LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 176

Maggio 2015

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

Giovedi 07 Maggio 2015

 

*******************

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu ... Glorifica il Padre! Se Sei Tu ... Glorifica il Padre! Se Sei Tu ... Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:) ...  Gesù: Nell'Albero Verde Glorifico il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità! E nella Gioia Viva … (Gesù Benedice) … Alzo la Croce Tremenda per Abbracciarvi e Donarvi … (Gesù Alita sui presenti) … l 'Alito del Mio Cuore Squarciato per ognuno di voi ... e Squarciato per Amore ...! L'Amore viene dal Padre ... ma gli uomini non Mi hanno Amato e non Mi Amano ancora.......! Si sono fermati chiudendosi nelle cose del mondo ... chiudendosi nell'accumulare tesori sulla terra ... quando il Giardino ha la Ricchezza senza Misura: la Ricchezza del Padre! Quella degli uomini può anche scomparire e: "i ricchi andranno alla giornata per un pane e i poveri saranno saziati nel Cuore del Padre!" Ed EccoMi ancora a stringervi al Mio Cuore Allargando le Braccia ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Dio vi ha Donato una Vigna ... Dio vi ha Donato un'Arca e i Remi! Dio vi ha Donato la Capanna … (Gesù Benedice) … e la Parola di Dio non viene cancellata dagli uomini e non vola via come la sabbia: è fondata sulla Roccia e la Roccia è Dio! Figli Miei ... siete di Mia Proprietà ... Mi appartenete ...e vi ho Donato il Mio Sangue ... e vi ho Battezzati col Mio Sangue ... e ho cancellato ogni macchia col Mio Sangue ... e nulla può sporcare chi Mi Ama, chi Mi cerca, chi rimane Amico, Fratello e Figlio! ... Cocciuta Divina! ............Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Guarda ......... ma rimani all'Ubbidienza: non puoi dire ciò che vedi! Giulia: Eccomi ... Gesù! ... Gesù! .... Gesù! ... Gesù! Eccomi nel fare il Lavoro! Eccomi nel fare le Tue Cose ... Gesù! Gesù: Guarda ancora ... Anima Mia! Giulia: Eccomi! Donami sempre la Costanza e la Forza per tenere tutto nei Rotoli e nel "Vuoto"! Gesù … Eccomi ... Eccomi ancora per l'Eternità! Gesù: Non dire nulla......! Giulia: Eccomi ... Eccomi ... Gesù, facciamo ciò che dobbiamo fare ... Eccomi! Gesù ... tutto è nel "Vuoto" e donami ancora la Forza del Tuo Amore! Gesù: Ti poggi attimo dopo attimo sul Letto della Croce .......... attimo dopo attimo porti l'umanità sul "Letto" delle tue spalle dove c'è il Letto della Croce ......... Anima Mia!  Giulia: Eccomi ... Gesù ... Eccomi nel donarTi tutto quello che mi hai donato da sempre! Eccomi nel donarTi la Famiglia, i loro sussurri, i cuori che ho raccolto! Eccomi nel donarTi nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Eccomi tutti i nemici! Eccomi nel donarTi ancora il mio Eccomi per l'Eternità ... e il mio "niente" della Giornata! Eccomi nel donarTi tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Le "Pietruzzi" … Lo so che hai capito bene che non ho sbagliato: Ti dono le "Pietruzzi"! ... Gesù ... è bello averTi come Figlio, Fratello e Amico ... è bello come un Fiore prezioso ... come un Albero d'Ulivo, come una  Pianta Verde che stende i Suoi Rami per Abbracciare i Chiodi! Facci rimanere "Alberi Verdi" per poterci abbracciare gli uni agli altri nell'Amore che Tu ci doni attimo dopo attimo! Gesù ... ecco il mio "niente" ... il "niente" della Giornata ... prendilo! Gesù ... ho raccolto tutto quello che mi hai donato e l'ho consegnato sul Banchetto del Padre! È poco ... ma il Padre si accontenterà del nostro "niente"! Gesù: Guardalo ... ti sembra poco...............? Giulia: Per tutto quello che il Padre ci Dona attimo dopo attimo.................! A Lui basta un nostro sorriso, un nostro: "Eccomi" ... ma Pieno ... col Cuore Squarciato! Gesù ... aspettiamo il Sole ... è in mezzo a noi ... è Aperto ... ma aspettiamo l'umanità che si apre al Sole! Voi lo siete Aperti da sempre! Gesù: EccoMi ... Anima Mia … con i Due Banchetti ... con tutte le Schiere, con tutti i vostri Cari, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Spose ... con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù ... nel fare le Tue Cose! Eccomi fin dove posso rispondere per l'umanità intera e per tutta la Famiglia! Eccoci ... Gesù ... perché Vivi per farci Vivere!  Gesù: EccoMi nell'essere Vivente per donare ad ognuno di voi il Compito della Vigna, dell'Arca e dei Remi! Giulia: Eccoci Gesù di avere tanta tanta Pazienza nell'aspettare ognuno dei Figli! Gesù: La Pazienza ce l'hai tu nel portarli sulle tue spalle ... nel farli rimanere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto: il Luogo scelto dal Padre! Giulia: Gesù ... rimanendo così è respirare tutti i Fiori del Giardino che hanno un misto di profumi ... e se accogliamo ciò che ci donate ... quel misto di profumo inonda ognuno di noi e l'umanità intera! Ma aspettiamo ancora ... Gesù ... aspettiamo ancora ....... tutti siamo Figli! Gesù: EccoMi ... Anima Mia!  Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi! ... PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! Don Vincenzo: Shalom!  Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Benvenuto! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene-male o male-bene? Don Vincenzo: Male-bene! Gesù: … E voi come state … bene-male o male-bene? Tutti: Bene-male! Gesù: Bene-male …  male-bene! … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Don Vincenzo: Tutto Padre … tutto Padre da Gustare, da Mangiare … Tutto Padre! Gesù: Sì, tutto Padre! … Non Mi racconti nulla? … Dopo poi Ci Doniamo! Don Vincenzo: Certo! Gesù: State tutti bene-male o male-bene? Tutti: Bene-male!  Don Vincenzo: C’è sempre al Primo Posto Dio: è questo che dobbiamo fare perché solo così viviamo con intensità tutte le occasioni quotidiane e tutte le opportunità che Dio Ci offre! Quante possibilità ci dà … e invece noi siamo distratti andando dietro alle cose caduche e frivole del mondo.....! Gesù: E quando si è distratti cosa succede?  Don Vincenzo: Si perdono le opportunità perché ogni situazione la dobbiamo gestire come Figli e solo così quella situazione si Divinizza e diventa Bella! Quando invece ci  distraiamo dietro le cose del mondo … tutto si rimpicciolisce e tutto diventa non buono! E allora dobbiamo essere attenti … e come hai detto prima: “Vigilate!Gesù: Vi viene detto attimo dopo attimo: “ Vigilate … il Veleno è fuori … e i Falsi Profeti avanzano!  Don Vincenzo: Sì e perciò dobbiamo essere attenti perché siamo guerrieri anche noi … ma dobbiamo essere dei guerrieri vincenti!  Gesù: Tu hai le tue Schiere e lo Strumento ha le sue Schiere e tutti hanno le Schiere che vanno dietro a Maria … e si combatte nell’Amore! E combattere per Dio è combattere con l’Amore e non con i cannoni, non con le spade e neanche con i missili e neanche nel fare esplodere i vulcani! Tutto questo viene fatto dall’uomo e poi dicono: “La Scienza.......! Abbiamo studiato la Scienza.......!” … Ma studiare la Scienza del Padre è studiare l’Amore della Croce! E se si studia con l’Amore della Croce si arriva alle Cose del Padre! Invece gli uomini dicono: “Il Padre gli ha donato tanta Scienza.....!” Per fare le guerre? Per costruire i missili? Per costruire i fuochi di guerra? Per far scoppiare i vulcani? … Questa sarebbe la Scienza di Dio? Tutti: No! Gesù: Questa è la Scienza degli uomini! La Scienza di Dio è Universale … fatta d’Amore! Mi sbaglio? Don Vincenzo: Tu non Ti sbagli mai, Gesù … anzi ci aiuti a capire sempre più! Gesù: Vengo a Donarvi quello che il Padre Mi Dona! Don Vincenzo: Ti Spezzi in tanti Pezzettini! Gesù: Sì! E adesso cosa facciamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Ci Doniamo! Don Vincenzo: Sì … con tutto il cuore! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane nel fare le Cose del Padre! … Fai passare a Giuseppe, Telesfore, Pasquale! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi dona il bicchiere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Questo Siete tutti voi nell’Amore che ho Donato! Questo è il Mio Sangue! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo.) … Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne!  Don Vincenzo: Facciamo insieme? (don Vincenzo invita Gesù ad intingere il Pane nel Vino! Dopo Gesù Innalza il Pane bagnato nel Vino e dice:)   Gesù: L’Albero Verde che Si Dona! EccoMi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco e per l’Umanità Intera nel fare le Cose del Padre......! Don Vincenzo: EccoMi! Gesù: EccoMi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta rimanendo a lungo con la mano Sinistra puntata e la Destra prima Alzata nel Segno Trinitario e poi Abbassata ........ e poi unisce il pollice con l’indice di entrambe le mani!) … Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! Dio è Vivo e Reale! Don Vincenzo: E’ Vivo … è  Reale …  è Gustoso … è Tutto! Gesù: E lo Strumento è rimasta nel Fare le Cose del Padre e nel rimanere Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! … E adesso prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.) … Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Se state tutti bene-male avete bisogno di Gustare ancora il Padre! Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Allora GustiamoLo e, nel Gustare guardiamo con gli Occhi del Cuore il fratello … il nemico … e il Veleno che è fuori: guardiamolo in faccia! … E guardandolo in faccia, Alzando la Destra, … (Gesù Alza la Destra col Segno Trinitario e Benedice) non si deve avere paura e non si devono temere gli uomini … ma il Padre! … “Padre mi hai abbandonato … non trovo più la Via … non vedo nessuna porta che si Apre!” … In quell’attimo che si dice tutto questo la Porta è Spalancata e il Pane Scende! Dio non lascia cadere i Propri Figli nella disgrazia! Dio assaggia … assapora la Fede dei Figli e Dona il Pane Quotidiano! … Vuoi parlare? Vediamo cosa ci dice Teresina del Bambin Gesù! Teresa: Resto senza parole nel vivere ogni giorno qui con il Padre, con tutti i Servi Inutili, … e nel vivere qui ogni giorno si sente sempre più l’Amore di Dio … ma è molto importante imparare anche l’Ubbidienza pure nelle cose che ci sembrano senza importanza … e che facciamo continuamente! Gesù: La Cocciuta l’Ubbidienza l’ha donata al Padre e rimane all’Ubbidienza a tutte le Cose del Padre! … State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Ehi … è arrivato il paninello … tu lo vuoi? Vuoi parlare? Don Vincenzo: Sì … quando entriamo qui dentro si respira un’aria diversa e ora sono passati già 30 anni in cui Dio, che abita ovunque, qui abita in modo speciale e Si fa Spezzare e  Si fa Mangiare.....! Entrare qui è un Miracolo Immenso! Gesù: Dio non è un Miracolo … Dio è Dio! … Dio non ha Creato la Vigna facendo un Miracolo … Dio L’ha fatta … e la Vigna non è un Miracolo! Don Vincenzo: Certo! Gesù: Tutto il Creato non è un Miracolo …! E’ Dio che Si è Donato e Si Dona per Amore e Si è Partorito e ha Partorito nel Mistero Nascosto, nel Mistero Infinito del Suo Amore! Si è Partorito … ha Partorito … e Partorisce ancora! … Venite col “niente” …! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi! Ehi … scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi!  Don Vincenzo: Tutte le Creature rimandano al Creatore e quindi tutte le Creature portano il marchio del Creatore … il timbro del Creatore, la certezza del Creatore! E allora quando si entra nella Fede e si cerca di approfondire la Fede … sempre più questa Fede viene illuminata, sempre più viene benedetta nel pensare che saremo Eterni … che come Figli torneremo alla Casa del Padre per sempre … Figli nel Figlio col Soffio Vitale che porta a questa lungimiranza: “sarò Figlio per sempre!” Non c’è paragone …  basta pronunciare questa frase: “sarò Figlio per sempre!  e tutto si Divinizza…e tutto viene nuovamente a offrirsi come Figlio che si dona al Padre dicendo: “Eccomi … Papà!” .................................... Sono 30 anni di seguito e noi continuiamo ad entrare qui dentro come se nulla fosse … mentre invece, quando appena arriviamo da queste  parti, dovremmo già assaporare l’Aria del Cielo, l’Aria del Paradiso! Avvicinarsi al Cielo … avvicinarsi qui, in questa Casa che il Padre ha scelto come la Sua Dimora e come la Dimora anche dei Figli! Tutti abitiamo qua … tutti respiriamo quest’Aria d’Amore! Che Grazia ...... e perciò dobbiamo essere noi i protagonisti nel capire dove stiamo! … Quando abbiamo messo questo Legno … (la Grande Croce che è nel Padiglione) … è stato Provvidenziale … perché quella scritta è proprio la Pienezza: “ Ecco l’Albero della Vita!Gesù: Ecco l’Albero della Vita! Don Vincenzo: Dove c’è questo Albero … c’è Vita e Vita Eterna … e questo Albero è la Croce! Gesù: E l’Albero della Croce e l’Albero della Vita lo siete ognuno di voi: fatti a Immagine e Somiglianza di Dio! Don Vincenzo: Che bella questa parola: Dio! Gesù: Non mangi il paninello? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Chi parla? Raffaele: Gesù … è giusto dare conforto? Quello che ho fatto stamattina con quel ragazzo dovevo farlo o dovevo stare zitto? Gesù: Quando il Padre bussa al cuore si parla! L’hai sentito bussare? Raffaele : Eccomi! Gesù: E se L’hai sentito bussare … è giusto quello che hai fatto! … Dio è un Bimbo e si fa capire da tutti se si apre il cuore! Se il cuore si apre al mondo Dio non si capisce, ma non si deve imporre niente a nessuno … però se si trova la porta aperta … Dio entra e parla! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Tu cosa hai mangiato?  Don Vincenzo: Ho mangiato il Padre! Gesù: Il Pane Spezzato! … Parla! Raffaele: Gesù … molte persone aspettano Giustizia! Gesù: Lo decide il Padre l’Ora! E c’è una Piccola Formichina che dice: “Papà … aspettiamo ancora … sono Figli! Don Vincenzo: Ma questa Formichina non si stanca mai?  Gesù: No … ha Donato l’Eccomi … e quando Sì Dona l’Eccomi in Pieno è l’EccoMi di Maria!  Don Vincenzo: Quindi non si stanca?  Gesù: No … delle Cose del Padre … no!  Don Vincenzo: E trova sempre la Forza per ripartire … per ricominciare!  Gesù: Non si è mai fermata! …  Dio è venuto a smantellare e lo smantellamento sta arrivando … non un passo alla volta ma in modo velocissimo: il Padre ha accorciato i Tempi ai Suoi Eletti e, accorciando i Tempi … basta guardare fuori per vedere quanti Fuochi di Guerra e Quante Devastazioni…! Voi guardate la scatoletta … (la televisione) … e guardando quella non vi fanno vedere tutto quello che succede! Come è stata messa all’Ubbidienza la Cocciuta di non dire più quello che vede … anch’Io non posso parlare! Di tutto quello che vedete nella scatoletta è questo! … (Gesù indica un minuscolo pezzettino di una patatina) … Quello che vedete è solo questo … il resto non ve lo fanno vedere … ma Io lo vedo e lo Strumento per Volere del Padre lo vede anche … ma rimane all’Ubbidienza così come ha risposto nel Suo Primo: “Eccomi!” …  Voi dite: “Ma la Cocciuta come può fare tutto questo?” Quando si parla e il Padre sceglie i Suoi Strumenti … li ha già Partoriti … pronti a rinnegarsi delle cose del mondo e fare le Cose del Padre e pronti a donare la Vita per gli altri! Vedi … le cose del mondo si strappano … (il tovagliolino di carta) … e quando soffia il vento volano via ma le Cose di Dio non si strappano e non volano via! Don Vincenzo: Non solo … ma danno Luce, danno Grazia, danno Calore, danno Amore! Tutto rientra in un Disegno Perfetto dove l’Amore viene messo al Primo Posto proprio Allargando le Braccia! Gesù: Tutto il Padre ha fatto e fa con Amore! Gli uomini hanno messo la malizia nell’Amore … quando l’Amore è il Frutto più Bello del Padre … ed è "il tutto" del Padre!  Don Vincenzo: Che bello Amare! Gesù: Chiedono tutti di essere amati … ma l’Umanità è sorda ed è cieca! …......................................... Mangiamo ora un dolcino se no poi viene Giovanni e non Me ne dà più … anche se posso prenderlo in ogni momento … ma preferisco prenderlo adesso ...... e tu ne vuoi? … EccoMi! Voi dite: “Gesù è venuto per servire ma si fa servire! Ognuno di voi è Sacerdozio Vivo ed Eterno e dovete solo fermarvi, guardarvi e riconoscervi! E il viceparroco serve la Mensa come ognuno di voi! Ma Io sono venuto a servire così come il Padre Mi ha Mandato … e voi servite la Mensa così come il Padre vi ha Chiamati nella Vigna, nell’Arca e nei Remi! Raffaele: E quante volte ci servi Tu?  Gesù: Attimo dopo attimo! … Visto che sono arrivate tante, tante, tante Spose Io le vado ad accoglierle … Giovanni le ha già accolte … ma adesso vado anch’Io … e Giovanni viene a parlare! Poi vengo di nuovo …! Adesso faccio venire Giovanni … non è sopra … è qui dintorno dove c’è l’altro Banchetto … dove ci sono tutti i Cari e tutte le Schiere … ma metà delle Schiere sono andate a Lavorare! … Adesso viene Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! … Ehi … Giovà, come stai?  Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi come state … (Giovanni manda un bacio e viene ricambiato) … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ehi, è arrivato anche il mio caffè subito, subito … vediamo se è quello della Cocciuta … bevilo tu … ma qualcuno Me l’ha rubato … ne vuoi ancora? Don Vincenzo: Giovanni … ci devi dire chi è che ruba il caffè a Te! Piccolo Giovanni: Non c’ero in quell’attimo … non l’ho visto!  Buono … è quello della Cocciuta … e chi lo vuole se lo va a prendere! Giovà … EccoMi … parla un po’! Don Vincenzo: Ti piace il gioco delle bocce … hai mai provato?  Piccolo Giovanni: Sì … ho giocato a bocce, a pallone, ho corso, ho nuotato, ho fatto tutto! Don Vincenzo: Hai fatto tutto! Piccolo Giovanni: Sì … ho fatto tutto … ma ho fatto la Volontà del Padre! Anch’Io tiravo a calci il pallone come hai fatto tu … ma poi Mi sono fermato … ma ogni tanto quando andavo in giro trovavo qualche pallone e giocavo! La Cocciuta non poteva bloccarMi nel vedere le partite … e Io che sapevo che a lei non gli piacevano per niente … la prendevo in giro dicendo: “ Hai visto chi ha vinto?” … E la Cocciuta Mi diceva: “Ma come puoi chiedermi questo quando sai che Io la partita non la vedo e non mi interessa!” … Allora … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi soltanto? EccoMi! … Marì … com’è? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Io non ho mangiato niente … non ho avuto il tempo! Don Vincenzo: Allora recupera!  Piccolo Giovanni: Sì … vediamo cosa Mi danno … un ovetto? Don Vincenzo: Puoi scegliere ancora … non tanto mi piace l’ovetto! Piccolo Giovanni: Non ti piace l’ovetto? Don Vincenzo: E mi sa tanto che neanche a Te piace molto! Piccolo Giovanni: Sì … Mi piacciono gli ovetti! … Eh, no … è piccante? Allora no … non Mi fate lo scherzetto! … Adesso mangio un po’ … tu vuoi parlare un pochino … dopo parlo Io … parla! Vuoi questo? … Vuole questo! Don Vincenzo: Quello che mi attira Giovanni è sempre questo Dio Eterno che è Padre … che è Amore! La Cosa più Bella che il Padre ha donato ai Suoi Figli è proprio l’Eredità! Non poteva farci un Regalo più Grande: essere per sempre Figli di Dio … Fratelli e Sorelle che siamo......! Ma il mondo si lascia distrarre da tante stupidate! Ecco perché la Cocciuta saggiamente fa le Cose del Padre perché sa che lì e solo lì trova la Luce, la Verità, l’Amore! Entrare in questa Eternità già da qui significa proprio assaggiarlo … come quando uno vede un dolce: prima assapora un pezzettino poi alla fine lo mangia tutto perché è buono! E la stessa cosa ha fatto con noi il Padre: vede un dolce che si chiama Timparelle … fa venire e invita la Famiglia … e comincia questo Discorso di seminagione: semina Amore … semina Verità … semina Luce! Piccolo Giovanni: Il Pane Tutto Intero … Spezzato ma Intero!  Don Vincenzo: Il Pane Tutto Intero! E allora tutto viene visto con occhi nuovi: gli occhi dei Figli che hanno per Padre l’Onnipotente … il Creatore di tutto e di tutti! Che Grazia essere qui dentro! … Giovanni … perdonaci se Ti abbiamo fatto arrabbiare … …! Ma ci saresti andato veramente in Cina?  Piccolo Giovanni: Sì! Don Vincenzo: E com’è? … Ti organizzavi … o andavi da solo? Piccolo Giovanni: Certo che andavo da solo! Don Vincenzo: Avevi un punto di riferimento? Piccolo Giovanni: Io Sono Sacerdozio Vivo ed Eterno … la Mia Amicizia è col Padre e con Gesù, con la Mia Fidanzata, Maria, la Mamma: le Mie Amicizie che ho avuto da sempre! E sì … quando servivo, servivo! Quando non servivo … non c’ero … Mi stroncavano ogni cosa: “Noi comandiamo!” … Ehi … Mi dai quelli? Tu ne vuoi? Don Vincenzo: Sì … grazie! Piccolo Giovanni: Non dimenticate l’Ubbidienza … eh … Ancelle, Suorine e Sacerdoti Vivi ed Eterni! Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Sette miliardi di persone abitano la Terra … e molti non sono Cristiani! Piccolo Giovanni: Tu che ne sai … tu lo sai  se amano Gesù o non amano Gesù? … E’ il cuore che Dio vede! E’ il cuore che Dio ascolta! Voi guardate le cose esteriori … ma non ci sono quelli che credono in Dio? Don Vincenzo: Sicuramente sì! Piccolo Giovanni: Facciamo parlare Teresina? Don Vincenzo: Certo! Teresa: Eccomi! Dio "È" e ognuno di noi è Sacerdozio Vivo ed Eterno … e quindi essendo Sacerdozio Vivo ed Eterno … è Dio! Dio ha fatto tutti i Figli … tutti  … quindi, anche se una Religione si chiama Cristianesimo, un'altra si chiama Induismo, un'altra si chiama Buddismo … e via dicendo … l'importante è che in quel cuore ci sia l'Amore verso Dio … qualunque sia il Nome di quel Dio! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: E che non ci sia l'Amore per se stessi o per le cose del mondo! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Quando c'è l'Amore verso Dio è .......... un Figlio! … Quando c'è l'Amore verso il tornaconto … lì Dio si ferma e aspetta! Teresa: Perché quello che ci hai detto Tu … che ci ha sempre detto Gesù … che ci viene a dire  Gesù … che ci viene a dire il Padre … è semplice, semplice!  Piccolo Giovanni: Amare! Il Padre vuole essere Amato così come Ama! Teresa: E’che non dobbiamo amare con la malizia del mondo … dobbiamo Amare mettendo tutto nel Cuore del Padre … e solo così l'Amore diventa l'Amore che vuole il Padre! E la Cocciuta lo dice sempre: “Non fare il passo davanti a Dio … ma mettere Dio al Primo Posto! Piccolo Giovanni: Mettere Dio al Primo Posto: "Gesù… Padre … oggi non ho forza … donami la Tua … prendimi per mano!" … "Eh … metto … io devo fare quello … ma forse lo faccio domani!" L'io al posto di Dio! Quante volte lo Strumento … quando viene chiamata … cosa dice? … "Sto male, non posso fare niente … chiamate Gesù, chiamate Giovanni!" Chiamando Gesù invita a chiamare il Padre! … “Così vi aiuterà a Lavorare nella Vigna per prima e poi fare tutto il resto!” … Io Mi addormentavo dopo che avevo pulito le strade … e poi tornavo a casa … accendevo la candela … e facevo compagnia a Maria! E dove c'è Maria c'è il Padre … e dove c'è il Padre c'è il Figlio! Ed essendo Uniti ai Loro Cuori mettevo la mia Giornata … facevo il resoconto … facevo i conti e glieli donavo! E poi Mi mettevo nel mio lettuccio … e mettendomi nel mio lettuccio ogni tanto avevo qualche Visita e così parlavamo un po'! E dopo aver parlato si doveva Operare! E ognuno di voi dovrebbe concludere la Giornata nel fare i conti e presentarli nel Cuore del Padre! "Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo … Amen! Buona notte!" … (Giovanni imita il Segno della Croce fatto velocemente) … "Oggi non mi hai dato quello che mi dovevi donare …  Ti sei dimenticato!" E tutte le altre cose...........!  Ma il Padre non si dimentica dei Figli! Ma quante volte i Figli si dimenticano del Padre? … "Eh … adesso incominciano le Feste! Adesso incomincia il mare, ci dobbiamo preparare … dobbiamo essere tutti pronti!" Dio si compra e si vende! Gesù si compra e si vende! Maria si compra e si vende! … Finito il caldo: "Siamo stanchi! Gesù non ci ha fatto quello che ci doveva fare! Siamo tornati a casa e non abbiamo trovato più la nostra casa … non abbiamo trovato più il nostro lavoro! … Eppure siamo andati tutte le sere in Chiesa!" … E il cuore dov'era in quegli attimi? A Dio basta un sospiro d'Amore … basta essere chiamato: Papà … basta essere liberi e volare come una farfallina e non legare i propri cuori alle cose del mondo! … Vedete … in questi Tempi c'erano tante cose da dire … ma lo Strumento è all'Ubbidienza … e dobbiamo aspettare l'altra Festa e poi l'altra ancora … e lo Strumento potrà chiedere al Padre: "Posso parlare un po'? Posso far sentire ai Figli tutto quello che deve scendere … tutto quello che vedo?" … Io potrò parlare e il Padre potrà parlare … Gesù e la Mamma possono parlare … ma lo Strumento deve aspettare ancora! Nel suo cuore … dove c'è il “Vuoto” … sussurra ad ognuno della Famiglia … e alcuni sentono, altri non sentono! E si ferma ancora a sussurrare e poi chiede al Padre: "Aspettiamo ancora!" … E Io vi dico di non Vigilare solo con due occhi … ma di Vigilare con gli Occhi del Cuore, con gli Occhi dell'Amore, con gli Occhi della Carità … e con gli Occhi di essere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto …  per essere chiamati dal Padre! La Via è quella del Pane … quello Intero … quello che viene Spezzato e Donato attimo dopo attimo! Da sempre il Padre ha donato il Pane Intero … Spezzato, ma Intero … ma gli uomini L'hanno cancellato, L'hanno nascosto, L'hanno gettato, L'hanno scartato! … Fuori c'è il Veleno e ci sono i Falsi Profeti che avanzano … avete la Destra! Io sono sempre il vostro Giovanni … sono sempre il Capriccioso che faccio i capricci … e facendo i capricci guardo i vostri cuori uno ad uno … senza lasciarne uno …… Figli Miei … Famiglia Scelta da Dio … Famiglia Scelta dal Mio Cuore! ......Nella Dimora ho lasciato il Piccolo Battito del Mio Cuore … te lo ricordi Elenuccia? Tu che Mi toccavi non solo i Miei Piedini … anche il Mio Cuoricino! E come sono state belle quelle lacrime! E quante ne raccolgo attimo dopo attimo dal tuo cuore e dai tuoi occhi! Nessuno ti ascolta … nessuno ti crede … ma vedranno i Frutti … e, quando Li avranno visti, sarà troppo tardi … ma non per te … per chi ti sta vicino … Figlia Mia! … E così dico ad ognuno di voi: ad ognuno di voi ho lasciato quei Battiti, quel Saluto! … (saluta con la mano come fece la sera del 31 Dicembre del 2000 quando si sentì male) … Ora mi fermo se no mi commuovo anch'Io … ma vi Amo! Tutti:  Anche noi … Giovanni! Piccolo Giovanni: Non dimenticate che vedo e sento! Vi amo e non conoscete quanto è Grande l'Amore dello Strumento per ognuno di voi … per la Famiglia! Ho lasciato il Peso su di lei … lo Strumento L’ha poggiato sulle Ancelle e su tutti voi! Dovete camminare e non fermarvi … combattere come combattono tutte le Schiere … e ricordarvi le Promesse che ho fatto: sono Promesse di Dio e non vengono cancellate … ma Dio ha i Suoi Tempi! … Pregate affinché gli uomini vedano il Sole che è Aperto … Figli! Ora mi sono un po' commosso! … Vado a prendere le altre Spose e vi lascio venire Gesù! Siate vigilanti … Figli Miei! …  (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù benedicendo) Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! Sono Io: Gesù … e sono venuto a salutarvi! Ora tu saluti con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … Figli! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici!  E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen!  Giulia: Giovanni … sto facendo ancora le Cose del Padre … non ti preoccupare! Tutto quello che devo fare conservalo … visto che non posso parlare .............… quando il Padre decide poi parlerò come prima! Quando mi dai l'Ordine dirò quando è l'altra Festa e di che cosa si tratta! Poi ci dirai cosa dobbiamo fare per la Festa di Maria … anche se non è quello il giorno … ma per adesso camminiamo così … e camminiamo sul Pane Spezzato e Intero di Dio e di quello che Gesù ha sempre donato a chi Gli andava dietro! Giovanni … tienimi per mano … e aiuta tutti i Figli a prendersi e a portarsi come Croce … (Giulia schiocca un bacio) … Ci vediamo dopo! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! …  (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … chiudi il Gradino che si è Aperto! Papà … aspetta ancora … facci uscire con le Schiere! Papà … Eccomi nel fare il Lavoro che hai preparato da sempre! Rimango alla Tua Destra e rimango unita ai Figli! … Visto che siete al Banchetto e tutti i Cari stanno facendo Festa … Li salutiamo! … (Tutti salutano i propri Cari) … Consola il cuore della tua figlia … Mamma Francesca … (oggi è il primo Anniversario della Salita al Padre della mamma di Rosetta) e quando è l'Ora che il Padre ti fa parlare … spalancalo il tuo cuore come lo hai sempre spalancato! Buon Compleanno! Dopo vengo a prendere la torta! … Eccoci! Mamma! Eccomi! … (Giulia schiocca un bacio) … Ci vediamo dopo!

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

10 MAGGIO 2015

FESTA DELLA MAMMA

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione:

Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! .... (La Madonna per un po' rimane in Silenzio poi dice:) ... La Madonna: Nell'essere l'Ancella di Dio Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo ... ora e per l'Eternità! Ed essendo Mamma per Amore (la Madonna Benedice) vi dono la Mia Croce ... vi dono la Croce del Mio Figliolo Gesù ... vi dono il Crocifisso (La Madonna benedice nuovamente) Il Figlio di Dio Nato per Amore e Donato ad ognuno di voi per farvi Mamme ... Mamme Piene di Misericordia ... Mamme Piene di Carità ... Mamme Piene di Parto Vivo ... quel Parto Vivo della Croce ... il Parto del Crocifisso! .......... Così come Una Piccola Ancella ... Chiamata e Partorita dal Cuore di Dio nel rispondere l'EccoMi ... Preziosa dinanzi agli Occhi del Padre nell'aver accolto la Sua Parola, così anche voi siete Preziosi quando vi amate gli uni gli altri ... quando non abortite il Mio Gesù ... quando nell'umiltà e nel dolore e nella fatica della Giornata dite: "Padre ... ecco il Lavoro! Ecco l'Amore più Grande che Tu mi hai donato: la Croce! Mi hai fatto ad Immagine e Somiglianza della Tua Bellezza!" Non c'è Bellezza più Rara del Crocifisso! Non c'è Bellezza più Rara della Croce! Voi vi guardate: siete tutte Belle ... siete tutti Figli ... siete tutte Spose ... siete tutti fatti ad Immagine e Somiglianza di Dio! Ed essendo tutte Mamme ... amate e donate il Mio Gesù ... fateLo conoscere ... non temete gli uomini ... e dite all'umanità intera:"Io sono fatto com'è fatto Gesù e porto il Suo Volto ... porto il Volto della Croce" ... rimanendo Mamma ... Figli Miei ... rimanendo Croce! ... (La Madonna Benedice) ... Anima Mia.........! Giulia: Eccomi ... Mamma ... come sei Bella, Mamma … come sei Bella! Ma sei Crocifissa in questo giorno ... e sulla Croce il Tuo Abito è ancora più Luminoso e dona tanto Splendore ... ma il Tuo Abito è Bagnato è Bagnato di Sangue e stai piangendo ............! Mammina ... oggi l'uomo, l'umanità intera festeggia la Festa della Mamma ma io dico che la Festa della Mamma è attimo dopo attimo e Tu lo dici pure.......! La Madonna: Eccomi ... Anima Mia.......! Giulia: Mammina ... abbiamo sbagliato noi per farTi piangere? Abbiamo fatto qualcosa che fa piangere il Tuo Cuore e i Tuoi Occhi? La Madonna: No, Figlioli Miei … guarda ... ma non parlare e non dire ciò che vedi.........! Giulia: Eccomi ... Mammina ... lo so che sono all'Ubbidienza ... ma una parolina sola di ciò che vedo la posso dire rimanendo sempre all'Ubbidienza? La Madonna: Rimani all'Ubbidienza! Giulia: Eccomi ... Mamma, allora facciamo le Cose del Padre nel tenere nel "Vuoto del Rotolo" tutto quello che vedo ... Eccomi ... Eccomi, Mamma! La Madonna: Anima Mia ... ricorda ancora il tuo "Eccomi" donato al Padre! Giulia: Eccomi ... Mamma! La Madonna: E ricorda ancora ciò che il Padre ti ha Donato! Giulia: Eccomi! La Madonna: Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Mamma! ... Mamma … il Tuo Cuore è Trafitto e Tu Grondi Sangue! Ciò che il Padre mi ha donato da sempre è l'Eccomi per l'Eternità! E dobbiamo fare le Cose del Padre nel camminare e nell'aspettare l'umanità sorda e cieca! Mammina ... sono tutti Figli ... aspettiamo ancora! E nell'aspettare ancora doniamo ai Figli e doniamo all'umanità intera il Tuo Cuore che Gronda! Tengo ancora nel "Rotolo" e nel "Vuoto" ciò che vedo........! La Madonna:  EccoMi ... Anima Mia......! Giulia: Eccomi ... Mamma ... metto nel Tuo Cuore l'umanità intera, metto nel Tuo Cuore tutto quello che il Padre mi dona attimo dopo attimo, metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia e i loro sussurri, metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, le Pietruzze e i Gigli! E ti consegno ancora il mio "niente" della Giornata! Eccoci ... Mamma!  La Madonna: EccoMi ... Figlia ... con tutti i vostri Cari, con tutte le Schiere, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! ... Vigilate ... Vigilate: il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! Alzate la Destra ….... (La Madonna alza la Destra e Benedice) ........ e combatteteli ....... Figli Miei........! Giulia: Mammina, scendi un attimo dalla Croce e siediti ... e al posto Tuo ci vado io! Mi fai questo Regalo? La Madonna: Quante volte vuoi essere Crocifissa ....... ma lo sei già ... portando l'umanità sulle tue spalle ... ed essendo "Nocciolo Scorticato" ... e i Chiodi escono ed entrano dalle Tue mani e dai Tuoi piedi? Giulia: Mammina ... rimaniamo Crocifissi per Amore ... Lodando Dio per le Sue Meraviglie! La Madonna: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Mamma ... Anima Mia! ... La Madonna: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI GESU’-DIO!  Don Vincenzo: Shalom! La Madonna: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Shalom! La Madonna: Come stai? Don Vincenzo: Male-bene! … (La Madonna bacia le mani di don Vincenzo) …  Quando ho sentito le Tue Parole mi batteva il cuore! La Madonna: Stai male-bene nel vedere l’Umanità sorda e cieca! E voi come state … bene-male? …  (La Mamma manda un bacio ai presenti e viene ricambiata) Tutti: Eccomi! La Madonna: EccoMi … Figli Miei! Com’erano le Parole che hai sentito … Calice Vivente-Dio?  Don Vincenzo: Sono Parole Dolci … sono Parole Profonde … sono Parole d’Amore che solo una Mamma può dire … e allora, quando queste Parole vengono pronunciate tutto si intenerisce … tutto diventa più bello! Che Grazia stare qui con Te.....! La Madonna: E’ bello per Me … Umile Ancella avere una Famiglia Piccola, Povera e all’Ultimo Posto! Il Padre esplode d’Amore nel vedere i Figli che camminano nel Solco … quel Solco che si deve chiudere dai Due Giovanni! Don Vincenzo: E sì … dobbiamo chiuderLo!  La Madonna: Quando sarà l’ Ora del Padre!    Don Vincenzo: Tu ci avvertirai?  La Madonna: … Tutti venite avvertiti! Il Sole è Aperto … ma l’Umanità non Lo vede … ma quando il Mio Cuore Immacolato Trionferà da questo Luogo .......... e l’Umanità Intera vedrà non solo in questo Luogo tutto quello che Dio ha preparato da sempre ...… tutti vedranno!! ...... E’ così Grande il Suo Amore da non avere né Misure e né Limitied è preparato per tutti i Figlima non tutti i Figli risponderanno all’Amore! Voi pregate … pregate per la Pace … pregate per il Progetto di Dio Scritto da Sempre per l’Umanità Intera … per quel Giardino che Dio ha preparato per ognuno di voi … Figli! L’uomo L’ha sporcato … ma con un Piccolo Fiore e un Atto d’Amore potete pulirLo … unendovi alle Schiere del Mio Cuore, alle Schiere dello Strumento, alle Schiere dei Pargoli, alle Schiere del Calice Vivente … e pregate, amate, perdonate ed usate Carità … quella Silenziosa, quella Nascosta … quella che non si fa vedere né da questa e né da quest’altra … (indica la mano destra e sinistra)  e resta nascosta: la Carità Vera! E non si dona per vantarsi … ma la Carità Vera si dona nel Silenzio … quella che il Padre dona attimo dopo attimo all’Umanità sorda e cieca.......! Cosa vuoi dirMi … Calice Vivente-Dio … nel Silenzio e nell’Amore? … Cosa vuoi dire ai Tuoi Figli? Don Vincenzo: Che ognuno di loro è Benedetto … che ognuno di loro è Ricco … Ricco d’Amore, Ricco di Fede, Ricco di Luce, Ricco d Pace: sì, entrare qui dentro significa proprio arricchirsi di Dio.......! La Madonna: Rimanete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … e rimanete nelle Capanne … le Capanne  Vive del Padre … dove tutto è Puro … e dove tutto è Benedetto!  Don Vincenzo: Dove tutto è Divino! La Madonna: Anche le formiche sono di Dio … non sono degli uomini … sono di Dio come la Piccola Formichina Operaia! Don Vincenzo: Come sono sagge le formiche! La Madonna: Custodiscono la Capanna e danno un esempio … un esempio  per tutti! Don Vincenzo: Che Perfezione il Creato! … Che Grazia! … Mamma … oggi è Festa! La Madonna: E’ la Festa dell’ Ancella che il Padre ha Chiamato per dire: “Sarai Madre … ma il Figlio non appartiene a Te … è Mio!” … E ogni mamma non deve dire: “E’ il mio figlio! … Ma il  Figlio di Dio … me l’ha donato!” … E non si deve dire neanche: “Ti abbiamo aspettato!” … E’ Dio che l’ha fatto venire … è Dio che ha deciso di far sbocciare il Fiore! Tutto è Opera di Dio … non è opera vostra! Imparatelo … mamme! “Eh … adesso progetto di avere un  figlio!  Il Progetto è di Dio! L’io non fa parte di Dio! Non dimenticatelo! … “Mio figlio!” … Chi te l’ha dato? Il Padre! E allora appartiene al Padre! Non dimenticatelo … non fate l’errore di rubare a Dio! Non si compra e né si vende … Dio Si Dona per Amore … e il Frutto d’Amore ve Lo dona il Padre nel Suo Mistero Divino! … (La Madonna si rivolge a Chiara che oggi compie 18 anni)   Chiara, Chiara … Ancella del Padre … a chi li doni i tuoi 18 anni?  Chiara: Al Padre! La Madonna: Eccoli … sono bagnati delle tue lacrime .... e sono raccolti e sarai sempre l’Ancella del Padre! E anche voi donate i vostri Anni al Padre! … (la Madonna chiama Caterina, la mamma di Chiara, che anche lei oggi compie gli anni) … Caterina! … (la Madonna si rivolge a don Vincenzo) … Spiegagli cosa ha fatto Caterina: la Serva Inutile! … Maria? Maria: Eccomi! La Madonna: Te lo ricordi tu? Maria: Ha donato la sua Vita … chiudendosi in un Convento! La Madonna: Ha donato la sua Vita al Padre! E dopo cosa ha fatto ancora? Maria: Ha scritto anche! La Madonna: Ha scritto anche … ha scritto le Meraviglie di Dio! … (fuori, sul tetto del Padiglione, si sentono i colombini) … Senti? Stanno cantando anche loro le Lodi a Dio! … (si rivolge a Caterina) … Non temere … il Padre non ti manda in convento … lo sei già: nel convento della Famiglia come Suorina … a servire ed ad amare tutto quello che il Padre ti dona! … Ma sono belli i 18 anni donati al Padre! …  Lavorerai nel Suo Amore! E non temere gli uomini … ma devi temere il Padre! E voi Ancelle … Lavorate … perchè è Tempo di Lavorare!  Ancelle: Eccomi!  La Madonna: Cosa c’è … Mi devi dire qualcosa … viceparroco? Raffaele: Questi Tempi sono troppo moderni! La Madonna: Eh, sì! Raffaele: E’ difficile fare le mamme! La Madonna: No, non è difficile … basta guardare la Croce … e, guardando la Croce, vedete Gesù! Quando Mi è stato detto: “Avrai un Figlio … ma non sarà Tuo!” … Io L’ho cresciuto lasciando fare al Padre tutto quello che Mi aveva detto nel cuore quando è venuto a dirMi: “Avrai un Figlio!” … Mi ha detto ciò che doveva fare il Mio Gesù: dovevo consegnarLo … donarLo ad ognuno di voi per crescerLo … per farLo Nascere nei vostri cuori … e per raccogliere il Battesimo del Suo Sangue: Quello che ha lasciato Scendere per donarvi la Vita Eterna! … Vi è stato insegnato che si nasce e si muore e poi è tutto finito … poi ci sarà un Giudizio … un Fuoco che Arde … oppure, se non si è fatto nessun peccato, si sta vicino a Gesù … ma non si vede … è lontano, lontano … Dio è lontano, lontano! Non c’è nessun Fuoco … e Dio è vicino, vicino … e Gesù è in mezzo a voi … Figlio, Fratello e Amico! E Dio non è lontano … è nei cuori di ognuno! E voi siete fatti a Immagine e Somiglianza portandovi come Croce … camminando sulla Viuzza Stretta e lasciando quella Larga dove c’è il Veleno … dove ci sono i  Falsi Profeti … e dove ci sono i Rumori del mondo! … E il Miracolo è solo Dio! Non andate di qua e di là a cercarLo … è nel vostro cuore! E nel silenzio dite al Padre: “Tu ci hai Creati nell’Amore e l’uomo ha sporcato il Giardino … aiutaci a pulirLo e a togliere la sporcizia … così il Male va via!” … Sei rimasto male … non vuoi dire più nulla? Raffaele: Ci sono tante mamme che piangono oggi? La Madonna: Sì … ma lo Strumento non può parlare e neanche Io quando poi ci sarà la Festa parlerà delle mamme che piangono e non solo oggi! Pregate … pregate … pregate … e rimanete uniti nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne … ascoltando il Pane Intero ma Spezzato per ognuno di voi e per l’Umanità Intera … Figli Miei! Raffaele: In tanti anni gli uomini hanno fatto tante guerre … e le hanno fatte anche in Nome di Dio … e si sono serviti tutti di Dio! La Madonna: Sì … e si servono ancora di Dio … e le guerre vengono fatte in Nome di Dio! Ma Dio non fa guerra … sono gli uomini che fanno le guerre! Dio ha costruito un Giardino dove c’è Latte e Miele … dove c’è tutto il Suo Amore … dove c’è tutto ciò che vi necessita … e non manca nulla! L’uomo sta pensando di togliere il Sole, la Luna e le Stelle … chiamiamole così ma sono solo tanti Soli … questo posso dirlo … e il Buio … non sarà Dio a toglierlo … è l’uomo che l’accende! Hai capito cosa voglio dire? Il Buio: il Sole che si spegnerà non è Dio a farlo spegnere … ma è l’uomo che lo fa spegnere! Sono tutti Scienziati … ma la Scienza Dio la dona con Amore … non per distruggere perchè è l’uomo che distrugge! Ma una Piccola Formichina Chiamata da Dio porta i Figli a Casa dicendo: “Padre … aspettiamo ancora … sono Tuoi Figli!” … Ma voi pregate … e aspettiamo l’altra Festa! La Cocciuta vi dirà il Giorno … così sarete pronti per accoglierLa … Figli Miei …  Ancelle del Mio Cuore! … Dov’è la Dottoressa? Raffaele: Sta lavorando! La Madonna: Sta lavorando … sta salvando Anime e corpo … essendo Ancella ed essendo Medico! Le Ancelle salvano l’Anima e anche il corpo Alzando e Abbassando la Destra! Raffaele: Poteva essere buono il mondo? La Madonna: Se avessero riconosciuto Dio e il Mio Figliolo Gesù … e se non Mi avessero cacciata! … Ma voi pregate! Pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e non lasciateLi soli … pregate, pregate sempre … Figli Miei! Pregate per le Mura Insanguinate! Pregate per i Grandi del mondo! Pregate per la Pace! Raffaele: Quando si può dire che una mamma è buona?  La Madonna: Quando Impasta il Pane di Dio e Lo divide con i nemici … così come quando venivano a bussare alla Mia porta! Prima volevano lapidarMi … poi venivano: “Mi fai incontrare Tuo Figlio?” … E Io lo invitavo: “Entra … Spezziamo il Pane … poi Mangiamo … Mio Figlio conosce già ciò che ti necessita!” …  Ma con i nemici Spezzavo il Pane essendo Mamma … Mamma della Croce … Mamma dell’Amore … Mamma del Dolore … Regina del Cielo e della Terra … così come Mi sono presentata … lo ricordate? …  (la Madonna si riferisce alla Prima Visitazione pubblica del 4 Ottobre 1985)   Alcuni: Eccomi! La Madonna: “Regina del Cielo e della Terra! … Sono venuta Mandata da Dio ad invitarvi a conoscere e ad amare il Mio Figliolo Gesù … e a pregare col Santo Rosario!” … (La Madonna innalza la Corona del Rosario che ha tra le mani) … Ma quando sarà il Tempo vi dirò le Parole esatte di questi grani che Io faccio scorrere attimo dopo attimo per l’Umanità Intera … per l’Umanità sorda e cieca! Ricordatevi solo questo: "Ave" non si dice a Maria! … Parla tu Chiara un attimo … cosa c’è nel tuo cuoricino? Ci sono un po’ di lacrime, c’è un po’ di  tristezza, c’è un po’ di  delusione! Lo sapevi già … ti era stato già detto! Adesso dimmi solo una parolina! Chiara: Eccomi per tutto! La Madonna: EccoMi … Ancella trafitta … ma consolata da Dio! Chiara: Eccomi! La Madonna: EccoMi! … Parla un po’ tu! Don Vincenzo: Sì, Mammina … se fossimo veramente saggi e lungimiranti … faremmo veramente i Figli di Dio … perché questo è lo scopo del Padre: far sì che 5-6-7 miliardi di Figli diventino Veri Figli! La Madonna: Tu dici sempre: “5-6-7 …” … ne sono tanti, tanti nascosti … tanti tanti emarginati … tanti tanti usati a piacimento dagli uomini … dai Grandi! … Ma Dio ascolta il “Grido”! … Il numero che tu dici è poco … ne sono tanti, tanti, tanti di più! Vengono flagellati … e Mi fermo qui! Lo Strumento sta facendo il Lavoro del Padre … e il Suo Eccomi è l’Eccomi dei Chiodi … “Nocciolo Scorticato” per Amore e per ognuno di voi! Don Vincenzo: Eccomi!  La Madonna: EccoMi! … Vuoi dire qualche altra cosa? Raffaele: Hai sempre conosciuto i cuori di tutti? La Madonna: EccoMi … lo so dove vuoi arrivare … ma il Padre lascia liberi ognuno dei Propri Figli … e lo Strumento aspetta raccogliendoli e portandoli sulle spalle! Il Mio Gesù e anch’Io conoscevo chi L'avrebbe lasciato solo … e si sono serviti di Lui come si serve un pranzo … e quando il bottino era abbastanza pesante hanno lasciato Gesù per camminare sulla Via Larga! … Perché bagni i tuoi occhi? Raffaele: Ci si dovrebbe inginocchiare!  La Madonna: Dio guarda il cuore inginocchiato non le ginocchia è il cuore che guarda! Le ginocchia è un mettersi in mostra … inginocchiare il cuore è un “Intimo d’Amore” tra Croce e Croce … o Mi sbaglio?  Tutti: No! La Madonna: Un “Intimo d’Amore” tra Croce e Croce: Dio-Bambino che si inginocchia dinanzi ai Figli … i Figli che si inginocchiano dinanzi al Padre col Cuore così … come la Carità nascosta! Inginocchiarsi è facile: tutti vedono! Il cuore lo vede solo Dio: l’Amore Infinito … il Papà-Bambino che Allarga le Braccia dicendo: “Venite ... il Banchetto … è pronto per tutti! Non c’è chi è all’Ultimo Posto … tutti avete il Primo Posto … tutti fate Festa al Banchetto Nuziale!” … E così … come Mamma … anch’Io Mi faccio “Banchetto” per ognuno di voi, per l’Umanità Intera … Figli Miei! Cosa c’è … cosa vuoi dirMi ancora? Don Vincenzo: L’Umanità è stolta e cieca e non si rende conto che ha un Salvatore … e non si rende conto che ha un Papà Buono Buono! Eppure tutto il Creato parla di Dio … tutto!  La Madonna: Ma gli uomini non lo vedono il Creato … gli uomini lo sporcano il Creato … il Giardino è sporco e va pulito! Iniziate da questo istante … e anche domani … e andate avanti a dire: “Oggi è la Festa della Mamma … oggi è la Festa del Papà … puliamo ciò che Dio ci ha donato Candido! Auguri Mamma!” … Come quel palloncino! … (sull’Altare c’è un cuore di fiori da cui sale un palloncino bianco con la scritta: auguri, Mamma!) … Ora non lo è … facciamoLo pulito essendo Mamme e Papà giorno dopo giorno … e così è la Festa della Mamma e del Papà! … Parla! Raffaele: Cosa ha chiesto in questo giorno al Padre lo Strumento? La Madonna: Non glielo dite! Ha iniziato da tanti, tanti Giorni … lei sa che ogni Giorno è la Festa della Mamma … ma l’uomo ha deciso che è oggi … e lei si è fermata nel chiedere al Cuore del Padre di chiudere i Gradini … e l’ha chiesto anche ai suoi Pargoli: “Aiutatemi … e andate a dirglieLo anche voi: i Gradini che si sono Aperti li facciamo chiudere?” … Cosa ha risposto il Padre? Raffaele: “EccoMi”! La Madonna: EccoMi!” … Ora Vigilate: non fateli Aprire più! Tutti: Eccomi! La Madonna: E’ questo che ha chiesto come Regalo ai suoi Pargoli … al Padre … e al Mio Cuore di Mamma! Raffaele: Come si può nascondere? La Madonna: Con l’Amore! … Dal Grembo Materno ha ricevuto l’Amore del Padre! Da fanciulla ha ricevuto l’Amore di Teresina del Bambin Gesù! Da grande ha accolto tutto quello che l’Amore del Padre le ha detto e lei ha risposto: “Eccomi” all’Amore Pieno di Dio! … Quando si Ama si cammina … e si lavora ma quando grida, grida … come grida Piuccio! Non usa i calci ma usa il “gridare”! Piuccio quando grida e gridava è perché amava i suoi Figli … li correggeva … e usava i calci quando andavano a dirgli le bugie nelle Confessioni e altre cose … e li mandava via: “Ritornate dopo che vi è passato il dolore del calcio!” … Adesso non doniamo il calcio di Piuccio …  doniamo il Bacio dell’Amore che Dio Mi ha Donato nel dirMi: “Sarai Mamma … ma il Figlio non Ti appartiene … è Mio!” … (La Madonna dona un bacio e viene ricambiata)  Ricordatevelo mamme: donate il Frutto che Dio vi ha donato … mettetelo nel Cuore del Padre attimo dopo attimo … togliendo il “mio” … ma dite: “Frutto di Dio!” …  Portate il Frutto di Dio ovunque andate … portate la Pace di Dio ovunque andate … portate l’Amore di Dio ovunque andate! … “Siamo Perseguitati!” … Ma gioite … Figli … lo è il Padre … lo è il Figlio … lo Sono Io … lo siete tutti voi: Famiglia Scelta da Dio! Non temete gli uomini ma temete il Padre … e camminate con la Destra Alzata benedicendo chi vi maledice … a Amando chi trafigge i vostri cuori … Figli Miei! … Portate tutto questo Frutto … portate la Cesta: il Frutto dell’Amore ora che andate nelle vostre case … Figli Miei! … (La Madonna dona un bacio e viene ricambiata) … Tu Saluta con l’Albero Verde … Io vi Saluto col Magnificat … tutti uniti! ... (Don Vincenzo Benedice) ... Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo ... scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera e sull'umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente ... Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! La Madonna: Amen! ... (Ora si recita il canto del Magnificat) ... La Madonna: L'Anima Mia Magnifica il Signore ... Vite Feconda dell'Anima Mia ... Brocca che contiene il Frutto dell'Amore: il Figlio di Dio ... il Sussurro del Tuo Cuore ha riempito la Mia Anima nel vedere Dio ... e l'Anima Mia Magnifica il Signore ... Piccola Fanciulla dal Grembo Sbocciato! Giulia: Mamma ... come sei Bella ancora Crocifissa e Grondante di Sangue! La Madonna: Anche tu sei Grondante di Sangue e Crocifissa! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità ... Mamma! ... (Giulia schiocca un bacio) ... Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io ... e aspetto il vostro Amore! Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre: EccoMi ... Pargoli del Mio Cuore! ... (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) ... Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste ... la Paghetta della Divina Misericordia: accoglieteLa con Amore ... SpezzateLa ... e DonateLa ai vostri nemici ... Figli Miei! Giulia: Papà ... Eccomi per il Tuo Amore Infinito! Eccomi nell'aspettare ancora l'umanità! Eccomi nel lasciare le Schiere a pulire il Giardino! Vengo a prendermi un po' di Paghetta per portarLa lì dove non Ti conoscono e non Ti Amano ... quando finisco il Lavoro da fare! Eccomi nel poter Salutare i nostri Cari ... (Tutti Salutano i propri Cari) ... le Spose sono tutte arrivate e fanno Festa! Eccoci ... Servi Inutili! Eccoci Spose! Eccoci Pargoli! La Madonna: EccoCi ... voi che avete la Gioia di vedere in Pienezza Dio Vivo e Reale! Giulia: Eccomi ... Mamma ... Eccomi ... prepara i Vestiti e gioisci con i tuoi nipotini ... dopo vengo a salutarli! ... (Giulia schiocca qualche bacio) 

 

Giovedi 14 Maggio 2015

 

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedice) ...  Gesù: All'Alba Glorifico il Padre! ... (Gesù Benedice) ... Ora Glorifico il Padre! ... (Gesù Benedice) ... Ora e per l'Eternità Glorifico il Padre Altissimo! All'Alba c'è il Risveglio dell'Amore ... ora c'è l'Addormentarsi e fare le Cose del Padre … (Gesù Benedice) ... nella Croce e con la Croce ... nel dare la Gloria al Padre Altissimo ........... e così come ha Glorificato Me col Mio Sangue ... ha Glorificato ognuno di voi fatti ad Immagine e Somiglianza ... (Gesù alza la Destra col Segno Trinitario) ... di Dio, Uno e Trino ... di un Papà Uno e Trino ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Pregate per le Mura Insanguinate! Pregate per ciò che sta scendendo! Pregate per i Pargoli! ... Pregate per i Pargoli! ... Pregate per i Pargoli ... Figli Miei! ... Cocciuta Divina.........!  Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Guarda ... ma rimani all'Ubbidienza! Giulia: Eccomi nel fare le Tue Cose ... Gesù … ma solo le Tue Cose ... e non le cose degli uomini! Gesù: Guarda.........! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Immolati come tu sai fare e metti nel "Vuoto" tutto quello che vedi......! Giulia: Eccomi .. Gesù ... donami sempre la Costanza e la Forza di tenere tutto nel "Vuoto" e nei Rotoli! ...  Quando dovrò aprire un Rotolo? Eccomi nella Tua Ubbidienza ... ma ancora non sono pronti ... è un po' presto! …  Ma Eccomi nel fare ciò che Tu dici! Il Veleno è fuori e di Falsi Profeti ne stanno avanzando tanti.......! Gesù: Ne avanzeranno ancora Anima Mia! Avete la Destra ... ma alza la tua.........! Giulia: Eccomi! Gesù: Guarda ancora Anima Mia......! Giulia: Eccomi ... Gesù ... ma non potresti cambiare la Data? Eccomi nel fare la Tua Volontà! ... Eccomi! Gesù: Nel Giorno della Festa si deve aprire un Rotolo! ..........  Non hai visto i preparativi? ........... Ci sarà la Festa e si Aprirà un Rotolo! Perché chini il capo Anima Mia?  Giulia: Conosci già il mio chinare il capo ... Gesù! Ma ecco tutto nel "Vuoto" ... ecco tutto nel Rotolo! Ecco tutti i Rotoli! E Ti consegno tutto quello che mi hai donato da sempre, Ti consegno i nemici, Ti consegno la Famiglia, i loro Sussurri, tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco e Ti consegno il "niente" della Mia Giornata! Ed Eccomi nel Lavorare ... nel fare le Tue Cose ... Gesù ... senza temere gli uomini! Donare Tutto nel Tuo Giudizio e rispondere a quello che posso rispondere! Ti ho chiesto dei Gradini attraverso la Mamma......! Gesù: Ora fermati! Giulia: Eccomi! Pensaci ... e poi quando desideri ... mi rispondi a ciò che Ti ho chiesto ... Gesù! Gesù: EccoMi! Pregate ancora per i Pargoli! E Vigilate: il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano … (Gesù alza la Destra e Benedice) ... combattete ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù! Gesù: EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane, Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù ... nel rimanere nella Pienezza del Tuo Cuore e fare la Tua Volontà e fare il Lavoro che Tu hai preparato da sempre! Gesù ... non Abbassare la Mano su chi trafigge il Tuo Cuore ... aspettiamo ancora ... sono Figli! Gesù: Non sono Io ... la Mano l'Abbassano da soli e quando girano le spalle si sono già condannati da soli ... non è Dio che li condanna! Giulia: Lo so che il Padre è Amore ... ma tieni la Manina ferma! Ora io devo andare a Lavorare ... tienila Tu ... e quando torno poi La tengo io! Gesù ... Tu sei Buono da sempre! Gesù: EccoMi ... Anima Mia!  Giulia: Eccomi ... Anima Mia! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! Don Vincenzo: Shalom … Gesù! Gesù: Pace al tuo cuore Giovanni … Gesù-Dio! … (Gesù prende tra le Sue le mani di don Vincenzo che come sempre glieLe “Segna”) Don Vincenzo: Benvenuto! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … E voi come state …. tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora? Don Vincenzo: Ci hai dato la Data!  Gesù: E sì … la Data … e poi la Cocciuta vi dirà cosa dovete fare .......! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Tu stai bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E voi state bene-male? Tutti: Eccomi! (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Gesù: E raccontami qualcosa! Don Vincenzo: Gesù … in tutte le Tue Omelie ci fai entrare sempre il Discorso sulla Croce: è la Chiave che Apre tutte le porte! Gesù: Io non vengo a fare Omelie … Io vengo a portare il Pane Tutto Intero e Spezzato, la Verità Tutta Intera! Non sono Omelie … è il Pane Vivo! Inventarsi una predica: si può prendere anche una Confessione … ma la Confessione  non esiste! … E dire ciò che è stato detto è un Peccato Grave! Così si usa fare in questi Tempi: strappare l’Anima ai Figli e poi fare una bella predica! … “Com’è stata bella!” … ( Gesù applaude in senso ironico) … Non si parla della Croce! … Dio è Croce … il Figlio è Croce! Non c’è un Giorno che non vi parlo di Croce … perché lo siete tutti quanti Croce! Ma voi siete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … non dimenticatelo … e non dimenticate che siete fatti a Immagine e Somiglianza di Dio … Figli! … Per adesso la Cocciuta dovrà Aprire un Rotolo! Ce l’ha lo Strumento e lo deve Aprire lei! … Mi ha chiesto: “E’ presto!” … Rimane all’Ubbidienza … ma può anche non aprirLo! Cosa c’è … dimmi qualcosa tu! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Dopo Ci Doniamo … parla un po’! E quando lo Strumento corregge … di qua entra e di qua esce … o Mi sbaglio?  Giuseppe: Non ti sbagli! Gesù: Meno male … ma quando la Cocciuta corregge lo fai entrare di qua e lo fai uscire di là! Giuseppe: A volte sento e a volte no! Gesù: Senti sempre … non puoi  dire questo! Si sente quando parla … si fa sentire … o non la sentite? Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi!  … L’ascoltate … ma non fate! Rispondete: “Eccomi” … ma l’Eccomi poi cade a terra … e quando cade a terra che succede? Quando cade a terra lo Strumento lo raccoglie … lo rimette nel Mio Cuore … lo rimette nel Cuore del Padre! … Parla! Don Vincenzo: Gesù … abbiamo qui … la Grazia di ospitarTi da 30 anni … abbiamo la Grazia di Spezzettare questo Pane che sei Tu … briciola dopo briciola! Gesù: Maria è l’Unica Grazia che è rimasta! I Servi Inutili devono bussare al Cuore di Maria e al Cuore del Padre … e non possono fare nulla da soli se non vanno a bussare! Don Vincenzo: A quale Porta vanno a bussare? Gesù: A quella di Maria e del Padre per ottenere ciò che si chiede! E’ Dio che lascia scendere le Grazie attraverso Maria! I Servi Inutili devono bussare … altrimenti non possono fare nulla........! Quando lo Strumento bussa … si poggia sul Cuore di Maria e si poggia sul Cuore del Padre come ha detto poco innanzi: “Aspettiamo ad aprire questo Rotolo … è un po’ presto … ma facciamo ciò che Tu dici!” … Per lei è presto … ma lo Strumento rimane all’Ubbidienza del Padre, all’Ubbidienza del Figlio che Sono Io … ma bussa: può AprirLo e non può AprirLo … è andata a Lavorare … ma bussa! … Ma l’Umanità sta andando a rotoli! Don Vincenzo: Che l’Umanità stia andando a rotoli è evidente! Gesù: Non avete visto ancora niente, solo quello che vedete attraverso la scatoletta … (la televisione)   e lo Strumento si arrabbia perché lei vede oltre … sono quelle piccole briciole che vi ho fatto vedere … il tutto non l’avete ancora visto! Ma pregate … pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Allora che facciamo … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento è già andata a Lavorare e rimane anche Crocifissa per Amore per l’Umanità  intera, per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi dona da Bere a don Vincenzo)  … Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue!  (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane) … Questa è la Mia Carne!  Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue!  Gesù: E Questa è la Mia Carne! Questo Sono Io! Questo Sono Io Vivo e Reale in mezzo a voi!  Don Vincenzo: Questo è il Tuo Sangue … Gesù … ed è anche la Tua Carne! Gesù: Sì … nel venire a Mangiare del “Nuovo”! Questa è la Mia Parola al Banchetto come ho detto … questo l’ho detto! Ma l’ho detto anche con le Lacrime agli Occhi … e, nel Mangiare del “Nuovo”, piango ancora! … (Le Lacrime rigano il Volto di Gesù) Don Vincenzo: Perché piangi ancora? Gesù: Nel vedere l’Umanità sorda e cieca! Pregate, pregate … Figli Miei … non conoscete ciò che sta scendendo! … Ora DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore! E Io rimango a guardare l’Umanità! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! E lo Strumento sta facendo le Cose del Padre nel rimanere ancora Crocifissa per Amore … e Lavorare! … Tu vuoi prendere parte del Banchetto? Vuoi prendere parte della Pasqua Viva? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Io prendo parte della Pasqua Viva! Don Vincenzo: E anch’io … io seguo Te! Gesù: State tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Tutti: Eccomi!  Gesù: EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.)   Non hai niente da dirMi? Don Vincenzo: Gesù … tutto quello che il Padre ha Creato dovrebbe essere un Segno d’Amore per ricambiare questa Creazione … per sentirsi Figli … per sentirsi  Eterni … perché  nella Figliolanza c’è l’Eternità … ed è proprio per questo Tesoro che ognuno di noi, essendo Figlio del Padre, diventa Figlio a tutti gli effetti … per sempre! Ma l’Umanità non capisce e va ancora dietro alle cose del mondo che sono passeggere e frivole … e quindi perde tutto il Gusto della Creazione e tutto il Gusto di ogni Creatura qualunque essa sia! Essere Figli di Dio! Non c’è Ricchezza più Grande! Essere Strumenti di Dio! Non c’è Ricchezza più Grande! Tutto parla del Padre … ogni minima Creatura … dal mare al cielo, ai frutti … tutto fa parte di questa Sinfonia Meravigliosa! Essere Figli di Dio: che Grazia! Essere qui dentro ad ascoltarTi … Tu che Ti degni di venire da 30 anni di seguito … che Grazia! Gesù: Un bel paninello … Io Me lo mangio tutto intero! Vuoi dire qualcosa …  Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Gesù … anch’io busso al Tuo Cuore e a quello del Padre per non fare Aprire il Rotolo! … Eccomi!  Gesù: Solo questo?  Teresa: Non siamo ancora pronti: l’Umanità non è ancora pronta e ci perderemmo tutti! … Sia fatta la Volontà del Padre! Gesù: EccoMi! … Invece tutti gli altri sono curiosi di vedere cosa c’è! … La Cocciuta può rimanere all’Ubbidienza … ma può … fare la Volontà del Padre! Teresa: Il Padre è Buono e ascolta  sempre lo Strumento! Gesù: Il Padre è Buono e ascolta  sempre lo Strumento … ma quando vede … e Lui vede … fa ciò che deve fare! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Vedete … questa non è un’Apparizione … questo è un Incontro tra voi tutti Figli col Padre … è un Incontro col Figlio … è un Incontro con un Servo Inutile: Sacerdozio Vivo ed Eterno … è un Incontro con Maria, Mia Madre! E’ quello che ho detto sempre e questa è Parola Mia … non parola scritta dopo tanti, tanti, tanti, tanti Anni: “Sarò con voi e ci sarà un Tempo che verrò a Mangiare del Nuovo in un Luogo dove Io ho deciso! Don Vincenzo: Ce lo puoi dire dov’è questo Luogo? Gesù: Eccolo … è davanti a te … stiamo Mangiando … più chiaro di così!  Don Vincenzo: Del “Nuovo”! Gesù: Quando” … “se” … “ma” … “però” … non si dicono! La Cocciuta rimane all’Ubbidienza … può Aprire e non Aprire! … Bussa! … Le è stato detto: “Aprirai un Rotolo! ... Che mangio? …  Venite col “niente”! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Raffaele: Eccomi … Gesù! Gesù: Chi vuole parlare … parli tu? Io quello che ho detto dovevo dirlo ed ho finito! Ho fatto un bel discorsetto … e la Cocciuta Mi ha donato quello che Mi doveva donare … e adesso aspetto! … Perché sei preoccupato … viceparroco? Raffaele: Gesù … Tu che conosci tutto e piangi … è pesante … come si fa a essere felici? Gesù: Si può piangere per Amore … si può piangere nel vedere i Figli ormai persi … si può piangere di Dolore … in che modo più si può piangere? Don Vincenzo: Anche di Gioia si può piangere! Gesù: Dove la vedo la Gioia? … EccoMi! Teresa: Gesù … Tu ci porti da sempre il “Nuovo” in questo Luogo! Gesù: EccoMi! Teresa: E anche noi che siamo la Famiglia Scelta dal Padre e Scelta da Te … non riusciamo ancora  a vedere questo “Nuovo” e ad essere gioiosi … perché i nostri cuori sono ancora attaccati alle cose del mondo e non riusciamo a comprendere che solo nel momento in cui le abbandoneremo veramente, sceglieremo sempre più la via Luminosa della Fede! Gesù: Non bisogna legare alle cose del mondo il cuore!  Teresa: Non legare il cuore … significa non pensare che le cose del mondo possono renderci felici! Ma solo nel momento in cui ci abbandoneremo veramente a Te, al Tuo Amore e all’Amore del Padre … solo allora potremo veramente Lavorare nella Vigna! Gesù: EccoMi! Teresa: Far Aprire il Sole … cioè, … vedere il Sole Aperto! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi e volevo invitare tutti … prima di tutto me stessa … ad aprire il cuore!  Gesù: EccoMi! Teresa: A mettere da parte l’io! Gesù: EccoMi! Teresa: Ad essere Vigilanti! Gesù: EccoMi! Teresa: A non essere curiosi! Gesù: EccoMi! Teresa: A ricordarci che c’è il Veleno! E se tante cose non ci vengono dette … e se lo Strumento tante cose non le dice a tutti … è proprio per proteggerci, per proteggere cioè il Progetto di Dio! Gesù: Potrebbe anche puntare il dito e dire: “Tu hai fatto questo … tu hai fatto quest’altro … e quest’altro! Teresa: Sarebbe tutto più facile per lei … è questo che noi dobbiamo capire … e se lei lo fa è per Amore nostro … perché: puntare il dito … arrabbiarsi … dire tutto … per lei … visto con gli occhi del mondo … sarebbe molto più semplice … e invece lei continua a portare tutti sulle sue spalle,… ognuno di noi, e anche chi non fa parte della Famiglia, … perché lei non lascia nessuno........! Gesù: L’Umanità Intera......! …  Ma si recano in tutti gli altri Luoghi! … “Eh … lì c’è un Miracolo!... Eh, lì c’è un’altra cosa … mò vado!” …  L’ho detto apertamente … e questa è Parola Mia, è Parola di Dio, questa è Parola di Dio: “Quando sentirete dire che ci sono i Miracoli … lì non ci andate … perché Io non ci sono! … Dove ci sono questi … ( indica i soldi ) … non ci sono Io! Teresa: Abbiamo trovato tutto … eppure non lo vediamo!  Gesù: Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto: queste sono le Mie Parole … queste sono le Parole di Giovanni … ma non L’hanno ascoltato e non Lo ascoltano ancora … eeeh! Non si deve lasciare il lavoro … ma non si devono legare i propri cuori ad accumulare......! … Si deve vivere! … E un lamento di qua e un lamento di là .........… tanti lamenti! …  Stasera sembra una serata gioiosa … ma non è gioiosa … è di pianto! Se si Aprirà il Rotolo sarà una serata di pianto! …  EccoMi! … Raffaele:  Gesù … Tu avevi già scritto del “Nuovo” tanti anni fa? Gesù: Io ho parlato! …  Perché … adesso non stiamo parlando di Dio? Raffaele: Certo! Gesù: L’avete in mezzo a voi … non Lo vedete?  Tutti: Eccomi! Gesù:  E allora Io Me ne vado ad accogliere le Spose … poi ritorno! Vi Saluto e lascio venire Giovanni … e non so cosa vi dirà Giovanni … se “griderà” … se vi saluterà e se ne andrà … visto che avete occhi e non vedete … e avete orecchi e non ascoltate! … Vi lascio a Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Giovanni prima Saluta con la Croce, poi schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano) Come stai? Don Vincenzo: Bene!  Piccolo Giovanni: E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: E adesso prendo il caffè … vediamo se è quello dello Strumento! Poi chi lo vuole se lo va a prendere! Ne vuoi un goccio … Giovanni? Don Vincenzo: Sì … ottimo! Piccolo Giovanni:  Ne vuoi un altro goccio … è buono … sì, è quello dello Strumento! E’ andata a Lavorare, è andata a fare le Cose del Padre! Il Padre ha fatto Tutto … e adesso si devono compiere le Cose del Padre … e, per farle compiere, si deve Lavorare!  Don Vincenzo: Sì … si deve Lavorare nel Giardino e nelle Capanne! Piccolo Giovanni: E sì … si deve Lavorare nel Giardino e nelle Capanne!  Don Vincenzo: E nei Remi … nell’Arca!  Piccolo Giovanni: E sì … Io ho Lavorato nel fare Metà Solco! Don Vincenzo: Aiutami a fare l’altra Metà … Giovanni! Piccolo Giovanni: E sì … e adesso insieme dobbiamo finire il Tutto! Don Vincenzo: Quindi dobbiamo finire il Solco? Piccolo Giovanni: Sì … finire il Solco significa …. Don Vincenzo: Lavorare! Piccolo Giovanni: … Lavorare … significa Aprire tutti i Rotoli! … Che Mi mangio Io? Don Vincenzo: Scegli Giovanni … hai l’imbarazzo della scelta … tutto è buono! Piccolo Giovanni: Lo so che tutto è buono! …  Mi dai uno di questi? Questo … ecco … Mi basta questo … tu vuoi qualcosa?  Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Io … da Giovanni: Sacerdozio Vivo ed Eterno … ho parlato sempre! …  State bene … Nicò … Maria … state bene? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Lo so che il Padre soffre i Dolori del Parto e non vede l’Ora che questo Parto si compie! … E il Parto si compirà! Quando arriva l’Ora del Parto … non si può fermare! I Dolori crescono sempre di più nel vedere l’Umanità … nel vedere il tutto andare a caposotto! Vedete come i Tempi si accorciano sempre di più … lo vedete con i vostri occhi? Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: E se vedete questo con i vostri occhi … come fate a non vedere il Padre? … Tu cosa vuoi? Vuoi il dolce o vuoi da mangiare? Chiara: Scegli Tu! Piccolo Giovanni: Dammi un piatto … te lo sistemo Io … dammi un po’ di questo … Mi hai detto di scegliere! Chiara: Eccomi!  Piccolo Giovanni:  E allora adesso scelgo Io … e te li mangi belli tutti quanti … tiè … hai detto di scegliere Io! … EccoMi! … Io preferisco mangiare il dolce … visto che intorno vedo tutto Amaro! I Calici sono tutti Amari … e i Flagelli sono tutti Amari e tutto quello che incontro è Amaro! … I Dolori del Parto! Da sempre il Parto … attimo dopo attimo … il Parto di Dio per l’Umanità Intera! Don Vincenzo: Tutto … quindi rientra nell’Onnipotenza Divina … Tutto il Padre per ogni cosa provvede … è sempre Buono … è sempre Caritatevole … è sempre Umile! Piccolo Giovanni: Adesso il Tempo è di sì …  non è di no … ed essendo Tempo di sì … si cammina … si parla … si lavora … si costruiscono le Capanne! E questa Festa che si deve compiere … si compirà così come il Padre l’ha preparata nel Pianto … nel Dolore del Parto … e in tutto quello che desidera il Suo Cuore! Perché Mi guardi così? … Perché Mi guardi così?  Don Vincenzo: Tu lo sai … Giovanni! Piccolo Giovanni: E sì … Io lo so … come lo sappiamo da sempre! Che vi devo dire: che Dio è Vivo e Reale … Io lo Sono pure … tutti i vostri Cari sono Vivi e Reali … tutte le Schiere … tutti i Pargoli … tutti pieni di Lavoro … pronti quando si Aprirà il Rotolo … pronti per la Festa!Cosa sono questi? E’ buono! Ne vuoi un po’? Don Vincenzo: Un po’! … Ottimo! Piccolo Giovanni: Buono! Mi sa che ce n'è un altro … lo vuoi? Don Vincenzo: No, basta … grazie! Piccolo Giovanni: Cosa devo dirvi? Siate pronti e preparati … venite dinanzi allo Sposo come Spose … e il resto ve lo dirà lo Strumento! Ora è un po' lontana! Amatevi gli uni gli altri … fate le Cose di Dio … non quelle degli uomini! Camminate le Vie di Dio e non quelle degli uomini! Sappiate che tutti siete Spose del Padre! Avete una Vigna, un'Arca e i Remi … e la Vigna l'Arca e i Remi hanno bisogno di ognuno di voi! Siete il Vangelo Vivo del Pane Intero del Padre! Siete la Chiesa Nuova di Dio … e siete i Tabernacoli di Dio! Maria è il Primo Tabernacolo … è la Prima Chiesa … e voi che siete qui nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo … siete le Suorine e i Sacerdoti del Mistero di Dio! Il Mistero di Dio … coloro che dicono di avere tutto … non Lo vogliono … L'hanno messo fuori dell'Ultimo Posto … e a voi vi è stato consegnato: accoglieteLo ancora! Il Pane è Impastato, il Forno è Acceso e tutti i Pargoli stanno Infornando … e ognuno di voi deve Informare il proprio cuore nel Cuore del Padre! I Tempi sono questi … ma non temete: nulla vi sarà tolto! Avete Dio … avete i vostri Cari … avete i Due Banchetti! Vuoi dire qualche altra cosa? Hai mangiato tutto? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Cosa ci dovete dire di più? Piccolo Giovanni: Ditemelo voi cosa deve dire di più il Padre! Io parlo nell'Ubbidienza del Padre … tutti gli Altri Servi Inutili … come Carlo, Piuccio e Domenico e tutti gli altri … parlano nell'Ubbidienza del Padre! E vi dico ancora che cresceranno molti Falsi Profeti … e molti Falsi Miracoli … e molte False Apparizioni! Gesù ha detto: "Userò molti  Miei Figli … ma Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto!" Dove c'è il rumore non ci andate … dove sentite parlare di Miracoli non ci andate … perché lì Io non ci sono … ma ci sono i Falsi Profeti! Il Miracolo che Dio ha promesso Lo vedrà l'umanità intera … dal Luogo Scelto dove Dio è da sempre! … EccoMi … parla Teresina del Bambin Gesù! I Dolori sono Grandi … Li conosco …  e aumenteranno a tutte le Ancelle! Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Questo è il Lavoro che Dio dona ai Propri Figli … alle Proprie Spose … alle Ancelle Scelte … ai Sacerdoti … alle Suorine! Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sembrava una giornata  di scherzo … ma lo scherzo è Pane! Non hai nient'altro da dire? Teresa: Eccomi! Se in uno degli altri luoghi ci va qualcuno che è di fuori, che non è della Famiglia … la cosa è un po' meno grave! Noi siamo nella Verità … conosciamo la Verità rispetto agli altri … e quindi se uno di noi esce fuori dal Solco … la cosa è molto più grave! Noi non ci rendiamo nemmeno conto di quanto è grave … perché se uno di noi si allontana dal Solco fa crollare tutta la Famiglia e aumentiamo il Lavoro dello Strumento! È questo che dobbiamo comprendere … Eccomi! Piccolo Giovanni: Lo Strumento va a raccogliere e il Lavoro cresce! Teresa: Lei non si stanca a fare le cose di tutti i giorni … come alcuni di noi pensano che si stanca a fare la spesa e altro …. non è questo … non è solo in questo che dobbiamo aiutarla … perché lei lo fa facendo le Cose del Padre! …. Quindi aiutandola a fare le cose di tutti i giorni … facciamo le Cose del Padre … ma dobbiamo soprattutto aiutarla con le nostre forze … che sono molto più piccole delle sue … ad Amare il Padre e a Portare un pezzettino di umanità sulle spalle! Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Portate un piccolo pezzettino … non affannatevi per le  cose del mondo … mettete sempre al Primo Posto Dio … mettete al Primo Posto Gesù, la Croce e il Crocifisso … così non potete sbagliare … e non sentirete gli affanni che sono sulla Via Larga! … Ora Io vado ad accogliere le Spose che sono tante! Pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! E pregate per lo Strumento: dovrà aprire un Rotolo … può farlo e non può farlo! … (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo)   Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! Sono tornato … Mi ero spostato un attimo all'altro Banchetto! State tutti bene male? Tutti:  Eccomi! Gesù: Allora … se state tutti bene male … Io vi saluto e preparatevi! Siate Spose dinanzi allo Sposo! Nell'attesa … pregate … Figli Miei! Tu Saluti con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato!  (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici!  E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti: Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … cosa devo fare? Tu mi hai tenuta sempre per mano e mi tieni per mano … cosa devo fare? Le Cose del Padre lo so che devo farle! Allora … faccio le Cose del Padre … poi vengo e ne parliamo … ma Eccomi tutta per l'Eternità … ci vediamo dopo! … (Giulia schiocca un bacio)  … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … Eccomi pronta nel fare la Tua Volontà … ma se puoi e se vuoi … aspetta ancora … Papà! Visto che i Cari sono ai Due Banchetti ormai Uniti … salutiamo … Eccoci … Cari! … (Tutti salutano i propri Cari) … Ora andiamo ad uscire con le Schiere … c'è tanto Lavoro da fare!  Eccomi … Mamma … devo Lavorare ancora … dopo rientro e vi raggiungo!

 

 

 

Giovedi 21 Maggio 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio e col Capo chino, poi dice:) .... Gesù: Quante volte rimango col Capo chinato nel guardare i Miei Figli! Quante volte sospiro per ascoltare un sussurro dei Miei Figli! Quante volte Allargo le Braccia per farvi diventare Fanciulli! ... (Gesù Benedice) ... Ed EccoMi nel Glorificare il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità ... nel "Segnarvi" ancora … (Gesù Benedice) ... col Segno del Mio Amore: la Croce Tremenda! Non Tremenda per farvi spaventare ma Tremenda per Amare, Tremenda per Donarsi, Tremenda per farvi ricordare che siete fatti ad Immagine e Somiglianza del Mio Donare per Amore ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Avete tutto ... non vi manca nulla! Avete la Vigna, avete l'Arca, avete i Remi ... siete i Miei Eredi ... siete la Nuova Chiesa ... ma quanta fatica fate a capire ciò che avete in mano! Voi vi affannate ... correte di qua e di là ... siete gelosi gli uni degli altri ... quando tutto è vostro e tutto nella stessa Misura, così come è la Misura del Padre, e nessuno vi toglie ciò che Dio ha Scritto da sempre! Affannatevi per le Cose del Padre e fate ciò che il Padre vi chiede e non metteteLo all'Ultimo Posto ... ma al Primo! Quando Dio bussa ai vostri cuori: "Ho bisogno della vostra Giornata!" - "Poi ... quando ho tempo!" ... Non perdete il Tempo del Padre ma ascoltateLo! Quello del mondo passa, se ne va, vola col vento! La Giornata che vi chiede il Padre non vola col vento ma rimane sulla Roccia ... e la Roccia  è Solida! E lo Strumento si poggia sulla Roccia Solida, e si lascia cullare e ascolta, e dona ad ognuno di voi e all'umanità intera l'Ascolto del Padre! Tutto è nelle vostre mani, non perdete la Via......! Lo Strumento ha detto: "non la vedo!" ... e non ha aperto il Rotolo! Era stata lasciata libera di aprirLo e di non aprirLo ... rimanendo all'Ubbidienza! Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore, spalancate gli occhi e spalancate i cuori perchè è Tempo di decidere se volete AmarMi o non volete AmarMi! È Tempo di guardare fuori ... ma non vedere: "oggi è una bella giornata ... oggi è cattiva!" ... Guardate i Tempi, Figli Miei! ........ Cocciuta Divina......! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Sono venuto ancora … (Gesù Benedice) … con la Croce! Giulia: Eccomi, Gesù, Crocifissa per Amore! EccoMi per il Regalo di questo giorno! È bello chiedere come Regalo i Dolori del Parto e le Spade nel Cuore: è il Regalo più Bello.......! Eccomi ... Gesù! Eccomi ... Padre!  Gesù: EccoMi ... Anima Mia! ........ Guarda e aggiungi ancora nel Rotolo ciò che vedi! Giulia: Eccomi ... Gesù ... mettilo Tu nel "Vuoto" il Rotolo ... io faccio le Cose del Padre! ... Gesù! ...Gesù! Gesù: EccoMi! Mi hai detto di mettere nel Rotolo, nel "Vuoto" ... e tu fai le Cose del Padre? Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Guarda ancora......! Giulia: Eccomi! Chino il Capo anch'io, Gesù ... se Tu me lo permetti! Gesù:  EccoMi! Giulia: Eccomi felice di fare le Cose del Padre ... nel guardare e nel gioire ... perché tutto quello che fa il Padre è Giusto, mentre quello che fanno gli uomini non è giusto! Aspettiamo ancora, Tu che conosci ogni cosa! … Io ho deciso di non aprire nessun Rotolo ... ma quando il Padre dirà di farlo io sarò pronta! Gesù, il Veleno sta rubando ciò che Tu dici, perciò è meglio non farsi sentire ... e tenere i Rotoli Chiusi fin quando Tu e il Padre decidete di aprirli! Ma Tu conosci il mio "Vuoto" ... non è Tempo ancora, non è Tempo ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia ... anch'Io ho parlato quando non era Tempo ... e il Mio Pane è stato messo da parte ... e gli uomini, come stanno facendo adesso, sfornano il loro.....! Ma tutto passa ... tutto viene cancellato per chi non cammina sulla Via Stretta! Le Mie Parole sono Pane Vivo, Pane Intero, e non dimenticatelo Figli Miei! Giulia: Eccomi ... Gesù! Ora io vado a Lavorare e Tu rimani a parlare! Gesù: Tu non hai accettato neanche la tua Festa! ... ( Oggi è l'onomastico di Giulia) ... Giulia: No ... l'ho consegnato nelle mani di Giulia: la Serva Inutile ... così Lei rimane con tutti i Servi Inutili ... e io vado a Lavorare! Il Regalo più bello è poter Salvare ... Gesù!   Gesù: EccoMi ... Anima Mia!   Giulia: Eccomi ... Gesù!  Gesù: Eccomi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ...e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccomi, Gesù ... nel mettere nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre ...... nel mettere nel Tuo Cuore la Famiglia ........ i Sussurri ... nel mettere nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati e si affidano alle mie preghiere! Eccomi, Gesù ... nel mettere nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Eccomi nel "Tutto di Dio" ... Gesù! Gesù: EccoMi nel donarti ancora il Tutto del Padre ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... sia fatta la Tua e non la mia Volontà! Ma in questo giorno busso, busso, busso forte forte al Tuo Cuore, al Cuore del Padre, al Cuore di Maria ... e voi conoscete il mio bussare ... Gesù! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Anima Mia! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! Don Vincenzo: Pace al Tuo Cuore … Gesù! Gesù: Shalom! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi come state … bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! … E voi come state … bene-male? Ancelle: Bene! Gesù: E i pesci come stanno … bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) … Voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: L’avete guardata la Mia Creatura? …. (Gesù indica il quadro che ritrae Santa Giulia martire) Don Vincenzo: Santa Giulia? Gesù: Sì … Mi ha amato così tanto! Ma Io l’ho lasciata così: Piccola e Povera come Lei ha voluto rimanere e non come l’hanno trasformata! … (Gesù indica i tanti pesci arrostiti che sono sul Banchetto) … Il Padre Mi ha Mandato anche ad arrostire i pesci … nel prenderli nell’acqua e nel cucinarli sulle pietre! Come li avete cucinati? … Su due pietre grandi! Così … nella semplicità, nel sentire il profumo, nel gioire e nel parlare con i pesci! Ogni tanto venivi a spiare … non sentivi che parlavano con i pesci?  Don Vincenzo: Ma Tu parlavi con i pesci?    Gesù: Sì! Ma chino il capo anch’Io ma il Pane Intero Lo porto, Lo Spezzo e rimane sempre Intero! I Dolori del Parto si sentono e si sentiranno sempre di più! Il Veleno è fuori e i Falsi Profeti crescono … ma voi avete la Croce … avete la Destra … siete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi e tutto è nelle vostre mani: decidete voi cosa volete fare! Ancelle … voi cosa volete fare? Ancelle: Eccomi!  Gesù: Eccomi” a tutto quello che il Padre vi chiederà? Ancelle: Eccomi! Gesù: Siete sicure? Ancelle: Eccomi!  Gesù: EccoMi! … L’EccoMi di Maria “Grida” attimo dopo attimo! …........ I Dolori del Parto! Ora è l’Ora Piena e si sentono più Forti.....! Don Vincenzo: Sono continui?  Gesù: Li ha Partoriti il Padre … Li ha Partoriti Maria … e Li Partorisco attimo dopo attimo anch’Io! E cresceranno … si moltiplicheranno … e, quando cresceranno ancora di più, il Sole si Aprirà! Ma dovete Vigilare! A te non c’è bisogno di dirlo … lo dico ai Figli, all’Umanità Intera … ma parlo con te e parlo con loro! E’ così che è Scritto da sempre! … Ho chiesto il pesce, ho chiesto il pane, il vino e l’erba amara: un Inizio di Cammino … Cammino di Persecuzione … e Cammino di Liberazione! Liberarsi dalle cose del mondo … liberarsi dell’uomo vecchio … e diventare Bimbi! .......… Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: E lo Strumento rimane nel fare le Cose del Padre e nel rimanere Crocifissa per Amore per tutti  i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E allora Ci Doniamo! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino e Gesù, prima di Bere e poi donare il bicchiere a  don Vincenzo, dice:) … Questo è il Mio Sangue: Quello che il Padre Mi ha Donato e Mi Dona ancora attimo dopo attimo! Questo è il Mio Sangue! Faccio Festa con voi … rimango in mezzo a voi … sono uno di voi e Bevo e Mangio con voi! … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino e Gesù, prima di Bere e poi donare il bicchiere a don Vincenzo, dice:) Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen!  Gesù: Amen! … Questa è la Mia Carne! Questo è l’Amore del Padre che Arde per l’Umanità Intera! … DoniamoCi … e lo Strumento rimane ancora a Spezzarsi e a Inchiodarsi per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Non dimenticatelo: Tutto il Padre vi ha Donato e Tutto il Padre vi Dona … Figli! …  (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta! Unisce  anche il pollice con l’anulare della Mano Sinistra rimanendo con la Destra alzata nel Segno Trinitario e “puntando” poi le Mani!) … Ci siamo Donati … la Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ciò che Mangerete … ciò che Berrete è un “Primo Segno”: il pesce, il pane, il vino e l’erba amara! Don Vincenzo: Il pesce, il pane, il vino e l’erba amara! Gesù: Ma il Rotolo non verrà Aperto! Ora prenderemo parte al Progetto del Padre … all’Inizio! Prendiamo parte! (Antonella, Caterina, Maria, Maria Rosaria, Raffaele e Vito si mettono a disposizione per donare a tutti le pietanze chieste da Gesù) EccoMi! Tutto è pronto! E voi Ancelle … cosa Arde nei vostri cuori? Cosa sentite in questi Sospiri di Dio … in questi Dolori Enormi del Parto di Dio? Cosa sentite … non sentite nulla?  Ancelle: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Erba amara, pane, pesce, vino! Cosa devo dirvi di più? Vi dico: Vigilate … i Falsi Profeti avanzano! E quando sentite: “Lì ci sono dei Miracoli!” … Non ci andate! L’ho detto e lo ripeto e lo dirò ancora con Voce di Giubilo: “Io non ci sono!” Non lasciatevi ingannare … Figli Miei! Il Miracolo è Dio! Il Miracolo è Vivo ed è in mezzo a voi! Don Vincenzo: Il Miracolo sei Tu … Gesù …! Gesù: Il Miracolo è Dio! Don Vincenzo:  …. Che da 30 anni viene in mezzo a noi! Gesù: No … non ha 30 anni Dio! Don Vincenzo: Ne ha moltissimi moltissimi di più! Gesù: Non ha né Limiti e né Misure … è un Bimbo senza Limiti e senza Misure! Allarga le Braccia rimanendo Bimbo e donandoSi come Cibo Vivo ed Eterno: Venite voi che siete assetati e affamati e troverete Pane in abbondanza!” … Figli Miei … iniziamo tutti uniti a mangiare in questo Giorno! … E’ bello … quando vi chiedo una cosa e subito siete pronti a rispondere: “Eccoci!“Vuoi il pesce arrostito? Eccoci!” … Vi è costato il Lavoro … e vi costa il Lavoro nel Lavorare nella Vigna e presentarvi al Banchetto Nuziale … e al Banchetto Nuziale delle Spose e di tutte le Schiere c’è il pesce, il pane, il vivo e l’erba amara......! …  L’Umanità è sorda ed è cieca e non vede e non sente il Parto Vivo di Dio! L’Umanità viene allontanata dai Falsi Profeti e dal Veleno! Avete da Lavorare … Ancelle …  nella Vigna del Padre, nell’Arca, nei Remi! Ancelle: Eccomi! Gesù:  Sarete odiate da tutti, ma amate dal Padre e anche dai vostri cari! Ma voi siete le Lanterne che camminano dinanzi a Dio … dinanzi al Suo Progetto ......... e niente e nessuno vi farà del male! Vuoi parlare? …  (a Teresa) EccoMi … parla! Teresa: Il pesce, il pane e il vino sei Tu … e l’erba amara?  Gesù: E’ l’erba amara! … L’erba amara è il Tempo che sta arrivando! … Quanti pesci sono? Raffaele: Un mare! Gesù: E sì … un mare! Il mare darà ancora tutto questo pesce con i Tempi che avanzano? Qualcuno: No!  Gesù: Pregate Ancelle … Pregate! Pregate … Figli! … Il Mio Pane non verrà mai a mancare … mentre il pane del mondo sì! … Cosa vuoi dire ancora? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Parla! Teresa: L’Amore dello Strumento è così Grande da non voler aprire il Rotolo … per  non far rubare il Progetto del Padre! Gesù: Stanno rubando tutto e lo Strumento non vuole fare aprire il Rotolo ..... e non vuole far rubare ai Falsi Profeti … e a coloro che cadono nella rete del nemico e non possono più uscirne! E lei si ferma e aspetta chiedendo: “Gesù aspettiamo ancora aspettiamo ancora!”  Cosa vuoi dire ancora? Niente! Vuoi mangiare il pesce? Allora se ce l’avete tutti quanti iniziamo a mangiare! Questo è il Cibo di questa Giornata di questo Incontro d’Amore tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo!Perché Mi guardi così?  Don Vincenzo: Come sei Buono! Gesù: Anche tu lo seiIl Padre Mi ha Mandato a fare le Sue Cose! E se l’Umanità è sorda ed è cieca e se tutti ridono … Allarghiamo le Braccia e aspettiamo ancora … amando e perdonando!   Ora iniziamo a mangiare? Tutti: Eccomi! Gesù: E iniziando a mangiare … mangiamo il Padre! E’ l’Inizio di ciò che viene! … Ma mangiando, mangiando si può parlare! E’ arrostito … come l’ho arrostito Io! EccoMi! E’ buono gustare il Cibo di Dio! … Il Silenzio parla! L’amaro combatte! Don Vincenzo: L’erba amara combatte … contro chi? Gesù: Contro il Male! … Com’è il pesce? Tutti: Buono! Gesù: Voi mangiate per ultimi? Raffaele: Eccomi! Gesù: E gli ultimi cosa fanno? Raffaele: Mangiano di più … Gesù! Gesù: Sei sicuro? … Ma che dite? … Giovanni deve dare il pesce in faccia a qualcuno? E’ capace di farlo? Qualcuno: Eccomi! Gesù: E’ capace di farlo … sì! … Non c’è Silenzio ma c’è Comunione col Padre … c’è il Sussurro del Cibo-Dio! E’ bello questo Invito … è bello fare Comunione … Comunione d’Amore … Comunione di Pace … Comunione tra i Figli e il Padre: un Invito a Nozze … dove nessuno si alza dal Banchetto Nuziale e va via! Nessuno ancora Mi ha tradito … mangiando! E dopo aver finito di mangiare … qualcuno potrà tradirMi! … E continua il parlare nel mangiare … continua il Colloquio d’Amore … Dolce … Leggero! E Dio veglia … e Dio mangia … e Dio opera in mezzo a voi … opera il Suo Progetto e Lo vive con ognuno di voi! … E il Veleno passa … passa … non tocca questo Luogo … non cade la disgrazia … non muoiono i primogeniti … ma va avanti non toccando nulla … e cammina … e non si ferma! … Pesce, pane, vino ed erba amara! … Cosa sentite ancora … Ancelle … cosa vedete passare … cosa avvertite nei vostri cuori … il Silenzio? … (Gesù si rivolge a chi ancora sta servendo) … Anche voi dovete mangiare! Fermatevi solo un attimo di servire e mangiate ciò che Io ho chiesto! … Vuoi qualcos’altro? Don Vincenzo: No! E’ speciale tutto!  Gesù: Il Padre è sempre Speciale … ma è Speciale il Significato di quello che vi è stato chiesto! …  L’Abbondanza del Padre è finita? Tutti: No! Gesù: Altri Figli vogliono gustare? Alcuni: Eccomi! Gesù: Attendete un istante … e dopo vi faranno gustare quel che volete! Nel Silenzio gustate e nel Silenzio meditate questo Mistero: il Mistero del pane, del pesce, dell’erba amara e del vino! … Vuoi ancora del pesce? Don Vincenzo: No! Gesù: E allora finisci il pane con l’erba amara! …  Se vuoi dire qualche parolina puoi anche farlo! Io devo finire il Mio pesce … tu ne hai mangiato una piccola parte … Io Lo sto mangiando tutto! … Io sto mangiando in mezzo a voi … non Mi vedi … non Mi vedi mangiare? … Io sto mangiando al Banchetto Nuziale … e, come sempre, sono Io che invito voi a mangiare nel dire: “Ci Doniamo? Io Mi Dono e tu ti Doni!” … Questo Banchetto è stato chiesto da Me … vi ho chiesto Io cosa preparare! …  Avete mangiato?  Tutti: Eccomi! Gesù: Avete fame ancora? Tutti: Eccomi! Gesù: E’ giusto avere Fame ancora! Parla … visto che tu hai finito, dimmi qualcosa! Don Vincenzo: Tutto dipende da Te! Gesù: Io chiamo tutti ......… ma non rispondono!  Don Vincenzo: Tutti  Tu  chiami ad essere Piccoli e Poveri … e i Tuoi Figli li hai sempre invitati Tu! Gesù: Io ho sempre invitato tutti … ma ognuno diceva che aveva qualcosa da fare!  Don Vincenzo: Ognuno prendeva una scusa! Gesù: Sì! Lo sto pulendo bene, bene il pesce … lasciando solo la spina! Chi ha fame ancora? L’ho scorticato così bene! Non l’hai mangiato? Ne vuoi ancora? Don Vincenzo: Gesù … tutto è partito dal Padre e tutto tornerà al Padre … ma c’è la Domandina Finale! Gesù: E sì! Don Vincenzo: Domandina Finale che rischia di rovinare tutto! Gesù: Con Dio non si rovina se si Ama e si risponde l’Eccomi! Don Vincenzo: Se si Ama … sì … ma se uno volta le spalle a Dio … è chiaro che poi Dio non può più fare il Padre … ma deve fare il Giudice … e quindi questo crea problemi! Gesù: E sì! Don Vincenzo: Per questo bisogna essere prudenti! Gesù: Essere prudenti! Don Vincenzo: E soprattutto vivere la Giornata come un Dono! Gesù: Non come un Dono …  E’ un Dono! EccoMi … ne vogliono ancora … hanno Fame del Progetto di Dio: tu non hai fame del Progetto dei Figli? Don Vincenzo: Pensavo che avevamo finito …! Gesù: No … con Dio non si finisce … ma con Dio Si Moltiplica! Adesso Mi mangio pure la spina … guardate come l’ho fatto bello … sta rimanendo solo lo scheletrino! Don Vincenzo: C’è appetito … e, quando c’è appetito, si mangia! Gesù: Io devo mangiare il pane! Caterina: Ci doni la Tosse? Gesù: La Tosse? Sì … dopo vi dò la Tosse! … Il Primo Pesce è stato consumato … e nel consumare il Primo Pesce … il Veleno è passato ed è andato dritto! Caterina: Ne vogliono ancora! Gesù: Sì, chi vuole il pane, gli donate il pane … chi vuole il pesce, gli donate il pesce … ma il pane non si deve portare a casa e si deve consumare quì! Chi porterà il pane a casa farà precipitare il Veleno! … E quando succederanno le disgrazie poi non dite che lo Strumento non vi ha avvisati! Non dite a Gesù …: “Non ho sentito … non ho capito … non mi hai detto nulla!” Non fate cadere le disgrazie disubbidendo alla Parola di Dio! … Raffaele: Gesù … vuoi del vino? Gesù: L’ho bevuto … era uno! Chi ne vuole ancora ne può prendere … ma Io uno ne ho chiesto! … E’ dolce questo mangiare? Tutti: Eccomi! Gesù: E fa passare il Veleno! … Cosa vuoi dire Teresina del Bambin Gesù … cosa hai sentito mangiando? Teresa: L’Amore del Padre … la Vita Donata … il Banchetto Continuo … l’Eternità … il Veleno che si combatte … il Tempo che è nel Tempo! Eccomi! Gesù: EccoMi! Lo volevi tenere nel tuo cuore? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! E voi cosa avete sentito? … Chiara, Chiara? Chiara: L’Amore del Padre … la Comunione per tutti … Dio che Si Spezza e si è Donato a tutti quanti tenendoli uniti … e il Veleno veniva combattuto......! Eccomi! Gesù: EccoMi! Alessandra: Il Sapore Dolce del Padre … i Doni che Lui ci ha Donato Creando ciò che abbiamo potuto mangiare … la sua Abbondanza che cresce! Gesù: EccoMi! Sara: Ho sentito il Sangue che il Padre ha lasciato Scendere per Lavare l’Umanità Intera e tutti i Figli! Gesù: EccoMi! Roberta: Il Padre che è Piccolo e Povero … è come il Suo Banchetto che però è Ricco ed è Abbondante ed è Buono e Gustoso … e l’Amaro dei Tempi che verranno.....! Eccomi! Gesù: EccoMi! Marina: Il Silenzio … però è un Silenzio che dice tutto … che dà a noi l’Amore del Padre per i Tempi che verranno! Eccomi!  Gesù: EccoMi! … Stanno incominciando a tirare fuori la voce! … EccoMi! Cosa hai sentito? Giuda Taddeo: Rivedo le Parole che una sera  hai pronunciato Tu: “Io sono e voi siete!” … e quindi di conseguenza stasera è la prova tangibile che sta vivendo ognuno di noi.......! Io attraverso il cibo ho sentito di far parte della Comunione, del Calore del Padre … e mi ha trasmesso una partecipazione di cuore,  reale! Tutto qua! Gesù: E non è poco! Giuda Taddeo: Eccomi!  Gesù: EccoMi! … Cosa vuoi dire?  Don Vincenzo: Che ognuno di noi dovrebbe impostare la Giornata da Figlio di Dio … così la Giornata scorre veloce proprio perché si dà senso ad ogni secondo che è di Dio! E quindi si entra in un discorso d’Amore: questa è la Chiave per vivere la Giornata da Cristiani! Entrare nella Giornata serenamente, con Gioia, con Amore, con Umiltà, con Carità! Quando mancano questi requisiti … la Giornata scorre senza avere messo Dio al primo posto! Gesù: Oggi era la Giornata del pesce, del pane, dell’erba amara e del vino! Don Vincenzo: Bisogna entrare nella Giornata proprio come uno che man mano prende confidenza con tutti i suoi momenti e con tutto quello che il Padre gli presenta cercando di metterlo in pratica il più possibile! Gesù: E avete messo in pratica … avete mangiato e state mangiando ancora! E’ l’Inizio dell’Amaro! E’ l’Inizio di tutto quello che ancora Dio vi chiederà!  Cosa vi avevo promesso di più in questa Giornata?Per il Rotolo ha deciso lo Strumento … ve l’avevo detto che era libera di Aprirlo e di non Aprirlo! … Ma cosa avevo promesso ancora? … Sono finiti i pesci? Ce ne sono ancora! … Vuoi dire qualcosa?  Raffaele: Quello che è passato stamattina era tutto Veleno? Gesù: EccoMi!Dio è paziente … aspetta! La Cocciuta Gli dice: “Sono Figli … aspettiamo ancora!” Io sono qui per aiutarvi … sono qui per farvi rimanere sulla Viuzza Stretta! Sono venuto a liberarvi dalla Schiavitù della Via Larga … e sta a voi rispondere: “Sì-sì; no- no”! Don Vincenzo: “Sì-sì; no- no”! … Il Vincitore di ogni Morte sei Tu Gesù … e la Morte non c’è più … e dobbiamo soltanto avere fiducia in Te! Gesù: E sì! Don Vincenzo: Più si ha fiducia in Te e più si è liberi e non si è schiavi … ma il mondo riduce tutto ai soldi … mentre Tu riduci tutto all’Amore e alla Croce!  Gesù: Voi pregate: “ Padre Nostro-Ave Maria; Padre Nostro-Ave Maria!” … non dimenticatelo! … E Dio non toglie niente ai Propri Figli! Dio ha Donato un Giardino con tutto quello che necessita ai Figli! E’ l’uomo che toglie! … Dio non toglie niente! A chi rimane nel Suo Amore non mancherà nulla! Vi è mancato qualcosa? Tutti: No! Gesù: Basta rimanere nel Suo Amore! L’uomo toglierà tutto … Dio no: La Vigna … l’Arca … i Remi … e la Viuzza Stretta … e portarsi come Croce! … L’uomo toglie mentre Dio dona in Abbondanza! … Ma ci saranno ancora Fuochi di Guerra … e  non è Dio a Fare Guerre ma sono gli uomini … sono coloro che dicono di essere i padroni del mondo e di avere ogni Potere in mano! Per questo le mamme piangeranno! Io vengo a portarvi il Pane Intero e non vengo a raccontare barzellette di Miracoli e di altre cose! Il Miracolo è la vostra Vita Eterna! Il Miracolo è rimanere Figli! Il Miracolo è non VenderMi e non ComprarMi! … Tutti sono sicuri di camminare sulla strada giusta … ma non hanno guardato la Croce! … L’hanno scaricata … La vanno a depositare … La calpestano … La sputano … La rinnegano e tutto per i soldi! Io i soldi li ho gettati via dal Tempio … ma il Tempio invece è fatto solo di oro e di soldi! … Tutti i Figli sono stati Invitati al Banchetto del Padre … ma ognuno dei Figli ha trovato una scusa e nessuno è venuto! E ai Figli è stata tolta la Vigna ed è stata Donata ad altri Vignaioli! Non fateveLa portare via … Figli! Pregate e rimanete uniti nei Tempi che verranno! … Giovanni è un po’ impegnato … che dici … gli facciamo lasciare ciò che sta facendo? Sta facendo qualcosa di Grande! Adesso lo faccio venire poco poco … poi ritorno di nuovo a salutarvi! Giovanni … chiama qualcun altro .... e mettilo al posto Tuo  … e scendi un attimino dalla sedia dove sei salito! … EccoMi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! Ehi, Giovanni … come stai? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi come state? … (Giovanni schiocca un bacio) … tutti bene male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Quanta Abbondanza di Dio! Ehi … il mio caffè … ne vuoi un po'? Don Vincenzo: Sì, ne voglio un po'! Piccolo Giovanni: Non lo so io chi l'ha fatto! Io non c'ero … ero impegnato! …  Sì, è quello della Cocciuta! Chi lo vuole se lo va a prendere! Eh sì … è buono! Dopo aver lavorato e sudato … ci vuole un buon caffè! Beh … Nicò come stiamo?  Nicola: Eccomi! Don Vincenzo: Oggi è il Compleanno di Nicola! Piccolo Giovanni: Tanti auguri! Nicola:  Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Marì … come stiamo? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Allora … (Giovanni schiocca un bacio) … state tutti bene male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Dio viene a Servire … tutti i Servi Inutili vengono a Servire … quelli che hanno dato la mano! Quelli che non hanno donato la mano non vengono a Servire! Don Vincenzo: Che stoltezza! Piccolo Giovanni: Che stoltezza! Io niente pesce? No … voglio un pezzo di pane e un po' di erba amara … un pezzo di pane e un po' di erba amara! Ecco … com’ è buona! Se mi dai un goccettino di vino bevo mezzo bicchieruccio! Mangiando l'amaro faccio passare un altro po' di Veleno! … Don Vincenzo: Piove! Piccolo Giovanni: Piove! Dì alla pioggia di fermarsi! Don Vincenzo: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tutti: Amen! Piccolo Giovanni: Dì: "pioggia … fermati!" Don Vincenzo: Pioggia … fermati … nel Nome di Dio! Piccolo Giovanni: Ti serve quest'acqua? Telesfore: Se è buona … sì! Se è buona! Piccolo Giovanni: Si è fermata! …  Io sono venuto solo a dirvi poche cose … visto che lo Strumento ha deciso di non dire e di non aprire il Rotolo … e di non far scrivere a Domenico col Sangue che doveva scendere dal Costato del “Nocciolo Scorticato”! Il “Nocciolo Scorticato” era in un travaglio così grande dal dover prendere una decisione per quello che aveva detto il Padre: "Puoi scrivere o non puoi scrivere! Puoi aprire o non puoi aprire! Hai tu tutto in mano…!" … E vedendo l'umanità e tutti i Figli … ha detto: "Padre …, teniamo ancora un po' il Sangue che deve scendere per scrivere e non apriamo il Rotolo! I Rotoli sono tutti scritti … ma quando vengono cacciati si devono ribagnare nel Sangue di quel Sangue che ha Redento tutti i Figli chiamandoli e donandoli a Maria: “Questi sono i Tuoi Figli … li ho Riscattati col Sangue del Tuo Amore e col Sangue dell'Amore del Padre!" … Lo Strumento come Mamma … per non far piangere tante mamme … non ha aperto quel Rotolo … e nel Dolore del Parto ha detto al Padre: "Me li porterò con me … li consegnerò al Tuo Cuore … e, quando si aprirà il Sole, li aprirai Tu!" … Il Padre ha risposto: "E’ Tempo … Partorirai i Rotoli nel Sangue dell'Agnello Immolato!"  Ma pregate … pregate Figli … gli uomini hanno sporcato il Giardino … ma ora vogliono distruggerLo … e il Veleno avanza! Passo per passo Gesù vi dirà cosa fare! All'inizio c'erano le Gocce … ora il Padre vi dirà cosa fare per combattere il Veleno e i Falsi Profeti! Crescerà il Veleno e i Falsi Profeti si moltiplicheranno nel Nome di Dio per confondere i Figli della Luce! … Dio è la Luce Vera … Dio è il Pane Intero che Si Spezza … ma a tutti i Figli si Dona nella Stessa Misura! E anche voi dovete donarLo nella Stessa Misura a tutti i Figli  … senza fare alcuna particolarità ai Figli e tra di voi che siete Famiglia! E vi invito ancora alla Pace … vi invito ancora ad amarvi gli uni gli altri! Nessuno faccia il maestro del proprio fratello … Dio solo è Maestro! Nessuno prenda il posto del Padre tra di voi! Quando chiamate lo Strumento lei risponde: "Io faccio la Volontà del Padre!" … E anche voi non dovete farvi maestri … ma  dire: "Io faccio la Volontà del Padre!" … E così si cammina nella Viuzza Stretta! …  Vivete perché Dio Vive … e Vive nel Dolore del Parto! … Quante volte ho nascosto i Dolori del Parto … ma non potevo nasconderli allo Strumento … e se li prendeva lei e li portava via! Le bastava sentire la Mia voce o guardare i Miei occhi …! Allargava le braccia e prendeva i Dolori … e gioiva come lo fa attimo dopo attimo! Guardate Gesù Crocifisso … guardate Gesù Vivo … guardate il Padre Vivo Chiesa Nuova, Vigna, Arca e Remi! Fate tutto questo … Figli Miei e combattete le cose del mondo con la Croce … e confidate in Dio e temete solo Dio … non gli uomini! Io ora vi saluto … non dimenticate questo Giorno … Figli Miei! … (Giovanni schiocca un bacio, tutti ricambiano e ritorna Gesù Benedicendo) … Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! Sono venuto ancora da un Banchetto all'altro! Sono Amari i Dolori del Parto! Sono Dolci quando si Salva! … Dall'amaro si ricava il Dolce … così come da un Male si dona il Bene! E ora nel Bene del Parto … Saluta i tuoi Figli con l'Albero Verde … Io li Saluto Spalancando il Mio Cuore! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici!  E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti: Amen! Giulia: Giovanni … sì, sono ancora a Lavorare! ... Giovanni, non posso dire … non posso dire nulla ai Figli … non posso avvisarli? Devo solo Lavorare? Eccomi! No, il Rotolo  no … per adesso, no! Giovanni … aspettiamo ancora … aspettiamo ancora un po'! … Non l'ho fatto scrivere! … Domenico era arrivato e anche Piuccio e anche Carlo! Sì … erano venuti a bagnare … ma hanno compreso! Sono rimasti un po' con me …  hanno consolato un po' il “Vuoto” … e dopo si sono messi a preparare il Banchetto … ad informare il Pane … e a portare le Spose al Forno e dinanzi al Padre! Ora ce ne sono tante … tante …  tante! … Non temere … uscirò … mi manca solo un altro pochino! Giovanni … Vittorio è lì vicino a Te … io stamattina gli ho dato gli auguri …  adesso glieli facciamo tutti quanti: Auguri … Vittorio! … (Tutta l'assemblea applaude per l’onomastico di Vittorio) … C'è il Pane che ti aspetta … e tutti hanno Fame! Ci vediamo dopo … (Giulia schiocca un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore! Tutti: TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Papà … quanto Ti costiamo! Quant'è Grande il Tuo Amore per ognuno di noi, per l'umanità intera! Quanto Ti costano questi Dolori del Parto! Il Padre: Anima Mia … quanto ti costa l'Eccomi Donato … Unito al Mio, Unito al Cuore di Maria: è un Soffio d'Amore!  Giulia: Eccomi … Papà!  Il Padre: Siamo dinanzi ai Due Banchetti … guarda i tuoi Pargoli!  Giulia: Cosa avete preparato? Quanti ne siete? Vi siete moltiplicati? Verrò a fare Festa! Salutiamo tutti i Cari! … (Tutti salutano i propri Cari) … Eccomi, Mamma!

 

 

GIOVEDI 28 maggio 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:) ... Gesù: Nel Pianto del Dolore dell'umanità nel vedere la Via Larga ... nel vedere i Figli dispersi ...  Glorifico il Padre Altissimo ... ora e per l'Eternità! E nell'essere sputato ... cacciato ... vi Segno … (Gesù Benedice) … col Segno Tremendo della Croce: il Faro ... l'Immagine Viva di Dio ... la Luce che l'uomo non può spegnere ... la Gioia che l'uomo non può cancellare ... l'Amicizia ... la Figliolanza ... l'essere l'Albero Vivo Piantato dove rimane sempre Verde ... alzando ancora … (Gesù Benedice nuovamente) … il Segno Tremendo della Croce! Sono Io ... il Gesù Vivo e Reale in mezzo a voi! Sono Io ... il vostro Amico ... il vostro Fratello ... il Cuscino dove potete appoggiare i vostri capi! Quando entrate nel Mio Cuore e quando lasciate le cose del mondo ... il Mio Cuscino ... (Gesù Allarga le Braccia) ... è pronto per ognuno di voi e per l'umanità intera ...Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore ... quel Cuore che Batte … Batte … Batte … e Arde d'Amore per la Propria Famiglia e per l'umanità intera! .......... Cocciuta Divina!............... Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Perché il tuo cuore è vuoto e pieno di Sangue? Giulia: Eccomi ... Gesù ... lo conosci ... così come io conosco il Tuo … tanto i Rotoli non si bagnano ... e, anche se si bagnano non si cancellano! Gesù: Guarda ... Anima Mia ... ma non dire ancora ciò che vedi.................! Giulia: Eccomi alla Tua Ubbidienza! Gesù ... Facciamo le Cose del Padre! Gesù: Facciamo le Cose del Padre! Ma guarda ancora...........! Giulia: Eccomi! ... Eccomi! ... Eccomi .... Facciamo le Cose del Padre! E dopo? … Eccomi ... non posso parlare ... Facciamo le Cose del Padre! Gesù ... metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia ... tutti i nemici .. tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore l'umanità sorda e cieca! Metto ancora tutto quello che mi doni attimo per attimo! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Gesù ... metto nel Tuo Cuore il "niente" della Giornata! Metto nel Tuo Cuore ciò che mi viene offerto attimo dopo attimo ... così come vengono offerti a Te: gli sputi, le bestemmie e tutto il resto ... Benedicendo così come Benedici Tu! ... (Giulia Benedice) ... Ed Eccomi ancora per l'Eternità ... rimanendo Straccio Stracciato per ognuno dei Figli ai Piedi della Croce ... Straccio Stracciato ai Piedi della Croce, Gesù! Io Ti dico se riesci a vederlo ... ma Tu vedi ogni cosa ... straccialo ancora! Gesù: Lo vedo ... ma vedo solo delle Piccole Perle ai Piedi della Croce! Quando si Ama ... Anima Mia ... lo Straccio Stracciato diventa Perla dinanzi ai Miei Occhi! Giulia: E allora prendo tutti i Figli ... li ho poggiati come Stracci Stracciati! Gesù: Una Mamma nel Suo Amore ... così come Maria ... dona il Proprio Figlio ... e tu doni i tuoi Figli come Perle! Giulia: Eccoci ... prendili ... Gesù! Gesù: Come fai ad amare così? Giulia: Me l'hai insegnato Tu ...! Tu sei l'Amore Pieno ... e sei il Maestro: il Maestro del Pane Duro ... del Pane Medio ... e del Pane Morbido! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Stai raccogliendo le Perle? Te le prendo …  Eccomi Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia ... con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce … (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù ... nell'essere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Gesù … accoglici così come siamo ... e prendi ciò che hai visto nel "Vuoto"! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Gesù! ... Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! (Gesù prende tra le Sue, le mani di don Vincenzo che come sempre glieLe “Segna”) Don Vincenzo: Shalom … Gesù! Gesù: Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce!   Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … E voi come state … bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ehi … ciao! … (Gesù manda un bacio)  Immacolata: Eccomi!  Gesù: Eccola!  Don Vincenzo: Immacolata … bello questo nome! E’ arrivata dalla Florida per stare in mezzo a noi! Gesù: Sì! Don Vincenzo: Bella questa Fede … mette Dio al Primo Posto ......... e anche noi dovremmo metterLo al Primo Posto continuamente! Gesù: E sì! Don Vincenzo: Ogni momento è bello … ogni momento è di Dio … ogni momento  riceviamo da Dio la Vita, la Figliolanza, l’Eternità! Siamo già incamminati sulla Via Stretta … ma Vera! Gesù: Sulla Via e sul Solco! Non dimenticarlo: è stato iniziato da Giovanni … da Me … e si deve chiudere! Don Vincenzo: Il Solco Ti appartiene! Gesù: Ciò che è Mio è vostro! Don Vincenzo: E com’è bella questa Comunione d’Amore … e com’è bello questo  Spezzettare tutto … e tutto diventa Comunione! Gesù: Comunione e Cuore del Padre! Don Vincenzo: Che bello!  Quanto sei Bello … Gesù! Gesù: Sono a Immagine e Somiglianza … come tutti i Figli! …  Dì qualcos’altro … poi Ci Doniamo! E non dimenticate che fuori … oltre il cancello … c’è il Veleno …  e oltre il cancello ci sono anche i Falsi Profeti! ....... Avete la Destra … Combattete! … (Gesù Alza la Destra col Segno Trinitario e Benedice)   Don Vincenzo: La Vita è Meravigliosa se la si vede dalla parte di Dio! Gesù: La Vita è Dio che vive e arde nei cuori! Ma se i cuori non si aprono … se i cuori si lasciano legati alle cose del mondo … la Vita non è che Dio la spegne … la lascia accesa e aspetta … così come dice sempre lo Strumento: “Papà … visto che mi hai donato Tutto e posso prendere Tutto … aspettiamo ancora ....…! Don Vincenzo: Se facessimo guidare la nostra vita dall’Amore … da Dio … come tutto diventerebbe bello! E’ che noi andiamo invece dietro al mondo e facciamo mille cose inutili! Gesù: Lo Strumento vi sta donando tutto l’Amore che il Padre le ha donato … ma non viene ascoltata … così come non vengo ascoltato Io! Don Vincenzo: Eppure Tu sei il Pane Vivo e da 30 Anni ci sfami.....! Gesù: No … da sempre! Don Vincenzo: Giustamente … Figlio nel Figlio da sempre! Mangiare Dio da sempre! Vivere di Dio! Tutto parla di Lui …  Tutto … a cominciare da una Formichina che Tu chiami: “Cocciuta” … ed è Piccola … ma porta sulle spalle tutta l’Umanità …  e come è forte! Gesù: Non è forte … ma ama! E quando si ama … si è forti! … La Forza si Partorisce dall’Amore! Don Vincenzo: E sì!  Gesù: E com’è bello il Dolore del Parto dell’Amore e come cresce......! Don Vincenzo: Partoriamo continuamente … se amiamo veramente! Gesù: Attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Se invece ci lasciamo … Gesù: … trascinare dalle cose del mondo … non c’è Parto e non c’è neanche l’Amore! Don Vincenzo: La Luce dell’Amore! Gesù: La Luce dell’Amore! E la Verità nasce e viene Partorita attimo dopo attimo dal Cuore del Padre! … Il Padre è Acqua Zampillante … ed essendo Acqua Zampillante … Zampilla ed è sempre Chiara! … Allora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: E lo Strumento fa  le Cose del Padre? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E’ andata a Lavorare! Don Vincenzo: Come sempre! Gesù: Sì … è andata di nuovo lontano, lontano e fa le Cose del Padre! Don Vincenzo: L’hai mandata nuovamente nel Tunnel? Gesù: Io non la mando … è lei che va … ma non lo so dov’è …  non si può dire … e per adesso si rimane in silenzio! E poi rimane Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! … Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! …  (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Beve don Vincenzo)   Questo è il Mio Sangue!  Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:)   Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questa è la Mia Carne! Questo Sono sempre Io … Unito ad ognuno di voi! Così come il Padre Mi ha Mandato … Io mando ognuno di voi nel camminare sulla Via Stretta, nel portarvi: Croce … come siete stati Partoriti … Figli! … Ora Ci Doniamo! Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! … (Gesù Invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta   unendo anche il pollice con l’indice della Mano Sinistra e Alza la Destra nel Segno Trinitario.) Ci siamo Donati! La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo … che è Vivo ed è Reale! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Possiamo Mangiare? Don Vincenzo: Dio … Dio! Gesù: Dio si può Mangiare? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora Mangiamo del “Nuovo”! Don Vincenzo: Mangiamo del “Nuovo”! EccoMi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono sopra al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimo.)  … Il Padre ha fatto Tutto da sempre … ha Creato ogni cosa .....… e le Sue Creature sono rimaste sulla Via Larga.......! Ha Donato un Tempo … e sta accorciando i Tempi ai Suoi Figli! Ma … pur vedendo che il Tempo si è accorciato … nessuno si ferma a guardarLi! Eppure si vedono … come si sente e sentite il freddo, sentite il caldo, sentite il vento e sentite e vedete la pioggia e dite: “Quest’Anno è diverso dagli altri!” … ma poi non vi fermate a riconoscerLi! … L’Umanità non si ferma a riconoscere i Tempi … ma si ferma a dire: “Questo Dio non doveva farlo! … Eh… quel temporale non doveva farlo!” …  Quel temporale non l’ha fatto Dio … e quel terremoto non l’ha fatto Dio! … Dio ha detto: “Dai Tempi capirete quand’è la Mia Venuta!  … Ma i Tempi li hanno fatti gli uomini! I terremoti ........ e tutto quello che state vedendo ..... non sono Opera del Padre … ma sono opera degli uomini! Pregate … Figli! … Perché Mi guardi così? Ehi … ma state tutti bene-male?  Tutti: Eccomi! Gesù: State Mangiando il Padre? Tutti: Eccomi! Gesù: Che c’è? Don Vincenzo: Tutto parla di Dio! Gesù: Sì! Don Vincenzo: E non solo ma tutto rimanda a Dio … e quindi tutto quello che noi vediamo: cielo, mare, sole, frutti … tutto rientra  nel Giardino … ma gli uomini l'hanno rovinato......! Gesù: Tutte le Schiere sono fuori a combattere … ma non a fare la guerra … a combattere nel pulire il Giardino ........ le Schiere del Padre … le Schiere di Maria …  le Schiere dei Pargoli … le Schiere dello Strumento  ....… portando ognuno di voi! Adesso ci saranno anche le Schiere delle Ancelle che usciranno a Lavorare nel pulire il Giardino! …. Vuoi parlare … vuoi dire qualcosa Teresina del Bambin Gesù? Sei andata a Lavorare con tutte le altre! Ora parla! Ormai tutto è allo scoperto … Dio è venuto a smantellare … ma gli uomini vogliono coprire le Opere del Padre! Ma il Padre non si lascia coprire! … Parla! Teresa: Eccomi! Mai come in questo momento dobbiamo essere ancora più Vigilanti sia quando siamo fuori … ma soprattutto anche tra di noi nei confronti dello Strumento, nei confronti di don Vincenzo perché … Gesù: … E’ il Calice Vivente-Dio! Teresa: ... Perché ogni parola, ogni gesto che facciamo … anche la cosa più banale … può mettere in pericolo lo Strumento … e noi non sempre ci rendiamo conto di questa cosa … che anche una telefonata … anche una parola detta per telefono! Gesù: EccoMi! Teresa: Anche il Pane dato in mano a chi non dovrebbe averLo ........! Gesù: EccoMi! Teresa: Mai come in questi Ultimi Tempi è importante stare attenti.....! Gesù: ......Vigilare.....! Teresa: Dobbiamo Vigilare nei confronti di chi ci sta intorno … di chi non fa parte della Famiglia … ma anche il nostro comportamento soprattutto deve essere misurato in ogni piccola parte! Gesù: In ogni misura … in ogni piccola parte!  … EccoMi! … Ehi voi … ormai siete fuori con le Schiere … non ve ne siete accorte? Ancelle: Eccomi! Gesù: Pulite … Combattete! Ancelle: Eccomi! Gesù: La Cocciuta non vi lascia … vi sta vicino … ma camminate con le vostre Schiere: le Schiere delle Ancelle! Ancelle: Eccomi! Gesù: E ad ognuno di voi vi porta ancora  sulle spalle nel farvi Lavorare e nel non farvi cadere! … Hai mangiato il paninello … non te l’hanno dato? … Tu l'hai mangiato? Immacolata: Eccomi! Gesù: Eh … c’è una piccola formichina … vuole mangiare … lasciatela mangiare … ha trovato il Padre! Venite col “niente”! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! Vicepà? Raffaele: Eccomi … Gesù!  Gesù: Cosa sono quelle? Raffaele: Pane nero … Gesù! Gesù: Chi l’ha portato? Raffaele: Lo vuoi assaggiare … Gesù? Gesù: EccoMi … è Buono! Ti raccomando: scarsetto, scarsetto, scarsetto! … Papà … Dio-Bambino! Quand’è che l’Umanità griderà il Suo Nome............? Quand’è che l’Umanità  si vedrà … si riconoscerà e Lo riconoscerà? Lui l’ha scritto! … Ma qualcuno dice che non so parlare e parlo con le parole sbagliate: “Gesù non parla l’Italiano!” Non lo parlo … parlo la Lingua dell’Amore … parlo con Semplicità......! Don Vincenzo: Tutto è Parola! Gesù: Tutto E’ Parola! … Tutto è Pane! … Tutto è Luce! … Tutto è Vita!  Don Vincenzo: Tutto è Dio! Gesù: Sì … Tutto è Dio! Don Vincenzo: Perché … nella misura in cui Dio viene riconosciuto e viene amato … non ci può essere … se non a livello di stoltezza massima … non ci può essere un cuore che non ami Dio … non ci può essere una Vita senza Dio! Se fossimo più saggi, se fossimo più lungimiranti … tutti diventeremmo Santi! Gesù: Il Padre ha fatto solo Servi Inutili … i Santi li fanno gli uomini! Ci ha Partoriti nella Santità del Servo Inutile … non nella Santità dei soldi! Ha Creato il Paradiso … il Giardino … l’Amore … la Quiete … la Pace … e, creando tutto questo,  li ha Partoriti ed è Parto del Padre! E il Padre viene per servire … e, se Lui serve, anche i Figli servono: Servi Inutili dopo aver fatto tutto quello che si deve fare! … Dio Bimbo-Servo Inutile! Non è … parliamo così … Dio non è un dittatore … Dio non è uno che violenta … Dio non è uno che uccide … Dio non è quel Padre che punisce i Figli e li getta nel Fuoco che non esiste e li fa ardere come carboni! … Dio è Amore! … Dio è Tutto per i Figli! … E’ quel Calice che trabocca e non finisce mai: Acqua Zampillante! …  (Gesù intinge il dito nell’acqua e una goccia rimane attaccata al dito) … Vedi come non cade? Zampilla … ma non cade … Si Dona! Don Vincenzo: E disseta! Gesù: E disseta! Don Vincenzo: E irriga! Gesù: E quando si Beve … non si ha più Sete! Don Vincenzo: Che Grazia questa Irrigazione … che Benedizione!  Gesù: La Grazia è Maria! … (Gesù intinge di nuovo il dito nell’acqua e rimane la Goccia attaccata) … Digli di scendere! Don Vincenzo: Scendi Goccia! Gesù: Digli: “Scendi! Don Vincenzo: Scendi Goccia … Goccia di Perla! Gesù: Vedi che è una Perla? Don Vincenzo: Quanto è Preziosa una Goccia d’acqua! Gesù: Stendi la mano! Ecco … è scesa! Ce n’è un’altra! Da una Goccia ne sono uscite altre Gocce … (Gesù lecca il Dito) … Le ho mangiate Io! ......GuardaLa! … (Gesù invita a guardare la Goccia caduta nel piatto) … GuardaLa … viceparroco … la vedi com’è grande? Raffaele: Eccomi! Gesù: Eppure era una Goccina piccola! Adesso la lasciamo nel piatto! … (Gesù asciuga il Suo Dito con un tovagliolino e lo conserva) … Io ti parlo con gli Occhi … tu come parli? Con gli occhi o col cuore? Don Vincenzo: Tutti e due! Gesù: Sono lo Specchio del cuore! Don Vincenzo: Ah … l’uno vale l’altro!  Gesù: Quante cose ho da dirvi … ma quanto ancora poco siete pronti per poterle udire! Quante cose vorresti gridare” come le ha gridate Giovanni! … Ehi … voglio quelli .. poi viene Giovanni! Tu ne vuoi? Vuoi quello! Ogni gesto che Io faccio ha un significato! Don Vincenzo: Certo … tutto Zampilla … ecco l’Acqua Zampillante … e dovunque va porta irrigazione e fertilità!  Gesù: Quando Mi fermavo a parlare e vedevo che non Mi ascoltavano … o se Mi ascoltavano era perché avevano bisogno di qualcosa … Io passavo oltre! Quando Mi invitavano per andare a mangiare … visto che si camminava o con i sandali o scalzi … e anche camminando con i sandali c’era un po’ di polvere e si usava … dove c’erano i tappeti lussuosi si sporcavano … e perciò c’era l’usanza di lavare i piedi … e così ti facevano trovare la bacinella con l’acqua e l’asciugamano … "asciugatoio" si chiamava, adesso non lo so come lo chiamano … e si usava anche dare il bacio e dare il profumo … e poi ci si metteva o a tavola o per terra sui tappeti lussuosi a mangiare! Non tutti osservavano le regole … e come si usa fare nel mangiare … si incominciavano a chiedere i favori! Ma il Padre Mi ha Mandato a portare il Pane … a portare la Parola … e a liberare dalla schiavitù del favore! … ScambiandoMi  come Re …! Non si può comprare Dio con un pranzo! E non lasciatevi comprare con un pranzo o con una cena: Dio Si Dona! Gli uomini si scambiano i Poteri con un pranzo e con una cena! Ma il Potere è nelle Mani del Padre! E il Padre non si chiama quando si ha l’urgenza di trovare la Strada … quella Piccola, Stretta: “Padre … mi sono smarrito nella Strada Grande … mi prendi per mano?” Volete che Dio non conosca tutto? Volete che Dio non veda? Non è cieco … non è neanche sordo! Vigilate! Potete anche dire: “Lo sta dicendo da tanto tempo che i Tempi sono nel Tempo e che il Tempo è Compiuto!” …  Ma il Padre non ha i Tempi vostri … ha i Suoi e Ama! …  Ne vuoi, quale vuoi … questo o questo? Don Vincenzo: Quello Arancio … “Arancino”! Gesù: Vuoi dirMi qualcosa?  Raffaele: Gesù … spesso chi vuole ottenere qualcosa deve sedere al banchetto di chi ha il Potere … perché solo così fanno gli affari! E così pensavano di fare con Te … anche se Tu vedevi cosa volevano veramente … ma per noi diventa un po’ più difficile! Gesù: Non è difficile … basta guardare col cuore! A tutti voi è stato dato il Dono di guardare col cuore … ma senza la malizia e con l'Amore! … E se guardate col cuore … vedete dove c’è il Banchetto e dove non c'è banchetto! Potete anche prendere il cibo ma Alzando la Destra … e così non vendete e non comprate Gesù e non vi vendete e non vi comprate anche voi … fatti a Immagine e Somiglianza di Gesù … di Dio! La mano si tende solo al Padre e non agli uomini! Chè … avete scambiato gli uomini per Dio? C’è un solo Dio … o Mi sbaglio? Giuda: No!Gesù: EccoMi! … (Si sente un forte abbaiare di cani e Gesù Alza a lungo la Destra col Segno Trinitario e poi l’Abbassa) … EccoMi! … Io dovrei andare all’altro Banchetto che è qui davanti … e adesso faccio venire Giovanni … Lo volete? Tutti: Eccomi! Gesù: E allora Ci vediamo dopo … ora viene Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! EccoMi! (Giovanni prima Saluta con la Croce, poi schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano) State tutti  bene-male? Ehi … il Mio caffè è pronto! … Date un caffè a Immacolata se no si addormenta! Mi hai fatto faticare … ma adesso ti faccio portare il caffè … così non dormi! Immacolata: Eccomi! Piccolo Giovanni: Bè … che Mi date da mangiare? No, no, nooo … Io devo mangiare prima … poi dopo mangio il dolce! Mangio un pezzettino di pizza! Tu la vuoi la pizza? Ehi … non è che Mi fate lo scherzo che c’è il piccante qua dentro … mi sa che sanno di piccante questi! … Allora … non hai niente da dirmi Giovanni-Calice Vivente-Dio? … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Nicola: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Eccomi sì! … EccoMi sì! Ci siamo capiti! … Marì? Maria: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Maria: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Cosa devo dirti … qualcosa? Maria: Tu hai detto tanto da sempre! Perdonami se non l’ho capito! Quanto Amore ci hai donato e quanto ce ne Doni! Piccolo Giovanni: Io non vi lascio … non lasciateMi voi! Lo dico a tutti quanti! Non vi ho mai lasciati … ho chiesto al Padre … come lo ha chiesto lo Strumento di rimanere in mezzo a voi! Ma raccontaMi? Cosa dobbiamo fare? …  Per prima pregare per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e poi cosa vogliamo fare? Io nel Silenzio ed anche ad alta voce dicevo: “Papà … quello che devi fare … fallo subito!” Ma poi Mi fermavo! Se lo fai subito … non hanno capito e non capiranno … e poi ci sarà tanto Lavoro da fare per fare capire all’Umanità Intera!   E il Cuore di Maria Trionferà e il Sole si Aprirà … e rimarranno chi nell’Orto … chi … nessuno ancora ha capito di rimanere Uniti … di rimanere a fissare i Chiodi … di Amare e Perdonare … di distaccarsi dalle Gelosie!” … “ Ma tanto io ho da mangiare e da bere! Tanto c’ho un braccio forte …  come ai banchetti, ai pranzi e alle cene … e, poggiato su quello, io sono tranquillo … nessuno mi toccherà!” …  Stolti! Dio Vede e Sente ogni cosa … e il braccio forte ce l’ha solo la Croce … non ce l’hanno gli uomini! Io Mi sono retto sempre sul Braccio della Croce! E’ stato bello il gesto dello Strumento quando si è messo sul Braccio di Gesù salendo sulla scala! Gesù sembra fatto di cemento … (la Grande Statua che è nel Giardino) … ma se Lo guardate bene non è di cemento! E’ salita e si è seduta sul Suo Braccio perché lei non Lo vede di cemento! L’Umanità e i Figli guardano un Dio fatto di cemento, un Dio fatto d’oro … e si inchinano, si battono il petto … e non vedono un poverello che è Dio e non gli donano la mano! … (Giovanni si rivolge a Raffaele) … Ma non temere: quello che hai incontrato non è un Poverello! Lo so che il tuo cuore si è fermato … ma nel cuore lo Strumento ti diceva: “non ti preoccupare!” E quanti Falsi Profeti …  quanti Falsi Poverelli! Vedete, Figli … avete la Vigna, avete l’Arca e avete i Remi … avete la Capanna … e conoscete ogni cosa … e dovete solo essere Vigilanti nell’uscire fuori e nel combattere! … Cosa vuoi dire Chiara … L’hai trovata la storia di Chiara? Non l’hai trovata?  Chiara: No! Piccolo Giovanni: Non l'hai trovata! … Tu l'hai trovata? Non mi avevi promesso che la trovavi? Alessandra: Eccomi … perdonami … mi è sfuggito! Piccolo Giovanni: Queste cose non devono sfuggire! … Le cose del mondo vi devono sfuggire … non le Cose di Dio! Chiara ed Alessandra: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Vigilate … Ancelle … il Veleno vi gira intorno … ma voi dovete combatterlo! Quanto vorrei cantarvi la “canzone” di tutti i Rotoli … ma la Cocciuta ha deciso di non farlo! … Ma Vigilate! Rimanete nella Vigna, nell'Arca e nei Remi … e tenetevi a disposizione nei Tempi che state vedendo … e non potete dire che non li vedete: sono limpidi … ma nel limpido c'è lo scuro! Raffaele: Stanno correndo! Piccolo Giovanni: Sì … stanno correndo … corrono, corrono e non si fermano … e, non fermandosi sentirete ancora parlare i Grandi del mondo … ma non ascoltateli! Quello che faranno è già pronto! Per i Grandi che hanno preso il Posto del Padre vi chiedo solo di pregare e di pregare per le Mura Insanguinate … e vi dico ancora che molte mamme piangeranno! Non è una ripetizione … ma è giorno dopo giorno … e più corrono i Tempi e più le mamme piangeranno! Le Capanne che sono state fatte col cuore e credendo alla Parola del Padre non si finiranno mai! … Quelle che sono state fatte ad acqua di rose … finiranno! Acqua di rose nel senso che non c'è la Fede Piena! Le patane sono buone! Hai qualche altra cosa da dirmi? State tutti bene male? Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu non devi dire niente? Raffaele: Chi non ha creduto completamente … però guardandosi intorno se ne accorge … fa sempre in tempo? Piccolo Giovanni: Se non ha creduto … non può accorgersene … dubitano … si sta con un piede di qua e un piede di là … così come hanno fatto con Gesù: stavano con un piede sulle Sue Orme e con un altro su quelle … “Grandi!”   Hanno in mano i Poteri ma l'Unico Potere ce l'ha il Padre! … EccoMi! Calice Vivente-Dio … Giovanni nel Giovanni! Don Vincenzo: C'è da fare il Solco! Piccolo Giovanni: Sì … con Maria! E il Sole è Aperto … si deve solo aspettare un attimo! Meglio che mangio un altro biscotto! … Poi devo andare! …  Non è un giochino … stiamo parlando in Famiglia e sembra che sto scherzando … come sembra che Gesù stia scherzando! Se vi fermate a leggere … a leggere … a leggere … a leggere … come vi dicevo sempre … trovate non un Pane, … ma 10 Pani … come le 10 Verità dei Comandamenti … ma le 10 Verità e si chiude in Una Sola! Questo ve lo dico! …  Ne vuoi uno? Don Vincenzo: Metà!Piccolo Giovanni: Non metà: Io non faccio le cose a metà … io le faccio intere! … Ne vuole uno! Ecco … questo è Mio! Visto che le cose Dio non le fa a metà ma le fa intere: "Amatevi gli interi … non solo con i mezzi sorrisi!” … "Ti voglio tanto bene! … Aspetta … che ti dò un pugnale dietro le spalle!" … Voi Ancelle … Vigilate! … "Ehi … siete le Ancelle … vi vogliamo bene!" Ma aspettatevi i pugnali dietro le spalle! … E Azate la Destra nell'amare e nel perdonare … Figli! E adesso mi mangio il mio dolcino! … Vado ad aiutare lo Strumento … non so dov'è! E vado a preparare per le Spose che stanno arrivando! Ricordatevi sempre che non vi ho mai lasciati e non vi lascerò mai! Ricordate sempre le parole che: "Chi si mette contro di me … o gli succede qualcosa di brutto … o muore!" Ricordate sempre che vi ho indicato la Via Stretta del Vangelo … il Vangelo del Pane Intero! E il Vangelo del Pane Intero Dio lo porta nel Luogo che ha Scelto! Chi non lo trova … Allargando le Braccia …. capite quello che ho detto e dico ancora, Invitandovi sempre a rimanere Famiglia unita in questi Tempi! E quando arriveranno gli altri … non scappate …, ma rimanete nella Vigna, nell'Arca e nei Remi … e non dimenticate la Capanna! Ora vi lascio il Mio Cuore Spalancato … e vi Amo!  Tutti:  anche noi!   (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo) Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! Sono di nuovo Io … sono Gesù! … Giovanni … dobbiamo Lavorare! La Vigna è Piantata …  donata ai Nuovi Vignaioli e c'è la Chiesa Nuova … e ora è Tempo di combattere! Ho fatto sempre quello che ha detto il Padre … Unito al Cuore della Mamma del Tabernacolo che Mi ha Portato e Mi ha Donato all'umanità … ma l'umanità è sorda ed è cieca ........… aspettiamo ancora! … Ora tu Saluti con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici!  E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen!  Giulia: Giovanni … non temere … devo fare le Cose del Padre! … Giovanni, dopo che ho finito di fare le Cose del Padre, possa andare dove hai visto …vicino? No, non sono stanca! … Dopo vengo a Festeggiare con le Spose! Non ci metto molto! … Il Padre ancora non me lo fa dire ….. e sto aspettando … e rimango all'Ubbidienza! Eh sì … Tu l'hai visto che ci copiano per filo e per segno … e, non facendo sapere quello che faccio, non possono copiare tutto! Fare come hai fatto l'altra volta! E cosa dovrei fare? Sei sempre il solito Capriccioso! … Eccomi … Giovanni … finisco di Fare le Cose del Padre … poi vengo! … (Giulia schiocca un bacio) ... Ci vediamo dopo! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO … PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … se Tu lo vuoi … fermati poco poco di accorciare i Tempi … sempre se Tu lo vuoi! Un passettino del Tuo! … Vedi, Papà … ci sono tanti Figli rimasti nel “buio”: quelli che non hanno donato la mano … e se il Tempo corre Tu Papà Fai quello che desidera il Tuo Cuore! Posso prendere tutto quello che è Tuo … ma il Tempo lo devi fermare Tu … se lo desideri! Eccomi … Papà! Visto che siete al Banchetto … ci sono tutti quanti … possiamo salutare tutti i Cari … e siamo pronti ad uscire con le Schiere appena finisco … e poi ritornare a fare Festa! … (Giulia schiocca un bacio e tutti salutano i propri Cari) Eccoci Cari! Fiorellino: Mammina mia … (mamma Serafina) … Fiorellino: Mammina Viola … (la mamma di Don Vincenzo) … affrettatevi a cucire i vestitini … ce ne sono tanti che hanno donato la mano! Eccoci … Lavoriamo tutti uniti nell'Unico Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! … (Giulia schiocca un bacio) … Eccoci!