LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

Notizie dalla Stanza di Gesù, N. 171

 

DAGLI UOMINI NON VIENE NESSUNA PACE

(dal messaggio del 18/12/2014)

Messaggi Tramite Giulia

 

1. Giov. 04/12/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) GESÙ: ......Sia Gloria al Padre Altissimo, com'era nel Principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli Amen!(**) <Gesù per un po' è in silenzio, poi alza la Destra e Benedice col Segno della Croce dicendo:> ...Venite Figli a Pascolare nel Segno della Croce! <Gesù Benedice nuovamente col Segno della Croce> Venite Vignaioli a Lavorare nella Vigna! <Gesù Benedice ancora col Segno della Croce> Venite a Rifugiarvi nell'Arca e a Remare con il Remo......... <Gesù Continua a Benedire col Segno della Croce> ......Della Croce Tremenda di Dio, figli, fratelli e amici del Mio Cuore, e non tardate a rispondere alla Chiamata di Dio! Il mare, i monti, tutto il Giardino che Dio ha preparato per ognuno di voi, cantano le Lodi al Padre! Cosa aspettate? Dio che viene con la Frusticella? Aspettate Dio che viene con i Miracoli? Aspettate Dio che viene ad Abbassare la Mano? Non avete la Vigna? Non avete l'Arca? Non avete i Remi? Non avete Dio? Non avete Maria: l'Ultima Grazia e i Due Banchetti? Fermatevi e distaccatevi dalle cose del mondo......! Fermatevi e Ascoltate Dio......! <Gesù ritorna a Benedire col Segno della Croce> Vi Segno ancora col Segno Tremendo Della Croce, figli, fratelli e amici del Mio Cuore! .....................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Cos'hai fatto in quest'Alba? Giulia: Le Cose del Padre..., la Giornata..., ho Bevuto i Calici anche se non erano preparati, ho fermato i Flagelli, ho portato le Spose e ho fatto il Lavoro di tutti i giorni.........! Gesù: Cos'hai fatto? Perché sei entrata nel Tunnel Stretto? Giulia: Lo so che mi avevi detto l'altra sera di non entrarci...  ma non avevo niente da fare e avendo fatto tutto l'altro Lavoro, ci sono entrata! Non Ti ho fatto soffrire..., ho spento quello che era acceso e stava per esplodere! Se ho sbagliato..., non Te l'ho chiesto perché mi hai vista entrare.........  e non mi hai fermata e sono entrata! Sì, è stato un po' difficoltoso uscire, ma nessuno se n'è accorto......  e sono uscita! Gesù: Non avevi niente da fare dopo il Lavoro della Giornata? Giulia: C'è tanto Lavoro e voi siete tutti quanti a Lavorare con le Schiere e con tutto quello che si deve preparare..., ho fatto un po' di straordinario, ma la mia Paghetta Tu sai dove metterla, o la prendi Tu o la vado a portare io: la doniamo a qualche figlio...! Gesù, il Lavoro è stato fatto e dopo aver bevuto tutto... metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre, metto tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, metto la Famiglia con tutti i sussurri dei loro cuori, metto l'umanità intera, metto i figli che non Ti amano e non Ti conoscono, metto tutti i Sacerdoti, le Pietruzze e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! E ancora una volta metto "il niente" della mia giornata! Gesù, in questo tempo che Ti trafiggono ancora e trafiggono Maria, prendi un coltellino e scortica il Nocciolo Scorticato..., c'è ancora spazio......  trova ancora qualcosa...  fallo, Gesù! Gesù: Cosa devo fare, Nocciolo Scorticato? Giulia: Scorticare ancora e far crescere l'Amore all'umanità intera e a tutti i Figli e alla Famiglia.........! Gesù: GUARDA, ANIMA MIA.........!(*) Giulia: Stai dormendo? .........Chi è quello che dorme? ......Sono i Due Giovanni o chi sono?(*) Gesù, Tu cammini intorno ai Tuoi Figli che dormono, ma io non vedo chi sono! Gesù: GUARDA BENE! Giulia: Perché hai tolto i sandali e sei scalzo? Perché non fai rumore? Fammi vedere il volto, non li vedo......! Gesù, li facciamo svegliare? Li facciamo destare dal sonno?(*) Hai visto, Gesù?(*) Eccomi, Gesù! Gesù, Lo so che tanti Flagelli stanno cadendo essendo Piccole Gocce......  e ciò che deve venire.........  ma so che il Padre è Buono e aspetta......  e anche Tu, e le Schiere stanno combattendo per pulire il Giardino sporco e tutto diventerà pulito e nuovo! So che ci saranno ancora guerre e confusione di popoli......  Gesù, se Tu alzi o abbassi il Dito...! Gesù: Io Sono all'Ubbidienza del Padre! Giulia: Lo so, come Lo sono io all'Ubbidienza del Padre.........  e non poter dire tutto quello che è nei Rotoli......  devo aspettare ancora, ma visto che l'umanità è sorda e cieca e non ascolta e non vede, dobbiamo aspettare i Tempi del Padre! Ed Eccomi ancora nel rimanere all'Ubbidienza per l'Eternità nel Fare le Cose del Padre......... Gesù, non mi potresti fare un piccolo regalino? Di poter aprire uno solo dei Rotoli? Gesù: Ancora non puoi farlo! Giulia: Eccomi, Gesù! ......Eccomi nell'Ubbidienza del Padre! Gesù: GUARDA ANCORA.........! Giulia: Com'è grande quella Spiga! Gesù, il Grano cade......... perché quello non è la spiga del Tuo Grano! Non posso tenerlo?(*) Neanche un'ora? Così quando esco... Gesù: Non puoi tenerlo! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi con tutte le Schiere! Eccomi con tutti i Servi Inutili! Eccomi con tutti i Pargoli! Eccomi con tutti i vostri Cari! Eccomi con i Due Banchetti preparati! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico nel Portare l'Unica Verità della Croce......... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane, invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, pronti ad accoglierTi ancora nei nostri cuori, a Lavorare ancora nella Vigna e a Rimanere ancora nell'Arca e a Remare! Eccomi nel Fare la Volontà del Padre! Ed Eccomi a mettere ancora tutto nel Tuo Cuore e a donarci......... Gesù: Pane Spezzato che rimane intero... Eccoci! Gesù: ......PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ma come stai... bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...E voi come state... tutti quanti bene-male? <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...E cosa Mi dici? ...Hai Lavorato? Don Vincenzo: Sì, tutto oggi.........! Gesù: E hai Bevuto anche un Calice Amaro? Don Vincenzo: Anche! Gesù: Uno solo? ...Quanti ne hai Bevuti? Don Vincenzo: Di Calici? ...Eh, non li ho contati! Gesù: Io sì! ...Glieli stai rubando alla Cocciuta? Ne hai trovati venti? ...Non li ha contati! <Gesù incomincia a contarli sulle dita della mano di Don Vincenzo> Don Vincenzo: ...20... 30... Eeeh! Gesù: Eeeh! ...Cosa Mi dici ancora? ...Poi Ci Doniamo! Don Vincenzo: Ti dico che la Cocciuta... Gesù: Cosa ha combinato? Don Vincenzo: ...È sempre più forte nell'Amore... è sempre più disponibile... è sempre più capace di Fare la Tua Volontà! ...Tutto ruota attorno alla Cocciuta ed è grazie a lei... che da quasi 30 anni... possiamo goderci queste Serate Divine Irripetibili... ed è grazie a lei che il Cielo Scende! Gesù: Il Banchetto è lì... <Gesù indica un po' più avanti della Tavola> ......E tutti quanti stanno al Banchetto... prendono da mangiare... e poi le Schiere vanno a Lavorare! Ma Noi non scendiamo... siamo già scesi da un bel po' di tempo... e abitiamo in mezzo a voi! Don Vincenzo: E questo ci rende ancora più "Figli" perché oltre al Banchetto ci sono anche le Schiere, ci sono i Cari... Gesù: Ci sono i Pargoli e ci sono tutti i Servi Inutili! Don Vincenzo: Non solo... ma proprio i Servi Inutili combattono tutto quello che ostacola la Presenza di Dio... c'è tutta una guerra continua... ecco perché dobbiamo essere attenti e vigilanti! Gesù: Dio non fa guerre......... ma sono gli uomini a fare le guerre... Dio no! Don Vincenzo: C'è il Veleno! Gesù: .........E il Combattere dei Servi Inutili e di ognuno di voi è Combattere per pulire e togliere il Veleno! Don Vincenzo: C'è il Veleno... bisogna pulire il Giardino... ci sono i falsi profeti! Quanti nemici da combattere............! Gesù: Ma state bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E allora, Calice Vivente, tutto è in mezzo a voi... tutto è pronto! La Cocciuta chiede al Padre di accorciare i Tempi... e di fare quello che deve fare subito... come Giovanni glielo chiedeva attimo dopo attimo pur conoscendo tutto! Voi dovete essere vigilanti...essere pronti con le Capanne...e dovete preparare anche la Capanna del cuore......! Don Vincenzo: È la cosa principale la Capanna del cuore... perché se il cuore è spalancato tutto si fa per dare Gloria al Padre...! Gesù: Tutto è pronto... ma dovete aspettare ancora a quello che scenderà... non da Dio ma dagli uomini! .........Avete la Destra! <Gesù Alza la Destra nel Segno della Croce> Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco:... <Gesù insieme ai presenti> ..."Ave Maria-Padre Nostro; Ave Maria-Padre Nostro; Ave Maria-Padre Nostro!" ...E ora... Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Ci Doniamo...! Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per coloro che hanno tradito e tradiscono ancora! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Allora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, Beve e poi dà il bicchiere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! ...Questo è il Mio Sangue! ...Questo è il Mio Sangue! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo.> Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue! Gesù: Questa è la Mia Carne! ... <Gesù Osserva il Pane da Ogni Angolazione e dice:> Gesù: ...L'Albero Verde... il Figlio di Dio Sceso nel Grembo di Maria Mandato dal Padre... si è Spezzato...... ma è rimasto Unito! ...Si è Donato per Amore e si Dona ancora per Amore! ...È Salito al Padre per un istante... e poi Sono Sceso e non vi ho mai più lasciati...e sono venuto a Mangiare del "Nuovo" e ne Mangerò ancora con la Mia Famiglia! <Gesù, prima di MangiarLo, Innalza il Pane e Benedice col Pane.> Don Vincenzo: ...Questo è il Mio Sangue! Gesù: Questa è la Mia Carne! ...E ora DoniamoCi... Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per l'Umanità Intera e per il Legno Affondato! ... <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue, mentre Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! ......Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e a lungo con la Sinistra ''puntata'' e con la Destra Alzata nel Segno Trinitario!> ...Ci siamo Donati... Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: ...La Pasqua è Piena... è Risorta... Don Vincenzo: È Viva! Gesù: ...In mezzo a voi! Don Vincenzo: Quanto Bene di Dio...! Tutto il Padre...! ...Mangiamo tutto il Padre! Gesù: Mangiamo il Padre! Don Vincenzo: Come sarà Buono... come sarà Gustoso... come sarà Gradevole! Gesù: Mangiamo il Padre "Nuovo": Dio-Bambino! ...Hai Fame del Padre "Nuovo"... Dio-Bambino? Don Vincenzo: Sì... ho Fame! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora Mangiamo... Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: ...Prendiamo parte! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: ...Dio-Bambino! Don Vincenzo: Dio-Bambino! Gesù: Vivo in mezzo a Noi... perché ci sono anch'Io come ci sono tutti gli altri: i Servi Inutili... le Spose... i Pargoli! Ma tutti stanno a Lavorare nel Preparare la Festa... e nel Preparare ciò che Dio vuole! ...............Vai! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sulla Mensa.> È Gustoso Mangiare Dio! ...Non Mi dici niente? Don Vincenzo: Sì, Gesù......... ma prima vorrei gustarmi il Padre! Gesù: Cosimino vuole un dolcino! Giuseppe: Se non dorme...! Gesù: È sveglio! ...No, quello no! Giuseppe: Questo? Gesù: ! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Calice Vivente... stai bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E tu stai bene-male? Teresa: Eccomi! Gesù: Parla! Don Vincenzo: Il Veleno com'è...? Attacca sempre? Gesù: Avete la Destra... alzatela e combattetelo! ...Dite di amarMi... e se dite di amarMi... combattete! <Gesù Alza la Destra nel Segno della Croce e Lo fa anche Don Vincenzo che però l'Abbassa pure e Gesù gli dice:> No...questo lo puoi fare solo tu e lo Strumento! ...Cosa vorresti dire? Teresa: Gabriele si è convertito e questo lo sappiamo......... e quelli che lo seguivano sanno che Lui si è convertito o credono che sia ancora nel Veleno? Gesù: Una metà è tornata con Lui... ma ce n'è ancora un bel po'! Lo sanno perché non è più con loro... ma non vogliono tornare e vogliono ancora fare del Male! ...Lo Strumento sta Bevendo il Veleno, ma ce n'è ancora! ...Sono consapevoli! ...Lui li ha chiamati tutti quanti: "È ora di tornare a Casa!" ... "Non ho voluto fare le Cose del Padre"... "ho voluto fare il cattivo"... "e ho voluto fare del male!" "Adesso voglio tornare a Casa... inginocchiarmi e fare le Cose del Padre!" ...Ma oltre a questo Veleno c'è il Veleno degli uomini che fa più male.........! ...Parla! ...Questo ti piace? Tieni! Teresa: Eccomi! Gesù: Lo volete anche voi? ...Ve lo servo Io... ecco... venite! <Gesù si alza, prende il vassoio pieno di ciambelline e serve le Ancelle> Le Ancelle: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Non siate gelosi adesso se alle Ancelle glielo dono ora... e voi lo mangerete dopo! ...Ne vuoi uno anche tu o vuoi ancora mangiare? Dimmi qualcosa! Don Vincenzo: Gesù... se ci convertissimo tutti nel profondo del cuore... che Progetto Divino sarebbe...! Gesù: Non dimenticare che tu sei il Calice Vivente! ...E l'Umanità è sorda ed è cieca... e i Figli cadono... ma lo Strumento se li mette sulle spalle! ...Lo vuoi il paninello? ...Venite col "niente"! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! ...Eccomi! ...Tu non Mi devi dire nulla... Giovanni? Don Vincenzo: Sì... Gesù, dovremmo gioire ogni momento! Gesù: Ehi... la Cocciuta si è infilata in un altro Tunnel! Don Vincenzo: No... il Tunnel no! Gesù: È già andata dentro! Don Vincenzo: E falla tornare indietro...! Gesù: Ma prima deve finire il Lavoro... non torna indietro......! Non è mai tornata indietro nelle Cose del Padre! Don Vincenzo: Sì, ma c'è il Padre... però! Gesù: "Però" non si dice... Calice Vivente! Don Vincenzo: Gesù, se analizzassimo tutto bene, vedremmo come tutto è una Perfezione d'Amore......... e ci accorgeremmo che ognuno di noi è proprio il centro, ...sì, ognuno di noi, pur essendo milioni, è come se fosse una persona soltanto, tanto è grande l'Amore Personale del Padre verso ognuno! Ecco perchè Tu, Gesù, hai dato il Tuo Sangue per ognuno.........! Gesù: E Io, prima che viene Giovanni, Mi mangio un dolcino... poi se Lui se ne mangia ancora non lo so! Don Vincenzo: Tutto rientra in una Perfezione d'Amore... qualunque situazione anche la più negativa... perché anche per quella negativa c'è una soluzione di Verità, di Amore e di Ritrovamento con cui il Padre Ama ciascuno dei Figli......! Gesù: Dio non ha trovato ma ha Amato! Don Vincenzo: Ha inventato? Gesù: No... Dio non inventa...Dio ha fatto! ...Cosa stavi dicendo? Don Vincenzo: Stavo pensando alla Cocciuta... speriamo che esce subito dal Tunnel! Gesù: No... ancora no... perchè il Tunnel è lungo! Don Vincenzo: ...Il Tunnel è lungo? Gesù: ! ...Tu parla... Io ti rispondo ma lei deve Fare le Cose del Padre! ...Vieni... portagli un po' di questi e di quelli... così te li mangi anche tu! Alessandra: Devo portare questi dolcini alle Ancelle? Gesù: C'è il miele... eh, ! ...Non dovete scandalizzarvi se alle Ancelle mando una cosa e voi dopo la mangiate! Ogni cosa che viene fatta da Dio ha un significato! ...C'è qualcuno che non accetta quello che faccio? Don Vincenzo: Intanto fallo.........! Gesù: Sì l'ho già fatto! ...Ma tu non Mi dici più niente? Parla... Giovanni ha fretta di venire! Don Vincenzo: Diamo spazio a Giovanni che sta per arrivare! Gesù: Ma tu dovevi dirMi qualcosa? Don Vincenzo: ... ci può essere un modo di pregare originale? Gesù: "Padre Nostro e Ave Maria"! Don Vincenzo: "Padre Nostro e Ave Maria"! Gesù: Ma dicendovi questo non vi sto dicendo di non fare il Rosario come lo facciamo......... ma vedo poche Corone in mano! Don Vincenzo: Quello che Mi fa gioire è il modo di pregare originale! Gesù: Qual'è il modo di pregare originale? Don Vincenzo: Quello di far partire tutto dal cuore! Gesù: Uh! Don Vincenzo: E quindi quando tutto parte dal cuore... tutto diventa bello, tutto diventa ardente, tutto diventa limpido ed è proprio questa situazione "calda" che rende la Preghiera bella e fruttuosa! Quando invece manca questa situazione luminosa, tutto si riduce a una cantilena, ad una freddezza: "io ho detto un Rosario!"...È vero, ma bisogna vedere "come l'hai detto!!" ...Che Grazia, Gesù, essere partecipi di questa Serata... con il Cielo in mezzo a noi... Gesù: Ci siamo tutti! ... Don Vincenzo: Ma ci sei Tu anche spiritualmente............ Gesù! Gesù: No, Io Sono Vivo... Mangio... Bevo! <Gesù beve un po' d'acqua> Salute! Don Vincenzo: Salute! Gesù: Se adesso ero uno Spirito... quest'acqua scendeva a terra... invece Io la sto bevendo! Don Vincenzo: Difatti! Gesù: Aaah... allora Io vado a prendere le Spose... le Bimbe le hanno accompagnate... sono belle vestite con l'Abito Bianco e l'Anello Nuziale... e li portano dinanzi al Banchetto! Io li porto dinanzi al Padre e il Padre Dona loro tutto l'Amore e il Lavoro da fare! ...Eccomi! <Giovanni Benedice e manda un bacio> PICCOLO GIOVANNI: ...Con la Croce e con il Pane! ...Come stai, Giovanni? ...E come state tutti voi... bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Ehi, il caffè dov'è? ...Dopo parlo! ...Ne vuoi un goccino di caffè? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Aaah... ne vuoi ancora? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni: È buono... è quello della Cocciuta? Don Vincenzo: Uguale! Piccolo Giovanni: Uguale? ...Vediamo! ...Il profumo è quello! ..., è il suo! ...Chi lo vuole se lo va a prendere! ...Tu vuoi il Mio? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccolo, vieni a prenderlo... l'ho dato a Teresuccia! ...Allora, come stiamo... Nico'? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tutto bene? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Mari'... tutto bene? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Allora è tutto bene... Eccomi! ...Ehi, Giova'? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Com'è... tutto bene? ...State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ... Don Vincenzo: Abbiamo accennato prima alla Preghiera... una Preghiera originale... una Preghiera profonda... una Preghiera gustosa... una Preghiera gradevole! Piccolo Giovanni: Eh... una Preghiera profonda... quale sarebbe? ...Ragioniamo un po'! ...Come state... tutti bene-male? Tutti: Eccomi! ... Piccolo Giovanni: Non Mi date nulla da mangiare? Don Vincenzo: Un dolce? Piccolo Giovanni: No! Don Vincenzo: La mortadella? ... Piccolo Giovanni: No... no... il dolce si mangia dopo... no...! Don Vincenzo: Giova'...la Cocciuta è uscita dal Tunnel? Piccolo Giovanni: No, ancora non ha finito! ...Lo Strumento è ancora nel Tunnel... e sta Lavorando! Don Vincenzo: Giovanni, Falla uscire dal Tunnel! Piccolo Giovanni: Deve finire! Lo Strumento non è come voi... lo Strumento quando deve fare il Lavoro del Padre non Lo lascia a metà! Don Vincenzo: C'è qualcuno che l'accompagna? Piccolo Giovanni: No... è sola! ...Ora dimmi qualche altra cosa! Don Vincenzo: Tutto quello che il Padre ci ha dato e ci dà è tutto un Disegno d'Amore Meraviglioso che noi tocchiamo con mano! Tutto acquista una Luminosità... un'Originalità... e tutto rientra in un Disegno d'Amore Irripetibile... e Unico! Tutti noi siamo Benedetti perché come Figli veniamo a contatto con il Padre... e come Figli tocchiamo con mano l'Amore del Padre... la Verità del Padre... la Sinfonia del Padre! E far parte di questa Sinfonia... e far parte di questo Amore è la Preghiera più bella che ci possa essere... perché riempie tutto il Cuore! Piccolo Giovanni: ...Cosa vuoi dire, Teresina del Bambin Gesù, visto che papà ha detto che va tutto bene e mamma ha detto che va tutto bene... tu cos'hai da dirmi... va tutto bene? Teresa: No! ...Non va tutto bene perché non abbiamo ancora capito niente! Piccolo Giovanni: Eh, ... e cosa dobbiamo fare, Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Aspettiamo e mettiamo tutto nel Cuore del Padre! Piccolo Giovanni: "Aspettiamo ancora"... come dice la Cocciuta... "Mi hai donato i Giorni... aspettiamo ancora un poco...... non hanno capito e, visto che ci sono ancora i Giorni, aspettiamo!"...Ma lei conosce "l'aspettare" che significato ha! ...Parla... non hai più niente da dire? ...Allora... tu hai qualche altra cosa da dire? ...Vuoi parlare? ...Non vuoi parlare... e allora non ti lascio parlare! <Giovanni si rivolge a Teresa> Tu non parli più? Raffaele: Sulla terra ci sono gli ottimisti e i pessimisti ma in questi tempi bui sono di più i pessimisti o con Dio si è sempre ottimisti? Ma chi crede in Dio veramente? Piccolo Giovanni: C'è lo Strumento: si spezza... si dona... va nel Tunnel... va a prendere i Figli... e se va nel Tunnel... non va a trovare i Figli che sono stati portati fuori dall'ovile? Raffaele: Stanno facendo tanto male..., stanno promettendo cose che non potranno mantenere..., stanno ingannando tutti, ma cosa stanno preparando? Piccolo Giovanni: Ti rispondo così: nessuno può combattere Dio! Possono preparare, possono ripreparare, possono ripreparare ancora..., ma il Progetto di Dio è scritto e nessuno può cancellarlo! Raffaele: L'ultima............ questa è l'ultima pagina: sta scrivendo un altro Libro Dio? Piccolo Giovanni: No! Raffaele: Non scriverà più? Piccolo Giovanni: È tutto scritto... da sempre... è l'Ultima Pagina..., ma è grande quanto è grande il mare che è Dio... e non ha né limiti e né misure! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma voi non dimenticate le Capanne, Figli! ...Quando si è al Banchetto si è con il Padre! Raffaele: Ci dobbiamo difendere? Piccolo Giovanni: Con la Destra... <Giovanni Benedice ed esorcizza col Segno della Croce> Dovete guardare il Sole di Dio che è nei vostri cuori e quello che si Aprirà! Ma vigilate in questi Tempi, Figli Miei, vigilate dai frutti degli uomini...! Maria aveva il suo orticello..., e ognuno si prepari il suo proprio orticello...! Non sto scherzando, perché Dio non scherza, Figli! Ora il Padre Mi Chiama... devo andare a prendere lo Strumento: Io vi lascio il Mio Cuore spalancato... <Giovanni schiocca qualche bacio> ...E vi lascio a Gesù!(*) <Ritorna Gesù, che saluta col Segno della Croce> Gesù: ...Eccomi, Giovanni! Come stai? ...State tutti bene male? Tutti: Eccomi! Gesù: Hai qualcosa da chiederMi? ...Poi Saluterai con l'Albero Verde e Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Non hai niente da chiedermi? Tu hai qualcosa da chiedermi? Cosa volevi dirmi, Giovanni- Calice Vivente- Dio?(*) Ho capito... Me ne devo andare... Don Vincenzo: No! Gesù: Tu Saluti con l'Albero Verde ed Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato...! <Gesù saluta schioccando qualche bacio> Don Vincenzo: Eccomi!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni..., cosa stai facendo? Cos'hai messo in quel pozzo? ...Un Flagello? Poi l'aprirai? Lo farai cadere? Piccolo Giovanni: Questo non lo devi toccare...! Giulia: Tu lo sai che io rimango sempre all'Ubbidienza, ma sai anche che busso al Cuore... e se vado a Berlo? Piccolo Giovanni: Non devi toccarlo............ devi rimanere all'Ubbidienza! Giulia: Mi fai vedere poco poco quello che succede quando scende? Vedo che ce ne sono altri..., se puoi non riempirli, lasciali nei Calici... ma sia fatta la Volontà del Padre... come la Tua! Piccolo Giovanni: Ne stai bevendo tanti, Anima Mia! Giulia: Giovanni, posso berli? Se mi dici che posso farlo...! Piccolo Giovanni: ...Ora rimani all'Ubbidienza! Giulia: Giovanni, Eccomi nel rimanere nell'Ubbidienza, ma Eccomi nel mettere nelle tue mani la Famiglia che mi hai donato, aiutami a portarLa ancora, Giovanni! <Giulia schiocca un bacio> Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! Sappiate che quando rispondete: "Ti Amo...", conosco i cuori di ognuno di voi, Figli Miei...... <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Ma Lascio scendere ancora su di voi la Paghetta della Divina Misericordia, il Fuoco del Mio Amore, Figli Miei! Giulia: Papà..., aspetta ancora! Aspetta ancora e lasciami Spezzare per donarmi ai Figli e all'umanità intera! I Banchetti sono Pieni e le Spose sono gioiose e i Cari si stanno preparando per Combattere con le Schiere! ...Eccoci, Servi Inutili! ...Eccoci, Spose! ...Eccoci, Pargoli! ...Eccoci, Figli Tutti! <Giulia schiocca qualche bacio e tutti salutano il Cielo e i propri Cari in Paradiso> ...Eccomi, Mamma......!(*) SERAFINA: Dovrai soffrire ancora per il Tuo "Eccomi", Figlia Mia! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità! <Giulia schiocca ancora qualche bacio> (*)

 

 

 

 

 

2. Giov. 11/12/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in silenzio, poi Alza la Destra e Benedice col Segno della Croce dicendo:> GESÙ: ......Nel Giorno Vivente di Dio Glorifico Mio Padre, Ora e per l'Eternità, Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! E nell'essere Uniti ai Due Banchetti del Padre, nell'Amore dei Servi Inutili, nell'Amore delle Spose, nell'Amore dei Pargoli, nell'Amore dei vostri Cari, Allargo le Braccia InchiodandoMi ancora una volta, Rimanendo Unito al Cuore di Mia Madre nel Partorire la Croce e il Crocifisso e nel Rimanere nel Tabernacolo che Dio Ha Scelto, l'Unico Tabernacolo, l'Unica Grazia Rimasta in mezzo agli uomini......... ma gli uomini sono sordi e sono ciechi! Ancora non volete guardare i Tempi...? Non vedete fuori i Tempi che sono Scesi......? Non vedete in mezzo a voi il Giardino che Dio vi ha donato da sempre? Allargo le Braccia ancora, Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! ...............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù! Grido come mi dici Tu......... e anche Tu hai Gridato e Gridi ancora......! Sono serena nella Tua Promessa e di ciò che porto nel Vuoto dei Rotoli Conoscendo ogni cosa e Rimanendo alla Destra del Padre, ma Rimanendo ancora in mezzo agli uomini! Vorrei Rimanere di più alla Destra del Padre, ma il mio Eccomi è per l'Eternità! Gesù, vedo il Tuo Cuore Grondare Sangue e Tu vedi il mio che ce l'hai Tu.........! Gesù, nessuno è pronto per l'Alba che il Padre ci sta preparando............! Gesù: Porta ancora l'umanità e i tuoi figli sulle tue spalle! Giulia: Eccomi, Gesù! Ma donatemi ancora la Costanza e la Forza e so dove prenderla: sul Letto della Croce! Gesù: GUARDA, ANIMA MIA.........! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Ormai lo sai che Bevo tutto quello che trovo! Gesù, un Altro Gradino è stato sceso ed è stato aperto, e Te lo chiedo ancora: non farlo scendere e non fare aprire i Gradini! Fammi rispondere alla Domanda Finale, ma so che i Gradini si aprono quando non c'è l'Amore! Scortica ancora il Tuo Nocciolo Scorticato! Gesù, sia gli Uomini e sia la Famiglia non sanno liberarsi dalle cose del mondo: Scortica me e ferma i Gradini......! Gesù: Non c'è più nulla da Scorticare, Sei alla Destra del Padre con l'Abito Bianco e con l'Anello Nuziale e in mezzo agli uomini......... e dopo aver fatto questo non ho altro da Scorticare, Anima Mia! Giulia: Eccomi! Gesù: GUARDA ANCORA............!(*) Giulia: Cos'è, Gesù? Cosa stanno preparando?(*) E non puoi aspettare un altro poco?(*) Mi consegni quello che vedo?(*) È meglio che non lo diciamo così non copiano......! E anche se me lo fai tenere fermo alla fine del Tuo Parlare con noi, Eccomi, Gesù...... mi basta così......... e adesso vado a Lavorare.........!(*) Questo lo farai cadere.........? Lo so che non l'hai preparato Tu, ma l'hanno preparato gli uomini..., ma se me lo fai tenere anche questo......(*) Deve cadere? Posso andare a prendere la mano? Sì, ce ne sono tante Vestite da Spose......! Chiederò anche a loro di donarmi la mano: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia, con tutti i Pargoli, con tutte le Schiere, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Spose, con i Due Banchetti! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, nel mettere nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre: la Famiglia, i nemici, coloro che si sono affidati alle mie preghiere, tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto "la Giornata del mio niente" nel Tuo Cuore: accoglila, Gesù! UnisciLa ai Due Giovanni, a Carlo, a Pio e a Domenico e accoglieteci così come siamo.........! E se il Tuo Cuore vuole donarmi altri Giorni, Gesù... Gesù: Sono tutti Figli Partoriti e Riscattati dal Mio Sangue, Anima Mia! Giulia: Gesù, quanto Amore hai Partorito......... e quanti lo accettano.........? Gesù: Tu Raccoglilo sempre, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Mio Diletto e Mio Tutto! "Eccomi ancora per l'Eternità!" Gesù: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ- DIO! Don Vincenzo: Shalom... Benvenuto! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi come state... tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi...! Cosa Mi racconti? Don Vincenzo: La Cocciuta prima si è arrabbiata! Gesù: Non si è arrabbiata... vi ama e vi vuole tutti sulla Viuzza Stretta! Ne vede uno quà... uno là... uno di là... e gli altri sono ancora attaccati alle cose del mondo! ...E come facciamo.........? Don Vincenzo: Diccela Tu la Strada! Gesù: Lo sto Gridando da sempre: dovete rendere conto al Padre e non agli uomini...e anche lo Strumento lo dice: "io Faccio Solo le Cose del Padre!" .........State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! E tu stai bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Parla...... e poi dopo Ci Doniamo.........! Don Vincenzo: Tutto rientra in un Disegno d'Amore Divino... tutto rientra nella Grazia... e non c'è persona al mondo che non usufruisce proprio di tutto il Bene del Padre! Ed è un Bene talmente Grande quello del Padre che riveste ognuno! .........Sì, il Padre ci ama singolarmente... uno ad uno... e noi invece di ricambiarLo con la stessa Misura......... Gesù: ......Fate le mezze misure: "quello mi piace... quello non mi piace e lo scarto!" .........Ma Dio non scarta nessuno! Don Vincenzo: Non scarta nessuno perché ama singolarmente! E questo Amore del Padre si riversa poi su tutti gli altri Figli se hanno l'Umiltà e la Carità di vivere nella Generosità e di vivere nella Mitezza! Tutto rientra in un Progetto d'Amore e noi abbiamo la Grazia di farne parte... e noi abbiamo la Grazia... Gesù: ......Di rimanere nella Vigna, nell'Arca e nei Remi e lo Strumento vi porta sulle spalle! Don Vincenzo: Beati noi che possiamo usufruire di questa Grazia! ...Beati noi che abbiamo questo Papà così Buono! ...Beati noi che abbiamo questa Mamma Santa che è Maria! ...Beati noi quando ci mettiamo a pregare......... e in quelle preghiere scopriamo l'Amore del Padre che ci mette in Comunione gli uni gli altri... e scopriamo l'Amore del Padre che chiede ai propri Figli di essere all'altezza della Figliolanza...... e invece tante volte noi ci dimentichiamo perfino di essere Figli di Dio.........! Gesù: , vi dimenticate che il Padre è in mezzo a voi... e che è Vivo e che è Reale......... con i Due Banchetti... con tutte le Spose, con tutti i Servi Inutili e con tutti i Vostri Cari...... e non Li vedete! ...............PrepariamoCi e DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: C'è un regalo? <È un Presepe di cioccolato da parte di Rosa> Eccomi! Possiamo DonarCi! Don Vincenzo: Sì... Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino...... Gesù Lo Innalza, Beve e poi dà il bicchiere a Don Vincenzo> Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Amen! ...Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane...... Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! ...Questa è la Mia Carne......... e questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue e Questa è la Mia Carne! Gesù: E questo sono sempre Io! ...AccoglieteMi se Mi volete ancora, Figli! ...Eccomi... Ci Doniamo! ...Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per l'Umanità Intera tutta e per tutti i Figli Ministri! ...DoniamoCi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù Rimane Seduto in Raccoglimento e Offerta.........> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena... è Risorta... è Viva in mezzo a voi... e il Padre lo è in Pienezza! Don Vincenzo: Quanto Bene... Tutto è il Padre! Gesù: Prendiamo parte di Dio? ...Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! ...È Tutto il Padre! Gesù: Eccomi! ...Non Mi dici niente? Don Vincenzo: Tutto è Gradevole... tutto è Buono...... perché il Padre è Buono... perché il Padre è Gradevole... tutto è Amore del Padre... è il Padre! Gesù: Eccomi! ...Prendiamo Parte! ...È Gustoso anche in questo Giorno il Padre? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: È sempre Gustoso... in ogni giorno, in ogni ora, in ogni minuto, in ogni secondo... tutto è Gustoso quando il Padre Agisce! Gesù: E perché Lo gettate? ...Parlo a voi e parlo all'Umanità Intera! Don Vincenzo: Perché siamo stolti e ciechi... ed essendo stolti e ciechi guardiamo le cose passeggere, caduche e frivole! Gesù: E l'Umanità... Don Vincenzo: .........E l'Umanità va allo sbaraglio! Gesù: ...L'Umanità è già allo sbaraglio... non c'è bisogno che ci deve andare...... c'è già! L'Umanità è allo sbaraglio da quando Mi hanno abbandonato! Si è messa... come si suol dire... a Lavorare per i propri comodi! Ma Dio è rimasto Padre ed Io Sono rimasto Figlio nel Fare le Cose del Padre...... e i Figli che Mi hanno seguito hanno accolto il Seme e l'hanno fatto crescere! E tutti siamo Uniti da sempre... anche quelli che Mi hanno scartato mettendosi a Lavorare per i propri comodi! E il Padre ha Donato un'Unica Vigna... non ne ha Donate Altre! L'erba cattiva, che sarebbe la zizzania, e il Grano, crescono... la zizzania è alta... il grano è più piccolo! ...Ma quando ci sarà la Domanda Finale che ne sarà della zizzania? Il Grano rimane perché è il Padre......... sono i Figli che seminano, ma senza vendere e senza comprare......! Molti diranno: "Ho predicato... ho fatto quello che mi hai detto di fare"... ma vendendo e comprando? Aaah! Com'è difficile per gli uomini lasciare le cose del mondo e com'è facile entrare e rimanere nel vendere e nel comprare! ......Cosa Mi dici? Don Vincenzo: Ti dico, Gesù, che ci ritroviamo sempre stolti... pur non dovendo e non volendo esserlo... ma vediamo come le Giornate scivolano via e non riusciamo a fermarle! Gesù: Come potete fermare le Giornate se sono Preparate dal Padre? Dovete fermarvi voi! Don Vincenzo: Se facessimo le cose gradite al Padre......... e invece tantissime volte facciamo le cose che piacciono a noi e si entra quindi in un egoismo sfrenato...... ed è quello che fa il mondo......! Gesù: Non dimenticare che sei il Calice Vivente! Don Vincenzo: No, non voglio dimenticare di essere il Calice Vivente... ma voglio ricordare a me stesso che proprio come Calice Vivente devo Amare di più... devo Servire di più... devo Benedire di più... devo Pregare di più... devo Fare di più! ...Tutto desidero fare in funzione di Dio perché Tutto il Padre ci ha Donato... Gesù: ...Ed è sempre in mezzo a voi...... Don Vincenzo: ...Ed essendo il Padre in mezzo a noi ancora di più dovrebbe essere facile amarsi... e ancora di più dovremmo volerci bene... e ancora di più dovremmo vivere da Servi Inutili gioiosamente! Ma questo non avviene e il Veleno si inserisce... e i falsi profeti avanzano... e tutto diventa inquinato! Gesù: Non lo diventa... lo è! Ma una Piccola Formichina vi porta nella Vigna, nell'Arca e nei Remi e sulle sue spalle! Don Vincenzo: Piccola Formichina! Gesù: Dottoressa... cosa vuoi dire? ...Venite col "niente"! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! Eccomi! ... Don Vincenzo: Hai incrociato bene: la Croce! <Gesù lancia i piattini a Raffaele incrociandoli> Gesù: , lo Sono sempre! Don Vincenzo: La Croce Santa... la Croce Tremenda... la Croce dell'Amore! Gesù: La Cocciuta è entrata in un altro Tunnel.........! Don Vincenzo: Gesù, non permetterlo......! Gesù: La Cocciuta deve fare le Cose del Padre... e non puoi dire: "no!" Don Vincenzo: Ma è pericoloso! Gesù: Quando si ha Fede in Dio non si guarda il pericolo! ...Voi pregate! È andata a spegnere altri Fuochi di Guerra! ...Non vuole parlare! ...Non vuoi parlare? No! ...Eccomi! Teresa: Eccomi! Gesù: Tu non parli neanche? ...E non parli neanche tu? Don Vincenzo: Sì, come no! Dobbiamo sempre di più crescere nell'Amore... dobbiamo essere Strumenti d'Amore... e quando si diventa Strumenti d'Amore si cerca proprio l'Amore perché ci si accorge che la Chiave di tutto è la Luce, la Verità e l'Amore! ...Ecco perché Dio è Amore... ed ecco perchè ognuno di noi deve diventare Figlio dell'Amore! Gesù: Ma lo siete già: vi ho Riscattato... e vi ho Donato la Vigna, l'Arca e i Remi... e siamo tutti quanti in mezzo a voi! Don Vincenzo: Sì, tutto sembra facile... invece poi quando il Veleno attacca... quando il mondo attacca... si complica un po'...ed ecco perché dobbiamo essere attenti durante tutto l'Arco della Giornata! Gesù: La Cocciuta... Don Vincenzo: Sta dentro a un Tunnel? Gesù: ! È andata a fermare i Fuochi di Guerra e poi... se vuole tornare torna... se no rimane alla Destra del Padre! ...Eccomi... stavo aspettando il dito! Raffaele: Gesù... prima del Creato che c'era? Gesù: Il Creato! Raffaele: C'è sempre stato? Gesù: Da sempre Dio c'è stato... l'ha Creato Lui! Raffaele: Non lo ha Creato dopo? Gesù: No! Raffaele: Gesù... non ci vuoi parlare più? Gesù: No, Io voglio parlarvi... ma lo Strumento non viene ascoltata così come non venivo ascoltato Io... e Mi nascondevo e parlavo col Padre... e lo Strumento fa la stessa cosa! ......Ma per chi ascolta, parla! Per chi non ascolta, si nasconde... e parla col Padre! ...Io Mi nascondevo! Avevo la Famiglia: Mi ascoltava, Mi seguiva e dicevo ogni cosa! Gli altri cercavano di arricchirsi, di farMi Re, di avere i Poteri del mondo! Ma Io non sono venuto per questo... Io sono venuto per stare in mezzo a voi nell'Amore, nella Gioia... per essere Piccolo e Povero donandovi la Ricchezza di Mio Padre: l'Eredità che Dio ha Preparato per tutti.........! Ma gli uomini non La cercano... e cercano le cose inutili e passeggere del mondo! Raffaele: Com'è un fratello per Dio... per Te... che cosa si fa per un fratello? Gesù: Io ho Versato il Mio Sangue per ognuno di voi, per l'Umanità intera, per tutti quanti... e vi ho chiamato: Figli, Fratelli e Amici! Raffaele: Gesù, è arrivato di nuovo Natale e si fanno i Regali: hai mai avuto Regali? Gesù: Dagli uomini? <Gesù fa cenno di no> Raffaele:Nessuno? Gesù: I Servi Inutili...! I Figli? In pochi! ...Si affannano a preparare le cose del mondo: i vestiti, i pranzi del mondo... e non pensano al Banchetto di Dio! E dicono di preparare tutto per i poverelli... e vi fanno vedere tanti preparativi, ma mangiano veramente i poverelli? Tutti: No! Gesù: E se non mangiano loro... non Mi fanno nessun regalo! Voi Me lo fate quando vi chiedo di farMi compagnia... così rimaniamo uniti nel pregare e nel donare da mangiare ai poverelli! ...Lo Strumento va avanti e indietro a Prendere e a Spezzare! Mi chiede sempre di Scorticare......... ma se è già alla Destra del Padre cosa deve scorticare ancora? Eeeh! ...Cosa c'è ancora... perché sei triste? Raffaele: Sei sempre solo? Gesù: Ci siete voi! Lo Strumento vi porta sulle spalle a Lavorare dietro la Schiera e a Combattere......... non vi porta nel Tunnel! Raffaele: L'ultima domanda: ...come sarà questo Natale? Gesù: Come sempre: mangiare, fare le "parate" e sputarMi in faccia e metterMi ancora di più all'Ultimo Posto! ...Eccomi! ...Tu non dici più una parola? ...Cosa c'è? Don Vincenzo: C'è, Gesù, che tutto è bello! Quando guardiamo il Creato con gli occhi puliti... con gli occhi del cuore... con gli occhi dell'Amore tutto diventa bello e tutto diventa luminoso! Sia quando si inizia la Giornata al mattino, sia quando la si finisce alla sera tutto parla del Padre, tutto parla dell'Amore, tutto parla della Madonna... perché sono state fatte così Divine queste Creature che... Gesù: Siete a Immagine e Somiglianza di Dio...... Don Vincenzo: ...Non hanno nulla da aggiungere e nulla da togliere... sono perfette! Per non parlare poi dello scenario... Gesù: Che è in mezzo a voi......... Don Vincenzo: Riguardo al Giardino delle Creature......... Gesù: Il Giardino è in mezzo a voi! Don Vincenzo: Tutto è Bello... tutto è Meraviglioso! Se potessimo capire meglio... se potessimo renderci conto pienamente, non faremmo altro che pregare con il sorriso... pregare con la gioia... pregare sapendo di essere Figli di un Padre che è Eterno... sapere di vivere per l'Eternità... dovremmo inginocchiarci ogni momento... sapendo che il Padre Buono è stato così Amorevole da Crearci come suoi Figli e perciò Eredi! ...Tutto è Perfezione d'Amore... tutto grida all'Amore tutto rimanda all'Amore! ...E quando cominci poi a entrare in questa Parola, sembra minima e corta, ma in realtà non ha confini... perchè sprigiona Bellezza e Perfezione da tutte le Angolature! Gesù: Amatevi gli uni gli altri... rimanete Piccoli e Poveri... i Piccoli Giovanni... i Due Giovanni... i Piccoli Giovanni dei Due Giovanni! Non è stato riconosciuto uno... non viene riconosciuto l'altro... e non lo si vuole riconoscere! Don Vincenzo: Quello che conta è piacere a Dio, è piacere al Padre... il resto non conta! Quando invece si fanno le Cose del Padre, per il Padre... si entra nella Musica del Padre, nella Sinfonia del Padre, nella Perfezione del Padre! Gesù: Ehi, Giovanni... ricordati che con l'altro Giovanni dovete completare il Solco! Don Vincenzo: Eh, sì... ma Tu hai detto l'altra volta che non c'è ancora molto da fare...! Gesù: Ma non conoscete i Tempi di Dio! Don Vincenzo: Eh, sì! Gesù: Vigilate... il Veleno avanza e anche i falsi profeti! ...Io vado ad accogliere le Spose! La Cocciuta sta fermando ancora i Fuochi di Guerra... è nel Tunnel! ...Io vado... e Giovanni viene... poi ritorno a Salutarvi!(*) PICCOLO GIOVANNI: ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni Benedice e manda un bacio> Don Vincenzo: Giovanni! Piccolo Giovanni: Come stai? E voi come state... tutti quanti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Giova', ti dò un goccino di caffè... ecco... ne vuoi un altro poco? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni: È quello della Cocciuta? ..., è il suo! ...Giova', il Lavoro è ancora tanto da fare... e Lavorare per Dio... richiede tempo nell'Amore... nell'essere Uniti... e nell'essere Famiglia! ...E se la Famiglia fa il Lavoro del Padre attimo dopo attimo non deve temere gli uomini e non deve ascoltare i rumori del mondo... ma deve ascoltare i Battiti del Padre! E quando si ascoltano i Battiti del Padre si è sulla Via Stretta! Vedete quanti rumori degli uomini sentite? Parlano di qua, parlano di là... ma nessuno si ferma a dire: "parliamo col Padre, parliamo del Padre...... e ci fermiamo e ci inginocchiamo dinanzi alla Croce"... ma tutti pensano ad accumulare... e non hanno capito che nulla gli appartiene! ..."Io sono il capo e comando!" ...E il Padre? È all'Ultimo Posto! ..."Il Potere è nelle mie mani!" ...Eeeh, il Potere è nelle Mani di Dio... è nelle mani dei Piccoli, dei Poveri, di chi fa la Volontà di Dio... di chi si spoglia delle cose del mondo... e non di chi accumula! ...Vigilate, Figli! ...Chi vuole il caffè se lo prenda! ...Vigilate! ...Non Mi offrite nulla da mangiare? Il dolce si mangia alla fine...! Un piccolo pezzettino... eccolo! ...Tu lo vuoi un pezzettino di pizza? ...Tu lo vuoi? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mangio questo... ho accolto molte Spose e ho mangiato con loro e adesso mangio anche al Banchetto che Dio vi ha Donato e Si Dona! ...Beh, Nico'! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Stai mangiando? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Buon appetito di Dio! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Tutto bene? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Stai mangiando? Maria: Ho anche mangiato prima! Piccolo Giovanni: Tutto a posto? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Maria: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Teresinella del Bambin Gesù... detta Dottoressa... non Mi dici nulla... non hai niente da dire? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Facciamo silenzio o parliamo? Don Vincenzo: Facciamo le Cose del Padre! ...È talmente perfetta la Creazione... Che non si finirà mai di parlarne... perchè tutto è Luminosità e Splendore! Piccolo Giovanni: L'Unico Splendore è Dio e dovete guardarLo... amarLo... e farLo conoscere! Vi ha Donato la Luce Colui che È Luce! ...E Chi è il Padre dell'Universo... gli uomini o Dio? Don Vincenzo: Dio... è talmente Perfetto... ed è talmente Luminoso che sprigiona Luce da ogni Creatura! Piccolo Giovanni: E vi Dona il Soffio attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Prima... quando ero un po' più piccolo pensavo: "ma chissà se veramente c'è Dio"! ...Adesso invece tutto diventa chiaro, tutto diventa luminoso, tutto diventa perfetto perché è talmente facile riconoscere il Padre nelle Sue Creature... ed è talmente facile riconoscere Dio nella Sua Onnipotenza... ed è talmente bello scoprire ogni momento una realtà nuova, una creatura nuova... fosse anche una formichina operaia come la Cocciuta! Piccolo Giovanni: Eccomi... vuole parlare Teresina del Bambin Gesù... ascolto! Teresa: L'altro giovedì lo Strumento ci ha spiegato il significato della Festa, ma credo che nessuno di noi abbia capito niente di quello che ha detto......... ce lo puoi spiegare un pochino meglio? Piccolo Giovanni: Lo Strumento ha parlato... e se ha parlato lei è il Padre che l'ha fatta parlare! ...Tu hai capito... alcuni di voi hanno capito... gli altri fanno finta: "eh, ma non l'abbiamo capito bene... la Cocciuta non ha detto giusto!" ...............Parla ancora.........! Teresa: Aspettiamo un altro pochino! ...Eccomi! Piccolo Giovanni: Quanto... un altro pochino? <Teresa indica un piccolo spazio tra due dita> Piccolo Giovanni: ...Così per Dio è...! <Giovanni indica un tempo lungo! Poi manda un bacio ai presenti> State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Non parla più nessuno? Raffaele: Giova'... e chi fa finta di non capire le Capanne...? Piccolo Giovanni: È perché non ci crede! ..."Eh, è stato detto tanto tempo fa... e non è successo ancora niente!" ...È chiaro per te? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Come mai dopo non è chiaro per nessuno? ...Eeeh... Eccomi! Raffaele: Quando uno non fa la Volontà del Padre... rimane "Figlio"? Piccolo Giovanni: , rimane "Figlio" perché È Figlio! ...Gesù vi ha Riscattati col Suo Sangue chiamandovi: "Figli"...e Dio non caccia i Propri Figli! ...Tra di voi vi cacciate... ma Dio no! ...Quando la Cocciuta è all'Ubbidienza nel rimproverare lo fa perché il Padre glielo fa fare... ma non caccia nessuno! Mette all'Ubbidienza così come lei è all'Ubbidienza del Padre! Raffaele: Giova'... volevo arrivare a questo: chi non fa la Volontà del Padre può anche stare al Primo Posto? Piccolo Giovanni: Eccomi... basta che dona la mano! Ma nessuno ha un Primo Posto... tutti quanti avete il Primo Posto... e non c'è uno che è più alto e l'altro più basso... non si è come i Capi di Stato... chi c'ha la poltrona più grande e chi ce l'ha più piccola! ...Dinanzi a Dio avete tutti quanti la sedia uguale e tutti lo stesso Banchetto! Gli uomini si creano le poltrone più lussuose, più grandi... Dio non ne ha... Dio ha il Banchetto con tutte le sedie uguali! ...Vigilate, Figli, vigilate... il Veleno avanza e i falsi profeti avanzano! E voi avete in consegna la Vigna, l'Arca e i Remi! ...È l'Unica Famiglia che il Padre Mi ha Donato... non disperdetevi... e non fatevi avvolgere dal Veleno! Lo Strumento vi porta... ascoltatela e riconoscetela, Figli Miei! ...Conosco il Dolore di ognuno dei Figli, ma liberatevi dalle cose del mondo... non siate più schiavi... perchè siete Figli di Dio e non siete figli del mondo...siete nel mondo, ma non appartenete al mondo! ...Dio è in mezzo a voi Vivo e Reale, ma non siete ancora convinti: abbiate Fede e crescete! I vostri Cari che sono Nati nel Cuore del Padre l'hanno avuta... sono in mezzo a voi... e sono tristi nel vedervi! ...Allora, Io vi lascio il Mio Cuore spalancato e vi bacio...! <Giovanni manda qualche bacio e ritorna Gesù, che Saluta col Segno della Croce> Gesù: ...Con la Croce e col Pane! Sono Gesù... non hai niente da dirmi? Io vi ho Donato la Vigna in consegna, l'Arca e i Remi... non disperdetevi, Figli Miei... e tu non dimenticare che sei il Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Anche se vado via, preparate la Bevanda! Vi lascio il Mio Cuore spalancato... tu Saluta con l'Albero Verde! <Gesù Saluta mandando un bacio> Don Vincenzo: Eccomi! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen! Amen!(*) Giulia: Giovanni..., cosa fai? Non chiudere i Calici, lo sai che io li apro! Quando esco dal Tunnel vengo a berli! Le Spose sono andate a prendere le Bimbe! Faccio la stessa cosa che facevi Tu: parlo... parlo... e nessuno capisce..., Vengono a chiedermi ancora come facevano con Te...! Anch'io grido, ma poi chiudo la Porta e non dò più risposta..., Vorrei spalancare tutti i Rotoli, ma sono all'Ubbidienza... e quello che arde nel mio cuore rimane nell'Ubbidienza del Padre! Lo so..., per questo mi sono fermata...! Giovanni, Eccomi ancora per l'Eternità! <Giulia manda un bacio> Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà..., dammene ancora di Paghetta, dopo la vado a portare......! Il Padre: Ora esci dal Tunnel! Giulia: Eccomi! Eccomi! Padre, donami la mano, ho fatto il Lavoro che mi hai donato ed "Eccomi nel Rimanere all'Ubbidienza": c'è ancora tanto Fuoco di Guerra...... Padre, Misericordia..., Misericordia..., Misericordia...! Il Padre: Di' ciò che vedi e di' ciò che senti! Giulia: Siete Tutti al Banchetto, dopo usciamo...! Dobbiamo pulire ancora il Giardino! Salutiamo i Cari! <Giulia manda qualche bacio e tutti salutano il Cielo e i propri Cari in Paradiso> Mamma......! Mammina mia...! Eccomi!(*) <Giulia manda ancora qualche bacio>

 

 

 

 

3. Dom. 14/12/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <La Madonna per un po' rimane in silenzio, poi Alza la Destra col Segno Trinitario e Dona la Sua Benedizione col Segno della Croce> LA MADONNA: Nel Rimanere l'Umile Ancella Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo! Glorifico il Padre Altissimo nell'essere la Serva di Dio, la Mamma e la Sposa della Croce e del Crocifisso! "Tu Piena di Grazia...!" Nel sentire queste parole: "Tu Piena di Grazia...! Tu Visitata da Dio...!" Dio Mi ha chiamata: "Piena di Grazia...!", è venuto a VisitarMi e Mi ha invitata a Partorire la Croce e il Crocifisso ed ho risposto: "Eccomi!" E il Mio Eccomi è Pieno...... è Vivo...... è Parto......... attimo dopo attimo per ognuno di voi e per l'umanità intera! Quante volte avete abortito il Mio Gesù? Quante volte avete abortito la "Piena di Grazia"? Quante volte avete fatto nascere Gesù? Dio si fa nascere nell'Amore! Dio si fa nascere nel distaccarsi dalle cose del mondo, perché Gesù ha lasciato il Tutto del Padre per nascere in una Stalla e rimanere amico dei piccoli, dei poveri, degli emarginati.........! HANNO MALTRATTATO ME, HANNO MALTRATTATO IL PADRE, HANNO UCCISO IL FIGLIO PRENDENDO TUTTO, MA NESSUNO PUÒ PRENDERE IL TUTTO DI DIO SE NON GLI VIENE DONATO! L'uomo ha pensato di aver conquistato ogni cosa, ma le cose del mondo non "conquistano" Dio! Io ho Donato tutto al Padre nel Donare l'Eccomi e come Gesù ho detto: "Eccomi, faccio ciò che Tu Mi hai chiesto di fare!" Pur conoscendo......... Dio vi sta Spezzando il Pane e ve lo sta Donando Intero......! Lo vedete e dite di non vederLo...... Lo mangiate e pensate che siano le cose del mondo......! Figli Miei, Famiglia di Dio, Dio si è Poggiato e ha Piantato l'Albero della Croce e non viene sradicato da nessuno! Il Suo Strumento ha donato il suo "Eccomi" e andrà avanti......... e dovete decidere voi se volete Amare il vostro Dio, Figli del Mio Cuore Immacolato e Addolorato, nel vedere ancora l'umanità sorda e cieca, lontana da Dio e legata ai rumori del mondo! Ma pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Figli Miei! ..................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Quanti Calici hai Bevuto? Quante volte sei entrata nei Tunnel? Giulia: Non li ho contati perchè Tu lo sai.........  così come anche il Padre! Mamma, quanto Ti costa l'Eccomi? La Madonna: Non Mi costa nulla! Giulia: Mamma, ho donato il mio cuore al Padre e sto bene alla Destra del Padre e se il Padre mi vuole ancora...! Sì, ho chiesto al Padre se rimanere in mezzo agli uomini o rimanere alla Sua Destra e mi ha detto che mi risponderà alla fine di Questo Mese.........! Eccomi, io sono pronta.........! La Madonna: Quando Gesù Mi ha detto: "questi sono i Tuoi figli", erano in pochi e non erano tanti.........! Quando Lo seguivano erano in tanti...... quando chiedevano il Pane per cibarsi......... quando chiedevano i Miracoli......... ma quando Gesù è stato Inchiodato erano pochi.........! E Lui ha detto da sempre: "tutti Mi abbandonerete!" E tutti gridavano: "no, non lo faremo mai!" Io Sono Rimasta, il Padre Mi ha mandata, ho Partorito la Croce e il Crocifisso e tutti hanno riso, e tutti Mi prendevano in giro, e tutti venivano a bussare alla Mia Porta chiedendo del Mio Gesù e prendendo "il cibo"! E la storia si ripete: ne sono rimasti pochi anche dietro di Me......... gli altri se n'erano già andati.........! Gesù aveva lasciato la Vigna ai Vignaioli, ma i Vignaioli L'hanno Crocifisso e si sono creati la Vigna per i propri tornaconti! A voi è stata Donata la Vigna, l'Arca, i Remi, la Chiesa Nuova, l'Ultima Grazia, le Capanne......... e come potete non comprendere quando Dio Parla nel dire che non sarete lasciati? Una Formichina porta l'umanità intera e non lascia i propri Figli.........! Non sono difficili queste parole da comprendere e da fare sbocciare nei vostri cuori.........! Quando puntate il dito dinanzi allo Strumento, lo puntate al Cuore di Dio, Figli: Vigilate! .........E c'è l'Ultima Domanda......... e Io Sono Mamma dell'Amore e Mamma del Dolore, Figli! ..................Cocciuta Divina... il Vuoto si è bagnato! Giulia: I Rotoli sono asciutti, non temere! Lascialo bagnare......  il Tuo e quello di Gesù e del Padre sono più bagnati, non temere! Tu mi hai chiesto: "Quanti Calici Hai Bevuto?" Come facevo a contarli? Avevo tanta sete che dovevo prendere i Figli e spegnere i Fuochi di Guerra! Ora ce ne sono altri...! La Madonna: Ora rimani all'ubbidienza......... e non esci! Giulia: Eccomi! Ma Tu me li tieni? Oppure fai uscire Giovanni o qualcun altro al posto mio, Tu che sei Mamma? La Madonna: Uscirà Giovanni al posto tuo! Giulia: Eccomi! La Madonna: Figli, la Cocciuta ha raccolto i cuori.........! Come siete preparati per far nascere Gesù dentro di voi? Col sorriso sulle labbra si può guardare il piccolo, il povero e l'emarginato! Come sono preparati i vostri cuori?Avete preparato la Culla dove riscaldare Gesù cacciato fuori e messo all'ultimo posto? È questo l'Avvento? È questa la Venuta di Gesù per l'umanità e per ognuno di voi? Pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Figli Miei! Giulia: Mamma, quello che c'era prima l'ho bevuto e adesso non mi fai uscire.........  così metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato da sempre......! La Madonna: Non ti faccio uscire perché ne hai Bevuti tanti e non per punirti! Giulia: Lo so..., c'è n'è tanto bisogno, ma Eccomi nell'Ubbidire! Metto nel Tuo Cuore ancora i cuori di tutti i Figli......  i cuori dell'umanità intera......  di tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere......  i cuori dei nemici, e metto nel Tuo Cuore coloro che non Amano e non vogliono conoscere la Mamma di Dio, la Chiesa Vera, il Tabernacolo che si Apre e si Dona all'umanità! E metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze: i Sacerdoti e i Gigli! La Madonna: Porta Tutto sulle Tue Spalle, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Mamma, ma Tu aspetta ancora...  e di' al Padre di aspettare ancora! Tutti siamo Figli, io sbaglio attimo dopo attimo e Ti consegno i miei errori, e se servono, portali nel Cuore del Padre, Mamma! La Madonna: GUARDA, ANIMA MIA!(*) Vedi cos'hanno fatto...............? Giulia: Si sono aperti Cinque Gradini! Quando mi farete uscire posso andare a chiuderli?(*) Mi poggio sul Tuo Cuore, Mamma, e dillo al Padre se posso andare a chiuderli per fare sedere "Colui che non deve scendere"! Poi me lo dite...  e quando il Padre decide, aspetto............! La Madonna: Anch'Io aspetto di essere Amata, di Amare e di Far Conoscere il Mio Gesù! , aspetto anch'Io di Amare ed di entrare nel Cuore del Padre perchè la Sua Porta è spalancata! Ed Eccomi con tutti i vostri Cari! Ed Eccomi con tutte le Spose! Ed Eccomi con tutti i Pargoli! Ed Eccomi con i Due Banchetti! Ed Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce...... <La Madonna Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Il Mio Cuore Immacolato Trionferà, Figli, non dimenticatelo! QUANDO L'UMANITÀ INTERA.........E LA RUSSIA SARÀ CONVERTITA.........IL SOLE SI APRIRÀ NELLE MANI DEL CALICE VIVENTE! Ma lo Strumento Bussa nel Rimanere alla Destra del Padre: Allargate le Braccia e Unitevi Rimanendo un'Unica Famiglia di Dio nella Vigna, nell'Arca, nei Remi, ma non pensate di prendere in giro Dio che vede e sente...... e lo Strumento che vede e sente, ma rimane all'Ubbidienza, Figli!(*) ..................PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! La Madonna: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Come stai? Don Vincenzo: Bene! La Madonna: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! La Madonna: Eccomi! Come stai? Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Non hai nulla da dirMi? Don Vincenzo: Sì, ho tante cose da dire...  a cominciare dalla Tua Presenza sempre Materna...  come ho detto all'inizio......... <Durante la Catechesi Iniziale> E proprio nella Preghiera Vera e Profonda ho sperimentato la Presenza di Dio entrando nella Sua Intimità e diventando così pienamente "Figlio nel Figlio"! La Madonna: Dimentichi di essere il Calice Vivente... ma Dio non può entrare nella profondità di una Anima quando Lui è già lì a Regnare! Don Vincenzo: Certo! La Madonna: Certo! Don Vincenzo: Ed è lì Presente.........! La Madonna: , Vivo e Reale in mezzo a voi! Don Vincenzo: Vivo e Reale in mezzo a noi, e difatti da 29 anni è quì a Timparelle...! La Madonna: No, Dio È... non da 29 anni... ma Dio È da sempre! Don Vincenzo: Difatti! ............Ancora, Mammina! La Madonna: Eccomi, Figlio! Don Vincenzo: Non La dobbiamo far arrabbiare la Cocciuta, ma bisogna sempre AmarLa e SeguirLa così come fà Lei quando Ubbidisce al Padre Eterno! La Madonna: La Cocciuta desidera che venga amato il suo Gesù... che non venga offeso... che non venga pugnalato... che non venga tradito ma che venga accolto e fatto conoscere...... perché ognuno di voi è Gesù fatto a Sua Immagine e Somiglianza... e non dovete gettarvi nelle cose del mondo! ..................Se Dio è con voi, chi è contro di voi? ......Perché Mi guardi così? Don Vincenzo: Mamma è così semplice quando l'andiamo a dire...  ma dopo invece tutto scivola via e si diventa ciechi e si diventa sordi.........  e l'Umanità sceglie le Vie Larghe e Velenose e non la Via Stretta del Solco......! Giovanni ha detto che dobbiamo ultimare il Solco............! La Madonna: Adesso dipende da cosa decide lo Strumento... che sicuramente non lascerà i Suoi Figli! Don Vincenzo: Non li ha mai lasciati! La Madonna: Non lascerà l'Eccomi del Padre......... ma può rimanere alla Destra del Padre.........! Don Vincenzo: C'è stato poi il fatto dei Cinque Gradini che si sono Aperti......! La Madonna: Ora la Cocciuta è stata messa all'Ubbidienza...... e non può andare a Lavorare in Questo Giorno! Non è una punizione... ma ha Bevuto tanti di quei Calici...... ed è entrata in tanti Tunnel nel salvare e nello spegnere i Fuochi di Guerra............ da far piangere il Padre nel vederla soffrire tanto! Don Vincenzo: Sono così pericolosi questi Tunnel...  e così lunghi? La Madonna: Neanche potete immaginarli, Figli! ...Ma voi amatevi gli uni gli altri perchè solo se vi amate... e solo se non puntate il dito... il Padre vi amerà sempre di più, Figli! Non fatevi togliere dalla Vigna per trovare altri Vignaioli! A voi è stata consegnata...... Vigilate: il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! Ma non dimenticate: "Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!" Don Vincenzo: Mamma...  Tu sei l'Ultima Grazia... La Madonna: Eccomi! Don Vincenzo: ...E noi ci affidiamo totalmente a Te: Totus Tuus! La Madonna: Eccomi! Don Vincenzo: ...Sei Tu la nostra Forza! Sei Tu la nostra Luce......! La Madonna: Ma i vostri cuori distaccateli dalle cose caduche, frivole e passeggere del mondo! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Eccomi! ...Cosa c'è ancora? Quello che dovevo dirvi ve l'ho detto: fate Nascere il Mio Gesù... e non abortite odiando... ma rimanendo "Famiglia"! Appena si esce fuori o anche dentro non c'è Amore... e Dio lo vede e anch'Io e anche lo Strumento! E quando si avvicina qualcuno a parlare lei risponde: "Eccomi!"... ma in quell'Eccomi vede il cuore spento, vede il cuore bugiardo, vede il cuore lontano da Dio... ma dice al Padre: "sono Figli, aspettiamo!" ...............Cosa c'è ancora? ...State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! La Madonna: Eeeh! Don Vincenzo: Mammina, quello che dobbiamo mettere in pratica, come hai detto Tu, è l'Amore...  e dobbiamo vivere da "Veri Figli" perchè questa è la Chiave: la Figliolanza, perché la Figliolanza poi sfocia nell'Eredità Senza Fine e nell'Amore Eterno......! La Madonna: L'Eredità è nelle vostre mani... siete i Vignaioli... non fatevela togliere l'Eredità, l'Arca e i Remi! Figli, lo siete da sempre, perchè è Gesù, che col Suo Sangue ha Salvato tutti e ha chiamato tutti: "Figli, Fratelli e Amici!" Don Vincenzo: Sì, Figli nel Figlio! Mammina...  quì ognuno di noi fa parte della Famiglia di Giulia e deve solo amarsi vicendevolmente: è questa la Chiave per restare in Comunione, per restare uniti, per non puntare il dito, per non criticarci a vicenda, per essere veramente Cristiani: è questa la Chiave per mettere Dio al Primo Posto sempre! La Madonna: ... E rimanere Piccoli e Poveri: i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Don Vincenzo: Sì...  questa Povertà, questa Piccolezza sono il Segno di Riconoscimento del Vero Cristiano! La Madonna: Vi affannate a dire: "ma quanti pochi siamo!" Basta che la Cocciuta fa un piccolo rimprovero e dicono: "adesso non ci andiamo... così gli facciamo vedere!" Lei è alla Destra del Padre... voi ancora non lo siete............... ed è lei che vi porta sulle spalle! Don Vincenzo: Quello che è bello, Mammina, è questa Figura Benevola del Padre che fa tenerezza perché è sempre Buono ed è sempre più Buono! Più noi sbagliamo, più Lui perdona i Suoi Figli......! La Madonna: Ma non dimenticate la Domandina Finale.........! Don Vincenzo: La Domandina Finale? La Madonna: ... non La dimenticate! Potete anche sentire: "non vi conosco... non so chi siete!"... "Ma sono rimasta a pregare lì dove la Cocciuta dice di esserci l'Albero Verde!"... "Vi siete amati... vi siete perdonati... vi siete battuto il petto quando puntate il dito?"... "No, non l'abbiamo fatto!" Don Vincenzo: Sì...  dobbiamo convertirci veramente...  dobbiamo farci Piccoli, Miti, Umili, Caricatevoli...... La Madonna: .........Nell'essere un'Unica Famiglia: quella della Croce... e di pregare ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Figli! ...............Cosa arde nel tuo cuore? Raffaele: Tristezza! La Madonna: Cosa vuoi dirMi? Raffaele: Si può chiedere perdono? ...Basta? La Madonna: Dio ha sempre perdonato: ha Mandato il Figlio... vi ha Lavati... avete l'Eredità, avete la Vigna, avete l'Arca, avete i Remi! ...Perché Mi guardi così? Raffaele: Perché se non avessimo la Cocciuta ci perderemmo sicuramente...  se non ci siamo già persi! La Madonna: Lei non lascia nessuno dei propri Figli... ma sta bussando al Cuore del Padre! ...Aspettate fino alla fine di quest'Alba e pregate! Raffaele: Mammina...  chi riceve i Miracoli dovrebbe tenerseli nel silenzio o andare in televisione? La Madonna: Gesù non è andato in televisione! Nessuno si deve vergognare! Non si prende il Pane per nasconderLo... ma per mangiarLo e donarLo! Raffaele: Quando ci sono state le Tue Apparizioni...  le sceglieva Dio? ...Bernadette, ecc. ecc...? La Madonna: Eccomi! Raffaele: Ma si potrebbe essere tutti Bernadette o no? La Madonna: Non tutti... ci sono tanti luoghi dove non ci sono Io, dove non c'è il Mio Gesù... ma ci sono gli uomini nel vendere e nel comprare! Gesù l'ha detto: "col Mio Nome si arricchiranno... ma guai a chi vende il Figlio di Dio... non fosse mai nato!" ...Vedete i Flagelli che scendono? ...Vedete le Guerre che si accendono? ...............Non vendete e non comprate il Mio Gesù! Rimanete Piccoli e Poveri così come Questo Luogo dove il Padre ha Piantato l'Albero Verde, Figli! Raffaele: Anche Tu sei sola? La Madonna: Eccomi! ...Se il Mio Gesù è all'Ultimo Posto anch'Io Lo Sono... non ci siamo mai divisi e neanche il Padre si è diviso! Raffaele: Quando noi sappiamo di prendere in giro Dio perché rimandiamo le cose...  e Gli diciamo sempre di aspettare perché prima dobbiamo fare le nostre cose...  e sembra che tutto ci vada bene perché abbiamo fatto questo, abbiamo fatto quest'altro...  abbiamo realizzato...............  ma Dio non si segna tutto? La Madonna: Dio Conosce da sempre Tutto e nel Suo Libro Divino c'è Scritto da sempre ciò che ognuno dei Figli opera! Non ha bisogno né del libro e né della penna: è già Scritto... e aspetta i Suoi Figli per fare Festa... tutti... così come lo è adesso il Banchetto nel gioire! Ma nel gioire c'è anche il Cuore Addolorato di Maria nel vedere l'Umanità lontana, dispersa, sorda e cieca, Figlioli! .........Ora parlo Io nel dirvi ancora che un Figlio vi viene Donato ancora... di non abortirLo ma di farLo nascere... di guardare i Piccoli, i Poveri, gli Emarginati, i Figli Carcerati, i Figli Drogati! ...Ma guardateli... non passate dinanzi a loro girandovi e dicendo: "se gli vado vicino mi sporco!" In quell'attimo non vedete la sporcizia che è dentro di voi......! Parlo a voi e parlo all'Umanità Intera, Figli Miei! ...Ora che tornate nelle vostre case... nel Tutto che il Padre vi ha Donato perché nulla è vostro... Spezzate il Pane con i vostri nemici... preparate la Culla per i Poverelli... così la preparate per il Dio-Bambino che viene a Nascere, Figli Miei! ...Tu, Calice Vivente, Saluta con l'Albero Verde... Io vi Saluto col Magnificat intonato dal tuo cuore! Don Vincenzo: Sì! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti insieme alla Madonna: Amen!(*) <Ora tutti recitano il Canto del Magnificat e poi quello del Gloria al Padre> Giulia: Mamma, l'Anima Mia Magnifica il Signore nell'Eccomi per l'Eternità del Padre! Tu che eri sola nel decidere di Partorire la Croce e il Crocifisso, donami la Costanza e la Forza di saper fare ciò che il Padre vuole, Mamma! La Madonna: Il Mio Cuore Immacolato Trionferà nella Vigna, nell'Arca e nei Remi nelle mani del Calice Vivente! Giulia: Mamma, i Figli aspettano.........  non tardate...! Pur conoscendo i Tempi, affrettateVi, e dona il Soffio del Tuo Eccomi nei cuori di ognuno di loro!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà, più tardi mi farai uscire? Non entro, lo bevo.........! Faccio solo una cosa e poi ritorno! Guarda i cuori dei Figli.........  e visto che i Cari e tutte le Schiere sono in mezzo a noi, tutte le Spose e il Banchetto...  Li salutiamo! <Tutti salutano i propri Cari> Mamma..., Fiorellino..., Lo so che ti ho fatto una promessa..., Lasciamo decidere il Padre..., Ti voglio bene...!(*) <Giulia schiocca un bacio>

 

 

 

 

 

4. Giov. 18/12/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in silenzio, poi alza la Destra e Benedice col Segno della Croce dicendo:> GESÙ: ......Nel Pane e nel Vino Glorifico il Padre Altissimo, ora e per l'Eternità, ora nella Gioia di Dio, nel Pianto di Dio e nel Suo Allargare le Braccia, nel Suo Essere Rinnegato ancora: lo Glorifico Donando al Padre il Lavoro dello Strumento, il Lavoro della Giornata! E il Padre Buono Spalanca ancora il Suo Cuore per ognuno di voi e per l'umanità intera, figli, fratelli e amici del Mio Cuore! Tutti chiedono tante cose, Io vi chiedo solo di farMi Nascere nei vostri cuori e di diventare tutti Mamme! Questo solo vi chiedo se Mi fate Nascere e non Mi abortite e diventate tutti Mamme.........! Una Mamma quando ha un bimbo è gioiosa e così è gioioso anche il Padre e così Lo Sono anch'Io e Mia Madre! Non abortiteMi, Figli Miei, Mamme Mie, ma fateMi Nascere, portateMi nei vostri cuori, distaccatevi dai rumori del mondo e distaccatevi dai Grandi del mondo......! Ma pregate, Figli, perchè DAGLI UOMINI NON VIENE NESSUNA PACE......... ma nessuno ascolta, nessuno! I Fuochi di Guerra sono ancora alti e ciò che è Scritto nel Libro del Padre è Scritto da sempre! Ho pianto, ho parlato, ho suonato, ho fatto un lamento, ma sono stato cacciato e non accolto! Accogliete e Amate come Io Amo voi attimo dopo attimo, figli! ...............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Il Tuo Vuoto Gronda Sangue! Giulia: E i Tuoi occhi sono splendidi! Gesù: Non chinare il capo! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Perché...? Gesù: Tu chiedi a Me perché? Non conosci.........? Forse non vedi e non senti? Giulia: Gesù, Tu sapevi di non trovare nessun posto oltre che una Stalla, conoscevi ogni cosa e di Tua spontanea volontà hai ubbidito al Padre! Così come quando mi avete mandato: conoscevo ogni cosa e ubbidisco al Padre facendo le Cose del Padre! Eccomi, siamo arrivati a quest'ultima Alba e si dovrebbe accendere l'altra Alba! Ho messo un puntino sulle "i" e Tu lo conosci...... e aspetto ciò che il Padre vuole! Ho detto che mi sono distaccata dagli uomini, ma legata sempre di più al Cuore del Padre, non lasciandoli a terra ma portandoli sulle spalle col mio "Eccomi per l'Eternità", così come hai fatto Tu......... e per questo vedi il mio Vuoto che Gronda Sangue...... i miei occhi spenti...... e mi guardo intorno come fai anche Tu......! Tu cosa vedi, Gesù? Gesù: Nulla! Giulia: Anch'io, ma aspettiamo ancora, ci sono i Giorni e visto che i Fuochi di Guerra, i Flagelli, i Sigilli e qualche Goccia cadono, gli altri li bevo tutti come li ho già bevuti! È inutile far sapere ai figli..., è inutile far copiare...... li Bevo così come li trovo! Giovanni, tutti i Servi Inutili, tutti i Pargoli Lavorano e io ho Bevuto già e dopo aver Bevuto sono gioiosa, si accende la luce degli occhi...... e il cuore gronda.........! È bello vederlo Grondare...... così posso donarTi qualcosa! I Rotoli rimangono senza bagnarsi e Ti dono ancora tutto quello che mi hai donato, tutto quello che il Padre ha voluto poggiare sulle mie spalle! Ti dono i cuori dei Figli, della Famiglia, di tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, dei nemici e di coloro che Ti sputano in faccia! E metto ancora nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! ............Hai guardato.........? Giulia: Sì, Giovanni mi ha fatto vedere...... e anche il Padre......! Non puoi farmelo Bere o tenerlo?(*) Anche un pochino...!(*) Me lo fai tenere fino alla fine della preghiera? Sono contenta anche così, così posso andare......... visto che ora non mi fai uscire: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Eccomi con i Due Banchetti! Eccomi con tutti i Servi Inutili! Eccomi con tutti i Pargoli! Eccomi con tutte le Schiere! Eccomi con tutti i vostri Cari! Eccomi con i Due Giovannii, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, nel rispondere io per ognuno dei Figli, nel Fare la Volontà del Padre! Hai chiuso i Gradini............?(*) Quanto è Grande il Tuo Cuore.........! Gesù: Non sono stato Io a chiuderli, sei stata tu! Giulia: Non puoi tenere niente di nascosto? Sei la Luce...... e Sei la Verità Piena! Ho fatto quello che dovevo fare: Eccomi! Gesù: Appena sei potuta uscire sei andata a chiuderli! Giulia: Non avevo nient'altro da fare: Eccoci, Gesù, accoglici come siamo! Donami la Costanza e la Forza di Allargare ancora le Braccia, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Anima Mia! Gesù: ......PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Come stai... stai bene? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: ... tutti bene-male! ...Cosa Mi dici... dopo Ci Doniamo... non hai niente, niente da dirMi? Don Vincenzo: Sì... tutto è Grazia............ Gesù: E Maria è l'Ultima Grazia che vi è rimasta! Don Vincenzo: ...Quella che viviamo ogni giorno... e non ce ne rendiamo conto e diamo per scontato che al mattino ci svegliamo......... che ogni mattina ci svegliamo... e quindi ci sembra normale vivere... senza pensare invece che ogni momento della Giornata è importante... ogni momento della Giornata è unico... ogni momento della Giornata ci permette di vivere da "Figli"... e ci permette di vivere da "Eredi"! E questo dovrebbe abbellire le Giornate dando ad ogni situazione anche la più piccola, una Luminosità Grande! Ciò invece non avviene perché le ore, i minuti, i secondi li facciamo passare e li facciamo volare come il vento... senza dare a quel secondo, a quel minuto, a quell'ora, un Segno di Divinità perché è un secondo di Dio, è un minuto di Dio, è un'ora di Dio che ci viene regalata attimo dopo attimo......! Gesù: Purtroppo Dio è stato messo all'Ultimo Posto......... neanche! Ai primi posti ci sono delle altre cose...... e nessuno si ferma...... e tutti corrono......! Don Vincenzo: Si corre senza centrare l'obiettivo... perché uno può pure correre, ma a Gloria di Dio........., per fare le Cose di Dio! Gesù: Il Padre vi ha Donato uno Strumento che vi porta sulle spalle... ma viene messa all'Ultimo Posto......... o neanche......... come veniamo messi Io e il Padre! ...Il Padre È...... e lo Strumento È...... perchè è alla Destra del Padre... e pochino pochino è in mezzo a voi! Eeeh... e quando è pochino pochino in mezzo a voi non sapete neanche chi c'è al posto suo......... e chi c'è al posto suo viene sputato in faccia...... viene preso in giro...... non viene ascoltato......... e viene scartato! ...Allora che facciamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Ci Doniamo! Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento Rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che Porta l'Abito Bianco! .........Eh, c'è un Regalo per Me.........! <Viene donato a Gesù un Bambinello da parte di Gimmi e Rita e una Natività da parte di Annunziata e Marina> Eccomi! ...Allora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti voi e per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi... e per l'Umanità intera! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino......... Gesù Lo Innalza, Lo Osserva, Beve e poi dà il bicchiere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! ...Questo è il Mio Sangue! ...Questo è il Mio Sangue! <Raffaele dona a Gesù un Pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Questa è la Mia Carne! ...Questa è la Mia Carne! E questo sono sempre Io in mezzo a voi... Vivo e Reale! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue e questa è la Mia Carne! Gesù: Vivo e Reale in mezzo a voi! Gli uomini non Mi vedono! Eppure siamo in mezzo a voi a gioire per il Sole che si Aprirà... Famiglia di Dio! ...DoniamoCi, Giovanni...... e lo Strumento Rimane ancora nell'Abbraccio della Croce! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e a lungo Si Inchina con le Mani Giunte in preghiera> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena, è Risorta, è Viva! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: ...È in mezzo a voi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E Mi volete ancora? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Tu sei il nostro Unico Tesoro! Gesù: E allora mangiamo ancora il Padre? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Tutto è Padre... tutto! Gesù: Sii Vigilante... c'è il Veleno... e non tutto è il Padre! Don Vincenzo: Non tutto è il Padre? Gesù: Fuori c'è il Veleno! , Tutto è il Padre... ma fuori c'è il Veleno... sii Vigilante! Don Vincenzo: Sì, Eccomi! Gesù: Eccomi! ...C'è il Veleno e ci sono anche i Falsi Profeti......... e perciò dovete vigilare... non dimenticatelo! ...Giovanni-Calice Vivente... ciò che vedi è tutto il Padre, ma fuori c'è il Veleno e non puoi dire che tutto è il Padre! Quando si inginocchieranno è tutto il Padre... ma ancora c'è il Veleno fuori.........! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Hai Fame del Padre? Don Vincenzo: Eccomi! ...Ho Super Fame del Padre......! Tutto dipende da Lui! Gesù: Super Fame! Il Padre ha Fame di voi... ha Fame del vostro Amore... ha Fame della vostra Amicizia... ha Fame di essere chiamato Papà... ha Fame di essere accolto nel Cuore e di non essere abortito! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Raffaele: Gesù, perché non mi dici mai di no... vado bene? Gesù: Se non andavi bene ti dicevo di no... se faccio così... <China il capo> ...Significa che vai bene! Ognuno di voi ha il proprio Compito! Non temete, quando sbagliate ve lo dico! Ehi, c'è la Dottoressa che vuole parlare... cosa vuoi dirMi? Teresa: Gesù, spiegalo bene... perché forse non l'abbiamo ancora capito che cosa significa fare Famiglia! Forse crediamo che fare Famiglia significa invitarsi uno a casa dell'altro... portarsi i regali... farsi le telefonate! Questo non è fare Famiglia... questo è fare le cose del mondo! Gesù: Eh, ... spiegalo tu al posto Mio! Teresa: Eccomi! Fare Famiglia non significa fare tutte le cose che fanno quelli che stanno fuori... perchè così si dà spazio al Veleno! Fare Famiglia significa aprire il Cuore! Fare Famiglia significa innanzitutto vedere chi abbiamo davanti! Fare Famiglia significa innanzitutto avere Fede... perché se non abbiamo la Fede non ci può essere l'Amore... e se non abbiamo la Fede non vediamo Te attraverso gli occhi dello Strumento! ...E quindi non ci possiamo amare... perché se non abbiamo la Fede mettiamo avanti l'io e quindi non abbiamo Te al primo posto e non abbiamo l'Amore, non abbiamo la Verità, e non ci può essere la Famiglia......! Gesù: Vedi, figlia, tutto quello che hai detto è giusto! I Regali se si fanno nella Fede e nella Famiglia sono un gesto d'Amore... ma se si fanno per avere il tornaconto, come ti diceva lo Strumento in questo giorno... ti ricordi? Teresa: Eccomi......... Gesù: ...Non è fare Famiglia... e non è fare Carità! Quello che ti spiegava lo Strumento era il tornaconto! Ma bisogna essere semplici... e spalancare i cuori... e farMi Nascere... e non abortirMi... ed essere pronti per le Capanne! Più chiaro di così.........! La Famiglia deve essere legata al Cuore del Padre e non al cuore del mondo e non alle cose del mondo! Lo Strumento non vi allontana dalla Verità... ma vi Dona la Verità perché viene dalla Verità... e la Verità è Dio......... e non gli uomini! Teresa: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Hai finito? Teresa: È che noi non la vediamo questa Verità... e attimo dopo attimo anche da noi che siamo più vicini viene scartata, perché in quel momento noi non sappiamo chi c'è al posto suo... e mettiamo avanti il nostro io attimo dopo attimo senza ascoltare ciò che ci dice... perché ci dice la Verità... e se La ascoltiamo quella è la Verità, quella è la Via... è l'Unica Via! Lo Strumento fa quello che deve fare come cristiana, come donna, come mamma, come figlia, come sorella... ma nello stesso tempo porta tutti quanti sulle spalle e non ci abbandona! Gesù: ...Sei stata chiara! ...E lo Strumento che fa? Teresa: Allarga le Braccia e continua ad accoglierci! Se non l'ascoltiamo... non saremo mai Famiglia! Gesù: Scartando lei scartate il Padre mettendoLo neanche all'Ultimo Posto... come Lo mette l'Umanità intera! ...Eccomi, hai finito? Parla ancora... così poi parla Giovanni! Teresa: Questo era quello che dovevo dire! Gesù: Eccomi! Teresa: Eccomi! Gesù: È stato chiaro o è stato confuso? Tutti: Chiaro! <Gesù ora si rivolge a Mario e a Maria Elena> Gesù: Ehi, voi delle mortadelle... sapete cosa stanno facendo tutta la Famiglia Intera? Non una vacanza... stanno preparando il Lavoro che il Padre Gli ha Donato... e un altro Lavoro... un altro Lavoro che è per papà e mamma! ...Perché Mi guardi così? Non possono venire a parlare... parlo Io al posto loro! Vuoi dirMi qualcosa, non hai niente da dirMi? E tu? ...Non siamo noi figli e famiglia... sono Io Gesù, che sto parlando con voi! Non avete niente da dirMi? Sei arrabbiato e triste... uh... perché sei arrabbiato e triste? Uh, uh... e perchè sei pure col naso lungo e il muso piccolo? Anche tu sei arrabbiata e triste? No! E quand'è che vi vedo gioiosi gioiosi? Ancora non è Tempo... quando è il Tempo è il Tempo! ...È il Tempo? ...E allora aspettate... ma siate uniti nel Calore del Mio Cuore! Vi mandano un bacio... poi vedrete la sorpresa! ...Ehi, c'è il paninello come il vostro... ma voi c'avete la mortadella? ...Non è un po' poco? ...Venite col "niente"! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! ...Vuoi la mortadella... cosa vuoi, l'uva? ...Stai mangiando la salsiccia e a Me niente salsiccia? ...Com'è... Giova'? Don Vincenzo: È buona la salsiccia! Gesù: È buona? Mò vediamo! <Gesù ora si rivolge a Mario e a Maria Elena> Sappiate che la sorpresa che stanno preparando la vedrete......! Stanno Lavorando con la Schiera... ma stanno anche facendo qualcosa! La vedrete voi e la vedranno tutti! ...Allora, Giova', raccontaMi qualcosa che hai nel cuore! Don Vincenzo: Tutto è una Melodia d'Amore perché ognuno di noi, ogni persona, ogni creatura Creata dal Padre, Creata dal Creatore... ha una sua originalità... Gesù: L'Immagine e Somiglianza del Padre! Don Vincenzo: ...E avendo una sua originalità è unica... e questo rende ogni persona importante e rende ogni persona luminosa! Se capissimo questo saremmo felici... perché a noi ancora manca la Pienezza di Dio? Quando Dio è pienamente Padre, e lo è, ...noi prendiamo coscienza... Gesù: Di essere Figli......... Don Vincenzo: ...Sì, di essere Figli... e tutto si abbellisce... e si fa Festa perché la Figliolanza presuppone anche l'Eredità! E l'Eredità è una Eredità che non ha fine, che non ha misura, che non ha limiti... per cui dovrebbe essere felice... perché essendo Figlio di Dio è ricco...... ricco di tutto......! E invece noi tante volte voltiamo le spalle... Gesù: Non tante volte... sempre...... Don Vincenzo: ...Voltiamo le spalle a questo Progetto Meraviglioso del Padre! Essere Suoi Figli... Sapere di avere per Padre il Padre Eterno... che Spettacolo d'Amore è............! Gesù: Non è uno spettacolo! Don Vincenzo: Che Grazia! Gesù: Non è neanche una Grazia! Don Vincenzo:Sono Figlio del Padre Eterno e mi sta aspettando Papà! Gesù: No, è in mezzo a voi... non sta aspettando... è in mezzo a voi......... e aspetta che Lo vedete! Don Vincenzo: Siamo Figli Suoi... Gli apparteniamo... perfino in un capello! Gesù: Eh, ... perfino in un capello! Don Vincenzo: Benedetti noi! Gesù... quanto Ti siamo costati? Gesù: No, non Mi siete costati niente... vi ho Amati e vi ho Riscattati col Mio Sangue e sempre di Mia Volontà, nell'Ubbidienza al Padre! Gli uomini Mi Vendono e Mi Comprano e lì fanno i soldi... ma Io non ho speso nulla... ho speso il Mio Amore e lo spendo attimo dopo attimo per ognuno di voi! ...Giovanni, a cosa devo invitarvi ancora? Vi ho Donato la Viuzza Stretta... vi sto dicendo che siete fatti a Immagine e Somiglianza di Dio... siete Croce...... e dovete prendervi e portarvi...... e vi ho Donato la Vigna, vi ho Donato l'Arca, vi ho Donato i Remi... e vi sto Donando le Capanne nel dirvi: "i Tempi sono Pieni!"... Il Mio Amore ve l'ho Donato tutto, facendo Scendere il Mio Sangue e Comprandovi a Prezzo di Sangue... ma non per vendervi! Siete Mia Proprietà! Siete Proprietà di Dio! Siete Figli dell'Unico Padre che non vuole perdere nessuno dei Suoi Figli! ...E vi invito a pregare per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Ma voi pensate: "Gesù lo ripete sempre... perché lo ripete? ...Sono Ministri! E l'Uomo che indossa l'Abito Bianco è Colui che dovrebbe raccogliere il Gregge smarrito come tutti i Sacerdoti! ...Ma Gesù invita a pregare per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco!"... Il Mio Tutto ve l'ho Donato e ve lo Dono attimo dopo attimo... e aspetto il Tutto di ognuno di voi... e aspetto il vostro Amore... e aspetto la Catena dell'Amore... e aspetto l'Umiltà... e aspetto la Carità, quella silenziosa, quella che non si vede, quella che non fa rumore, quella che non si gonfia, ma si Dona! ...Aspetto la Famiglia Unita in un "Unico Grido" nel rimanere nella Vigna, nell'Arca e nei Remi, Figli! ...Tu cosa aspetti, Giovanni? Il Sole che si Apre? Si Aprirà! È Aperto... ma si deve Aprire quando tutti i Fuochi di Guerra saranno spenti... quando il Cuore Immacolato di Maria Trionferà! ...Lo sai dov'è andata la Cocciuta? Don Vincenzo: In qualche Tunnel? Gesù: Peggio! Don Vincenzo: Peggio? Gesù: ... si è andata a infilare dentro a un Missile! ...Lo deve spegnere... sta per partire! Don Vincenzo: Che coraggio! Gesù: No, è Amore! Dio non usa il coraggio... Dio usa l'Amore! E voi non dovete usare il coraggio... ma l'Amore! ..."Eh, adesso mi faccio coraggio e vado a vedere se c'è Gesù, che parla!"... L'Amore! Si deve indossare l'Abito dell'Amore che è la Croce! ...E questi sono i discorsi della Famiglia... parlare così... parlare da Figlio a Figlio, da Fratello a Fratello, da Amico ad Amico... su un Piccolo Trono di legno fatto dal falegname, fatto da Giuseppe! <Gesù indica il posto dov'è seduto> ...E questo quando venivano gli amici da Mia Madre e preparava tutto quello che Dio gli donava come lo dona ad ognuno di voi! Parlavamo così... parlavamo delle Cose del Padre... parlavamo di quello che dovevo fare per ognuno di voi e per l'Umanità intera: "Vi dico quello che il Padre Mi ha Mandato a fare in mezzo a voi... a farvi Amare... a farvi diventare ''Famiglia''...a dividere e Spezzare il Pane! Non accumulate tesori sulla terra! ...Non cercate le cose della terra... ma cercate tutto quello che vengo a portarvi dal Cuore del Padre... Me li ha donati... li dono a voi! È questo che dovete fare... prendere e dire: Questo è il Mio Sangue e Questo è il Mio Corpo! Non dovete fare altro! Non dovete prendere quello che non è vostro! Non dovete scandalizzare i Piccoli! Dovete essere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Non dovete andare a gridare: Io ho fatto questo... io ho fatto quell'altro!" ...Il Padre Mi ha donato il Pane e L'ho Spezzato! E, quando ho Spezzato il Pane, il Figlio che stava male si è alzato! È tutta Opera di Dio! È tutto il Progetto del Padre! È tutto quello che ha Scritto da sempre! "...Non vantatevi di ciò che Dio vi Dona... ma chinate il capo solo dinanzi a Dio e solo dinanzi alla Croce! E non chiamate: ''Padre'' a nessuno! Di Padre ce n'è Uno solo! E quel Padre Buono non è neanche all'Ultimo Posto! Tutti vengono chiamati: ''Padre'' tranne l'Unico Padre!" Eeeh! ......Allora vuoi dire qualcosa tu? Raffaele: Gesù... prima quando Ti sei inchinato... stavi pregando? Gesù: Sì stavo pregando visto che lo Strumento è andata a mettersi nel Missile... e se non esce tra poco il Missile parte! E stavo pregando per il Legno Affondato e per tutto quello che deve avvenire! Raffaele: Posso? ... Gesù: Eccomi! Raffaele: Per poter vedere la Luce del Padre, la Tua e quella della Madonna, bisogna essere per forza dall'altra parte o basta aprire il cuore? Gesù: Siamo in mezzo a voi! ...Aprire il Cuore e Amarvi......! Raffaele: Da lì si vede la Luce? Gesù: Io Sono seduto qua e Sono seduto qua! <Gesù indica il posto dov'è seduto adesso e poi indica il posto dov'è seduto il Calice Vivente> Maria è seduta in mezzo a voi con tutto il Banchetto del Padre, con tutte le Schiere, con tutti i vostri Cari, con tutti i Pargoli... in mezzo a voi! Raffaele: L'ultima domanda! Gesù: Eccomi! ...Ma poi deve venire Giovanni! Raffaele: In questo Tempo preciso, chi è quello che Ti sta rubando il Posto o il Potere? Gesù: Il Potere non viene rubato! ...Il Posto non Me lo toglie nessuno! Vengo cacciato, vengo scartato, vengo sputato, vengo bestemmiato dall'Umanità Intera... diciamo così! Raffaele: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Giova', ehi, Io non l'ho mangiato il dolcino... ne posso prendere uno..., tu lo vuoi uno? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Buono! ...Allora... la Cocciuta ancora non è uscita! Voi pregate! Io vado ad accogliere le Spose che hanno portato le Bimbe e Giovanni viene a Donarvi ancora il Suo Cuore e a dirvi tutto quello che il Padre Gli ha detto di dire! ...Va bene? Allora... PICCOLO GIOVANNI: ... Con la Croce e col Pane! <Giovanni Saluta con la Croce e manda un bacio ai presenti che ricambiano> Ehi, Giova'! ...Il Mio caffè... poi vi saluto! Vuoi un po' di caffè, Giovanni? Don Vincenzo: Eccomi... un po'! Piccolo Giovanni: Eh, tutto bene... Giovanni... è buono il caffè, è quello della Cocciuta? , è quello della Cocciuta! <Giovanni intinge nel caffè un chicco d'uva> Don Vincenzo: E questa è una sorpresa! Piccolo Giovanni: Non è una sorpresa... è una cosa quotidiana! Perché... non Mi hai mai visto? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Buono... non sapete quello che vi perdete! Ecco, ho bevuto il Mio caffè! ...Nico', tutto a posto? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: ...Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Raccontami qualcosa! ...Chi lo vuole se lo prende! ...Ehi, dimmi qualcosa... parla! ...La Cocciuta adesso è lì dentro! Ma se non esce tra un poco......! Eh... dovete pregare... pregate... sta per esplodere! Pregate... non sto scherzando! <Tutti incominciano a pregare: ''Ave Maria - Padre Nostro!''> Pregate nel cuore! Io devo parlare! Ma lo Strumento ancora non esce! Don Vincenzo: Falla uscire! Piccolo Giovanni: E tu parla pure e dimmi qualcosa! .........E Io vedo di riuscire......... sta per partire il Missile.........! Parla! Io mangio qualcosa? ...C'è un regalo per Me? <Sono cioccolatini donati da Tatina> Allora, Giovanni... dimmi qualcosa... e Io che mangio? Ehi, la salsiccia è tornata... e due, e tre... tu ne vuoi? Don Vincenzo: Prendiamo! Piccolo Giovanni: Prendiamola... ci vuole un pezzettino di pane... ecco, questo Mi basta... è buono il pane con la salsiccia! Il Padre Mi ha mandato a prendere del Banchetto... ma anche in mezzo a voi a prendere i vostri cuori, i vostri sussurri: quelli che ha portato lo Strumento! Adesso lo Strumento è nel Missile... e dovete ancora pregare col cuore! Se pregate con le labbra non potete gustare Dio! ...Ehi, cosa ho combinato adesso? No, basta quello... e facciamo così... ecco! ...Cocciuta... devi uscire! ...Certo che è veramente Cocciuta, eh! ...Siamo tutti in silenzio? ...Ma negli Ultimi Tempi il Padre vi parlerà ancora? ...Lo sentirete ancora? ...Vi fermerete quando vi sarà detto: "Ora è il Tempo delle Capanne!" ...O farete ancora i sordi? ...La Cocciuta ancora non è uscita! Io vengo Mandato dal Padre per parlare e per farvi preparare le Capanne e per dire ad ognuno di voi che siete "Figli"... non per dirvi: "Grazie per avere risposto!" Don Vincenzo: Hai parlato, Giovanni, di Chiesa Nuova... Piccolo Giovanni: Siete voi la Chiesa Nuova, vi è stata consegnata la Vigna...! Se non capite questo, come potete capire tutte le altre cose che avverranno? Don Vincenzo: Quello dei Gradini che si sono aperti...... Piccolo Giovanni: .........Ma la Cocciuta è andata a chiuderli...! Don Vincenzo: Ci è andata lei e li ha chiusi...? Piccolo Giovanni: Si, ha tanto bussato..., bussato..., bussato... al Cuore del Padre! ... Don Vincenzo: Questa è una bella notizia! Piccolo Giovanni: Ma non si ferma di bussare...! Don Vincenzo: Adesso è uscita? Piccolo Giovanni: No, ancora no, è l'ultimo istante! ... Don Vincenzo: Quindi non è più un Tunnel..., ma è un Missile? Piccolo Giovanni: Si! Ora è entrata in un Missile fatto dagli uomini! Don Vincenzo: È partito questo Missile? Piccolo Giovanni: Se il Missile parte... lo Strumento non esce..., ma diteglielo voi di uscire..., Io lo sto dicendo... Don Vincenzo: Giovanni, quello che mi dispiace tanto... Piccolo Giovanni: Cos'è la cosa che ti dispiace...? .........Ehi... è uscita...! Ha smontato il Missile...! <Tutti applaudono> Era rimasto l'ultimo pezzettino...! E l'ha spuntato ed è uscita...! Cosa stavi dicendo? Quello che ti fa male, fa male... Quello che ti dispiace tanto... Cos'è? Cos'è la cosa che ti dispiace tanto? Don Vincenzo: Essere Figli di Dio... Piccolo Giovanni: Questo lo sappiamo già..., ma non è questo che ti dispiace... Don Vincenzo: Non c'è Grazia più grande di quella di essere Figli di Dio, perché si scopre finalmente e lentamente come ci si arrivi a questa Luminosità..., ci si arriva lentamente, ma costantemente..., ma ci si arriva...! Piccolo Giovanni: Parla... parla...! Don Vincenzo: Quando si è piccoli non si sa neanche se Dio c'è o non c'è..., poi col crescere, invece, si acquisisce una Figliolanza che cresce man mano col passare del tempo.........! Piccolo Giovanni: I Pargoli vedono e sentono il Padre, vedono e sentono i Servi Inutili, vengono poi sviati..., vengono portati lontano dal Padre..., ma quando sono Pargoli vedono e sentono! Don Vincenzo: Sì! Però per una piena consapevolezza... Piccolo Giovanni: ...Si deve diventare Bimbi..., perché Dio è Bambino e quando si diventa Bimbi si sente e si vede il Padre! Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto: i Piccoli Giovanni, i Miei Piccoli Giovanni...! Famiglia, siate mansueti, siate pacifici, siate Figli della Pace, siate Figli del Pane, ma del Pane di Dio...... ed è quello che vi ho insegnato sempre... ed è quello che vi insegno ancora...! Non siete gioiosi? Il Padre Mi ha lasciato in mezzo a voi nel parlare, nello starvi vicini, nel donarvi ancora il Mio Amore, nell'indicarvi ancora la Viuzza Stretta, nel dirvi di Vigilare..., di pregare......... e il Padre vi ha consegnato la Vigna...... siete la Nuova Chiesa, siete i Vignaioli della Vigna...... siete nell'Arca...... avete i Remi! Don Vincenzo: E questo ci deve portare... Piccolo Giovanni: ......A rimanere uniti nell'Abbraccio della Croce e la Croce non si divide ma rimane sempre unita! E anche voi, dovete rimanere sempre uniti senza dividervi, in pace gli uni gli altri per sconfiggere il Veleno! Giovanni..., Il Padre ci ha uniti da sempre: Io Giovanni, tu Giovanni...: Giovanni, Gesù e Giulia...! Giovanni, Gesù e Giulia...! Ma voi dite: "come mai non mette Gesù, Giovanni e Giulia?" Don Vincenzo: Eh, si, prima è Gesù! Piccolo Giovanni: "Giovanni, Gesù e Giulia...!" ...Vedete, sembra che stiamo facendo una barzelletta..., un parlare così, senza alcun senso, ma chi ha il cuore aperto comprende quello che Gesù ha detto...! Quello che Io sto dicendo è una preparazione ai Tempi, è una preparazione alle Capanne..., è una preparazione ai Fuochi che ci saranno ancora..., è una preparazione a ciò che i Grandi stanno preparando...! Ma voi avete la Destra, non dimenticatelo, Figli Miei... e vi lascio Gesù... <Giovanni schiocca qualche bacio> Vi Lascio il Mio Cuore Spalancato! Siate pronti e preparati nel prossimo Incontro... sarebbe per gli uomini il Giorno della Nascita di Gesù..., poi vediamo! ...Allora, Io vi Lascio il Mio Cuore Spalancato... <Giovanni schiocca nuovamente qualche bacio> E viene Gesù... Gesù: ...Con la Croce e con il Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce e schioccando qualche bacio> Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Giovanni, Calice Vivente... Don Vincenzo: Ciao, Gesù! Gesù: Dimmi qualcosa, Giovanni! Don Vincenzo: Sì, Ti voglio dire tante cose... quello che brevemente voglio dire..., proprio facendo il cin-cin con il Miscuglietto..., di essere più attento come Calice Vivente, di essere più umile...... di essere più povero, di essere più piccolo, di essere più caritatevole......! Queste e altre ancora sono le cose che volevo ripropormi di fare e di mettere in pratica! Gesù: Piano piano...! Ma quello che hai detto lo devi fare tu? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Non lo dici ai Figli? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Eh... perché il Calice Vivente-Dio lo è Caritatevole! Don Vincenzo: Dobbiamo proporci, a cominciare da me Calice Vivente, dobbiamo proporci tutti quanti di farci piccoli e poveri! Deve partire tutto da noi, non dobbiamo aspettare gli altri, né guardare gli altri, ma guardare il nostro cuore e far sì che il nostro cuore si spalanchi sempre di più, si riscaldi sempre di più e diventi sempre più capace di Amare e di Perdonare.........! Ognuno deve fare la sua parte senza puntare il dito, senza aspettarsi nulla dagli altri ma dobbiamo essere noi gli artefici, di una vita umile e luminosa perché questo stimolo possa trasformarsi in una lettera d'amore, come se ognuno scrivesse a se stesso e si proponesse a se stesso tutto il da farsi! Questo... e solo questo volevo dire, perché fino a quando punteremo il dito sugli altri non faremo nessun progresso e fino a quando criticheremo gli altri avremo ancora il cuore indurito.........! Siamo noi che dobbiamo convertirci e quanti di noi hanno tanti e tanti difetti...... perciò tutto deve partire da noi, dal profondo del nostro cuore! Gesù: Adesso Saluterai con l'Albero Verde, Io vi lascio il Mio Cuore spalancato...!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Don Vincenzo: Restate ancora in piedi un minuto soltanto! Partiamo da noi stessi, abbiamo tanti difetti......... partiamo da noi stessi per correggerci......... per non puntare più il dito sugli altri...... e per non guardare sempre le cose negative degli altri......! Quando, invece, saremo umili, uniti, ultimi, piccoli, allora sì che non guarderemo più i difetti degli altri, ma soprattutto pregheremo per la nostra conversione, per ognuno di noi......... e ognuno di noi deve dire: "io ho i difetti, non l'altro...... io devo correggere me stesso, non l'altro......... io devo guardare alle mie durezze di cuore e non a quelle dell'altro.........!" E allora tutto cambia...! Sia Lodato Gesù Cristo! Tutti: Sempre sia Lodato! Giulia: Giovanni......! Giovanni......! Giovanni..., Aiutami nell'Ultimo Giorno di questo mese...... lascia tutti i Calici, lasciali Bere a me, ma aiutami.........! Ora esci con la Schiera dei Pargoli, dopo ci vediamo! <Giulia schiocca un bacio> Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà..., metto nelle Tue Mani il mio Eccomi per l'Eternità! Lo metto nelle Tue Mani e visto che tutti sono al Banchetto salutiamo i Cari!(*) <Giulia schiocca qualche bacio e tutti salutano il Cielo e i propri Cari in Paradiso> Mamma......!(*) Mammina mia...!(*) Eccomi!(*) <Giulia schiocca ancora qualche bacio>

 

 

 

 

 

5. Natale / Giovedi 25/12/2014, ore 21, Stanza di Gesù a Timparelle

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi Alza la Destra e Benedice col Segno della Croce dicendo:> GESÙ:......Ti Glorifico, Padre, perché Mi hai Glorificato facendoMi Allargare le Braccia! Ti Glorifico, Padre, nell'averMi accolto nell'Eccomi, nell'abbracciare l'umanità e consegnarla ancora al Tuo Cuore! Ti Glorifico, Padre, nei cuori dove sono Nato! Ti Glorifico, Padre, Ora e per l'Eternità! Figli, fratelli e amici, non correte lontano, non chiudete le porte, non ascoltate il vento del Veleno e distaccatevi dalle cose del mondo! Il vostro Lavoro è la Vigna e il Padre non vi lascia senza Cibo! "Eccomi nella Vigna ed Eccomi pronto a rispondere alla Chiamata!"Questo dovete fare, questo è farMi nascere nei vostri cuori, attimo dopo attimo, figli, fratelli e amici! In questo Giorno l'umanità intera Mi ha abortito prima di nascere! Chino il Capo dinanzi al Padre...... non disperdetevi e non abortiteMi, ma fateMi nascere almeno voi! Figli Miei, Io vi dò l'Augurio della Croce......... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...Perchè con la Croce si è Vivi...... ma senza la Croce si è morti! Vigilate, Figli, il Veleno cammina e non si ferma nei Giorni delle Feste del mondo e i Falsi Profeti avanzano: non fate Aprire i Gradini, Figli! ..................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Cosa hanno fatto al Tuo Vestito? È sporco di Sangue! Gesù, posso pulirlo? Gesù: Vedi, Anima Mia, sono i Flagelli di questo Giorno.....................! Giulia: Li ho Bevuti tutti! Me l'hai nascosto il Vestito.........! Tutti quelli che c'erano li ho Bevuti! Gesù: Questi sono quelli che devono cadere......! Giulia: Gesù, se vai nella Stanza di sopra ne prendi un altro...! Questo me Lo doni e Lo Bevo io e non Lo fai cadere...... così puoi cambiarTi...... tanto avete l'altro Vestito del Calice Vivente e Ti andrà bene! Puoi andare a prenderLo..., non Ti dirà nulla il Calice Vivente, è gioioso...! Anche se ne hai altri..., ma visto che sei qui vicino adesso puoi prenderTi uno dei suoi e quello non Lo facciamo cadere... sono Figli anche oggi, sono Figli sempre, Gesù! ......Sì, ho Bevuto tutto...... anche se non era preparato..., come sempre... e ho fatto il Lavoro che devo fare, quello che mi hai consegnato nell'Eccomi, ma quel Vestito non può cadere a terra! Se Tu me Lo doni...! Lo so che ci devono essere ancora tanti Fuochi di Guerra..., tanti Flagelli e nessuno si rende conto di chiamarTi! ......Gesù, come Chiesa Nuova non Ti chiamiamo neanche noi! Gesù: Hai Bevuto tutto quello che hai trovato! ......Mi chiami attimo dopo attimo, tu che porti l'umanità...! Giulia: Non so lavorare bene..., non so fare nulla! Gesù: Non dire così, lo sai bene: non hanno ascoltato Me e non ascolteranno neanche te e non dimenticare ciò che ti è stato detto all'inizio...! Lo sai bene qual'è il tuo Compito! Giulia: Eccomi, Gesù! Ti vai a cambiare e mi lasci il Vestito? Gesù: Vado ad indossarLo, ma deve cadere! Giulia: Eccomi, Gesù! Eccomi nel Fare la Volontà del Padre! Gesù...! Gesù: Hai guardato in questo Giorno? Giulia: Eccomi! Ho guardato il Cuore di Maria, Quello del Padre, il Tuo, Quello di tutti i Servi Inutili! Gesù, eccomi ancora così come siamo! Ed eccomi ancora nel mettere nel Tuo Cuore tutti quelli che mi hai donato da sempre! E i cuori così come li ho trovati Te li consegno! Coloro che si sono affidati alle mie preghiere, Te li consegno! I nemici li metto anche nel Tuo Cuore come sempre con tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e metto anche il "niente" della mia Giornata! Tu ami tutti e perdoni tutti... perdona ancora chi Ti ha abortito e aspettiamo ancora questi pochi Giorni! Gesù, ho messo tutto nel Tuo Cuore, metto me stessa nella Volontà del Padre, Gesù! Gesù: Eccomi ancora con i Due Banchetti! Eccomi ancora con tutti i vostri Cari! Eccomi ancora con tutte le Spose! Eccomi ancora con tutti i Pargoli! Eccomi ancora con tutte le Schiere! Eccomi ancora con l'Amore Pieno del Padre! Eccomi ancora con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce> .........E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Gesù...!(*) Gesù: Parla, Figlia! Giulia: Lascia la Vigna ai tuoi Figli! Lascia la Vigna e la Chiesa Nuova! Lascia l'Arca e i Remi!(*) Ed Eccomi ancora per l'Eternità, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESU'-DIO! Don Vincenzo: Shalom, Gesù! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Sei Nato? Don Vincenzo: Ah... sono Nato? Sì! Gesù: Ma Io ancora non sono Nato e, se non sono Nato Io, non sei Nato neanche tu! Don Vincenzo: Sì... dobbiamo farTi Nascere! Gesù: E per Nascere ci vogliono ancora un po' di Giorni... incominciate a farMi Nascere! L'hai dimenticata la Data della Mia Nascita? Don Vincenzo: È il 6 Gennaio! Gesù: ... ma voi fateMi Nascere! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E come state tutti voi... bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! .........E Mi avete cercato in questo Giorno? Tutti: Eccomi! Gesù: Siete sicuri? Alcuni: Eccomi! Gesù: Hai sentito in quanti hanno risposto? Eeeh! ...Come stai Giovanni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! E dimmi qualcosa......... poi dopo Ci Doniamo! Don Vincenzo: Sì, abbiamo Festeggiato questa Giornata Speciale... Gesù: E come l'avete Festeggiata se Io ancora non sono Nato? Don Vincenzo: .........La Data vera è il 6 Gennaio e non il 25 Dicembre! Gesù: Ma Me lo chiedi perché Mi cambiano le Date.........? Se ad ognuno di voi fosse cambiata la Data della Nascita come vi sembrerebbe la situazione? È giusto? .........Non è giusto! Tu che dici? Don Vincenzo: La Verità poi arriva... possiamo pure mettere il 25 Dicembre, ma quando arriva la Verità... la Verità spazza tutto... la Verità è Dio e Dio non scende a compromessi...! Dio quando parla, parla una volta sola e noi ci siamo attaccati a questa unica volta che è quella del 6 Gennaio, il Giorno dell'Epifania! Gesù: Siete sicuri? Don Vincenzo: Sì... perché è venuta da Te questo! Gesù: ... siete sicuri di essere convinti che sono Nato il 6......... o quando sono Nato? Don Vincenzo: Gesù, Sei Nato il 6 Gennaio! Gesù: Non ti sentono, vedi di gridare un po'.........! Ti ricordi quando facevi i goals come gridavi......? Adesso non lo vuoi fare più? ......Grida, così ti sentono meglio......! Don Vincenzo: Eccomi! ...Gesù è Nato il 6 Gennaio! Gesù: L'avete sentito? Tutti: Eccomi! Gesù: Non hanno sentito bene neanche questa volta..................! Raffaele: Siamo tutti sordi! Gesù: Che facciamo...? Ci Doniamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per la Chiesa Tutta, per tutti i Figli Ministri, per l'Uomo che porta l'Abito Bianco, per le Mura e i Tesori che hanno costruito che non sono per Me ma sono per chi abita in quelle Case! ............E allora? <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, Beve e poi dà il bicchiere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Amen! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue! Gesù: E Questa è la Mia Carne! Questo Sono Io... Nato dal Cuore del Padre e Nato da Maria: l'Umile Ancella che ha saputo rispondere e aspettare a tutto quello che il Padre Gli ha detto... e Maria la Data della Mia Nascita la conosce bene! ...Ha Partorito prima la Croce e dopo ha Partorito Me! ...Ed Eccomi in mezzo a voi Vivo e Reale! ...È dolce Mangiare del "Nuovo" con la Famiglia, ma non disperdetevi! Io rimango sempre... e lo sono rimasto da sempre! Gli uomini Mi hanno sempre lasciato... ma Io no... e Mangio! La Mia Promessa è Mangiare del "Nuovo" con la Famiglia Scelta da Dio! .........Ora DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta... Don Vincenzo: È Viva... Gesù: ...Ed è in mezzo ad ognuno di voi! Don Vincenzo: Tutto è Padre......... Gesù: .........Per ognuno di voi! E lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore... ed è andata a pulire ciò che stanno sporcando ancora... ma è andata a pulire anche un Tunnel! Ehi, c'è un Regalo per Me... e ce n'è un altro? ...Ehi, la mettiamo alla Cocciuta? Ecco! <Gesù mette scherzosamente una spilletta a farfalla tra i capelli> Don Vincenzo: Tu già voli Gesù! Gesù: Io non volo... Io sono in mezzo a voi e sono seduto e sto mangiando: vogliamo prendere parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Vi hanno insegnato che ho le ali e volo e vado di qua e di là! ...È bello anche in questo Giorno avere in Pienezza il Padre... avere tutti i Pargoli, tutti i Servi Inutili, tutte le Spose che hanno fatto il Lavoro di tutti i Giorni: hanno preparato il Banchetto... hanno accolto le Spose... hanno accolto il Vestito e hanno messo l'Anello al Dito quando la Cocciuta faceva altri Lavori! Tutti i Figli sono in Festa Lodando il Padre per aver Mandato una Creatura come Maria e aver accolto l'Eccomi nel Partorire la Croce e il Crocifisso! ...In questo Giorno in pochi hanno parlato di Maria... tutti si sono fermati dinanzi al Bambino che non è ancora Nato perché non è oggi la Data... ma nessuno si è fermato a guardare il Cuore Grondante di Maria... e nessuno si è fermato come mamma a non abortire anche in Questo Giorno! ...Pregate ancora per le Case che dicono di aver preparato per Me... pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! ...La Mia Casa è il Cuore di ognuno di voi se Mi volete ancora! Tutti: Eccomi! Gesù: Oggi sono rimasto fuori... nessuno Mi ha invitato a mangiare...... ora sono Io che mangio con ognuno di voi! ...Eccomi... cosa c'è, perché Mi guardi così e non parli? Don Vincenzo: Sei rimasto solo? Gesù: Dove c'erano i Piccoli, i Poveri e gli Emarginati nessuno ha portato un Pezzo di Pane... e Io sono rimasto fuori a digiunare! La Cocciuta si è fatta Pane e si è donata............! Don Vincenzo: Noi l'abbiamo fatto? Gesù: ... Mi avete Donato! <Ora Gesù si rivolge a Mario e a Maria Elena> Stanno Lavorando... ma dovete aspettare ancora pochi Giorni... poi parleranno! Sono impegnati... devono preparare il Tutto... ma vi baciano e baciano ognuno di voi! Ne sono nati altri due... fate loro gli Auguri! ...Non parli un poco? Io vi invito ad essere pronti nell'ultimo Giorno di questo mese... e preparati! ...Tu ci sei? Don Vincenzo: Certamente! Gesù: Io ci sono! Don Vincenzo: Tutto ruota attorno a questi personaggi principali: il Padre, Tu, la Mamma! Gesù: Noi non siamo dei personaggi... Noi siamo venuti per Servire! ...Sia il Padre, sia Mia Madre, sia Io non siamo dei personaggi del mondo e non siamo neanche personaggi della televisione! Siamo venuti a Servire: per primo il Padre nel Donarvi Maria... e Maria nel Donare l'Eccomi al Padre ed essere Chiesa e Unico Tabernacolo e farMi Nascere... e prima la Croce e dopo il Crocifisso! Ma siamo venuti a Servire... non ad essere personaggi... non hai usato la parola giusta! Calice Vivente... tu sei un personaggio? Don Vincenzo: No! Gesù: Il Calice Vivente è Dio e Dio non è un personaggio! Dio è venuto a Servire! .........Tu sei venuto a Servire e a Fare le Cose che devi fare! ...Allora la serata di questo Giorno è la preparazione... venite col "niente"... è la preparazione a ciò che deve venire l'Ultimo Giorno di questo mese! ...Eccomi! ...In questo Giorno Io vi invito ancora se volete farMi compagnia nell'Ultimo Giorno di questo mese... ma vi invito a guardare i vostri cuori... vi invito a prepararvi... e vi invito ancora ad essere un'Unica Famiglia! Sia Pace in mezzo a voi! Io sono venuto per questo... ma gli uomini non l'hanno accettata la Pace... ma ci sia Pace in mezzo a voi, Figli! ..., un paninello con la mortadella... tu lo vuoi? Don Vincenzo: Io Ti vengo sempre dietro, Gesù! Gesù: Tu Mi vieni dietro o camminiamo uniti? Don Vincenzo: Camminiamo uniti! Gesù: Meno male! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Hai qualcosa da dirMi? Dopo facciamo parlare la dottoressa! ...Un Figlio vi verrà Donato... ma non abortiteLo: Sono Io! Don Vincenzo: Abortire è facile perché basta un solo errore... perciò bisogna essere attenti in modo da respingere il veleno che si insinua come un serpente... dobbiamo essere furbi, saggi, sapienti, lungimiranti! Gesù: "Eh... la Cocciuta ha detto questa cosa... ma poi non si è avverata!"... Ma voi li conoscete i Tempi del Padre? ..."Eh... ci sta facendo preparare tutte queste cose!"... Ma voi li conoscete i Tempi del Padre? Don Vincenzo: Tu hai detto che sono imminenti! Gesù: , ma l'imminente di Dio non è come il vostro! Anche se siamo in mezzo a voi c'è tanto Lavoro da fare... le Schiere devono pulire e combattere...... ma gli uomini non si fermano......... Don Vincenzo: Che stoltezza! Gesù: ...Corrono dietro alle cose del mondo, futili e passeggere, corrono dietro al dio-denaro e accendono sempre di più Fuochi di Guerra! I Flagelli scendono sempre di più... e lo Strumento chiede al Padre: "aspettiamo ancora... ci sono ancora Giorni!"... Cosa vuoi dire Teresina del Bambin Gesù? Teresa: La Data... del 6 Gennaio non è completa? Gesù: Io non lo so... ve l'ho detto... tanto tempo fa ve l'ho detto!... Raffaele: Posso... chi è stato il primo Servo di Dio? Gesù: Io! Raffaele: Il secondo? Gesù: Maria! Don Vincenzo: Il terzo? Gesù: Giuseppe! Raffaele: Questo Natale, inteso come quello del mondo è differente da tutti gli altri... e seh, sì... perché? Gesù: Perché è differente? Non c'è mai stato Natale cercando Maria e il Figlio di Dio... c'è stato sempre un Natale del mondo! Coloro che dovevano far Nascere il Bambinello L'hanno cacciato fuori! Ecco perché la Vigna è stata tolta ai Vignaioli! Io non sono stato accolto da nessuno... solo da Maria e da poche creature! Maria veniva derisa e trattata male! È dal primo istante che hanno preferito il cibo e le feste del mondo al posto del Pane Vivo... e ancora questo continua! ..."Eh... quante folle, quante preghiere!"... Ma Io dove sono? Nelle folle, nelle tante preghiere...... o nei Figli Emarginati... o nei Figli Carcerati? ..."Ehi... siamo andati a visitarli!"... Non sapete quante frustate, quanti sputi! ..."Siamo andati a visitarli! Siamo andati a visitare anche gli ammalati... erano belli...... con i vestiti puliti!"... Nessuno Mi ha portato i vestiti nuovi... nessuno Mi ha portato da mangiare! ...Il Padre ha scelto una Famiglia... ha consegnato la Vigna, l'Arca e i Remi... e vi sta invitando a preparare le Capanne... ed è semplice quello che vi è stato chiesto e capibile ad ogni lingua! Vigilate, Figli, Vigilate! ...Vuoi parlare tu? Dopo viene Giovanni! Ma Io prima vorrei mangiare un dolcino... tu quale vuoi? Don Vincenzo: Quello che scegli Tu! Gesù: Quello che scelgo Io? ...Ne posso scegliere due? Teresa: Eccomi! Gesù: Tu lo vuoi questo? Don Vincenzo: Metà? Gesù: No... Io lo voglio intero non a metà! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Dammi il piatto, ecco, tu quale vuoi... il nero o il bianco? Don Vincenzo: Il nero! Gesù: Ecco, tieni... Io Mi prendo il bianco... così lo vado a portare dove non hanno portato nulla... ma lo Strumento gliel'ha portato......! ......Cosa c'è? Don Vincenzo: Come canta! Gesù: Chi canta? Don Vincenzo: Giulietto! Gesù: Il pargolo... la pargoletta? <La piccola Miriam> Cantano le Lodi al Bimbo che deve Nascere! Ma Io sono già Nato e Sono Grande! Gli uomini hanno deciso di ripetere la Storia... come ripetere la Storia nel portarMi in giro nella bara! "Figli... Io vado dal Padre e poi torno... aspettateMi e rimarrò sempre in mezzo a voi.........!" Don Vincenzo: Infatti! Gesù: E quando sono Nato... sono Nato per rimanere in mezzo a voi sempre! ...Se vado via Io e va via il Padre non rimanete neanche voi! Don Vincenzo: Certo quello del Venerdì Santo è proprio un'offesa a Dio! FarLo camminare sulle strade, in processione, e farLo vedere morto... quando Tu sei il Vincitore della Morte e di ogni Morte! ...Che stoltezza! Gesù: La Cocciuta è nel Tunnel... sta portando fuori un po' di Missili, un po' di quelle cose che partono in aria e poi fanno bumm! Don Vincenzo: Falla tornare indietro, Gesù... così ce l'abbiamo in mezzo a noi......! Gesù: Tu lo sai che è Cocciuta e quando deve fare un Lavoro non si ferma! Don Vincenzo: Ma se glielo dici Tu... Ti ubbidisce! Gesù: Mi ubbidisce... ma il Lavoro è da fare! Don Vincenzo: E anche se glielo dice il Padre! Il Padre si mette a piangere di fronte alla Cocciuta! ...A che punto di Amore si arriva.........! Gesù: Perché non glielo dici? Don Vincenzo: Al Padre? Gesù: Eh, eh! Perché non glielo dici alla Cocciuta? Don Vincenzo: Gesù... dove sta il Padre qui dentro? Gesù: Dove sta il Padre qui dentro? ...Dov'è il Padre? Don Vincenzo: Diccelo Tu! Gesù: No, Me lo devi dire tu dov'è! Don Vincenzo: Tu lo sai! Gesù: Anche tu lo sai dov'è! ...Dovrebbe abitare nei cuori di tutti e, abitando nei cuori di tutti è in mezzo a voi! Don Vincenzo: Bisogna vedere se c'è un cuore docile o un cuore duro! Gesù: Come li vedi i cuori tu? Don Vincenzo: Gesù, falla rientrare la Cocciuta! Gesù: Chiediglielo......... e chiamala! Don Vincenzo: Giulia! Gesù: Grida più forte! Don Vincenzo: Cocciuta! Gesù: Ancora più forte... è lungo il Tunnel! Don Vincenzo: Strumento di Dio... torna in mezzo a noi! Gesù: Grida ancora! Don Vincenzo: Torna in mezzo a noi, Strumento di Dio! Come facciamo senza di te? ...Chi ci guida? Solo tu sei lo Strumento... e il Padre ha scelto te per guidarci... e questa Famiglia è con te... e poggia i piedi sulle Orme Strette, sulla Via Stretta! Gesù: Io, Gesù, non la vedo l'Orma sulla Via Stretta! Don Vincenzo: Non la vedi, ma c'è! Gesù: Tu la vedi? Don Vincenzo: Penso che c'è... non la vedo... ma sicuramente c'è! Gesù: Chiama lo Strumento! Don Vincenzo: Giulia, torna qui... Giulia! Gesù: Di solito il Padre la chiama: "Anima Mia!" Don Vincenzo: Giulia!... Gesù: Si, sono finite le batterie! Don Vincenzo: Ma Tu falla venire lo stesso! Gesù: Devi chiamarla tu! Don Vincenzo: Giulia!... Gesù: Non sai dire: "Anima Mia"? Don Vincenzo: Anima Mia... in che Tunnel sei e in quale Missile sei? Giulia: Eccomi! Don Vincenzo: I Missili partono............! Giulia: Lo so... ma è il mio Lavoro... Padre... entrare nei Tunnel e aprire i Missili...... e non farli partire......... e prendere i Figli e portarli fuori! Don Vincenzo: Questo è il tuo Compito? Giulia: Me l'hai Donato tu... Padre... questo Compito! Un altro poco finisco... poi esco... poco poco... Padre! Don Vincenzo: Com'è pericoloso...............! Giulia: Eh, no... le Cose che Doni Tu non sono pericolose... ma quelle che donano gli uomini sì... il Lavoro che Doni da fare Tu non è pericoloso! ...Solo un istante... non è che non Ti ubbidisco... mi è rimasto un piccolo tratto da là a là! <La Cocciuta indica la lunghezza del Tavolo del Banchetto> Don Vincenzo: Giulia... manca poco... e poi torni in mezzo a noi! Giulia: Sì... adesso Gesù va a raccogliere le Spose............... e Giovanni viene! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E poi vengo anch'Io... ma vado a Lavorare di nuovo! PICCOLO GIOVANNI: ............Con la Croce e col Pane! <Giovanni Saluta con la Croce e manda un bacio ai presenti che ricambiano> Ehi, Giovanni... Come stai? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi tutti come state? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Devo dirvi: "Buon Natale!"... Come Sacerdozio Vivo ed Eterno... ma poi ve lo dirò quando è Natale, Natale! ...Vuoi un po' di caffè? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Ne vuoi ancora? ...Ecco, ora bevo il caffè e poi vi parlo! La Cocciuta ha dimenticato un cucchiaino... è un po' amaro... ma è buono! Chi vuole se lo va a prendere! Ecco, l'ho bevuto! ...Come va, Nico'... tutto a posto? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Stiamo Lavorando? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi... e ci siamo distaccati dalle cose del mondo? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Che stai facendo? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi"... solo "Eccomi" stai facendo? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Teresina del Bambin Gesù, Tu cosa stai facendo? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi" pure tu? ...Ed Eccomi! ...Eh, Giova', tu stai facendo pure "Eccomi"? Don Vincenzo: Non soltanto "Eccomi!" Piccolo Giovanni: Eh... stai Lavorando? Don Vincenzo: Dobbiamo mettere al Primo Posto l'Amore del Padre! Piccolo Giovanni: Eh, ! Don Vincenzo: E tutto parte da lì e non solo............ ma tutto arriva lì! Piccolo Giovanni: Eh... ma l'hanno capito gli uomini che il Padre è qui seduto in mezzo a voi? Don Vincenzo: No...... che stoltezza umana...! ...Sembrano intelligenti gli uomini ma non lo sono affatto perché hanno dimenticato il Livello della Fede! Sono bravi sulle altre cose del mondo, ma sul Livello della Fede sono stolti...! Piccolo Giovanni: Sai una cosa? Quando dicevo alla Cocciuta: "Scrivi questa frase e poi metti le virgolette!"... lei Mi diceva: "ma come si fanno a mettere le virgolette!"... e gli dicevo: "prendi un foglio!" E gli spiegavo come si facevano aperte e chiuse! Ma lei diceva: "ma a cosa servono queste virgolette aperte e chiuse? È così semplice la Parola del Padre... perché ci dobbiamo mettere le virgolette chiuse e le virgolette aperte?"... Mi faceva rimanere così: di pietra! E ha ragione... non ha torto! Il Padre parla una Lingua senza virgolette né chiuse e né aperte! Don Vincenzo: Giovanni, che bello mettersi dalla parte del Padre... Piccolo Giovanni: Eh, !... Don Vincenzo: E tirare fuori dalla parte del Padre tutte le Ricchezze d'Amore che il Padre ha! Piccolo Giovanni: È bello prenderGli la mano! <Giovanni stringe e accarezza la mano di Don Vincenzo> Don Vincenzo: È bello... certo!... Piccolo Giovanni: , è bello tenerGli la mano attimo dopo attimo stando tra i Due Banchetti! Don Vincenzo: Ah! Piccolo Giovanni: Eh, ... uno è di là e l'altro è di qua! ............Io ancora non ho mangiato niente! , abbiamo mangiato ai Banchetti quando entrano le Spose, ma poi col Lavoro che c'è da fare viene fame e adesso devo mangiare di nuovo! Don Vincenzo: Devi recuperare! Piccolo Giovanni: ... tu non mangi più nulla? Don Vincenzo: Ti seguo! Piccolo Giovanni: Mi segui con che cosa... con la salsiccia? Don Vincenzo: Tu che prendi? Piccolo Giovanni: Io ho preso la salsiccia... tu Mi segui pure con la salsiccia... ehi, stai attento che se la trovi piccante... poi? Io prendo questa... se Mi fate lo scherzetto che è piccante.................. Don Vincenzo: Il piccante non lo usiamo più! Piccolo Giovanni: È piccante quella... dagli quella... mò vediamo questa com'è... è buona non è piccante! ...Cari Figli Miei, Cari Pargoli Miei... non fate né i sordi e né i ciechi! Tutto quello che il Padre ha preparato da sempre ve lo sta dicendo... e ve l'ha detto attraverso di Me... e ve lo sta dicendo direttamente Lui... e ve lo sta dicendo attraverso lo Strumento! ...I Tempi li vedete! ...Giova', sai che ti dico: non hanno riconosciuto Me e non riescono neanche a riconoscere te! ...Ma tu non ti nascondere! Don Vincenzo: Ci hanno accoppiato? Piccolo Giovanni: ! Don Vincenzo: Giova', si può per un attimo piccolo piccolo sapere dove sta il Padre? <Giovanni indica la poltrona su cui è seduto Don Vincenzo e gli stringe la mano> Qui sta il Padre... in mezzo a Te e a Me? <Giovanni annuisce> E com'è questo Papà? <Giovanni indica Don Vincenzo> Normale? ...Due metri... un metro e ottanta... quant'è alto? Piccolo Giovanni: Tu quanto sei alto? Don Vincenzo: Uno e ottanta! Piccolo Giovanni: Eh, ci siamo! Don Vincenzo: E ci puoi dare qualche altro appiglio? Piccolo Giovanni: C'ha due occhi, un naso e una bocca! Don Vincenzo: C'ha le Braccia Allargate? Piccolo Giovanni: Se le allarghi... ce le ha Allargate... se le tieni poggiate così... ce le ha così! Don Vincenzo: Che Papà Buono che abbiamo... al punto che Gesù ha Donato il Suo Sangue per Ubbidire a Lui... perché quella è la Chiave di Salvezza, il Sangue Salvifico! Piccolo Giovanni: Eh! Don Vincenzo: Essere una Vittima! Piccolo Giovanni: .........Per Amore! Don Vincenzo: Per Amore! Piccolo Giovanni: Allora, cosa devo dirvi ancora? <Giovanni si rivolge a Mario e a Maria Elena> Le Schiere sono uscite con i Pargoli... e Emanuela ed Emanuele sono rimasti un po' a Lavorare nel preparare il Banchetto... e sono usciti con una prima coppia che è nata... e con tutti gli altri! L'ultima coppia ancora sono dinanzi al Forno! E così chiedono anche il vostro aiuto! E la Cocciuta vi porta sulle spalle uniti alla sua Schiera a Lavorare e chiede ancora l'aiuto di ognuno di voi in questi pochi Giorni! ...Fermatevi a guardare le Cose del Padre! Fate ciò che dovete fare... ma fermatevi a guardare le Cose del Padre! Don Vincenzo: Che bello! Piccolo Giovanni: Io con la Cocciuta........................... ancora non ha finito il tratto! Don Vincenzo: Ah..., non ancora esce dal tunnel? Piccolo Giovanni: Fra poco, quando arriva all'uscita... Io poi Me ne vado, perché dobbiamo finire di preparare il Tutto per l'Ultimo Giorno di Questo Mese... per decidere cosa fare con lo Strumento...! Ehi... Tu parla che Io scelgo un dolcino da mangiare......, visto che Gesù ne ha preso uno, Io ne posso prendere due...!? Tu ne vuoi ancora? Don Vincenzo: No, grazie! Piccolo Giovanni: Io ne voglio due...! Ne volete anche voi? Lo vogliono anche loro! Continua a parlare tu? Stai mangiando? Parla tu un po'...! Ora vi lascio il Mio Cuore spalancato e vi bacio......... e poi vi lascio a Gesù ancora......... e poi vi saluto...! Allora..., Io vi bacio ancora... <Giovanni schiocca qualche bacio> Ci vediamo il 31... diciamo così... Ciao! Non hai parlato............ Poi parlerà dopo............! Adesso Io Me ne vado...!(*) <Giovanni schiocca nuovamente qualche bacio.........> Gesù: .........Con la Croce e con il Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce e schioccando qualche bacio> Don Vincenzo: Gesù...! Gesù: Dimmi, sei stanco? Don Vincenzo: No! Gesù: Il Padre non può essere stanco...! Don Vincenzo: Sì, però oggi è stata una giornata particolare! Gesù: , sempre! Adesso loro preparano la Bevanda...! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato..., e Tu Saluta con l'Albero Verde! Don Vincenzo: Eccomi, Gesù! Grazie... Eccomi! Gesù: E poi siamo pronti per l'Ultimo Giorno di questo mese? Don Vincenzo: Eccomi!! Gesù: Ma non te ne andare..., devi solo Salutare con l'Albero Verde e poi ti siedi di nuovo! Io vi lascio il Mio Cuore spalancato a tutti quanti!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni..., cosa devo preparare? Ce n'è uno che somiglia... l'altro ce l'hai Tu...... Eccomi, sì... un altro poco ed esco...: Eccomi, Giovanni, faccio tutto quello che Tu hai detto...! Sì, dopo glielo dico meglio: Eccomi, Giovanni, Tu sai che l'umanità..., e sai anche che faccio fatica come lo facevi anche Tu..., a far capire ciò che il Padre vuole...! Sì, ho visto..., visto che sono alla Destra del Padre e poco in mezzo agli uomini..., Tutto quello che si sta preparando......... ma chiedi ancora al Padre e a Gesù di donarmi quel Vestito! Non è bello quel Flagello..., , li ho aperti tutti quanti i Missili... li stavano mandando nel mare e nei vulcani! Ma ora sto per uscire, stai tranquillo, ma Tu aiutami! <Giulia schiocca un bacio> Ciao, Giovanni!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Padre! Nelle Tue Mani c'è il Sole e nelle Tue Mani si deve aprire! Padre, la Tua Porta è sempre aperta, ma la nostra è chiusa...... aiutaci ad aprirla! Visto che sei al Banchetto ci sono le Spose, vi salutiamo!(*) <Giulia schiocca qualche bacio e tutti salutano il Cielo e i propri Cari in Paradiso> Eccomi, Mamma......!(*) Prendete le Spose che stanno arrivando, ci vediamo dopo...!(*) <Giulia schiocca ancora qualche bacio>(*)