LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 186

MARZO 2016

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 

GIOVEDI 3 MARZO  2016 

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Il Mio Tutto è la Croce … ( Innalza il Crocifisso della Cocciuta) … e nel Mio Tutto Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! Vigilate Figli … non lasciate Dio per le cose del mondo … cercate prima il Regno di Dio e dopo, nel vostro camminare, Lavorate nella Vigna senza abbandonarla! Cercate tutto nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo … ma Vigilate … ognuno rimanga al proprio Posto! Lasciare Dio e cercare le cose del mondo è perdere la Via … quella Viuzza Piccola, Stretta dove sono seminate le Spine! Ogni cosa … nel Giusto del Vangelo … il Padre ve lo dona … ma non dovete dimenticare Dio e cercare le cose del mondo! Vigilate … il Veleno è astuto …  e camminando per le Vie lo incontrerete sempre di più! Non dimenticate la Destra! Il Padre ve l'ha Donata e ve l'ha Donata col Segno della Croce … Figli, Fratelli e Amici! Quando nei vostri cuori fate passare il Soffio del Veleno non potete nascondervi in nessun posto! Non c'è luogo dove Io non possa vedervi … dove il Padre non possa vedervi … dove Mia Madre non possa vedervi! Vigilate Figli … la Macchia può essere cancellata o non può essere cancellata! Lo Strumento … che Suona la Musica del Pane Intero … fa ciò che Dio gli dona! Non ci sono trattative tra Dio e lo Strumento … non ci sono trattative tra Dio e ognuno di voi e l'Umanità intera … così come fanno i Grandi … ma c'è solo un Colloquio d'Amore: bussare e chiedere nel Giusto del Pane Intero Spezzato che rimane sempre Intero … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Dove stai andando … Gesù? Hai un secchio in mano! Cosa c'è dentro … Gesù? Cosa hai raccolto? Delle pietre? Cosa ci dovevi fare con le pietre … Gesù? Gesù … cosa ci fai con le pietre? Gesù: Guarda! Giulia: Te le hanno tirate durante la Giornata … e Tu le hai raccolte? Gesù…! Gesù: Non Mi chiedi: perché? Giulia: No Gesù … l'ho visto! Gesù … ci sono due Figli … (Antonio e Rosetta) … metti la Tua Mano … e sia fatta la Volontà del Padre! Mi ridoni e mi dai quel  secchio con le pietre? Gesù: Cosa vuoi fare? Giulia: Mi servono nel Giardino! Da una pietra Tu puoi far nascere qualsiasi pianta! E visto che Te le hanno tirate … fai Nascere Piante d'Amore! Gesù: Eccole! Guarda ancora … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù … posso andare a Lavorare senza dire quello che vedo? Gesù: Non hai ancora finito! Giulia: Finisco quello e vado! Gesù … non farmelo dire! Fammi andare! No, non porto nessuno … vado da sola … è Pesante! Posso andare … Gesù? Gesù: EccoMi Anima Mia e Immolati come tu sai fare … e pregate … pregate … pregate col Segno della Croce … (Benedice) … pregate per la Pace! Dio è Pace con ognuno di voi … ma gli uomini no! Pregate … Figli! Giulia: Eccoci … Gesù! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore la Famiglia … i Tuoi Figli … i loro sussurri, i loro cuori! Metto nel Tuo Cuore il mio niente della Giornata! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti … le Pietruzze … i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore coloro che non possono Entrare perché hanno chiuso la Porta! Accoglici così come siamo … Gesù! Accoglici così come siamo: il niente ... ma nel tutto del Tuo Amore! Gesù: EccoMi nel Tutto del Mio Amore con i Due Banchetti, con tutte le Schiere, con tutti i vostri Cari, con tutte le Spose, con tutti i Pargoli, con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Gesù Benedice col Segno della Croce) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci Gesù … facci diventare Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Gesù … facci rimanere nella Tua Via! Gesù: Hai l'Umanità sulle tue spalle … portala! Giulia: Cadono di qua e di là … ma sono pronta a raccoglierla l'Umanità! Ma non riesco ad allontanarli dalle cose del mondo! Gesù: Mi hanno dimenticato … ma non dimenticano le cose del mondo! ....... Cammina in Salita e porta i tuoi Figli! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: ECCOMI! PACE AL TUO CUORE ... GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Tu stai bene? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E voi state tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: Eccomi” … com’è piccolo questo “Eccomi”! Cosa Mi racconti? Don Vincenzo: Sempre mettere il Padre al Primo Posto! Gesù: Lo è al Primo Posto … ma l’Umanità non Lo vede e non Lo sente perché è sorda ed è cieca … così come non vede la Croce … e, quando viene una disgrazia, non si rivolgono né al Padre e neanche alla Croce … e vanno a cercare il Veleno dei maghi! Don Vincenzo: Purtroppo! Gesù: Purtroppo! Don Vincenzo: Quanta stoltezza! Gesù: Quanta stoltezza! Don Vincenzo: Quanta cattiveria! Gesù: Quanta cattiveria! State tutti bene-male? (manda un bacio) Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Quello che dobbiamo mettere al Primo Posto è proprio questa Presenza Continua del Padre … solo che gli uomini voltano le spalle! Gesù: Perché sono presi dai luccichii delle cose del mondo … i Primi Posti … i Poteri: “Eh … se riesco a fare quello ….!”! Eh,  ma al Padre gliel’hai chiesto? “Papà … nel Giusto del Pane Intero … posso bussare al Tuo Cuore?Don Vincenzo: Eccomi … fa onore! Gesù: Eh … ma nessuno lo fa … Papà! Don Vincenzo:  Papà … la Pace!Gesù: Nessuno la chiede! Don Vincenzo: La Pace come Segno d’Amore! La Pace al Primo Posto! Gesù: Pace! Don Vincenzo: Che bella la Pace! Gesù: Nessuno la chiede! Don Vincenzo: Che bello l’Amore! Gesù: Tutti contenti ... tutti gioiosi! E anche se si lamentano … poi si fa la Guerra! Il guaio è proprio questo … che quando si lamentano … Don Vincenzo: … non c’è più Pace! Gesù: … non c’è più Pace! Solo se si tuffa nel Cuore del Padre c’è la Pace … ma fuori non c’è la Pace! Don Vincenzo: Basta guardare un attimo e si arriva persino a sputare in faccia al Padre! Gesù: Sputare … tirare pietre … bestemmiare e tante tante altre cose che vedi attimo dopo attimo! Don Vincenzo: Quanta cattiveria stupida … perché non ottiene nulla … anzi peggiora ancora di più le cose! Gesù: Papà … non lasciare l’Umanità sorda e cieca! L’hai consegnata allo Strumento … ma portala ancora! Il Battesimo che dovevamo fare l’abbiamo fatto … il Banchetto Nuovo l’abbiamo fatto … cosa rimane da fare … Padre? Don Vincenzo: Cosa rimane da fare? Amare fino in fondo! Gesù: E sì … ma far Aprire anche il Sole e far Trionfare il Cuore di Maria! Don Vincenzo: Gesù? Gesù: EccoMi … Papà! … (si stringono la mano) … E’ questo che dovrebbe fare l’Umanità: darsi la mano così come ce la doniamo noi … ma non lo fanno! Lo fanno solo per fare parate e facciate … e clic! Don Vincenzo: Che ipocrisia! Gesù: Così non la danno la mano! Don Vincenzo: Quando invece c’è l’Amore e c’è la Pace e c’è l’Umiltà …..! Gesù: Donatevi la mano … Figli … e rimanete nella Vigna, nell’Arca e nei Remi e non dimenticate le Capanne! Papà … Ci Doniamo? Io Mi Dono e Tu Ti Doni? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora Ci Doniamo! Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Papà … Questo è il Mio Sangue  che Mi hai donato! Questo è il Mio Sangue! Tu me L’hai donato e Io Lo ridono a Te!  (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne e Questo sono sempre Io: Vivo e Reale in mezzo a voi per prendere parte del Nuovo e Amarvi … Figli Miei! Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore nel fare le Cose del Padre! Don Vincenzo: Eccomi! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta.) Gesù: Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  La Pasqua è Piena, è Viva  ed è Risorta … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Don Vincenzo: Eccomi! Che bello vivere questi Momenti d’Amore! Gesù: Il Banchetto è Vivo, è Pronto: prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E nel prendere parte è ancora più Bello! Don Vincenzo: Ancora di più,  sì … perché si percepisce l’Amore! Gesù: Mangiare al Banchetto con le Spose che sono appena Entrate a Mangiare con ognuno dei Tuoi Figli! E allora? Don Vincenzo: Prendiamo parte! Gesù: Prendiamo parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … Prendere parte del Cibo-Dio … Cibo-Papà che Si dona e mangia Unito alla Famiglia! “Verrò e porterò del Nuovo e mangeremo uniti nell’Amore, nella Gioia e nella Quiete!” Portate i vostri Animi … portate i vostri cuori nella Quiete al Banchetto dell’Amore! Uniamoci e come prima: doniamoci la mano … ma stretta stretta … senza lasciarci! …  State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Che bella questa Pace Profonda … questo Amore Divino! Gesù: Chiedi ai Tuoi Figli se sono tutti in Pace! Chiedilo! Don Vincenzo: Siete tutti in Pace? Alcuni: Eccomi! Gesù: Non dimenticate che Io vedo e sento! Papà … insegna ad amare come Tu Ami! Tu l’hai insegnato da Sempre e Io l’ho insegnato come hai fatto Tu … ma ce ne sono pochi a rispondere! … (Teresa ha il Singhiozzo) … Hai trovato una collina? Teresa: Eccomi! Gesù: E’ più facile che una collina si avvicini alla Croce e ad Amare che un Figlio si giri a guardare la Croce! Visto che abbiamo un po’ di fretta … vuoi dire qualcosa Teresina? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Non so quanti di noi si sono accorti che fino ad adesso non abbiamo ricevuto l’Invito per  il Giorno dell’Angelo … per il Lunedi del Servo Inutile! Gesù: Il Lunedi dell’Angelo di Dio che Sono Io! Teresa: Eccomi! Non so quanti di noi si sono soffermati sul fatto che non è una cosa scontata … Gesù: ... no! Teresa: … il fatto di ricevere l’Invito! Gesù: Poteva anche non esserci! Teresa: Ma c’è … e tutti quanti siamo stati Invitati! Gesù: Da chi? Teresa: Da Giovanni! Gesù: Birbantello che non è altro … Mi ha preceduto? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ci sarete tutti? Tutti: Eccomi! Gesù: Che delusione sentirvi così fiacchi! Siete così contenti che neanche rispondete … o Mi sbaglio? Teresa: Il mio cuore aspettava con ansia questo Invito e chiedeva un po’ qua e un po’ là: “Ehi, ma vi siete accorti che ancora non ci hanno Invitato?” … ma trovavo e non trovavo una risposta! Gesù: E adesso la sento un po’ tiepida! Teresa: Eccomi per averci Invitato! Tutti: Eccomi! Gesù: Per il Capriccioso … che ha pigliato la palla al volo come sempre! Mi dai un po’ di baccalà? Cosa vuoi dire … non hai niente altro da dire? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Parla … Io mangio … e poi devo lasciare un piccolo posto a Giovanni e poi preparare le Schiere per andare a Combattere! Vuoi parlare ancora? Teresa: Eccomi! Ritornando all’Invito … vorrei che ognuno di noi riflettesse a fondo sull’importanza dell’Invito … sul non dare tutto per scontato: ogni Giovedi, ogni Seconda Domenica e gli Speciali così come li chiamiamo noi per capirci … ma che tutto ci è stato donato … e  tutto il Padre per mezzo dello Strumento può toglierci! Niente è definitivo … solo l’Amore di Dio E’ Definitivo! Gesù: Per chi Lo sa accogliere! Teresa: Eccomi! E tutto il resto … se non è accolto con Amore …  se non è apprezzato … se non è rimesso nel Cuore del Padre … non è per forza nostro! Noi non possiamo ragionare come il mondo che ragiona che tutto gli è dovuto, tutto è così che deve essere e che con i soldi si raggiunge tutto! No, noi dobbiamo cercare di ragionare col cuore e quindi con la Logica di Dio che è completamente diversa da quella a cui siamo stati abituati … e quindi ogni attimo deve acquistare la sua importanza! E io ho avuto veramente il timore che l’Invito non ci sarebbe stato … non davo per scontato il fatto che saremmo stati Invitati … nel mio cuore sentivo e chiedevo al Padre con Gioia l’Invito … ma sapevo anche che poteva non esserci! Gesù: Non ci sarebbe stato! Giovanni è venuto a portarlo! Teresa: Eccomi! Gesù: Il Padre L’aveva cancellato … ma Giovanni L’ha Acceso! Teresa: Eccomi! Gesù: E avete un altro Incontro! Lo Strumento voleva togliere il Banchetto nel prossimo Incontro … adesso Lo deve lasciare … Giovanni ha bussato ancora al Cuore di Dio e al cuore dello Strumento dove c’è il Vuoto e i Rotoli  … ed EccoCi … EccoCi! Vuoi dire qualcos’altro? Me lo portate il niente o lo donate a Giovanni? Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! Ti raccomando eh …  scarsetto, scarsetto, scarsetto! Raffaele: Eccomi! Gesù: Bel piattino! Papà … Io vado ad accogliere le Spose e poi usciamo fuori con le Schiere: c’è da Pulire molto! Ma Tu riposati … vado Io … e poi viene anche lo Strumento quando Io ritorno all’Altro Banchetto! Adesso viene un po’ Giovanni! PICCOLO GIOVANNI: CON LA CROCE E COL PANE!(Giovanni Benedice) … Ehi, come stai? Un bel piattino! E allora si vede che stai bene! E voi come state … tutti quanti bene-male? (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Il mio caffè! Lo vuoi assaggiare il caffè con la mortadella e il pane? Tieni … così mi dici com’è! Com’è? Sa di mortadella? Don Vincenzo: Io non sono un intenditore! Piccolo Giovanni: Sì che lo sei! Don Vincenzo: Però è buono! Piccolo Giovanni: E’ buono? E allora lo bevo anch’Io … vediamo! Chi lo vuole se lo va a prendere! Mi sa che è buono … sì, il colore è buono … il sapore è buono e di zucchero è buono … va bene … aaah! Allora avete detto che state tutti quanti bene-male? Tutti: Eccomi! (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Piccolo Giovanni: Eeeh! Giovà … cosa dobbiamo fare? Don Vincenzo: Dobbiamo volerci bene sempre più! Piccolo Giovanni: E quello sì! Cosa dobbiamo fare come Lavoro: andare avanti o fermarci? Che vuoi? Giuseppe: Il caffè di Giovanni! Piccolo Giovanni: Il caffè di Giovanni! Ma non l’avevi rubato? Giuseppe: Eh, poco poco! Piccolo Giovanni: Non direi che era poco poco! Mi dice pure le bugie! Lo sai che non si dicono le bugie? Lo sai che le bugie a zio Mario non gli piacciono per niente … eh, ti sei dimenticato? Lo sapete bene tutti quanti che le bugie a zio Mario non gli piacciono per niente! Ehi, ti faccio solo un saluto … e col saluto ci siamo capiti! Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ehi, dove sei? Anche a te ti faccio un saluto! Maria: Eccomi!(Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Piccolo Giovanni: Eh, il pane non lo mangi? A Me non mi date nulla da mangiare? Don Vincenzo: Devi solo scegliere! Piccolo Giovanni: Sì, devo solo scegliere … e cosa scelgo? Che mangio? Mangio anch’Io i pesci come Gesù? Ecco … e sì anche un po’ di baccalà! Ci sono le spine … tu che dici? Raffaele: Non penso! Piccolo Giovanni: E allora basta così … perché prima vediamo se ci sono le spine! Beh, cosa Mi dici? Don Vincenzo: Che un Serata come quella di stasera è Meravigliosa! Piccolo Giovanni: Le Serate preparate da Te sono sempre Meravigliose! Don Vincenzo: Ecco perciò l’Angelo Custode a cui Ti riferivi prima! Tu sei l’Angelo di ogni persona! Tu sei l’Angelo dell’Amore! Tu sei l’Angelo della Pace! Piccolo Giovanni: Tu Mi hai fatto Angelo: Mi hai regalato la Croce … e sono rimasto sulla Croce! Essendo Crocifisso sono l’Ombra di ognuno di voi fatti a Immagine e Somiglianza! In qualsiasi posto vi girate vedete sempre la vostra Ombra … e quell’Ombra siamo tutti noi: Io e voi! Non è bello così? Tutti: Eccomi! Don Vincenzo: Ombra nell’Ombra! Piccolo Giovanni: Se si rimane: Ombra nell’Ombra! Don Vincenzo: Che bello! Piccolo Giovanni: Che bello … Calice Vivente-Dio! Don Vincenzo: Unirsi l’un l’altro nell’Amore! Piccolo Giovanni: Nel Vero Amore: quello che Dio vi ha donato con la Croce! Don Vincenzo: Nella Vera Ombra! Piccolo Giovanni: Nella Vera Ombra! Parla! Don Vincenzo: Quando inizio e quando finisco … Piccolo Giovanni: … quando inizi e quando finisci? Non c’è né Limite e né Misura da quando hai iniziato e da quando finisci! Don Vincenzo: Con Te qui tutto si Trasfigura e tutto acquista Luminosità! Piccolo Giovanni: Calice Vivente-Dio … sei Tu che Trasfiguri! Don Vincenzo: In un ambiente del genere tutto è Trasfigurazione: Trasfigurazione d'Amore! Io inizierei a parlare adesso e non smetterei mai … sono tante le cose da dire … sono tante le cose da amare … sono tante le persone da benedire! Piccolo Giovanni: L'Umanità intera! Ehi … c'è un agnellino! … (di cioccolato)  Chi me l'ha portato? Vito e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi … Agnello Immolato! Parla … è bello sentire la tua voce! Mi dai uno dei due? Prosit! Don Vincenzo: Prosit…! Piccolo Giovanni: E’ bello vedervi … è bello amarvi … è bello sentire nei vostri cuori l'Ardere della Vigna, dell'Arca, dei Remi e delle Capanne! Ma mi faccio ogni tanto un giro e non trovo l'Ardere! Poi me ne faccio ancora un altro e qua e là sento un Piccolo Calore! E poi me ne faccio ancora un altro e lo riperdo il Calore! E poi Soffio e aspetto di trovare Calore nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne! Don Vincenzo: Che bello! Piccolo Giovanni: Che bello quando lo trovo! Quando non trovo … non è bello! Medico … Io prendo uno di quelli intero! Tu lo vuoi intero? Don Vincenzo: No! Piccolo Giovanni: Vuoi una metà? Don Vincenzo: Metà! Piccolo Giovanni: Io non te la dò  la metà mia! Don Vincenzo: Metà della metà! Piccolo Giovanni: Metà della metà? Te la devo donare Io? No … il Medico ha detto di no che te la prendi … Io la devo mangiare intera! La metà della metà! Ma voi ne volete?... (rivolto alle Ancelle) … Chiedete se ve le dà il viceparroco! Raffaele: Sono a dieta! Piccolo Giovanni: Al Banchetto del Padre non si è mai a dieta! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Al banchetto del mondo sì … ma a quello del Padre no! Mangia … è buono! Io vi invito a pregare … vi invito a pregare per lo Strumento: ha tanto Lavoro da fare … quello che il Padre gli dona attimo dopo attimo! Ma pregate anche per tutti i Figli Ministri e per l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Non fermatevi … ma pregate secondo l'Intenzione del Padre … quel Padre che ha Partorito la Croce! Don Vincenzo: La Croce! La Croce e l'Amore!  la Croce che vince sempre … la Croce che non può perdere perché non sa perdere … perché sa solo vincere! Che bello sapere che siamo attesi! Che bello sapere che di notte … quando andremo a letto … chissà se il Padre Buono ci farà svegliare! Piccolo Giovanni: Per quello rimani sempre sveglio: per vedere se l'Umanità è pronta! Papà … Vigili per chi non Vigila! Vigilare: è quello che l'Umanità non fa! Don Vincenzo: Quando si parla d'Amore … Tu Giovanni entri in scena … perché hai amato … Piccolo Giovanni: EccoMi! Don Vincenzo: … perché hai saputo amare e hai saputo essere fedele … Giovanni! Piccolo Giovanni: EccoMi … Papà! Don Vincenzo: Che bella questa Creazione! Piccolo Giovanni: L'hai fatta Tu! Don Vincenzo: Che belli questi Figli! Piccolo Giovanni: Li hai Creati Tu! Don Vincenzo: Siamo noi i protagonisti! Piccolo Giovanni: Il Protagonista di Tutto sei Tu! Il Padre sei Tu! Don Vincenzo: Un Gemellaggio d'Amore! Piccolo Giovanni: Eh sì … un Gemellaggio di Croce! È questo che l'Umanità non vuole accogliere: il Gemellaggio della Croce! Eppure si è ad Immagine e Somiglianza di Dio … ma si scarta, si toglie, si getta … e si cercano le cose del mondo! L'Agnello non è stato ancora Immolato! … (quello di cioccolato) … Ma l'Agnello di Dio si è Immolato! Gli uomini fanno fatica ad Immolarsi tuffandosi sul Letto della Croce! Don Vincenzo: Chi si Immola sul Letto della Croce? Sul Letto della Croce si dimostra la Fedeltà … quella Vera … quella che Grida! Piccolo Giovanni: Papà … teniamoci stretti! Sì, così … e usciamo con le Schiere! … (manda un bacio) … Io vi bacio uno ad uno e vi lascio il Mio Cuore Spalancato … e lascio venire Gesù che vi saluta! Andiamo a Lavorare! Don Vincenzo: E’ un Crescendo questa sera … un Crescendo d'Amore! Andiamo a Lavorare! Piccolo Giovanni: Andiamo a Lavorare! GESÙ: CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Benedice) … EccoMi ... sono arrivato! Giovanni ha preso il Mio Posto e Io ho preso il Suo Posto! Papà … l'Umanità quale Posto ha preso? Papà … non abbandonare i sordi, i ciechi! Don Vincenzo: C'è posto per tutti!   Gesù: Si inginocchieranno tutti quanti? Sì … ma si alzeranno tutti quanti … Papà? Ti risponderanno tutti quanti a quella Domandina? Non è difficile la risposta, ma è difficile lasciare le cose del mondo! Papà … sii Paziente ancora!  Tu sei l'Amore Infinito … la Pazienza Infinita … il Tutto del Creato! Ma quanti nemici abbiamo … Papà! E dove li portiamo? La Cocciuta li porta sulle spalle! Don Vincenzo: Che forza! Gesù: Gliela doni Tu … e la Croce! Ma ora è andata a Lavorare! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E’ Grande il Lavoro che gli hai Donato! Ma Vigilate tutti quanti … e  Pregate tutti quanti! Adesso devi salutare con la Croce! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … venite tutti quanti … Figli Miei! (manda un bacio) Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo …  scendano abbondantemente nei vostri cuori! Che bello pregare immersi nell'Amore! Che bello pregare sapendo di essere graditi se la Preghiera parte veramente dal profondo del cuore! Che bello per ognuno di noi essere presenti questa sera qui … qui … con Dio … con Dio … con Dio! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre,  Figlio e  Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita ogni secondo! Giulia: Giovanni … avrei bisogno della Tua Mano: hanno gettato una Croce e si è incastrata! Mi vieni ad aiutare a prenderLa? Piccolo Giovanni: Una sola ne hanno gettata? Giulia: No Giovanni … ma questa è  andata di traverso! Le altre le posso prendere! Eccomi … Giovanni! Dopo usciamo quando finisco di Lavorare … portiamo le Schiere dei Pargoli! Eccomi … Giovanni! … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Don Vincenzo: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Gesù: E aspetta l'Amore di ognuno di voi! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli! EccoMi … Pargoli! Giulietto: Ti Amo Papà…! Gesù: EccoMi Giulietto … Papà ti Ama … così come Ama ognuno dei Figli! Giulietto: Eccomi Papà! Ti Amo Papà!  Gesù: Ti Ama Giulietto … come Ama ognuno dei Figli … e lascia scendere la Paghetta della Divina Misericordia su di ognuno di voi e sull'Umanità intera benedicendo i vostri affanni, i vostri sospiri, le vostre gioie, le vostre angosce! Ma rimanete saldi nel Suo Amore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo: di Maria, Mamma Mia … Mamma di ognuno di voi … Mamma dell'umanità intera! Vigilate e preparatevi nel Giorno dell'Angelo di Dio! I Cari aspettano di salutarvi … donategli il saluto! … (Tutti salutano i propri Cari) I Cari: EccoCi nell’EccoCi della Croce! Voi siete al Banchetto … Noi siamo al Banchetto … Uniti nell'Abbraccio della Croce! Giulia: EccoCi … Cari! … (manda un bacio) … Lavorate Fiorellini … ci servono ancora Vestitini! Ciao Mamma … (manda un bacio) … ci vediamo dopo!  

 

 

 

 

GIOVEDI 10 MARZO 2016  

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! ... (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) ... Gesù: Nel Sigillo dell'Agnello Immolato … Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! E dal Letto della Croce lascio scendere il Sigillo dell'Agnello Immolato sull'Umanità intera, sulla Famiglia, sui Figli sordi e ciechi nel non vederMi e non ascoltarMi … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! E nel donarvi ancora il Tutto del Padre … vi invito ad Amare e Perdonare, ad usare Carità verso tutti … così come il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo vi donano l'Amore Pieno, la Carità Piena, il Perdono Pieno! E nell'avere il Tutto dell'Eredità di Figli … il Padre vi dona ancora il Suo Alito … nel preparare ognuno di voi ai Tempi che sono Scesi, ai Tempi che scenderanno ancora … ai Tempi dove dovete prepararvi nell'essere Figli nel Figlio! Vedete … ciò che scorre in mezzo a voi è l'Amore del Padre … ma ciò che scorre fuori è Vento del Veleno: è un Fiume e non si ferma! Dio può fermare ogni cosa … ma deve Abbassare la Mano! Dio viene a portare il Pane e l'Amicizia … il Pane della Pace … il Pane del Suo Tutto! Gli uomini Lo tolgono ai Figli … ai Pargoli! E così vi invito a pregare per la Pace … donando a tutti il Pane Intero … così come il Padre ve lo dona Intero, Spezzato e torna ancora ad essere Intero per ognuno di voi e per l'Umanità intera … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Non dimenticate la Vigna … non dimenticate l'Arca … non dimenticate i Remi … non dimenticate le Capanne … Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … anche se Tu ci doni il Tutto … gli uomini non comprendono il Tutto e il Pane! E il Pane va masticato! Se non Lo mastichiamo … non possiamo comprendere ciò che il Padre ha preparato da Sempre per ognuno di voi! Cosa stai facendo … Gesù? Lo sto Impastando io il Pane per Spezzarlo ancora questo Giorno, per donarLo … Gesù! Gesù: Vedi il Fiume che scorre? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù .. vedo il Fiume dell'Umanità che è allo sbaraglio! Vedo il Fiume della Guerra! Ma vedo i Tuoi Occhi pieni di lacrime e pieni di Amore per ognuno di noi e per l'Umanità intera! Gesù: Vedi la Via Stretta dove tu cammini … Anima Mia …  portando l'Umanità intera! Giulia: Eccomi Gesù … anche se ogni tanto, spesso … cadono di qua e di là … li raccolgo e li porto nel Tuo Cuore … ma donatemi sempre la Costanza e la Forza … Gesù! Gesù: Sai dove prenderla! Gesù: Eccomi … Gesù! Gesù: Guarda ancora … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Finisci prima un Lavoro … e non fare più quello che hai fatto un po' di sere fa! Giulia: Cosa ho fatto di sbagliato … Gesù? Gesù: Non stavi più rientrando! Giulia: Me ne sono scappata un po'…ma poi sono tornata! Eccomi … Gesù! Tu con la Croce non hai lasciato nessuno … e lasciare un Figlio che rimane in un Missile…….! Ma Eccomi nell'essere Ubbidiente a ciò che mi dici di fare! Quando mi farai tornare a prenderli quelli che sono rimasti … vado! Gesù: Guarda ancora … ma non dire …  aggiungi nel Vuoto … nei Rotoli! Giulia: Eccomi … Gesù! Eccomi … Gesù! Gesù: Invita i tuoi Figli e l'Umanità intera ad essere Compatti nell'Amore della Croce … ad essere un'Unica Famiglia … e a pregare per la Pace! E tu Immolati come sai fare! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … tutti i Figli che si sono allontanati Te li porto al primo posto! Tutti i Figli che hanno trafitto il mio e il Tuo Cuore e lo faranno ancora … Te li offro al primo posto! La Famiglia che Tu hai Scelto … te la offro al primo posto! Tutte le Schiere, tutte le Spose, tutti i Pargoli … tutti quelli che tradiscono … te li metto al primo posto nel Tuo Cuore … mettendo al primo posto tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e  mettendo ognuno di noi nella Tua Misericordia Infinita! Gesù: Ai Due Banchetti dove sono i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel portare l'Unica Verità della Croce e l'Unica Verità del Pane … (Benedice) … così vi invito a tenere Alta la Croce e a tenere Alto il Pane … custodendoLi nella Capanna del vostro cuore … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore!  Giulia: Eccoci … Gesù! Eccoci nel fare le Tue Cose! Eccoci nel fare le Cose del Padre!  Eccoci ad essere la Tua Famiglia … la Tua Croce … il Tuo Pane … il Tuo Sangue … il Tuo Unico Grido d'Amore nel camminare sulla Via Stretta … quella fatta con le Spine … quelle che Maria Segna nell'aspettare i Figli lontani! Gesù … donami ancora la Costanza e la Forza … ed ecco il mio Eccomi per l'Eternità … l'Eccomi nel Grembo Materno-Dio!  Gesù: EccoMi … Anima Mia! Quanto ti costa questo: Eccomi! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Nocciolo Scorticato … verrai Scorticato da chi ti tradirà! Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi! (Giulia allarga le Braccia come in Crocifissione) … E’ bello essere perseguitata e tradita … perché lo fanno a Te attimo dopo attimo … e se l'Amore Arde nel cuore  seguendoTi … lo faranno anche a noi! Ed eccoci nell'essere gioiosi … nel rimanere Figli avendo l'Eredità del Padre! Gesù: EccoMi …  Anima Mia! Giulia: Eccomi … Anima Mia! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Shalom!  Gesù: Altri Fiori che Sbocciano ai Piedi della Croce! Come stai? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Bene-male o bene? Don Vincenzo: Bene! Gesù: E voi come state … bene-male o bene? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Bene!  Gesù: Male no? Tutti: Eccomi! Gesù: Ehi … che bella sorpresa! Tu cosa dici: che vedo se stanno bene o male? Don Vincenzo: Certo che vedi! Tu vedi tutto … Tu sai tutto e conosci tutto! Gesù: E tu non sai niente … non conosci niente? Don Vincenzo: C’è tutta una Grazia di Dio che viene ad offrirsi!  Gesù: Sì … adesso Ci Offriamo … Ci Doniamo! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane  Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Siamo pronti per DonarCi? Tutti: Eccomi!  Gesù: E poi parliamo un po’ … un po’ Giovanni e un po’ Io … e poi andiamo a fermare un po’ di Guerra che è Accesa! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue che Tu Mi hai Donato! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Gesù: Questa è la Mia Carne! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  EccoMi! Questa è la Mia Carne! Questo E’ l’Uomo-Figlio di Dio che viene tradito anche in questo istante! Ma Io Allargo ancora le Braccia e vi Amo nel Mio Amore Infinito di Padre, di Figlio e di Spirito Santo che è Maria … e Mangio dinuovo con ognuno di voi del Nuovo … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ora possiamo  DonarCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane  Crocifissa per Amore!  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! … (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi!  La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è  Maria? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi … e Ci Doniamo ancora … prendiamo parte ancora dell’Amore che sprigiona il Tuo Cuore? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi!  Don Vincenzo: E’ proprio uno sprigionare Amore su Amore! Gesù: Uno sprigionare! E allora prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! E’ bello servire il Padre nel Suo Servizio e nel Suo DonarSi! Don Vincenzo: Eccomi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) Gesù: EccoMi! EccoMi! Hai Fame e Sete dell’Umanità intera?  Don Vincenzo: Sì! Gesù: E’ Fame e Sete d’Amore! Ma voi avete Fame e Sete del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Tutti: Eccomi! Gesù: E allora prendete parte! Gesù: E state sempre tutti bene-male?  Tutti: Eccomi!  Gesù: Eccomi! E allora state anche male? (si ride) … Vi ho presi in trappola? Hai Fame-Fame? State tutti quanti bene-male? Tutti: Eccomi!  Gesù: Poi Mi racconti qualcosa? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Che c’è Teresina del Bambin Gesù … hai Fame? E’ bello guardarvi ed è anche bello raccogliere i sussurri e portarli nel Cuore del Padre! Mi racconti qualcosa? Hai ancora Fame? Don Vincenzo: Quello che Ti voglio raccontare è che c’è una sproporzione enorme tra l’Umanità e quelle poche persone che cercano la Pace, cercano l’Amore, cercano l’Umiltà! Non c’è un minimo segno di Conversione! Gesù che camminava nelle strade incontrava sempre situazioni grottesche! Gesù: E le incontra ancora!  Don Vincenzo: E le incontra ancora …  anzi in questo periodo ancora di più! Gesù … che bello stare con Te! Che bello cercare la Pace, cercare l’Umiltà, cercare la Benevolenza! Gesù: Che bello stare uniti …  Papà …  perché Tu Sei la Pace, l’Amore … Sei il Tutto ma … come vedi con i Tuoi Occhi … gli uomini cercano la Guerra e non cercano la Pace! Non facciamo altro che ripeterlo e gridarlo! La Cocciuta non fa altro che tuffarsi nello spegnere i Fuochi di Guerra, nello spegnere i Vulcani … e gli uomini li accendono! EccoMi! Cosa vuoi dire Teresina del Bambin Gesù?  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Il mio cuore desidera che ognuno di noi porti avanti l’Impegno che ha preso … Gesù: EccoMi! Teresa: … e che ognuno di noi sia Luce in questo Tempo di Buio … perché solo chi è cieco non si rende conto del Buio che c’è intorno e che è Sceso … e solo noi che siamo nella Verità Piena e nella Luce possiamo Donare e Portare la Luce agli altri nel Silenzio e nel Nascondimento … senza parlare … ma solo con la nostra presenza, col nostro esempio, con le nostre  opere … senza sbandierarle di qua e di là! Gesù: No … ciò che fa la destra non lo deve sapere la sinistra!  Teresa: Eccomi! E che l’Impegno sia un impegno sincero … perché se non lo è ... è falso … e si fa del male a noi stessi e si violenta noi stessi! Gesù:  E Dio non violenta nessuno! Teresa: No! Dio è Amore Eterno e non ci costringe … e così come lo Strumento non costringe nessuno! E il far finta di prendere un Impegno è solo prendersi in giro! Gesù: E  prendere in giro Dio! Teresa: Pugnalare Dio … tradirLo … ma soprattutto prendere in giro noi stessi che siamo fatti a Immagine e Somiglianza di Dio … e il male sì lo facciamo a Te Gesù, lo facciamo al Padre e lo facciamo alla Mamma … ma lo facciamo innanzitutto a noi … non essendo coerenti con quello a cui abbiamo risposto!  Gesù: Vai avanti!  Teresa: E non è una punizione quello che dice lo Strumento: “Li cancello! Tolgo il Crocifisso!” … Non è assolutamente una punizione! Gesù: No! Teresa: Anzi! Gesù: E’ il non tenere sotto controllo! E non si possono tenere i Figli allo sbaraglio!  Teresa: Anche perché significherebbe violentarli … perché se non si fanno vedere, non si fanno sentire, non sentono l’esigenza … come un Figlio deve andare dal Padre … non può lo Strumento tenerli legati! E’ questo il motivo principale! Gesù: No … lei non è stata legata … ha donato il Suo Eccomi! Teresa: Ognuno di noi siamo stati Chiamati e ha fatto la sua Scelta … e potevamo benissimo  scegliere un’altra Strada! Gesù: EccoMi …  avete scelto la Strada delle Spine!  Teresa: Eccomi! E quando si sceglie una Strada … quando si prende un impegno è fino alla fine e non ci sono né scorciatoie e né se, ma,perché … e una volta detto: “Sì!” è sì!  Gesù: Il Compito dello Strumento è per l’Eternità … e niente e nessuno gli toglierà ciò che Giovanni ha Scritto da Sempre … e Giovanni è Unito al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo che è Maria! Vai avanti! Teresa: Non esistono mezze misure! Gesù: Dio non ha mezze misure … Dio ha un’Unica Misura per tutti i Figli … così come l’Eredità è Intera per tutti i Figli … è Uguale e non fa alcuna distinzione!  Teresa: Eccomi! Non si può fare un discorso di convenienza: “Oggi mi conviene e allora vengo … domani non mi conviene e non vengo più!” Così si fa solo del male a se stessi … perché lo Strumento non lascia nessuno e mette tutti nel Cuore del Padre … e il Padre non lascia nessuno! E’ solo un prendere in giro!  Gesù: Un prendere in giro! Parli ancora?  Teresa:  Eccomi! Gesù: EccoMi! Tu parla … Io penso di mangiare un dolcino! Ehi … tu ne vuoi? Non lo vuoi? Cosa vuoi … la mortadella? Una bella formetta! Parli ancora o mangi? Ora mangi! E Io cosa devo dirvi ancora che non vi abbia detto? Ehi … manca il viceparroco! Vicepà? Raffaele: Eccomi! Gesù: C’è il niente! Che vuoi? Raffaele: Il niente! Gesù: Ecco … ti raccomando: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Dirvi che il Mio Sguardo è verso ognuno di voi … ma anche Lontano! Don Vincenzo: Quello che mi colpisce è che l’Umanità porta avanti … senza rendersene conto … il fatto di mettere sempre l’io davanti!  Gesù: E sì … è l’io che fa andare fuori Strada i Figli di Dio! L’Umanità si rende conto … ma i Figli si pensano che con l’io si va avanti verso Dio … ma con l’io …........! Don Vincenzo: E arrivano a prendere in giro Gesù … e a cacciarLo come  dal Tempio … e non si rendono conto che il Tempio è il nostro cuore! E’ lì che Dio abita … è lì che ognuno dovrebbe metterLo al Primo Posto!  Gesù: Vedi Papà … quelli che dicono di essere avanti … di aver fatto tanta Teologia, tanto Progresso, tanta Cultura … ancora non hanno capito che Tu Abiti nei cuori di tutti! E  quando non Ti fanno entrare … quando non Mi fanno entrare … aspettiamo dinanzi alla porta! E invece vanno avanti con gli studi … la particella … tante parate … tanti discorsi senza il Sale di Dio! Non si può condire se non si mette Dio in Pienezza in qualsiasi parola si dice! Don Vincenzo: E in qualsiasi azione si fa! Gesù: In qualsiasi azione si fa … come dire: “C’è bisogno di aiutare i poveri!” Se non si fa in prima persona … come si può farlo fare agli altri? Dio si è Donato in Prima Persona Mandando il Figliolo! Ma gli uomini lo sanno che Dio non ha lasciato il Figlio … e si è Crocifisso Unito al Figlio e a Maria? I Grandi Teologi dovrebbero saperlo! Don Vincenzo: Ah … certo!  Gesù: Dicono di conoscere passo passo la Vita di Maria … e se la conoscono passo passo … devono conoscere anche quella del Padre e del Figlio! Don Vincenzo: E difatti! Gesù: Non si può scavalcare! Don Vincenzo: E difatti! Gesù: E allora cosa conoscono? Don Vincenzo: Quante bugie, quante ipocrisie, quante occasioni sprecate!  Gesù: Dio si è rivolto e si rivolge ai Piccoli, ai Poveri … e i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! Eeeh…!” Scartati! Sì … da sempre è stato scartato il Padre, è stato scartato il Figlio, è stato scartato lo Spirito Santo … e chi si è messo al Primo Posto? I Sommi Sacerdoti e i Farisei di ieri e di oggi! Don Vincenzo: i Farisei di ieri e di oggi! Praticamente non è cambiato nulla! Gesù: E i Sommi Sacerdoti e tutta la folla che hanno messo contro …  pensano di aver ucciso Dio …  ma Dio non si può uccidere! E’ quello che ancora non hanno capito! Dio ama così tanto i Figli …  e aspetta l’Azione Finale: il Sole … il Cuore Immacolato di Maria che Trionfa in questo Luogo dove tutte le Genti vedranno! Don Vincenzo: Il Sole! Gesù: Il Sole è il Dono più Grande che hai preparato da Sempre per l’Umanità che Ti ha cacciato fuori … dicono ….! Don Vincenzo: Dicono! Gesù: Dicono … camminano … vanno avanti … dicono … e il   Padre Buono aspetta davanti alla porta di ogni cuore! Chi lo spalanca … entrano! Chi lo tiene chiuso … aspettano!  Don Vincenzo: Se tutta l’Umanità imparasse a Spezzettare le ore … come le gusterebbe e come capirebbe che tutto dipende dal Padre e come andrebbe dietro al Padre! Ma l’Umanità non capisce … e non capendo vive di soldi, vive dell’io! Gesù: Ma visto che Papà sei Buono … aspettiamo ancora! Don Vincenzo: Gesù … quant’è bello volerTi bene! Gesù: Il Bene Me l’hai insegnato Tu … Me l’hai Donato Tu Unito alla Croce! Imparate ad amare! Imparate ad essere la Famiglia di Dio! Imparate ad essere la Chiesa Nuova di Dio … la Vigna, l’Arca, i Remi, le Capanne! E’ questo che dovete imparare ai Pargoli! Ora ai Pargoli non si insegna più che esiste un altro Papà e si insegnano le cose del mondo e le brutture del mondo! Don Vincenzo: Gesù … pensare all’Eternità.........! Gesù: Al Giardino … dove Tu sei seduto di là e sei seduto di qua … con le Spose che sono appena Entrate … e con  la Famiglia che è venuta a trovarTi! L’Eternità del Tuo Cuore … l’Eternità del Cuore di Giovanni … l’Eternità del Cuore di Piuccio, di Carlo e Domenico … che si faranno sentire … non in questo Giorno … nel Giorno dell’Angelo di Dio …  nel Giorno dell’Amore Pieno! Don Vincenzo: Ombra dell’Ombra! Gesù: Ombra dell’Ombra … Grida un po’ più forte! Don Vincenzo: Sì che Grido … come Gridava a squarciagola il Beato Domenico Lentini! Gesù: Ogni Figlio è Ombra della Tua Ombra:  Piccolo, Povero e all’Ultimo Posto per essere Invitato al Primo!  Don Vincenzo: Che bello se si vivesse in questa Armonia dando Gloria al Padre … come tutto cambierebbe … perché ogni istante della Giornata acquista senso … ogni istante della Giornata mette sempre la Croce al Primo Posto e si Vive di Croce e tutto è illuminato!  Gesù: Il Giardino è qui … dove c’è il Tutto del Padre … il Tutto del Tuo Cuore! Ma vedi …  in quest’attimo Ci stanno trafiggendo ancora!  Benedici chi trafigge il Tuo Cuore e il Mio Cuore e il Cuore della Famiglia? (Don Vincenzo Benedice) Tutti: Amen! Don Vincenzo: Trafiggono sempre … e si parla anche di bomba atomica! Gesù: Papà vedi … quando tu parli: “Addirittura parlano di bomba atomica!” … quante volte attimo dopo attimo passi e ripassi nei cuori di chi la sfiora! Tu conosci la Pioggia che scende! Tu conosci il Vento che soffia! Tu conosci il Mare che grida! E ciascuna di queste cose sta Scendendo! Teresina l’ha detto: “L’Umanità è nel Buio … ma è cieca e non lo vede!” Vi ho preparato … come vi ha preparato Giovanni … come hai preparato Tu! Sapete riconoscere i Tempi: quando soffia il Vento … Don Vincenzo: … quando scende la Pioggia!  Gesù: … quando scende la Pioggia!  Don Vincenzo: … quando il Mare si ribella!  Gesù: … quando il Mare si ribella! Ma tutti sono sordi e  tutti ciechi! Don Vincenzo: Stolti! Gesù: Papà …  accogli ancora i Figli stolti … e aspetta ancora! Io vado ad accogliere le Spose … e Giovanni viene a parlare un po’! Io torno a salutarvi! PICCOLO GIOVANNI: CON LA CROCE E CON IL PANE!(Giovanni Benedice) … Ehi, come stai? Don Vincenzo: Giovà!  Piccolo Giovanni: Ho accolto un po’ di Spose e accogliendo le Spose vengo a salutare ognuno di voi! (Giovanni  manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … State tutti male-bene ... eh, eh?  Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: (Giovanni  manda un altro bacio ai presenti e viene ricambiato) … Il Mio caffè! Don Vincenzo: Il Tuo caffè! Piccolo Giovanni: EccoMi … viceparroco! Ne vuoi un goccino? Don Vincenzo: Per darTi onore!  Piccolo Giovanni: Tu dai onore a Me? Don Vincenzo: Così si usa dire! Piccolo Giovanni: E’ buono! Che Mi donate da mangiare? Don Vincenzo: Le Spose che arrivano … quante ne sono? Piccolo Giovanni: Tante! E dopo aver incontrato lo Sposo … prendono parte al Banchetto Nuziale … vanno al Forno … e iniziano il loro Lavoro! Che Mi dici? Don Vincenzo: Ti dico che il mondo è sordo … cieco … stolto!  Piccolo Giovanni: Ma col Tuo Amore lo rendi dritto così come lo hai fatto! Ciò che Tu hai fatto dritto rimane dritto! Ciò che gli  uomini cercano di fare storto … non si può fare storto … perché Tu Sei Dritto e la Croce E’ Dritta … o Mi sbaglio? Tutti: No!  Piccolo Giovanni: E allora rimaniamo dritti tutti quanti! La Croce non si è  mai divisa … e si incontra quando un Figlio abbraccia il Padre! ... Chi lo vuole se lo prende! A Me che Mi dai da mangiare? Raffaele: Un cavalluccio? Piccolo Giovanni: Un cavalluccio! Ehi … sto mangiando un cavalluccio! Ehi … Nicò? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu che fai … Marì? Maria: Eccomi!  Piccolo Giovanni: EccoMi! Che c’è? Don Vincenzo: Quant’è bella la Creazione! Piccolo Giovanni: L'hai fatta Tu! Don Vincenzo: Quant'è bello vivere in questo mondo guardando le meraviglie … e l'umanità non ha neanche il tempo di farlo … correndo a destra e a sinistra! Invece … vivere nella Luce … vivere nella certezza che si andrà per sempre a vivere un’Eternità d'Amore…….! Piccolo Giovanni: Nel Giardino dove è Piantato l’Albero … e niente e nessuno può sradicarLo  perchè l'Albero è Piantato da Dio! L'uomo pensa di averLo sradicato … ma non si può! Don Vincenzo: Timparelle … Timparelle! Piccolo Giovanni: Prima che il Sole si Apre ci devono essere per forza ancora Terremoti, Fuochi di Guerra e tanti Figli che lasceranno la Croce … Ti lasceranno … Ti tradiranno ancora …  ma il Giardino è Pieno e lo Strumento si lascia Scorticare ancora! Don Vincenzo: E’ dentro qualche Vulcano? Piccolo Giovanni: Adesso sì! Don Vincenzo: Dentro qualche Tunnel? Piccolo Giovanni: Adesso sì! Don Vincenzo: Che forza! Piccolo Giovanni: Non ne ha forza … ma Ama! Don Vincenzo: Ama … Ama! Piccolo Giovanni: Ha la Forza dell'Amore … ha la Forza della Croce! E questo è un parlare in Famiglia … un parlare del Padre nel nascondersi … un parlare del Figlio nel dire le Cose che il Padre gli dona da Spezzare … nel parlare Io Giovanni nello Spezzare il Pane Tuo … e lo Strumento nel fare il Lavoro della Giornata nell'Eccomi Pieno … invitando i Figli e la Famiglia che gli è stata donata ad amare, a perdonare, ad essere un Unico Faro di Luce … quel Faro di Luce che è … Divino e Reale in mezzo a voi: l'Albero Verde! Don Vincenzo: L'Albero Verde! Piccolo Giovanni: Cosa c'è … viceparroco? Non vuoi dire niente? Sei stanco delle cose del mondo? Raffaele:  Sempre peggio! Piccolo Giovanni: E cosa vuoi fare? Raffaele: Aspetto che il Padre faccia! Piccolo Giovanni: Aspettiamo il Padre … aspettiamo che i Figli tornino all'Ovile … perchè sono stati dispersi: non entrano e non fanno entrare! Il Padre Buono aspetta e Aprirà  il Sole! Non dimenticate! Non lo dimenticate: siete la Chiesa Nuova! Don Vincenzo: E’ Scritto che il Sole si Aprirà e tutti Lo vedranno! Piccolo Giovanni: Eh sì … così hai Scritto … e così farai! Ancora i Figli non sono Svegli … non si sono destati dal sonno … e dobbiamo aspettarli! Don Vincenzo: Hanno preso la Via Larga … e dobbiamo riportarli, dobbiamo ricondurli sulla Retta Via! Piccolo Giovanni: Ma sono sordi e ciechi! Combattiamo … Ancelle? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Il vostro Eccomi … è: ECCOMI? Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: E  preparatevi! Le Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Che c'è … Teresina? Che stai bevendo? Me ne dai un po'? Che stai bevendo? Teresa: L'acqua e l'amaro! Piccolo Giovanni: L'acqua e  l'amaro? Posso bere tutto?  Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ne vuoi ancora? Teresa: No! Piccolo Giovanni: Come si suol dire: gliel'ho grattato! Tu cosa vuoi dire? Non parli? Hai detto che parlavi! Mi sono grattato l'amaro e mò non parla! Dì qualcosa … voglio sentire una parolina! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Solo questa? E le altre dove le metti? Stanno galoppando! Perché è triste il tuo cuore? Raffaele: Giovanni … si dà la colpa a Dio per tutto quello che succede e  nessuno si assume la responsabilità! Piccolo Giovanni: Eh no …  Dio non ha costruito nessuna bomba atomica … Dio non ha costruito nessun movimento di Guerra … Dio non ruba i soldi a nessuno e Dio non uccide nessuno! Dio Dona la Vita … perché E’ Vita Eterna e Benedice chi Lo maledice! Per questo è stato detto che vi tradiranno ancora! Tu devi pregare … non devi diventare triste:"Padre Nostro-Ave Maria"! Se si diventa triste …  si fa quello che fanno gli uomini … voi fate parte della Chiesa Nuova e dovete fare le Cose del Padre: Pregare … Benedire chi vi maledice … Amare chi trafigge il cuore … e fare la Volontà del Padre! Ehi, Silvana … tirati su … il Padre è Grande … è Buono e Misericordioso … e interviene come un Bambino Capriccioso quando vuole per ognuno di voi … perché Ama con la Stessa Misura tutti quanti e l'Umanità intera! Vedete questo Giorno? Non segnatelo ai vostri cuori come Data … ma segnatelo come Giorno … e contate da questo Giorno al Giorno della Festa del Sole … la Festa dell'Amore! Abbiamo detto che farete Compagnia nel Giorno dell'Angelo di Dio … nella Festa dell'Angelo che è il Figlio di Dio! E cosa ne pensi? Mi dai una carta e una penna … così scrivo … e così non sentono e non copiano? Aspetta che me la sta prendendo Giuseppe! Me la dai la penna? Posso scrivere anche col dito … ma è meglio di no! Don Vincenzo: Ecco! Piccolo Giovanni: Non c'è rossa? Eccola! Non uso la mia scrittura! Sono due di fogli?  Capisci qualcosa? … (Rivolto a Don Vincenzo ) … Ma non leggere a voce alta! Hai capito qualcosa? Non dire … Mi devi dire solo se hai capito qualcosa! È inutile che sbirciate! Tu non hai capito niente! Poi glielo dico alla Cocciuta se riesce a decifrarlo! Adesso scrivo qualcos'altro!  Questo ve lo faccio vedere … tanto non lo capirete mai! Questo me lo conservo Io! Allora … mangio uno di questi e poi me ne vado! Ora devo salutarvi! Non è poco quello che ho scritto … ma guardate gli Occhi del Padre e leggete ciò che c'è scritto! Anche quando li tiene abbassati … si legge! Io vi lascio  il Mio Cuore Spalancato (manda un bacio) e vi bacio tutti … e lascio venire  Gesù a salutarvi! GESÙ: CON LA CROCE (Benedice) E CON IL PANE…! EccoMi … Papà! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Ho accolto le Spose … ho raccolto ciò che l'uomo ha distrutto … e sto aspettando ciò che lo Strumento Mi porta! Gli Alberi sono Vivi e sono Alti! Papà … fa crescere i frutti del mare … fa crescere i frutti delle piante … fai germogliare il grano … se è Scritto in questo Tempo! Padre … Tu sei il Pane che Ti Spezzi! Nei campi non spezzano più! Dona ancora un po' di Tempo all'Umanità sorda e cieca! Padre Buono … saluta i Tuoi Figli e l'Umanità con l'Albero Verde! … (manda un bacio) Venite tutti nel Mio Cuore … Figli Miei!  Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano su tutti voi, sui vostri cuori, sulle vostre famiglie, sull'Umanità intera! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre,  Figlio e  Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … vedo una falce che taglia! La puoi fermare? Giovanni … fermala con la Tua Ombra …  coprila! Non posso ancora uscire da dove sono … devo terminare il Lavoro … fallo Tu per me o manda qualcun altro! Giovanni … sono Figli … sono Figli! Tutte le Schiere sono fuori … sono rimaste le Spose appena arrivate … vai Tu!  Giovanni: Vedi … non posso farlo! Giulia: Eccomi … Giovanni! … (manda un bacio) … Ci sentiamo dopo! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!  Don Vincenzo:  Vi Amo anch'Io … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  Ti Amo, Papà! Don Vincenzo: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Roveto ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia …  accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Papà … Tu che sei Misericordioso e usi Misericordia verso tutti … se il Tuo Cuore lo desidera … ferma quella falce che taglia … ma sia fatta la Tua non la mia Volontà …  Padre Buono! Tu lo sei … se vuoi ferma quella falce che taglia! Ed Eccomi ancora Straccio Stracciato ai Piedi della Croce … Padre! E visto che si è al Banchetto con le Spose e le Schiere stanno Lavorando … possiamo salutare i nostri Cari? … (Tutti salutano i propri Cari)  … Eccoci Piccoli Fiorellini … (manda un bacio) … preparate ancora Vestitini! … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo! Eccomi!  

 

 

 

SECONDA DOMENICA

13 MARZO 2016

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario, e durante la Meditazione dei Misteri, mentre si prega per la Chiesa Tutta, per il Papa, per i Vescovi, per Tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'Inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (La Madonna per un po' rimane in silenzio poi Benedicendo dice:) … La Madonna: Nel Mistero del Corpo e del Sangue del Mio Figliolo Gesù … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è il Cuore di un'Ancella di Nome Maria … Chiamata da Dio nel Donare il Suo Parto di Croce all'Umanità intera! E nel Parto Vivo … (Benedice)  invito ognuno di voi a diventare Mamme della Croce e del Mio Figliolo Gesù … ora, in questo istante … nei Giorni che verranno … nei Giorni dove non sapete dove andare … nei Giorni dove non sapete dove cercare dov’è Gesù, dov’è il Padre, dov’è lo Spirito Santo … nei Giorni di Guerra......! Figli Miei …  avete il Mio Manto … avete il Mio Cuore Immacolato che Trionferà! Trionferà in questo Luogo e nel mondo intero …  dove tutte le Genti vedranno il Sole che si Apre nelle Mani del Calice Vivente-Dio … dove porterà Luce … dove porterà Pace … dove porterà Amore … dove porterà la Domanda Finale da rispondere per tutti i Figli ….............. e  tutte le ginocchia si piegheranno e non tutte si alzeranno! Ma Dio vi ha Donato un'altra Cocciuta che bussa bussa al Cuore del Padre per poter rispondere per tutti i Figli … senza scartarne uno! Questo Giorno …  Dio: il Padre Misericordioso … Mi ha Mandata ancora una volta a portarvi il Pane Intero … Spezzato, nel rimanere sempre Intero … per ognuno di voi … Figli Miei, Fratelli, Amici del Cuore della Croce! Sentire e vedere i rumori del mondo fanno più male che nel vedere il Mio Gesù nelle mani dei Sommi Sacerdoti ad interrogarLo, a pensare come dovevano prendere il Suo posto: “È arrivato questo Bimbo … dicono che è  il Figlio di Dio e parla con parole che ci compromettono: noi diciamo una cosa e Lui ne dice un'altra! Dobbiamo pensare come cacciarlo e come farlo tacere!” … Non c'è nessuno che può far tacere Dio! Non c'è nessun Figlio che abbia il Potere dell'Amore del Padre! Ci sono i Servi Inutili come Carlo, Pio, Domenico, i Due Giovanni … e tutti cercano di farli tacere … ma vengono Mandati dal Padre … e la Voce del Padre è Voce di Giubilo … e nessuno La può fermare! C'è una Piccola Formichina Cocciuta  che vorrebbero fermarla! Si poggia sulla Croce … e Parla e Grida nel Nome della Croce … nel Nome della Verità del Pane Intero, Spezzato che torna ancora Intero! Opera i Miracoli di Dio nel Silenzio e … quando bussano al suo cuore … lei risponde: “Io non so niente … ho solo pregato!” Usa le Parole di Mio Figlio Gesù: “E’ il Padre che Mi ha concesso ciò che avete ricevuto!” … E così anche voi: ricordate di avere un Papà attimo dopo attimo! E’ Vivo, è Reale ed è in mezzo a voi da Sempre … Figli Miei! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi …  Mamma! Cosa indossi in questo Giorno? Hai messo un Grembiule grande grande … ma è tutto macchiato! Non mi dire che hai cucinato....? La Madonna: No … Anima Mia! Giulia: E dove sei andata? La Madonna: A prendere i Pargoli che hanno ucciso! Giulia: Mamma … li hai portati in Vita? La Madonna:  Guarda....! Giulia: Un Missile è caduto …  Mamma … non l'ho potuto fermare! Posso andare a prendere tutti i Pargoli e farli ritornare alle mamme o portarli nel Giardino? La Madonna:  Guarda ancora … Anima Mia! Giulia: Mamma … il Lavoro che dovevo fare l'ho terminato … posso scendere a raccogliere tutto quello che vedo? Posso fermare quel Treno di Guerra … Mammina? La Madonna:  Dove prendi la forza? Sei un Nocciolo Scorticato! Giulia: Il Nocciolo Scorticato si poggia sulla Croce … piano piano … senza far male a Gesù Crocifisso! La Madonna:  Perché … tu non lo sei? Giulia: Eccomi … per Volere del Padre! Ma dimmi: posso andare ad appoggiare la mia mano e la Mano del Padre su queste Creature e su tutti gli ammalati? La Madonna:  EccoMi … Anima Mia … portati Crocifissa come sei! Giulia: Nell'Ubbidienza al Tuo Cuore, nell'Ubbidienza al Padre e nell'Ubbidienza a Gesù … Eccomi! Se il Cuore del Padre desidera questo … il mio Eccomi è Pieno per l'Eternità! La Madonna:  Quanto ti costa l'Eccomi! Giulia: Eccomi ancora per l'Eternità …  Mammina! Donami il Grembiule e  rimani col Tuo Abito, così lo lavo e Te lo consegno! La Madonna: Lo lavi Bevendo ciò che ha raccolto? Giulia: Eccomi … Mamma! La Madonna:  Se lo lascio cadere……? Giulia: No Mammina … non lasciarlo cadere … Tu sei Mamma … sei la Mamma delle Mamme … e se cade……? La Madonna:  Prendilo e lavalo come tu sai fare! Io lascio cadere sull'Umanità una Goccia di Sangue del Mio Cuore! Giulia: Eccomi … così i Figli vedranno il Volto del Padre e ritorneranno a Casa! La Madonna:  Fai pregare la tua  Famiglia! E rimanete nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne … e non dimenticate che siete la Chiesa Nuova … Figli miei! Portate lo Scudo della Croce …  (Benedice) … portate la Spada della Croce …  (Benedice) … e combattete con la Destra del Padre  il Veleno che è fuori dal cancello, ma non entra: lo Strumento lo distingue e lo separa … ma Vigilate! Giulia: Eccoci Mamma … nel Vigilare! Eccoci Mamma … nel donare il Tutto! Consegno nelle Tue mani tutta la Famiglia … tutti i Figli che si affidano alle mie preghiere! Consegno nel Tuo Cuore l'Umanità sorda e cieca! Consegno nel Tuo Cuore chi vuole entrare e gli viene chiusa la Porta per entrare … non da Dio … ma dagli uomini! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato da Sempre! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti … le Pietruzze … i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco: sono Figli …  Mamma … aspettiamo ancora! La Madonna:  EccoMi … Anima Mia … nell'aspettare con ognuno di voi ai Due Banchetti …  nell'aspettare con ognuno di voi tutte le Schiere, tutti i Servi Inutili, tutte le Spose, tutti i Pargoli! Uniti ai Due Giovanni …  Carlo, Pio e Domenico veniamo a portare … (Benedice) … l'Unica Verità della Croce e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerLi Alti e a viverLi nella Pienezza dei vostri cuori … Figli miei! Giulia: Mamma … metto i sussurri di ognuno dei Figli! Io li ho raccolti e Te li consegno: purificali col Tuo Cuore e portali al Cuore del Tuo Figliolo Gesù che rimane con le Braccia Spalancate sul Letto della Croce! La Madonna:  Rimanilo anche tu … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Mamma! Mammina … il Tuo Cuore Immacolato Trionferà! La Madonna:  EccoMi … Anima Mia … e tutte le Genti vedranno! Giulia: Mamma … il Mistero di Dio è Vivo e Reale in mezzo a noi! Ora Tu rimani a parlare e io vado a terminare il Lavoro! Mamma … poi  torno! La Madonna: PACE AL TUO CUORE … CALICE VIVENTE-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani della Madonna) Come state tutti … bene-male? Tutti: Eccomi!  La Madonna: EccoMi sì o Eccomi no? Tutti: Eccomi sì! La Madonna: E allora state tutti  male-bene? Tutti: Eccomi! La Madonna: O bene-male? Tutti: Eccomi! La Madonna: Vi metto sempre in trappola, ma è Trappola del Mio Cuore! Mi dici cosa hai raccolto in questo Giorno … Tu che vai in giro a raccogliere tutti gli acciacchi, tutti i dolori … e ti fai Carico di questo Peso … ma non nasconderli … dilli tutti!   Don Vincenzo: Ho raccolto tanto, tanto Dolore … e  tanta Viuzza non Stretta! La Madonna: Quella Larga? Don Vincenzo: Quella Larga! La Madonna: E hai visto cosa c’è?  Don Vincenzo: Amare Dio è sempre la cosa più importante! Non bisogna mai fare qualcosa se non a Gloria Sua e se non facendo la Sua Volontà! La Madonna: E dillo ai Tuoi Figli: AmateMi! … Non ti preoccupare … lo tengo Io … e poi quando devo parlare o devo fare qualche gesto lo lascio! EccoMi! Come Mamma faccio anche questo! Don Vincenzo: Le Mamme si riconoscono perché fanno tutto e non si tirano mai indietro! La Madonna: E sì … le mamme si riconoscono quando fanno la Volontà del Padre … quando fanno le Mamme … quando non abortiscono il Mio Figliolo Gesù … quando Lo fanno vivere! Nell’abortire le Creature che Dio gli Dona … abortiscono Gesù! E in questo Tempo è arrivato il Tempo delle Nascite … chè molte mamme piangeranno per i figli grandi e rimarranno i piccoli, i pargoli! Don Vincenzo: Siamo tutti Figli e tutti Figli Tuoi! La Madonna: E il Padre E’ il Padre! Don Vincenzo: E il Padre E’ il Padre! Quanto è Buono! La Madonna: Quanto è Misericordioso! Quanta Pazienza! Don Vincenzo: E sì … ce ne vuole tanta! La Madonna: Ce ne vuole tanta … sì! Don Vincenzo: Perché l’Umanità … La Madonna: … è sorda … Don Vincenzo: … è sorda ed è cieca … La Madonna: … ed è cieca! Don Vincenzo: E non riesce mai a vivere sulla Viuzza Stretta! La Madonna: Preferisce la Larga … lontana dal Cuore del Padre …  lontani dal Cuore della Croce … lontani dai Due Banchetti … dove il Padre Si Dona in Abbondanza e dove il Padre accoglie tutte le Spose! E in questo Tempo fanno la Festa di un Dio morto … quando Dio è Vivo e Reale! E tutti vanno dietro a Gesù morto nel prenderLo ancora in giro …  nel prenderLo ancora a pietre … nel fare le scene dei Romani …  diciamo queste parole! Dio è Venuto a Smantellare! E  come Arde il Cuore allo Strumento di Aprire tutti i Rotoli … ma rimane all’Ubbidienza … non li può Aprire! Quanti Misteri Nascosti … quante Opere Nascoste … che tutti i Sacerdoti conoscono … ma li hanno nascosti ai Figli! Parlerà un po’ Piuccio, un po’ Carlo, un po’ Domenico … e Parleranno i Due Giovanni … e i Cari Parleranno e Lavoreranno nel Giorno dell’Angelo del Mio Figliolo Gesù! Quante  ricerche ancora fanno su di Me, su Dio e su il Crocifisso: “C’è stato? … Non c’è stato? … Deve venire! … E’ morto! … Ci siamo noi!” Voi non lo sapete … ma ancora stanno cercando il Corpo di Gesù! Ma non Lo vedono che è Vivo e Reale? Don Vincenzo: Che stoltezza, che cecità, che cattiveria! La Madonna: Eppure fanno tutte queste Processioni portando  Mio Figlio Morto … e riempiendo le bisacce …  Comprando e Vendendo ancora … e non si fermeranno … non si fermeranno! Ma c’è il Tempo di Dio! Don Vincenzo: Quanto Dolore stanno dando al Padre … perché un Progetto Divino così Perfetto viene messo allo sbaraglio! La Madonna: Dio è Buono! Dio non lo può cancellare nessuno! Voi preparatevi alla Pasqua della Chiesa Nuova … preparatevi a Spezzarvi e a Donarvi  nell’Umiltà, nell’Amore e nella Carità … senza Vendervi e senza Comprarvi! Vi Donate come Gesù Si Dona ad ognuno di voi! E chiamateLo! Nella Verità del Pane Intero … Dio vede e sente tutto e conosce ogni cosa! Non si può, non c’è un angoletto dove potete nascondervi e dove Dio non vi vede! … (La Madonna si rivolge al piccolo Cristian) … Anche se giochi a nascondino … ti vede e ti benedice! Anche quando rubi le caramelle ti benedice … perché è un rubare d’Amore! E così anche voi … quando le rubate le caramelle e poi dite: “Ne ho presa una!e così si dice! Ma se si prende e non si dice … è nascondersi dietro a niente … perché il Padre vede … ma il Padre è Buono! Don Vincenzo: E come se vede …..! La Madonna: E come se vedi …. anche quando tieni il Capo chinato! Don Vincenzo: E la Mamma vede … e come se vede …..! La Madonna: Una Mamma è una Mamma … è Mamma di Verità, è una  Mamma d’Amore ed è una Mamma di Dolore! Una Mamma copre i Figli … ma una Mamma che Ama copre e dice: “Figlio … questo è sbagliato! Mettilo nel Cuore del Padre … e il Padre lo cancellerà con la Sua Spugna d’Amore! Don Vincenzo: Che bello … Mammina! La Madonna: Che bello Calice Vivente-Dio nasconderTi e tuffarTi nel Calice … per poi alzare gli Occhi e Benedire l’Umanità intera ancora una volta! Don Vincenzo: Lo rifaccio? La Madonna: Con la Croce! E Benedici l’Umanità … e Tuffa nel Calice i Tuoi Figli … e anche Io sono Tua Figlia! Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l’Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti … su ogni cuore … su ogni persona … su ogni Atto d’Amore … e tutto a Gloria del Padre! Papà … quanto sei Buono e come Ti amiamo poco … per niente in confronto al Tuo Amore! Ti Benediciamo … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tutti: Amen! La Madonna: Amen! Ti Benediciamo Padre per l’Atto d’Amore, per l'Umiltà, per la Carità … per il Nasconderti come un bimbo nel grembo della mamma! Ti Benediciamo … Padre! Don Vincenzo: Com’è bello benedirTi! Ci Benediciamo a vicenda! La Madonna: Ci Benediciamo a vicenda! E’ così che l’Umanità dovrebbe farsi: Benedirsi, Amarsi, Perdonarsi … usando Carità verso tutti … senza scartare nessuno dei Figli … e al primo posto mettere i nemici senza maledirli ma benedicendoli … così il Padre vedendo … lascia Scendere le Sue Benedizioni … il Suo Amore … la Sua Abbondanza sull’Umanità e su tutti i Figli! Don Vincenzo: Tutti i Figli sono amati, super amati … e non si rendono conto! Che stoltezza! La Madonna: In questo istante lo Strumento ha trovato un Vulcano acceso dagli uomini! Pregate! Don Vincenzo: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Rimanete nella Vigna, rimanete nell’Arca, rimanete nei Remi, rimanete nelle Capanne … Figli! Don Vincenzo: Rimaniamo nell’Amore! La Madonna: Rimanendo nell’Amore e perdonando così come il Padre Buono perdona ognuno di voi e l’Umanità intera … Figli! Don Vincenzo: Eccoci! La Madonna: Cosa vuoi dire … Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! In questi giorni pensavo al fatto che è Pasqua per la Chiesa … ma noi non sappiamo ancora quand’è la  Pasqua di Gesù … così  come la Nascita della quale abbiamo avuto la Data … e riflettevo che la Pasqua è ogni giorno … e ognuno di noi deve viverla preparandosi e spezzandosi così come vi siete Spezzati insieme Voi: Gesù, Tu e il Padre! E dobbiamo viverla come una Pasqua di Gioia … non come una Pasqua di Dolore … cioè di Dolore nella Gioia … non come ci hanno insegnato da sempre! La Madonna: Di Dolore nel vedere i Figli e i Fratelli che piangono … e  Gesù è Vivo! Vai avanti! Teresa: Eccomi! E quindi  di viverLa nel sapere che Gesù, il Padre e la Madre sono Vivi! E anche nel momento in cui c’è stata la Pasqua di Gesù … è stata una Pasqua  diversa da quella che ci hanno insegnato da quando eravamo piccoli,  da quella che ci hanno insegnato i Farisei di ieri e di oggi … e piano piano … a piccoli passi … stiamo arrivando a comprendere qual è la Pasqua Vera! Eccomi! La Madonna: Quand’è l’Ora La vedrete e comprenderete la Pasqua Vera: quello che il Padre ha detto al Figlio di fare … ed essendo un Figlio Ubbidiente ha fatto le Cose del Padre! Ma non c’è niente di quello che fanno vedere! Cosa c’è ancora? … (La Madonna manda un bacio ai presenti) Facciamo parlare il viceparroco! Gli fa male il braccio perchè ha imparato a suonare la campana, eh, eh! Ancora nessuno dei Figli ha imparato a suonare la campana! Deve venire la Cocciuta a farvi sentire il Suono della Campana del Giardino dove il Padre accoglie tutte le Spose! Lei l’ha sentita nell’attimo che gli sono stati Donati i Chiodi … e non la dimentica! EccoMi! Raffaele: Dobbiamo imparare! La Madonna: EccoMi! Raffaele: E’ diversa questa Pasqua? La Madonna: Tu come La vedi? Parla! Raffaele: E’ drammatico vedere quello che succede … e non so se basta la parola: drammatica! La Madonna: E nessuno dei Grandi guardano … e vanno avanti sulla Via Larga … e non guardano i Pargoli e  non guardano i Mezzi di Guerra ....... e non guardano niente! “E’ drammatica”! Aggiungerei un’altra parola come Mamma: è straziante non guardare … chiudere gli occhi nel   vedere solo ciò che conviene a loro e non vedere chi è senza pane, chi è senza un tetto! Di parole ce ne sono tante … ma di fame ce n’è molta di più! Cosa vuoi dire ancora? Raffaele: E’ difficile potere aiutare tutti! La Madonna: Con la Preghiera! Non dimenticate: avete la Destra … e dalla Destra scende il Pane … se lasciate agire il cuore! E’ questo che non dovete dimenticare … ma rimanere sempre Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli e Poveri e all’Ultimo Posto … per essere Chiamati al Primo e avere il Primo Posto al Banchetto del Padre! Non c’è altro da ottenere! Si litigavano: “Io voglio stare alla destra … io voglio stare alla  sinistra!” … nel Potere! Avevano scambiato Gesù per un mago, per un Re! Il Re della Croce … ma non il re degli uomini! Il Re dell’Amore per fare tutti: Figli … ma non il Re per far fare soldi! Servono … ma nella Giustizia del Padre! E chi ne ha tanti non pensa a comprare un pezzo di pane per i Fratelli! Molti si mettono in mostra: “Eh … ho costruito una casa per far mangiare i Poveri!” Quali Poveri? E quanti Poveri mangiano? E quali sono i Poveri? Dove sono tutti i Figli che arrivano cercando un Pezzo di Pane? Li avete visti dove sono? Cosa ne fanno di loro? Potrei anche dirlo! Ma vi dico di pregare per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … Figli Miei! Pregate per i Figli Ministri che strappano ai Poveri per i propri piaceri! Ce ne sono tanti! Pregate … pregate … Figli Miei! Quando Si Aprirà il Sole vedrete ogni cosa! Ciò che Dio promette lo mantiene! Raffaele: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Parla … dopo i Figli devono portare la Pasqua Viva di Dio ovunque andranno! Ora parla … non temere … Dio è con te! E se avete qualcosa da dire voi Ancelle … ditelo! Rimarrete Ancelle? Ancelle: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Non temere! Teresa: Eccomi! Dai ad ognuno di noi la Forza di prepararci … così come ci hanno detto Giovedì scorso: di contare da quel Giorno al Giorno dell’Angelo di Dio … che poi è il Giorno di Gesù … e che in questo Giorno ci deve far capire qualcosa! La Madonna: EccoMi! Hai finito … e il resto? Lo tieni chiuso nel cuore per la prossima volta? Teresa: Eccomi! La Madonna: Parla ancora un po’! Don Vincenzo: Sì … parlo dell’Amore! Noi dobbiamo sempre tornare a questo Punto di Partenza … perché Tutto è un Atto di Amore! La Creazione è Amore … gli Abitanti della Terra sono Amore perché sono Fratelli e Sorelle! Tutto deve convogliare nell’Amore e invece noi cerchiamo tutt’altro che l’Amore! Cerchiamo la convenienza, i soldi, il divertirci o quanto meno speriamo di essere ai primi posti sempre! Invece tutto è in funzione dell’Amore … e non si capisce che questo Amore … se non ha Dio come Profumo d’Amore … è un Amore falso, è un Amore fiacco! Dio è Sempre in mezzo a noi … pronto ad essere invocato, pronto ad essere pregato … perchè da lì può sprigionare sempre  l’Amore! Ma se questo non avviene … l’Amore non si sprigiona … e non sprigionandosi questo Amore si ritorna sempre alle parole  parole, parole, parole! Non contano le parole … contano i fatti … e quando tu fai un fatto … come sorridendo a una persona … quello è l’Amore Vero! “Ma non lo conosco!” Sì che lo conosci … è tuo Fratello, è tua Sorella! “Ma devo andare lì … devo andare là!  Non devi andare in nessuno posto … e devi andare solo lì dov’è il cuore pieno d’Amore! Se il tuo cuore è pieno d’Amore … allora sei protagonista della Vita … allora tutto diventa bello … anche nel momento in cui tutto diventa brutto! Tutto rientra nel Giardino … tutto è un Amore Concreto, un Amore Vero perché è un Amore Divino … e non è di questo mondo! Noi quaggiù vogliamo le convenienze! Vogliamo pure l’Amore … ma è un Amore di convenienza! Tutto cambia se l’Amore fosse veramente Vero nella  Verità, nell’Umiltà, nella Carità, nel mettere sempre Dio al Primo Posto! Come sono belle queste ore di Preghiera … sono ore di Amore perché si sta parlando di Dio che è Amore … e a dire: “Papà, Mamma … Eccomi …  voglio stare con Te! Papà, Mamma … Eccomi …  voglio  amarTi più di ieri!” Tutto rientra nel Progetto d’Amore … Tutto … ed è così facile … ed è così semplice … ma noi lo facciamo complicato perché non vogliamo l’Amore Vero e cerchiamo di metterci sulle Strade Larghe che non portano a Dio … ma portano all’io! La Madonna: EccoMi … Papà- Dio … nella Tua Umiltà parli in Seconda Persona ma Sei la Prima Persona che Ti nascondi dentro un Pezzo di Pane ed un Bicchiere di Vino! Papà … sii Paziente ancora con l’Umanità e con tutti i Tuoi Figli e con tutta la Tua Famiglia! Sii Paziente ancora!  Il Mio Compito … quando bussano al Cuore di Gesù … Gesù viene a bussare al Mio: “Mamma … vai da Papà e strappa dal Suo Cuore tutto il Suo Amore!” … E lo Strumento quando viene Mi dice: “Mamma … vai Tu o posso andare io a strappare al Padre altri Giorni e altri Veli da gettare sull’Umanità sorda e cieca? Vai Tu a stendere la Mano sugli ammalati o posso andare io?” … (La Madonna Impone le Mani e lo fa anche don Vincenzo) … Stendo la Mia e stendo Quella del Padre … e lo Strumento passerà nel Silenzio della Croce! Vigilate: il Veleno è astuto! Combattetelo con la Destra!  (Benedice) … E i Falsi Profeti  avanzano e sono astuti! Combatteteli con la Destra  della Croce … e il Pane Intero,  Spezzato ... che ritorna Intero ancora per ognuno di voi e per l’Umanità intera … Figli Miei! Io vi invito ad essere: Crocifissi nel Crocifisso … Vittoriosi perché il Padre è Vittorioso da Sempre! Questa Pasqua … quando conoscerete la Data Esatta …  bacerete il vostro essere: Figli! Portate questo Pane … cibatevi di Dio … Figli … amando, perdonando, usando Carità verso tutti … e al Primo Posto perdonate i vostri nemici! Coloro che trafiggono i vostri cuori … trafiggono il Cuore di Gesù … e Gesù lascia scendere in Abbondanza il Perdono e  l’Amore Pieno! Fatelo così come lo fa Gesù! … (manda un bacio) … Vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Tu  Benedici con l’Albero Verde e Io vi Saluto col Magnificat! Don Vincenzo: Ognuno di noi qui dentro è un Prediletto! Ognuno di noi qui dentro trova la Saggezza nella misura in cui ogni giorno fa il Figlio! Quando questo non avviene … non c'è Saggezza, non c'è Felicità, non c'è nulla e  c'è solo il lavoro e ci solo i soldi ... e non si capisce che invece il Padre sta architettando per noi ogni minuto d'Amore, ogni istante d'Amore! Tutto parte dal Padre e Tutto torna al Padre … ma tra questi due momenti ci devono essere Atti di Amore! Noi ci dimentichiamo che significa che saremo per sempre … che saremo per sempre … La Madonna:  uniti al Padre … Don Vincenzo: … uniti al Padre! La Madonna:  … al Figlio … Don Vincenzo: … al Figlio! La Madonna:  … e allo Spirito Santo! Don Vincenzo: …. e allo Spirito Santo! La Madonna:  … che è il Mio Cuore Immacolato! Don Vincenzo: … che è il Cuore della Mamma Immacolato! Siamo per Sempre Creature che non muoiono mai! Capite cosa ci sta Offrendo il Padre? La nostra Vita che È Eterna! Capite chi siamo noi? Siamo i più ricchi perchè basta Amare! E invece noi diventiamo i più poveri perché desideriamo i soldi e desideriamo la salute! Offriamoci a Gesù … lo sa Lui che deve fare … lo sa Lui quello che ci deve dare … lo sa Lui anche quando ci fa soffrire … e ci fa soffrire proprio per farci capire che significa essere malati! Ecco che significa essere malati: scoprire la debolezza … scoprire che possiamo non svegliarci al mattino …  scoprire che la Cocciuta sta adesso in un Tunnel e a pregare per noi! Quanto siamo deboli … quanto siamo incapaci di amare … mentre invece il nostro obiettivo è: "Io sono Figlio di Dio … e come Figlio di Dio ... amo … amo tutti e specialmente i nemici … perché lì è la verifica, lì è la prova vera!" Se la prova fallisce … facciamo solo chiacchiere! Quando invece la prova non fallisce … ecco che siamo capaci anche di perdonare tutti, di amare tutti, di benedire tutti, di mettere tutti al primo posto! Provate a pensare chi siamo ognuno di noi … provate a vedere che spettacolo con gli occhi con cui guardo, con le orecchie con cui io sento, col sangue con cui io mi Immolo! Ma capite chi siamo? Ma capite chi siamo? Ecco perché dobbiamo guardare al Crocifisso in ogni casa … e sicuramente in ogni casa ognuno ce l'ha il Crocifisso! È lì che dobbiamo entrare …  in quel Cuore e dire: Ti Amo, Papà! Ti Amo e hai dato il Sangue per me peccatore … per me … per me!” … "C'ho fretta … devo andare là … devo andare qua!" … Dove devi andare? Devi solo andare a pregare! Inginocchiamoci tutti … e tutto ritorna ad essere bello … bello! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti:  Amen! La Madonna: Amen!  Don Vincenzo: Facciamo il Magnificat! Guardate che c'è scritto al primo rigo della pagina? “31: Festa della Visitazione, Gesù ci invita ogni momento e in ogni persona!La Madonna:  Padre … sono Tue Parole … le hai scritte Tu! Don Vincenzo: Già queste parole riempiono la Giornata … c'è tutto in quattro Parole: Gesù ci visita ogni momento e in ogni persona! Tutto canta l'Amore e invece noi ancora andiamo dietro le cose del mondo e alle cose frivole…! (Ora tutti recitano il Canto del Magnificat con Don Vincenzo e la Madonna) La Madonna: L'Anima Mia Magnifica il Mio Figliolo Gesù! L'Anima Mia Magnifica l'Umanità intera … essendo Figli del Mio Cuore Immacolato e Addolorato! Come Mamma …  l'Anima Mia Magnifica le Opere di Dio! … (La Madonna intona un Canto nella Lingua dell'Amore con le seguenti parole:) … Timparelle, Timparelle … Santo Divino … Calice del Padre …  Ti versi sull'Umanità! Vigna di Dio che Scendi nell'Orto di Dio! Cuore battente del Padre! Cuore Grondante del Figlio! Maria … Mamma Mia … Mamma Donata dal Cuore di Dio! Vigna che Vivi Distesa tra noi … Germoglia il Frutto che è Vivo … e Dona la Pace! Amen! Amen! Amen! Giulia: Mamma … Fiore Prezioso … Mamma che Ti Spezzi … donami la Costanza e la Forza …  donami la Costanza e la Forza! La Madonna:  Amen … Figlia …  Amen! Giulia: Mamma … Imponi le Tue Mani sugli ammalati … Imponi il Perdono! Tu ci hai donato questa Via Uniti al Padre!   Eccoci nel rispondere per tutta la Famiglia e per l'Umanità intera! … (La Madonna Impone le Mani sui presenti) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Don Vincenzo: Vi Amo anch'Io … Figli … e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  TI AMO, PAPÀ!   Don Vincenzo: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore!  Lascio scendere ancora su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici!  La Madonna: E Uniti … Figli … nel Cuore della Pasqua di Dio … Figli!  Giulia: Ti chiedo ancora Giorni! Donameli! E visto che siete ai Banchetti dell'Amore dove ci sono i Cari … li salutiamo! … (Tutti salutano i propri Cari) … Eccoci! Eccoci Fiorellini … altri Vestiti … stanno arrivando altre Spose! … (manda un bacio) Ciao!

 

 

 

GIOVEDI 17 MARZO 2016

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! …. (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) ... Gesù: Nel Mistero di chi Mi ha tradito … Glorifico il Padre Altissimo, Ora e per l'Eternità! (Benedice nuovamente) … Nel Mistero della Croce … Glorifico il Padre dove Mi ha Mandato ad Accendere la Luce per non spegnerLa! Il Veleno sta camminando! Vigilate … Figli Miei in questo Tempo, nel Tempo che verrà dopo e nel Tempo che verrà ancora! Vigilate nei Terzi Tempi … nel Quarto vi fermerete e vedrete con i vostri occhi! Rimanete nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! E nel Vigilare … (Benedice) … Alzate la Destra! Non dimenticatelo … Figli Miei! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi …  Gesù! Gesù: Guarda....! Giulia: Eccomi! Gesù: Vuoi terminare il Lavoro? Giulia: Eccomi! Vado a finire e faccio quello che Tu hai detto … e non c'è bisogno di dirlo! Gesù: Guarda ancora … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … dopo che ho finito … vado a fare anche questo Lavoro! Accoglimi così come sono in questo Giorno e datemi la Costanza e la Forza! Gesù … no, non andare a Bere i Calici ….....  quando ho finito vado a Berli io! Eccomi ancora per l'Eternità … Gesù! Gesù: Guarda e ciò che vedi mettilo nel Vuoto dei Rotoli! Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi! Eccoli: Amali ancora … sono Figli Tuoi! Gesù: Sono anche Figli tuoi … portali sulle spalle! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Porta i tuoi Figli nella Vigna, nell'Arca, nei Remi e nelle Capanne! E Vigilate! Giulia: Eccomi, Gesù … Ti offro la Famiglia: i Sussurri, i Cuori! Ti offro tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Ti offro il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre! Metto nel Tuo Cuore i Figli che non possono entrare perchè gli viene chiusa la Porta! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Gesù … sia fatta la Tua Volontà … non la mia! Gesù: EccoMi … Anima Mia! La Mia Anima è triste fino alla morte e anche la tua … ma preghiamo … preghiamo … preghiamo … Figli! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce … (Benedice) e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Gesù … ciò che non ho detto …  dillo Tu nei cuori dei Figli! Prepara ognuno di loro ad Amare e a Perdonare e ad essere Piccoli e Poveri nei Giorni che si avvicinano … e donami ancora la Costanza e la Forza … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Eccomi … Anima Mia! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI … GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù)  Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vogliamo DonarCi? Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane  Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! State tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) … Questa è la Mia Carne! Questo Sono Sempre Io … sempre più Scartato … sempre più Tradito … ma Vivo e Reale in mezzo a voi per Donarvi l’Eredità attimo dopo attimo! Ciò che il Padre ha Donato a Me … Io lo Dono a voi! Voi Donatevi … Figli! DoniamoCi! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane  Crocifissa per Amore per  tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) … Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Il Banchetto è Vivo e Reale … prendiamo ancora parte del Banchetto?  Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Prendiamo parte anche in questo Giorno! EccoMi! EccoMi! Prendo parte nel Dolore … nel Pianto … e nella Solitudine dell’Umanità sorda e cieca! Voi avete Fame e Sete? Tutti: EccoMi! Gesù: Prendete parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) … State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: E voi Ancelle … cosa Mi rispondete?  Ancelle: Eccomi! Gesù: E’ Pieno? Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi! Volete andare avanti? Ancelle: Eccomi! Gesù: Camminate e Lavorate! Ancelle: Eccomi!  Gesù: EccoMi! Hai qualcosa da dire … Padre? Don Vincenzo: Di fronte a tutto questo Cibo …..! Gesù: Questo Cibo Sei Tu al Banchetto! Non hai niente altro da dire? Non hai nulla da dire? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Teresina del Bambin Gesù … hai qualcosa da dire? Teresa: Eccomi! “Resta con noi nel Dolore e fa che ci Arda sempre il Cuore! Gesù … fammi Amore!” … (sono le parole del canto: La Speranza ... scritto da don Vincenzo) … Gesù: EccoMi! Non hai niente altro? Teresa: Eccomi! Così come stava dicendo prima lo Strumento … in questo  Tempo dobbiamo imparare a riconoscere chi ha bisogno e chi non ne ha! E noi … chiedendo la Luce al Padre, a Te e alla Mamma a Alzando la Destra … riusciamo a discernere chi ha veramente ha bisogno da chi non ne ha! E nel caso in cui c’è veramente bisogno … dovremmo cercare di aiutare dove è possibile materialmente … e dove  non è possibile farlo ...  Spezzandoci come Pane ... Spezzandoci come Preghiera! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Vai avanti! Teresa: E anche se in queste situazioni e vedendo queste cose il nostro Cuore Si Spezza … abbiamo la Certezza che il  Padre non lascia nessuno … e quindi in quella persona dobbiamo riconoscere Te e gioire nel Dolore di averla incontrata! Gesù: EccoMi! Vai avanti! Teresa: Eccomi! E quando il nostro cuore viene ferito per qualsiasi motivo … dovremmo Lodare il Padre per questa ferita e donargliela e benedirLo per questo piccolo Dolore! Gesù: Cosa ha fatto lo Strumento?  Teresa: Lo fa attimo dopo attimo! Gesù: Ma siate Vigilanti … pregate … Figli! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vuoi dire altro? Teresa: Eccomi! Gesù: State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Parla! Teresa: Eccomi! Più si va avanti e più ai nostri occhi il Peso cresce … ma in realtà insieme al Peso cresce l’Amore … e quindi ognuno di noi deve pesare da una parte il Peso del Dolore e del sentirsi messi da parte, rinnegati … e dall’altra avvicinarsi all’Amore del Padre che ripaga il Peso del Dolore! Eccomi! Gesù: EccoMi! Vuoi parlare … Padre? Don Vincenzo: Bisogna partire sempre dal Padre … tutto da lì … qualunque situazione! Gesù: Sì … Padre! Don Vincenzo: Qualunque situazione  la dobbiamo sempre riferire al Padre Buono! Gesù: Cosa hai da dire ai Tuoi Figli … Padre … in questo Tempo? Don Vincenzo: Proprio in questo Tempo dobbiamo far si che ognuno corrisponda col proprio cuore nel: sì,sì-no,no! E allora ognuno deve sentirsi responsabile e agire di conseguenza … perché c’è la Luce della Verità! Gesù: Prima viene il Padre che Sei Tu … e dopo vengo Io che sono il Figlio … e poi c’è Maria che E’ lo Spirito Santo … la Lanterna che Illumina l’Umanità! … Ne volete? Tu ne vuoi? Parla! Don Vincenzo: E’ nell’Amore che si parla … e quando c’è l’Amore si può parlare!  Quando non c’è l’Amore … diventa tutto un egoismo!  Gesù: Visto che sei Amore Infinito! EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: Venite col niente! EccoMi! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: Vicepà? Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Quando c’è l’Amore tutto ha una spiegazione … tutto ha una Verità! Quando non c’è l’Amore o quando c’è un Amore egoista che pensa al proprio io … ecco che allora è un Amore falso! Gesù: Il Tuo com’è? Don Vincenzo: E’ un Amore Vero! Gesù: Hai qualche altra cosa da dire … Papà? Don Vincenzo: Quando si parla di Dio, quando si parla dell’Amore … c’è sempre da dire e non si finisce mai da dire! Gesù: Vicepà … hai qualcosa da dire? E dopo Io debbo andare ad accogliere le Spose e poi viene Giovanni e poi ritorno per salutarvi! Raffaele: Eccomi! Resta con noi non solo nel Dolore … anche nella Gioia, nella Felicità, in ogni momento!  Gesù: Io lo sono sempre … e lo Strumento ha una Promessa … ha un Eccomi Donato ... e  deve finire di portare l’Umanità!  Perché ti sei fermato? Raffaele: Il Silenzio è abbastanza!  Gesù: Il Silenzio ….! E allora nel Silenzio Io vi saluto e vi mando Giovanni! … (manda un bacio) Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE!(Benedice) … Come stai? Sono Giovanni! Don Vincenzo: Giovà!  Piccolo Giovanni: EccoMi! E voi state tutti bene-male? (manda un bacio) Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: EccoMi! Ehi, è  arrivato il Mio caffè! Tu ne vuoi? Ne vuoi ancora? Vediamo … com’è? Don Vincenzo: Ottimo! Piccolo Giovanni: Buono …  proprio buono! Chi lo vuole se lo va a prendere! Aaah … sì, è buono! Allora … state tutti quanti bene-male? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: E vi state preparando? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Cosa volete fare? Il Padre si è seduto un po’ … vi prende Lui per mano o Lo prendete voi per mano? Ancelle … cosa fate: vi prende Lui per mano o Lo prendete voi? Ancelle: Lo prendiamo noi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: E allora … Camminiamo? Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Saluti … Nicò! Saluti … Marì! Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresì … cosa vuoi dirMi? Abbiamo fretta …  dobbiamo preparare i Giorni che vengono! E’ libero di fare quello che vuole: è il Padre! Parla … Teresina! Teresa: Eccomi! Resta con noi e guidaci passo passo!  Piccolo Giovanni: Io per Volere del Padre sono sempre con voi e anche alla Cocciuta gli ho promesso questo e la Mia Promessa non viene meno! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: E Vigilate: il Veleno cammina e anche i Falsi Profeti camminano! Non hai niente altro da dire? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi … solo Eccomi? Io cosa voglio mangiare? Quello che  Mi offrite! EccoMi!  Teresa: “Chi si mette contro di Me …. Piccolo Giovanni: …. o gli succede qualcosa di brutto o muore!Teresa: Può sembrare una minaccia! Piccolo Giovanni: Non è una minaccia! Dio non fa minacce! Dio vede, Dio sente, Dio conosce ogni cosa … e quando dico queste parole non è una minaccia … è parlare, è dire le Cose che dice Dio attimo dopo attimo! E Mi fermo a queste parole! Vai avanti! Io Mi mangio il baccalà! Sai bene chi si è messo contro di Me! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Io Me la mangio intera! EccoMi! Teresa: Eccomi! Il Padre si è seduto un po’ e ha deciso di lasciare poco, poco l’Umanità e i Suoi Figli! Piccolo Giovanni: Ma li guarda e li ascolta! Teresa: Eccomi! E noi Figli della Sua Famiglia … Scelti … possiamo con la Preghiera farGli comprendere il nostro Amore e  ricambiare il nostro Amore anche per tutto il  resto dell’Umanità che non Lo ama, non Lo riconosce e che Lo mette all’Ultimo Posto! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: EccoMi! Piccolo Giovanni: Hai finito? EccoMi! Ora mangia! Ehi, Giovanni! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: Hai mangiato? Don Vincenzo: Tutto Amore! Piccolo Giovanni: E’ tutto Amore! Don Vincenzo: Tutto è Profumo d'Amore e tutto profuma di Dio! Piccolo Giovanni: Tutto è Profumo di Preghiera! Don Vincenzo: E più vai avanti e più l'Amore cresce! Piccolo Giovanni: Andate avanti e crescete! Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: Rimanendo Famiglia di Dio togliendo le gelosie, le invidie, togliendo l'io … e guardando sempre quella Viuzza Stretta che vi ho indicato e vi indico ancora attraverso la Croce, attraverso le Spine, attraverso la Santa Sofferenza … Figli Miei! Vi lascio il Mio Cuore Spalancato … (manda un bacio) … e vi lascio venire Gesù! Vado a Lavorare! .... Gesù: con la Croce e col Pane!EccoMi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Padre … stai preparando l'Orto? Aiutiamo il Padre a preparare l'Orto! Tutti:  Eccomi! Gesù: EccoMi! Voi Ancelle? Le Ancelle: Eccomi!  Gesù: Lavorate!  Le Ancelle: Eccomi!  Gesù: Il Padre vi saluterà con l'Albero Verde! Io vi lascio … (manda un bacio) … il Mio Cuore Spalancato … venite tutti!  Tutti:  Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre,  Figlio e  Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … tienimi per mano! Cosa stai facendo? Dopo che finisco vengo anch'io! Eccomi per l'Eternità! Quando finisco il Lavoro … Giovanni … andiamo a fare le Cose del Padre nel Silenzio e nel Nascondimento! Dobbiamo prepararci in questi Tempi! Eccomi! Tieni la mano a tutti i Figli! …(manda un bacio) … Ci vediamo dopo … Giovanni! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore!  Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste … la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei!  Giulia: Prendo ancora il Pane da donare! Eccomi! Visto che siete ai Banchetti e le Schiere sono uscite ... ci sono le Spose nuove … salutiamo i nostri Cari! Eccoci! ... (Tutti salutano i propri Cari) … Voi che state prendendo dal Banchetto e voi che state Lavorando … uniamo le Forze e combattiamo i Tempi che stanno arrivando come la peste che distrugge senza alcuna medicina e  l'unica è la Preghiera Costante e portarci come Croce così come siamo! Eccoci Cari … Eccoci in un Unico Abbraccio d'Amore! … (manda un bacio)

 

 

 

GIOVEDI 24 MARZO 2016 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Dalla Sorgente Viva del Mio Amore … Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità … in quest'istante … e nel Tempo del Padre che ha Donato a tutti i Suoi Figli … e Io, essendo Figlio, ho preso il Tempo del Padre, il Tempo della Croce, il Tempo dell'Amore nell'aspettare l'Umanità sorda e cieca … l'Umanità che non ha capito ciò che ho detto mentre camminavo, mentre parlavo con ognuno di loro … i quali ad uno ad uno sono andati via … ad uno ad uno tradendoMi e mettendosi per proprio a produrre una Macchina di Potere … una Macchina di accumulare tesori sulla terra non pensando a custodire il Regno che Dio ha Creato per ognuno di loro, per l'Umanità intera! Sono stato Partorito dalla Croce del Cuore del Padre e del Cuore di Maria, Mia Madre … nel venire non ad imparare né ad insegnare … ma ad imprimere nei cuori dei Figli ciò che Dio È … ciò che il Figlio è  venuto a fare: le Cose del Padre … dicendo con semplicità ad ognuno dei propri Figli che ho incontrato e che Mi sono venuti dietro … ma usando in modo sbagliato le Parole che sono: "Padre nostro che sei nei Cieli! - Amatevi gli uni gli altri e siate Figli della Pace, non Figli della Guerra…!- Siate Sale per la Terra!" Ma tutto questo non è avvenuto! Mi hanno scambiato per un Re! Mi hanno scambiato per uno che operava Miracoli! E questo lo hanno trasformato in mercato! Il mercato dove Io ho gettato tutto in aria dicendo a loro: "Quando visitate non accumulate tesori … ma rimanete Piccoli, Poveri … e il Padre vostro che è nel Giardino che ha preparato per ognuno di voi … vi darà Cibo in Abbondanza!” Non ho detto: “Andate casa per casa! Camminate … fermatevi e parlate donando ad ognuno il Pane di Dio! E voi fatevi Pane e nutritevi col Pane che Dio vi dona! Non chiedete e non imponete nulla a nessuno!” Hanno trasformato ogni cosa! E il Costato Aperto dello Strumento … (la Piaga Visibile avuta in Dono oggi) è la Sorgente che il Padre vi manda ancora per attingere e camminare sulla Via Segnata dalla Croce: la Mia! La Mia Croce … Partorita dal Cuore del Padre … Partorita da Maria Croce e Crocifisso … Figli Miei! Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù: Ho bussato, ho bussato … e hai aperto! Giulia: Eccomi Gesù … fai di Me quello che hai Scritto! Gesù: Guarda! Giulia: Eccomi … Gesù! Gesù … tutti quelli che Ti sono venuti dietro non Ti hanno ascoltato … ma hanno deciso di fare come è meglio, come gli veniva comodo a loro! Tu sei Paziente ancora … il Padre è Paziente ...... ma nella Provvidenza, nell'Amore che Tu mi doni attimo dopo attimo … i Figli hanno capito che non sei Tu a far scendere tutti questi Flagelli! Gesù … per fermarli non ci vuole niente … ma dovresti distruggere Tutto! Tu mi rispondi: “Conosci ogni cosa!” Quando si fermeranno coloro che Ti hanno tradito e Ti tradiscono ancora? Lasciarli Camminare è far Accendere ancora Fuochi di Guerra! Sì …  Tu dici: “Se Mi danno la mano … li porto nel Giardino al Banchetto!” Gesù … il ladrone l'hanno lasciato al posto Tuo … che poi non è così … e la folla che gridava: “Uccidilo … uccidilo!” ed erano coloro che adesso stanno gridando: “Vogliamo la Guerra … vogliamo la Guerra! Non ci appartiene rimanere nella Quiete!” Tu che sei Misericordioso ancora … Tu che ascolti … Tu che doni ancora la Cascata del Tuo Amore quando Ti viene donato l'Eccomi …….! Gesù … io rispondo: Eccomi ancora per l'Eternità e nell'essere Straccio Stracciato ai Piedi della Croce … guardando tutti i miei Figli Stracci Stracciati ai Piedi della Croce! Gesù … vado a fare il Lavoro che c'è da fare e non dire ai Figli ciò che sta succedendo … e a pulire e a prendere la mano a chi la dona nell'Amore e nell'Umiltà e nella Carità di Dio … nella Sua Pazienza di rimanere seduto e fermo a guardare! Gesù … il Tuo Sguardo è Lontano! Gesù: EccoMi … il Mio sguardo è Lontano … ma è su di voi Chiesa Nuova … voi che avete in mano la Vigna, l'Arca, i Remi e le Capanne! Vigilate … Figli Miei! Giulia: Eccomi Gesù … nel Vigilare e nel tenere la Tua Mano stretta … perché Tu sei la Via, la Verità e la Vita … Eccomi! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sussurri della Famiglia e quello che ho raccolto!  Metto nel Tuo Cuore tutti i nemici … tutti quelli che Ti hanno tradito … tutti quelli che Ti tradiranno ancora e tradiranno anche noi! Sono Figli! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si affidano alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore l'Umanità intera! Metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi hai donato da sempre e mi doni attimo dopo attimo! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze … i Sacerdoti e i Gigli … e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Metto nel Tuo Cuore il Costato Aperto che mi hai donato ancora come Nocciolo Scorticato! Gesù: EccoMi Anima Mia … con i Due Banchetti, con tutte le Schiere, con tutte le Spose, con tutti i Pargoli, con tutti i vostri Cari! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce ... (Benedice) ... e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a Tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Gesù … resta con noi … perché si fa sera! Gesù: Lo sono attimo dopo attimo! Rimanete nel Mio Cuore, rimanete nella Mia Pace, rimanete nella Sorgente del Mio Cuore Grondante di Sangue … Figli Miei! PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Pace! Gesù: Shalom! Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Come stai? Bene-male o male-bene? Don Vincenzo: Bene! Gesù: Voi come state tutti … bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Bene! Gesù: Non gridate tutti: “Crocifiggilo … Crocifiggilo!”? Tutti: No! Gesù: Ne siete sicuri? Tutti: Eccomi! Gesù: Cosa sentite nei vostri cuori … cosa vedete fuori quando uscite per fare i vostri lavori quotidiani per ricevere il Pane Quotidiano dal Padre … cosa incontrate? Cosa vedi fuori … Padre … vedi la Pace o vedi la Guerra? Don Vincenzo: Eeeh … tutti vedono! Gesù: Si vede e si sente tutto … ma l’Umanità non vuole sentire! L’Umanità Mi porta in giro nella bara … e non Mi vede Vivo in mezzo a loro! L’Umanità fa soldi nel portarMi morto nella bara! L’Umanità Mi Vende e Mi Compra ancora! Io ho Spezzato il Pane e ho Donato il Vino: “Fate questo ricordandovi …” … non in memoria ma ricordandovi  “… perché Io rimarrò in mezzo a voi per Sempre … per l’Eternità!” Questo Progetto se lo sono fatto per i propri comodi! L’Eternità pensano di comprarLa con i soldi … ma l’ Eternità è di Dio!  Don Vincenzo: E’di Dio … solo di Dio! Gesù: Sì … è solo Tua per Sempre e i Banchetti sono Tuoi per Sempre! Don Vincenzo: Questo è il Progetto! Gesù: Ma l’Umanità non La vede … l’Umanità  non La sente l’Eternità! Ora La facciamo sentire ai Figli nel DonarCi! Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza e ne Beve) … Questo è il Sangue che Mi hai Donato … e Io L’ho Donato a tutti … e Lo Dono ancora! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! Non c’è bisogno di Lavare i piedi … e si capisce bene nella frase: “ Quando uno si è fatto il bagno … non c’è bisogno di lavarsi! E quando uno si fa il bagno si lava anche i piedi!” … (Gesù versa un po’ di Vino nella brocca dell’acqua preparata per la Lavanda) … Questo servirà nei Giorni che verranno! (Dona da Bere a don Vincenzo) … Questo è il Mio Sangue! Don Vincenzo: Eccomi! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo.) … Questa è la Mia Carne! … (Gesù mette un po’ di Pane nella brocca) … Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne … e servirà … e La conserverete! Questo Sono Sempre Io … Vivo e Reale in mezzo a voi! Prendi parte! … (Entrambi Mangiano) EccoMi ancora! Mi Sono Immerso nel Calice della Salvezza! Ora possiamo DonarCi! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù:  Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane   Crocifissa per Amore per l’Umanità intera … per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! DoniamoCi! (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!)  Ci Siamo Donati?  Don Vincenzo: Eccomi … sì … Ci siamo Donati con tutto il cuore! Gesù: La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo? Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Ci Doniamo ancora nella Tua Misericordia, nel Tuo Amore? Don Vincenzo: Nel Nostro Amore!  Gesù: Nel Nostro Amore! Don Vincenzo: Che non ha Limiti! Gesù: Che non ha Limiti! L’Acqua Unita al Vino e Unita alla Carne verrà conservata per i Giorni che verranno … e lo Strumento vi dirà cosa fare! Prendiamo parte del Tuo Banchetto dove c’è Giovanni … dove ci sono le Spose pronte a Lavorare e pronte a prendere parte al Banchetto del Tuo Amore nel Gioire nell’essere a Casa … e nel Gioire nel vedere i Figli, la Famiglia all’Ascolto del Pane Intero e a prendere parte del Nostro Amore, della nostra Amicizia! (Gesù manda un bacio ai presenti) Mentre vengo ancora tradito e cacciato fuori … voi siete rimasti … ma in mezzo a voi c’è qualcuno che Mi tradisce! In mezzo a voi c’è qualcuno che Mi tradisce? Tutti: No! Gesù: Non dimenticate che vedo e sento ogni cosa! EccoMi! State tutti bene-male? Tutti: Eccomi! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) Gesù: Pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … pregate! Mi farai un po’ di compagnia domani e stiamo un po’ insieme nel parlare, nel mangiare? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E tu Teresina del Bambin Gesù … assisterai come Medico? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Nel Mistero che tutti conoscono … hanno cambiato ogni cosa … Io Sono Vivo … e loro Mi fanno il funerale … e facendoMi il funerale fanno soldi! E se si avvicina un poverello che chiede un pezzo di pane viene messo alla porta: “Siamo impegnati in questo giorno! Sono impegnati nel fare la Lavanda dei piedi! Sono impegnati nel ridere ancora: “Adesso ci siamo noi! Ma state tutti bene-male? Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi  nel vedere i vostri volti, nel vedere i vostri cuori e nel sentire ciò che fanno nelle Case piene di oro e di marmi preziosi: Mi Vendono, Mi Comprano, ridono, Mi sputano in faccia ancora una volta … e chi dice di amarMi fa la parte di coloro che Mi hanno Venduto portandoMi di qua e di là e giocando e non rendendosi conto di ciò che sta accadendo sull’Umanità! E nessuno piega le ginocchia dinanzi al Pane Vivo! Preghiamo rimanendo nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! EccoMi! Voi Ancelle pregate e implorate Misericordia al Padre per tutto quello che Mi stanno facendo in questo istante! Ancelle: Eccomi! Gesù: Chiedete Misericordia per i Figli che stanno giocando lasciando la Guerra che si Accende e per tutti i Mali che cadono per mano degli uomini! Immolatevi anche voi … Ancelle! E’ Vivo il Mio Costato! E cosa vuoi dire, cosa senti … Teresina del Bambin Gesù? EccoMi per esserti inginocchiata dinanzi al Costato! EccoMi per averLo baciato per tutti! Non l’ha lasciato fare mai lo Strumento … ma questa volta l’ha lasciato fare! Cosa vuoi dire? Don Vincenzo: Tante, tante cose! Gesù: Gridalo il Tuo Amore! Don Vincenzo: Sì che lo grido … perché tutto è in funzione dell’Amore! Non c’è cosa che non parte dall’Amore! Gesù: Da parte Tua! Da parte dell’Umanità non c’è corrispondenza … ci sono parate! Venite col niente! EccoMi! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ti raccomando: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Lo scarsetto del Cuore di Dio … lo scarsetto del Cuore del Padre! Guardo ognuno di voi … e guardo fuori dove l’Umanità è presa da tutte altre cose … e il Mio Cuore diventa ancora Pieno d’Amore … come lo Strumento che dona la mano quando incontra una Sposa e il suo cuore è gioioso! Don Vincenzo: E la stessa cosa dobbiamo fare noi quando incontriamo un Fratello, una Sorella ed essere Vigilanti! Gesù: Essere prudenti nel guardare il Veleno! Amare, Perdonare, usare Carità … ma essere prudenti: il Veleno cammina e i Falsi Profeti avanzano! Don Vincenzo: E’ questa la trappola in cui l’Umanità sta cadendo! Gesù: No … è già caduta da tanto, tanto, tanto Tempo: non Mi hanno ascoltato! Voi siete rimasti a 2.000 Anni … e ancora Mi aspettano e Mi cercano … fanno tutte e due le cose insieme! Se Mi aspettano e Mi cercano … perché Mi fanno il funerale? Se Mi aspettano … devo ancora Nascere! Chi Mi cerca … manca un trattino! E chi Mi fa il funerale ….... a chi lo fa? Che ne pensate? Mi aspettano, Mi cercano e Mi fanno il funerale! Com’è … ci capite qualcosa? Cosa fanno in questo Giorno  … domani … e sabato nella mezzanotte … e poi la Domenica? Cosa vuoi dire … Teresina del Bambin Gesù? Parla! Mi mangio una cosa di questi! Immergiti nel Costato! Non devi stare zitta … e Io non posso stare zitto! Ne vuoi? Ti sei immersa? E cosa vedi? Io vedo il Silenzio dopo la Polvere che si alza Alta! Vedo e sento i Gridi dei Figli! Vedo e sento il Lamento di chi grida contro di Me! Vedo molte Case cadere! Parla! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Qualche giorno fa stavamo guardando il telegiornale e lo Strumento ha detto: “Io la vedo come la Piaga del Costato tutta questa situazione” e oggi ho capito cosa voleva dire! Eccomi! Gesù: Io la vedo come la Piaga del Costato tutta questa situazione! Teresa: Se non sbaglio si riferiva soprattutto alla Chiesa in particolare … (Gesù annuisce) … ma non mi ricordo cosa era successo! Gesù: Parole senza il Sale di Dio … parole che hanno Trafitto ancora il Padre … parole che hanno Trafitto il Cuore di Maria! E la Piaga del Costato che Ripara ancora … Lava … e Sprigiona Amore per tutti! Ma la Piaga che intendeva lo Strumento è il Male che vede dove dovrebbe esserci in Pienezza la Purezza, l’essere Candidi e Figli … e non Maestri! Di un Amore Donato costantemente … ma cacciato fuori e non accolto … e anche la Piaga del Costato viene cacciata fuori! “Io La vedo come la Piaga del Costato il non accettare la Misericordia che scende! Don Vincenzo:  Gesù …  posso alzarmi? Gesù: Papà … sei libero di alzarti e di sederti! E nel Tuo Amore Infinito Ti Alzi, Ti Siedi e Doni il Tuo Tutto! Cosa vuoi dire viceparroco … di questo Amore Infinito che il Padre Dona! Cosa vuoi dire di questo Costato Aperto in questo Giorno? Raffaele: Si riesce a scherzare pure su queste cose e si continua a ridere … con tutto quello che vediamo! Gesù: Eh … sono andato dietro a Gesù!  Ma che tenerezza vederLo nella bara!” Nessuno vede Gesù Vivo … nessuno sente il Pane Spezzato! Lo Strumento non vi dice più quello che vede! I Sapienti sanno copiare benissimamente! D’ora in poi non lo dirà più quello che vede e il Lavoro che fa! Copiano … e copiando mettono in grave pericolo.....! E così ancora una volta … questa Piccola Formichina Operaia Lavora nel Silenzio facendo le Cose del Padre! Mi dai quelli? … ( Gesù sceglie alcune caramelle di vario colore e le mette in un piattino e poi dice a Teresa:) … Cos’è? Alzati! Cos’è? Teresa: Eccomi! Il cerchio sono le Mura di Roma circondate! Gesù: E questo è giusto … e guardandolo ancora meglio?  Teresa: E poi anche la Via Stretta e il Sole Aperto! Gesù: Anche questo è giusto … ma guardalo ancora meglio … cos’è questo piedino? Ti aiuto un po’! Non ti dà la forma di uno stivaletto? Cos’è? Dillo! Cos’è lo stivaletto? Teresa: L’Italia! Gesù: E qui sopra cosa c’è? Teresa: L’Europa! … (Gesù incomincia a togliere alcune caramelle dal piattino e alla fine ne lascia solo una) … Gesù: E chi sono questi due? Teresa: Sardegna e Sicilia! Gesù: Cos’è questo?  Teresa: Timparelle! Gesù: E questi dove vanno e dove li mettiamo?  Teresa: Nella Misericordia del Padre! Gesù: Nella Misericordia del Padre! Questa la prendo Io e queste le prendete voi e le mettete nella Misericordia del Padre! Tienila stretta! Mò ne prendo una fuori! Papà … ne vuoi una? Siate pronti e preparati … Figli! Siate pronti e preparati! Dio è con voi e siete la Nuova Chiesa … ma ci sono i Falsi Profeti e c'è il Veleno da combattere! EccoMi! Vuoi dire qualche altra cosa? Poi Io vi saluto e viene Giovanni! Raffaele: Eccomi!  Gesù: Ora vi invito a Pregare e a Pulire col vostro Amore e col vostro Perdono tutto quello che stanno sporcando e sporcheranno ancora in questi Giorni … e fatelo come Sacerdoti, fatelo come Suorine e fatelo come Ancelle! Tutti: Eccomi! Gesù: EccoMi! Io vado ad incontrare le Spose e Giovanni vi saluta … poi vengo dinuovo! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE!(Benedice) … Ehi Giovà … dove vai … come stai? Sono Giovanni: il Capriccioso! E voi come state … tutti bene-male o tutti male-bene? Tutti: Bene! Piccolo Giovanni: Ehi …  il Mio caffè! Lo vuoi assaggiare? Non puoi dirMi di no … è il Mio? L’hai bevuto un po’? E mò vediamo com’è!  I Grandi … il mondo … i  Grandi del mondo … e chi si lascia trascinare dai Grandi del mondo e ride di questa Visitazione,  di questo Incontro d’Amore tra Dio e i Figli! Ma quando i Fuochi di Guerra arriveranno ancora più vicini … rideranno ancora … si batteranno il petto? Dio E’ Vivo e Reale! Dio ha Piantato l’Albero! Dio Parla! Dio sta Donando la Mano: “Vigilate Figli … non sono Io a fare la Guerra … vi ho Donato un Giardino!” E questo ve l’ho detto da Sempre! Un don Mario come don Vincenzo Diodato: donato da Dio … Dio in mezzo agli uomini … ma gli uomini non L’hanno ascoltato … a parte sì e a parte no! … (Giovanni alza il tono e parla con Voce di Giubilo dicendo:) … Lasciato nel venire a parlare in mezzo a voi col Dito del Padre e con la Misericordia del Padre nel chiedere ad uno ad uno! Ve lo ricordate quando vi ho detto: “Verranno i Tempi che vi dovete nascondere … ma non da Dio … ma dai Falsi Profeti, dal Veleno … che circonda ognuno di voi e l’Umanità intera!” La riconosci la Mia Voce? Riconosci il Mio Amore? Nicola: Eccomi! Piccolo Giovanni: E tu Maria … riconosci la Mia Voce e  il Mio Amore? Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Siete la Mia Capanna! Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Combatti con la Spada della Croce dove camminava il tuo ziuccio … lì dove sono stato tradito, lì dove ho portato il Fuoco come Domenico, come Elia con le Due Spade! E chi si mette contro Giovanni ….! Conoscete … e potete andare come traditori a riferire! In mezzo a voi c’è chi tradisce … ma non punto il dito …  Allargo le Braccia  donando Amore e Misericordia Infinita … così come il Padre La Dona attimo dopo attimo! Dio E' Padre di Amore e di Misericordia … ma Giudice nella Domanda Finale! Don Mario: Figlio Mandato … Padre Mandato in mezzo agli uomini nel Donarvi ad ognuno di voi il Pezzo dell’Eredità … ma non riconosciuto! Riconoscete Dio in mezzo a voi! Parlo a voi e parlo all’Umanità intera! Il Grido del Mio Cuore Lo dono ancora all’Umanità lontana … ai Reverendi Confratelli … all’Umanità … e ad ognuno di voi … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Teresina … parla … grida tutto quello che hai nel tuo cuore! Giovanni … rimani seduto … ma il tuo Silenzio spacca le pietre! Chi vuole il Mio caffè? EccoMi! Dovevo gridare un po’! L’hai riconosciuta la Mia Voce? Annunziata: Eccomi! Piccolo Giovanni: Alzati! Cosa fai nel letto? Mi ha versato un fiume di lacrime … ma si è alzata …  Mi ha ascoltato…! Cosa fate caduti? Sollevatevi! Avete Dio che sostiene ognuno di voi! Non temete gli uomini … ma abbiate il Santo Timore del Padre … Figli Miei! E non pensate di confondere i Figli della Luce col parlare con parole false contro questo Luogo! E’ il Luogo di Dio … e le parole false vengono smantellate … così come sono state vedendo lo Smantellamento di Dio verso coloro che seminano la falsità e la bugia! Ho sempre odiato la bugia e la odio ancora! Ma voi dite che nel Giardino di Dio non c'è odio! Dio non accoglie la bugia...! Passa la Spugna per chi la lascia cancellare! Ora parli un poco … Giovanni? Cosa Mi offrite da mangiare? No … un po' di pesce! Ne vuoi ancora? Parla! Don Vincenzo: Questa sera non c'è parola che non sia efficace … che non sia luminosa! Quello di questa sera è Luce! Tutte le parole che sono state pronunciate sono Luce! Siamo Figli dell'Eternità! Siamo Figli dell'Amore che non finisce mai! Siamo Figli dell'Amore Eterno … un Amore vero che non ha limiti e non manca mai nella Sua Misericordia! Piccolo Giovanni: Me la dici una mezza parola … Teresina del Bambin Gesù? Il mio Grido ti ha spaventato un pò? Teresa: No, io lo conosco bene … e fa riaccendere l'Ardere nel cuore! Piccolo Giovanni: Fa riaccendere l'Ardere del Mio Cuore … così come fa riaccendere l'Ardere del Cuore di Domenico! Verrà … verrà Lunedì! E dopo che ha parlato Teresina vi saluto … e poi viene Gesù … e così vi invita ad Amare! Teresa: Eccomi! Dobbiamo essere Vigilanti … abbiamo Tutto …  nulla ci manca … e non possiamo farci portare via questo Tutto dal niente! Lo sai che sono stata sempre di poche parole: concisa e precisa! Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Concisa e precisa … e nell'essere concisa e precisa … hai finito........! Figli Miei … cosa devo aggiungere a tutto quello che vi ho detto? Non mettetevi contro questo Luogo … non mettetevi contro Giovanni … non mettetevi contro Dio! E quando Alzo la Destra conoscete bene il significato … come quando Gesù gridava e ha gettato il banchetto nel Tempio e ha preso la frusticella! Queste Cose sono Veritiere! Non mettetevi contro Dio! Parlo a voi e parlo ai Figli lontani … parlo ai Figli che hanno lasciato questo Luogo per colpa di Pastori stolti: amministratori di tradimento e non amministratori di Croce e di Pace! Vigilate! Dio È  … gli uomini passano … Dio rimane … Dio È! E con questo … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato … (manda un bacio) … vi lascio il Costato Aperto dello Strumento come Pioggia Divina di Misericordia e di Amore … e vi aspetto col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo!  Tutti:  Amen! Piccolo Giovanni: Amen! Gesù: con la Croce e col Pane! … Sono Gesù e vi invito ancora al Grido d'Amore di Giovanni … e vi invito a vivere questi Giorni preparati dagli uomini vigilando e combattendo con la Destra della Croce … Figli Miei! Saluta i Tuoi Figli con l'Albero Verde e Io vi Spalanco il Mio Cuore … (manda un bacio) … Figli Miei! Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici, su tutta l'Umanità che è l'unica Famiglia e perciò siamo Fratelli e siamo Sorelle! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre,  Figlio e  Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: Amen! Giulia: Giovanni … come te lo dicevo sempre nel silenzio: “Fa male un po' il Costato Aperto!” E Tu mi rispondevi: “A Me lo puoi dire! Lamentati un po'!” Giovanni … vedo il Grido … vedo ciò che sta succedendo…! Faccio le Cose del Padre! Vieni ad aiutarmi! Ora vai … prendi Tu le Spose e portale al Banchetto! Ci incontriamo più tardi! … (manda un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Il Padre: Nel Mio Amore Infinito vi Amo anch'Io … e lascio scendere su di voi il Roveto ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … AccoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Padre … sii Misericordioso ancora … sii Misericordioso ancora nel Tuo stare seduto! Visto che le Spose sono al Tuo Banchetto … e Maria con tutte le Schiere sono andate a Pulire … salutiamo i nostri Cari! … (Tutti salutano i propri Cari) … Ci vediamo nel Lavoro! Preparate altri Vestiti! Eccoci   nell'Unione della Croce! … (manda un bacio) … Eccoci …  Fiorellini!

 

 

 

 

 

 

GIOVEDI  31 MARZO  2016   

 

*******************

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia:  Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! … (Gesù per un po' è in silenzio, poi Benedicendo dice:) … Gesù: Nell'Inno cantato al Cuore di Maria … Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l'Eternità! E l'Inno è Calice … (Benedice) … e l'Inno è il Pane … cantato dal Padre nel farLa Mamma del Crocifisso … Mamma del Figlio Gesù che parla in mezzo a voi Vivo e Reale nel dire ad ognuno di voi: Rimanete Croce … perché Croce siete! Rimanete Figli … perché Figli siete! Rimanete Servi Inutili … perché Servi Inutili siete! Rimanete Piccoli, Poveri e all'Ultimo Posto! Il Padre vi Ama e vi dona Tutto come Eredità! Vi ha fatti Croce e Figli! Ma l'Eredità che è pronta è il Giardino, è la Vigna, è l'Arca, i Remi e le Capanne! Ma l'Eredità è il Giardino Vivo … dove Dio abita con tutti i Figli aspettando i Figli lontani per fare Festa, per annunciare ad ognuno di loro: “Guardate: sono Vivo, sono Vivo da sempre … sono vostro Padre … il Padre Creatore dell'Amore! Vi ho Creati nell'Amore e nell'Amore desidero ardentemente che torniate tutti … ardentemente … nel distaccarvi dalle cose del mondo!” Ciò che ha detto all'inizio lo Strumento non l’avete capito … è sembrato così … una parola presa qua e là…! Masticatela … e masticando masticando arriverete a Casa! La Cocciuta vi ha detto: “Vedete Figli … il Solco ancora è Lungo … il Padre ha i Dolori del Parto! Il Padre non si è stancato dei Suoi Figli … ma piange: non li vede tutti uniti! Vede i Fuochi di Guerra accesi dagli uomini! China il capo e prega nel Dolore e  nell'Attesa di tutto ciò che ha preparato da sempre: un'Unica Famiglia, un Unico Cuore, un Unico Amore che Arde per tutti!” … Cocciuta Divina? Giulia: Eccomi … Gesù … Eccomi! Gesù: Guarda! Dí ciò che vedi! Giulia: Devo proprio dirlo … Gesù? Gesù: EccoMi …  Anima Mia!  Giulia: Eccomi! Vedo un’arcata lunga lunga … non è fatta né di cemento e né di ferro … sembra d'oro, ma è un po' spezzettato … è alta … e poi vedo una chiesa grande fatta tutta d'oro! C'è una luce che non è luce … e dietro ci sono delle donne vestite di velo che danzano schiacciando sotto i piedi le Particole! Poi vedo del Sangue versato in un rito sporco! Vedo dei cavalli nel fare la stessa cosa! Gesù … i Pargoli … i Pargoli no! Non si conta il numero! Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi! Gesù … quelle armi! Dove vanno quei Figli con quelle armi in mano e tutti in fila? Dimmi cosa devo fare … Gesù? Non farmi dire più ciò che vedo … ma donami il Lavoro da fare! Gesù: Non stai Lavorando? Giulia: Eccomi …  Gesù! Ma tutto quello che ho visto ha le armi! Gesù: Fai le Cose del Padre e Immolati come tu ti sai Immolare! Giulia: Quindi … posso andare dopo che ho finito? Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Mi porto qualcuno? Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Prendo un po' di Ancelle, un po' di Suorine, un po' di Sacerdoti e li metto a Lavorare! Gesù: EccoMi … è Tempo! Giulia: Eccomi  Gesù … è il Tempo di tutte le Schiere! Gesù … metto nelle Tue mani tutto quello che mi hai donato da sempre … metto la Famiglia: i sussurri, i cuori … metto nelle tue mani tutti quelli che si affidano che non possono venire perché gli è stata chiusa la Porta … metto nelle Tue Mani l'Amore che mi doni attimo dopo attimo e te Lo consegno! Gesù: E tu Lo devi consegnare? Giulia: Eccomi … io Te lo metto nel Tuo Cuore … così è al sicuro e se io mi perdo … l'Amore rimarrà al sicuro nel Tuo Cuore! Gesù: Hai perso la bussola? Giulia: Non so nemmeno come si usa … ma la Tua sì! Gesù: Quella l'hai persa? Giulia: No Gesù … Eccomi! Metto nel Tuo Cuore l'Umanità intera … metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l'Uomo che indossa l'Abito Bianco! Eccomi Gesù … sostieni coloro che sono stati un po' acciaccatelli in questo giorno e sostieni la piccola Teresina … non Teresina del Bambin Gesù … l'altra Teresina … e dai forza e guida i passi di coloro che la devono soccorrere … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Lo so che fa male la Piccola Ferita! Giulia: Eccomi … se vuoi spalancarLa ancora per Salvare … Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Dove vai adesso? Eccomi! Gesù: EccoMi con i Due Banchetti! EccoMi con tutti i vostri Cari! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoCi pronti nel combattere con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l'Unica Verità della Croce … (Benedice) … e l'Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerli Alti e a Viverli nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci … Gesù! Gesù: Rimanete nella Vigna! Rimanete nell'Arca! Rimanete nei Remi! Rimanete nella Capanne! Non dimenticate: voi siete la Chiesa Nuova del Cuore Immacolato di Maria … (Benedice) … della Croce che ha Partorito Unita al Crocifisso! E il Cuore Immacolato di Maria Trionferà nel Sole di Dio … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Giulia: Eccoci …  Gesù … rispondo ancora per tutti nell'Attesa del Sole! Eccoci! Gesù: EccoMi … Anima Mia … Piaga del Mio Costato … Nocciolo Scorticato per Amore! Giulia: Eccomi … Gesù! Eccomi nel fare le Cose del Padre!  Gesù: EccoMi! PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, GESU’-DIO! … (Don Vincenzo Segna le Mani di Gesù) Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Altri Fiori che Sbocciano dinanzi ai Piedi della Croce! Tu stai Lavorando nel Dolore del Parto? E allora stai bene-male! E fa male il Parto … lo so! E voi Figli … come state … tutti quanti bene-male? … (Gesù manda un bacio a tutti) Tutti: Eccomi! Gesù: Male-bene? Tutti: Eccomi! Gesù: Allora state Lavorando pure voi? Tutti: Eccomi! Gesù: Ma come sono in pochi a rispondere! E quanti ne siete? Dieci rispondono e gli altri non rispondono! Papà … fa male il Parto? Don Vincenzo: Dobbiamo essere pronti a fare della Croce la Chiave di volta … essere pronti a fare della Croce il Tesoro! Gesù: A fare della Croce il Tesoro! Don Vincenzo: E tutto questo grazie anche a Te … Gesù! Gesù: Grazie a Te che mi hai donato il Tuo Tutto per donarLo a tutti! Ma è sempre Tuo il Prezzo più Alto! Don Vincenzo: Ognuno di noi deve Partorire la Croce … e non avere più paura della Croce … mettersi al Servizio della Croce … perché tutto da lì dipende! E quando non si ha più paura della Croce … ecco che allora tutto cambia! Gesù: Se l’Umanità al posto di costruire armi Partorisse la Croce … il Giardino Sboccerebbe di più! E’ bello Sbocciato … ma vengono i Figli che al posto di Partorire la Croce partoriscono armi! Don Vincenzo: Gesù … ognuno di noi dovrebbe Partorire il suo Gesù! Gesù: Sì, è questo che Tu hai Scritto da sempre … l’hai Partorito dal Tuo Cuore e dal Cuore di Maria … e tutti i Figli devono Partorire la Croce e il Crocifisso! E hanno cambiato la Via e invece di camminare su quella Stretta … hanno presa quella più Larga e la Croce viene scartata! Don Vincenzo: Purtroppo! Gesù: Purtroppo! Papà … ma Tu hai già Scritto Tutto … e il Sole si Aprirà … e il Cuore di Maria Trionferà … e quel Sole è il Tuo Sole … il Tutto che doni ai Tuoi Figli per l’Eternità! Papà … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E lo Strumento ha già iniziato il Lavoro che gli ho fatto vedere! Don Vincenzo: Eccomi! (Gesù manda un bacio a tutti) Gesù: EccoMi! (Raffaele dona a Gesù il bicchiere col Vino … Gesù Lo Innalza … ne Beve … e poi Lo dona da Bere a don Vincenzo) Questo è il Sangue della Croce che Tu Mi hai donato per donarLo all’Umanità! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Questo è il Mio Sangue! Questo è il Mio Sangue! (Raffaele dona a Gesù un pezzo di Pane … Gesù ne spezza la metà e dona l’altra metà a don Vincenzo. Poi Gesù prima di mangiarLo Innalza il Pane e dice:) Questa è la Mia Carne! Questa è la Mia Carne: l’Amore del Mio Amore … Fiammella Ardente per tutte le Genti! EccoTi Vivo in mezzo a tutte le Genti! Mi dono come Cibo e Mangio del Nuovo! … Ci Doniamo … Papà? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento va a fare le Cose del Padre nel pregare per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Fatelo tutti! EccoMi! Alcuni: Eccomi! Gesù: EccoMi! DoniamoCi! …   (Gesù invita i presenti ad avvicinarsi per ricevere il Sangue e la Carne. Don Vincenzo dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Gesù rimane seduto in Raccoglimento e Offerta!) Ci siamo Donati! La Pasqua è Viva, è Piena ed è Risorta! Prendiamo ancora parte al Banchetto del Tuo Amore? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Papà … incominciamo a prendere parte! State tutti bene-male? (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Prendiamo parte? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Don Vincenzo: Quanto Sangue e quanta Sofferenza! Gesù: Eh, Papà … è da sempre! Ne hai visto tanto Sangue … lo vedi attimo dopo attimo! Prendiamo parte! (Come di consueto Raffaele, Caterina, Maria Rosaria e Giuseppe si apprestano per la distribuzione delle Pietanze che sono al Banchetto) Ma vuoi dire qualcosa? Don Vincenzo: Ma nel Soffrire … uniti a Gesù … si Ama e diventa una Sofferenza Amorosa! Gesù: Perché ti poggi sulla Mia quando ce l’hai Tu ancora più Grande … Papà? Papà … ciò che è Tuo è Mio … e ciò che è Mio è Tuo … e Tu Mi hai donato Tutto … ma col Tuo Amore ti è costata e ti costa l’Umanità intera … anche se è sorda ed è cieca! Tu non fai né conti e né chiedi le spese … ma hai dato un Numero all’Umanità intera e hai donato la Possibilità a tutti i Figli di prendere il Cibo della Croce: il Pane Quotidiano … e hai detto: “Chi Mi ama … si prenda come Croce e Mi segua!”. L’Umanità sembra che Ti segue … ma i Farisei di ieri e di oggi a chi seguono? Al Dio-denaro? Don Vincenzo: Purtroppo! Gesù: Purtroppo! Don Vincenzo: Questa è la Piaga! Gesù: Questa è la Piaga! Questo è il Dolore più Grande del Parto … e cresce sempre di più! Don Vincenzo: La Piaga delle Piaghe! Gesù: La Piaga delle Piaghe! Don Vincenzo: Cresce sempre di più … e anche quando non riesce ad ottenere … per il fatto stesso che desidera … è come se avesse ottenuto e si ci tuffa! Gesù: E si ci tuffa nel rubare le Anime e disperdere ancora le pecorelle … togliendogli ogni dignità … così come è stata tolta a Me! Il Pastore non li disperde … li tosa! Ma Dio ha Creato tutti i Figli nudi nel Partorire la Croce nel Parto dell’Amore! Come state … tutti bene-male? Tutti: Bene! Gesù: State mangiando tutti quanti? Tutti: Eccomi! Gesù: Voi niente? Come … le Ancelle non vengono servite per prima? E come mai? Caterina: Non è stato detto! Gesù: Come … non è stato detto … sono Ancelle! Caterina: Provvedo! Gesù: Vi lasciano digiune? Se avete servito a tutti … le Ancelle come mai non vengono servite? EccoMi Papà … cosa mangiamo ancora … cosa desideri Tu? Quanto Cammino stai facendo … Papà … quanto Parto stai donando? EccoMi! Non vuoi mangiare più niente? Io ho ancora Fame! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Cosa Mi donate da mangiare? Tu ne vuoi … Papà? Prendi il formaggio? Don Vincenzo: Un po’! Raffaele: Basta?  Gesù: Sì, EccoMi! Ne vuoi una? Ecco! Ne vuoi ancora? E’ buona? Venite col niente! Caterina e Maria Rosaria: Eccomi … Gesù! Gesù: EccoMi! EccoMi! Ti raccomando, eh: scarsetto, scarsetto, scarsetto! Papà … parliamo un po’ … fai assaporare ai Tuoi Figli il Dolore del Parto … fagli sentire com’è forte il Tuo Amore! Parla … parla a loro dicendo cosa senti in questo istante per l’Umanità intera e per tutta la Famiglia! Dì cosa senti … è stata dura … dillo ai Tuoi Figli! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: E’ stato Duro il Parto … Papà … ma fagli sentire il Sapore ai Tuoi Figli! Papà … vuoi quelli … vuoi i pesci? Vuole i pesci … ma non vuole dire ai Figli quanto è stato Grande in questo istante il Parto! Ma voi vi scandalizzate a vedere il Padre che soffre … il Padre ha sofferto da sempre i Dolori del Parto … e adesso che di Guerre si accendono di più e i Pargoli vengono uccisi ancora di più e tutti i Flagelli vengono moltiplicati … e il Padre lo sente il Dolore! E’ un Parto Continuo! Partorire è anche vedere i Figli abortire! Teresina del Bambin Gesù … vuoi dire qualcosa? Parla … chiedimi quello che vuoi! Teresa: Eccomi! Quello che abbiamo sentito ieri … (un forte boato seguito dal rumore di aerei) … è Guerra Piena! Gesù: EccoMi! Papà … cosa c’è? Don Vincenzo: C’è questa potenzialità umana che non viene affatto sfruttata per fare le cose belle! Gesù? Gesù: Mangi? E Io mangio pure … mi mangio il dolce … eccolo! Tu hai finito di parlare? Don Vincenzo: C’è questa Umanità veramente stolta che non riesce a capire tutto lo Splendore del Creato … e non riesce a capire tutte le potenzialità che ha … e non fa altro che litigare e cercare le cose futili e inutili … e tutto in funzione dei soldi … tutto in funzione del Potere … quando nessuno sa se domattina si sveglierà! Quanta stoltezza! Gesù: Ma Tu lo sai chi si sveglia e chi non si sveglia! Parla, parla! Teresa: Eccomi! Tutti noi e tutta l’Umanità si deve destare dal sonno! Gesù: E sì! Teresa: Il Tempo si sta stringendo … e già per noi che ascoltiamo Te è difficile comprendere il Tempo che è arrivato … difficile se non lo vediamo con gli occhi del cuore e lo ascoltiamo solo con gli orecchi e basta! Ma per gli altri che sono fuori … anche se vedono che non hanno niente … anche chi non ha nulla … non riesce a comprendere a pieno quello che sta succedendo! Gesù: Anzi … Mi bestemmiano! Teresa: Dà la colpa a Dio del fatto che non hanno nulla! Gesù: Sì! Teresa: E si preoccupano di cose inutili … invece di alzare gli occhi … diciamo al Cielo … Gesù:… diciamo al Cielo! Teresa:… e di chiedere e implorare Misericordia  e il Tuo Aiuto! E invece noi che abbiamo la Grazia Piena di ascoltare … di essere avvisati attimo per attimo di quello che sta per accadere … e nessuno di noi può dire di non essere avvisato perché ce lo state dicendo da sempre, dall’inizio di questa Visitazione! Gesù: Questo è un frutto mandarino fatto di zucchero e lo vedete … no? E come vedete questo … sentite ciò che vi sto dicendo da sempre: “Vigilate! … Il Veleno! … I Falsi Profeti! … Preparate le Capanne! … Preparatevi che ci saranno tanti Fuochi di Guerra! … Preparate questo … preparate quest’altro …!Teresa: Uno può dire: “Eh, ma da quanto tempo ce lo stanno dicendo … non è successo niente!” Ma se guardiamo bene! Gesù: Non è successo niente ….? Teresa: E c’è qualcuno che se non vede la bomba scoppiargli sotto gli occhi ….! Gesù: Quando ha visto poi la bomba che è scoppiata … poi … se dona la mano vede il Giardino che è tutto bello preparato … e se non dà la mano rimane … sembra un Gesù cattivo … rimane ad aspettare! Teresa: Ma la cosa importante è che … sì, ci avvisate per noi stessi … ma soprattutto affinchè noi possiamo pregare e spezzarci per l’Umanità intera … per aiutarTi … per aiutare Maria … per aiutare il Padre a Salvare i Suoi Figli! E ci hai Scelti uno ad uno per questo motivo! Gesù: EccoMi! Teresa: Non è che dobbiamo pensare solo a noi stessi … anche se ognuno di noi deve aprire il proprio cuore e prepararsi … ma soprattutto diventare Strumento d’Amore nei confronti degli altri! Gesù: Se non siete pronti voi … come potete preparare gli altri? Vai avanti … dì qualcos’altro … poi viene Giovanni! Don Vincenzo: Se ognuno si comportasse bene … potrebbe essere un’Umanità Luminosa, Meravigliosa! Gesù: Ma Tu lo sai da sempre che non hanno ascoltato e non ascoltano! Fin quando non vedranno il Sole ….! Tutte le Genti Lo vedranno … ma anche quando vedranno diranno … o meglio … avranno da dire … non dico cosa diranno! E sì … in quell’istante tutte le ginocchia si inginocchieranno … ma non tutte …..! Don Vincenzo: C’è anche chi non si inginocchia! Gesù: C’è anche chi non si inginocchia! E c’è chi si inginocchia … e avranno da dire … e quando si ha da dire … poi ……..! La Cocciuta potrà intervenire … ma ancora non potrà intervenire in Pieno … ma lei bussa bussa bussa a rispondere per tutti lei a quella Domandina Piccola Semplice! Don Vincenzo: Gesù … quando il Padre ha Creato e continua a Creare …… Gesù: … con tutti i Dolori! Don Vincenzo: … è un Invito che un Papà fa ai Suoi Figli ad essere Simili! Un Figlio deve imparare dal Padre! E quando un Figlio impara dal Padre … tutto diventa bello e luminoso! Non solo … ma il Papà Buono, il Papà Saggio ha preparato per il Figlio addirittura un’Eternità d’Amore … eppure si continua ad andare dietro ai pezzi di carta … si continua a litigare gli uni gli altri! E’ successo 50 anni fa con la Seconda Guerra Mondiale e succederà ancora perché l’Umanità ha fatto sempre la Guerra! Gesù: Non è successa 50 anni fa … è successa dal Primo Bocciolo … e si sono bisticciati solo per una piccola manciata di grano, una piccola manciata di pane … e lì è iniziata la Prima Guerra! E quindi è successa dal Primo Bocciolo Sbocciato … e continua continua continua continua … una Guerra che continua per niente! Don Vincenzo: Che stoltezza! Gesù: Che stoltezza! Don Vincenzo: Che cecità! Gesù: Che cecità! Don Vincenzo: Tutto in funzione dei soldi … dei divertimenti … tutto legato alle cose del mondo! Gesù: Alle cose del mondo! Don Vincenzo: Senza sapere che così questo mondo lo stanno portando al disastro! Gesù: Ma ciò che Tu hai Creato non si porta al disastro … sono gli uomini che si fanno male gli uni gli altri! Dio non si fa male … Dio il Giardino lo tiene Pulito … pronto per tutti i Figli! Ma voi Figli … pregate … che non conoscete ciò che è su di voi … ciò che gli uomini fanno scendere! Don Vincenzo: Ogni Giorno dovrebbe essere una Festa! Ogni Giorno dovrebbe essere un Canto d’Amore! Gesù: Ogni Giorno deve essere il vostro Compleanno … perché Nascete attimo dopo attimo … Giorno dopo Giorno! Ti ho fatto rimanere senza parole? Teresa: E’ bello ascoltare il Padre! Gesù: Sì! Dì qualcosa … che poi viene Giovanni! Ma il vostro: “Eccomi” … è sempre Eccomi? Ancelle: Eccomi! Gesù: E’ Piccolo! Ancelle: Eccomi! Gesù: Può andare! Parla! Teresa: Gesù … per continuare a prepararci ai Tempi che stanno scendendo e che sono già scesi possiamo solo ascoltarTi! Gesù: EccoMi! Teresa: Pregare! Gesù: EccoMi! Teresa: Amare! Gesù: EccoMi … e fare tutte le Opere che dovete fare! Teresa: Eccomi! 1-2-3-4-5-6-7 … è passato! Gesù: E cosa avete visto? Teresa: Io Tanto! Gesù: E gli altri? Teresa: Non lo so! Gesù: Sono rimasti Vigilanti nel contare i Giorni? Chiediglielo! Chiedi prima alle Ancelle e poi a tutti gli altri! Teresa: Stavo ricordando quale Giovedi ce l’avevate detto! Qualcuno: Il 10! Teresa: Eh, eh … ho fatto la furbetta! Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Il 10 ci era stato detto di contare fino al Giorno del Lunedi dell’Angelo che sei Tu … fino al Tuo Giorno! Quanti di noi hanno dato importanza a questo contare … quanti di noi hanno compreso cosa significava contare questi Giorni? Gesù: Chiediglielo! Teresa: Lo sto chiedendo prima alle Ancelle! Gesù: Ti sei dimenticata? Sara: Ho iniziato e non ho finito! Gesù: Gli altri? Chiara: Ho iniziato e sono arrivata fino ad un certo punto! Gesù: E poi ti sei fermata? Roberta: No, non l’ho compreso a pieno! Alessandra: Il contare non riuscivo tanto a comprenderlo finchè Teresina ci ha aperto un po’ gli occhi! Eccomi! Gesù: E voi? Non avete contato proprio! Qualcuno: Zero! Gesù: Zero! Eeeeh! Papà … visto? Ho dato una cosa piccolina da fare … ma chi è rimasta a piedi … chi non ha sentito … chi non ha capito … chi si è dimenticato del tutto! EccoMi!  Teresa: Contando si arrivava a 18! Gesù: Cos’è 18? Teresa: E’ l’Inizio dell’Ultimo Buio … del Buio più Grande … del Tradimento più Grande! Ma è anche: 1 e 8! L’1 che rappresenta la Trinità, che pur essendo Tre Persone sono un’Unica Persona … e l’8 è il Numero Pieno della Pienezza di Dio … dell’Eternità … dell’Infinito! Eccomi! Gesù: EccoMi! Se non sapete arrivare fino a 7 … dove arriviamo? C’è lo Strumento! Papà … non hanno saputo contare fino a 7 … ma c’è una Formichina … c’è una Cocciuta! Adesso Io devo andare … poi torno dinuovo a salutarvi! Mò viene Giovanni … non ti preoccupare! Papà … Io vado a prendere le Spose e poi li porto al Banchetto … e Giovanni viene a salutarvi e a parlare un po’ … e poi Io vengo a salutarvi dinuovo! Sii Paziente ancora con i Dolori del Parto! Piccolo Giovanni: Con la Croce e con il Pane! … (Benedice)  Ehi, come stai Giovanni? Don Vincenzo: Giovanni…! Piccolo Giovanni: Il mio caffè! Ne vuoi un poco? Sì …  assaggia … EccoMi … ne vuoi ancora? EccoMi! Chi lo vuole se lo prende! Te l'ho raccontato … erano un po' pesanti quei Giorni … era così: avvicinarmi a fare capire l'Importanza del Dolore del Parto … l'Importanza di presentarsi Dio-Bambino che dice alla Mamma: “Vedete il Mio Dolore com’è Grande? E così è anche il Mio Amore Grande che Partorisce l'Umanità! E tenerla sulle spalle è Grande il Dolore!” E lo dicevo … ma come Io ho detto più volte … venivo deriso, venivo preso in giro … ma il Dolore del Parto l'ho tenuto stretto stretto! Non mi rubare la tazza … me lo sto gustando piano piano … non ci metto niente stavolta … tanto l'avevo già finito! EccoMi! Allora … visto che voi  state tutti bene male…..! … (manda un bacio) Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Giovanni … e sì … questa sera è proprio Grande Grande! Ne stanno progettando una Grande Grande … lo sai, no? E così il Dolore è Forte … ma più è Forte il Dolore e più è Grande l'Amore! Io vi devo solo dire di Vigilare! Non potete più permettervi di non ricordare … di non contare … di non ascoltare … di fermarvi dinanzi a tutto quello che Dio vi sta donando! E tutti gli Anni che ho parlato … e adesso che sto parlando ancora … non avete compreso ancora il Tesoro che Dio vi dona: vi ha Donato una Vigna, vi ha Donato un'Arca, vi ha Donato i Remi, vi ha Donato una Capanna, vi ha Donato in consegna la Vigna … ai Vignaioli! I Vignaioli…….! E Dio vi ha Donato la Cocciuta! Più Cocciuta della Cocciuta non ce ne sono! E quando vi rimprovera è perché vi Ama! Ricordatevelo! Giovà … mi dici qualcosa? E non Mi date niente da mangiare? No, voglio quella … e la mozzarella e un girellino! EccoMi … basta così! Ho mangiato un po' di tutto con le Spose e adesso assaggio! Il caffè è gustoso … mò vediamo questi come sono! No, ho bevuto! Oggi è così … domani sarà diverso … ma il Dolore del Parto c'è sempre … il Dolore del Parto c'è sempre! Don Vincenzo: Tutto è stato Creato con tanto Amore, con tanta delicatezza … e  basta guardare una formichina … basta guardare agli uccelli … ai pesci del mare … tutto … tutto parla! Piccolo Giovanni: Tu li hai Creati tutti quanti … ma gli uomini li stanno uccidendo tutti!  Ma non li uccidono per mangiarli … li uccidono per divertirsi! Quando i Missili vanno nei Vulcani che sono nel mare … i pesci muoiono … e ce ne sono pochi pochi! Eh… non vuoi parlare più? Don Vincenzo: Amare è formidabile … perché tutto poi si ricollega! Basta guardare la Famiglia qui dentro … quanti ne siamo … quanti! E così l'Umanità: così numerosa e così stolta! Piccolo Giovanni: Eh sì: "Quanti ne siamo…" … perché Tu vedi l'Altro Banchetto! Adesso si ferma! Ogni gesto … ogni piccola parola che per voi non ha nessun significato … tornando indietro, facendo i conti, masticando … trovate un significato grande! Non veniamo per giocare … ma per donare a voi lo Spazio di capire, di ascoltare e di non uscire fuori a dimenticare ogni cosa! Il Pane va masticato … ricordatelo! Se non lo masticate … lo Strumento vi porta da sempre sulle spalle … ma vi porterà anche a Lavorare! E quando rimarrete soli a Lavorare … lo Strumento vi guarderà per vedere cosa fate! Non vi lascerà … non vi preoccupate …  ma vi lascerà a Lavorare! È troppo Forte il Dolore del Padre! Parla … Teresina! Dopo vi saluto e viene Gesù! Teresa: Eccomi! Guardando quanto è Grande il Dolore del Padre … possiamo solo immaginare quanto è Grande ciò che sta accadendo fuori … quanto è dispersa l'Umanità! Piccolo Giovanni: E poi? Poi basta? Non dici più niente? … (Giovanni lancia le caramelle che sono sul Banchetto un po' a tutti) Ne sono caduti due! … (Ne arriva una a Tommaso) Non te l'aspettavi? Stava dormendo? No, stava mangiando! Papà … abbiamo fatto un gioco: un gioco di Croce … un gioco di Amore … perché in quello che state mangiando troverete i Dolori del Parto! Tutti:  Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Allora Papà … andiamo avanti con i Dolori Pieni del Parto della Croce! Pregate … Figli! Vi sembra un gioco … ma il Papà dona ai Propri Figli le caramelle della Croce per imparare ad ascoltare il Dolore della Croce … il Grido della Croce … il Sussurro della Croce … il Silenzio … l'Abbraccio della Croce … il Tutto della Croce … Figli Miei! … (manda un bacio) … Io vi bacio … e vi lascio il Mio Cuore … e vi lascio il Dolore del Parto Vivo … così come il Padre ve lo dona nella Misura del Suo Volto … e viene Gesù a salutarvi! Gesù: Con la Croce e col Pane! (Benedice) … Papà … porta ancora l'Umanità col Tuo Sguardo, col Tuo Silenzio, col Tuo Dolore di Parto Vivo! E voi Ancelle … non disperdetevi nelle cose del mondo! L'Eccomi che sia Eccomi! L'Eccomi Pieno di Parto! L'Eccomi Pieno di essere Ancelle del Padre … non ancelle del mondo! Le Ancelle del Padre fanno le Cose del Padre! Le ancelle del mondo fanno le cose del mondo! Quando rispondete: “Eccomi” … sia l'Eccomi! Se volete camminare sulle vie del mondo … rispondete: “Non lo vogliamo! Qualcuno: Non lo vogliamo! Gesù: Tu non sei un’Ancella … non puoi rispondere una cosa che non comprendi! Un'Ancella è un'Ancella … e tu non sei un’Ancella! Vedi che non ascoltate nulla? Papà … Giovanni non ha sbagliato e non sbaglia nel dire: “Solo a te il Padre poteva consegnare questi Figli! E la Cocciuta vi porta ancora tutti quanti sulle spalle! Papà … Tu Benedici con l'Albero Verde! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato (manda un bacio) … e lascio Lavorare ancora lo Strumento nel portarvi sulle spalle! Saluta con l'Albero Verde … Papà … i Figli! Don Vincenzo:  La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l'Amore dello Spirito Santo … scendano abbondantemente su tutti voi, sulle vostre famiglie, sui vostri parenti, sui vostri amici, sui vostri nemici … su tutti! Scenda Copiosa la Benedizione su tutta l'Umanità! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre,  Figlio e  Spirito Santo! Tutti:  Amen! Gesù: Amen! Piccolo Giovanni: Porta ancora i tuoi Figli sulle tue spalle anche nel Lavorare! Giulia: Eccomi … Giovanni … ma quello che ho visto ancora camminando nel Lavoro che stavo terminando …  non lo possiamo far fermare? Giovanni … sì sto facendo quello che stavo facendo prima e adesso inizia l'altro … ma nel camminare abbiamo visto l'altro ancora! Li porto sulle spalle … e se li lascio un po' … cadono! Non puoi mandarmi a qualcuno dei nuovi arrivati? Le Schiere sono tutte fuori con Maria e se mi mandi qualche Sposa appena arrivata…! Sì, porto loro sulle spalle … ma manda qualcuna che è più esperta nel Lavoro! Eccomi … Giovanni!  Piccolo Giovanni: Pregate! Insegna a pregare!  Giulia: Giovanni … l'hai insegnato da sempre Tu e non Ti hanno ascoltato … e adesso io li insegno ancora! Eccomi Giovanni … dopo ci vediamo! … (manda un bacio) … Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà! Ti Amo, Papà!   Il Padre: Vi Amo anch'Io e aspetto il vostro Amore! Tutti:  Ti Amo, Papà!  Il Padre: EccoMi … Pargoli del Mio Cuore! Lascio scendere su di voi il Roveto Ardente di Pentecoste, la Paghetta della Divina Misericordia … accoglieteLa con Amore, SpezzateLa e DonateLa ai vostri nemici … Figli Miei! Giulia: Padre, Padre mio … donami i Tuoi Dolori … poggiaTi ancora sul Tuo Nocciolo Scorticato … e riposati un po'! Il Padre: Li conosci tutti i Miei Dolori? Giulia: Eccomi … mi hai dato la Conoscenza di ogni cosa! Poggiati quando vuoi … Padre mio! E visto che sei al Banchetto con le Spose e tutti i Cari e gli altri sono andati a Lavorare … salutiamo le Spose, i Cari! … (Tutti salutano i propri Cari)  … Eccoci! … Eccomi Mamma … preparate altri Vestiti …  ce ne sono ancora tanti! Ci vediamo dopo nell'incontrarci nel Lavorare e nel fare Festa per le Spose appena arrivate!