LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 189

GIUGNO 2016

 

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 

GIOVEDI 2 GIUGNO  2016    

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) Gesù: Nella Quiete del Padre Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! Il Padre È Quiete! Il Padre È Amore! Il Padre È da Sempre! E Io  nel Suo Amore e nella Sua Quiete Lo Glorifico col Segno Tremendo della Croce! … (Benedice) … E Glorificando il Padre nel Segno Tremendo della Croce … Allargo le Braccia … e chiudendoLe raccolgo i Miei Figli, i Miei Fratelli, i Miei Amici, coloro che Mi sputano in faccia, coloro che Mi bestemmiano ... e sono sempre Miei Figli! Amate … perdonate … usate Carità verso tutti … non puntate il dito … perché allo stesso modo viene puntato ad ognuno di voi nel Giorno della Domanda Finale! Dio È Buono … È Padre … È Amore Infinito … È Giudice nell'Ultima Domanda! Il Giardino è pronto per ognuno di voi e per l'Umanità intera … ed è così da sempre: preparato per ognuno di voi! Ogni Papà lascia l'Eredità ai Figli … e quando gli viene fatta la Domanda Finale … aspetta la Risposta!  Non dimenticatelo … Figli! E tutto quello che il Padre vi dona … lo vedete attimo dopo attimo … attimo dopo attimo! Rimanete nella Vigna … rimanete nell'Arca … rimanete nei Remi … rimanete nelle Capanne, Figli ... e pregando per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Pregate … pregate … pregate! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Cosa stai facendo? Giulia: Ciò che hai fatto fino ad ora Tu! Gesù …. accorcia ancora di più i Tempi ai Tuoi Figli! Sia fatta la Tua … non la mia Volontà! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Guarda! Giulia: Gesù … facciamo come sempre che non diciamo ciò che vedo? E se Tu mi fai andare a Lavorare … vado a fare ciò che devo fare! Gesù: EccoMi! Guarda ancora! Giulia: Qui cosa posso fare … Gesù? Gesù: Nulla! Giulia: Nulla … nulla? Gesù …  sono Tuoi Figli! Gesù: Immolati come tu sai fare! Giulia: Eccomi  Gesù … nel Silenzio del Tuo Amore Lavoriamo! E nel Silenzio del Tuo Amore Perdoniamo! E nel Silenzio del Tuo Amore Aspettiamo ancora i Figli che sono lontani! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Gesù … aiutami a fare la Tua Volontà! Metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, le Pietruzze e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto il niente della mia Giornata e ascolta il Sussurro del mio Vuoto dove ci sono i Rotoli! Gesù … accoglili! Gesù: EccoMi .. Anima Mia! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù! Tu ascolta il mio ed io ascolto il Tuo … ed Eccomi ancora per l'Eternità! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Pace! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Della Croce: la nostra Ricchezza! Gesù: E’ la Croce! Siete tutti Ricchi perché il Padre ha fatto Ricco ogni Figlio donando l’Eredità della Croce, l’Eredità del Giardino! Ed essendo Ricchi non si devono disperdere i Figli per le cose del mondo … ma per la Croce che Sono! Così il Padre li ha fatti … così Tu li hai fatti: Croce nella Croce per camminare nella Vigna, nell’Arca, nei Remi, nella Capanna e vivere alla Giornata ciò che Dio ha preparato da Sempre! Don Vincenzo: Croce nella Croce! Gesù: Croce nella Croce! Don Vincenzo: Questa è la nostra Ricchezza! Gesù: Questa è la Nostra Ricchezza: Padre, Figlio e Spirito Santo che è Maria! Tutto passa … ma Dio no! Dio rimane e Dona sempre ai Figli il Pane Quotidiano! Ma voi pregate Figli … pregate per i Tempi che verranno! … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … State bene-male o male-bene? Tutti: Eccomi! Gesù: I Tempi che verranno come saranno: bene-male o male-bene? Alcuni: Male! Gesù: E se si ha Fede … come sono? Tutti: Bene! Gesù: La volete Seminare? Tutti: Eccomi! Gesù: Come La Seminate se tra di voi vi beccate come uccelli? Gli uccelli a volte si beccano per rubare il cibo … e gli uomini si beccano per un pezzettino di terreno … per una casa! Quando sarete chiamati per Addormentarvi e Risvegliarvi nel Giardino … la vostra Casa è già pronta! Perché vi beccate?  Cosa hai incontrato? Don Vincenzo: Tanti, tanti, tanti e nessuno parlava di Te! Tanta stoltezza, tanta ipocrisia e nessuno parlava di Te … nessuno! Gesù: E se non parlavano di Me … parlavano del Padre che Sei Tu?  Don Vincenzo: Parlare di Te è la cosa più bella! Gesù: Ma Tu Mi hai Mandato … e se Tu Mi hai Mandato … Sei la Primizia! Non ami il Trono … ami la Semplicità … essere Piccolo e Povero e all’Ultimo Posto … ma non cacciato … perchè Dio E’! Non Mi hanno dato neanche l’Ultimo Posto … Mi hanno messo fuori! Ma Dio non si può mettere fuori! Dio ha una Casa che non si distrugge mai … le vostre invece si possono distruggere! Ci avete pensato?  Don Vincenzo: Ecco che ho incontrato! Ho incontrato un’Umanità cieca! Gesù: Un’Umanità cieca e sorda … ma la Luce è sempre Accesa nei Tuoi Occhi e nel Tuo Cuore … ma non La vedono? Io lo sono sempre in mezzo all’Umanità attimo dopo attimo come lo sei anche Tu:Vivo e Reale! Fai pregare i Tuoi Figli: la Polvere sta scendendo! Dì ai Tuoi Figli di Vigilare sulla Polvere che scende! E in questi Tempi scenderà molta Polvere … ma se voi Pregate e Spezzate e Mangiate il Pane potete Salvarvi e Salvare … nell’Umiltà, nella Carità, essendo Piccoli e Poveri e all’Ultimo Posto!  Don Vincenzo: Sì! Gesù: Alza le Tue Mani verso i Tuoi Figli! Alza il Tuo Sguardo! … (Gesù e don Vincenzo impongono le Mani sui presenti) … Dona a loro il Soffio! … (Gesù e don Vincenzo Alitano sui presenti) Non hanno compreso fino a questo istante … ma è Tempo di far comprendere ai Figli ciò che hai preparato da sempre! (Gesù e don Vincenzo Alitano sui presenti)   Ora Ci Doniamo o Dono Io Me Stesso e Te Stesso? Cosa vuoi fare? Don Vincenzo: Allora Ci Doniamo! Gesù: DoniamoCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che porta l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo)  Gesù: EccoMi! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questo sono Io Vivo e Reale e rimarrò per sempre Unito ad ognuno di voi … Figli! DoniamoCi! Questo è il Mio Sangue! Questa è la Mia Carne! … Allora Ci Doniamo … Io Mi dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! (questa sera … mentre don Vincenzo e Giuseppe donano il Pane e il Vino …  Gesù ripete le seguenti parole per ciascuno dei presenti che si avvicina: Questo è il Mio Sangue! Questa è la Mia Carne!) Ci siamo Donati? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? E lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco ed è andata a Lavorare! … Il Banchetto è Vivo ed è Reale … così come è Vivo anche dove ci sono tutte le Spose che hanno donato la mano … e ne stanno entrando ancora a  prendere  parte del Banchetto di Dio con l’Eccomi donato e con la mano donata allo Strumento! Adesso prendiamo parte al Tuo Amore Infinito? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Prendiamo parte all’Amore Infinito! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi e l’Eccomi è l’EccoMi! EccoMi! Ma state tutti quanti bene-male? … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: Io sto bene-male con voi! Se voi state male … Io sto male! Se voi state bene … Io sto bene! Se voi piangete … Io piango! Se voi sorridete … Io sorrido … e anche Papà! Ecco la pancia che arriva! Mariangela: Eccomi! Gesù: EccoMi! … (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Vuoi raccontare ai Tuoi Figli l’Amore  Quotidiano? Il Padre ha Fame e Si dona come Cibo e Si prende come Cibo! E’ bello vedere Dio mangiare al Banchetto e mangiare del Nuovo! Hai Gustato il Tuo Amore? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Eccomi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:Il Tuo Eccomi è il Tuo EccoMi! Parla un po’ … racconta ai Tuoi Figli qual’è il Tuo Dolore! Don Vincenzo: Gesù … com’è Grande il Dono che ci stai facendo! Gesù: L’hai fatto Tu! Don Vincenzo: Com’è Grande sapere quello che hai programmato per ognuno di noi: essere Figli di Dio per l’Eternità! Che Gioia scoprire questa Figliolanza che non ha Limiti  … che non va mai in crisi … che è sempre più forte l’Amore … che è sempre più forte la Croce … che è sempre più forte la Carità, l’Umiltà, il Servizio! Che Gioia svegliarsi al mattino e sapere che quella Giornata potrebbe essere l’Ultima … ma non perché finirà … non finirà mai! E allora quella Giornata va vissuta in Pienezza!  E allora quella Giornata va vissuta nella Gioia! E allora quella Giornata  in qualunque situazione essa si manifesti, va vissuta nell’Amore! Che bello Papà … sapere che tutto questo ci appartiene nonostante i nostri peccati … Gesù:Papà si è messo in Seconda Persona! Don Vincenzo: … nonostante i nostri tradimenti … nonostante le nostre delusioni! Tu ci Ami al di sopra di ogni peccato! E su quella Croce i Chiodi Brillano per dire ad ognuno: “Sei Salvo!” Che Gioia sapere quello che ci aspetta! Che Gioia Abbracciare questo Amore e offrirLo a tutta l’Umanità! Gesù … quanto siamo Ricchi e non lo sappiamo … quanto siamo Divini e non ce ne rendiamo conto! Gesù: Divini nel Divino! Tu Sei l’Acqua Zampillante che Disseti l’Umanità intera e Doni il Pane a tutti i Figli! Il Tuo Grano ha la Semina Grande e porta Frutti! Ovunque Ti giri c’è il Grano del Tuo Amore … ma non c’è la Zizzania … ma c’è il Tuo Amore Pieno … e il Cibo è sempre in Abbondanza: Ti Doni, Ti Doni, Ti Doni … senza misurare nulla! Don Vincenzo: Questa è la Vita: Amare! Gesù: Amare: questa è la Vita dei Figli che Tu hai fatto Nascere! Lo vuoi tu … lo prendiamo tutti e due un dolcino?  Don Vincenzo: Sì! Gesù: Aspetta … EccoTi! Quando rimani poi parliamo a quattro occhi? Immacolata: Eccomi! Gesù: O a sei? A sei? O a otto? Immacolata: A otto! Gesù: Allora parliamo a otto che è la Pienezza! Posso fare solo un lancio? Lo faccio al posto di Giovanni? Lancio questo? ... (Gesù lancia caramelle e cioccolatini) ...  Bello lungo … eh! Lancialo! … (anche don Vincenzo lancia i cioccolatini )  … Lancialo! E’ un po’ duro … e se va sulla testa di qualcuno......! Un altro! Venite col niente! Abbiamo fatto lanciare un po’! EccoMi! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi! Gesù: Li lanciamo? Raffaele: Eccomi! Gesù: Li ho lanciati! Mi raccomando, eh: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Mi sono un po’ divertito! Adesso deve parlare Teresina del Bambin Gesù! Teresa: Gesù … ci sarebbe già dovuta essere una Festa? Gesù: Sì … la Cocciuta l’ha fermata! Teresa: Vorrei invitare tutti a pregare per essere pronti e avere il cuore pronto affinchè la Festa ci possa essere! Quando ci viene annunciata una Festa … è una Festa anche per lo Strumento … ma soprattutto è per lei un Grande Dolore … è un Lavoro Grande da compiere … è trovare la Forza per continuare a mantenere il suo Eccomi e tenere chiusi i Rotoli … e vedere il niente … ma non il niente buono … il niente niente …  Gesù: … il niente niente!  Teresa: … e andare comunque avanti … e vedere la gelosia … vedere il non Amore … vedere e sentire le pugnalate!  Gesù: Vai avanti! Teresa: E quindi il nostro Compito deve essere quello di aiutarla! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Il suo: Eccomi lei lo manterrà per sempre, per l’Eternità! Gesù: EccoMi! Teresa: E lo manterrà indipendentemente dalla nostra presenza o dal nostro aiuto! Gesù: EccoMi! Teresa: E’ solo che il nostro aiuto, il  nostro: Eccomi … il nostro Amore … rende il suo ancora più Forte, ancora più Vincente! Gesù: Vai avanti! Teresa: In particolar modo tutti quanti … tutte le Suorine e tutti i Sacerdoti hanno il Compito di aiutarla e di amarla! Gesù: E anche voi Ancelle … se rimanete nell’Eccomi! Teresa: Noi Ancelle abbiamo un Compito un poco poco poco poco più Grandicello nel poterla aiutare … nel poterla  rendere meno sola … diciamo così! Eccomi! Gesù: Diciamo così! EccoMi! L’Eccomi Donato dallo Strumento Lo conoscete … ed  è l’EccoMi di Maria ed è Saldo … è Semplice … è una Promessa che non ha né Misure e né Limiti! E così anche voi col vostro Eccomi non dovete misurarlo … ma lasciarlo camminare senza Misure e senza Limiti … e così la Battaglia si vince! Dio è Vincente … e chi cammina dietro le Sue Orme … che dinanzi ci sono sempre le Orme di Dio … e poi ci sono le orme vostre che fanno così … (Gesù fa avanti e indietro con le dita) … e così la Cocciuta vi deve prendere e portare dietro le Orme di Gesù, del Padre! Non è un gioco fare così … (Gesù riprende a lanciare le   caramelle) … non ho giocato, non Mi sto divertendo … ha un significato … e c’è stato chi si è lamentato! In questo Luogo dove c’è la Dimora non si deve lamentare … non si deve dire: “Perché sempre ad uno e non agli altri?” Dio ha una Misura! E quella Misura è uguale per tutti e quel Camminare è uguale per tutti! Niente viene tolto … perché tutto è stato fatto nella Misura della Croce! I Flagelli arriveranno! Ma voi pregate per la Pace! Pregate per la Pace! Pregate per la Pace! Voi siete la Chiesa Nuova! Siete nella Vigna, siete nell’Arca, siete nei Remi, siete nelle Capanne … e ancora non avete capito ciò che vuole il Padre da ognuno di voi! Vi ha dato le Chiavi in mano! Abitare nella Vigna … essere Chiesa Nuova! Riuscite a comprendere tutto questo? Il Sole si Aprirà e i Due Giovanni Combatteranno … e tutte le Genti vedranno! … Padre,  sii Misericordioso ancora con l’Umanità sorda e cieca! … La Cocciuta vi dirà quando ci sarà l’altra Festa ... che ha fermato solo un po’ nel riflettere ... nel guardare uno ad uno i vostri cuori ... nell’ascoltare uno ad uno i vostri sussurri, i vostri lamenti! Se Dio è con voi … perché vi lamentate? Siate saggi nell’ascoltare Dio che parla … e Masticate il Pane … non 1-2-3-4 volte …  attimo dopo attimo … e quel Masticare fa capire ciò che il Padre ha preparato da sempre! Ora Io vado ad accogliere le Spose e viene Giovanni … chiacchieriamo un po’ … e poi ritorno a salutarvi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! (Giovanni Benedice) … Ehi, Giovà … com’è … che Mi racconti? Don Vincenzo: Che continuiamo ancora a perdere colpi … l’Umanità continua ancora a distrarsi … a guardare al mondo e non a Dio! Piccolo Giovanni: E sì … gliel’ho sempre predicato! E Tu incomincia a fare qualche predicuccia come fa la Cocciuta! E’  Saggia … ha il Sale che Dio gli ha Donato nel parlare, nel correggere i propri Figli! Ma a volte i Figli si mettono a piangere  … si lamentano! Adesso assaggiamo il caffè! Ne vuoi ancora? E’ buono … posso berlo? E’ buono … sì … aaah! Tu non lo vuoi il caffè? E se non te lo vai a prendere … non te lo prende nessuno! … ( si rivolge a Immacolata) … Giovà, c’è un altro bel Pezzettino di Solco! E sì … e Lo dobbiamo terminare … ma dobbiamo aspettare ancora i Figli che sono lontani … e dobbiamo aspettare i Fuochi di Guerra … e dobbiamo Smantellare ancora.....! Tutto quello che è marcio deve uscire fuori … e ce n’è di marciume! E la Cocciuta va a pulire con le Schiere … ma ce n’è di marciume! … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa vuoi fare? Nicola: Eccomi! Le Cose del Padre! Piccolo Giovanni: Ma che siano le Cose del Padre! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E tu Marì … che vuoi fare? Maria: Le Cose del Padre! Piccolo Giovanni: Che siano le Cose del Padre! Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Non Mi date niente da mangiare? No, voglio un po’ di baccalà! Ma ci sono le spine? Raffaele: No! Piccolo Giovanni: No! Tu lo vuoi il baccalà? Ehi … e se poi trovo una spina? Mi dai un pezzettino di formaggio? Questo è senza buchi! Tu lo vuoi un pezzetto di formaggio? Don Vincenzo: Poco … per farTi compagnia! Piccolo Giovanni: Quali sono per voi le Cose del Padre? Vicepà? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Quali sono per voi le Cose del Padre? Raffaele: Fare Carità … aiutare il prossimo … lavorare per Dio … non farsi troppe domande … anche quando non capisci, accetta … essere umili! Piccolo Giovanni: Quali sono le Cose del Padre? Silvana: Innanzitutto rendere Gloria al Padre quando al mattino apri gli occhi … poi cercare di fare la Sua Volontà! Piccolo Giovanni: Di fare … non cercare! Silvana: Eh, ma purtroppo....! Piccolo Giovanni: eh e né ma! Silvana: Vorrei tanto farla la Sua Volontà in Pieno … però non ci riesco! Piccolo Giovanni: Non ti ho chiesto quello che c’è nel tuo cuore … quello lo conosco! Silvana: E sì … Eccomi! Fare la Sua Volontà … rispettare il prossimo … fare Carità … cercare di andare d’accordo con tutti … non pugnalare alle spalle … amare il prossimo come se stessi!  Piccolo Giovanni: Teresì … tu che dici? Vediamo cosa dice Teresina! Teresa: Fare le Cose del Padre significa essere Figlia, Figlio … ed essendo Figlio comportarsi ad Immagine e Somiglianza del Padre e fare tutte le Cose che il Padre fa! E le Cose che il Padre fa: Amare …  Amare … e in questa parola già c’è Tutto! Piccolo Giovanni: Amare! E’ così? Ma non è sbagliato tutto l’altro! Dio Ama? Don Vincenzo: Sempre! Piccolo Giovanni: Sempre! E fare le Cose del Padre non è Amare? Don Vincenzo: Sempre! Piccolo Giovanni: Sempre! E se la Famiglia diventa un Fuocherello Ardente di Amore … non è la Volontà del Padre … non è Amare? E fatevi bruciare! Bruciate! Alcuni: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma non accendetevi con la benzina, eh! Accendete i vostri cuori …  fateli ardere … e quando sono belli cotti avete raggiunto l’Amore del Padre! Non mettetevi in testa di mettervi nel fuoco! L’Ardere e l’Amare! E con l’Amore il Cuore si Accende e si Cucina! Non è così … Giovanni? Lo vuoi un dolcino o vuoi uno di quelli … vuoi questo o questo? Io prendo questo … cin , cin! Un’Ancella che si copre .....! … (Alessandra ha messo un foulard in testa) … Temete il vento o temete Dio? Alessandra: Dio! Piccolo Giovanni: Allora perché ti copri? Alessandra: Eccomi! Piccolo Giovanni: Nella Dimora c’è il Vento di Dio … e se allora non Lo prendete … passa! Io dicevo e dico ancora: “Lo Spirito Santo che è Maria è un treno in corsa … chi lo prende …….! E chi non lo prende … lo perde!” Vigilate! Vi è mai successo qualcosa di brutto in questo Luogo? Tutti: No! Piccolo Giovanni: Crescete ancora! Non lo dico solo a te … ce ne sono tante altre col velo! E sì … l’amaro sì!  Lo vuoi l’amaro del Capo? Vuole l'amaro del Capo! Tu lo vuoi l'amaro del Capo? Piano piano perché brucia! E’ freddo … e quando è freddo brucia! State tutti bene male?(Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu perché non mangi? Roberta: Mangio! Piccolo Giovanni: Adesso … alla vista di tutti…! Ma quando sei sola … che fai? Roberta: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Lo sai che conosco ogni piccola briciola della tua Giornata! Roberta: Eccomi! Piccolo Giovanni: Aspetto un tuo Eccomi! Il formaggio non l'hai mangiato … lo vuoi? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: E mangialo! Io mangio una caramella … dopo l'amaro ci sta bene una caramella! Io mi facevo il limone bollito perché non sapevo fare il caffè! Ve l'ho già raccontato …  ma ve lo racconto ancora! Era un po' buono il limone bollito …  ma il caffè era più buono! Questa è una fragolina e questo dovrebbe essere un mirtilletto! In tutti i gesti che vedete … se li mettete tutti insieme … trovate ad ogni gesto che facciamo, ad ogni cosa che diciamo … un Pezzo di Pane! Ehi, anch'Io devo parlare con te! … (si rivolge ad Immacolata) A quattro o nove occhi? Poi facciamo i conti … e quando dico che parliamo a due … a tre … a quattro … ci saranno più persone! Teresa: A nove è un po' difficile! Piccolo Giovanni: Perché è difficile? Come Medico è difficile … ma come Dio non è difficile a parlare a nove! Dio può parlare anche a 500.000 miliardi di occhi! E la Cocciuta non sa quanti sono … ma Io sì! E’ vero? Adesso facciamo parlare un po' Teresina e un po' il viceparroco! Cosa c'è in quell'ombretta nel tuo cuoricino che ti disturba? Lo vuoi dire a 100 o a 50.000 occhi? Forse è meglio che prima ne parliamo a due occhi! Raffaele:  Eccomi! Giovanni … quante Guerre avete spento? Piccolo Giovanni: Quante Guerre abbiamo spento? All'infinito … fino adesso! Raffaele: Perché fino adesso …  Giovanni? Piccolo Giovanni: Perché ce ne saranno ancora … e ancora … e ancora … fin quando non si Aprirà il Sole e lo Strumento riuscirà a Lavorare! E quando parlate con lei … non sapete con chi parlate! E quando non l'ascoltate … non sapete a chi non ascoltate! Vedete lo Strumento … ma non c'è lo Strumento! Non vi svelerà mai il segreto di quando è lei e di quando non è lei … e nessuno fino adesso se n'è accorto! Tu sì? … (a Teresa) … Quasi! Ma lo Strumento dice: "Non lo so!" … dicendo l'Eccomi al Padre! Raffaele:  Giovanni … qual’è il Lavoro di questo Giorno? Piccolo Giovanni: Il Lavoro dello Strumento? Non l'ha voluto dire da far sentire ad ognuno di voi cosa ha visto … ma il suo Lavoro è: portare le Spose a Casa …. spegnere i Fuochi di Guerra … mettere il dito dinanzi ai Missili e a tutte le cose che vedete! Ma vedete poco! Lei vede molto di più! Raffaele: Chi va insieme a lei … Giovanni … tutti? Piccolo Giovanni: Spesso sola … e ogni tanto si porta qualcuno … ma poi deve metterselo sulle spalle perchè si stancano! Adesso va solo lo Strumento a fare le Cose del Padre! Spesso … sempre! Raffaele:  Giovanni … la Cocciuta ha un Compito … Giovanni ha un Compito .. Gesù ha un Compito … la Madonna ha un Compito … e tutti quanti hanno un Compito! Piccolo Giovanni: Che si unisce in Un Compito Solo! Raffaele:  Fare le Cose del Padre! Piccolo Giovanni: Fare le Cose del Padre! Raffaele:  E tutti si Lavora! Piccolo Giovanni: Uniti … un Eccomi che va a riempire il Cuore di Dio! … "Eh, mò vedo se ho tempo!" L'Eccomi deve essere Eccomi … non si può rispondere a Dio: "Vado a fare questo e poi vengo!" … "Chi mi ama … si prenda e Mi segua!" EccoMi! Adesso parla Teresina un poco … e poi Io vi saluto … e poi viene Gesù e vi saluta … e poi  siete liberi di rimanere nel Cuore del Padre! EccoMi! Parla! Raffaele:  Giovanni … voi guardate la Giornata di tutti … anche di chi vi gira le spalle? Piccolo Giovanni: Sono tutti Figli! Dio non ragiona come ragionano gli uomini! Facciamo anche i conti in tasca: per guardare il cuore se è legato al Cuore del Padre o al cuore del mondo! Raffaele:  Giovanni … una sola cosa che ti da fastidio di parte di chi non accetta Dio! Piccolo Giovanni: Vedi Figlio … quando si è nell'Amore del Padre … non c'è niente che da fastidio … e c'è solo Amore … Perdono! Raffaele: Neanche una delusione …  Giovanni? Piccolo Giovanni: Nel Giardino no, no! Se Dio fosse stato deluso … avrebbe Abbassato la Mano e Cancellato ogni cosa! Ma Dio è Amore … e chi abita nel Cuore del Padre, nel Giardino del Padre … fa le stesse Cose del Padre! È questo che dovete fare voi: le Cose del Padre! Dovete togliere tutte le cose del mondo e guardare e ascoltare! EccoMi! Teresa: Eccomi! Essere Dio è conoscere Tutto! Quando si parla con un Figlio e Dio conosce Tutto … e il Figlio dice tutto il contrario di quello che Dio ha chiesto … o non dice quello che è veramente nel suo cuore … è un Dolore Grande per Dio! Piccolo Giovanni: Conoscere Tutto!  Ma il Figlio sa di aver detto la bugia dinanzi a Dio! Dicendola ad un Fratello … lo dice a Dio! Dovete Vigilare su questo! Il Veleno è fuori … fuori il cancello … e i Falsi Profeti anche! Vigilate! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Chiuso? Ora Io vado ad aiutare lo Strumento … porto le Spose che lei ha preso … e Gesù viene a salutarvi! Ma Io vi saluto … (manda un bacio) … e vi lascio il Mio Cuore Spalancato con la Croce che Sono Io e che è Dio! Il Mio Cuore è sempre Aperto … non dimenticatelo … venite! Tutti:  Eccomi! Gesù: con la Croce e con il Pane! (Benedice) Sono di nuovo Io! Papà … il Parto è Doloroso … ma Tu hai l'Amore Grande! Ora Io lascio il Mio Cuore Spalancato e Tu saluterai con l'Albero Verde! Ma pregate ancora per la Polvere … pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco … pregate per le Mura Insanguinate … Figli Miei! …  (manda un bacio) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti i cuori … su tutti voi! E concludiamo con la Benedizione Speciale! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita! Amen! Tutti:  Amen!  Giulia: Giovanni …  Giovanni … cosa hai raccolto? Conservalo …  aspettami! Quando finisco di Lavorare … vengo subito subito! Dopo usciamo con le Schiere! Quella dei Pargoli sono già usciti! Usciamo con la Schiera ... con la mia Schiera! Aspettami! … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo…! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Fuoco di Pentecoste che è Maria col Suo Manto Materno! AccoglieteLo con Amore, SpezzateLo e DonateLo ai vostri nemici Tutto ciò che viene donato ad ognuno di voi … Figli Miei ! Giulia: Papà …  Tu sei l'Aiuto di tutte le Genti! Donalo ancora nell'Amore e nel Silenzio del Parto Vivo della Croce! Donami ancora Giorni per aspettare i Figli lontani … Papà! Il Padre: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Visto che tutti i Cari sono al Banchetto e gli Altri sono usciti a Lavorare … Li salutiamo! … (tutti salutano i propri Cari) … Eccoci … Cari! Mamma … prepara il Vestito per la Festa! Prepara i Vestitini per ogni Figlio! Rimaniamo uniti nell'Amore, nella Pace e nella Quiete! …(manda un bacio) … Ci vediamo dopo!

 

 

 

 

 

 

GIOVEDI 9 GIUGNO  2016 

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Nel Cuore Squarciato della Croce Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! E nell'Infinito Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria … Apro la Via del Crollo dell'Umanità intera! (Benedice) … Siate Vigilanti … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ho detto: "Apro la Via…!" … Gli uomini hanno abbandonato Dio e Tutto crollerà … e rimarrà Dio col Suo Amore … col Tutto che ha preparato per ognuno di voi! Ma voi siete stati Chiamati … Scelti uno ad uno per rimanere nella Vigna, nell'Arca, nei Remi, nella Capanna e per essere Chiesa Nuova! Non dubitate della Parola di Dio! Non lasciatevi trascinare dal Veleno che è fuori dal cancello … Figli Miei! Lo Strumento è alla Destra del Padre e fa le Cose del Padre! Sa da sempre … ma è all'Ubbidienza facendo sempre le Cose del Padre! Non dimenticatelo: è alla Destra del Padre e rimarrà alla Destra del Padre! E’ in mezzo a voi in poche occasioni! Vedete il suo corpo … ma ci sono Io, c'è Giovanni, c'è Domenico, c'è Pio, c'è Carlo … e Mia Madre Maria di più di lei in mezzo a voi! Vigilate: ciò che rispondete allo Strumento … lo rispondete a Noi! Siate Vigilanti e rimanete Chiesa Nuova e in questi Tempi! Li vedete con i vostri occhi … ma non volete vedere! Ascoltate con le vostre orecchie … ma non volete ascoltare! Distaccatevi dalle cose del mondo … Figli Miei! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi .. Gesù! Gesù: Guarda! Giulia: Eccomi! … Non diciamo ciò che vedo?  Posso andare a fare qualcosina … Gesù? Gesù: Non stai già Lavorando? Giulia: Lascio un po'! Tienimi fermo questo! Vado, finisco e poi vengo! Tienilo … Gesù! Gesù: Guarda ancora  … Anima Mia! (nel vedere … Giulia incomincia a piangere e a supplicare Gesù) Giulia: Eccomi! Dio mio … Figlio mio! Dio mio … Figlio mio! Dio mio … Figlio mio!  Ferma … Alza la Tua Mano … non AbbassarLa! Dio mio … Figlio mio! Gesù: Conosci tutto da sempre! L'Ora è vicina! Giulia: Era un po' lontano … ora è tutto vicino! Dimmi cosa devo fare … dimmelo … Gesù! Gesù: Immolati come tu sai fare da sempre! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi … faccio le Cose di Mio Padre! … (Giulia continua a supplicare piangendo) Giulia: Gesù … fammi rispondere alla Domanda Finale! Fammi rispondere … perché nessuno dei Figli risponderà! Devo stare alla Destra del Padre e posso rispondere! Fammi rispondere! Sia fatta la Tua Volontà … non la mia … ma fammi rispondere con il Padre e con lo Spirito Santo! Siete un'Unica Cosa! Fatemi rispondere! Siamo stolti … non siamo degni del Vostro Amore! Noi siamo Figli … Figli che non comprendono tutto quello che ci date! Fammi rispondere quando è l'Ora … Gesù! Gesù:  Puoi metterlo nel Vuoto!  Giulia: Quando desideri! Il Vuoto io lo so! E’ poterlo rispondere! Gesù … metto nelle Tue Mani la Famiglia … tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nelle Tue Mani tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nelle Tue Mani e nel Tuo Cuore quelli che non possono entrare perchè i Pastori hanno chiuso le Porte! Metto nelle Tue Mani la Giornata di oggi! Metto nelle Tue Mani tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Gesù: EccoMi … Anima Mia! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni …  Carlo, Pio e Domenico … nel portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccomi Gesù … nel rimanere Straccio Stracciato a bussare al Tuo Cuore … e a rimanere nell'Eccomi per l'Eternità! Gesù…! Gesù…! Gesù…! Gesù…! Gesù: Anima Mia! Giulia: Eccomi! Gesù: Pregate per le Mura Insanguinate! Giulia: Eccomi! Gesù: Pregate per chi ha rovinato ciò che è stato Creato! Giulia: Eccomi, Gesù … Eccomi … Eccomi! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Come stai? Don Vincenzo: Bene-male! Gesù: Bene-male? E voi come state … tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Allora stai bene-male come sto bene-male Io? Se Tu stai bene-male e sei il Calice Vivente-Dio … e Io sono Gesù: Figlio del Calice Vivente-Dio … anch’Io sto bene-male! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prima di donarCi … cosa Mi racconti con la voce bella e sostanziosa? E in questo Colloquio d’Amore nella Famiglia crescano tanti Frutti … tante Ceste! Eh, adesso arriveranno anche le Ceste! Ecco perché la Cocciuta non ha accettato l’Abito e non ha accettato  la Festa delle Ceste! Mò vediamo! Se vede un po’ più lontano …  un po’ più vicino … forse vi dirà la Data! Ma Cosa hai incontrato? Dimmi … dimmi! Don Vincenzo: Ho incontrato sempre una situazione negativa: di tutto si parla tranne che di Te! Tutto dovrebbe essere alla Tua portata … invece Ti mettono da parte ma l’Amore di Dio vince su tutto e su tutti perché la Parola di Dio, la Verità di Dio, la Croce di Dio vince su tutto e su tutti! Che bello amarsi … che bello mettere Dio al Primo Posto e vivere per darGli Gloria … perchè Lui è la Verità! Gesù: Dio non dice bugie … non le ha mai dette! Tutto quello che dice e scrive … anzi è Scritto da Sempre … è Tutta Verità! Don Vincenzo: Che bello amarTi … che bello vivere per Te … perché Tu vivi per noi! Questa è la Tua Vita: sei Innamorato di ognuno di noi! Gesù: E Mio Padre Mi ha insegnato ad essere Innamorato perché Lui è Amore! Non sei Innamorato di tutti i Tuoi Figli? Don Vincenzo: Sì! Gesù: E dì a loro di ricambiare il Tuo Amore in Pienezza!  Don Vincenzo: Sì … deve essere vicendevole! E allora la nostra Vita sia veramente Cristiana … perché essere Cristiani significa vivere secondo la Tua Parola! Gesù: La Mia Parola è la Tua Parola! Essendo Tu la Parola … L’hai Donata anche a Me … e Io La Dono a tutti così: con i Chiodi …  rimanendo Inchiodato per Amore! Don Vincenzo: Bisogna metterlo in pratica! Gesù: Adesso Ci Doniamo?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Così rimaniamo Inchiodati per Amore! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ci Doniamo: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Sacerdoti e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo)  Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Amen! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: Questa è la Mia Carne: E’ il Tuo Amore Infinito! Quanto vi Amo! Tanto … da DonarMi attimo dopo attimo … Figli Miei! Ora Ci Doniamo! (questa sera … mentre don Vincenzo e Giuseppe donano il Pane e il Vino …  Gesù ripete le seguenti parole per ciascuno dei presenti che si avvicina: Questo è il Mio Sangue! Questa è la Mia Carne!)   Lo Strumento rimane ancora! Ci siamo Donati? Don Vincenzo: Ci siamo Donati! Gesù:  La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora Ci siamo Donati! Ci Doniamo ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Questo è il Banchetto Vivo del Padre! Prendiamo parte ancora? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E sì … perché l’hai fatto Tu … e sei Vivo e Reale! Ora prendiamo parte al Banchetto dove c’è lo Sposo: il Padre … e al Banchetto dove c’è lo Sposo con tutte le Schiere! Le altre Schiere sono già uscite! Ora possiamo prendere parte! E lo Strumento sta Lavorando … e poi rimarrà alla Destra del Padre … e al posto suo scenderà Chi manda il Padre! Prendiamo parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto)  Poi racconti qualche altra cosa? EccoMi … pancia … buon appetito! Mariangela: Eccomi! Gesù: Vuoi parlare Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Vorrei dire tutto ciò che arde nel mio cuore! Desidero ardentemente che il cuore di tutti … prima di tutta la Famiglia e poi dell’ Umanità intera … arda! E non si può spiegare con le parole l’Ardere del Tuo Amore! Gesù: Spiegalo … puoi farlo … tu Lo vedi e Lo senti! Teresa: E’ un Fuoco che Brucia … e non brucia per distruggere … brucia per Donare la Vita! E’ un Soffio Continuo … un Sussulto … un ….! Gesù: Forse è meglio se dici quello che hai visto quando Ci Donavamo! Una parolina sola … così capiscono meglio … una sola! Sto aspettando! Teresa: Carne Viva e Sangue Vivo! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Cosa vuoi dire ancora? Teresa: Eccomi! Che l’Ubbidienza è al centro di tutto … e anche un minimo soffio che esce dalla bocca dello Strumento … non può essere messo in discussione dicendo: “Non è giusto … non è vero … non è la Verità!” Non ce lo possiamo permettere! E io che sono più vicina a lei … forse lo faccio più degli altri! Gesù: Ma ti riprende! E quando ti riprende non sai Chi è! A volte riesci a vederlo … e a volte non riesci a vederlo! E quando capisci di aver sbagliato … poi ritorni indietro e così … Teresa: … e così trovo la Porta Aperta! Gesù: La Porta Aperta! Teresa: Vivendo con Dio in mezzo a noi non è concepibile  che ancora tra di noi non ci sia la Pace!  Gesù: No! Teresa: “ E quello mi ha fatto questo … e quello mi ha fatto questo … e quello dice quello … e quello dice quell’altro!” E’ così che nasce la scintilla che fa scoppiare la Guerra più Grande! Se invece piano piano perdoniamo … facciamo noi un passo avanti ….! Anche questa sera tra di noi quante divisioni ci sono! Si deve perdonare! Gesù: Amare e Perdonare … così come il Padre perdona ognuno di voi attimo dopo attimo! Teresa: Essere seduti qui e non parlare … o fare finta e dire la bugia … non è giusto! Gesù: Si deve essere Una Sola Pasta Impastata nel Cuore del Padre … una Sola Carne così come vi ha fatto il Padre: a Immagine e Somiglianza! Una Sola Croce … perchè lo siete! … Li mangio Io quelli? Sì! EccoMi! E poi … e poi ancora? Non dici più niente? State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Teresa: Non mi stancherò mai di dire che agli Occhi di Dio siamo tutti uguali! E io vivendo a  fianco a fianco allo Strumento, a  fianco a fianco al Padre vedo che Loro ci amano tutti allo stesso modo! A noi  con gli occhi del mondo  può sembrare che sia diverso … e invece no … è uguale … non c’è nessuna differenza … ma nessuna nessuna nessuna … ma questa cosa proprio non ci vuole entrare prima nel cuore e poi nella testa! Gesù: Dio li ha Creati a Immagine e Somiglianza i Suoi Figli … non può scartarli! C’è un Unico Faro per tutti! Teresa: Qualsiasi cosa fa lo Strumento non è per fare del male! Ai nostri occhi … magari all’inizio può sembrare un rimprovero davanti a tutti … e anche quello che è successo stasera del cancellare Maria Elena e Francesca come Suorine … non è fare del male a loro … anzi …! Gesù: Farle crescere nell’Amore e nell’Abbondanza! Dio Ama così tanto i Propri Figli da dire: “Questa è la Via Piccola, Stretta e in Salita! Teresa: La cosa che mi fa arrabbiare è che  anche questa scelta dello Strumento è stata messa in discussione ...  prima a casa tra di noi … e poi ci sarà stato un mormorio generale su questa cosa … non lo metto in dubbio! Gesù: Uh! Teresa: E’ Dio a parlare … sei Tu a parlare … è la Mamma a parlare … siete Voi ad agire! Stasera sono ….! Gesù: Un po’ come il Capriccioso!  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: E’ inutile venire qui e non comprendere questa cosa! E’ la prima cosa che dobbiamo comprendere: che ogni cosa, ogni gesto, ogni respiro, ogni parola è per il nostro bene! Sono gli altri che dobbiamo combattere … sono gli altri su cui dobbiamo Vigilare! Gesù: Dio è Aperto … ha le Braccia Spalancate per tutti … e quando dice: “Figlio vieni … torna a Casa … facciamo Festa!” … lo dice … aspetta i Figli per far Festa! … Venite col niente! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: Vuoi il niente o il niente? Raffaele: Il niente! Eccomi! Gesù: Ti raccomando, eh! Vai avanti … Teresina del Bambin Gesù! Ha fame! Ascolta e ride sotto la barba!  Teresa: Lo so! Gesù: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: Male-bene? Tutti: Eccomi!  Gesù: EccoMi! C’è la frutta? Ehi, guarda … la mangio Io quella e questa la mangi Tu! Portale alle Ancelle! Calice Vivente-Dio … hai mangiato? Don Vincenzo: Sì … anche in abbondanza! Gesù: EccoMi! Avete visto gli occhi dello Strumento mentre vedeva? E avete visto il suo Amore verso di Me nel bussare? Tutti: Eccomi! Gesù: Bussate anche voi … Figli! Tutti: Eccomi! Gesù: Cosa vuoi dire ancora? Lo vuoi questo? Ora ti mangi questo … tieni! Vuoi parlare ancora?  Teresa: Eccomi! Gesù: No! Hai finito …  non parli più … parli dopo? EccoMi! Lo vuoi … prendi questo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Tu non vuoi dire niente? EccoMi! Così poi viene Giovanni! Raffaele: Gesù … è la prima volta che vedevo piangere la Cocciuta! Gesù: La Cocciuta ha visto! Non è la prima volta … sono tante, tante volte nel vedere! Chiede al Padre di non dire ciò che vede … ma il suo cuore … dove c’è il Vuoto e dove ci sono tutti i Rotoli … Gronda … ma i Rotoli non si bagnano! Ama così tanto da vedere la Famiglia disperdersi: prende la mano e i cuori di ognuno e li porta nel Cuore del Padre! Ma l’Umanità è sorda ed è cieca! E’ Gioiosa nel prendere la mano dei Figli e a portarli al Banchetto Nuziale … ma tanti, tanti rimangono fuori non donando la mano! Ma non vi posso dire ciò che ha visto … e ha pianto! Cosa c’è Calice Vivente-Dio? E lo so: il Dolore del Parto è Pesante … Calice Vivente! … Parla! Raffaele: Gesù … quante forme ha il Potere degli uomini che noi non vediamo? Gesù: Gli uomini non hanno Potere! Il Potere è del Padre! Gli uomini fanno il Male! Si fanno riempire dal Veleno … e avendo il Veleno fanno le Guerre … distruggono e fanno del Male! Non hanno Potere … non hanno Forza … non hanno niente e seminano la Zizzania! Hai capito? Raffaele: Eccomi! Gesù … se mi puoi rispondere … stasera eri troppo triste? Gesù: Posso essere Gioioso nel vedere quello che ho fatto vedere allo Strumento? Posso essere Gioioso nel vedere i Figli che Mi sputano in faccia? Posso essere Gioioso nel vedere le bestemmie? Posso essere Gioioso nel vedere i Fuochi di Guerra che si accendono sempre di più … mentre Io vengo a portare la Pace … mentre dò l’Arca e i Remi per tutti i Figli e il Giardino pronto per tutti i Figli? Tu lo saresti Gioioso? E neanch’Io! Tu vedi solo piccole cose … Io vedo ogni cosa … tutto! Calice Vivente-Dio … sei Gioioso quando Dio viene messo all’Ultimo Posto? Don Vincenzo: No … piango! Gesù: Piango! E così anche lo Strumento piange nel vedere Dio all’Ultimo Posto! Ma Dio E’ e non passa … rimane! Dio E’ Padre …  E’ Padre di Vita Eterna e Dona la Vita Eterna a tutti i Figli … ma i Figli hanno altro a cui pensare! Cosa vuoi chiederMi ancora … viceparroco? Raffaele: Gesù … Tu conosci Tutto e sai Tutto … non c’è un altro modo per far capire ai Figli? Gesù: Ho Donato tutto il Mio Sangue … vi ho Comprati a  Prezzo di Sangue … vi Spezzetto il Pane attimo dopo attimo! Devo Abbassare la Mano e  distruggere ogni cosa e poi farla ritornare dinuovo? Anche se Abbasserei  la Mano distruggendo tutto … quando ritornerà tutto dinuovo daccapo … si riprenderà dinuovo a non amare Dio! EccoMi! Ora facciamo venire Giovanni! Io vado ad accogliere le Spose che ha portato lo Strumento … e Giovanni viene a parlare un po’ … e dopo vengo a salutarvi! Va bene … Calice Vivente-Dio? Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE! (Benedice) … Ehi Giovà, come stai … bene-male o male-bene? E voi come state tutti quanti … bene-male o male-bene? … (manda un bacio ai presenti e viene ricambiato)   Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Tutti: Eccomi sì!  Piccolo Giovanni: Ma cosa avete risposto? Eccomi sì bene-male o Eccomi sì male-bene? Come stiamo con la Fede? Questo significa Eccomi sì bene-male … Eccomi sì male-bene! Come siamo con la Fede? Non risponde nessuno? Alcuni: Male! Così e così! Piccolo Giovanni: Male! Forse chi ha risposto: male … va bene!  Ce n’è Fede? Don Vincenzo: C’è chi ha Fede! Piccolo Giovanni: Quanti si possono contare: su una mano o su tutte e due la mani? Don Vincenzo: Basta che sia uno soltanto ad avere Fede ……! Piccolo Giovanni: Guarda! La vedi  quando esci fuori la Volontà del Padre? Don Vincenzo: Qualcuno … perché si è in pochi! Ma quello che conta non è il numero …  quello che conta è la qualità! Piccolo Giovanni: Non c’è nè qualità e nè quantità! Dio e neanche lo Strumento ha bisogno per Salvare! Dio Salva quando gli occhi e il cuore sono rivolti al Suo Cuore … ma se non vede gli occhi rivolti ….! Ma tu la vedi la Fede? Don Vincenzo: Quando una situazione umana viene offerta diventa una situazione benedetta … tutto ha Fede! Piccolo Giovanni: Calice Vivente-Dio … il Tuo Amore è Infinito e vedi la Fede anche dove non c’è … perché così è il Tuo Cuore! Ma vedi anche dove ci sono gli sputi … dove si viene cacciati fuori! Ma vedi … così come vede lo  Strumento, così come vede Gesù, così come vede Maria: Madre Mia e Madre dell’Umanità intera! Crescete nella Fede! Seminate la Fede! Fatela Sbocciare voi che siete la Chiesa Nuova! … Chi vuole il caffè se lo va a prendere! Non Mi donate niente da mangiare? Giovanni vuole un po’ di formaggio e un po’ di prosciutto! EccoMi! Calice Vivente-Dio … cosa vuoi dirMi ancora? Uscendo l’hai incontrata la Fede? Don Vincenzo: A volte sì … a volte no! Quanti hanno sprecato la Fede! Quanti L’hanno avuta in Dono … ma poi L’hanno sperperata! Peccato! La Fede nella Croce … perché da lì parte tutta la Cristianità … tutto il Cristianesimo … lì è la Cattedra … lì sono invitati i Veri Discepoli … e si vede se un Cristiano è un vero Cristiano o è un Cristiano solo per le cose comode … solo per le cose piccole! Avere Fede è la Ricchezza più Grande che ci sia! Avere Fede non ha prezzo … perché per questo siamo Nati … per questo il Padre ci ha Creati … per questo ha costruito un Giardino d’Amore … e tutti dovremmo tuffarci in questo Mare d’Amore, in questo Giardino d’Amore e cantare pieni di Gioia! Quando invece guardiamo le cose del mondo … ecco che la Fede diventa difficile … perché usiamo un metro che è il contrario di quello che siamo! La Fede: la più Grande Ricchezza … ma va accarezzata, ma va bussata, ma va chiesta! Piccolo Giovanni: Se non si Ama … si può avere la Fede? Se non si Perdona si può avere la Fede? Se se non si Amano gli uni gli altri … si può avere la Fede? Don Vincenzo: No … per niente! Piccolo Giovanni: Se non si è in Pace … si può avere la Fede? Se non si usa Carità … si può avere la Fede? Don Vincenzo: Per niente … no! Piccolo Giovanni: Allora non L'hai incontrata la Fede in questo Giorno se non hai trovato la Pace nel cuore! Quando si trova la Pace nei cuori … quando gli uni gli altri si Amano … c'è la Fede! Don Vincenzo: Certo! Posso fare un gesto di Fede? Piccolo Giovanni: Qual è il gesto della Fede? … (Don Vincenzo si alza e dona un bacio di Pace a Teresa) … Ha fatto un gesto di Fede! Vale per tutti il gesto di Fede! Dì a tutti i Figli di dare un bacio a chi non è in Pace! Dillo! Dillo: a chi non è in Pace a darsi un bacio così come l'hai donato tu! Un gesto di Fede in questi Tempi che la Polvere scende e i Fuochi di Guerra crescono! Don Vincenzo: Fate un gesto di Fede! Piccolo Giovanni: A chi non è in Pace! Don Vincenzo: A chi non è in Pace! Piccolo Giovanni: Vedi qualcuno che si muove? Don Vincenzo: C'è qualcuno che accoglie questo Invito? … (Nel silenzio e con umiltà qualcuno si alza e compie il gesto di Fede donando un bacio ed un abbraccio a chi non è in Pace.) … È un Invito all'Amore ... perché la Fede è Amore! Con questa Fede ci si arricchisce … e con questa Fede tutto diventa Amore al Padre … tutto diventa Amore al Figlio … Amore alla Mamma! Piccolo Giovanni: Ma che sia duraturo! Non c'è più nessuno? Che sia duraturo in questi Tempi! C'è la Polvere … ci sono i Fuochi di Guerra … e solo rimanendo nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne …..! Da questo istante il Capriccioso vi chiede che sia duraturo … così non vedrete più né Gesù, né il Padre, né lo Strumento piangere … ma Gioire per quello che vede! E non rispondete male quando lo Strumento parla … non sapete Chi è … e anche Io ci sono al posto suo! Lei rimane a Lavorare e rimane alla Destra del Padre … Figli Miei! Dona ancora Amore Calice Vivente-Dio … apri le Tue Braccia e dona ancora Amore ai Tuoi Figli e all'Umanità intera … dona ancora i Dolori del Parto! Don Vincenzo: Donando i Dolori  del Parto busso ai cuori di ognuno di voi! Essere umili … vincere la Superbia … vincere l'Orgoglio … perché la Fede ha bisogno di Umiltà, ha bisogno di Carità! Ecco quello che a braccia aperte vi supplico di fare: un gesto d'Amore! Fatelo … fatelo … per il vostro bene … per il bene di tutti … fatelo! Piccolo Giovanni: Vi Amo! Vi Amo tutti allo stesso modo! Sono il Piccolo Giovanni … sono il vostro don Mario! Non vi ho mai lasciati e non vi lascerò mai! Non lasciateMi voi … Figli Miei! Non lasciateMi in questo Tempo! Rimanete uniti gli uni gli altri! Voi non conoscete ciò che sta scendendo … io sì! L'Amore vi salverà! La Pace tra di voi vi salverà … Figli miei! Teresina del Bambin Gesù … vuoi parlare? Vi Amo a tutti senza alcuna distinzione … ma odio la bugia … e lo sapete bene! Non accetto la bugia … la scarto! Parla! E per non far dire bugie … non invito a parlare! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Parla! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Salute! Buono! EccoMi! Teresa: Il Padre non sbaglia mai! Eccomi! Piccolo Giovanni: Se avesse sbagliato il Padre … sarebbe crollato tutto! Ciò che sta crollando è da parte degli uomini! O Mi sbaglio? Se il Padre avesse sbagliato … non sarebbe crollato tutto? Che dite voi? Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Parla! Teresa: Metto tutto nel Tuo Cuore come sempre!  Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Giovanni Cosa vuoi? Tieni … sono due per uno … fanno quattro: la Croce! Giovanni … di ciò che ha visto lo Strumento … che facciamo? Di ciò che ha visto lo Strumento e le lacrime scendevano … cosa dobbiamo fare? La Cocciuta chiede di rispondere alla Domanda Finale per tutti i Figli! Don Vincenzo: E’ importante … anzi fondamentale la Salvezza di tutti! I Figli vanno salvati … e Gesù ha dato il Sangue per la loro Salvezza! Ecco perché la Cocciuta piange: perché vede i Figli che si perdono! Ma vede anche i Figli che recuperano! Piccolo Giovanni: Pochi! Don Vincenzo: Pochi … purtroppo! Piccolo Giovanni: Vigilate! Il vostro Capriccioso vi dice di Vigilare! E tu di svegliarti e di Vigilare … e non fare arrabbiare lo Strumento! Giuseppe: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Quando parla posso essere Io, può essere Gesù, può essere Carlo, può essere Piuccio, può essere Domenico, può essere la Mia Fidanzata: Maria ... e a ogni risposta male … è una pugnalata al Cuore di Ognuno! Il suo cuore non c'è … c'è il Vuoto! L'ha consegnato al Padre! C'è il Mio con i Rotoli … e quando si apriranno i Rotoli troverete le pugnalate di ognuno di voi e dell'Umanità intera … Figli! Ma lei vi ama a costo di donare la sua Vita per ognuno di voi! E’ l'Eccomi donato da sempre! Pregate: sono vicine le Bombe Atomiche! Pregate … e non vi dico altro … amatevi gli uni gli altri … Figli miei! Io ora vi saluto … (manda un bacio) … e vi lascio il Mio Cuore Spalancato … e lascio venire Gesù! Gesù: con la Croce e con il Pane! (Benedice) … EccoMi … Papà! Don Vincenzo: Eccomi! Volevo chiedere una cosa! Gesù: Dilla! (Don Vincenzo si alza nuovamente e dona un bacio a Teresa) … Dare sempre ad ognuno di voi! Dio che si fa Tappeto! Dio che si mette ai Piedi della Croce per far vedere ad ognuno di voi cosa si deve fare! Dio Tappeto … Dio Straccio Stracciato! Rimanetelo anche voi: Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto … Straccio Stracciato per tutti i Figli! Io lascio  il Mio Cuore Spalancato … Tu saluta con l'Albero Verde! (manda un bacio) … Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … siano il Regalo più Bello che il Cielo ci fa! Quanto siamo ricchi! Noi cerchiamo le ricchezze del mondo e ci siamo dimenticati delle Ricchezze del Cielo! Che Grazia essere qui! Che Grazia avere Dio dalla nostra parte … avere Dio Amico nostro! E tutto questo Dio lo fa anche con gli altri … sono gli altri che non si aprono! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti: Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … il mio Pianto non si placa … il mio Dolore diventa più grande! Giovanni … chiedi, bussa e metti nel Vuoto del mio cuore per poter rispondere per tutti … e così sarò nella Gioia alla Destra del Padre! Giovanni …  Capriccioso di Dio … ci vediamo dopo … finisco il Lavoro … vengo! … (manda un bacio) …   Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà!  Il Padre: Eccomi, Pargoli del Mio Cuore ... Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia ... accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici , Figli Miei! Giulia: Papà, aspetto ... e nell'aspettare ... i Cari sono al Banchetto e le Schiere sono fuori a combattere la battaglia dell'Amore, a pulire ciò che è sporco e a portare i figli all'Ovile… salutiamo! …(tutti salutano i propri Cari) … eccoci cari! Mamma… Mammina mia… È pronto il Vestito? Preparatelo! Ci vediamo dopo! Se il Padre te lo permette ... accarezza i cuori di tutti i Figli! … Eccomi ... Fiorellino strappato! Eccomi! … (bacio)

 

 

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

 

12 GIUGNO 2016

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (La Madonna per un po' rimane in silenzio poi dice:)   La Madonna:  Nella Giornata Piena della Croce … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo! … (Benedice) … Nell'Alzare la Mia Mano indicando la Vita Eterna che è la Croce … vi invito alla Quiete, vi invito alla Pace, vi invito ad Amare e a Perdonare … così come il Padre Perdona ognuno di voi! Ma non comprendete né il Perdono, né l'Amore, né la Pace e né la Quiete! Figli Miei … Io sono la Mamma dell'Amore e la Mamma del Dolore … e vengo in mezzo a voi nel Giardino, nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne … a portare il Sollievo della Croce … e ad invitarvi a pregare per la Pace! Figli Miei … pregate per la Pace … pregate per la Pace … ma pregate col cuore! Non si può ottenere la Pace con la Guerra …  Figli … non si può ottenere la Pace con le armi … con la bomba atomica! Non c'è Pace … ma Distruzione! E in questo Giorno Io vi invito a pregare … a pregare col cuore … a fermarvi dinanzi ai Piedi della Croce del Mio Figliolo Gesù! Il Mio Cuore Immacolato Trionferà … il Sole si Aprirà … tutte le ginocchia si inginocchieranno, ma non tutte si alzeranno! Ed Io sono la Mamma dell'Amore e la Mamma del Dolore! Tutti siete Miei Figli … tutti siete stati Riscattati dal Sangue del Mio Figliolo Gesù! Vigilate … non lasciatevi trascinare dal Veleno … Figli Miei! Sono la Mamma dell'Amore, la Mamma del Dolore nel vedere i Miei Figli perdersi dietro le brutture del mondo! Pregate! Pregate! Pregate! Pregate! … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Mamma! La Madonna:  Quanto ti costa quell'Eccomi! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità … Mamma … ma donatemi la Costanza e la Forza di rimanere poggiata sui Chiodi per tutti i Figli e per l'Umanità intera! La Madonna:  EccoMi … Anima Mia … guarda! Giulia: Dove vai? Mamma … Mamma dell'Amore, Mamma del Dolore … posso fare qualcosa per ciò che vedo? Posso Alzare o Abbassare la mano? Mamma … Mammina … Mammina … posso Alzare o Abbassare la mano? La Madonna: Puoi Immolarti come tu sai fare da sempre! Giulia: Eccomi! La Madonna: Guarda ancora! Giulia: Eccomi! Mamma … fa Trionfare presto il Tuo Cuore Immacolato! La Madonna:  Conosci l'Ora e il Giorno! Giulia: Per Volere del Padre conosco l’Ora e il Giorno … ma l'Ubbidienza è Ubbidienza! La Madonna:  Lo so … vorresti Aprire tutti i Rotoli … ma è giusto quello che hai detto: “L'Ubbidienza è Ubbidienza! Giulia: Fammi andare a fare qualcosa! Le Cose del Padre Le faccio attimo dopo attimo … ma fatemi andare a fare qualcosa per ciò che vedo! L'Umanità è sorda ed è cieca … non vuole ascoltare Dio! L'Umanità ascolta i rumori del mondo! L'Umanità ascolta il rumore della Guerra! L'Umanità è lontana dal Vostro Amore! ...... Immolarmi come sempre: Eccomi! Se posso fare qualcosa di più ….! Sono tutti Figli! Anche se hanno preso la Via Larga … sono tutti Figli! La Madonna:  Immolati come tu sai fare!  Giulia: Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi ancora per l'Eternità … Mamma! Mamma … metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia … metto nel Tuo Cuore i cuori della Famiglia e i loro sussurri! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutte le pugnalate che hanno donato a Gesù! Metto nel Tuo Cuore coloro che vogliono abbracciare la Croce e viene a loro vietato! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata … tutto quello che mi avete donato da sempre! Ed Eccomi ancora ai Piedi della Croce come Straccio Stracciato … Mammina! La Madonna:  EccoMi! EccoMi ai Due Banchetti dell'Amore Pieno di Dio! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutto il Giardino Pieno! Ed EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel portare l'Unica Verità della Croce ... (La Madonna Benedice) ... l'Unica Verità del Pane … invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Mamma dell'Amore e Mamma del Dolore … consola i cuori della Tua Famiglia e stendi ancora il Tuo Manto! La Madonna: Lo stai stendendo tu! Ti è stato Donato il Mio, quello di Gesù e quello del Padre! Giulia: Aiutami a stendere anche il Tuo … così nessuno dei Figli si perde nell'andare dietro al Veleno e alla via Larga! La Madonna:  Immolati come tu sai fare in questo Giorno … Anima Mia!  Giulia: Eccomi … Mamma! La Madonna: Rimanete nella Vigna … rimanete nell'Arca … rimanete nei Remi … rimanete nelle Capanne … Chiesa Nuova! Non lasciatevi trascinare dai Falsi Profeti e dal Veleno: è fuori da questo Luogo … Figli! …. PACE AL TUO CUORE … GIOVANNI, GESU’-DIO! (don Vincenzo Segna le Mani della Madonna) Don Vincenzo: Pace! Pace! La Madonna: Pace! Come stai bene-male o male-bene? Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: E voi come state tutti … bene-male o male-bene? Tutti: Eccomi! La Madonna: RaccontaMi qualcosa! Don Vincenzo: Ci siamo preparati oggi ad accogliertTi e preparare la Tua Venuta! La Madonna: Tu sei sicuro che tutti quanti si sono preparati ad accogliere la Mia Venuta? Don Vincenzo: Sì … la Mamma quando arriva ha sempre il Primo Posto! … No? La Madonna: Gli uomini non Mi danno il Primo Posto … non c’è neanche l’Ultimo … e neanche per il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che sono Io! Ora c’è il Male … ci sono le cose del mondo … si è moderni … non si cerca più Dio! … “Dio è una cosa passata! … Dio è antico! … Eh, ancora andiamo dietro a queste storie! … Ma vi siete impazziti? … C’è tanto da divertirsi …  ci sono le serate … ci sono tante cose da, vedere, da guardare! … Ora si va dietro a questo Dio, a questo Gesù e a questa Maria!Queste sono le parole che vengono dette attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Purtroppo sì! La Madonna: Purtroppo sì! E invece questo Dio ha le Braccia Spalancate … e anche la Mamma … e anche Gesù! Ovunque si va per vederMi si deve pagare: Mi Vendono e Mi Comprano! In questo Luogo Piccolo e Sperduto non vengo Venduta … vengo Donata per Amore … e anche il Padre e anche Gesù! Cosa hai incontrato? Don Vincenzo: Tutto e tutti … tranne Gesù, la Tua Presenza Materna, il Papà Buono! Ecco cosa ho incontrato: il mondo con tutte le sue azioni di distrazione! La Madonna: Ma Gesù lo sai dov’è? Ma dove abita Gesù, il Padre ed Io lo sai dov’è! Don Vincenzo: Sì … dove Abitate Voi è l’Unico Posto! La Madonna: E’ in mezzo a voi! Ma non ti sentono … Mi fanno segno così … alza la Voce!  Don Vincenzo: E’ che sono abituato alla voce bassa! La Madonna: Abituato ai Silenzi d'Amore … non Alzi la Voce! … Ma i Silenzi d'Amore li tieni attimo dopo attimo … ora ai Tuoi Figli devi far sentire la Voce! E’ la Voce del Calice Vivente-Dio! … (La Madonna scherzando abbassa il tono della voce) … Don Vincenzo: Mò che facciamo? La Madonna: Tu parli con la voce alta e Io con la voce bassa! Don Vincenzo: Parla Tu Mamma … che hai Parole di Vita Eterna! La Madonna: Tu hai Parole di Vita Eterna! Tu che sei il Padre Mi hai Donato la Parola … e Doni all’Umanità il Pane Intero ma Spezzato … e ritorna sempre Intero! Racconta Padre tutto ciò che hai Creato! Racconta Padre ciò che sta Scendendo sull’Umanità! Racconta il Tuo Dolore! Racconta il Dolore del Parto com’è Grande nel vedere l’Umanità sorda e cieca! Apri il Libro … Padre … ApriLo … fai presto! Anch’Io te lo chiedo come te lo chiede lo Strumento! La Tua Porta è Spalancata … ma la porta degli uomini è chiusa … ma Apri il Libro! Alza e Abbassa la Tua Mano … fai tornare tutti i Tuoi Figli dispersi nelle cose del mondo! Basta il Tuo Dito … ma non vuoi distruggere nulla di ciò che hai Creato! E lo Strumento si Immola … così come gli hai insegnato ad Immolarsi per l’Umanità intera e per ognuno di voi! Ma rimane Chiesa Nuova per ognuno di voi … bussando sempre di poter rispondere alla Domanda Finale! EccoMi! Don Vincenzo: Mamma … come sei Buona! La Madonna: Tu Sei Buono! Don Vincenzo: Intercedi Tu per questa Umanità sorda e cieca! La Madonna: Mi hai Donato ogni Compito … ora Mi Doni anche questo! Don Vincenzo: Mamma! La Madonna: EccoMi … Sposo, Padre! Don Vincenzo: Siamo qui radunati e tutti i Figli aspettano da Te un Regalo d’Amore! La Madonna: Il Mio Regalo è la Croce che ho Partorito per Amore Tuo … Padre, Sposo e Figlio! … (Benedice) Don Vincenzo: Come ci fai Ricchi! La Madonna: La Ricchezza viene dal Tuo Cuore! Don Vincenzo: Basta una Tua Parola e tutto si infiamma e tutto si illumina! La Madonna: Perché Tu sei la Luce e ci hai Donato la Luce … e Donandoci la Luce …..! L’Umanità abbandona la Luce e cammina nelle Tenebre lasciando Dio! Don Vincenzo: Come siamo stolti … andando dietro le cose del mondo!  La Madonna: Come siamo stolti andando dietro le cose del mondo! Don Vincenzo: E invece dovremmo pensare di arricchirci delle Cose Eterne di Dio … ma non lo facciamo! La Madonna: Vi chiedo in questo istante di pregare per la Pace! Lo Strumento avrà molto da Lavorare! Molti Pargoli …..! Scorre Sangue Innocente con i Fuochi di Guerra! Pregate! La Cocciuta uscirà con la sua mano a raccogliere il Sangue … uscirà dal Tunnel dove sta Lavorando e andrà a raccogliere il Sangue Innocente! Ma voi pregate … pregate … pregate … pregate! Dio è Amore e Perdono … ma non dimenticate: è anche Giudice: è Giudice della Pace non Giudice della Guerra … Figli Miei … Dio è Giudice di Pace, di Amore e di Perdono! Don Vincenzo: Giudice di Pace, Giudice di Amore, Giudice Luminoso, Giudice Caritatevole, Giudice che Perdona! La Madonna: Anche se viene cacciato fuori! Ma gli uomini non perdonano … Dio sì! Don Vincenzo: Mamma … aiutaci Tu! La Madonna: Così come hai messo l’Umanità sulle spalle dello Strumento … la stai mettendo ancora sulle Mie Spalle nell’EccoMi Donato! EccoMi ancora! Ma sei Tu ad Aprire il Sole e il Mio Cuore Immacolato! Sei Tu e Giovanni a terminare il Solco! E con tutte le Schiere vado a Lavorare nel fare la Volontà del Padre così come la Cocciuta! Ma Vigilate voi Ancelle nel fare la Volontà del Padre! Vigilate voi tutti nel fare la Volontà del Padre …  non quella degli uomini! Non vergognatevi di Dio … abbiate il Santo Timore del Padre … non temete gli uomini! Figli Miei … solo Dio conosce i vostri cuori … gli uomini non conoscono i vostri cuori! Io sì … e lo Strumento per Volontà del Padre conosce i cuori di ognuno di voi! Sta in silenzio … ascolta le bugie … ascolta ogni cosa e mette tutto nel Cuore del Padre! Don Vincenzo: Eccomi! Insegnaci a fare anche a noi questo! La Madonna: Insegnalo Tu Padre a fare la Tua Volontà ai Tuoi Figli!  Insegnalo Tu Padre a Spezzare il Pane! Insegnalo Tu Padre la Via … che Tu sei la Via … Ombra della Mia Ombra! E’ questo che ho visto quando Mi hai Chiamata: l’Ombra della Mia Ombra … Dio che con le Braccia Spalancate Mi faceva da Ombra indicandoMi la Via della Croce! Don Vincenzo: Sì … la Via della Croce … la Via dell’Amore … la Via che va insegnata a tutti … ma non viene recepita la Grazia di scoprire qual’è la Vera Scia … qual è! La Madonna: La Vera Scia è guardare gli Occhi del Padre: un Faro Acceso dove nessuno si può perdere! Una Luce così Grande dove si vede anche l’Anima … se si guarda il Faro di Dio! Don Vincenzo: Mamma un Faro … ecco chi sei … un Faro di Luce! La Madonna: Sono il Faro-Luce-Dio! Don Vincenzo: Un Faro per salvare tutti quelli che stanno perdendo la Rotta Giusta! La Madonna: Sono il Faro di Dio e la Navicella di Dio ... e la Chiesa Nuova in mezzo a voi per raccogliervi … e siete nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! ....Teresina del Bambin Gesù …  vuoi parlare … vuoi dire qualcosa? Teresa: Mamma! La Madonna: EccoMi … Figlia! Teresa: Nel mondo di oggi tutti i figli non ubbidiscono ai genitori … e noi che siamo la Famiglia, la Chiesa Nuova invece dovremmo ubbidire alla Mamma! La Madonna: EccoMi! Teresa: Innanzitutto a Te, al Padre e a Gesù! La Madonna: EccoMi! Teresa: Ma noi con gli occhi vediamo lo Strumento … ed è a lei che dobbiamo ubbidire! La Madonna: EccoMi! Non sapete se c’è Gesù … se ci sono Io … o Chi c’è! E lei è quasi sempre alla Destra del Padre … pochissime volte è in mezzo a voi! Vai avanti! Teresa: Eccomi! Don Vincenzo: Mamma … mi alzo un po’! La Madonna: Alzati … così il Peso diventa ancora più Grande! Solleva il Capo e dona i Tuoi Occhi ai Tuoi Figli … dona il Tuo Sguardo di Padre ai Tuoi Figli e all’Umanità intera! Anche se Ti cacciano fuori … Tu non li cacci … li tieni stretti nel Tuo Cuore … così come hai insegnato a Me: di Spalancare il Cuore e di tenere tutti i Figli … anche quelli che Mi sputano, anche quelli che Mi bestemmiano, anche quelli che Mi pugnalano e Mi chiamano in tutti i modi! La Porta del Cuore è sempre Spalancata … perché Tu La tieni Spalancata! E’ questo che Mi hai insegnato nel ChiamarMi e indicarMi la Verità Tutta Intera! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Teresina … parla ancora! Teresa: Eccomi! La Madonna: Eccomi! Solo questo devi dire? Eccomi! Non è niente … è tanto dire: Eccomi! Ma l’Eccomi deve rimanere Duraturo … non l’Eccomi per comodità … l’EccoMi del Mio Cuore Immacolato! Tu cosa vuoi dire … viceparroco?  Raffaele: Tu sei la Mamma dell’EccoMi! Io quando dico: Eccomi … a volte faccio le cose del mondo … non l’Eccomi! La Madonna: E’ quello che dovete imparare a distinguere! Quando Dio vi chiede qualcosa dovete dire: Eccomi … e l’Eccomi deve essere … Raffaele: … all’istante! La Madonna: No all’istante! L’Eccomi deve essere subito! Subito è la parola più bella! Subito-Eccomi! Istantaneo non Mi piace! Raffaele: Molte volte è un Eccomi per …..! La Madonna: L’Eccomi lo recepisci molto bene … è a rispondere che si fa un po’ di ritardo! Lo capisci … l’hai in Pieno nel tuo cuore! E’ quando si aspetta che si va nel  pensare con la mente … non nel pensare col cuore! Eppure il cuore ce l’hai aperto, bello spalancato, grande … ma ti lasci un po’ trascinare dalla mente! Devi fare agire solo il cuore … e quando agisce solo il cuore l’Eccomi è Eccomi … e subito subito! Raffaele: E allora bisogna riflettere come riflette Dio? La Madonna: No … Dio non riflette … Dio Opera! Dio non ha pensato … Dio ha fatto! E così anche voi: se pensate con la mente andate sulla Via Larga … se operate col cuore rimanete sempre sulla Via Stretta! E lì nel cuore c’è il Padre! Raffaele: E quando si è in mezzo a tanti Fratelli … se agisci con il cuore molto ti guardano male … e mi è capitato l’altro giorno che mi è stato detto direttamente: “Io non credo in Dio!”!  La Madonna: Ma tu non devi imporre Dio … tu Lo devi donare attraverso il tuo cuore nel silenzio! Dio non impone niente a nessuno! Voi non dovete ad ogni passo alzare la mano e fare così … (alza la Destra e Benedice) … ma dovete agire col cuore! La mano si alza quando si deve Alzare! Non si scherza con la Croce! … (Benedice) … Il Segno della Croce si deve rispettare … e non si devono gettare le perle ai porci! E molti dei Figli gettano le perle ai porci! La Croce si Alza quando si deve Alzare … non ad ogni piccola fesseria! Parlo così nella Famiglia … Semplice, Piccola e Povera … così come Mi ha Chiamata il Padre: nella semplicità! Non dovete mostrarvi! Nel silenzio, nel cuore … quando si vede un Fratello in pericolo si   agisce col cuore! Con le parole puoi uccidere il Fratello … col cuore lo salvi! La Cocciuta non parla! La Cocciuta parla quando deve parlare … ma quando deve agire col cuore per Salvare  nessuno la vede e nessuno la sente … solo il Padre! Un Filo Diretto col Padre per portare tutti i Figli nel Cuore di Dio! E’ questo che dovete fare … non dovete convincere nessuno … non imporre niente a nessuno! Dio non Mi ha imposto: “Vuoi essere ……?” … “EccoMi … sono la Serva del Signore … fai di Me quello che vuoi!” … Non me l’ha imposto e potevo dire di no! Col Cuore …! E il Padre non me l’avrebbe imposto! Mi ha Scelta … così come ha Scelto ognuno di voi nella Libertà … ma per Amare …  per essere Chiesa Nuova … non per bisticciare! Imparate a sentire la Voce del Pane: la Parola Tutta Intera … e a convertire i vostri Fratelli nel silenzio dei vostri cuori dove Abita il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che Sono Io! E’ questo che dovete fare: state attenti … non usate la Croce nel venderLa … usateLa col cuore … perché siete voi che vi gettate … fatti a Immagine e Somiglianza di Dio! E non gettate le perle ai porci … Figli Miei! Don Vincenzo: Mamma … Illumina tutti a partire da noi! La Madonna: Sei il Faro in mezzo all’Umanità intera e non Ti vedono! Ma Preghiamo ancora! Preghiamo! Prego unita ai vostri cuori come Umile Ancella nel dire ad ognuno di voi: Pregate per la Pace! Col vostro Amore fermate le Polveri che Scendono! Col vostro Amore fondete le Armi! Col vostro Amore distruggete la Guerra e Innalzate la Pace … Figli, Fratelli e Amici del Cuore della Croce! EccoMi! Dopo saluto i Figli! Raffaele: Quindi possiamo tutti quanti parlare con Dio con il cuore! La Madonna: La Cocciuta ha raccolto i Sussurri! Io ascolto e conosco i cuori di ognuno di voi … attimo dopo attimo nulla Mi è nascosto! Togli la nuvola che copre il tuo cuore! Raffaele: Eccomi! La Madonna: (La Madonna Alita su Raffaele) … Soffia! Soffia su tutti i Tuoi Figli! (rivolta a don Vincenzo) … Il Tuo Soffio … il Cuore che Batte per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Soffia su di loro … Tu che Tutto puoi! (don Vincenzo dona l’Alito) Don Vincenzo: Soffio su tutti! La Madonna: Tu che Tutto puoi! Dio dei Viventi! Don Vincenzo: Soffio su tutti......!  La Madonna: Cosa hai da dirMi ancora? Raffaele: L’ultima! Potresti aiutare tutte le mamme che soffrono in questo Giorno? La Madonna: Attimo dopo attimo aiuto le mamme … se trovo la porta del cuore aperta! Se la trovo chiusa … Mi fermo dinanzi e aspetto! Non sono Io! La Mia è Aperta sempre! Se trovo la porta chiusa non violento … aspetto! Dio non Mi ha insegnato a fare violenza sui Figli … ma ad aspettare … così come fa lo Strumento: aspetta! Adesso vi lascio andare nelle proprie case a portare il Parto Vivo della Croce! Il Mio Cuore Immacolato Trionferà in questo Luogo e nel mondo intero! E il Solco verrà completato dai Due Giovanni! E  tutte le ginocchia si inginocchieranno … ma non tutte si alzeranno! E lo Strumento bussa nel poter rispondere per l’Umanità intera la Domanda Finale! Ma pregate … pregate per lo Strumento … Figli! Vi lascio il Mio Cuore Materno … e stendo il Mio Manto su di voi e sull’Umanità intera … Figli Miei! Stendi il Tuo Manto! … (La Madonna e don Vincenzo Impongono le mani sui presenti) … Il Calice Vivente-Dio vi saluta con l’Albero Verde … Io vi saluto col Magnificat lasciando il Mio Cuore Aperto! Ma pregate … pregate … pregate … pregate per la Pace …  Figli Miei! … (don Vincenzo da la Benedizione) Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutti! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! La Madonna: Amen! Il Magnificat … EccoMi! Don Vincenzo: Cantiamo il Magnificat! (tutti recitano il Canto del Magnificat insieme alla Mamma) La Madonna: L'Anima Mia Magnifica il Signore! … (La Madonna parla nella Lingua dell'Amore e poi intona un canto) Tu Croce Viva … Tu Croce Santa … Tu Croce d'Amore … Tu Croce di Pace … guida il cuore dell'Umanità! Anima Mia … Dio Figlio Mio … Croce Vivente … Croce d'Amore! Madre Maria … Madre Croce … Madre Croce ... Vita Eterna  Donata da Dio … Piccolo Fiore … Piccola Maria Donata dal Parto Vivente di Dio … Mamma … Mamma … Mamma mia … Mamma di Croce … Mamma di Fuoco Vivente nel Cuore di Dio … Mamma … Mamma … Mamma Maria! EccoMi! Giulia: Eccomi nel fare le Cose del Padre in questo Giorno e per l'Eternità! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  TI AMO,  PAPÀ! Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Fuoco Ardente di Pentecoste che è la Mamma Maria …  accoglieteLa … Spezzate il Pane e Donatelo all'Umanità intera e ai vostri nemici! Giulia: Mamma Maria … Mamma Maria! Eccomi … Padre di Infinito Amore! I Cari sono al Banchetto … li salutiamo! … (Tutti salutano i propri Cari)  … Dopo vengo! Finisco il Lavoro e usciamo con le Schiere! Mammina … metti l'Abito da parte! … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo!

 

 

 

 

 

 

 

GIOVEDI 16 GIUGNO  2016 

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Glorifico il Padre Altissimo nell'Essere Figlio! … (Benedice) … Glorifico il Padre Altissimo nella averMi Donato la Vita! … (Benedice) … Glorifico il Padre Altissimo Ora e per l'Eternità … per farMi Vivere e rimanere con ognuno di voi, con l'Umanità intera … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! La Parola Viva di Dio non gettatela ai porci! Il Pane che Dio vi Spezza non gettateLo … MangiateLo! Quando non ci sarà … Lo cercherete … e non Lo troverete … Figli! Tutto Dio vi sta preparando … ma siete sordi e ciechi! Vigilate sui Venti di Guerra! Vigilate sulle Polveri che scendono! La Via vi è stata indicata da sempre … non lasciateLa! La Vigna vi è stata donata … l'Arca, i Remi, la Capanna! Non dimenticate: siete la Chiesa Nuova … Figli,  Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ogni cosa vi è stata insegnata se Masticate il Pane che viene Spezzato Intero e rimarrà sempre Intero … Figli Miei! Vi chiedo se siete disposti a fare Compagnia a Mia Madre nel Giorno dell'Addormentarsi e nel Svegliarsi? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ci saremo come sempre! Lo Strumento rimane in sospeso … ma facendo la Volontà del Padre! Amatevi gli uni gli altri! Io vi ho Amato e vi Amo … e sono in mezzo a voi Vivo e Reale! Fate la stessa cosa anche voi … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Dove sei? Giulia: Il Lavoro che mi hai donato da fare....! Gesù: Guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … aspetto i Tuoi Tempi … e se Tu vuoi farmi andare a fare qualche altro Lavoro di ciò che sto vedendo …! Gesù: Perché è triste il tuo cuore? Giulia: Lo conosci … lo vedi da sempre … c'è l'hai Tu! Gesù: Guarda ancora … Anima Mia!  Giulia: Eccomi …  Gesù! Posso andare anche a fare questo Lavoro? È meglio non dirlo … tanto copiano tutto … Gesù! Gesù: Pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Giulia: Eccoci … Gesù! Gesù: Non sei Gioiosa di vederMi? Giulia: Eccomi … Gesù! Sono Gioiosa di Rimanere alla Destra del Padre … così come sto rimanendo! Gesù … metto nel Tuo Cuore la Tua Famiglia e i loro sussurri … i loro cuori! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre e quello che mi doni attimo dopo attimo! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore coloro che non conoscono ancora il Tuo Amore e non hanno visto i Tuoi Occhi attraverso il Fratello! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti, le Pietruzze e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! E metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Prendilo così com’è in questo momento … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Come è trafitto il tuo cuore ora è trafitto anche il Mio! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Guarda … il Gregge è nelle tue mani! Porta l'Umanità! Giulia: Il mio Eccomi rimane sempre: Eccomi per l'Eternità! Se è possibile nel silenzio … ma è Eccomi per l'Eternità … Gesù! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccomi Gesù … nel fare le Cose del Padre … ma raccogli il mio sussurro! Gesù … raccoglilo! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ora nell’Amore e nella Misericordia di Dio Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Pace al tuo cuore! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: DoniamoCi! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Gesù: Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questo Sono Io: E’ la Mia Promessa! Non viene meno ciò che ho promesso …. avverrà! … (Benedice col Pane) … DoniamoCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati? Don Vincenzo: Ci siamo Donati! Gesù:  La Pasqua  è Viva ed è Risorta? Prendiamo ancora parte … nel Silenzio? Ho parlato … ho detto ad ognuno di voi il vostro Cammino da fare! Prendiamo parte! Il Silenzio vi fa riflettere su quanto Dio vi sta Donando! Prendi parte! EccoMi! Prendo parte ancora una volta con voi del Nuovo di Dio! Prendete parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Non è che non abbia niente da dirvi! Vi offro il Silenzio in questo Giorno! Teresa: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Vuoi parlare tu … Teresina? Teresa: Eccomi! Gesù: Parla … Dio ti ascolta! Teresa: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Teresa: Dio è con noi e nulla è da temere! Dobbiamo stare molto attenti però a questa frase! E’ con noi sempre … non ci abbandona … ma dobbiamo essere noi a ricambiare il Suo Amore! Se ci convinciamo con la Superbia, con l’Orgoglio, con la Gelosia che Dio è con noi … non lo è! Se pensiamo di poter fare le cose mettendoci noi al posto di Dio … questo non è avere Dio con noi e non temere nulla! Gesù: Vai avanti! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Io ho parlato! Teresa: Eccomi! In questo Tempo più che mai il nostro Compito è quello di Vigilare su ogni cosa … diciamo così! E appena abbassiamo la guardia … il Veleno è abile nel distoglierci da Te, da Dio … nell’allontanarci dall’Amore del Padre … senza nemmeno farcene accorgere! E’ per questo che il nostro punto fermo deve essere la Preghiera … la Fede … far crescere la nostra Fede Mangiando e Spezzando quello che ci Donate attimo dopo attimo … e non facendo rimanere le cose all’Incontro del Giovedì … queste due, tre ore e basta … ma nel vivere attimo dopo attimo quello che ascoltiamo, quello che ci avete detto fino ad adesso! E’ questa la nostra Arma: è l’avere Dio con noi … Vivo e Reale in mezzo a noi … e non vederLo, non accoglierLo, non apprezzarLo, non amarLo,  metterLo all’Ultimo Posto … e nemmeno! E noi Famiglia dovremmo invece mettere al Primo Posto Dio … ma non secondo il nostro modo di vedere … ma secondo il modo di vedere di Dio! Non è il nostro giudizio che deve prevalere nel fare le cose, in ogni  situazione … ma il Giudizio di Dio, il Giudizio Tuo, il Giudizio della Mamma … che poi siete un’Unica Cosa! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Vuoi andare avanti ancora? Vi sembra strano Gesù che non parla! Io quello che dovevo dire ho detto … ciò che vi dovevo portare vi ho portato! EccoMi! Il Padre sta in Silenzio e Io sto in Silenzio anche! Se vuoi dire qualche altra cosa … poi viene Giovanni! Io devo andare a preparare la Festa e ad accogliere le Spose! Teresa: Eccomi! Gesù: Il Padre non mangia? E mangio Io! EccoMi! Vi fa bene ascoltare anche il Silenzio … così masticate il Silenzio … e incominciate a comprendere che Dio non scherza! E con Dio non si scherza! Il niente lo doni tu in Abbondanza! Raffaele: Eccomi! Gesù: Io vi saluto e ritorno di nuovo a salutarvi! Ecco la Croce … Ecco il Pane! Viene Giovanni! Pace ai vostri cuori! (Gesù Benedice … poi manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi … Giovanni! (Benedice) … Giovanni … vuoi il caffè? EccoMi! Chi lo vuole se lo prenda! E’ buono! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: E: “bene-male” non lo diciamo più! Ma vi invito a ricordarvi le Mie Parole! Per primo vi invito a ricordarvi: chi si mette contro di Me … o gli succede qualcosa di brutto o muore! Il secondo vi ricordo: che le bugie le conosco molto bene! E il terzo: non mettetevi al Posto di Dio! E il quarto: siate Chiesa Nuova senza vergognarvi! … Vi ho amato e vi amo! Sono stato tradito … ma il Mio Amore è sempre Crescente verso ognuno di voi! Siete tutti la Mia Famiglia … non dimenticatelo! Sono rimasto con voi per l’insistenza dell’Amore dello Strumento … e lo rimarrò fin quando non si Aprirà il Sole! Vigilate in questo Tempo … Vigilate … Figli Miei! Hai qualcosa da dire? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Ti offro tutto ciò che è nel mio cuore! Fai quello che devi fare … con l’Ordine del Padre fallo subito! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Al Padre gliel’ho chiesto: “Fai presto quello che devi fare!” Ma l’Umanità è sorda e cieca e voi non vedete la Grazia: E’ Maria in mezzo a voi … così come lo sono tutti i Cari, così come lo sono tutti i Banchetti, così come lo sono tutte le Schiere! Veniamo a salutarvi e ad indicarvi ciò che dovete fare … così non vi stancate di ascoltarMi … di ascoltare il Padre, di ascoltare il Figlio, di ascoltare lo Spirito Santo che è Maria … di ascoltare il don Mario che parla troppo! E’ così che Mi dicevano: “Parli troppo!” E col parlare troppo vi saluto lasciandovi sempre il Mio Cuore Spalancato! (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Gesù: CON LA CROCE E COL PANE! … (Benedice) … Sono ancora Io: Gesù! Il Banchetto è Vivo e Reale in mezzo a voi! Dio che Si Dona! Mangiate e Bevete il Sangue e la Carne che Dio vi Dona! Ma vi invito ancora ad amarvi gli uni gli altri! Ma lo Strumento rimarrà alla Destra del Padre e Scenderà Chi Dio manda al posto suo! Tu saluta con l’Albero Verde … Io lascio il Mio Cuore Spalancato! Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l’Amore dello Spirito Santo … siano con tutti voi, con le vostre famiglie, con i vostri amici, con i vostri  nemici, con i vostri familiari … con tutto il mondo … con tutta questa Umanità che è l’Unica Famiglia del Padre! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Giulia: Amen! Giovanni … abbiamo tanto Lavoro da fare … finisco quello che sto facendo e vengo a fare l’altro … ma datemi la Costanza e la Forza! … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo! Ti Amo Papà! Ti Amo Papà! Ti Amo Papà! Ti Amo Papà! Ti Amo Papà! Ti Amo Papà! Il Padre: Vi Amo anch’Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà! Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente della Pentecoste di Maria, la Paghetta della Divina Misericordia! AccoglieteLo con Amore, SpezzateLo e DonateLo ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Padre … nel Silenzio ci sono tante Parole! Se l’Umanità ascoltasse il Tuo Silenzio e se la Famiglia ascoltasse …..! Aiuta ognuno dei Figli ad ascoltare il Tuo Silenzio … Padre di Misericordia Infinita! Tutti sono usciti … ci sono le Spose appena arrivate … salutiamo i Cari che hanno capito il Tuo Silenzio! Aiutami a prendere la mano dell’Umanità dispersa! Mamma … Fiorellino … Fiorellino Spezzato! Serafina: Eccomi! Giulia: Eccomi! Ci vediamo dopo … finisco il Lavoro e vengo! … (manda un bacio)

 

 

 

 

 

GIOVEDI  23 GIUGNO  2016  

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) Gesù: Nel Pane e nel Vino … Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! E nella Misura Piena di Dio Lo Glorifico ancora! E anche voi nella Misura Piena del Padre che versa su di voi … GlorificateLo …. Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! EccoCi attimo dopo attimo in mezzo a voi con il Pane Intero … Spezzato ma Intero … per la Famiglia e per l'Umanità sorda e cieca! Ed Eccoci tutti quanti uniti: Dio con voi … voi con Dio … se lo desiderate! Noi lo desideriamo e veniamo a Gioire nel fare Festa: la Festa del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria … invitando ognuno di voi e l'Umanità intera a ricordare di avere un Papà, una Mamma e un Figlio! Non dimenticatelo … e non dimenticate: ciò che Dio ha detto … lo fa! Ciò che è Scritto nel Libro non viene cancellato dagli uomini! Ma nel Libro Vero … non in quello falso ... e il Libro Vero lo ha in mano il Padre! Ricordatevi sempre di avere il Santo Timore del Padre …  non quello degli uomini … Figli Miei! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi …. Eccomi! … (La Cocciuta Allarga le braccia in Crocifissione) … Eccomi … Eccomi! Gesù: Guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù … cosa posso fare? Gesù: E’ il tuo Lavoro e lo sai dividere molto bene! Giulia: Posso dividere anche questo? Gesù: Portati qualcuno! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Guarda ancora … Anima Mia! Giulia: Eccomi! Gesù … posso dividere anche questo Lavoro? Gesù…! Gesù: EccoMi Anima Mia … Mi poggio ancora sulle tue spalle!  Giulia: Eccomi Gesù … sono pronta … poggiati.....! Eccomi …  Eccomi … Gesù! Gesù: Ma quello che vedi mettilo nel Vuoto dove sono i Rotoli! Giulia: Eccomi! Gesù … hai accorciato i Tempi … accorciali ancora … se vuoi farlo … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Poggiati quando vuoi e fammi rimanere Straccio Stracciato ai Piedi della Croce! Gesù … metto nelle Tue Mani e nel Tuo Cuore tutta la Famiglia … ciò che ho raccolto io e i sussurri che Ti stanno donando! Gesù … metto nelle Tue Mani tutti quelli che si sono messi nelle mie mani! Metto nelle Tue Mani tutto quello che mi avete donato da sempre fino a quest'istante: la Gioia di avere un altro Peso e la Gioia di avere un altro Rotolo! Gesù … metto nel Cuore e nelle Tue Mani quelli che non possono entrare! Metto nelle Tue Mani e nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! E metto nel Tuo Cuore il niente della Giornata! Accoglieteci ancora così come siamo … Gesù! Gesù: EccoMi … Sposa, Mamma e Figlia … Anima Mia! Giulia: Eccomi … se Tu lo vuoi! Gesù: Lo voglio! Giulia: Eccomi Straccio Stracciato nel Tuo Amore Infinito! Gesù: EccoMi nel Mio Amore Infinito con i Due Banchetti … con tutte le Schiere … con tutte le Spose … con tutti i Pargoli … con tutti i Servi Inutili … con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerlo Alto e a Viverlo nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Gesù … nulla mi è nascosto! Aiuta la Famiglia a vedere con i Tuoi Occhi … a sentire con le Tue Orecchie … e ad Amare col Tuo Cuore! Gesù: Rimanete nella Vigna! Rimanete nell'Arca! Rimanete nei Remi! Rimanete nelle Capanne! Rimanete Chiesa Nuova! Giulia: Eccoci … Gesù! Busso ancora per la Domanda Finale! Mi hai fatto Cocciuta e Cocciuta rimango! Gesù: Diventa ancora più Cocciuta! Giulia: Eccomi …  Gesù! Gesù: Cocciuta come Piuccio … Cocciuta come Piuccio …  ma Cocciuta come la Serva Inutile Giulia! Giulia: Eccomi …  Eccomi! Gesù: Come fai? Giulia: L'hai detto adesso di essere più Cocciuta … e adesso mi chiedi come faccio? Faccio la Cocciuta …  Gesù! Gesù: Che risposta saggia! Cosa mi dovevo aspettare? Giulia: Ho sbagliato? Dimmelo! Gesù: Hai risposto alla lettera! Giulia: Io non è che le conosco tanto bene le lettere … anzi non le conosco proprio … ma se Tu dici che ho risposto alla lettera ……   Eccomi! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Anima Mia! Gesù: Stiamo tutti bene? (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Tutti: Eccomi! Gesù: Com’è … parliamo un po’ o Ci Doniamo subito? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E dopo parliamo un po’? Allora … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato. Poi Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo)  Gesù: Questo E’ il Sangue che Tu Mi hai Donato! Questo E’ il Mio Sangue! Questo E’ il Mio Sangue! Don Vincenzo: Che Io Ti ho Donato! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: Questa E’ la Mia Carne che Tu Mi hai Donato! Questo Sono Io: il Figlio del Dio Vivente … Vivo e Reale in mezzo a voi! … Ora possiamo DonarCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per tutti i Figli! Ecco: Questo E’ il Mio Sangue! Questa E’ la Mia Carne! … (questa sera … mentre don Vincenzo e Giuseppe donano il Pane e il Vino …  Gesù ripete le seguenti parole per ciascuno dei presenti che si avvicina: Questo è il Mio Sangue! Questa è la Mia Carne!) … Questa è la Mia Mano con i Chiodi! E così Ci  Siamo Donati! Tu Ti Sei Donato e Io Mi Sono Donato e lo Strumento è rimasto ancora Crocifissa per Amore! Ma il Banchetto è Pieno, è Vivo ed è Risorto! E’ Viva la Pasqua! Don Vincenzo: E’ Viva! Gesù: E’ Viva e Arde d’Amore … e aspetta di essere Mangiata! Facciamo Festa ancora? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi nella Gioia Piena del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Il Padre Si Dona ancora nel Suo Amore senza Limiti e senza Misure! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi Padre … EccoMi … EccoMi Padre! Che Gioia prendere parte al Banchetto di Dio! Benedetti da Dio! EccoMi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Hai Sete e Fame? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Beviamo l’Acqua della Polvere! Don Vincenzo: L’Acqua della Polvere? Gesù: Quello che hai visto prima! … (Gesù manda un bacio a tutti e si incomincia a mangiare!) … Ecco la Pace di Dio in mezzo agli uomini! Ecco la Pace che gli uomini non vogliono! … Cosa hai trovato in questo Giorno? Don Vincenzo: Ho trovato la Guerra e non la Pace! Gesù: E non hai fatto nulla? Don Vincenzo: Ho visto poca Fede! Gesù: E cosa hai visto ancora? Io ho visto tante Pecorelle senza Pastore … e poi ho visto i Pastori che mangiavano e l’Umanità intera digiuna! Ho visto le bisacce piene e i Pargoli senza cibo! Ho visto l’Umanità capovolta! Ho visto tanti occhi pieni di lacrime! Ho visto tanti Figli cadere a terra! Alcuni hanno donato la mano allo Strumento … altri no! Ma visto che è Cocciuta …..! E lo diventerà ancora … non si fermerà! E’ bello vedervi mangiare Dio! Ve Lo gustate … sentite il Suo Sapore … sentite il Dolce e l’Amaro che Gli viene offerto! Sì … non Ti viene offerto? Don Vincenzo: Sì … Eccomi! Gesù: Lo Beviamo insieme attimo dopo attimo! Non Me lo dai il mio piatto? Raffaele: Che vuoi? Gesù: Sì, voglio il formaggio e il baccalà … che verrà a mancare! Ma se rimanete nella Fede non vi mancherà nulla! ... Perché sei triste tu … perché sei triste … perché sei triste? Antonio: Non lo so! Gesù: Non lo sai? Sei sicuro … sei proprio sicuro sicuro di non saperlo? Io invece lo so! Ride! Lo sappiamo tutti e due! Facciamo così? Ecco! Facciamo così! EccoMi! Eh: il niente! EccoMi! Mi raccomando … eh! Raffaele: Scarsetto, scarsetto!  Gesù: Vuoi parlare … Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! In questi Giorni è venuto … diciamo così che è meglio … è venuto a trovarmi Giovanni per dirmi alcune cose di cui deve essere partecipe tutta la Famiglia! Lo Strumento ha accettato la Festa che ci sarà prima del 15! Gesù: Si è decisa! Teresa: E sarà il 14 Luglio … che è un  Giovedì! Gesù: Sta bene! Teresa: Eccomi! Gesù: Mò stiamo festeggiando Giovanni! Teresa: Eccomi! E sarà una Festa importante … che era attesa da tanto tempo … e il Nome di questa Festa è: la Festa delle Ceste! Gesù: Che ognuno deve portare la Cesta … con dentro cosa? Teresa: E questo è il bello, eh, eh! Gesù: Cosa si deve mettere dentro? Io non lo so quello che ha detto Giovanni! Teresa: Eh, eh … non me l’ha detto!  Gesù: Non te l’ha detto? Teresa: Io gli ho chiesto! Sono rimasta non sorpresa … però gli ho detto: “stiamo freschi … che ci mettiamo…?Gesù: Quello che avete Seminato e Raccolto! Teresa: Eccomi! E poi mi ha detto che io so cosa metterci! Gesù: E Io non lo so! Teresa: Eccomi! Gesù: Ma la devo portare anch’Io la Cesta? Vabbè … Io porterò la Cesta Grande!  Teresa: Eccomi! Gesù: E ci metterete nella Cesta quello che avete Seminato e quello che avete Raccolto! E per questo la Cocciuta non voleva … ma adesso ….. adesso: “Eccomi!” ... Hai fatto scarsetto, scarsetto? Raffaele: Eccomi! Gesù: E  poi? Ehi, Giovanni ha bevuto un bel poco e sta bevendo alla Sua Festa! Giovanni: il Capriccioso! Il Capriccioso insieme a tutti gli altri Giovanni! E così festeggiando la Vigilia festeggia tutti i Giovanni! Stanno mangiando e stanno bevendo … ma stanno anche Lavorando e c’è tanto Lavoro da fare! C’è un Banchetto Tutto Pieno per tutti i Piccoli Giovanni! La Famiglia è Grande! Eccola! Ma ci sono quelli che lo Strumento ha già portato nel Giardino e sono più avanti a fare Festa al Banchetto! Sto aspettando Teresina del Bambin Gesù che Mi dice qualche altra parolina! EccoMi! Teresa: EccoMi! Abbiamo quindi un po’ di tempo per prepararci! Ne abbiamo avuto tanto e ce n'è stato donato ancora fino alla Festa! Gesù: Fino alla Festa a prepararvi e a preparare le Ceste e mettere dentro quello che avete Seminato e avete Raccolto!  Teresa: Eh, è un bel guaio! Gesù: Non è un guaio … è peggio di un guaio! Teresa: Eh! Così, in questi Giorni ognuno di noi avrà la possibilità di fare una specie di resoconto per vedere … avrà un po’ di tempo per capire e comprendere a che punto è arrivata la Fede … perché è questo il Seminare e il Raccogliere! Gesù: E sì! Vai avanti … puoi parlare! Teresa: Eccomi! Bisogna che ognuno di noi veda prima se ha Seminato e che cosa ha Seminato … dove l’ha Seminato … come l’ha Seminato … se l’ha curato, l’ha innaffiato, l’ha custodito! E poi … se tutto ciò è stato fatto con la Fede e con l’ Amore … è nato o sono nati i Frutti! Lo so che siamo tutti atterriti da questa cosa! Gesù: Io no! Teresa: E’ una Tappa importante nel nostro Cammino … nel Cammino verso il Sole! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Verso l’Apertura Piena delle Capanne! Gesù: EccoMi! Teresa: Verso la Crescita della  Chiesa Nuova! Gesù: EccoMi! Teresa: Verso l’Inizio del Camminare … che già doveva esserci stato …  del Camminare della Chiesa Nuova! Gesù: EccoMi! Teresa: Dei Nuovi Sacerdoti … delle Nuove Sacerdotesse! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Eccomi! Gesù: Ti fermi! EccoMi! Se tu ti fermi … ne stai facendo di Cammino … ed è tutto bello e inzuppato di tutto quello che hai trovato! … Tutti i Giovanni sono al Banchetto col Padre, con Maria e con le Spose ultime arrivate! Don Vincenzo: Tutti i Giovanni! Gesù: Tutti i Giovanni e tu lo sai chi sono! E c’è una cosa che Giovanni non ti ha detto: quando ci sarà la Festa delle Ceste dovete prendere i Calici di Natanaele … e poi la Cocciuta vi dirà cosa si ci deve mettere dentro! E’ arrivato il Tempo! Marisa: Eccomi! Gesù: Sono arrivate le Ceste e sono arrivati anche i Calici! Cosa vuoi dire … dopo viene Giovanni … non so se vi farà parlare perché ha bevuto! Raffaele: Gesù … come posso riempire la Cesta in questi 20 Giorni? Gesù: Eh, eh … ti è stato detto da un bel po’ di tempo! Raccogli quello che hai Seminato! Io Alzo le mani su tutti! Raffaele: Ma posso recuperare qualcosa? Gesù: Io vedo e sento … ma non posso suggerire! Se ve lo dico Io quello che ci dovete mettere … è troppo facile! Dovete  trovarlo voi dove avete Seminato e dove avete raccolto! La Cesta è tua e i Frutti sono anche tuoi! Con poche parole: sbrigatela tu e sbrigatevela voi! Raffaele: E se uno nel cuore  te lo chiede? Gesù: Neanche! La Cesta è vostra! Raffaele: Quindi Gesù … chi aveva dei dubbi … chi ha pensato: “tanto poi …..!” … non può recuperare? Gesù: Tu pensa a te stesso … gli altri pensano alla loro Cesta … tu devi pensare alla tua Cesta! Raffaele: Non si scherza con Dio! Gesù: No … minimamente no! Dio è serio! Scherza … ma è serio quando si deve portare la Cesta … quando si è dinanzi alla Sua Presenza! Io scherzo … il Padre pure … ma quando si è dinanzi a ciò che viene chiesto non si scherza! Allora … Giovanni arriva! Io vado ad accogliere le Spose e vedo di far venire Giovanni così e così! Va bene? … Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE!(Giovanni Benedice) Don Vincenzo: Giovà … auguri! Piccolo Giovanni: Eh … ho bevuto un po’ alla Mia Festa! Aspetta che prendiamo il caffè! Bevi  prima! Com’è il caffè? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni:  Ottimo? Ottimo! Mi hanno preparato tanta di quella torta enorme … ma ho fatto tanto Lavoro … e mentre Lavoravo venivano a portarMi anche da mangiare e da bere le Spose che la Cocciuta ha portato! … (manda un bacio) … Il Mio Cuore è Aperto per ognuno di voi … ma il Mio Cuore Gronda Sangue!  Gronda Sangue  … Giovanni … come Gronda pure il Tuo! Io ho bevuto il caffè e chi lo vuole se lo prende! Chi vuole ricordarsi di Giovanni Capriccioso e dei Piccoli Giovanni … ricordatevi che dovete rimanere Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … per poi arrivare al Banchetto e Fare Festa e Mangiare e Bere nell’Abbondanza del Padre! E nell’Abbondanza del Padre non vi mancherà nulla! Ma pregate … pregate tanto tanto … pregate per i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Mi fai mangiare qualcosa? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa Mi Mangio? Ma voi avete pensato in tutto questo Tempo alle Ceste che dovevate preparare? Me lo dai un pezzettino di pizza? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu la vuoi … eccola! No? La mangio Io! EccoMi! Ehi … auguri Piccoli Giovanni! … (si applaude) … Voi me li avete fatti e Io li faccio a tutti voi che siete i Piccoli Giovanni … ma lo sono anch’Io in mezzo a voi: Piccolo Giovanni! Il Piccolo Giovanni Capriccioso che scherzando, scherzando … ridendo, ridendo vi dice di Vigilare sulle Ceste! E vi dico anche di Vigilare su ciò che sta per arrivare! Vi dico di pregare per ciò che è Sceso in questo istante! Lo Strumento sta Lavorando! E vi invito ancora ad essere Famiglia! Non sono ripetitivo: ve lo ricordo! Lo sapete sempre che il Mio Lavoro è portarvi sulla Via Stretta ... in Salita e senza farvi cadere ... e mettervi dinanzi alla Croce! E la Gioia più Grande è vedervi tutti uniti! Voglio vedere cosa fate con le Ceste! Tu a distanza prepara la tua e poi Me la mandi! Immacolata: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Non prepararla prima! La preparerai dopo … se no non è valida! Siate Vigilanti nel prepararla la Cesta! E siate Vigilanti quando sarà il Giorno! Non lasciatevi confondere né dai Falsi Profeti e né dal Veleno! Aprite gli occhi … spalancateli alla Porta di Dio che è sempre Aperta … Figli Miei! Ehi, Giovà … Mi dai uno di questi? Don Vincenzo: Giovanni … prima c'è stato quel parlare della Dottoressa circa la Festa delle Ceste! Piccolo Giovanni: Nel Giardino è sempre Festa … e la Mamma è sempre la Mamma … e dinanzi a Dio la Mamma fa le Cose di Dio! La Cesta è la Cosa che la Mamma gradisce di più quando dentro ci viene messo quello che Lei aspetta! La Tua Cesta è Piena da sempre perché sei Tu la Cesta Principale … come lo sono Io! Ne vuoi? Don Vincenzo: Se vuoi che io lo prenda …  facciamo metà ciascuno! Piccolo Giovanni: Sì … bevi prima Tu e poi bevo Io! Riflettete bene! Voi dovete mettere i Doni nella Cesta … Noi ce l'abbiamo già le Ceste …  le abbiamo consegnate! Don Vincenzo: Il Sole ce l'abbiamo già! Piccolo Giovanni: Ma non Lo vediamo! E si deve Aprire  Intero … dove tutte le ginocchia si inginocchieranno …  ma non tutte si alzeranno! Cosa dobbiamo fare con l'Umanità sorda e cieca? E cosa dobbiamo fare con i Falsi Profeti che avanzano? E cosa dobbiamo fare con il Veleno? Tu lo sai … come lo so Io! I Figli non vogliono ascoltare e invece di camminare sulla Via … vanno ad incontrare il Veleno! Si devono fare le cose del mondo … e dimenticano la Cesta! Ora impegnatevi per la Festa diventando Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto … così come sono i Piccoli Giovanni da sempre: Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Giovanni … Io quello che dovevo dirvi ve l'ho detto! Indossate l'Abito Bello per il Padre e lo Sposo … e portate la Cesta quando è il momento! Ora preparate i vostri cuori … preparatevi alla Festa della Cesta! La Cocciuta ha messo da parte l'Abito che voleva indossare! … EccoMi! Allora … con queste Paroline dolci dolci: siate Famiglia … siate un Unico Cuore che batte nel Cuore del Padre ... vi saluto … (manda un bacio) … e vi lascio venire Gesù … e vi saluterà! Gesù: Con la Croce e con il Papà-Pane! (Benedice) … Papà … Papà … Papà … Papà … Papà …! Don Vincenzo: C'hai questi Spazi Gesù … la Tua Bontà è senza Limiti! Gesù: Tu mi hai dato tutto quello che è il Tuo … e Io l'ho Donato e lo dono ancora … perché tu l'hai Donato da sempre lo Spazio … per Amore! Sei l'Amore Infinito … me l'hai Donato e lo dono attimo dopo attimo! Papà … ora dono ancora il Mio Amore Infinito a tutti quanti … non gettateLo quando uscite fuori! Tu doni il Saluto dell'Albero Verde … Io dono il Mio Amore Infinito e Spalanco il Mio Cuore che è sempre Spalancato e Spalanco le Braccia donandovi i Chiodi! … (manda un bacio) Don Vincenzo: Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! La Bontà del Padre, l'Amore del Figlio … scendano abbondantemente su ognuno di voi, sui vostri parenti, sui vostri amici, su tutta l'Umanità! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Ehi,  Giovanni … sì il regalo è pronto e il cuore … ma adesso cosa fai? Tu rimani a fare Festa … esco io con le Schiere … e più tardi poi esci Tu! Ora rimani … ci sono le Spose appena arrivate! Giovanni …  vieni anche Tu con noi? Eccomi … Eccomi … un Tesoro è sempre un Tesoro! Giovanni … Vigila su tutti noi! Devo gridare io? Già grido un po' troppo … sono sempre più Cocciuta … grida Tu! Ci vediamo dopo! … (manda un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Roveto ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Papà … Papà … guarda ancora i Tuoi Figli! Il Padre: Hai i Miei Occhi! Guardali! Giulia: Eccomi … Papà! Visto che siete al Banchetto a fare Festa … ci sono tutti i Cari … vi salutiamo! Avete cucito ancora Vestiti … venite a prendere le Spose! Mamma … Fiorellino Spezzato! … Ci vediamo dopo! Ho tanto Lavoro da fare … ma verrò!

 

 

 

 

 

GIOVEDI  30 GIUGNO 2016 

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi dice:) … Gesù: Nel Pianto .. nella Gioia … nel Lamento … nell'Ascolto dell'Umanità … Glorifico il Padre Altissimo, Ora e per l'Eternità! E nel Segno Vivo Grondante di Sangue … Segno e Sigillo … lascio la Mia Ombra nell'Ombra della Croce del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo! (Punta la Mano e Benedice. Poi Punta entrambe le Mani.) … Poggio le Mie Mani su di ognuno di voi e sull'Umanità intera … su quell'Umanità sorda e cieca … su quell'Umanità lontana … su quell'Umanità dispersa … sui Miei Figli Comprati a Prezzo di Sangue sul Legno della Croce! Ecco le Mie Mani! Ecco i Miei Chiodi! Ecco la Mia Croce … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ecco la Mia Cesta versata sull'Umanità sorda e cieca! Liberatevi dalle cose del mondo … abbiate il Santo Timore del Padre … non inchinatevi dinanzi agli uomini: non vi daranno il Posto nel Giardino … mentre il Padre sì.....! Non fatevi vedere in mezzo alle piazze  fare tanti gesti … solo il Padre deve vedere le vostre Opere! Siate Piccoli com’è Piccolo il Padre … ma è Grande nell'Amore! E solo il Padre ha l'Amore Pieno … Figli! Ma pregate per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Pregate … Pregate … Pregate … Pregate … Figli Miei! E non dimenticate che siete fatti ad Immagine e Somiglianza di Dio che è Croce! … (Benedice) … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi …  Gesù! Gesù … dove stai andando? Molti hanno dato la mano … molti ancora no: stanno fermi! Gesù: Vai tu! Giulia: Io devo finire il Lavoro … dopo posso andare a prendere! Ma hai deciso di andare Tu o mandi qualcun altro? Gesù … vorrei gridare al mondo intero dove mettono tutti i Figli che arrivano da lontano … ma sono all'Ubbidienza … e mi dondolo non per Gioia … perché l'Ubbidienza è Ubbidienza … ed Eccomi ancora per l'Eternità! Gesù: EccoMi …  Anima Mia! Guarda ancora......! Giulia: Non lo diciamo … ma mandami subito … fammi fare qualcosa … Gesù … Gesù…! Gesù: Lascia ciò che stai facendo … andrà un altro Servo Inutile … tu vai! Giulia: Eccomi … Gesù  … Eccomi … Eccomi! Gesù: Anima Mia … Pasci il tuo Gregge nella Vigna, nell'Arca, nei Remi, nel Giardino e nelle Capanne! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che hanno la Porta chiusa e non li fanno entrare! Metto nel Tuo Cuore la Famiglia! Metto nel Tuo Cuore i sussurri … i cuori che ho raccolto! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato fino a quest'istante! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco … e il niente di ognuno di noi: il mio e di tutti! Accoglici così come siamo … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia … col Tutto di Dio! EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerlo Alto e nel Viverlo nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù! Essere Pieni di Dio …..! Come hai potuto guardare ognuno di noi e sceglierci? Gesù: Ho guardato come guardo tutti gli altri Figli, tutta l'Umanità … Mi sono fermato … e il Padre ha Piantato l'Albero Verde! Giulia: Eccomi … Eccomi … Gesù! Eccomi per il Lavoro … ma donami sempre la Costanza e la Forza … Gesù! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Tutto bene? Gesù: Tutto bene quando si sta poggiati sul Letto della Croce! E voi state tutti bene come ha detto il Calice Vivente-Dio? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato)  Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Hai Fame? Adesso Ci Mangiamo? DoniamoCi! Tu vuoi rimanere seduto … tu vuoi stare qua e Io vado là … o tu vai là e Io sto qua? Don Vincenzo: Ci Doniamo! E poi Ci Doniamo ancora!  Gesù: E poi Ci Doniamo ancora! Don Vincenzo: Certo … con tutta questa Grazia di Dio! Gesù: E Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ma voi non dimenticate di pregare in questo Tempo! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo E’ il Sangue! Questo E’ il Mio Sangue! Questo E’ il Mio Sangue! Don Vincenzo: E questo è anche il Mio Sangue! Gesù: Me l’hai Donato Tu! EccoMi! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! EccoMi! Che Bimbo che Sei Papà  … ma Io Ti Mangio! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Tu rimani seduto? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Vado Io? EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Padre … passo dinanzi a Te e Mi Inchino … EccoMi, sto passando! (questa sera … mentre don Vincenzo rimane seduto … Gesù e Giuseppe donano il Pane e il Vino e  Gesù ripete le seguenti parole per ciascuno dei presenti che si avvicina: Questo è il Mio Sangue! Questa è la Mia Carne!) … Adesso prendiamo parte! Ci Siamo Donati! E Mi inchino di nuovo dinanzi a Te e passo e così Ci Siamo Donati!  Don Vincenzo: Non Ti devi inchinare! Gesù: Io Mi devo inchinare dinanzi a Mio Padre! Ci Siamo Donati? La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta! E’ il Banchetto dell’Amore! Prendiamo parte! Ci Siamo Donati e facciamo Festa! Vuoi prendere parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E’ bello Mangiare in continuo il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è Maria: non è da tutti i Giorni! Don Vincenzo: Mangiamo insieme! Gesù: Mangiamo insieme alla Famiglia … alla Famiglia che è nell’Orto … alla Famiglia che è nella Vigna … alla Famiglia che è nell’Arca … alla Famiglia che è nei Remi … alla Famiglia che è nelle Capanne! Allora possiamo Mangiare! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … EccoMi! Don Vincenzo: Al Padre! Gesù: Al Padre-Calice Vivente che ha Fame e Sete dell’Umanità intera …  dell’Umanità sorda e cieca! Avete Fame e Sete dell’Amore Pieno del Padre? Tutti: Eccomi! Gesù: Non è piccolo questo: Eccomi? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Hai Fame e Sete dell’Umanità? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Hai Fame e Sete dei Tuoi Figli … di portarli tutti quanti nel Giardino? Don Vincenzo: Li portiamo tutti! Gesù: Allora portiamoli! Don Vincenzo: Allora li portiamo! Gesù: Chi la sta manomettendo? … (la videocamera) … Raffaele: C’è qualcuno che ha il cellulare acceso? Gesù: Risponderanno come la domanda che ha fatto prima la Cocciuta! … Vuoi raccontare qualcosa o vuoi mangiare? Don Vincenzo: Gesù è in mezzo a noi … Gesù è uno di noi …  e voglio approfittare della Tua Presenza … Gesù … e  del Padre Buono! Quant’è Buono … quante Grazie per i Suoi Figli … quanto Amore! E Tu … Gesù su quella Croce … quei Chiodi … quelle Spine … quell’ Amore! Gesù: E sì! Tu Mi hai Mandato a portare il Pane da Spezzare … ma i Sommi Sacerdoti hanno pensato di Spezzare Me … e hanno fatto una cosa giusta: non si sono resi conto che Mi hanno fatto Spezzare per donarMi a tutti … rimanendo sempre Vivo! Avete qualcosa da dire su quello che ho detto? Non si risponde così! Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi … Papà! Don Vincenzo: Perché Mi chiami: Papà? Gesù: Perché Sei Mio Padre e Io sono Tuo Figlio e tutti loro sono i Tuoi Figli! Il Sacerdozio è Dio … e Dio è il Calice Vivente Dio! E’ così? Don Vincenzo: Non Ti sembra troppo chiamarmi: Papà? Gesù: No, non Mi sembra troppo … è poco! C’è un Papà che sta vicino ai Suoi Figli … viene a parlare … e i Figli sono sordi e ciechi! Non è poco … è il Massimo! Come una Massima d’Amore che riempie il cuore! Don Vincenzo: Ah! Gesù … quanto Sei Buono! Morire in Croce per noi peccatori! Gesù: Mi hai reso Buono come Sei Tu! Mi hai Donato Tutto quello che hai Tu … tutto il Sale e tutto l’Amore! Papà … basta un Pezzetto di Pane per riempire i cuori: il Pane è Spezzato sempre! Ecco … facciamo un panino doppio? Siamo uno affianco all’altro e a tutti i Figli … uniti nell’Amore, uniti nella Pace, uniti nella Carità! E’ questo che Tu chiedi … è questo che vuoi in questi Tempi! Il Tuo Sorriso è Dolce in questo Giorno … sprigioni Amore per tutto quello che Scenderà! E l’Amore combatte il Male … e Tu lo stai Donando col Tuo Sorriso e con i Tuoi Occhi ai Figli e all’Umanità intera …  all’Umanità sorda e cieca! Ma il Banchetto è fatto di Tutto … non di una parte! L’hai fatto Tu! Venite .... e prendi il niente! … (si avvicinano Caterina e Maria Rosaria) … Ti raccomando, eh: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Vuoi parlare … Teresina del Bambin Gesù? Ho fretta: stiamo preparando per la Festa! Teresa: Eccomi! (il Singhiozzo le impedisce di parlare) Gesù: Lo ascoltate il Silenzio? E nel Silenzio La sentite la Croce che parla? Don Vincenzo: Quant’è Grande il Tuo Amore! Gesù: Me L’hai Donato Tu per DonarLo! Don Vincenzo: Per noi peccatori Ti sei fatto Vittima d’Amore! Gesù: Mi hai fatto Vittima d’Amore come Lo sei Tu! L’Umanità non Ti cerca … teme gli uomini! Don Vincenzo: Gesù … prima vedevo male! Gesù: Sì, prima vedevi male perché vedevi le brutture del mondo e le cose false costruite dagli uomini e non costruite dalla Tua Parola! Il Pane Si Spezza … ma Si Spezza Intero … non Si Spezza a piacimento: “Questo Mi piace e lo lascio! … Questo non mi piace e lo tolgo! … Questo non lo metto tutto intero … questo lo metto a metà … o quasi niente! E sì … per quello non vedevi! Il Pane Si Dona Tutto Intero … Si Spezza … e rimane Intero! Don Vincenzo: Non a piacimento! Gesù: Non a piacimento degli uomini … di quelli che Vendono e Comprano! Dio invece Dona senza farsi pagare … e l’Amore è Donato senza essere pagato! Ne vuoi ancora? Ecco … ce ne sono tre: Padre, Figlio e Spirito Santo! Vuoi parlare dopo con Giovanni? … (a Teresa) … Tu vuoi parlare con Me o con Giovanni? Raffaele: Con Te … Gesù! Gesù: EccoMi! Raffaele: E’ stato un onore essere serviti stasera da Te! Gesù: E quando serve il Padre non è un onore? Raffaele: E’ quando non Ti vediamo che non ci rendiamo conto che ci Servi sempre! Gesù: Io Sono in mezzo a voi attimo dopo attimo! … (Gesù punta le Mani e dona l’Alito a Teresa che ha il Singhiozzo … poi la chiama vicino.) Vieni! … Alza le Tue Mani! (Gesù invita il Calice Vivente ad Alzare anche Lui la Mano e a donare l’Alito.) Ora finirai il Lavoro! … (Gesù dona da bere a Teresa) … EccoMi! Papà vuole giocare: è bello vedere un Bimbo giocare nel Sorriso! Raffaele: Durante la giornata … quando ti fermi a pensare  Gesù: Io non penso!  Raffaele: … a vedere come Opera Dio … Lo vedi in tante persone … in tanti movimenti … in tante pedine che si muovono! Gesù: Le persone non sono pedine … sono Figli! Usare questa parola e scriverla sul Pane che Si Spezza … è sbagliato! Raffaele: Eccomi! E’ sbagliato! Muovere i Fratelli per aiutare gli altri Fratelli …..! Gesù: Con l’Amore! Amando … usando Carità  … rimanendo Piccoli e Poveri! E’ questo che dovete fare: Piccoli e Poveri! Don Vincenzo: Gesù … pure le ciliege sono tre: la Trinità! Gesù: Tutto Padre! (Gesù prende un gruppetto di ciliege) Non si vogliono dividere! No, questo è un Lavoro Mio … non sto giocando! 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12! Adesso state pensando tutti quanti ai 12 Apostoli … ma non significa questo! Non si deve ridere così quando parla Dio … non sto giocando! Tutti pensano ai 12 Apostoli! Don Vincenzo: 11! Gesù: E c’ero anch’Io … ma non c’erano gli altri! E che significato ha questo 12? Quand’è il tuo Compleanno? Il tuo è il 12 Agosto! Che stai pensando? Dillo! … (a Teresa) … Non lo vuole dire! Tu cosa stavi dicendo? Le vuoi mangiare tutte e 12 … Io ne mangio una e tu mangi tutti gli altri! Raffaele: Collegandomi al discorso delle parole del canto scritto da don Vincenzo … non servono molte parole … ne bastano poche … bisogna fare di più …  lavorare senza parlare troppo! Gesù: Ma bisogna masticarle quelle Parole … e quando le mastichi diventano tante … tante da riempire.....! Raffaele: E bisogna ascoltare! Gesù: EccoMi! Intanto che Tu mangi queste … Io vado a salutare le Spose che sono arrivate e arriva Giovanni! Tu non ti preoccupare … continua … lo Saluti soltanto! Io vado ad accogliere le Spose … poi ritorno di nuovo a Salutare! (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … E Giovanni viene! Piccolo Giovanni: EccoMi! CON LA CROCE E COL PANE! Ehi! … (Giovanni Benedice e manda un bacio ai presenti che ricambiano) … EccoMi! Eh … il Mio caffè! E bene-male non ve lo chiedo … tanto non serve! Lo vuoi un goccino del Mio caffè? E’ buono? Don Vincenzo: E’ speciale! Piccolo Giovanni: E’ speciale? Mò vediamo se è speciale! Chi lo vuole se lo va a prendere! E’ speciale sì … è bello caldo, caldo … aaah! Giovà … una ciliegia? Sono buone? EccoMi! Prima bevo il caffè e dopo le mangio! Non lo posso bagnare nel caffè! Ehi, Figli … il Mistero del Dio Vivo e Reale in mezzo a voi … il Mistero di Gesù … il Mistero di Maria: la Mamma dell’Ultima Grazia … Viva … come tutti i Figli che stanno nel Giardino … nel fare Festa … come tutti i Pargoli che vengono rinnegati ma accolti e messi a Lavorare nella Schiera: nella Schiera dei Pargoli, nella Schiera di Maria, nella Schiera dello Strumento! Stanno Lavorando! Avete sentito? Ha voluto lasciare quello che stava facendo per ciò che ha visto … per andare a fare subito il Lavoro che ha visto poco fa! Non è che uno è più o meno … è che ha visto di andare subito … e subito è stata mandata! Ma vedi … Io Capriccioso … quando faccio i Capricci … faccio i Capricci! Quando parlo … parlo! E quando non vengo ascoltato … non è che non parlo più … parlo ancora … e nel parlare dico ad ognuno dei Figli: Abbiate Fede … rimanete nell’Ubbidienza …  non dite bugie, non le ho mai accolte, non le ho mai accettate … come non ho mai accettato la giustificazione! E così anche lo Strumento non accetta la giustificazione! Dinanzi a   Dio non c’è una giustificazione! … Eccomi sì,sì-no,no! E’ questo è l’Amore di Dio … e se si toglie questo è un appoggiarsi ad un muro che è già crollato … e un muro che è già crollato ... se si recupera il mattone … se no si deve ricostruire daccapo tutto! E ricostruire tutto daccapo … ce ne vuole! Potrei fare i numeri di nuovo: 1-2-3-4-5 … puntare tutti quanti e dire: “Tu hai fatto questo …..! Tu hai fatto questo …..! Tu hai fatto quello …..!” Ma non lo fa il Padre! Il Padre poi lo farà all’Ultima Domandina! Sembra una minaccia … ma non lo è … e sembra che ripetiamo le stesse cose … e sì! Per far capire ai miei alunni quando insegnavo … glielo facevo cantare come la Cocciuta che imparava e poi non parlava! Eh … i Tempi sono i Tempi … e Tu che li hai preparati li conosci molto bene! Cosa Mi date da mangiare? Un po’ di questo e un po’ di baccalà? Va bene! Tu che vuoi … ancora le ciliege? Poche Parole … come quella piccola frase che ha preso la Cocciuta … mirata … col Timbro  … col Sigillo … il Sigillo messo quando Io sono venuto la prima volta nel conoscere lo Strumento: ho messo subito il Sigillo ed è rimasto … perché gli ho detto: “Tu persevererai!” E lei Mi ha fissato! E tu persevererai! E tu persevererai!” E le sta facendo le Cose del Padre! Ma quanto tempo ci mettete ancora a fare le Cose del Padre? Da quanto tempo ci conosciamo? Ancora non avete imparato a fare le Cose del Padre … se vi fermate dietro le cose del mondo ….! E’ bello che il Padre ha tanta Pazienza! Dì qualcosa … sì … c’è una bisaccia piena … non tutta la bisaccia … ma una parola … non: Eccomi! Teresa: Parlo! Piccolo Giovanni: Non puoi parlare? … (Teresa ha il Singhiozzo) … Non vuole parlare! Mi sta rispondendo! Don Vincenzo: Il 14 luglio c'è la raccolta delle Cesteed è una Giornata Importante! Piccolo Giovanni: Le dovrai raccogliere Tu tutte le Ceste … e ad ogni Cesta ci metterai il Voto e il Sigillo! Io non so se le troverai bene le Ceste! Don Vincenzo: Ah … c'è pure questo rischio? E come dobbiamo fare per evitarlo? Veniamo da te …  Giovanni? Piccolo Giovanni: Il Giovanni che sei Tu! Sono il Giovanni che ha fatto il Primo Solco … Tu sei Giovanni che stai facendo il Secondo Solco … siamo i Due Giovanni! Don Vincenzo: Entrambi: Calice Vivente-Dio! Piccolo Giovanni: Tieni … non ne vuoi? Non hai bevuto! Don Vincenzo: E’gelato! Piccolo Giovanni: E’ gelato? Il gelato non gli piace ….! Adesso mi fai affogare … sì … perché hai detto che il gelato fa male! Ma quando l'hai mangiato oggi … non ti ha fatto male! Questa è la Famiglia … questo è parlare da Dio! Le parate … quanto non Mi piacevano e quanto non Mi piacciono! Parlare da Giovanni parlare da Piccolo Giovanni così: Famiglia! Insegnare ai Figli il Rispetto al Padre … e non dare le perle ai porci … ma essere Vigilanti in tutto! Prima dare la Primizia a Dio … e Dio La dona ai Figli nella Misura Giusta! E così voi dovete imparare a donare ai figli nella Misura Giusta … ma tutte le Cose del Padre nella Misura Piena! E Vigilate … Vigilate per i Tempi che stanno Scendendo! Adesso Io vi saluto e me ne vado! La Croce rimane seduta … Piantata … e quando una cosa è piantata … non si alza: si dona! La Croce non si è spiantata mai e non si spianterà mai! Don Vincenzo: Che bello! Piccolo Giovanni: Che bello! E con la Croce che rimane Piantata  … Io vi Spalanco il Mio Cuore … (manda un bacio) … e Gesù viene a Salutarvi! Vigilate nell'Amore! Vigilate: il Veleno è fuori … fuori … fuori … fuori … fuori il cancello … e i Falsi Profeti girano … girano … girano! Voi avete … e Tu Padre, Tu Figlio, Tu Spirito Santo e i Due Giovanni … avete la Destra e con la Destra andiamo avanti nell'Amore! Adesso Io vado a prendere altre Spose … e a prendere parte alla Festa e ai preparativi … e a mangiare qualcosa con le Spose! Io vi lascio … (manda un bacio) … il Mio Cuore Spalancato … (manda un altro bacio) Gesù: Con la Croce e con il Pane! Eccomi, Papà! No, la Croce rimane Piantata! Don Vincenzo: si! Gesù: Papà… Papà… Papà… Papà…! Don Vincenzo: diamo la Benedizione con la Croce Piantata? Gesù: Papà … Papà … Papà … l'Umanità, Papà … l'Umanità, Papà … l'Umanità, Papà … l'Umanità, Papà…! Papà … l'Umanità guardala e nel guardarla Alza l'Albero Verde! Io Spalanco il Mio Cuore! … (manda un bacio) Don Vincenzo: Diamo la Benedizione finale e mi raccomando: con la massima attenzione … stiamo ricevendo una serata che non ha eguali! Ecco quello che scenderà attraverso la Croce Santa Piantata qui a Timparelle! E vi Benedica Dio Onnipotente con tutte le Benedizioni che scendono nelle vostre famiglie, nei vostri parenti, nei vostri amici! E vi Benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio nella vostra Vita … andate in Pace! Tutti: Rendiamo grazie a Dio! Giulia: Eccomi .. Giovanni … il Tuo Amore Misericordioso scenda sull'Umanità! I Tuoi Occhi brillino sull'Umanità! Il Tuo Cuore riempia i cuori dell'Umanità! Il Tuo Volto risplenda su tutte le Genti! Tendi le Tue Mani … Giovanni … e fa ciò che devi fare! Aspettami … finisco di Lavorare e vengo! …(manda un bacio) …  Piccolo Giovanni: EccoMi … Piccola Cocciuta del Cuore della Croce! Giulia: Eccomi … Giovanni! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti: Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere Maria … Madre, Sposa e Figlia del Mio Cuore … come Ultima Grazia su di ognuno di voi e sull'Umanità intera! Giulia: Papà…….! Il Padre: Lascio scendere il Sole del Cuore Immacolato di Maria! Lascio scendere lo Strumento con la Spada del Vangelo del Mio Cuore! Giulia: Papà……! Siete tutti Uniti … possiamo salutare? … (Tutti salutano i propri Cari) … Eccoci! Fiorellini … datevi da fare! Mamma … fate presto! Ci vediamo dopo! Eccomi!