Una Luce

 per la Calabria e per il mondo

  

Belle sono le coste calabresi e verdi i suoi monti: dal Pollino alla Sila … ma grande è la sua Storia cristiana.

Qui … insieme alla vicina Sicilia giunsero i grandi Apostoli Pietro e Paolo.

Qui … nella grande Thurio di allora, insieme a Sibari centro importantissimo … predicava l’austero eremita greco Telesforo che poi divenne, inaspettatamente il settimo Papa dal 125  fino al 136 d.C. e fu martirizzato sotto l’imperatore Adriano.

Qui c’è la cittadina di Rossano … fortunata per il “Codice Purpureo” del IV secolo e per l’Icona della Vergine Achiropita.

Qui visse e da qui si mosse S. Nilo a predicare e fondare monasteri basiliani un po’ ovunque.

In questa terra di Santi … oggi c’è purtroppo “la piaga della mafia!” Si grida, si grida … ma è un grido di uomini ad altri uomini!

Qui … come in Egitto … non saranno i Faraoni a liberare gli Ebrei … ma il grido del popolo al suo Dio: a Colui che E’ … al Signore della Storia!

Oggi Maria … in Ubbidienza a Dio … percorre il mondo intero e grida, come Mosè, il Ritorno alla Terra Promessa: la Terra di Dio!

La Calabria è stata prescelta da Maria nella piccola via di Timparelle, frazione di Thurio … oggi piccolissima … che a sua volta è frazione di Cantinella … nella zona della fiorente cittadina di Corigliano Calabro che ha circa quarantamila abitanti.

C’è una cornice di mare nella storia di Gesù: il mare di Galilea. Come prima per Giovanni Battista c’era il fiume Giordano! Anche i luoghi che interessano la Piccola Giulia della Croce hanno il sapore di mare e di fiume: il mare di Sibari e il fiume Crati che sfiora la casa di Giulia e sfocia a Sibari.

A questa valle della Sibaritide la Mamma di Gesù e la Mamma nostra grida con Dolore e Amore: liberatevi dalle cose del mondo … seguite la Ma Via che porta a Gesù!

Qui lo grida anche con gioia: affrettatevi a venire dietro di Me … perché Gesù è in mezzo a voi e parla ininterrottamente da oltre ventuno anni … sia ogni giovedì sera … sia il pomeriggio della seconda Domenica di ogni mese … e sia alla “Sua Sposa”: Giulia ogni giorno!

 

 

GIULIA   ARANCINO

   Giulia Arancino nasce il 28 settembre 1957 nel gruppetto di case di Ministalla, nella Parrocchia di Thurio dedicata a San Telesforo … anche se la festa principale è quella del primo ottobre: di Santa Teresina del Bambin Gesù.

 I genitori Damiano e Serafina la registrano con la data del 29 settembre. Serafina perse parecchi bambini in gravidanza, finchè non arrivano in ordine: Cosimo, tuttora celibe … Schiavonea, coniugata con Francesco e benedetta da quattro figli … e infine Giulia.

 Giulia fu battezzata da Padre Sesto Tocci il 15 agosto 1958 nel Santuario di Schiavonea, nel Lido di Corigliano Calabro.

   Il 7 giugno 1969 ricevette la Prima Comunione vicino a casa sua nella Chiesa di Thurio. La preparò Padre Rodolfo dei Frati Minori del Veneto e giunti al Santuario di Schiavonea nel 1964. Giulia ha un buon ricordo di Padre Rodolfo morto il 7 marzo 2000 … come un buon ricordo ha anche di tutti gli altri Sacerdoti con cui lei è venuta in contatto!

 La Cresima le fu amministrata da Mons. Giovanni Grillo, Arcivescovo di Rossano il 22 giugno 1969 nella Chiesa di Thurio.

   Come curiosità storica si ricorda che Rossano succede come Diocesi a Thurio nel secolo 8° per i pericoli delle incursioni sia del Longobardi e sia dei Saraceni. Così la Cattedra di questa bella “Piana” del mare di Sibari sale in montagna al colle di Rossano.

   Giulia a scuola si fermò alla quinta elementare perché fu bocciata e smise di andare a scuola per aiutare la sua mamma Serafina. Gli era cara quella scuola del villaggio di Ministalla perché a dieci anni vi ebbe la Prima Visione di Santa Teresa del Bambin Gesù!

*********************************************

   In uno dei messaggi si legge che Dio pensò anche a Pasquale, il marito di Giulia e che aveva ed ha un ruolo importantissimo nella storia dell’Apparizione!

   Pasquale Capalbo è nato il 9 aprile 1950 a Corigliano.

 Cori-gliano significa: “Cuore nel Piatto”!

La famiglia Capalbo si trasferisce da Corigliano a Catinella … altra frazione di Corigliano … come fanno pure parte di Corigliano i villaggi della vita di Giulia: Thurio, Ministalla e Timparelle.

 Pasquale, chiamato da molti anche Franco … a differenza di Giulia fu promosso alla quinta elementare … ma anche lui come Giulia smise di frequentare per lavorare … essendo anche la sua famiglia, come quella di Giulia, poverissima!

Da giovane Pasquale emigra in Germania a Norimberga e, quando torna in vacanza per vedere i suoi familiari, incontra sulle vie di Thurio la signorinella Giulia e di lì a qualche tempo: il 10 agosto 1975 avviene il Matrimonio e subito dopo partono insieme per Norimberga, … anche se poi tornano in Italia e si stabiliscono definitivamente dove oggi stanno: in via Timparelle N. 2, frazione di Thurio, frazione di Cantinella!

*************************************************

Prima Apparizione

 della Madonna

 Il 24 luglio 1985 … di pomeriggio in località Sofferetti di S. Demetrio Corone (CS) … alcune persone dicono di vedere una donna vestita di bianco chinarsi a raccogliere qualche frutto … ma quando si cerca di avvicinarsi a questa donna … ecco che questa donna scompare … e questo fatto strano è durato per tre-quattro pomeriggi.

 Subito si è pensato che quella donna fosse la Madonna … proprio perché scompariva all’improvviso, senza lasciare nessuna traccia e senza aver parlato con nessuno!

Viene interpellato il sacerdote del posto: don Giovanni Cassiani che ha benedetto quel posto … ma oramai la voce che la Madonna appariva si spandeva ogni giorno di più!

 Giulia ha saputo da un cugino del marito questo fatto strano: che cioè a Sofferetti probabilmente stava apparendo la Madonna a un gruppo di donne e di bambini … e  si è fatta accompagnare dal marito il pomeriggio del lunedì 5 agosto 1985.

 

Lunedì 5 agosto 1985 ore 18:00 a Sofferetti

la Madonna parla per la prima volta

con Giulia

lasciandole anche un messaggio segreto

 In presenza del marito Pasquale, di sua mamma Serafina e della suocera  e di altri … Giulia ha la Prima Apparizione.

Giulia vede un globo luminoso che si apre e vede la Madonna sul Trono col Bambino in braccio … circondata di luce … con la corona in testa.

 Avviene così il primo incontro di Giulia con la Madonna: Giulia cade in ginocchio e riceve il Primo Messaggio!

La gente che era lì presente capisce che c’è un fatto soprannaturale in azione e va a chiamare il sacerdote che era nei paraggi. Don Giovanni arriva e si fa raccontare da Giulia tutto quello che era successo in ogni minimo particolare … e Giulia parla anche di un Messaggio Segreto che la Madonna le ha raccomandato di non dire a nessuno fino a quando Lei non ne autorizzerà la divulgazione e a tutt’oggi è ancora segreto.

Queste Apparizioni dal 5 agosto sono andate avanti in forma privata e personale … e, ogni volta che Giulia andava a Sofferetti … la Madonna le appariva e le parlava … e questo è successo fino al 4 ottobre 1985 perché in questo giorno la Madonna ha voluto rendere pubblica l’Apparizione … invitando Giulia a inginocchiarsi sotto la quercia col marito e con don Giovanni Cassiani … perché avrebbe dato il primo messaggio da consegnare al sacerdote … che avrebbe poi provveduto alla sua divulgazione.

C’è stato un afflusso enorme di gente … e Giulia si recava a Sofferetti quattro pomeriggi a settimana: martedì, giovedì, sabato e domenica … e in quei giorni i Messaggi venivano divulgati … mentre negli altri giorni, pur apparendole la Madonna quotidianamente, rimanevano personali.

 

Avviso importante

Data l’ampiezza delle settemila pagine chiediamo scusa per gli  eventuali errori che certamente ci saranno o per le parole andate perse durante la trascrizione.

In Cielo non la pensano come noi perché lassù non danno importanza ad eventuali sbagli grammaticali … ma ai concetti che quelle parole esprimono!

Infatti Dio Padre in un messaggio di

 Martedì 30 Aprile 1991 ha detto:

Figlio Mario, Sacerdote del mio Cuore … non temere, ma vai avanti. Io sono il Padre e desidero la Piccola Giulia così come è! Tu mi avevi chiesto di aiutarla ad evitare certi errori di scrittura: correggi Tu i suoi errori”! Io vengo per attirare a Me tutti … non per insegnare la grammatica …  e le Mie Parole sono chiare e di facile comprensione  per chiunque … specialmente per i “Piccoli” … perché a Me interessa la “sostanza e il contenuto” e non l’eleganza e l’apparenza della forma. Ti amo e ti benedico con il Mio Cuore

 

 

MESSAGGI  ANNO 1985

 

Primo Messaggio Pubblico

venerdì 4 ottobre 1985  ore 18,00

“Io sono qui a portare Fede e Pace! Nessuno crede a Me e nessuno crederà  a te. Attenta perché soffrirai molto, ma non spaventarti perché Io sarò sempre in te. Tieni ciò che ti ho detto fino a che non verrà il momento. Io sono quì per salvarvi:

 Io Sono la Regina della Pace e dei Miracoli”.

 

Messaggio di martedì 8 ottobre

“Tutti mi chiamano, nessuno mi segue! Io sono la Via e la Salvezza. Chi segue Me, vive in Me. Ricordate di onorare Me ed Io sarò in voi”.

 

Messaggio di domenica 13 ottobre

“Il mio Cuore è triste a sentire le vostre parole. Aprite il vostro cuore, sentirete le mie Parole: pace, fede e amore”.

 

Messaggio di martedì 15 ottobre

“Tutti chiedete miracoli! Voi chiedete il miracolo per il corpo ma non chiedete la salvezza dell’anima”.

 

Messaggio di venerdì 17 ottobre

“Giovanni, tu devi portare il gregge all’ovile che hanno abbandonato.”

 

Messaggio di sabato 19 ottobre

“Beati coloro che credono senza vedere e senza toccare. Beati quelli che ascoltano senza parlare!”

 

Messaggio di domenica 20 ottobre

“Vi è stata lasciata la Domenica come giorno di riposo e di preghiera: ritornate di nuovo ad unirvi in preghiera”.

 

Messaggio di giovedì 24 ottobre

“Sono scesa sulla terra a chiedere preghiere per la salvezza del mondo. Pregate, pregate tutti: c’è tanto bisogno di preghiera. Nel mio regno il tempo va piano: ogni cosa a suo tempo!”

 

Messaggio di Domenica 27 ottobre

“Avete un’anima ma ve ne siete scordati. Molte cose avete dimenticato: il digiuno e la preghiera. Pregate perché c’è tanto bisogno”.

 

Messaggio di giovedì 31 ottobre

“Il mio spirito è in mezzo a chi soffre. Abbiate fede in Me. Chi soffre nella mia Speranza, vive nella Salvezza. Dì a tutti che Io sono qui: Io sono la Mamma di tutti!”

 

Messaggio di venerdì primo novembre

“Il Regno del Figlio mio è grande. La Gloria del Figlio mio è la Salvezza della terra. Ho scelto te Giulia, come mia messaggera di pace. Tu porterai la pace nel mondo. A chi ascolterà le mie e le tue parole, il Figlio mio promette Salvezza. Annunciate al mondo intero ciò che vedete e ciò che sentite. Ascoltatemi! Io sono la Madre di Gesù: chiedo preghiere per la Salvezza del mondo”.

 

Messaggio di Domenica 3 novembre 1985

“Nessuno mi crede: in pochi ascoltate le mie parole”.

 

Messaggio di giovedì 7 novembre

“Ricordate di onorare il padre e la madre: onorerete il Figlio mio”.

 

Messaggio di sabato 16 novembre

“Sono Io ad apparire, la vostra Madre Celeste. Il Figlio mio mi ha mandata ad unirvi e a guidarvi. La mia Luce illumina i vostri cuori: chi mi seguirà, vivrà in eterno”.

 

Messaggio di Domenica 17 novembre

“Io vi chiedo preghiera e sacrificio. In molti ascolterete le mie parole e vi inginocchierete e chiederete perdono per i vostri peccati”.

 

Messaggio di di martedì 19 novembre

“Io vi amo tutti: tutti siete figli miei. Io vi bacio tutti: Il mio Amore è grande e uguale per tutti”.

 

Messaggio di sabato 23 novembre

“Io vi chiedo preghiere, pregate! Non cancellate ciò che il Figlio mio vi ha lasciato. Tutti griderete il Nome del Figlio mio. Lui aprirà le sue braccia su di voi”.

 

Messaggio di Domenica 24 novembre

“Io sono la vostra Madre Celeste, voi siete i figli miei. Io vi chiedo di amare: non odiate. Come il Figlio mio vi ha lasciato la pace, tornate nella sua Pace”.

 

Messaggio di martedì 26 novembre

“Io voglio l’Amore, la Fratellanza. Io vi chiedo preghiere: pregate”.

 

Messaggio di sabato 30 novembre

“Io voglio che i vostri cuori siano uniti verso il Figlio mio”.

 

Messaggio di Domenica primo dicembre

“Il mio Cuore Immacolato è ferito ed umiliato dalle vostre ingiustizie: Io vi chiedo la Conversione dei cuori per la Salvezza del mondo, e vi chiedo di recitare: Gloria a Dio.

Cantate e pregate al mio Cuore Immacolato”.

 

Messaggio del 2 dicembre

“Vi chiedo di recitare questa preghiera: “O Gesù, Tu che ci hai donato la Vita, donaci la Pace del Regno dei Cieli. Gloria al Nome Tuo”.

 

Messaggio di martedì 3 dicembre

“Pregate, fate sacrifici per i peccatori.”

 

Messaggio di mercoledì 4 dicembre

“Vi do un messaggio grande: Pace, Pace, Pace, Pace, Fratellanza. Il Figlio di Dio è in mezzo a voi: amatelo e seguitelo in ogni luogo”.

 

Messaggio di giovedì 5 dicembre

“Io voglio che tutti siate uniti verso di me: Io voglio la Pace dei vostri cuori: Io voglio la Fede verso il Figlio mio”.

 

Messaggio di venerdì 6 dicembre

“Vi chiedo di recitare questa preghiera: “O Dio, Tu che ci hai creato in tue sembianze, fa che possiamo vivere ed amare quello che Tu ci offri”.

Messaggio di sabato 7 dicembre

“Il mio Cuore è trafitto da Spine e da amarezze per le bestemmie e per le cattiverie: Io vi chiedo di consolarlo con le preghiere”.

 

Messaggio di Domenica 8 dicembre

“Il mio Cuore di Madre Immacolata racchiude in sé un grande Amore per i figli suoi. Io vi stringo al mio Cuore e vi chiedo di amare come Io amo voi. Innalzate inni al mio Cuore Immacolato. Recitate: “Madre del Creatore, Luce dei nostri occhi, Salvezza delle nostre anime, Rifugio dei peccatori, Consolatrice dei nostri cuori, consola i nostri cuori”.

 

Messaggio di giovedì 12 dicembre

“Io vi chiedo di recitare tutti i giorni 10 Padre nostro al Padre Celeste. Vegliate e pregate in ogni momento”.

 

Messaggio di sabato 14 dicembre

“Io vi chiedo di vivere i miei messaggi, ascoltatemi! La vostra Mamma Celeste ve lo chiede!”

 

Messaggio di Domenica 15 dicembre

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Cantate inni di lode al Dio dei Viventi. O Dio donaci la melodia delle tue Parole: Tu che ci illumini con la tua Luce, guidaci o Buon Pastore!”

 

Messaggio di martedì 17  dicembre

“Io vi chiedo di convertire i vostri cuori: non aggiungete altre ingiustizie al mio Cuore Sanguinante. Figli miei,  Io vi chiedo la Pace, la Preghiera: non ferite il mio Cuore Immacolato”.

 

Messaggio di giovedì 19 dicembre

“Io vi benedico tutti. Innalzate i vostri occhi al Cielo e recitate: “Credo in  Dio Padre Onnipotente…..”.

 

Messaggio di sabato 21 dicembre

“Io vi chiedo di recitare: Gloria a Dio, e pregate  il mio Cuore Immacolato”.

 

Messaggio di Domenica 22 dicembre

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Gesù, Tu che ci hai dato la Vita, donaci la Pace del Regno dei Cieli. Gloria al Nome Tuo”.

 

Messaggio di martedì 24 dicembre

“Io vi do un messaggio grande: Pace, Pace, Pace: Fratellanza! Il Figlio di Dio è in mezzo a voi: amatelo e seguitelo in ogni luogo.”

 

Messaggio di Domenica 29 dicembre

“Il mio Cuore Immacolato trionferà. Io prometto, a tutti coloro che ascolteranno le mie Parole, la Salvezza!”

 

Messaggio di martedì 31 dicembre

“In verità, in verità vi dico: chi ascolta le mie parole è in Me, ed Io sarò in lui. Restate in Me e lo Spirito della Pace sarà in voi”.

************************************************

 

MESSAGGI

 Anno 1986

 

Messaggio di giovedì 2 gennaio

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Tu che sei l’Agnello della Pace, dona a noi la Pace, allontana il male, e fa di noi un solo Gregge e un solo Pastore”.

 

Messaggio di sabato 4 gennaio

“Io vi dico: Colui che è in mezzo a voi è lo Spirito. Ascoltatelo, ascoltatelo: seguite le sue parole. Io vi dico: il Dio dei Cieli è grande e grandi sono le sue opere!”

 

Messaggio di domenica 5 gennaio

“Io sono la Madre di Gesù, vengo a chiedere a tutti di non offendere il Signore che è tanto offeso: gli uomini, che cambino vita e diventino più buoni! Se tutto ciò avverrà, Io prometto il Miracolo”.

 

Messaggio di martedì 7 gennaio

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera alla fine di ogni Rosario: “Madre Miracolosa, in Te io mi rifugio, salvaci dal peccato e allontanaci dal male”.

 

Messaggio di giovedì 9 gennaio

“Io vi chiedo di pregare: pregate, pregate molto e fate sacrifici per i peccatori. Molte anime vanno all’inferno perché sono pochi coloro che si sacrificano per loro”.

 

Messaggio di sabato 11 gennaio 1986

“Io vi chiedo di recitare il Rosario perché solo col Rosario può venire sulla terra l’aiuto del Signore”.

 

Messaggio di Domenica 12 gennaio

“Io vengo a chiedervi la devozione al mio Cuore Immacolato per la Salvezza del mondo e per la Conversione. Se il mondo non si convertirà, ci sarà molto dolore!”

 

Messaggio di martedì 14 gennaio

“Io vi chiedo di fare sacrifici per i peccatori unendovi questa preghiera: “O Gesù, sia per amor vostro, sia per i peccatori, in riparazione delle offese al Cuore Immacolato di Maria”.

 

Messaggio di giovedì 16 gennaio

“Figli miei, il peccato offende Gesù e ferisce il mio Cuore di Madre: Io tornerò ancora a chiedere la conversione al Cuore Immacolato per salvare il mondo”.

 

Messaggio di sabato 18 gennaio

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Gesù, per intercessione del Cuore  Immacolato di Maria, io chiedo la Conversione per i poveri peccatori”.

 

Messaggio di domenica 19 gennaio

“Io sono la Madonna della Pace e dei Miracoli. Desidero che in questo luogo si costruisca una chiesa in mio onore”.

 

Messaggio di martedì 21 gennaio

“Gesù vuole servirsi di te, Giulia, per farmi conoscere ed amarmi. A coloro che abbracceranno la devozione al mio Cuore Immacolato, Io prometto la Salvezza Eterna! Io vi chiedo di recitare: Gloria a Dio. Cantate e pregate al mio Cuore Immacolato!”.

 

Messaggio di giovedì 23 gennaio

“Io vi chiedo al mio Cuore Immacolato, la Comunione Riparatrice. Se si darà ascolto alle mie domande, il mondo si convertirà e ci sarà la Pace!”

 

Messaggio di sabato 25 gennaio

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Mio Dio, io credo, io spero: vi domando il perdono per quelli che non credono e non vi amano!”

 

Messaggio di Domenica 26 gennaio 1986

“Io vi dico che il Signore, per salvare i peccatori, vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato”.

 

Messaggio di martedì 28 gennaio

“Figli miei, contemplate il mio Cuore circondato di Spine degli ingrati, che lo trafiggono in ogni momento: almeno voi consolatelo con la preghiera!”.

 

Messaggio di giovedì 30 gennaio

“Io prometto le grazie necessarie a coloro che nei sabati di ogni mese si confesseranno e reciteranno il Rosario con l’intenzione di offrire riparazione. In mezzo a voi c’è l’Angelo della Pace. La Pace Io voglio, la Pace! Ascoltatemi, ascoltatemi: Io chiedo la Pace”.

 

Messaggio di sabato primo febbraio

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Maria, nostra tenera Madre, prega per noi: fa che i nostri cuori siano pieni della tua Misericordia”.

 

Messaggio di Domenica 2 febbraio

“Io vengo a chiedere la Consacrazione del mondo al mio Cuore Immacolato. Questo deve essere fatto dal Santo Padre in unione con tutti i Vescovi della terra”.

 

Messaggio di martedì 4 febbraio

“Io non voglio odio: Io voglio Pace! Pregate e fate sacrifici per quelli che non credono”.

 

Messaggio di giovedì 6 febbraio:

“Io voglio che nei vostri cuori ci sia Amore verso gli altri. Io voglio che ascoltate le mie parole attraverso la creatura da me prescelta”.

 

Messaggio di sabato 8 febbraio1986:

“Io vi chiedo di recitar questa preghiera: “Tu, Maria, che conoscesti le Gioie Sante, donaci un cuore capace di trasmettere una fede viva”.

 

Messaggio di domenica 9 febbraio:

“Io voglio che voi comprendiate che i vostri cuori si convertano, perché venga la Salvezza di Dio”.

 

Messaggio di giovedì 13 febbraio:

“Figli miei, Io voglio la salvezza del mondo: aprite i vostri cuori perché Io sono la luce del mondo”.

 

Messaggio di sabato 15 febbraio:

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “O Maria, ti ringrazio umilmente di avermi scelto strumento del tuo Amore per opera tua e del tuo Figlio Divino. Così sia”.

 

Messaggio di Domenica 16 febbraio:

“Io vi sono apparsa come Luce per portare la Salvezza:  ma i vostri occhi non vedono la Luce e non credete se non toccate. Figli miei, Io vi chiedo di convertirvi”.

 

Messaggio di martedì 18 febbraio:

“Figli miei, vogliatevi bene gli uni con gli altri: coltivate nei vostri cuori il vero Amore verso Dio perché vicino è il Segno di Dio”.

 

Messaggio di giovedì 20 febbraio 1986:

“Figli miei, come può il gregge tornare all’ovile se il pastore ha abbandonato le sue pecorelle? Molte di esse di perderanno! Pregate il Signore che guidi questo gregge”.

 

Messaggio di sabato 22 febbraio:

“Io vi chiedo di recitare questa preghiera: “Maria, a te tutto è concesso, concedici un cuore aperto per una fede grande”.

 

Messaggio di Domenica 23 febbraio:

“Figli miei, Io vi dico che, se farete quello che chiedo, non ci saranno castighi e ascolterò le vostre preghiere: altrimenti sappiate che ci saranno molti castighi!”

 

Messaggio di martedì 25 febbraio:

“Figli miei, mi onorate con le parole: ma i vostri cuori sono lontani! Io vi dico: benedetti voi che mi amate col cuore e coltivate l’Amore!”

 

Messaggio di giovedì 27 febbraio 1986:

“Figli miei, Io vengo a portarvi consigli. Io vi chiedo di convertirvi. Ascoltate: la vostra Madre Celeste ve lo chiede!”

 

Messaggio di sabato primo marzo 1986:

“Figli miei, Io vi accorderò qualsiasi cosa che mi chiedete se voi spargerete la devozione al mio Cuore Immacolato. In verità vi dico che questa promessa è del Regno dei Cieli”.

 

Messaggio di Domenica 2 marzo:

“Figli miei, Io offro nelle vostre mani l’arma più grande con cui possiate salvarvi: pregate il Signore e convertitevi”. Figli indegni, perché non mi ascoltate? Convertitevi, convertitevi, la vostra Madre ve lo chiede!”

 

Messaggio di martedì’ 4 marzo 1986

“Figli miei, siete in pochi che fate sacrifici per quanto sto chiedendo. Pregate molto e fate sacrifici. Ingrandite l’Amore verso Dio”.

 

Messaggio di giovedì 6 marzo:

“Io sono la Madre del  Verbo. Io vengo a portarvi salvezza e voi mi offrite lotte e amarezze! Siate giusti con gli altri”.

 

Messaggio di sabato 8 marzo:

“Figli miei, benedetti voi che credete in quanto Io vi dico perché grandi cose saranno in voi e grandi sarete ai miei occhi”.

 

Messaggio di Domenica 9 marzo:

“Figli miei, non disperdetevi! A chi ascolterà queste mie parole, Io lo ricolmerò di Spirito Santo e grande sarà la ricompensa nel Regno dei Cieli”.

 

Messaggio di martedì 11 marzo 1986:

“Figli miei, il mio Cuore è triste per quelli che non comprendono e per quelli che giudicano che queste parole non siano divine e dette dalla mia Sacratissima Bocca:  figli miei, pregate molto!”

 

Messaggio di giovedì 13 marzo:

“Figli miei, Io vi ripeto che il mio Cuore Immacolato trionferà. Grande sarà colui  che viene e grandi saranno le sue opere. Pregate molto perché non sapete quando questo avvenga”.

 

Messaggio di sabato 15 marzo:

“Figli miei, pregate che Dio perdoni i vostri peccati. Fate opere di devozione con le vostre sostanze: aiutate i poveri e sarete ricolmi di grazia”.

 

 

Messaggio di Domenica 16 marzo:

“Figli miei, ecco il mio messaggio: farò prodigi, ma voi non crederete! Pregate molto e convertitevi perché non sapete quando questo avviene”.

 

Messaggio di martedì 18 marzo:

“Figli miei, Io vi dico che voi non mi amate abbastanza. Non sparlate: ascoltate le mie parole, vivete i miei messaggi. Io vi amo tutti e vi voglio tutti vicino a Me. Ascoltate: la vostra Madre Celeste ve lo chiede!”

 

Messaggio di mercoledì 19 marzo 1986:

“Figli miei cari, grande è la Luce che ho portato in mezzo a voi: sappiate comprenderla e convertitevi!”

 

Messaggio di giovedì 20 marzo:

“Figli miei, è necessario che voi recitiate molti Rosari, e che mi state vicini con la preghiera. Molte cose farò se farete quello che Io vi chiedo!”

 

Messaggio di sabato 22 marzo:

“Figli miei, non tutti mi vedete e non giurate di aver visto perché vedete i miei prodigi. Non ferite il mio Cuore perché sono pochi quelli a cui Io mi manifesto.

 

Messaggio di Domenica 23 marzo:

“Figli miei, siate preparati nella Passione del Signore. Pregate molto e fate sacrifici in riparazione delle amarezze.

 

Messaggio di martedì 25 marzo:

“Figli miei, Io vi chiedo di fare penitenza e di meditare sui misteri.  Consolate il mio Cuore con la recita del santo Rosario”.

 

Messaggio di giovedì 27 marzo:

“Figli miei, Io vi chiedo di non ferire il mio Cuore: già tanto ferito! Io vengo a chiedere preghiera e conversione: ascoltatemi!”

 

Messaggio di sabato 29 marzo 1986 di Gesù:

“Io vi chiedo di non perseguitarmi: accogliete ciò che il Padre mio vi ha mandato. Lodate Dio perché nulla è impossibile a Lui!”

 

Messaggio di Domenica di Pasqua 30 marzo 1986 di Gesù:

“Io vengo a portarvi il Lieto Annuncio: Pace, Pace! Salvezza! Ascoltatemi: grande è il mio Potere!”

 

Messaggio di martedì primo aprile:

“Figli miei, Io vi chiedo di essere umili: non giudicate! Ascoltate la mia Parola: Io voglio la Pace e la Fratellanza. Io vi chiedo di convertirvi”.

 

Messaggio di martedì primo aprile 1986 di Gesù per i Consacrati:

“Voi ferite il mio Cuore: non praticate le mie opere, avete cancellato ogni cosa che Io vi ho lasciato. Siate giusti e giustizievoli: le vostre parole devono essere esempi di bontà e amore verso gli altri. Non siate grandi,   perché Io vi ho resi piccoli! Ammaestrate con le mie parole! Non cambiate le opere del Padre mio!”

 

 

Messaggio di giovedì 3 aprile:

“Figli miei, Io chiedo la Consacrazione del mondo: ma voi non mi ascoltate! Se tutto ciò che chiedo non sarà fatto, ci sarà molta persecuzione!”

 

Messaggio di sabato 5 aprile:

“Figli miei, sappiate che dove c’è l’odio, Io porto l’Amore! Ascoltatemi: Io vengo a portarvi la Pace e la Verità!”

 

Messaggio di Domenica 6 aprile 1986:

“Figli miei, molte volte ho cercato di riunirvi: ma voi non mi ascoltate! Io vi dico che verrò ogni Domenica a portarvi il mio messaggio. Pregate molto e ascoltate le mie parole perché è vicino il Segno di Dio.”

 

Messaggio di martedì 8 aprile:

“Figli miei, non è per castigarvi che Io non vengo a portarvi il mio messaggio. Io verrò a portarvi il mio messaggio ogni Domenica alle sei del pomeriggio e i miei prescelti mi vedranno in ogni momento. Io ho deciso che sarà così. Io vi chiedo di raccogliervi e di pregare molto. Io vi dico ancora che il mio Cuore trionferà. Grandi sono le mie Potenze e grande sarà colui che Io manderò. Io vi amo tutti: vi abbraccio al mio Cuore Immenso. La vostra Mamma Celeste.”

 

Messaggio di Domenica 13 aprile:

“Figli miei, la Pace sia con voi! Io vengo a chiedervi di essere tutti uniti. Io voglio che il parroco deve essere presente al mio messaggio. Non fate lotte e non ferite il mio Cuore!”

 

Messaggio di Domenica 20 aprile:

“La Pace sia con voi! Figli miei, la Via che vi ho dato da seguire è la Via della Salvezza. Ascoltate le mie parole e convertitevi!”

 

Messaggio di Domenica 27 aprile:

“Figli miei, Io sono venuta per non fare lotte: sono venuta a raccogliervi e a chiedere preghiera. Io voglio che il parroco deve essere presente al mio messaggio e nella predica di ogni Domenica annunciare ciò che Io domando.”

 

Messaggio di Domenica 4 maggio 1986:

“Figli miei fate sacrifici in riparazione di tutte le offese. Io sono venuta per rinnovare ciò che è perduto. Ascoltate le mie parole e convertitevi perché è vicino il Segno di Dio!”

 

Messaggio di Domenica 11 maggio:

(Giulia): Mamma, abbi pietà di noi, miseri peccatori: ti prego dammi tanta forza. (La Madonna): La Pace sia con voi! Io vi ho dato la Via giusta da seguire. Io voglio che cambino  vita e diventino più buoni. Se tutto ciò sarà ascoltato, Io farò il miracolo che ho promesso: altrimenti sappiate che ci saranno sofferenze”.

 

Messaggio di martedì 13 maggio:

“Figli miei, non c’è nessuno che mi ha fotografata sulla terra. Io mi rivolgo a tutti voi. Figli miei, non è in questo modo che Io farò prodigi.  Io sono venuta per unirvi. Io voglio che siate tutti vicini. Io voglio la Pace e l’Amore! Io abito nei cuori umili, figli miei: non fate soffrire il mio Cuore che sanguina per voi! Rivolgete gli occhi al Cielo e ascoltate ciò che Io vi sto domandando. Io vi sono sempre vicino, siate anche voi vicino al mio Cuore Sofferente”.

 

Messaggio di Domenica 18 maggio:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io sono la Fonte Giusta per la Salvezza: chi mi ama, ascolta ciò che Io domando. Io voglio che in questo luogo sia celebrata la Messa in onore dello Spirito Santo.”

 

Messaggio di martedì 20 maggio:

“Chi segue la Via che Io vi ho insegnato, troverà molta sofferenza. Chi soffre abbracciando la sua Croce, mi ama: Io vivo in esso”.

 

Messaggio di Domenica 25 maggio 1986:

“Figli miei, perché mi perseguitate? Mi cercate nei luoghi oscuri, mentre Io sono la Luce. Io conosco ogni vostro pensiero. Ascoltate ciò che Io vi sto dicendo e praticatelo: non fate soffrire il mio Cuore già sofferente! Io sono venuta a rinnovare ciò che è perduto: ascoltate e convertitevi!”

 

Messaggio di Domenica primo giugno 1986:

“Figli miei, i vostri cuori non ascoltano ciò che Io vi sto dicendo. Io sono venuta per aprire i vostri cuori: ma voi non volete! Io voglio che le offerte dei fedeli devono essere adoperate solo per i lavori della chiesa che deve sorgere”.

 

Messaggio di Domenica 8 giugno:

“La Pace sia con voi! Figli miei, non fate lotte per ciò che dovete fare. Io sono venuta in questo luogo per motivi giusti: grandi cose vedranno i vostri occhi e tutto il mondo invocherà il Nome Mio chiedendo perdono. Andate dai Vescovi e dal Papa: dite di credere in ciò che Io vi sto dicendo e di pregare molto perché si sta avverando ciò che Dio ha promesso. Ascoltate”.

 

Messaggio di Domenica 15 giugno 1986 di Gesù:

“Figli miei, molti di voi credete di essere maestri e giustizieri: non giudicate ciò che Io sto dicendo, ma pregate molto perché Io sono la Verità e la Giustizia”.

 

Messaggio di giovedì 19 giugno:

“La Pace sia con voi! Io sono venuta a portare la Pace, ascoltate e convertitevi perché è vicino ciò che Dio ha promesso: ascoltate tutti”.

 

Messaggio di Domenica 22 giugno:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io vorrei che ascoltate ciò che Io sto dicendo: Io sono venuta ad unirvi e a guidarvi nella giusta via, ma voi state cambiando ogni cosa. Pregate molto e ascoltate ciò che Io vi sto dicendo, altrimenti in punizione di tutto questo, Io vi abbandonerò: pregate molto che ciò non avvenga!”

 

Messaggio di Domenica 29 giugno:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io verrò ancora a portarvi il mio messaggio, ma voglio che voi cambiate: questo luogo deve essere un luogo di preghiera e di conversione. È per questo che  Io sono venuta: ascoltate!”

 

Messaggio di Domenica 6 luglio 1986:

“Figli miei, Io vorrei che la Chiesa e i Consacrati, accogliessero intensamente ciò che Io vi sto dicendo. Io sono venuta a ricostruire ciò che sta crollando: ascoltatemi e convertitevi. Figli miei, Io sono venuta in mezzo a voi a chiedere misericordia. Io vi chiedo di aprire i vostri cuori e di accettare qualsiasi sacrificio per amore mio. Io vi chiedo di pregare moltissimo, perché non sapete ciò che Dio vi manderà. Ascoltate!

 

Messaggio di Domenica 13 luglio:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io sono venuta per chiedervi di ritornare nel Vangelo del Signore. Se voi non cambiate, non otterrete niente di quanto Io vi ho promesso”.

 

Messaggio di sabato 19 luglio:

“La Pace sia con voi! Figli miei, amatevi come vi amo Io. Io vi voglio salvi: voglio che tutti siate uniti e che vi amate gli uni con gli altri. Ascoltatemi, voglio la vostra salvezza: ascoltate la vostra Mamma!”

 

Messaggio di Domenica 20 luglio:

“La Pace sia con voi! Figli miei, la Salvezza del mondo è nelle vostre mani: se voi vi convertite, il mondo sarà salvo e sarete liberi. Io non sono venuta per scherzare, ma sono venuta a dirvi che è vicino ciò che Dio ha promesso!”

 

Messaggio di giovedì 24 luglio 1986, primo anniversario delle apparizioni:

“La Pace sia con voi! Io vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Io vi dico una sola cosa: convertitevi! Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 27 luglio:

“Figli miei, Io vi chiedo di riconciliarvi: se continuerete con le offese, il mondo andrà in rovina. Io vi chiedo di pregare molto e di ascoltare ciò che Io vi sto dicendo!”

 

Messaggio di Domenica 3 agosto:

“Figli miei, incominciate ad accogliere seriamente i miei messaggi: non nascondetevi, uscite allo scoperto. Fate ciò che Io vi sto dicendo: non fate soffrire il mio Cuore già sofferente!”

 

Messaggio di martedi 5 agosto: 1° Anniversario dell’Apparizione a Giulia:

“Figli, se i vostri cuori fossero più aperti, si eviterebbero molti castighi”.

 

Messaggio di sabato 9 agosto:

“Figli non aggiungete altre ingiustizie. Avrete ciò che domandate. Io verrò soltanto in questo luogo a portare il mio messaggio. Sappiate che Io conosco ogni vostro pensiero. Siate credenti, non pugnalate il mio Cuore! pregate molto: pregate molto”.

 

Messaggio di Domenica 10 agosto 1986:

“Figli, oggi doveva essere un giorno di Gloria, ma voi non mi ascoltate: non accettate ciò che Io vi sto offrendo. Un velo si sta abbassando: se tutto ciò si avvererà, squarcerete il mio Cuore! Pregate molto”.

 

Messaggio di venerdì 15 agosto:

“La Pace sia con voi! Figli miei, dimenticate i nemici, amate con sincerità: è questo che Io vi chiedo, di amarvi come vi amo Io”.

 

Messaggio di Domenica 17 agosto:

“La Pace sia con voi! Figli miei, non mi ascoltate e non volete aprire i vostri cuori. Io sono in mezzo a voi: ma voi fate le lotte! Ascoltate e pregate molto, perché è molto vicino quello che Dio ha promesso.”

 

Messaggio di martedì 19 agosto:

”La Pace sia con voi! Figli miei, pregate molto, fate penitenza: non fate abbassare il velo che sta scendendo! Ascoltatemi, pregate molto perché è molto vicino il Segno di Dio: ascoltate la vostra Mamma”.

 

Messaggio di Domenica 24 agosto1986:

“La Pace sia con voi! Figli miei, aumentate  la preghiera, siete in pochi a fare sacrifici: Io vi dico che in punizione di tutto questo, Io vi abbandonerò se non aumentate la preghiera. Siate più seri, perché Io sono venuta per salvare il mondo. Ascoltate la vostra Mamma”.

 

La sera del giovedì 28 agosto 1986 dopo l’apparizione della Madonna, intorno alle ore 19, Giulia viene attaccata dal diavolo che con voce cavernosa dice: “Voi non mi scaccerete di qui” e comincia a sputare verso chi le porge il crocifisso, spezzando anche la coroncina del Rosario che ha in mano! Ogni tanto Giulia si calma, ma poi il maligno torna ad attaccarla di nuovo. Don Giovanni, il parroco del posto, non è presente e si chiama allora un sacerdote di un paese vicino,  Acri-Santa Sofia che arriva subito, poggia la stola su Giulia, prega, la benedice e la libera e Giulia torna a baciare la Croce dopo due ore di attacchi, e entra in Chiesa, prega e fa la comunione! La sera di sabato 30 agosto 1986, c’è un altro attacco del diavolo anche se meno forte e meno lungo di quello avvenuto due giorni prima! Sono presenti due sacerdoti che intervengono e dopo alcuni minuti la liberano, e Giulia si riprende e torna in sé! Il giorno successivo, Domenica 31 agosto, la Madonna chiarisce tutto nel messaggio:

Messaggio di Domenica 31 agosto:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io voglio che sia iniziata una preghiera del santo Rosario in questo luogo per la durata di venti giorni. Il parroco deve iniziare il Santo Rosario. Non spaventatevi per ciò che è avvenuto. Io ho concesso questo perché voglio che voi siate tutti uniti. Pregate molto e sappiate che il mio Cuore di Vergine Immacolata trionferà”.  Due settimane dopo, il 16 settembre 1986, il Vescovo fa sapere che Giulia deve essere ricoverata all’ospedale “Gemelli” di Roma per degli accertamenti così da verificare se ha qualche malattia, e il 19 settembre 1986, Giulia si ricovera per dodici giorni sottoponendosi ad ogni sorta di esami, risultando sana sotto tutti i punti di vista!

 

Messaggio di Domenica 7 settembre 1986:

“La Pace sia con voi! Figli miei, perché siete così chiusi? Come posso guidarvi se voi non ascoltate ciò che Io vi sto chiedendo? Aprite i vostri cuori, non abbiate paura, perché solo se mi amerete scaccerete ogni paura. Ascoltate: è la vostra Mamma che lo chiede”.

 

Messaggio di Domenica 14 settembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, dovete essere semplici: amate! Solo amando sarete vicini a Dio, ma ascoltate e pregate molto perché è vicino il Segno di Dio”.

 

Messaggio di venerdì 19 settembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, finchè la Chiesa non prenderà un atteggiamento serio su ciò che Io vi sto offrendo, in punizione di questo, Io non vi darò più il mio messaggio. Io verrò a portarvi il mio messaggio il 19 del prossimo mese di ottobre alle ore sedici. Pregate molto.”

 

Messaggio di Domenica 19 ottobre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io tornerò ancora a portarvi il mio messaggio ogni Domenica. Vi chiedo ancora di migliorare. Dopo di questo inizierò  a svelarvi i messaggi segreti. Ascoltate ciò che Io vi dirò. Pregate molto perché è vicino ciò che Dio ha promesso.”

 

Messaggio di Domenica 26 ottobre 1986:

“La Pace sia con voi! Figli miei, vi chiedo di fare ciò che Io vi sto dicendo. Io chiedo la presenza del Vescovo in questo luogo. Deve celebrare la Santa Messa. In seguito vi dirò perché chiedo questo. Vi chiedo di pregare la Santissima Trinità. Ascoltate ciò che Io vi sto dicendo”.

 

Messaggio di Domenica 2 novembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io vi ripeterò sempre le stesse cose: vi chiedo di cambiare. Se voi non migliorate, non posso aiutarvi. Io vi chiedo di diventare piccoli: non ingranditevi! Ma ascoltate ciò che Io vi sto dicendo!”

 

Messaggio di Domenica 9 novembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io sono venuta in questo luogo  a portare Pace e Unione: ma voi non mi amate! Non abbiate timore, apriteli, perché solo se mi amate scaccerete ogni paura e Io vi proteggerò sotto il mio Manto. Non ferite il mio Cuore in ogni momento: ascoltate ciò che Io vi sto dicendo e mettetelo in pratica.”

 

Messaggio di Domenica 16 novembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, mi chiedete sempre le stesse cose: mi chiedete solo miracoli per il corpo; nessuno di voi mi ha chiesto il dono dello Spirito Santo: solo se avete questo, avrete tutto. Io chiedo con insistenza la Presenza del parroco in questo luogo. Ascoltatemi: ascoltatemi!”

 

Messaggio di mercoledì 19 novembre 1986:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io sono venuta in questo luogo a portare il mio messaggio. Io vi dico che il mio messaggio è Luce, ed è Luce ciò che Io porto in mezzo a voi. Dopo di questo, il messaggio deve essere portato in Chiesa e il parroco dovrà predicarlo e metterlo in pratica. Io vi dico, aprite i vostri occhi e amatemi perché Io sono venuta per la vostra salvezza: ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 23 novembre:

“La Pace sia con voi. Figli miei, Io vi ho promesso di svelarvi i messaggi segreti e sarà fatto. Non spaventatevi di questo, perché alcuni li vedrete con i vostri occhi e altri saranno affidati: in seguito vi dirò a chi! Io vi chiedo di pregare molto perché questo non avvenga subito. Seguite ciò che Io vi sto dicendo. Convertitevi! Ascoltate le mie parole.”

 

Messaggio di Domenica 30 novembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io vi chiedo di pregare correttamente. Pregate per i sacerdoti: fate digiuni affinché i loro cuori ritornino di nuovo a Me. Io non vi abbandonerò: il mio Cuore Immacolato trionferà. Amate e seguite ciò che Io vi dico”.

 

Messaggio di Domenica 7 dicembre:

La Pace sia con voi. Figli miei, liberate i vostri cuori una volta per sempre, rinunciate a tutto, abbandonatevi a Dio, amate con sincerità. Io vi aiuterò! Ascoltate le mie parole, è questo che Io voglio: convertitevi!”

 

Messaggio di Lunedì 8 dicembre 1986:

“La Pace sia con voi! Figli miei, in mezzo a voi c’è una Sorgente Viva, unitevi a questa sorgente, bevete della sua acqua: è l’Acqua della Nuova Giustizia. Io vi benedico in modo speciale”.

 

Messaggio di domenica 14 dicembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, convertitevi, siate caritatevoli, amatevi gli uni gli altri. Ciò che Io prometto, sarà mantenuto: grandi cose vedranno i vostri occhi. Non spaventatevi, ma siate preparati. Ascoltatemi e pregate molto, perché è vicino il Segno di Dio.”

 

Messaggio di venerdì 19 dicembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io vengo in mezzo a voi per guidarvi a Dio Padre: Io vi chiedo fratellanza. Pregate per le anime che non mi conoscono. Io vi ringrazio per i vostri cambiamenti e vi benedico nel Nome del Padre , del Figlio e dello Spirito Santo.”

 

Messaggio di Domenica 21 dicembre1986:

“La Pace sia con voi! Figli miei, mi rivolgo a voi, figli Ministri del Signore, ascoltate ciò che Io vi domando: Io vi ho chiesto la Santa Messa in questo luogo e desidero che sia fatto. Figli tutti, ascoltate le mie parole, convertitevi! Pregate molto, perché è vicino ciò che Dio ha promesso”.

 

Messaggio di giovedì 25 dicembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei,  le vostre preghiere hanno alleviato i castighi: in merito di questo, ci saranno tre ammonimenti e tre segni che avrete in seguito. Io vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

 

Messaggio di venerdì 26 dicembre:

“La Pace sia con voi! Figli Ministri e figli tutti, Io vi chiedo ubbidienza, Io vi ho chiesto la Santa Messa in questo luogo: desidero che sia fatto. Liberate i vostri cuori, non abbiate timore, ascoltatemi! Pregate molto perché è vicino il Segno di Dio.”

 

Messaggio di domenica 28 dicembre:

“La Pace sia con voi! Figli miei, ciò che è scritto si sta adempiendo. Non abbiate timore: Io vi sono vicina. Aprite i vostri cuori: abbandonatevi totalmente a Gesù. pregate, pregate molto, perché è vicino il Segno di Dio”.

****************************************************

MESSAGGI  ANNO 1987

 

Messaggio di giovedì primo gennaio 1987:

“La Pace sia con voi! Figli tutti, Io vengo a portarvi pace: Io vi chiedo Fratellanza. Convertitevi: Io non vi chiedo altro. Seguite le Vie del Signore. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 4 gennaio:

“La Pace sia con voi! Figli miei, Io vi chiedo ancora una volta di celebrare la Santa Messa in questo luogo: Io vi chiedo questo perché voglio purificarvi dai peccati. È per questo che domando la presenza del parroco in questo luogo. Ascoltatemi e pregate molto perché è vicino ciò che Dio ha promesso”.

 

Messaggio di martedì 6 gennaio:

“La Pace sia con voi! Figli tutti, Io vengo in mezzo a voi ma voi non mi accettate. Perché mi chiedete cosa dovete fare? Io vengo a portarvi la Luce!

Ma voi siete tutti chiusi: aprite i vostri occhi! Non abbiate paura: Io vi sono vicina. Pregate, pregate molto! Ascoltate le mie parole. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 11 gennaio 1987:

“La Pace sia con voi! Figli tutti, non aspettate ancora, in altri luoghi Io sto portando la Luce. Convertitevi: il tempo del rinnovamento è vicino. Ascoltate le mie parole. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

 

Messaggio di lunedì 19 gennaio:

“La pace sia con voi, figli tutti! Mi rivolgo a voi figli Ministri: non chiudetevi in voi, nei vostri cuori deve zampillare lo Spirito delle vostre promesse, lodate Dio in ogni luogo. È in questo luogo che Io ve lo chiedo: ascoltate! Pregate molto. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Messaggio di sabato 24 gennaio:

“Figli, figli, ascoltate! Il velo si è abbassato: pregate, pregate, fate penitenza, digiunate per la pace del mondo. Ascoltatemi, ascoltatemi!.

 

Messaggio di Domenica 25 gennaio:

“La pace sia con voi! Figli tutti, scacciate da voi ogni dubbio: non imponetevi alle dispense di Dio. Io vi chiedo di non meravigliarvi di quello che farò. Io vi dico di seguire le sue vie. Ascoltate le mie parole. Pregate molto perché Io vengo in mezzo a voi per la vostra salvezza. Ascoltate: è la vostra Mamma che ve lo chiede”.

 

Messaggio di martedì 27 gennaio 1987:

“Figli, figli ascoltate, pregate per i sacerdoti, pregate per la Chiesa: pregate, pregate molto! Il Regno di Dio è vicino. Io vi chiedo di pregare con insistenza il Padre dei Cieli. Ascoltatemi, ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 29 gennaio:

“Figli, figli, ascoltate, cercate di migliorare con le preghiere: i vostri cuori sono gelidi. Io vi chiedo di fare penitenza e di pregare per coloro che non mi amano. Io vi chiedo di ascoltarmi. Pregate molto col cuore infiammato del mio Amore Materno. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica primo febbraio 1987:

“La Pace sia con voi! Figli tutti, non calpestate questo luogo invano. Io vi chiedo di non offendere il Signore e per mezzo di Lui e per opera sua Io vengo a portarvi salvezza. Io vi chiedo di pregare molto. Aprite i vostri cuori, ascoltate ciò che Io vi sto dicendo: è la vostra Mamma che vi chiede questo”.

 

Messaggio di giovedì 5 febbraio:

“Figli, figli, avvicinatevi alla Croce del Signore. Io vi chiedo di accendere delle candele, all’inizio del Santo Rosario come simbolo di amore e di fiamma verso di me e verso il Figlio mio. Io vi chiedo di pregare molto: pregate, pregate!”

 

Messaggio di Domenica 8 febbraio:

“La Pace sia con voi!  Figli tutti, i vostri occhi non vogliono vedere, i vostri cuori non vogliono comprendere. Dio sta portando in mezzo a voi le sue meraviglie: accoglietelo con amore. Io vi chiedo di pregare molto affinché Lui possa perdonarvi”.

 

Messaggio di martedì 10 febbraio:

“Figli, figli, meditate questo mistero: Il mio Cuore è circondato di spine per le ingiustizie di questo mondo. Io vi chiedo di recitare molti Rosari affinché venga sulla terra la Pace del Regno dei Cieli. Ascoltatemi, ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 19 febbraio:

“La Pace sia con voi! Figli tutti, Io verrò ancora a portarvi la mia Luce. Non abbiate timore, Dio non distrugge i suoi figli: è l’uomo che sta distruggendo ciò che Dio ha creato. Io vi dico a voi figli, di salvare il mondo: potete farlo cambiando i vostri cuori. Io vi chiedo di ascoltarmi e di pregare molto”.

 

Messaggio di Domenica 22 febbraio:

“La Pace sia con voi! Figli tutti, figli Ministri, in questa giornata Io mi rivolgo a voi chiedendo il vostro amore. Io sono venuta in questo luogo povero perché non voglio ricchezze: ma vi chiedo di amarmi. Io vi dico di seguire ciò che il Figlio mio vi ha comandato: ascoltatemi. Pregate molto”.

 

Messaggio di Domenica primo marzo 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! Figli in questa giornata, Io vi offro la Croce, Io vi chiedo di amarla. Il mio Cuore è triste per i vostri comportamenti. Io vi chiedo ancora una volta di convertirvi: ascoltatemi! Pregate molto perché il Segno di Dio è vicino”.

 

Messaggio di Domenica 8 marzo:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo di essere pronti e preparati a tutto: abbandonatevi al Signore. Figli, Io desidero che in questo luogo non sia fatta nessuna ricerca e nessun lavoro. Io vi chiedo solo di pregare molto e di aspettare ciò che Io vi ho promesso. Ascoltatemi!

 

Messaggio di Domenica 15 marzo:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo di pregare per la Chiesa: offrite al Signore preghiere e digiuni. Figli Ministri, Io vi chiedo di seguire ciò che vi è stato comandato: Non ferite il mio Cuore in ogni momento. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 19 marzo 1987:

“La Pace sia con voi, figli miei! Io vi benedico nel nome della Santissima Trinità. Figli, con Cuore Materno Io vi chiedo ancora una volta la Santa Messa in questo luogo: Io desidero che sia fatto questo per purificare questo luogo del sangue che vi è versato: ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 22 marzo:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo di unirvi ai patimenti del Signore. Unitevi al mio Cuore: La vostra Sorgente Viva! Apriteli: non siate chiusi! Pregate molto: ascoltatemi!”

 

Messaggio di sabato 28 marzo:

“Figli, figli, ascoltatemi, Io vi chiedo di pregare per la Chiesa. Abbracciate la Croce: è la vostra unica salvezza. Ascoltatemi! La mia prossima venuta è domani alle diciotto. Ascoltatemi: pregate molto!”

 

Messaggio di Domenica 29 marzo 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! Perché non volete comprendere? Io sono venuta a ricostruire e a portarvi la Luce. Io vi chiedo ancora una volta di aprire i vostri cuori. Ascoltatemi: è la vostra Mamma Celeste che ve lo chiede!”

 

Messaggio di Domenica 5 aprile 1987:

“La Pace sia con voi! Figli, Io sono venuta in questa giornata per chiedervi ancora una volta di unirvi al mio Cuore: alla Sorgente della Vita. Io vi offro la Croce: amatela! Io vi chiedo di pregare molto. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 9 aprile:

“Figli, figli, ascoltate: Io vi chiedo di pregare intensamente per la salvezza del mondo. Ascoltate, credete nella mia presenza, Io vengo per salvarvi: ascoltatemi! Fate digiuni, confessatevi, ascoltatemi!”

 

Messaggio di domenica 12 aprile 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata vi chiedo ancora una volta di convertirvi: unitevi al mio Cuore. Figli Ministri, Io mi rivolgo a voi chiedendovi di credere: predicate il Vangelo in questo luogo e in ogni luogo. Io vi dico ancora una volta che il mio Cuore Immacolato trionferà! Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Pasqua 19 aprile 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata di Gloria, Io vi chiedo di rinnovarvi. Siate forti nella fede:  non traboccate ad ogni ostacolo. Io vi chiedo di amarvi a vicenda: solo in questo modo sarete vicini al Signore. Figli, Io voglio la vostra salvezza e vi sono vicino. Io vi benedico in modo speciale”.

 

Messaggio di Domenica 26 aprile:

“La Pace sia con voi, figli tutti! Perché siete così chiusi? In altri luoghi Io sto portando la Luce e mi glorificano e rendono lode al Figlio mio. Figli, Io vengo in mezzo a voi per chiedervi di convertirvi, aprite i vostri cuori: ascoltatemi!”

 

Messaggio di martedì 28 aprile:

“Figlia, dì al Sacerdote che Io posso darvi la mia Benedizione: però non posso darvela se voi non la volete. Vi ho chiesto la Messa perché il tempo che rimane è limitato. Io vi dico di amare: amate! Fate questo e si cambierà il mondo.”

 

Messaggio di Domenica 3 maggio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo di convertirvi: convertitevi, convertitevi! Se questo non avviene è inutile la mia presenza tra di voi. Figli, Io vi chiedo ancora di amarvi: soltanto amando arriverete ad ogni cosa. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 10 maggio 1987:

“La Pace sia con voi figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo di pregare per le mie intenzioni. Figli, se voi sapeste quanto vi amo non resistereste alle lacrime! Figli, il mio desiderio è di vedervi tutti uniti: ascoltatemi! Figli,  Io sono salva e desidero che anche voi siate salvi: pregate il Signore che possa perdonarvi i vostri peccati. Ascoltatemi, ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 17 maggio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo ancora una volta di convertirvi. Figli, Io vi chiedo di pregare molto e di cambiare vita perché è vicino il Segno di Dio. Ascoltatemi, è per la vostra salvezza che Io vengo in mezzo a voi: ascoltatemi!”

 

Messaggio di martedì 19 maggio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! Non meravigliatevi se vi ripeto sempre le stesse cose: figli, ancora non avete compreso cosa Io desidero da voi! Figli, non sapete amare, dovete correggervi: potete farlo se voi volete. Ascoltatemi: è la vostra Mamma che ve lo chiede.”

 

Messaggio di Domenica 24 maggio 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che vi sono vicina e desidero che mi offriate i vostri cuori. È mio Padre che mi concede di starvi vicino, figlio. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

 

Messaggio di giovedì 28 maggio:

“Figli, figli, ascoltate! Questa sera Io vi invito a pregare col Cuore: non dubitate! Io sono qui in mezzo a voi e vi voglio salvi. Ascoltatemi, ascoltatemi!”

 

Messaggio di domenica 31 maggio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata di Gloria, Io vi dico che avete avuto dei segni e ne avrete ancora. Figli, il mio desiderio è di portarvi al Figlio mio. Io vi chiedo di pregare molto e vi benedico in modo speciale”.

 

Messaggio di Domenica 7 giugno 1987 – Pentecoste -

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che non sono dispiaciuta se voi non credete alla mia Presenza: Io sono dispiaciuta perché voi non mi accettate tra di voi. Figli, Io vi dico di pregare Dio perché vi mandi uno Spirito di Luce. Ascoltatemi: è la vostra Mamma che ve lo chiede!”

 

Messaggio di martedì 9 giugno:

“Figli, figli, ascoltate, non abbiate timore, voi che siete qui, Io vi proteggo sotto il mio Manto: aprite ancora i vostri cuori: apriteli! È la vostra Mamma che ve lo chiede: ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 14 giugno:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che sono in ogni casa e in ognuno di voi. Figli, satana sta cercando di tutto per allontanarvi da ciò che Io voglio costruire insieme a voi. Figli, Io vi chiedo di pregare molto e di essere forti con la fede. Io vi ripeto ancora una volta che il mio Cuore trionferà. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

 

Messaggio di sabato 20 giugno:

“Figli, figli, Io conosco i vostri cuori: vi invito ad amare la Croce. Conosco le vostre sofferenze e quello che Io desidero è di portarvi al Figlio mio: ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 21 giugno 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! Io so che voi siete stanchi. In questa giornata Io vi chiedo di pregare molto. Figli, i vostri cuori sono ancora presi dalle cose materiali: è per questo che Io vi dico di offrire i vostri cuori al Signore. Non preoccupatevi, Io e Gesù vi siamo vicini per aiutarvi in ogni cosa. Ascoltate ciò che Io vi dico: ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 25 giugno:

“Figli, figli, non abbiate timore! Non abbiate timore, voi che siete qui ai miei piedi: Io stenderò il mio Manto su di voi.  Pregate il Buon Dio che ascolti le vostre preghiere. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di sabato 27 giugno:

“Figli, figli, ascoltate! In questa serata Io vi chiedo di amare la Croce. Molti di voi non accettano la mia presenza. Io vi amo perché siete i miei figli: amate anche voi!”

 

Messaggio di Domenica 28 giugno:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che non potete amarmi se non amate i vostri fratelli. Figli, Io vi do' questa via da seguire: iniziate ad amarvi a vicenda. Io vengo in mezzo a voi perché vi voglio salvi. Ascoltatemi.”

 

Messaggio di Domenica 5 luglio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che Gesù è offeso per gli uomini che sono molto duri. Figli, Io vi chiedo ancora di recitare il Santo Rosario. Figli, vi abbraccio tutti  al mio Cuore di Madre, e vi benedico in modo speciale”.

 

Messaggio di martedì 7 luglio 1987:

“Figli, figli, ascoltate! Questa sera vi stringo tutti al mio Cuore, e vi proteggo perché voi mi amate. Ascoltatemi: amate anche voi come vi amo Io!”

 

Messaggio di giovedì 9 luglio:

“Figli, figli, ascoltate! Dite al sacerdote di questo luogo che vedo e so ogni cosa: gli chiedo di convertirsi e di non fare soffrire il mio Cuore. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 16 luglio:

“Figli, figli, ascoltate! Non abbiate timore di ciò che succede, Io sono qui davanti a voi, vedo tutti voi: non abbiate timore, Io non vi abbandono perché Gesù vi vuole salvi ed Io vi aiuterò in ogni modo. Ascoltate, ascoltate ciò che Io vi vengo a portare. Amate, amate i vostri fratelli e accettate la Croce perché è l’unica salvezza. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di domenica 19 luglio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che  Gesù desidera che in ogni casa ci sia la Pace e l’Amore. Figli, Io vi benedico e desidero che questa Benedizione venga raccolta e custodita nei vostri cuori: non buttatela via, ma seppiatela coltivare. Ascoltatemi: è la vostra Mamma che ve lo chiede!”

 

Messaggio di martedì 21 luglio:

“Figli, figli, ascoltate! Io vedo ogni vostro dolore e vi chiedo di accettarlo con amore. sappiate ancora una volta che il mio Cuore di Madre Immacolata trionferà. Non abbiate timore, ma continuate con amore ad accettare ogni sofferenza: Io vi sono vicino. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di giovedì 23 luglio 1987:

“Figli, figli, ascoltatemi! Il mio Regno sarà il vostro se seguirete la via che Io vi sto segnando: ascoltate! Il mio Cuore trionferà sempre. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di venerdì 24 luglio nel secondo anniversario dell’apparizione:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi dico che Gesù mi concede ancora di venire tra di voi.  Figli sappiate ascoltare bene ciò che Io sto per dirvi. Pregate molto per la Chiesa e per i Sacerdoti. Sappiate che i Segni di Dio sono vicini: è per questo che Io continuo ancora a scuotere i vostri cuori. Io vi benedico e vi stringo al mio Cuore Materno. Ascoltatemi: vi voglio salvi e vi voglio figli miei: ascoltatemi”.

 

Messaggio di Domenica 26 luglio:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata  Io vi dico che molti di voi mi prendono in giro: Io vi chiedo di ravvedervi e di amare la Croce. Queste sono le parole che oggi Io vi porto. Vi benedico in modo speciale: vi stringo al mio Cuore. Ascoltatemi,  è la vostra Mamma Celeste che vi dice questo: presto ci sarà la Venuta del Figlio mio. Affrettatevi, non aspettate ancora! Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 2 agosto:

“La Pace sia con voi, figli tutti! Ascoltate ciò che vi dico, e non abbiate timore. Satana si serve di tutto e di tutti per distruggervi. Figli, Io vi chiedo di pregare molto affinché tutte le prove che vengono da satana, si uniscano a Gloria del Signore. Figli Io vi benedico e vi incoraggio ad andare avanti. Ascoltate: è la vostra Mamma che vi dice questo!”

 

Messaggio di martedì 4 agosto:

“Figli, figli, ascoltate,  andate dal sacerdote e dite queste parole: il tempo della mietitura è vicino. Io gli chiedo ancora una volta di convertirsi e deve ascoltare. Dite questo a lui”.

 

Messaggio di mercoledì 5 agosto 1987 , nel secondo anniversario dell’apparizione a Giulia:

“La Pace sia con voi, figli! In questa giornata vi abbraccio e vi benedico a tutti. Vi ringrazio di ciò che state offrendo. Figli, ascoltate ciò che vi dico, non spaventatevi: Io e Gesù abbiamo deciso che Io verrò ogni Domenica e il 19 di ogni mese a portare il mio messaggio. Io desidero che voi continuiate a pregare: ascoltatemi!

 

Messaggio di Domenica 9 agosto 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo di riconciliarvi: non potete appartenere totalmente al Signore e non potete vivere questa festa se non vi riconciliate. Figli, voi siete molto deboli e facili a cadere in piccole tentazioni. Figli, Io vi chiedo di pregare molto per la Chiesa e per i Sacerdoti. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 16 agosto:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi supplico di convertirvi. Figli, solo con la preghiera e il digiuno potete ricevere molte grazie. Figli, Io vi benedico e desidero che sappiate cogliere questa benedizione. Ascoltatemi: è la vostra Mamma che ve lo chiede.”

 

Messaggio di mercoledì 19 agosto:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata importante Io vi invito alla preghiera e a rinnovare la vita. Figli, se voi non mi seguite, Io non posso aiutarvi. Figli, Io vi dico ancora che le vostre giornate devono essere una continua preghiera e per questo che il Signore mi concede di venire in mezzo a voi ancora per molto tempo. Figli, Io vi benedico tutti e vedo i vostri cuori: vi abbraccio al mio Cuore Materno. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 23 agosto:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi chiedo con amore e umiltà ancora una volta di celebrare la Santa Messa in questo luogo: desidero che a celebrare sia il figlio prescelto. Figli, Io mi inchino davanti a voi e desidero che sia fatto ciò che vi chiedo. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di Domenica 30 agosto:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi ricordo ancora la mia presenza in mezzo a voi. Il Signore desidera che Io vi porti Pace, Pace, solo Pace. Figli, siate esempi di pace e di amore verso gli altri. Figli, Io vi benedico ancora una volta in modo speciale e desidero che sappiate coglierla. Ascoltatemi: è la vostra Mamma che ve lo chiede!”

 

Messaggio di Domenica 6 settembre 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io desidero che voi ascoltate ciò che vi dico. Figli, Io desidero che in questo luogo siano solo fatte queste preghiere: Io voglio che sia fatto soltanto il Rosario e la preghiera che Io vi ho dato. Figli, non siate tristi per questo ma  ascoltatemi: in seguito dirò perché voglio questo. Figli, Io vi benedico e vi chiedo di ascoltare ciò che vi dico: almeno per una volta ascoltatemi. “

 

Messaggio di Domenica 13 settembre:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi ricordo ancora una volta di riconciliarvi. Figli, Io desidero che i sacerdoti devono ascoltare. Figli si deve pregare molto e leggere la Bibbia nelle famiglie. Figli, Io non vi chiedo questo per la mia salvezza, ma desidero che tutti voi siate salvi. Ascoltatemi, ascoltatemi: è la vostra Mamma che ve  lo chiede.”

 

Messaggio di sabato 19 settembre 1987:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata speciale del 19, Io vi chiedo di ascoltarmi. Figli, il mio Cuore è triste e soffre molto per voi. Figli, in questa giornata non volevo dirvi ciò che sto per dirvi. Figli, la Chiesa è invasa da satana ma soprattutto questa Chiesa. Figli, il Signore vi ha concesso la grazia di mandarvi in mezzo a voi, ma voi non sapete raccogliere queste grazie. Figli, Io vi chiedo con amore e umiltà di pregare molto. Vi benedico con la Benedizione del Signore.”

 

Messaggio di Domenica 20 settembre:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata, Io vi dico che sono contenta che voi siete venuti in questo luogo. Figli, Io vi dico che sarei molto più contenta se mi offriste una Ave Maria detta col cuore come segno di abbandono verso Gesù. figli, non abbiate timore, voi che siete qui a pregare perché la Presenza che è davanti a voi sono Io, la Vergine Immacolata. Io vi aiuterò a seguire la via che vi sto segnando: ascoltatemi! Vi benedico come sempre e vi stringo al mio Cuore di Mamma.”

 

Messaggio di Domenica 27 settembre:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata  Io vi chiedo di essere semplici e di comprendere. Figli, mi sto manifestando in tanti modi con segni e miracoli. Figli, sappiate che questa è la vostra salvezza. Figli, sappiate che il Segno di Dio è vicino: per questo vi chiedo di convertirvi. Figli, Io verrò la prossima Domenica alle ore 16 a portarvi il mio messaggio. Io vi benedico con la Benedizione del Signore: seppiatela accettare.”

 

Messaggio di Domenica 4 ottobre:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata Io vi invito di nuovo a convertirvi. Figli, Io desidero solo Pace: e per questo che vengo in mezzo a voi per guidarvi a Gesù. Figli, Io desidero che vi confessiate più spesso: Io lo so che voi lo fate ma desidero che lo facciate di più. Figli, Io vi benedico con la Benedizione del Signore. Abbracciate questa Benedizione, è la vostra Mamma che ve la offre, accettatela!”

 

Messaggio di Domenica 11 ottobre:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata sono venuta per dirvi che il tempo ormai è vicino.  Figli, Io desidero che tutti quanti confermino il mio intervento in mezzo a voi: è per questo che Io voglio che si inizino i lavori della Chiesa che Io vi ho chiesto. Figli, otterrete molte grazie ma soltanto nella Chiesa che Io desidero che sia costruita in questo luogo. Figli, Io vi benedico con la Benedizione del Signore e vi abbraccio e vi tengo sotto il mio Manto: restate vicini alla vostra Mamma che vi protegge. Ascoltate la vostra Mamma Celeste che vi dice questo.”

Il 12 di ottobre 1987, Giulia su invito della Madonna, va a Roma per cercare di essere ricevuta dal Papa a cui deve consegnare dei “Segreti” ricevuti dal Cielo e così dimostrare a tutti la verità delle apparizioni e si fa accompagnare da un giovane seminarista! Questo fatto scatena delle reazioni e Gesù, al ritorno di Giulia da Roma, interviene nell’apparizione con le lacrime negli occhi e dicendo: “Giulia non ha fatto nulla di male, ma ha agito secondo il mio volere! Voglio amore, questo Io voglio da voi! Amore: come Io vi amo!

 

Messaggio di giovedì 19 novembre:

“La Pace sia con voi, figli tutti! In questa giornata sono di nuovo tra di voi per volere del Padre Celeste. Figli, ciò che è stato è stato per mio volere e per volere del Padre dei Cieli. Figli, quante amarezze per la vostra poca fede! È per questo che Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Figli, Io vi chiedo ancora una volta di convertirvi. Figli, sappiate che il mio Cuore di Mamma trionferà. Io vi benedico tutti e vi proteggo sotto il mio Manto.”

 

Messaggio di sabato 19 dicembre 1987:

“La Pace sia con voi! Figli, l’ora della grande battaglia è arrivata: ora tutti dovete testimoniare ai miei ordini, con la parola e con l’esempio , la vostra fedeltà a Gesù e al Vangelo. Presto tutti vedrete la Chiesa rifiorire e rinnovarsi sotto l’azione della vostra Mamma Celeste. Io vi chiedo ancora di continuare in umiltà e fedeltà. Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Vi benedico tutti.”

*************************************************

MESSAGGI  ANNO 1988

Messaggio di Martedì 19 gennaio 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, ho fretta e vi chiamo ancora, quasi come un ultimo e angoscioso appello. Rispondete tutti: affidatevi a Me! Figli siate piccoli, docili e umili, ma soprattutto siate poveri. Figli, è la vostra Mamma che vi chiede tutto questo. Io vi benedico tutti e vi sorrido. Io vi dico che verrò il prossimo 19 febbraio a portarvi il mio messaggio. Figli, in attesa, non disperdetevi ma restate uniti: ascoltatemi!”

 

Messaggio di venerdì 22 gennaio 1988:

“Figlia mia, dì al sacerdote, che non solo in Chiesa deve fare circolare i messaggi: non si può tenere sigillato ciò che il Signore dice. Tutti si devono dissetare perché la Parola di Dio è Amore e Salvezza, affinché chi l’accoglie nel proprio cuore venga illuminato.”

 

Messaggio di venerdì 19 febbraio 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, in questa giornata sono di nuovo tra di voi: il tempo delle grazie sta per finire. Figli, Dio vuole punire il mondo: potete evitare questo castigo solo se vi convertirete. Pregate molto, fate digiuni. Figli, non incoronate satana, allontanatelo da voi: potete farlo ritornando ad amare Gesù. figli, Io vi benedico con la Benedizione del Signore. Io ritornerò il prossimo 19 marzo a portarvi il mio messaggio. Restate uniti nella preghiera e nell’amore. E’la vostra Mamma che vi chiede questo. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di mercoledì 24 febbraio:

“Figlia, la benedizione scenda su di te e sul mondo intero. Figlia, dì al sacerdote di Lauria di non temere, di andare avanti e di testimoniare tutto quello che gli viene affidato. Ciò che lui vuol sapere di chi si fa chiamare fratello Giovanni, lo scoprirà da ciò che lui opera. Dio è Luce, non tenebre. Dì al sacerdote che lo amo e che benedico ciò che mi offre. Digli che presto sarà ricompensato e che il Santo di Lauria, che lui ama, gli è vicino.”

 

Messaggio di sabato 19 marzo 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, oggi vi chiedo di guardare il mio dolore. Vedete se c’è un dolore più grande del mio: mio Figlio Gesù, abbandonato da tutti, sale al Calvario! Per quante volte ancora lo farete salire e per quanto Io dovrò piangere lacrime di sangue? Figli, Io vi chiedo di aprire gli occhi: tornate a Gesù, amatelo, supplicatelo, perché Lui è la vostra  salvezza. Figli, Io vi benedico tutti. Verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Figli vi chiedo di starmi vicino nelle mie sofferenze. Ascoltatemi!”

 

Messaggio di mercoledì 6 aprile 1988:

“Giulia, figlia mia, sapessi come è contento Gesù delle tue sofferenze che hai accettato con amore! O figlia mia, quante anime hai salvato: ogni tuo respiro, salvava un’anima! Figlia mia, Gesù è scontento per i sacerdoti che lo offendono: come soffre vedendo che si perdono! Figlia mia, Io verrò ancora gli altri 19 a portarvi il messaggio. Questo 19 aprile verrò alle diciotto. Non scoraggiati per i comportamenti del parroco: prega per lui e fai pregare. Ti benedico insieme ai tuoi amici e nemici”.

 

Messaggio di martedì 19 aprile

“La Pace sia con voi! Figli, guardate il mio Cuore Immacolato così triste e angosciato per la sorte che vi attende se non accogliete il pressante invito della vostra Mamma. Figli, tornate al vostro Dio, che vi aspetta con la Misericordia e l’Amore di un Padre. Non fatevi sedurre dal peccato, e non offendete più mio Figlio Gesù che è già troppo offeso. Figli, il tempo che vi resta è ormai breve: la mia ora è giunta!  Figli, vi benedico tutti. Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio”.

 

Messaggio di giovedì 19 maggio 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, entrate nel mio Cuore Immacolato: Esso è il Rifugio che la vostra Mamma vi dona, in Esso troverete quanto vi ho preparato per passare le terribili ore che ormai state vivendo. Figli, nel mio Rifugio deve entrare tutta la Chiesa: il Papa, i Vescovi, i Sacerdoti e tutti i fedeli. Figli, Io vi benedico tutti e verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Siate in molti e pregate molto che il Signore possa mandarmi ancora tra di voi”.

 

Messaggio di Domenica 19 giugno:

“La Pace sia con voi! Figli, tutto quello che vi ho detto si sta avverando: per questo Io voglio che tutto il disegno che ho su ciascuno di voi deve essere al più presto compiuto. Figli, le ore che state vivendo sono veramente difficili e dolorose. Figli, vi attende il dolore che il mondo non ha mai conosciuto! Figli, vi benedico tutti. Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Pregate molto e restate uniti nella preghiera e nell’amore. Figli, pregate molto che il Signore possa mandarmi ancora tra di voi”.

 

Messaggio di martedì 19 luglio:

“La Pace sia con voi! Figli, sono la vostra Immacolata, oggi voglio chiedervi di vivere nella Luce: camminate nella Luce e diffondete la Luce, perché essa parte dal mio Cuore. Figli, da anni vi ho preparato in silenzio e vi ho condotti per mano come vostra Mamma Celeste. Figli, in questo giorno otterrete molte grazie: figli Io vi benedico nel nome della Santissima Trinità. Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Pregate, pregate molto, specialmente lo dico a voi figli Ministri. Accontentate il mio Cuore, consolatelo perché Io vi amo: amate anche voi!”

 

Messaggio di martedì 2 agosto 1988:

“Figlia mia, ti benedico. Figlia, so quanto soffri, offri ogni cosa al mio Cuore e al Cuore di Gesù.  Figlia, combatti chi ti fa soffrire con l’umiltà e la preghiera. Io ti sono sempre vicina. Io e Gesù siamo contenti di ciò che offri, accetta con amore le sofferenze che Gesù gradisce per i molti peccati che ci sono nel mondo. Ti benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di venerdì 5 agosto 1988

terzo anniversario della prima apparizione a Giulia

“La Pace sia con te, Giulia, figlia mia. Sono passati tre anni dal giorno che sei stata chiamata. Oggi, Io la tua Mamma Celeste, sono venuta di nuovo a farti la stessa richiesta. So che tu mi risponderai con lo stesso modo. Sì figlia, so quanto stai soffrendo, in questi anni nessuno l’ha mai scoperto il tuo soffrire. Grazie, figlia mia, e sappi che da ora le sofferenze aumenteranno: non temere perché Io e Gesù ti siamo sempre vicini. Figlia mia, Io desidero che ancora tieni segreto tutto quello che ti ho svelato: sono Io a dirti quando dovrai dirlo. Figlia, per quello che mi chiedi ripetutamente, devi avere ancora pazienza: so che ne hai tanta. Figlia, benedico te e il tuo sposo”.

 

Messaggio di venerdì 19 agosto 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, in ogni momento lasciatevi condurre da me e assecondate sempre il desiderio del mio Cuore Immacolato. Figli, la vostra Mamma Celeste sta ora attuando il più Grande Disegno: dove satana ha distrutto, Io costruisco, dove satana ha ferito, Io guarisco, dove satana ha vinto, Io ora ottengo il più Grande Disegno d’Amore. Figli, oggi molte vostre preghiere saranno ascoltate e molte altre saranno messe da parte perché voi non ascoltate ciò che Io vi chiedo. Io vi chiedo soltanto di portare il Rosario in mano e di recitare almeno una preghiera per salvare le vostre anime: i tempi sono ormai brevi. Figli, Io vi benedico tutti. Io verrò ancora una volta il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Pregate, pregate molto: non fatemi più versare lacrime. Questa pioggia è, per tutti, la Benedizione: accoglietela e portatela con voi”.

 

Messaggio di lunedì 19 settembre 1988:

“La Pace sia con voi! Oggi mi rivolgo a voi, figli e figlie, e al mondo intero: Vi chiedo di convertirvi. Figli, Io prego Dio perché non vi punisca ma voi non mi ascoltate: mi ferite ogni momento. Figli, oggi doveva essere l’ultimo messaggio, ma Gesù ha ascoltato le vostre preghiere. Io verrò ancora il prossimo 19 a portare il mio messaggio. Figli, vi chiedo ancora una volta di costruire la mia Chiesa in questo luogo. Figli, Io vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi raccomando di stare attenti agli “scherzi” di satana: lui sta giocando molto, ma Io lo scaccerò!”

 

Messaggio del 4 ottobre 1988

terzo anniversario del primo messaggio a Giulia pubblico:

“Figlia mia Giulia, ti benedico. Grazie figlia per l’amore che mi offri. Gesù ti ama e ascolta ogni tua preghiera. Figlia mia, oggi come tre anni fa, ti chiedo di essere il mio Strumento di Pace e di Amore verso mio Figlio. Figlia mia, dì al mio figlio Giovanni, parroco di Sofferetti, che lo amo e come quel giorno del 4 ottobre 1985, voglio che lavori per Me: è nel mio Cuore! Digli di non dimenticare che ha una Mamma che conosce ogni suo pensiero e se tutto gli sembra nebbioso, presto si schiarirà. Lo benedico e benedico te e il tuo sposo. Grazie figlia per ciò che stai facendo. Ovunque andrai, porta pace e conforto e soprattutto porta amore, perché la bocca tua annunzia giustizia presso Dio”.

 

Messaggio di mercoledì 19 ottobre:

“La Pace sia con voi! Figli, oggi vi guardo con la tenerezza del mio Cuore Immacolato: ma i vostri occhi sono chiusi! Figli, quante volte vi guardo e quante volte busso ai vostri cuori, ma voi siete lontani! Figli, a Me basta soltanto l’amore puro e sincero verso il Cuore di mio Figlio. Figli, non è molto che vi chiedo! Figli, Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Siate benedetti tutti nel nome del Signore. Grazie figli di essere venuti al mio appuntamento. Restate uniti nel mio Cuore Immacolato”.

 

Messaggio di martedì 25 ottobre:

“Figlia mia, consola il mio Cuore e il Cuore di Gesù offeso con tante ingiustizie. Lui che ha dato la sua vita per tutti voi, Lui che ha tanto sofferto: viene rinnegato! Figlia, come soffre il mio Cuore! Quanto sangue ha versato Gesù, mio Figlio: per mezzo di Lui, voi siete stati salvati! Figlia mia, dì a tutti di amare e consolare il mio Amato Figlio. Lui soffre ma voi siete con gli occhi chiusi. Quante ingiustizie, quante offese: ma tutto sopporta perché vi ama! Preparatevi ad ogni cosa: non restate sconvolti. Figlia mia, riunitevi in gruppi: pregate e consolate il Cuore di mio Figlio. Io manderò su di voi, prescelti, la forza di combattere ogni male. Figli, Io non vi lascerò soli: sarò sempre vicina a voi. Vi amo figli miei, tenete sempre con voi l’immagine del Volto Santo: quello è la vostra salvezza. Affrettatevi a battezzare i bambini che non hanno ricevuto il Battesimo. Figli, sappiate che ci sarà molto da soffrire, ma non scoraggiatevi: Io sarò la vostra forza. Restate sempre uniti, portate sempre una Croce al vostro collo: Essa vi proteggerà dal mio nemico. Figlia, prega e fai pregare a chi ti ascolta. Molti di voi si allontaneranno perché, confusi da satana, sbaglieranno e quanti cadranno sempre di più! Ma tu figlia mia, consolami, ho bisogno di essere consolata, ma soprattutto Gesù ha bisogno di voi: ho bisogno delle vostre preghiere per consolare il Suo Cuore che sanguina. Figlia mia, fa amare il Cuore di mio Figlio. Vi benedico figli tutti: vi benedice mio Figlio”.

 

Messaggio di sabato 19 novembre 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, non turbatevi e non permettete che nei vostri cuori entrino i dubbi verso la Divina Bontà poiché fareste il gioco del demonio che ama il disordine e l’anarchia per avere facile dimora in voi: perciò figli miei, non prestatevi al suo gioco. Figli, Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Figli, Io vi amo e desidero che entriate tutti nel mio Cuore: non aspettate ancora! Affrettatevi ad ascoltare le mie parole, le parole della vostra Mamma che vi ama e desidera proteggervi sotto il suo Manto. Figli, ora devo andare. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”:

 

Messaggio dell’Immacolata, giovedì 8 dicembre 1988:

“Ti benedico figlia mia: ti amo! Oggi festa del mio Cuore Immacolato, ti chiedo di amare Gesù. Lui ti ama e ti dice grazie: le tue sofferenze servono per la salvezza di tante anime che nel mondo si perdono. Perciò figlia, sii serena e confida nell’Amore di Gesù. (Giulia): Non ci lasciare senza che Tu ci consacri al tuo Cuore Immacolato. Ti supplico Mamma, io chiedo la Consacrazione di tutti noi e del mondo intero: non lasciare che venga distrutto ma tienilo stretto nel tuo Cuore”.

 

Messaggio di lunedì 19 dicembre 1988:

“La Pace sia con voi! Figli, il mio Cuore ancora vi porterà parole di amore, di fede  e verità, e non può essere la certezza del domani a spingermi alla richiesta di quanti non conoscono la verità e gemono, come orfani abbandonati, nelle mani del mondo che esplode con la sua violenza. Figli, Io vi chiedo ancora con umiltà di aprire i vostri cuori e di convertirvi al mio Gesù. io ve lo porto qui, in mezzo a voi, ma voi lo respingete, non lo accettate con le vostre cattiverie: figli, siate più dolci, siate più aperti. Figli, Io ora devo andare. Se Dio vuole, se Dio lo permette, verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Siate benedetti tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Che lo Spirito Santo resti su di voi e che possiate trasmetterlo a coloro che si avvicinano con amore e fedeltà al mio Cuore e al Cuore di mio Figlio!”

 

Messaggio di giovedì 22 dicembre 1988:

“Figli miei, vi benedico con la Croce di mio Figlio. Figli, grazie per aver aperto  il vostro cuore alla mia Parola: alla Parola di mio Figlio! Figli, Io desidero da voi la vostra disposizione, l’abbandono dei vostri cuori. Amate il mio Gesù, portatelo dove non lo conoscono, fatelo crescere nei vostri cuori così possiate trasmetterlo dovunque parlate delle mie apparizioni, perché Io vengo in mezzo a voi per portarvi Gesù: per portarvi Amore, per portarvi la Pace, e questa Pace devono averla tutti. Figli miei, siate i miei figli, siate miei discepoli: siate angeli che annunciano il Vangelo di Gesù. Siate puri perché, la purezza, l’amore e la semplicità, e la virtù della carità sono tanto graditi a Gesù: solo così sarete vicini al mio Amato Gesù. Figli, benedico voi, benedico ciò che farete, benedico il mondo. La vostra Mamma Celeste!”

**********************************************

MESSAGGI  ANNO 1989

Messaggio di 19 gennaio 1989:

(La Madonna): “La Pace sia con voi. Figli, oggi parlo ai cuori dei miei figli e delle mie figlie che non posso lasciare soli nel pericolo della battaglia che va facendosi sempre più aspra, sempre più violenta. Figli oggi parlo a voi perché tutti siete figli miei e vi dico: amate, amate, amate! Figli, Io la Vergine Immacolata, oggi mi inginocchio davanti a voi e vi chiedo di aiutarmi a portarvi al mio Gesù. Se voi non mi aiutate, Io non posso guidarvi a Gesù: non posso portarvi davanti al suo Trono. Vi chiedo a voi, con amore e umiltà, di aiutarmi a fare entrare la Luce nei vostri cuori: nel mondo. Figli cari, Io ora devo andare. Io verrò ancora il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Siate benedetti tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate innanzi a voi lo Spirito Santo, nelle vostre case, nelle vostre chiese, ovunque andate”.

 

Messaggio di sabato 28 gennaio 1989:

(La Madonna): “La Pace sia con voi. Figli, pregate, pregate, pregate per le anime lontane da Dio. Pregate, pregate per questo luogo affinché si realizzi ciò che Io e mio Figlio desideriamo. Figli, figli miei, consolate il mio Cuore, consolate il Cuore di mio Figlio trafitto e sofferente. Pregate molto per il Papa, pregate, non lasciatelo solo, non abbandonatelo, siategli vicino con le vostre preghiere, con il vostro amore. Figli, non posso più trattenere il braccio di mio Figlio! Pregate, pregate e amate coloro che vi odiano, coloro che vi fanno soffrire. Satana cerca di confondere, mette confusione in ogni cosa: in ogni luogo vuole distruggere. Voglio il vostro aiuto. Mi rivolgo a voi col Cuore sanguinante: aiutatemi, aiutatemi, figli cari! La vostra Mamma vi benedice dal Cielo con la Croce del suo Figlio Diletto”.

 

Messaggio di Domenica 5 febbraio 1989:

“Figli, chiedo un minuto, sono Io il vostro Gesù, voglio parlare un po’ a voi chiedendo con amore e umiltà a voi tutti, preghiera e consolazione: consolate il mio Cuore! E’ il vostro Gesù che vi chiede questo oggi dalla Croce: vi chiedo consolazione, consolate il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma che Io mando a voi per salvarvi: per portarvi a Me, al Mio Trono! Figli cari, specialmente voi sacerdoti, consolate il mio Cuore e il Cuore della mia Amata Mamma: Io lo chiedo a voi dalla Croce!”

 

Messaggio di Domenica 12 febbraio:

“Pace a voi, figli! Sono il vostro Gesù, il Gesù che ha tanto sofferto e tanto soffre per tutti voi, il Gesù che si è donato tutto per voi, il Gesù che vi ama, il Gesù che piange, il Gesù che è sulla Croce per voi: per i peccati. Mi rivolgo a voi tutti, ma soprattutto a voi che abitate in questo luogo dove Io mando la mia Tenera Mamma a portare la Luce: vi chiedo amore, chiedo i vostri cuori. Figli cari, lasciate le cose di questo mondo, aggrappatevi a Me,  al mio Cuore che sanguina: non aspettate ancora.! Figli che chiedete pietà, ne avrete! Figli miei, non aspettate ancora a convertirvi! I segni sono evidenti, il mio Cuore sanguina, il mio Cuore è straziato per tutti voi: specialmente voi a cui Io do' Luce e voi non comprendete! Figli miei! Figli miei, non voglio lasciarvi qui, aprite i vostri cuori, apriteli affinché Io possa portarvi con Me. Figli benedetti, non fatemi aspettare ancora, soprattutto voi, voi che abitate qui. È qui che mando la mia Mamma, la mia dolce Mamma a portarvi Luce, Amore e Pace. Ma voi cosa fate? Cosa fate ancora? Non aspettate figli miei! Figli miei quante sofferenze! Quante sofferenze a queste povere creature che voi deridete, che voi non accettate! Quante sofferenze per voi: per portarvi sulla retta via, per portarvi al mio Altare, al mio Trono, al mio Padre Diletto! Figli miei, vi chiedo ancora con Amore e col Cuore sanguinante di non aspettare ancora: aprite i vostri cuori, aprite i vostri occhi, la vostra mente al vostro Gesù, al vostro Dio, alla vostra Mamma, alla Donna Vestita di Bianco, all’Ancora della Salvezza. Ora vi benedico dalla Croce: il vostro Gesù, il vostro Dio, il vostro Padre che presto sarà in mezzo a voi”.

 

Messaggio di Domenica 19 febbraio 1989:

(La Madonna):“La Pace sia con voi! Figli, siate figli miei: consolatori del mio Gesù, figli di Luce. Sono Io la vostra Mamma, la Donna Vestita di Luce che vi chiede di consolare il suo Gesù. Mai come in questi ultimi tempi si sente il suo divino lamento: ho cercato consolatori e non ne ho trovato! Perché il mio Figlio Gesù si chiede se qualcuno possa consolare il suo Cuore Santissimo. Figli miei, rispondete al suo richiamo: non fatelo aspettare ancora. Non fatelo soffrire: Lui ha bisogno di voi, dei vostri cuori, del vostro amore: figli cari, ora vi benedico. Io verrò il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Sono la vostra Mamma Addolorata che vi chiede questo per amore di Gesù e per amore della vostra salvezza”.

 

Messaggio di Domenica 26 febbraio 1989.

Visione di Natuzza di Mileto (Vibo Valentia)

 

 In casa ho avuto una visione: una Giovane Donna mi ha chiesto se io volevo vedere Natuzza. Dissi di Sì e risposi: “però non so se Lei mi vuole vedere!” La Giovane Donna mi ha sorriso e mi ha detto: “Tu non preoccuparti e vieni con Me"! Così vidi una grande piazza e al centro una Chiesa tutta bianca. Siamo entrati in quella Chiesa, ma la Chiesa dentro era vuota: c’era solo l’Altare. Poi siamo entrati in una stanza tutta bianca, dove c’era un lettino con lenzuola bianche e Natuzza che indossava una veste bianca con le maniche larghe. Io mi sono inginocchiata davanti a Natuzza e la chiamavo. Lei sembrava addormentata. Io le dicevo: “Sono Giulia!” e pregavo. Poi l’ho accarezzata sul viso e lei si è girata sorridente. Io le dissi di mettere la sua mano sulla mia schiena perché mi faceva male: lei sorrise ed era molto contenta e piena di Luce. Lei poggiò la sua mano sulla mia schiena e poi mi fece un segno di Croce e mi disse: “Questo è dolore che non passa: ti passerà per un poco ma poi tornerà!” Poi lei si alzò le maniche e mi mostrò le braccia e mi disse: “Guardami, sono inchiodata: il mio compito è finito, io lascio a te tutto, tu sei la mia seguace e  tu dovrai sostenere tutto”. Era molto felice, raggiante di Luce, e io non sapevo cosa dire. Allargai le braccia e dicevo: “Sia Gloria  a Dio!” Lei mi ha detto altre cose, ma ora non le ricordo. Le sue braccia erano tutte piene di Stigmate ed erano tutte gonfie e bianchissime. Alla metà del braccio c’erano due chiodi.  Io sento ancora il segno di Croce che lei ha fatto sulla mia schiena, come se ci fosse una ferita e il dolore della schiena c’è sempre!

 

Messaggio di Domenica 26 febbraio 1989:

“Pace a voi! Figli miei, sono il vostro Gesù, voglio parlare un po’ a voi e al mondo intero. Figli, sono il Gesù che ha creato il mondo intero. Figli guardate come la terra ha bisogno di acqua, è assetata, così anche il mio Cuore è assetato di anime, di preghiere, del vostro amore. Figli miei, ho creato il mondo e oggi vi chiedo con amore e umiltà davanti a voi, inginocchiandomi a voi, di cambiare i vostri cuori, di convertirvi. Figli miei, oggi, soprattutto oggi, in questa Domenica di Quaresima, ho tanto bisogno che voi ritorniate a Me, al mio Cuore, alla mia Patria Celeste. Figli, figli cari, oggi mi rivolgo a voi, ma soprattutto al mondo intero, a coloro che non vogliono amarmi eppure Io mi sono dato tutto per tutti: per ognuno di voi Io porto la Croce. Figli miei, oggi vi chiedo di aiutarmi a sostenerla: aiutatemi, aiutatemi! Figli, mando la benedizione dal Cielo per dissetarvi: ogni piccola cosa che voi mi chiedete, Io vi rispondo. Oggi chiedo a voi una piccola cosa: aiutatemi a portare la Croce!”

 

Messaggio di giovedì 9 marzo 1989:

“Pace a voi! Figli miei, sono Io il vostro Gesù, quel Gesù che si sta avviando alla crocifissione per voi ( si avvicina la Pasqua del 26 marzo 1989) Figli miei, cosa pensate? Forse che Io non conosca i vostri cuori e i vostri pensieri? Ho mandato mia Madre per aiutarvi, per cancellare tutti i vostri peccati, per portarvi al mio Regno, al mio Trono, alla mia Casa Celeste. Figli, non lasciatevi giocare dal mio nemico: andate avanti, siate forti, siate umili, siate amore con tutti. Figli, non lasciate che il mio Cuore sia ferito ancora: siete voi il mio aiuto, Io, il Dio dei Viventi, vengo a voi, mi inginocchio a voi, chiedendovi aiuto: ma non pensate che tutto questo è per voi? È per i vostri peccati, per le vostre offese, per tutte le vostre cose. Figli cari, aprite i vostri cuori e non aspettate ancora! È a voi che Io mi rivolgo: a tutti voi. E pensare che per ognuno di voi, Io mi avvio di nuovo alla crocifissione: ma cosa fate ancora? Aprite gli occhi e  aprite vostri  cuori: apriteli affinché Io possa entrare, affinché la Luce possa penetrare, figli cari. Figli cari, non fatemi ancora soffrire sulla Croce, ma chiedo a voi: chiedo a voi di sostenere questa Croce. Sostenetela con le vostre preghiere, con la vostra comprensione, con il vostro amore. Amatevi, amatevi gli uni con gli altri, figli cari. Amate soprattutto quelli che vi fanno soffrire. Figli, figli miei, mando a voi lo Spirito Santo affinché possa tenervi uniti sotto il mio Manto, sotto il mio Amore, sotto la mia Divina Benedizione e mandandola a voi, la mando al mondo intero, affinché possa comprendere il mio Amore, la mia Luce, il mio Perdono, il mio Patimento. Figli cari, figli cari, svuotate il vostro cuore dal vostro orgoglio, dai vostri peccati, e mettete soltanto amore e perdono: amore e perdono è quello che Io voglio, è quello che Io dò a tutti voi, nonostante i vostri peccati e le vostre ingiustizie. Figli, figli, non aspettate ancora! È a voi che busso, proprio a voi e sto dinanzi alla porta e aspetto di essere aperto. Aprite, aprite questa porta: non aspettate ancora! Apritela, apritela affinché Io e la mia dolce Mamma, la mia dolce Ancella, possiamo entrare e portare la pace, l’amore e l’umiltà. Figli, figli, non bastano le lacrime, ma voglio i cuori aperti, i cuori a Me: i cuori a Me! Figli cari, non fatemi aspettare ancora: per questa Pasqua voglio i cuori a Me! Una Benedizione speciale scende ora dal Cielo: è il vostro Dio, il vostro Gesù, il vostro Padre che vi ama e vi aspetta con amore e umiltà. Non fate soffrire ancora queste povere creature che hanno dato il loro corpo, la loro anima per tutti voi, per cancellare i peccati che sono nel mondo e loro non vengono accolti, non vengono accettati, e soprattutto dai miei Figli Ministri, vengono scartati: eppure Io li scelgo in mezzo a tante persone, perché sono loro che porteranno gioia al mio Cuore, al mio povero Cuore che soffre per tutti voi”.

 

Messaggio di Domenica 19 marzo 1989:

(La Madonna):“Figli, la Pace sia con voi! Figli, oggi sono di nuovo qui in mezzo a voi per dirvi che la coppa dell’iniquità è colma. La Giustizia di Dio, chiede di essere placata. Le ore dell’agonia e della Passione sono vicine in questa Domenica delle Palme. Vivetele insieme al mio Figlio Gesù, consolate il suo Cuore: non abbandonatelo per fare altre vie. Figli cari, Io ora devo andare. Io verrò il prossimo 19 alle ore 18 a portarvi il mio messaggio. Siate benedetti tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Dò una benedizione speciale sui miei figli Ministri affinché possano aiutare a portare la Croce del mio Figlio Sanguinante”.

 

Messaggio di Domenica 9 aprile:

(Giulia):La Madonna e Gesù ci hanno dato la benedizione. La Madonna e Gesù piangevano lacrime di sangue su tutto il mondo. Gesù mi ha detto: “So che ognuno di voi, almeno una parte, oggi è venuto a chiedermi qualcosa. Io esaudisco tutto quello che mi viene chiesto, ma voglio che voi seguiate la mia Croce e non staccatevi da Essa perché è la vostra unica salvezza. Soltanto Essa vi può salvare, soltanto Io sono il vostro Signore, il vostro Dio e il vostro Padre e vi amo, vi amo, nonostante tutto quello che voi mi offrite”.

 

Messaggio di mercoledì 19 aprile 1989:

(La Madonna):“La Pace sia con voi, figli, oggi sono di nuovo qui in mezzo a voi. Figli, vi ho scelto per un disegno che comprenderete pienamente: i giorni della vostra pubblica missione sono ormai arrivati. Radunate i vostri fratelli, conduceteli sulla via che Io vi ho segnato. Figli, non abbiate timore, Io sono innanzi a voi  e camminerò con voi. Io verrò ancora se Dio lo permette il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio, ma di tutto questo non spaventatevi perché in questo luogo ci sarò sempre, sempre, fino alla fine dei tempi. Nessuno e niente toglierà ciò che Io sto portando, perciò figli cari andate avanti, non preoccupatevi di ciò che succede, di ciò che vedete e di ciò che sentite perché Io sono la Vergine Immacolata che porta la Luce in questo luogo e nei luoghi dove voi andate. Ora vi benedico e voglio quì vicino a me il Figlio di Lauria, don Mario. Non spaventarti se arriveranno gli attacchi: sii forte perché tu sai quello che devi fare. Non abbandonare questi luoghi e queste creature. È a te che dò l’Acqua Santa in mano, l’incenso e il necessario che occorre. È a te che Io affido il mondo. Ti pongo vicino san Michele Arcangelo che ti aiuterà nella battaglia. È a te che Io dò l’incarico di portare mio Figlio. Figlio mio Mario, se tu sapessi in questo momento, il Cuore di mio Figlio e il mio Cuore com’è straziato: come è ferito da tutte queste ingiustizie! Non pensate figli cari che tutta questa gente sia venuta per Me: non lo pensate! Quanti sacerdoti mi scacciano  e quanti sacerdoti buttano la Croce di mio Figlio per prendere altre vie! Ma Io dico a te, Figlio mio: unisci questi fratelli, portameli davanti all’Altare di mio Figlio, portali davanti al mio Cuore, davanti al mio Trono. Figlio mio, Figlio mio, non abbandonare Gesù, almeno Tu e insieme ad altri segui Gesù: seguilo, seguilo e fammi amare. Alcuni di voi hanno chiesto di dare amore e di volere amore, siete voi, siete liberi di amare e di venire dietro alla Croce di mio Figlio, ma tu Figlio Mario, aiutali: aiutali perché solo tu con l’aiuto di Dio Padre puoi farlo. Una benedizione speciale ti mando, Figlio mio, e non temere perché Io sono con te e in te e nessuno ti farà del male. Prega per i fratelli che mi scacciano: prega, prega!”

 

Messaggio di venerdì 19 maggio 1989:

(La Madonna): “La Pace sia con voi. Figli, oggi sono di nuovo qui per volere di Dio. Figli, oggi vi guardo con Divina Misericordia e vi racchiudo da ogni parte del mondo sempre di più nel mio Cuore Immacolato. Figli, sono queste le ore della battaglia, perciò dovete usare le armi che Io appositamente ho preparato per voi. Figli, Io desidero che vi consacriate al mio Cuore Immacolato. Figli , il mio nemico sta seminando, ma nulla resterà del suo seminato. Sto mandando migliaia e migliaia di rose sulla terra che formeranno la Corona del Santo Rosario per unirvi e seguire la via che Io vi sto segnando. Figli, abbiate fiducia in me, aggrappatevi al mio Manto, seguitemi: non vedete come Io sono innanzi a voi a farvi strada per portarvi sulla strada giusta, sulla strada dell’amore, sulla strada della pace, sulla strada della vita? Figli cari, non temete se le battaglie saranno forti,: voi le vincerete perché la Corona che vi unisce è la Corona di Dio, la Corona della Salvezza, la Corona della Vittoria, la Corona che regnerà sul mondo e sulle genti. Quindi figli cari, aggrappatevi a Me: aggrappatevi alla Mamma che vi ama e non c’è Mamma più dolce e più tenera della Vergine Immacolata. Figli cari, Io verrò ancora il prossimo 19 perché Dio non vi può lasciare, perché voi siete deboli e cadete ad ogni piccolo ostacolo, perciò Io verrò: Io verrò finchè voi non sarete capaci di camminare da soli. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Questa benedizione vi allontanerà il nemico: non spaventatevi!”

 

Messaggio di lunedì 19 giugno 1989:

(La Madonna):“La Pace sia con voi. Figli, oggi sono di nuovo con voi. È da Fatima che tutto è partito e oggi è arrivato il tempo del compimento. Figli, attraverso la mia schiera, ho iniziato l’azione che farà risplendere sul mondo intero il mio Cuore Immacolato: sarà il trionfo del   Perdono e della Misericordia. Figli, tutto questo avverrà nel silenzio ma, figli cari, ascoltate: prima che tutto questo avvenga ci saranno molte lacrime e molta sofferenza, e il braccio di mio Figlio si poserà sui grandi del mondo, sui Cardinali e sui Vescovi. Non forse, mio Figlio vi ha detto: andate ad annunciare il mio Vangelo? Non forse spezzando il Pane e il Vino vi ha ordinato di seguire i suoi ordini e voi, voi cosa fate? Mi rinnegate: rinnegate ciò che Gesù vi ha lasciato, ciò che Gesù vi ha ordinato. Figli cari, figli cari, eppure nonostante tutto quello che  Gesù vi dona, Gesù vi dice, Gesù vi dà attraverso la sua Mamma, attraverso la Luce, l’Acqua Viva, la Fontana della Vita Eterna, voi cosa fate?  Voi rinnegate, non accettate la Luce che Gesù, Gesù mio figlio, vi porta: vi manda nel mondo per la vostra salvezza. Figli miei, non pensate di non portare ubbidienza facendo celebrare la Santa Messa perché Gesù vuole da questo Altare della Misericordia rinnovare i sacramenti della santa Eucarestia, del Rinnovamento della Vita, dell’Amore, della Vita Eterna che vuole in questo luogo. Mio Figlio Gesù, non vuole la morte dell’uomo, vuole la vita e in tutti i modi, in ogni piccola cosa, in ogni piccolo ostacolo, Lui cerca la vostra salvezza, il vostro perdono, il vostro amore perché Gesù manda Me, la sua dolce Mamma per portarvi a Lui, per portarvi sulla retta via, per portarvi all’Amore, alla Pace Eterna, al Paradiso della Gioia, del Riposo e dell’Amore. Perciò figlio Mario, Io chiedo a te, a te ancora una volta di celebrare la Santa Messa in questo luogo anche se oggi, in questa giornata, tu hai dato esempio di ubbidienza, di amore e di carità verso i tuoi fratelli. Io chiedo che sia celebrata la Santa Messa al più presto perché Io voglio tutti voi salvi e figli di Dio, e di Luce, di Perdono e di Carità. Figli miei, Io verrò ancora una volta il prossimo 19: ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Messaggio di mercoledì 19 luglio 1989:

(La Madonna):La Madonna mi dice di guardare:  vedo una grande Ostia da dove esce un sacerdote. Il sacerdote mi dà la benedizione e si mette da parte. Scendono dal Cielo un sacerdote (il Servo della Croce Domenico Lentini) e un Bambino in bianche vesti. Di nuovo il sacerdote, ma non è un altro sacerdote ma lo stesso, mi benedice e mi dice queste parole: dì al fratello Mario di stare tranquillo. Il bambino per cui lui sta pregando è in buone mani. Ce l’ho Io”.

 

Messaggio di sabato 19 agosto 1989:

(La Madonna):“La Pace sia con voi. Figli, oggi sono di nuovo tra di voi. Io la Vergine Immacolata, oggi ho portato con me  i chiodi della crocifissione di mio Figlio. Chi di voi sacerdoti ha da intendere, intenda ciò che mio Figlio vuole qui in mezzo a tutti voi. Figli miei, mi rivolgo a voi tutti: aiutatemi ad unire la Corona di Rose che Io mando sulla terra perché nei vostri cuori Io non trovo calore e non trovo amore, e per questo che Io non posso realizzare ciò che Dio vuole compiere qui in questo luogo: aiutatemi a raccogliere i petali dispersi, aiutatemi a scaldare i cuori che sono gelidi. Sono una Mamma che bussa alla porta dei cuori dei suoi figli, ma i miei figli non aprono questa porta, perciò vi chiedo: se volete che Io possa ancora venire qui in mezzo a voi, aiutatemi con la preghiera, aiutatemi con il vostro amore e se Dio vorrà, se Dio mi permetterà, Io verrò ancora una volta il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli sappiate che questa Crocifissione è per tutti voi, per purificare i vostri peccati e le persone incredule”.

 

Messaggio di sabato 26 agosto:

(La Madonna): (Giulia): Mi chiama la Madonna e io vado nella Stanza dell’Altare. La Vergine porta un vestito di Luce e la Corona in testa. Dietro di Lei c’è un Trono di Luce dove c’è posto un Bastone Dorato. La Vergine porta in braccio un Bambino avvolto in un panno luminoso. Poi mi dice: Figlia oggi ti faccio scrivere uno dei messaggi che tieni custoditi”. Lei mi dice di guardare verso il Trono e io lo faccio e poi Lei aggiunge: (Scriverai dopo ciò che hai visto). Vedo le Potenze del Cielo che si scatenano. Angeli che combattono con esseri mostruosi. Fumo bianco che cade sulla terra. Una grande fumata nera avvolge la polvere bianca. Due angeli che suonano una grande cornamusa. Un rombo nel Cielo. Un grande fuoco avvolge il Cielo e questo fuoco resta sospeso dalla terra, mentre fionde di fuoco cadevano sulla terra e dove poggiava il fuoco diventava tutto verde e tranquillo. Il fuoco cadeva sulle case e alcune venivano distrutte, altre venivano avvolte da una grande Luce: ove si sentivano suoni di tromba e glorificazione al Figlio di Dio. Cade ancora fuoco e sorge un Fiume di Acqua Limpida ove si respira Pace e tutti prendono da bere. Nelle case dove è posata la Grande Luce, non vi è più paura, non vi è più lotta ma solo amore e purezza, non vi è più marito nè moglie ma solo un amarsi e un amore reciproco. Gli Angeli che suonavano la Grande Cornamusa intonano un canto da destare tutto il creato e una Donna Vestita di Sole appare nel Cielo. Un Dragone Rosso con tante sembianze vorrebbe avvicinarsi ma la Donna con un solo sguardo lo fa precipitare: ove non si riesce a vedere il punto. Sopra una grande nuvola, e grande potenza  viene il Figlio della Donna Vestita di Luce: posandosi sulla terra tutto diventa tranquillo e luminoso. Gli angeli elevano un canto dolcissimo e il Figlio della Donna chiama a sé tutte le creature che gli sono stati fedeli, mentre altri vengono allontanati: grida e lamenti da parte di chi viene allontanato, gioia e amore per chi è vicino al Figlio della Donna. Le Chiese iniziano a fiorire e a emanare profumi di rose e di gigli e i celebranti parlano lingue nuove: i loro occhi contemplano il Figlio della Donna e le loro labbra non fanno che rendere lode. Finita la visione la Vergine mi dice: “Figlia ora scrivi tutto e consegnalo al tuo sacerdote e digli di farlo arrivare ovunque vi è Luce”. Mi ha benedetta in modo speciale e poi è scomparsa.

 

Messaggio di lunedì 11 settembre 1989:

L’Angelo Gabriele appare a Giulia e prima del messaggio fa bere Giulia ad un Calice, poi si inginocchia e con le mani giunte dice: ti porto il Saluto, creatura di Dio. Sono Io l’Angelo Gabriele della Nuova Vita, del Nuovo Amore e della Nuova Pasqua. Sorella, accogli con amore ciò che ti viene dato da me perché è Dio che mi manda, è Dio che vuole questo. Vi lascio con la Benedizione di Dio onnipotente. Dopo quindici minuti dal messaggio, Giulia viene attaccata da satana che la afferra per la gola cercando di soffocarla ma interviene subito San Michele  che lo scaccia via.

 

Messaggio di martedì 12 settembre:

“Pace a voi, sono il vostro Gesù. Sono venuto a portare la Nuova Scrittura: un Nuovo Rinnovamento della Vita e dell’Amore. Sono venuto a portare l’Albero della Vita e dell’Amore. Figlio Franco, non essere preoccupato per questo, accetta ciò che l’angelo vi ha annunciato perché quello che deve avvenire è la Nuova Creazione: il Nuovo Mondo immerso nel mio Amore, nel mio Cuore. E’ l’Amore della mia Amata Mamma che viene a portare la Luce in mezzo a tutti voi, ma soprattutto si serve della tua sposa per far rinnovare la Vita, la Vita Eterna. (Spirito Santo): “Figlio Franco, sono Io, lo Spirito Santo. Dì queste parole al Figlio Mario: il tempo del concepimento è giunto: l’ora che Dio ha scelto  è arrivata; desidero che la tua missione sia compiuta. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di mercoledì 13 settembre 1989:

“Pace a voi, sono Io il tuo Gesù. Figlia, ora ti do' la spiegazione da dare al Figlio Mario: Io ho aperto innanzi a lui il Prato della Nuova Vita e della Nuova Salvezza. Non sono forse Io il Dio che ha creato ogni cosa? Non sono forse Io a decidere ciò che dovete fare e ciò che dovete dire? Io non vengo a cambiare il Vangelo, ma vengo a rinnovarlo e a farlo fiorire perché molti di voi l’hanno dimenticato e lo usano in modo sbagliato: perciò Figlio Mario, prendi ciò che ti viene dato da questo Prato e offri ogni cosa che è nel tuo cuore. Ora ti benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Messaggio di giovedì 14 settembre.

“Giulia, sono io, il Servo della Croce(=Domenico Lentini) dì queste cose al mio fratello Mario: voglio una veglia sotto la Grande Quercia e all’Altare della Misericordia di Dio. Voglio che sia fatta la sera della festa di San Michele e in questa veglia ci deve essere una  una processione e nel modo in cui la facevo io. Lo benedico e lo amo, lo amo, lo amo”.

 

Messaggio di martedì 19 settembre 1989:

(La Madonna):“La Pace sia con voi. Figli, oggi sono di nuovo qui con voi, oggi vengo a portarvi il Vangelo di mio Figlio: vengo a lavare i vostri cuori con il  Sangue Prezioso di mio Figlio e a purificarvi con la sua Parola. Figli, Io oggi vengo a portare in mezzo a voi, in questo luogo, la Dimora di mio Figlio, desidero che si inizino i lavori della Chiesa. Figli Ministri, portate avanti la Parola di mio Figlio, è la mia Parola che Io vengo a portare in questo luogo: vengo a portare la Luce, l’Acqua della Vittoria, l’Acqua della Vita Eterna, l’Acqua che si beve e non si ha più sete. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Io verrò ancora il prossimo 19 a portarvi il mio messaggio”.

 

  

Messaggio di venerdì 29 settembre.

 Festa di San Michele:

(La Madonna):“Figli, sono Io la vostra Mamma e il vostro Gesù! San Michele e il Servo della Croce Domenico Lentini sono qui con noi a portarvi la Palma della Pace e a guidarvi sulla giusta via e a combattere con voi la Battaglia della Vittoria. Figli, grazie per aver risposto alla mia chiamata. Grazie di quello che mi offrite. Vi amo per quello che fate. Io voglio che continuiate ancora a fare veglie in onore del mio Cuore Immacolato e del Cuore di Gesù.

(San Michele): “Sono Io, fratello Mario, sono Io, San Michele:  vengo a tranquillizzare il tuo cuore. La sorella Giulia non ha niente di male dentro di essa: ha solo l’Amore e i Palpiti di Gesù e dello Spirito Santo. Niente e nessuno le farà del male, perciò accogli con amore ciò che è in essa. Vi benedico e vi sono sempre vicino”.

 

Messaggio di Domenica primo ottobre 1989:

(La Madonna): “Figli, sono la vostra Mamma. Oggi Io sono venuta a portarvi la santa Benedizione e a lavare i vostri cuori con le mie Lacrime e le mie Sofferenze. Figli, gli Angeli del Cielo sono riversati su di voi a pregare affinché i vostri cuori si purifichino e si leghino al mio Gesù. Sappiate che questa crocifissione è per tutti i peccatori. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di sabato 7 ottobre:

(La Madonna): “Pace a voi. Sono Io la vostra Mamma, il vostro Gesù. Siamo venuti a incoronarvi con i nostri Cuori Santissimi e a purificare i vostri cuori col nostro Amore e col Sangue di mio Figlio Gesù. Figli cari, fate trionfare i Cuori di Gesù e di Maria: portate il loro Amore nei vostri cuori e offritelo ai fratelli che non ci conoscono, che non ci amano, che ci scacciano dai loro cuori. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di martedì 10 ottobre 1989:

“Sono Io, sono il vostro Gesù: vengo a portare il mio Dolore e il mio Lamento nel cuore della mia Piccola Giulia. Sono tra di voi, sono nel mondo, ma voi mi scacciate, non mi accettate. Vengo a portarvi l’Amore e la Pace, e voi mi deridete. Figli, Io sono in mezzo a voi con l’Albero della Vita, l’Albero della Nuova Alleanza nel mondo e tra gli uomini, e voi non vi accorgete di questa Nuova Vita, di questo nuovo Amore: del Mio stabilirMi tra di voi. Figli miei, non fatemi ancora sanguinare, non fatemi versare ancora lacrime di amarezza: non offritemi ancora il calice amaro e le spine sul Mio Cuore.  Non tormentate la mia Amata Mamma, che viene in mezzo a voi per radunarvi sotto il mio Manto e unirvi in un solo ovile dove si pascola Erbe Verdi e dove si ha la Sorgente Viva che è il Mio Amore. Figli, aprite i vostri occhi, i vostri cuori, la Nuova Vita è qui, è davanti a voi e non la vedete, non l’accettate: non comprendete che attraverso il cuore della mia Piccola Giulia, vi stò dando il Nuovo Amore, la Nuova Vita! Figlio Mario, non tormentarti e non essere angosciato perché è Dio che ha voluto questo: è Dio che ti ha messo sulla via delle Creature Scelte, è Dio che dà la vita e la riprende, è Dio che fa sbocciare i fiori e li fa appassire, è Dio che dona Amore e Luce sul tuo cammino, è Dio che disseta e ti fa andare avanti, è Dio che opera nel tuo cuore e sulle tue vie, è Dio che decide ciò che bisogna fare. Perciò vai avanti senza nessun timore, perché ciò che tu inizi, perché ciò che tu fai, ciò che tu dici non è tuo ma è opera di Dio e di Maria. (Spirito Santo): “Io lo Spirito Santo, vengo a portare la Pioggia del Mio Amore su di voi e ad irradiarvi con il Mio Amore: Portate questo Amore fra i fratelli. Presto avrete una Grande Luce, ma soprattutto la avrà la Piccola Giulia e  il figlio Mario. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di mercoledì 11 ottobre:

“Figlia mia, unisciti al mio Dolore, unisci il tuo cuore al Mio, unisci le tue lacrime alle Mie, unisci il tuo soffrire alle Mie Sofferenze. Figlia, oggi ti è stato dato Gesù tra le braccia: il tuo patire si è appesantito, il tuo dolore è simile al Mio. Coraggio, vai avanti, porta Mio Figlio Gesù nel mondo, portalo così come ti è stato affidato: ferito, schiaffeggiato, sanguinante, coronato di Spine, trafitto dai chiodi, con il suo Cuore squarciato come lo è il tuo, ma tu vai avanti con coraggio: Sali il Monte della Vittoria e del Trionfo di Dio. Non fermarti: porta avanti il Piccolo Cuore, la Piccola Pianticina, la Piccola Vita, il Nuovo Amore. Figlia,  ti chiedo un’altra piccola sofferenza: desidero che venerdì sia fatta un’altra veglia per alleviare i miei Dolori. Grazie figlia. Ti amo, ti benedico”.

 

Messaggio di sabato 14 ottobre 1989:

(La Madonna):“Pace a voi, figli, sono venuta qui a portare la Croce di mio Figlio e segnare questo luogo col Sangue di Mio Figlio Gesù. Sono Io, la Vergine Immacolata, la Donna Vestita di Luce che porta il suo Bambinello tra le braccia. Sì, figli, sono venuta qui a portarvi la Nuova Vita, il Nuovo Amore. Sono venuta a radunare i vostri cuori, ad unirli in un solo Cuore, in un solo Amore: l’Amore di Gesù. Figli cari, amatevi gli uni con gli altri, unite i vostri cuori al mio Cuore di Mamma e di Fanciulla. Sto mandando migliaia e migliaia di Rose affinché si possa formare una Corona d’Amore, di Pace e di Luce. Io la Vergine Immacolata ho portato in mezzo a voi la Piccola Giulia della Croce, il Crocifisso Vivente, l’Amore di Dio e del mio Figlio Gesù, la Pianticina della Nuova Vita e del Nuovo Amore, del Nuovo Perdono e della Nuova Pasqua: la Nuova Gerusalemme che è qui in mezzo a voi. Figli, in questa sera speciale, Io effondo su di voi l’Amore di mio Figlio Gesù e dello Spirito Santo. Offrite i vostri cuori: apriteli al mio Gesù e al mio Amore e alla mia Bontà infinita. Figli, andate avanti con la Croce: portatela ovunque, portatela nelle vie, nelle case ma soprattutto portatela dentro le Chiese. Figli ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di giovedì 19 ottobre 1989:

(La Madonna):“La Pace sia con voi. Figli, oggi sono di nuovo qui in mezzo a voi per radunarvi e per portarvi al Prato che Io ho preparato per voi, dove c’è il mio Gesù  che vi aspetta per guidarvi, farvi pascolare e farvi dissetare ad Acque Pulite. Figli non aspettate ancora, lasciate le cose del mondo, non andate dietro alle vanità che non vi giovano a nulla: venite dietro di Me, venite dietro la Mamma Fanciulla che vi sta preparando una via da seguire. Figli cari, aggrappatevi al mio Cuore Materno e seguitelo: amatelo, amatelo! Soprattutto ai figli Ministri Io chiedo di portare la Croce di Mio Figlio Gesù, Io vengo a portare in mezzo a voi il Crocifisso Vivente e solo con Esso potete andare avanti e camminare tranquilli: senza la Croce di mio Figlio voi non potete dare niente. Quindi, figli Ministri, che avete lasciato la via da seguire, ritornate a Gesù, prendete la Croce Vivente che Io pongo qui innanzi a voi e fatela amare: fatela conoscere ai fratelli che non la conoscono e non l’amano. Figli cari, non aspettate ancora a cambiare i vostri cuori, a togliere il marcio che vi è dentro e a seguire Me: la vostra Mamma, il vostro Gesù: il vostro Amore, il vostro Bene, la vostra Fonte di Salvezza, il vostro Purificatore, il vostro Dio. Figli, Io verrò ancora il prossimo 19 e ogni Domenica e quando sarà necessario. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 22 ottobre 1989:

(La Madonna):“Pace a voi. Sono Io la vostra Mamma. Sono venuta a portare in mezzo a voi la Corona del mio Santo Rosario e ad unire i vostri cuori. Figli, sono venuta a portarvi la Giustizia del mio Amore e del mio Perdono. Fate crescere sempre di più la preghiera del Santo Rosario nei vostri cuori e nelle vostre Chiese e ovunque: sappiate che la Salvezza dal Cielo avviene solo col Santo Rosario e con la preghiera di cuore.  Vi benedico figli, nel nome del Padre, del figlio e dello Spirito Santo. La crocifissione di oggi è per tutti voi, per purificare i vostri cuori e renderli lucidi e splendenti agli occhi di Dio”.

 

Messaggio di venerdì 3 novembre:

“Pace a voi. Sono Io, il vostro Gesù e la vostra Mamma Celeste. Siamo venuti a portarvi la Santa Benedizione e soprattutto a portarvi il Calice del mio Sangue per purificarvi da ogni peccato e per darvi la Vita Eterna. Siamo venuti ad unire i vostri cuori perché vi amiate e diffondiate  l’amore ai fratelli che non ci amano e non ci conoscono. Figli, siamo venuti a chiedere il vostro amore perché possiate godere della Luce Eterna, del Perdono e dell’Amore. Figli, siate pronti alla mia Venuta. Ora figli vi do un piccolo segreto della Piccola Giulia della Croce, ma lei queste cose non le deve sapere. Figli cari, statele molto vicino perché lei avrà molte sofferenze, ma nessuno di voi si accorgerà di quanto lei soffre. Comprenderete le sue sofferenze solo quando lei dirà che è molto stanca: sappiate che soffre come ho sofferto Io sulla Croce e durante la mia Passione. Per questo figli cari, sappiate che la Piccola Giulia della Croce non è di questo mondo e non appartiene a nessuno di voi, ma a Dio Padre Onnipotente! Ora vi benedico Io, il vostro Gesù e la mia Mamma Celeste nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domencia 5 novembre 1989:

(La Madonna): “Pace a voi, sono Io la vostra Mamma e il vostro Gesù. Figli, oggi col Cuore Addolorato siamo venuti a chiedervi di aiutarci con le preghiere: aiutateci a liberare i vostri cuori dalle catene del male, aiutateci con la preghiera e col Santo Rosario a schiacciare il male che circonda il mondo, che ferisce le anime, che le tormenta e le trasporta sulla cattiva strada. Figli, se non c’è il vostro aiuto, se non c’è il vostro intervento, la Luce di mio Figlio non può penetrare nei vostri cuori, non può far sbocciare il Seme della Nuova Vita e qui da questo Altare della Misericordia Gesù sta facendo partire i raggi di Luce per irradiare il mondo intero. Figli, sappiate che il mio Cuore Immacolato trionferà e anche voi figli eletti trionferete a fianco del Cuore di Maria e del mio Gesù. Per questo figli svuotate i vostri cuori, riempiteli col mio Amore, con la mia Luce e con la mia Parola. Togliete il marcio e andate avanti, avanti, avanti, dove è la Luce di mio Figlio che vi aspetta ed è gioioso delle vostre anime che si purificano. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Sappiate che la crocifissione di oggi è per tutte le offese recate ai Cuori Santissimi di Gesù e di Maria”.

 

Messaggio di venerdì 10 novembre 1989:

“Pace a voi, sono Io, il vostro Gesù e la vostra Mamma Celeste. Questa sera sono venuto in mezzo a voi con la mia Crocifissione e con la mia Sofferenza per tutti i peccati recati al mio Cuore e al Cuore della mia Amata Mamma. Sono qui con la mia Misericordia e il mio Perdono. Sono venuto qui  a stabilire la mia Dimora e a chiedervi il vostro amore, la vostra completa liberazione al vostro unirvi al mio Amore, al mio Cuore e alla mia Sofferenza. Per tutti voi non forse mi sono donato tutto? Non forse ho sopportato il peso della Croce che ora stabilisco sulla Piccola Giulia della Croce? Perché voglio che il mondo sia salvo attraverso la sua sopportazione, attraverso il suo amore, la sua umiltà, il suo perdono. Figli cari, Io vengo qui a portare il mio Sangue Prezioso e il mio Corpo per purificarvi e lavarvi da ogni colpa, ma desidero che tutti voi seguiate la mia Croce. Non meravigliatevi di ciò che vedete e di ciò che sentite perché tutto quello che avviene è opera mia e del Padre mio. Nessuno di voi comprenderà se non è Dio a dare Luce Amore e comprensione. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Lunedì 13 novembre:

“ Sono Io figlia, il tuo Gesù, il tuo Amato Gesù e la tua Mamma. Siamo venuti a liberarti: siamo venuti a portare la Croce, l’Ancora della Salvezza, la Porta che si apre al mondo per illuminare i cuori. Siamo venuti ad annunciare la Nuova Pasqua e il Nuovo Amore, la Nuova Vita, la Nuova Pianticella che sorgerà attraverso di te, Piccola Giulia della Croce. Non spaventarti di ciò che accade perché Dio vuole stabilire in te la Nuova Vita, la Nuova Creazione e la Nuova Risurrezione di Pace nel mondo e tra gli uomini. Soffrirai ancora Piccola Giulia del mio Dolore e del mio Amore, ma Io il tuo Gesù e la tua Mamma Celeste siamo sempre in te e con te. Tu fai parte del Disegno di Dio e della Pace che tu farai venire tra gli uomini e nel mondo: tu rappresenti la mia Croce Vivente, il mio Patire, il mio Soffrire per gli uomini e per il mondo. Ma presto, molto presto, vedrete la mia Gloria e la mia Potenza: siate pronti e preparati. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di martedì 14 novembre:

“Pace a questa casa. Sono Io, il tuo Gesù e la tua Mamma Celeste e la schiera degli Angeli che vengono a sorreggerti e a proteggerti sotto le loro ali. Piccola Giulia della Croce, Piccolo Fiore del mio Paradiso, fragile creatura, grazie perché tu  sorreggi la Croce che ti viene posta sulle tue fragili spalle. Figlia mia, gli Angeli del Cielo stanno combattendo le ultime battaglie e anche voi figli miei, anche voi creature scelte da Dio, state combattendo le ultime battaglie e vi voglio forti e vigorosi dinanzi all’Altare della Misericordia e del Perdono di Dio. Perciò figlio Mario, non essere scoraggiato, ma sii forte dinanzi alle piccole cose, alle piccole confusioni che il mio nemico vi pone davanti per farvi fare altre vie. L’Amore che Io sto effondendo su di te e sulla Piccola Giulia Della Croce è l’Amore che salverà il pianeta della terra e i viventi che sono sul creato di Dio: è l’Amore che farà espandere i Petali della Salvezza, i Petali del Perdono, i Petali dell’Amore di Dio che è in voi e opera in voi. Nulla di ciò che voi fate  è di vostro, ma è di Dio direttamente. Non abbiate scoraggiamenti e non indietreggiate davanti a ciò che Dio direttamente vi chiede e vuole che si operi e si vada avanti con la Certezza del suo Amore e dei suoi passi, che sono passi di Pace, di Amore e di Carità. Dio è Amore e non fa che effondere nei vostri cuori Amore e Dolcezza, ma il mio nemico non fa che portare confusione, tormenti e turbamenti di cuore. Figlia mia, figlia mia Giulia, Piccola Croce Vivente, Piccolo Crocifisso dinanzi al mondo crudele e ingiusto, sii forte, sii forte nell’Amore di Dio, sii dolce nei cuori di chi ti tormenta con le ingiustizie, figlia mia, figlia del mio Dolore. Tiratevi su anime prescelte da Dio e combattete con gli Angeli e come gli Angeli, che combattono nel Cielo per la Vittoria della terra: andate avanti! Ora vi benedico nel nome del Padre, del figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 19 novembre 1989:

(La Madonna):“Pace a voi. Sono Io la vostra Mamma e il vostro Gesù. Siamo venuti a portarvi la Santa Benedizione e soprattutto, oggi sono venuta a portarvi la Santa Croce in segno che in questo luogo c’è mio Figlio Gesù, c’è la sua Dimora, c’è la Luce dello Spirito Santo e l’Amore di Dio Padre. Figli cari, sappiate che il mio Cuore Immacolato trionferà nel mondo intero, ma soprattutto in questo luogo ci sarà il trionfo finale: il trionfo che è stato già annunciato alla mia figlia Lucia di Fatima. Da questo Altare sorgerà l’Amore e la Misericordia di mio Figlio Gesù, la sua Dimora è qui, è in mezzo a voi e da questo Altare scaturiranno migliaia e migliaia di perdono e carità perché è qui che mio Figlio vuole radunare tutti i suoi eletti, tutti i suoi discepoli, per formare il trionfo universale dell’Amore di Dio Padre. Figli, ora qui innanzi a voi avete mio Figlio Gesù Crocifisso e sappiate che questa Crocifissione di oggi è per tutti voi, per tutte le offese, per tutti i peccati che oggi mio Figlio Gesù laverà col suo Sangue Prezioso. Portate la Sua Benedizione nelle vostre case, nei vostri paesi e invitate i vostri fratelli ad amare la Croce Santa del mio Figlio Gesù. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

 

Messaggio di venerdì 24 novembre:

“La Pace sia con voi, figli, sono Io, il vostro Gesù e la mia Amata Mamma. Siamo venuti a portare la Santa Benedizione e con le lacrime di tristezza siamo venuti ad incoraggiarvi ad andare avanti. Figli tutti, sappiate che i nostri Cuori Immacolati trionferanno. Figli cari, sono Io, il vostro Gesù: sto salendo la via del Calvario, ma questa volta non ci sarà il buon Cireneo ad aiutarmi  a portare il peso della Croce. Figli cari, sappiate che la Piccola Giulia della Croce sostiene col suo amore e col suo donarsi, le sofferenze che mi recano i miei figli. Figli, siate pronti e preparati perché nessuno di voi sa quando è la mia Venuta in mezzo a voi, la mia Dolce Mamma sta portando al mondo intero raggi di Luce, di Amore e di Perdono, ma  i vostri cuori non sanno comprendere, non vogliono vedere e i vostri occhi sono chiusi e i vostri cuori non permettono di entrare alla Luce che Dio manda nel mondo per la vostra salvezza, per il vostro perdono. Figli cari, ravvedetevi, perché Io, il vostro Gesù, voglio la vostra Salvezza e il vostro Amore. Vi invito ad andare avanti e ad amare sempre di più i figli che non ci amano, i figli che non ci cercano, i figli che ci scacciano. Perciò aiutatemi voi  a portare la Croce Santa perché tutti gli altri mi abbandonano. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 26 novembre:

(La Madonna):“Pace a voi figli, sono Io, la vostra Mamma e il vostro Gesù. Figli, siamo venuti a portarvi la Santa Benedizione, ma molti figli non ci accettano, molti figli non vogliono la nostra Presenza, non vogliono aprire il loro cuore. figli, figli del Popolo Eletto, i nostri occhi non finiscono mai di piangere lacrime di sangue per questi figli che non vogliono comprendere, e in particolare per i figli Ministri che non vogliono la nostra Luce e  il nostro Amore! Ma voi figli del Popolo Eletto, figli della Nuova Gerusalemme, figli del Trionfo e della Gloria di Dio Padre, andate avanti, non fermatevi davanti alle scene e ai trucchi di satana che vuole sviare e rovinare il Progetto della Vergine Maria Immacolata e del mio Figlio Gesù che oggi è qui: è davanti a voi con la sua Santa Croce e col suo Crocifisso, col suo Patire, col suo Soffrire per tutti voi. Figli sappiate che la Parola di mio Figlio Gesù, non passerà; il mondo, la terra, gli uomini, possono scomparire, ma la Croce di mio Figlio Gesù, sarà il Trionfo e la Gloria degli uomini. Voi andate avanti: non fermatevi! Sappiate che in ogni luogo e in ogni momento ci sarò Io, la Vergine Immacolata e il mio Gesù. Figli Santi, figli del mio Cuore, figli del mio Dolore, figli della Pace, figli prescelti da Dio Padre, andate avanti: portate avanti il Trionfo e l’Amore di mio Figlio Gesù. Presto molto presto ci sarà la sua Venuta. Sappiate che in questo luogo e nel mondo intero, ci sarà il Trionfo del mio Cuore Immacolato, il Trionfo della Santissima Eucaristia, e da qui, da questo Altare, partiranno le Grazie e il Perdono di Dio Padre e nessuno e niente può fermare il Progetto di Dio. Ora vi benedico col Sangue Preziosissimo di mio Figlio Gesù, col suo Crocifisso Vivente, con la Piccola Giulia Della Croce che offre e dona tutto il suo essere per tutti voi e questi dolori della Santissima Crocifissione sono per questo luogo che non vuole ricevere la Luce di Dio Padre Onnipotente”.

 

Messaggio di venerdì primo dicembre 1989:

(La Madonna):“Pace a voi. Sono Io la vostra Mamma, il vostro Gesù, Domenico Lentini, Padre Pio, e l’Angelo Gabriele.

Siamo qui, siamo venuti a portare le nostre Lacrime di Sangue. Figli siamo venuti a versare le nostre Lacrime per i grandi del mondo che non accettano la Croce di mio Figlio Gesù, che trafiggono i nostri Cuori, tralasciando la Croce Santissima che noi portiamo qui, in questo Luogo della Misericordia. Figli, Io vi sto preparando il Nuovo Prato della Salvezza, dell’Amore, della Pace Eterna: ma voi, Grandi del mondo attingete in acque sporche, tralasciando la Sorgente della Vita Nuova, la Sorgente dell’Amore, la Sorgente della Pace. Sappiate che nessuno di voi trionferà su questo mondo perché voi non siete del mondo, ma siete stati messi nel mondo e solo la Croce Santissima sarà l’Unico Trionfo, l’Unica Salvezza, l’Unico Amore, l’Unica Fonte di Vita. Figli, unitevi alle nostre lacrime: attingete alla Sorgente Viva, all’Amore Eterno che è l’Amore di mio Figlio Gesù, l’Amore della Croce. Sappiate che tutto, tutto passerà su questa terra ma la Croce Santa avrà il Trionfo finale e mio Figlio Gesù, la Croce Santa ve la dà attraverso la Piccola Giulia Della Croce che è qui, in mezzo a voi, per soffrire per il mondo e per gli uomini. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figlio Mario, non temere per i tuoi dolori, per i tuoi tormenti, sappi che Io, la tua Dolce Mamma, sono sempre vicino a te per soccorrerti e guidarti in ogni luogo, perché tu sei il nostro Fiore Prezioso, la Nostra Luce sulla terra per illuminare i fratelli e le creature smarrite. Vai avanti, vai avanti: non fermarti davanti agli ostacoli che ti pone davanti il mio nemico. Ti affido la Piccola Giulia Della Croce.

 

Messaggio di giovedì 7 dicembre 1989:

(La Madonna):“Ti benedico figlia, sono Io la Vergine Immacolata. Vengo a consolare il tuo cuore straziato di dolore e di tristezza. Figlia, oggi ti chiedo ancora se sei disposta ad accettare tutto quello che Dio vuole da te. (Giulia): Sì, Mamma! (Immacolata): Figlia mia, grazie per il tuo donarti, grazie per l’amore che doni al mondo con il tuo sì. Figlia i nostri Cuori piangono per i figli che non si accorgono di camminare nelle tenebre e continuano ad andare avanti. Figlia mia, molte creature da Dio prescelte, col loro orgoglio dimenticano di essere figlie e vogliono prendere il mio posto di Madre e di Regina e lì sbagliano, lì cadono nel buio e il mio nemico le trascina sempre di più nell’errore, nella confusione. Figlia, sii forte in ciò che Dio ti chiederà, sii semplice come sempre. Io sono sempre con te al tuo fianco, non sarai sola. Custodisci ciò che è nelle tue mani, perché il nemico farà di tutto per distruggere la Nuova Vita. Sii forte angelo mio: aiutami figlia! Il figlio Mario sostiene la tua Croce e il tuo patire: ti aiuterà nel cammino e nella sofferenza. Io, la Vergine, vi terrò sotto il mio Manto, ma sappiate che le battaglie sono pesanti: ma voi andate avanti. L’Angelo, presto vi darà la Buona Novella e vi conforterà. L’Amore dello Spirito Santo è con voi e dentro di voi. Non temete figli del mio Cuore, rugiada del mio Giardino, vi amo e col vostro amore Io sto formando una Catena di Grazie e di Perdono per il mondo. Non temete: andate avanti. Ora  vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di venerdì 8 dicembre 1989:

(La Madonna): “Figli, sono Io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, l’Angelo Gabriele e Domenico Lentini.

Figli, sono venuta a portarvi il mio Saluto, il mio Amore e la mia Pace. Figli, figli del mio Cuore, come vorrei che questa Pace che Io porto  sia ovunque, e questa Pace possa entrare nei cuori dei miei figli! Figli del mio Cuore Immacolato, radunatevi, radunatevi sotto il mio Manto: fate entrare la mia Luce, il mio Amore, che Io vengo a portare in questo luogo tramite la Piccola Giulia Della Croce. Figli, figli cari, non disperdetevi: non tralasciate le Vie che Io vi sto segnando. Figli, i pastori sono distratti e le mie pecorelle si stanno smarrendo:  riunitele, portatele dinanzi all’Altare della Misericordia, all’Altare che il mio Gesù ha stabilito in questo Luogo dell’Amore e del Trionfo. Figli cari, non permettete che profanino questo luogo: non permettete che tralascino le mie Vie e prendano le vie del mio nemico. Conducete qui, in questo luogo le mie pecorelle che si sono smarrite nelle onde del male. Vengo a raccogliervi come foglie disperse dalle ondate del male e a risanare tutti i vostri mali, tutte le vostre ferite: siate pronti alla Venuta del mio Figlio Gesù! Lui verrà per liberarvi dal male che vi tormenta, dal male che sta avvolgendo il mondo intero. Viene a togliere il marcio che è in voi, che vi impedisce di vedere la Luce che è in questo Luogo, la Luce che i miei figli Ministri vogliono spegnere! Ma sappiate, figli miei, che nessuno può spegnere la Luce e l’Amore di Dio Padre. Non infangate ancora, gli abiti che indossate, non sporcate con le vostre mani il Corpo del mio Gesù, sappiate che Io sono qui per aiutarvi: seguite la Via che Io vi sto segnando, seguite gli insegnamenti della vostra Mamma Celeste. Figli del mio Cuore, figli del mio Amore, aggrappatevi alla Pianticella della Nuova Vita, del Nuovo Amore, della Nuova Gerusalemme. Figli cari, figli tutti, vi amo e vi voglio nel mio Cuore Santissimo. Figli, figli miei, presto avrete l’Annuncio dell’Angelo che vi porterà la Buona Novella di Pace e di Amore, figli, ma siate forti in ciò che vi verrà annunciato. Siate forti perché le battaglie saranno dure, molto dure, ma Io, la Vergine Immacolata e il mio Gesù, e gli Angeli e i Santi Martiri, saremo tutti qui presenti ad assistervi e a camminare con voi. Siate pronti all’Avvento, siate preparati, e siate con la certezza nel cuore che Noi siamo qui: siamo con voi e in voi. Ora vi benedico nel nome del Padre, dello Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di venerdì 15 dicembre 1989:

(La Madonna): “Pace a voi. Figli, sono la vostra Mamma, il mio Gesù, San Michele, l’Angelo Gabriele e Domenico Lentini.

Siamo di nuovo qui a portare le nostre Lacrime di Dolori.  Figli, sappiate che il mio Cuore Immacolato trionferà nel mondo e in questo luogo. Figli, in questa serata Io, la Vergine Immacolata, metto innanzi a voi la Croce di mio Figlio Gesù: seguite la Croce di mio Figlio Gesù. Non turbatevi, non siate scossi da ciò che succede, ma pregate il Padre che usi Misericordia su questo luogo. Figli del mio Cuore, figli del mio Dolore, la Pianticella che è in mezzo a voi, ha radici di Luce, di Spirito Santo e in Essa c’è l’Amore di Dio Padre e la Luce dello Spirito Santo. Figli tutti, non siate preoccupati, non temete per ciò che sentite o vedete. Sappiate che vincerete tutti e tutto perché in voi c’è l’Amore e la Potenza dello Spirito Santo. Andate avanti: non fermatevi. A te figlio Mario, a te dico che è giunta l’ora che tu parli e rendi pubbliche le tue cose: il compito che Gesù ha dato a te! Non temere ma vai avanti. Ti affido in modo particolare la Piccola Giulia Della Croce. Sappiate che  lei soffre molto per il mondo intero. Statele vicino: siate vicino ai suoi dolori e ai suoi patimenti. Figli del mio Cuore, consolate i Cuori Santissimi di Gesù, mio Figlio e della vostra Mamma Celeste.   Sappiate che il Prato dell’Amore è qui, è vicino a voi, in attesa dei vostri cuori che si aprono sempre di più all’Amore della Croce Santissima, l’unica vostra salvezza: l’Unico Trionfo d’Amore e di Misericordia per gli uomini e per il mondo. Figli cari, dunque tiratevi su, non siate turbati, ma andate avanti con la Croce del mio Figlio Gesù che in questo luogo trionferà con raggi di Luce dello Spirito Santo che è qui, è in mezzo a voi, ma voi non vedete la Luce dei suoi raggi. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di martedì 19 dicembre 1989:

(La Madonna): “Figli, sono Io la vostra Mamma Immacolata, la Regina e la Fanciulla e vengo a portare la Pace, la Luce e l’Amore a tutti voi. Figli del mio Cuore, riunitevi dinanzi all’Altare della Misericordia e del Perdono di Dio, andate da tutti i Grandi della Chiesa, Vescovi, Cardinali e Papa e portate l’Annuncio dell’Angelo ovunque perché questo luogo è la Luce e il Sole che irradia il mondo. Al figlio Mario Io dò il compito di svolgere ogni cosa per far trionfare questo Amore e questa Luce che Dio vi sta portando tramite la sua Mamma e tramite la creatura da Dio prescelta. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 24 dicembre 1989:

(La Madonna): “Figli, sono Io, la vostra Mamma e il vostro Gesù, l’Angelo Gabriele, San Michele e Domenico Lentini.

Siamo venuti a portarvi l’Amore e la Pace, ma soprattutto siamo venuti a portare il Corpo, il Sangue di Gesù mio Figlio. Con il suo Sangue siamo venuti a lavare i peccati di questo mondo, i peccati di questo luogo. Siamo venuti a portare raggi di Luce: il Sole del Trionfo del Corpo e Sangue di mio Figlio Gesù. Siamo venuti a portare la Pianticella viva in questo luogo. Figli, figli cari, circondate d’Amore questa Pianticella: questo Nuovo Avvento che stiamo portando in questo Luogo! In questa giornata portiamo ancora una volta le nostre Lacrime di Sangue e di Dolore per i figli che ci scacciano, per i figli che si allontanano dal nostro Cuore Santissimo. Figli cari, mi rivolgo a tutti voi qui presenti dinanzi all’Altare della Misericordia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: andate avanti e non fermatevi davanti alle lotte che dovete combattere, agli ostacoli che si metteranno innanzi a voi. Non fermatevi figli! Siate forti, siate Luce ai fratelli che non vedono la Luce e l’Amore che il mio Figlio Gesù, viene a donarvi: Lui viene a illuminare le vostre vie e i vostri cuori, viene a coltivare i fiori più preziosi, più cari, viene a preparare il Prato dell’Amore e della Vita Eterna. Guardate quanta poca gente viene dinanzi al Creatore del mondo: dinanzi alla Luce che illumina e irradia il mondo! Figli cari, figli del mio Cuore, guardatevi intorno, girate intorno a voi, vedete quanti figli sono legati alle cose del mondo, quanti figli non si ricordano della Mamma che soffre i Dolori del Parto per dare alla Luce il suo Creatore, il Creatore del mondo. Ma oggi i Dolori non sono del Parto, ma sono per i figli che sono lontani, i figli che non mi amano, i figli che non accettano il mio Bambino Gesù. Ecco Io sono qui per opera dello Spirito Santo e tutto quello che avviene qui è opera di Dio, dello Spirito Santo e del Bambinello che è qui, in mezzo a voi. Figli del mio Cuore, figli del mio Amore, siate vicini alla vostra Mamma. Pregate per i figli, i fratelli, gli amici che in questa giornata si sono dimenticati di avere un Amico, un Fratello, un Figlio. Figli cari, i Dolori di questa giornata, sono per il mondo intero e per i figli più dispersi. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Messaggio di sabato 30 dicembre 1989:

(La Madonna): “Pace a voi. Sono Io la vostra Mamma e il vostro Gesù. Figli diletti tutti, siamo venuti qui a portarvi la Santa Benedizione ancora una volta. Figli cari, siamo venuti a portarvi le nostre Lacrime e i nostri Dolori. Figli cari, ho portato qui un raggio di Luce, il Pane Celestiale, ma il mondo somiglia a degli alberi secchi, degli alberi che non riescono a mettere le foglie, non riescono a far sbocciare i fiori, non riescono a portare i Frutti dell’Amore che Dio sta dando qui in mezzo a voi. Figli cari, figli del mio Cuore, coltivate voi questo Amore: portatelo nel mondo, portatelo ai figli che non mi conoscono e non mi amano. Figli cari, sappiate che il mio Cuore Immacolato trionferà nel mondo intero e in questo luogo, ma ho bisogno di voi: ho bisogno del vostro aiuto. Ho bisogno del vostro amore per diffonderlo nei cuori gelidi, nei cuori che non si aprono al mio Gesù, al mio Amore, al mio Bene, ai figli che non accettano di attingere alla Fonte della Vita, alla Fonte della Salvezza, alla Pianticella del Nuovo Amore e della Nuova Vita. Figlio Mario, figlio Mario, a te, dico: non preoccuparti, non tormentarti, presto molto presto saprai cosa fare. E anche tu figlio Pasquale, cancella queste ombre, manda via i tuoi tormenti e accogli il Calore dello Spirito Santo che è su di te. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di Domenica 31 dicembre:

(La Madonna): “Pace a voi. Sono Io la vostra Mamma, il Bambinello e San Giuseppe.

Siamo venuti a portare la Santa Benedizione e a fare alleanza con la vostra famiglia. Siamo venuti Noi, Famiglia di Dio e dello Spirito Santo a formare sulla terra la Famiglia Santa: a portare l’Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari portate nel mondo l’Amore di Dio che è venuto qui, in questo luogo, a portare un raggio di Luce: la Pace che regna nei Cieli! Figli, figli benedetti, figli del mio Cuore, non tormentate ancora il Cuore del mio Amato Gesù: della Santa Famiglia che viene sulla terra a portare la Pace, figli benedetti del Cuore di Gesù, Pianticella viva, Croce Santa che viene sulla terra ad irradiare, ad annaffiare con la sua Santa Benedizione nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

*****************************************************

 MESSAGGI  ANNO 1990

Messaggio di lunedì primo gennaio 1990:

(Visione di Giulia): “Ero sotto la Quercia con un gruppo di persone. In questo gruppo c’erano mio padre, mia madre, mio fratello, mia sorella, mio marito, don Mario e altre persone che Io non conosco. Ci siamo fermati a pregare, ma la Quercia era diversa, era avvolta da una strana Luce e c’era una capanna povera, dove c’era la Madonna, Gesù Bambino e San Giuseppe. Mi hanno parlato, ma non ricordo cosa mi hanno affidato. Siamo usciti dal recinto della Quercia e ci siamo avviati verso le case. Il gruppo va avanti, ma Io mi fermo a una piccola sorgente che si trovava vicino alla Quercia. L’acqua era diversa dalle altre acque, sembrava un cristallo, un diamante, non so spiegare. Ho bevuto di quell’acqua e mi sono lavata le mani e mi avviavo verso il gruppo. Un giovane mi veniva dietro e mi chiamava: Giulia, sorella, figlia di Dio, aspettami e mi ha ripetuto questi nomi per tre volte. Io mi sono fermata e mi sono girata con dolcezza. Ero vestita di bianco. Il giovane era dolce e circondato di Luce e mi disse: Hai preso l’Acqua, ecco anche il Vino, portalo tra i due mari”. Io non capivo quello che il giovane diceva, ma  lui mi disse: “Vai!” E io mi avviai. Raggiungo il gruppo, dove c’era un’altra sorgente che cadeva tra i due mari  (credo Taranto che è tra due mari): uno che si trovava a destra e uno che si trovava a sinistra. Quello che era a destra era colmo e pieno di Luce. L’altro che era a sinistra era agitato e dal cielo scendeva del fumo nero che avvolgeva tutte le case di Sofferetti. Il gruppo era rimasto spaventato e allo stesso momento non sapevano cosa fare e né dove guardare. Prima io dissi: “ Non temete, abbiate fede in Dio. Pregate perché l’ora è giunta. Ora io devo andare a compiere ciò che il giovane mi ha detto”. Il Vino che mi era stato consegnato era in un vetro strano: sembrava una goccia di cristallo, e io dovevo portarlo tra i due mari. In lontananza si vedeva un Grande Altare che divideva le acque. Mi girai per salutare il gruppo, feci tre passi indietro, alzai la mano e li benediceva. Benedicendo, don Mario si staccò dal gruppo e disse: “Aspetta perché anch’io devo venire con te!” E ci siamo avviati verso il Grande Altare”.

 

Messaggio di mercoledì 3 gennaio 1990:

(La Madonna):“Pace a questa casa. Sono Io la vostra Mamma Immacolata. Figlio Mario, figlia Giulia, vi amo e vi benedico. Vi stringo al mio Cuore di Mamma e vi esorto ad andare avanti. Conosco il dolore dei vostri cuori, le vostre lacrime di amarezza. Io metto nelle mani di mio Figlio Gesù, i vostri dolori che passano nelle mani di Dio Creatore: ove saranno fiori preziosi, gemme di perdono per il mondo. Vi esorto figli cari a portare avanti la Croce di mio Figlio Gesù. Ho bisogno di voi, non lasciatemi: non permettete che il mio nemico distrugga il mi Disegno. Figli, grazie per i cuori che offrite alla Croce Santa di mio Figlio Gesù. Benedico voi, figli del mio Cuore, e benedico il mondo. La vostra Mamma Celeste”.

 

Messaggio di sabato 24 marzo 1990 alla Quercia, ore 16:

(Giulia): “ Mamma, se sei Tu, glorifichiamo Dio insieme, ti supplico glorifichiamolo. (La Madonna per tre volte ripete): Sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. (Giulia): Grazie, Mamma! Grazie, Gesù!

(La Madonna): Pace a voi. Sono Io la Vergine Immacolata, la Mamma Fanciulla e oggi, in questa giornata di Luce e di Pace, vengo a portare la Croce del mio Figlio Gesù.  Vengo a portare il Sigillo che Dio è qui in mezzo a voi. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato, non meravigliatevi di ciò che state vedendo e sentendo. Figli miei, il mio Cuore, trionferà qui e in tutto il mondo. Oggi, figli cari, vengo a portare il Perdono e l’Amore del mio Gesù. Figli miei, l’Altare della Misericordia non è solo lì, sotto la Grande Quercia, ma l’Altare del mio Gesù, è disteso in tutto il mondo, offrendosi e donandosi a tutti i figli. Figli del mio Cuore Immacolato, oggi in mezzo a voi, davanti ai vostri occhi, c’è il mio figlio Mario, il Sacerdote di Dio, colui che è innanzi al  mio Figlio Gesù per appianare le Sue Vie e portare la sua Santa Parola, la sua Santa Benedizione, e il suo Santo Perdono. Figli cari, figli miei, ascoltate le sue parole, seguitele perché in lui c’è il mio Figlio Gesù, in lui c’è l’Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, figli del mio Cuore, legate Corone di Santi Rosari per i figli che non mi amano, per i figli che non vedono la Luce e l’Amore del mio Figlio Gesù. Figli miei, la Croce è qui, è qui, e in questo luogo dimorerà, perché Dio in questo luogo ha stabilito la sua Dimora. Figli cari, voi potrete dire cosa potrà sorgere da questa valle: è qui che Gesù innalzerà il Trionfo dell’Eucarestia, il Trionfo della Croce Santa. Figli miei, andate avanti, avanti, non fermatevi. Prendete le mie mani di Mamma Fanciulla e seguitemi, seguitemi. Figli cari, vi chiedo con Cuore Materno di Mamma e di Fanciulla di accettare il mio Amore e il mio Cuore. Figli santi, come Io ho ricevuto il mio Gesù, oggi vi offro fra le vostre braccia la Piccola Giulia della Croce.  Amatela, amatela come amate il mio Gesù, voi che almeno riparate il mio Cuore Addolorato. Figli cari, ora vi benedico con la Croce innalzata al Cielo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di sabato 24 marzo 1990 in casa di Giulia alle ore 21:00:

(La prima parte del messaggio non è stata registrata).

(Gesù): “…. Amata sposa del Padre del Figlio e dello Spirito Santo, non temere, non preoccuparti, Io ti porto con Me perché tu appartieni al Padre e il Padre vuole questo. Sii forte sposa mia, sii forte e fa tutto questo per i mie figli, per la salvezza del mondo e degli uomini. Tu figlio Pasquale, non temere, non essere tormentato. La Piccola Giulia è stata donata a te, ma non è tua e come Maria è stata donata a Giuseppe ma non era di Giuseppe ma è, era e sarà Madre, Sposa, Sorella, Amica di tutto il mondo e di tutti gli uomini. Figlio Mario, figlio santo, Sacerdote di Dio, Annunciatore della Parola Santa del Verbo di Dio, sii roccia e sostegno della Croce Santa, della Croce Viva che è in mezzo a voi. Il mistero della giornata di oggi è nella Croce. I segreti che voi non conoscete, sono nella Piccola Giulia della Croce e in essa scoprirete il Mistero della Santissima Trinità e per essa e in essa, verrà alla Luce del mondo, perché essa viene dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo. In essa scoprirete le Vie del Padre, le Vie che conducono alla Salvezza Eterna. Ma figli miei, figli cari, sappiate che come Me, come  il vostro Gesù, avrà molto, molto da soffrire. Affido ancora una volta a voi due, figlio Mario e figlio Pasquale, la mia Piccola Giulia della Croce e desidero col mio Cuore trafitto che domani, nel mio giorno,(=25 marzo) la mia giornata di Luce,  la mia Piccola Giulia, sia nella Chiesa, nella casa, nella Dimora del Servo della Croce, Domenico Lentini. Figlio, figlio Pasquale, è il Padre Celeste che ordina e desidera ogni cosa. Sii puro, docile al comando di Dio. Figlio mio, Dio ha trovato in voi la Purezza e l’Amore ed ha stabilito in voi la sua Dimora, affinché i figli dispersi, possano tramite il vostro amore, ritornare alla Casa del Padre. Figlio Pasquale, figlio santo, sii strumento di Pace e di Amore. Sappi che il tuo Gesù, il tuo Dio, la Vergine Maria Immacolata, sono con te e dentro di te. Figlio mio, presto, molto presto vedrai la Gloria del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Non temere figlio mio, ciò che Dio ha scritto nessuno lo cancellerà. Figlio santo, figlio santo, sii Croce per il mondo perché in Essa Io sono, in Essa c’è la Salvezza e la Vittoria Eterna. Sappi figlio mio, che lei non è di questo mondo: il Padre Celeste l’ha mandata in mezzo a voi per la salvezza degli uomini. Ora figli miei, lasciando nel petto della Piccola Giulia, il mio Cuore sanguinante, trafitto e coronato dalle Spine, vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vi ringrazio figli miei per la giornata di oggi”.

 

Messaggio di Domenica 25 marzo 1990,

sotto la Quercia, dato dalla Madonna:

(La Madonna): (Giulia): Mamma Santa, ti prego, glorifichiamo Dio insieme. Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo….. (La Madonna): Pace a voi, sono Io, la Vergine Immacolata, la Mamma Fanciulla. Figli cari, vengo a portarvi la Santa Benedizione. In questa giornata vengo a chiedervi di essere figli della Croce: amate la Croce del mio Gesù, seguitela, figli miei, seguitela e ad Essa, e soltanto  ad Essa, inchinate il vostro capo. Figli cari, molti tormenti e molti dolori avrete per la Croce del mio Figlio Gesù, ma Io la Vergine Addolorata, vi offro il mio Figlio Gesù Crocifisso perché solo in Esso c’è la Salvezza e il Perdono. Figli cari, oggi ho incatenato i cuori di tutti voi col mio Santo Rosario, solo quelle sono le Catene del mio Cuore e del mio Amore: il Santo Rosario che scende dal Cielo per legarvi al mio Cuore Immacolato  e Santo. Figli miei, sto bagnando con le mie Lacrime “Le Catene dei miei Cancelli”, le catene che i miei figli hanno messo alle mie porte, e le sto bagnando con le mie Lacrime Sante  affinché i cuori dei miei figli si aprano alla Luce del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli miei, vi amo e vi voglio salvi, vi voglio miei. Figli, ascoltate le mie grida, ascoltate il mio Cuore di Mamma Fanciulla che vi chiama, vi chiama e vi aspetta ai piedi della Croce del mio Gesù. Ora figli cari, vi benedico con la Croce Santa nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Il Calice che la Piccola Giulia sta sostenendo, è il Calice del Trionfo dell’Eucarestia, per il mondo e per gli uomini”.

 

Messaggio di martedì 27 marzo di Gesù:

(Gesù):“Figlia mia, ti benedico e ti amo. Figlia, dammi un po’ di respiro col tuo amore. Guardami! Mi stanno colpendo con colpi ripetuti: i miei Ministri si sono rivestiti di potere e di giudizi. Ho dato loro il mio Amore, la mia Sapienza e il mio Discernimento, ma li usano a loro piacimento. Mi stanno mettendo da parte, ma presto, molto presto, sarà loro tolto  ogni comando, e scenderanno dai troni che si sono costruiti col potere umano, tralasciando la mia Dottrina. Figlia mia, so che soffri, ma sopporta per amore mio e ripara i colpi che mi danno con il tuo amare. Figli miei, figlio Mario, figlia Giulia, siete stati segnati col Balsamo dell’Amore” e niente e nessuno vi farà del male. Siate forti! Voi siete nel mondo un segno di contraddizione. Presto il Padre mio toglierà lo scettro a coloro che ne hanno preso possesso e chiederà conto a ognuno di loro. Ma voi, figli miei, siate forti, ubbidienti e pronti ai comandi di Dio. Vi amo, figli e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. (Giulia): Gesù, Tu sei il mio Gesù? (Gesù): Sì, figlia mia. Non temere figlia, consegna questo scritto al figlio Mario e non temere. Io, il tuo Gesù, conosco ogni cosa, e tu, piccola mia, non puoi sapere le cose che mi fanno e mi dicono, proprio nella mia Casa! Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Messaggio del 4 maggio 1990 di Gesù:

(Alla casetta del Lentini a Lauria)

Sono Gesù, sono il vostro Gesù Crocifisso, il Gesù che viene  a spargere il suo Sangue su questa casa. Porto la Luce e il Fuoco dello Spirito Santo su di voi, sui miei figli. Figlio Mario, ti affido la mia Croce Vivente, la Piccola Giulia della Croce. Figli miei, le rovine sono vicine. Ciò che adesso Io il Gesù Crocifisso sto per dirvi, figlio Mario, tienilo in segreto finchè non sarò Io a dirti di svelarlo. Figlio Mario, sappi che quando, in tutti i luoghi, dove la mia Mamma viene a portare la Luce e l’Amore ci saranno confusioni, grida e lamenti, quando i figli Ministri e i Vescovi si opporranno e come lupi si scaraventeranno sulle creature prescelte dal Padre e sui figli Ministri toccati dalla Luce dello Spirito Santo, in quei giorni ci sarà buio, lacrime e grida, ma figlio Mario, a te confido questo segreto: in quei giorni ci sarà il trionfo dell’Eucarestia, il trionfo del mio Amore e della Pace. Figli miei, voi siete le mie colonne, voi siete il mio sostegno, non temete figli miei, andate avanti. Domenico Lentini, San Michele e la Schiera dei Santi e dei Martiri, sono sempre con voi! Figli miei, vi dò la benedizione speciale, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

 

Messaggio di Domenica 13 maggio 1990:

(Prima parla la Madonna, e poi parla Gesù):

Madonna: “Figli miei, sono Io, sono la Vergine Immacolata e vengo a portarvi la Santa Benedizione. Figli miei, oggi in questa giornata vi do' benedizioni copiose e porto con Me, il mio Gesù Risorto, la schiera degli Angeli, dei Santi e dei Martiri, porto con Me San Michele e l’Angelo Gabriele. Figli miei, gli Angeli sono riversati su di voi per aiutarvi nelle battaglie, per aiutarvi a sconfiggere il maligno che vuole distruggere ogni mia opera, ma voi figli del mio Cuore Immacolato, siate forti, siate forti. Io, la Mamma Fanciulla vengo a chiedere a voi con lacrime di sangue il vostro sostegno. Figli miei, sostenete il mio Gesù, sostenetelo! Sostenete la Croce Vivente che i miei figli Ministri e i miei Vescovi, stanno buttando, stanno calpestando. Figli miei, Apostoli miei, discepoli del mio Gesù, portate la Croce, portatela nel mondo, portatela dove i miei figli Ministri la stanno disprezzando, dove i figli Ministri la sporcano con le mani impure.  Figli miei, figli del mio Cuore, siate forti. Come mio Figlio Gesù ha portato la sua Croce per redimere i vostri peccati, voi andate avanti con il nome di Gesù: la vostra Mamma Celeste è la vostra guida. Non temete, ma portate la Parola del mio Gesù in ogni casa, in ogni via, ovunque. Figli miei, siate colonne della mia Chiesa, siate sostegno per il mio Gesù”.

(Parla Gesù): “Figli miei, figli del mio Cuore, sono il vostro Gesù sanguinante, il vostro Gesù trafitto, il vostro Gesù che piange per il mondo e per i figli che lo rinnegano. Figli miei, figli miei, stanno sporcando i miei vestiti, li stanno sporcando, li stanno sporcando con le ingiustizie, con le calunnie. Figli, aiutatemi figli, ho bisogno del vostro aiuto, ho bisogno di voi per togliere il marcio. Aiutatemi, figli miei! Sto piangendo fiumi di lacrime sulla mia Chiesa che viene sporcata. Figli miei, figli del mio Cuore, oggi Io voglio donare a voi il mio Corpo: Prendete e Mangiatene Tutti: Questo è il Mio Corpo. Ecco figli miei: prendete il Calice e Bevete, Questo è il Mio Sangue, Bevetene Tutti e Datelo ai figli che mi rinnegano e mi scacciano. Figli miei, siate figli di Luce, di Amore e di Pace, ma sappiate figli cari, ci sarà molta sofferenza a causa del nome mio, ma non temete, figli, non temete. Io sono con voi e in voi e il Fuoco dello Spirito Santo vi farà camminare sui miei passi. Figli, figli del mio Cuore Immacolato, vi amo, vi amo, vi amo e per amore  mi dono a voi come Padre, come Figlio, come Fratello, come Amico. Tenetemi con voi. Non lasciatemi, non abbandonatemi, non lasciatemi solo a soffrire. Figli miei, vi lascio la mia Croce qui, in mezzo a voi, portatela, figli miei non arrendetevi, non siate stanchi ma prendete la forza del mio Amore e del mio Spirito Santo che è su di voi e da questo Altare della Misericordia Io manderò Grazie, Perdono e Amore. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace ovunque andiate”.

 

Messaggio di giovedì 24 maggio:

(La Madonna): “Pace a voi. Sono Io, la Vergine Immacolata e il mio Gesù e la Schiera degli Angeli e del Martiri (tutti vestiti di bianco, dirà Giulia). Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, oggi voglio farvi grazie della mia benedizione e benedizione scenda su di voi come Fuoco di Spirito Santo. Figli, figli del mio Cuore Immacolato, voglio farvi dono di grazie e di guarigione delle vostre anime. Figli, in questo momento liberate i vostri cuori, liberateli e fate entrare il mio Gesù, fate entrare l’Amore e il Perdono del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato voglio prepararvi a cose grandiose: voglio prepararvi alla venuta di mio Figlio Gesù! Figli miei, tutto il mondo tremerà e tutti voi tremerete, figli miei alla venuta del mio Figlio Gesù. Lui verrà con i suoi Angeli e la sua Potenza sarà grande e tutti lo vedrete figli miei, figli del mio Cuore, ma ditemi voi: chi è pronto a seguirlo? Chi di voi riuscirà a trovare la strada giusta per seguirlo? Figli miei, vi dò gioia in questa giornata ma nelle gioie ci saranno anche i dolori perché il mio Gesù è imminente a venire in mezzo a voi. Perciò figli cari, convertitevi, tornate al mio Gesù, tornate sulla via che Io, la Mamma Immacolata, vi sto segnando con le mie apparizioni, con i miei messaggi. Figli Ministri, non fate fatica ad ascoltare la Parola del mio Gesù che è qui, è all’Altare della Misericordia che vi aspetta con le braccia aperte per stringervi al suo Cuore di Padre, di Fratello e di Amico. Figli miei, mando su di voi corone di rose, petali profumati, per attirarvi al mio Rosario, al mio Amore, alla via che porta al mio Gesù, alla Salvezza. Figli miei, so che siete bambini e che avete bisogno di una mano che vi guidi. Io sono qui, sono la vostra Mamma, vi voglio salvi, figli miei e vi dò la mia mano, prendetela, figli cari, prendetela e seguitemi. Figli miei, formiamo un’unica famiglia: la Famiglia della Salvezza, la Famiglia della pace, la Famiglia del Perdono del mio Gesù, Amato Bene. Figli cari, siate pronti e preparati, Io vengo qui per aiutarvi, Io vengo qui perché vi voglio salvi, non voglio altro che vedervi nel mio Prato in Fiore. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la Pace mia ovunque andiate!”

 

Messaggio di venerdì 20 luglio 1990:

(Spirito Santo):”Sono lo Spirito Santo, non temete figli miei. A te Piccola Giulia, dò un altro calice da bere (pausa per dare tempo a Giulia di bere). Pace e benedizione a questa casa. Sono Io, lo Spirito Paraclito, sono venuto col Padre e col Figlio. Sono lo Spirito Consolatore, lo Spirito d’Amore, lo Spirito che annienta il male e consola i cuori. Figlio mio Pasquale, è stato donato a te il Fuoco del mio Amore, posa la tua mano sui fratelli, poggia la tua mano sugli ammalati e benedici nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Sono lo Spirito che infiamma i cuori. Sono lo Spirito che scende sulle creature prescelte dal Padre. Figli miei, scendo su di voi per mandarvi nel mondo a benedire e a bruciare ogni male con il mio Amore. Figlio mio Mario, dò a te un altro compito. Figlio ascolta ciò che ti dico: voglio che il quindici agosto porti la piccola Giulia e il figlio Pasquale a Medijugorie, lì ci sarò Io ad aspettarvi e a guidarvi col Fuoco del mio Amore: figli miei, fate questo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La Benedizione scenda su di voi e vi guidi”.

(La Madonna): “Figlia mia, Piccola Giulia della Croce, sono Io, la tua Mamma e il tuo Gesù, sono la Mamma Fanciulla, la Mamma dei Fiori, la Mamma degli Angeli e dei Santi, sono Regina per Volere del Padre. Figli miei, fate tutto ciò che vi è stato ordinato perché il Padre vuole questo. Io e il mio Gesù, gli Angeli, i Santi, siamo con voi per guidarvi e condurvi. Figli miei, non temete! Non temete figli cari! Troverete ostacoli, ma San Michele sarà al vostro fianco ad aiutarvi. Figli cari, ora vi do' la mia Santa Benedizione nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figlio mio Pasquale, mi inchino dinanzi alla tua “mano”: opera figlio mio, opera in nome di Dio Padre. Dio ti ha scelto per questo: non temere figlio mio, non temere, ti amo e ti stringo al mio Cuore di Mamma e di Fanciulla. Sii fiore prezioso per i tuoi fratelli e per il mondo e tu piccola Giulia sii Croce, sii Croce per i tuoi fratelli”.

(Domenico Lentini):  “Sono io, il venerabile Domenico Lentini. Sono il Servo della Croce. Fratelli, figli, è per amore della Croce e del mio Gesù che sono innanzi a voi a guidarvi. Fratelli, fratelli del mio Cuore e del mio dolore, soffro nel vedere rinnegare il mio e il vostro Gesù. Figlia mia, Giulia della Croce di Cristo, offriti vittima per i miei fratelli sacerdoti che fanno soffrire il mio Gesù, che non vogliono più seguire la Via della Croce e sembrano dei figli sbandati, senza nessuna meta. Come soffre il mio povero Cuore! Come soffre. Eppure io ho fatto tanto per i miei fratelli. Fratello Mario, unisci i tuoi fratelli, portali sulla Via della Croce, portali dinanzi all’Altare della Misericordia che è lì, all’ombra della Grande Quercia. Lì vi aspetta il mio Gesù. Lì vi è la Croce Vivente. Celebrate Messe in riparazione delle offese alla Croce Santa. Sorella mia, so quanto è grande la tua sofferenza, ma sii forte. Guarda quante anime che si perdono! Bevi i calici per questi fratelli e per queste anime e benedite e battezzate per il mondo, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Fratello Pasquale, sii paziente e misericordioso con i fratelli che ti odiano. Porta il Perdono e la Parola del mio Gesù. Ora vi benedico figli miei, con la Croce del mio Gesù, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la Pace di Cristo ovunque andiate e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità”:

 

Messaggio di venerdì 27 luglio 1990:

1)  “Figlia mia, scrivi ciò che ti dico: sono il Cristo Crocifisso e Risorto. Sono il Distruttore della morte, l’Invincibile, perché VINCENTE E’ LA MIA CROCE, VINCENTE IL MIO SANGUE PER VOI VERSATO PER REDIMERVI, VINCENTE IL MIO CUORE, VINCENTE IL MIO AMORE, VINCENTE LA MIA CHIESA SORRETTA DALLA MIA PRESENZA, SORRETTA DA TUTTI I SANTI, SORRETTA DA MARIA MADRE E REGINA. Tutto Io Sono perché da sempre sono con lo Spirito Santo, Luce Eterna, come Eterno è il Suo Alito d’Amore. Figli del mio Cuore, perché vi dissociate dai miei insegnamenti? Perché nascondete il volto per non volere parlare di amore? Perché soffocate il pianto per piangere con chi muore d’amore? Perché non portate una carezza a chi nel silenzio aspetta e prega? Perché non volete amare, preferendo comportarvi da calunniatori? È l’amore che vi manca, è l’amore che non volete dare, è l’amore che non volete predicare, è il mio amore che non volete imitare, figli! Ma come potete chiamarvi cristiani, confessarvi e comunicarvi quando non volete perdonare, non volete dimenticare? Figli miei, sono addolorato! Figlia Giulia, ti amo e soffro nel vedere il tuo cuore straziato come il mio, ma su coraggio! Consolati col mio Amore e la mia Benedizione. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio della Madonna, lo stesso giorno, venerdì 27 luglio 1990:

2) (La Madonna): “Figli, sono Io, la vostra Mamma Immacolata, il mio Gesù! Figli miei, Piccola Giulia della Croce, offro a te un altro Calice per la giornata di oggi. Bevilo figlia mia, devilo in riparazione per le offese al mio Cuore e al Cuore del mio Gesù. Figli miei, vi voglio soldati del mio Amore, soldati vigilanti del mio Cuore Immacolato. Figli cari, andate avanti, non fermatevi per gli ostacoli che vi verranno dinanzi, ma combattete come Me figli miei. Il mio nemico sta confondendo ogni mia creatura, ma tu figlio Pasquale e tu figlio Mario, sacerdote santo, siate soldati dell’Amore del mio Figlio Gesù. Figli miei, la sua venuta è imminente e Io sono qui innanzi a lui: con Giovanni e come Giovanni sto appianando le Vie al mio Gesù. Tu Piccola Giulia della Croce, ama, ama i figli che si disperdono, che non sanno portare il peso della Croce e prendono altre vie. Figlia mia, sii forte, sii molto forte e a te figlio Mario, chiedo per il Sangue di mio Figlio Gesù, di celebrare Messe in riparazione alle offese fatte al mio Cuore e al Cuore del mio Amato Figlio. Ti supplico figlio mio, ubbidisci, per il Sangue Prezioso di mio Figlio Gesù, ubbidisci. Ora vi benedico figli cari e vi aspetto nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace e moltiplicatevi nel nome della Santissima Croce che è mio Figlio Gesù!”

 

Messaggio della Madonna stesso giorno, 27 luglio 1990:

3) (La Madonna):“Figlio Mario, prendi la mano della piccola Giulia, prendi la mano figlio Mario e benedici figlio mio! Sono Io la Vergine Maria, sono la Mamma, sono venuta a rischiarare i luoghi della perdizione, sono venuta a portare la Croce di mio Figlio Gesù,  ma, figli miei, fate presto a ritornare al mio Gesù. Amatelo figli miei! Amate il mio Gesù che si dona sul legno della Croce per tutti voi. Figli miei, sono la Mamma del Dolore, sono la Mamma della Croce, sono la Mamma di tutti voi! Figli miei, non siate stanchi di portare la Croce del mio Gesù. Figli miei, il mio Cuore si trafigge vedendomi rinnegata e scacciata. I sacerdoti di mio Figlio non mi accettano! Fanno fatica a chiamare il mio Gesù, non lo chiamano per nome: Figlio Mario, tu hai il compito di portare i miei figli sulla retta via. Insegna a loro a camminare nella via del mio Gesù, del mio Amato Bene. Figli miei, vengo a irradiarvi col mio Amore e col mio Cuore. Vengo ad aprire la porta, entrate, entrate nel mio Cuore Immacolato, perché solo in Esso c’è Pace, Amore e il Trionfo del mio Gesù. Ora figli cari vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace ovunque andiate e moltiplicatevi nel Nome della Santissima Trinità”.

 

Messaggio della Madonna, stesso giorno 27 luglio 1990:

4) (La Madonna):“Pace e benedizione su di voi. Sono Io, la vostra Mamma Fanciulla, il mio Gesù, la Schiera dei Martiri e dei Santi, San Michele, il Venerabile Domenico Lentini. Figlia mia, Piccola Giulia della Croce, ti porto qui in questi luoghi di sofferenze e di grida e ti offro un altro calice di amarezze. Figlia mia, bevilo, bevilo per i tuoi fratelli e per i mie figli. Figli miei, sono venuta come Mamma a raccogliervi e a portarvi sotto il mio Manto. Figli miei, voglio guidarvi alla Croce del mio Gesù, voglio portarvi dinanzi all’Altare come fiori preziosi. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato, tornate alla Croce, tornate al mio Cuore, tornate al mio Gesù! Io sono Mamma del Perdono, sono Mamma di Misericordia e raccolgo le mie pecorelle. Figli Sacerdoti, figli del mio Dolore, figli del mio Cuore venite a Me, prendete il mio Gesù tra le vostre braccia, prendetelo figli miei! Portatelo per le vie e per le case e benedite. Figli miei, non abbiate timore del maligno ma scacciatelo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Venite a Me, prendete la mia mano. Non spaventatevi figli cari e combattete , combattete la Battaglia del Cuore Immacolato di Maria che sarà il Trionfo, la Pace e l’Amore. Orsù figli cari, orsù! Non temete il mio nemico, non temete figli miei! Portate innanzi la Croce del mio Gesù: il Crocifisso Vivente che Io porto in mezzo a voi, la Piccola Giulia della Sofferenza, la Piccola Giulia dell’Amore. La Piccola Giulia, il Cuore Immacolato di mio Figlio, Io porto in mezzo a voi e con lei vi stringo al mio Cuore di Mamma. Venite, venite figli miei, venite a intingere al Cuore di Mamma e di Fanciulla  (Giulia sorridente fa il segno di abbracciare e ci dirà che la Madonna abbracciava in quel momento tutti i presenti). Figli cari, vi mando lo Spirito Santo e la Santa Benedizione della Croce del mio Figlio Gesù, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

Messaggio di Gesù, stesso giorno 27 luglio 1990 durante la celebrazione di don Mario della Santa Messa, al momento della Consacrazione.

5) a) Dopo la Consacrazione del Pane Gesù dice:Ecco il mio Corpo, cibatevi di Esso, e crescete in nome mio.”

       b) Dopo la Consacrazione del Vino Gesù dice: Ecco il mio Sangue, prendetene tutti perché è Sangue di Salvezza e di Remissione. Moltiplicatevi in mio nome!

 

Messaggio di lunedì 13 agosto 1990 parla Gesù:

1)“Figli miei, prendete il mio Corpo perché è Corpo di Vita Eterna. Prendete il mio Sangue e bevetene tutti perché è Sangue di Salvezza e di Perdono. Figlio Mario, conduci la piccola Giulia nei luoghi dove Io vi porto. Siate tranquilli e sereni, figli cari, perché Io, il vostro Gesù, la mia Mamma, con il Venerabile Domenico Lentini, San Michele, siamo vicini a voi. Figli miei, vi dò la mia benedizione, scenda su di voi e voi donatela ai figli e ai fratelli che incontrate. Figli, siate forti, siate con la certezza nei vostri cuori che è lo Spirito Santo che vi guida e vi conduce. Andate in pace figli cari, andate in pace.

 Messaggio di

Lunedì 13 agosto 1990  a Lanciano(prov. di Chieti)

nella Chiesa del Miracolo Eucaristico:

2) (Gesù): “Sono Io il tuo Gesù. Figlia mia, Croce Vivente, soffri ancora per il mondo e per gli uomini. Figlia mia, bevi ancora calici di amarezza, bevi! (Giulia): Mio Signore e mio Dio, dimmi cosa ancora devo fare. Dimmelo Signore Gesù, perchè sei Tu a manifestarti dentro di me. Dammi ancora la forza di andare avanti, fammi capire sempre quale è la tua Volontà. (Gesù):  Figlia mia, soffro a darti calici e chiodi. Soffri figlia mia! Il mio Cuore è squarciato e sanguina per tutto il mondo, per i miei Sacerdoti e per i miei figli. Ora mi rivolgo a voi, figlio Pasquale e figlio Mario: sappiate che la piccola Giulia appartiene al Padre, ed è stata mandata sulla terra come “angelo di pace e di amore”. Attraverso essa passa il mio Corpo Santo e attraverso te figlio Mario, la Piccola Giulia vi è donata come madre e sorella. Attraverso di lei passa la Nuova Vita che è l’Amore e la Pace del mio Cuore. Quindi figli miei, sappiate che la Piccola Giulia deve compiere la missione del Padre e soffro dentro di lei, soffro nel suo cuore debole e sanguinante come il mio. Io sono qui presente col mio Sangue. Figli cari, non siate increduli ma credenti. Credete alla mia Presenza, credete alla mia Parola perché presto vedrete i frutti dell’Albero della Verità, della Luce, della Pace del mio Amore. Figlia mia, Piccola Giulia, Io chiedo a te ancora una volta se vuoi andare avanti con la tua missione. (Giulia): Sì, mio Signore, voglio fare la tua Volontà, ma solo la tua. (Gesù): Figlia mia, figlia mia Giulia, mando su te e su di te la Luce e l’Amore del mio Spirito. Porta la mia Parola, la mia Pace, ovunque vai e sii forte figlia mia, sii forte. Figlia mia, consola il mio Cuore, consolalo e asciuga il mio Volto pieno di sangue e di fango per le ingiustizie del mondo. E a te figlio Pasquale e a te figlio Mario, non siate dubbiosi, ma siate con la certezza che ciò che avviene è opera dello Spirito Santo e del Padre.  Ora vi benedico nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace, la mia Parola ovunque andiate e moltiplicatevi nel nome mio”

 

Messaggio di lunedì 13 agosto di fronte all’Urna

del Miracolo Eucaristico a Lanciano:

3) (Gesù): “ Figli, sono Io, il vostro Gesù, il Gesù della Vita, il Gesù dell’Amore, il Gesù della Pace. Figli miei sacerdoti, non fate fatica ad ascoltare le mie Parole, non usatemi per i vostri interessi, figli, ma donate con amore come Io mi sono donato sul legno della Croce per tutti voi. Figli miei, siate Crocifissi Viventi. Offritevi per il mondo, per i figli che sono lontani dal mio Cuore, siate Pane Vivo come Io sono Pane per tutti voi. Figli, Io sono qui, sono sempre pronto ad amare e a perdonare ogni vostra colpa, ogni vostro peccato, ma siate veri figli della Croce e del mio Amore. Io vengo in mezzo a voi come Albero Vivo, come Albero della Nuova Vita e del Nuovo Amore. Aggrappatevi alle mie radici. Unitevi al mio Cuore Immacolato e formate un unico cuore, un unico amore. Sono Padre, sono Figlio, sono Spirito Santo e Amore e scendo su di voi con la Croce Santa nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace e il mio Amore ovunque andiate e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. E a te Piccola Giulia, dò altri calici di amarezza per i fratelli e per il mondo, accettali!

A MEDIJUGORIE

1) Messaggio di martedì 14 agosto 1990 al Battistero di Medijugorie:

(La Madonna): “Figlia mia, Piccola Giulia della Croce, bevi, bevi un altro calice di amarezze in riparazione delle offese e delle colpe al mio Cuore Immacolato. Sono la Mamma della Pace e della Povertà. Figlia mia allevia il mio Cuore con il Santo Rosario, la mia Corona Santa. Figli cari, desidero i vostri cuori. Vi voglio salvi, uniti al Cuore del mio Gesù. Vi voglio Figli di Pace, Apostoli di Luce della Croce Santa. Figli miei, porto in questa mia casa il mio figlio, il venerabile Domenico Lentini e con la sua Croce Santa vi benedico, figli cari, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Vengo a portare la Croce Vivente in mezzo a tutti voi. Figli miei, porto l’Albero della Vita e della Pace che è il mio Gesù. Porto la mia Piccola Giulia della Croce che è amore, pace, luce per tutti voi. E porto in mezzo a voi i miei discepoli, figli della pace e della verità. Figli cari, figli del mio Dolore, abbracciate la Croce perché soltanto in Essa troverete Salvezza, Amore e Perdono. Discenda su di voi la Benedizione del mio Figlio Gesù nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portatela ovunque andate questa Santa Benedizione e moltiplicatevi nel nome del mio Figlio Crocifisso per tutti voi.”

 

2)Messaggio di mercoledì 15 agosto 1990 a Medijugorie:

(La Madonna): “Pace a voi. Sono la Vergine Immacolata, l’Assunta per volere del Padre. Figli cari, vengo a portarvi la Mia Santa Benedizione. Vengo a portarvi la Pace e l’Amore. Figli cari, siate figli pacifici, siate figli di pace, di amore e di perdono. Figli miei oggi il Coro degli Angeli e dei Santi, sono riversati su di voi, portandovi il Fuoco e l’Amore dello Spirito Santo. Figli miei, sono Mamma e Regina del Mondo e dell’Universo e il mio desiderio è avervi nel mio Cuore e con me siate figli di Amore, siate figli di Luce. Venite, venite al mio Cuore di Mamma e di Fanciulla. Venite a Me pecorelle smarrite. Venite al mio Gesù. Venite al mio Cuore, venite al mio Amore. Figli del mio Gesù, figli della Croce, siate Croce, siate Croce per i vostri fratelli, per il mondo. Figli miei, sono Mamma e Regina dei poverelli. Sono Mamma di tutti coloro che si aggrappano al mio Cuore. Figli miei, vi ringrazio e vi benedico. Siate forti nella fede, siate forti nel cammino verso il mio Gesù. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace ovunque andate e moltiplicatevi nel nome del Signore Gesù Cristo.”

Breve messaggio di Gesù prima ricevere la Santa Eucaristia a Medijugorie:

“Figli miei, figli miei, figli del mio Dolore, prendete il Mio Cuore. Prendetelo! Ve lo dono. È vostro perché sono Padre dell’Amore e della Misericordia.

 3)Messaggio di mercoledì 15 agosto 1990 a Medijugorie, sulla collina dove c’è stata la prima apparizione il 24 giugno 1981:

(La Madonna): (Giulia): “Mamma, se sei Tu, glorifichiamo Dio insieme.. Sia Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli, Amen. Scusami Mamma! Ora accetto i tuoi Chiodi!”

(La Madonna): “Sono Io, la Vergine Immacolata. Figlia mia, devo offrirti ancora calici di amarezze per il mondo e per i figli, soprattutto per i figli Ministri e per i Vescovi che non vogliono togliere il vestito che hanno indossato. Hanno indossato il vestito del potere e hanno gettato via l’abito che Gesù, mio Figlio aveva loro donato: l’Abito della Verità, dell’Amore  e del Perdono. Figli cari, sono Mamma del Perdono e della Misericordia, sono Mamma dell’Amore, e oggi voglio donarvi il mio Cuore. Voglio stringervi al Me (vedo Giulia allargare le braccia sorridente, in segno di abbraccio) voglio stringervi al Cuore mio di Mamma, di Regina e di Fanciulla e voglio benedirvi con piogge di Lacrime di Amore e di Perdono. Sono Mamma e Regina e vi voglio con Me nel paradiso insieme ai miei Angeli e ai miei Santi! Figli cari, siate figli pacifici, siate figli dell’Amore, ma soprattutto figli miei, siate figli della Croce perché soltanto in Essa, solo nella Croce Santa, c’è il mio Figlio Gesù, c’è la Salvezza e c’è il Perdono. Ora vi benedico figli cari, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di mercoledì 15 agosto a Medijugorie durante la Via Crucis:

(Gesù): “Sono Io, il tuo Gesù. Piccola Giulia, devo darti un altro calice di amarezza per il mondo e per le ingiustizie. Ti prego figlia mia, accetta questo calice. Pace e benedizione su di voi. Figli cari, oggi ho voluto portare in mezzo a voi la mia Croce Vivente che è la Piccola Giulia della Croce. Sappiate, figlio Pasquale e figlio Mario che in questo momento la mia Piccola Giulia sta soffrendo lungo la Via Crucis  i miei Dolori, che Io ho “passato allora” per tutto il mondo. Sto versando il mio Sangue su queste rocce e sul mondo per purificarvi e salvarvi. Figli cari, siate figli di perdono, siate figli di amore. Figli miei, unitevi al mio Cuore trafitto e sanguinante. Abbracciate la Croce figli cari, ma fate presto, fate presto a Consacrarvi al mio Cuore e al Cuore della mia Amata Mamma. Voglio mandarvi benedizioni di Spirito Santo perché vi proteggano e vi guidino sulla mia via che è la Via dell’Amore e della Pace. Vi voglio figli,santi, vi voglio figli puri, vi voglio Apostoli della mia Pace e del mio Amore. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate al mia Pace e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità”.

(La Madonna):  (XIII Stazione della Via Crucis: La Deposizione ) “Figli miei, figli miei, sono Io la Vergine Addolorata. Pongo qui, innanzi a voi il mio Gesù. Non piango per lui, ma piango per i figli che si perdono, i figli che non vengono al mio Cuore, i figli che non vogliono accettare la Croce del mio Gesù. Figli cari, il mio Gesù si è donato sul legno della Croce per tutti voi e per voi verrà ancora a soffrire e ad amare. Figli cari, prendete, prendete il mio Gesù. Prendetelo, prendetelo fra le vostre braccia. Portatelo, portatelo nel mondo, portatelo ai figli, ai fratelli che non lo conoscono. Figli cari, siate templi vivi del mio Cuore Immacolato e Addolorato. Portate la mia benedizione e la mia pace ovunque andiate”.

 

Messaggio dallo Spirito Santo sul monte alto di Medijugorie, il Kricevaz:

(Spirito Santo):Sono lo Spirito Santo Paraclito. Sposa mia, figlia mia, devo darti un altro calice in riparazione delle offese, bevilo, bevilo! Sono Io, lo Spirito Paraclito. Scenda su di voi il Fuoco dell’Amore, il Fuoco della Misericordia, il Fuoco del Perdono. Figli della mia Luce, figli del mio Amore, siate Luce, siate Luce per il mondo.

 

Messaggio di venerdì 17 agosto:

(La Madonna): “Sono Io, la Vergine Immacolata, la Mamma degli Angeli e dei Santi. Vengo a portarvi il mio Cuore. Ve lo dono, figli cari. Entrate, entrate nella “porta” del mio Cuore, del mio Amore che è qui in mezzo a voi- Siate figli di pace e di perdono. Siate figli di amore perché solo amandovi portate il mio Gesù dentro di voi. Voglio stringervi, voglio abbracciarvi al mio Cuore di Mamma e di Regina. Venite figli miei! Venite al mio Cuore di Mamma e di Fanciulla. Voglio benedirvi con il mio Amore e con la Croce del mio Figlio Gesù.

(Venerabile Domenico Lentini): “Sono Io, il Venerabile Domenico Lentini. Figlio mio Mario, figlio mio Pasquale, Piccola Giulia della Croce Vivente, so che siete stanchi, conosco le vostre sofferenze e vi amo, vi amo, figli miei. Sono il padre della croce e della sofferenza, sono il pastore delle pecorelle smarrite e a voi affido il compito di guidarle alla Croce Santa. Figlio mio Mario, accetta nel tuo cuore quest’altra missione che ti viene donata e anche tu figlio Pasquale: voglio in nome di Dio Padre che il 19 di questo mese preghiate sulla tomba del mio fratello e padre Pio. Fate questo, figli miei, fatelo per il Sangue Preziosissimo del mio e vostro Gesù. Vi amo figli, tutti, e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia pace e la pace del mio Gesù ovunque andate e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità”.

(Preghiera finale alla Madonna):

(Giulia): “O Vergine Santissima, Madre di Gesù e Madre nostra, fa che sappiamo essere Croce per il mondo e per gli uomini. Rendici puri  e docili al tuo comando. Rendici pacifici, della Pace del nostro Gesù e fa che viviamo in un Unico Corpo, che è il Corpo del tuo Figlio amato. Amen!

(Spirito Santo): “Pace e benedizione in questa Chiesa, sugli abitanti, sui figli che vagano. Sono lo Spirito Santo, lo Spirito Paraclito. Figlio mio Mario, figlio Pasquale, conosco i vostri dolori. I vostri cuori soffrono perché non comprendono la Parola dell’Amore, ma, figli miei, sappiate che voi siete le creature che Dio Padre ha scelto per portare nel mondo la Pace e l’Amore. Siete stati fusi in un unico cuore, in un unico amore, tu figlio Mario, tu figlia Giulia, tu figlio Pasquale. Camminate sulla “Via del Signore” che è la “Via dell’Amore, della Pace e del Perdono”. Siate pacifici, siate figli di luce e di perdono. Figlio mio Mario, non temere perché so di voi, so di te figlio Pasquale e sulla Piccola Giulia della Croce c’è la mia Luce che è luce di Verità e di Dio. Siate forti, siate forti, perché il nemico vuole distruggere il “Progetto di Maria” ma voi, figli cari, andate avanti, avanti! Non siate stanchi e camminate con l’amore e con la Croce di Gesù nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate l’amore e la benedizione della Santissima Trinità e siate uniti, uniti, uniti. Portate pace, pace, pace e perdono, perdono, perdono”.

  

Messaggio di venerdì 17 agosto 1990

(Giulia): “Se sei Tu, glorifichiamo Dio insieme, Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli, amen.

(La Madonna): “Pace e benedizione su di voi, su questa casa e sul mondo intero. Sono Io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, san Michele, la Schiera dei Martiri. Figli miei, vi dico grazie per ciò che avete compiuto. Grazie, figli miei! Grazie! Ma siate gioiosi nel dolore, perchè soltanto nel dolore si ha la Vita Eterna. Figli cari, siete stati scelti da Dio Padre. So che il calice è amaro, figlia mia, ma devi berlo per i tuoi fratelli. Siete stati scelti da Dio Padre come colonne di sostegno. Figli miei, non siate turbati, non fate rinnegare la Croce Santa. Figli miei, figli del mio Cuore Immacolato, il mio Gesù soffre e piange lacrime di sangue per i figli che non accettano la Croce che vi è stata donata per portarla. Figli miei orsù alzatevi! Non fatevi confondere dal mio nemico che vuole distruggere ogni mia opera. Andate avanti, avanti, pacifici. Figli miei, sappiate che la Via è molto difficoltosa. Ma voi andate avanti. Siete scelti per il Progetto di Amore, di Pace e di Luce. Figli miei, figli miei, il mio Cuore di Mamma viene trafitto in ogni momento con bestemmie e ingiustizie,  ma voi colombe pure, siete stati scelti per annientare il male col vostro amore e con la vostra missione da portare a termine. Siate forti, figli cari, siate forti ma soprattutto siate uniti alla Croce del mio Figlio Gesù. Tu figlio Mario, chiedi se le benedizioni che fate valgono o meno? Non forse mio Figlio Gesù ha mandato i suoi discepoli per il mondo a battezzare nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo? Non forse queste parole sono state dette dal mi Figlio Gesù: “Chi accetta voi accetta Me e chi accetta Me accetta Colui che Mi ha mandato”? Orsù, figli cari, alzatevi e benedite e battezzate per il mondo, per le vie, ogni casa. Figli cari, il mio nemico è alle ultime battaglie e vuole a sé anime e Io do a voi il compito di annientarlo con la vostra unione e con il vostro amore. Tu figlio Pasquale, sii sereno, sii pacifico. Non temere figlio mio. Sappi che ogni cosa che incontrerete non viene da voi, ma viene dal Padre e il Padre può tutto! Nulla gli è impossibile. La Piccola Giulia appartiene a Lui ed è stata consegnata a voi per adempiere la Volontà del Padre. Figlio mio, so i tuoi dolori ma se voi guardaste minimamente nell’Intimo della Piccola Giulia, il suo Cuore è flagellato, sanguinante, come il Cuore del mio Figlio Gesù, vedendo il mondo che va in perdizione per i figli che cadono sotto la falsa luce del menzognero. Figli cari, come soffre il mio Cuore di Mamma! Come soffre la Piccola Giulia del mio Gesù, del mio Cuore di Mamma! Figli miei, vi voglio colonne di sostegno. Sostenetemi, aiutatemi ancora. Non siate stanchi, ma operate la  missione che il mio Gesù, il vostro Gesù, il vostro Dio vi comanda. Figli miei, ora vi benedico col mio Cuore sanguinante di Mamma e di Fanciulla. Portate avanti la mia missione nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità.

(Preghiera di Giulia a Gesù): “Eterno Amore, Eterna Misericordia, Eterno mio Signore, fa che il mio cuore si consumi ai piedi della tua Croce. Mio Gesù e mio Dio, abbi misericordia di tutti noi, concedici di vedere il tuo Volto luminoso e rendici degni di essere un giorno accanto a Te. Ti benedico e ti lodo in eterno. Fa che i miei fratelli siano puri e degni di amarti. Signore Gesù, Luce dei miei occhi, salvezza della mia anima, concedi pace al mio cuore sofferente e fa che possa servirti per sempre. O mio Gesù, mio unico Bene, sorgente di Vita Eterna, sii amore e pace per i fratelli, sii guida e luce per coloro che abitano nelle tenebre, sii forza per i deboli, sii sostegno per i fratelli che sono in perdizione! Mio Unico Bene, mio Sommo Sacerdote, sii forza per la mia misera anima, Amen.”.

 

Messaggio di Domenica 19 agosto 1990:

(Gesù): “Sono il vostro Gesù. Figlia mia, bevi, bevi un altro calice di amarezza. Stanno trafiggendo il mio Cuore. Stanno trafiggendo il mio Capo! Figli, figli miei, pregate, pregate per i fratelli che infangano il mio Volto. Pregate figli miei, non permettete che il luogo della Misericordia venga profanato. Non permettetelo figli cari. Figlia mia, Piccola Giulia della Croce, pulisci il tuo Volto, puliscilo perché lo stanno sporcando. Figlia mia, figlia mia, Piccola Giulia della Croce, le mie lacrime e le lacrime della mia Amata Mamma ancora non hanno liberato i cuori dei figli che non vogliono comprendere che solo amando e restando uniti, si ha la Salvezza e la Misericordia del Padre. Figli cari, colonne mie, angeli miei, pregate per questi fratelli, per questi figli che non accettano la Presenza della Mamma nel mondo. Siate forti, figli miei, siate forti perché il mio nemico vuole distruggere e confondere le mie creature. Figli miei, sono Io, la Mamma dell’Amore e del Perdono. Voglio mandare su di voi, benedizioni di Spirito Santo per rendervi figli di luce e di pace, di amore e di perdono. Figli cari, vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia pace e la mia benedizione ovunque andate, e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità”.

(La Madonna):  “Pace e benedizione a questa casa. Sono Io la Vergine Immacolata,  il mio Gesù, la Schiera dei Martiri, San Michele, il Venerabile Domenico Lentini. Figlia mia, devo offrirti ancora calici di amarezza in riparazione delle offese ai Cuori Santissimi. (Giulia beve…..). Figlia mia, grazie perché tu adempi il Volere del Padre. (Giulia): “Mamma, Mamma! Cosa devo fare? Devo andare sotto la Grande Quercia? (La Madonna): No! Figlia mia, oggi voglio parlare al mondo e ai fratelli da questo Altare, dall’Altare del mio Gesù. Voglio parlare a voi figli cari e al mondo. Figli miei, figli del mio Dolore, le mie lacrime di Mamma, le lacrime di sangue che Io verso per tutti voi, non fanno tenerezza ai figli della perdizione perchè continuano a camminare sulle vie sbagliate.  Figlia mia, Piccola Giulia della Croce, sii forte, sii molto forte! Guarda figlia mia,  guarda quante anime si perdono, guarda quanti fratelli vanno verso vie sbagliate! Il mondo e i figli hanno bisogno di convertirsi perché solo con la Conversione si ha la pace, si ha l’amore e si è in comunione con il mio Gesù. Figlia mia, figlia mia, prega e offriti ancora vittima per i tuoi fratelli. Se non ci sarà conversione ci saranno catastrofi, ci sarà pianto e sofferenza. Figlia mia, piccola Giulia, sii forte, prega, non lasciarmi sola, Piccola Giulia della Croce Vivente. Ho bisogno di voi. Ho bisogno di te figlio Pasquale: ho bisogno del tuo amore, ma chiedo a te la totalità del tuo cuore e a te figlio Mario: ho bisogno di essere consolata e di consolare il Cuore del mio Gesù! Offritevi ancora per il mondo. Offritevi come sostegno. Figli miei, sono Mamma ma pochi sono i figli che mi seguono, pochi sono i figli che hanno preso in considerazione i miei messaggi, i miei gridi “di disperazione” per i figli che si perdono, per i figli che non vogliono accettare il mio Gesù e non vogliono accettare la Croce Santa. Figlio Mario, Sacerdote Santo di Dio, te lo chiedo per il Preziosissimo Sangue del mio e del tuo Gesù, di benedire e di celebrare Messe sotto la Grande Quercia. Lì ci sarà il trionfo del mio Cuore e il trionfo dell’Eucarestia. Vi voglio lì. Vi aspetto figli miei! Ascoltate il pianto della Vergine Immacolata  che non smette mai di versare lacrime di sangue per i suoi figli. Figli Ministri, figli Ministri, vi amo e vi voglio santi. Venite a Me. Venite al mio Cuore sofferente. Stringetevi al mio Cuore, figli cari, perché è l’Unica Salvezza. Vi benedico figli miei, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia Pace e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità.

 

 

Messaggio di martedì 21 agosto 1990:

(La Madonna): “Pace a questa casa. Sono Io, la Vergine Maria. Figlia mia, stringiti al mio Cuore e piangi con me, figlia mia. È urgente rimboccarsi le maniche e portare soccorso a chi si trova coinvolto in questa fiumara di sfiducia e di rilassamento, di violenze e di pervertimenti tali da lasciare perplessi sull’avvenire di quest’umanità. Ora servono i fatti. Occorre lavorare anche per lo spirito. Chiedo preghiere e penitenze. L’attuale situazione è agli estremi e può precipitare nell’irreparabile. Per questo le mie lacrime si fanno sempre più visibili, e la mia voce più alta e più aperta. Mi rivolgo a tutti i miei figli, più ancora alla Chiesa, perché sarà chiamata in causa come vittima di espiazione e ai miei figli prediletti, il cui sangue laverà le colpe proprie e altrui. L’Agnello è salito innocente sul patibolo e ha offerto il suo Sangue per la salvezza di tutti. La Chiesa sarà purificata nel suo sangue per rinascere più pura, rinnovata nello Spirito, per essere forte e santa davanti al suo Pastore che viene a visitare il suo gregge. Perciò pregate senza stancarvi, chiedendo misericordia. Fate penitenza e mortificazioni volontarie. Figli miei, non nascondete le mie parole, imprimetele nel cuore e pregate, pregate perché l’ora si avvicina. La mia Luce vi illumini e la mia Pace vi raggiunga. Amen figli, amen, figli”.

 

Messaggio di mercoledì 22 agosto 1990:

(La Madonna): “Figlia mia, Giulia della Croce scrivi. Figlia mia, è tempo di mietitura e di vendemmia. Scrivi e non temere. Sono la Vergine Maria e il tuo Gesù. Qui è apparsa la stessa Luce che apparve a Fatima, ma non viene compresa, come ti era già stato detto nel primo messaggio del quattro ottobre 1985: “Nessuno crederà in Me e nessuno crederà in te”. Ora figlia mia, Io dico al mondo e alla Chiesa tutta, che il disegno che è partito da Fatima si adempirà qui. Se non si convertiranno, vi sarà catastrofe. Se i Vescovi e i sacerdoti tutti non accoglieranno i miei messaggi, non vi sarà pace, perché è da questo luogo che ci sarà la Pace e il trionfo dell’Eucarestia. Il Cuore trionferà in ogni modo, ma se non ci sarà ciò che Io chiedo, vi sarà molto da soffrire. Figlia mia, una Luce si posò qui, venne accolta dai cuori, ma non venne usata dai miei figli. Dio mandò il suo Angelo di Pace e di Verità ma non venne accolto, ma Dio gli (=Giulia) dà ogni potere e forza. Per mezzo dell’Angelo della Verità, passa Gesù e per mezzo del Santo Sacerdote Mario. Il Tempio Vivo è l’Amore che Dio effonde, e si dona attraverso le creature. Figli cari, sappiate che un angelo solo sta combattendo dal primo istante col dragone e che tiene in suo potere la Liberazione e il Trionfo. Tu, Piccola Giulia, sei stata mandata a combattere col dragone, ma ora è tempo di mietitura e di vendemmia. La Babilonia stà per essere sconfitta. Raduna le schiere. Raduna i tuoi figli perché sei “Madre dell’Amore”. Tu figlio Mario, sei stato mandato per guidare il gregge. Fallo e non girarti. Cammina figlio mio! Vi sarà sconvolgimento, ma presto vi sarà comprensione. Ora figlia mia, consegna questo scritto al figlio Mario e non temere di ciò che succederà. La tua Mamma Maria, Vergine Immacolata, ti benedice nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di venerdì 24 agosto 1990:

(La parte iniziale è andata persa)

(Gesù): “….Figli miei, figli dalla mia Croce Santa, siate figli di Pace, di Amore e di Carità. Siate figli della Croce, figli cari, siate forti, forti nelle prove che verranno. Figli santi, portate la mia Parola ovunque andate, perché è Parola di Vita e di Pace. Figli miei, sono il vostro Gesù Sanguinante che parla a tutti voi. Figli miei, siate uniti, siate figli di Pace, siate figli di Amore. Vi benedico figli cari, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

(La Madonna): “Pace e benedizione a voi. Figlia mia, sono Io, la tua Mamma, il tuo Gesù, la schiera dei Martiri. Figlia mia, Piccola Giulia della Croce, non posso che offrirti calici di amarezze. Figlia mia, bevili, bevili. Figli, non distraetevi, voglio che preghiate senza curiosità e distrazioni. Sono la Mamma della Primizia. Sono la Vergine Maria Immacolata. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, sappiate che come Mamma conosco ogni vostra difficoltà, ogni vostra preoccupazione, ma figli cari, voglio da voi la disponibilità dei cuori. Voglio che i cuori siano liberi per fare entrare il mio Gesù, il mio Amore. Figli cari, se non spezzate le catene del male, non potete ricevere nessun aiuto, perché siete legati a due padroni, e voi sapete bene figli cari, che non si possono servire due padroni: perciò figli miei, voi otterrete ogni grazia e ogni cosa che vi necessita sulla terra se svuotate i vostri cuori, se date spazio al mio Gesù e alla mia Parola. Figli miei, il mondo e gli abitanti hanno preso alla leggera le mie Parole. Il mio Dio si è stancato di parlare e di non essere ascoltato. Figli miei, figli del mio Dolore, figli Sacerdoti, prendete, prendete in considerazione la Parola di Maria che è il Pane della vostra salute, il Pane della vostra salvezza. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, fate presto, figli miei! Fate presto ad entrare nel Cuore di Maria, nel Cuore di Gesù. I tempi sono brevi: la venuta del mio Gesù è imminente. Figli Ministri ascoltate, ascoltate una Mamma che piange e versa lacrime di Sangue sui figli, i figli che vede che si perdono, i figli che sono nel tormento e non sanno trovare la via, perché smarriti dal menzognero di sempre, vanno sempre più confusi in vie che non hanno uscita. Figli Pastori, figli Consacrati, non aspettate ancora, non aspettate ancora! Venite a Me, venite al mio Cuore di Mamma! Venite al Cuore della Fanciulla che vi ama e vi aspetta. Figli cari, voi tutti che chiedete grazie e miracoli, li otterrete, li otterrete figli miei, perché vi amo e conosco i vostri cuori, conosco i vostri tormenti e il mio Gesù ascolta le vostre grida. Figli cari, oggi, in questa giornata riceverete grazie e perdono di tutto ciò che voi chiedete, perché sono Mamma della Misericordia, Mamma del Perdono e vi amo, vi amo figli cari, ma vi chiedo con le lacrime agli occhi, non fate soffrire il mio Gesù! Non fatelo soffrire figli, figli miei! Non fatelo piangere! Ma siate figli santi, puri, siate figli di perdono, amatevi gli uni gli altri, perché soltanto amandovi vi sarà la pace, vi sarà l’amore e vi sarà il mio Gesù a guidarvi e sostenervi. Ora vi benedico figli cari nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Portate la mia benedizione ovunque andate e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità. Il mio Cuore è Grande. E’ qui in mezzo a voi. Lo dono a voi. Portatelo al mondo e amatevi, amatevi figli”.

 

Messaggio di Domenica 16 dicembre 1990:

(La Madonna): “Bevi figlia mia, bevi. Pace e benedizione scenda su questo Altare e su di voi. Figli miei, sono Io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera del Martiri e dei Santi. Figli cari, oggi vi invito alla pace e alla conversione. Figli cari, preparate, preparate i vostri cuori al Grande Avvento. Figli cari, preparatelo come le spose preparano i loro abiti per presentarsi dinanzi allo Sposo. Figli cari, la vostra Mamma viene in mezzo a voi per rendervi luce, pace e amore, ma voi figli cari se non svuotate i vostri cuori, non permetterete al mio Gesù di entrare. Rendete i vostri cuori come giacigli, così che Io, la Vergine Immacolata, possa deporre il Bambinello Gesù. Figli cari, Io vengo come Giovanni e con Giovanni a preparare le vie al mio Gesù. Rendetevi docili e seguite, seguite la Parola del mio Gesù che viene a voi in questo luogo. Ma tu Piccola Giulia, non smettere di bere i calici che a te vengono donati, in riparazione alle grandi offese che vengono recate ai Cuori Santissimi. Bevi figlia mia! Bevi e vai avanti a portare il Segno della Santa Croce dove sono i figli della perdizione, i figli che non vogliono vedere la Luce che Io porto dinanzi ai loro occhi. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, non aspettate ancora perché i tempi sono adempiuti. Non aspettate ancora a venire al mio Gesù, alla Croce Santa. Donatemi, donatemi le vostre mani e seguite, seguite la vostra Mamma che vuole condurvi al mio Gesù. Figli cari, vi benedico col Fuoco dello Spirito Santo che infiammi e illumini i vostri cuori, per rendervi Apostoli del mio Gesù, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Andate in pace, figli e crescete nel nome della Santissima Trinità. Andate in pace, andate in pace!”

 

Messaggio di mercoledì 19 dicembre 1990:

(Gesù): “Pace, pace, pace! Benedizione. Figlia, figlia del mio Cuore, rosa candida, vieni, vieni ad aiutarmi! Sono Io il tuo Gesù. Pulisci il mio Volto infangato dalle bestemmie, dalle oscurità e dalle negatività dei figli della perdizione. Figlia mia, sono stanco! Tieni tu un po’ la Croce, dammi un po’ di sollievo col tuo amore. Figli della perdizione, non fate più piangere il mio Cuore, non trafiggetelo ancora. Se almeno avreste il coraggio di guardare i miei occhi, capireste il dolore che recate al mio Cuore! Soffre per tutti voi che con il vostro agire calpestate il mio Cuore di Padre, di Fratello e di Amico. Se solo guardereste i miei occhi con cuore puro, vi darei il mio Amore, il mio Perdono! Spezzate le catene che vi legano a satana, che nulla produce di buono, e apprendete dalla scuola di Maria, Mamma mia e Mamma vostra, Lei che vuole il vostro amore, la vostra vita eterna. Non correte come pecore senza meta, ma mansueti, venite dinanzi ai miei occhi Misericordiosi. Vi amo e vi benedico. Amen figli, amen figli!”

 

Messaggio di giovedì 20 dicembre:

(La Madonna): “Piccola Giulia, sono Io, la tua Mamma. Scrivi ciò che ti dico. Figli miei cari, oggi desidero ricordarvi quanto l’Amatissimo Gesù ha detto ai suoi Apostoli per l’umanità tutta: Beati saranno quanti per  il mio Nome verranno offesi, umiliati e calpestati! Beati quelli che per il mio Nome proveranno sofferenza, perché a loro sarà dato il Regno dei Cieli”. Per questo vi esorto figli dilettissimi a rimanere saldi nella fede, nutrendo il vostro spirito con il Pane della Vita nella Santa Eucaristia, fonte di salvezza eterna e scudo contro gli attacchi del male. Io vostra Madre sono qui a donarvi il mio aiuto. Nei miei occhi vi è il volto di ognuno di voi, perché tutti vi voglio salvi nella Gloria Eterna della Santissima Trinità. Vi porto tutti nel Cuore e vi benedico con la mia Benedizione Materna, che vi accompagni e vi protegga dal maligno. Figlia mia Giulia, chiedo a te ancora di offrirti vittima e a te figlio Mario: conduci i tuoi fratelli alla Fonte Viva, al mio Gesù; molti Ministri si sono dimenticati di mio Figlio, falli ritornare figlio mio. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di venerdì 21 dicembre 1990 ore 10:

La Madonna):“Scrivi figlia mia, Io scendo dal Cielo per richiamare i miei devoti, i miei Consacrati, i miei amanti: anime che seguono il Vangelo, anime eucaristiche le quali non lasciano solo nel loro cuore Gesù Ostia, anime scelte, ricche della Grazia Divina, anime riparatrici e confortatrici dei nostri Cuori molto afflitti dall’umanità, ancora lontana dalla Grazia Divina. Ora chiedo a voi, anime Consacrate, la riparazione, più preghiere e più penitenze, turni di adorazione e di ascolto della Parola di Dio. Chiedo che entrino nel Tempio Santo con grande rispetto. Non ci sia più scandalo a causa della moda indecente, specie la donna con la gonna corta, e nessuno entri in Chiesa a capo scoperto. Questa è la prima riparazione per queste anime da Me scelte. Da esse ci sarà il ritorno della modestia, rappresentanza dei cristiani della Casa del Signore: giovani di puro candore attorno al Banchetto Eucaristico, anime profumate dall’innocente cuore, che osservano le leggi della Chiesa. Ecco ciò che cambierà il volto al cristiano di oggi: salvare le anime giovanili, perchè i fiori della Chiesa non devono essere in mano al maligno. Io sono la loro Mamma Salvatrice. Vi benedico a tutti, sono la Mamma del Cielo e della Terra.”.

 

Messaggio di venerdì 21 dicembre 1990, ore 15:15:

La Madonna):“Bevi figlia mia. Pace e benedizione scenda su di voi. Sono Io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù, la schiera del Martiri e dei Santi. Figli cari, oggi il mio grande appello è alla pace. Non vi dico altro: Pace! Pace! Pace! Figli cari, invito tutti voi alla pace e alla preghiera e tu Piccola Giulia, bevi i calici che ti vengono donati. Figlio Mario, mi rivolgo a te Sacerdote Santo, innalza la Croce, innalzala al Cielo, e sconfiggi i figli del potere, i grandi del mondo con la Croce Santa e invitali alla pace. Figlio mio, dò a te l’Albero della Vita, custodiscilo e fallo crescere. Figlio mio, invita i tuoi fratelli alla pace e alla comunione. Questo è il messaggio che oggi Io dono a voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Date gioia e sollievo al mio Cuore trafitto e sanguinante e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità, figli del mio Cuore Immacolato”.

 

Messaggio di Domenica 23 dicembre 1990:

La Madonna):“Bevi figlia mia! Bevi ai Calici della Vita e dell’Amore: è Sofferenza del mio Gesù! Pace e benedizione scenda su di voi. Sono Io, la Vergine Immacolata, la Mamma Fanciulla, il mio Gesù, la schiera dei Martiri e dei Santi, gli Angeli tutti riversi su di voi, Figli cari, Io oggi vengo in mezzo a voi, mandata dal Padre a portarvi un messaggio di pace. Figli cari, vi chiamo alla pace e alla fratellanza. Figli miei, unite i vostri cuori al mio Gesù, al Legno della Croce Santa. Figli miei, satana è forte e con la sua forza vuole far suo ciò che Dio ha scritto in questo luogo. Figli miei, non permettete che il maligno rapisca i vostri cuori, i cuori dei miei discepoli, dei miei bambini. Figli cari, venite, venite! Aggrappatevi alla mia Mano, al mio Gesù che sta facendo germogliare nei vostri cuori il Seme della Vita e della Verità. Figli miei, seguite la via che Io, la Vergine Immacolata sto segnando con il mio pellegrinare nel mondo. Divulgate la mia Parola, i miei Messaggi. Non siate freddi, figli Sacerdoti alla mia Parola, al mio Messaggio che Dio porta in mezzo a voi. Preparatevi figli miei! Preparatevi alla venuta del mio Gesù e abbracciatevi al Legno della Croce e all’Altare della Misericordia che è qui innanzi a voi”.

 

Messaggio di Domenica 23 dicembre dopo la Santa Messa:

(Gesù): “Pace e benedizione. Sono Io, il vostro Gesù e la vostra Mamma. Sono venuto ad abitare dentro di voi in povertà, in amore. Figli cari, colonne mie, alberi vivi del mio Amore e della mia Pace, vi do il mio Sangue e il mio Corpo. Crescete figli miei, crescete e moltiplicatevi. Voglio far dimora in ognuno di voi e invitarvi a portare il mio Sangue Purificatore nel mondo e tra i figli che sono nella perdizione. Figli cari! Vi ringrazio figli cari di donarmi una casa dove Io possa abitare e crescere. Figlio Mario, custodiscimi nel tuo cuore e amami, amami. Fai crescere l’amore che Io effondo su di te. Figlio Mario, sii croce vivente, sii croce per i fratelli, sii albero di Vita Nuova per il mondo che va in perdizione. E a te figlia mia, Piccola Giulia offro calici di amarezze in riparazione delle offese che vengono recate al mio Cuore e al Cuore della mia Amata Mamma che Io mando in mezzo a voi per rendere luce e testimonianza al mondo intero. Vi amo colonne mie, sostenete, sostenete la mia Parola perché a voi viene affidata, a voi viene consegnata presepi viventi del mio Cuore e del mio Amore. Vi stringo al mio abbraccio di Padre, di Fratello e di Amico e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Colonne mie, crescete e sostenete i figli della perdizione”.

 

Messaggio di Lunedì 24 dicembre 1990:

(La Madonna):“Figlia mia, bevi ancora calici in riparazione. Pace e benedizione scenda su questo Altare e su ognuno di voi. Sono Io, la Mamma Fanciulla. Figli cari, vi invito alla pace e alla comunione. Figli cari, col mio Sì ho dato a voi la Pienezza del Mondo: mio Figlio Gesù, Dio che si è fatto bambino per venire ad abitare in ognuno di voi, Dio che cresce nei vostri cuori per far dimora in ognuno di voi. Ma cari figli, figli miei, siete in pochi a donarmi il vostro cuore, a donarmi il vostro Sì così che Io possa fare entrare il mio Figlio Gesù. Guardatevi intorno figli cari, il mondo va in perdizione, il mondo si sta distruggendo, perché non vuole accettare un Bambino! Dio diventa Bambino e viene ad abitare nei vostri cuori, nelle vostre case, ma non trova posto. Non c’è posto per il mio Figlio Gesù: per il Bambinello della Pace, della Luce e della Verità! Figli miei, fatevi fanciulli, diventate fanciulli come questo Bimbo: il mio Gesù che Io dono a tutti voi. Rinnovatevi, rinnovatevi nell’amore. Crescete figli miei, sbocciate come questo Bambino che Io depongo nei vostri cuori, nelle vostre case. Figli miei, vi invito alla pace. È Gesù che porto, è Gesù che porto nei vostri cuori,. Siate pacifici figli miei. Sacerdoti miei, prendete il mio Gesù, prendete il mio Bambino e fatelo nascere. Crescete figli miei! Crescete insieme al mio Figlio Gesù. Rinnovatevi figli miei! Rinnovatevi a vita nuova. E a voi Grandi del Mondo, unitevi, unitevi in Pace. Figli miei, spezzate le catene di satana e legatevi al Bambinello Gesù che è la vostra salvezza, la vostra pace, il vostro amore, la vostra vita eterna. Solo in Lui c’è salvezza amore e vita. Lasciate i poteri, lasciate le grandezze che vengono dal menzognero e vi portano alla morte figli miei! Crescete figli! Crescete col  Bambino Gesù e portatelo nel mondo e camminate con Lui sulle vie della salvezza e dell’amore. Dio è Amore e viene ad infiammare i vostri cuori. Figli cari, vi invito ancora una volta alla pace e alla conversione. I tempi sono duri, sono pesanti, ma Io sono qui, la vostra Mamma Fanciulla e il mio Bambino. Sono qui per darvi la mano e aiutarvi nel cammino della salvezza eterna. Figli cari, vi do la mia Santa Benedizione col mio abbraccio di Mamma e di Fanciulla. Siate mamme, mamme del mio Gesù, del mio Amore e del mio Bene. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Andate in Pace, portate la mia Pace, la mia Luce, il mio Amore e moltiplicatevi col Bambinello Gesù nel nome della Santissima Trinità. Pace, pace, pace! Sono venuta come Regina della Pace e Pace voglio”.

 

Messaggio di mercoledì 26 dicembre 1990:

(Spirito Santo):“Sono Io, il Fuoco dello Spirito Santo. Amore e Luce sia nei vostri cuori, nei cuori degli infiammati del mio Amore. Copioso scendo per donare Luce, Saggezza e Sapienza di Verità e di Amore, al mondo e ai figli infiammati dal mio Amore, ma i figli della Luce, non vogliono vedere la Luce. Ho donato dei segni ma non sono stati accolti, non sono stati accettati. Dovrò dare altri segni, ma in quei segni non ci sarò Io! Pregate dunque con fervore e con convinzione di cuore. Non vi lascerò soli. Non conosco più la Chiesa! Si è avvolta di un manto di poteri e di lussuria. NON VEDO PIU’ IL MIO AMORE RICAMBIATO. LA MANO MI VIENE RINNEGATA. I MIEI FIGLI DISPERSI E CONFUSI. Quanto dolore recato a Colui Che Tanto Ama! Figlio mio, Mario, luce che illumina i cuori confusi, aiutami a far scomparire la nebbia dell’oscurità e spezza ancora il Pane sotto la Grande Quercia. Figlia Giulia, il mio Amore ti benedica. Coraggio! Gioisci e sii forte nel donarti vittima per il mondo. Vi stringo al mio Abbraccio di Spirito Santo Amore. Pace, Pace, Pace scenda su di voi. Lo Spirito Santo Amore. Amen”.

 

Messaggio di mercoledì 26 dicembre 1990, dopo la Santa Messa:

(Gesù):“Figli cari, sono il vostro Gesù, La Pienezza dei miei Tempi si è adempiuta. Io abito dentro di voi. Unitevi e fatemi crescere nell’amore e nell’abbondanza. Colonne mie, restate uniti perché i tempi sono brevi. Vi invito alla pace. Figli cari ho bisogno del vostro sostegno. E tu Piccola Giulia, donami, donami al mondo col tuo amore. Figlio Mario, unisciti nella carne, unisciti e moltiplicati con l’Albero della Vita: la Croce Vivente. Salvami i figli che sono in perdizione. Allontana satana dai miei  “Fanciulli”, allontanalo con il tuo amore,  che è la mia Misericordia. Bevi, bevi Piccola Giulia di questi calici, bevi figlia mia! Aiutami a sostenere la Croce. Dammi un po’ di sollievo, un po’ del tuo amore! Figlio Pasquale, offrimi il tuo cuore per riposarmi delle mie ferite, offrimi il tuo cuore! Siate di sostegno, colonne mie alla Chiesa che sta per crollare. Siate di sostegno! Luce dei miei occhi, unitevi nel mio Abbraccio di Dio Bambino e moltiplicatevi nel mio Amore e nella mia Santa Benedizione, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Andate in pace! Crescete e moltiplicatevi nel nome della Santissima Trinità”.

 

Messaggio di venerdì 28 dicembre ore 8:

(La Madonna):“Pace e benedizione. Sono Io, la tua Mamma Celeste. Vieni figlia mia! Vieni tra le mie braccia. Stringiti al mio Cuore. Io sono il tuo rifugio. Figlia Giulia, scrivi ciò che dico al mondo: figli pregate con fede sincera. Pregate da soli o in compagnia e sia la vostra preghiera lode, adorazione, benedizione al Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Non abbassate lo sguardo davanti alla Croce, ma benedite con amore il dolore che la Croce vi porta. Sorridete alla vita, pur avendo per compagnia la Croce e camminate nella luce, ricordandovi sempre che siete figli di Dio. Amate la Croce, amate il dolore, amate Gesù e siate orgogliosi di vivere la vostra “Passione” all’insegna dell’amore. Siate orgogliosi di morire per rinascere alla Vita con un cuore nuovo, con uno spirito nuovo, con un amore nuovo. L’umiltà innalza l’amore, fa fremere il cuore, esalta lo spirito perciò, figli del Signore, siate umili, siate bambini, ma gridate forte la vostra fede, gridate il vostro amore al Padre Dio. Il vostro amore al Figlio, il vostro amore allo Spirito Santo e non dimenticate che l’amore senza umiltà, non è amore ma falsità. Vi benedico, figli amati dal mio Cuore. Amen, amen, amen.

 

Messaggio di venerdì 28 dicembre 1990 ore 15:

(La Madonna):“Pace e benedizione. Sono Io, la tua Mamma, il tuo Gesù, la schiera dei Martiri, san Michele, il figlio Domenico Lentini. Figlia mia, bevi dell’essenza dei Dolori del mio figliolo Gesù. Bevi i suoi calici, bevili figlia mia amata dal Padre! E soffri per il tuo Gesù, per i tuoi fratelli, per il mondo,  per la Chiesa che, confusa da satana, commette ogni giorno strage rifiutando la Croce, rifiutando il mio Cuore, rifiutando i miei messaggi che vengono dal Padre per aiutarvi a raggiungere la Vita Eterna. Figli miei Ministri, non permettete che satana vi usi con le sue strategie, non permettetegli di infangare i vostri volti con la sua sporca falsità. Accogliete il mio “grido di Mamma”, le mie “lacrime di dolore” che portano alla vita eterna, alla Croce che è la salvezza. Il vostro rinnegare, la vostra freddezza ferisce il mio Cuore e il Cuore del mio Gesù. Io voglio cuori palpitanti, voglio cuori caldi, voglio cuori pronti a rispondere al mio “Battito”, al mio amore. Aiutatemi figli, come mamma, come sorella e come sposa. Non forse mio Figlio mi ha donato a tutti voi? Venite al mio Cuore, al mio Amore! Non siate tiepidi, ma bruciate dell’Amore che il Padre dona ad ognuno di voi, perché per mezzo di questo Amore viene l’Amore della Nuova Vita: l’Amore del Padre che non avrà mai fine. Vi amo e vi benedico con l’Amore dello Spirito Santo”.

 

Messaggio di sabato 29 dicembre 1990:

(Gesù):“Shalom! Piccola Giulia, non temere per il deserto che senti. Anch’Io ci sono passato con mia Madre e Giuseppe, il mio padre putativo.  È pesante. Lo so. È stato pesante anche per me, pensa, un Bambino appena nato! Quanta tristezza nel mio piccolo Cuoricino e quanta amarezza nei miei piccoli Occhietti pieni di lacrime! Che lacrime! Lacrime di dolore! Fuggire! Io, il Bambino Dio che deve fuggire! E quei Bambini che con il loro sangue innocente hanno coperto la mia fuga! Non temere Piccola Giulia del deserto! Io sono con te. Il mio figlio Mario, anche lui cammina con te nel deserto per preparare vita nuova agli uomini, ai figli prescelti dal Padre mio, ma, pensa, un Bimbo che deve fuggire! Eppure il mio Calvario è iniziato proprio lì: in quella piccola Capanna, in quella mangiatoia solo scaldata dall’Amore di Maria e di Giuseppe! Perciò cammina con Me nel deserto. Non temere piccola mia, e se il tuo cuore senti che si spezza, non temere: è il mio che soffre per tutti voi! La mia Nascita porta Dolori, ma Dolori di Liberazione, Dolori di Vita Nuova, Dolori di Amore, perché Io sono venuto per Amore e per Amare. Ti benedico col mio Amore Padre, Figlio  e Spirito Santo. Bambinello Dio”.

 

Messaggio di Domenica 30 dicembre 1990, festa della Sacra Famiglia:

(Giulia vede Gesù Bambino, la Madonna e san Giuseppe in una capanna)

(La Madonna): “Shalom, piccola Giulia!  Shalom su questo Altare, Shalom al mondo intero! Bevi, bevi figlia mia! Bevi questi calici amari che il mio Gesù sta bevendo in queste ore, in questi momenti. Sono Io, la Vergine Immacolata, il mio Gesù e il mio sposo Giuseppe. Siamo qui innanzi a voi, figli cari, per invitarvi alla pace e alla comunione. Figli cari, se voi comprendeste il valore della famiglia, fareste capanne nei vostri cuori per fare entrare il mio Gesù, il mio Amore e la mia Pace. Figli cari, vi invito ad essere culle dove cullare il mio Bambinello, il mio Amore, la mia Pace. Oggi, figli miei, in questa giornata voglio invitarvi alla pace, ma alla Pace Vera: all’Unione. Guardatevi intorno, figli cari! Satana vuol far suo ciò che è di Dio, ciò che è scritto, ma voi figli miei, non permettetelo. Unite i vostri cuori nella mia capanna, dove ho deposto il mio Bambinello, la Via, la Verità e la Luce che illumina e irradia il mondo. Figli miei, unitevi al mio Cuore, unitevi al mio Amore  l’Unica Fonte di Verità, di Vita e di Salvezza. Dio Padre mi manda in mezzo a voi per portare la Buona Novella, il Lieto Annuncio di Pace, di Salvezza e di Amore, ma se voi non mi donate i vostri cuori, Io non posso fare entrare il mio Gesù, non posso fare entrare il mio Amore, la mia Luce e la mia Pace. Figli cari, figli del mio Cuore Immacolato, fate, fate grotte di famiglie sante, di famiglie pure, di discepoli del mio Gesù e dell’Unico Vangelo che è Luce, Pace e Amore. Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figli cari, portate questa mia Pace, portate la Pace della Santissima Trinità e moltiplicatevi figli cari! Moltiplicatevi nell’Amore di Dio Padre che è Luce, Pace e Amore!

 

Messaggio del 31 Dicembre 1990 di Domenico Lentini

per il popolo di Lauria, suo paese nativo e

paese nativo anche di don Mario Riccio:

(Domenico Lentini):“Popolo mio di Lauria, che tanto ti ho amato da dare tutto me stesso alla Croce di Cristo Gesù, per la conversione dei peccatori, non ho risparmiato nulla. Io bramai la vostra salvezza ai piedi della Croce, martoriando il mio corpo, straziando il mio cuore come il Redentore bramò la salvezza del mondo sulla Croce. Oggi la Croce è segno di salvezza per tutti. Popolo mio, non vi allontanate mai da questo vessillo, fatelo vostro, stendetevi quanto più potete sulla Croce, offrendo ogni vostra sofferenza per la conversione dei peccatori. Amatela, amate la Croce santa, e fatela conoscere. Grazie per le preghiere che si susseguono. Pregate, pregate molto senza mai stancarvi. Anche se a volte cadete nelle debolezze umane, voi siate forti, non vi arrendete ma continuate ad andare avanti purificando i vostri cuori, e con le preghiere andate incontro a Cristo Gesù. Io sono sempre con voi e vi aiuterò a rimettervi su. Frequentate il Sacramento della Penitenza. Siate sempre pronti perché nessuno sa l’ora della Venuta del Signore: certo che è alle porte, ma non sappiamo l’ora dell’entrata. Popolo mio, amatevi fra di voi aiutandovi a vicenda, stendete la mano a chi è in necessità. Io sono stato di esempio. Non lasciate che il vostro cuore si appesantisca in cose vane, una sola cosa è veramente efficace: l’Amore di Dio, Padre nella Croce di Gesù Cristo. Voi attendete e siete impazienti che Io salga agli onori degli altari e tutto ciò avverrà al più presto e allora loderemo e ringrazieremo insieme la Santissima Trinità. Ci sarà in mezzo a voi la Vergine Maria che ci sarà di guida, ci sarà di guida come un tempo mi guidava camminando per le strade e mi consolava quando ero nell’afflizione per il mio popolo. Su coraggio figli miei! Colui che il Padre ha scelto per portare avanti la mia causa è uno di voi, un Sacerdote santo come me. Tutti i Sacerdoti che fanno la Volontà di Dio sono santi e cari al cospetto di Dio. La prova è stata dura per lui, ma il mio aiuto non gli è mancato. Allora la festa che farete sarà grande, ma sarà ancora più grande, unendo i vostri cuori al mio cuore per godere l’eternità in Paradiso, dove ogni tormento finirà vivendo in una gioia infinita senza precedenti. Popolo mio, vi prego di continuare a pregare per la pace nel mondo minacciato dalla guerra distruttiva. Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

(Domenico Lentini, è nato a Lauria(PZ) il 20/11/1770. E’ tornato alla Casa del Padre a 58 anni il 25/02/1828 ed è stato beatificato in Piazza San Pietro dal Papa Polacco il 12/10/1997.)

************************************************