LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 174

Marzo 2015

Messaggi tramite lo Strumento Giulia

 

GIOVEDI 05 Marzo 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre, se Sei Tu, Glorifica il Padre, se Sei Tu, Glorifica il Padre! (*) (Gesù per un po' è in Silenzio, poi dice:) Gesù: Nell'Arca del Cuore Immacolato di Maria Glorifico il Padre Altissimo ... ora e per l'Eternità! E nella Pienezza… (Gesù Benedice col Segno della Croce)  …dell'EccoMi di Maria vi Saluto col Parto della Croce Viva chiamandovi "Figli" nel rimanere Crocifissi nel Crocifisso del Parto Vivo di Dio per l'umanità intera e per ognuno di voi ...Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ed EccoMi ... Sono il vostro Gesù ... il Gesù dell'EccoMi di Maria ... il Gesù Partorito dal Cuore di Dio per Nascere in una stalla e per donare ad ognuno di voi l'Amore del Padre ... l'Amicizia di Dio ... l'Eredità ... e la Figliolanza! Ma EccoMi ancora fuori ... neanche all'Ultimo Posto! L'umanità è sorda e cieca ... l'umanità che cammina sulla Via larga dimenticando di avere un Papà ... un Papà Buono che aspetta i Propri Figli nel Giardino preparato da sempre nella Vigna, nell'Arca, nei Remi ... ai Banchetti del Suo Amore! Figli ... Vigilate ... il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! Alzate la Destra… (Gesù Benedice col Segno della Croce) … e combattete ... Figli Miei! ............ Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Tu cosa fai ancora nel Tunnel? Giulia: Ci sono ancora da prendere tanti Figli… ci sono i Terremoti … i Fuochi di Guerra ...  tutti i Calici da Bere ... e il Tunnel è lungo, lungo ......... e ci sono i Figli che donano la mano per tornare al Banchetto Nuziale ... e quelli per tornare nelle proprie case ... e mi sono fermata un pochettino in più! Gesù: E dopo ... quando esci ... dove vai? Giulia: Gesù ... dove c'è bisogno di Lavorare … e in questo Tempo c'è tanto bisogno perchè tanti Fuochi si stanno accendendo e tanti Terremoti si stanno aprendo! Lo so che tutto questo deve avvenire ... ma se vado a donare la mano ... i Figli li porto a Casa ... se me la danno! Gesù: Cocciuta del Mio Cuore! Giulia: Eccomi ... Gesù! Se Tu mi chiami così … Eccomi! Gesù: Guarda ... Anima Mia........! Giulia: Eccomi ... Gesù! (*) Gesù ... non possiamo fermare un po' i Terremoti ... i Fuochi di Guerra ...e tutto quello che sto vedendo ancora? Anche se sono nel Tunnel ... quando esco non posso andare a fare qualcos'altro? (*) E vedo tanti Pargoli … che vengono Immolati ... tante Mamme che piangono …! Gesù ... i Giorni ci sono ancora ......... non posso fermare quello che vedo? Gesù: Vedi ... Anima Mia ... conosci ogni cosa da sempre ... così come il Padre Mi ha Mandato nella Sua Conoscenza e nel Suo Amore Infinito! Parlavo un  poco alla folla ... con chi cercava il pane del mondo ... e diceva: "ho trovato un re e adesso combatteremo!" Ma quando hanno capito che Io camminavo sulla Via Stretta e non su quella Larga ... non per combattere e neanche per riempire i loro desideri ....... ma per donare il Pane del Padre e indicare la Via per arrivare nel Giardino Vivo di Dio ........ Mi hanno allontanato e tutto questo è stato scritto da sempre: "Il Figlio di Dio verrà cacciato fuori dagli uomini che accolgono le cose del mondo e rinnegano Dio! Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo cammineranno sulla Via Larga ....... ma non sulla Stretta ... non operando le Cose di Dio ... ma operando le cose degli uomini!" E tutto questo ... Anima Mia ... lo conosci da sempre! Così ... nell'Ubbidienza al Padre ho donato il Pane  ......... ma L'hanno gettato! E così ... anche tu nell'Ubbidienza al Padre ... nel non puntare il dito ... vieni scartata .............. ma non temere Anima Mia........!Giulia:Gesù ... io temo solo il Padre e Tu Lo conosci ... e non temo gli uomini! E se il Padre mi ha messo all'Ubbidienza di non puntare il dito: Eccomi ancora per l'Eternità! Gesù: Guarda ancora Anima Mia ...... e rimani Cocciuta così come il Padre ti ha Mandata! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Quello che vedi ... mettilo nel "Vuoto" del Rotolo! Giulia: Eccomi ... Gesù! (*) Eccomi! (*) Eccomi! (*) Eccomi! (*) Gesù: Ora esci dal Tunnel e va .....…! Giulia: Eccomi Gesù! ... Eccoci ancora nel Giardino che ci hai donato ... ed Eccoci ancora a non aver risposto! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore chi perseguita il Tuo Cuore e il nostro! Metto nel Tuo Cuore coloro che non hanno ancora visto il Tuo Volto e non sanno come avvicinarsi! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore ancora tutto quello che mi hai donato ....... e il "niente" della mia Giornata Gesù ecco che lo consegno nel Tuo Cuore! Gesù: Anima Mia ... Porta l'umanità intera così come il Padre te l'ha consegnata! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi con tutte le Schiere, con  i Due Banchetti, con tutti i vostri Cari, con tutte le Spose, con tutti i Servi Inutili! EccoMi con i Due Giovanni, Carlo, Pio e Domenico, nel Portare l'Unica Verità della Croce... (Gesù Benedice col Segno della Croce) ...e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei......! Giulia: Eccoci ... Gesù ... nel rimanere Stracci Stracciati ai Piedi della Croce ........ Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto ....... ardenti d'Amore nell'essere chiamati dal Padre al Banchetto Nuziale del Suo Amore! Eccoci ... Gesù ... Eccoci nel rispondere per tutti i Figli e per l'umanità intera! Ecco i Cuori raccolti uno ad uno e consegnati nel Tuo ... nel silenzio ... nel nascondimento ... e nell'ubbidienza! Gesù: Eccomi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! (*) Gesù: PACE AL TUO CUORE … GIOVANNI, GESÙ-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! … Come stai?  Gesù:: EccoMi! E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora … se state bene-male … puoi raccontarMi qualcosa e, dopo che abbiamo parlato un po’, Ci Doniamo … o no? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Ma tu come stai … bene-male? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … E allora tutti voi state bene-male?  Tutti: Eccomi! Gesù: E raccontaMi qualcosa! Tutto bene-male? Giuseppe: Tutto bene-male!  Gesù: Eh! Don Vincenzo: Come sta papà? (don Vincenzo si riferisce a suo papà Renato "Nato" Domenica 22 febbraio 2015) Gesù: Papà? Sta Lavorando e sta cucendo i Vestiti insieme al Fiorellino e a Violetta! Don Vincenzo: Sa pure cucire oltre ad aver fatto sempre il falegname? Gesù: Sì … quando si Nasce, il Padre dà il Compito ad ogni Figlio … e lui per prima cosa è stato portato dinanzi al Banchetto Nuziale … così come ti è stato  detto subito … e poi al Forno … e poi a cucire i Vestiti!........ Ci sono tante Spose che stanno arrivando.......! … La Cocciuta adesso è uscita dal Tunnel … ma l’ho mandata a fare un altro Lavoro: è nel Rotolo del “Vuoto”!  Don Vincenzo: E’ pure pericoloso? Gesù: E non lo so … quando è nel Rotolo del “Vuoto” … Io non lo so!  Don Vincenzo: Lo sai, lo sai.......! Gesù: E’ un Segreto e i Segreti non si dicono! (Gesù si rivolge a Franco riferendosi alla sorella Maria Francesca) E anche la Sposa che è appena arrivata è stata portata prima al Banchetto Nuziale … e poi al Forno … e adesso gli è stato dato un Compito: quello di toccare i cuori … sì, può andare a toccare i cuori … e, dopo aver fatto questo Compito, le viene donato un altro Compito ........… e poi ve lo diciamo! Sei contento che va a toccare i cuori? Franco: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ma quando il Padre poi la farà parlare … parlerà … ma ha già parlato un bel po’ … ha detto tante cose … un po’ fanno gioire e un po’ fanno  soffrire … ma ha parlato! … Adesso è al Banchetto e  Lavora con tutti i Servi Inutili … con tutte le Spose … e papà Renato ha cucito anche il suo Vestito e le ha messo l’Anello Nuziale! Ancora ce ne sono tanti, tanti, tanti Vestitini da cucire … così aiuta il Fiorellino! … Che c’è ancora? Don Vincenzo: E’ tutta una Festa al Banchetto......! Gesù: Il Banchetto del Padre è più avanti … quello vostro è qua! Don Vincenzo: Dove sta papà Renato? Gesù:   Adesso è un po’ più avanti nel prendere le Spose e donare il Vestito e l’Anello Nuziale! … La Cocciuta sta facendo un altro Lavoro! …...... E con le Bimbe lavora anche Lui! Don Vincenzo: E il Padre Eterno dov’è? Gesù: Forse è seduto da queste parti … se qualcuno Lo guarda … forse Lo vede! (Gesù allude al Calice Vivente) Don Vincenzo: FacceLo vedere!(si ride) … O già Lo vediamo? Gesù:: Forse sì! ... Voi Lo vedete? Tutti: Eccomi! Gesù: Hanno detto che Lo vedono!Don Vincenzo: Beati loro! Gesù: E sì … Beati loro … tu non  Lo vedi? … Certamente! … E dimmi qualche altra cosa … poi dopo Ci Doniamo …... e poi riprendiamo a parlare e a mangiare il Padre che si Dona! Don Vincenzo: Gesù, quello che volevo dirTi è che tutte le volte che faccio il discorso della Croce … all’inizio sembra non bello! Gesù: Sì … tu all’inizio eri abituato ai Miracoli! Don Vincenzo: Infatti! Gesù: Eh! Don Vincenzo: E quindi sembrava una cosa difficile: “perché il Padre fa soffrire?” … Poi dopo … lentamente, lentamente … più passa il tempo e più invece cominci a capire che l’Amore Vero passa solo attraverso la Sofferenza … altrimenti non è un Amore vero .....… perchè è facile ed è comodo! Gesù: Vedi … Io che Sono il Figlio parlo al Padre dicendo: “il Padre ha Partorito la Croce … L’ha Partorita prima Lui … poi ha guardato un poco e ha visto che i Figli La calpestavano …” … e Gli è sembrato un po’ così come stai dicendo tu al Padre … “ ma poi ha guardato ancora e ha visto che solo il Legno e l’Albero Verde Piantato portano i Figli a Casa!” … E così L’hai vista di nuovo la Croce e hai visto che era giusto … e L’hai lasciata crescere … e La Porti … e La Doni! … E’ così? … Ci ho indovinato … guarda un po’! Don Vincenzo: Tu ci indovini sempre! Gesù: E sì! … Ora che facciamo … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Allora … Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora  Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri … e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco … e per l’Umanità Intera … e per ognuno di voi! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Gesù manda un bacio e viene ricambiato. Poi Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino, Gesù Lo Innalza, ne Beve e poi dà da Bere a don Vincenzo) Questo è il Mio Sangue! … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane, Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:)  Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Amen! … Questa è la Mia Carne! … Questo Sono sempre Io … Vivo e Reale in mezzo a voi a Mangiare sempre del “Nuovo” come ho detto da sempre: “ vado un attimino dal Padre … torno e rimango in mezzo a voi … e verrò in mezzo a voi in Pienezza a Mangiare del “Nuovo”! … Ed ecco … tutto questo sta avvenendo anche se l’Umanità è sorda e cieca … ma Io Sono Vivo e la Mia Promessa l’ho mantenuta e la manterrò sempre … anche se sono all’Ultimo Posto neanche … fuori dell’ Ultimo Posto … ma Vivo e Reale in mezzo a voi … Figli Miei! … Ora possiamo DonarCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e lo Strumento fa le Cose del Padre! … EccoMi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e alza le Braccia “puntando” a lungo le mani con la Destra nel Segno Trinitario …  poi unisce il pollice con l’indice di entrambe le mani!) … Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Il Banchetto di Dio è Vivo ed è Reale! Don Vincenzo: Mangiamo il Padre! Gesù: Mangiamo il Padre nel Fare Festa al Banchetto dell’Amore e dell’Amicizia di Dio con la Propria Famiglia … con i Figli … nel Fare Festa! … Prendiamo parte … Mangiamo il Padre! EccoMi! EccoMi! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino.)Gesù: Fermatevi un solo istante a guardare il Padre e a gustare il Suo Amore … a gustare la Gioia che Arde nel vedere la Famiglia … i Propri Figli Scelti uno ad uno … nella Vigna, nell’Arca e nei Remi! Mangiare Dio … riempire i propri cuori di Dio … e lasciare le cose del mondo! Vedete Figli … ciò che state vedendo sono solo le briciole … ma ciò che verrà non è Opera del Padre ma è opera dell’uomo … e voi se rimanete Uniti e Alzate la Destra (Gesù alza la Destra nel Segno Trinitario)  per combattere il Veleno e i Falsi Profeti … siete nella Gioia e nel Cuore del Padre … e siete Figli Chiamati per Combattere con le Schiere di Maria, di Giovanni, dei Due Giovanni, della Cocciuta, dei Pargoli e di tutte le Spose! … Maria è uscita con tutte le Schiere per pulire il Giardino e raccogliere i Petali caduti … e nel Far Sbocciare ancora il Suo Amore Materno! … Ma Vigilate … fuori c’è il Veleno e ci sono i Falsi Profeti! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prendiamo parte del Cuore del Padre! … Ma state tutti bene-male?Tutti:  Eccomi! Don Vincenzo:  Che bello questo Banchetto! Gesù:  E’ il Padre che Si Dona! … EccoMi! … RaccontaMi qualche altra cosa! Don Vincenzo:  Eccomi! Gesù:  Io vi dico di tenervi pronti e preparati per l’Altra Festa! Don Vincenzo:  La prossima? Gesù:  Sì … ma ancora non conoscete la Data … lo Strumento deve aspettare l’Ordine del Padre per dire ai Figli la Data … e lì parleranno un po’: Carlo, Domenico, Piuccio e i vostri Cari … e poi vi sarà detta qual’è la Festa! E la Cocciuta rimarrà sempre alla Destra del Padre … e in mezzo a voi! Don Vincenzo: Perché … c’è un "tipo" di Festa? Gesù: Ogni Festa ha un nome! Don Vincenzo:  E quella che sta per venire? Gesù:  Ancora non Lo conoscete! … Parla … tu parli stasera? Teresa:  Eccomi! Gesù:  Vuoi parlare? … Dimmi Teresina del Bambin Gesù.......! Teresa:  Quando lo Strumento grida più forte … è lì che sta facendo il Lavoro più Grande? Gesù:  Ti sei spaventata? Teresa: Eccomi! Gesù:  E sì … quando la sentite gridare  a volte la fermate … ma non ci riuscite! Non conoscete … diciamo così … il Volume della sua voce e non conoscete la sua Forza! … Cosa c’è ancora? Dimmi Teresina del Bambin Gesù … lo sapete che la Cocciuta ha deciso di non dire le cose segrete …alle Ancelle? Ancelle:  Eccomi! Gesù:  Lo sapete perché? Vi mettereste a tremare! Lei che vede e non può parlare … dice solo questo : “Ancora non vi vedo pronte!” Ma Io posso parlare! E se la Cocciuta vi dicesse quello che doveva dirvi … non so chi rimarrebbe in piedi nel tremare! Di medico ne abbiamo uno e non può soccorrere a tutti quanti … perché tremando potrebbe cadere anche il medico! … E ancora vi fa aspettare e sospirare! Ancelle:  Eccomi! Gesù:  EccoMi! Parla! … Forse quello è il Mio paninello? Raffaele:  Si vede  Gesù? Gesù:  Sì … si vede! … Ti piace … lo vuoi anche tu? Don Vincenzo: Ti seguo! Gesù:  Allora ti aspetto … se no poi Mi devi rincorrere … o fai prima di Me? Don Vincenzo:  No! Gesù:  Perché dici: “ no”? Don Vincenzo:  Il primo sei sempre Tu … Tu sei la nostra Via … la nostra Verità … la nostra Vita … il nostro Tesoro!  Gesù:  E tu il Padre non L’hai visto ancora? Don Vincenzo:  Il mio papà? Gesù: No! Don Vincenzo: Papà Tuo … Papà Nostro? Gesù: Il Padre! … Papà tuo adesso non fa più il falegname … adesso cuce i Vestiti per le Spose! Don Vincenzo:  Fa il sarto? Gesù:  Sì … come mamma Viola! … Ecco … il tuo paninello  è pronto … il Mio è anche pronto … vediamo chi finisce prima! … Poi parli ancora? Teresa:  Eccomi! Gesù:  Anch’Io parlo ancora nel dirvi che ci saranno ancora Terremoti e Fuochi di Guerra … ma voi non dimenticate che siete nella Vigna, nell’Arca e nei, Remi! … Venite col “niente”! Caterina e Maria Rosaria:  Eccomi … Gesù! Gesù:  E quando sentirete ancora dire: “quel paese è distrutto … l’altro sta crollando … una montagna è caduta!” … Queste sono ancora le briciole … ma non mandate dal Padre ....... ma mandate dagli uomini! ................Ma pregate per i “Grandi” … così come si fanno chiamare! … Pregate per chi ha nascosto il Pane! … Ma Dio è Venuto a smantellare … e quanto Pane  sta smantellando.......! Don Vincenzo:  Gesù … come è possibile che delle Creature Intelligenti che sono Figli di Dio e che dovrebbero primeggiare nell' Amore Vero … non fanno altro che inchiodarTi, sputarTi, girarTi le spalle … tutto il contrario di quello che dovrebbero fare? … Come è possibile? Gesù: E’ possibile..... perchè si lascia la Via Stretta e si va in quella Larga …  così come hanno fatto : “prendiamo il suo posto e diventiamo noi Grandi!” … Ma nessuno può prendere il Posto del Padre! Vedi … il Padre sceglie i Piccoli, i Poveri, gli Emarginati … e vengono scartati come sono scartato Io … e non ho neanche l’Ultimo Posto … per gli uomini … che pensano di averMi cacciato e di avere ogni Potere! Tutti i Troni preparati dagli uomini cadranno ma il Trono della Croce non cadrà … e i Troni dei Piccoli Giovanni brilleranno dinanzi agli Occhi del Padre! Ma Vigilate … il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! … Hai visto che Mi hai superato? La Primizia è Dio! Don Vincenzo: Quindi? Gesù: La Primizia è Dio … ha il Primato in tutto! Don Vincenzo: Certo! Gesù: Teresina del Bambin Gesù … tra voi Ancelle dovete rimanere unite … e dirvi passo per passo i Passi che Segnate … perché li Segnate  come lo Strumento: col Sangue! … Questo posso dirvelo! Ancelle:  Eccomi! Gesù: E dovete rimanere unite e dirvi passo per passo quello che sentite nei vostri cuori! Ancelle: Eccomi! Gesù:  Allora …  devi dirMi qualche altra cosa?  Visto che stanno arrivando tante Spose … e Io devo andare ad accoglierLe … lascio venire Giovanni e così parlate un po’ … e poi vengo a Salutarvi di nuovo! Don Vincenzo:  Ma adesso che viene Giovanni gli rubano sempre il caffè? … Chi è? Gesù:  Ma tu non lo vedi chi sono? Don Vincenzo:  No … no! Gesù:  Come no? Tu fai come Giuseppe … non glielo rubi a Giovanni ma vedi chi glielo ruba: che avete fatto  una comunella? Tu lo vedi chi glielo ruba ….... ve la vedete poi con Giovanni … Io non lo so! Allora … Io vado a prendere le Spose … le porto dinanzi al Padre … e poi  dò loro il Forno … e il Lavoro da fare! Don Vincenzo:  Eccomi! Gesù: EccoMi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! (Giovanni Benedice) Ehi … Giovà … come stai? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Vediamo se questo caffè è quello che fa la Cocciuta … e chi lo vuole se lo viene a prendere … è buono … l’hai bevuto? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni: Ne vuoi un altro goccio? Don Vincenzo:  No! Piccolo Giovanni: Allora lo bevo Io? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Sì … è quello della Cocciuta! … … E’ buono …Nicò? … Marì … è buono il caffè? Maria e Nicola:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Allora ... ragioniamo un pò prima si scegliere cosa Mi devo mangiare? … Allora Giovanni … non hai niente da dirmi? E parla … poi dopo parlo Io … così Io vedo cosa posso mangiare! Come dolce Mi scelgo questo … ma prima ci vuole il primo e dopo il dolce … o Mi sbaglio? Don Vincenzo: Tu non sbagli mai! Piccolo Giovanni: Sì, un pezzettino sì … ecco … così va bene … leggero, leggero (si ride) … poi c’è quello! …  Allora … dimmi qualcosa …! Vedi che la Cocciuta è uscita da un Tunnel ed è andata in un altro! Don Vincenzo: Giovanni … parlaci un pochettino ancora del Paradiso … qualcosa che non ci hai detto! … Quando si entra … c’è subito la Festa? Piccolo Giovanni: Se si dona la mano! Don Vincenzo: E quelli che sono insicuri … quelli che sono incerti? Piccolo Giovanni: Quelli che sono incerti rimangono senza donare la mano! Don Vincenzo: Ah! Piccolo Giovanni: Eh! … Giovà … il Giardino è in mezzo a voi e il Padre L’ha consegnato ad ognuno di voi! Siete i Nuovi Vignaioli … la Nuova Chiesa … i Sacerdoti … e le Suorine … e le Ancelle! Abitate nella Vigna … abitate nell’Arca … avete i Remi … e avete le Schiere … e state combattendo nel pulire il Giardino che è stato sporcato! Lo Strumento vi porta … e adesso è nel Tunnel ancora … nel Lavorare e nello spegnere i Fuochi di Guerra … i Terremoti … e spegnere i Vulcani e i Missili! Fa tutto quello che il Padre le chiede! Unisce i cuori … e porta sulle spalle l’umanità intera! Ma il Giardino preparato dal Padre è in mezzo a voi … e dovete guardarLo … e amarLo … e amarvi … e perdonarvi gli uni gli altri … rimanendo nella Pace che Dio dona attimo dopo attimo nei vostri cuori … lì dove c’è il Tabernacolo del Suo Cuore e del Cuore Immacolato di Maria! … Essendo Croce … essendo fatti a Immagine e Somiglianza del Padre …  siete dei Tabernacoli Viventi se vi amate … se vi prendete … e se vi portate … perché siete fatti a Immagine e Somiglianza della Croce! Don Vincenzo: Che bello! Piccolo Giovanni: E il Giardino è in mezzo a voi … ma non uscite fuori dal Giardino! … Quando si esce fuori si cammina sulla Via Larga … e sulla Via Larga c’è il Veleno  sulla Via Larga ci sono i Falsi Profeti che vi fanno cadere … ma lo Strumento non lascia nessuno dei suoi Figli! Don Vincenzo: Ogni Tua Parola è una Perla! Piccolo Giovanni: E’ Pane: il Pane del Padre! Don Vincenzo: E ce L’hai Spezzato! Piccolo Giovanni: Il Padre ve Lo dona Intero … e voi Lo spezzate e Lo dividete con i vostri nemici … ma rimane sempre Intero! Così Dio Si Dona Intero da Spezzare … ma rimane sempre Intero … e ne avete tanto da mangiare (indica il Banchetto) perché Dio Si Dona e non lascia nessun Figlio senza il Pane Quotidiano: “ Padre Nostro … Padre Nostro … Ave Maria … Ave Maria!” … Perché Mi guardi così … Giovanni? Don Vincenzo: Come sono belle queste Parole! Piccolo Giovanni: Anche le Tue sono Pane Intero che Si Spezza … Si Dona … e Rimane Intero! … Ma non dimenticate di pregare per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! ....… Teresina del Bambin Gesù che fai? Teresa: Ti seguo! Piccolo Giovanni: Nel parlare o nel mangiare? Teresa: Nel mangiare! Piccolo Giovanni: Ah … mi segue nel mangiare il Padre! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni:Non parli? Parla! Raffaele:  Che significato ha "Consacrare" un paese più che un altro? Piccolo Giovanni: Io e la Cocciuta abbiamo Consacrato l'umanità intera … abbiamo detto un paese … ma un paese è l'umanità intera … così come avevo detto quella sera … ti ricordi Elena … quando sei stata con Me nella macchina che prendeva tutte le buche possibili? (Giovanni si riferisce all'ambulanza che la notte del 31 Dicembre 2000 lo trasportava all’ospedale di Corigliano) Raffaele:  Giovanni … se tutte le cose che stiamo vedendo sono solo briciole … Piccolo Giovanni: Le altre che verranno le vedrete..........! Raffaele:  Non si possono fermare? Piccolo Giovanni: La Cocciuta è Cocciuta e bussa al Cuore del Padre e il Padre ascolta … ma quello che deve avvenire deve avvenire … perciò queste sono solo briciole … se no sarebbero "mazzacani": i Flagelli più Grandi! … E Io ho altre cose da fare: preparare le Schiere … pulire il Giardino … i Calici … i Flagelli … Aiutare lo Strumento quando entra nei Tunnel … Visitare i Figli e Alzarli così come fa lo Strumento … e prendere come Gesù, Maria e il Padre qualche sputo in faccia … essere bestemmiato … essere tradito! La Storia si ripete …. ma nè Io e neanche lo Strumento ci fermiamo! Il Mio Compito è stare in mezzo a voi nel Giardino … camminare con le Schiere … e portare le Spose a fare tutto il Lavoro che fanno i Servi Inutili … e, dopo aver Lavorato, si rimane Servi Inutili ai Piedi della Croce! E Io sono nel Giardino … e anche voi lo siete … ma imparate ad amarvi … per poter amare il Padre e i nemici e amarvi gli uni gli altri! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Se questo non è Dio........! … Dio è Amore … Figli … non dimenticatelo! Fate regnare l'Amore … crescete nell'Amore … cancellate l'odio: viene dal Veleno e viene dalla Via Larga  e Io vi ho indicato sempre quella Stretta: la Viuzza in salita … lì dove c'è il Pane Intero che si Spezza e Rimane sempre Intero! Per questo vi dico ancora: "se non trovate il Pane Intero andate nelle vostre case … e nelle vostre Chiese…!" Ma il Padre vi ha dato l'Eredità della Vigna … dell'Arca e dei Remi … e, avendovi donato questo, siete voi la Nuova Chiesa! Io ho detto da sempre: "noi non siamo più quella Chiesa … noi siamo la Chiesa di Gesù Vivo in mezzo a noi!"Ve lo ricordate? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Cosa volevi dire? Raffaele:  Per pulire il Giardino quale è l'ostacolo più grande? Piccolo Giovanni:  Quando i Figli non vogliono amare … non vogliono amarsi … e lì che si Lavora di più! … Quando i Figli si amano e incominciano ad amare … si pulisce prima e c'è meno Lavoro da fare … così come quando lo Strumento dona la mano e la donano subito! Quando deve aspettare lei non si stanca … ma c'è il Lavoro più Grande di vederli e non poterli prendere! Dio non violenta … aspetta dinanzi alla porta del cuore e dinanzi alla porta della Sposa nel donare la mano per indossare l'Abito Bianco e l'Anello Nuziale!… EccoMi! Raffaele: Chi si ama di più? Piccolo Giovanni: Chi è Piccolo, Povero e all'Ultimo Posto … per poi essere invitato: "vieni … il Banchetto è pronto!" Così come quando si dona la mano! … Io devo dirvi solo una cosa: non odiatevi … ma amatevi in questi Tempi … pregate e rimanete uniti … ma non dividetevi …Figli! … Ora Io vado a prendere le Spose e Gesù viene a Salutarvi! Io vi lascio il  Mio Cuore Spalancato: venite tutti.....!… (Giovanni schiocca un bacio e ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce)Gesù: CON LA CROCE E CON IL PANE! Don Vincenzo: Gesù! Gesù:  Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Il Pane vi è stato donato Intero e in abbondanza da Spezzare e da Donare per l'umanità intera! Lo Strumento è rimasta ancora nel Tunnel … è andata a portare il Pane … è andata a prendere la mano … è andata a prendere i Figli da portare a Casa … ma pregate: il Tunnel è molto lungo … Figli!  Don Vincenzo: Quanto Amore  la Cocciuta ha, quanto Amore la Cocciuta Sprigiona! Gesù: E’ stata Mandata dal Padre … e, se si viene Mandati dal Padre, si è Amore … come lo è Lui! … Ricordate che  la Cocciuta è alla Destra del Padre ed è in mezzo a voi! Ma voi vedete il suo corpo … ma quando parla come ha fatto oggi … non sapete se è lei o chi c'è al posto suo … e lo dimenticate un po' tutti quanti … e quando lei dice una cosa … è giusta… sia se c'è lo Strumento … sia se c’è chi rimane al posto dello Strumento! Vigilate … Figli …Vigilate! … Ora tu saluta con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato come sempre: (Gesù schiocca qualche bacio) …Venite tutti … Figli Miei! … (Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice) Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … cosa stai preparando? Sì … sono ancora nel Tunnel … sono andata a fare quello che Gesù mi ha detto di fare … poi sono ritornata e ancora c'è un po' di Lavoro … ma se dici che devo uscire … esco! Dobbiamo uscire con le Schiere … prendo un altro po' di Figli … e poi vengo … va bene così? Lo so che il Giardino è stato sporcato ancora: inizia a fare andare avanti i Pargoli … c’è la Schiera di Maria e c'è la Schiera di Giovanni … e dopo vengo io con la mia Schiera … e porto anche i Figli … tutti quanti! Sì … quando sono stanchi … li metto sulle spalle … non li faccio Lavorare! Giovanni … prepara i cuori dei figli per quando ci sarà la Festa! … Eccomi Giovanni … ci vediamo dopo! (Giulia schiocca un bacio) (*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Ti Amo, Papà! (*) Il Padre:   Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore: Tutti:  TI AMO, PAPÀ! Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Papà … Papà Buono … l'umanità ancora è lontana e dispersa … e viene dispersa attimo dopo attimo sempre di più! Il Giardino è pronto … puoi donarmi ancora i Giorni? Lo so che posso prenderli … ma Tu donamene ancora per poter Impastare il Pane … infornarLo … farLo cucinare … toglierLo dal Forno … nel donarLo intero e farLo spezzare! Tu che sei Buono … prendi ancora i cuori dei Figli e dona ad ognuno di loro ciò che è giusto del Tuo Pane … Padre Buono! Il Padre: Cosa devo fare con te … Anima Mia? Giulia: Quello che è giusto del Tuo Pane … Padre! Il Padre: Prendi  Tutto! Giulia: Eccomi … Padre! Padre Buono … le Spose sono al Banchetto e ci sono tutti i nostri Cari: possiamo Salutarli? (*) (tutti Salutano i propri Cari) Eccoci! Voi siete nella Gioia e noi prendiamo la Gioia del Pane Intero e rimaniamo uniti … (Giulia schiocca un bacio) … Fiori appena sbocciati … godete nel Giardino Vivo … e donate la Quiete e il Profumo a tutti!

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

 

08 MARZO 2015

 

FESTA  DELLA  DONNA

 

*******************

 

Mosè guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione:

Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (La Madonna per un po' rimane in Silenzio poi Benedice col Segno della Croce) .... La Madonna: Nel donare il Mio EccoMi al Padre e nel portare la Croce … (La Madonna Benedice nuovamente col Segno della Croce) ... e il Crocifisso ...Innalzo la Lode al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo ... ora e per l'Eternità! E nella Gioia di donare ad ognuno di voi il Mio Figliolo Gesù ... vi chiamo: Figli, Figli dell'Amore ... Figli del Dolore ... così come è il Mio Cuore: "Mamma dell'Amore ...... Mamma del Dolore" ....... nell'Abbracciare il Mio Figliolo e nel donarLo Crocifisso per Amore ... nell'Invitarvi ad essere le Mamme Gioiose del Figlio che ha Allargato le Braccia donando il Suo Sangue ... e comprando ognuno di voi a Prezzo di Sangue ... a Prezzo d'Amore: il Massimo dell'Amore donato ad ognuno di voi per l'Eternità ... non solo per un istante ... ma per l'Eternità nel chiamarvi: Figli ... e nel Donarvi l'Amore e il Pane Intero per SpezzarLo e DonarLo! Un Cibo d'Amore ... un Banchetto d'Amore dove ognuno dei Figli può prendere parte: "EccoMi ... venite tutti voi che avete Fame e Sete del Mio Pane Intero ... Spezzato e Donato ... ma che Rimane sempre Intero!" Dio è Padre e non  ha tenuto nulla per Sè ... e ha Donato al Figlio ... per donare ai Figli il Mistero d'Amore! Il Mistero Nascosto per chi non vuole vedere e non vuol sentire ... ma Dio è Vivo ed è in mezzo a voi ... così come Lo sono i vostri Cari ... così come Lo sono tutte le Schiere e tutti i Pargoli nel Lavorare nella Vigna ... nel Lavorare nel Giardino ... nell'essere al Banchetto del Padre nel Fare la Sua Volontà ... Figli Miei! Come Mamma in questo Giorno ho un Calice da Bere ...... lo Strumento ne ha Bevuti ........ e adesso è andata a Lavorare ... e Io dinanzi a voi ho un Calice con gli sputi che hanno donato al Mio Gesù in questa giornata! ... (La Madonna Beve il Calice Amaro) ... Lei ne ha Bevuti tanti ... questo l'ho Bevuto Io! Figli ... quando uscite pulite le vie ... pulite dove sporcano ... alzando la Destra e Rimanendo nella Quiete, nella Pace e nell'Amore che Dio vi dona attimo dopo attimo! Figli Miei è tagliente ciò che ho bevuto ... ed è più tagliente ancora ciò che ha Bevuto dall'Alba fino adesso lo Strumento! ...............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi ... Mamma! È amaro quello che hai Bevuto ed è amaro ciò che ho trovato nel Tunnel! La Madonna: Figlia Mia ... quanto ti costa l'Eccomi Donato! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità ... Mammina ... l'amaro passa nel guardare il Tuo Cuore, nel guardare i Tuoi Occhi, nel prenderTi per Mano ... così come una mamma prende per mano una figlia ... e Tu fai questo attimo dopo attimo: ci prendi per mano e non ci lasci! Ma noi siamo stolti e lasciamo la mano e non ci facciamo guidare e sputiamo in faccia a Gesù, al Padre e al Tuo Cuore Immacolato e Addolorato! Mamma … Tu sei Donna ... sei la Donna che il Padre ha Scelto per Fare l'Unica Chiesa e l'Unico Tabernacolo ....... per donarci la Vita Eterna ... donandoci il Tuo Figliolo Gesù! Il Tuo Cuore è triste in questo giorno ... non sappiamo offrirTi niente ... ma ho raccolto tutti i cuori e li consegno in questo giorno dove Gesù viene trafitto ancora! Accoglieteci così come siamo ... accogli ancora l'Umanità così come è ... ma la porto sulle spalle ... come mi è stato detto da sempre! Mammina ... vedo il Tuo Abito  macchiato con gli errori di questo giorno ... dopo vengo a pulirlo ... se lo permetti......! La Madonna:  EccoMi ... Anima Mia! Ora guarda........! Giulia: Eccomi! (*) Dove è il Sole Mamma? (*) Mamma dove è il Sole? (*)La Madonna:  Guarda ... Anima Mia.........! (*) Giulia: Al posto del Sole c'è solo una goccia di ghiaccio che si sta sciogliendo, cosa è? La Madonna:  E' opera dell'uomo! Giulia: Ma è un Flagello! Cosa posso fare? Sì ... sono nel Tunnel ... ma cosa posso fare? La Madonna:  Guarda ancora.....! Giulia: Dove vanno ... dove vanno tanti Pargoli ... dove vanno ... Mamma? Esco dal Tunnel e li vado a prendere …..... posso andare a prenderli? La Madonna:  Guarda ancora......! (*) Giulia: C'è una folla enorme che corre senza meta ... e i Pargoli vengono Immolati! La Madonna: Non solo il Giardino è stato sporcato ... ma anche il mare! Giulia: Vengono gettati in pasto ai pesci ... dopo essere stati Immolati! Mamma ... donami ancora Giorni e fammi andare a prenderli i Figli che donano la mano! La Madonna:  Fai ciò che il Padre ti ha donato da fare! Ora sei nel Tunnel ... quando ti chiamo andrai a prendere la mano......! Giulia: Eccomi ... Mamma ... Eccomi ... Mamma ... metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere, metto nel Tuo Cuore tutti i nemici, metto nel Tuo Cuore tutti i Figli, la Famiglia, metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato da sempre, metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco ....... e metto nel Tuo Cuore il "niente" della mia Giornata ...... accoglietelo … Eccomi! La Madonna: Immolati come tu sai fare e rimani Cocciuta così come il Padre ti ha Scelta ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Mamma! La Madonna:  EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (La Madonna Benedice col Segno della Croce) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccomi ... Mamma ... ancora Stracci Stracciati ai Piedi della Croce ... accoglieteci ancora ....... e tienici per mano ... Mamma! La Madonna:  EccoCi ... Anima Mia! La Madonna:  PACE AL TUO CUORE … GIOVANNI- GESÙ-DIO!  Don Vincenzo:  Mammina! La Madonna: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Che bello stare qui con Te … quanta Dolcezza sprigioni! La Madonna: E’ bello  non essere cacciata fuori … come l’Umanità fa attimo dopo attimo! Mi aspettate e Mi fate parlare … e questa è una Gioia per il Cuore del Padre! Non Mi cacciate fuori … ancora non l’avete fatto … e il Padre gioisce quando Mi lasciate parlare nel Portare il Pane Intero per SpezzarLo e DonarLo ad ognuno di voi … Figli! ( La Mamma manda bacio e viene ricambiata) Tu stai bene-male? Don Vincenzo:  Eccomi! La Madonna: E voi … state pure bene-male? Tutti:  Eccomi! ( La Mamma manda un altro bacio e viene ricambiata) La Madonna: EccoMi! Dimmi … Calice Vivente-Dio …cosa arde nel tuo cuore? Don Vincenzo: Tanto tanto  Amore ma anche tanta tanta tristezza perché l’Umanità "non capisce" Gesù … e "non capisce" Te, Mamma! La Madonna: La vedo anch’Io la Tristezza del Padre … ma vedo il Suo Amore che non ha né Limiti e né Misure! Don Vincenzo:  E poi oltre alla tristezza arde anche tanta Gioia perché sei la nostra Mamma! La Madonna: E voi siete i Miei Figli! Don Vincenzo: Sì! La Madonna: Comprati a Prezzo di Sangue … ma per Amore .....e non per questi! … (La Mamma fa il segno per indicare i soldi) … L’Umanità compra e vende il Mio Gesù con questi … (La Mamma fa di nuovo il segno per indicare i soldi) mentre Gesù Compra per Amore i Propri Figli dicendo: “Venite … c’è posto per tutti! Il Padre ha preparato un Giardino Grande Grande dove c’è posto per tutti nel rimanere nella Quiete, nella Pace e nell’Amore! Don Vincenzo: Il guaio è Mamma che si è ciechi e si è stolti! La Madonna: Non è un guaio, è che non si vuole vedere … non si vuole sentire … e non si vuole rimanere Stracci Stracciati ai Piedi della Croce! Ma c’è una Piccola Cocciuta … Mi porta sempre Stracci: “Ecco … ho trovato un Piccolo Straccio e Lo metto ai Piedi della Croce!”… A Lei … essendo un “Nocciolo Scorticato” … non è rimasto nemmeno un piccolo buco ma ci sono solo dei piccoli pezzettini.....! E così fa ognuno di voi: Piccoli Straccetti...... e sta provando anche a fare qualche Nocciolo Scorticato! Don Vincenzo: E’ un “Nocciolo Scorticato” … e lei si tuffa sempre nell’Amore! La Madonna:  Sì … adesso è nel Tunnel … è andata nel Tunnel per Amore a prendere ciò che ha visto!  Don Vincenzo: Mammina …perché l’Umanità non capisce Gesù? … Come è possibile? La Madonna: Non si dice: “perché,” ma c’è la Via Larga e c’è il  Veleno e nessuno vuole entrare in quella Stretta … e Gesù non ha neanche l’Ultimo Posto! Ha trovato una stalla … adesso non trova neanche quella … ma Lui vi Ama e il Suo Amore è senza Limiti e senza Misure … così come Lo è anche il Mio … l’EccoMi Donato al Padre … Figlio! Don Vincenzo:  Che bello stare con Te … ci hai radunati come Famiglia della Cocciuta … stretti, stretti l’un l’altro! La Madonna: La Famiglia della Vigna … la Famiglia dell’Arca … la Famiglia dei Remi … e il Giardino del Padre per ognuno di voi … e i Banchetti.....! Don Vincenzo:  Bisogna pulirLo il Giardino per tutti i peccati che facciamo! La Madonna: Bisogna pulirLo! Don Vincenzo: Dobbiamo organizzarci con le Schiere! La Madonna:  Quando esce … lo Strumento vi porta! Le Schiere sono pronte e il Padre ha poggiato sulle sue spalle ognuno di voi e l’Umanità Intera … ma c’è tanto Lavoro da fare......! Ma non dimenticate: il Mio Cuore Immacolato Trionferà e il Sole si Aprirà in Pienezza! Don Vincenzo: Che bello sentirTi dire queste parole! La Madonna: Si Aprirà nelle tue mani, Calice Vivente … è già Aperto … ma gli uomini non Lo vedono! Quando si Aprirà in Pienezza, l’Umanità Intera vedrà il Progetto di Dio … non qua e là … e l’Umanità Intera vedrà il Sole del Mio Cuore Immacolato! La Promessa non viene tirata indietro come fanno gli uomini......! Don Vincenzo: Tutti vedremo il Padre? La Madonna: Il Padre è in mezzo a voi … ed "è il Sole" che vedrete! Don Vincenzo: Dove sta seduto adesso il Padre Buono? La Madonna: Da queste parti! Don Vincenzo:  Qua … insieme a me? La Madonna: Sì … si è seduto su di te … e ha indossato i tuoi abiti … e si è seduto dove sei seduto tu! Don Vincenzo:  E Papà … Papà? La Madonna: Non tuo padre … non Renato, lui sta Lavorando a cucire i vestiti … ma il Padre Onnipotente è quì .....! Don Vincenzo: IL Padre è più grande di me o no? … E' più alto di me? La Madonna: No ......... se va nei tuoi vestiti!  Don Vincenzo: Quindi suppergiù abbiamo la stessa altezza? La Madonna: Se va nei tuoi vestiti … non gli vanno né corti e né lunghi: sono la stessa Misura! Don Vincenzo:  Che bello stare qui.....! La Madonna:  E sì … è bello...! Dimmi qualcos’altro!  Don Vincenzo:  Sì … parlare di Te … parlare con Te … parlare immerso nel Tuo Amore … è una Festa perchè tutto brilla quando ci sei Tu! La Madonna:  Io ci sono sempre … per questo voi dovete brillare! Io sono Viva … com’è Vivo il Padre  … com’è Vivo il Figlio … e come sono Vivi i vostri Cari in mezzo a voi! Non dovete essere tristi … ma gioiosi! Quando la Croce si poggia un po’ è per Amore .. non per darvi Dolore ed è per donarvi Gioia! Io L’ho Partorita … e L’ho Partorita nella Gioia e non L’ho Partorita nel pianto e nella tristezza! Ho Partorito il Figlio di Dio per Amore … per Donare ad ognuno di voi la Vita Eterna, il Giardino del Padre! E non dovete essere affannati per le cose del mondo ma dovete pregare: “Padre Nostro, Ave Maria”! … Avete un Papà … avete una  Mamma … dovete pregare per tutto quello che succede! Molte mamme uccidono i propri figli … molti papà uccidono i propri figli! Il Veleno avvolge sempre di più … ma voi avete la Destra! … (La Mamma Alza la Destra nel Segno Trinitario) … Il Padre vi ha Chiamati per Combattere il Veleno … e non dovete temere gli uomini se ridono di voi ma dovete temere il Padre: è Lui che vi ha Donato la Destra! Figli non sentite i rumori ma sentite il Battito del vostro Gesù (indica il cuore) che ripete: “ Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio!”:  è questo il Battito! Fuori non c’è fuori c’è il battito del Veleno: “Non ascoltate! Non ascoltate! Non ascoltate! Guardate: tutto questo è vostro! Divertitevi! Quando morite non troverete niente!…............ Gesù: “Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio!Sei Mio Figlio e tutto il Giardino tutta l’Eredità è tua! Don Vincenzo:  Che Gioia e che Grazia..... perchè tutta la Verità è in noi! La Madonna:  Vigilate: il Veleno avanza e i Falsi Profeti avanzano … Alzate la Destra … (La Mamma alza la Destra nel Segno Trinitario)   e la Voce e il Battito di Gesù che dice: “Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio! Don Vincenzo: Aaaah! La Madonna: Aaaah! Don Vincenzo: Ci si sente più leggeri dopo questa Preghiera? La Madonna:  Se la si ascolta......! Non è una preghiera: è attimo dopo attimo che Gesù vi dice queste cose … basta ascoltarLo e distaccarsi dalle cose del mondo e ascoltare Gesù che Abita nei propri cuori dicendo: “Sei Mio Figlio!” … E quando il cuore non è aperto … Lo sussura anche davanti alla porta del cuore: “Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio! Sei Mio Figlio” … aspettando che la porticina si apra per entrare  e fare Festa al Banchetto Nuziale! Dimmi qualcosa tu! Don Vincenzo:  Questi Due Banchetti …?  La Madonna:  Questo è per voi che ancora siete nel Giardino … e quello che è più avanti … (indica un po’ più in avanti del Tavolo) … è per quelli che hanno donato la mano … ma sono sempre nel Giardino! Don Vincenzo: Quindi sono già  arrivati … sono i Servi Inutili! La Madonna: Sì! … E  voi siete i Servi Inutili che dovete Aprire il Sole … e Combattere ancora … e vedere il Sole Aperto! … Se ti pizzico ti faccio male? Don Vincenzo: Un poco! La Madonna: E allora significa che ancora non sei passato nell’altro Banchetto! Don Vincenzo: E quindi? La Madonna: Sei di qua! Don Vincenzo: Sto ancora sotto? L’altro Banchetto è sopra? La Madonna: No … hanno la stessa Misura … il Padre non fa un piano sotto e un piano sopra … il Padre ha fatto un  Giardino che ha tutta la stessa Misura … non fa alcuna differenza per i Propri Figli! Fare un piano sopra significa scartare ....… ma il Padre non scarta! Ma ci sono quelli che non vogliono donare la mano … e ci sono i Figli che non vogliono riconoscere il Padre … e il Padre Buono aspetta dicendo: “Venite! Don Vincenzo: Quindi ci sono Figli che rifiutano l'Eternità e a cui non interessa la Felicità Eterna? La Madonna:C’è il mondo! Don Vincenzo:Continuano ancora a subire l’ influsso del mondo? La Madonna: EccoMi! … Ma voi siate Vigilanti! Avete la Vigna, l’Arca e i Remi … e il Giardino … e siamo tutti in mezzo a voi … anche il “Figlio che Salva”!Don Vincenzo: Gesù? La Madonna: Gesù ha Salvato e sta Salvando ….......e c’è il “Figlio che Salva”! Don Vincenzo: E chi è? La Madonna: Non posso dirtelo … ma tu Lo conosci essendo Calice Vivente!Aaah!Don Vincenzo: Aaah! Mammina …stare con Te è sempre Festa! La Madonna:  Lo sono attimo dopo attimo con ognuno di voi!Don Vincenzo: Il Tuo parlare è così dolce … così sereno … e ci rassisura anche a noi ...... e ci addolcisce! La Madonna: E’ un parlare di Mamma che ha risposto. “EccoMi!” alla Chiamata del Padre per Donarvi il Figlio! Non è stato Donato a Me … è stato Donato ad ognuno di voi! Don Vincenzo: Mammina … il mio papà Renato ha fatto il Falegname per tutta la Vita! La Madonna: Non per tutta la Vita.......! Don Vincenzo:Non per tutta la Vita ma per tantissimi anni ha fatto il Falegname: ha un legame con il Tuo Giuseppe? … Era pure Giuseppe un Falegname! La Madonna: Sì … ma ognuno ha un proprio Compito … e il tuo papà adesso non fa più il Falegname! Don Vincenzo:  Fa il sarto? La Madonna:  Sì … con la Sposa e col Fiorellino! Se capita che manca un Falegname … andrà anche lui a fare qualcosa ma ognuno c’ha il proprio Compito!Don Vincenzo:E ci sono pure mia mamma Violetta e mamma Serafina? La Madonna: Sì … hanno tanti vestiti da cucire ....… e ci sono tante Spose che hanno donato la mano e devono indossare l’Abito Bianco e L’Anello Nuziale per essere poi accompagnate dalle Bimbe dinanzi al Padre! Don Vincenzo: E il Padre Buono le abbraccia! La Madonna: Il Padre Buono le abbraccia e le fa sedere al Banchetto … e poi le accompagna al Forno … e poi dona il Lavoro da fare!  Don Vincenzo: Li chiama: “Figli”? La Madonna: Siete tutti Figli! Don Vincenzo: Aaah …  che Aria di Paradiso! La Madonna: Se la respirate vi rifornite attimo dopo attimo.....! Che vuoi dire tu? … (sul Tavolo c’è un cesto pieno di Rametti di Mimosa e il Viceparroco ne dona uno alla Mamma) Questa è per Me … tutta? Io li Benedico e poi li donate a tutte le Figlie e a tutti i Figli … essendo Dio Papà e Mamma! EccoMi … questa è Mia … e Io La dono a te! Don Vincenzo: Che onore … la Madonna che mi regala una mimosa! … (don Vincenzo Benedice tutti i presenti Innalzando il Rametto di Mimosa Donatogli dalla Mamma) … E’ una Mimosa Benedetta!…(La Mamma Alita sulla Mimosa)La Madonna:  Vuoi donarla a tutti i Figli … o vuoi donarla quando li faccio tornare a casa? Raffaele: Eccomi … quando finisce la Preghiera! La Madonna: Quando li faccio tornare a casa … nel benedire ogni piccolo passo … nel benedire i cuori … nel benedire i nemici … nel pulire! Un Piccolo Fiore che pulisce l’Umanità! Fatelo … fateLo con un gesto di Amore! E amate chi trafigge i vostri cuori … così come Lo Fa il Padre … così come Lo Fa il Figlio … così come Lo fa il Mio Cuore Immacolato e Addolorato … e Pieno di Spirito Santo! … Cosa vuoi dirmi ancora Calice Vivente? Don Vincenzo:  Ma lo Spirito Santo sei Tu? La Madonna: EccoMi! … Il Padre Mi ha colmata di Spirito Santo per Donarvi il Suo Figlio! Don Vincenzo:  Per donarTi il Tuo Gesù … Ti ha colmata di Spirito Santo … Ti ha riempita … sei tutta di Dio … Sei Piena di Spirito Santo … quindi ripiena dello Spirito dell’Amore! … Sì, Sei Piena d’Amore!  La Madonna: Così come lo è il Padre! Don Vincenzo:Che Grazia!La Madonna: Sono l’Ultima Grazia! Don Vincenzo: Ahia! La Madonna: Perché dici: “ahia!?  Don Vincenzo:  Perché poi non ce ne saranno più? La Madonna: Ci sarà il Sole! Don Vincenzo: Aaah … nelle mie mani? La Madonna:  Aaah … Calice Vivente … Calice Vivente! …  I “Due Giovanni”! Don Vincenzo: Ci somigliamo in tutto … anche perché il Padre ci ha messo Lo stesso Nome! La Madonna: I “Due Giovanni”: Uno ha completato metà Solco … l’altro Lo deve chiudere … ma visto che Lo dovete chiudere tutti e due …vi somigliate in tutto! Don Vincenzo: Allora ci dobbiamo mettere d’accordo a  concludere il Lavoro! La Madonna: Sì … tanto vi fermate sempre a parlare … ! Vuoi chiedere qualcosa … Teresina del Bambin Gesù? … Dopo devo far tornare i Figli a casa e devono andare a pulire! … Se ti posso rispondere … ti rispondo … ma non temere! Teresa: Eccomi! … Il Lavoro di ognuno di noi … non solo di noi  Ancelle … ma quello di tutti … è iniziato dal momento in cui siamo stati Pensati nel Grembo del Padre? La Madonna: EccoMi! Raffaele:  Quando Gesù è Salito al Padre …? La Madonna: Gesù è Salito solo per un istante! Raffaele: Non si è più parlato della Mamma di Gesù: cosa è successo? … E' come se non ci fosse mai stata! La Madonna:  Neanche prima parlavano di Me … come non si parla ancora delle donne! Hanno scritto che ci siamo dovute nascondere per paura che ci uccidevano come avevano ucciso Gesù … ma tutto questo non è vero! Ci sono i Figli che sono scappati … (la Mamma “Punta” a lungo la Destra e poi L’abbassa)  e i Figli che sono andati via non hanno assistito a tutto quello che Gesù ha dovuto subire per Amore … e quando Io sono rimasta ad ogni piccolo Passo di Gesù non hanno più parlato perché non gli servivo più … non gli servivo più perché si erano progettati ciò che dovevano fare … come adesso nel vendere e nel comprare! E quando si vende e si compra Gesù è per fare solo soldi … non per Amore: non si Ama Gesù ed è per questo che non hanno più parlato: “Tanto a cosa ci serve questa donna?” … E’ stato chiaro? Raffaele: Eccomi! La Madonna: Vigilate: i traditori … perché di Giuda non ce n’è … sono anche in mezzo a voi … e chi si mette contro Giovanni: “o gli succede qualcosa di brutto o muore!” … Queste sono le Sue Parole! Don Vincenzo: Pure chi si mette contro Gabriele (l'ex-diavolo) ora che si è convertito? La Madonna: Contro Gabriele non si ci mette più nessuno … è al Banchetto del Padre … il Veleno è fuori … e quando i Figli sono al Banchetto del Padre nessuno può toccarli! Don Vincenzo:  Fuori ci sono rimasti solo i traditori! La Madonna: Solo i traditori e il Veleno! Don Vincenzo: E i Falsi Profeti! La Madonna: I Falsi Profeti ...... coloro che fingono di ascoltare ma non ascoltano! Lo Strumento li conosce uno ad uno ...… ma è all’Ubbidienza e non può parlare! Prende i cuori e li consegna nel Mio Cuore e li consegna nel Cuore del Padre! … Cosa c’è ancora? Raffaele: Il fatto è che all’epoca non venivano considerate le donne … ma il Padre ha fatto fare tutto alle donne...!  La Madonna: Anche oggi non vengono considerate! …  Ma ai Piedi della Croce c’erano solo donne! C'erano quelli che aspettavano … ma poi dovevano festeggiare e sono andati via … ma le donne sono rimaste tutte! Raffaele: Ed erano anche le più fedeli! La Madonna: EccoMi! … E la  folla” … quando dicevano … c’erano gli uomini … ma non nominavano le donne … perché le donne non venivano considerate … ma erano le donne che stavano dietro a Gesù … non gli uomini! Raffaele:  C’è stata la Veronica … ed era innamorata di Gesù? La Madonna: EccoMi … erano tutte innamorate di Gesù … ma di quell’Amore non terreno … di quell’Amore  che viene dal Cuore del Padre …  di quell’Amore che Arde nel Cuore dello Strumento … e gli uomini Lo confondono per Amore della terra! Il suo cuore Arde dal Grembo Materno per il Suo Gesù … e per i suoi Figli … per la Famiglia … ma la Famiglia non ascolta! … Pregate: “Padre Nostro, Ave Maria! Padre Nostro, Ave Maria!” … Figli! … Imparate ad ascoltare la Voce del Padre! … EccoMi! Raffaele: Cosa direbbe una Mamma ad un uomo? La Madonna: In questi Tempi? … Vedi quello che succede? Se una mamma dona tutto al figlio … il figlio uccide la mamma … e la mamma uccide il figlio! Si deve donare Dio per primo! La Primizia è sempre Dio! Se imparate a donare ai Pargoli Dio e non le cose del mondo … siete mamme! Se gli donate le cose del mondo non siete mamme! Il Pane: quello di Dio si deve insegnare e far Mangiare ai propri figli in questo Tempo! … Hai capito? … Avete capito? Tutti: Eccomi! La Madonna: Ma quando uscite fuori … cosa fate? … “ Eh … mio figlio deve essere più alto del figlio del vicino!” … Stolti! Non c’è un’altezza dinanzi a Dio! Lui viene a Servire  … e Si Dona …e Si Lascia Mangiare per Amore! … E’ questo che dovete fare: Donarvi per Amore! … Sto sbagliando? Tutti: No! La Madonna: Calice Vivente-Dio … quando ci sarà la prossima Festa dovrai dire alcune cose! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! … E voi tutti preparatevi … Figli Miei! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Ora … quando prenderete il Ramoscello Benedetto … Lo porterete e pulirete ovunque andate … ma con umiltà … senza esaltarvi … rimanendo Piccoli e Poveri: i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … Figli Miei! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: Tu Saluta con l’Albero Verde … Io vi Saluto col Magnificat! ... (Ora Don Vincenzo Sigilla E Benedice) ... Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo ... scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera e sull'umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! (*)La Madonna:  Ora inizia con il Magnificat! … (*) Don Vincenzo: Iniziamo col canto del Magnificat! ... (Ora tutti recitano il Canto del Magnificat insieme alla Mamma) ... La Madonna: L'Anima Mia Magnifica il Signore! … L'Anima Mia Magnifica il Signore! ... Dal Tuo Seno sono stata Partorita! ... Dal Tuo Seno Mi hai resa Mamma del Tuo Unico Figlio ... quel Figlio che ho Donato all'umanità ... e dono ancora come Umile Ancella! Come Umile Ancella dono ciò che Mi hai donato ... Dio-Sposo ... Mio Tutto! Giulia: Mamma ...il Vestito si è pulito! La Madonna:  L'hai pulito tu! Giulia: Sono rimasta nel Tunnel a prendere i Figli che mi hanno donato la mano! Ho spento qualche Fuoco … e quello che Tu vedi! La Madonna:  E il Mio Abito si è pulito ... Anima Mia! Giulia: Mammina ... lo so che il Padre mi dice che posso prendere tutti i Giorni … donatemene ancora ... e aspetta ancora i Figli perchè non hanno visto, non vedono, non sentono e hanno perso la Strada ........aspettiamoli ancora! La Madonna:  EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Mamma ... abbiamo tanto Lavoro da fare ... porterò tutti i Figli uniti alle Schiere! (*) Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io ... e aspetto il vostro Amore! Tutti:  TI AMO ... PAPÀ!  Il Padre: EccoMi ... Pargoli del Mio Cuore! ... (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) ...  Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste ... la Paghetta della Divina Misericordia ... AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici ... Figli Miei! Giulia: Papà ... il Gregge viene smarrito sempre di più ... dimmi cosa devo fare: l'umanità intera si è persa, cosa devo fare?  Il Padre: Da sempre ti è stato donato il Compito e conosci l'Ora e il Giorno! Giulia: Non possiamo accorciare i Tempi? Il Padre: Non stai chiedendo un po' troppo? Giulia: A Te si può chiedere tutto perché sei Padre Buono ... e i Figli devono tornare tutti a Casa! .... Sì,........ma sono Figli anche quando sbagliano … e non può rimanere vuoto il loro Posto … Papà ... fammi rispondere per ognuno di loro alla Domanda Finale .....…  perché non risponderanno.......! Il Padre: Ogni cosa a suo Tempo! Giulia: Eccomi ... Papà! ... (Giulia schiocca un bacio) ... Ti Amo ... ed Eccomi ancora per l'Eternità! ... Papà ... io Ti offro tutta la pianta ... vai a raccoglierla! … (Giulia schiocca un bacio) ... Visto che i Cari sono tutti in mezzo a noi  ... Li Salutiamo! ... (Tutti Salutano i propri Cari) ... Gioite al Banchetto del Padre ... ma preparate ….......... dobbiamo andare a Lavorare ... Eccoci!  (*)

 

 

GIOVEDI 12 Marzo 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! (Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedice col Segno della Croce) Gesù: ...... Nell'Essere Luce e nel Donarvi Luce ... Glorifico il Padre Altissimo ... ora e per l'Eternità ...Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore!E nell'Essere Vivo e Reale in mezzo a voi come Padre, come Figlio, come Spirito Santo che è Maria ... Invito ognuno di voi e l'umanità intera a Spezzare il Pane! Il Pane Spezzato è il Pane che Dio lascia Infornare alle Spose ... che lascia scendere Intero in mezzo a voi per spezzarLo e donarLo ai Fratelli ... all'umanità ... ai Figli che non Mi hanno ancora riconosciuto ...ai Figli sordi e ciechi! Il Pane Intero L'Ho Donato dal primo istante che il Padre Mi ha Partorito dal Suo Grembo ....... al Grembo Di Maria! È questo che oggi vengo a portare in mezzo a voi: tutto quello che vi è stato nascosto ... tutto quello che hanno scritto non essendo il Mio Pane ... ma il pane degli uomini! ... Vigilate ...Figli, Fratelli e Amici ... voi che siete stati Scelti da Dio ... Vigilate! Il Pane Intero viene sfornato e donato alla "Nuova Chiesa" ... ai Figli che hanno Fame e Sete di Giustizia ... ai Figli che hanno Fame e Sete di incontrare Dio! Vi invito Figli Miei a pregare per tutti i Figli Ministri ... per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco ... Pregate … Pregate … Pregate … ma Vigilate: il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! È questo che vi chiedo: Amatevi gli uni gli altri ... così come il Padre vi ha Amati ... e vi ha Partoriti dal Suo Cuore ... lasciando Scendere il Mio Sangue per Amore! Non dimenticatelo: il Pane Intero Spezzato e Donato ... non quello preparato dopo tanti… tanti… tanti… tanti Anni ... diciamo Anni ... Figli Miei .......! ............Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: Perché è triste il tuo cuore ... Anima Mia? Giulia: Lo vedi … ce l'hai Tu ... Gesù! Tienilo così come è, triste, ... e in quest'istante è così…! Gesù: Solo in quest'istante? Giulia: Da un po' di tempo … e Tu lo conosci … ma basta guardare i Tuoi Occhi ... e la Luce si accende! "Il Vuoto" tienilo come è ... lo conosci ... ci vuole un po' di tempo! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Ora guarda........! Giulia: Eccomi Gesù! ... Gesù ... dove sono nascosti tutti quegli aerei? ... Sono pronti con i Missili? ... Li copre solo la rete! ... Hanno fatto una foresta nascosta ... ma non è una foresta … sono pronti per partire! Gesù ... cosa posso fare? .... Non possiamo farli partire …! Dimmi cosa posso fare! Gesù: Immolarti come tu sai fare! Giulia: Se vado nel Tunnel posso prendere tutti quegli  aerei? Gesù: Anima Mia! Giulia: Mi doni un po' di tempo ... ci passo vicino ... e li accarezzo con la Tua Mano! Gesù: Cosa vuoi fare? Giulia: Le Tue Cose ... le Cose del Padre ...fare sbocciare l'Amore ... e togliere le armi per far diventare il Giardino Bello e Pulito! Gesù: Lo sai bene … conosci ogni cosa ... Anima Mia! Giulia: Ma fammi andare ad accarezzare poco poco dopo..... così esco dal Tunnel quando ci incontriamo all'altro Banchetto! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Ora guarda......! Giulia: No … i Pargoli no! ......... Ancora Pargoli Gesù......! Gesù: Figlia Mia ... Anima Mia ... Sposa Mia! Giulia: Mio Diletto! ... Cosa ne fanno dei Pargoli? ... Dove li portano ... Gesù? Gesù: Molte mamme piangeranno! Giulia: Non possono andare i miei Pargoli e tutta la Schiera dei Pargoli? Gesù: Vedi..........! Giulia: Sono già al Lavoro con la Schiera di Maria......!Gesù: Tutto questo deve avvenire! Giulia: Posso andare a prendere la loro mano? Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Eccomi … Eccomi Gesù! Come sempre metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato ... i Cuori, la Famiglia, i Sussurri, metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere, metto nel Tuo Cuore tutti i nemici, metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco ...... e metto nel Tuo Cuore il "niente" della mia Giornata, e ancora tutto quello che mi hai donato da sempre ... Gesù ......... accoglilo così come è ... l'ho lavato ... ma Tu lavalo ancora! Gesù: Nocciolo Scorticato.......! Giulia: Eccomi ... Gesù ... se Lo dici Tu che sono "Scorticata", ........ ma se trovi qualcosa ...Scortica ancora ... e tieni il mio cuore così come è: "il Vuoto"! ... Vorrei far volare i Rotoli ... ma l'Eccomi è Eccomi ... Gesù! Gesù: L'Eccomi è Eccomi ... Anima Mia! ... Ora inizia la Battaglia del Cuore Immacolato di Maria! Giulia: Eccomi ... Gesù! Aiutami per la Festa ... ed Eccomi ancora per l'Eternità! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con le Schiere dei Pargoli! EccoMi con le Schiere delle Spose! EccoMi con la Schiera di Giovanni! EccoMi con i vostri Cari! EccoMi con le Spose! EccoMi con i Due Giovanni ... Carlo ... Pio ... e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice col Segno della Croce) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! ... Vigilate ancora, il veleno è fuori e i falsi profeti avanzano ...... non dimenticatelo… (Gesù Benedice col Segno della Croce)!Alzate la Destra ... combattete e rimanete nella Vigna, nell'Arca e con i Remi! ... E' l'Ora del "sì-sì ... no-no"! E' l'Ora dell'Eccomi Pieno al Padre ... Figli! Giulia: Gesù ... io vado nel Tunnel a Lavorare! Gesù: Non tardare ... Anima Mia! Giulia: Faccio ciò che devo fare: il Lavoro della Giornata! Gesù: EccoMi! ... PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … Come stai? Don Vincenzo:  Bene! Gesù: E voi come state … tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! E visto che state tutti bene-male … cosa Mi racconti? … Non Mi racconti niente … non hai niente da dirmi? Don Vincenzo: Come no … ci sono tante cose … e quello che mi premeva sottolineare è proprio il Pane … questo Pane Spezzato … questo Pane Divino … questo Pane  che va masticato giorno dopo giorno … ed è questo che dobbiamo mettere in prima fila: dare importanza a questo Pane d’Amore! Gesù:  Io ve Lo sto donando … siete voi che dovete mangiarLo! Io Lo vengo a mangiare in mezzo a voi il “Pane Nuovo” … ma voi come l’Umanità smarrita ancora non l’avete compreso … e vi sembra tutta Luce … ma ciò che state vedendo non è Luce perchè la Luce si deve accendere col Sole … e il Cuore Immacolato di Maria si Aprirà … e l’Umanità Intera vedrà questa Luce … vedrà il Padre come Lo vedi adesso … Vivo e Reale in mezzo a voi!  Don Vincenzo: Giovedì prossimo? Gesù: No, non è giovedì prossimo … giovedi è una Festa … una delle tante! Hai fretta? Il Sole non si Aprirà giovedì prossimo! … E’ una delle tante Feste … quelle preparate dal Padre da sempre … e un pezzettino alla volta ve ne dà una … un pezzettino di un Passetto di Dio! … Cosa c’è ancora? … Don Vincenzo: C’è che avevo pensato il contrario … e che questa Festa arrivasse il più presto possibile … e invece bisogna aspettare! Gesù: Lo conosci il Tempo! … Ci saranno ancora Fuochi di Guerra … ci saranno Terremoti … ci saranno tante mamme che piangeranno … e ci sarà il Velo Nero che scenderà … e i falsi profeti … e il veleno! Voi avete la Destra per Benedire… (Gesù Alza la Destra col Segno Trinitario e Benedice) e le Ancelle hanno la Destra e hanno anche il Dono di abbassare la Destra… (Gesù Abbassa la Destra) … ma rimanendo Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … così i Piccoli Giovanni: sempre più Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! … La Battaglia non si vince con i cannoni ….....ma la Battaglia si vince con l’Amore! … Gli uomini pensano che la guerra e le armi possono distruggere Dio .....… l’Amore non si distrugge con le armi ….......  ma l’Amore può distruggere le armi perché Dio è Amore! … L’hai dimenticato? Don Vincenzo: No! Gesù: Meno male! … Cosa c’è ancora? … Dopo Ci Doniamo!Don Vincenzo: Il Cuore Immacolato di Maria Trionferà? Gesù: Sì … EccoMi … sai bene dove e quando Trionferà! … Don Vincenzo: Ci Doniamo?   Gesù:  EccoMi …  Io Mi Dono e Tu ti Doni e lo Strumento … anche se è andata nel Tunnel … rimane sempre Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco e per l’Umanità Intera! Don Vincenzo: E’ dentro al Tunnel? Gesù:  EccoMi … è andata a Lavorare la Giornata … e di sicuro poi incontrerà qualcosa da Bere e da Fermare! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi ne Beve don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue!  Don Vincenzo: Amen!  Gesù: Questo è il Mio Sangue! Amen! … Questo è il Mio Sangue! Amen! …  (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:)  Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne!  Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue e Questa è la Mia Carne! Gesù: Questo sono sempre Io: Vivo e Reale in mezzo a voi … e Mangio il “Nuovo del Padre”: ciò che ha detto da sempre … per Amore! … Ora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane nel Tunnel ed è Crocifissa per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: DoniamoCi! … (Gesù Invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta. ) ... Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: La Pasqua è Piena … è Risorta!  Don Vincenzo: E’ Viva! Gesù: E’ Viva! … E’in mezzo a voi il Padre! … (Gesù indica il Banchetto)Don Vincenzo: Si fa mangiare da ognuno........! Gesù: Si Dona per Amore … per chi ha Fame e Sete! … Non scherzate con Dio! … Si Dona! … (Gesù indica il Banchetto) Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! …  Vogliamo prendere parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino.) … EccoMi … EccoMi … Io sono venuto per servire! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  EccoMi! … State tutti bene-male? Tutti:  Eccomi! … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) … Gesù: Cosa hai da dirmi ancora mentre mangiamo Dio … non hai niente da dirmi? Don Vincenzo: Ho da dirTi che mangiare il Padre è la cosa più bella che ci possa essere … perché Dio entra in te in modo Pieno e … siccome Dio è Luce … ti invade con la Sua Luce … e proprio per questo diventa questo Banchetto Meraviglioso e Irripetibile..........!Mangiare Dio! Gesù: Mangiare Dio! Don Vincenzo: Chi l’avrebbe mai pensato! Gesù:  Chi l’avrebbe mai previsto! Don Vincenzo: E quello che è ancora più bello è che questo Dono che Dio fa va proprio dentro ai nostri cuori … come se ci fosse una Comunione d’Amore Profondissima! Gesù: Non: “come se ci fosse”! Don Vincenzo: E’! Gesù: E’! Don Vincenzo: Una Comunione Profonda ed Inscindibile!  Gesù:  Per chi ama … per chi l’accoglie! Don Vincenzo: Per chi l’accoglie! Gesù: Mangiamo e … mangiando, mangiando … parliamo! … Ma state tutti quanti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù:  Non dici niente? Io ho parlato un bel po’ … lo Strumento anche … e adesso è nel Tunnel lungo, lungo! Don Vincenzo:  Sta uscendo? Gesù: No … è appena entrata! … ( Gesù si rivolge a Mario e a Maria Elena) … E i Pargoli stanno preparando gli ultimi fiorellini per la torta della Festa … e si sono portati dietro i primi Pargoletti che la Cocciuta ha cacciato fuori dal Tunnel! … Poi vi parleranno! … (i Pargoli mandano baci) … Devono Lavorare con tutta la Famiglia … che diventa sempre più grande! Quando li vedrete … e quando ci sarà il Tempo dei Pargoli che dovranno nascere … non so se riuscirete  a contarli! … EccoMi! … Nel Giardino i Matrimoni Crescono … e i Frutti del Padre nascono ..... ma sulla Terra vengono a mancare perchè il Giardino viene sporcato! … Ma voi rimanete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … e non temete gli uomini … ma temete il Padre ! Ve lo ripeto ancora: siete di Mia Proprietà … siete i Figli che ho consegnato a Maria … l’Unica Chiesa … l’Unico Tabernacolo! … Ti ho già risposto! Don Vincenzo:  Mi hai già risposto?  Gesù: Sì!  Don Vincenzo:  Eccomi! Gesù: EccoMi! … Hai lo Strumento … ma non vuoi parlare con lei! Vi è stata Donata … ma come Me … viene sempre messa neanche all’Ultimo Posto! … Teresina del Bambin Gesù … hai qualcosa da dirMi? Teresa: Eccomi! Gesù:  Solo: “Eccomi”? … Medico … come si cura la gelosia … eh, eh? … (si ride) … Ce l’hai una Medicina? … Il Padre ce l’ha … e anche tu … e anche voi Ancelle … ce l’avete la Medicina o no? Ancelle: Eccomi! Gesù: Tu ce l’hai la Medicina per curare la gelosia? Don Vincenzo: Non credo di averla! Gesù:  Sì … certo che ce l’hai … hai fatto anche il canto: “ … da ogni male Tu ricavi il Bene …!” … L’hai dimenticato? E se togli il male … si toglie anche la gelosia … o mi sbaglio? Ancelle: Eccomi! Gesù: Venite col “niente” … Figlie! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi …Gesù! Gesù: EccoMi …ehi vicepà? Raffaele: Scarsetto Gesù: Scarsetto, scarsetto, scarsetto, scarsetto, scarsetto, scarsetto, scarsetto, scarsetto! …Ecco … Lo mangiamo il paninello? Ehi … ancora non è arrivata la mortadella … mò arriva! La mangiamo … tu la mangi? … Com’è … è buona? … (Gesù si rivolge  a Mario e a Maria Elena) … Che fai … ti fermi? Mi dice: “Eccomi” e poi si ferma! Si parlano nel cuore … complottano di parlare … e poi si fermano … vi sembra giusto? Ancelle: No! … Gesù: EccoMi … Calice Vivente …tu Giovedi mi sa che dovrai parlare …  quando ci sarà la Festa! Don Vincenzo: Di San Giuseppe? Gesù: Sì … quella di San Giuseppe … ma c’è anche la Festa che il Padre vi ha chiesto! Poi la Cocciuta ve lo dirà quale Festa è! Eh … deve stare all’Ubbidienza … vi ha detto la Data … vi ha detto di venire dinanzi allo Sposo come Spose … e il resto ve lo dirà quando il Padre dirà di dirvelo … e poi parleranno Tutti! Don Vincenzo: Sarà una Festa Grande? Gesù: Se viene accolta sì! E’ Grande com’è Grande anche l’Ora! … E allora … prima che viene Giovanni … Io mangio un dolcetto … tu lo vuoi uno? … Mangio il dolcetto e vado a prendere le Spose che lo Strumento sta portando … e Giovanni viene in mezzo a voi dal Banchetto … e parla con voi … adesso sta parlando di là! No … Io voglio quello … sì … tu quale vuoi? Don Vincenzo:  Un frù-frù! Gesù:  Il frù-frù è un biscotto non è un dolce … eccolo … sembra una piccola tortina! … Perché ridi? Chiara:  Non ci avevo mai pensato che sembra una piccola tortina! Gesù: Al posto di essere grande, grande … è piccolina, piccolina! … Che c’è? Don Vincenzo: Stare qui è già il Paradiso … avere tutta questa confidenza con Te è meraviglioso! Gesù:  Siamo Fratelli, Amici e Figli … ed essendo così … si deve essere in confidenza! Stare lontani è togliere Gesù fuori senza un posto … invece se si è amici e siamo un Unico Giardino … dobbiamo amarci … parlare … ragionare! Io vengo dall’altro Banchetto al vostro Banchetto … e siamo nel Giardino … e dobbiamo rimanere uniti … dirci tutto quello che c’è da dire … prepararci: ora c’è la Festa … stare pronti con le Capanne … e stare pronti per  tutto questo che deve avvenire! E’ questo ragionare senza gelosie … senza puntare il dito … perché il dito lo può puntare solo il Padre! Anche se lo Strumento potrebbe farlo … ma è in Ubbidienza … e non lo può fare! Lo può fare quando il Padre le dice di fare così … (Alzare la Destra) … e così …  (Abbassare la Destra)! … E quando vede il pericolo … lì non deve chiedere l’Ordine … lo può fare! Ma lo Strumento rimane all’Ubbidienza! … Allora … visto che il dolcino l’ho mangiato … ho mangiato un pò di qua e un pò di là … adesso vado a donare il cambio a Giovanni … e Io vado al Banchetto che è lì davanti … e vado ad accogliere le Spose … e Giovanni viene in quest’altro Banchetto che è Dio! … Va bene? E dopo vengo a Salutarvi di nuovo! … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Piccolo Giovanni: ... CON LA CROCE E CON IL PANE! …… (Giovanni prima Saluta con la Croce e poi schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano)   Come stai … Giovanni? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: Ora prendo il caffè … poi vi saluto … bevine un goccio … ne vuoi un altro goccio? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni: Allora lo bevo Io … chi lo vuole se lo va a prendere! … Aspettate Nicò e Marì … prima Mi bevo il caffè … è quello della Cocciuta? Don Vincenzo: Lo riconosci! Piccolo Giovanni: Sì, è quello della Cocciuta! L’ha fatto un pò più ad acquetta e un po’ più dolce … ma è quello suo! Era un po’ arrabbiata quando l’ha fatto! … Io non ho visto nessuno … ma l’hanno rubato di nuovo! … Nicò … che Mi dici … tutto a posto? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Nicola: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: E allora è tutto a posto … meno male! … Marì? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Maria: Eccomi sì!Piccolo Giovanni: Ma voi state tutti bene-male? Tutti:  Eccomi! … (Giovanni manda un bacio e viene ricambiato) … Piccolo Giovanni: Ehi … Giovà … tu hai mangiato … Io no! Don Vincenzo: E scegli qualcosa! Piccolo Giovanni: Mò vediamo! … La Cocciuta è ancora nel Tunnel! Don Vincenzo:  Ancora dentro sta … sta per uscire? Piccolo Giovanni: No … non ha ancora finito! Don Vincenzo:  E’ lungo, lungo questo Tunnel? Piccolo Giovanni: Sì … molto lungo! Don Vincenzo:  E ce sono tante, tante di persone? Piccolo Giovanni: Sì, tante, tante! … Che Mi mangio? … Ehi … le patatine! Raffaele: Vuoi un dolcetto? Don Vincenzo:  Devi scegliere! (Teresa gli porge la compressa per la Cocciuta messa su una patatina e si ride) … Piccolo Giovanni:  Mi danno una patata! … Ma solo una patatina non mi basta … cosa mangio Io? Ehi …Mi dai un paninello … quello … cosa c’è? Raffaele: Eccomi … tonno e maionese! Piccolo Giovanni: Sì …va bene … tu ne vuoi un po’? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni: No … la mortadella no … lo voglio così com’è … EccoMi! … Tu Mi dici qualcosa? Don Vincenzo:  Avere un Papà così Buono … avere una Mamma così Buona … ha dell’incredibile! … Quando uno si ferma a guardare il Crocifisso … lì scopre tutta la Verità e lì scopre tutto l’Amore! … Quando si guardano questi Chiodi ............… e la Cocciuta l’altra volta ha detto che Quello ai Piedi era quello che preferiva di più probabilmente perché era il più Doloroso .......… Nel mettersi di fronte al Crocifisso si tocca con mano che cos’è l’Amore … perché Dio Padre che è il Creatore Onnipotente … ha Mandato il Figlio a morire in Croce … e ha dell’incredibile una cosa del genere … perché Dio che può tutto Manda il Figlio e Gli dice: “Allarga le Braccia perché devi morire!Piccolo Giovanni: Gli uomini hanno detto che il Figlio doveva morire per prendersi l’Eredità … ma Dio non può morire … e se Dio non muore … neanche il Figlio è morto! Don Vincenzo:  Dio non solo non può morire … ma rimane sempre nell’Amore … e rimane sempre nel positivo … e rimane sempre Buono! Piccolo Giovanni: E’ Padre Buono! Don Vincenzo:  E quindi non c’è un attimo in cui Dio volta le spalle a qualcuno! Piccolo Giovanni: No … le ha voltate adesso … girati! … (Giovanni si riferisce al fatto che don Vincenzo è momentaneamente in piedi con le spalle girate verso alcuni dei presenti) Don Vincenzo:  Questo ci deve portare alla Preghiera Vera! Piccolo Giovanni: Eh! Don Vincenzo:  Perché noi tante volte non le facciamo queste preghiere di fronte al Crocifisso!Piccolo Giovanni: Ma guarda caso i Crocifissi siete voi! Vi dovete amare … non dovete violentarvi … e amandovi amate il Padre … e amando il Padre amate i nemici … e l’Amore cresce sempre di più … e così vi guardate e vi vedete come siete: Croce! Don Vincenzo:  Croce … quella Croce che è il Compendio dell’Amore! Piccolo Giovanni: Quella Croce che Gesù ha detto di non aver mai lasciato … perché non ha lasciato nessuno dei Suoi Figli … e anche se è fuori dell’Ultimo Posto … aspetta … aspetta! Don Vincenzo: Aspetta … pur sapendo che quei Figli che sta aspettando continuano ancora a non capire … continuano ancora a voltarGli le spalle! Piccolo Giovanni: Sì … e lo Strumento Gli dice: “Io vado nel Tunnel … ma Tu donami altri Giorni … e aspettiamo: sono Figli!” … Pur sapendo che Dio è Padre … ed essendo Padre … il Giardino L’ha preparato per tutti! ... e Gesù ha Versato il Suo Sangue Comprando a Prezzo di Sangue … e non vuole perdere nessuno dei Suoi Figli! … Non è che Gesù ha pagato con i soldi e rivuole i soldi … come fanno gli uomini …! Gesù ha Pagato col Suo Amore … e aspetta l’Amore … per riempire il Giardino … e Pulire con le Schiere … con i Pargoli … e con Maria! … Maria è a capo della Schiera nel Pulire il Giardino! … “Eh … Maria sta seduta sul Trono!” … Dicono i “Grandi” … ma che sono queste parole che Maria va a pulire! … Maria è l’Umile Ancella che ha detto: “EccoMi” al Padre … e quell’EccoMi  è  EccoMi nel Pulire il Giardino e nell’essere l'Unico Tabernacolo … l'Unica Chiesa … e l’Ultima Grazia! … “Ecco la Serva del Signore … fa di Me quello che hai detto!  … E ognuno di voi deve rispondere: “Eccomi … fai di me quello che stai dicendo! … Devo Lavorare nella Vigna? … Devo amare chi mi ha tradito? …Devo amare chi ha parlato male di me? ..............… Eh, ma io gliela devo far pagare … ha parlato male di me! ” … Maria non ha fatto questo: “Venite … vi dò mio Figlio! Don Vincenzo:  Quello che ancora è più sconcertante è che la stessa cosa l’ha pensata il Padre … la stessa cosa l’ha pensata Gesù … la stessa cosa l’ha pensata la Mamma … la stessa cosa è stata proprio portata a termine … perché lì … sulla Croce … nel momento in cui tutto sembrava finito invece tutto comincia … perché Gesù può dire finalmente: “Siete Salvi … vi ho Salvati  tutti!Piccolo Giovanni: Sì … ma l’umanità ha messo all’Ultimo Posto Gesù … all’Ultimo Posto il Padre … pensando di aver raccolto il bottino: “adesso siamo noi a fare il tutto!  … Che ne pensi … viceparroco? Raffaele: Ci spiegheresti il “sì-sì; no-no” … e ce lo faresti capire?  Piccolo Giovanni: L'ho spiegato prima … o no? … Questo è un uovo di cioccolata … questo invece è di gallina … c’è differenza: questo viene dalla carne e questo viene dal mondo … il “sì-sì” donato a Dio viene dalla carne … dalla Croce … che lo siamo tutti noi! … Questo è passeggero … (l’uovo di cioccolata) … si mangia e poi si getta … quello no …(l’uovo di gallina) … rimane! … “”: “Eccomi!” … “no”: è quello che si getta!  … Chi l’acchiappa? … (Gesù lancia qualche uovo di cioccolata)  Allora … avete capito?Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Cosa vuoi dire … Giovanni? … Ehi, Io cosa ho mangiato? … E adesso non Mi date più niente? … Le patatine … eccole! … Dimmi qualcos’altro! Don Vincenzo: La Croce che sembra una sconfitta … invece diventa una Vittoria a tutti i lati … a tutti gli orizzonti … dovunque si guarda! Dovunque sei  puoi diventare Croce … puoi diventare Amico di tutti … puoi diventare Amico della Madonna … puoi diventare Amico del Padre Eterno … lì … solo lì … sempre lì! … Lì … o si abbraccia o si maledice perché la Croce non viene capita, non viene amata … anzi viene disprezzata … viene maledetta e si dice: “questo è un castigo … questa è una punizione … Dio non me lo doveva fare!  … E invece è il Regalo più Bello che una persona può ricevere! … Com’è Vera questa Croce! … Come sono Veri questi Chiodi! … Piccolo Giovanni: E sì … la Cocciuta Li sente attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Le sue sono Piaghe Perenni … non è che durano qualche minuto? Piccolo Giovanni: Non durano qualche minuto perchè sono Vive … ed essendo Vive … Don Vincenzo: Sono continue … anche quando non si vedono! Piccolo Giovanni: Tu non Li vedi … o meglio: tu Li vedi … gli altri non Li vedono! Don Vincenzo: Quanto sono costati i peccati … quanto vengono a costare i peccati … quanto vengono pagati i peccati … ma Gesù ha sconfitto il peccato! Piccolo Giovanni: Gesù ha cancellato ogni cosa col Suo Sangue … e cancella attimo dopo attimo! … Un paninello … quattro patate … e che ci vuole ancora? … E’ un po’ grandicello … e sì … tu ne vuoi? … No … mangio Io! … Vuoi parlare? Raffaele:  Giovanni … per chi sta sulla Terra … noi misuriamo i giorni, i mesi, gli anni, le ore … nel Giardino si misurano le ore? Piccolo Giovanni: No, …ma quando tu mi fai le domande non te le scrivi? Raffaele: Qualcuna … me la dimentico che te l'ho fatta … ma io volevo arrivare a un'altra parte! Se non esiste il Tempo … è tutto fermo......? Noi siamo abituati a vedere le lancette … se non le vediamo è come se fosse fermo …..... nel Giardino è così?  Piccolo Giovanni: No! Raffaele:  Scorre tutto? Piccolo Giovanni: Nel Giardino non c'è l'orologio come lo vedete nella scatoletta … nel Giardino c'è tutto quello che fate adesso … ma nell'Amore … e c'è il Tempo del Padre misurato nell'Amore: è complicato capirlo? Raffaele: No! Non ha fine? Piccolo Giovanni: Se finisce il Giardino … finisce anche Dio! Raffaele: Non era proprio questo che chiedevo......! Piccolo Giovanni: Non andare oltre i limiti! Don Vincenzo: E’ tutta Luce il Paradiso? Piccolo Giovanni: Ma tu non lo vedi … Essendo il Calice Vivente?    Giovà … Calice Vivente … dì qualche altra cosa! … C'ho le Spose! Don Vincenzo: Sono tante? Piccolo Giovanni: Sì … la Cocciuta ne sta facendo uscire tante … ma lei ancora è giù, giù!  Don Vincenzo: E non ancora esce dal Tunnel? Piccolo Giovanni: No! Don Vincenzo: Sta da sola? Piccolo Giovanni: Sì … da sola con tutto quello che trova! … Giovà … dobbiamo chiudere il Solco … e dobbiamo Lavorare! …  Io vado a prendere le Spose … e Gesù viene a Salutarvi … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … (Giovanni schiocca qualche bacio) … venite tutti quanti … Figli Miei … e non dimenticatevi: Io vi Amo! Tutti: Anche noi! Piccolo Giovanni: Al primo ostacolo cadete per terra … e la Cocciuta deve venire a sollevarvi! … (Giovanni schiocca ancora qualche bacio e tutti ricambiano … mentre ritorna Gesù Benedicendo col Segno della Croce) … Gesù: CON LA CROCE E CON IL PANE! Sono Io … Sono Gesù … vi Invito ancora a rimanere Croce …  e ad essere pronti! … Amatevi gli uni gli altri … e voi Ancelle … siate Vigilanti in tutto quello che il Padre vi ha Donato e vi dona ancora!  E allora… tu Saluta con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! … (Gesù Saluta schioccando qualche bacio; Don Vincenzo Sigilla e Benedice) … Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, Scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  amen!(*)  Giulia: Giovanni … voi avete preparato tutto con i Pargoli, con le Spose! … No, ancora non ho scritto … l’ho lasciato nel “Vuoto”! … Ci sono le Spose che hanno donato la mano e le Bimbe sono venute a prenderle … e io devo andare ancora più giù perché ce ne sono altre che stanno alzando la mano! Non ti preoccupare … quando finisco … poi vengo! Giovanni … aiutaci ad aprire i cuori ancora in quest'altra Festa! Ora vai … lascia senza preparare … quando arrivo Bevo tutto!  Piccolo Giovanni: Non sei stanca? Giulia: No … quando sono stanca mi poggio sul Letto della Croce … visto che lo sono come lo sono tutti i Figli! … (Giulia schiocca un bacio) … Ci vediamo dopo! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Ti Amo, Papà! (*)  Il Padre:    Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio Scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia, accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici … Figli Miei!) Giulia: Padre … nelle Tue Mani consegno quello che mi hai donato … nelle Tue Mani consegno ciò che sto raccogliendo … ma donami ancora Giorni e aspettiamo ancora l'umanità dispersa! Il Padre: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Abbiamo preso di Te ai Banchetti … e le Spose sono tutte Gioiose e belle vestite … ora porterò le altre, ma rimarrò un po' di più! … Non vi preoccupate … fate Festa … quando finisco verrò a fare Festa anch'io … e poi andiamo fuori a pulire! Ora possiamo Salutare… (Tutti Salutano il Cielo e i propri Cari) … siamo tutti pronti nel Lavorare … rispondo per tutti nel portare i Figli sulle spalle … li porto anche a Lavorare! Venite anche voi a prenderli un po' sulle spalle … Pargoli, Spose, Servi Inutili e … Fiorellini appena Nati … ci vediamo dopo!

 

 

GIOVEDI 19 Marzo 2015

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in Silenzio, poi Benedice col Segno della Croce) ...  Gesù: Nel Pane Quotidiano Glorifico il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità! E nel Pane Impasto la Croce per ognuno di voi e per l'umanità intera! La Impasto ...La Inforno ...La Spezzo rimanendo sempre Unita e La Dono ad ognuno di voi ... così come La Dona Mia Madre! Donarsi per Amore! Consacrarsi al Padre per Amore  ... e l'EccoMi di Mia Madre è Pieno ... Donato dal Grembo di Mio Padre per DonarSi! E in questo Amore Infinito, senza Limiti e senza Misura Io vi Amo e chiedo ad ognuno di voi di essere un Pezzettino di Pane e un Pezzettino di Croce ... unendoci in un Unico Cuore ...Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! È Bella la Festa Vissuta con Dio! È Bella la Festa "Mangiando Dio"! È Bello vedere Giuseppe: Piccolo, Povero ... ma Ricco di Dio! CercateLo: è all'Ultimo Posto ... Figli Miei ... ma … (Gesù Benedice col Segno della Croce) … ha il Posto Principale: la Croce! Non dimenticateLo: chi dona l'Eccomi rimane nell'Eccomi, ma è l'Eccomi Donato alla Croce e al Crocifisso! .......................... Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi Gesù! Gesù: Dove sei andata in questa Giornata? Giulia: Lo sai ... sono andata a fare il Lavoro di tutti i Giorni! Gesù: Non ti sei allontanata un po' di più? Giulia: Eccomi ... Gesù ... sono andata ancora un po' più lontano ... i Figli sono sordi e ciechi … i Figli, i Fratelli e gli Amici ... e mi sono allontanata un pochino, pochino, pochino … ma nel "Tuo pochino" non ci sono né Limiti e né Misure ... quindi dico come dici Tu: "un pochino"! Gesù: Lo sai che ora non ti puoi allontanare? Giulia: Per questo mi sono allontanata un pochino di più ........ e ora devo rimanere alla Destra del Padre e non posso andare nel Tunnel ......e per questo oggi ho fatto il Lavoro che dovevo fare e ho Bevuto tutti i Calici che c'erano già anche senza prepararli ... perchè Giovanni è impegnato! E anche se mi fai vedere ... poi mi conservi quello che vedo ... o non mi fai vedere? Gesù: Guarda ..... ma devi rimanere alla Destra del Padre! Giulia: Eccomi ... me li conservi? Dopo che è finito tutto, posso andare poi a Lavorare? … Stanno combinando un po' di pasticci gli uomini! Gesù: E tu non hai intenzione di fermarti? Giulia: Adesso sì ... ma dopo posso andare? Non mi piacciono ...... perdonami se ho detto la parola: "non mi piacciono"..... ma non può Scendere quello che vedo.......! Lo so che non sei Tu... sono gli uomini! ........ Con un Dito e una Mano Abbassata del Padre, visto che il Padre Buono non distrugge ma aspetta ........ se Tu mi tieni fermo quello che sto vedendo poi vado a BerLo, se me Lo fai Bere ........o vado a tenerLo per un po' Gesù....! Gesù: Ora rimani ... dopo vai a Lavorare portandoti tutte le Ancelle e tutti i Figli! Giulia: Dietro la Schiera? Eh ... dopo quando non ce la fanno ... posso poggiarli tutti sulle spalle? Ogni tanto cadono ... si sentono stanchi … così se li prendo sulle spalle non si stancano tanto! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! Giulia: Gesù ... so che oggi hanno pugnalato il Tuo Cuore ... perdoniamoli ... sono Figli ... aspettiamo ancora........! Se vedono i Tuoi Occhi ... perché ancora non Li vedono ... torneranno indietro e si inchineranno dinanzi ai Tuoi Piedi! Gesù: Conosci ogni cosa.......! Giulia: Eccomi ... Gesù ... donami un po' di Tempo ancora! Lo so che mi doni anche i Tuoi Occhi ... e quando Li vedono tornano indietro, ma quando non si fermano a guardarLi li lasci aspettare........! È Bella la Festa del Padre! È Bello il Banchetto preparato per il Padre ... ed è Bello anche questo ... preparato nell'Amore e nella Semplicità che Tu Sei ... e noi vogliamo Essere! Gesù ... visto che abbiamo parlato un po' ... adesso metto nel Tuo Cuore tutti i Giuseppe ... tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere ... tutto quello che mi hai donato da sempre ... tutti i nemici ... tutti quelli che oggi hanno sputato Giuseppe sputando Te, sputando Maria e sputando il Padre ... tutti i Figli Ministri, le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli! E come sempre Ti consegno tutti i Cuori della Famiglia e il "niente" della mia Giornata! Gesù ... accoglici ancora così come siamo ... nella Vigna, nell'Arca e nei Remi! ... Eccomi ...li ho portati tutti quanti ... Gesù! Gesù: EccoMi ... Anima Mia! EccoCi ai Due Banchetti! EccoMi con le Schiere dei Pargoli! EccoMi con le Schiere delle Spose! EccoMi con le Schiere dei Servi Inutili! EccoMi alla Destra del Padre! Ed EccoCi con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice col Segno della Croce) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccomi Gesù nel vedere il Tutto del Banchetto ... nel Rimanere nel Mistero Nascosto di Dio ...nel Velo che si è Squarciato nel Silenzio ... nel Nascondimento ... nell'Essere Vivo ... e nel DonarVi per Amore! Eccoci, Gesù ... il Padre Ti ha Mandato a noi e Tu ci porti al Padre ... rimanendo il Pane Intero: quel Pane che l'umanità non vuole Spezzare! Gesù: Pregate, Figli ... per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Giulia: Eccoci ... Gesù! Gesù: Immolati, Figlia Mia ... come tu sai fare dal Grembo Materno! Giulia: Eccomi! Gesù:PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’- DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Don Vincenzo:  Benvenuto! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce!  Don Vincenzo:  Eccomi! Gesù: EccoMi! Come stai? Don Vincenzo: Discretamente Bene! Gesù:  Discretamente Bene?E sì … dopo tutto il Lavoro! Don Vincenzo: E Tu? Gesù: Io sto con la Mia Mano nella tua mano! Don Vincenzo: Dobbiamo finire il Solco! Gesù: E ancora ci vuole un po’ … ma tu conosci i Tempi! … E dimmi … raccontaMi qualcosa! … E voi state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! … Don Vincenzo: Questa Festa è importante … perché Giuseppe è sempre stato un pò messo da parte … nascosto … e allora oggi dedicare tutta la Giornata a Lui è bello…! Gesù: Sì, Giuseppe è sempre stato messo da parte … nascosto … ma anche il Padre è fuori alla porta come Giuseppe  … e come Giuseppe ci sono anch’Io fuori alla porta! Vedi … fanno tante Feste … e il Pane non c’è! Sai perché non c’è il Pane? Perché non c’è Comunione … non c’è il Pane … e il Pane è il Padre! Don Vincenzo: Il Pane è il Padre..........! Gesù:  E sì … quando poi Ci Doniamo......! Don Vincenzo: Tutto dipende dal Padre! Gesù: E sì! Don Vincenzo:Tutto da Lui parte! Gesù: E sì! Don Vincenzo: E Tutto a Lui arriva! Gesù: E sì! Don Vincenzo:  Tutto e tutti raggiunge col Suo Amore! Gesù: Eh … ma tutti non vogliono venire … tutti stanno fuori  o cacciano fuori il Padre … tutti stanno sulla Via Larga e pochi, pochi, pochi, pochi sulla Viuzza Stretta.......! Don Vincenzo: Pochi, pochi, pochi, pochi perché non sanno quello che perdono......! Gesù: No, quelli che stanno sulla Viuzza Stretta sanno dove stanno ….....ma quelli che stanno sulla Viuzza Larga non vogliono vederLo! Don Vincenzo: Vengono ingannati dalle cose del mondo futili e passeggere e ci vanno dietro..........! Gesù: E sì … ma la Cocciuta è quasi vicina ad ottenere la Domandina Finale … e sì! Bisogna vedere se le viene risposto subito subito o deve aspettare un altro poco ......… ma Lei è paziente … anche se quando si arrabbia … poi canta! …  Allora che facciamo … parliamo un altro poco o Ci Doniamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e la Cocciuta stasera rimane alla Destra del Padre … e dopo va a Lavorare! … ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Beve don Vincenzo) …  Questo è il Mio Sangue! ... Questo è il Mio Sangue! … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Amen! Gesù:  Questa è la Mia Carne: Nato dal Padre … Partorito dal Padre … Partorito  dalla Croce … da Maria … quella Piccola Fanciulla: Mia Madre! … Mi ha Spezzato e Mi ha Donato Intero all’Umanità … e abbiamo Gioito nel Venire a Mangiare del “Nuovo”! …E’ l’Unica Chiesa: Maria! … EccoMi … ! Ora Ci Doniamo … Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane alla Destra del Padre nell’accogliere tutto quello che il Padre offre al Suo Cuore: i Chiodi … le Spine … la Lancia … gli Sputi … le Bestemmie! … Allarga le Braccia … Anima Mia! Giulia:  Eccomi … Padre … nel Mistero Nascosto! … (Gesù Invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta) … Gesù: Ci siamo Donati … Io Mi Sono Donato e Tu Ti sei Donato … e lo Strumento è rimasto ancora alla Destra del Padre nell’aspettare! … (Gesù indica il Banchetto) … Don Vincenzo: Tutto Padre! Gesù: Sì! … EccoMi …!Allora possiamo Mangiare! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Tutto Dio! … Prendiamo del “Nuovo”! … Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino.) … Non hai niente da dire in questo Giorno?  Don Vincenzo: Sì … la Festa di Oggi, la Festa di San Giuseppe, ha sempre il marchio dell’Umiltà … è sempre stata simpatica ......... perché vivere a fianco della Madonna e al fianco di Gesù non è facile! Gesù: Perché … è difficile vivere Uniti quando c’è l’Amore Pieno? Don Vincenzo:  Essere il Faro che Illumina tutti non è facile e invece Giuseppe … nella Sua Umiltà, nella Sua Fedeltà al Padre, è riuscito a vivere insieme alla Madonna e a Gesù! Gesù: Vedi … Giuseppe è stato Chiamato come è stata Chiamata Maria … e Giuseppe ha risposto: “Eccomi!” … E quando si risponde l’Eccomi, non si torna indietro! … Il Pane Tutto Intero Lo sto Aprendo piano piano! Don Vincenzo: In tanti Pezzettini! Gesù: Ma rimane sempre Intero! La Cocciuta … quando riceve la sua Paghetta … La Spezza e La Dona a tutti quanti … ai nemici … a coloro che non conoscono il Padre … a chi viene nascosto! C’è un Pane Solo e quel Pane è Dio … e quel Pane è Amore … e quel Pane è Pace … e quel Pane è Luce … e la Luce non si può spegnere! … Sulla Via Larga ci sono le tenebre … ma la Luce della Via Stretta risplende più delle tenebre e illumina il Giardino … dove c’è questo Banchetto … e dove c’è l’altro Banchetto … e il Padre è seduto a questo Banchetto ed è seduto anche all’altro......! Don Vincenzo: Il Padre è seduto a tutti e due i Banchetti: che bello! Gesù: Che bello! Don Vincenzo: Così accontenta tutti! Gesù: Un Padre che accontenta tutto e tutti! … Nascosto nel Mistero dell’Amore … e Vigilante! Don Vincenzo:  Perché Nascosto? Gesù: Perché gli uomini non vogliono ascoltare e non vogliono vedere! … Allora parla! (Gesù indica la spalla della Cocciuta) Ci sono le Frustate e il Nocciolo Scorticato! Don Vincenzo: Quand’ero piccolo il mio papà Renato faceva il Falegname e io ogni tanto andavo ad aiutarlo … e sempre mi è piaciuta la figura del Falegname perchè era lo stesso Lavoro fatto da Giuseppe e anche da Te, Gesù … anche se Tu avevi altri obiettivi......! Gesù:E tu quali obiettivi avevi? Don Vincenzo: Io mi sono ritrovato a fare il calciatore … e poi a entrare in Seminario senza quasi accorgermene: c' era come una Forza che mi spingeva … e tutti mi prendevano per matto … perchè non si rendevano conto di come io facessi a rinunciare a giocare, dato che nel calcio circolano moli soldi.....!  Gesù:E sì … non si rendevano conto! … Ma dobbiamo coprirla per forza la spalla dello Strumento? E’Scorticata! Don Vincenzo: Mia mamma voleva che io studiassi e che facessi l’avvocato…e così andai a frequentare l’Università di Giurisprudenza a Teramo! Gesù: Sì … c’ero anch’Io … non ci siamo mai divisi! Don Vincenzo: A Te interessa sempre la Domandina Finale! Gesù: Sì … Ho Versato il Mio Sangue per tutti! … Venite col “niente”! … EccoMi! … Cosa vuoi dire? Hai mangiato? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi e cosa vuoi dire? Teresa: Dio è in mezzo a noi ed è arrivato il  momento di aprire gli occhi e gli orecchi e di decidere cosa fare! Gesù: Su quale Via camminare! (Gesù cammina in mezzo ai presenti e poggia la Sua Mano sul capo di ognuno) ..............… Ve l’aspettavate il “regalo”? Tutti: No! Gesù:  E sì è San Giuseppe è la Festa del Papàe un Papà non aspetta i Doni dai Figli ma Li Dona e li ha preparati da sempre e aspetta i Cuori e aspetta l’Amore! .....................… Allora, Io Mi sono fatto una bella passeggiata poggiando la Mia Mano su ognuno dei Figli che sono qui riuniti! …. Non Mi avevate mai visto camminare? Tutti: Eccomi! Gesù: Pregate, Figli … lo Strumento non lascia nessuno........! Attimo dopo attimo viene tradito il Padre … attimo dopo attimo vengo tradito Io … attimo dopo attimo viene tradita Mia Madre: Maria! … Avete anche questa: la Destra … (Gesù alza la Destra nel Segno Trinitario)   e avete lo Strumento che ora è alla Destra del Padre … ma poi verrà! … Io vado a dare il cambio a Giovanni! Don Vincenzo: Fallo venire! Gesù: EccoMi … dopo torno! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE … (Giovanni Alza la Destra col Segno Trinitario e Benedice) … EccoMi, Giovanni … siamo i Due Solchi! … Ehi … il Mio caffè! Vediamo se è buono … assaggialo tu prima! Don Vincenzo: Se l’ha fatto la Cocciuta è buonissimo! Piccolo Giovanni: Mi sa di sì … è buono? Ora lo Bevo … ma ce ne manca un po’ … chi l’ha rubato? Teresa: Stiamo confessando! Piccolo Giovanni: Ah, ci sei in mezzo anche tu? … (si ride) … Hanno confessato bene, bene! … Ma voi lo sapete se lo bevo prima Io di voi? Chi lo vuole se lo va a prendere! … Nicò … come andiamo? Nicola: Eccomi … bene! Piccolo Giovanni: Tutto bene! … Marì … tutto bene? Maria: Tutto bene … Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E allora Giovà … i Solchi sono Uniti! Don Vincenzo: E dobbiamo prepararLi! Piccolo Giovanni: E dobbiamo prepararLi fino alla fine: è il Compito da sempre! La Promessa fatta si porta avanti … e poi si conclude quando è il Tempo stabilito! … Ma state tutti bene-male? Tutti: Stiamo bene … Giovanni! … Piccolo Giovanni: Solco nel Solco … siamo i Due Solchi! … Vigilate: il Veleno è fuori e Falsi Profeti avanzano! Don Vincenzo: Dobbiamo Vigilare! Piccolo Giovanni: Dovete Vigilare! E chi vince … Dio o il veleno? Tutti: Dio! Don Vincenzo: Il veleno perde sicuramente! Piccolo Giovanni: E allora non temete gli uomini … Figli! … (Giovanni schiocca qualche bacio e Saluta) … Vi bacio a tutti e vi rimando Gesù … così vi Saluta! … (ritorna Gesù Benedicendo) … Gesù: CON LA CROCE E CON IL PANE!  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi!  … Ecco i tuoi Figli: finite il Solco con Giovanni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Tu Saluta con l'Albero Verde di Domenico! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io vi Lascio il Mio Cuore Spalancato … (Gesù schiocca qualche bacio e don Vincenzo Benedice) … Don Vincenzo: Eccomi! … La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in questo Giorno Santo! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … chi è andato al posto mio a Bere e a fare tutto il Lavoro? E adesso cosa faccio? Piccolo Giovanni: Devi rimanere alla Destra del Padre … dopo andrai a Lavorare e starai in mezzo ai tuoi! Giulia: Eccomi … Giovanni … facciamo le Cose del Padre! … Papà, Ti Amo! … Papà, Ti Amo! … Papà, Ti Amo! … Papà, Ti Amo! … Papà, Ti Amo! Mi hai promesso tanta Paghetta e siamo quasi a rispondere alla Domandina Finale: non hai cambiato idea? Lo so che devo aspettare un altro poco … tanto non cambierai idea! …  Papà, Ti Amo! … Papà, Ti Amo! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Papà … allora aspettiamo ancora per la Domandina Finale? … Aspettiamo! … Eccomi! I Cari sono al Banchetto e anche noi siamo al Banchetto … (tutti Salutano il Cielo e i propri Cari) … Eccoci pronti nel Lavorare … pronti nella Vigna … nell'Arca … nei Remi … pronti per le Capanne … Papà! … (Giulia schiocca ancora un altro bacio e Saluta)

 

 

GIOVEDI 26 MARZO 2015

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:

Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù rimane per un po’ in Silenzio e poi Benedice) … Gesù: Nella Pasqua Viva della Croce Glorifico il Padre Altissimo … ora e per l’Eternità! E nella Pasqua Viva in mezzo a voi Innalzo il Grido del Mio Amore: “ Padre … perdona loro perché sanno quello che fanno!” E Inchinando il Capo dinanzi al Trono del Padre … che è Vivo e Reale in mezzo a voi … Allargo le Braccia dicendo: “ EccoMi Padre … EccoMi nel Fare la Tua Volontà … EccoMi nel Fare ciò che hai Scritto da sempre .....…e  ciò che hai Partorito da sempre nel Tuo Cuore!” Ed EccoMi a voi … Figli, Fratelli e Amici della Croce! Siamo vicini alla Pasqua della Croce … alla Pasqua del Tradimento … alla Pasqua di essere abbandonato da tutti … scartato … ma EccoMi Vivo e Reale in mezzo a voi nella  Pasqua Piena … nell’Amore Pieno … nel DonarMi Intero ad ognuno  di voi e all’Umanità Intera! E Vivere la Pasqua è Vivere nella Pace, nella Gioia, nell’Amicizia, nella Fratellanza, nella Comunione, nella Carità, ma la Carità Silenziosa, quella che non si gonfia, quella che si dona … perchè la Destra non deve sapere ciò che fa la sinistra! Vivete nel Mio Amore … vivete essendo Croce … donatevi essendo Croce: così Mi Dono Io! … Siete i Miei Imitatori, fatti a Immagine e Somiglianza del Progetto di Dio: il Progetto dell’Amore … il Progetto Fondato sulle Fondamenta della Croce! Non fate la Pasqua del mondo ...… ma Fate la Pasqua della Croce … e rimanete nell’Orto a pregare in questi Tempi, Figli Miei! .............................. Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi all’Eccomi Donato … Eccomi alle Cose del Padre … Eccomi ai Chiodi … Eccomi ancora per l’Eternità a tutto ciò che vuole il Padre … Gesù! Gesù:  Dove sei andata Anima Mia? Giulia:  A Lavorare nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e in tutto ciò che il Padre mi ha Donato ......... e sono scesa anche nel Tunnel e ho Bevuto tutto quello che ho trovato! Gesù, Tu trovi gioia e Ti consoli quando un Figlio torna a Casa .....… e io trovo gioia quando entro nei Tunnel per prendere le Spose e per portarLe al Banchetto del Padre! Bevo i Sigilli, i Flagelli ….....e tutto quello che Giovanni riesce a preparare … ma non vedo la Pasqua dei cuori! .. Ed Eccomi dinanzi a Te: Pasqua Viva! Gesù: Guarda … Anima Mia … vedi quanto ti costa l’Eccomi donato? Giulia: Eccomi ancora per l’Eternità: è il Lavoro della Giornata che il Padre ha preparato! Gesù: Guarda ancora .............! Giulia: Dove sono quelle Torri? Stanno per cadere … Gesù … non possiamo fermarle? …E non le puoi tenere poco, poco? Adesso vado nel Tunnel … sono uscita e adesso ci entro di nuovo … Tu me le tieni poco, poco? Non possiamo fermarle e farle rimanere in piedi? Gesù:  Non sono Io a farle cadere … sono gli uomini! Giulia: E se metti la Tua Mano? … O se mi lasci mettere la mia per un po’? Gesù … aspettiamo un pochettino … sono Figli e sanno quello che fanno … ma sono Figli! Gesù: Hai solo il Tempo di scendere e di salire … ti basta? Giulia: EccoMi … Gesù! Nella Pasqua che sta per arrivare metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere … tutto quello mi hai donato da sempre … la Famiglia … i nemici … tutti i Sacerdoti, le Pietruzze, i Gigli, l’Uomo che indossa l’Abito Bianco e metto i Sussuri che ho raccolto … e metto ancora il “niente” della mia Giornata: prendilo … Gesù! Gesù: Ora guarda … e aggiungi al Rotolo ciò che vedi! Giulia: Eccomi … Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi in mezzo a voi Vivo e Reale … con i Due Banchetti Vivi e Reali del Padre! EccoMi in mezzo a voi con tutte le Schiere! … EccoMi in mezzo a voi con tutte le Spose … con tutti i Servi Inutili … con tutti i Pargoli … con tutti i vostri Cari! … EccoMi con i Due Giovanni … Carlo … Pio … e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a tenerLi Alti e a viverLi nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! … Vigilate: il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! Alzate la Destra (Gesù alza la Destra nel Segno Trinitario) e combattete così come combattono le Schiere di Maria, del Calice Vivente, dello Strumento e dei Pargoli! … Pregate, pregate, pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … Figli! ........… Cocciuta? Giulia:  Eccomi … Gesù … sono già Scesa, ma non temere … è il Lavoro del Padre! Gesù: Non andare all’ultimo gradino! Giulia: Eccomi Gesù … dò solo un dito … non scendo l’ultimo gradino … Eccomi! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNIGESU’-DIO! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Tu come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene … e voi come state … bene-male? Tutti: Bene! Gesù: Stanno bene? A chi prendono in giro? … (si ride ) … Si può prendere in giro Dio?  Tutti: No! Gesù: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E tu come stai? Don Vincenzo: Discretamente! Gesù: E Io come stò … in questo Tempo … e in tutti i Tempi.........? Vi siete mai chiesto come sta Gesù in tutti i Tempi? Sono Vivo … sono Reale!  Don Vincenzo: L’altra volta hai anche camminato......!  Gesù: Cammino sempre!   Cosa c’è … dimmi qualche altra cosa … poi dopo Ci Doniamo! Don Vincenzo: Dobbiamo mettere al Primo Posto Te sempre, … ma noi tante volte non capiamo che mettere Te Crocifisso al Primo Posto è la cosa più bella che ci sia … perché Tu Sei l'Unica Via, l'Unica Verità e l'Unica Vita e la Tua Croce è l'Unica Chiave che Apre tutte le porte!  Gesù: Ma l’Umanità ha aperto le porte del mondo … quella di Dio non gli interessa ….....e la chiude! Ora ci sono le Feste del mondo … poi Mi portano morto per le strade … mentre Io Sono Vivo e Reale … e così Mi Vendono e Mi Comprano … o no? Voi che fate: Mi Vendete e Mi Comprate … o Mi Accogliete? Tutti: Ti accogliamo! Don Vincenzo: Ti vogliamo con noi sempre! Gesù: Siete sicuri? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: E’ che poi non perseveriamo … perché altrimenti stare con Te è Tutto … e stare col Padre è Tutto! Gesù: Stare col Padre è Tutto … ma bisogna anche rimanere all’Ubbidienza del Padre … e all’Ubbidienza dello Strumento! ......... Se non si rimane all’Ubbidienza dello Strumento … non si rimane né all’Ubbidienza Mia e neanche a quella del Padre! Don Vincenzo: Speriamo di non commettere più questo errore! Gesù: Sai ora cosa diciamo? Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! … Adesso Ci Doniamo! Ecco il Pane Intero! …  ( Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Beve don Vincenzo) Questo è il Mio Sangue!  Don Vincenzo: Amen! Gesù : Questo è il Mio Sangue! … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! … (Raffaele dona a Gesù un Pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:)  Gesù: Questa è la Mia Carne! … Questa è la Mia Carne! Amen! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo Sono Io: il Figlio di Dio Vivo e Reale in mezzo a voi nel Mangiare del “Nuovo” al Banchetto Nuziale! … Io Mi Dono e Tu ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: DoniamoCi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta.) … Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena … è Viva … ed è Risorta …  e il Padre è Vivo e Reale in mezzo a voi! Don Vincenzo: E si Dona! …Gesù: Per Amore! Don Vincenzo: Che Amore......! Al punto da farsi Mangiare da ognuno di noi! … Gesù: E da farsi Servo! … Prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore … ma è andata nel Tunnel … è andata a Lavorare … e a Fare le Cose del Padre! Don Vincenzo: E’ un Tunnel lungo, lungo? Gesù: Lungo, lungo! Don Vincenzo: Come possiamo aiutarla? Gesù: Amandovi gli uni gli altri … così come lei vi ama! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Sono Venuto a servire! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! EccoMi! Prendiamo parte al Banchetto del Padre, al Banchetto Nuziale? (Come di consueto Raffaele, Caterina e Maria Rosaria si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto, mentre Giuseppe prepara il piatto per Cosimino.) ... Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E voi come state … tutti bene-male? … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) ... Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Non hai niente da dirMi? Don Vincenzo: Questo Banchetto Nuziale è proprio un Segno dell’Amore tra il Padre e i Figli … di un Papà Buono che cerca i Figli … ma tanta volte i Figli  voltano le spalle al Papà! Gesù: Non tante volte … sempre! Don Vincenzo: Speriamo che questa Pasqua ci faccia Crescere nella Fede! Gesù:  Siete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … ma Vigilate: non uscite fuori! Lo Strumento vi porta … ma in questo tempo ha altri Lavori! … Chi parla stasera? Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Che cosa significa: Segnare i passi col Sangue? Gesù: Lasciare le Impronte del Mio Amore … Benedire … Esorcizzare .....… così Lascio il Mio Sangue! Quando Giovanni chiedeva allo Strumento: “è rimasto?” … A volte lei con le lacrime agli occhi diceva: “non è Sceso!” … E Lui … pur sapendo perché non era Sceso … le chiedeva: “come mai?” …  E la Cocciuta rispondeva: “non L’hanno accolto! … Tu cosa hai da dirMi … Calice Vivente-Dio? Don Vincenzo: Gesù … com’è bello volerTi bene … dovremmo essere gioiosi ogni momento della Giornata … mentre invece ci lasciamo trascinare dalle cose frivole e  passeggere del mondo! Gesù: L’Umanità si lascia trascinare........ i Figli fuori........! … Se andate sulla Via Larga vi lasciate trascinare! Dovete essere Vigilanti: fuori c’è il Veleno e ci sono anche i Falsi Profeti che avanzano! ......Dimenticate sempre di avere la Destra! … (Gesù alza la Destra nel Segno Trinitario) Vorrei chiederti una cosa Calice Vivente: perché il Giovedì che viene ... viene chiamato Santo? Don Vincenzo: Perché c’è il Ricordo dell’Ultima Cena! Gesù: E gli altri giorni non sono Santi? Don Vincenzo: Certo! Gesù: E quel Giorno … non è che l’ho fatto solo quel Giorno … non L’ho Spezzato solo quel Giorno il Pane … L’ho Spezzato dal primo istante che il Padre Mi ha Mandato! Don Vincenzo: E’ che quel Giovedì …! Gesù: Quel Giovedì sono andati via tutti … perchè non Mi hanno creduto! ….............. Venite col “niente!” Caterina e Maria Rosaria: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! …Vicepà? Raffaele: Scarsetto! Gesù: Scarsetto, scarsetto! … Se non hanno creduto e sono andati via … perché è Santo? … (Gesù prende un tovagliolino di carta) … Se questo è bianco ed è macchiato,  non serve a nessuno perchè è sporco e viene lasciato solo soletto e poi gettato ....…:perché poi viene chiamato Santo? Don Vincenzo: Sì … sono tutti uguali i Giorni … forse …! Gesù: Dinanzi al Padre lo sai bene … non c’è né se… né ma … nè forse … e neanche però! Don Vincenzo: Inizia il Triduo più importante dell’Anno! Gesù: Di che cosa? Don Vincenzo: Dell’Ultima Cena … del Getsemani! Gesù: Ma come vedi non è l’Ultima Cena! … ( Gesù indica il Banchetto ) … Io ho detto: “Questo Sono Io … (Gesù Innalza un pezzo di Pane) … e Ci Sarò sempre … attimo dopo attimo! Vado dal Padre … Torno … e Rimango Vivo in mezzo a voi! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Perché: Ricordo dell’Ultima Cena? In Memoria di cosa … se Io sono Vivo e voi siete Vivi per Amore e per l’Eccomi Donato al Padre! E il Padre Si Dona: il Banchetto è Vivo e Reale … e anche il Banchetto dove ci sono le Spose è Vivo e Reale! … Giovedì Santo! … Non è tutto Santo ciò che appartiene al Padre? Don Vincenzo: Certo … certo … e non c’è alcuna differenza tra il prima e il dopo … perché tutto rientra nell’Amore del Padre! Gesù: E sì! … Io mangio questo … tu cosa vuoi? … Voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Mi state Mangiando? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Io vi invito a prepararvi al Giorno del Servo Inutile … e a Giovedì Santo come lo chiamano! Così poi dopo la Giornata del Giovedì Santo … ci sarebbe il Venerdì Santo … e facciamo un po’ di parlare insieme … siete disponibili? Don Vincenzo: Certo! Gesù: Io, tu e Giuseppe? Don Vincenzo: Certo … come abbiamo fatto l’Anno scorso! Gesù: Sì, come abbiamo fatto l’Anno scorso! … Ragioniamo un po’ delle cose più strette, strette? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Ne abbiamo ancora da aggiungere a quelle che sono state dette! Don Vincenzo: E’ una Grazia stare con Te … parlare con Te! Gesù: L’Ultima Grazia è Maria! Parliamo in Famiglia il Giorno del Servo Inutile … e poi parliamo anche prima, il Venerdì Santo, così come lo chiamano! Gli uomini dicono che Mi hanno ucciso e poi hanno chiamato quel Giorno: Venerdì Santo … e non vi sembra un po’ contradditorio? Tutti: Eccomi! Gesù: Giovedì …Venerdì Santo … Resurrezione … Festa! … Il Padre doveva cancellare ciò che aveva Creato? Non ha cancellato! E se il Padre non ha cancellato … come fanno gli uomini a cancellare … con quale Potere: quello del Veleno o quello dell’Amore? Cosa usa il Padre: Amore o Veleno? Tutti: Amore! Gesù: Il Padre è Amore … è Banchetto … è Vivo e Reale! Don Vincenzo: Si rientra sempre nella logica di: “amarsi gli uni gli altri"… partendo dal Padre … tuffandoci dentro al Cuore del Padre … e quell’Amore in noi sempre più cresce se fatto col cuore, da cuore a Cuore: tutto quello che Dio ha fatto … fa … e farà …! Gesù: …Il Padre ha fatto Tutto da sempre … e non è che deve rinnovare qualcosa come fanno gli uomini! Gli uomini cambiano … Dio è Antico … ma è Padre e ha fatto tutto da sempre … è tutto giusto … è tutto preparato per i Tempi che sono ormai Scesi! E invece gli uomini cambiano … cambiano gli abiti che sono sempre più lussuosi … cambiano le parole! … (da fuori si sente che piove in modo fortissimo e Gesù chiama l’acqua ed essa si attutisce subito) … Acqua! … E sì … c’è il Modernismo! Don Vincenzo: Il Modernismo! Gesù: E sì … visto che Dio è Vecchio e adesso si è moderni … si deve cambiare tutto! … E allora si deve cambiare anche Dio … si deve togliere il Dio da sempre … e mettere un altro Dio! E sì … o Mi sbaglio? Tutti: No! Don Vincenzo:  Dio è Amore! Gesù: Dio è Amore … E’ Uno! Don Vincenzo: E’ Uno Solo ed ha Creato tutto e tutti per Amore! Gesù: E’ Uno Solo … e nessuno Lo può cambiare! … Va bene! … Io vado ad accogliere le Spose! La Cocciuta è rimasta all’ ultimo gradino col dito per prendere le altre! Don Vincenzo: E’uscita dal Tunnel? Gesù: No … prende le Spose …  le fa salire e le porta al Banchetto … e adesso Io vado ad accoglierle … e vi mando Giovanni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … Poi vengo a salutarvi! … Acqua! … (Gesù chiama ancora l’acqua … Alza le Braccia e l’acqua diminuisce man mano ) …Vi mando Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE!(Giovanni prima Saluta con la Croce, poi schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano) Ehi, come stai Giovà? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: E tu come stai? Piccolo Giovanni: Adesso col caffè stò meglio … ne vuoi un goccio? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Io lo bevo … vediamo se l’ha fatto la Cocciuta! Chi lo vuole se lo va a prendere! Don Vincenzo: Sì … l’ha fatto la Cocciuta perché io ero presente! Piccolo Giovanni: Eri presente? Me l’hanno rubato? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni:  Come fai a dire di no … l’hanno rubato davanti ai tuoi occhi!  …Buono! … Allora, Nicò, Marì … come state? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! … Allora … Giovà che Mi racconti? Io ho tante cose da raccontarvi … ma me le tengo per il Giorno del Servo Inutile … ora vi dico qualcosina così! Prima ho portato le Spose … quelle che sono uscite dal Tunnel … e ancora ce ne sono! … Giovà … Io cosa Mi mangio? …  Tu ne vuoi? E sì … ci vuole un pezzettino di pane … eccolo! Don Vincenzo:  Giovà … vuoi un altro po’ di pane? Piccolo Giovanni: No … ora voglio il dolce! Il Pane l’ho mangiato con le Spose … appena Sfornato ma all’altro Banchetto … e adesso sono venuto a mangiare un po’ di questo … e adesso mangio un dolcino … e sì questo … EccoMi … tu ne vuoi o continui a mangiare quelli? Io mangio questa! Don Vincenzo: Hai trovato il tempo di scrivere dei libri … come facevi? Piccolo Giovanni: Lavoravo nella Vigna! Don Vincenzo: C’è un libro che è anche voluminoso …  quindi ti occorreva tempo: quando lo trovavi il tempo? Piccolo Giovanni: Nel Lavorare nella Vigna! Don Vincenzo: Facevi anche il professore … insegnavi anche a scuola … cosa insegnavi  …Religione o Lettere? Piccolo Giovanni: Lettere! Don Vincenzo: Ma stavi veramente per andare in Cina … avevi dei progetti per la Cina … come avresti fatto? Restavi là … probabilmente un po’ di mesi? Piccolo Giovanni: I Progetti che portavo nel mio cuore gli uomini li hanno sprogrammati … ma io ci sono andato ugualmente! … Sono andato a lasciare le Orme del Sangue … così un po’come ha fatto lo Strumento: giovincella è partita per non tornare! … (Quando si è sposata ed è andata in Germania) … Il Padre l’ha fatta tornare … l’aspettava in questo luogo! Don Vincenzo: Al Padre Giulia Gli serviva qui! Piccolo Giovanni: Sì … Giulia serviva al Padre in questo luogo … così come servivo anch’Io … così come servivi anche tu! … Gli uomini si sono serviti di don Mario … ma dopo l’hanno pugnalato alle spalle … anzi Mi pugnalavano anche prima! Don Vincenzo: Perché t’hanno pugnalato? Piccolo Giovanni: Perché hanno fatto la stessa cosa che hanno fatto a Gesù … o no? Don Vincenzo: Ti hanno lasciato solo! Piccolo Giovanni: Quando gli servivo Mi cercavano … quando poi avevo consegnato a loro tutto quello che serviva, Mi dicevano: “ arrivederci e grazie!” …  Neanche! … O Mi sbaglio … Nicò? Nicola: No, no! Piccolo Giovanni: Maria … Mi sbaglio? Maria: Ti hanno sempre sfruttato! Piccolo Giovanni: E Io cosa devo fare adesso? Maria: Eh! Don Vincenzo: Devi continuare a voler bene! Piccolo Giovanni: Certo! … (Giovanni fa col dito il segno del punto interrogativo)   Don Vincenzo: C’è la Domandina Finale? La Cocciuta La sta chiedendo al Padre?  Piccolo Giovanni: La Cocciuta sta arrivando a prendersela … chiedendo di rispondere lei per tutti quanti! Don Vincenzo: Così non ci sono bocciature … e saranno tutti promossi … chissà? Piccolo Giovanni: La Cocciuta li vuole tutti promossi!  Don Vincenzo: Io penso che il Progetto della Cocciuta sia quello … poi dipende dal Padre! Piccolo Giovanni: Sì, … dipende dal Padre! Don Vincenzo: E’ comunque un Progetto difficile … perché il Padre è anche Giudice … e non è solo Padre! Piccolo Giovanni: E anche lei dovrà fare il Giudice! … E di che cosa parliamo ancora? Don Vincenzo: Della Verità! Piccolo Giovanni: Non Mi è mai piaciuta la bugia … e non Mi piace … e neanche allo Strumento! Parliamo di Verità … e a Me non Mi piace la bugia … non Mi è mai piaciuta! … La Verità è Luce e la bugia non è Luce … e a Me non Mi è mai piaciuta la bugia! E’ Luce la Verità? Don Vincenzo: Certo! Piccolo Giovanni: E’ Buio la bugia? Don Vincenzo: Certo! Piccolo Giovanni: Parlando della Verità esce fuori anche la bugia! … Parla! Don Vincenzo: Tutto rientra nella Verità … perciò non c’è spazio per la bugia se c’è la Verità Piena! Piccolo Giovanni: Se c’è! Don Vincenzo: Sì … se c’è la Verità Piena si entra in un discorso di Verità e la Verità brilla … la Verità è Amore … la Verità  è tutto quando Gesù dice: “Io sono la Via, la Verità e, la Vita” …! Quando il Padre dice: “Io sono la Verità” … stanno già inquadrando tutto il Progetto di Verità Luminosa al punto che non c'è possibilità di errore … perchè non c'è spazio per la bugia! Basta guardare la Creazione: tutto diventa Bello … tutto diventa Vero … tutto diventa Reale … tutto diventa Meraviglioso! Piccolo Giovanni: Non diventa … lo è … ma il Giardino è stato sporcato … e da che cosa è stato sporcato? Dalla bugia! Don Vincenzo: E dai nostri peccati purtroppo … ma grazie a Gesù possiamo riparare … quando Lui Abbraccia la Croce con i Chiodi! … E parlando di Chiodi … quello dei Piedi è il più Doloroso … dice la Cocciuta? Piccolo Giovanni: No … la Cocciuta ha detto che lei bacia i Piedini … perché le piace baciare i Piedini … non che è il Chiodo più Doloroso! Don Vincenzo: Ah, sì! Piccolo Giovanni: Non è Doloroso … non è Doloroso? … ( indica il palmo delle mani) … E quelli non sono uguali? … (indica i Piedi)    Sono messi così! … ( in ciascuna mano e aperta)   … E invece quelli sono messi così! … ( nei Piedi incrociati) … Entrano ed escono attimo dopo attimo! … “Nocciolo Scorticato” che tutti vorrebbero vedere … ma Io Li ho nascosti come la prima volta! Ma c’è qualcuno che Li vede! Don Vincenzo: La Cocciuta è ancora nel Tunnel Lungo? Piccolo Giovanni: Sì … e quando torna non sapete se è la Cocciuta o chi è! Essendo alla Destra del Padre rimane alla Destra del Padre  e un pochettino viene  in mezzo a voi! … Quando va a Lavorare di nuovo non sapete chi rimane! Vedete la Cocciuta … ma non sapete chi c’è! Posso rimanere Io … può rimanere Gesù … può rimanere Maria: la Mia Fidanzata … può rimanere un altro Servo Inutile! Don Vincenzo: Può rimanere Domenico Lentini! Piccolo Giovanni: Può rimanere Carlo … può rimanere Piuccio …e quando vedete che grida di più è Piuccio! … Eh … mangio questo! … Allora cosa vuoi … quale … quello? Don Vincenzo:  Quello piccolo! ... Piccolo Giovanni: Adesso devo andare … poi nel Giorno del Servo Inutile ne parliamo ancora! Allora vi lascio il Mio Cuore Spalancato e viene Gesù! … (Giovanni schiocca un bacio verso i presenti che ricambiano) Gesù: CON LA CROCE E CON IL PANE! …  Cosa c’è … è Buono il Padre? Don Vincenzo: Speciale! Gesù: E’ Speciale …  solo Speciale … non è Tutto?  Don Vincenzo: Super Tutto! Gesù: Super Tutto! Vigilate … Figli … rimanete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … e pregate ancora senza stancarvi per tutti i Figli Ministri, per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco: non dimenticatelo! E quando Spezzate il Pane … pregate ancora di più … Figli … Famiglia della Croce! Ora Tu Saluta con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato: Venite …Figli! … (Ora Don Vincenzo Sigilla e Benedice) … Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo, scendano abbondantemente su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti quelli che si sono uniti a questa Santa Preghiera in tutte le parti del mondo e sull'umanità intera! E vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Giulia: Amen! … Giovanni … cosa stai facendo?  Sì … sono ancora all’ultimo gradino … tenendo solo un dito … ce ne sono ancora … ma non lo scendo, non ti preoccupare … un altro pochino pochino … prendo tutti i Figli che sono rimasti e dopo salgo … prima faccio salire loro … e dopo salgo io come sempre! Lo so che poi l’ultimo gradino cade … ma non temere … ancora non si è staccato! Sì, ho visto … ho visto anche la Torta … tutto quello che state preparando per il Giorno del Servo Inutile! …Cosa dobbiamo fare? … Eccomi! … Eccomi! …Tu tienimi fermo quelle Brocche … chiamiamolo così! … Gesù ha detto che mi teneva quelle cose che stanno per cadere! … Io prendo l’ultimo dei Figli per portarlo a Casa! Piccolo Giovanni: Vedi che il gradino si sta muovendo … fai presto! Giulia: Eccomi …  Giovanni … ho donato il dito … adesso saliamo … non Ti preoccupare! … Giovanni, tienimi per mano come sempre! … Ci vediamo dopo! … Ti Amo … Papà! Ti Amo … Papà! Ti Amo … Papà! Ti Amo … Papà! Ti Amo … Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO … PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! … (Il Padre Impone sui presenti le Sue Mani insieme a quelle di Don Vincenzo) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, spezzateLa e donateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Papà … Papà-Dio … lo so che sei Misterioso e Ti nascondi dietro ai Misteri! … Non vuoi farTi vedere nella Tua Luce ancora? Il Padre: Sono in mezzo a voi … e Mi vedete … Mi ascoltate … non Mi ascoltate … Mi rispondete …e non Mi rispondete … ma sono Vivo e Reale in mezzo a voi! Giulia: Eccoci! … Di Paghetta me ne dai ancora? … E’ tutto nelle Tue Mani … e quelle cose lì le fermiamo? Il Padre: Non ti avevo detto che quando tornavi? Giulia: Ancora non sono tornata … se poi rimango alla Tua Destra li teniamo senza farli cadere! Il Padre: Un po’ devi scendere! Giulia: Ancora non ho finito … finisco di consegnare tutte le Spose … rimango un po’ vicino a Te … così non facciamo scendere! … Sia fatta la Tua … non la mia Volontà! … Papà … visto che siete ai Banchetti … ci sono tutte quante le Spose … possiamo salutarLe? … Eccoci Cari … è Tempo di Lavorare … è Tempo di cucire tanti Vestitini! …Mamma! … Lavoriamo! … (Giulia manda un bacio) … Ci vediamo dopo!