LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 185

FEBBRAIO 2016

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

GIOVEDI 4 FEBBRAIO 2016

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:)  Gesù: Nel Matrimonio Vivo della Croce ... Glorifico il Padre Altissimo ... ora e per l'Eternità! E rimanendo ancora unito al Matrimonio della Croce e del Padre ... unito allo Spirito Santo che è Maria: Mia Madre e Mamma dell'Umanità intera, Mamma del Cielo e Mamma della Terra ... Innalziamo la Lode d'Amore chiedendo al Padre di Abbassare la Sua Mano sull'Umanità ... di Abbassare la Sua Mano per raccogliere le pecorelle disperse e per farle tornare all'Ovile ... per raccogliere tutti i Pastori che hanno abbandonato la Povertà, l'Umiltà e hanno riempito i loro cuori di denari ...  quando Io ho gettato e getto tutto ciò che non ho raccomandato ai Pastori del Gregge! Ho insegnato ad ognuno di loro a camminare e a vestire nella Povertà! Ho insegnato a non toccare ciò che non gli apparteneva! Ho insegnato a non toccare i Pargoli: "Non scandalizzate nessuno di loro!" Mi hanno ucciso! Pensano di averMi ucciso ... ma Dio non si può uccidere ... e così il Padre viene con lo Smantellare aprendo la Porta alla Nuova Chiesa ... lasciando agire Maria nell'Umiltà, nella Povertà, nella Semplicità ... e donando la Vigna, donando l'Arca, donando i Remi, donando le Capanne nell'Umiltà, nella Povertà, nell'Ascolto Pieno a Dio e ai Fratelli ... Alzando la Croce e Abbassando! ... (indica la Destra) ... Pregate Figli ... pregate per i Pastori che hanno smarrito il Gregge! Pregate per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Pregate per i Tempi che sono Scesi ... Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina ... Anima Mia ... Figlia Mia ... Sposa Mia? Giulia: Eccomi ... Gesù! Dimmi … cosa devo fare Gesù?  Dimmi … cosa devo fare? Gesù: Ora guardare! Giulia: Eccomi ...  Gesù! Gesù ... so da Sempre che i Fuochi di Guerra ci devono essere prima della Tua Venuta per aprire l'altra Parte di Sole ... anche se sei in mezzo a noi da Sempre! Non potresti Abbassare un Dito e fermare tutti gli Eserciti di Guerra? Tu che sei venuto per la Pace ... tu che hai tolto le spade e le armi ... non puoi Abbassare un Dito ... Gesù? Gesù: Posso farlo ... nulla mi è impossibile! Giulia: Vedi Gesù ... cosa pensano di conquistare? Gesù: Lo stai vedendo! Giulia: Gesù .. a cosa servono i soldi quando si uccidono i bimbi? A cosa servono i soldi quando poi non si torna a casa? A cosa serve fare la Guerra quando Tu sei la Pace? Te lo chiedo dal profondo del Vuoto dove sono i Rotoli ... Abbassa un Dito ... Abbassalo! Così le mamme non piangeranno e i bimbi cresceranno nella Pace e nella Quiete che Tu hai donato da Sempre, ... così le donne non saranno violentate ... così nessuno tornerà a casa senza un braccio, senza una gamba ... così i pezzi di carta non serviranno a nulla perché il cibo ce lo doni Tu! Ti doni Tu: Cibo Eterno per ognuno di noi! Gesù: Guarda ancora ... Anima Mia! Giulia: Eccomi Gesù ... volano … distruggono … camminano … togliendo ogni Vita! Cosa devo fare? Bere solo un Calice Amaro ...  o fermare ciò che sto vedendo? Il mio Eccomi è per l'Eternità ... ma anche Tu hai Bevuto solo un Calice Amaro ... che dura ancora....! Gesù ... come faccio a formare le Schiere? Ho cercato di fare il disegno! Non mi sono fermata! Dimmelo come devo formare le Schiere ... il disegno lo so fare! Gesù ... il Tuo Cuore è unito al mio e a quello di Giovanni e a quello del Padre ... Eccomi ... Eccomi ancora per l'Eternità! Vado a Lavorare ... e nell'andare a Lavorare ... Ti consegno la Famiglia: i loro cuori, i loro sussurri ... il mio niente ... tutto quello che mi hai donato da Sempre e mi doni attimo dopo attimo! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti ... le Pietruzze ... i Gigli ... e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti ... con tutte le Schiere ... con tutti i Pargoli ... con tutti i Servi Inutili ... con tutti i vostri Cari ... con tutte le Spose ... con i Due Giovanni ... Carlo, Pio e Domenico ... nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... l'Unica Verità del Pane ... Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori ... Figli Miei! Giulia: Eccoci ... Gesù! Gesù: La Via è ancora Lunga e Stretta ... e  fatta di Spine ... Anima Mia! Giulia: Eccomi ... Gesù! Gesù: EccoMi! ... PACE AL TUO CUORE GIOVANNI ... GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Non hai niente da dirMi? Non hai trovato nulla sulla tua Strada? Don Vincenzo: Di fronte a Te c’è sempre da imparare …  di fronte a Te c’è sempre da mettere Dio al Primo Posto!  Gesù: Dio E’ al Primo Posto perché lo Sei dinanzi a tutti … così come lo Sono Io, così come lo è Giovanni, così come lo è Carlo, così come lo è Domenico, così come lo è Piuccio! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ma pregate: stanno Vendendo e Comprando! Don Vincenzo: L’hanno sempre fatto … e questo che è peggio … è che lo continuano a fare! Gesù: Puoi anche Abbassare la Mano! Cosa c’è ancora? Oggi abbiamo un po’ di fretta …. abbiamo tante Spose e tanti Banchetti da preparare! Don Vincenzo: Banchetti? Gesù: Uno è qua e un altro … e sei qua e anche di là! Don Vincenzo: Difatti! Ma sono vicini l’un l’altro?  Gesù: Lo sai dove sono! Cosa c’è da dire ancora? Don Vincenzo: C’è che Giovanni ha fatto il caffè …  sembra una cosa così … e invece …..! Gesù: Nulla è così quando c'è il Banchetto … e Tutto E’ Dio! Don Vincenzo: Tutto Intero! Gesù: Come in ogni Particola  Consacrata … non con le chiacchiere … ma con il Pane Spezzato Intero … anche un Piccolo Pezzettino è Intero:  Si Spezza … Si fa Pezzettino … Si fa di nuovo Intero … e Si Dona! Così agisci da Sempre! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! State tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vigilate: il Veleno è fuori e anche i Falsi Profeti! Vigilate! … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane nel Lavorare e nel rimanere Crocifissa per Amore per tutti i Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco!  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue … Donato per Amore ad ognuno di voi e all’Umanità Intera! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Questa è la Mia Carne! Questo Sono Io … sempre Scartato … e messo all’Ultimo Posto … ma Vivo e Reale in mezzo a voi … e Mi Dono per Amore! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E il Padre è Vivo e Reale! Ci Doniamo ancora … prendiamo parte ancora del Nuovo … e Lo Doni ancora ai Figli? Prendiamo parte? Don Vincenzo: Sì … Eccomi!  Gesù: EccoMi … prendiamo parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … E nel prendere parte cosa hai visto ancora? Don Vincenzo: Ho visto che sia 2000 anni fa … sia oggi … Gesù: … non sono 2000 … sono molto, molto di più!  Don Vincenzo: … non è cambiato nulla: si continua ancora ad andare dietro alle cose del mondo, si continua ad andare dietro ai soldi e a tutto quello che è futile … e si continua ancora a tradire Gesù! Gesù: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E si continua ancora a tradire! Ma Gesù non si tradisce! Si tradisce l’Umanità da sola … e Dio non subisce nessun tradimento: E’ Dio! E il Figlio di Dio neanche subisce tradimento! E’ l’Umanità Intera che rimane tradita! Dio ha Creato un Giardino … l’uomo ha creato la Guerra! Gli uomini si distruggono da soli uccidendo, violentando, togliendo la Vita ai Pargoli … e per ottenere cosa? Nulla! La Medaglia? Nel Progetto del Sole le Guerre non ci sono! Il Cuore Immacolato di Maria Trionferà! Chi si addestra alle armi è per fare la Guerra … e Dio non è per la Guerra … ma per il Giardino, per i Figli al Banchetto, per fare Festa, per essere un Unico Parto della Chiesa Nuova … del Calice Versato a Maria nello Spezzare il Pane e nel DonarLo a tutti i Figli … così come Lei Si è Spezzata: Chiesa Nuova, Vigna, Arca, Remi e Capanna  … nella Fede, nell’Umiltà, nella Carità! … Hai da dire qualcosa … Teresina? Teresa: Eccomi! Gesù … chiedo al Tuo Cuore di donare la Forza e la Costanza a tutta la Famiglia per poter pregare nell’Intenzione di crescere nella Fede … e vedere con gli occhi del cuore e non con la mente la Sofferenza del Padre! Continuo? Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Vedere quella che è davvero la Sua Sofferenza … che non è una sofferenza fisica nel senso a cui siamo abituati e io per prima da medico: a vederla come una malattia! Non è una malattia … ma la Sofferenza del Padre è il Conflitto tra il Bene e il Male … il Conflitto tra Dio e il Veleno … il Conflitto nel vedere i Figli che si perdono, i Figli che non Lo riconoscono,  i Figli che non Lo mettono al Primo Posto! Questo parlando dell’Umanità tutta intera … dei Figli che erano stati Scelti all’inizio all’inizio all’inizio e che Lo hanno scartato scartando il Figlio … ma anche la Sofferenza nel vedere la Famiglia … la Famiglia che è rimasta sempre allo stesso punto … sempre  carica delle gelosie … ma soprattutto della non Ubbidienza né nei  confronti del Padre e né nei  confronti dello Strumento! E questo solo per una mancanza di Fede! E’ tutto lì che si gioca … come direbbe don Vincenzo … è tutto nella Fede … e soprattutto in questo Tempo in cui fuori tutto è nascosto, tutto è coperto … Gesù: … agli occhi degli uomini … ma non agli Occhi di Dio!  Teresa: Eccomi! E noi Famiglia con la Fede e con gli occhi del cuore …  Gesù: … potete spostare le montagne … ma con la Fede … senza gelosie … Teresa: … possiamo vedere … Gesù: … potete vedere … Teresa: … e discernere la Verità dalla Bugia, il Bene dal Male … e combatterlo … nel comprendere il Padre e lo Strumento! Eccomi! Gesù : EccoMi! EccoMi! Io voglio questo e il piatto dov’è? Hai finito? Non dici niente tu? Don Vincenzo: E’ tutta un’Umanità stolta! Gesù: E questo lo sappiamo da un bel po’ di tempo! Un pezzettino di pane ed un bicchiere di vino … tu ne vuoi? Don Vincenzo: Di vino? Questo? (il bicchiere col vino si versa sulla tavola e Gesù dice:) Gesù:Un pezzettino di pane ed un bicchiere di vino versato! Vigilate … raccoglietelo … poi conservatelo e donatelo allo Strumento! Io intanto inizio a mangiare! Teresina … lo vuoi aprire il Sangue del Battesimo? (Teresa prende il contenitore che custodisce il Vino del Battesimo dell’Amore) Com’è Teresina? MostraLo! Lo vedete tutti? Tutti: Eccomi! Gesù: Com’è? Qualcuno: Sembra Sangue! Tatina: E’ un cuore che pulsa … Gesù! Gesù: Fallo vedere a Papà! E’ il Sangue del Battesimo che è diventato di nuovo Carne! Guarda bene! ChiudiLo! Lo avete visto? Tutti: Eccomi! Gesù: Medico … cosa ne pensi? Teresa: Che il vino sarebbe dovuto diventare aceto … quindi non è vino! Gesù: E se non è vino … cos’è? Teresa: Con la Fede so che cos’è … e anche con gli occhi l’ho visto … da medico ho sentito l’odore e conosco bene questo odore! Gesù: EccoMi! Cos’è? Teresa: Sangue! Gesù: Sangue! EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: E questa volta non Lo mettere nella coppina … ma Lo metti nella bottiglia!  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ehi viceparroco … mi dai un altro poco di questo con un altro pezzettino di pane? Raffaele: Eccomi! Gesù: Poi devo lasciare il posto a Giovanni … e Io devo andare a prendere le Spose! In questo Giorno ce ne sono tante! … Mi dai un pezzettino di pane ....? Raffaele: Eccomi! Gesù: Ne vuoi ancora? Don Vincenzo: Ci metto la mortadella pure! Gesù: Venite col niente! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi!  EccoMi!  Raffaele: Eccomi …  Gesù! Gesù: Scarsetto, scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi! Gesù: Un po’ piccantina … piccola, piccola … Mi ha fatto affogare! … (Gesù fa la Tosse e Teresa risponde col Singhiozzo) La Tosse e il Singhiozzo! Ehi … anche a Tommaso ho donato la Tosse! Verrà il Giorno che L’avrete tutti insieme … e sarà come un Coro da formare un Canto! Io adesso prendo un dolcino … non la caramella … un dolcino … no, la papera no … ma questa! Non la vuoi tu? Tu la vuoi? Don Vincenzo: Più tardi! Gesù: Più tardi … quando viene Giovanni? Ah … va bene così! Parlate … dì qualcosa! Don Vincenzo: Tutto questo mettere al Primo Posto Dio dovrebbe favorire la Crescita Spirituale … dovrebbe favorire il modo in cui c’è l’approccio al Signore … dovrebbe essere sempre al Primo Posto Dio … e invece tutto diventa un atteggiamento falso dove Dio  non è neanche al Secondo Posto! Gesù: Dio è messo al Primo Posto solo per VenderLo e ComprarLo! Don Vincenzo: Non c’è Nazione dove Dio primeggia! Gesù: Primeggia come Vendere e Comprare … ma non primeggia come Croce … Don Vincenzo: … e difatti! Gesù: … non primeggia per nessuno … solo per interesse … Papà! Che dici tu ... vicepà? Incontri qualcuno che dice: “Ho bisogno di Gesù … ho bisogno del Padre … ho bisogno della Mamma!”? Raffaele: No … anzi! Gesù: Lo bestemmiano … Lo sputano! Raffaele: Eccomi! Gesù: E adesso ho mangiato al vostro Banchetto … vado a mangiare all’Altro … e ci sono le Spose … e vi lascio venire Giovanni … e poi vengo a salutarvi! PICCOLO GIOVANNI: CON LA CROCE E CON IL PANE!  (Giovanni Benedice) … Ehi Giovà … che facciamo? Don Vincenzo: Quante Spose, su per giù ci sono un migliaio?  Piccolo Giovanni: E quelli che ho lasciato Io … ma adesso ne stanno arrivando ancora … oltre a 1000! Assaggia … vediamo com’è questo caffè! E’ buono? Don Vincenzo: Io non me ne intendo! Piccolo Giovanni: Sì che te ne intendi! Mò vediamo! Il profumo è buono! Lo facciamo passare per acqua o per caffè? Lo facciamo passare per caffè! E’ un misto di acqua, caffè e zucchero! Ma va bene ugualmente! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! EccoMi! Allora state tutti bene-male? … (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Com’è Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Nicola: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Eccomi sì! Marì … com’è? Eccomi sì o Eccomi no? Maria: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: Eccomi sì! Eeeh … che facciamo? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Chi lo vuole se lo vada a prendere! Giovà?  Don Vincenzo: C’è da prendere ognuno una tazzina?  Piccolo Giovanni: E ce l’hanno il bicchieruccio! Cosa Mi dici? Io ho portato le Spose … sono belle vestite … e adesso vengono presentate al Padre … poi al Forno … poi prenderanno il Cibo … e poi gli sarà donato ad ognuno di loro il Lavoro da fare! Tu che Mi racconti? Ehi … domani è il tuo Anniversario! Ti sei pentito? Ne sono 12! … (è l’Anniversario della prima venuta di don Vincenzo a Timparelle: Giovedi 4 Febbraio 2004) Don Vincenzo: E’ una Grazia Immensa che ho ricevuto! Piccolo Giovanni: Ehi … ti sei messo il francobollo tu? Giacomo1: Eccomi … Giovanni! Piccolo Giovanni: E dove ce l’avevi la capo quando tenevi la tenaglia in mano? L’avevi lasciata per terra? E così ti sei bucato con la tenaglia! Giacomo1: Il Veleno c’ha messo lo zampino! Piccolo Giovanni: No no … il Veleno non c’entra qui dentro! Non avete ancora capito niente voi! Parlo parlo parlo parlo! Parlo agli uccelli che volano? Loro ascoltano … voi no, eeeh! Don Vincenzo: Voi no … perchè?  Piccolo Giovanni: E viene ripetuto attimo dopo attimo che il Veleno è fuori il cancello … ma non può entrare! Che Mi date da mangiare? Don Vincenzo: Scegli! Piccolo Giovanni: Scelgo quello … sì … buono! Voi avete mangiato? Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: EccoMi! Cosa Mi racconti? Adesso stanno entrando ancora Spose … ancora di più del numero che ti ho detto prima … tutte belle vestite e con l’ Anello Nuziale! Sì … questi vanno bene … insomma … basta così! Tu non ne vuoi? Raffaele: Posso … Giovanni?  Piccolo Giovanni: Sì … un bicchieruccio di vino va bene! Tu non vuoi più niente? EccoMi! Ehi … Teresina, Teresina …  Ancelle, Ancelle … preparatevi … tra poco c’è un Lavoretto da fare!  Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: E’ così lento il vostro Eccomi che neanche un’ala dove sono sedute tutte le Spose lo sentono! Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Papà … anche Tu sei seduto e stai mangiando! Vi invito alla Preghiera Costante … vi invito a pregare!  Don Vincenzo: Ci inviti alla Preghiera Costante! Piccolo Giovanni: Alla Tua Famiglia … perché Tu ce l’hai sempre Costante! Invitiamo la Famiglia alla Preghiera Costante …  raccomandando ancora la Vigna, l’Arca, i Remi e le Capanne per i Tempi che sono Scesi e Scenderanno ancora! E c’è l’Eccomi Costante dello Strumento che non vi ha mai abbandonati … ma chiede al Padre cosa deve fare: se Bere un Calice solo … o cosa fare? Don Vincenzo: Certo questa Preghiera Costante sarebbe un Dono Immenso! … Dio! Piccolo Giovanni: Dio!Dio Mio … Dio Mio … Dio Mio … perché mi hai abbandonato? … Ma Dio non abbandona l’Umanità … è l’Umanità che ha abbandonato Dio … Don Vincenzo: … che volta le spalle a Dio! Piccolo Giovanni: … è l’Umanità che vuole camminare senza Dio e poi si lamenta: “Questo non è andato bene! Questo non è andato bene! Questo non è andato bene!” … Ma a chi hanno chiamato? Dio o gli uomini? Giovà … il Solco Lo dobbiamo finire … ma lo Strumento sta bussando di Bere un Calice solo …  facendo sempre la Volontà del Padre! E’ andata a Lavorare … e quando ritorna non lo so … un po’ va e un po’ viene … e chi rimane al posto suo non lo riconoscete … o meglio tu lo conosci … ma gli altri no! Io non vi ho mai lasciati: è la Promessa che gli ho fatto allo Strumento … e il Padre Buono Mi fa venire a parlare … e a dire ad ognuno di voi: "Rimanete nella Quiete … rimanete nella Pace … togliete le Gelosie!" Ancora sono rimaste tutte quelle che ho lasciato! Siate Vigilanti! Il Veleno è molto bravo e anche i Falsi Profeti sono molto bravi nel fare cadere i Figli nella Rete! E sì … una di queste ci vuole … poi devo andare via! Vuoi dire una parola e mezza … vicepà? Una e mezza ... Teresina? E abbiamo detto che c'è molto Lavoro da fare! Raffaele:  Eccomi  Giovanni ... in questi giorni tutto quello che ci avete detto e avvisato ...  si sta avverando ... come sempre! Piccolo Giovanni: Dio non dice bugie! Raffaele: Assolutamente! Quindi ... da questi resoconti ...  dovremmo affidarci sempre di più a quello che ci viene detto, a quello che ci viene consigliato perché ... anche se molte cose ci vengono nascoste ... poi qualcosina esce sempre e quindi si avverte! Piccolo Giovanni: I Grandi non vi hanno fatto vedere niente … neanche una briciola così! Raffaele:  Giovanni ... sono io che sbaglio o vedo tanta Povertà? Sto sbagliando? Piccolo Giovanni: No, non stai sbagliando ... c'è la Povertà ... ma ci sono anche i falsi poveri ... così come si presentavano dinanzi alla mia porta! Ma ora sta crescendo  perché tutto va nelle mani di coloro che hanno messo in Croce Gesù … dicono ... ma Dio non si può mettere in Croce! Raffaele: Giovà … quindi noi veniamo avvisati e siamo così fortunati nell'essere messi in guardia per quello che sta per succedere …...! Piccolo Giovanni: Dio non vi ha Scelti per essere fortunati ... Dio vi ha Scelti come Chiesa Nuova! Raffaele:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Dio vi ha Scelti per combattere ... per essere tutti uniti ... per essere una Famiglia senza alcuna gelosia ... e amarvi gli uni gli altri ... rispettarvi gli uni gli altri senza alcuna bugia, senza nascondere nulla ... perché a Dio nulla è nascosto! Vi potete nascondere in qualche luogo? Tutti: No! Piccolo Giovanni: Potete nascondere i vostri cuori? Tutti: No! Raffaele: Eppure non ci affidiamo! Piccolo Giovanni: Non sto dicendo a te ... parlo ad ognuno di voi e all'Umanità intera ... perché la Cocciuta ... per Volere del Padre ...  conosce ... ma l'Ubbidienza E' l'Ubbidienza ... e lei non esce fuori l'Ubbidienza! Una parola e mezza l'hai detta … mò tocca a lei … dì una parola e mezza ... perché dopo vi devo salutare per accogliere le Spose e Lavorare! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Questa è la parola e mezza? Teresa: Fai quello che devi fare! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Faccio quello che devo fare! E quando vi verrà chiesto a voi Ancelle ... lo farete quello che dovete fare? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: E quando vi verrà chiesto a voi Sacerdoti ... lo farete quello che dovete fare? I Sacerdoti: Eccomi! Piccolo Giovanni: E quando vi verrà chiesto a voi Suorine... lo farete quello che dovete fare? Suorine: Eccomi! ... (Giovanni Alita sui presenti per tre volte; dona la Tosse a sequenza prolungata per 24 volte e poi dona l'Alito un'altra volta) ... Questo vi basterà per i Tempi che verranno! 1… conta tu! Teresa: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7! Piccolo Giovanni: Dopo vi verrà Donato altro! ... (si rivolge a don Vincenzo) ... Io Giovanni … ripeti…! Don Vincenzo: Io Giovanni … Piccolo Giovanni: ... faccio … Don Vincenzo: ... faccio … Piccolo Giovanni:  ... ciò che devo fare … Don Vincenzo: ... ciò che devo fare … Piccolo Giovanni: ... Abbassare il Dito … Don Vincenzo: ... Abbassare il Dito … Piccolo Giovanni: ... e Abbassare la Mano! Don Vincenzo: ... e Abbassare la Mano! Piccolo Giovanni: E Io Giovanni ... vi saluto … (manda un bacio) ... vi lascio il Mio Cuore Spalancato e vi lascio venire Gesù ... Figli! Gesù: Con la Croce e col Pane! ... (Benedice) ... Papà ... facciamo le Tue Cose?  Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Preghiamo ancora per i Pastori che hanno abbandonato il Gregge? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Preghiamo ancora per i Pastori che Vendono e Comprano il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo e tutti i Servi Inutili che hanno Servito donando tutto per Amore di Dio? Rispondi ... Papà! Cosa rispondi? Li perdoni? Li aspetti ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E allora aspettando ...  Tu Benedici con l'Albero Verde ... Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! ... (manda un bacio) ...  Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo ...  scendano abbondantemente su tutti voi ... sui vostri familiari ... sui vostri parenti ... sui vostri amici ... sui vostri nemici ... su tutta l'Umanità! E vi Benedica Dio Onnipotente ... Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … sto facendo il Lavoro che devo fare … ne sono arrivate tante di Spose e ancora di più di quelle che sono entrate! Alcune si sono girate ... ma le altre sono pronte per arrivare! Giovanni … Eccomi per l'Eternità! Giovanni ... io ora vado a prendere le altre Spose … (manda un bacio) ... ci vediamo dopo! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà! Il Padre: EccoMi ... Pargoli del Mio Cuore … lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia: accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici ... Figli Miei!  Giulia: Papà ... è Tempo … è Tempo … è Tempo! Papà … accorcialo ancora! Io prendo ciò che devo prendere e portarlo dove ancora non sei stato mai portato ... perché il Vendere e il Comprare non è portarTi! Visto che tutte le Spose e le Schiere sono pronte per uscire ... sono al Banchetto ... li salutiamo! ... (Tutti salutano i propri Cari) ... Eccoci pronti a venire a Lavorare ... ma vengo io portando tutti sulle spalle! Eccomi! Fiorellino ... tra poco è il tuo Compleanno ... ti stanno incominciando a preparare la torta! … Eccoci! (manda un bacio)

 

 

 

 

GIOVEDI  11 FEBBRAIO 2016  

  

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … GESÙ: Nell'EccoMi Donato nell'Abbracciare la Croce … Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! E nella Gloria della Croce … (Innalza il Crocifisso che porta lo Strumento e Benedice) … vi Benedico ancora … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Vedete Amici Miei, Figli Miei, Fratelli Miei … il camminare con Gesù: col vostro Fratello … porta un po' di Peso … ma il Peso quando si Ama è Leggero! Chi Mi segue … chi Mi Ama e Mi segue … non deve prendere solo la Croce … ma deve anche prendere gli sputi, le bestemmie e le derisioni! Io ho incontrato tante cose … tante tante tante … elencandole tutte è un po' lunghetto! Ho incontrato tante tante derisioni, tante bestemmie …  e cosa dirvi ancora? Che ero un mago … che non facevo quello che mi veniva chiesto … che prendevo in giro la gente! Cacciato fuori … ma sempre dai Sommi Sacerdoti … e la gente veniva mossa da loro come anche oggi! Nessuno … né il Padre e neanche Io … ho dato ordini di torturare le Creature di Dio per poi Venderle e ComprarLe! Ma visto ciò che hanno fatto a Me ... lo stanno facendo adesso ai Figli che il Padre Ama per portare il Pane Intero e Spezzato … la Comunione col Padre … ma col Pane Intero, Spezzato per rimanere sempre Intero! La Storia si ripete da un po' di Tempo … diciamo così: un po' di Tempo … ma vi ho promesso lo Smantellamento … e piano piano …….! I Tempi di Dio non hanno fretta … e anche se vedete un Padre frettoloso … in tutto quel frettoloso c’è il Dolore dell'Umanità sorda e cieca! Vedete Figli Miei … il Tempo di Dio sembra frettoloso … ma Dio ha accorciato i Tempi e accorcerà ancora i Tempi alla Sua Famiglia: i Vignaioli Nuovi, l'Arca, i Remi e le Capanne … e il Giardino pronto e preparato col Banchetto … dove le Spose arrivano come un'Onda mandata dal Soffio del Padre! E quel Soffio esce dal Vuoto dei Rotoli dello Strumento … così come il Padre la chiama a Lavorare nella Vigna, a Lavorare con le Schiere e a Lavorare dove ce n'è bisogno … dove ci sono i Fuochi di Guerra … dove ci sono tutti gli ostacoli preparati dall'uomo per distruggere il Progetto di Dio! Ma nessuno può distruggere il Progetto di Dio … nessuno Scienziato … nessuno che si mette caposotto a studiare Dio o il Figlio di Dio oppure Maria! E non c'è nessuno che può fare tutto questo … anche se dicono che ci sono i Teologi … ma nessuno ancora di loro è arrivato al Progetto di Dio, al Progetto di Maria e al Progetto di Gesù che Sono Io! Studiano e studiano … ma il Mistero Nascosto rimane sempre Nascosto! Anche se vi dicono che hanno fatto tutto questo … non è credibile! Lo vedrete con i vostri occhi  anche se vi Addormenterete e vi Sveglierete nel Giardino preparato … perché tutti sarete presenti quando il Sole e il Cuore di Maria Trionferà! E sappiate che tutto questo verrà copiato … ma non temete … tanto stanno copiando tutto! Non vi avviserò tre giorni prima … ma sarete avvisati attimo dopo attimo dallo Strumento … da Dio … dal Figlio di Dio … e da Maria … da tutte le Schiere … da tutti i Servi Inutili … perché tutti vedrete e  l'Umanità intera vedrà! Il Segno non si ferma  in un posto solo … ma  nell'Universo … in Cielo … dove c'è il Giardino … e tutti vedranno … ma non tutti si alzeranno …  perché le ginocchia cadranno! Ma voi pregate per tutti i vostri Fratelli … perché siete tutti Fratelli … e pregate per tutti i Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco … Figli Miei, Fratelli e Amici del Mio Cuore … e fate tutto ciò che esce dalla Bocca di Dio … e non temete gli uomini, ma il Padre! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Sei stanca? Giulia: Sto Lavorando! Gesù: Sei stanca? Giulia: Gesù … del Lavoro Tuo no … e del lavoro quotidiano neanche! Tu lo sai! Gesù … perché vai avanti e indietro? Così mi viene il torcicollo! Cosa c'è che vai avanti e indietro? Cosa ti hanno fatto … che oggi io non ho visto? Gesù: Guarda.....! Giulia: Gesù … hai accorciato un altro poco i Tempi? Poco poco di Dio? E cosa c'è dietro le tue spalle? Se ti scosti un poco…! Gesù … chi l'ha fatta? Ero così lontana da  non vederlo? Forse è meglio non dirlo: lo copieranno! Visto che sto Lavorando un altro pochino … dopo vengo e me lo fai sistemare! Mi aspetti? E poi Tu rimani … e io devo uscire … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia!  Giulia: Gesù…! Gesù: Guarda ancora....! Giulia: Ancora Pargoli Immolati per i propri piaceri! Gesù…! Gesù…! Gesù…! Gesù: EccoMi … Anima Mia … Immolati come tu sai fare! Giulia: Eccomi … ma vado a fermare tutto quello che i Grandi stanno facendo andare avanti! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Pregate … Figli! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato da sempre … e tutta la Famiglia: tutti i loro sussurri, i loro cuori … e tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore ciò che vedo e sento … il niente della mia Giornata … e tutti i Sacerdoti … le Pietruzze … i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Ecco ancora il mio niente … Gesù! Gesù: EccoMi Anima Mia con i Due Banchetti … con tutte le Schiere … con tutte le Spose … con tutti i Pargoli … con tutti i Servi Inutili … con tutti i vostri Cari … con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerlo Alto e a Viverlo nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Gesù … Tu rimani … e io esco nel Nome della Croce! Gesù: EccoMi … Anima Mia! PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Altri Fiori che sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Eccomi! Gesù: EccoMi! E voi come state … tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Raccontami … raccontami qualcosa! Don Vincenzo: Bisogna mettere sempre Dio al Primo Posto! Gesù: E lo è già … lo sei già! Fuori c’è tanto, tanto Veleno e i Figli che ancora non vogliono riconoscerTi! Non vogliono né vedere e né sentire … ma sentono! Papà … lo stiamo dicendo da Sempre e tu lo sai bene che il Sole è tutto Aperto e ce n’è un altro Pezzettino … e il Cuore Immacolato di Maria deve Trionfare! Lo so che Tu insisti nel mettere Dio al Primo Posto  … ma nessuno Ci mette al Primo Posto … non siamo neanche alla fine dell’Ultimo Posto! Vedi Papà … è giusto quello che dici … ma non c’è ascolto! E se tu metti al Primo Posto  il fare dei viaggi … e accumulare tesori sulla Terra … Ti ascolterebbero subito! Ma mettere Dio al Primo Posto  è un po’ stonante per chi non cerca Dio! Ma stonati rimangono i Figli che non Lo cercano! Ma visto che Dio è Amore …. aspetta i Propri Figli ……! E non è che Io ti stronco il discorso di: mettere Dio al Primo Posto! Lo sai … Ci hanno scartati da Sempre! E così  vengono scartati i Servi Inutili che fanno le Cose del Padre e poi dopo vengono Venduti e Comprati! Ma vedi … se parliamo … se dico qualcosina di più che fuori gli altri non conoscono … poi la copiano … e al copiato viene messo zero o Mi sbaglio? Alcuni: No! Gesù: Viene annullato! E quando vedrete che qualcosa viene annullato … quanti Figli si perderanno? Cosa ne saranno di quei Figli che troveranno una brutta sorpresa nell’uovo di Pasqua? E come Padre li chiami … e lo Strumento come Strumento fa il suo Lavoro … fa le Cose del Padre nel non lasciare nessuno dei Propri Figli! Ma quando i Figli gli sputano in faccia … come sputano in faccia  il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è Maria … pulisce! Don Vincenzo: E questa è la gravità! Gesù: E questa è la gravità! Coloro che vengono attirati di qua e di là … ma quando quel di là viene poi … viene poi … ! Mi fermo qua! Don Vincenzo: C’è tutta una situazione di falsità e di ipocrisia! Gesù: Piccoli, Poveri e  all’Ultimo Posto: è questo che vi chiedo! E adesso cosa facciamo? Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento è andata già a Lavorare … ma rimane ancora  Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! … (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Questo è il Mio Sangue! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Come Sei stato Dolce nell’aiutarMi a Scendere e fare un’Unica Famiglia dell’Umanità! Facciamolo ancora! Questo è il Mio Sangue!  Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: E Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Come Sei stato Forte nel darMi la Forza! Facciamolo ancora in questo Tempo! … DoniamoCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … Quando prendete il Mio Sangue e la Mia Carne ognuno si metta nella Comunione col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo … senza chiacchierare … Figli! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) Ci Siamo Donati? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E se Ci Siamo Donati …  la Pasqua è Piena, è Viva  ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E Ci Doniamo ancora?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prendiamo sempre parte del Tuo Nuovo di Sempre? Don Vincenzo: Eccomi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Prendiamo parte! Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi! E state tutti bene-male?  Tutti: Eccomi! Gesù: Avete Fame e Sete ancora? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! E adesso mangio un po’ … poi parliamo un po’ … poi viene Giovanni … perché in questo Tempo c’è tanto tanto Lavoro da fare! Anche voi avrete tanto tanto Lavoro da fare nel Vigilare nei Tempi che sono Scesi e Scenderanno ancora! Lo sai Papà ... li vedi attimo dopo attimo come li preparano gli uomini no? Sono un po’ più cicciottelli … chi li ha preparati? Di solito si spezzano! Li ha rinforzati? Caterina: Perché si ammorbidivano! Gesù: Ci ha messo il rinforzo! Fermati di Lavorare! … (a Teresa) … Mando un Pargolo a fare il tuo Lavoro! Sto parlando con Teresina! E qualcuno la Cocciuta se l’è portato dietro! Ma oltre a raccomandare ai Figli di stare a guardare Dio al Primo Posto … visto che non c’è … non vuoi dire niente altro ai Tuoi Figli, alla Tua Famiglia, alla Tua Arca, ai Tuoi Remi, alla Tua Capanna? Non vuoi raccomandare niente altro che questo? Don Vincenzo: Sì! Far sì che la Croce prenda il sopravvento! Tante volte sembra un castigo, una disgrazia e invece proprio lì … abbracciando quella Croce … diventiamo Veri Cristiani! Gesù: Papà … vanno dove ci sono i Miracoli a scaricarla la Croce ... quando Io ho detto e dico: “Quando sentite parlare di Miracoli non ci andate … perché Io non ci sono!” Ma fanno i sordi e i ciechi … e si scaricano della Croce che sono loro … e del Miracolo che sono loro stessi abbracciando il Dolore! Io sono così … (Gesù allarga le Braccia in Crocifissione) … e non Mi sposto … e lo sai bene … non Mi Sono mai spostato e ho detto: "EccoMi" … e l’EccoMi  è rimasto EccoMi come l’EccoMi di Maria! Don Vincenzo: E quindi lo è sempre! Gesù: E’ l’EccoMi che Ti ho dato .. e si rimane all’Ubbidienza senza parlare! Tra di voi avete deciso di contestare, di chiarire! Io non ho chiarito niente … e ho detto: EccoMi al Padre … ed EccoMi dirò sempre per l'Eternità … e non devo chiedere nulla col Padre … aspetto i Figli, i Fratelli e gli Amici … così come li aspetti anche Tu! Invece gli uomini fanno: “Eh … devo venire a chiarire … devo venire a raccontare … devo venire a vedere!” Teresina Medico … tu quando vai a visitare ... cosa fai? Chiarisci? Visiti e doni la medicina! Teresa: Eccomi! Gesù: E così anch’Io ho donato la  Medicina facendo Scendere il Mio Sangue e farvi tutti Figli! Me l’hai Donato Tu il Compito! Don Vincenzo: Sempre, sempre! Gesù: Sempre, sempre! Tu lo Sei da Sempre! E quando un Figlio, un Fratello, un Amico si Addormenta … si dona la mano  sempre, sempre … si Sveglia nel Giardino e fa Festa al  Banchetto Nuziale che è lì davanti! Non Mi dai più niente? Raffaele: Vuoi … Gesù?  Gesù: Sì … voglio un pezzettino di formaggio e dopo una mozzarellina piccola! Tu ne vuoi? Don Vincenzo: Prendo la mortadella!  Gesù: Tu vuoi la mortadella? Buon appetito con la mortadella! Stiamo parlando … stiamo Spezzando il Pane … e più di questo non possiamo donare! Andando avanti … daremo di più!Ne devo prendere un pezzettino? EccoMi … L’ho già preso! Tu lo vuoi un pezzettino di formaggio? E’ buono! Don Vincenzo: C’è uno scambio d’Amore! Gesù: Venite col niente! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù!  Gesù: EccoMi! EccoMi! Dov’è andato il viceparroco? Raffaele: Eccomi! Gesù: Ti raccomando: scarsetto  scarsetto  scarsetto! Il Padre ha Fame e Sete dell’Umanità … ma l’Umanità ha Fame e Sete di tutt’altro! … Teresina del Bambin Gesù … hai qualcosa da dirMi? Teresa: Eccomi! Giovedì 25 è  il Giorno della Festa di Domenico … e quindi tutti quanti dobbiamo preparare i nostri cuori a questo Giorno! Gesù: EccoMi! E così Domenico farà qualcosa!  Teresa: Eccomi! E proprio aspettando questo Giorno … dobbiamo ricordare che per Domenico la cosa più importante è la Croce! L’ha sempre detto e lo continuerà a dire! E allora possiamo usare questi Giorni per riflettere sulla Croce! Gesù: Il Mio Tutto è la Croce!” Il bel teschio sul tavolo dove Spezzava il Pane ed insegnava ai suoi alunni! Avete paura del teschio? Alcuni: No! Teresa: Io no! Gesù: Che dici … se ne portiamo uno … se la danno a gambe … eh, eh? Voi tutti preparate i vostri cuori! Raffaele: Un dolce? Gesù: E sì … poi devo andare via … e viene Giovanni e poi vi pizzicate un po’ con Giovanni! Prendo un dolcetto … voglio questo … eccolo … sì uno … tu lo vuoi uno? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Buono! Don Vincenzo: Quello che piace a Te ... piace pure a me! Gesù: Così hai deciso tu! Cosa volete prima che vi lascio venire Giovanni? … (si rivolge alle Ancelle) Questi? … Papà … accorciamo ancora poco poco i Tempi per i Figli? Don Vincenzo: Sì! Gesù: E che fai con la Parolina Finale? L’acqua e il vino? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Cosa vuoi fare? Don Vincenzo: Li voglio bere!  Gesù: E alzati e bevi … ecco! Papà … ti porti dietro anche i capelli delle Spose dall’altro Banchetto? … (sono sul maglioncino) … E questo è di una Sposa che non voleva prendere la mano e poi l’ha presa … e adesso è già al servizio al Forno! Eccolo … e Papà se l’è portato via! Ehi, chi mi ha rubato i dolcini? Ora non parli più? Siediti … Papà! Teresa: Stamattina io ero un po’ abbattuta, non mi sentivo tanto bene fisicamente … e lo Strumento mi ha detto: “Devo farti un po’ di Scuola di prendere la Forza dalla Croce! Io: Nocciolo Scorticato … Scorticato Grondante di Sangue … faccio il Lavoro del Padre … le cose di casa … e sono piena di Dolori!Gesù: Cosa hai sentito con queste parole? Teresa: Eccomi! Ho visto e sentito l’Amore Pieno … il donarsi senza limiti e né misure … avere la Fede Totale di staccarsi completamente dalle cose del mondo e fare solo le Cose del Padre! Gesù: E così la fa ad ognuno di voi la Scuola! E la Cocciuta gliel’ha detto a Teresina … e Teresina una particina sì … una particina no … l’ha detto anche a voi tutti quanti … e per prima alle Ancelle! E dopo: “Eh … adesso sono stanca … che giornata!” … Dove si prendono le Forze? Sul Letto della Croce … non a dormire sul letto! Di notte  si dorme al letto! Ma la Cocciuta di notte vi porta a Lavorare e poi … quando siete stanchi … vi porta sulle spalle! Ma fra poco vi lascerà camminare da soli! Eh … deve preparare le Schiere! Siate pronti e preparati!  Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi! Papà … Io vado a prendere le Spose: sono appena arrivate … sono belle e vestite … e ognuno ha incontrato il Padre … e ognuno ha incontrato il Forno … e ognuno ha preso già il proprio Lavoro … ed è pronto a Lavorare fuori con le Schiere! Adesso vado ad incontrarLe e Giovanni viene a salutarvi col Sale! Don Vincenzo: Col sale? …. PICCOLO GIOVANNI: CON LA CROCE E CON IL PANE! Ehi … come stai Giovanni, Calice Vivente- Dio? … (Giovanni Benedice e manda un bacio ai presenti che ricambiano) … E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: E Tu? Don Vincenzo: Bene! Piccolo Giovanni: Bene! E lo beviamo il caffè …  vediamo com’è? Don Vincenzo: L’hanno preparato per Te! Piccolo Giovanni: E anche per Te che sei Giovanni! E’ buono? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni: Ne vuoi ancora? Don Vincenzo: Chi lo vuole se lo prende? Piccolo Giovanni: E sì … chi lo vuole se lo prende! Lo assaggiamo? Buono … aaah! Dove vai? Don Vincenzo: Sulla Croce! Piccolo Giovanni: Lo sei già! Don Vincenzo: Lo sono già? Piccolo Giovanni: E sì! Don Vincenzo: E’ il Letto preferito dell’Amore! Piccolo Giovanni: Ma Tu Ti alzi … non ci rimani …  ogni tanto fai la scappatella … ogni tanto sempre … portandotelo dietro! Ti abbiamo scoperto! Lo sai che Io da giornalista dico tutto? Non lo posso fare più il giornalista … ma ogni tanto lo faccio! Mò ragioniamo un po’ … e cosa Mi date da mangiare? Voglio un pezzettino di formaggio e un altro pezzettino di quello! EccoMi … va bene così … troppo … va bene Medico? Teresa:  Sì! Piccolo Giovanni: E posso mangiarla Medico? Teresa: Sì! Piccolo Giovanni: E meno male! Tu non mangi più? Don Vincenzo: Un po’ di respiro! Piccolo Giovanni: Senti caldo? Vuoi stare zitto? Senti caldo e vuoi un po’ d’aria? … (Giovanni Alita) … Io devo dare il Respiro a Te … quando Tu lo dai a Me? Don Vincenzo: E io faccio altrettanto! (don Vincenzo Alita verso Giovanni e Giovanni lo fa verso di lui) Piccolo Giovanni: Questo è il Sale? Mò vuoi stare in piedi? Posso mangiare? Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Avete mangiato l’Abbondanza del Pane?  Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Ehi Nicò … com’è? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Nicola: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: E cosa hai combinato? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Marì?  Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Maria: Eccomi sì! Piccolo Giovanni: EccoMi! Lo sapete che Io vi voglio bene? Alcuni: Anche noi! Piccolo Giovanni: Io sto parlando a loro … eh, eh! A tutti voi voglio bene … ma adesso sto parlando coi miei due nipotini e parlo con la Dottoressa! Facciamo un colloquio col Sale o senza Sale? Tu non Mi dici niente? Don Vincenzo: Mettere il Sale al Primo Posto … è Saggezza, è Lungimiranza, è Concretezza … e dà Sapore a tutto il resto!  Piccolo Giovanni: Ma la Cocciuta usa il sale fino! Ma l’avete scoperto il perché? Don Vincenzo: Usa il sale fino perché deve essere fino il sale e quando lo è … allora dà il sapore a tutto il piatto! Ecco perché è un sale fino … è un Sale  di Classe …  è un Sale  d’Amore … è un Sale  che Si Spezzetta a piccoli piccoli piccoli grani … un po’ come le formiche che fanno la fila: appena appena si vedono … però camminano in fila indiana! Che bello! Piccolo Giovanni: Che bello! Allora andiamo bene … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Marì? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Andiamo avanti? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma non uscite dal Solco Figli … rimanete nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne … usando il Sale! Don Vincenzo: Il Sale Sapiente …  Piccolo Giovanni: … Sapiente! Don Vincenzo: Saggio …  Piccolo Giovanni: … Saggio! Don Vincenzo: Luminoso … Piccolo Giovanni: … Luminoso! Don Vincenzo: Piccolo Piccolo Piccolo Piccolo … Piccolo Giovanni: … Piccolo Piccolo: i Piccoli Giovanni! Don Vincenzo: … e Grande Grande perché dà Sapore a tutto il resto … basta un chicchetto e tutto il piatto diventa saporito! Senza quel chicchetto … Piccolo Giovanni: … il piatto non è saporito! Don Vincenzo: Non è saporito! Piccolo Giovanni: EccoMi! Tu non Mi devi dire niente? Raffaele:  Giovanni … ultimamente … Piccolo Giovanni: Non ti sento! Raffaele: Mi senti? Piccolo Giovanni: Adesso sì! Visto che sono un po' più lontano … tra questo e quell'altro Banchetto … a guardare un po' la situazione che sta scendendo sull'Umanità … non sentivo! Raffaele:  Ultimamente … Giovà …  ci si aggrappa molto alla Speranza … e sento dire:  Speriamo che si aggiustino le cose e che vadano un po' meglio!” E in questo cercare di aggrapparsi non si cerca Dio … e non sento dire: Speriamo che Dio ci aiuti!Piccolo Giovanni: Dinanzi a Dio non si deve dire: speriamo! Dio È Credenza! Raffaele: È certezza! Piccolo Giovanni: Diciamo: Credenza! E’ più familiare … vero? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Quando si crede in Pienezza in Dio … speriamo non esiste! Come avere nel cuore Dio ed essere seduti tranquilli … senza aver timore di niente e di nessuno! Quando si spera … si crede negli uomini: “Quello mi aiuterà … quello mi aiuterà!” Ma non sanno che la Credenza è Dio … ma è messo all'Ultimo Posto e: “Ma stò Dio non Lo vediamo … non Lo sentiamo … non vediamo niente! Raffaele: Si appoggiano che prima o poi qualcuno esce e risolve qualcosa! Piccolo Giovanni: Uscirà il Padre nel Sole! Sono sordi e ciechi … e rimanendo così …..! Dio non è che lascia i Figli … sono i Figli che lasciano Dio … anzi … L'hanno dimenticato! Si va dietro alle Processioni … si va dietro a tutto … alle parate! Don Vincenzo: Purtroppo! Piccolo Giovanni: Purtroppo! Alla Cocciuta gli dicevo: “Ti è piaciuta la parata?” Ma la Cocciuta mi rispondeva con una parolina che adesso non dico …  aggiungendo poi: “Preghiamo! Raffaele:  Giovanni … in questi Ultimi Tempi di parate ce ne sono state tante! Piccolo Giovanni: Aspettatevene delle belle! Raffaele: Quanti soldi hanno pensato di dare ai poveri … Giovanni? Piccolo Giovanni: Solo lo Strumento prende la Paghetta dalla Bisaccia del Padre e va dopo aver fatto i Lavori! Che stai cercando nella Mia Mano … (si rivolge a Don Vincenzo)  le Piaghe? Scava … scava … Li trovi … come sono nelle Tue! Cosa vuoi dire? Quando ti visita la Dottoressa … ti sala? Teresina del Bambin Gesù … quando ti visita … ti sala? Don Vincenzo: Mi sala … è brava! Piccolo Giovanni: Ma sei tu che sali lei … o è lei che sala te? Don Vincenzo: Il sale sì … a volte serve! Piccolo Giovanni: Sta girando la minestra! Eh, quella tenaglia…! … (Riferito a Giacomo 1) Abbiamo parlato … abbiamo detto Cose molto Grandi … dovete raccoglierle nel cuore … e pregare: "Padre Nostro-Ave Maria" per i Tempi che sono già Scesi e Scenderanno ancora! Ormai conoscete … vi vengono detti attimo dopo attimo … e dovete solo ritornare a Masticare il Pane … come quando ve lo dicevo … e come quando ve lo dice il Calice Vivente Dio: “Più Lo masticate … più Lo leggete …  e più diventa Gustoso! E ogni volta che Lo leggete … troverete qualcosa in più! Il Pane non diventa mai duro … è sempre Morbido … perché è Dio!" … (Alita e manda un bacio) Io adesso vi saluto e vi lascio  il Mio Cuore Spalancato e vi lascio venire Gesù! GESÙ: CON LA CROCE E COL PANE! (Benedice) EccoMi … Papà! Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Sono andato a prendere un altro po' di Spose … e la Cocciuta è andata di nuovo a prenderne altre! E mò mangio questo! Dottorè … io non te lo chiedo l'ordine … dolce-amaro … Io mangio tutto … ne prendo un'altra!  L'Amaro è quello che preferisco di più per donare a tutti i Figli il Dolce e il Sale! Lo vogliamo donare ... viceparroco ... il Dolce e il Sale? Raffaele:  Eccomi! Gesù: Ma nel camminare si incontrerà anche l'Amaro … ma diventa Dolce se viene messo nel Cuore del Padre! Vedi che è un po' Pesante … e intanto ti porto sulle spalle quando sei stanco … ma iniziamo a dare il Dolce e il Sale e anche l'Amaro! EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Papà … sostieni lo Strumento … sai dov'è andata! Sostienila … e voi anche Ancelle! Le Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi … Io vi Spalanco il Mio Cuore … Tu saluta con l'Albero Verde! … (manda un bacio) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti noi, sui nostri familiari, sui nostri parenti, sui nostri amici, sui nostri nemici, su tutta l'Umanità perché è un'Unica Famiglia! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … sono Figli … Tu sei andato poi a portarle le Spose fuori con le Schiere? E fra poco poi rientro … ma solo per portarne altre … e quando finisco non lo so! Ora stanno donando tutti la mano! Ma hai visto cosa hanno preparato gli uomini? E mi prendo una Schiera intera! E ancora non le ho fatte … e Tu lo sai perché! Giovanni … la nostra mano è legata … e unita al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo! Allora io vado a prendere le altre … e poi sai quello che devo fare: fare il giro dei Calici … pulire tutte le vie! Ci siamo andati un po' a pulirle dopo il Carnevale … poco poco … e dopo sono uscita da sola e ancora c'è sporco … e vediamo di uscire! …(manda un bacio) … Ci vediamo dopo …  Giovanni! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà! Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore … lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … (Benedice) … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Padre…!  Il Padre: EccoMi … Figlia!  Giulia: Sto facendo quello che mi hai detto di fare … ma devo chiederti di poter prendere non solo la Schiera … almeno altre due per fare ciò che devo fare … e poi prendere un po' di Pane e Spezzarlo e portarlo dove non ce n'è! Ogni Schiera può prenderne un po'? Il Padre: Tutto ti è stato donato! Giulia: Eccomi … Pa-papà! Pa-papà! Com'è bello chiamarti: Pa-papà … perché sei Buono … Pa-papà Mio! Ora vado … finisco .. e poi vado a prendere le Schiere! E quand'è l'Ora metterò in fila le Schiere nel dirgli cosa devono fare Pa-papà! Visto che siete ancora al Banchetto con tutti … anche se sono usciti li vedo dove sono … e salutiamo tutti i nostri Cari! … (Tutti salutano i propri Cari) … Mamma … è bella la torta che ti stanno facendo … poi ti facciamo gli auguri! … (manda un bacio) … Eccoci … andiamo a Lavorare! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi!

 

 

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

 

14 FEBBRAIO 2016

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (La Madonna per un po' rimane in silenzio poi Benedicendo dice:) ...  La Madonna: Nell'Ora del Giardino di Dio … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo … com'era nel Principio … Ora e sempre … Ora e per l'Eternità … Ora … nel Tempo di Dio che non ha né limiti e né misure!  (Benedice) E nella Misura della Croce … Unita al Mio Figliolo Gesù … Allargo le Braccia così come Le ho Allargate per Amore nell'EccoMi del Cuore del Padre! Invito ognuno di voi nel Cammino verso la Croce e nel Cammino del Giardino d'Amore nel prendervi come: Figli di Dio … Figli di quel Cuore che Batte … Batte … e Arde per ognuno di voi e per l'Umanità intera! Ed Io … Piccola ed Umile Ancella dinanzi all'Amore del Padre … vi offro il Mio Sorriso, la Mia Gioia, il Mio Amore, il Mio EccoMi Pieno all'Invito del Padre … all'Invito ad essere Mamma, Sposa e Figlia … Scelta per donare all'Umanità intera l'Amore Pieno … quell'Amore che bacia le labbra dicendo: “Papà!” … e dicendo: “Amore Pieno che nulla mi fai mancare!” ... E baciando le labbra nel chiamare: “Papà … Mamma … Mamma! le labbra si baciano e … come si baciano le labbra … si bacia anche il Cuore: il Cuore della Croce! E com’è bella l'Amicizia tra gli uomini e Dio! Com'è bello vivere pensando di avere un Papà … ed essere certi di avere un Papà che non tradisce … ma di avere un Papà che dona il Pane Quotidiano attimo dopo attimo! Andavo a prendere l'acqua … ad intingere … così com'è scritto …  e mentre andavo a prendere l'acqua … incontravo gli occhi che erano dispersi, i cuori smarriti … e guardando i Figli di Dio … quando non conoscevano ancora l'Amore e il Mio Gesù, non conoscendoLo … Io Spezzavo il Pane nel silenzio! E quando non riuscivano a prendere l'acqua le  fanciulle più piccole di Me …  prendevo l'acqua per loro dicendo: “Questa è l'acqua che Dio ha donato agli uomini … ma verrà l'Acqua del Figlio di Dio!” Alcuni Mi guardavano così … altri vedevano nei Miei Occhi la Croce e il Crocifisso e … chinando il capo … lodavano Dio! Figli … ritorniamo ai Tempi Antichi … ritorniamo ad accogliere il Mio Figliolo Gesù … non dimenticando il Padre … non dimenticando il Mio Cuore Immacolato che Trionferà nell'Umiltà, nella Povertà … dove tutte le Genti vedranno, si inginocchieranno …  ma non tutte le ginocchia si alzeranno! Voi pregate rimanendo uniti nell'Amore della Croce … Figli Miei! … (Benedice) … Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi … Mammina! Tu sei sempre Bella … ma oggi i Tuoi Occhi hanno una Luce diversa … hanno Gioia e hanno Dolore … ma la Luce è così bella! Mamma … cosa vuol dire questa Luce di Gioia e di Dolore? La Madonna: Guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Mammina! Mammina … cosa posso fare? C'è ancora Vento di Guerra … c'è ancora Fuoco di Guerra … c'è Pioggia di Sangue … ci sono Missili … ci sono Terremoti ancora più Grandi di quelli che abbiamo sentito! La Madonna: Vigilate … Figli! Non guardate il mare … non guardate il vento … non guardate il sole degli uomini … non guardate la luna degli uomini! Giulia: Mamma …  piccole cose sono state dette veramente da Gesù: “Vedrete dei Segni sulla Luna, sulle Stelle…!” Ma dove sono i Segni? Tanti chiedono: “Ma se vedo un Segno...! Ma se vedo qualcosa...! Ma io non vedo niente...!” E via dicendo … tanto Tu le senti tutte! Il Segno che tu e il Padre mi avete detto da sempre è che Gesù e Dio si faranno vedere da tutti quanti e il Tuo Cuore Immacolato Trionferà e la Nuova Chiesa Regnerà! La Madonna: Perché oggi mi fai queste domande … Capricciosa di Dio?  Guarda ancora! Giulia: Eccomi!  Mamma … cosa ne sarà di quei Figli? Non puoi fermarli? La Madonna:  Sono fatti ad Immagine e Somiglianza della Croce … ma hanno deciso di prendere la Via Larga!  Giulia: Ed io non posso fare nulla? Non posso andare dopo a dargli la mano e a portare il Pane Spezzato Intero? La Madonna: Fai le Cose del Padre! Giulia: Eccomi …  Mamma! La Madonna:  Immolati come tu sai fare nel Silenzio e quando il tuo cuore viene trafitto … Giulia: … viene trafitto anche il Tuo e quello di Gesù e quello del Padre! E io mi metto nel Cuore del Padre … ma donatemi la Costanza e la Forza! Mamma …  metto nel Tuo Cuore il Lavoro della Giornata … il niente che vi ho donato … la  Famiglia, i loro cuori e i loro sussurri … e tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i Sacerdoti e i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco … li consegno! E accoglieteci così come siamo: deboli …  ma nella debolezza voi ci rendete forti abbracciando la Croce! La Madonna: Nella debolezza si è nel Cuore del Padre … Anima Mia … e tu conosci ogni cosa! Giulia: Per Volere del Padre! Eccomi per l'Eternità! Dona il mio Amore  al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo che sei Tu e a tutti i Servi Inutili! La Madonna:  EccoCi! Ed EccoMi Unita ai vostri cuori … Unita ai Due Banchetti … Unita a tutte le Schiere … Unita a tutte le Spose …  Unita a tutti i Pargoli … Unita a tutti i vostri Cari … Unita ai Due Giovanni … Carlo, Pio e  Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (La Madonna Benedice) ... l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! E come Mamma vi invito ancora a pregare per l'Umanità sorda e cieca e per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Pregate! Pregate! Pregate! Amate e perdonate coloro che trafiggono il Cuore del Mio Figliolo Gesù … del loro e del vostro Figliolo! Giulia: Mamma … il tuo Velo sta volando! Come sono belli i Tuoi Capelli! Come sei Bella! La Madonna: Ecco l'Amore cosa fa! Amate … Figli … Amate! Giulia: Adesso si è abbassato il Velo … ma si vedono ancora i Tuoi Capelli! Mamma … facci amare con un Tuo Capello gettato su di noi e sull'Umanità intera! La Madonna: Cosa devo fare con te … Figlia? Giulia: La Mamma! Ma il Capello gettalo prima dove non conoscono Gesù … così insegnano ad amare! Insegna anche noi ad amare … perché non lo sappiamo fare ancora …  Mamma! Ora io vado a Lavorare … a fare le Cose del Padre … Tu rimani ancora a parlare con i Figli! La Madonna: EccoMi! …  PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani della Madonna) Don Vincenzo: Shalom! La Madonna: Shalom! Altri Fiori Che Sbocciano ai Piedi della Croce! Tu come stai … bene-male? Don Vincenzo: Bene-male! La Madonna: E voi come state … tutti bene-male? (La Madonna  manda un bacio ai presenti e viene ricambiata) Tutti: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Tutti Innamorati del Mio Figliolo Gesù? Tutti: Eccomi! La Madonna: Tutti Innamorati tra di voi? Tutti: Eccomi! La Madonna: Vorrei vederlo Sbocciare nel Giardino questo: “Eccomi”! Siete tutti svegli? Tutti: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Cosa Mi racconti Giovanni, Calice Vivente-Dio? Io ho parlato un po’ con la Cocciuta … è stata Capricciosella … si è messa a parlare quando lei conosce ogni cosa! Sta diventando Capricciosa come il Capriccioso! Cosa hai incontrato oggi … in questo Giorno? Don Vincenzo: Tante situazioni negative al massimo perchè il mondo pensa solo al dio quattrino e vive solo per i soldi … e quando incontra Gesù … Gli voltano le spalle! La Madonna: E’ bello tenere la mano al Padre! … (la Madonna e don Vincenzo si tengono per mano) … Tutti quanti ci prendiamo per mano e formiamo un Grande Cuore per il Padre? Non è bello? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: E' bellissimo con il Padre che troneggia! La Madonna: Il Padre troneggia! E dona la mano … così tutti quanti si prendono per mano! E guarda quanti cuori ….! (la Madonna, don Vincenzo e tutti si tengono per mano) … Prendi la mano … cosa senti  nel vedere tutta la Tua Capanna, i Tuoi Figli....? Don Vincenzo: Tanta Gioia … tanta Comunione! La Madonna: Tanta Comunione … e se questa Comunione viene donata a chi è lontano dal Cuore del Padre … cosa diventa? Don Vincenzo: Diventa Comunione d’Amore! La Madonna: Diventa Comunione d’Amore … diventa Sospiro d’Amore … diventa Battito d’Amore …  diventa Pace d’Amore … diventa un’Unica Croce che si è Immolata e quella Croce che Si è Immolata Si è Donata per donare la Vita Eterna ad ognuno di voi e all’Umanità intera! Cosa stai sentendo in questo momento … Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi … Comunione d’Amore! Teresa: Eccomi! La Madonna: Allora … cosa Mi dici ancora? Nel Giardino c’è Festa … tutte le Spose e tutti gli Sposi fanno Festa … e anch’Io faccio Festa DonandoMi ancora sul Legno della Croce … Partorendo ancora la Croce e il Crocifisso … e rimanendo Mamma … Unico Tabernacolo …  Unica Chiesa che Si Spezza e Si Dona con la Croce! Tu cosa hai incontrato dall’Alba fino adesso? Don Vincenzo: Ho incontrato Tanta voglia di Amore!  La Madonna: Non hai mai smesso di amare! Don Vincenzo: Tanta voglia di mettere al primo posto la Preghiera … tanta voglia di dare lo spazio giusto alla Preghiera, all’Amore … che deve sfociare poi sulle Braccia Allargate … e tutto si ricostruisce guardando Gesù in Croce, quella Croce che all’inizio sembrava una sfortuna e una disgrazia! La Madonna: Per gli uomini … ma non per Dio! Don Vincenzo: Per gli uomini …  e invece adesso comincia a diventare bella! La Madonna: Ma non tutti L’accolgono … Papà … e non tutti Ci accolgono! Don Vincenzo: Lo so! La Madonna: Ma è bello quando: “Ho trovato il Tempo per Amare … il Tempo per la Preghiera!” L’hai trovato per i Figli che sono lontani e sei andato a gettare il Pezzettino di Pane … il Pezzettino di Croce! Don Vincenzo: E come è bello questo Pezzettino di Pane e questa Mollica! La Madonna: Una Mollichina come la porta la formica a casa!  Don Vincenzo: Che bello!  La Madonna: Che bello se ognuno dei Figli portasse una mollichina di Pane e poi La spezzerebbe e La darebbe a chi non vede e non sente: come sarebbe bella questa Giornata …  come sarebbe Piena d’Amore di Dio! Io vi guardo come Mamma … e il Cuore Mi Arde Forte, Forte come arde ad un bimbo quando incontra il Primo Amore: il cuore sembra che scoppia! Ma non solo a un bimbo perchè l’ Amore non ha età! E quando inizia a bussare … e Dio non ha limiti e misure per amare … ad ognuno di voi fa sentire quell’Amore senza limiti e senza misure … Dolce Pulito … non violentato come fanno gli uomini! Altri Pargoli vengono usati in questo istante! Pregate Figli … pregate! Lo Strumento va a raccoglierli e ha la Forza del Padre per portarli ancora tutti interi nelle proprie case, nelle braccia dei loro papà e delle loro mamme! … Ancelle?  Ancelle: Eccomi! La Madonna: Avete qualcosa da dirMi … volete rimanere ancora Ancelle?  Ancelle: Eccomi! La Madonna: Unite le vostre Forze dell’Amore e portate a casa i Pargoli! Ancelle: Eccomi! La Madonna: EccoMi! E rimanete Inchiodati sulla Croce! Ancelle: Eccomi! La Madonna: Voi Suorine … amate come Dio Ama ognuno di voi … i propri sposi! Suorine: Eccomi! La Madonna: E’ un po’ debole … ma prendete Forza! Con l’Amore si fermano le Guerre! Con l’Amore il Mio Cuore Immacolato Trionferà! Diventate un Roveto Ardente … Figli Miei!  Tutti: Eccomi! La Madonna: RaccontaMi qualche altra cosa … che dopo faccio parlare Teresina … e poi mandi i Figli alle proprie case a portare il Roveto Ardente! Don Vincenzo: Tutto parte e arriva dalla Croce … e tutto ha bisogno della Croce come un Letto per uno Sposo e per una Sposa! La Madonna: Hai fatto tutti i Figli a Immagine e Somiglianza della Croce! Don Vincenzo: E questo è il Grande Passaggio, la Grande Pasqua: passare dalla Croce come disgrazia alla Croce come Grazia … senza avere paura! La Madonna: Ma gli uomini L’hanno presa come disgrazia! Don Vincenzo: Senza più temerLa … senza più dire: “Sono sfortunato … mi va sempre male!La Madonna: Quando ci si stacca dalla Croce va tutto male … quando si rimane Croce nella Croce … Tutto è di Dio … e Tutto è Candido …  e Tutto è Puro … e Tutto è Gioia … e Tutto è Amore! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! EccoMi ancora Padre … per averMi donato la Croce e il Crocifisso! EccoMi quando il Sole si Aprirà e tutte le Genti vedranno e tutti si inginocchieranno … ma non tutti si alzeranno! EccoMi per aspettare ancora l’Umanità sorda … Don Vincenzo: … e cieca! La Madonna: … e cieca! Don Vincenzo: Mammina … aiutaci a crescere nella Fede e ad abbracciare sempre più la Croce col sorriso!  La Madonna: Questo lo devi dire ai Tuoi Figli … Tu L’hai fatta la Croce … L’hai Partorita dal Tuo Cuore … e L’hai Mandata nel  Mio Cuore … Papà! Don Vincenzo: Aiutaci a vivere da Cristiani Veri! La Madonna: Alza la Tua Mano e Imponi sull’Umanità e sui Tuoi Figli il Tuo Amore! Alza la Tua Destra e Segna i Tuoi Figli e Dona loro la Forza! Don Vincenzo: Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tutti: Amen!  La Madonna: Amen! Allora … Teresina del Bambin Gesù … cosa Mi racconti? Parla … parla un po’! Teresa: Sono tante le cose …. quindi ….! La Madonna: Trovane una in mezzo a tante … almeno una! Chi ti Ama come Dio? Teresa: Solo Dio e chi Ama come Dio....! Eccomi! La Madonna: EccoMi! Teresa: Eccomi! L’Amore del Padre è senza limiti e senza misure e anche il nostro … se impariamo come Ama il Padre … diventa un Amore senza confini! La Madonna: Per quello si rompono gli argini … non quelli del fiume … ma gli Argini  dell’Amore! Teresa: Eccomi! La Madonna: Vai avanti! Teresa: Non esiste più solo l’Amore come siamo abituati a vederlo sulla Terra! La Madonna: No … quando è poggiato sulla Croce! Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Chi vuole parlare delle Ancelle? Nessuna! Raffaele: Posso? La Madonna: EccoMi! Raffaele: Dobbiamo imparare ad amare tutto quello che è di Dio … non solo gli uomini … ma tutto quello che ci circonda! La Madonna: EccoMi … è stato Creato Tutto da Dio! Raffaele: E quando si ha il rispetto di queste cose … ti ritornano perché fai del bene e ricevi del bene! La Madonna: Ma quello che fa la destra … non lo deve sapere la sinistra! Raffaele: In questo giorno … il giorno degli Innamorati … è bello il gesto che abbiamo fatto … ma c’è tanta gente che non sta con noi … sta proprio lontano! La Madonna: La Cocciuta non lascia nessuno e non devi mai dimenticare: il Padre gli ha donato tutto e gli dona tutto quello che lei chiede per portare tutti i Figli a Casa …  tutti i Figli al Banchetto Nuziale! Ma tu dici: “Io non li vedo!” Quand’è l’Ora … li vedrete! Vai avanti … ti ho stroncato? Raffaele: Se tutti i bambini che nascono avessero una Vita come dire normale come tutti gli altri … non ci sarebbe la violenza e non ci sarebbe il sopraffare! La Madonna: Ma c’è ancora il Veleno che lavora e quando lavora … la Cocciuta prende la Creatura e la porta nel Cuore del Padre e cresce nell’Abbondanza e nell’Amore del Padre! Tutto gli ha donato il Padre … e non lascia neanche una foglia: quando cade e diventa secca la fa nascere di nuovo per Volere del Padre! E così … se prende una foglia … non prende una Creatura che viene uccisa? Voi la vedete parlare e lavorare … ma lei fa tutte le Cose del Padre … anche se lei dice: “ Non mettetemi sul piedistallo!” Fa tutto nel Silenzio … nell’Amore … nell’Umiltà … ma grida come Piuccio quando si arrabbia! Raffaele: Quando i bambini danno la mano e vedono dal Giardino chi gli ha fatto del male? La Madonna: Amano e perdonano! Nel Giardino del Padre esiste solo questo … non esiste né l’odio e né la vendetta come si fa quando si è lontani da Dio! Nel Giardino regna solo l’Amore … la Pace … e il Perdono! Per questo tutti quanti hanno un Compito … e possono uscire con le Schiere a Lavorare … e Pulire fuori! Il Giardino … dove Dio è al Banchetto con le Spose … è Pulito! Ve lo ripeto sempre! Cosa c’è ancora? Raffaele: Possono aiutare chi gli ha fatto del male? La Madonna: Con la Preghiera … e sussurrando ai propri cuori: “Il Padre vi aspetta! Non uccidete … ma fate nascere!” … Fra poco inizierà il Tempo delle nascite … ma il poco di Dio non lo conoscete! Raffaele: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Si ferma dinanzi a questo! Sara: Prima quando ci siamo presi tutti per mano e guardavo il Padre … mi è tornato nel cuore la prima volta che L’ho incontrato, quel Giorno in cui Lui parlava di Te … e io non ho mai sentito un Sacerdote parlare così di Te! Quanto Amore aveva nel parlare della Mamma di tutte le Mamme … e di come ci diceva che Tu bussi al Suo Cuore per chiederGli di cancellare tutti i nostri errori e di farci tornare a Casa! Ed è bello in questo Giorno ricordare questa cosa per me, per tutti i Figli … perché oggi è la Festa degli Innamorati … di quanto il Padre è Innamorato di Te e di tutti i Figli! Eccomi! La Madonna: E quanto Amore Arde nel Mio Cuore … del Padre ... del Figlio e nello Spirito Santo che sono Io … verso di voi e verso l’Umanità sorda e cieca! Io vi lascio portare il Roveto Ardente con la parola: Amore! Amatevi … perché Dio E’ Amore … Figli Miei! E’ questo che vi lascio Ardere nei cuori di ognuno di voi in questo Giorno! Tu saluta con l’Albero Verde … io vi saluto col Magnificat … Figli Miei! … (Don Vincenzo Benedice) Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti noi, su tutti voi! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! La Madonna: Amen!  Don Vincenzo: Amen! Amen! Amen!  La Madonna:  Amen! Il Magnificat! … (tutti recitano il Canto del Magnificat insieme alla Madonna) La Madonna: L'Anima Mia Magnifica il Signore! Vite Feconda dell'Anima Mia … Pianticella che cresce per arrivare a toccare il Cuore del Padre! L’ Anima Mia è una Pianta in Amore che sboccia e sboccia nel donarti Lode! Tu che Sei il Dio Antico … Tu che Sei l'Albero che è sempre Verde … dove l'Umanità trova riparo … ma non tutti vengono a ripararsi! Sposo Mio, Padre Mio, Figlio Mio … Ardi col Tuo Roveto … Accendi il Fuoco: quello che hai Promesso da Sempre! Giulia: Mamma … Tu che Sei la Mamma … Tu che Sei l'Unica Grazia … prima volava il Tuo Velo … lascialo scendere e copri ancora i Tuoi Figli! Ti Amo, Papà!  Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! IL PADRE: Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore! Tutti: TI AMO, PAPÀ!  Il Padre:  EccoMi … Pargoli del Mio Cuore … (Il Padre impone sui presenti le Sue Mani e Don Vincenzo fa lo stesso) … Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici!  La Madonna:  Tu Calice Vivente-Dio …! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi … Sposo dell'Anima Mia … Sposo dell'Umanità intera … Sposo della Tua Famiglia … Sposo di tutte le Genti … Partorisci ancora la Croce e falla Partorire ai tuoi Figli! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna:  EccoMi! … (La Madonna parla nella Lingua dell'Amore)  Giulia: Mamma Maria … Creatura Fragile e Piccola … Tu che hai Partorito la Croce e il Crocifisso … donaci ora  il Perdono di Dio … e quando è l'Ora di Addormentarci e Svegliarci … prendi la nostra mano e conducici sulla Via di Dio! Amen!  Don Vincenzo: Amen! Amen!

 

 

 

 

GIOVEDI 18 FEBBRAIO 2016 

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … GESÙ: Nell'Albero del Trionfo … Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! E nell'Albero guardo ognuno di voi e l'Umanità intera … e metto i Frutti nei vostri cuori … i Frutti del Mio Amore … i Frutti del Mio EccoMi … i Frutti che il Padre Mi ha Donato per donarli ad ognuno di voi e all'Umanità intera! E nei Frutti Donati c'è: l'Eccomi, la Vigna, l'Arca, i Remi e le Capanne! E i Frutti più Belli che Io chiedo ai vostri cuori è di non metterMi all'Ultimo Posto! Quando si Ama … si mette al primo posto la persona che si ama … e tutto il resto viene da sé! E il Primo Posto è lasciato libero per il Padre, per il Figlio  e per lo Spirito Santo che è Maria! Tutti i Servi Inutili non è che vengono scartati … sono uniti ai nostri cuori … ma il Primo Posto è di Dio! Non dimenticatelo: è il vostro Sposo, è il Fidanzato, è il vostro Amico, è il vostro Fratello … ma è il vostro Papà … è il vostro Giudice … quello che fa così … (traccia col dito un punto interrogativo) … la Domandina … quella Domandina Finale dove lo Strumento bussa bussa bussa senza stancarsi … e aspetta conoscendo i Tempi del Padre … e dicendo ad ognuno di voi: “Non mettete il piedino davanti a Dio …  aspettate che sia Lui a metterlo dinanzi a voi! Se glieLo chiedete: Papà … entra prima Tu, parla prima Tu … e dopo parlo io … e dopo il Tuo Piedino metto il mio … così sono sicuro di non cadere e di non sbagliare!” Quando si Ama … si Arde e non si è spenti! Vedete il Nocciolo Scorticato? Quando è triste è perché vede i Figli … ma lei Ama ed è Gioiosa … donando ad ognuno di voi e all'Umanità intera ciò che il Padre ha Donato: l'Amore, la Croce, i Chiodi e il Nocciolo Scorticato! Figli … siete la Nuova Chiesa … non dovete cadere … dovete Lavorare! Le Schiere verranno fatte e ognuno avrà il proprio Compito in questi Ultimi Tempi! Ma conoscete bene: i Tempi del Padre non sono scritti sul calendario … ma nel Suo Cuore … e bussa ad ogni ora, ad ogni istante … non guardando nè il Mese, né l'Anno e neanche il Giorno … ma il Suo Giorno: il Giorno del Padre … che è attimo dopo attimo … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Mi gratta un po' la gola … ho cantato un po' forticino e fa così: tic tic tic!  Gesù: Come fa? Giulia: Tic tic tic! Ma tanto se fa così … Tu mi senti e mi capisci ugualmente! Gesù … cosa c'è dietro le Tue spalle? Come mai hai indossato due Tuniche? A chi la devi donare l'altra? O hai freddo? Gesù: Fammi rispondere a una domanda alla volta! Giulia: Eccomi! Cosa c'è dietro le Tue Spalle … cos'è Gesù? Gesù …  Gesù … perché li portano in quel luogo e poi li uccidono e poi tolgono quello che gli serve? Gesù … i Fuochi di Guerra e i Missili sono sempre alla portata di mano1 E il Lavoro ancora non l'ho terminato … ma se lascio un po' e vado a fermare questo strazio che sto vedendo di bimbi di tutte le età … fatto da mani che dovrebbero fare altro … posso Lavorare! Mi fai andare … Gesù? Hanno creato anche una stanza bianca con tanti lettini e tanto Sangue che scorre! Altro che aiuto! Altro che donare il cibo! Altro che donare i vestiti! Altro che farli curare! Posso andare Gesù … un attimino solo? Gesù: EccoMi! Giulia: E cosa ci fai con l'altra Tunica … Gesù? Gesù: No, non dirlo … aggiungilo al Vuoto nel Rotolo! Giulia: Eccomi …  Gesù … Eccomi … continuo un po' il Lavoro che sto finendo …  vado subito! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore la Famiglia: i loro affanni della Giornata! Metto nel Tuo Cuore quello che ho raccolto! E metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i Sacerdoti e i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Gesù: Pregate pregate … Figli! Giulia: Eccoci …  Gesù! Ed Eccoci così ancora come siamo: con un passetto avanti e un altro indietro … o meglio: più indietro che avanti … ma Ti Amiamo! Rispondo per tutti: Ti Amiamo … Gesù! Gesù: EccoMi … Uniti ai Due Banchetti … Uniti a tutte le Schiere … Uniti ai Pargoli … uniti alle Spose … uniti ai vostri Cari … uniti ai Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccomi …  Gesù! Nella Pienezza del tuo Tutto … Innalzo il nostro niente! Gesù … accoglilo! Gesù: EccoMi … Anima Mia!  Giulia: Eccomi …  Anima Mia! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Come stiamo con i Tempi che incontri attimo dopo attimo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E voi come state … tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ma bene o male-male o bene-bene?  Tutti: Bene-bene!  Gesù: Siamo sicuri? Tu che dici? Don Vincenzo: Dico che andrà tutto bene! Gesù: Di sicuro sì … perchè quello che hai Scritto è tutto bene … ma poi c’è quella Domandina Finale! Don Vincenzo: E’ pericolosa! Gesù: E’ pericolosa … ma se bussa ancora così la Cocciuta … poi Ti decidi? Vincenzo: E’ Tutta una Grazia! (indica il Banchetto pronto) Gesù: Papà … sei bravo a cambiare discorsi! Ma dimmi qualcosa prima di DonarCi! Abbiamo fretta anche oggi perchè dobbiamo preparare per Domenico e per il Fiorellino … (mamma Serafina) … fanno la Festa tutti e due lo stesso Giorno! Domenico Lentini: Ombra della Tua Ombra! Don Vincenzo: Ombra dell’Ombra! Gesù: Ombra dell’Ombra! Don Vincenzo: Che bello!  Gesù: Che bello! Parla … raccontaMi qualcosa … cosa hai trovato sulla Via? Don Vincenzo: Sempre negatività! Gesù: Ma Tu Papà … cosa hai pensato … anche se già lo sai? Don Vincenzo: Penso che c’è proprio una stoltezza! Gesù: Ma crescerà o diminuirà? Don Vincenzo: Forse crescerà perché si va sempre di pari passo alle cose inutili, alle cose futili, a tutto quello che invece dovrebbe essere evitato … e rimanere  Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! Gesù: I Piccoli Giovanni sempre più  Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … per essere sempre poi Chiamati dal Papà Buono al Banchetto Nuziale, ai Due Banchetti: quello che è più avanti e questo che è da questa parte! Don Vincenzo: Tutto fa sì che il mondo … invece di migliorare … peggiora!  Gesù: E sì … si sono dimenticati di avere un Papà! Don Vincenzo: Si sono dimenticati che tutto rientra nella Grazia di Dio! Per noi la Ricchezza più Grande è il Padre … e tutto quello che viene a dirci! Gesù: E’ quello che Mi fai dire e che fai dire a Giovanni! Don Vincenzo: Ombra della Mia Ombra! Gesù: Poi vediamo il 25 cosa farà l’Ombra della Mia Ombra! … “Il Mio Tutto E’ la Croce”! Don Vincenzo: Il Mio Tutto E’ la Croce”! Il Mio Tutto dice Tutto! C’ è questa Ombra che giganteggia! Gesù: E chi fa da Ombra tra la Trinità e Domenico? E chi fa Ombra tra Giovanni e Giovanni? Don Vincenzo: Tutti e Due! Gesù: Eh, eh … e sì! Don Vincenzo: Facciamo Ombra vicendevole! Gesù: Tutti e Tre! Don Vincenzo: La Trinità! Gesù: La Trinità! Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene Papà … e adesso facciamo una cosa … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e la Cocciuta rimane nel fare il Suo Lavoro … e nel fare il Suo Lavoro … rimane Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Eccomi! Eccomi! Gesù: Quest’Eccomi è bello e ci vuole un grande applauso! E adesso Ci Doniamo! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue  che Tu Mi hai Donato! Questo è il Mio Sangue e Te Lo ridò! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Carne che Tu Mi hai Donato e Te La ridò! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E questo Sono Io  che sono rimasto come sei rimasto Tu: Unito ai Tuoi Figli e Unito all’Umanità … e anche se Ci cacciano … è il Padre che rimane … e tutte le cose del mondo passano … ma Dio non passa … rimane … Si Dona e Si Ridona! EccoMi! Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Anche se hanno iniziato la fase di farMi il funerale … Siamo Vivi e Ci Doniamo e Io rimango Unito al Tuo Cuore nel DonarCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! DonaMi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta e Alza la Destra nel Segno Trinitario.) … Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  La Pasqua è Piena, è Viva  ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E il Banchetto è pronto! Don Vincenzo: Tutta è Grazia! Gesù: Tutto è Padre! Don Vincenzo: Tutto Dio! Tutto il Padre! Gesù: E prendiamo parte ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Papà … c’è una Polvere Alta! Falla passare! Don Vincenzo: Eccomi! (Don Vincenzo prima Alza la Destra e Benedice, poi insieme con Gesù Abbassano entrambe le Mani e Benedicono) Gesù: Papà … prendiamo parte al Banchetto del Tuo Amore? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … EccoMi  Papà! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Papà … hai tanta Fame e Sete dell’Umanità sorda e cieca … e anche Io ho Fame e Sete dell’Umanità sorda e cieca! Ancelle … avete qualcosa da dirMi … il vostro: Eccomi è Eccomi? Ancelle: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Avete Fame e Sete? Ancelle: Eccomi!   Gesù: EccoMi! E voi tutti? Tutti:  Eccomi!  Gesù: Fame e Sete di Dio … o fame e sete del cibo e del bere? Tutti: Di Dio! Gesù: EccoMi! Visto che Papà sta mangiando … parla tu Teresina! Teresa: Eccomi! Il Mistero Nascosto parte dalla Croce …  Gesù: EccoMi! Teresa: … e tutta la Famiglia è il Mistero Nascosto! Gesù: EccoMi! Vai Avanti! Tranquilla … tanto se non ti posso rispondere ….! Teresa: L’Inizio del Mistero Nascosto è Maria! Gesù: EccoMi! Teresa: E’ da Lei che è Iniziato Tutto … sempre per Volere del Padre! Gesù: EccoMi! E’ fuori che sta Lavorando! Teresa: Eccomi!  Gesù: Vai avanti! Teresa: Eccomi! Il Mistero Nascosto … che poi non è tanto Nascosto … perché è sotto gli occhi di tutti … Gesù: EccoMi! Teresa: … è Dio che è Amore … Gesù: EccoMi! Teresa: … e ognuno di noi … Gesù: … fatti a Immagine e Somiglianza! Teresa: … noi che facciamo parte della Famiglia … ne dovremmo essere consapevoli! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Vai avanti … posizionati sulla Vigna … così trovi le Viuzze Giuste! Teresa: E quindi ad ognuno di noi è stato donato Tutto: la Vigna …  Gesù: … tutta l’Eredità! Teresa: … tutta l’Eredità … e nell’Eredità del Padre c’è Tutto … c’è Tutto il Suo Amore, la Sua Conoscenza, la Sua Verità e quindi c’è anche il Suo Essere Velato … il Suo Essere Misterioso … Gesù: EccoMi! Teresa: …  ma non come ce L’hanno fatto vedere Misterioso nel senso di un Padre lontano, nascosto …  Gesù: … non è sulla Luna! Teresa: … ma c’è da Sempre!  Gesù: Se Dio fosse andato via … non ci sarebbe rimasto più niente … come dicono gli uomini: “Ha fatto tutto! Ha fatto quello che doveva fare! Gesù ha parlato … e poi si è fatto mettere in Croce … e adesso siamo rimasti noi a prendere il bottino!” … Ma il Bottino ce l’ha nelle mani il Padre … perché è la Vita Eterna,  è il Giardino che ha preparato … e non è il bottino … il bottino ….! Avete capito … a buon intenditore poche parole! Vai avanti!  Teresa: Per questo il Padre, il Figlio e la Mamma non possono essere in un altro Luogo da quello in cui siamo noi … Gesù:  … no, ma sono più Alti! Teresa: Siamo tutti quanti nella  stessa Dimensione …  non ci sono strati o livelli diversi …. Gesù: … no!   Teresa: … ci sono solo Stadi di Amore diverso: è questo che ci separa!  Gesù: Sì … se non c’è Amore non c’è Vicinanza … e ci si allontana dalla Vigna e ci si allontana dall’Eredità! Teresa: Possiamo dire che il Banchetto: l’Altro … è allo Stadio di Amore più Alto! Gesù: Sì, EccoMi … perché si è donata la mano e si è dinanzi al Forno e si esce con le Schiere … e si è nel non bisticciare, nel non giudicare … e nel fare solo le Cose del Padre … nell’Amare! Teresa: E noi quando siamo qui Chiamati al Banchetto del Padre dovremmo esserlo sempre … siamo … diciamo ad un livello intermedio … per non dire proprio un livello basso! Gesù: … diciamo così! Teresa: Dovremmo aspirare tutti e abbiamo tutti la possibilità e la forza per essere ad un Livello più Alto! Non so se mi sto spiegando bene! Gesù: Sì per me sì … non so per gli altri! Teresa: E quindi non dobbiamo farci prendere da quello che ci circonda, da quello che vediamo, da quello che ci succede ... e non coprire quello che in realtà siamo e che abbiamo … ma dobbiamo fare uscire fuori la Luce … e ora è arrivato il momento per farci vedere come veramente siamo e quello in cui veramente crediamo! Gesù: Non avere vergogna di Dio dinanzi agli uomini! Teresa: Eccomi! Gesù: Avere il Timore del Padre … e ascoltare ciò che il Padre vi dice … senza bisticciarvi con nessuno … ma parlare come ha parlato la Cocciuta! Eccomi! Gesù: E quello che si deve dire … si deve dire! … “Eh … ma chi c’ha la Visione si deve  stare ….!” Tutti i Figli: Pio gridava … Domenico partiva con la Croce … Giovanni e tutti Quelli che hanno gridato nella Verità e nella Povertà e nell’essere all'Ultimo Posto! E così dovete rimanere voi: Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … e il Padre non vi fa mancare nulla di ciò che dovete fare! Hai finito? Vai avanti! E’ bello il discorso ... vero? Don Vincenzo: E’ profondo! Gesù: E’ profondo! Teresa: La nostra Arma è l’Amore … e possiamo usarla solo mettendo da parte la mente … perché è lì che c’è il Veleno!  Gesù: Sì … se si usa la mente … non si può usare l’Amore! Teresa: E usando solo il cuore … attraverso i nostri occhi esce tutta quella Luce … che è la Luce del Padre … e i nostri occhi possono parlare … e far comprendere a chi incontriamo … anche senza nessuna parola! Gesù: Perché si girano quando incontrano lo Strumento e incontrano Teresina del Bambin Gesù? A chi vedono?  Teresa: Eccomi!  Gesù: EccoMi e adesso perché ti fermi? Teresa: Vedono l’Amore Pieno! Gesù: Vedono l’Amore Pieno … e vedendo l’Amore Pieno si vede Dio! E vedere Dio … e sì che si fa un incidente … quando ti viene all’improvviso davanti....!  Vuoi parlare ancora? Venite col niente! Tu non ti fermare! EccoMi! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù!  Gesù: Ti raccomando eh:  scarsetto, scarsetto, scarsetto! Hai finito? E mangi e Lavori! Mangiate e Lavorate! Hai finito … ne vuoi ancora? Tu vuoi la mortadella? Io voglio un pezzettino di formaggio … eccolo … basta così per adesso! Ti fermi a mangiare … poi parli con Giovanni? Papà … hai qualcosa da dire … vuoi raccontare qualche altra cosa … o Io vado ad incontrare le Spose e viene Giovanni? Ne stanno arrivando tante tante!  Don Vincenzo: Andiamo ad incontrare le Spose! Gesù: Andiamo ad incontrare le Spose? E viene Giovanni! Poi Io vengo di nuovo a salutarvi! PICCOLO GIOVANNI: ALLORA … CON LA CROCE E COL PANE!(Giovanni Benedice) … Ehi Giovà … com’è? Ah, ho trovato un pezzettino di formaggio … l’ha lasciato Gesù per Me … non se l’è portato dietro! Formaggio e caffè … buono! No, no, assaggialo … vedi tu com’è per prima! E’ bevibile? Don Vincenzo: E’ ottimo! Piccolo Giovanni: E’ ottimo? E’ buono! Aspetta che mò facciamo una cosa … visto che Mi ha lasciato il formaggio! Uuuh, com’è buono! Lo vuoi assaggiare il formaggio col caffè? Assaggia e poi vedi se dico la bugia! Non tutto … un pezzo è Mio! Buono il formaggio col caffè? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Ne vuoi un pezzo da bagnare? E’ buono … no? Ma voi state tutti bene-male? (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Poi se volete … l’assaggiate il caffè col formaggio! Beh … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Che dici … che è buono il caffè col formaggio? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa state facendo in questi Giorni nella Vigna? E’ tutto tranquillo? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Marì? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu dove sei anche tu nella Vigna? Maria: Nell’Amore Pieno! Piccolo Giovanni: Nell’Amore Pieno? EccoMi! Cosa mi date a Me da mangiare? Tu vuoi il frù frù … Calice Vivente-Dio? A Me cosa Mi donate da mangiare? Il formaggio col caffè l’ho mangiato … no, no … dammi un po’ di pesce visto che Mi avete messo a pesce … eccolo … ma quello è baccalà … e me lo dai un pochino? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Basta così! Cosa Mi racconti? Un altro goccio … sì … visto che questo l’ha lasciato Gesù! Cosa Mi racconti? Io vi racconto che vedo tanta Polvere che si Alza … tanto Fumo di Guerra … tante promesse false donate ai Figli … troppi girotondi senza fatti … troppe parate e niente di concreto … o no … voi che dite? Don Vincenzo: Sì, hai colpito in pieno!  Piccolo Giovanni: C’è bisogno di fare così  ... (si rimbocca  le maniche) … per Lavorare! Fare così non è Lavorare! Alzarsi le maniche … scavare … pulire … donare da mangiare dove non c’è da mangiare … senza fare tante chiacchiere … o Mi sto sbagliando? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Quando la Cocciuta aggiusterà le Schiere vi farà trottare … cloc cloc cloc … e o si sta dentro o si sta fuori … o Mi sbaglio? Tutti: No! Piccolo Giovanni: Ma preghiamo per tutta l’Umanità … preghiamo per le Mura di Roma che sono sempre più Insanguinate … rimanendo compatti: un’Unica Famiglia, un’ Unica Croce, un Unico Cuore! E’ così … Calice Vivente-Dio? Don Vincenzo: Questa è la Sintesi Vincente … questa è la Chiave di Comunione! Piccolo Giovanni: Questa è la Chiave del Tuo Cuore!  Don Vincenzo: E quando si arriva a questi livelli … tutto diventa bello … e di nulla più si ha paura! Piccolo Giovanni: Questo Visitare della Trinità non è come in altri posti! Dio Regna da Sempre e ha Scelto questo Luogo … ha Scelto e Mandato una Sua Figlia … ha Chiamato … e quelli che sono rimasti indietro perché ci sono quelli che non entrano e non fanno entrare … la Cocciuta non li ha lasciati e li porterà nella Vigna e li porterà nel Giardino! … “Ma io non ne voglio sentire parlare di questa  Giulia!” … Questa Giulia ha fatto una Promessa al Padre e la mantiene … e il Padre la tiene per mano! … Ma voi state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: E siete pronti?  Alcuni: Eccomi! Piccolo Giovanni: E’ un po’ presto per dire: Eccomi! Siete pronti per formare le Schiere? Non risponde più nessuno! Siete pronti per tutto quello che vedrete dinanzi ai vostri occhi? Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Non sono pronti! Calice Vivente … tu che dici … che l’Umanità e la Famiglia è pronta?  Don Vincenzo: La Famiglia è pronta … l'Umanità traballa! Piccolo Giovanni: Un passo avanti … un passo indietro! Ma tu la vedi la Cocciuta quando va a Lavorare? Che avete da dirmi … Ancelle? Ne vuoi una di questa? Don Vincenzo: Tu la prendi? Piccolo Giovanni: Io l'ho presa già … aspetta che mò te la dò … vedi se ti piace! Ti piace? Ehi voglio quello … ne vuoi? Don Vincenzo: Uno! Piccolo Giovanni: E uno è! Lo volete voi? Questo o quello? Questo! Ne vuoi un altro? Daglielo! Vedete … Noi siamo al Banchetto del Padre con la Parola del Padre … mentre gli uomini si siedono al banchetto per preparare le Guerre! Volete uscire con lo Strumento a combattere? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Lo Strumento vi porterà … ma poi se siete stanche vi poggerà sulle spalle! EccoMi! Raffaele:  Giovanni … stamattina ho dovuto risolvere un problema con un Testimone di Geova … sono stato molto in silenzio perché avevo il timore che si offendesse dato che io non conosco le loro cose … però è sempre un Fratello! Piccolo Giovanni: Tutti sono Figli! Raffaele:  E quindi … anche se ha fatto delle cose che secondo me non erano giuste … cerco  di tendere la mano! La cosa che ti chiedo: io … per poter essere un buon Fratello … devo imparare a non giudicare … devo imparare ad essere più umile … devo imparare a non guardare molto a quello che fanno gli altri …  ma cercare di assimilare quanto più è possibile e di ricambiare a Gesù quello che Lui ha fatto per me! Piccolo Giovanni: Tu devi imparare ad amare e a non imporre niente a nessuno! Nel tuo lavoro … se cammina nel tuo lavoro … lo rispetti! Se cammina per donare quello che lui ha imparato … gli dici: “Questo bicchiere è tuo e questo bicchiere è mio … questa strada è tua e questa strada è mia!” E lo metti nel Cuore del Padre! Non bisogna discutere! Se invece doveva comprare la forchetta … tu gliela vendi e lui ti paga! Chiaro? Più chiaro di così! Non giudicate … per non essere giudicati! Perdonate … per essere perdonati! Amate … per essere amati! Fate le Cose del Padre Vostro che ve li dona! È chiaro? Raffaele:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Non dovete imporre niente a nessuno! Lo Strumento vi parla … dona il Pane … ma non impone niente a nessuno! Hai visto imporre? Chiede, parla … e quando non viene ascoltata … rimane in silenzio e chiude il discorso! Hai finito? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Non parli più? EccoMi! Io … Giovanni Capriccioso … vi preparo ad imparare ad Amare Dio … ad imparare ad Amare i nemici … a rimanere Uniti nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne … nei Tempi che verranno! Ora vedete le piccole bricioline … le grandi sono nascoste dietro le piccole! Vigilate e non fate Guerre tra di voi … ma ci sia Pace e Amore! … Ancelle? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Siate pronte e preparate! Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Suorine … siate pronte e preparate! Le Suorine:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Sacerdoti … siate pronti e preparati! I Sacerdoti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Io aspetto nell'Ora stabilita dal Padre questo: Eccomi! Tu non hai più niente da dirmi? Devo andare … parla … il Padre vi ascolta! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Ognuno di noi … ognuno della Famiglia … sicuramente ha dei momenti di turbamento, di dubbio, di stanchezza! È in quei momenti che dobbiamo raccogliere e prendere tutta la Forza dalla Croce e non lasciarci sopraffare dal … Piccolo Giovanni: … Veleno! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: E quando avete dei dubbi e dei turbamenti … potete anche chiedere allo Strumento e lei … come Piccola Formichina … vi dice quello che il Padre dice al suo cuore … per farvi passare la turbolenza! L'aereo quando piglia le nuvole fa così … poi si mette diritto! Quando andavamo in giro … alla Cocciuta gli dicevo: "Ehi mò … cade!" La Cocciuta diceva: "Non cade … ha preso un vuoto!" - "Come fai a saperlo?" - "Ha preso un vuoto e adesso si mette diritto!" ... perché lei stava Diritta sulla Croce … e lo è attimo dopo attimo! E anche voi dovete stare diritti sulla Croce attimo dopo attimo … perché Croce sono e Croce rimarranno! Anche se La vogliono gettare … non si possono gettare! EccoMi Papà … hai altro? Allora Io vi lascio il Mio Cuore … (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … e  deve venire Gesù! E lasciandovi il Mio Cuore … mi porto via un altro confetto … è dolce …  siatelo anche voi! … (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti:  Eccomi! GESÙ: CON LA CROCE E COL PANE! (Benedice)   Abbiamo Infornato il Pane con le Spose Nuove … L'abbiamo Sfornato … L’abbiamo Spezzato e Mangiato … e sono andati a fare i propri Lavori! Voi Infornatevi … Sfornatevi … Spezzatevi … Mangiatevi …  Donatevi da mangiare ai nemici e all'Umanità intera … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ma siate Vigilanti attimo dopo attimo: i Falsi Profeti li state vedendo con i vostri occhi ... en il Veleno vi attacca quando siete fuori … un poco distratti dalle cose del mondo! Avete la Destra … alzateLa e combattete …  Figli! Tu saluta con l'Albero Verde … e Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … Figli Miei (Gesù  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … arrivi nel più profondo dei cuori! Che ognuno faccia infiammare il suo cuore! Che ognuno impari a pregare dentro il suo cuore! Che ognuno impari a leggere i Messaggi dentro il proprio cuore e così arriva la Fiamma dell'Amore! E come Fiamma dell'Amore … Io vi Benedico nel Nome del  Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … la Polvere si alza sempre di più! Cosa facciamo … li porto? Tu vieni pure o devi Lavorare per la Festa? Lo lasci un attimo solo! Giovanni … ecco la Tua Famiglia …  ed ecco il Vuoto  con i Rotoli … ed ecco il Nocciolo Scorticato nel dire ancora: Eccomi per l'Eternità! Ora andiamo! … (manda un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Don Vincenzo:  Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Don Vincenzo: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore … Pargoli del Cuore del Padre … Pargoli di Gesù!  Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi Papà … per il Regalo che hai donato ai Tuoi Figli!Don Vincenzo: Eccomi con le Braccia Allargate: Segno dell'Amore … dell'Amore Vero! Giulia: Papà … mi doni altri Giorni per Spezzare il Pane ai Poverelli? Don Vincenzo: Eccomi!  Giulia: Eccomi!  Eccomi … Papà ... e visto che ci sei con le Spose … possiamo salutare i Cari? Don Vincenzo: Sì! … (Tutti salutano i propri Cari) … Giulia: Eccomi! Eccomi! Siamo tutti pronti per la Festa! Preparate tanti Vestitini! …(manda un bacio) …  Lavorate Mamma … Mamma Violetta …  Vengo a portarvi altre Spose! Porto anche le Ancelle! Ci vediamo dopo! Eccomi, Mamma! 

 

 

 

 

 

 

GIOVEDI 25 FEBBRAIO 2016 

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) Gesù:  Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! … (Benedice) E nella Sua Gloria di Padre, di Figlio e di Spirito Santo … vi saluto, vi stringo al Mio Cuore, vi invito a prendervi e a rimanere legati alla Figliolanza … (Innalza il Crocifisso che porta lo Strumento) … che il Padre vi ha Donato attraverso il Sangue che ha Bagnato …  ha Baciato … e ha Amato e Ama la Croce … così come Ama e accarezza … (accarezza il Crocifisso, poi lo poggia sulla mano e continua ad accarezzarlo e poi lo culla) … e culla ognuno di voi come un bimbo appena nato … così come è Dio: Bimbo appena Nato che si lascia cullare nei propri cuori quando si apre la Porta … e si lascia Aperta per poter rimanere al caldo, per poter essere amato! Croce siete e Croce rimanete … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore … perché Dio lo E’ da Sempre! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi … Gesù! Gesù: Cosa hai nel tuo Vuoto … Anima Mia? Giulia: I Rotoli che mettete! Gesù: Cosa hai nel tuo Vuoto? Giulia: Quello che vedi … Gesù: il mio Eccomi da sempre … il mio Eccomi per l'Eternità! Gesù: Niente altro? Giulia: Un po' di lacrime! Gesù … come devo guidare la Famiglia? Dimmelo! Forse non sono adatta … avete sbagliato quando mi avete cercato! Gesù: Lo sai che il Padre non sbaglia mai … e quando parli … non parli tu! Giulia: Eccomi …  Gesù! Gesù: Ora guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù! Dove è quel Tunnel … Gesù? Chi lo sta costruendo? Non è rotondo … è a triangolo … e si apre ed escono fuori delle macchine invisibili … diciamo così! Dov'è … Gesù? Chi guida quelle macchine? Gesù: Pregate per le Mura di Roma! Giulia: Gesù … non posso far nulla io? Anche se sono invisibili … con la Tua Luce non posso andare a fermarli? Gesù: Cosa vuoi fare prima? In quanti Giorni non ti stai riposando! Giulia: Ma io mi riposo quando mi poggio sul Letto della Croce! Gesù: E’ sul tuo letto? Giulia: Il mio Letto è il Tuo Letto: è il Letto della Croce … Gesù … è l'Eccomi donato! Quando finisco l'altro Lavoro … posso andare? Sono delle macchine brutte … non è che ce ne siano delle belle … posso andare a fermarli? Gesù: Posso dirti di no? Giulia: Tu puoi tutto! Gesù: EccoMi … Anima Mia … ma guarda ancora! Giulia: Gesù … quel Calice è Pieno fino all'orlo … sta per cadere! Non deve cadere! Gesù: Non Mi dire che vuoi berlo? Giulia: Eccomi! Non posso mandare nessuno delle Suorine e nemmeno delle Ancelle … sono deboli ancora … stanno crescendo piano piano … ma non possono Bere quello! Se non me lo fai Bere adesso … me lo conservi? Ma non lo fare riempire ancora … e se cade una sola goccia……!  Me lo tieni? Intorno ci mettiamo un Vestito che hanno cucito le Bimbe … così quando si bagna lo Bevo anche quello! Gesù: Non lo berrai né oggi, né domani … ma lo berrai il Quinto Giorno! Giulia: Eccomi … ma non lo fare versare Gesù … se vuoi … puoi, Tu che puoi Tutto! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Guarda ancora …  ma ciò che vedi aggiungilo nel Vuoto dove sono gli altri Rotoli! Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutti i Figli che si sono affidati alle mie preghiere … la Famiglia qui riunita: i loro cuori, i loro sussurri! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i  Sacerdoti e i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Accogli ognuno di noi come siamo … come ci hai Chiamato! Gesù … aspettate ancora … l'Umanità è lontana … aspettate ancora......! Gesù: EccoMi nell'aspettare con i Due Banchetti, con tutte le Schiere, con tutti i Pargoli, con tutte le Spose, con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù … Eccoci … donando tutto quello che ci donate col Cuore del Padre, col Cuore del Figlio, col Cuore dello Spirito Santo che è Maria! Gesù: Vigilate nella Vigna … e Vigilate nell'Arca e nei Remi … e Vigilate nelle Capanne … Figli Miei!  Giulia: Eccoci … Gesù! Gesù: PACE AL TUO CUORE ... GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Benvenuto ... Gesù! Gesù: EccoMi! Altri Fiori che Sbocciano ai Piedi della Croce! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene! E voi come state … tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Cosa hai raccolto in questo Giorno? State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Secondo voi … come l’avete trascorsa questa Giornata? L’avete trascorsa amandovi gli uni gli altri?  L’avete trascorsa senza puntare il dito al Fratello? L’avete trascorsa benedicendo il Padre per il Giorno che vi ha Donato? Alcuni: Eccomi! Gesù: Non dimenticate che conosco i vostri cuori e vedo ogni cosa! Tu cosa hai raccolto dall’Alba fino adesso? Don Vincenzo: E’ stata una Giornata Meravigliosa … e cresceva sempre....! Gesù: Cresceva la Gioia nel Tuo Cuore! Non c’è Gioia nel Tuo Cuore quando vedi un Figlio che fa la Volontà del Padre? Don Vincenzo: Eccomi! Che bello! Gesù: Come sono Belle queste Piccole Processioni! Perché non le imparate a fare nei vostri cuori …  così Ci fate sempre compagnia? Mentre l’Umanità Ci caccia fuori e non ci dà neanche l’Ultimo Posto … voi fate nei propri cuori queste Piccole Processioni: “Ti Adoriamo … Pane Vivo! Don Vincenzo: Pane Vivo! Tutto è nelle Mani del Padre! Gesù: Sì … prendo da Te e Dono ai Figli! Tutto Mi hai Donato da Sempre e Tutto Dono da Sempre …  ma Tu aspetti ancora l’Umanità lontana! Don Vincenzo: Quello che Mi colpisce è la stoltezza dell’Umanità: si dà da fare per cose passeggere, per cose inutili!  Gesù: Quale è la cosa che non vedi … Papà? Vedi … ma non vedi! Tu hai fatto un Giardino ed è per l’Umanità intera! L’Umanità intera Tu la vedi … ma è lontana! Don Vincenzo: Lontanissima!  Gesù: Ed è questa la cosa che non vedi! Vedi … ma la vedi lontana … e con nessuna intenzione di avvicinarsi! Don Vincenzo: E questa è la stoltezza e nulla fanno per convertirsi! Gesù: Per avvicinarsi e venire a gioire nel Giardino! Ma hai Mandato una Cocciuta a gettare le Spine per portare a Casa tutti i Figli! Ora li portiamo a Casa … ma ci saranno ancora Terremoti e Fuochi di Guerra e Missili.....! Cosa facciamo? Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne! Sono Vivo e Mi Dono per ognuno di voi … Figli! DoniamoCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: DoniamoCi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  La Pasqua è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? … Ci Doniamo ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ci Doniamo e  prendiamo parte del Nostro DonarCi del Nuovo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Aspettiamo il viceparroco … non avere fretta! Mi sta mangiando! Allora prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Al Banchetto c’è Grande Festa …  c’è la Festa del Servo Inutile e c’è la Festa del Fiorellino! Don Vincenzo: Domenico Lentini … e la mamma … Gesù: … la mamma della Cocciuta! … (Serafina) … E’ il suo Compleanno! C’è Grande Festa! Anche al vostro Banchetto c’è Grande Festa! Uno è di là … un Altro è di qua … e si fa Festa … e quando si è in Comunione col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo c’è Festa!  Come lo vedi questo: “Il Mio Tutto è la Croce”? Don Vincenzo: Come vedo questa frase di Domenico Lentini? Tutto ruota attorno alla Croce … tutto ruota attorno al Crocifisso …  tutto ruota attorno a questo Amore senza limiti! Davanti ai Chiodi … lì la Battaglia si fa Vera e si fa Profonda quando si dice: “Sì.!Gesù: Eh! Mi dai un pezzettino di formaggio e un po’ di baccalà? State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ne vuoi? Don Vincenzo: Uno! Gesù: Uno! Don Vincenzo: Per condividere! Gesù: Parla un po’ … racconta qualcosa ai Tuoi Figli … cosa hai incontrato nella Giornata!  Don Vincenzo: Quello che mi sta dando Gioia è questa Festa del Lentini! Gesù: Ma Tu l’hai guardato il Compito di ognuna delle Ancelle? Non hai ascoltato il Canto che hai messo nel cuore di Teresina? L’hai ascoltato! Non sapeva cosa fare: “Ma io non so il canto!” - “ Ma non sarai tu a parlare!” Quando dicevi alla Cocciuta: “Io non so il canto!” E la Cocciuta: “Se ti hanno detto che te lo metteranno Loro nel cuore …! Don Vincenzo: C’è tutta una Festa e  tutto rientra nella Logica della Croce!  Gesù: La Croce è rimasta sempre Croce … L’hai fatta Croce … e hai fatto solo un Tempo di Croce che dura per l’Eternità! EccoMi … ne vuoi … non vuoi condividere? Don Vincenzo: La mortadella la prendo! Gesù: Io invece prendo questa! Don Vincenzo: E poi anche la verdura! … (sulla Mensa ci sono gli spinaci) …  Gesù: Sì … la verdura piace a Domenico! Dopo viene un pochino! Io un pochino … Giovanni un pochino … Domenico un pochino … c’è Festa! Cosa hai da dire … Teresina del Bambin Gesù … non hai niente da dire? Parla! Teresa: Eccomi! Gesù: Cosa hai sentito camminando? Teresa: Ho sentito la Forza di Domenico … il Suo Camminare per le strade con la Croce Alzata  facendo vedere a tutti e al mondo intero che: “ Il Mio Tutto E’ la Croce!  Gesù: E voi cosa avete sentito? Chiara: Tanto Amore e tanta Luce per illuminare l’Umanità! I fiori che venivano  sparsi sul Male che gli uomini stavano facendo in quel momento e che hanno sempre compiuto … e il Perdono del Padre! Eccomi! Gesù: EccoMi! Alessandra: Ho visto la Luce del Padre come un  Faro in mezzo al mare … in mezzo all’Umanità dispersa … Lui che è Luce! Gesù: EccoMi! Ne vuoi? Parla! Ti ascolto! Sara: Eccomi! Ho sentito il Camminare del Padre e della Croce in mezzo all’Umanità intera … e di Giovanni che camminava insieme al Padre con Domenico … e il Suo Gridare all’Umanità intera l’importanza della Croce … perchè  tutto lì è nascosto tutto il Mistero dell’Amore del Padre, del Figlio e di Maria! Gesù: EccoMi! Roberta: Le corone dei fiori mi hanno fatto pensare al Giardino … e sono state messe ai Piedi del Padre! E poi in Teresina ho visto Giovanni quando si è vestita …... e Domenico quando ha cantato! Gesù: EccoMi! Tu hai finito? Parli dopo? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Venite col niente! E’ stato bello aspettare … dovevo ascoltare le Ancelle! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: Che vuoi? Raffaele: Eccomi … quello che vuoi Tu! Gesù: Eh … scarsetto, scarsetto, scarsetto! Ehi …  ne vuoi una? Ecco! Tu ne vuoi? No! Lo mangio Io?  Don Vincenzo: Facciamo metà? Gesù: Me ne date uno perché vuole fare a metà! Tieni! La metà diventa sempre intera! EccoMi! Non è così? La metà diventa sempre intera … o meglio: E’ sempre Intera! Ora Io Mi avvicino all’ Altro Banchetto e vengono Tutti e Due: Giovanni e Domenico! Io vado al Banchetto ad accogliere le Spose che sono venute a fare Festa!  Vengono CON LA CROCE E COL PANE! … (Benedicono)  PICCOLO GIOVANNI E DOMENICO LENTINI: EccoCi! Io sono Giovanni … e Io sono Domenico: la Tua Ombra … Ombra nell’Ombra! (Benedicono e mandano un bacio ai presenti che ricambiano) Piccolo Giovanni: Il Nostro Tutto è la Croce … (Benedice ancora) … e il vostro Tutto cos’è? Tutti: La Croce! Piccolo Giovanni: Cos’è il vostro Tutto? Ancelle: La Croce!  Piccolo Giovanni: Cos’è il vostro Tutto? Tutti: La Croce! Piccolo Giovanni: Devo rispondere? Eeeh! Ho risposto! Il caffè? Bevi! E’ buono? Mò lo bevo! E’ buono! E’ un po’ scuro … è un po’ amaro dopo il dolce! E’ buono! Chi lo vuole se lo va a prendere! EccoMi! Allora … ehi sei raffreddato Giovà … con tutte le veglie che fai! Cosa Mi racconti? Io sono Giovanni! Don Vincenzo: Giovanni il Capriccioso! Piccolo Giovanni: Giovanni il Capriccioso! Domenico si sta facendo una passeggiata in mezzo a voi e poi viene a parlare! Adesso si sta facendo una passeggiatina a controllare! Don Vincenzo: Si sta facendo una passeggiata? Piccolo Giovanni: Sì … Io me la sono fatta prima e Lui se la sta facendo adesso! Eh, che c’è … usa la tua bella voce! Domenico adesso sta camminando … parla con Me … poi viene a parlare Lui! Muoviti … che abbiamo fretta: c’è la Festa … la Festa del Banchetto …... non sulle strade! Beh Nicò … come stiamo? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eh, Marì … com’è? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Non Mi danno niente da mangiare! Viceparroco … mi dai qualcosina da mangiare … poi Me ne vado! Raffaele: Vuoi il baccalà … Giovà? Piccolo Giovanni: No, voglio queste! Un pezzettino di formaggio … sì, facciamo formaggio e salsiccia! No, Mi basta così … il Pane Sono Io! Parla tu …  Teresina! Teresa: Eccomi! Abbiamo fatto la Processione che dovevi fare Tu la sera che dovevi ritornare a Casa! Piccolo Giovanni: E cosa hai sentito? Dì quello che vuoi dire! Teresa: Eccomi! E’ stato importante il Consacrare da parte del Padre questa casa … anche se questa terra e questa casa lo sono da sempre Consacrate a Dio, a Gesù e a Maria … ma è stato importante il Consacrare ogni abitazione, tutta l’Umanità e la Russia che da sempre rappresenta la parte … Piccolo Giovanni: … la Piaga Nascosta! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sì! Teresa: Eccomi! Che non dobbiamo intendere … se sto sbagliando correggimi .. la Russia come siamo abituati geograficamente noi a  vederla e a intenderla … ma significa ben altro! Piccolo Giovanni:  EccoMi! Teresa: Russia significa il Potere nascosto tra e dentro le Mura! Eccomi! Piccolo Giovanni: Fermiamoci! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Vigilate Ancelle … Vigilate! Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Eh, Giovà … il Parto diventa Parto attimo dopo attimo … e Io con la Croce del Parto … (Benedice) … vi saluto e viene Domenico con la Croce del Parto! … (Benedice) DOMENICO LENTINI: Ombra della Mia Ombra! … (Benedice) … Ombre delle Mie Ombre! Tutti:  Eccomi! Domenico Lentini: Quando è l'Ora di tenere l'Ombra … e il Sole sarà Cocente … rimarrete Ombre? Noi lo rimarremo! Don Vincenzo: Ombra dell'Ombra!  Domenico Lentini: Ombra della Ombra … nel rimanere Ombra quando il Sole sarà Cocente! Sì … ora parlo un po'… EccoMi! Lo Strumento: la Mia Sorellina è andata a Pulire! Il Giardino è Pulito … fuori il Giardino c'è sporco! Ombra della Mia Ombra … il Parto? Don Vincenzo: Eccomi … Eccomi!  Domenico Lentini: EccoMi! Io Grido ancora … ma Grido il Dolore della passata Lauria, non della Mia bella … della passata … della Polvere che si è innalzata Ombrando la Croce con le cattiverie degli uomini, con le ingiustizie degli uomini … sporcando il Mio Abito … sporcando il Mio Tutto! Alzate il Grido e Abbassate la Mano … così come l'Abbasso Io … (Abbassa la Destra) … come l'Abbassa Giovanni nel Donare ai Figli la Guida della Croce e del Crocifisso … camminando per le Vie … gridando: “Il Mio Tutto è la Croce! Non sporcateLa … non bestemmiateLa … non vendeteLa … non comprateLa … ma sia il vostro Tutto … Figli Miei, Fratelli Miei, Amici Miei!” Ombra della Mia Ombra … Dio Mio … Figlio Mio … Dio Mio … Figlio Mio! Innalzate questo Grido … portate la Croce … non vergognatevi della Croce … ma camminate allo scoperto … Figli! Quante volte vi ho cullato e vi cullo nel Cuore del Padre! Vi è stata donata una Vigna: siete i Vignaioli! Vi è stata donata un'Arca e i Remi per Remare … e le Capanne per ripararvi dal Sole Cocente! Aprite gli occhi e osturate le orecchie … e ascoltate il Grido di Dio nel Parto dell'Amore … Figli! Il Mio Tutto è la Croce … e rimarrà! Cosa vuoi dire col Grido della Croce? Arde … batte! Partorisci il Grido del tuo cuore ora … in questo Giorno! Teresa: Riconoscersi come Croce … riconoscersi come Dio ci ha creati … parlo in generale, non parlo della Famiglia … smetterla di andare dietro alle cose che non hanno importanza … credere solo a ciò che veramente dà l'Eternità, la Vita Eterna: è questo che l'uomo dovrebbe fare! Quale Ricchezza più Grande del non morire … del vivere per sempre … del fare ciò per cui il Padre ci ha Creati … invece di fare tutto ciò che porta alla Distruzione? Eccomi!  Domenico Lentini: EccoMi …  EccoMi …, diciamo EccoMi! Teresa: Eccomi!  Domenico Lentini: EccoMi! Andiamo ancora avanti col: “Il Mio Tutto è la Croce”? Vi ripeto solo questo: Il Mio Tutto è la Croce! … (Benedice) … Sia fisso: il vostro Tutto è la Croce … non con le labbra … Figli Miei! Sia questo Cibo-Dio ... (indica il Banchetto) ... il Cibo Eterno per i Tempi che stanno scendendo! Verranno Giorni dove vi dovete nascondere … ma Dio sarà sempre con voi! Vigilate … siete la Nuova Chiesa … ma non ci siano tra di voi né le divisioni e né uno sia più Alto dell'altro: la Misura della Croce è Unica … Figli Miei! (Benedice) … Il Mio Tutto è la Croce! PICCOLO GIOVANNI: Vi dò solo il Bacio del Mio Cuore … sono Giovanni (manda un bacio)  e vi lascio a Gesù! … (manda un bacio) … Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco!  GESÙ: CON LA CROCE E CON IL PANE! (Benedice) Papà … il Parto aumenta ancora! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Porto questo a Domenico perché è dovuto andare via subito! Uuuh … buono! Raffaele: Un goccio di vino? Gesù: No … abbiamo bevuto all'Altro Banchetto … adesso devo andare a Bere con le Spose che entreranno … va bene così! Se ti alzi non reggi i Dolori del Parto! Incomincia a salutare con l'Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato …  (manda un bacio) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … siano il vostro Tutto! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre,  Figlio e  Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen!  Giulia: Giovanni … sì me lo ha promesso che me lo tiene il Calice.....! No, non andare Tu a Berlo! Piccolo Giovanni: Sei stanca … Anima Mia … ti devi riposare un po'! Giulia: Non sono stanca … quando arriva l'Ora di riposarmi mi riposo … ora è Tempo di Lavorare! Giovanni …   Io finisco il Lavoro e vengo … ma poi devo uscire di nuovo! Anche voi dovete uscire con le Schiere! Eccomi … Giovanni! … (manda un bacio) ...  Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Don Vincenzo:  Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Don Vincenzo: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore …  EccoMi!  Giulia: Eccomi … Papà! Don Vincenzo: EccoMi!  Giulia: Lascia scendere sui Tuoi Figli e sull'Umanità il Fuoco Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … e fa che lo accolgano con Amore e fa che lo Spezzino e lo diano a tutti i Fratelli! Col Tuo Dolore in Pieno del Parto Vivo della Croce …  Papà … stendi la Tua Mano e dona l'Eredità Eterna ai Tuoi Figli sordi e ciechi e all'Umanità lontana … e tieni per mano il Gregge al quale hai Donato la Vigna … Papà!  Gesù: Padre … Io prendo del Tuo per donarlo all'Umanità intera! Dona allo Strumento ... che Suona la Musica del Pane Intero e Spezzato ... i Giorni che gli necessitano!  Giulia: I Cari sono al Banchetto … al Banchetto del Tuo Amore … al Banchetto della Tua Pace … li salutiamo! Eccoci! … (Tutti salutano i propri Cari) … I CARI: Ecco la Gioia che il Padre vi ha Donato!  Giulia: Mamma … buon Compleanno! … (manda un bacio) … Eccoci Cari … andiamo a Lavorare nel Nostro Tutto della Croce! (manda un bacio)