LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 194

NOVEMBRE 2016

 

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 

GIOVEDI 3 NOVEMBRE  2016   

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione:  Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: (Benedice) … Pane Io Sono! Carne Io Sono! … (Benedice) … Figlio di Dio Io Sono! … (Benedice) … E Tutti voi Siete! … (Benedice) … E nel Segno Tremendo della Croce … (Benedice) … Glorifico il Padre Altissimo, Ora e per l’Eternità! E nella Pienezza della Croce Viva … vi Invito a Glorificare il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che E’ Maria … Madre Mia, Madre di ognuno di voi, Madre dell’Umanità intera … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Nell’Amicizia che il Padre ha Seminato … Uniti raccogliamo i Frutti! Il Grano è stato Mietuto … ma la Zizzania è rimasta! Se Allarghiamo le Braccia Unendoci … la Zizzania viene combattuta, tagliata, bruciata … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Ma non viene bruciata col Fuoco … viene bruciata con la Croce(Benedice) viene bruciata con l’Amore! Il Male si combatte con l’Amore! Amatevi gli uni gli altri! Crescete nell’Amore di Dio che Scende su di voi: E’ Vivo! E’ Reale! Non cercate Dio fuori da questo Luogo! CercateLo nei vostri cuori! CercateLo nella Dimora dove Lui Abita! E non lasciatevi trascinare dai Falsi Profeti! Dio E’ e rimane! E voi Siete la Nuova Chiesa rimanendo nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! E quando si Nasce nel Giardino di Dio si E’ … perché Dio E’ Vivo e Reale! Non dimenticatelo … Figli! E Pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Il Mio Corpo E’ Intero … ed anche i vostri corpi rimarranno Interi! Ricordatelo, Figli Miei! ... Cocciuta Divina…? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda! Giulia: Ma rimaniamo sempre di non dire ciò che vedo e di non dire il Lavoro che sto facendo? Gesù: EccoMi, Anima Mia! Guarda! Giulia: Eccomi! Mi porto qualcuno, Gesù? Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi! Eccomi! … (Lo Strumento Punta le mani dopo aver guardato e Alza la Destra nel Segno Trinitario Benedicendo.) Vedo e sento, Gesù … e faccio le Cose del Padre! Conservami il tutto di ciò che vedo e sento!  Gesù: EccoMi, Anima Mia!  Giulia: Gesù, metto il niente della mia Giornata! Metto tutto quello che ho raccolto nella Tua Famiglia e li dono al Tuo Cuore! Metto nel Tuo cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto tutti quelli che Ti hanno sputato e che Ti hanno offeso! Metto tutti i Figli e quelli che non possono venire! Gesù … metto tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Metto ancora nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato fino a questo istante! Accoglieteci così ancora come siamo! Se il Lavoro di ogni Suorina, di ogni Ancella, di ogni Sacerdote non viene fatto bene … accoglici e insegnaci ancora! Non mi ascoltano … Gesù! Soffia col Tuo Alito affinchè la Famiglia possa ascoltare e amarsi come Tu ci Ami! Gesù: EccoMi, Anima Mia! EccoMi in mezzo a voi con tutti i Pargoli, con tutti i Servi Inutili, con tutte le Schiere, con tutte le Spose … Uniti al Banchetto Nuziale con i Due Giovanni …  Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce … (Benedice)  e l’Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerLi Alti e a ViverLi nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Rimanete nella Vigna, rimanete nell’Arca, rimanete nei Remi, rimanete nelle Capanne così come il Padre ha deciso! E non temete gli uomini … abbiate il Santo Timore del Padre che E’ Vivo e Reale ed E’ in mezzo a voi, Figli! …  PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI CALICE VIVENTE DIO!  Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! Pace ad ognuno di voi, Figli! … (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Don Vincenzo: Shalom! Gesù: Shalom! (Gesù parla nella Lingua dell’Amore e poi traduce:) … Benedetto Colui che viene nel Nome di Dio! Don Vincenzo: Benedetto Colui che viene nel Nome di Dio! Gesù: Cosa hai trovato sulla Via … Benedetto Colui che viene nel Nome di Dio? Don Vincenzo: Sulla Via ho incontrato sempre una reazione al Padre e al Figlio e non c’è stata apertura di cuore … ma c’è stata chiusura! Gesù: E cosa facciamo per fare aprire i cuori al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo? Don Vincenzo: Sempre questa avversione, questo mettersi contro il Padre e contro il Figlio! Gesù …! Gesù: E Dio cosa fa?  Don Vincenzo: Ama! Ama! Gesù: Ama … e il Suo Amore è senza Limiti e senza Misure! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E anche la Sua Misericordia! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E anche il Suo Perdono è senza Limiti e senza Misure! Don Vincenzo: Sì! Gesù: E raccontami cosa hai incontrato ancora! Don Vincenzo: Questo andare nel Giardino e fare Festa! Gesù: Tutte le Spose che lo Strumento porta fanno Festa nel Giardino! E’ Grande il Giardino … così come è Grande il Banchetto dove vengono accolte tutte le Spose! Ma Pregate e non fate Vendere e Comprare … così come si fa in tanti Luoghi dove dicono che ci sono Io … dove dicono che c’è Mia Madre … dove strappano i cuori dei Figli promettendo il Giardino assicurato! E’ triste il Mio Cuore quando si va di qua e di là … quando si ascolta tutto quello che viene da fuori e non si ascolta ciò che viene detto dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo! Si fa fatica ad ascoltare Dio Vivo e Reale! … Ora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ma Pregate … Pregate per tutto quello che sta scendendo in questo istante … Figli Miei … Pregate, Pregate, Pregate! Fermatevi sui Chiodi! Fermatevi sui Chiodi … Figli! Io Mi Dono e Tu Ti Doni! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Papà, BenediciMi,  affinchè posso DonarMi! (Gesù si inchina ai Piedi del Calice  Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! Ora Ci Doniamo! (Gesù Intinge un Pezzetto di Pane nel Vino e lo dona da Mangiare al Calice Vivente) … Tu Mi hai Donato Tutto e Io Ti ridò Tutto: la Carne e il Sangue, la Vita Eterna che hai Donato all’Umanità intera! … (Gesù Intinge un altro Pezzettino di Pane, Mangia, Beve.) … Questo è il Sangue che Tu Mi hai Donato! … (Gesù dona il Vino al Calice Vivente! Poi Beve e asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino e dice a Giuseppe:) Conservalo! Ora DoniamoCi! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) … Amen! Si dice una sola volta: Amen! BenediciMi! Ci Siamo Donati! La Pasqua è Viva, è Piena ed è Risorta! … (Gesù si inchina ai Piedi del Calice  Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! EccoMi! Abbiamo fatto Festa al Banchetto Vivo e Reale! Don Vincenzo: Sì! Gesù: La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta e lo Strumento è rimasta ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! RaccontaMi cosa hai visto ancora! Don Vincenzo: Sempre un’avversione verso Dio … sempre un mettere Dio all’Ultimo Posto! Che stoltezza! Gesù: Che stoltezza mettere Dio all’Ultimo Posto … mettere il Cuore Immacolato di Maria in vendita per costruire case che non sono di Maria! Non lasciatevi ingannare! I Servi Inutili nascono dal Cuore del Padre e non dagli uomini! Sappiatelo! Don Vincenzo: Perciò dobbiamo stare attenti! Gesù: Nel Vigilare ai Falsi Profeti …  ai Falsi Profeti che Vendono e Comprano il Nome dei Servi Inutili! … (Ora parla Michela, una Suorina tornata ieri a Casa)Michela: Calice Vivente Dio…!  Eccomi nel fare le Tue Cose … Calice Vivente Dio! Sono Michela … la capo bianca! Don Vincenzo: Michela …! Ciao! Michela: Eccomi per avermi fatto Entrare! Ero un poco testardella nel capire quando Tu mi parlavi e quando la Cocciuta mi parlava! Ma quando la Cocciuta è venuta a prendermi la mano … mentre avevano deciso da parte mia di farmi il taglio in testa … e la Cocciuta gridava: “Non te lo fare fare il taglio! La Vita è tua e tu devi decidere cosa fare!” … (Michela manda un bacio ai familiari presenti alla Preghiera) … Ciao a tutti Figli, Fratelli e Sorelle e Figli di Dio! Non potete neanche immaginare … e Teresina l’ha visto il mio Vestito … com’è Bello il Giardino e quanto Amore c’è! Non siate testardi: guardate il Giardino! Io sto bene e non voglio né pianti, né lamenti e né lutti! Ma vi parlerò poi in privato … vi racconto un po’ cosa e quale Regalo vi farò nell’Ordine dell’ Ubbidienza di Dio! … (Michela saluta e manda un altro bacio a tutti e fa il gesto di: ok) … Come sempre e più di sempre! Lo sto dicendo a Giovanni!  Ho avuto il Compito di mettere in ordine gli Abiti delle Spose! Adesso Io vi Saluto! …  (Michela saluta e manda un altro bacio a tutti) … Gesù: Hai visto la Gioia di Michela?  Don Vincenzo: Sì! Gesù: L’hai posizionata bene: a sistemare i Vestiti delle Spose! Siete rimasti contenti di Michela?  Tutti: Eccomi! Gesù: Quando avrà ancora l’Ordine del Padre … poi vi dirà qualche altra cosa! Parla Teresina del Bambin Gesù … parla! Pace a tutti voi!  Tutti: Eccomi! Teresa: Poco fa mi sono ricordata che in questa Data … 6 Anni fa … ho ricevuto il Crocifisso!  Gesù: EccoMi! E cosa è successo? Teresa: Eccomi! Gesù: Solo questo? Teresa: In quell’attimo è cambiato tutto … quando Tu mi hai chiesto se volevo accogliere e amare la Croce e il Crocifisso! Quindi ognuno è libero e potevo dire di no! Gesù: EccoMi! Non viene imposto! Teresa: Eccomi! Sono stata la prima tra tutte le  ragazze a riceverLo … perché era necessario! Gesù: EccoMi! Teresa: E c’è stata la Liberazione dalle cose del mondo! Gesù: EccoMi! Hai finito? EccoMi! Teresa: Eccomi! Si è aperto un nuovo modo di vedere le cose … di vederle con gli Occhi di Dio, continuando sempre ad essere libera! Gesù: Dio non ha mai imposto niente a nessuno! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ci siete tutte … Ancelle? Ancelle: Eccomi! Gesù: Siete sicure sicure? Ancelle: Eccomi! Gesù: E’ piccolo il vostro: “Eccomi!” Come mai’? E’ freddo … non è neanche tiepido! Non lo sento un Eccomi caldo, caldo! Ci siete tutte? Ancelle: Eccomi! Gesù: Ancora freddo è! Potete anche dirMi: “Non Eccomi!” Ma l'“Eccomi!” lo dovete dire caldo quando si risponde! Volete pensarci un po’ e poi me lo fate sentire caldo? Sto aspettando!  Ancelle: Eccomi! Gesù: Non sento … non sento il Calore! Pensateci ancora … e alla fine me lo dite! Ancelle: Eccomi! Gesù: Hai altro da dirmi? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Parla, dì quello che Mi devi dire! Dillo! Quando ti viene detto di parlare, parla! Teresa: Eccomi! E’ freddo il nostro  Eccomi! Gesù: Sì, molto freddo … non lo sento caldo! Siete libere! Non dovete rimanere legate ad essere Ancelle se non lo volete! Teresa: Eccomi! Finchè ognuna di noi non prenderà coscienza dell’essere Ancella … non saremo mai un Unico Cuore! Gesù: No! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Il vostro Compito è Grande … ma se non vi sentite Ancelle potete anche dirlo … o se non lo volete rimanere! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Non hai niente da dirmi? Viceparroco, hai qualcosa da dirMi? Raffaele: Eccomi! Gesù, riflettevo sul fatto che il nostro cuore è piccolo e Dio è così Grande e noi non riusciamo a trovarLo! Gesù: Come fai a sapere che il tuo cuore è piccolo? Raffaele: Lo immaginiamo piccolo!  Gesù: Non si immagina Dio! Dio si vede e voi Lo avete dinanzi a voi … ed è Grande .. non è Piccolo! Non puoi immaginare che il cuore è piccolo quando si è nella Dimora del Padre! Dio non è  un’immaginazione! Dio è Vivo e Reale … come sei Vivo e Reale tu! Ma non devi immaginare che il tuo cuore è piccolo! E essendo Figlio di Dio il cuore è Grande … non è Piccolo! Il Cuore del Padre non è Piccolo …  è Grande! E se quello del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo sono Grandi … sono Grandi anche i vostri che siete Figli! La Figliolanza! E’ quella che dovete imparare a legare al Cuore del Padre! L’immaginazione non è Dio! L’immaginazione sono le cose del mondo! Dio E’ Vivo e Reale … e hai lo Stesso Cuore di Tuo Padre perché Sei Figlio! Raffaele: E facciamo fatica a trovarLo!  Gesù: L’avete dinanzi a voi….! Per questo vi dico di non andare di qua e di là! Ha Piantato l’Albero … vi ha Donato la Vigna … vi ha Donato l’Arca … vi ha Donato i Remi … vi ha Donato le Capanne … vi ha fatto Chiesa Nuova … e ancora mi dici che il tuo cuore l’hai immaginato piccolo? Se avete tutto questo … non può essere piccolo il cuore di ognuno di voi! Non dovete immaginare Dio … dovete guardarLo: E’ Vivo e Reale in mezzo a voi, Figli … Vivo e Reale! Don Vincenzo: Vivo e Reale! E questa è la nostra Ricchezza, il nostro Tesoro: avere un Cuore Divino capace di Amare tutti e tutto! Quant’è bello Amarsi! Quant’è bello Amare!  Quant’è bello Perdonare! Quant’è bello avere la capacità di mettervi a disposizione dell’Amore! Che bello quando uno può dire: “Io ti amo! Io ti voglio bene!Gesù: Io ti amo, io ti voglio bene, Padre di Misericordia Infinita! … (Gesù invita tutti a ripetere queste parole) Tutti: Io ti amo, io ti voglio bene … Padre di Misericordia Infinita! Gesù: Gridate tutto il Giorno dalla mattina alla sera per cose inutili … e non sapete alzare un Unico Cuore a Dio che vi dice: “Com’è bello ….!” E rimanete sordi e ciechi e muti dinanzi a Dio che vi dice questo!  Don Vincenzo: Che bello stare qui a parlare dell’Amore! Che bello! Gesù: Ma i Figli non sentono … i Figli non ricambiano l’Amore! Parla, Padre!  Don Vincenzo: Essere nel Giardino dove tutto è Amore … dove tutto è Grazia! Essere nel Giardino dell’Amore!  Gesù: Dove ci sono tutte le Spose! Don Vincenzo: Dove ci sono tutte le Spose … tutte, tutte! Gesù: Tutte quelle che la Cocciuta sta portando!  Don Vincenzo: Tutte le Spose che cantano allo Sposo! Le Spose: (Le Spose cantano nella Lingua dell’Amore) Benedetto Tu, Sposo … che Mi hai dato il Compito di Amare e di fare Festa al Banchetto del Tuo Cuore! Benedetto Tu che Mi hai Donato la Vita Eterna per poter tornare a Casa donando la mano … e prendendo la Tua Mano per Gioire in Eterno nel Giardino del Tuo Amore! Don Vincenzo: Lo Sposo di tutte le Spose! Gesù: Padre di tutti i Figli! Don Vincenzo: Padre di tutti i Figli! Fratello di tutti i Fratelli! Gesù: Amico di tutti gli Amici! Don Vincenzo: Amico di tutti gli Amici! Gesù: Padre … Alza la Tua Mano e ferma ciò che gli uomini stanno facendo scendere! Don Vincenzo: Stanno facendo scendere le cose negative! … (Gesù e il Calice Vivente Puntano le Mani) … Eccoci, Gesù … a fare la Tua Volontà! Gesù: Padre, ora Io vado a prendere le Spose … Giovanni viene a Salutarvi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON Il PANE! … (Benedice) … Pace al tuo cuore, Giovanni! Don Vincenzo: Pace! Piccolo Giovanni: Pace ad ognuno di voi! … (Giovanni manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Pace … Maria! Pace …  Nicola! Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Pace all’Umanità intera! Pace, Giovanni … Pace!  Don Vincenzo: Pace! Com’è Bella questa Pace! Piccolo Giovanni: E’ Bella … ma nella Pace gli uomini fanno la Guerra! Don Vincenzo: Com’è Dolce parlare di Pace!  Piccolo Giovanni: Com’è Dolce parlare di Pace … ma è sempre più lontana! Non c’è Pace neanche in una piccola famiglia! Gli uomini e il Veleno e i Falsi Profeti stanno inquinando tutto! In una casa dove c’è lo sposo e la sposa e i loro pargoli … c’è sempre il Veleno che divide facendo immaginare che cambiando sposo si vive meglio! Don Vincenzo: Giovà … sì che si vive meglio nell’Amore! Sì … la Pace! Piccolo Giovanni: Io vengo a portare la Croce e il Pane … ma non vedo Pace! Nel Giardino la Pace E’ Duratura da sempre … perché Dio E’ Pace, E’ Amore, E’ Tutto! Don Vincenzo: E’ Tutto! Piccolo Giovanni: Ma in ogni Capanna non trovo la Pace … trovo la Divisione! Se tutti gli uomini stessero in Pace nel dire: “Ho una famiglia … e quella famiglia è la Famiglia di Maria, Giuseppe e i Pargoli!” Ma non è così … e ai pargoli gli viene tolto il papà, la mamma … i pargoli non hanno più un papà e una mamma … hanno solo un papà … hanno un compagno … e poi sono soli! Se tutti gli uomini stessero in Pace con Dio … vivendo l’Unità della Famiglia……! Dona questa Pace … Giovanni! Dona questa Pace! Donala guardando tutti i Figli! Guarda i Tuoi Figli con i Tuoi Occhi e Dona la Pace! … (Il Calice Vivente guarda ognuno dei presenti) Don Vincenzo: Pace! Piccolo Giovanni: Com’è bello stare mano nella mano! Dobbiamo terminare il Solco! Adesso parla tu … parla Teresina, parla … e il Padre ascolta! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Solo: Eccomi … e niente altro? EccoMi! Tu che dici … solo Eccomi? Raffaele: Nella Famiglia non dovremmo avere egoismi per poterci aiutare tutti quanti! Piccolo Giovanni: Dove li vedi? Raffaele: Quando non ci si aiuta si diventa egoisti, quando non si fa la Carità! Piccolo Giovanni: E perché ripeti sempre le stesse cose … quando ci sono tante altre cose da dire? E’ da quando che ti ho conosciuto che Mi ripeti sempre le stesse cose! Raffaele: Per paura di sbagliare … forse! Piccolo Giovanni: Quando sbagli ti correggio! “Quando sbaglio … Mi corriggerete!” Io correggio! Io vi correggio! Tu non correggio? Don Vincenzo: Io correggo! Piccolo Giovanni: Eh, la Carità ….! Lo stiamo dicendo che deve essere Silenziosa e  Nascosta! Quando si fa … non si dice! E tu lo stai dicendo! Raffaele: No, ma io parlavo in generale! Piccolo Giovanni: E parlare in generale e ripetere sempre la stessa cosa …..! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Dì qualche altra cosa! Non ti viene in mente niente altro? Don Vincenzo: Giovà, il Giardino Brilla!  Il Giardino Brilla d’Amore! E’ questo che dobbiamo mettere in pratica: l’Amore e quando c’è l’Amore c’è Tutto! Quando non c’è l’Amore……! Piccolo Giovanni: Si trovano i buchi degli egoismi e poi si cade dentro … e poi la Cocciuta deve venire con la mano a prendervi! Don Vincenzo: Quando non c’è l’Amore vince il nostro io … e quando vince il nostro io … vince l’egoismo!  Piccolo Giovanni: Ti sta rispondendo! … (Giovanni si rivolge a Raffaele) Don Vincenzo: Vincono le cose che non dovrebbero minimamente competere! Invece che bello far vincere l’Amore! Piccolo Giovanni: Facciamo vincere l’Amore rimanendo nel Cuore del Padre che fa: bum bum bum … e che arde con la Fiammicella dell’Amore? EccoMi! Parla ancora d’Amore ai Tuoi Figli … così poi nell’Amore Pieno li Salutiamo! Don Vincenzo: Vorrei fare una verifica per valutare quello che avviene in ogni casa, in ogni cuore! Abbiamo capito che l’Amore è Grande, che l’Amore porta ad altro Amore … e tutto Brilla d’Amore nella misura in cui ognuno di noi deve maturare nell’Amore! Faccio una domanda … ma non mi dovete rispondere! Chi di voi prega ogni giorno pregando l’Amore, quello Vero? Chi di voi? Forse saranno in pochi ad alzare la mano … mentre invece dovremmo essere tutti ad alzare la mano … tutti, tutti … perché senza Amore non c’è Vita … non c’è Luce … non c’è Carità e senza Amore c’è solo pretesa ed egoismo! Non commettiamo questo errore! L’Amore è Fondamentale! E guai se non Brilla … guai se non Vince … guai se non viene messo al Primo Posto! Tutto parte dall’Amore e Tutto ritorna all’Amore! Piccolo Giovanni: E Tutto ritorna all’Amore quando si è Uniti al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo! Io Giovanni, Tu Giovanni … Uniti  sul Legno della Croce …  Uniti su quell’Albero Piantato … (indica il Crocifisso) … dove c’è la Vigna, dove c’è l’Arca, dove ci sono i Remi, dove ci sono le Capanne … nel Fare la Volontà di Dio … nell’Essere Chiesa Nuova … nell’Invitare ancora la Chiesa Nuova a riconoscersi nel Fare le Cose del Padre … nell’Essere un Unico Amore col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo … nell’Aspettare il Cuore Immacolato di Maria che Trionfa … e nel Pregare per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … e nel Fermare con l’Amore le Guerre che stanno scendendo ... nel Vendere e nel Comprare i Servi Inutili che fanno la Volontà del Padre! Ho detto e dico: “Solo lo Strumento persevererà senza Vendere e Comprare il suo Gesù!” Ma Pregate … Pregate, Figli … e Vigilate: il Veleno è fuori il cancello … e i Falsi Profeti stanno avanzando … e i Fumi di Guerra crescono … e anche i Terremoti provocati dagli uomini! Ora Tu Saluta con l’Albero Verde … Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato con l’Ordine di Dio! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita … Amando tutto e tutti! Glorificate Dio ogni momento! E vi Benedica Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Piccolo Giovanni: Amen! Padre di Misericordia Infinita … fai Scendere sull’Umanità, su tutta la Famiglia, su tutti i nemici, su tutti gli amici, su tutti i Figli dispersi, su tutti i Figli che non conoscono e non vedono il Volto di Dio … manda il Tuo Manto Materno e Paterno … manda il Tuo Cuore Squarciato … Benedicendo ognuno dei Tuoi Figli! Manda Maria col Fuoco della Pentecoste … con l’Ardere del Suo Cuore … Tabernacolo Vivo  Spalancato per tutti i Figli! Padre, Tu sei al Banchetto a fare Festa con tutte le Spose … e tutte le Schiere che sono andate a Lavorare per togliere i Fumi di Guerra e raccogliere tutte le Spose e portarle a Casa … così come lo Strumento è uscita con le sue Schiere! Fai Ardere la Tua Chiesa Nuova! Giulia: Giovanni … dal Lavoro che sto facendo … fai scendere qualcuno! Quando torno vengo a fare Festa! Ora  Salutiamo i nostri Cari essendo al Banchetto Nuziale! Eccomi, Mammina mia … è il tuo Decimo Compleanno! E’ bella la tua torta! Ci vediamo dopo …  Fiorellino Spezzato! … (manda un bacio)

 

 

 

GIOVEDI 10 NOVEMBRE    2016 

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: Glorificare il Padre consiste nel riempire i cuori del Mio Sangue e della Mia Carne … e nel Glorificare ancora il Padre consiste essere Croce Piena e Viva e Reale! E così Glorifico il Padre Altissimo Ora e per l’Eternità … (Benedice) … prendendo Tutto quello che è di Mio Padre così come me Lo ha Donato e Io L’ho Donato ad ognuno di voi per riempire il Mio Cuore e riempire i cuori di tutti i Figli e dell’Umanità intera … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Avete una Vigna, avete un’Arca, avete i Remi, avete le Capanne … e vi perdete dietro le cose del mondo! Siete Chiesa Nuova … l’Unica Chiesa Nuova con Maria … Mamma, Sposa, Figlia di Dio e di ognuno di voi! Così Dio L’ha Chiamata … e così ha risposto: “EccoMi! … E quell’EccoMi lo chiedo ad ognuno di voi: l’EccoMi di Maria … l’EccoMi che è Duraturo e Persevererà nei secoli dei secoli, Amen … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina…? Giulia: Eccomi … Eccomi, Gesù! Ho la voce un po’ bassa, Gesù!  Gesù: Lo so Io perché è bassa!  Giulia: Anch’io, Gesù! Dove stai andando? Gesù: Guarda!   Giulia: Eccomi! Facciamo tutto come sempre? Mi porto qualcuno? Gesù: EccoMi! Guarda ancora! Giulia: Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi, Gesù! Questo lo faccio da sola, se Tu lo desideri! Gesù: EccoMi, lo desidero! Giulia: Eccomi, Gesù .. metto nelle Tue Mani tutto quello che mi avete donato da sempre … la Famiglia, i loro sussurri e i loro cuori che ho raccolto poco innanzi! Metto nel Tuo Cuore tutte le persone che si sono affidate alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore l’Umanità sorda e cieca! Metto nel Tuo Cuore tutti i Figli che non possono Entrare perché hanno chiuso la Porta … ma sono Vivi e Reali e Presenti … e come Cocciuta li ho raccolti e li ho portati! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti, i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! E come sempre metto il niente della mia Giornata! Accoglici, Gesù … abbi ancora Misericordia di ognuno di noi … e facci rimanere Stracci Stracciati … Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … per essere ancora Invitati al Tuo Banchetto Nuziale … nell’Amore, nella Pace e nella Quiete del  Giardino di Dio! Gesù: EccoMi, Anima Mia! EccoMi al Banchetto di Dio! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce … (Benedice) e l’Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerLo Alto e a ViverLo nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Nell’Essere Strumento del Tuo Amore … Eccomi ancora per l’Eternità nell’assaporare la Gioia dei Chiodi, la Gioia dei Tuoi Dolori! I Tuoi Dolori Li hai accolti per Amarci e farci diventare i Tuoi Figli … ma ancora non abbiamo capito di avere un Regno che non ha né Limiti e né Misure: il Regno dell’Amore Infinito … ed è nostro per il Sangue che hai Versato! Gesù, Misericordia io Ti chiedo....! Ed Eccoci per averci donato la Vigna e per averci donato il Compito di essere Chiesa Nuova … ma non abbiamo capito perché non guardiamo i Tuoi Occhi! Donaci la Vista di poter vedere i Tuoi Occhi!  Gesù: Tu non Li vedi? Giulia: Non posso risponderTi di no! Eccomi … Li vedo! Ma dona a tutti i Figli la Vista e all’Umanità intera … Gesù! Non questa … (indica gli occhi) … ma quella del cuore che porta gli occhi! La Luce è qui dentro … e si vede tutto attraverso il cuore e non attraverso gli occhiali, Gesù!  Gesù: EccoMi, Anima Mia!  Giulia: Eccomi, Anima mia … Sposo Diletto di tutti i Figli e anche di questa misera Cocciuta peccatrice! Gesù: Cocciuta dell’Amore Divino del Padre … Sposa Diletta! Giulia: Eccomi … Eccomi, Gesù!  Gesù: PACE AL TUO CUORE,  GIOVANNI CALICE VIVENTE DIO! Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace ad ognuno di voi … Figli, Fratelli e Amici! (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace! Pace sempre agli uomini di Buona Volontà! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Sì! Come: “No”? C’è un Singhiozzetto che cammina e fa: “No, no, no, no … ho detto no!” Tu che ne pensi di questo Singhiozzetto? Don Vincenzo: Bisogna smettere!  Gesù: No … è un Singhiozzetto Buono! Non puoi fermarlo … l’hai Acceso Tu! “No, no, no, no … ho detto no! ... EccoMi! E cosa hai incontrato oggi? Don Vincenzo: Sempre una Umanità che volta le spalle a Dio!  Gesù: E cosa dobbiamo fare? Don Vincenzo: Pregare! Gesù: Pregare! Don Vincenzo: E poi mettere Dio al Primo Posto!  Gesù: Mettere Dio al Primo Posto! E sì … è all’Ultimo … neanche … fuori dell’Ultimo! Così Lo fanno gli uomini … così L’hanno messo … e anche Me! Siamo al Primo Posto quando Ci Vendono e Ci Comprano come tutti i Servi Inutili … e così VendendoCi e ComprandoCi siamo all’Ultimo Posto! Roba da vendere, roba da far soldi e riempire le bisacce! Io ho parlato a quelli che Mi venivano dietro dicendo: “Se volete seguirMi non dovete portare bisacce piene di soldi … ma di vivere di tutto ciò che il Padre ci Dona!” E il Padre ci riempie la bisaccia e ce la dona con la Misura Traboccante! E l’Eredità per tutti i Figli è Traboccante … Uguale per tutti! Cosa hai incontrato ancora? Don Vincenzo: Ho incontrato l’Amore  … ho incontrato di mettere Dio al Primo Posto … dare il Primato al Padre Buono! Eccomi!  Gesù: EccoMi! Avete riflettuto a ciò che Mi dovete rispondere in Pienezza? Ancelle: Eccomi! Gesù: E’: “Eccomi … Eccomi”? Ancelle: Eccomi! Gesù: EccoMi! Le ho fatte un po’ riflettere all’Eccomi di rimanere Ancelle e Mi hanno detto l’Eccomi un po’ caldicello … ma non Arde! Vediamo … aspettiamo un altro poco e vediamo se vedo l’Ardere! Cosa Mi vuoi dire ancora … o meglio …  cosa vuoi dire ai Tuoi Figli … Calice Vivente Dio?  Don Vincenzo: Dare il Primato a Dio ogni momento!  Gesù: Ma hai copiato quello che ha detto la Cocciuta … o alla Cocciuta glielo hai detto Tu di dirlo? La Cocciuta fa le Cose del Padre! Allora cosa facciamo … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Ci Doniamo insieme! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E BenediciMi … così Ci possiamo Donare! (Gesù si inchina ai Piedi del Calice  Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! Adesso Ci Doniamo! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Gesù Intinge un Pezzettino di Pane nel Vino e lo Dona al Calice Vivente) Questo E’ il Sangue che  Tu Mi hai Donato per DonarLo a tutte le Genti … e far sì che siamo un’Unica Famiglia nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo che è Maria! … (Gesù Innalza il Vino e dice:) … Questo E’ il Sangue che ho  Versato per ognuno di voi nel rimanere nell’Orto tutti Uniti! … (Gesù Beve e poi dona da Bere al Calice Vivente! Gesù Mangia un Pezzettino di Pane, Beve ancora e poi asciuga il Bicchiere-Calice col tovagliolino) EccoMi! EccoMi! Conservalo … ma col cuore! Giuseppe: Eccomi! Gesù: Ora Ci Doniamo! Tu rimani! Io Mi Dono e Tu Ti Doni! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) Amen si risponde una sola volta dopo aver ricevuto il Sangue e la Carne! ... Ci Siamo Donati! La Pasqua è Viva, è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! La Festa è Grande: E’ la Pasqua di Dio! E’ la Pasqua dell’Amore! E’ la Pasqua dell’Essere Risorti nel Nome del Padre Altissimo! E Siamo nella Vigna, nell’Arca, nei Remi, nelle Capanne … e tutto è Festa,  e tutto è Gioia, e tutto è Pace … ma gli uomini non vedono e non sentono! Don Vincenzo: Che Stoltezza!  Gesù: Che Stoltezza! Io sono entrato nei cuori … come anche Tu … di tutta la Tua Famiglia! E la Cocciuta Mi ha portato nei cuori di chi non può Entrare perché gli hanno chiuso la Porta coloro che si pensano di essere Dio! Ma Dio è Uno Solo … se si cammina su quel Filo di Via che porta al Fiumicello! Don Vincenzo: Che bello stare qui! Gesù: Che bello stare qui dove il Padre ha Piantato l’Albero Verde … l’Albero che non ha mai Fine … l’Albero che nessuno può sradicare! Gli uomini pensano di sradicarLo … ma non si può sradicare Dio!  Dio è un Bambino Vivo e Reale in mezzo a voi! Parla ai Tuoi Figli … dà lo Sguardo ad ognuno di loro! Come li vedi? Il Tuo Sguardo va lontano e anche vicino! Don Vincenzo: Li vedo concentrati … li vedo attenti! Gesù: Sei sicuro? Gli ho detto di rispondere una sola volta, hanno risposto ancora due volte! Non mi sembra che siano molto attenti! Tu che ne pensi? Gli sto dicendo da un po’ di tempo di rispondere un solo Amen quando Ci Doniamo! Sei troppo Buono come sempre … nel dire che li vedi attenti! Don Vincenzo: Avere un gruppo di Preghiera così da Anni … è una Grazia! Gesù: EccoMi! Cosa vedi, ancora? Don Vincenzo: Vedo che c’è un’alternanza tra la Fede Vera e la Fede non Vera …  ma c’è una positività che sfocia nel Cuore di Dio! Gesù: Ma quanto Tempo dobbiamo aspettare ancora affinchè tutto sfocia? Nei Piani e nel Giardino di Dio non c’è il Tempo … ma nel giardino degli uomini sì! La Cocciuta Mi dice: “Aspetta ancora … non hanno visto, non hanno sentito, non hanno capito!” Ma lei sa bene che hanno visto, hanno sentito e hanno capito! Ma Mi chiede di aspettare! Tu cosa ne pensi … visto che parliamo in Famiglia … e questa Visitazione non è come le altre: “Buon giorno … buonasera … come state …?” E’ una Visitazione di Famiglia … così come quando si ragiona nella famiglia … nel parlare! Dio che viene a parlare ai Suoi Figli! Dio che è Vivo e Reale in mezzo ai Suoi Figli! Don Vincenzo: Che bello ascoltare Dio  e mettere in pratica la Parola di Dio! Che Grazia!  Gesù: La Grazia E’ Maria … l’Ultima Grazia! Don Vincenzo: La Mamma Celeste! Gesù: La Mamma Viva e Reale! Don Vincenzo: La Mamma di tutti! Gesù: La Mamma di tutti! La Mamma che non tradisce mai! La Mamma che accoglie tutti i Figli sotto il Suo Manto Materno! La Mamma che Invita i Propri Figli a camminare sotto le Sue Ali, sotto il Suo Manto! E non c’è una Mamma come Maria! Maria dona Tutto ai Propri Figli … come il Padre … così come Io Gesù, il Figlio! Non ho tenuto nulla per Me … ma ho Donato tutto a voi … tutto ciò che Mi ha Donato il Padre l’ho Donato ai  Figli: l’Eredità di essere Figli … così come me L’ha Donata il Padre, il Calice Vivente Dio! Li ho Chiamati: “Figli” … e li ho Donati a Maria! Che Grazia, Maria … perché è l’Ultima! E lo Strumento chiede ancora di accorciare i Tempi ai propri Figli … non questi Tempi di  parlare … i Tempi dei Tempi! Teresina del Bambin Gesù,  cosa Mi devi dire? Sì, Io non Mi muovo … aspetto! La Cocciuta è al Lavoro e Pregate! Non vuole che si dice! Lei risponde: “Eccomi” e Io la rispondo: “EccoMi!” … EccoMi! Teresa: Eccomi! Lo faccio davanti a tutti! Gesù: EccoMi! Teresa: Vado? Gesù: Vai! Teresa: Eccomi! Devo tirare gli orecchi alle Ancelle! Gesù: A tutte quante? Teresa: Sì, perchè  Giovedi scorso si sono avvicinate a parlare senza di me! Gesù: Eh, sì! Teresa: E anche io sono un’Ancella e sono stata messa da parte! Gesù: E gliele tiri a tutte quante? Teresa: Gli dò un bacino! Gesù: EccoMi! Hai altro? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Se si è uniti … si è uniti in tutto! Ancelle: Eccomi! Teresa: Eccomi! Gesù: Quando c’è qualcosa di urgente si fa così: “Vieni!”!   (fa il gesto di bussare e di chiamare) Ancelle: Eccomi! Gesù: E così anche tu! EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Cosa c’è ancora? Sì, EccoMi! Di solito Giovanni fa così … (Gesù tamburrella con le dita sul tavolo) … e quando viene non so se farà così! EccoMi!  Teresa: Eccomi! Gesù: Non devi dire niente altro? Vai!  Teresa: Eccomi! Vediamo i Tempi e anche le cose che sono successe nelle ultime ore! Gesù: EccoMi! Vai! Teresa: Eccomi! Ciò che è successo in America! Gesù: EccoMi!  Teresa: E quindi dobbiamo essere Vigilanti più che mai! Gesù: EccoMi! EccoMi! EccoMi … vi rispondo così! Teresa: Eccomi! Noi che siamo nella Vigna e che abbiamo le Capanne dovremmo ancorarci alle Capanne e far sì che siano l’Unico nostro Tutto … insieme ovviamente alla Croce e all’Amore di Dio! Gesù: EccoMi … è fatta di Croce la Capanna! Teresa: Eccomi! Dovremmo curare ciò che ci è stato Donato! Gesù: EccoMi! Teresa: Ognuno ha preparato la Capanna nella Misura Giusta … nella Misura che il Padre gli ha Donato … così come quando ci viene Donata la Croce … ci viene Donata nella Misura Giusta! Gesù: EccoMi e per tutti lo Stesso Peso … non è né più Grande e né più Piccolo … ha un Unico Peso!  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Diventa Pesante nel momento in cui non viene accolta! Gesù: Non viene accolta!  Teresa: E non viene compresa! Se tutto viene visto con gli occhi del cuore … diventa Leggera … anzi ….!  Gesù: Non si sente … è una Piuma d’Amore! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Così come L’ho Abbracciata Io per ognuno di voi e per l’Umanità intera! Non hai niente altro da dire? Teresa: Girando un po’ con lo Strumento e anche da sola … abbiamo incontrato tanti Figli Stranieri! Gesù: EccoMi! Cosa fa lo Strumento? Gli brillano gli occhi quando li vede e loro fanno la stessa cosa perché la riconoscono! E’ bello quando gli dona la mano … e donandogli la mano gli dona Me … e si Inchinano dinanzi alla Croce! Te n’eri accorta? Teresa: Eccomi!  Gesù: EccoMi! E lo fanno anche dinanzi a Teresina del Bambin Gesù! Io posso parlare! Nessuno fa quello che fa Teresina del Bambin Gesù nell’altro Lavoro! Gli altri li scartano … Teresina del Bambin Gesù li accoglie … perché è così che si fa … siete tutti Fratelli e Figli dell’Unico Padre! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! E adesso parla il viceparroco … poi Io vado a prendere il Lavoro che sta facendo Giovanni … e la Cocciuta sta portando le Spose e sta facendo altro! Ognuno ha il proprio Compito! Teresina è Teresina! Le Ancelle hanno tutte il loro Compito e devono tirarlo fuori! E ognuno di voi c’ha il proprio Compito: loro sono Suorine e Sacerdotesse e tutti gli altri sono Sacerdoti! E dovete prepararvi per poi fare le Cose del Padre! A buon intenditore … poche parole! Raffaele: Dobbiamo Lavorare!  Gesù: Sì, nella Vigna si Lavora e nel Giardino si Lavora anche! E ora siete nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle  Capanne … e si Lavora così! Ma dovete ascoltare lo Strumento sui Lavori che dovete fare! E’ Mandata da Dio e accogliere … e la dovete accogliere così Cocciuta com’è!  Allora Io adesso vado a prendere le Spose e Giovanni viene a parlare un po’ con voi! Ma voi pregate per i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ma pregate anche per lo Strumento che ha dei Lavori Grandi da fare! Pregate! E siate Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto per essere Invitati al Banchetto Nuziale! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON Il PANE! … (Benedice) Don Vincenzo: Giovà … ci siamo incrociati! Piccolo Giovanni: Ci siamo incrociati? Dove? Stamattina  in qualche posto? Don Vincenzo: Adesso! Piccolo Giovanni: Adesso? Perché, stamattina non Mi hai visto? Io ho visto Te e Tu hai visto Me! Giovanni e Giovanni: i Due Giovanni che devono chiudere quel Solco e fare Aprire il Sole! Giovà … c’ho i capelli dello Strumento … e di solito quando parlo Me li tocco! Giovà, che dici se beviamo un bicchieruccio di Vino e mangiamo un pezzettino di Pane per quello che sta succedendo in questo istante … che ne pensi? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: E’ un po’ Amaro! Sì, è un po’ Amaro! … (Giovanni manda un bacio a tutti e viene ricambiato) E basta questo a tutti e due? Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: E facciamo cin, cin! Mi sto mangiando i capelli della Cocciuta! Certo che sono diventati lunghi questi capelli! Abbiamo Fermato un po’! (Giovanni tamburrella con le dita sul tavolo) … E’ bello vedere i giovani! Adesso vi preparo il vostro Lavoro! Glielo prepariamo il Lavoro ai giovani? Don Vincenzo: Tu lo sai! Piccolo Giovanni: E anche Tu! Io sono Giovanni e Tu sei Giovanni … e se non lo sappiamo noi Due che siamo i Giovanni … chi lo sa? Tu che Lavoro gli vuoi far fare? Dov’è l’altro giovane? … Mi senti? E L’altro se n’è andato? Eccolo! L’altro dorme! Ancora è  piccolino! L’altro è là! E così li sistemiamo per le Feste di Natale e Capodanno e Befana!  Don Vincenzo: Giovà? Piccolo Giovanni: E dimmi! Giovanni parla a Giovanni! Dì come ci troviamo con i Tempi che stai vedendo? Io li vedo e tu li vedi! Dì qualcosa! Qualsiasi cosa dici è quella giusta … è un colloquio di Famiglia! Io sto parlando di Tempi … quelli che si vedono in giro … cosa ne pensi tu? Gesù ha detto una cosa allo Strumento … e c’ero anch’Io … e poi ve la dirà … la dirà prima a Te nel Silenzio … e poi a tutti gli altri! Ma come li vedi questi Tempi? Don Vincenzo: Paurosi! Piccolo Giovanni: Paurosi … ma per gli uomini … non per Dio … per Dio non sono Paurosi! Don Vincenzo: Certo! Piccolo Giovanni: Per gli uomini sì! Ma gli uomini non hanno capito ancora! Cosa facciamo per farglielo capire? Tu che fai? Hai già fatto Tutto! E sì, anch’Io facevo così quando parlavo: Mi coprivo e Mi scoprivo! Don Vincenzo: I Tempi  sono Nuvolosi! Piccolo Giovanni: Sono Nuvolosi … ma molto Nuvolosi! Don Vincenzo: Molto! Piccolo Giovanni: Molto! E quando ci sarà il Cuore Immacolato che Trionfa non sarà nuvoloso … farà caldo! E sì … Tu lo sai come lo so Io … farà tanto tanto caldo! Ogni tanto vi dò le Goccettine che prima si donavano! Nel Tempo del Cuore Immacolato sarà tanto caldo da supplicare la pioggia! E così adesso questa la copiano subito subito e così lo trovate e ci metto la firma: Piccolo Giovanni di oggi! Mi firmavo così … non maiuscolo … ma minuscolo! Quando la Cocciuta ha visto che non ero più in Lettera grande … ha detto: “Perché?” … “Perché  sono un Piccolo Giovanni!” … E anch’Io Mi scrivevo così! Voi come vi scrivete … Piccoli o Grandi? Tutti: Piccoli! Piccolo Giovanni: E poi perché fate i Grandi nel gestire tutte le cose del mondo? Che vuoi fare … il Piccolo o il Grande? Me lo stai dicendo attraverso il cuore? … (Gianni annuisce) Tommaso: Solo il cuore parla! Piccolo Giovanni: No, parlavo con Giovanni! Don Vincenzo: Sì, si parla attraverso il cuore! Piccolo Giovanni: Sì, ma attraverso il cuore lo sento Io … gli altri non lo sentono! Lo senti Tu, Giovanni … ma gli altri non lo sentono! Don Vincenzo: Attraverso i cuori si sente! Piccolo Giovanni: Attraverso il cuore sente chi lo sa leggere! Ma chi non lo sa leggere …  non sente! Giovà, dobbiamo incominciare ad imparare ai Figli a camminare così … non così … (con le dita indica i passettini) … e a mettere il piedino dove c’è il Piedino di Dio … e non fuori! Se si mette fuori … si cade! ... Mi sa che Natanaele nei prossimi giorni deve ragionare un po’ con te, Immacolata! Lo vuoi? Immacolata: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Lei non si chiama Marisella, si chiama Immacolata … o Mi sbaglio? Immacolata: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresina del Bambin Gesù … cosa Mi devi dire? E voi Ancelle … lo volete bere un po’ di Amaro e un pezzettino di Pane per tutto quello che sta succedendo? Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sì, anche se glielo fai pieno … non so se basta! E così Bevono un po’ di Amaro e aiutano nel Lavoro e incominciamo un Passetto alla volta! Anche con te c’è il Colloquio e anche con gli altri … ma non vi faccio niente … non vi picchio … parlo soltanto … ma quando Mi arrabbio … poi non si sa! Mi conoscete un po’ tutti … no? Tutti: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Teresina … vuoi parlare o no? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Solo Eccomi! Parli o non parli? Teresa: Eccomi! Eccomi! Piccolo Giovanni: E’ che ci stanno copiando tutto … non hanno niente … e copiano … ma copiano anche quelli che si sentono padreterniquelli che hanno tutti gli Studi di Teologia Alta! E’ bello parlare in Famiglia così per far capire il Messaggio Divino così: Semplice ... come si ragiona nelle famiglie piene d’Amore! E la Famiglia di Dio è Piena d’Amore! E Io Abito nel Giardino dove c’è l’Amore Pieno … e vengo a parlare in mezzo a voi e ad indicarvi l’Amore … non la Divisione,  l’Amore … la Pace, la Quiete … essere Uniti e ragionare delle Cose di Dio! E i piccoli insegnano ai grandi … e i grandi insegnano ai piccoli … perché ad ognuno dei Figli Dio ha dato un Dono … anche quello di alzare la voce! Quante volte l’ho alzata la voce! E adesso incomincio ad alzarla di nuovo quando Mi fate arrabbiare! E adesso vi bacio a tutti quanti ! Dà un bacio a tutti i Tuoi Figli! Io lascio il Mio Cuore Spalancato e Tu Saluta con l’Albero Verde … in Solennità! (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita! Amen! Tutti: Rendiamo Grazie a Dio! Giulia: Giovanni, il Compito che mi è stato Donato in questo Giorno è Grande … nella Misura che Dio ha deciso! Mi sono portato dietro qualcuno e  adesso li riporto a casa! Vieni Tu? Giovanni, ci sono le Spose e tutte le Schiere sono uscite e sono rimaste solo quelle che sono al Banchetto e ancora devono prendere l’Amore del Padre e Mangiare e Bere! Mi mandi una Nuova? Eccomi, Giovanni! Giovanni … i Due Giovanni ora più che mai devono terminare il Solco … e a me non è stato donato ancora il Compito di terminarLo io!  Piccolo Giovanni: Quante cose vuoi fare … Anima Mia? Giulia: Tutto il Lavoro che c’è da fare se il Padre vuole … ma il Solco è Vostro! Aiutami ancora a portare i Chiodi … Capriccioso di Dio! Ci vediamo dopo! E’ bella ancora la torta del Fiorellino Spezzato! E visto che sono uscite … poi Le salutate! Adesso tutti i Figli salutano quelli che sono al Banchetto Nuziale! Eccoci! Il Padre: (Impone le Mani) … Lascio scendere l’Amore Divino del Mio Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo! Scenda l’Amore sulle vostre famiglie, sui vostri amici, sui vostri nemici, sui vostri parenti, su tutti quelli che sono uniti col cuore! E scenda su di voi l’Ardere del Mio Cuore … (Benedice) … del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Portate ovunque andate l’Ardere del Cuore Divino del Mio Figliolo Gesù! Amen! Tutti:  Amen!

 

 

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

 

13 NOVEMBRE 2016

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se sei Tu, Glorifica il Padre! Se sei Tu, Glorifica il Padre! Se sei Tu, Glorifica il Padre! La Madonna: Nell’Essere l’Ancella di Dio … Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che E’ il Mio Cuore Immacolato di Mamma …  Mamma di ognuno di voi … Mamma dell’Umanità intera …  Cuore che Arde per la Croce del Mio Figliolo Gesù! E vengo Unita al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo nel Cuore Divino di Dio nell’averMi Chiamata ad essere Mamma del Figliolo Gesù e Mamma di ognuno di voi e dell’Umanità intera … Figli Miei! Nell’Incontro dei vostri cuori e dei vostri sussurri che ha raccolto lo Strumento nel donarMi il suo Risveglio dell’Alba … anche se attimo dopo attimo consegna i cuori e i sussurri … ma nel suo svegliarsi nel suo dire: “Eccomi ancora per l’Eternità!” al Padre … Mi consegna per prima l’Umanità intera … i sussurri e i battiti che ha raccolto nel suo Lavoro … e i suoi Figli! Imparate anche voi … così come ho consegnato e consegno al Padre tutti i Figli che bussano alla Porta del Mio Cuore di Mamma Immacolata e Addolorata!  … Addolorata nel vedere i Disastri degli uomini!  Addolorata nel vedere le Guerre che accendono gli uomini! Addolorata nel vedere i Pargoli mentre vengono strappati al cuore della mamma … mentre il loro Sangue Innocente viene sparso per i piaceri dei Grandi! Pregate, Figlioli … pregate affinchè i cuori degli uomini diventino Cuore di Croce!  Pregate per tutti i Figli Ministri! Pregate per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco!  Pregate affinchè la Pace scenda nei cuori degli uomini nel ricordarsi di avere un Papà e una Mamma e un Fratello con le Braccia Spalancate nell’accogliere al Banchetto Nuziale per Fare Festa … Figli Miei! Nei Tempi che Dio Mi ha Chiamata ero una Fanciulla … ma lo sono rimasta Fanciulla in mezzo ai Fanciulli … così come Dio Bambino in mezzo ai Figli Bambini … nel camminare e nel crescere col Pane Intero, ma Spezzato per ritornare ancora Intero per ognuno di voi e per l’Umanità sorda e cieca … l’Umanità lontana da Dio … quell’Umanità che è stata dispersa dai Pastori! Figli … Chiesa Nuova … raccogliete l’Umanità dispersa col vostro Eccomi al Padre! Prendete la mano del nemico! Sia Pace tra di voi e  non ci siano divisioni e rimanete Uniti nel Segno della Croce! Le Braccia della Croce sono sempre Unite … e così rimanete anche voi! Non staccatevi e non staccate … non violentatevi … ma amatevi! Se vi amate … riuscite a comprendere il Linguaggio dell’Amore di Dio … e così parlerete la Lingua dell’Amore nel comprendere Dio che E’ Vivo e Reale in mezzo a voi … Figlioli del Mio Cuore di Mamma Immacolata e Addolorata! Il Mio Cuore Immacolato Trionferà e tutte le Genti Lo vedranno attraverso il Calice Vivente Dio! Il Sacerdozio che si è Donato sulla Croce E’ Dio … Figli, Fratelli e Amici del Cuore della Croce! Cocciuta Divina…..? Giulia: Eccomi, Mamma! Mammina, cosa hai indossato in questo Giorno? La Madonna: Il Mio Abito! Giulia: E’ sporco di Sangue! La Madonna: Siamo uscite con le Schiere, Anima Mia … e abbiamo Pulito!  Giulia: Mamma, il Tuo vestito rimane così … sporco di Sangue? La Madonna: Cosa vuoi fare? Giulia: BerLo … perché Gronda! Se Tu lo desideri! La Madonna: Non Lo lascio cadere sull’Umanità? Giulia: No, Mamma … fallo scendere sulle mie mani e fammeLo Bere! Se scende sull’Umanità…..! La Madonna: Ora stai Lavorando … Cocciuta! Giulia: Me Lo conservi … non lo fai scendere?  La Madonna: Sono Mamma … te Lo conservo!  Giulia: Eccomi! La Madonna: Ora guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Dovrai scrivere quello che ti ha fatto vedere Gesù! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Aggiungi anche quello che vedi in questo istante!  Giulia: Eccomi! A cosa serve? La Madonna: Guarda....! Giulia: Eccomi! La Madonna: Guarda ancora!  Giulia: Eccomi, Mammina! Aaah, Misericordia … Misericordia … Misericordia! La Madonna: Vedi, Anima Mia … devi dirlo nè tre Giorni prima e né un Giorno e né una Settimana prima … e neanche un Mese … ma devi dirlo l’Istante del fare il Segno della Croce nell’attimo che Dio ti dice: “Dì ai tuoi Figli di tornare a Casa!”! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: E nello stesso istante dovrai Aprire tutti i Rotoli! Giulia: Eccomi, Mamma! Non posso fermare quello che gli uomini hanno preparato? La Madonna: Rimani nell’Ubbidienza di Dio! Giulia: Eccomi, Mammina! Eccomi ancora per l’Eternità! La Madonna: Invita i Tuoi Figli alla Preghiera costante nel rimanere nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! Giulia: Eccomi Mamma! Ardentemente Ti chiedo: nel Giardino c’è un Fiore … e tutti i Figli sono Preziosi … e nessuno meglio di Te sa … mettici il Tuo Cuore, Mamma … ma sia fatta la Volontà del Padre … non quello che Ti chiedo io! La Madonna: EccoMi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Mamma! La Madonna: Guarda ancora e aggiungi nel Vuoto dei Rotoli ciò che vedi! Giulia: Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi, Mamma! Mamma, metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato fino a questo istante! Metto tutta la Famiglia … l’Umanità intera … i Figli che si affidano alle mie preghiere … tutti coloro che non lo possono fare! Metto tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Consegno il niente della Mia Giornata! Ed Eccoci ai Piedi della Croce … Stracci Stracciati nel fare la Volontà di Dio, Mamma! La Madonna: EccoMi al Banchetto di Dio! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerLo Alto e a viverLo in Pienezza nei vostri cuori … Figli Miei!  Giulia: Mamma dell’Ultima Grazia … busso, busso al Tuo Cuore … e sono sicura che non rimarrai ferma … e busso ancora e ribusso ancora una volta! Mi avete Donato il Nome di Cocciuta del Cuore della Croce  … Piccola Cocciuta del Cuore della Croce  … ed essendo Cocciuta busso ancora … non mi fermo fin quando il Padre non mi dirà: “Ora non Mi servi più!” Ma rimarrò Cocciuta e busserò ancora … nell’Ubbidienza di Dio! Giovanni mi ha insegnato a strappare il cuore … io Ti strappo il Cuore, Mamma … e Ti affido la Chiesa crollata!  La Madonna: Rimani Cocciuta … diventalo ancora di più … così come il Padre ti ha cercato nel Suo Grembo e ti ha Mandata! Giulia: Eccomi, Mamma!  La Madonna: ECCOMI! pace al tuo cuore, calice vivente dio! Don Vincenzo: Pace! Pace! La Madonna: Pace! Pace ad ognuno di voi … Figli! Cosa Mi racconti? Siete in Pace? Alcuni: Eccomi! La Madonna: Ma ce l’avete la voce? Dio ve l’ha Donata! Tu li hai sentiti rispondere? Don Vincenzo: Piccolo! La Madonna: Piccolo Piccolo! Don Vincenzo: La devo gridare questa Pace perché è il Regalo più Grande che ognuno può accogliere: essere in Pace con tutti, insieme a tutti! Com’è bello! La Madonna: E parla ancora … il Tuo Parlare è Bello! Don Vincenzo: Essere Strumenti di Pace … Messaggeri di Pace … Pacificatori! E quando questo avviene … è bello vivere nella Pace! Sì, è Bello! La Madonna: Sì, è Bello … com’è Bello il Sole che si Aprirà nelle Tue Mani … e il Mio Cuore Immacolato Trionfare in mezzo a tutte le Genti! Sono sempre la Fanciulla del Padre!  Don Vincenzo: Di tutti i Figli! La Madonna: Di tutti i Figli! Parla! I Figli hanno bisogno della Tua Voce … così come hanno bisogno della Mia di Mamma! Ve L'ho Donata! La Tua Parola … Calice Vivente Dio … Dona ad ognuno dei Figli … la Misura Giusta del  Pane, il Pane Quotidiano … e i Figli crescono e diventano Forti nel sentire la Voce del Padre! Don Vincenzo:  Sì! La Madonna: Parla, Padre … i Tuoi Servi ti ascoltano! Don Vincenzo: Com’è bello essere Strumenti di Pace … Pacificatori … essere in una situazione che dona la Pace! E questa situazione la dobbiamo creare anche noi … perché anche noi dovremmo diventare Costruttori di Pace … e quando questo avviene ci sentiamo felici perché abbiamo fatto quello che il Padre si aspettava: essere nella Pace … diffondere la Pace! Che Bello! La Madonna: Come un Buon Seminatore: Seminare la Pace e farla crescere Alta! Don Vincenzo: Che bello essere Seminatori di Pace! Ahhh! La Madonna: Che Bello questo Tuo Respiro che Semina la Pace … cancella le offese … cancella i peccati … cancella tutti gli errori! Don Vincenzo: Toglie la Divisione! Toglie la Disunione! Toglie la Separazione! Che bello vivere nella Pace, diffondere la Pace, essere Strumenti di Pace! Che bello! Pace: una piccola parolina … ma tanto tanto grande … e tanto tanto importante! Pace! La Madonna: Nel Segno della Croce! Nel Segno dei Chiodi! Nel Segno delle Frustate! Nel Sangue Versato dal Mio Figliolo Gesù per chiamare tutti gli uomini: “Figli” e Donarli al Mio Cuore di Mamma per raccoglierli e portarli nel Cuore del Padre ... nel Gioire e nel Fare Festa...! Ma Pregate: i Falsi Profeti avanzano e il Veleno cammina ancora! Lo Strumento sta prendendo per mano anche il Veleno portandolo ai Piedi della Croce .. ma ce n’è ancora da combattere! Padre, Alza le Tue Mani e Combatti il Veleno! Don Vincenzo: Che la Pace Regni qui dove noi Celebriamo la Pace … ma forse tante volte non siamo costruttori di Pace …  non siamo distributori di Pace! Dobbiamo essere invece noi gli artefici della Pace … i Piccoli Pacificatori! La Madonna: I Piccoli Giovanni … sempre più Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto! Don Vincenzo: Sempre più Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto … e la Pace Regna … e la Pace Brilla … e la Pace cammina sulla Via di Dio e non più sulla Via dell’io! La Madonna: Dio Mio … Figlio Mio! Dio Mio … Figlio Mio, aspetta ancora l’Umanità sorda e cieca … e ferma gli uomini che costruiscono armi … Tu che lo puoi! Io Sono l’Ultima Grazia e raccolgo tutti i Figli che Mi hai Donato! Don Vincenzo: Nel Nome della Pace! Shalom! Shalom! Shalom! La Madonna: Shalom! Shalom nel Giardino, nella Vigna e nella Chiesa Nuova! E’ questa la parola: “Shalom!” … Figli! Teresina del Bambin Gesù, cosa vuoi dire? EccoMi! Teresa: Eccomi! La Madonna: Solo: “Eccomi”? Teresa: No! Eccomi! La Madonna: EccoMi! Teresa: Mamma, Tu che Sei la Mamma di tutte le Grazie … busso al Tuo Cuore per ciò che ho visto durante il mio lavoro di Medico! Sia fatta la Volontà del Padre! La Madonna: EccoMi! Non hai niente altro? Teresa: Eccomi! Tutte le mamme dovrebbero imparare da Te che Sei la Mamma! La Madonna: Sono una Mamma Fanciulla e avendo visto il Frutto di Dio crescere dentro di Me … e quando è Nato … sapendo che non era Mio ... L’ho Donato dal primo istante! Le mamme del mondo non offrono i figli al Padre … li tengono chiusi! Il Padre li ha Donati e il Padre li deve accogliere per farli Lavorare nella Vigna e fare le Cose di Dio … nella Pace, nella Quiete … nell’essere Piccoli e Poveri e all’Ultimo Posto per essere Invitati al Banchetto del Padre! E così tutte le mamme diventano Fanciulle … e diventando Fanciulle … sono Fanciulle con i propri Figli Fanciulli … così come Dio con voi: Dio Fanciullo in mezzo ai Fanciulli! Diventate Fanciulli! Diventando Fanciulli combatterete il Veleno, i Falsi Profeti e anche le Guerre! Piccoli … Don Vincenzo: Poveri!  La Madonna: … e all’Ultimo Posto per essere Chiamati al Primo Posto a Fare Festa al Banchetto Nuziale! Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Teresa: Eravamo stati avvisati e ancora lo siamo … che il Veleno ci avrebbe attaccato … e ci sta attaccando quanto più ci si avvicina alla Verità Tutta Intera! La Madonna: Avete la Croce! Vai avanti! Teresa: Il Veleno ci attacca e penso che ognuno di noi si rende conto  di questo … almeno credo! E’ questo che dobbiamo fare: aprire gli occhi e vedere quando e come il Veleno ci attacca! La Madonna: Dovete essere Vigilanti! Teresa: Eccomi! E’ che tante volte lo Strumento … e al posto suo molto spesso ci sei Tu …  cerca di correggerci! La Madonna: Non viene ascoltata! Teresa: Oggi sembra che insisto un po’ troppo sulle mamme … ma è così che mi è venuto! La Madonna: Io Sono Mamma come tutte Mamme siete … lo stesso come Dio E’ Papà e Mamma! Teresa: Eccomi! E così lo Strumento … e al posto suo spesso ci sei Tu che sei la Mamma di tutte le mamme …  cerca di correggere ognuno di noi e a maggior ragione a chi è mamma terrena … e far comprendere che ciò che succede è un attacco del Veleno … e non è la Volontà del Padre … ma il più delle volte non viene  compresa ed è fraintesa e scartata! La Madonna: E vengo scartata … ma sono sempre pronta ad Amare e a tenere il mio Cuore Spalancato … e poi parlo ancora nell’essere ascoltata! Ci sono sempre Io e ci sono  anche Giovanni, Carlo, Domenico e Pio e gli altri Servi Inutili … ma di più ci sono Io! Lo Strumento ha tanto Lavoro da fare ed è sempre fuori! Pregate! Non hai niente altro? C’è qualcos’altro? Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi, viceparroco ... Sacerdozio di Dio! Ma quello che è stato detto alla Cocciuta e sarà scritto e consegnato al Padre Spirituale della Cocciuta … quando ve lo dirà non vi scandalizzate … ma siate pronti e preparati! Raffaele: Eccomi! Sempre: Mamma dell’Amore e Mamma del Dolore ... sempre? La Madonna: Una Mamma quando vede i Figli perdersi ... non si mette a battere le mani … è Dolorante! Anche se Mi chiamano … Mi scartano … così come quando parlo attraverso lo Strumento Mi sento dire: “Ma è così, non è così!” E Mi sto zitta … Mi metto da parte da sola … perché vengo messa da parte, non vengo ascoltata! … E invece si deve dire: “Sì,sì-no,no!” … Dovete saperlo: il più delle volte ci sono Io e tutti gli altri Servi Inutili! Lei ha il Compito di fare tutte le Cose del Padre in questo Tempo! Vedete il suo corpo … ma ci sono Io! Non dovete scandalizzarvi: è stato sempre così! Raffaele: Se posso …! La Madonna: Io ti rispondo: “Se posso!Raffaele: Sempre nel Dolore … sarà sempre nel Dolore? La Madonna: Quando il Cuore Immacolato Trionferà … non ci sarà Dolore! Ma ci sarà l’Umanità intera? Ci sarete tutti voi? Alcuni:Eccomi! La Madonna: Aaah!  Raffaele: Lasciamo fare a Dio! La Madonna: Sì, lasciamo fare a Dio … ma voi non la donate la mano a Dio? Alcuni: Eccomi! La Madonna: Hai sentito quanti Figli hanno risposto? Raffaele: Eccomi! La Madonna: Vuoi dire qualche altra cosa … Calice Vivente Dio … ai Tuoi Figli e all’Umanità intera? Don Vincenzo: La Grazia che scende qui è Grande Grande … da abbracciare tutta l’Umanità … tutti i Figli! Ecco Mamma ... il Tuo Compito: Abbracciare tutti noi! Facci essere sempre Strumenti di Pace, Difensori della Pace … e non permettere mai che noi non siamo Costruttori di Pace! La Madonna: Da questo istante … come Creatura e Mamma … dò ad ognuno di voi ciò che il Padre Mi ha Donato: il Dono di essere Mamma … il Dono di essere l’Unico Tabernacolo! E ognuno di voi deve essere Tabernacolo del Mio Figliolo Gesù! Voi, Ancelle … voi, Sacerdotesse … voi, Sacerdoti … siate Chiesa Nuova e Unico Tabernacolo! I Tempi li sapete riconoscere! Non lasciatevi trascinare dal Veleno … Figli tutti … Chiesa tutta del Mio Cuore di Mamma … avendo Gesù che si è Addormentato nelle Mie  Braccia per solo un istante e poi ritornare Vivo e Reale! Quando vi Addormentate … dimenticate di essere Figli! Ricordatelo: Il Mio Gesù si è Svegliato ed è Vivo ed è Reale in mezzo a voi! Non dimenticatelo! Ma pregate ancora per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Pregate per lo Strumento: sta Lavorando per la Pace … Figli! Tu Benedici con l’Albero Verde … Io vi Saluto col Magnificat! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita … andate in Pace! Tutti: Rendiamo Grazie a Dio! La Madonna: Ora Innalza il Magnificat! … (Tutti cantano il Magnificat insieme alla Madonna) La Madonna: L’Anima Mia Magnifica il Signore! L’Anima Mia Magnifica il Signore! L’Anima Mia Magnifica il Signore! L’Amore … la Comunione dei Servi Inutili … il Sussurro della Croce … Scendano Copiosi su di ognuno di voi e sull’Umanità intera! Portate questo Sussurro ovunque andate … Figli Miei … Figli del Tabernacolo di Dio! (la Madonna intona un canto di Lode) Tabernacolo! Frutto di Dio! Sangue e Carne Divina! Cuore Trafitto da Mille Dolori! Piaga Aperta nel Costato di Dio! Sgorga, Sgorga su tutte le Genti! Fuoco d’Amore! Pace dell’Albero Verde di Dio! Genti, Genti, Implorate l’Amore, la Misericordia Divina! Giulia: Mamma, stendi ancora il Tuo Manto e prendici per  mano!

 

 

 

 

 

GIOVEDI   17 NOVEMBRE  2016  

 

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: Io Sono e Glorifico il Padre Altissimo … Ora e per l’Eternità … nel Segno della Croce … (Benedice) … nel Segno dell’Unico Amore di Dio Vivo e Reale in mezzo a voi nell’Amore, nella Pace, nella Quiete del Dio Vivente … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore!   Cocciuta Divina…? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Invita i tuoi Figli a rimanere nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne!  Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Invita i tuoi Figli alla Preghiera Costante! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Invita i tuoi Figli all’Ubbidienza Costante! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Il Tempo E’ Pieno! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda … Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Teniamo  sempre tutto nel segreto del cuore? Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: Prendo qualcuno per fare questo altro Lavoro mentre finisco l’altro? Gesù: EccoMi! Giulia: Gesù, nulla Ti è stato negato da Tuo Padre .. ascolta il Vuoto del mio cuore! Sono uno Straccio Stracciato nel fare le Cose del Padre se il Padre vuole ancora … ma nulla Ti ha negato il Padre Tuo …  così il Padre Nostro! Ascoltaci! Gesù: D’ora in poi … da sempre ti è stato Donato il Dono di Toccare, di Imporre le tue Mani … e d’ora in poi lo farai con tutti gli ammalati che si presenteranno dinanzi a te … Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! La Tua Parola non ha … nè “se”, nè “ma”, nè “però” … e  come dovrò  dire se si presenteranno i Ministri che hanno affondato la Chiesa? Gesù: Dovrai rispondere: “Dio ha Parlato e Dio E’ … e io Appartengo a Dio!(Alza la Destra e Benedice)Con la Croce! Giulia: Eccomi, Gesù!  Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi, Gesù! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Finisco il Lavoro e dopo inizio l’altro … nel Tuo Nome … nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Gesù … metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia, l’Umanità intera, i Sussurri che ho raccolto e i cuori che ho toccato! E consegno al Tuo Cuore il niente della mia Giornata e tutto quello che mi avete donato da sempre! Gesù, metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere e quelli che non possono venire … sempre fermati dai Tuoi Ministri! Gesù, metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che ha indossato l’Abito Bianco! Ecco il tutto della mia Giornata che è il niente: accoglilo, Gesù! E accoglici ancora così come siamo: Stracci Stracciati ai Piedi della Croce! Gesù: EccoMi al Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … Invitandovi ancora a tenerLo Alto e a ViverLo nella Pienezza dei vostri cuori …  Figli Miei, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Vigilate e Combattete il Veleno! Vigilate e Combattete i Falsi Profeti! Ma rimanete nella Vigna,  nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne …  Figli! Giulia: Gesù! Gesù! Gesù! Eccomi! Gesù: PACE AL TUO CUORE, GIOVANNI CALICE VIVENTE DIO!  Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace ad ognuno di voi … (Gesù manda un bacio e viene ricambiato) Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cosa mi vuoi raccontare, cosa hai incontrato? Don Vincenzo: Ho incontrato sempre un’Umanità distratta che va dietro alle cose del mondo e questo mi ha addolorato! Gesù: E non hai fatto nulla? Non hai Alzato o Abbassato la Tua Destra? Don Vincenzo: No! Gesù: Aspetti ancora? Don Vincenzo: Sì! Gesù: E cosa hai visto ancora?  Don Vincenzo: Sempre una negatività … sempre soldi invece che Dio e non Offrire la Giornata a Lui! Gesù: EccoMi! Cosa c’è ancora che vuoi dire ai Tuoi Figli, alla Tua Famiglia? Don Vincenzo: Ai Miei Figli voglio dire di pregare! La Forza la otteniamo solo nella Preghiera! La Luce la otteniamo solo nella Preghiera! La Grazia la otteniamo solo con la Preghiera! La Carità la otteniamo solo con la Preghiera! Questa è la Soluzione e non ce ne sono altre! Eccomi! Gesù: EccoMi! Ora Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Adesso lo Strumento va a  Lavorare e Io Mi Dono e Tu Ti Doni! BenediciMi … affinchè Mi posso Donare! (Gesù si inchina ai Piedi del Calice Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! (Gesù prende un Pezzettino di Pane, Lo intinge nel Vino e lo Dona al Calice Vivente dicendo:) … Questo E’ il Sangue che Tu Mi hai Donato! Questa E’ la Carne che Tu Mi hai Donato! … (Gesù prende un altro Pezzettino di Pane, Lo intinge e prima di mangiarLo dice:) Questo E’ il Sangue che Tu Mi hai Donato da Versare … e Questa E’ la Carne che Tu Mi hai Donato per DonarLa! … (Gesù Innalza il Bicchiere col Vino e dona da Bere al Calice Vivente, poi Beve e asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino che dona a Giuseppe dicendo:) … Conservalo! Custodiscilo bene! Giuseppe: Eccomi! Gesù: Ora Ci Doniamo! (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen! Alla fine Gesù si inchina ai Piedi del Calice  Vivente per la Benedizione e dice:) … La Pasqua è Piena, è Viva  ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! Ci siamo Donati! La Festa è Piena … Padre! EccoCi e nella Pienezza Viva facciamo Festa! Don Vincenzo: Sì!  Gesù: Ci siamo Donati! Don Vincenzo: Eccomi!  Gesù: Ecco tutta la Famiglia! Cosa vuoi dire ancora dopo che Ci siamo Donati? Don Vincenzo: Voglio dire a tutti di Pregare perchè solo lì, solo con la Preghiera possiamo Vincere! E che sia una Preghiera Quotidiana  e  solo così tutto Brillerà e tutto Trionferà! Gesù: Dona i Tuoi Occhi ai Tuoi Figli! Rimaniamo nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! Vuoi parlare, Teresina del Bambin Gesù? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Ci stai Invitando … e stasera più che mai, ma già da qualche Visitazione … a rimanere nel Giardino, nella Vigna, nell’Orto, nelle Capanne! Eccomi! Gesù: E cosa vuoi sapere? Teresa: Eccomi! Chi ha orecchi per intendere … intenda! Il Tempo E’ Pieno! Gesù: EccoMi! Teresa: Tutta l’Umanità è Figlia di Dio! Gesù: EccoMi! Teresa: E quindi il Tempo è Pieno per tutti! Gesù: EccoMi! Teresa: Per chi rimane nella Vigna è un Tempo Pieno di Luce! Gesù: EccoMi! Teresa: Per chi resta fuori … sarà il Tempo Pieno del Buio! Gesù: EccoMi! Teresa: E c’è sempre lo Strumento che non lascia nessuno dei Figli … così come il Padre, Tu, la Mamma e tutti i Servi Inutili! Gesù: EccoMi! Teresa: Ripeto sempre le stesse cose! Gesù: No!  Teresa: Eccomi! E per noi Figli della Luce …. Gesù: …. EccoMi! Figli della Luce e Chiesa Nuova!  Teresa: ... Eccomi ... è il momento di tirare fuori tutta la Fede! Gesù: EccoMi! Teresa: Basta anche un solo piccolissimo spiraglio di Dubbio che non si è più Figli della Luce! Gesù: EccoMi! Teresa:   Affidandosi invece completamente a ciò che Dio vuole da ognuno di noi … diventiamo così come ci ha Creati! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Ti fermi?  Teresa: No! E’ Piccolo il Passo da fare … non è difficile … è solo un Piccolo Saltellino: è non ragionare più con la mente! Gesù: EccoMi! Teresa:  Eccomi! Qualcuno può dire: “Tu sei un Medico e non ragioni con la mente?” Sì, quando devo fare il Medico ….!  Gesù: EccoMi! I Medici ragionano col cuore … perché se ragionano con la mente …..! La Medicina rimane nel cuore … non nella mente! Se rimane nella mente … non si è Medico!  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: E più andando avanti e vedendo le cose con gli occhi del cuore e comportandoci come Figli della Luce … saremo diversi agli occhi degli altri e saremo considerati non normali, diciamo così! Gesù: EccoMi! Non si devono temere gli uomini … ma Dio! Teresa: E’ questo che volevo dire: non dobbiamo preoccuparci di ciò che viene detto di noi e di questo Luogo! Gesù: Lo Strumento non si è mai preoccupata e ha risposto sempre: “Eccomi!Teresa: E ognuno di noi deve rispondere innanzitutto solo per se stesso! E’ vero che nella Famiglia  sono presenti altre piccole famiglie … ma nel momento in cui facciamo parte della Famiglia di Dio che è più Grande … ognuno di noi è un individuo a sé stante! E quindi … non dico che i legami familiari si devono dissolvere … assolutamente non è questo quello che voglio dire … ma  ognuno deve seguire la Strada che il Padre ha preparato per lui indipendentemente da ciò che la famiglia vuole! Gesù: EccoMi! Teresa: Anche se questo deve significare per qualcuno allontanarsi … non parlo fisicamente … parlo in generale! E’ questo che ognuno di noi dovrebbe fare se Dio viene per Primo: fare ciò che Dio vuole da noi … senza  preoccuparsi delle cose del mondo e di cui fanno parte anche i Legami terreni! Gesù: E voi siete la Chiesa Nuova … non dimenticatelo … e il Tabernacolo di Maria! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vuoi dire qualcosa, viceparroco? E poi Io vi Saluto e viene Giovanni! Raffaele: Eccomi per aver ascoltato le preghiere di questi giorni! Gesù: EccoMi! Apri il tuo cuore e parla! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Aprilo e parla! Dì  che è successo in questi giorni! Fai scendere anche le lacrime … se vuoi! Raffaele: Non bisogna avere dubbi su Dio … nessuno … e affidare tutto! Gesù: Sono belle le tue lacrime! Sacerdote …! Anche quando scendono le lacrime … rimani sempre Sacerdote! Anche quando sei cacciato fuori … rimani sempre Sacerdote! Anche quando pensi di aver sbagliato … rimani sempre Sacerdote! Anche quando fai del Bene e non viene visto … rimani sempre Sacerdote! Tutto quello che fai … rimani sempre Sacerdote! E così come lo rimanete tutti quanti … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! EccoMi! Io vado a prendere le Spose che ha portato lo Strumento e viene Giovanni a Salutarvi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON Il PANE! … (Benedice) … Pace al tuo cuore, Giovanni! Pace ad ognuno di voi! … (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) Don Vincenzo: Pace! Piccolo Giovanni: Pace! E in questo Tempo c’è bisogno di Pace! Ma Tu ne vedi Pace? E non La lasci Scendere? Don Vincenzo: Certamente … deve scendere la Pace su ogni cuore!  Piccolo Giovanni: Non hai visto quanti Fuochi di Guerra si stanno accendendo di qua e di là … di là e di là? Li hai visti … li vedi i Fuocherelli che ti guardi alla scatoletta? … (la tv) … Ma Tu non hai bisogno della scatoletta! ... EccoMi! Sei sempre Nicola? Sei sempre Maria? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Siete sicuri che non siete cambiati? Nicola e Maria: Eccomi! No! Piccolo Giovanni: Come non siete cambiati? Dove abitate? Nicola e Maria: A Timparelle! Piccolo Giovanni: Nel terreno di Telesfore? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Poi facciamo quattro conti! Voi li avete fatti in un modo e Io li faccio nel modo giusto! Ti ricordi che i conti li so fare bene? Anche tu, Maria? Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Sapevo correggere o non sapevo correggere? Nicola e Maria: Eccomi! E come no!  Piccolo Giovanni: E poi correggiamo qualcosa che è andata un po’ di traverso!  Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E’ giusto? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Io vi dico che tante Spose stanno tornando a Casa … tanti Flagelli stanno scendendo e tanti ne scenderanno ancora … e tante mamme piangeranno per la Guerra … e tante mamme piangeranno anche di non avere indicato ai propri figli che dove c’è la Guerra non c’è Pace! Giovanni … fra pochi Giorni è la Festa di Domenico … e nel Giardino dove c’è il Banchetto di Dio Calice Vivente e dove ci sono anch’Io … stanno preparando una Torta Grande Grande Grande Grande e dove tutte le Spose prenderanno parte! E Domenico Spezzerà il Pane … e dopo aver Spezzato il Pane … Inviterà i Sacerdoti a Celebrare … quando ci sarà la Festa! E sì, ci sarà una Festa … poi ve lo dirà lo Strumento … e poi i Sacerdoti dovranno  Celebrare e Spezzare il Pane! Vi dico solo questo! Non è una Bella Notizia? Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: E cosa vedi ancora in giro? Don Vincenzo: Vedo tutta una situazione di mancanza di Fede … e quando questo avviene … si scende sempre più! Piccolo Giovanni: Ma c’è lo Strumento! E cosa fa lo Strumento? Fa le Cose Nostre! E voi le fate le Cose del Padre? Don Vincenzo: Dobbiamo imparare a mettere la Croce al Primo Posto! Piccolo Giovanni: Domenico dice: “Il Mio Tutto E’ la Croce! Don Vincenzo: E deve essere il nostro Tutto anche la Carità! Piccolo Giovanni: Nella Croce c’è Tutto! Gesù Si è Donato sulla Croce … e nella Croce c’è Tutto … non manca nulla! Don Vincenzo: Ha fatto Carità fino in fondo! Piccolo Giovanni: Ha fatto le Cose del Padre fino in fondo … e lo fa ancora perché è Vivo e Reale … e Lavora nella Vigna con tutti i Figli! Eeeh! E lo Strumento Lavora per tutti i Figli e per l’Umanità intera! Ma ci sono i Falsi Profeti e c’è il Veleno … e bisogna Combattere e Vigilare! E quando si Combatte e si Vigila … il Veleno dona la mano … e la Cocciuta può portarli dinanzi al Banchetto del Padre! E così rimanendone un poco … si arriva a Camminare il Solco e a Fare Festa col Cuore di Maria … Mamma,  Sposa e Figlia di Dio! Teresina, Teresina … vuoi parlare? EccoMi! Teresa: Eccomi!  Piccolo Giovanni: Non vuoi dire niente? Teresa: Eccomi! Se puoi … mi rispondi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Qual è il Compito di Michele? Piccolo Giovanni: Il Compito di Michele … e visto che l’ha preso in diretta davanti a voi la Cocciuta  oggi mentre eravate al Banchetto per mangiare … è continuare a fare il suo lavoro attraverso le tue mani e poi stare seduto a scrivere i Nomi di tutte le Spose! Ha corso … e adesso si è fermato e ha il Compito di Lavorare attraverso il cuore! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E ti ho risposto … potevo rispondere! E’ un Fratello che E’ Nato nell’Orto, nella Vigna e nel Giardino! Non ha mai dubitato! Sapeva! Mi conosceva e non ha mai dubitato! Ho parlato tanto con lui … e non Mi ha mai preso in giro come tutti gli altri! Ha creduto in Pieno … ma stava nel Silenzio! Hai molte cose che ti ha donato … mettile in pratica ancora di più … c’è bisogno! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu vuoi parlare o piangi ancora? Raffaele: Ho finito! Piccolo Giovanni: Hai finito? Raffaele: Forse! Piccolo Giovanni: Forse! Raffaele: Eccomi per avere ascoltato! Piccolo Giovanni: Lo dici pure a Me? Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Raffaele: Ci dobbiamo fidare di più! Piccolo Giovanni: E sì! Aprire e Spalancare la porta a Dio che parla in mezzo a voi tanto tanto tanto tanto tanto Tempo! E quando si apre la porta …  Dio ascolta … Gesù ascolta … Io, Giovanni ascolto … e tutti i Servi Inutili … così come si muove Maria con tutte le Schiere … i Pargoli … le Schiere dello Strumento … tutte le Schiere! E ogni tanto la Cocciuta prende uno o prende  l’altro! E anche se tu stai guidando … non sai se vieni preso e vieni portato dietro la Schiera a Pulire e a Togliere e a Spegnere i Fuochi di Guerra … a Spegnere tutto quello che si deve fare! E così è per ognuno di voi! Raffaele: E in questo Tempo dobbiamo pregare di più per aiutare i Fratelli! Piccolo Giovanni: Sì, pregare di più … ma pregare col cuore … non è che vi dovete mettere lì a fare ….! La Preghiera che il  Padre ascolta è quella fatta con il cuore … nel Silenzio! E’ questo che dovete fare: Pregare nel Silenzio! E quando si prega nel Silenzio … si ottiene! Tu hai gridato? Devo stare zitto? Ubbidisco! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: Vuoi dire qualche altra cosa? Raffaele: Ti voglio bene! Piccolo Giovanni: Anch’Io a tutti voi … e non potete neanche immaginarlo! E quanto ve ne vuole lo Strumento … tanto che non potete neanche avvicinarvi: è Grande, ha superato ogni Limite … perché Ama! Imparate ad Amare! E quando la sentite gridare … vi Ama ancora di più! Adesso devo andare! Gesù ha le Spose e ne stanno arrivando tante tante tante tante altre! E dobbiamo finire di preparare la Festa di Domenico! Il Suo Tutto e il Nostro Tutto è la Croce! TeniamoLa Alta! PrendiLa e tieniLa Alta … l’Albero Verde, la Croce! E Tu Saluta i Tuoi Figli … e Io, il vostro Piccolo Capriccioso Giovanni vi lascio il Mio Cuore Spalancato! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita … Andate in Pace!  Tutti: Rendiamo Grazie a Dio! Giulia: Giovanni … il Tutto di ognuno di noi è la Croce … mentre gli uomini si guardano intorno cercando una via per toglierLa! Ma se noi togliamo la Croce … ci togliamo noi stessi! Come devo fare a farlo capire che siamo fatti a Immagine e Somiglianza di Dio? Giovanni … il Padre non L’hanno ascoltato … il Figlio L’hanno ascoltato per un po’ e poi L’hanno abbandonato … Maria è stata scartata dall’inizio! Ma Voi che siete Venuti e avete Parlato … non siete neanche stati capiti e non siete stati riconosciuti! Mettiamo da parte lo Strumento, Cocciuta … mi chiamo da sola …! E dimmi: cosa devo fare? Piccolo Giovanni: Hai dimenticato il tuo Primo Messaggio?  Giulia: No, non l’ho dimenticato …  non si può dimenticare! Tutto deve rimanere così come l’ho visto? E’ il Primo Messaggio! Che devo fare? Non che devo fare perché non so cosa fare! E Telesfore pensa che sia quello che avete complottato che io non dovevo sentire! Tu sai qual è! Quando lo dovrò Aprire? Nessuno lo conosce … tranne Tu, il Padre e Chi me l’ha Donato! Giovanni, visto che Gesù ti lascia Spalancare il Cuore e Lui accoglie le Spose e adesso lo farai anche Tu … puoi scendere un attimino da dove sei salito e mi vieni ad aiutare a prendere qualche Sposa? Devi prendere il Pane? E allora Mi mandi qualche altro Servo Inutile? Piccolo Giovanni: Il Nuovo … appena arrivato!  Giulia: E allora sono quelli che Ti devo consegnare? Ah, il Medico! Eccomi! Non è che poi corre tanto? Fermalo … così gli consegno le  Spose e Lui Li porta alla Bimba … e la Bimba Li accompagna con le Lodi! Eccomi ... e visto che siete tutti quanti seduti al  Banchetto Nuziale e gli altri sono usciti per Lavorare …  Salutiamo Tutti quanti! Mamma, ti è piaciuta la Festa … sei rimasta contenta? Serafina: EccoMi! Giulia: Eccomi, Fiorellino Spezzato! … (le manda un bacio) … Ci vediamo dopo! Serafina: EccoMi!  Giulia: Eccomi!

 

 

 

 

 

GIOVEDI  24  NOVEMBRE  2016  

 

Taddeo guida la Preghiera del Santo Rosario e durante la Meditazione dei Misteri mentre si prega per la Chiesa tutta, per il Papa, per i Vescovi, per tutti i Sacerdoti e per il mondo intero, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: Nell’Essere il Figlio di Dio … Glorifico il Padre Altissimo Ora e per l’Eternità! Avendo avuto Tutto da Mio Padre … Tutto ciò che è Suo è Mio … e come il Buon Seminatore ho Seminato! Tutti siete Figli Buoni … ma vi siete lasciati prendere dal Veleno e dalla Zizzania! Vi è stato insegnato che ci sarà un Tempo della Mietitura dove sarà tolta la Zizzania e dove sarà raccolto il Grano … ma se fosse così … non sarebbe Dio! Tutti Figli siete e tutti Buoni … perché Dio fa le Cose Buone e non può scartare un Figlio e prenderne un altro! Così vi ho Abbracciati … (Allarga le Braccia) … e così vi ha Abbracciati Mio Padre … e così Lui Dona l’Eredità Tutta Intera a tutti i Figli! Togliere la Zizzania significa rimanere legati al Cuore del Padre … lasciare la Via Larga e prendere quella Stretta nella Pace, nella Quiete e nell’Amore della Croce Tremenda! …  (Benedice) … E’ Tremenda perché Ama … non è Tremenda  delle cose del mondo! Il Suo Amore è senza Limiti e senza Misure … e Ama tutti i  Figli con una Misura che non ha Misure … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Amatevi gli uni gli altri! Non scandalizzatevi … non scandalizzate i vostri corpi: siete fatti a Immagine e Somiglianza di Dio! Figli Miei …  rimanete Pargoli, Piccoli e Poveri e all’Ultimo Posto per essere Chiamati al Banchetto Nuziale e fare Festa! Vigilate: il Veleno è fuori il cancello e i Falsi Profeti avanzano! Avete la Destra! … (Alza la Destra e Benedice) Combatteteli! E’ l’Amore e l’Umiltà che combatte il Male! Non dimenticatelo! La Guerra non Dona la Pace … ma accende altre Guerre! L’Amore e l’Umiltà Combattono la Guerra … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina…? Giulia: Eccomi, Gesù! Parliamo sempre nel Silenzio del cuore? Gesù: EccoMi … ma guarda....!  Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù, mi porto sempre qualcuno per andare a Lavorare? Gesù: EccoMi … Anima Mia! Devi prendere un Rotolo nel Giorno della Festa! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Sai quale? Giulia: Eccomi, Gesù … quello che Tu hai deciso di prendere! Gesù: EccoMi! Giulia: Eccomi ai Piedi della Croce per fare le Tue Cose e le Cose del Padre! Gesù: Guarda ancora … Anima Mia!  Giulia: Eccomi, Gesù! Sta avvenendo ora ora? Mi mandi qualche Servo Inutile mentre finisco l’altro Lavoro? Gesù: EccoMi … ma Invita i tuoi Figli e l’Umanità intera a pregare! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Ho una Piaga Aperta .. Figlia Mia! Giulia: Donala a me … Gesù! Gesù: Non c’è più spazio sul tuo corpo! Giulia: Cerca, Gesù … cerca e lo troverai! I Tuoi Occhi vedono e sanno dove poggiare la Piaga! Poggiati, Gesù … poggiati! Gesù: Guarda ancora! Cocciuta … non sai rispondere “no” a ciò che ti chiedo? Giulia: Eccomi … non lo so fare! Gesù: Pregate per i Tempi che Scenderanno ancora … e rimanete nella Vigna, nell’Arca, nei Remi e nelle Capanne! Giulia: Aiutami a raccogliere tutti i Figli dispersi dai Pastori che non hanno saputo Vigilare …  Gesù! Gesù: EccoMi! Giulia: Gesù … metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia, i Sussurri e i cuori che ho raccolto!  Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata! Metto nel Tuo Cuore tutti i Figli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore coloro che non possono entrare perché gli viene negato di entrare dai Grandi del Mondo! Metto nel Tuo Cuore tutte le mie Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che ha indossato  l’Abito Bianco! Ti consegno ancora tutto quello che mi avete donato fino a questo istante! E accoglici, Gesù … così come siamo! Non sappiamo fare nulla … ma prendici per mano! Gesù: EccoMi! EccoMi … Anima Mia! EccoMi al Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Benedice) … Invitandovi ancora a tenerLi Alti e a ViverLi nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccomi, Gesù! Non mi hai mai negato nulla … Gesù, ti chiedo un Cuore Nuovo e una Fiammella Accesa in questo Giorno! Gesù: EccoMi … Anima Mia! Giulia: E busso ancora … busso busso al Tuo cuore affinchè tutta la Famiglia vede il Tuo Cuore Ardere d’Amore per ognuno di noi! Eccomi ai Piedi della Tua Croce nel fare solo le Tue Cose: le Cose del Padre … rimanendo Straccio Stracciato! Ed Eccomi ancora per l’Eternità … Gesù! Gesù: EccoMi … Anima Mia! PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, CALICE VIVENTE DIO! Don Vincenzo: Shalom! Pace! Gesù: Pace! Pace ad ognuno di voi,  Figli! …  (Gesù manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … Giovanni, Calice Vivente Dio … cosa hai incontrato sulla Via in questo Giorno? Don Vincenzo: In questo Giorno ho continuato a incontrare quelli che … invece di scegliere Te … hanno scelto il mondo!  Gesù: E Tu cosa hai fatto?  Don Vincenzo: Li ho Offerti al Padre e  non potevo fare altro! Gesù: E il Padre cosa ha risposto? Don Vincenzo: Il Padre ha Amato! Gesù: Il Padre ha Amato! Don Vincenzo: Li ha Amati nonostante non capissero! Li ha Amati! Ecco dove arriva l’Amore del Padre: Ama sempre! Gesù: Ama sempre … anche quando viene cacciato fuori! Don Vincenzo: Anche allora e soprattutto allora! Gesù: Soprattutto allora lascia Scendere il Suo Manto per raccogliere e Amare i Propri Figli! E cosa hai incontrato ancora nel Cammino di questa Giornata? Don Vincenzo: Ho incontrato i cosiddetti Ricchi … i cosiddetti Potenti … quelli che pensano solo ai soldi!  Gesù: Ma hanno dimenticato che non possono comprare il Giardino … e neanche la Vigna e neanche l’Arca e neanche i Remi e neanche le Capanne? Don Vincenzo: Hanno dimenticato tante cose! Gesù: Hanno dimenticato tante cose! E cosa facciamo? Amiamo ancora … Perdoniamo ancora? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Usiamo Carità ancora o Abbassiamo la Mano? Don Vincenzo: No!  Gesù: Alziamo il Dito o Alziamo la Croce? Don Vincenzo: La Croce!  Gesù: La Croce! Don Vincenzo: La Croce Vince!  Gesù: La Croce Vince! Don Vincenzo: Perché Perdona sempre! Gesù: Qualsiasi Errore e Cancella qualsiasi Macchia … e Si Dona sempre nel dire ai Figli: “Venite … avete un Papà e una Mamma … avete un Fratello e un Amico … e Sono Io: Gesù … per rimanere nell’Unico Giardino e fare Festa!” Ecco quant’è Grande l’Amore del Padre: tenere tutti i Figli Uniti … prendere la mano ad ognuno dei Figli e dire: “Venite … il Banchetto è Pronto! Venite … facciamo Festa!" E il Banchetto è Pronto per venire e fare Festa! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Ci Doniamo? Don Vincenzo: Ci Doniamo! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane ancora Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Tu rimani seduto! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Padre … BenediciMi affinchè Mi possa Donare! … (Gesù si inginocchia ai Piedi del Calice Vivente per ricevere la Benedizione!) … Amen! Don Vincenzo: Amen! Gesù: Ora Ci Doniamo nella Pace, nella Quiete e nell’Amore! Don Vincenzo: Eccomi! (Gesù prende un Pezzo di Pane, Lo intinge nel Vino e Lo offre al Calice Vivente dicendo:)Gesù: Questo è il Sangue che Tu Mi  hai Donato! (Gesù Spezza un altro Pezzetto di Pane, Lo intinge nel Vino e Mangia) … Questo è il Sangue che ho Versato per l’Umanità intera e per tutti i Tuoi Figli che Mi hai Donato sul Legno della Croce! … (Gesù Dona da Bere al Calice Vivente, poi Beve e asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino che consegna a Giuseppe dicendogli:) … EccoMi! Conservalo bene! EccoMi! Ora Ci Doniamo! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E tutti rispondono: Amen!) … EccoMi, Padre … Ci Siamo Donati! La Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Tuo Nome Santo! EccoMi! Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo Ci Siamo Donati … e la Pasqua è Piena …  e la Pasqua è Risorta … e la Pasqua siamo tutti noi …  (Gesù indica i presenti al Banchetto) … Figli, Fratelli e Amici! Cosa hai incontrato ancora sulla Via? Don Vincenzo: Ho incontrato ancora dei soldati a fare la Guerra … senza sapere che Gesù porta la Pace e  senza sapere che Gesù è il Vincitore di ogni Guerra!  Gesù: Anch’Io ho incontrato le stesse cose … ho incontrato le macchine da Guerra … ho incontrato i Figli che fanno nascere i Terremoti! Misericordia Io Ti chiedo! Alza la Tua Destra! Don Vincenzo: Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tutti: Amen! Gesù: E metti nei cuori dei Tuoi Figli e dell’Umanità intera il Fuoco dell’Amore che Arde … Spegnendo i Fuochi di Guerra! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: In ogni casa … dove ancora non hanno visto la Luce della Piccola Chiesa DonaLa! I Tempi sono Piccoli e sono Pronti! Sii Misericordioso ancora nell’aspettare!  Don Vincenzo: Pace! Pace! Shalom!   Gesù: Pace! Pace! Shalom a tutti i Figli! Don Vincenzo: A tutti! Gesù: Teresina del Bambin Gesù … vuoi dire qualcosa? EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù … siamo tutti Creati a Tua Immagine e Somiglianza! Gesù: EccoMi! Teresa: Quindi siamo tutti Puri! Gesù: EccoMi … col Mio Sangue ho Lavato ogni Macchia! Teresa: Eccomi! Siamo tutti Candidi!  Gesù: EccoMi! Teresa: E’ quando ci lasciamo trasportare che … non è che non siamo più Candidi … ma qualche Piccola Macchiolina … non so come spiegarlo …! Gesù: Parla! Teresa: Eccomi! Non va a sporcare il cuore … che resta Candido, resta Pulito … e ciò che si sporca è tutto il resto … e quindi in qualsiasi momento … essendo il cuore Pulito …  tutto può ridiventare Pulito e non c’è nessuna Macchia che Tu e il Padre non possiate cancellare! Gesù: EccoMi! Non c’è il Giubileo della Misericordia e non c’è neanche quello del Perdono dell’aborto! Gli uomini si sono dimenticati di avere un Dio e un Gesù che si è lasciato Inchiodare sulla Croce per Cancellare ogni Macchia, ogni Peccato … e Riscattare tutti i Figli una volta per sempre! E i Miei Figli si devono  destare dal sonno … e scoprire che E’ Un Unico Dio a Parlare! Non c’è una Misericordia oggi e un’altra domani e un’altra domani ancora! Io ho Donato la Mia Vita … ho Donato il Mio Sangue una volta per sempre! Destatevi dal sonno … e dite ai vostri Figli e ai vostri Fratelli di destarsi dal sonno!  Dio E’ Uno … e quel Dio ha Mandato il Proprio Figlio a Riscattare tutti gli altri Figli una volta per sempre! Non temete gli uomini … abbiate il Santo Timore di Dio! Se ho Parlato … è così! Teresa: E’ questo che volevo dire: ognuno di noi deve temere solo il Tuo Giudizio … il Giudizio di Dio …  e non quello degli uomini! Gesù: Il Santo Timore del Padre! Teresa: E qualsiasi cosa gli altri possono dire su ognuno di noi … non ci deve impedire di andare avanti in  qualsiasi cosa si stia facendo! L’importante è essere in Comunione con se stessi, con il proprio cuore … che è lo Specchio di ciò che Dio ha Creato … e così si la certezza di fare la cosa giusta! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Non hai niente altro da dire? Parla!  Teresa: Eccomi! La Festa che sta per arrivare è una Festa molto Importante! Gesù: EccoMi! Teresa: Lo Strumento voleva quasi fermarla!  Gesù: EccoMi! Poi gli ho sussurrato di farla! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vedeva solo Buio e Distrazioni … e niente cuori Aperti … e voleva annullarla! Teresa: Eccomi! E quindi in questa settimana dobbiamo cercare di aprire il nostro cuore! Gesù: EccoMi! Teresa: Neanche immaginiamo ciò che succede fuori e qui! Gesù: Ma Io vedo e sento … e da sempre conosco ogni cosa … e la stessa cosa lo Strumento! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Vuoi parlare ancora? Vuoi dire qualcosina … viceparroco? Raffaele: Eccomi, Gesù … è bello stare qui! Gesù: E’ bello stare qui! Padre … resta ancora perché fuori è Buio e non sappiamo dove andare! Raffaele: Gesù, faccio tanta strada e i miei occhi vedono tanta tristezza! Gesù: Semina la tua Luce … semina il tuo Amore … Alzando la Desta nel Silenzio: è quello che devi fare … non puoi fare altro!  Raffaele: Ho paura di sbagliare! Gesù: Se te lo dico Io … non sbagli! Raffaele: Eccomi! Gesù: Te lo sto dicendo da sempre! Fallo! Raffaele: Eccomi! Gesù: E non temere gli uomini … solo il Padre! Raffaele: Eccomi … senza dubbio! Gesù: EccoMi! Raffaele: E’ bello vedere anche la Famiglia!  Gesù: Ma rimanete Uniti! Rimanete Uniti amandovi gli uni gli altri … e solo così sarete nella Pienezza del Cuore del Padre …  Figli! EccoMi! Raffaele: Gesù, quando dico: “Padre Nostro e Ave Maria … è come se dimenticassi Te!  Gesù: No, dove c’è il Padre ci sono anch’Io e dove c’è la Mamma ci sono anch’Io! Siamo Uniti … non ci siamo mai divisi! Le vedi quelle Braccia come sono? … (Gesù indica il Grande Crocifisso che è nel Padiglione) … Non si sono mai divisi! Dove c’è il Padre … ci sono Io! E dove c’è Maria, Madre Mia e Madre di ognuno di voi … ci sono anch’Io! … “Padre Nostro-Ave Maria”! …  Siamo un tutt’Uno! E’ la Preghiera che vi ho insegnato … e il Padre non insegna Preghiere  sbagliate! Raffaele: No … era una cosa che sentivo! Dico: “Forse mi dimentico di Gesù!” E poi dico: “Gesù mio!”! Gesù: Padre Nostro-Ave Maria”! Raffaele: Eccomi, Gesù! Gesù: Padre Nostro-Ave Maria”! Cosa c’è ancora? “Padre Nostro-Ave Maria”! Don Vincenzo: Padre Nostro-Ave Maria”! Gesù: E’ Tutto quello che Dio Dona ai Propri Figli! … Ora Io vado a raccogliere le Spose che stanno Entrando e ne sono tante! E Giovanni viene a Parlare e a Salutare ognuno di voi! Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON Il PANE! … (Benedice) … Pace! Don Vincenzo: Pace, Giovanni! Piccolo Giovanni: Pace ad ognuno di voi … Figli Miei! … (Giovanni manda un bacio ai presenti e viene ricambiato) … Eh, Giovà … cosa c’è, cosa hai incontrato? Don Vincenzo: Ho incontrato persone che parlavano del Giardino! Erano persone che avevano messo al Primo Posto Dio e perciò parlavano del Giardino! Piccolo Giovanni: E cosa dicevano del Giardino? Don Vincenzo: Che tutto era bello e che tutto fioriva … tutto! Che bello! Piccolo Giovanni: E non hai incontrato niente altro? Don Vincenzo: Giovà, che bello stare con Te! Piccolo Giovanni: Che bello stare con voi che Mi ospitate … e rimanere in mezzo a voi nella Quiete e nella Pace che trovo in ognuno dei cuori! Trovo anche il Dolore … e lì Mi fermo e accarezzo donando un Soffio di Amore! Tu non ti fermi … quando trovi i cuori che sono feriti … a Donare il Tuo Amore, il Tuo Perdono, la Tua Misericordia Infinita? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Cosa hai trovato ancora? Don Vincenzo: Ho trovato finalmente delle persone che parlavano di Croce … che abbracciavano la Croce … che facevano vincere la Croce! E non era una Croce una disgrazia … ma una Grazia! Ecco quello ho incontrato! Piccolo Giovanni: Io invece ho incontrato lo Strumento! Lo incontro attimo dopo attimo nel Fermare tanti Fuochi di Guerra e nel far Nascere tanti Pargoli nel Giardino! Vedi …  tanti Pargoli vengono uccisi … e la Cocciuta li porta nel Giardino dinanzi al Trono del Padre per farli Nascere e fare tante Schiere per Fermare ancora i Fuochi di Guerra! … (Giovanni manda un altro bacio ai presenti) … Poi ci vediamo! Poi ci vediamo! Nicola e Maria: Eccomi! Piccolo Giovanni: Voi pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! E’ Tempo di Pregare: “Padre Nostro-Ave Maria! Tu cosa vedi … Teresina del Bambin Gesù? Parla! Teresa: Eccomi! Eccomi! Vedo i cuori chiusi … vedo pochi cuori aperti! Piccolo Giovanni: EccoMi!  Teresa: E ciò nella Famiglia! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Vedo il non aver capito le Tue Parole! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Vedo la Tua Sofferenza! Piccolo Giovanni: E’ per quello che la Cocciuta non voleva fare la Festa! Vai avanti! Teresa: Eccomi! Vedo il Tuo Dolore, quello di Maria, quello del Padre nel vedere i nostri cuori chiusi pur sapendo Tutto … pur conoscendo Tutto … in quanto ognuno di noi conosce tutto! Piccolo Giovanni: Io ho detto Tutto e dico ancora Tutto … ma i cuori sono lontani! Ma non vi lascio! Vi Amo tutti … Figli! E la Cocciuta persevererà fino alla Fine non lasciando nessuno dei suoi Figli! Gli sono stati consegnati dal Padre … glieli ho lasciati Io! Ma sono sempre in mezzo a voi … così come lo è il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è Maria … e non si separano mai! EccoMi! Parla ancora! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Tu vuoi dire qualche altra cosa? Dopo devo Salutarvi … c’è tanto Lavoro da fare in questo Giorni! Raffaele: Spero che siano arrivate le Preghiere! Piccolo Giovanni: Quando sono fatte col cuore … arrivano sempre: è una Lettera che va diretta! Ma se sono fatte per  chiedere ….. no! Devono partire dal cuore! Non posso risponderti se sono arrivate o no! I Frutti si vedono quando Sbocciano: c’è la fogliolina, poi c’è il fiorellino e poi c’è il  frutto … poi si matura e poi è pronto per mangiare! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Vigilate, Figli … non dimenticate di Vigilare! Il Veleno è fuori e i Falsi Profeti avanzano! Avete la Destra … (Alza la Destra e Benedice) … ma usateLa nel Silenzio e con l’Amore Pieno … così come è Pieno l’Amore del Padre per ognuno di voi e per l’Umanità intera … senza scartare nessuno dei Figli! Adesso Io vi saluto! Abbiamo il Lavoro da compiere nel Giardino … e le Schiere devono uscire a Fermare i Flagelli e i Fuochi di Guerra e i Figli che mettono in azione i Terremoti! Pregate, voi Ancelle! Ancelle: Eccomi! Piccolo Giovanni: Pregate, voi Sacerdoti! Sacerdoti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Pregate, voi Suorine! Suorine: Eccomi! Piccolo Giovanni: Pregate col cuore costante … senza fermarvi! Quando c’è il Dolore … pensate al Dolore di Maria nel vedere l’Umanità persa! Quando avete gli affanni delle cose del mondo … guardate al Crocifisso! E quando vi sentite soli … guardate il Cuore del Padre che è Spalancato per ognuno di voi … Figli Miei! E quando desiderate … chiamateMi e Io vengo a Donarvi la Mano … Figli! Ora Tu Saluta con l’Albero Verde! Io lascio il Mio Cuore Spalancato per ognuno di voi! Don Vincenzo: La Bontà del Padre, la Misericordia del Figlio, l’Amore dello Spirito santo scendano abbondantemente sui nostri cuori, sui cuori dell’Umanità! E vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita …. Andate in Pace! Tutti: Rendiamo Grazie a Dio! Giulia: La Luce del Tuo Volto io cerco … e nella Luce del Tuo Volto io mi Addormento … per poter camminare sui Tuoi Passi! Padre di Misericordia Infinita … strappo dal Tuo Cuore un altro Figlio! Padre … sia fatta la Tua … non la mia … Volontà! E visto che siete tutti al Banchetto con tutte le Spose … Salutiamo i nostri Cari! Fate presto … ci sono tante Spose in arrivo! Ci vediamo dopo! Giovanni … mandami qualche altro Servo! Eccomi, Mamma! Eccomi, Fiorellino Spezzato! Eccomi! … (manda un bacio) … Ci vediamo dopo!