LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 183

Dicembre 2015

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 

Giovedi 3 Dicembre 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) Gesù: Nei due Cuori che Ardono Glorifico il Padre Altissimo … (Benedice)  ... e nel Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria ... Li Glorifico ancora nella Gioia Eterna del Padre che ha Donato al Mio Cuore per donarLo a tutte le Genti ... all'Umanità intera ... Figli, Fratelli e Amici ...! E' in questa Verità di una Mamma che Partorisce ancora quel Figlio che non Gli appartiene per donarLo ancora all'Umanità nel Suo Amore Materno ... Aperto dal Cuore di Dio ... Spalancato ... Pieno di Umiltà ... Pieno di Carità ... Piccola e Povera ... Semplice Creatura nel Camminare e nel Portare la Croce ... la Libertà ... l'Amore che riempie di Pace e di Gioia i cuori di tutti i Figli ... se si mette all'ascolto del Pane Spezzato! E il Pane si Spezza nell'attimo che Maria risponde: "EccoMi ... sono la Serva del Signore ... fai di Me quello che hai Scritto da Sempre! Sono la Tua Serva ... Padre ..., sono la Tua Sposa ... sono la Tua Figlia per fare la Tua Volontà!" Se l'Umanità ascoltasse ... se l'Umanità rispondesse: "Eccomi ... Eccomi nel fare la Tua Volontà! Eccomi nel fare ciò che tu hai Scritto da Sempre!" I Figli non si possono ribellare verso Dio! Non dimenticatevi che Dio è Giudice! Aspetta tutti i Figli, ma c'è … (Col dito fa il segno del punto interrogativo) ... quella Domandina! Non pensate che Dio sia morto! Non pensate che Dio non veda! Non pensate che Dio non senta! Dio è Vivo e Reale ... e vi aspetta nel Giardino per fare Festa ... ma vi aspetta anche nel fare la Domanda .......! Il Padre è Giudice: Giudice di Amore ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Non dimenticate i Tempi e pregate ancora per le Mura Insanguinate! Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco ... Figli Miei, Famiglia della Vigna, dell'Arca, dei Remi e delle Capanne! Non dimenticate di avere un Papà! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi ... Gesù! Ho un po' di mal di gola ... ma Eccomi! Gesù: Dove sei andata? Giulia: A fare le Tue Cose: le Cose del Padre! Sono andata a Lavorare … come mi doni la Giornata … come mi doni il Respiro ...... come mi doni il Soffio del Risveglio! E Tu dove sei andato ... Gesù? Gesù: Guarda ......! Giulia: Gesù…! Sì ... abbiamo Bevuto anche i Calici e quello che ho trovato sul cammino ... anche se sono andata a spegnere gli altri Fuochi di Guerra che si stavano accendendo! Ancora l'Umanità non ha capito che tutto quello che vediamo sono Fuochi di Guerra Accesa ... e che arde ......! Non sono piccoli giochini di mente malata ... ma sono progettati a tavolino! Gesù ... ciò che ho spento non lo farai accendere più? Gesù: L'hai appena detto tu che sono stati scritti a tavolino! Giulia: Non si deve chiedere al Padre:"Perché?" ... ma io Te lo chiedo anche se conosco già: "Perché i Figli non si destano dal sonno e guardano?" Gesù ... sì, Dio ci lascia liberi ... ma non si può essere ciechi e sordi dinanzi a ciò che si sta preparando ... e non si può essere ciechi e sordi nel non ricordare il Tuo Battesimo: ci hai Riscattati da Sempre e nessun altro ci può riscattare! Gesù: Guarda ancora ... Anima Mia ....! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù ... cosa posso fare? Gesù: Immolati come tu sai fare e metti nel "Vuoto del Rotolo" ciò che hai visto! Giulia: Eccomi ... Gesù ... nell'essere Ubbidiente ... ma insisto ancora: non posso andare a togliere tutto quello che hanno preparato Gesù? Gesù: Un altro Velo sta Scendendo e sto Smantellando ancora .....! Invita i tuoi Figli a pregare! Giulia: Cosa posso fare ancora ... Gesù? Posso andare? Da sola? E' Pesante sia per le Suorine che per le Ancelle e pure per i Sacerdoti! Vado da sola! Farò pregare! Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con i Due Banchetti! Giulia: Gesù …! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! Giulia: Cosa vuoi dire? Eccomi! Gesù: EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Ed Eccomi ... Gesù ... nel mettere il Tutto della Giornata ... il Tutto di ciò che mi hai donato nel Tuo Cuore! Gesù ... tutto quello che ho raccolto … le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco ... tutti i sussurri e il "niente" della mia Giornata: li metto nel Tuo Cuore! Gesù: Non l'hai messo già dall'alba fino adesso? Giulia: Eccomi ... Gesù ... ma non c'è posto più sicuro di metterlo ancora! Gesù: Figlia Mia ... Sposa Mia ... Anima Mia! Giulia: Eccomi nel fare la Tua Volontà ... Gesù! Donami sempre la Costanza e la Forza! Gesù: Sai dove prenderla: Allargando le Braccia ti poggi sul Letto della Croce e lì prendi la Costanza e la Forza! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi! PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO!  Don Vincenzo: Pace! Shalom! Gesù: Shalom! Come stai … bene-male o male-bene? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E i Figli come stanno bene-male o male-bene? Tutti: Bene-male! Eccomi! Gesù: Sto diventando sordo! Don Vincenzo: No! Gesù: Eh … non li sento! Mi hanno legato? … (Gesù allude al vestito della Cocciuta che ha le bretelle) … Sì … le Braccia Me le hanno legate! Don Vincenzo: Le Braccia … i Chiodi! Gesù: Sì, anche i Piedi! Don Vincenzo: Tutto!  Gesù: Ma adesso è il Tempo della Stalla … della Casetta, di quattro pali e un po’ di paglia! Come stai … bene-male … male-bene e stai Spezzettando il Pane per tutte le Genti? Don Vincenzo: Il Tuo Pane! Gesù: E hai pensato quella Domandina …  Don Vincenzo: Finale … Gesù: … E c’è da pensare ancora? … Lo Strumento bussa bussa bussa! Don Vincenzo: Perché si rischia! E’ pericolosa questa Domanda? Gesù: E sì … Tu lo sai! E la Cocciuta va dove ci sono tutti i disastri degli uomini … e qualche mano la prende … ma gli altri stanno a guardare … e lei ritorna ancora e aspetta … e non tutti donano la mano … e lei non si arrende! Don Vincenzo: Non tutti donano la mano … e questa è la vera stoltezza … la vera cecità … che c’è una Salvezza Eterna … per Sempre e non viene capita … e tutti vanno dietro alle cose del mondo! Gesù: Hanno dimenticato di avere "Papà" … come ha detto lo Strumento … hanno dimenticato di avere una Mamma … e hanno dimenticato di avere un Banchetto Eterno … dove c’è il Padre … dove c’è il  Figlio … dove c’è lo Spirito Santo che è Maria … e dove ci sono tutti i vostri Cari Vivi e Reali … e stanno a Lavorare e a Uscire fuori con le Schiere e a Gioire nell’Amore del Padre! Don Vincenzo: Tutto Dio! Gesù: Tutto Dio! E che facciamo? Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E che facciamo … Ci Doniamo? Don Vincenzo: E sì! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Pregate … pregate … Figli! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue!  Gesù: Questo è il Mio Sangue … Versato per ognuno di voi per essere chiamati “Figli” … e per essere cancellata ogni Macchia! L’ho Versato e ciò che fa Dio non possono farlo gli uomini! E Dio è Vivo … e Dio è Reale in mezzo a voi … donandovi ancora la Sua Mano … e tenendovi nella Vigna … e donandovi il Pane Intero … Figli, Fratelli e Amici! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Così come vi ho Donato il Mio Sangue … ho Donato ad ognuno di voi la Mia Carne … il Mio Essere Vivo in mezzo a voi .... e Mangiare del “Nuovo”! Questo Bimbo che Nasce per Volere del Padre attraverso una Piccola Creatura Maria: Mia Madre … che è diventata la Mamma di ognuno di voi … la Mamma dell’Umanità Intera … e aspetta i Suoi Figli nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! … Ecco l’Agnello di Dio che ha Tolto i peccati del mondo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ora possiamo DonarCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: DoniamoCi! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati! Don Vincenzo: Ci Siamo Donati! Gesù: La Pasqua è Piena … è Viva ed è Risorta … Don Vincenzo: … è Viva più che mai! Gesù: … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Ci Doniamo ancora? Ti Doni ancora … Papà? Don Vincenzo: Ci Doniamo ancora? Certo! Gesù: Allora prendiamo parte al Banchetto! Mangiamo del “Nuovo” così come Tu hai detto da Sempre! Nel “Canto” del Tuo Amore hai detto: “Mangeremo del Nuovo! Faremo Festa al Banchetto Nuziale! Don Vincenzo: Al Banchetto dell’Amore! Gesù: Al Banchetto Nuziale … al Banchetto dell’Amore … al Banchetto che è Dio che Si Spezza e Si Dona! Nel “Canto” di Teresina … nel Lavoro di Teresina … (il Singhiozzo)   prendiamo parte .....! Lavora e porta a Lavorare! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto!) … Papà … quando si ha Fame e Sete … i Figli non vengono fatti partecipare al Banchetto … e così come non sono entrati … non fanno entrare … così come quando i Figli che si Addormentano per Svegliarsi e non prendono la mano! Tu usi Clemenza ancora perché … anche se hai la Domanda Finale … non Ti fermi nel Donare l’Amore … non Ti fermi di non fare entrare più nessuno nel chiudere la Porta … mentre gli uomini hanno inventato di chiudere la Porta e poi di aprire i Sigilli! Tu non hai messo nessun Sigillo … tranne il Sigillo dell’Amore … tranne il Sigillo dell’Agnello Immolato! Da dove viene … da quale Tua Parola viene tutto ciò che stanno facendo? Non è Scritto … e ciò che è Scritto non è Parola Mia … e non è Tutto Pane che hai Impastato! La Cocciuta si è meravigliata: Mi ha visto Abbassare la Mano … e pur sapendo cosa era il significato … Mi diceva ieri: “Perché Abbassi la Mano? Perché Abbassi la Mano?” E con insistenza Me lo chiedeva ancora: “Perché Abbassi la Mano?” … Perché Abbassi la Mano? Don Vincenzo: Per Vincere … per schiacciare il nemico … per non essere tiepidi …  e per essere pronti a dare la mano quando si sta per entrare! Ed entrare nel Paradiso significa entrare col Padre … entrare per sempre nella Felicità! Gesù: Teresina … perché ho Abbassato la Mano? Teresa: Eccomi! Gesù: Solo: “Eccomi”? EccoMi! Teresa: Per Smantellare! Gesù: Per Smantellare! E ora che ci sei … non vuoi dire niente? Teresa: Eccomi! Gesù: Eccomi! Solo: “Eccomi!”…  poi dopo parli?  Teresa: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Papà potresti  accorciarLi ancora un  pò i Tempi per i Tuoi Eletti …  Don Vincenzo: … sì!  Gesù: … per i Figli che sono nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne? E la Cocciuta va fuori a chiamare e a prendere per mano l’Umanità sorda e cieca! Se Tu accorci i Tempi … lei prende per mano l’Umanità, quell’Umanità che deve inginocchiarsi dinanzi al Tuo Cuore per prendere parte al Banchetto! Ma tutti si inginocchieranno … tutti .... nel vedere la Luce e il Sole che si Apre per chi non L’ha visto ancora … e non potresti … Papà … far Alzare tutte le ginocchia? Molti rimarranno senza Alzarsi o rimanendo di pietra! Ma visto che lo Strumento bussa al Mio Cuore anche quando va a Lavorare … Tu non potresti ascoltarla ancora mentre bussa? Don Vincenzo: Quando bussa la Cocciuta trova la Porta Aperta! Gesù: E’ sempre Aperta! Tu Papà conosci tutto da Sempre … perché sei Tu che hai Scritto da Sempre … nel vedere l’Esplosione d’Amore del Cuore Immacolato di Maria che Trionfa! Tutti Lo vedranno e tutti grideranno: “Osanna Timparelle! Osanna Dio Altissimo! Osanna Timparelle! Osanna Dio Altissimo!” Ma quelli che rimarranno senza Osannare … quelli che pensano di camminare e di trovare la Via Giusta .... la Via Giusta non si trova se non si trova il Padre … e se non si dice: “Osanna Padre che Abiti nella Vigna, nell’Arca, nei Remi … e nel Giardino che Tu hai preparato per noi!” E conoscete tutti quanti dov’è! Nessuno potrà arrivare al Padre se non dice: "Osanna!" Don Vincenzo: Osanna!  Gesù: Sole che Sei Aperto e Ti Aprirai ancora per tutti gli occhi che sono ciechi … e per tutte le orecchie che sono sorde! Osanna! (Gesù parla nella Lingua dell’Amore) Don Vincenzo: Che ci dici .. quale è la traduzione? (Gesù parla ancora nella Lingua dell’Amore) Donaci la traduzione … così possiamo gustarci queste Tue Parole ... perchè saranno sicuramente d’Amore! Gesù: Tu le conosci! Sono Parole d’Amore … sono Parole di Dolore … sono Parole di Vigilanza! Don Vincenzo: Sì .. bisogna anche Vigilare … perché il nemico è al cancello! (Gesù parla a Teresa nella Lingua dell’Amore) Gesù: Vuoi dirle? Teresina ha detto che non Le vuole dire! Don Vincenzo: Il nemico è al cancello! Gesù: No, è fuori dal cancello … e non può entrare … e anche se volesse entrare ….! Don Vincenzo: Ma può entrare? (Gesù parla ancora nella Lingua dell’Amore rivolgendosi a Teresa) Gesù: Come fai a chiedere la traduzione a Me quando Tu l’hai Scritto? … Venite col “niente”! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! Vicepà! … (Gesù si rivolge a Raffaele nella Lingua dell’Amore) Raffaele: Scarsetto, scarsetto! Gesù: Bravo! Dì qualcosa … Papà! Don Vincenzo: Quello che avviene qui da anni è Unico e Irripetibile! Dio che viene in mezzo a noi … Dio che si è fatta una Famiglia … Dio che ci invita a crescere nella Fede e  nell’Amore … Dio che ci fa vedere da lontano quello che è già vicino … quello che è già nei nostri cuori perché sono Gesti d’Amore e … quando un cuore ama … quell’Amore diventa Luminoso e soprattutto diventa Eterno! Essere Eterni … Essere per Sempre insieme al Padre … per Sempre insieme al Cielo! Quando riflettiamo su queste cose ……! E questo ci facilita la Grazia di Gustare che significa Padre … la Grazia di Gustare che Significa Gesù in Croce … la Grazia di Gustare che Significa Essere Mamma di Dio … la Grazia di Gustare che Significa Amare tutti … tutti! Solo Dio ha questa Capacità … solo Dio può Amare tutti! Ed entrare in questo Giardino d’Amore e rimanere in questo Giardino d’Amore significa Amare tutti! Che Gioia essere qui dentro … che Gioia, che Gioia, che Gioia, che Gioia, che Gioia! … (don Vincenzo si rivolge ai presenti) … Gesù: Gridalo Papà: Che Gioia Essere ai Due Banchetti: al Banchetto della Famiglia  e al Banchetto  dove ci sono le Spose! Ma le Spose sono tutte uscite con le Schiere! Arrivano le Nuove e hanno bisogno di incontrare il Padre … di incontrare lo Sposo … ma in molti sono fermi … e lo Strumento è fuori a Lavorare e dona alle Bimbe ......! Don Vincenzo: Gesù … non dare troppo Peso … e di solito Tu dai anche i Tunnel alla Cocciuta! Gesù: C’è tanto Lavoro da fare e nessuno è disponibile come è disponibile lo Strumento … e lei solo Ti aiuta e Mi aiuta! Maria Beve i Calici … esce fuori con le Schiere … e va ad aiutare … ma lei è così come una Piccola Anguilla … una Piccola Formichina che corre a donare la mano a tutti … ma così come Siamo scartati … viene scartata anche lei! Ma tutti dovranno dire: “Osanna … Timparelle!Don Vincenzo: Osanna a Timparelle! Osanna al Figlio di Davide!” Gesù: “Osanna al Figlio di Timparelle! Don Vincenzo: “Osanna al Redentore! Osanna a Timparelle!Gesù: Osanna” …! E non c’è ginocchio che non passerà! Tutti pensano di avere un Dio a proprio piacere! E Dio ha piacere d’Amore … ha piacere di essere Amato … ha piacere di essere chiamato: “Papà” … ha piacere di essere riconosciuto! “Osanna” ancora non è stato gridato! Verrà il Giorno … ma quando verrà non tutti saranno pronti!  Don Vincenzo: Bisogna Salvarli tutti! Ecco il “Nuovo” di cui parlavi prima! Gesù: Ecco Dio! Ecco l’uomo! Ecco il Giardino! Don Vincenzo: Dio di Timparelle!  Gesù: Dio di Timparelle … Dio dell’Umanità Intera … Dio di tutte le Genti! Prima che viene Giovanni … cosa posso mangiarMi? Questi piacciono a Giovanni …e li ha imparati a mangiarli anche a Me! Lo devo mangiare Io … Me l’ha detto l’Ancella! … (Teresa) … Lo volete? Lo vogliono anche loro! … (Raffaele serve le ciambelline alle Ancelle) … Lo vuoi? Ne vuoi uno? Don Vincenzo: Uno! Gesù: Eh, viceparroco … ne vuole uno! Poi se lo beve Giovanni ...!  Don Vincenzo: Gesù?  Gesù: EccoMi … Papà! Don Vincenzo: Com’è bello amare … com’è bello essere i Figli del Creatore … com’è bello inginocchiarsi senza essere guardati da nessuno … nell’intimità più bella, nell’intimità più profonda … com’è bello far parte di questa Famiglia ......... e stiamo toccando con mano quello che ci aspetta ....… e solo vivendo d’Amore scopriamo la Verità di Dio che è Amore … scopriamo la Verità di Gesù che è Amore!  Gesù: Tu Mi hai fatto Amore! Don Vincenzo: Scopriamo Dio! Che bello essere i Figli di Dio! Gesù: Ma ancora l’Umanità è sorda ed è cieca! Don Vincenzo: E’ sorda ed è cieca perché non capisce … e dovremmo essere ognuno di noi a mettere Dio al Primo Posto … ma forse neanche noi capiamo l’importanza della Testimonianza! Ognuno di noi deve farsi Strumento d’Amore … ognuno di noi che ha avuto la Grazia di partecipare a questa Famiglia … e questa Grazia va offerta … Gesù: L’hai Offerta ....... Don Vincenzo: … e non va tenuta nascosta! Gesù: Vedi Papà … Tu sei sempre Misericordioso … Operi nel Nascondimento … anche ora che il Sole è già Aperto e si deve Aprire l’Ultima Parte ….! E’ già Aperta … ma l’Umanità, i Tuoi Figli …… Don Vincenzo: ….. continuano a rifiutarLa!  Gesù: Per questo ci sono i Fuochi di Guerra … per questo i Figli non Aprono gli occhi! Non le hai scritte Tu le Guerre … ma conoscevi già che gli uomini le avrebbero accese per dividersi quello che non gli appartiene, quello che non è loro! Ma hai Donato loro la Salvezza … il Perdono dei peccati … e l’Eredità Eterna! Ma non gli è bastata! Li hai Invitati al  Banchetto e avevano da fare e sono andati via! E così hai tolto la Vigna a quei Vignaioli e hai trovato altri Vignaioli a cui consegnare la Vigna! Don Vincenzo: Che bello … scoprire quanto valiamo agli Occhi del Padre che ha Mandato Gesù sulla Croce a Soffrire fino alla morte! Gesù: Papà … Tu non Mi hai Mandato a Soffrire Mi hai Mandato a Donare la Vita … ad Accendere la Luce! Dovrei annunciarvi un Flagello Enorme che sta per cadere! … (Gesù Alza la Destra nel Segno Trinitario)   Giulia: Vado io … Gesù? Gesù: Non puoi fare tutto tu! Giulia: Vado? Gesù: Rientra subito! Dona solo la mano … e se non viene presa … rientra subito! Giulia: Eccomi! Non dirlo ai Figli! Se mi donano la mano non vedranno niente nella scatoletta! … (la tv) … Se non me la donano ….! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Non Ti mettere a piangere Gesù … faccio presto! Gesù: Alza anche la Tua Mano … (si rivolge a don Vincenzo) … perchè lo Strumento sta andando a fermare un altro Flagello fatto dagli uomini … Alza la Tua Destra .....! Don Vincenzo: Fatto dagli uomini stolti e ciechi! Gesù: Stolti e ciechi … che non vogliono ascoltare! Ma voi pregate … e pregate in modo particolare col cuore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Io ora vado a prendere le Spose che hanno portato … e Giovanni viene a salutarvi e a parlare un po’! Don Vincenzo: Portalo … portalo! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE!(Giovanni Benedice) … Ehi Giovà … come stai … bene? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi come state … tutti bene-male? (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato)  Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ecco … c’è il caffè! Giovà … è inutile che ti alzi … devi bere il caffè! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: L’hai bevuto? Ne vuoi ancora … bevi! Salute! Finiscilo … così Me lo riempie di nuovo! Questo è Mio … tu te lo sei bevuto il tuo? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Adesso vediamo com’è! Chi lo vuole se lo prende! Aaah … buono! EccoMi! Com’è … Nicò? Come stai? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Marì? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Giovà … cosa vuoi dirmi? Don Vincenzo: Quello che stiamo scoprendo qui …….! Piccolo Giovanni: Papà … Io ho fatto quello che hai fatto Tu! Don Vincenzo: Hai scoperto man mano man mano …  Piccolo Giovanni: … eh, ho scoperto man mano man mano che parlavo, parlavo e nessuno Mi ascoltava … e Tu stai scoprendo che parli, parli, parli … e nessuno Ti ascolta … nessuno Ti vede … e nessuno Ti riconosce … così come hanno fatto anche con Me … ma ora è Tempo di parlare! Don Vincenzo: Dobbiamo essere pronti per spiccare il volo verso l’Eternità! … Ha dell’incredibile: siamo proiettati tutti quanti verso l’Eternità! Questa parola ce la dobbiamo scrivere sulla fronte! Piccolo Giovanni: Giovà … Io sono al Banchetto Nuziale … e sono anche da questa parte adesso che sto parlando! … E Tu lo sai da Sempre … così come lo sono stato Io in mezzo a voi … e adesso Lo sono ancora … ma sono nel Giardino! Prima ero nel Giardino di Telesfore … lì dove abitavo Io … dove nessuno ha capito l’importanza di quella casa … e di quella scala! E forse … non forse … adesso è giunta l’Ora di farla capire l’importanza … di dire a tutti … quanto è grande quella piccola scala … e cosa c’è in quella piccola scala! Adesso è giunta l’Ora di stare allo scoperto! Non si dice il Tempo di Dio perché non ha lo stesso Tempo che si ha sulla Terra per chi non è nel Giardino … ma chi è nel Giardino lo conosce il Tempo! Don Vincenzo: Il Giardino è questo! Piccolo Giovanni: Il Giardino è questo e Dio è questo! … E Io sono Giovanni … e i Due Giovanni non sono stati riconosciuti! Ma quando si Aprirà il Sole in Pieno si vedrà lo Strumento alla Destra Padre … e Giovanni in mezzo a tutti i Servi Inutili … quelli che non sono stati né Venduti e né Comprati! Quelli che sono stati Venduti e Comprati saranno in una Schiera! Quelli che non sono stati Venduti e non sono stati Comprati saranno in un’altra Schiera! E Tutto verrà alla Luce del Tuo Cuore! Ma ci sono tanti altri Segreti che verranno detti Giovedì per Giovedì e quando ci sarà la Festa: quando si farà   Compagnia al Padre … quando si farà Compagnia a Gesù …  quando si farà Compagnia a Maria e a tutti quanti i Servi Inutili che verranno con i vostri Cari a parlare! Don Vincenzo: E i Servi Inutili  sono rimasti a parlare … e anche questo è la Grazia del Giardino! Essere qui in questo Giardino d'Amore ed essere i Nuovi Vignaioli …. ! Dobbiamo allargare questa Figliolanza … perché più allarghiamo la Figliolanza … più l'Eternità si avvicina! Ma allora dobbiamo pensare a morire? Piccolo Giovanni: Non c'è Morte! Don Vincenzo: E’ stata vinta  a Prezzo di Sangue! Piccolo Giovanni: Così come sono stati cancellati tutti peccati! I peccati vengono cancellati una volta sola … non 100 … 1.000 volte…! Don Vincenzo: Ecco il Battesimo … ecco cos'è essere amati e Amare! Piccolo Giovanni: E a Me che mi fa mangiare? Non mi fa  mangiare nessuno? No … Io voglio quelli … ecco e poi mi dai il bicchieruccio di vino … che Gesù ha detto che devo bere un bicchieruccio perché l'altro se l'è bevuto Lui! EccoMi … tieni! Teresina del Bambin Gesù … vuoi parlare un po'? Hai detto che parlavi quando venivo Io! Don Vincenzo: Tra vino e caffè c'è discordanza o no? Io non me n'intendo! Piccolo Giovanni: Papà … tra Te e l'Umanità c'è discordanza? Per chi non Ti Ama … sì! Ma per chi Ti Ama … non c'è nessuna discordanza! Don Vincenzo: Bella questa risposta! Piccolo Giovanni: Bella questa risposta … no? Allora, Teresina … Bella di zio Mario … di' quello che devi dire! Teresa: Aspettiamo un altro po'! Piccolo Giovanni: Aspettiamo un altro poco … dopo che finisci di mangiare … o prima? Teresa: Prima! Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Vai! Teresa: Conosci la tristezza del mio cuore in questo giorno! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! La tua Promessa è la Promessa di Dio! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Donaci la Costanza e la Forza! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: E’ finita qua? Non hai nient'altro da dire? Teresa: Sono un po' ammaccatina! Piccolo Giovanni: Dove sei sbattuta? È un po' ammaccata! Sei sbattuta nella doccia? … (si ride)Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Allora … tu non vuoi più parlare …. tu vuoi parlare ancora? Tu non parli per niente stasera? Non parli per niente tu stasera? Raffaele:  Giovanni … chi si muove in Nome di Dio … Dio aspetta di fare Giustizia quando tornano a Casa o li Smantella prima? Piccolo Giovanni: Alcuni vengono Smantellati prima … per altri aspetta! Lo Smantellamento sta avvenendo attimo dopo attimo! Lo Smantellamento Totale avverrà … e poi ci sarà l'altro Smantellamento della Domanda! Giorno dopo giorno state vedendo … come vi era stato promesso … ma aspettatevi uno Smantellamento Grande … e lì dovete pregare e non perdere la Fede voi che siete stati Chiamati ad essere i Nuovi Vignaioli! Raffaele: Tutti si servono del Nome di Dio … quindi sono lontani da Dio! C'è qualcuno che non parla in Nome di Dio ed è vicino a Dio? Piccolo Giovanni: Sì … ci sono quelli che dicono di non credere a niente e Lo amano tanto tanto! E ci sono quelli che Lo vendono e Lo comprano … e ce ne sono tanti! Raffaele: Giovanni … che cosa “grideresti”? Piccolo Giovanni: Che non abbia “gridato”? Fare la stessa cosa di quando dicevo allo Strumento: "Adesso dico tutto!" E lei Mi diceva: "Non sono pronti … aspetta!" Molte cose ho detto … ma chi c'era non le ha capite … e molte cose vengono dette da Giovanni e non sono capite … anche solo una parola che dice nel nascondimento! … "Se Dio! … Ma Dio! … Perché Dio!" E ci siamo capiti! E quante parole dice lo Strumento nelle piccole “predicucce” … e in quell'attimo non sapete né se c'è il Padre che parla … né se c'è Maria che parla … né se c'è Gesù che parla … né se ci sono Io che parlo … né se c'è Piuccio … né se c'è Carlo … né se c'è Domenico! E quando torna lo Strumento non sapete se è lo Strumento che parla! Eppure a volte gli vengono date delle risposte … e lei nel silenzio le mette nel cuore e poi le dona al Padre! Don Vincenzo: Giovanni… due giorni fa c'è stato l'Anniversario che sono venuto ad abitare nella Dimora! … (il 1° Dicembre 2005 don Vincenzo ha fatto Residenza a Timparelle) …  Piccolo Giovanni: E cosa hai fatto? O meglio cosa ti hanno fatto … te l'hanno fatta la torta? Don Vincenzo: Sì … la torta … mi hanno fatto tanti regali! Soprattutto quello che mi è piaciuto di più è il Regalo che ho fatto a me stesso …  che Grazia! Piccolo Giovanni: Ci stai girando intorno! Ma il mondo è sordo e cieco … non vede il Tuo Amore! Don Vincenzo: Eppure Giovanni … quando ci si trova in difficoltà tutti ricorrono a Dio! Piccolo Giovanni: Ma in che modo? Don Vincenzo: Sì …  anche il modo … può essere sbagliato l'approccio … però comunque c'è una richiesta: "Aiutami … fammi questa Grazia!" Piccolo Giovanni: Allora … ora ti dico una cosa … l'ho già detto … ma ora forse lo dico di nuovo! Eravamo dove ci incontravamo sempre con Pasquale, Franco, Telesfore … (Pasquale, il marito di Giulia viene chiamato con diversi nomi) … e con lo Strumento … e li aspettavo e loro venivano … facevamo metà strada io e metà strada loro ! E dov'era la metà strada dove aspettavo io c'erano delle "cape di pezza"! Conosci cosa sono le “cape di pezza”? E queste “cape di pezza” hanno visto che c'era la Cocciuta … e una delle “cape di pezza” Mi chiede di poter parlare con la Cocciuta … e Io gli ho detto di sì! Ma essendo prima di te il suo Padre Spirituale … alla fine gli ho chiesto: "Cosa ti ha detto?" La Cocciuta rimane un po' all'Ubbidienza … ma mi ha detto: "La capa di pezza mi ha chiesto se quello che sto facendo gli piace a Gesù e chiedi se Gesù è contento di quello che io faccio!" E quando la Cocciuta mi ha detto questo … Io non l'ho chiamata: "capa di pezza"… l'ho chiamata: "Signora come ti sei permessa di fare questa domanda! Signora ….!" E Giuseppe che Mi diceva … Pasquale, Telesfore, Giuseppe, Franco … Mi diceva: "Ma è una suora!" Ma Io poi gli ripetevo: "Signora…! Non ti permettere più di avvicinarti alla Cocciuta!" Don Vincenzo: Ma l'ha capita questa Tua puntualizzazione? Piccolo Giovanni: Sì … l'ha capita … rimbombava tutto il vicinato! Parlare in Famiglia è bello … e non è che non ci sia altro da dire! Presto sentirete dei Fruscii d'acqua … dei Rumori di Guerra! Ripeto sempre le cose perché sono le cose che hanno preparato gli uomini! Le cose che hai preparato Tu … Padre … è Gioia … Amore … Giardino Verde … e  Banchetto dove le Spose possono Gioire e Soffrire nel vedere ciò che fanno i Figli, i Fratelli e gli Amici e anche nell'andare a Lavorare per Pulire dove è sporco … dove c'è l'Errore! Il peccato è stato cancellato … è rimasto il Veleno, l'errore e l'io! E facendo andare avanti l'io … cammina passo passo il Veleno! Pregate … voi che siete stati Chiamati! Voi  Ancelle … Combattete! Voi Sacerdoti … uscite con le Schiere! E voi Suorine … raccogliete il Sangue che Scende dal Cuore di Maria … Mamma della Croce del Crocifisso! Ora devo andare a prendere lo Strumento ed accogliere le Spose che porta! Io vi lascio il Mio Cuore … (Schiocca un bacio) … e  vi invito ad essere Vigilanti! Vi lascio il Pane Spezzato … Figli Miei! GESÙ: CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Benedice ) … Sono Io … Gesù! Papà … il Tuo Cuore Arde sempre di più … così come Arde il Mio per poter Smantellare ancora e poter Portare i Figli tutti a Casa … nel Giardino preparato! Papà … accorcia i Tempi! Io ho Abbassato la Mano! Ma l'alziamo? L'alziamo? Don Vincenzo: Sì! Gesù: E poi l'Abbassiamo insieme? Don Vincenzo: Sì! … (Gesù e Don Vincenzo Alzano la Destra e poi l'Abbassano insieme) Gesù: E’ Tempo di Alzarla e di Abbassarla! Ora tu Alza l’Albero Verde … Io spalanco il Mio Cuore! … (manda un bacio) … Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti il mondo … su tutta questa Umanità stolta che a tutto pensa tranne che a Dio! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti: Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … il Cammino è Lungo … il Lavoro è Pesante … ma c'è un Lavoro che Arde nel mio cuore … fallo Tu … presto! Giovanni … molte Spose non hanno donato la mano e per il momento non vogliono donarla! Quando vai a Lavorare di nuovo … vedi se puoi donare Tu la Mano … perchè ce ne rimangono un altro poco! Giovanni … si sono avvicinate delle persone che volevano combattere! Non hanno capito che Dio non si può combattere! Accarezza i loro cuori … perché io li ho accarezzati! Adesso finisco e poi torno e poi ci vediamo! … (manda un bacio) Ciao … Giovanni! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà! Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … Tu hai detto di Amare … hai detto di Perdonare così come fai attimo dopo attimo … così come mi hai insegnato … e hai messo nel “Vuoto del Rotolo” l'Amore per donarlo a tutti quanti! Ma nel Tuo Amore c'è anche la Domanda Finale! E nell'Amore che mi hai insegnato … posso mettere anche io la Domanda Finale a chi trafigge il mio e il Tuo Cuore! Posso farlo … Papà? Il Padre: EccoMi … Anima Mia!  Giulia: Eccomi … Papà! Il Padre: Presto un altro Velo cadrà … e un altro si Aprirà! Giulia: Eccomi … Papà! Il Padre: Anche tu hai in mano i Veli da far cadere e da far Aprire … Figlia Mia!  Giulia: Eccomi! Papà … visto che siete tutti quanti con le Spose arrivate … e le Schiere che sono andate a Lavorare … possiamo salutare tutti quanti? … (Tutti i presenti salutano e mandano baci) … Eccoci … Figli della Luce … Figli di Dio! Eccomi … Mamma! (manda un bacio) … Ci vediamo dopo!

 

 

 

 

 

Giovedi 10 Dicembre 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) ... Gesù: Nel Pane Vivo Glorifico il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità! E nel Pane della Croce … (Gesù Innalza e Bacia il Crocifisso che porta la Cocciuta) ... Bacio ognuno di voi e l'Umanità intera! Io non vi dono il bacio di Giuda ... perché Giuda non l'ha donato! Io vi dono il Bacio del Padre! Quando il Padre Mi ha Mandato Mi ha donato un Bacio e nel Bacio è esploso l'Amore ... quell'Amore che attraverso Maria ha Spalancato la Porta dell'Umanità intera ... la Porta del Perdono ... la Porta dell'Amore ... la Porta di essere consolati nel Cuore del Padre dicendo: "Papà ... non Mi sono dimenticato di avere un Papà! Papà ... non sono Grande ... perché Tu sei Piccolo! Papà ... non ho nulla se Tu non Mi doni il Respiro! Papà ... tutto quello che Mi doni l'hai Partorito da sempre per ognuno di noi e per l'Umanità intera!" ... Hai Partorito Me come Cibo Eterno per tutte le Genti e Mi faccio ancora Cibo Eterno per tutte le Genti! Papà ... quando bussiamo alla Tua Porta dobbiamo ricordarci che siamo Tuoi Figli nel rimanere nell'Umiltà, nella Carità e non puntare il dito a nessuno ... e se lo puntiamo ... ci sarà puntato da Te! Papà ... Tu ci doni tutto ... non ci fai mancare nulla … ma vedi Papà ... i Figli si sono allontanati … i Figli pensano di camminare e di gestire a proprio modo ciò che non possono gestire! Tutto viene da Te ... tutto viene dal Tuo Cuore! Mi hai Mandato a dire Tutto: "Non accumulate tesori sulla terra! Non legatevi alle cose del mondo perché tutto viene cancellato ... e tutto viene portato via! E quando sarete Chiamati ad Addormentarvi e a Svegliarvi nella Vigna, nell'Orto, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne ... e poi portati dinanzi al Trono del Padre ... non potete consegnare ciò che avete pensato e fatto durante il "Cammino del pellegrino"! Avete un Giardino ... ma non Lo cercate! Avete un Padre ... e non Lo ascoltate! Avete una Mamma ... e non La cercate! Avete Giovanni ... e non Lo sentite! Figli ... vi coprite dal freddo ... riconoscete: "Oggi pioverà! … Oggi c'è il sole! ... Oggi c'è il vento!" .......... E sapete riconoscere queste cose .... e le Cose del Padre non le vedete? E ciò che non è di Dio ... non lo vedete? Chi ama la propria Vita per le cose del mondo ... non guardando al fratello che gli manca il tetto e gli manca il pane ........ cosa vale di più per ognuno di voi: le cose del mondo o la Vita Eterna o il tetto e il pane per i poverelli? Il Soffio di Dio è la Vita e il soffio delle guerre degli uomini fanno cadere le case ... fanno cadere le cose del mondo ... fanno cadere i piaceri del mondo! Ma voi siete "Figli" e potete combatterli ... rimanendo Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! ... I Piccoli Giovanni ... sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Giovanni diceva e dice: "I poveri facciano i poveri ... e i ricchi dividano il cibo con chi non ne ha!" Così come Mi sono Spezzato Io e Mi Spezzo attimo dopo attimo ... Spezzatevi anche voi ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Non pensate di nascondervi ... non pensate di nascondervi! ... Non c'è luogo dove non possa vedervi ... non c'è luogo dove non possa sentirvi! Amatevi gli uni gli altri! Prendete in braccio chi non ha il pane! Coprite chi non ha un tetto ... Figli ... così il Padre Vostro vi ricompenserà nell'Amore, nella Pace e nella Quiete! Figli Miei! Guardatevi dal Veleno! Combattete i Falsi Profeti! Avete la Destra … (La Alza e Benedice) ... non dimenticatelo! E con la Destra Unitevi ... e fate la Catena ... (Innalza la Corona del Rosario) ... e Abbracciate l'Umanità intera che è sorda ed è cieca .....! Voi donate i vostri occhi! Siete la "Chiesa Nuova"! Donate i vostri occhi a tutti i Figli! E ci sia Pace tra di voi! Se non regna la Pace ... come potete riceverLa? Tra di voi: Suorine, Sacerdoti, Ancelle ... se non regna la Pace ... non potete riceverLa e non potete donarLa! Tra di voi ... se non splende il Sole ... non potete splendere! Se il mondo per voi è Amore ... non potete amarMi ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Cosa hai fatto? Giulia: Le Cose del Padre! Gesù: Non era un po' Pesante il Lavoro? Giulia: Gesù ... con questo vento che tira ... nulla è Pesante! Il Tuo Soffio è Soffio d'Amore ... ma il vento degli uomini porta morte, distrugge ...... ma ciò che Tu hai Creato non lo distruggerà nessuno! Il Giardino, la Vigna, l'Arca, i Remi, le Capanne non li distruggerà nessuno! E Tu hai detto che abiteremo con i serpenti, con le tigri, con i leoni e con tutti gli altri animali ... e staranno umili nell'abitare con noi nella Arca, nei Remi e ai Banchetti! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Gesù ... c'è l'altro Lavoro che devo terminare e Lo devo terminare in questo Giorno, quando Tu Ti fermerai a parlare! Gesù: Anima Mia ... ti mancano le forze! Giulia: Mi poggerò sul Letto della Croce come sempre! Gesù: EccoMi! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Ora Guarda .......! Giulia: Eccomi! Gesù ... dove vanno tutti quei Figli con le pietre luccicanti attaccate al collo? Gesù ... cos'è quel Sole falso? Gesù: Guarda ancora......! Giulia: Gesù ... non posso dire questo ai Figli! Lo metto nel "Vuoto del Rotolo" ... e vado subito .....! Gesù: Porta qualcuno con te! Giulia: Eccomi ... Gesù .... ma devo mettere nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere ... tutta la Famiglia ... i Sussurri ... i loro Cuori! Metto nel Tuo Cuore il "niente" della mia Giornata ... tutto quello che mi hai donato da sempre ... tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere ... quelli che non hanno la Forza perché gli chiudono la Porta e non li fanno entrare! E metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti ... le Pietruzze, i Gigli ... e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Aspetta ancora ... Gesù! Ti consegno ancora tutto quello che mi hai donato! Gesù: Tienilo nel tuo cuore! Giulia: Gesù …! Gesù: EccoMi ... Sposa ... Mamma ... Figlia ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... sia Fatta la Tua Volontà! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Benedice) ... l'Unica Verità del Pane ... e Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Ed Eccoci nel chiamarTi: "Figlio Mio"! Tutti:  Figlio Mio! Giulia: Figlio Mio! Tutti: Figlio Mio! Giulia: Figlio Mio! Tutti: Figlio Mio! Giulia: E' Tempo di chiamarTi! E' Tempo di farTi nascere! E' Tempo di non abortirTi ... Gesù! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’- DIO!  (Don Vincenzo “Segna” le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi come state … tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: Shalom! Altri Fiori stanno sbocciando ai Piedi della Croce: Li innaffiamo?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ma dimmi … sulla Via cosa hai incontrato? Don Vincenzo: Sulla Via ho incontrato una durezza dei cuori da far rabbrividire! Di tutto si parlava tranne che di Gesù … tranne che di Dio … tranne che dell’Amore! Gesù: Dov’è l’Amore? Papà … c’è poco Amore … anzi non ce n’è! Don Vincenzo: C’è un Amore egoista! Gesù: Non c’è neanche quello! Papà … se tu Alzi la Mano e l’Abbassi …….! L’Alziamo tutti e due … Alzala ancora … Alzala ancora … e l’Abbassiamo! I Tuoi Occhi sono i Miei Occhi … il Tuo Amore è il Mio Amore … la Tua Forza è la Mia Forza … perché Tu Sei da Sempre! Ma gli uomini sono lontani! Quanto Dolore Papà … quanto Pianto! Coloro che dovevano Crescere stanno diminuendo … e crescono nelle cose del mondo! Il Mio Cuore ha sofferto in questi Giorni e soffrirà ancora … il Tuo … non lo diciamo cosa fa! Papà … Ci Doniamo?  Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Ma pregate per lo Strumento: sta andando a fare un Lavoro Grande! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Papà … EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue … la Vita che Tu Mi hai Donato! Questo è il Mio Sangue per donarLo all’Umanità intera … Papà! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne … Quella che Mi hai Donato Tu per DonarLa! Questo Sono Io … Questo Sono per ognuno di voi … Figli Miei! Ora Ci Doniamo! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane  Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! DoniamoCi! … Papà … Io Spalanco le Braccia ancora! DoniamoCi! DoniamoCi! (Gesù Allarga le Braccia in Crocifissione e vi rimane a lungo. Poi rimane con la Sinistra puntata e la Destra Alzata nel Segno Trinitario, impone le Mani e chiama Teresa che ha il Singhiozzo) … Teresina …?  Teresa: Eccomi! Gesù: Esci con le Schiere! Teresa: Eccomi! Gesù: Spezza le catene! … Teresina …? Teresa: Eccomi! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) Gesù: Soffia il Vento! Soffia il Vento! …  (Gesù Alita  su Teresa) Don Vincenzo: Soffia! Gesù: Ci Siamo Donati! Don Vincenzo: Sì! Gesù: La Pasqua è Piena … è Viva  ed è Risorta? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Prendiamo ancora parte al Banchetto del Tuo Amore? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore! E pregate per lei: il Lavoro è Pesante! Non ti spaventare … (Gesù si rivolge a Teresa) … siete uscite! Prendiamo parte? Teresina deve Lavorare con tutte le altre! Vedi … si è fermato! … (il Singhiozzo)Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Prendiamo parte! ....... Che bello! Gesù: Sei Tu! EccoMi! Prendiamo parte! EccoMi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … EccoMi! State tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi!  Gesù: Mi avete accolto nei vostri cuori? Tutti: Eccomi! Gesù: Mi accoglierete ancora? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora prendiamo parte! Papà … il Banchetto che Tu hai preparato per le Spose e il Banchetto che Tu hai preparato per i Figli … non devono avere particolarità … ognuno deve prendere di ciò che è Dio … e Tutto è Dio! Don Vincenzo: Certo!  Gesù: Papà … hai Fame … hai Sete … hai Fame e Sete dell’Umanità sorda e cieca? Don Vincenzo: Certo! Ho Fame e Sete  dell’Umanità sorda e cieca  che continua ad essere sorda e cieca nonostante tocchi con mano l’Amore del Padre! Gesù: E’ Pesante il Lavoro? Quando non  ce la fai … sto dicendo a Teresina … ti fermi e fai fermare a chi ti sei portata! Papà … raccontaMi ancora qual è il Dolore più Grande che in questo Giorno hai incontrato? Don Vincenzo: Un’Umanità spenta … una Umanità che a tutto pensa tranne che a Dio! Gesù: Papà … se non pensa a Me che Sono Tuo Figlio … non pensa neanche a Te che Sei Mio Padre! Papà … nel Progetto del Tuo Amore c’è il Giardino … ci sono i Nuovi Vignaioli … e c’è anche tutto quello che darai ai Tuoi Figli! Nel Progetto del Tuo Amore c’è la Pace … la Quiete … l’Amore … l’Amicizia … l’essere una Sola Carne con tutti! Don Vincenzo: E questo Tu hai fatto … Gesù! Gesù: No Papà … l’hai fatto Tu! Io ho fatto ciò che è nel Tuo Progetto e continuo a fare ciò che è nel Tuo Progetto! Ma vedi … gli uomini pensano di avere "il tutto" per distruggere … dimenticando Dio e dimenticando la Sua Mano! Don Vincenzo: Dimenticando la Sua Croce! Tutto da lì … tutto lì … tutto parte da lì e tutto arriva lì … e tutto lì confluisce! Ecco perché dobbiamo amare … perché solo nell’Amore e con l’Amore riusciamo a mettere i piedi sulle Tue Orme … Gesù! Gesù: Papà … le Orme sono le Tue … perché Tu Sei! Don Vincenzo: Gesù … perché mi tratti con tanto Amore? Gesù: Perché Sei Mio Padre e Sei il Papà dell’Umanità intera … Calice Vivente-Dio! … E Tu lo sai! Mi hai Mandato … Sei al Banchetto Nuziale e Sei al Banchetto della Tua Famiglia … nell’Umiltà, nell’Amore Pieno … e Ti nascondi dentro un po’ di Pane e dentro un po’ di Vino … ma Sei Vivo e Reale in mezzo ai Tuoi Figli … e hai insegnato ai Tuoi Figli ad amarTi e a rispettarTi! … Venite col “niente”! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! Anche se Ti nascondi dentro un po’ di Pane e dentro un po’ di Vino … Sei Vivo e Sei Reale … e tutto il Giardino è Vivo e Reale … ma Ti nascondi! Vedi Papà  … il Tuo Dolore è così Grande … ma il Tuo Amore supera il Dolore … e Perdoni ancora attimo dopo attimo! Non Abbassi la Mano! L’Abbassi per Donare Amore e Misericordia … e chiedi Amore ai Figli e all’Umanità intera! Lo Strumento è in pericolo … pregate! E’ il suo Lavoro! Don Vincenzo: Preghiamo! Gesù: Pregate col cuore!  Don Vincenzo: Sì! Gesù: Papà … raccontaMi ancora qual' è il Tuo Dolore … qual' è il Tuo Dolore! Papà … Me lo racconti? Don Vincenzo: Il mio Dolore … il mio Dispiacere più Grande è che la Giornata viene vissuta in modo pagano! Questo mi dà Dolore … questo paganesimo … questo modo di vivere dietro ai soldi soltanto … questo modo di vivere dando sempre il Primo Posto non a Dio ma a tutte quelle cose che Dio mette a nostra disposizione! Vedo un’Umanità stolta … vedo un’Umanità che pulisce il Giardino e Lo sta Pulendo … ma sono un minimo quelli che lo stanno facendo … perché dovrebbe essere ognuno a far parte dell’Arca, dei Remi, delle Capanne … e deve essere un Amore, una Gioia questo essere Invitati … e invece voltano le spalle … e mettono i Chiodi! In tutto ci deve essere questa Intenzione d’Amore … ci deve essere questa Croce che racchiude tutto e tutti! Gesù: E così da raccogliere tutti i Semi che hai Seminato e portarLi nel Giardino! E’ questo che devi fare: raccogliere tutti i Semi che hai Seminato! Le Ancelle lo stanno facendo … e lo Strumento lo sta facendo e invita la Famiglia a farlo! Don Vincenzo: Eccomi! Mettere al Primo Posto sempre Dio: quella è la Chiave! Gesù: Mettere al Primo Posto Dio Vivo e Reale! Teresina del Bambin Gesù … vuoi raccontare ciò che hai fatto … una parte piccola piccola? Solo una parola … una sola … una in mezzo a tutte! Teresa: Eccomi! Gesù: Con una parola sola puoi dire tutto … ma nessuno se ne accorgerà … solo chi sta Lavorando! Teresa: Corona Grande! Gesù: EccoMi! “Corona Grande”! Io aggiungo un’altra parola: “Mista”! Figli … “Corona Grande Mista”! Da sempre vi è stato detto: “Il Cielo e la Terra passeranno!” Ma Io vi dico: “Il Male passerà!” E ciò che Papà ha Creato non passerà! Gli uomini hanno seminato il Male e lo stanno seminando ancora … ma ciò che ha seminato l’uomo passerà … e ciò che ha Seminato Dio nessuno lo può togliere … nessuno lo può cancellare! E il Giardino Sboccerà sempre di più! Ma voi dovete amarvi gli uni gli altri … e deve regnare la Pace … e deve regnare il Perdono … e deve regnare la Carità! Chi ha un pane lo spezzi e lo divida! Chi ha il vino lo divida col nemico! Chi ha un pezzo di carta lo divida con i poveri! Chi ha la Luce la doni a chi non ne ha! Prendete tutto quello che E’ del Padre vostro e donatelo … perché il Padre vostro vi Dona Tutto! Siate Miti! Siate Pacifici! Siate Figli di Dio … non Figli del mondo! Ci saranno Terremoti … ci saranno  Fuochi di Guerra … ci saranno Pianti … ma Dio E’ con voi … E’ in mezzo a voi e Soffre i Dolori del Parto! Svegliati! .....… Papà … Io vado a prendere le Spose … poi torno! Devo andare a prendere le Spose e far venire Giovanni! EccoMi! Ora devo salutarvi … poi ritorno! Vado a prendere le Spose e viene Giovanni a salutare i vostri cuori! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE! … (Giovanni Benedice) … Ehi Giovà … com’è, come stai? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi come state … tutti bene-male? … (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Giovà … è arrivato il caffè! Don Vincenzo: Il tuo caffè! Piccolo Giovanni: E’ anche il tuo! Che facciamo … lo bevi tutto intero o facciamo metà per uno? Don Vincenzo: Metà per uno! Piccolo Giovanni: E comincia tu! Don Vincenzo: Condividiamo tutto! Piccolo Giovanni: E questo non è metà … un altro poco! Adesso vediamo com’è … il profumo è buono … anche il sapore! Chi lo vuole se lo va a prendere! Aaah! Com’è? Cosa ha mangiato Gesù? Pesce? Com’è … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: E che facciamo? Eh! Ehi … Marì?  Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu come stai? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: E cosa facciamo? Maria: Le Cose del Padre! Piccolo Giovanni: Le Cose del Padre in Pieno?   Maria: In Pieno! Piccolo Giovanni: Lo sai cosa significa in Pieno? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: E allora … Lavoriamo! Nicola e Maria: Eccomi!  Piccolo Giovanni: EccoMi! E voi cosa volete fare? Tutti: Le Cose del Padre! Piccolo Giovanni: Ma lo sapete cosa significa fare le Cose del Padre? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa significa … Silvana?  Silvana: Rinunciare a tutto quello che può dare soddisfazione … essere umili … e amare! Però … con tutta sincerità ….. Piccolo Giovanni: …. però non esiste! Silvana: Parlo di me stessa …. comunque! Piccolo Giovanni: Anche di te stessa non c’è il “però”!  Silvana: Chiedo perdono!  Piccolo Giovanni: No … non devi chiederMi perdono … devi parlare con zio Mario! Silvana: Eh, Giovanni, lo sai che ti penso sempre! Piccolo Giovanni: E lo so! Silvana: Forse non sono all’Ubbidienza! Piccolo Giovanni: Non è che non sei all’Ubbidienza … è che ti fai prendere dai rimorsi? Silvana: Sì! Piccolo Giovanni: Ma non c’è nulla! Silvana: Però Ti voglio bene … Giovanni! Piccolo Giovanni:  Anch’Io … come sempre … a tutti e stò Lavorando! Silvana: Eccomi … ho bisogno di aiuto! Piccolo Giovanni: Lavoriamo insieme? Silvana: Eccomi! Piccolo Giovanni: Senza alcun rimorso? Silvana: Col Tuo Aiuto … senza nessun rimorso! Piccolo Giovanni: Senza nessun rimorso! A testa alta? Silvana: Ma Tu mi sarai sempre vicino … sempre! Piccolo Giovanni: Non ho mai lasciato nessuno … così il Padre e come Gesù non lasciano mai nessuno … così come la Cocciuta che Cocciuta … come sta diventando non so dove arriverà … non lascia mai nessuno! Camminiamo a testa alta … amiamo e perdoniamo? Silvana: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Don Vincenzo: La Cocciuta è dentro a un Tunnel? Piccolo Giovanni: Sì … aiutatela e pregate! E’ Grande quello che sta facendo! Don Vincenzo: Già il fatto stesso che sta dentro a un Tunnel ….! Piccolo Giovanni: E’ quello che hanno preparato in questi Giorni … e deve Pulire e deve Lavorare …. diciamo solo questo! Voi aiutatela! Cosa vuoi dirMi ancora … Bella di zio Mario? Silvana: Eh, Giovanni lo sai che sono molto debole e quindi …. Piccolo Giovanni: …. ci vuole una cura … eh, eh! Silvana: … quindi temo sempre di cadere nell’errore! Piccolo Giovanni: Quando senti di cadere chiama la Cocciuta che è Cocciuta sempre di più … e avrà sempre qualche parolina da dire! Silvana: Eccomi … e ne ho bisogno … sì! Piccolo Giovanni: Avrà sempre qualche parolina … avrà anche  qualche sgridatina … ma se vi sgrida è perché vi ama! Non glielo dite: quando vi sgrida è per farvi svegliare dal sonno e dai dubbi che camminano in giro … come cammina il Veleno! Voi pensate che lei vi sgrida perché vuole stare sul piedistallo … lei non vi sgrida perché vuole stare sul piedistallo … ma lei vi sgrida per farvi destare dal sonno! Avete capito tutti quanti? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Hai qualcosa in particolare da dirMi? La conosco già!  Silvana: Eccomi! …  (Giovanni manda bacio) … Piccolo Giovanni: Dio-Calice Vivente-Giovanni … dobbiamo Aprire l’Altra Metà o aspettiamo ancora visto che i Figli sono allo sbaraglio? Io direi come dice lo Strumento: “Accorciamo i Tempi … ma aspettiamo ancora! Don Vincenzo: Tu sai! Piccolo Giovanni: Anche Tu lo sai … Giovanni! Come lo so Io … lo sai Tu perché l’hai fatto! Che Mi donate da mangiare? No … le patatine non le voglio … se le vuoi tu è un’altra cosa! Sì … un pezzettino e uno di quelli .......!Sì! Dio-Cibo! … Dio-Mistero Vivo in mezzo ad ognuno di voi! … Dio che vi guida! … Dio che si fa Cibo! … Dio che aspetta con Pazienza, con Umiltà … quell’Umiltà che chiede ad ognuno di voi! Essendo Umili combattete il Male! Essendo Umili rimanete Figli di Dio! Essendo Umili vedete il Volto di Dio! Essendo Umili combattete il Veleno! L’Umiltà che ci hai Donato dobbiamo metterLa al Primo Posto … e mettendoLa al Primo Posto vediamo tutto quello che stanno facendo i Grandi … e avendo la Destra del Padre … (Alza la Destra)lo combattiamo rimanendo nella Gioia e nel Sorriso di Dio! E’parlare in Famiglia e dire ad ognuno di voi tutto quello che hanno fatto i Grandi! E nelle vostre case … sulle vie ovunque andate … avete tanto Lavoro da fare … avete tante Destre da Alzare … ma col Sorriso, con l’Umiltà, con la Carità e col Perdono … rimanendo una Carne Sola … perché Dio E’ una Carne Sola e voi una Carne Sola con Dio! Cosa dirvi ancora? Rimanete nella Vigna, rimanete nell’Arca, rimanete nei Remi, rimanete nelle Capanne! Don Vincenzo: Don Mario? Piccolo Giovanni: EccoMi! Don Vincenzo: Come mi sarebbe piaciuto conoscerti! Piccolo Giovanni: Ci siamo incontrati tante volte … Mi conosci …  Mi hai fatto nascere … Lavoriamo tutti e due per la stessa Causa: far Ritornare tutti i Figli a Casa … Chiudere il Solco … e Aprire il Sole Intero … e far vedere a tutte le Genti … nell’essere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto … ma gli uomini non vogliono stare all'Ultimo Posto … e si perde il treno … è un soffio…! Abbiamo mangiato insieme … abbiamo bevuto insieme … e abbiamo Celebrato insieme …  attimo dopo attimo Celebriamo! Don Vincenzo: Sì, questo sì! Piccolo Giovanni: Meno male! Don Vincenzo: Don Mario? Piccolo Giovanni: Mi chiamo Giovanni … come ti chiami tu: Giovanni, Calice Vivente-Dio! Dio È e rimane! Non passa … non passa come le cose del mondo … rimane! Rimane Bimbo e si nasconde in un Pezzetto di Pane e in un Bicchiere di Vino … ma è Vivo e Reale! Come vorrei “gridare” tutto quello che non posso gridare…! Ehi … Tommà? Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu cosa vuoi fare da grande? Tommaso: Essere “Piccolo” per fare le Cose di Dio! Piccolo Giovanni: Eh … saggia risposta! Li accogli i Miei Occhi? Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: E prendiLi! Tommaso: Ce Li ho sempre davanti … Mi guidi Tu in ogni cosa! Piccolo Giovanni: EccoMi! E se ce li hai sempre davanti … non scoraggiarti! Tommaso: Scoraggiarmi no … però … molte volte umanamente … Piccolo Giovanni: …. "però" … no! Tommaso: Eccomi … Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Umanamente non lo sei … non sei più del mondo … sei di Dio e i "ma" e i "però"…….! Tommaso: Speriamo che mi fai sempre venire perché…… Piccolo Giovanni: ….."speriamo" … non esiste! Tommaso: … mi perdo per le strade del mondo … mi perdo … Piccolo Giovanni: …. No … non ti sei mai perso! Tommaso: Comincio a dare i numeri ……! Piccolo Giovanni: Se li dai a qualcuno … li va a giocare … non li dare! Io non li ho dati mai i numeri e i miei Figli non li danno neanche! Vedi tuo fratello? … (Giovanni indica Raffaele) … Guardalo! … L’hai visto? Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: Si è nascosto dietro il paravento: ti guarda, ti ama e ti ascolta! Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: Esci fuori dal paravento! Così l'umanità deve fare: uscire fuori dal paravento e guardare il Volto del Padre … e combattere le Guerre, combattere ogni malattia … la malattia della gelosia … la malattia … quale malattia? Dilla tu … dilla! La malattia del Perdono … la malattia di essere tutti Fratelli … la malattia … vai avanti tu! … (Teresa risponde col Singhiozzo) …. Ecco, questa è la più bella! Di quale malattia era quella? Teresa: Di voler stare al Primo Posto! Piccolo Giovanni: Come sei Buono … Papà … com'è Grande il Tuo Amore nell'accogliere i Dolori … e pure il Dolore dell'Umanità che non ascolta … i Dolori del Parto … i Dolori dei Grandi … i Dolori che Ti offrono i Figli … e Tu li Mangi e li Bevi  … e Li fai scendere in Grazie … in Perdono … in Pace … ma gli uomini ancora offendono il Tuo Nome … il Nome di Tuo Figlio e il Nome di Maria! Tu non hai fatto nessuna Guerra … gli uomini fanno Guerra ai Tuoi Figli! Pregate per la Pace … pregate per la Pace … Figli Miei! Pregate per la Pace e siate tutti Uniti … non dividetevi … ma perdonatevi gli uni gli altri … così potete pregare per la Pace! …  (Giovanni schiocca un bacio) … Io vi saluto e viene Gesù! Aspetta ancora … Padre! Don Vincenzo: La Cocciuta è uscita dal Tunnel? Piccolo Giovanni: La Cocciuta ancora no!  GESÙ: ECCOMI … CON LA CROCE E COL PANE!   (Benedice) … Sono venuto ancora! Non ho sentito la tua voce … ti sei nascosto dietro il paravento? Don Vincenzo: Gesù … quello che sta facendo la Cocciuta è qualcosa di incredibile! Gesù: La Cocciuta sta facendo le Tue Cose: le Cose del Padre! Raffaele: Posso? Gesù: EccoMi! Raffaele:  Gesù … sono aumentate le ingiustizie …  le prevaricazioni … non si ascolta il lamento della gente … la disperazione! Gesù: Io l'ascolto! Sono coloro che fanno le Feste Grandi che non ascoltano! E chi ha orecchi da intendere … intenda! Va avanti! Raffaele:  Gesù … che Tempo è questo? Gesù: Lo sai che non si chiede a Dio che Tempo è…! Raffaele:  Ma non mi riferivo solo al Padre … parlavo proprio … sulla Terra e di conseguenza…? Gesù: Se guardi fuori lo vedi il Tempo … ma il Tempo del Padre non posso dirtelo che  Tempo è! Quello che vedi fuori è il Tempo degli uomini … e quello del Padre è il Padre che ce l'ha nelle Mani e il Padre ha deciso di aspettare ancora per avere tutti i Figli! Raffaele:  Gesù … accorciare i Tempi……! Gesù: E la Cocciuta glielo chiede di accorciare i Tempi … ma accorciarli nel Suo Tempo: nel Tempo di poter portare tutti i Figli a Casa! Se guardate … i Mesi e gli Anni stanno correndo … sono stati già accorciati … ma non può tagliarli del tutto! Sei scontento di questo? Raffaele:  Perché so che potresti dire molto di più … cioè  aiutarci a capire di più! Gesù: Voi dovete capire solo di Amare … di Perdonare … di usare Carità … di essere un'Unica Famiglia! Raffaele:  Gesù … a proposito di Perdono chi lo rifiuta … non lo accetta … tu comunque lo perdoni? Gesù: Chi lo rifiuta?  L'importante è che voi lo fate! Raffaele:  Poi ci pensa il Padre? Gesù: Poi  ci pensa il Padre! Raffaele:  Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Gesù? Gesù: Aspettiamo un altro poco per poi Aprire definitivamente il Sole! Don Vincenzo: Gesù … quant'è Grande il Tuo Amore! Gesù: Me l'hai Donato Tu! Don Vincenzo: Non ha limiti e com’ è facile! Gesù: Tu non hai limiti e né misure e così sono anch'Io! Ma vi dico ancora: pregate per la Pace! Io sono in pace con tutti … sono gli uomini che sono in guerra tra di loro!  Io Sono la Pace! Io Sono l'Amore! Io Sono il Perdono! Gli uomini sono in Guerra … ma non quella della scatoletta! ... (la tv) ...  Pregate per la Pace! Papà … Tu che Ti nascondi in un Pezzetto di Pane e in un Bicchiere di Vino! Lo so Papà … i Dolori sono Forti … ma resisti ancora … resisti ancora! Tu saluta i Figli ed Io lascio ancora il Mio Cuore Spalancato! … (manda un Bacio) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri familiari, sui vostri amici, sui vostri nemici! Che Grazia … Gesù … che ci hai Chiamati e ci hai stretti  a Te per formare un tutt'Uno … per formare la Tua Famiglia … la nostra Famiglia … e grazie Papà … Papà Buono quanto sei Buono! Gesù: Io Ti Amo Silenzioso Dio……! (Gesù intona il canto: Silenzioso Dio e tutti i presenti si uniscono) … Benedici i Tuoi Figli! Don Vincenzo: E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti: Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … ho ancora tanto Lavoro da fare … non so se rientrerò … ma prendi le Spose che sono arrivate! Giovanni … Tu che puoi entrare nei cuori … entra nei cuori di tutti i Figli! Piccolo Giovanni: E tu non lo puoi fare? Giulia: Eccomi … Giovanni! La Misericordia e l'Amore del Padre mi hanno donato anche questo Compito! Adesso devo terminare il Compito che sto facendo e lo devo fare da sola! … (manda un bacio)  … Ci vediamo quando torni …  tanto Tu mi vedi dove sono! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà! Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … ma aiuta i Figli … sii Misericordioso ancora con i Tuoi Figli! Visto che sei al Banchetto e ci sono tutti i Cari … li salutiamo e poi usciamo! … (Tutti i presenti salutano e mandano baci ai propri Cari) … Eccoci … io sono al Lavoro … e quando finisco vi raggiungo! Prendete le Spose Nuove e portatele a Lavorare!  Ciao Fiorellini … cucite … c'è bisogno di vestiti!  … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo!

 

 

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

 

13 Dicembre 2015    

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (La Madonna per un po' rimane in silenzio poi Benedicendo dice:) … La Madonna: Nel Giglio Sbocciato sulla Croce … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo … (La Madonna Innalza il Crocifisso che porta la Cocciuta e Benedice ancora) … nel Segno del Mio Amore rivolto al Padre, rivolto al Figlio e rivolto allo Spirito Santo! Dio Mi ha Colmata e Coperta di Spirito Santo! Dio … col Suo Amore Infinito … Mi ha reso Mamma di quel Giglio che è Sbocciato e Sboccia sul Legno della Croce nello Spalancare le Braccia e nell'Amare con l'Amore del Padre e con l'Amore dello Spirito Santo, Partorendo la Croce e il Crocifisso: il Figlio di Dio Vivo e Reale in mezzo a voi e in ognuno di voi … sulle vostre vie … ovunque andate! Ma nel Silenzio si rivolge ad ognuno di voi Spezzandosi e Donandosi …  senza fare rumore … col passo lento … e nell'attesa di sentire: "Eccomi … sono il Tuo Servo … e dopo che ho finito di Lavorare rimango sempre un Servo Inutile!" … E nel Silenzio il Mio Figliolo Gesù risponde: "Figlio, Fratello e Amico … dal Grembo del Padre Lavora ancora nella Vigna che ti è stata consegnata!” … Fate parte … è vostra … siete stati Scelti! Giovanni, il Calice Vivente-Dio e  anche Giovanni, il Calice Vivente-Dio … (indica don Vincenzo) … vi hanno consegnato la Vigna dove non manca nulla … così come il Giardino dove non manca nulla! Perché vi affannate? Perché vi disperate? Perché piangete? Sono Mamma anch'Io … come lo siete ognuno di voi! Cosa dovevo fare alla Mia Età Tenera quando Dio Mi ha detto: "Ti darò un Figlio …  ma quel Figlio non sarà Tuo … Lo dovrai donare … Lo vedrai non accolto e anche Tu sarai non accolta!"? Una Bimba ……! Alla Mia Età si cresceva nell'imparare a fare tutto: il pane … a cucinare … a fare le faccende di casa! Si era bimbi … si giocava … e con le poche amiche si parlava di chi poteva essere la Mamma del Figlio di Dio! Pur conoscendo dal Grembo Materno … tenevo nel cuore ciò che Mi era stato detto! E così dico ad ognuno di voi … Famiglia di Dio … anche se tutti ridono .......! Hanno riso di Me … hanno riso del Padre … hanno riso di Gesù …  hanno riso di tutti i Servi Inutili, i Servi Inutili non Venduti e non Comprati, i Servi Inutili: “Servi Inutili”! Non dovete temere se ridono! Dio Abita in mezzo a voi … Abita nell'Umanità intera … L'ha Creata Lui la Vigna e il Giardino! Pregate per i Vignaioli che non hanno saputo custodire la Vigna! Ma Vigilate ora che è nelle vostre mani! Vigilate … ora che Abitate nella Vigna! Vigilate … ora che Abitate nel Giardino, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne! Le Capanne siano i vostri cuori! E’ così che li dovete tenere: come tenete i vostri cuori Uniti al Padre! E quando guardate il Padre … i Suoi Dolori fateli vostri … Figli! E Vigilate nei Tempi che scenderanno ancora! … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Mamma … c'ho un po' di mal di gola … mi viene un po' da rimettere! Mammina … metti la Tua Manina! La Madonna:  Hai la febbre? Giulia: Non l'ho misurata … e anche se c’è ... la metto nel Tuo Cuore … così come il mal di gola e il venir da rimettere…….! Ma non parliamo di me … Mammina … mentre si faceva il Rosario è venuto di lato … sulla mia destra … tu l'hai visto, no? L'ho mandato via … così con lo sguardo … un Missile che per ben quattro volte si è avvicinato … ma con lo sguardo gli ho detto di andarsene! La Madonna:  Cosa hai fatto ancora? Giulia: L'ho fatto diventare cenere … e poi gli ho soffiato per non trovarlo sulle macchine! Qualcosa piccola piccola è rimasta! Soffiaci  Tu! Non dovevo farlo? Non potevo farlo passare e andare oltre! Voleva passare e io ho detto di andare indietro! La Madonna:  Guarda ancora! Giulia: Lo so … ce ne sono altri … e stanno andando di qua e di là! Ma quello che era venuto non era qui per distruggere … ma era qui per andare più avanti! … Aspettiamo ancora! La Madonna:  Conosci ogni cosa! Giulia: Sì … Mamma … conosco ogni cosa …  ma lo so che non si dice né "ma", né……. ma in Famiglia facciamo un po' così! Così so parlare … così mi avete scelta … e anche se conosco … bussando bussando……..! Quante volte sono venuta a bussare al Tuo Cuore per rivolgerTi a Gesù e far calmare le acque …  come si suol dire! Così anch'io mi fermo nel dirTi: “Aspettiamo ancora! La Madonna:  Aspettiamo ancora! Guarda ancora Anima Mia .......! Giulia: Eccomi! Cos'è? … Una campana di vetro che entra nella terra e gira … ma il vetro non si rompe! Mamma …..! La Madonna:  Guarda bene! Giulia: Non è vetro … sono delle lame così affilate e così “luccichenti” .....! Cosa fanno? Dove le stanno mettendo … dove … Mamma? L'hanno già messa quella che fa uscire la polvere bianca? Ma vicino c’è un fuoco! … Dov’è? La Madonna:  Non dirlo!  Giulia: Non è ancora esplosa … Mammina … non è ancora uscito il fumo bianco e la polvere! Vicino vedo la Croce e Gesù che Gronda Sangue sulla Croce … e poi vedo Te e il Padre dall'altro lato! Io cosa posso fare? Mamma … mi fai andare a spegnere quell'arma? La Madonna:  Ma ne stai spegnendo già!  Giulia: Ma quella posso spegnerla pure! Lo so che l'Umanità non aspetta Gesù che Nasce … aspetta solo le cose del mondo! Sono andata a spegnere anche questa! La Madonna:  Siete circondati! Giulia: Lo so … Mamma … sto cercando di farlo capire ai Figli di rimanere l'Unica Famiglia nell'amarci gli uni gli altri con l'Amore di Gesù, con l'Amore del Padre e col Tuo Amore! Avete vinto … e  possiamo vincere anche noi se rimaniamo costanti nell'Amarci …  nella Fede … senza aver alcun dubbio della vostra Presenza Viva e Reale in mezzo a noi … in questo Luogo dove c'è l'Albero Verde …  dove c'è il Tutto di Dio! Mammina … fammi andare da sola! La Madonna:  E’ pesante! Finisci ciò che stai facendo … e dopo andiamo con le Schiere dei Pargoli! Giulia: Eccomi Mamma! Mamma … Mammina del mio cuore … Mammina del Cuore dell'Umanità intera … Ti offro tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Ti offro tutto quello che mi hai donato da sempre! Ti  affido i Tuoi Figli … la Famiglia che mi hai donato! Ti affido il “niente” di ognuno di noi … il “niente” della mia Giornata: Eccomi sempre! E metto chi non può entrare  perché viene impedito e lo metto nel Tuo Cuore, nel Cuore del Padre e nel Cuore del Figlio! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che porta l'Abito Bianco! Mamma …  Tu che sei la Mamma del Dolore, dell'Amore e della Croce …  insegna ad ognuno di noi a non scoraggiarci … a prendere la Croce così come l'hai presa Tu: Fanciulla delle Fanciulle … perché ognuno di noi è Fanciulla! Ognuno di noi è stato Partorito dal Tuo Cuore e dal Cuore del Padre! E come una Bimba … così come sei Tu … come sei stata Chiamata Tu … anche noi siamo stati Chiamati Bimbi e rimaniamo Bimbi nell'essere Figli di Dio! Dio-Bambino è in mezzo a noi! È Tempo di combattere … è Tempo di guardare e dire al Figlio … al Fratello … al nemico: “Gesù … la Porta L’ha Spalancata da Sempre e non L'ha mai chiusa! Gesù ha dato il Perdono da Sempre e non l'ha mai tolto! Gesù ha Amato e Ama i Suoi Figli con la Stessa Misura da Sempre … da Dio È!” …  Mamma … il Tuo EccoMi è l'EccoMi Pieno che ha Donato ad ognuno di noi la Vita Eterna … e solo Dio può toglierLa … ma non chiude e non apre! … E’ Aperto da Sempre col Parto Vivo della Croce! E in questo Parto siamo stati Chiamati: Figli … Eredi … e Chiesa Nuova … per rimanere nella Vigna, nel Giardino, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne! Donaci il Tuo Amore … donaci le Tue Labbra per poter parlare con le Tue Parole … Mamma di tutte le Mamme! La Madonna:  Hai le Mie Labbra … donale a tutti i Figli! Hai la Mia Parola … donala a tutti!  Giulia: Eccomi …  Mamma! La Madonna:  EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (La Madonna Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Mammina … ancora una cosa: bussa al Cuore del Padre e digli di non nascondersi! La Madonna: Non lo puoi fare tu? Giulia: Gira intorno … un po’ sì … un po’ si ferma!  La Madonna:  EccoMi … Anima Mia! …. PACE AL TUO CUORE GIOVANNI-GESU’-DIO! … (Don Vincenzo “Segna” le Mani della Madonna.) Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Altri Fiori Che Sbocciano dinanzi  ai Piedi della Croce!  Don Vincenzo: Eccomi!  La Madonna: EccoMi! La Cocciuta Mi ha detto di non nasconderti come Dio … perché quando te lo chiede lei … giri intorno … Mi ha detto!  Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Come stai? Allora facciamo Sbocciare altri Fiori … tanti Fiori ai Piedi della Croce? Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! La Madonna: Facciamo Sbocciare tanti Fiori ai Piedi della Croce? Tutti: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Il Giardino è già Grande … se ne facciamo Sbocciare altri di Fiori … diventerà ancora più Grande! … Hic! Anch’Io ho il Singhiozzo … sono entrate un po’ di Spose per festeggiare la Serva Inutile Lucia … e vi faccio gli auguri a tutti quelli che ci sono … e ho dovuto bere un po’ di vino mangiando … e Mi è venuto il Singhiozzo … hic … così come viene a te! … (si rivolge a Teresa che ha il Singhiozzo) … Nel Singhiozzo si Lavora … hic! Voi non ce l’avete? Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Cosa hai incontrato oggi sulla Via ... nelle tue passeggiate? Papà-Dio …  cosa hai visto fuori? Don Vincenzo: Ho incontrato altri che a tutto pensavano tranne che a Dio! Ho incontrato …  La Madonna: Hai  incontrato chi corre di qua e chi di là sulla Via Larga nel preparare il Vendere e il Comprare il Bambinello Gesù: “Eh, stiamo preparando tutto questo per il Bambinello Gesù! … Ci hanno dato questo compito da fare!” … VenderLo e ComprarLo … e farLo Nascere no .....! Don Vincenzo: Ho trovato difficoltà nel “digeriretutto questo! La Madonna: E sì … devi "digerire" le cose del mondo e si fa un po’ fatica a digerirle … perchè  devi “digerire” con i Chiodi! Don Vincenzo: Sì! La Madonna: E tu lo sai … eeeh!  Don Vincenzo: Lo so … e si deve mettere al Primo Posto Dio! La Madonna: Calice Vivente-Dio … il Primo Posto L’hai Creato da Sempre  … perché Sei Tu la Primizia per l’Umanità intera …  ma l’Umanità intera non cerca la Primizia di Dio … ma cerca quella del mondo …  l’apparire! Insegna ai Tuoi Figli … così come le “piccole freccettine” che dona la Cocciuta … a guardare la Primizia che è Viva e Reale! Insegna ad ognuno di loro il Rispetto alla Primizia! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Insegna ai Tuoi Figli a chiamarTi: “Papà”! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi … Papà! Come Mamma devo dirvi ancora che ci saranno molti Dolori … molto Pianto … molti Rumori di Guerra! La Cocciuta ha fermato il Missile: voleva scendere su una Chiesa … non questa … un po’ più avanti … e ha detto al Padre: “Fermiamolo … fammelo fermare!” Ma ce ne sono tanti che stanno partendo! Con la vostra Fede … col vostro essere Piccoli e Poveri …  col vostro essere Uniti … col vostro essere in Pace … potete aiutare lo Strumento a fermarli! E’ da sola! Ogni tanto si porta qualcuno di voi …  qualche Ancella … ma vede che sono deboli … e si prende il Carico tutto lei! E’ Tempo di aiutarla … è Tempo di Essere Famiglia di Dio in Pienezza! Quello che vedete nella scatoletta … (la tv)  è solo un prendervi in giro … c’è tanto, tanto, tanto che voi non vedete! Ma rimanete nella Vigna … rimanete nell’Arca … rimanete nei Remi … rimanete nelle Capanne e non vi mancherà nulla! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Tu ci sei già …. l’hai fatto Tu! L’Eccomi lo devono rispondere loro! L’Arca e tutto il resto li hai fatti Tu da Sempre! RaccontaMi cosa hai visto ancora … cosa ha turbato il Tuo cuore?  Don Vincenzo: E' stato turbato il mio cuore prima di tutto nel sentire che potrebbe esserci una Bomba Atomica … La Madonna: … non una sola! Don Vincenzo: … da parte di alcuni Paesi! La Madonna: Io non conosco i Paesi …  ti posso dire che è molto più vicino … ma non conosco il Paese! Don Vincenzo: E’ difficile “digerire” questo! La Madonna: Ci vuole un pochettino! Anche lo Strumento la sta “digerendo” un po’ alla volta uscendo fuori a fermare e a prendere le Spose che donano la mano! Cosa hai visto ancora?  Don Vincenzo: Ho visto ancora che l’Umanità non cerca Dio … e pensa solo a questi giorni festosi di vacanza! La Madonna: Ancora non hai visto niente! In questo Tempo stanno preparando molto di più! Ma Gesù Nasce ancora … se voi Lo fate Nascere! Viene abortito … e quando Gesù viene abortito … viene gettato via … ma il Suo Amore Lo lascia scendere dalla Croce … e non da un “Portone di legno aperto”! Don Vincenzo: Che Dolore! La Madonna: Tu Padre … quanti Dolori porti sulle spalle!  Don Vincenzo: E anche la Cocciuta imperterrita continua ad AbbracciarLi! La Madonna: E’ l’Eccomi che ti ha Donato … ed è Duraturo! Tu gliel’hai insegnato … e lei Lo Dona ai Figli come Eredità! Accogliete questa Eredità in questo Tempo …  Figli Miei! Vigilate: il Veleno cresce …  Don Vincenzo: … avvelena! La Madonna: … e avvelena!   Voi avete la Destra … (Alza la Destra nel Segno Trinitario)   e avete la Destra del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo …. del Mio Cuore! Il Mio Cuore Immacolato ho Promesso che Trionferà! I primi sarete voi a vederLo e poi l’Umanità intera! Tutti vedranno il Trionfo del Mio Cuore Immacolato! Non guardate il Sole …  non guardate il Vento … non guardate la Pioggia … non guardate il Mare! Fermatevi a vederlo … ma non guardatelo come Sole, Vento, Pioggia e Mare … combattetelo! … (Alza la Destra nel Segno Trinitario) Teresina del Bambin Gesù … cosa hai visto? Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Vai!   Teresa: Ho visto il Veleno che Cresce … che acceca la Famiglia … e sta cercando di mettere uno contro l’altro! La Madonna: E’ quello che vuole fare il Veleno: rovinare le famiglie e rovinare i giovani!  Vigilate Ancelline … Ancellino! Vigilate Sacerdoti! Vigilate Suorine! Il Veleno vuole distruggere la famiglia … e vuole distruggere i giovani! … E vuole distruggere le Ancelle! … Vai avanti! Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi … EccoMi Pieno! Teresa: E per questo che ognuno di noi deve Vigilare ancora di più in questo momento … perché proprio a noi Ancelle è stato dato il Compito più Grande … e proprio noi siamo quelle ad essere colpite in questi Giorni e in questo Periodo!  La Madonna: EccoMi! Teresa: Penso che ognuna di noi nel suo cuore si rende conto di come non è Vigilante nei confronti dell’altra e nei confronti del resto della Famiglia! La Madonna: E sì … vuole distruggervi! Voi cosa volete fare: distruggervi voi o distruggere il Veleno? Ancelle: Distruggere il Veleno! La Madonna: E cosa dovete fare? Ancelle: Alzare la Destra! La Madonna: Brave! Vai! Teresa: E tutti noi … le Ancelle, le Suorine, i Sacerdoti … dobbiamo prendere la Forza dalla Croce …  la Forza dal Dolore che il Padre ci fa vedere! Prendendo i suoi Dolori e rispettandoLi … rispettando i tempi del Padre … non solo i Tempi Spirituali del Padre … ma anche i tempi normali della giornata del Padre … molto spesso non ci rendiamo conto che il Padre è Vivo e Reale e quindi è uomo in mezzo a noi … ed ha le esigenze che ognuno di noi da uomo ha! La Madonna: EccoMi! Vuoi dire qualcosa tu … vuoi parlare? E hai alzato il dito … hai fatto così … e adesso parli … e senza lacrime perchè  già ne devo raccogliere tante e non farMi raccogliere anche le tue! C’è un’Ancellina che vuole parlare! Parla! Marina: Perdonami per il Dolore che Ti sto dando!  La Madonna: Devi decidere cosa vuoi fare! Quando hai deciso … il Padre ti ascolta! E non devi temere … devi solo decidere …  questo devi fare … un passetto … decidere cosa vuoi fare e dirlo al Padre! Marina: Eccomi! Don Vincenzo: Mamma … tutto dipende da Te! La Madonna: No …  tutto dipende da Te! Sì … hai messo ogni cosa nelle Mie Mani e nel Mio Cuore … ma Tu sei il Giudice di ogni cosa che hai fatto … e Tutto hai  fatto con Amore, Tutto hai  fatto con Carità, Tutto hai  fatto col Perdono, e il Perdono l’hai fatto da Sempre … e quel Sempre dura Sempre … e non c’è niente da rinnovare … ma c’è solo da Amare e da rimanere nel Tuo Amore …  il Pane Eterno da Sempre! Cosa vuoi dire? Raffaele: Ai Tempi Tuoi … La Madonna: … i Tempi Miei sono i Tempi di oggi!  Raffaele: Quando è Nato Gesù tutti quanti Lo aspettavate … chi L’aspetta adesso? La Madonna: Nessuno!  Raffaele: Nessuno, nessuno? ... Cos’è più Veleno? La Madonna: Il Veleno è tutto Veleno! Raffaele: Quello più Grande? La Madonna: Non riconoscere Dio! Lo so cosa stai pensando: “ Quelli che sono passati aspettando che Gesù deve Nascere ancora e quelli che ancora aspettano ….?” …  Se non si è creduto nel Gesù che tutti hanno visto … cosa aspettano ancora? Gesù è Vivo … è Reale … è in mezzo a voi … Parla …  Invita i Figli a Spezzare il Pane ... ma non viene ascoltato! Chi aspetta Gesù lo fa per lavoro: Vende e Compra! … Gesù è Vivo! Vendono e Comprano … ma Gesù è Vivo … è Reale …  come lo E’ il Padre: Vivo e Reale nel “digerire” l’Umanità stolta, sorda e cieca! Perché i tuoi occhi brillano? Raffaele: .... Si può Smantellare ....! La Madonna: E sta venendo a Smantellare! Ci sono tanti Smantellamenti … e ne verranno altri e li vedrete e li sentirete! Parla!  Raffaele: Tu Sei l’Ultima Grazia!  La Madonna: Ma voi siete le Grazie più Belle che il Padre Mi ha Donato: la Famiglia! Io Sono l’Ultima Grazia …  ma tutti voi siete le Grazie più Belle! Raffaele: Eccoci! La Madonna: Tutti voi siete le Grazie più Belle che il Padre Mi ha Donato … ma Vigilate: il nemico a voi sta cercando! Ma volete far Nascere Gesù ancora? Tutti: Eccomi! La Madonna: Amatevi gli uni gli altri … e siate in pace gli uni gli altri … siate caritatevoli gli uni gli altri … così come quando venivano a bussare alla Porta del Cuore del Padre e alla porta dove abitavo Io, Gesù e Giuseppe! L’hanno fatto sparire … ma Giuseppe è in mezzo a voi … come lo Sono tutti i Servi Inutili, quelli non Venduti e non Comprati! I Tuoi occhi sono rimasti pieni di lacrime …  sono “luccichenti”!  Raffaele: Se vuoi … rendi più Forti le Ancelle! La Madonna: Io … come il Padre … non posso imporre! Sono libere … sono state chiamate Suorine, sono state chiamate Ancelle e hanno firmato ed erano consapevoli …  e non gli è stato imposto! Ma quando non si sentono … possono anche dire: “Non voglio più seguirti … Padre … voglio prendere la Via Larga!” Il Padre dirà: “Vai”!  Raffaele: Nulla Ti può fermare! La Madonna: Non posso imporre … è quello che tu non riesci a ragionare qua … (indica il cuore) … ragioni qua! … (indica la mente) … Dio ragiona qua! … (indica il cuore) … Hanno un Compito Grande! Gli è stato chiesto … hanno firmato e non gli è stato imposto nulla! E’ vero? Ancelle: Eccomi!  Don Vincenzo: Non gli è stato imposto nulla … ma occorre anche una Fede e una Forza! Non possiamo competere minimamente con Te, col Tuo Amore … e anche una Goccia del Tuo Amore è una Grazia Immensa! La Madonna: Papà … invita i Tuoi Figli ad essere Forti e Costanti  nel  seguire le Tue Orme! Tu Sei l’Aiuto! Tu Sei la Forza! Tu Sei il Tutto … anche se Mi hai Donato il Compito dell’Ultima Grazia … e Io l’ho Donata a tutti i Figli! Digerisci” l’Umanità ancora una volta … Papà-Dio … “digerisci” l’Umanità anche in questo Giorno … come tu sai fare e come hai fatto sempre! Vedete come sono Vivi i Dolori? Tutti: Eccomi! La Madonna: Immolatevi anche voi … così come si Immola lo Strumento! Fate Nascere il Mio Figliolo Gesù! E Noi saremo con voi attimo dopo attimo … Figli! Io vi lascio il Legno della Croce e vi lascio i Dolori del Padre! Se Li sentirete … non bestemmiate e non  gettateLi, ma portateLi! E voi Ancelle … scavate nei vostri cuori e ricordate ciò che avete risposto … ma Dio non vi lega con la catena di ferro! Ancelle: Eccomi!  La Madonna: Saluta con l’Albero Verde … Io vi Saluto col Magnificat! … (Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo …  scendano abbondantemente su tutti voi, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti voi della Famiglia! … (Ora tutti recitano il Canto del Magnificat insieme alla Madonna che lo recita con le Braccia Allargate e al versetto: “…. come aveva promesso ai nostri Padri ….” la Madonna unisce il pollice con l’indice nella Mano sinistra e nella Mano Destra aperta piega il mignolo.)  La Madonna: L'Anima Mia Magnifica il Signore! L'Anima Mia Magnifica il Signore nel Suo Amore … e nella Sua Misericordia Infinita … (La Madonna Innalza il Crocifisso col quale don Vincenzo ha dato la Benedizione e Benedice e poi Lo ripone  baciandoLo in più parti) … Dio vi lascia la Sua Pace, il Suo Amore, il Suo Perdono … dal Suo Nascere … dall'Eternità … e dall'Eternità portateLo ovunque andate … perché Dio È da Sempre nella Croce e nel farvi Croce … Figli Miei! Giulia: Mamma … in questo Tempo copri col Tuo Manto la Famiglia! Io mi sono tolto anche il Tuo e ho coperto l’Umanità! Ho preso anche quello del Padre e quello di Gesù … e mi sono tenuta solo il Vestito! Con i Mantelli ho coperto un po' di qua e di là … Tu allarghi il Tuo! Il Veleno aiutaci a combatterlo ....! Non ho altri Mantelli e non posso togliere l'Abito! La Madonna:  Ti faccio scendere il Mantello di Pio, di Domenico, di Carlo e dei Due Giovanni e Li poggerai sulle tue spalle per coprire ancora i tuoi Figli e l'Umanità intera … e sentirai il Peso! … (Giulia si incurva di colpo per il Peso) Giulia: Eccomi … Mamma …  Eccomi … ora posso coprirli di più … e coprendo tutti i Figli, tutta la Famiglia e l'Umanità … è il Nascere più bello del Tuo Figliolo Gesù … Mamma! La Madonna:  Dona ciò che ho Donato ai Tuoi Figli e all'Umanità! Giulia: Eccomi … nel silenzio … Eccomi! Ti Amo, Papà!  Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … Ti devi decidere di non giocare a nascondino: un po' Ti copri … un po' Ti scopri! So che sei Dio-Bambino! Fallo sempre il Dio-Bambino! Il Padre: Perché Lo Sono! Giulia: Eccomi! Ma come è Pesante e come è Dolce “digerire” i Figli! Visto che tutti quanti sono al Banchetto … e quelli che non volevano donare la mano l'hanno donata e adesso stanno facendo Festa … possiamo salutarli? Eccoci! … (Tutti salutano) … Fate Festa … e nel fare Festa prepariamoci ad uscire con le Schiere! Usciamo con i Pargoli … (manda un bacio) … Eccoci! …. Cucite ancora Vestiti …  Mamma … Fiorellini! … Eccomi!

 

 

 

 

Giovedi 17 Dicembre 2015  

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Nel Mistero Vivo del Regno di Dio … Glorifico il Padre Altissimo nel Suo Regno … (Gesù alza la Destra col Segno Trinitario) …. e in mezzo a voi! E nel Glorificare il Padre Altissimo … (Gesù Innalza il Crocifisso che porta la Cocciuta)  vi Dono l'Albero della Croce! Ve lo Offro ancora ricordandovi che Maria ha Partorito la Croce e il Crocifisso … e nel Partorire la Croce e il Crocifisso … ha Chiamato ognuno di voi: Figli! Figli dell'Amore! Figli del Dolore !... Il Parto porta anche il Dolore … ma dopo il Dolore sboccia l'Amore, la Gioia, la Pace, la Quiete … ma nel ricordare che nessun figlio è vostro! Così come Maria ha ascoltato ciò che il Padre Le ha detto: Nascerà un Figlio da Te … ma non sarà Tuo … Lo dovrai donare al Padre e all'Umanità intera! … E così vale per ognuno di voi … per ogni mamma: partorire un figlio per Volere del Padre e donarlo al Padre! Nulla vi appartiene … tutto appartiene al Padre! Vedete … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore … l'Umanità ha rinnegato Me … ha rinnegato Mio Padre … ha iniziato a costruire una montagna di sabbia … quando Dio la montagna l'ha fatta di Roccia e tutto quello che passa non lo porta via! La montagna fatta di sabbia piano piano viene portata via e smantellata! E se vi fermate a guardare e a ragionare e a far parlare i vostri cuori … incominciate a capire che tutto ciò che vedete è del Padre! Il Padre ha fatto tutto per voi, per i Figli e per l'umanità intera! E non solo Gabriele … che adesso è tornato a Casa … si è ribellato contro il Padre alzando le mani e portando via tanti Figli … ma anche chi gli era stato donato la Vigna si è ribellato contro il Padre costruendo questa montagna di sabbia che piano piano vola via, si smantella e caccia le cose … hanno scritto: cose nuove e cose vecchie … ma vengono cacciate le cose che non hanno accettato da sempre: fare la Volontà del Padre … Spezzare la Messa che Io ho Celebrato e l'ho fatta vedere e lo faccio vedere ancora! Ho preso il calice col vino e ho detto: Questo è il Mio Sangue! Poi ho preso il pane che si faceva in quei Tempi e l’ho Spezzato dicendo: Questa è la Mia Carne! Fate tutto questo ricordandovi di ciò che vi ho detto! … Non: Fate questo a Memoria …! La Memoria è una frase non detta da Me …  perché Io sono Vivo e Reale da Sempre … come lo è il Padre! Se il Padre fosse morto in Croce non ci sareste neanche voi … non ci sarebbe nulla … poiché tutto ha fatto il Padre e tutto sarebbe volato via con la sabbia! Ma visto che il Padre è Roccia … la Roccia non si sposta né con la pioggia, né col vento, né con i temporali, né quando i fiumi straripano! Il Padre non si sposta! Non è seduto sul Trono … così come viene raccontato: un Papà fatto di Potere … così come si sono posizionati i Grandi nell’indossare abiti lussuosi, nel portare lo scettro in mano, nell' avere il Potere sui Piccoli, sui Poveri e sugli Emarginati! Dio è Padre! Dio è Amore! Dio si prende le frustate, le sputate, le bestemmie … tutto quello che Gli viene donato dai Figli! Chi si è costruito Troni … quando vengono rimproverati o sputati … denunciano … non usano Misericordia come invece la usa il Padre da Sempre! Destatevi dal sonno … rimanendo Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto … perché siete al Primo essendo la Chiesa Nuova di Maria … e avendo in mano il Cuore Immacolato che Trionfa! Siate Vigilanti … Figli Miei: il Veleno cerca chi è Piccolo, chi è Povero, chi è poggiato sulla Croce, chi si prende e si porta come Croce … non cerca chi è seduto sul Trono: è già suo … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! …. Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Cosa hai incontrato nel camminare … nel Lavoro della tua Giornata? Giulia: Gesù … ho incontrato sputi, bestemmie e via dicendo! E poi ho incontrato tanti tanti Flagelli … ho incontrato tanti Terremoti … ho incontrato tanti Missili … ho incontrato tante Spose … in tanti hanno donato la mano … in tanti sono rimasti con le spalle girate! Tu cosa hai incontrato Gesù nel preparare la Tua Festa e ripetere la Tua Nascita? Gesù: Ho incontrato tanti bimbi uccisi! Ho incontrato tanti Figli macellati …! Giulia: Gesù ………! Gesù: Ho incontrato tanto Sangue Innocente che bagna ancora le Mura! Giulia: Gesù …  posso andare a prendere i bimbi macellati e portarli di nuovo in Vita? Li posso portare dalle loro mamme … e farli nascere come Maria Ti ha fatto Nascere? Gesù: Li hai visti dove li hanno messi?  Giulia: Dopo che Tu Ti fermi a parlare … posso andare a prenderli? Sì, c'è l'altro Lavoro da fare … l'ho visto il Flagello … lo Bevo e poi lo riporto nel Tuo Cuore! Gesù … Tu Sei Buono da Sempre e perdoni ognuno dei Tuoi Figli, anche il più peccatore … così come hai accolto Gabriele che si è inginocchiato dinanzi ai Tuoi Piedi … e come accoglierai gli altri Figli che ancora vogliono fare gli scapestrati! Penso che capisci questa parola! Vogliono camminare e fare un po' i birbantelli … ma sanno che solo una Via hanno … perché quella Larga se ne andrà con la sabbia e rimane solo la Stretta! Gesù …! Gesù: Guarda ancora ........! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … vedo una nave … un treno … e un aereo! Gesù: Guarda ........! Giulia: Guerra …! Cosa devo fare … Gesù? Gesù: Immolati come tu sai fare e Alza la tua Destra come Scudo! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: E ora metti nel Vuoto del Rotolo ciò che vedi .........! Giulia: Eccomi … Eccomi … Gesù … Eccomi! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutti i Figli che si sono affidati alle mie preghiere … coloro che non possono farlo perché vietati da chi non entra e non fa entrare! Metto nel Tuo Cuore la Famiglia, i Figli! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata … e metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da Sempre! Metto nel Tuo Cuore i Sussurri e i Gridi delle mamme! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti … le Pietruzze  e i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Gesù … aspettiamo ancora … così non lasciamo nessuno dei Figli! Tu hai preparato il Giardino e il Giardino è per ognuno dei Figli! Ci hai insegnato l'Amore, la Misericordia, il Perdono e la Verità Tutta Intera! Ci hai Donato la Vigna … ci hai Donato l'Arca, i Remi e la Capanna ….... guidaci ancora a camminare e a fare le Tue Cose!  Gesù … Tu hai Parola di Vita Eterna! Ed Eccoci … rispondo per tutti … abbiamo Fame e abbiamo Sete di Te, della Tua Verità, della Tua Roccia! Gesù: EccoMi … Roccia nella Roccia … Cocciuta nella Cocciuta! Giulia: Eccomi … Gesù! Ora io vado a Lavorare … Tu rimani … ma sappiamo dove andare! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i  Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù … nell'essere Carne della Tua Carne … Croce Viva nella Croce Viva! Eccoci … Figlio di Dio che Nasce se apriamo i cuori e non Ti Abortiamo! Gesù: Fatemi Nascere … perché vi Partorisco attimo dopo attimo … Figli Miei! Giulia: Eccoci …  Gesù … Eccoci! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Sì … tanti tanti ne stanno Sbocciando … e come sono Belli e Profumati! Gesù: Li fai Sbocciare con i Dolori del Parto! ....... Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Anch’Io sto bene sul Letto della Croce! E voi come state … tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Eh … Giovanni-Calice Vivente-Dio … com’è, com’è? Don Vincenzo: Com’è?  Gesù: RaccontaMi … cosa hai visto oltre i Fiori Sbocciati Belli? Don Vincenzo: Non solo ho visto … ma quello che è peggio ho sentito: cose cattive, bestemmie, calunnie … e tutto come se nulla fosse … quando invece questi peccati sono Gravissimi! Gesù: E tu non li cancelli? Don Vincenzo: E sì che li dobbiamo cancellare … proprio per ridare al cuore Purezza e Luminosità! Gesù: E farlo diventare Bimbo … così come lo sei Tu! Adesso che facciamo … Ci Doniamo … e poi parliamo? Don Vincenzo: … Ci Doniamo! Gesù: Allora Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e oltre a rimanere Crocifissa va anche a Lavorare nel fare le Cose del Padre! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo guarda e dice:) Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Quanto vi ho Amato e quanto vi Amo! … Ho Versato il Mio Sangue! Ora Sono Venuto da un po’ in mezzo a voi a BerLo del Nuovo … ma presto Celebreremo la Messa! (Gesù Innalza il Vino e Beve e poi Lo Dona a don Vincenzo)   Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane e Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù:  Questa è la Mia Carne! Nell’Amore Mangiamo la Carne: il Figlio di Dio … Cibo per ognuno di voi … Cibo di Vita Eterna! Ora Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane  Crocifissa per Amore! EccoMi! … E nel rimanere Crocifissa per Amore  per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo vestito di Bianco … invita ad ognuno di voi a Mangiare e a farMi Nascere … Figli! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Sì … Ci Siamo Donati! Gesù: E la Pasqua è Viva  ed è Risorta …  Don Vincenzo: … Sì! Gesù: … Ed E’ in mezzo a voi? Don Vincenzo: Tutto Dio! Gesù: Ti Doni ancora? Don Vincenzo: Eccomi … Ci Doniamo ancora! Gesù: EccoMi … Ci Doniamo e prendiamo parte del Tuo Amore senza Misure e senza Limiti? Don Vincenzo: Eccomi!   Gesù: EccoMi … prendiamo parte e nel prendere parte preghiamo per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Li portiamo al Banchetto? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi … portiamoli … EccoMi … EccoMi! Quale Amore più Grande il Padre poteva Donarvi? Rimanere al Banchetto con Lui … fare Festa nell’Amore, nella Quiete e nella Pace! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) Gesù: Vedi Papà … nel Gustare il Banchetto del Tuo Amore vedo gli Emarginati che prendono il Cibo: il Cibo-Dio … e fanno Festa … Mangiano alla Mensa del Padre … e come sono Gioiosi nel Mangiare alla Mensa del Padre, al Banchetto del Suo Amore! Latte e Miele che scorre perché Dio Si Dona e DonandoSi diventa un Fiume di Latte e Miele … e i Poveri Mangiano e fanno Festa prendendo il Cibo-Dio! Don Vincenzo: Cibo-Dio! Non poteva esserci Cibo migliore! Gesù: Non c’è! Don Vincenzo: Non c’è! Gesù: Teresina del Bambin Gesù … vuoi dire cosa hai visto mentre Io stavo fermo e Mi Donavo? E’ Tempo di parlare! Teresa: Ho visto un’Umanità offesa e maltrattata! Gesù: Lo so che il Dolore è Grande … ma è Tempo di Smantellare! E cosa senti nel tuo cuoricino e in un Unico Coro … cosa sentite Ancelle? Ancelle: Dolore! Gesù: Solo Dolore? Ancelle: Amore! Gesù: Dolore e Amore … niente altro? Non sentite di Alzare e di Abbassare la Destra? Ancelle: Eccomi! Gesù: Lo stanno dicendo anche i colombini! Papà … Tu che fai usi la Misericordia? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ma cosa senti? Venite col niente! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! Ti raccomando eh … scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi! Gesù: Cosa senti? Don Vincenzo: Sento che ognuno di noi può riassumere tutta l’Umanità … perché ognuno di noi è Figlio ed essendo Figlio ha tutte le potenzialità dei Figli! Ognuno di noi ha questa grande opportunità di essere stato Invitato dal Padre qui a Timparelle … e il Gesù che viene ogni volta è il Gesù di Timparelle! E nessuno come Gesù qui a Timparelle …  nessuno mai ha stabilito questo Colloquio d’Amore … questo Amore che non ha fine! E sta Invitando ognuno di noi …  ripetutamente … a capire che questo Messaggio d’Amore sfocia nell’Eternità, nella Luce Eterna! E’ grande il Progetto del Padre … un Progetto così Buono che nessuno mai potrebbe fare! Solo Lui, solo il Papà e solo Te Gesù … perché quello che fa il Padre lo fai anche Tu e viceversa! E quello che hai Pagato sulla Croce non ha Limiti! Gesù: Non Me l’hai imposto … Papà! E’ Tutto Amore come Sei Tu … e così ho fatto le Cose che Mi hai insegnato! Da Papà Buono Mi hai insegnato ad Amare … e Tu Sei l’Unico Amore senza Limiti e senza Misure! Don Vincenzo: Un Amore senza Misure è un Amore Smisurato … Gesù: … Un Amore Smisurato! Don Vincenzo: … E' un Amore che non ha confini, che non ha limiti … è un Amore che ogni giorno viene ad accarezzarci e stringerci a Sé, … è l’Amore del Padre Buono, del Padre Eterno che possiamo toccare con mano perché Lo sentiamo quando fuoriesce il Soffio dalla bocca! Gesù: Toccare per mano …  camminare mano nella mano … ma gli uomini non vedono! Don Vincenzo: E quel Soffio prende sempre più piede se noi qui di Timparelle  doniamo il cuore! Più il cuore viene donato … più cresce … più si infiamma … più si illumina! Che Grazia essere qui dentro e  partecipare a questa Benedizione: mai è successa una cosa del genere! Gesù: Tu l’hai voluto! Don Vincenzo: E ognuno di noi dovrebbe rendersi conto di questo qui dentro … e crescere nell’Amore! Guai se questo non avvenisse! Siamo dei Privilegiati!  Gesù: Gridalo ai Tuoi Figli … Papà: Crescete nell’Amore … dimenticate il Male voi che siete stati Scelti! Don Vincenzo: Dobbiamo dimenticare il Male e scegliere ripetutamente il Bene!  Gesù: Papà … non nasconderti! Don Vincenzo: Dobbiamo essere Testimoni di Verità …  Gesù: … e camminare mano nella mano … Don Vincenzo:  … e camminare mano nella mano perché un Padre porta i Figli .......! Gesù: Con i Tuoi Figli … con i Figli che Mi hai Donato … fare un grande Girotondo: la Famiglia e il Padre Uniti con l’Umanità sorda e cieca! Don Vincenzo: Tutto il Padre ha fatto Buono! Gesù: Tutto Papà hai fatto Buono … EccoMi … e Tutto preparerai al Banchetto nel Giardino! Tutto stai facendo Buono nel Donare il Compito alle Spose che sono arrivate! Papà … ma parla ancora … è bello sentire la Tua Voce … è bello sentire il Tuo Calore … è bello sentire la Tua Semplicità di Padre Eterno … è bello Papà il Tuo nasconderTi e affacciarTi alla Porta che è sempre Aperta e dire ai Propri Figli: Amatevi gli uni gli altri! Don Vincenzo: E sì! Gesù: Amiamoci perché ho Vinto … e se ho Vinto Io nell’Amore Misericordioso … avete vinto anche voi! Don Vincenzo: E sì!  Gesù: Ma Tu hai fatto anche i Tempi e gli uomini  hanno fatto i loro! I Tuoi sono di Amore, di Misericordia e di Pace! I loro sono di Odio, di Guerra e di Pianto! Hai lasciato la Domanda Finale per tutti! … Ti risponderanno … Papà?  Don Vincenzo: Non lo so! Gesù: Lo sai … lo sai! Don Vincenzo: Quando c’è l’Amore … l’Amore  spinge a corrispondere! Gesù: Vedi Papà … Tu che conosci ogni cosa …  l’Amore per il Tuo Mistero Nascosto non ce l’ha nessuno …  c’hanno tutto l’Amore del mondo, per le cose del mondo … ma per ciò che Tu hai preparato l’hanno dimenticato! Don Vincenzo: E noi qui dentro proprio questo dobbiamo riaccendere: questo Fuoco, questa Fiamma … che si spegne facilmente! Gesù: Il Fuoco Sei Tu! Il Sole che è Aperto e quello che Si dovrà Aprire quando l’Umanità intera vedrà! E tutti vedranno! Papà … Smantella ancora! Io lo sto facendo e lo Strumento anche! Ora tocca alle Ancelle Smantellare, ai Sacerdoti e alle Suorine! Tu non nasconderTi! Cosa c’hai nel cuore … viceparroco? Raffaele: Gesù … quanto Dolore! Gesù: Voi dovete Pregare e Amare e Perdonare! Vedi … tu fai parte dei Sacerdoti … e tutti voi Sacerdoti dovete Pregare e Amare! Amare con l’Amore del Padre e non con l’Amore del mondo! Vi è stata consegnata una Vigna … dovete tenerLa Pulita … dovete contare i Passi della Giornata …  i Passi che fate nella Vigna nel Pulire … nel tenere pronto il Banchetto, i Due Banchetti … nell’accogliere le Spose! Quando si Aprirà il Sole li vedrete … così come il Volto di Dio che è in mezzo a voi! … Lo Strumento adesso ha bisogno di aiuto! Qualcuna delle Ancelle vada ad aiutarla! Teresa: Eccomi! Gesù: Puliamo! E si Pulisce con la Preghiera, con l’Amore e con il Perdono! Dio non Pulisce con la Spada e neanche con i Missili … Dio Pulisce col Suo Soffio e col Suo Amore e con la Sua Misericordia … da Sempre! Se voleva Pulire … avrebbe Abbassato la Mano! Raffaele: E’ sempre stato così? Gesù: Dio è sempre stato Venduto e Comprato! Raffaele: Quanto sono vicini i Banchetti? Gesù: Uno è qua e l’altro è più avanti! Quando si Aprirà il Sole Lo vedrai! Raffaele: Eccomi! Gesù … chi è la Cocciuta? Gesù: E’ la Cocciuta! E’ una Cocciuta-Formichina Operaia che va a fare i Lavori … quei Lavori che il Padre gli fa fare! E la Cocciuta rimane Crocifissa per Amore … va a Lavorare … rimane alla Destra del Padre … e rimane ogni tanto in mezzo a voi! E poco poco  rimane in mezzo a voi … e tanto tanto va a Lavorare! E quando la vedete … tanto tanto non c’è lei … ma c’è qualcun altro! Voi siete stati Chiamati a Lavorare nella Vigna …… e siete i Vignaioli … siete la Nuova Chiesa e … siete ai Due Banchetti! Dovete iniziare a mettere in fila tutto quello che dovete fare e dovete Vigilare: il Veleno cerca ognuno di voi per distrarvi! E poi dovete essere pronti e preparati! Ma voi Vigilate sul Sole, sulla Pioggia, sul Vento e sul Mare … perché c’è il Mare che non appartiene a Dio … e c’è il Mare che appartiene a Dio! Vedi … come ci sono i Figli del Veleno … fanno parte anche il Mare e il Sole del Veleno! Riesci a comprendere … anche se è un po’ difficile: Ma se è di Dio … come può essere? C’è l’uomo che  sta distruggendo il Mare, il Sole, il Vento, l’Acqua … con tutti i loro studi! Basta così per stasera … poi viene Giovanni e vi racconterà qualche altra cosina! Cosa posso mangiare prima che arriva Giovanni e non Mi dà più niente? Ma Io posso venire a prendere ciò che voglio … Mi sposto! Papà … non vuoi dire più nulla? Don Vincenzo: Quello che mi lascia meravigliato e stupefatto è il Padre Buono che ci regala ogni giorno! Se noi riflettessimo su questo …  tutte le ore le faremmo fruttare nell’Amore! Quando Gesù Allarga le Braccia quello sta dicendo: Amiamoci! Gesù: Allargale Papà! Allarghiamole tutti e due! Ecco! (Gesù e don Vincenzo Allargano le Braccia tenendosi per mano) Don Vincenzo: Essere Figli della Croce … con la Madonna che ha Piantato la Croce con Gioia … con Gesù che L’ha Offerta la Croce …  col Padre che ha messo i puntini proprio sulla Croce come a dire: Nulla di questa Croce andrà sprecato! Tutto è Divino … ed essendo tutto Divino … tutto acquista Luminosità! Se fossimo più bravi, più umili, più caritatevoli … vedremmo che le Giornate passeranno velocemente! Quando  al mattino ognuno di noi si sveglia dovrebbe dire: Chissà il Padre cosa ha preparato … chissà cosa ci regalerà oggi? Gesù: Padre EccoMi … mi hai dato un altro Giorno … fa che lo viva secondo la Tua Volontà! ... Questo è quello che dice lo Strumento: Ecco … un altro Giorno si è Acceso … ora donami il Compito da fare! Don Vincenzo: Difatti … e quello che è bello è che c’è anche il Lavoro di notte! Gesù: E sì … lo Strumento Lavora quando non vedete! Don Vincenzo: Lavora continuamente … non si ferma mai … è sempre a fare la Tua Volontà! Gesù: La Tua … Papà! Don Vincenzo: Mentre il mondo va dietro ai soldi … lo Strumento va dietro a Dio e per lei esiste Dio e basta! Gesù: EccoMi! Fare la Volontà del Padre come una Formichina Operaia che mette Dio al Primo Posto attimo dopo attimo in questa Nascita! E non teme gli uomini … ma teme solo il Padre! Don Vincenzo: E come è Felice il Padre quando vede un Figlio che si comporta bene! E come è Addolorato il Padre quando vede un Figlio che si comporta male! Gesù: Lo chiama: Vieni … il Banchetto è pronto … indossa l’Abito e vieni a fare Festa! … Io devo andare a prendere le Spose … visto che lo Strumento ne ha portate tante! Devono indossare l’Abito Bianco e mettere l’Anello Nuziale! Vi saluto così … (dona un bacio) e poi vengo di nuovo! Adesso lascio venire Giovanni! PICCOLO GIOVANNI: CON LA CROCE E COL PANE! … (Giovanni Benedice) … Ehi Giovà! Don Vincenzo: Com’è? Piccolo Giovanni: Com’è? Prima beviamo il caffè! Bevi! Un altro goccio? Lo bevo tutto Io? Don Vincenzo: E’ Tuo! Piccolo Giovanni: E’anche tuo … è dei Due Giovanni! Don Vincenzo: E’ più tuo che mio … io non lo so fare neanche! Piccolo Giovanni: Chiedi alla Cocciuta … così te lo insegna! Chi lo vuole se lo va a prendere! Buono … è Gustoso! … Nicò? Nicola: Eccomi!  Piccolo Giovanni: EccoMi! … Marì?  Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! …. Giovà, cosa dobbiamo fare? Don Vincenzo: Amare! Piccolo Giovanni: Amare e Allungare un altro pochettino il Solco! Don Vincenzo: Essere sempre più innamorati del Padre … perché tante volte noi le Giornate le facciamo scivolare senza mettere Dio al Primo Posto! Siamo talmente indaffarati per le cose del mondo … che non capiamo che l’unico obiettivo è essere Strumenti d’Amore … l’unico obiettivo è essere capaci di Amare … l’unico obiettivo è essere pronti a cogliere ogni occasione … dovunque ci troviamo! Se impariamo questo … il cuore nostro si infiamma e diventa sempre di più infiammato e caldo al punto da riscaldare anche gli altri! Che bello! Piccolo Giovanni: Che bello avere il Tuo Mantello che riscalda … Papà! Don Vincenzo: Che bello vivere … che bello ogni mattino farsi il Segno di Croce e dire: Oggi devo fare il bravo più di ieri! … Oggi non debbo sprecare neanche un secondo! … Oggi è una Giornata d’Amore! … Ecco perché Allarghi le Braccia … Gesù! Piccolo Giovanni: Lo Strumento Allarga le Braccia e fa Entrare ed Uscire i Chiodi! Ecco … viceparroco … chi è lo Strumento! Raffaele: Eccomi!  Piccolo Giovanni: E’ l’Ombra del Padre …  E’ l’Ombra di Maria … E’ l’Ombra di Gesù … E’ l’Ombra di ognuno di voi … che copre col Mantello … rimanendo Inchiodata sul Letto della Croce per Amore! … Non Mi date niente da mangiare? Un paninello con la mortadella? EccoMi! Un paninello con la mortadella! Giovà … tu lo vuoi? Don Vincenzo: Sì, mi piace la mortadella … perché è il cibo dei poveri! Piccolo Giovanni: I poveri non possono comprare la mortadella! Nei Tempi che ci sono non possono comprare neanche il pane … ma il Padre glielo dona il Pane! Tu l’hai mangiata la mortadella? … (a Maria Elena) … EccoMi! Cibo-Dio per i Poverelli! Si Dona il Padre … Si Dona a tutti senza farSi Comprare! I Grandi lo Vendono e Lo fanno Comprare! Nel Mistero Nascosto di Giovanni: Giovanni-Capriccioso … non Giovanni-Dio: anche Lui è Mistero Nascosto! … (indica don Vincenzo) … Quando vedevo che volevano Comprare o Vendere il Padre … Mi avvicinavo e dicevo: DonateLo a Me … così Lo Dono ai Poveri senza VenderLo! … Ma nel Mistero di Calice Vivente-Dio Mi Donavo a chi Vendeva e Comprava … Accendevo la Luce nei loro cuori e Mi facevo riconoscere … e dopo che avevano visto … i loro occhi grondavano e non Mi Vendevano più … Mi Donavano! Poi Mi nascondevo come fai Tu … e poi parlavo da Dio senza nasconderMi! E così devi fare Papà … non devi nasconderTi! Il Mistero è Nascosto fin quando non Si Aprirà il Sole … ma tutti sanno che Dio è Vivo, è Reale … Sei in mezzo agli uomini! Don Vincenzo: E’ Amore! Piccolo Giovanni: E quando si Ama …  Don Vincenzo: … e quando si Ama tutto diventa bello … Piccolo Giovanni: … tutto diventa bello … Don Vincenzo: … positivo …  Piccolo Giovanni: … tutto diventa positivo! Don Vincenzo: … tutto diventa Luminoso perché c’è Luce! Piccolo Giovanni: Dio è sempre Luce! E quando si Ama il Fratello … quando si Ama il nemico … si è Luminosi! Don Vincenzo: E si è talmente luminosi da Gioire … perché non si ha più paura di nulla … non si ha paura della Morte! Piccolo Giovanni: Non c'è Morte … c'è solo un Addormentarsi e lo sai  perché tu l'hai fatto Papà!  Don Vincenzo: Giovanni … è il tuo caffè? Piccolo Giovanni: No, è vino … il caffè l'ho già bevuto! Visto che ogni Giovedì c'è qualcosina in più … la cosina in più: quando farete Compagnia alla fine di questo mese … tutti quanti faranno la Festa del mondo … e voi vi fermerete a fare Compagnia a tutti i Servi Inutili … a tutti i vostri Cari … a pregare per coloro che camminano sulla Via Larga … il Padre vi darà un Vino Nuovo … e quando vi verrà dato questo Vino Nuovo Lo berrete! E allora dico cosa farà lo Strumento in quel Giorno: Camminerà sulle Acque del Mare nello spegnere tutti i Vulcani … quelli fatti dagli uomini … Berrà … e risponderà al Padre per l'Umanità intera … e rimarrà avvolta dalla Luce del Cuore di Maria in mezzo a voi … porterà ognuno di voi nel Cuore di Dio e vedrete … con gli Occhi della Fede e … dopo aver fatto tutto questo … vi farà una Domandina Finale! Hai visto che c'è più di una cosa? Ma Vigilate: la Cocciuta sa chi è andata a Confessare i peccati e tutte le altre cose! Lo sa … non punta il dito … ma lo sa e perdona Unita al Padre! Devo far parlare Teresina del Bambin Gesù …  poi vi saluto … poi viene Gesù … poi vi saluta anche Gesù … e poi continuate a pregare … ma non dimenticate mai di pregare per tutti i Sacerdoti e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Parla Teresina … parla! Teresa: Eccomi! Stamattina si parlava con alcune persone … a un certo punto ho sentito una frase: Erano le tre meno cinque …  l'Ora della Misericordia! Ma non ho capito! Piccolo Giovanni: Vedi … nei Tempi di Dio non c'è l'ora e … non essendoci l'ora … pur essendoci poche parole … Gesù ha detto che è stato Crocifisso alle nove e qualcosa di mattina … meno … più … e dicono che alle tre meno cinque è l'Ora della Misericordia! Ma ci può essere un'Ora della Misericordia? E quel Figlio ha detto: Proprio in quest'ora io prego la Divina Misericordia! E l'altra persona ha risposto: Ti stavo aspettando! Per questo è Scesa la Divina Misericordia che non ha Ora! Ora hai capito? E i Figli hanno capito …! Quando la Cocciuta Sanguinava alle tre meno cinque che è l'Ora del Padre  che non ha Ora … è uscito il Sangue ed è arrivato qui sgocciolando per terra! Sbalordito il Figlio: Sono entrato alle tre meno cinque che è l'Ora della Divina Misericordia! E lo Strumento ha risposto: Non c'è Ora della Divina Misericordia! La Misericordia di Dio è attimo dopo attimo! … È chiaro adesso? Chiarissimo! Vuoi chiedere qualche altra cosa? Non vuoi chiedere più niente … tu viceparroco? Te li sei presi i Miei Occhi? Tommaso: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Funzionano? Tommaso: Ho Fede che funzionino! Piccolo Giovanni: EccoMi! Saggia risposta! Continua a prenderLi attimo dopo attimo! Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E tutti voi prendete il Mio Bacio … e il Mio Cuore! … (Giovanni schiocca un bacio e viene ricambiato) … E tutto quello che il Padre Mi dona … ve lo dono! Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Giovanni … Noi dobbiamo Allungare il Solco e Accorciare i Tempi … non adesso … attimo dopo attimo! Adesso Io mi prendo un altro di questi e me ne vado! Ci vediamo dopo all'Altro Banchetto! Don Vincenzo: Quando vuoi Tu! … (Giovanni schiocca un bacio) … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … la Cocciuta vi dona il Vuoto e i Rotoli non può donarveli! E vi invito a pregare! Ci vediamo! …  (Giovanni schiocca un bacio) … Adesso viene Gesù! GESÙ: CON LA CROCE E COL PANE! (Benedice) EccoMi … ho sistemato le Spose e ne stanno arrivando altre! Adesso va Giovanni con Carlo, Pio e Domenico ad accogliere le Spose … a donare loro il Compito da fare … e a portare le Schiere: fuori ci sono Flagelli da fermare e Calici da Bere e Calici da Offrire! Io sono Gesù … Giovanni è andato a Lavorare … a Lavorare nel Giardino che Tu hai fatto da Sempre … Papà! Tutto hai fatto da Sempre e Tutto farai ancora! Raccontami cosa vedi nell'Umanità sorda e cieca! Don Vincenzo: Vedo che forse è tutta colpa della Chiesa … perché se Gesù viene proposto in modo profondo, adeguato … tutto acquista un'altra realtà! Gesù: Tutti siete Sacerdoti Vivi ed Eterni! Don Vincenzo: Ognuno deve Amare e Perdonare! E come mai non avviene questa Trasfigurazione? Gesù: Come mai Papà Ti hanno Venduto? Come mai Ci hanno Venduto e Ci hanno Comprati? Come mai Ci vendono e Ci comprano … Papà? Don Vincenzo: Perché non sanno … pensano solo al Potere! Gesù: Papà … lo sanno! Ma lo sanno che il Potere passa … ma Tu non passi e neanche Io passo!  Don Vincenzo: Amare è la Chiave di tutto … ma Amare per Amare … cioè per entrare in questa Trinità d'Amore e prendere parte a questa Trinità d'Amore! Che bello! Svegliarsi al mattino e sentirsi dire: Ti ho regalato un'altra Giornata … non sprecarla … fanne uso positivo e vedrai che durante questa Giornata quante volte ti succederà di fare il Bene … quante volte ti succederà di dire una parola buona … quante volte ti succederà di dare un sorriso!  E invece questo non avviene! Stolta Umanità …  stolti quelli del Potere …  stolti! Gesù: Aspettiamo ancora! Papà …  anche se sono stolti … non Ti sei fermato di aspettare! Ora saluta con l'Albero Verde … Io Spalanco il Mio Cuore … lo è sempre! … (manda un bacio) … Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, su tutti noi, su ognuno, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su chiunque … su chiunque! Gesù Allarga le Mani e noi dobbiamo imitarLo! E vi Benedica Dio Onnipotente con la Croce Santa … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni …  devi mandarmi qualcun altro … il Compito che mi è stato donato da fare … il Lavoro è un po' Lungo! Molte Spose sono state portate! Molti Figli sono stati portati nelle loro case! Ma ancora li stanno macellando! Ho bisogno di aiuto! Lo so che Tu devi rimanere e poi uscire con le Schiere … ma manda qualcuno dei Servi Inutili … le Spose che sono appena arrivate! Le Ancelle sono stanche … adesso le ho portate a riposarsi! E quando finirò vi raggiungo … non vi preoccupate! So che Tu non Ti preoccupi Giovanni … ci vediamo quando ho finito! Voi dovete Lavorare molto con le Schiere! …  (Giovanni schiocca un bacio)  Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà! Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Pregate per tutti i Figli Ministri! Pregate per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Pregate per la Pace … Figli! Giulia: Papà … donami la Costanza e la Forza di fare tutto quello che avete detto da Sempre! Il Padre: Il Lavoro è Lungo … Anima Mia … e le Schiere stanno uscendo!  Giulia: Papà … mostra il Tuo Volto! Papà … mostra il Tuo Volto! Alza i Tuoi Occhi e Accendi  l'Umanità sorda e cieca! Ci sono i Cari … Li salutiamo! … (Tutti i presenti salutano e mandano baci ai propri Cari) … Dovete uscire! Mamma … Fiorellini … preparate altri Abiti! … (manda un bacio)

 

 

 

Giovedi 24 Dicembre 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi  Benedicendo dice:) … Gesù: Nel Mistero della Vita … Glorifico il Padre Altissimo .. Ora e per l'Eternità! E nel Mistero Pieno … Vivo … Reale in mezzo a voi … Allargo ancora le Braccia nell'abbracciarvi così come Maria ha Abbracciato i Dolori del Parto della Croce nel Parto dell'Umanità … nel Parto di essere Scartata e Allontanata, Venduta e Comprata! Il Nascere in mezzo a voi è nel prendere tutto ciò che il Padre Mi ha Donato per donarlo a voi … per essere una Croce Viva … Cibo per tutte le Genti! Figli Fratelli e Amici del Mio Cuore … lo sapete che oggi non è la Mia Nascita! Lo sapete che la Chiesa che doveva portare avanti ciò che ho spiegato donando il Mio Sangue, donando la Mia Carne, donando tutto ciò che il Padre Mi ha donato … non ha ascoltato, non ha fatto ciò che gli è stato detto … ha cambiato anche la Mia Nascita … ha cambiato tutto! Oggi … essendo Vivo e Reale in mezzo a voi … passiamo il Tempo nel vivere e nel pregare per tutti i Sacerdoti, per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e per tutto quello che uscirà fuori da quelle Mura! Non posso dirvi che oggi è Nato un Figlio … perché non sono Nato in questo Giorno … ma vi dico di essere pronti e preparati alla Mia Nascita Viva e Reale in mezzo a voi … nei vostri cuori! Non sono gioioso di questo Giorno … non è gioiosa neanche Maria nel vedere le parate, nel vedere il Vendere e il Comprare Maria, il Figlio di Dio e cacciare fuori Giuseppe: Mio Padre! Se Dio Lo ha Chiamato ad essere Mio Padre … E’ Mio Padre … non padre putativo! Quando un Matrimonio viene unito davanti a Dio …  non si unisce con un padre putativo! Pregate e Fatemi Nascere! Pregate e Fatemi crescere! Pregate … Figli Miei … in questo Giorno! Pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Perché il tuo cuore gronda Sangue?  Giulia: Lo conosci … Gesù! Gesù: Hai dimenticato il tuo Primo Messaggio? Giulia: No … non l'ho dimenticato … non si può dimenticare! Tu sei solo … Gesù … cosa fai solo? Ti hanno Venduto, Ti hanno Comprato e Ti hanno Gettato, Ti hanno messo ancora di più all'Ultimo Posto! Gesù: Anima Mia … dobbiamo andare a Lavorare! Giulia: Eccomi! Gesù: Guarda!  Giulia: Eccomi …  Gesù! Gesù … perché i Grandi si divertono così? Sembra che i pesci grandi mangiano i piccoli! È questa la scena! E’ come quando tutti hanno gridato: non vogliamo questo Gesù! Ma poi tutti quanti si sono appoggiati … si sono fatti i conti! E anche adesso si stanno facendo i conti su come sistemare i Tuoi Figli! Pesci grandi che mangiano i pesci piccoli! Ancora uomini che addestrano alle Guerre! Ma Tu farai sciogliere le armi nell'Aprire l'Altra Parte del Sole? Papà si è stancato! Dio non si può stancare e non può poggiare l'Umanità e Addormentarsi ....! Non può abbassare la Sua Voce … deve tenerla Alta … non può fermarsi … Gesù! Gesù: Anima Mia! Giulia: Eccomi! Gesù: Ogni cosa è stata messa nelle tue mani e sulle tue spalle! Giulia: Ma donami ancora la Costanza e la Forza! Gesù …  Tu ci hai Donato una Vigna, l'Arca, i Remi, le Capanne! Eccomi ancora per l'Eternità! Ma Eccomi nel Lavorare nel silenzio e …  quando ho finito il Lavoro … usciamo! In questi Giorni è da uscire con le Schiere! Esco da sola … senza portare nessuno! E ora metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata … tutto quello che mi avete donato da sempre … la Famiglia, i loro Sussurri, ma il loro Eccomi lo rispondono tiepido! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che non hanno potuto entrare perché non li hanno fatto entrare! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i Sacerdoti … i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore tutti i nostri nemici …  che sono anche i Tuoi! Ecco il niente di tutta la Giornata … ve lo consegno … Gesù! Gesù: Ed EccoMi ancora Vivo e Reale in mezzo a voi col Mio Cuore che  Gronda di Sangue … con i Due Banchetti … con tutte le Schiere … con tutti i Pargoli … con tutti i vostri Cari … con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... l'Unica Verità del Pane e  Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Gesù … quando ci sarà il prossimo Giovedì e dovrò rispondere……! Ci sarà il prossimo Giovedì? Tu mi hai capito ciò che sto dicendo! Gesù … nei cuori in questo Giorno sto mettendo Angoscia, Tristezza … non sto mettendo la Tua Nascita perché non è oggi! Gesù, ci sarà……..? Anche Tu chini il capo! Gesù: Guarda e aggiungi al Vuoto del Rotolo ciò che vedi! Giulia: Eccomi …  Gesù! Eccomi! Eccomi! GESÙ: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! … (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene! E voi come state … tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato)   Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! E allora se state tutti bene-male dinanzi al Banchetto-Dio che Si nasconde dentro un Pezzo di Pane ed un Bicchiere di Vino … cosa Mi racconti … cosa hai trovato sulla Via? Don Vincenzo: Sempre negatività purtroppo! Gesù: Perché dici: purtroppo? Don Vincenzo: Perché abbiamo sempre la possibilità di migliorare … di essere Strumenti Caritatevoli … ma non li sappiamo poi gestire! Ecco perché c’è questa Forza che da un lato fa diventare negative le cose … da un altro le fa diventare positive! Ecco … noi dobbiamo imparare a scegliere momento per momento, parola per parola, attimo per  attimo … proprio perché  imparando a scegliere … impariamo  anche a vincere …  cioè impariamo ad essere Strumenti d’Amore anche noi! La domanda iniziale: cosa avete incontrato nella Via? E nella Via abbiamo incontrato tante negatività e poche, pochissime positività … e questo permette di non essere Strumenti d’Amore da un lato ed  essere Strumenti d’Amore dall’altro! Dove sta la Verità? La Verità che ci fa liberi … la Verità che ci fa essere Innamorati di Dio … la Verità che ci fa essere Immagine e Somiglianza di Dio … dove stanno questi Frutti? Purtroppo non ce ne sono! Gesù: Le Ceste ti sono arrivate … ti sono state portate con i Frutti? Ti sono state portate le Spose e Ti sono state portate le Ceste con i Frutti del Nocciolo Scorticato! Don Vincenzo: Dobbiamo imparare a vivere per Dio: questa è la Chiave della Vita di ognuno … e se questa Chiave La facciamo girare … la Porta si apre!  Gesù: Non L’hai mai chiusa! Tutto E’ nelle Tue Mani! E Tu Sei Mio Padre e Tutto Mi hai Donato …  Mi hai Donato ogni cosa …  Mi hai Donato il Tuo Sangue … Mi hai Donato la Tua Carne! Cosa hai incontrato ancora? … Dopo Ci Doniamo come tutti i Giovedì! Quando poi festeggerete la Mia Nascita sarà la Mia Nascita! Don Vincenzo: Dobbiamo cercare di migliorare … perché noi viviamo per dare Gloria al Padre! Gesù: I Tuoi Figli devono donarTi Gloria … Io che Sono Tuo Figlio devo donarTi Gloria! Cosa hai incontrato ancora … Papà … sulla Via? Don Vincenzo: Sempre negatività! Tutti dietro alle cose del mondo …. tutti dietro all’io … tutti dietro a discorsi mondani! Questo purtroppo ho incontrato! Gesù: Papà … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e a Lavorare con tutte le Schiere e andare a fare le Cose Tue … Padre! Ci Doniamo?  Don Vincenzo: Ci Doniamo! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Gesù: Questo è il Sangue che Tu Mi hai Donato e Questo è il Sangue che Io ho Versato per Amore Riscattando ogni Figlio e Cancellando ogni macchia, ogni peccato una volta per sempre!  Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:)   Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Questo Sono Io … Nato da Mio Padre e Nato da una Creatura: Maria … Madre Mia e Madre dell’Umanità … Cuore che Trionfa! Ora Ci Doniamo! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e per questo Giorno! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena … è Viva …  ed è Risorta? Prendiamo parte al Tuo Banchetto … Papà? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Prendiamo parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Non sto stando in silenzio … sto ascoltando ciò che dice Teresina … sta parlando! Teresina col Singhiozzo Parla e Lavora! Ma la Cocciuta non si è portata nessuno dietro al suo Lavoro! Le Ancelle quando vogliono possono anche andare a Lavorare! E le Schiere sono tutte uscite! In questo Giorno c’è molto da Pulire! Il Giardino è Pulito dove ci sono le Spose … è l’Umanità … ciò che stanno facendo in questo istante che va Pulito! Li tenevo sempre così … (Gesù si riferisce alla pettinatura della Cocciuta) … sono un po’ più lunghi … la Cocciuta Me li ha tagliati piccoli piccoli così … ma li porto sempre sugli occhi … così quando giro lo Sguardo … guardo meglio! … Teresina del Bambin Gesù … vuoi parlare? Parla Teresina! EccoMi! Teresa: Vedo un Dio che si è fatto uomo e che … essendosi fatto uomo … è stanco dell’Umanità, è stanco delle Porte chiuse, è stanco di non essere chiamato, è stanco di essere messo all’Ultimo Posto! Pur Dio non potendosi stancare … è arrivato ad un Bivio! L’Umanità è stata lasciata libera e questa Libertà sta …  Gesù: Vai! Teresa:  … mettendo in crisi … diciamo … la Pazienza del Padre, l’Amore Infinito del Padre … e quindi il Padre sta per prendere una Decisione …  Gesù: Vai! Teresa: … se lasciare cadere l’Umanità che non Lo riconosce e che non gli apre la Porta … perché Lui L’ha sempre Aperta … o continuare a portarla? Mah …! Gesù: Mah …! Teresa: Eccomi! Qui entra in gioco lo Strumento e le Spose che il Padre ha Chiamato … diciamo così per adesso! E’ lo Strumento che in qualche modo può … non convincere o far cambiare idea al Padre … questo no … ma portare lei tutto il Peso dell’Umanità … e quindi è lei l’Arca dell’Alleanza, l’Arca della Salvezza … e noi indegnamente … anche se non dobbiamo neanche dire: indegnamente perché siamo fatti a Immagine e Somiglianza di Te e di Dio …  dovremmo essere i Remi di questa Arca! Mah ….! Gesù: Mah …! Teresa: Se …  Gesù: Ma, se, però … non si dice! Teresa: … continuiamo a non amarci … a farci prendere dalle cose del mondo … non Remiamo … ci fermiamo! E tutti quanti abbiamo lo  stesso Peso e la stessa Misura …  tutti quanti abbiamo la  stessa  Importanza! Il Remare di tutti fa un Unico Remare … e quindi anche se un Solo Remo si ferma … è come se si fermassero tutti!  Gesù: Non parli più? Vai avanti! Teresa: Se la Famiglia che il Padre ha Scelto riconosce il Padre … dona Amore al Padre … pur se il Padre  si è momentaneamente chiuso, ha  momentaneamente abbassato la Sua Voce pur non lasciando i Suoi Figli mai … se noi amiamo il Padre e Lo riconosciamo … e attraverso i nostri occhi Lo facciamo riconoscere e vedere al resto dell’Umanità … in questo modo possiamo dare una mano importante al Progetto di Dio! Gesù: Perché vuoi fermarti proprio adesso? Teresa: E’ meglio così! Gesù: Va bene così? E va bene così! Tu cosa vuoi dire ancora … Papà? Don Vincenzo: Voglio dire che tutto dipende dall’Amore!  Gesù: Tu ne vedi? Don Vincenzo: Tutto dipende dall’Amore! Gesù: Ne vuoi uno? Don Vincenzo: Uno sì! Gesù: Uno sì! Venite col niente!  Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù!  Gesù: EccoMi! EccoMi! Vicepà …? Raffaele: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Allora andiamo avanti … cosa vuoi dire ancora?  Don Vincenzo: Quello che volevo dire è che tutto dipende dall’Amore perché quando l’Amore c’è … c’è anche la Verità!  Gesù: Da parte Tua c’è …  da parte Mia c’è … da parte di Maria c’è! E’ da parte dei Grandi che non c’è … a quelli che hai lasciato la Vigna! L’hanno venduta … se La sono divisa! E dicono di averMi messo in Croce … e dicono di comandare loro e di avere ogni Potere! Ma hanno dimenticato che ci sei Tu che hai il Potere di Abbassare e di Alzare o di Alzare e di Abbassare … (Gesù Alza e Abbassa la Destra) … questo hanno dimenticato! La Vigna è stata consegnata ad altri Vignaioli … e Giovanni L’ha coltivata … ha fatto il Solco … e adesso siete insieme a finire il Solco! La Cocciuta Lo sta facendo Allungare un pochettino in più per aspettare tutti i Figli! Tu non li vuoi tutti i Figli a Casa … all’altro Banchetto? Don Vincenzo: Certo! Gesù: Ha il Compito che gli hai dato di portare tutti i Figli a Casa … e così gli Allunga il Solco .....! Metà Sole è Aperto e l’altra Metà bisogna AprirLo! Don Vincenzo: E in questa Metà che si deve Aprire c’è di mezzo il Sole! Gesù: E’ nelle Tue Mani e Lo devi Aprire Tu! Il Giardino è Pulito e ci sono le Spose e c’è il Banchetto dove tutti Entrano col Vestito Candido e l’Anello Nuziale! E’ il Giardino del mondo che è sporco … non è il Giardino dove Abiti Tu! Tu non puoi Abitare nel Giardino sporco! E’ l’Umanità intera che Lo sporcherà oggi, domani e andando avanti! I Grandi aspettano i Giorni che hanno deciso per le Mie Feste e per le Tue Feste per sporcarlo di più il Giardino del mondo … e aspettano nella Festa della Mamma! E quando ci sono i Servi Inutili Venduti e Comprati … si sporca di più perché si Vende e si Compra! Ma l’Umanità è sorda ed è cieca:   non vede e non sente il Grido del Mio Amore … il Grido del Tuo Amore! Don Vincenzo: Questo Grido Nostro … Gesù: … non viene ascoltato … Papà! Don Vincenzo: … non viene ascoltato!  Gesù: No! Hai una Famiglia … è a loro che hai Donato la Vigna … e a loro devi donare il Lavoro da fare ora che la  Vigna è consegnata! Don Vincenzo: Il Lavoro da fare è sempre quello di Pulire continuamente! Gesù: La Vigna del mondo si deve Pulire! Don Vincenzo: Certo … la Vigna del Cielo non ha bisogno! Gesù: E il Cielo è in mezzo a voi! Dove sei Tu è il Cielo … dove sono Io è il Cielo … dove è la Mamma è il Cielo … dove sono i Cari è il Cielo … dove c’è l’Atro Banchetto è il Cielo: Tutto è in mezzo a voi … così dove sei Tu c’è il Cielo! Papà … lo so che vuoi nasconderTi … ma non puoi farlo! Non Mi hai fatto nascondere …  ho fatto tutte le Cose che dovevo fare: Mi hai Mandato dai Vignaioli … ho Seminato … ma non ho raccolto i Frutti! E dopo che ho raccolto un po’ di Frutti Te li ho consegnati … e Tu hai dato la Vigna ad altri Vignaioli e quei Vignaioli hanno continuato a VenderTi e a VenderMi! E Tu hai aspettato, aspettato … aspetti ancora che Ti riconoscono! La Cocciuta bussa al Tuo Cuore dicendo: Aspettiamo ancora …  sono Figli! La Cocciuta ora è andata a Lavorare … ma è rimasta Crocifissa per questo Giorno e il Giorno che verrà e gli altri Giorni che verranno ancora! Oggi vi aspettavate un Giovedi di Gioia …  un Giovedi di Festa? Quale Festa? Hanno cambiato la Data della Mia Nascita! Tu lo cambi il giorno che è  nato tuo figlio? Raffaele: No! Gesù: A Me l’hanno cambiato! Lo cambieresti per comodità? Raffaele: No! Gesù: A Me l’hanno cambiato per comodità: non si trovavano con i conti! Raffaele: Con quello che avevano hanno scritto! Non sapevano la tabellina! Gesù: La sapevano molto bene! E’ un altro Piccolo Mistero … un’altra Goccia Aperta! E’ triste vedere tutte le parate nel Giorno che non è la Tua Festa! E’ triste vedere tutti i Figli che si lasciano ingannare! E’ triste vederMi ancora Vendere e Comprare per i loro comodi! Ma voi pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Pregate per tutto quello che sta Scendendo! E non sono belli i Fuochi che si vedono … non sono belli tutti quei bimbi preparati ad esplodersi come bombe … non sono belli chi addestra a fare la Guerra! Soldati di Pace … non soldati di Guerra: è questo che chiedo ad ognuno di voi … ai Miei Figli … ai lontani e ai vicini!  Soldati di Pace con la Croce in mano … (Benedice) … per Combattere col Pane Intero e Spezzato … per Combattere! Così sarete tutti quando si Aprirà l’Altra Metà di Sole: con la Croce in mano! E lo Strumento non lascerà nessuno … anche se il suo cuore Gronda Sangue … è triste in questo Giorno! Non è stata con voi tutto il Giorno … non è rientrata ancora! C’era Mamma Violetta nel preparare e nel fare tutto il resto! Non ha fatto in tempo a cucire i bottoni dove mancavano … ma ha fatto tutto il resto! Lo Strumento è da una settimana che non rientra: è a Lavorare! Non te ne sei accorta? … (si rivolge a Teresa ) … Papà … Io vado ad accogliere le Spose che ha portato … li lascio alle Bimbe … li prendono e li portano dinanzi al Banchetto … così Io vado ad accogliere … e Giovanni viene a salutare … poi vengo di nuovo! PICCOLO GIOVANNI: ECCOMI! … CON LA CROCE E COL PANE! … (Giovanni Benedice)   Ehi … Giovà … come stai? E voi come state … tutti quanti bene-male … male-bene? (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: EccoMi! E dov’è il Mio caffè? Ehi … attento … che Mi fai cadere il caffè! Siediti Giovà … ecco qua …  bevi … ne vuoi un goccio? Un altro? Un altro goccio! Ecco … e adesso vediamo … il profumo è buono! Buono … buono … è buono di zucchero …  è buono di tutto … aah … sì! Chi lo vuole se lo va a prendere! Beh … Nicò? Nicola: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Com’è? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eh! … Marì?  Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Come li vedi queste parate … Calice Vivente-Dio?  Parate … palcoscenici … teatro! Come li vedi queste parate? Lo sai cosa sono le parate? Don Vincenzo: Spiegalo! Piccolo Giovanni: Spiegagli cosa sono le parate! Te lo dice Teresina cosa sono le parate! Teresa: Eccomi! Le sceneggiate! Le parate a cui si riferisce Lui sono le parate della Chiesa: il portare il Bambinello in Processione … fare la Veglia ….!  Piccolo Giovanni: Come li vedi? Come li trovi sulla Via? Bum, bum, bam, bum! Quanti bimbi muoiono di fame e si fa bum, bum, bam, bum … quando si potrebbe fare il Cireneo a portare un pezzettino qua e un pezzettino là … eeeh! E parla un po’ Calice Vivente-Dio! Io cosa devo aggiungere? Aggiungo che vedo parate in tutti i posti … ovunque Mi fermo vedo parate e palcoscenici! Don Vincenzo: Le parate sono negative!  Piccolo Giovanni: E sì che sono negative! Don Vincenzo: Molto negative! Piccolo Giovanni: Molto negative! Quando si potrebbero far mangiare tanti bimbi … tanti Figli che non hanno un tetto, tanti Figli che non hanno un vestito! … Eh … abbiamo fatto una bella Processione col Bambinello! … E al Bambinello che muore di fame e di freddo  nessuno Gli ha dato la copertina … nessuno Gli ha dato da mangiare? Don Vincenzo: Purtroppo no! Piccolo Giovanni: Eh, purtroppo no! Don Vincenzo: Vanno dietro ad altre cose! Piccolo Giovanni: E al Bambinello che era malato … gli sono stati rubati i soldi! Mi fermo qui? Don Vincenzo: Sì! Fanno tenerezza  … vedere quei barconi di Migranti!  Piccolo Giovanni: Eh … ma nessuno …..! Arrivano … ma tu lo sai dove vanno? Tu lo sai dove vanno … e anche lo Strumento sa dove vanno! Arrivano … ma non arrivano! Don Vincenzo: Difatti! Piccolo Giovanni: Eeeh! Fanno vedere ogni tanto che preparano i pentoloni! Mangiano tutti? Eeeh, Mi date da mangiare … così glielo porto? Sì! … Eh … ma la Cocciuta non aiuta nessuno … non fa niente! … Voi la vedete nel Silenzio e nel Nascondimento? … Tu non vuoi più niente da mangiare e da portare ai Poverelli? Teresì … finisci il discorso che avevi iniziato! Che dici: la Cocciuta risponderà … ci sarà l’altro Giovedì? Teresa: La Cocciuta è Cocciuta … Piccolo Giovanni: … e questo lo so! Teresa: … anche se rimane da sola non viene meno al suo Eccomi!  Piccolo Giovanni: No! Teresa: Per lei ci sarà sempre il Giovedì!  Piccolo Giovanni: Vai avanti! Vai avanti! Teresa: Per lei ogni attimo è Giovedì! Lei ogni attimo ha il Giovedì! Piccolo Giovanni: Hai cambiato Viuzza? Teresa: No! Piccolo Giovanni: Ehi … questa è tua …  vero? … (si riferisce alla salsiccia) Nunziata: Eccomi! Piccolo Giovanni: Buona! … Vai avanti! Teresa: E’ per noi … è  per l’Umanità intera che potrebbe non esserci Giovedi! Piccolo Giovanni: E sì! Teresa: Tutto dipende da lei … perché è lei lo Strumento attraverso il quale abbiamo il Giovedi … quindi è Tutto nelle sue mani! E’ nelle Mani del Padre … e nelle sue mani … perché il Padre l’ascolta in Pieno! Piccolo Giovanni: EccoMi! Anche se il Padre si è un po’ ritirato … diciamo così … si è ritirato nella Sua Stanza Aperta! Vai avanti? Devi mangiare? E allora mangia … poi parli dopo! EccoMi! RaccontaMi qualche altra cosa! Cosa hai trovato ancora?  Don Vincenzo: Ho trovato un impegno enorme nel seguire le cose del mondo … nell'andare dietro alle cose del mondo! Ho trovato tutto un fanatismo … quando invece bisognava essere al contrario: fanatici d'Amore, fanatici del Padre … perché basta un terremoto e tutto crolla … basta un'alluvione e tutto crolla! E noi invece continuiamo ancora a credere che questo non avverrà! Avverrà …  avverrà … perché l'Umanità è stolta … e non mettendo Dio al Primo Posto … vive dell’io e della sua presunzione! Quando invece tutto parte dal Padre Buono, tutto dipende dal Padre Buono e  tutto dipende dall'Amore che mettiamo nel fare le cose! Quando invece l'Amore viene messo in prima fila … c'è Rispetto, c'è Umiltà, c'è Carità, c’è tutto! Tutto deve partire dal Padre e deve arrivare alla Meta che è l'Amore! Quando questo avviene si è sempre felici …  non si ha paura di nulla … neanche della Morte! Quando questa Comunione d'Amore avviene … tutto si trasforma, tutto si trasfigura, tutto acquista una lettura diversa, tutto diventa pulito, tutto diventa Amore! Quando questo non avviene … andiamo dietro solo ai soldi, ai pezzi di carta e ai divertimenti! Ecco le Braccia Allargate di Gesù … ecco … dove parte l'Amore e dove arriva l'Amore: non ha limiti! Dentro questa Famiglia Santa …  è qui che si mette Dio al Primo Posto … solo qui … solo qui! Piccolo Giovanni: Solo qui! Ogni gesto che fate … ogni sussurro che fate … viene raccolto, viene consegnato nel Cuore del Padre … e il Cuore del Padre con quel sussurro, con quel gesto, con quella parola che dite … riempie una Cesta! E riempiendo una Cesta la divide ad ogni Sposo! E ognuno prende un pugno di Farina … e con quel gesto, con quella Parola … Impasta, fa il Pane … e quel Pane viene Spezzato … perché siete voi a Celebrare! Con un gesto, con una parola, con un sussurro voi siete i Sacerdoti che Celebrate con un Piccolo Gesto d'Amore! Ecco! Don Vincenzo: E se poi questi Gesti d'Amore vengono ripetuti … tutto si trasfigura! Piccolo Giovanni: La Farina cresce e si Impasta ancora di più e si dona il Pane e si Spezza il Pane! Don Vincenzo: L’altra mattina siamo andati a fare la spesa … c’era una signora  che elemosinava …  e la Cocciuta ha subito messo mano al portafoglio! Io pensavo che desse poco e invece …… ha dato tanto ....! Piccolo Giovanni: Ha dato la Misura Giusta … non ha pensato! Ora fermati! Non glielo dite … se no poi vi battezza! Era bello quando la Cocciuta ha guardato il sorriso di quella Creatura che non finiva di salutarla e di baciarla! E lei ha visto chi doveva vedere in quella Creatura! Ma se lo viene a sapere vi battezza! Ehi vicepà … come stiamo? Raffaele: Bene! Piccolo Giovanni: Non hai niente da dirMi? Aspettate con Gioia la Data Giusta della Nascita di Gesù … anche se Gesù nasce attimo dopo attimo nei cuori dove non viene abortito … nei cuori dove si lascia la Culla e non si toglie mai … dove si lascia la Culla del Padre e si uniscono col Figlio …  dove tutto Nasce e Cresce con l'Unico Pane: Pane-Dio! E in questo Tempo il Pane-Dio dovete cercarLo! In questo Tempo il Pane-Dio dovete custodirLo! Non vi verrà a mancare …  Crescerà … si Moltiplicherà … per chi rimane nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nella Capanna! … Devo dirvi che il Veleno ha acquistato altri Figli … come anche i Falsi Profeti! Dovete Combattere di più … dovete Alzare la Destra di più! … Figli Miei … berrete il Vino Nuovo e il Vino Vecchio di Dio … ma fatto Nuovo per ognuno di voi! Vedrete ancora la Sua Misericordia … e attraverso la Misericordia passeranno i Terremoti, i Fuochi di Guerra, il Veleno e i Falsi Profeti … ma nulla vi accadrà se rimanete nel Suo Cuore, se riconoscete i Suoi Occhi, se li guardate, se rispettate il Suo Silenzio, se rispettate il Suo Dolore, se rispettate Dio Vivo e Reale in mezzo a voi! Giovanni …  Giovanni … non Ci hanno riconosciuto! Il Sole si Aprirà e il Solco verrà terminato! Vedi: stanno Vendendo, stanno Comprando! Hanno mangiato e hanno bevuto! E dopo che Venderanno ancora il Dio-Bambino … mangeranno e berranno ancora … e venderanno ancora … e faranno scendere ancora Sangue Innocente! È da mettersi le mani tra i capelli … ed è poco! È da mettere le mani giunte e pregare! La Preghiera Costante … la Preghiera fatta col cuore … la Preghiera fatta con la Croce … la Preghiera fatta in Comunione … la Preghiera fatta nell'Amore … essendo l'Unica Famiglia! Arrivate ad essere un'Unica Famiglia senza gelosie … così potete Combattere ancora … potete Salvare i Figli che vengono straziati … usiamo queste parole … col Sangue Innocente che viene Versato! Con la vostra Preghiera di Famiglia stretta al Cuore del Crocifisso …  della Mamma del Crocifisso … e del Padre  Vivo e Reale … del Figlio che Nasce … e di Maria che Dona il Proprio Figlio: il Figlio di Dio all'Umanità sorda e cieca … sorda e cieca! Viceparroco … la senti l'Umanità sorda e cieca? La vedi l'Umanità sorda e cieca? E qual è il tuo Grido? Qual è il tuo Grido? Raffaele:  Pulisci tutto! Sistema tutto! Rendi tutti più giusti!  Eccomi! … (Giovanni Abbassa la Destra) … Piccolo Giovanni: Io incontro i Tuoi e tu incontri i Miei … (Giovanni e il Calice Vivente si guardano intensamente) … e uniti Salviano! Ora vado ad incontrare le Spose … ma viene Gesù! Lo Strumento rimarrà ancora fuori! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! (Giovanni schiocca un bacio) GESÙ: CON LA CROCE E CON IL PANE! (Benedice) … Sono Gesù Giovanni è andato a prendere le Spose … Io sono Gesù … sono venuto a salutarvi … ma non sto Nascendo né con gli spari e né con le parate! Ci vogliono ancora un po' di Giorni per Nascere! Vuoi dire qualche altra cosa? Non vuoi dire più niente? Allora Io vi dico un'altra cosina: Vigilate in questi Giorni di Festa! Ovunque andate, ogni rumore, ogni segno che sentite o vedete nel cielo … Alzate la Destra in questi Giorni di Festa! Quando verrà il Giorno che saremo uniti … vi dirò cosa dovete fare quando sarà la Mia Nascita … perché non è oggi, né domani! Lo conoscete tutti il Giorno! Tutti:  Eccomi! Gesù: E quando uscite fuori a iniziare questo Giorno … non gioite nel vedere i fuochi! Le scintille mi piacciono … ma quelli fatti con Amore! Vigilate … Alzate la Destra … Figli miei … nei Segni del Sole, nei Segni della Luna, nel Segno del Vento, nel Segno del Mare, nel Segno della Pioggia e in tutti gli altri Segni che vedrete … Vigilate … perché lì si nasconde il Veleno … lì si nascondono i Falsi Profeti! Avete la Destra … avete il Padre con voi: siate Vigilanti … Figli! Tu saluta con l'Albero Verde … Io vi lascio le Mie Braccia Spalancate sulla Croce! Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo …  scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri familiari, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici verso i quali … se potete … fate Pace! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni …  Giovanni … il mio Eccomi rimane sempre Eccomi … ma dovrò stare fuori! Devo Lavorare … Giovanni: molte Spose non hanno donato la mano … e ho visto molte ginocchia che non si sono alzate! Giovanni … è così difficile fare la Domanda … anche se dinanzi a Dio nulla è difficile … ma l'Umanità … Giovanni … è un'Umanità sorda ed è una Umanità cieca … una Umanità che non riconosce Dio! Quante volte hai camminato in mezzo alla tua covata e quante volte hai steso le Tue Braccia per raccogliere! Quante uova si sono schiuse per non farsi prendere … ma Tu li hai raccolti ugualmente … e ora quel Peso l'hai versato a me: il Peso dell'Amore … il Peso di misurare tutti i Figli! E  Giovanni … ecco Dio che viene Comprato e Venduto ancora! Donami la Costanza e la Forza!  Piccolo Giovanni: Prendila! (schiocca un bacio) Giulia: Non piangere Papà … noi Ti doniamo il nostro Amore! E’ poco … raccoglilo! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà! Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Perdona e aspetta ancora l'Umanità …. Padre! Perdona e aspetta ancora l'Umanità sorda e cieca! Padre … visto che i Cari hanno preso il Cibo del Banchetto e sono andati a Lavorare con le Schiere …  salutiamoli! … (Tutti i presenti salutano e mandano baci ai propri Cari) … Eccoci nel venire a Lavorare e nel prendere dal Banchetto! Mamma … Mamma mia! Mammina Viola! Papà Renato! ... (sono i Genitori di don Vincenzo) ...Spose tutte … andiamo a Lavorare e preparate altri Vestitini! Mamma … Mamma! (manda un bacio)

 

 

 

 

Giovedi 31 Dicembre 2015  

Veglia di fine Anno

 

*******************

 

Giulia: Il Rosario è stato già fatto … dovrai Donare Gesù … e poi aspettiamo quello che Lui vuole fare in questa Serata! Voi preparatevi! Non dovete vederla diversa dagli altri Giovedi: io sono all’Ubbidienza! Tutti: Eccomi! … (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino. Gesù si alza davanti al Calice Vivente e dice:) … Gesù: Questo è il Sangue Che Tu hai Versato per Me … Padre …  nel Cancellare ogni Macchia e fare tutti i Figli Nuovi … e Io l’ho fatto perché Tu l’hai detto! E avendoli Lavati con il Sangue … col Sangue che Tu Mi hai Donato … l’Umanità è diventata: Figlia di Dio …. così come l’hai Creata … così come la stai portando passo per passo! E pur sputandoTi in faccia … pur rinnegandoTi … pur mettendoTi all’Ultimo Posto … pur vendendoTi e comprandoTi … Tu sei sempre Saldo e doni ad ogni Figlio l’Unica Paghetta che è Uguale per tutti! Questo è il Sangue che Tu Mi hai Donato! … (Gesù Innalza il Vino,beve e poi dona da bere al Calice Vivente) … Questo è il Sangue che il Padre Mi ha Donato! … Questo è il Mio e il Tuo Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà al Calice Vivente! Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia e la  Tua Carne … che quello che è Tuo è Mio! E Questo Sono Io! Mi hai Mandato in mezzo alle Genti … e hai Piantato l’Albero … e sono rimasto Verde! … (Giulia si inginocchia ai piedi del Calice Vivente dicendo:) Giulia: Padre … prima che Ci Doniamo … metto nel Tuo Cuore tutto quello che Mi hai Donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore tutti i Figli Ministri e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore la Famiglia che è qui dinanzi a Te! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alla mia Preghiera! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore ogni sussurro e ogni battito che è arrivato nel mio cuore in questo Giorno! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che hai sentito … i discorsi dell’Uomo che indossa l’Abito Bianco … i discorsi di tutti i Sacerdoti, i Gigli e le Pietruzze! So che accoglierai col Tuo Amore Infinito tutto questo! E ancora Ti consegno il mio niente e concedimi di rimanere alla Tua Destra e di andare a Lavorare dove Tu sai … Padre Buono! Ora possiamo DonarCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e come Strumento rimango Crocifissa per Amore e a fare le Tue Cose … Padre! Don Vincenzo: Eccomi! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) Gesù: Sono Io … (Benedice) … non temete … sono Gesù che attraverso il Padre Ci siamo Donati … (Benedice) con la Croce e col Pane Intero e Spezzato … con la Schiera dei Pargoli … la Schiera delle Spose … la Schiera dei vostri Cari nel venire a rimanere con voi … nel parlare e nel prendere il Cibo Quotidiano-Dio! Oggi il mondo fa Festa dimenticando e gettando dietro anche Dio … col mondo dell’Anno passato! Ricordate … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore … di non gettare la Croce … di non togliere l’Albero dove ognuno di voi è fatto a Immagine e Somiglianza e di non togliere la Via Stretta Antica e Viva com’è Vivo Dio! Rimanete sulle Mie Orme … non cambiateLe! E Vigilate: il Nemico … il Veleno … i Falsi Profeti sono fuori al cancello! Ma voi pregate … pregate per le Mura Insanguinate … pregate per tutti i Figli Ministri … pregate per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco e pregate aspettando l’Ora del Padre! Ora prenderemo il Cibo-Dio e parleremo ancora … (Benedice) … nell’Amore e nella Misericordia del Padre! … (Gesù bacia il palmo della Mano del Calice Vivente e dice:) … Padre Mio … Glorificato sia il Tuo Nome perché Tu Mi hai Glorificato … e Io Ti Glorifico! Tu Mi hai Donato la Parola di Vita Eterna e Io te La Consegno … così come Ti consegno la Tua Famiglia e l’ Umanità intera … (Benedice) … con la Croce e col Pane! Ora disponete Dio … poi verremo ancora a parlare! … (Manda un bacio e viene ricambiato. Viene bevuto il Vino Nuovo e poi ritorna Gesù) Giulia: Se sei Tu Glorifica il Padre! Se sei Tu Glorifica il Padre! Se sei Tu Glorifica il Padre! Gesù: Sono Io … il vostro Gesù … (Benedice) … e Glorifico il Padre Altissimo … ora e per l’Eternità … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Mi sono fermato a guardare il Mio Giardino … e guardando oltre vedo e sento Dolore! Vigna Mia … Famiglia Mia … mangiate il Pane … bevete … ma alzate lo sguardo e ascoltate i rumori … e con la vostra Destra pulite e allontanate i rumori! Vigilate nell’essere Figli Vivi della Croce! Pregate: in questo istante sta scendendo Sangue Innocente dalle Mura! Vi ho Donato il Vino Nuovo … Vi ho Donato il Mio Corpo e il Mio Sangue … state mangiando il Padre … ma in quest’ora unite i vostri cuori … uniteli forte forte formando la Culla dove portare i Figli della Perdizione … e pregando così come avete pregato all’inizio … come il Padre ha deciso: Padre Nostro-Ave Maria! … Un Banchetto e un Altro Banchetto dove il Padre Dona la Mano e il Compito ad ogni Figlio … ad ogni Sposa che entra! … Ed entra l’Anno della Rovina degli uomini! E voi che siete Famiglia dovete Combattere e Pulire Alzando la Destra! Le Guerre che sono nascoste usciranno allo scoperto! Pregate … Figli Miei! Cocciuta … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Dove sei andata … Anima Mia? Giulia: Dove Tu Mi hai mandato a Lavorare! Gesù: Guarda! Giulia: Gesù … cos’è?  Gesù: Guarda ......! Giulia: Chi l’ha preparato? Gesù … come hanno fatto a creare quel mostro? Sembra un piatto e una tazza sottosopra … ma non è né un piatto e né una tazza! E come fanno a farla volare senza che si vede e che fa cadere sull’Umanità il Fumo di Morte? Gesù … cosa c’è dentro ancora? … Pargoli! … E cosa ne sarà di loro? Non posso fare nulla per fermare quello che vedo: questo grande piatto e questa grande tazza e portare i Pargoli a casa? Gesù … fate Festa al Banchetto … sei Gioioso nel ricevere le Spose … ma vedo il Padre, vedo Te, vedo Mamma, Mamma Maria … e tutti i Servi Inutili! Giovanni, Carlo, Pio, Domenico si sono fermati … sono fermi nel pregare … sono fermi nel non accogliere le Spose, ma non che si sono stancati … si sono fermati! Gesù … cosa stanno facendo? Gesù: Non temere … Anima Mia … guarda cosa stanno facendo! Giulia: E io non posso andare ad aiutarli? Gesù: Cosa vuoi fare prima? Giulia: Un po’ di ciascuna delle cose che vedo! Giovanni, Carlo, Pio e Domenico? Gesù: Lavorano come Lavori tu! Giulia: E oggi non li possiamo far riposare un poco … e dopo … dopo dopo … usciamo tutti quanti? Gesù: Vedi … Anima Mia … usciremo! Ora devono fermare ciò che hanno iniziato coloro che stanno sporcando la Vigna! Giulia: Chi è entrato nella Vigna? Gesù … posso prendere il Tuo Fuoco d’Amore? … Gesù: Ce l’hai già! Prendine un altro poco del tuo! … (la Cocciuta allarga e alza le braccia  con le mani puntate) Giulia: Posso andare a togliere a chi è entrato nella Vigna? Gesù: EccoMi! Giulia: Chi è che non ha Vigilato? Gesù … Tu ci hai donato una Vigna, un’Arca, i Remi e le Capanne … posso Alzare e Abbassare la Destra? Gesù: EccoMi! … (Giulia Alza e Abbassa la Destra) … Giulia: Ora dove vai … Gesù? Gesù: Vado a prendere un Telo Bianco! Giulia: E cosa ci devi fare … Gesù … cosa devi fare col Telo Bianco? Gesù: Guarda ....! Giulia: Eccomi! … (la Cocciuta alza e punta le mani) … Gesù, non lo fare Scendere … non fare Scendere il Telo Bianco … perché non è più Bianco … ah … ah … Gesù, sii Misericordioso ancora … donalo a me … lo Bevo! Fammi questo Regalo … non lo fare Scendere quel Telo … sii Misericordioso come sempre! Perdona ai Figli … perdonali … perdona i Vignaioli che non Ti hanno ascoltato! Dallo a me il Telo … Gesù! Perdona anche i rumori … (si sentono i botti) … perdona l’Umanità! Me lo regali il Telo … Gesù? Gesù: Ora lo tengo Io! …. Dopo! Giulia: Lo so che Tu quando prometti una cosa la mantieni .. tienilo … e poi me lo doni? Gesù: EccoMi … Anima Mia! Innalzate un Unico Grido: Padre Nostro – Ave Maria! … (i presenti si uniscono tutti alla Preghiera di Gesù ripetendola più volte e poi Gesù Alza la Destra nel Segno Trinitario) Giulia: Gesù … cosa posso fare ancora? Gesù: Immolati come tu sai fare … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! Vai avanti nel Lavoro che devi fare! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! … (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Pace! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stai? Don Vincenzo: Che c’è … Gesù? … (si sentono i botti) … Gesù: Sono i rumori del mondo! Ma tu come stai? Don Vincenzo: Benino! Gesù: Non ti portano Dolore i rumori del mondo e ciò che stanno sporcando … Papà? E voi come state … tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato)   Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi sì o Eccomi no? Tutti: Eccomi sì! Gesù: E’ Bello il Padre! … (indica il Banchetto) Papà … cosa vuoi dire? E’ ora di parlare! Don Vincenzo: Gesù … Tu sei la Via … la Verità … la Vita! A noi la scelta: la Via Stretta o la Via Larga … la Via dell’Amore Vero o la Via dell’Amore Falso! Gesù? Gesù: Eh! Don Vincenzo: Com’è bello Amare! Gesù: Io vi Amo! L’Albero Verde produce sempre Amore … senza limiti e senza misure! Quanti Pargoli avrebbero avuto un tetto e quanti Pargoli avrebbero avuto un pezzo di pane con tutto questo: bum bum bum bum! Don Vincenzo: Questo fa il mondo: fa i rumori! Tu invece sei Delicato … sei Umile! Gesù: Non è solo il mondo! Sono anche coloro che dicono di rappresentarMi … che costruiscono questi rumori! E come Vendono e Comprano Me … vendono e comprano questi rumori! … Ora vi lascio! Verrà Giovanni a parlare! PICCOLO GIOVANNI: Con la Croce con il Pane! (Benedice) … Sono Io … Giovanni il Capriccioso! Lo conosci? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: E come stai? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi come state … tutti bene male? (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti:  Eccomi!  Piccolo Giovanni: Eh … dove è il mio caffè? EccoMi! Visto che ci dividiamo tutto … un altro goccio … come è? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni: E’ ottimo? Mò vediamo! È ottimo! Chi lo vuole………! No … ancora niente … me lo bevo solo Io! È buono! Sì … qualcuno me l'ha rubato? Teresa: L'ho fatto … e poi me lo sono bevuto! Piccolo Giovanni: L'hai fatto … e te lo sei bevuto ... alla faccia di Giovanni!Giovanni, dobbiamo chiudere il Solco … ma la Cocciuta chiede di allungarlo: deve portare i Figli a Casa! Cosa devo dirvi? Vedete … Figli … sono Gioioso che siete rimasti … sono Gioioso che siete venuti ad aiutare a Pulire … mentre di qua e di là lasciano sporcizia, lasciano il Cuore trafitto a Maria, a tutti i Servi Inutili, a tutti i vostri Cari che vedono! Pio, Domenico e Carlo … si sono messi a Lavorare … a Lavare il Sangue Innocente Versato in questo Giorno! Voi siete qui ad aiutarci! Giovanni … ora siamo mano nella mano fino alla Fine: quando si Aprirà l'altra Metà di Sole! Non dovete essere tristi … dovete aiutarCi a Combattere … a Lavorare … ad andare avanti! Come state … Ancelle? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: I vostri Cari sono andati a Lavorare e baciano tutti voi e vi salutano! A voi vi dico di pregare per tutti i Sacerdoti … per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco … per coloro che andranno a lavorare per un pane! Ma i Tempi di Dio non sono i vostri tempi! Dopo vi salutiamo! Dì qualcosa … dillo! Teresa: Non dobbiamo mai dimenticare … quando siamo al Banchetto anche nelle nostre case … che il Banchetto è Dio … e quindi dobbiamo sempre mantenere un certo rispetto … anche se si chiacchiera e anche se….....! Piccolo Giovanni: Chi corre … chi prende un pezzo e va via…! E quando si è al Banchetto si deve ricordare che c'è Dio che mangia con noi! Mi rimane solo di dirvi di rimanere uniti … di amarvi gli uni gli altri … e di rimanere sulla Via segnata dalle Spine che Maria Semina … Figli Miei! Il Calice Vivente-Dio vi Benedice … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … ma grondante di Sangue! Tu Benedici con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … Scendano abbondantemente su tutti voi … sui vostri familiari … sui vostri parenti … sui vostri amici … sui vostri nemici … su tutta l'Umanità! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Piccolo Giovanni: Amen! Giulia: Giovanni … non ho ancora finito e c'è tutto il resto da fare! Eccomi ancora per l'Eternità! Tanto noi ci incontriamo! Un po' verrò al Banchetto! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà! Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle del Calice Vivente) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Visto che tutti sono a Lavorare … li salutiamo da lontano i nostri Cari! … (Tutti i presenti salutano e mandano baci ai propri Cari) … Prendete anche le Spose che sono appena arrivate … e dopo gli dò il Compito che devono ricevere …  c'è molto Lavoro da fare!