LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

Il Nuovo Sito

a partire dal 26  Febbraio 2015

e'

www. stelladigesu.it

 

FEBBRAIO  2015

Notizie dalla Stanza di Gesù

TIMPARELLE /CS

N. 173

 

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 Giovedi 05/02/2015

 

<Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione:> Giulia: Se Sei Tu... Glorifica il Padre! ...Se Sei Tu... Glorifica il Padre! ...Se Sei Tu... Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi Alza la Destra e col Segno Trinitario Benedice dicendo:> GESÙ: ......Nella Vittoria della Croce Glorifico il Padre Altissimo, ora e per l'Eternità! E nell'essere il Vincente di tutte le Genti Innalzo la Croce per rinnovare l'Amore, il Perdono e la Carità......... insegnando ad ognuno di voi a Lavorare nell'Amore, nel Perdono e nella Carità! Tutto quello che Mi ha Donato il Padre Io L'ho Donato e Lo Dono ad ognuno di voi e all'umanità intera! Siamo  arrivati  al Tempo del Padre...... siamo arrivati al Tempo di essere Amore...... di essere Parola Viva di Dio...... di essere Luce per tutte le Genti! E voi mossi dal Mio Amore venite per mangiare del "Nuovo" e per essere un Unico Cibo: Cibo di Dio... Pane Vivo.........! Figli Miei, non perdetevi nei rumori del mondo e non perdetevi sulla Via Larga! Il Padre chiede solo Amore essendo Amore... ma fuori c'è la Via Larga, c'è il Veleno e ci sono i Falsi Profeti! Vigilate...... e nel Vigilare amate e Pregate per i vostri nemici...... diventando Cuore di Mamma...... quella Mamma che ha saputo Abbracciare...... ha saputo Partorire...... e ha saputo Perdonare nel dire: "Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno!" Maria, conoscendo ogni cosa, Lo ha detto ancora prima! E vedete, Figli, il Pane Vivo e Intero ve Lo sto donando......! In mano vi ho messo la Vigna, l'Arca e i Remi ma, quando il Sole si Aprirà e quando il Pane Crescerà, troverò tutti i Miei Figli? ...Troverò la Vigna Coltivata? ...Troverò tutti i Figli nell'Arca con i Remi? ...Io vi Ho Allargato e vi Allargo le Braccia...... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! ...............Cocciuta Divina..................! Giulia: Eccomi, Gesù! Ho fatto il Lavoro che mi avete chiesto di fare... ci ho messo un po' di tempo per scrivere... ma Eccomi... ho parlato con la Tua Parola... ho detto tutto quello che dovevo dire... e c'è dell'altro da dire in privato...... ma Eccomi, Eccomi ancora per l'Eternità, Gesù...... Figlio di Dio... Figlio di Maria... Nato per Amore...... e Vivo e Reale in mezzo a noi per Amore.........! Gesù: Eccomi, Anima Mia! ...............GUARDA.........! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Gesù... vedo una Cascata di questa grandezza...... <Giulia con le mani indica una misura di circa 50 centimetri> .........Sembra sabbia, ma è luccicante! Cos'è, Gesù, quella Cascata? E cosa farà cadendo sulle case, sulle cose e sulle persone? Perché scendendo come Cascata vola riempendo ogni cosa... "Mio Signore e Mio Dio!" È un Flagello! Tutti quelli che ho trovati li ho bevuti...... e questo dov'era rimasto?(*) Non posso andare a raccoglierLo, Gesù? Gesù: Questo no......, né un'ora, né un giorno e neanche un istante......... e devi rimanere all'Ubbidienza! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Bevi tutto quello che incontri......... ferma tutto quello che vedi muoversi......... entra nei Tunnel............... ma questo non puoi toccarLo............! Giulia: Mi hai Donato di poter fare ogni cosa......... Eccomi nell'Ubbidire, Gesù! Quando è l'ora............ mi dirai se posso andare a prendere la mano......? Gesù: Eccomi... Anima Mia......... GUARDA ANCORA.........! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Prima Lo devo scrivere e dopo Lo devo consegnare... Eccomi, Gesù! ...Eccomi, Gesù, dopo aver visto e dopo aver detto "Eccomi ancora per l'Eternità", metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai Donato da sempre...... e tutti i Figli che si sono affidati alle mie Preghiere! Metto nel Tuo Cuore la Famiglia, i loro Sussurri...... i Nemici......! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco... e metto ancora nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai Donato da sempre... "il niente" della mia Giornata! Gesù... Eccoci Stracci Stracciati ai Piedi della Croce così come siamo... ma aiutaci... donaci la Costanza e la Forza di rimanere ancora Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto, per essere pronti a prendere parte al Tuo Banchetto d'Amore, Gesù! ..................Eccomi... Anima Mia! Gesù: Eccomi con i Due Banchetti! Eccomi Vivo e Reale in mezzo a voi con tutti i vostri Cari, con tutti i Pargoli, con tutte le Spose, con tutti i Servi Inutili! Eccomi... Figlia! Eccoci... Anima Mia... con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, ...Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, .........Servi Inutili nel Servire............ e nel Lavorare nella Vigna! Gesù: Eccomi... Anima Mia! ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! .........Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene! ...E voi come state, tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Tu come stai... e in questo momento come stanno tutti i Figli e le Ancelle... li vedi i loro cuori? Don Vincenzo: Sono tutti emozionati! Gesù: Sono solo un po'emozionati? ...E tu cos'hai sentito? La Cocciuta ti ha tenuto in sospeso fino all'ultimo istante: "scrivo... non scrivo! ...Scrivo... non scrivo!"... Don Vincenzo: Ma poi ha scritto! Gesù: Ma poi ha scritto! .........E Tu cosa Mi dici? Don Vincenzo: Che quando stiamo con Te tocchiamo il Cielo! Gesù: Il Cielo è in mezzo a voi......... Lo siamo da un bel po'! ...La Cocciuta è andata a trovare un bel Tunnel grande grande... Hai capito? ...È andata di nuovo in un bel Tunnel a Lavorare! Don Vincenzo: I Tunnel sono tutti lunghi e pericolosi? Gesù: Questo è il più lungo di tutti in questo giorno! Don Vincenzo: La Cocciuta ha scelto questo giorno di Festa per Lavorare? Gesù: , ha scelto questo giorno! Conosceva la Data... conosceva ogni cosa di questo giorno! Il Padre non le nasconde nulla... e lei può Donare......... e può Togliere! Don Vincenzo: Lei Ama e Amando scaccia ogni timore e ogni paura! Gesù: Chiede ad ognuno di voi di Amare...... è questo che chiede il Padre da sempre: "Vi ho Donato il Mio Amore... in cambio voglio il vostro Amore... niente altro! Non vi tolgo nulla! E non sono Io a mandarvi i mali... ma sono gli uomini... sporcando il Giardino! E non sono Io ad accendere i Fuochi di Guerra... sono gli uomini che non si sanno amare... non si sanno perdonare......... e vogliono il Potere!" Ma cosa ne fanno gli uomini del Potere? Pensano di comprare la Vita........., ma la vita non si compra con i soldi e non si vive in armonia avendo accumulato tesori! Quando il Padre dice: "È Ora di tornare a Casa! Vedi... c'è una Casa pronta per te... ma devi donare la mano e devi spogliarti di tutto quello che hai accumulato!"...- "No... è mio... mi appartiene!"...- "Vedi... non puoi entrare! Vendi tutto quello che hai... donalo ai poveri!" ...E lì ci si volta indietro... e non si dona la mano...! Don Vincenzo: Che stoltezza! Gesù: Che stoltezza... eeeh! Don Vincenzo: Quando invece abbiamo Te, Gesù, ......abbiamo il Tuo Sangue...... abbiamo i Tuoi Chiodi...... abbiamo il Tuo Amore che non ha limiti! Gesù: Ognuno di voi ha le Braccia per poter Lavorare nella Vigna! Ognuno di voi ha la Forza di poter Lavorare nella Vigna e non perdersi sulla Via Larga...... ma l'Umanità è sorda ed è cieca! ............ lo Strumento vi porta sulle spalle quando cadete! ...Lo Strumento vi Dona il Padre attimo dopo attimo... ma vi deve lasciare alla Domandina Finale.........! Ancora il Padre non le ha Dato la risposta...... anche se Lei può fare ogni cosa! ...Ora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Gesù, quanta poca Fede ha l'Umanità, ......non riesce a vedere il Progetto d'Amore da parte del Padre che si è servito di Te, Gesù...... del Tuo Sangue...... della Tua Croce......... e con questo Progetto ha cambiato la Storia facendoLa diventare "Storia di Salvezza e di Perdono" per tutti i Figli.........! Gesù: Il Padre Vive per i Figli... ma i Figli non vivono per il Padre! Don Vincenzo: I Figli stoltamente Gli voltano le spalle... Gesù: I Figli stoltamente Gli voltano le spalle e camminano sulla Via Larga... Don Vincenzo: E non ci si riconosce più "Figli di Dio" ma figli del mondo......! Gesù: ...Vivendo di Potere: "Tanto io posso comprare anche la Vita... ho tanti soldi"! Don Vincenzo: Ogni Progetto del Padre sprigiona sempre Luce... e quando si accende questa Luce d'Amore... quando ognuno di noi si tuffa nel Cuore del Padre e vede che tutto è per la Salvezza dei Figli... si rimane sconcertati perchè il Padre si preoccupa per noi e noi invece gli voltiamo le spalle! Il Padre dà tutto per noi......... fa tutto per noi e noi non facciamo nulla per Lui......... anzi pretendiamo soltanto! E quindi è chiaro che la Vita non La capiamo...... e viviamo nella Via Larga perché ci sembra più facile...... quando invece è proprio la Via della Perdizione la Via Larga perché è la Via che ci allontana dal Cuore del Padre e ci fa andare dietro alle cose frivole, passeggere e caduche del mondo! Ognuno di noi dovrebbe vivere per capire la Vita e quindi per immedesimarsi nei fratelli, nelle sorelle, in tutte le persone che il Padre ha Creato... perché il Padre questo fa: Ama... Ama ciascuno, singolarmente...... e Ama tutti! Anche quando non ce lo meritiamo... anche quando non Lo capiamo... anche quando Lo tradiamo! E invece ogni giornata dovrebbe essere un Canto d'Amore... perché ogni giornata ci fa incontrare sempre, nelle varie ore, nei vari minuti e nei vari secondi, il Padre Buono! Seguendo il Padre continuamente si vive d'Amore... continuamente si vive per aiutare il fratello e la sorella... continuamente abbiamo questo Compito: "Oggi devo fare il Figlio... perché Mio Padre questo si aspetta da me durante l'arco della giornata...!" ...E tutto si trasforma perchè abbiamo un Compito... e non è più un credere soltanto......... ma è un Amare il Padre e c'è un abisso tra questo credere in teoria e amare con i fatti... perché credere è facile... ma amare concretamente è la cosa più bella e più amabile che ci sia...! Gesù: Adesso Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu ti Doni e lo Strumento rimane sempre Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri... per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco......... e per l'Umanità Intera! Don Vincenzo: Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da Bere a Don Vincenzo> Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! ...Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo Sono Io da sempre Vivo e Reale in mezzo a voi... a Mangiare del "Nuovo" Unito alla Mia Famiglia! ...Ora Ci Doniamo... Io Mi Dono e Tu ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta Ad un certo punto Innalza la Mano Destra nel Segno Trinitario e Abbassa la Mano Sinistra e dice alle Ancelle:.> Incominciate a Lavorare... Abbassate la mano... Ancelle! Se lo fanno altre che non sono Ancelle... ma sono solo Suorine... non succede nulla! Ci siamo Donati... la Pasqua è Piena, ......è Risorta... è Viva...... e lo Strumento è rimasto ancora Crocifisso per Amore... ma è anche nel Tunnel lungo, lungo, lungo, lungo! ...Cosa facciamo... visto che il Padre ci ama tanto e ci aspetta: prendiamo parte al Banchetto? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi... e allora prendiamo parte! Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Avete Lavorato? Le Ancelle: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Tu hai già preso parte al Banchetto......... e allora prendo parte anch'Io! ............Ma state tutti quanti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Ehi... non Mi dici niente? Don Vincenzo: Che Grazia poter Mangiare il Padre! Gesù: Lo Mangiate attimo dopo attimo rimanendo nella Vigna e InvitandoLo a Mangiare con Voi! Don Vincenzo: Che Grazia! Gesù: Tutto viene dal Padre perché Tutto è del Padre... nulla è vostro... e il Padre vi Dona tutto... Don Vincenzo: Che Bontà! Gesù: ...Non vi fa mancare nulla! "I Poveri saranno saziati... i ricchi andranno alla giornata per un pane!" ...Ma voi che dite: queste Parole le ho dette Io... o no? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Sei proprio sicuro? Don Vincenzo: Sono Tue sicuramente... c'è il Tuo Stile... si Riconosce quando una frase la dici Tu o non la dici Tu! Gesù: Tutti i vostri Cari stanno Lavorando... sono con le Schiere di Maria e anche i Pargoli... stanno preparando la "Chiamata del Pane"! Vi vogliono bene e vi Salutano: i Cari, i Pargoli, le Spose, tutti i Servi Inutili! <Mandano baci> Eh... voi non avete mangiato niente? ...Non hai dato niente alle Ancelle? Adesso vi portano da mangiare! C'è un po' di pausa... si gusta l'Amore del Padre o non si gusta? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Cosa vi era stato promesso in questa Festa? Raffaele: Che sarebbe stato detto qualcos'altro! Gesù: E cos'altro? ...Ma cosa M'hanno messo in capo? <La Cocciuta ha una coroncina di strass tra i capelli> Ma questa non punge... quella fatta di Spine, ! ...Ehi, Giova'... tu Mi vuoi dire qualcosa? Don Vincenzo: La Cocciuta sta ancora dentro al Tunnel? Gesù: Adesso sì... sta Lavorando... è dentro al Tunnel! ...Adesso mangio un dolce... tu quale vuoi? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Venite col "niente"! ...Eccomi! Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! ...Allora ragioniamo un altro poco... dimmi qualche altra cosa, poi vi lascio a Giovanni e Giovanni vi invita a stare un po' con i Cari! Don Vincenzo: Queste guerre... Gesù: ...Sapete bene che le guerre non le faccio Io... ma gli uomini! Don Vincenzo: Presentano un Dio che fa le guerre! Che assurdità......! Gesù: Né Io e né Mio Padre abbiamo fatto le guerre...... ma sono gli uomini... la Via Larga... il Potere! Il Mio Cuore e il Cuore di Mia Madre Trionferanno... ma molte mamme piangeranno ancora a causa del Potere! Don Vincenzo: Gesù... che bello stare insieme in questa Comunione d'Amore.........! Gesù: Eh, ... è bello stare insieme! ...Vuoi dire tu qualcosa? ...Così poi vi lascio Giovanni e Giovanni porterà qualche sorpresa! Raffaele: Gesù... la Vigna è Eterna? Gesù: Eccomi! Raffaele: Perché è seccata? Gesù: La Vigna è Dio... la Vigna non si è seccata! Raffaele: Sono seccati i Vignaioli? Gesù: ! Raffaele: L'Arca è per l'Eternità o è solo per un periodo? Gesù: È per l'Eternità! Don Vincenzo: E i Remi? Gesù: Anche! ...Non ti tornano i conti? Raffaele: No, no... io non faccio i conti... sono curioso! Gesù: La curiosità non viene da Dio! Raffaele: Lo so! Gesù: Eccomi... ed ecco, ognuno di voi nel Lavorare ha un Compito... nessuno è senza un Compito... siete i Vignaioli... siete la Nuova Chiesa... e si deve Lavorare tutti in Pace... tutti con lo stesso Pane! Raffaele: Tutti allo stesso Tavolo? Gesù: Tutti allo stesso Banchetto... il Banchetto che Dio ha preparato per le Spose e ha preparato per ognuno di voi! Raffaele: Eccomi! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Chiamiamo Giovanni? Gesù: E va bene... Io vado a prendere le Spose e Giovanni Scende! Don Vincenzo: E la Cocciuta? Gesù: La Cocciuta è giù, giù... ma sta per arrivare! Don Vincenzo: È fuori pericolo? Gesù: Essendo nel Tunnel non è fuori pericolo! ...Io vado ad accogliere le Spose... poi ritorno! Vi saluto e adesso vi faccio venire Giovanni... va bene? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi!(*) PICCOLO GIOVANNI: Eccomi con la Croce e con il Pane! <Giovanni benedice col segno della Croce> Ehi... come stai? Don Vincenzo: Benvenuto! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Altri Fiori che sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! <Giovanni manda un bacio e viene ricambiato> E voi come state... tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Il Mio caffè... e dopo vi Saluto: ne vuoi un goccio? ...Chi lo vuole se lo va a prendere! Come è? È Buono? Don Vincenzo: È della Cocciuta! Piccolo Giovanni: Mi sa che non è della Cocciuta questo... mò vediamo! La Cocciuta non l'ha fatto... chissà chi l'ha fatto... è bevibile... ma non è bevibile... è un po' troppo zuccherato... ma tanto Io il diabete non ce l'ho... Salute! ...Ne vuoi un altro goccio? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Non lo diciamo chi l'ha fatto! Teresa: Come se non si fosse capito! Piccolo Giovanni: L'ha fatto la Dottoressa... ... la Cocciuta era un po' impegnata! E vi ha addolcito... lei addolcisce sempre tutti... o no? ...Allora come stiamo? <Da fuori si sente piovere a dirotto> Questa non è la pioggia di Elia! Don Vincenzo: È cattiva questa? Piccolo Giovanni: , è cattiva! Don Vincenzo: Quell'altra sera era buona! Piccolo Giovanni: Eh, ! ...Allora Nico'... come andiamo... tutto bene? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Mari'... come stai? Maria: Bene! Piccolo Giovanni: E allora andiamo avanti! ...Ma voi avete mangiato? <Giovanni si rivolge alle Ancelle> Così e così...! Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Vigilate... il Veleno vuole "giocare" ...ma voi avete la Destra... AlzateLa e Combattete! <Giovanni Alza la Destra nel Segno della Croce> Allora, Giova'... non hai niente da dirmi? ...Se tu Mi dici qualcosa... poi Parlo anche Io! Don Vincenzo: Dobbiamo mettere Gesù al Primo Posto! Piccolo Giovanni: Tu lo sai bene che non è al Primo Posto e non è neanche all'ultimo... ma voi dovete amarLo e farLo conoscere... e non temere gli uomini! ...È Tempo di parlare senza imporre niente a nessuno... ma è Tempo di far conoscere la Verità di Dio agli uomini! ...È Tempo di far conoscere il Dio Piccolo e Povero... il Dio dell'Amore... non il Dio del Potere... Dio che è Vivo e Reale e che parla... ed è rimasto da sempre in mezzo agli uomini nell'aspettare di essere amato e riconosciuto... ed è in mezzo a voi Vivo e Reale! Avevo promesso che avrebbero parlato i Cari... e che avrei detto qualcosa in più! ...Prima vi dico le cose di più: tu cosa vorresti sapere tanto per farti i conti? <Giovanni manda un bacio e viene ricambiato> Ah... state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Raffaele: È il Tempo delle Capanne...? Piccolo Giovanni: Ancora!? Raffaele: Giova'... tutto quello che è successo stasera... bisogna tenerselo in silenzio? Piccolo Giovanni: No, quello che è stato fatto non si deve tenere nascosto! Perchè... temete gli uomini? Raffaele: No! Piccolo Giovanni: E allora? Eccomi... Eccomi! ...Hai finito? RAffaele: Sì! Piccolo Giovanni: Allora... Giovanni... visto che siamo i Due Giovanni Uniti a Carlo... a Pio... a Domenico... e a tutti gli altri Servi Inutili... abbiamo un Compito Grande... un Compito che il Padre chiede ai Servi Inutili... a quei Servi Inutili che hanno Donato la mano lasciando tutte le cose del mondo e aggrappandosi alla Croce e al Cuore di Dio! E visto che Pio ha detto tutta la Sua Storia... Carlo ha raccontatoanche la Sua... Domenico la Sua... e la Mia la conoscete tutti quanti bene... no? O Mi sbaglio? ...Sapete che il Veleno cresce e si deve combattere! Lo sapete che lo Strumento lo fa... e lo sta facendo anche in questo istante... ma dovete essere pronti e preparati anche voi nell'Alzare la Destra... nel Combattere... e Lavorare senza aver timore! Allora andiamo avanti nel dire che i Tempi del Pane non sono lontani... e quando ci sarà la prossima Festa... ma la prossima Festa non è la Pasqua... ce n'è un'altra prima... e quindi dovete essere pronti e preparati! Lo Strumento conosce... e conosce i cuori! ...Come in questi giorni: lottava se farla o non farla la Festa... se parlare o non parlare... e rivolgendosi al Padre, rivolgendosi a Me, rivolgendosi a Carlo, rivolgendosi a Domenico, rivolgendosi a Pio... diceva: "Voi avete tanto lottato... avete tanto combattuto... e adesso siete venduti e comprati... e rimanete a guardare senza far nulla o così sembra... ma nel Silenzio e nel Nascondimento so che state Lavorando... ma nonostante tutto questo, Gesù viene ancora messo all'Ultimo Posto!" ...Dio quando usa un Servo Inutile lo manda dove c'è il pianto, il dolore e la fame! ..."Ero nudo e non mi siete venuti a vestire! ...Ero malato e non mi siete venuti a visitare! ...Ero in carcere e vi siete tirati indietro...!" ...Vedete... i Miracoli scendono nel Silenzio e nel Nascondimento! Quelli venduti e comprati non sono Miracoli: sono venduti e sono comprati e non possono essere Miracoli! E questo ve l'ho detto... ma lo ripeto ancora! ...L'Uomo... quello che è in mezzo a voi e deve Salvare... viene ostacolato... viene messo da parte com'è stato messo da parte all'Ultimo Posto Gesù... ma ha un Tempo e nel Tempo di Dio è presto... ma il "presto" del Padre non è né domani e neanche dopodomani! Io dicevo: "né domani e neanche poi domani..."...o Mi sbaglio? Oggi è stato donato un Tempo... l'avete già dimenticato? Non l'avete dimenticato! Adesso vi viene Donato quest'altro Tempo dell'Uomo che deve Salvare ed è in mezzo a voi ed è nel Tempo del Padre...... ma verrà piano piano... verrà con i Tempi del Padre... e questa è un'altra cosa grande! Vi avevo promesso che vi avrei Parlato e la Promessa viene dal Padre, perché Io sono all'Ubbidienza del Padre! Don Vincenzo: Si parla pure di fiamme di fuoco e di acqua......! Piccolo Giovanni: Eh, si... e lo Strumento Beve... Spegne! ...Avete una Vigna, un'Arca e i Remi e non dovete uscire fuori... ma dovete camminare sempre su quella Viuzza che vi ho indicato da sempre! Non vi dovete affannare per le cose! I Grandi vi stanno strappando l'Anima... ma non lo possono fare... il Padre non lo permette! Vi stanno portando via il pane quotidiano... ma il Padre non lo permette! ...Vi stanno spogliando di ogni vostro sacrificio... ma il Padre non lo permette! ..."I ricchi andranno alla giornata per un pane e i poveri saranno saziati!" ...Eccomi! Vedi, lo Strumento non fa nulla senza il Padre... e dice: "fai quello... fai quell'altro... prepara la Festa...!" Non voleva prepararla... ma il suo Eccomi è al Padre e all'ultimo istante ha scritto! ...E per questo voi siete la Nuova Chiesa... la Famiglia... e abitate nella Vigna... e avete l'Arca e avete i Remi e non dovete uscire fuori! Se il Padre è Santo... ognuno dei Figli è Santo! "Il Santo di Dio"...il Sangue Versato: Questo significa "Santo di Dio"! I Servi Inutili fanno la Volontà del Padre... ma vengono maltrattati e cacciati... e come si suole usare adesso: scomunicati! ...Gesù non ha scomunicato chi ha inchiodato i Chiodi... ha detto: "Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno!" E adesso sanno quello che fanno... ma i poverelli stanno fuori a bussare: "non ho da mangiare..., non ho un tetto..., non ho vestiti...!"... "...Aspetta... tra pochi giorni passerà chi ti porterà da mangiare... aspetta...!" Don Vincenzo: A questa situazione stiamo andando incontro... senza che nessuno se ne accorge? Piccolo Giovanni: Non stiamo andando incontro... ci siamo già dentro da molto, molto, molto tempo... e alcune cose ve le ho dette! ...Tutto il Giardino preparato da Dio viene violentato... e per questo ci sono le Schiere... e per questo ci sono i Pargoli... e anche per questo ci sono le Ancelle! <Giovanni si rivolge a Maria Elena> Tutta la Famiglia dei tuoi Pargoli stanno Lavorando... ora... nella Pienezza! I BIMBI DI MARIA ELENA E MARIO: ...Ciao, mamma... siamo tutti quanti uniti e stiamo Lavorando! Ciao, papà... non ci hai ascoltato... poco poco non hai fatto quello che ti abbiamo detto... ma ti vogliamo tanto tanto tanto bene ugualmente... e anche a te, tanto tanto...! Siamo così numerosi da non entrare in casa... ma veniamo ugualmente... è bella la casa... mamma anche tu e papà siete belli! Mamma sei bella! ...Ne siamo tanti da non potervi dire il numero! Ma tu non ci dici niente... neanche che ci vuoi bene? Maria Elena: Sì! I Bimbi di Maria Elena e Mario: Eccomi... siamo contenti anche con questo ""... <Mandano baci> I CARI: ...E parliamo a tutti voi... tutti i Cari in un'Unica Voce: Ascoltate il Padre... fate le Cose del Padre! Ognuno di noi ha fatto qualche piccolo errore... ma "chi è senza peccato scagli la prima pietra!" ...Ma la Gioia più grande è aver preso la mano dello Strumento per poter prendere parte al Banchetto... per poter Lavorare ed essere ora un'Unica Famiglia... e rimanere in mezzo a voi nel poterci parlare... nel poterci salutare... visto che noi siamo nel Giardino! Non uscite fuori... non lasciate la Via Stretta per prendere quella Larga! Abbiamo fatto un piccolo errore anche noi: non credendo... puntando il dito... giudicando... ma quando abbiamo visto la mano dello Strumento... voi la vedete così... ma quando lei ci dona la mano... è così Candida... ed è così Raggiante di Luce! Eppure ci sono quelli che si tirano indietro pur vedendo quella Luce... pur vedendo il Volto di Dio nella mano dello Strumento... perché nella sua mano... quando viene donata... si vede il Volto di Dio: "Venite... sono vostro Padre!" ...E adesso sono il papà di ognuno di voi... la mamma di ognuno di voi... il marito di ognuno di voi... di tutti i vostri Cari che vi invitano ad amare... e a riconoscere il Padre... e a prendere parte con Umiltà e con Carità al Banchetto di Dio! VIOLETTA: Anche Io: Violetta... dico ad ognuno di voi: "Eccomi per aver accolto mio figlio...!"! <Oggi ricorre l'11° Anno della prima venuta di Don Vincenzo a Timparelle per assistere alla Visitazione di Giovedi 5 Febbraio 2004> ...Anche se gli uomini lo maltrattano... Dio rimane Dio... accogliendo e amando e ascoltando l'umanità intera! <Mamma Violetta si rivolge a Telesfore> La promessa di tuo Padre non dimenticarla... testa dura... te l'ha chiesto da tanto tempo... ricordala! Pregate tutti quanti! ...Sono la Mamma del Calice Vivente... ma abbiamo parlato a nome di tutti i vostri Cari! ...Combattete tutti quanti nel rimanere Spose e Mamme di Gesù! SERAFINA: Sono il Fiorellino... la Mamma dello Strumento... Figli miei... voi che chiamate la mia Piccola Cocciuta: "Mamma"...Io chiamo ad ognuno di voi: "Figli miei"...donandovi tutto quello che Dio mi ha Donato! Lei mi ha portata nel Cuore del Padre... e io porto ad ognuno di voi tutti i Frutti di Dio... nipotine mie e figli miei! ...Ora dovete essere gioiosi per tutto quello che il Padre vi ha donato in questo Giorno! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi anche da parte Mia... Giovanni... dovete essere gioiosi... sono rimasto sempre in mezzo a voi e lo rimarrò ancora! <Giovanni schiocca qualche bacio> Vi lascio a Gesù!(*) <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce.........> Gesù: .........Con la Croce e col Pane! ...Calice Vivente-Dio... non hai una parola da dirmi e poi vi saluto? Don Vincenzo: È stata una serata meravigliosa per tutto quello che ci hai detto! Gesù: Quando viene promesso... ed Io e lo Strumento vediamo uno spiraglio di Luce nei cuori... parliamo! E lo spiraglio fatelo diventare grande grande... Figli! ...D'ora in poi Mi sentirete bussare... Aprite e Lavorate, Ancelle...! Ora Io vi Lascio il Mio Cuore Spalancato e il Calice Vivente Alzerà l'Albero Verde!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni... il Grano di Dio è pronto e anche la mietitura è pronta, ma c'è ancora la zizzania... lasciamola crescere piano piano... se mi lasciate parlare anche la zizzania può diventare Grano! Piccolo Giovanni: Anima Mia... cosa vuoi fare ancora? Giulia: Tutto quello che il Padre vuole... tutto quello che fa Gioire il Suo Cuore! ...Giovanni... tienimi per mano! Ora vai a preparare ciò che devi preparare! Io quando esco vado a finire di Bere quello che c'è rimasto... un altro poco...! <Giulia schiocca un bacio> Eccomi, Giovanni, ci vediamo quando esco!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io... e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà... Papà Dio... ho bisogno ancora di Paghette e ancora di Giorni... c'è tanto Lavoro da fare e i Giorni ci sono... ma io ne chiedo ancora un pochettino di più... e un pochettino di Paghetta in più! Lo so che Tu non mi dirai di no...! Il Padre: Me lo ripeti sempre... Anima Mia! Giulia: Lo so che Tu non Ti stanchi... per questo Te lo ripeto sempre! Il Padre: Tu ti sei mai stancata? Giulia: No... Papà, è dolce fare la Tua Volontà! Eccoci di aver fatto parlare i Cari... di aver donato il sorriso ad ognuno di loro nel vedere i cuori e sentire l'Amore... e nel restare seduti a fianco di ognuno di loro! Eccoci, Cari! <Tutti Salutano i propri Cari> Siamo nel Tempo della Battaglia del Trionfo di Maria... E rimaniamo Uniti!(*) <Giulia schiocca un bacio>

 

 Domenica 08/02/2015

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <La Madonna per un po' rimane in Silenzio> LA MADONNA: ...Nel Giglio Candido del Crocifisso del Mio Figliolo Gesù, Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo! Dio Mi ha Donato la Rosa Coronata di Spine nel Donare l'Eccomi all'Incontro del Suo Amore come Ancella, come Figlia, come Sposa, come Mamma, Mamma dell'Amore e Mamma del Dolore, Regina del Cielo e Regina della Terra, Rimanendo sempre Piccola, Povera e all'Ultimo Posto, senza MetterMi in mostra, senza VantarMi di tutto quello che Dio ha lasciato scendere su di Me! Ha Bussato alla Porta del Mio Cuore, L'ho Aperto, L'ho Spalancato per Amore non per essere la privilegiata ma accogliendo tutto quello che Dio da sempre aveva scritto: "avrai un Figlio, ma non sarà Tuo! Lo dovrai donare e dovrai partorire la Croce e il Crocifisso e dovrai seminare le Spine! I Pastori faranno perdere la Via alle pecorelle............ e Tu sarai la Mamma di tutti i Figli, dell'Umanità Intera, abbracciando la Croce.........!" Mamme, figli, vi pesa così tanto.........? E perché vi affannate.........? Perché costruite palazzi di sabbia? Basta guardare il Mio Figliolo Gesù, ha un bel Palazzo: la Croce! È in Alto e Guarda tutti, Ama tutti......... e il Padre L'ha Mandato per questo, per Grondare, per Amare e per Accogliervi nel Suo Palazzo dove niente e nessuno ve Lo toglierà! Gli uomini ve Lo tolgono, ma il Padre L'ha costruito ed è vostro per sempre, per l'Eternità! Ha tutti i gioielli, ha tutti i decori, ha i Chiodi bagnati di Sangue, quel Sangue con cui ha Battezzato e fatto Figli ognuno di voi e l'Umanità Intera! .........Quanta Ricchezza.........! .........Quanto Amore......... ma è Solo...... è stato Cacciato......... è all'Ultimo Posto......... aspettando l'Umanità Intera e il vostro Eccomi! Figli Miei Tutti, sono in mezzo a voi: i Due Banchetti, i Servi Inutili, le Spose, i Pargoli, le Schiere, i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico in Armonia, nella Gioia Viva e Reale di Dio! E Io Sono in mezzo a voi nel portare ancora il Mio Gesù: AmateLo e FateLo Nascere nell'umiltà e nel silenzio......... e ciò che fa la Destra non lo deve sapere la Sinistra......... piccoli, poveri, all'ultimo posto, nella Vigna, nell'Arca e nei Remi, Figli Miei! ..................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Sei raffreddata, figlia? Giulia: Neanche si sente il raffreddore: Eccomi! La Madonna: Hai imparato a dire le bugie? Giulia: No, Mammina! Ma è così piccolino il raffreddore......... non è niente di grave......... è come un salsicciotto spezzato...! Eccomi, tanto Tu lo sai.........! La Madonna: È bella la parola che hai detto: "sei come un salsicciotto fatto a pezzettini!"! Giulia: Sì, così Mi posso donare...! Io Mi spezzo e Mi dono, ma l'influenza non la dono......! Mi dono io e quella me la tengo......! Ti ho fatto arrabbiare? La Madonna: Come puoi? Giulia: Non è che sono perfetta perfetta...... sono tutta sbagliata! Forse è meglio che mi sto zitta, sennò Ti faccio arrabbiare: Eccomi, Mamma! La Madonna: GUARDA, ANIMA MIA...............! Giulia: Eccomi!(*) Mamma cos'è quell'Uccello Grande Grande che sopra la testa ha una Fiamma di Fuoco? E alzandosi in volo fa scendere della polvere verde e del fuoco? Mamma, non posso fare niente? Ho Bevuto tutto quello che ho trovato!(*) Si, sono scesa ancora nel Tunnel lungo lungo! Con Giovanni abbiamo spento dei Fuochi di Guerra, ma ce ne sono altri! Non posso fermare quell'Uccello Grande Grande? .........È così brutto.........! La Madonna: È fatto dagli uomini! Giulia: E non Lo posso fermare? Tutte le cose che fanno del male sono fatte dagli uomini! Mamma, vedi, dicono che la scienza viene da Dio, ma la scienza che viene da Dio è Amore e non ha queste cose che fanno del male...! Quando vengono queste cose non è la scienza di Dio e non è l'intelligenza che Dio dona agli uomini! Questa è la scienza del veleno: Lo posso fermare?(*) Mammina..., Mammina Bella..., Tu con i Tuoi Occhi..., Gesù... il Padre... i Servi Inutili... La Madonna: Vedi, Anima Mia, lo sai da sempre...... Giulia: Eccomi, per Volere del Padre conosco............... non posso fermarLo questo Uccello Grande Grande? La Madonna: No, Anima Mia! Giulia: Neanche un istante? La Madonna: Gli uomini fanno vedere la pace..., ma voi Pregate finché Dio apre il Sole! ............E Dio è Vivo ed è Reale in mezzo a voi! Giulia: Mammina, la Tua Famiglia è qui riunita, è sulle mie spalle, come lo è l'Umanità Intera! E come il Padre vuole, li porto a Lavorare, ma fa che possa rispondere io l'Eccomi Pieno per ognuno di loro e per l'Umanità Intera! L'Eccomi è il Massimo dell'Amore e ad un Massimo d'Amore si risponde con i Chiodi che entrano ed escono dalle Mani e dai Piedi, dal Costato e dalla Spalla..., da tutte le Piaghe Visibili e non Visibili del Corpo di Gesù! La Madonna: E il tuo? Il Nocciolo Scorticato? Giulia: Eccomi, Crocifissa per Amore, con il Massimo del Cuore del Padre, Mamma Mia! La Madonna: GUARDA ANCORA, FIGLIA E ANIMA MIA......! Giulia: Eccomi!(*) La Madonna: Questa è la Festa! Giulia: Eccomi! La Madonna: TieniLa nel Cuore...... nel Rotolo...... nel Vuoto......! Giulia: Eccomi!(*) Eccomi!(*) Eccomi!(*) La Madonna: Non scriverLa subito! Giulia: Eccomi! La Madonna: Solleva il capo! Giulia: Eccomi! La Madonna: Ora Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Figli! Giulia: Mamma, metto nel Tuo Cuore, nel Cuore del Padre, nel Cuore del Tuo Figliolo Gesù, tutto quello che mi avete donato da sempre fino a questo istante, e metto nei Vostri Cuori tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, anche se a volte lo fanno per scherzo: accoglili! La Madonna: Hanno preso in giro Gesù, Lo faranno anche con te, non temere! Giulia: Non li temo, Mamma......... ma è che trafiggono ancora Gesù! Metto nel Tuo Cuore ancora l'Umanità Dispersa, tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli, e quelli che non hanno il coraggio di alzare gli occhi e di vedere la Luce, e metto nei Vostri Cuori "il niente della mia giornata", come sempre! La Madonna: "Eccomi il niente" che hai Donato al Padre! Giulia: Eccomi! La Madonna: Ed Eccoci uniti con ognuno di voi ai Banchetti dell'Amore: tutte le Schiere, tutte le Spose, tutti i Servi Inutili, tutti i Pargoli, i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <La Madonna Benedice col Segno della Croce> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Mamma, nell'essere Servi Inutili, Stracci Stracciati dinanzi al Banchetto di Dio, nel Gioire, nel Fare Festa.........! Eccoci ancora per l'Eternità, Mamma dell'Amore e Mamma del Dolore! La Madonna: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom... Mammina! La Madonna: Shalom! Don Vincenzo: Benvenuta! La Madonna: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! ...Stai bene? Don Vincenzo: Eccomi, sì! ...Che bello averTi qui in mezzo a noi... quanta Dolcezza Emani... Quanta Luce... e Quanto Amore Sprigioni! La Madonna: La Dolcezza e la Luce vengono dall'Eccomi della Croce! .........E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! <La Mamma manda un bacio e viene ricambiata> La Madonna: Portando la Croce si diventa Belli! ...E quando lo Strumento Mi dice attimo dopo attimo, nell'Intimo: "come sei Bella" ...Io le rispondo: "È la Croce che rende Belli... e tu lo conosci............!" Don Vincenzo: Non lo pensavo... La Madonna: Come: "non lo pensavo" ...se lo fai attimo dopo attimo... Birbantello di Dio? Don Vincenzo: Mammina... tutto Confluisce nell'Amore! La Madonna: Mi inchino dinanzi alle Ancelle perché rappresentano ciò che Dio vi ha Donato! Le Ancelle: Eccomi! La Madonna: E ad ognuno di voi dò il Mio Bacio di Croce! <La Mamma manda un bacio ai presenti> Eccomi... pronta ad ascoltarti nell'Inchinare il Capo dinanzi al Calice Vivente! Don Vincenzo: Mamma! La Madonna: Figlio! Don Vincenzo: È così Bello il Progetto del Padre... come possiamo non AccoglierLo? ...È così Bello l'Amore che Lui Offre gratuitamente! ...È così Bello Pregare nel Suo Cuore come nel Tuo! ...Com'è possibile rifiutarLo quando noi non facciamo altro che cercare l'Amore... quando noi non facciamo altro che desiderare l'Amore... e invece Lo disprezziamo......... e voltiamo le spalle al Padre e a Gesù.........! La Madonna: Tu non L'hai mai disprezzato: sei Tu il Calice Vivente! ...È chi rimane sulla Via Larga che non Lo accoglie... Lo getta... Lo disprezza... Lo calpesta... Lo sputa...Lo mette all'Ultimo Posto... neanche... non c'è posto neanche all'Ultimo Posto! Don Vincenzo: Eppure sono Figli di Dio anche loro.........! La Madonna: Il Padre Aspetta con le Braccia Spalancate il cuore aperto dei Figli.........! Don Vincenzo: Che Papà Buono abbiamo............! Quanta Pazienza ha......! La Madonna: Non dimenticate: fuori c'è il Veleno e fuori ci sono anche i Falsi Profeti! Avete la Destra... AlzateLa... e chi ha il Potere di AbbassarLa... AbbassateLa! Don Vincenzo: Mammina! La Madonna: Eccomi, Figlio... parliamo in Famiglia... siamo in Famiglia... ma vi avviso: altri Fuochi di Guerra sono pronti... Pregate! ...Altri terremoti sono pronti... preparati dagli uomini... pregate! ...E ancora tante mamme piangeranno i propri figli... pregate... pregate voi che siete nella Vigna, voi che siete nell'Arca e nei Remi! Non vengo a spaventarvi... vengo a dirvi: "Sono Mamma dell'Amore e Mamma del Dolore... preghiamo!" ...Quando pregate col Cuore Io Mi metto vicino al vostro pregando con voi, Figli Miei! ...Eccomi, Figlio! Don Vincenzo: Eccomi, Mamma... Tu Ti metti vicino a noi quando preghiamo... ma il guaio è che noi andiamo sempre di fretta e non ci riserviamo gli spazi per una Preghiera Intensa e Profonda! La Madonna: Dio non corre... e così neanche voi dovete correre! Perché correte? Dio vi ha Donato e vi Dona Tutto! Dove andate se andate dinanzi ai Suoi Passi? Dovete seguire i Suoi Passi... non andare dinanzi... perchè è Lui che vi porta! I passi che vedete sono i Suoi! Il Padre non vi ha mai lasciati! Quelli che vanno sulla Via Larga hanno lasciato il Padre e non camminano sulle Orme di Dio... ma quella che Rimane è sempre l'Ombra del Padre: il Piedino Piccolo! Don Vincenzo: Che bello avere sempre il Padre che non ci lascia mai.........! La Madonna: È un Papà che non ha mai lasciato e mai lascerà! Se va via il Papà... cade tutto! Don Vincenzo: Sì...... ma siamo noi che Lo facciamo tante volte andar via voltandoGli le spalle! La Madonna: Non se ne va... Rimane... non è neanche all'Ultimo Posto... ma Rimane! Don Vincenzo: Quanta pazienza ha il Padre... La Madonna: No... Dio è Amore......... Don Vincenzo: ...E sprigiona Amore... e invece noi non Lo ricambiamo per niente perchè noi pensiamo ad altro... pensiamo alle cose del mondo che non ci danno minimamente Gioia... e non ci danno minimamente Luce... eppure testardamente insistiamo negli errori......! La Madonna: Ma vedete... Dio Testardo nell'Amore aspetta i Propri Figli... aspetta i cuori che si aprono... aspetta ognuno di voi! Ha preparato una Vigna... un'Arca... e dei Remi! Ha preparato il Giardino dove non manca nulla... ma il Giardino è sporco e va pulito ancora e tutte le Schiere stanno Lavorando! ...Ma gli uomini continuano a sporcare pensando a dividere un pezzettino di qua e un pezzettino di qua: "l'acqua è mia... l'oro nero è mio!" ...Non pensano che basta il Dito del Padre... e non c'è più nulla! ...Tutto appartiene al Padre... nulla agli uomini! ...Il Giardino L'ha costruito il Padre e Tutto è di tutti! ..."Quello è mio... e quello è mio... ma quello me lo vuole rubare... e quindi io faccio guerra!" Don Vincenzo: Che stoltezza! La Madonna: Poi gridano verso Dio: "sono morti... sei stato cattivo!" ...Dov'è la cattiveria del Padre se sono gli uomini a sbagliare? Pregate, pregate per i Grandi che dicono di avere ogni Potere! È così semplice donarsi la mano e dire: "Quest'acqua ce l'ha donata il Padre... è per ognuno di noi! ...Questa terra ce l'ha donata il Padre... è per ognuno di noi! Quest'acqua nera ce l'ha donata il Padre... è per ognuno di noi!" ...Così come non si vende Gesù e non si compra............... non si vende e non si compra ciò che è nel Giardino del Padre......... ma si Dona per Amore...... ed è questo che Dio ha fatto per tutti i Figli! ...Siamo tutti Figli... e anch'Io sono la Figlia di Dio... Umile Ancella... Figlia... Mamma... e Sposa! ...E l'Umanità Intera è Figlia... Mamma... e Sposa di Dio! Don Vincenzo: Tu, Mamma, hai messo sempre Dio al Primo Posto e vivi di questa Saggezza e di questa Luminosità... e noi invece diamo il Primo Posto al dio quattrino, alla presunzione, alla superbia, e non riusciamo a capire la Vita! Eppure ogni mattina quando il Padre ci sveglia ci dice: "Oggi Fai il Figlio!" La Madonna: , quando il Padre ci sveglia la mattina ci dice. "Oggi fai il Figlio!" Don Vincenzo: "Comportati da Figlio!" La Madonna: "E comportatevi da Figli!" Don Vincenzo: Ma non lo facciamo............ perché ci attira il mondo! ...Mamma... aumentaci la Fede! La Madonna: Eccola la Fede! <La Mamma Allarga le Braccia come in Crocifissione> E quando lo Strumento dice: "vado a prendere la Forza sul Legno della Croce" ...così si cresce nella Fede......! ...Non maledite la Croce dicendo "Eh... oggi è pesante!" ...E quando allo Strumento viene detto: "c'è un Figlio che sta per morire" ...Lei dice: "non sta morendo... sta Nascendo se dà la mano!"... "Era giovane... poverino!" ...E qui si vede ancora di più Gesù messo neanche all'Ultimo Posto.........! ..."Sarò con voi sempre! Ho preparato un Posto per voi e Rimarrò sempre con voi!" ...Se il Padre avesse preparato solo per il Primo Figlio... e per gli altri: "crescete e moltiplicatevi" ...non sarebbe un Papà! ...Il Giardino è stato preparato per tutti! ..."Eh... ma quant'è grande questo Giardino?" ...È Grande come l'Amore di Dio che non ha né Limiti e né Misure! ...Non vuoi dire nulla? Raffaele: C'è sempre più richiesta di Giustizia! La Madonna: Dio vince... è Vincente... ha vinto da sempre! ...Ma voi dite: "ma noi non Lo vediamo!" ...Lo vedrete... l'Umanità Intera vedrà il Sole! ...Il Padre cammina... gli uomini corrono! Dio aspetta ciò che ha Scritto... non lo scavalca come fanno gli uomini! ...Aspettiamo i Tempi del Padre... e nessuno può cambiare ciò che Dio ha Scritto! ...Gli uomini corrono... gli uomini accendono Fuochi di Guerra... gli uomini progettano di salvare il mondo... ma non sono gli uomini a salvare il mondo... è Dio... e i Figli... e la Famiglia! ...Pregate rimanendo Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! ...Non dubitate: quando vedete che è rimasto un piccolo pezzo di pane... Dio Lo fa crescere e vi dona il pane attimo dopo attimo! ...Ora sono gli uomini che stanno sporcando il Giardino... non è il Padre! Ma voi pregate... non fermatevi di pregare per i Figli che sporcano il Giardino... così come fa il Padre e aspetta a Braccia Spalancate dinanzi al Banchetto dell'Amore! ...L'Umanità non chiama Dio... l'Umanità Lo bestemmia... e solo in pochissimi chiamano Dio! ...E l'Ultima Grazia Sono Io! ...Qualcuno chiede il Miracolo ma imponendoLo a Dio: "Mi devi fare questo!" E in alcuni luoghi si pagano i Miracoli... ma Dio non si vende e non si compra! ...Qualsiasi cosa fanno è Dio che decide... non gli uomini! ...Quando arriva la "Chiamata" nulla si porterà............! Se si Dona la mano......! Il Giardino L'ha preparato Dio! ...Ora vi dico solo una parola: Amate tutti... è l'Amore che sconfigge il Male! ...Amate chi vi pugnala... e chi trafigge i vostri cuori... amateli e metteteli nel Cuore del Padre! ...Iniziate con questo e rimanete uniti... e non dividetevi, Figli... questo è il Tempo di rimanere "la Famiglia"! ...Eccomi! ...Tu non Mi dici più nulla? Don Vincenzo: Due parole fondamentali sono da mettere al Primo Posto: "la Croce"... e... "per sempre"! Quando parlo di "Croce", parlo del Massimo dell'Amore! Quando parlo di "per sempre", parlo di una Eternità che ci aspetta! Allora se noi meditassimo su queste due parole e le facessimo diventare Vita Concreta... saremmo sempre gioiosi in qualunque situazione... senza temere la Morte perché è già vinta e pensando a un'Eternità che ci aspetta...... senza fine...... e per sempre! La Madonna: Lo siete già nell'Eternità... siete nella Vigna, nell'Arca e nei Remi... e avete il Calice Vivente in mezzo a voi! Don Vincenzo: Che Progetto d'Amore Meraviglioso ha fatto il Padre! La Madonna: Che Progetto d'Amore! Don Vincenzo: E Tu, Mamma, l'hai subito intuito questo Progetto d'Amore: Amare e Perdonare! ...Che Grazia... che Benedizione! La Madonna: La Grazia sono Io... l'Ultima Grazia! Don Vincenzo: L'Ultima Grazia! La Madonna: Il Padre ha detto così da sempre! ...Figli Miei, non dimenticatelo che Dio conosce e vede i cuori... i pensieri... e non c'è luogo dove voi potete nascondervi che Dio non veda! Fate la Volontà del Padre... non mettete un piede nella Via Larga e l'altro nella Via Stretta......... così non fate la Volontà del Padre! Rimanete nella Via Stretta e, pregando nell'Umiltà, potete portare i vostri nemici... coloro che trafiggono i vostri cuori... e i Figli che trafiggono ancora il Cuore del Padre! Trafiggendo voi... trafiggono il Mio Cuore... il Cuore del Padre... il Cuore del Mio Figliolo Gesù! Siete fatti a Immagine e Somiglianza di Dio... e lo rimarrete nel Giardino... Figli Miei! Come Mamma vi ho Donato tutto il Pane che Mi hanno Donato in questo giorno......... SpezzateLo......... MangiateLo... e DonateLo da mangiare a tutti! Don Vincenzo: Ognuno nella propria mensa! La Madonna: E adesso che tornerete nelle vostre case non vi dò solo il Pane... ma vi dò anche la Croce... voi Lo siete Croce......... e vi dò un Pezzettino di Croce del Mio Figliolo Gesù! Tutti: Eccomi! La Madonna: PortateLa......... e quando La portate se sentite il Peso......... siate gioiosi! Se siete gioiosi, quel Pezzettino di Croce che poggerò su di ognuno di voi fermerà un Pezzo di Veleno, Figli Miei! <La Mamma dicendo queste parole Impone le mani sui presenti> Ora torneranno nelle loro case... ma camminando troveranno il Veleno... e quando lo incontrate Alzate la Destra! E lo Strumento verrà con ognuno di voi! ...Anche se adesso è nel Tunnel... uscirà e verrà con voi! E anche le Ancelle Lavoreranno nel Fermare il Veleno e nel Pulire il Giardino! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Tu Saluta con l'Albero Verde... Io vi Saluto col Magnificat aspettando la tua voce! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera e sull'umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti insieme alla Madonna: Amen!(*) La Madonna: Ora inizia con la Tua Voce di Dio il Magnificat...(*) <Ora tutti recitano il Canto del Magnificat e poi quello del Gloria al Padre con Don Vincenzo> L'Anima Mia Magnifica il Signore, Ancella che si è prostrata dinanzi "alla Pietra"..., Ancella che è rimasta ad aspettare il Figlio di Dio, e colma dell'Amore ho riempito la Brocca ed è fino all'orlo, e quando Mi darai il Tuo Eccomi, Padre, verserò sull'umanità intera la Brocca del Tuo Amore e l'Anima Mia Magnificherà con tutto quello che Mi hai donato.........! Giulia: Mamma, come sei dolce nel dire queste parole......... e quella Brocca Tu la tieni da sempre e stai aspettando per versarla.........! La Madonna: Anche tu hai la Brocca da versare.........! Giulia: Eccomi! Mi è stata consegnata da Teresina, ma dobbiamo aspettare tutti i Figli...! Voi state aspettando......... e io non la posso versare...! La Madonna: Prima La Dovrai versare tu e dopo La verserò Io! Giulia: Se è la vostra volontà: Eccomi, Mamma, ecco la Tua Famiglia, ecco la Famiglia nella Vigna, nell'Arca e nei Remi ed Eccomi ancora Crocifissa per Amore per l'Eternità! La Madonna: Eccomi per l'Eternità unita e poggiata sul cuore di ognuno di voi, figli! Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Accogliete il Mio Bacio... <La Madonna schiocca qualche Bacio> E portatelo ovunque andate, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Mamma!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà, Papà Dio, mi servono ancora un po' di Giorni..., mi servono ancora delle Paghette...!(*) Il Padre: Prendi......... perchè ciò che è Mio è tuo! Giulia: Tutto, tutto, tutto? Il Padre: Tutto..., tutto..., tutto...! Ora esci dal Tunnel! Giulia: Lo faccio subito: porto quello che ho preso adesso...! No..., non mi fermo più a prendere nient'altro, poi dopo vado di nuovo... Papà Buono! Il Padre: Tu Mi chiami "Papà Buono" ma l'Umanità Intera Mi sputa in faccia! Giulia: Vengo subito a pulire, aspettami! Papà, i Cari sono al Banchetto e tutte le Spose sono state portate dalle Bimbe e dai Pargoli e sono tutte gioiose, ma ci sono quelli che ancora non hanno voluto donare la mano... Papà, fammi prendere la mano di chi non ha voluto donarla! Fuori c'è il buio, Papà, fammi prendere le mani......... ce ne sono tanti che rifiutano..................! Ora Salutiamo quelli che sono lì a Fare Festa nel Tuo Cuore! <Tutti salutano> Eccoci Spose, Pargoli, Cari......... Eccoci, aiutatemi anche voi a prendere la mano di chi è rimasto fuori al freddo! <Giulia schiocca un Bacio>

 

  

Giovedi 12/02/2015

 Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu... Glorifica il Padre! ...Se Sei Tu... Glorifica il Padre! ...Se Sei Tu... Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:> GESÙ: ......Nel Faro Vivo di Dio Innalzo il Grido del Mio Cuore nel Glorificare il Padre Altissimo... Ora e per l'Eternità! E nel Glorificare con la Croce Viva... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...Innalzo ancora il Mio Cuore al Padre nell'Eccomi Pieno di Maria nell'accogliere la Salvezza dell'Umanità Intera...... nell'accogliere Dio...... nell'accogliere il Tabernacolo e la Chiesa Nuova...... l'Unico Tabernacolo, l'Unica Chiesa: Maria Viva che si Spezza! ...Maria Viva Unita al Figlio di Dio che si Spezza per diventare Cibo per tutte le Genti! Ma l'Umanità è ancora sorda e cieca... e non vede e non sente il "Grido" dell'Invito al Banchetto Nuziale! ...Pregate... Figli... Pregate voi che venite da Lontano...... ma Uniti nella Vigna, nell'Arca e nei Remi! ...Pregate... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore: il Cuore della Croce e del Crocifisso... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ......Vivi in mezzo a voi da sempre! ............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Cosa c'è nel Tuo Cuore, Anima Mia? Giulia: Ce l'hai Tu... se non lo vedi............! Ci sono i Rotoli... li metti Tu! ...C'è il "Vuoto" ...l'hai messo Tu! ...Ce l'hai Tu nelle Tue Mani......... e nel Tuo Cuore!(*) Se ce l'hai Tu lo sai quello che ci hai messo... io non ci ho messo niente! Tutto quello che Ti dò da metterci lo conosci attimo dopo attimo! Sopra ho messo il maglione... nient'altro! ...Perché sorridi, Gesù? Gesù: Cos'hai messo nel Tuo Cuore? Giulia: Gesù... io non ho messo nulla... addosso ho solo questo... ma il Cuore è nelle Tue Mani! I Rotoli non li ho toccati... Tu lo sai bene! Gesù: E il Sussurro? Giulia: Lo metto attimo dopo attimo... Lo conosci... il Sussurro è un segreto tra me e Te.........! Tu li sai tenere i segreti?(*) E anch'io li tengo......... anche se ogni tanto Ti supplico: "questo non lo devi dire............ ma sia fatta la Tua Volontà e non la mia!" Gesù: Eccomi! ...GUARDA ORA ANIMA MIA............! Giulia: Gesù...! Gesù: Lo so... la Giornata l'hai fatta andando nei Tunnel e nei Fuochi di Guerra... e Portando le Spose! Giulia: Gesù... Gesù, quello che vedo adesso............ cosa facciamo?(*) Gesù, non può scendere tutto quello che sto vedendo! Non posso Berlo come tutti gli altri? Ora ne stanno cadendo un po' troppi! Sì lo so, Gesù, che devono avvenire... ma questa è un po' più grande di tutti gli altri! Lo so che l'Umanità prega... prega..., ma non prega secondo la Tua Volontà... ma secondo la volontà degli uomini! Tutti pregano per la Pace......... ma non hanno visto la Guerra Accesa......... non hanno visto che il Pane viene a mancare......... non hanno visto niente! Gesù, so che questo e altri più grandi devono cadere......... ma ci sono ancora i Giorni......... e non sono terminati! Datemi ancora Tempo per poter aggiungere un'altra "Ave Maria" al Cuore di Dio e al Cuore della Mamma e far pregare la Famiglia.........! In questo giorno, Gesù, lasciami pregare fino alla fine della Tua Visitazione... al Tuo stare con noi ai Banchetti! ...Concedimi solo questo............! Gesù: E dove vai? ...A Lavorare? Giulia: Come sempre busso al Cuore del Padre e al Cuore di Maria... facendo Lavorare le Ancelle e tutti i Figli! Solo fin quando rimane la Visitazione......... ma Tu rimani sempre in mezzo a noi! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Non puoi Bere tutti i Calici............ e non puoi entrare sempre nei Tunnel! Giulia: Non ho niente da fare... vedo tutto quello che c'è... Gesù!(*) Gesù: Non hai nulla da fare? Giulia: Posso fare l'uno e l'altro... e la Forza sai dove La prendo? Sul Letto della Croce! ...E così adesso posso andare nel Tunnel e pregare per quello che ho visto.........! Gesù: Rimani Cocciuta così......! Giulia: Non ho nessuna intenzione di cambiare......... ma desidererei far diventare "Cocciuti" le Ancelle e tutti gli altri Figli... Cocciuti nella Preghiera... Cocciuti nel Segno della Croce e nel Combattere... se Tu lo desideri............! Gesù: Conosci ciò che è Scritto! Giulia: Eccomi! ...Ma visto che non posso parlare... io Te lo chiedo! Mi è stato detto dal Primo Incontro di non dire nulla di ciò che il Padre mi ha dato da conoscere... ed Eccomi Cocciuta muta e sorda di ciò che non devo dire! Gesù: GUARDA ANCORA..................! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Gesù: QUESTO FA PARTE DELLA FESTA............! Giulia: Eccomi!(*) Eccomi!(*) Eccomi, Gesù... lo terrò nel Rotolo fin quando non dovrò dirLo per essere tutti pronti e preparati! Gesù, metto tutti nel Tuo Cuore e tutto quello che mi hai donato da sempre... tutta la Famiglia... tutti i loro Sussurri... tutti i Cuori!(*) Sì... li ho presi appena sono entrati! Metto nel Tuo Cuore coloro che trafiggono il Tuo e il nostro Cuore! Metto nel Tuo Cuore i nemici! Metto nel Tuo Cuore coloro che non hanno la forza di avvicinarsi a bussare! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che porta l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore il "niente" della Giornata e tutto quello che mi hai donato da sempre! Gesù: Porta ancora tutto quello che il Padre ti ha donato da sempre! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi Vivo e Reale in mezzo a voi con tutte le Schiere, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Spose, con tutti i Pargoli, con tutti i vostri Cari, con i Due Banchetti: i Banchetti dell'Amore! Ed Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel portare l'Unica Verità della Croce...... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ......E l'Unica Verità del Pane... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri Cuori! Figli Miei, crescete nell'Amore della Croce rimanendo nella Vigna, nell'Arca e con i Remi......... aspettando i Tempi del Padre......... non quelli degli uomini, Figli del Mio Cuore! Giulia: Eccoci, Gesù, nell'aspettare ciò che il Padre ha scritto da sempre... Eccoci! Gesù: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! ...Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Anch'Io sto bene quando trovo i cuori spalancati! ...E voi come state... tutti bene-male? Tutti: Eccomi! <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Gesù: Eccomi! ...E allora... non hai niente da dirMi? ...Sono arrivate le Spose... ho mangiato e ho bevuto con loro... e la Cocciuta è andata di nuovo nel Tunnel! Don Vincenzo: Nel Tunnel? Gesù: Ormai è il suo Lavoro Preferito! Lei quando vede i Figli che si perdono va a prenderli per mano......... e ci sono quelli che danno la mano e quelli che non la danno......... e poi ritorna ancora......... e aspetta ancora! Don Vincenzo: Che Coraggio! Gesù: No, è Amore! Il Lavoro dello Strumento non è Coraggio, ma è come il Mio: è Amore... e così anche il vostro deve essere Amore e non Coraggio! ...Se davanti agli uomini vi vergognate di Me anch'Io Mi vergognerò di voi dinanzi alla Domanda Finale! ...Io vengo per Amore e voi Siete per l'Amore...... perché Io Sono l'Amore e voi Siete Amore! Siete Stati Partoriti dall'Amore......... dall'Amore del Padre............ dal Cuore di Maria......... e dal Cuore della Croce: Tutto un Progetto d'Amore! ...E così anche voi dovete essere Tutto un Progetto d'Amore... ma l'Amore del Padre e non l'Amore del mondo! ...Non violentate i vostri corpi! ...Io Parlo a voi e all'Umanità Intera......... e devo far sentire la Mia Voce! ...Siete Tabernacoli......... e il Tabernacolo deve essere Candido............ e se Lo violentate non è più Candido! ...Cosa vuoi chiederMi? Don Vincenzo: Mammina! Gesù: Sono Gesù... ma Mi puoi chiamare anche Mamma perché lo Sono Mamma... come Lo siete anche voi mamma e papà............... e cosa vuoi chiederMi "Bello di Mamma"? Don Vincenzo: Tutto questo non capire la Vita... tutto questo scegliere il mondo invece di Dio... tutto questo capovolgimento della Logica Divina nel mettere al primo posto l'io e non Dio, .........perché Dio è Dio e Tutto parla di Lui... di questo Papà Buono che ci sveglia ogni mattina... che fa di ognuno di noi un Figlio e perciò un Erede......... e per sempre! ...Cosa dovrebbe fare di più questo Padre Buono? Gesù: DiteMelo voi! Don Vincenzo: Eppure il mondo continua ancora a correre dietro ai pezzi di carta... continua ancora a voltare le spalle al Padre......... a Te, Gesù, ......alla Madonna......! Sono anni che vieni a Catechizzarci quì a Timparelle...... e in questi 30 anni non hai fatto altro che Convertirci......... Illuminarci, Sprigionare Amore.........! Hai Formato questa Famiglia di Giulia e la riempi ogni Giorno di più d'Amore... abbiamo i Messaggi che sono Pane d'Amore che ci nutrono d'Amore... abbiamo tutto............! Gesù:.........Pane......! Don Vincenzo: ...E tutto parla del Padre... e tutto dipende dal Padre... e tutto Fa il Padre... anche questo Banchetto.................................! Gesù: .........È il Padre......! Don Vincenzo: È il Padre! ...Che Grazia essere qui dentro! Gesù: L'Ultima Grazia è Maria... non è una Grazia essere qui dentro! Don Vincenzo: No? Gesù: No! Don Vincenzo: Che cos'è? Gesù: È un Invito a Nozze al Banchetto di Dio... ed essere Invitati al Banchetto di Dio non è una Grazia... È DI PIU'! Avete risposto......... e Dio è Vivo e Reale in mezzo a voi... <Gesù indica il Banchetto> ...E Io Sono il Figlio... il Figlio di ognuno di voi se Mi lasciate un po' di spazio nei vostri cuori... dove Io abito da sempre... ma se Mi dite quando vi staccate da Me: "esci fuori perché non Ti voglio... ho altre cose da fare" ...Io Mi sposto e Mi metto all'angoletto della porta del cuore e aspetto............! Don Vincenzo: Dobbiamo spalancare i nostri cuori e mettere Te al Primo Posto! Gesù: Ma l'Umanità è stolta e cieca e non Mi tiene neanche all'Ultimo Posto, ......ma voi siete venuti ancora! ............Ora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni... e la Cocciuta rimane Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco............ e la Cocciuta Lavora nel Tunnel per Salvare i Figli! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...E allora Ci Doniamo..................! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da Bere a Don Vincenzo> Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! ...Amen! ...Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! <Raffaele dona a Gesù un Pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! ...Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne: il Figlio di Dio... Nato da Maria... Partorito dal Cuore del Padre... Vivo e Reale in mezzo a voi nel Fare Festa e nel Mangiare del "Nuovo" così come ho detto! ...Eccomi! ......Ora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccoci! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora a Lavorare... e a rimanere Crocifissa! ...DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e a Lungo Impone entrambe le Mani, poi Abbassa la Sinistra e tiene Puntata la Destra> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi, Gesù! Gesù: La Pasqua è Piena... è Viva ed è Risorta... e lo Strumento è rimasto ancora Crocifisso per Amore nel Tunnel a Salvare! Don Vincenzo: Ancora è nel Tunnel! Gesù: Il Padre Ci ha Invitati a MangiarLo......... vogliamo Gustare il Suo Amore? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Eccomi! ...Ora Gustiamo l'Amore del Padre! ...Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Gesù: E tu stai bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Quando poi si sta a fianco a Te, Gesù, è tutta una Grazia che sprigioni! Gesù: È tutta una Grazia... eeeh! ...Prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Ma tu ce l'hai qualcosa da dirMi? Don Vincenzo: Gesù... ci sono tutte queste emergenze nel mondo......... tutti questi Fuochi di Guerra......... e molti devono abbandonare le proprie case e......... non hanno neanche il cibo! Gesù: Non è il Padre... non sono neanche Io... sono gli uomini! ...Io Sono il Cibo! ...Io Sono la Casa! ...Io Sono la Via, la Verità e la Vita Eterna... l'hai dimenticato? Don Vincenzo: No! ...L'Umanità non si tuffa nel Tuo Cuore! ...Gesù, dobbiamo fare qualcosa per fare uscire la Cocciuta dal Tunnel! Gesù: No... lei non vuole uscire... lei Lavora... e dovete Lavorare anche voi! ...Alza la voce... "grida" ...fatti sentire: la Voce di Uno che "grida" nel deserto! Don Vincenzo: La Voce di chi annuncia la Lieta Novella! ...La Voce di chi mette al Primo Posto Dio sempre! ...La Voce di chi è la Via, la Verità e la Vita! ...La Voce di chi si mette di fronte al Crocifisso e guarda quei Chiodi e Li fissa... e quei Chiodi ci stanno a dire che siamo peccatori......... e ci ricordano le nostre debolezze! Ma noi non abbiamo neanche il tempo di guardare il Crocifisso... abbiamo mille cose da fare... ma neanche una buona! Gesù: Lo vuoi il paninello? Don Vincenzo: Poco! Gesù: Non vuoi Gustare il Tuo Amore, Calice Vivente? Don Vincenzo: Eccomi... come no! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Gesù... quando si mette al Primo Posto il Tuo Cuore, quando si mette al Primo Posto la Tua Parola, quando si mette al Primo Posto il Padre... la nostra Giornata è sempre bella e gioiosa se si mette Dio davanti a Tutto e a Tutti! ...Quando invece andiamo dietro alle cose del mondo ecco che la Giornata ci fa diventare tristi perchè non è più la Giornata di un Figlio di Dio ma è la Giornata di un Figlio del mondo...! Invece essere Figli di Dio significa proprio Gustare questa Paternità, questa Maternità, significa Gustare il Tuo Sacrificio sulla Croce con il Sangue che ha Lavato i peccati di Tutto e di Tutti! ...Ecco perché dovremmo gioire... perché il Tuo Sangue ha Vinto il peccato, la morte, la schiavitù, ogni situazione negativa rimettendo al Primo Posto l'Amore! ...Ecco la Croce che cos'è: è la Vittoria dell'Amore su tutti i peccati... e quando c'è questa Vittoria tutto si trasforma e tutto si trasfigura! ...Com'è meraviglioso questo Progetto del Padre! ...Che Grazia sapere che siamo Figli di Dio... Eredi di un'Eternità che non finirà mai... e di una Vita che non avrà mai fine! ...Che Grazia! Gesù: Che Gioia sapere che ognuno di voi è fatto a Immagine e Somiglianza di Dio: Croce! ...Venite col "niente"! ...Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! ...Cosa stavi dicendo? Don Vincenzo: Stavo dicendo, Gesù, che non c'è cosa più bella della Vita... viverLa dal mattino alla sera con intensità e con Amore, ...viverLa sapendo che il Padre ha già pensato a noi...... Gesù: ...Ha pensato da sempre.........! È già in mezzo a voi... siete nella Vigna, nell'Arca e nei Remi... e c'è il Vignaiolo che è Dio... e i Figli! Don Vincenzo: Che Vignaiolo! Gesù: Che Vignaiolo... eh, ... che Vignaiolo! <Gesù fa riferimento al Calice Vivente> Posso mangiare un dolcino? ...Eh... ma tu che vuoi? Don Vincenzo: I frù-frù! Gesù: Io Mi Mangio questo! ...E voi cosa volete? ...Parla un poco, Teresina del Bambin Gesù! Teresa: Quando un Figlio del Veleno non dona la mano... diventa più forte di quando è ancora sulla Terra? Gesù: No, non diventa più forte... rimane lì ad aspettare... ma non prende più forza! Teresa: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Parla! Teresa: Dovremmo tutti quanti imparare dallo Strumento a donare la Vita di nuovo al Padre... come Tu L'hai donata al Padre! Lei non ha più la sua Vita... L'ha donata per ognuno di noi! Nessun attimo della sua Giornata è per lei... ma è solo per noi... e questo è un punto fondamentale anche per capire questa Visitazione: niente è più suo... ha donato tutto di nuovo al Padre per noi... per tutta l'Umanità... per la sua Famiglia... e invece è proprio la sua Famiglia a non capire che non è lei ad agire in ogni cosa... ma il Padre... e ciò che fa il Padre noi non lo possiamo comprendere! Il Padre non ragiona come ragioniamo noi... perché noi ragioniamo con la mente... mentre "il Padre è Cuore"! Solo mettendo da parte l'io possiamo arrivare poco-poco-poco a capire il Padre e a capire lo Strumento! Non abbiamo ancora idea che qualsiasi cosa lei fa o dice non è la voce sua... non è l'azione sua... ma è l'Azione del Padre... e in quel momento è quello che serve ad ognuno di noi... ma noi non sempre l'ascoltiamo... quando invece è a lei che dobbiamo chiedere tutto... perchè è solo per lei che noi siamo qui! Gesù: Mandata dal Padre... e col suo Eccomi donato dal Grembo Materno! Voi vedete lo Strumento... lo Strumento nell'Eccomi ha donato Tutto al Padre... nulla è più suo... anche la Dimora ha donato al Padre perché È del Padre, perciò ha detto queste parole: "se avessi un pezzettino di terreno qui ci costruirei la Casa... la Casa del Padre"! <Giulia quando frequentava la Scuola Elementare si recò con la sua Classe a passeggiare nei dintorni della Scuola e, proprio nel Luogo dove oggi c'è la Dimora, disse queste parole> Nulla è vostro... nulla vi appartiene... Tutto è di Dio... perché Dio vi ha fatto Nascere! ..."Ho mio padre, mia madre.........!" ...È Dio vostro Padre e vostra Madre......... e il Giardino che vi ha Donato............ Vivo in mezzo a voi... con i vostri Cari... con le Spose... con i Pargoli... con le Schiere! ...E il Dono è la Grazia più Grande... come dice il Padre... <Gesù fa riferimento al Calice Vivente> ...E ha Scelto voi nel Donarvi la Vigna... nell'essere la "Chiesa Nuova" ...e abitare nel Giardino, ma ancora non volete vedere e non volete sentire! Dovete essere soltanto Piccoli e Poveri... non alzare l'io... ma dire: "Eccomi... Padre!" ...Questo ha risposto Maria: "Eccomi... sono la Tua Serva... fa di Me quello che hai detto!"... "Eccomi": ha detto lo Strumento! ..."Vuoi Abbracciare i Chiodi? ...Vuoi aiutarMi a Salvare?"... "Eccomi!" ...Ma l'Eccomi deve essere Pieno... deve partire dal cuore e non dalle labbra! ...Dalle labbra escono tante parole... ma dal cuore esce Dio! ...Mi sa che Io devo andare a dare il cambio all'altro Banchetto... e Giovanni viene da questa parte! ...Io vado all'altro Banchetto ad accogliere le Spose... quelle che lo Strumento ha già portato fuori e che le Bimbe stanno accompagnando! ...Vengo dopo! ...ORA LASCIO VENIRE GIOVANNI! PICCOLO GIOVANNI: ...CON LA CROCE E CON IL PANE! ...Ehi... Giova' come stai... bene male? Don Vincenzo: Bene... Eccomi! Piccolo Giovanni: E voi come state... bene male? <Giovanni schiocca qualche bacio e tutti ricambiano> Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Nico'... come stai... bene male? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Marí... come stai... bene male? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Non avete combinato niente... no? ...Vuoi un po' di caffè... ne vuoi un altro goccio? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Chi lo vuole se lo beve! ...Siete sicuri che non avete combinato niente? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Allora... Io ritorno e Gesù viene... e Io vado ad accogliere le Spose e vi lascio il Mio Cuore Spalancato... <Giovanni schiocca qualche bacio> Gesù: ...Con la Croce e col Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Andando più avanti vi diremo altre cose... ma ci sarete tutti? ...Tu Saluta con l'Albero Verde... Io vi Lascio il Mio Cuore Spalancato... Figli Miei!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'Umanità Intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni... che hai fatto? ...Perché hai Bevuto il Calice? Sì... io sto lavorando nel Tunnel... ma potevi Bere quel poco che cadeva e l'altro me lo conservavi...! Adesso che vengo a Bere lasciameli gli altri...! Lo so che è l'Ora del Padre! Se cade qualcuno, lo porterò sulle spalle come sempre! L'Ora è Piena... ed Eccomi ancora per l'Eternità... Giovanni! Prepara con i Pargoli... e i Calici... dopo dobbiamo uscire con le Schiere... <Giulia schiocca un bacio> Ci vediamo dopo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà, i Mantelli si stanno aprendo! Il Padre: Stendi i Tuoi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, ma donami altri Giorni! Il Padre: Puoi prenderli, sono tuoi! Giulia: Eccomi... Padre Buono! Visto che le Spose e tutti i Cari sono in mezzo a noi li Salutiamo... <Tutti Salutano i propri Cari> E ci prepariamo per uscire a Pulire! Eccoci... preparatevi Tutti......... sono tante le Spose.........!(*) <Giulia schiocca un bacio>

 

 Giovedi 19/02/2015

 

 Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu Glorifica il Padre! Se Sei Tu Glorifica il Padre! Se Sei Tu Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedice col Segno della Croce dicendo:> GESÙ:......Nel Dio Vivente Glorifico il Padre Altissimo, ora e per l'Eternità! E nel Padre Vivente Dio......... <Gesù Benedice col Segno della Croce>.........Dono ad ognuno di voi la Vigna, l'Arca e i Remi! Dono ad ognuno di voi l'Eredità promessa da sempre! Dio È e Noi Siamo! Io Sono Figlio, voi Siete Figli e vi ho Comprati a Prezzo di Sangue, ma non per metterMi in mostra come fanno gli uomini... ma nel Nascondimento, nel Silenzio e per Amore, così come nel Silenzio e per Amore Maria ha Donato l'Eccomi......! Ci fermiamo sempre sul Tabernacolo Vivo di Maria: da una Piccola Creatura Dio ha fatto Nascere la Chiesa... il Suo Figlio... la Croce... e il Sangue che ha Riscattato ognuno di voi e l'Umanità intera! Ancora aspettano il Figlio di Dio......! Vi stanno circondando......! Aspettando non hanno voluto ascoltare e hanno fatto tutto in fretta pensando di uccidere l'Erede per prendere in mano ciò che non appartiene a loro! DIO NON SI LASCIA NÈ VENDERE E NÉ COMPRARE E NON VIENE A COMPROMESSO CON NESSUNO: SI È DONATO E SI DONA PER AMORE! Ha preparato un Giardino...... e il Giardino è stato preparato per tutti... e Dio non ha cacciato nessuno e non caccia nessuno! Ma un Figlio si è ribellato......... l'umanità intera si è ribellata e si ribella......... ma il Padre con le Braccia Spalancate aspetta tutti i Figli! Dinanzi al Padre non c'è nessun Figlio cattivo......... c'è solo chi non vuole chiamarLo "Papà" e non vuole riconoscerLo......... ma Dio il Pane Intero Lo Spezza e Lo Dona a tutti i Figli! Ed Eccomi ancora Unito con le Schiere, con i Cari, con le Spose, con i Pargoli, con i Banchetti in mezzo a voi nel Pane Intero di Dio, Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore che Gronda per ognuno di voi e per l'umanità intera! ...............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Cosa ci hai messo nel tuo "Vuoto"? Giulia: Quello che vedi, Gesù...! Gesù: Non ti basta tutto quello che Bevi e tutto il Lavoro che fai? Giulia: Ho trovato un po' di tempo...... e ho messo quello che ho visto in giro.........! Gesù, ma Tu dove sei andato? Gesù: Dove vai tu! Giulia: Sei andato in un Tunnel? .........L'Abito si è sporcato un po', Gesù! Gesù: No, non sono andato, Mi hanno sputato, Mi hanno bestemmiato...! Giulia: Dopo vengo e lavo i Vestiti! Gesù: ORA GUARDA............! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Dove tengono nascoste tutte queste armi? Non posso andare a prenderle così come vado nei Tunnel e negli altri Luoghi? Gesù, so che ancora ci saranno Fuochi di Guerra, ma nel Libro c'è scritto anche che le armi saranno cancellate... Eh, si, lo so..., quando si Aprirà il Sole! .........Ma non possiamo fermare tutte queste armi che stanno camminando.........? Gesù: Sono gli uomini! , potrei fermare tutto... Giulia: Lo so, il Padre potrebbe fermare tutto ma non vuole distruggere il Giardino, eppure gli uomini Lo stanno distruggendo, Lo stanno sporcando, Lo stanno calpestando, Lo stanno violentando! Ma vedi, Gesù, sono sempre Figli e con le Schiere di Maria, i Pargoli, Giovanni, tutti gli altri, stanno Lavorando, stiamo Lavorando...... Dobbiamo solo aspettare e nel Silenzio dei Cuori far crescere l'Amore, la Fede, la Carità e la Speranza! Tu Sei l'Amore, ed essendo Amore... siamo sicuri! Dire: "io spero!" è dubitare del Tuo Amore! ...Gesù, fammi andare a fermare quelle armi che camminano! Gesù: Questo no! Giulia: Per un solo istante? Gesù: Vedi, Anima Mia, non hanno creduto......... non hanno ascoltato...... e ora vi stanno circondando... e i Grandi, come si fanno chiamare, non ascoltano ancora.........! Immolati come tu sai fare! Giulia: Eccomi, Gesù! Ma dopo vado a Lavorare..., vado nel Tunnel dove ci sono tanti Figli che stanno aspettando......... e anche se ne prendo uno è già Festa, Gesù! Gesù: Che cosa devo fare con te? Giulia: Quello che mi hai chiesto di fare da sempre, mi hai chiamata "Cocciuta" e sono Cocciuta, mi chiami "Anima Mia" ed Eccomi......... mi hai chiesto di aiutarTi ed Eccomi.........! Gesù: Cosa vuoi fare? Giulia: Eccomi, quello che desidera il Tuo Cuore, Gesù! E metto ancora nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre: la Famiglia, l'Umanità Intera, i Cuori della Famiglia, i Sussurri, "quello che è Giusto" del Pane Intero, tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli, l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e quelli che ancora non riescono a comprendere che sei Papà e sei il Figlio di Dio Vivo e Reale in mezzo a noi, Gesù! E ancora Ti dono il "niente" della mia Giornata, accoglilo se è gradito al Tuo Cuore, ma sia fatta la Tua e non la mia Volontà, Gesù! Gesù: Eccomi in mezzo a voi con i Due Banchetti dell'Amore! Eccomi con le Schiere dei Pargoli! Eccomi con le Schiere delle Spose! Eccomi con le Schiere dei Servi Inutili! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce............ <Gesù Benedice col Segno della Croce> ............E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù, Stracci Stracciati ai Piedi della Croce, nel Lavorare e nel prendere il Pane Intero Spezzato e SpezzarLo ancora nel donarLo e nel donarci, così come Tu ci doni a Tua Immagine e Somiglianza! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Anima Mia!(*) <Giulia schiocca un bacio> Gesù: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! ...Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene...... mezzo mezzo? Don Vincenzo: Bene...... mezzo mezzo! Gesù: Bene...... mezzo mezzo... e voi come state... tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Mezzo mezzo? Tutti: Eccomi! Gesù: Eh, anche loro stanno tutti bene-male mezzo mezzo! ...E cosa Mi racconti? Don Vincenzo: .........Sei Tu che ci devi raccontare, Gesù.........! Gesù: Io Ho già Parlato......... adesso devi parlare Tu...... Calice Vivente......... e dopo aver parlato poi Ci Doniamo.........! .........Ma state bene-male mezzi mezzi? Tutti: Eccomi! Gesù: Questo lo rispondono! Don Vincenzo: Com'è? Gesù: Com'è? ...Dimmi com'è! Don Vincenzo: Gesù... quando arrivi Tu cambia tutto! Gesù: Io ci sono sempre, ed è sempre tutto cambiato attimo dopo attimo... se guardate, se vi fermate e non correte.........! Che Lavoro hai fatto oggi... Calice Vivente... quando la Cocciuta ti diceva: "perché sei biancuccio?" ...Sei Uscito... hai Lavorato! Don Vincenzo: Ho Lavorato... diciamo così, tanto Tu lo conosci bene ciò che ho fatto! Gesù: Diciamo così! Don Vincenzo: Giorno e notte bisogna Lavorare! Gesù: La Giornata è la Giornata della Vigna......... e si deve Lavorare! Don Vincenzo: E tutta la Giornata della Vigna che si deve Lavorare ha bisogno di essere accolta...... di essere impostata nella maniera giusta... cioè nell'evitare le distrazioni quotidiane e far diventare di ora in ora, di minuto in minuto, la Giornata un Dono d'Amore di Dio! E quando questi Doni d'Amore Divini si susseguono... in qualsiasi situazione ci troviamo, in qualsiasi posto il Padre ci mette... ecco che noi, se siamo aperti a Lui e se siamo disponibili a fare la Sua Volontà, subito trasformiamo tutto in Amore ed in Gioia e tutto diventa bello! Gesù: Se si ha Fede! Don Vincenzo: Se si ha Fede si vince... se non si ha Fede si perde perché la Giornata non è come quella del mondo, ma noi dobbiamo vivere la Giornata di Dio e essere Strumenti di Dio ogni momento... in qualsiasi situazione ci troviamo! Gesù: In qualsiasi posto vi trovate... in qualsiasi situazione vi trovate! ..."Eeeh... Dio mi ha punito! ...Dio mi ha tolto questo... Dio mi ha tolto quell'altro! ...Ma che male ho fatto io! ...Non esiste... non è buono... se era buono questa cosa non la faceva... quell'altra cosa non la faceva neanche!" ...Dio non ha preparato il Male per i Figli... gli uomini sì! Dovete essere Vigilanti: fuori c'è il Veleno e ci sono anche i Figli del Veleno! Quando la Cocciuta vi dice: "Vigilate... ho visto qualcuno che non mi piace" ...diciamo così... "Eh... ma è un mio amico" ...E non viene ascoltata! Poi... quando succede qualcosa: "eh... non avevo capito!" ...E la Cocciuta viene sempre messa all'Ultimo Posto come vengo messo all'Ultimo Posto Io......... neanche all'Ultimo Posto Io............ sono così: fuori Posto! Don Vincenzo: Tu che sei la Via, la Verità e la Vita......! Gesù: Sono gli uomini al Primo Posto... Io non ho neanche l'Ultimo Posto! Don Vincenzo: Sono gli uomini che poi sbagliano scegliendo la Via Larga! Gesù: Hanno sbagliato da sempre! Don Vincenzo: Infatti! Gesù: E fin quando non si Aprirà il Sole si continuerà a sbagliare......... e si continuerà ad avere Fuochi di Guerra... ad avere mamme che piangono... e tutto il resto che conoscete già.........! Ma dovete pregare......... amarvi gli uni gli altri......... e rimanere Famiglia! Avete la Vigna... avete l'Arca... avete i Remi...... e avete Tutta l'Eredità di Dio! Don Vincenzo: Abbiamo Te, Gesù! Gesù: Ma dovete amarvi! Abbiamo anche il Calice Vivente-Dio... i Due Banchetti: quello del Padre con le Spose e il vostro Preparato da Dio... Dio che Si Dona per Amore... Dio che Si fa Banchetto... Dio che Si fa Cibo... Dio che è Amore Infinito! Don Vincenzo: Che bello! Gesù: , è bello... ma rimanete uniti... non dividetevi! Siamo nei Tempi... e presto ci sarà l'altra Festa! Sarete pronti ancora... o punterete ancora il dito? Don Vincenzo: Ci saremo ancora! Gesù: Io ci sarò... tu ci sarai... la Cocciuta è alla Destra del Padre ma ci sarà anche! Don Vincenzo: Ci saremo e ameremo! Gesù: Tu ne sei certo? Don Vincenzo: No... ma col Tuo aiuto ce la faremo! Gesù: E tu dove vai... se Io sono in mezzo a voi? Don Vincenzo: A fianco a Te......... perchè dove vai Tu vado io! Gesù: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...E allora se state tutti bene-male che facciamo? ...Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E allora... Io Mi Dono e tu ti Doni... lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i "guai" che si combinano...... che hanno combinato e combineranno ancora i Grandi......... e poi andrà a Lavorare nel Tunnel............! Don Vincenzo: Eeeh! Gesù: Eeeh!... <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da Bere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! <Raffaele dona a Gesù un Pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! ...Questa è la Mia Carne! ...Questo sono sempre Io... Vivo e Reale a Mangiare del "Nuovo" come ho promesso da sempre con la Famiglia Scelta dal Padre! Amen! ...Ora possiamo DonarCi... Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento fa le Cose del Padre! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccoci! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e Punta entrambe le Mani con la Destra nel Segno Trinitario, nentre con la sinistra unisce il pollice prima con l'anulare, poi col medio e poi col mignolo e poi ancora il pollice con l'anulare! A destra unisce poi il pollice col medio, poi con l'indice e infine unisce ad entrambe le mani il pollice con l'indice! Poi Punta ancora entrambe le Mani con la Destra nel Segno Trinitario e poi Le abbassa> Vigilate: non fate portare fuori il Mio Corpo e il Mio Sangue! ...Ci siamo Donati... la Pasqua è Piena... è Risorta... è Viva... è Reale... è in mezzo a voi! <Gesù indica il Banchetto> Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prendiamo parte del Padre Buono? Don Vincenzo: Eccomi... prendiamo parte! Eccomi! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Gesù: Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Allora... tu che sei il Pane... hai un Pezzettino di Pane da raccontare? ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Lo Strumento è già scesa... è andata nel Tunnel Lungo-Lungo! Don Vincenzo: Dobbiamo pregare... tanto lei è forte e non ha paura di nulla! Gesù: Quando si Ama... no! Quando si è nel Cuore del Padre non si deve avere paura di niente... neanche delle catastrofi... se si ha Fede! Don Vincenzo: Gesù... ogni Tua Parola è una Luce... è una Perla... ogni Tua Parola è Meravigliosa... e poco fa ci hai raccomandato di non andare avanti a Dio e di non sorpassarLo ma di metterci dietro a Dio... e allora questo mettere sempre Dio al Primo Posto ci rende Piccoli... ci rende Umili... ci rende Servizievoli... ci rende Servi Inutili, ci rende Figli... perché un Figlio va sempre dal Padre... e chiede sempre aiuto al Papà e alla Mamma! ...Allora dobbiamo imparare a praticare questa Figliolanza... perché se durante la Giornata la usiamo... questa Figliolanza ci rende tutte le ore belle... perché è sempre il Dono di Dio che viene a Benederci e a Inserirci sempre più nella Sua Giornata... nella Sua ora... nel Suo minuto... nel Suo secondo... perché il Padre ha già preparato tutto per noi... e ogni momento ci invita sempre a questi Atti d'Amore! ...Se noi siamo Umili, Piccoli e Poveri nel saperLi riconoscere... ecco che la Giornata diventa Luminosa e Divina! Gesù: La Giornata è quella della Vigna preparata dal Padre! .....................Niente mortadella? <Gesù si rivolge a Maria Elena> Io ho già il paninello! ...............Un altro po' di Pane Spezzato non ce l'hai? ...È bello sentirti, Calice Vivente! Don Vincenzo: Che bello Spezzare questo Pane... perché più Spezziamo questo Pane... più il Padre ci Dona Misericordia e Bontà! ...Più Spezziamo questo Pane... più Tu Ti fai Pane! Gesù: Anche tu! Don Vincenzo: E quando questo Pane si Spezza diventa sempre più Nutriente e Divino! Gesù: Se viene Mangiato! Don Vincenzo: Se viene Mangiato! Gesù: Se viene Accolto come Pane-Dio! Don Vincenzo: Certo... se viene Accolto! Gesù: Se viene gustato come cibo del mondo...! ...Eh, che bel panino di mortadella! Questo non è un panino con la mortadella...... ma questo è Pane-Dio! ...State bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...SpezzaMi ancora un po' di Pane! Don Vincenzo: Che bello essere qui a fianco a Te, Gesù! Gesù: Lo Sono sempre! Don Vincenzo: Che bello Gustare questo Pane... questo Papà Buono... questo Dio d'Amore che si Spezza anche Lui per ogni Suo Figlio! Gesù: Si è sempre Spezzato! Don Vincenzo: Si è sempre Spezzato per noi... per ognuno di noi perché Lui Ama tutti i Figli! Gesù: Eccomi! ...Venite col "niente"! Eccomi! Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Raffaele: Eccomi! Gesù: Eccomi! Allora... hai finito il Pane? Don Vincenzo: Gesù, Tu Sei il nostro Pane... sei il Pane di tutti... sei il Pane per tutti... sei il Pane che Salva perché nutre d'Amore i Figli... e nutre chi Lo Mangia! Gesù: Eh! Don Vincenzo: Guai quindi a non mangiarLo... perché è Via, è Verità, è Vita, è Salvezza! Quant'è bello amarTi, Gesù... quant'è bello essere qui a fianco a Te... quant'è bello vivere ogni Giornata nell'Amore... quant'è bello Offrirsi nelle situazioni difficili, quanto è bello aiutare il prossimo............! Gesù: "Eh... ma Io sono impegnato... ma Io ho una famiglia... non posso... adesso devo riposarmi... poi vediamo se posso aiutare qualcuno che ha bisogno! ...Eh, ma poi c'è il pericolo! ...Ehi, Gesù, Ti ho chiesto quella cosa e non me l'hai donata!" ...Io vi invito a prepararvi per la Festa... poi lo Strumento vi dirà...... siate Vigilanti e preparati! E voi Ancelle......... Vigilate! <Gesù si rivolge a Maria Elena> Tutti i Servi Inutili... tutte le Spose... tutti i Pargoli stanno Lavorando! <I Pargoli mandano baci> Stanno preparando il Tutto per la Festa... e vanno anche a trovare papà... e vengono anche a trovare a mammà! Baciano tutti e aiutateLi anche voi: hanno tanto Lavoro da fare i Pargoli, le Spose, i Servi Inutili, tutti quanti... e preparatevi anche voi! C'è un'Altra Festa prima... e poi se volete, potete farMi compagnia nel Giorno del Servo Inutile! ...Lo sapete quand'è il Giorno del Servo Inutile? Lo chiamano: "il Giorno dell'Angelo"! Quand'è? Don Vincenzo: Il 6 aprile, il Giorno dopo Pasqua! Gesù: ............Volete farMi compagnia? ...Ma prima c'è l'altra Festa... Come tutti gli altri anni volete farMi compagnia......... o preferite il mondo? Don Vincenzo: No... stiamo con Te... la nostra Ragione di Vita Sei Solo Tu! Gesù: Volete farMi compagnia? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi... così Lavoriamo... così vediamo le Cose del Padre... Le gustiamo... Le mangiamo... e ognuno vedrà... ognuno sentirà il Pane Intero Spezzato e Mangiato e Donato! ...Cosa c'è ancora... cosa vuoi dire ancora del Pane? ...Ho mangiato... adesso ci vuole un dolce... , un dolcino ci vuole! ...Siete sicuri che lo Strumento non vi ha portato a tutti quanti nel Tunnel... visto che vi porta sulle spalle? Qualcuno se lo porta! A chi ha portato secondo voi... tutti quanti o qualcuno? ........................Tu lo vuoi? Don Vincenzo: Se lo mangi Tu! Gesù: , Io lo mangio! Don Vincenzo: Ecco qua! Gesù: Ecco qua! Don Vincenzo: Gesù... se hai detto quella frase prima... vuol dire che siamo tutti dentro al Tunnel... e ci hai portato a tutti! ...Un'altra cosa, Gesù: è radicata tantissimo nelle persone l'esistenza degli Angeli... ma l'Angelo sei Tu che fai da Angelo a tutti e non ci sono altri angeli......! Gesù: Vigilate, Figli... non fatevi vendere e non fatevi comprare... e non ascoltate gli uomini ma ascoltate solo il Padre! Don Vincenzo: Gesù... come si fa a non farsi vendere e comprare? Gesù: Quando si è fuori c'è il Veleno che vende e compra dicendo: "eh... ma!" Don Vincenzo: "Però... perché... se...!" ...Ah... questa è la vendita! Gesù: "Eh, Gesù... eh, lo Strumento... eh, ma quella...!" ...Il Veleno queste azioni fa per avere altro Veleno! ...Vuole combattere Dio... ma Dio non Lo può combattere nessuno! Don Vincenzo: Dobbiamo fronteggiarlo il Veleno............... e per questo abbiamo le Schiere.........! Gesù: Le Schiere Combattono nel pulire il Giardino! E voi non dovete dimenticare di avere una Vigna, l'Arca e i Remi e siete i Vignaioli! Don Vincenzo: E come Vignaioli portiamo Frutto! Gesù: Se vi amate... rimanete uniti... e non ci devono essere gelosie tra di voi! Deve regnare l'Amore... deve regnare il Pane Intero... Spezzato e Donato ai nemici! Dovete essere un'Unica Carne così come Lo è il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo: Si Spezza e Si Dona... ma ogni Piccolo Pezzetto è Intero! ...Ne hai ancora di Pane Spezzato? ...Spezzane solo un Pezzettino... dottoressa! Teresa: Anche se ce l'hai detto tante volte... ritorniamo sulle Capanne un attimo! Hai detto quello che dobbiamo fare e più di così non c'è...! Gesù: Non ho altro da aggiungere! Teresa: Dobbiamo solo avere più Fede! Gesù: ... avere più Fede e sapere attendere i Tempi del Padre, quando tutto servirà... ma del resto non dovete preoccuparvi! ...Il Padre quando dice una cosa è Padre... e non sbaglia e non ha mai sbagliato! ...Allora... state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Raffaele: Gesù... ci dobbiamo preoccupare? Gesù: Ci sono Io! Che vuoi prendere una spada e combattere? L'Unica che dovete usare La conoscete: è questa: <Gesù Alza la Destra> È la Croce ed è l'Amore! Raffaele: Il Terzo Testamento è stato già iniziato? Gesù: L'ha iniziato Giovanni... L'ha trovato e si è fermato! ...Giovanni ha trovato il Pane Intero di Dio che aveva sempre detto... che è Dio! ...È quello che Io ho detto da sempre...! Raffaele: In tutti questi anni, che sono tanti, sono passate milioni di persone qui............ Ti sei fermato su tutti? Gesù: Sono tutti Figli... come faccio a non fermarMi? ...Forse che uno lo prendo e l'altro lo lascio? Faccio come gli uomini? "Tu vai bene per lavorare e ti prendo... a te ti caccio perché non vai bene!" ...Il Padre non fa questo e neanch'Io! ...Io Mi fermo... parlo... ma i Figli non Mi vogliono... e non ho neanche l'Ultimo Posto! Una Stalla appena sono arrivato l'ho trovata... adesso non c'è neanche quella per Me... Mi cacciano anche da una Stalla! ...Adesso c'è Giovanni... e Io vado ad accogliere le Spose che lo Strumento ha cacciato fuori dal Tunnel! ...Non dimenticate il vostro Compito: Lavorare nella Vigna... Amare i vostri nemici... pregare per tutti i Sacerdoti... pregare per l'Uomo che porta l'Abito Bianco... e per i Grandi così come si fanno chiamare! <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Dopo Ci vediamo ancora... adesso vi mando Giovanni! PICCOLO GIOVANNI: ...CON LA CROCE E CON IL PANE! ...Come stai? E voi come state... tutti quanti bene-male? <Giovanni Benedice, manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Nico'...! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mari'...! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Terè...! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa avete combinato? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni:"Eccomi sì" o "Eccomi no"? Nicola e Maria: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Allora beviamo il caffè... e poi ragioniamo un po'! Ne vuoi un altro goccio? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: È buono? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: È quello della Cocciuta? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: E allora chi lo vuole se lo prenda! ...... è proprio buono... è quello della Cocciuta! ...Eccomi... allora, Giova'! ...Ehi, Io cosa Mi mangio? ...No... no... Mi mangio un pezzo di formaggio... preferisco questo... tu quale preferisci... con un pezzettino di pane! ...Allora, Giova'... ne hai ancora Pane da Spezzare? ...Che devi dirMi? Don Vincenzo: Giova'... non è curiosità... ma praticamente abbiamo ancora due Feste? Piccolo Giovanni: ! Don Vincenzo: È compresa anche la Pasqua? Piccolo Giovanni: Una è prima e l'altra è dopo, il Giorno del Servo Inutile... e dovete essere pronti per tutt'e due... preparati con i cuori spalancati... non rimanendo legati alle cose del mondo... ma alle Cose del Padre! Don Vincenzo: Giova'... si è detto che quello che succede sono solo le briciole.........! Piccolo Giovanni: Quello che sta succedendo adesso sono solo le briciole... ma chi rimane nella Vigna, chi rimane nell'Arca e con i Remi è con Dio... e, quando si è con Dio, si è con Dio! ...Può un Padre far mancare il Pane ai Propri Figli? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni:Si fa Pane, si Spezza e si Dona! E anche voi dovete farvi Pane, Spezzarvi e Donarvi! È questo che vuole il Padre: essere chiamato: "Papà!" ...e fare le Cose del Padre... Spezzarsi e Donarsi... senza aver alcun dubbio, senza invidie, senza avere gelosie, ma rimanendo uniti nell'Unico Amore della Croce! ...Che facciamo? Pane da spezzare ne hai ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: ...E Spezzami un altro pochettino di Pane! È bello essere in Famiglia a parlare di queste cose che fanno parte del Banchetto del Padre! Mangiare Dio e Dio si è attendato bene: ha Piantato l'Albero: l'Albero Verde... e si è attendato su una Famiglia, sui Figli Piccoli... Poveri... all'Ultimo Posto... Carcerati... Derisi... Emarginati! Ognuno ha un proprio Peso... ma quel Peso diventa Leggero quando si vede un gesto del genere: quando si apre e si dona una piccola parte ad ognuno della Famiglia! Quando si è una Famiglia si è la Famiglia di Dio: tutto è di tutti... Don Vincenzo: Bello questo! Piccolo Giovanni: ...Anche i dolori, anche gli affanni, anche i pesi...: "È pesante per me... mi aiuti a portarlo? È grande per me il dolore... lo dividiamo?" ...Questa è la Famiglia... questa è la Famiglia che Dio ha scelto... questa è la famiglia che Io ho conosciuto! E ognuno si avvicinava: "Don Mario... ho questo problema... cosa devo fare?" ...Nessuno si avvicina allo Strumento! ...Allora Vigilate! ...Noi vigiliamo con le Schiere! Lo Strumento vi porterà..., ma voi Vigilate quando siete fuori... perchè il Veleno è fuori, quando uscite dal cancello, ...e quando puntate il dito, ...e quando giudicate! Io sono sempre in mezzo a voi come lo è il Padre... come lo sono tutti quanti i Servi Inutili! Vuoi parlare? Dopo devo rientrare e viene Gesù a Salutarvi... Teresa: Aspettiamo ancora un po'? Piccolo Giovanni: Aspettiamo ancora un po'! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Giovanni, tu non hai più Pane da Spezzare? Don Vincenzo: C'è n'è tanto di Pane! ...È tutta una gioia la Tua Presenza, Gesù, ...è tutta una Festa, Tu Sei il Pane della Vita, Tu Sei il Pane Vivente! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Le Schiere stanno combattendo... ma con la Croce e l'Amore... e stanno pulendo! ...Devo andare a prendere le Spose e Gesù viene a Salutarvi! ...Allora... Io vi chiedo ancora di rimanere uniti e di amarvi e di aspettare la Festa! Lo Strumento ha portato delle Spose ed è andata a prenderne altre! Pregate e non dimenticate: "Padre Nostro-Ave Maria"! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Vi Lascio il Mio Cuore Spalancato!... <Giovanni schiocca qualche bacio> Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E vi amo tutti... Figli! Tutti: Anche noi!(*) Gesù: ...CON LA CROCE E COL PANE! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi! Ero un attimino più avanti... ad accogliere le Spose che hanno donato la mano e hanno indossato l'Abito Bianco e l'Anello Nuziale e hanno preso parte al Banchetto col Padre! Don Vincenzo: C'è Comunione!!! Gesù: C'è! ...Giová... il Solco..., il Sole... le Capanne..., la Vigna..., l'Arca, i Remi... e Dio Vivo in mezzo a voi che cammina............ e non viene ancora riconosciuto......... e non viene ancora visto..................! Don Vincenzo: Stolti, ciechi e presuntuosi! Gesù: Giova'..., dobbiamo andare avanti... Don Vincenzo: Dobbiamo andare avanti per salvarli! Gesù: Come dice lo Strumento: "aspettiamo... sono Figli!" ...E il Padre li aspetta... ma gli uomini no! Don Vincenzo: È una umanità stolta, cieca e superba! Gesù: Gli uomini vi mettono all'ultimo posto... neanche come lo sono Io...! Ma voi non temete gli uomini... temete il Padre... Figli! Don Vincenzo: Il Padre Buono... Gesù: Il Padre Buono! ...E ora vi Saluto... vi Lascio il Mio Cuore Spalancato e tu Saluta con l'Albero Verde! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! E pregate: lo Strumento è ancora nel Tunnel...! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni... sì, sono ancora nel Tunnel... devo ancora prendere alcune Spose...! Sì, dopo esco... e dopo dobbiamo uscire con le Schiere, i Pargoli, la mia Schiera, la Schiera di Giovanni... Maria è già uscita con gli altri...! , c'è tanto Lavoro da fare... e Tu non Bere altri Calici e i Missili e tutto quello che è lì.........! ...Aspetta... vengo io! ...Sì, lo so... devi fare un altro Lavoro oltre a preparare la Festa! Giovanni..., oltre ad averli messi nel Cuore del Padre i Cuori e i Sussurri di tutti i Figli...... li metto anche nel Tuo... vai a visitare tutti... e se vuoi, questo che devi fare... lo faccio io! Piccolo Giovanni: Non puoi fermarti? Non sei stanca? Giulia: Delle Cose del Padre non lo sono mai! Le cose del mondo stancano, ma quelle del Padre, no! Ma si deve combattere e lavorare anche per quelle del mondo... per aiutare i Figli a non cadere... e a volte mi ci devo tuffare come quando vado nei Tunnel...! Eccomi, Giovanni... <Giulia schiocca un bacio> Ci vediamo dopo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Eccomi, Papà,..., Eccomi nel fare la Tua Volontà! Eccomi nel rimanere nell'Ubbidienza del Tuo Amore! Eccomi pronta e preparata per la Festa! Papà... ferma quello che ho visto prima... se puoi... e Tu lo puoi! Ed eccoci così come ci hai chiamati... Papà! Ora che siamo dinanzi al Tuo Banchetto e Tu dinanzi al nostro sempre donato dal Tuo Cuore... possiamo salutare i Cari... <Tutti salutano i propri Cari> Eccoci... Fiori nel Giardino del Padre... è ora di Lavorare............ e ora preparate altri Vestiti...!(*) <Giulia schiocca un bacio>

 

Nuovo Sito a partire dal 26  Febbraio 2015

www. stelladigesu.it

 

Giovedi  26/02/2015

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:Giulia: Se Sei Tu ... Glorifica il Padre! Se Sei Tu ... Glorifica il Padre! Se Sei Tu ... Glorifica il Padre!  (Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:) Gesù: ...... Nel Sole del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria Glorifico il Padre Altissimo ... ora e per l'Eternità! E nella Gioia di essere stato Crocifisso … (Gesù Benedice col Segno della Croce)  Vi Segno con la Croce Tremenda! Figli del Mio Cuore ... Gioite e Lodate il Padre! Gioite e Camminate a Testa Alta! Tutto questo ho ricevuto e ricevo attimo dopo attimo! Figli Miei, da sempre ho preparato un Giardino, una Vigna, un'Arca e i Remi! Da sempre vi ho Donato l'Eredità ... ma vengo sputato, bestemmiato e rinnegato! Ma Io Sono Vivo e Reale in mezzo a voi! Conosco i cuori, come per Volere del Padre li Conosce lo Strumento, ma da sempre è stato detto che lo Strumento non può puntare il dito......! Vigilate ... il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! ....... Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Hai dimenticato il tuo Primo Messaggio? Giulia: No, Gesù ... non l'ho dimenticato! Gesù … ascolta il "Vuoto".......! Anche a Te le Ferite Ti danno Dolore ma Ti danno anche Gioia ...... e la stessa cosa anche a me: danno Dolore e danno Gioia .... e le metto ancora nel Tuo Cuore ... ed Eccomi ancora per l'Eternità ....... Gesù! Gesù: Di questo non ho alcun dubbio ... il tuo "Eccomi" è Eccomi ... e la Roccia è Roccia! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Guarda ... Anima Mia! ... Giulia: Eccomi!  Gesù… ancora Fuochi di Guerra! ....Ancora Pargoli!  Ancora Missili e Vulcani......! Sì ... ho Bevuto tutto quello che ho trovato sì, sono andata anche nel Tunnel! Gesù ... non posso fare nulla per tutto quello che sto vedendo? Gesù: Immolarti ... come tu sai fare! Giulia: Eccomi ... Gesù ...ma se posso fare qualche altra cosa ......… non fare scendere tutto quello che vedo.....! Gesù: Questi Tempi devono scendere ... Anima Mia ... e tu li Conosci!  Giulia: Eccomi ... Gesù ...ma visto che ci sono tanti Pargoli ... non posso fare niente niente? Gesù…! Gesù: Rimani all'Ubbidienza ... tutto questo deve avvenire! Giulia: Eccomi nel Rimanere all'Ubbidienza! Gesù ... posso andare a prenderli e posso scendere nel Tunnel? I miei occhi Ti vedono e i cuori li leggo ........... ma nel rimanere all'Ubbidienza non posso parlare .....…! Gesù: Non temere ... Anima Mia ... Fai le Cose del Padre ... e non quelle degli uomini! Giulia: Eccomi nel Fare la Volontà del Padre e non quella degli uomini! Gesù: Ora guarda ancora! Giulia: Eccomi! Gesù: Ma ciò che vedi aggiungilo al Rotolo del "Vuoto"!Giulia: Eccomi ... Gesù ... (Giulia annuisce) Eccomi! Gesù … allora vado a prendere le Spose ... e poi vado nel Tunnel ... ma metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia ..., metto nel Tuo Cuore i Sussurri dei cuori ..., metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere ..., metto nel Tuo Cuore tutti quelli che non hanno la forza di avvicinarsi al Tuo Cuore ..., metto nel Tuo Cuore tutti gli sputi e tutte le bestemmie ...! Tu Raccogli i Figli che ancora non Ti conoscono ......., Gesù metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, ...... metto nel Tuo Cuore il "niente" della mia Giornata: accoglilo ancora se lo desideri .......e se Ti servo ancora! Gesù: EccoMi ... Anima Mia ..... il Padre ti ha Mandata! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Pargoli! EccoMi con le Schiere! EccoMi: Pane Vivo! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce... (Gesù Benedice col Segno della Croce) ....... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù ... Servi Inutili ... Stracci Stracciati ai Piedi della Croce nel Fare la Tua Volontà! Gesù: Amen ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Gesù! (*)Gesù: PACE AL TUO CUORE … GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora … se state tutti bene-male cosa Mi devi dire? … RaccontaMi tu qualcosa! Don Vincenzo: Gesù … la Tua Parola che Sprigioni da sempre dal Tuo Cuore è la Pienezza e quindi dobbiamo metterLa sempre al Primo Posto! Gesù: Avete una Vigna … avete un’Arca … avete  i Remi … avete il Giardino … e avete l’Eredità Tutta Intera! Don Vincenzo: E quello che ognuno di noi dovrebbe fare è pulire sempre di più la Vigna! Gesù: E sì … viene sporcata … ma lo Strumento vi Porta quando vi sentite un pochettino più stanchi … e lo Strumento vi Fa Lavorare … e vi Fa Pulire il Giardino! La Cocciuta è andata a prendere le Spose … e adesso sta entrando nel Tunnel lungo, lungo a prenderne altre … come Fa attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Certo che è Piena d’Amore la Cocciuta......! Gesù: Come Lo è il Padre … come Lo Sono Io … e come Lo è Mia Madre … ma l’Umanità ci ha sempre sputato in faccia … ci ha sempre scartati … ci ha messi all’Ultimo Posto, neanche, un Posto dove non c’è … perché l’Ultimo Posto c’è … ma al Posto che non c’è ci siamo Noi .....… eeeh! Don Vincenzo: Quando si entra dentro a quel Tunnel .............…! Gesù: C’è da Lavorare e c’è l’Amore Pieno della Croce! Don Vincenzo: E in che cosa consiste questo Lavoro del Tunnel? … Sono forse tanti i Lavori? Gesù: Sì: spegnere i Fuochi di Guerra … spegnere i  Vulcani … spegnere i Missili … prendere i Figli e portarli … alcuni nelle proprie Famiglie … altri al Banchetto del Padre se Donano la mano .....… ma non è un giochino.....! Don Vincenzo: E sì perché ci  stanno di mezzo i Missili … ci  stanno di mezzo i Vulcani … Gesù: E i Fuochi di Guerra! Don Vincenzo: E quindi è tutto un pericolo continuo......! Gesù: Quando c’è l’Amore il pericolo non si vede … ma quando non c’è l’Amore  è tutto un pericolo! Ma se voi siete nell’Amore della Croce e vi Amate gli uni gli altri … non si vede il pericolo …ma si vede l’Amore! Amatevi gli uni gli altri rimanete Famiglia Figli Miei!Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  Devi dirMi qualcos’altro o Ci Doniamo? Don Vincenzo: Sì … Donarsi è proprio quello che ognuno di noi deve fare … aprirsi all’altro … servire l’altro! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: E’ la cosa più bella: uno Scambio d’Amore vicendevole: facciamolo! Gesù: Allora Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Poi parliamo ancora!Don Vincenzo: Certamente!( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da Bere a don Vincenzo)  Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! … Questo Sono Io Vivo e Reale! … Sono un traditore? Tutti: No! Gesù: O Sono il vostro Gesù? Tutti: Sei il nostro Gesù! Gesù: E Mangio del “Nuovo” con ognuno di voi come ho promesso! … Ora possiamo Donarci: Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per l’Umanità Intera e per tutti i Figli Ministri! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta Puntando a lungo le mani con la Destra nel Segno Trinitario …  poi unisce il pollice con l’indice di entrambe le mani!) Ci siamo Donati! La Pasqua è Piena … ed è Risorta … il Padre è Vivo …  e si Dona! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prendiamo parte del Suo Amore? Don Vincenzo: Eccomi … che bello prendere parte del Padre! Gesù: EccoMi! E lo Strumento prende parte nel Tunnel e nel prendere la Mano ai Figli … alle Spose … e a Spegnere i Fuochi di Guerra! … Prendiamo parte al Banchetto dell’Amore … a Dio che Si Dona! … EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! … Cosa c’è … state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino.) Gesù: EccoMi! … Calice Vivente non hai niente da dirMi? Don Vincenzo: Sì … tante cose! Stare con Te è il Massimo … sentire che Tu ci Spezzetti il Pane giorno dopo giorno … ora dopo ora … minuto dopo minuto.....secondo dopo secondo.....parola dopo parola!  Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Sentire che Ti sputano in Faccia … è il colmo dei tradimenti e delle offese......! Gesù: Sì … dal Grembo Materno hanno sputato Maria e continuano ancora a farlo! Ma lo Strumento dice: “sono Figli … aspettiamo ancora!” … E Io aspetto ancora così come aspetta lo Strumento e Fa la Volontà del Padre nel ricevere gli sputi come li ricevo Io … il Padre … e Mia Madre … e tutti i Servi Inutili … ma ho dato l’Ubbidienza allo Strumento di non puntare il dito ai cuori......! Vai! Perché sei triste viceparroco? Stasera nessuno Mi parla! … Tu parli Calice Vivente? Don Vincenzo: Parlare con Te … ascoltare Te è la cosa più bella che ci possa essere! Quando si entra nel Tuo Cuore e ci si tuffa … diventa tutto più Luminoso … diventa tutto un Dono d’Amore perché Tu questo fai: Ti Doni … Ti Spezzi … e non Ti importa se Ti sputano o Ti pugnalano! … L’hanno fatto dal Grembo Materno! Gesù: Se non vi Amassi Mi sarei fermato al primo sputo e alla prima pugnalata ma quello che ho fatto è per Amore … e se vi Amo è perché vi Amo! Don Vincenzo: Tutta la Giornata Papà la prepara per noi Figli … Gesù: Sì! Don Vincenzo: … E Tu vieni proprio a tuffarTi in questo Amore Senza Fine per insegnare anche a noi ad Amare!  Gesù: Siamo tutti Uniti nel Giardino dove ci sono i Due Banchetti: quello delle Spose … e il Banchetto dei Servi Inutili (indica la Tavola con le Pietanze) preparato dal Padre! … Ehi, tu lo vuoi questo? Don Vincenzo: Tu lo mangi? Gesù: Io sì … è già pronto! Don Vincenzo: Allora dove vai Tu … vado io! Gesù: Io vado a mangiare il paninello … è bello cicciotello cicciotello … così com’è bella cicciotella la Croce e anche i Chiodi! Don Vincenzo: Gesù … che Grazia essere Figli nel Figlio … che Grazia Allargare le Braccia come Strumento d’Amore per Salvare tutti … perché con ogni Goccia di Sangue Tu Salvi … e perciò Ti chiami Redentore … e perciò Ti chiami Salvatore! Che bello guardare il Crocifisso e i Crocifissi!  Gesù: Che siete voi! Don Vincenzo: Quando si guarda il Crocifisso c’è Tutto … e quando si parla anche dei Crocifissi pure lì c’è Tutto! Gesù: Perché siete Figli di Dio fatti a Sua Immagine e Somiglianza: il Crocifisso è Lui … e i Crocifissi siete voi! Don Vincenzo: Amare … amare nella Croce … sapendo che quella Croce … se Abbracciata ti fa amare ancora di più! Gesù: Per questo vi dovete Abbracciare e rimanere Uniti! Gesù: Venite col “niente”! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi … ti raccomando … eh! Raffaele: Scarsetto … scarsetto! Gesù: Sì! Don Vincenzo: Per non parlare poi del Papà Buono, del nostro Creatore,  non finiremmo mai di parlarne! Gesù: No … te lo garantisco Io!Don Vincenzo: Gesù … che Grazia sentire nel cuore tutto l’Amore che Dio sprigiona … metterlo qui dentro al punto che non c’entra più l’Amore … perché è talmente Grande l’Amore del Padre ed è talmente piccolo il nostro cuore che ci dovremmo vergognare! Gesù: E sì!  Don Vincenzo: E invece continuiamo a passare le Giornate secondo la logica del mondo! Non ancora impariamo a mettere Te al Primo Posto! Non ancora capiamo che sei Tu il nostro Tesoro … la nostra Perla … il nostro Tutto! Gesù: Sono il Cibo per ognuno di voi! … Sono il Sangue Versato per ognuno di voi! … Sono vostro Figlio … sono vostro Fratello …  sono vostro Amico! E il Padre ha Scelto questo Luogo dove Piantare l’Albero … quello Verde … quello che non secca mai … e Donare ad ognuno di voi la Vigna, l’Arca e i Remi … e Lavorare … Amandovi gli uni gli altri! Ora vuoi parlare? Teresa: Gesù … parliamo di che cosa significa essere Famiglia: significa essere uniti … Gesù: EccoMi! Teresa: … Amarsi gli uni gli altri … Gesù: EccoMi! Teresa:  … Donare all’altro non solo le cose materiali … ma ognuno di noi deve Donare all’altro il Suo Dono … quello che ha … Gesù: EccoMi! Teresa: Senza aspettarsi un ringraziamento … un ritorno … Gesù: EccoMi! Teresa: … E non essere geloso dell’altro … Gesù: EccoMi! Teresa:  …E non stare a guardare se un fratello è più vicino ad un altro fratello, perché in Famiglia non si fanno differenze … come Tu non hai fatto differenze!  Gesù: Sì … quando si è vicini ad un altro fratello si è vicini al Padre ........… e a tutti!  Teresa: Quando si è Famiglia davvero si è vicino a tutti … Gesù: EccoMi! Teresa:  … Quando si fa qualcosa nella Famiglia non ci si deve sentire … come nel mondo … in obbligo! Gesù: E no! Teresa: Questo significa non essere Famiglia! Gesù: EccoMi! Teresa: In una Famiglia si può alzare la voce … ci può essere un piccolo battibecco … ma poi è il cuore che vince…  Gesù: E che rimane nell’Amore!  Teresa: E quando il cuore rimane nell’Amore … rimane pulito … si rimane nella Gioia .......e quando è così si rimane nello Spirito di Servizio … e così dovrebbe essere tra tutti quanti! Gesù: Sì … Rimanere la Famiglia che il Padre ha Scelto! Teresa: Non ci si deve vergognare di dire i propri problemi … e le difficoltà davanti a tutti! …  Evidentemente nelle nostre famiglie si è abituati a  nascondere le cose … parlo in generale … ma questa Famiglia deve essere diversa! Gesù: Sì … la Famiglia della Chiesa Nuova … dove ogni cosa si divide tra tutti … facendo un’Unica Cosa! Teresa: Quando qualcuno non ha qualcosa o fa qualcosa per l’altro … quello non deve dire: “grazie” perché così distrugge la Famiglia! … Gesù: Cosa vi dice sempre la Cocciuta? “Avete finito con questi: grazie … prego … scusi?” …  e così imparate ad essere Famiglia nel temere il Padre e non gli uomini … ad essere uniti nell’Amore del Padre … e non guardare il: grazie, prego … così si è distanti … invece: “questo è per te!” … “Eccomi!” … no: grazie! E’ più bello no … viceparroco … ricevere il dono e poi dire: “Eccomi!” e non “grazie”? Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Fuori nel mondo si dice “grazie … prego” … se no si dice che si è scostumati … ma non hanno ancora compreso che Dio aspetta solo i cuori e non il “grazie … prego” … o Mi sbaglio? Don Vincenzo: Tu, Gesù, non sbagli mai! Gesù: Siete sicuri? Forse sono Gesù … o non Lo Sono? E anche la Cocciuta vede … guarda … accarezza … ama … e mette nel Cuore del Padre … ma non può fare niente altro finchè non si Aprirà il Sole! Attimo per attimo viene detto quando è il momento e vi sono stati dati tanti Segreti! Giovanni voleva donarli ma … ripetiamo ancora … lo Strumento Lo ha fermato … se no sareste crollati tutti quanti … e poi diceva allo Strumento: “ Gesù solo a Te poteva donare questi Figli …perchè  nessun altro al mondo li avrebbe accettati!” …  e Giovanni … dopo queste parole … cosa doveva dire ancora …? C’era altro da aggiungere? A Me sembra di no! Don Vincenzo: No! Gesù: E allora dovete dire qualche altra cosa? Dovrei andare a prendere le Spose che sono uscite dal Tunnel … così vi mando Giovanni … non so cosa vi dirà Lui … dopo vengo di nuovo … aspettateMi …, e non andate via! EccoMi, Io vado e Giovanni viene! Piccolo Giovanni: … Con la Croce e con il Pane…! (Giovanni Benedice col Segno della Croce) Don Vincenzo: Eccomi, Giovanni! Piccolo Giovanni: Come stai? Don Vincenzo: Benvenuto! Piccolo Giovanni: Altri Fiori che sbocciano dinanzi ai piedi della Croce! (Giovanni schiocca qualche bacio) E voi come state, tutti bene male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Ora prendo il caffè…, Dopo vi Saluto…......(Giovanni schiocca qualche bacio) se riesco a pizzicare chi mi ruba il caffè…......... Don Vincenzo: Lo riconosci? Piccolo Giovanni: Tu che dici? Don Vincenzo: Lo riconosci il caffè? Piccolo Giovanni: Il caffè della Cocciuta, sì, lo riconosco…! È buono? Vediamo…! Sì, è buono, è quello della Cocciuta e chi lo vuole se lo va a prendere…! Ehi, Nico?  Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni:  Come andiamo? Eccomi sì o Eccomi no?  Nicola:  Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Mari?  Maria:  Eccomi ... come Nicoletto! Piccolo Giovanni: E allora la mia Capanna è la mia Capanna! Teresina? Teresa:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Cos'hai combinato? (Giovanni si rivolge a Maria Elena) Tu l'hai mangiata la mortadella? Lo sai cosa stanno facendo…...........! Non è che non vengono a parlarti ma stanno preparando l'altra Festa e stanno facendo anche un po' di pulizia, ma stanno vicino a papà e stanno vicino a mamma e poi parleranno…! Un bacio… e un bacio a tutti voi! Un bacio forte forte a papà e un bacione forte forte a chi sta aspettando di rispondere… Hai capito? Maria Elena:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! State tutti bene male? Tutti:  Eccomi! Don Vincenzo:  Ogni secondo con Te è una Grazia indescrivibile........ dobbiamo guardare prima di tutto a noi stessi, aprire il nostro cuore al Padre, aprire il nostro cuore all'Amore, e senza queste due corsie preferenziali non si va lontano, perché l'io è furbo, il Veleno è furbo e capovolgono le situazioni da positive in negative! Piccolo Giovanni: Ma voi temete gli uomini o temete il Padre? (*) Eccomi! Non dici più nulla? Don Vincenzo: La nostra giornata dovrebbe essere un canto d'amore, dovremmo viverla proprio da figli e quando uno è un figlio di Dio, è un figlio del Padre e il Padre è felice! Invece, tante volte, noi ci dimentichiamo di essere figli e passiamo le ore senza capirle e senza apprezzarle ...... quelle ore che sono un Dono del Padre, quelle ore che sono speciali perchè preparate dal Padre proprio per noi! Ecco perché dobbiamo essere prudenti e sapienti, perché dobbiamo essere umili, uniti, altrimenti quando ci si innervosisce, quando si diventa tristi, quando si diventa superbi…, Tutto crolla!…...................... Che bello! Piccolo Giovanni: Cos'è che è bello? Don Vincenzo: Scoprire che ogni giorno, ogni ora, ogni minuto è del Padre, è un regalo del Padre, è una Benedizione del Padre!  Piccolo Giovanni: E' un Soffio del Padre! Don Vincenzo: Sì, è un Soffio del Padre, perché tutti siamo un  Soffio… una serie di Soffi: questo fa il Padre per noi…, tanto che quando poi uno viene meno è perché il Padre si è ripreso il Soffio ! Giovanni… Piccolo Giovanni: Eccomi!Don Vincenzo: Io ho avuto un papà buono… Piccolo Giovanni: Non l'hai avuto, ce l'hai! Don Vincenzo: Onesto e lavoratore… Piccolo Giovanni: Se dici che l'hai avuto… Don Vincenzo: Sembra che non c'è più…, invece è Vivo! Piccolo Giovanni: E' in mezzo a voi al Banchetto! Sai il lavoro che fa …… e in privato poi ti dirà tante tante cose… Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Allora, dimmi qualche altra cosa, visto che la Cocciuta si trova nel Tunnel e non può venire a sollevarti, e fra un po' la Cocciuta vi dirà quando è l'altra Festa, così vi preparate come sempre e aprite i vostri cuori......! E aprendo i vostri cuori ascolterete altre cose nuove, ma non dovete scandalizzarvi e non dovete dire al Padre cosa deve fare e cosa non deve fare…! Lui l'ha scritto da sempre e se prima non l'ha detto e perché non voleva perdere la Vigna e i Vignaioli, ma i Vignaioli li ha persi e ha Donato la Vigna ad altri Vignaioli, ma ha Donato ad ognuno di voi lo Strumento e ha raccolto i Vignaioli e li ha poggiati sulle sue spalle senza cambiare nulla .......... ma il Padre sta portando il Pane tutto Intero ed è questo che dovete fare entrare nei vostri cuori, così come  ci entro Io quando trovo la porta aperta! Ma quando la trovo chiusa mi fermo e aspetto! E anche lo Strumento fa così: si ferma e aspetta i Figli che donano la mano! Quindi, siate pronti, siate preparati per i Tempi che verranno e pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Io ve lo ripeto sempre e anche lo Strumento lo fa, attimo dopo attimo! Non hai niente da dire tu? Ci sono tante altre cose da dire Raffaele: Giovanni… Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: E' difficile seguire Dio? Piccolo Giovanni: Basta amare ........e non è difficile! Raffaele:  Molte volte, Giovanni, si è convinti della bontà delle persone che hai di fronte ma molto spesso si rimane delusi, e molte volte si cercano tante spiegazioni che magari sono fatte più con la mente che col cuore! Piccolo Giovanni: E quello è l'errore! Si deve andare a scavare nel cuore ........ lì ci sono tutte le risposte, perché c'è il Padre, c'è Gesù, c'è Maria l'Ultima Grazia! Raffaele:  Molte volte pensi che basta dire la verità per ricevere la verità, perché quando uno dice la verità, parla col cuore, anzi sempre, se si dice la verità..... e ti aspetti che avendo di fronte la stessa cosa veritiera è difficile venire traditi ........! Piccolo Giovanni: Gesù è venuto con la Verità del Padre, ma non è stato ascoltato, è stato tradito ......... perché vi meravigliate? La Storia si ripete…! Tu molto spesso chiedi alla Cocciuta: "Quanti figli…?" Lei cosa ti risponde? "Aspetta…!" La Vigna, l'Arca e i Remi sono tutti vostri e il Giardino lo è anche, ma Dio non violenta i figli, Dio aspetta .........e anche lo Strumento ....... e anch'Io aspetto......! Raffaele:  Chi riconosce gli errori viene sempre perdonato? Piccolo Giovanni: Dio è Amore, non ha punito mai nessuno dei figli ma sono i figli che puniscono il Padre: "adesso ti faccio vedere io…" Ecco, questo significa punire Dio! Ma ditemi voi, come si fa a punire Dio, me lo spiegate? Si può punire Dio? Tutti:  No! Raffaele: Giovanni, perché tutto quello che ci succede è sempre colpa di Dio? Piccolo Giovanni: E voi lo dite perché programmate voi al posto di Dio, quando Dio ha programmato già la vostra Giornata e i mali non li manda il Padre ma gli uomini! Hanno sporcato il Giardino e le Schiere dei Pargoli di Maria, del Calice Vivente, della Cocciuta, di tutti quanti i Servi Inutili e delle Spose lo stanno pulendo: Eccomi! Raffaele:  Giovanni, quando io non sono d'accordo con mia moglie, con i figli, li guardo negli occhi e ne discuto, magari mi arrabbio…, poi si arrabbiano loro… Piccolo Giovanni: Non dovete arrabbiarvi, quando discutete, dovete discutere con amore, ma senza gridare! Raffaele:  No…, uso solo la frusta… Piccolo Giovanni: No…, quella l'ha usata Gesù e Padre Piuccio ha usato le mani e i piedini…, diciamo piedini…! La Cocciuta ancora usa solo un po' di gridate … ma quando si discute al Banchetto, perché in ogni casa c'è una piccola Chiesa e quando si è al Banchetto si è al Banchetto del Padre, non si deve gridare e non si deve essere arrabbiati, ma si deve parlare con la Voce del Padre, con la voce dell'Amore ed essere nella Pace così si capisce ciò che si vuole dire e tutto diventa Quiete e tutto diventa Amore e tutto diventa Parola e Pane di Dio! Voi siete nel mondo, ma non appartenete al mondo! Tu non puoi parlare con un figlio che ancora non ha incontrato Dio…! Lì ti perdi .... e non puoi imporgli Dio: Dio lascia liberi i figli! Dio non impone niente, chiede di essere Amato, Lui tutto l'Amore l'ha Donato ........ e aspetta! I ma, i se, i però non fanno parte della Famiglia di Dio e non si può parlare fuori di questa Famiglia! Tu non devi essere triste e devi mettere nel cuore del Padre il figlio che ti ha pugnalato, il figlio che ti ha sputato, il figlio che ti ha cacciato nel parlare del Pane! "No, il Pane che Spezzi tu non lo voglio…!" E tu lo metti nel Cuore del Padre, ma non lo devi violentare…! Va bene così? Tu che dici?Non vuoi dire nient'altro? Solo Eccomi? Teresa: Che bello parlare a ruota libera nella Verità, senza temere gli uomini, ma temere solo Dio: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! E questo è parlare a ruota libera essendo Famiglia del Padre, Chiesa Nuova, Giardino! Dovete essere così, tutti uniti, tutti un'unica voce fatti ad Immagine e Somiglianza di Dio! Vigilate, il Nemico e il Veleno e i Falsi Profeti sono fuori, voi avete la Destra e le Ancelle possono alzare e possono abbassare, ma non dovete temere gli uomini, ma dovete temere il Padre, non dimenticatelo! C'è qualcos'altro? No! Allora vi invito ancora a non temere gli uomini, ma a temere Dio e a rimanere uniti in questi Tempi! Io vado ad accogliere le Spose e Gesù viene a salutarvi!  (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce)(*) Don Vincenzo: Gesù! Gesù: ...Con la Croce con il Pane: Eccomi! Cosa mi dici ancora Calice Vivente Dio…? Sì, Giovanni è andato ad accogliere le Spose, io le ho accolte prima, gli ho messo l'Abito Bianco e l'Anello Nuziale e anche le Spose...... anche il tuo papà....... tutti i Servi Inutili che sono entrati …! Don Vincenzo: Baci a papà!  Gesù: Adesso glielo puoi dare, quando lo Saluti e lui te li manda attimo dopo attimo e poi ti parlerà anche in privato…! E allora… Adesso devo andare via… Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Vi lascio il Mio Cuore spalancato… (Gesù schiocca qualche bacio) e tu Saluta con l'Albero Verde! (*) (Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice) Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! (*) Giulia: Giovanni…, sì, sono ancora nel Tunnel, tu cosa stai facendo? State preparando per la Festa? Giovanni, nel Tunnel c'è ancora lavoro da fare, fatemi finire di prendere tutti quanti…, non vi preoccupate! Sì, lo so…, ci sono i Fuochi, ci sono i Missili, ci sono i Vulcani…, ma non vi preoccupate… Sono tutti in fila ed essendo tutti in fila posso spegnere e posso portare i figli…! Tu prepara…..! Se vuoi prepara i Calici, poi quando torno li Bevo…! Quelli che ho trovato li ho Bevuti prima, adesso ce ne sono ancora…, lasciali senza prepararli: Eccomi, ci vediamo dopo! (Giulia schiocca un bacio) (*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Ti Amo, Papà! (*) Il Padre:   Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti:  TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) …lascio Scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei!  Giulia: Papà, fuori c'è il Veleno e ci sono i Falsi Profeti che avanzano: non posso prendere un po' di Paghetta, Spezzarla e Donarla, e visto che ci sono ancora Giorni, non possiamo aspettarli? Papà…, lo so che c'è la Domanda Finale, ma se gli doniamo un altro po' di tempo .....essendo Tu Padre Buono ........ li aspettiamo? Con quello che ho visto all'inizio rimanendo all'ubbidienza, donami un Pane Intero così lo Spezzo e lo Dono ai Figli che sono fuori! Il Padre: Eccomi, prendilo! Giulia: Eccomi, Papà! Eccomi nel Fare la Tua Volontà! Il Padre: Quanto ti costa questo Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità, Padre Buono! Visto che i Banchetti sono pieni con le Spose appena arrivate, li salutiamo… (tutti salutano i propri Cari) Eccoci, dobbiamo lavorare, preparate le Schiere .......e come finisco vengo e porto tutti i figli perchè c'è tanto lavoro da fare! Eccoci spose appena arrivate, Lavoriamo nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! (Giulia schiocca cinque baci)