LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

Notizie dalla Stanza di Gesù, N. 163

 

L'UMANITÀ CHIEDE LE GRAZIE DEL MONDO E DIO NON LE DONA LE GRAZIE DEL MONDO!

DIO DONA IL PANE CHE È L'UNICA E VERA GRAZIA, L'UNICO E VERO MIRACOLO!

(dal messaggio del 13/04/2014)

 

Messaggi Tramite Giulia

 

 

1. Giov. 03/04/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

(Giulia): Gesù, la Tua Pasqua è Viva ed è Risorta, e ricordarTi come una cosa passata e fare delle scene dove Ti hanno tradito, non significa AmarTi, non significa volerTi bene, ma è ferirTi ancora! Tu non sei mai morto, Tu sei Vivo da sempre, perché Dio non muore!

*******************

(Don Vincenzo): Hai detto prima: "Mangerò del Nuovo!" (Gesù): Lo sto facendo! (Don Vincenzo): Che Grazia! (Gesù): L'avevo già detto questo, questo è Parola Mia: "Mangerò e Berrò del Nuovo con la Chiesa Nuova, Scelta da Dio!" (Don Vincenzo): Che Grazia averTi qui a Mangiare insieme del "Nuovo"! (Gesù): Lo faccio attimo dopo attimo quando vi sedete al Banchetto e Mi Invitate guardandovi come Croce e non guardando il cibo ma Dio che si Fa Cibo!

*******************

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) GESÙ: Nel Mistero Pieno, Glorifico il Padre Altissimo, com'era nel Principio ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen! <Gesù Alza la Destra col Segno Trinitario e Fa Scendere la Sua Benedizione> E dalla Fonte Viva della Verità del Padre Allargo le Braccia e Vi Dono il Saluto della Croce! Vi Dono l'Amore della Croce! Vi Dono il Mio Sangue che Ha Bagnato la Croce e Ha Riscattato ognuno di voi e l'umanità intera, chiamandovi "Figli"! E Lascio Scendere ancora sull'umanità intera il Mio Amore di Sangue! <Gesù Benedice nuovamente col Segno della Croce> È la Promessa donata al Padre nell'InchinarMi dinanzi al Suo Cuore e nel dire: "Eccomi, Padre"! Tu, Padre, Hai Scritto questo nel Libro del Tuo Cuore! Tu, Padre, Hai Voluto una Famiglia, l'hai cercata, l'hai portata...... ma Ti ha abbandonata, e ora mandi Me con l'Amore Pieno del Tuo Cuore nel cercarla ancora, nel chiedere ad ognuno dei Figli: volete venire a prendere parte al Banchetto che il Padre ha preparato per voi? Volete gustare le Delizie del Giardino che ho Preparato per ognuno di voi? Sono venuti, hanno preso, ma non gli è bastato! Non gli è bastato il Banchetto, non gli è bastato l'Amore, hanno chiesto di più......! Ma non c'è più niente di quanto Dio vi ha Donato e vi Dona! Hanno scartato ogni cosa, non hanno cercato un Giardino...... non hanno cercato la Croce...... non hanno cercato il Figlio di Dio...... hanno cercato un regno chiuso nelle cose del mondo......! Ed Eccomi ancora pronto a Spalancare le Braccia e a Chiamarvi Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Il Banchetto è pronto da sempre, perché il Padre è in mezzo a voi con tutti i Servi Inutili da sempre, Figli! ........................Cocciuta Divina.........! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: GUARDA.........!(*) Giulia: Piccola Formichina Operaia! Ciao, Iolanda! ............Ora si che puoi venire attimo dopo attimo! Lo so che non puoi parlare perchè dovrà dare l'Ordine il Padre.........! <Iolanda è Nata nel Cuore del Padre Martedì 1º Aprile 2014> Ti piace il Vestito e l'Anello?(*) E l'Amore che hai incontrato? Quante volte hai risposto "Eccomi"! Gesù, visto che lei non può rispondere, qual'è il compito che le hai Donato? So che ora si deve lavorare...... Gesù: Lavorerà come tutti al Banchetto e al Forno! Giulia: E poi? Gesù: Andrà a prendere le Spose con la Bimba nel cantare anche lei le Lodi: è quello che faceva sempre! <La Bimba è Francesca, la mamma di Tommaso, di Giacomo e di Lucrezia> Giulia: Piccolo Fiore Sbocciato, Gioisci con lo Sposo, e quando il Padre Ti farà parlare, porta la Quiete! Gesù: GUARDA ANCORA, COCCIUTA DEL MIO CUORE...............! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Questo Sigillo deve cadere?(*) Non posso fare nulla?(*) Devo dirlo?(*) Gesù, Inzupparmi e Bermi lo faccio attimo dopo attimo e andare adesso, anche se deve cadere questo Flagello, ad Inzupparmi un po'...... Gesù: ............Lo sai bene...... Giulia: C'è un Lume che arde, ma la Fiamma diventa sempre più piccola!(*) Hanno fatto tante Croci e le hanno messe Accatastate l'una sull'altra!(*) C'è un grande prato, ma non è il Tuo, Gesù!(*) C'è dell'erba cattiva alta, e le Croci Accatastate fanno crescere ancora di più l'erba cattiva!(*) Ma quella non è la Tua Croce: è il veleno.........  sono i falsi profeti vestiti con l'erba cattiva......  e la croce che non è la Tua.........! Camminano e vanno verso il mare e la Lanterna prende luce più forte! Gesù, ci sono i segni degli uomini, quelli che Ti hanno portato su quella piccola collina......  che significato ha? Gesù: Dì solo quello che Vedi.........! Giulia: Eccomi, Gesù, pronta ad Immolarmi e a mettere nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai Donato, l'Umanità Intera, la Famiglia, l'Arca e i Remi, la Vigna, tutti i Cuori raccolti, tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, tutte le Pietruzze: i Sacerdoti e i Gigli! Gesù, la Tua Pasqua è Viva ed è Risorta, e ricordarTi come una cosa passata e fare delle scene dove Ti hanno tradito, non significa AmarTi, non significa volerTi bene, ma è ferirTi ancora! Tu non sei mai morto, Tu sei Vivo da sempre, perché Dio non muore! Tu non Ti sei venduto e avresTi potuto farlo......! Tuo Padre Dio, Padre di ognuno di noi, non Ti ha mandato per questo.........  e come fanno a ripetere ancora il Tuo tradimento? Dona Luce Tu che Lo Sei da sempre! E perdonami se non ho fatto nulla in questo giorno.........! Gesù: GUARDA ANCORA, COCCIUTA DELL'ANIMA MIA...............! Giulia: Sette..., Sette..., Sette..., Sette Sigilli! Questi li posso Bere, mi posso Inzuppare, posso prenderLi! La Promessa è un po' alla volta, non temere, Gesù! Ma quanta Gioia mi doni..., vedere il Sigillo non è bello, ma la gioia è poterlo Bere e non poterlo far cadere......  ma posso prenderlo......! Gesù, non lo diciamo..., ci sono i Pargoli.........  e ci sono quelli che copiano.........! Gesù: Dì solo che vedi un vestito bianco che diventa rosso! Giulia: Tanto, posso berlo, Gesù, un po' alla volta..., facciamo più di un sorso, perché ce ne sono altri! Gesù abbi pietà di noi miseri peccatori! Siamo così ancora: scarsi nella Fede, scarsi nell'Amore, scarsi nella Carità, scarsi nel Perdonare, scarsi di tutto, ma Eccoci.........! Gesù: Ecco il Banchetto del Padre pronto per le Spose, pronte per ognuno di voi con tutti i Servi Inutili, con tutti i vostri Cari, con tutti i Pargoli, con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, con tutte le Schiere: Due che lavorano............ e le altre devono fare ciò che il Padre Ha Scritto.........! Giulia: Gesù, il Padre Ha Scritto da sempre nel Suo Cuore il Grande Libro......  ed è Spalancato......  è Aperto a tutti......  ma nessuno si ferma a leggerLo......! Quello che hai messo dovrai aprirlo Tu! Gesù, non l'ho aperto, attraverso il Fiocco ho scritto un piccolo Rotolo e quando aprirai per leggere tutto quello che hai messo, se lo ritieni giusto si leggerà anche quello! Tu l'avevi già visto, ma io te lo dico adesso, così i figli lo sentono! Ogni tanto lo cambio .........  ma se Tu decidi di cambiarlo non Ti preoccupare, non l'aprirò, lo faccio passare attraverso il Fiocco.........! Gesù: ECCOMI, ANIMA MIA! TUTTI SONO AL LAVORO.........! Giulia: Lo vedo, Gesù! Anch'io vado ad aiutare, Bevo un po' e dopo vado perchè devo stare dinanzi alla Schiera e devo prendere le Spose.........  e impasto un po' aiutando i Pargoli.........! Gesù: Il lavoro è tanto, ma l'umanità è sorda ed è cieca e i figli ancora non l'hanno capito! Giulia: Eccoci, Gesù, rispondo ancora!(*) Gesù: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESU'DIO! Don Vincenzo: Shalom, Gesù! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Stai bene? E voi come state: bene-male? <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Gesù: E allora state tutti bene-male, eh, eh! Come stai, Calice Vivente............ hai sentito............ e cosa Mi dici? .........COME È BELLO IL PADRE.........! Don Vincenzo: È tutta Gioiosa la Cocciuta! Gesù: Quando deve Bere Lo è sempre e quando deve Inchiodarsi di più Lo è ancora di più! Don Vincenzo: Poi ci stanno quelli che copiano............  e continuano ancora a copiare.........! Gesù: Eh, si, eh, ma non vi preoccupate, Io vengo a smantellare e quando si smantella, si smantella! Come quando escono le Notizie: ci sono quelle belle e in questo Tempo non ne avete, e ci sono quelle brutte......... e ne verranno tante altre! Ma voi dovete Pregare per il Legno Affondato, per tutti i Figli Ministri, per l'Uomo che Porta l'Abito Bianco, per Coloro che trafiggono il Mio e il vostro Cuore! La Chiesa Nuova è Accesa di Gioia: è Maria, e bisogna Pregare con Lei dicendo: "Padre Nostro-Ave Maria; Ave Maria-Padre Nostro"! Dio vi ha Scelti uno ad uno......... ma ancora non l'avete capito! .........Lo Strumento vi deve portare ancora e lo farà nel Silenzio, nel Nascondimento, nell'Unirsi al Mio Amore...... e il Mio Amore sono i Chiodi: vi ho Amati quando Li ho Abbracciati e vi Amo ancora nell'AbbracciarLi attimo dopo attimo, così come fa lo Strumento! Ma non dimenticate: siamo Vivi e Reali e siamo in mezzo a voi! ......Come stai ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Vuoi parlare un po'? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Parla, ............e dopo ci Doniamo! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Hai sentito della Sposa Nuova? Don Vincenzo: ...Iolanda? ...Eh, si! Gesù: È stato bello, Mi aspettava! Don Vincenzo: Si, Ti aspettava! Gesù: ...........................E tu Mi hai Donato............ come facciamo sempre quando Ci Doniamo: Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Eccomi! E com'è stato bello il Lavoro delle Spose, hanno Lavorato e questo è il vostro compito: Lavorare senza avere timore degli uomini ma avere il Santo Timore del Padre! Don Vincenzo: Gesù, Cosimo, il vecchietto, lo sei andato a trovare.........  come sta? Gesù: Se dona la mano allo Strumento lo porterà......... mò vediamo! Don Vincenzo: Quindi non è ancora morto? Gesù: Io non lo so, tu lo sai? Ma dimmi un po', si muore? Don Vincenzo: No! Gesù: E allora perché Mi hai chiesto se non era ancora morto? Don Vincenzo: È un'abitudine sbagliata......... chiedo perdono! Gesù: No, il Calice Vivente non deve chiedere perdono! Don Vincenzo: La Vittoria è di Dio che ha vinto su ogni morte, su ogni schiavitù e ci ha liberati da tutto e da tutti! Gesù: Ma ancora non avete imparato a dire: "si Nasce"! Don Vincenzo: Sì, si Nasce per sempre, per una Eternità d'Amore! Gesù: È l'Eternità del Padre preparata per tutti i Figli! Don Vincenzo: Che Grazia! Gesù: Così come l'Eredità per i Figli! ............Che facciamo, Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E allora se Io Mi Dono e tu ti Doni, lo Strumento sta Bevendo...... e adesso si fermerà di Bere...... e si poggerà sul Letto della Croce per tutti i Figli Ministri...... per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora......... per il Legno chè è Affondato.........per il Veleno che cammina......... e lo Strumento si Inchioderà per ognuno di voi.........! Ma Pregate perchè la Cocciuta è in pericolo.........! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino> Questo è il Mio Sangue! Bevi tu per prima...... e lasciamene un po'! Bevi! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di pane e Gesù Lo ''Innalza''> Questa è la Mia Carne Partorita dal Padre per ognuno di voi e per l'Umanità Intera! <Gesù ne prende la metà e dona il resto a Don Vincenzo ...............ed entrambi intingono il Pane nel Vino> Questa è la Mia Carne! ...Bagna ancora! Verrò e Berrò del Nuovo e Mangerò con gli Eletti del Padre, con la Vigna, con l'Arca, con i Remi, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Spose, con tutti i Pargoli: Vivi nel Combattere, Vivi nell'Impastare e nel Camminare con le Schiere! Vivo com'è Vivo Dio nel Mangiare e nel farsi Mangiare da tutti i Figli! <Gesù ''Innalza'' il Vino e Beve> Doniamoci! Don Vincenzo: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue; mentre Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e dice:> Gesù: Eccomi! Eccomi nell'Essere Cibo e Bevenda per ognuno di voi e per l'Umanità Intera! Lo Strumento adesso si sta Inchiodando per ognuno di voi! <Scivola il bicchierino del Vino di Silvana e parte del contenuto si versa per terra> Don Vincenzo: Gesù, che facciamo? Silvana: Lo posso raccogliere questo Sangue caduto? Don Vincenzo: Aspetta! Gesù: , tienilo sul tuo cuore e l'altro che ti daranno lo Berrai: servirà nei giorni che verranno! Silvana: Eccomi! <LA COCCIUTA RICEVE I CHIODI.........!> Giulia: Com'è Dolce il Tuo Letto sulla Croce, Gesù! Com'è Dolce l'Amore che passa attraverso i Chiodi, Gesù! Gesù: Amina Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: In questo Tempo sarai Inchiodata spesso! Giulia: Com'è Dolce essere Inchiodata! Gesù: ! Giulia: Non posso fare nulla nel silenzio? Gesù: È Tempo di aspettare! Giulia: Eccomi ancora, Dolce Sposo dell'Anima Mia! Ogni Sorso è un Sussurro d'Amore e Mi Lega al Tuo Cuore...... e Mi fa Ardere nel Tuo Infinito Amore nel poter portare le Spose al Tuo Banchetto......... e nell'Amare chi trafigge il mio cuore, ............poggiando i Chiodi Benedetti da Dio per Salvare ancora......! Eccomi, Mio Diletto.........! Eccomi sul Letto della Croce ad accogliere i Tuoi Battiti, ad accogliere il Tuo Amore per SeminarLo e Far Crescere i Frutti del Tuo Amore!(*) Gesù: Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Sono Donato e tu ti sei Donato! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E anche lo Strumento si è Donato sul Letto della Croce Immolandosi per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora......... e risponde "Eccomi per l'Eternità" attimo dopo attimo......! Il Banchetto del Padre è pronto, Dio si Dona! .....................Avete Fame? Tutti: Eccomi! Gesù: Io ho Fame del vostro Amore! Don Vincenzo: Io ho Fame di Te, Papà! Gesù: Prendiamo parte Gustando Dio e DonandoLo all'Umanità Intera! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Eccomi! Eccomi! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Allora che hai intenzione di dire, Calice Vivente? Eh, ecco, la Pancia è arrivata e quante Pance arriveranno ancora! Quante Pance cresceranno, quanti Pargoli il Padre farà sbocciare dal Suo Amore nella Capanna.........! Gesù: Come faccio a mangiare questo? Come facevo col pesce? Quando arrostivo il pesce era più caldo, questo è un po' freddo.........! Come stai dottore'? Teresa: Eccomi! Gesù: Giovanni in questi giorni sta Lavorando tanto, tanto come tutti gli altri e i Pargoli ancora di più perché corrono più degli altri! <Gesù si rivolge a Mario e Maria Elena> I Pargoli vi salutano e vi mandano i baci, ma stanno Lavorando e quando vedete il Lavoro direte: "Mamma mia, come hanno fatto?" <Gesù manda baci> Posso darvelo Io, ma non temete, quando il Lavoro sarà completato ne avranno cose da raccontare............ per quando ci sarà la Festa! Perché Mi guardi così? Don Vincenzo: Ci sarà la Festa? Forse il Lunedì di Pasqua? Gesù: Parla.........! Don Vincenzo: Gesù, sto trovando sempre più Luce, Amore e Grazia stando sempre ai Piedi della Tua Croce! Gesù: Perché, tu non ti vedi Croce? Don Vincenzo: Sì, ma questa Tua Grande Croce, questi Tuoi Grandi Chiodi, queste Tue Grandi Spine, queste Frustate sul Tuo Corpo, questa Corona sul Tuo Capo, Ti rendono Vincente nell'Amore, Vincente nel Perdono, Vincente nell'Umiltà, Vincente su tutto il male, sconfiggendo tutte le superbie, tutte le presunzioni, tutti i peccati e Offrendo al Padre tutta l'Umanità peccatrice............: sì, Gesù, Tu Vinci sempre sulla Croce! Gesù: Io ho già Vinto, come ognuno di voi ha vinto se guardate ciò che il Padre vi ha Donato! Don Vincenzo: Tu, Gesù, sulla Croce hai Vinto su Tutto e su Tutti! Che Grazia GuardarTi, FissarTi, AmarTi e quello che è ancora più bello è che hai Pagato Tu per noi! Gesù: No, Io non ho pagato niente: Io ho Amato e Amo! Don Vincenzo: Hai Amato per tutti, perciò hai Salvato tutti, hai Redendo tutti, hai Liberato tutti............  siamo Figli.........  e perciò Eredi.........  e perciò Benedetti dal Padre......  e perciò ci dobbiamo Amare.........! Gesù: Se vi Amate, Amate anche Me! Don Vincenzo: .........Bisogna Amarci! Gesù: Eccomi, ehi, venite! Raffaele: Eccomi! Gesù: Eccomi! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Tu la vuoi uguale? Don Vincenzo: Sì! Eccomi! È bello gustare il Padre, ma bisogna gustarLo con Amore! Gesù: Vuoi parlare un po'? Don Vincenzo: Hai detto prima: "Mangerò del Nuovo!" Gesù: Lo sto facendo! Don Vincenzo: Che Grazia! Gesù: L'avevo già detto questo, questo è Parola Mia: "Mangerò e Berrò del Nuovo con la Chiesa Nuova, Scelta da Dio!" Don Vincenzo: Che Grazia averTi qui a Mangiare insieme del "Nuovo"! Gesù: Lo faccio attimo dopo attimo quando vi sedete al Banchetto e Mi Invitate guardandovi come Croce e non guardando il cibo ma Dio che si Fa Cibo! Don Vincenzo: Gustare Dio! Gesù: , voglio GustarLo ancora! Don Vincenzo: Per sempre............! Gesù: Voglio GustarLo ancora! Don Vincenzo: Nel Suo Progetto d'Amore il Padre ci Ama da sempre e ci Ama per sempre! Gesù: Voglio GustarLo ancora! Il Padre è Amore e non può che Donarvi Amore! Basta rispondere "Eccomi"! Se vi guardate vedete la Luce e non vedete i momenti bui...... basta guardarvi allo specchio dei vostri cuori e vi vedete nella Luce della Croce mentre il buio lo vede solo chi non crede nell'Amore del Padre! ........................State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Visto che abbiamo preso il cibo, adesso c'è il dolce, poi viene Giovanni: tu cosa vuoi? Don Vincenzo: Quello che vuoi Tu.........  io Ti vengo dietro! Gesù: E se a te non piace quello che prendo Io? Don Vincenzo: Me lo faccio piacere! Gesù: Te lo fai piacere? Ehi, ti piace questo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Io devo venire dietro di te ma posso andare avanti! Don Vincenzo: Tu sempre avanti devi andare per guidarci.........! Gesù: , il Calice Vivente va anche avanti.........! Don Vincenzo: Gesù, Tu sei la Via, la Verità e la Vita, quindi sei la Via Santa, la Vera Vita......! Gesù: Ehi, Pancia Miriana, hai preso tutto, non vuoi più nulla? Miriana: Eccomi! Gesù: Vieni, ti dò una cosa ma prima vieni che ti dò un Bacio alla Pancia e poi ti dò da mangiare......... e Bacio il Frutto del Padre......... e adesso ti dò questo:...... quale vuoi tu? Miriana: Scegli Tu! Gesù: Scelgo Io, uno piccolo-piccolo o grande-grande? Miriana: Piccolo! Gesù: E allora ti dò questo, eccolo, e aspetta............... allo Sposo portiamo questo grande, così vi ho sistemato a tutt'e due! Miriana: Eccomi! Gesù: Dopo i Pargoli vi mandano due di quelli, glieli porti? Ehi, parla! Uno anche alla dottoressa e alle altre! ...............È meglio che pulisco se no poi la Cocciua viene dinanzi al Trono a "gridare"! ............Quando non la rispondo subito, lei aspetta ma poi viene dinanzi al Trono e si mette a "cantare" come si fa tra Padre e Figli......... canta con dolcezza ma canta.........! A volte la senti anche tu quando canta, no? Don Vincenzo: Eh, mi preoccupo perché con queste "cantate"... Gesù: Ti preoccupano le "cantate"? Don Vincenzo: Sì, perché fanno salire la pressione e la Cocciuta non è forte e sana come sembra! Gesù: Beh, vuoi dire qualche altra cosa? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Ma li hai fatti gli auguri ai poverelli che si chiamano come Francesco? Poverello in mezzo ai poverelli............ ma adesso dove Lui era poverello ci hanno fatto uno po' ricchicello.............................. ........................! <Gesù si riferisce a Francesco di Paola! Poi invita ad applaudire per chi ha festeggiato l'onomastico e a Iolanda che è ''Nata''> E questo invece alla Sposa che ha ricevuto l'Abito! Quello che ha messo lei è stato conservato......... quello che gli ha donato lo Strumento Lo terrà............ e l'Anello al dito.........! È al Banchetto ed è a Lavorare! La Cocciuta porta le Spose e con la Bimba canta le Lodi e le accompagna al Banchetto Nuziale, Impasta e Combatte!(*) PICCOLO GIOVANNI: ...Sono Io, Giovanni! Don Vincenzo: Giovanni! Piccolo Giovanni: ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni saluta con la Croce e schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Come stai, Nico'? Nicola: Eccomi..., bene! Piccolo Giovanni: Come stai, dottoressa? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Come stai, Maria? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cos'hai combinato, Maria? Maria: Sono andata un po' in giro! Piccolo Giovanni: Sei andata in giro dove? Maria: Sono andata a completare quel Tuo lavoro all'Anagrafe... Piccolo Giovanni: Aspetta che prima Mi bevo il caffè e poi vediamo dove sei andata in giro...... tieni......! Chi lo vuole se lo prenda...; non hai bevuto..., bevi un altro poco! È Buono? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E se è Buono prendine un altro goccino! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Allora assaporiamo...: ah! Buono! È quello della Cocciuta! ...Che c'è, dottore'? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Teresa: "Eccomi sì"! Piccolo Giovanni: Che state aspettando? Don Vincenzo: A Te! Piccolo Giovanni: Io sono venuto... Don Vincenzo: Sei arrivato? Piccolo Giovanni: Sto parlando! ...No, c'ero anche prima! Tutto il Cielo è in mezzo a voi...! Cosa gli possiamo donare a Maria? Lo fai tu il medico o lo faccio Io? Teresa: È meglio che lo fai Tu così poi se la prende con Te! <Si ride un po'> Piccolo Giovanni: Allora... un po' di frittata..., un paninello di questi piccoli... ecco, bravo! Lei si aspettava uno di quelli grandi e un pezzettino di pizza e poi gli diamo uno di questi..., va bene? Ecco! Con un bel bicchiere d'acqua e un dolcino glielo doniamo? Uno di quelli gialli..., quello no... se li mangerebbe tutti! <Si ride un po'> Quale gli diamo, quello giallo o quello nero? ...Quello! Se li papperebbe tutti quanti...! Gliene diamo due? No, uno di quelli e uno di quello! E visto che adesso viene la Festa di S. Vincenzo Sabato 5 Aprile... e visto che il Cielo che è in mezzo a voi gli sta già preparando la Torta... e se il Padre lo fa parlare, tu cosa pensi che direbbe il Servo Inutile Vincenzo? Don Vincenzo: Ringrazierei sotto tutti i punti di vista..., per tutto, perché tutto è Grazia, tutto è del Padre e noi Servi Inutili siamo i Suoi Figli.........! Piccolo Giovanni: Cosa farebbe il Servo Inutile Vincenzo, cosa direbbe? A chi deve ringraziare? Don Vincenzo: Al Padre Buono! Piccolo Giovanni: Quello l'ha già fatto! Ha risposto Eccomi nel Fare il Servo Inutile! Don Vincenzo: RingraziarLo per la chiamata...............! Piccolo Giovanni: Al Padre non si dice "grazie" ma si dice: "Eccomi" ! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E una volta che si è detto Eccomi, si è detto Eccomi...! Ehi, a Me non Mi fate mangiare niente? Eccomi! Be'... datemi qualcosa da mangiare...! Don Vincenzo: Vuoi la mortadella? Piccolo Giovanni: Non provate a darmi la salsiccia piccante...! Ehi, ci sono quelle che tu chiami "pallotte"... Don Vincenzo: E sparano...  quelle? <Si ride un po'> Piccolo Giovanni: Tu ne vuoi? Don Vincenzo: Se le mangi Tu, pure io! Con un po' di mortadella...... Piccolo Giovanni: Vuole un po' di mortadella..., Io la voglio pure un po' di mortadella! Don Vincenzo: Allora mangiamo insieme... Piccolo Giovanni: E questa non la vuoi? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Adesso mangiamo, poi parliamo! Gustare il Padre significa gustare la Sua Parola e il Suo Amore! ............Avete mangiato? Maria Elena e Mario: Eccomi! Piccolo Giovanni: I Pargoli ancora non hanno mangiato, devono finire di Impastare il Pane e SpezzarLo e poi si siederanno vicino alla Sposa che è arrivata e mangeranno una parte della Torta e dopo prenderanno qualche altro cibo e dopo lavoreranno ancora per il Progetto del Padre! Gli uomini ridono nel sentire tutto questo......... l'hanno fatto sempre......... come ridevano quando Io parlavo! Dicevano di ascoltare, c'era chi si fermava ad ascoltare, c'era chi si riempiva il cuore e lo faceva ardere e arde ancora, ma c'erano anche quelli che ridevano e ridono ancora! Don Vincenzo: Giovanni, facciamo un flash, cioè cosa trova uno che entra in Paradiso? Piccolo Giovanni: Non lo so! Don Vincenzo: Qual'è la cosa principale... <Giovanni indica il Banchetto> Il riferimento è il Padre e a fianco al Padre il Banchetto ma con milioni e milioni di persone.........! Il Banchetto è a forma di triangolo? Piccolo Giovanni: Voi avete un triangolo? Don Vincenzo: Un quadrato! <Don Vincenzo si riferisce al Padiglione> Piccolo Giovanni: Il Banchetto è fatto quadrato? Don Vincenzo: Un triangolo, è lo stesso! Piccolo Giovanni: Il Banchetto è a triangolo o a quadrato? Io sto parlando del Banchetto! Don Vincenzo: Ah, sì? Piccolo Giovanni: Mi sa che Nicola sente di più e tu ci senti di meno! Don Vincenzo: O forse è circolare? Proviamo a indovinare! Piccolo Giovanni: No, il Banchetto del Padre è questo, non dovete provare a indovinare, il Banchetto del Padre è questo, e quello dove ci sono le Spose è un po' più grandicello! Don Vincenzo: Ah, un po' più grandicello? Piccolo Giovanni: Dove c'è la Torta Nuziale e dove c'è il Cibo, dove si incontra l'Amore del Padre e si vive al Servizio del Padre nel Lavorare, nel Combattere e nel Fare le Cose del Padre! Don Vincenzo: Scusa ancora, Giovanni, ma non ci sono miriadi e miriadi di persone? Piccolo Giovanni: E sono tutti in mezzo a voi, solo Quello sul Gradino non è Sceso, ma tutti siamo in mezzo a voi! Ci sei? Don Vincenzo: Rimane solo Quello, è bloccato, perché la Cocciuta chiede al Padre di non farLo scendere! Piccolo Giovanni: Ehi, come stai, Chiara? Chiara: Bene! Piccolo Giovanni: Eh, si, ci vuole! Quella è un'altra polpetta, tu la vuoi la polpetta? Don Vincenzo: Sì, se la mangi anche Tu! Piccolo Giovanni: , Io l'ho già presa, aspetta, poi parliamo, ecco la polpetta! Non dimenticate le Capanne, devono essere pronte, non fate né i sordi e né i ciechi: ma preparate le Capanne! ...Eh, ragioniamo un po'! Don Vincenzo: Siamo rimasti al Banchetto! Piccolo Giovanni: EccoLo! Cosa vuoi sapere ancora del Banchetto? Don Vincenzo: Ma da voi ci sono più Banchetti? Piccolo Giovanni: No, è uno solo, un po' più grandicello! E il Banchetto è in mezzo a voi! Senti, dovete pensare a preparare le Capanne, il Banchetto il Padre l'ha preparato da sempre per le Spose che donano la mano e per ognuno di voi! Voi state mangiando il Padre e le Spose stanno mangiando il Padre! Le Spose entrano attimo dopo attimo e lo Sposo deve incontrarle e donarSi! E tutti sono qui dove c'è l'Albero Verde! Ma quello che dovete fare è preparare le Capanne: la Festa sta per arrivare, tutti i Servi Inutili sono pronti, i Pargoli, ma voi ancora non avete aperto il cuore e siete tiepidi! Dio quando Parla non scherza! Don Vincenzo: Forse ci puoi dare qualche notizia in più...? Piccolo Giovanni: Dovete preparare le Capanne e aspettare! Ma le Capanne devono essere pronte e il Tempo vi è stato donato, ma non fate né i sordi e né i ciechi! ...Ora parla un po' tu, dopo parlo Io! ...Eh, si, finché lui programma il quadrato, tu fai la domandina! Raffaele: Giovanni, Tu che vedi tutte le Capanne che cosa manca? Piccolo Giovanni: Tutto! Raffaele: Bene! Piccolo Giovanni: Alcune Capanne vanno completate, ma altri non hanno iniziato per niente, quindi non manca niente, ma manca tutto! Se non si sono preparati, manca tutto, non c'è niente e non manca niente, perché non hanno iniziato, sono lenti! I Tempi camminano... Raffaele: Il Banchetto rimarrà sempre qui? Piccolo Giovanni: Il Banchetto la Cocciuta lo vorrebbe togliere ma il Calice Vivente dice di no! Io Mi sono fermato per ubbidienza ma ho fatto sempre tutto quello che il Padre le ha chiesto............ e Io, come Padre Spirituale, quanto l'ho fatta piangere nel suo venticinquesimo! <Nel venticinquesimo anniversario di matrimonio di Giulia, Don Mario l'ha messa all'ubbidienza facendo bruciare l'abito da sposa per farla rimanere ancora una creatura umile.........> E quanto ha pianto il Mio Cuore quel giorno! Lei ha saputo dire: Eccomi, e si è inginocchiata dinanzi ai Miei Piedi quando mi ha visto Trasfigurato! ...E quante lacrime ho versato Io! Raffaele: Posso? Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: Poi ritornerà tutto come prima? Ci sarà ancora il cielo e la terra? Piccolo Giovanni: Vedi, figlio..., vedete, figli..., il Padre Vi sta chiedendo solo di preparare le Capanne e vi è stato detto chiaro! La Cocciuta adesso non dirà più niente, non griderà, non parlerà perchè quello che è stato detto, è stato detto! Ora devono essere i cuori ad aprirsi e a rispondere alla chiamata delle Capanne! Chi dubita........., a buon intenditore poche parole! E poi non dite: "E Gesù non l'ha detto! E io non ho capito! E io non ho sentito!" Poi non venite a dirMi: "non ci hanno detto niente! ...Non hanno capito niente! ...Ma non ci hanno avvisato, ...non ci hanno detto cosa si doveva fare!" ...Mari', cosa dicevo sempre? "Uomo avvisato......" Maria: ..."Mezzo salvato!" Piccolo Giovanni: ...Non si chiacchiera quando Dio parla! Prima dormi, arrivi e ti metti a dormire, ma poi quando devi chiacchierare sei sveglia nel dare fastidio! Lo sai bene che ti ho sempre pizzicato e ti pizzico ancora o Mi sbaglio? Se Mi sbaglio Mi "corriggerete"! Quando parla Dio e quando c'è il Santo Rosario si dorme e poi si chiacchiera! Lo sapete bene che a Giovanni le chiacchiere non gli sono mai piaciute e non gli piacciono neanche adesso! Forse se alzo un po' la Voce e la Mano, Mi riconoscerete meglio o Mi sbaglio? Don Vincenzo: No non ti sbagli! Raffaele: Come fai a staccare la mente dal cuore? Come fai a fare le cose senza usare il cervello, usando solo il cuore? Non è semplice! Piccolo Giovanni: Voi fate fatica a fare le Cose del Padre! Io ho fatto tutto col Cuore e voi che siete figli di Dio dovete fare tutte le cose col cuore! ............Dottore', cosa parte prima: la mente o il cuore? <Si ride un po'> Teresa: Il Cuore! Ma gli scienziati non dicono così perchè vogliono vedere tutto con gli occhi! <Taddeo chiede la parola> Piccolo Giovanni: Eccomi! Taddeo: In tanti messaggi..., ci è stato detto che: "quando i vostri occhi si apriranno, piangerete di Gioia perchè vedrete Dio! Se guardate con gli occhi del cuore vedrete Dio!" È una domanda mia: Vorrei vedere Dio così come vedo il Calice Vivente...! Piccolo Giovanni: E Lo vedrete quando è il momento! , vi è stato promesso: Dio mantiene la Sua Promessa! Taddeo: Sì, Dio mantiene le Sue Promesse: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: L'ultima! Piccolo Giovanni: ! Don Vincenzo: Staremo tutti qui? Piccolo Giovanni: Le Capanne sono pronte? Raffaele: No! Speriamo... Piccolo Giovanni: Aspettiamo! Io aspetto come aspetta il Padre! Perché guardi l'ora? Don Vincenzo: Per regolarmi.........  ora è mezzanotte! Piccolo Giovanni: Non vi ho mai aiutati? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Si! Piccolo Giovanni: Hai sonno? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni: Figli, non dubitate della Parola del Padre! Ascoltate la Voce di Dio che vi sta invitando: "preparate le Capanne, siate pronti!"... Perché per i Tempi che verranno... se guardate fuori, vedrete una piccola parte, ma se vi fermate a guardare vedrete ciò che già è in mezzo a voi! ...Non parlo delle Schiere e non parlo dei Servi Inutili e non parlo dei vostri Cari, ma parlo di ciò che è in mezzo a voi e non lo vedete! Il Mio Cuore diventa triste quando vedo e sento...! La Cocciuta consegna i cuori e i sussurri dell'umanità intera e di ognuno di voi, e come diventa triste il Mio Cuore quando sento i sussurri dei dubbi e delle incertezze: "ma perché io devo fare questo? Non c'è niente, non si vede nulla! ...E come faccio? ...E come dico?..." Raffaele: Non è per caso che si preoccupano di spendere i soldi? Piccolo Giovanni: Dallo sguardo puoi capirmi, ma "a buoni intenditori poche parole"! ...Ora vi lascio il Filicino che Dio ha legato e lo Strumento non lo può slegare! Ora sta bevendo l'ultimo sorso del Sigillo!(*) ...Vi lascio i Lacci, i Fili, il Mio Amore e faccio Festa con la Sposa che è entrata! <Iolanda> ...Lei ne ha donato di Amore e ve ne darà ancora...!(*) Gesù: ...Dove vai, fermati, Calice Vivente! ...Con la Croce e col Pane! Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi! ...So che sei stanco ed hai sonno, ma devo lasciarvi il Mio Cuore Spalancato e vi invito a spalancare i vostri! Invito ognuno dei figli a preparare la Capanna! ...Tu dovrai prepararti per il Battesimo e dovrai essere forte come lo è sempre il Calice Vivente! Don Vincenzo: Poi mi Guiderai Tu............! Gesù: Vi spalanco ancora il Mio Cuore, e spalancandovi il Mio Cuore vi ripeto ancora che ciò che Dio dice non viene meno! Il Mio Cuore è spalancato, tu invece alza l'Albero Verde e benedici i tuoi figli! Don Vincenzo: Eccomi! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni...!(*) ...Si, si, l'ho vista!(*) ...Quel Flagello lo fai prendere ai Pargoli?(*) ...Lo so che sono cresciuti e stanno lavorando tanto, ma non puoi lasciarlo a me?(*) ...È un Flagello che devono prendere loro?(*) ...E quando si dovrà preparare il Cuscino, il Lenzuolino e tutto il resto con la Bevanda, cosa dovranno fare i Pargoli?(*) ...E a loro tocca il compito di raccogliere il Sangue Innocente?(*) ...A loro tocca il compito della Cupola?(*) ...Giovanni, Tu che hai cresciuto ed amato i Pargoli, da' ad ognuno di loro il Premio Eterno!(*) ...Anche a quelli che Ti hanno tradito, donaglielo ugualmente se il Padre Te lo permette! Ma Tu sai poggiarti come mi poggio io sul Cuore di Maria, perché tutti sono figli, e Tu non ne hai scartato nessuno!(*) ...So che non posso andare avanti nel parlare, ma eccomi ancora nel fare la Volontà del Padre!(*) ...Eccomi ancora nell'ubbidire!(*) ...Tu mi hai insegnato il Perdono, così come me l'ha insegnato il Padre, e non possono rimanere fuori, ma eccomi a tutto ciò che il Padre vuole!(*) ...Eccomi! ...Ora vai e prepara ciò che devi preparare perchè dopo vengo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei!(*) Giulia: Eccoci, Papà!(*) Tu Sei Buono e Misericordioso, e non c'è altro Amore perché Tu Solo Sei l'Amore!(*) Il Padre: Usa le tue mani............!(*) Giulia: Tu Sei Dio e Tutto è partito da Te!(*) Giovanni mi aveva detto di farlo solo in privato nei casi particolari... ed ora mi state dicendo di rifarlo!(*) ...Fammi vedere come e quando devo iniziare!(*)...  Padre, è bello vedere tutti al Banchetto seduti col nostro Eccomi, con tutti i Cari, tutti i Servi Inutili e tutte le Spose!(*) ...Sei gioiosa? Il Tuo nome è Iolanda ma per noi sei sempre stata Iole! Gioisci!(*) ...Ciao, Mamma!(*) ...Ciao, Servi Inutili!(*) ...Eccomi, Papà Dio!(*) ...Mamma!(*) ...Non Ti preoccupare... ...Ci vediamo dopo...!

 

 

2. Giov. 10/04/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) GESÙ: Nel Glorificare il Padre, dò Gloria ai Figli della Pace! Sia Gloria al Padre Altissimo, com'era nel Principio ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen!(*) Glorifico chi Glorifica la Pace del Padre! Glorifico chi Glorifica l'Amore del Padre! Glorifico chi Glorifica la Croce che Dio ha lasciato scendere in mezzo a voi e sull'umanità intera, Figli del Mio Cuore! E nel Glorificare il Padre, Allargo le Braccia e vi Segno con la Croce Tremenda <Gesù alza la Destra col Segno Trinitario e Fa Scendere la Sua Benedizione> Invitandovi a camminare e a dare Luce a tutte le Genti, ora, in Questo Giorno, nel Giorno che viene e nei Giorni che cresceranno nell'Arca di Dio, Figli Miei! .........Ma Vigilate......... perchè il Cammino del Veleno sta crescendo......... e il Cammino dei falsi profeti cresce ancora di più......! Siate Vigilanti, Figli Miei......... Crescete nell'Arca, Crescete nei Remi, Crescete nella Vigna e Crescete nelle Capanne che Dio vi ha Donato e vi dona ancora, ma non tardate, Figli del Mio Cuore! .........Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Cos'hai, Gesù? Perché sei triste? Gesù: Me lo chiedi? Giulia: Eccomi! Te lo chiedo perché Ti vedo triste e Ti vedo non stanco e neanche scoraggiato ma Ti vedo così fisso a guardare l'umanità intera, così fisso a guardare ognuno di noi con tanta tristezza............ cosa c'è, Gesù?(*) Gesù: Vedi quella porta?............ Giulia: Eccomi, Gesù, la vedo!(*) Eccomi, Gesù, quello che Tu fai è giusto e non è mai sbagliato! Gesù: Ma quello che fanno gli uomini non lo è! Giulia: Lo so, ma sono sempre i figli e dobbiamo portarli tutti quanti! E devo portarli tutti sulle spalle così com'è la promessa e così come il Padre li ha messi! Gesù: Ma tu non ti arrendi mai? Giulia: Gesù, ma cosa dici? Tu Ti sei mai arreso? Non me l'hai insegnato......... e cosa fai, mi vuoi mettere alla prova? Con la confidenza di figlia Ti rispondo: non ci provare, Gesù......... anche se questo viene scritto......! Gesù, quel passo lento che hai e questo piccolo Tuo Atteggiamento che non ho mai visto, che significato hanno? Fanno parte di questo Tempo o cosa vuoi dirmi? Lo so...... me l'avevi già fatto vedere prima...... ma forse è meglio che non se ne parli di questo......! Dimmi, cos'è la Tua Tristezza? Gesù: GUARDALA......! Giulia: Questo Flagello deve scendere.........! È questa la Tua Tristezza, Gesù.........? Gesù: Non è solo questa! Giulia: E io non posso fare niente per questo che vedo, Gesù? Gesù: Più di quello che stai facendo, non vedo altro.........! Giulia: Io non ho fatto niente: Eccomi, Gesù! Se Tu dici che sto facendo qualcosa, Tu Sei la Verità, Eccomi! Adesso non posso Inzupparmi e Bermi perchè ora è il Tempo in cui Ti prenderanno in giro ancora di più e Ti faranno Soffrire......! E quello che vedo non posso fermarlo? Lo so che un Flagello deve scendere e l'altro lo posso Bere, ma in questo Tempo in cui Tu ci inviti a preparare la Capanna......... non posso fare altro? Gesù: Non vedi che non hai più forze? Giulia: L'unica mia Forza sei Tu e ce l'hai Tu e fin quando i Tuoi Occhi sono nei miei, la Forza c'è, Gesù! Gesù: Dì quello che vedi.........! Giulia: Eccomi! Ma Tu Rimani nei miei occhi e io rimango nei Tuoi! Come faccio a dirlo? Qui mi manca la forza, Eccomi! .....................Vedo un Terremoto enorme che gira intorno a villaggi, a case e a paesi! Fammi dire solo queste piccole cose, Gesù......... e vedo una polvere che si alza.........: Ti supplico......! Gesù: ............Ma ora non dire più niente.........! Giulia: Eccomi, Gesù! Fammi Inzuppare poco poco...... Gesù: Manderò le Bimbe a prendere le Spose ma tu non uscirai............ Giulia: Eccomi, Gesù! Usa le Spose Nuove! Io metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai Donato da sempre......... l'Umanità Intera......... il Lavoro che Tu dici che io faccio......... Tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere............ Tutti i Sacerdoti e le Pietruzze............ Tutti i sussurri dei cuori......... Tutti quelli che non hanno il coraggio di affidarsi alla Tua Misericordia Infinita! ......Consegno Tutto nelle Tue Mani, Gesù, così come Tu me li hai Donati da sempre! Gesù: Porta l'umanità e tutti i tuoi figli............! Giulia: Eccomi, Gesù! Ma in Questo Tempo non lasciamoli soli perchè il veleno cresce e i falsi profeti avanzano.........! Gesù: Vi Ho Donato la Destra per combatterli, non dimenticatelo..................! <Gesù Esorcizza col Segno della Croce> Giulia: Eccoci, Gesù! Gesù: ORA GUARDA...............! Giulia: I Sigilli! Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., con tanti altri Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., ma Questi li posso Bere? Gesù: Non devi Iniziare adesso! Giulia: E quando, Gesù? Gesù: Te lo dirò Io! Giulia: Non li fai cadere se non inizio subito? Gesù: Non temere! Giulia: Devo dirlo? Visto che Li devo Bere............ quando me lo dirai Tu............ aspetto! Non vado........., perchè Tu hai detto che non devo uscire..., quindi quando mi dirai Tu di uscire vado a Lavorare un po'..., se Tu Lo desideri......... e poi vado a Bere i Sigilli......... ma non li diciamo, Gesù? Gesù: Ti accontento! Giulia: Eccomi! I Figli sono un po' terrorizzati..., poi ci sono i Pargoli...... ma è meglio non dirlo tanto quando finisco di Berli non ci sono più e non saperlo è meglio......... ma anche se lo sanno......... l'Umanità è sempre sorda e cieca! E poi ci sono quelli che copiano......... e non è bello farglieli copiare! Vedi, Gesù, quando Tu hai fatto tutte quelle Cose del Padre le hanno copiate...... ma le hanno copiate in modo sbagliato! Adesso le copiano nel modo giusto facendole loro......... ma le Cose Tue sono le Cose Tue e la Verità è soltanto La Tua e non dei falsi profeti, e quando poi verrà acceso il Sole e si vedrà Tutto, tutti quanti vedranno quelli che hanno copiato......... e tutti quanti vedranno ciò che è stato smantellato! .........Forse sto parlando un po' troppo... Gesù: No, Anima Mia, non stai parlando troppo! Visto che il Banchetto è in mezzo a voi preparato per tutte le Spose e per ognuno di voi... Giulia: Anche Benedetta è lì vestita... <È La Suora Laica di Soverato Nata nel Cuore del Padre qualche giorno fa> Gesù: È lì vestita nel portare ad ogni Sposa il Calice! Giulia: Questo è il suo Lavoro? Ciao, Sposa, quando il Padre Vorrà Ti farà parlare! Gesù: Il Banchetto è pronto per ognuno di voi e per l'umanità intera, ma i figli sono sordi e ciechi! Giulia: Gesù, Illumina ancora Tu che sei la Luce! Gesù: In mezzo a voi ci sono tutti i vostri Cari, ci sono tutti i Servi Inutili, ci sono tutte le Spose, ci sono tutti i Pargoli, ci sono i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce......... <Gesù Benedice col Segno della Croce> .........E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Visto che non mi fai andare a Lavorare, Guardalo Tu un po' questo "palloncino" e lo fai come vuoi Tu, Gesù! <La mano gonfia di Giulia sembra un palloncino> Eccomi, fallo come Vuoi Tu! Gesù: GUARDA ANCORA............! Giulia: Il Filicino col Fiocco io non l'ho staccato... Gesù: Tu no? Giulia: E se l'ha lasciato qualcun altro, io non l'ho visto, tanto Tu ci hai fatto il Fiocco ancora! Gesù: Vedi questo Rotolo.........? Giulia: Sì: Eccomi! Cosa devo fare? ............Me lo dirai Tu: Eccomi! Gesù: ...Pace al tuo cuore, Giovanni, Gesù-Dio! Don Vincenzo: Shalom, Gesù! Gesù: Shalom! Don Vincenzo: Benvenuto in mezzo a noi! Gesù: Altri Fiori che sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccoci! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E allora state tutti bene-male! Tutti: Eccomi! Gesù: Dottore'? Teresa: Eccomi! Gesù: Come sta lo Strumento? <Teresa fa segno: così e così!> State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: "Eccomi!" E tu cosa Mi dici? I Sigilli, lo Strumento, visto che Li può Bere piano-piano perchè non la faccio uscire, non Li Dirà! ...............Non hai niente da dirMi? Ehi, la patatina......... Don Vincenzo: Ha sofferto tanto, ma lei Riceve continuamente i Chiodi! E com'è dolce per lei il Letto della Croce! E com'è dolce per lei l'Amore che passa attraverso i Chiodi e in Questo Tempo di Quaresima quante volte sarà Inchiodata e com'è dolce per lei essere Inchiodata Ricevendo i Chiodi Benedetti da Dio per Salvare ancora ......! <La Cocciuta ha il braccio destro gonfio e dolorante> Gesù: , è sempre Crocifissa per Amore attimo dopo attimo in Questo Tempo! Ma non è che in Questo Tempo fa quello che fanno coloro che Mi hanno tradito e Mi tradiscono ancora, perchè lei si lascia Crocifiggere per Amore......... e Prega per ognuno di Loro......... e Prega per tutta l'Umamità intera......... e Prega per ognuno di voi.........! E vi ricordo ancora le Capanne...... e vi ricordo ancora i falsi profeti............ e vi ricordo ancora il veleno, ............non dimenticatelo! Don Vincenzo: Poi ci sono quelli che copiano! Gesù: Eh, si, ma quelli che copiano vengono smantellati alla Luce del Sole di Maria! Ma Pregate per tutti i Figli Ministri, Pregate per l'uomo che indossa l'Abito Bianco, pregate per quel Legno Affondato perché voi siete la Chiesa Scelta da Dio uniti al Cuore di Maria: Tabernacolo da sempre! Non dici nulla? State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: "Eccomi!" Parla, Giovanni, fai sentire la tua voce! Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: In tanti luoghi, in tanti paesi ci sono delle rappresentazioni Tue, Gesù, riguardanti la Via Crucis! Gesù: Delle scene Mie? Don Vincenzo: Sì, in cui vengono rappresentati tutti i personaggi del Vangelo dimenticando che a Dio queste cose non piacciono proprio per niente! Gesù: No, Mio Padre non le vuole e non le voglio neanch'Io! Don Vincenzo: Queste sceneggiate non piacciono minimamente a Dio! Gesù: Forse è meglio se non ne parliamo visto che è una cosa che al Padre non piace e a Me non piace neanche e non ne vale la pena parlarne! E se non ne vale la pena parlarne li Perdoniamo ancora, così come dice lo Strumento: "sono Figli, aspettiamo!" Si divertono a ridere ancora del Figlio di Dio pensando: "com'è stato bello, come ci ha fatto piangere, come l'hanno saputo fare, come si sono organizzati, eh...l'ha preparato il Sacerdote!" Eh, si, l'hanno preparato loro: "togliamo il Figlio di Dio e rimaniamo noi!" Ma Io li Amo e voi dovete Amarli: ho Versato il Mio Sangue e aspetto ancora dinanzi alla "Porta del Cuore"! ...State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Vuoi dire qualche altra cosa? Dico una cosa alla dottoressa: dottore', visto che Io vedo e sento ogni cosa, c'è il braccio dello Strumento che brucia e pizzica! Teresa: Eccomi! Gesù: Eccomi! Così avviso il medico! Ma tu dici: "ma Tu non sei Gesù?" Gesù lascia liberi mettendo nelle mani del medico lo Strumento......... e lei sta zitta ma Io Parlo! E se tu vuoi dire qualche altra cosa......! Don Vincenzo: Questo Banchetto ............ Gesù: ...............È preparato Tutto per voi, perchè c'è il Padre, perchè è preparato per le Spose e c'è Dio che si Dona, Dio che è Amore Infinito.........! Don Vincenzo: Non solo, ma ognuno si deve guardare come Croce............! Gesù: No, voi non dovete "guardarvi come Croce" perchè "voi siete Croce" come Lo Sono Io, fatti a Immagine e Somiglianza di Dio, e dovete guardarvi così......! Io non Mi Sono guardato allo specchio, perchè lo specchio dove Io Mi guardo sono i vostri Cuori quando li trovo aperti e così vedo Me in voi e voi in Me! Don Vincenzo: Non solo, ma quando c'è il Banchetto non dobbiamo guardare al cibo ma a Dio che si Fa Cibo ed è Questo che fa la differenza.........! Gesù: In un Pezzettino Piccolo c'è tutto il Padre! Don Vincenzo: Sì, c'è tutto il Padre, e ogni volta che questi pezzettini piccoli li mangiamo e li gustiamo, diventano Dio, perchè il Padre è in Ognuno di Questi Pezzettini! Gesù: Non è cibo del mondo ma Dio-Cibo che si Dona ad ognuno di voi e all'Umanità Intera! E in questo giorno lo Strumento non può uscire, ma manderà a portare il cibo dove non arriva, manderà le Spose, le Bimbe, manderà il Fiorellino, ma hanno tanto Lavoro da fare e non si fermano.........! Hanno da cucire, da impastare, da preparare gli Anelli, e l'Unico Figlio Rimasto in Cielo non è Sceso ancora e il Gradino non si è Aperto, ma il Figlio è in mezzo a voi e voi non Lo vedete! ...Eeeh, cosa vuoi fare? Don Vincenzo: Facciamo il Banchetto? Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora......... rimane Crocifissa per Amore per il Legno Affondato......... Rimane Crocifissa per Amore per la Cupola......... e per il Sangue Innocente che scende ancora! Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino, Gesù Lo guarda a lungo e Beve il vino, poi dona il bicchiere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di pane e Gesù ne prende la metà e dona il resto a Don Vincenzo che Intinge e Beve> Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! Questa è la Mia Carne! Quando Verrà l'Ora vedrete Maria: Tabernacolo Vivo! Vedrete l'Amore del Padre quando ha Donato tutto l'Amore a Maria nell'avere risposto: "Eccomi"! E vedrete il Sole di Dio nel Mare Aperto! DoniamoCi, Calice Vivente! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue; mentre Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e dice:> Padre, l'uomo L'ha sporcato il Giardino ma ora è Tempo di togliere tutte le erbe cattive e tagliare i rami secchi e di gettarli nel fuoco! Giulia: Gesù, li prendo io, non gettarli nel fuoco, non gettarli nel veleno perchè dobbiamo raccogliere anche quello e posso farlo perchè ci sono ancora i Giorni! Con tutta la Famiglia puliremo il Giardino sporco perché l'Unica Forza che mi rimane sei Tu e il Letto della Croce! Gesù: Rimani sulla Croce! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi sono Donato e tu ti sei Donato! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena e lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora............ e lo rimarrà! Don Vincenzo: Il Padre ci aspetta! <Gesù e Don Vincenzo indicano il Banchetto> Gesù: È Gioioso essere Mangiato......... prendiamoci parte......! Don Vincenzo: Tutto è Dio! Gesù: Prendiamo Parte nel Pezzettino di Pane? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eh, questo è il tuo e questo è anche tuo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ecco......... e questo è l'Amore che il Padre Mi Dona ancora per SpezzarLo e per DonarLo! , Eccomi, aspetta che ti aiuto con la patatina della Cocciuta perché lei non è uscita! ...Ehi, dottore', Mi sa che la devi sgonfiare facendole un buchino, eh, eh, eh! <Come al solito Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle porzioni di cibo che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Allora state tutti bene- male? Tutti: Eccomi! Gesù: Perché siete tutti tristi? Raffaele: Non si vede che siamo felici, Gesù? Gesù: , da lontano e da vicino! Raffaele: Da tutte le parti! Gesù: ! Raffaele: È una Pasqua! Gesù: , è una Pasqua, è la Pasqua che il Padre ha preparato, è la Pasqua dove voi dovete Lavorare e dove voi dovete preparare le Capanne! E quando preparerete le Capanne cosa dovete fare? Adesso ve lo dico! Quando preparerete le Capanne non pensate alle cose del mondo............ c'è chi ride: "adesso metto questo qua, quello là, adesso faccio questo e adesso faccio quell'altro!" E non si pensa che tutto viene da Dio e si prende come un gioco! Ma nel preparare il tutto dovete pensare al Padre, a ciò che vi sta dicendo è non aspettare ancora per lasciare le cose del mondo! Dio è Padre e vi ha Donato la Vita, vi ha Donato il Frutto del Suo Amore che sono i Figli e sono del Padre, e non dovete affannarvi ma ascoltare Dio che dice: "preparate le Capanne!" <Gesù si rivolge a Maria Elena> Adesso mangia quello che ti daranno! I Pargoli, hanno accolto le Spose Nuove e stanno preparando il Prato e nel Prato hanno messo una Tovaglia Grande Grande ricamata da ognuno di loro, e lì devono mettere tutto il Pane Intero e il Pane Tagliato e poi preparare i Gradini e preparare la Via, la Via per Accendere il Sole, e tutto questo lo faranno i Pargoli uniti a quelli che devono nascere, a quelli che sono nel Cuore del Padre! Quando avranno finito di fare questo avranno un altro Compito Grande da fare tutti i Pargoli: andranno a "Segnare" i Figli, quelli che verranno invitati al Banchetto! Emanuele ed Emanuela uniti, hanno un altro Pargolo, guidati dai Pargoli dello Strumento! Hanno ancora il Compito di "Segnare" ogni via e di mettere il Nome che Dio ha Donato ai loro cuori e, quando avranno finito tutto questo, poi parleranno, ma parleranno nel Giorno della Festa! Non temere! Vi salutano! <I Pargoli mandano baci> Dio è con voi, non temete! ...Vai, tranquillo...! Ma oggi non è la Festa di qualcuno? Nessuno fa Festa in questo giorno? Come mai non hai portato i confetti di Miriam? .........Fate un bell'applauso! <Nei giorni scorsi Filomena, la figlia di Leonardo, ha dato alla luce Miriam> Li ho lasciati scendere i Confetti con l'Applauso dell'Amore! È stato bello portarla nella Casa del Padre, ma lo Strumento non vi ha detto il Dono che ha ricevuto, glielo dirà......... e per questo stavo dicendo se nessuno festeggiava......! La piccola Miriam ha avuto un Grande Dono e lo Strumento non l'ha detto in quel giorno ma glielo dirà! ............Voi venite col "niente"! Eccomi! Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! Eccomi! ...Ti raccomando! Parla tu e poi parlo Io! Don Vincenzo: Gesù, torno nuovamente a dire che ci dobbiamo amare! Gesù: E Io lo faccio da sempre! Don Vincenzo: Perché amando noi, amandoci, amiamo Dio e i fratelli, ma se noi non ci amiamo, non ameremo né Dio e né i fratelli! E allora questo deve essere proprio il punto di partenza e guai se non riusciamo a fare questo............... e tante volte ce ne siamo dimenticati e ce ne dimentichiamo............! Gesù: Tante volte? Don Vincenzo: Tantissime volte! Gesù: Non è da sempre? Don Vincenzo: Però possiamo recuperare e in questo sta proprio la Chiave della Pasqua per Fare una Santa Pasqua nella misura in cui ci ameremo! Gesù: La Pasqua che Dio ha preparato è una Pasqua per voi invitandovi a preparare le Capanne! Lo state ascoltando? Don Vincenzo: Un po' sì e un po' no! Gesù: "Un po' sì e un po' no"! Don Vincenzo: Più no che sì! Gesù: "Più no che sì"! Ma vedi, lo Strumento rimane Crocifissa per Amore e aspetta l'Umanità Intera e tutti i Figli! Dice al Padre: "ci sono i Giorni!" e dice ai Figli: "non temete, fate ciò che il Padre dice, ovunque è la Capanna! Il Padre non vi lascia!" E neanche lo Strumento vi lascerà! Il Progetto di Dio è Pieno da sempre e ciò che Dio ha Promesso e ciò che Dio ha Scritto non lo cancella: sono gli uomini a cancellare, ma Dio non cancella! Voi dovete prepararvi alla Pasqua della Festa: è lì che il Padre vi parlerà, ed è lì che i Cari parleranno ancora, ed è lì che i Pargoli parleranno ancora e lo Strumento rimarrà alla Destra del Padre e in mezzo a voi! Ma voi pregate per il Legno Affondato, per tutti i Figli Ministri, per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e pregate e combattete i falsi profeti e il veleno, avete la Destra: UsateLa! Non dovete dimenticarlo! ...Parla tu, parla tu un po', Giovanni-Calice Vivente! Giovanni verrà dopo a parlare! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi, eeeh! Parla! Don Vincenzo: Gesù siamo Figli... Gesù: E questo lo so! Don Vincenzo: E questa parola da sola dice tutto perché rimanda al Padre, perché rimanda alla Croce, al Sangue che Tu hai Versato, perché rimanda alla Famiglia dove siamo tutti fratelli e sorelle e, quindi, quando si medita questa parola, da sola dice tutto perché significa anche Eredità e, quando un Figlio eredita, eredita Tutto quello che c'ha il Padre! Gesù: L'Eredità il Padre ve L'ha donata già e vi sta invitando a preparare le Capanne! La Figliolanza L'avete da sempre: siete stati Partoriti dal Suo Cuore e, Versando il Mio Sangue, siete stati Chiamati "Figli", e il Padre non cancella i Propri Figli! Ora avete l'Eredità: "Verrò e Mangerò del Nuovo, Verrò e Rimarrò con voi, Mi vedrete, Mi sentirete e Gioirete!" Ma non vedo Gioia ancora! Parlo a voi e all'Umanità Intera! "Ma cosa faremo e dove lasceremo le nostre cose?" Dio non sta parlando della fine del mondo, Dio non sta dicendo che ogni cosa verrà cancellata ma vi sta chiedendo: "Preparate le Capanne", col Suo Dito! <Gesù alza l'indice> Non vi dovete affannare: "sistemo quello, sistemo quell'altro, lascio tutte le cose del mondo preparate!" Ascoltate il Padre, preparate le Capanne, Figli! <Raffaele Gli presenta un regalo> ...Perchè hai aspettato tutto questo tempo? Raffaele: Stavi parlando! Gesù: Anche quando parlo puoi donarMi i regali, eh! Qui c'è rimasta una rosa: a chi la doniamo, a nessuno? Chi Me lo manda il regalo? Tu leggi e tu aprilo così la "pallina" della Cocciuta non si fa male! Raffaele: Eccomi! Don Vincenzo: "Sii Tu il cuore della nostra Capanna: Eccoci Marina, Roberta, Maria Rosaria"! Gesù: Ehi, che bella Capanna, hai visto com'è semplice? Dove la mettiamo, poi glielo dico allo Strumento! Eccomi! ...Ma state tutti bene male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Io ho un po' di fame ancora, tu no? ...Dottore', sgonfiala! Teresa: Eccomi! Gesù: Non sai come si sgonfiano i palloncini? Teresa: Eccomi! Don Vincenzo: Vedi di guarirla questa mano della Cocciuta, Gesù! Gesù: Glielo sto dicendo alla dottoressa di sgonfiarla! Don Vincenzo: COSÌ LA COCCIUTA C'HA UN PO' MENO DOLORE, LEI CHE È TUTTA PIAGATA NEL CORPO, NOCCIOLO SCORTICATO! Gesù: Lo Scorticato sullo Scorticato! ...Ehi, lo vuoi un paninello, tu lo vuoi? Io sì! Ma voi avete mangiato? Tutti: Eccomi! Gesù: E allora state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Ehi, anch'Io c'ho il paninello, non Mi avete mai visto mangiare il paninello? Don Vincenzo: Gesù, fagli questo regalo alla Cocciuta! Guariscila! Gesù: La Cocciuta vuole altri Regali! Don Vincenzo: Lei aspettava queste Feste per darsi tanto tanto da fare, ma con questo braccio bloccato come farà? Gesù: Lavorerà con l'altro! Essendo un "Nocciolo Scorticato"...! Voi non la vedete come Lavora, ma Io sì! Don Vincenzo: In queste Feste lei voleva essere libera di fare tante cose, invece così è bloccata! Gesù: È buono mangiare il Padre, è buono farLo Conoscere, è buono farLo Amare, ma con i rumori che sono fuori in questo Tempo come si può farLo conoscere e farLo amare a Dio? Come può l'Umanità presa da tutte le cose del mondo fermarsi e guardare Dio e conoscerLo? Com'è facile puntare il dito verso il fratello e così si punta a Dio! Com'è facile tradire............ così si tradisce Dio! , c'è il Padre che perdona! - "Ero debole, sono caduto!" - Ma quando si punta il dito verso un figlio, verso un fratello, non si guarda la debolezza ma si guarda la forza: "ho vinto, ce l'ho fatta io, quello aveva torto e io sono andato dinanzi alla Croce e gliel'ho detto!" Stolto, non ti sei guardato dentro e non hai guardato dinanzi a chi ti trovavi! Siate pronti e preparati per la Pasqua di Maria, la Pasqua di Mia Madre: l'Eccomi! Don Vincenzo: Che bello: la Pasqua di Maria! Gesù: Tutto il Progetto del Padre è poggiato su una Creatura! I Capi dello Stato e i Grandi si poggiano sulle colonne e sui troni! Dio non ha cercato nessuno di loro ma ha cercato una Creatura Piccola e Semplice dove ha fondato la Sua Chiesa, il Suo Tabernacolo, l'Unica Chiesa Vera: "Eccomi, sono la Tua Serva, fa di Me quello che hai detto!" I Grandi del mondo non fanno questo! Ma pregate, pregate: anche loro saranno smantellati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi!(*) Don Vincenzo: ...Giovanni! PICCOLO GIOVANNI: ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni saluta con la Croce e schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> State tutti bene? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: State tutti male? Qualcuno: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ehi... ciao, Nico'! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ciao, Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ciao, dottoressa! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Aspettate che prima Mi prendo il Mio caffeuccio..., Mi lasci la tazza? Io ce la faccio......... ma la mano della Cocciuta non so se ce la farà...! Don Vincenzo: Sì, Giovanni! Piccolo Giovanni: Mo' vediamo... ecco... ne vuoi ancora? Don Vincenzo: Sì, Giovanni! Piccolo Giovanni: Vediamo... ah! Bello..., e gustoso e saporito... ecco! Buono al punto giusto come lo voglio Io! Chi lo vuole se lo va a prendere...! ...Allora, Nico'! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Come stai? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Nicola: "Eccomi sì"! Piccolo Giovanni: Tutto procede bene? Sono venuto? Nicola: Sì, Eccomi! Piccolo Giovanni: Meno male, meno male! E se non ero venuto cosa avevi combinato? Non lo diciamo... Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Mari'? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cos'hai combinato tu? Maria: Ti è piaciuta quella cantata che ho fatto per telefono? Piccolo Giovanni: Se gridavi un altro poco Mi sarebbe piaciuto ancora di più! Don Vincenzo: Era da quarant'anni che aspettavo......... e la dovevo fare! Piccolo Giovanni: Ora ci vogliono quarant'anni di respiro..., fateli tutti quanti e così facciamo quarant'anni... ah! Quello farà quarant'anni di sonno... <Si ride un po'> Dottore'? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Com'é? Com'è? Com'è? Cosa stai combinando? Passa... passa... quando si è al Banchetto del Padre, è Padre e non vi dovete preoccupare! <Maria Rosaria si era fermata con il vassoio del cibo in attesa che Giovanni finisse di parlare> Cosa stai facendo, dottoressa? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! E che cosa gli diamo a Maria? Oltre la cantata di quarant'anni, cos'hai fatto tu, una fischiata? Maria: A volte il silenzio "canta" più delle parole! Piccolo Giovanni: Si! Maria: È la coda di paglia! Piccolo Giovanni: Si, è la coda di paglia e si deve stare attenti alla coda di paglia......... si brucia...... o Mi sbaglio? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Se si va con un fiammifero o un accendino... fa cicchete e poi fa boommete! ...Che Mi donate da mangiare? Avrei un po' di fame anch'Io o Mi sbaglio? Ma state tutti bene- male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma voi pensate che il Cielo in mezzo a voi non stia Lavorando e non stia mangiando uniti alle Spose nuove.........? O pensate che noi veniamo a prendervi in giro nel dire: "preparate le Capanne..." e poi finisce tutto lì? E come mai siete così fiacchi? ...Non c'è niente per Me da mangiare? Cosa sono quelli? Raffaele: Carciofi ripieni! Piccolo Giovanni: Carciofi ripieni di che cosa? Tatina: Un uovo, formaggio e mollica di pane, Giovanni! Piccolo Giovanni: E le spine ci sono pure? <Si ride un po'> Ne voglio uno... ecco! Parla un poco...! ...Dottoressa Teresa! Non glielo vuoi fare un buchino per sgonfiare il palloncino? Teresa: Non se ne parla... Piccolo Giovanni: Non se ne parla? Don Vincenzo: No! Non se lo fa fare... Piccolo Giovanni: Io sto parlando di un buchino come si fa col palloncino, non quello che pensi tu nella tua testa... <Si ride un po'> Tu cosa vuoi? Io mangio il carciofo, tu lo vuoi? Don Vincenzo: No! Raffaele: Cosa gli diamo a Maria per gli ultimi quarant'anni? Piccolo Giovanni: Cosa gli diamo a Maria? Che gli diamo, dottore'? Visto che ha fatto quarant'anni... no, quell'anno gli diamo qualcosa di più gustoso per lei..., un po' di frittatina! Dopo la frittatina gli diamo... Mari', vuoi un po' di mortadella con un paninello? Maria: Eccomi! Come vuoi Tu! Piccolo Giovanni: Eccomi! Visto che la carne la mangi sempre o quasi... e poi che gli diamo? Il paninello con la mortadella..., la frittatina... Teré, che dici un ovetto? Teresa: L'uovo sodo? Piccolo Giovanni: Eh, si, l'ovetto, quello... e Io quello dicevo! E dopo gli facciamo assaggiare un bel dolcino! No, il vino no e un po' di caffè..., così rimane contenta......, ecco! Abbiamo sistemato a Maria, mo' parla tu un po'...... Quando Mi incontrerai domani mattina lo vuoi un cornetto con crema? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Allora vengo! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Parla, Calice Vivente... Don Vincenzo: Giovanni... Piccolo Giovanni: Eh... Ma state tutti bene- male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Dimmi! Don Vincenzo: Come ci dobbiamo preparare per questa Pasqua? Piccolo Giovanni: Ve lo dirò più avanti e poi ve lo diremo il Giorno della Festa..., voi preparate le Capanne e pregate per lo Strumento che è in pericolo...! Don Vincenzo: Proteggici e proteggi la Cocciuta! Piccolo Giovanni: Io vi sto dicendo a voi di pregare... noi sappiamo come proteggerla... Don Vincenzo: Questo della mano potrebbe essere un avvertimento? Piccolo Giovanni: Io vi sto dicendo di pregare...! ...Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Avendo fatto una cantata di quarant'anni, sei dimagrita ancora di più o Mi sbaglio, Nico'? Allora deve mangiare di più, visto che ha fatto una "cantata" di 40 anni, sarà bella sgonfiata, si deve riempire un po', così poi ne fa un'altra di 35, perché ce n'è un'altra o Mi sbaglio, Mari'? Maria: Penso che ce ne sono parecchie! Piccolo Giovanni: Ma una di 35 c'è! Eh, il palloncino, si sta... si ci è fatto da solo il buchino, visto che tu non lo vuoi fare! ...Parla, parla! ...State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eh, che c'è, parla anche tu un po', Calice Vivente, visto che Maria ha parlato per 40 anni, Nicola 50-60, Teresa all'infinito, parla tu! Vi dico solo di accelerare nel preparare le Capanne! Don Vincenzo: La Cocciuta prende sempre su di sé i Chiodi! Piccolo Giovanni: È il Compito, è l'Eccomi che ha Donato al Padre e, quando si Dona l'Eccomi, i Chiodi non Li prende, i Chiodi sono stati messi da sempre e il "Nocciolo Scorticato" è Scorticato da sempre! Ma è in pericolo! Il Lavoro nella Vigna si deve fare portando sulle spalle ognuno di voi, ma chiede ad ognuno di voi: "amatevi gli uni gli altri, usate Carità, siate Piccoli e Poveri e all'Ultimo posto per essere poi al Banchetto e ''Prendere il Padre'', avere un Colloquio d'Amore con Dio: Cibo nel Cibo!" E tutto questo il Padre l'ha fatto per voi da sempre e quante volte, Spezzandovi Gesù, vi guardavo, ma non Mi vedevate! Quante volte Mi sono Donato! Quante volte Mi sono fatto Pane e non Mi avete accettato! Ma lo Strumento Mi raccoglieva dicendo: "aspettiamo ancora, aspettiamo ancora, aspettiamo ancora!" Don Vincenzo: Che bello, Giovanni, quando il Tuo Cuore e la Tua Voce ci Illuminano, entrambi diffondono Verità, Luce, Saggezza, Amore! Che bello essere così Positivi sempre! Piccolo Giovanni: Che bello Donarli ai nemici la Verità, l'Amore e la Luce! ...E quello che dice la Cocciuta è: "aspettiamo ancora, sono Figli"! Don Vincenzo: E devono essere Salvati! È che quelli che rifiutano la Salvezza, sono loro a rifiutarLa, come sono stati loro a mettere in Croce Gesù, come sono loro a rifiutare di "entrare" quando ci sarà il Giudizio! Piccolo Giovanni: Ma lo Strumento risponderà chiedendo al Padre: "posso rispondere per ognuno di loro? Posso farlo io quello che non fanno gli altri? Posso costruire la Capanna lì dove non c'è?" - "Eccomi, Figlia!" Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! In questo giorno posso dirvi che sono entrate tante Spose e sono tutte belle vestite e stanno facendo Festa, altro in questo giorno il Padre non Me lo fa dire, ma vi invita solo a pregare, a preparare le Capanne e a non correre dietro le cose del mondo, ma rimanere Spose dello Sposo, non tiepidi, ma Ardenti del Suo Amore! ...Allora, Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cos'hai fatto ancora? Don Vincenzo: Giovanni, dacci una mano domani, perchè il Messaggio si fa lungo.........! Piccolo Giovanni: Ve L'ho Donata sempre la mano...............! Cos'hai combinato ancora, Mari'? Maria: Boh, non mi viene niente di particolare! Piccolo Giovanni: Eh, boh! Maria: Parlo sempre con Te, stò sempre a parlare con Te, a chiedere......... Piccolo Giovanni: Mi hai fatto una "capa" così! Maria: A ringraziare, perchè Nicoletto ha compiuto 4 anni ieri, ha fatto il compleannino! Piccolo Giovanni: Dov'è la torta, eh, eh, eh? Maria: Eccomi ancora! Piccolo Giovanni: Eccomi ancora, eh, ! ..., prepara, prepara, visto che Giovanni ha fretta e dice che poi devo aiutarvi! Mi aiuteranno Maria, Nicola, Tommaso, e vi aiuterò Io a voi! Tommaso e Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mi sa proprio che sarà così e anche tu Mi aiuterai, Anna! Anna: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Porti il Nome della Mamma di Maria e così, come la Mamma di Maria, farai Sbocciare la Capanna! Non temere, la Capanna Sboccerà! Eh, la vuoi dire qualche parola stasera? Don Vincenzo: Si! Piccolo Giovanni: E dilla! ...Come mai il viceparroco stasera non ha parlato? Raffaele: Inizierò...! Don Vincenzo: Giovanni gradisci un fru fru? Piccolo Giovanni: Si, lo gradisco! Se non l'avessi gradito Io, tu l'avresti mangiato ugualmente? Don Vincenzo: Eccomi... forse! Piccolo Giovanni: Meno male! Ma tu ne gradisci uno solo? Don Vincenzo: Due.ecco! Piccolo Giovanni: Ecco, vediamo cos'hanno combinato.........! <C'è ora il Miscuglietto> Buono! ... ah! Don Vincenzo: Come sempre! Piccolo Giovanni: Come sempre......! Eccolo si è presentato col dito...Raffaele: Posso?(*) Che cosa ci dovremmo aspettare? Piccolo Giovanni: Non lo so..., Io so soltanto di fare la Volontà del Padre nel preparare le capanne! Raffaele: Giovanni... Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: Quando uno di noi chiede aiuto a Dio, a Giovanni, a Gesù, intervengono sempre o lasciano fare? Piccolo Giovanni: Così capiscono meglio quello che stai dicendo...Don Vincenzo: Quando uno chiede aiuto al Padre, a Te, a Gesù, alla Madonna... è scontato il sì, è scontato il no, oppure dipende da quello che uno ha nel cuore nel chiedere? Piccolo Giovanni: No! Dipende da Dio, perché Io devo andare a bussare al Cuore del Padre e se il Padre vuole, lascia scendere quello che viene chiesto! Ma tutto deve essere richiesto nella Verità Tutta Intera! Raffaele: Qual'è il motivo più giusto per chiedere? Piccolo Giovanni: "Padre, sia fatta la Tua Santa Volontà" così come fa lo Strumento, oppure "quello che devi fare, fallo subito... Tu conosci e sai tutto"! Lei fa "Padre, Tu che vedi e senti, sia fatta la Tua Santa Volontà, non quello che chiedo io ma quello che vuoi Tu"! ..................Non ti piace? Raffaele: Forse alimenta dei dubbi o no? Perché prima hai fatto l'esempio di uno che va davanti al Crocifisso e chiede... "ah, hai visto? Ho avuto ragione..." quindi è come se tutti quanti cercassimo in fondo un motivo per darci delle ragioni o delle giustificazioni, o no? E quindi quando questo non succede diciamo "ah, perché non mi ha ascoltato?" Oppure quando qualcuno, magari, dice "non esiste Dio", è perché magari non ha avuto quello che voleva! Può essere anche così, o no? Piccolo Giovanni: No! Voi ragionate con le cose del mondo, mentre Dio non ragiona così! Lasciali parlare! Raffaele: Giovanni, in questi giorni hanno approvato una legge per far fare i figli... Piccolo Giovanni: ...L'avevo già fatta Io a Gesù, e Gesù aveva risposto "se tutti gli altri organi li tolgono, quello è anche un organo", ma i medici Mi hanno riso in faccia ed Io ho riso in faccia a loro! Dio quando dice una cosa, è Dio, mentre gli uomini sono uomini! Raffaele: Giovanni! Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: Una Famiglia è tutta l'umanità? Può essere? Piccolo Giovanni: Andando più avanti lo capirete! Raffaele: Ma perché è complicato essere Famiglia, oppure no? Piccolo Giovanni: Dio non è complicato, ma siete voi complicati a capire Dio! Dio è Luce, Amore e Verità, e più Luce di Dio non esiste, ma gli uomini vogliono vedere più della Luce di Dio... ma più della Luce di Dio non c'è!(*) ...E allora? Raffaele: Giovanni! Piccolo Giovanni: Eh! Raffaele: Un'ultima cosa! Piccolo Giovanni: Si, tu dici sempre così che è l'ultima cosa! <Si ride un po'> Raffaele: Quale consiglio daresTi... spassionato... Piccolo Giovanni: ...Nicola forse se l'è già immaginato! Nicoletto: ...Non ho sentito, Giovanni... Piccolo Giovanni: Ha detto "quale consiglio daresTi..." e tu te lo sei immaginato o no? Raffaele: Ho chiesto: quale consiglio daresTi, spassionatamente? Piccolo Giovanni: Te lo sei immaginato cosa risponderei dinanzi a tutti? Nicoletto: Non so! Piccolo Giovanni: Rispondo: camminate e aspettate le Cose del Padre, e questo è il consiglio ed è l'unico, non ce ne sono altri! ...Figli, non pensate che siano chiacchiere quelle che diciamo qui, e non pensate che il Cielo stia scherzando, ma il Cielo vi sta preparando perché è in mezzo a voi con le Schiere, e due combattono senza fermarsi! Maria è ferma, ma nell'essere ferma, combatte più degli altri... è Mamma e prepara i propri figli per la Battaglia Finale! ...Io vi lascio il Mio Filicino! Pregate affinché rimanga legato!(*) ...Vi amo e non vi ho mai lasciati da soli e non vi lascerò, ma vi invito a pregare per il Filicino, Figli Miei!(*) <Giovanni schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> Gesù: ...Con la Croce e col Pane! ...State tutti bene? Tutti: Eccomi! Gesù: State tutti male? Tutti: Eccomi! Gesù: Vedete, il Pane per coprire l'umanità intera è quasi pronto, e l'ultimo impasto è quello dello Strumento! Deve impastare lei l'ultima parte, così come devi impastare tu per chiudere il Solco! ...Ma ci sono i falsi profeti e c'è il Veleno... alzate la Destra e combattete! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E pregate ancora per tutti i Figli Ministri, per il Legno e per il Veleno! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E non dimenticate di amare i nemici, di usare carità e rimanere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! ...Eccomi!(*) ...Aspettate il Cielo quando vi darà le Ultime Cose da fare! Il Cielo è in mezzo a voi, non dimenticatelo! Siamo Vivi e Reali: voi mangiate e Noi stiamo mangiando! Lo Strumento in questi giorni non potrà uscire a lavorare, ma lavorerà così come il Padre ha deciso! ...Ora vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Tu saluterai con l'Albero Verde! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E non temete: il Pane uscirà sempre alla stessa ora! Il Pane sarà pronto e cucinato sempre alla stessa ora! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni...!(*) ...Ho visto che è tutto pronto e vedo anche le Schiere!(*) ...Eh, si, vedo anche i Pargoli!(*) ...Giovanni!(*) ...Lo so che i Gradini sono chiusi e il Figlio non sta scendendo, ma visto che il Tempo è vicino e potrebbe scendere e aprire... non puoi poggiarti sul Cuore di Maria così va dal Padre e richiederà ancora un po' di Giorni?(*) ...Lo so che Tu Sei venuto(*)... Eccomi!(*) ...C'è la Forza degli Occhi di Dio e l'Eccomi rimarrà per l'Eternità! Ma Tu poggiaTi sul Cuore... e fammi donare ancora Giorni!(*) ...Manda qualcuno, visto che il Padre non mi fa uscire, perché le Spose hanno bisogno di essere vestite e stanno aspettando! Avete tanto lavoro da fare e mi lasciate senza fare nulla?(*) ...Giovanni, io sono pronta da sempre!(*) ...Vai a preparare ciò che devi fare! Quando il Padre mi fa uscire, vengo!(*) ...Ci vediamo dopo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei!(*) Giulia: Papà, donami altri Giorni! Ferma ancora i Gradini e l'Uomo che deve scendere! Tienili fermi ancora!(*) ...Ma sia fatta la Tua Volontà, non la mia!(*) ...Spalanca i cuori dei figli! Spalanca i cuori dei Figli Ministri!(*) ...Fa ciò che devi fare col Tuo Strumento, Gesù!(*) ...Papà, Dio... Giovanni... Carlo... Pio... Domenico... Spose e Servi Inutili tutti(*)... Il Padre: Il Banchetto è pronto così com'è pronta la Mia Capanna piantata nel Cuore di ognuno di voi!(*) Giulia: Papà Dio, possiamo salutarvi? Se vuoi, posso rimanere alla Destra?(*) Il Padre: Cammina sulla Via Stretta e combatti con la Schiera! Giulia: Eccomi!(*) ...Ciao, Cari!(*) ...Ciao, Pargoli!(*) ...Ciao, Spose!(*) ...Ciao, Mamma!(*) ...Eccomi nel Fare la Volontà del Padre! <Giulia schiocca un bacio>

 

 

3. Dom. 13/04/2014, ore 16, Stanza di Gesù a Timparelle

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre! LA MADONNA: Sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen! <La Madonna Alza la Destra col Segno Trinitario e Dona la Sua Benedizione col Segno della Croce.> Il Perdono e l'Amore, Dio, attraverso l'Eccomi del Mio Cuore, L'ha fatto Scendere e l'ha Donato col Segno di Allargare le Braccia e di Mostrare ad ognuno la Croce, l'Immagine Viva, l'Immagine Vera di Dio per ognuno di voi e per l'Umanità Intera! E ciascuno è Figlio della Croce, nato col Sigillo della Croce, e per questo Lo Siete tutti quanti, così come Dio Mi Ha Partorito dal Suo Cuore e Ha Partorito dal Suo Cuore ognuno di voi e l'Umanità Intera, Facendovi com'è Lui, senza togliere nulla, con tutti i Doni, con tutto l'Amore, con tutti i Poteri.........! I Poteri dei Figli di Allargare le Braccia, di Entrare nella Vigna, di Fare la Giornata, di Entrare dove c'è il Forno, il Banchetto, il Pane da Impastare, e Compiere la Giornata è Prendere il Cibo-Dio e ognuno di voi è Cibo essendo Figli di Dio nello Spezzarvi, nel Donarvi, nell'Essere Piccoli e Poveri, nell'Umiltà e nella Carità, quella Silenziosa, quella che Dio Dona ad ogni Figlio, nascosta nell'Intimo dell'Amore! Quando si Ama, l'Amore Arde...... è Silenzioso, ma Arde e si Dona e non si Getta, Figli del Mio Cuore Immacolato e Addolorato! Ma voi rispondete: "ma come può essere Addolorato il Cuore di Maria? È stata Assunta in Cielo ed è nella Gloria!" Eccomi......... ma una Mamma guarda l'Umanità, una Mamma non abortisce i figli, una Mamma non tradisce i figli, una Mamma dona la vita così come Gesù ha Versato il Suo Sangue e Ha Partorito diventando Mamma dell'Umanità Intera Versando il Suo Sangue! Un Parto dell'Amore, un Parto di Gioia per Rimanere la Mamma Unita ai Propri Figli! Ed ecco ancora il Parto di Dio, Figli del Mio Cuore............! <La Madonna Benedice nuovamente col Segno della Croce> ............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Mamma!(*) Mammina, prima Ti ho chiamato "Maria", ma tanto Tu non Ti offendi! E perdonami se ho messo qualche puntino sulla parola "Madonna", ma Tu sei Maria, la Sposa e la Mamma di Dio, la Figlia Partorita con la Croce! E se ho sbagliato a dire qualcosa, correggimi! La Madonna: No, Anima Mia! Giulia: Mammina, Tu e il Padre siete tanto buoni nel dire che io non sbaglio mai, ma qualcosina... tanto tanto c'è di sbagliato! La Madonna: Dio non sbaglia mai! Giulia: Eccomi! La Madonna: GUARDA, ANIMA MIA............! Giulia: Questo Flagello deve cadere? Lo so che dico sempre le stesse cose: uno deve Cadere e l'altro deve essere Bevuto! Non possiamo in questi giorni dire al Padre di poterli Bere tutti, attimo dopo attimo, come li vedo? So che l'umanità è sorda ed è cieca... La Madonna: Conosci ogni cosa, il Padre non ti ha nascosto nulla! Giulia: Eccomi! Sì, conosco ogni cosa, ma il Padre è da sempre che aspetta i Figli e ha la Porta Sempre Aperta e non la chiude.........! Mamma, Mamma dell'Amore, Mamma del Dolore, Croce Ardente di Dio basta che Tu Alzi gli Occhi, tutto Ti concede il Padre.........! La Madonna: Questo è pure vero, ma ciò che deve avvenire...... Giulia: .........Ciò che deve avvenire, deve avvenire prima che si apre il Sole! Cosa facciamo oggi di ciò che sto vedendo? Lo lasciamo scendere? Mamma, il Tuo Abito è Macchiato di Sangue, l'hanno sporcato ancora.........! La Madonna: Dì quello che Vedi............! Giulia: Eccomi!(*) Tante Armi Sono Pronte ma non vengono toccate dagli uomini ma Sono Comandate da "una Macchina Enorme"! Gli uomini vengono usati come bombe per esplodere in ogni paese, in ogni città e in ogni luogo! Anche i Pargoli......, Mamma non farmi dire più nulla, lo sai che il cuore non regge, il Filo si scioglie, .........ma se vuoi fallo sciogliere.........! La Madonna: Fermati! Giulia: Posso andare ad Inzupparmi e a Bermi? Ho sete! La Madonna: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Come mamma, Mammina, metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato, portalo nel Cuore del Padre! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati, e perdona quelli che dicono le falsità chiedendo se le persone sono vive o sono morte e chiedendo altre cose prendendo in giro il Padre e prendendo in giro Te! Rispondo di quello che mi fate rispondere, ma vorrei gridarlo in faccia: non uccidete Gesù...... non sporcatevi...... ma Eccomi ancora nell'Ubbidienza del Padre! Mamma, metto nel Tuo Cuore tutti i Cuori dei Figli......, la Famiglia..., i Sussurri......, quelli che chiedono il Pane Intero nel "giusto" del Vangelo che ora Dio ci sta donando......... e metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che porta l'Abito Bianco......! La Madonna: Pregate e Rimanete Croce della Croce, figli Miei! Giulia: Eccoci, Mamma, ma Donami la Forza e la Costanza! La Madonna: Dio vive in te nel donarti tutto quello che ha pensato da sempre! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: ORA GUARDA......!(*) Giulia: I Sigilli! Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., quanti Sette ci sono ancora............! Quando il Padre li cancellerà? No, non sono stanca di Berli, ma non tutti me li fate Bere! La Madonna: Conosci Tutto...... Giulia: Sì,...... conosco...... ma conosco anche i Figli che sono deboli! Non hanno capito Gesù, non hanno capito il Tuo Amore e l'Umanità viene avvolta dal Veleno! La Madonna: Avete la Destra: combattete! Giulia: Mamma, li posso Bere i Sigilli? Sono gioiosa di farlo! La Madonna: Lo vedo quello che dovevi fare piano piano......! Giulia: Tu quando dovevi fare il pane non avevi fretta di impastare? E così faccio anch'io: quello che devo fare lo faccio subito, poi ne vengono altri! Non lo diciamo, ci sono i Pargoli e i Figli...... tanto questi li bevo! Non Ti dico che faccio piano piano, ho fretta di berli! In questi giorni ce ne saranno tanti altri...... non farmeli dire...! La Madonna: Dì solo che una Stella enorme è scesa! Giulia: Eccomi! Una Stella Enorme è scesa, ma visto che io la Bevo......... non scende più! Eh, si, se il Padre non me la faceva Bere, non era solo enorme......! Eccomi, Mamma! Ed Eccoci così come siamo! Ed Eccoci come il Padre ci ha fatti: Croce nella Croce! Ancora tiepidi, né caldi e né freddi, ma siamo venuti! Tu ci sei da sempre, Mamma, come c'è tutto il Cielo, come ci sono tutti i Cari, come ci sono tutti i Pargoli, come il Banchetto è pronto attimo dopo attimo, Dio pronto a farsi mangiare: Cibo Eterno per ognuno di noi e per l'umanità intera! Dovevamo pulire i nostri cuori affinché Gesù non venisse preso in giro ancora! Io ho fatto un piccolo giro, non so se sono riuscita a pulirli tutti i cuori.........! Dopo ripasso di nuovo dopo aver bevuto i Sigilli! E metto ancora nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato, e donatemi ancora la Forza e la Costanza di rimanere Straccio Stracciato e di Fare Rimanere Stracci Stracciati i Figli, la Famiglia e di Lavorare nella Vigna, nell'Arca e con i Remi nel preparare le Capanne......... ma nessuno ha capito nulla! La Madonna: Sai ciò che devi fare, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Eccomi, Figli, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Schiere, con tutti i vostri Cari, con tutti i Pargoli, con tutto ciò che Dio ha lasciato scendere su di ognuno di voi, con le Schiere per combattere, con la Famiglia scelta da Dio, con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce......... <Gesù Benedice col Segno della Croce> .........E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Partorite Dio nella Sua Pasqua, quella Viva, quella con il Pane Intero e non quella del mondo......... e vivetela...... perché Dio è Vivo così come Lo Siamo tutti in mezzo a voi, figli!(*) ...Pace al tuo cuore, Giovanni! Don Vincenzo: Shalom, Mammina! La Madonna: Shalom! Don Vincenzo: Benvenuta in mezzo a noi! La Madonna: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Come stai? Don Vincenzo: Bene! La Madonna: Bene! E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! La Madonna: Come dice il Mio Figliolo Gesù: state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! La Madonna: Eccomi! ...Cosa Mi dici? Io ho parlato un bel po' e anche lo Strumento! Don Vincenzo: Sì, anche lo Strumento e Tu, ma il mio orecchio oggi non funziona tanto......... ci puoi fare una carezza? La Madonna: Eccola! Ma c'è questo qua che non funziona! <L'apparecchio acustico> Don Vincenzo: Si blocca! La Madonna: Di solito vedo sempre lo Strumento quello che fa, adesso lo faccio anch'Io, una Mamma deve soccorrere i Figli, eh, ecco, penso che fa così, se ti faccio male Me lo dici! Don Vincenzo: No, Tu non fai mai male, Mammina! La Madonna: Una Mamma, quando vuole bene ai figli, gli fa anche male! Ti ho fatto male? Don Vincenzo: No! La Madonna: Ora Mi senti? <La Madonna scherza abbassando di molto la voce> Don Vincenzo: Eh! La Madonna: Ora Mi senti? Don Vincenzo: Un po'! La Madonna: Eh, allora, visto che non Mi senti......... parla tu perchè Io ti sento! Don Vincenzo: Tu vieni dal Cielo per parlarci! La Madonna: Io ho parlato un bel poco o Mi sbaglio? Tutti: Eccomi! La Madonna: I vostri Cari stanno tutti in mezzo a voi e anche il tuo Sposo! <Si rivolge alla moglie di Paolo che è Nato nel Cuore del Padre> Don Vincenzo: Mammina! La Madonna: Eh, aspetta......... gli dico il Lavoro che sta facendo in questo istante, come l'altra Sposa che si chiama Annamaria......... ma distinguete bene chi è, è una parente di Lucia, così non ci sono discussioni.........! Lui sta facendo come primo compito di incontrare la Cocciuta che gli dona l'Abito Bianco e l'Anello Nuziale e poi ci sono le Bimbe che l'accompagnano con le Lodi e viene portato al Banchetto del Padre e viene preparata la Torta per ognuno di loro e così fanno Festa col Padre! E poi il Padre gli dà il compito di andare subito al Forno, Impastare e Infornare il Primo Pane e, dopo aver fatto questo, poi gli viene assegnato il compito da fare attimo dopo attimo, e il compito da fare lui è Donare la Croce in mano ad ogni Creatura che viene uccisa...... e così con la Croce si Salva! L'altra Sposa riceve sempre l'Anello e l'Abito Nuziale e tutto quello che ho detto prima, e poi il compito della Sposa è mettere l'Erbetta Verde e far scendere i Petali quando le Spose entrano! Ho parlato un altro poco! ......Viene attimo dopo attimo a sussurrare nei vostri cuori e ad indicarvi ciò che dovete fare! Sei gioiosa, Figlia? Moglie di Paolo: Si! La Madonna: "Eccomi" si risponde! ...Ti si è stretta la gola! ...Ora parla tu! Don Vincenzo: Mammina, nei messaggi precedenti, si parla sempre di Uno che sta in Cielo che non scende e di uno che è in mezzo a noi ma non lo riconosciamo......! La Madonna: Ancora! ...............Non lo so! Don Vincenzo: Ma ne sono due o è uno? La Madonna: L'ho dimenticato! <Si ride un po'> Oggi sono stata impegnata, Mi hanno macchiato l'Abito e ho dimenticato se ne sono due o uno! Vai avanti, giriamo pagina! Don Vincenzo: Mammina, Tu Sei la Vera Chiesa, l'Unica Chiesa... La Madonna: ...Non devi piangere, figlia, devi essere gioiosa, è una Mamma che te lo dice e tu lo sei anche mamma! .........Io Sono la Chiesa.........! Don Vincenzo: Tu sei la Chiesa............! La Madonna: Così ha voluto il Padre e Io ho risposto: "Eccomi" nell'Umiltà e nella Semplicità! Don Vincenzo: All'inizio la Cocciuta ha parlato di Giuseppe, questa Figura nascosta e silenziosa.........! La Madonna: , visto che nessuno ne parla, la Cocciuta ha voluto parlare un po' di Giuseppe nell'indicare ad ogni papà a fare il ruolo di Giuseppe! Mi aiutava a prendere l'acqua......... ma anche Gesù Mi aiutava a fare tutto! Io poi non avevo riposo perché tutti quanti venivano a chiederMi: "Dov'è Tuo Figlio, voglio parlare con Tuo Figlio, voglio conoscerLo, voglio AmarLo" e, quando riposavo e Giuseppe era in casa o anche Gesù, Mi lasciavano riposare, ma nel Cuore sentivo i Figli che avevano bisogno anche della Mia Parola e Mi correvano incontro.........! Don Vincenzo: Mammina, c'è il papà mio, Renato, che ha fatto il falegname per un vita intera! La Madonna: Lo so, ma... mezza, non intera......... perchè poi è stata interrotta da un incidente! Per un po' ha lavorato come Giuseppe ma dopo non ha lavorato più come Giuseppe a causa dell'incidente! Don Vincenzo: Allora, Mammina, questo volevo dirTi: sotto la Croce, Giuseppe c'era o no? La Madonna: Sì che c'era, te l'ho già detto! Don Vincenzo: Quindi tutti quei Nomi che il Cielo ci ha dato, erano tutti presenti lì sotto la Croce! La Madonna: Ancora ce ne sono altri e vi verranno donati, ma voi siete un po' frettolosi, Gesù e il Padre non lo Sono! Ancora si deve compiere tutto quello che il Padre ha preparato da sempre! Ma voi siete la Famiglia e la Chiesa Nuova e dovete Lavorare, ma tutte le altre cose la Cocciuta le porta sulle spalle...... ma voi dovete Lavorare anche! I fuochi di guerra verranno, le famiglie si distruggeranno per i pezzi di carta, come li chiami tu! Ma se non si lega il cuore ai pezzi di carta la famiglia non si distruggerà! Se i cuori vengono legati al Cuore del Padre si possono anche tenere alti alti! Così come quando bussavano alla porta e Io spezzavo il Pane per tutti, e Dio Lo Spezza ancora Spezzandosi, non lasciando nessuno dei Figli senza il Suo Corpo che è il Pane Intero! Ma pregate, pregate per i Figli Ministri, pregate per l'uomo che porta l'Abito Bianco, pregate! Lo Strumento rimane sempre Crocifissa per Amore, si Inzuppa e si Beve e Beve i Flagelli e Beve i Calici e tutto ciò che può fare non lo lascia, ma invita ognuno di voi: "Amatevi gli uni gli altri!" Una Famiglia dove Dio è Vivo e Regna, deve stare in Pace, e l'Amore deve sbocciare e il veleno deve essere coperto e annientato dall'Amore di ognuno di voi e non dovete farlo crescere ma dovete cancellarlo e, nel cancellare il veleno deve crescere l'Amore...... e dovete amarvi e dovete essere un Tutt'Uno così com'è un Tutt'Uno il Padre nel Donarsi come Banchetto, nel Donarsi come Cibo, nell'essere Amore Infinito! Questo, in Questo Giorno, vi chiede il Mio Cuore di Mamma: pulite il Mio Abito che hanno sporcato col Sangue, amandovi gli uni gli altri e rimanendo Piccoli e Poveri! Usate la Carità Silenziosa, quella Nascosta, e rimanete nel Cuore del Padre, Croce nella Croce, così potete combattere! Così combatte lo Strumento portando la Schiera, così combatto Io portando le Schiere: Amando! Dio è Amore e Dio non è venuto a dividere ma Dio è venuto ad unire: Dio è venuto a Donarsi nell'essere Piccolo e Povero e nell'Essere Uno di voi! Dio è in mezzo a voi......... e voi non Lo vedete......... e l'Umanità non Lo vede! C'è un Grave Pericolo per i Pargoli e per i Giovani, ma lo Strumento ha iniziato a Bere i Calici vedendo i Figli che vengono trascinati e il Sangue Innocente scorre e bagna ancora le Mura! Mamme, guardate il Mio Cuore Coronato di Spine, prendete le Spine, SeminateLe e Salvate! Molti Pargoli e molti Giovani verranno travolti! Se Alzate la Destra, se rimanete uniti nella Famiglia, nella Vigna, nell'Arca e con i Remi, potete combattere questo Flagello Enorme! Ve lo dico in Questo Giorno: attimo per attimo è la Pasqua Viva del Mio Figliolo Gesù, e non dovete fermarvi su ciò che fa il mondo che "prende in giro" sempre il Mio Figliolo Gesù, ma dovete fermarvi sulla Pasqua Viva e combattere, Alzando la Destra, i Flagelli di coloro che hanno tradito e tradiscono ancora! <Benedice> Questo lo può fare il Calice Vivente e lo Strumento nel "fermare"! <Alzare le mani e ''puntarle''> Voi Alzate la Destra col Segno Tremendo della Croce! <Benedice> Combattete il veleno, Figli! ...Ora parla un po', Io ho parlato, poi i Figli devono tornare e portare la Pasqua Piena ad ogni piccolo angoletto dove poggeranno i loro capi, dove abbracceranno i nemici, dove Spezzeranno il Pane, dove prepareranno le Capanne! Oggi Spezzerete la Pasqua Viva e Accenderete l'Amore che Dio da sempre ha donato ai vostri cuori! Lo Strumento ha pulito e pulisce ancora i cuori di ognuno di voi e i cuori dell'Umanità intera! Ma voi Spezzate e poggiate ovunque andate la Pasqua Piena di Gesù, del Mio Figliolo, Figliolo di ognuno di voi, e non temete gli uomini ma il Padre! <Da qualche minuto è iniziato a piovere forte forte> Questa non la fermo, deve bagnare, non il grano come dicono gli uomini, ma deve bagnare ogni cosa che è in questo Luogo! E potete portarla questa Pioggia! Ve la Dona Elia, perchè gliel'ha chiesto Giovanni di mandarla, e questa Pioggia vi preparerà a ciò che dovete fare per la Capanna e a ciò che verrà dopo le Capanne! Don Vincenzo: Mammina, ho toccato prima il tasto delle sceneggiate, in questi giorni speciali, sembrano che vogliono osannare Gesù ma in realtà tradiscono ancora una volta Gesù! La Madonna: Vi ho detto già di pregare! Don Vincenzo: Sì, dobbiamo pregare per questo: tradiscono ancora una volta il Padre e Gesù! La Madonna: Voi pregate per tutti i Figli Ministri, per le Pietruzze, per i Gigli cioè i Sacerdoti, così come li chiama lo Strumento! Pregate per quel Legno Affondato, Figli Miei! ...Non hai niente altro da dirMi? Don Vincenzo: Sì, Eccomi! La Madonna: Eccomi! ...Ti stavi preparando, vieni! Raffaele: Posso? La Madonna: Ti ho invitato a parlare! Raffaele: Quindi non c'entra niente: Ave Maria? La Madonna: E quando arriveremo ai Tempi vi verrà detto com'è la Preghiera! Raffaele: Quando si cerca la Madonna... La Madonna: ... ChiamateMi: Mamma, Mi troverete sempre e la Porta del Mio Cuore è Sempre Aperta! Raffaele: E la migliore Preghiera qual'è? La Madonna: "Padre Nostro- Ave Maria!" Non dico che non dovete usare la Corona, ma quando siete al lavoro, quando dovete portare il Pane così come Lo portava Giuseppe, Giuseppe si fermava chiamando Dio e facendo la preghiera che conoscerete anche voi! Raffaele: Tutti Ti chiedono le Grazie? La Madonna: Tutti Mi chiedono le Grazie, tutti Mi chiedono: "è ancora giovane, ancora deve nascere, perché fai questo, Tu sei Mamma!" Io non ho detto a Dio: "perché Mi hai dato un Figlio e adesso Lo fai mettere sulla Croce come un ladro?" Ma Gesù l'ha scelto, per Amore ha Versato il Suo Sangue, per Amore è rimasto Vivo in mezzo a voi come lo è il Cielo, come lo sono i vostri Cari! E il Pane sono le Grazie che Dio Mi ha Donato per donarLe ad ognuno di voi! L'UMANITÀ CHIEDE LE GRAZIE DEL MONDO E DIO NON LE DONA LE GRAZIE DEL MONDO! DIO DONA IL PANE CHE È L'UNICA E VERA GRAZIA, L'UNICO E VERO MIRACOLO! Diventare Pane è rimanere Pane, Piccolo, Povero, e i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! E quando si viene Spezzato il Pane e si viene Donato, neanche ve ne accorgete di aver ricevuto il Miracolo o la Grazia! Quanti Miracoli in mezzo a voi, quante Grazie! L'Unica Grazia sono rimasta Io e una Mamma non Allarga le Braccia? Ma tutto quello che il Padre ha preparato deve avvenire e il Sole si Aprirà e Dio Lo vedrete tutti! Ma non dovete temere gli uomini ma il Padre, e non dovete preoccuparvi per i Tempi perchè Dio vi sta guidando: bisogna aspettare e non scherzare con Dio......... è anche Giudice, e c'è poi la Domanda Finale! Raffaele: Qual'è il Lavoro che dovremmo fare? La Madonna: Quello che state facendo, il primo è amarvi gli uni gli altri, essere compatti come il Pane! Ti ho detto tutto! Raffaele: E quale errore non bisogna fare? La Madonna: Non puntare il dito verso i fratelli! Gesù non l'ha puntato! L'hanno cacciato fuori, ma non ha puntato il dito! Non si è nascosto, non è scappato come dicono: "volevano tirare le pietre e si è nascosto, è scappato!" Dio non si nasconde, Dio non scappa, non sarebbe stato Dio se fosse scappato! Ha aspettato che andavano a prenderLo, poteva anche scappare ma non avrebbe fatto la Volontà del Padre! Raffaele: Tutti abbiamo paura! La Madonna: Di che cosa? Raffaele: Del domani, della violenza! Quando è stato per Gesù, Tu e Giuseppe avevate paura? La Madonna: No, era Scritto nel Libro del Padre! Raffaele: Hai pianto? La Madonna: No, Gesù non è morto, perché dovevo piangere? Ho pianto per i Figli che non hanno visto e sentito il Figlio di Dio! Ho pianto quando avevano scritto quello che non era Pane Intero e piango tutt'ora! Sono Mamma, e vedere i Figli vendere, comprare e accumulare......! Vigilate, i falsi profeti cresceranno e il veleno anche, non dimenticate di combatterli con la Destra del Padre perchè siete Figli! <La Madonna Benedice> Eccomi! Raffaele: Chi era la Tua migliore amica? La Madonna: Tutti i Figli che sono rimasti ai Piedi della Croce, non posso fare distinzioni! Raffaele: Chi ha puntato il dito contro Gesù, aspetta ancora? La Madonna: Aspetta ancora di puntarlo perché attimo dopo attimo lo fa......... chi l'ha puntato aspetta ancora di puntarlo! Raffaele: Ma gli può venire l'artrosi! <Si ride un po'> La Madonna: Non fare marachelle! Raffaele: Non hanno paura? La Madonna: Dovete pregare per i vostri nemici, sono i nemici di Gesù e sono anche i vostri nemici! Chi cammina dietro la Croce portandosi ed essendo Croce viene tradito come viene tradito il Figlio Mio, Dio e anche la Mamma! Vedi, Io parlo a voi come Mamma, non Mi metto sul piedistallo nel dire: "Cari Figli, oggi avete fatto i bravi...! Cari Figli, oggi è una giornata bella......! Cari Figli, oggi c'è il sole e non piove......!" Io parlo a voi come una Mamma parla ai Propri Figli nel dirvi: "siete Croce e dovete rimanere Croce!" I Tempi del Padre per preparare le Capanne sono pronti! La Farina è pronta, si deve Impastare! Le Spose sono state accolte, hanno messo l'Abito e l'Anello! E tutto quello che Dio doveva dire e ha detto è stato cancellato e Io vengo a portarveLo ancora nello smantellare così come il Padre smantella! Non vengo a tradire i Figli, ma vengo a correggere e vengo a dire ad ognuno di loro: "questo non è scritto..., questa non è la Parola Giusta che ha detto Gesù..., questo non l'ha fatto per niente..., questo non l'ha neanche pensato...!", ma a dire il Pane Intero! Don Vincenzo: QUINDI TANTE COSE CI SONO STATE NASCOSTE, TANTE COSE VERE DETTE DA GESÙ? La Madonna: SI, PER QUESTO GESÙ VI STA PORTANDO IL PANE INTERO E LA VERITÀ TUTTA INTERA! POTEVA DIRE GESÙ SOLO QUELLE PICCOLE COSE? Raffaele: Mi sfugge... La Madonna: Eh... Eh... Eh... dillo, tanto Io non lo perdo quello che devo dire! Raffaele: Siamo noi che non diamo molta importanza a quello che succede qui? Lo sminuiamo? La Madonna: No, rimanete con un piede sul mondo e con l'altro sulla Croce, ma lo Strumento la Famiglia ce l'ha sulle spalle! Voi cadete e lei vi raccoglie, e questo è il suo compito! Ma dovete imparare a camminare da soli! Lo Strumento è alla Destra del Padre e in mezzo a voi e non vi verrà portata via, ma è in pericolo... e l'avete già visto, e ci sono ancora pericoli più grandi! Dio la tiene alla Sua Destra, ma chi segue il Padre viene perseguitato! ...Si è saputa difendere ieri, Calice Vivente! Don Vincenzo: Si! La Madonna: Perché, tu non c'eri? Don Vincenzo: Sì, come no! La Madonna: Chiuso! No, Io ho detto: chiuso, non ho detto di fare il Segno della Croce, ma facendolo non fate male, fate crescere l'Amore! Raffaele: ...Ti ho tolto la Parola? La Madonna: Eh, Mi ha tolto la Parola! Eh... Eh... Eh... Raffaele: Tu avevi alzato il Dito ed io avevo alzato il dito! La Madonna: Avevo alzato il Dito per dirvi...... ve lo dico? Don Vincenzo: Eh, si!(*) <La Madonna guarda in Cielo e chiede l'Ordine al Padre se può dire ciò che deve dire> La Madonna: ...Non Me lo fa dire il Padre! Don Vincenzo: ...Comunque c'è stato un attacco! La Madonna: Si! Don Vincenzo: Ed elegante, anche! La Madonna: Ma adesso abbiamo detto che è chiuso! ......Dovevo dirvi un'altra cosa, ma ho chiesto al Padre e Mi ha risposto di non dirvela, ve la dirò il Giorno della Festa! Raffaele: L'ultima domanda...! La Madonna: Tu dici sempre così! Raffaele: Ma ci sono state le Palme tanti anni fa... con le quali festeggiavano quando entrava Gesù? <La Madonna scuote la Testa per dire no> Non hanno mai festeggiato? La Madonna: No, erano in pochi i figli che hanno mangiato il Pane col Mio Figliolo Gesù, e sapevano che Gesù doveva salire sulla Croce, e per loro non era una Festa! Fanno vedere quella parte dove mettevano sull'erba... ma Gesù non poggiava i Piedi per terra! L'Unica Palma è il Suo Sangue versato ed il Legno della Croce, fatti ad Immagine e Somiglianza! ...Quelli li potete prendere, li hai già benedetti, Calice Vivente! <Sul tavolo è pronto un cesto con ramoscelli d'Ulivo benedetti> Don Vincenzo: Li benediciamo adesso insieme? La Madonna: Li hai già benedetti, figlio, Calice Vivente! ...E il Padre e Giovanni hanno chiesto ad Elia di mandare l'acqua! <La pioggia> Ora dobbiamo mandare i figli a portare Dio in ogni pezzettino dove si poggeranno, e la Pasqua Viva è Dio! ...Tu Saluterai con l'Albero Verde... e i Rametti di Ulivo li daranno dopo loro, tu non temere! ...Io vi Saluterò col Magnificat, tu invece Saluta con l'Albero Verde! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! La Madonna: Amen!(*) ...Ora recitiamo il Magnificat! Don Vincenzo: Eccomi!(*) <Ora tutti recitano il Canto del Magnificat e poi quello del Gloria al Padre insieme alla Madonna> La Madonna: Alza le mani, figlia! <Si rivolge ad Alessandra> Alessandra: Io? La Madonna: Si, ripeti con Me! <Alessandra ripete insieme alla Madonna la preghiera che la Madonna le suggerisce> La Madonna e Alessandra, insieme: "Servo Inutile Elia, bagna col Tuo Amore, riempi i cuori e falli traboccare! Accendi il Fuoco! Fai la Spada, alzala e falla bagnare con l'Acqua di Dio! Spargila nel seno dei figli! Fai crescere in abbondanza i Tuoi Servi, così come lo sono Io, Serva Inutile della Parola del Padre! Ora se vuoi fai fermare l'Acqua!" La Madonna: Alza le mani e non chinare il capo! ...Ora riprendi a fare il tuo lavoro! Alessandra: Eccomi! La Madonna: Eccomi! Giulia: Dove sei andata, Mammina?(*) ...Non posso dirlo?(*) ...Eccomi! Mamma, io non l'ho slegato il Fiocco, ma il Rotolo che Gesù ha messo, sta un po' uscendo! Se potete farlo entrare Voi... slegate il Fiocco e lo mettete un poco poco più dentro perché ho paura che cade! ...Lo fai Tu?(*) ...O manda qualche Servo Inutile... manda Giovanni! ...Eccomi! Mammina, noi non meritiamo nulla, ma eccoci nel fare la Tua Volontà, la Volontà di Dio che passa attraverso la Grazia che sei Tu! Tienici per mano!(*) ...Eccomi ancora per l'Eternità!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà, i Frutti crescono e Tu incominci a far lavorare! Ognuno avrà il suo compito da fare, ma donaci a tutti la Costanza e la Forza di saper rispondere sempre "Eccomi" e di rimanere Stracci Stracciati ai Piedi della Croce!(*) ...Eh, Lo so che ci saranno tante altre cose che dovranno scendere, ma tieni fermo il Figlio con i Gradini! ...Si, l'altro che è in mezzo a noi ancora non l'hanno conosciuto!(*) ...Non farlo scendere e non fare aprire i Gradini perché c'è ancora Tempo, mi hai donato i Giorni e la Tua Promessa non viene meno! ...E visto che Siete Tutti in mezzo a noi, Cari e Pargoli, vi salutiamo Spose appena arrivate: gioite con l'Amore del Padre e mandateci la Farina!(*) ...Ciao, Mamma!(*) ...Hai altre Spose che vi aiuteranno a fare altri Vestitini e ad impastare e a fare tutto il lavoro che c'è da fare al Banchetto!(*) ...Mammina, Ti voglio bene!(*) <Giulia schiocca un bacio> Ancora non mi fanno uscire, fate Voi il lavoro mio che dopo vi aiuto! Io bevo solo quello che mi fanno bere, ma non mi fanno fare altro ancora! Le forze ci sono ma devo ubbidire al Padre! Venite a trovarci...! <Giulia schiocca un altro bacio>

 

 

 

4. Giov. 17/04/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) GESÙ: Sia Gloria al Padre Altissimo, com'era nel Principio ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen!(*) Nel Vivere Unito al Padre......... <Gesù Alza la Destra col Segno Trinitario e Fa Scendere la Sua Benedizione> ......E Unito alla Croce e ad ognuno di voi e all'Umanità Intera, Mi Fermo nell'Essere il Vivente e nel Donare ancora l'Amore e il Soffio che Dio, Mio Padre, Mi ha Donato nell'Eredità di Figlio e nell'Eredità di Essere il Vivente! Viventi, voi Vivete perché Dio Vive, , Dio è Vivo ed Io Sono Vivo, come lo siete voi nell'Unico Amore e nella Salvezza Eterna che il Padre Ha Scritto da sempre e Ha Partorito dal Suo Cuore per l'Umanità Intera e per tutti i Figli! E così in questo Giorno sono stato abbandonato, sono stato cacciato fuori dal Giardino di Mio Padre, Quello preparato per tutti i Figli e preparato anche per Me! .........Rimanere, come Mio Padre è sempre Rimasto, nel Giardino è l'Amore Vivo che Arde nel Mio Cuore, l'Amore che dovrebbe Ardere nei Cuori di chi diceva di non lasciarMi mai di seguirMi e addirittura di non farMi uccidere da nessuno e di seguirMi per sempre nel modo in cui Io ho sempre raccomandato e parlato apertamente in quei piccoli gruppi, perché il paese era così piccolo e ogni luogo dove andavo nel portare il Pane, dove parlavo, le folle erano le persone che vi abitavano e non è che c'era tanta gente......... si parlava di folle, si parlava di 5000, di 6000, ma in quei tempi non ce n'erano né tante parole e né tanti numeri! E anche oggi si parla di 1000, 2000, 5000 e anche più quando dicono di parlare con la Mia Parola......! E lì Piango, lì verso Sangue..., Lacrime di Sangue! Ancora la Parola Intera non viene donata ai figli! Ancora il Pane Intero non viene Spezzato! Ancora l'Amore verso il Cuore del Padre, verso il Mio Cuore, viene calpestato, viene venduto e comprato e viene preso in giro! Ma Io vi Amo e il Mio Amore è duraturo, il Mio Amore è quello di un Padre, di un Figlio, di un Fratello e di un Amico che di Sua Volontà, nell'Ubbidire al Padre, Ha Versato il Sangue per Riscattare l'umanità...... ma l'umanità non si è lasciata riscattare, l'umanità ha rifiutato e rifiuta ancora Dio! L'umanità corre! Io ho detto apertamente: "non andate dove ci sono rumori e miracoli, ma fermatevi nel silenzio dei vostri cuori e lì riceverete tutto quello che il Padre vi ha preparato da sempre" perchè Lui non Partorisce un Figlio senza l'Eredità, figli, fratelli e amici del Mio Cuore! E questo vegliare in questa notte, in questo giorno, in quest'alba, è vegliare secondo la Volontà del Padre, è vegliare col Padre Vivo e con i Banchetti Vivi in mezzo a voi! Ma il Nostro vegliare non è il vegliare del mondo perchè il Nostro vegliare è il vegliare della Nuova Chiesa, del Pane Vivo, del Pane Intero......! Così parlo a voi in questi giorni, così parlerò domani col Calice Vivente nel dargli altro......... e nel tenere alla Destra del Padre lo Strumento! Il Mio Cuore è triste e Gronda Sangue, così come Lo è anche il Suo nel vedere tutto quello che il Padre ha preparato da sempre, tutto quello che Dio lascia scendere! È Scartato, è messo da parte, ma è una Formichina Operaia, e ogni Briciola che viene scartata la mette sulle spalle e la riporta a Casa, lì dove c'è il Cuore del Padre per Spezzarla ancora, per farla Amare ancora, Figli Miei, Sangue del Mio Sangue, Carne della Mia Carne! .........Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Dove Ti sei fermato? Abbiamo camminato un bel po' in questo giorno, ora Tu dove Ti sei fermato, Gesù? Gesù: VEDI.........! Giulia: Hai pulito tutto quello che hanno sporcato ancora! Gesù: E tu cos'hai fatto? Giulia: Quello che hai fatto Tu: Tu eri avanti ed io ero dietro! Gesù: Ma non eri tu che Mi passavi dinanzi? Giulia: Ogni tanto, si, per non farTi prendere... i Calici e le altre cose! Gesù, ora fermati un po', ma anche se Tu Ti fermi, fai tutto ciò che devi fare! Gesù: E tu cosa fai? Giulia: Io vado a lavorare! In questi giorni l'hanno fatto le Bimbe per me, ma oggi abbiamo iniziato e adesso c'è tanto lavoro da fare ancora! Gesù: ECCOMI! ......MA GUARDA.........! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Gesù, questo Flagello......? Gesù: Questo deve scendere! Giulia: Non posso fare niente niente? Gesù, quella che vedo non mi è mai piaciuta, ma adesso se...... viene "abbattuta", usiamo questa parola, che sarà lì? Io dico solo che vedo un Triangolo Alto ed una Statua Enorme che si frantumano, ma non da soli! Posso andare ad Inzupparmi e a Bermi? Gesù: No! Giulia: E allora aspetto chi mi dona la mano: Eccomi, Gesù! .........Gesù, sei stato tradito attimo dopo attimo dall'umanità intera, da ognuno di noi e io metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai Donato, metto nel Tuo Cuore la Famiglia, coloro che si affidano alle mie preghiere e metto nel Tuo Cuore i nemici, chi Ti tradisce ancora, e metto nel Tuo Cuore le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli, l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e metto nel Tuo Cuore Tutto quello che il Padre vuole donare in questo Giorno e nei Giorni che verranno e il Giorno della Festa! Eccomi, io sono pronta nel dire: "Eccomi per l'Eternità...... e con tutto ciò che il Padre ha Voluto da sempre e ha Partorito da sempre...... accoglieteci ancora!" Gesù: Non sei l'Arca? Non sei i Remi? Non sei tu che porti l'umanità sulle tue spalle? Giulia: Eccomi, la Tua Parola è Via, è Verità, è Vita, è Viva, è Amore, è Luce, è Pace: Eccomi ancora! Gesù: GUARDA, ANIMA MIA!(*) Giulia: I Sette Sigilli: Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette...! Quanti "Sette" ci sono ancora! Eccomi, non chino il capo, ma questi li posso Bere? Piano piano..., non faccio in fretta......! Gesù, visto che li posso Bere, li finisco in questo Giorno, sai perché Gesù? Perché Tu di Tua Volontà hai invitato questi figli e fratelli, pur sapendo che Ti avrebbero tradito da sempre e Ti avrebbero lasciato solo! E per noi hai preparato anche un Banchetto, così come l'hai preparato per le Spose...... e per ognuno di noi hai preparato una Festa...... e hai preparato anche l'acqua per lavare i piedi! Quello che io non riesco ancora a comprendere, Gesù, è che se tutti venivano dietro di Te e operavano ciò che operavi Tu, dovevano essere Candidi e non c'era bisogno di lavare i piedi......... o in qualcosa mi sbaglio? Se gli hai fatto vedere che Tu Ti fermavi e lavavi i piedi, c'era già l'usanza...... e quando si entrava si camminava scalzi e si dovevano lavare i piedi......! Tu Servo in mezzo ai Grandi, perché loro facevano i Grandi e Tu facevi il Servo, per fare vedere che Tu sei venuto per Servire, Tuo Padre Ti ha mandato per Servire e così ad ognuno di noi Tu Lo Servi......! Ma vedi, Tu lo vedi da sempre, così come il Padre mi ha scelta in mezzo a tutti nel farmi vedere le Sue Cose, i piedi non se li lavano e..., Gesù, io vedo questo nel lavare i piedi! Tu l'hai fatto per indicarci la Croce, Tu l'hai fatto per dire ad ognuno: nessuno si deve mettere a comandare e nessuno deve dire: "io ho ricevuto questo dono e voi mi dovete servire e mi dovete lavare i piedi!" E se è sbagliato, correggimi, Gesù! Il gesto che Tu hai fatto, è un gesto grande, un gesto di Amore e di Amicizia, un gesto del Piccolo Giovanni, sempre più Piccolo Povero e all'Ultimo Posto! Gesù: Fermati! È giusto quello che stai dicendo, non andare avanti! Giulia: Eccomi, Gesù, mi fermo ai Sigilli! Devo dirli? Diciamo solo una piccola parte, visto che li devo Bere! E la Gioia è Grande, com'è grande la Gioia di averli..., come pure fare entrare e uscire i Chiodi per Salvare, così come Tu fai attimo dopo attimo! Sono Gioiosa nel dirlo, perché li Bevo!(*) C'è un lungo corridoio quadrato dove non c'è nessuna luce! Ci sono dei soldati......... ma portano gli abiti degli indiani......! Ci sono delle Mura Alte, ma fatte di Fuoco! C'è una Città con dei palazzi alti, ma sono spenti e non c'è nessuna luce..., e non si vede l'ombra di un figlio e tutto è nel buio e nel silenzio......... ma si innalza un grido e tutte le case si muovono, ma non cadono.........! Si alzano e si abbassano, ma non cadono......! Ora mi fermo, non farmi andare avanti! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù, vedo Maria che ha iniziato a lavorare e a combattere con una Schiera......... e le altre si stanno muovendo! Gesù: Ora non dire ciò che vedi! Giulia: Eccomi, Gesù! Vado ad iniziare a Bere! Gesù: Padre, Eccomi ancora......... con tutti i Servi Inutili, con tutte le Spose, con tutti i Pargoli, con tutti i Banchetti preparati, con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, nell'essere pronti a combattere! Eccoci, Gesù, nell'essere pronti a spalancare i cuori! Eccoci, Gesù, nell'essere pronti a perdonare i nemici! Eccoci, Gesù, nell'essere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Eccoci, Gesù, nel rispondere alla domanda finale, così come mi hai promesso! Eccoci, non rispondo "Eccomi", ma rispondo "Eccoci" per tutti i figli e per l'umanità intera! È perciò che li avete messi sulle mie spalle oggi, in questo giorno? Ma non sei stato tradito solo in questo giorno, Tu vieni tradito attimo dopo attimo! E noi dovremmo mettere la faccia a terra per tutto quello che ci doni......! Eccoci, Gesù, Figlio mio, Dio mio! Gesù: Figlia Mia, Dio Mio! Eccomi, Figlia Mia, Anima di Dio! Giulia: Eccomi!(*) Gesù: Eccomi, Straccio Stracciato, Nocciolo Scorticato! Giulia: Eccomi! Se trovi ancora spazio scortica, ora, in quest'istante! Gesù: Parti con la tua Schiera! Giulia: Eccomi!(*) Gesù: ...Pace al tuo cuore, Giovanni, Gesù-Dio! Don Vincenzo: Shalom, Gesù! Gesù: Shalom! Don Vincenzo: Benvenuto in mezzo a noi! Gesù: Altri Fiori che sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccoci! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene, specialmente questa sera! Gesù: E voi come state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Cosa c'è in questa sera? Don Vincenzo: È una serata speciale quella del Giovedi Santo! Gesù: Perché lo chiamate così: Giovedi Santo? Don Vincenzo: Per riconoscerlo! Gesù: E se lo chiamate solo Giovedi, non Mi riconoscete? Don Vincenzo: È per dare Solennità alla Pasqua che viene! Gesù: Per dare Solennità alla Pasqua che arriva.........! , perché hanno detto che in questo giorno Mi hanno tradito e poi Mi hanno arrestato......! Attimo dopo attimo venivo tradito e venivo arrestato e attimo dopo attimo vengo tradito e vengo arrestato! Don Vincenzo: Gesù, l'Umanità è sorda e cieca! Gesù: L'Umanità è sorda e cieca! <Sulla tavola sono pronti il Catino, la Brocca e un Asciugamano> Mettete dell'acqua, ...... questa la tengo Io! Raffaele: Fredda o calda? Gesù: Fredda! E tu cosa Mi dici di quello che hai sentito? E voi state tutti bene-male? <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Gesù: "Eccomi", state tutti bene-male! Avete preparato le Capanne? Tutti: Eccomi! Gesù: Come le avete preparate, come? Don Vincenzo: Ognuno ha fatto la sua parte! Gesù: Ognuno ha fatto la sua parte? Don Vincenzo: Speriamo! Gesù: Vieni, portala e mettila lì dentro! ............Non l'acqua, la brocca......... <.........A Giuseppe che sta per versare l'acqua nel Catino......> Aspettiamo, ecco, la teniamo! Parliamo ancora un po', Io non devo lavare i piedi a nessuno perchè li ho Lavati col Mio Sangue e, Lavandoli col Mio Sangue vi ho chiamati: "Figli" Fatti a Immagine e Somiglianza della Croce, Crocifissi nel Crocifisso! Giuda non Mi ha tradito...... ma Mi hanno tradito gli altri, tutti quanti......... tranne Maria con le altre donne che sono rimaste e tutti i Nomi che vi ho detto sono rimasti......... e c'erano anche tanti bimbi......! Si usava preparare, c'era tanto cibo, ma cibo del mondo e i bambini venivano lasciati a giocare e sono venuti a vedere il Figlio di Dio ma, quando le mamme sono venute a prenderli, anche i bimbi si sono messi a vedere che il Figlio di Dio non scendeva dalla Croce, come i Grandi Gli dicevano: "Scendi, dacci il pane, guarisci i nostri mali!" Io Mi ero fermato per compiere il Miracolo più Grande: quello di Donarvi la Vita Eterna e Donarvi il Mio Sangue, farvi "Figli" e Donarvi il Soffio per l'Eternità! E invece tutti ridevano! Ma c'era anche la Forza Grande e l'Amore Grande di Maria, l'Amore Grande di tutti i Servi Inutili che sono rimasti senza avere nessun timore! Coloro che trafiggevano con le lance e con le spade si avvicinavano ma, dinanzi all'Amore, le spade cadevano a terra e si scioglievano! E chi era lì per preparare le Feste del mondo vedevano tutto questo ma i loro occhi non vedevano.........! E la gioia di chi aveva preso il Potere, pensavano questo e lo pensano tutt'ora.........! Vigilate e Pregate per tutti i Figli Ministri, per l'Uomo che porta l'Abito Bianco, per chi trafigge i vostri cuori quando parlate del Mio Amore e dell'Amore del Padre! Le Schiere di Maria hanno ripreso a combattere, le Schiere dello Strumento e la tua Schiera, Calice Vivente, d'ora innanzi non si fermeranno: come scorre l'acqua dei fiumi e l'acqua del mare così le Schiere cammineranno e combatteranno in questo giorno! ...Come stai? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù stringe con forza la mano a Don Vincenzo e dice:> La Forza dei Chiodi, la Forza del Calice Vivente, la Forza della Tua Schiera passerà dinanzi alla Schiera di Maria e lì c'è il Figlio che è in mezzo a voi e che voi non vedete......... e il Figlio che deve Scendere i Gradini è ancora fermo perchè è lo Strumento che così sta chiedendo......... e i Gradini non si Aprono! ............Ma Pregate! Don Vincenzo: Dobbiamo Pregare per questi due? Gesù: Dovete pregare per il Figlio che non scende i Gradini! Quello che è in mezzo a voi è per Salvare: Pregherà e darà il Soffio! <Gesù prende la brocca con l'acqua e chiede a Don Vincenzo:> Soffia ancora per tre volte! <Gesù guarda dentro la brocca, poi ''Innalza'' gli occhi e dice rivolto a Silvana:> Questa servirà quando devi preparare ciò che ti è stato chiesto: userai tre Gocce di questa Acqua e le metterai insieme a tutto quello che ti è stato detto! E aspetterete ciò che il Padre ha Promesso da sempre! <Gesù ''innalza'' la brocca con l'Acqua, poi prende l'asciugamano e dice:> Con questa vi asciugherete dopo avere bevuto la Bevanda e, dopo averla usata, un bimbo ne sarà avvolto! Ma quando dico: bimbo, può essere uomo o donna perchè Dio è Padre e Dio è Mamma per chi non riesce a comprendere la Parola di Dio! Ora conservateLa e state attenti a non farne cadere una Goccia! ............Calice Vivente, vogliamo DonarCi? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nell'Amore del Padre che è da sempre, nell'Amore dello Strumento che si Dona sul Legno della Croce e si Dona Abbracciando i Chiodi per la Chiesa Affondata e per il Legno che è rimasto! Pregate per tutti i Figli Ministri, Pregate per il Legno, Pregate per le Mura Insanguinate e lo Strumento rimarrà sul Letto della Croce e alla Destra del Padre e in mezzo a voi nel Compiere la Volontà del Padre! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Bevi! Questo è il Mio Sangue! <È Gesù stesso a far Bere per prima il Vino per due volte a Don Vincenzo, poi Beve Lui> Questo è il Mio Sangue! <Raffaele dona a Gesù una fetta di Pane, Gesù La divide a metà e dona il resto a Don Vincenzo ed entrambi Mangiano.> Questa è la Mia Carne, Spezzata per Amore...... ma Unito! .........Mangiamo il Dio Vivo da sempre! .........Ora Doniamoci! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue; mentre Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!> Tutti fanno lamenti e pianti, tutte le vie vengono sporcate, ma il Figlio di Dio passa cancellando ogni rumore e Donando Luce all'Umanità Intera! Ma il Giorno che si preparerà la Bevanda dovete preparare ciò che vi è stato chiesto...... e lo Strumento ve lo dirà! La vedete in mezzo a voi ma sarà sempre più alla Destra del Padre nel Combattere con la Schiera e, quando parlerà, ci sarà sempre il Padre, Maria, ci sarò Io, ci sarà Carlo, Giovanni, Pio, Domenico e anche i vostri Cari! D'ora in poi sarà così nel prepararvi al Progetto del Padre e nel preparare le Capanne! Non dimenticate ciò che Dio vi ha chiesto! ......Chi non ha la Capanna sarà servito da Dio: Servo da sempre! Ma vigilate: i falsi profeti avanzano e il veleno cammina, ma voi, Figli, avete la Destra: Alzatela e Combattete! <Gesù Benedice> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! E lo Strumento è rimasto alla Destra del Padre, è rimasta Crocifissa per Amore per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora...... ma il Padre è Vivo... Don Vincenzo: È Tutto Dio! Gesù: E vuole essere Mangiato! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Mentre fuori preparano un Dio morto, un Dio lasciato solo nei rumori del mondo......... ancora una volta prendiamo parte al Banchetto del Dio Vivo da sempre! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Il Dio Vivo da sempre! Eccomi! Dio è Amore! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: "Eccomi!", com'è bello sentirLo, ma vi invito a gridarLo ancora più forte col cuore, a sentire il calore e a vedere con i vostri occhi Dio che è in mezzo a voi Vivo! .........Hai così fame di Dio, neanche Mi aspetti.........? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Mangia, Mangia, Mangia Dio! Mangiate tutti! Ora che Dio si Dona all'Umanità in questo Giorno, l'Umanità Lo uccide ancora: Lo mette in una bara e Lo porta per le vie, vendendoMi e comprandoMi, coprendoMi di soldi, di "pezzi di carta" così come li chiami tu! <Come al solito Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle porzioni di cibo che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Aaah, Figli, non avete capito e non capite ancora: Colui che ha Creato il Giardino viene coperto di soldi in una bara! Il Dio Vivente da sempre è trattato come un ladro, è inchiodato, è deriso, è sputato, ma è Vivo e si Dona.........! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Tutte le Schiere sono andate a combattere! <Gesù si rivolge a Mario e a Maria Elena> Anche i vostri Pargoli Combattono uniti alla Schiera dello Strumento, uniti alla Schiera del Calice Vivente e hanno finito di Impastare e ora Combattono, ma non è come il tuo combattere! ............Vai.........! Il Combattere dei Pargoli, di tutti i Servi Inutili e di tutte le Spose è per far Accendere il Sole, mentre il combattere degli uomini è per farLo Spegnere! Tu ti unirai alla Schiera,......... non temere non lo porto via, anche tu lo farai ma non ti porto via.........! Ognuno di voi ha un Compito! Ognuno di voi ha un Dono Donato! .........E i Pargoli ora Combattono e vi baciano! <I Pargoli mandano baci> Parleranno nel Giorno della Festa, tutti, non temete! Avranno il Tempo e poi inizieranno ancora a Combattere e ad Impastare! ...Vicepa', ti raccomando, eh, uno piccolo...... sei delegato...... fai tu! Tu vuoi parlare un po', Io ho parlato un bel po' e un bel po' ha parlato anche lo Strumento! Don Vincenzo: Gesù, voglio Gustarmi Dio! Gesù: , gustaLo però parla! Anch'Io Mi Gusto il Padre, ma parlo! La Pasqua è il Figlio di Dio che viene tradito dal Grembo Materno, .........e da chi, da chi viene tradito? Don Vincenzo: Dai Sommi Sacerdoti di ieri e di oggi! Gesù: Ma il Padre vi ha Donato la Vigna, vi ha Donato l'Orto, vi ha Donato l'Arca e i Remi e vi ha Donato il Soffio e vi ha Donato il Miracolo della Vita Eterna e gli uomini ancora vanno in cerca di Miracoli dimenticando che Dio Abita dentro di voi...............e il Miracolo non siete voi? Ora parla tu un po' visto che ti sei già Mangiato Dio, parla.........! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: State Mangiando proprio Dio? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Parli un po'? Don Vincenzo: Sì, Gesù, essere tradito da quelli che avevi beneficato, da quelli che avevano implorato, supplicato e che avevi guarito............ quanto Bene hai fatto e quanto Bene stai facendo e quanto Bene farai, ma com'è possibile che l'Umanità è cieca e sorda di fronte alla Tua Misericordia, di fronte al Tuo Amore, di fronte alla Tua Croce? Hai dato Tutto il Sangue e L'hai lasciato scorrere e così ci hai fatto "Figli" nel Figlio! Quante Grazie, quanta Luce nel capire il Progetto del Padre, quanta Gioia dovremmo avere tutti quanti......... e invece Ti mettiamo continuamente in Croce............... tutto il contrario di quello che avremmo dovuto fare! Eppure l'Umanità è fatta da Dio, da Te, Gesù, e tutti i Figli sono Nati dal Padre: com'è possibile che sono così stolti e così ciechi? Gesù: Ciò che hanno detto a Giuda che Mi ha tradito e Mi ha venduto, lo fa l'Umanità! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! Ti raccomando: scarsetto, scarsetto, scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi! Gesù: È questo che fa l'Umanità: Mi tradisce, Mi vende, Mi compra, Mi svende e Mi gettano! Don Vincenzo: Quello che è ancora peggio è che i Tuoi Sacerdoti, quelli che dovrebbero essere i Maestri, sono invece quelli che cercano solo il potere il piacere e l'avere......... Gesù: Il Maestro è uno solo perché Dio è Uno Solo! Sono fatti a Immagine e Somiglianza, ma se non si cerca......... non si ha l'Immagine e la Somiglianza......... e se non si prende e non si porta la Somiglianza del Padre, Dio viene tradito! Don Vincenzo: Non c'è più Somiglianza! Gesù: Viene tradito, viene venduto, viene gettato! Fanno le stesse cose: ognuno si sceglie il proprio giorno così possono venderMi non un solo giorno ma tutti i giorni! Pregate: "Ave Maria-Padre Nostro, Ave Maria-Padre Nostro" per coloro che Mi vendono! Don Vincenzo: Eppure dovrebbero capire che Tu sei il Salvatore, sei il Liberatore, sei il Redentore e che tutto Doni ad ognuno di noi! Tu Sei il Vincictore di ogni morte e di ogni schiavitù! Gesù: Tutto ha Donato il Padre.................. ma la Vigna è stata tolta ai Vignaioli ed è stata Donata ad ognuno di voi! Lasciateli ridere, lasciateli parlare, quand'è l'Ora le Capanne saranno chiuse! Don Vincenzo: Eppure, Gesù, sette miliardi di persone sono tante tante e solo una pochissima minoranza Ti segue e in questa pochissima minoranza c'è qui la Tua Famiglia: quella di Giulia! Insegnaci, Gesù, ad Amarci perché se ci amiamo ameremo Dio e i fratelli.........! Gesù: Amatevi gli uni gli altri e preparatevi ai Tempi del Padre preparati da sempre per ognuno di voi! .........Ho ancora fame, sono Vivo e ho fame! Raffaele: Desideri un paninello, Gesù? Gesù: , un paninello! Ma tu lo vuoi un paninello? Don Vincenzo: Tu lo vuoi? Gesù: , Io lo voglio! Don Vincenzo: E allora Ti faccio compagnia! Gesù: , eccolo............... ! Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Ma volete venderMi e comprarMi? Tutti: No! Mosè: Mai, mai, Gesù! Gesù: Non si dice: "mai, mai!" perché nell'attimo che dici: "mai, mai!", Mi hai già venduto e Mi hai già comprato! Don Vincenzo: Quindi non si dice mai: "mai!" Gesù: Perché nell'attimo che lo dite Mi avete già venduto e Mi avete già comprato! ...È bello, ehi, guarda com'è bello! E prendi un altro poco di pane, se no tutta quella mortadella poi dove la metti, eh, eh? Ehi, prendi quelli e portali a quella, e dopo dagli una di quelle e poi dagli quella gialla e dopo una di quella, ecco, adesso va bene! <Ad Alessandra> E poi a tutte le bimbe dagli una di quelle, anche a quella bimba là e al bimbo! Raffaele: A tutti i bimbi? Gesù: ! Lo siete tutti bimbi ed essendo tutti bimbi, e prima che viene Giovanni, visto che siete tutti bimbi, rompiamo quella e donala a tutti, portala, Io la rompo, eh, facciamo spazio! <Gesù rompe una Maxi - Campana di cioccolato e gioca con la sorpresa e si applaude> Ehi, quella è dello Strumento, questa ve l'ho sistemata, ecco, dammi questa! Eccomi, il servizio si fa completo, questo poi glielo donate allo Strumento, tie', non ti dimenticare! Ecco, visto che siete tutti bimbi adesso mangiate tutto quello, eh! E così Io guardo le Schiere che camminano e lo Strumento che Beve e rimane Crocifissa e cammina nel Combattere per Portare la Pace e la Luce! Parla un po', dopo Io devo andare e Giovanni viene e poi alla fine vengo a salutarvi, ma non Mi piangete come morto, gioite: sono Vivo! Don Vincenzo: Sì, sicuramente, sei il Vincitore di tutto e di tutti! Ma com'è bello, Gesù, scoprire proprio nella Croce l'Amore Vincente, l'Amore Trionfante! Più si guarda la Croce, più cresce l'Amore! Gesù: Se vi guardate, più crescete e più donate Amore! Il Padre Si guarda, anch'Io Mi guardo e nel guardarMi vi Dono Amore! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Io sono così in mezzo a voi! Don Vincenzo: E Sei così Pieno d'Amore con quelle Braccia Allargate che ho voglia di gridare a tutti il Tuo Amore Misericordioso.........! Gesù: Ma ancora non Mi vedete e non avete capito che sono in mezzo a voi come lo sono tutti i vostri Cari, come lo sono tutti i Pargoli e come lo sono tutte le Spose! Don Vincenzo: Siete in mezzo a noi, certo, e Ti riconosciamo quando parli! Gesù: Ma non Mi vedete! Come mai non Mi vedete? State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E allora se state tutti bene-male, Eccomi!(*) PICCOLO GIOVANNI: ...Eccomi! Don Vincenzo: Giovanni! Piccolo Giovanni: ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni saluta con la Croce e schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: ...Nico'! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Aspetta... che viene il caffè...... Teré! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Tieni......... è buono......! Ne vuoi ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sì o no? "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Don Vincenzo: Tutto Tuo! Piccolo Giovanni: Tutto Mio! Chi lo vuole se lo può prendere... Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: , è Buono! Lo sapete che quando la Cocciuta lo fa la mattina alle sei e mezza, Me lo vado a prendere anch'Io? Ne trova sempre una tazza in meno...! Eccomi! ...Allora, Nico'! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Come va? Nicola: Eccomi, bene! Piccolo Giovanni: Eccomi! Stiamo lavorando? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma la stai tenendo sotto controllo a Maria? ...Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cos'hai combinato ancora? Maria: Mi sa che si concentrano il Giovedì..., tutti gli intoppi... Piccolo Giovanni: Scrivi un cartello: "il giovedì non ci sono!" <Si ride un po'> Bello... tanto tu lo sai fare! Maria: In quella telefonata ho risposto bene? Piccolo Giovanni: , hai risposto bene! Dubitavi? Maria: No! Anche se dispiace, perché non sai mai se sono pilotate quelle persone..., se c'è qualcuno dietro di loro! Piccolo Giovanni: Tu senti ogni cosa..., ognuno di voi ha un dono, non dimenticatelo, basta ascoltare il cuore! ...Dottoressa, come stiamo? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cos'hai combinato oggi? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Teresa: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: E cos'hai combinato ancora? Teresa: Ha fatto un po' di marachelle... Piccolo Giovanni: Ci siamo capiti... bene! Che gli posso dare ancora? Raffaele: I dolci? Piccolo Giovanni: , allora li scelgo Io e poi a Me Mi date qualcosa da mangiare? No, questo lo hanno già mangiato......... uno di quello sì, questo... e... siete gelosi? <Allude a Mario e Maria Elena> Allora tutt'e due uguali! ...Beh, Io voglio mangiare qualcosa..., posso mangiare, dottoressa, o non posso mangiare? Teresa: Un poco... Piccolo Giovanni: Io un poco? Tu perché mangi un piatto? E Io ho fame, sto lavorando... Raffaele: Gradisci un panino con salsiccia e mortadella? Piccolo Giovanni: , un po' di salsiccia con un paninello......!Adesso Mi devo guardare anche dalla dottoressa...! Bravo, così va meglio... ecco! Tu che vuoi? Don Vincenzo: Un kiwi! Piccolo Giovanni: Un kiwi! Prima Mi mangio il paninello... e poi ragioniamo un po'... Raffaele: A Maria che gli diamo? Piccolo Giovanni: A Maria cosa gli diamo? La carne, no; gli diamo questo... e uno di questo..., quello più grande..., poi gli diamo un dolcino! No, gli diamo questo... e poi gli diamo anche un po' di caffè! Ecco, adesso bevo un po' d'acqua! Don Vincenzo: Vuoi un po' di vino? Piccolo Giovanni: Lo vuoi tu? Don Vincenzo: Un po'! Piccolo Giovanni: Bevilo! Io bevo l'acqua... e il vino......... e devo bere i Calici, lo Strumento ancora non ci è arrivata lì, e li sto bevendo Io, e così quando ci arriva li trova vuoti! Ne ha tanti da Bere e in questi giorni cresceranno! Dimmi qualcosa tu... Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Poi chiedo ancora a Maria, Nicoletto e Teresa cos'hanno fatto...... e li lascio mangiare! Adesso un bel bicchiere d'acqua così tutto si mette a posto...... Dove vai? Te ne vai? Ti piace mangiare Dio? È buono? Don Vincenzo: Non solo è buono ma è gustoso e poi si lascia mangiare! Piccolo Giovanni: E poi si lascia mangiare..., adesso parliamo un po' e poi mangiamo ancora Dio! ............Ma ti sei messa gli occhiali per vedere meglio cosa mangio? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Allora, girati dall'altra parte... <Si ride un po'> Don Vincenzo: Giovanni... Piccolo Giovanni: Hai sentito tutto quello che Gesù ha detto? Don Vincenzo: Volevo farTi una domanda... Piccolo Giovanni: Fammi la domanda... Don Vincenzo: In questi tre giorni tutto il Cielo è in mezzo a noi! Piccolo Giovanni: , lo è sempre, non solo nei tre giorni ma ora lo è ancora di più perché le Schiere hanno iniziato a Combattere: non è che prima non Combattevano, ma adesso si è iniziato il Combattimento: quello Finale! Don Vincenzo: Quindi questi tre giorni non sono speciali, sono come gli altri giorni? Piccolo Giovanni: Speciali in che senso? Don Vincenzo: Nel senso che sempre da quando eravamo piccoli: Pasqua, Venerdi Santo, Giovedi Santo, avevano anche questo tipo di Santità, che poi erano gli stessi giorni di adesso! Piccolo Giovanni: Il Padre ha creato tutti i giorni Santi.........! Don Vincenzo: E hanno qualche particolarità oppure è solo un'invenzione della Chiesa? Piccolo Giovanni: Questo ve lo dico quando ci sarà la Festa! Sono Giorni particolari! Il Padre ha Mandato il Figlio per Salvare quelli che avevano il Potere e la Sapienza di guidare, ma la Sapienza nel guidare cosa? Di accumulare tesori su tesori? Hanno deciso di mettere alla prova Dio e hanno visto che non ci sono riusciti a metterLo alla prova, perché hanno visto che con i loro calcoli di cose del mondo non si trovavano con le Parole del Padre e le coprivano e rimanevano spiazzati e così hanno programmato: "questo viene dal diavolo e quindi non è giusto e poi ci sta dicendo che noi siamo tutti sbagliati e dobbiamo cercare di farLo passare per un delinquente.........!" Ma adesso i delinquenti li lasciano liberi! Ma non ci sono Figli delinquenti, ci sono i Figli che non hanno il pane! E la Mafia gliel'ho detto alla Cocciuta chi è! E le Schiere si sono mosse e camminano......... e combattono......! E nel Combattere, il Progetto di Dio fa la Scia lasciando la Luce ai Figli della Luce! Ma l'Umanità è ancora sorda e cieca! ...Perché Mi guardi così? Raffaele: Sto ascoltando! Piccolo Giovanni: Ascolta! ...Nico', allora va tutto bene? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: L'orto, la vigna, le querce e tutto il resto? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Va tutto bene! ...Mari', tu cos'hai combinato ancora? Maria: Pensavo a come oggi Ti rendevi sempre libero per il famoso Triduo Pasquale! Piccolo Giovanni: Eh, dovevo farlo, ma dovevo sentire Gesù, che diceva...... e Spezzava il Pane Intero......... e giustamente lasciavo tutte le altre cose! Le facevo ma poi Me ne scappavo da Gesù o no? Maria: Sì! E Domenico Lentini come lo viveva Lui? Piccolo Giovanni: Domenico Lentini come viveva questi giorni? Maria: Sì! Piccolo Giovanni: Doveva fare quello che doveva fare ogni Servo Inutile, ma Lui lo faceva flagellandosi, lo faceva vivendo i Chiodi così come Li vive lo Strumento, nel Silenzio, nel Nascondimento, come "Nocciolo Scorticato"! Maria: Non se ne accorgeva nessuno, neanche la sorella? Piccolo Giovanni: No, qualcuno ha visto qualcosa ma Lui diceva: "non avete visto nulla, non parlate!" Perché, voi vedete qualcosa dello Strumento? Eh, si, c'è stato il Tempo che il Padre ci ha fatto vedere il Suo Sangue scorrere, adesso c'è il Tempo di vedere un "Nocciolo Scorticato" gioioso, sorridente che Dona la Forza a tutti! Ma lei la Forza La prende dalla Croce, dai Chiodi nell'Amarvi, ma con l'Amore del Padre, non con l'Amore che tradisce, eeeh! ...Che c'è ancora, Mari'? Maria: Le due Schiere di cui parlavi Tu nei Tuoi scritti, hanno già agito o ancora devono agire? Perché si capisce che erano negative nei Tuoi confronti! Piccolo Giovanni: Quali Schiere sono negative? Maria: Le due donne che Ti ostacolavano............ nelle due Schiere che avevi visto! Piccolo Giovanni: Ma quella è un'altra cosa! Queste sono le Schiere preparate dal Padre! E non erano negative quelle Schiere di cui Io parlavo e non Mi ostacolavano! Maria: No? Piccolo Giovanni: No! Poi ti dirà la Cocciuta chi sono! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Non Mi hanno mai ostacolato! C'erano quelli che Mi ostacolavano: i farisei di ieri e di oggi o Mi sbaglio? Nicola: Non Ti sbagli mai Tu! Piccolo Giovanni: ...Dottoressa Teresuccia del Bambin Gesù! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cos'hai combinato? Teresa: L'ho sistemata con lo sguardo stamattina e sì è girata! Piccolo Giovanni: Tu cosa stai combinando con gli Occhi che ti sono stati Donati? Alessandra: Eccomi! Piccolo Giovanni: Hai il raffeddore? Alessandra: Uh, uh! Piccolo Giovanni: Ci vuole una Battezzata d'Acqua, così passa! Dì qualcosa tu! Tutti quanti si stanno preparando e domani mattina piangeranno sulla Croce e sul Crocifisso! Ah! Ci mettono pure le lacrime... quelli che si stanno preparando sulla Croce e sul Crocifisso, si prepareranno domani per piangere nella processione il Mio Gesù e per piangere tutti i Servi Inutili..., per piangere Maria che va ad incontrare il Figlio che è morto...! Voi che fate? Lo vedete Gesù, che è Vivo? Qualcuna: Si è vivo......... e lo è anche in ognuno di noi! Piccolo Giovanni: Se vi guardate e se vi portate Gesù è anche nei piccoli, nei poveri ed è in tutti i figli, e se vi guardate lo vedete in ognuno di voi! Ma l'umanità è presa dalle cose del mondo e non si guarda e poi quando si va dietro a quella bara..., quanti rumori..., quante chiacchiere..., quante pugnalate si gettano ancora! Quanti Chiodi nello sparlare e nel parlare...! Figli, Pregate, perchè le Schiere hanno iniziato la Battaglia Finale con tutti i Servi Inutili, con tutti i Pargoli e con tutte le Spose...! Io vi dico ancora: preparate le Capanne, Figli! Rimanete Stracci Stracciati, avete il Banchetto del Padre come pure le Spose hanno il Banchetto! Vigilate, perchè i falsi profeti avanzano e il veleno cammina e lo Strumento è sempre più alla Destra del Padre! Ora è con le Schiere, ma è in mezzo a voi! <Chiede la Parola Raffaele> Eccomi! Raffaele: Le Schiere sono tutte positive? Piccolo Giovanni: ! Quelle di Dio, sì! Don Vincenzo: È per tutti? Piccolo Giovanni: Quelle degli uomini non sono positive, quelle di Dio, ......... per tutti! Raffaele: Mi togli una curiosità...? Piccolo Giovanni: Vediamo... Raffaele: Perché non sentiamo nessun rumore dall'altra parte? Piccolo Giovanni: Me la togli tu la curiosità? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Perché non lo sento neanche Io il rumore? Raffaele: Voglio dire: se di qua c'è la fabbrica che fa le maglie, nel giardino c'è la fabbrica che produce le maglie... e c'è il contadino, c'è quello che pianta l'erba, e non sentiamo nessun rumore? C'è un qualcosa che fa capire che c'è dell'altro, oltre a Dio, chiaramente, ma che noi potremmo vedere? O no! Piccolo Giovanni: Avete tutto dinanzi ai vostri occhi! Raffaele: Però è troppo abituale, no? Da quando nasciamo vediamo gli alberi, il cielo, il mare, il sole, vediamo tutto........., ma è dato per scontato, troppo scontato...! Non c'è nessun rumore... Piccolo Giovanni: Il rumore è il Pane Spezzato che si Spezza, e si dona, e si mangia, e si beve...! Raffaele: Ma se tutti hanno dei compiti dall'altra parte... Piccolo Giovanni: Sentite, voi avete i vostri compiti... Raffaele: Certo! Piccolo Giovanni: E li sentite nel cuore, lì dove c'è il Padre! Ma Tu quale rumore vuoi sentire? Raffaele: Quando senti un aereo, una fabbrica, una moto, c'è quello che sta vicino, c'è quello che sta con Te... Piccolo Giovanni: Le Schiere lavorano in silenzio! Raffaele: Mo' piove... Piccolo Giovanni: Perché parli? Raffaele: Perché sicuramente non ci sono i soldati! Piccolo Giovanni: Chiedilo a Mario se ci sono... Raffaele: Credo che lo sappia... quindi c'è tutto pari pari quello che c'è qui? Piccolo Giovanni: Quando c'è la Festa te lo dico! Raffaele: Eccomi! Quando arrivavano questi giorni, ero sempre triste, perché mi avevano insegnato ad avere il rispetto di Gesù e quindi, non dico di non mangiare, ma dovevo comportarmi in maniera seria, senza fare festa e senza ridere... Piccolo Giovanni: Ma Se Gesù ha mangiato, perché a voi hanno insegnato a non mangiare? Ha fatto preparare... e poi Spezzare lo stesso: "Questo sono Io... e Questo sono Io...!" Dopo aver mangiato tutti se ne sono andati e l'hanno lasciato solo, però hanno mangiato! Perché voi non dovete mangiare? Raffaele: Eravamo abituati così, Giovanni! Piccolo Giovanni: Ma chi vi ci ha abituati? Raffaele: Sicuramente i farisei, ma poi c'erano..., i genitori ti insegnavano quello che gli avevano insegnato i Sacerdoti e quindi era anche quella una forma di rispetto... Piccolo Giovanni: Ma rispettate cosa? Don Vincenzo: La tradizione si tramandava da padre a figlio! Raffaele: Sì, era la tradizione, ma non solo era la tradizione, man mano che crescevo vedevo poi i personaggi importanti, quelli che facevano finta di stare vicino alla bara che ridevano e scherzavano...! Io non riuscivo a capire come potessero ridere e io che dicevo: "ma come? Vengo qui perché vedo soffrire, e invece è tutto il contrario...?" Poi piano piano mi sono allontanato dal seguire le processioni! C'era mia moglie che cercava di trascinarmi... e io dicevo: "no, non ci credo più perché c'è troppa gente che ride"! Piccolo Giovanni: A buon intenditore poche parole...! Raffaele: L'ultima cosa: ma a Gesù sono andati ad arrestarlo nel Getsemani veramente? O no? Piccolo Giovanni: Poi vediamo...Raffaele: Secondo me, no! Piccolo Giovanni: Poi vediamo! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Tu cosa devi dirmi? Non Mi devi dire niente? Don Vincenzo: È scivolato quello che volevo chiederti......! Piccolo Giovanni: Prendilo!(*) L'hai trovato quello che è scivolato? ...Allora preparate i vostri cuori, preparateli nel pregare "Ave Maria" e "Padre Nostro"! Gesù è Vivo, e domani non fate pianti e non fate lamenti su voi stessi, perché siete fatti ad Immagine e Somiglianza della Croce, ad Immagine e Somiglianza del Crocifisso che è Vivo da sempre... e pregate per coloro che vendono e comprano Gesù! Don Vincenzo: Ancora, Giovanni! Piccolo Giovanni: Eccomi! Don Vincenzo: Riferendomi al viceparroco che parlava del volto triste, di essere un po' così tradizionalisti... non dovrebbe invece essere il contrario, cioè che Gesù ha vinto su ogni morte e quindi ci consegna la Figliolanza, ci consegna l'Eredità, ci consegna il Paradiso Eterno, ci consegna tutto grazie alla Sua Vittoria, e quindi dovrebbe essere gioiosa la nostra giornata di domani, proprio per dare testimonianza di come Gesù sia veramente il Salvatore di tutto e di tutti, e come la Croce sia veramente la Fonte della Vita! Ecco, questo volevo chiederTi: può essere la giornata di domani la più bella dell'anno? Piccolo Giovanni: Gesù è Vivo, non è morto! Don Vincenzo: Ha vinto e salva tutto e tutti! Piccolo Giovanni: ...Si! Tutti quanti erano tristi e Gesù ha detto "ma perché piangete? Perché vi siete vestiti di lutto quando Io ve lo avevo già detto che sarei andato un attimino da Mio Padre e poi sarei ritornato fra di voi? Perché adesso fate così?" ...Ma quando c'è la Festa vi dirò di più! ...Salute! Don Vincenzo: Cin-cin! <Bevono il Miscuglietto> Piccolo Giovanni: Ora non posso dirvi di più! Vi è stato promesso che parleranno i Cari e parleremo Tutti quanti... e dovete aspettare solo un altro poco! ...Buono questo Miscuglietto! Don Vincenzo: Si! Raffaele: Posso, Giovanni? Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: Quando uno sulla terra ha una malattia, o è cieco o è storpio, quando ritorna in Cielo ritorna normale oppure è com'è sulla terra? Piccolo Giovanni: No, nasce! Raffaele: Quindi chi è cieco ha la vista? Piccolo Giovanni: Si! Dinanzi a Dio la Luce è Luce! ...Adesso ti diamo da bere, figlia, e tutto si metterà a posto! Ci sono Io! Qualcuna: Eccomi! Piccolo Giovanni: E dove ci sono Io ci sono tutti i Servi Inutili, c'è il Padre, c'è Maria Piena di Grazia etc... Raffaele: ...Un'altra domanda! Quando Tu hai girato sulla terra, hai lavorato... riuscivi a distinguere chi Ti avrebbe seguito e chi Ti tradiva? Piccolo Giovanni: Si, lo sapevo già! Così come lo Strumento conosce ogni cosa, anch'Io conoscevo da sempre! Siamo stati chiamati e mandati dal Padre! Raffaele: E il Padre adesso Te li ha fatti vedere tutti dove stanno? Piccolo Giovanni: No, li ho visti già prima! Raffaele: Ah, già prima? Piccolo Giovanni: Si, come la Cocciuta li vede! ...Quando ci sarà la Festa vi dirò di più! ...Tu non hai niente da dirmi? Parla, parla, così poi vi saluto e poi ci vediamo quando c'è la Festa, perché verremo tutti quanti! Parleranno tutti quanti i Cari e diranno quello che vorrà il Padre! Don Vincenzo: Si, Giovanni! ...Un'altra cosa: è domani il giorno più bello e importante di tutto l'anno o è il giorno di Pasqua? Piccolo Giovanni: Domani! Don Vincenzo: Domani? Piccolo Giovanni: Si, è il giorno più bello! Anche oggi è un giorno bello perché pensavano di avere arrestato Gesù, e tutti quanti facevano festa, sono andati a preparare la loro festa perché pensavano di avere vinto... proprio come si fa con le cause e con i processi, loro avevano fatto il loro processo, lo avevano condannato, tutto era chiuso e sistemato e quindi si poteva festeggiare... e poi la festa continuava per un po' di tempo, ma Dio ha preparato la Sua Festa da sempre per l'umanità intera! Ma per gli uomini era stato cacciato fuori, si erano lavati le mani e chi si è visto, si è visto, e poi hanno pensato di aspettare un poco e poi si sarebbero messi a lavorare per fare i soldi... ma preghiamo, preghiamo nel dire "Ave Maria" e "Padre Nostro"! Don Vincenzo: Giovanni, l'ultima cosa che Ti volevo chiedere: quando si tratta di pregare qui dentro in questo padiglione, dove ci sono anche i bambini che si agitano un po'... Piccolo Giovanni: I Pargoli dovete lasciarli a Me, ma controllateli! Devono sentire il Pane Spezzato, ma controllateli, perché i Pargoli vanno cresciuti dritti com'è cresciuta dritta la Croce, nell'ascoltare, nell'imparare e nel conoscere Dio! ......Io non volevo sentire una mosca volare...! Eh... Eh... Eh... e visto che i Pargoli ogni tanto fanno come le mosche, dobbiamo cercare di tenerli e farli stare buoni......! <Giovanni schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> ...Adesso vi bacio e vi lascio il Filicino legato che sta camminando insieme a voi con la Schiera nel combattere! ......Pregate per il Nocciolo Scorticato, figli! <Giovanni schiocca un altro bacio verso i presenti che ricambiano> ......Vi lascio il Mio Cuore e ci vediamo nel Giorno della Festa! Gesù: Eccomi, con la Croce e con il Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! .........Avete sentito Giovanni... Don Vincenzo: Gesù... Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Possiamo fare un applauso? Fai finta che Tu non hai sentito, possiamo fare un applauso per Te per questo inizio di Venerdì, il giorno più bello dell'anno, il giorno più vincente dell'anno, più trionfale dell'anno, perché hai cambiato la Storia e ci hai fatto ricchi di Verità e di Amore............! Gesù: L'applauso che Io desidero sono i vostri cuori spalancati e l'Eccomi! Dopo che avete fatto questo, potete fare anche un applauso! <Tutti applaudono gridando forte il nome di Gesù insieme a Don Vincenzo> ... Figli...! Don Vincenzo: Gesù! Gesù: ...Non avete ascoltato neanche adesso, Io ho detto due cose prima di fare l'applauso: spalancare i cuori e rispondere Eccomi e dopo fare l'applauso! Prima aprire i cuori e poi rispondere Eccomi e dopo fare l'applauso......... ma non ho sentito nè i cuori aperti e nè l'Eccomi, ma ho sentito solo un battito di mani! Tutti: ECCOMI, GESÙ! Don Vincenzo: Gesù, Eccomi! Eccomi! Eccomi! <Tutti applaudono nuovamente gridando forte il nome di Gesù insieme a Don Vincenzo> Qualcuna: Perdonaci Gesù, che sbagliamo! Gesù: Eccomi, figlia Benedetta! Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ha gridato col cuore e ha detto la verità: "perdonaci che sbagliamo"! Domani parleremo e ne parleremo ancora di più nel Giorno della Festa! Ora tu Saluterai con l'Albero Verde e Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato, figli Miei! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni, è iniziata la parte finale!(*) ...Cosa devo fare con i figli che mi hai lasciato? Piccolo Giovanni: Portali ancora sulle tue spalle! Giulia: Eccomi!(*) ...Ma devo rimanere alla Destra del Padre, rimanere in mezzo a loro e combattere e fare tutto quello che il Padre ha scritto da sempre! Piccolo Giovanni: Non lasciare le Pietruzze e prega per ognuno di loro! Giulia: Eccomi, Giovanni!(*) ...Piano piano berrò il Sigillo e poi andrò a bere gli altri!(*) ...Giovanni, getta il Manto sulla Tua Capanna e getta il Manto su tutti i Tuoi Figli, la Famiglia che hai amato da sempre!(*) ...Io aspetterò quelli che mi hanno donato il Manto del Padre, quello di Gesù e quello di Maria!(*) ...Eccomi! Inizia ad andare che tra poco vengo! <Giulia schiocca un bacio> ...Ci vediamo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Papà Dio! Eccomi nel rispondere per tutti i figli! Eccomi nel rispondere per chi non ha capito ancora! Eccomi per tutto quello che Tu hai scritto da sempre!(*) Il Padre: Prepara il Banchetto! Giulia: Per quando verrai a parlare domani?(*) ...Eccomi!(*) ...Otto Pietanze? Eccomi...!(*) Il Padre: Non dire ciò che ti sto dicendo! Giulia: Ho detto solo "Otto", ma penso che non hanno capito niente altro!(*) ...Eccomi, Papà Dio!(*) ...Non farlo scendere ancora il Figlio e non fare aprire i Gradini! Lo so che le Schiere combattono......... ma il Figlio tienilo ancora... e i Cari sono tutti al Banchetto e le Spose anche! Salutiamo tutti quanti ed aspettiamo!(*) ...Ciao, Mamma, Spose tutte e Servi Inutili! <Giulia schiocca un bacio> ...Ci vediamo...!

 

 

 

 

5. Giov. 24/04/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) GESÙ: Sia Gloria al Padre Altissimo, com'era nel Principio ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen!(*) <Gesù è in Silenzio, poi Alza la Destra col Segno Trinitario e Fa Scendere la Sua Benedizione> Il Vivere da Figli è nel Portare l'Eredità di Mio Padre: la Croce! E nel PortarLa, Porto tutto quello che Mio Padre Ha Donato a Me! E nell'Amore Infinito Io L'Ho Donato ad ognuno di voi e nell'Amore Pieno voi La Portate sulla Viuzza Stretta, nel DonarLa ai vostri nemici.........! E così l'Amicizia del Padre è Viva, è Reale, è in mezzo a voi così come lo siamo tutti quanti: Vivi, Reali, Amici, Fratelli e Figli al Banchetto del Padre, al Banchetto dove sono tutti i Servi Inutili, tutte le Spose, i Pargoli, tutti i vostri Cari nello Spezzare il Pane, nell'ImpastarLo, nel Far Scendere la Farina, nell'Accendere il Fuoco dove tutti i figli arrivano nel vedere il Forno, nel Cucinare il Primo Pane dopo il Primo Risveglio, figli, fratelli e amici del Mio Cuore! .........Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: GUARDA..................! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Gesù: Questo Flagello deve scendere! Giulia: Non posso proprio far nulla? Parliamo così da figlia a Padre e da Padre a figlia: Gesù, visto che le Schiere stanno tutte combattendo, visto che è l'Ultima Battaglia e si combatte, io i figli li porto anche tenendoli sulle spalle, li faccio combattere, li faccio lavorare......... e ciò che il Padre dice è Verità Piena......... non possiamo dire al Padre di poter Bere anche questi? Stiamo combattendo, stiamo nell'Ultima Battaglia, senza farli cadere..., lo so che tutto deve avvenire, ma il tutto di quello che deve avvenire......... questo non posso Berlo? E anche quando mi farete vedere altro... o meglio, Giovanni me li farà vedere mentre accompagna le Spose perchè lì dove c'è Lui che prepara ci sono anche tutte le Spose, tutti i Pargoli, tutti i Servi Inutili, che facciamo............? Una figlia chiede sempre consiglio al Padre e il Padre Buono, come Lo è Dio, come lo sei Tu, potete concederlo! La Schiera la devo portare............ e di questi cosa ne facciamo? I Fuochi si accendono, le Guerre e tutto il resto, tutto quello che è Scritto, so che anche questo è Scritto, ma Berne uno, ma Berne due e Berli tutti, non è la stessa cosa? Non mi avete mandata per questo.........? Gesù, lo so che mi stai ascoltando, ma non rispondi! Ne hai fatto di lavoro camminando e il Tuo Abito è macchiato e io lo so chi l'ha macchiato: sono i figli...... lo laviamo? Che ne pensi? Io sono sempre all'Ubbidienza: Voi avete detto che uno verrà preso e l'altro verrà lasciato! Ma ora che ci sono questi Tempi, che facciamo? Gesù: Per adesso uno verrà preso e l'altro verrà lasciato! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Questo scenderà...! Giulia: Posso andarmi ad Inzuppare e a Bermi......... solo questo? Lo so, devo dire anche quello che vedo: c'è una scala stretta..., c'è una mamma e un figlioletto che scendono la scala..., dietro ci sono tanti Pargoli e pur essendo piccoli scendono quei gradini! La scala sembra un precipizio, è come una cascata che scende e tutti vanno giù in questo fosso enorme............! È una fossa così grande dove non c'è nessuna uscita.........! Si scende, ma non si può risalire! Ed è così enorme che le persone non si possono contare! Ecco, Gesù, ho detto tutto quello che ho visto, posso almeno andare ad Inzupparmi.........? Ma so che tutto questo scende! Gesù, gioiosa per quelli che donano la mano e gioiosa nell'attendere chi rimarrà ad aspettare, metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai Donato, tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, tutti coloro che non hanno il coraggio di farlo, e metto nel tuo Cuore i Sussurri...... i Cuori dei Figli della Famiglia......... e metto nel Tuo Cuore, ora più che mai, tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli! Gesù, donami sempre la Costanza e la Forza nel rispondere: Eccomi per l'Eternità! E attimo dopo attimo, Metto nel Tuo Cuore tutti i nemici: sono figli...... aspettiamoli ancora.........! Gesù: Eccomi, Anima Mia! .........GUARDA ANCORA...............! Giulia: I SIGILLI! Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette..., Sette ...,...Sette..., Sette..., Sette...; i Sette non finiscono ancora, Gesù.........! Gesù: No, Anima Mia.........! Giulia: Ma questi li posso Bere? Gesù: Un po' alla volta......... ma non essere frettolosa! Giulia: Gesù, devo dirtelo io quanti ce ne sono? Come posso rimanere ferma dinanzi a tutto quello che vedo? E come posso dire ciò che vedo? Sono gioiosa, perché li bevo ed è questo che mi fa sorridere, ma nel dirli non c'è da sorridere.........! Gesù, io non lo dico così tanto per sentirlo, ma come fate ad Amarci? Dopo tutto questo, come fa il Padre, anche se io conosco Tutto, ad essere così Buono? E come facciamo noi ad essere così cattivi nell'odiarci gli uni gli altri e a non comprendere e non vedere pur avendo la Tua Luce? E pur essendo fatti ad Immagine e Somiglianza Viva del Tuo Amore come fa l'umanità ad essere sorda e cieca.........? Come fanno tutti quelli che Ti hanno tradito e Ti tradiscono ancora pur vedendo e pur sapendo......? Lo so che non devo chiederTi queste cose: le conosco da sempre, ma rimarranno a vivere nei Cuori di coloro che dicono che sono sordi e ciechi! Gesù, i Flagelli li Bevo, ma non farmeLi dire! Te lo chiedo così come Figlia, come Straccio Stracciato dopo aver Lavorato, rimanendo ancora Straccio Stracciato! Cosa devo fare? Li berrò tutti quanti insieme? Ce ne sono tanti altri, non devi preoccuparTi, ma non farmeLi dire......! Gesù: Dì solo che vedi l'acqua scendere come una Cascata dal Cielo! Giulia: Gesù, Ti supplico, non farmi dire altro.........! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Vado subito a bere, mettendo ancora tutto nel Tuo Cuore, tutta la Famiglia e se trovi ancora spazio nel Nocciolo Scorticato, scorticaLo ancora! Gesù: Non ti è bastato? Non ti basta? Giulia: Gesù, hai rifiutato qualcosa di quello che Ti offriamo attimo dopo attimo? Non hai rifiutato nulla ed "Eccomi ancora per l'Eternità"! Ora vado a Bere! Gesù: Eccomi ancora con tutti i Servi Inutili, con tutti i Pargoli, con tutti i vostri Cari, con i Banchetti che il Padre ha preparato per le Spose e per ognuno di voi! Eccomi ancora con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <......Gesù Benedice col Segno della Croce ......> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, nel Lavorare nella Vigna, nel Rimanere Stracci Stracciati, Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto: Piccoli Giovanni nel Fare la Volontà del Padre! Gesù: Eccomi, Anima Mia! ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESU'-DIO! Don Vincenzo: Shalom, Gesù! Gesù: Shalom! Don Vincenzo: Benvenuto! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Stai bene bene? Don Vincenzo: Quasi! Gesù: Hai bisogno di mangiare un po' di prosciutto.........! Don Vincenzo: Se lo dici Tu.........! Gesù: ......... e mangiane un poco! ............E voi state tutti male-bene? Tutti: Eccomi! Gesù: "Eccomi", stanno tutti bene-male! Mangia che poi parliamo! ...Ehi, questo Regalo è Mio? Chi Me lo manda? Vediamo, c'è una letterina, eh, ci sono anche i cuoricini: chi Me lo manda? Leggi, leggi tu! ...Così va bene o ne vuoi un altro? Don Vincenzo: Come dici Tu! Gesù: Mangiane un altro! Don Vincenzo: Eccomi! "Oggi è un anno che mi hai donato la vita ed è un anno in cui tu, Calice Vivente, mi hai Innalzato alla Croce! Eccomi ancora per l'Eternità! Il Tuo Pargolo Antonio"! <È il figlio di Tiziana e Pietro> Gesù: Calice Vivente, finisci di mangiare così ti riprendi......... il polso era basso e si è fermato un po' tutto e adesso si riprende...... e faccio anch'Io il medico, no? Tin-tin, tin non c'è, pon-pon-pon nemmeno.........! Allora, cosa Mi dici, non Mi dici niente? Vuoi un bicchieruccio d'acqua? Don Vincenzo: Si! Gesù: E allora parliamo un po', così poi ci Doniamo e poi riparliamo di nuovo! Don Vincenzo: Gesù, nuovamente ci sono stati una caterva di Sigilli! Gesù: La Cocciuta non li ha voluti dire............ gli ho fatto dire solo una cosina, ma gli altri che sono caduti, li avete sentiti............! Tu non hai niente da dirMi? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: L'ho detto pure all'inizio, mai ci sono stati 29 anni di Visitazioni di Gesù e oltre 100.000 Catechesi sempre di Gesù.........! Che bello sentire la Voce di Dio, accoglierLa, mentre il mondo è cieco ed è sordo, e mentre l'Umanità sbanda, ognuno di noi qui dentro invece scopre Dio, scopre il Suo Dio, scopre la Paternità di Dio, scopre di essere Figlio di Dio e quindi scopre la Figliolanza, scopre che non ha più paura della morte perché Tu, Gesù, l'hai vinta e scopre che non ha più paura di nulla perché il Padre provvede a tutto e a tutti! La Vita qui acquista quindi un sapore tutto nuovo, una Realtà Divina e una Verità Tutta Intera, Piena, Luminosa.........! Com'è bello vivere in questo modo senza avere più paura di nulla, neanche della morte perché è stata vinta, perché Tu su quella Croce hai Inchiodato i nostri peccati, hai Inchiodato i nostri errori, hai Inchiodato ogni schiavitù, ogni morte! Gesù: Chiedi ai tuoi Figli se hanno paura! "Ehi, il più tardi possibile, faccio così......!" <Gesù fa il segno scaramantico delle corna> Don Vincenzo: Chi ci fa? Gesù: Chi sente parlare di morte! "Il più tardi possibile......... e ancora devo godermela la Vita, ancora devo vedere tanto......... in quel posto non ci sono stato e devo andarlo a visitare.........!" Don Vincenzo: Ciechi...... sordi...... e stolti! Gesù: Ciechi e sordi pur sentendo che ci si Addormenta per un istante e che ci si Risveglia! Nel Vangelo di oggi i discepoli di Emmaus dicevano che Mi hanno riconosciuto nello Spezzare il Pane......... e quando Parlavo, come mai non Mi hanno riconosciuto e i loro occhi perché non Mi vedevano? E voi perché non Mi riconoscete? Sono quì in mezzo a voi! Quando vi chiedo: "Mi avete visto?", rispondete: "Eccomi sì!" ma è un Eccomi tiepido, senza nessun calore! Dove Mi avete visto? Mi avete visto nei poveri? Mi avete visto negli ammalati? Mi avete visto nei carcerati? O non vi avvicinate a chi sta male? "Eh, non mi avvicino perchè poi mi contagio! E quello io non lo tocco altrimenti prendo qualcosa......! Lì non ci vado perchè c'è tutto sporco! E quello non lo faccio perchè non è adatto per me!" Lo sapete che siete tutti quanti nella Vigna a Lavorare? E lo sapete che la Vigna il Padre L'ha Donata ad ognuno di voi per essere in un'Unica Festa: la Festa dello Sposo con le Spose? Lo sapete che siete Nell'Arca e Remate? Lo sapete che dovete amare i nemici e amandovi gli uni gli altri e amandovi voi la Festa è Piena? Dovete rimanere nella Vigna, nell'Orto, nell'Arca e nei Remi, un'Unica Famiglia col Padre! E lo Strumento Prega ancora anche se tutto è iniziato e c'è la Cocciuta che chiede al Padre: "non lo fare Scendere!" Pregate ancora per il Legno Affondato, pregate per tutti i Figli Ministri, pregate per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Figli Miei! ...Vogliamo Donarci? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti coloro che hanno tradito e tradiscono ancora e per tutto quello che il Padre ha messo sulle sue spalle! E allora Doniamoci, Eccomi: poi parliamo ancora! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino e Gesù ne fa Beve un po' a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! Bevi! Questo è il Mio Sangue! <Raffaele dona a Gesù un Pezzo di Pane e Gesù ne prende la metà e dona il resto a Don Vincenzo ed entrambi intingono il Pane nel Vino e Mangiano e Bevono.........!> Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Questo è il Mio Sangue! Questa è la Mia Carne! .........Ora Doniamoci! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Rimango nell'Amore del Padre e il Padre Rimane nel Mio Amore così, nella Pienezza, ci Doniamo, Figli! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne! Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue; mentre Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù Rimane Seduto in Raccoglimento e Offerta> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nell'Amore del Padre e lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Il Banchetto del Padre è Vivo! Ci Partecipiamo nel "gustare il Padre" e il Suo Amore Infinito e Misericordioso? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora prendiamoci parte! ............Eccomi, prendiamo parte al Banchetto! Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi, ci prendo parte: ecco, ti aiuto! Eccomi! <Come al solito Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle porzioni di cibo che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Come stai? Come state tutti quanti, bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: "Eccomi!", state tutti quanti, bene-male, eh, si! ...E vi è stato detto che ogni giovedi vi verrà detto qualcosa... Ma voi siete tutti pronti e state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Vai! "Eccomi!" Lo sapete che le Schiere stanno combattendo ed è l'Ultima Battaglia? Tutti: Eccomi! Gesù: E voi vi amate gli uni gli altri? Alcuni: No! Altri: Eccomi! Gesù: Che grido... eh, , che grido...! E come vi amate gli uni gli altri? Non guardandovi in faccia, non abbracciandovi e non rivolgendovi la parola? "Quella non mi piace e non la guardo più! Quell'altra non mi piace e non la parlo più!" Questo è Amore? Questo è Combattere? Tutti: No! Gesù: Questo è nell'essere sulla Viuzza Stretta? Tutti: No! Gesù: Questo è nel preparare la Capanna? Tutti: No! Gesù: Cosa si deve fare per preparare la Capanna? Deve crescere l'Amore......... e cresce il vostro Amore? Tutti: Eccomi! Gesù: E cosa aspettate a farLo crescere? Forse il Padre non ne Dona di Amore? Non rispondete? Mosè: Il Padre ci Dona tutto l'Amore......... e Tu, Gesù, anche ci Doni tutto il Tuo Amore! Gesù: Il Padre non vi Dona l'Amore? Tutti: Eccomi! Gesù: E voi cosa ne fate, Lo donate ai nemici? Alcuni: Perchè bisogna amare tutti, anche i nemici......! Gesù: Eppure il Padre vi ha Donato la Vigna, siete i Suoi Vignaioli e abitare nella Vigna, ed essere i Vignaioli Eterni non è poco......! Vai.........! Riuscite a capire questo? Non siete né sordi e neanche ciechi! Siete nella Vigna e il Padre ha tolto i vecchi Vignaioli e ha Donato la Vigna ad ognuno di voi, ma lo Strumento vi porta ancora sulle spalle! ...E cosa deve fare il Padre ancora? Le Schiere stanno Combattendo e ora non si fermeranno! È iniziata la Battaglia Finale, ed essendo iniziata la Battaglia Finale mangiare Dio attimo dopo attimo è Donare ai Piccoli, ai Poveri, agli Emarginati, non Sfruttandoli, non Usandoli come oggetti e non Far Scendere il Sangue, ma Farli Nascere nell'Amore Vivo di Dio, nella Vigna, nell'Arca, nei Remi, nel Camminare e nel Guardare il nemico così come Lo guardavo Io...... nel Vedere il Padre...... e nell'AccoglierLo......! Ora parla tu un po'......... poi continuo Io! Don Vincenzo: Gesù, Tu da quasi 30 anni quì a Timparelle giorno dopo giorno ci fai le Catechesi e la Cocciuta è la Tua PortaVoce e mai nella Storia è avvenuto un fatto del genere......! Gesù: Me l'hai detto già! Don Vincenzo: Tu da quasi 30 anni ci parli sempre dell'Amore......... ma noi facciamo fatica...... eppure dette da Te quelle Parole di Fuoco, quelle Parole di Luce, quelle Parole di Verità dovrebbero entrare nei nostri cuori e rimanerci perché il Senso della Vita è proprio questo: imparare da Te ad amare e imparare dalla Comunione fra noi ad amarci! Tutta la giornata la dovremmo vivere con questo compito, perché tutta la giornata acquista Luce solo se questo compito lo realizzeremo in pienezza e lo offriremo e lo testimonieremo ai fratelli e alle sorelle! Amarci fra di noi è l'Unico Senso che dà valore alla Vita! Dio ha Creato proprio l'Amore per rendere la nostra Vita una Comunione d'Amore e non ha Creato per altri motivi......... perchè l'Unico scopo di Dio era, è e sarà sempre quello: Amarci gli uni gli altri! Quando non siamo capaci di dare Senso alla Vita ecco che poi facciamo come il mondo, corriamo dietro ai pezzi di carta, corriamo dietro alle cose caduche del mondo, corriamo dietro alle cose false di quaggiù e non capiamo che siamo Figli e perciò Eredi e perciò ricchi di Felicità, ricchi di Gioia perché il Padre Buono ha preparato già l'Eredità per i Suoi Figli e il Padre Buono ha già Pensato a sistemarci a tutti se corrispondiamo al Suo Amore.........! Invece noi stoltamente perdiamo il tempo dietro alle cose di quaggiù passeggere, frivole e per nulla importanti e per nulla durevoli.........! Gesù: Eh... state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Allora cosa stavi dicendo? È bello sentirti parlare, Calice Vivente! ...Venite col "niente!" ...Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: ... Vicepa'! Raffaele: Eccomi! Gesù: Ti raccomando: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Vediamo se riesci a prenderli! <Gesù lancia i piattini a Raffaele che li deve prendere al volo> Don Vincenzo: Eh, benissimo! Gesù: Scarsetto, scarsetto, scarsetto! Scherzavo anche con i Figli che venivano dietro di Me dicendo di ascoltare, di fare tutto quello che dicevo, ma conoscevo i loro cuori e, conoscendo i loro cuori, era ancora più Grande il Dolore di sapere che dopo se ne sarebbero andati tutti! Don Vincenzo: Gesù, andarsene tutti è la sconfitta più grande per chi Ti volta le spalle...... invece noi dovremmo essere in Comunione stretta con Te e fra di noi e non dobbiamo lasciare le Orme Tue......... e dobbiamo prendere la Viuzza Stretta...... e non quella larga del mondo......! Gesù: Le Orme Mie non si lasciano quando tra di voi c'è l'Amore, quando tra di voi si vede Pace, quando tra di voi si vede Gioia e lì la Luce è Accesa! Don Vincenzo: Sì, Gesù, sì, proprio così e solo così la nostra Vita acquista senso e acquista Pienezza altrimenti è una Vita scialba e tiepida! Il Padre Buono è intervenuto con Te a darci la Salvezza perchè il Padre Buono è Innamorato di noi, dei Suoi Figli, e si fa Servo dei Suoi Figli, e si lascia, attraverso Te, Gesù, inchiodare per Amore e per la Salvezza dei Suoi Figli! Gesù: Si è Innamorato dello Strumento e Le ha chiesto: "Vuoi aiutarMi? Vuoi Guidare questa Schiera? Ti Affido la Vigna!" Don Vincenzo: "Ti affido la Vigna"! Gesù: Donando i Chiodi gli ha Donato la Vigna! Don Vincenzo: Gesù, com'è bello PregarTi, AmarTi, AdorarTi, com'è bello, dovremmo passare le ore della giornata in questo modo! Gesù: No, come ha detto lo Strumento: "attimo dopo attimo!" Vedi, Io sono in mezzo a voi Vivo e Poggio i Miei Piedi e Mangio, Bevo, sono vostro Amico, vostro Fratello e vostro Figlio! Ma voi rimarrete tutti quanti Miei Figli? Tutti: Eccomi! Gesù: Rimarrete tutti voi Miei Figli? Tutti: Eccomi! Gesù: Non dimenticate che vedo e sento ogni cosa! Don Vincenzo: Lo dicevano pure i Tuoi che Ti seguivano! Gesù: , lo dicevano anche i Miei! "Mammina, ti vogliamo bene! Mammina, non ti lasceremo mai! Mammina, non ti faremo soffrire! Mammina... Mammina!" Don Vincenzo: E mentre dicono così arrivano le pugnalate! Gesù: Così come arrivavano nel Mio Cuore e arrivano ancora, così come arrivano nel cuore dello Strumento attimo dopo attimo, ma la Cocciuta non lascia nessuno dei propri Figli e li porta da sempre sulle sue spalle! "Eh, mi ha sgridato, questo adesso non va bene, gliela farò pagare! Eh, ma questo non mi risulta, io non l'ho fatto, non l'ho detto! Eh, Gesù non fa queste cose!" Voi c'eravate quando rimproveravo, quando ho detto: "lungi da Me, Satana" e tutte le altre cose che non conoscete e piano piano vi verranno dette? Dovete crescere nell'Amore, dovete essere la Famiglia Sbocciata dal Cuore del Padre! Avete in Consegna la Vigna e la Vigna è Sbocciata! ...Ho ancora fame, mangio qualche altra cosa, parla tu, poi parlo ancora... eh, un bel paninello! <Gesù si rivolge a Mario e Maria Elena> Mangiate, mangiate, tanto i Pargoli stanno combattendo dietro la Schiera, non possono venire, vi baciano, in questo Tempo li sentirete solo così e nell'altro Tempo poi li sentirete e li vedrete! ...Che c'è nella pancia? Non hai mangiato niente? Mangia così si riempie! ...Tu, lo vuoi il paninello? Don Vincenzo: Io vengo sempre dietro di Te! Gesù: E voi anche veniteMi dietro e così tutti i vostri Cari......! Tutti i vostri Pargoli stanno combattendo per ognuno di voi e per l'Umanità Intera......! Don Vincenzo: Gesù, stanno combattendo... Gesù: ... Stanno combattendo! È l'Ultima Battaglia, devono Pulire ciò che è stato sporcato! Ma voi affrettatevi a preparare le Capanne, Figli, e non fate i sordi e non fate i ciechi! Don Vincenzo: Il guaio è, Gesù, che se non mettiamo l'Amore al Primo Posto, se non mettiamo la Verità al Primo Posto rischiamo di non incidere nella realtà ma se invece noi ci comportassimo proprio da fratelli e sorelle tutto acquisterebbe valore, vita e testimonianza! Gesù: Quelli che sono rimasti ai Piedi della Croce sono rimasti così: fratelli e sorelle, in un Unico Amore! Quelli che cercavano di accumulare, sono andati via perché hanno visto che non c'era più nulla da accumulare o hanno accumulato nel dire falsità e continuano a farlo! ...Non Mi senti? No, non toccare quello! Parla, è bello sentirti! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Buono il paninello, eh, mangia! Maria Elena: Eccomi! Gesù: Sto guardando cosa gli posso dare a quella! <Ad Alessandra> Aspetta, prendi un piattino, mettici un bel pezzo di quella, no, non c'è troppa marmellata, quello, , e sopra mettici uno di questi giallo e poi mettici un paio di questi... eh, , ecco, togli la carta! Alessandra: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...E tu, Giuseppe, svegliati, se no ti metto il vassoio intero sulla testa! ...A voi niente, chi ne vuole se lo va a prendere da solo! Hai sistemato tutti gli altri, viceparroco? Raffaele: Eccomi! Gesù: Eccomi! Allora, riprendiamo! Ha alzato il dito, mò vediamo! Raffaele: Com'era nel principio? Gesù: "Com'era nel principio"? Il Giardino era pulito, non c'era nessun odio, era il Giardino dell'Amore e non è stato come vi hanno detto ad essere sporcato, questo ve lo dirò andando avanti! Dio è Amore, Dio ha fatto tutto nell'Amore, tutto Perfetto, tutto Pulito, tutto Pieno di Luce, tutto Pieno d'Amore, i Banchetti, le Spose, l'Amore Pieno, l'Acqua Zampillante, tutti Pensati dal Padre, tutti nel Seno del Padre! Poi Mio Padre Mi ha Mandato, ma già L'avevano iniziato a sporcare, e pensando di ucciderMi, L'hanno sporcato ancora di più, hanno infangato e ancora infangano, ma adesso le Schiere combattono! Ma deve avvenire quello che il Padre ha Scritto e voi dovete fare ciò che il Padre vi sta chiedendo: preparare le Capanne! Raffaele: Posso? Gesù: Eccomi! Raffaele: All'inizio c'erano solo Servi Inutili? Gesù: No! Raffaele: Sono venuti dopo di Te? Gesù: Non dimenticate: il Giardino è in mezzo a voi! Io non ho fatto nascere i Figli dalla polvere, ma dal Mio Cuore! Raffaele: Non hai impastato il fango? Gesù: No, siete forse di creta? Tutti: No! Gesù: C'è stato qualche Figlio prima di voi fatto di creta? Tutti: No! Gesù: Allora siete stati tutti Partoriti dal Mio Cuore! Ciccio: Posso fare una domandina? Gesù: Eccomi! Ciccio: Il Padre è Perfetto e non si discute, il Figlio è Perfetto e non si discute, noi siamo Figli e ci ha Creati Perfetti, e come mai ne commettiamo di tutti i colori? La Perfezione che fine ha fatto? Gesù: Dimmelo tu! Ciccio: È subentrato l'odio nel mondo? Gesù: Dimmelo tu! ? Ciccio: Allora devo pensare che l'odio prevale sull'Amore? Gesù: E voi dove Lo donate l'Amore: al Padre o alle cose del mondo? Ciccio: Alle cose del mondo, ma come mai? Gesù: Io lo voglio sapere da voi, Io lo conosco già, Me lo dovete dire voi! Chi vi ha Amati e vi ha Partorito viene scartato...... il mondo non vi ha Partoriti e non vi ha Amati eppure viene accolto......! Ciccio: È stato detto che la Famiglia non si ama, significa allora che c'è gelosia? Gesù: Voi cosa dite? Raffaele: Non so niente! Gesù: Neanche Io! Ciccio: Mi sbaglio? Gesù: Alzo le mani e, alzando le mani, capite bene! Ciccio: Eppure il Padre ci dà Amore e queste gelosie non ci dovrebbero essere! Gesù: Mettete da parte la gelosia! Don Vincenzo: Tu sei professore, sei stato in mezzo ai ragazzi e alla scuola, e tutti in partenza vorrebbero essere promossi, ma forse metà non ci riesce, come mai? Ecco la Libertà che è tremenda perché ti può far fare il bene o il male e tu resti lì e non sai neanche dove mettere il piede, perché vorresti mettere il piede in tutt'e due, ma per essere promosso ci vuole impegno, ci vuole umiltà, ci vuole perseveranza! Ecco la chiave di volta: la Libertà, che può essere vincente o perdente! E Gesù è venuto a ridarci proprio la Libertà perché eravamo schiavi del peccato e lo siamo ancora......... basta guardare il mondo......! Allora dobbiamo essere attenti usando l'arma della preghiera e facendo sempre la Volontà del Padre che Ama i Figli come nessun altro mai potrebbe! Il Padre Facendo inchiodare Gesù sulla Croce ha raggiunto il Massimo dei Massimi e ha fatto sì che il Suo Amore Salvasse! Ma il mondo continua ancora ad andare dietro ai pezzi di carta e il mondo continua ancora a non accettare Dio.........! Sa che c'è, ma non L'accetta, Lo rifiuta e ognuno fa il comodo suo mettendo l'io al posto di Dio! Ecco allora la Preghiera che dovrebbe essere il modo di tornare sulla Retta Via, sulla Stradina Stretta! Ma noi la giornata tante volte la passiamo senza neanche una preghiera o con preghiere rapide e inutili perchè prive di Amore! Solo se si ha Fede si vince il mondo, ma se non si ha Fede ci si lascia trascinare stoltamente sulla via larga! Se invece si ha Fede, si ha la Forza, si ha la Luce, si ha l'Umiltà, si ha la Mitezza e non si ha più paura di nulla! La Fede è Lui, e tutto è nella Croce e nelle Braccia Allargate: qui sta la Chiave! <Don Vincenzo indica il grande Crocifisso che è nel Padiglione> Gesù: No, la Chiave è in mezzo a voi: lì Mi hanno messo come Statua ma Io Sono Vivo in mezzo a voi da 28-29-30 anni, come dici tu, Vivo e Reale e vi Amo! Don Vincenzo: Che bello che ci sei, Gesù! Gesù: E vi invito ad Amare e vi invito a Perdonare e vi invito ad usare Carità e vi invito a Rimanere agli Ultimi Posti: i Piccoli Giovanni, sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto e vi invito a sconfiggere le guerre amando! Raffaele: Gesù, in Paradiso c'è la competizione tra i Servi Inutili nel mettersi in mostra? Gesù: No, tutti sono al Primo Posto! Raffaele: E in mezzo a noi, com'è? Gesù: Ditemelo voi com'è, com'è? Non lo so! Se uno serve è perché serve; se non serve, perché non serve, eccetera, eccetera, eccetera, eccetera, eccetera! Ci deve essere uno "Schiocco d'Amore"! <Gesù schiocca un bacio> Prendi tutto quel vassoio e mettiglielo in testa, gliel'ho detto! <Mario lo mette sul capo di Giuseppe e si ride> Don Vincenzo: Mamma mia...... se cade questo vassoio......! Gesù: Vediamo se rimane sveglio......... con la paura del vassoio, fa patapumfete......! <Gesù schiocca un bacio> Quando Me lo donate questo "Schiocco d'Amore"? <Tutti mandano baci> No, non lo dovete donare adesso, Me lo dovete donare quando sarete tutti un Unico "Schiocco d'Amore"! Raffaele: Gesù, ci sono nuvole di temporale in giro? Gesù: Ce ne sono tante nuvole di temporale e dovete pregare: "Ave Maria- Padre Nostro! Ave Maria- Padre Nostro!" Lo Strumento chiede al Padre di fare tutto lei, ma l'avete guardata, l'ascoltate quando parla nei vostri cuori? È ancora in pericolo, pregate: "Padre Nostro-Ave Maria! Ave Maria-Padre Nostro!" E amatevi gli uni gli altri: è quello che desidera il suo cuore per portarvi sulla Viuzza! Siete i Vignaioli, la Nuova Chiesa, siete nell'Arca e avete i Remi, state combattendo con le Schiere! E le Capanne ancora non sono pronte, in pochi l'hanno preparate, dov'è il resto della Famiglia? Raffaele: È qui! Gesù: Eccomi!(*) Don Vincenzo: Giovanni! PICCOLO GIOVANNI: ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni Saluta con la Croce e schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Bravi! Don Vincenzo: Giovanni, hai visto? Piccolo Giovanni: Lo vuoi mangiare? Prima il caffè... dopo il caffè si mangia il dolce, ma Io prendo il caffè, poi mangio le altre cose poi... il dolcino......... e grazie per l'invito... eccolo! Ne vuoi un goccino? Hai bevuto? ! ...Nico', come stai? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mari', come stai? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: La dottoressa non c'è? Maria: Lavora! Piccolo Giovanni: Lo so, sto andando con lei...! Come state? Nicola: Eccomi, bene! Piccolo Giovanni: Eccomi, bene? Mari', cos'hai combinato ancora? Maria: Ho iniziato con il 35... Piccolo Giovanni: Il numero di scarpe? <Si ride un po'> Don Vincenzo: Pensavo......... la febbre......!. Piccolo Giovanni: Ehi... è iniziato col 35! E cosa facciamo? Nico', che facciamo con sto' 35? Nicola: Ce lo devi dire Tu...! Piccolo Giovanni: Devo dire 35..., 34... o 36? Cosa volete che vi dica? Domani chiedetelo allo Strumento, così vi dirà se è 35 o 36...! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Hai capito Mari'? Maria: Sì, Eccomi! Piccolo Giovanni: Non ti preoccupare, alla dottoressa ci sto Io vicino e l'aiuto Io a fare il medico, ma quando deve fare il medico con lo Strumento gli tremano le mani............ è lo Strumento che fa da medico a lei, bello! ...Cos'hai fatto ancora, Mari'? Maria: Niente... l'altra da sempre sta a chiedere..., passa e ripassa sotto casa, non ho capito che ruolo ha... Piccolo Giovanni: E quando chiedono di te, tu rispondi che sei impegnata...! Ma poi di questo ne parliamo con lo Strumento...! ! A Maria gli diamo un paninello e una mozzarellina... no...; cosa c'è nel pannello, la frittatina? Si..., e poi cos'è quello? Prosciuttino? E poi gli diamo un po' di "cocciovato" e poi gli diamo... la teniamo contenta questa sera, vero? E dopo gli diamo un pezzo di quella così Io faccio così... e lei può mangiare tutto! Con Nicola vai a ruota libera... e niente caffè..., un bicchiere d'acqua...; vediamo se adesso fa gnam... gnam... gnam... Eccomi! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! E Io che mangio? Che Mi offrite? Che sono quelli, dolci? ...E la salsiccia è piccante? È piccante la salsiccia? Qualcuno: No! Piccolo Giovanni: Non è piccante la salsiccia e allora tu lo vuoi un po' di salsiccia? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Aspetta... ecco... dove il tuo piatto? Ecco... ti basta? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Eh... questo è un po' cicciottello..., Mi prendo questo...; va bene così per adesso, così parliamo un po'! Buono! È buona la salsiccia? Mari' ti è piaciuto il piattino? Maria: Molto! .........È la cioccolata! Piccolo Giovanni: E tu questo stavi aspettando... Maria: Non ho toccato un uovo di Pasqua in queste Feste... Piccolo Giovanni: Non ci credo! Voi ci credete? Conoscendola chissà quante carticine ha sotterrato! Raffaele: Giovanni, non l'ha toccato, mica ha detto che l'ha mangiato..., non l'ha toccato...! Piccolo Giovanni: Ma ha sotterrato le carticine però... e per sotterrarle... le ha toccate...! Tieni, è Buono da mangiare il Padre ed è Buono gustarLo...! Mari', fai piano piano, perché dopo non te ne dò più cioccolato! Maria: Va bene! Piccolo Giovanni: Poi domani te ne dò ancora...! Allora, Calice Vivente Giovanni, come stai? Don Vincenzo: E tu? Piccolo Giovanni: Io sto bene! Don Vincenzo: Com'è la situazione delle Capanne? Stanno aumentando... o invece stanno retrocedendo? Invece di farle bene c'è chi addirittura non le inizia neanche... Piccolo Giovanni: Eh, si...! Affrettatevi, si sta combattendo... Don Vincenzo: Quando il Cielo ci dice che parla, bisogna ubbidire! Piccolo Giovanni: , quando il Cielo parla si dice "Eccomi"! Don Vincenzo: Ci siamo! Piccolo Giovanni: No, non ci siamo......... che cos'è quel Miscuglietto? Assaggialo tu prima! Eh... Eh... Eh... Don Vincenzo: Eh... Eh... Eh... ha un colore strano! Raffaele: Vengo subito da te allora! Don Vincenzo: Uhm... è buono! Piccolo Giovanni: È buono? Se lo dici tu... tu cosa Mi consigli, questo o quello? Raffaele: Quello! Piccolo Giovanni: Eh... Eh... Eh... ed Io quello volevo! ...Tu lo vuoi un pezzo di cioccolato? Don Vincenzo: Si! Piccolo Giovanni: E mangiati il cioccolato! ...Ehi, sta piovendo? Don Vincenzo: Si!(*) ...Dove sta lo Strumento adesso, Giovanni? Piccolo Giovanni: Lo Strumento adesso ha finito di bere............ Don Vincenzo: ...Sta bevendo i Sigilli? Piccolo Giovanni: Ha finito di bere e sta prendendo i Pargoli, quelli che sono stati uccisi, e li sta portando al Banchetto del Padre... e poi va a portare il Pane dove non c'è! Ma vigilate, i vostri nemici, come il Veleno, stanno avanzando: combatteteli con la Destra! ...E questo gesto lo puoi fare solo tu e lo Strumento, mentre i figli possono alzare solo la Destra! ...Adesso Io devo andare a preparare gli altri Sigilli e gli altri Flagelli e poi andare dietro alle Schiere e andare a prendere gli altri Pargoli e a pulire il Sangue! Voi pregate per tutti i Figli Ministri, per il Legno Affondato e per l'uomo che indossa l'Abito Bianco! Rimanete Uniti nell'Unico Cuore che è Dio, figli! <Giovanni schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano> Vi lascio il Filicino... ma è legato dal Padre... e il Filicino è alla Destra del Padre: pregate perché è in pericolo!(*) <Giovanni schiocca un altro bacio verso i presenti che ricambiano> Don Vincenzo: Gesù...! Gesù: ...Con la Croce è col Pane! Ho lasciato parlare Giovanni, e parleremo un po' e un po'! Don Vincenzo: Da giovedì a giovedì? Gesù: Eccomi... da giovedì a giovedì fin quando tutto non sarà pronto! ...Ora lo Strumento vi porterà sulle spalle a Lavorare, e il primo Lavoro che vi farà fare è prendere i Pargoli e portarli nel Cuore del Padre! Lei pulirà il Sangue e poi vi farà prendere le Spose per accompagnarle dove ci sono le Bimbe... e poi le Vestirà e le porterà dinanzi al Trono e al Banchetto del Padre!(*) ...Poi vi lascerà riposare e andrà a bere ancora! ...Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato e tu Saluterai con l'Albero Verde!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni, hai il Vestito bagnato di Sangue!(*) ...Non Lo posso bere prima, visto che stai preparando?(*) ...Eccomi! Aspetto!(*) ...Giovanni, crederanno i figli a tutto quello che verrà detto?(*) ...Sono ancora deboli!(*) ...Lo so che li porto sulle spalle, ma sono ancora deboli!(*) ...Lo so che il Tempo è questo! Donami la Costanza e la Forza di portarli sempre! Piccolo Giovanni: Non lo stai facendo da sempre? Giulia: Eccomi!(*) ...Li porto un po' a Lavorare ma dopo li faccio riposare!(*) ...Giovanni, gli uomini ancora non hanno capito che con le armi non può venire la Pace! ...Aiutami a far spegnere tutti quei missili!(*) ...Lo so!(*) ...Ma se Ti poggi anche Tu sul Cuore del Padre e sul Cuore di Maria... l'Amore fa crescere Amore, ed è questo che dobbiamo fare tutti, ed è questo che Tu ci hai sempre insegnato!(*) ...Ora vai che dopo ci vediamo!(*) <Giulia schiocca un bacio> ...Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Papà!(*) ...Papà, Tu mi hai promesso ancora Giorni, e la Tua Promessa è duratura!(*) ...Papà, quei Gradini non vanno scesi e non vanno neanche aperti!(*) ...No, non l'ho slegato, ma il Cuore punge per Amore!(*) ...Lascialo pungere, Gesù!(*) ...Lascialo pungere, Dio Bambino!(*) ...Mamma di tutte le mamme, Mamma che hai partorito l'umanità intera, fallo pungere sempre di più, ma ferma l'Uomo dei Gradini!(*) ...Ma sia fatta la Tua, non la mia volontà, Padre!(*)... Ora salutiamo i Cari che sono in mezzo a noi al Banchetto del Tuo Amore!(*) ...Ciao, Cari!(*) ...Ciao, Pargoli!(*) ...Ciao, Spose!(*) ...Eccomi!(*) ...Punge solo un po', non preoccuparTi!(*) ...Ti voglio bene, Mammina del mio cuore!(*) ...Si, così cambiamo l'umanità intera! ...Ci vediamo dopo! <Giulia schiocca un altro bacio>