LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

Notizie dalla Stanza di Gesù, n. 42

 

COMUNICATEVI: NON RIFIUTATE GESÙ CHE VUOLE

VENIRE A NASCERE NEI VOSTRI CUORI

(dal messaggio del 11/03/2004)

Messaggi Tramite Giulia

 

 

         1. Giov 26/02/2004, ore 21.07, Stanza more solito

Oggi Giulia è a letto con l'influenza. L'apparizione è avvenuta nella sua camera da letto.

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, figlia, per i Grandi della Casa del Padre. Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità intera, Madre di ognuno di voi, figli del mio Cuore.  (Giulia) Gesù, perché sei vestito così in questo giorno?(*) perché hai questa tunica? non è quella che portavi prima: questa non ha alcuna cucitura ed è così candida, Gesù!  (Gesù) vedi, l'Agnello si sta preparando: figlia, vuoi prepararti anche tu? vuoi bere questo Calice per l'Uomo vestito di bianco?  (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) è amaro, figlia!(*) Vedi, Io sto piangendo lacrime di Sangue che stanno scendendo sul tuo viso! (Giulia) Gesù, ho sbagliato in qualcosa? (Gesù) no, figlia, faccio scendere sul tuo viso le mie lacrime affinché tu puoi donarle ai tuoi figli e all'umanità intera, perché sono lacrime di grazie in questo tempo al cammino della quaresima! (Giulia) Gesù, come faccio a donarle? (Gesù) bagna le tue mani e accarezza i tuoi figli e l'umanità intera! (Giulia) e come faccio ad accarezzare l'umanità? (Gesù) diventi sempre più Cocciuta, figlia: cammini dietro di me con la Croce e puoi farlo! (Giulia) Gesù, l'umanità non accogliere e non ascolta la tua Parola: io, misera peccatrice, come posso? (Gesù) bagnando le tue mani, portando sulle spalle il Legno della Croce e venire dietro di me come fai attimo per attimo, figlia del mio Cuore! (Giulia) eccomi, Gesù! ecco il tuo straccio: usami per bagnare l'umanità nel tuo Amore!(*) (Gesù) figlia, non sei il mio straccio, ma voi tutti siete i miei gioielli, il mio popolo: scelti uno ad uno per portare la Pace, lo Shalom del mio Cuore, all'umanità intera! (Giulia) eccomi per tutti i miei figli! (Gesù) ora vuoi unire ancora una volta le tue mani alle mie mani? (Giulia) Gesù, ti chiedo solo un po' di respiro: eccomi, sono pronta! (Gesù) abbraccia i Chiodi divini secondo le mie intenzioni, figlia! <1º grido>(*) sollevati, anima mia!(*) (Giulia) Gesù, i Chiodi sono diventati un Cuore di Sangue!(*) Gesù, ci sono tre Cuori al posto dei Chiodi!(*) non capisco! (Gesù) hai risposto “” quando Dio ha chiesto se volevi abbracciarli! Vuoi ancora abbracciare i Chiodi? (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) sempre secondo le mie intenzioni? (Giulia) eccomi, Gesù! <2º grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) ci sono ancora i tre Cuori! Gesù, come sono belli! Come vorrei che i miei figli vedessero i tre Cuori! (Gesù) è il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo! (Giulia) Gesù, rimarranno sempre così? (Gesù) per questo tempo, figlia! Ma ora ti chiedo ancora una volta: vuoi bere questo Calice? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) questo bevilo per tutti i miei Figli Ministri!(*) <3º grido>(*) sollevati, figlia, e immolati per i miei Figli Ministri! Ecco la Via Stretta da camminare in questo tempo! Guarda e tieni nel tuo Cuore ciò che vedi!(*) (Giulia) Gesù, le mie forze vengono meno: non reggo, tienimi per mano!(*) tienimi per mano!(**) (Gesù) hai visto? ora stai attenta a non parlare! (Giulia) Gesù, donami ancora il tuo respiro!(*) (Gesù) ecco, figlia! Io sono qui in mezzo voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi, figli, e in questo tempo vi invito ad amare col mio Amore, a perdonare col mio Perdono, ad usare carità come Io la uso con ognuno di voi e con l'umanità intera, e a perdonare i vostri nemici come Io perdono i vostri peccati! Figli miei, chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua nel Solco del Divino Amore che porta al Cuore del Padre, figli del mio Cuore, ma vi invito a stare attenti al nemico: in questo tempo la sua via è diventata ancora più larga, state attenti, combattetelo con l'Amore che Io lascio scendere copioso su di voi che siete qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, i figli che si uniscono a questa santa preghiera, i figli che mi avete portato nei vostri cuori e all'umanità intera! Figliuoli del mio Cuore, Discepoli, Colonne, Suorine del Cuore della Croce, guardate l'unica Via Stretta in questo tempo e venite dietro di me. Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) il tuo corpo è un flagello ma dovrai soffrire ancora a causa del mio Nome! Figlia, vuoi portare ancora i Segni dell'Amore Divino del Padre per i Figli Ministri? (Giulia) sì, Gesù, lo voglio ardentemente perché ti amo, e tu sei il mio Unico Bene! E in questo giorno ti chiedo di abbracciarmi! (Gesù) vieni, figlia!(*) (Giulia) grazie, Gesù! Grazie, Unico Bene dell'anima mia! (Gesù) figlia, mi poggerò ancora sulle tue spalle in questo tempo, per l'umanità sorda e cieca, ma mi poggerò anche su di voi, Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, chiedendovi: non lasciatemi solo nell'Orto degli Ulivi ma rimanete con me a pregare tenendo sempre alto il santo Vangelo e camminando nel Solco del mio Amore! Figli, ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Nella gioia e nella Verità del santo Vangelo, sono ancora qui in mezzo a voi per volere del Padre e per amore dello Strumento!(*) Sono venuto a segnarvi la Via da camminare con la Croce sulle spalle per essere saldi in questo tempo e non cadere nei giochini del nemico! Sapete, figli, in questo tempo il nemico prepara le reti con i buchi dove far cadere i figli mostrando la rete di Dio; ma la rete di Dio non ha buchi, la sua, si, perché è falsa come è falsa la sua luce, come non regge ciò che costruisce perché non è poggiato né sull'Amore e neanche sulla Roccia. Dio alle Spose in dono offre i Dolori del Parto, il nemico offre le gioie del mondo: la rete con i buchi! Ed Io vi invito a stare attenti, a pregare, ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare i vostri nemici per far festa al Banchetto Nuziale e camminare nella pienezza del Cuore di Dio vivendo i Dolori del Parto vivo che è in mezzo a voi e nel mondo intero. E oggi avete vissuto il santo Vangelo? <giov. della 7° sett. T.O./C Lc. 9,22-25> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e perché i tuoi occhi, Paolo, mi guardano così? li vedo sempre più grandi e più accesi! (Paolo) perché man mano che passa il tempo riesco sempre più a vivere e a comprendere il valore di quel libro! (Piccolo Giovanni) quel libro:.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..il Cuore di Dio.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che pulsa quando lo prendete nelle mani.. (Paolo) ..ehm.. (Piccolo Giovanni) ..se si dà il valore giusto! (Paolo) si! E stranamente, Giovanni, quello che più mi induce a delle riflessioni profonde è.. <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Piccolo Giovanni) ..questa è la mia! (Paolo) eh! (Piccolo Giovanni) non quella della Cocciuta! (Paolo) è tua questa? (Piccolo Giovanni) eh, si! <si ride un po'> (Paolo) stavo dicendo: ehm.. il mondo e tutto ciò che egli.. il mondo stesso fa vedere ai nostri occhi.. (Piccolo Giovanni) ..ma perché non riesci a guardarmi negli occhi? (Paolo) no, ti guardo negli occhi, ti guardo! (Piccolo Giovanni) eh, così e così! (Paolo) stavo dicendo che è il mondo che mi fa vivere di più il Vangelo, proprio perché vedo, purtroppo, un netto distacco con ciò che leggo lì sopra e quello che mi.. vedo attorno! (Piccolo Giovanni) e cosa vorresti fare? (Paolo) eh, io che posso fare? io mi posso mettere a disposizione: più di questo non.. (Piccolo Giovanni) ..è quello che chiede il Padre! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) aprire il cuore e dire “eccomi”.. (Paolo) ..si, e poi lui trova la strada come.. (Piccolo Giovanni) la strada è già pronta! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni)chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua”! È chiaro? (Paolo) è chiarissimo! (Piccolo Giovanni) e la strada è pronta.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..perché dal primo istante ve l'ho segnata.. (Paolo) ..noi non.. (Piccolo Giovanni) ..portando per primo il Legno della Croce! (Paolo) e piano piano noi ci rendiamo conto! (Piccolo Giovanni) siete i miei discepoli, non cadete nella rete del nemico, che ci sono i buchi! (Paolo) io.. (Piccolo Giovanni) ..io vi ho catturati nella mia rete dove i buchi non ci sono perché c'è la Croce, e la Croce ha solo i buchi dei Chiodi che danno forza! Non avevate ancora capito che la Croce ha solo i buchi dei Chiodi santi? e dai buchi di Dio non si può cadere nella rete del nemico, ma camminare e far crescere i frutti! È bello? (Paolo) è bello, si! <3 colpi di tosse con un'alitazione> (Piccolo Giovanni) lo mando anche ai figli.. (Paolo) ..di sopra.. (Piccolo Giovanni) ..che sono al piano di sopra, ma la Dimora del Padre è tutt’una! Come la Croce non si divide, non si divide neanche la Dimora! (Paolo) che è grande e piccola nello stesso tempo? (Piccolo Giovanni) si!(*) ma la Cocciuta dov'è? (Paolo) eh, chi lo sa? c'ha l'influenza: così dice! (Piccolo Giovanni) cosa gli avete fatto? (Paolo) eh, che le hai fatto tu, ché noi non abbiamo fatto niente! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) Io, niente! (Paolo) e chi gliel'ha data questa influenza? (Piccolo Giovanni) ditemelo voi! (Paolo) eh, gliel'hai data tu, chi gliel'ha data! (Piccolo Giovanni) è un po' arrabbiata perché non vuole stare a letto! (Paolo) eh! Che strana cosa, però: c'è chi farebbe chissà che cosa per stare a letto! (Piccolo Giovanni) e lei no! <si ride un po'> è arrabbiata! Stamattina gridava “Io voglio alzarmi”! (Paolo) l'ha detto anche a me, stamattina, che era stanca di stare a letto! (Piccolo Giovanni) ma le forze non ci sono, e il Padre ha poggiato su di lei il Legno più pesante! (Paolo) ma dimmi una cosa..  (Piccolo Giovanni) ..è bello “ma dimmi una cosa(Paolo) eh, ma l'influenza è venuta eludendo un controllo che non hai voluto mettere in atto tu oppure è una cosa che hai voluto tu? (Piccolo Giovanni) non si muove foglia.. (Paolo) ..si, ma tante volte Dio dice “vabbè, lasciamo.. lasciamo..(Piccolo Giovanni) ..se non lo vuole.. (Paolo)..lasciamo scorrere la cosa”. Non può.. non può fare anche.. Dio può fare tutto, può fare anche questo! (Piccolo Giovanni) i tuoi pensieri non sono i pensieri di Dio! (Paolo) eh, lo so! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) non provarci! (Paolo) o no? (Piccolo Giovanni) il peso della Croce l'ha poggiato il Padre, la febbre non lo so chi l'ha poggiata! (Paolo) uh! (Piccolo Giovanni) lascio a voi pensare! (Paolo) eh! (Piccolo Giovanni) vedo Telesfore che preme.. (Telesfore) ..è il mondo.. (Piccolo Giovanni) ..di parlare! “Il mondo”!(*) il peso del mondo!(*) il peso dei figli della perdizione! La Cocciuta sa rispondere solo si! (Paolo) e si prende tutto il peso! (Piccolo Giovanni) quando gli dicevo “ma ‘no’ non lo sai dire?”, “non ci riesco” mi rispondeva. “E se ti chiedono qualcosa di non buono, tu rispondi anche sì?”, “ma Dio non può chiedermi qualcosa di non buono: è Padre, e un Papà ai figli chiede sempre di donare l'amore!(Paolo) eh, si va.. si va a colpo sicuro dicendo si! (Piccolo Giovanni) Amen! Ma dimmi ancora: il Vangelo? <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Paolo) Gesù ci esorta a portare la Croce dietro a Lui in questo periodo! (Piccolo Giovanni) ed è pesante per te? (Paolo) ma quando c'è l'amore, Giovanni, il peso si sopporta! (Piccolo Giovanni) perché la Cocciuta lo sopporta? perché ama! (Paolo) il fatto di essere sicuramente nel giusto è che questa.. (Piccolo Giovanni) ..sicuramente innamorata! (Paolo) si, è che questa è l'unica strada giusta da seguire.. (Piccolo Giovanni) ..non ce ne sono.. (Paolo) ..sicura, e allora questo.. (Piccolo Giovanni) ..altre: l'unica via è il santo Vangelo! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) l'unica via è portare la Croce sulle spalle seguendo il Maestro! (Paolo) allora la Croce diventa leggera! (Piccolo Giovanni) perché c'è l'amore che la rende leggera! Chiaro? (Paolo) è chiaro! ................... (Piccolo Giovanni) è bello rispondere “eccomi”: è come avere l'abbraccio della Mamma! “Eccomi, Mamma!”, “eccomi, Gesù sono nelle tue braccia”! ................... “l'eccomi di Dio”! ................... <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> ................... ..c'è bisogno di portarli.. (i fratelli ) ..sulle spalle! ................... di donare tutto l'amore. Dio è Padre, se Dio ci avrebbe abbandonati il cielo sarebbe crollato! ................... ma voi pregate.. ................... e in questo tempo portateli sulle vostre spalle: è questo il peso che Dio mette! Chiaro? ................... (la Cocciuta) ha gridato, ma non che non lo voleva! ................... che era piccola! <= la febbre> ................... si è fermata sul 37! ................... la voleva più alta perché gli piace il numero 40! ................... e poi è scesa fermandosi sul 37 che è un altro numero da scoprire! ................... ma Io non do i numeri! ................... non ci metterai molto tu a trovarlo! (Rosetta) con il tuo aiuto ci metterò pochissimo! (Piccolo Giovanni) come la scala fatta di numeri che ad ognuno ho dato un significato, una spiegazione. La Cocciuta mi ha dato un messaggio segreto di numeri ed Io ho dovuto formare gradini e donare una spiegazione! Tutti numeri importanti, e non poteva conoscerli perché solo il Padre poteva donare quei numeri! Ma non capite che Dio dia numeri: è chiaro quello che ho detto? <2 colpi di tosse> ................... non sono i pensieri di ognuno di voi, dell'umanità intera! Ah, cari Pargoli, ancora non sapete cosa vi aspetta in questa Pasqua! Siete stati invitati per il giorno dell'Angelo? (Qualcuna) sì! (Piccolo Giovanni) siete stati invitati? (Tutti) si! (Piccolo Giovanni) e state preparando i vostri cuori per quel giorno? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) Io ci sarò e sarò capriccioso!(*) perché mi guardi, Telesfore?(*) perché mi guardi?(*) ha perso la lingua! (Telesfore) sei gioioso.. (Piccolo Giovanni) ..oggi? (Telesfore) si, però i tuoi occhi sono pieni.. (Piccolo Giovanni) ..tristi.. (Telesfore) ..sono pieni di lacrime! (Piccolo Giovanni) si, sono gioioso nel vedere il mio popolo ma i miei occhi sono pieni di lacrime nel vedere l'umanità in questo tempo cadere sempre di più nella falsa luce del nemico! Vi invito a pregare e a combatterlo con l'amore, rimanendo rocce, tenendo sempre alto il santo Vangelo! Ma dimmi, che giorno è oggi? (Telesfore) oggi è? ................... (Telesfore) 26? (Piccolo Giovanni) e domani? (Telesfore) domani, 27! (Piccolo Giovanni) e non ti ricorda nulla?  (Telesfore) eh, il 27 è quando il mio papà è salito il Cielo!(*) però per me è solo 27! Il mistero.. eh.. (Piccolo Giovanni) due sette! (Telesfore) due sette: Dio e i Dolori di Maria! (Piccolo Giovanni)Dio e i Dolori di Maria”! E perché hai messo il 2: Dio? (Telesfore) è perché il 2 è il secondo comandamento: “Io sono il signore Dio tuo”! ..non è vero? (Piccolo Giovanni) c'eravate arrivati? (Paolo .......) io no! <3 colpi di tosse> (Piccolo Giovanni) zitto zitto.. dice che non è preparato! <Paolo dice qualcosa lontano dai microfoni ma non è intelligibile> si!(*) perché mi guardi così? (Telesfore) in questi giorni sono un po' confuso! Non confuso.. mi sento come sbandato! (Piccolo Giovanni) perché? (Telesfore) ma.. (Piccolo Giovanni) ..vedi la Cocciuta soffrire? (Telesfore) non riesco a concentrarmi sulla preghiera! (Piccolo Giovanni) hai dimenticato il tempo del nemico? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) alza la spada e combatti con l'amore! Usa ogni in mezzo per distogliervi dalla preghiera in questo tempo! “Gettati, verranno gli Angeli a prenderti”: l'ha fatto con me, lo fa anche con voi! “Prostrati dinanzi ai miei piedi e tutto questo regno sarà tuo”: “non tentare..(Rosetta)..il Signore Dio tuo”! (Piccolo Giovanni) è questo che devi dire quando non riesci a concentrarti con la preghiera: “vai via perché Io voglio donare le lodi del mio cuore a Dio”! Chiaro? (Telesfore) chiaro! (Piccolo Giovanni) e la forza viene! Ma.. <3 colpi di tosse con un'alitazione> dimmi ancora: cosa c'è nel tuo cuore? (Telesfore) quando qualcuno di noi cerca di prendere la via larga senza nemmeno rendersi conto, il Padre si poggia con la Croce e ci ferma! ................... e come fai a capirlo? (Telesfore) eh.. faccio a capirlo perché se io sto prendendo una strada il Padre mi.. (Piccolo Giovanni) e la Cocciuta quando ti sgrida che fa? (Telesfore) mi fa cambiare rotta! (Piccolo Giovanni) e a volte tu cosa fai? (Telesfore) faccio di testa mia! (Piccolo Giovanni) tappi le orecchie e fai di testa tua e poi cadi e ti deve sollevare!(*) dimenticate facilmente che lo Strumento viene usato solo da Dio e non può che donarvi solo le cose di Dio!(*) perché quando la Cocciuta sta male tu vai a fare ciò che Io faccio sulla tua mano? me lo dici? <gli batte sulla mano> (Telesfore) è perché.. io almeno credo che ha bisogno di carezze! (Piccolo Giovanni) e il Padre non gliene da? (Telesfore) il Padre gliele dà, però vuole anche da me accarezzata! (Piccolo Giovanni) e questa.. (Telesfore) ..questa è la tua.. (Piccolo Giovanni) ..cos'è? una carezza? (Telesfore) eh, questo è un mistero! (Piccolo Giovanni) ecco, e tu vai a dare il mistero sulla mano della Cocciuta? che dici, non lo conosce? (Telesfore) lei lo conosce, ma vorrei conoscerlo anch'io! (Piccolo Giovanni) ci prova ancora! <si ride un po'> (Telesfore) quando è il tempo! (Piccolo Giovanni) ricordatevi sempre che solo il Padre conosce l'ora e il giorno e la Cocciuta non vi dirà mai senza l'ordine di Dio perché è poggiata sulla roccia, mandata dal Padre! Chiaro? <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> Paolo, cosa stai pensando? (Paolo) ogni tanto come il mio solito, purtroppo, mentre ascolto te mi vengono dei pensieri strani! (Piccolo Giovanni) si può dire quello che pensavi? (Paolo) sono delle cose.. dei pensieri, proprio, che non hanno niente a che vedere con quello che dici tu! (Piccolo Giovanni) per quello ti ho chiesto.. (Paolo) ..lo devo dire?.. (Piccolo Giovanni) ..“Paolo, che pensavi?(Paolo) sono come delle cose che sfuggono al mio controllo, cioè arrivano così e.. (Piccolo Giovanni) fermati a guardare i miei occhi così i pensieri non arrivano! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) fermati sulla Linea del Vangelo: il nemico non entra in questo Luogo! nella dimora del Padre devi essere tu a fermare lo sguardo e il cuore sulla Parola viva che è in mezzo voi! Dio è vivo e reale e parla come il Parto è vivo e reale in mezzo a voi e nel mondo intero! Chiaro? (Paolo) si! ................... <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> .................. ..i discepoli mormoravano mentre camminavano dietro Gesù, fantasticando! (Telesfore) che dicevano? (Piccolo Giovanni)quale posto avrò io?”, “chi è il più grande?” e via dicendo!................... ..come fate voi.. ..adesso! Anche peggio! ................... alla Cocciuta gli dicevo sempre “più cioti di voi Dio non poteva scegliervi perché i suoi discepoli lo erano ancora di più”. A volte ci rimaneva male, poverina, ma rispondeva “non ne ha trovati altri e ha scelto noi! se Lui ci ha scelti così è perché siamo cioti, non ce n'erano altri!(Paolo) ma Lui ci ha voluti così, eh! (Piccolo Giovanni) eh, si: scelti uno ad uno per confondere i sapienti, i Grandi della Casa del Padre! (Paolo) ma dimmi una cosa.. ........ ..Elia.. (il profeta) ....(Piccolo Giovanni) si! (Paolo) e Paolo suonava pure la chitarra? (Piccolo Giovanni) si! (Paolo) ah! (Piccolo Giovanni) ma prima suonava la spada! <si ride un po'> (Paolo) ah!(*) (Telesfore) a quei tempi c'era la chitarra? (Piccolo Giovanni) fate parlare la sposina! (Rosetta) c'erano tanti strumenti antichi che usavano, come pure i romani anticamente, e che ancora.. se adesso si va in Terra santa si possono.. (Piccolo Giovanni) ..non è la chitarra di oggi, ma è la chitarra.. (Rosetta) ..no, è una chitarra fatta con.. con.. di legno, proprio fatta artigianalmente, ed ogni Strumento, facendo in particolar modo..  (Piccolo Giovanni) ..“non dimenticherai nulla quando andrai..(Rosetta) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..“in quei luoghi”! (Rosetta) e sempre così è stato, veramente: ogni giorno! (Piccolo Giovanni) chiedete cosa gli ho detto quando.. “don Mario, vado nella terra di Gesù”! (Rosetta) ed io non me lo dimenticherò nemmeno mai; tu mi hai detto “andrai in quei luoghi e non li dimenticherai mai, sarai ogni giorno li”, e così è stato: in tutti i secondi della mia vita penso sempre li! (Piccolo Giovanni) e così è! (Rosetta) e così è stato! <3 colpi di tosse con un'alitazione> (Piccolo Giovanni) ma dimmi una cosa! (Paolo) si, ehm.. se Elia cantava, se Paolo suonava, se Elia e tutti i discepoli di allora fanno quello che fanno i discepoli adesso, mi stavo chiedendo qual’è il punto di rottura in cui quello che facevano allora non lo fanno adesso, se c'è questo punto di rottura, oppure se c'è proprio una similitudine di.. di azioni.. (Piccolo Giovanni) ..non c'è nessun punto di rottura! .................. la storia continua.. ..e si ripete! Non ci sei? (Paolo) io volevo arrivare a dire una cosa! (Piccolo Giovanni) uh, uh, non provarci! <si ride un po'> il giochino non funziona! (Paolo) no? (Piccolo Giovanni) come la giri giri.. (Paolo) ..se sono due cose identiche vuol dire che sono un'unica cosa! (Piccolo Giovanni) la storia continua: come giri giri è mistero! (Paolo) e vabbè, se è mistero ci fermiamo qui! (Piccolo Giovanni) Telesfore! (Telesfore) Telesfore non cantava, però! (Piccolo Giovanni) come non cantava?: celebrava.. (Telesfore) ..celebrava ma non.. (Piccolo Giovanni) ..e non cantava? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) si può celebrare senza cantare?(*) perché? tu non canti? (Telesfore) col cuore, si! (Piccolo Giovanni) e con la bocca? (Telesfore) con la bocca sono stonato! (Piccolo Giovanni) come don Vincenzo? (Telesfore) e no, come don Vincenzo, no! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) ehm.. pregate, pregate per tutti i Figli Ministri, per il Giglio, per l'Uomo vestito di bianco e per il figliuolo Francesco: non lasciate nessuno fuori della santa preghiera, figliuoli del mio Cuore, come Io non lascio nessuno senza il mio Alito d'Amore: senza l'Alito dello Spirito Santo! <3 colpi di tosse con 5 alitazioni> che il Padre lascia scendere su di voi e sull'umanità intera! Ora siete pronti? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) i vostri cuori sono pronti.. (...... e Rosetta) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..per il Banchetto Nuziale? (Tutti) si! (Piccolo Giovanni) vi siete distaccati dalle cose del mondo? (Tutti) si! (Piccolo Giovanni) e in questo istante vi unite all'Unica Roccia che è Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) il Banchetto dell'amore? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) venite tutti, figli, venite e fate festa perché il Banchetto è qui, è in mezzo a voi e lo Sposo è in mezzo a voi e ha sete e fame del vostro amore! Venite e tutti a fare festa, venite così come siete, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, perché Dio non fa alcuna distinzione. Dio vi ama perché tutti siete figli! Ecco lo Sposo che avanza! Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi!(*) (Piccolo Giovanni) ecco lo Sposo! Prendi nelle tue mani il Cuore e bevi il suo Sangue!(*) Bevilo, figlia, e donalo all'umanità intera! (Giulia) come sei bello, come sei bello, Gesù! (Piccolo Giovanni) vieni Sposa del mio Cuore!.................. Paolo! (Paolo) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Telesfore!(Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Chi siete venuti a cercare? (Paolo, .... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, .... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, .... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) siete coscienti.. (Paolo, ... Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che Gesù è in mezzo a voi? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e vuole far festa con ognuno di voi al Banchetto Nuziale? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e voi volete prendere parte al Sacrificio? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) siete coscienti del vostro sì? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) Io mi poggerò ancora su di voi con la Croce, da questo istante fino al giorno della resurrezione(*), che non sapete né l'ora e neanche il giorno!(*) Non parlo di questa Pasqua, ma della Venuta! Siete coscienti? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, figliuoli del mio Cuore!(*) (Paolo, Telesfore ..... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti, fate questo ricordandovi della mia Amicizia!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(***)  <4º grido>   (Giulia) tu sei veramente Dio vivo in mezzo a noi!(*) (Piccolo Giovanni) cosa vedete?(**) cosa vedete? (Telesfore) ma io vedo una colomba e una luce! ..................(Paolo) anch'io! (Piccolo Giovanni) tu cosa vedi?(*) (Rosetta) io vedo due mondi che si congiungono in un'unica cosa! (Piccolo Giovanni) chi è il mondo? ..................e nell'umanità chi c'è? ..................e cosa vuole Dio? (Rosetta) che si congiungono! (Paolo) che il mondo sia tutto.. (Piccolo Giovanni) ..l'amore.. (Paolo) ..l'amore, un'unica cosa rivolta al suo Cuore! ..................(Piccolo Giovanni) Amen, perché Dio viene a portare il suo Amore per unire le pecorelle smarrite! Vuoi donare da bere agli Sposi? (Rosetta) sì!(**) (Piccolo Giovanni) cosa rimane nei vostri cuori di questa novità? (Telesfore) mistero! (Paolo) Dio non finisce mai di stupire! .................. (Piccolo Giovanni) è una Sorgente continua! .................. che scorga sempre nei vostri cuori per donarla all'umanità intera!(*) un po' riuscite a comprendere il mistero del letto di Giulia? (Paolo) io ci rinuncio perché non ci arriverò mai a capire! (Piccolo Giovanni) le novità! (Paolo) quello che vediamo esteriormente, lo captiamo così.. con un punto interrogativo! (Piccolo Giovanni) non hai capito.. (Paolo) ..la domanda?.. (Piccolo Giovanni) ..ciò che ho detto!(*) Nel vedere il donare il Calice, un po' scoprite perché la Cocciuta viene poggiata sul letto dal Padre. (Paolo) ah, si! (Piccolo Giovanni) è questo che volevo dire! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) cosa vedete? (Paolo) una Croce! (Rosetta) io vedo come una punta di una freccia! (Piccolo Giovanni) cosa vedete? (Telesfore) io vedo una capanna, una Croce e la Via Stretta! .................. (Rosetta) forse significa anche la barca di Gesù seguita dalle altre barchettine!(*) (Piccolo Giovanni) cosa hai detto tu? .................. (Paolo) io ho detto la Croce! (Piccolo Giovanni) e Gesù dove? (Paolo) dove c'è Croce c'è Gesù! (Piccolo Giovanni) volete prendere un pezzo della Croce? (Paolo, ..... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) quale pezzo volete?(**) cosa è rimasto? (Rosetta) La “M” di Maria! .................. (Paolo) si, una capanna, pure, può anche essere! (Telesfore) la capanna! (Piccolo Giovanni) Maria che racchiude l'umanità nella capanna di Dio!(*) vedete? la tenera Mamma.. (Paolo) ..eh? (Piccolo Giovanni) la tenera Mamma.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che abbraccia i suoi pulcini.. ..come una chioccia! E bè, ora volete donarmi ai vostri fratelli? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose e donatemi con l'amore che Dio ha lasciato scendere nei vostri cuori! Siete carichi di Dio? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) il peso si sente sulle spalle? .................. e portatelo salendo la Scala santa!(**) Io chiedo ancora al Padre di ascoltare la preghiera del mio Cuore, voi donatemi! ..alla Sposa! <Giovanni indica di dispensare prima a Rosetta il Sangue e il Corpo di Gesù>(*) Padre mio, ascolta ancora la preghiera del mio Cuore perché Io busso ancora una volta! Padre, sii misericordioso: guarda benigno i tuoi figli, Padre mio, che sono qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!(***) Padre! Padre! Padre! Padre! Padre! (il Padre) eccomi! (Piccolo Giovanni) Padre mio, grazie per avere ascoltato ancora una volta la mia preghiera: sia benedetto il tuo Nome, Padre mio, ora e sempre! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi e ai figli che mi hanno accolto nei propri cuori! La mia Pasqua è piena ed è risorta. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figli, perché Io mi sono donato a tutti, ai figli che si sono uniti a questa santa preghiera, ai figli che mi avete portato nei vostri cuori, ma vi chiedo ancora una volta: quando uscite fuori non abortitemi, figli, in questo tempo, ma fatemi vivere, fatemi crescere nei vostri cuori amando come Io amo ognuno di voi e l'umanità intera! Mi avete trovato al piano di sopra? (Paolo) tu sei dappertutto! (Piccolo Giovanni) e la vostra gioia è piena nel(lo) stare col vostro Gesù? (Paolo, ..... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) camminate sempre nel Solco e donatemi sempre perché Io mi dono nelle vostre mani, Sacerdozi del Padre!(*) Io mi poggio sulle vostre mani affinché mi doniate a tutti, perché Io non faccio alcuna distinzione! Dio è Padre e guarda l'umanità col Cuore, così anche voi guardatela col cuore che Dio lascia scendere dentro di voi, quel Bimbo che batte e cresce sempre di più! Non permetterete al nemico di spezzare la catena che Dio ha unito con il suo popolo!(*) cosa stai pensando, Paolo? (Paolo) sto pensando che di tutto ciò che noi facciamo di terreno nella nostra esistenza, niente.. nessun elemento ha valore, ma sono solo dei pretesti che Dio usa per indurci a fare la sua volontà che è quella.. (Piccolo Giovanni) ..Amen.. (Paolo) ..si, che è quella di raccogliere i fratelli e portarli al suo Cuore! (Piccolo Giovanni) nel Solco! (Paolo) quindi per noi non ha valore il lavoro, non ha(nno) valore le azioni quotidiane che noi.. (Piccolo Giovanni) ..perché lavorate nella vigna del Padre! (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) e lavorare nella vigna del Padre c'è il valore di Dio! (Paolo) sì, quindi noi non dobbiamo assolutamente preoccuparci di nessuna cosa terrena: proprio nessuna! (Piccolo Giovanni) Dio veste i gigli dei campi: nulla fa mancare ai suoi figli, e tutti siete figli senza fare alcuna distinzione! Chiaro? (Paolo) sì!(*) (Piccolo Giovanni) e nell'Amore Misericordioso di Dio Mamma(*), Io benedico ognuno di voi e l'umanità intera col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi! Figliuoli, andate nella Pace di Dio portandola ai vostri fratelli e all'umanità intera, figli del mio Cuore, ma ricordate: non lasciate nessuno fuori della santa preghiera. Amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici per far festa al Banchetto dell'Amore. Figli, vi ripeto ancora una volta: non abortitemi quando uscite fuori dalla Stanza del mio Amore, ma fatemi vivere! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) porta ancora sulle tue spalle i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci, figlia mia, nel vedere la tua Spina Preferita(*) e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figliuoli del mio Cuore!(*) Dio è un Bambino, è venuto ad abitare nella culla dei vostri cuori ed ora ha sonno, ma vuole la Ninna Nanna: volete cantargliela.. (Tutti) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..ancora? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore. È bello dormire nella culla dei vostri cuori!(*) In questo tempo cantatemi sempre la Ninna Nanna e fatemi crescere, figli miei, crescendo anche voi nell'amore e nella Verità del santo Vangelo! E nell'unica Verità innalziamo al Padre la preghiera che ci unisce al suo Cuore: <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. In questo tempo sia il campanello del vostro cuore “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Figli, Io sono con voi, attimo per attimo vi porto per mano: voi non lasciate la Croce, venite dietro di me portando sulle vostre spalle il Legno santo della Croce, figliuoli!(*) Padre, ascolta ancora il grido del mio Cuore: benedici ancora la tua famiglia, benedici ancora il tuo popolo e fa scendere la Rugiada del tuo Amore, Padre mio!(*) (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, figliuoli del mio Cuore, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli benedetti dal mio Cuore! Grazie per tutte le gioie che mi offrite! Andate in pace portando la mia Pace ai fratelli e all'umanità intera! Grazie per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure, e la misura di Dio scende copiosa su di voi, Pargoli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, quanti Angeli ci sono!: ognuno è poggiato sul capo dei figli che sono qui riuniti! E come sono belli! (Piccolo Giovanni) siete voi gli Angeli che vedi! (Giulia) Gesù, ma sono piccoli! (Piccolo Giovanni) voi quando nascerete nel Cuore del Padre! (Giulia) grazie, Papà!(*) grazie, Papà!

 

 

         2. Ven 27/02/2004, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

Oggi Giulia riceve la terza Stimmata di questo anno: è uscita la ferita al costato.

Ecco il messaggio:

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io, la tua Mamma!  (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Figlia mia, vuoi ancora amare il tuo Gesù? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Prega, figlia mia, per i Figli Ministri! Gesù si poggerà ancora su di te! Ti benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

         3. Giov 04/03/2004, ore 21.07, camera da letto di Giulia

Anche oggi Giulia riceve i messaggi a letto a causa dell'influenza che persiste da molti giorni.

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, figlia, per i Grandi della Casa del Padre. Consola sempre il Cuore di mia Madre, figlia!  (Giulia) Gesù! Gesù, perché piangi? le tue lacrime stanno formando un fiumicello e si ferma dinanzi a una piccola roccia! Gesù, perché piangi? (Gesù) vedi, figlia, piango lacrime di Sangue per l'umanità, per come è iniziata la quaresima non camminando dietro di me con la Croce ma andando allo sbaraglio sulla via larga del nemico, ed Io che sono Padre piango come piangi tu, Piccola Cocciuta del mio Cuore, nel vedere i tuoi figli che cadono nella rete del nemico non abbracciando in pieno il Legno della Croce! Ma Io parlo a voi che siete qui riuniti e al mondo intero, e i miei figli sono i tuoi figli, Cocciuta Divina del mio Cuore! (Giulia) Gesù, non ho più le forze: ti chiedo di darmi un piccolo soffio di respiro ma non togliermi la santa sofferenza; ti chiedo solo il respiro per poterti cantare le Lodi del mio amore!(*) (Gesù) Cocciuta del mio Cuore, porti l'umanità sulle tue spalle, per questo le tue forze vengono meno! Ma non fermarti, vai avanti, figlia del mio Cuore! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) in questo giorno ti chiedo ancora, figlia mia, di guardare perché poggio sulle tue spalle un altro peso! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) ora guarda, figlia!(*) (Giulia) Gesù! Gesù!(*) (Gesù) non toccare! (Giulia) posso dire ciò che vedo? (Gesù) si! (Giulia) vedo molte anime cariche di peccati! Gesù, posso aiutarle? (Gesù) cosa vorresti fare con le mani? (Giulia) togliere tutti quei serpenti e pulirli! (Gesù) non ti spaventi? (Giulia) no, Gesù, col tuo Amore, no! (Gesù) avvicina le tue mani: non hai paura che ti mordono? (Giulia) no, Gesù, perché tu sei il mio Dio, il mio unico Tesoro!(*) (Gesù) pulisci!(**) sei contenta? (Giulia) non sono stata io ma tu, Gesù, a liberarli, perché nel tuo Nome io ho messo le mie mani! (Gesù) ma guarda ancora, figlia!(*) (Giulia) L'umanità! L'umanità! (Gesù) ora prega per questo! Prega secondo le mie intenzioni di Padre, di Figlio e di Spirito Santo! (Giulia) Gesù, io sono sicura che tu libererai il mondo dalla schiavitù! (Gesù) l'ora e il giorno li conosce solo il Padre, figlia! Pregate, pregate, pregate, figliuoli! Ora chiedo ancora una volta a te, Piccola Cocciuta: vuoi unire le tue mani alle mie mani? vuoi abbracciare ancora i Chiodi divini? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi abbracciarli secondo le mie intenzioni? (Giulia) eccomi, Gesù! <1º grido straziante>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) Gesù! Gesù(*), il grido è uscito dal costato!(*) <venerdì scorso Giulia ha ricevuto la ferita al costato> (Gesù) lo so, anima mia! (Giulia) ma le mani portano ancora i segni dei Chiodi, e anche i piedi!(*) (Gesù) figlia, dal tuo costato esce Sangue e Acqua: i segni del mio Amore!(*) (Giulia) Gesù, donami la costanza di saper amare il tuo Cuore, i miei figli e l'umanità intera, in questo tempo, Gesù!  (Gesù) Io ti chiedo ancora una volta di unire le tue mani alle mie mani per l'Uomo vestito di bianco: vuoi farlo? (Giulia) eccomi, Gesù!(*) <2º grido straziante>(**) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) (Giulia) Gesù, ancora dal costato è uscito il grido! (Gesù) non temere, anima mia! Esce ancora Sangue e Acqua: sii gioiosa! Figlia del mio Cuore, fa scendere sull'umanità intera il Sangue che sgorga dalle tue mani, raccogli i figli che in questo tempo cadono nella rete del nemico: tienili stretti al tuo costato, figlia del mio Cuore! Vedi, Io sono qui in mezzo voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi e i cuori dell'umanità intera! Ma in questo giorno il mio Cuore è triste: gronda Sangue per l'umanità sorda e cieca, per l'umanità che non ascolta i Dolori del mio Parto, i Dolori del Parto vivo della Croce che è in mezzo a voi e nel mondo intero! Figliuoli, vi invito ad essere pronti e preparati, vi invito a camminare sulla Via Stretta, sulla Via della conversione. Convertite i vostri cuori, amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici per fare festa, figli miei; ma vi invito a stare attenti al nemico: non dategli spazio ma combattetelo solo con l'amore, figliuoli, asciugando le mie lacrime perché sono solo nell’Orto degli Ulivi a piangere per l'umanità che sta andando alla perdizione, figli! Figli miei, la Parola tenetela sempre alta in questo tempo e vivete nel Fiume del mio Amore che sgorga! Non disperdetevi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, rimanete uniti camminando sulla Via Stretta che Maria ha segnato e segna per ognuno di voi, la via fatta di spine, la via fatta di santa sofferenza, perché solo attraverso la sofferenza si arriva a gioire nel Cuore del Padre, figliuoli miei; e in questo tempo Io mi poggio su di voi, mi poggio sui vostri cuori e mi poggio ancora su di te: Cocciuta, vuoi unire ancora le tue mani alle mie mani per tutti i Figli Ministri? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) è amaro questo Calice, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) <Giulia soffre ed emette molti gemiti ma non grida> (Gesù) non vuoi gridare? vuoi tenere per te anche il dolore del grido, figlia?  (Giulia) Gesù, tu sai che io amo i sacerdoti! (Gesù) ma il Calice è amaro, figlia! (Giulia) sia fatta la tua non la mia volontà! <3º grido straziante>(*) (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) Gesù! Gesù! Gesù! (Gesù) eccomi, non mi vedi? (Giulia) si, ma vedo tanti sacerdoti vestiti di bianco e la tunica è tutta intera come la tua, Gesù! (Gesù) è il tuo popolo! (Giulia) ma sono tanti! (Gesù) crescete e moltiplicatevi! (Giulia) Gesù, vedo i miei Sacerdozi con le vesti bianche!: come sono belli! Rimarranno sempre così, Gesù? (Gesù) ora tu li vedi, quando sarà il tempo, rimarranno! (Giulia) Gesù, tienili sempre nel tuo Cuore perché io l'ho donati a te, Papà! (Gesù) figlia mia, ti invito a pregare in questo tempo per tutti i Figli Ministri, per i Sacerdozi che il Padre fa vivere nella Dimora dove l'Albero cresce sempre di più e dona frutti, ma non scandalizzatevi di ciò che state ascoltando! Figliuoli del mio Cuore, sappiate che è Parola di Dio ciò che state ascoltando, non è parola della Piccola Cocciuta! Vivete nell'amore, vivete nella carità, vivete nella povertà amando e combattendo il nemico con l'amore, camminando sempre nel Solco del Padre che è lungo ed è profondo! Figlia mia, tu dovrai soffrire ancora a causa del mio Nome, ma non temere niente e nessuno, vai avanti! Andate avanti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Nella gioia e nella pace, nella quiete, nella Verità del santo Vangelo, sono ancora qui in mezzo a voi a portare anch'Io le mie lacrime, a portare le lacrime di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! E in questo tempo vengo a rinnovare nei vostri cuori la Passione di Gesù! Il camminare nel deserto è come camminare nei cuori spenti che sono deserti, ed Io vengo in ubbidienza al Padre ad accenderli di quella Luce viva che è il santo Vangelo, che è la Parola! Figli miei, è tempo di guardare la Croce, è tempo di alzare gli occhi e di guardare quel Gesù che è pronto, quel Gesù che allarga le braccia per donare sempre la vita eterna ai figli, all'umanità intera! Dio che dona tutto ai suoi figli, Dio che non fa mancare nulla ai suoi figli perché è Padre Buono e dona tutto il suo Amore, e così anche voi donate tutto ai figli, ai fratelli, all'umanità intera, senza chiudere il cuore ai piccoli, ai poveri, gli emarginati, ai figli drogati, ai figli carcerati; non lasciate nessuno fuori della santa preghiera, nell'amore vivo del Parto della Croce che è in mezzo a voi ed è pieno! Vi chiedo di essere pronti e preparati con le lucerne accese! Figli miei, in questo tempo non date spazio al nemico; sapete bene che solo il Padre conosce l'ora e il giorno: non spegnete la lucerna del vostro cuore ma tenete alto sempre il santo Vangelo, figli miei! E oggi avete vissuto il santo Vangelo? <giov. della 1° sett. di Quaresima/C Mt. 7,7-12> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) è accesa nei vostri cuori? (Tutti) sì! <4 colpi di tosse breve ed una alitazione> (Piccolo Giovanni) e l'Alito è sceso su di voi e sul mondo intero? (Tutti) sì! <7 colpi di tosse con un'alitazione> (Piccolo Giovanni) cosa mi dite di questo Alito? .................. <il microfono portatile fa un po' i capricci ma non si perdono le parole> ..................è arrivato! ..................<= l'Alito> ........... ad ognuno di voi! Ma dimmi, Paolo, cosa è rimasto nel tuo cuore del santo Vangelo e delle grida della Cocciuta uscite dal costato? (Paolo) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) eccomi! <Paolo emette un colpo di tosse> (Paolo) le grida.. (Piccolo Giovanni) ..quella non è la mia tosse! (Paolo) si (Piccolo Giovanni) è la sua! (Paolo) si, si! Le grida della Cocciuta.. (Piccolo Giovanni) ..hanno rimbombato il mondo! (Paolo) eh, si! Questa sera mi hanno lasciato un po' amareggiato più del solito! (Piccolo Giovanni) perché? (Paolo) perché sono una testimonianza di quanto il mondo sia lontano dal tuo Amore! (Piccolo Giovanni) sia lontano da quel Costato aperto che esce Sangue e Acqua? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) i simboli- (Rosetta) ..della Divina Misericordia!(*) (Piccolo Giovanni) l'umanità non solo è lontana: è sorda.. (Piccolo Giovanni e Paolo, contemporaneamente) ..ed è cieca.. (Piccolo Giovanni) ..all'Amore Infinito di Dio! Daresti mai un serpente a Francesco? (Paolo) e come potrei? (Piccolo Giovanni) e voi? (Tutti) neanche! (Piccolo Giovanni) l'umanità mi offre spunti, schiaffi e calci! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) almeno voi mi offrite i vostri sorrisi, la vostra presenza e mi accogliete, non mi spuntate in faccia, non mi date calci, mi date amore perché siete la mia famiglia, ed Io vi do l'Alito dello Spirito Santo! <6 colpi di tosse con 2 alitazioni> e vi amo.. (Tutti) ..anche noi.. (Piccolo Giovanni) ..figli del mio Cuore! Ma vedo che Paolo sta sulle spine: cosa vuoi dirmi? (Paolo) pensavo su come sia difficile credere in te per tanti, nonostante tu sia in mezzo a tutti quanti. Come è successo 2000 anni fa, non ti hanno riconosciuto! (Piccolo Giovanni) e la storia si ripete! (Paolo) si! Eppure basterebbe fare delle riflessioni, poche riflessioni per capire che.. (Piccolo Giovanni) ..basterebbe amare! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) non c'è bisogno neanche di fare riflessioni! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) amare, amare, amare, come il Padre ama l'umanità intera! (Paolo) ma anche, Giovanni, per coloro che non amano, se.. (Piccolo Giovanni) ..Dio conosce il cuore. “Se..”? (Paolo) si, Dio conosce il cuore, però penso che, per come parli tu, ci siano tanti fratelli che non amano. Io non lo so, però è una cosa che penso.. (Piccolo Giovanni) ..si possono contare sulle dita di una sola mano, ma Dio è Misericordia Infinita! “Chi si potrebbe salvare contando sulle dita di una sola mano?”, mi hanno contestato quando ho scritto questo, ché il Padre l'aveva già detto altre volte, e Dio ho riscritto “si faccia avanti il primo”! Sono sempre il vostro capriccioso anche in questo tempo! (Paolo) eh, si! (Piccolo Giovanni) ma la Cocciuta che fa nel letto? (Paolo) ma la Cocciuta vuole.. (Piccolo Giovanni) ..“essere coccolata” come dice il medico? (Paolo) uhm.. no, io direi di no! (Piccolo Giovanni) anch'Io! (Paolo) la Cocciuta, forse, apparentemente vorrebbe far sembrare questo, ma in cuor suo vuole soffrire! (Piccolo Giovanni) alzo le mani.. (Paolo) ..eh.. (Piccolo Giovanni) ..sennò quella si alza e viene a gridare.. (Paolo) ..sì? <indica con le dita la Stanza e si ride un po'> (Piccolo Giovanni) alzando le mani capite cosa voglio dire.. (Paolo) ..a noi che.. (Piccolo Giovanni) ..siete bravi! (Paolo) a noi che la veniamo a trovare, le chiediamo come sta, ci dice che è seccata di stare nel letto, che si vuole alzare e vuole tornare alla vita di tutti i giorni.. (Piccolo Giovanni) ..uscire.. (Paolo) ..però in cuor suo ti chiede sofferenza! (Piccolo Giovanni) chino il capo ma.. (Paolo) ..io non gliel'ho detto.. (Piccolo Giovanni) ..non gli dite niente! (Paolo) no, io non gliel'ho detto questo, lo sto dicendo a te! (Piccolo Giovanni) e cosa c'è ancora nel tuo cuore? (Paolo) del Vangelo è rimasto in me tanta tenerezza per un Papà così grande, così potente e così misericordioso con tutti, al quale basta chiedere.. (Piccolo Giovanni) ..senza fare alcuna distinzione.. (Paolo) ..si! Al quale basta chiedere qualsiasi cosa nel giusto del Vangelo e ce la concede! (Piccolo Giovanni) bussate nel giusto del Vangelo e vi sarà concesso! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) se viene un vostro nemico a bussare alla vostra porta, la prima cosa che passa nel vostro cuore qual'è? (Paolo) è difficile dirlo questo, Giovanni! (Piccolo Giovanni) è difficile! (Paolo) però penso una cosa: un nemico che viene a bussare alla porta si presenta già con uno spirito diverso, di pentimento e di riconciliazione, altrimenti non verrebbe a bussare alla porta, quindi in considerazione di ciò penso che il nostro cuore lo accoglierebbe a braccia aperte pure! (Piccolo Giovanni) il tuo, il tuo, il tuo, il tuo, e gli altri? (Paolo) eh, quello lo sai tu! (Piccolo Giovanni) eh, quanti: “adesso è giunto il momento di vendicarmi”! (Paolo) eh, si! .................. “mi piglio la rivincita”! E Dio guardando gli errori di attimo per attimo cosa dovrebbe fare?: fa scendere ancora di più il suo Amore! È questo il segreto: amare sempre, perdonare sempre, cancellare la parola “odiare”, perché il nemico odia, i figli di Dio amano, e combattere il nemico con l'amore! lui usa l'arma dell'odio, i figli di Dio usano l'arma dell'amore, del Vangelo! State attenti in questo tempo, perché voi siete figli di Dio e dovete solo amare e portare i fratelli e l'umanità nel Solco stretto che porta al Cuore del Padre! Chiaro? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ma dimmi, cosa stai pensando? (Paolo) stavo pensando a quella collega a cui ho dato una serie di messaggi! (Piccolo Giovanni) la poverina si è solo spaventata! (Paolo) si! Però l'ho invitata a fare quella riflessione anche razionale; le ho detto  “cerca di renderti conto di cosa potrebbe essere(Piccolo Giovanni) un passetto alla volta! (Paolo) si, piano piano, sebbene io mi aspettavo che la prendesse in modo migliore! (Piccolo Giovanni) ma non conosci.. (Paolo) ..il suo cuore?.. (Piccolo Giovanni) ..il suo Cuore! Tra il battito e l'ascolto c'è Dio, non temere! (Paolo) uh! Ha lasciato qualche traccia? oppure.. (Piccolo Giovanni) è nato un fiore: deve crescere, lasciamo al Padre questo tempo! (Paolo) abbiamo seminato? (Piccolo Giovanni) si! (Paolo) voglio.. (Piccolo Giovanni) ..i frutti si raccolgono quando sono maturi! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ora è nato il fiore, deve crescere il frutto, maturarsi e poi raccoglierlo! (Paolo) quelli sono convinti, come tu sai.. (Piccolo Giovanni) ..non diamo giudizi! (Paolo) si.. cioè per come vedo io la realtà esteriore.. (Piccolo Giovanni) ..l'esterno Dio non lo guarda: cosa dovrebbe fare? (Paolo) eh, Dio.. (Piccolo Giovanni) ..cancellare tutto? (Paolo) eh, Dio si, ma noi lo vediamo e ce lo troviamo sempre davanti, Giovanni! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) e tu guarda con gli occhi del Vangelo! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) è difficile, ma dobbiamo guardare i figli e i fratelli con gli occhi del Vangelo! (Paolo) sì, però quello che voglio dire io è questo: che noi, non conoscendo i cuori come Dio, non sappiamo nemmeno, tante volte, valutare l'opportunità o meno se intervenire e come su un fratello per indurlo ad amare Dio! (Piccolo Giovanni) intervenire con l'amore, amando sempre come il Padre ama! È chiara questa parola? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) l'amore fa abbracciare tutti i figli, anche quelli più lontani, perché è l'Amore di Dio e Dio abita nei cuori di ognuno di voi perché vi ha scelti! E ricordate: la rete non ha buchi! Chiaro? (Paolo) è chiaro, Giovanni! .................. (Piccolo Giovanni) eccomi! <8 colpi di tosse con 2 alitazioni> .................. al Padre dovete dire grazie! .................. Io lo porto in ubbidienza al Padre e la Cocciuta ve lo dona per amore! ..................Amen! (Paolo) se lo passano, eh, se lo passano? (Piccolo Giovanni) si! ..................<= i serpenti> ............... ..la Cocciuta ne ha cacciati tanti! ............... ..ha voluto mettere le mani a tutti i costi! ............... si, perché l'amore, la sicurezza di Dio.. “dì alla montagna spostati e la montagna si sposta”, quando si ha fede! E vedere le anime cariche di peccato e non poter far nulla, ha voluto mettere le sue mani per fede e ne ha liberate tante con l'aiuto del Padre!............... Dio dona sempre la forza! Quando vedi un figlio per terra che fai? lo lasci.. ..mangiare dai serpenti e dai scarafaggi? ............... lo prendi nelle tue braccia, lo curi, lo lavi e gli dai da mangiare: è questo che ha fatto la piccola Cocciuta, con le sue mani ha tolto i peccati togliendo i serpenti e poggiando sul suo Cuore le anime, donandogli il Sangue e l'Acqua che Dio fa uscire dal suo costato! È bello questo? ............... (Tutti) si! (Piccolo Giovanni) amate, amate, amate, perché la Cocciuta ama in pienezza il Padre, i figli e l'umanità intera, rimanendo sempre nell'ubbidienza del Padre camminando nel Solco! Chiaro? ...............(Tutti) si! ............... (Piccolo Giovanni) è bello ascoltare la voce del Padre che dice “figli, venite tutti a fare festa perché il Banchetto è sempre pronto per ognuno di voi, senza fare alcuna distinzione”. È così, piccola Rosetta? (Rosetta) si, è per tutto il mondo.. Dio.. il Padre! (Piccolo Giovanni) ed è gioioso per te aiutare i sacerdoti? (Rosetta) tantissimo! (Piccolo Giovanni) fallo sempre! (Rosetta) con la grazia di Dio! (Piccolo Giovanni) abbraccia quel figlio! (Rosetta) lo farò! (Piccolo Giovanni) donagli la mia pace per donarla in questo tempo! (Rosetta) va bene: lo porto domenica quando andrò! (Piccolo Giovanni) Amen! (Rosetta) Amen! (Piccolo Giovanni) bene! <3 colpi di tosse con un'alitazione> anche su di te.. (Rosetta) ..grazie.. (Piccolo Giovanni) ..arriva l'Alito? (Rosetta) grazie! (Piccolo Giovanni) donalo! (Rosetta) così lo porto! Lo posso portare pure alla mia amica? (Piccolo Giovanni) all'umanità intera! (Rosetta) grazie! (Piccolo Giovanni) a tutti! ............... Telesfore! (Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Sei sveglio o stai dormendo? <4 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Telesfore) sono con la testa tra le nuvole! (Piccolo Giovanni) hai bevuto? quando si beve.. (Telesfore) ..ho bevuto, si.. (Piccolo Giovanni) ..si è con la testa tra le nuvole perché si è ubriachi! (Telesfore) dell'Amore di Dio! <un'alitazione> (Piccolo Giovanni) l'Alito ti ha ubriacato! (Telesfore) Amen! (Piccolo Giovanni) e dimmi, riesci a parlare? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) si è distaccato dalle nuvole!(*) (Telesfore) le.. mi sono rimaste impresse le tre grida che ha fatto la Cocciuta! Tre grida tutte e tre diverse dalle altre.. uno dall'altro! (Piccolo Giovanni) e saresti curioso di vedere il costato? (Telesfore) no? non si può? (Piccolo Giovanni) no, come rispondeva Padre Pio “queste cose non si vedono e non si toccano”! (Telesfore) toccarle no, ma almeno vederle! (Piccolo Giovanni) neanche!(*) parla, Io sono qui!(*) è tornato nelle nuvole! (Telesfore) uh! <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> 3 colpi e un Alito, 4!(*) (Piccolo Giovanni) vuole arrivare.. (Telesfore) ..oggi, 4/3.. (Piccolo Giovanni) ..torni indietro?.. (Telesfore) ..2004! (Piccolo Giovanni)oggi 4, 2, 3, 4(Rosetta) voleva dire forse 4/3/2004 (Telesfore) la data di oggi! (Piccolo Giovanni) qual'è? (Telesfore) 4/3/2004! (Piccolo Giovanni) si è messo a dare i numeri! <si ride un po'!> cosa vuoi dire?(*) (Telesfore) il 4 è la Croce, il 3 è la Trinità, poi c'è l'altro 4 e formano 8.. tutto di Dio, la pienezza di Dio.. e il 2 è Dio! (Piccolo Giovanni) e ha fatto i conti! <si ride un po'> cosa vuoi che Io ti risponda?(*) (Telesfore) Amen! (Piccolo Giovanni) Amen! Questo posso risponderlo! Ma dimmi cosa c'è nel tuo cuore!(*)  (Telesfore) nel mio cuore, quando la Cocciuta ha visto i sacerdoti vestiti di bianco, e ha pronunciato quella frase “crescete e moltiplicatevi”, io mi sono ricordato dei messaggi che la Mamma dava: alla fine “vi benedico” e poi all’ultimo aggiungeva “crescete e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità(Piccolo Giovanni) Amen! “Crescete e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità”, voi che siete qui riuniti, i figli che si uniscono, i figli che avete portato nei vostri cuori, crescete e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità, figli miei! Ma dimmi ancora: cosa c'è nel tuo cuore?(*) (Telesfore) il Vangelo di oggi.. adesso non mi ricordo la frase che parla.. che anche un.. <2 alitazioni> ..un cattivo può dare frutti buoni.. (Piccolo Giovanni) è così? (Telesfore) non so se sia esattamente in questo modo! (Piccolo Giovanni)voi che siete cattivi sapete donare(*)”.. non si ricorda più nulla! Diglielo! (Paolo) se noi che non possiamo certo paragonarci a Dio diamo dei frutti buoni ai nostri figli, il Padre.. (Piccolo Giovanni) ..e il Padre cosa può dare?.. (Paolo) ..il Padre cosa può dare ai suoi figli? (Piccolo Giovanni) devi imparare un po' di più a ricordare il Vangelo! (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni)eh!” Andava e non andava quello che volevi dire! E cosa è rimasto?(*) (Telesfore) è rimasto che a volte, noi, vedendo una persona che apparentemente a noi sembra cattiva, quella persona non è: anche se sembra, però può dare anche frutti di cuore.. può dare anche dei frutti buoni!(*) (Piccolo Giovanni) hai capito cosa vuole dire? (Paolo) penso di si! (Piccolo Giovanni) cosa vuole dire? (Paolo) vuole dire che tutti coloro che a noi esteriormente possono sembrarci cattivi, dentro di loro c'è il seme.. (Piccolo Giovanni) ..perché nessuno di voi conosce il cuore del fratello! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ma il Padre, si! (Paolo) si! <4 colpi di tosse forte di cui gli ultimi 2 molto rapidi, 5 colpi deboli molto rapidi e una alitazione> (Telesfore) l'ultimo l'hai fatto a.. doppio! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) non perde una virgola, ricorda bene i passi della tosse ma dimentica il resto! <si ride un po', poi 3 colpi di tosse molto rapidi e 6 più lenti> (Telesfore) questa è nuova, questa! <risata esplosiva,  poi 7 colpi di tosse deboli, 4 colpi di tosse forte e 2 alitazioni> (Piccolo Giovanni) questa com'è? (Telesfore) eh, questa mo' non ci capisco niente! (Piccolo Giovanni) si può capire l'Alito dello Spirito Santo? si accoglie e si fa ardere e si dona all'umanità intera.. <Paolo tossisce> quella non è mia! (Paolo) eh, si sente! (Piccolo Giovanni) dimmi ancora: cosa c'è nel tuo cuore? (Telesfore) quando.. (Piccolo Giovanni) ..il mio sta grondando Sangue! “Quando?..(Telesfore) quando guardo la Cocciuta a letto sembra come una chioccia! (Piccolo Giovanni) e ci sono tutti i pulcini? (Telesfore) eh, ci sono, si, non si vedono ma ci sono i pulcini! Li tiene caldi caldi! (Piccolo Giovanni) e cosa pensi tu? (Telesfore) eh, penso.. dico “ma questa qua mo'..(Piccolo Giovanni)..quando si alza?”, ti vedi solo? abbandonato? (Telesfore) no! (Piccolo Giovanni) e allora che vuoi?(*) ora non parla più! (Telesfore) l'Alito voglio! <4 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Piccolo Giovanni) ti basta? (Telesfore) l'Alito non basta mai! (Piccolo Giovanni) lo tieni solo per te? (Telesfore)solo per me?”, no, no, quello non è per me! Per me ma devo darlo anche agli altri! (Piccolo Giovanni) Amen! E questa misura la conosci? tu hai detto “non basta mai”, ma non conosci la misura che ti è stata donata! (Telesfore) la misura non la conosco! (Piccolo Giovanni) e qual'è la misura di Dio?(*) non ha limiti!(*) Caro Telesfore, Dio dona il suo Alito con la sua misura ed è piena! Chiaro? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) vuoi dirmi qualche altra cosa?(*) dilla, non ti rimprovero! (Telesfore) ti voglio tanto bene! (Piccolo Giovanni) anch'Io, a tutti voi! (Telesfore) grazie! (Piccolo Giovanni) grazie al Padre, perché è il Padre che vi porta nella sua Dimora, non siete voi a venire ma è Lui che vi raccoglie come pulcini, come la Cocciuta tiene i pulcini al caldo del Cuore e nell'abbraccio della Croce, ed Io vi invito sempre ad abbracciare la Croce, a portarla sulle vostre spalle e abbracciare i vostri nemici e portarli dinanzi all'altare del Padre per fare festa. Ma vi chiedo in questo tempo di stare attenti al nemico! Il Solco, Io vi ho donato il Solco: camminate nel Solco tenendo alto il Vangelo e combattendo il nemico con la Parola dell'Amore di Dio! È chiaro questo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) cosa ti è venuto in mente?(*) <5 alitazioni> (Telesfore) mi è venuto in mente quando la Cocciuta grida i Dolori del Parto! A volte li esterna e a volte non li esterna ma li tiene tutti per se! Quando li esterna ci fa anche a noi partecipi del suo dolore, e io non so se siamo anche noi strumenti dei suoi dolori! Invece quando non li esterna, noi non abbiamo questa gioia di partecipare! (Piccolo Giovanni) non è che vi toglie la gioia, la gioia ve la dona sempre perché tutti siete strumenti. Quando non grida è perché non vuole farvi soffrire ma tenere i Dolori stretti del suo Cuore per donarli ancora di più! Hai capito? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) quando Maria era ai piedi della Croce, ha stretto nel suo Cuore i Dolori nel vedere il suo Figliuolo nelle sue braccia: quale mamma nel vedere nelle sue braccia il figlio morto, pur sapendo che non era morto ma vivo, ha gridato i Dolori del Parto? Avete capito questo passaggio? (Telesfore) ehm.. Maria ha gridato esternando i Dolori del Parto.. (Piccolo Giovanni) ..per l'umanità che si perdeva lasciando solo Gesù! (Paolo) tu hai detto una cosa.. (Piccolo Giovanni) ..una goccia nuova.. (Paolo) ..mentre io pensavo la stessa cosa! Ehm.. cioè.. voglio dire questo: Maria era costernata ai piedi della Croce, però quello che mi chiedevo io, essendo cosciente, Maria, di quello che tu hai detto, che Gesù era vivo ugualmente, essendo cosciente del fatto, quindi, che sarebbe risuscitato, essendo cosciente di tutto ciò che stava avvenendo ed essendo cosciente che doveva avvenire, in che misura questo, se è come dico io, ha agito nel suo dolore? Cioè voglio dire: una Mamma che sa che il Figlio è morto ma sa anche che deve risuscitare, cioè il fatto di sapere di risuscitare, ha inciso nella quantità, diciamo, del suo Dolore e nella qualità del suo Dolore? (Piccolo Giovanni) nei figli che si perdevano, non nel Gesù che teneva nelle braccia! (Telesfore) eh! (Paolo) ecco, adesso mi è.. (Piccolo Giovanni) ..hai capito? (Paolo) adesso mi hai illuminato! (Piccolo Giovanni) quanti figli.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..si sono persi lasciando Gesù solo!(*) Gesù ha abbracciato il Legno della Croce, è morto ed è risorto per donarci la vita eterna, ma i figli che sono andati via sono morti: e questo era il Dolore di Maria e lo è anche in questo istante, come è il Dolore di Gesù nel vedersi solo senza i suoi discepoli! (Paolo) quindi il Dolore di Gesù e di Maria, contemporaneamente, era proprio.. (Piccolo Giovanni) ..uniti.. (Paolo) ..per i figli.. per i figli che si perdevano..- (Piccolo Giovanni) ..che si perdevano e si perdono.. (Paolo) ..soffrivano.. si, soffrivano e soffrono tuttora per i figli che si perdono! (Piccolo Giovanni) pregate in questo tempo! (Paolo) perché, vedi, questa era una cosa che sempre mi girava in testa! (Piccolo Giovanni) ed oggi è uscita fuori? (Paolo) si! <4 colpi di tosse> (Piccolo Giovanni) le va a scavare tutte! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ne hai trovata qualcun’altra?(*) (Telesfore) io, veramente, non trovo niente! Io parlo e Paolo acchiappa! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) hai la calamita? (Paolo) ma non credo di avere la calamita! (Piccolo Giovanni) di Dio! (Paolo) quella, si! Sono felice di.. sono felice che il Padre me l’abbia data!  (Piccolo Giovanni) non fatela scappare perché ce l'avete tutti: bisogna usarla e catturare i figli e i fratelli! Ora siete tutti pronti per catturare i figli del mondo e portarli dinanzi al Banchetto di Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) preparate i vostri cuori, e, solo per un istante, distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi al Cuore di Dio che è il Banchetto Nuziale del suo Amore! Io vi do ancora l'Alito dello Spirito Santo perché Telesfore questa sera lo chiede di continuo col suo Cuore! <9 colpi di tosse con un'alitazione> lo mando anche sulla tua cara sorellina,.. (Telesfore) ..grazie!.. (Piccolo Giovanni) ..figlio! (Telesfore) mandalo sempre! (Piccolo Giovanni) ed anche sulla mia Marì: salutala.. (Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..dagli il bacio della buonanotte e digli di stare attenta, di essere vigilante! Chiaro? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) ora preparate i vostri cuori perché lo Sposo è qui, è in mezzo a voi e ha sete e fame e vuole bere e mangiare con voi, figliuoli del mio Cuore! Ecco lo Sposo che avanza! Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) ecco il Cuore del Padre: prendilo nelle tue mani e bevi il Sangue!(*) Donalo all'umanità, figlia mia! (Giulia) com'è bello, Gesù, il Cuore! E come sei bello con l'abito candido! (Piccolo Giovanni) vieni, Sposa del mio Cuore!............... Paolo! (Paolo) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Telesfore! (Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Chi siete venuti a cercare? (Paolo, ..... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, .... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, ... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) siete coscienti che Gesù è qui in mezzo a voi? (Paolo, .... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) e siete pronti a prendere parte al suo Sacrificio?  (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e donarlo ai figli, ai fratelli, all'umanità intera? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) siete coscienti che la Croce si poggerà sulle vostre spalle? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) volete far questo.. (Paolo, .... Telesfore) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..per Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) volete portare l'umanità sulle vostre spalle.. (Paolo, .... Telesfore) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) sarete perseguitati a causa del mio Nome! Accogliete anche questo.. (Paolo, .... Telesfore) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo? (Paolo, ..... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) Amen, figliuoli benedetti dal Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Altre gocce scenderanno su di voi, figli miei, in questo tempo! ..non bagnare i tuoi occhi di lacrime ma sii gioioso perché Dio ti ama, ama i tuoi figli e l'umanità intera!(*) E nei Cieli brilla il tuo Nome come brilla il Nome di ognuno di voi e dei tuoi Cari, perché Pietro li ha scritti tutti quanti! Ora siete pronti? (Paolo, ..... Telesfore) sì! (Paolo, Telesfore .... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti, fate questo ricordandovi della mia Amicizia!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(***)  <4º grido> (Giulia) tu sei veramente Dio vivo in mezzo a noi!(*) (Piccolo Giovanni) com'era questo grido? (Telesfore) diverso da quelli che.. di prima! (Rosetta) sembrava.. (Piccolo Giovanni) ..si.. (Rosetta) ..una voce come.. di un agnello quando viene ucciso! (Piccolo Giovanni) l'Agnello Immolato! Cosa vedete?............. (Paolo) io vedo una capanna! (Telesfore) io vedo un globo con tre luci! (Piccolo Giovanni) tu?(*) (Rosetta) come se fosse un occhio grande! (Piccolo Giovanni) l'agnello(*).. (Paolo) ..la capanna! (Piccolo Giovanni) la capanna(*).. (Telesfore) ..il globo.. (Rosetta) ..e l'occhio! (Piccolo Giovanni) cos'è? (Telesfore .....) Dio! (Piccolo Giovanni) chi c'è nel Calice? (Paolo, ...... Telesfore, Rosetta) Dio! (Piccolo Giovanni) Amen!(*) E Dio vuole essere bevuto e bere con voi: può avvenire questo? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) Dio che vuole essere bevuto e bere con voi? (Paolo, .... Rosetta) sì! (Paolo) a Dio niente è impossibile! (Piccolo Giovanni) nulla è impossibile a Dio! Oggi è la Cocciuta a farvi bere!(**) Avete bevuto? (Paolo, .... Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) e ora cosa vedete ancora dopo aver bevuto di Dio e con Dio? (Paolo) vediamo sempre Dio! (Piccolo Giovanni) l'unica Fonte viva e zampillante! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) che si dona sempre: Sangue e Acqua che scende dal costato di Gesù come simboli.. (Rosetta) ..della Divina Misericordia.. (Piccolo Giovanni) ..della Divina Misericordia che non ha limiti! “Divina Misericordia”, così anche voi dovete donarvi nella Divina Misericordia di Dio che scende e viene ad abitare nei cuori di ognuno di voi!(**) Ora cosa vedete? (Paolo) la Croce con una Corona di Spine! ............... (Telesfore) io vedo la Croce e la Via che ci porta alla Croce! (Rosetta) io vedo anche la Croce, però vedo il simbolo di “Pax”: pace, e spero che scenderà presto! (Piccolo Giovanni) voi lo volete? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) Amen! Ma prima di donarvi la Carne vi dono l'Acqua! < dona da bere l'acqua dall'ampollina>(*) bevi come ha fatto la Cocciuta!(*) È nuovo? (Paolo) eh, si!(*) (Piccolo Giovanni) quale pezzo volete?(*) Ma è nuovo anche ciò che sto per darvi! <15 colpi di tosse fortissima e una alitazione> siete riusciti a contarli? (Telesfore) 15! (Piccolo Giovanni) ora vi do un altro mistero: il 15! (Telesfore) uh!(*) (Piccolo Giovanni) cosa vedete? (.... Paolo) la Croce! (Paolo) rimane sempre! (Piccolo Giovanni) l'unica salvezza.. (Paolo ....) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che vi porta al Cuore del Padre! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ora volete donarmi ai vostri fratelli? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose e donatemi nell'Amore, nella Pace e nella Quiete e nell'Alito di Dio: nell'Alito dello Spirito Santo che in abbondanza è sceso su di voi, sui figli che sono qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e sull'umanità intera, che Dio ama e raccoglie come pulcini sotto le ali della chioccia! Volete donarmi? (Paolo ....) sì!(*) (Piccolo Giovanni) andate e donatemi ai vostri fratelli! Io busso ancora alla porta del Cuore del Padre affinché ancora ascolti la mia preghiera di umile servo del Padre! <Paolo stava dimenticando che bisognava distribuire il Sangue e il Corpo di Cristo per prima a Rosetta ....... > È bello il gesto di indicare la Sposa! Donatemi: Io vi aspetto pregando il Padre!(*) Padre, Io busso ancora una volta alla porta del tuo Cuore: ascolta ancora la mia preghiera! Padre mio, guarda benigno questa tua famiglia riunita nel tuo Nome, Padre mio!(***) Padre! Padre! Padre! Padre! Padre! Padre! Padre! (il Padre) eccomi! (Piccolo Giovanni) Padre mio, grazie per avere ascoltato ancora una volta la mia preghiera: sia benedetto il tuo Nome, ora e sempre, Padre mio! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi e ai figli che mi hanno accolto nei propri cuori! La mia Pasqua è piena ed è risorta. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figli del mio Cuore! <un colpo di tosse debole, 11 colpi di tosse forte ed una alitazione> ho sete! <Telesfore gli porge l'acqua dall'ampollina. Giovanni versa un po' di acqua nel Calice, lo agita e poi beve. Poi dà da bere anche ai presenti> (**) Vieni anche tu!(**) È un mistero nuovo ciò che state vivendo: la tosse, il bere l'acqua!(*) Perché rimanete senza parole? ...............(Paolo) è un mistero che si aggiunge ai misteri! (Piccolo Giovanni) avevo già annunciato che dal letto sarebbero usciti i misteri! (Paolo) quella è l'Acqua del Costato? (Rosetta) l'Acqua della Divina Misericordia! (Piccolo Giovanni)della Divina Misericordia”!(*) Il letto della Croce: il mondo può capire che dal letto di Giulia escono i misteri: dove poggia la Cocciuta è il letto della Croce, e solo dalla Croce scendono i misteri di Dio, perché Gesù l'ha abbracciata ed è mistero vivo il Legno della Croce! Siamo uniti alla Croce? (Paolo, ....Telesfore, Rosetta) sì! (Piccolo Giovanni) ed è mistero vivo? (Paolo, .... Telesfore, Rosetta) sì! (Piccolo Giovanni) Dio è morto ed è risorto sul Legno della Croce.. (Paolo, .... Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..per donarci la vita eterna? (Paolo, .... Telesfore, Rosetta) sì! (Piccolo Giovanni) Amen! E voi volete camminare e portare il Legno della Croce.. (Rosetta) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..ai fratelli.. (Rosetta) ..si.. (Piccolo Giovanni) e all'umanità intera? (Paolo, .... Telesfore, Rosetta) sì! (Piccolo Giovanni) e con questo “” dell'Amore vivo del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, unitevi tutti quanti!(*) Uniti nell'Amore di Dio benediciamo l'umanità col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a noi! Andate nella Pace di Dio portandola all'umanità intera e ai figli! <12 colpi di tosse forte e 3 alitazioni> ed Io vi do ancora il Saluto e l'Amore dell'Alito dello Spirito Santo: fatelo scendere copioso sui figli, sull'umanità intera, in questo tempo di grazia che il Padre dona all'umanità! Figliuoli del mio Cuore, vi chiedo di amare sempre, e quando uscite fuori dalla Stanza dell'amore, non abortitemi ma fatemi vivere nei cuori di ognuno di voi, nei cuori dell'umanità intera, figliuoli del mio Cuore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle l'umanità intera e tutti i tuoi figli, e gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi! Figliuoli del mio Cuore, rimanete nella Quiete, rimanete nella Pace amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici! E nell'Abbraccio Divino di Dio, uniamo la Catena santa(*) abbracciandovi al Cuore di Dio! Ecco, Dio unito nelle vostre mani per donarsi all'umanità! Dio viene a visitare i vostri cuori perché abita dentro di voi, ma viene a visitare le capanne di ognuno di voi e del mondo intero perché è vivo, arde nelle vostre mani e aspetta la preghiera: <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Cosa state sentendo? (Paolo) un calore! ...............(Piccolo Giovanni) donatelo al mondo: è il Calore di Dio che arde per ognuno di voi e per l'umanità intera, figli miei!(*) Lo so che è gioioso tenere nelle mani Dio, ma ora il Bimbo ha sonno e ha bisogno di essere cullato: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore. Grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! Siate benedetti, Pargoli del mio Cuore! Camminate sempre nel Solco dell'amore tenendo sempre alto il santo Vangelo e combattete il nemico con l'amore, ma quando uscite fuori non abortite il Bimbo che vedete: fatelo crescere e donatelo all'umanità intera! Figliuoli del mio Cuore, andate in pace portando la Pace di Dio ai figli e all'umanità intera! Dio vi ama e getta il suo Manto su di voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, sui vostri cari, sui figli che avete portato nei vostri cuori e sull'umanità intera! (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore! Scenda copioso su di voi il mio Amore Divino perché i vostri Nomi brillano nei Cieli! Grazie per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure, figliuoli del mio Cuore! Andate in pace, figli miei!

 

 

         4. Ven 05/03/2004, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io, la tua Mamma!  (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Figlia mia, guarda: vedi come Gesù soffre? vuoi aiutarlo? vuoi consolare il suo Cuore? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) figlia mia, abbracciati alla Croce! Io ti benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

          5. Giov 11/03/2004, ore 21.07, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti(*), i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora, immolati per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, figlia, per i Grandi della Casa del Padre. Consola sempre, come tu sai fare, il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! Figlia mia, prega nel silenzio e nell'abbraccio della Croce come tu sai fare; prega per tutti i miei Figli Ministri; prega per l'Uomo vestito di bianco! (Giulia) Gesù, tu piangi lacrime di Sangue e il tuo abito è macchiato di Sangue: le macchie formano gocce di lacrime! (Gesù) vedi, figlia mia, piango per l'umanità sorda e cieca; piango per i flagelli che scendono ancora, perché siete in pochi nel mondo intero a pregare e a consolare il Cuore di mia Madre! (Giulia) Gesù, poggiati ancora sulle mie spalle! (Gesù) si, figlia, mi poggio ancora perché ho bisogno del tuo aiuto, ho bisogno dell'aiuto di ognuno di voi, figli, ma in questo giorno lascio scendere una goccia su di voi: prima di Giovanni vi do Io l'Alito dello Spirito Santo! Accoglietelo, siete pronti! <11 colpi di tosse con un'alitazione> siete riusciti a contarli? (Tutti) sì! (Gesù) che numero era? (Telesfore ed altri) 11! (Marina) 10! (Telesfore) 11.. è stato doppio! <cioè l'ultimo colpo di tosse è stato emesso in rapida successione con il decimo> (Gesù) mettetevi d'accordo! (Qualcuno) 12.. (Qualcun altro) ..doppio! (Gesù) Paolo, hai contato tu? (Paolo) io, no! (Gesù) bravo, vi ho detto di essere pronti ad accoglierlo! (Paolo) io ho dato un significato diverso! (Gesù) quale? (Paolo) per me, in quel momento, non era importante sapere quante volte tu tossivi, ma.. (Gesù) ..tutto è importante, figlio! (Paolo) eh? (Gesù) tutto è importante! (Paolo) si, certo! Si, si, è tutto importante quello che dici tu, però per me in quel momento.. almeno io sentivo questo dentro.. era importante conoscere l'intensità, la.. ehm.. l'intensità di quello che volevi trasmetterci al di la del numero! (Gesù) ma le gocce scendono anche con i numeri! (Paolo) anche! Ma.. bè, certo, poi c'è la riflessione che se.. che viene dopo e che comprende tutto ciò che tu dici! (Gesù) e cosa è rimasto di questo Alito nel tuo cuore? (Paolo) tu hai voluto darci questo Alito personalmente, anticipando Giovanni, ma per me, intanto, è stata una cosa molto bella.. e in questo.. ed io mi sono sentito molto più vicino a te come se tu fossi il mio fratello maggiore! (Gesù) il tuo fratello, il tuo amico.. (Paolo) ..si.. (Gesù) ..il tuo Papà! (Paolo) si! (Gesù) perché voi siete i miei amici, il mio popolo, i miei Discepoli, le mie Colonne, le mie Suorine! E il Parto è pieno, è vivo, è in mezzo a voi e i tempi sono pieni e le gocce scendono sempre di più! Ma il mio Cuore gronda Sangue, figli, pregate, pregate e combattete il nemico con l'amore. Non temete per chi ride di voi ma alzate gli occhi al Cielo perché i vostri Nomi brillano nei Cieli; e in questo tempo vi invito ad abbracciare la Croce: il nemico vuole farvi cadere nella sua rete, nella falsa luce! Combattetelo sempre con l'amore, amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto, dinanzi all'altare, portare i vostri nemici! È questo fare la Pasqua con il vostro amico Gesù e vivere! Figliuoli del mio Cuore, volete ancora il mio Alito? (Tutti) sì! (Gesù) ma state attenti! <18 colpi di tosse con un'alitazione> siete riusciti a contarli questa volta? (Molti) sì! (Una Signora) 19! (Un'Altra Signora) io, 18! (Alcuni) 18! (Simone 1 e Altri) 19! (Mosè) io, 18! (Paolo) dobbiamo andare a scuola nuovamente! <si ride un po'> (Gesù) bravo! (Paolo) sono 18, comunque! (Alcuni) 18! (Gesù) e c'è qualcuno che ci mette uno zampino in più! (Paolo) si? <si ride un po'> (Gesù) vuol far crescere l'Alito nella gioia e nell'amore! E messi insieme che numero fanno? (Telesfore) eh! (una Signora) 28! (Giuda) 29! <e poi altri hanno detto 28, altri ancora 30, altri ancora 32> (Telesfore) 29, fanno! (Paolo) quanti erano prima? (Gesù) chi sa fare i conti? (Alcuni) 30! <poi molti parlano e le voci si confondono e si coprono a vicenda> (Gesù) vi sto mettendo alla prova! (Tommaso) 30! (Gesù) per chi sta attento e chi si lascia solo riempire, ma ve l'ho detto all'inizio “ora state attenti”, non dovete pensare ad acchiappare l'Alito: quello viene perché il Padre lo lascia scendere; dovete stare attenti ai numeri perché hanno uno significato! L'Alito dello Spirito Santo vi riempie, vi fa sentire leggeri, vi fa crescere nell'amore e vi fa volare, ma il contare i numeri ha un significato: chiaro? (Tutti) sì! (Gesù) bene! Ma non vi sto rimproverando: tanto li conterete,............... < i colpi di tosse e le alitazioni sono riportati con precisione nelle pubblicazioni dei messaggi> (Gesù) non si perdono: nulla si perde di quello che il Padre lascia scendere nei vostri cuori, nei cuori dei figli che si uniscono a questa santa preghiera e i figli che portate nei vostri cuori! Ebbene, siamo nella fase piena della sofferenza, nella fase piena della quaresima, nella fase piena della conversione dei propri cuori, ma Gesù è solo!(*) Gesù aspetta, aspetta i cuori dell'umanità, aspetta il sì pieno di ognuno di voi e del mondo intero, perché Io parlo a voi e parlo al mondo intero! Siete venuti tutti per ascoltare Gesù? (Tutti) si! (Gesù) e come mai siete distratti?(*) non rispondete? (Paolo) siamo tutti distratti? (Gesù) nelle onde dello Spirito Santo, gioiosi di prendere la tosse, gioiosi di sentire che sono Io a donarla! Ma che differenza fa Gesù - Giovanni? (Paolo) io non ne vedo molta! (Anna e qualche altro) è lo stesso! (Telesfore) nessuna differenza! (Gesù) Padre, Figlio e Spirito Santo in un'Unica Persona!(*) C'è il Padre, c'è il Figlio, c'è lo Spirito Santo: si sono mai divisi? (Tutti) no! (Gesù) e voi volete dividervi di(in) questa Pasqua che sta per sorgere? (Tutti) no! (Gesù) siete pronti a portare la Croce sulle spalle? (Tutti) sì! (Gesù) e a salire il Monte? (Tutti) sì! (Gesù) bene! Ora lo chiedo alla Piccola Cocciuta: Cocciuta, sei pronta tu ad abbracciare la Croce per l'umanità intera e per tutti i tuoi figli? (Giulia) eccomi, Gesù, eccomi! (Gesù) sei pronta, figlia, ad abbracciare ancora i Chiodi divini? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vedi, figlia, guarda come sono lunghi! Sei pronta? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) in questo giorno, guarda chi mette i Chiodi! Vieni, figlia, unisci le tue mani alle mie mani! <1º grido straziante>(*) sollevati, anima mia!(*) (Giulia) Gesù! Gesù! (Gesù) si, figlia! (Giulia) i Chiodi delle mani arrivano per terra!(*) (Gesù) non temere, il Sangue viene raccolto dagli Angeli, non va per terra, figlia! (Giulia) e viene raccolto anche quello che è sotto i miei piedi? (Gesù) si, figlia mia: viene messo nel Calice! (Giulia) Gesù, il tuo Sangue viene messo in quel Calice stupendo: come vorrei farlo vedere ai figli che sono qui riuniti! (Gesù) figlia, quando Io verrò l'umanità intera berrà in questo Calice; ma solo il Padre conosce l'ora e il giorno! (Giulia) Gesù, è così bello quel Calice!(*) (Gesù) lo puoi disegnare e far vedere ai tuoi figli! (Giulia) non sono capace, Gesù, di fare neanche un cerchio! Come potrei disegnare la bellezza e la luce che emana il Calice che raccoglie il tuo Sangue? (Gesù) figlia, fa parte dell'Alito della tosse: quando è tempo capirete e vedrete il significato, e così vedrete anche il Calice! Ma in questo giorno vi invito a pregare, vi invito a stringere nelle vostre mani i Chiodi, e non permettete al nemico vi confondervi: la Croce è la vostra unica salvezza, la santa sofferenza, l'abbracciare con amore la sofferenza e portarla perché è la via che vi porta a gioire la Pasqua viva col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Ed Io sono qui in mezzo voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi! Figli miei, è l'unica Via, l'unica Verità viva che Io porto nei cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera e vi invito a non gettarla, a non calpestarla sotto i piedi; figliuoli, con i vostri occhi vedete i tempi che stanno scendendo: siate vigilanti, non spegnete la lucerna dei vostri cuori ma tenetela accesa, figli, nell'amare, nel perdonare, nell'usare carità verso tutti e al primo posto portare coloro che trafiggono i vostri cuori e il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! Maria in questo tempo soffre nel vedere l'umanità che non cerca il suo Gesù, l'umanità che si perde dietro le cose del mondo! Almeno voi pregate, ma state attenti: non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati! Figli del mio Cuore, vi invito solo a camminare nel Solco e ad amare, ad essere pronti a portare sulle vostre spalle la Croce e con me salire il Monte, figli del mio Cuore, perché Io vi ho scelti per lavorare nella vigna e portare sulle vostre spalle i figli che non sanno ancora camminare perché non vedono il mio Amore, la mia Luce, e voi siete la Luce perché accogliete l'Alito dello Spirito Santo e camminate guidati dallo Spirito Santo che è Verità e Luce! Figli miei, amici miei, discepoli miei, colonne e suorine del mio Cuore, vedete, il mio Cuore gronda Sangue ma stando in mezzo voi sono gioioso, figli, perché mi date gioia, mi date amore e Io vi amo, Pargoli benedetti dal Padre! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, dovrai soffrire ancora a causa del mio Nome! Sarai perseguitata a causa del mio Nome, figlia, ma non fermarti! (Giulia) Gesù, il mio Cuore arde d'amore per te: donami tutto quello che vuoi perché io ti amo e mi cerco da sola le persecuzioni perché ti amo, Gesù! (Gesù) figlia, figlia mia, Io mi poggio ancora sulle tue spalle! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi abbracciare ancora i Chiodi con me? (Giulia) eccomi, Gesù!(**) (Gesù) non vuoi gridare? (Giulia) Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! Gesù, ti amo! <2º grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) Lo so che mi ami, figlia, ma il Parto e i Dolori donali anche ai tuoi figli, all'umanità intera! (Giulia) perdonami, Gesù, non è che io non voglio darli, li dono tutti! (Gesù) so bene che non vuoi farli soffrire ma abbracciare tu in pieno i Dolori per ognuno di loro! (Giulia) si, Gesù! (Gesù) Telesfore! (Telesfore) si! (Gesù) vuoi l'Alito? (Telesfore) si, Gesù! <6 colpi di tosse con 2 alitazioni> grazie, Gesù! (Gesù) (li) hai contati? (Telesfore) 7! <poi nella Stanza si sente qualcuno che dice “7” e qualche altro dice “6”> (Gesù) imparate ad andare alla scuola di Maria! (Simone 1 e Giacomo 1) 6 sono!(*) (Gesù) dai da bere dell'acqua alla Cocciuta! (Telesfore) si, Gesù!(**) (Gesù) Io ho sete di ognuno di voi, ho sete delle vostre anime e ho bevuto, ho rapito i cuori di ognuno di voi! Vi ho annunciato che ci sarebbero stati dei misteri, anche se la Cocciuta, questa sera, è seduta (e) non è al letto, ma la Dimora di Dio è un tutt'uno come la Croce che non si divide! State attenti alle gocce che scendono in questo tempo, figli, ma vi invito sempre a tenere alto il santo Vangelo! Non dimenticatelo: l'unica Verità, l'unica Parola viva, figli miei! Ora, con amore vi chiedo: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Figliuoli del mio Cuore, per volere del Padre sono ancora in mezzo voi a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera! Bene, cari figli, sono gioioso come Sacerdozio vivo ed eterno, ad abbracciare i cuori di ognuno di voi, ma piango per l'umanità intera, piango per i figli che si perdono, piango per i figli che ascoltano la voce del nemico e cadono nella sua falsa luce perché non riescono ad amare, non riescono a perdonare, non riescono a fare carità e non portano i nemici al Banchetto Nuziale per fare festa, non vivono la Pasqua della resurrezione. Pregate, figli miei, pregate e camminate sempre sulla Via Stretta del Solco del santo Vangelo che Io vi ho donato e vi dono attimo per attimo! Ma ditemi, avete vissuto il Vangelo di questo giorno? <giov. della 2° sett. di Quaresima/C Lc. 16,19-31> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e siete rimasti gioiosi della tosse? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete anche la mia? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) o vi è bastata? (Molti) vogliamo anche la tua! <11 colpi di tosse con 2 alitazioni>(*) (Piccolo Giovanni) ma state dando i numeri? (Qualcuno) sì! <si ride un po'> (Telesfore) eh! (Mosè) stavolta li abbiamo contati! (Mosè e qualcun altro) 11! (Mosè) come quelli di prima! (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) perché ti nascondi dietro la foglia? <si ride un po' perché Paolo si era messo dietro una pianta> (Paolo) veramente è la foglia che si è messa davanti a me! (Piccolo Giovanni) e tu non ti sai spostare? (Paolo) e come no!(*) (Piccolo Giovanni) ecco! (Paolo) così va meglio? (Piccolo Giovanni) adesso vedo la foglia e vedo l'uomo: vedo Paolo! (Paolo) tu ti sei messo un po' dietro però questa sera, eh! (Piccolo Giovanni) eh, i piccoli Giovanni.. (Paolo) ..eh.. (Piccolo Giovanni) ..stanno all'ultimo posto! (Paolo) questo è pure vero, si! (Piccolo Giovanni) e in questo tempo si sta all'ultimo posto, ma.. (Paolo) ..e si sta.. si sta bene! (Piccolo Giovanni) si! (Paolo) bisogna saperlo accettare.. (Piccolo Giovanni) ..con amore.. (Paolo) ..si, e.. (Piccolo Giovanni) ..e andare avanti, essere gioiosi e guardare l'Occhio del Padre! (Paolo) si, guardare con benevolenza.. (Piccolo Giovanni) ..anche coloro che trafiggono i vostri cuori! (Paolo) si! E aiuta molto fare questo, pensando a queste persone come a coloro che hanno bisogno del nostro aiuto per poter camminare sulla strada stretta! (Piccolo Giovanni) il Padre ve le mette tra le braccia ed Io vi chiedo di pregare per il Giglio bianco, fortemente: ve lo chiedo col mio Cuore dell'ultimo respiro che ho consegnato al Padre per nascere! È bello? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ma dimmi: cosa è rimasto nel tuo cuore del santo Vangelo di questo giorno? (Paolo) questa sera, Giovanni, tira aria di novità! (Piccolo Giovanni)tira aria”? (Paolo)di novità”! (Piccolo Giovanni) quale novità.. (Paolo) ..ehm.. (Piccolo Giovanni) ..che Io non conosca? (Paolo) forse tra un po' te la saprò dire: tu la conosci! (Piccolo Giovanni) ma gli altri, no! (Paolo) sono.. sono.. ma nemmeno io la conosco! Forse tra un pochino la conoscerò.. se lo vorrai tu, sempre! <4 colpi di tosse con 2 alitazioni> il Vangelo è molto bello, e la vedo come una favoletta molto chiara di quello che ci aspetta, in relazione a quello che è oggi il nostro comportamento! (Piccolo Giovanni) chiedi agli altri se hanno capito la parolina che hai detto tu (Paolo) quale parolina? (Piccolo Giovanni)ba..(fa)(Paolo) cosa ho detto? ..non.. ............... “favoletta” ho detto! (Piccolo Giovanni) e chiedi agli altri se hanno capito! (Paolo) eh, penso di si! (Piccolo Giovanni) non lo so! (Paolo) avete capito? (Alcuni) si! (Paolo) hanno capito: così dicono! (Piccolo Giovanni) così e così! (Paolo) è molto bello, Giovanni, è molto bello perché Gesù ci dice “tu ti comporti in questo modo? e ti aspetta questo!(Piccolo Giovanni) sai perché ti ho detto se gli altri hanno capito? (Paolo) perché? (Piccolo Giovanni) perché alla Cocciuta gli dava fastidio quando si parlava del Vangelo di favolette!  (Paolo) ah, ho capito, ed io ho usato questo modo.. questa espressione per volere.. (Piccolo Giovanni) ..gli da fastidio anche quando lo sente adesso in chiesa! (Paolo) si? <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) quando qualche sacerdote dice “la favoletta che Gesù ha raccontato”, ma lei fa “ma quale favoletta?”, per questo.. (Paolo) bene, capisco l'atteggiamento suo perché quando si parla di favole, in genere, si parla sempre di cose inventate dall'uomo, mentre il Vangelo non è niente di inventato ma è una cosa che scende dal Cielo.. (Piccolo Giovanni) ..viva.. (Paolo) ..è una cosa viva..si.. (Piccolo Giovanni) ..è reale! (Paolo)è reale”, si, questo lo capisco, si! (Piccolo Giovanni) continua! (Paolo) ehm.. pensando a.. a quell'uomo che viveva nel.. nel lusso e nell'agio e che non si è aperto minimamente alle necessità di coloro che avevano bisogno del suo aiuto, ehm.. si rimane.. si rimane perplessi su come mai, oggi, non si assuma, da parte di queste persone benestanti, il giusto atteggiamento pur sapendo che c'è una pagina di questo libro che indica loro quella che è la strada da percorrere! (Piccolo Giovanni) e la storia.. (Paolo) ..si ripete, si.. (Piccolo Giovanni) ..si ripete!(*) Il Parto è vivo, è in mezzo voi e la storia si ripete! (Paolo) si, si pensa che.. “oggi si sta bene: accontentiamoci di come stiamo oggi, anzi, godiamo oggi di tutto il benessere e i beni materiali che abbiamo, ché poi domani si vedrà”, ma poi domani sarà troppo tardi! (Piccolo Giovanni) si sta bene solo abbracciando la Croce.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..e rimanendo all'ultimo posto per poi gioire al primo posto al Banchetto! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) il mondo passa, le cose del mondo passano, la Parola di Dio non passa perché è Roccia e rimane! (Paolo) non gli si dà forse il giusto peso! (Piccolo Giovanni)tu hai avuto i tuoi beni sulla terra e non hai saputo dividerli..(Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..“con i poveri!” Dio è Padre di misericordia ma è anche giudice!(*) (Paolo) è così! (Piccolo Giovanni) tu dirai.. o tutti voi direte “ma chi si salverà nel mondo in cui viviamo?(Paolo) ma prima, Giovanni, leggevo sul messale che chi aveva dei beni, chi stava bene sulla terra, era ben voluto da Dio perché si pensava che era Dio che.. che gli dava queste.. queste cose.. (Piccolo Giovanni) ..Dio.. (Paolo) ..che era ben voluto da Dio e che Dio quindi gli regalava tutti questi beni.. (Piccolo Giovanni) ..è venuto a nascere in una capanna povera! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) non si è portato dal Cielo un castello d'oro! (Paolo) si, ma è vero che si pensava questo prima? (Piccolo Giovanni) Alcuni.. (Paolo) ..alcuni.. (Piccolo Giovanni) ..lo pensavano! (Paolo) dice “si, io sto bene, sono ricco, è Dio che mi vuole bene e che mi da tutte queste ricchezze”! (Piccolo Giovanni) voi cosa dite? (Paolo) e bè, ma è chiaro che non è così! Io quello che penso, Giovanni, è che per Dio queste cose non sono importanti e non li guarda proprio!  (Piccolo Giovanni) Dio ci dona tutto quello che ci necessità: è Padre e non fa mancare nulla ai suoi figli, non dà il serpente, e come pane non dà una pietra ma tutto il suo Amore e tutta la sua Misericordia! È l'umanità che non apre le braccia, che non accoglie le gocce che scendono, il Parto che è vivo ed è reale! (Paolo) vedi, Giovanni, nemmeno io mi sento di accogliere Dio come.. come dovrei, perché quando penso che è il mio Papà e che vuole solo ed esclusivamente il mio bene e che fa solo.. fa solo il mio bene e che mi da solo cose belle, allora io dovrei ciecamente.. proprio ciecamente accettare e fare tutto quello che Lui mi dice: tutto ciecamente, eppure questo io per quanto mi posso sforzare forse non.. non avviene sempre perché ci sono sempre dei momenti di debolezza in cui metto il punto interrogativo e dico “mah..(Piccolo Giovanni) ma quel punto interrogativo poi diventa cuore, e il cuore.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..è amore! (Paolo) con la riflessione, dopo, è così, ma non dovrebbe succedere mai! (Piccolo Giovanni) lui fa il disegno ma quel disegno poi diventa cuore: grida come grida la Cocciuta, ma nell'amore! (Paolo) mi rendi felice quando dici così! (Piccolo Giovanni) posso dire la bugia? sono capriccioso ma sono all'ubbidienza del Padre, ed Io che vedo e sento, devo dire ciò che il Padre lascia scendere! Quel punto diventa cuore ed escono tanti cuoricini: l'Amore del Padre, l'Alito che si dona ai fratelli! <4 colpi di tosse con un'alitazione> è così? (Paolo) eh, è così! (Piccolo Giovanni) a volte ti metto a KO!  (Paolo) eh, ma quando lo fai tu è una cosa ben fatta! (Piccolo Giovanni) e quando lo fa la Cocciuta? (Paolo) eh, è uguale! (Piccolo Giovanni) così così! (Paolo) così e così ci faccio io, non penso.. (Piccolo Giovanni) ..perché si pensa.. non solo tu, Io conosco i cuori di ognuno di voi..  (Paolo) ..ah.. (Piccolo Giovanni) ..e dell'umanità intera: vedo il tuo e vedo quello degli altri, non sei solo tu a fermarti.. (Paolo) ..a pensare? (Piccolo Giovanni) anche Telesfore.. (Paolo) ..eh.. (Piccolo Giovanni) ..si ferma a pensare! Sai cosa ha fatto stasera la Cocciuta? (Paolo) che ha fatto? (Piccolo Giovanni) l'ha messo all'ubbidienza! (Paolo) a Telesfore? (Piccolo Giovanni) si! (Paolo) e che ha combinato? (Piccolo Giovanni) perché non voleva bere lo sciroppo! (Paolo) ah! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) è vero? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) ha saputo ubbidire anche se ha bevuto poco poco!  (Paolo) perché era amaro, forse? (Piccolo Giovanni) no! (Paolo) no? faceva i capricci? (Piccolo Giovanni) è capriccioso, gli ha detto alla Cocciuta “ma oggi non avevo la tosse, ce l'ho adesso che sono tornato”! (Paolo) e in effetti ce l'ha la tosse! (Piccolo Giovanni) e la Cocciuta gli ha risposto “forse oggi non te ne sei neanche accorto di avere la tosse”! (Paolo) ma l'ha preso poi lo sciroppo, no? (Piccolo Giovanni) si, ha ubbidito perché sa che la Cocciuta è Cocciuta! (Paolo) eh, siamo fatti così, siamo dei poveri uomini! Siamo veramente giù giù, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) e piccoli vi voglio: che volete il piedistallo? (Paolo) e quale piedistallo? ce l'hanno altri il piedistallo! (Piccolo Giovanni) non giudichiamo: lasciamo al Padre! (Paolo) io poi ho detto genericamente, non ho giudicato nessuno, Giovanni! (Piccolo Giovanni) Io ho chiesto se volevate il piedistallo! (Paolo) no, non lo vogliamo! (Piccolo Giovanni) i piccoli Giovanni devono stare dietro le colonne che reggono la pianta verde.. le foglie! Sapete che siete le foglie del Paradiso? (Paolo) eh! (Piccolo Giovanni) è un'altra goccia che scende! È bello? (Paolo) eh, si! (Piccolo Giovanni) ma dimmi ancora: cosa c'è nel tuo cuore? (Paolo) ci sono tante cose, Giovanni, e in questo ultimo periodo penso di aver preso più.. (Piccolo Giovanni) ..l'influenza? (Paolo) no, quella.. quella è una cosa da niente, non gli do peso; non è arrivata ma a me in genere arriva sempre verso la fine quando agli altri passa! (Piccolo Giovanni) e così ti possono aiutare! (Paolo) eh! <si ride un po'> stavo dicendo: ho preso più coscienza di quello.. non che prima non lo sapessi, ma adesso lo sento più dentro di me.. il compito che io e noi tutti abbiamo su questa terra! (Piccolo Giovanni) fare la volontà.. (Paolo) ..del Padre.. (Piccolo Giovanni) ..del Padre! (Paolo) ma io penso di avere captato, interiorizzato quello che il Padre mi sta chiedendo! (Piccolo Giovanni) e cosa ti sta chiedendo? (Paolo) quello che tu dici sempre, che noi ascoltiamo che diciamo sempre di aver capito, ma anche alla fine.. (Piccolo Giovanni) ..e alla fine non avete capito niente! (Paolo) e alla fine.. ecco! <si ride un po'> perché determinati.. (Piccolo Giovanni) ..è come aver passato una spugna sulla vostra testa, sul vostro cuore, ed è cancellato tutto! (Paolo) invece adesso penso che mi sia rimasta una piccola cosa dentro! (Piccolo Giovanni) la spugna non ha tolto tutto! (Paolo) eh, che non l'ha tolta tutta, si! Qualcosa l'ha lasciata adesso, perché riesco in un certo senso, Giovanni, a vedere quelle persone che offendono il mio cuore con una luce diversa da come li vedevo prima! Ma questo in pratica, non con le parole più! (Piccolo Giovanni) come amici! (Paolo) ma non un'amicizia terrena!  (Piccolo Giovanni) ho fatto così! (Paolo) eh, perché è diversa l'amicizia terrena! (Piccolo Giovanni) quando si è figli si abbracciano tutti i fratelli con l'Unico Amico.. (Paolo) ..anche se.. (Piccolo Giovanni) ..anche se non camminano sulla stessa onda.. (Paolo) ..eh.. (Piccolo Giovanni) ..perché voi siete stati scelti per raccoglierli e portarli nel Solco sulle vostre spalle! (Paolo) si, quindi anche se apparentemente noi possiamo dare l'impressione di essere contro quelle persone, in realtà non è così perché noi stiamo insegnando loro a camminare sulla strada giusta.. sempre guidati dal Padre, ché noi non insegniamo niente! È Lui.. (Piccolo Giovanni) ..il Maestro.. (Paolo) ..il Maestro è sempre Lui.. (Piccolo Giovanni) ..è uno solo, ma.. (Paolo) ..è uno solo, si.. (Piccolo Giovanni) ..ma siamo chiari nel parlare perché rimane tutto scritto! (Paolo) si, si, rimane scritto: qualcuno potrebbe pensare “com'è presuntuoso questo!(Piccolo Giovanni) eh, ma Io come Sacerdozio vivo ed eterno metto il punto.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..sulla parola.. (Paolo) ..la noticina.. (Piccolo Giovanni) ..che poi diventa Cuore: la noticina! Quando dicevo alla Cocciuta “e scrivi o apri”.. e dice: “che devo aprire?”, è che non capiva quello che Io gli dicevo e gli dovevo spiegare come doveva aprire e chiudere, così piccola come il Padre l'ha scelta e mandata!  (Paolo) Giovanni, io.. (Piccolo Giovanni) ..non dici più “dimmi una cosa?<si ride un po'> (Paolo) eh, poi quando ci arriveremo!(*) Quando penso a questi fratelli che hanno.. (Piccolo Giovanni) ..“quando penso ai miei fratelli”.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) no “a questi fratelli”: AI MIEI FRATELLI! (Paolo) io intendevo dire ai fratelli che hanno bisogno.. (Piccolo Giovanni) ..sono tutti fratelli! (Paolo) io.. si, io nella mia ignoranza volevo escludere quelli che sono meglio di me.. (Piccolo Giovanni) ..non è un rimprovero, non è un rimprovero.. (Paolo) ..meglio di me sono.. seguono la strada di Gesù, io quello che volevo escludere! (Piccolo Giovanni) non è un rimprovero, è solo far capire a chi legge! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) capito? (Paolo) quando penso ai fratelli.. adesso lo sai che mi hai fatto scappare il concetto? <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) ho fatto perdere il filo! “Quando Io penso ai fratelli?(Paolo) che stavo dicendo? <9 colpi di tosse con 2 alitazioni> ah, si! (Piccolo Giovanni) è arrivato? (Paolo) è arrivato! <si ride un po'> correggimi se sbaglio.. li vedo come tanti alunni.. nel senso buono, verso i quali si deve usare tutto il tatto, tutto l'amore, sempre suggerito.. suggerito dall'alto, e non offendersi mai quando questi non rispondono appieno come fanno i bambini a scuola.. (Piccolo Giovanni) ..e non perdere la pazienza.. (Paolo) ..la pazienza.. (Piccolo Giovanni) ..con i fanciulli! (Paolo) eh, si! (Piccolo Giovanni) anch'Io dicevo alla Cocciuta “non ce la faccio più, ho perso la pazienza: adesso li lascio liberi”, ma poi mi mettevo a giocare con loro e capivano bene ed erano come degli agnellini.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..tranquilli! È così che devi fare tu! (Paolo) eh, ma io quando.. (Piccolo Giovanni) ..usare il gioco “facciamo questa cosa per gioco(Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ti ho dato un'altra goccina! (Paolo) si, grazie! (Piccolo Giovanni) al Padre! hai perso di nuovo il filo? (Paolo) no, avevo già.. ho già esplicitato il concetto che.. che volevo.. (Piccolo Giovanni) ..perché c'è Telesfore che sta donando la sua tosse (Paolo) si? (Piccolo Giovanni) non so se lega i fili (Paolo) ah! Ma la tosse di Telesfore com'è? (Piccolo Giovanni) non so se lega i fili! (Paolo) ah! (Piccolo Giovanni) è la sua, non è la mia! (Paolo) eh, certo, è diversa quella di Telesfore! Ma dimmi una cosa.. (Piccolo Giovanni) ..si che te la dico! (Paolo) eh! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) se il Padre vuole! (Paolo) a Gesù questa sera l'ho visto.. (Piccolo Giovanni) ..gli è venuta la tosse? (Paolo) no, la tosse è un'altra cosa; l'ho visto in un.. l'ho visto più euforico, più.. che è successo stasera? (Piccolo Giovanni) in che senso? (Paolo) ci ha parlati con un tono di voce diverso! (Piccolo Giovanni) ha cambiato la voce, Gesù? <si ride un po'> (Paolo) Lui la cambia come vuole per trasmetterci i messaggi che deve.. io mi chiedevo “che cosa ci voleva dire stasera?(Piccolo Giovanni) perché? non l'hai capito? (Paolo) no, io no! Non lo so.. (Piccolo Giovanni) ..e lo capirai quando.. (Paolo) ..quando mi metterò a nanna?.. (Piccolo Giovanni) ..ti metterai a nanna! (Paolo) se qualcuno l'ha capito, io non lo so.. (Piccolo Giovanni) ..e il tuo cuore batte col Bimbo! (Paolo) ma Lui me l'ha fatto battere subito, stasera! (Piccolo Giovanni) e batterà ancora di più! (Paolo) mi ha ricordato un'altra serata in cui ha parlato a lungo con noi, ha chiacchierato proprio a lungo! O no? (Piccolo Giovanni) perché? non parla sempre con voi, Gesù? (Paolo) sì, parla sempre con noi: anche adesso sta parlando con noi, però.. noi ancora siamo portati a fare questa differenza: Gesù,.. (Piccolo Giovanni) ..Giovanni.. (Paolo) ..Giovanni, ecc. (Piccolo Giovanni)tosse(Paolo)tosse”, ma differenze non ce ne sono!(*) non lo so che cosa c'è di diverso, Giovanni, me lo devi spiegare tu! (Piccolo Giovanni) Io non posso perché il Padre non me lo lascia spiegare! (Paolo) ehm.. uh? (Piccolo Giovanni) uh? <si ride un po'> (Paolo) e se è così.. (Piccolo Giovanni) ..i misteri del Padre si capiscono quando si va a dormire, ma dormire nell'Alito dello Spirito Santo! (Paolo) noi tutti sappiamo che è la stessa cosa! <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> però, di fatto, c'è un atteggiamento che io vedo.. è una cosa sicuramente esteriore.. diverso tra.. tra come stai parlando tu adesso e come ha parlato Gesù, ma non nella sostanza di ciò che dite, in una euforia diversa.. ho notato io!(*) (Piccolo Giovanni) era solo la tosse che ha acceso qualche lampadina in più! (Paolo) ho capito! (Piccolo Giovanni) hai capito? bene! ............... ..ma vi state preparando? ............... e voi tutti.. ..vi mettete nelle mani del Padre? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) bene! ............... ..e dove potrete andare?............... ..i buchi sono(*).. <indica le mani per riferirsi ai buchi che lasciano i Chiodi della crocifissione> ............... per amore è venuto ad abbracciare.. ..la Croce, è morto e risorto sul Legno della Croce per donare la vita eterna............... quando i discepoli avevano timore di chiedere a Gesù e mormoravano tra di loro! ............... mi diverto nel vedervi discutere! ............... immaginate se in quell'istante Gesù viene in mezzo voi, chissà come correreste di paura! <si ride un po'> statevi attenti: può anche presentarsi la Cocciuta per volere del Padre! ............... non scherziamo con Dio! Io dicevo alla Cocciuta “quando verrà Gesù la prima cosa che gli offrirò sarà la sigaretta. ” .............. ché dopo tanto lavoro se la deve gustare! ..il caffè! (Paolo) ma fuma Gesù? (Piccolo Giovanni) Io alzo le mani e stringo le spalle! .............. .ma dovete ricordare.. ..che l'ora e il giorno.. ..li conosce solo il Padre! .............. non è che viene a bussare alla porta “guarda che sta arrivando la Cocciuta: scappate!”.............. o viene Gesù in mezzo voi mentre state discutendo! ..............ma non lo vedete! Ma quando.. ..i vostri occhi si apriranno e lo vedrete, cosa farete? .............. ..io non lo so! .............. perché? adesso non lo state vedendo Gesù? .............. Tommaso! (Tommaso) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) eccomi! Tu che dici di questi discorsetti? anche voi vi appartate! (Tommaso) ci abbiamo pensato spesso che ciò potesse accadere da un momento all'altro, però lasciamo il tempo al Padre! (Piccolo Giovanni) al Padre! Ma dimmi, come sta il tuo cuore? (Tommaso) ehm.. stasera è molto gioioso perché la tosse di Gesù è stata veramente meravigliosa, ha fatto scendere dentro di me una brina che ha spazzato via ogni cosa, quindi mi sento ancora più leggero! (Piccolo Giovanni) Amen! Amen! (Tommaso) e poi volevo chiederti, se mi permetti, una cosa! <5 colpi di tosse con 2 alitazioni> approfittando del Vangelo di stasera, a proposito di Lazzaro e a proposito del buon ladrone sulla Croce, dove Gesù li ha portati direttamente in Paradiso “oggi stesso..(Piccolo Giovanni e Tommaso, insieme)..sarai con me in Paradiso(Tommaso) ecco, io volevo chiedere questo: è vero che il Padre può permettere ogni cosa, però quando uno è andato, ha fatto il sacramento penitenziale, quindi i suoi peccati.. ovviamente per Amore del Padre, gli viene (vengono) completamente tutti cancellati, cioè perdonati. Ora, nel momento in cui il Padre lo chiama su.. quindi, ovviamente va via in grazia di Dio, va direttamente in Paradiso o, sempre se il Padre.. non ha fatto altrimenti sulla terra, non ha espiato i propri peccati mortali sulla terra, una parte o tutti.. e poi.. diciamo, questi peccati gravi deve scontarli ugualmente nel Purgatorio? ..cioè, c'ho una piccola confusione su questo passo. Cioè, il Signore può permettere l'espiazione dei nostri peccati sia sulla terra che nel Purgatorio, però.. per esempio, come sono convinto ed è certo, questo, che sia tu che quando sarà per la Cocciuta.. sicuramente, direttamente in Paradiso, perché più della Cocciuta, secondo me.. è un mio.. espiare i peccati sia suoi, se li ha fatti, e soprattutto per l'umanità intera, per noi anche, e quindi questo è un modo di espiare i peccati, portare per se la sofferenza propria e soprattutto per gli altri. Ora, se nella confessione vengono cancellati completamente questi peccati, in che modo viene espiato tutto nel Purgatorio? Non so se mi sono espresso..  (Piccolo Giovanni) ..si che ti sei espresso, vuoi che Io non capisca cosa hai detto? (Tommaso) ma a volte quando si parla con te, uno si esprime così male che gli altri può darsi non.. non.. (Piccolo Giovanni) ..gli altri, ma Dio capisce e legge nel cuore. Prendiamo il passo del Vangelo: “tu hai avuto i tuoi beni sulla terra”(*), come si è presentato dinanzi a Dio? A quei tempi c'era anche la confessione, si o no?  (Tommaso) si, penso che si facesse pubblicamente! (Piccolo Giovanni) pubblicamente! L'ha fatta? (Tommaso) secondo il Vangelo, no.. il ricco! (Piccolo Giovanni) e quindi dove è ha dovuto.. (Tommaso) ..nella geenna, direttamente li! (Piccolo Giovanni) nella geenna! (Tommaso) quindi, ovviamente chi muore in peccato mortale va direttamente all'inferno, chi muore in grazia di Dio, sempre secondo.. (Piccolo Giovanni) ..ma Dio: “chi si potrebbe salvare”? (Qualcuna) nessuno! (Mosè) quello che è impossibile agli uomini è possibile a Dio!(*) (Piccolo Giovanni) ci siamo capiti? (Tommaso) su questa parte, si! (Piccolo Giovanni) e ora cosa vuoi sapere che Io non ho detto? (*) la confessione: “Io mi sono confessato, i peccati sono stati cancellati, ora vado in grazia di Dio”!(*) Nel corso del camminare sulla terra, il Padre guarda il nostro operato: nulla fugge all'Occhio di Dio, e Dio giudica non secondo quella confessione che è stata cancellata, ma su tutto il cammino! Facciamo un piccolo esempio: “oggi Io ho incontrato un fratello”, quel fratello aveva fame e non aveva nulla da mettere addosso; si è fermato “dammi da mangiare, dammi qualcosa che Io mi possa coprire”. “Vai via, non ho tempo per te”, ma questo sfugge da dire al confessore, ma nel cuore e nell'Occhio di Dio rimane; “ma non avevo tempo, Gesù, tu l'hai visto, dovevo fare quell'altra missione che per me sembrava più importante di quello che mi ha chiesto il vestito e da mangiare”(*). Gesù, che conosce il cuore, ha visto se era come tu o altri.. Io parlo a te ma parlo al mondo intero, ha fatto quel gesto, ma Dio giudica secondo il corso di tutta la vita, e si va nelle braccia del Padre, ma si deve cancellare passando attraverso quel piccolo buio dove non si vede subito la Grande Luce! Sono stato chiaro? (Tommaso) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) ho deluso i vostri cuori? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) come l'alunno in classe, ha alzato il dito Giuda! (Giuda) volevo chiedere una cosa: solitamente, quando si partecipa alla celebrazione eucaristica, ci si deve comunicare altrimenti è nulla; chi si trova in una situazione di peccato, ovviamente veniale, comunicandosi pecca? (Piccolo Giovanni) no! (Giuda) perché col cuore.. (Piccolo Giovanni) ..perché Gesù si dona: basta fare l'atto di penitenza e poi andare dal sacerdote a.. (Piccolo Giovanni e Giuda, insieme) ..confessarsi! (Giuda) quindi è sbagliato astenersi per la paura.. (Piccolo Giovanni) ..Gesù si dona sempre perché vede il piccolo gesto! (Giuda) è chiaro! (Piccolo Giovanni) chiaro? (Giuda) sì! (Piccolo Giovanni) lo ripete sempre il sacerdote: “se avete peccatucci piccoli, fate un atto di dolore, prendete Gesù nei vostri cuori e poi vi avvicinate alla confessione”, ma non rifiutate Gesù che vuole venire a nascere nei vostri cuori, chiaro? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) sono fuori il Vangelo come sacerdote? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) e tu sei rimasto contento? (Tommaso) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) è un mistero, ma di quello che il Padre mi fa rispondere, lo dono ai vostri cuori. Quando verrete a nascere vedrete con gli occhi della luce, non si può svelare tutto il mistero: il nemico è pronto, chiaro? (Tommaso) si, è chiaro. Però, volevo dire quello che.. una parte di quello che avevo detto, cioè, Gesù permette anche questa purificazione dei propri peccati.. (Piccolo Giovanni) ..sulla terra.. (Tommaso) ..anche sulla terra, cioè, anziché stare un tempo tot nel tempo di Dio, nel Purgatorio.. un tempo tot.. (Piccolo Giovanni) ..ma questo..  (Tommaso) ..un tempo tot pur nella sofferenza! (Piccolo Giovanni) ma questo lo conosce.. (Tommaso) ..solo il Padre, si.. (Piccolo Giovanni) ..solo il Padre! Quando sentite “quella creatura è nelle braccia del Padre”, siete sicuri che il suo calvario l'ha passato sulla terra! Chiaro? (Tommaso) chiarissimo! (Piccolo Giovanni) che pensi? (Paolo) a quello che stavate dicendo: io ascoltavo con attenzione! Pensavo che il Purgatorio è un luogo, come hai detto tu, dove vanno quelle anime che in vita o si sono dimenticati o non hanno cercato il modo per confessare i peccati e pentirsi degli stessi! E poi, io pensavo questo.. è il concetto che mi sono fatto nell'ascoltare quello che dicevi tu.. che nel Purgatorio vanno anche coloro che per un complesso di cose giudicate da Dio, devono ancora scontare una piccola pena, non possono entrare direttamente in Paradiso, ma per la quantità e la qualità delle colpe commesse devono ancora soffrire un po' prima di vedere la Luce! (Piccolo Giovanni) la Grande Luce! (Paolo) la Grande Luce, e queste situazioni è Dio che le conosce ed è Dio che le giudica e quindi Dio sa se un'anima può andare direttamente in Paradiso oppure se.. (Piccolo Giovanni) ..nulla è nascosto.. (Paolo) ..nulla è nascosto.. (Piccolo Giovanni) ..e non c'è luogo dove si può nascondere! (Paolo) poi pensavo anche: il sacerdote dopo la confessione da una penitenza, e allora, in quel caso li.. in quel caso li, ehm, quello che ho pensato io, se il sacerdote che è Dio.. (Piccolo Giovanni) ..in quell'istante.. (Paolo) ..in quell'istante è Dio, da una penitenza, vuol dire che in quella circostanza ha perdonato.. (Piccolo Giovanni) ..e cancellato.. (Paolo) ..ed è cancellato.. ed è cancellato tutto! (Piccolo Giovanni) ma dopo un istante.. (Paolo) ..si ritorna.. (Piccolo Giovanni) ..come dico sempre quando uscite fuori non abortitemi, non giudicate.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..si ricade nello stesso peccato! (Paolo) quindi questi sono tutti.. sono tutti atteggiamenti e comportamenti che alla fine, quando dovremo subire il giudizio di Dio, entrano in gioco e Dio dice “si, tu hai fatto questo, hai fatto questo, hai fatto questo e allora..(Piccolo Giovanni) ..nulla sfugge dinanzi a Dio! Ma lasciamo al Padre.. (Paolo) ..certo.. (Piccolo Giovanni) ..questo! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) Telesfore! (Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Si è svegliato! (Telesfore) mi sono svegliato! <4 colpi di tosse> (Piccolo Giovanni) cosa mi racconti? (Telesfore) Io, pensando al Vangelo di oggi(*) (Piccolo Giovanni) lo stai rileggendo? <si ride un po'> (Telesfore) pensavo al ricco che ha avuto i beni sulla terra, ma pensavo anche che uno che è ricco, avendo anche i beni sulla terra, e quei beni li divide con i fratelli, è la stessa cosa come se fosse anche lui povero? (Piccolo Giovanni)è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri nei Regni dei Cieli!(Telesfore) non lo fa questo! (Piccolo Giovanni) è scritto così? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni)Maestro, ma chi si salverà?”(*). Quello che non è possibile agli uomini.. (Telesfore) ..è possibile a Dio.. (Piccolo Giovanni) ..è possibile a Dio! Sta imparando un po'!(*) Quanti ricchi dividono i beni con i figli che non hanno un pezzo di pane?(*)  <Giovanni diventa improvvisamente triste facendo capire chiaramente che nessun ricco divide i beni con i poveri ........ > Lasciamo a Dio, questo! Chiaro? (Telesfore) chiaro, si! (Piccolo Giovanni) ma dimmi cosa c'è nel tuo cuore? <4 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Telesfore) quando ho sentito la tosse di Gesù.. (Piccolo Giovanni) ..ma è tanto diversa dalla mia? (Telesfore) non è.. non è che è diversa, è uguale, però c'è qualcosa di.. (Piccolo Giovanni) ..Gesù.. (Telesfore) ..qualche goccia nuova! (Piccolo Giovanni) non ci provare! <si ride un po'> (Telesfore) quando sei arrivato al 10º e poi hai raddoppiato.. (Piccolo Giovanni) ..cosa hai pensato? (Telesfore) eh, io ho pensato all’11! All’11.. al 10 c'è lo 0.. ehm.. io ho pensato al 2000: all’11/10 del 2000!  (Piccolo Giovanni) cosa ho fatto? (Telesfore) eh, cosa hai fatto? tu lo sai cos'hai fatto! (Piccolo Giovanni) Io voglio sentirlo! (Telesfore) eh, l'11/10/2000 tu ci hai lavati con l'Acqua dell'Amore! (Piccolo Giovanni) non se ne fa sfuggire una! È ancora lì, l'Acqua! (Telesfore) ancora è li.. la tua Acqua è ancora lì! Ma il battesimo ancora continua? (Piccolo Giovanni) si! (Telesfore) ma se viene qualcuno che non ha ricevuto il battesimo.. (Piccolo Giovanni) ..te l'ho detto come lo fa la Cocciuta: l'hai dimenticato? quando vedi che va li a segnarsi, battezza tutti quelli che ancora non sono stati battezzati! (Telesfore) quindi non gli scappa nessuno quando arrivano qua? li battezza tutti? (Piccolo Giovanni) voi vedete il gesto che si segna.. (Telesfore) ..questa sera non c'è andata, però! (Piccolo Giovanni) lo dici tu: dormivi? (Telesfore) dormivo io? (Piccolo Giovanni) nel senso che non l'hai vista: è andata, è andata, non può dimenticarsi! È vero che è andata? (Tutti) si!(*) (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dire ancora? <4 colpi di tosse con 5 alitazioni> (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) eh! (Telesfore) con l'Acqua dell'Amore noi abbiamo ricevuto tutto: il Tutto di Dio! (Piccolo Giovanni) posso andarmene? (Telesfore) cosa? (Piccolo Giovanni) hai detto che avete ricevuto tutto: posso andarmene? <nella Stanza si sente un brusio di no> eh, non mi sai rispondere? (Telesfore) ma tu sei andato già! (Piccolo Giovanni) ma hai detto che con l'Acqua dell'Amore avete ricevuto tutto, quindi posso andarmene, non c'è più nulla da ricevere! (Telesfore) ah, ancora c'è qualcosa da ricevere? <si ride un po'> (Paolo) non ha.. non ha captato il senso di quello che vuoi dire! (Piccolo Giovanni) no, non ha.. hai ricevuto tutto? sei a posto? Dio può andarsene? (Telesfore) ma io.. cioè non sono a posto perché ancora ho bisogno di mangiare e bere! (Piccolo Giovanni) e allora perché hai detto che avete ricevuto tutto?(*) È bello fare il capriccioso con Telesfore.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..in questo giorno! Sei sveglio?  (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) o stai delirando per la febbre? (Telesfore) eh! (Piccolo Giovanni) Eh! Eh! Eh! (Telesfore) il cuore.. mi hanno messo fuori.. (Piccolo Giovanni) ..fuori fase? (Telesfore) fuori fase! (Piccolo Giovanni) vuoi Dio ancora.. (Telesfore) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..che scende a parlare? (Telesfore) si, sempre! (Piccolo Giovanni) eh, adesso ci siamo! (Paolo) quindi non ti ha detto tutto! (Piccolo Giovanni) e tu hai detto “che con l'Acqua dell'Amore abbiamo ricevuto tutto: abbiamo avuto tutto”!(*) (Paolo) ci ha donato tutto.. <5 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Piccolo Giovanni) sei sveglio? (Telesfore) sono ubriaco! (Paolo) voleva dire che ci ha donato tutto il suo amore ma l'Amore di Dio è come un fiume in piena che scorre e quindi.. (Piccolo Giovanni) ..e non si può.. (Paolo) ..dobbiamo sempre..si.. (Piccolo Giovanni) ..fermare! (Paolo) e non si può fermare! (Piccolo Giovanni) ma ho capito quello che voleva dire, solo che ho fatto un po' il capriccioso! (Paolo) no, ma io volevo.. volevo aiutare Telesfore, non sicuramente te! <si ride un po'> hai capito? (Piccolo Giovanni) non ti ho rimproverato! (Paolo) si, si! (Piccolo Giovanni) ho voluto fare il capriccioso per farlo parlare ancora, ma ha detto che è ubriaco! (Paolo) uh! (Piccolo Giovanni) è ancora non si rende conto.. (Telesfore) ..di quello che ho ricevuto? (Piccolo Giovanni) di quello che ha ricevuto e quello che scenderà ancora in mezzo voi nella Stanza dell'Amore e a voi Discepoli, Colonne e Suorine e del Cuore della Croce! (Paolo) siamo.. siamo tutti ubriachi, Giovanni, perché è talmente grande quello che sta succedendo qui.. (Piccolo Giovanni) ..il mistero.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..è talmente grande che non si può ancora comprendere: dovete solo camminare nel Solco tenendo sempre alto il santo Vangelo, amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portare tutti i vostri nemici e far festa al Banchetto Nuziale, perché il Padre aspetta con amore tutti i suoi figli, l'umanità intera! E vi chiedo di pregare per la pace e di fermare i flagelli col vostro amore; con la vostra fede potete farlo, figli del mio Cuore! La fede: la roccia, non avere timore di gridare al mondo intero “Dio è vivo, è in mezzo a noi e parla<3 colpi di tosse con un'alitazione> mando l'Alito dello Spirito Santo al confratello Vincenzo! (Simone 1) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) non dicevo a te, Vincenzo, (ma) al confratello sacerdote! Tu sei Sacerdozio! Ha chiesto alla Cocciuta in questo giorno di pregare forte per lui: “mettimi in un posto sicuro”, e la Cocciuta “quale posto più sicuro del Cuore di Dio? Io ti metterò nel Cuore del Padre quando verrà giovedì!” Ed Io lascio scendere ancora l'Alito dello Spirito Santo su di lui! <6 colpi di tosse con 2 alitazioni> è questo che gli dovete dire! (Telesfore) subito? questa sera? (Piccolo Giovanni) no! (Telesfore) domani? (Piccolo Giovanni) la Cocciuta ha messo nel Cuore del Padre, e il Padre che conosce il suo cuore manda l'Alito! È chiaro? (Telesfore) chiaro! (Piccolo Giovanni) ma mette ognuno di voi, anche Vincenzo e tutti i figli nel Cuore del Padre! Cosa vuoi dirmi ancora? (Telesfore) sono gioioso! (Piccolo Giovanni) anch'io, ma siate gioiosi nell'abbracciare la santa sofferenza e nel portare alla Croce in questo tempo di conversione della Pasqua che viene! Chiaro? (Telesfore) eh, questa è una goccia! (Piccolo Giovanni) Dio parla a gocce: sta a voi raccoglierle! Ora siete pronti? (Telesfore) sì!  (Tutti gli altri) sì! (Piccolo Giovanni) sono pronti i vostri cuori.. (Tutti) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..per venire tutti a fare festa.. (Tutti) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..al Banchetto Nuziale? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e portare tutti i vostri nemici? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) per far festa con loro? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e con il Padre? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) venite tutti e portate tutti i vostri cari, i vostri ammalati, i figli che si sono affidati alle vostre preghiere. Venite a fare festa, figliuoli del mio Cuore, perché il Banchetto è pronto, è qui in mezzo voi e Dio ha sete e fame e vuole bere e mangiare con ognuno di voi e col mondo intero. Ma Io vi dono ancora l'Alito in questa sera per i figli che sono stati trafitti! <6 colpi di tosse con 18 alitazioni> ora preparate i vostri cuori, figli miei! Ecco lo Sposo che avanza!(*) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) ecco lo Sposo! Prendi il Cuore nelle tue mani e bevi il Sangue!(*) bevilo, figlia, e donalo all'umanità intera! (Giulia) com'è bello e com'è grande!(*) La sua Luce illumina l'umanità intera? (Piccolo Giovanni) si, figlia, ma l'umanità è cieca! (Giulia) Gesù, ma c'è tanta luce: come non si può vederla? (Piccolo Giovanni) perché non c'è amore, figlia! Pregate, pregate, pregate, figliuoli miei, e state attenti al nemico: combattetelo con l'amore tenendo la lucerna dei vostri cuori sempre accesa! Ora vieni: lo Sposo è qui! Sposo, accompagna la Sposa!(*) (Giulia) come sei bello! (Piccolo Giovanni) vieni!(***) <8 colpi di tosse forte, un colpo più debole ed una alitazione> avete preso il numero? (Tutti) si!(*) (Piccolo Giovanni) tenetelo nei vostri cuori: è mistero vivo quello che state vivendo in questo giorno! Il Parto è pieno, è in mezzo voi e Dio dona ai suoi Discepoli, alle sue Colonne, alle sue Suorine, le gocce più grandi in questo tempo! Non scandalizzatevi di ciò che state ricevendo ma siate gioiosi e donate tutto; quello che il Padre dona a voi, donatelo ai fratelli, all'umanità intera! ..............Paolo! (Paolo) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Telesfore!(Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Perché i tuoi occhi brillano? (Paolo) sono felice! (Piccolo Giovanni) dona la tua felicità al mondo intero! Ma chi siete venuti a cercare? (Paolo, ..... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, ... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, .... Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) siete coscienti? (Paolo, .... Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) che Gesù che è vivo? (Paolo, .... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) è in mezzo voi? (Paolo, ..... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) e dona il suo amore ad ognuno di voi e all'umanità intera? (Paolo, .... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) volete vivere nell'Amore di Dio? (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) e donarlo? (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) Amen, figli miei, Amen! Fate festa col Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, figli, e sappiate che solo portando la Croce e abbracciando la santa sofferenza si arriva a gioire nel Cuore del Padre, figli!(*) Non scandalizzatevi di questo gesto!(**) L'Acqua della Divina Misericordia!(*) Siete pronti a prendere parte al Sacrificio? (Paolo, ..... Telesfore) sì!  (Paolo, Telesfore .... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti, fate questo ricordandovi della mia Amicizia!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(***) <10 colpi di tosse forte, 2 più deboli e una alitazione, 3º grido>   (Giulia) tu sei veramente Dio vivo in mezzo a noi!(*) (Piccolo Giovanni) cosa vedete dopo aver ascoltato la tosse di Dio?(*) cosa vedete? ..............tu cosa vedi? (Paolo) anch'io vedo una luce con.. con una strada.. .............. ..un Solco! (Telesfore) io vedo l'occhio!(*) (Piccolo Giovanni) vedete la Luce come arde? vedete anche il Solco? (Paolo ....) sì!  (Piccolo Giovanni) e non vedete il volto di Dio?(*) non vedete il volto di Dio?(*) (Telesfore) si! si! ..............(Piccolo Giovanni) lo vedi? (Paolo) lo vedo anch'io in Croce e la luce sta al centro, poi vedo il Sangue di Gesù e le sofferenze di Gesù che scendono nel Calice!(*) (Piccolo Giovanni) vi ama Dio? (Paolo, .... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) e voi lo amate? (Paolo, ..... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) e fatelo amare dall'umanità intera!(*) hai bevuto? (Telesfore) si!(**) (Piccolo Giovanni) cosa vedete? (Paolo) Gesù in Croce! ..............(Piccolo Giovanni) e ai piedi di Gesù? ................ (Paolo) ..le pie donne.. (Piccolo Giovanni) volete stare ai piedi di Gesù.. (Paolo, .... Telesfore) ..si..  (Piccolo Giovanni) ..in questo tempo? (Paolo, .... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) volete consolare il suo Cuore? (Paolo, .... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) amate, perdonate, e quando uscite fuori non abortite Gesù: non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati! Parlo a voi e parlo al mondo intero! Figli del mio Cuore, Io vengo ad abitare dentro di voi: fatemi crescere! In questo tempo vivete la Pasqua dell'amore, della pace e della risurrezione! <Paolo tossisce> Vuole imitare la mia tosse! Quale pezzo volete?(**) cosa è rimasto? ...... volete che scenda dalla Croce? ..............volete voi staccarvi della Croce? (Paolo, .... Telesfore) no!  (Piccolo Giovanni) portatela sulle vostre spalle e portate i vostri fratelli! Chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua! Ora volete donarmi ai vostri fratelli? (Paolo, ..... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose e donatemi, figli del mio Cuore!(*) Dono anche a voi l’Acqua della Misericordia.. Divina Misericordia di Dio!(*) Io vi dono ancora la mia tosse: la tosse del Padre vi accompagni! <11 colpi di tosse con un'alitazione> Padre, Io busso ancora una volta alla porta del tuo Cuore: ascolta ancora la mia preghiera, Padre mio, perché Io sono nell’Orto degli Ulivi a pregare! (***) Padre! Padre! Padre! Padre! Padre! Padre mio! Padre mio, grazie per aver ascoltato ancora una volta la mia preghiera, ma Io sono solo nell’Orto degli Ulivi, Padre mio! Padre mio, sono solo a piangere! <Giovanni piange con forti lamenti e il volto di Giulia si riga di lacrime> Ahh! Ahh! Ahh! Ahh! Ahh! Ahh! Ahh! Ahh! Padre, guarda con Misericordia Infinita l'umanità! Padre mio! Padre, Io busso, busso, busso col pianto alla porta del tuo Cuore, e mentre sono solo nell'Orto degli Ulivi, metto nelle tue mani l'umanità intera! Padre, sii misericordioso! Padre mio! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi e la mia Pasqua è piena ed è risorta, risorgete anche voi, figli, che mi avete accolto nei vostri cuori!(*) Padre mio, lascio scendere ancora sull'umanità intera l'Alito del tuo amore! <8 colpi di tosse ed una alitazione> grazie, Padre, delle gocce che in questo giorno divino stai donando ai miei Discepoli, alle mie Colonne, alle mie Suorine, all'umanità intera! Grazie, Padre!(*) Avete gioito? (Paolo, ...... Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) mi avete accolto nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed è piena la gioia per voi.. (Tutti) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..nel ricevere il mare della tosse di Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni)il mare della tosse di Dio”: cosa capite in questa parola? (Paolo) il mare è immenso! (Piccolo Giovanni) Dio non ha misure! ..............Amen! Amen! Amen! E tu cosa hai sentito ascoltando questo mare di tosse? (Telesfore) l'Infinito! (Piccolo Giovanni)l'Infinito”: Dio!(*) e tu? (Paolo) io ho sentito Dio dentro di me! (Piccolo Giovanni) è bello sentire Dio dentro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) cosa vorresti fare in questo istante? (Paolo) vorrei essere tutt'uno con Dio! (Piccolo Giovanni) vieni! <si abbracciano> ecco il “tutt'uno di Dio”: abbracciare e donarlo! Sei gioioso di abbracciare tutti i fratelli.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..come Dio ha abbracciato te? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) fallo! <Paolo si appresta ad abbracciare tutti> da Telesfore! <si ride un po'> (Paolo) si stava zitto!(*) (Piccolo Giovanni) Dio vi abbraccia, Dio vi ama perché è in ognuno di voi! Vedete il gesto di Paolo? cosa sentite in questo gesto? (Giuda) una gioia piena! (Mosè) il cuore ci sta bollendo, Gesù! (Giuseppe) non si può descrivere: è grande, proprio! (Natanaele) l'Amore Infinito del Padre verso i propri figli! (Piccolo Giovanni)l'Amore Infinito del Padre verso i propri figli”! Ma chiedete a Paolo cosa ha sentito nell'abbracciare, non la Cocciuta, ma Dio!(*) com'è bello essere la famiglia di Dio senza alcuna gelosia, perché tutti avete la stessa misura: Dio non fa alcuna distinzione, Dio si dona; e com'è bello essere abbracciati! Com'è bello sentire il calore della Croce di quel Gesù che è morto ed è risorto per donare la vita eterna! Ora abbracciati anche la Croce! (Paolo) quella, sempre! (Piccolo Giovanni) dimmi: cosa c'è adesso nel tuo cuore? (Paolo) ehm.. una sensazione che io non posso descrivere, non so descrivere! (Piccolo Giovanni) perché Dio non si può descrivere! (Paolo) no, non è possibile! (Piccolo Giovanni) si può donare come avete fatto, come tu hai fatto: l'hai donato e te l'hanno donato! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) perché abita nei cuori di ognuno di voi, è vivo e reale e si dona nell'Amore pieno! Dio che ama l'umanità! Dio che si dona all'umanità ma aspetta: aspetta tutti i suoi figli e voi potete portarli perché avete abbracciato Dio!(*) E nell'abbraccio di Dio Io vi saluto col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo, col Cuore Immacolato di Maria e il Bimbo che cresce in mezzo a voi! Andate nella Pace di Dio e portatela ai vostri fratelli, all'umanità intera! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle i tuoi figli e all'umanità intera, e gioisci, figlia mia, nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figliuoli del mio Cuore!(*) E nella gioia piena, Io voglio riposare nei vostri cuori, voglio dormire un po' .............. ma mi cantate ancora una Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore. Grazie per tutte le gioie che mi offrite! Grazie, figli miei! Grazie, figli della Croce!(*) CON ME SALIRETE IN PARADISO PERCHÉ I VOSTRI NOMI SONO SCRITTI CON LETTERE D'ORO IN CIELO! Non vi scandalizzate: è Parola di Dio ciò che ascoltate.. e si risponde “Amen”! (Tutti) AMEN! (Piccolo Giovanni) come hai fatto nel silenzio! <dice rivolgendosi a Natanaele> E nel silenzio dell'Amore di Dio, vogliamo legare la Catena santa? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e pregare con la preghiera del Padre! <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Nell'attimo che sono da solo:“non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Nell'attimo che trafiggono il mio cuore: “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Nell'attimo che chiedo un pezzo di pane e mi viene rifiutato: “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Nell'attimo che vengo schiaffeggiato: “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Nell'attimo che vengo gettato fuori, non accolto: “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. Nell'attimo della malattia: “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”, perché tu sei Padre e bussando al tuo Cuore la tua porta non rimane chiusa, ma si apre, e mi doni il tuo Pane vivo! Figli miei, ora andate in pace e portate al mondo la pace che avete ricevuto, ma quando uscite fuori non abortitemi ma fatemi vivere! Figli, grazie per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure, figli del mio Cuore!  (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, figli benedetti! Andate in pace ma aspettatemi perché Io verrò ancora a portare il Pane vivo dei Cieli per bere e mangiare con voi! Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, vi amo, figli, vi amo! Rimanete sempre nel Solco del santo Vangelo in questo tempo! (Giulia) grazie, Papà, grazie!

 

 

         6. Ven 12/03/2004, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

Oggi Giulia riceve la quarta e la quinta Stimmata di questo anno: sono uscite le Piaghe dei Chiodi alle caviglie .

Ecco il messaggio:

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io, la tua Mamma!  (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, vuoi che Gesù si poggia ancora su di te per i Figli Ministri? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) figlia mia, il Padre ti ama: consola Gesù! Ti benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

         7. Giov 18/03/2004, ore 21.04, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figliuoli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora, immolati per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre; consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera, figlia!  (Giulia) Gesù! Gesù! (Gesù) figlia, vuoi bere questo Calice? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) bevilo, figlia, per i flagelli che stanno scendendo in questo attimo! È amaro il Calice: figlia mia, vuoi berlo? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) lo stanno offrendo a me: Io lo dono a te, figlia! Bevilo!(*) <1º grido>(*) (Giulia) Gesù! (Gesù) ora guarda, figlia, ma non spaventarti di ciò che vedi! (Giulia) Gesù! Gesù, tienimi per mano!(*) (Gesù) guarda, figlia!(*) (Giulia) posso dire ciò che vedo? (Gesù) una sola parte!(*) non toccare!(*) (Giulia) vedo ancora anime cariche di peccati! Gesù, posso pulirle come l'altra volta? (Gesù) non hai paura? (Giulia) Gesù, ti amo! (Gesù) ma vedi, figlia, ora sono di più: vuoi mettere le mani e togliere ancora i serpenti? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) fallo!(*) Ora guarda! (Giulia) Gesù, il tuo amore non ha limiti: ora le creature sono pulite nel tuo Nome!  (Gesù) nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ora guarda ancora ma tieni nel tuo Cuore ciò che vedi! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) non chinare il capo: guarda!(*) prega per ciò che hai visto, figlia! Fai pregare i tuoi figli e l'umanità intera! (Giulia) Gesù, tu piangi lacrime di Sangue: sono stata io a farti piangere lacrime di Sangue? (Gesù) no, figlia: i figli della perdizione, i figli che trafiggono il Cuore di mia Madre mi fanno piangere lacrime di Sangue, i figli che sono lontani in questo istante dal mio Cuore, perché Io sto salendo il Monte e sono solo! Voi, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, non disperdetevi, non permetterete al nemico di farvi cadere nella sua falsa luce, ma combattetelo amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto, dinanzi all'altare, portate e i vostri nemici per far festa, per risorgere nella Pasqua viva del mio Cuore, figli! Figlia mia, vuoi abbracciare ancora una volta con me i Chiodi divini? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) unisci le tue mani alle mie: abbraccia i Chiodi con me per tutti i miei Figli Ministri e per l'Uomo vestito di bianco! <2º grido>(*) sollevati, anima mia(*) e guarda i Chiodi! (Giulia) Gesù, arrivano ancora per terra! (Gesù) non temere, figlia, il Sangue viene raccolto dagli Angeli e versato sull'umanità come Rugiada viva del mio Amore: dell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Giulia) Gesù, devo mettere ancora nel tuo Cuore il tuo figlio Vincenzo e tutti i sacerdoti: solleva i loro cuori in questo tempo, e metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Tu conosci il cuore di ognuno di loro, e in questo tempo leggi anche il mio! Gesù, tienici stretti nel tuo Cuore, facci camminare in povertà come tu sei venuto in mezzo a noi a regalarci il tuo Amore e la capanna! Gesù, non farci perdere nelle cose del mondo, ma fa che ognuno di noi si prostri dinanzi al Legno della Croce ed essere Croce nella tua Croce, Gesù! (Gesù) figlia, Io vengo a portare in mezzo voi l'Albero vivo della mia Croce! Vi invito a crescere e a camminare, e a vivere in questo tempo, e a convertire i vostri cuori distaccandovi dalle cose del mondo! Figliuoli del mio Cuore, Io sono qui in mezzo voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi! Figliuoli del mio Cuore, vivere il Vangelo è amare il figlio emarginato, il figlio carcerato, il figlio drogato, i miei vecchietti: non lasciate nessuno fuori della santa preghiera, ma camminate sempre nel mio Solco che è lungo ed è profondo ed è segnato dai Dolori del Parto di Maria, i Dolori della Croce! Figliuoli, ricordate sempre: solo attraverso la sofferenza arrivate a gioire nel Cuore del Padre, e i piccoli Giovanni stanno sempre all'ultimo posto, nell'amore, nell'umiltà, nella carità, abbracciando l'umanità intera come Io l'ho abbracciata e l'abbraccio sul Legno santo della Croce! Chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua, Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del mio Cuore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, dovrai soffrire ancora a causa del mio Nome! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) sarai perseguitata, figlia! Guarda, il Legno è pronto anche per te! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) ti chiedo ancora di tenere nel tuo Cuore i messaggi segreti! Stai attenta: in questo tempo il nemico vorrebbero far suo il progetto dell'Amore di Dio: tu sai come combatterlo! (Giulia) Gesù, amando e abbracciando la Croce! (Gesù) invita anche i tuoi figli ad allontanare il nemico amando, amando, amando! (Giulia) Gesù, perché in questo tempo porti la tunica tutta intera? (Gesù) perché è il tempo che il Padre ha preparato! (Giulia) Gesù, non porti più i sandali: sei scalzo! (Gesù) sai bene perché non li porto, figlia! (Giulia) sì, Gesù!(*) Ma nelle tue braccia porti una pecorella? (Gesù) si, figlia, si era smarrita: l'ho curata e ora la porto nelle mie braccia! Vuoi tenerla tu? (Giulia) non sono degna, Gesù, di toccarla! (Gesù) prendila! (Giulia) ho paura di sporcarla, Gesù! (Gesù) prendila e stringila al tuo Cuore, perché si era perduta e Io l'ho portata!(*) (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) vi chiedo ancora, figliuoli miei, di pregare per tutti i miei Figli Ministri in questo tempo e per l'Uomo vestito di bianco: è curvo sotto il peso della Croce: non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi, ma rimanete svegli con Lui a pregare tenendo sempre alto il santo Vangelo, non fatelo calpestare sotto i piedi, popolo mio! Voi che siete stati sigillati col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo, non dividetevi, ma rimanete uniti nel mio Amore, figli, e camminate sempre nel fiume santo del mio Amore donando la quiete, l'amore e la pace ai vostri fratelli: non lasciate nessuno senza il mio Amore! Dio lascia scendere su di voi e sul mondo intero la sua Misericordia Infinita: voi, come figli della Croce, donatela ai piccoli, ai poveri, agli emarginati, a coloro che vi tendono la mano, perché lì ci sono Io, figliuoli del mio Cuore! Ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Nella gioia, nella luce, nella Verità del santo Vangelo, sono ancora in mezzo voi! Per volere del Padre e per amore dello Strumento vengo a portare la Parola di Dio, vengo ad accendere i cuori di ognuno di voi nell'ubbidienza al Padre! Ma il mio Cuore gronda Sangue nel vedere i flagelli che scendono attimo per attimo perché non c'è amore, non c'è pace tra di voi! Parlo a voi, parlo al mondo intero: bussate al Cuore del Padre chiedendo la sua Pace, chiedendo il suo Amore, e non abortite Gesù nel giudicare il fratello. Non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati! Figli, non alzate la mano verso il fratello ma donate i vostri cuori a coloro che trafiggono, usate l'amore che Dio usa per ognuno di voi! Perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici per far festa al Banchetto Nuziale che è sempre pronto. Dio non chiude il suo Cuore come fanno gli uomini: il Cuore di Dio è aperto e aspetta di essere chiamato “Papà”, aspetta ognuno di voi, aspetta l'umanità intera in questo tempo di conversione. Figli, ma vi chiedo ancora una volta: state attenti al nemico, è astuto e usa ogni in mezzo per confondervi, figliuoli del mio Cuore! Ma in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <giov. della 3° sett. di Quaresima/C Lc. 11,14-23> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) cosa è rimasto nel tuo cuore, Paolo, del santo Vangelo di questo giorno? (Paolo) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) eccomi! (Paolo) il Vangelo, non solo quello di questo giorno, Giovanni, ma tutto, dovrebbe essere il nostro pane quotidiano; dovrebbe assumere nella nostra vita il primo posto: sopra ogni cosa!(*) Quello di questo giorno, ancora una volta, purtroppo, mette in evidenza quello che è l'egoismo umano: prima di tutti, quello mio, in quanto si rinnega la presenza viva di Gesù tra di noi anche quando è viva, dando spazio a quelle che sono le voci del mondo, come questi ricchi che pur essendo certi che colui che aveva scacciato il demonio era il Figlio di Dio, pur di non sottomettersi alla sua potenza, alla potenza di Dio, lo hanno accusato di togliere i demoni in nome di belzebul. E queste sono delle cose che dovrebbero indurci a delle riflessioni profonde su quello che è il senso stesso della nostra vita, perché sebbene noi, anzi io.. non voglio coinvolgere gli altri, io leggo.. (Piccolo Giovanni) ..siete un'unica famiglia.. (Paolo) ..si, ma.. (Piccolo Giovanni) ..nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Paolo) si, ma io non conosco i loro cuori, Giovanni! (Piccolo Giovanni) il Padre, si! (Paolo) sì! Dicevo: sebbene noi veniamo qua perché siamo convinti che qui c'è il Vangelo vivo: c'è Gesù che parla, io ho l'impressione, sbagliando in modo molto grave, di mettere tutto questo in una posizione subalterna rispetto a quelle che sono le mie posizioni nel mondo, e quando penso a questo mi sento veramente di non essere degno di venire in questo Luogo! (Piccolo Giovanni) cadendo si rompono le ginocchia e alzandosi si impara a camminare nel Solco che Maria, come Mamma, ha segnato per ognuno di voi e per l'umanità intera. Sei caduto ma ti sei alzato facendo il segno della Croce, e non l'hai gettata per terra, l'hai caricata ancora una volta sulle tue spalle! Vuoi l'Alito? (Paolo) si! <5 colpi di tosse con 2 alitazioni> grazie! (Piccolo Giovanni) può il Padre lasciare nel roveto la pecorella? (Paolo) no! (Piccolo Giovanni) e tu avresti lasciato tuo figlio nel roveto? (Paolo) certo no! (Piccolo Giovanni) vai avanti abbracciando i tuoi fratelli nell'amore, nella pace e nella quiete di Dio! Sei stato messo nella rete che non ha buchi: i buchi sono solo <mostra i buchi nelle mani fatti dai Chiodi> sul Legno della Croce dove Dio fa scendere il suo Amore! Chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ma cosa è rimasto ancora nel tuo cuore del santo Vangelo di questo giorno? (Paolo) una cosa molto importante: che.. (Piccolo Giovanni) ..voi credete che Gesù può scacciare nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, il nemico? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e avendo fede, anche voi potete farlo; ma salda come la roccia.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..e la Roccia è Dio! (Paolo) è proprio questo il punto, Giovanni! (Piccolo Giovanni) e nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, avendo fede, potete farlo: dire alla montagna “spostati” e la montagna si sposta! Ma è la fede, vivere il Vangelo, camminare nella Via Stretta, che porta alla Parola viva, che porta ognuno di voi e l'umanità intera nel Cuore del Padre! Chiaro? (Paolo) è chiaro! (Piccolo Giovanni) ma dimmi! (Paolo) stavo dicendo che per Gesù non ci sono mezze misure! (Piccolo Giovanni) Dio non ha mezze misure! (Paolo) o si crede o non si crede! (Piccolo Giovanni) Dio allarga le braccia e la misura non ha limiti! (Paolo) come ha detto la Cocciuta: “o si ubbidisce o non si ubbidisce”! (Piccolo Giovanni) Io l'ho accolta perché ho trovato la santa ubbidienza, ma le piccole cadute servono per far crescere le ginocchia e camminare. Anche le mie si sono rotte sotto il peso della Croce per amore! Chiaro? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) e quando sei caduto non hai rotto solo le ginocchia, ma anche il tuo cuore grondava sangue, ma sei ritornato! La Cocciuta parla con la Parola del Padre e vi tiene stretti sulle sue spalle; ama il Padre, ama ognuno di voi, ama l'umanità intera! E oggi non sei gioioso.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..nel vedere i tuoi fratelli? (Paolo) sì, molto! (Piccolo Giovanni) e chiedi al cuore di Giovanni cosa vuole bussare.. (Paolo) ..Giovanni.. (Piccolo Giovanni) ..nel mio Cuore! (Giovanni) bè.. (Piccolo Giovanni) ..Giovanni! (Giovanni) ehm.. non ho capito! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi chiedere al mio Cuore? (Giovanni) io.. io avevo chiesto già nel mio intimo quello che.. che volevo chiedere, e adesso non riescono ad esprimere quello che vorrei dire anche a voi, comunque Gesù lo sa! (Piccolo Giovanni) ma i tuoi fratelli no.. (Giovanni) ..anche.. (Piccolo Giovanni) ..io lo so.. i fratelli che sono qui riuniti! Io busso al Cuore del Padre chiedendo ciò che il tuo cuore desidera! (Giovanni) grazie! (Piccolo Giovanni) mi immolo, prego, come Sacerdozio vivo ed eterno! (Giovanni) grazie! (Piccolo Giovanni) e ti benedico, benedico la tua capanna, vai avanti tenendo sempre alto il santo Vangelo: l'unica Verità, figlio! Paolo, chiedi all'altro fratello! <un collega di lavoro di Giovanni nella pubblica sicurezza> (Telesfore) chiedi all'altro! (Piccolo Giovanni) chiedi all'altro fratello! (Paolo) cosa c'è nel suo cuore? (Piccolo Giovanni) cosa c'è nel suo cuore! (l'amico di Giovanni) nel mio cuore, come penso in quello di tutti noi, c'è un grande desiderio: ed è quello della pace! (Piccolo Giovanni) ed Io chiedo ad ognuno di voi di bussare al Cuore di Dio affinché scenda lo Shalom che Maria ha promesso Fatima: “il mio Cuore Immacolato trionferà nel mondo intero e in questo Luogo baciato da Dio”, perché c'è la Parola, e la Parola non viene dalla Cocciuta, ma dal Cuore del Padre, figliuoli! Benedico anche la tua capanna! (l'amico di Giovanni) grazie! (Piccolo Giovanni) e vi invito a camminare portando ovunque il segno della pace che è l'Amore di Dio! <3 colpi di tosse> ed Io lo lascio scendere con l'Alito della tosse, figliuoli del mio Cuore! Paolo! (Paolo) dimmi, Giovanni!(*) (Piccolo Giovanni) cosa significa.. (Paolo) ..significa.. (Piccolo Giovanni) ..quando Io batto la mano? (Paolo) in questo momento mi vuoi dire “eccoti ancora qua”! (Piccolo Giovanni) perché? avrei chiuso la porta? (Paolo) no, vuoi farmi notare che non c'è possibilità che io scappi! (Piccolo Giovanni) dove andremo? (Paolo) non ci sono posti dove si può andare senza Dio! (Piccolo Giovanni) dinanzi alla Croce come servi inutili! Dopo aver lavorato nella vigna: “eccomi, Padre, sono un servo inutile, fa di me quello che vuoi”! (Paolo) ne dobbiamo fare noi di strada, Giovanni, per capire solo un piccolo pezzettino di quello che sta succedendo qua dentro! (Piccolo Giovanni) l'ora e il giorno la conosce solo il Padre: voi dovete rispondere solo “eccomi”! Il mistero è grande e non potete ancora comprenderlo! Vi chiedo di pregare per il mio confratello Vincenzo. Avete visto il suo cuore? così portate anche il vostro dinanzi all'altare, nella semplicità, nell'amore, nella sofferenza! Chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) ma cosa vuoi dirmi ancora? (Paolo) è un periodo molto difficile che sto attraversando: lo sai! (Piccolo Giovanni) è il tempo della quaresima! (Paolo) eh, si! Non ho nemmeno il tempo di pensare a determinate cose, per non parlare, poi, di farle! (Piccolo Giovanni) mettile nel Cuore del Padre e Lui ti porta nelle sue braccia! (Paolo) si, è proprio Lui che mi ha portato, perché ci sono dei difficili.. dei momenti della vita terrena in cui.. (Piccolo Giovanni) ..il nemico usa ogni mezzo.. (Paolo) ..si, e si ha la sensazione nettissima di non potercela fare con le proprie forze; cioè ci si trova come davanti.. (Piccolo Giovanni) ..non si muove una foglia se non è Dio.. e la forza potete prenderla soltanto dal Legno della Croce come fa la Cocciuta; il suo corpo è un flagello, ma lei sorride perché ama: è l'amore che vi fa vincere e camminare e combattere il nemico! È quello che dovete usare: l'amore!(*) (Paolo) è proprio così!(*) (Piccolo Giovanni) chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) bene! Oggi un figlio è nato: ALLELUIA! Cosa vuoi dire? (Paolo) io aspetto che me la dici tu qualcosa! (Piccolo Giovanni) bentornato nella Famiglia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen! (Tutti) Amen! .............. <2 colpi di tosse con 2 alitazioni> .............. (Piccolo Giovanni) ..nella debolezza si cresce! Cosa ha scritto nel canto, Vincenzo? “Sono debole..” (Telesfore)..perché sono forte..(Piccolo Giovanni) ..perché sono forte.............. ..“grazie, Padre, perché mi fai cadere..” .............. “..e poi mi dai la forza per rialzarmi e venire sempre dietro di te portando la mia piccola Croce”, perché la grande la porta Gesù per ognuno di voi e per l'umanità intera! .............. solo Dio.. ..può conoscere il cuore di ognuno di voi, e la Piccola Cocciuta per volere del Padre, ma il suo dolore è che non può parlare ma amare con la misura di Dio! <3 colpi di tosse> donando sempre l'Alito dello Spirito Santo! .............. imparate.. e portando i figli e i fratelli nel Solco del Padre! Chiaro? .............. e il Papà dice ad ognuno di voi “figli, vi amo e vi voglio tutti salvi e santi”! Crescete nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! .............. il Vangelo è vivo perché Dio è vivo.. ..e la Parola non può essere spenta, ma accesa, come arde la fiammella dello Spirito Santo! .............. pregate, pregate per i miei Figli Ministri e non lasciateli soli, figli miei! Telesfore! (Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! <2 colpi di tosse con un'alitazione> cosa è rimasto nel tuo cuore del Vangelo vivo?(*) (Telesfore) nel mio cuore del Vangelo è rimasto che quello che stiamo vivendo in questi tempi: (i) flagelli che cadono giorno per giorno, ehm.. sono opere del nemico! Ehm.. io oserei dire, forse, dipende anche da noi, perché non amiamo abbastanza, preghiamo poco e il nemico cammina! (Piccolo Giovanni) l'umanità sorda e cieca al grido del Parto della Croce, l'umanità che non accoglie Gesù. Almeno voi non abortite Gesù, ma fatelo vivere, e state attenti al nemico: combattetelo amando, perdonando, usando carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici, figli! Ma dimmi ancora! Dimmi ancora! (Telesfore) domani è la festa del Papà! (Piccolo Giovanni) vuoi donare l'abbraccio al tuo papà? (Telesfore) ma anche tu sei Papà! (Piccolo Giovanni) Dio è Padre ed Io vengo in ubbidienza al Padre come Sacerdozio vivo! (Telesfore) quando eri presente ti facevamo sempre gli auguri! (Piccolo Giovanni) ma Io vi ripetevo sempre “che Io sono solo un Povero Uomo”! (Telesfore) e quando.. <2 colpi di tosse con 2 alitazioni> quando c'era qualche solennità, io chiedevo sempre la benedizione solenne! (Piccolo Giovanni) la solennità è domani! (Telesfore) eh, ma tu festeggiavi sempre la vigilia, però! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) non gli sfugge nulla! Alla fine della preghiera! Ma dimmi ancora: cosa c'è nel tuo cuore? (Telesfore) nel mio cuore c'è che qualsiasi cosa avviene nella Stanza, deve essere tutto alla luce del sole! (Piccolo Giovanni) perché, Dio non porta luce? (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) e cosa vuoi dire? (Telesfore) voglio dire che la caduta di Paolo.. (Piccolo Giovanni) ..perché, Paolo non è seduto? <si ride un po'> (Telesfore) adesso, si! ..ne sono venuti tutti quanti a conoscenza! (Piccolo Giovanni) Dio non nasconde nulla: Dio è luce, e Paolo non si vergogna, vero? (Paolo) io sono l'ultimo di tutti, quindi.. (Piccolo Giovanni)l'ultimo”: i piccoli Giovanni all'ultimo posto! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) lo siete tutti! (Telesfore) a me, veramente, sembra un bimbo! (Piccolo Giovanni) siete i Pargoli di Dio perché siete riuniti nella sua Stanza nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Venite a cercare Papà e siete bimbi, voi che siete qui riuniti, i figli che si uniscono e i figli che portate nei vostri cuori! Siete tutti bimbi, Tommaso? (Tommaso) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) eccomi! (Tommaso) siamo tutti bimbi, dobbiamo imparare alla scuola di Maria ad essere sempre più piccoli, altrimenti.. (Piccolo Giovanni) ..e crescere del suo Amore di Mamma Immacolata e Addolorata! Ma dimmi! (Tommaso) certo, quello che hai detto a Paolo, l'hai detto ad ognuno di noi questa sera, e ci hai regalato.. (Piccolo Giovanni) ..Dio parla ad ognuno di voi e parla al mondo intero perché non fa alcuna distinzione: siete tutti figli che il Padre ama con la stessa misura! (Tommaso) dicevo, e ti ringraziamo di questa grande forza che continuamente ci dai; e poi, oltre agli auguri che ti volevo fare, volevo dire che il mio cuore è gioioso da una parte perché attraverso l’e-mail, Eliseo, mi ha ricordato che è il terzo anno che ci hai regalato i Nomi, alle quali.. ai quali.. noi non siamo degni! Ecco, dobbiamo sempre imparare a salire la scala di Maria..  (Piccolo Giovanni) ..del Padre.. (Tommaso) ..col tuo aiuto.. (Piccolo Giovanni) ..che ha donato i Nomi: portateli con amore e abbracciateli sempre col cuore! Io gli mando l'Alito dello Spirito Santo! <2 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Tommaso) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) grazie al Padre perché mi fa vivere nella mia famiglia. Ma vi chiedo di pregare per il mio popolo, chiedendovi ancora “non fateci usare”! Il confratello Domenico gronda Sangue pregate, pregate, figli, pregate e non fateci usare ma fateci camminare nella povertà portando la Parola come il Padre bussa ai cuori di ognuno di noi! Non portate tuniche ma portate la mia Parola ovunque andate: chiaro? (Tommaso) sì! (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore!(*) Telesfore! (Telesfore) si! (Piccolo Giovanni) cosa vuoi dirmi ancora?(*) (Telesfore) vorrei mandare un abbraccio al Padre e a tutta la Corte Celeste!(*) <si danno un abbraccio> (Piccolo Giovanni) il Padre ha abbracciato te, i tuoi figli e l'umanità intera! (Telesfore) grazie! (Piccolo Giovanni) con l'abbraccio della Corte Celeste e dei tuoi Angeli che ti fanno gli auguri! (Telesfore) grazie! (Piccolo Giovanni) figliuoli, non scandalizzatevi di ciò che state ascoltando: Dio è Padre e parla ai suoi figli nella semplicità e nell'amore indicando sempre il Solco del santo Vangelo! Non dimenticatelo: tenetelo sempre alto, figli del mio Cuore! Cosa c'è ancora nel tuo cuore? (Telesfore) è che mi sento piccolino piccolino! (Piccolo Giovanni) siete Pargoli, e come Pargoli siete piccoli: servi inutili ai piedi della Croce! Ma ricordate san Giuseppe?: umile e attento alla Parola di Dio! Chi ti chiama “san Giuseppe”? (Telesfore) eh, “chi ti chiama san Giuseppe”?: il confratello Vincenzo mi chiama “san Giuseppe”! (Piccolo Giovanni) ha visto bene!(*) (Telesfore) io non so niente! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) alla Piccola Cocciuta ha detto in anticipo “venerdì mi darai gli auguri al tuo Giuseppe! Ma tu come lo chiami tuo marito?”, la Cocciuta ha risposto “Io lo chiamo Franco, ma il nome di battesimo è Pasquale”, “e tu chiamalo Giuseppe e dagli gli auguri!”. Ma Io do gli auguri a tutti i Giuseppe che sono qui! Chi cammina dietro la Croce cammina dietro Maria, e Giuseppe accompagnava Maria: ognuno di voi accompagna Maria rimanendo ai piedi della Croce, portando il bastone nelle mani come Giuseppe! La povertà, l'umiltà e l'ubbidienza a Dio! Chiaro? (Telesfore) chiaro! (Piccolo Giovanni) cosa volevi dire? (Telesfore) volevo dire che mi sono fatto il conto e c'ho quattro nomi io, adesso! <si ride un po'> (Piccolo Giovanni) la Croce! (Telesfore) eh! Mo', adesso ci fermiamo qua! (Piccolo Giovanni) Io sono l'ubbidienza del Padre! (Telesfore) come nomi, io parlo!  (Piccolo Giovanni) è il Padre che decide: Io non conosco l'ora e il giorno, solo Dio conosce l'ora e il giorno! Solo Dio conosce il Libro e cosa c'è scritto: lascia al Padre decidere, figlio! Non è un rimprovero! (Telesfore) io volevo dire che.. (Piccolo Giovanni) ..“quattro nomi ti bastano”! <si ride un po'> (Telesfore) eh, è la Croce, quindi quando.. se sono sulla Croce sto bene! (Piccolo Giovanni) solo sul letto della Croce si è nelle braccia di Dio! Rimanete tutti sul letto della Croce, figli, consolando il Cuore Immacolato di Maria! Ora siete pronti? i vostri cuori sono pronti.. (Tutti) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..per venire a fare festa al Banchetto Nuziale? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) distaccatevi dalle cose del mondo e venite a bere e a mangiare col Padre, perché Dio ha sete e fame delle vostre anime! Venite tutti a fare festa, figliuoli del mio Cuore! Venite perché il Padre aspetta ognuno di voi! Ecco lo Sposo che avanza!(*) Sposa, preparati per lo Sposo (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) Sposa, preparati per lo Sposo! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) ecco lo Sposo! Prendi il Cuore nelle tue mani e bevi il Sangue!(*) (Giulia) come sei bello! com'è grande il tuo Cuore! (Piccolo Giovanni) Vieni! Sposo accompagna la Sposa! (Giulia) ora il tuo abito è ancora più candido!  (Piccolo Giovanni) perché il Banchetto è pronto: indossate gli abiti dell'amore e venite tutti, figli del mio Cuore! Vieni, Sposa!.............. Paolo! (Paolo) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi!  Giovanni!(Giovanni 2) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Telesfore!(Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) eccomi! Chi siete venuti a cercare? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) chi siete venuti a cercare?  (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) Gesù! (Piccolo Giovanni) siete coscienti di ciò che dite? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) siete coscienti che Gesù è vivo ed è in mezzo a voi? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) volete prendere parte al Sacrificio? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) volete abbracciare la Croce? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) e portarla sulle vostre spalle? (Paolo, ..... Giovanni2, Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) Dio si poggerà ancora su di voi e ci saranno altre cadute, ma il Padre vi alzerà nell'amore perché siete nel fiume e state portando i vostri fratelli! Andate avanti e non fermatevi, figliuoli del mio Cuore!(*) Non ti ho punito! (Giovanni 2) lo so! (Piccolo Giovanni) sei caduto anche tu ma ti ho alzato! Siete caduti tutti, ma abbracciando la Croce vi ho portato e vi porto sulle mie spalle perché Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, figli del mio Cuore! Ora siete pronti? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) sì!(*)  (Paolo, Telesfore, Giovanni2 .... insieme al Piccolo Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Ecco il Calice del mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti, fate questo ricordandovi della mia Amicizia!(**) Ecco l'Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo!(***) <3º grido>   (Giulia) tu sei veramente Dio vivo in mezzo a noi!(*) (Piccolo Giovanni) cosa vedete?(*) cosa vedete? (Paolo) io vedo tre raggi che partono da.. da un Cuore luminoso! .............. (Giovanni 2) il sole con 2 pianeti: non è molto lo(*)..  (Telesfore) io vedo un sole con una scala luminosa che sale! (Piccolo Giovanni) cosa significa? .............. Vedete il Sangue? Dio ve lo dona: voi donatelo ai fratelli!(**) Vedete ancora la stessa cosa? (Paolo) lì c'è sempre la stessa cosa!(*) (Piccolo Giovanni) Dio rimane sempre Dio? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) può la Croce dividersi? .............. può Dio abbandonare l'umanità? (Paolo, ....., Giovanni2, Telesfore) no!  (Piccolo Giovanni) volete voi abbandonare i vostri fratelli? (Paolo, .... Giovanni2, Telesfore) no!  (Piccolo Giovanni) cosa vedete? ..............(Paolo) io, la stessa cosa di giovedì scorso, Giovanni! (Piccolo Giovanni) la Croce.. (Paolo) ..e le pie donne.. (Piccolo Giovanni) ..con le pie donne! (Telesfore) io vedo la via che ci porta al Padre! (Piccolo Giovanni) che è? quale via porta al Padre? (Giovanni 2) il santo Vangelo! ..............(Paolo) si! (Piccolo Giovanni) e la Croce! Quale pezzo volete?(*) cosa è rimasto? ..............per l'umanità! È sempre pronto ad abbracciare e a portare l'umanità, così anche voi siate sempre pronti e preparati perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno che verrà a chiedervi conto del vostro operato! Figli miei, ora volete donarmi.. ..ai vostri fratelli? (Paolo, ..... Giovanni2, Telesfore) sì!  (Piccolo Giovanni) preparate la Via Stretta per le Spose e donatemi, figlioli del mio Cuore!(*) Giovanni! (Giovanni 2) si!(*) (Piccolo Giovanni) Padre, Io busso ancora alla porta del tuo Cuore: ascolta la mia preghiera, Padre mio! Figliuoli, non temete di accogliermi nei vostri cuori: Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna!(***) Padre! Padre! Padre! Padre! Padre! (il Padre) eccomi! (Piccolo Giovanni) Padre mio, grazie per aver ascoltato ancora una volta la mia preghiera; sia benedetto il tuo Nome ora e sempre, Padre mio! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi, ai figli che mi hanno accolto nei propri cuori, ai figli che si sono uniti a questa santa preghiera, ai figli che mi avete portato nei vostri cuori; Io mi sono donato ai vostri ammalati e la mia Pasqua è piena ed è risorta: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figlioli del mio Cuore!(*) Avete vissuto il mio Amore? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) avete bevuto e mangiato? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) in un'unica famiglia? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) senza fare alcuna distinzione? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) perché Dio non fa alcuna distinzione, Dio non si vergogna di mangiare con i figli e far festa: voi vi vergognate? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) fate festa.. (Alcuni) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..col Padre! (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ed Io faccio festa con ognuno di voi perché siete la mia famiglia, i miei Pargoli, e mi dono nell'amore lasciando scendere la rugiada viva su di voi, sull'umanità intera! E cosa posso darti di solenne? la benedizione del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo, del Cuore Immacolato di Maria e del Bimbo che cresce in mezzo voi! Figliuoli del mio Cuore, andate nella Pace di Dio portandola al mondo intero, perché solo Dio può donare la pace, non aspettatela dagli uomini ma da Dio! E cercate il suo Cuore, figli, rifugiatevi nel Cuore del Padre portando i vostri figli e l'umanità intera! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle i tuoi figli e l'umanità, e gioisci, figlia mia, nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figliuoli del mio Cuore! Ma vi ripeto ancora una volta: quando uscite fuori dalla Stanza dell'Amore non abortitemi, non lasciatevi confondere dal nemico ma combattetelo con l'amore! Figliuoli del mio Cuore, vi chiedo ancora di aspettarmi perché Io verrò ancora a portare il Pane vivo dei Cieli; nell'attesa, amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate i vostri nemici! Figliuoli, Io abito nei cuori di ognuno di voi, sono il Dio Bambino, ho sonno e voglio essere cullato: mi cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore. Grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! Grazie, figli miei! Ora vi chiedo, nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, di pregare con la preghiera del Padre, innalzando la Lode allo Sposo di Maria. Unite la Catena santa: <Recita del Padre Nostro: lentamente. Giovanni con noi:  “non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen. (2 volte)”> Figliuoli del mio Cuore, ricordate sempre “non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen!”. (Giulia) Papà, io sono sicura che tu non mi lascerai: nel momento della prova tu mi darai la tua mano perché sei il mio Papà ed io sono il tuo figlio che ha sete e fame del tuo amore, e la tua sorgente non si ferma, scorre e arriva il fiume dove c'è l'Acqua che disseta l'umanità intera, perché quell'Acqua sei tu, Papà!(*) (Piccolo Giovanni) Paolo! (Paolo) dimmi! (Piccolo Giovanni) hai visto il Mare di Dio? (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) vuoi donarlo ai fratelli? (Paolo) si!(*) (Piccolo Giovanni) grazie, figliuoli del mio Cuore! Andate nella Pace del Padre portandola all'umanità intera perché Dio vi ama e vi usa come strumenti del suo amore che suonano una sola musica: la Parola: il santo Vangelo! Tenetelo sempre alto, figliuoli del mio Cuore! (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, figli, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore! Andate in pace! Figli, grazie per il tempo che avete speso e spenderete ancora: vi sarà donato a larghe misure, figli del mio Cuore!(*) (Giulia) grazie, Gesù! Grazie!

 

 

         8. Ven 19/03/2004, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io, la tua Mamma!  (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, guarda Gesù come soffre: vuoi portare tu la Croce in questo giorno? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) figlia, ti benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

         9. Mer 24/03/2004, Stanza more solito

Alle ore 15,00 circa, durante la recita del 5° mistero doloroso e l’inizio dei misteri gloriosi del Rosario della Stanza, Giulia ha avuto due estasi vigili. Ecco i messaggi:

 

1° Estasi Vigile (ore 15.00 circa)

(Giulia) 5º mistero doloroso: “Gesù svetta la vittoria della Croce per donarci la vita eterna”; ma Gesù a chi si mostra?: ai piccoli, ai poveri, a coloro che sanno portare la sua Parola!

 

2° Estasi Vigile (ore 15.02 circa)  

(Giulia) misteri gloriosi: “intenzione per la Pace”. Quando diciamo “Gesù, prega in noi”, cerchiamo di pensare a quegli attimi che ci vergogniamo di parlare di Gesù della(nella) Stanza, perché noi abbiamo un solo Dio, un solo Padre, e se ci vergogniamo di parlare del Gesù che ci ha donato tutto, e parliamo del Gesù che ci porta il resoconto a nostra.. nelle nostre case, siamo sul binario sbagliato! E ripeto ancora una volta: “chi non trova il Vangelo in questa Stanza può rimanere benissimamente nella propria casa o nella propria chiesa”! Come Giovanni lo gridava, lo grido anch'io: “non vergognatevi di Dio perché Dio non possa vergognarsi di noi quando ci presentiamo”. “Non vi conosco!”, “ma io ho lavorato per te!”, “non vi conosco, andate via!

 

Messaggi dell'Immacolata e del Giovanni di oggi (ore 16.02)

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù. Figlia mia, bevi anche in questo giorno divino i Calici Misti del tuo Gesù, i Calici Verdi(*), e i Calici Rossi(*)! Figlia mia, accogli ancora con amore i santi Dolori del Parto vivo della Croce di Gesù che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre. Consola sempre il Cuore di Gesù come tu sai fare, figlia! E in questo tempo, figlia mia, fai pregare i tuoi figli per la pace; fai pregare l'umanità ricordando la promessa che Io ho donato a Fatima e dono ancora in questo Luogo baciato da Dio e nel mondo intero, attraverso gli strumenti che portano il segno della Croce, il segno della resurrezione! Il mio Gesù ha abbracciato il Legno della Croce, è morto ed è risorto per donarvi la vita eterna, e chi porta la Croce in questo tempo è vivo come Gesù! “Chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua”! Il carico è leggero perché c'è l'amore, e Gesù, in mezzo voi e nel mondo intero, lascia scendere il suo Amore: lo Shalom del Cuore del Padre, per ognuno di voi, per l'umanità intera! Ma in questo tempo di conversione, figliuoli, vi invito a cercare il mio Gesù nei vostri cuori; vi invito ad amare; vi invito a perdonare; vi invito ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici! Ma vi invito a stare attenti al nemico, è astuto e usa ogni mezzo per confondervi: indossa gli abiti del potere, indossa gli abiti della povertà, indossa gli abiti che porto Io e che porta Gesù per confondervi! State attenti e pregate per i miei Figli Ministri: molti miei Figli Ministri cadono nella falsa luce del nemico usando Gesù e trafiggendo il mio Cuore di Mamma Immacolata e Addolorata! Pregate, pregate affinché portino Gesù nella capanna povera, Gesù sul Legno della Croce! Vi chiedo ancora, figli, di pregare per l'Uomo vestito di bianco: non lasciatelo solo nell'Orto degli Ulivi ma rimanete con Lui! Io sono la Mamma dell'Amore, la Mamma dei Dolori, perché vengo a portare il dono più grande in mezzo voi: i Dolori di Gesù, la Croce, l'unica Via che vi porta a gioire nel Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Non disperdetevi in questo tempo ma cercate solo il Cuore di Dio e rifugiatevi nel suo Cuore! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) vuoi ancora accogliere ciò che il Padre vuole poggiare sulle tue carni? (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) dovrai ancora soffrire; figlia mia, sarai perseguitata a causa del Nome del tuo Gesù e del mio Divino Figliuolo, ma non temere, vai avanti! (Giulia) eccomi, Mamma! Mamma, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, e come misera peccatrice mi inchino dinanzi alla volontà del Padre! Mamma, tu conosci i cuori dei figli che sono qui riuniti: dona loro il Pane vivo dei Cieli, perché come primo Tabernacolo l'hai portato tu e puoi donarcelo. Ed io per tutti ti chiedo “donaci Gesù”! Donaci Gesù! Donaci Gesù, perché è l'unico mio Bene, è l'unico Tesoro per l'umanità intera e per ognuno di noi! Mamma, ti affido tutti i sacerdoti: tu sai che io (li)amo e li metto nelle tue mani! Donaci la forza di portarli sulle nostre spalle come portiamo la piccola Croce per camminare dietro a Gesù, Mammina del mio Cuore! Come serva inutile e straccio dinanzi alla Croce, Mamma, ti chiedo ancora di visitare i figli che si sono uniti a quest'incontro divino: consola, come Mamma, i cuori! Perdonami se ti chiedo questo, ma indegnamente sono tua figlia! (l'Immacolata) eccomi, figlia mia, siete tutti figli del mio Cuore Immacolato e Addolorato e porto ognuno di voi e i figli che si sono uniti a questa santa preghiera, nel Cuore del Padre, e vi invito ancora a pregare per la pace perché Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi, e camminare sempre nel Solco divino dell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Figliuoli del mio Cuore, ora vi chiedo ancora una volta: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) per volere del Padre mi siedo un po'!(*) L’Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen, Amen! Eccomi! Nella verità e nella gioia piena del santo Vangelo, sono ancora qui in mezzo voi invitandovi a tenere alta la Parola di Dio, di gridarla sopra i tetti perché è l'unica Verità che il Padre mi lascia portare in mezzo a voi e nel mondo intero! E ciò che il Padre mi dona Io lo dono ad ognuno di voi, perché siete figli, e al mondo intero! In questo giorno vi invito ancora a guardare nei vostri cuori, a leggerli e a chiedere “Padre, sono tuo figlio? Padre, sono sulla tua strada? Padre, sto amando mio fratello? Padre, ho donato il Pane al mio fratello? Padre, parlo di te perché ti amo o perché devo usarti?”. Figliuoli, Io posso giudicarvi perché il Padre me lo permette!(*) Convertite i vostri cuori, amatevi gli uni gli altri, non ci sia nessun maestro tra di voi perché solo il Padre è il Maestro! Rimanete sempre all'ultimo posto, non cercate i primi posti, ma amate nella misura che Dio ama ognuno di voi e l'umanità intera! Come Sacerdozio vivo ed eterno, vi invito a stare attenti al nemico, non dategli spazio: combattetelo con l'amore! Figliuoli, voi siete vivi perché Dio è vivo, ma siete un soffio di polvere se non camminate nel Solco del santo Vangelo. Ma per camminare nel Solco ci vuole l'umiltà, non fare i maestri del Vangelo!(*) Piccoli dinanzi al fratello, figli del mio Cuore! E in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <Mer. della 4° sett. di quaresima/C Gv. 5,17-30> (Alcuni) sì! (Piccolo Giovanni) dove sono i “”? In questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) Paolo, tu che l'hai letto.. (Paolo) ..eccomi.. (Piccolo Giovanni) eccomi! Cosa sentivi nel tuo cuore con la voce di giubilo mentre leggevi? (Paolo) l'amarezza di Gesù e della Cocciuta, che oggi ha manifestato.. (Piccolo Giovanni) ..nei misteri dolorosi.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..ha trovato lo spiraglio per parlare.. (Paolo) ..e per dire.. (Piccolo Giovanni) ..ma non lo vuole fare, ma lo troverebbe in qualsiasi parola. “E per dire..”: cosa stavi dicendo? (Paolo) stavo dicendo, appunto, che la Cocciuta ha manifestato la sua amarezza: l'amarezza di Gesù, perché come noi tutti ci comportiamo.. (Piccolo Giovanni) ..e l'umanità intera! (Paolo) sì, “noi”: tutta l'umanità! Noi siamo abituati a ragionare con la mente, con la logica che è solo degli uomini; ci chiediamo troppi perché, vogliamo trovare.. io per primo, i collegamenti a tutte le parole; vogliamo dare un senso, con la logica umana, con la mente umana, a tutte le cose! Sta qui il nostro errore, Giovanni! (Piccolo Giovanni) il collegamento si trova solo nella Croce! (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..e nella Parola accolta nel cuore! (Paolo) dobbiamo imparare, come tu ci ripeti continuamente e ci ripeti ancora, che è il cuore che deve andare avanti! (Piccolo Giovanni) se non c'è il cuore.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..non c'è amore. (Paolo) è la fede.. (Piccolo Giovanni) ..se non c'è amore non c'è la Croce, e se non c'è la Croce non c'è fede.. (Paolo) ..sì, il cuore e la fede ! (Piccolo Giovanni) e siete semplicemente un soffio di polvere che il vento porta via! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) non voi: siete le mie rocce: scelti uno ad uno! (Paolo) mi rincuori quando dici questo, Giovanni, perché io dentro di me sento di essere pieno di errori e di comportamenti non conformi a quello che tu vorresti che fossero! (Piccolo Giovanni) i discepoli di Gesù erano ancora più pieni di voi di errori, ma camminando dietro alla Croce, abbracciando la santa sofferenza, sono saliti al Padre! (Paolo) questo è bello! (Piccolo Giovanni) perché Dio vi ha catturati nella sua rete e vi vuole tutti salvi e santi in questo tempo! Dimmi ancora: cosa hai trovato nel Vangelo? (Paolo) il ripetersi oggi di quello che è successo allora: i giudei vogliono ucciderlo perché non vogliono accettarlo come Figlio di Dio, non riescono a concepire come Egli possa fare ciò che Dio fa! (Piccolo Giovanni)ma chi è questa Cocciuta?(Paolo) si! (Piccolo Giovanni)cosa dice?(Paolo)come fa a dire queste cose? come..(Piccolo Giovanni)..come può dire queste cose?(Paolo)come fa ad essere vero questo se quello è in quel modo, quell'altro è in quell'altro modo?(Piccolo Giovanni)Io vado dal sacerdote perché è sicuro!(Paolo) si! (Piccolo Giovanni) la Parola di Dio, viva e reale in mezzo voi e nel mondo intero, viene messa da parte.. (Paolo) ..per ascoltare il sacerdote.. (Piccolo Giovanni) ..come è stato messo da parte Gesù! (Paolo) si! Purtroppo è la stessa cosa che.. (Piccolo Giovanni) ..“abbiamo gli anziani: chi sei tu per dire ciò che il Padre mi dona Io dono ad ognuno di voi?”, “figlio di Dio”: come può essere la Cocciuta figlia di Dio? Abbiamo dimenticato il Vangelo? Abbiamo dimenticato Maria dinanzi alla Croce? “Ecco i tuoi figli”! Come viviamo il Vangelo? come lo ascoltiamo? come lo portiamo nei vostri cuori? a nostro piacimento? “Questo mi va bene e l'ascolto, questo no e lo cancello”. Si può cancellare la Parola di Dio? (Tutti) no! (Paolo) no, di certo! (Piccolo Giovanni) ma non viene ascoltata perché non fa comodo! (Paolo) purtroppo, Giovanni, è così! (Piccolo Giovanni) sto uscendo dal Vangelo? (Tutti) no! (Paolo) e oggi hai detto in modo molto.. molto esplicito, una cosa che quando leggeranno i sacerdoti.. quelli che leggeranno i messaggi, non so cosa diranno! (Piccolo Giovanni) diranno: “Amen!(Paolo) me lo auguro! (Piccolo Giovanni) perché tutti siamo figli di Dio, senza fare alcuna distinzione! Gesù dall'alto della Croce “ecco i tuoi figli”, ma non diceva solo a quei pochi che si trovavano dinanzi alla Croce, ma all'umanità intera: “ecco i tuoi figli!” E Maria, umile creatura, ha abbracciato l'umanità segnando con i Dolori del Parto la via per arrivare al Padre, ma la via è stretta, il mondo ci offre la via larga. Il nemico: “venite, ci sono i miracoli!(Paolo) eh, si! (Piccolo Giovanni)venite, ci sono i manifesti!” Dio non ha mai appeso manifesti per portare il suo Amore, la sua Parola! (Paolo) la Cocciuta ha parlato di manifesti.. (Piccolo Giovanni) ..si.. (Paolo) ..ma il riferimento non è casuale! (Piccolo Giovanni) molti Figli Ministri, per portare la Parola di Gesù, fanno attaccare i manifesti! Viene da Dio questo? (Molti) no! (Piccolo Giovanni) voglio sentirlo da tutti! (Tutti) NO! (Piccolo Giovanni) quando Gesù camminava diceva ai discepoli “andate in quel paese e mettete i manifesti perché Io sto per arrivare?(Tutti) no! (Mosè) lo facevano nel nascondimento! (Piccolo Giovanni) nel silenzio, nel nascondimento, ed ecco il nemico, astuto, a far cadere i figli nella falsa luce!(*) Adesso vi racconto: con la Cocciuta siamo stati invitati; Io come sacerdote, la Cocciuta all'ultimo posto come sempre, perché Io la presentavo sempre per ultima; hanno messo i manifesti “viene don Mario con la veggente”; sono stato avvisato in tempo: ho fatto togliere.. “se non togliete questi pezzi di carta Io non mi presento”! (Paolo) dove è successo questo?  (Piccolo Giovanni) non dico il paesino per non screditare il sacerdote! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) nel silenzio, nel nascondimento, la gioia era grande, ma si era fatto un po' prendere dal diavoletto perché c'era la festa della Mamma e doveva attirare persone! Lo ricordi? (Telesfore) sì, lo ricordo, si! (Piccolo Giovanni) a metà strada ci siamo incontrati “don Mario, hanno messo i manifesti perché arrivate”, “fateli togliere subito!” E in qualsiasi luogo Io andavo portando la Cocciuta per donare l’Amore dei Due Cuori <= la Consacrazione ai Due Cuori di Gesù e Maria> nel silenzio “non fate rumore, preparate le persone perché devono ricevere i Due Cuori”. “Non accogliere Giulia: non esiste”, “Io sono sacerdote: ciò che ci viene donato dal Cielo va ascoltato come Vangelo perché è  Vangelo”, ma la Cocciuta Io la tenevo sempre all'ultimo posto perché è il Padre che la tiene al primo essendo figlia come tutti! Chiaro? (Tutti) sì! (Paolo) sei penetrante! (Piccolo Giovanni) Dio lo è sempre! Volete l'Alito? (Tutti) sì! <3 colpi di tosse con 2 alitazioni> (Piccolo Giovanni) potevo lasciarvi senza? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) ma dimmi ancora: parlami un po' di don Vincenzo! (Paolo) eh! <si ride un po'> che dirti? (Piccolo Giovanni) quanto è tenero il suo cuore! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) e quanta sofferenza ha abbracciato e dovrà abbracciare ancora! (Paolo) si, io lo vedo acceso! La Cocciuta mi ha raccontato di lui.. (Piccolo Giovanni) ..la chiama “Stella”! (Paolo) si, la chiama Stella! (Piccolo Giovanni) lei si sente un po' in difficoltà ché non vede alcuna “Stella”! (Paolo) e ha un cuore aperto, almeno come lo vedo io dagli atteggiamenti esteriori, poi dentro, quello che è lo sai tu! (Piccolo Giovanni) è il Padre! Ma Io vi chiedo di pregare per lui! Pregate! (Paolo) penso.. penso che sia andato a leggersi i messaggi di anni addietro! (Piccolo Giovanni) si è immerso nel fiume.. (Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..e sta facendo il bagno! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ma la cosa più bella che dice alla Cocciuta “alle cinque Io celebro la messa e nel momento della consacrazione, prima ero frettoloso, adesso mi fermo(Paolo) e la gusta? (Piccolo Giovanni) mettendo la Cocciuta nel Calice, e la Cocciuta gli ha detto “che mi fate la doccia?”. Lui non ha capito subito e la Cocciuta gli ripete “mi fate la doccia nel Calice di Gesù?”, e lui fa “eh, si, figlia mia, mi fermo per un po' e poi riprendo”, e tutte le sere quando celebra, lui ricorda la Cocciuta facendogli fare la doccia, ma ricorda anche tutti voi perché ha trovato qualcosa di diverso.. (Paolo) ..eh, si.. (Piccolo Giovanni) ..come l'ho trovata Io! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) ha trovato Gesù vivo: il Parto vivo e reale in mezzo voi e nel mondo intero! (Paolo) alla Cocciuta ha detto che è “una cosa seria”! (Piccolo Giovanni) si, “sono stato rapito..(Paolo) ..si.. (Piccolo Giovanni) ..il primo giorno che ti ho incontrata, mi avete rapiti tutti e non posso fare a meno di pensarvi che sono sempre in mezzo voi!(Paolo)domani viene”: così mi ha detto la Cocciuta! (Piccolo Giovanni) così ha detto alla Cocciuta, ma ripete sempre “il sacerdote non può mai dire ‘si’”, perché può scappare il morto! <si ride un po'> (Paolo) eh si, questo è pure vero! Però, se.. (Piccolo Giovanni) ..il Padre ha deciso.. (Paolo) ..esatto, si.. (Piccolo Giovanni) ..io dico Amen! (Paolo) eh! È molto bello venire a conoscenza che ci sono questi ministri di Dio che hanno il cuore tutto aperto e lo accolgono in pienezza! (Piccolo Giovanni) lui dice alla Cocciuta “don Mario mi ha preso in simpatia”! <si ride un po'> ma può essere che lui abbia preso in simpatia me ed Io abbia preso in simpatia lui! (Paolo) eh! (Piccolo Giovanni) i figli di Dio non si dividono come non si divide la Croce! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) e dimmi ancora: state preparando i vostri cuori in questo tempo di quaresima? (Tutti) sì! (Paolo) sono tempi duri! (Piccolo Giovanni) perché “duri”? (Paolo) sono tempi duri, però, noi con la gioia di avere Gesù nel cuore, abbiamo tutto, abbiamo l'opportunità, abbiamo.. (Piccolo Giovanni) ..la gioia della resurrezione! (Paolo) si! (Piccolo Giovanni) perché la Pasqua si avvicina e vi ho già annunciato “non sapete cosa vi combinerò il giorno dell'Angelo”! (Paolo) eh, ci siamo abituati alle tue sorprese! È bello pensare a questi giorni in cui tutti ci immergiamo.. (Piccolo Giovanni) ..in quell'unica Sorgente: quale? (Paolo) la Sorgente di Dio! (Piccolo Giovanni) tutti ci presentiamo dinanzi a quel Legno che ci ha donato la vita eterna, ma non dimenticate la giornata di domani: l'Angelo che annuncia a Maria(*).. cos'è domani? (Alcuni) l'Annunciazione! (Piccolo Giovanni) ti era sfuggito? (Paolo) si, a me si! È anche giovedì! (Piccolo Giovanni) si era perso un giovedì nonostante la Cocciuta gliel'aveva già ricordato! (Paolo) giovedì scorso? (Piccolo Giovanni) giovedì domani! (Paolo) ah!(*) Non l'ho capita, Giovanni, sono un po' frastornato! Che cosa.. come.. (Piccolo Giovanni) ..la Cocciuta ti aveva detto “c'è mercoledì, giovedì e venerdì”! (Paolo) ah, per telefono, si! (Piccolo Giovanni)me li preparano tutti in fila”! (Paolo) si, si! (Piccolo Giovanni) così! (Paolo) si, si! (Piccolo Giovanni) ma non ti aveva parlato dell'Annunciazione! (Paolo) no, no, no, di questo no! (Piccolo Giovanni) come la vivete domani l'Annunciazione? (Paolo) io.. (Piccolo Giovanni) ..cosa fate? rispondete il sì di Maria? (Tutti) sì! (Paolo) io aspetto di viverla assieme a te: voglio sentirti parlare domani.. (Piccolo Giovanni) ..se il Padre mi manda.. (Paolo) ..come farai! E come non può? (Piccolo Giovanni) Io sono all'ubbidienza di Dio.. (Paolo) ..eh, Lui è Padre, ci ha chiamati qua! (Piccolo Giovanni) Io dicevo alla Cocciuta “Io campo alla giornata” e l'ubbidienza di Dio è vivere attimo per attimo la volontà del Padre! “Eccomi, Padre, puoi usarmi: eccomi”, come risponde sempre la Piccola Cocciuta, che Io la prendevo un po' in giro “ma tu, 'no' non lo sai dire? sai dire solo 'si'?”, e lei rispondeva “il 'no' non mi viene”! <2 colpi di tosse con 2 alitazioni> ma sto ascoltando e raccogliendo i cuori di ognuno di voi che siete qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, i figli che si sono uniti, e li porto nel Cuore del Padre; Lui farà scendere ciò che vi necessita! Chi meglio di Lui può conoscere i cuori? e fascia quelli feriti, accarezza quelli ammalati, e come la pecorella, vi porta sulle spalle per non farvi affaticare! Sapete farlo questo per i vostri fratelli? per i vostri nemici? per coloro che trafiggono i vostri cuori?: il Padre, si! (Paolo) e noi con il suo aiuto lo faremo! (Piccolo Giovanni) prendete esempio dal suo Amore! In questo tempo Lui tiene le braccia aperte e la porta del Cuore è sempre aperta e il suo aiuto scende: basta aprire i cuori! Ma vi invito ancora a pregare per tutti i Figli Ministri. Pregate, pregate perché il nemico vuole distruggere il Progetto dell'Amore confondendo con la falsa luce, figli! Cosa stai pensando? (Paolo) sto pensando.. non volevo dirlo, ma mi gira in testa: mio figlio deve andare a Roma.. (Piccolo Giovanni) ..e vuoi che Io non vada con lui? (Paolo) eh, hai detto che è tuo: se è tuo, ed io ci credo, ci devi andare per forza! (Piccolo Giovanni) può il Padre lasciare il figlio? (Paolo) no, mai! (Piccolo Giovanni) ed Io non lo lascio! (Paolo) però.. ero preoccupato per questo! (Piccolo Giovanni) ma la Cocciuta cosa ti ha risposto? (Paolo) eh, la Cocciuta mi ha risposto quello che hai detto tu adesso! (Piccolo Giovanni) siamo sulla stessa linea! (Paolo) si, per non dire di più! (Piccolo Giovanni) Io alzo le mani e stringo le spalle e vi invito a sentirvi figli e a chiamare Dio “Papà”, e Papà tiene sempre le braccia aperte <2 colpi di tosse> facendo scendere sempre l'Alito dello Spirito Santo: la fiammella che portate avendo ricevuto l'Acqua dell'Amore! Chiaro? (Paolo) sì! (Piccolo Giovanni) bene! Vi invito ancora a camminare nel Solco, a tenere sempre alto il santo Vangelo, a consolare Maria perché col suo “”, nell'Annunciazione, ci ha donato Gesù, ci ha donato la vita eterna, ci ha donato la scala per salire al Padre! Almeno diciamogli “grazie, Maria”! Ave Maria, grazie: tienici sempre per mano, tienici sempre nel tuo Cuore; come Gesù, dall'alto della Croce “ecco i tuoi figli”! Non dimentichiamo il “” di Maria; figliuoli, viviamo questo tempo con Maria e con Gesù; prepariamoci alla resurrezione nel vedere Maria e Gesù che allargano le braccia: “venite, figli”; venite e camminate portando la piccola Croce sulle spalle; venite e siate roccia viva del santo Vangelo; venite e annunciate al mondo intero “Gesù è risorto, è vivo e ci aspetta”; Gesù ha sete e fame e, come ha chiesto ai discepoli “datemi qualcosa da mangiare”, oggi lo chiede a voi nel giorno dell'Angelo: “voglio bere e mangiare con voi perché non sono un fantasma, sono risorto come ho promesso”. E così anche voi,se avete fede risorgete, figli!(*) AMEN! <2 colpi di tosse con un'alitazione> Ora vi stringo tutti nel mio Cuore portandovi nel Cuore del Padre e vi chiedo: “aspettatemi, verrò ancora a portarvi il Pane vivo nei Cieli”! Ora vi saluto, vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo al mondo intero! E nell'Amore Misericordioso del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, andate nella Pace di Dio e portatela ai vostri figli, ai vostri fratelli! Tu, Piccola Cocciuta, porta ancora sulle tue spalle i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci, figlia mia, nel vedere la tua Spina Preferita(*) e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo: nella gioia piena fatelo anche voi, figliuoli del mio Cuore! Cocciuta, vai avanti! (Giulia) Giovanni, tienimi sempre per mano! Mi manchi in questo tempo! (Piccolo Giovanni) eccomi, figlia!(*) prendi il mio respiro(*) e vai avanti! (Tutti insieme al Piccolo Giovanni) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen (Piccolo Giovanni) Amen pieno scenda su di voi e sul mondo intero, figlioli del Cuore della Croce! Andate in pace, figliuoli miei!

 

Anche oggi la preghiera nella Via Crucis e quella dei Sette Dolori di Maria sono state recitate formando un cuore: tutti i fedeli hanno formato un cuore al centro della Stanza alla cui punta è stato invitato a mettersi Paolo col Vangelo in mano. All’inizio della Via Crucis e prima della recita della 13° stazione, Giulia ha avuto altre due estasi vigili

 

3° Estasi Vigile (ore 17.46 circa)

(Giulia) iniziamo quest'altro cammino di strada con Gesù: la Via Crucis! Gesù per noi ha accolto tutto quello che fra poco leggiamo.. che leggo. Questo amore infinito per i figli e per l'umanità! La Via Crucis di Gesù: la strada che ha preparato per ognuno di noi! Ne siamo degni?(*) siamo degni di camminare la strada che Lui ha fatto per noi? (Anna) no! (Giulia) ma sempre come Padre Misericordioso, come Padre vivo e reale, Lui ci indica questa strada perché è l'unica strada per arrivare nel suo Cuore: la Via Crucis di Gesù! Come la facciamo questa sera?: coi cuori aperti? con i cuori arrabbiati? con un pizzico di odio? (Anna) no! (Giulia) è facile rispondere no, ma prima si deve guardare nel cuore se c’è veramente il desiderio di dire no e la grande forza di dire sì nell’amore di Gesù! Lui l’ha fatta per amore, noi come la facciamo in questo tempo, anche se la stiamo facendo tante volte? ma in questo tempo, oggi, nell’avvicinarsi della Pasqua, come facciamo questa Via Crucis? Ognuno di noi, nelle proprie case nei propri cuori porta un dolore: o per un figlio, per un parente, per un'amica cara; porta i dolori anche per un'amica cara, una figlia qui presente, più di una, ma Gesù al momento giusto fa sbocciare il fiore perché dobbiamo solo aspettare la volontà del Padre! Siamo un po' tutti impazienti, vorremmo vedere quel fiore sbocciato quando ancora non è primavera, ma ci sono dei fiorellini che sbocciano anche quando c'è la neve: Dio lo permette, Dio vuole questo, ma ci sono i tempi dei fiori che sbocciano con il sole, e Maria ci ha promesso il Sole di Fatima “il mio Cuore Immacolato trionferà: tutti vedrete il Sole di Dio”, il Sole di Fatima, e questo Sole oggi lo possiamo vedere nella Via Crucis, nei Dolori di Gesù che li facciamo nostri! Spandiamo i Dolori Gesù sulle nostre carni, sul nostro corpo, come Gesù li ha presi per noi. Ricordo che andavamo a fare una consacrazione a Petilia Policastro, ed io portavo il Crocifisso di don Mario: ..mi viene istinto di dire “Gesù”.. è l'originale del beato Lentini, e toccando i chiodi dicevo a don Mario “don Mario, glieli posso togliere i Chiodi?”; in primo tempo Lui mi ha risposto “no, perché Gesù non è voluto scendere dalla Croce”, ma Lui aveva capito bene quello che io volevo dire “facciamo riposare un po' Gesù: è stanco nel tenere i Chiodi sui piedi e sulle mani” e Lui mi fa “ho capito, oggi li vuoi portare tu: portali!”, e così io dico ad ognuno di voi! Facciamo riposare Gesù, prendiamo i suoi dolori e in questo tempo abbracciamoci gli uni gli altri nell'amore di Gesù essendo un'unica famiglia, un unico Cuore che porta solo al Cuore del Padre, e solo abbracciando i suoi Dolori possiamo camminare la sua Via Crucis! Iniziamo col cuore aperto, iniziamo a fare la Via Crucis come Gesù l'ha fatta per noi, e dobbiamo essere gioiosi di accogliere i suoi dolori!

 

4° Estasi Vigile (ore 18.05 circa)

(Giulia) 13ª stazione: per l'immagine di tutti gli strazi che presento sua Madre allorché lo tenne morto tra le braccia, tanto che noi chiamiamo, ancora quella scena: la Pietà (Tutti insieme a Giulia)abbi misericordia di noi e del mondo intero”! (Giulia) in questa stazione ci fermiamo un po' a pensare il Cuore di Maria! Ed io vorrei rivolgermi ad una creatura: vorrei rivolgermi ad Alfredo se mi sta ascoltando! Sei nella Stanza? Alfredo, immedesimati in questa stazione; immergiti in questa stazione nel Cuore di Maria, la Mamma che ha avuto il suo Figlio nelle sue braccia, morto! Io, come mamma ti chiedo: FIGLIO, NON UCCIDERTI; figlio, apri le braccia e mettiti nelle braccia dei tuoi figli, nelle braccia della tua sposa, ma lascia che sia Gesù a prendere la tua vita, non fare che siano altri a rubartela! In questa stazione io ti metto con tutto il mio Cuore nel Cuore di Maria, nel Cuore di Gesù che è vivo e vuole vivo ogni suo figlio!(*) Perdonami se ho detto questo davanti a tutti, ma tutti ti vogliamo bene, tutti vogliamo aiutarti, e come primo, Gesù, Maria ed io che ti voglio bene come una mamma e tutti i tuoi fratelli che sono qui nella Stanza!

 

5° Estasi Vigile (ore 18.24)

[La preghiera dei Sette Dolori di Maria è stata condotta dalla piccola Miriam. Dopo la preghiera è avvenuta l’ultima estasi di oggi]

(Giulia) Cosa è rimasto nei vostri cuori della.. dei Sette Dolori che ha letto Miriam? (Paolo) la semplicità, l'innocenza! (Giulia) la semplicità, l'innocenza, i piccoli errori: Dio non li guarda perché guarda il cuore;  <Per l’emozione, Miriam ha commesso alcuni errori di lettura delle preghiere> e invece noi cosa facciamo?: vogliamo andare davanti a Gesù senza sbagliare una virgola! (Paolo) badando all'esteriore! (Giulia)badando all'esteriore e sporcando il nostro cuore stesso”! (Paolo) si! (Giulia) l'innocenza dei bimbi: “lasciate che i bimbi vengano a me”; l'altra frase: “non scandalizzate i miei piccoli”! Quante volte lo facciamo noi col nostro “essere perfetti”? “io sono più grande di te e capisco meglio di te”, e a volte sono i bambini ad insegnare a noi grandi! Cosa vuole dirci Gesù? Gesù ci parla anche con gli errori di lettura: se voleva venire come un Grande.. (Paolo) ..un letterato? (Giulia) bravo, non gli mancherebbero gli strumenti! (Paolo) certo! (Giulia) non gli mancherebbe nulla! Ma chi va a scegliere Gesù? (Anna) gli ultimi! (Giulia) gli ultimi, i piccoli.. (Anna) ..i semplici.. (Giulia) ..i semplici, i bambini, per scandalizzare i sapienti e i Grandi! Oggi ha voluto scegliere Miriam, non l'ha scelta Giulia, l'ha scelta Lui! (Paolo) niente sceglie Giulia! (Giulia) tutto il Padre, perché stando all'ubbidienza del Padre il Padre sceglie! E Miriam oggi vi saluterà con la Croce! Sai fare il segno con la Croce? .. con la Croce?(*) Ed io vi saluto  (Giulia e Miriam, insieme) col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo! (Giulia) Amen! (Tutti) Amen! (Giulia) andate in pace e portate Gesù! <incita Miriam a ripetere> Andate in pace.. (Miriam) ..e portate Gesù.. (Giulia) ..nei vostri cuori.. nei vostri cuori, nelle vostre case.. nelle vostre case.. (Miriam) ..nei vostri cuori, nelle vostre case.. (Giulia) ..e ovunque andate! (Miriam) e ovunque andate! (Tutti) Amen! (Giulia) ecco la semplicità di Gesù! Imparate alla scuola di Maria!