccolo Giovanni) cosa hai nelle mani tu? (Paolo) eh.. la Croce! (Piccolo Giovanni) ed ecco la Croce!(*) il bastone della Croce! (Telesfore ....) ah! (Paolo) siamo arrivati un po' in ritardo (Piccolo Giovanni) come sempre!(*) <si ride un po'> quale pezzo volete?(*) e quale è rimasto? ....... la base! (Paolo) della vita.. (Piccolo Giovanni) ..che tiene in piedi l'umanità! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e come sempre è la Piccola Cocciuta, con l'ordine di Dio, a portarla sulle spalle!(*) Volete che li offro ai vostri figli? Gli diamo le piccole briciole? ...... lo è! .... <versa le bricioline nel Calice del Sangue e vi aggiunge alcune gocce d'acqua>  (Piccolo Giovanni) a voi la do' nella vostra mano la goccia d'acqua(*) bevetela!(*) non incominciate a pensare al significato! ora volete donarmi.. (Paolo, ..... Telesfore) ..sì!.. (Piccolo Giovanni) ..ai vostri fratelli? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose e donatemi con amore! Ricordatevi che Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, e ancora una volta busso al Cuore del Padre! Padre mio, ascolta ancora una volta la preghiera del mio Cuore per la famiglia che è qui riunita nel tuo Nome!(***) Padre! Padre! Padre! Padre! Padre!(*) (il Padre) Eccomi! (Piccolo Giovanni) Padre mio, grazie per avere ascoltato ancora il grido del mio Cuore; grazie per avere ascoltato la mia preghiera; sia benedetto il tuo Nome ora e sempre, Padre mio!(*) Ecco, nel tuo Nome Io mi sono donato, la mia Pasqua è piena ed è risorta: figli, risorgete anche voi nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, e quando uscite fuori dalla Stanza del mio Amore non abortitemi, figli, ma cullatemi nei vostri cuori e donatemi all'umanità intera come Dio è venuto in mezzo a voi e ad abitare in ognuno di voi!(**) Abbiamo fatto festa (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) abbiamo bevuto e abbiamo mangiato, e il tuo cuore, Luca, è gioioso? (Luca) è sazio! (Piccolo Giovanni) di Dio non del mondo! (Luca) sì! (Piccolo Giovanni) e saziatevi di Dio, perché avendo Dio nel cuore avete tutto, e il Padre non vi fa mancare nulla! Dio conosce ciò che necessita ad ognuno di voi, e come Padre Buono, allarga le braccia per tutti i suoi figli! Ed ora allarga le braccia per stringervi uno ad uno al Cuore della Croce! Ma è bello il gesto della tua mano: neanche te ne rendi conto.. (Paolo) ..no, in effetti.. (Piccolo Giovanni) ..ti trovi legato alla Croce per legare l'umanità! E voi vi trovate legati all'altare.. (Molti) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..del Padre per portare l'umanità a Dio! È un'altra goccia! Ed è bello anche il tuo gesto nel poggiare la mano.. ..sull'altare! Ricordate i miei gesti? ...... “cari amici!” <si ride un po' perché dicendo “cari amici”, simpaticamente si è poggiato con la mano sull'altare proprio come faceva quando era fisicamente presente in mezzo a noi> e mi sollevavo! E quando qualcuno mi diceva “don Mario, ti sei sollevato”, la mia risposta: “e avete visto male” o “cambiate gli occhiali”, ma ridevo quando mi incontravo con gli occhi della Piccola Cocciuta: NON SI POTEVA NASCONDERE NULLA, e Lei mi faceva col gesto della testa oppure girando gli occhi “cosa stai dicendo?”, e come dinanzi a Maria, mi dovevo fermare, nel senso buono hai capito, Paolo? (Paolo) Maria tua nipote? <Giovanni dissente con la testa> no, Maria.. (Piccolo Giovanni) ..dinanzi a Maria! A Marì gli ho detto “che ho da fare con te, donna!”, e chinando il capo lei ha notato i miei occhi, ma il discorso si è chiuso con quella parola! Ed ora in questa serata chiudiamo discorso, col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi! Figlioli del mio Cuore, Dio vi saluta con la culla dicendo ad ognuno di voi, Discepoli, Colonne e Suorine “siate culle di Dio nel mondo”. Andate nella Pace e nella Quiete donando all'umanità, ai fratelli, la Pace e la Quiete che Dio ha donato ai vostri cuori, ma state attenti al nemico: combattetelo con l'amore, figliuoli miei, perché Io vi voglio tutti salvi e santi nel Cuore del Padre per fare festa! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, gioisci nel vedere la tua Spina Preferita(*) e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo; e nella gioia piena, fatelo anche voi, e in questa serata tutti i vostri Cari vi abbracciano, in modo particolare la Figlia e Sorella Cristina abbraccia i suoi Cari: tutti, uno per uno!(*) Lei gioisce nel Cuore del Padre lasciando scendere la Rugiada di Dio: raccoglietela, figli, raccoglietela! Vi chiedo ancora di lodare e benedire il Padre per tutto quello che vi dona! Ed Io vi chiedo: mi cantate ancora la Ninna Nanna?  (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna>  (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore. Gli Angeli fanno festa nel sentire i vostri canti, nel sentire la Ninna Nanna! ........ e voi tutti? (Simone1 e Marina) stiamo bene! ...... . (Piccolo Giovanni) ..tu come stai? (Telesfore) eh.. più bene di adesso non posso stare! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) e volete riempire il vostro bene?(*) volete riempire il vostro bene? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) uniamo la Catena santa!(*) Dio vi ama e unisce con voi la Catena santa, e sapete adesso dove siete uniti? (Anna e qualcun altro) in Paradiso! ...... <Giovanni assente con la testa. Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> . (Piccolo Giovanni) Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen”! E quando uscite fuori non abortitemi ma combattete il nemico amando e non lasciate nessuno fuori della santa preghiera Figli, andate in pace e portate la Pace di Dio! Grazie per il tempo che spendete: vi sarà donato a larghe misure, figli del mio Cuore! Cocciuta del Cuore della Croce, porta ancora tutti i tuoi figli sulle spalle nel Fiume santo del tuo amore e (del)l'amore pieno di Dio! Vai avanti e non fermarti, figlia! (Giulia) con la tua grazia. Non lasciatemi! (Piccolo Giovanni) non diventare sempre di più Cocciuta: sono qui vivo e reale!(*) (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà!  (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore: siate Sale e Luce del mondo e aspettatemi perché Io verrò ancora a portare il Pane vivo e il Cieli, e nell'attesa fate ardere i vostri cuori, figli!