LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 191

AGOSTO 2016

 

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 

GIOVEDI 4 AGOSTO  2016

 

FESTA DELL'AMARO

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi alzando l'indice in alto dice:) Gesù: Io Sono  e Glorifico il Padre Altissimo ... Ora e per l'Eternità! Ed essendo Io Vivo e Reale in mezzo a voi … Unito al Padre e a Maria: Fuoco d'Amore … Allarghiamo le Braccia ancora una volta sul Legno della Croce per Invitare ognuno di voi … Figli, Fratelli e Amici ad assaporare la Festa dell'Amaro! Il Pane … il Pesce … l'Erba Amara … ed il resto...! D'ora in poi mangerete l'Amaro così come lo vedete! Verrò a Salutarvi mangiando l'Amaro nell'attesa della Conversione dei cuori … nell'attesa del Padre che si apra e si fa conoscere dai Figli … nell'attesa di Dio Vivo e Reale al Banchetto Nuziale e al Banchetto Nuziale … (indica l’Altro Banchetto) … Figli, Fratelli e Amici del Cuore della Croce! … (Benedice) … Rimanete nell'Amaro … rimanete nella Via Stretta e nella Luce Piena di Dio che Arde … Arde … Arde per ognuno di voi e per l'Umanità intera …  quell'Umanità sorda e cieca! E pregate, pregate … Figli allontanando i Falsi Profeti che avanzano e rimanendo fuori dal Veleno! …  (Benedice) … Chi ama il mondo … ama il Veleno! Chi non ha tempo per venirMi a trovare … ama il Veleno! Vegliate e pregate! Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Pregate … Figli Miei! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Eccomi! Gesù: Da sempre siamo Uniti! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Dal Grembo del Padre! Giulia: Eccomi, Gesù … dal Grembo del Padre! Eccomi pronta a ciò che il Tuo Cuore ha deciso … Gesù! Eccomi pronta a Lavorare come promesso! Gesù: Quanto ti costa il tuo: Eccomi! Giulia: Eccomi …  Gesù! Eccomi! Eccomi! Gesù: Guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù: Figlio di Dio Altissimo! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Lo devo scrivere e poi leggerlo? Eccomi! Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi! Gesù: Puoi andare solo a prendere la mano … se te la danno! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Immolati come tu sai fare … nel Silenzio! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù, metto nel Tuo Cuore il Sussurro di tutti i Figli e della Famiglia! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore il niente di tutti questi Anni Gioiosi … (domani ricorre il 31° Anniversario della Prima Visitazione Pubblica alla Cocciuta: Lunedi 5 Agosto 1985) … rimanendo sul Letto della Croce e alla Destra del Padre! Un Servo Inutile … dopo aver Lavorato … deve rimanere un Servo Inutile e dire: “Non ho fatto nulla! Eccomi!” Gesù, metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere e quelli che vogliono entrare e gli viene vietato! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli: accoglili! Ed ecco ancora il niente della mia Giornata, Gesù … di questa Giornata … di questo Istante! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori …  Figli Miei! Rimanete nella Vigna! Rimanete nell'Arca! Rimanete nei Remi! Rimanete nelle Capanne rendendole Luce … perché sono Tenebre pensando alle cose del mondo! Accendete la Lucerna dei vostri cuori … fate brillare le vostre Capanne … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Giulia: Gesù .. passa con la Tua Mano! Gesù: Non ci sei passata con la tua?  Giulia: Passa con la Tua … Gesù! Passa con la Tua! Gesù: EccoMi … Anima Mia! … PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Don Vincenzo: Pace per tutti! Shalom! Gesù: Shalom! EccoMi … Papà-Dio! E’ da sempre che lo sei … come Giovanni il Capriccioso e non lo nascondeva! Non L’hanno riconosciuto! Chi L’ha riconosciuto Lo chiama attimo dopo attimo! E chi Ti riconosce Ti chiama attimo dopo attimo! E Tu lo sai … perché Tu Sei da Sempre! ai Tuoi Figli di Vigilare: Siate Vigilanti! Don Vincenzo: Siate Vigilanti! Tutti: Eccomi! Gesù: Conosci ogni cosa! E’ Tutto Scritto nel Tuo Libro! Hai Pascolato e Pascolerai ancora e il Gregge tornerà a Casa! Parla Padre … i Figli ascoltano! Don Vincenzo: Ma io … sono confuso! Gesù: Non lo sei confuso … e non sei neanche malato come vanno a dire in giro i tuoi cari amici che vengono da lontano: “L’ho trovato sulla sedia a rotelle! Il tuo Miracolo sbagliato dal Luogo di Medjugorje … ti costa la gamba! Quando si annunciano i Miracoli Falsi … questo succede! Ora ti porti la ferita del Miracolo non fatto … ma preso in giro! Don Vincenzo: Com’è?  Gesù: Lo sai! Ti hanno promesso il Miracolo … ti hanno fatto  lasciare le medicine come Uomo-Dio! Ma tutti quanti si stanno dicendo: “Ma Dio ha bisogno di medicine? Dio è Vivo e Reale e Uomo … come Io: sono il Figlio di Dio Vivo e Reale come Uomo … e come Maria è Figlia Reale come Mamma in mezzo a voi … perché il Giardino è in mezzo a voi e siamo Vivi tutti quanti! Si Addormenta e poi si Sveglia per chi dona la mano a questa Piccola Cocciuta! E sono passati tanti tanti Anni … diciamo 31 … gli altri li mettiamo nel Cuore del Padre! Il Suo essere Cocciuta nel portare avanti il Gregge! Don Vincenzo: Gesù … Tu dici che Sono Dio!  Gesù: Papà, non incominciare a coprirTi! Ora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Sì!  Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e  lo Strumento rimane Crocifissa per Amore … e rimani Dio in mezzo ai Tuoi Figli! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne in mezzo a voi per l’Eternità! Ora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: In questa Sera non vi dirà tutto quello che era stato Promesso …  vi dirà solo una parte! Tu rimani seduto … Io Mi Dono! EccoMi! Non si passa dinanzi al Padre! BenediciMi affinchè Ci possiamo Donare! … (Gesù si inchina ai Piedi del Calice  Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) … EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ci Siamo Donati! La Pasqua è Viva, è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Alcuni: Amen! Gesù: Amen! Incominciate a comprendere le Cose del Padre? Il Banchetto è pronto e voi lo siete? Tutti: Eccomi! Gesù: Il Banchetto è pronto e voi lo siete? Tutti: Eccomi! Gesù: E come Servi Inutili lo siete? Tutti: Eccomi! Gesù: Tu cosa risponderesti? Taddeo: Non mi sento preparato a rispondere pienamente: Eccomi … perché comunque sono peccatore … ragion per cui …! Gesù: Chi è senza peccato scagli la prima pietra!” Ma visto che vi ho Riscattati col Mio Sangue … siete Figli … se lo volete! Tutti: Eccomi! Gesù: Il Padre è in mezzo a voi … e il Figlio è in mezzo a voi … come lo è lo Spirito Santo che è Maria … come lo sono tutti i Servi Inutili e dopo aver Lavorato sono rimasti Servi Inutili, Stracci Stracciati ai Piedi della Croce! E’ questo che deve fare ognuno di voi dopo aver Lavorato: “Ho fatto quello che dovevo fare … e rimango Straccio Stracciato ai Piedi della Croce! RaccontaMi qualcosa! Don Vincenzo: E’ nell’Amore che dobbiamo crescere … non c’è un altro motivo! Quando si inizia una nuova Giornata … tutto quello che avviene deve essere sempre nell’ordine dell’Amore! Gesù: E quando l’Amore viene Spezzato? Don Vincenzo: Quando l’Amore viene Spezzato tutto si complica … perché nessuna parte della Giornata è sotto il Segno dell’Amore! Gesù: Ma quando l’Amore viene Spezzato cosa si fa? Don Vincenzo: Tutto diventa buio, tutto diventa nervosismo, tutto diventa cattiveria! Gesù: Ma Dio è cattivo? Don Vincenzo: Certamente no! Gesù: E quando Dio Spezza l’Amore … come fa per farlo diventare di nuovo Unito? Se questo viene Spezzato … (prende un pesce) … come si unisce di nuovo? Don Vincenzo: Solo Dio lo può unire! Gesù: E come l’unisce? Don Vincenzo: Con un Atto di Amore pari all’atto negativo … con un atto positivo che compensa il negativo! Gesù … tutta questa Grazia di Dio! Gesù: Tutta questa Grazia di Dio! Aspetta! Teresina del Bambin Gesù … cosa vuoi dire? Parla! Parla! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Questo vuoi dire … niente altro? Nel Giardino si sta facendo Festa con l’Amaro per aiutarvi a capire i Tempi che stanno arrivando! Voi siete coscienti! E chi viene per spiare rimane spiato … e chi viene per prendere e portare fuori … rimane muto! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Festa dell’Amaro per farci comprendere com’è Amaro non avere Dio … com’è Amaro non essere nella Luce di Dio! E che solo rimanendo a Timparelle si ha tutto ciò che Dio E’: che è Dolce e Amaro! Ma per i Figli che danno l’Eccomi Pieno anche quando è Amaro … è Dolce! Gesù: Chiedi alle Ancelle se: “Eccomi!” è sempre Eccomi? Teresa: Prima rispondo il mio Eccomi! Ancelle … il vostro: “Eccomi!” è sempre Eccomi? Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi! Cosa vuoi dire ancora? Teresa: Ogni Giorno è Amaro … e diventa ... con gli Occhi dell’Amore ... Dolce! Così per ognuno di noi e per l’Umanità intera la Vita che  Dio ci ha Donato … può essere Amara o Dolce! Sta a noi scegliere, sta a noi decidere! Sono le Ultime Grazie e quindi è il Momento Definitivo per poter scegliere se essere Figli o non esserlo! Gesù: Quello che la Cocciuta ha letto! Teresa: Eccomi! Eccomi! Gesù: Vai avanti! Teresa: All’inizio … quando mi è stato donato per poterlo poi scrivere al computer … ho detto alla Cocciuta: “Non ho capito niente!Gesù: E la Cocciuta cosa ha detto? Teresa: Capirai!  Gesù: E così come tutti i Figli: capirete! EccoMi! Non hai niente altro da dire? Parla! Teresa: Eccomi! In questo Giorno avremmo dovuto ricevere le Ultime Grazie! Gesù: La Cocciuta ha deciso di non donarLe! Erano pronti i 3 Petali delle Ultime Grazie che è Maria … ma rimarranno così! Lei ha deciso così! Teresa: Eccomi! Gesù: C’è un’altra Festa! Se lo Strumento rimane alla Destra del Padre … o rimane…....! Vai avanti! Non è facile andare avanti! Teresa: Eccomi! Gesù: Vi sto facendo aspettare l’Amaro perché lo mangerete quando Io e Giovanni ce ne andiamo … così rimane Amaro! E nel Silenzio, nel guardare la Croce e il Suono della Parola di Dio … mangerete e berrete! Tutti uniti nel Silenzio! E il prossimo Giovedi la Cocciuta scriverà ciò che si deve fare! Io adesso vi Saluto con la Croce! … (Benedice)Poi ritorno di nuovo! Adesso lascio venire Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! ... (Benedice) … No, non si prende niente! Dopo! EccoMi! Giovanni ... Calice Vivente-Dio com’è … non Mi racconti nulla? Don Vincenzo: Che Banchetto … che spettacolo! Piccolo Giovanni: Non è uno spettacolo … e Tu lo sai bene: il Padre non fa spettacoli! Don Vincenzo: Sì … è bello! Piccolo Giovanni: E’ bello … ma è Amaro! … (Giovanni manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … E allora il Mio Bacio è Amaro e Dolce … così come è Amara e Dolce questa Serata! Dovete incominciare a prepararvi! Dio non viene per giocare! E  quando finite di mangiare Dio … non si gioca! Si ha Dio e si deve portare rispetto a ciò che viene preso! Mangerete dopo che Io me ne vado a mangiare all’Altro Banchetto … e dopo che Gesù se ne va! … Amaro e Dolce! E’ Tutto Amaro e Dolce in questo Giorno … nel preparare i Figli … e nel preparare l’Umanità sorda e cieca … e nel guardare con gli occhi ciò che sta Scendendo! Per chi cammina sulla Via Stretta c’è l’Amaro e c’è il Dolce! Per chi cammina sulla Via Larga non c’è nulla! Don Vincenzo: Neanche l’Amaro … non c’è nulla! Piccolo Giovanni: Non c’è nulla! Don Vincenzo: Dobbiamo camminare sulla Via Stretta! Piccolo Giovanni: Calice Vivente-Dio … Io sono Giovanni e Tu sei Giovanni … e tutti e Due siamo sulla Via Stretta! Se ero sulla Via Larga non potevo venire a parlare! Sono nel Giardino … il Giardino che Tu hai Creato! Dì qualcosa ai Tuoi Figli! Io aspetto! Siediti e parla ai Tuoi Figli! Devi gridare! Don Vincenzo: Quello che devo dire è sempre legato alla Croce … perché è sempre Frutto della Croce: accettarLa o rifiutarLa! Ecco perché dobbiamo essere attenti … e non dobbiamo mai rifiutarLa la Croce … anche quando è Pesante! Piccolo Giovanni: La Croce non è mai Pesante … ha un Unico Peso: il Peso dell’Amore! Don Vincenzo: Il Peso dell’Amore! Che bella questa frase! Il Peso di chi porta avanti un Discorso d’Amore e Lo accetta e Lo abbraccia e Lo stringe! Il Peso dell’Amore! Piccolo Giovanni: Ma l’Amore è fatto di Croce! Don Vincenzo: Ma l’Amore è fatto di Croce! Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa vuoi dire … viceparroco? Tu sei sveglio nell’Amaro? Giuseppe: Eccomi! Raffaele: Dio … donandoci l’Amore ci Dona la Croce! Piccolo Giovanni: Ve L’ha già Donata dal Grembo Materno! Raffaele: Non l’abbiamo capito! Piccolo Giovanni: E adesso cominciano i Passi Veri: “Sì-sì; no-no! Raffaele: E noi possiamo chiederTi di aiutarci? Piccolo Giovanni: Cosa devo fare ancora? Raffaele: Giudaci! Piccolo Giovanni: Cosa deve fare ancora il Padre? Siete svezzati e conoscete il Peso dell’Amore! Conoscete anche lo Strumento che il Padre ha Mandato! E il Padre può prendersela! E’ il Padre che decide … non sono gli uomini a decidere! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Voi rimanete nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne che vanno Lucidate! Non si fa di nascosto dopo che lo Strumento ha detto.....! Si fa attimo dopo attimo … così come la Chiesa dei vostri cuori: ogni Piccola Capanna è un Pezzettino di Giardino! Il Giardino è Pulito! Non dimenticatelo! E tu svegliati! Hai finito? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Io dovrei andare! Pensavate di fare l’Alba? Non vi è stata chiesta! La Festa dell’Amaro.....! E' corto ... ma è Amaro! Raffaele: E’ Amaro più di quanto credessi! Piccolo Giovanni: Era stato detto di essere pronti e preparati! Tu hai qualcosa da dire … Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi e basta? E allora Io vi Saluto e vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Ed EccoMi nella Festa dell’Amaro … che ricorderete … Figli! … (Giovanni Benedice e ritorna Gesù) Gesù: con la Croce e con il Pane! Sono Io, Papà … sono Gesù, Tuo Figlio a chiedere ancora! Don Vincenzo: Gesù … tutta questa Grazia … tutto questo ben di Dio…!  Gesù: Mangerete quando Io me ne vado! L'Amaro si mangia alla fine! Il Dolce sono Io! L'Amaro è quello che mangerete! L'Amaro sono Io perché vengo scartato! Don Vincenzo: Dolce sei Tu! Gesù: No … sono l'Amaro! Don Vincenzo: Hai dato fino all'Ultimo Sangue…! Gesù: E sono Amaro perché vengo scartato!  Papà … anche Tu vieni scartato! Noi siamo gli Amari! E ora me ne vado a prendere parte all'Altro Banchetto dove ci sono le Spose che lo Strumento ha portato … e anche lei prenderà il Dolce e l'Amaro! Tu Saluta con l'Albero Verde! Io lascio il Mio Cuore Spalancato e staremo tutti Uniti: Uno al Banchetto di qua … e un Altro al Banchetto di là! Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sulle vostre famiglie, sui vostri amici, sui vostri parenti, sui vostri nemici … su questo Banchetto perché ognuno sappia fare tesoro di quello che il Padre ci sta donando … di quello che Gesù ci sta donando! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen!  Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … la Festa dell'Amaro …! Sì, ho tolto molte cose … visto che posso decidere! C'è l'altra Festa!  Giovanni, ci sono tante Spose … vado a prenderle e le porto … fatti trovare pronto! Piccolo Giovanni: EccoMi! … (manda un bacio) Giulia: Ci vediamo dopo! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi la Croce Viva del Cuore Immacolato di Maria! Trionferà e tutti vedrete il Trionfo del Suo Cuore Immacolato e Addolorato! Ma tutti vedrete le Guerre passare! Il Cuore Immacolato di Maria Trionferà come Ultima Grazia! Siate Vigilanti: non scherzate con la Croce e non scherzate con la Parola di Dio! Sono Giudice e sono Padre! Sono Padre e sono Giudice! E c'è una Domanda da rispondere … Figli! Giulia: Papà … sii Misericordioso ancora e  come sempre aspetta i Tuoi Figli … aspettali! E visto che siete all'Altro Banchetto nel Dolce e nell'Amaro … salutiamo i nostri Cari … (Tutti salutano i propri Cari) … Ed Eccomi di avermi Partorita e di avermi Inchiodata sulla Croce! Ed Eccomi ancora! Il Padre: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Anima Mia! Eccomi! Eccoci Cari! Eccomi … Mamma! … (manda un bacio)

 

 

 

 

GIOVEDI 11 AGOSTO  2016 

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi alzando l'Indice in alto dice:) Gesù: Io Sono! Io Sono! Io Sono la Luce che Illumina tutte le Genti! Io Sono il Crocifisso con la Croce! … (Benedice) … Io Sono Mandato dal Padre per raccogliere l'Umanità dispersa e portarla sulla Croce! Io Sono il Figlio di Dio Vivo e Reale in mezzo a voi … Unito al Padre, Unito allo Spirito Santo che è Maria: Madre della Chiesa … Madre di ognuno di voi … Madre dell'Umanità intera …  Chiesa Viva … Unico Tabernacolo … Unica Chiesa Piena di Dio … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! E Dio vi ha fatto la Chiesa Nuova! E Dio ha Parlato facendovi Chiesa Nuova! E Dio parla! E Dio vi ha Donato la Vigna! E Dio ha Parlato e Parla! E Dio vi ha Donato l’Arca, i Remi e le Capanne! E Dio ha Parlato e  Parla! E Dio vi Dona il Pane! E Dio vi Dona la Croce! E Dio vi ha Donato lo Strumento e ha Parlato e Parla ... e così come ve Lo dona, ve Lo può togliere! Così come vi dona il Pane … ve Lo può togliere! Non vi fate da soli! E’ Dio che vi ha Fatti da sempre …  così come Mi ha Partorito dal Suo Grembo e dal Grembo di Maria! Così come ha Partorito ognuno di voi e l'Umanità intera … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Beata Cocciuta del Cuore della Croce! Giulia: Eccomi! Gesù: Cuore Divino Immacolato di Maria! Giulia: Eccomi! Gesù: Mamma e Sposa del Cuore del Padre! Giulia: Eccomi! Eccomi! Il Rotolo non è stato Aperto! Gesù: Non lo aprirai ancora! Aspettiamo! Guarda…! Giulia: Devo continuare a fare il Lavoro come sempre: nel Silenzio e nel Nascondimento fin quando tu lo vuoi? Gesù … non puoi accorciare ancora un pochettino i Tempi? Dobbiamo sempre vedere tutte quelle scene che fanno vedere a bricioline piccole attraverso la scatoletta? ... (la tv) ... Eh sì, le grandi sono nascoste! Io faccio sempre la Volontà del Padre come mi è stato detto nella Prima Visitazione, quella di Teresina e quella Vostra! Devo andare avanti così o cosa avete deciso? Gesù: Andiamo avanti nel fare la Volontà del Padre! Giulia: E allora … se dobbiamo andare avanti Gesù … io faccio il mio Lavoro da sempre! E metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato fino a quest'istante! Metto nel Cuore Tuo e nel Cuore  del Padre e nel Cuore della Mamma e di tutti i Servi Inutili tutta la Famiglia! Prendeteli per mano Voi … perché io non ci riesco! Dico A e fanno B! Dico C e fanno E! Aiutatemi! Non so come guidarli … o meglio: non si fanno guidare e ancora c’è l'io davanti! Ma sono Figli … e così mi sono stati Donati … e così te li dò ancora! Ho raccolto i cuori … te li consegno! Metto nel Tuo Cuore tutti i Figli che vogliono entrare e non vengono fatti entrare! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, i Gigli e le Pietruzze e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore ciò che ho incontrato dall'Alba fino adesso e accogli tutto quello che sono riuscita a raccogliere Gesù......! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Non meravigliarti di come vieni chiamata! Giulia: Sia fatta la Vostra Volontà … non la mia! Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi…! Giulia: Chi sono? Gesù: La Nuova Schiera dei Pargoli! I Nuovi Arrivati … diciamo così! Giulia: E diciamo così … Gesù! Gesù: EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce … (Benedice) e l 'Unica Verità del Pane e Invitandovi ancora a tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù! Facci Pane! Gesù … facci Pane … facci Pane … ma sia fatta la Tua, non la mia Volontà! Gesù: EccoMi! La risposta è nel tuo Vuoto dove ci sono i Rotoli! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace! Pace! (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … La Nostra Pace non si è mai divisa, Calice Vivente-Dio … e non si dividerà mai e sarà sempre Unita tra Padre, Figlio e Spirito Santo che è Maria! Sono Venuto ancora! Don Vincenzo: Ci fa piacere sempre più!  Gesù: Devi gridare … se no non ti sento neanch’Io! Sei la Voce! E Tu cosa ne pensi della Tua Famiglia … cosa vedi? Don Vincenzo: Che siamo dei privilegiati perché siamo stati Invitati a toccare con mano quello che sembrava la nostra Libertà e invece era solo l’io che primeggiava! Ora invece è Dio a primeggiare! E tutto questo ….! Gesù: E tutto questo viene capito? Sei sicuro? Don Vincenzo: Forse no! Gesù: Non è forse … è no! Il forse non esiste! Il no e il sì esistono: “sì-sì, no-no! Ora Ci Doniamo! Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e  lo Strumento è al Lavoro! Don Vincenzo: Ci Doniamo con tutto il cuore! Gesù: Tu Mi hai Donato dal Cuore e Io Mi Dono dal Tuo Cuore … Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue che Tu Mi hai Donato! Questo è il Mio Sangue … Donato da Dio! Te Lo Ridono! … (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Carne che Mi hai Donato e Te La Ridono! Hai detto: “Mangeremo del Nuovo!” E questo  Sono Io … Donato da Dio … e Mi Dono! Ora Ci Doniamo! Tu rimani … Io vado a DonarMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Rimani seduto! BenediciMi, Padre … affinchè Ci possiamo Donare ancora! … (Gesù si inginocchia e bacia la Mano del Calice Vivente-Dio) … Amen! EccoMi! (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) … Ci Siamo Donati! (Gesù si inginocchia dinuovo) … La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Ci siamo Donati nell’Amore e nella Gioia e adesso prendiamo il Cibo-Dio e il Sangue-Dio! Don Vincenzo: Il Cibo Tuo! Gesù: Il Cibo Tuo … il Cibo del Calice Vivente-Dio … e il Sangue del Calice Vivente-Dio! (Come di consueto gli addetti si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … EccoMi! EccoMi! E questa la mangi così! E questo lo mangi così! (Gesù spezzetta la mollica di una fetta di pane lasciando solo il contorno della fetta) … E questo a chi lo Doniamo? … (Viene donato a Massimo) EccoMi! E’ Piena la Gioia? E’ Pieno il Banchetto-Dio? Siete Pieni di Gioia? Tutti: Eccomi! Gesù: Siete Pieni di Pace? Tutti: Eccomi! Gesù: Siete sicuri di rispondere: “ Eccomi”? Tutti: Eccomi! Gesù: Ma proprio sicuri … sicuri? Alcuni: Eccomi! Gesù: Come mai tutti gli altri non rispondono? E sì! Perché sei rimasta in silenzio Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Non potevo rispondere! Gesù: Non potevi rispondere? Perché non potevi rispondere? Teresa: Non c’è né la Gioia Piena e né la Pace! Gesù: Ma La volete? Tutti: Eccomi! Gesù: Fatela crescere! Teresa: Eccomi! Gesù: Cosa c’è ancora? Ha Fame … ha Lavorato tutto il Giorno! … (riferito al Calice Vivente-Dio) … Non hai niente da dire? Teresa: Eccomi per essere venuto ancora....! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Mi volete ancora? Tutti: Eccomi! Gesù: Parla! Teresa: Eccomi! Fa che la nostra Fede cresca!  Gesù: Questo deve dipendere da voi! Io L’ho Piantata già Cresciuta … perché la Croce è Cresciuta! E’ stata Partorita e Cresciuta … e Piantata … e nessuno La può sradicare! E così dovete fare anche voi! Teresa: Eccomi! Qualche sera fa … nel non vedere la Fede … sono arrivata a chiedere allo Strumento di toglierci tutto … perché solo così probabilmente … nella mancanza della Tua Parola, della Parola di Dio, del Banchetto … possiamo renderci conto che siamo Croce e che siamo Chiesa Nuova … e andare avanti.....! Gesù: Cosa ha risposto lo Strumento? Teresa: Mi ha detto: “Eccomi!Gesù: Eccomi soltanto? Teresa: Poi abbiamo ragionato un po’! Gesù: E dopo aver ragionato? Teresa: Abbiamo concluso che un Padre non può abbandonare i Suoi Figli … anche se non vede la Fede! Gesù: Crescete! Teresa: Eccomi! Gesù: Vuoi dire altro? Se hai da dire qualcosa … dilla … parla! Vuoi mangiare ancora? Parla! Non parli più? Parla! Cosa vuoi? Dategli un po’ di questo al Calice Vivente-Dio! Immacolata? Immacolata: Eccomi! Gesù: Dagli un po’ di questo al Calice Vivente-Dio! Immacolata: Eccomi! Questo? Gesù: EccoMi! Mangia quello che vuoi … il resto lo mangio Io! Stai mangiando? Poi parli dopo? Vuoi dire qualcosa? Don Vincenzo: Dopo! Gesù: Dopo? Allora aspetto....! Io vi invito sempre a Crescere e a non dimenticare che siete la Nuova Chiesa … a non dimenticare di Vigilare sulle Capanne … a non dimenticare i Tempi che Scendono … a non dimenticare l’Arca e i Remi … a non dimenticare lo Strumento … e a non dimenticare che siete fatti a Immagine e Somiglianza di Dio … e di Vigilare sui Falsi Profeti e sul Veleno che è fuori il cancello! Lo mangio Io? Tu cosa vuoi? Quelli? Calice Vivente-Dio … vuoi questi? Uno solo? Ne prendiamo due! Don Vincenzo: L’erbetta! Gesù: Vuoi l’erbetta? Ecco, tieni! Il Calice Vivente-Dio ha Fame e Sete dell’Umanità intera! Tu hai mangiato? Niente? Non ti hanno donato niente? Ha già mangiato? I Pargoli si fanno mangiare per prima e lui è un Pargolo! Mangiare e parlare: due volte Cibo! Mangiare e parlare è due volte Cibo! Dio che Si Dona in Abbondanza! Dio che Imbocca ogni Boccone ai Propri Figli! Ma anche Imboccando ai Propri Figli … non si Mastica bene … e non Masticando bene … la Parola viene gettata via! Vigilate nel Masticare il Cibo-Dio … Vigilate! Vi dò poche Parole … ma con tanto Sale! Sta a voi saperLo Coltivare … farLo Crescere e dare Sapore ad ogni Parola … Figli Miei! Calice Vivente-Dio …  vuoi dire qualche altra cosa ai Tuoi Figli e all’Umanità intera? Don Vincenzo: Tutto ruota attorno all’Amore! Quanto più l’Amore si sprigiona … tanto più arriva come Luce a rinnovare … e si giunge  sempre più a Dio … perché Dio è Amore e Gesù è Amore! Gesù: E Maria è Amore ed è l'Ultima Grazia! Don Vincenzo: E tutto questo ci deve insegnare ad Amare! Guai se la nostra Vita è senza l’Amore! Guai se l’Amore è solo egoismo … perché saremo giudicati sull’Amore Vero....! Non solo … ma per essere felici dobbiamo Amare … ma Amare nella Libertà, nell'Umiltà, nella Mitezza, nella Pazienza e nella Carità! Un Amore Vero, un Amore Divino! Che bello essere Invitati qui dentro al Banchetto dell’Amore … perché quando Gesù arriva … viene a parlarci d'Amore e viene a portarci Amore e viene a dirci che il Padre ci Giudicherà sull’Amore! Che bello! Gesù: Quello che il Padre Mi ha Donato Io Lo Dono! Il Padre Mi ha Donato l’Amore e Io Lo Dono!  Il Padre Mi ha Donato la Croce e Io Dono la Croce!  Mi ha Donato il Suo Sangue e la Sua Carne e Io La Dono! Mi ha Donato il Suo Alito e Io Lo Dono! Mi ha Donato la Sua Tosse e Io La Dono! Tutto quello che è del Padre è Mio … e Tutto quello che è Mio è del Padre! E il Mistero Nascosto è Vivo e Reale in mezzo agli uomini! Don Vincenzo: Ma ora non è più Nascosto … perché Tu, Gesù ce l’hai Rivelato! Gesù: E’ Nascosto agli uomini che non vedono e  all’Umanità sorda e cieca! Don Vincenzo: E’ che noi dobbiamo vivere nell’Amore … perché è questo e solo questo che ci rende felici! Gesù: E’ solo questo ci rende felici: Vivere nel Sangue e nella Carne! Adesso bevo il Sangue … e poi lascio venire Giovanni! Lo volete Giovanni? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Io vengo dopo a Salutarvi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Giovanni Benedice) … EccoMi … Giovanni, Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Giovà … Benvenuto!  Piccolo Giovanni: Cosa c’è? Vuoi un po’ di caffè? Lo vuoi? Don Vincenzo: Una goccia! Piccolo Giovanni: Una goccia! Ecco la goccia! E ai Figli glielo donate quando gli donate il dolce … così non fate doppio lavoro! EccoMi! Buono … bello caldo, caldo … zuccherato al punto giusto! RaccontaMi cosa è successo! Io vi racconto che al Banchetto dove ci sono tutte le Spose … e dove lo Strumento sta Lavorando … c’è Grande Festa perché tutti hanno donato la mano! Rimango poco a parlare … mangio qualcosa! Vi raccomando l’Amore Pieno! E vi raccomando i Falsi Profeti che crescono come i funghi … che Io non mangio! Meglio: non mangiavo … ma nel Giardino li mangio! E attenti al  Veleno che cammina! Dovete Vigilare su tutto e su tutti in questo Tempo … Figli! E Io vi indico la Difesa dal Veleno e dai Falsi Profeti: la vostra Immagine che è l’Immagine di Dio … fatta così! … (Allarga le Braccia)Tutto è a Immagine di Dio … e la Croce è Immagine di Dio! E ogni Figlio è fatto a Immagine e Somiglianza di Dio! E Dio cammina sempre su una Via … anche se è dappertutto … quella Stretta: la Via della Croce … la Via del Pane Intero, Spezzato e torna ancora Intero! Don Vincenzo: Tutto ruota attorno all'Amore perchè tutto è Amore! Piccolo Giovanni: Ruota solo la Croce perchè le cose del mondo ruotano e poi cadono! Dio non cade e la Croce neanche … ma  ci sono quelli che La gettano! Don Vincenzo: Proprio questo volevo sottolineare!  Piccolo Giovanni: Ci sono i Figli che La gettano! Voi che volete fare, Ancelle … tenerLa o gettarLa? Ancelle: TenerLa! Piccolo Giovanni: TenerLa? Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: E voi Suorine e Sacerdoti? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Quante volte state rispondendo: “Eccomi!” … e poi cadete? E lo Strumento deve raccogliervi? Mi conoscete bene: se incomincio a battere la mano … alzo anche la voce! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Sì! (Giovanni parla con tono deciso e batte la mano sul tavolo) Vi raccomando: siate Vigilanti! Dio non scherza! Dio ha fatto una Promessa! Dio ha Piantato l’Albero! Dio vi ha fatto Chiesa Nuova! Non scherzate!!! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Lo dico ai Figli! E non andate di qua e di là a vantarvi: “Io c’ho il Potere!  Il Potere ce l’ha solo Dio! Il Potere l’avete quando avete il cuore pulito senza le cose del mondo! Al Primo Posto va sempre Dio … all'Ultimo Posto le altre cose! Mi hai conosciuto! Mi hai sentito gridare! Mi conosci! Don Vincenzo: Come? Piccolo Giovanni: Mi hai conosciuto! Mi hai fatto Nascere! Sono Figlio! Non ho mangiato nulla … ho bevuto solo il caffè! Ci sono le spine? Raffaele: Qui sì … qua no! Piccolo Giovanni: Dammi anche un po’ di questi … e dammi quell’erba amara! EccoMi! Chi vuole parlare? Sì ... un bicchiere di vino e un pezzo di pane! Sei rimasta in sospeso … hai qualcosa da dire? Mangio e poi Me ne vado e vi Saluto! Vuoi mangiare qualche altra cosa? Don Vincenzo: Il cetrone! Piccolo Giovanni: Vuole mangiare il cetrone! Tu parli e Io mangio! L’aceto di solito Mi piace da bere e non da mangiare! Imparate a conoscere i Gusti del Cielo! Gli dobbiamo donare le ricette del Giardino? Mi sa di sì! Vuoi parlare … non hai niente da dire? Vuoi parlare tu … viceparroco? Don Vincenzo: Non poteva il Padre Buono fare una Creazione del genere che non avesse come spunto prioritario l’Amore! Tutto scaturisce dall’Amore … e tutto quello che l’Umanità cerca è sempre legato all’Amore! Solo che l’Umanità è stolta perché vuole far primeggiare il proprio io … invece di Dio! E non si rende conto che il Padre è un Padre Pieno d’Amore … e sprigiona Amore e fa fuoriuscire dal Proprio Cuore … l'Amore! E’ un Padre che ha fatto un Figlio: Gesù Cristo, Figlio dell’Amore e  Figlio del Padre! Piccolo Giovanni: E facendone Uno … ne ha tanti di Figli!  Don Vincenzo: Tutto è Amore! Basta guardare il Creato … basta guardare la formichina …..! Piccolo Giovanni: Ma il Creato è stato Sporcato! Don Vincenzo: È stato sporcato perché noi uomini siamo stati e siamo stolti! Piccolo Giovanni: Ecco perché le Schiere di Maria … con quelle dello Strumento … escono a Pulire e a Salvare e a raccogliere tutto quello che è stato disperso! Don Vincenzo: E raccogliendo si insegna anche a noi a vivere nell'Amore e nel rispettare tutto! Piccolo Giovanni:  Eh sì, il Calice Vivente è Amore Pieno e dona Amore ai Figli! EccoMi! Raffaele:  Eccomi per essere venuti! Piccolo Giovanni: EccoMi! Raffaele:  Sono state Grandi le Parole di Gesù per la Cocciuta! Dovrebbero farci riflettere molto! Piccolo Giovanni: E quando lo fate? Raffaele: Eh, quando lo facciamo? Dovremmo riflettere …..! Siamo proprio piccoli … ma proprio piccoli … molto piccoli! Piccolo Giovanni: Quando si è Piccoli si fanno le Cose del Padre … ma voi siete Grandi! Dovete diventare Piccoli! Raffaele: Eh … ma non cresciamo! Piccolo Giovanni: Non dovete crescere! Dovete diventare Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto … per essere poi al Primo Posto! È questo che dovete fare: Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto … per essere Chiamati al Banchetto come lo siete già! Come prima volta vi perdono … ma dovete essere più svelte! … (si rivolge agli addetti che stanno distribuendo le pietanze del Banchetto) … Imparate dallo Strumento! Vi darà un po' di lezione a tutti … sia del menù del Banchetto del Giardino e  sia come servire! Così Noi ce ne andiamo … e voi non avete ancora servito! Questo è Mio! Me lo prendo dopo … perché adesso Mi stanno chiamando e devo presentarMi all'Altro Banchetto! E ciò che è rimasto in sospeso lo chiariamo! Così la Cocciuta … poi quando cucina … vi da lezioni di come cucinare le Pietanze del Giardino e come servirle! Allora … nell'Amore e nella Misericordia Infinita del Calice Vivente-Dio … Io vi Saluto donandovi la Pace, l'Amore e la Quiete a tutti quanti … e lascio venire Gesù! … (manda un bacio)Gesù: con la Croce e con il Pane Vivo appena Sfornato, Spezzato per ognuno di voi e Donato ancora Intero! EccoMi! Don Vincenzo: Gesù … Benvenuto! Gesù: Sono Venuto a chiederTi ancora una volta … Calice Vivente-Dio … di Alzare le Tue Mani verso i Tuoi Figli e dire ad ognuno di loro: “Sono il Calice Vivente Dio!Don Vincenzo: Sono il Calice Vivente Dio!  Gesù: Impongo le Mie Mani su di ognuno di voi…… Don Vincenzo: Impongo le Mani su di ognuno di voi … Gesù: Donandovi Pace……Don Vincenzo: Donandovi Pace …… Gesù: Quiete……Don Vincenzo: Quiete…… Gesù: Amore……Don Vincenzo: Amore… Gesù: Carità……Don Vincenzo: Carità…… Gesù: e Perdono……Don Vincenzo: ... e Perdono…… Gesù: Ora…….Don Vincenzo: Ora…… Gesù: e per l'Eternità…….Don Vincenzo: ... e per l'Eternità…… Gesù: perché Io Sono……!Don Vincenzo: ... perché Io Sono! Conosci Tutto e agisci in tutti! Che Benedizione abbiamo: avere Dio dentro di noi e stare insieme a Lui e servirLo dentro! Che Grazia! Che Benedizione! Una Benedizione Perenne  … una Benedizione senza fine … una Vita che sfocia sicuramente nell'Eternità! Gesù: Dalla ancora la Benedizione senza fine! Calice Vivente-Dio … Saluta i Tuoi Figli con la Tua Mano Tremenda! Io Allargo il Mio Cuore! Don Vincenzo: L'Amore Infinito di Dio,   l'Amore senza fine del Padre Buono … Gesù: … e l'Abbraccio Misericordioso di Maria ... vi Benedicano! Don Vincenzo: La Benedizione sarà come vuole il Padre! … (Benedice) … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … io sono al Lavoro nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo … come Tu sei al Giardino a Contemplare tutto ciò che Dio mi ha fatto portare! Aiutaci nel Cammino e Abbraccia tutti i Tuoi Figli! Io finisco di Lavorare! …. (manda un bacio) …. Ci vediamo dopo! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! E sono sicura che Manderai il Tuo Amore Infinito e Ti Spezzerai ancora per tutti i Tuoi Figli Spalancando le Braccia per raccogliere l'Umanità al Tuo Banchetto Nuziale! Don Vincenzo: Sì! Giulia: Prendo del Tuo e lo porto dove non ci sei … dove Ti hanno gettato … dove Ti hanno cacciato fuori! E tutti torneranno … e tutti si prostreranno dinanzi ai Tuoi Piedi …  Padre di Misericordia Infinita! E’ questo che aspetti da tutti i Tuoi Figli! Don Vincenzo: Che bello … che bello … ogni Parola è una Perla Luminosa! Giulia: Tu doni tutte le Perle Preziose per ognuno dei Tuoi Figli … ma i Tuoi Figli Le gettano via! La mia Parola è la Tua Parola … Calice Vivente Dio! E tutte le Spose sono al Banchetto … e tutte le Spose sono a Lavorare al Forno … e tutte le Spose sono fuori con le Schiere … e Dio è dinanzi a Guidare l'Umanità sorda e cieca … e Dio Guida tutte le Schiere nell'Amore Infinito! Don Vincenzo: E tutti torneranno…! Giulia: E tutti torneranno! Così è Scritto nel Grande Libro … e così è la Tua Parola! E tutti i Cari sono al Banchetto e tutti potete salutarli! Tutti stanno gioiendo! E tutti stanno facendo Festa per tutte le Spose che fanno i propri Compleanni della loro Nascita! … (manda un bacio) Mamma!  Salutate i vostri Cari! … (Tutti salutano i propri Cari) … Mammina mia! Fiore Spezzato … ma Piantato nel Giardino!

 

 

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

 

14 AGOSTO 2016

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia: Se sei Tu … Glorifica il Padre!  Se sei Tu … Glorifica il Padre! Se sei Tu … Glorifica il Padre! La Madonna: (Benedice) Nel Vestito Candido della Croce … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo! E nella Culla dove Mi sono Addormentata per SvegliarMi nel Giardino di Dio … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è la Capanna del Figlio di Dio … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore … del Cuore del Mio Figliolo Gesù … del Cuore del Padre Altissimo … dove ogni ginocchia si inginocchieranno e  dove ogni sguardo si alzerà e dove ogni cuore batterà alzando le mani verso il Suo Sguardo e implorando: “Misericordia, Misericordia … per noi peccatori!” Nei Tempi che avanzano … Figli Miei … cercate il Tesoro della Croce e poggiatevi su di Essa! Cercate la Luce della Croce e poggiatevi su di Essa! Cercate l’Amore Pieno della Croce e poggiatevi su di Essa! Non girovagate di qua e di là … Figli Miei … non girovagate! Dio vi guarda! E’ Vivo e Reale … è in mezzo a voi … Piccolo come un Bambino … ma Grande nel Suo Amore Infinito … Figli! Vigilate e Pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco: pregate! Il Mio Manto Materno vi proteggerà … (Impone le Mani) … ma voi Pregate e siate Vigilanti … rimanendo nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne … ma sappiate che il Mio Manto Materno vi coprirà da ogni Male se i vostri cuori sono spalancati verso la Croce! … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Mamma! La Madonna: Dove sei? Giulia: Ora Ti sei fermata a parlare Tu e io sono andata a Lavorare! La Madonna: Sei corsa senza aspettare! Giulia: Ho chiesto l’Ordine a Gesù! Tu stavi parlando … non potevo interromperTi! Mammina … tutto quello che si è messo in moto … non si può far fermare? I Fuochi di Guerra e tutte le altre cose non si possono dimezzare … anche se gli uomini non vedono e non sentono? La Madonna: Conosci ogni cosa da sempre! Giulia: Eccomi, per Volere del Padre, dal primo istante del nostro Incontro  mi hanno fatto vedere il Tutto! Il Tutto ancora è una Briciola che si è Aperta! Mamma, Tu che hai accolto l’Invito del Padre e hai Donato il Tuo EccoMi e sei l’Ultima Grazia per ognuno di noi e per l’Umanità intera … avevo preparato le Tre Grazie! … ( per la Festa dell’Amaro lo scorso 4 Agosto) … Non Le ho potute consegnare e Tu lo sai … ma Le consegnerò! Tu quando hai detto il Tuo EccoMi l’hai detto in Pieno e io ancora non Lo vedo! Devo aspettare … così come ha tanta Pazienza il Padre … ma io non sono il Padre! La Madonna: Non sei il Padre … ma sei alla Destra del Padre attimo dopo attimo! Giulia: Eccomi! Mi ero Addormentata un po’ per rimanere alla Destra del Padre … ma poi mi sono Svegliata … e sono ritornata! Ora c’è un po’ di Lavoro da fare … e tutto quello che vedo lo metto nel Rotolo del Vuoto, nel Vuoto dei Rotoli che non sono stati Aperti! La Madonna: Guarda ancora … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Mamma! … Domani? La Madonna: Ascolta bene nel tuo cuore e poi scrivi! Giulia: Eccomi … Mamma! Eccomi! Adesso vado a finire il Lavoro che c’è da fare e poi usciamo con le Schiere dei Pargoli a Pulire ciò che è sporco, ciò che hanno sporcato e sporcheranno ancora, Mammina! La Madonna: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Mammina, metto nel Tuo Cuore tutto quello che è fuori … e tutti i Figli che si stanno perdendo in questo istante! Metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia e  i loro sussurri! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore quelli che non possono venire a salutarTi! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e il niente della mia Giornata! La Madonna: EccoMi nell’accogliere tutto quello che Mi hai Offerto … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Mamma! La Madonna: EccoMi con tutte le Schiere … con tutti i Servi Inutili … con tutti i Pargoli … con i Due Banchetti! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Benedice) … e Invitandovi ancora a tenerLi Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Mamma … insegnaci ad amare col Tuo Amore e a parlare con la Tua Parola! La Madonna: Piccola Cocciuta del Cuore della Croce … ti è stata data l’Umanità intera sulle tue spalle: parla loro! Giulia: Eccomi … Mamma … Eccomi! La Madonna:  PACE AL TUO CUORE CALICE VIVENTE-DIO-GIOVANNI! … (Don Vincenzo Segna le Mani della Madonna) Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Pace a voi … Figli! Tutti: Eccomi!  Don Vincenzo: Abbiamo ricordato prima di quando è stato messo nel Padiglione questa Grande Croce … questo doppio legname! La Madonna: Questo doppio legname a Pasquale gliel’hai sequestrato per farci la Croce e hai detto: “Prendilo e facciamo la Croce! Don Vincenzo: E io dico: "bellissimo sequestro!" La Madonna: Bellissimo sequestro? L’hai tenuto sequestrato tutta la giornata! Don Vincenzo: No!  La Madonna: Sì … ti sei seduto tutta la giornata su una sediolina a guardarlo e mentre lui faceva, tu gli indicavi cosa doveva fare: “Di qua è dritta … di qua è storta … di qua è stretta … di qua è larga!” E gliela fatta dipingere così … in quattro e quattrotto … come si suol dire da voi! E neanche  asciutta l’hai messa lì: poggiata e inchiodata ad un chiodo …  ma poi l’hai Piantata perché avevi  paura che inchiodata ad un chiodo, cadesse! E  Piantata invece ....! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Siamo tutti nel Giardino a fare Festa per ognuno di voi … per le Spose che sono arrivate … per quelle che arriveranno ancora … e a guardare i Tempi che scendono sui Figli sordi e ciechi! Parla ancora! E’ bello per i Tuoi Figli sentire la Tua Voce come hai parlato poco innanzi! Don Vincenzo: Di fronte a Te … parlare è difficile! La Madonna: Non è difficile … è facile! Siamo un’Unica Famiglia … ed essendo Stretti di Famiglia … non è difficile, ma è facile! Hai Parole di Vita Eterna: sì, è facile! Da un puntino come questo esce fuori una Cascata d’Amore per tutti i Figli! Vedi questo puntino? Se apri la bocca esce fuori una Cascata di Amore! Il Punto Fermo di Dio! Don Vincenzo: Mamma … com’è? La Madonna: Hai capito molto bene: il Punto Fermo di Dio … e quando parlo … parlo! Don Vincenzo: Faccio difficoltà a sentire! La Madonna: "Capriccioso Dio" … non fai difficoltà a sentire! Parla un po’ … non hai niente da chiederMi? Parla ai Tuoi Figli che hanno Fame e Sete! Don Vincenzo: E’ la Mamma dell’Amore … come posso non parlare!  E’ la Mamma che mette sempre la Volontà di Dio al Primo Posto! E’ la Mamma che ama ogni Figlio: buono o cattivo! E’ la Mamma dell’Amore! Ecco perché tutti bussano al Suo Cuore … perché è un Cuore sempre Aperto, sempre Disponibile, sempre Mite, sempre Amorevole, sempre di Mamma, ma di una Mamma Speciale … di una Mamma che riempie di Sè tutti i Figli! Pensate: ama tutti i Figli … e non c’è Figlio che non sia amato … e non c’è Figlio che sia rifiutato  … non c’è Figlio che esca dall’Amore! Siamo noi che dobbiamo imparare da Lei! Siamo noi che dobbiamo  prendere il Suo Stile e quando mettiamo Dio al Primo Posto La facciamo felice! Quando mettiamo l’io al Primo Posto La facciamo triste … perché siamo fuori Strada! Quando invece è la Strada Dritta quella che imbocchiamo: la Strada dell’Amore … Lei gioisce  perché il Suo è un Cuore che Ama … e solo l’Amore La fa gioire! La Madonna: Quale Meraviglia deve mostrare ancora Dio ai Propri Figli? Quale Croce deve mostrare ancora Dio all’Umanità intera? Io, come Ultima Grazia per Volere del Padre … aspetto la Mia Famiglia   … aspetto l’Umanità  … aspetto lo Strumento che porta tutti i Figli nel Giardino! E mano nella mano aspettiamo … Calice Vivente-Dio! … (La Madonna e il Calice Vivente si prendono mano nella mano e le intrecciano) Don Vincenzo: Aspettiamo! La Madonna: Aspettiamo ancora nell’indicare ai Figli di essere Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto per poter Gioire nella Gioia senza Fine! Il Mio Cuore Immacolato Trionferà e il Sole è Aperto! … (indica il Calice Vivente) … Si Apre e Si Nasconde, Si Apre e Si Nasconde, Si Apre e Si Nasconde! Ma tutte le ginocchia si inginocchieranno … ma non tutte si alzeranno! Ombra dell’Ombra … che si Copre col Mantello! Dio E’ in mezzo a voi nel Silenzio, nel Nascondimento, nella Quiete, nella Pace e nell’Amore! Vuoi dire qualcosa … viceparroco? Dove sono le altre Ancelle? … (La Madonna si riferisce a Teresa e Sara) … Sono a fare la Volontà del Padre! Raffaele: Eccoci per essere venuta! La Madonna: EccoMi! Il Padre Mi ha Mandata e Io sono Venuta nell’Amore e nell’ Ubbidienza! Non Mi ha obbligata e porto la Gioia, porto il Sorriso, porto l’Amore! E domani ne porteremo ancora tanta con tutti i Servi Inutili che verranno! Svuotate i cuori e donate lo spazio al Cuore di Dio! Cosa devo dire ancora ad ognuno di voi? Vi Amo e non voglio perdervi! Siete i Miei Figli … siete le Perle Preziose … così come Immacolata … (una Suorina tornata a Casa nei giorni scorsi) … e adesso sta Gioiendo nel Giardino!  Perla raccolta dalle mani dello Strumento e portata dinanzi al Padre e il Padre l’ha portata dinanzi al Forno.....! E ora non si ferma di parlare di quanto è Grande l’Amore di Dio e lo va raccontando a chi Abita nel Giardino! Così come all’inizio il  Capriccioso andava a raccontare a tutti dello Strumento … a tale punto che si andavano a nascondere! Adesso lo racconterà ad ognuno dei Figli che incontrerà … perché il Padre l’ha mandata a parlare anche fuori del Giardino! Questo è il suo Compito! E non dovete essere tristi … ma gioiosi! Dove vede che c’è il litigio … porterà la Pace! Dove vede i musi lunghi … porterà il sorriso! E ti saluta! Saluta tutti voi!   (Immacolata manda un bacio) Don Vincenzo: Mammina? La Madonna: EccoMi …  Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Che bello stare con Te! La Madonna: E’ bello e domani staremo ancora insieme e parleremo di tante cose … se Tu lo desideri! Ma visto che lo desideri….! Lo desideri? Don Vincenzo: Volentieri! La Madonna: Volentieri! Tu cosa volevi dire? Raffaele: Si può chiedere come Grazia di aprire i cuori a tutti? La Madonna: Sono l’Ultima Grazia … e ciò che Mi ha consegnato il Padre devo farlo scendere come Grazia! Non siamo Noi che non apriamo i cuori, ma è l’Umanità che non li apre! E tu sai bene … e quante volte te lo sto ripetendo … che  Dio non impone niente a nessuno e neanche Io posso imporre! Come Mamma aspetto … essendo l’Ultima Grazia! Ma non posso andare come un bottoncino ad aprire i cuori! Li dovete aprire voi! E’ così: Dio non obbliga! Chiama e se la porticina si apre … entra  e rimane!  Se la porticina non si apre … rimane con la Lucerna Accesa ad aspettare e non si sposta! Aspetta, aspetta! E’ questo l’Amore … e un Amore più Grande di questo non esiste! Se tu vai a bussare una, due, tre, quattro volte … visto che non ti aprono … te ne vai....! Il Padre e neanche Io e neanche lo Strumento lo facciamo! E’ una Piccola Cocciuta Scocciatrice …  una Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! Rimango un altro poco e poi … visto che il Manto ve L’ho consegnato per proteggere tutti i Figli … L’ho fatto Scendere! Don Vincenzo: Non sento! La Madonna: Senti quando vuoi sentire … e quando non vuoi sentire non senti! "Bimbo-Dio-Capriccioso" … Figlio Mio … (La Madonna lo accarezza) … Sposo Mio, Padre Mio, Tutto Mio … Tutto di ognuno dei Tuoi Figli e dell’Umanità intera! Ci vediamo domani? Tutti: Eccomi! La Madonna: Io ci sarò! Voi ci sarete a farCi compagnia e a pregare per le offese che danno al Cuore di Gesù oggi, domani e tutti i giorni? Tutti: Eccomi! La Madonna: Domani pregheremo e staremo uniti per questo: nel far scendere la Pace nei cuori che non vedono ancora la Luce del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Io Spalanco il Mio Cuore … Tu Saluti con l’Albero Verde … Io vi Saluto con il Magnificat! Ma portate le Scintille dell’Amore ovunque andate e quando venite riconsegnateLe al Cuore della Croce … Figli Miei! … (La Madonna Impone le Mani sui presenti) Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l’Amore dello Spirito Santo scendano abbondantemente su tutti voi,  sulle vostre famiglie, sui vostri amici, sui vostri nemici. su tutta la Famiglia umana! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita! Tutti: Rendiamo grazie a Dio! (Tutti  recitano il Canto del Magnificat insieme alla Madonna) La Madonna: L’Anima Mia Magnifica il Signore! L’Anima Mia Magnifica il Signore! … (Il PADRE intona le Lodi alla Madonna e DOMENICO LENTINI le traduce:) Domenico Lentini: Perla Preziosa Nata nel Deserto di Dio! Cuore che Arde nell’Infinito Giardino! Grazia Eterna! Pane Spezzato nell’Amen del Cuore del Padre! Croce Viva per tutte le Genti! Amen! Amen! Amen! La Madonna: Quando Mi fanno le Lodi è Dio che parla … e quando viene tradotto è Domenico Lentini a tradurre! Lo Strumento non capisce questa Lingua … ma parla in Pieno la Lingua dell’Amore per ognuno di voi e per l’Umanità intera! Io non Mi posso Lodare da sola! Piccola Ancella ai Piedi della Croce … Chiamata da Dio: Mamma della Croce e del Crocifisso! Giulia: Mammina … ho sentito da lontano! Sto Lavorando! Sono tutti al Banchetto e stanno preparando la Festa! Ci sono tutti i Cari: li Salutiamo e li aspettiamo … o meglio … aspettano! Mammina mia … Fiorellino Spezzato … ci vediamo ancora più tardi quando finisco di Lavorare! Gioite nel Giardino di Dio tutti quanti! … (Giulia saluta e manda un bacio) … Ci vediamo domani con i Figli! Noi ci vediamo ancora attimo dopo attimo! … (un altro bacio)

 

 

 

 

GIOVEDI 18 AGOSTO 2016   

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Nel Seno del Padre ho Glorificato il Padre! E nel Seno della Croce Lo Glorifico ancora! Padre, Il Tuo Nome è Glorificato e L'ho Glorificato nel Tuo Seno … L'ho Glorificato sulla Croce e Lo Glorifico, Padre Altissimo Ora e per l'Eternità! E nel Mistero Vivo e Reale in mezzo a tutte le Genti Mi presento con la Tua Presenza, con la Presenza di Maria, con la Presenza di tutti i Servi Inutili! Lode al Tuo Nome Padre, Figlio e Spirito Santo che è la Croce Piena! (Benedice) Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore prendete coscienza di tutto quello che il Padre vi dona attimo dopo attimo … raccogliete ogni Piccola Briciola della Parola di Dio … e non dimenticate ciò che sta scendendo sull'Umanità....! Rimanete a Lavorare nella Vigna! Rimanete nell'Arca e nei Remi! Rimanete nelle Capanne … e quando la Capanna è piena d'Amore … Brillerà! Quando nella Capanna non c'è Amore … non può Brillare … è sporca! E ogni Capanna è sporca! Riempitela di Amore … riempitela di Perdono …  riempitela di Umiltà  … riempitela di Carità … riempitela di Croce perché così siete fatti: ad Immagine e Somiglianza di Dio! E dopo aver fatto tutto questo … riempitela con ogni cosa che vi è stato detto! Riempitela con Semplicità e con Amore! I Tempi li state vedendo … non dimenticatelo … Figli Miei, Fratelli Miei, Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Se hai qualcosa da rimproverarmi … rimprovera! Gesù: Ti ho chiamata: Cocciuta Divina! Giulia: Ho dovuto fare quello che ho fatto … Gesù! Gesù: EccoMi! Ora guarda....! Giulia: Eccomi …  Gesù! Sì … Lo sto vedendo il Banchetto Vostro! Gesù: Guarda ancora....! Giulia: I Rotoli…….! Eccomi! Eccomi … Gesù! E rimarranno Chiusi nel Vuoto? Sia fatta la Tua … non la mia Volontà! Come Lucia? ... (Lucia di Fatima) ... Gesù: EccoMi! Guarda ancora! Finisci di fare il Lavoro che stai facendo e poi va da sola a prendere la mano di chi te la offre! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! Ricordati ancora del tuo Primo Messaggio che nessuno  conosce! Giulia: Eccomi  … Gesù! È bello Lucente come uno Specchio dove rispecchia l'Anima quando si Ama … ed io sono Innamorata del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e di tutti i Servi Inutili … Gesù! Gesù: Anche Noi lo siamo! Giulia: Ma il Vostro non ha né Limiti e né Misure! Gesù: Tu hai Allargato le Braccia e hai la Misura della Croce … Anima Mia! Giulia: Eccomi .. Gesù! Gesù … Ti offro la Giornata di questo giorno! Ti offro tutta la Famiglia e i cuori che ho raccolto: mettili e tienili stretti nel Tuo Cuore e fai quello che devi fare....! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che vorrebbero entrare e non possono entrare! Metto il Tutto che ci doni attimo per attimo! E metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Fai quello che devi fare Gesù … perché quello che fai è Giusto e non è mai sbagliato! Gesù: EccoMi … Anima Mia! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù! Serva Inutile … Straccio Stracciato ai Piedi della Croce per fare le Cose del Padre! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Gesù: PACE AL TUO CUORE, CALICE VIVENTE DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù)  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Pace ai vostri cuori …  Figli! (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Benvenuto! Gesù: Veramente c’ero già … ci sono attimo dopo attimo … visto che ci sei Tu ci sono anch’Io!  Cosa Mi racconti? E’ bello il vestito della Cocciuta e anche i vostri e anche il Tuo Calice Vivente-Dio! L’abito non fa il monaco! Il Monaco lo fa il monaco? Sì? Sei sicuro? Quanti ne hai visto nel Tuo cammino di Monaci e di Preti? Don Vincenzo: Tanti, tanti! Gesù: Tanti, tanti … e cosa hai visto in ognuno di loro quando facevi tanti tanti viaggetti come il Capriccioso nel vedere se … diciamo così … nella pentola bolliva e si sentiva il Profumo della Croce? Così forse si capisce! Quando camminavi così come ha camminato Giovanni … il Profumo si sentiva della Croce? O si sentivano i profumi dei pezzi di carta … come dici sempre tu? Don Vincenzo: Forse dei pezzi di carta … anzi tutto ruotava intorno ai pezzi di carta! Gesù: Tutto ruota lì ... tutto ruota tra il Vendere e il Comprare Gesù e Maria e tutti i Servi Inutili! Don Vincenzo: Attira la moneta....! Gesù: Fate attenzione ai Falsi Profeti! E non combatteteli con le parole …  combatteteli col Segno della Croce … (Benedice)  … nel Silenzio! Il Veleno non si può combattere con le parole!  Il Veleno si combatte col Silenzio e con l’Amore … non con tutte le gridate che si fanno … i cosi come si chiamano … quelli che dicono di cacciare il demonio! “ Eh, vattene!” … La Cocciuta faceva: “Nel Nome e nel Potere della Croce … vattene!” … (fa il Segno di Croce) … Lo ricordate?  Tutti: Eccomi! Gesù:Tre Mesi, tre Anni, quattro Anni, cinque Anni …..!” ... Io c’ho messo … quant’è … 33 Anni o 55, o 60, o 100, o 200 a fare tutti gli Esorcismi?” A chi scrivono? Cosa hanno Scritto in quel Libro che voi dite che: “E’ Parola di Dio!”? E se devo dire la  Verità Tutta Intera e per questo sono qui in mezzo a voi … devo dire la  Verità Tutta Intera! Bastava che guardavo e facevo il Segno della Croce e il Male se ne andava! Sì, Mi avevano scambiato per un mago e così: “Andiamogli dietro, ci dà da mangiare, ci dà da bere, ci toglie tutti i mali … abbiamo trovato una bella cuccagna … così lo facciamo Re!” Ma visto che per Me non è stato così … Mi hanno accusato di essere un bugiardo, uno che imbrogliava e sono stato condannato come tutti gli altri! Ma nell’essere condannato … Dio non è mai morto … E’ da sempre! E se non è morto Dio … Dio faceva morire il Figlio? Siamo Vivi e Reali da sempre … e già ve l’ho spiegato tante tante volte … ma visto che si è duri di cervice … parlo ancora … parlo ... e fino a quando? Noi Ci siamo sempre! L’Umanità rimarrà ancora sorda e cieca e la Chiesa Nuova camminerà o si fermerà? Don Vincenzo: Camminerà! Gesù: La Cocciuta non si ferma! E voi, Ancelle … cos’è: sì o no? Ancelle: Eccomi!  Gesù: No, voglio sentire un Eccomi d’Amore! Ancelle: Eccomi!  Gesù: Non l’ho sentito da tutti quanti! Ancelle: Eccomi! Gesù: Siete ancora disposte a rimanere Ancelle? Ancelle: Eccomi! Gesù: Nel rimanere Ancelle siate Umili verso quelli che sono più grandi di voi … siate Caritatevoli verso quelli che sono più grandi di voi … siate Semplici come è Semplice l’Ancella Maria! Tutte quante … così la Chiesa Nuova camminerà! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Adesso Ci Doniamo? Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimarrà Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ma Vigilate: i Fuochi di Guerra sono molto molto  più grandi di quelli che vedete! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Nostra Carne e il Nostro Sangue! E Questa è sempre la Nostra Carne: Padre, Figlio e Spirito Santo … Vivi e Reali in mezzo a voi! EccoMi! Bevi! EccoMi! Ci siamo Donati? Ci Doniamo ancora? Don Vincenzo:Sì! Gesù: Tu rimani al Banchetto e Io vado a DonarMi e così Ci Doniamo tutti e due! Padre, BenediciMi ! (Gesù si inchina ai Piedi del Calice Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! Ora Ci Doniamo! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) … EccoMi! Ci Siamo Donati! La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Così Ci Doniamo ancora! Il prossimo Giovedì Ci daremo soltanto nel Sangue e nella Carne! Vuoi prendere parte? La Cocciuta è rimasta a Lavorare … ma è rimasta anche Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Vuoi prendere parte all’Ultimo Banchetto? Va bene così? Don Vincenzo: Sì! Gesù: EccoMi! EccoMi! Prendiamo parte! … (Gli addetti si organizzano per la distribuzione delle pietanze) Hai Fame e Sete dell’Umanità tutta intera? Voi avete Fame di Dio? Tutti: Eccomi! Gesù: Ma vi siete mai resi conto che era Dio? (indica il Banchetto) … No! Mangi? Prendiamo parte al Banchetto? Ma il prossimo Giovedì si prende al Banchetto Spiritualmente: si prende solo il Pane e il Vino! Il  Banchetto dove ci sono le Spose con Maria e con tutti i Servi Inutili ci sarà sempre! Non vi impappinate … cercate di fare le svelte!  Era stabilito così? Teresa: No! Gesù: No! Era stabilito che due andavano avanti e gli altri poi preparavano! Se rimanete tutti qua … vi stanno a guardare! Marisella? Marisella: Eccomi! Gesù: Manda agli altri! Antonella: Devo prendere il vino e metterlo nei piatti? Caterina: Sì, sì! Gesù: EccoMi … ma non rimanete tutti davanti … una mette e l’altra va a servire! Vi era stato detto chiaro! Caterina: Sto aiutando a servire! Gesù: Meno male che è l’Ultimo! Era stato detto: Caterina e Maria Rosaria partivano … e due si fermavano a mettere i piatti!  Era così? Teresa e Marisa: Eccomi! Gesù: E allora fate come vi è stato detto almeno! E' l’Ultimo Banchetto che avete da sfruttare! Non dici nulla? Calice Vivente-Dio parla, dì qualcosa! Marisa … tu devi mettere … non chi va a servire! Marisa: Eccomi! Gesù: Siate Ubbidienti almeno nell’Ultimo Banchetto  che  avete! Parla … dimmi cosa hai incontrato … dimmi cosa vedi? Parla! Don Vincenzo: Mi volevo riagganciare al Vangelo del Padre che racchiude tutta la Divinità: Dio E’! Gesù: Dio E’! Don Vincenzo: Il Vangelo del Padre! Gesù: L’hai Scritto da sempre! Don Vincenzo: Che bello! Gesù: Che bello tutto quello che hai fatto per l'Umanità intera e per tutti i Figli! Tutto è bello … ma non vedono e non sentono .....! Don Vincenzo: Dio E’! Gesù: Da E’ e Dio E’ da sempre! Don Vincenzo: E tutto quello che esiste E’ proprio perché Dio E’ come Creatore … Dio E’ come Colui che E’!  Tutto ha a che fare con Lui! Gesù: I vostri piatti erano abbastanza pieni? Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Tutti noi abbiamo a che fare con Lui … perché ogni mattina che ci svegliamo è un Sussurro.....! Gesù: Ogni mattina che ci svegliamo è una sola Comunione, un solo Sussurro! Don Vincenzo: E la Mamma E’ perché Dio E’! E Gesù E’! Gesù: Padre, Figlio, Spirito Santo che è Maria e tutti i Servi Inutili che si Svegliano e Lavorano per l’Umanità intera! Don Vincenzo: Tutto dipende dal Padre! Gesù: Tutto dipende dal Padre … sì! Don Vincenzo: Tutto dipende da Dio E’! Gesù: Tutto dipende da Dio E’ … e rimarrà! Eeeh! Non ha Limiti e Misure Dio! Gli uomini mettono i limiti e le misure … Dio no! Eppure tutto vi viene Donato da Dio! Don Vincenzo: Tutto è una Sua Creatura … tutto dipende dal Padre … tutto parla di Lui! E’ che noi non sappiamo leggere … e leggiamo le cose del  mondo,  le cose passeggere, le cose caduche! Dio E’! Gesù: Dio E’ e Dio rimane e tutte le cose caduche cadono! Don Vincenzo: Dio E’ e Dio Ha! E così come è: E’ è anche: Ha! Tutto Ha! Gesù: E così come E’ e Ha … Si Dona attimo dopo attimo!  Don Vincenzo: Che bello! Gesù: Che bello! Non vuoi più nulla da mangiare? No … non ti puoi alzare! Quando si è a un Banchetto non si alza … si sta al Banchetto … si mangia! Vuoi mangiare? Cosa vuoi mangiare? No, voglio quelli … così Me ne ricordo come Ultimo Banchetto! EccoMi! Vuoi dire qualcosa Teresina del Bambin Gesù? EccoMi! Teresa: Eccomi per averci tolto il Banchetto! Anch’io te lo avevo chiesto! Gesù: La Cocciuta Me lo diceva da un po’ di tempo! Adesso rimarrà Pane e Vino: Questo E’ il Mio Sangue! Questa E’ la Mia Carne! Teresa: Non abbiamo saputo accogliere quello che ci è stato Donato! Gesù: No! Teresa: Ci era stato Donato Tutto per l’Eternità! Gesù: EccoMi! Teresa: E così come ci è stato Donato … ci è stato tolto! Gesù: EccoMi! Ma non vi verrà mai tolto né il Sangue e né la Carne … fin quando non ci sarà un Tempo! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Cosa c’è ancora? Don Vincenzo: C’è ancora che tutto ruota attorno a questo Amore! Gesù: Ancora la stessa cosa? Una deve mettere e l’altra deve servire! Non avete ancora capito! Come devo fare per farvi capire? Ve l’ha spiegato così chiaro la Cocciuta! Parla, Padre! Don Vincenzo: Parlare di Dio è facile ed è difficile! E’ facile perché è il Creatore, è il Redentore … Tutto ruota attorno a Lui … Tutto sprigiona Amore … perché ogni Creatura sprigiona Amore  … ogni Creatura è stata voluta da Lui ed ha il Timbro del Padre! Gesù: E’ bello: ha il Timbro del Padre! E tutti li conoscono i Figli di Dio … ma non riconoscono Dio i Figli! Parli ancora delle Meraviglie del Calice Vivente Dio? Don Vincenzo: Quello che mi meraviglia è questo rendere tutte le Creature Figlie di Dio! E’ la cosa più facile … e invece diventa la cosa più difficile! Gesù: Come mai diventa difficile? Don Vincenzo: Perché l’Umanità non vuole piegarsi e riconoscere il Creatore!  Gesù: A questo Amore Infinito senza Limiti e senza Misure! Don Vincenzo: Come si fa a non riconoscere il Creatore quando Tutto viene sprigionato da Lui … quando Tutto porta il Marchio Suo … quando Tutto è Opera Sua ... cioè del Creatore? Come si fa? Gesù: Come fa una mamma a non riconoscere il proprio Figlio, il Dono che Dio gli ha Donato e gli toglie la Vita? Don Vincenzo: Non lo so! Gesù: E così è la stessa cosa: non si riconosce Dio … si caccia fuori perchè dà fastidio.....! “Eh, e adesso questo Figlio non ci voleva! Lo dobbiamo uccidere!” … E così si uccide Dio … e si uccide il Figlio di Dio … e si uccide Maria, Mamma e Sposa dell’Umanità intera! E poi si dice: “Ma io sono un credente … io amo Gesù … ma non potevo crescere quel Figlio … non potevo tenere Dio dentro di me … avevo da lavorare … c’ho una carriera e poi la perdo!” E Dio viene cacciato! Cosa c’è Teresina del Bambin Gesù? Parla, sì parla … ce la fai! (Teresa parla nella Lingua dell’Amore) Traduci! Teresa: Dio Mio! Dio Mio! Maria! Gesù! Carne Viva! Gesù: Parla … non temere! Teresa: Eccomi! Unica Via! Ultima Via! Ultima Grazia! Gesù: Non fermarti! Non fermarti! Teresa: Misericordia io chiedo per la Chiesa Nuova che non ha saputo accogliere il Figlio, il Padre e la Mamma! Gesù: Eeeeh! Io adesso vi Saluto con la Croce … (Benedice) … e lascio venire Giovanni! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Benedice) Sono Io, Giovanni … sono venuto nel Pianto e nella Gioia … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Pace a voi! Calice Vivente Dio …  cosa Mi dici? Sono anch'Io nel Pianto e nel Dolore … vedo l'Umanità sempre più assente! Vedo i Figli lontani e il Mio Dolore è Grande! Mi rifugio nel Mondo di Maria dove ci sono tutti i Servi Inutili ad aspettare e pregare affinché tutto si compia! Vi Amo, Figli Miei … vi parlo nel cuore e vi lascio il Mio Cuore! Nicò … Marì … Vigilate su Lauria persa! Cocciuta … Lavoriamo ancora facendo le Cose del Padre! Giulia: Eccomi … Giovanni! Piccolo Giovanni: E allora Io vi Saluto e vi lascio il Mio Cuore Spalancato … e lascio venire Gesù! … Gesù: con la Croce e con il Pane! EccoMi! Calice Vivente-Dio … Saluta i Tuoi Figli e Io Allargo il Mio Cuore! Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l’Amore dello Spirito Santo scendano abbondantemente su tutti voi,  sulle vostre famiglie, sui vostri amici, sui vostri nemici! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita! Tutti: Rendiamo grazie a Dio! Giulia: Eccomi! Vengo a Lavorare e usciamo con le Schiere! … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il padre: Vi amo anch’Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà! Il Padre: Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore e donateLa ai vostri nemici! Tutti: Eccomi! Giulia: Salutiamo i nostri Cari! … (Tutti salutano i Cari) ... Ci vediamo dopo! … (manda un bacio)

 

 

 

 

GIOVEDI  25 AGOSTO  2016 

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) Gesù: Nell'Infinito della Croce Glorifico il Padre Altissimo, Ora e per l'Eternità! Nel Vivere, nell'Essere, nel Gioire … Glorifico il Padre Altissimo … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Nel camminare guardate i vostri volti e nell'essere Figli fermatevi come Stracci Stracciati dinanzi ai Piedi della Croce e Implorate: “Misericordia” al Padre! Figli … Vigilate nel rimanere nella Vigna! Vigilate nel rimanere nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne! Ricordatevi ancora di essere un'Unica Croce unita al Crocifisso … Chiesa Nuova che cammina Abbracciando le Quattro Braccia della Croce! … Cocciuta Divina…? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Guarda! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù …  so che non devo dire ciò che vedo … ma posso andare a prendere la mano di coloro che me la danno? Gesù: Fai le Cose del Padre! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … abbi Misericordia di noi miseri peccatori! Guidaci, prendici per mano! Gesù: Non hai l'Umanità sulle tue spalle? Giulia: Eccomi … per Volere del Padre! Eccomi ancora per l'Eternità … Gesù! Gesù: Guarda ancora, Anima Mia.....! Giulia: Eccomi mio Diletto! Gesù…….! Gesù: Metti ciò che stai vedendo nel Vuoto dove ci sono i Rotoli! Giulia: Eccomi …  Gesù! Li aprirai Tu quando è il momento … Gesù? Gesù: Non temere … Anima Mia! Giulia: Eccomi! Dove vai … Gesù? Cosa hai in mano? Gesù … cosa faranno i Pargoli che rimangono da soli? Tu hai ogni Potere … il Padre Ti ha donato tutto e Tu ci doni tutto … Alza la Tua Mano e ferma ciò che si sta muovendo … Gesù! Gesù: Non sono Io … è l'uomo! Giulia: Gesù … la Tua Misericordia e il Tuo Amore non hanno né Limiti e né Misure! Se ognuno dei Figli sbaglia … prendi la mano e tocca i propri cuori … ma sia fatto non ciò che dico io … ma la Tua Volontà! Gesù: Vedi, Figlia Mia … Io dono la Mano e gli uomini non La prendono! Mi hanno messo all'Ultimo Posto! Giulia: Gesù …  sono Figli … non possiamo lasciarli! Gesù: Va e prendi la mano! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù, metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore i Figli che non possono entrare perché hanno chiuso la Porta … e non entrando non fanno entrare! Gesù, metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Ho raccolto tutti i cuori e li metto nel Tuo … non c'è altro Luogo dove metterli! Gesù, abbi Misericordia di noi miseri peccatori! Ed Eccomi ancora Straccio Stracciato ai Piedi della Croce! Gesù: Rimanete uniti e pregate per la Chiesa affondata! Pregate per tutti i Figli Ministri! Pregate per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Giulia: Eccoci … Gesù! Eccomi! Gesù: EccoMi col Banchetto di Dio! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerli Alti e a viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù … facci rimanere Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto ed essere Invitati da Te … se il Tuo Cuore lo desidera … al Banchetto Nuziale del Tuo Amore! Gesù: Il Giardino è Vivo e Reale ed è in mezzo a voi … come lo è il Padre, il Figlio che Sono Io e il Cuore Immacolato di Maria: Madre Mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell'Umanità intera! Vigilate sui Falsi Profeti! Vigilate sul Veleno: è fuori oltre il cancello! Vigilate, Figli Miei … e combattetelo con la Croce e con l'Amore …  rimanendo Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! E il Padre non vi farà mancare nulla! Ma amate e  perdonate i vostri nemici …  Figli! Giulia: Eccoci … Gesù! Gesù: PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI GESU’ DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Pace! Gesù: Pace! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Pace a voi, Figlioli del Mio Cuore! … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … Cosa Mi racconti, cosa hai incontrato sulla Via, Giovanni … cosa hai incontrato in questo Giorno? Don Vincenzo: Continuo ad incontrare negatività … continuo ad incontrare i peccati … continuo ad incontrare tutto il Bene che potremmo fare e che non facciamo! Quante occasioni sprecate, buttate all’aria! Ecco cosa ho incontrato, Gesù! Gesù: E niente altro? Calice Vivente Dio non hai incontrato niente altro nel Tuo Camminare nella Giornata? Non hai incontrato il Dolore? Don Vincenzo: Certo! Gesù: Non hai incontrato la Disperazione? Don Vincenzo: Certo! Gesù: E quale Parola hai Donato oltre a Segnare con la Croce? Tu che Doni sempre il Sorriso … L’hai Donato in questo Giorno? Tu che Doni sempre la Croce … L’hai Donata in questo Giorno? Don Vincenzo: Sì, sì! Gesù: Calice Vivente Dio Dona il Tuo Sguardo ai Tuoi Figli! (Don Vincenzo guarda intensamente i presenti) … L’hai Donato a tutti? Don Vincenzo: Penso di averLo donato a tutti! Gesù: Il Tuo Sguardo è Lontano e Lo Doni a tutti … non lasciando nessuno dei Tuoi Figli! A volte, quando uno sta male … Mi dice che è Pesante la Croce che gli ho Donato! Ma la Croce è Leggera, non è Pesante … è l’affaticamento delle cose del mondo che sono pesanti! La Croce è Leggera se si porta con Amore! Don Vincenzo: E’ proprio così: se viene abbracciata con Amore sprigiona Amore e diventa Leggera! Gesù: E diventa Leggera e rimane Leggera! Don Vincenzo: Gesù … che bello stare con Te! Gesù: E’ bello rimanere un’Unica Famiglia: Padre, Figlio e Spirito Santo che è Maria … e ognuno di voi Chiesa Nuova! Ma Vigilate: i Flagelli scenderanno ancora … non per mano di Dio, neanche per mano Mia, neanche per mano di Maria … ma per mano degli uomini! E pregate perché altre Guerre si accenderanno! Alza la Tua Destra … Calice Vivente Dio … e Segna! (Don Vincenzo Alza la Destra e Benedice) Mi Segno anch’Io … così non avete paura! Sono il Figlio di Dio: la Croce e il Crocifisso  Partoriti da Maria per tutte le Genti! Don Vincenzo: Eh sì, ci saranno altre Guerre! Gesù: Altri Terremoti fatti dagli uomini! Non è Dio, non è il Calice Vivente Dio … ma gli uomini! Pregate! Pregate! Insegna ai Tuoi Figli a rimanere Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto per essere Invitati al Banchetto Nuziale! Calice Vivente Dio … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  E lo Strumento … oltre a Lavorare … rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi … Ci Doniamo! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Gesù: Questo è il Sangue che Tu Mi hai Donato per DonarLo all’Umanità intera! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Sangue che Mi hai Donato! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Carne che Mi hai Donato! Questo Sono Io … il Figlio di Dio in mezzo agli uomini! Ci Doniamo ancora? Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Mi Dono Io? Don Vincenzo: Mi Dono anch’Io! Gesù: Tu rimani  seduto e Io Mi Dono? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi, Padre … BenediciMi! … (Gesù si inginocchia ai Piedi del Calice Vivente per ricevere la Benedizione)EccoMi … ora posso DonarMi … Ci Doniamo! (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) … EccoMi! Ci siamo Donati! E nell’EsserCi Donati è Festa Grande nel Giardino del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che E’ Maria! EccoMi, Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Il Giardino è tutto Fiorito! Dove arriva il Sangue e la Carne di Dio tutto Sboccia e il Grano Cresce … e la Zizzania viene cacciata via dove Regna Dio! Calice Vivente, raccontaMi ancora! Ci Siamo Donati a tutti nel Tuo Amore e nella Tua Misericordia Infinita! RaccontaMi ancora! Don Vincenzo: Tutto dovrebbe ruotare attorno al Padre e invece tutto ruota attorno al mondo e sono tutte trappole del mondo! Tutto il mondo offre … cioè il niente! Gesù: Il Padre offre ai Propri Figli i Chiodi, la Salvezza … così come Li ha Offerti alla Cocciuta: “Vuoi aiutarMi?” … “Eccomi!” …  E così Li offre a tutti i Figli: “Volete aiutarMi? Volete venire nella Vigna a Lavorare?” … Ve L’ha consegnata! Non dimenticate l’Arca, non dimenticate i Remi e non dimenticate le Capanne …  e il Giardino che è Vivo e Reale in mezzo a voi … così come è Vivo e Reale il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è Maria: Unico Tabernacolo, Unica Chiesa Viva Chiamata dal Padre! Don Vincenzo: Gesù … è Tutto un Dono! Per non parlare poi del Vangelo secondo Dio! Gesù: Il Padre il Pane Lo Dona Intero! Si Spezza … ma rimane sempre Intero per tutti i Figli! Don Vincenzo: Difatti! Gesù: E il Vangelo secondo Dio E’ Dio: Si fa a Piccoli Pezzettini e Si Dona a tutti i Figli nel Suo Amore Infinito, nella Sua Misericordia Infinita! Ma Invita i Tuoi Figli ad essere Vigilanti: molti Falsi Profeti verranno avanti e molto Veleno vi circonderà in questi Tempi! Alza le Tue Mani verso la Tua Famiglia … Alza le Tue Mani … Alza il Tuo Sguardo! … (Don Vincenzo guarda e Impone le Mani sui presenti) Padre, Tu che Mi hai Donato la Vita … estendi il Tuo Manto sull’Umanità sorda e cieca! Aspetta ancora l’Umanità … aspetta ancora i Tuoi Figli così come Io aspetto dinanzi alla Porta dei cuori chiusi … Mi fermo e aspetto! Dì qualche altra cosa ai Tuoi Figli! Don Vincenzo: Ognuno di noi vive per essere Figlio di Dio e qualunque altro motivo di Vita non c’entra affatto! Siamo Figli! E quando al mattino il Padre ci sveglia lo siamo ancora di più perché quella Giornata appartiene a noi, ma donataci dal Padre! E quando durante tutta la Giornata ci mettiamo a servire il prossimo … ecco che siamo Fratelli e Sorelle e quel Servizio … se fatto con Amore … ci insegna ad amare! Piccoli gesti nell’Amore … qualunque cosa facciamo per Amore, tutto sprigiona Amore! Tutte le volte che non facciamo gesti di Amore perdiamo una grossa occasione e torniamo ad essere egoisti! Quando invece mettiamo al Primo Posto l’Amore … tutto parla di Amore e ci facciamo ognuno di noi Soldati dell’Amore! Guai quando la Giornata è vissuta sull’egoismo! Guai quando la Giornata è vissuta sulla furbizia! Guai quando non ci fidiamo di Dio e ci affidiamo al mondo! Gesù: Calice Vivente Dio … Padre di Misericordia Infinita … facciamo parlare Teresina del Bambin Gesù prima che viene Giovanni? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Gesù: Dì quello che c’hai nel tuo cuore! Teresa: Eccomi! E’ stato Bello quel Grido d’Amore: “Il Terremoto ….! Dio abbia Misericordia di noi!” In pochi lo hanno Alzato verso il Padre! E’ Grande la Fede di quel Figlio! Gesù: E’ Grande! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! “Dio abbia Misericordia di noi!” … Gli uomini non possono aiutarvi … ma Dio sì! Gli uomini distruggono con le Armi di Guerra … ma Dio Dona la Mano a tutti i Figli! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Non hai niente altro? Teresa: Eccomi! Dio è in mezzo a noi ed è il Calice Vivente! Gesù: EccoMi! Si copre, Si nasconde e Si scopre! Teresa: Facciamo parlare Luca che lo conosce da sempre? Gesù: EccoMi, Luca … EccoMi! Luca: Eccomi! Gesù: EccoMi! Luca: Eccomi! Io l’ho chiesta questa Grazia, la Grazia di rivedere una persona che ha fatto delle scelte che io non devo neanche né condividere e né … solo che le devo rispettare … e comunque so che questa persona ha messo sempre al Primo Posto Dio! Gesù: Perché E’ Dio! Luca: Perché E’ Dio!  E un po’ lo conoscevo da ragazzo e mi ha indicato la Via che io non sempre percorro! Però, quando l’ho fatto … grazie a quella Strada … io che non ero … io che non ero ….. e non so se adesso sono! Gesù: Tu Sei il Figlio di Dio e ognuno di voi E’ Figlio di Dio! Luca: E io mi sono sentito Figlio! Gesù: E lo Sei dal Seno del Padre! Luca: E lo sono dal Seno del Padre!  Gesù: Come anche la tua Sposa! Luca: Unica! Gesù: Come anche il Frutto dell’Amore di Dio!  Luca: Unico, unico! Come tutto è stato Unico! Io ringrazio il Signore per avermi dato la possibilità di rivederlo! Sono venuto senza niente …  non ho portafoglio con me, non ho niente, non ho telefono, non ho macchina fotografica, non ho niente … sono venuto scalzo! Gesù: Straccio Stracciato ai Piedi della Croce! Luca: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Don Vincenzo guarda Luca e gli fa il segno di ok) Il segno che ti faceva sempre te lo fa ancora … non l’ha dimenticato! Luca: E’ lui, è lui! Gesù: E non ha dimenticato nessuno dei Suoi Figli! Luca: Sono certo! Gesù: Li porta stretti stretti nel Suo Cuore! Luca: E neanche loro hanno dimenticato Lui! Gesù: Un po’ così e così! Luca: E neanche loro hanno dimenticato Lui … un po’ così e così! Gesù: Un po’ così e così!  Luca: Ma a volte il dimenticare …..! Gesù: L’hanno tradito!  Luca: Questo sì … però non l’hanno dimenticato! Gesù: Ma tradire significa dimenticare! Luca: Perché comunque scelgono … noi scegliamo Barabba! Gesù: No, i Figli di Dio non danno queste cose … i Figli di Dio vengono a dare i Frutti di Amore! Luca: Perché costa … costa!  Grazie!  Gesù: EccoMi! Tu, viceparroco … cosa vuoi dire? Raffaele: Dovremmo imparare a guardare di più a don Vincenzo … a considerare meno e a imparare! Gesù: Ce l’avete attimo dopo attimo! Raffaele: Ma siamo distratti! Gesù: Non si deve essere distratti dinanzi al Calice Vivente Dio! Lui sta con gli occhi bassi … ma guarda! Raffaele: E come che guarda! Gesù: E come sente! Padre … non  posso dire che non è così! Senti col cuore e senti con questi che hai creati! Io adesso vi lascio la Mia Pace  (Gesù Benedice) … e lascio venire Giovanni! Piccolo Giovanni: (Giovanni Benedice)CON LA CROCE E CON IL PANE! Sono Io …  Giovanni! Don Vincenzo: Giovanni? Piccolo Giovanni: EccoMi! Don Vincenzo: Benvenuto! Piccolo Giovanni: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Pace ai vostri cuori! … (Giovanni manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Siamo i Due Giovanni! Tu sei stato tradito e Io sono stato tradito … ma Uniti insieme siamo un’Unica Cosa! Con Domenico sei l’Ombra dell’Ombra … e anche Noi Due facciamo l’Ombra dell’Albero Piantato che porta i Frutti della Croce! Giovanni? Don Vincenzo: Domenico ….! Piccolo Giovanni: Domenico, Carlo e Piuccio stanno Camminando e raccogliendo i Figli! Quante volte sei andato e hai portato i Figli a piangere su quei Luoghi dove Piuccio non c’è più, dove Carlo non c’è più, dove Domenico non c’è più! Sono nel Giardino dinanzi al Banchetto del Calice Vivente Dio … dove c’è il Pane Intero e Spezzato … non dove ci sono le corone d’oro! Dio non semina l’oro! Dio Semina il Grano per fare il Pane … e tutti i Figli ce L’hanno in Abbondanza se si chiede: “Padre … donami il Pane Quotidiano! Don Vincenzo: Che Semplicità! Piccolo Giovanni: Io sono stato così quando bussavano alla Porta della Croce dove Io ho abitato nella Lauria persa … persa perché Domenico non c’è più … se n’è andato via … Lui che ha sempre vissuto portando la Croce Alta: “Venite, andiamo, chiediamo al Padre la pioggia … chiediamo al Padre che faccia sbocciare il Grano … chiediamo al Padre che faccia sbocciare tutte le verdure!” E tutti venivano dietro, tutti andavano dietro a Domenico e tutto tornava in Pace! Adesso al Padre non si chiede il Pane Quotidiano … si chiedono le cose del mondo! Don Vincenzo: Che stoltezza! Piccolo Giovanni: Il Padre ha sempre donato il Pane Quotidiano a tutti i Figli!  Don Vincenzo: Giovanni … che stoltezza andare dietro alle cose del mondo e dimenticare così le Cose di Dio! Piccolo Giovanni: Il Mio primo  aprire gli Occhi e donare al Padre quello che Mi aveva donato: “Io campo alla Giornata!” Imparatelo: “Io campo alla Giornata!” … Nicò, cos'hai combinato nella Lauria persa?  Nicola: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Mi basta questo sospiro e ho capito tutto!  Nicola:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Marì? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: L'hai trovata la Lauria persa? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: E’ persa? Maria: Sì … c'è il vuoto! Piccolo Giovanni: C'è il vuoto! Maria: C'è il buio … non c'è niente! Piccolo Giovanni: Non c'è niente! Maria: Come se non ci fossimo mai stati! Piccolo Giovanni: Eh sì, zio Mario vi ha preparato un altro Luogo! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Le Capanne di tutti i Figli! Eccomi! Don Vincenzo: Che bello! È bello vivere nel Giardino dell'Amore! Piccolo Giovanni: E’ bello vivere nel Giardino dell'Amore dove tutti riconoscono Dio lasciando le cose del mondo! Don Vincenzo: Difatti! È questo che rende bella la Vita! Se l'avessimo, se l'avessimo vissuta … mettendo al Primo Posto Dio! Piccolo Giovanni: Quante volte l'hai vissuta donando la mano a chiunque incontravi! È bello vedere il Padre che si copre e si scopre! Don Vincenzo: Vedere il Padre e vedere ognuno di noi che scelgono Dio e non più l'io! Questo è il Vangelo! Piccolo Giovanni: E’ questo che hai Scritto nel Tuo Grande Libro! E tutte le ginocchia si inginocchieranno … ma non tutte si alzeranno! Don Vincenzo: Giovanni … insegnaci a mettere Dio al Primo Posto! Piccolo Giovanni: Lo siamo tutti e Due! Non Mi hanno riconosciuto e non Ti hanno riconosciuto … ma l'Ora del Padre è Piena! Cosa vuoi dire … Teresina? Parla … il Padre ti ascolta! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Solo: Eccomi? Teresa: Siete tutti e due partiti cercando … pur sapendo Chi eravate … cercando ovunque e girando in tutti i Gruppi! Di te lo so perché l'ho sempre saputo e di Don Vincenzo lo so perché mi è stato raccontato! E  quindi so che avete girato ovunque per vedere se Voi che eravate Dio … eravate presenti nei luoghi … diciamo nei luoghi che è meglio … dove siete stati! Così come Don Vincenzo ha girato tanti posti …  anche Tu l'hai fatto! Piccolo Giovanni: EccoMi … ho fatto il giro del mondo … e anche Lui l'ha fatto … un po' di meno, ma l'ha fatto anche! Teresa: E ad un certo punto … non trovando ciò che eravate Voi nei luoghi dove siete stati … avete deciso di ritornare nella Dimora del Padre, nella Vostra Dimora! Piccolo Giovanni: Eccomi! Teresa: Questo non significa che avete chiuso le Porte all'Umanità! Piccolo Giovanni: La Porta del Padre è sempre Aperta … è l'Umanità che ha chiuso la Porta di Dio! Teresa: Eccomi! Anzi, la Scelta di ritornare don Vincenzo l'ha fatta in Pieno venendo ad abitare … e Tu ……..! Piccolo Giovanni: Sì, ho chiesto di Rientrare nel Giardino! E ho chiesto di essere seppellito nel terreno di Telesfore … e la Cocciuta Mi rispondeva: “Non posso farlo! – “Sì che lo puoi fare!” … E la Cocciuta Mi rispondeva ancora: “Non è consentito dalla Legge!” Ed Io gli dicevo: “Ma la Legge di Dio è la Legge di Dio! E la Cocciuta stringeva le spalle: “La Legge di Dio è quella di Dio … ma adesso dobbiamo combattere con quella degli uomini!” … E sono rimasto in mezzo a voi a Parlare e a raccontarvi le Meraviglie del Giardino! Ricordati che morire non significa: finito tutto! E’ un piccolo Addormentarsi e uno Svegliarsi nel Giardino del Padre! Don Vincenzo: Giovanni… Addormentarsi e Svegliarsi … Addormentarsi per Vivere! Piccolo Giovanni: Nella Vita Eterna! Ma guardate i Tempi e non lasciatevi confondere dai Falsi Profeti e dal Veleno … Figli, Fratelli e Amici! Vuoi dire qualche altra cosa? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Eccomi e basta? Viceparroco? Raffaele:  Eccoci per essere venuto! Piccolo Giovanni: EccoCi! Raffaele:  Manca la Luce! Piccolo Giovanni: La Luce è Dio! Non manca la Luce! Raffaele:  C'è molto Buio! Piccolo Giovanni: Per chi non vuole vedere! Ma per chi vuole vedere … la Luce è Accesa da sempre! Raffaele:  Chi doveva dare conforto non lo sta facendo … chi doveva dare aiuto non lo sta facendo … chi doveva dare sostegno non lo sta facendo! Qual è la loro Preghiera? Piccolo Giovanni: Il tornaconto nelle loro tasche! Pregate… Pregate, Figli … non è Dio a far scendere nè i Flagelli e neanche i Terremoti … ma sono gli uomini! Don Vincenzo: Che fanno scendere le Guerre! Siamo noi…! Piccolo Giovanni: Tu no di sicuro e neanche Io! Lo sai bene chi sono … come lo so bene anch'Io! E dicevo alla Cocciuta: “La combattiamo la Mafia? Ma tu la conosci chi è la Mafia?” … E la Cocciuta diceva: “Sì … Eccomi!” … E Io gli rispondevo: “Ma tu … a quale Scuola sei  stata … visto che non hai Scuola?” … E la Cocciuta Mi rispondeva: “Forse alla Scuola di Maria dove non c'è la tabellina … ma c'è la Scuola della Lingua dell'Amore … dove non ci sono le altre Materie che non servono … ma dove c'è la Materia del Pane Intero e Spezzato e Rimane Sempre Intero!Don Vincenzo: E rimane sempre Amore! Piccolo Giovanni: E rimane sempre Amore! Don Vincenzo: Questa e solo questa è la Chiave che dà alla Vita il vero senso! Noi non vogliamo capirlo e andiamo dietro a tutte quelle cose che non danno Frutto e invece……! Piccolo Giovanni: Dove è andato dietro … Luca? Lo facciamo dire a Luca dove sei andato dietro? Lo facciamo dire alla sua sposa dove è andato dietro? Luca: E’ andato e ha  cercato sempre una cosa, sempre solo quella … solo una cosa…! Piccolo Giovanni: Adesso non Ti puoi coprire … sei stato scoperto! Vuoi parlare, sposa … cos'ha cercato il Calice Vivente Dio? Luca: Elena l'ha conosciuto dopo, molto dopo! Piccolo Giovanni: Ma L'ha conosciuto! Luca: Ma L'ha conosciuto sì e infatti è qui perché l'ha conosciuto! Don Vincenzo: Giovà? Piccolo Giovanni: EccoMi! Mò mi dice … (Giovanni fa il gesto con la mano come per mandare via qualcuno)Don Vincenzo: Mi hai letto nel pensiero! Devono tornare a Pescara! Piccolo Giovanni: No, non tornano a Pescara! Don Vincenzo: No? Piccolo Giovanni: No! Don Vincenzo: Non tornate a Pescara? Piccolo Giovanni: Si fermano dove ci sono i Massi! Don Vincenzo: Ah, ah, si fermano lì! Piccolo Giovanni: Dove c'è il Calice Vivente Dio vicino! Don Vincenzo: Comunque,  Giovanni……! Piccolo Giovanni: Sì, adesso vado nel Giardino dove Mi stanno aspettando! Ci sono tante Spose e lo Strumento li sta portando a Casa quelli che hanno donato la mano! Quelli che non l'hanno donata … la Cocciuta ritorna indietro per farsi donare la mano e portarli dinanzi al Banchetto di Dio! E c'ha tanto Lavoro da fare! Don Vincenzo: Giovanni… è tardi! Piccolo Giovanni: Nel Giardino non c'è l'orologio e non posso dirti che ora è perché non c'è il Tempo …  non ha Limiti e né Misure! Adesso vado … devo andare ad aiutare lo Strumento a portare le Spose! EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Io vi lascio il Mio Bacio e il Mio Cuore Spalancato! … (manda un bacio a tutti)  … Tu Saluti con l'Albero Verde tutti i Tuoi Figli! Don Vincenzo: la Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo ,,, scendano su tutti voi! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita … andate in Pace! Tutti:  Rendiamo grazie a Dio! Piccolo Giovanni: Nella Gloria del Padre Infinito … rimanete nella Porta Aperta … e Bussate al Cuore di Dio nella Pace Piena … Figli Miei! Giulia: Giovanni … ci sono tante Spose pronte … ma mi mancano un po' le Forze! Vieni ad aiutarmi! Non posso portare nessuna delle Ancelle! Manda qualche altro Servo Inutile! Piccolo Giovanni: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi, Pargoli del Mio Cuore … il Fuoco di Pentecoste di Maria scenda su di ognuno di voi! Ardete e fate Ardere l'Umanità sorda e cieca … Figli! (Il Padre Impone le Mani sui presenti) Giulia: Papà … visto che siete Tutti al Banchetto e ci sono tutte le Spose e i nostri Cari … possiamo salutarli?  Eccoci Cari! Don Vincenzo: Salutiamo i nostri Cari che ci hanno preceduti! … (Tutti salutano i propri Cari) … Giulia: Mamma … Papà … Papà Renato … Mamma Violetta … preparate i Vestitini per le Spose che stanno per arrivare! Ciao Mamma, Fiorellino Spezzato del mio cuore! Ci vediamo dopo!…(manda un bacio)