LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

Notizie dalla Stanza di Gesù, n. 54

 

LA PAROLA È VIVA E ARDE NEI CUORI DI OGNUNO DI VOI PERCHÉ

SIETE QUI, ACCESI NELLA LAMPADA DEL CUORE DI DIO

(dal messaggio del 17/03/2005)

Messaggi Tramite Giulia

 

 

 

         1. Ven 25/02/2005, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia mia, prega in questo giorno e porta tu la Croce di Gesù! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Ti benedico, figlia mia! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

 

         2. Giov 03/03/2005, ore 21.10, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera: quella Mamma che, curva, tiene stretta al suo Cuore l'umanità intera! “Eccomi” fino al Cuore Immacolato che trionfa! È così che voglio i vostri cuori: “Eccomi” come Maria, in questo tempo, nel cammino per raggiungere l'alba nuova che nasce! (Giulia) Gesù! (Gesù) eccomi, figlia! (Giulia) Gesù, sei sempre nel mare e sempre più distante dai 24 sacerdoti e le pietre sono sempre più grandi, Gesù! Sono i nostri errori, è la nostra cattiveria, è il nostro poco amore che fa diventare quel mare di pietra, Gesù, e le tue lacrime che scendono e bagnano il tuo Volto che è così bello, sono i nostri Nomi quando tu ci chiami! Gesù, insegnaci a dire “”, insegnaci a rispondere lasciando tutto e venendo dietro di te! Non ci serve nessun bagaglio per seguirti, ma solo il bagaglio “dell’Eccomi”! (Gesù) figlia, se l'umanità comprendesse e aprirebbe i cuori come in quest’istante hai aperto il tuo, squarciato! (Giulia) Gesù, non sono degna! Usatemi nel nascondimento del vostro Cuore! Usatemi come straccio per pulire i miei peccati, Gesù! (Gesù) Candido Lino del mio Cuore, vieni, vieni con me: ti porto a pulire dove stanno sporcando in quest’istante! Guarda, figlia, ma non spaventarti!(*) (Giulia) oh, Gesù!(*) (Gesù) è un altro flagello! (Giulia) Gesù! (Gesù) non chinare il capo, guarda!(*) (Giulia) il mio Cuore non regge, Gesù! Posso dirlo? (Gesù) dì solo che riguarda la Chiesa tutta!(*) Vuoi pulire? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) tu sai come fare! (Giulia) eccomi! (Gesù) ora guarda ancora, figlia, ma rimarrà tutto nel tuo Cuore e l'aggiungerai ancora al primo messaggio!(*) (Giulia) eccomi!(*) Eccomi, Gesù!(*) Eccomi!(*) (Gesù) non temere, anima mia! (Giulia) quando ci siete voi, non ho paura, Gesù, ma accarezzate i cuori dei figli che sono qui riuniti, i figli che si uniscono a questa santa preghiera e a tutti coloro che portano nei loro cuori, come accarezzate me! (Gesù) Sono Padre, figlia, e non lascio nessuno! (Giulia) Gesù, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che oggi si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel tuo Cuore tutti i sacerdoti: le pietruzze che io amo ad uno ad uno! (Gesù) portali sulle tue spalle, figlia! (Giulia) e come sempre metto nel tuo Cuore il Giglio! Oh, Gesù: sono uniti: tienili stretti! (Gesù) sono consegnati nelle tue mani e tu nelle loro; ma su di te poggio il peso più grande! Figlia mia, vedi? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) invita i tuoi figli e l'umanità a pregare, ma a pregare col cuore, ad invocare la pace, e non lasciate solo nell'Orto degli Ulivi l'Uomo vestito di Bianco! Pregate con Lui, pregate col suo Cuore, ma state attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce in questo tempo! Figli miei, camminate nel Solco e distaccatevi dalle cose del mondo; guardate solo il Legno che è la vostra unica ricchezza che riempie i cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera, e, se cercate solo la Croce, sarete ricchi e vincerete la morte, figli del mio Cuore! Ma ricordate sempre che Io vengo a portare in mezzo a voi la mia Pace, la mia Quiete, il mio Amen. Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, vi invito a vivere con me il cammino della Quaresima per abbracciare il Cuore del Padre, figli! Cocciuta Divina! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi abbracciare ancora i Chiodi con me? (Giulia) eccomi! (Gesù) ma guarda in questo giorno chi mette i Chiodi e perché li abbracciamo! (Giulia) sì, Gesù, eccomi! (Gesù) guarda bene, figlia, e unisci le tue mani alle mie!(*) (Giulia) eccomi! Come sei bello, Gesù! <1º grido>(*) (Gesù) Sollevati, anima mia!(*)  (Giulia) Gesù! (Gesù) guarda i Chiodi che rimarranno fino alla fine e verranno messi e tolti! (Giulia) No! Oh,  Gesù, no: sono sempre più grandi e il Sangue scorre!(*) Ora va per terra, Gesù! (Gesù) non temere, viene raccolto! (Giulia) Gesù, anche dal tuo Costato esce il Sangue! (Gesù) anche dal tuo, figlia e le tre Gocce sono sempre per i Gigli! I Dolori del Parto della Croce sono forti, figlia, ma l'umanità è sorda ed è cieca! (Giulia) Gesù, vedo le Mura tutte per terra e frantumate! Gesù, cosa posso fare? (Gesù) stringi i Chiodi al tuo Cuore!(*) (Giulia) com'è bello amarti, Gesù! Com'è bello camminare dietro di te e salire il Monte! Oh, Gesù, se tutta l'umanità vedrebbe la tua via: Gesù, fa che tutti gli occhi e tutti i cuori vedano e ascoltino il tuo Amore! (Gesù) Eccomi! Io ho allargato e allargo le braccia per tutti, figli, lasciandovi la Via stretta e la via larga! Lascio decidere ad ognuno di voi e all'umanità intera cosa volete fare, ma sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi; siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori; e non vengo ad essere ripetitivo, ma vengo a scaldare i cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera, a ricordare che Io sono vivo, sono in mezzo a voi e nel mondo intero e la mia promessa non viene meno: ciò che ho detto non viene cancellato! Siate vigilanti: aspettatemi perché Io verrò a raccogliere! Figli del mio Cuore, vivete in pieno il Vangelo vivo di questo giorno: il Pane che il Padre non vi fa mai mancare! <giov. della 3° sett. di Quaresima /A Lc. 11,14-23> Non gettatelo, non abortitelo, ma vivete in pieno la Parola viva! Figli miei, è da leggerlo col cuore il Vangelo di questo giorno, non poggiarlo solo sulle labbra! È da fissarlo nel cuore e viverlo parola per parola per riuscire a comprendere quel Pane fresco che si dona l'umanità intera e ad ognuno di voi! Il Padre mi ha mandato a bere un Calice e abbracciare un Legno, e volete che Io non conosca i cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera? FIGLI, VI CONOSCO UNO AD UNO! Come ascoltavo ciò che mormoravano, ascolto anche adesso, e Io vengo a portare il miracolo più grande, ma l'umanità non mi accoglie, l'umanità corre di qua e di là cercando i miracoli del nemico e non accettando il mio che vengo a portare la Croce, il Pane fresco e la Vita Eterna, perché sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce, e la Croce l'ho abbracciata solo Io: non ci sono altri dei che l'abbiano abbracciata! E alle mie Spose, come dono, offro la Croce e i miei Dolori, i Segni del mio Amore vivi come perle sulle figlie che rispondono “l'Eccomi” al mio Amore! Vivete ancora, vivete e camminate nel solco tenendo sempre alto il santo Vangelo, figli! Tu, Giglio, indossa l'abito che il Padre ti ha consegnato nella Dimora e combatti con Maria l'ultima Battaglia del suo Cuore Immacolato; ma non fermarti, vai avanti; sarai sempre più inchiodato al Cuore della Cocciuta perché dovrà soffrire molto per il Progetto di Fatima: il Sole che porti nelle tue mani, figlio mio! E anche voi che siete stati sigillati dal Cuore del Padre, dovrete soffrire! Ma non temete: la sofferenza porta alla gioia, ad essere leggeri, a raggiungere la pienezza del Cuore di Dio! Ma tutte queste parole ora non potete capirle: siete troppo legati alle cose del mondo! Io parlo, Dio parla in mezzo a voi, ma non riuscite a comprendere quanto è Grande il mistero che è vivo ed è in mezzo a voi: Dio che vi ha scelti uno ad uno! Figli, non lasciatevi confondere dal nemico! Io sono in mezzo a voi e non vi lascerò! Raccolgo i sussurri di ognuno di voi e li porto nel Cuore del Padre, ma vi indico sempre il Solco da camminare! Chi mi ama prenda la propria Croce in silenzio e mi segua! Giglio, fa che tutti i Figli Ministri seguano l'unica Croce: la Croce del Gesù che è morto ed è risorto per donarvi la vita eterna! Non affannatevi, ma portatemi anime: lavorate solo nella mia vigna! Giglio, il “terreno” ve l'ho portato: non tardate ancora ma venite tutti a lavorare! Figlioli, busso, busso, ah.. al Cuore di ognuno di voi! ..E busso anche al tuo Cuore: non tardare, figlio mio! Vi chiedo ancora di pregare: pregate, pregate, usate il mio Amore, usate la mia carità, usate il mio perdono e non lasciate nessuno: portate i vostri nemici! Come dall'alto della Croce: “Padre perdona loro perché non sanno quello che fanno”, ora ripeto: “Padre, perdona perché sanno quello che fanno, ma i loro cuori sono spenti e abbagliati dalle cose del mondo”! Padre mio, Io sono sempre pronto a bere il Calice e ad abbracciare la Croce!(*) Cocciuta! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) sei pronta? vuoi rispondere ancora quel “”: il tuo primo “”? (Giulia) Sì, Gesù! (Gesù) quanto ti costa quel “”, figlia mia! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) la Pasqua che vivrai in questo tempo sarà diversa da tutte le altre, ma non temere, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù, sono uno straccio dinanzi ai tuoi piedi: usami come vuoi! (Gesù) ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) Sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) Sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! “L'Amen del Cuore del Giglio”, che è Sacerdozio vivo ed eterno, e il Sacerdozio è Dio, riempia i vostri cuori. E innalzando “l'Amen”, non dimenticate di tenere alto il santo Vangelo perché Io vengo nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, a portare il Pane di Dio: il Pane dei cieli: quel Pane che è Dio che si dona, quel Pane che avete appena mangiato: il Vangelo, la Parola! Ed è gustoso quel Pane! È gustoso ascoltare Gesù mentre parla, e nel parlare Gesù si dona, e si dona a tutti senza fare alcuna distinzione! Gesù che scaccia un demonio; e come può farlo Gesù? donandosi come Pane, e solo il Pane, solo Dio può farlo ed i figli di Dio, coloro che in pienezza aprono il cuore liberandosi dalle cose del mondo! E se Dio guarisce, non lo fa in nome di belzebù, ma lo fa con suo Amore, con la pienezza del Cuore, guardando la fede salda del figlio che bussa! E sapete bene che Dio non si divide: Padre, Figlio e Spirito Santo, sempre uniti! Il nemico si divide perché semina il suo odio e fa cadere di qua e di là il seme della guerra, il seme dell'odio, il seme della divisione, il seme della morte! Dio lascia scendere il Pane dei Cieli che unisce sempre e non divide mai! Come avete vissuto il Vangelo di questo giorno? l'avete capito? è rimasto nei vostri cuori? è entrato nei vostri cuori? Tommaso, è entrato nel tuo cuore? <giov. della 3° sett. di Quaresima /A Lc. 11,14-23> (Tommaso) eccomi, Papà! (Piccolo Giovanni) eccomi, figlio! (Tommaso) certamente è una considerazione di questo Vangelo che bisogna riflettere in profondità, soprattutto pensando a queste apparizioni, alla Verità! E allora, come può Gesù, appunto, fare un miracolo del genere, scacciando satana, se ha amato? come si può venire alla Stanza imparando ad amare? come si può imparare ad offrire i propri dolori per l'amore verso il prossimo? come si fa ad avvicinarsi all'Eucaristia e frequentare più spesso il sacramento della riconciliazione?: proprio venendo alla “Stanza”! Come si fa ad offrire la gioia di venire ad offrire questo sacrificio sempre per amore degli altri, rinnegando il proprio “io”, se stesso? E come si fa a rinunciare alle cose del mondo? a venire tutti i 15 d’agosto, anziché andare per le vie del mondo, a tenere compagnia a Maria? a venire ogni giovedì a fare queste ore di penitenza, di preghiera e di via Crucis? Ecco, se questo significa il miracolo di “belzebul”, allora (ben) vengano sempre alla Stanza tanti “belzebul”! Ma questo si può capire da sé che è solo Gesù a donarcelo! Io, questa è la considerazione che faccio questa sera! (Piccolo Giovanni) vedete i miracoli belzebul o quelli di Dio?  (Tutti) quelli di Dio!  (Piccolo Giovanni) e aprite gli occhi ai vostri fratelli col vostro testimoniare che Dio è vivo, è in mezzo a voi e parla, e il miracolo che Dio porta è il suo Amore e la sua Pace, è l'Albero piantato della Croce, perché è l'unico Miracolo vivo in mezzo a voi e nell'umanità intera; è quella Croce che non si è mai divisa e mai si dividerà! L’armatura che Dio ha messo nelle vostre mani è la Croce e il santo Vangelo: quel Pane che si dona attimo per attimo! Volete quell'armatura? (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) non distaccatevi da essa e donatela a tutti, così sarete dei buoni guardiani e nessuno ruberà il tesoro dei vostri cuori; e così non lo fate rubare neanche ai vostri fratelli, perché li portate sulle vostre spalle, e se questo non è Vangelo.. sono gocce che scendono dal Cuore di Dio, e nel Cuore di Dio c'è il Pane vivo e fresco che si dona l'umanità! E come Sacerdozio vivo ed eterno, vi ho sempre dato quel Pane e sempre ve lo darò finché il Padre mi lascerà venire e la Cocciuta si offrirà come vittima dell'Amore! Ma il suo “” è pieno, e così voglio anche i vostri: PIENI! È difficile amare, è difficile perdonare, ma se si guarda il Cuore di Maria, se riuscite a tuffarvi in quel mare aperto che è il Cuore della Mamma, potete salvare l'umanità e riuscite a perdonare come Gesù dall'alto della Croce: “Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno”! Ora dite: “Padre, perdona loro perché sono consapevoli di quello che fanno, ma tu sei Padre e un Papà perdona sempre perché è Misericordia Infinita”!(*) Non guardate con gli occhi del mondo, ma guardate con gli occhi del cuore. Coloro che trafiggono i vostri cuori, perdonateli sempre e non lasciate nessuno in questo tempo, perché Gesù non lascia nessuno: dall'alto della Croce guarda sempre l'umanità e abbraccia sempre tutti! “Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno”! E con questo grande Amore camminate nel Solco, nel silenzio portate sulle vostre spalle la piccola Croce, senza mormorare “la mia è più grande dell'altra: cosa ho fatto Io per meritare questo”? “Gesù, perché mi hai abbandonato”? “Gesù, ho bussato al tuo Cuore e non mi hai risposto”! “Gesù, quanto ancora dovrò soffrire”? “Gesù, perché mi dai questo peso se Io sono nel giusto”? Dimentichiamo che la sofferenza ci porta alla vita eterna a gioire nel Cuore di Dio! Togliendo la sofferenza si rimane sulla via larga e non si arriva a gioire e a fare festa al Banchetto, a quel Banchetto che è pronto e aspetta ognuno di voi e l'umanità intera! <si rivolge a Telesfore> dì al Giglio che lo aspetto al Banchetto che il Padre ha preparato per lui! Aspetto quel Pane dei Cieli che farà scendere dalle tue mani!(*) E aspetto tutti i figli e i confratelli per donare Gesù a tutti nella Dimora che il Padre ha costruito per voi, sigillati uno ad uno, e per l'umanità intera! Ma il Sole di Fatima è nelle mani del Giglio, e sarà perseguitato come sarà perseguitata la Cocciuta; ma la Croce non si divide, rimane sempre unita! È questo l'Amore di Dio, l’Amore che arde sempre come il roveto che non si spegne mai! Così anche voi dovete essere roveti ardenti, dell'unica Parola, dell'unico Pane: il Cuore di Dio, il Pane dei Cieli che scende e abbraccia i vostri cuori! Preparatevi ai tempi che scenderanno e pregate ancora per l'Uomo vestito di bianco! Pregate ancora per la pace! <si rivolge a Telesfore> e tu dona sempre l'Alito e il Bacio al Giglio! <4 colpi di tosse con un'alitazione> siete pronti per accoglierlo? (Tutti) sì!  <9 colpi di tosse con un'alitazione> (Piccolo Giovanni) vi è bastato? (Qualcuno) no! (Piccolo Giovanni) avete tanta fame di Dio? (Tutti) sì! <9 colpi di tosse con un'alitazione> (Piccolo Giovanni) saziatevi e donatelo ai fratelli e all'umanità intera! Le briciole non fatele cadere per terra, ma donatele agli emarginati, ai figli drogati, i figli carcerati, ai miei vecchietti! Non lasciate nessuno senza quelle briciole, figli del mio Cuore. Ma ricordate sempre di stare attenti al nemico: vorrebbe far suo il Progetto dell'Amore e rubare le briciole! Non lasciatevi confondere! Non puntate il dito verso il fratello! Non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati, ma vivete in pieno il Vangelo di questo giorno e siate dei buoni guardiani quando verrà il momento della prova, quando Dio vi userà in pieno, quando nelle vostre carni sentirete i Dolori del Crocifisso, come ora li porta la Cocciuta per Amore, nel nascondimento, nel silenzio del Cuore di Dio: sono vivi come sono vivi nell'attimo del Sacrificio! Dio vi sta preparando, siate vigilanti e non temete niente e nessuno! Figli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, volete innalzare al Padre l'Amen? (Tutti) sì! Amén! (Piccolo Giovanni) e così sia! Ora e per l'eternità dalle vostre labbra scenda sempre “l'Amen del vostro cuore” per innalzarlo al Padre!(*) Riuscite a comprendere queste parole?(*) Non potete in questo giorno, ma presto comprenderete: quando il fiume di Dio avvolgerà i vostri cuori, e sta a voi farlo scendere con l'Eccomi pieno! Cosa c'è nel tuo cuore? (Telesfore) il “3”! (Piccolo Giovanni) quale? (Telesfore) il “3”! (Piccolo Giovanni) quale? (Telesfore) il tuo “3”! (Piccolo Giovanni) Padre, Figlio e Spirito Santo? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e non è nei cuori di ognuno di voi? (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) rispondi! (Telesfore) non ho capito! (Piccolo Giovanni) non è nei cuori di ognuno di voi? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e come lo vivete?(*) non aspettare un giorno per rispondere! <si ride un po'>(*) (Telesfore) come tu ce l'hai insegnato! (Piccolo Giovanni) e come ve l'ho insegnato? (Telesfore)amare”, “perdonare”, “usare carità”, “soffrire per gli altri” e “amare Maria”! (Piccolo Giovanni) è vivere come Maria; è camminare sulla Via che Maria ha segnato e segna, e la Via di Maria è fatta di Dolori: i Dolori del Parto, i Dolori del Parto della Croce, quel “Sì pieno” alla Croce di Dio, quel Calice preparato per Gesù ma per prima l'ha dovuto bere Lei,  e per prima ha dovuto portare Lei la Croce ed essere inchiodata! Che Amore! Che Mamma! Che Sposa fedele al suo Sposo! “Eccomi, fa di me quello che vuoi”, e ora abbiamo il Mistero del Pane dei Cieli! Chi ci avrebbe donato il Mistero se Maria non avrebbe detto “”? “Eccomi, Sì”! Non indietreggiate quando Dio si poggia su di voi con le sofferenze, con i Dolori, ma, pronti come Maria, rispondete: “SÌ, ECCOMI”! <si rivolge a Telesfore> dì al Giglio di rispondere “Eccomi”, ma ascoltate tutto quello che esce dalla sua bocca e prostratevi sempre dinanzi ai suoi piedi, perché è Dio che l'ha mandato in mezzo a voi: NON DIMENTICATELO! Non fate lo stesso errore che avete fatto con me! Ora siete pronti? volete mangiare il Pane fresco? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete far festa con Gesù? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete farlo nascere e abitare nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) disponetevi per ricevere Gesù spiritualmente, ma state attenti al nemico: combattetelo con l'Amore! Figli, preparate i vostri cuori, e in questo istante, mentre Gesù viene ad abitare dentro di voi, abbracciate i vostri nemici, perdonate coloro che trafiggono i vostri cuori e portate dinanzi al Banchetto che è pronto, che è in mezzo a voi, i figli che non conoscono Gesù che è Pane e Amore e si dona in pienezza! Distaccatevi dalle cose del mondo e venite tutti al Banchetto di Dio! Ecco lo Sposo che avanza! Spose preparate i vostri cuori per lo Sposo!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) Gesù, ora tu vieni nel mio Cuore, e il mio Cuore.. e il Mare.. perché tu sei Amore senza misure! E questo Mare che fa le onde così grosse dentro di me(*), Gesù, non permettere che il Mare che ho appena ricevuto vada via, ma fa che cresca sempre di più! Gesù, tu sei il Mare, tu solo puoi abitare nel mio Cuore e solo le tue onde mi possono accarezzare e donarmi quella quiete! Rimani, rimani e non fermare mai quelle onde che accarezzano, Gesù! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Ecco, figli, Io mi sono donato ad ognuno di voi. La mia Pasqua è piena ed è risorta: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi perché ci incontreremo tutti sulla riva del Mare! Figli del mio Cuore, sono belli i misteri di Dio? (Qualcuno) sì! (Piccolo Giovanni)ci incontreremo tutti sulla riva del Mare” e il Mare è Dio che aspetta l'umanità che è secca, e solo Dio può farla germogliare: solo chi cerca Dio! Portate tutti al Mare di Dio e non lasciate nessuno ! Come Gesù dall'alto della Croce ha attirato tutti, anche voi portate i vostri nemici nel Mare di Dio! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Ora il Dio Bambino ha sonno: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ma state attenti a Paolo che si metterà a dormire con la mia Ninna Nanna e gli darò la quiete e il mio Amore come sempre! Non dormirà, resterà con gli occhi aperti, ma dormirà nel mio Amore! <canto della Ninna Nanna> grazie, figlioli del mio Cuore! Grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! In questo tempo fatele compagnia, rimanete vicino a Maria e abbracciate Gesù come l'ha abbracciato Maria quando è stato sceso dalla Croce! Siate Mamme e Mamme vive come è viva Maria, nel dolore e nel vedere l'umanità che va alla perdizione! Non fermatevi, ma camminate sempre nel Solco e pregate affinché la Chiesa non si divida, ma sia unita col Crocifisso, col Gesù che è morto ed è risorto per donare la Vita Eterna! Il Padre fa scendere sempre il Sangue della Divina Misericordia, ma voi non abortite Gesù quando uscite fuori dalla Dimora! Figli, ora innalziamo al Padre la preghiera del suo Cuore, per abbracciare l'umanità! <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre Nostro che sei nei Cieli! Padre Nostro che sei nei Cieli, ora che tu ci guardi, ora che conosci i cuori di ognuno di noi, ora che ci hai visitati, ora che sei venuto come Mare, Padre Nostro, fa che quel Mare cresca sempre di più; fa che quel Mare apra una piccola porticina per entrare a visitare coloro che non ti conoscono! Padre, usami come Mare per bagnare!  (il Padre) ecco il Mare, figlia: donalo! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (il Padre) Amén! (Piccolo Giovanni) nella Roccia e nel Mare di Dio, Io devo ritornare all'ubbidienza del Padre, lasciandovi il Sigillo del mio Cuore: il Sigillo del Piccolo Giovanni che è la Goccia del Cuore di Dio che abbraccia ognuno di voi e l'umanità intera! Vi invito al digiuno e alla penitenza! Vi invito ad abbracciare i fratelli che non riescono a portare il peso della Croce: portatelo voi in questo tempo e aiutate Gesù, e rimanete a fargli compagnia nell'Orto degli Ulivi, ma non a dormire, ma rimanete svegli, figli! Tu, Cocciuta del Cuore della Croce, i Dolori per te saranno ancora più forti e il Parto della Croce è vivo dentro di te! Figlia mia, non temere, vai avanti e porta sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera, e gioisci ancora nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena, fatelo anche voi! E nella gioia che arde nel mio Cuore, Io vi benedico: col Padre, col Figlio e con Spirito Santo! La Pace di Dio regni sempre nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, figli, Amen! Andate in pace ma rimanete nel Cuore della Croce a pregare col Gesù vivo in mezzo a voi, figli miei, ma state attenti al nemico quando uscite fuori!(*) (Giulia) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) accogliete l'abbraccio di Dio!(*) (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ!(*) (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore! Rimanete sempre nel mio abbraccio, così saremo un'unica famiglia per abbracciare l'umanità intera! (Giulia) rimani sempre con noi, Papà! (Piccolo Giovanni) lo sono attimo per attimo, figli! (Giulia) grazie!      

Dopo la preghiera delle 21.10, alle ore 00.14, verso la fine del canto “Ti saluto o Croce Santa”, Giulia va nuovamente in estasi. Ecco il messaggio:

(Giulia) Gesù, dove mi stai portando?(*) Gesù, dove mi porti? (Gesù) non temere, figlia, vieni, andiamo a raccogliere le anime disperse!(**) (Giulia) Gesù!(*) (Gesù) dovrai portarle sulle tue spalle! (Giulia) sì, Gesù!(**) ..chi li ha gettati in questo fosso profondo, Gesù? (Gesù) non hanno visto la mia Luce perché gliel’hanno nascosta e sono caduti! Ora, uno ad uno, salili tu! (Giulia) Gesù, se ne metti due sulle (mie)spalle sono più contenta!(*) (Gesù) ecco, le hai portate tutte! Ecco la Croce pronta ad abbracciare l'umanità! Pregate, figli, e prostratevi solo dinanzi al Legno! La Piccola Cocciuta rimarrà un po' con me!(***) (Giulia) Gesù, come è bello quel fiume! Posso toccare l'acqua? (Gesù) si!(*) (Giulia) posso berla, Gesù? (Gesù) ancora no, figlia, accarezzala soltanto!(**) Ora ritorna in mezzo ai tuoi, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) tieni le mani strette al Legno della Croce! (Giulia) sì, Gesù!

 

 

 

         3. Ven 04/03/2005, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia mia, Gesù è ancora solo: vuoi portare tu la Croce per le rovine che stai vedendo?  (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) prega, figlia mia, per tutti i sacerdoti!  (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

 

     4. Giov 10/03/2005, ore 21.09, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa, figlia, nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria come tu sai fare nell'unico abbraccio e nel silenzio della mia Croce, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) figlia, quanto di costa il “” che hai donato! (Giulia) Gesù, l'amore che tu mi doni e che doni all'umanità, non ha prezzo! A me non costa nulla il “” che ho risposto, e rispondo fino a quando tu vuoi, perché non basta risponderti “”! Gesù, io ti dico: Eccomi, fammi rimanere straccio in questo tempo per pulire tutte le offese che vengono arrecate al tuo Cuore e al Cuore della Mamma! Gesù, il mio “eccomi” è il tuo Cuore, e sei tu lo vuoi voglio abitare nel tuo Cuore e portare tutti i figli col tuo “”, Gesù! (Gesù) lo voglio, figlia! (Giulia) grazie, Gesù! Ma sei ancora nel mare di Sangue e cammini sempre dinanzi ai 24 sacerdoti! Gesù, quel mare è sempre di roccia e il tuo Cuore gronda sempre Sangue! (Gesù) figlia, guarda perché il mio Cuore gronda Sangue, ma non spaventarti!(*) Non chinare il capo: guarda, figlia!(*) (Giulia) Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) dì solo che vedi un Sole nero e buio; il resto lo scriverai il 4° giorno e lo consegnerai al Giglio! (Giulia) Gesù, donatemi la forza di scrivere! (Gesù) non temere, la tua mano sarà guidata! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) ora guarda ancora!(*) (Giulia) vedo l'Uomo vestito di Bianco: in mano porta un bastone fiorito! Quei fiori non li ho mai visti, Gesù! (Gesù) ne vuoi uno? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) bevilo nel Calice! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) ora capisci cos'è quel fiore? (Giulia) sì, Gesù!(*) (Gesù) dì al Giglio che dovrà bere anche lui questo Calice col Fiore che tu hai visto! (Giulia) Gesù, vicino all'Uomo vestito di bianco c'è anche Maria, e Lei non porta in mano il Bastone ma una cesta piena di Fiori! (Gesù) vuoi che quei Fiori li fa cadere sull'umanità, o vuoi portarli sulle tue spalle? (Giulia) Gesù, li voglio portare sulle mie spalle: lasciate anche la cesta! (Gesù) eccoti accontentata, figlia! Anche il Giglio porterà sulle sue spalle quei Fiori! (Giulia) eccoci, Gesù! (Gesù) ora vi invito a pregare e a chiedere al Padre la pace e l'unione della Chiesa tutta! Pregate, figlioli! In questo tempo pregate col cuore amando, perdonando, usando carità verso tutti senza lasciare nessuno fuori della santa preghiera! (Giulia) Gesù, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere: come misera peccatrice li offro al tuo Cuore. E forte, forte, forte, in questo giorno metto nel tuo Cuore tutte le pietruzze che sono i sacerdoti. E ancora più forte metto nel tuo Cuore i miei Gigli: falli ardere sempre di più del tuo Amore, e fa che donino all'umanità solo la tua Parola! Gesù, come tieni inchiodato il mio Cuore alla tua Croce, inchioda i cuori dei tuoi figli che sono qui riuniti nel tuo Nome; fa che ardiamo solo per te, Gesù, oggi è sempre! Gesù, accoglici così come ci hai cercati e ascolta i sussurri dei cuori che sono qui presenti, e di ciò che hanno portato per offrire a te! Gesù, tu solo puoi leggere, tu solo puoi vedere e sentire, e tu solo puoi prenderci in braccio quando cadiamo! Portaci sulla Croce, Gesù, perché solo sulla Croce gioiremo! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Gesù) Amén! Figlia, vuoi abbracciare ancora i Chiodi divini? vuoi unire le tue mani alle mie per il flagello che stai vedendo? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vieni, abbraccia con me i Chiodi e guarda chi li mette, figlia! <1º grido>(*) sollevati anima mia!(*) Anche in questo giorno i Chiodi saranno messi e tolti fino alla fine della preghiera, figlia!  (Giulia) Gesù, scende tanto Sangue dalle tue mani e dai tuoi piedi! (Gesù) non temere, è il Sangue della Divina Misericordia che accarezza ognuno di voi che siete qui riuniti e l'umanità intera, figlia del mio Cuore, ma dal tuo costato aperto scendono sempre le tre gocce di Sangue per il Giglio!(*) Lui sa perché gli mando le tre gocce di Sangue! (Giulia) Gesù.. (Gesù) ..figlia mia, dovrai soffrire! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) nel silenzio ti sarà consegnata un'altra spada nel tuo Cuore, per ciò che stai vedendo in questo istante: vuoi accoglierla? (Giulia) eccomi, Gesù!(*) <Giulia soffre nel silenzio senza emettere alcun grido> (Gesù) sollevati, anima mia! (Giulia) grazie per la spada, Gesù!(*) (Gesù) ecco, figli, Io sono in mezzo a voi con gli Angeli, i santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi, siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi, a camminare sempre nel Solco: nella Via stretta, per arrivare al Cuore del Padre, e di stare attenti al nemico che è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce! Fate crescere sempre di più l'amore e combattetelo, amando, perdonando, usando carità verso tutti, e al primo posto dinanzi all'altare portare i vostri nemici! Figli miei, fate tutto questo in questo tempo di Quaresima! Salite dietro di me; venite sul monte e portate sulle vostre spalle la Croce! Voi Discepoli, voi Colonne e voi Suorine del Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, allargate sempre di più le vostre braccia e accogliete con amore tutto quello che il Padre vuole donarvi. Lavorate sempre col sorriso sulle labbra e abbracciate i piccoli, i poveri, gli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati, e non gettate via i miei vecchietti ma accoglieteli col sorriso della Croce, figli miei! Cocciuta Divina, porta con amore, come tu sai fare, i Dolori del Crocifisso, i Dolori del mio Cuore, sulle tue carni! (Giulia) eccomi, Gesù! Grazie, Gesù! (Gesù) figlia, il Sangue che scenderà in questi giorni, raccoglilo e consegnalo al Giglio e in segreto gli dirai cosa dovrà fare! (Giulia) sì, Gesù, ma donatemi la forza! (Gesù) ecco il mio Alito! (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) ora vi chiedo con amore, volete ardere un po'? (Tutti) Sì! (Gesù) volete accogliere ancora una volta il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) Sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio Vivo ed Eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) E con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) L'Amen del Giglio sia la Via stretta che porta i vostri cuori nella gioia piena del Padre! Eccomi, figli! Nella Luce e nell'unica Verità del santo Vangelo, sono ancora qui in mezzo a voi a portare la Parola viva di Dio: il Pane dei Cieli, l'unica Fonte zampillante che solo Dio può donare ad ognuno di voi e all'umanità intera! E in questo tempo, il Pane di Dio si dona a larghe misure, ma l'umanità non accoglie quel Pane! L'umanità non cerca quel Pane! L'umanità non riconoscere quel Pane e il mio Cuore di Sacerdozio vivo ed eterno gronda Sangue! L'umanità è gelida! L'umanità non ha fame di Dio! L'umanità si sta spegnendo! Pregate, pregate voi che siete stati toccati dal dito di Dio, e benedite e lodate Dio che viene in mezzo a voi vivo e reale a portarvi il suo Cuore che è il Pane! Figlioli miei, state attenti al nemico, non accogliete la sua luce falsa ma accogliete la Luce che Dio accendere nei vostri cuori donandovi il suo Amore, la pienezza della Croce; e non dimenticate che Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, e solo Dio può donarvi la vita eterna e il Sacerdozio è Dio! Figli, pregate e consolate il Cuore di Maria che è sempre dinanzi ai piedi della Croce a pregare per tutti i suoi figli! Siate Mamme anche voi come Maria, e rimanete sempre dinanzi alla Croce a pregare! Siate lampade oranti dinanzi al Crocifisso, perché così Io vi desidero! Vi ho indicato e vi indico sempre la via del Vangelo e vi invito sempre a tenerlo stretto nei vostri cuori, a non calpestarlo sotto i piedi e a donarlo all'umanità intera! Donate il Pane a tutti e vivete cibandovi del solo Pane che è il Cuore di Dio! Ma in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <giov. 4° sett. di Quaresima /A. Gv. 5, 31-47> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) avete ascoltato com'è pieno il Vangelo di questo giorno? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) c'è bisogno di commentarlo? Tommaso, vuoi dire qualcosa? voi vi chiedete “perché mi fermo su Tommaso?”, so che i vostri cuori non sono gelosi.. o devo dire di sì? Tommaso! (Tommaso) eccomi, Papà! (Piccolo Giovanni) eccomi, figlio! (Tommaso) accoglimi sempre come figlio inutile dinanzi ai piedi della Croce, perché, anche se sono indegno, tu mi accogli come un Papà buono e amabile! (Piccolo Giovanni) vi voglio tutti piccoli, all'ultimo posto e sempre dinanzi alla Croce, come servi inutili dopo aver lavorato! Devo commentare il Vangelo di questo giorno? (Tommaso) è grande anche questo Vangelo di questa sera! (Piccolo Giovanni) e pieno già, anche come lo legge la Cocciuta! (Tommaso) è pieno, si! La vera testimonianza del Vangelo di questa sera è soprattutto la Fede e l'Amore per Dio Padre, perché i miracoli non servono a nulla! Ci sono stati miracoli e le pecore si sono divise! Si è diviso in grano dalla zizzania, perché era il tempo del Padre! Ha mandato i suoi servi, i suoi profeti e sono stati uccisi, calunniati.. (Piccolo Giovanni) ..uccisi, calunniati e mandati via! (Tommaso) sei venuto tu, Giovanni, hai gridato fino ai confini del mondo la Verità di Dio, ma nessuno ti ha accolto! Ti hanno preso per pazzo e ti hanno deriso, ti hanno preso per esaltato! Ma non si accorgevano neanche che quando parlavi, quando ti appoggiavi sugli avambracci, i tuoi piedi si sollevavano da terra! Solo qualcuno col cuore umile, col cuore semplice, ti ha notato: incredulo!  (Piccolo Giovanni) in bilancia! (Tommaso) e allora è venuto il Parto, il Dio in mezzo a noi e ancora qualcuno continua dire: “se non sento la voce di Dio, non crederò! Chi è colei che parla? Chi è questa?(Piccolo Giovanni)se non metterò il mio dito nella piaga, non crederò”! Uso anche questa parola, si! “Chi è questa che parla”? “Perché ha preso il posto di Giovanni”? “Perché parla Giovanni”?(*) Hanno creduto a Mosè? (Tommaso) no! (Piccolo Giovanni) hanno creduto nel Crocifisso? (Tommaso) no, anzi si sono accaniti ancora di più! (Piccolo Giovanni) l'umanità cerca soltanto miracoli! Ma avete avuto anche quelli e i cuori ancora sono freddi: non gelidi, GHIACCIATI! Il Padre ha mandato il Giglio ma siete rimasti freddi, anche dinanzi alle parole del Giglio, a tutto quello che il Padre ha messo nel suo Cuore e lui dona attimo per attimo!(*) Fa parlare me attraverso lo Strumento ma l'umanità ancora rimane gelida! Ma siate gioiosi perché c'è Maria che ha messo nelle mani del Giglio il Sole di Fatima e le promesse di Dio non vengono cancellate! <si rivolge a Telesfore> dì al Giglio di preparare il suo Cuore nell'abbracciare la Dimora che il Padre ha preparato per ognuno di voi e per lui, la Dimora che partorirà attimo per attimo, e di questo dovete essere gioiosi! Il Padre alle proprie Spose, in dono, offre la Croce e la santa Sofferenza, perché questi sono i doni di Dio! E lavorare nella vigna di Dio è portare sulle spalle l'umanità, l'umanità spenta, l'umanità gelida, l'umanità sorda, l'umanità cieca, che non vuole né vedere e né sentire! Ma il Padre usa voi: il suo popolo, la sua famiglia che ha toccato col suo dito, e ciò che viene toccato col dito di Dio il nemico non può portarlo via! Siete sigillati, ognuno di voi ha il Sigillo di Dio e non dovete avere paura di niente di nessuno! Il Padre vi ha aspetta, ma voi ci sarete tutti quando i vostri occhi si apriranno e vedranno Dio? (Tutti) Sì!  (Piccolo Giovanni) è bello questo “”! È dolce, Tommaso, questo “” donato in questo giorno! E in questo tempo, mentre l'umanità è presa per le feste per preparare la “pasqua del mondo”, voi siete qui per incontrare Gesù, per ascoltare Gesù, per vivere con Gesù il suo Parto, e sapete bene che il Parto di Gesù è la Croce, è quel Pane che si dona sfornato fresco come un bimbo appena nato; e cosa fa il bimbo appena nato?: si lega al seno della Mamma! E così Dio lega ognuno di voi al suo Seno e vi dona il Pane dei Cieli! Ecco Dio! Ecco il suo Amore! Potete farlo anche voi, se diventate Mamme: Mamme dell'Amore come è grande l'Amore di Dio. E come Sacerdozio vivo ed eterno Io vi invito a farlo crescere sempre di più l'Amore e ad essere sempre più Mamme! <si rivolge a Telesfore> dì al Giglio di essere Mamma e di allargare sempre di più le sue braccia; ma sarà perseguitato ancora come sarà perseguitata la Cocciuta, perché la Croce è perseguitata! Ma non temete: ha svettato la Vittoria e svetterà ancora! Siete convinti di questo? (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) e i vostri cuori sono gioiosi nel sentire che “la Croce non si divide ma rimane sempre unita”! <si rivolge a Telesfore> non dimenticare di donare l'Alito e il Bacio al Giglio! <3 colpi di tosse con un'alitazione> accoglietelo anche voi: stringetelo ai vostri cuori e donatelo all'umanità intera! <6 colpi di tosse con un'alitazione> sia pieno nei vostri cuori, figli miei, ma non dimenticate di tenere sempre alto il santo Vangelo e di viverlo nell'Amore, nella Pace e nella Quiete che Dio viene a portare nei cuori di ognuno di voi che siete qui riuniti, e i figli che si uniscono a questa santa preghiera, e a tutti quelli che avete portato nei vostri cuori! Il fiume crescerà ancora e diventerà sempre più grande e tutti avrete l'Acqua per dissetarvi, e quell'Acqua è Dio che viene a liberare i suoi figli dalla schiavitù del mondo! Siano gioiosi i vostri cuori, perché, come Sacerdozio vivo ed eterno, vi invito sempre a non abortire Gesù quando uscite fuori dalla Dimora! Ora volete far festa? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete ancora il Pane dei Cieli? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) Tabernacoli vivi del mio Cuore, disponetevi per ricevere Gesù spiritualmente dentro di voi! Anima mia, preparati! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) disponete i vostri cuori: preparatevi per accogliere Gesù vivo dentro di voi! Gesù che viene ad abitare spiritualmente perché Dio non guarda l'esteriore, ma guarda i cuori di ognuno di voi, figli! E in questo tempo Dio vi ama e il suo Banchetto è sempre pronto per le proprie Spose: venite tutti a fare festa! Ecco lo Sposo che avanza: liberate i vostri cuori!(*) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) quale Gioia deve cercare ancora il mio Cuore? Ho ricevuto te, mio Diletto, e il mio Cuore batte così forte perché tu sei il mio Sposo e sei venuto a portarmi il tuo Amore, l'Amore che accende, l'Amore che dà la Quiete e la Pace, l'Amore che non cerca il mondo! È il tuo Amore, che non si può cambiare con nessun altro, perché tu solo puoi far battere il mio Cuore così forte da non riuscire a contare i battiti! Oh, mio Diletto, rimani sempre, rimani sempre perché io cerco solo Te! (Gesù) eccomi, figlia! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amen! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi. La mia Pasqua è piena ed è risorta: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi e fate risorgere le Mura che sono a terra, ma se avete fede e rimanete poggiati sulla Roccia, le Mura si alzeranno. Figli, abbiate fede, perché la mia promessa è duratura ed Io ci sarò sempre: non vi lascerò, figli miei! Ora il Dio Bambino ha sonno, gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figlioli del mio Cuore! Grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! Figli miei, state attenti al nemico: non abortite Gesù quando uscite fuori dalla Dimora del Padre! Vi invito ancora, in questo tempo, ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti. Non lasciate nessuno fuori della santa preghiera! Figli miei, come Maria ha accolto Gesù nelle sue braccia, voi accogliete coloro che trafiggono i vostri cuori!(*) Cocciuta Divina! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) accogli ancora ciò che il Padre vuole da te! (Giulia) eccomi, Giovanni!(*) e così sia! (Piccolo Giovanni) dona il tuo sorriso all'umanità e prega per tutti i Figli Ministri! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) nell'Amore e nella Pace che il Padre ha lasciato scendere in mezzo a voi e nei vostri cuori col suo Parto vivo, innalziamo al Padre la preghiera del suo Cuore! <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre Nostro! Padre Nostro, tu sei il Papà che abbraccia l'umanità intera! Tu sei il Papà che non guarda i nostri errori, ma è sempre pronto, con le braccia spalancate, ad accogliere ognuno di noi! Papà, in questo istante abbraccia i cuori feriti, abbraccia i cuori che ancora non riescono ad aprire la porticina per farti entrare e gioire e fare festa al Banchetto che è pronto. Tu l'hai preparato: lo prepari attimo per attimo, ma è la nostra tiepidezza che non ci fa avere fame di te! Papà, invitaci sempre alla tua Mensa, invitaci sempre al tuo Banchetto e facci avere tanta fame di te, Papà! (il Padre) venite, perché io ho fame di anime!(*)  (Giulia) Amen! (il Padre) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (il Padre) Amen pieno scenda su di voi e rimanga per sempre!(*) (Piccolo Giovanni) ora vi invito a rimanere nella quiete e nella pace, a rimanere raccolti nella preghiera e a portare sulle spalle l'umanità intera! Tu, Piccola Cocciuta del Cuore della Croce, porta sulle tue spalle l'umanità intera e tutti i tuoi figli, e gioisci ancora nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena, fatelo anche voi! Figlioli, vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! Sigillo anche il Giglio col mio Bacio <si rivolge a Telesfore> : digli di sigillare il suo popolo nell'attesa che il Sole di Fatima si aprirà! Io ora devo ritornare all'ubbidienza del Padre, ma vi invito ancora a non abortire Gesù: state attenti al nemico. Figlioli, lascio scendere su di voi la benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Tutti) Amén!  (Piccolo Giovanni) L’Amen pieno del Cuore del Padre abbraccia i cuori di ognuno di voi, figli! (Giulia) Ti amo, Papà, ! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, Pargoli del mio Cuore, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ!(*) (Piccolo Giovanni) grazie, figli miei, grazie perché mi chiamate “Papà”, perché l'umanità ha dimenticato di avere un Papà!  <Giovanni si commuove> Siate benedetti, figli miei! Il mio Amore arde sempre nei vostri cuori: fatelo ardere nei cuori dell'umanità! Cocciuta Divina, porta ancora i Dolori per fermare il flagello che sta scendendo! (Giulia) eccomi!

Alle ore 23.18, all’inizio della seconda stazione della “Via Crucis”, Giulia va in estasi e si accascia a terra esamine, in crocifissione. In tale stato vi rimarrà per tutta la preghiera e alla fine del canto “Ti saluto o Croce Santa”, alle ore 23.46, ecco il messaggio:

(Giulia) oh, Giglio, che abbracciate il Divino Agnello che per amore ha versato il suo Sangue lavando ogni peccato! Oh, tu, Candido Giglio, nato dal Grembo Vergine di Maria, pietà di noi, pietà dell'umanità che offende e infanga il tuo Volto! Oh, Gesù! Oh, Candido Giglio dal Cuore squarciato, che tu ancora ti degni di guardare l'umanità, fa che i Chiodi, che passano attraverso le tue mani e i tuoi piedi, ci indichino la via a non separarci mai più da te!(*) Oh, Letto Divino! Oh, Cuore Immacolato che per amore ti doni ancora, donaci in questo tempo il tuo Spirito, donaci la tua forza, dacci il tuo Amore, per portare all'umanità il Parto vivo che tu solo puoi donare! (Gesù) ecco il Sigillo della Croce! Figli, tenetelo alto perché Io sono con voi fino alla fine a portare la mia Luce e la mia Quiete!(*) Abbraccia ancora tutti i sacerdoti, figlia mia, e immolati sempre come in questo istante! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) rimani ancora a farmi compagnia sul Letto della Croce! (Giulia) tienimi sempre, Gesù! (Gesù) per un solo istante, figlia, dopo tornerai tra i tuoi! Gioisci con i tuoi Angeli un istante!(**) Ora ritorna tra i tuoi!

 

 

         5. Ven 11/03/2005, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, Gesù è solo in questo giorno e piange per l’umanità. Guarda, figlia mia, come soffre: vuoi aiutarlo? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Prega ancora per tutti i sacerdoti! Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

         6. Giov 17/03/2005, ore 21.09, Stanza more solito

Questa sera tutti i presenti si sono stretti tutti al dolore di Lucia a causa della notizia che al marito Vittorio gli è stata riscontrata una grave malattia .

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell’umanità intera! (Giulia) Gesù! Gesù! Dove stai andando, Gesù? perché il tuo abito è sporco così di Sangue? Gesù, il mare è diventato un solo grosso sasso che divide i sacerdoti, i 24, da te! Come sono rimasti lontani e quanto Sangue esce dal tuo abito! Gesù, perché sei solo? (Gesù) chino il capo e guardo l'umanità sorda e cieca! (Giulia) Gesù, cosa posso fare? (Gesù) vieni vicino al mio Cuore e fammi compagnia e invita i tuoi figli a pregare! Vedi, figlia mia, Io sono solo: fatemi compagnia! (Giulia) Gesù, se ci vuoi così come siamo, facci rimanere sempre vicino a te! Se bastano i nostri sussurri non perfetti, allarga le tue braccia e tienici con te! (Gesù) venite tutti, figli miei, venite nelle mie braccia e preghiamo alzando gli occhi al Padre affinché scenda lo Shalom del suo Cuore, figlia! Siamo arrivati sul Monte, figlia mia, e la Pasqua che vivrai è diversa dalle altre! (Giulia) eccomi, Gesù, eccomi! (Gesù) guarda, figlia, il Calice che dovrai bere! (Giulia) è bello berlo con te, Gesù! (Gesù) Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, vi invito a pregare, ad amare, a perdonare, ad usare la mia carità verso tutti, non lasciate nessuno e portate i vostri nemici dinanzi all'altare per fare festa in questo tempo! La Pasqua è Resurrezione: risorgete, figli, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e state attenti al nemico: è astuto! Amate col mio Cuore squarciato per ognuno di voi e per l'umanità intera! (Giulia) Gesù, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! I figli che sono qui riuniti, i figli che si uniscono a questa santa preghiera, e tutti coloro che hanno portato nei propri cuori; e metto nel tuo Cuore, come lo è già, il figlio che tu conosci! Come sempre metto nel tuo Cuore tutte le mie pietruzze: i sacerdoti! Gesù, non lasciarli, tienili per mano, e questa sera, in modo particolare, metto nel tuo Cuore il Giglio.. ché sono una pianta sola! Gesù, tu conosci il mio Cuore come conosci i cuori di ognuno di noi e dell'umanità intera; hai preparato per me un Calice e come mi arde il Cuore finché non lo bevo! Gesù, riempilo ancora quel Calice! (Gesù) ecco, figlia, guarda!(*) (Giulia) oh, Gesù! (Gesù) vieni con me, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) apri questa porta!(*) (Giulia) devo dire ciò che vedo, Gesù? (Gesù) si, figlia!(*) (Giulia) non vedo più sacerdoti!(*) Gesù, vedo tutte le chiese vuote e senza sacerdoti!(*) non reggo, Gesù! (Gesù) ora, ciò che vedi lo scriverai e il 4° giorno lo consegnerai al Giglio. (Giulia) sì, Gesù, ma donatemi il vostro respiro! (Gesù) eccolo, figlia: il Calice per te è pronto! Ora vuoi ancora unire le tue mani alle mie secondo le mie intenzioni? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) guarda i Chiodi e guarda chi li mette, figlia, e fino alla fine della preghiera saranno sempre messi e tolti! Vuoi accogliere ancora questo? (Giulia) eccomi! (Gesù) vieni anima mia! <1º grido>(*) sollevati, anima mia!(*)  (Giulia) Gesù, i Chiodi(*).. <Giulia ansima ripetutamente> Gesù! Le tue mani e i tuoi piedi, Gesù.. (Gesù) ..anche le tue mani e i tuoi piedi sono uguali ai miei! Vedi, sono gli stessi Chiodi! (Giulia) Gesù, fammi baciare i tuoi piedi!(*) com'è caldo il Sangue, Gesù! (Gesù) figlia, accarezza l'umanità e dona il calore del mio Sangue! Invita i figli a pregare e a consolare Maria: in questi giorni, con lo stare curva sta affermando i flagelli, ma ne scenderanno altri perché siete in poche le anime ad aiutarla! Pregate, pregate! Figli, vivete questi giorni con me sul Monte e non addormentatevi, ma vegliate, non fate appesantire i vostri occhi, figli miei! (Giulia) Gesù, aiutaci, aiutaci a stare svegli! Aiutaci a rimanere sul Monte con te! (Gesù) vedi, figlia, i Chiodi entrano ed escono dalle tue mani e dai tuoi piedi e il Sangue viene sempre raccolto! (Giulia) è il tuo, Gesù? (Gesù) è il tuo Sangue, perché sei la mia Sposa, e il tuo Sangue è il mio, e il mio è il tuo! (Giulia) Gesù! Gesù, sono solo una misera peccatrice dinanzi ai piedi della Croce! (Gesù) sei la mia Sposa, come voi siete le mie Spose e Mamme della Croce. Ed Io sono in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi; siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei Cuori di ognuno di voi, figli, a camminare sulla Via stretta e segnata dai Dolori del Parto: il Parto di Maria, il Parto che ha abbracciato e abbraccia l'umanità intera: la Croce, figli, perché dall'alto della Croce Io vi ho abbracciati tutti e Maria vi ha abbracciati ai piedi della Croce! E il Parto è vivo attimo per attimo com'è vivo per la Cocciuta, e attimo per attimo per ognuno di voi, per l'umanità intera. Figli miei, ma vi ripeto ancora: preparate i vostri cuori in questi giorni e risorgete nell'alba nuova che Dio lascia scendere, ma state attenti al nemico. “L'amore”: usate il mio Amore, l'amore che offro ad ognuno di voi attraverso il Sacrificio, e vivete e mangiate il Pane fresco! Offro ad ognuno di voi la Parola! Giglio, mi rivolgo al tuo Cuore! Giglio Candido, ascolta il grido del Parto! Guarda con i tuoi occhi la Via che Maria ti ha segnato! Hai preso in mano l'aratro: segna ancora il Solco! Figlio, allarga le tue braccia e lasciati inchiodare ancora! Nelle tue mani Io metto l'umanità intera, Giglio, e la Cocciuta ti indicherà la Via: è fatta di Sangue, di sofferenza e di Croce! Ma non fermarti, il peso sarà enorme, Giglio, ma l'Albero della Croce rimane sempre unito.. e tu sei l'Albero unito al Giglio! (Giulia) Gesù! (Gesù) camminerai portando la Croce, figlio mio, e i vostri cuori saranno sempre più inchiodati! (Giulia) oh, Gesù!(*) (Gesù) tieni ciò che vedi nel tuo Cuore! (Giulia) sì, Gesù!(*) Ora capisco, Gesù, perché questa Pasqua sarà diversa!(*) Amen, Gesù! (Gesù) Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amen! Figli miei, in questo giorno apro il Cuore di ognuno di voi, non come è aperto quello della Cocciuta, ma faccio sentire ad ognuno di voi il mio Amore da diventare piccoli agnellini, ma in mezzo ai lupi! Ma dinanzi a voi c'è il Pastore che non vi abbandona! Vi invito ancora a camminare e a portare sulle vostre spalle il Legno della Croce, a vivere con me e a crescere della Parola, a mangiare ancora il Pane che Dio lascia scendere dai Cieli. Quel Pane fresco che avete ascoltato, non gettatelo, non calpestatelo sotto i piedi, ma in questo tempo vivetelo in pienezza, figli del mio Cuore! Ora vi chiedo: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio Vivo ed Eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) l'Amen pieno rimanga sempre nei vostri cuori! L'Amen è la Parola: “l'Amen del Giglio” che Dio ha mandato in mezzo a voi! Il Giglio è Dio, e Dio è il Pane vivo che si dona all'umanità intera! Dio è la Parola, e senza la Parola non potete vivere; senza la Parola i cuori sono spenti: senza luce, e dove non c'è luce non c'è Dio! Avete accolto il Vangelo di questo giorno? <giov. della 5° sett. di Quaresima /A Gv. 8,51-59> (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) l'avete vissuto nei vostri cuori? l'avete mangiato? come era il sapore del Vangelo di questo giorno? nei vostri cuori avete sentito il suono del Vangelo? avete gustato la delizia di tutto ciò che è il Pane?(*) “Ora abbiamo capito!”: cosa? cosa avete capito voi? siete pronti a ripetere le stesse parole? cosa avete capito del Vangelo? cosa avete capito di ciò che Gesù ha detto e dice ancora?: quel Pane vivo, ieri, oggi e sempre! Cosa risponderesti tu? (Tommaso) eccomi, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) eccomi!  (Tommaso) risponderei..  (Piccolo Giovanni) ..“ora ho capito che la Cocciuta è un demonio!”? (Tommaso) no, questo lo pensano gli altri, ma almeno noi che siamo qui, qualche goccia della Parola sta nel nostro cuore! E allora questa Parola che è così grande, ci fa capire l'immensità del cibo che dobbiamo poterlo gustare attimo per attimo! (Piccolo Giovanni)la Vita Eterna”.. (Tommaso) ..esatto e quella è la vera vita.. (Piccolo Giovanni) ..“non vedrete la morte”! (Tommaso) e ci fa capire anche l'immensità delle Tre Divinità ed è un solo Dio! (Piccolo Giovanni) si può dividere la Croce? (Tommaso) no! (Piccolo Giovanni) rimane sempre unita: le Tre Divinità che è una sola! Quel Padre che allarga sempre di più le braccia per l'umanità intera e per ognuno di voi! Quel Padre che è sempre pronto ad accogliere i Chiodi per amore!(*) Fatevi crocifiggere per amore, figli miei, e vivete in pieno il Vangelo! Camminate con Gesù, e anche se preparano le pietre come hanno fatto con Gesù, fate la stessa cosa che ha fatto Gesù: nel silenzio allontanatevi da quei figli che non hanno saputo accogliere quella Parola viva, ma nello stesso tempo portateli nelle vostre braccia, perché Gesù non li ha lasciati, ma li ha amati fino ad abbracciare la Croce e a dire: “Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno!” Siete pronti a perdonare? siete pronti ad amare? siete pronti ad non giudicare? siete pronti a togliere l'abito dell'odio e della gelosia? Spogliatevi di tutto questo e vestitevi con l'abito bianco, con l'abito dell'amore che è l'abito della Sposa che va incontro allo Sposo! <si gira verso Telesfore> è questo che devi dire al Giglio: “indossa l'abito della Sposa per andare incontro allo Sposo che ti aspetta per spezzare il Pane dei Cieli nella Dimora di Dio! Figlio, non è una ripetizione: Dio è Amore e il suo fiume scorre sempre e non si ferma mai. Più la Croce è pesante e più il fiume scorre! È questo che Dio vuole dal Giglio! Ma mi fermo ancora a parlare ai cuori di ognuno di voi senza fare alcuna distinzione: dinanzi al Padre siete tutti uguali perché siete tutte Spose pronte per incontrare lo Sposo, pronte per vivere la Parola di questo giorno; ed è piena la Parola di questo giorno: è viva, e arde nei cuori di ognuno di voi perché siete qui accesi nella lampada del Cuore di Dio(*), ma ancora non riuscite a comprendere queste parole: SONO GRANDI: “Accesi nella lampada del Cuore di Dio”! Riuscite a comprendere ciò che sto dicendo? riuscite a comprenderlo? (Qualcuno) no! (Piccolo Giovanni) è un mistero grande: è MISTERO di Dio, come è mistero il Vangelo: la parola che avete ascoltato! Gesù poteva anche fermarsi: quando hanno preso le pietre non gli sarebbe successo nulla, ma ha fatto il gesto di allontanarsi! Dio ha paura di una pietra?  (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) e voi perché scappate quando qualcuno sta per tirarvi una pietra?(*) perché scappate dinanzi alla sofferenza? perché chiedete al Padre “la Croce che Io sto portando è troppo grande”! “Mi nascondo, vado via, perché in quel luogo non mi viene tolta la sofferenza!Gesù non è scappato perché non voleva prendere addosso le pietre, Gesù si è spostato per far capire e riflettere che il Pane sarebbe sceso ugualmente, anche se non era stato accettato! Dio si dona sempre, e così anche voi dovete donarvi sempre e camminare sempre nel Solco e non allontanarvi dal Legno della Croce! Vuoi dire qualcosa? (Tommaso) stavo pensando, Giovanni, come mi diceva una sorella stasera, perché molti di noi sono scappati via, sia perché si cercava, forse, solo il miracolismo, il miracolo, e sia perché qualche figlio ministro, senza aver fatto neanche discernimento, ha allontanati i figli, i fratelli, dicendo che qui c'è un demonio! (Piccolo Giovanni) ritorniamo alla Parola di questa sera! (Tommaso) la Parola di questa sera è bellissima, perché ci fa capire l'Amore di Dio, che proprio per farsi vedere, e forse per incoraggiarci, si è fatto uomo, si è donato completamente, umiliandosi completamente e accettando, appunto, anche queste pietre, proprio perché vuole salvarci tutti! (Piccolo Giovanni) quante pietre sta accogliendo la Cocciuta per Amore della Croce, e quante ne accoglierà ancora unita ad ognuno di voi, unita al Giglio e a tutti i Gigli che verranno nella Dimora del Padre! Verranno! (Tommaso) ce l'hai sempre detto, Giovanni, e noi aspettiamo! (Piccolo Giovanni) verranno perché è Parola di Dio! Ma dovete pregare per la pace: la Cocciuta ha visto molte chiese vuote, senza sacerdoti: pregate per questo! Dio ha aperto il suo Cuore e gronda Sangue. Quel Sangue serve per tutti i Figli Ministri, e in modo particolare per quelli che lasceranno Gesù!(*) Sono parole che fanno male al mio Cuore e al Cuore della Cocciuta! Ma vi invito a pregare e a stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere, e in questo tempo sta portando via molti sacerdoti! Pregate, figlioli, pregate affinché la Chiesa sia unita al Cuore di Maria: il primo Tabernacolo vivo e orante!(*) Così voglio ognuno di voi: “vivi e oranti dinanzi alla Croce e nel tenere sempre alto il santo Vangelo”! Figli miei, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, vi invito ad abbracciare i Dolori che Dio poggia sulle spalle di ognuno di voi. Non temete, i vostri Nomi sono scritti in Cielo con lettere d'oro: uno ad uno, e il Padre è gioioso nell'avere una Famiglia: un piccolo Gregge Orante che arde! Non dimenticate che siete stati sigillati! <si rivolge a Telesfore> e dì al Giglio che “il suo Sigillo è la Sofferenza”, come anche il tuo, Cocciuta Divina del Cuore della Croce! Volete ancora camminare con Gesù? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete vivere con Gesù?  (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) abbracciate la Croce e tenetela stretta, figlioli miei, e guardate con gli occhi del cuore Gesù che guarda ognuno di voi e con le braccia aperte vi aspetta per fare festa! Cocciuta! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi ancora rispondere “” a ciò che Dio vuole?  (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi bere ancora il Calice che è stato preparato per te?  (Giulia) eccomi, Giovanni! Giovanni, ti stringo forte, forte: bussa al Cuore di Papà!(*) (Piccolo Giovanni) è nelle mie braccia(*), e stringo al mio Cuore ciò che è nel tuo! (Giulia) grazie, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) ora vi invito ancora ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portate i vostri nemici e fate festa nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo; e pregate, in questo tempo, per tutti i figli che non conoscono il Cuore della Croce, figli miei!(*) Cocciuta! (Giulia) eccomi, Giovanni!(*) (Piccolo Giovanni) dono l'Alito ad ognuno di voi, ma vi chiedo di chinare il capo! <tutti i fedeli si sono inginocchiati chinando il capo>  <3 colpi di tosse con un'alitazione>  <si rivolge a Telesfore> dona l'Alito e il Bacio al Giglio! <3 colpi di tosse con un'alitazione> lo offro ancora a te in modo particolare! <dona l'Alito a Telesfore soffiandoglielo sulla testa>  <4 colpi di tosse con un'alitazione> questo ti servirà nei giorni della sofferenza che la Cocciuta dovrà abbracciare! Ma non spaventatevi! Ora potete sollevarvi!(*) Vi è stato già annunciato che questa Pasqua sarà diversa dalle altre, per la Cocciuta e per ognuno di voi, ma tenete sempre alto il santo Vangelo e camminate sempre nel Solco di Dio! Figli miei, come Sacerdozio vivo ed eterno, lascio il mio Cuore in mezzo a voi per donare ad ognuno di voi la Pace e la Quiete di Dio! Vi ho indicato il Vangelo e ve lo indicherò sempre! Dio mi ha donato il Pane per donarlo ad ognuno di voi, e così fate anche voi: donate il Pane a tutti, il Pane di Dio che è la Parola, figli!(*) Vuoi il Pane di Dio? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) e sei pronto ad abbracciare tutto quello che il Padre poggerà sulle tue spalle? (Telesfore) eccomi! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Ed Io sono pronto ad accogliere i sussurri dei vostri cuori per portarli nel Cuore del Padre in questo giorno, ma chiedete nel giusto del Vangelo e vi sarà concesso! Figli miei, Discepoli del mio Cuore: morire è vivere, e chi muore nel Signore nasce nel suo Cuore per camminare con Dio nella gloria dei Santi!(*) Figli, siete pronti? i vostri cuori sono pronti per accogliere Gesù spiritualmente? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete disporvi ancora per ricevere Gesù?: preparate i vostri cuori ad incontrare lo Sposo! E tu, Giglio, ardi, ardi, figlio! E l'Amore che Dio chiede al tuo Cuore (è): accogli tutte le pietre e portale nella Dimora del Padre! Ora Gesù viene ad abitare anche nel tuo Cuore! Disponetevi, distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi in pienezza al Cuore di Dio! Ecco il Banchetto pronto per ognuno di voi! Ecco lo Sposo che avanza: disponete i vostri cuori!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) <bevute amare e sofferenze di Giulia> non temere anima mia, sono le tre gocce che scendono per il Giglio! (Giulia) Gesù, quando tu parli delle tre gocce, è un fiume in piena e come è bello quel fiume! (Gesù) bagna anche l'Uomo vestito di bianco, figlia! (Giulia) eccomi!(*) Mia Letizia! Mia Letizia! Mia Letizia, sei venuto ad abitare nel mio Cuore! Io non ho le forze per aprire la porta, ma col tuo Amore hai bagnato il mio Cuore e la porta si è aperta! Gesù, fa che quella Porta non si chiuda: fa che rimane sempre aperta solo per te, Gesù! (Gesù) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén, figli! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi spiritualmente. La mia Pasqua è piena ed è risorta! Abito nei vostri cuori, ma non mi abortite: quando uscite fuori rimanete sempre la famiglia del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo e del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! Vivete ancora la Parola di questo giorno: tenetela sempre alta perché è Parola di Dio, figli miei, e chinate i vostri capi solo dinanzi al Legno della Croce! Ora il Dio Bambino ha sonno: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) Io dormo, ma veglio a tutte le ore per accogliere nel mio Cuore tutti i figli e curare tutte le ferite; e porto sulle mie spalle le pecorelle che hanno il cuore spezzato! Grazie, figli, grazie per avere consolato ancora una volta il Cuore di Maria!(*) Il Solco è lungo ed è profondo, e il Solco è Dio, e chi cammina nel Solco di Dio vedrà il suo Volto, e il suo Volto darà la Pace e la Quiete, darà il latte e il miele! Gioite con Dio, figlioli, e nell'Amore di Dio innalziamo la preghiera che ci unisce al suo Cuore! <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre! Padre, non lasciarmi sola nell'attimo della prova! Padre, aiutami ad alzarmi perché le mie forze mi hanno abbandonato! Padre mio! (il Padre) Figlia, ti ho sempre portato sulle mie spalle e ti porterò ancora! (Giulia) fa, Padre, che io cammini sul tuo passo!  (il Padre) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (il Padre) Amen!(*) (Piccolo Giovanni) Rimanete nella gioia di Dio e pregate. Dio vi darà sempre il Pane vivo! Nell'Amore che Dio dona al mio Cuore di Sacerdozio vivo ed eterno, vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! Io devo ritornare all'ubbidienza del Padre, ma la Piccola Cocciuta porterà i Dolori donando ai vostri cuori la Letizia di Dio! Quando uscite fuori non abortite Gesù ma state attenti al nemico. Portate sulle vostre spalle la Croce viva di Gesù e rimanete nella pienezza della Cuore del Padre, figli miei! Tu, Cocciuta, porta ancora sulle tue spalle l'umanità intera e tutti i tuoi figli, e gioisci nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo e al Cuore di Immacolato di Maria! Nella gioia piena fatelo anche voi, figli miei, e vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) l'Amen di Dio rimanga sempre con voi! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, figli, Amen!  (Giulia) Ti amo, Papà, ! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo!  (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ!(*) (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore!(*) Prendi nelle tue braccia questo Fiore che sta per nascere(*) e porta i Dolori!  (Giulia) eccomi!(*)

         ore 00.04 La preghiera del giovedì sera continua con la Via Crucis. Durante la seconda stazione, Giulia va in estasi e si accascia a terra esamine, in crocifissione. Subito dopo la mezzanotte, alla fine del canto “Ti saluto o Croce Santa”, ecco il messaggio:

(Giulia) Gesù!(*) Gesù!(*) Gesù!(*) (Gesù) con me, figli, bevete il Calice!(*) Oh, Popolo del mio Cuore, guardate la Croce che è innalzata e sollevatevi dalle vostre cadute! Innalzate gli occhi e guardate l'Uomo che per Amore abbraccia la Croce!(*) Figli miei, non disperdetevi ma Rimanete uniti! Non temete, sono Io: il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la Vita Eterna! Pregate e non affannatevi per le cose del mondo, Io sono qui in mezzo a voi ad accarezzare i vostri cuori! Nessun capello del vostro capo sarà toccato: non temete! Figli, abbraccio e porto sulle mie spalle i cuori sanguinanti. In questo istante lodate il Padre per la Rugiada che lascia scendere su di voi! Sposa del mio Cuore, soffri e gioisci sul Letto della Croce!(*) (Giulia) oh, Sposo adorato dell'anima mia!(*) (Gesù) ora, ritorna ad abbracciare l'umanità e i tuoi figli! (Giulia) eccomi, Gesù!

 

 

        7. Ven 18/03/2005, ore 07.30, stanza del venerdì, in crocifissione, orale

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, vuoi aiutare ancora Gesù? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) prendilo in braccio! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

 

La Settimana della Passione di nostro Signore

 

        8. Lun  21/03/2005, ore 07.30, in crocifissione, orale   

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, vuoi ancora aiutare Gesù e abbracciare con Lui la Croce? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

Oggi vengono consegnate a Giulia le ultime Stigmate della quaresima 2005: TRE SPINE SULLA FRONTE!

 

        9. Mar  22/03/2005, ore 07.30, in crocifissione, orale   

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, guarda com’è grande il dolore di Gesù! (Giulia) Mammina, cosa posso fare? (l'Immacolata) porta tu la Croce, in questo giorno, per la Chiesa tutta! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

        10. Mer  23/03/2005, ore 07.30, in crocifissione, orale   

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, ecco, Gesù è pronto per abbracciare l’umanità: vuoi aiutarlo ancora? (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) come consola il mio Cuore quel “”! Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

        11. Giov  24/03/2005, ore 07.30, in crocifissione, orale   

(l'Immacolata) vieni, figlia mia, sono Io la tua Mamma! (Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen. Figlia, vedi, Gesù è solo! Prega, figlia mia, per tutti i sacerdoti! (Giulia) sì, Mamma! (l'Immacolata) Ti benedico! Amen, Amen, Amen, Amen!

 

        12. Giov  24/03/2005, ore 16.07, stanza da letto   

Per tutta la giornata di oggi, Giulia è rimasta a letto a causa della debolezza provocatale dai dolori delle Piaghe di Gesù. Come avviene in questi casi, per consentire ai fedeli di ascoltare in diretta i messaggi celesti, è stato allestito un collegamento audio con l’impianto di amplificazione della Stanza. Ad assistere Giulia ci sono Telesfore, Rosetta ...... Ecco il messaggio di questo pomeriggio:

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù, figlia mia, bevi anche in questo giorno Divino i Calici Misti del tuo Gesù, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi!(*) Figlia, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre; consola ancora il Cuore di Gesù come tu sai fare nell'unico abbraccio del Parto vivo della Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te! Figlia del mio Cuore, abbraccia ancora i Dolori che Gesù ha preparato per te! Figlia! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) Gesù è pronto: sei pronta anche tu, figlia?  (Giulia) sì, eccomi!  (l'Immacolata) Gesù sta sudando Sangue per l'umanità intera e tu grondi Sangue dalle tue ferite! (Giulia) Mamma, tienile nascoste, ma sia fatta la volontà del Padre, Mamma mia! Mammina, tu piangi: sono io a farti piangere? (l'Immacolata) no, figlia, guarda perché piango!(*) Non chinare il capo, ma guarda, figlia! (Giulia) Mamma, posso dire ciò che vedo? (l'Immacolata) tienilo nel tuo Cuore: ti dirò quando dovrai scriverlo e consegnare al Giglio! (Giulia) Mamma, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, i figli che sono qui riuniti, i figli che si uniscono e tutti quelli che hanno portato nei loro cuori! Mammina, metto nel tuo Cuore tutte le mie pietruzze: i sacerdoti! E oggi, forte forte, metto nel tuo Cuore i Gigli: dona loro l'Acqua del tuo Amore così crescono sempre di più, e, allargando le braccia, portino la Croce di Gesù, Mamma! (l'Immacolata) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (l'Immacolata) figlioli, vi invito alla preghiera costante; vi invito a far crescere la vostra fede e a rimanere sempre saldi nell'unico Amore di Gesù! Vi invito a stare attenti al nemico: in questo tempo è sempre dietro l'angolo a farvi cadere nella sua falsa luce! Come Gesù, combattetelo con l'amore e siate vittoriosi come la Croce che svetta sul Monte! Figlioli del mio Cuore, vi invito ad amare e a perdonare come ha perdonato e perdona il mio Gesù, e vi invito a raccogliere i vostri fratelli, i vostri nemici. Come Io li ho abbracciati ai piedi della Croce, così anche voi siate Mamme! Stringete i vostri figli e non lasciateli, ma vi invito a pregare per l'unione della Chiesa tutta! Innalzate i vostri cuori al Padre, affinché le Mura ritornino in piedi, affinché il mio Gesù non venga più calpestato ma accolto e amato! Pregate affinché tutte le porte si aprano all'Amore di Dio che scende copioso sull'umanità intera e su di ognuno di voi, figli miei, e vivete questo tempo nella gioia della Pasqua Nuova  dell'alba che si accende nei vostri cuori e nel mondo intero, perché Dio è vivo e vi tende la mano! Accogliete la mano di Dio, figlioli del mio Cuore!(*) Giglio, vivi il mistero della Dimora del Padre nella pienezza, e accendi le lucerne del Fuoco della Pentecoste affinché l'umanità intera risorga e cammini nel Solco del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!(*) Figlioli miei, vi invito ancora ad amarvi gli uni gli altri; a vivere la gioia dei vostri cuori e a donare a tutti il sorriso della Croce che svetta e splende sempre di più nell'umanità intera, perché «Dio E'», ed Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori! Figli miei, vivete la Parola, amatela e crescete nel Pane di Dio donandolo all'umanità intera! Figlioli del mio Cuore di Mamma Immacolata e Addolorata, porto i Dolori del Crocifisso in mezzo a voi: accoglieteli con amore, figlioli del mio Cuore! Tu Cocciuta Divina del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) guarda ancora il Calice che il Padre ha preparato per te: sei pronta a berlo? (Giulia) eccomi, Mamma!(*) (l'Immacolata) prega, figlia mia, prega! Guarda Gesù: prendilo nelle tue braccia!(*) (Giulia) Mamma! Oh, Gesù, sono i miei peccati a farti sanguinare; sono i peccati di ognuno di noi! Oh, Gesù, così grondante di Sangue eppure ancora ci ami! Con i tuoi occhi ci guardi con tenerezza! Oh, Gesù! Gesù! (l'Immacolata) ecco, figlia mia, ecco l'Amore che Dio lascia scendere nei vostri cuori! Così dovete fare anche voi: amate come ama il mio Gesù in questo tempo; ma vi ripeto ancora una volta: state attenti al nemico, è l'amore che lo allontana dai vostri cuori e dalle vostre case! Usate l'amore e tutto si appianerà! Figli del mio Cuore, ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere ancora una volta il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto, sia sempre viva nei vostri cuori!  (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen!  (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni)L’Amen del Giglio” cresca sempre di più nei cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera, perché è “l'Amen del Padre” e l'Amen del Padre abbraccia l'umanità intera e ognuno di voi: voi Discepoli, voi Colonne, voi Suorine del Cuore della Croce, del Cuore Crocifisso che abbraccia l'umanità intera. Ed Io vengo a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre ad allargare i vostri cuori e a tenerlo alto il santo Vangelo; per farlo crescere sempre di più disponete la capanna dei vostri cuori! Figli miei, ecco l'unica Via, l'unica Verità, l'unico Pane che Dio ci dona: LA PAROLA! E quanti oggi vivono la Parola? quanti oggi la cercano? in quanti oggi mangiano la Parola di Gesù?(*) Dio non guarda le apparenze! Dio non cerca “il mare di folla” senza il cuore aperto! Dio cerca i cuori! Dio vuol essere mangiato! Dio vuol essere mangiato dai figli:  dall'umanità! E Dio ha sete di anime! Ma in questo tempo l'umanità è presa dalle cose del mondo: non cerca la Parola e non ha fame di Dio! Ah, figli miei, come piange il mio Cuore di Sacerdozio vivo ed eterno! Ah, come viene trafitto ancora e come entra ancora quella lancia! Figli miei, pregate, pregate nell'attesa che il Sole di Fatima abbracci l'umanità!(*) Giglio, il Sole è nelle tue mani e il Padre aspetta il tuo Alito!(*) Figli, vi invito ancora a rimanere nel Solco e a fare compagnia a Gesù che è solo! Pregate perché altri flagelli scenderanno sull'umanità! Sia salda la vostra fede, figlioli del mio Cuore, e siate gioiosi perché morire è vivere e nascere nel Cuore di Dio! Ma oggi avete vissuto il santo Vangelo? <Giovedì santo T.O. /A  Gv. 13, 1-15> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e avete lavato i piedi ai vostri fratelli? vi siete cinti la vita e avete asciugato i piedi ai vostri nemici o li avete sporcati ancora di più puntando il dito verso il fratello?(*) Quale gesto d'amore? quale gesto di umiltà?: Gesù che usa un panno bianco e una bacinella d'acqua per lavare i piedi ai suoi discepoli! E voi cosa fate quando si avvicina un emarginato?: “mi distacco perché è sporco!” Dio non ci ha fatti a sua Immagine e Somiglianza? ........ e chi lo risponde questo “” oggi, domani e via facendo? La Parola di Gesù viene sempre di più allontanata: “l'Io” del mondo, “l'Io” che ci fa perdere Gesù, “l'Io” che ci allontana da quel Cuore squarciato, da quel Gesù che ha abbracciato la Croce e ha donato il suo Sangue per ognuno di noi e per l'umanità intera! E come Sacerdozio vivo ed eterno, Io vi indico sempre la via del santo Vangelo, vi indico sempre a mangiare quel Pane fresco che solo Gesù può donare ad ognuno di noi e anche al Giglio!(*) Giglio, sei nel mio Cuore e dovrai soffrire, ma per raggiungere la gioia eterna si deve soffrire. Com'è il Cuore della Cocciuta in questo istante?: aperto per l'umanità, aperto per Amore di Dio! Non temere, Giglio, ma porta il peso che il Padre ha messo sulle tue spalle e raggiungi la Dimora del Padre come Gesù ha salito il Monte e lo sale per l'umanità intera, Giglio!(*) Figli miei, il cammino che stiamo facendo e il Mistero che stiamo vivendo è “Mistero di Dio”, e la Parola di Dio non viene meno come non viene meno il suo Alito che Io dono ad ognuno di voi! <3 colpi di tosse con un'alitazione> accoglietelo nei vostri cuori! <si rivolge a Telesfore> donalo anche al Giglio e dona il Bacio della Croce! E stringo al mio Cuore di Sacerdozio vivo ed eterno ognuno di voi, stringo i cuori trafitti, stringo gli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati: non lascio nessuno, e così anche voi non lasciate nessuno fuori della santa preghiera! Amate sempre di più e sia il vostro amore “Pane vivo che scende dai Cieli”, figli miei! (Giulia) Giovanni, posso chiederti una cosa nel Cuore? (Piccolo Giovanni) eccomi, figlia!(**) (Giulia) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) non sia triste il tuo Cuore, anima mia! (Giulia) sono gioiosa, Giovanni! Sia fatta la volontà del Padre, non la mia, ma ti chiedo perdono se busserò ancora alla porta del tuo Cuore!  (Piccolo Giovanni) sei sempre più Cocciuta, ma rimanilo sempre, figlia! (Giulia) amo Gesù!  (Piccolo Giovanni) figlia, conosco il tuo Cuore perché è nelle mani del Padre e conosco i cuori di ognuno di voi. Vi invito ancora crescere nell'amore e nella carità, amando e perdonando come Dio perdona gli errori di ognuno di voi! Figli miei, ora vi invito ancora a vivere il santo Vangelo, a preparare i vostri cuori per l'Alba che si accende e ad abbracciare Gesù: fategli compagnia! Figli, non lasciatelo solo per le cose del mondo, ma vivete in pieno il santo Vangelo! E nell'Amore e nella Luce del santo Vangelo, Io vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! E nella Misericordia Infinita del Padre, Io vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Andate nella Pace di Dio e portatela all'umanità intera, figli del mio Cuore! Cocciuta Divina del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci ancora nel vedere la tua Spina Preferita(*) e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo e al Cuore Immacolato di Maria. Nella gioia piena fatelo anche voi, figli del mio Cuore!  (Tutti insieme a Giovanni, ripetendo dopo di Lui) Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, Lode, lodato sempre sia il Santissimo Nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (l'Immacolata) Amen pieno scenda su di voi e rimanga per sempre, figli del mio Cuore!(*) Ecco il Latte che scende dai Cieli: dissetatevi tutti!

 

        13. Giov  24/03/2005, ore 21.04, in crocifissione 

Ad assistere direttamente all’apparizione ci sono Telesfore, Rosetta, Paolo ...... . Ecco il messaggio di questa sera:

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera, che è curva a pregare affinché le Mura si rialzino! Figlia mia, preparati a bere il Calice con me! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) Gesù, non vedo più il mare! Tu non cammini sul mare in questo giorno e sei solo! I 24 sacerdoti non li vedo, ma vedo il tuo abito bagnato di Sangue e sei seduto su una roccia! (Gesù) la roccia che vedi è il mare, figlia mia! (Giulia) Gesù, dove sono i 24 sacerdoti? (Gesù) guarda, ma non dire ciò che vedi: tienilo nel tuo Cuore!(*) (Giulia) Gesù, questo è un dolore più grande dei Chiodi! (Gesù) lo so, figlia, ma tieni nel tuo Cuore ciò che stai vedendo! (Giulia) donami la forza, Gesù! (Gesù) sai dove prenderla, figlia mia! (Giulia) sì, Gesù! Gesù, metto ancora una volta nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, i figli che sono qui riuniti nel tuo Nome, i figli che si uniscono e tutti quelli che portano nei loro cuori; e come sempre metto tutte le mie pietruzze e i Gigli! Gesù, conosci i cuori di ognuno di noi e in questo giorno accoglici così come siamo: freddi, distratti e addormentati! Gli occhi si sono appesantiti, Gesù, e non riusciamo a farti compagnia, non riusciamo a consolare il tuo Cuore e il Cuore di Maria! Ma tu conosci i nostri cuori, perché non guardi l'esteriore, ma centri al cuore! Gesù, come misera peccatrice ti chiedo di accoglierci almeno come spazzatura! Gesù, in questo giorno facci rimanere ai piedi della Croce! (Gesù) figlia mia, Io vi accolgo come lucerne accese dinanzi al Cuore della Croce! Rimanete saldi nell'amore; e quello che Io vi chiedo: amate, amate, amate e state attenti al nemico, indossa tutti gli abiti possibili per farvi cadere nella sua falsa luce! Figli miei, combattetelo con l'amore! Amate, amate, amate, e in questo giorno vi chiedo di pregare per l'Uomo vestito di Bianco. Figlia, portalo ancora sulle tue spalle in questo tempo! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) ma ora guarda ancora, figlia mia!(*) (Giulia) Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) dì solo che “vedi cadere un albero secco e crescere uno verde”, il resto lo scriverai il 4° giorno e lo consegnerai al Giglio!(*) (Giulia) Gesù, perché quell'albero cade e subito dopo ne cresce un altro? (Gesù) ora non ti rispondo, figlia, ma capirai! (Giulia) perdonami, Gesù!(*) Gesù, sei tutto sanguinante ma sei così bello! (Gesù) anche tu sanguini e sei candida! (Giulia) no, Gesù, sono una misera peccatrice! (Gesù) lascia che sia Io il Giudice! (Giulia) sì, Gesù, perdonami! (Gesù) non è un rimprovero. Cocciuta, vuoi ancora salire con me sul Legno della Croce? vuoi abbracciare ancora i Chiodi divini per salvare i tuoi figli e l'umanità intera? (Giulia) eccomi, Gesù, sono pronta! (Gesù) guarda chi mette i Chiodi, figlia mia, perché anche in questo giorno verranno messi e tolti fino alla fine della preghiera! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) vieni, anima mia! <Giulia ansima e cerca di trattenere il dolore>  <1º grido straziante>(*) sollevati, anima mia!(*) Diventi sempre più Cocciuta: volevi tenere per te il grido del Parto? (Giulia) no, Gesù, non volevo tenerlo per me: volevo donarlo nel silenzio! (Gesù) e l'hai ricevuto ancora più forte! (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) i Dolori del Parto sono vivi, figlia, e il Sangue scende dalle mie e dalle tue mani! Guarda, i Chiodi sono vivi come sono vivo Io in mezzo a voi, figli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, ora il Sangue scende e sta visitando tutti i figli che sono qui uniti nel tuo Nome e i figli che sono uniti a questa santa preghiera! Gesù, posso portare tutti i figli sul Letto della Croce? (Gesù) se li porti sulle tue spalle si, figlia, perché da soli cadono di qua e di là! (Giulia) Gesù, fammeli portare tutti sulle mie spalle in questo giorno! (Gesù) non ti bastano i Dolori vivi sul tuo corpo? (Giulia) Gesù, tu non ci hai lasciati, non hai lasciato nessuno, ma se tu vuoi posso portare tutti? (Gesù) hai l'umanità da abbracciare e portare sulla Croce, figlia mia! (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) Giglio, mi rivolgo ancora al tuo Cuore poggiandomi con la Croce sulle tue spalle. Figlio mio, non fare asciugare il fiume della Divina Misericordia ma fallo scorrere sempre di più! Figlio, il tuo Sigillo è la santa Sofferenza: portalo con amore e rimani sempre inchiodato al Cuore della Croce e al Cuore della Cocciuta! Nella Dimora del Padre, raccogli il tuo gregge, Giglio del mio Cuore, e cammina sulla Via stretta che conduce al Cuore di Dio! Ora mi rivolgo a voi, figlioli: voi che mi amate, prendete la propria Croce sulle vostre spalle e venite dietro di me e non temete niente e nessuno. Ricordate che Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, figlioli del mio Cuore, e ora sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi! Figli del mio Cuore, ecco, ora è giunta l'ora di scegliere la via larga o la Via stretta perché il Parto è vivo, ed è in mezzo a voi la Croce che partorisce e nasce l'Uomo Nuovo! Figli miei, vivete in pienezza la Parola viva: il santo Vangelo, e tenetelo alto nella misura di Dio che è una sola, e Dio non fa alcuna distinzione: Dio allarga le braccia sempre di più per accogliere l'umanità sorda e cieca; sorda nell'accogliere il Parto e cieca nel non riconoscere che Io sono vivo e sono in mezzo a voi e parlo, e la mia Parola è Pane di vita eterna! Figlioli, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici e vivete l'alba nuova col Cuore della Croce, figli miei! Tu Cocciuta Divina del mio Cuore, sarai ancora perseguitata a causa del “” e quanto ti costa quel “”, figlia mia! (Giulia) Gesù, ti amo, ti amo, ti amo! (Gesù) se l'umanità mi amasse come mi ami tu non scenderebbero più flagelli!  (Giulia) Gesù, è così piccolo il mio amore! (Gesù) ciò che è piccolo per te è grande per Dio, figlia del mio Cuore! (Giulia) oh, Gesù, quanto ci ami! Quanto ci ami, Gesù! Ti basta un sussurro d'amore e noi non siamo capaci a donarlo! Tu porti la Croce più pesante e noi cadiamo con le piccole! Gesù, insegnaci ad amare, come ami tu! Insegnaci a portare la Croce e a camminare dietro di te! (Gesù) il segreto è l'amore, figlia! Se riuscite ad amare e a togliere gli odi dai propri cuori, potete portare anche voi la Croce pesante e non cadere, ma salire e camminare sempre nel Solco tenendo sempre alto il santo Vangelo: il Pane fresco che scende dai Cieli! (Giulia) Gesù(*)! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Gesù) Amén! Ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) Sì! (Gesù) volete accogliere ancora una volta il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) Sì! (Gesù) nella pienezza del Cuore della Croce, ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo ancora in mezzo a voi a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio Vivo ed Eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) Eccomi! Nell'unica Verità del santo Vangelo sono ancora qui in mezzo a voi! Figlioli del mio Cuore, vengo a portare il Cuore del Vangelo: la Verità Una e Trina, la Verità della Croce, quella Verità del Crocifisso vivo e reale in mezzo a voi! Figli miei, ma vi invito a vivere nella pienezza la Parola di Dio! Figli del mio Cuore, vi invito a camminare nel Solco! Vi invito a stare attenti al nemico che è astuto! Non abortite Gesù, non lasciatevi trascinare nella sua falsa luce, ma accendete la Luce dell'Amore e combattetelo, figlioli del mio Cuore! Ma in questo giorno, avete vissuto il santo Vangelo? <Giovedì santo T.O. /A  Gv. 13, 1-15> (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) e come l'avete vissuto? nei vostri cuori e passato il pensiero di Giuda? nei vostri cuori vi siete chiesti come Gesù ha lavato i piedi ai discepoli? e lavandoli ai discepoli, li ha lavati all'umanità intera, per dirvi che “così dovete fare: lavarvi i piedi gli uni gli altri, per rimanere uniti, per prendere parte alla mia gioia, alla gioia del Cuore del Padre”! È questo il gesto d'amore! È questo il gesto dell'umiltà di Gesù! È questo il gesto che dovete fare gli uni gli altri: lavare i piedi ai propri nemici per rimanere uniti al Cuore di Dio! Gesù: “Dio” che si china a lavare i piedi ai propri discepoli per far capire che non c'è differenza tra "Dio" e il "figlio" che è l'umanità intera! Non scandalizzatevi di questo, figlioli! Dio che si prepara ad abbracciare la Croce! Dio che è cosciente di lasciarsi inchiodare per Amore! E voi cosa fate dinanzi al fratello che non vi ama? chiudete la Porta? Dio no, Dio non chiudere la porta! <si rivolge a Telesfore> dì al Giglio di aprire la porta che il Padre ha consegnato nelle sue mani, figlio del mio Cuore! Figlioli miei, il Giglio è stato mandato dal Padre, come Io sono stato mandato dal Padre e come la Cocciuta è stata mandata dal Padre: fate tutto quello che vi diranno e non temete. Andate avanti perché dinanzi a voi c'è Gesù che porta la Croce: camminate dietro i suoi passi e non fermatevi! Figli del mio Cuore, Io non vi lascerò mai: sono sempre con voi attimo per attimo e vi dono l'Alito del mio Amore! Prendete forza, figli! <5 colpi di tosse con un'alitazione, poi si rivolge a Telesfore> dona al Giglio l'Alito e il Bacio della Croce! <2 colpi di tosse con un'alitazione> e destatevi dal sonno, non appesantite i vostri occhi, figli del mio Cuore! Cocciuta! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) preparati perché l'alba sta arrivando, figlia mia! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) Ora i vostri cuori sono pronti? disponeteli per ricevere Gesù spiritualmente che viene ad abitare dentro di voi! Volete far festa ancora? (Tutti) Sì!(*) (Piccolo Giovanni) unitevi al Cuore della Croce! Distaccatevi dalle cose del mondo, almeno in questo giorno, e fate entrare Gesù che viene ad abitare nei vostri cuori spiritualmente! Ecco il Banchetto pronto per ognuno di voi! Ecco lo Sposo che avanza! Spose, preparate i vostri cuori: disponetevi per Dio per accogliere il Pane dei Cieli, figli!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) mia Quiete! mia Letizia!(*) mio Diletto! Sposo dell'anima mia! Cosa cerca ancora il mio Cuore? ora è nella Quiete del tuo Amore! Fa, oh Gesù, che io rimanga sempre in questa Quiete che ho appena ricevuto! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Gesù) Amen!(*) Come sono tiepidi i vostri cuori in questo giorno! Il mio arde per ognuno di voi! Accendeteli perché il mio non è spento anche se sto per ricevere il Calice, figli miei!  (Piccolo Giovanni) Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi. La mia Pasqua è piena ed è risorta. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figlioli del mio Cuore, e fate compagnia a Gesù che aspetta! Ora il Dio Bambino ha sonno: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figlioli, grazie perché consolate sempre il Cuore Immacolato di Maria! È dolce riposare nei vostri cuori, ma vi ricordo sempre: non abortite Gesù! Quando uscite fuori dalla Dimora del Padre state attenti al nemico, figlioli del mio Cuore! Per consolare ancora il Cuore del Padre, con un solo Cuore unito alla Croce, innalziamo la preghiera e chiamiamo Dio: “Papà”! <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre Nostro che sei nei Cieli! Padre Nostro che sei nei Cieli! Padre Nostro che sei nei Cieli, tu non ci hai mai abbandonati e mai ci abbandonerai! Con questa sicurezza io mi abbraccio tutta a te Padre, Padre, Padre! (il Padre) ed Io vi stringo tutti al mio Cuore! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) l'Amen del Giglio rimanga sempre nei vostri cuori, perché è “l'Amen di Dio”, figli miei! Io ora vi dono il Sigillo del Piccolo Giovanni: il mio Alito d'Amore, uno ad uno, senza fare alcuna distinzione perché Dio non fa alcuna distinzione! Vivete in pieno l'alba che sta per sorgere e camminate sempre nel Solco, figlioli del mio Cuore! E con la Misericordia Infinita del Padre, Io vi benedico col Padre, col Figlio e col Spirito Santo! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén, figli miei! Allargate le braccia e portate a tutti “l'Amen di Dio”! La pace sia con voi, figli del mio Cuore! (Tutti) e con il tuo Spirito.. (Piccolo Giovanni) Cocciuta, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci con la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena fatelo anche voi, figlioli del mio Cuore! (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ! (Piccolo Giovanni) grazie, figli del mio Cuore. Vi stringo tutti al Cuore che arde per ognuno di voi, figli miei!(*) (Giulia) Com’è bello il tuo Cuore! Papà, rimani con noi! (Piccolo Giovanni) sono sempre con voi, figli! Nella Quiete e nella Pace, rimanete uniti nella preghiera, perché Io sono con voi! (Giulia) grazie, Papà!

 

        14. Ven  25/03/2005, in crocifissione 

Gesù ha già annunciato che la Passione di questo anno è diversa dalle altre. Sono presenti per la preghiera incessante di questo venerdì santo, oltre a Telesfore, Rosetta, Iolanda, Lucia e Simone1.

dice Telesfore: Giulia si alza alle ore 05.00 e mette a posto il letto, poi si reca in cucina.

ore 05.35 : 1° attacco di satana. Giulia lo esorcizza e lo manda via.

ore 05.40 : 2° attacco di satana. Giulia lo esorcizza di nuovo e lo manda via.

(Giulia) Vai via! Vai via! In nome e potere della Croce vai via! Vattene! Vattene!(*) Vattene: non ascolto ciò che dici! Vattene!(*) Vattene: non porterai via i sacerdoti! Vattene: è la Croce che trionfa, non tu! Vattene: non mi spaventi! Vai via!(*) Vattene! In nome e potere della Croce: vattene!(*) Verrà il mio Gesù, verrà! Vattene, perché Gesù è sulla Croce! Vattene!

ore 05.42 : 3° attacco di satana, e Giulia lo manda via.

(Giulia) Vattene! Non ti ascolto! Non ti ascolto! Non è vero! Non è vero! Non è vero che i sacerdoti stanno mentendo: Gesù esiste! Vattene! Vattene, non ti ascolto! Non mi interessano i tuoi tesori: il mio Tesoro è Gesù! Vattene! Vattene! Vattene!

ore 05.45 : Apparizione di Maria che le comunica che è l’ora del Calice.

(Giulia) se sei tu glorifica il Padre! (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen! Sono la tua Mamma! Figlia mia, l'ora del Calice è giunta: abbracciati alla Croce!(*) (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) guarda Gesù e prega per l'Uomo vestito di bianco e per tutti i miei e tuoi Figli Ministri! Bevi il Calice per loro!(*) (Giulia) eccomi, Mamma!

ore 05.50 : Giulia si reca nella stanza del venerdì per essere crocifissa con Gesù e chiude la porta. Parla, dice delle cose, ma io fuori la porta non riesco a capire ciò che dice. Si sentono gemiti di sofferenza; poi percepisco qualche parola del dialogo tra Giulia e la Madonna che prontamente mi appunto su un foglio:

 (l'Immacolata)bevi, bevi ancora: ecco la Coppa!”, “stenditi sul letto ancora. Ecco il Calice che Dio riempie: rimani sul letto, rimani sul letto”.  (Giulia)non lasciatemi, non lasciatemi(l'Immacolata)no, non ti lascio, ma tu rimani sul letto(Giulia)Mamma, Mamma, Mamma, Mamma, Mamma(l'Immacolata)bevi ancora il Calice perché Dio raccoglie il tuo Sangue. È dolce rimanere con Gesù: non spaventarti(Giulia)Mamma, non lasciarmi!(l'Immacolata)eccomi, figlia mia, il Parto è pieno!(Giulia)Mamma, Mammina del mio Cuore!(l'Immacolata)è con Gesù che ora devi andare: rimani con Lui!”, “rimani con Gesù!(Giulia)Oh, Gesù! Oh, Gesù! Gesù mio! Gesù mio! Gesù, dove sei? dove sei? dove sei, Gesù?(Gesù)non temere, siamo insieme sul Legno della Croce a salvare ancora l'umanità!(Giulia)Mamma! Mamma! Mamma, non ho più le forze!(l'Immacolata)rimani così perché Dio deve raccogliere il tuo Sangue! Ecco la Pasqua diversa: Dio sta raccogliendo il tuo Sangue!(Giulia)Mamma, mi mancano le forze, mi manca il respiro!(l'Immacolata)rimani sul letto della Croce, figlia mia! Rimani con Gesù, figlia del mio Cuore!(Giulia)non ho più forze, Mamma! Mamma! Mamma! Mamma!(l'Immacolata)rimani sul letto della Croce e fai compagnia a Gesù!

ore 06.30 : Giulia appena appena riesce ad aprire la porta e ha il viso e le mani pieni di Sangue perchè le sono state consegnate altre 2 Spine, poi cade a terra.

ore 06.50 : porto Giulia al letto.

ore 07.10 :

(Giulia) se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Vi benedico con la Croce di Gesù, figli, e vi invito a camminare nel Solco di Dio. Pregate e consolate il Cuore di Gesù che è solo e abbandonato dall'umanità intera! Figlia, Dio ha raccolto il tuo Sangue per salvare ancora l'umanità che offende il mio Gesù. Non spaventarti, figlia mia, ma prega per l'Uomo vestito di bianco e per tutti i Figli Ministri! Guarda i tuoi Gigli e stringili al tuo Cuore!(*) Dona loro il mio Bacio e l'abbraccio della Mamma e dì che il mio Cuore Immacolato trionferà! La Cocciuta rimane nella Quiete di Dio per un po', non spaventatevi! Verrò ancora a portarvi l'Alito di Dio!(**) Parla al Giglio!(*)

ore 07.55

(Giulia) Gesù! Cosa ti stanno facendo, Gesù?(*) Gesù! (Gesù) vieni con me, figlia, a donare l'Alito e il Sangue! (Giulia) sì, Gesù!(**) Gesù, si fermerà questa grande catastrofe? (Gesù) vieni con me e lascia che sia il Padre a decidere!(*) Ecco perché ti passo la Pasqua: Dio ha raccolto tutto il tuo Sangue in una grande Coppa!(*) (Giulia) perché non vedo nessun sacerdote(*) ..e quelli che vedo sono sanguinanti? ..anche il Giglio!(*) Gesù, fa che donino sempre il tuo Pane! (Gesù) ci saranno tempi che verrà a mancare, ma non temete, Io abito nei vostri cuori! (Giulia) Gesù, cosa significa: mancheranno anche i Gigli? (Gesù) i Gigli ci saranno, ma saranno molto perseguitati! Pregate!(*) Tutto il Sangue che Dio ha raccolto da te fermerà una parte della catastrofe!(*) (Giulia) Gesù! Gesù! (Gesù) ora riposa ma rimani con me! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) pregate, figli, pregate!

ore 08.20 :

(Giulia) Gesù, si fermerà quest'altra catastrofe? (Gesù) figlia, vieni sempre dietro di me con l'Alito e col Sangue, e, tutto ciò che verrà messo nel tuo Cuore in questo giorno, lo scriverai e lo consegnerai al Giglio! (Giulia) Gesù, il Giglio sanguina come sanguini tu! (Gesù) non temere, figlia, rimani sempre con me! (Giulia) e dove posso andare, Gesù? solo le tue braccia mi sostengono perché non ho più forze!(*) (Gesù) il tuo sorriso accende l'alba nuova, figlia, nella sofferenza della mia Croce! Ma stai attenta a non dire ciò che è nel tuo Cuore! Ecco un altro passo della "Pasqua diversa"! (Giulia) eccomi, Gesù, vengo dietro di te!(*) <11 colpi di tosse con un'alitazione>

ore 08.40 : Giulia va di nuovo in estasi e beve molti sorsi del Calice mistico.

ore 08.50 : Giulia mi dice che ha nel Cuore una sola goccia di Sangue e che forse mi lascerà  <= morirà, ha la sensazione di dover morire> . Oggi parlerà poco ma dovrà scrivere molto perché il mistero è troppo grande.

 ore 14.30 : Giulia rimane in estasi quasi senza respiro.

ore 14.55 : Giulia consegna il Crocifisso che portava sopra il suo petto che è quello dell'altare di Giovanni.

ore 15.10 : Giulia, fa un gesto come di morte e va in estasi per il messaggio finale di Gesù con la benedizione. Giulia dovrà scrivere tutto quello che ha vissuto in questo venerdì santo.

(Giulia) Gesù!(*) Gesù!(*) Gesù, dove sei?(*) dove sei, Gesù?(*) (Gesù) abito nel tuo Cuore. Con tre gocce di Sangue continuerai a camminare e ad abbracciare il tuo popolo. Il mistero che ho messo nel tuo Cuore lo scriverai. Figlia, non temere, ciò che mi hai donato in questo giorno ha consolato il mio Cuore e il Cuore di mia Madre. Gli Angeli e i Santi tutti ti hanno sostenuta e le creature che sono qui riunite hanno offerto i loro cuori! Siate benedetti, figliuoli!(*) Nel silenzio, Dio ha partorito la Parola! Pregate ancora e abbiate fede! Pregate per l'unione della mia Casa! Pregate per l'Uomo vestito di bianco e per tutti i Figli Ministri! Vi benedico col Sangue!(*) Figliuoli, andate in pace! Tieni stretto il mio Crocifisso perché mi poggerò ancora su di te, figlia mia!(*) Date da bere al Fiore che è appena sbocciato!