LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

Notizie dalla Stanza di Gesù, n. 55

 

PREGATE PER TUTTI I SACERDOTI:

IL NEMICO VUOLE DISTRUGGERLI PER NON FARVI DONARE PIU' IL PANE

(dal messaggio del 28/03/2005)

Messaggi Tramite Giulia

 

 

         1. Lunedì dell'Angelo 28/03/2005, more solito

 

Messaggio di Maria (ore 11.26) nella Stanza

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (l'Immacolata) Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù. Figlia mia, bevi anche in questo santo giorno, i calici Misti del tuo Gesù, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*) e immolati ancora, figlia mia, per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre. Consola ancora il Cuore Immacolato di Gesù che gronda Sangue per l'umanità intera e per ognuno di voi: non lasciatelo solo! Figli miei, siete qui riuniti nel suo Nome, nella sua Pasqua viva e Risorta! Dio è vivo nei vostri cuori e in mezzo a voi e vi ha chiamati a fare festa con Lui, a mangiare del Nuovo con Lui. Ma pregate, figli, pregate e state vicino al mio Gesù. Mettete il vostro piede dove Lui ha lasciato la sua orma e non disperdetevi nelle cose del mondo! Il mio Cuore in questo giorno è gioioso nel vedere la mia famiglia, ma gronda Sangue nel vedere l'umanità ormai persa, l'umanità distaccata da Gesù, l'umanità spenta nell'amare il mio Gesù che ha donato la vita per ognuno di voi e per il mondo intero! Figlioli, pregate per tutti i miei Figli Ministri! Prostratevi e pregate per l'Uomo vestito di bianco! Il Progetto di Fatima si adempirà, ma con Sangue, figlioli, perché il Sole è nelle mani del Giglio, e la Cocciuta e il Giglio saranno perseguitati come sarete perseguitati anche voi! Figlioli, chiamate il mio Gesù e non temete niente e nessuno: Dio è con voi, la sua grazia è su di voi, figlioli del mio Cuore!(*) Cocciuta Divina, quanto ti costa quel “”! (Giulia) Mamma, non so dare nulla e non mi costa nulla perché amo, e come vorrei donare il mio amore a tutti!  (l'Immacolata) lo stai facendo già, figlia mia!  (Giulia) sono solo uno straccio che non sa neanche pulire!  (l'Immacolata) ma Dio ha reso quello straccio un candido lino! (Giulia) siete troppo buona con me, Mamma, non merito tutto questo, ma sia fatta la volontà di Dio perché la mia non conta nulla! Come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, i figli che sono qui riuniti, i figli che si uniscono a questa santa preghiera e a tutti quelli che portano nei loro cuori! Mamma, in questo giorno accarezzaci se il Padre lo vuole! Con la tua mano accarezza ognuno di noi e l'umanità intera perché abbiamo bisogno di sentire la tua mano, Mamma! E come sempre metto le mie pietruzze: i sacerdoti e il Giglio! Tu conosci ogni cosa:  Mammina, donaci la costanza di camminare sempre sulle orme di Gesù e di non guardare indietro, ma di andare sempre avanti col peso che il Padre ci dona attimo per attimo, per farlo gioire e per far crescere ognuno di noi e per far festa nel suo Cuore! (l'Immacolata) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén!  (l'Immacolata) l'Amén del Giglio di Dio rimanga sempre acceso nei vostri cuori! Vi invito ancora ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici, per fare festa al Banchetto del Cuore di Dio, figli miei, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! Vi invito ancora, figli miei, a stare attenti al nemico, a non abortire quel Gesù che è nato nei vostri cuori, ma combattetelo con l'amore. Amate, amate, amate e sarete raggianti come è Gesù che è Risorto: il Fiore che è sbocciato ed emana raggi di Luce sull'umanità e nei vostri cuori! Figli miei, ora Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi; siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi, mangiate il Pane di Dio e crescete, crescete sempre di più nell'unica Parola, nell'unica Verità, nell'unica Croce che è la Croce di Gesù, la Croce che abbraccia l'umanità intera, la Croce che vi dona la Vita Eterna! E non prostratevi a dei sconosciuti ma chinate i vostri capi solo dinanzi al Legno, quel Legno che ha abbracciato e abbraccia ancora il mio Gesù per donarvi la vita eterna, per indicarvi la Via stretta che porta al Banchetto dell'Amore! Figlioli miei, è questa la giornata che dovete vivere: la giornata della Croce, la giornata di Dio con voi e voi con Dio, perché GESÙ È RISORTO, È VIVO E FA FESTA! Non rimanete chiusi nel sepolcro ma uscite fuori e respirate l'aria del Gesù vivo nei vostri cuori per donarla all'umanità intera! Ora mi rivolgo al Giglio! Figlio, respira anche tu l'aria per donarla ai tuoi figli e per fare accendere il Fuoco dello Spirito Santo nel cuore del figlio Francesco, nei cuori dei tuoi figli e del tuo popolo; cammina e non fermarti: fermati solo dinanzi alla Croce e portala sulle tue spalle, perché il peso che Dio ha messo sulle tue spalle è l'umanità, nella Dimora del Padre! Il tuo Cuore sarà sempre di più inchiodato al Cuore dello Strumento, ma non temere, è Dio che parla, figlio mio! Ora vi invito ancora una volta a stare attenti al nemico: amate, amate, amate e tenete sempre alto il santo Vangelo! Figlioli del mio Cuore, Io ora vi benedico, ma in questo giorno saremo sempre con voi a portare il Pane dei Cieli! Vi benedico col Padre, col Figlio e col Spirito Santo! (Tutti) Amen!  (l'Immacolata) Rimanete nella quiete di Dio! Parlerà Giovanni, non temete: in questo giorno sarà piena la Parola di Dio! Rimanete ancora nel Solco tenendo sempre alto il santo Vangelo, figlioli del mio Cuore! Cocciuta Divina! (Giulia) eccomi! (l'Immacolata) abbraccia ancora tutti i Dolori che Gesù vuole donarti! (Giulia) eccomi, Mamma!(*) Eccomi! (l'Immacolata) rimanete nella quiete di Dio ora! (Giulia) eccomi, Mamma!

 

Messaggio di Gesù (ore 14.09) nel Padiglione

(Giulia) se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre! (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen!(*) Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: il Gesù vivo e risorto in mezzo a voi, l’Agnello che si è lasciato immolare per amore e per donare ad ognuno di voi la pace viva, la pace che regna per sempre nei vostri cuori! Figlioli miei, fate festa e gioite nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! Mia Madre è Addolorata nel vedere i flagelli che scendono sull'umanità! La Croce non ha fallito, siete voi che state fallendo nell'abbracciare i rumori del mondo, nell'abbracciare la via larga! Dico “voi” parlando al mondo intero, ma stringo forte al mio Cuore voi che siete qui riuniti, Pargoli del mio Cuore, voi che avete lasciato il mondo per poggiarvi al Monte della Croce, e tutto questo fa gioire il mio Cuore e il Cuore di mia Madre! Siete le Piccole Margherite che sono sbocciate ai piedi della Croce, inondando di profumo l'umanità che ha perso l'Odore della Croce! Figli, è grande il vostro lavoro! È grande l'operato che state facendo! È grande la Croce che state portando sulle vostre spalle! Ma è leggera perché il cuore è pieno d'amore, e così diventa leggera! Con l'amore tutto diventa leggero, e dovete imparare ancora di più ad amare: in modo particolare i vostri nemici, e, amando, potete sconfiggere il male; e amando potete vivere nella pienezza del Cuore di Dio: del Cuore del Padre; e amando i vostri cuori diventano candidi, com'è candido il Cuore di mia Madre: è come una rosa profumata, bianca, e senza alcuna macchia! E così, amando, anche voi diventerete delle rose bianche senza macchia, perché il Giglio è uno solo! Il Giglio è il Cuore del Padre che è sceso sull'umanità a far sbocciare altri Gigli! Ma ora vi invito, figlioli, a pregare e a stare dietro di me. Oggi dobbiamo lavorare: non dimenticatelo! Sono con voi vivo e reale per portare sulla linea del Vangelo le pecorelle che sono state smarrite! Preghiamo, figlioli, preghiamo e facciamo festa tenendo sempre alto il santo Vangelo! Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo tutti vivi e reali, come Maria che vi ha parlato dicendo: “aspettate: oggi saremo in pieno con voi”. Oggi lavoreremo più degli altri giorni, perché molti figli: molti figli Ministri, in questo giorno hanno dimenticato l'Angelo! Preghiamo, figlioli, preghiamo e rimaniamo uniti! Ora ho sete: mi offrite da bere? (Telesfore) si!(*) (Gesù) e bevete anche voi con me! Io ho sete di anime: unitevi alla mia sete, figli! Portatemi ancora anime, portatemi le più disperse per far festa col Padre, col Figlio, con lo Spirito Santo e col Cuore Immacolato di Maria!(*) Vedete, figli, basta poco: per accontentare il Cuore del Padre basta ascoltare; basta mettersi a disposizione, ad aprire i cuori, e, se aprite i cuori, anche i vostri occhi si apriranno e potete dire “ho visto anch'Io Gesù Risorto e ha parlato perché Dio parla sempre”! Dio è una Sorgente che non si ferma; non si ferma mai di raccogliere tutti i figli, perché siete tutti uguali: non c'è nessuna distinzione! Io vi amo tutti e aspetto i cuori di ognuno di voi per gioire nella pienezza! E così aspetto anche te, Giglio, per fare festa ed essere uniti nell'unica Croce, nell'unico Pane che è il Pane dei Cieli! Figlioli del mio Cuore, pregate ancora: non lasciate i Figli Ministri da soli! Non lasciateli in questo tempo! Io vi stringo forte al mio Cuore e vi invito ancora a fare festa al Banchetto: mangiate e bevete per coloro che non hanno un pezzo di pane! Rimanete nella Pace e nella Quiete: verremo ancora a portare l'Amore del Padre, figli!

 

Messaggio di Gesù (ore 15.30) nel Padiglione

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù! L'Agnello che si è immolato è vivo in mezzo a voi: gioite e fate festa, Spose del mio Cuore! Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa, figlia, e bevi ancora con me i Calici che mi stanno offrendo in questo giorno!(*)  (Giulia) Gesù! Gesù, i tuoi occhi sono bagnati di Sangue: cosa ho sbagliato? (Gesù) perché ripeti sempre di avere sbagliato? (Giulia) perdonami, Gesù! (Gesù) ma non sei tu a farmi piangere e non siete voi! Figli, voi state lavorando e venite dietro di me! Ma guarda, figlia, perché piango e non spaventarti!(*) (Giulia) Gesù! Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) dì solo la prima parte, figlia; la seconda parte la scriverai il 4° giorno e la consegnerai al Giglio!(*) (Giulia) Gesù, vedo il mare pieno di corpi. Non c'è più acqua ma solo corpi e tutti spenti! I corpi sono tutti neri: piccoli e grandi, ma non è il colore della pelle: SONO BRUCIATI, Gesù! (Gesù) ora fermati!(*) (Giulia) Gesù, non posso far nulla? (Gesù) prega, figlia mia, e fai pregare i tuoi figli! Grida i Dolori del Parto ai Figli Ministri! (Giulia) Gesù, cosa fanno? (Gesù) vedi, figlia? tu vedi una piccola parte, ma Io vedo tutto! Prega affinché la Chiesa rimanga unita al Vangelo, alla Verità, al Pane vivo che scende dai Cieli! (Giulia) Gesù, donami la forza! (Gesù) porti i Segni del mio Amore: figlia, prendi forza e vai avanti, non fermarti e non temere niente e nessuno: il Cuore Immacolato di Maria trionferà! (Giulia) Gesù, se siete stanco poggiatevi ancora sulle mie spalle e usatemi come volete! (Gesù) sto usando te come Strumento e sto usando ognuno di voi! Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, stiamo lavorando, stiamo pulendo le strade, le strade del mondo infangate, figli! Ma vi ripeto ancora “state attenti al nemico”: è astuto e vuole far suo il Progetto dell'Amore! Voi amate, amate e combattetelo con l'Amore pieno che Io lascio scendere nei vostri cuori, figli! Ma ho sete: mi offrite da bere?(*) e bevete anche voi con me? (Telesfore) sì!(*) (Gesù) Nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo e del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria!(**) <Gesù allude al bicchiere di vino che ha nelle sue mani> questo lo berrete un sorso per uno, e, quando entrerà nei vostri cuori, porterà Gioia e Letizia. Ma se sentirete i miei Dolori, non spaventatevi, figlioli del mio Cuore! Li sentirai anche tu, Giglio, perché anche tu stai prendendo parte al mio Banchetto: al Banchetto del mio Amore, della Pasqua viva e risorta! Ora vi invito ancora ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici! Figlioli, vivete in pieno il santo Vangelo di questo giorno e tenetelo sempre alto! <Lunedì dell’Angelo /A  Mt. 28, 8-15> Figli miei, nella Quiete, nell'Amore e nella Letizia, Io ora vi stringo tutti al mio Cuore e vi chiedo di aspettare ancora, perché verremo ancora a visitare i cuori di ognuno di voi e del mondo intero, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! La mia Pace sia piena dentro di voi! Amatevi gli uni gli altri! Figli miei, nell'attesa mangiate e bevete alla Mensa del Padre! Io vi stringo ancora al mio Cuore! Cocciuta Divina, immolati ancora per tutti i tuoi figli! (Giulia) eccomi, Gesù!

 

Messaggi di Gesù e del Santo Giovanni di oggi (ore 16.52) nel Padiglione

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: il Gesù della vittoria, il Gesù che ha vinto la morte e ha donato la vita ad ognuno di voi. Figliuoli miei, crescete nella Pace e nella Quiete; camminate nel Solco del mio Amore, uniti al Cuore Immacolato di Maria, Madre mia, Madre dell'umanità intera, Madre di ognuno di voi! Figliuoli del mio Cuore, vi invito ancora a lavorare e a portare sulle vostre spalle l'umanità sorda e cieca. Vi invito ancora a pregare per l'Uomo vestito di bianco e per tutti i miei Figli Ministri. Oggi ve lo chiedo col Cuore squarciato: pregate affinché le Mura che sono a terra si sollevino! Figli miei, pregate affinché l'Amore che Dio lascia scendere nei vostri cuori e nei cuori dell'umanità intera rimanga sempre vivo e acceso! Ma state attenti al nemico: è sempre dietro l'angolo per farvi cadere nella sua falsa luce! Figli miei, imparate ad amare! Amate, amate, amate, amate come ama Maria che è sempre curva dinanzi ai piedi della Croce! Figliuoli del mio Cuore, vi invito sempre a rimanere rocce vive sull'unica Roccia di Dio, e a tenere alto il santo Vangelo: il Pane fresco; mangiatelo e donatelo a mangiare ai figli e ai fratelli. A coloro che non mi amano e non mi conoscono, fatemi conoscere, fate accendere la lucerna che è spenta nei cuori dei figli dispersi, dei figli della perdizione. Angeli del mio Cuore, vi amo e vi dico grazie per tutto il tempo che mi state dedicando. State lavorando e siete al mio fianco, non mi avete lasciato solo come l'umanità! Grazie, figliuoli del mio Cuore! Grazie anche a te, Giglio, per tutti i tuoi dolori, per il peso che porti sulle tue spalle! Lavora: figlio, costruisci la capanna nella Dimora e fai salire i figli sul Monte, Giglio del mio Cuore!(*) Stringete la mia mano!(*)  <i presenti si uniscono alla Catena santa> formate la catena di Dio! ..e formando la catena di Dio, unite tutti i figli: i piccoli, i poveri, gli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati, i miei vecchietti. Non lasciate nessuno fuori dalla santa preghiera. Unendo la catena unite tutti al mio Cuore; e non affannatevi per le cose del mondo, ricordate sempre di avere un Papà che è al di sopra di voi e vede sente ogni cosa, vede e ascolta ogni vostro sussurro, ma chiedete nel giusto del Vangelo e vi sarà concesso. Figliuoli, Dio sta legando i nodi attraverso le vostre mani, e i nodi di Dio non si sciolgono, figliuoli del mio Cuore! In questo istante porto i sussurri dei vostri cuori nel Cuore del Padre e dico: Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Gesù) Amén! Regni sempre “l’Amen del Giglio”, che è “'Amen di Dio”, in mezzo a voi, nei vostri cuori, sulle vostre vie, nelle vostre case. E ricordate: questa catena porta i nodi di Dio: legateli ovunque andate, figliuoli del mio Cuore! Ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio Vivo ed Eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia! (Piccolo Giovanni) mi siedo un po'!(*) L'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre vivo e acceso nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Eccomi! Pulcini del mio Cuore, sono ancora qui in mezzo a voi per volere del Padre e per amore dello Strumento che si lascia usare ancora, nella semplicità e nell'umiltà di Dio, perché Dio parla nell'umiltà e nella semplicità. Dio non è venuto al mondo per essere servito, ma per servire. È venuto povero in mezzo ai poveri. piccolo e umile, ma toccato dal dito del Padre. Così, figli, vi dico sempre di essere piccoli, poveri, umili dinanzi ai fratelli; di essere piccoli per confondere i Grandi e i sapienti. Ma vi invito a vivere questa nuova alba che si è accesa, questa nuova Pasqua, nell'attesa della Pentecoste: del Fuoco che arde i vostri cuori e i cuori dei figli che si lasciano usare da Dio come strumenti che suonano una sola musica, e la sola musica è il Vangelo, ed Io vengo a portarlo nella semplicità e nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ed eccomi, sono ancora in mezzo a voi sempre capriccioso, ma sempre nella linea dritta del santo Vangelo, nel portarvi il Pane fresco, il Pane che scende dai Cieli che è la Parola! Non dimenticate la Parola di Dio: vivetela in pienezza, mangiatela e fatela mangiare! Figli, Io come Sacerdozio vivo ed eterno vi invito sempre, figli, ad essere coscienti del mistero vivo e reale che è in mezzo a voi; ad essere coscienti del Pane che mangiate: non sprecatelo, figli, ma fatene buon uso! Vi ricordo ancora di stare attenti al nemico: vuole farvi gettare via il Pane, vuole farvi abortire il Pane! Combattetelo con l'amore! Crescete, figli, crescete ancora di più e non dimenticate le mie parole! Vivete il Vangelo perché Io vengo solo nella Verità del santo Vangelo. Dio mi manda a portare la sua Parola, e il Sacerdozio Eterno è Dio. È così, Giglio, ricordalo: il Sacerdozio è Dio! Cammina sulla Via bagnata di Sangue, su quella Via dove la Cocciuta ti ha visto bagnato di Sangue come lo era anche lei, e non fermarti: quel Sangue è il Sangue della Divina Misericordia! Giglio, donalo all'umanità così come lo dona la Cocciuta: attimo per attimo, perché nel suo Cuore ci sono solo 3 gocce di Sangue!(*) È un mistero anche questo ed è grande! Ma crescete, crescete ancora, e crescendo capirete il mistero di Dio! Figliuoli, non solo ha i Dolori del Crocifisso, ma ha il suo Cuore solo con 3 gocce di Sangue e le dona ad ognuno di voi e all'umanità intera, figli! Ma ora vi chiedo con amore: volete ancora rimanere piccoli Giovanni e sempre all'ultimo posto? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) ebbene, lavorate nella vigna del Padre come state facendo in questo giorno: distaccati dal mondo e lavorare con Dio! Figli miei, ma ditemi: avete vissuto il Vangelo in questo giorno? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e come l'avete vissuto?: aspetto! Come avete vissuto il Vangelo di questo giorno? (Filippo) amando l'Amore di Dio! (Piccolo Giovanni)amando l'Amore di Dio”! E avete visto Gesù? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) dove l'avete incontrato? (Rosetta) per la via, nel mondo! <altri dicono qualcosa a bassa voce> (Piccolo Giovanni) non sento! (Tommaso) nel cuore! (Rosetta) camminando incontrandoli sulla via! (Piccolo Giovanni) nei vostri cuori ci abita Gesù? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e volete rimanere figli di Dio? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) e ricordate il Vangelo di questo giorno? lo ricordate? (qualcuno) sì! (Piccolo Giovanni) e ditemi qualcosa del Vangelo di questo giorno!(*) così lo ricordate? <una voce femminile dice qualcosa ma l'audio non è intelligibile> (Natanaele) tutto quello che Gesù aveva detto si era avverato! Quindi Gesù ha detto ai discepoli “andate a Gerusalemme dove io vi precedo” e oggi noi stiamo vivendo lo stesso giorno che si è verificato tanti anni fa, e Gesù oggi è presente in ognuno di noi, quindi ognuno di noi.. lo vediamo Gesù! (Piccolo Giovanni) ed Io vi ho chiesto “mi farete compagnia nel giorno dell'Angelo?”, voi mi avete risposto.. (Tutti) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..ed Io ho detto: “Io ci sarò”, ed Io sono qui in mezzo a voi. La Parola del Vangelo non viene mai meno: il Pane vivo si dona sempre, e quel Pane è Dio, quel Pane è Gesù che non manca mai!(*) Gesù è presente nei vostri cuori, è vivo e reale in mezzo a voi, ha mangiato e bevuto con voi e Mangerà e berrà ancora con voi, e voi lavorerete ancora con Dio! Figlioli, è bello tutto questo.. (Tutti) ..sì.. (Piccolo Giovanni) ..è bello avere dei figli che mi fanno compagnia e non mi lasciano solo.. <a questo punto qualcuno dice qualcosa interrompendo il discorso di Giovanni, ma l'audio non è intelligibile> ..non interrompete Dio che parla: rispondete solo quando vi chiede! È bello, figlioli, avere una famiglia che apre la porta del cuore e lascia entrare Dio! E voi siete figli scelti uno ad uno, sigillati uno ad uno col Sigillo di Dio, e sapete qual è il Sigillo di Dio?: è la Croce, è la Santa Sofferenza! Non gettatela mai e non disperatevi mai perché Dio vede e sente e non abbandona i suoi figli! Se Dio avesse abbandonato il mondo ci sarebbero solo dei rami secchi! In mezzo al giardino dei rami secchi ci sono tante pianticelle verdi che crescono e danno frutti, e i frutti sono le vostre preghiere, le vostre sofferenze, i vostri sacrifici, tutto quello che offrite al Padre! E siete dei buoni discepoli perché sapete donare tutto senza tenere nulla per voi! Lasciare il mondo e unirsi in un giardino per incontrare Gesù, Gesù che viene, quel Gesù vivo e reale! Gesù che si presenta nei luoghi meno aspettati! Gesù che sceglie una piccola capanna per nascere! Gesù che sceglie un giardino per donarsi e si dona in pienezza, e vi lascia lavorare per sollevare l'umanità, quell'umanità ormai spenta, l'umanità ormai morta! Ma potete farla germogliare se avete fede, se crescete nella fede e rimanete saldi sulla Roccia del Padre, figli miei, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce! Ma ora Io ho sete: mi offrite da bere? (Telesfore) sì!(*) (Piccolo Giovanni) e come Dio ha sete di anime, anche Io, Sacerdozio vivo ed eterno, ho sete di anime e ve ne chiedo sempre di più! Portatele tutte nel Solco del santo Vangelo e fate loro gustare l'Amore di Dio come lo gustate voi! Ma ricordatevi di tenere sempre alta la Parola, non calpestatela sotto i piedi e non permettete a nessuno di calpestarla! Figlioli del mio Cuore, la Cocciuta dovrà soffrire ancora causa del suo “”, ma voi pregate, pregate, pregate e fermate i flagelli e le guerre, perché ne scenderanno altre, sia di flagelli, sia di guerre! Figlioli miei, siate pronti e preparati a ciò che il Padre lascia scendere. Ma ricordatevi: Dio non vi abbandonerà, ed Io abito sempre nel Cuore della Cocciuta! E la sete che Io ho è la sete di ognuno di voi, è la sete dei vostri cuori, e sapete bene che Io faccio fondo! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén!(*) Pensavate che non avrei fatto fondo? (Tutti) no! (Piccolo Giovanni) o non avrei parlato? Il Padre mi ha lasciato per ultimo perché chi rimane “piccolo”: chi rimane “Piccolo Giovanni” è sempre all'ultimo posto per poi gioire nel Cuore di Dio e far sempre festa al Banchetto di Dio! E ora vi faccio un piccolo regalo, ma non lo dite alla Cocciuta: ecco il dono di Dio! <Giovanni scopre la fronte di Giulia e fa vedere le ferite della Corona di Spine di Gesù> rimanete in silenzio perché la Cocciuta rimane sempre più Cocciuta e viene sempre a gridare dinanzi al trono, perché vuol essere piccola e nascosta come le formichine! “Piccola e nascosta”! È così che dovete essere tutti: “piccoli, nascosti e lavoratrici come le formiche”!(*) Sareste capaci di uccidere una piccola formica.. (Qualcuno) ..no.. (Piccolo Giovanni) .. che porta il pane?(*) Il Pane: il Pane di Dio! Tu vuoi essere una piccola formica del mio Cuore? (Paolo) anche più piccola! (Piccolo Giovanni) Ah, come gioisce il mio Cuore, e sapete bene che Paolo ciò che dice, lo dice col cuore, non solo con le labbra, perché Io conosco il suo cuore come conosco il cuore di ognuno di voi, perché nulla mi è nascosto! E vi voglio tutti “formiche” per portare il Pane nel mondo! Pregate per i Gigli: pregate per tutti i sacerdoti! Non giudicateli, ma pregate, pregate e portateli sulle vostre spalle: il nemico vuole distruggerli per non farvi donare più il Pane, ma sapete bene che la Croce non si divide, rimane tutta d’un pezzo e sempre in piedi per abbracciare l'umanità, per abbracciare ognuno di voi, per abbracciare i figli emarginati, i figli drogati, i figli carcerati, coloro che non hanno un tetto e che non hanno un pezzo di pane! Vi invito ancora a farvi “Pane” e a donarvi: fatevi Pane e donatevi a tutti! E sorridete quando parlano male di voi! Gioite, quando vi chiamano “pazzi”! Siano pieni di gioia i vostri cuori quando puntano il dito verso di voi! Ricordatelo: l'hanno fatto con Gesù e lo fanno ancora! I vostri occhi e i vostri cuori siano pieni di letizia verso i fratelli che usano la spada contro di voi! Non temete chi uccide il corpo, abbiate timore di chi uccide la vostra anima! E non temete i giudizi degli uomini ma guardate il giudizio di Dio, perché Dio è il Giudice, è Dio che ha in mano la bilancia e peserà le vostre azioni! Figli miei, di ciò che fanno gli uomini, non abbiate timore, ma abbiate il santo timore di Dio! Io ho gridato e grido ancora la Verità del santo Vangelo, e voi avete vissuto la Verità del Vangelo di questo giorno! Dio non vi ha lasciati da soli! Dio è in mezzo a voi! Dio è venuto a consolare i vostri cuori, è venuto ad accendere la lucerna dei vostri cuori! Ha portato quel Pane Risorto: è vivo dentro di voi e nessuno ve lo potrà togliere! Sta a voi decidere se accogliere Dio e vivere con Dio o accogliere il mondo! Ma Io vi vedo qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, riuniti in questo abbraccio tenero del Padre che non vi lascia mai! Figlioli, rimanete Sacerdozi vivi ed eterni perché siete tutti battezzati col Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, e il Battesimo vi rende sacerdoti con l'aveste candida; non macchiatela puntando il dito giudicando o abortendo Gesù! Figli del mio Cuore, un'altra alba si è accesa con Dio, col Cuore Immacolato di Maria, con lo Spirito Santo e con Gesù che è in mezzo a voi e arde, arde, arde d'amore: ardete anche voi! Figli, grazie per il tempo che avete speso: vi sarà donato a larghe misure! Grazie anche a te, Giglio, per tutto quello che farai nel camminare nel Solco della santa Sofferenza, ma tieni stretta sempre lo Strumento di Dio che è inchiodato al tuo Cuore! Figli miei, il mio Cuore è aperto: venite a rifugiarvi tutti perché c'è posto per tutti! Come Sacerdozio vivo ed eterno vi amo e non vi ho mai lasciati e mai vi lascerò! Non affaticatevi per le cose del mondo: Dio è Padre e con la sua Misericordia Infinita lascia scendere ciò che vi necessita nel giusto del santo Vangelo! Io ora devo ritornare all'ubbidienza del Padre. Vi dico grazie per tutto quello che avete offerto in questo giorno! Andate nella pace di Dio! Figli miei, vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera, figli! Cocciuta Divina del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) il tuo Cuore gronda ancora Sangue, figlia mia, e gronderà per molto tempo! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vai avanti e non fermarti perché sarai ancora perseguitata a causa del Nome di Gesù! (Giulia) sono dinanzi ai tuoi piedi, Giovanni! So che abiti nel mio Cuore, ma mi manchi!(*) Donami sempre il tuo respiro come facevi negli attimi della mia tristezza!(*) Giovanni, dona il tuo respiro a tutti i tuoi figli che sono rimasti uniti al tuo Cuore e non ti lasciano un istante! Giovanni, rimani sempre con noi! (Piccolo Giovanni) lo sono attimo per attimo! Coraggio, piccolo fiore del Cuore di Dio! Ciò che il Padre ha preparato per te è pesante, ma tu sei Cocciuta e il mio Sigillo di Sacerdozio vivo ed eterno è sigillato nel tuo Cuore! Non temere, vai avanti! Ora vi stringo al mio Cuore e vi porto ancora con me in Paradiso a lavorare, anche se ognuno di voi andrà nelle proprie case!(*) Scenda su di voi la Benedizione di Dio Padre, di Dio Figlio, di Dio Spirito Santo e del Cuore Immacolato di Maria e del Bimbo che cresce in mezzo a voi! Andate nella pace di Dio e gridate al mondo intero “Dio è vivo, Dio è in mezzo a noi e parla!”, figli! Amen, Amen, Amen (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni)l'Amen di Dio” rimanga nei vostri cuori: andate in pace! (Anna) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, figli! E andando nella Pace e nella Quiete di Dio non abortite Gesù, figlioli del mio Cuore!

 

 

         2. Giov 31/03/2005, ore 21.09, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa ancora, figlia, nel bere i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati, figlia, per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di mia Madre, come tu sai fare nell'unico abbraccio della mia Croce, figlia del mio Cuore! (Giulia) Gesù, sono solo una misera peccatrice: accoglimi così come sono perché non so offrire nulla! (Gesù) lascia che sia Io a decidere! (Giulia) perdonami, Gesù! Gesù, cammini ancora nel mare di Sangue, ma ancora di pietra, e dietro di te ci sono sempre i 24 sacerdoti, ma sono ancora distanti, Gesù, e tu piangi ancora lacrime di Sangue! Gesù sono io a farti piangere? Gesù! (Gesù) no, figlia! Guarda, ma non spaventarti di ciò che vedi!(*) (Giulia) Gesù! Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) dì solo che vedi un altro grande flagello che scende sull'umanità! Maria è curva nel pregare e solleva il velo! (Giulia) Gesù, non posso dire altro? (Gesù) quello che vedi, scrivilo e consegnalo al Giglio il 4° giorno! (Giulia) sì, eccomi, Gesù! (Gesù) ora guarda ancora, figlia mia! (Giulia) si!(*) Cosa posso fare, Gesù? (Gesù) immolati, prega nel silenzio e fai pregare i tuoi figli, i Discepoli, le Colonne e le Suorine del Cuore della Croce! E non dimenticate di stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce. Combattetelo con l'Amore: amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto, dinanzi all'altare, portate tutti i vostri nemici, figlioli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che sono affidati alle mie preghiere, i figli che sono qui riuniti nel tuo Nome, coloro che si uniscono e tutti quelli che hanno portato nei loro cuori! E come sempre, Gesù, metto nel tuo Cuore tutte le mie pietruzze che sono i sacerdoti, e in modo particolare, in questo giorno, metto nel tuo Cuore i Gigli! Gesù, tienili per mano! Gesù, perdonami se chiedo di poggiare ancora la tua Croce sulle mie spalle, ma accarezza ancora il Cuore dei Gigli! (Gesù) il tuo corpo è tutto un flagello, ma ti accontento: poggio ancora la mia Croce su di te, figlia mia! (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) ti invito ancora, figlia, a pregare per l'Uomo vestito di bianco! (Giulia) Gesù, perché è per terra e bagnato di Sangue? (Gesù) prega, figlia, e fai pregare i tuoi figli e l'umanità intera! Bussa al cuore dei miei Figli Ministri e dì loro che il Parto della Croce è vivo, ed è in mezzo a voi, e il progetto viene da Fatima: si adempirà nel mondo intero e in questo Luogo baciato dal Cuore di Dio! (Giulia) Gesù, come faccio a dirlo ai Figli Ministri? (Gesù) tu gridalo e non temere niente e nessuno! Figlia, il Padre ti ha scelta per portare la Croce e donarla all'umanità intera: non fermarti, vai avanti! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) ti invito ancora guardare, figlia! Vedi, dinanzi a te c'è una Porta! (Giulia) sì, Gesù: sei tu la Porta, Gesù!(*) (Gesù) ciò che vedi, tienilo nel tuo Cuore! (Giulia) donatemi la costanza e la forza, Gesù! (Gesù) sai dove prendere la forza! Stringiti alla Croce, figlia, e dì all'umanità intera che Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Non temete e non prostratevi dinanzi ad altri dei: prostratevi solo dinanzi al Legno della Croce, figli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, tu piangi ancora lacrime di Sangue! (Gesù) sono Padre e vedo l'umanità che va alla perdizione, figlia mia! Tu piangi quando vedi uno dei tuoi figli che cade, e anche Io, come Padre, piango nel vedere l'umanità sorda e cieca, nel vedere l'umanità che mi calpesta e mi sputa in faccia, l'umanità che mi chiude la porta del cuore! Ma Io sono fermo ad aspettare affinché l'umanità mi riconosca, perché Io vi chiamo tutti: “amici del mio Cuore!” Venite a far festa perché Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi. E vivere il Vangelo è mangiare il Pane dei Cieli! Figli, non cercate altro cibo, cercate la Parola e camminate sempre nel Solco del Padre che è lungo ed è profondo, e il Solco è Dio. “Chi mi ama prenda la propria Croce e mi segua”, ma la mia Via è stretta ed è fatta di santa Sofferenza. Non gettate via la sofferenza ma camminate sulla Via che Maria ha preparato per ognuno di voi, e la Via di Maria è fatta di Spine: le Sante Spine che hanno coronato il mio capo, e ogni Spina che si è conficcata nel mio capo è l'Amore che cresceva sempre di più per ognuno di voi e per l'umanità intera! Figlioli, quanto vi ho amato e quanto vi amo! E vi chiamo sempre “amici del mio Cuore!” Distaccatevi dalle cose del mondo e abbracciate l'unica Fonte che vi porta a gioire nel Cuore del Padre! Abbracciate la Croce, figlioli del mio Cuore, come l'ho abbracciata Io per amore! Ma vi ripeto ancora una volta: state attenti al nemico, combattetelo amando! Amate, amate, amate e tenete sempre alto il santo Vangelo, figlioli del mio Cuore, che è la Parola viva in mezzo a voi! Cocciuta del mio Cuore! (Giulia) eccomi, Gesù! Non merito neanche di essere chiamata “Cocciuta”! (Gesù) diventi sempre più Cocciuta! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) dovrai ancora soffrirà causa del tuo “”! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) sarai ancora perseguitata! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) figlia, vuoi ancora abbracciare con me i Chiodi divini? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) dì al Giglio che sarà perseguitato anche lui a causa del mio Nome; ma digli di non temere: la grazia di Dio è su di lui ed Io lo porto sulle mie spalle! Figlio, non temere niente e nessuno, e non fermarti ma cammina nel Solco della Dimora del Padre! Ora, figlia mia, vuoi abbracciare con me i Chiodi divini? (Giulia) eccomi, Gesù, sono pronta! (Gesù) unisci le tue mani alle mie e guarda chi mette i Chiodi, e sentirai i Dolori fino alla fine della preghiera. Vuoi accettarli? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) secondo le mie intenzioni di Padre, di Figlio e di Spirito Santo? (Giulia) eccomi, Gesù! <1º grido straziante>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) Guarda i Chiodi! (Giulia) oh, Gesù, quanto Sangue esce dalle tue mani e dai tuoi piedi, Gesù, e quanto Acqua e Sangue esce dal tuo Costato! (Gesù) anche dal tuo, figlia! (Giulia) non è il mio, è il tuo Sangue, Gesù, ma viene raccolto dagli Angeli e Maria lo versa in una grande Coppa, Gesù! (Gesù) vuoi che la versi quella coppa? ma guarda! (Giulia) no, no, Gesù! No, non versarla, ma sia fatta  la tua, non la mia volontà! (Gesù) prega, prega, figlia, e fai pregare ai tuoi figli, ai Discepoli, alle Colonne e alle Suorine del Cuore della Croce! (Giulia) sì, Gesù! Il Sangue scende ancora! (Gesù) il Sangue che ora vedi è il Sangue della Divina Misericordia che scende su di ognuno di voi e sull'umanità intera! Ma prega ancora, figlia mia, e immolati per tutti i miei Figli Ministri: il nemico vuole distruggerli! (Giulia) no, Gesù: trafiggete ancora il mio Cuore e usatemi come volete! (Gesù) guarda, figlia! (Giulia) no, i sacerdoti no, no! Gesù, poggiate la vostra mano! (Gesù) prega figlia e immolati ancora e non lasciatevi confondere dal nemico che vuole far suo il Progetto dell'Amore! Abbiate fede, crescete nella fede e siate solidi come la Roccia, perché la Roccia è Dio! Crescete nella fede amandovi gli uni gli altri, figli del mio Cuore, e tenete sempre alto il Pane dei Cieli che è la mia Parola viva in mezzo a voi! Cercate il mio Cibo e mangiatelo attimo per attimo, e donatelo ai figli emarginati, ai figli carcerati, ai figli drogati e non lasciate nessuno fuori dalla santa preghiera! Figlioli del mio Cuore, ora vi chiedo ancora con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! L'Amen del Giglio rimanga sempre nei vostri cuori! Eccomi! Nell'ubbidienza al Padre sono ancora in mezzo a voi a portare l'unica Verità: il santo Vangelo, indicandovi la via della sofferenza per arrivare a gioire nel Cuore del Padre! Figli miei, vi ho sempre indicato il Vangelo e sempre verrò a portarlo nell'ubbidienza e nell'amore al Padre! Io sono in mezzo a voi per Amore di Dio e per il Cuore aperto dello Strumento usato dal Padre, che suona solo la musica della Parola! Vi invito a prostrarvi e ad abbracciare la Croce di Gesù, in questo tempo, nell'attesa della Pentecoste, dell'Amore che Dio ha lasciato scendere su Maria e sui discepoli, e su di ognuno di voi che siete stati battezzati nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vivete il vostro Battesimo, crescete e donate i frutti succulenti al Padre. Ma vi invito a non abortire Gesù. Quando uscite fuori non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati! Non puntate il dito verso il fratello debole, ma, come Maria ha abbracciate Gesù morto, così anche voi abbracciate i piccoli, i poveri, gli emarginati! E quando ridono di voi non siano tristi i vostri volti, ma gioiosi! Hanno trattato male e trattano male ancora Gesù, perché voi vi affannate? vi affaticate? diventate con i volti tristi? Guardate il volto di Gesù in Croce: è gioioso, è pieno d'amore per ognuno di voi e per l'umanità intera! Giglio, mi rivolgo ancora al tuo Cuore: la porta del mio Cuore è aperta; aspetto, non tardare! Figlio mio, abbraccia la Croce sulle tue spalle e non ascoltare i rumori del mondo, ascolta la voce del Pane fresco che scende dai Cieli, figlio! E voi, figlioli, Discepoli, Colonne e Suorine del mio Cuore, del Cuore della Croce, anche voi sarete perseguitati a causa del Nome di Gesù, ma non temete: nessun capello del vostro capo sarà tolto perché il Cuore Immacolato di Maria trionferà, e l'umanità intera vedrà il trionfo del Cuore di Dio che è nelle mani del Giglio! Figli miei, vi invito ancora a rimanere nel Solco e a consolare sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! Ma in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <giov. della 1° sett. dopo Pasqua /A Lc. 24, 35-48> (Tutti) sì!  (Piccolo Giovanni) e come l'avete vissuto? come avete vissuto il Vangelo di questo giorno? vi siete spaventati nel leggere la Parola? (Qualcuno) no! (Piccolo Giovanni) avete visto un fantasma e vi siete spaventati?  (Qualcuno) no! (Piccolo Giovanni) avete mangiato con Gesù?  (Qualcuno) sì!  (Piccolo Giovanni) avete mangiato il suo Corpo? siete sazi? cercate ancora altro cibo? E come avete vissuto il Vangelo di questo giorno, Tommaso?  (Tommaso) eccomi, Papà!  (Piccolo Giovanni) eccomi, figlio! Tu come l'hai vissuto?  (Tommaso) l'ho vissuto gioiosamente, perché Gesù ci ha donato veramente la vita e ci ha dimostrato che ha vinto veramente la morte, come aveva detto, e quindi noi spaventati, sempre presi dal pensiero del fantasma, abbiamo avuto paura! Però è da considerare, che tutto questo, Gesù, ha voluto farci capire.. (Piccolo Giovanni) ..si doveva adempiere ciò che era stato detto!  (Tommaso) sì! E ci ha voluto fare capire anche.. che anche noi siamo come Lui, e quindi ci aspetta anche a noi risorgere con un corpo glorioso, senza più macchia, senza più malattia! (Piccolo Giovanni) perché l'umanità è malata e gli abiti non sono candidi, ma sporchi, e dovete crescere!  (Tommaso) e fino a quando non capiamo questo, i flagelli continueranno scendere!  (Piccolo Giovanni) devo dire di sì perché l'umanità è sorda ed è cieca! Dovete pregare, far crescere la preghiera ed innalzarla sempre di più, consegnarla al Cuore di Maria per farla arrivare al Cuore di Dio. Ma dovete pregare col cuore,  non solo con le labbra! Io parlo a voi e all'umanità intera! Siete in pochi, non in questo Luogo ma nel mondo intero, ad amare Gesù, a consolare il Cuore di Maria; e vi invito forte, forte a pregare affinché la pace regni! Nei cuori dei Grandi del mondo non c'è pace perché Dio non viene accolto, figlioli, e pregate sempre per le Mura di Roma! Pregate, pregate e non lasciate solo nell'Orto degli Ulivi l'Uomo vestito di bianco, figli del mio Cuore! Ma dimmi ancora, Tommaso! (Tommaso) volevo dire che nonostante questa Parola di oggi mi ha dato gioia immensa, ci sono stati anche degli attimi con un po' di sconforto, ma nello stesso tempo ho alzato gli occhi al Cielo e ho risposto a chi mi è più caro che, al Primo posto è Gesù. Ed io, qualsiasi cosa, qualsiasi evento, lasciando anche moglie figli, etc., per me “È Gesù”! Ma l'ho detto con le lacrime agli occhi, perché sono stato preso sia dall'amore, ma soprattutto dall'Amore di Gesù! (Piccolo Giovanni) prima cercate Dio e Gesù, perché “Dio È”, oggi, domani e sempre! Il mondo passa, ma la Parola di Dio rimane perché le fondamenta: È Dio! Dio ha costruito sulla Roccia e la Roccia non vola via col vento! Chi costruisce sulla sabbia, il vento lo porta via, e Gesù non viene cancellato da niente e da nessuno! Dio è la Primizia! Figli, ricordatelo sempre e non lasciatevi confondere dal nemico! Il miracolo è Dio, e avendo Dio nel cuore avete tutto! A che vi serve il miracolo del corpo quando non c'è Dio che abita nei vostri cuori? Cercate prima il Pane di Dio e il resto vi sarà donato in abbondanza! E non dimenticate di tenere sempre alto e acceso nei vostri cuori il santo Vangelo, perché, come Sacerdozio vivo ed eterno per volere del Padre, Io ve l'ho sempre indicato e sempre lo indicherò, figlioli! Chiaro, Tommaso? (Tommaso) sì, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) e non temere, cammina sempre sulla Linea del Vangelo e tieni sempre alta la Croce di Gesù che è l'unica Fonte viva: il Gesù che è morto ed è risorto per amore e per donarvi la vita eterna, figli miei! <si rivolge a Telesfore> Dona sempre l'Alito e il Bacio al Giglio! Io lo dono ad ognuno di voi e all'umanità intera! <un'alitazione> accoglietelo con amore e donatelo ai vostri fratelli e in modo particolare ai vostri nemici! Figli dello mio Cuore, ora siete pronti? i vostri cuori sono pronti per ricevere Gesù spiritualmente? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete per un solo istante distaccarvi dalle cose del mondo e unirvi in pienezza a Gesù che viene ad abitare spiritualmente nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) disponetevi, figlioli del mio Cuore, perché il Banchetto è qui in mezzo a voi e lo Sposo avanza! Spose, preparatevi per lo Sposo! Non temete, non c'è un fantasma in mezzo a voi, ma c'è Gesù vivo e reale, quel Gesù che ha abbracciato la Croce per donarvi la vita eterna! Disponete i vostri cuori!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) mia Letizia, mio unico Bene, Sposo dell'anima mia, sei venuto ad abitare nel mio Cuore! Oh, Gesù, fa che io non mi separi mai più da te e fa che il mio Cuore cerchi solo il tuo Amore! Gesù, rimani sempre affinché io possa gridare il tuo Amore all'umanità intera, Sposo dell'anima mia! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Quando riuscirete a capire quanto è importante “l'Amén” e i “quattro Amen”, i vostri occhi si apriranno e vedranno la Luce di Dio! Pregate, figli, pregate!(*) Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi: sono venuto ad abitare nei vostri cuori spiritualmente. La mia Pasqua è piena ed è risorta. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figlioli del mio Cuore! Ma quando uscite fuori non abortite Gesù, ma fate vivere dentro di voi il Dio Bambino, figli!(*) Cocciuta! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) vuoi ancora accogliere tutto quello che il Padre vuole donarti? (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) il peso sarà enorme, figlia! (Giulia) amo Gesù: poggiatevi!(*) Giovanni, posso farti una domanda nel Cuore? (Piccolo Giovanni) eccomi, figlia!(**) (Giulia) sia fatta la volontà del Padre!(*) (Piccolo Giovanni) Ora il Dio Bambino ha sonno: volete cantargli ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore! Grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! Grazie per il tempo che spendete per Gesù: vi sarà donato a grandi misure! Figlioli del mio Cuore, cercate sempre per prima Dio e non temete per chi uccide i vostri corpi, ma temete chi può uccidere le vostre anime! Crescete sempre nell'Amore di Dio e abbiate fede! Rimanete sempre saldi nella fede! Siate pronti e preparati ai tempi che scenderanno su di voi! Figlioli, non spegnete la lucerna dei vostri cuori ma amate, amate e tenete sempre alto il santo Vangelo: l'unica Verità che viene dal Cuore del Padre, figlioli del mio Cuore! E con questa Verità, innalziamo al Padre la sua preghiera! <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre! Padre! Padre Nostro che sei nei Cieli, guarda benigno i cuori dei figli che sono qui riuniti e liberaci dal male! Padre Nostro, liberaci dal male! Padre! (il Padre) io vengo per portarvi nel mio Cuore e vi voglio tutti salvi e santi! Camminate nel Solco, figlioli del mio Cuore! Amen, Amen, Amen!  (Tutti) Amén! (il Padre) Amén! (Piccolo Giovanni) Io ora devo ritornare all'ubbidienza del Padre! Vi invito ancora ad essere rocce e a rimanere saldi nell'unica Verità del Pane di Dio, figlioli del mio Cuore! Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera, e gioisci ancora nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo, al Cuore Immacolato di Maria e al Bimbo che cresce. Nella gioia piena, figlioli, fatelo anche voi! E nell'amore e nell'ubbidienza al Padre, Io vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! (Tutti) Amen! (Piccolo Giovanni) rimanete nella gioia di Dio e donatela all'umanità intera! Andate in pace, figlioli, e portate a tutti la Pace de Cuore della mia Croce, figli! Ma ricordate: non abortite Gesù! Quando uscite fuori sia sempre piena la vostra gioia, la gioia che Dio ha lasciato scendere nei vostri cuori!(*) (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà!  (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ!(*) (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore! Rimanete nella quiete della preghiera e fate compagnia a Maria che è curva a pregare per ognuno di voi, figlioli del mio Cuore!(*) (Giulia) Gesù, non piangere!(*) Non piangere, Gesù!(*) Gesù(*), io rispondo sempre “Eccomi”, ma non piangere! (Gesù) raccogli le mie lacrime e prega affinché la Chiesa rimanga unita! (Giulia) sì, Gesù!

 

 

         3.  Giov 07/04/2005, ore 21.02, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa ancora nel bere i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Sposa del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati, figlia, per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, come tu sai fare nell'unico abbraccio della mia Croce, perché Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, figli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, perché sei solo? Il tuo abito è macchiato di Sangue e sei ancora seduto sul mare di roccia! Non vedo più i 24 sacerdoti: sono così distanti da te, Gesù! (Gesù) figlia, in questo giorno ti invito a guardare, ma non spaventarti; ciò che vedi rimarrà nel tuo Cuore, ma quando il Padre vuole lo consegnerai al Giglio! Ora stringi le mie mani e guarda!(*) (Giulia) non reggo, Gesù! (Gesù) tieniti stretta a me!(*) (Giulia) Gesù!(*) Gesù, questo è più grande di tutti gli altri: aiutatemi a tenerlo stretto nel Cuore! (Gesù) non temere, figlia mia! Rimani sempre roccia, piccola e cocciuta, come il Padre ti ha scelta! (Giulia) eccomi, Gesù! Gesù, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! I figli che sono qui riuniti nel tuo Nome, i figli che si uniscono e tutti quelli che portano nei propri cuori! Gesù, metto nel tuo Cuore tutte le mie pietruzze: i sacerdoti! E forte forte, metto nel tuo Cuore i Gigli: guidali tu, Gesù, non lasciarli!(*) Gesù, i tuoi occhi grondano ancora Sangue e il tuo abito è tutto bagnato di Sangue! Gesù.. (Gesù) ..so cosa arde nel tuo Cuore, non temere! L'Uomo vestito di bianco è con me: sta bene, e anche i figli che mi hai affidato! <=il Papa Giovanni Paolo II che è salito al Padre il 2 aprile scorso, il parente di Natanaele e la suocera di Giacomo1> (Giulia) grazie, Gesù! (Gesù) ma stai attenta figlia! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) prega e fai pregare i tuoi figli e l'umanità intera! (Giulia) Gesù, non mi ascoltano! (Gesù) prega, figlia mia, nell'abbraccio della Croce come tu sai fare! Prega per tutti i sacerdoti! Prega per il Sangue che vedi sulle Mura della Casa di Roma! (Giulia) Gesù, datemi la forza! (Gesù) sai bene dove prenderla, sei sempre unita al letto della Croce, figlia mia! Fai unire anche i tuoi figli, i tuoi Discepoli, le Colonne e le Suorine del Cuore della Croce. Ma vi ripeto sempre “state attenti al nemico”, è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce! Combattetelo con l'amore: amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate i vostri nemici, figli miei! Mi rivolgo al Giglio: prega, figlio, prega affinché il Progetto dell'Amore scenda sull'umanità intera e non temere se sarai perseguitato a causa del mio Nome! Figlio mio, vai avanti e non fermarti: dinanzi a te ci sono sempre Io, il Gesù che è morto ed è risorto per Amore! Figlioli, vi invito alla preghiera costante: vi invito a camminare sulla Via che Maria ha segnato e segna per ognuno di voi e per l'umanità intera! Vi invito a pregare e a far crescere la vostra fede! Figlioli, rimanete saldi nella Parola: amando, perdonando e camminando sempre nel Solco del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Cocciuta Divina del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Gesù, come misera peccatrice dinanzi ai piedi della Croce! (Gesù) dovrai soffrire ancora: altre spade trafiggeranno il tuo Cuore, figlia! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vedi, altri flagelli scenderanno sull'umanità! (Giulia) Gesù, non posso far nulla? (Gesù) immolati e dì ai Figli Ministri di pregare! Grida che Dio è vivo ed è in mezzo a voi e parla! Ascoltate il grido di Dio! Ascoltate il grido del Parto, figli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, poggiati ancora su di me con la tua Croce! Eccomi, poggiati quanto vuoi!(*) Gesù posso asciugare le tue lacrime? (Gesù) fallo!(*) (Giulia) ora vedo meglio i tuoi occhi, Gesù! (Gesù) ma Io piango perché vi amo e vi voglio salvi e santi! Pregate, pregate, figli, e siate coscienti della mia presenza viva e reale in mezzo a voi! Figlia, vuoi unire ancora una volta le tue mani alle mie? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi abbracciare ancora i Chiodi divini per tutti i Figli Ministri? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vieni, figlia, guarda chi mette i Chiodi, perché anche in questo giorno verranno messi e tolti e sentirai i Dolori fino alla fine della preghiera! Guarda chi mette i Chiodi! (Giulia) eccomi, Gesù! <1º grido>(*) (Gesù) sollevati, anima mia!(*) Guarda le tue mani e guarda i tuoi piedi! (Giulia) Gesù, quanto Sangue scende dalle tue mani e dai tuoi piedi, tanto da coprire tutto! (Gesù) è il Sangue della Divina Misericordia, figlia mia! Ma vi invito ancora a pregare e a stare attenti al nemico. Usate il mio Amore, combattetelo amando, figli, perché Io vengo in mezzo a voi a portare l'Amore pieno del Padre e sono qui con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi;  siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori! Figli miei, vivete la Parola; mangiate il Pane fresco che scende dai Cieli, figli miei, e non siate più tiepidi, ma ardete d'amore perché Io sono vivo, sono in mezzo a voi e parlo! Non siano tristi i vostri cuori e non affannatevi per le cose del mondo! Ricordate sempre di avere un Papà e guarda e ascolta: bussate nel giusto del Vangelo e vi sarà concesso! Figli, siano i vostri cuori pieni d'amore; siano i vostri cuori riempiti del Pane vivo che scende dai Cieli, così potete donarlo ai fratelli! All'umanità che ha fame: fatemi conoscere e fatemi amare! Figli miei, donate sempre la mano al povero, all'emarginato, al figlio carcerato, al figlio drogato, non lasciate nessuno fuori dalla santa preghiera! Io non ha lasciato nessuno: ho abbracciato tutti dall'alto della Croce, figli, e vi invito sempre a vivere in pieno il santo Vangelo! Giglio, cammina sempre sulla Via che il Padre ti ha donato nella Dimora e non temere, altri Gigli sbocceranno e il Cuore Immacolato di Maria trionferà! Hai nelle mani il Sole di Fatima, figlio mio, vai avanti: il Parto è ormai sceso! Prega, prega e non temere: il Solco e lungo ed è profondo, e, quando sbocceranno gli altri Gigli, innalzerete un'unica Lode al Padre! Ma state attenti al nemico! Figli usate sempre l'amore! Ora vi invito a pregare secondo le mie intenzioni in questo istante!(*) (Giulia) Gesù! (Gesù) guarda ancora, figlia mia!(*) (Giulia) Gesù, posso dire ciò che vedo? (Gesù) no, figlia, tienilo nel tuo Cuore;(*) uniscilo a ciò che hai visto prima! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) rimanete saldi, figli, e non temete, ma pregate e consolate il Cuore di Maria! Ora vi chiedo: volete ardere un po'! (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con Amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni)L'Amen del Giglio” rimanga sempre accesa nei vostri cuori, figli! In ubbidienza al Padre vengo a portare la Verità del santo Vangelo, invitandovi a tenerla alta, a farla crescere nei vostri cuori e a viverla in pienezza! Mangiate sempre e donate il Pane fresco che scende dai Cieli ai vostri figli! Guardatevi dal non rimanere senza il Pane; distaccatevi dalle cose del mondo e vivete solo per il Vangelo; non affannatevi, figli miei, perché nulla porterete dietro di voi! Lavorate nella vigna di Dio; costruite i vostri tesori in Cielo e accogliete Gesù che viene a parlare, Gesù che viene a portarvi la Parola di vita eterna, Gesù che viene a portarvi il Pane! E vi invito ancora a stare attenti al nemico, non abortite Gesù per la via larga, ma rimanete sempre sulla Via stretta e pregate, pregate per tutti i sacerdoti in questo tempo, figlioli del mio Cuore! Giglio, ti sarà donato un altro peso da portare sulle spalle, sii forte! Il tuo Cuore è sempre inchiodato al Cuore dello Strumento perché lo Strumento rimane sempre nel Letto della Croce! Sii forte, hanno perseguitato me e lo faranno anche con te! Ma Dio vi aspetta con le braccia aperte: aspetta ognuno di voi! Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, non tardate! Ma in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? avete vissuto il Vangelo di questo giorno? <giov. della 2° sett. dopo Pasqua /A Gv.3, 31-36> (Tutti) si!  (Piccolo Giovanni) e ditemi: come? ricordate il Pane fresco che vi è stato donato? lo ricordi, Tommaso?  (Tommaso) eccomi, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) eccomi, figlio! (Tommaso) la Parola, Giovanni è una sola e quindi..  (Piccolo Giovanni) ..non ve ne sono altre!  (Tommaso)non ve ne sono altre”, e quindi, tutto quello che ognuno di noi.. come tu ci hai insegnato, porta, è solo Parola di Dio, non può essere altrimenti, come il nostro Papà che ci ha lasciati: Giovanni Paolo II! (Piccolo Giovanni) sta bene!  (Tommaso) si, l'abbiamo sentito e ci ha rincuorati perché è stato veramente Grande!  (Piccolo Giovanni) e lo sarà sempre! (Tommaso) è stato amato e si farà sentire nei nostri cuori! (Piccolo Giovanni) vi guarderà e sta già guardando! (Tommaso) dicevo, ci ha lasciato una scia profonda nel nostro cuore! Come Lui ha seminato e non ha raccolto, non ha visto raccogliere, ma adesso ha visto dall'alto del Cuore del Padre i frutti meravigliosi di quell'amore splendido e profondo! Ecco, meditavo, appunto, questa Parola di oggi e consideravo il fatto che Lui ha lavorato fino alla fine, donando a tutti quell'amore splendido, quell'amore semplice e profondo che ha saputo raccogliere il gregge nella sua immensità, in tutti i popoli! (Piccolo Giovanni) e così dovete donarlo anche voi, perché siete stati scelti uno ad uno per donare l'Amore, per donare la Parola, per prendere in braccio fratello debole! Il mistero che stiamo vivendo è grande, non dovete affannarvi se ridono di voi, ma dovete andare avanti e lavorare senza voltarvi indietro! È così che cresceranno i frutti! È così che sbocceranno i Gigli, perché il Padre ha messo nelle vostre mani l'umanità intera: l'umanità sorda e cieca! Ma chi ascolta la Parola, chi accoglie Gesù vivo e reale in mezzo a voi, darà frutti e frutti succulenti, ma vi invito a pregare per i sacerdoti. In questo tempo pregate, figlioli, e vivete in pieno il Vangelo! È bella la Parola di questo giorno: è piena: è vita! Chi vuole vivere abbracciando la Croce? Chi vuole vivere abbracciando la Croce? non sapete rispondere? Chi vuole vivere abbracciando la Croce? (Tutti) io, io! (Piccolo Giovanni) ma se non sentite neanche quello che dico, non sapete rispondere! Eppure avete ascoltato! È così che ricordate la Parola? (Taddeo) l'ha portata Gesù, perché è il testimone dall'alto, è Colui che testimonia la Verità di Dio! E abbracciando Gesù, abbracciamo la Croce, abbracciamo la sua meta, insomma, che è la nostra: arrivare a Lui! (Piccolo Giovanni) abbracciatela sempre, ma in pienezza, la Croce, figlioli del mio Cuore! E siate pronti e preparati sempre con le lucerne accese. Non spegnetele mai, figlioli, e non siano tristi i vostri cuori ma gioiosi, perché Gesù non vi abbandona! La sua promessa è duratura e ciò che ha promesso si adempirà nel mondo intero e in questo Luogo baciato da Dio! <si rivolge a Telesfore> dona sempre l'Alito e il Bacio al Giglio! <un'alitazione> e lo dono ad ognuno di voi! <un'alitazione>(*) vi state chiedendo “come mai non c'è la tosse”? Eh! Mi fermo qui e lascio al Padre.. Io vi do l'Alito per adesso! Donami il tuo capo! <Telesfore si abbassa e Giovanni gli alita sulla testa>  <3 alitazioni> preparati a portare un altro peso sulle tue spalle!(*) <poi gli dà una carezza> Ti manca la mia carezza? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) guarda i miei occhi: sono tristi per l'umanità! (Telesfore) piangono! (Piccolo Giovanni) piangono per ciò che contiene il Cuore della Cocciuta! Sarà pesante tenere tutto: sostenetela con la preghiera! Figli, pregate e state attenti al nemico! In questo giorno vi invito a pregare ancora per i sacerdoti, ma la vostra preghiera sia costante e fatta col cuore, figli miei, e vivete il Vangelo, mangiate il Pane che Dio viene a portarvi e non prostratevi a dei sconosciuti, inginocchiatevi solo dinanzi al Legno della Croce, figlioli del mio Cuore! Cocciuta! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi bere questo Calice? (Giulia) sì! (Piccolo Giovanni) è amaro, figlia!(**) hai tenuto per te le spade e il Calice, figlia mia!(*) (Giulia) Giovanni, non le ho tenute per me le spade! Non sono degna neanche di toccarle! Non sono degna di ricevere nel mio Cuore le spade! (Piccolo Giovanni) ma i Dolori sono enormi, figlia! (Giulia) nel guardare gli occhi di Gesù e i tuoi occhi, un Calice e delle spade, non sono nulla!(*) Il mio Cuore si spezza nel vedere gli occhi di Gesù piangere, e noi che non sappiamo offrire nulla: al primo dolore gettiamo tutto! È così piccolo il dolore delle spade! È così piccolo il Calice! (Piccolo Giovanni) anima mia, rimani sempre così! (Giulia) sono solo uno straccio! Fa che tutti i miei figli e l'umanità intera diventino “stracci”! (Piccolo Giovanni)i piccoli Giovanni sempre all'ultimo posto”: ricordatelo, figli miei. “All'ultimo posto”, ma tenete sempre alto il santo Vangelo; come Sacerdozio vivo ed eterno ve l'ho sempre indicato e ve lo indicherò per l'eternità! E vengo in ubbidienza al Padre, a portare un'unica Verità: la Parola! E ricordate che sono Sacerdozio vivo ed eterno e il Sacerdozio è Dio, e la Parola di Dio non viene mai cancellata da niente e da nessuno! Figli, Io sono sempre pronto ad abbracciare ognuno di voi e vi porto tutti nelle mie braccia! Quando siete stanchi sapete dove poggiarvi: avete il Letto della Croce per riposarvi, figli; e non lamentatevi delle piccole croci che portate sulle vostre spalle: la Grande la porta Gesù per ognuno di voi perché vi ama, e il Padre e vi dona tutto come ha donato tutto al Figlio, ma non dimenticate di ascoltare e di credere nell'unica Verità di quel Pane vivo che scende dai Cieli per nutrire le vostre anime! Figlioli del mio Cuore, vi do ancora l'Alito! <3 alitazioni> accoglietelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! <si rivolge a Telesfore> Dì al Giglio di donare sempre l'Alito al suo popolo, figlio. Tieni stretto l'Alito che ti è stato consegnato, Giglio, perché presto sbocceranno i frutti del Cuore della Croce! Ora, siete pronti? volete accogliere Gesù nei vostri cuori spiritualmente? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi al Banchetto di Dio che è pronto per ognuno di voi! Venite, figli, disponetevi;(*) disponetevi per far festa con Dio che vi dona il suo Cuore, ma raccogliete tutti i figli dispersi e portateli a fare festa! Ecco il Banchetto pronto! Ecco lo Sposo che avanza! Venite, figli, non tardate!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) oh, Agnello, che ti sei disteso sul Letto della Croce per riempire il mio Cuore del tuo Amore, fa che io rimanga sempre unita all'Amore che arde dentro di me! Fa che il Letto rimanga sempre pronto nel mio Cuore, per poter accoglierti e non staccarmi mai più da te! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Fatelo vivere sempre “l'Amen del Giglio” nei vostri cuori! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi; la mia Pasqua è piena ed è risorta. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figlioli, perché Io sono venuto ad abitare nei vostri cuori spiritualmente. Ma cullatemi, figli, perché sono il Dio Bambino e voglio essere cullato dai vostri cuori, ma state attenti al nemico. Quando uscite fuori dalla Dimora di Dio, non abortite Gesù, figli. Amate con lo stesso Amore che Gesù ha acceso dentro di voi, figli! Ora il Dio Bambino ha sonno: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore! Grazie per tutto l'amore che offrite al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria! Ma vi invito ancora a pregare e a fermare i flagelli! Pregate figli, pregate! (Giulia) Giovanni, posso chiederti una cosa nel Cuore? (Piccolo Giovanni) eccomi, figlia!(*) (Giulia) grazie, Giovanni! (Piccolo Giovanni) cammina sempre nel Solco, figlia mia, e non temere niente e nessuno: vai avanti! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) il Padre vi ama uno ad uno e ascolta i sussurri dei vostri cuori! Non temete, è Padre, ma i tempi di Dio non sono i vostri tempi! Abbiate fede: fatela crescere sempre di più! E con la fede crescente, innalziamo al Padre la preghiera che ci ha insegnato! <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre Nostro che sei nei Cieli! Padre mio che sei nei Cieli! Padre dell'umanità intera che sei nei Cieli! Padre dei figli che non ti conoscono che sei nei Cieli,  guardaci benigno, ascolta il cuore del tuo servo inutile, anche se è lontano, ma tu sei vicino, abiti dentro di ognuno di noi, miseri peccatori! Padre, non ci hai mai lasciati soli, ci hai dato e ci doni sempre tutto e ora ci hai donato il tuo Corpo e il tuo Sangue! Padre, ascolta ciò che è nel mio Cuore perché sono sicura che stai raccogliendo ciò che è nel mio Cuore e ciò che è nel cuore di tutti, perché ci ami! (il Padre) come posso non ascoltare? (Giulia) grazie, Papà!(*) (il Padre) offritemi un Amen! (Tutti) Amén! (il Padre) grazie, figli! Lo lascio scendere in pieno su di voi e sull'umanità intera, col Parto vivo, figlioli!  (Piccolo Giovanni) ora vi invito a rimanere nella quiete della preghiera, perché Io devo ritornare all'ubbidienza del Padre! Cocciuta, abbraccia i Dolori che il Padre vuole donarti! (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) andate nella Pace di Dio e donatela all'umanità intera! Ma quando uscite fuori state attenti al nemico: non abortite Gesù! Cocciuta Divina del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera, e gioisci e nel vedere ancora la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena, fatelo anche voi! Figli, Io vi sigillo uno ad uno, col Sigillo del Piccolo Giovanni <un'alitazione> e con l'Alito dello Spirito Santo! (Giulia) grazie! Grazie! (Piccolo Giovanni) prendi la Croce nelle tue braccia!(*) (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà!  (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ!(*) (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore!(**) (Giulia) Papà!(*) Papà!(*) Papà! (Piccolo Giovanni) abbraccia l'umanità con l'abbraccio della Croce(*) e con le mie lacrime!(*) <il volto di Giulia si riempie di lacrime> (Giulia) sì, Papà!

 

 

         4. Giov 14/04/2005, ore 21.01, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci ancora, figlia, nel bere i miei Calici Misti(*), i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci, Sposa del mio Cuore, nell'abbracciare ancora una volta i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te. Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati, figlia, per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria come tu sai fare nell'unico abbraccio della mia Croce, perché Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna, figli del mio Cuore! (Giulia) Gesù, sei ancora nel mare di Sangue, ma quel mare è sempre una roccia: è diventato di pietra! Perché ti sei allontanato dai sacerdoti, Gesù? Sono così lontani? (Gesù) prega, figlia e guarda!(*) (Giulia) Gesù! (Gesù) tieni nel tuo Cuore ciò che vedi; quando ti sarà detto, consegnerai tutto al Giglio! (Giulia) Gesù.. (Gesù) ..stai attenta, figlia, a non parlare! (Giulia) donatemi la vostra forza perché la mia non c'è più, Gesù! (Gesù) accogli l'Alito!(*) (Giulia) eccomi, Gesù!(*) Gesù, tu piangi e piangi sempre lacrime di Sangue! (Gesù) vedrai ancora in questi giorni i miei occhi bagnati di Sangue, figlia, ma dì ai tuoi figli, ai Discepoli, alle Colonne e alle Suorine del Cuore della Croce di pregare! Pregate col cuore: la vostra preghiera sia un coro di Angeli che sale al Padre! Siate coscienti, figli, che Io sono vivo e reale in mezzo a voi! Parlo: ascoltate la mia Parola! Ma state attenti al nemico, è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua rete! Figlioli, pregate col Cuore perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno in cui Io verrò e i vostri occhi si apriranno. Non distoglietevi dalla preghiera costante, figli miei: popolo mio! (Giulia) Gesù, come sempre metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Come misera peccatrice li consegno a te, Gesù, tutti quelli che sono riuniti nella Dimora del Padre, coloro che si uniscono, tutti quelli che hanno portato nei loro cuori, e, come sempre, Gesù, metto nel tuo Cuore tutte le mie pietruzze: i sacerdoti! E forte forte e metto nel tuo Cuore i Gigli: Gesù, tienili stretti, falli rimanere candidi come il tuo Cuore desidera e anche il mio, ardentemente! Gesù, conosci il mio Cuore perché ce l'hai tu: sia fatta la tua volontà, non ciò che desidero io, Gesù! (Gesù) guarda figlia!(*) non chinare il capo, guarda ancora!(*) (Giulia) eccomi, Gesù! eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi bere questo Calice? (Giulia) eccomi, Gesù!(*) (Gesù) è amaro, figlia, e la goccia che è rimasta è la più amara: vuoi berla? (Giulia) eccomi!(*) grazie, Gesù! Poggiatevi ancora su di me, Gesù! (Gesù) prendi ancora nelle tue braccia la Croce!(*)  <le consegna la Croce> Prega, figlia mia, e invita tutti i miei Figli Ministri ad accendere la lucerna dei cuori e a pregare per la pace! Pregate per la pace, figlioli del mio Cuore, e fermate i flagelli amandovi gli uni gli altri e stringendovi al Cuore di mia Madre: è Madre di ognuno di voi e dell'umanità intera, figli! <si rivolge a Telesfore> Dì al Giglio di pregare secondo le mie intenzioni, perché mi poggerò ancora con la mia Croce sulle sue spalle, ma consegno nelle sue mani la barca! Digli di non temere! Invito ancora ognuno di voi a stare attenti al nemico! Figlioli, combattetelo con l'amore! Amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto, dinanzi all'altare, portate i vostri nemici per far festa, figlioli! Cocciuta Divina del mio Cuore! (Giulia) Gesù, eccomi! Non merito di essere chiamata così, Gesù! (Gesù) sono Io il tuo Signore! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) vuoi abbracciare ancora una volta con me i Chiodi divini secondo le mie intenzioni? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) sei pronta? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vieni, Sposa del mio Cuore, ma guarda ancora chi mette i Chiodi!(*) Vuoi portare i Dolori fino alla fine della preghiera? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vieni sul Letto della Croce, Sposa del mio Cuore!(*) guarda chi mette i Chiodi! <1º grido>(*) sollevati, anima mia!  (Giulia) Gesù, i Chiodi.. (Gesù) ..in questo giorno i Chiodi sono ancora più grandi, figlia! (Giulia) esce tanto Sangue dalle tue mani, e il Sangue scorre ed entra.. (Gesù) ..non dire la chiesa dove entra: la dirai al Giglio! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) guarda!(*) (Giulia) posso dire.. (Gesù) ..dì che vedi un abito bianco raccolto su un cuscino! Ma ora fermati! (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) ma dì ai tuoi figli di innalzare “l’Amen”! Amen, Amen! (Tutti) Amén!  (Gesù)l'Amen del Giglio” che è “l'Amen del Cuore di Dio”! (Giulia) Gesù, ti amo! (Gesù) guarda com'è grande il mio Amore per ognuno di voi e per l'umanità intera! Riesci ad abbracciarlo? (Giulia) no, Gesù!  (Gesù) e ora guarda l'amore che mi offre l'umanità!(*) Abbraccialo! (Giulia) devo, Gesù? (Gesù) abbraccialo! Non temere: fallo!(*) <i gesti di Giulia sono stati tali da mettere in risalto l'enorme differenza che c'è tra l'Amore di Dio per l'uomo e l'amore dell'uomo per Dio: il primo non si può umanamente abbracciare, tanto è grande; l'altro, invece, è stato stretto con facilità nel pugno della mano di Giulia> (Giulia) oh, Gesù! oh, Gesù! (Gesù) ma Io ho il vostro: l’amore del mio Popolo, dei miei Discepoli, delle mie Colonne, delle mie Suorine! Crescete, figli, crescete ancora perché la vostra fede può far spostare le montagne! E la tua, Giglio, unita ai tuoi figli, ai figli che il Padre ha consegnato nelle tue mani, fanno scendere la rugiada! Vai avanti e prega sempre per il figliolo Francesco! Figlio mio, sii forte perché Io cammino sempre dinanzi a te come cammino dinanzi ad ognuno di voi, figli, perché Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori! Figlioli, mangiate il Pane vivo e donatelo, perché Io vengo a portarlo vivo e reale in mezzo a voi: fresco com’è il Venticello dello Spirito Santo, per riempire e accarezzare i cuori di ognuno di voi! Figli, siate coscienti! Non affannatevi per le cose del mondo: il Padre vostro vi dona tutto quello che vi necessita! Siate gioiosi quando soffrite, figli, e non temete se ridono di voi: “Hanno perseguitato me, lo faranno anche con voi!” Ma siano le vostre labbra gioiose e i vostri occhi innalzati al Cielo per guardare il Padre che vi ama, figlioli, ma ricordate sempre: “tenete alto il santo Vangelo e camminate sempre nel Solco”! Non disperdetevi e ricordate sempre la mia promessa, perché non viene meno, e niente e nessuno può cancellare la mia Parola: IL PANE! Vivete in pieno il Vangelo di questo giorno, figli! Cocciuta Divina del mio Cuore! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) dovrai soffrire ancora! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) a causa del tuo “”! (Giulia) eccomi, Gesù! Sussurro ancora nel silenzio al tuo Cuore(*), ma sia fatta la tua volontà, Gesù! (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén!  (Gesù)l'Amen” riempia i vostri cuori, perché ancora non conoscete l'importanza e il mistero dell'Amen, figli! Vi invito ancora ad amare e a combattere il nemico con l'amore, figli, e a pregare col cuore aperto affinché i flagelli si fermino, perché scendono sempre di più! Avete visto quanto amore mi offre l'umanità? non fermatevi, crescete sempre di più nell'amore amandovi gli uni gli altri: così vi riconosceranno che siete i miei discepoli, la mia famiglia, nel vedere il vostro amore che sboccia sempre di più! Figli, ora vi chiedo ancora una volta: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore, la Pace e la Comunione del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni)L'Amen del Cuore del Giglio” sia nei cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera e sfoci per l'eternità! Figlioli del mio Cuore, eccomi! Nell'unica Verità del santo Vangelo sono ancora qui in mezzo a voi a portarvelo dal Cuore di Dio quel Pane vivo e fresco, a donarlo ai vostri cuori per donarlo e farlo crescere sempre di più! Figli, l'unica Verità viva e reale è la Parola, e il Padre ve la dona attimo per attimo! Ed Io vengo in mezzo a voi per volere di Dio e per amore dello Strumento, per invitarvi a crescere nella Parola, a vivere nella Parola e ad amare sempre di più, nutrendovi della Parola per nutrire l'umanità, i vostri figli, i vostri nemici. Donate da mangiare agli altri, come Dio dona da mangiare ad ognuno di voi riuniti nella Dimora a gioire nel Cuore del Padre, perché Dio è vivo, è in mezzo a voi e parla, e la sua Parola è vita, la sua Parola è Verità! Figlioli, solo Dio può donarvi la Parola e nel suo Nome Io vengo a portarla, perché il Padre mi manda! Amate senza misura, non contate l'amore che donate ai vostri fratelli! Ciò che fa la destra non fatelo conoscere alla sinistra! Abbracciate in pieno la Croce di Gesù e pregate, pregate, pregate per tutti i sacerdoti! Figli miei, pregate affinché le porte di tutte le chiese rimangano aperte, perché la porta del Cuore del Padre è sempre aperta e aspetta ognuno di voi e l'umanità intera! Perché Io parlo all'umanità e parlo ad ognuno di voi che siete qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Figli miei, combattete ancora il nemico amando! Amate, amate, amate! Cocciuta Divina! (Giulia) Giovanni, sono una misera peccatrice e uno straccio ai piedi della Croce, ma eccomi: se servo ancora, usami! (Piccolo Giovanni) non solo servi, il Padre si poggerà ancora di più su di te! (Giulia) eccomi, Giovanni!(*) (Piccolo Giovanni) innalzo al Padre la Lode che lui desidera! (Giulia) grazie! <si rivolge a Telesfore> (Piccolo Giovanni) dì al Giglio che il mio Cuore gronda Sangue! Digli di pregare e di abbracciare tutto quello che il Padre vuole donargli! Il Solco è lungo ed è profondo, e la Dimora di Dio è pronta con i Dolori del Parto: lui capirà! Ora vi chiedo con amore, Pargoli miei, Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, avete vissuto il Vangelo di questo giorno? <giov. della 3° sett. dopo Pasqua /A Gv. 6, 44-51> (Tutti) si!  (Piccolo Giovanni) e come l'avete vissuto?  (Anna) portando ai fratelli il Pane fresco che Gesù ci sta donando a noi nella Stanza dell'Amore, e noi lo doniamo ai nostri fratelli!  (Piccolo Giovanni) e come lo donate?  (Anna) con l'amore, col perdono!  (Piccolo Giovanni) è facile parlare!(*) L'amore si strappa dal Cuore della Croce! L'amore si dona portando in pieno la Croce! E chi di voi porta in pieno la Croce? sapete portarla fino al sangue? perché il Pane si dona col Sangue e l'amore si dona col Sangue, come l'ha donato Gesù: ecco il mio Pane! Le parole escono facilmente, le labbra si devono baciare, come dire “MA-MMA”. È partorire quel Pane come l'ha partorito Maria per prima, e Gesù per abbracciare la Croce: il Parto pieno! È così che va donato il Pane! È così che lo dona attimo per attimo! E vivere il Vangelo è vivere nella pienezza di Dio che è sempre Pane, quel Pane vivo e fresco: la pienezza dell'amore, la pienezza della vita! E chi dona la vita? solo Dio! Chi cammina con Dio? Voi come camminate, con Dio o senza Dio? (Tutti) con Dio!  (Piccolo Giovanni) perché siete qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Ma quando uscite fuori non dimenticate Dio, non dimenticate quel Pane perché è la vostra vita! Il pane del mondo lo mangiate, lo mangiate ma avete sempre fame! Se mangiate il Pane di Dio non avrete fame. Ma vivete nell'amore pieno, nella gioia piena e vivete come figli di Dio e fratelli, e il vostro amore cresce sempre di più; ma non affannatevi per le cose del mondo, lasciatevi prendere per mano da Dio e seguite i suoi passi! Mettete i vostri piedi sulle orme di Gesù: sulle orme di Dio che vi portano alla gioia del Pane, figli, e, come Sacerdozio vivo ed eterno, Io vi invito sempre a tenere alta la Parola che è il Pane di Vita, è Pane che scende dai Cieli per le vostre anime, per farvi crescere sempre di più in quel Fuoco che arde e che è il Cuore di Dio, per accendere ognuno di voi e l'umanità intera che è spenta, e solo il Pane può accenderla! Non prostratevi a dei sconosciuti, ma chinate i vostri capi solo dinanzi alla Croce e amate, amate, amate con quella misura che è irraggiungibile: la misura di Dio non quella del mondo!  <si rivolge a Telesfore> Dona sempre l'Alito e il Bacio al Giglio! <un'alitazione> e accoglietelo anche voi: stringetelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! <4 colpi di tosse con un'alitazione> il Padre ha accontentato il Cuore della Cocciuta e il cuore di ognuno di voi con la Tosse! Ma pregate, pregate, figli miei, in questo tempo! Stringetevi alla Croce e bussate al Cuore del Padre chiedendo la Pace! Chiedete lo Shalom: forte, figli miei! Ascolto i sussurri di ognuno di voi e li porto nel Cuore del Padre, ma siate coscienti che Dio viene a visitarvi e a portarvi il suo Cuore che è il Pane della vita! Pregate ancora affinché la Chiesa rimanga unita nelle braccia della Croce! Figlioli del mio Cuore, pregate e fate sbocciare i Gigli perché il mondo: l'umanità intera, Dio l'ha messa nelle vostre mani scegliendovi uno ad uno. Siete nella rete di Dio! Lavorate e portate sulle vostre spalle la piccola Croce! “Chi mi ama, prenda la propria Croce e mi segua”, non un solo istante ma attimo per attimo, figlioli del mio Cuore, e quando uscite fuori dalla Dimora del Padre, non abortite Gesù, ma vivete in pieno la Parola di questo giorno, figli! Anima mia! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) non sia triste il tuo Cuore, ma gioioso! (Giulia) Giovanni, il tuo è triste e il mio è nelle mani del Padre! (Piccolo Giovanni) il mio è triste nel vedere l'umanità caduta! Guarda, figlia, ma non spaventarti!(*) (Giulia) posso dire ciò che vedo? (Piccolo Giovanni) sì! (Giulia) vedo l'umanità intera come un lenzuolo misto di colori: bianco, rosso e nero! Non capisco! (Piccolo Giovanni) il Giglio capirà, voi pregate! (Giulia) Giovanni, ma il lenzuolo si abbassa! È così basso che io posso toccarlo! (Piccolo Giovanni) Pregate! Discepoli miei, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, vi mando ancora l'Alito: siate forti! <5 colpi di tosse con un'alitazione> la forza del Pane vivo sia con tutti voi! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Con “l'Amen” Preparate i vostri cuori! Disponetevi per accogliere Gesù che viene ad abitare nei vostri cuori spiritualmente! Figli miei, siete pronti per accogliere Gesù che viene ad abitare nei vostri cuori? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) distaccatevi dalle cose del mondo e accogliete Gesù nei vostri cuori! Ecco il Banchetto pronto per ognuno di voi e per l'umanità intera! Ecco lo Sposo che avanza: disponete i vostri cuori, figli!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) quale amore può riempire il mio Cuore? quale gioia può fare sussultare il mio Cuore? solo tu! Ora il mio Cuore ha la tua Quiete, il mio Cuore ha il tuo Amore, e solo tu puoi riempirlo, solo tu puoi scaldarlo! E ora posso riposare perché ci sei tu a dormire nella culla del mio Cuore! Rimani sempre e non permettere che io mi allontani da te, Gesù!  (Gesù) Amen, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi. La mia Pasqua è piena ed è risorta: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, figlioli del mio Cuore, amandovi gli uni gli altri con l'Amore che avete appena ricevuto nei vostri cuori. Ma quando uscite fuori dalla Dimora, non abortite quel Pane: non abortite Gesù, ma fatelo vivere, e solo se amate potete farlo vivere perché Dio è Amore e si dona nell'amore, e anche voi donatelo nell'amore pieno! Figli del mio Cuore, vi chiedo ancora di pregare per tutti i Figli Ministri in questo tempo! Voi non conoscete ciò che è scritto nel libro di Dio, ma pregate, perchè non conoscete né l'ora e neanche il giorno, ma rimanete svegli, non addormentatevi e non spegnete la lucerna dei vostri cuori! Portate con voi l'olio! Ci sarete tutti quando il Padre verrà? (Tutti) Sì! (Piccolo Giovanni) Io ci sarò! Ma dico “Amen” per il vostro “”! Ora il Dio Bambino ha sonno: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie! Pargoli del mio Cuore, grazie per tutto l'amore che offrite al Cuore Immacolato di Maria! Lei è Mamma: siate anche voi Mamme e cullate sempre Gesù, perché Gesù vi culla sul Letto della Croce perché vi ama e alle proprie Spose offre i Dolori in dono, figli!(*) (Giulia) oh, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) nell'Amore della Croce innalzate al Padre la preghiera del suo Cuore!  <Canto del Padre Nostro di Timparelle> (Giulia) Padre! Padre! (il Padre) eccomi, figlia! Sono seduto sulla Roccia a guardare l'umanità e raccogliere nelle mie braccia tutti i figli!  (Giulia) Padre!  (il Padre) non temere, anima mia! (Giulia) Padre, fa che rimaniamo tutti seduti sulla Roccia ad aspettarti! (il Padre) e così sia, figlia! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (il Padre) L’Amen pieno rimanga su di voi, figlioli del mio Cuore!(*) (Piccolo Giovanni) Ora, nell'amore e nell'ubbidienza al Padre, Io devo salire, ma porto il vostro sussurri; porto ognuno di voi nel Cuore di Dio. Rimanete uniti nella pace, nella quiete e nella preghiera! Ed Io vi saluto col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! Vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! State attenti al nemico: combattetelo con l'amore! Andate in pace, figli, e regni nei vostri cuori l'Amore di Dio! Cocciuta Divina del Cuore della Croce!  (Giulia) eccomi! (Piccolo Giovanni) porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli, l'umanità intera e ciò che il Padre vuole donarti, e gioisci, figlia, nel vedere la tua Spina Preferita(*), e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena, fatelo anche voi, figli del mio Cuore! Rimanete sempre uniti e tenete sempre alto il santo Vangelo: il Pane delle vostre anime, figli miei!  (Giulia) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io, figlioli del mio Cuore, e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ!(*) (Piccolo Giovanni) grazie! Pargoli miei, crescete nel Sole di Fatima che è nelle mani del Giglio!(*) (Giulia) grazie, Papà!(*) Grazie!

 

         5. Giov 21/04/2005, ore 21.02, Stanza more solito

(Giulia) Se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre; se sei tu glorifica il Padre (Gesù) Sia gloria al Padre Altissimo com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Pace a voi, figlioli del mio Cuore, sono Io il vostro Gesù: l'Agnello Immolato è qui in mezzo a voi. Gioite e fate festa, Spose amate dal mio Cuore. Tu, Cocciuta Divina del Cuore della Croce, gioisci e fai festa, figlia, nel bere ancora una volta i miei Calici Misti, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*). Gioisci e fai festa, figlia, nell'accogliere i santi Dolori del Parto vivo della mia Croce che passa attraverso Giovanni e attraverso di te! Figlia del mio Cuore, immolati ancora per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre! Consola sempre il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, come tu sai fare nel silenzio e nell'unico abbraccio della mia Croce, figlia del mio Cuore! (Giulia) Gesù, sei ancora nel mare di Sangue che è sempre di pietra! Sei solo, Gesù! I sacerdoti sono distanti, e non solo distanti, Gesù: sono smarriti! Tu piangi, Gesù, piangi lacrime di Sangue e le tue lacrime hanno segnato due solchi sul tuo abito e sono così stretti Gesù! (Gesù) vedi, guarda quei due solchi: guarda dove entrano! (Giulia) posso dirlo? (Gesù) lo dirai al Giglio! (Giulia) Gesù, datemi la costanza e la forza, vorrei gridare tutto quello che avete messo nel mio Cuore! (Gesù) lo so, figlia, ma ancora i tempi non sono pronti: resisti, anima mia! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) dovrai guardare ancora, figlia, e tenere nel tuo Cuore ciò che vedi! (Giulia) eccomi!(*) Gesù! Gesù! Gesù! Gesù!(*) Gesù, mi si spezza il Cuore, donatemi il vostro respiro!(*) (Gesù) tieni nel tuo Cuore ciò che hai visto e quando l'ora è piena lo dirai al Giglio! Dì ai tuoi figli che vedi un cuscino e sopra un abito bianco! (Giulia) Gesù, è lo stesso che ho visto? (Gesù) sì, figlia mia! Prega e fai pregare i tuoi figli, i Discepoli, le Colonne e le Suorine! Pregate, figli, e siate vigilanti perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno in cui il Padre verrà a chiedere il vostro operato! Sia sempre accesa la lucerna dei vostri cuori, figli! <si rivolge a Telesfore> Dì al Giglio di vegliare e pregare: conosce la porta ed Io aspetto paziente! Figlioli miei, vi invito a stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce! Combattetelo con l'Amore: amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici! Figli del mio Cuore, siate coscienti di tutto ciò che il Padre viene a portarvi, figli miei, e il Parto è vivo, è in mezzo a voi ed è reale! Figli, ascoltate la Parola di Dio che viene donata ai vostri cuori nella Dimora del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Giulia) Gesù, posso chiederti una cosa nel Cuore? (Gesù) eccomi, figlia!(*) (Giulia) e così sia, Gesù! (Gesù) figlioli miei, Io vengo in ubbidienza al Padre a portarvi il mio Amore, la mia Amicizia, invitando ognuno di voi a camminare nel Solco, e sapete bene che il Solco è lungo ed è profondo, ma conoscete anche la mia Via: è stretta e fatta di santa Sofferenza! Non affannatevi per le cose del mondo e non gettate la santa Sofferenza; siate gioiosi e benedite il Padre per tutto quello che poggia sulle vostre spalle. Con la santa Sofferenza sarete beati e santi, salvi nel vivere nelle braccia del Padre: nascere nel Cuore di Dio! E in questo tempo Io vi chiedo di pregare: pregate per la pace, pregate per l'unione della Chiesa, figli del mio Cuore! Cocciuta Divina, immolati ancora! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) altre spade trafiggeranno il tuo Cuore e altre persecuzioni arriveranno, ma sii gioiosa! (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) ora, guarda ancora! (Giulia) eccomi, Gesù!(*) Vedo.. (Gesù) ..non dire ciò che vedi!(*) Questo rimane nel tuo Cuore! (Giulia) Gesù! Gesù! Gesù! (Gesù) stringi le mie mani!(*) (Giulia) Gesù, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, i figli che sono qui riuniti, i figli che si sono uniti a questa santa preghiera e tutti quelli che hanno portato nei loro cuori! Gesù, come sempre, metto nel tuo Cuore tutte le mie pietruzze che sono i sacerdoti, e metto nel tuo Cuore il Giglio! Gesù, non siamo degni, ma guardaci! Gesù, se vuoi.. (Gesù) ..vi guardo, vi amo e vi chiamo “amici”! Crescete e abbracciate la santa Sofferenza, figli! Figlia mia, vuoi abbracciare ancora una volta i Chiodi divini? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi abbracciarli secondo le mie intenzioni? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vuoi unire le tue mani alle mie? (Giulia) eccomi, Gesù! (Gesù) vieni, Sposa del mio Cuore, ma guarda i Chiodi e guarda chi li mette! (Giulia) eccomi, Gesù! <1º grido>(*)  (Gesù) sollevati, anima mia!(*)  (Giulia) Gesù! (Gesù) guarda: guarda i Chiodi!(*) (Giulia) Gesù, i Chiodi sono di Sangue! E quanto Sangue esce dalle tue mani e dai tuoi piedi! (Gesù) vuoi raccoglierlo? vedi, se lo lasci camminare, guarda dove va! Vuoi raccoglierlo? (Giulia) sì, Gesù! (Gesù) e riesci a berlo tutto? (Giulia) sì, Gesù! <bevute mistiche> (**) (Gesù) un altro sorso, figlia!(*) (Giulia) Gesù, ora i Chiodi non sono più di Sangue! (Gesù) rimarranno nelle tue mani e nei tuoi piedi fino alla fine della preghiera e secondo le mie intenzioni! (Giulia) Gesù! (Gesù) prega, figlia, prega per tutti i miei Figli Ministri! Non affannatevi, figli, ci sono Io! Non temete niente e nessuno ma pregate secondo le mie intenzioni e crescete nella fede: abbiate fede, figli del mio Cuore! Discepoli, Colonne e Suorine del Cuore della Croce, Io sono qui in mezzo a voi con gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei cuori di ognuno di voi e dell'umanità intera; ma pregate affinché l'umanità intera ascolti le parole di mia Madre! Figli, il Sole di Fatima, il suo Cuore Immacolato trionferà, e il Sole è nelle mani del Giglio! Ascoltate le sue parole, vivete il grido del Cuore del Giglio, figli miei, perché Dio l'ha mandata in mezzo a voi ed è Parola di Dio! Giglio, metto ancora una volta nelle tue mani il mio Strumento e chino il capo! Come ho poggiato la mia Croce sulle tue spalle, allarga le braccia e accogli lo Strumento di Dio e non temere niente e nessuno. Dio è con te: cammina nel mio Solco! Figli, vi invito ancora una volta a stare attenti al nemico: è astuto, combattetelo con l'Amore che il Padre lascia scendere nei vostri cuori! Donatelo l'Amore che Dio dona ad ognuno di voi! Figli, ora vi chiedo con amore: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (Gesù) volete accogliere con amore il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (Gesù) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) Con ubbidienza a Dio Padre, vengo a portare la mia Santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto!  ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) l'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva e accesa nei vostri cuori! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amén! L'Amen del Cuore del Padre sia il vostro vivere, figli! Eccomi! Nella gioia e nella Verità del santo Vangelo, sono ancora in mezzo a voi a portare il Pane di Dio ad ognuno di voi e all'umanità intera! A portare la Parola, ma portando la Parola porto anche le mie lacrime per l'umanità spenta, l'umanità che non vuole assaporare e che non vuole gustare ciò che Dio lascia scendere, ciò che Dio vi dona attimo per attimo: il Pane della vita, il Pane dei cieli che cresce! Cresce perché il Lievito di Dio non ha limiti! Figli, pregate affinché tutti prendano quel Lievito! Pregate affinché la Chiesa sia un unico abbraccio, sia un'unica Via che porta al Lievito di Dio! Il mio Cuore gronda Sangue, figli! Lo Strumento suona la musica di Dio! Dio la usa! Dio l'ha donata ad ognuno di voi per donarvi il Pane, per fare accendere i vostri cuori, per vivere in pieno dinanzi al Banchetto del Padre, l'unica Verità, l'unico Amore che può donare solo Dio! Destatevi dal sonno: non fatevi trovare addormentati quando il Padre verrà! Figli miei, non distraetevi con le cose del mondo e non affannatevi per ciò che dovete fare quando spunterà l'alba: Dio ha già stabilito per voi cosa dovete vivere! Ma voi correte, correte e non vi fermate a guardare il Padre che nelle mani porta il Pane! Vivete della Parola! Mangiate la Parola! Cercate la Parola! Solo se cercherete la Parola vivrete in pace, senza correre di qua e di là, figli miei! Ma in questo giorno avete vissuto il santo Vangelo? <giov. 4° sett. dopo Pasqua /A Gv. 13, 16-20> (Elia, Tommaso e qualche altro) sì! (Piccolo Giovanni) e come l'avete vissuto? avete ascoltato la Parola? Tommaso! (Tommaso) eccomi, Papà! (Piccolo Giovanni) eccomi, figlio! Hai ascoltato la Parola? (Tommaso) sì, Giovanni! (Piccolo Giovanni) e cosa è rimasto nel tuo cuore? (Tommaso) è rimasto la cosa più importante: “chi crede in me, crede anche in Colui che mi ha mandato!” È la stessa cosa, come dire “chi ha visto me, ha visto il Padre”, quando Filippo gli ha chiesto: “mostraci il Padre!(Piccolo Giovanni)mostraci il Padre!(Tommaso) e poi.. (Piccolo Giovanni) ..Dio ha mandato me! Sono stato in mezzo a voi! Ha mandato il Giglio! È rimasto in mezzo a voi ma i vostri occhi ancora sono chiusi; gli occhi dell'umanità intera sono chiusi! Il Padre ha scelto lo Strumento per parlare, ma quanti l'ascoltano? Credete in Dio? (Tutti) Sì! (Piccolo Giovanni) e perché vi affannate per le cose del mondo? Mi rispondi, Tommaso? (Tommaso) siamo presi dalle cose del mondo perché viviamo nel mondo, ma dobbiamo sforzarci a non essere del mondo. Però, come il Vangelo di questa sera, dobbiamo solo pensare che Dio ci ha chiamati, e se ci ha chiamati, anche se non siamo in grado di fare nulla, incapaci di fare qualsiasi cosa, dobbiamo essere ubbidienti ed essere solo servi! (Piccolo Giovanni) servi inutili dinanzi ai piedi della Croce, perché Io sono il Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Non prostratevi a dei sconosciuti: il mio sigillo è la Croce, i Chiodi, e li sentite vivi nei vostri cuori se riuscite ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portare sempre i vostri nemici e ad abbracciare in pieno la santa Sofferenza! La gioia e il dono più grande che il Padre vi può donare è LA SOFFERENZA, perché solo la Sofferenza vi porta a gioire nel Cuore del Padre! Figli miei, vi ho scelti uno ad uno, vi ho chiusi nella rete per lavorare nella vigna di Dio, non nella vigna del mondo, e mi poggio sempre di più su di ognuno di voi perché vi amo! Non vi ho amati e dimenticati: VI AMO! Siete nel mio Cuore ed Io sono nei vostri cuori attimo per attimo, perché non vi ho mai lasciati: abito nel petto della Cocciuta e abito in ognuno di voi, figli, e vi invito a pregare, a pregare col cuore! I tempi che scenderanno li conoscete già: avete la Parola e ciò che è nella Parola non viene cancellato! In questo tempo i vostri cuori diventeranno pesanti, ma non scoraggiatevi: Io sono sempre con voi e lo Strumento vi darà sempre il Pane di Dio, la Parola, perché Dio la usa! Anche se le sue forze sono deboli, Dio la stringe sempre di più sul Letto della Croce e il suo grido è silenzioso: “Eccomi! Eccomi! Eccomi!” E così anche voi, quando sentite i Chiodi, quando sentite i Dolori del Parto, nel silenzio rispondete: “Eccomi, Gesù, non ho nulla da darti, ma nel silenzio ti offro il mio - eccomi - come servo inutile dinanzi ai piedi della Croce”! E voi non conoscete ancora il valore della sofferenza: tenetela stretta, abbracciatela sempre di più perché grande sarà la vostra ricompensa quando il Padre verrà e i vostri occhi si apriranno e vedrete la sua Luce, figli, e tutti vedrete la Luce di Dio perché Dio vi ha scelti uno ad uno, figli! Giglio, fai ardere il tuo Cuore perché il mio arde nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Vivi nella Gioia e nella Letizia del Padre perché l'Albero piantato da Dio non viene sradicato dall'uomo! Sii forte, amico del mio Cuore! <si rivolge a Telesfore> Figlio mio, dona il Bacio e l'Alito al Giglio! <un'alitazione> anche voi accogliete il mio Bacio e il mio Alito <un'alitazione> donandolo all'umanità intera e ai vostri nemici per far festa dinanzi al Banchetto del Padre! Ma state attenti al nemico: quando uscite fuori non abortite Gesù ma fatelo vivere! E amate, amate, amate con la misura di Dio che non ha limiti! Vi invito ancora a pregare per i miei confratelli: pregate, figli, pregate! Vuoi accogliere ciò che il Padre vuole donarti? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) il peso sarà grande, vuoi abbracciare sulle tue spalle il Legno? (Telesfore) eccomi! <Telesfore si inginocchia davanti a Giovanni> (Piccolo Giovanni) sia saldo “l'eccomi”! Figlio mio, non ti chiedevo di inginocchiarti dinanzi a me, ti accarezzavo soltanto e ti baciavo quando arrivavo e quando lasciavo la Dimora! Alzati e il “” sia il tuo “”! Figlio, prepara il tuo cuore a ciò che il Padre vuole da te! Figlio, vuoi stringere la mia mano? (Telesfore) sì! (Piccolo Giovanni) stringila forte! stringila forte! ancora! ancora! ancora!(*) Non la sento, non mi fai male! (Telesfore) donami la tua forza Giovanni! <un'alitazione> (Piccolo Giovanni) ora stringi! Ora ti sento! Dona la forza che Dio ti ha donato in questo istante ai tuoi figli e al Giglio, e prega, prega, figlio mio, fratello e amico del mio Cuore; ma non dimenticare la Parola viva di questo giorno, figlio! E neanche voi, non dimenticatela, ma vivetela e gustate il Pane! Non siate né tristi e neanche gelosi se mi sono fermato su Tommaso o su Telesfore! Io mi fermo con gli occhi su di ognuno di voi e guardandovi negli occhi, parlo! Dovete saper leggere gli occhi di Dio che parlano! La Cocciuta nel guardarmi negli occhi, non c'era bisogno che parlavo e quando lei mi guardava, Io non avevo bisogno che lei parlasse! È così che dovete fare anche voi! Quando guardate Gesù sul letto della Croce, vi fermate solo a guardarlo e non ci sono parole, perché guardando quel Letto, il Cuore si riempie e gli occhi si accendono e non c'è bisogno di dire altro! Quando due innamorati s'incontrano con lo sguardo, i cuori esplodono e non ci sono parole; c'è Amore e quell'Amore lo può dare solo il Pane di Dio: LA PAROLA! Senza correre e senza affannarvi perché Dio regola tutto, è Padre e conosce i cuori di ognuno di voi, ascolta i sussurri di ognuno di voi e non vi lascia mai soli; e il peso che mette sulle vostre spalle è così piccolo, perché il grande l'ha sempre portato Lui e lo porterà sempre Dio, perché il suo Amore non ha misure. Ma in questo giorno Io chiedo ai vostri cuori di pregare perché non conoscete ciò che è scritto nel libro di Dio! Pregate e rimanete nel Solco e i piccoli Giovanni sempre all'ultimo posto e sempre piccoli, figli, ma vi ripeto ancora una volta: non abortite Gesù quando uscite fuori dalla Dimora, fatelo vivere e crescere dentro di voi e non cacciatelo fuori come l'umanità sta facendo! Cocciuta! (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi ancora andare avanti? (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) vuoi ancora portarmi dentro di te? (Giulia) eccomi, Giovanni! (Piccolo Giovanni) guarda!(**) (Giulia) Giovanni, posso dirlo? (Piccolo Giovanni) in questo momento, no! (Giulia) e quando posso dire ciò che ho visto? (Piccolo Giovanni) hai fretta come me? (Giulia) mi scoppia il Cuore! Me lo dirai quando dovrò far scendere tutto il fiume che ho nel Cuore? (Piccolo Giovanni) non è un fiume, è un Mare! Si, te lo dirò, ma stai attenta, non parlare! (Giulia) Giovanni, vorrei gridarlo, vorrei aprire questo Mare, ma fammi rimanere sempre nell'ubbidienza e aspettare! (Piccolo Giovanni) sei Cocciuta, per questo il Padre ti ha scelta! Non temere, presto aprirai il Mare! (Giulia) tu non lasciarci! (Piccolo Giovanni) diventi sempre più Cocciuta: abito dentro di te, sono vivo e reale in mezzo a voi e tu mi chiedi di non lasciarti? (Giulia) perdonami! (Piccolo Giovanni) vi invito ancora alla preghiera, ad amare, a perdonare, ad usare carità verso tutti e al primo posto portate sempre i vostri nemici! E ricordate: tenete sempre alto il santo Vangelo e ascoltate ciò che esce dalla bocca del Giglio! Figli, ora siete pronti? i vostri cuori sono pronti per ricevere Gesù spiritualmente? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) volete far festa? avete fame? (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) venite tutti a mangiare e a far festa al Banchetto di Dio! Disponetevi, preparate i vostri cuori e portate tutti, non lasciate nessuno! Figli, ecco il Banchetto! Ecco lo Sposo che avanza! Disponete i vostri cuori per Gesù!(**) Ecco la mia Carne: prendete e mangiatene tutti!(**) Ecco il mio Sangue: prendete e bevetene tutti!(**) (Giulia) mio Cibo e mia Bevanda! L'anima mia ha fame e sete, ma quale cibo vado a cercare? quale acqua mi può dissetare? Tu sei il mio Cibo, tu sei la mia Acqua! Oh, Gesù, non allontanarti da me: costruisci un recinto e fa che io non mi allontani da te; fallo robusto il recinto, Gesù, e fammi rimanere sempre dinanzi a te! (Gesù) e così sia, figlia! Amen, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (Gesù) la pienezza dell'Amen del Cuore di Dio e del Giglio sia sempre con voi! (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen! Ecco, Io mi sono donato ad ognuno di voi, la mia Pasqua è piena ed è risorta! Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, risorgete anche voi, perché Io sono venuto ad abitare nei vostri cuori spiritualmente! Non abortitemi! Quando uscite fuori non giudicate perché allo stesso modo sarete giudicati, ma amate, amate, amate senza misure, figli del mio Cuore! Ora il Dio Bambino ha sonno: gli cantate ancora la Ninna Nanna? (Tutti) sì! <canto della Ninna Nanna> (Piccolo Giovanni) grazie, figlioli del mio Cuore! Grazie per tutte le gioie che offrite al Cuore Immacolato di Maria, Madre mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'umanità intera! Rimanete, figli, nella quiete e nella pace che Dio ha portato nei vostri cuori. Voi donatela all'umanità intera perché siete stati sigillati col Sigillo di Dio!(*) Giglio, fai ardere il tuo Sigillo! E col Sigillo innalziamo al Padre la preghiera che ha insegnato ai nostri cuori! <Canto del Padre Nostro di Thurio> (Giulia) Padre! Padre, oggi io non ho fatto nulla, oggi non ho saputo donarti nulla, ma sono qui dinanzi a te, sono dinanzi ai tuoi piedi! Io non ti ho dato nulla e tu sei venuto ad abitare nel mio Cuore! Tu hai riempito il mio Cuore! Tu mi hai donato il Cibo della vita eterna ed io ancora non so donarti nulla! Padre, prendi il mio niente! Prendi il mio niente perché ancora non so donarti nulla! (il Padre) la vigna è pulita e l'erba cattiva è stata tolta! Hai lavorato, avete lavorato, ed io lascio scendere su di voi la Rugiada! (Giulia) Padre Buono! Padre Buono!  (il Padre) io vi chiamo “figli” e aspetto “l'Amen”! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amen! Vi invito sempre a camminare nel Solco e a lavorare! Rimanete sempre così, piccoli come il Padre vi ha scelti! Figlioli del mio Cuore, rimanete nella pace nella quiete e pregate, pregate! Io ora devo ritornare all'ubbidienza del Padre. Vi lascio il mio Sigillo: il mio Bacio! Lascio il mio Cuore in mezzo a voi, figlioli! Cocciuta Divina del Cuore della Croce, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci, figlia mia, nel vedere ancora una volta la tua Spina Preferita, e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena fatelo anche voi, figlioli del mio Cuore! Ed Io vi benedico col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) andate nella pace di Dio e portatela all'umanità intera! Figlia, porta ancora i Dolori del Parto! (Giulia) eccomi!(*) Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo, Papà! Ti amo! (Piccolo Giovanni) vi amo anch'Io e aspetto: (Tutti) TI AMO PAPÀ(*)! (Piccolo Giovanni) grazie, Pargoli del mio Cuore!(*) Cocciuta, non vuoi gridare i Dolori? (Giulia) Papà, perdonami, se il mio grido è solo il sorriso!(*) Come sei bello!


 

        6. Dom 24/04/2005, Stanza more solito

Messaggi di Maria e del santo Giovanni di oggi (ore 16.03)

(Giulia) Se sei tu, glorifica il Padre; se sei tu, glorifica il Padre; se sei tu, glorifica il Padre; se sei tu, glorifica il Padre (l'Immacolata) sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen(*). Croce Divina del Cuore Immacolato di Gesù. Figlia mia, bevi anche in questo giorno divino i Calici Misti del tuo Gesù, i Calici Verdi(*) e i Calici Rossi(*) e immolati, figlia, per l'umanità tutta; immolati per i Grandi del mondo; immolati per i Grandi della Casa del Padre. Consola sempre il Cuore di Gesù come tu sai fare nell'unico abbraccio della Croce, figlia mia! Porta l'umanità intera sulle tue spalle, figlia del mio Cuore, e accogli in pieno i santi Dolori del Parto vivo della Croce di Gesù, che passa attraverso Giovanni e attraverso di te! Figlia del mio Cuore, in questo giorno invita l'umanità a guardare Gesù che abbraccia la Croce e pregate, pregate col cuore aperto. Figli miei, Io sono curva a pregare e a bussare al Cuore di Dio! Invito ognuno di voi a pregare per la pace: pregate per la pace perché il mondo non ha più la pace di Dio! I cuori sono spenti e Io, come Mamma, vengo per volere del Padre a portare lo Shalom del Cuore di Dio! Accoglietelo, figli miei, e con la vostra fede e col vostro “eccomi” fermate i flagelli che scendono sempre di più sull'umanità intera! Amatevi gli uni gli altri e portate al Padre i frutti; se vi amate gli uni gli altri sarete chiamati “figli di Dio” e sconfiggerete il male! Crescete nell'amore, crescete nella fede, figli, perché Io sono Mamma dell'Amore! Sappiate essere Mamme anche voi, amandovi gli uni gli altri e amando Gesù! L’unica Verità: il mio Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Ma vi invito, figli, a stare attenti al nemico: è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce! Amate, perdonate, usate carità verso tutti e al primo posto, dinanzi all'altare, portate i vostri nemici per far festa nel Cuore del Padre! Cocciuta Divina del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) non chinare il capo, guardami figlia! (Giulia) Mamma, piangi e le tue lacrime sono lacrime di Sangue, e sono io la prima a farti piangere! (l'Immacolata) no, non sei tu e non siete voi qui riuniti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Ma guarda, figlia, è il flagello che sta scendendo in questo istante a farmi piangere! (Giulia) Mamma, non posso fare nulla?(*) (l'Immacolata) fai pregare i tuoi figli! Tu vuoi accogliere un'altra spada? (Giulia) eccomi! (l'Immacolata) un'altra spada entrerà nel tuo Cuore! (Giulia) eccomi!(*) grazie, Mamma! (l'Immacolata) ma prega ancora e fai pregare i tuoi figli, i tuoi Discepoli, le Colonne e le Suorine del Cuore della Croce: aiutatemi ad alzare il velo nero! (Giulia) Mamma, donaci la tua forza: tienici per mano! (l'Immacolata) guarda ancora, figlia mia, e non spaventarti di ciò che vedi!(*) (Giulia) posso dirlo? (l'Immacolata) dì solo che vedi le Mura a terra. Il resto rimane nel tuo Cuore e lo dirai al Giglio quando il Padre te lo comanda! (Giulia) eccomi, Mamma! Mammina mia, metto nel tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, i figli che sono qui dinanzi a te, i figli che si uniscono a questa santa preghiera e a tutti quelli che hanno portato nei loro cuori! Come sempre, Mammina, metto nel tuo Cuore tutte le pietruzze che sono i sacerdoti! Metto nel tuo Cuore il Giglio: tienilo nelle tue braccia! Tu conosci i cuori di ognuno di noi: sei Mamma, e ti chiediamo perdono se non sappiamo far nulla, ma, come Mamma, insegnaci i tuoi passi, insegnaci a camminare! Portaci da Gesù perché il mio Cuore e il cuore dell'umanità intera ha bisogno di Gesù: siamo tutti i malati e i nostri mali li può guarire solo Gesù! Mamma, bussa tu al suo Cuore! Siamo qui a chiederti di guarire i nostri cuori perché il resto non ci interessa, non ha valore. L'unico valore è ardere per Gesù, è cercare Gesù: te lo chiedo per tutti i figli che sono qui riuniti e per l'umanità intera! (l'Immacolata) e Io rispondo “Amen”, figlia, Amen, Amen! (Tutti) Amén! (l'Immacolata) Amén! L'Amen del Cuore di Dio, che è l'Amen del Giglio, cresca sempre di più. Figlioli del mio Cuore, Io sono qui in mezzo a voi col mio Gesù, gli Angeli, i Santi tutti, il Servo Santo della Croce e il Santo Giovanni di oggi. Siamo vivi e reali e siamo venuti a portare un'unica Verità: il santo Vangelo, invitandovi sempre a tenerlo alto e a viverlo nella pienezza dei vostri cuori! Figli, la via di Gesù è stretta, è fatta di santa Sofferenza! Camminate nel Solco, vivete in pieno la Parola di Gesù! Accogliete il sorriso e l'Amore di Dio che è vivo e reale in mezzo a voi, e non affannatevi per le cose del mondo: tutto passa, Gesù rimane sempre nei vostri cuori! Gesù è vivo, è in mezzo a voi e vi dona il suo Amore, vi dona la grazia per poter portare la piccola Croce quotidiana! Ma amate, perdonate, usate carità e vivete nella Luce del santo Vangelo! Crescete nella Parola di Dio e non spegnete la lucerna! Siate vigilanti perché non conoscete né l'ora e neanche il giorno in cui il Padre verrà a chiedervi il vostro operato, figlioli del mio Cuore! Tu Cocciuta del Cuore della Croce! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) dovrai soffrire ancora a causa del Nome di Gesù! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) sarai perseguitata! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) vuoi ancora andare avanti? (Giulia) eccomi, sono una serva inutile dinanzi ai piedi della Croce: usatemi come volete! (l'Immacolata) figlia, Gesù poggerà ancora di più sulle tue spalle il peso dell'umanità! (Giulia) eccomi, Mamma! (l'Immacolata) Mi rivolgo al Giglio: figlio mio, fai scendere sull'umanità e sui figli che il Padre ti ha donato, la Rugiada di Dio. Non temere niente e nessuno e non nasconderti, ma dinanzi a Dio, grida “l'eccomi” che il Padre ti ha chiesto nella Dimora! Sii forte perché sarai perseguitato, ma sia il tuo Cuore gioioso e lavora nella vigna del Padre, Giglio! Vi invito ancora a pregare, figli, affinché la Chiesa rimane unita nel Nome di Gesù, nel Nome del Crocifisso! Non temete, Io sono la Mamma dei Dolori, la Mamma di Gesù: di quel Gesù che è morto ed è risorto sul Legno della Croce per donarvi la vita eterna! Dio usa lo Strumento per donare ad ognuno di voi la Pace e la Quiete! Chiedete, chiedete nel giusto del Vangelo e i vostri cuori saranno consolati, figli miei, ma quando uscite fuori dalla Dimora di Dio non abortite Gesù: non puntate il dito verso il fratello ma amate, amate: crescete nell'Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Pregate per tutti i Figli Ministri: portateli nei vostri cuori perché Io, come Mamma, li consegno ad ognuno di voi! In questo tempo, con la vostra Fede, fate sbocciare la Chiesa Nuova, figli miei! (Giulia) Mamma, posso chiederti una cosa nel Cuore? (l'Immacolata) eccomi, figlia!(**) (Giulia) grazie, Mamma!(*) (l'Immacolata) vi invito ad essere coscienti che Dio è vivo è in mezzo a voi e parla! Rimanete all'ascolto della Parola di Dio, perché il Padre sta raccogliendo i sussurri dei vostri cuori, figli miei!(**) (Giulia) grazie, Mamma! (l'Immacolata) ma vi ripeto ancora una volta: state attenti al nemico, è astuto e usa ogni mezzo per farvi cadere nella sua falsa luce. Combattetelo con l'amore: amate, amate, amate, amate! Ora vi chiedo con materna bontà: volete ardere un po'? (Tutti) sì! (l'Immacolata) volete accogliere con amore, il Santo Giovanni di oggi? (Tutti) sì! (l'Immacolata) ve lo lascio!(*) (Piccolo Giovanni) con ubbidienza a Dio Padre vengo a portare la mia santa Benedizione di Sacerdozio vivo ed eterno come il Padre ha scritto! ALLELUIA! (Tutti) Alleluia!(*) (Piccolo Giovanni) in ubbidienza al Padre mi siedo un po'!(*) L'Amore e la Pace del Cristo Risorto sia sempre viva nei vostri cuori!  (Tutti) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Amen, Amen, Amen!  (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) Amen pieno rimanga sempre nei vostri Cuori!  (Anna) e con il tuo Spirito! (Piccolo Giovanni) Eccomi! Nell'unica Verità del santo Vangelo sono ancora in mezzo a voi per volere del Padre e per amore dello Strumento! Sono venuto a riscaldare i vostri cuori; sono venuto a portare il Pane che è la Parola di Dio! Figlioli, quanta fame c'è nel mondo! Ma chi cerca il Pane di Dio? L'umanità ha dimenticato il Pane di Dio! L'umanità è fredda, è dire poco “è fredda”: è ghiacciata! Ha paura di avvicinarsi al Sole e il Sole è Dio che è Papà e ama ognuno di voi perché tutti siete figli senza fare alcuna distinzione! Dinanzi a Dio siete tutti uguali, e non dovete avere paura di Dio perché Dio è Papà, e il Papà accoglie i figli anche se avete sbagliato, anche se vi sentite in peccato! Non potete nascondervi né dietro l'angolo e neanche dietro un albero! Non ci sono luoghi dove Dio non vede ognuno di voi! Ma Dio aspetta: aspetta i vostri cuori per far festa, aspetta ognuno di voi per donarvi l'abito bianco e farvi sedere vicino a Lui al Banchetto Nuziale! Figlioli, come Sacerdozio vivo ed eterno per volere del Padre, Io vi indico sempre il Vangelo: l'unica Verità; vi invito a mangiarlo, a viverlo, a tenerlo alto e crescere con la Parola! Vedete, i flagelli scendono, le guerre si accendono, il sangue innocente scorre; solo Gesù, solo la sua Parola, solo la sua mano, può fermare tutto questo! Cercate Gesù, bussate al suo Cuore, cercate il suo Pane, figli miei, e mangiate! Distaccatevi dalle cose del mondo e unitevi all'unica Verità che è il Vangelo! Tutto passa, ma Dio rimane, e quando il Padre verrà troverà la fede? troverà i vostri cuori aperti? lo riconoscerete? È vivo, è reale, è in mezzo a voi, ma i vostri occhi sono chiusi perché siete legati alle cose del mondo: Io parlo all'umanità intera e parlo ad ognuno di voi, figli! Parlo anche a te, Giglio: hai visto il mio Cuore? l'hai guardato in questo giorno? gronda Sangue e gronda Sangue anche per te! Figlio mio, prega e offri la mano a Gesù che te la chiede e porta il tuo gregge nel Solco della Dimora di Dio, figlio mio! Figlioli del mio Cuore, avete vissuto il Vangelo di questo giorno? <dom. della 5° sett. dopo Pasqua /A Gv. 14, 1-12> (Tutti) sì! (Piccolo Giovanni) è bello sentire il vostro “”, ma lo voglio ancora più acceso! (Tutti) SÌ! (Piccolo Giovanni) acceso nel cuore: ardere! Tommaso! (Tommaso) eccomi, Papà! (Piccolo Giovanni) eccomi, figlio! Come hai vissuto il Vangelo di questo giorno? (Tommaso) l'ho vissuto splendidamente, perché se ognuno di noi non cercasse cose troppo lontane, si accorgerebbe che il Signore è dentro di noi, vivo e reale, e ci dà tutto in ogni momento, in qualsiasi momento, soprattutto nei momenti più disperati. Noi invece lo cerchiamo molto lontano: di qua e di là! Lui ci ha detto chiaramente: “Io sono la Via, la Verità e la Vita!” Ecco la cosa più importante, ci ha indicato tutto! (Piccolo Giovanni) il Vangelo! Indicando la Via, la Verità e la Vita! “E chi ha visto me..(Piccolo Giovanni insieme a Tommaso).. ha visto il Padre!(Piccolo Giovanni) non andate oltre con i vostri sguardi, ma guardate Gesù vivo e reale in mezzo a voi! Gesù che ha donato e dona la sua vita per ognuno di voi! Gesù che vi vuole salvi e santi per gioire tutti nel suo Cuore! Ma quanti ascoltano la Parola di questo giorno? (Tommaso) Nessuno! Forse neanche noi che abbiamo la grazia di stare qui, di essere stati scelti e chiamati, indegnamente! (Piccolo Giovanni) siete qui, avete portato i vostri cuori, i vostri dolori, i vostri sacrifici, per un istante avete lasciato il mondo e avete creduto in Gesù! Quanta gioia state offrendo a Gesù e alla sua Mamma Addolorata, addolorata nel vedere i flagelli che scendono e l'umanità lontana da Gesù, l'umanità che cade nella rete del nemico! Aiutate Maria a portare i figli nel Solco di Dio! Dio vi ha scelti, vi ha chiamati per lavorare nella sua vigna e voi siete venuti! “Andiamo a vedere questo Gesù che parla”! “Andiamo a chiedere il miracolo”! Il Miracolo che vi offre Gesù è la Sofferenza, per crescere e vivere in pieno il Vangelo; e se vivete in pieno il Vangelo i vostri mali saranno cancellati perché avete visto il Volto della Misericordia di Dio! Non affannatevi, non cercate di qua e di là, siate convinti che Dio abita nei cuori di ognuno di voi ed è vivo, perché siete fatti ad immagine e somiglianza di Dio: non sporcate i Tabernacoli dei vostri corpi, figlioli del mio Cuore! Cosa mi dici ancora, Tommaso? (Tommaso) dico che la mia gioia in questo momento e così grande che sento brividi di freddo, ma di gioia! Vorrei dire tanto, ma Gesù ce l'ha detto: “cercate prima me e ogni cosa vi sarà dato!” “Se voi che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, ai vostri piccoli, (tanto più) il Padre Vostro vi darà lo Spirito Santo”, e questo ci guarirà da ogni male, da ogni cattiveria, da ogni invidia, da ogni gelosia e saremo anche guariti nel corpo, ma questo dopo! (Piccolo Giovanni) è questo che dovete chiedere al Padre e il resto vi sarà donato a larghe misure! Chiedete la sua Luce! Chiedete il suo Spirito! Chiedete lo Shalom del Cuore del Padre e pregate, pregate per tutti quelli che non conoscono il Pane vivo che scende dai Cieli: donateglielo voi! Fatevi Pane e donatevi ai fratelli e all'umanità intera, figli miei! <si rivolge a Telesfore> Dona sempre il Bacio e l’Alito al Giglio! <un'alitazione> digli di accoglierlo e di donarlo al suo popolo in questo tempo! E come Sacerdozio vivo ed eterno Io offro ad ognuno di voi il Bacio del Piccolo Giovanni e l'Alito dello Spirito Santo! <un'alitazione> accoglietelo nei vostri cuori e donatelo ai piccoli, ai poveri, agli emarginati, ai figli drogati, ai figli carcerati, non lasciate nessuno fuori della santa preghiera, figlioli del mio Cuore! Cocciuta! (Giulia) eccomi, Giovanni!  (Piccolo Giovanni) ti invito a guardare, ma non spaventarti di ciò che vedi!(*) <Giulia improvvisamente si inginocchia e chiede misericordia> (Giulia) Misericordia! (Tutti insieme a Giulia) Misericordia, Misericordia, Misericordia, Misericordia!(*) (Giulia) Giovanni! Giovanni! Giovanni! Giovanni!(*) quando potrò dire ciò che ho visto?(*)  (Piccolo Giovanni) il Padre te lo dirà!  (Giulia) potrò dirlo a tutti?  (Piccolo Giovanni) solo al Giglio!(*) (Giulia) Giovanni, tienimi stretta sul Letto della Croce! Prenditi tutto di me, ma non staccatemi dalla Croce perché le mie forze non ci sono più: è la forza della Croce che mi tiene in piedi! Giovanni, fa che io abbracci sempre di più i figli che metti sulla Via del Vangelo e dell'unica Verità! (Piccolo Giovanni) Dio ti ha mandata come Roccia! Non temere, il gregge crescerà sempre di più! (Giulia) sia fatta la volontà di Dio! Il mio “eccomi” è sempre acceso! (Piccolo Giovanni) non farlo spegnere! Figlia, prega per l'unità della Chiesa, prega per tutti i Figli Ministri e consola il Cuore di Dio come tu sai fare!(*) (Giulia) ora posso dire ciò che vedo? (Piccolo Giovanni) sì, figlia! (Giulia) vedo scendere dal Cuore di Maria petali di rose che vanno sui capi di tutti i figli che sono qui riuniti! Grazie! (Piccolo Giovanni) è l'Amore di Maria che accarezza ognuno di voi! Siate benedetti, figli! Crescete e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità! Camminate sempre nel Solco del santo Vangelo e vivete la Verità che è il Pane di Dio e ricordate sempre: il Cuore Immacolato di Maria trionferà, ma in questo tempo pregate, pregate, pregate secondo le intenzioni del Padre! Figli miei, Io ora devo ritornare all'ubbidienza del Padre. Vi sigillo uno ad uno col Sigillo del Piccolo Giovanni: custoditelo nei vostri cuori e donatelo all'umanità intera! Dio vi ama e aspetta il vostro “eccomi”: non tardate, figlioli del mio Cuore! Cocciuta Divina, porta ancora sulle tue spalle tutti i tuoi figli e l'umanità intera e gioisci ancora nel vedere la tua Spina Preferita e i tuoi Cari che cantano le Lodi dell'Amore al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Nella gioia piena fatelo anche voi! Ed Io vi benedico col Padre, col Figlio e con Spirito Santo! (Tutti) Amén! (Piccolo Giovanni) andate nella pace di Dio, portatela nelle vostre case e ovunque andate, figlioli del mio Cuore! Fate regnare l'Amore di Dio dentro di voi! Andate in pace, figli, rimanendo uniti nell'unica Verità che è il Vangelo!(*) (Giulia) grazie! Grazie!(*) Eccomi!

 

Estasi vigile (ore 17.58)

Quasi alla conclusione del pomeriggio di preghiera, dopo il canto "Lo Straccio - di Thurio", Giulia ha una breve estasi vigile. Ecco il messaggio:

(Giulia) il canto che abbiamo fatto “eccomi” come.. il canto dice “creta”, noi non siamo neanche creta, forse siamo “fango” che ci sciogliamo dinanzi a una piccola sofferenza! Gesù ci ama così tanto da degnarsi a guardarci, di venire a parlare, prima si degna di guardare e di usare questo “fango” che sono io, sporco! Benedico e ringrazio Gesù e gli chiedo di farmi sempre di più “fango” per poter attaccare i cuori spezzati e portarli a Gesù! Penso che ognuno di voi porterà un piccolo pezzettino di Gesù nei cuori dove andrete, ed io vi offro il mio: poggiatevi quando siete stanchi e chiediamo sempre a Gesù di non abbandonarci, anche se Lui non lo farà mai! Chiediamogli di farci rimanere “fango” così possiamo rimanere appiccicati alla Croce e non perderci nei rumori del mondo, dove non c'è Gesù!