LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 177

Giugno 2015

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

Giovedi 4 Giugno 2015

*******************

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedice e dice:) ...  Gesù: Nel Mistero Vivo della Carne e del Sangue … (Gesù Benedice e Alza il Crocifisso che porta lo Strumento) … Glorifico il Padre Altissimo ... ora e per l'Eternità! E nel Mistero del Pane Vivo e Reale in mezzo a voi ... Figli, Fratelli e Amici ... (Gesù Impone le Mani sui presenti) ... lascio il Mio Amore ... lascio il Mio Fuoco Donato da Maria su di ognuno di voi e sull'umanità intera! Vi ho Donato la Vigna ... vi ho donato l'Arca ... vi ho donato i Remi ... vi ho donato le Capanne ... ora lascio decidere e scegliere i Passi da percorrere ad ognuno di voi ... la Croce che siete ognuno di voi ....... e la Viuzza Stretta ... quella che Giovanni vi ha Donato avendoLa in consegna nelle Sue Mani: il Pane Intero ... Spezzato ... ma rimane sempre Intero! Non è un racconto il Pane Spezzato ... è Vivo ed è Reale ... ed è in mezzo a voi ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Vigilate ......!!! Tutto vi ho Donato ... tutto vi sta Rivelando Colui che E' da sempre! Rimane ancora la Parte del Sole che si Apre! Ma Vigilate: prima di tutto questo ancora ... anche se copiano ... ci saranno Fuochi di Guerra! E quello che vedete ... quello che vi fanno vedere ... non è solo che un piccolo moscerino! Il resto la Cocciuta lo vede in Pieno ... ma non può Rivelarvelo ancora: non ascoltate ... ancora non c'è Pace tra i vostri cuori ... non c'è la Piena Fede in Dio ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Accostatevi al Pane Intero ... lasciate i rumori del mondo ... il rumore degli uomini ... avete solo un Papà e una Mamma e tutti i Servi Inutili! Fuori il cancello c'è il Veleno! …  Alzate la Destra in Pienezza (Gesù Alza la Destra e Benedice) … e Combattete! Alzate la Destra e Combattete i Falsi Profeti! Io ve l'ho detto ... e lo dirò ancora ... Figli Miei! Cocciuta Divina … Anima Mia......! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Dove hai messo i Mantelli e il tuo Abito? Non chinare il capo ... alzalo! Giulia: Eccomi ... lo sai dove li ho messi! Gesù: Lo sai bene: non li devi togliere! Giulia: Eccomi! Per un istante li ho tolti … ma ora vado a metterli prima di andare a Lavorare ... Gesù! Gesù: Cosa volete fare? Giulia: Le Cose del Padre! ... Mi rimane solo di parlare con Voi! Il mio Tutto sei Tu ... la Mamma ... il Padre ... tutti i miei Pargoli che hanno le Schiere ... i Cari ... le Spose ... ma non riesco più a parlare con la Famiglia! Non trovo il "Filo" ... non vogliono comunicare con Te ... e non vogliono comunicare neanche col "Filo" che mi hai donato! Il Silenzio è il mio Tutto ... e l'Ascolto dei Chiodi è la mia Gioia! Gesù non trovo Gioia con gli uomini ... eppure sono i Figli ma non li sento ... non sento il Calore verso di Te! Donatemi la Costanza e la Forza! Gesù: EccoMi ... Anima Mia.....! Guarda ... ma aggiungilo ancora nel "Vuoto" tutto quello che vedi! Giulia: Eccomi, Gesù! ... (Giulia guarda, annuisce e dice: Eccomi più volte) ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi! ... Gesù: Questi tienili nel "Vuoto"!  Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Ora guarda e ciò che vedi lo dovrai fare ... ma senza dirlo in questo momento.......! Giulia: Eccomi! ... (Giulia annuisce a tutto quello che le viene detto) ... Eccomi ... Gesù ... Eccomi nel Fare le Tue Cose ... nel Fare le Cose del Padre! Ed Eccomi nel mettere nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Eccomi nel mettere nel Tuo Cuore tutta la Famiglia ... i Sussurri! Eccomi nel mettere nel Tuo Cuore tutti i nemici! Eccomi nel mettere nel Tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Eccomi nel mettere nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze: i Sacerdoti e i Gigli! Ed Eccomi col mio "niente" della Giornata! Accoglilo ... Gesù ... così come attimo dopo attimo accogli le frecce che vengono nel Tuo Cuore ... gli sputi che vengono sul Tuo Viso ... le bestemmie e tutto il resto! Gesù ... rimaniamo Crocifissi per Amore! Gesù: EccoMi ... e portiamo l'umanità così come ti è stata Consegnata! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia.......! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù! Io ho un po' di Lavoro da Fare … Gesù, Tu rimani con la Famiglia ... e, se non Ti ascoltano Gesù ... aspettiamo ancora ... sono Figli! Io vado! Gesù: EccoMi ... Anima Mia......! Giulia: Eccomi ... Anima Mia......! Tu mi vedi ovunque sono ... e io Ti vedo ovunque Sei! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO!  Don Vincenzo: Shalom! (Gesù prende tra le Sue Mani le Mani di don Vincenzo, e come sempre glieLe “Segna”.......) Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … Come stai?  Don Vincenzo: Bene! Gesù: Io sulla Croce non Mi sono mai lamentato e non Mi lamento! … E voi come state … tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato)   Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Cosa Mi racconti allora? Don Vincenzo: Parla di tutto … Dio Parla con tutto questo Banchetto … e ce n’è un Altro di là.......! Gesù: Sì … il Padre è di qua e di là … ma qua è con i Suoi Figli e di là è con le Spose e tutti i Servi Inutili e tutti i Pargoli … e le Spose che si stanno preparando per andare a pulire dove è stato sporcato e quando rientrano poi iniziano a preparare per la Festa! Don Vincenzo: Tutto Parla tutte queste Pietanze Parlano....!  Gesù: E questo è il Padre che Si Dona ai Suoi Figli … all’Umanità Intera … all’Umanità sorda e cieca! Cosa vuoi fare? … Ci Doniamo? Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo : Eccomi! Gesù: E allora Ci Doniamo e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Eh … ma nonostante che rimane Crocifissa … è andata anche a Lavorare nel Fare le Cose del Padre! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo)  Questo è il Mio Sangue!  Don Vincenzo: Amen!  Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo, poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Per chi crede in Me avrà la Vita Eterna … e Io Sono e voi Siete! … Ora Ci possiamo Donare: Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! … (Gesù Invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e in Offerta.) … Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, nella Sua Pienezza, nel Suo Tutto! Siamo Vivi e Reali! Prendiamo parte al Tutto del Suo Cuore? Don Vincenzo: Eccomi al Tutto del Padre! Gesù: EccoMi! EccoMi! Prendiamo parte … facciamo Festa? Don Vincenzo: Certo! Gesù: Rimaniamo Pane Vivo per tutte le Genti? Per tutte le Genti ....... e per l’Umanità Intera! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Tu rispondi: “Eccomi” … ma l’Umanità non risponde:: “Eccomi”! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono nel Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.)   Ma state tutti bene-male?  Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Donagli il Mio e a Me dammene un altro! … (Gesù si riferisce al piccolo Cristian) … Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Raccontami il Lavoro della Giornata o, meglio, raccontalo … Io lo conosco!  Don Vincenzo: Tu già lo conosci!  Gesù: Ma loro no! La Tua Giornata … la Giornata nel Giardino! Don Vincenzo: Ci sono stati momenti belli in cui trovava spazio anche la Preghiera! Gesù: E dopo? Cosa hai trovato nella Vigna, nell’Arca e nei Remi? Don Vincenzo: Ho trovato sempre un’Umanità distratta … e cieca! Gesù: Quella l’hai trovata fuori dell’Arca, fuori della Vigna! Nella Vigna c’è Maria con le Schiere … c’è lo Strumento con le Schiere … c’è la tua Schiera … c’è la Schiera dei Pargoli … e sai bene chi è l’Arca e chi sono i Remi! … Ma state tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato)   Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! C’è anche il tuo … questo è Mio! E’ buono! Non parli? Se Tu non parli … parla il Silenzio! Il Silenzio parla … per chi Lo sa ascoltare! Si è conclusa la Tua Giornata? Finiscono le Giornate del Padre?  Don Vincenzo: No! Gesù: Allora non è finita! Don Vincenzo: Anzi le Giornate del Padre acquistano sempre più valore …: al Padre interessa il Giardino … la pulizia del Giardino …. perché tutto da lì parte … e guai quindi a sporcarLo … e benedetti invece quando brillano e sono Luminosi! Gesù: Quando si è Luminosi? Don Vincenzo: Tutte le volte che facciamo del Bene … e facendo del Bene puliamo il Giardino! Si è Luminosi tutte le volte che mettiamo Dio al Primo Posto … e facciamo tutto per Lui! Prima guardavo questo Banchetto … tutta questa Grazia di Dio … Tutto è Dio … Tutto e Tutti! (Gesù manda un bacio e viene ricambiato)   Gesù: Avete mangiato tutti? Tutti: Eccomi! Gesù: Avete Mangiato il Padre? Tutti: Eccomi! Gesù: Venite col “niente”! Eccomi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Vicepà: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora stiamo tutti quanti bene-male! Ma non capite il significato di quando vi dico: “state tutti bene-male?” … Ve l’ho già detto … cosa vi ho detto? Rispondi tu … cosa vi ho detto? Teresa: Eccomi! Non si può stare male davanti a Dio … davanti a Gesù … quindi dovremmo stare tutti bene! Gesù: Se si prende la Croce che siamo e seguiamo la Viuzza Stretta … si sta bene! Io dico: “si sta bene-male?” … Cosa significa per voi “stare bene-male”?  Don Vincenzo: Mettere sempre Dio al Primo Posto … dare sempre alle nostre azioni l’opportunità di farle diventare azioni buone, luminose, umili … ed ecco che così il Giardino Fiorisce! Gesù: Il Giardino è Fiorito da sempre! Nel Giardino ci abito Io, il Padre … ci abitano  le Spose … ci abitano  i Servi Inutili … ci abitano i Pargoli ..... ed è sempre Pulito …... gli uomini hanno sporcato il Giardino … ma dove Sono Io non c’è sporco! Mi bestemmiano … Mi sputano in faccia … vogliono prendere il Mio Posto! … “Ormai è morto … non tornerà più … facciamo quello che vogliamo!” … Studiano di qua … studiano di là … ancora Mi stanno studiando … ma Io sono Vivo e Reale! Addirittura ancora Mi stanno aspettando … ancora devo Nascere! Don Vincenzo: Chi deve nascere? Gesù: Io: il Figlio di Dio … e aspettano! … E poi gli uomini … dopo tanto, tanto tempo … hanno scritto che, quando Mi hanno Crocifisso, poi Mi hanno rubato! E torniamo sempre alla stessa Storia: se tutti erano impegnati a festeggiare … chi rimaneva a rubarMi? Quelli che hanno detto che Mi seguivano … e quelli che dicono che non è Italiano … ma Io parlo con la Mia Lingua! … E la Mia Lingua dice: “chemanoperò”? … La Mia Lingua dice: “sì-si … no-no! … Chi ama … chi ama il Padre … chi ama il Figlio … chi ama lo Spirito Santo … prenda e si prenda come Croce … e Mi segua!” … La Via è Stretta … la Via è fatta di Spine … Maria Le semina per raccoglierLe! … Questo è il Lavoro dei Figli … è il Primo Pensiero! … Aprire gli occhi perché gli è stato Donato il Soffio … prendersi come Croce e fare la Giornata … Lavorare nell’orto del mondo ma non legare il cuore … Lavorare nella Vigna del Padre e legare il cuore! E alla fine … quando ci si addormenta e poi si aspetta di svegliarsi … donare tutto al Padre … e Consegnare la Giornata! … Don Vincenzo: Al mattino e alla sera! Gesù: La Giornata si inizia nel dire: “Eccomi … questi si sono aperti” … e ConsegnarLa quando poi si chiudono per dormire! … Cosa vuoi dire Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Stare bene-male … non si può stare bene e male contemporaneamente … e quindi è arrivato il momento di decidere se vogliamo stare bene o se vogliamo stare male! Gesù: Cosa si fa per stare bene … cosa si fa per stare male? Teresa: Per stare bene: ci si guarda … si vede come siamo fatti … si riconosce Gesù … si mette Dio al Primo Posto … si lascia tutto … ma il lasciare tutto non significa lasciare fisicamente le cose … ma non legare il cuore alle cose … perché le cose sono state donate dal Padre e quindi servono … ma non bisogna legare il cuore nel senso di pensare che senza quelle cose non possiamo vivere …  perché è solo senza Dio che non possiamo vivere! E questo significa stare bene! Gesù: E stare male? Teresa : Stare male significa: non vederci … pensare che Dio non esiste … rinnegarLo … dare spazio al Veleno che ci vuole mettere l’uno contro l’altro … non vedere dove siamo … non riconoscere che già siamo “Nati” … che già siamo nel Giardino! E non riconoscendo questo stiamo male e continueremo a stare male … Gesù: … E continuerò a dire: “state bene-male”? Teresa: … oppure staremo bene-male! Penso che un po’ tutti stiamo bene-male … perchè nessuno di noi riesce a pieno a stare bene, bene, bene … e, anche se magari qualche volta riesce a stare bene, poi basta quel pochino … si dà spazio all’io … e si sta male!  Gesù: EccoMi! … E’ giusto?  Don Vincenzo: E’ giusto!  Gesù: E tu cosa Soffi col tuo Amore ai tuoi Figli … e alla Tua Famiglia? Don Vincenzo: Tutto quello che dobbiamo sperimentare ogni giorno è che siamo “Testimoni”! Gesù: Tu sei un “Testimone”?  Don Vincenzo: Mi auguro di esserlo … con la Grazia! Gesù: Chi è questo?  Don Vincenzo: Una tavola piena di Ben di Dio! Gesù: Una tavola … e sulla tavola che c’è?  Don Vincenzo : C’è Dio … ed essendoci Dio c’è Tutto! Ecco perché dobbiamo essere “Testimoni” già qua dentro … tutti! Gesù: Sì! Cosa vuoi dire ancora? Nessuno parla … fra poco viene Giovanni! Teresa: I Tempi che verranno … e sono già venuti … sono i Tempi in cui si perderà la Fede … in cui  non si vedrà più la Luce! Gesù: E vedi che ci stanno copiando: già l’hanno detto!  Teresa: Noi che siamo nella Luce abbiamo poco tempo … nel Tempo di Dio … per rinforzare e far crescere la nostra Fede … perché non è detto che anche essendo nel Giardino … anche se la Cocciuta non lascia nessuno … ma anche la nostra Luce potrebbe spegnersi così come è successo a tanti altri della Famiglia prima di noi!  Gesù: E si è spenta … ma lo Strumento non lascia nessuno … come hai detto! Vedi … questo sembra un Tempo del mondo … (Gesù prende un rotolino di liquirizia e lo srotola) vi faccio un piccolo trattino … è corto … no? Con questo Tempo che ci fate? Cosa ci fate con questo Tempo? (Gesù prende il pezzetto di liquirizia srotolato e l’allunga al massimo) … Che cosa ci fate? Don Vincenzo: L’allunghiamo! Gesù: Si è rotto! Questo è il Tempo del mondo! Il Tempo di Dio si allunga … ma non si rompe! … E’ corto nel vederlo come Tempo del mondo … ma la Misura di Dio non si conosce! E’ corto … ma nella Misura del Padre il Tempo è nel Tempo … ed è quel Tempo! … Convertitevi … Convertitevi al Pane Intero! AscoltateMi: Io Sono Gesù … non sono lo Strumento! … Io lo uso lo Strumento! E il Padre è Vivo e Reale in mezzo a voi come Lo Sono Io … come Lo Sono i Servi Inutili, come Lo sono le Spose, come Lo sono i Pargoli, come Lo sono tutte le Schiere: Vivi in mezzo a voi … lì al Banchetto … e da questa parte al Banchetto per voi … col Padre, con tutto il Suo Amore, con tutta l’Eredità! E si fa fatica …e si viene con l’Amore del Padre … ma non c’è Amore, non c’è Quiete, non c’è Pace, non c’è Fratellanza! Siate pacifici … non per tornaconto … ma pacifici essendo Croce … essendo Crocifissi … essendo Figli … essendo Eredi! … E guardate i Tempi … e, guardando i Tempi, amatevi gli uni gli altri … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! … Io devo andare … è arrivata una Schiera di Spose e devo portarLe dinanzi al Padre … al Forno … e al Banchetto a prendere il Loro Posto! … Dopo vengo di nuovo e vi lascio venire Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE!EccoMi! … Stiamo bene-male? State tutti bene-male? …  (Giovanni Benedice e manda un bacio a tutti) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Vediamo se sta bene-male il caffè … eh, una gocciolina ha bagnato Giovanni! Chi lo vuole se lo prende! E’buono … è quello della Cocciuta? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Sei sicuro? Don Vincenzo: L’abbiamo fatto insieme! Piccolo Giovanni: L’hai fatto anche tu? Don Vincenzo: No … io non lo so fare!  Piccolo Giovanni:  Tu hai detto che: “l’abbiamo fatto insieme”!  Don Vincenzo: C’ero … ma l’ha fatto la Cocciuta! Piccolo Giovanni: E’ buono … è quello suo! … Come stiamo … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: E Marì … come stiamo? Maria: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Tu hai mangiato?  Don Vincenzo: Abbiamo gustato!  Piccolo Giovanni: E’ gustoso? Don Vincenzo: Scegli!  Piccolo Giovanni: Ora scelgo … e cosa scelgo? Prima si mangia … poi si mangiamo quelli!  Don Vincenzo: Cosa preferisci tu … Giovanni? Piccolo Giovanni: Quello che non potevo mangiare! Don Vincenzo: Quelli ti piacciono? Piccolo Giovanni: Sì! Mi dai un pezzettino di quel formaggio e un pezzettino piccolino, piccolino di pizza? Com’è … no questa no … questo sì! Tu la vuoi la pizza … non la vuoi … il formaggio lo vuoi? Don Vincenzo: Poco! Piccolo Giovanni: E allora è gustoso! Don Vincenzo: Tutto è gustoso qua! Piccolo Giovanni: E’ gustoso Dio! …  State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Ha detto che vuole la pizza e anche il formaggio … quella uguale alla Mia! … (si riferisce ad Elena) … Non avete mangiato niente … non vi hanno donato niente? … (si riferisce alle Ancelle)  … Mentre fuori ci sono i Fuochi di Guerra e tutte le altre cose … noi gustiamo Dio nel Suo Amore Infinito … nella Sua Misericordia Infinita! Eppure c’è chi mormora … non guardando fuori … ma puntando il dito verso Dio! Don Vincenzo: Perché? Piccolo Giovanni: Dimmelo tu il perché! Tu lo sai il perché? Teresa : Eccomi!  Piccolo Giovanni: Lui Mi chiede il perché … Io che sono Giovanni so il perché! Teresa: Si mormora perché si continua a vendere e a comprare Gesù! Piccolo Giovanni: Ma la Cocciuta cosa dice? Teresa: “Il Mio Gesù né si vende e né si compra!Piccolo Giovanni: Il Mio Gesù né si vende e né si compra! Si è Donato da sempre con Amore e si Dona ancora aspettando! E Io sono alla Mensa del Padre … al Banchetto Vivo … e sono dinanzi al Forno! … Giovà … Calice Vivente-Dio … preghiamo … preghiamo tutti quanti per tutti i Sacerdoti, per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco, per i vostri Cari … e se gli offrite una preghiera viene gradita! La donano al Padre … e il Padre la Purifica … e purificandola scende su di voi come Paghetta! … “Eh … si deve pregare e celebrare la Messa per le Anime abbandonate!” … Forse che Dio  abbandona i Suoi Figli? Tutti: No! Piccolo Giovanni: Se li avesse abbandonati … sarebbe crollato Tutto! Quando si rimane e non si dona la mano … lo Strumento aspetta! … “Ma si deve pagare la Messa … così le Anime che sono abbandonate arrivano a vedere la Luce!”  Si allacciano alla corrente elettrica.......! Tanto a Me non possono fare più niente … e allo Strumento di più di quello che gli hanno fatto e gli dicono … non c’è più niente da dire … è stagionata … ed è sul Legno della Croce! Non impone niente a nessuno! Alle Suorine gli chiede l’Ubbidienza al Padre ... sì … come faccio Io: amarsi gli uni gli altri e Servire e Spezzare il Pane! Parla tu un po’! Don Vincenzo: Che conti?  Piccolo Giovanni: Sì .. sono due patatine e devo trovare cosa metterci sopra … basta così … ce ne devo mettere un’altra … visto com’è bella? …  Perché sei triste Immacolata? Immacolata: No! Tutto è buono! Piccolo Giovanni: Tutto è buono! Parla tu … viceparroco! … Io avrei tante, tante, tante, tante cose da dirvi … ma aspetto! Raffaele: Giovà … più la Viuzza sembra Stretta e più ci allontaniamo...! Piccolo Giovanni: Ci si tuffa nelle cose del mondo … dimenticando Dio … dimenticando la Famiglia … dimenticando la Vigna … dimenticando l'Arca … dimenticando i Remi … dimenticando la Capanna! Ma voi state Lavorando e la Cocciuta ha visto ciò che si deve fare ancora! EccoMi! Chi vuole parlare? … Ripeto: Io avrei tante cose da dirvi … ma aspetto! Con tutti questi Anni dovevate essere cresciuti: Io parlo … Gesù parla …  la Mamma Celeste parla … Dio parla … Lo Strumento parla! … "Eccoci!… Eccoci!" … Eppure siete stati Scelti! Non ci sono rumori … non ci sono né vendere e né comprare … e ancora non Lo avete riconosciuto! Se vedete dove c'è da vendere e comprare: "Com'è bello! Abbiamo visto questo … abbiamo visto quell'altro!" … Avete Dio Vivo e Reale in mezzo a voi! … "Eh … se ho bisogno di qualche favore!" E al Padre non si può bussare? … "Padre … l'Eredità me L'hai già Donata e so che è mia e nessuno me La potrà rubare!" … I favori del mondo passano … se ne vanno … finiscono … sono cose del mondo! Don Vincenzo: E perciò finiscono! Piccolo Giovanni: E perciò finiscono! È bello tenerci per mano … Giovanni … e rimanere nell'Unica Via Stretta … e dobbiamo terminare nel farLa Accendere … e tutte le Genti vedranno! … Ma, quando avranno visto, molti rimarranno girando le spalle … e non riconosceranno ancora! Non è poco ciò che Dio Aprirà … non è poco! Don Vincenzo: Sicuramente …  perché il Padre è già Buono di per Sé … e aumenterà la Bontà! Piccolo Giovanni: Non può aumentarLa … non c'è Limite e né Misura della Bontà! Don Vincenzo: Così come la Cocciuta si mette sulle spalle tutta l'umanità! Piccolo Giovanni: Sì … ma aveva tolto i Mantelli e l'Abito che gli erano stati regalati … per un pezzettino di Tempo! Ma ora se li è andata a mettere … ed è andata a Lavorare … rimanendo Crocifissa per tutti i Sacerdoti e per l'Uomo vestito di Bianco … ed è andata anche a Lavorare nel Fare le Cose del Padre! Cosa c'è … viceparroco? Nessuno di voi viene lasciato … ma Vigilate: il Veleno e i Falsi Profeti sono lontano dal cancello … ma vi aspettano! Avete la Destra: non dimenticateLa …Figli! Ciò che Dio dice … essendo Sacerdozio Vivo ed Eterno che è Dio … Io ve lo ripeto ancora … quella Via Stretta ve L'ho indicata … non dimenticateLa … e non dimenticate che siete stati Scelti e Dio non scherza … è Padre! Non fa promesse come gli uomini … che poi vengono meno! Le Promesse del Padre sono Durature … e non solo voi Le vedrete … ma l'umanità intera! Ma il Padre non li svela … e ha smesso di far parlare lo Strumento visto che i Falsi Profeti copiano e il Veleno ruba! … Mi chiamano … vado a prendere l'altra marea di Spose! … Vi lascio il Mio Cuore e vi invito ad essere Famiglia di Dio! (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce) Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! Sono Io…  Don Vincenzo: Gesù! Gesù: … Sono Gesù … sono il Figlio di ognuno di voi … Amico e Fratello e Mi Dono ancora come Pane … invitando ognuno di voi a Spezzarvi e a Donarvi come Pane per i vostri nemici … per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco …! Io spalanco le Braccia e tu Saluti con l'Albero Verde! Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre … la Misericordia del Figlio … l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi … sui vostri cuori … sulle vostre menti … sulla vostra famiglia …  su ognuno di voi!  E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … anch'io ho tante cose che vorrei dire … ma rimango all'Ubbidienza! Sì … ho capito bene quello che si deve fare … dopo glielo dico … sì, anche il luogo ho visto bene e tutto il resto … non Ti preoccupare! Fra poco finisco e poi vengo! Giovanni … guarda tutti i Figli … so che li vedi … ma adesso guardali! Io ho strappato i cuori … ma se c'è rimasto qualcosa … strappalo anche Tu! Finisco di Lavorare e vengo! … (Giulia schiocca un bacio) ... Ci vediamo dopo! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO … PAPÀ!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia … la Mia Divina Misericordia … AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … nel Tuo Giardino c'è il Tuo Amore Infinito: il Forno … il Pane … i Fiori … il Cibo … tutte le Schiere … c'è il Tutto che hai Creato nel Tuo Amore Infinito … e mi dai la Gioia di poterLo prendere e portarLo nei luoghi bui … dove poi si Accende il Sole … e dove si Acende il Tuo Amore! Ce ne sono ancora tanti, tanti di questi luoghi! … Tu mi lasci libera … ma io Te lo chiedo sempre: "Mi dai ancora Giorni? Mi dai ancora da prendere? Mi dai ancora Tempo per portare i nemici al Tuo Cuore … Papà?"  Il Padre: Prendi tutto quello che ti necessita! Giulia: Eccomi … Papà! Tu ci hai fatti buoni come lo sei Tu … Papà … ma noi non vogliamo seguire la Tua Bontà ...... ma basta che Tu alzi un Dito....! Il Padre: Quando si Aprirà il Sole … Anima Mia … tu già conosci ogni cosa.......! Giulia: Ma rimango all'Ubbidienza del Tuo Cuore! E so che tutti siete riuniti al Banchetto e pronti per andare a Lavorare! …. (Tutti salutano i propri Cari) … Eccoci … Servi Inutili! Eccoci … Pargoli! Eccoci … Spose! Eccoci … Giardino! …  Ci vediamo dopo! … (Giulia schiocca un bacio) 

 

 

 

 

GIOVEDI 11 GIUGNO 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:) ....  Gesù: Io Sono il Ruscello ... e Glorifico il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità! ... (Gesù Benedice)  ... e il Ruscello è l'Acqua Zampillante ... la Croce ... il Segno che fa piegare tutte le ginocchia! E quel Segno li fa alzare o non li fa alzare ... lascia liberi ... pur essendo il Segno dell'Amore Infinito ... pur essendo l'Albero di ognuno ... così come il Padre vi ha fatti ... così come il Padre vi ha Partoriti: Segni nel Segno ... Figli nel Figlio ... Pane nel Pane ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Vi rimane solo un Papà ... una Mamma ... e un Fratello che Allarga ancora le Braccia nel dire: "Venite ... nella Vigna c'è tanto Lavoro ... nell'Arca e nei Remi ... non dimenticatelo ... e la Paghetta è uguale per tutti! Non affannatevi per ciò che dovete indossare ... per ciò che dovete mangiare! Il Padre vostro dona cibo agli uccelli ... dona i vestiti più belli ai fiori del Giardino!" E voi avete la Vigna, l'Arca, i Remi e la Capanna ... ma dovete avere Fede in Colui che È ...  Vivo e Reale in mezzo a voi ... come lo sono tutti i vostri Cari! I rumori avanzano ... avanza anche il Veleno ... avanzano i Falsi Profeti! Lo Strumento Combatte e Lavora per ognuno di voi e per l'umanità intera! Io non ho mai lasciato la Croce ... voi non lasciatevi ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! ... (Gesù alza la Destra e Benedice) ... Questo Segno non dimenticateLo ....... senza ....... non potete camminare ....... cadete ... e date un Peso in più allo Strumento! Vigilate ... Figli Miei! Cocciuta Divina......! Giulia: Eccomi ... Gesù! So che non devo dirlo ... ma cos'hai messo addosso? Se non mi rispondi non fa niente ... visto che per il momento ancora non si deve parlare! Gesù: Guarda! Giulia: Eccomi ... Gesù ... tutto deve andare nel "Vuoto"! Gesù … non possiamo "Gridarlo"? Gesù: Lo vedi il Veleno? ... Vedi che ci copiano? Giulia: Lo vedo! Gesù: Hai dimenticato che conosci tutto da sempre? Giulia: No ... Gesù ... nella Prima Visitazione di Santa Teresina c'era tutto ... e anche nelle altre.....! Gesù: Ora guarda.....! Giulia: Eccomi! ... Eccomi! ... Dopo posso andare a Lavorare subito subito ... Gesù? Gesù: EccoMi ... Anima Mia … Porta di te! Giulia: Porta di me? Gesù: Porta di te! Giulia: Che significa: "Porta di me"?  ...  Eccomi! ...Eccomi! ...Eccomi! ...Tutte Eccomi! ... Eccomi ... Gesù ... ancora come Stracci Stracciati ai Piedi della Croce! Metto nel Tuo Cuore il Tutto che mi doni attimo dopo attimo! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che non si affidano alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutti i nemici! Metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia ... tutti i Sussurri ... tutti i Cuori pieni di Lacrime di Sangue! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze ... i Sacerdoti ... i Gigli ... e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore il "niente" della mia Giornata ... Gesù! Metto nel Tuo Cuore … (Giulia Alza la Destra e Benedice) ... l'Albero che mi hai fatto nel Tuo Albero! Se vuoi ... fai crescere ancora di più le Radici ... da poter avvolgere in Pienezza l'umanità sorda e cieca ... pur portandola sulle spalle! Gesù: EccoMi ... Anima Mia!  Giulia: Eccomi ... Anima mia! Gesù ... nel Giardino dove Tu abiti e dove abitiamo anche noi e i nostri Cari ... non si fanno raccomandazioni ... c'è Tutto per tutti ... tutti alla Stessa Misura! Raccogli i cuori ... io l'ho già fatto ... ma fallo anche Tu: il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano......! Gesù: EccoMi nel raccogliere i cuori! ... ( Gesù unisce il pollice con l'indice ad entrambe le mani) ... Ed EccoMi con i Due Banchetti ... con tutte le Schiere ... con tutti i vostri Cari ... con tutte le Spose! Ed EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù ... Stracci Stracciati ai Piedi della Croce ... Servi Inutili dopo aver terminata la Giornata ... e rimanere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto ... per essere Chiamati a prendere parte al Banchetto che è Dio! Eccoci Gesù....! Eccoci nel "Vuoto" che Gronda! Eccoci dal "Grido" dei Figli che chiamano il Padre .... ma  gli viene tolta la voce e non Lo possono chiamare ... ma "Grida" il cuore ... e "Gridano" nell'essere ascoltati, amati e portati in braccio ... così come ci porti da sempre! Gesù: E anche questo tu lo fai da sempre! Giulia: Eccomi ... Straccio Stracciato ... Serva Inutile dopo aver fatto il Lavoro della mia Giornata: quella preparata dal Padre e non dagli uomini! Eccomi! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO!  Don Vincenzo: Shalom! (Gesù prende tra le Sue, le mani di don Vincenzo)  Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stai … bene-male?  Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene! E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Bene!  Gesù: Bene-male no? Allora come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: … Mi dici qualcosa prima di DonarCi? Come sono questi Giorni? Don Vincenzo: Giorni belli … tutto è bello quando c’è Dio! Gesù: Sì … Dio c’è … Dio c’è sempre...... Vivo e Reale! E ho tante cose da dire ancora … ma non siete pronti! Allora Ci Doniamo e poi parliamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento già è andata a Lavorare e rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ma voi non fermatevi di pregare ...… pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Gesù: EccoMi! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! … Don Vincenzo: Amen! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! Questa è la Mia Carne e Questo sono sempre Io … Sono Venuto come ho promesso da sempre a Mangiare del “Nuovo”… a Mangiare il “Banchetto”! Essendo uniti al Padre … Mangiano il “Nuovo”! Ora Ci possiamo Donare! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e  lo Strumento rimane Crocifissa per Amore … ma è andata già a Lavorare! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: DoniamoCi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci siamo Donati? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Viva ed è Risorta? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ed Essendo Viva e Risorta Ci Mangiamo ancora? Don Vincenzo: Tutto è Divino … tutto è Gustoso … tutto è Buono!  Gesù: Ci Mangiamo ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore e a Lavorare con le Cose del Padre? Don Vincenzo: E sì! Gesù: EccoMi! Allora prendiamo parte......! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.) … Lo so che è Gustoso Mangiare … ma non Mi dici niente? Don Vincenzo: Sì … ho tante cose da dirTi: mettere sempre Dio al Primo Posto! Gesù: C’è al Primo Posto Dio! Don Vincenzo: Sì … ma non viene messo al Primo Posto! Gesù: Gli uomini non ce Lo Mettono! Don Vincenzo: Mettere sempre Dio al Primo Posto … e anche quando si tratta di fare delle scelte bisogna sempre fare la Volontà del Padre … e solo così si Vive da “Figli”! Gesù: EccoMi! Come si vive da “Figli”? Don Vincenzo: Facendo la Volontà del Padre ogni momento … mettendo sempre il Padre al Primo Posto … facendo sempre le Cose che piacciono al Padre … scegliendo sempre tutto quello che è positivo! E questo renderebbe la Giornata Meravigliosa … renderebbe la Giornata Bella … qualunque cosa facciamo! Gesù: Chi rimane a Lavorare nella Vigna facendo le Cose del Padre? Don Vincenzo: Chi ha la volontà di piacere al Padre e quindi si mette a Lavorare nella Vigna sapendo proprio di gradire tutto quello che il Padre vuole … tutto quello che desidera! Questo è il Lavoro della Vigna … non stancarsi … perché bisogna piacere al Padre e, quando si piace al Padre, qualunque situazione della Giornata e della Vigna diventa Bella, diventa Gradevole, diventa Umile! Il Servo Inutile ecco da dove nasce … questa frase meravigliosa … due parole dicono tutto: Servi Inutili!  Gesù: E Stracci Stracciati … come dice lo Strumento … Don Vincenzo: Stracci Stracciati! Bello! Gesù: … per rimanere ai Piedi della Croce … lì dove Maria è rimasta … lì dove i Figli non Mi hanno abbandonato! … Sembra che ripetiamo sempre le stesse cose! Don Vincenzo: Sembra … ma in realtà non è così!  Gesù: No … è Pane Fresco attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Ogni volta che chiamiamo Dio si accende la Luce! Ogni volta che facciamo un gesto bello si accende la Luce! Ogni volta che mettiamo Dio al Primo Posto si accende la Luce! Ogni volta che facciamo un gesto buono, di buona volontà si accende la Luce! E’ una serie continua durante la Giornata di piccoli gesti che però diventano grandi agli Occhi del Padre e il Padre gradisce questi  piccoli gesti … non sono eclatanti … sono piccoli, poveri … ma sono graditi! Gesù: Quelli più profumati: Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! Don Vincenzo: Quelli più profumati … sì!  Che sarebbe stata la nostra Vita senza mettere Te al Primo Posto? … Che sarebbe stata la nostra Vita senza conoscere il Padre? Gesù: Vedi … Calice Vivente-Dio … il Padre tutti Lo conoscono e tutti Lo vedono perché è Vivo, è Reale … ma l’Umanità è ancora sorda e cieca! L’Umanità non ha Posto per Dio … non ha Amore per Dio … non ha Tempo per Dio … non sa dove mettere Dio … essendo ingolfata dalle cose del mondo! Non c’è posto … non c’è il tempo … non c’è Amore! Eppure tutti corrono di qua e di là dicendo di avere incontrato Dio! Don Vincenzo: E tutti corrono dietro ai pezzi di carta! Gesù: I pezzi di carta … se vengono usati senza legare il cuore … servono … nel dividerli con i Fratelli … nell’aiutare i Piccoli, i Poveri, gli Emarginati … i Figli Carcerati! … Sono venuti ad arrestare pure a Me … sono venuti a prenderMi nell’Orto degli Ulivi … eh … essendo solo! Ma ripeto: ho tante, tante cose da dire … ma ancora non posso dirle … aspettiamo ancora un poco! Posso solo dirvi di rimanere Vigilanti … non posso dire altro! Così come lo Strumento non può dirvi cosa vede per un altro poco … il “poco” del Padre! Ecco … venite col “niente”! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! Scarsetto, scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi! Gesù: State tutti bene-male?  Tutti: Eccomi! Gesù: Eh … Calice Vivente-Dio parla ancora un po’ … è dolce sentire la tua voce! Don Vincenzo: Quello che mi piace sempre più è questo Padre Buono … questo Padre Umile … questo Padre che si mette sempre dalla parte del debole … e si mette sempre dalla parte del difensore … e perdona sempre! Che bello! Gesù: Non sarebbe Mio Padre: Mi ha Mandato a Perdonare! E invece fanno vedere un Dio e un Gesù che punisce e che non perdona i peccati! I peccati li ha cancellati facendoMi dare il Battesimo della Croce all’Umanità Intera! … Mangiamo il paninello? Teresina del Bambin Gesù parla!  Teresa : Ogni volta che chiedo qualcosa al Calice Vivente lui dice sempre: “Gesù ci aiuta”! Il Padre si serve ancora del Figlio e dei Figli?  Gesù: Come si serve di tutti voi  … della Chiesa Nuova … delle Ancelle … di tutte le Schiere! Hai finito? Ecco il paninello! Don Vincenzo: Il paninello!  Gesù: Allora … parli tu o parla lei? Don Vincenzo: No, no … lei … così io mangio! Gesù: Sì … così tu mangi! Ehi … (Gesù mangia delle caramelle gommose e prendendo quelle a forma di pesciolino dice:) Anche questi verranno a mancare! … Ecco, questo Me lo mangio! ........Parla....!  Raffaele: Gesù … nel Credo diciamo: Creatore del Cielo e della Terra, di tutte le cose Visibili e Invisibili!” Le Visibili le vediamo!  Gesù: E quelle Invisibili sono già Scese e sono in mezzo a voi! Raffaele: Gesù … c’è altro che non sappiamo? Gesù: Ci sono tante cose da dire … il  Padre aspetta che siate pronti … e aspetta che i Falsi Profeti non copiano più! Tu dici che è difficile? Nulla è impossibile a Dio! Ogni cosa nel Tempo Scritto … ed è Tutto Scritto! I Tempi sono nel Tempo! Dovete fare le Cose del Padre! E l’Unica Arma che si deve usare è la Croce … (Gesù alza la Destra e Benedice) … e la Croce dona il Cibo … e la Croce dona la Pace … e la Croce dona l’Amore … e la Croce dona Tutto! Dio non lascia nessun Figlio senza il Pane … ma sono i Figli a lasciare il Padre e non accettano il Pane! Dio da sempre è Padre … e se avesse lasciato i Figli … sarebbe crollato tutto! Chi parla? … Parli tu un po’? … State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Avete mangiato? Tutti: Eccomi! Gesù: Voi che dite … che prima della Festa ci sarà la Festa dei Grandi? Teresa: No! Gesù: No? Sei così sicura? … Siete così sicuri? … Non lo sentite il Mio Cuore … Ancelle?  Ancelle: Eccomi!  Gesù: Parla … Io intanto mangio ..… e poi viene Giovanni! Teresa: In qualsiasi momento ci sarà la Festa dei Grandi  … diciamo la Festa per loro che pensano che sarà una Festa … ma sarà la loro rovina … mentre a chi rimarrà nella Vigna non mancherà nulla! Gesù: Per chi rimane nella Vigna … Piccolo, Povero e all’Ultimo Posto! … Ma visto che lo Strumento ha chiesto al Padre di non lasciare nessuno dei suoi Figli … e chiede ancora al Padre di aspettare: “Sono Figli!” … e  il Padre Buono aspetta … e le dice di prendere tutto quello che è Suo! Ci rimane quella Domandina Finale … ma lei Cocciuta com’è … non è che si ferma di bussare e di chiedere al Padre! Voi vi stancate: “ Eh … oggi non è andata bene la Giornata … il Padre non c’è … non mi vuole più bene … non fa niente … si è dimenticato di tutto e di tutti!” … Il Padre non ragiona come ragionano gli uomini … il Padre ragiona da Padre … e Fa le Sue Cose … e attimo dopo attimo Fa Scendere ciò che ha Scritto da sempre! … E cosa Mi mangio prima che Giovanni viene? Ho mangiato un po’ di questi … quello no … questo … EccoMi … non te ne dò … tu lo vuoi? Don Vincenzo: Metà! Gesù: No … le cose del Padre si mangiano intere perché Lui Si Dona Intero … non Si Dona a metà! Giovanni sta ritornando con la Schiera … e avrà qualcosa da raccontarvi! … Non mangi? Io vado ad accogliere le Spose che sono arrivate … e Giovanni è rientrato con le Schiere … e viene a raccontarvi qualcosa! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Come siete fiacchi! Eppure al posto vostro Lavora sempre il Padre! Perché siete così? Che hai tu … Chiara … niente? … Non hai da dire niente? Allora Io vado e faccio venire Giovanni …e poi ritorno! Facciamo così? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Allora Io rivengo per salutarvi … e lascio venire Giovanni! Ha messo al loro posto le Schiere … e adesso viene a salutarvi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! (Giovanni prima Saluta Benedicendo  … poi schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano) Come stai Giovanni? … E voi come state … tutti bene-male? Il caffè … mò vediamo chi l’ha fatto stò caffè! Vuoi assaggiarlo? … Vedi se è buono … è quello della Cocciuta? … Ne vuoi ancora? Non è quello della Cocciuta? Don Vincenzo: Così e così!  Piccolo Giovanni: Così e così? … Bevi un altro poco … è il suo? Don Vincenzo: Non lo so! Piccolo Giovanni: Vediamo! E’ buono, un altro poco ........ è il suo? Don Vincenzo: Non lo so! Piccolo Giovanni: Mò vediamo! Chi l’ha fatto? La Cocciuta non l’ha fatto! Mi sembra un po’ più forte e un po’ più amaro! E’finito lo zucchero? L’hai fatto tu? …. (Giovanni si rivolge a Teresa) … Di solito tu lo vuoi dolce! E’ buono lo stesso! Chi lo vuole se lo va a prendere! Ma gliel’ha ordinato la Cocciuta di farlo … gli ha fatto vedere anche i cucchiai da mettere … ma ne ha mancati almeno tre! Beh … voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Se andiamo di questo passo andiamo proprio bene … invece di crescere diminuite … l’Eccomi deve essere come un bacio ad una Sposa: “Eccomi!” … (manda un bacio) … EccoMi!  Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Così e così! … Io sono andato fuori con le Schiere … con quella di Maria … con quella del Calice Vivente-Dio … con la Schiera dei Pargoli! E … visto che la Cocciuta è rimasta Crocifissa per Amore ed è andata a Lavorare … ho portato anche le Sue Schiere! … E nel Lavorare, nel Pulire il Giardino abbiamo trovato tre Missili … e avendoli trovati li abbiamo messi da parte! Solo lei sa come spegnerli … solo lei può "entrare" dentro!   Ho visto ancora … di quello che il Padre Mi fa dire … visto che la Cocciuta è all’Ubbidienza e non può dire quello che vede … ho visto la Chiesa … non quella Nuova … quella Vecchia in una Grande Rovina … e con le Schiere abbiamo pulito un po’ … ma la Rovina non si è fermata! … Non è che noi non abbiamo pulito … è che non si è fermata la Rovina!  … E pulendo ancora abbiamo visto le Mura Insanguinate! … E, girando ancora nel pulire, I Pargoli hanno visto tante mamme piangere e tanti pargoli uccisi! Anche quando vengono abbandonati … vengono uccisi!  Anche quando vengono dimenticati … vengono uccisi! Li abbiamo raccolti, li abbiamo messi a Lavorare prima dinanzi al Padre e poi dinanzi al Forno! Abbiamo visto Dio che Stendeva la Mano e AbbassarLa! E abbiamo visto ancora con tutte le Schiere la Sua Potenza Aprire la Porta del Sole e abbiamo visto il Cuore Immacolato di Maria pronto! E abbiamo visto tutte le Guerre accese e abbiamo pulito … ma gli uomini li riaccendono … e lì ci siamo fermati e siamo rientrati! Ho messo ai propri Posti le Schiere e sono venuto! … (Giovanni manda un bacio) … E adesso avrei un po’ di fame! Calice Vivente-Dio … vuoi mangiare? Io voglio … no, la frutta si mangia alla fine … no, la pizza l’ho mangiata giovedi scorso … no, no … sì, ecco … tu ne vuoi? … Tu vuoi il melone! … Io voglio un piccolo pezzettino di pane … ecco … questo va bene! E voi avete mangiato? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Io mangio adesso che sono rientrato dal Lavoro delle Cose del Padre! Anch’Io ne voglio una fetta di quello … sì! Nella Gioia, nel Dolore, nel Pianto si deve sempre gioire: si è sulla Croce … e quale Gioia più Grande si può cercare! Quando si è sulla Croce si prende e si porta! Ehi … Nicò … stai bene? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Mari … stai bene? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Allora … Giovà … Io ho raccontato quello che abbiamo fatto e quello che il Padre mi ha fatto dire! Ora vi ripeto ancora di Vigilare: il Veleno è fuori il cancello e i Falsi Profeti avanzano! Devo dirvele queste cose … attimo dopo attimo i Tempi li vedete … e così è stato detto: "Dai Tempi capirete quand'è la Mia Venuta!" … Ma voi potete anche dire: "Ma i temporali … i flagelli … ce ne sono stati tanti!" … Ma adesso non sono più come quelli che sono passati … sono un po' cambiati … e dai Tempi capirete la Venuta di Dio che è Vivo e Reale in mezzo a voi! È l'umanità intera che deve vederLo! È l'umanità intera che deve vedere il Sole Aperto! Voi avete Dio in mezzo a voi … il Sole è già Aperto! Ma siete tristi, siete angosciati, siete freddi … non riuscite a staccarvi dalle cose del mondo … non riuscite ad alzare la Destra …  non riuscite a combattere il Veleno! Eppure siete nella Vigna! Eppure siete nell'Arca! Eppure siete nei Remi! Cosa deve darvi ancora Dio? … (Raffaele fa il gesto di dare uno schiaffo)   No, non ne da schiaffi il Padre … dona Amore, dona Paghetta, dona il Giardino Pulito! … E lo Strumento porta anche voi a pulire … così come anch'Io ho portato qualcuno di voi a farvi Lavorare! Dimmi qualcosa tu … Calice Vivente-Dio! Io vi ho raccontato un po' di cosine … adesso raccontami tu un po' di cose! Don Vincenzo: Sono pochi quelli che mettono Dio al Primo Posto … a chiacchiere lo mettono … ma poi ……! Piccolo Giovanni: Su questo ti Do la mano! Don Vincenzo: Se invece tutto viene svolto durante la Giornata sempre nel rispetto di Dio, sempre nella Fiducia del Padre, sempre col Giardino Pulito … è un continuo Lavoro che rende la Giornata Vera, Divina! Piccolo Giovanni: EccoMi! Parla tu un po' … Teresina! Teresa: Chi c'è nella Tua Schiera? Piccolo Giovanni: Chi c'è nella Mia Schiera? Porto un po' a tutti! Le unisco alle altre, quelle dello Strumento …  quelle di Maria … e nella Mia ci sono Io … ci sono molti Servi Inutili … molte Spose che hanno donato la mano … c'è Carlo, c'è Pio, c'è Domenico, c'è Angelo che sarebbe … lo chiamano Beato, ma è un Servo Inutile! E poi c'è Immacolata: la moglie di Paolo e la mamma e il papà! E c'è un Pargolo … e poi ci sono gli altri Servi Inutili che si uniscono … e prendo qualcuno di voi! C'è la mia mamma, c'è il mio papà … ci sono tutti quelli che dall'alba fino a poco prima di rientrare lo Strumento Mi ha portato … e ci sono anche i Figli che sono rimasti ai Piedi della Croce! Maria c'è sempre! Ti basta? Cosa vuoi chiedere ancora? Ma io ho mangiato? Sì … che ho mangiato! Ho mangiato il melone e ho mangiato il primo! No … adesso che ho mangiato … non devo mangiare più? E mò mangio due patatine e mò ti dò questa … tieni, prendila! Ne volete ancora? Se ne volete ancora … portagliele! Ehi … Immacolata … non eri tu Immacolata … è la moglie di Paolo … con te poi parliamo in privato! Immacolata: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Devi dirmi qualche altra cosa? Non è poco quello che vi ho detto … è tanto … ma c'è tanto tanto tanto! …  Parla! Raffaele:  Giovanni … in passato non si sapeva cosa succedeva nel mondo! Piccolo Giovanni: Ma si sapeva anche di più! Raffaele: Non c'era la comunicazione come oggi! Piccolo Giovanni: C'era … non c'era la scatoletta … (la tv) … ma c'era chi parlava! Oggi ci sono questi … (indica gli occhi nel guardare la tv) … ma dall'altra parte non parla nessuno! Raffaele:  Giovanni … le Schiere sono tutte uguali … nel senso che sono tutte nella stessa misura? Piccolo Giovanni: Nel Giardino non c'è differenza … non c'è chi porta l'abito e chi non porta l'abito … c'è un Abito! Le Schiere sono quelli che donano la mano … e poi il Padre li manda a Pulire il Giardino! Ma anche il Padre Pulisce il Giardino … come Maria … e anche Gesù … e anche tutti i Servi Inutili! … Già il Padre Mi ha fatto parlare … vi ho detto quello che ho incontrato … quello che abbiamo incontrato con le Schiere … ma quello che sta facendo lo Strumento non  posso dirvelo: è Grande Grande … e anche quello che ha fatto ieri è stato il doppio del doppio del doppio! Adesso mi finisco di mangiare questa! Vi invito ancora a rimanere svegli … a rimanere nella Vigna, nell'Arca e nei Remi … a rimanere uniti … a rimanere Famiglia, Figli, Servi Inutili … a rimanere pacifici … ma di quella Pace che Dio dona attimo dopo attimo! Io vi Saluto … e vi lascio il Mio Cuore! … (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo) Gesù: CON LA CROCE E COL PANE!  Sono Io … Calice Vivente-Dio dimmi solo una parolina … sono Gesù! Don Vincenzo: Ti Amo! Gesù: Anch'Io … ti Amo! Don Vincenzo: Ti Ri-Amo! Gesù: E ti Ri-Amo ancora con l'Amore che solo il Padre può donare … solo Lui ha Partorito … non c'è altro Parto più Grande! …  Saluta i tuoi Figli con l'Albero Verde! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato: venite tutti! …  (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici!  E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … io sto Facendo le Cose del Padre … voi siete andati a Lavorare e adesso vi preparate ancora per uscire? … Stai facendo mangiare le Spose? … Dopo dobbiamo uscire … quando finisco dobbiamo uscire subito subito! Lo sai … guarda! Non posso parlare … ma tu conosci ogni cosa … e appena finisco vengo e usciamo … è urgente … non c'è un attimo da aspettare … questo lo posso dire! Tieni pronti tutti i Pargoli … tutte le Schiere! … Non temere … ce la faccio ad uscire! Giovanni … ci vediamo dopo!  … (Giulia schiocca un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Eccoci … Papà! Papà … ora che finisco … visto che i Figli stanno donando la mano … no, non dico dove sono … dobbiamo uscire subito subito … lo sai! … Fai mangiare subito subito le Spose … l'Abito e l'Anello gli è stato già donato … dagli il Compito che devono avere come Pane … e poi digli cosa devono fare … preparali Tu! … Io ho il tempo di uscire e di uscire ancora! Papà … donami altri Giorni e ancora un po' di Tempo e aspettiamo ancora un poco! Il Padre: Prendi l'Anello che porto Io al Dito! Giulia: Eccomi! Eccomi! Visto che siete al Banchetto … ci sono tutti … Salutiamo! …  (tutti Salutano i propri Cari) … Eccoci … Servi Inutili … ancora un po' che finisco … dobbiamo uscire tutti! Il Padre vi dirà e anche Giovanni! Eccoci … Cari! Mamma … Fiorellino … preparate i Vestiti e gli Anelli! Il Padre: Pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Giulia: Eccoci … Papà! Eccoci … Cari!  

 

 

Seconda Domenica 14 Giugno 2015

 

*******************

 

Mosé guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (La Madonna per un po' rimane in Silenzio poi dice:) … La Madonna: Sono Io … la Mamma … essendo in mezzo a voi attimo dopo attimo … (La Madonna alza il Crocifisso che porta al petto Giulia e Benedice) ...Vi Saluto con la Mia Croce … con la Croce del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: quel Fuoco d'Amore! Da quando si è Acceso nel Mio Cuore nell'essere stata Visitata e Mandata dal Padre … quel Fuoco Arde sempre di più! … Essendo unita al Padre e al Figlio e a quel Fuoco d'Amore! … Essendo unita all'umanità intera e a tutti i Miei Figli guardo … (la Madonna Benedice) … guardo quella Croce Partorita da Dio e Partorita dalla Piccola Creatura! Tutti aspettavano e aspettano ancora che il Messia, il Figlio di Dio, Nasca da qualche creatura! Non hanno compreso …....... e non comprenderanno! E quando Gesù diceva e dice ancora: "Sarete circondati … e pietra su pietra cadrà" … lo diceva nei luoghi dove andava, nei luoghi dove portava il Pane Intero: il Pane del Padre, non quello del mondo! E Gesù lo sta dicendo: "Vigilate …  sarete circondati … e con i Fuochi di Guerra crolleranno le Mura!" Ma nessuno capisce ancora .............. e nessuno ascolta ancora il “Grido” di Mamma … il “Grido” della Croce …  il “Grido” del Crocifisso …  l'Allargare le Braccia di Dio e dire: "Figli … per una sola volta chiamatemi:Papà! Ho cancellato e cancello ogni macchia … ma chiamatemi:Papà!" Non lo fanno! Voi fatelo attimo dopo attimo in questi Tempi … Figli Miei … e non dimenticatelo … perché Croce sono e Croce rimango! Così come il Padre Mi ha Scelta per PartorirLa e per Partorire il Crocifisso: il Suo Figlio! Ma ha mandato tanti altri Figli e non sono stati ascoltati! Vigilate … Figli Miei … il Veleno avanza ed i Falsi Profeti avanzano! Lo Strumento dice al Padre: "Sono Figli … aspettiamo ancora!" Lo Strumento conosce ogni Verità … conosce tutti i Tempi! … Piccola Formichina che sa rimanere in Pienezza all'Ubbidienza del Padre … e non degli uomini! Gesù … Mandato da Dio … non ha ubbidito agli uomini, ma al Padre … facendo le Cose del Padre … e non dimenticatelo! E il Suo Sangue l’ha Versato di Sua Volontà … e non per volontà degli uomini! È Nato … L'ho Partorito … essendo Figlio di Dio … Dio-Uomo in mezzo agli uomini nel Partorire la Croce … (La Madonna Benedice) … e nel Partorire l'Amore e la Pace … e raccogliere ciò che era stato disperso! E Dio raccoglie … e la Sua Parola è Veritiera ed è Duratura … e non dimenticatelo! Non pensate come gli uomini che Gesù sia morto e non può fare più nulla! È Vivo ed è in mezzo a voi … e cammina con voi nel Progetto del Padre … Figli Miei! Anima Mia...........! Giulia: Eccomi … Mamma! Lo so che non devo parlare ancora … ma devo solo guardare e mettere nel “Vuoto”!  Eccomi! … Eccomi! …  Devo mettere tutto nel “Vuoto”? Non posso dire nulla nulla? Eccomi … ma ancora devo aspettare? … Eccomi! …   Eccomi! … Eccomi! … Donatemi sempre la Costanza e la Forza così come da sempre … Mamma, Mammina del mio cuore! Eccomi nel fare le Cose del Padre e nel rimanere Straccio Stracciato ai Piedi della Croce … Mamma … e mettere ancora nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere … e mettere nel Tuo Cuore tutta la  Famiglia! Ho cercato di pungere i cuori con un ago: quello che mi hai insegnato Tu per cucire le cose più belle! Metto ancora nel Tuo Cuore l'umanità intera … quell'umanità sorda e cieca che va dietro alle cose del mondo … quelli che vengono smarriti ancora nell'usarli per andare di qua e di là a cercare il Tuo Cuore e il Cuore di Gesù! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sussurri! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze,  i Sacerdoti,  i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Ed ecco il mio “niente” della Giornata … Mammina! Il Tempo è nel Tempo … la Vigna è pronta, l'Arca anche e i Remi anche! Le Capanne raccoglile come sono … ancora non c'è molta Fede … ma raccoglile! La Madonna:  Guarda......! Giulia: Eccomi! …  Eccomi!  La Madonna:  EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con il “Grido” dello Strumento! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel portare l'Unica Verità della Croce ... (la Madonna Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei … Figli Miei! … Figli Miei … Partoriti con la Croce e col Crocifisso … Battezzati col Sangue Del Mio Figliolo Gesù! Ricordatelo: non siete di vostra proprietà … ma Proprietà di Colui che È da sempre … (la Madonna Benedice) … e non viene cancellato né dal Fuoco delle Guerre … e neanche dai terremoti! Le Mura fatte senza Fede cadranno! Le Mura fatte col Sangue Innocente cadranno! La Roccia di Dio non cadrà mai … non si spaccherà … ma sarà sempre una Sorgente Viva … una Sorgente d'Amore … Figli! Giulia: Mamma … se possibile … non andare oltre … ma sia fatta la Tua … e non la mia Volontà! La Madonna: Ti accontento! Giulia: Eccomi … Eccomi … Mamma! La Madonna: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! Don Vincenzo: Benvenuta … Mammina! La Madonna: EccoMi! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stai … Calice Vivente-Dio? Don Vincenzo: Bene! La Madonna: E voi come state … bene … male … o male-bene? Tutti: Bene! … (La Madonna manda un bacio e viene ricambiata)  La Madonna: EccoMi! Come Mamma sono Gioiosa nel sentire: “bene” … però vedo anche: “male” … “bene-male”! Quando dico: “come state?” … non chiedo la vostra salute … è   come state qui dentro … (indica il cuore) … e qui dentro … come vedo l’esterno … vedo l’interno … o Mi sbaglio Teresina del Bambin Gesù? Io ho parlato un bel poco! Lo Strumento ha visto … ma deve rimanere all’Ubbidienza! Sentite la Mia Voce e lo Strumento adesso è andata a Lavorare! Don Vincenzo: E’ Meravigliosa la Tua Voce, Mamma! La Madonna: Anche la vostra è meravigliosa quando parlate col cuore! … E’ dolce quando non  bestemmiate, quando non rimproverate il Mio Cuore e il Cuore di Gesù e il Cuore del Padre! E’ tutto pacifico quando vi amate gli uni gli altri … quando si arriva alla fine e rimane un pezzetto di pane e si divide in tante piccole particine! Come quel Pane che vi ho Donato e dovete consegnare in qualsiasi modo Lo trovate! … (La Madonna si riferisce alla Festa del 19 Marzo scorso) … Sono tanti pezzetti … e uniti fermeranno! … Non vi dico cosa … ma fermeranno!  Dio non gioca quando vi consegna Lui Stesso! E’stato gettato … è stato usato in mali modi! Ma quando Dio viene gettato c’è chi Lo raccoglie! Per chi Lo getta c’è la Domandina Finale! Ma la Formichina Cocciuta non si ferma di bussare! … RaccontaMi qualcosa tu? Don Vincenzo: Sì .....… quando ho sentito parlare di Sangue … di Battesimo … della Croce Insanguinata … del Padre.........! La Madonna: Gesù ha Battezzato col Suo Sangue e così vi ha fatti: “Figli!” … E il Padre ha Donato il Parto ad una Piccola Ancella per Partorire il Suo Figlio … e ha Partorito l’umanità intera!  Don Vincenzo: Tutto ha fatto bene … e noi neanche siamo capaci di ricambiare … e di dire grazie a questo Bene!  La Madonna: Non si dice grazie al Padre.....! Don Vincenzo: Mamma … com’è bello stare con Te … essere un’Unica Famiglia!  La Madonna: Padre, Figlio e Spirito Santo … che è Maria!  Don Vincenzo: Essere Strumenti d’Amore!  La Madonna: Dio che ha Scelto ognuno di voi per rimanere nella Sua Vigna, nell’Arca, nei Remi e la Capanna … dicendo ai Propri Figli: “Non fermatevi … siate Vigilanti … i Tempi sono nel Tempo!” … Il Male è fuori il cancello! … Il Veleno è fuori il cancello! … I Falsi Profeti  sono fuori il cancello! … Avete questa! … (Alza la Destra nel Segno Trinitario e benedice) … Mi fermo … non vado oltre … Vigilate … Figli! Don Vincenzo: Che stoltezza quando uno dopo riflette e si accorge che è tutta vanità e tutta superficialità! Dio è al Primo Posto! Dio è là la Chiave di tutto e di tutti! La Madonna: E sì … mettere Dio al Primo Posto e fare le Cose del Padre! Ma il Giardino è stato sporcato!Ve l’ho detto che vi voglio bene? … (La Madonna manda un bacio e viene ricambiata)  Tutti: Anche noi! Don Vincenzo: Mamma! … ( i presenti donano un lungo applauso alla Mamma che lo riceve Allargando le Braccia) …  La Madonna: Figli Miei … Figli del Mio Cuore Immacolato e Addolorato! … Parla! Teresa: Eccomi … Mamma! … Eccomi al Padre … per avermi Chiamata qui nel Giardino … e per essere alla Tua Scuola attimo dopo attimo … e parlo anche a nome delle altre Ancelle! Ancelle: Eccomi!  La Madonna: EccoMi! Hai finito già? Hai preso una scorciatoia … hai preso una mezza Spina ....... e Le altre dove sono? Teresa: Le altre Le ho messe nel Cuore del Padre! Eccomi! La Madonna: EccoMi! E se ti viene in mente di togliere un’altra Spina … puoi farlo! … Figli  dovete amarvi … dovete crescere nell’Amore gli uni gli altri … ed essere compatti … e ascoltare ciò che il Padre vi dice attimo dopo attimo … e ascoltare lo Strumento che  conosce tutto ciò che il Padre ha fatto! Raffaele: Mamma … Tu conosci tutti e come Mamma sai le strade che facciamo! La Madonna: EccoMi … ma sono anche vostra Amica e Sorella … una Fanciulla! Una Fanciulla che giocava … e nello stesso tempo facevo tutte le  faccende di casa: andavo a prendere l’acqua … impastavo il pane e lo cucinavo … cucivo … tessevo … facevo tutto quello che facevano le fanciulle della mia età! … Cosa volevi sapere? Raffaele: Quando il Padre Ti ha Chiamata?  La Madonna: Ho risposto: “EccoMi!” Alcuni raccontano che sono scappata dalla paura! Come potevo scappare se stavo aspettando......? Come potevo scappare se Dio Mi aveva già Scelta … così come ha Scelto lo  Strumento dal Grembo Materno......! Raffaele: Lo Strumento ha  avuto la Visita di Santa Teresina … a Te è venuto qualcuno da prima o no?  La Madonna: No! Raffaele: Sapevi già?  La Madonna: Sono stata Chiamata dal Grembo Materno … così come è stata Chiamata lo Strumento! E Teresina doveva farle vedere da bimba ciò che avrebbe dovuto fare poi da grande! Ma “operava” da bimba Scelta e Mandata dal Padre … fin quando Teresina non gliel’ha fatto vedere Intero! Lei vedeva ciò che succedeva intorno a lei, mentre parlava … e mentre dava i consigli di una che aveva vissuto la Luce in Pieno del Padre … e tutti la guardavano dicendo: “Sei piccola … come puoi dire queste cose?” … E lei faceva così! … (si stringeva nelle spalle)  Raffaele: Quando parlavi e  non Ti ascoltavano … insistevi o li lasciavi liberi?  La Madonna: No! … La Cocciuta vi parla … ma vi lascia liberi! E Io … quando venivano a bussare li accoglievo in casa … e quando uscivano fuori alcuni rimanevano e Mi seguivano e seguivano il  Mio Gesù mentre altri dopo aver mangiato se ne andavano! …  Voi dovete pregare e fare le Cose del Padre …! Rimanete uniti nel Cuore del Padre, nella Vigna,  nell’Arca e nei  Remi … e pregate! La Preghiera fatta col Cuore spacca le montagne … non la Roccia di Dio … ma spacca i cuori duri e li fa diventare teneri … ma la preghiera fatta col cuore … e non fatta per farsi notare! Quella è una Preghiera che si compra e si vende! Fatta nel Silenzio non c’è nessuna televisione, non c’è nessuna pubblicità … una piccola scatoletta che rimane nel silenzio! … Ma il Battito deve essere forte nei vostri cuori per combattere il Veleno … per combattere i Falsi Profeti! Dovete Amarvi e alzare la Destra … (alza la Destra nel Segno Trinitario e Benedice)   Figli … con semplicità … senza mettersi nelle piazze! … Non ci sono amici se non c’è l’Amore … e  se non c’è la Preghiera … e se non si rimane Piccoli e Poveri: i Piccoli Giovanni … sempre più Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! Lì c’è l’Amicizia: quella della Croce che Spalanca le Braccia! Nella confusione c’è solo il commercio e il tornaconto … così come quando camminavano dietro a Gesù: ognuno cercava il proprio tornaconto … e, quando Gesù si è fermato, tutti sono andati via! Quando non hanno più avuto il tornaconto … sono spariti! Cercavano chi gli donava il tornaconto! Non lo fate … Figli  … rimanendo Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … per avere l’Eredità Intera del Padre … e ognuno ce L’ha! C’è chi La spende bestemmiando … c’è chi La spende rinnegando Dio! C’è chi La divide con i Fratelli … così come dice la Cocciuta: “Posso prendere ancora della Paghetta … così La Spezzo e La vado a portare a chi non ti conosce … a chi ha Fame e non gli danno il Pane" … Così dovete fare voi: prendete la vostra Paghetta … La  spezzate e La dividete … e così rimane sempre Intera … perché è l’Eredità del Padre e rimane sempre Intera! … Vigilate!  Le Ancelle e lo Strumento e il Calice Vivente-Dio abbassano la mano … voi fate solo così … (Alza la Destra e Benedice) … e pregate per tutti i Figli Ministri e per  l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Pregate … Figli … così come lo Strumento implora al Padre: “Aspettiamo ancora … mi hai dato i Giorni … sono Figli … aspettiamo!” E amatevi gli uni gli altri! … Dovete essere uniti per camminare ..... e aiutate lo Strumento! Non conoscete il  Lavoro che sta facendo in questo istante … e lo sta facendo per ognuno di voi e per l’umanità intera!  (Ora parla Giuseppe, il marito di Immacolata) Giuseppe: Non t’avevo detto che dovevamo ragionare? Gliel’hai chiesto alla Cocciuta di ragionare con me … che sono tuo marito? E allora non abbiamo niente da dirci? Immacolata: Sì … come no! Giuseppe: E allora perchè non hai chiesto cosa volevo dirti? Se non viene chiesto … lo Strumento non parla! Ti è stato detto: “poi ragioniamo nel privato!” Sei sempre la mia bambolina! E ti chiedo ancora perdono per quante te ne ho fatte … ma tu sei rimasta Roccia! Rimanila ancora! Poi ti scrivo una letterina! Tuffati nel Mare del Padre: lì dove lo Strumento mi ha portato! E digli di perdonarmi quando parlavo male di lei … ma lei mi ha abbracciato e mi ha portato....! Non ho avuto il tempo di dirgli: “ti chiedo perdono!” Mi ha lasciato ed è andata! E ora mi sfugge: viene … porta le Spose … e va a prenderne altre … e mi saluta … e io saluto lei … ma non mi fa dire: “scusami … perdonami!” Non esiste questo nel Giardino: si Ama e si Impasta! Anche con le braccia rotte ti ho fatto impastare! Eccomi … Fiore del Mio Cuore! … (le manda un bacio) …   Immacolata: Ti amo! Giuseppe: Anch’io! Eccomi! La Madonna: Lo Sposo ha parlato alla sposa! Si è dimenticata di dire alla Cocciuta: “dobbiamo parlare in privato”! … Presa dalla gioia di rimanere nella Dimora del Padre … ha dimenticato tutto! Quando tornerà.......? Ma lo Sposo ti scriverà prima! Fra poco partirà … ma il cuore suo è sempre legato al suo Giovanni, al suo Gesù e al suo don Vincenzo e allo Strumento! Roccia da sempre! Non si è mai dimenticata … pur essendo lontana dove ci sono tanti rumori da far dimenticare Dio! Ti è venuta in mente qualche altra cosa? Sì … così dopo salutiamo i Figli e doniamo le pietre che avevano preparato per lapidarMi! Ve Le regalo ad ognuno di voi … ma non per lapidare … per unire! Sì … erano già pronte perché aspettavo il Figlio di Dio e volevano lapidarMi! Io le regalo ad ognuno di voi … così le unite e rimanete compatte nell’Amore! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Con questo: “Eccomi” … Calice Vivente-Dio … dovrai Lavorare ancora! I Figli non hanno ancora compreso.........!  Come lo Strumento quando si va a tuffare nei Tunnel più lunghi …  nel prendere tutti i Figli … e a volte non riesce ad uscire lei … poi esce … ed è gioiosa nell’aver portato fuori tutte le Spose … e aver fatto le Cose del Padre … perché  ora il Padre non le fa dire.......! E con questo Amore Infinito Io vi Saluto e vi invito ad essere tutte quelle pietre che avevano preparato per lapidarMi! E ce n’erano cosi tante … più delle altre …  e ancora continuano a farlo.......! Pregate e unite una ad una la Pietruzza che vi viene donata … Figli! … (La Mamma Impone le mani sui presenti) …  E portatele ovunque andate … e  unitele alla vostra che vi è stata donata! E ora vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Tu Saluta con l’Albero Verde e Io vi Saluto col Magnificat che intonerai con la tua voce … Calice Vivente-Dio! … (La Mamma manda un bacio a tutti)Don Vincenzo: Dò prima la Benedizione? La Madonna: Prima la Benedizione … e dopo il Saluto del Magnificat! (Ora Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! la Madonna: Amen! … (Ora tutti insieme alla Mamma si recita il Canto del Magnificat)  Giulia: Mammina … l'Anima mia Magnifica il Signore! Mamma … stiamo aspettando ancora l'Ave Maria che ci devi insegnare e il Magnificat! … Nel tempo ci hai detto di continuare con questo! La Madonna:  Presto scriverai col Sangue! Giulia: Eccomi! Nel “presto” del Padre … o presto-presto … subito … adesso? La Madonna: Nel “presto” del Padre! Giulia: Eccomi … Mamma … non farle cadere le pietre che hai consegnato … e non farle scagliare sul Fratello … ma fa che si abbraccino! Quando vedo che cadono vado a prenderle! … Ma Giovanni ha preparato un altro Lavoro e lo devo terminare … sì … nel fare le Cose del Padre … Mammina … nel Silenzio faccio quello che mi hai fatto vedere! La Madonna: Fra un po' devi uscire! Giulia: Eccomi … è rimasto poco … esco appena finito … non temere! … (La Madonna parla a Giulia dicendole qualcosa nella Lingua dell'Amore!) … Non lo posso dire questo che mi hai detto? La Madonna: Tienilo nel “Vuoto”! Giulia: Eccomi … Mammina! La Madonna:  Invita i tuoi Figli a Vigilare e a pregare! Giulia: Vigilate e pregate … Figli! Tutti:  Eccomi! …  (Giulia schiocca un bacio) …  Giulia: Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il PADRE: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore! Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il PADRE: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! …  (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo)   Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … la Mamma ……! Il PADRE: Lo so cosa ha detto la Mamma ……! Giulia: Donami ancora Giorni … donami ancora Paghette! Il PADRE: Puoi prendere … tutto quello che è Mio è tuo! Giulia: I Tempi sono nel Tempo! … Come esco …  Papà … andiamo a pulire con le Schiere … e porto tutte le Ancelle e anche qualche altro Figlio! E quando sono stanche le metto sulle spalle! Posso portarli dove c'è il “Vuoto” che mi è stato donato ora?  Il PADRE: EccoMi!  Giulia: Eccomi … Papà! Visto che tutti sono al Banchetto Nuziale … e tutte le Spose sono belle vestite con l'Anello Nuziale e l'Abito Bianco … possiamo Salutarli? … (Tutti Salutano i propri Cari) … Eccoci … Cari! Eccoci … Fratelli e Sorelle! Eccoci … uniti ad ognuno di voi che è unito al Banchetto di Dio! Dobbiamo andare a Lavorare e Pulire il Giardino! …  (Giulia schiocca un bacio) … ci vediamo dopo!

 

 

 

 

GIOVEDÌ 18 GIUGNO 2015

 

*******************

 

Mosé guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedicendo dice:) ....  Gesù: Con la Croce Glorifico il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità! Tutto è stato fatto per mezzo della Croce e tutto si compirà … (Gesù Benedice nuovamente) … con la Croce! Nulla rimarrà di ciò che non è Croce .. perché Dio È ... ed È per sempre! Non si cancella ... è Albero Vivo che Arde e non si brucia ... rimane sempre Verde! E rimanendo Verde il Padre ... rimane Verde il Figlio, lo Spirito Santo e i Figli ... l'umanità intera pur essendo sorda e cieca ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Gli uomini ... quando si trovano nella disgrazia ... a volte Lo chiamano il Padre, ma bestemmiando ... così come fanno con Me ... come fanno con Mia Madre! In pochi si avvicinano a parlare e a battersi il petto: "Sono un misero peccatore ... se Tu vuoi ... puoi fare la Tua Volontà!" .. Vedete, ...Figli ... accogliere la Volontà del Padre per gli uomini non è comoda ... è pesante: "C'ho tante cose da fare … io non posso fermarmi ad aspettare un Dio che non c'è ... un Dio che non esiste!" L'Albero Verde rimane sempre Verde ... perché Dio È ... e voi Siete! Dio non è cattivo ... Dio aspetta sempre con le Braccia Spalancate ... ma i Tempi sono nel Tempo ... Figli, Fratelli e Amici! ... Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Ancora devi mettere nel "Vuoto" ciò che vedi! Giulia: Eccomi  ... Gesù! Ma Tu ... Gesù ... cosa hai fatto?  Gesù: Quello che stai vedendo! Giulia: Eccomi ... Gesù ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia ... Guarda e metti nel "Vuoto"! Giulia: Eccomi! Dopo di aver finito di parlare un po' con Te ... poi io devo andare a Lavorare! Gesù ... non puoi far rimanere qualcuno dei Servi Inutili? Non dico quello che vedo … fai rimanere qualcuno dei Servi Inutili ... quando torno faccio le Cose del Padre! Lo so che ancora per un po' non potrò dire quello che vedo ai Figli ... Tu vedi e conosci che prendono del Tuo......! Gesù: Figlia … il Pane! "E i Grandi andranno alla giornata per avere un pane!" Ora non vengono a Lavorare nella Mia Vigna ... ma tu mi dici sempre: "Sono Figli ... posso prenderli?" Giulia: Eccomi ... Gesù ... lo dico e Te lo chiedo ancora! Gesù: Prendere il Pane ... SpezzarLo ... e DonarLo a chi non Ti Ama ... a chi non Ti conosce ....! Giulia: Non voglio contraddirTi ... Gesù ... chi lo prende Ti conosce ... e sanno, sanno che sei Vivo ... sanno che parli ... sanno che dai il Pane Intero! Ora mi fermo ... se no dico qualcosa che Tu conosci! Gesù: Guarda ancora ... Anima Mia.......! Giulia: Eccomi! Sì ... ho fatto il disegno e presto lo faremo quello che Tu hai chiesto......! Gesù: EccoMi! Giulia: Sì ... Eccomi ... e ricordo bene per filo e per segno ... poi se mi dimentico Te lo richiedo ... ma non l'ho dimenticato ... Gesù! Gesù: EccoMi! Guarda ancora.....! Giulia: Guardo con i Tuoi Occhi … guardo con il Tuo Amore! Tu quando hai visto che tutti Ti avrebbero lasciato ... che tutti Ti avrebbero tradito ... hai pianto ... ma non hai pianto quando il Padre Ti ha donato da Lavorare ... ed Eccomi ancora per l'Eternità ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Gesù ... devo mettere nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! E Gesù … si sono appropriati del mio telefono e del mio telefonino ... e quelli a cui non ho potuto rispondere li ho inviati a Te :. li hai ricevuti? Gesù: Formichina! ........ Non gli hai risposto col cuore? Giulia: Eccomi ... ma li ho mandati a Te … se non li prendevo io, li prendevi Tu! E adesso Te li affido ancora ... e Ti affido di perdonare e di amare questi Figli che non sanno come giocare ... e hanno trovato questo gioco da fare! E Ti metto sempre la Famiglia, i loro Cuori, i loro Sussurri e i loro Affanni! E metto nel Tuo Cuore tutti i nemici ... tutti coloro che trafiggono il Tuo Cuore! E metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze: i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! E tutto quello che mi hai donato da sempre ... Te lo consegno: il "niente" della Giornata di oggi ........... anche se, come Straccio Stracciato, non ho Lavorato per niente, per niente........! Gesù: Ecco il tuo "niente"! Giulia: Eccomi ...  Gesù! Eccomi ancora! Gesù ... correggimi se sbaglio ... Tu che sei la Luce di tutte le Genti: ... da quando Tu mi fai parlare ... io … io-Tu ... rispondiamo ad un Figlio o ad una Figlia e poi non ascoltano: cosa devo rispondere ... e cosa devo consigliargli ancora? Sbaglio io nel consigliarli ... o sbagliano loro nel non ascoltarmi? Gesù: Perché Mi fai questa domanda? Giulia: Perché ancora non capisco perché non capiscono! Lo so che non Ti ascoltano ... non Ti hanno mai ascoltato … ma se vengono a chiedere un consiglio e poi gli dò la risposta ... che cosa devo fare? Anche se hai usato la frusticella ... hanno fatto diventare un mercato le Tue Case ... o meglio quelle che si sono costruite e dicono che sono Tue! Cosa devo rispondere ... Gesù? Io avrei intenzione di dire: "Abbracciate la Croce ... e camminate!" È giusto? Gesù: E' quello che dico attimo dopo attimo da sempre ... Anima Mia ... senza far mancare niente a chi è zoppo, a chi è cieco, a chi ha fame e sete e non riesce a trovare il cibo e l'acqua! Giulia: Eccomi ... Gesù ... aaah ... mi sono un po' liberata! Gesù: E ora dove vai? Giulia: A fare la Giornata ... Gesù! Gesù: Vai ... ma pregate per tutti i Figli Ministri e per l'uomo che indossa l'Abito Bianco! Giulia: Eccoci ... Gesù! Gesù ... ci sono un po' di Figli che zoppicano … con un piede dentro e un altro fuori … fai Tu quello che devi fare! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose ... con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù ... nel fare le Tue Cose! Gesù ... ci vediamo dopo ... io vado a fare la mia Giornata ... Eccomi! Gesù: EccoMi! ... PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO!  Don Vincenzo: Shalom! … (Gesù prende tra le Sue, le mani di don Vincenzo che come sempre glieLe “Segna”) …   Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … Stiamo bene-male … stiamo bene?  Tutti: Eccomi! … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato)     Gesù: E visto che state tutti quanti bene-male … siamo messi bene … abbiamo il Banchetto del Padre e lì più innanzi c’è il Banchetto del Padre con tutte le Spose! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Dov’è la dottoressa? Ancelle: Al lavoro! Gesù: E sì, la dottoressa è andata a Lavorare … e come tutte le Ancelle Lavorano per l’Anima e per il Corpo! … E cosa Mi racconti … non hai niente da dirMi? Don Vincenzo: Come no … ho da dirti tante cose! …   Prima abbiamo parlato di Croce … è la Chiave.....! Gesù: E lo siete tutti quanti voi … sì … e se non si ama si getta e, gettandosi, non si porta … e non vi portate .... e non camminate … ma andate avanti e siete stanchi e affannati dalle cose del mondo! Io non faccio altro che parlarne e anche tu! … Sei affannato e preoccupato? … Questa vince sempre! … (Allarga le Braccia)   Tommaso: L’abbiamo abbracciata sempre! Gesù: Gli uomini pensano che la Croce ha perso: “Eh … Gesù dov’è? … Se c’era avrebbe visto questo … e avrebbe visto quell’altro ma non vede più niente … si è dimenticato!” Non sto dicendo a te … sto dicendo a chi ragiona in questo modo! “Ma quanto tempo si deve  aspettare che arriva questo Gesù come ha promesso?” Arrivo, arrivo …  sono in mezzo a voi … sono nell’umanità intera! Il Tempo e’ nel Tempo … ma si deve maturare il Tempo del Padre nel vedere tutti i Figli! Ma voi state vedendo i Fuochi … e vi erano stati già annunciati … i Fuochi di Guerra … i Terremoti … “sarete circondati” e lo state vedendo anche! … Ma dovete rimanere saldi come Croce e rimanere saldi nell’aspettare! Siete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … e non dovete temere gli uomini ma il Padre … e amarvi gli uni gli altri rimanendo uniti nella Vigna, nell’Arca e nei Remi e nella Capanna … Figlioli! Da sempre Io ho visto chi Mi avrebbe tradito e lo Strumento da sempre ha visto chi l’avrebbe tradita … ma l’Eccomi rimane: “ Eccomi!” … EccoMi! E così camminiamo e, camminando camminando, si arriva con i Solchi! Giovanni L’ha iniziato e non è stato creduto! Tu c’hai l’altra Parte e non vieni creduto … così come sempre! La Storia del Dio Vivente in mezzo a voi e del Suo Figliolo è stata coperta con un “Velo” dagli uomini: “Eh … l’hanno rubato … non è Risorto … e tutto quello che ci ha detto non era così!” … Ma il “Velo” il Padre l’ha strappato per smantellare e sta smantellando! Sì … parla … dimmi qualcosa! Don Vincenzo: Quello che mi attira sempre è questa Paternità di Dio …  è questa Luce … questa Grazia di Dio che man mano aumenta sempre più … perché sempre più entriamo nell’Amore di Dio … e guai se questo non avvenisse, torneremmo indietro! Gesù: Il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano!  Don Vincenzo: E arrivano al cancello! Gesù: Sono fuori!  Don Vincenzo: Ma non entrano perché non li fai entrare Tu … Gesù! Dobbiamo essere umili! Gesù: Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … così come Giovanni vi ha detto e vi diceva sempre … e così come anche tu … e lo Strumento dice: “Stracci Stracciati ai Piedi della Croce dopo aver fatto quello che si doveva fare! Don Vincenzo: Tutto diventa bello quando si parla di Dio … tutto acquista Luminosità … tutto acquista Amore! E invece noi  evitiamo le Croci … evitiamo tante situazioni favorevoli che ci farebbero crescere nella Fede e nell’Amore! Gesù: Gridalo ai tuoi Figli … Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Certo che lo devo gridare e soprattutto a me stesso! Gesù: No … il Calice Vivente-Dio è Dio …e il Sacerdozio Eterno è Dio! Non possiamo parlare troppo … lo Strumento è stata messa all’Ubbidienza di non dire quello che vede … e voi adesso non potete sapere quello che lei sta facendo … ma Lavora … Lavora per il Padre …  Lavora per l’umanità intera … Lavora per ognuno di voi! … E adesso … Lavorando, Lavorando … Ci Doniamo … Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri, per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco, … e per l’umanità intera … ma è già andata a fare le Cose del Padre! E dopo parliamo ancora! Don Vincenzo: Certo! ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo)Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne  Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! E Io Sono Gioioso di essere in mezzo a voi Vivo e Reale … Pane nel Pane … Cibo per tutte le Genti! … Ora Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa nel rimanere Inchiodata … e sta facendo le Cose del Padre! DoniamoCi … e Io rimango a guardare i vostri cuori … e a trovare un posticino dove poter rimanere … Figli! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!)   Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Sì … Ci siamo Donati! Gesù: La Pasqua è Viva ed è Risorta! Don Vincenzo: E’ Viva ed è Risorta: questo è il Banchetto dell’Amore!  Gesù: Questo è il Banchetto-Dio che Si Dona!  Don Vincenzo: Com’è bello Innamorarsi veramente di Dio! Gesù: Dio Si è Innamorato di Se Stesso! Don Vincenzo: Certo! Gesù: E InnamorandoSi di Se Stesso …! Don Vincenzo: Ha diffuso il Suo Amore in tutti i cuori e ci fa gioire … perché in ogni momento dobbiamo amarci … ogni momento dobbiamo essere Strumenti Amabili di Dio! Gesù: E adesso Lo mangiamo Dio … tu mangi? Don Vincenzo: E’ Gustoso … è Meraviglioso! Gesù: Ecco … Ci Mangiamo ancora! Don Vincenzo: Ci Mangiamo Dio con tutto il cuore! Gesù: Ci Mangiamo Dio con tutto il cuore! Don Vincenzo: Perché Mangiamo Amore … Mangiamo Luce … Mangiamo Pace … Mangiamo Tutto … Tutto quello che c’è di Buono perché Lui solo il Buono c’ha! Gesù: E meno male! EccoMi! E allora … state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.) … Ora Gustiamo il Padre …  dopo ragioniamo un po’ così: da Fratelli e da Amici! Don Vincenzo: Certo! Gesù: Perché siete tutti pensierosi e tristi? Non avete Fede? Tutti: Eccomi!  Gesù: E se avete Fede … perché siete tutti pensierosi? … State Lavorando? Ancelle: Eccomi! Gesù: Avevi fame? … Vai! Don Vincenzo: Avevo e ho Fame d’Amore … perché Dio possa essere amato sopra ogni cosa … perché Dio possa brillare nei cuori di tutti! Perché parlare di Dio significa parlare della Verità, della Luce e  della Pace! Quando si entra in questi discorsi … tutto diventa Armonioso … diventa Bello … perché ti accorgi che sei entrato nella Viuzza Stretta che porta al Cuore del Padre …  e ti accorgi che sei "Figlio"  .. ed essendo Figlio sei Erede! … Che Grazia! Gesù: Maria è l’Ultima Grazia … ed essendo l’Ultima Grazia è uscita con le Schiere a Lavorare … a Combattere … e a Pulire il Giardino! … Tu lo vuoi il paninello … sì mangiamo … e poi tu ne vuoi un pezzo … lo vuoi un paninello come questo?  Don Vincenzo: Sì … quello che vuoi tu … voglio io! Gesù: Quello che è tuo è Mio … e quello che è Mio è tuo! Don Vincenzo: Certo! Gesù: Che hai … sei triste? Immacolata: No! Gesù: E’ forte nella Fede! E’ forte nella Fede! … Dovete crescere nella Fede … amarvi e moltiplicarvi nell’Amore! Don Vincenzo: Tutto è Buono … prima di tutto il Padre e poi Tu! Gesù: E’ il Padre che stai mangiando! C'è il silenzio nel gustare il Padre! Don Vincenzo: Nel silenzio si gusta e tutto diventa ancora più Buono, diventa ancora più Gradevole, diventa ancora più Gustoso! Gesù: Dio ha un solo Gusto … un unico Gusto! Don Vincenzo: Solo Amore … solo Amore è Lui .........  e quello vuole dai Figli! Gesù: Sì! … Venite col “niente”! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vicepà? Raffaele: Eccomi! Gesù: Mi raccomando … scarsetto, scarsetto! Avete gustato e state gustando il Padre? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! E allora state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora …  tu Mi vuoi dire qualche altra cosa? Don Vincenzo: No … ascoltiamo gli altri! Gesù: Perché … tu non parli più? Don Vincenzo: Come no! Gesù: Voi non avete niente da dire? … (Gesù si rivolge alle Ancelle)   E statevi attente che la Dottoressa vi prepara qualche piattino bello condito! Parliamo un po’ così … così … in Famiglia? Dicevano che Io parlavo in parabole … poi con alcuni parlavo liberamente! Allora …  iniziamo un piccolo Discorsetto … poi Mi mangio qualche altra cosa  … e Mi mangio uno di questi........! Ma ci sono tante cose da dire … iniziamo con un piccolo discorso o meglio un parlare! Si è visto da sempre che l’uomo con le sue braccia si è fatto da sé! E’ il discorso ed è il parlare da Amici … e non si deve studiare il parlare del discorso dell’uomo che non si è Creato da solo … e non ha fatto con le sue mani ogni cosa … come l’ha fatta il Padre che ha trovato un Giardino … ha pensato di coltivarLo … e ha pensato di renderLo a piacimento dell’uomo! Ma l’uomo facendo questo ha tolto … ha rovinato … ha sporcato l’acqua limpida e il mare con i suoi frutti! E’ ragionare con ognuno di voi … con la Famiglia Scelta … la Chiesa Nuova … dove abitate nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … e tutto questo lo sapete già! Il Padre ve L’ha donato da sempre … e quando vi chiama … basta ascoltarLo! E’ parlare tra Amici e dire ad ognuno di voi: “Guardatevi da non lasciarvi torturare dalle cose del mondo perché voi siete nel mondo, ma non appartenete al mondo  … ma appartenete al Giardino che sta venendo Pulito!” Una parte è già Pulita … ed è Pronta … dove c’è il Banchetto! Ma un’altra parte ancora è stata Pulita dalle Schiere che escono quando esce Maria, quando esce il Calice Vivente, quando esce lo Strumento e tutti i Pargoli … e buona parte già è Pulita! … Ma fuori ancora c’è il Veleno e non ce n’è poco! E fuori ci sono anche i Falsi Profeti … e lo sapete già … ve lo dico attimo dopo attimo … e ce ne sono tanti e cresceranno … come crescerà anche il Veleno … ma nelle parti che sono state pulite non ci potrà più entrare! Lo Strumento sta … in questo momento non vi dico ciò che sta facendo … ma sta pulendo anche i cuori … e si tuffa anche in essi! … I cuori dei Grandi, chiamiamoli così, ma chiamiamoli: “Figli” perché tutti sono Figli come ripete: “Aspettiamo … sono tutti Figli … non possiamo lasciarli!” Il “Filo” di parlare così e di non farvi spaventare … e di dire ad ognuno di voi di non temere di ciò che vedrete … e che vi è sempre stato detto … come diceva anche Giovanni nel suo parlare … non ci sarà nulla di nascosto ai Figli … il Padre si è scoperto, si fa vedere Vivo e Reale e si Dona da mangiare! E anche Io sono Vivo e Reale in mezzo a voi … come i vostri Cari … questo lo sapete già! E’ che dovete farvi un super esame di coscienza … Io parlo a voi e parlo all’umanità intera … voi che vivete “Vivi” nel Dio Vivo e nel Gesù Vivo … e vivete in questo Giardino! Ma come Giovanni parlava … e così come Io … e il Calice Vivente-Dio parliamo … sembra che tutti voi: “ci ripetete sempre le stesse cose cioè ci dice sempre di amarci?” …  Dio è Amore e non può che ripetere l’Amore! … Dio è Pane e non può che ripetere il Pane! … Dio è Luce e non può che ripetere la Luce! … Dio è Famiglia e non può che ripetere la Famiglia nel DonarSi e nel farSi Donare! … La Storia! Chi conosce con esattezza il Tutto che è avvenuto? E questo vi è stato detto un pezzettino alla volta … ma tutto quello che avverrà solo il Padre ve lo può dire … gli uomini no! E voi avete l’Arca … avete la Vigna! … “Eh … ma io ho da sistemare i figli … io ho da fare quest’altro … io ho da fare quell’altra cosa … prima mi sistemo altre cose ancora! Prima mi sistemo queste cose … e poi …!  Vigilate … fate le Cose del Padre! Facendo la Giornata Piena del Padre non dovete lasciare il lavoro … ma dovete fare la Giornata Piena del Padre! Tutti sono all’ascolto nello sperare che Io dica: “Oggi … domani avviene questo!Ma l’oggi e il domani del Padre non è l’oggi e il domani vostro! E vedete … Figli … lo Strumento ha avuto un’altra Grande Visione! E la Grande Visione l’ha detta a Teresina del Bambin Gesù! … In quell’attimo c’era lei che l’ha soccorsa … e non è bella … e non è bella per gli uomini … e non è bella per i pargoli! D’ora in poi dovete essere costanti! E voi vedete i piccoli temporali …  vedete tutta la gente che corre essendo in Guerra … tutti che cercano la Pace … ma Io devo dirvi che la Guerra è già iniziata … e ve l’ho già anticipata in piccole domande! Siamo nella Guerra … siamo nella Guerra della Chiesa … siamo nella Guerra degli uomini … ma Dio è Pace e Amore da Sempre! ..... E parlando così ancora come Amici … Paolo? Paolo: Eccomi!  Gesù: La vedi la guerra?  Paolo: E’ permanente! Ovunque si guarda ai giorni d’oggi non si vedono che conflitti … ma non mi riferisco solo alla guerra così come la intendiamo noi! Gesù: Hai capito bene quello che ho detto … vai avanti! Paolo: Dicevo che persistono nel tempo una serie di situazioni … anche di natura diversificata … che fanno sì che l’uomo sprofondi nei più bassi livelli! E quello che più mi amareggia … ma penso amareggi anche tutti i miei Amici e Fratelli … è che coloro i quali dovrebbero far sì che queste situazioni cessino … sono proprio quelli che li alimentano! Quindi io non vedo, se non c’è la Tua Mano … se non c’è un Intervento Divino … come le cose possano migliorare … cosa possiamo aspettarci da questa gente che vediamo ogni giorno … anche in quelle scatolette … ma anche in tanti altri posti! Ogni giorno che passa Tu lo sai bene … io lo sento sempre di più perché interferisce anche nel piccolo della nostra Vita!  Gesù: EccoMi! Hai risposto giusto! I Figli vedono … sentono …, hanno capito … ma ancora vedono con gli occhi del mondo … e non si fermano a guardare con gli occhi di Dio … perché siete fatti a Immagine e Somiglianza di Dio! Paolo … ti ho scelto per fare il Calvario! Paolo: Eccomi! Gesù: E la Cocciuta ti spiegherà come farlo! Paolo: Eccomi! Gesù: Dovete affrettarvi! Anche se hai tanto lavoro da fare … avrai il tempo per Lavorare per Dio! Paolo : Al Primo Posto questo! Gesù: EccoMi! Viceparroco … ognuno di voi ha il proprio Compito e sarà Chiamato nel momento che Dio con le Schiere avrà finito di Pulire! Il Lavoro che stai facendo serve! Devi ascoltare ciò che il Padre ti chiede! … (si rivolge  a Giuseppe ) … E Lavorare tutti uniti nella Vigna! E nel parlare sempre come Amico e Fratello costruite altre Capanne! Chi può costruisca altre Capanne dove poter poggiare il capo … dove poter poggiare il capo! … Non sono triste nel parlare così … il Padre ha già preparato Tutto da Sempre … ma si poggia sui Figli, si poggia sulla Famiglia che ha Scelto uno ad uno! Non lasciate le vostre Capanne abbandonate … dategli un tocco di Luce … dategli una spolverata … così come quando si accarezza il Cuore di Maria e si poggia il fazzoletto per poi tenerselo stretto … così devono essere anche le vostre Capanne … Figli Miei, Fratelli Miei! Questo potevo dirvelo … anche se passo per passo una parolina di qua, una parolina di là ve la dico sempre … ora che lo Strumento non può dirvi ciò che vede! Tu cosa vuoi dire? Poi viene un attimino Giovanni … si prende il caffè … e vi dice qualcos’altro! E poi vai a riposare con i Dolori del Parto! … (si rivolge a don Vincenzo)  Non dimenticate che dovete pregare! …  Padre Nostro; Ave Maria! Voi dovete solo pregare, amare e perdonare! Il vostro Compito sta per arrivare! Lo Strumento già vi porta a Lavorare … e quando vi sentite stanchi è perché avete Lavorato … ma arriverà l’altro Compito: “sì-sì;no-no!” … anche per te  … Ancellina!  Ora vi posso dire solo di pregare! Raffaele: Quando si pulisce il Giardino ci sono anche le persone nel Giardino … e vengono pulite anche loro? Gesù: Quelle che sono nel Giardino sono già Pulite! Una parte dove c’è il Banchetto è Pulito … dove c’è il Padre! … C’è questo e c’è l’altro Banchetto … e un altro pezzo di Giardino è stato già Pulito ed è Pronto! Le Schiere Li puliscono! Quelli che non danno la mano rimangono fuori! … Ma per quelli che sono così come voi … c’è ancora da Lavorare, c’è ancora di uscire le Schiere! Hai capito? Raffaele: Eccomi! … Cosa non dovrebbero fare i Tuoi Figli in questo periodo assolutamente? Gesù: Non dovrebbero rinnegare Dio … ma Lo rinnegano! … Pur vedendo, pur sapendo … non si inginocchiano ai Piedi di Dio … ai Piedi della Croce! Pensano di aggiustare il Giardino con i loro discorsi! … Non si aggiusta! E Dio guarda … aspetta … così come gli chiede lo Strumento: “Sono Figli … aspettiamo ancora!” Pregate … amatevi gli uni gli altri … perdonate i vostri nemici … e rimanete uniti … perché Tutto è Sceso … Tutto è Sceso! Ma avete la Destra … (Gesù alza la Destra nel Segno Trinitario e Benedice) … e non dovete temere gli uomini … ma il Padre! Conosco i vostri cuori … vedo e sento ogni cosa! … Siete liberi! I Figli si offendono quando lo Strumento dice: “Siete liberi!” … perché Gesù non gli dice: “Lega un Figlio e tiralo!” …  Ecco … questo è il Banchetto del Padre … se vuoi prendere parte vieni … ma se vuoi gettarLo … rimani e prendi ciò che ti dà il mondo!” …  EccoMi! Ora devo far venire Giovanni … così dice qualche altra cosina! Lo so che hai i Dolori del Parto … aumenteranno … ma il Parto è Parto … e poi si Gioisce col Sole che si Apre! Ma il “poi” non è il vostro poi! Allora Io vado ad accogliere le Spose che sono entrate … e Giovanni viene a salutarvi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE! … (Giovanni Saluta Benedicendo e schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano) Come stai? Don Vincenzo: Benvenuto! Piccolo Giovanni: E voi state tutti bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eh... il mio caffè! Don Vincenzo: Nessuno te l’ha rubato! Piccolo Giovanni: Sei sicuro? Chi lo vuole se lo viene a prendere! Avvicinati … così te lo dò! E’ buono? Mi sa che non è quello della Cocciuta … è un po’ più leggero … ma di zucchero va bene … è solo un po’ più leggero … al posto del caffè ci hanno messo un pochettino d’acqua in più … possiamo accontentarci! …. Ecco … ma devo scoprire chi l’ha fatto! .. Ehi, Nicò … com’è? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Marì …  com’è? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Allora … Giovà … dov’è la Dottoressa? Ancelle: Non c’è .. lavora! Voi state bene? Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Vi state preparando? Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E allora prepariamoci! Ho sentito il discorsetto dolce-dolce ma pepato-pepato di Gesù … pepato-pepato nel senso che, se ci ragionate bene e ascoltate bene, ha parlato un bel poco! E Io prima di dirvi qualche cosetta avrei bisogno di mangiare un po’ … che mi mangio? No … lo sai che mi devi donare? Una fetta di melone e un po’ di quelle! Hai scelto la più amara …! Eh … tu la vuoi pure? Giuseppe: Lo vuoi sbucciato? … (Giuseppe gli offre un fico) … Piccolo Giovanni: Sì, con la buccia ne mangiavo cinque o sei e poi gli altri li sbucciavo … ma alla fine o anche di più! … State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! … (manda un bacio) …  Piccolo Giovanni: Allora, visto che ho fatto parlare a Paolo … vorrei chiedere a Leonardo cosa ha capito di ciò che ha detto Gesù … dov’è Leonardo? Leonardo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi … parla! Leonardo: Secondo me … c’è un solo termine per me per identificare tutto: confusione! Piccolo Giovanni: C’è confusione! Leonardo: In ogni dove c’è confusione … per cui è difficile venirne a capo! Piccolo Giovanni: Ma per Dio non è difficile! Leonardo: Certo … per noi sì! Piccolo Giovanni: Per voi … se seguite la Via Stretta …! Leonardo: Certo … certo! Piccolo Giovanni: E’ giusto: confusione … confusione di Popoli! Leonardo: Certo! Piccolo Giovanni: Ma soprattutto confusione dei Grandi! Leonardo: Certo! Piccolo Giovanni: Chi dovrebbe mettere la Pace … l’accende! Chi dovrebbe far riunire i cuori … li spegne! E voi che siete stati Scelti … cosa dovete fare? Un piccolo gruppetto! Leonardo: Il Compito lo abbiamo già … abbiamo l’Arca … abbiamo i Remi … dobbiamo essere Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! Piccolo Giovanni: E avete anche la Vigna … e siete la Chiesa Nuova! Leonardo: E togliere l’io! Piccolo Giovanni: E togliere l’io! Leonardo: Per avere “niente” … perché “niente” è frutto … cioè il “niente” viene dato dopo aver tolto l’io … il resto è “niente” … questo è il “niente” … non è vero? Piccolo Giovanni: EccoMi! EccoMi! Cosa vuoi dire ancora? Leonardo: Posso farti una domanda extra? La Madonna viene venerata sotto tanti Titoli in relazione a una specifica Grazia … allora la Madonna che viene qui di Domenica … sotto quale Grazia la dobbiamo venerare? Piccolo Giovanni: Sotto la Grazia di Dio … perché Maria viene in Ubbidienza al Padre a portare ai Figli il Pane di Dio!  Leonardo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Quando si è presentata alla Cocciuta gli ha detto: “Io sono la Mamma del Cielo e della Terra … la Regina della Pace!  Leonardo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi … o mi sbaglio? Alcuni: no! Piccolo Giovanni: Ma adesso ti spiego meglio … Maria vuole essere chiamata: “Umile Ancella … nell’EccoMi di Dio” … Sei rimasto scandalizzato? Leonardo: No … assolutamente! Piccolo Giovanni: Umile Ancella” … Quando ci sarà la Festa Maria vi dirà, vi racconterà un discorsetto così come l’ha fatto Gesù … aggiungendo qualche pizzichino in più! … Ehi …  c’è una paperella … me la dai … tu la vuoi una paperella? … Tu la vuoi una paperella … vedi com’è bella … è un cigno … lo vuoi? Lo vuole pure lui! E voi che volete? … (si rivolge alle Ancelle) … Non vi dò niente! Dagli quello che vogliono alle Ancelle! … Cosa posso aggiungere … tu non Mi dici niente? L’hai sentito Gesù? E raccontami qualcosa! Io posso aggiungere soltanto un'altra cosa: Vigilate Alzando la Destra … e le Ancelle Alzatela e Abbassatela! … Questo aggiungo al discorso di Gesù! Hai qualcosa da dirmi? …  Poi vi devo Salutare e far venire di nuovo Gesù che vi Saluterà! Raffaele:  Giovanni … il darsi da fare per Dio? Piccolo Giovanni: Voi fate le Cose del Padre … e fate ciò che vi viene detto! Quando viene terminato … Dio sa come agire su ciò che avete fatto! Ascoltate lo Strumento! Lei conosce … ma non può dirvi altro! Raffaele:  Giovanni, posso fare una domanda? Come la difendevi la Cocciuta? Piccolo Giovanni: Scrivendo le lettere ai Vescovi e ai Preti! Mi sa che canterà una canzoncina  lei! … Tu che dici …  Paolo … la canterà la canzoncina? Paolo: L'ha già fatto! Piccolo Giovanni: L'ha già fatta? Eh, sì! EccoMi! Salutatemi la Dottoressa! Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ora c'è tanto Lavoro da fare e lo Strumento sta Facendo le Cose del Padre …  aiutatela … e pregate! E Io devo andare a prendere le altre Spose! Vigilate … il Veleno è fuori il cancello … e i Falsi Profeti avanzano! Avete la Destra … non dimenticatelo … Figli Miei! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato e lascio venire Gesù! … (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo) Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! EccoMi! Vedete … c'è il verde, c'è il giallo, c'è l'arancio, c'è il rosso! Questi colori cosa ti dicono … Chiara? Alzati … vieni a vederli! Chiara: Eccomi!  Gesù: Cosa ti dicono? Chiara: Così disposti? Il verde: l'Albero della Croce!  Gesù: EccoMi!  Chiara: Il giallo: l'Arca! L’arancione: i Remi … e il rosso: l'Amore! Gesù: EccoMi!  Chiara: Eccomi! Gesù: Messi insieme?  Chiara: Il Padre!  Gesù: Il Padre col Sole! Chiara: Eccomi! Gesù: EccoMi! In questo giorno avete avuto tanto Pane Spezzato e Intero … SpezzateLo … MangiateLo … ma non potete dividerLo fuori! A questo penserà lo Strumento con le Ancelle a portarLo … ma voi spezzateLo e mangiateLo … Figli! … (Gesù si rivolge a Immacolata) Anche quando andrai fuori e quando lo Mangerai … lo Spezzerai … ma non potrai DonarLo! Immacolata: Eccomi! Gesù: EccoMi! E ora vi lascio il Mio Cuore Spalancato … non siate tristi, ma gioiosi! Il Padre vi ha Scelto … siate pacifici … amatevi gli uni gli altri … Figli!  Tu Saluta con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre … la Misericordia del Figlio … l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici!  E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen!  Giulia: Giovanni … non ho ancora finito! Sì, lo so che dobbiamo uscire … un altro poco! Giovanni … chiedo ancora Giorni … e chiedo la Tua Mano per accompagnarmi … lo so che hai tanto Lavoro da fare … io vengo ad aiutarTi … e tu dammi la Mano! Ora vai … fra poco arrivo … ci vediamo dopo! … (Giulia schiocca un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il PADRE:    Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore … SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … sto facendo delle Tue Cose …! Il Padre: Ora devi rientrare! Giulia: Eccomi! Dopo che ho finito con le Schiere posso andare solo un istante? Il Padre: Dove lo prendi tutto questo Amore? Giulia: Solo da Te posso prenderlo … non ce n'è sulla Terra! Solo Tu Sei Amore … perché Sei Dio! Visto che siamo noi al Banchetto preparato dal Tuo Cuore … e le Spose sono al Banchetto preparato sempre dal Tuo Cuore … e ci sono tutti i Cari …  possiamo Salutarli ancora? E poi li posso prendere qualcuno e portarli a Lavorare fuori dalla Schiera … anche se nella Schiera ci stanno già! Eccomi! Allora … Salutiamo tutti i Cari: Eccoci! …(tutti Salutano i propri Cari) … (Giulia schiocca un bacio) Eccoci! … Fra poco vengo!

 

 

GIOVEDÌ 25 GIUGNO 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedicendo dice:) .... Gesù: Nell'Ancora della Salvezza e nell'Ancora della Croce … (Gesù Benedice) ...Viva e Reale in mezzo a voi ... vi abbraccio Figli Miei ... e vi invito ancora a rimanere Croce … (Gesù Benedice) … e a porgere ad ognuno dei vostri nemici l'Ancora della Barchicella di Maria che cammina Soffiata dal Vento dell'Amore nel raccogliere l'umanità intera e i Figli che cadono! Lo Strumento porta la sua Barchicella che è la Croce e Maria la Sua ... e col Soffio dell'Amore raccolgono i Figli portandoli nella Vigna, nell'Arca e nei Remi! E così ... prendendovi per mano ... vi portano ancora nella Viuzza Stretta ... vi portano sempre sulla Viuzza segnata dalle Spine che Mi hanno conficcato nel Capo, in tutto il Corpo ... ma il Mio Sussurro d'Amore si riempie sempre di più per ognuno di voi e per l'umanità intera ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Più grande è il Dolore ... più grande è l'Amore ... ma essendo il Figlio di Dio ... essendo fatto Uguale al Padre ... non sento il Dolore! Il Mio Dolore è vedere l'umanità crollare ... l'umanità sorda e cieca ... l'umanità che vede, sente ... ma Mi caccia fuori usando il Mio Nome ... usando il Nome di Maria ... usando il Nome dei Servi Inutili per i propri tornaconti! Chi Mi Ama si prenda come Croce e Mi segua ... Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto ... senza affannarsi per le cose del mondo! Tutto vi sarà Donato dal Padre! Ma siate Vigilanti ... non dubitate delle cose del Padre ... non dubitate del Pane Intero, Spezzato ... ma Intero ancora! Vigilate ... il Veleno è fuori il cancello e i Falsi Profeti sono ovunque! Io vi invito ancora una volta ad amarvi gli uni gli altri ... a rimanere compatti con le Pietre di Maria! Figli ... il "grido" viene più forte: non distraetevi con i Tempi che ci sono ...! E Io vi ho detto e vi dico: "Non scandalizzate i piccoli!" Così voi: non andate dove trovate lo scandalo! ... Alzate la Destra quando lo vedete ... ora è Tempo Pieno! ... (Gesù Alza la Destra nel Segno Trinitario) ... Vigilate: il Veleno è sempre fuori il cancello ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! ............... Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Guarda ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Gesù! Devo ancora ... non dire ciò che vedo? Gesù: Aggiungilo ancora al "Vuoto"! Giulia: Eccomi! Dove sei andato ... Gesù? Gesù: Guarda.......! Giulia: Eccomi ... Gesù ... Gesù …! Gesù: Guarda e porta tutto nel "Vuoto"! Giulia: Gesù ... tu lo vedi che ogni tanto i Rotoli … tutto quello che metto nel "Vuoto" .... si bagnano col Sangue … poi si legge? Gesù: Non temere ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Guarda ancora......! Giulia: Eccomi! Dopo devo uscire prima con le Schiere e poi devo andare nel Tunnel … sì, quello grande grande! … Maria ha già preparato le Schiere! Quando Tu inizi a parlare io vado con Maria e con tutti gli altri Pargoli e tutte le altre Schiere! Tu sai dove dobbiamo andare ... e cosa dobbiamo fare subito subito .....! E dopo, quando torno, vado a Lavorare e a fare le Cose del Padre! Gesù ... visto che posso anche parlare e guardare ... il Tempo è già nel Tempo, Tu non potresti nelle Feste dire qualcosina di più o aprire? … Sì, lo so il Tempo è da sempre … ma visto che i Tempi sono nel Tempo Tu li hai accorciati …! Ma sia fatta sempre la Tua Santa Volontà! E visto che mi dai sempre di parlare ... Te lo chiedo......! Sì, lo so ... i Figli ancora non so se saranno pronti......! … Quando sarà tutto pronto …? Lo so che so tutto da sempre ... ma mi viene così ... Gesù! Sì, parlo così ... e guardo ciò che devo guardare ... e li porto nel "Vuoto"!  Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi ancora per l'Eternità ... Gesù! Gesù: EccoMi ancora ... Anima Mia! Giulia: Gesù ... visto che tutto è nel "Vuoto" ... e tutti i Figli sono nella Vigna, nell'Arca e nei Remi ... donami ancora la Forza e la Costanza di fare tutte le Cose del Padre così come Lui ha deciso da sempre! Metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia, tutti i Sussurri! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutti i nemici! Metto nel Tuo Cuore tutti coloro che non hanno la forza di avvicinarsi al Tuo Amore! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze: i Sacerdoti e i Gigli e l 'Uomo che indossa l 'Abito Bianco! Sì ... ci inviti sempre a pregare! … Eccoci ... preghiamo per ognuno di loro! E metto ancora nel Tuo Cuore il "niente" della mia Giornata: cosa devo fare? Eccomi … sta cadendo … Eccomi … Eccomi! E Ti consegno il "Sussurro che grida nel mio Vuoto"! Gesù ... ascoltalo! Se ho dimenticato qualcosa da consegnarTela ... prendila Tu! Gesù: EccoMi! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con i Due  Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane .. Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù ... oggi ho trovato una Croce che si era gettata ... e mi sono avvicinata nell'aspettare che si muovesse per donarmi la mano! Si è mossa ... mi ha donato la mano ... ma poi è ricaduta a terra  ... e io mi sono fermata ancora ad aspettare.......! Per ben tre volte è successa sempre la stessa cosa ... la quarta volta che mi ha donato la mano si è messa a piangere Lacrime di Sangue ... e poi mi ha detto che aveva molto peccato ... e io gli ho detto che Tu Sei Amore Infinito ... e l'avevi già Lavata ... e l'avevi già Abbracciata ed Amata sul Letto della Croce! Io l'ho presa per mano e l'ho portata dinanzi alle Bimbe e dinanzi al Banchetto del Padre! Gesù …? Gesù: Cosa vuoi sapere? Giulia: Visto che sono uscita ... non è andata via, è rimasta? Gesù: Sta Lavorando! La troverai ora che esci! Giulia: Eccomi ... Gesù! Non ho avuto tempo per guardare ... il Lavoro era un po' impegnativo! Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Le Cose del Padre sono le Cose del Padre … ma tu quando ti riposi? Giulia: E Tu quando Ti riposi ... Gesù? Io mi riposo sul Letto della Croce e Tu lo fai anche! È lì che si gioisce ... ed è lì che c'è il Massimo dell'Amore! Eccomi ancora per l'Eternità ... Gesù! … No ... non Te lo dico … Eccomi!  Gesù: Tu fai ogni cosa ... e se desideri fare quello che stavo per dire …! Giulia: Eccomi! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! ... PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! … (Gesù prende tra le Sue le mani di don Vincenzo che come sempre glieLe “Segna”)  Don Vincenzo: Shalom!  Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … Come stai?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Tanti … tanti … tanti … tanti auguri! Don Vincenzo: Contraccambio! Gesù: E sì …. Giovanni, Giovanni e Giovanni … contraccambio! … (Gesù e don Vincenzo si danno vicendevolmente gli auguri per la Festa di San Giovanni Battista)     Stai bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E voi come state … tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! E dimmi … non hai niente da dire? Don Vincenzo: Sì … certo! Gesù: E Io ho parlato un po’ con lo Strumento … lo Strumento ha parlato un po’ … Io ho parlato un po’ con tutti voi … adesso cosa ti hanno combinato ieri che era la Tua Festa? A Giovanni gli hanno combinato un bel regalo! A te cosa ti hanno fatto ieri? … Niente …! Non ti hanno regalato niente? Don Vincenzo: Sono stati generosi.......! Gesù: Sì! … Ora parliamo … poi Ci Doniamo … e poi Mangiamo il Padre! Adesso non c’è la Cocciuta … è andata fuori con le  Schiere … c’è una cosa da fare subito subito e sono dovuti uscire … poi quando rientra va a fare le Cose del Padre! … State tutti bene-male?  Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Dimmi qualcosa … così poi Ci Doniamo! Don Vincenzo: Che Grazia essere qui con Te che rappresenti Dio!  Gesù: No … sì siamo uniti il Giovedi sera … ma siamo sempre uniti … Io e il  Calice Vivente-Dio che sei Tu! Don Vincenzo: Siamo sempre uniti! Gesù: E sì! Non Ci possiamo dividere … non Ci siamo mai divisi … e non c’è nel Progetto di dividerCi! Gli uomini si possono dividere … si possono poi unire un’altra volta … e poi dividere di nuovo … e possono cambiare strada … e possono fare un cammino diverso come hai fatto tu che hai voluto vedere tutti  i cammini! Don Vincenzo: Questo Solco lo dobbiamo finire! Gesù: Hai fretta? I Tempi sono nel Tempo … ma il Tempo di finirLo è Scritto!  … Adesso devi stare in mezzo ai tuoi Figli! Don Vincenzo: Abbiamo i Remi, c’è la Vigna, c’è l’Arca …. tutto per noi! Gesù: Tutto per voi! Don Vincenzo: E dobbiamo essere Strumenti d’Amore!  Gesù: Essere Fiammelle … quelle Fiammelle che ognuno porta sul capo … e rimanere Accese e donare Luce … e donare Pace … e donare Amore a chi tradisce … ai nemici! Don Vincenzo: E’ difficile perdonare i nemici! Gesù: Non è difficile! … Per te non è difficile per niente per niente … e per Me neanche … e neanche per lo Strumento … ma ha la Misura di Dio: “Questo è così … e questo è così!” … Deve fare le Cose del Padre! Don Vincenzo: E facendo le Cose del Padre c’è pure una Misura? Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: E questa è la Misura? Gesù: Io ho fatto solo un segno … non è questa! Questo è il Banchetto che ha fatto Giuseppe! … (Gesù indica il Tavolo-Altare che ha costruito Giuseppe, il marito di Giulia) … Sì … gliel’ho disegnato Io … te lo ricordi? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Mi sa che da quella parte devi sistemare un po’ … si sta staccando! Sì … ma adesso non andare a sistemare … adesso siediti … c’è il Padre … e vuoi far cadere il Padre? Giuseppe: No! Gesù: Eh! Allora cosa facciamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Ci Doniamo … e poi parliamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  Allora … Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento  rimane Crocifissa per Amore … anche se è andata fuori a Lavorare con le Schiere e poi dovrà andare a Lavorare … e rimane Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! EccoMi! EccoMi! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo)   Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne!  Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! Amen! E questo Sono sempre Io … Vivo e Reale in mezzo a voi … e nel Mangiare del “Nuovo” con ognuno di voi! … Io Mi Amo … amatevi anche voi! AmandoMi Mi Dono … così amandovi gli uni gli altri donatevi … Figli Miei! …. Ora possiamo DonarCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  Io Mi Dono e Tu Ti Doni e  lo Strumento rimane ancora nel fare le Cose del Padre e nel rimanere Crocifissa! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! DoniamoCi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!)   Ci siamo Donati? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo? Don Vincenzo: Amen!  Gesù: Amen!  Don Vincenzo: E’ Pasqua Viva! Gesù: E’ il Padre Vivo! Vogliamo prendere parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E prendendo parte vi ricordate ancora di pregare per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Lo Strumento sta facendo le Cose del Padre … ma sta portando ancora sulle sue spalle tutti i Figli Ministri e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … nella Preghiera Costante … nell’Amore Infinito: quello di Dio Vivo e Reale! Figli … state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Dopo si parla un po’ con le Ancelle? Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi! E poi parliamo un po’! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.) … Non hai niente da raccontarMi? Don Vincenzo: Quando arrivi Tu c’è tutta un’altra atmosfera! Gesù: Siamo sempre uniti! Don Vincenzo: Tu come Pane Ti Spezzi continuamente e questo facilita la nostra Comunione! Gesù: Io Mi Spezzo e Tu Ti Spezzi … Io Mi Dono e Tu Ti Doni …  essendo uniti da Sempre! E così anche voi dovete essere uniti da sempre! Siete stati Partoriti così … non per girovagare nel mondo! … Siete nel mondo ma non appartenete al mondo … appartenete alla Croce che Siete! … Senti caldo? Don Vincenzo: No … anzi, si sta fresco … dentro si sta bene  Gesù: Nel Giardino … nel Banchetto che è qui in mezzo a voi c’è tutta la Frescura degli alberi, dei fiori, dei ruscelli … e c’è la Frescura dell’Amore! … Beh … parli tu o parlano loro?  Don Vincenzo: Parlano loro … ne sono tanti!  Gesù: E tu qualche parolina la puoi anche regalare ai tuoi Figli! Don Vincenzo: Quando entriamo qui dentro c’è tutta un’altra atmosfera sia perché siamo uniti come Famiglia … e sia perché c’è questa Comunione d’Amore! Guai se questa Famiglia non avesse i connotati che ogni famiglia ha: i connotati dell’Amore e della Comunione! Dobbiamo essere ricchi … sperimentare questa Ricchezza … sperimentare questa Comunione … farla nostra … l’uno verso l’altro … l’uno a vantaggio dell’altro! Se questo non avviene … c’è una frattura! Bisogna vivere da Cristiani in modo Pieno … vivere per Testimoniare! … Dopo aver ricevuto da Dio l'Amore … ecco che dobbiamo essere noi Strumenti d’Amore! Guai se non ci fosse questo! Dobbiamo avere questa Gioia di essere Strumenti dell’Amore …  e far sì che questa Luce brilli sempre più! Se questo non avviene c’è il Buio … nonostante che stiamo qui dentro!  Gesù: Dove c’è il Padre, dove c’è il Figlio e dove c’è lo Spirito Santo che è Maria … non c’è il Buio! Il Buio è quando i cuori non si spalancano … quando i cuori non perdonano … quando i cuori non amano: lì c’è il Buio! Ma dove ci sono Io … dove c’è il Padre … c’è sempre la Luce … non c’è mai il Buio! … Voi state aspettando i Tre Giorni di Buio? Siete passati nel Buio … state passando nel Fuoco delle Guerre … state passando nei Terremoti … ma c’è ancora un altro Buio! Don Vincenzo: Quello del peccato? Gesù: No … vi ho Battezzati col Mio Sangue … e ogni peccato è stato Lavato! …  Ehi … è arrivato il paninello! Tu non lo mangi … Calice Vivente-Dio? EccoMi col “niente”!  Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù!  Gesù: EccoMi! EccoMi! Vicepà? Raffaele: Eccomi! Gesù: Sei stanco viceparroco? Non del Banchetto … sei stanco del lavoro del mondo? Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Scarsetto, scarsetto, scarsetto! Eccolo! … Dovete prepararvi all’altro Buio! Don Vincenzo: Ce n’è un altro?   Gesù: Al primo ci siete passati e state per uscire … ma l’altro verrà! Don Vincenzo: Ci puoi dire qualcosa? Gesù: No … posso dirvi solo di Vigilare … di non distrarvi … di rimanere nella Vigna, nell’Arca e nei Remi! Don Vincenzo: Perché … potremmo uscire pure dalla Vigna con la nostra stoltezza? Gesù: Tu non uscirai di sicuro … e neanche Io … e la Cocciuta non lascerà i Figli! Ma come avete sentito … quando cadono e poi ricadono e poi ricadono … non aveva avuto il tempo di vedere se era “rimasta” … e Mi ha chiesto......! Si può anche cadere! … Poi parlate un po’ tutte quante! Teresina del Bambin Gesù … cosa Mi devi dire? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Come hai visto la Giornata che hai passato e che poi hai ripreso? Teresa: L’ho vista con la Luce del Padre … l’ho vista nel fare le Cose del Padre! Gesù: E poi? Teresa: Nel mettere tutto nel Cuore del Padre … nel vedere i Figli che si perdono … che perdono la Luce! Gesù: Chiara … tu cosa vedi quando sei così? …  (Gesù fa il gesto di guidare perché Chiara sta studiando per la patente di guida) … No … Io non chiedo cosa vedi nell’imparare … cosa vedi? Chiara: La fretta degli uomini nel voler risolvere i problemi del mondo … nell’andare dietro alle cose del mondo … la gente che si arrabbia se uno va più piano … se uno va troppo veloce … si arrabbia per sciocchezze perché alla fine non hanno importanza … perché non si deve correre per le cose del mondo!  Gesù: E come “Chiara” … cosa vorresti fare? Chiara: Alzare la Destra e Abbassarla quando è necessario per evitare che si possano perdere più di quanto si perdono già! Gesù: Fallo! Chiara: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ma stai attenta … non andare a sbattere! Chiara: Eccomi! Gesù: Siete tutti consapevoli che avrete tanti Dolori e tante cose da combattere?  Ancelle: Eccomi! Gesù: Sara … tu cosa vorresti combattere? Sara : Il fatto che i Figli si allontanano dal Padre!  Gesù: E sai come combattere? … (Gesù fa segno di Alzare e Abbassare la Destra)  Sara: Usando la Destra!  Gesù: E cosa vedi ancora da “Gridare” … come Ancella al Padre? Sara: Il Padre ce l’ha insegnato da sempre a stare vicini al Suo Cuore … solo che noi non Lo vogliamo vedere! … Non lo vogliamo imparare che solo se siamo uniti e siamo legati al Cuore del Padre riusciamo a portare i Figli a Casa come fa lo Strumento! Questo vorrei gridare a tutti i Figli … specialmente a quelli che stanno qui e abbiamo questo Dono d’Amore di sapere quello che altri … che sono fuori … non sanno! … E noi possiamo aiutare tutti i Figli, i Fratelli a tornare a Casa ed essere un’Unica Famiglia! Gesù: Lo sanno! Sara: Eccomi!  Gesù: Ma sono sordi e sono ciechi! …  Alessandra? Alessandra: Eccomi! Gesù: EccoMi! Perché il tuo cuore piange Lacrime di Sangue? Alessandra: Tu ci dici che siamo nella Luce e quello che vediamo … che ci fanno vedere … è solo una briciola del Buio che ci circonda! Basta uno spiffero … davvero uno spiffero: è Buio fuori! Nessuno cerca Dio … è tutto così diverso! Siamo così fortunati, così graziati a stare qui … e per noi è una cosa scontata … e invece la gente non lo capisce … e addolora vedere come ragionano! Gesù: Ma il tuo cuoricino ha un’altra cosa! Prega … Alza la Destra e Abbassala! Alessandra: Eccomi! Gesù: Ora arriverà un altro Dolorino … tienilo stretto! Alessandra: Eccomi! Gesù: Marinella? Marina: Eccomi! Gesù: Tu che hai da dirMi? Marina: Tante cose!  Gesù: Dinne due o tre! Marina : Il resto lo tengo nel cuore perché Tu già lo conosci!  Gesù: Sì … Io lo so … ma adesso dinne almeno una o due! Marina: Non capisco la stoltezza … la mia in primis … nel rendere le cose sempre complesse … quando invece le Tue Cose sono Semplici! Se noi imparassimo ad aprire il cuore …! Gesù: Ma non dimenticare che siete Ancelle! Marina: Eccomi! Se tutte le persone usassero di più il cuore … se guardassero col cuore … si vedrebbero cose molto più semplici......! Gesù: Avete il Compito di spalancare i cuori! Marina: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Roberta … quanti “passi” hai Donato in questa Giornata? Non quante lacrime … quanti “passi”! Dovete avere Fede voi Ancelle!  Roberta: Eccomi!  Gesù: Quanti “passi” hai donato in questa Giornata al Padre? Roberta: Pochi! Gesù: Sei sicura? Roberta: Sono sempre troppo pochi! Gesù: E sì … quello che Dona il Padre …… ! E quello che donano gli uomini sono sempre pochi! Ma voi avete una marcina in più! Vigila … ascolta bene e guarda bene … e troverai la Via per far unire! Roberta: Eccomi! Gesù: EccoMi! Avete parlato tutte! … (Gesù invita a fare un applauso alle Ancelle) … Adesso c’è l’Ancellino … e sì … tu cosa vuoi dirmi? Niente … non hai niente da dirmi … uh … uh … c’è una cosicina … Io la vedo … non è né grande e né piccola … cosa ti ha sconvolto? Ti aiuto un po’ … dimmela! Antonio: Aiutami! Gesù: Ti sto aiutando … non è né grande e né piccola … ti ha sconvolto un po’ nel vederla e nel sentirla! Camminando avresti voluto fare qualcosina …  forse ora la dico tutta Io … ma non hai potuto fare nulla … ma hai pregato! ........... Ti ha sconvolto … ma quando sarai pronto Me lo dirai! EccoMi! … Tu ne vuoi? Ci sono quelli che piacciono a te! Intanto se volete potete servirvi! … ( si avvicina Teresa che si serve e dona anche alle Ancelle) Ah … lo metti su una patatina? Ha visto che l’ho fatto una volta! T’hanno rubato il posto … una bella pensata! E sì … l’Amore del Padre è … non è stato … “una bella pensata” … ma gli uomini non sono soddisfatti … sono sempre scontenti, sono sempre arrabbiati … a loro non basta mai niente di tutto ciò che Dio ha fatto da Sempre … e Dio da Sempre Dona Tutto! Non si è tenuto neanche il Figlio … L’ha Donato … Mi ha Donato … Mi Dona ancora e si poggia su altri Figli! Ho Donato Tutto … non faccio mancare nulla! Ma i Figli sordi e ciechi ancora non vogliono né vedere e né sentire! I Vignaioli che ho Mandato Mi hanno tradito! Ho trovato dei Vignaioli Nuovi … sono pronti … sono preparati! Ogni tanto fanno un passettino indietro … e la Cocciuta … pronta … li fa mettere sulla Viuzza … e, mettendoli sulla Viuzza, il Pane Si Impasta e il Lievito Cresce … e il Padre è Gioioso! … Ma aumentano sempre di più i Dolori del Parto! EccoMi! Raffaele: Gesù … nonostante i Grandi parlano … stanno rendendo poveri tutti … e c’è quasi rassegnazione … e non ribellione! Gesù: Dovete pregare! … “I ricchi andranno alla giornata per un pane … i poveri saranno saziati!” Queste sono Parole Mie … te lo garantisco! … Dio vede … ma ha i Suoi Tempi! … Voi avete i vostri … ma il Padre ha i Suoi! Il Padre vede e ascolta il “Grido” degli Innocenti! Molte mamme piangeranno … molte mamme piangeranno ancora … ma non cercano Dio! Quando i bimbi vengono scandalizzati le mamme non Mi cercano! Quando i Mali del mondo portano via un Figlio per rinascere … Mi sputano in faccia … ma non Sono Io … sono i Mali degli uomini … e questo lo ripetiamo, lo ripetiamo, lo ripetiamo! Tutti sanno … ma nessuno vuole ascoltare! Raffaele: Gesù … ma si vede il Buio  in giro … e ce n’è tanto!  Gesù: EccoMi! Nessuno vuole accendere quella Fiammella! Aspettiamo! Lo Strumento dice sempre: “Aspettiamo … ancora ci sono i Giorni …  sono Figli!” … Ancora è fuori con le Schiere! … Pregate: dopo dovrà andare a fare l’altro Lavoro più Pesante di quello che stanno facendo … per ognuno di voi e per l’umanità intera! Raffaele: Gesù … c’è tanta furbizia … e con chiunque parli trovano sempre la toppa per poter sistemare le loro cose … e anche se gli dici: “guarda che non va così!”… loro studiano sempre come raggirarti! Gesù: L’unica toppa ce l’ha il Padre … e l’ago e il filo ce l’ha anche Lui! E' quello che l’umanità ancora non vuole vedere … e qui entriamo nel discorso dove non posso parlare … ma parleremo quando ci saranno le Feste! ...... E i Dolori sono Forti.......! Lo mangio Io o lo mangia Giovanni un dolcino? Lo mangio Io … sì! Tu lo vuoi? Io lo mangio … poi Giovanni prende il caffè … e poi non so cosa vuole da mangiare … ma sta mangiando un po’ con le prime Spose! Che volete … hai qualcosa da dire Teresina del Bambin Gesù … che volete? Vogliono quello! … Tu non hai più niente da chiederMi? Allora lascio venire Giovanni … parlate un po’! Allora Io vado … poi ritorno … e porto al Banchetto che è qui innanzi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! … Ehi … auguri Giovanni! … Tu non Me li fai gli auguri? Don Vincenzo: Abbiamo festeggiato ieri! (si applaude)   Piccolo Giovanni:E se ci diamo gli auguri anche oggi? Don Vincenzo: Eh è meglio ancora!  Piccolo Giovanni: E’ meglio ancora con tutti i Piccoli Giovanni! … Ve li siete fatti gli auguri gli uni gli altri? Eh,  i Piccoli Giovanni non si fanno neanche gli auguri! Tanti auguri … Piccoli Giovanni! Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Ma voi non dimenticate che vi chiamate anche Piccoli Giovanni? Qualcuno: No! Piccolo Giovanni: E se non vi dimenticate … come mai non vi fate gli auguri? Ne vuoi un altro poco … com’è, com’è? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni: Ottimo? E questo sarebbe ottimo? Se scopro chi Mi fa questi scherzetti........! Ecco … ma è buono anche così! Chi lo vuole se lo prenda! Giovà … come stai? … Dobbiamo combattere … è il Tempo di combattere ancora di più … è il Tempo del Buio! … State tutti bene-male? Tutti: Eccomi!Piccolo Giovanni: EccoMi! Non vuoi proprio parlare con Me? E dimmi qualcosa … così Io vedo cosa posso mangiare! Don Vincenzo: Tutto è Gustoso! Piccolo Giovanni: E’ il Padre …  ed essendo il Padre … è tutto Gustoso! Don Vincenzo: Vuoi questo......? Piccolo Giovanni:  No … Io voglio questi … aspetta che Me li scelgo da solo … ecco, ecco … poi ne lascio qualcuno … se no gli altri non ne trovano! Mi dai uno di quelli? Ecco … e così siamo a posto! Buon appetito! Don Vincenzo: Anche a Te! Piccolo Giovanni: Per prima cosa sono venuto a portarvi la Croce e il Pane … ma sono venuto a gustare anche il Padre! Gustavo al Banchetto dove ci sono i Figli che hanno donato la mano … e gusto al Banchetto dove c’è la Nuova Chiesa! E la Nuova Chiesa cammina con tutti i Dolori del Parto! Il Dolore del Parto della Croce non è il parto di una donna! Maria Li ha conosciuti! E per l’Umanità intera arriveranno un po’ a tutti i Figli i Dolori del Parto! Ma quando Li sentirete … non bestemmiate … e non dite: “Padre … toglimi questi Dolori!” Non fatevi ingannare dal Veleno e dai Falsi Profeti! Io vi sto avvisando! E non dico su questa frase: “Uomo avvisato … mezzo salvato!” … Vi dico: “Vi sto avvisando che tutto crescerà: i Dolori del Parto, i Falsi Profeti e il Veleno!” La Vigna non ve La toglierà nessuno … né l’Arca e né i Remi! Dovete pregare per coloro che vi maledicono! … Dovete pregare per coloro che ridono di voi come ridono di Dio! Dovete Benedire chi vi maledice d’ora innanzi … Figli Miei! Nicò … salute! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Marì? Maria: Eccomi! (Giovanni si rivolge a Immacolata che sta per tornare in Florida) Piccolo Giovanni: Ehi … hai ascoltato bene quello che ti è stato detto? Immacolata: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sii forte …  dobbiamo combattere un po'… e combattendo combattendo … la Vittoria è sempre del Padre! Non temere niente e nessuno … hai la Destra … la Alzi e combatti! Vengo Io o viene la Cocciuta … tutt'e due … veniamo tutti e due? Immacolata: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Ci portiamo anche le Ancelle? Immacolata: Anche! Piccolo Giovanni: Anche le Ancelle! … Ci portiamo tutta la Famiglia? Immacolata: Come no! Piccolo Giovanni: E allora andiamo tutti quanti ad accompagnarla! … Ma tutti quanti state bene male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Tommaso? Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: Il tuo cuore è affaticato? Tommaso: Un po' … ma Lavoriamo bene! Piccolo Giovanni: Un po'! … Il Padre ha creato un Progetto … e in quel Progetto ci sei anche tu! Tommaso: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tutti siete Figli … non temere … Figlio Mio! Anche se sono Giovanni … ti chiamo: "Figlio Mio"! Siete tutti quanti Figli Miei! Tommaso: Eccomi! Sei il nostro Papà! Piccolo Giovanni: Sono il vostro Papà … i Due Giovanni!  … Me li dai due di questi? Ecco … tu ne vuoi? Don Vincenzo: Prendo questo! Piccolo Giovanni: EccoMi! State Lavorando? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Il Peso lo sentite? Sì o no?  Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Allora … Paolo … ti sei preparato? Ma non ricevi mai la chiamata dello Strumento? Paolo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sì … e la Cocciuta è un po' indaffarata … ma ha fretta! E tanto … tu quando vuoi … puoi farlo anche in un giorno! Paolo: Eh … non lo so io … questo lo sai Tu … se dici che è così … vuol dire che è così! Piccolo Giovanni: Quando vuoi …! Sì … lo so i tempi che hai tu e la precisione che hai … ma quando vedrai quello che devi fare … dirai: "Lo faccio subito!" Paolo: Quando lo vedrò … poi ne prenderò atto! Piccolo Giovanni: Sì … devi solo aspettare un poco che la Cocciuta prende un po' di respiro! Paolo: Io sono qua! Piccolo Giovanni: Lo sai quando? Paolo: Quando? Io come faccio a saperlo? Piccolo Giovanni: Eh, se guardi gli occhi dello Strumento … lo sai! Paolo: Ma la Cocciuta non dovrebbe fare altro che dirmi ciò che devo fare … e non credo che questo richieda molto tempo! Piccolo Giovanni: Sì … quando vedrai cosa sta facendo … poi ti metterai le mani nei capelli … visto che tu li tagli sempre a zero! Paolo: Ma io non ho capelli! Piccolo Giovanni: Sì che l'hai … li tagli! Paolo: Sono più bello senza capelli! … (Si ride un po' e si applaude) ... Evviva la sincerità! Piccolo Giovanni: E’per quello che ho battuto le mani e tutti quanti l'hanno fatto! … e allora aspettati una chiamata! Paolo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Ehi … Giovanni … non mi dici proprio nemmeno una parola? … Si sta preparando quello … (indica Raffaele) … se non parli tu! Tu non hai niente niente? Raffaele:  Una volta eravamo a zero … e adesso? Piccolo Giovanni: Spaccato! … È la risposta giusta? Don Vincenzo: Purtroppo sì! Piccolo Giovanni: Eh sì … essendo in Famiglia sembra uno scherzo … ma tutto quello che viene detto non è uno scherzo … è parlare in Famiglia! E di solito in Famiglia ci sono i litigi … ci sono le divisioni … ci sono le guerre … ci sono le sparatorie … ci sono il puntare il dito dello Strumento … e ci sono un po' di puntini sulle "i "! Ma la guerra totale non è nella Vigna! Si cade un po' … si cade un po' di qua … si cade un po' di là … si hanno un po' di dubbi di qua … un po' di dubbi di là … si ghiaccia un po' di qua … si ghiaccia un po' di là … ma poi si accende il Sole che riscalda tutto e il ghiaccio si scioglie! E lo Strumento è gioioso di portare i Figli nella Vigna, nell'Arca e nei Remi … dove c'è il Tutto di Dio … dove c'è il Progetto del Padre … dove c'è l'Amore del Padre … dove c'è l'Eredità del Padre … e dove c'è la Croce e i Chiodi dello Strumento … e il Letto per riposarsi e, nel riposarsi lo Strumento  Lavora ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo Vestito di Bianco! Dovete guardare questa Visione d'Amore: un Letto di Croce e i Chiodi che entrano ed escono … e l'Amore che sboccia per ognuno di voi e per l'umanità intera … e in modo particolare per tutti i nemici! E tenere gli occhi fermi così come ce l'ha Carlo nel guardare tutti i Figli … e l'umanità intera! Lo Strumento ancora deve finire il Lavoro della Schiera e poi va a fare l'altro! … Poi, quando ritorna, non so chi rimane al posto suo … perchè non finirà! … EccoMi! … Figli Miei … un Papà, un Fratello e un Amico non si ferma mai di dire ai propri Figli di Vigilare, di stare attenti … attenti a tutto e a tutti … e in modo particolare ai Falsi Profeti e al Veleno! L'Arma ce l'avete! … (indica la Destra) … Ma come vi ripetevo sempre: "Se venite in questo luogo … non venite né per Me e, né per lo Strumento …, ma venite per il Pane Intero e Spezzato! E il Pane Intero e Spezzato vi viene Donato attimo dopo attimo … e a chi non piace…! Dio non impone niente! E’Pane … è Pane-Dio Intero e Spezzato … ma rimane sempre Intero! Non gettateLo! … Vi raccomando … Figli … non lasciate la Via Stretta per prendere la Larga! Rimanete in quella Stretta … dove Maria ha seminato e semina le Spine! E ora vi saluto lasciandovi il Mio Cuore Spalancato … e lascio venire Gesù che vi Saluta! … (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo)   Gesù: CON LA CROCE E COL PANE!  EccoMi! Il Padre dona Tutto … ma sono Forti i Dolori del Parto! Don Vincenzo: Gesù … donaci la Forza! Tu sei l'Acqua Zampillante! … Tu sei il Pane Vivo! … Tu sei la Via, la Verità e la Vita! Gesù: EccoMi! … Ora tu Saluta con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … Figli Miei! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi … su tutta l'umanità!  E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … abbiamo un piccolo problema con le Schiere … vieni Tu … io devo lasciarLe e andare a fare le Cose del Padre! Rimani Tu al posto mio … poi, quando finisco, torno! Devo fare un Lavoro ancora più Grande per il Padre … puoi rimanere dinanzi alla Schiera?  Piccolo Giovanni: EccoMi … Anima Mia!  Giulia: Allora Tu rimani … così io vado a fare l'altro … e, se faccio un po' tardi, non vi preoccupate … iniziate a preparare il tutto! … (Giulia schiocca un bacio)  … Eccomi … Giovanni … ci vediamo dopo! …Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … sto andando dove c'è il Lavoro più Grande! Il Padre: Portati qualcuno! Giulia:  Papà … non Ti voglio dire di no … ma è meglio se vado da sola! Portarmi qualcuno dei Figli? … E’meglio che rimangono a pregare … così io posso Lavorare meglio … ma se Tu mi dici di portarli …! Il Padre: Vai … Anima Mia! Giulia: Eccomi! Se ho sete Ti chiederò un po' d'acqua … e  Ti chiederò la mano … e mi porterai sopra! Tu puoi arrivare subito! Eccomi … Papà … nel fare le Tue Cose! Visto che i Cari sono in mezzo a noi al Banchetto … li salutiamo: Eccoci! … (tutti salutano i propri Cari) … Siete anche voi pronti per Lavorare … ora andate a dare il cambio a quelli che stanno già Lavorando … così loro rientrano e voi andate con le Schiere! Giuseppe: il marito di Immacolata: Ciao Immacolata … te la scriverò e te la manderò la lettera … ma sii forte … sii Roccia … (le manda un bacio) … Perla del mio cuore! Giulia: Eccoci pronti ad andare a Lavorare! Mamma …  (Serafina: la mamma di Giulia) … Mamma Violetta … (la mamma di Don Vincenzo) … Mammina mia … dovete lavorare per cucire i Vestiti e preparare gli Anelli! Ci vediamo dopo! … (Giulia schiocca un bacio)