LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

 GENNAIO 2015

Notizie dalla Stanza di Gesù

TIMPARELLE /CS

N. 172

Messaggi  tramite  lo Strumento Giulia

 

Giovedi 01/01/2015

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi Alza la Destra e Benedice col Segno della Croce dicendo:> GESÙ: ......Nell'Amore Infinito Glorifico il Padre Altissimo, com'era nel Principio, ora e sempre, nei Secoli dei Secoli. Amen! E nella Gioia del Padre vi Dono... <Gesù Benedice nuovamente col Segno della Croce> ......La Croce, l'Albero Vivo, il Tutto di Dio per ognuno di voi e per l'umanità intera, figli, fratelli e amici del Mio Cuore! Dio è in mezzo a voi, così come Lo sono tutte le Spose, tutti i Servi Inutili, tutti i Pargoli, tutti i Vostri Cari, i Due Banchetti pronti per Gioire nel Cuore del Padre, Figli Miei! ...............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità, Gesù! Gesù: Cos'hai fatto in questo Giorno? Giulia: Il Lavoro della Giornata e niente altro, Tu lo conosci! ... Gesù: Ma dimmi ancora: cos'hai fatto in questo Giorno? Giulia: Ho Bevuto quello che ho trovato, ho portato le Spose a Casa, sono andata in qualche Tunnel, in qualche Missile...... ho fatto il Lavoro di tutti i Giorni! E sono andata a pulire un po' dove hanno sporcato ed Eccomi! Non ho potuto pulire tutto, perché per un poco sono dovuta rientrare, ma dopo vado di nuovo......: Gesù, dà la Forza a Giovanni, visto che ha dovuto Lavorare anche Lui ed essendo Calice Vivente-Dio è in mezzo agli uomini ed è anche nel Giardino e ha fatto tanto Lavoro! Gesù, cosa devo dirTi? Metto ancora nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre, l'umanità intera, tutta la Famiglia, tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, quelli che non hanno il coraggio di farlo e prendo i cuori dei Figli e Te li consegno insieme a tutti i Sacerdoti, ai Gigli, alle Pietruzze e all'Uomo che indossa l'Abito Bianco...... e Ti offro il mio "niente" della Giornata... Eccomi, Gesù! Gesù: GUARDA... GUARDA ANCORA, ANIMA MIA...............! Giulia: Eccomi, Gesù! ...Gesù, si sono chiusi tutti i Gradini che si erano Aperti! Gesù: Li hai chiusi tu! Giulia: Non ho fatto niente.........! E adesso dobbiamo vigilare! I Gradini sono chiusi tutti, tutti, tutti............ ma fuori c'è il Veleno e ci sono i falsi profeti! Gesù: .........Tu hai la Destra! Giulia: E La devono usare anche i Figli... di più le Ancelle... e anche gli altri! Diglielo Tu nel Cuore, Gesù... perché io parlo ma non mi sentono! Se glielo dici nel Cuore... ascoltano...! .........Lo so che non ascoltano, ma diciamolo nel Cuore......! Eccomi ancora, Gesù! Tu rimani e io vado a Lavorare! Eccomi! Gesù: Eccomi con tutti i vostri Cari, con tutte le Schiere, con tutti i Pargoli, con tutte le Spose, con tutti i Banchetti! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce...... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ......E l'Unica Verità del Pane, invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri Cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Gesù:...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Eccomi... Shalom......... Pace......! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Pace......! Gesù: Shalom! ............Come stai, Calice Vivente-Dio? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene... e allora posso rimanere? Don Vincenzo: Certo! Gesù: E voi come state... tutti quanti bene-male? <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Allora... visto che hai detto che stai bene... raccontaMi qualcosa! Don Vincenzo: Oggi è la Festa della Madonna, la Madre di Dio! Gesù: , tutti i Giorni è la Festa di Mia Madre... attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Tutti i Giorni e oggi in Modo Solenne! Gesù: Lo sai quand'è la Festa di Mia Madre? ...Quando un Figlio torna a Casa! Don Vincenzo: Eh, sì! Gesù: E per una Mamma è Festa! Gli uomini hanno inventato tante feste............ ma hanno dimenticato che la Festa della Mamma è quando i Figli tornano a Casa e quando i Figli riconoscono l'Amore del Padre e chiamano Dio: Papà... Papàaaa......? <Gesù si rivolge amorevolmente al Calice Vivente e con insistenza> Don Vincenzo: Papà! Gesù: Papààà? Don Vincenzo: Papà! Gesù: Papààà? ...Eeeh, Papà! Don Vincenzo: E quindi tornando al discorso... Gesù: Torniamo al discorso! Don Vincenzo: ...È Festa Solenne Oggi! Anche perché inizia l'Anno Nuovo! Gesù: Quale Anno Nuovo? Don Vincenzo: Inizia il 2015! Gesù: Siete sicuri che è il 2015? Don Vincenzo: Sul Calendario risulta questo! Gesù: Sul Calendario degli uomini... Don Vincenzo: Infatti! Gesù: ...Sul Calendario del Padre non Mi risulta! Don Vincenzo: Il Calendario del Padre è scritto già... è tutto scritto... e quindi dobbiamo solo inserirci in questa Volontà del Padre per Fare Festa... come hai detto prima... con i Due Banchetti, le Spose, i Servi Inutili......! Tutto diventa gioioso perché al Banchetto si partecipa...... Gesù: .........Con l'Amore! Don Vincenzo: ...Con l'Amore... dando la mano per Entrarci... Gesù: ! Don Vincenzo: .........E facendo diventare Giulia la protagonista di questa mano! Gesù: Giulia è uno Strumento, uno Straccio Stracciato e Fa il Lavoro della Giornata come ognuno di voi dovrebbe farlo! Don Vincenzo: Eh, sì! Gesù: Tu hai Lavorato tanto... Papà! <Gesù si rivolge al Calice Vivente> ...Papà? Don Vincenzo: Papà? Gesù: Hai Lavorato tanto! Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Io non lo so se ho Lavorato tanto... perché... Gesù: Se te lo dico Io......... Don Vincenzo: ...Ecco... perché... Gesù: Perché tu non lo vuoi dire! Tu non vuoi dire mai quello che fai... come lo dice la Cocciuta: "ho fatto quello che dovevo fare!"...Ha Bevuto 55.000 Calici... ho detto un numero così... 65.000 Tunnel... un numero così... e 65.000 Missili......! Don Vincenzo: Ma quello che ora hai detto è Verità? Gesù: No... non li ho contati... li ho detti così! Don Vincenzo: Tu Lo metti sullo scherzo per non farci impaurire......! Gesù: I numeri che ho detto sono tutti sbagliati.........! Don Vincenzo: Ma Tu, Gesù, dici la Verità sempre... anche quando scherzi... Gesù: Allora che facciamo... Ci Doniamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo......... è un Banchetto come sempre Meraviglioso.........! Gesù: Eh, ... la Cocciuta non ve L'ha tolto ancora... il Banchetto...... ma Vigilate perchè ancora ve Lo può togliere! Don Vincenzo: Sì, dobbiamo Vigilare! Gesù: Vigilate! ...Allora... Don Vincenzo: Dobbiamo iniziare......... Gesù: Cosa vuoi iniziare? Don Vincenzo: Iniziare quest' Anno......... Gesù: .........Quest'Alba! Don Vincenzo: .........Quest'Alba! Gesù: ...Allora Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco.........! Don Vincenzo: Gesù, Ti volevo dire una cosa importante...... Gesù: Dimmela... Eccomi! Don Vincenzo: Quei numeri che apparentemente hai detto per scherzo... sono veri......... perchè la Cocciuta veramente entra nei Tunnel! Gesù: Eh, sono un po' di più di quelli che ho detto... Don Vincenzo: Pure! Gesù: Io ho detto: 55.000 Calici... 65.000 Tunnel... 65.000 Missili......... eh! Don Vincenzo: L'avevo intuito! Gesù: Eccomi! ...Allora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Ok! Amen! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, Beve e poi dà il bicchiere a Don Vincenzo> Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Amen! ...Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue! Gesù: Questo è il Tuo Sangue! <Raffaele dona a Gesù un Pezzo di Pane, Gesù ne Spezza la Metà e Dona l'Altra Metà a Don Vincenzo............! Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> ...E Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo:E Questa è la Mia Carne! Gesù: E Questa è la Tua Carne... la Mia e la Tua! ...Ci Doniamo tutti e Due! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E nel DonarCi tutti e Due siamo Vivi e Reali e Mangiamo del "Nuovo"... così... attimo dopo attimo! ..................È Dolce Mangiare e farMi Mangiare! ............AccoglieteMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ora DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù Rimane Seduto in Raccoglimento e Offerta e a Lungo prima con la Mano Sinistra Abbassata e quella Destra Alzata nel Segno Trinitario e poi con la Mano Sinistra ''puntata'' e sempre quella Destra Alzata nel Segno Trinitario.> ...Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, e il Padre è Vivo ed è in mezzo a voi! ............Mi avete accolto nei vostri cuori? Tutti: Eccomi! Gesù: Che facciamo... prendiamo ancora il Padre? Don Vincenzo: ...Tutto è invitante! Gesù: ...Prendiamo ancora del Padre? E allora prendiamoLo! Eccomi, Eccomi! ...Ecco, viceparroco! Raffaele: Eccomi! Don Vincenzo:Eccomi! Gesù: Eccomi! Eccomi! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino! ......Intanto da fuori si sentono sparare ancora botti> Hanno sbagliato Giorno.........! <Si ride un po'> .........Ma non avevi detto che parlavi? ...Vai! Eccomi! Don Vincenzo: Il Tuo Insegnamento, Gesù, ha bisogno di concretezza! Gesù: Perché... non è concreto il Mio Insegnamento? Don Vincenzo: Sì, certamente......... ma le nostre azioni hanno bisogno di essere messe in pratica e la concretezza durante la Giornata ognuno di noi la può misurare......... e ognuno di noi si può accorgere se la Giornata è stata fruttuosa e caritatevole, o se invece la Giornata non è stata positiva! E allora essere Vigilanti durante la Giornata è fondamentale, perché tutto quello che avviene durante la Giornata deve diventare Carità, Amore e Verità... perché tutto lì sta! Quando noi ci comportiamo generosamente... quando noi ci comportiamo nella Carità... quando noi ci comportiamo in modo educato, mite, umile, da Servi Inutili facendo Brillare nelle nostre parole e nelle nostre azioni la Verità, ecco che tutto si illumina e troviamo anche gioia nel fare queste azioni caricatevoli che sono un vero Atto d'Amore credibile per tutti! Bisogna guardare gli occhi di quel fratello e amarlo quel fratello! Bisogna guardare gli occhi di quella sorella e amarla quella sorella! Bisogna guardare gli occhi del poveretto che già sta parlando con il suo volto addolorato... perché con il fatto che è poveretto è stata già fatta da lui l'Omelia e andrebbe subito Offerta questa Omelia perché questo fratello, questa sorella aspettano soltanto noi, aspettano la nostra Carità, aspettano la nostra Generosità, aspettano il nostro Amore.........! Gesù: Ma tu lo sai che è Silenziosa... Don Vincenzo: Sì, è Silenziosa...... e com'è bella questa parola! Gesù: ...È nascosta... e non si vanta......... e non si fa vedere né con questa e né con questa... <Le due mani> ...Ma si fa nel Silenzio! Anche se alcuni dicono: "non c'hanno donato niente... non c'hanno fatto Carità!" Don Vincenzo: E lì entri in scena nuovamente Tu, Gesù, quando ci inviti ad essere concreti! Gesù: Un attimo... visto che la bimba Miriam è pesantuccia... fate Carità ad aiutare la pancia... perchè lì c'è un'altra pancia, quella di Filomena che è incinta......! Filomena: Eccomi! <Gesù invita all'applauso> Gesù: Ehi, Calice Vivente... parla ancora......! Don Vincenzo: Gesù... com'è bello stare con Te! Gesù: , com'è bello stare con Dio in mezzo a voi......... lì c'è...... <Indica il cuore del Calice Vivente> Ma qui non ce lo vuoi mettere! <Indica la testa del Calice Vivente> Papààà? ...Non lo dici! ...Papààà? Don Vincenzo: Papà? Gesù: Eh, eh... Papà? Don Vincenzo: Gesù, parlare di Te è concretizzare queste Parole...... altrimenti restano parole! Gesù: La Parola è il Pane che hai Donato e non cade a terra... anche se gli uomini non L'accolgono............... ma c'è una Formichina... Don Vincenzo: .........Che non si ferma mai e raccoglie anche una briciola......! Gesù: ...Lo raccoglie e Lo Dona ancora! .........Ora è entrata nel Tunnel! Don Vincenzo: No! Gesù: , deve Lavorare! Non puoi dire no tu! Don Vincenzo: No, però... Gesù: "ma" e né "però"! Don Vincenzo: Né "ma" e né "però"! Gesù: Io c'ho il paninello... tu lo vuoi? Don Vincenzo: Se lo vuoi Tu... mangiamo insieme! Gesù: Prima venite col "niente"......... dateMi il "niente"! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! Eccomi! Don Vincenzo: Gesù... Tunnel... Missili... Fuochi di Guerra... Gesù: La Cocciuta è riuscita a chiudere i Gradini... avete sentito? Don Vincenzo: I Gradini... sembrava l'impresa più difficile...... e invece l'ha risolta! Gesù: Ma Vigilate... perchè si possono riaprire tutti quanti! Quelli che erano Aperti li ha chiusi tutti... ma dovete Vigilare! ...Con l'Amore...! Don Vincenzo: Con l'Amore tutto si supera... ogni ostacolo! Gesù: Ma ancora non è Acceso in mezzo a voi! ...Sei sveglio? Giuseppe: Eh, l'avvocato mi tiene sveglio! Don Vincenzo: Gesù... com'è bello se Lo mettessimo in pratica l'Amore............ Gesù: Amarsi e Amare il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo! Don Vincenzo: ...Amarsi gli uni gli altri... Gesù: ...Gli uni gli altri in Dio! Don Vincenzo: ...Perché siamo tutti Fratelli e Sorelle... e abbiamo un Unico Papà! ...Che bello se lo capissimo! Gesù: , abbiamo un Unico Papà... ma come a Giovanni nessuno Lo vede e nessuno Lo sente! Don Vincenzo: Amarsi... Amarci! Gesù: ...Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Bisogna mettere Dio al Primo Posto.........! Gesù: Ma nessuno lo fa......! Don Vincenzo: Bisogna mettere la Verità al Primo Posto insieme all'Amore perchè la Verità e l'Amore sono un binomio inscindibile, e allora dobbiamo imparare ogni Giorno a mettere in pratica tutto quello che Tu, Gesù, ci stai Donando! Noi siamo la Famiglia di Giulia e abbiamo questo Grande Dono.........! Gesù: Siete sicuri che siete la Famiglia di Giulia quando viene scartata e non ascoltata? Don Vincenzo: Ah, quando non viene ascoltata certamente allora non siamo più la Famiglia di Giulia... e facciamo l'aborto! Gesù: E ad abortire... sono Io che vengo abortito... è Maria che viene abortita... ed è il Padre che viene abortito e gettato via lontano! Don Vincenzo: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Com'è bello stare qui con Te... Gesù: Eh, ... è bello stare con Papà! Don Vincenzo: ...E parlare vicendevolmente... e allora si scopre tutto il Tuo Vangelo, si scopre perché scegli gli Ultimi, scegli i Poveri, scegli i Piccoli... perché nessuno li guarda, perché nessuno li considera.........! Gesù: Io sono venuto Povero e Piccolo dagli uomini... ma non dal Padre! Don Vincenzo: E questo rende ogni bambino prezioso, ogni bambina preziosa... e, anche quando questi bambini crescono, restano sempre delle perle... restano sempre un tesoro nascosto... restano sempre belli! Gesù:Ma vengono scandalizzati! Don Vincenzo: Purtroppo... vengono scandalizzati proprio da quelli che dovrebbero invece aiutarli e difenderli! Gesù: Eh, si, eeeh... quando l'ho detto c'erano quelli che sono andati via! "Non scandalizzate i Miei Pargoli!"... Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi... Gesù! Gesù: Eccomi... Papà! <Gesù stringe la mano al Calice Vivente> Don Vincenzo: Eccomi, Papà... nello stare con Te sempre, un'ora, due ore, di più ancora e non ci si stanca.........! Gesù: Ma Io ci sono attimo dopo attimo... Don Vincenzo: Tu ci sei sempre, Gesù............ Gesù: , sempre... e anche il Padre c'è sempre! Don Vincenzo: ...E ammaestri anche noi facendo della Carità la Regina delle Virtù! Gesù: Certo! Don Vincenzo:...Così facciamo Comunione... e fare Comunione significa amarsi gli uni gli altri... significa gioire... significa non essere presuntuosi, arroganti... ma delicati...... miti...... umili...... senza mai puntare il dito! ...Quando Ti guardiamo in Croce, Gesù... <Don Vincenzo indica il Grande Crocifisso che è nel Padiglione> Gesù: .........Io sono Vivo e sono in mezzo a voi... e non L'ho mai lasciata la Croce... e sono a Immagine e Somiglianza...... come lo siete voi! ...Ancora non lo volete capire che sono Vivo e sono in mezzo a voi al Banchetto che è lì... e lo Strumento ha mandato le Spose con le Bimbe e stiamo facendo Festa... e siamo un po' più in avanti... e voi siete al Banchetto preparato dal Padre... ma ci sono anche le Spose, ci sono anche i vostri Cari, ci sono i Pargoli che stanno Lavorando tanto tanto! Hanno un'altra Festa da preparare... e la Schiera da combattere... e da pulire il Giardino! ...Se non Mi sbaglio vi era stato detto che c'era una sorpresa? Tutti: Eccomi! Gesù: Eh... chi è che non è venuto? <Gesù si riferisce alla Visitazione durante la Veglia della notte scorsa> Raffaele: Pio! Gesù: E dov'è andato? Raffaele: Sarà in giro! Gesù: Pio... Pio? Don Vincenzo: Perché è una sorpresa? Gesù: Se viene Pio usa il piedone! ...Lo facciamo venire o viene prima Giovanni e dopo Pio? Don Vincenzo: Tu lo sai! Gesù: No, anche tu lo sai! .....................Ma prima Mi portate! .........Calice Vivente, chiedi cosa vuole il dottore! Don Vincenzo: Dottore... cosa gradisci? Gesù: Cosa vuoi bere... Figlio? Franco: Un dito di vino! Gesù: Il vino? ...Eccomi! ...Dagli tre dita di vino! Raffaele: Eccomi! Gesù: Te li mando tutti e tre! ...Eccomi! ...Allora, visto che Io devo andare ad accogliere le Spose... e poi vengo di nuovo... devo Mangiare un po' con loro e devo Donare tutto l'Amore e portarle al Forno e Donare tutto il Lavoro che devono fare......... e vi mando Giovanni e poi Giovanni penserà a farvi la sorpresa! Va bene? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! PICCOLO GIOVANNI: Allora... con la Croce e col Pane! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Ehi, Giova'! Don Vincenzo: Giovanni... ciao! Piccolo Giovanni: Ciao! Don Vincenzo:Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...I Due Giovanni sono Ombre! Don Vincenzo: Domani è la Data della Tua Salita.........! Piccolo Giovanni: Domani Festeggiamo il Mio 14° Compleanno... ma lo possiamo Festeggiare anche adesso! ...Il caffè... ne vuoi un po'? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...L'hai bevuto? ...E sai come lo dobbiamo festeggiare? Don Vincenzo: Come? Piccolo Giovanni: Amandoci! ...Ve L'ho indicata la Via Stretta e vi ho indicato l'Amore! ...Mò bevo il caffè... poi vi saluto! ...Ma Io vorrei sapere chi è che Mi ruba il caffè? Don Vincenzo: Ah, ah... Ti hanno rubato il caffè già fatto o da fare? Piccolo Giovanni: Già fatto! ...C'è qualche pargoletto che Me ne pizzica un poco! ...Ecco... chi lo vuole se lo prende! ...Nico', come andiamo? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...E Mari'? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Che cos'hai fatto? Maria: Eccomi... Piccolo Giovanni: Mari'... cosa Mi dici? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Giovanni... dimmi qualcosa! ...Ma non Mi date niente da mangiare? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ho fame! Don Vincenzo: Devi solo scegliere! Piccolo Giovanni: Eh, no... voglio un po' di questi... anche se non Mi piacevano tanto...! , basta così... tu ne vuoi? ...Ecco, eh... ce lo siamo divisi con Papà! ........................Ora parla............! Don Vincenzo: La cosa più bella, Giovanni, è quella della preghiera profonda, vera, che diventa adorazione! Piccolo Giovanni: Eh! ...Mi dai un dolcino... viceparroco? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi... tu quale vuoi? ...Io Mi prendo questo: un Pane... tu lo vuoi pure... vuoi la Cioccolata? Eccoti la Cioccolata e anch'Io l'ho presa la Cioccolata! .....................E la Cocciuta è nel Tunnel! Don Vincenzo: Non ancora esce? Piccolo Giovanni: Ci è entrata............... ma non ha finito! Don Vincenzo: Quando la Cocciuta entra in un Tunnel...! Piccolo Giovanni: .........Se non finisce di fare il Lavoro non esce! Don Vincenzo: E l'aiuta qualche Servo Inutile o va da sola? Piccolo Giovanni: No, va da sola! ...Quando vi porta a pulire il Giardino... porta i Figli... ma quando deve andare nei Missili e nei Tunnel va da sola! Don Vincenzo: Giova'... e quando deve entrare in un vulcano... com'è questa situazione? Piccolo Giovanni: Va anche da sola! Don Vincenzo: Ma porta delle armi... porta qualcosa? Piccolo Giovanni: No, li toglie! ..................L'Arma è questa! <Giovanni Alza la Destra nel Segno della Croce> Dio non usa armi... usa Questo Segno di Croce per sconfiggerli! Don Vincenzo: Quando entra in un vulcano qual'è il compito che si prefigge? Ridurre la potenza del vulcano...? Piccolo Giovanni: E minimizzarlo! Don Vincenzo: Ah, spegnerlo? Piccolo Giovanni: ... e togliere tutto quello che gli uomini mettono! ...Ma ce ne sono tanti tanti di Vulcani... e di Tunnel... e di Missili.................. perché ci sono tanti Fuochi di Guerra! <Giovanni manda un bacio ai presenti e viene ricambiato> ...Allora è vero che state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Vicepa'... come mai non parli più con Me? Raffaele: Posso? Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: Giova', se per Dio non esiste l'Anno... Capodanno... neanche i Compleanni dovrebbero esistere? Piccolo Giovanni: Voi festeggiate quelli che vi hanno dato e ora dovete camminare così............ ma quando saprete l'Età del Padre conoscerete anche la vostra età e scoprirete tutto il Mistero di Dio... tutto quello che vi sto dicendo e quello che dovrà dirvi ancora! ...............Dovete sapere che siete solo alle Prime Gocce e ancora deve arrivare quello che il Padre ha preparato da sempre e gli uomini ve l'hanno nascosto..., ma Lui l'ha detto da sempre! E visto che voi siete la "Nuova Chiesa" dovete imparare a Camminare e dovete imparare ad Amare... senza né "ma"... "se"... e nè "però"... senza giustificazione! Io non le ho mai accettate e neanche lo Strumento le accetta le giustificazioni! ..."Ma... non hai capito bene quello che ho detto! Ma... mi sono dimenticata di chiamare all'ora che dovevo chiamare! ...Eh, quella parola non l'ho capita...!"... Io non accetto giustificazioni e, lo Strumento, che è alla Destra del Padre e poco poco in mezzo a voi, non ha mai accettato giustificazioni...! , gliel'ho insegnato Io! Eccomi! Raffaele: Quindi bisogna sempre dire la Verità......... e bisogna essere sempre coerenti e servizievoli! Piccolo Giovanni: Quando vedete un errore non dovete nasconderlo e non dovete non dirlo allo Strumento: "se lo diciamo allo Strumento... poi sta male!"... Lo Strumento l'ha già visto prima, ma aspetta............... come aspetta il Padre! Raffaele: Giovanni... è iniziato il Tempo delle Capanne? Piccolo Giovanni: Non le avete già preparate? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa manca? ...Manca l'Amore! ...Lo vedi in giro l'Amore? Raffaele:Io non sono nessuno...............! Piccolo Giovanni: Sei Figlio di Dio... fatto ad Immagine e Somiglianza! Raffaele: Come tutti gli altri... Piccolo Giovanni: ! ...Io non posso rispondere se è iniziato il Tempo delle Capanne, ma posso dire soltanto di essere Vigilanti! Quando il Padre dirà allo Strumento: "suona la tromba!"... lei potrà fare solo questo... ma ha i Mantelli... e non lascerà nessuno dei suoi Figli............! Raffaele: Oltre ad alzare la Destra in questo periodo...? Piccolo Giovanni: Le Ancelle possono anche abbassarla............ ma gli altri, anche se l'abbassano, non succederà niente... La Cocciuta, il Calice Vivente, le Ancelle............! Raffaele: E continuerà ad essere questo quello che bisogna fare? Piccolo Giovanni: Per adesso, si......ma non dimenticate di pregare: "Ave Maria - Padre Nostro!"; "Padre Nostro - Ave Maria!"... e pregare per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Raffaele: Quand'eri giornalista... Piccolo Giovanni: .........Sapevo già ogni cosa... e se leggi il Mio libro... è scritto per oggi.........: l'hai letto? Raffaele: No! Piccolo Giovanni: Complimenti... ti è stato donato! Raffaele: Eccomi! ...Una volta Ti ho chiesto cosa dovremmo leggere e mi hai risposto: "i Messaggi"! Piccolo Giovanni: , il Pane...... ma quel Pane anch'Io L'ho scritto... il Padre Me Lo Donava e Io Lo scrivevo! ...Come adesso Io sto parlando per Volere del Padre... il Padre parlava anche a Me... e Maria anche... e tutti i Servi Inutili... così come adesso il Padre si serve dello Strumento! ...Ancora è nel Tunnel, non è uscita... pregate............ è lungo! ...Ora vi lascio! ...Fermatevi... non preparate più il Miscuglietto... cominciamo a togliere una cosa alla volta... ma non preoccupatevi: ci sei rimasto male? ...Tanto lo potete bere ugualmente! ...Allora Io vi lascio il Mio Cuore e il Mio Amore... <Giovanni schiocca qualche bacio> ...E vi lascio Gesù! Gesù: ...Con la Croce e con il Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Papà... devi dirmi qualche altra cosa? ...Stai bene... bello di Papà? ............E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Me la dici solo una parolina... Bella di Papà? Chiara: Ti Amo! Gesù: Anch'Io ti Amo! ...E allora, con questa Luce Enorme... tu Saluti con l'Albero Verde... Io vi lascio... <Gesù schiocca qualche bacio> ...Il Mio Cuore spalancato...!(*) <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni..., non ho finito ancora... Piccolo Giovanni: Esci! Giulia: Devo lasciare quel fuoco acceso? Piccolo Giovanni: Esci! Giulia:Eccomi, Giovanni! ...Eccomi, Giovanni! ...L'altra Festa... ci si deve preparare! Stanno preparando i Pargoli con tutte le Spose, con tutti i Servi Inutili! ...Io come faccio? ...No, non dico una parola, Eccomi! ...Giovanni, fa scendere un po' di pioggia su quel fuoco che è rimasto... se puoi... dopo devo portare le Spose! Giovanni... guarda i cuori dei Figli... raccoglili............ e raccogli l'umanità! Piccolo Giovanni: Ce l'hai sulle tue spalle! Giulia: Ma raccoglila Tu! ...Eccomi ancora nel rispondere il mio: "Eccomi per l'Eternità!"... fino a quando il Padre deciderà! ...Ora vai... i Calici lasciali così come sono... e accarezza i Figli uno per uno! ...Ci vediamo dopo! <Giulia schiocca un bacio> Tu accarezza i Figli... Eccomi!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io... e aspetto il vostro Amore! Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà..., perché non Ti vedono? Lo so che non si dice... ma uso queste parole: perché non Ti vedono? ...Perché non Ti ascoltano? ...Perché non Ti guardano? ...Così Ti vedono! Il Padre: Immolati ancora, Anima Mia! Giulia: Eccomi! E visto che siete tutti quanti al Banchetto in mezzo a noi... è lì... alzo lo sguardo in alto così... tanto io Vi vedo dove siete seduti e anche guardando in alto...... Papà, posso poggiarmi sul Tuo Cuore per dirTi quello che vorrei gridarTi forte forte? ...Ma Te lo dico piano piano...! Il Padre: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Allora salutiamo i Cari! <Tutti salutano il Cielo e i propri Cari in Paradiso> Bacio il Tuo Cuore e mi preparo a ciò che deve avvenire! Il Padre: Non lo sei pronta? Giulia: Eccomi! ...Eccomi, Mamma, preparate tanti Vestitini... vado a prendere le Spose e le riporto! <Giulia schiocca qualche bacio>

 

Giovedi 08/01/2015

 Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:> GESÙ: ......Glorificare il Padre è Dare Lode al Suo Cuore Senza Limiti e Senza Misure! Glorificare Dio che ci Ha Partoriti e ci Ha Donato l'Eredità Eterna, l'Eredità di Padre, l'Eredità di Figli e l'Immenso Infinito dello Spirito Santo, la Croce Piena di Maria! Glorificare: Ti Glorifica, Padre, il Tutto di ognuno di noi! Ed il Tutto L'ho preso e L'ho Donato all'umanità sorda e cieca! E vi Saluto col Segno... <Gesù Benedice col Segno della Croce> .........Tremendo della Croce, con l'Essere Dio Crocifisso Vivo e Reale in mezzo a voi, figli, fratelli e amici del Mio Cuore! Questo non è l'Inizio dell'Alba... Questo è l'Inizio della Pasqua Viva, Risorta e Piena in mezzo a voi! La Mia Pasqua Crocifissa per Amore attimo dopo attimo! .....................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Si è abbassata un pochino pochino la voce, ma tanto mi senti ugualmente!(*) Sì, un pochetto qua... eh, eh, eh! Lo fai anche Tu quando ce l'hai!(*) Cosa ti hanno fatto?(*) Li ho bevuti, Gesù, tutti... tutti quelli che ho trovato, perchè non avevo niente da fare.........!(*) Eh, si, tutti, dopo aver fatto una cosa......... e Tu l'hai vista: Questo o così!(*) Sì, sono andata anche nel Missile e poi sono andata a raccogliere le Spose Belle Vestite, con l'Anello al Dito e accompagnate dalle Bimbe al Banchetto Nuziale! Ce ne sono ancora un pochino che non hanno donato la mano... dopo vado di nuovo, Gesù! ......Sì, porto tutti sulle spalle...! Gesù, il Tuo Abito è bagnato di Sangue... Dove Sei Andato? Chi Ti Ha Sputato in Faccia ancora? Gesù: Pregate "Ave Maria-Padre Nostro" - "Ave Maria-Padre Nostro"! Giulia: Gesù, so che Tu non Ti dimentichi la Domandina Finale...............! Gesù: GUARDA ANCORA, ANIMA MIA............! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Posso andare subito?(*) Io vado...! Gesù, la Famiglia la metto nel Tuo Cuore e tutto quello che mi hai donato e le Pietruzze e i Sacerdoti e i Gigli e il mio "niente" della Giornata... rimani Tu, io vado.........! Gesù: Eccomi! Eccomi ancora con i Due Banchetti! Eccomi con tutti i Pargoli! Eccomi con tutti i vostri Cari! Eccomi con tutte le Spose! Eccomi con tutte le Schiere! Eccoci Vivi e Reali in mezzo a voi! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce...... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ......... E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Lo Strumento è andata a fermare ciò che ha visto: Pregate, Figli Miei, Pregate......! ......PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! ...Tu come stai? Don Vincenzo: Eccomi... bene! Gesù: E voi come state... tutti bene-male? Tutti: Eccomi! <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Gesù: Eccomi! ...E allora stiamo tutti bene-male essendo Famiglia... essendo in Presenza di Dio! .........La Cocciuta appena ha visto quello che sta per succedere ha lanciato quello che doveva mettere nel cuore... pur sapendo che si è un'Unica Famiglia... ed è corsa... come quando vede e sente un figlio che sta per cadere: corre per poggiarlo ancora sulle spalle... se il figlio si lascia prendere! ...E questo significa Fare la Volontà del Padre......... e Fare la Volontà del Padre è abbracciare la Croce... tenerLa stretta... e portarsi......... senza chiedere "se"... ma dire: "Padre...Eccomi!" ...Io sono venuto di Mia Volontà con tutto l'Amore per Comprarvi a Prezzo di Sangue! ......Ma la Cocciuta non Mi fa né vendere e nè comprare......! E ognuno di voi deve aspettare i Tempi del Padre... così come si devono aspettare i Tempi delle Capanne! ..."Eeeh... è stato detto da tanto tempo... adesso quello che è preparato si rovina, lo consumo!"... Siate Vigilanti... non conoscete i Tempi del Padre! Il Veleno Cammina......! Vedete lo Strumento? ...Non parla... ma Fa le Cose del Padre! ...Non chiede al Padre: "Fa una luce là... un'altra qua... un'altra così!"... Chiede: "Fatti vedere... Fai presto!"... Come diceva Giovanni: "Quello che devi Fare... Fallo!"... Ma lo diceva quando vedeva l'Umanità sorda e cieca! Conosceva e conosce i Tempi... Ha Fatto un Solco... Dovete CompletarLo... Siete i Due Giovanni......... Deboli nella Forza della Croce... Forti nell'essere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! ...Giova'... è Tempo di Combattere... è Tempo dei Due Giovanni! ...Dicci qualcosa tu... poi Ci Doniamo! ...Io Mi Dono e tu ti Doni... non hai niente da dire... no? Don Vincenzo: Come no! ...Tutto parte dalla Nascita ... Gesù: E la Nascita è anche la Pasqua! Don Vincenzo: Si... e tutto dipende da come usiamo le ore, i minuti e i secondi! Partire proprio dalla Pasqua che è poi la Nascita significa dare alla Vita un senso vero... quello che Tu... il Padre... la Mamma... lo Strumento... fate entrando in questa Continua Armonia d'Amore... e non facendo qualche preghiera ogni tanto... ma facendo diventare la Giornata una Preghiera d'Amore.........! Gesù: Bisogna Far Tornare la Giornata la Pasqua Viva di Dio... e ricordare... non come fanno nelle false processioni... ma ricordarLa Viva così come ve lo dico attimo dopo attimo: "Io Sono Vivo e Sono in mezzo a voi!"... Il passeggiare... il portarMi in giro... è un tornaconto... e questo potete anche "gridarlo"! ...I Piccoli... i Poveri... gli Emarginati! ...I Grandi del mondo che stanno distruggendo il mondo... l'hanno sporcato e lo stanno risporcando ancora... e lo Strumento Mi dice: "aspettiamo......... sono Figli!"... E Io Aspetto! Don Vincenzo: Gesù... tutte queste situazioni gravi nel mondo......... Gesù: ......"Guai alle donne incinte... guai alle donne che allatteranno in quei Tempi... molte mamme piangeranno!"... E lo state vedendo... e ve lo sto dicendo da sempre: Fuochi di Guerra... Terremoti... ve lo sto dicendo attimo dopo attimo! Dovete aspettare il Sole... i Due Giovanni con lo Strumento... tutte le Schiere......... e dovete essere pronti! I Banchetti del Padre sono pronti... il Padre si Dona in Pienezza... ma voi non vi donate in Pienezza...... e l'Umanità non si dona in Pienezza... e non si Ama! Dio è Amore e chiede Amore, niente altro: "Amatevi così come vi Amo Io!"... È difficile distaccarsi dalle cose del mondo per unirsi in Pienezza al Cuore del Padre... ma ora Ci Doniamo! ............Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Allora Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l'Umanità Intera! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Adesso lei è andata a Lavorare... ma pregate... non vi dico dov'è andata... è andata a Lavorare! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, Beve e poi dà il bicchiere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! <Raffaele Dona a Gesù un Pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù, prima di mangiarLo, Benedice i presenti Innalzando il Pane e dice:> Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Promessa: "Vado al Padre... torno e rimarrò sempre in mezzo a voi e Mangerò con voi del ''Nuovo'' attimo dopo attimo!"... E la Mia Gioia è Fare Festa con ognuno di voi e con l'Umanità Intera! ...Eccomi... Padre... nei Banchetti Vivi del Tuo Amore... nel Mangiare del "Nuovo"... nell'Attesa del Sole che si Apre! ...Ora DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni! <Gesù Invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta pregando col Capo Chino e a Mani Giunte......!> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena... è Viva... ed è in mezzo a voi! Don Vincenzo: È Risorta............ e quando c'è la Resurrezione c'è la Vittoria! Gesù: Quando c'è la Resurrezione c'è la Vittoria di Dio... ma l'Umanità non vuole Risorgere! Don Vincenzo: C'è la Vittoria anche del Cuore Immacolato di Maria! Gesù: Il Sole che si Apre! Don Vincenzo: Gesù... prima hai parlato delle Capanne ... Gesù: ! Don Vincenzo:...Com'è? Gesù: ...Com'è? ...Dimmelo tu com'è! Don Vincenzo: Ci stiamo preparando! Gesù: ............ ma in molti no! Don Vincenzo: E poi si parlava di "una cosa imminente"! Gesù: L'imminente di Dio non è oggi e né domani............ ma è essere Pronti e Preparati............! Vogliamo prendere parte di Dio.........? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino> Hai Tanta Fame di Dio? Don Vincenzo: Eccomi! Prendiamo tutta questa Grazia di Dio! Gesù: Non è una Grazia di Dio... È Dio! ...L'Ultima Grazia è Maria! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Dottoressa, come stai? Teresa: Eccomi! Gesù: "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Teresa: Eccomi sì! Gesù: Hai qualche parolina da dire? ...Tutte le Schiere stanno Lavorando... tutti i Pargoli stanno Lavorando... e stanno Preparando un'altra Festa, ma non è la Pasqua... è un'altra Festa! ...Tu che Mi dici............ aspetto! Teresa: Quando è il momento di "Nascere" diciamo... per la seconda volta... così si capisce meglio... Gesù: Ma il "Nascere" la seconda volta è quando ci si Addormenta? Teresa: Questo volevo dire... che quando ci si Addormenta...... e poi ci si Sveglia......... c'è solo il dare la mano allo Strumento... o andare nell'altro luogo............ oppure c'è altro? Gesù: Quando si dona la mano allo Strumento si va al Banchetto del Padre... si indossa l'Abito Bianco, l'Anello Nuziale e si va! ...Quando non si dona la mano si aspetta la Domanda Finale......! Teresa: Ma c'è qualcuno che può non aspettare la Domanda Finale? Gesù: Eccomi..................... e per quello lo Strumento bussa di poter rispondere lei per tutti............! Eccomi... puoi parlare ancora! ...E poi ci sono le Ancelle che avranno il loro Compito... il loro Lavoro... il loro Peso! ...............Parla! Teresa: Aspetta un altro poco! Gesù: E aspettiamo un altro poco! Così dice la Cocciuta: "aspettiamo un altro poco... non hanno ancora visto... non hanno ancora capito... non gliel'hanno detto!"... Non parli? Tu vorresti salire sul tetto a "gridare"... altro che se non parli...............! Teresa: È che sto toccando con mano che anche quando parlo... Gesù: Non vieni ascoltata! Teresa: No! Gesù: ...E neanch'Io vengo ascoltato! L'Umanità è sorda ed è cieca...... ma i Tempi fuori si vedono... eppure si fa anche finta di non vedere! ..."Mah... questo c'è stato pure tanto tempo fa! ...Mah... le guerre ci sono sempre state! ...Mah... ma i terremoti ci sono stati sempre! ...Mah... Mah... Mah...!"... Vuoi parlare ancora? Ti fermi? Teresa: Meglio di no! Gesù: E fermati... poi quando ti viene di nuovo di parlare... parli! Teresa: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Giovanni, Calice Vivente-Dio... cosa Mi dici? Don Vincenzo: Se non mettiamo al Primo Posto Dio la nostra Vita non ha che ripercussioni soltanto terrene e negative... e che ci facciamo con le cose terrene passeggere e caduche? Andiamo a letto stasera...... ma domani mattina siamo sicuri di sveglarci? Gesù: ... di svegliare vi sveglierete sicuramente... ma non sapete dove...............! Don Vincenzo: Tutto dipende da Dio e dobbiamo fare riferimento a Dio sempre... altrimenti le nostre Giornate sono Giornate umane che non hanno nulla di speciale se non "si è detto... si è fatto... c'è stato questo... c'è stato quest'altro!"... Dio invece deve avere il Primo Posto in ogni momento, in ogni parola, in ogni pensiero... e dobbiamo farci Guidare solo e sempre da Lui......... perché solo Lui ci Conduce verso il Bene Eterno! Gesù: Guidarvi più di così......... nel Consegnarvi la Vigna... e nel Chiamarvi: "Chiesa Nuova"! Don Vincenzo: È bello, Gesù, essere qui insieme a Te... gustare e sentire il Profumo di Dio... nell'ascoltare le Parole Divine di Dio! Chi più di noi è così fortunato? Gesù: No, non siete fortunati... Dio vi ha Consegnato la Vigna... Don Vincenzo: Certo! Gesù:...E vi ha chiamati e vi chiama: "Chiesa Nuova"! ...La "Chiesa Nuova" per Combattere...... la "Chiesa Nuova" per Donare la Vita...... la "Chiesa Nuova" del Solco che si deve completare per farLo Aprire in Pienezza! Una parte del Sole è Aperta ma non la vedete neanche......... e l'altra parte si Aprirà! DIO NON DICE BUGIE... DIO È VERITÀ E CIÒ CHE HA PROMESSO AVVERRÀ... NEL TEMPO DEL PADRE... E NON NEL TEMPO DEGLI UOMINI! Don Vincenzo: Certo... perché Dio è sempre Veritiero quando Parla! Gesù: Dio è Verità e la Verità è solo in Dio! E dove c'è Dio c'è anche la Povertà......... che è la Sua Ricchezza! Non come si va di qua e di là... dove si trova la ricchezza del mondo... ma lì non c'è Dio! Eppure ho detto: "non andate dove dicono che ci sono Miracoli... lì non ci sono!"... Sordi e ciechi... sordi e ciechi! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Io Opero nel Silenzio! Don Vincenzo:Sì... e perciò è Vera l'Azione di Dio... perché è Umile... è Silenziosa... è un'Azione d'Amore Discreta......! Gesù:Ma quando si Aprirà il Sole l'Umanità Intera Lo vedrà... non solo in un Luogo! ..."Eeeh... quante persone si sono convertite!"... Però quando si avvicina un poverello gli sputano in faccia e così sputano in faccia anche a Dio! ..."Eeeh... si è convertito?"... E fermiamoci! ...Non Mi date più niente? Don Vincenzo: Come no! Gesù: E non Me lo fai il paninello? Raffaele: Eccomi! Gesù: Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Tu la vuoi la mortadella col paninello......... se vuoi possiamo fare a metà! Don Vincenzo: Tutto è buono... tutto è Dio! <Gesù si rivolge a Maria Elena> Gesù: Ehi... stanno Lavorando... stanno preparando la Festa... ma tu fatti passare il raffreddore perchè devi combattere dietro la Schiera con tutta la Famiglia dei Pargoli! <Mandano baci> Venite col "niente"! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! ...Eccomi! ...Che c'è? Don Vincenzo: Gesù... quanti Flagelli! Gesù: E ancora......... vi ho detto di pregare! Ancora non avete visto niente di ciò che deve avvenire......... sono solo le briciole... ma non le Briciole di Dio... le briciole degli uomini...... perché sono gli uomini a sporcare il Giardino... non sono né Io, né i Servi Inutili, né i Pargoli, né il Padre......... ma sono gli uomini! ............Parla! Don Vincenzo: Gesù... quando incontriamo un Servo Inutile ci rendiamo conto di come Lui abbia impostato la Vita in modo Vero, Luminoso, Cristiano... mentre vediamo altri che voltano le spalle alla Croce... all'Amore... e a Dio! Cascano le braccia......... perché il Vero Amore è un'Esistenza che mette Dio al Primo Posto ogni giorno di più! Quando questo non avviene è tutta una frana, è tutta una stoltezza...... non c'è spazio per Dio e non essendoci spazio per Dio......... tutto crolla! ...Quando invece diamo a Dio il Primo Posto... ecco che tutto riacquista la luce e il sorriso! Che bello, Gesù, avere Dio come Padre! Gesù: Eh, ! Don Vincenzo: Sapere che Lui per sempre ci sarà! Gesù: Allora che vuoi mangiare... dopo mangiamo il dolce! Poi viene Giovanni e devo andare via! ...Allora quale dolcino vuoi?... Io Mi scelgo il Mio e tu ti scegli il tuo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Non Mi devi dire più nulla o vado ad accogliere le Spose e faccio venire Giovanni! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E poi parlate con Giovanni? Don Vincenzo: Sì... penso di sì! Gesù: Penso di sì! Don Vincenzo: Vediamo cosa dice pure Giovanni! Gesù: Allora... <Gesù Benedice> Col Pane... con la Croce... con tutte le Schiere... con tutti i Banchetti... Io vi lascio Giovanni e poi ritorno di nuovo! PICCOLO GIOVANNI: ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni benedice> Come stai... Giovanni... stai bene? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ehi... il caffè... un goccio? ...Se trovo chi Mi ruba il caffè.........! Don Vincenzo: Hai qualche idea di chi potrebbe essere "costui" a cui piace scherzare? Piccolo Giovanni: Tu che dici? Don Vincenzo: Eh... io un'idea ce l'avrei.........! Piccolo Giovanni: E forse anch'Io! ...Mò bevo il caffè e vediamo..., è quello della Cocciuta... e chi lo vuole se lo prende adesso... ma se Me lo rubano prima...! Allora... dimmi qualcosa... parliamo! Don Vincenzo:Quello che mi fa felice è capire sempre di più la Bontà del Padre e mettermi sempre più in Sintonia con Lui! Piccolo Giovanni: Ehi, aspetta... vi dico ciao... Nico', Mari', Terè... dottoressa... poi vi parlo... ora facciamo parlare a lui! Don Vincenzo: Bisogna che io mi metta sempre in un Profondo Rapporto d'Amore perché al solo pensare che Gesù sulla Croce ha versato fino all'Ultima Goccia di Sangue per Salvarmi... questo spalanca un'Eternità che non finirà mai......! Piccolo Giovanni: Ma tu ancora non hai capito che l'Umanità è sorda ed è cieca? Don Vincenzo: È sorda... è cieca......... ed è stolta! Piccolo Giovanni: Ma qui siamo la Famiglia che Dio ha Scelto uno ad uno... la Famiglia della Vigna... la Famiglia della Chiesa Nuova... la Famiglia dell'Arca... la Famiglia dei Remi... e dobbiamo parlare e consigliarci gli uni gli altri di ciò che si deve fare! ...E cosa avete deciso? Volete Dio o volete il mondo? Tutti: Dio! Piccolo Giovanni: E se volete Dio perché non vi amate... e perché non rimanete un'Unica Carne come lo è Dio con voi? ...Questo è un ragionare da Giovanni Nato in Cielo e rimasto in mezzo a voi! ...Mi guardate... Mi rispondete... Mi dite che Mi volete bene... ma Io non lo vedo... o lo vedo poco-poco! ...Come facciamo? ...Parlando in Famiglia non vengo a dire: "Eh, Cari Figli... oggi avete fatto i bravi... e vi concedo questo!"... Ma Io vengo a parlare con la Parola di Dio nel dire: "I Tempi sono Pieni! ...Amatevi! ...Rimanete Piccoli... i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto!"... "Quello mi ha guardato di traverso e io non lo parlo più!"... E poi vengono: "Eh, Gesù, Ti voglio bene... Eccomi!"... Che ne pensi... Chiaruccia? Chiara: Eccomi! Piccolo Giovanni: E tu, Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: E tu, Calice Vivente? Don Vincenzo: Dobbiamo convertirci tutti quanti... perché se non ci convertiamo siamo degli stolti anche noi! ...Quando invece al Primo Posto mettiamo l'Amore e la Verità... tutto cambia! ...Questo è il modo di affrontare la Giornata! Piccolo Giovanni: Questo è: "Io Sono la Resurrezione e la Vita Eterna!" <Giovanni fa riferimento al canto scritto da Don Vincenzo: ''Piccolo Giovanni'' e che è stato oggetto della Meditazione durante la Catechesi all'inizio della Preghiera.> Don Vincenzo: Eh, sì! Piccolo Giovanni: E ognuno di voi è un "Piccolo Giovanni"...... ognuno di voi è fatto a Immagine e Somiglianza di Dio......... ognuno di voi è Croce......... Partorito dalla Croce......! "Eh...... ma Gesù... perché mi hai dato questa Croce pesante......... cosa ho fatto io?"...Togliete la Croce e vi togliete dalla Via Stretta e rimanete nella Via Larga! ...Io ve L'ho indicata sempre e ve La indico ancora! Don Vincenzo: E grazie a Te che ce lo ricordi sempre! Piccolo Giovanni: È il Padre che Mi lascia parlare! ...Beh, Nico'... come andiamo... tutto a posto? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: E l'Orto è ancora intero? ...Lo controlli da lontano? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eh... Mari'! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mò non hai combinato niente... o hai combinato qualcosa per telefono? Maria: No... Eccomi! <Giovanni guarda la piccola Miriam che è in braccio a Chiara e mangia> Piccolo Giovanni: Miriam... che Mi dici tu... è Buono Dio? È talmente Buono che nemmeno rispondi! ...Allora cosa Mi dici? Don Vincenzo: Che la Vita... se è presa dalla parte di Dio è Meravigliosa in qualunque cosa... perché tutto è fatto dal Padre Buono... o è permesso dal Padre Buono! <Si sente strillare la piccola Miriam> Don Vincenzo: Perché grida? Piccolo Giovanni: Gli hanno dato Dio a pezzettini... ma non Gli basta......... e Lo vuole tutto Intero.........! Don Vincenzo: Tutto il Creato parla del Creatore! Piccolo Giovanni: Tutto parla di Dio perché è Tutto Dio... È la Primizia! ...Ma a Me non Mi date niente da mangiare? Don Vincenzo: C'hai solo da scegliere! Piccolo Giovanni: Ecco... tu lo vuoi? ...No! ...E allora se non lo vuoi... parla... così Io mangio! Don Vincenzo: Man mano che crescevo tante cose non le capivo perché mi lasciavo trasportare dalle cose del mondo, dai soldi... dal successo.........! Piccolo Giovanni: No... non è così... sei stato Mandato dal Padre dal Grembo Materno! Don Vincenzo: Perciò c'è stata questa crescita che ha fatto di me un Sacerdote per Grazia di Dio......! E tutto questo ha contribuito a farmi guardare le cose con occhi nuovi... con occhi diversi da quelli del mondo... e mi accorgevo che gli altri pensavano in un modo e io pensavo in un altro! E poi... quando ho incontrato Gesù su quella Croce... lì è nata proprio la Grazia Piena! ...La Tutta Piena di Grazia: la Madonna... il Padre... San Giuseppe... i Servi Inutili! ...Tutto parla di Dio! ...Ognuno di noi dovrebbe essere una Stella, una Luce in mezzo al Buio del mondo! Piccolo Giovanni: Voi siete i Nuovi Vignaioli e la Chiesa Nuova! Don Vincenzo: ... abbiamo questa Grazia! Piccolo Giovanni: Ancora non avete capito: non è una Grazia ma è un essere Chiamati ad essere i Vignaioli e la Chiesa Nuova... e avere l'Arca e i Remi... e le Capanne! ...È così difficile comprendere che sei il Calice Vivente-Dio... e voi la Chiesa Nuova? ...Figli Miei... destatevi dal sonno e lasciate le cose del mondo! Non dovete lasciare i vostri lavori ma dovete lasciare le cose del mondo... guardare il Vestito che portate perché prima di tutto è la Croce! Ciò che portate non deve farvi distaccare dalla Croce! E camminando nei Tempi non dimenticate che Dio è Padre... e non dimenticate ciò che Dio ha Promesso... e non verrà meno! ...Ma non secondo gli uomini... ma secondo Dio! ...Il Sole si Aprirà... tutti Lo vedrete... l'Umanità intera Lo vedrà! ...E ciò che si è sfasciato non l'ha sfasciato Dio... ma l'uomo......... ma col Sole tutto ritornerà a brillare! ...Ma c'è la Domandina ma non è Piccola... è Piccola ma è Grande......! Don Vincenzo: La Domandina Finale? Piccolo Giovanni: , la Domandina Finale, ma pregate per lo Strumento, non posso dirvi dov'è in quest'istante: pregate! Vedete, Figli, ma visto che siamo in Famiglia noi parliamo così... noi siamo la Famiglia Scelta uno ad uno dal Padre e il Padre ci ha Donato la Vigna e ci chiama Chiesa Nuova e Io dicevo ciò che dico ancora sempre: "noi siamo la Chiesa Nuova!"... E non dovete essere tristi, non dovete essere affannati, non dovete essere oppressi ma liberi così come il Padre vi ha fatti liberi e vi ha Riscattati mandando il Figlio! "Ma oggi ho chiesto questo... e non mi è stato donato...! Eh, no... Quella promessa non è stata mantenuta...! Ma quello che è stato detto... poi non si è avverato...!" Non scherzate con Dio! I Tempi sono nel Suo Cuore ed è ciò che Dio ha Promesso...! Ogni Parola che ho detto non verrà meno e ogni Parola che dico... perché è Dio a parlare, non è lo Strumento! Non vi affannate per le cose del mondo, non maledite per i Pesi, Dio poggia la Sua Mano per essere aiutato! L'umanità è sulle spalle dello Strumento e su ognuno di voi......... e su di voi poggia un piccolo velo e vi lamentate del peso.........! Giovanni... Io vi Saluto perchè devo rientrare e c'è da preparare la Festa e accogliere le Spose......... e vi lascio il Mio Cuore e vi lascio Gesù... <Giovanni schiocca qualche bacio> Gesù: ... Con la Croce e con il Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Pregate ancora per lo Strumento... Don Vincenzo: Dove sta? Gesù: Non posso dirlo, ma pregate... non sapete quando tornerà, è alla Destra del Padre e un pizzichino in mezzo a voi... ma quando il Padre andrà a riposare con le Spose non sapete chi ha intorno... Hai qualcosa da dirmi? Don Vincenzo: Il Padre ha fatto una Creazione meravigliosa, ma noi siamo stati ciechi e stolti e lo siamo ancora.........! Gesù: Non dimenticare che sei il Calice Vivente e devi chiudere Tu il Solco con Giovanni... Don Vincenzo: Potevamo... Gesù: Non potevate...! Dovete lavorare con tutte le Schiere, tu hai la tua, quella dei Pargoli, quella di Maria, quello dello Strumento: pulite il Giardino nel rimanere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! "I Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto", senza lamentarsi, ma Gioire: Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ora vi lascio... Tu Saluta con l'Albero Verde, Io vi lascio... <Gesù schiocca qualche bacio> ... Il Mio Cuore spalancato...!(*) Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Venite tutti! <Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni... Devo terminare ciò che mi è stato lasciato di fare... Tu cosa stai preparando? Vai a prendere le Spose e poi preparate la Festa...! Io finisco il Lavoro............, ci vuole tempo......... quello del Padre per finire......... e poi vengo ad aiutarvi ed entro nel cuore: Eccomi, Giovanni, ci vediamo dopo!(*) <Giulia schiocca un bacio> Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà... Dio Eterno... Dio Senza Limiti e Senza Misure... guarda ancora i Tuoi Figli... Ci hai Donato l'Eredità Senza Fine...... e il Veleno è fuori! Il Padre:Porta i tuoi Figli sulle tue spalle ancora......... e non farli camminare... Giulia: Eccomi, Papà, ma io li porto a Lavorare e li faccio camminare poco poco, così un passetto alla volta imparano a camminare senza di me nel Rimanere alla Tua Destra e nel Rimanere in mezzo a loro! Papà, i Giorni ci sono ancora e la Paghetta da spendere ce n'è anche! Aspetto come aspetti Tu la Domanda Finale: Eccomi! ...E visto che siete al Banchetto, vi salutiamo: <Tutti salutano il Cielo e i propri Cari in Paradiso> ...Eccoci, Servi Inutili! ...Eccoci, Spose! ...Eccoci, Pargoli! ...Eccoci tutti! ...Eccomi, Mamma, preparate ancora i Vestitini e gli Anelli Nuziali, ci sono tante Spose! <Giulia schiocca qualche bacio> Eccoci!(*)

 

Domenica 11/01/2015

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se sei Tu, Glorifica il Padre! Se sei Tu, Glorifica il Padre! Se sei Tu, Glorifica il Padre! LA MADONNA: Come Mamma dell'Amore e Mamma del Dolore Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, com'era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen! <La Mamma Benedice......> E nel Dolore del Parto della Croce vi Saluto con la Croce del Mio Figliolo Gesù, Figli Miei, Invitandovi a Riconoscere Dio... ad AmarLo... e a FarLo Conoscere! ...Tutto è in mezzo a voi! I Tempi del Padre sono Pieni... ma nessuno di voi Conosce né l'Ora e neanche il Giorno... Solo il Padre e, per Volere del Padre, lo Strumento che è alla Destra del Padre......... non è Tornata da Giovedi in mezzo a voi... e Vuole Rimanere alla Destra del Padre! ...Figli Miei, non è che Dio non voglia i Pargoli......... ma se non Ascoltate......... non Ascolteranno neanche loro.........! <La Mamma si riferisce ai genitori di alcuni bambini che parlano e disturbano l'Ascolto dei presenti> Vigilate, Figli, in questi Ultimi Tempi della Vigna, dell'Arca e dei Remi! ...Figli Miei... lo Strumento ha già messo tutto nel Cuore del Padre! ...Saluta ognuno di voi e vi Invita a Pregare e a Camminare sulla Via Stretta! ...In Questo Giorno Io Sono in mezzo a voi con i Due Banchetti... con tutte le Schiere... con tutti i Servi Inutili... con tutti i Pargoli... con i Due Giovanni... Carlo... Pio... e Domenico nel Portare l'Unica Verità della Croce......... <La Mamma Benedice> .........E l'Unica Verità del Pane... Invitandovi ancora a TenerLi Alti e a ViverLi nella Pienezza dei vostri cuori! ...Figli Miei... questo è il Tempo del Silenzio! ...Questo è il Tempo di Decidere se Camminare sulla Via di Dio o sulla Via del mondo! ...Ma vi Invito a Pregare! ...Pregate, Figlioli! ...Convertite i vostri cuori...e non cercate di convertire i cuori degli altri! ...Siete ancora lontani... pur abitando nella Vigna... nell'Arca... e nei Remi... essendo Chiesa Nuova! ...Lo Strumento vi Porta sulle Spalle... e non vi Lascia... ma è alla Destra del Padre... e non ha più niente da dirvi... così come anche il Padre! ...Siete sordi e ciechi...... e non volete Sentire...... e non volete Ascoltare! ...E il Pane vi viene Spezzato attimo dopo attimo.........! Chiedo ad ognuno di voi: Mi volete ancora in mezzo a voi? Tutti: Eccomi! La Madonna: Non accetto le labbra... non dimenticateLo......... e non prendete in giro Dio, Figli! ...Questa è la Giornata di Oggi! ...Lo Strumento si rifiuta di parlare... sta Lavorando... ed è alla Destra del Padre! ...Convertitevi! ...Amatevi gli uni gli altri... Rimanendo Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! ...TU, CALICE VIVENTE...UNITO A GIOVANNI...COMPLETATE IL SOLCO E APRITE IL SOLE......! METÀ È GIA' APERTO... L'ALTRA METÀ LA DEVI APRIRE TU RIMANENDO NELL'UBBIDIENZA! ...ESSENDO DIO-CALICE VIVENTE... IO, PICCOLA ANCELLA, MI INCHINO DINANZI AL PADRE...... E MI INCHINO DINANZI AL TUO CUORE! ...NON FERMARTI... VAI AVANTI... FIGLIO... NELLA QUIETE... NELLA PACE... E NELL'AMORE CHE È DA SEMPRE NEL TUO CUORE! ...Così come hai Creato... unisci il Gregge smarrito... Figlio Mio! ...E ognuno di voi si tenga per mano per i Tempi che verranno ancora! ...Non ho niente da aggiungere... ma vi Invito alla Preghiera e all'Ascolto Figli, ......Preghiera e Ascolto! E lo Strumento Rimane alla Destra del Padre... e al Posto Suo non sapete Chi è Rimasto da Giovedi! ...Questo è il Pane Sfornato in Questo Giorno! ...Questa è l'Acqua Zampillante che Dio vi Dona! ...SappiateLa Custodire nei vostri cuori Rimanendo Famiglia......... e Rimanendo Nuova Chiesa! ...Non è poco ciò che Dio vi Dona... ma non riuscite a comprendere......! Io verrò ancora... così come verrà il Padre! ...Ma lo Strumento Rimarrà nel Tunnel ad Aspettare e a Salvare... portando i cuori al Padre... portando le Spose... e pregando per tutti i Figli Ministri... mettendo tutto nel Cuore del Padre... Figli! ...Il suo Lavoro Lo Fa attimo dopo attimo... Bevendo i Calici, i Sigilli e i Flagelli... ma non viene capita e non viene ascoltata nel Fare la Volontà del Padre! ...È questo che vi chiede! ...È questo che il Padre chiede al suo cuore per donarLo ad ognuno di voi... ma siete ancora sordi e ciechi......! Così parlo a voi e così parlo all'Umanità Intera! ...E così "grida" Giovanni! ...Non L'avete Riconosciuto e non Lo volete Riconoscere ancora, Figli Miei! ...Non ho altro da dirvi! ...Vi invito ancora ad Amarvi gli uni gli altri, Figli! ...Benedici con l'Albero Verde... Io vi Saluto col Magnificat... Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente... Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! La Madonna: Amen! <Anche la Mamma si ''Segna'' e Recita il Magnificat insieme ai presenti> Giulia: Padre... tutto ho messo nelle Tue Mani... rimanendo alla Tua Destra... e ho Consegnato ogni cosa: i sussurri... i cuori... tutto! IL PADRE: Anima Mia... per un Piccolo Tempo ti Faccio Rimanere... poi dovrai Scendere! Giulia: Il Lavoro che dovevo fare L'ho fatto... non ho niente altro da fare! Il Padre: I Due Giovanni e Tu dovete Combattere! Giulia: Le Schiere Le Guido... come anche Maria... come anche i Pargoli... e come il Calice Vivente! ...Io non so più cosa devo Fare oltre alla Tua Volontà... Padre! Il Padre: Vuoi lasciare il Gregge? Giulia: No... il mio "Eccomi!"... è Eccomi! ...Li Porto sulle Spalle e li Consegno al Tuo Cuore! ...Non Comprendono il Banchetto......... no, non Lo Comprendono il Banchetto che ci Doni! Il Padre: Ora Io dico a Te: "aspettiamo ancora un po'!" Giulia: Eccomi al Tuo Aspettare... Padre Buono, Eccomi a tutto ciò che Desidera il Tuo Cuore... per l'Eternità! Il Padre: Un po' Rimani e un po' devi Scendere! Giulia: Ti chiedo solo di farmi Rimanere un po'... e di Far Scendere "al posto mio" Chi desideri Tu... Padre! Il Padre: È da Giovedi che non Torni......! Giulia: Un altro pochino... se è Scritto nel Tuo Libro.........! Il Padre: Non Dimenticare il Tuo Primo Messaggio... Anima Mia! Giulia: Non L'Ho Dimenticato! ...Ma i Figli, sì... e non vogliono lasciare il Veleno! ...Muovono solo le labbra... ma rimangono legati alle cose del mondo e non c'è Amicizia... non c'è Amore... non c'è Pace nell'Umanità Intera e neanche nella Famiglia... pur portandoli sulle spalle! ...Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio Scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, spezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà... visto che Siete Seduti ai Due Banchetti con le Spose... con tutti i Cari... con tutti i Pargoli... Vi Salutiamo! <Tutti Salutano il Cielo e poi Giulia si rivolge alla sua Mamma Serafina> Mamma... mantengo la promessa... non temere... non piangere... piange già il mio cuore... non piangere Tu! ...Eccoci, Servi Inutili! ...Eccoci, Pargoli! ...Eccoci, Schiere tutte! ...Siamo pronti per andare a Lavorare... questo è il nostro Compito: Fare la Volontà del Padre... e non quella degli uomini! <Giulia Saluta e Manda un Bacio>

 

 

  Giov. 15/01/2015

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi Dice:> GESÙ: ...... Nell'Amore Pieno, Glorifico il Padre Altissimo, com'era nel Principio, ora e sempre, nei Secoli dei Secoli, Amen! Allargo le Braccia Donandovi Tutto il Mio Amore............ <Gesù Benedice col Segno della Croce> ......... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! E nella Gioia Piena vi Invito ancora a vivere da Figli di Dio, a vivere da Amici, a vivere da Fratelli così: Piccoli e Poveri con la Ricchezza dell'Eredità del Padre! <Gesù Benedice nuovamente col Segno della Croce> Figli Miei, ancora una volta vi Stendo le Braccia, le Allargo per ognuno di voi Chiedendo al Padre di Farvi Scendere lo Strumento per un Piccolo Tempo, ma voi non Conoscete i Tempi del Padre.........! Lo Strumento Rimarrà e Scenderà nella Gioia e nell'Amore Pieno del Padre......... e così anche voi nella Gioia e nell'Amore Pieno del Padre dovete Amarvi e Rispettarvi così come Dio Rispetta ognuno di voi senza usare violenza! ......Amatevi, Figli Miei, Amatevi......! .....................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù...... ho portato tutte le altre Spose e ho bevuto tutti gli altri Calici......... e anche i Tunnel......... e i Missili! .........Eccomi, Gesù, nel Fare le Tue Cose............! Eccomi nel Fare la Tua Volontà.........! Gesù: GUARDA, ANIMA MIA.........!(*) Giulia: Questo deve Scendere? Non posso Berlo o Tenerlo un po'? Gesù: Non ti è bastato tutto quello che hai Bevuto? Giulia: Ho Fatto quello che dovevo Fare! Ma se questo non me lo fai Bere subito... me lo tieni? Me lo Bevo dopo...! Non è bello......... è brutto, Gesù! E so che ne arriveranno ancora di brutti...... Gesù, tienimelo un poco.........! E come sempre metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, metto nel Tuo Cuore la Famiglia, metto nel Tuo Cuore i nemici, metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e coloro che non hanno la Forza di guardarTi e di AmarTi! E Ti consegno il Tutto che mi hai donato e "il niente della Giornata"! Gesù, Prendilo ed Eccomi per Tutto quello che Tu hai desiderato fare: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Eccomi con i Due Banchetti! Eccomi con tutte le Schiere! Eccomi con tutti i Pargoli! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce...... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ...... E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! ...........................PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: ...Pace! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: .........Pace... Pace! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Oggi c'è il Banchetto di Dio... l'altro Banchetto la Cocciuta Mi ha chiesto di non prepararLo e Io l'ho accontentata! Ma c'è il Banchetto Pieno...IL BANCHETTO È PRONTO PER LE SPOSE CHE LO STRUMENTO HA PORTATO.........E VOI AVETE IL BANCHETTO-DIO! ...............IL BANCHETTO DELLE SPOSE È COME QUELLO CHE FATE CON TUTTO QUELLO CHE DIO VI DONA............E LÌ AVETE DIO UGUALMENTE! <Gesù indica il Vino e il Pane> Don Vincenzo: Sì! Gesù: Cos'hai da dirMi? Don Vincenzo: Ho da dirTi tante cose perché qualunque situazione rientra nel Tuo Amore... e qualunque situazione fa capo al Tuo Amore... e qualunque situazione parte sempre dalla Tua Verità... perché è la Tua Verità che ci spinge a riflettere e a capire...! Tu, Gesù, Mi dici: "cos'hai da dire?"... Ma dall'inizio alla fine Ti rispondo che tutto è Bontà, è Amore, è Tenerezza, è Verità, è Umiltà... e tutto rientra nel Cuore del Padre come per dire: "Eccomi, Papà,... mi tuffo continuamente nel Tuo Cuore"! ...Tutto è bello, Gesù... Tutto è Benedetto! Eppure continuiamo ancora a sbagliare... continuiamo ancora ad essere ciechi, sordi e stolti! Io non lo so come sia possibile ripetere sempre gli stessi errori e ingrandirli pure.........! ...Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù guarda intensamente Don Vincenzo> CALICE VIVENTE-DIO, NON LO VEDI CHE I MIEI OCCHI SONO I TUOI OCCHI E L'OMBRA DI DOMENICO È LA TUA OMBRA? Don Vincenzo: Sì! Gesù: ...... Tu Sei il Calice Vivente! Non è che sbagli......... è che fai finta di essere sordo e cambi discorso! Don Vincenzo: Qualche volta.........! Gesù: No... sempre! ...E allora... visto che avevi tante cose da dirMi...... le hai già finite? ...Allora cosa facciamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Ci Doniamo......... e Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo: Sì, con tutto il cuore! Gesù: ...... giustamente Io Mi Dono Intero e anche Tu Ti Doni Intero! ...Io Mi Dono e Tu ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! ...Ma voi Pregate... Pregate per il Legno Affondato e non dimenticate che siete nella Vigna, nell'Arca e con i Remi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino...... Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da bere a Don Vincenzo> Ecco... Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! <Raffaele Dona a Gesù un Pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! ...Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen... Eccomi! Gesù: Eccomi! .........Il Cibo Vivo......... Dio-Nuovo a Mangiare del "Nuovo" in mezzo a voi! ...Eccomi... Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento Rimane ancora Crocifissa per Amore! <Gesù Invita i presenti ad avvicinarsi per Ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù Rimane Seduto in Raccoglimento e Offerta> Ci Siamo Donati e la Pasqua è Piena, è Risorta, è Viva ed è in mezzo a voi...... nei vostri cuori......... non La vedete? Don Vincenzo: Certo... perchè Sei Tu la nostra Pasqua e la nostra Vittoria "su ogni morte"! Gesù: ......Mi avete già Mangiato! .........Ora che Ci siamo Donati e la Pasqua è Piena ed è Risorta... dove sono le altre cose che Mi devi dire? ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: ...! Don Vincenzo: Tutto Ti devo dire, Gesù... perché tutto dipende da Te... e più entriamo in Te più entriamo nella Verità e nell'Amore...... e tutto acquista Valore! Gesù: , TUTTO È VERO.........COM'È VERO IL CALICE VIVENTE! ...La Cocciuta ha avuto tante cose da fare: i Tunnel... i Flagelli... i Calici... i Missili... e tutte le altre cose! ...Avete Fame? Tutti: Eccomi! Gesù: Non avete Mangiato? Tutti: Eccomi! Gesù: Non vi è bastato Dio? Tutti: Eccomi! Gesù: Perché Mi guardi così, hai finito di parlare? ...Facciamo parlare la dottoressa? Vediamo che dice! Teresa: Eccomi! Gesù: Ha detto: "Eccomi"! Don Vincenzo: Visto che ha detto: "Eccomi"... ha detto "Tutto"! Gesù: E Tu che fai, dici pure: "Eccomi"? Don Vincenzo: Si è resa disponibile... e Io pure dico: "Eccomi" alla Tua Verità... e al Tuo Amore! Gesù, Tu Sei Venuto a Vincere ogni schiavitù... Sei Venuto a Vincere ogni cecità... Sei Venuto a Vincere ogni stoltezza... Sei venuto a Vincere ogni morte e Sei Venuto a ridarci la Vita Piena...... Gesù: ...Con la Vigna... Don Vincenzo: L'Arca ... Gesù: I Remi... la Chiesa Nuova... e l'Ultima Grazia che è Maria! ...Allora Io vado ad Accogliere le Spose Nuove e vi Mando un po' Giovanni... anche se è Impegnato a Preparare la Festa! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Poi vengo di nuovo! ...Allora Facciamo Venire Giovanni? Don Vincenzo: Con le Spose? Gesù: No... Giovanni Viene da Solo... le Spose Rimangono al Banchetto! <Giovanni Benedice e poi manda un bacio a tutti> PICCOLO GIOVANNI: Ehi, Giova'... come stai? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Gesù è andato ad Accogliere le Spose e Io le ho Accolte fino adesso! ...È vero che non c'è il Banchetto......... ma non c'è un goccettino di caffè? La Cocciuta non l'ha fatto... aveva un po' di impegni............... tu non ne avevi? Don Vincenzo: Anche! Piccolo Giovanni: Non arriva il caffè... no, adesso non lo fare... <Si rivolge a Caterina> Dammi un goccetto di vino... non c'è il Tempo per aspettare... e tu fallo... poi dopo ce lo beviamo se Mi basta il Tempo... un goccettino così basta! Eccomi! Tu ne vuoi? Don Vincenzo: Sì perché questo vino ha un nome meraviglioso... è "Amabile"......... e quando un vino si chiama così per forza è buono......! Piccolo Giovanni: E il Padre come si chiama? Don Vincenzo: È Super Amabile per chi Lo Ama...... Piccolo Giovanni: E chi Lo Ama? Don Vincenzo: ...Purtroppo pochi Lo Amano......... e chi non Lo Ama non sa cosa perde.........! Piccolo Giovanni: Non sa cosa perde... è Amabile......... ma non è come il caffè! ...Delle cose più importanti poi vi parliamo quando c'è l'altra Festa... ora parliamo così! Ci sono tante Spose che sono arrivate e c'è tanta Festa! Don Vincenzo: E la Cocciuta? Piccolo Giovanni: Le ha portate tutte quante! È entrata nei Tunnel... ha bevuto i Calici... ha fermato i Missili............... ha Lavorato......! Don Vincenzo: Ha Lavorato nei Missili? Piccolo Giovanni: Eh, ... ha bevuto i Calici... e ha fermato i Missili...............! Don Vincenzo: E ci stava pure un Tunnel di mezzo! Piccolo Giovanni: Eh, ! ...Allora Io vi Invito a Rimanere nella Vigna, nell'Arca e nei Remi... non dimenticatelo! ...Ehi, Caterina è arrivata in tempo col caffè............... ne vuoi un po'? Don Vincenzo: Se vuoi! Piccolo Giovanni:Scusatemi se non posso darvene un goccettino... lo bevo Io per tutti voi! Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Una bella invenzione! <Si ride un po'> Raffaele: È Amabile! Piccolo Giovanni: È Amabile? Se il caffè lo bevo Io lo bevete anche voi... Sono Giovanni! Il caffè somiglia a quello della Cocciuta... ed è buono! ..............................Teresina del Bambin Gesù, Nico', Mari'... come state? Teresa, Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: "Eccomi sì" o "Eccomi no"? Teresa, Nicola e Maria: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Allora... chi parla un poco... tu parli? Don Vincenzo: Sì che parlo... come si fa a non parlare di fronte a Te? Tutto è Bello, tutto è Luminoso, tutto è Veritiero...! E quanto più diventiamo Piccoli, Poveri, Ultimi... tanto più siamo graditi al Padre... Piccolo Giovanni: Eh, si! Don Vincenzo: ... Perché il Padre questo cerca! ...............Che facciamo? Piccolo Giovanni: Vi dico che Gesù è andato a prendere le Spose, è andato al Banchetto per Mangiare con loro! Don Vincenzo: Giovanni... Piccolo Giovanni: Io sono Giovanni... tu sei Giovanni! Don Vincenzo: , siamo in due Calici Viventi... quindi siamo Giovanni Tutti e Due! Piccolo Giovanni: Siamo Giovanni e Due Calici Viventi............Io ho fatto una Metà di Solco e Tu fai l'altra............ Don Vincenzo: Giovanni... ma il Sole... quando appare tra le mie Mani? Piccolo Giovanni: Non ci sento...! Don Vincenzo: Non ci senti... ma ci senti ... Piccolo Giovanni: Eh, ! Don Vincenzo: ...E perciò non hai bisogno di essere esplicito nel sentire... Giovanni, parla tu un po' del Paradiso: è una specie di Sinfonia per quanto è Bello... per quanto è Amabile... per quanto è Tenero......... per quanto è Luminoso......... e non ha mai fine...............! Piccolo Giovanni: Ma è stato sporcato... e adesso tutte le Schiere Lo devono Pulire... e combattere: la tua Schiera, la Schiera di Maria, la Schiera dei Pargoli, la Schiera dello Strumento e tutte le altre..................! Don Vincenzo: Combattiamo per renderLo ancora più bello il Giardino... com'era prima! Piccolo Giovanni: Dovete Amarvi... così lo Strumento vi Porta sulle spalle e ogni tanto vi lascia pulire di qua e pulire di là...! Quando poi vede che siete stanchi... vi mette di nuovo sulle Spalle e pulisce Lei... Don Vincenzo: Senza stancarsi mai! Piccolo Giovanni: Hai qualcosa da dirMi? Raffaele: E difficile fare le domande......! Piccolo Giovanni: Ma dovete amarvi! Se non vi amate gli uni gli altri... la Cocciuta poi ferma le domande........................può farlo..................è alla Destra del Padre ed è in mezzo a voi..................ma non lo fa per dispetto ma lo fa per Amore, ............per farvi crescere e per farvi diventare un tutt'uno! Raffaele: Perché gli uomini non hanno paura di Dio? Piccolo Giovanni: Dimmelo tu perché gli uomini non hanno paura di Dio! Raffaele:Perché Dio rispetta tutti troppo! Don Vincenzo: Perché pensano che Dio non c'è... pensano: "se non c'è Dio... facciamo quello che vogliamo!" Ma poi arriva il momento... e puoi correre quanto vuoi...........................! O sbaglio? Piccolo Giovanni: Dove corre... dove si può nascondere l'uomo? ...C'è un Luogo dove potete nascondervi e Dio non vi vede? Tutti: No! Raffaele: E quindi? Piccolo Giovanni: E quindi...lo Strumento dice: "Padre, aspettiamo ancora"! ......CHE VUOI FARE...GIOVANNI, CALICE VIVENTE-DIO? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Bene, Figli, siete un po' tutti stanchi... avete Lavorato per la Vigna... adesso continuate a Lavorare e poi lo Strumento vi dirà quando ci sarà l'Altra Festa... così sarete Pronti e Preparati! ......Io ora vado a Ricevere le Spose e Gesù viene a Salutarvi! ...Va bene così? ...Con la Croce e con il Pane! <Giovanni schiocca qualche bacio e Benedice> Don Vincenzo: Amen! Gesù: ...Eccomi... Sono Io... con la Croce e col Pane! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi! ...Cosa c'è? ...State ancora tutti bene male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Gesù, quando Ti sei Innalzato sulla Croce... lì hai toccato veramente il Vertice dell'Amore, fa che anche noi di fronte ad una qualsiasi difficoltà sappiamo scegliere l'Amore! Non farci mai puntare il Dito, non farci mai voltare le Spalle... dacci sempre il Sorriso, dacci sempre la Forza, dacci sempre la Verità, dacci sempre ogni momento della Giornata di mettere Te al Primo Posto! Gesù: Rimanete nella Vigna e fate i Vignaioli! Siete la Chiesa Nuova...siete nell'Arca e nei Remi...dovete Rimanere Fedeli a Dio.........e dovete Fare sempre la Volontà del Padre! Don Vincenzo: E la Volontà del Padre è sempre una Volontà Luminosa, Buona, Cristiana, Infallibile! Gesù: È Fatta d'Amore... per questo è Luminosa! ...Adesso vi Lascio nell'Amore! Tu Saluti con l'Albero Verde ed Io vi Lascio il Mio Cuore Spalancato...! <Gesù schiocca qualche bacio e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni... Eccomi! ......Non sta cadendo quel Flagello?... Cosa stai facendo?(*) Giovanni... quel Calice è pieno pure... me Lo Conservi? Ci sono i Servi Inutili che stanno per Versarlo... non me Lo puoi conservare insieme all'Altro? Piccolo Giovanni: Questo no! Giulia: Ci sono tanti bimbi! ...Pensaci bene un poco... fermali! Dopo vengo, Giovanni......... vengo a fare Festa e vengo a berli... se Tu li tieni fermi.........! <Giulia schiocca un bacio> Ci vediamo dopo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà, Eccomi! Eccomi ancora per l'Eternità nello Spezzarmi e nel Donarmi ai nemici con la Paghetta che Tu mi Doni attimo dopo attimo! ...Papà... come Sei Buono! Visto che siete tutti Seduti al Banchetto a Fare Festa... Salutiamo i nostri Cari! ...Eccoci!(*) <Tutti Salutano i propri Cari e Giulia manda un bacio> Eccoci... Eccoci, Cari... andiamo a Lavorare con le Schiere!(*)

  

Giovedi 22/01/2015

  

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi con la Destra Alzata col Segno Trinitario dice:> Gesù: ......Io Sono e Glorifico il Padre Altissimo ora e per l'Eternità col Segno Tremendo della Croce......... <Gesù Benedice col Segno della Croce> ......E Io Sono ad Allargare le Braccia per Raccogliere ognuno di voi e l'umanità intera... nell'Invitarvi a venire a FarMi Compagnia ai Banchetti... all'Amore Pieno del Padre... a Gioire e a Vivere la Luce Piena che Dio Lascia Scendere in mezzo a voi e all'umanità sorda e cieca! Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore, VI INVITO ANCORA A RIMANERE NELLA VIGNA, NELL'ARCA E CON I REMI NEL REMARE SULL'UNICA VIA: QUELLA STRETTA CHE PORTA AL CUORE DEL PADRE! E OGNUNO DI VOI SI PRENDA E SI PORTI: CROCE, COSÌ COME SIETE STATI PARTORITI DAL CUORE DEL PADRE per Vivere e Gioire nel Giardino di Dio! Figli Miei... Comprati a Prezzo di Sangue... Mi Appartenete... Siete di Mia Proprietà! Non Vendetevi e non Fatevi Comprare ma Donatevi con tutto l'Amore che Dio ha Donato ad ognuno di voi, Figli Miei, Amici e Fratelli del Mio Cuore! ..............................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) ...Si è un po' ristretta la gola......... ma Eccomi!(*) Cosa stai Facendo, Gesù?(*) Chi è quello che strascica per terra?(*) Gesù, non lo possiamo alzare? Cammina strascicando con le ginocchia......... ma è sulla Via Larga...... e non vedo il volto! ...Gesù non lo posso alzare? Non lo posso portare sulla Via Stretta?(*) Gesù: GUARDA ANCORA, ANIMA MIA.....................!(*) Giulia:Gesù..., prendilo, sollevalo... o lascia che lo faccia io...... se arriva cade il Flagello.........! Gesù, Dona la Tua Mano.........! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Ho bevuto ancora, ho fatto quello che dovevo fare durante la Giornata! Sì... ho incontrato tanti Calici! .........Gesù, i Fuochi di Guerra aumenteranno ancora di più? Gesù: Tutto questo deve avvenire, perché sono gli uomini a non fermarsi e a non cercarMi! Giulia: Gesù, fammeli fermare, fammeli portare al Tuo Cuore! Gesù: Lo stai facendo già da sempre: non hanno ascoltato Me, non ascolteranno neanche te...... e non dimenticare il tuo Primo Messaggio! Giulia: No, non l'ho mai dimenticato, ma vedi, Gesù, alcuni dei Calici, Tu, Giovanni e la Mamma, me li nascondete...... ma io posso Berli, così come i Missili......... e tutte le altre cose.........! Gesù: GUARDA, ANIMA MIA..................! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Gesù, Allarghiamo le Braccia e aspettiamo ancora! Gesù: Io aspetto da sempre, Anima Mia, ma l'umanità Mi ha cacciato fuori! Giulia: Gesù, siamo Piccoli e Poveri e all'Ultimo Posto nel portarli sulle mie spalle......... e nel farTi compagnia! Tu sai come faccio senza saperlo, senza dirlo......... lo conosci già... e guardaci... così possiamo farTi compagnia e possiamo far gioire il Tuo Cuore... e accoglici così come il Padre ci ha Scelti...... e ancora non sappiamo camminare! Se riusciamo poco poco a far gioire il Tuo Cuore: Eccoci... Stracci Stracciati dinanzi ai Tuoi Piedi e ai Piedi della Croce! Gioisci almeno un po'... visto che l'umanità non Ti accoglie! Ci hai Chiamati... ci Hai Invitati ai Banchetti e siamo venuti! Fateci rimanere Piccoli e Poveri nel comprendere che nel Banchetto il Padre è Vivo! Gesù, aspettiamo ancora......... e PoggiaTi......... e Scortica ancora il Nocciolo Scorticato! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Gesù, metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, metto nel Tuo Cuore la Famiglia e l'umanità intera, metto nel Tuo Cuore coloro che non Ti conoscono ancora e non Ti Amano, metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli e l'Uomo che porta l'Abito Bianco, metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai consegnato da sempre, "il niente della mia giornata" accoglilo......... e aspettiamo ancora! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Ma Guarda ancora e aggiungi quell'altro Rotolo nel "Vuoto"! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Eccomi, Gesù!(*) Gesù: Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Gesù: Eccomi con i Due Banchetti! Eccomi con tutte le Schiere, i Pargoli, le Spose, i Servi Inutili! Ecco le Schiere di Maria! Ecco le Schiere di Giovanni! Eccomi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce> .........E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Non dimenticate i Banchetti: è Dio... Unito ad ognuno di voi e alle Spose! Giulia: Gesù, Tu Rimani e Parli..., io vado a Lavorare... c'è un Tunnel e devo andare... Gesù: ......Sei troppo debole, Anima Mia! Giulia: Mi poggio sulla Croce e prendo lì la Forza...... lasciami andare, Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Torna presto...! Giulia: Il tempo di Lavorare: Eccomi! Gesù: ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Tu come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Eccomi! E voi come state, tutti bene-male? <Gesù manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...E cosa Mi racconti? Don Vincenzo: Gesù continuano ancora a voltarTi le spalle... Gesù: Da sempre! Don Vincenzo: ...E continuano ancora a non inginocchiarsi di fronte a Te......... e continuano ancora a chiudere gli occhi e a non voler vedere............! Gesù: E a non sentire! Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi... Calice Vivente! Don Vincenzo: Quanta Pazienza hai! Gesù: Ne ha di più la Cocciuta............ ma non è che Io l'abbia persa! Don Vincenzo: È andata in un Tunnel? Gesù: ! Don Vincenzo: Speriamo che non sia lungo, Gesù, quel Tunnel! Gesù: È lungo-lungo............ ma lei è voluta andare...... e l'ho lasciata andare... deve Lavorare! I Servi Inutili hanno questo Compito e ognuno di voi è un Servo Inutile... non dimenticatelo! Avete la Vigna, l'Arca e i Remi e dovete Lavorare Rimanendo un'Unica Famiglia: la Famiglia di Dio... la Chiesa Nuova... quella Chiesa Piccola, Povera... e non dovete essere gelosi l'uno dell'altro ma uniti e compatti... impastati in un Unico Lievito: quello di Dio... non dimenticatelo, Figli... impastati in un Unico Lievito: quello del Padre! ...Cosa c'è? ...Dimmi qualcosa e dopo Ci Doniamo! Don Vincenzo: Sì, bisogna cercare sempre l'Amore: questa è la Chiave Fondamentale per aprire ogni cuore.........! Gesù: ... Dio è Amore! Don Vincenzo: Bisogna cercare sempre l'Amore anche nelle cose piccole e gradevoli... perchè cercando l'Amore... cercando la Pace... cercando la Carità... cercando l'Umiltà... tutto diventa gioioso e ognuno di noi può sperimentarLo! ...Bisogna avere sempre questo obiettivo, bisogna avere sempre questa possibilità di trasformare anche le cose più piccole in Atti d'Amore! Com'è bello... com'è profondo... com'è amabile... sembra una cosuccia, ma com'è bello scoprire durante la Giornata di essere sempre più Figli dell'Amore... di essere sempre più Figli della Verità... di essere sempre più Figli dell'Umiltà e toccare con mano queste Virtù Sante... perché attraverso di esse si arriva subito al Cuore del Padre... e si arriva subito a Te, Gesù... e arrivando subito a Dio ecco che tutto si abbellisce e non si è più tristi... e non si è più arrabbiati...! Gesù: MA TU LO SAI CHE IL PADRE È IN MEZZO A VOI VIVO E REALE? LO CONOSCI O NO CHI È... EH... LO CONOSCI? ...TI CONOSCI? <Gesù Indica il Calice Vivente> Don Vincenzo: Che bello, Gesù... Donarsi! Gesù: Tra poco Ci Doniamo e poi si Dona anche il Padre Preparato......! <Gesù indica il Banchetto> Don Vincenzo: Che bello, Gesù... toccare con mano il significato della Carità! Gesù: Voi La vedete e La toccate con mano... ma quando ve La fanno vedere non è più Carità... perchè si gonfia, si mette in mostra... e non viene donata a chi ha fame! Don Vincenzo: Certo, quella è solo sbruffoneria... quando invece... Gesù: È silenziosa.........! Don Vincenzo: ...Sì, bisogna essere silenziosi... bisogna fare quello che il Padre ci chiede... cioè Amare: sempre lì, sempre lì si deve tornare... nel Cuore! Gesù: ... perché il Padre è Fatto d'Amore! Don Vincenzo:E lì, nel Cuore, c'è il Centro di Tutto e di Tutti! Gesù: ... essendo in Centro... sei dinanzi a tutti! <Gesù indica il Calice Vivente> Don Vincenzo: Si è dinanzi a tutti nella Gioia......... Gesù:Nella Gioia......! Don Vincenzo: Perché anche se piccolo-piccolo c'è stato un Atto d'Amore... e questi Atti d'Amore se li moltiplichiamo diventano man mano più grandi... e allora ci sentiamo Figli Veri! Quando invece voltiamo le spalle all'Amore... quando invece voltiamo le spalle alla Verità... facendo i sostenuti, i presuntuosi, i superbi, ...tutto diventa brutto... tutto diventa spento... e il volto perde la sua luminosità! Gesù: Dio non la perde mai la luminosità... è Luminoso sempre e non perde mai la Luce! E non perdendo la Luce si è pronti per Donarsi! .................................Io Mi Dono e tu ti Doni... e dopo Continuiamo ad essere Luminosi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da bere a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! Amen! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo sono sempre Io... Vivo e Reale... e sempre nel Mangiare del "Nuovo" con ognuno di voi... la Mia Promessa... Cibo Vivo! ...Eccomi pronto a venire ad Abitare nei vostri cuori così come lo Strumento Me li ha consegnati! .....................Ora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore... ma rimane anche nel Tunnel a Lavorare... per tutti i Sacerdoti, per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e per l'Umanità Intera! ......DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù Rimane Seduto in Raccoglimento e Offerta> Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena... Don Vincenzo: È Viva! Gesù: ...È Viva... è Risorta! Don Vincenzo: ...È Risorta... Gesù: ...È in mezzo a voi! Don Vincenzo: Sei Tu la nostra Pasqua, Gesù! Gesù: Sei Tu la nostra Pasqua... Calice Vivente-Dio! <Gesù guarda intensamente il Calice Vivente> Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prendiamo parte al Banchetto Vivo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Ma pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! .........Pregate... lo Strumento è in un Tunnel lungo lungo! Don Vincenzo: Falla uscire, Gesù! Gesù: Deve finire prima il suo Lavoro! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! Ha tanta Fame il Padre di Accogliere i Figli che hanno aperto la Porta! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sulla Mensa, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino............! Si avvicina anche Miriana che è incinta> Anch'Io ho Fame... tanta Fame... ecco... tanta Fame... e anche tanta Sete... e Mi Dono come Acqua Zampilante... pronto per ognuno! ...Ma quante volte viene gettata quell'Acqua Zampillante! ...Quante volte viene gettato il Cibo che Sono Io! ...Quante volte i poverelli Mi cercano............ e non Mi Donano a loro! ...Quante volte lo Strumento si Spezza con la sua Paghetta e si va a Donare! ...Rimanendo nell'Amore, spezzate anche le vostre Paghette donatevi ai vostri nemici... rimanete Fonte Viva e Zampillante che si Dona attimo dopo attimo... Vignaioli............ Chiesa Nuova! ...Ma non cercate di venderMi e non cercate neanche di comprarMi! ...Io Mi Dono... Mi Dono per Amore, Figli Miei! ...Siate pronti e preparati per la Festa! <Gesù si rivolge a Maria Elena> I Pargoli stanno Lavorando... ma sono andati anche ad aiutare papà... un gruppo è andato con lui... un altro è rimasto a Lavorare... e un altro è con te! Hanno tanto-tanto Lavoro e vi mandano baci! ...Aiutateli...aiutateli a preparare la Festa aprendo i cuori e rimanendo gioiosi! ...Avete la Vigna... avete l'Arca... e avete i Remi! ...Avevi tanta-tanta Fame? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: , tu ne hai tanta-tanta... e anch'Io ne ho tanta-tanta! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Vuoi parlare? Don Vincenzo: Sì... Tu hai sempre Fame perché il Tuo Cibo sono i cuori... lì mastichi... lì Mangi... lì Ti Doni... lì... e com'è bello quando un cuore si Spezza per Amore! Gesù: Io Mi Spezzo attimo dopo attimo per DonarMi! Don Vincenzo: Che bello Spezzarsi per Amore... sapere che ogni azione il Padre la Benedice quando viene fatta col cuore! ...Sapere che ogni azione Tu, Gesù, la Benedici quando viene fatta col cuore! ...Sapere che ogni azione la Mamma la Benedice quando viene fatta col cuore! ...E tutta la Giornata quindi dovrebbe essere un Cammino d'Amore... e invece ci lasciamo travolgere dalle cose passeggere e caduche del mondo... noi che dovremmo cantare di Gioia perché abbiamo scoperto l'Amore del Padre... abbiamo scoperto l'Amore Tuo, Gesù... abbiamo scoperto l'Amore della Mamma... abbiamo scoperto Tutto perché il Padre si è degnato di Darci Tutto! E com'è bello sapere che l'Amore diventa la colla che unifica ogni cosa.....................! Gesù: Tu lo vuoi il paninello? Don Vincenzo: Poco, ma io vengo dietro a Te.........! Gesù: Siamo sull'Unica Via! Don Vincenzo: Sì, per Grazia Tua! Gesù: Io Mi Mangio il paninello... eccolo... è bello piccolo piccolo! Don Vincenzo: Mica tanto! Gesù: Tutto tace? ...............È buono Gustare il Padre..................! Parla un po'! Don Vincenzo: Gustare il Padre è Grazia Grande! ...Sapere che siamo in Comunione tra Padre e Figlio... sapere che siamo in Comunione in ogni azione della Giornata... sapere che siamo guardati attimo per attimo da questo Padre Buono che vuole sempre più farci crescere nell'Amore......... a Lui quello interessa e a Te quello interessa, Gesù... perciò hai accettato i Chiodi... e perciò hai accettato le Spine! Gesù: Venite col "niente"! ...Eccomi! Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Dobbiamo mettere al Primo Posto sempre l'Amore in qualunque situazione piccola o grande... e dobbiamo scegliere sempre l'Amore... e solo così daremo Gioia al Padre e solo così non ci lasceremo travolgere dalle cose del mondo...............! <Chiara ha una tosse stizzosa e Gesù scherza con lei imitandola> Gesù: Io sono Vivo in mezzo a voi e posso tossire, posso avere il singhiozzo, posso fare tutto quello che fate voi... perché sono Vivo... e adesso sto facendo così come fa lei! ...Eccomi! ...Allora... vi preparo a quest'altra Festa... Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto... come sempre dinanzi allo Sposo! E la Cocciuta dovrà preparare qualcosa, ma non dico adesso cosa... poi ve lo dirà............ e vi dirà anche il Tempo della Festa! In quel Giorno pregherete tanto-tanto... pregheremo... e verranno Tutti! ...Ma non siate curiosi... siate pronti e preparati con i cuori spalancati e non andate a indagare di qua e di là: "è l'ultima... è la prima... è la chiusura... è l'apertura...!" ...Quand'è l'Ora lo Strumento vi dirà! ...Ma amatevi gli uni gli altri... siate in Pace con i vostri cuori... siate Figli, siate Fratelli, siate Amici come Lo Sono Io con ognuno di voi, Figli Miei! ...E non guardate la pagliuzza... guardate prima la trave che avete dentro di voi... e non giudicate! ...In molti hanno giudicato e stanno giudicando lo Strumento! Lo Strumento ha fatto la Volontà del Padre e fa solo la Volontà del Padre... non quella degli uomini... e non teme gli uomini! E così neanche voi dovete temere gli uomini e non dovete giustificarvi dinanzi agli uomini... ma dinanzi al Padre quando ci sarà la Domandina... Don Vincenzo: ............Finale! Gesù: ......E lo Strumento bussa ancora! ...Adesso è un po' in pericolo nel Tunnel... pregate! Don Vincenzo: Falla uscire! Gesù: Deve finire il Lavoro... la conosci bene: è Cocciuta... ed essendo Cocciuta è Cocciuta! ...Prima che viene Giovanni Lo posso mangiare un dolcino? ...Poi se Lo mangia Lui e Io niente! ...Tu lo vuoi? Don Vincenzo: Come no! Gesù: Come no significa "no" o Mi sbaglio? Don Vincenzo: No! Gesù: Significa ""? Dottoressa, vuoi parlare un po'... e tu non hai niente da dire? Raffaele: Gesù, mi togli un dubbio? Gesù: Vediamo! Raffaele: Tu sapevi chi Ti diceva le bugie? Gesù: Certamente! Raffaele: E come Ti comportavi? Gesù: Li Amavo come li Amo adesso... e come fa lo Strumento! E a volte glielo dicevo... a volte camminavo! Raffaele: Li allontanavi o si allontanavano? Gesù: Si allontanavano! ...Io non ho mai allontanato nessuno... come lo Strumento non ho mai allontanato nessuno! Si sono allontanati tutti quanti! ..."Eh, si... non sta bene... eh, ci rovina la reputazione... eh, dobbiamo stare lontani da lei!" ...Per questo la Cocciuta dice: "non ho più parenti!" ...............Ma questa è la Famiglia che il Padre le ha donato! ..."Eh, stiamo lontani... se ci vedono vicino a lei... poi? ...Non ci interessa... non ci appartiene!" ...E la stessa cosa la facevano anche i Miei parenti: "non lo conosciamo... non sappiamo chi è!" Raffaele: Gesù... chi dice le bugie non ha rispetto del prossimo? Gesù: Dio è Verità... ed essendo Dio Verità quando si dice la bugia Lo si ferisce, ma visto che Dio è Amore... Allarga sempre le Braccia: "Venite Figli... c'è posto per tutti!" ...Ehi, Calice Vivente-Dio... Io vado ad accogliere le Spose... quelle che lo Strumento ha fatto Salire e le Bimbe le hanno portate! La Cocciuta ancora è nel Tunnel... così scende Giovanni dal Gradino... ma è in mezzo a voi! ...Non quei Gradini... perchè quei Gradini non ci sono più! ...Scende da un piccolo Gradino dov'è seduto in mezzo a voi! ...Allora Io poi ritorno............... adesso vi mando Giovanni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! PICCOLO GIOVANNI: ...Con la Croce e con il Pane! Don Vincenzo: Giovanni... Benvenuto! Piccolo Giovanni: Giova'... Calice Vivente... come stai... stai bene? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E voi state tutti bene-male? <Giovanni manda un bacio e viene ricambiato> Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Don Vincenzo: Quanto Bene di Dio! Piccolo Giovanni: , è Dio... non quanto Bene di Dio............ ma quanto Dio......! Don Vincenzo: Quanto Dio! ...Scegli! Piccolo Giovanni:, ...ma tu dimmi qualcosa prima! Tutto a posto... stiamo Lavorando? Io sto Lavorando... tu anche... e Lavorano.........! Il tuo Lavoro è Grande... ma non dimenticare lo Strumento! ...Ehi, c'è il caffè... ne vuoi un sorso? L'hai bevuto... ora lo bevo Io! Chi lo vuole se lo va a prendere! È buono... è quello della Cocciuta! Don Vincenzo: Sempre quello della Cocciuta! Piccolo Giovanni: Eh, , l'ha fatto lei... ma devo scoprire chi Me lo ruba prima di berlo Io! Don Vincenzo: Ah, questa è bella! Piccolo Giovanni: , è bella: tu alzi le mani? ...Allora cosa dobbiamo fare, Calice Vivente, per fare aprire i cuori? ...Eh, Nico', Mari', Terè! Nicola, Maria e Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tutto è a posto? Nicola, Maria e Teresa: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Allora... ritorniamo a noi... cosa dobbiamo fare per fare aprire i cuori? Don Vincenzo: Ci dobbiamo convertire prima di tutto.........! Piccolo Giovanni: Io sono al Banchetto del Padre come lo siete voi! ...Io sono "Nato" e se sono "Nato" penso che Mi sono convertito... se no non potevo "Nascere"! Don Vincenzo: Ah! Piccolo Giovanni: Il Padre Mi fa parlare e sono in mezzo a voi al Banchetto del Padre...... al Banchetto che il Padre ha preparato per ognuno di voi... e a quello delle Spose......... e per quelli che sono "Nati"! Voi ancora siete nel mondo... ma non appartenete al mondo! Don Vincenzo: Bello! Piccolo Giovanni: Bello! ...Ma tu sei il Calice Vivente-Dio... Mistero nel Mistero! E visto che Dio parla, parla... e in tanti dicono: "eh... ma questo Dio parla troppo! ...E da quanti anni parla... e mò non la finisce più? ......E parla troppo!" ...Dio ha parlato e parlerà ancora e dice ancora ai Propri Figli: "fate presto... rimanete nella Vigna, rimanete nell'Arca e nei Remi... e preparate le Capanne!" Sembra un ritornello... ma visto che Dio è Amore... l'Amore è un ritornello continuo... quello che scalda i cuori... e li riscalda... e li riscalda ancora! Fuori c'è il gelo: quello del mondo sordo e cieco che non ascolta... e non prende il Calore dell'Amore, anzi Lo caccia e Lo mette all'ultimo Posto! Don Vincenzo: Che stoltezza! Piccolo Giovanni: Ma voi pregate così come dice lo Strumento: "sono Figli... aspettiamo!" Don Vincenzo: Aspettiamo! Piccolo Giovanni: Aspettiamo! ...E Io aspetto qualcosa da mangiare! ...............Fai presto, Figlia Mia, il Tunnel si sta riempiendo d'acqua e di fuoco... fai presto! Giulia: Ce ne sono ancora un po'! Piccolo Giovanni: È arrivata vicino a Te l'acqua e il fuoco! Giulia: Con l'Amore del Padre non mi brucio e non faccio bruciare neanche i Figli! Piccolo Giovanni: Esci, fai presto! Giulia: Eccomi... ancora un po'! Piccolo Giovanni: Donami la mano, Figlia! Giulia: Non temere, Giovanni... adesso soffio... spengo il fuoco e faccio andare via l'acqua! Piccolo Giovanni: Lo so che sei Cocciuta... ma ora ubbidisci... esci! Giulia: Eccomi... Te li consegno... portali Tu... io ho Sete e vado a Bere i Calici! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...Aveva l'acqua e il fuoco e non voleva uscire: le ha Salvate le Spose... e ne sono rimaste solo due... ma andrà dopo a prenderle! ...Ora mangio un po'... tu hai qualcosa da dirmi? ...Vedi... è Cocciuta, è Cocciuta d'Amore! Don Vincenzo: Difatti... sono contento proprio per questo... che riesce ad amare anche nelle situazioni più scabrose! Piccolo Giovanni: Non riesco a fare il paninello... ehi, eccolo! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Allora come fare ad aprire i cuori di una Umanità sorda e cieca? Don Vincenzo: Quello che Mi dà tristezza è proprio questa cecità e questa stoltezza! Piccolo Giovanni: Io ti sto chiedendo se Mi dici come fare............! Don Vincenzo: C'è una continua lotta tra la bugia e la falsità da un lato e dall'altro lato la Verità di Dio! E la Verità di Dio è talmente Luminosa... e talmente Visibile... e talmente Bella che non può non essere messa al Primo Posto! E invece... stranamente... non si riesce mai a farLa primeggiare e si preferiscono le tenebre...! Piccolo Giovanni: E vendono e comprano Gesù......... vendono e comprano il Padre............ vendono e comprano la Madre............ vendono e comprano i Servi Inutili............... mentre Gesù ha Comprato a Prezzo di Sangue......... e Si è Donato per Amore............... e Si Dona per Amore.........! Don Vincenzo: Com'è grande questo Dono d'Amore... Piccolo Giovanni: È questo Dono d'Amore che non dovete far spegnere! ...È questo Dono d'Amore che dovete far crescere! ...È questo Dono d'Amore che non dovete Spezzare! ...È questo Dono d'Amore che vi deve rendere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! ...È questo Dono d'Amore che dovete far stare uniti così come stanno le Mie Mani! Don Vincenzo: Sì, così... uniti... un Cuor solo e un'Anima sola! Piccolo Giovanni: Così gliel'ho donata a Giuseppe e allo Strumento quando Mi hanno accompagnato! <Giovanni intreccia le dita delle mani come le ha intrecciate con la mano di Giulia e quella di Pasquale al momento di Salire nel Cuore del Padre il 2 Gennaio 2001> Don Vincenzo: Dove Ti hanno accompagnato? Piccolo Giovanni: Dove sono "Nato": nel Cuore del Padre! ...La Cocciuta Mi ha accompagnato... Giuseppe è rimasto a guardarMi nel vedermi piccolo-piccolo: Bimbo... Giovincello! ........................Visto che Gesù ha mangiato il dolcino, Io non lo devo mangiare pure? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Non lo stesso che ha mangiato Lui, ma questi li ha fatti Maria......... è vero...Maria, li hai fatti tu? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu ne vuoi un poco o ne vuoi uno intero? Don Vincenzo: Metà ciascuno! Piccolo Giovanni: No, Io non te la dò la metà mia! <Si ride un po'> Se lo vuoi lo devi prendere intero! Te la dò la metà... te la dò... tie'... COME CARI AMICI CI DIVIDIAMO LA METÀ... ANCHE SE LO PREFERIVO INTERO... MI BASTA ANCHE COSÌ... CE LO SIAMO DIVISI COL CALICE VIVENTE... E NON È POCO! ...Beh, Io ho sempre fatto così! Non è vero? <Giovanni lecca anche la carta del dolcino> Sono abituato a lasciare solo la carta! ...La Cocciuta la deve mangiare... i Rotoli li deve portare nel "Vuoto" ...e deve mangiare quello che è scritto! <Raffaele offre un tovagliolino per pulire le mani> PULIRE LE MANI AL CALICE VIVENTE E BACIARLE! <Giovanni bacia le mani del Calice Vivente per due volte> Allora... riusciamo a far conoscere Dio che cammina ed è Vivo ed è in mezzo all'umanità? Don Vincenzo: Giovanni... Tu ci sei riuscito? Piccolo Giovanni: Io ho fatto Metà Solco... anche se ridevano, Io L'ho fatto! L'altra Metà la facciamo... ti aiuto ancora... poi si deve Aprire il Solco... ma ce ne sarà da combattere ancora... e ce ne saranno di pianti, di lamenti e di fuochi di guerra! Don Vincenzo: Pianti e lamenti...... e fuochi di guerra! Allora... non si vince? Piccolo Giovanni: Eccomi che si vince... ma prima ci saranno ancora pianti e lamenti! Don Vincenzo: Dobbiamo impegnarci ancora di più! Piccolo Giovanni: Ora vi dovete impegnare a prepararvi per la Festa! Don Vincenzo: Non ci vuoi dare nessun appiglio per farci intuire qualcosa? Piccolo Giovanni: Quando è l'Ora ve lo dirà la Cocciuta! Lo Strumento ha subito ubbidito... ha fatto un po' di resistenza... ma poi gli ho detto di uscire perché l'acqua e il fuoco erano dietro le sue spalle e lei si girava per prendere ancora le Spose! Don Vincenzo: In pericolo di morte... stava pensando alle Spose......... che coraggio! Piccolo Giovanni: Quando si è con lo Sposo non si guarda il pericolo... e l'Eccomi Donato è l'Eccomi Donato... e non si scappa...! Don Vincenzo: Certamente no! Piccolo Giovanni: E neanche voi dovete scappare... ma rimanere uniti quando vedete il pericolo! Don Vincenzo: Giovanni... non è che ogni tanto lasci da sola la Cocciuta per fare altre cose? Piccolo Giovanni: No... non viene mai lasciata sola... lei è Unita al Padre... Unita a tutti i Servi Inutili... Unita ad ognuno di voi... e porta l'umanità intera, e con le Schiere vi porta a Lavorare... ma portandovi sulle spalle! Vi lascia poco poco a Lavorare e quando vi vede stanchi vi poggia sulle sue spalle e continua a Lavorare lei... ma non vi porta né nel Tunnel e né nei Fuochi di Guerra! Don Vincenzo: E neanche nei Missili? Piccolo Giovanni: E neanche nei Calici... vi porta solo a pulire il Giardino sporcato dall'umanità intera! Allora... visto che siamo la Famiglia... vi raccomando, Figlioli... rimanete sempre Piccoli, Poveri e i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Rimanete Vigilanti... il Veleno è fuori e vuole distruggervi... non glielo permettete! I falsi profeti sono anche fuori per distruggervi... ma non glielo permettete! Pregate e alzate la Destra... voi siete la Chiesa Nuova! Il veleno e i falsi profeti vogliono distruggerLa... ma il Padre L'ha Creata, L'ha fatta Nuova e viene a mangiare del "Nuovo"! Rimanete Vigilanti, Figli Miei, rimanete Vigilanti e nulla rimane al Buio... e tutto si accende... Eccomi! ...E ora viene Gesù! ...Vi lascio il Mio Cuore Spalancato e vi Amo! Tutti: Pure noi! Piccolo Giovanni: Siete un po'... fiacchi... Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Anche noi Ti Amiamo, Giovanni! Piccolo Giovanni: Io vi Amo e vi lascio il Mio Cuore Spalancato! <Giovanni schiocca qualche bacio> Gesù: ...Con la Croce e col Pane... Eccomi! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Sono tornato! Don Vincenzo: Gesù! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: C'è quindi una lotta da fare? Gesù: , c'è una lotta da fare! Don Vincenzo: C'è un combattimento...? Gesù: C'È UN COMBATTIMENTO... DOVE VA TOLTO TUTTO CIÒ CHE È STATO SPORCATO E RIMANE CIÒ CHE È STATO CREATO PULITO... SENZA NESSUNA MACCHIA... CANDIDO... COME È CANDIDO IL PADRE...! IL PADRE HA CREATO CANDIDO IL FIGLIO PER VERSARE IL SUO SANGUE CHE È IL MIO... E FARE CANDIDI OGNUNO DI VOI PER RENDERVI CROCE! ...Ma vi chiedo ancora di pregare per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Basta per questo Giorno il Pane Spezzato per ognuno di voi! ...Allora, tu Saluterai con l'Albero Verde... Don Vincenzo: ...Eccomi... Gesù: ...E Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato... venite tutti, Figli!(*) <Gesù schiocca qualche bacio, poi Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni..., Eccomi!(*) Perdonami se non Ti ho risposto subito, ma visto che ce n'erano rimasti pochini... potevo anche prenderli...! Ora posso andare... finisco quello che sto facendo e poi vado a prenderli!(*) Sì, mi porto qualche Ancella e anche qualcun altro dei Figli... quelli che sono sulle spalle! Piccolo Giovanni: Non ti basta mai niente di quello che fai? Giulia: Giova'..., Tu quando dovevi fare qualcosa non Ti fermavi... dovevi finirla! Anche se poi dicevi di riposarti... Ti alzavi di nuovo e andavi a terminare quello che dovevi terminare! Mi hai insegnato questo: "quando c'è qualcosa da fare bisogna farla subito!" ...Eccomi! Allora, visto che non posso dire nulla della Festa che si deve preparare e si deve fare... ... Eccomi! ...È nel Rotolo! ...Giovanni, facciamo le Cose del Padre! <Giulia schiocca un bacio> Ci vediamo dopo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> ...Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà, Tu mi dai tutte le Paghette possibili..., ma se ne potrei avere ancora di più... visto che l'umanità diventa sempre più sorda e più cieca... anche se Tu l'hai portata e la porti ancora e io la porto sulle spalle... è sempre più sorda e cieca..., posso avere un altro pochino in più di Paghetta? Io mi Spezzo attimo dopo attimo come Ti Spezzi Tu... un altro pochino in più e altri Giorni in più..., Tu che sei Buono! Il Padre: Non ti ho dato ogni cosa che Mi appartiene? Ciò che è Mio è tuo... prendi! Giulia: Eccomi, Padre! Papà, siete ai Banchetti... e ci sono tutti i Cari... Eccoci, Cari!(*) <Tutti salutano i propri Cari>

 

 

Giovedi 29/01/2015

 

<Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione:> Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre; se Sei Tu, Glorifica il Padre!(*) <Gesù per un po' è in Silenzio, poi Alza la Destra e col Segno Trinitario Benedice dicendo:> GESÙ: ......Nel Cuore della Croce Glorifico il Padre Altissimo, ora e per l'Eternità! E nel Cuore della Croce Innalzata nel Cuore del Padre, Allargo le Braccia, e AllargandoLe Lascio Scendere ancora il Mio Sangue su di ognuno di voi e sull'umanità intera! Siete di Mia Proprietà, vi ho Comprati a Prezzo di Sangue, Innamorato di ognuno di voi di un Unico Amore: Donare la Mia Vita per rimanere uniti attimo dopo attimo essendo Figli, essendo Fratelli, essendo Amici di quell'Amicizia Viva e Reale in mezzo a voi... di quell'Amicizia che ha il Sapore del Profumo del Pane... e il Pane è il Padre... e il Padre è Maria, Mia Madre... la Mamma Vivente di ognuno di voi e dell'umanità intera... la Mamma dell'Amore... la Mamma del Dolore... l'Ultima Grazia, , l'Ultima Grazia che porterà i Figli al Padre nel Sole......... quel Sole che è Aperto e si Aprirà ancora nelle Mani del Calice Vivente.........! E l'umanità intera vedrà............ e tutte le ginocchia si inginocchieranno......... ma non tutte le ginocchia si Alzeranno! Molti dei Figli rimarranno pietrificati! Ma c'è una Piccola Formichina che bussa..., bussa..., bussa giorno e notte... attimo dopo attimo chiedendo al Padre e poggiandosi sul Cuore di Maria: "Fatemi rispondere per tutti! Fatemi gridare con un'Unica Voce!" .........Quello che non Fa l'umanità intera, Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! ........................Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Gesù!(*) Dov'eri andato......... in un Prato di Fiori bellissimi......... tutti belli............ ma questi ancora non li avevo visti! Dov'eri, Gesù... e cosa erano quei Fiori di un Colore Verde mai visto e di un Colore Celeste mai visto e di una Forma mai vista sulla Terra? Nel Giardino li hai piantati adesso? Cos'erano, Gesù? Alla vista erano belli... ma guardando i Tuoi Occhi non erano Fiori, Gesù! Dove sono piantati quei Fiori di morte?(*) Posso andare?(*) Gesù..., rispondimi: dov'è il Campo? Indicamelo e fammi andare a togliere tutte le radici......! Gesù: Vedi, Anima Mia, non l'ho gettato Io il Seme e non sono Fiori... ma è opera delle mani dei Grandi! Giulia: Non posso fare nulla? Non mi fai andare come sempre, Gesù? Gesù: Conosci bene i Tempi, Anima Mia! Molte cose le stai fermando......... ma altre devono avvenire.........! Giulia: Ma possiamo aspettare un altro pochettino? Quei Colori che sembrano così belli... Gesù, tienili fermi un pochino! Gesù: Figlia...... anche se li tieni un'ora o due giorni o di più......! Giulia: Fammeli tenere......... poi fai Eccomi e decidi Tu, Gesù... perché non li hai piantati Tu! ...Gesù, Tu Puoi sradicare ogni cosa e puoi fermare ogni cosa perchè i Tuoi Tempi non sono quelli degli uomini...... e tutto è pronto da sempre! Sì... sono andata ancora nei Tunnel, nei Missili, nei Calici, nei Flagelli... e ho Bevuto tutto quello che ho trovato portando a Casa i Figli... quelli salvati......... quelli che si sono addormentati e svegliati... ma molti non hanno donato la mano! Quelli che Me l'hanno donata li ho portati...... e li ho consegnati alle Bimbe e li hanno portati dinanzi al Banchetto e fanno Festa nell'avere incontrato lo Sposo! ...Eccomi, Gesù... metto nelle Tue mani tutto quello che mi hai donato, metto nelle Tue Mani tutti i Figli, la Famiglia, i loro Cuori, i loro Sussurri, ...metto nelle Tue mani tutti quelli che si sono affidati alle mie Preghiere, ...metto nelle Tue mani tutti quelli che mi maledicono, Benedicendoli, ...metto nelle Tue mani tutte le Pietruzze: i Sacerdoti e i Gigli! Ed Eccomi ancora "nel donarTi il mio niente della Giornata", Gesù! Gesù: Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Eccomi Vivo e Reale in mezzo a voi! Eccomi con i Due Banchetti! Eccomi con tutte le Schiere, i Pargoli e le Spose! Eccomi Unito ad ognuno di voi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... <Gesù Benedice col Segno della Croce.........> ...E l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori! Figli Miei, Rimanete ancora nella Vigna, Rimanete nell'Arca e con i Remi......... e non dimenticate le Capanne ... Figli .... Fatti ad Immagine e Somiglianza di Dio! Giulia: Gesù, eccoci pronti a Fare la Tua Volontà nel rispondere per tutti: questo posso risponderlo......... e aspetto paziente di poter rispondere anche all'altra: la Domanda Finale! Gesù... sono un piccolo martellino che batte dove c'è il Chiodo dei Piedi... e quello è il mio preferito......... non è che gli altri sono di meno... ma da sempre è stato quello...... ed è lì che batto come un piccolo martellino......... e sono sicura che battendo battendo avrò la risposta da parte di Dio! Gesù: Anima Mia! ...PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! ...Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene-male o bene? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi come state? Tutti: Eccomi! Gesù: Bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Male-bene? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Cosa c'è? ......Cosa Mi racconti visto che tutti quanti sono al Lavoro, le Spose, i Servi Inutili, chi dietro le Schiere, chi ad Accogliere le Spose, chi a Combattere, chi al Banchetto......... e Tu? Don Vincenzo: Dobbiamo essere Vigilanti... Gesù: , si deve essere Vigilanti perchè fuori c'è il Veleno che vuole distruggere la Famiglia... vuole rubare la Vigna, l'Arca e i Remi......... e anche le Capanne...... perciò voi dovete essere Vigilanti! Avete l'Armatura della Croce... cosa temete? Non dovete temere gli uomini... ma il Padre! .....................Cosa c'è? Don Vincenzo: Oltre al Veleno ci sono i Falsi Profeti... Gesù: ! Don Vincenzo: ...E questi ingannano furbescamente e maliziosamente! Gesù: Eh, si, c'è il Veleno e ci sono i Falsi Profeti! ..................Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Dimmi qualche altra cosa......... e dopo Ci Doniamo e prendiamo del Padre! Don Vincenzo: Gesù, quando nomini la Croce è come se Tu Ti Trasfigurassi... e il perché noi lo stiamo capendo solo adesso... ma Tu l'hai sempre saputo! Gesù: E anche voi l'avete sempre saputo... Giovanni ve lo diceva sempre e Io ve lo sto dicendo pure......! Don Vincenzo: Tutto ruota attorno alla Croce... è il Centro di tutto la Croce... è il Centro del Tuo Messaggio... è il Centro del Messaggio del Padre... è il Centro della Madonna! Tutto ruota intorno a questa Croce Santa che viene a farci vincere su tutti gli ostacoli, su tutte le avversità, su tutte le trappole, su ogni morte.........! Gesù: Ognuno di voi è Croce... non ruota... Siete Croce e vi ho Comprati... Don Vincenzo: A Prezzo di Sangue! Gesù: ...A Prezzo di Sangue... e quel Sangue ha Baciato la Croce... e quel Sangue vi ha Chiamati "Figli"! Don Vincenzo: E quel Sangue ci ha Salvati tutti! Gesù: E quel Sangue vi salverà ancora... se viene accolto! Don Vincenzo: Sì, quel Sangue ci salverà ancora............! Gesù, come ci Arricchisci.........! Gesù: L'Eredità ve L'ha Donata Mio Padre da sempre! Don Vincenzo: Gesù, Tu ci fai imboccare la Via Stretta... ma proprio quella è la Via della Salvezza! ...Fai di noi la Tua Famiglia... Gesù: La Chiesa Nuova! Don Vincenzo: ...Piccola, Povera... ma Ricca di Dio... Gesù: All'Ultimo Posto per gli uomini...... ma al Primo Posto per Dio! Don Vincenzo: Gesù, com'è bello stare quì con Te! Gesù: Siamo tutti Uniti ai Banchetti con tutti i Cari, con tutte le Spose, con tutti i Pargoli, con tutte le Schiere...............: com'è bello! Al Banchetto del Padre c'è l'Amore... e il Banchetto vostro è Pieno o è a metà? Don Vincenzo: Come faccio a saperlo? Gesù: Vi amate gli uni gli altri? ...Al Banchetto del Padre c'è l'Amore Pieno...............! Crescete nell'Amore............ e abbiate Fede in Dio Vivo e Reale in mezzo a voi! Don Vincenzo: Gesù... Papà sta qui? Gesù: È seduto! Don Vincenzo: Dov'è seduto? Gesù: EccoLo! <Gesù indica il Calice Vivente> Don Vincenzo: È al posto mio? Gesù: Tu sei seduto al Posto Suo... siete seduti in un Unico Posto! Don Vincenzo: Tra Padre e Figlio c'è Comunione Piena! Gesù: Io sono seduto al posto della Cocciuta... il Padre è seduto qua! ............La Cocciuta si è infilata in un altro Tunnel! Don Vincenzo: Nooo! Gesù: ......... deve Lavorare! Don Vincenzo: Deve Lavorare... ma sono Tunnel pericolosi! Gesù: Per lei non c'è niente di pericoloso... Amando! Don Vincenzo: E poi sono Tunnel lunghissimi............! Gesù: ... deve Salvare... e quando si Ama non è pericoloso! Quando si è donato l'Eccomi al Padre non si ha paura... non esiste più la paura! Guardando gli Occhi del Padre esiste solo l'Amore, quello che fa Ardere e fa Amare anche i nemici! ...Hai sentito cos'ha detto all'inizio? Ve lo ricordate cos'ha detto la Cocciuta parlandoMi? Qualcuno: Ha Benedetto chi la maledice! Gesù: Imparate a Benedire chi vi maledice! ...Imparate a Portarvi come Croce! ............Ora possiamo Donarci! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e tu ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Voi Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Raffaele dona a Gesù il bicchiere col vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da bere anche a Don Vincenzo> Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! <Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l'altra metà a Don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:> Gesù: Questa è la Mia Carne! (*) Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: E Questo sono Io Vivo e Reale in mezzo a voi... Pane Vivo per tutte le Genti... Figlio nel Figlio... pronto a Mangiare del "Nuovo" con la Chiesa Nuova! ...Eccomi! ............Ora Io Mi Dono e tu ti Doni! Don Vincenzo: Amen! Gesù: E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! E Io rimango a guardare e a raccogliere ancora i Cuori... i Sussuri... e la Famiglia! ............DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! <Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e ad un certo punto Alza la Destra nel Segno Trinitario e punta la Sinistra> Ci siamo Donati... La Pasqua è Piena... è Risorta... è Viva... è Reale in mezzo a voi... è il Banchetto: Dio Vivo e Reale! Don Vincenzo: È il Banchetto di Papà... tutto Papà! Gesù: È il Banchetto di Papà... Papà... Papà... Papà! <Gesù stringe la mano del Calice Vivente e lo guarda intensamente> Don Vincenzo: Papà! ...Che Grazia essere Invitati a questo Banchetto... e partecipare da trenta anni a questo Banchetto! Papà... come sei Buono.........! Gesù: Gli uomini... l'Umanità Intera non sa quanto è Grande l'Amore di Papà! ...Prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...Eccomi! ...Prendiamo parte... Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ma dimmi... raccontami qualche altra cosa, Papà! ...Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Stiamo bene, eh, eh? ......Stiamo tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! ...È Gustoso? Don Vincenzo: È Gradevole ed è Amabile! Gesù: Che hai visto? Teresa: Stò vedendo cosa sceglie Pasquale per Cosimino! Gesù: Ha scelto bene? Teresa: Non ha scelto niente! Gesù: Non ha scelto niente! ...Eccomi! ...Non vi ho detto forse: "Quando siete stanchi e affannati venite e poggiatevi sul Mio Cuore?"... "Quando avete Fame e Sete di Giustizia degli uomini" ...non vi ho detto che: "avrete Giustizia da parte di Vostro Padre?" ...Non vi ho Chiamati uno ad uno nel venire a Lavorare nella Vigna... e rimanere Vignaioli... dove nulla vi verrà a mancare? ...È da sempre che vi sto chiamando "Chiesa Nuova"! ...È da sempre che vi ho consegnato la Vigna! ...È da sempre che lo Strumento vi porta sulle sue spalle! ......"Padre... perdona chi Mi maledice! ...Padre... aspetta ancora un po'! ...Padre... aspetta ancora un po'!" ..................Ora parla tu un po'! Don Vincenzo: Due cose fondamentali ci fanno sempre riflettere illuminando i nostri cuori : la prima è quella della Croce e lì diventa prioritaria la Tua Offerta d'Amore... il Tuo Sangue... Goccia dopo Goccia! ...E poi l'Eredità! Siamo attesi... il Padre ci aspetta da sempre e per sempre! ...Queste due parole: "Croce" e... "per Sempre" ...racchiudono tutto il Messaggio d'Amore Cristiano! Gesù: Ma vedi, Padre, devo dirTi che stiamo tutti uniti adesso... in questa Piccola Capanna: i Servi Inutili, Maria, il Padre! Ora ci sono tutti i Figli presenti ad ascoltare ciò che dico Io e ciò che dice il Padre... e siamo nella Vigna, nell'Arca e nei Remi! ...E adesso mangio il paninello... tu lo vuoi? Don Vincenzo: Eccomi... quello che vuoi Tu voglio io! Gesù: Eh, ! Don Vincenzo: Quello che piace a Te piace anche a me! Gesù: Eh, ... essendo Pane Vivo... essendo Dio... quello che piace a Me piace anche a Te! ...Eccolo! ...Non dimenticate di essere pronti e Preparati per la Festa... ma poi non dite: "Non abbiamo capito neanche questo... non abbiamo capito ancora niente delle Capanne" ...senza andare ad indagare di qua e di là... avete lo Strumento! .........Venite col "niente"! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi. Gesù! Gesù: Eccomi! ...Eccomi! ...Facciamo un piccolo discorsetto: quando non trovavano Me... ma Mi trovavano sempre, ero sempre in mezzo a loro e lavoravo con Giuseppe... e quando Giuseppe Mio Padre Mi portava al mercato... e Maria Mia Madre rimaneva a casa... andavano a bussare alla porta chiedendo: "Tu che sei la Madre puoi dire a Tuo Figlio di aiutarmi? ...Puoi dire a Tuo Figlio che ho peccato?" ...E Mia Madre apriva la porta dicendo: "Entrate... sto per preparare... fermatevi... mangiamo al Banchetto di Dio............ e quello che è Mio è vostro!" ...D'ora innanzi così deve essere pure per voi! ...Mia Mamma Maria... Semplice e Umile diceva: "Quando parla... ascoltateLo......... e fate ciò che vi dice: è Lui il Figlio di Dio... e quello che Dio Mi ha Donato Io Lo Dono anche a voi!" ...Bastavano queste Parole a convertire i cuori... e a cambiarli! ...Il Padre vi ha Donato uno Strumento... ma ciò che dice non viene ascoltato... e lei si Immola ancora per ognuno di voi e per l'Umanità Intera... nel portarvi sulle spalle! È sempre alla Destra del Padre e rimane poco in mezzo a voi... ascoltatela! ...Ascoltando lo Strumento... ascoltate... Don Vincenzo: ...Dio! <Gesù Alza la Destra nel Segno Trinitario> Gesù: Ora bevo un po'... ho mangiato la carne, il paninello e adesso ci vuole il dolce... che dite? ...Tu quale vuoi? Don Vincenzo: Quello che vuoi Tu! Gesù: Io voglio questo! Don Vincenzo: E anch'Io... giacchè siamo in tempo di neve! Gesù: No, non è neve... è cibo... la neve è neve... il cibo è cibo... e il Cibo è Dio! Don Vincenzo: Il Cibo è Dio... è il Padre! Gesù: Ma tu che fai: giochi a nascondino o giochi a pallone? Don Vincenzo: Nessuno dei due! Gesù: Che dici... vuoi parlare ancora un po' o visto che sono entrate tante Spose lascio venire Giovanni... e Io vengo dopo a Salutarvi? Il dolce l'ho mangiato... così parlate un po' con Giovanni! Allora Io vado a raccogliere le Spose e lascio venire Giovanni! PICCOLO GIOVANNI: CON LA CROCE E CON IL PANE! ...Ehi, Giova'... come stai? E voi come state, tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cocciuta, Cocciuta... cosa stai facendo? ...Eh, adesso si è messa veramente in pericolo! ...Cocciuta! Don Vincenzo: È sempre attaccata dall'acqua e dal fuoco! Piccolo Giovanni: È in un Tunnel! Gesù: Cocciuta, sei scesa troppo giù... rispondiMi! Giulia: Gesù, devo prendere e spegnere quei Fiori! Gesù: Ma ti avevo detto di aspettare... Anima Mia! ...Prendine uno solo ed esci... Figlia Mia... prendi solo uno di quei Fiori ed esci! Giulia: Gesù... non riesco a girarmi! Gesù: Giovanni... prendi la mano dello Strumento... sta perdendo il respiro... falla salire! Giulia: Non posso prendere anche gli altri? Gesù: Ubbidisci! ...Ti avevo detto di aspettare! ...Ora rimani Crocifissa per Amore! Giulia: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! ...È Cocciuta un bel poco! ...Eh, il Mio caffè... tu ne vuoi un goccio? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: L'hai bevuto... sei sicuro? Don Vincenzo: Va bene! Piccolo Giovanni: Lo bevo Io! Chi lo vuole se lo prende! ...È un po' Cocciutella... è andata a prendere un Fiore che non doveva ancora prendere! ...Allora cosa dobbiamo dire... di che cosa dobbiamo parlare? Don Vincenzo: Della Bontà di Papà che ha preparato ogni cosa per i Suoi Figli e li aspetta! ...Com'è la Domandina Finale... quella resta un rebus? Piccolo Giovanni: No, non ci sono rebus nel Giardino di Dio... e tu lo sai bene! Eccomi! ...Siete convinti di accogliere la Festa? Don Vincenzo: Se è una Festa... sarà sicuramente bella! Piccolo Giovanni: È la Festa del Padre! Tutto quello che il Padre prepara... lo prepara per preparare ognuno di voi... è una Festa che ha chiesto il Padre ed è sempre per ognuno di voi! ...E Io non mangio niente? Don Vincenzo: Come no... devi solo scegliere! Piccolo Giovanni: Gesù ha mangiato! ...È buono quello? <Teresa annuisce> Lo Mangio pure Io... mangio quello che hai dato a lei... ha detto che è buono... tu lo vuoi? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Ehi... Nico'! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tutto a posto? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mari'... tutto a posto? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Terè... Teresina del Bambin Gesù... tutto a posto? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! E allora se è tutto a posto... è tutto a posto! L'orto va bene? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: I lavori vanno bene... Mari'? Maria: Eccomi... Ti è piaciuto? Piccolo Giovanni: ... puoi migliorarlo un altro poco... tanto tu lo sai come si fa! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ehi... è buono! <Si sente che è arrivata la pioggia> Questa è la Pioggia di Elia! È venuto a portarLa prima del prossimo Giovedì... così prepara un po'! ...Quando portava la Sua Acqua era per preparare... per donare il cibo... per dissetare... per unire i cuori... ed ora è venuto a portarLa! ...Non è una pioggia cattiva... è la Pioggia di Elia! <Giovanni si rivolge a Mario e a Maria Elena> Sono impegnati... stanno Lavorando... ma vi baciano sempre e attimo dopo attimo... ehi, li fai lavorare un bel poco tu e anche tu... vi stanno vicino... <......Mandano baci.........!> ...E sono in mezzo a voi quando vengono al Banchetto! Ora stanno Lavorando tutti i Pargoli di ognuno di voi e tutte le Spose e tutti i Servi Inutili! È Tempo di Lavorare! ...Hai qualcosa da dirmi? Raffaele: Posso? Piccolo Giovanni: Eccomi! Raffaele: La Messa...? Piccolo Giovanni: Questa è la Messa! <Giovanni indica il Banchetto> Raffaele: Giovanni... dobbiamo continuare a fare quei lavori che stiamo facendo oltre alle Capanne? Piccolo Giovanni: Eccomi... ma ascoltate lo Strumento! Raffaele: Quando tutto si ferma..., la notte... Piccolo Giovanni: Perché la notte si ferma? Raffaele: Si, perché quasi tutti dormono... quasi tutti! Piccolo Giovanni: Siete sicuri di dormire tutti? Raffaele: Eh, no...! Piccolo Giovanni: Non avete sentito che lo Strumento vi porta sulle spalle e vi porta a Lavorare? Raffaele: Volevo fare questa domanda Giovanni: ma quando si dorme aumenta il pericolo? Piccolo Giovanni: Dio veglia! Raffaele: Non conta niente se si è svegli o si dorme? Piccolo Giovanni: No! Raffaele: Eccomi! Don Vincenzo: Stare qui dentro in Preghiera col Cielo e sentire queste Parole ogni minuto, ogni secondo... è una Grazia Immensa e Insuperabile soprattutto quando il Padre fa capire che ognuno è un Figlio... Piccolo Giovanni: Eh, si...! Don Vincenzo: Ed essendo Figli abbiamo la Figliolanza, abbiamo l'Eredità che non finisce mai! E sapere che l'Eredità dura per sempre è una Grazia Infinita! Piccolo Giovanni: Eh, si, ma gli uomini ancora non lo vogliono capire: "...È morto... è finito tutto"! Don Vincenzo: Altro che morto! Dio è il Vivente! Piccolo Giovanni: Dio è il Vivente! E SE DIO È IL VIVENTE SIETE TUTTI VIVENTI, PERCHÉ DIO È E VOI SIETE! Dio non ha Creato un Giardino per farlo rimanere vuoto... ma Dio ha creato un Giardino per essere pieno del vostro amore, di ognuno di voi... e il Giardino è stato Creato per voi! Il Padre è Vivo, è in mezzo a voi Vivo! Don Vincenzo: Vivo... e Vivente! Piccolo Giovanni: Eh, si, è Reale! ...Giova'... come stai? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: Non ti preoccupare è sempre la pioggia di Elia... ed è la Preparazione alla Festa di Giovedì Prossimo 5 Febbraio! Raccontami qualcosa... Io ho tante cose da raccontarvi... ma devo vedere e sentire i cuori spalancati... e sto aspettando e così come sto aspettando Io, anche lo Strumento lo vorrebbe! ...............Ehi, è arrivato il burro! Questo lo sapevo fare... sapevo mettere il burro sulla fresella... prima la bagnavo... poi ci mettevo il burro quando veniva Peter... e poi ci mettevo anche l'olio sopra... immaginatevi che colazione gli preparavo tra la fresella bagnata, il burro e poi l'olio! ...Eh... Eh... Eh... Ora invece al posto dell'olio ci metto il miele! Il burro e il miele... tu sai quanto ne mangia Gesù? Tanto tanto tanto e anche i Due Giovanni ne mangiano tanto tanto tanto! Non è che non stiamo parlando di cose serie... È tutto Dio! Non si può dire che non è buono... e non si può dire anche: "non mi piace!" Giova'...... preparatevi per la Festa... il Padre L'ha preparata da sempre............... e voi dovete accoglierLa! Don Vincenzo: Quella di Giovedì prossimo? Piccolo Giovanni: Eccomi! Don Vincenzo: Ma poi ce ne sarà ancora un'altra? Piccolo Giovanni: Ce ne saranno altre... ma ci saranno anche i Fuochi di Guerra, i Terremoti......... ma voi rimanete nella Vigna, nell'Arca e nei Remi e ascoltate lo Strumento......... che rimane alla Destra del Padre e rimane in mezzo a voi e quando non c'è lei... o ci sono Io o c'è Gesù o Maria o i Servi Inutili... ma di più rimane Maria, Io, il Padre a parlare......... e a dirvi ciò che dovete fare... e spesso e volentieri ci prendiamo gli sputi in faccia e le risposte un po' così e così... ma le accogliamo sempre! Vigilate... il veleno è fuori... i Falsi Profeti sono anche fuori e non dimenticatevi di Alzare la Destra! Ora Io vado... dovete chiederMi qualche altra cosa? Allora vado a riprendere lo Strumento perché si è infilata di nuovo nel Tunnel e poi portiamo le Spose a Casa! Vi lascio a Gesù... <Giovanni schiocca qualche bacio> Gesù: ...Con la Croce e col Pane! Sono Io, Gesù! <Ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce> Don Vincenzo: Già sei arrivato? Gesù: Sono in mezzo a voi... non è che ci vuole tanto... due passetti e si arriva...! Don Vincenzo: Gesù, fà uscire la Cocciuta dal Tunnel! Gesù: È andato Giovanni! ...Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi! Devi parlare con la Cocciuta... eh, , tra Padre e Figli ci si comprende... il Papà parla con la Figlia e la Figlia parla col Papà e così si è in un'Unica Voce e così Io in un'Unica Voce! ...Ora vi lascio il Mio Cuore Spalancato e tu in un'Unica Voce Alzi l'Albero Verde e Benedici i tuoi Figli e l'umanità intera! <Gesù schiocca qualche bacio! Poi Don Vincenzo Sigilla e Benedice> Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen!(*) Giulia: Giovanni... c'è ancora un po' di lavoro... lo so che Gesù ha detto che mi devi far salire... ma non mi puoi aiutare anche Tu a prendere qualche altro... di quei Fiori? Piccolo Giovanni: Devi salire! Giulia: Eccomi, Giovanni! Visto che a guardarli sono belli... ma poi non sono belli..., se porto tutti i Figli e anche le Schiere dei Pargoli... non possiamo portarli tutti via dopo? Eh, si, ora vengo... Eccomi, sto salendo, ma dopo... dopo quando è finito il Banchetto e le Spose sono tutte dinanzi al Padre... non possiamo uscire un po'? Poi ci pensi e me lo dici! Non mi piacciono questi Fiori di Morte perchè hanno il profumo proprio della Morte! ... la Morte è Vita... ma quando non donano la mano......... e non la daranno............ aspettiamo...............! Giovanni... poggiaTi sul Cuore di Maria... io vado pure! <Giulia schiocca un bacio> Ci vediamo dopo!(*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io, e aspetto il vostro Amore: Tutti: TI AMO, PAPÀ! Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore! <Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo> Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste! La Paghetta della Divina Misericordia, AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici, Figli Miei! Giulia: Papà... nel silenzio c'è il "grido" del mio cuore e porto il "grido" dell'umanità sorda e cieca! Donami altri Giorni... è questo che Ti dico nel silenzio! Visto che siete tutti quanti al Banchetto e le Spose sono Gioiose... Vi Salutiamo! <Tutti Salutano i propri Cari> Venite tutti a Lavorare... è ora di uscire con le Schiere... Eccoci! Fiorellini... preparate i Vestiti... <Giulia schiocca un bacio> Preparate i Vestiti...!(*)