LA CROCE E' IN MEZZO A NOI

 

NOTIZIE DALLA STANZA DI GESU’

TIMPARELLE (CS)

 N° 200

MAGGIO 2017

 

Messaggi  tramite lo Strumento Giulia

 

 

GIOVEDI 4 MAGGIO  2017   

 

Giuda guida la Preghiera del Rosario e, mentre si prega, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: Io Sono la Via … la Vita … la Verità! Io Sono la Croce e il Crocifisso! … (Gesù Benedice) Io Sono l’Albero della Vita Eterna! Io Sono … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cercate la Vigna! Cercate l’Arca! Cercate i Remi e Remate,  Figli Miei! Pregate per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Pregate per le Mura di Roma ancora una volta bagnate di Sangue Innocente! Pregate per la Pace! Dio ve La Dona … ma gli uomini La tolgono! Voi che siete Chiesa Nuova … pregate per la Pace … donate la Mia Pace, Figli Miei! Rimanete Uniti al Legno della Croce così come il Padre vi ha Creati: vi ha Partoriti a Immagine e Somiglianza del Suo Volto! Non cercate le cose del mondo! Non affaticatevi! Cercate l’Albero e Inchinatevi dinanzi a voi stessi: siete fatti a Immagine e Somiglianza e vi ho chiamati: “Figli” … donandovi al Cuore di Mia Madre, Madre di ognuno di voi, Madre dell’Umanità intera … Figli Miei, Amici e Fratelli del Mio Cuore! Cocciuta Divina ….? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Fermati! Giulia: Eccomi! Dov’è quel Fuoco Nero e quel Fumo Nero? Gesù: Guarda bene! Giulia: Eccomi, Gesù! E’ metà sul Mare e metà sulla Terra! Cosa hanno fatto? Il gas …….! Posso raccoglierLo? Gesù: Una parte sola! Giulia: Eccomi! Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi, Gesù! Rimane nel silenzio questo, Gesù … non lo facciamo sentire! Posso andare a fare qualcosa? Mi porto qualcuno? Eccomi, Gesù! Gesù: Ora guarda! Giulia: Eccomi, Gesù! Dove li portano quei Figli che hanno cacciato dalle barche? Gesù: Invita i tuoi Figli … invita la Famiglia a pregare! Giulia: Eccoci, Gesù! Posso Immolarmi come sempre? Gesù: EccoMi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù, metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore il niente della mia Giornata e tutto quello che mi avete donato fino a questo istante! Metto nel Tuo Cuore l’Umanità sorda e cieca! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ho raccolto i Sussurri di tutti i cuori e li depongo nel Tuo Cuore di Padre, di Figlio e di Spirito Santo Maria! Sopportateci ancora così come siamo, Gesù! Gesù: Cocciuta … rimani Cocciuta! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù:  EccoMi col Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Benedice) … Invitandovi a tenerLo Alto e a viverLo nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Eccoci, Gesù! Eccoci, Gesù … nel Mistero del Tuo Amore che Doni ad ognuno di noi essendo Vivo e Reale! Eccoci, Gesù! Insegnaci ad Amare! Gesù: Pregate e rimanete Chiesa Nuova, Figli! Giulia: Eccoci … rispondo per tutti i Figli così come mi avete donato da rispondere! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, CALICE VIVENTE DIO! Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace! Pace ad ognuno di voi Figli! … (Gesù manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Com’è questa Giornata … cosa hai incontrato, Calice Vivente Dio? Don Vincenzo: Ho incontrato tanti che continuano a fare solo le cose del mondo e così finiscono per perdere anche la Fede! Gesù: E cosa hai fatto? Don Vincenzo: Ho pregato! Gesù: E raccontaMi ancora cosa hai incontrato! Don Vincenzo: Sempre la stoltezza! Abbiamo Dio … abbiamo Gesù … abbiamo Tutto e invece voltiamo le spalle a Tutto, al Padre, al Papà Buono, Tenero, Luminoso! Quanta Grazia sprechiamo! Quanta Grazia non capiamo! E continuano ad essere strumenti negativi! Gesù: E cosa facciamo per farli diventare positivi?  Don Vincenzo: Dobbiamo pregare … non c’è altra Strada! La Vittoria passa per la Preghiera! Gesù: La Vittoria passa attraverso la Croce e la Preghiera! Chi si fa Piccolo e diventa un Piccolo Crocifisso … si Salva e Salva! La Croce è Salvifica se ci si guarda … perché ognuno dei Figli e l’Umanità intera è fatta ad Immagine e Somiglianza! E  l’Umanità intera si può Salvare se si Riconosce come Croce … e si Ama come Croce … e se si guarda attraverso lo Specchio del cuore come Croce … si Salva e Salva! E’ questo che si deve fare! Cosa c’è ancora … Calice Vivente Dio? Don Vincenzo: C’è che se mettiamo Dio al Primo Posto … c’è! Dipende da noi! Gesù: La Cocciuta dice sempre una parolina: “Quando fate qualcosa … fate entrare Gesù prima di voi … fate entrare il Padre prima di voi … fate entrare Maria prima di voi … e così siete sicuri di non sbagliare! Don Vincenzo: Bellissima questa Testimonianza! Gesù: E’ Bellissima! Questo dice la Cocciuta quando vede i Fuocherelli Accesi di Guerra: “Non preoccupatevi! Prima che entri tu, dì: Gesù, entra prima di me e così non sbaglio! … Calice Vivente Dio, Ci Doniamo? Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco e per l’Umanità intera! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Allora Ci Doniamo! Ecco … Tu rimani seduto … Io Mi alzo! Padre, BenediciMi … affinchè Ci possiamo Donare! … (Gesù si inginocchia ai Piedi del Calice Vivente per ricevere la Benedizione)  Amen! EccoMi! … (Il viceparroco porge il bicchiere col Vino a Gesù che poi prende un Pezzo di Pane, Lo intinge nel Vino e Lo offre al Calice Vivente dicendo:) … Dio E’ e Rimane! Lasciamene un Goccio! Dio E’! … (Gesù Spezza un altro Pezzettino di Pane, Lo Intinge nel Vino, Lo Innalza e poi Mangia e Beve:) … Dio E’ nel Suo Amore! … (Gesù asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino che consegna a Giuseppe.) EccoMi! EccoMi! Ora ci Doniamo! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E ognuno risponde: Amen!)  Ci siamo Donati … la Pasqua è Piena, è Viva ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e la Festa è Grande! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Siamo al Banchetto Nuziale, Padre! Cosa hai incontrato ancora? Don Vincenzo: Tanto Dolore! Gesù: Tanto Dolore! Don Vincenzo: Tanto dispiacere! Gesù: Tanto dispiacere! Don Vincenzo: Non c’è positività! Gesù: Non c’è positività! Don Vincenzo: Ci si lamenta sempre! Gesù: Ci si lamenta sempre! E Tu cosa hai fatto quando hai incontrato tutto questo? Don Vincenzo: Ho provato a mettere Dio davanti a Tutto e tutti! Gesù: E cosa è avvenuto? E dopo aver fatto tutto questo … cosa hai visto ancora? Don Vincenzo: Ho visto ancora rabbia e tanta tristezza e tutto quello che è negativo! Gesù: E cosa facciamo, Papà? Don Vincenzo: Tu lo sai! Gesù: E anche Tu lo sai! Don Vincenzo: I Due Giovanni! Gesù: Giovanni verrà dopo … Io Sono Gesù! I Due Giovanni che dovete Completare il Solco e Aprire il Sole! Facciamo parlare un po’ Teresina del Bambin Gesù? Don Vincenzo: Sì! Gesù: EccoMi! Cosa hai da dirMi, Teresina del Bambin Gesù … vuoi parlare? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Parla! Teresa: Eccomi! Parlo, parlo! Non abbiamo ancora capito il Dono Grande che ci è stato donato: lo Strumento … e non so se mai lo capiremo il suo ruolo! Gesù: EccoMi! Teresa: Lei è qui solo per noi e tutto ciò che fa … da un sussurro a tutto il resto … e parlo sia del Lavoro che fa per tutta l’Umanità e sia delle cose che fa per ognuno di noi … lei a nessuno di noi fa mancare il suo Amore e a nessun Figlio dell’Umanità! E nonostante ciò … come non sei stato creduto Tu … non è creduta neanche lei! Gesù: E’ quello che le è stato detto nella sua Prima Visitazione! Il Padre, il Figlio che Sono Io e la Mamma le abbiamo detto: “Nessuno ha creduto in Noi e nessuno crederà in te … non spaventarti!” E lei  non si è spaventata di niente e di nessuno … e non si spaventa di niente e di nessuno! Teresa: Eccomi! Ed è questo che mi sta insegnando standole vicino! Gesù: A non spaventarti di niente e di nessuno e a Crescere come Croce e Crocifisso e Teresina del Bambin Gesù! Teresa: Eccomi! Gesù: Vai avanti! Teresa: Eccomi! Gesù: Aspetto! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Non hai niente altro da dire? Teresa: Eccomi! Ogni attimo scende la Grazia del Padre su tutta l’Umanità e su ognuno di noi! Gesù: Chiesa Nuova! Teresa: E in particolare noi dovremmo accogliere questa Grazia! Gesù: EccoMi! Teresa: Ma siamo troppo presi da tutto il resto da non riuscire a vedere ciò che ci viene dato! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Non hai niente altro da dirMi? Teresa: Eccomi! (Gesù si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore) Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Poco, poco! (Gesù si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore) Eccomi! Tutto ciò che vediamo E’ ma non E’! Solo Dio E’! E  solo il Suo Sole E’! Gesù: EccoMi! Cosa volevi fare … lo volevi spegnere quello che hai visto nel corridoio? Teresa: Eccomi! Gesù: Ha visto il Sole del Padre e voleva spegnere la luce! E la Cocciuta le ha detto: Ma cosa fai? Vuoi spegnere il Sole di Dio?” … “C’è la Luce che non riesco a spegnere!” … E la Cocciuta ha fatto un grande sorriso: “Ma quello E’ Dio … non si può spegnere!Teresa: Eccomi! Gesù: Vai avanti! Teresa: Il Sole, la Luna e tutto il resto che vediamo … non E’! E quindi dobbiamo prestare attenzione a non guardare la Luna e a proteggerci dal Sole! Gesù: Ma non con gli occhiali! Teresa: Tutto ciò non è stato Creato da Dio! Gesù: Diciamo così! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Viceparroco, vuoi dire qualcosina? Raffaele: Eccomi in questi giorni! Gesù: EccoMi! Raffaele: Tanto più ci affidiamo … più troviamo la forza per superare tutto quello che non va! Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Il vostro Tutto sia la Croce! Raffaele: Eccomi! Gesù: EccoMi! Calice Vivente Dio, hai visto qualche altra cosa in questo Giorno? Non hai visto più niente? Don Vincenzo: Ho visto l’Umanità che si dava da fare senza Dio e non potevano fare nulla! Gesù: Senza Dio l’Umanità non può fare nulla! Don Vincenzo: Non può fare nulla! E’ tutta una situazione di egoismo! Gesù: E’ tutta una situazione di egoismo! E cosa facciamo, Papà? Don Vincenzo: Quando l’egoismo entra nei cuori è come se entrasse il Veleno e tutto crolla! Gesù: E il Veleno si deve combattere e anche i Falsi Profeti … Alzando la Destra … (Gesù Alza la Destra e Benedice) … e imparando ad usare l’Amore … e a mettere l’Amore dinanzi al Veleno e dinanzi ai Falsi Profeti! E’ l’Arma che sconfigge e annienta il Veleno e i Falsi Profeti! E’ questo che si deve fare! … Papà, Io vado a prendere le Spose e ad accompagnarLe al Banchetto Nuziale! Le Bimbe stanno facendo altro! E Giovanni viene a Salutarvi! (Gesù manda un bacio ai presenti che ricambiano) Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE! … (Giovanni Benedice) … Pace al tuo cuore, Giovanni! Adesso siamo i Due Giovanni! Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Solleva il capo! Pace ad ognuno di voi, Figli! … (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Cosa Mi dici? Don Vincenzo: Tutto deve ruotare intorno alla Parola del Padre! Piccolo Giovanni: Tutto deve ruotare intorno alla Parola del Padre! Don Vincenzo: Tutto lì sta! Piccolo Giovanni: Il Pane Vivo, Intero, Spezzato e torna di nuovo Intero per ognuno dei Figli e per l’Umanità intera! E’ un Pane Piccolo … ma diventa Grande così come lo è il Padre: Dio Fanciullo, ma Grande … dinanzi ai Falsi Profeti, dinanzi al Veleno, dinanzi a coloro che stanno cancellando il Giardino! Non il Giardino dove c’è il Banchetto … il Giardino di Dio Creato per tutti gli uomini! … Giovanni? Don Vincenzo: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Siamo i Due Giovanni … ma abbiamo una Famiglia: la Chiesa Nuova .... la Chiesa dove tutti Intingeranno e dove tutti Prenderanno il Pane … dove l’Umanità correrà e le ginocchia si inginocchieranno! E in pochi si alzeranno e in molti torneranno indietro … rinnegando ancora! Dio E’ e Rimane! Don Vincenzo: Tutto E’ quando c’è di mezzo Dio! Piccolo Giovanni: Tutto E’! Dio c’è sempre … attimo dopo attimo … ma gli uomini si allontanano da Dio! Don Vincenzo: Sempre più si allontanano! Piccolo Giovanni: Sempre più! Teresina del Bambin Gesù … vuoi dirMi  qualcosa? EccoMi! (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) Dobbiamo fare un altro conto e decidi quando! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ma non un conto di soldi … un conto….! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Possono pensare che parliamo di pezzi di carta! Teresa: Eccomi per avermi rimesso sulla Strada ieri! Piccolo Giovanni: EccoMi! Ha dovuto Lavorare la Cocciuta,  eh! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Solo questo? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi sì o Eccomi no? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Chiuso! Viceparroco, devi dirMi qualcosa? Raffaele: Eccomi per esserci restato vicino! Piccolo Giovanni: Io lo Sono sempre! Raffaele: Ti ho sentito ancora di più! Piccolo Giovanni: EccoMi! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! EccoMi! Un altro Rotolo Piccolo: 8° Giorno, Unico Rigo: Buio nel cuore da non vedere e non sentire! Lo Strumento toglierà il Buio nel 24° Giorno! Ci saranno molti Terremoti! Pregate! Unico Rigo, Piccolo Rotolo … Figli! … Cosa c’è ancora? Al Banchetto del Giardino sono arrivate tante Spose! Don Vincenzo: Tutto è Gioioso nel Banchetto e tutto dovrebbe essere Gioioso quaggiù … perché avendo ….! Piccolo Giovanni: Avendo i Due Giovanni … avendo il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo Maria … non può che  essere una Gioia Costante! Don Vincenzo: Difatti! Piccolo Giovanni: Non cercate le cose del mondo! Le cose del mondo vanno via! Don Vincenzo: Difatti! Piccolo Giovanni: Il Tutto del Padre … rimane! Non vi affannate! Don Vincenzo: Ecco la Chiave di lettura per capire tutto quello che il Signore ci concede! Piccolo Giovanni: Ecco la Chiave di lettura! Ed Ecco il Giovanni! …  (Giovanni alza il tono della Voce) Ecco la Mia Voce! Ecco il Mio Grido così come Domenico:  l’Inno alla Croce, l’Inno al Padre, l’Inno al Cuore Immacolato di Maria! Ma non fermatevi su i Sussurri passati … e crescete nel vostro essere Chiamati ad essere Chiesa Nuova … Chiamati a Salvare l’Umanità sorda e cieca! Ecco l’Inno di Domenico: Il Mio Tutto sia la Croce!” E il vostro Tutto sia la Croce! Non perdetevi sulle Viuzze non fatte da Dio … e cercate l’Unica Via … cercate l’Unica Perla Preziosa … l’Unica Grazia: Maria, Mamma e Sposa di ognuno dei Figli … Mamma e Sposa di Dio! Figli Miei … sono il Piccolo Capriccioso, il Giovanni che vi ha Amato e vi Ama nell’indicarvi la Croce … (Benedice) nell’indicarvi il Pane! Ecco il Mio Grido d’Amore verso ognuno di voi, Figli Miei e Fratelli! Ecco i Due Giovanni che avanzano senza fermarsi! Ecco lo Strumento posto dinanzi alla Croce per rimanere Crocifissa nell’Unico Grido, nell’Unico Pane: “Il Mio Tutto E’ la Croce! Giovanni, qual è il Tuo Tutto?  Don Vincenzo: La Croce … la Croce Salvifica! Piccolo Giovanni: La Croce Salvifica … la Croce di Domenico … la Croce del Crocifisso, Figlio di Dio, Figlio di ognuno di voi … Partorito nell’Amore, nell’essere Piccoli e Poveri, all’Ultimo Posto … nell’essere Invitati al Banchetto Nuziale … lì dove tutte le Spose Gioiscono nella Gioia Infinita di Dio! Giovanni, Grida il Tuo Amore ai Tuoi Figli! Gridalo! Grida come faccio Io: “Vi Amo, Famiglia e Chiesa Nuova! Adesso devi dirlo Tu! Don Vincenzo: “Vi Amo, Famiglia e Chiesa Nuova!Piccolo Giovanni: E questo significa Gridare? Il Grido del Silenzio! Alzati, Albero Verde e Saluta con la Croce! Io vi lascio il Mio Cuore Spalancato! (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) Don Vincenzo: Come Chiesa Nuova, diamo la Benedizione Solenne! Abbiamo la Grazia di essere Strumenti d’Amore e non c’è Grazia più Grande e guai a sperperarLa! Piccolo Giovanni: Benedici i Tuoi Figli a Voce Alta con l’Albero della Tua Mano! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Piccolo Giovanni: Amen! Giulia: Giovanni, ho il Lavoro che devo fare … e mentre camminavo ne ho visto un altro! Posso fare anche l’altro Lavoro? Mi porto qualcuno? Piccolo Giovanni: Vedi cosa c’è ancora? Giulia: Ho visto, Giovanni! Io mi porto qualcuno! Se Tu puoi venire o mandarmi qualcuno … così terminiamo! Eccomi, Giovanni …  dopo vengo a fare Festa al Banchetto con le Spose appena arrivate! Sono Tutti fuori a Lavorare e ci sono solo le Spose appena arrivate … ma Salutiamo Loro e Salutiamo tutti i nostri Cari che Lavorano al cospetto del Padre! Eccoci, Giovanni! Rimani sempre con noi nel guidarci! Siete i Due Giovanni! … Glielo dirò! … (Lo Strumento saluta e manda bacio) … Ci vediamo dopo!

 

 

 

GIOVEDI 11  MAGGIO  2017   

 

Giuda guida la Preghiera del Rosario e, mentre si prega, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: L’Unico Albero di Vita … l’Unica Croce Viva e Reale in mezzo a voi! Io Sono il Segno della Vita Eterna … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! … (Gesù Benedice) … Allargo le Braccia per raccogliere ancora una volta l’Umanità sorda e cieca! Allargo le Braccia per raccogliere tutti i Figli Ministri e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … nell’Alzare le Mani e nell’AbbassarLe con un Unico Segno: il Segno Tremendo della Croce! Figli Miei, rimanete ancora nella Vigna … rimanete ancora nell’Arca … rimanete ancora nei Remi … e Mi fermo! Ma Vigilate: i Falsi Profeti avanzano e il Veleno cresce! Non dimenticate … (Gesù Alza la Destra e Benedice) … di essere fatti a Immagine e Somiglianza della Croce e del Crocifisso … e per questo vi ho Chiamati: “Figli” … consegnandovi al Cuore di Maria, Madre Mia … Madre di ognuno di voi … Unico Tabernacolo … Unica Grazia! Siate Vigilanti, Figli … siate Vigilanti! Cocciuta Divina…..? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Cocciuta Divina….? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Cocciuta Divina …..? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Mi Ami? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Il tuo “Eccomi” rimane sempre Eccomi? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Vuoi guardare? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù…..! Gesù….! Gesù….! Gesù….! Gesù: Non dire ciò che stai vedendo! Giulia: Eccomi, Gesù! Nel Silenzio … mi fai avvicinare? Posso fare qualcosa nel Silenzio, Gesù? Gesù: Non hai l’altro Lavoro da terminare?  Giulia: Eccomi, Gesù! Prendo qualcuno per finire … e quello lo vado a fare da sola! Me lo conservi, Gesù?  Gesù: Prima c’è il 24° Giorno … dopo il 30° Giorno … e dopo il 30° inizia il 12° Giorno … dopo potrai andare! Giulia: Eccomi, Gesù …  Eccomi! Gesù: Vuoi guardare ancora? Giulia: Eccomi, Gesù! Come faccio a far capire questo? Gesù: Ti aiuterà Mia Madre! Giulia: Eccomi, Gesù … Eccomi! Gesù: Vuoi guardare ancora? Giulia: Eccomi, Gesù! Ancora i Missili….! Questo lo posso fare subito, Gesù? Gesù: EccoMi! Giulia: Eccomi, Gesù … Eccomi! Gesù: Ora guarda e aggiungi nel Vuoto dei Rotoli ciò che vedi! Giulia: Eccomi, Gesù …  Eccomi … Eccomi! Eccomi, Gesù … nel mettere nel Tuo Cuore tutta la Famiglia, i Sussurri e i Cuori che ho raccolto! Eccomi nel mettere il niente della mia Giornata nel Tuo Cuore e tutto quello che mi avete donato fino a questo istante! Eccomi, Gesù … nel mettere nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Eccomi, Gesù … nel mettere nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Eccomi, Gesù … nell’avere Guardato, Cercato e Partorito la Creatura di cui vi servite! Eccomi … consegnando Tutto a Colui che E’ da sempre! Gesù: EccoMi, Anima Mia … nel Grido del Mio Amore al Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Benedice) … Invitandovi ancora a tenerLo Alto e a ViverLo nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! … (si sente una scossa di Terremoto e Gesù Impone le Mani per fermare) Giulia: Eccoci, Gesù … nell’Ardere del Tuo Amore … nel parlare e nel rispondere da parte di tutti e  dell’Umanità intera! Sono Figli, Gesù … aspettiamo ancora! Gesù: Aspettiamo ancora, Anima Mia! Giulia: Eccoci, Gesù!  Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, CALICE VIVENTE DIO! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi!  Pace ad ognuno di voi, Figli! … (Gesù manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Cosa c’è in questo Giorno … cosa hai trovato? Don Vincenzo: In questo Giorno c’è stato un resoconto … per poi portarlo nel Cuore del Padre! Gesù: E quale è il resoconto? Don Vincenzo: L’Amore! Gesù: L’Amore! Don Vincenzo: L’Amore senza Fine … perché Dio E’ Dio! Gesù: Dio E’ Dio! Dio E’! Don Vincenzo: Dio E’!  Gesù: Tu Lo conosci? Io Lo conosco: E’ Mio Padre! Non Sono Io, Gesù … il Figlio di Dio? Don Vincenzo: Certo … e sei alla portata di tutti! Gesù: Ma tutti non riconoscono il Padre e né il Figlio e neanche lo Spirito Santo Maria! Vai avanti! Don Vincenzo: Sì, vado avanti a Cantare la Gloria del Padre …  vado avanti a mettere sempre Dio al Primo Posto … vado avanti sapendo che Tutto è nelle Mani del Padre …  vado avanti sapendo che ogni Giorno, ogni minuto sono pieni di Amore di Vita e vado avanti per questa Strada d’Amore che non ha Limiti e Confini … la Strada Maestra …  quella del Padre Eterno … senza Fine! Gesù: Un Padre senza Fine! Un Papà senza Limiti e senza Misure … pronto ad accogliere tutti i Figli! Papà, fuori c’è Buio e la Famiglia ha bisogno di rimanere con Te! Fuori c’è il Buio … ma il Tuo Cuore è sempre Acceso e la Luce è così Grande da coprire il Buio! … Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni … e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per l’Umanità intera e per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi!  Padre, BenediciMi … affinchè possiamo DonarCi! … (Gesù si inginocchia ai Piedi del Calice Vivente per ricevere la Benedizione) … EccoMi! Amen! (Il Viceparroco porge il bicchiere col Vino a Gesù che poi prende un Pezzo di Pane, Lo intinge nel Vino e Lo offre al Calice Vivente dicendo:) … Dio E’ e Rimane per l’Eternità! In Dio Tutto è Vivo … così! Dio E’ .. e Dio E’ Vivo … e Rimane! Lasciamene un Goccio! … (Gesù Spezza un altro Pezzettino di Pane, Lo Intinge nel Vino, Lo Innalza e poi Mangia e Beve:) … EccoMi nel Dio Padre, nel Dio Figlio, nel Dio Spirito Santo Maria! … (Gesù asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino che consegna a Giuseppe.) … EccoMi! EccoMi! EccoMi! Ora Ci Doniamo! Tu rimani! EccoMi! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E ognuno risponde: Amen!) Padre, Ci siamo Donati … la Pasqua è Viva, è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo Maria … e il Banchetto è Vivo e Reale! EccoMi, Padre … facciamo Festa ancora! RaccontaMi ...  cosa hai visto e cosa hai incontrato ancora? Don Vincenzo: Ho incontrato durante la Strada gente che diceva male di Dio, di Gesù! Gesù: E cosa hai fatto o detto? Don Vincenzo: Ho rispettato la loro Fede … anche se in piccole parti ho inserito le Parole d’Amore, le Parole che Dio solo può dire! Gesù: E quali sono le Tue Parole? Don Vincenzo: Amore! Amore! Amore! Ecco le Mie Parole! Tutto da lì dipende! Gesù: Dillo ai Tuoi Figli quali sono le Tue Parole … insegna ad amare! Don Vincenzo: L’Amore … perché nell’Amore c’è Tutto! E quelle Parole … anche se in minima parte … sentivo che erano efficaci! Gesù: Allora il Seme è caduto nel Terreno Buono e Crescerà e darà Frutto! Don Vincenzo: Penso di sì! Gesù: EccoMi! Facciamo parlare Teresina del Bambin Gesù? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Parla, Teresina del Bambin Gesù … cosa ha disturbato il tuo cuore? (Gesù si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore)  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! (Gesù si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore)  Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: C’è stato il Buio, l’Angoscia nel mio cuore ... in questi Giorni! Gesù: EccoMi! E ora? Teresa: E’ andata via! Gesù: E cosa c’è ancora? Teresa: E’ un’Angoscia che non si può spiegare! Gesù: Io La conosco! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! EccoMi! Teresa: E’ vedere da una parte Dio, il Suo Amore e la Sua Luce … e dall’altra l’Umanità perdersi, i Figli della Famiglia perdersi! Gesù: EccoMi! Teresa: E per un po’ mi sono fatta prendere da questo! Gesù: EccoMi … ma non c’era lo Strumento? Teresa: Eccomi!  Gesù: E cosa ha fatto lo Strumento? Non ha fatto nulla lo Strumento? Teresa: Ha fatto Tutto! Eccomi! Gesù: Parla! (Gesù si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore)   Teresa: Eccomi! Lo Strumento non mi ha lasciato un attimo e ha cercato di farmi capire! Eccomi! Gesù: Hai capito? Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Parla ancora! Teresa: Eccomi! Se non si conosce Dio … non si prova l’Ardere del Suo Amore … non si può sentire neanche l’Angoscia! Sono due Cose che vanno insieme … e che alla fine deve vincere l’Ardere! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Viceparroco … vuoi dire qualcosa? Raffaele: Eccomi! Fammi restare ai Piedi della Croce! Gesù: Ora dove sei? Raffaele: Durante il giorno penso di allontanarmi e quindi vado in confusione! Gesù: Dove lo metti il cuore? Raffaele: Con Dio! Gesù: E se è con Dio … non puoi andare in confusione! Dio non porta confusione! Raffaele: Quello che mi circonda … sì! Gesù: Sei nel mondo … ma non appartieni al mondo! E devi ricordare sempre di essere Sacerdote e Croce! Raffaele: Eccomi! Gesù: Croce e Sacerdote … Sacerdote e Croce! EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: Parla ancora ai Tuoi Figli e poi lascio venire Giovanni! Don Vincenzo: Quando siamo qui dentro e tocchiamo con mano Dio … sentiamo una pulsazione diversa, nuova! Quando siamo qui dentro … siamo già nel Pezzettino di Paradiso! E’ che noi non lo sappiamo gestire! E’ che noi … quando sentiamo parlare di Croce … ci scandalizziamo! E’ che noi qui dentro possiamo inneggiare all’Amore … possiamo innalzare la Croce … e  possiamo trasfigurare le nostre parole! Che Grazia essere qui dentro! Che Grazia sentire il Cielo che ci parla! Che Grazia sentire Dio! Che Benedizione! Gesù: Calice Vivente Dio … la Grazia Tu ce l’hai Donata attraverso Maria … quella Grazia senza Limiti e senza Misure … quella Grazia che è Tabernacolo d’Amore … quella Grazia dove il Suo Cuore Trionferà e tutte le Genti vedranno! Padre, Io vado a prendere le Spose e rimango con Loro … e Giovanni viene a Salutarvi! … (Gesù manda un  bacio a tutti) Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E COL PANE! … (Giovanni Benedice) … Pace al tuo cuore, Giovanni! Don Vincenzo: Pace! Piccolo Giovanni: Pace! Pace in abbondanza a tutti i Figli e all’Umanità intera! (Gesù manda un  bacio a tutti) Giovanni … i Due Giovanni … i Due Giovanni nel Camminare e nel Chiudere il Solco! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: I Due Giovanni Uniti a Maria! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: E Io sono venuto a Visitarvi lasciando il Banchetto Nuziale dove le Spose sono appena arrivate! E lo Strumento è rimasta Crocifissa per Amore nel Lavorare e a fare le Cose del Padre! Ma dimmi … hai incontrato altre cose lungo la Giornata? Don Vincenzo: Sì … e mi sono addolorato nel vedere come non si tiene conto delle Parole del Padre! Piccolo Giovanni: Vangelo secondo Dio! Don Vincenzo: Vangelo secondo Dio! Tutto da lì dipende! Piccolo Giovanni: Tutto da lì dipende! Don Vincenzo: E Tutto lì deve arrivare! E Tutto lì deve confluire! Piccolo Giovanni: E Tutto lì deve arrivare! Don Vincenzo: E tutto lì deve trovare un cuore caldo, infuocato! Piccolo Giovanni: Caldo, infuocato! Non il caldo che sentite … ma il Caldo che riempie … e quando riempie si Danza … si Danza nel Cuore … e lì c’è Dio, lì c’è la Croce, lì c’è il Crocifisso! Vuoi dire qualcosa, Teresina del Bambin Gesù? Mi sa che noi due dobbiamo farci una passeggiata nel Giardino e parlare! Dimmi qualcosa! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Eccomi! Solo Eccomi? Allora dobbiamo parlare nel Giardino! EccoMi! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Viceparroco? Raffaele: Eccomi! Aiutami! Piccolo Giovanni: Dove lo porto? Ti porto al Fiumicello! Raffaele: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! …….. Rotolo di un Rigo: Vedo un’Angoscia di Popoli senza Vita! Secondo Rigo: Vedo il Cielo non Cielo! Vedo il Mantello delle Stelle caduto a terra! Terzo Rigo: Vedo il Mare ricoperto di terra! Vedo i Vulcani accesi … senza spegnersi! … Chiusura dei Righi! … (Giovanni Benedice) Vi Invito alla Preghiera Costante nel Vigilare Combattendo coloro che alzano il dito nel prendere il Posto di Dio! … (Altra scossa di Terremoto e Giovanni Alza la Destra e Benedice) Pregate ancora per le Mura di Roma, per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco … Figli del Mio Cuore! Giovanni … è l’Ora nell’Ora … e Invita i Tuoi Figli alla Preghiera e dì: “Figli Miei … Preghiamo e Beviamo il Calice Amaro! Don Vincenzo: Figli Miei … Preghiamo e Beviamo il Calice Amaro! Piccolo Giovanni: Nell’Attesa del Cuore Immacolato di Maria! Don Vincenzo: Nell’ Attesa del Cuore Immacolato di Maria! Piccolo Giovanni: E in questa Attesa … Tu, Albero Verde … Alzati e Saluta i Tuoi Figli! Io Spalanco il Mio Cuore! Alza la Tua Mano, Albero Verde … e Saluta i Tuoi Figli! Tu Sei la Croce! Tu Sei l’Albero Verde e Saluta i Tuoi Figli! Don Vincenzo: E con queste Parole … come Croce, come Albero Verde … preghiamo che tutti noi qui dentro sappiamo Testimoniare e  sappiamo avere sentimenti di Amore, di Umiltà e di Mitezza! Vi Benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo Maria! Tutti: Amen!  Giulia: Giovanni … il Tempo che mi è stato Donato da Gesù ….. sì, l’ho capito …  ma devo farlo da sola! Piccolo Giovanni: Cocciuta? Giulia: Eccomi, Giovanni! Piccolo Giovanni: Ciò che ti è stato chiesto è Grande!  Giulia: Eccomi, Giovanni! Tutto ciò che chiede Dio è Grande! Piccolo Giovanni: Tutto ciò che chiede Dio è Grande … ma ciò che ti ha messo nelle mani……..! Giulia: Eccomi, ho capito … Giovanni! Il mio Eccomi è stato Donato: è l’Eccomi per l’Eternità! Ora finisco di fare il Lavoro e dopo vengo a Salutare le Spose! Tutte le Schiere sono fuori … ma Le Salutiamo ugualmente! Eccoci Uniti al vostro Lavoro nel Servire il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo Maria! Piccolo Giovanni: Dono ad ognuno di voi la Luce dei Miei Occhi! Non disperdetevi, Figli! … (Giovanni manda un bacio a tutti) Giulia: Eccomi, Giovanni … ci vediamo dopo!

 

 

 

 

SECONDA DOMENICA DEL MESE

14 MAGGIO 2017

 

Giuda guida la Preghiera del  Rosario e, mentre si prega, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se sei Tu, Glorifica il Padre! Se sei Tu, Glorifica il Padre! Se sei Tu, Glorifica il Padre! La Madonna:  Glorifico il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che è il Mio Cuore di Mamma, Figli! E nel Glorificare … vi Benedico col Mio Cuore di Mamma Immacolata … Alzando la Croce del Mio Figliolo Gesù … (Benedice)e Invitandovi ad essere Figli della Croce, ad essere Figli del Perdono, ad essere Figli della Carità, ad essere Figli della Pace … quella Pace che Dio vi ha Donato da sempre! E come Mamma ve La Dono ancora, Figli Miei … chiedendo ad ognuno di voi e all’Umanità intera di rimanere nella Vigna, nell’Arca e nei Remi … e Mi fermo così! Ma il Progetto di Dio cammina e non si ferma: Dio E’ oggi, domani e per l’Eternità! Non dimenticatelo! Tutto ciò che è Scritto nel Libro di Dio non viene cancellato dagli uomini e non c’è nulla per poterLo cancellare! Il Libro degli uomini si cancella … ma rimane la macchia! Nel Libro di Dio non rimane alcuna macchia! Dio E’ … e nessuno può sfidare Dio! Non provateci, Figli … non mettetevi al Posto del Padre … ma rimanete Creature … Figli, Fratelli e Amici di Dio! Teresina del Bambin Gesù … spostati, prendi la sedia e vieni a sederti vicino a Me! Teresa: Eccomi! La Madonna:  Aiutatela! EccoMi! Io, Piccola Ancella … Mandata dal Padre per donarvi in Dono il Figliolo Gesù, la Croce, il Crocifisso, l’Albero della Vita … il Perdono per tutte le Genti … e rimanendo in mezzo a voi per Coltivare la Vigna, il Giardino, l’Arca e i Remi! E in questo Giorno vi Invito ad essere un Unico Cuore: il Cuore del Padre, il Cuore del Figlio, il Cuore dello Spirito Santo Maria … in mezzo a voi nel Giardino del Padre … nel Giardino fatto per ognuno di voi e per l’Umanità intera, Figli Miei! Cocciuta Divina……? Giulia: Eccomi, Mammina mia … attimo per attimo Ti facciamo gli auguri … o meglio li faccio io al posto di tutti quanti i Figli! Visto che hanno detto che questo Giorno è dedicato alla Festa delle Mamma … Eccoci col capo chino dinanzi al Tuo Cuore di Mamma Immacolata! La Madonna: EccoMi, Cocciuta … col Manto Disteso su di voi e sull’Umanità intera! Vi Invito alla Preghiera! Pregate per tutte le Offese recate in questo Giorno e nei Giorni passati al Cuore del Padre, del Figlio e al Mio Cuore di Mamma! Pregate per la Pace! Pregate per la Pace! Pregate per la Pace! Pregate per la Pace, Figli Miei … voi che siete stati Scelti! Giulia: Eccoci, Mammina! Eccoci, Mamma! La Madonna: Guarda, Cocciuta del Cuore della Croce! Giulia: Questo l’ha fatto il Sole? Quello che non è di Dio? La Madonna: EccoMi, Anima Mia! Giulia: Posso riparare? La Madonna: EccoMi! Guarda ancora, Cocciuta Divina! Giulia: Eccomi, Mamma! Dov’è il Porto? In cosa consiste il Porto? Mamma … quanti Missili ci sono! La Madonna: Va, Anima Mia! Giulia: Eccomi … vado! La Madonna: Guarda ancora … ma metti nel Vuoto del Rotolo tutto ciò che vedi! Giulia: Eccomi, Mamma! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Mamma, facciamo le Cose del Padre! Mi porterò qualcuno a Lavorare! Eccomi! Anche in questo Giorno, Mamma …  metto nel Tuo Cuore tutto quello che mi avete donato da sempre e il niente della mia Giornata … tutta la Famiglia e tutti i Sussurri e i Cuori che ho raccolto! Metto nel Tuo Cuore tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Metto nel Tuo Cuore, Mamma … tutti gli Errori della Chiesa! Metto nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Accogli! Ecco il niente della mia Giornata, Mamma … e accoglieteci così come siamo! La Madonna: EccoMi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Mamma … Mamma dell’Amore, Mamma del Dolore, Mamma della Croce! La Madonna: EccoMi al Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutte le Spose! EccoMi con tutti i Servi Inutili! EccoMi con  tutti i Pargoli! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Benedice) Invitandovi ancora a tenerLo Alto e a viverLo nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Mamma! D’ora in poi, da questo istante, Mamma … come Cocciuta e Strumento … nell’avere avuto dal Padre il Dono di rispondere … rispondo l’Eccomi per il Tuo Cuore Immacolato e Addolorato di Mamma … per il Trionfo del Tuo Cuore … per la Vigna, per l’Arca e per i Remi! Ti affido i Cuori … Ti affido l’Umanità nel Consacrarla al Tuo Cuore Immacolato di Mamma … Ultima Grazia per l’Umanità intera! Metto nel Tuo Cuore tutti i Sacerdoti e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Fa ciò che devi fare, Mamma Maria! La Madonna: EccoMi, Cocciuta … tu fai la stessa cosa! Giulia: Eccomi, Mamma! Eccomi! Sei Bella … Mamma! La Madonna: Imparate ad Amare e sarete Belli! Giulia: Eccoci, Mamma … Eccoci! La Madonna: Pace al tuo cuore, GIOVANNI  CALICE VIVENTE Dio!  Don Vincenzo: Pace! La Madonna: Pace! Pace ad ognuno di voi, Figli e Mamme! (La Madonna manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Cosa c’è Calice Vivente Dio? Parla, Calice Vivente Padre … dimmi come è stata la Giornata …  cosa hai incontrato dall’Alba fino a questo istante? Ma ora parla ai Tuoi Figli e raccontami qualcosa, racconta qualcosa a loro del Tuo Mistero Nascosto! Don Vincenzo: C’è una stranezza tra i pochi che seguono Gesù e i tantissimi che invece Lo offendono e Lo perseguitano! Ecco, c’è questo che ogni volta incontro per la Strada! La Madonna: E cosa fai? Don Vincenzo: E c’è una Preghiera Profonda … perché quelle negatività fanno proprio sul serio … e allora bisogna controbatterli con la Preghiera! La Madonna: E lo Strumento ti aiuta a controbattere? Don Vincenzo: Sì, sì, lo Strumento mi aiuta! La Madonna: RaccontaMi com’è la Giornata del Padre! Don Vincenzo: La Giornata del Padre è sempre una Giornata d’Amore … perchè le volte che Lo incontro parla sempre d’Amore! E’ il Padre! La Madonna: E cosa fa il Padre nelle Sue Giornate? Si ritira nel Silenzio, ascolta e non risponde? Cosa fa nel tuo vederLo? Don Vincenzo: Non è che il Padre possa essere riconosciuto! La Madonna: Per chi Lo vede … Lo conosce molto bene! Don Vincenzo: Sì, si riconosce! La Madonna: Se alzi il Capo e guardi la Famiglia! Guarda la Famiglia! La Guardiamo insieme … alza ancora gli Occhi, Padre! Alzali e guarda i Tuoi Figli! Guarda i Miei Occhi di Mamma Immacolata e Addolorata! Alza i Tuoi Occhi! Ora parla e dona lo Sguardo ai Tuoi Figli! Li hai guardati tutti i Tuoi Figli? Hai guardato i Miei Occhi? Don Vincenzo: Sì, Li ho guardati! La Madonna: Sta cercando lontano! Cosa hai visto nel guardare i Miei Occhi di Umile Ancella? Don Vincenzo: Su per giù sono uguali! La Madonna: I Miei Occhi … Uguali ai Tuoi? Don Vincenzo: La differenza sembra esserci … ma sicuramente non lo è! La Madonna: Calice Vivente Dio … facciamo parlare Teresina del Bambin Gesù? Non temere … Mi sta cantando le Lodi … stai serena! … (La Madonna si rivolge a Mariangela con la piccola Giulia) Teresa: Eccomi! Anche se non ho fatto in tempo a preparare tutto … posso dire? La Madonna: EccoMi! Teresa: Eccomi! Quando ci fu il Battesimo del Sangue … non so se tutti vi ricordate che poi una parte del Sangue diventò Carne ... e quella Carne è stata conservata e in una Festa è stata anche fatta vedere a tutti! Lo Strumento ha consegnato nelle  mie mani la Carne e quella parte del Sangue per custodirLa come Medico! Quindi, da quel momento in cui ci siamo accorti che era diventato Sangue … che io ho bevuto e quindi ho sentito che non era vino, ma era Sangue, perché conosco il sapore del sangue … e che la Carne era carne … Li ho custoditi sempre io e quindi solo io conoscevo il posto e so che nessun altro ha potuto toccarLi! Allora con il permesso di Giovanni, di Gesù, del Padre e Tuo e dello Strumento … ho chiesto al Dottore Francesco se poteva analizzare … e lui, appena gliel’ho detto, ha risposto: “ Io ci credo … e poi se me lo dici tu che sei Medico … non posso non crederci!” E quindi io avevo delle provette, perché ce le ho sempre … e abbiamo insieme preso una parte del Sangue e una parte della  Carne! Già prima … macroscopicamente … dall’aspetto esterno … tutti e due … da Medici … abbiamo  detto che non poteva essere vino! Non sapevano che cos’era, ma non poteva essere vino! Poi lui ha fatto gli esami e mi ha portato il risultato … e dal risultato è uscito fuori che vino non è … e che è un liquido biologico … e che con un’alta percentuale si tratta di sangue umano … perché tutte le  proteine … e senza che spiego nei particolari tutta la situazione … fanno pensare a questo! Non è assolutamente vino perchè la piccola percentuale di alcool che ha trovato non può appartenere al vino … ma appartiene ad un soggetto che ha potuto bere un mezzo bicchierino  di vino più o meno! La Madonna: Puoi andare ancora avanti!  Teresa: Eccomi! E quindi lui ha fatto la sua Testimonianza come Medico … con il  metodo che ha utilizzato … ed è conservata da me, anche se ancora non ho avuto il tempo di sistemarla come dovevo! Ha fatto fare anche il Gruppo Sanguigno … non dico quale è! Eccomi! La Madonna: EccoMi! C’è! Teresa: C’è, c’è … quindi E’ Sangue … ma soprattutto ci sono le cellule! Ora sto parlando da Medico … e da Medico è così! La Madonna: EccoMi! Teresa: Eccomi! E’ un liquido biologico in cui c’è il Gruppo Sanguigno! Da Medico devo dire questo! La Madonna: EccoMi! Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! E da Ancella? Teresa: Da Ancella dal primo istante so che E’ Sangue! La Madonna: Non avete avuto un Grande Miracolo? Tutti: Eccomi! Teresa: Eccomi! La Madonna: E quando tu, da Medico … preparerai tutto … faremo una Grande Processione col Sangue del Mio Figliolo Gesù! Teresa: Eccomi! (La Madonna invita tutti ad applaudire) Quando Giovanni diceva allo Strumento: “Dì alla Madonna se fa questo Miracolo!” Ti ricordi? Teresa: Eccomi! La Madonna: Alla Cocciuta gli viene detto da Me e da Mio Figlio: “Il Miracolo sarà ancora più Grande!” E più Grande di questo non ce n’è! E avendo avuto questo Miracolo……! EccoMi! Ci sarà un altro Miracolo più Grande quando Lo porterete! Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Parla ancora, Teresina del Bambin Gesù! Teresa: Eccomi! La Madonna: Vai avanti! Teresa: Eccomi! Il Mistero di Dio alla Luce del Sole Sei Tu! Sei Tu in quanto rappresenti l’Amore Pieno … l’Amore di Dio in Pienezza! Come Mamma Sei la Mamma di ognuno di noi! La Madonna: EccoMi! Teresa: Sei la Mamma del Figlio di Dio e la nostra! La Madonna: EccoMi! Teresa: Eccomi! Quando noi riusciamo a vedere la Somiglianza come Croce … che non è Dolore … ma è l’Espressione più Grande dell’Amore di Dio ... quando vediamo questo … tutto è Chiaro! La Madonna: EccoMi! Teresa: Eccomi! La Madonna: Non c’è nulla di oscuro quando si vede questo! Teresa: Ed è questo che dovremmo tutti riuscire a vedere: l’essere Figli di Dio, l’essere Figli Tuoi Creati dall’Unico Amore … l’Amore che non è …. non so come spiegare … che è un Amore che non ha Limiti e non ha Misure! E’ l’Unico Amore che dovremmo conoscere … e allo stesso modo dovremmo Amare Te, il Padre, il Figlio e anche ……! La Madonna: Tutti i Servi Inutili! Teresa: E anche tutti i Servi Inutili … e anche l’Amore tra due Sposi dovrebbe essere così! La Madonna: EccoMi! Teresa: Non come siamo stati abituati sin da piccoli! Eccomi! La Madonna: Posizionandosi sull’Amore del Padre! Teresa: Eccomi! Che è un Amore che non ha né Limiti e nè Misure … che non può nuocere … può solo  far Crescere, può solo far Ardere, può solo far fare le Cose del Padre! La Madonna: Fare le Cose del Padre … quando si risponde Eccomi al Padre! Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi perché vedete lo Strumento che Arde nel fare le Cose del Padre! Teresa: Eccomi! La Madonna: E così ognuno di voi deve Ardere nell’Eccomi e nel fare le Cose del Padre! Vuoi parlare ancora? Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! Teresa: Ed è solo facendo Ardere questo Amore … che si vede la Luce! La Madonna: Se non si rimane nelle Tenebre … si vede la Luce! Vai avanti! EccoMi! Teresa: Eccomi! Una volta che questa Luce si è Accesa … se La lasciamo poco poco spegnere … si vede! La Madonna: EccoMi … si vede! Non c’è la Luce Piena … si vede a metà … e l’altra metà non può Agire! Quando è Intera … Agisce e fa le Cose del Padre! Vuoi andare avanti? Teresa: Eccomi! La Madonna: EccoMi! EccoMi, Figli! EccoMi, Padre! Parla, Padre! Parla, dì cosa c’è in questo Giorno! E’ Giorno di Festa! Il Padre ha Mandato l’Ancella a Parlare ai Propri Figli! Don Vincenzo: Tutto rientra nella Logica del Padre … e non c’è cosa alcuna che prima o dopo faccia il contrario … perché è il Padre che decide Tutto … è il Padre che si mette in contatto con Tutto e con tutti! E allora quando riusciamo ad entrare in questa Sintonia … ecco che il Padre si fa conoscere, si fa amare, si fa benedire! Questo è l’obiettivo di ognuno di noi: entrare in Colloquio Diretto col Padre, in Colloquio Diretto con la Mamma! La Festa di oggi ci riassume tutto questo: Padre e Madre … Papà e Mammà! Questo è l’obiettivo! La Madonna: Unito al Figlio! Papà e Mammà sono Uniti al Figlio che è Gesù: è l’Umanità intera! Vai avanti nel parlare, Calice Vivente Dio! Tutto ciò che dice Dio è Verità Intera! Dio non sbaglia! E Dio si fa vedere e si nasconde! Oggi non Aprirò Rotoli … ma aprirò i vostri cuori … come Mamma di Ultima Grazia! Prenderò dai vostri cuori e porterò al Padre, Figli Miei! Lo Strumento Mi ha Donato quello che ha raccolto … Io prenderò  ancora … e come Dono darò ad ognuno di voi la Croce del Mio Figliolo Gesù … voi che siete Chiesa Nuova … voi che siete Invitati nella Vigna, nell’Arca e nei Remi! E vi farò Crescere come Mamma … e vi dò il Pane e il Vino … e vi darò l’Acqua e la Farina nei Tempi che verranno ancora, Figli Miei! Parla, Padre! Dona il Tuo Pane ai Figli! Don Vincenzo: I cosiddetti Grandi hanno la Bomba Atomica e prima o dopo hanno detto che la faranno esplodere! La Madonna: Chino il Capo e vi Invito a pregare per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che ha indossato l’Abito Bianco! Per chi rimane nella Vigna, nell’Arca e nei Remi rimanendo Chiesa Nuova … non c’è Bomba Atomica … c’è Dio Vivo! L’Umanità è sorda ed è cieca! L’Umanità corre dove ci sono i Miracoli! Gesù dice: “Non andate, non andate … non ci sono Io! Io sono Vivo e Reale in un bicchiere di Vino e in un pezzo di Pane! E avete ascoltato: in un bicchiere di Vino e in un pezzo di Pane! Calice Vivente Dio … Invita ancora i Tuoi Figli a pregare per la Pace e a rimanere Chiesa Nuova nella Vigna, nell’Arca e nei Remi! Fate tutto questo! Ed essendo Albero Vivo … Benedici i Tuoi Figli! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita! Andate in Pace! Tutti: Rendiamo Grazie a Dio! Giulia: Mamma? La Madonna: Vai, Figlia Mia … vai a Pulire dove hanno sporcato VendendoMi e ComprandoMi! Giulia: Eccomi, Mamma! Mi fermo! Mamma, dove stanno andando le Schiere? Stanno uscendo tutte in fretta! La Madonna: Guarda! Giulia: Altro Sangue Innocente sulle Mura di Roma! Eccomi! Vado anch’io! Don Vincenzo: Mamma? La Madonna: EccoMi! EccoMi a fare le Cose del Padre e a portare l’Umanità sulle spalle! Portiamola … anche lo Strumento la porta! Giulia: Mammina … dove sei andata? La Madonna: A parlare ancora col Padre! Giulia: Mamma … posso Bere tutto quello che vedo? La Madonna: EccoMi: è il Tuo Regalo … il Regalo che ti danno i tuoi Pargoli nella Festa di oggi! Giulia: Eccomi, Mamma! Visto che sono rimaste solo le Spose appena arrivate e sono sedute al Banchetto Nuziale … Le salutiamo! Eccomi, Mamma … ci vediamo dopo! La Madonna: Cocciuta Divina … dò a te il Compito di far scendere sui Figli la Mia Benedizione! … (La Madonna Benedice)Giulia: Eccomi, Mamma … La Dono così! … (Lo Strumento manda un bacio ai presenti) … Ci vediamo dopo! Ora vado a Lavorare!

 

 

 

 

GIOVEDI 18 MAGGIO 2017

 

Giuda guida la Preghiera del Rosario e, mentre si prega, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: Io Sono nel Sangue e nella Carne! … (Gesù Benedice) … Io Sono la Croce e il Crocifisso! (Gesù Benedice) … Io Sono il Figlio di Dio Nato da Maria … Mamma di ognuno di voi, Mamma dell’Umanità intera, Mamma della Croce e del Crocifisso! (Gesù Benedice) … Io Sono con le Braccia Allargate nell’Amarvi, nell’Aspettarvi … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Vigilate: i Falsi Profeti crescono e il Veleno cresce ancora! Pregate, Figli Miei … pregate, pregate ancora per le Mura di Roma … pregate ancora per le Mura di Roma … Figlioli Miei! E Vigilate nel vostro Camminare sulla Via Stretta! Non mettete il piede fuori della Via Stretta, Figli! Cocciuta Divina ….? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: L’hai dimenticato il tuo Primo Messaggio? Giulia: No, Gesù … è un Segno … è un Pane Aperto … e non si può dimenticare! Gesù, il Peso delle Tue Giornate non Lo senti e neanche io Lo sento, Gesù … perché sei Tu a portarli per me! E non c’è né “” … né “ma” … né “però” … e néperché” … c’è solo un Grido: “Eccomi, Gesù!  Eccomi, Gesù! Eccomi, Gesù!” E l’Eccomi è fino all’Ultimo Respiro … quando Tu deciderai di farmi Lavorare in mezzo agli uomini e di farmi Lavorare nel Giardino! Eccomi, Gesù … non l’ho dimenticato! Gesù: Guarda ancora, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Cosa devo fare? Di là? Eccomi! Così come lo sto vedendo? (si sente una scossa di Terremoto e Gesù Alza e punta le Mani per fermare) Gesù: Vieni, Teresa … vieni a sederti! Giulia: Cosa devo aggiungere? Eccomi, Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi, Gesù! E da sopra rimane solo la parte dello stivale? E….!  Gesù: E….! Giulia: Cosa posso fare, Gesù? Ho la Croce … i Chiodi … e tutti gli altri Segni che porti Tu! Eccomi! Lo sai, Gesù … così come non hanno creduto a Te … non crederanno neanche a me! Tu non Ti sei mai fermato e io non mi fermo neanche! Gesù: Guarda ancora, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Metti ciò che vedi nel Vuoto del Rotolo! Giulia: Eccomi! Eccomi! (Lo Strumento nel vedere Alza e Punta le mani e Beve) Eccomi, Gesù! … Gesù, metto nel Tuo Cuore tutta la Famiglia e ciò che sono riuscita a raccogliere! Metto il niente della mia Giornata  e tutto quello che mi avete donato fino a questo istante! Metto nel Tuo Cuore, Gesù …  tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Purificali … Te li dò così come li  danno al mio cuore!  Metto  nel Tuo Cuore tutti i Figli che non riescono a trovare la Strada e vengono trascinati in Luoghi dove Tu non ci sei! Li metto nel Tuo Cuore … sono Tuoi Figli! Metto ancora nel Tuo Cuore tutte le Pietruzze, i Sacerdoti e i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Ed ecco ancora il mio niente e il nulla fare della Giornata che mi è donata, Gesù! Accoglici così come siamo … se non siamo di peso! Gesù: Diventa sempre Cocciuta così come lo sei! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi col Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con tutte le Spose appena arrivate! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Benedice) … Invitandovi ancora a tenerLo Alto e a viverLo nella Pienezza dei vostri cuori, Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Eccoci! Eccoci! Eccoci, Gesù! Eccoci! Eccoci! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, CALICE VIVENTE DIO! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Pace ai vostri cuori, Figli! … (Gesù manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Ehi, cosa fai? (Gesù saluta Teresa seduta alla sua Destra) … Cosa hai raccolto in questo Giorno? Alza la tua Mano … c’è stata una piccola scossa! Don Vincenzo: Eccomi! Ho trovato un binomio positivo e negativo! Gesù: E cos’è il positivo e il negativo? Don Vincenzo: I positivi sono i pochissimi che hanno messo Dio al Primo Posto e i negativi sono quelli che non l’hanno fatto! E’ che ognuno poteva mettere in pratica il Vangelo e non l’ha fatto! Gesù: EccoLo l’Unico Vangelo da mettere in pratica! … (Gesù indica il Vangelo Secondo Dio) Questo è il Positivo …  l’altro, che è del mondo, è negativo perché non è Parola Mia! Questo è Parola Mia! Cosa hai trovato ancora? Don Vincenzo: Ancora ho trovato tante Vie peccaminose e questo mi ha rammaricato e intristito e ho cercato di portare qualche Preghierina! Gesù: E sono cresciuti i Frutti? E cosa hai incontrato ancora nella Giornata? Don Vincenzo: Quello che ho incontrato è che proprio sul Mistero di Dio ci siamo soffermati e ho cercato di pregare … nonostante il dislivello! Gesù: Dinanzi a Dio c’è il dislivello? Don Vincenzo: Non c’è nessun dislivello … Dio E’ Dio nella Pienezza! Gesù: Dio E’ Dio nella Pienezza! E se E’ Dio nella Pienezza … non rimane nella Pienezza? La volete la Tosse di Dio? Tutti: Eccomi! (Gesù dona la Tosse) Gesù: La vuoi Donare anche Tu la Tosse? (Gesù e il Calice Vivente donano la Tosse) … Parla ancora … cosa hai incontrato lungo la Strada in questo Giorno? Don Vincenzo: Tanti erano in questa Strada e tanti parlavano di cose del mondo e nessuno che avesse parlato di Dio … e tutto questo scricchiolava e Gesù è intervenuto! Gesù: Sono intervenuto? Intervengo ancora? Don Vincenzo: Sì! Gesù: Allora Ci Doniamo! Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! Allora Tu rimani seduto! Padre, BenediciMi affinchè possiamo DonarCi! (Gesù si inginocchia ai Piedi del Calice  Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! … (Il viceparroco porge il bicchiere col Vino a Gesù che poi prende un Pezzo di Pane, Lo intinge nel Vino e Lo offre al Calice Vivente dicendo:) … EccoCi ancora nel Mistero del Sangue e della Carne! Me ne lasci un Goccio? EccoMi! … (Gesù Spezza un altro Pezzettino di Pane, Lo Intinge nel Vino, Lo Innalza e poi Mangia e Beve:) … Tu Sei da sempre e Io Sono nel Tuo Essere, Padre! … (Gesù asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino che consegna a Giuseppe.) … EccoMi, ora Ci doniamo! Tu rimani! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E ognuno risponde: Amen!) … Padre, Ci siamo Donati … la Pasqua è Viva, è Piena ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che è Maria! La Festa è Grande! Alleluia! Alleluia! EccoCi, Ci siamo Donati … e la Festa è Grande … e la  Pasqua è Viva così come è Vivo il Banchetto Nuziale del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo Maria! Cosa Mi racconti ancora? Don Vincenzo: Ti racconto ancora questo Amore senza Fine di Gesù! Gesù: Amore senza Fine … e Sono Io Gesù e Tu Sei Mio Padre, Calice Vivente Dio! Siamo Uniti così come sono Uniti Padre, Figlio e lo Spirito Santo Maria! Cosa Mi dici ancora, Padre? Parla … la Famiglia ascolta!  Don Vincenzo: La Pasqua è Viva e Tutto è Dio! Gesù: Tutto è Dio! Papà, facciamo parlare Teresina del Bambin Gesù? Don Vincenzo: Sì! Gesù: EccoMi, parla! Teresa: Eccomi! Gesù: E quella si accende e si spegne! Chi la sta disturbando? (Gesù si riferisce alla videocamera) Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi, Gesù … nel fare ancora le Cose del Padre, nel fare ancora le Tue Cose! Gesù: EccoMi! Teresa: Ognuno di noi della Famiglia è stato Chiamato ed è stato Scelto! Gesù: EccoMi! Teresa: Ancora nessuno di noi ha capito quanto è Grande la nostra Scelta! E’ vero che il Tutto è il Padre, sei Tu ed è la Mamma! Gesù: EccoMi! Teresa: Ognuno di noi Scelto … compone, completa il Progetto di Dio! Gesù: EccoMi! Teresa: Ed è per questo che dobbiamo aprire il nostro cuore! Ognuno di noi ce l’ha! Gesù: EccoMi! Teresa: Anzi, più si dice: “Io non ho cuore!” e più quella persona ha il cuore! E non parlo da Medico … parlo del Cuore come Anima! Gesù: EccoMi! Da Medico lo puoi sentire se c’è il cuore! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! E quindi il Tempo è nel Tempo! Gesù: Il Tempo è nel Tempo! Teresa: Il Veleno è sempre più agguerrito nei nostri confronti! Gesù: EccoMi! Teresa: E in pochi ci accorgiamo di quanto è agguerrito! Gesù: EccoMi! Teresa: Lo Strumento non lascia nessuno e ci protegge ... fino ad un certo punto … e quando ci facciamo prendere dal Veleno … può solo aspettare! Gesù: EccoMi … e aspetta! Teresa: Eccomi! E non lascia nessuno! E’ che tutti noi: Sacerdoti, Suorine e in particolare noi Ancelle e gli Ancellini … abbiamo un Compito! E anche se vista con gli  occhi del mondo potrebbe essere una cosa di fretta … non lo è … i  Tempi del Padre sono diversi dai nostri e Lui conosce il nostro cuore e sa  quando siamo pronti per affrontare e per accogliere la Croce che ci viene donata nella Misura in cui ci viene donata! Eccomi! Gesù: E’ sempre così! … (Gesù fa segno che la Misura è molto piccola) Teresa: Eccomi! Ed è per questo che a noi, Ancelle e Ancellini … è stato dato un Compito Maggiore e non comprenderlo è ancora più grave … possiamo dire così! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! E non c’entra nulla … è solo Immergerci nel Cuore del Padre, nel Tuo Cuore e nella Mamma … ed Ascoltare ed Ubbidire allo Strumento! E solo così non possiamo mai  perdere la Strada! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Solo così restiamo … se lo vogliamo … anche se “se” non si dice … ma pur essendo stati Scelti uno ad uno … siamo liberi! Gesù: EccoMi! Teresa:  Una volta che si risponde: “Eccomi” … l’Eccomi è Eccomi! Gesù: L’Eccomi è Eccomi! Teresa: Ed è Eccomi per l’Eternità! Gesù: Quando l’Eccomi si Spezza … si perde e si rimane vaganti! Teresa: Eccomi! E più si va avanti nel Camminare nel Cammino dell’Eccomi Pieno … più l’Eccomi diventa Pieno, diventa Grande, diventa …..! Gesù: Pane! Teresa: Pane! E più nulla è difficile! Gesù: Tutto è Divino! Teresa: Diventa tutto Luce e si riesce a vedere ciò che prima non si riusciva a vedere! Gesù: EccoMi! Teresa: E si riesce a vedere anche quando non si è creduti! Gesù: EccoMi! Teresa: Quando non si è ascoltati! Gesù: EccoMi! Teresa: Quando si viene messi da parte! E mettendo da parte ognuno di noi … si mette da parte Dio! Gesù: EccoMi! Teresa: Ed è questo il Dolore dello Strumento quando non viene ascoltata! Gesù: EccoMi! Teresa: E poco poco il mio! Gesù: EccoMi! EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: Non disturbatela! (Gesù si riferisce alla videocamera che per un attimo si spegne) Non hai niente altro da dirMi? Teresa: Eccomi! Gesù: Viceparroco, Mi devi dire qualcosa? Raffaele: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Raffaele: Non è che Ti offro molto! Gesù: L’hai Pesato tu al posto Mio? Raffaele: No, Gesù! Gesù: E allora come fai a dire che non Mi offri molto? Il Peso e la Misura ce l’ha il Padre e ce l’ho anch’Io! Raffaele: Eccomi! Gesù: Tu metti sempre il piedino dinanzi al Padre e fai sempre gli stessi errori! Raffaele: Eccomi! Corro troppo! Gesù: Facendo così non è che ti metti all’Ultimo Posto … ti metti  al Primo! E al Primo Posto c’è il Padre e c’ha tutte le Misure e conosce quello che vi viene donato! Devo correggerti! Raffaele: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Raffaele: Fammi essere Ultimo! Gesù: EccoMi! Raffaele: Eccomi! Gesù: Calice Vivente Dio, non hai altro da dire? Don Vincenzo: C’è sempre da dire … perché l’Amore non ha Limiti e tutto confluisce nell’Amore del Padre! E quando abbiamo questo Amore Paterno … siamo Ricchi! Gesù: Siamo Ricchi … non manca nulla! Don Vincenzo: Non manca nulla … abbiamo tutto! Gesù: Abbiamo tutto! Don Vincenzo: Proprio per questo siamo Ricchi: ognuno di noi è Ricco di una Paternità senza Fine! Gesù: L’Umanità si lamenta: “Non ho una casa! … Non ho una villetta! … Non ho i vestiti!” E nessuno dice: “C’ho il Padre e, avendo il Padre, ho Tutto!” … Calice Vivente Dio,  Io vado a prendere le Spose che sono arrivate e Giovanni viene a Salutarvi! Io vi Saluto così! … (Gesù Benedice) Piccolo Giovanni: E io, Giovanni ... vi Saluto CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Giovanni Benedice) … Pace al tuo cuore, Giovanni Secondo! Don Vincenzo: Pace! Piccolo Giovanni: Giovanni Primo e Giovanni Secondo! Pace ai vostri cuori, Figli! … (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Com’è, cosa Mi racconti? Il Mio Racconto è Lungo da fare … il Tuo com’è? Don Vincenzo: Ti racconto l’Amore … quanto è Grande questo Amore Divino! Dobbiamo entrare nella Logica di Dio … capire il Suo Stile! Bisogna rendersi conto di chi siamo noi come Figli … ed essendo Figli per l’Eternità … tutto acquista Luminosità, acquista Ricchezza, acquista Amore, Tutto è Dio! Siamo Figli del Dio Vivo! Se pensassimo un pochettino a questo … come sarebbe facile la Giornata, come sarebbe facile il parlare, come sarebbe facile tesoreggiare! Amore, Amore: questo E’ Dio … questo è il Suo Amore … questo è l’Amore di tutto e di tutti! Piccolo Giovanni: Giovanni, nel Tempo del Camminare in mezzo agli uomini … ho sempre Gridato quello che Tu stai dicendo e ho sempre insegnato l’Amore e ho sempre insegnato ad essere Piccoli, Poveri e all’Ultimo Posto: i Piccoli Giovanni sempre più Piccoli, più Poveri e all’Ultimo Posto! Ma nel rimanere Piccoli e Poveri e all’Ultimo Posto … il Padre manda Tutto ai Figli … essendo Padre! Nella Giornata … come Tu ascolti … anch’Io ascolto e sento solo un lamento: “Mi manca questo! …  Mi manca quest’altro! … Mi manca quest’altro ancora! Se potessi avere questo! Se potessi avere quell’altra cosa!” Ma le Cose del Padre non si costruiscono mai e si mettono sempre all’Ultimo Posto: “Se poi mi rimane un po’ di tempo … li faccio!” … E’ così? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Chiedete chi sta disturbando quella! (Giovanni si riferisce alla videocamera che si spegne un attimo) Eeeh! … E’ così, Giovanni? Si cerca prima il regno del mondo o prima il Regno di Dio?  Don Vincenzo: Il Regno di Dio! Piccolo Giovanni: E nessuno Lo cerca il Regno di Dio e al Primo Posto c’è il regno del mondo … dove c’è il Veleno e i Falsi Profeti! Quello viene cercato per prima e all’Ultimo Posto si mette il Regno di Dio! Rotolo Piccolo: 80 Righi … 20 Righi … 5 Righi … 18 Righi … 20 Righi … 5 Righi! Un Pastore con un Gregge Apre la Porta … il Gregge scompare! Un Secondo Pastore con un Gregge Apre la Porta e il Gregge scompare! Una Fontana … Due Fontane … Tre Fontane vengono Aperte! Nello sgorgare non c’è l’Acqua … c’è Sangue … ma non è il Sangue di Dio! Tutti cercano da bere … ma non trovano l’Acqua nelle Fontane! Un Pozzo … Due Pozzi … Tre Pozzi … asciugati … senza l’ombra dell’Acqua! Un Tempo … Due Tempi … Tre Tempi! Vento secco … Vento secco … Vento secco … senza vedere l’ombra del Fresco … ma solo Calore! C’è un Albero dove porta odore di Acqua … ma non viene cercato! E c’è  Un Giorno … Due Giorni … Tre Giorni … il Quarto E’ l’Ora … ma gli uomini non La vedono! Chiusura del Rotolo! … (Giovanni Benedice) Teresina del Bambin Gesù, parla! Teresa: Eccomi, Giovanni! Piccolo Giovanni: EccoMi! … (Giovanni manda un bacio a tutti) … Parla! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Cosa hai visto nel Rotolo? Una cosa sola … una! Teresa: Eccomi! L’Umanità persa nel Buio e Dio non visto! Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Tanti auguri a Carlo! Piccolo Giovanni: Eh, Carlo sta facendo la Festa del Suo Compleanno! … (oggi ricorre il Compleanno di Papa Carlo Wojtyla e si applaude) … e siamo Tutti Invitati! Voi non Gli avete regalato niente? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E poi Parla! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Nessuno ricorda che oggi è il Compleanno di Carlo! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Lui è troppo impegnato! Teresa: Eccomi! Dove ci sei Tu …  c’è anche Lui! Piccolo Giovanni: Sì, dove ci sono Io … c’è anche Lui! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! E parla! Teresa: Eccomi ancora per avermi Scelta e Cresciuta sin da quando ero piccola! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: E metto tutto nel Tuo Cuore! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! (Giovanni le stringe la mano) Piccolo Giovanni: E Io lo porto nel Cuore del Padre! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Hai finito di parlare? Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Ebbè? Teresa: Già! Piccolo Giovanni: E  già! Teresa: Hai sempre detto Tutto! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Non hai nascosto nulla e nessuno Ti ha capito! Piccolo Giovanni: No! Teresa: Hai Seminato ovunque andassi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! In alcune parti quel Seme ha portato il Frutto ed è Cresciuto!  Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Ed anche chi non Ti ha conosciuto direttamente … ha preso di quel Frutto e ne ha Mangiato! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Sono ancora in mezzo a voi! Lo Strumento ha così Bussato al Cuore del Padre e rimango ancora! Rimango ancora per Parlare, rimango ancora nel dire ai Miei Figli: Vigilate! Non dimenticate tutto ciò che ho detto e dico: E’ Pane Vivo! E non lascio solo nessuno dei Miei Figli … la Mia Famiglia! Vi ho Cresciuti, vi ho Donato il Pane e ve Lo Dono ancora! Come Pastore non ho lasciato le Mie Pecorelle e non Le lascio … non Le faccio mangiare dai lupi! Circondano, circondano … ma il Buon Pastore non lascia le Proprie Pecorelle! Vigilate: i Falsi Profeti aumentano e avanzano e il Veleno fa la stessa cosa! Il Padre è il Pastore … e raccoglie tutte le Pecorelle e Le porta all’Ovile dove c’è il Banchetto, dove c’è la Chiesa Nuova … e non ne fa perdere nessuna! Siate Vigilanti, Figli … siate Vigilanti! Dì ai Tuoi Figli di essere Vigilanti! Siamo i Due Giovanni e Camminiamo nel Solco nel TerminarLo e far Trionfare il Cuore di Maria! Dì ai Tuoi Figli: “Siamo i Due Giovanni e Camminiamo!” Gridalo! Don Vincenzo: Siamo i Due Giovanni e Camminiamo!  Piccolo Giovanni: Nel Solco! Don Vincenzo: Nel Solco! Piccolo Giovanni: Ma non è terminato il Solco! Camminiamo e non abbandoniamo nessuno dei Figli! E non abbandonando nessuno dei Figli … Ti alzi come Albero Verde e li Saluti! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Io Allargo le Braccia! Salutali col Segno della Croce … Dona loro il Pane della Vita Eterna! Don Vincenzo: Dono a voi il Pane della Vita Eterna! Che bello stare qui … che Grazia essere qui a disposizione di Dio … a guardare negli Occhi i Frutti di Dio! (Don Vincenzo cade) E’ tutto a posto! Piccolo Giovanni: Non è tutto a posto,  Giovanni! Don Vincenzo: Sì! Piccolo Giovanni: Non devi prendere così i Figli! Don Vincenzo: E’ tutto a posto! Piccolo Giovanni: Li devi prendere piano piano! Se li prendi così i Figli … gli fai male! Quando li vedi cadere … non devi prenderli così! Adesso Saluta i Tuoi Figli col Segno della Croce! E quando vedi un Figlio che cade … prendilo piano piano … così non gli fai male! Saluta col Segno della Croce! Don Vincenzo: Vi Benedica Dio Onnipotente … Padre, Figlio e Spirito Santo! Tutti: Amen! Don Vincenzo: Glorificate Dio con la vostra Vita e andate in Pace! Tutti: Rendiamo Grazie a Dio! Giulia: Giovanni…..! Giovanni, nella prima parte dove Gesù mi ha fatto vedere di là … è così come l’ho capita? Piccolo Giovanni: EccoMi, Cocciuta! Giulia: E devo farlo subito? Piccolo Giovanni: EccoMi, Cocciuta! Giulia: Giovanni, c’è un Fiore che sta appassendo! Vuoi donare un po’ d’Acqua? Piccolo Giovanni: EccoMi! Giulia: Il Lavoro lo faccio di nuovo da sola! Giovanni, visto che siete Tutti al Banchetto e le Schiere sono tutte fuori … ci sono le Spose appena arrivate! Piccolo Giovanni: Dopo prendi le tue Schiere ed esci! Giulia: Eccomi, Giovanni! Piccolo Giovanni: Devi fare questo Lavoro! Guarda! Giulia: Eccomi, Giovanni! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Salutiamo Tutti! Visto che sono stata già alla Festa di Carlo … se ho un attimino di tempo … vengo ancora! Eccomi! Rimani con noi, Giovanni!

 

 

 

 

GIOVEDI 25 MAGGIO 2017

 

Giuda guida la Preghiera del Rosario e, mentre si prega, ecco l'inizio della Visitazione: Giulia: Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Se Sei Tu, Glorifica il Padre! Gesù: Io Sono … (Gesù Benedice) … e Mio Padre Mi ha Partorito dal Suo Cuore per DonarMi a Maria … e Maria ha Partorito la Croce e il Crocifisso! E Io Sono il vostro Gesù, il vostro Fratello, il vostro Amico, la Primizia di Dio … così come ognuno di voi è la Primizia del Padre! Ogni Figlio è Primizia di Dio! E in questa Primizia c’è il Cuore Immacolato di Mia Madre Maria … Madre di ognuno di voi e dell’Umanità intera! Vi ho raccolti ai Piedi della Croce e vi ho consegnati a Maria dicendo: “Madre, questi sono i Tuoi Figli … i Figli che Dio Mi ha Donato! Li ho Amati, Gli ho Spezzato il Pane e L’ho fatto Mangiare e L’ho fatto Conoscere! Non Mi hanno ascoltato!” Ora Uniti a Maria, Madre Mia, Madre dell’Umanità intera … vi accompagniamo ancora nel Cammino, nel Giardino … nel Giardino di Dio preparato per ognuno dei Figli … ma i Figli sono ancora fuori il Giardino! La Cocciuta dice: “Gesù, Padre … aspettiamo ancora … sono Figli!” E il Padre ascolta … Io ascolto! “Aspettiamo ancora … sono Figli!” Vedete l’Amore di Dio? Si ferma dinanzi allo Strumento Mandato da Lui! “Aspettiamo ancora … sono Figli!” Ma Vigilate, Figli … i Falsi Profeti avanzano e il Veleno anche! L’Unica Voce è la Voce del Padre … Vivo e Reale in mezzo a voi! Non ascoltate le voci estranee … ma l’Unica Voce: Dio Pane Spezzato! E Si Dona, Si Dona, Si Dona ad ognuno di voi e all’Umanità intera! Voi rimanete Chiesa Nuova, rimanete nella Vigna e nell’Arca e nei Remi … aspettando l’Ora delle Capanne, l’Ora Piena delle Capanne … Figli, Fratelli e Amici del Mio Cuore! Cocciuta Divina….? Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Dove sei andata oggi? Giulia: Dove mi hai Mandata! Ho fatto quello che dovevo fare! Mi hai Chiamata….! Gesù: Non dovevi fare una cosa sola? Giulia: Eccomi, Gesù … ma visto che ce n’erano tante altre….! Perdonami se ho fatto di più di quello che c’era … ma c’ero! Gesù: EccoMi, Cocciuta del Cuore della Croce! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù, li stanno trasportando adesso? Li posso fermare in questo istante, Gesù? Nelle valige? Lo posso fermare il treno che sto vedendo pieno? Gesù: Vai! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda ancora, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Cos’è quella pianta … Gesù? Gesù: E’ una nuova medicina per far morire i giovani! Giulia: E’ piantata in mezzo al grano … Gesù! Gesù: Aspetta ancora un po’ per tirarla! Giulia: Non la stanno già prendendo? Gesù: Aspetta! Ubbidisci! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Guarda ancora! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: Questo che vedi … aggiungilo nel Vuoto dei Rotoli! Giulia: Eccomi, Gesù! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi! Eccomi, Gesù! Metto tutti i Figli e ciò che ho raccolto nel Tuo Cuore! Metto la mia Giornata, il niente nel Tuo Cuore e  tutto quello che mi avete Donato fino a questo istante! Metto nel Tuo Cuore, Gesù … tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere! Gesù, metto nel Tuo Cuore  tutti i Sacerdoti, le Pietruzze e i Gigli e l’Uomo che indossa l’Abito Bianco! Metto, in modo particolare, un Giglio! Fallo risbocciare! Gesù: EccoMi! EccoMi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi col Banchetto Nuziale! EccoMi con tutte le Schiere! EccoMi con tutti i Pargoli! EccoMi con i Due Giovanni … Carlo, Pio e Domenico … nel Portare l’Unica Verità della Croce e l’Unica Verità del Pane … (Gesù Benedice) … Invitandovi ancora a tenerLi Alti e a viverLi nella Pienezza dei vostri cuori … Figli Miei! Giulia: Eccoci, Gesù! Gesù: EccoMi, Anima Mia! Giulia: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi, Figlia … quanti Lavori vuoi fare? Giulia: Tutti quelli che sono del Padre! Gesù: Invita i tuoi Figli a pregare per le Mura di Roma! Giulia: Eccomi, Gesù! Io li Invito … ma l’Invito rimane e viene messo da parte! Eccomi, Gesù! Gesù: PACE AL TUO CUORE GIOVANNI, CALICE VIVENTE DIO! Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace! Come stai? Don Vincenzo: Pace! Gesù: Pace ad ognuno di voi, Figli! … (Gesù manda un bacio ai presenti che ricambiano) … Calice Vivente Dio, com’è stata la tua Giornata … cosa hai incontrato? Don Vincenzo: E’ stata movimentata perché abbiamo incontrato tanti che Ti rifiutavano e altrettanto tanti che Ti accoglievano, ma sempre in una situazione di mediocrità! Questo ho incontrato oggi! Gesù: E niente altro? Don Vincenzo: Niente altro! E’ stata una Giornata spenta, triste! Gesù: Come mai è stata spenta e triste? Don Vincenzo: Perché il mondo va dietro a tutte le situazioni che non sono Dio! Gesù: Puoi chiudere le gambette, Chiara? Te lo dice Gesù! EccoMi! Dicevo all’Ancella di chiudere un po’ le gambette dinanzi a Dio! Ho fatto male? Continua a parlare! Non ho fatto male? Chiara: No! Gesù: Ti ho fatto perdere il filo? Don Vincenzo: No, no! Questa Giornata, pur avendo degli sprazzi d’Amore, non è stata positiva! Gesù: E per farla diventare positiva cosa dobbiamo fare, Calice Vivente Dio? Don Vincenzo: Un Miracolo! Gesù: E il Miracolo lo fa il Padre! Lo posso fare anch’Io attraverso di Te! Ma noi ce l’abbiamo il Miracolo: da vino sono diventato Sangue! E un Miracolo più Grande di questo dove lo trovi? E’ solo da portare in Processione quel Calice Divino che è diventato Sangue e Carne … Tutt’insieme! E quando Tu decidi … Lo portiamo in Processione il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che E’ Maria … Unito ad ognuno di voi e all’Umanità intera! … Calice Vivente Dio, Ci Doniamo? Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: Io Mi Dono e Tu Ti Doni e lo Strumento rimane Crocifissa per Amore per tutti i Figli Ministri e per l’Uomo che indossa l’Abito Bianco e per l’Umanità intera! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi! E allora Io vado … Tu rimani! Don Vincenzo: Sì! Gesù: Ecco! Padre, Benedici … affinchè Ci possiamo Donare! (Gesù si inginocchia ai Piedi del Calice  Vivente per ricevere la Benedizione) … Amen! … (Il viceparroco porge il bicchiere col Vino a Gesù che poi prende un Pezzo di Pane, Lo intinge nel Vino e Lo offre al Calice Vivente dicendo:) Tu Mi hai Donato la Vita … e Io Te La ridono … per poterLa Donare all’Umanità intera! Ora puoi Bere … ma lasciamene un Goccio di ciò che è Tuo ed è Mio! EccoMi! … (Gesù Spezza un altro Pezzettino di Pane, Lo Intinge nel Vino, Lo Innalza e poi Mangia e Beve:) … Prendo ciò che è di Mio Padre perché Mi appartiene! EccoMi! … (Gesù asciuga il Bicchiere-Calice con un tovagliolino che consegna a Giuseppe) … Conservalo! Ora Ci Doniamo! Tu aspetta! … (Gesù e Giuseppe donano rispettivamente il Vino e  il Pane! Gesù dice: Questo è il Mio Sangue! Giuseppe dice: Questa è la Mia Carne! E ognuno risponde: Amen!) Amen, si risponde! Amen, si risponde! … (Gesù si rivolge ad una signora che si è avvicinata a prendere il Pane e il Vino e la signora risponde a Gesù)La signora: Non avete sentito? Gesù: No! Amen, si risponde! La signora: L’ho detto! Gesù: La prossima volta non Mi ti Dono più! (Gesù continua a DonarSi agli altri che si avvicinano) L’avete la voce per dire: “Amen”? Ce l’avete tutti quanti? Tutti: Eccomi! Gesù: Questo va bene! (Gesù continua a DonarSi agli altri che si avvicinano) Padre, Ci siamo Donati … la Pasqua è Viva, è Piena  ed è Risorta nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che E’ Maria e il Banchetto è Vivo ed è Reale! Don Vincenzo: Eccomi! Gesù: EccoMi e raccontaMi qualche altra cosa! Don Vincenzo: Sempre bisogna fare riferimento al Padre Buono … e il Papà Buono ci sorprende sempre … perchè Lui Ama molto più di noi … e quando abbiamo un contatto con Lui … subito si fa riconoscere! Gesù: Ogni tanto Si Copre e ogni tanto Si Scopre … Papà! Parla ancora! Don Vincenzo: Quello che mi sorprende è sempre questo miracolo visivo … cioè noi vediamo tutte le Creature fatte dal Padre, noi vediamo tutto quel benessere fatto dal Padre … e noi dobbiamo essere grati per tutto quello che vediamo e facciamo … eppure tante volte ce ne scordiamo … noi che dovremmo essere i Poeti di Dio! Gesù: Poeti di Dio con l’Unica Poesia del Pane e della Croce! Calice Vivente Dio, facciamo parlare Teresina del Bambin Gesù? Don Vincenzo: Sì! Gesù: EccoMi, parla Teresina del Bambin Gesù! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Gesù, Eccomi a Te e al Padre per aver rinominato le Capanne! Gesù: Le ho solo accennate … ma sono ferme! EccoMi! Teresa: Eccomi! E’ già un Grande Dono per noi! Gesù: EccoMi! Ma la Cocciuta ancora si deve fare la passeggiata … quando vi siete tutti dimenticati … la Cocciuta si fa le passeggiate! Vai avanti! Teresa: Dopo che non Le abbiamo capite! Tutti non Le abbiamo dato la giusta importanza e non abbiamo capito cosa significava, cosa significa e cosa significherà! Gesù: EccoMi! Hai chiuso? Teresa: No, Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Gesù: EccoMi! Teresa: Dobbiamo ancora di più aprire i nostri occhi come occhi del cuore … e vedere ciò che sta succedendo fuori per poter capire cosa abbiamo noi! Gesù: EccoMi! Teresa: Eccomi! Noi abbiamo già l’Eredità Tutta Intera! Gesù: EccoMi! Teresa: Non abbiamo bisogno di niente altro! E il Padre che è Misericordioso donerà a tutti i Suoi Figli l’Eredità Tutta Intera … anche se c’è sempre la Libertà di ognuno di noi per poter scegliere quale Strada percorrere! E ovviamente ognuno fa il suo Percorso … senza dimenticare che alla Fine c’è lo Strumento che può Riparare a tutte le nostre mancanze! E’che ci sono delle cose a cui non si può riparare e sono le Offese contro di Te, contro la Mamma e contro il Padre … e il non riconoscerVi e disubbidirVi! E’ questo l’Unico…..! Gesù: Quello che la Cocciuta non può fare! Teresa: Eccomi! Gesù: Può fare tutto … ma c’è il puntino! Teresa: Eccomi! Gesù: Può rispondere per tutti … ma rimane sempre l’Unica Offesa! Teresa: Noi Famiglia riconosciamo, conosciamo il Padre, conosciamo lo Strumento e non ci è permesso di sbagliare! Gesù: Ma conoscete bene lo Strumento? Teresa: Eccomi! Gesù: E ci sono quelli che Mi rispondono anche a Me….! “L’ho risposto! Non hai sentito?Teresa: Eccomi! Gesù: Pensano di parlare con lo Strumento … ma neanche lo Strumento c’è … ci sono Io! Teresa: Anche nel momento che c’è lei ... è sempre un Tuo Strumento e quindi....! Ma anche con ognuno di noi non si deve rispondere così … essendo fatti a Immagine e Somiglianza Tua! Gesù: EccoMi! Hai finito? Teresa: Eccomi! Gesù: Viceparroco, Mi devi dire qualcosa? Raffaele: Perdonami! Gesù: Ancora….! Adesso non l’accetto più! Raffaele: Eccomi! Gesù: Devo pur correggerti! EccoMi! Non hai niente altro da dirMi? Raffaele: Eccomi, Gesù! Gesù: EccoMi! Papà, Io vado ad accogliere le Spose che sono arrivate e Giovanni viene a Salutarvi! Va bene? EccoMi! … (Gesù manda un bacio ai presenti che ricambiano) Piccolo Giovanni: CON LA CROCE E CON IL PANE! … (Giovanni Benedice) … Pace al tuo cuore, Giovanni Secondo! Sono Io: Giovanni! Don Vincenzo: Giovà … ciao! Piccolo Giovanni: Ciao! Com’è? (Giovanni manda un bacio ai presenti che ricambiano) Come va la Giornata? RaccontaMi com’è andata la Giornata! Don Vincenzo: La Giornata è andata benissimo perché ci è stato dato di parlare del Padre … e quando si parla del Padre … Tutto Brilla! Dio E’! Piccolo Giovanni: Dio E’ e Rimane! Don Vincenzo: E quando uno dice questa Parola pronunciandola con Fede …!  Piccolo Giovanni: Dio E’! E Io vengo in Nome di Dio a portare ad ognuno di voi il Suo Amore, la Sua Misericordia, il Suo Perdono … a portare la Vita Eterna … ad accendere il Fuoco che Arde per riscaldare i cuori gelidi … Figli, Fratelli e Amici! Dio E’! … Teresina del Bambin Gesù, dimmi qualcosa! … (Giovanni si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore) Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Primo Rotolo!  Secondo Rotolo! Terzo Rotolo! 3 Righe! 7 Righe! 90 Righe! Una Lunga Processione di uomini senza testa, senza braccia! Camminano in fila, sono avvolti dal Fumo! Le loro mani sono legate una all’altra! Avanzano! Vedo una grande Cava! Più avanti vedo Sei Colonne! Più avanti vedo le loro teste … tutte in fila, senza occhi né orecchie, né lingue! Più avanti una Cascata che non ha colore, né rumore! Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! (Giovanni si rivolge a Teresa nella Lingua dell’Amore) Teresa: Eccomi! Piccolo Giovanni: Vai avanti! Dimmi qualche altra cosa … non i Rotoli! Teresa: Non sono sicura che vogliono loro! Chiamali Tu! Piccolo Giovanni: Eh? Teresa: Chiamali Tu! Eccomi! Piccolo Giovanni: EccoMi! Teresa: Avvicinati! Piccolo Giovanni: Vieni! Giovanni, vuoi Benedire il loro Matrimonio? Metti gli anelli al dito di ognuno di loro! Benedicili ancora! Amen! Il vostro Matrimonio sia Pieno e Fecondo dell’Amore del Giovanni che tu hai conosciuto! Il vostro Amore sia il Cammino del Padre!  Il vostro Matrimonio sia la Capanna di Dio, Figli Miei! … (Il Piccolo Giovanni Benedice gli Sposi) Don Vincenzo: Auguri! (si applaude) Piccolo Giovanni: Una Nuova Capanna si è Accesa! Tenete la Luce Accesa! Portala a sedere … se no cade! Dovevi chiamarli tu … come Ancella  Principale!  Viceparroco, Mi devi dire qualcosa? Raffaele: Ti voglio bene! Piccolo Giovanni: Anch’Io … come a tutti voi! Tutti: Eccomi! Piccolo Giovanni: Hai da dire qualche altra cosa? Io ora vado a Lavorare … ma vi chiedo ancora una volta, Figli Miei: Vigilate sui Falsi Profeti … Vigilate sul Veleno e Pregate ancora per quelle Mura Insanguinate di Roma! Pregate, Figli Miei … Pregate! Adesso come Albero Vivo e Verde Ti Alzi e Saluti i Tuoi Figli! Alza la Tua Destra e con la Tua Mano di Padre Benedici i Tuoi Figli! Io vi lascio il Mio  Cuore Spalancato! (Don Vincenzo dà la Benedizione) Tutti: Amen! Piccolo Giovanni: Amen! Dona il Fuoco del Tuo Amore ai Tuoi Figli, Giovanni Secondo! Dona ciò che è nel Tuo Cuore! Dona il Soffio! … (I Due Giovanni donano l’Alito) Giulia: Giovanni, avete Celebrato il Matrimonio? Com’è Bella quella Capanna! C’è anche Immacolata! La sta preparando, è Piena di Luce! Eccomi! Eccomi, Giovanni! Giovanni, c’è un Lavoro Grande da fare …  mi porto qualcuno o vieni Tu? Vieni Tu visto che è Grande! Giovanni, le Schiere sono uscite ancora Tutte quante e ci sono le Spose Nuove … tutti hanno un Posto! Eccomi, Giovanni! Salutiamo i nostri Cari! Dopo li prendo e li unisco alla Schiera che è mia … che Tu mi hai donato … Dio mi hai donato … Gesù mi ha donato … Maria mi ha donato! EccoCi, pronti nel Lavorare! Ci vediamo dopo!